Sei sulla pagina 1di 1

Sport

34

Luned 27 dicembre 2010

Con la Viola la sfida dellanno

BASKET SERIE B DILETTANTI

Parla la guardia dellAccademia Britannica Campobasso

Torresi Lelli: Vogliamo il primato e la final eight di Coppa Italia: societ e tifosi lo meritano

Archiviata la vittoria con il


Ragusa, la Nuova Accademia Britannica si riposa. La
squadra si sta godendo
qualche giorno di meritata
vacanza, prima di rituffarsi
nel lavoro. La settimana
che appena iniziata sar
ricca di allenamenti e di impegni. Infatti i molisani il
29 e 30 dicembre saranno
impegnati in un torneo a
Cecina, per testare stato di
forma e per non perdere
labitudine del ritmo partita. Del resto, alla ripresa
del campionato prevista
per il 9 gennaio, arriver
nel capoluogo di regione la
Viola Reggio Calabria per
una partita dalla posta in
palio altissima. Chi vincer,
chiuder il girone di andata
al primo posto e potr
prendere parte alle Final
eight di Coppa Italia (dove
gi qualificata la Mens
Sana Campobasso). Di
questo, della partita contro
Ragusa e di altro ancora
abbiamo parlato con la
guardia Mauro Torresi Lelli,
diventato da subito uno
degli idoli della tifoseria
campobassana.
Il
suo

primo pensiero per lultima partita vinta in terra


siciliana contro un avversario non semplice da addomesticare come il Ragusa:
E stata una partita dura,
ma era normale prevederlo. Sia noi che loro dovevamo vincere, visto che
venivamo da un periodo
non positivo. Entrambe le
squadre si volevano rifare.
Abbiamo avuto un buon
approccio. Nel primo tempo
siamo andati avanti, ma
loro ci hanno raggiunto. Nel
terzo quarto ci siamo sciolti
ed abbiamo giocato la nostra pallacanestro, fatta di
velocit, aggressivit, concentrazione e difesa. Abbiamo fatto il break che ci
ha consentito di vincere la
partita.
Parliamo un attimo di lei. E
soddisfatto di quello che
sta facendo e di come si sta
comportando la sua squadra in questa stagione?
A livello di squadra sono
davvero
soddisfatto
e
penso che i risultati siano l
a testimoniarlo. Alla ripresa
del campionato ci sar una
gara importante contro la

Peccato
per il ko
contro
Corato:
ero lex
ci tenevo
a fare
bella figura

Mauro Torresi Lelli, guardia dellAccademia Britannica

Viola
Reggio
Calabria.
Uneventuale vittoria ci
porterebbe in testa e ci
consentirebbe di fare le fi-

BASKET C DILETTANTI

nali di Coppa e questo sarebbe un bel riconoscimento per la nostra societ


e per noi giocatori. A livello

personale posso dire di essere molto soddisfatto per


come stanno andando le
cose. La squadra mi rende
partecipe sempre e di questo sono felicissimo.
Forse lunico rimpianto del
suo ottimo campionato
quella gara persa contro
Corato?
Ci tenevo a fare bene. Ero
lex. In quei casi o fai bene
o fai male. Non ci sono storie. Purtroppo allinizio ero
teso ed il fatto di non aver
segnato mi ha portato ad
innervosirmi.
Mi
sono
sbloccato solamente nel

Il tecnico della Virtus Termoli saluta il 2010 dal sito internet

Di Salvatore: Non ci sono squadre


pi forti di noi, ma non siamo i migliori

La Virtus Termoli sta godendo del


meritato riposo natalizio che sar
pi corto del previsto visto che il
prossimo 5 gennaio gli adriatici
affronteranno lAirola per il recupero della dodicesima giornata di
campionato. La sfida rimandata a
causa delle pessime condizioni
del tempo lo scorso 19 dicembre
verr recuperato nella vigilia dellEpifanica. Una partita che pu
lanciare la formazione allenata da
coach Sandro Di Salvatore verso
la vetta della classifica che regaler laccesso (con possibilit di
organizzazione) delle final eight
di Coppa Italia di serie C dilettanti.
Attraverso il seguitissimo sito internet della societ il tecnico della
Virtus Termoli griffata Martino
Group, ha voluto salutare tutti i
tifosi nella vigilia delle festivit
natalizie e fare un primo punto su
quello che successo da quando
tornato a sedere sulla panchina
del club adriatico.
Per tracciare un punto della situazione riguardo la mia squadra,
direi che sono ampiamente soddisfatto se consideriamo che
siamo in testa alla classifica,
anche se in condivisione con due

squadre. Sono soddisfatto anche


tenendo conto che gli obiettivi
iniziali di stagione erano quelli di
disputare un buon campionato,
cercando di centrare una buona
posizione nei playoff e cercare di
togliersi qualche soddisfazione.
Credo che stiamo al di sopra di
quello che ci si aspettava allinizio di questo campionato.
Ad inizio campionato ha detto che
voleva impostare la squadra sul
ritmo e sulla velocit, i suoi giocatori hanno assimilato queste
sue indicazioni tattiche e quali intende ora perfezionare maggiormente?
Allinizio
di
ogni
stagione, ogni allenatore cerca di
trasmettere alla squadra il proprio credo. In relazione alle caratteristiche fisiche, tecniche e
atletiche di ogni atleta, ho cercato di dare unidentit alla squadra, che quella di saper giocare
in due ritmi. O meglio, nel primo
cercando di creare vantaggi immediati da situazioni di contropiede, nel secondo la capacit di
saper attaccare le difese schierate coinvolgendo tutti i giocatori
in campo, spesso tutto questo ci
riesce e anche molto bene, in altri
casi un po meno, ma limpor-

