Sei sulla pagina 1di 13

PADRE ANTHONY ELENJIMITTAM

Lapostolo itinerante dellunione delle religioni


La singolare esperienza di Padre Anthony che, indiano, si fa frate domenicano,
che per anni vive con protestanti, buddisti, teosofi, ind, lamaisti, parsi,
theravadin, e che ormai divenuto un apostolo itinerante dellunione delle
religioni, ci parla della vocazione spirituale del mondo doggi nel suo disperato
bisogno di comprensione e di fratellanza. In adempimento al mandato, ricevuto
dal Mahatma Gandhi prima, e da Papa Giovanni XXIII poi, di operare per la
mutua comprensione di tutte le religioni, egli viaggia frequentemente in
occidente tenendo conferenze sulle culture religiose dei due emisferi e dando
lesempio di una vita dedicata ai grandi ideali.
fondatore della missione Sat Cit Ananda in Europa e della Welfare Society
for Destituite Children a Bombay.
Padre Anthony nacque in un una famiglia tradizionalmente cattolica di Kundanoor, Cochin, nello stato
indiano del Kerala, il 22 giugno del 1915. Dopo gli studi superiori, allet di quindici anni, entr nei seminari
cattolici di Ernakulam, Triakakara e Alwaye. Dopo aver completato gli studi di latino e di filosofia
scolastica, Padre Anthony si un allOrdine Domenicano nel 1935 e fece il suo noviziato a Pistoia in Italia, e
poi gli studi teologici allAngelicum di Roma. Una volta diplomato fu ordinato la sera di Natale del 1939, a
Roma, dopodich fu impegnato nellinsegnamento e nella predicazione a Roma, Perugia e Teramo.
Nellanno 1942 si trasfer in Inghilterra ma, a causa delle sue attivit politiche a favore dellindipendenza
dellIndia, fu prima trattenuto nel campo di detenzione di Londra per due mesi, poi internato nel priorato di
Hawkesyard. Successivamente, padre Anthony ottenne una borsa di studio dal Manchester College di Oxford
e fece un anno di ricerche sulla tesi: Lunit religiosa dellUmanit o DHARMADVITHAM. Stette con i
domenicani inglesi al Blackfriars di Oxford e poi a Londra per un breve periodo, ma poi li lasci desiderando
iniziare a camminare con le proprie gambe e continuare i suoi studi e ricerche senza nessuna imposizione
autoritaria o condizionamento.
Si guadagnava da vivere come giornalista in Fleet Street a Londra lavorando alla Unican Instrument
Company di Cambridge, una ditta di strumenti ottici bellici, e alla Film Library dellImperial Institute di
Londra. Fino al 1945 Padre Anthony lavor anche strettamente con Krishna Menon alla Lega Indiana, con
Swami Avvyaktananda del movimento Vedanta di Londra, con Bhikhu Titilla, un monaco buddista birmano
della Buddhist Lodge, e con Hari Prasad Shastri della Shanti Sadan di Londra.
Ritornato in India dopo la guerra, Padre Anthony divenne redattore dellIndian Messenger, lorgano
settimanale del Sadharan Brahmo Samaj di Calcutta dal novembre del 1945 fino al 1948, e anche redattore
aggiunto allEastern Express di Sri Makhanlal Sen, un quotidiano inglese di Calcutta. Pass sei anni a
Calcutta e qui fond una rivista mensile, lHorizon e una bimestrale, lo Young Patriot, insieme a Niharendu
Duatt-Mozundar. A Calcutta pubblic anche i suoi primi tre libri: LEroe dellIndustan (Subhas Chandra
Bose), Il Poeta dellIndustan (Rabindranath Tagore) e Hindustan Hamara o Nostra India. Durante i suoi sei
anni di vita a Calcutta viaggi a lungo in India visitando lHimalaya sedici volte, associandosi alla
Mahabhodi Society of India, alla Quaker Ambulance Unit, alla Societ Teosofica e, specialmente, al
Ramakrishna Mission Institute of Culture, nel quale visse e lavor per due anni, sia a Calcutta che in altri
centri monastici della Missione Ramakrishna-Vivekananda.
Negli anni in cui fu a Noakhali, Padre Anthony conobbe ed ebbe lonore di lavorare con colui che
consider da subito il proprio guru: il Mahatma Gandhi.
Quellincontro segn profondamente la vita di Padre Anthony e lammirazione per questo grande Uomo
si comprende da queste frasi che scrisse egli stesso: Limmensa devozione amorosa verso Dio induce a
quella pratica di vita che detta Bhakti Yoga, amore e servizio a Dio attraverso le sue creature, che trova
un grande esempio nella cristianit in San Francesco dAssisi. Al pari di lui, Gandhi spos Madonna
povert, come Ges che, nato in una stalla, visse in qualche grotta, non ebbe mai casa e mor sulla croce,
fra il cielo azzurro e la terra aspra.

