Sei sulla pagina 1di 3
Indicazioni Nazionali sui Programmi Liceo Classico, Liceo delle Scienze Umane, Liceo Musicale e Coreutico, Liceo

Indicazioni Nazionali sui Programmi

Liceo Classico, Liceo delle Scienze Umane, Liceo Musicale e Coreutico, Liceo Linguistico

Matematica

PROFILO GENERALE E COMPETENZE

Padroneggiare i principali concetti e metodi di base (sia connessi alla disciplina, che connessi al mondo fisico)

Connettere le teorie matematiche con il loro sviluppo storico

Aver consapevolezza critica dei rapporti tra lo sviluppo del pensiero matematico e il contesto storico, filosofico, scientifico e tecnologico

Acquisire il senso e la portata della matematica greca, infinitesimale, moderna

Conoscere il concetto di modello matematico

Possedere elementi di modellizzazione matematica

Costruire semplici modelli matematici anche mediante gli strumenti informatici

Comprendere e saper usare il principio dinduzione matematica

Gruppi di concetti e metodi da padroneggiare:

1. Geometria euclidea del piano e dello spazio

2. Elementi del calcolo algebrico

3. Elementi della geometria analitica cartesiana

4. Funzioni elementari dellanalisi

5. Nozioni elementari del calcolo differenziale ed integrale (compresi collegamenti alla fisica)

6. Elementi di calcolo delle probabilità e di statistica

Lindicazione principale è: pochi concetti e metodi fondamentali, acquisiti in profondità.

Luso degli strumenti informatici è una risorsa importante che dovrà essere introdotta in modo critico, senza creare lillusione che essa sia un mezzo automatico di risoluzione di problemi e senza compromettere la necessaria acquisizione di capacità di calcolo mentale.

E. Modica

O BIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO   Primo biennio    Padronanza del calcolo con i

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

 

Primo biennio

 

Padronanza del calcolo con i numeri interi

Padronanza del calcolo con i numeri razionali (scritti come frazioni e come numeri decimali)

Proprietà delle operazioni in e in

Introduzione del concetto di algoritmo e studio dellalgoritmo euclideo

Aritmetica e algebra

Introduzione intuitiva dei numeri reali (rappresentazione grafica sulla retta e rappresentazione esponenziale)

Elementi di base del calcolo letterale (polinomi e operazioni tra essi)

Eseguire calcoli con semplici espressioni letterali

 

Utilizzare il calcolo letterale per risolvere problemi

 
 

Introduzione degli Elementi di Euclide

Significato del sistema assiomatico e dei concetti di ente primitivo, postulato, assioma, definizione, teorema, dimostrazione

Teorema di Pitagora e applicazioni nella teoria dei numeri (introduzione dei numeri irrazionali)

Geometria

Trasformazioni geometriche: traslazioni, rotazioni, simmetrie, similitudini

Teorema di Talete

Saper riconoscere proprietà invarianti

Realizzare costruzioni geometriche con riga e compasso (anche mediante l’uso di Geogebra), sottolineandone l’importanza storica

Introduzione del metodo delle coordinate cartesiane

 
 

Utilizzare il linguaggio degli insiemi

Descrivere un problema con un’equazione, una disequazione, un sistema di equazioni o disequazioni

Costruire modelli di fenomeni

Studiare funzioni del tipo = + e rappresentarle nel piano cartesiano

Relazioni e funzioni

Acquisire il significato grafico della risoluzione di un’equazione, di una disequazione, etc.

Introduzione del linguaggio delle funzioni (dominio, codominio, etc.)

Studiare funzioni del tipo = , =

,

= 2

Saper utilizzare il linguaggio della proporzionalità diretta e inversa

Passare da un registro di rappresentazione a un altro (numerico, grafico, funzionale)

 

Rappresentare e analizzare un insieme di dati in diversi modi, scegliendo le rappresentazioni più idonee

Saper distinguere tra caratteri qualitativi, quantitativi discreti e continui

Dati e previsioni

Lavorare con le distribuzioni di frequenze e rappresentarle

Conoscere le definizioni e le proprietà dei valori medi e delle misure di variabilità

Conoscere la nozione di probabilità e di statistica

 

E. Modica

  Secondo biennio    Fattorizzare semplici polinomi  Saper dividere due polinomi (in analogia
 

Secondo biennio

 

Fattorizzare semplici polinomi

Saper dividere due polinomi (in analogia con la divisione in )

Algebra dei vettori e sua applicazione nello studio dei fenomeni fisici

Studio della circonferenza e del cerchio soffermandosi sul significato del numero

Aritmetica e algebra

Studio di contesti in cui compaiono crescite esponenziali soffermandosi sul significato del numero e

Formalizzazione dei numeri reali con particolare attenzione ai numeri trascendenti

Introduzione del concetto di infinito

Calcolo approssimato

 

Sezioni coniche (punti di vista geometrico e analitico)

Proprietà della circonferenza e del cerchio

Il problema della determinazione dell’area del cerchio

Geometria

Sviluppo della nozione di luogo geometrico

Geometria nello spazio: posizioni reciproche di rette e piani, parallelismo e perpendicolarità

 

Studio delle equazioni polinomiali

Rappresentazione grafica delle funzioni quadratiche

Numero delle soluzioni di un’equazione polinomiale

Relazioni e funzioni

Funzione esponenziale e funzione logaritmica

Costruire semplici modelli di crescita e decrescita esponenziale, di andamenti periodici

Studio di semplici equazioni e disequazioni trascendenti

 

Distribuzioni doppie condizionate e marginali

Dati e previsioni

Deviazione standard, dipendenza, correlazione, regressione, campione

Probabilità condizionata e composta

Formula di Bayes e sue applicazioni

 

Anno finale

 

Studio delle proprietà dei principali solidi geometrici, in particolare dei poliedri

Geometria

Elementi di geometria analitica dello spazio (se ritenuto opportuno dallinsegnante introdurli)

 

Concetto di limite

Continuità

Derivabilità

Integrabilità

Applicazioni alla fisica dei precedenti concetti

Relazioni e funzioni

Problema delle tangenti ad una curva

Calcolo di aree e volumi

Nota: Dei precedenti concetti bisogna approfondire i ruoli concettuali nella descrizione dei modelli di fenomeni, non restringendosi agli aspetti tecnici del calcolo

Dati e previsioni

Distribuzioni di probabilità (binomiale, continua)

E. Modica