La Virtus Termoli griffata Martino Group al gran completo

terzo quarto. Comunque


andata. Guardiamo avanti.
Ora c una sosta lunga. A
suo avviso fa bene questo
stop alla squadra oppure
no?
Io credo che il riposo faccia sempre bene. Ci alleneremo 27 e 28 (oggi e
domani, ndr). Poi faremo
un torneo a Cecina e questo ci servir per non allentare la tensione, per
giocare e per mantenere
alto il ritmo partita.
Unultima considerazione.
Che cosa si augura per il
2011?
Io spero che nel 2011 possiamo continuare a seguire
questa linea. Avremo un girone di ritorno sicuramente
molto pi duro. Le squadre
si sono rinforzate tanto e
quindi possono risalire la
china senza problemi. Ora
il livello si alzato maggiormente. In casa dobbiamo
evitare
battute
darresto come quella contro il Corato. Dovremo cercare di vincere sempre,
anche se gi contro Reggio
Calabria non sar per nulla
semplice.

tante che la squadra sappia


cosa deve fare quando in
campo! Cosa bisogna migliorare
in questo periodo meglio non
dirlo. Potrebbe dare riferimenti
agli avversari!
Sempre prudente e astuto: queste sono due delle sue pi grandi
qualita. Veniamo ai giocatori.
Avete un roster di primordine al
quale si sono aggiunti altri giocatori come Milone e De Sanctis.
Cosa chiede ora ai suoi giocatori?
Credo che Mario Milone sia gi
abbondantemente inserito nel
gruppo, sia a livello tecnico che
tattico, anche perch un ragazzo veramente intelligente e
sono tanto contento di quello che
ci sta dando ogni domenica!
Ivano De Sanctis giunto da
poco, un giocatore che non ha
bisogno di presentazione, certamente avr bisogno di tempo per
capire che tipo di pallacanestro
facciamo, ossia quella del "passaggio in pi per il proprio compagno". Agli altri giocatori chiedo
grande disponibilit per inserire
nel gruppo e nel gioco un elemento nuovo che pu darci una
mano a far bene.
La Virtus una squadra molto
forte e ben
attrezzata
che ha una
tifoseria
molto motivata. Ma in
campo non
siete
soli.
Quale squadra
lha
maggiormente
impressionata
in questo girone di serie
C dilettanti?
Diciamo che
siamo
una
s q u a d ra
forte, toglie-

rei il "molto". Se
fossimo
stati
molto forti non
avremmo
16
punti, ma ne
avremmo dovuti
avere
22
di
punti! Ci sono
squadre al nostro
livello,
sicuramente non pi
forti di noi. Credo
che Roseto non
abbia
ancora
espresso il proprio potenziale,
cos come Mola,
Pescara e Airola
che penso siano
squadre di prima
Sandro Di Salvatore, tecnico della Virtus Termoli
fascia come noi.
Da non sottovavoglio dire che da parte mia e dei
lutare Venafro, Trani e Torre del ragazzi ci sar il massimo impeGreco.
gno fino in fondo e che noi tutti
Due parole ora sullambiente ter- vogliamo arrivare alla meta. Alla
molese. La societ la sta asse- splendida tifoseria termolese
condando su tutto, ha un roster chiedo di continuare a trasmetche non sfigurerebbe in altre ca- terci quel calore che ogni dometegorie ben pi prestigiose. Cosa nica ci da una marcia in pi, con
vuole dire per concludere alla di- la speranza di far rivivere ai norigenza e a tutti i tifosi. Credo stri ragazzi quello che io ho vische la societ e lallenatore suto qualche anno fa qui a
hanno uno scopo comune: quello Termoli vincendo e facendo una
di vincere il pi possibile per arri- grande festa. Buone feste a tutti.
vare pi in alto degli altri. Conti- Le parole del tecnico termolese
nuo a dire che abbiamo una apparse sul sito internete fanno
buona squadra ma anche che capire tutta la bont del progetto
questo un campionato che le che negli ultimi anni sta abbracpartite bisogna giocarsele tutte, ciando la Virtus Termoli. Un pronon ci sono mai partite facili con getto che ha grandi ambizioni e
nessuno, non ci sono verdetti che vuole portare anche la pallafatti per nessuno. Questo fon- canestro terolese (dopo quella
damentale capirlo: un campio- campobassana) nella quarta serie
nato che puoi vincerlo anche nazionale. Sarebbe una vittoria
arrivando quinto o sesto nella straordinaria per lintero mostagione regolare per poi mettere viemnto cestistico che in questo
tutti in riga nei playoff. Sicura- modo andrebbe a vivere derby su
mente meglio arrivare nelle derby in una categoria che fino a
prime quattro, ma non illuden- qualche mese fa veniva seguita
doci mai e pensando a dare il solamente attaverso le pagine di
massimo ogni domenica. Per con- Superbasket (il pi grande setticludere, alla dirigenza che mi co- manale della palla a spicchi): la
nosce molto bene ormai da anni, Virtus pensa in grande.

Potrebbero piacerti anche