Gandhi affid a Padre Anthony la difficile missione di lavorare per la riunione delle religioni e in seguito
la missione gli fu confermata anche da Papa Giovanni XXIII, suo grande amico e maestro. Lenorme spinta
spirituale che Padre Anthony ricevette durante tutto il tempo in cui lavor assieme a Gandhi perdura
tuttoggi ed il carburante che lo spinge senza tregua a continuare la sua missione.
Negli anni in cui visse e lavor in Europa (1935-1945) e a Calcutta (1945-1951) Padre Anthony incontr
molti Lama tibetani, diversi leaders spirituali dellIndia, Anandamay Ma, Meher Baba, Swami Shivananda,
ed altri; vennero poste cos le basi dei suoi ideali esoterici, psicologici, nazionali ed internazionali.
Dal 1951 al 1953 fu Direttore del Reasearch Institute for Eastern Philosophy presso il Ramchoddas
Lotvala Trust di Bombay. Nel 1952 si trasfer a Bandra, allora sobborgo di Bombay, e piant le tende sotto
una tettoia del Retreat House.
Dal 1955 al 1957 Padre Anthony fu il parroco della chiesa del Sacro Cuore di Worly, Bombay, che lasci
quando inizi a raccogliere bambini orfani e a lavorare per loro a Bandra; nacque cos la Welfare Society for
Destituite Children nel 1957 che fu registrata come associazione caritatevole nel 1960. Questa opera inizi
allombra di alcuni alberi e dopo due decadi cresciuta fino ad essere il complesso educativo che oggi,
ospitato negli edifici dellAquina Hall e del Sadhana Hall ed guidato ora da Sorelle, Fratelli e Operatori
Sociali della Missione Sat Cit Ananda.
Nel giugno del 1962 Padre Anthony ebbe una speciale udienza con Papa Giovanni XXIII in Vaticano.
Papa Giovanni conferm la missione di Padre Anthony con i bambini orfani di Bombay ed il suo apostolato
missionario per portare avanti lunit culturale e spirituale tra le religioni, le razze e le nazioni della famiglia
umana. La prima donazione per la Aquina Hall venne da Papa Giovanni che offr anche la mitra
arcivescovile a Padre Anthony che, infiammato dagli ideali di vita e dallesempio del Mahatma Gandhi, il
suo guru, rifiut lofferta e prefer continuare a lavorare nellidealismo evangelico e nella povert di Ges, di
Buddha e degli altri profeti che amava.
Pi impegnato di unape, Padre Anthony continu a lavorare a Bombay ed in Europa. Ha pubblicato oltre
quaranta libri e qualche migliaio di articoli in giornali e riviste, in India e nel mondo. Si alza alle tre di notte,
medita, studia, prega, va a fare la sua passeggiata mattutina, scrive, costruisce edifici, fa conferenze e
conduce gruppi di studio, mantiene unampia corrispondenza con molti paesi.
Noi, i bambini che sono cresciuti alla sua scuola, amorevolmente seguiti ed educati da lui, siamo sempre
pi orgogliosi del nostro Padre Anthony (o Bhikshu Ishabodhananda, nome che assunse quando conduceva
la vita di monaco mendicante, Parivrajika, per mesi interi nel Bihar e Uttar Pradesh). Lui si fa chiamare
fratello Anthony, ma per noi Padre Anthony.
Come segno di gratitudine, del nostro amore e devozione, al nostro Padre e guru, Padre Anthony,
dedichiamo queste poche e imperfette righe.
Bauty De Melo, Nirmala Guru, Usha Sharma, Edna De Souza
St. Catherine of Siena School Bandra - Bombay 26 gennaio 1982

LA BIBLIOGRAFIA
LA QUINTESSENZA DELLE RELIGIONI
Verdechiaro Edizioni
Il primo libro di Padre Anthony, tuttavia attualissimo. Ci mostra come, al di l delle
forme, dei rituali e dei dogmi, ci che sta alla base di ogni religione la stessa, unica
essenza: la realizzazione di Dio o del S, quellIO SONO che permea e vivifica ogni
essere. La differenza non sta nel seguire una religione piuttosto che unaltra, bens nel
praticare i valori etici e divini che sono la solida roccia su cui poggia ogni vera
religione. Il Cristianesimo di Ges, il Buddismo Zen, lIslamismo Sufi, il Vedanta
induista e tutte le altre correnti mistiche, hanno sempre dovuto lottare contro il dogmatismo, il settarismo ed
il fanatismo delle religioni ortodosse organizzate, ma tempo ora di trovare la comune essenza, per arrivare
alla Religione Universale dellUomo. Dio tutto, tutto Dio. Gli uomini camminano per strade diverse,
diritte o tutte curve, guidati da libri o liberi nello spirito: sono solo strade che portano allo stesso
obbiettivo.

DALLE RELIGIONI POLITICIZZATE


ALLE RELIGIONI AUTO-REALIZZANTI
Verdechiaro Edizioni
LUomo lideale verso cui lumanit sta marciando. Nessuno pu arrestare questa
marea, poich questa la legge delluniverso. Nessuna invenzione o scienza umana pu
fermare luomo dal morire o dal nascere, n fermare la ruota gigantesca della nascita e
della morte, poich queste leggi cosmiche sfidano lingenuit delluomo. A meno che
non vogliamo leggere nella storia e nella scienza i nostri stessi dogmi, chiaro che
nessuno scienziato e nessuno storico troveranno mai Dio, o alcun intervento divino, negli affari umani.
Occorre la comprensione intuitiva del cuore delle cose per integrare e portare a frutto tutto il mondo della
conoscenza umana e svelare i divini misteri della nostra vita. questo il senso arcano di ci che d incanto
alla vita, e chi si prende la briga di analizzare la coscienza trova dentro di s la chiave per aprire le
meraviglie della terra e i misteri del cielo. Ci che richiesto a tutti coloro che non vogliono perdere il loro
tempo, di considerare le caratteristiche peculiari delle religioni e di distinguere ci che appartiene alla
religione delluomo e non prettamente a quella cattolica o a quella protestante, a quella ind o a quella
mussulmana, buddista o ebraica, che sono solo nomi, nullaltro che nomi. Perch litigare e morire per quei
dogmi e credenze, per quelle superstizioni che non aggiungeranno un millimetro alla nostra struttura
mentale, ma che degradano e offendono la nostra dignit di uomini? Prima di essere ind o mussulmani,
cristiani o buddisti, italiani o inglesi, ricordiamoci che siamo uomini e fino a quando non avremo la
perfezione di uomini in quanto tali, tutti gli altri titoli e rivendicazioni sono vuoti di qualsiasi significato o
utilit.

IL VANGELO DELLA PUREZZA


Sat Cit Ananda
Prima di pensare in termini di Cristiano, Ind, Buddista, Parsi, Musulmano o di
appartenente a qualsiasi altra chiesa, organizzazione civile, confessione religiosa o
istituzione; prima di essere italiani, tedeschi, indiani o cinesi: essenzialmente, per
natura, siamo tutti esseri umani. Linvito, quindi, a non lasciare i problemi religiosi,
etici e spirituali in balia dei sentimenti e di pulsioni emotive: lapproccio alla vita pu

essere pi intelligente e cosciente. In realt Ges, Buddha, Mahatma Gandhi, Sathya Sai Baba, Swami
Vivekananda, Sri Aurobindo e altri hanno operato cos. Dio paradossalmente la realt pi scientifica di
tutto lUniverso.

ESOTERISMO MONASTICO
CRISTIANO E INDO-BUDDISTA
Sat Cit Ananda
La singolare esperienza dellautore che, indiano si fa frate domenicano, che per anni
vive con protestanti, buddisti, teosofi, ind, lamaisti, parsi, theravadin, che ormai
divenuto un apostolo itinerante dellunione delle religioni, gli permette di presentarci,
in questo suo nuovo libro, un prezioso raffronto e una visione panoramica, e insieme
approfondita, dellesoterismo monastico nelle massime aree religiose della Terra. Egli
ci parla della vocazione spirituale nel mondo doggi nel suo bisogno di comprensione, di fratellanza, di
ecumenismo, nellunicit della vita come la vedeva il suo amico papa Giovanni XXIII e come esaltata
dallavvento del nuovo piano di coscienza dellEt dellAquario.

ECUMENISMO COSMICO
Attraverso un cattolicesimo indo-buddista
Sat Cit Ananda
Scorrendo le pagine dellautobiografia di Padre Anthony non si pu non cogliere la
nota dominante che ha caratterizzato la sua vita, e cio la ricerca di Dio e della verit.
Fu appunto per questa ragione che entr, a soli quindici anni di et, nel seminario di
Alwaye (India) e, risultando il migliore fra tutti i suoi compagni, pot completare i suoi
studi in Italia, ove venne ordinato monaco domenicano. Fin da allora, per, la sua
sincera e profonda ricerca interiore si scontr con le barriere erette dal rigido dogmatismo della Chiesa
ufficiale, che affermava non esserci salvezza al di fuori di essa. Extra Ecclesiam nulla salus. Inoltre, per
non cadere nella trappola dellortodossia cattolica entro la quale volevano rinchiuderlo i suoi superiori
assolutamente intransigenti nei confronti di qualsiasi ricerca della Verit che uscisse dai binari della dottrina
cristiana, prefer lasciare il Convento Domenicano di Oxford, Inghilterra, per poter continuare in piena
libert di spirito questa sua ricerca interiore in vari paesi europei ed asiatici, specialmente in India e in Italia.
Egli, infatti, sentiva che ogni religione contiene al suo interno la medesima e sola Verit; le Religioni infatti
sono molte e possono essere paragonate a dei Sentieri, ma la Meta finale unica e, seppur chiamata con
nomi diversi, conduce a una medesima esperienza, cio la realizzazione dentro di noi di quella Pace che
Gioia, Amore, Tranquillit imperturbabile e Serenit interiore e che rappresenta il punto darrivo di ogni
Religione. Tale meta finale viene definita Dio Padre dai Cristiani, Satcitananda dagli Yogi, Nirvana
dai Buddisti etc.., ma fonte comune di Illuminazione Spirituale. Il messaggio che Padre Anthony intende
lasciarci come eredit spirituale senza dubbio quello di andare oltre le frontiere erette dalle religioni
organizzate, realizzando un Ecumenismo Cosmico tra il mondo occidentale Cristiano e le grandi religioni
asiatiche, Ut unum sint (affich tutti siamo Uno). Possa Padre Anthony, infaticabile ricercatore, pensatore
e grande uomo spirituale, operare in mezzo a noi per molti anni ancora!
Swami Sarvadananda Saraswati.

LA FILOSOFIA YOGA DI PATANJALI


Sat Cit Ananda
Lo Yoga (dal sanscrito Jug-Yog, unione) , nella tradizione spirituale indiana, una
delle sei visioni essenziali della realt o Darshan. Di origine antichissima, la
filosofia Yoga venne trattata per la prima volta in unopera che costituisce tuttora il
testo fondamentale della dottrina: gli Yogasutra di Patanjali. Patanjali una delle pi
grandi figure della storia della filosofia indiana: vissuto, sembra, nella seconda met
del II secolo a.C., oltre che dei 195 brevi aforismi degli Yogasutra, sarebbe anche stato
autore di unopera sulla grammatica e di una sulla medicina. Nella sua filosofia egli sostiene
lemancipazione dellanima dai contagi e dalle infezioni dellesistenza mondana, dai desideri e dal
benessere, dai piaceri e dal lusso, dalla nascita e dalla morte: dunque questa emancipazione che la vera
redenzione, la vera salvezza. Questo concetto, nobile e purissimo, ha colpito particolarmente Elenjimittam
che in questopera esamina gli aforismi di Patanjali in una visione sincretistica, studiandone e mettendone in
rilievo soprattutto gli influssi sulla spiritualit occidentale e i punti di contatto con essa, in particolare con il
cristianesimo.
In questultima edizione (2005) riveduta e corretta si voluto reinserire, come gi esistente nella prima
edizione in lingua inglese, il testo sanscrito devanagari assieme alla traslitterazione per una miglior
comprensione del significato del testo stesso.

PSICOLOGIA dell'AUTOREALIZZAZIONE
Sat Cit Ananda
Ognuno di noi deve passare dallinferno per scoprire la porta del paradiso. Le
sofferenze inevitabili dello stato esistenziale in cui ci troviamo non sono n definitive
n eterne. Vi possiamo porre rimedio e riconquistare il paradiso perduto con laiuto
della Santa Gnosi, semprech lo vogliamo. Volere pi che potere, ma solo chi cerca
trova, e solo a chi bussa sar aperta la porta del paradiso, che non altro che la
conquista della Pace, Gioia, Serenit e Amore. Ma tu, fratello, per entrarvi devi pagare
il prezzo del biglietto. Il vestito nuziale il passaporto per entrare nel Regno di Dio. Devi sforzarti con
calma, perseveranza e rinuncia a raddrizzare la via che tu hai per ora smarrita. Non esiste alcun surrogato che
sostituisca lo sforzo personale, costante e perseverante. Nel latte nascosto il burro, le perle nel fondo del
mare e il fuoco nel legno, ma senza il tuo sforzo, il tuo lavoro, non avrai n burro, n perle, n fuoco. Cos
non vedrai giammai il Divino che in te, n godrai di quella Pace celeste, di quellAmore serafico senza le
pratiche dellascolto, della meditazione e della realizzazione: srvana, mnana e nidhidysana, come
dicono le Sastra. Ors, coraggio, fratel mio. Io sono nella tua barchetta; viaggiamo insieme avendo al timone
lo stesso Logos, la vera Luce che illumina tutti gli umani che vengono in questo mondo. Leterno il nostro
nocchiero, la bussola della nostra navigazione, e ci far giungere sicuri alla nostra Patria, Iddio, lAUM.

PSICOLOGIA DEL SURANGAMA SUTRA


Produzioni Babaji
un antico scritto, tradotto dal sanscrito, del canone buddista, sottoforma di dialogo
tra Buddha ed i suoi discepoli pi avanzati, tra cui spicca la figura di Ananda. Nel testo
viene trattata 1importanza della concentrazione della mente, come mezzo di
identificazione con la mente universale, che nostro diritto di nascita e che lunico
per ottenere la vera pace e la beatitudine profonda.

LE UPANISAD
Isa-Katha-Mundaka-Mandukya
Sat Cit Ananda
Testi di dottrina arcana, le Upanisad rappresentano la parte conclusiva della letteratura
vedica; esse contengono lessenza del pensiero speculativo che sta alla base della
cultura e della religione indiana. Le quattro Upanisad traslitterate, tradotte e commentate in questo volume debbono considerarsi fra le pi antiche ed autorevoli espressioni di
quella corrente di pensiero che, attraverso la meditazione, porta non solo razionalmente ma anche eticamente
lindividuo alle pi alte vette della metafisica. La filosofia upanisadica guida liniziato (colui che disponibile a ricevere il messaggio) ad una visione del mondo e dei suoi fenomeni non come fatti contingenti ma
trascendenti, come unesperienza dellanima. Al di l dei sensi vi unaltra realt, una realt superiore;
questo concetto, cos ricorrente nelle Upanisad, stato sottolineato da Elenjimittam, che nei suoi commenti
ne ha rilevato le affinit profonde con la pi alta spiritualit dellOccidente: il Cristianesimo.
La nuovissima edizione (2007) riveduta e corretta, riporta i versi anche nelloriginale sanscrito devanagari
assieme alla traslitterazione in modo da essere il pi fedele possibile alla prima edizione in lingua inglese.

LE UPANISAD **
Taittirya-Kena-Aitirya-Prashna
Brahmabindu o Amritabindu-Kaivalya
Mursia
Le Upanisad ci danno la base di una religione universale, di una teosofia
fondamentale, di una antroposofia, sulle quali le religioni storielle quali linduismo, il
cristianesimo, lislamismo, il buddismo, il giudaismo e le altre religioni possono erigere
le loro strutture. Le Upanisad sono testi di dottrina arcana redatti parte in versi e parte
in prosa, che rappresentano la parte conclusiva della letteratura vedica. In esse raccolta lessenza del
pensiero speculativo che sta alla base della cultura e delle religioni indiane. Dei sei testi presi in esame in
questo volume, i primi quattro e il sesto appartengono alla scuola vedica classica e quindi risalgono assai
lontano nel tempo, addirittura sembra a parecchi secoli prima di Cristo; il quinto invece trae origine dalla
scuola logica ed perci di molto posteriore agli altri, essendo databile circa al VI-VII secolo dopo Cristo.
Grazie alla traduzione e al commento curati dallautore stesso, vengono messe in rilievo le numerose e
profonde affinit fra i testi upanisadici e il cristianesimo.

LE UPANISAD ***
Brhadaranyaka - Svetasvatara
Mursia
Le Upanisad rappresentano la parte conclusiva della letteratura vedica. In esse
raccolta lessenza del pensiero speculativo che sta alla base della cultura e delle
religioni indiane. In questo terzo volume lautore prende in esame le Upanisad
Brhadaranyaka Svetasvatara. Suddivisa in sei capitoli articolati in parti, la
Brhadaranyaka svela il massimo mistero del pellegrinaggio terreno delluomo,
imprigionato in una struttura mortale. La Svetasvatara, strutturata in sei capitoli preceduti da una
Invocazione, attribuita a un saggio di cui porta il nome e rappresenta una delle pi grandi sintesi della
letteratura vedantica, una sorta di magna carta di un ecumenismo mondiale per lunificazione delle tradizioni
religiose e filosofiche dellumanit. Anche per le Upanisad qui riportate, come per quelle dei volumi
precedenti, lautore si preoccupa per mezzo della sua traduzione e del suo ispirato commento di mettere in
rilievo le numerose, profonde affinit che esistono fra i testi upanisadici e il cristianesimo.

LE UPANISAD ****
Chandogya
Mursia
In questo quarto e ultimo volume lautore prende in esame lUpanisad Chandogya.
Suddivisa in otto capitoli articolati in parti, questa Upanisad comincia con la recitazione
dei Samaveda una preghiera invocatoria tesa a ottenere il pieno vigore mentale e
fisico e conduce gradatamente alla visione pi elevata e pi estatica del S cosmico, a
tutto immanente e che al tempo stesso tutto trascende. Anche per lUpanisad qui
riportata, come per quelle dei volumi precedenti, lautore si preoccupa per mezzo della sua traduzione fedele
e del suo ispirato commento di mettere in rilievo le profonde affinit esistenti fra i testi upanisadici e il
cristianesimo.

PENSIERI PER LA MEDITAZIONE GIORNALIERA


I, II, III, IV
Sat Cit Ananda
una raccolta di pensieri che possono essere un valido strumento per chiunque
cerchi la propria integrit attraverso la via della meditazione. Pensieri e parole
significative, richiamate e ripetute nella mente, diventano mondi, per noi, e possiamo
approfondirne il significato attraverso la memoria e la meditazione. La meditazione
introspettiva la stazione di ricarica della batteria della nostra anima, e con questa
ricarica prepariamo mente e cuore ad affrontare i problemi della vita di ogni giorno.
Tutte le realt del mondo fisico, tanto importanti per la mente empirica, si perdono nellinsignificanza,
nel nulla, quando la mente si destata dal suo sonno per vedere come sono e non come le visualizzano i
cinque sensi e la mente empirica, che le analizza e le comprende. Dio il Testimone Eterno e tu, nella tua
Realt pi profonda, sei Quello.
Se perde il contatto con il Divino, la mente precipita nelle piaghe dei sensi e del sesso, ove dominano le
passioni lussuriose. N si deve permettere che la superbia penetri in essi, il che sarebbe sicuro preludio alla
Sua caduta; lumilt, invece, la preghiera e lesame incessante dei moti della mente sono il miglior ausilio
per mantenerla sui piani pi alti della comunione Divina. Codesta veglia continua, ti evita di cedere alle
tentazioni e di cadere in peccato. Chi attento non muore mai, mentre lo sbadato morto a met diceva il
Buddha. Sorveglia te stesso e prega per non essere tentato diceva il Cristo.

I SANTI PER I GIOVANI DOGGI


Sat Cit Ananda
Il libro indirizzato in particolare ai giovani che hanno superato la decina e sono
nella ventina o nella trentina; ci perch in genere dopo i dieci anni che un giovane
comincia a sperimentare questa vita come lotta spirituale, come continua tentazione.
Egli quindi in cerca delle vie e dei mezzi per combattere la lussuria della carne, la
vanit del mondo, le suggestioni del demonio e vincere la palma della vita. Ed allora
che la storia dei Santi, fatti della nostra carne e sangue e come noi peccatori, ma usciti
trionfatori mediante la Grazia di Dio e la propria determinata volont, ci pu servire da guida per trarci fuori
dal fango, per affrontare la sfida della vita e divenire Santi agli occhi di Dio anche se non sempre a quelli
degli uomini.

LE SANTE PER LE GIOVANI DOGGI


Sat Cit Ananda
In questo volume, abbinato a quello di I Santi per i giovani doggi lautore mette a
fuoco le vite di quindici eroine di Dio provenienti da ogni strato sociale. Poich ogni
Santo un piccolo specchio di Dio, la lettura di queste vite ispiratrici non mancher di
indirizzare la tua mente verso la patria celeste e dire con S. Agostino: Se questi uomini
e queste donne hanno potuto farlo, perch non posso farlo anchio?'
Un ammirevole sommario di fatti della vita di ogni Santa ed un pregevole profilo
delle sue principali caratteristiche (The Examiner - Bombay)
Questo libro sar una benvenuta edizione per chiunque ami la cultura (Industan Standard - Calcutta)

PERFEZIONE SPIRITUALE
Sat Cit Ananda
Luomo dotato di ragione per in lui prevalgono lanimalit e la sub-animalit fino
a quando non si rende conto che, per mezzo della ragione che proviene dal puro
raziocinio, pu librarsi fino alle pi alte intuizioni e, da quelle, pi oltre fino al grembo
dellinfinito per non naufragare in alto mare. La perfezione spirituale tanto negli
insegnamenti delle sacre scritture quanto nel vangelo dei vari profeti della storia,
consiste essenzialmente nel raggiungere lequilibrio fra le due nature, animale e divina,
che si agitano imperiosamente nel cuore delluomo. Nel processo dellevoluzione la fortuna di ricevere un
corpo umano permette, attraverso la disciplina e la saggezza, di raggiungere lo stato divino e, cos, porre fine
allalternanza delle nascite e delle morti ed ottenere lo scopo della vita che il ritorno nel grembo della
Divinit, il Puro Spirito che solo esiste come Pura Esistenza, nel cui seno danzano le onde della creazione, le
onde del divenire nelle quali la Divinit manifesta se stessa. Il contatto della nostra mente con la mente
Universale, il dimorare della nostra anima nella Superanima delluniverso, conferisce una pace profonda, una
serenit mentale, una gioia infinita ed una cosciente immortalit che derivano, appunto, dallunione con il
Divino che la base della perfezione spirituale.

LA RELIGIONE DELLE RELIGIONI


Sat Cit Ananda
Nel valutare le differenze fra le religioni. Padre Anthony formula questo concetto:
Tutte le religioni sono portatrici di vero, ma non tutte sono Verit. Da qui
lesortazione a tutti noi a integrare quanto sia parzialmente vero nelle varie religioni,
culture e filosofie con le acquisizioni della scienza, della tecnica, della psicologia e
dellantroposofia.
Vedremo cos sorgere, sullo sfondo del vasto patrimonio mistico e spirituale
dellumanit, il fermento della ricerca scientifica e la fertilit della tecnica per affrettare il fiorire di un
umanesimo nuovo che, in un rapporto diverso fra luomo, e il progresso tecnologico, ponga le basi di una
civilt fondata su unequa ripartizione delle risorse del pianeta fra paesi, popoli e razze, tutti destinati a
fondersi in un solo popolo di Dio, ed incoraggi lanelito di ogni uomo ad elevarsi spiritualmente e
moralmente. La religione delle religioni, nel pensiero di Padre Anthony, significa anche ricondurre lumanit
ad una sola famiglia superando divisioni storiche, geografiche ed ambientali. Lappello rivolto a noi tutti,
spiriti liberi attratti dallimmensit e dalla fragranza della messe nellora, come cantava Tagore, che invita
alla gioiosa festa dellUniverso.

YOGA VASISHTA SARA


Sat Cit Ananda
Lo Yoga Vasishta costituisce la scuola pi alta di insegnamento esoterico nel
sistema educativo dellIndia classica. Inoltre tale testo uno dei classici dellesposizione della dottrina Advaita Vedantica, ossia di quel sistema monistico di filosofia
indiana che riduce la Realt Suprema allUnit, al To Agathon platonico, allUno di
Plotino, al Logos di San Giovanni, senza un qualsiasi dualismo che separi il soggetto
dalloggetto, senza il pluralismo delluniverso, avvertito come tale quando esso viene
percepito fisicamente dai nostri cinque sensi e dalla mente. Nello Yoga Vasishta, compilato probabilmente
da rishi Vasishta in 32.000 sloka (strofe di due righe, couplets) viene riassunta lessenza del suo
insegnamento, impartito al discepolo principe Sri Rama. Siamo allepoca doro della storia dellIndia,
nellepoca del regno di Rama, considerato il re ideale che sia mai esistito nella terra del Gange e del
Brahmaputra: allora, secondo le leggende indiane, non esisteva povert materiale n spirituale per alcun
cittadino, non cerano ladri e assassini in tutto il regno di Sri Rama, la cui vita ed insegnamento, raccontati
nel Ramayana, vengono esaltati come la pi vicina approssimazione del Regno di Dio sulla terra.

FRANCESCO D'ASSISI
Lo yogi dellamore cosmico
Edizioni l'et dell'acquario - Bresci Editore
Solo un uomo che fa da ponte tra lOriente e lOccidente, come Padre Anthony
Elenjimittam poteva scrivere questo libro su San Francesco illustrandone la vita e il
pensiero basati sulla bhakti, la devozione nellamore di Dio. San Francesco (11811226) ha canalizzato in occidente quello stesso messaggio damore e di fede che il tamil
Ramanaja (1027-1137) aveva canalizzato in oriente dando vita alla corrente della
Vasistadvata. un libro che interessa sia il mistico che lo studioso del pensiero
devozionale. Il ponte tra Occidente e Oriente si fa ancora pi ampio dopo questo libro.

I SALMI DI UN MARINAIO SOLITARIO


Aquinas Publications
Nel libro sono raccolti alcuni dei salmi, inni e canzoni, che sgorgarono
spontaneamente dal cuore e dalla penna dellautore, scritti per lo pi a Calcutta negli
anni 1947 e 1948. Scrive lautore nella sua nota al lettore:
Non mi sono preoccupato di rime, di melodie e neppure di sintassi, in certi casi, ma
diedi espressione spontanea ad alcuni pensieri creativi, ad emozioni ed esperienze che
mi presero in quegli anni turbolenti, quando ero tutto fuoco per la rigenerazione di
Madre India, nel sogno di dare libert completa alla giovent Indiana non solo dal giogo dellimperialismo
Britannico, ma ancor pi dalla tirannide delle passioni umane e dalla schiavit verso qualunque forma di
regime e di religione autoritaria ... Allora la mia sola religione era quella dellIlluminazione mentale, dello
sviluppo umano, della canalizzazione delle passioni, delle emozioni e dellintelletto al servizio del miglior
bene delluomo, evitando lesca delleconomia comunista e della plutocrazia capitalista da un lato, e delle
religioni autoritarie dallaltro, insieme con linconsistente libertarismo anarchico ... Spero e prego che
questi Salmi giovino ad anime affini ovunque siano, e cerchino profondamente la Luce e lAmore che sono
il grande faro per luomo in questi suoi giorni di pellegrinaggio terreno.

SAGGEZZA LIBERATRICE
Sat Cit Ananda
Queste pagine contengono le lezioni che lautore ricevette quando andava per i
boschi e per le colline solitarie attorno ad Assisi, Tordibetto, Subasio ed altri luoghi
dellUmbria nei mesi di aprile e di maggio del 1979.
Lautore intitol il libro Saggezza liberatrice poich esso contiene le lezioni della vita
emancipatrice che possiamo ascoltare quando ci mettiamo in sintonia con Madre Natura
nella pace dei campi, dove i contadini coltivano la madre terra. Nello scrivere questo
libro il suo intento fu quello di articolare ci che inarticolato nella vita rustica dei contadini, mentre seduto
nei boschi riceveva ventate di gioia, meditava vicino ai ruscelli e scambiava amore con gli uccelli, le piante e
le erbe delle colline umbre. Lautore si augura che queste pagine possano essere daiuto alle anime irrequiete
aspiranti alla vita dello spirito.

MUKTI
La liberazione nella filosofa indiana
Mursia
La liberazione dalle vicissitudini, uno dei temi pi coinvolgenti per gli uomini di ogni
epoca e cultura, largomento di questo agile volume in cui lAutore svela liter antico
che percorrono i saggi sino alle vette dellanima, sino al raggiungimento della perfetta
realizzazione del S e allesperienza profonda dellunione con Dio. Questo breve
trattato sulla liberazione (Mukti) nella filosofia indiana la tesi di laurea di Anthony
Elenjimittam. LAutore, che per nascita e cultura vive in raro equilibrio tra le civilt doriente e doccidente,
espone con chiarezza quanto la saggezza dellIndia ha tramandato per millenni riguardo a un tema che ha da
sempre avvinto lumanit. Lesposizione puntualmente completata dalle risposte che le religioni e le
filosofie hanno dato al problema. Il criterio seguito quello della ricerca sincretistica che, ancora oggi dopo
tanti anni, lo strumento utilizzato da Elenjimittam per suscitare nel lettore il senso della fratellanza di tutti
gli uomini, nel rispetto e nella valorizzazione delle diversit.

LA BHAGAVAD GITA
(volume esaurito)
Mursia
La Bhagavad Gita (il canto del Signore, che sia benedetto) un poema in diciotto
canti per complessivi settecento distici inserito in quella summa di conoscenze e di
dottrine dellIndia antica che il Mahbhrata. Ritenuta il testo sacro pi venerato
dellIndia, contiene allinterno di una cornice letteraria costituita dal dialogo fra il Dio
Krisna e leroe Arjuna numerosi insegnamenti dedotti dalla filosofia e dallo Yoga: tali
insegnamenti sono una sintesi dei sei sistemi filosofici indiani (darsana) e a loro volta possono essere raccolti
in precetti sulla devozione, sulla meditazione trascendentale, sulla conoscenza e simili. Nella traduzione qui
proposta, condotta sulloriginale in sanscrito, il testo stato quasi sempre accompagnato da un commento
che meglio chiarisce il passo al lettore nella visione sincretistica che ne fa risaltare linfluenza sulla
spiritualit occidentale, in particolare con quella interrelazione cristiana che lautore ha inteso mettere in
risalto.

MAHATMA GANDHI
Il profeta dellet dellaquario
Una nuova biografa
Sat Cit Ananda
Questa nuova biografia di Gandhi ha la particolarit di essere scritta da un indiano,
discepolo diretto del Mahatma, che gli ha affidato la difficile missione di lavorare per la
riunione delle religioni. Divenuto padre domenicano, Padre Anthony ha girato tutto il
mondo facendo conferenze e scrivendo libri di grande spirito ecumenico. La sua grande
devozione per Gandhi si comprende da queste sue frasi: Limmensa devozione amorosa verso Dio induce a
quella pratica di vita che detta Bhakti Yoga, amore e servizio a Dio attraverso le sue creature, che
trova un grande esempio nella cristianit in San Francesco dAssisi. Al pari di lui, Gandhi spos Madonna
povert, come Ges che, nato in una stalla, visse in qualche grotta, non ebbe mai casa e mor sulla croce,
fra il ciclo azzurro e la terra aspra.

SUBLIMAZIONE DEL SESSO


Aquinas Publications
Fratello, vuoi essere liberato da ogni forma di tossicodipendenza di cui soffri oggi,
non solo dalleroina, dallalcool, dal tabacco e da tante forme di droga delle quali sei
caduto vittima? Sorella, vuoi diventare la Maestra dellamore divino e guidare cos i
tuoi figli per il retto sentiero, nella via della gioia e della felicit? Vieni con me, allora,
e faremo insieme unescursione per indagare sui problemi sconvolgenti del sesso e sul
modo di ottenere lAmore Celeste, non combattendo contro il sesso o rinunciandovi, ma
sublimandolo, comprendendolo, utilizzandolo come una scala per salire, affinch non sia pi un fango
vischioso nel quale siamo incarcerati e morti viventi nella rete dellignoranza.

BHAVAGAD GITA
Poema Divino e filosofa esoterica dell'India
Missione Sat Cit Ananda
La Bhagavad Gita considerato una delle cinque gemme della letteratura sanscrita e
non vi altra opera che per circa duemila anni abbia avuto in India una cos possente
influenza; si pu dire che contenga tutto quanto vi di meglio nella filosofia indiana, ed
appunto questo eclettismo che lha innalzata al rango di Bibbia degli Ind. Lo
sconosciuto autore della Bhagavad Gita ha inteso dare un preciso scopo allopera e cio
la risposta, che fin da tempi immemorabili lessere umano cerca, alla domanda: come pu luomo liberarsi
dalla miseria e dal dolore della vita per giungere a quellassoluto stato desistenza chiamato Brahman?

VITA E DOTTRINA DI BUDDHA


IL DHAMMAPADA
Mursia
Questo volume ha lo scopo di introdurre ai fondamentali insegnamenti di Buddha e
al classico Dhammapada (il Nuovo Testamento buddista) il lettore che desideri avere
un compendio della vita e degli insegnamenti di Buddha, per limportanza che hanno
nella vita doggi. Cos, nella Prefazione, lAutore presenta lopera mettendone in
evidenza la funzione di breve, ma esauriente, introduzione alla conoscenza di una delle
pi diffuse religioni del mondo. Tuttavia lelemento di maggior rilevanza qui contenuto

linteressante traduzione del Dhammapada, eseguita da Anthony Elenjimittam confrontando le diverse


traduzioni con loriginale in lingua Pali, la lingua nella quale Buddha pens, parl e predic.

MEDITAZIONE PER
LA REALIZZAZIONE DEL S
Mursia
Padre Anthony ha avuto il raro privilegio di nutrirsi alle sorgenti pi pure della
spiritualit dellOccidente cristiano e dellOriente indo-buddhista, realizzando in se
stesso una profetica sintesi vitale ed esperienziale. Realizzare il S, immutabile
esistenza e consapevolezza, centro superiore di identit in ogni individuo, coscienza
cristica o buddhica secondo le tradizioni religiose: questo per Elenjimittam il fine
dellesistenza, il cui raggiungimento colma tutte le nostre attese di felicit, di pace, di amore e di crescita
personale. Calandoci nella struttura autentica delluomo, svelando i meccanismi profondi della mente e le
sue inesauribili potenzialit, mettendo a nostra disposizione le risorse dello yoga e delle varie tecniche
meditative, accompagnandoci nella meditazione sulla natura, la nascita, la malattia e la morte, egli ci
conduce alle soglie dellesperienza dellunione con Dio.

GNOSI VEDANTICA
Missione Sat Cit Ananda
La saggezza degli antichi Indo-Arii negli ultimi quattromila anni stata un faro di
luce ed una stella polare per coloro i quali, stanchi e oppressi dagli sconvolgimenti
politici, dallinsicurezza e dai problemi inesorabili dellesistenza umana su questo
pianeta, cercarono una risposta non solo capace di soddisfare le necessit del cuore
umano, ma compatibile con la ricerca razionale, con le scoperte scientifiche e con le
rivelazioni della psicologia. Lo gnosticismo orientale, come trov espressione chiara e
completa nella cultura vedica, cos ha una sua controparte tanto nella filosofia greca quanto nei Vangeli
cristiani, e anche nella tradizione sufi si trovano gli stessi insegnamenti. Nella tradizione indiana gnostica,
il primo requisito per entrare nel regno di Dio, che insito in ognuno di noi, il diniego di tutte le forme di
autorit esteriore e il trascendimento dei riti e delle cerimonie delle religioni ufficiali e sacerdotali. Il Regno
attende solo di essere scoperto, realizzato e vissuto.

DIALOGANDO CON LETERNO


Bresci Editore
Il testo contiene alcune riflessioni che Padre Anthony fece camminando lungo la
sponda del Naviglio di Magenta presso Milano il 27 e 28 maggio 1979. Poich tali
riflessioni racchiudono risposte a varie domande rivolte a lui dai giovani nel corso dei
suoi giri di conferenze, egli ha pensato di metterle per iscritto allo scopo di servire
meglio quelle anime che cercano una religione di illuminazione mentale,
scientificamente valida e psicologicamente verificabile. Anche in questo libro il suo messaggio : Io
professo lealt solo al sole, al cielo azzurro, alla Madre Natura, a Dio Padre dellUniverso, senza
imprigionarmi nei recinti denominazionali, razziali o nazionali delle culture religiose della storia. Lo faccio
perch il Cielo mi ha inviato solo per diffondere il Vangelo Eterno della fratellanza umana e cosmica, per
professare una cittadinanza mondiale fondata sulle culture dellumanit contemporanea. Non voglio
offendere nessuno nel mio sforzo volto ad abbattere barriere e costruire ponti fra popoli e culture
dellOriente e dellOccidente, sotto il manto della paternit divina e della fratellanza umana e cosmica.

VEDANTA PER TUTTI


Missione Sat Cit Ananda
Tra tutti i sistemi filosofici registrati nella storia del pensiero umano cominciando
dagli antichi Sumeri, Cinesi, Egiziani, Indiani, Siriani e altri del continente asiatico, da
Talete, Parmenide, Eraclito, Pitagora, Platone e tanti altri dellantica Grecia, dai tempi
remoti della civilt sudamericana pre-colombiana fino ai giorni nostri ossia fino
allepoca spaziale, elettronica e nucleare esiste una scuola di filosofia psicologica, una
palestra di psicologia filosofica, che potr essere divulgata sulla terra, con tutti i massmedia, per educare o meglio ri-educare luomo quale uomo, e cos trovare una giusta integrazione tra la
tecnologia scientifica europea e la psicologia filosofica asiatica, con uno scopo ben preciso: quello di
conferire alluomo che si avvia al terzo millennio dopo Cristo una pace interiore intramontabile, una serenit
invidiabile, un amore universale profondo, permettendogli di conquistare limmortalit conscia qui, sulla
terra, ora e subito. Questa filosofia si chiama Vedaantha Advaitha, la filosofia del Vedantha non dualistico.

La prima capanna che ospit i bambini senza tetto nellanno 1958-59

Riferimenti per contattare Padre Anthony Elenjimittam:


sito web: http://www.padreanthony.org
e-mail:
padreanthony@tiscalinet.it
tel.:
075 815116
Missione Sat Cit Ananda
via Metastasio, 2b - Assisi (PG)