Sei sulla pagina 1di 21

1

DIRITTO COSTITUZIONALE COMPARATO.


a cura di: Carrozza / Di Giovine / Ferrari.
GLI STATI UNITI DAMERICA.
1. Cenni storici.
La Costituzione degli S.U. tuttora in vigore - approvata nel 1787,
completata da ventisette emendamenti. Importanti anche la funzione
interpretativa della Corte Suprema. In questo bisecale periodo vi sono state
innovazioni allinterno del modello costituzionale orinario.
Si passati da una Costituzione liberale ad una democratica:
- dal 1787 alla guerra civile stato federale - ;
- dalla guerra civile al New Deal /1930-40/; Costituzione liberale: individualismo,
diritti economici;
- attuale; Costituzione democratica: intervento pubblico in economia.
Dalla seconda met degli anni ottanta il Congresso riduce lintervento pubblico in
economia con limitazioni a politiche sociali.
2. La forma di Stato; principi e valori.
L attuale forma di Stato degli S.U. caratterizzata da:
- Diritti sociali, - non costituzionalizzati come in Europa. -;
- Diritti liberali moderato interventismo, minor spesa sociali, minori
prelievi fiscali e quindi minore ridistribuzione del reddito.

3. La forma di Stato: la struttura federale.


Il federalismo, pi che una scelta libera e ponderata, fu una soluzione politicamente
accettabile e quasi imposta dalle circostanze del momento.
A partire dalla Costituzione del 1787 si assistito ad uno spostamento del confine tra
le competenze federali e quelle statali a favore delle prime.
3.1 - Il federalismo legislativo, esecutivo e giudiziario.
La Costituzione americana elenca le materie che rientrano nelle competenze del
Congresso federale; tutti gli altri poteri residui
spettano ai singoli Stati, competenti anche in materia civile e penale.
1

Originariamente il Governo federale doveva provvedere da se alla esecuzioni delle


proprie leggi, ora vi un cooperazione cogli Stati.
Questa collaborazione viene quasi imposta attraverso finanziamenti federali, erogati
per la realizzazione di opere pubbliche, ai singoli Stati subordinati per al
perseguimento di specifiche direttive federali.
Il potere giudiziari federale comprende: la Corte Suprema Federale e Corti Federali
inferiori istituite dal Congresso.
I giudici federali intervengono in controversi sulla base di leggi federali e quelle sorte
tra cittadini di Stati diversi.
La competenza dei giudici federali non mai esclusiva, ma si sovrappone a quella
dei giudici statali. salvo rare, esplicite eccezioni -.
Vi una preminenza del giudice statale sul giudice federale, ad eccezione della tutela
dei diritti costituzionali federali. diritti fondamentali -.
3.2 - Il Senato.
Il Senato degli S.U. composto per da due senatori per ogni Stato,
i senatori eletti dai cittadini rappresentano un numero diverso di elettori a seconda
della consistenza del corpo elettorale dei singoli Stati.
Ogni Stato mantiene per la facolt di impugnare davanti alla Corte Suprema anche
eventuali leggi votate anche dai propri senatori.
Il Senato americano non pu essere inteso come rappresentate degli Stati membri e
possono esservi tensioni e contrapposizioni fra di loro.
1.3. La struttura federale dei partiti politici.
Il partiti politici statunitensi il democratico ed il repubblicano
non sono partiti strutturati e centralizzati secondo il modello europeo.
Solo nel periodo delle elezioni presidenziali assumono compattezza e spirito unitario
per ottenere lelezione del proprio candidato;
nei quattro anni intercorrenti fra unelezione presidenziale e laltra
tornano ad esprimere la loro originaria natura federativa.
4. La forma di governo.
La Costituzione statunitense, partendo dalla separazione di poteri, tende a disciplinare
i rapporti tra i vari organi cercando di mantenete un constante equilibrio fra di essi.
Due i principali centri di potere entrambi legittimati da elezioni popolari,
- il Congresso ; titolare del potere legislativo;
- Il Presidente ; titolare del potere esecutivo.
Poteri e contropoteri destinati a limitare i poteri dei due principali organi
costituzionali garantiscono un sostanziale equilibrio.
A partire dal presidente F. D. Roosevelt -1932/45- il ruolo del Presidente ha iniziato
ad assumere un ruolo di guida /motore di iniziative legislative.
1.1.

Il Congresso.
2

Il Congresso degli S. U. composto da due Camere:


- Camera dei ripresentati , 435 rappresentanti eletti ogni due anni con sistema
maggioritario in collegi uninominali;
- Senato: 100 senatori rinnovati per 1/3 ogni due anni durata mandato sei anni a
prescindere dal numero elettori due senatori per ogni Stato.
Il Congresso detiene il potere legislativo. Ogni legge deve essere approvata dalle due
Camere nellidentico testo. Commissione mista.
Il Congresso ha il potere di dichiarare guerra, - disatteso del Presidente -.
Il Senato pu approvare o meno le scelte fatte dal Presidente nella nomina dei
funzionari dellamministrazione federale e dei giudici federali.
Il Senato ha la facolt di ratificare trattati internazionali.
1.2. Il Presidente.
Il Presidente degli S.U. ha un mandato di quattro anni e non pu essere eletto per pi
di due volte. Ciascun Stato elegge un numero di elettori presidenziali pari alla somma
dei rappresentati e dei senatori di cui lo Stato stesso ha diritto. In seguito gli elettori
presidenziali dovrebbero scegliere il Presidente ed il vicepresidente. In realt i due
partiti nazionali indicano da subito i propri candidati alla presidenza e vicepresidenza
e gli elettori presidenziali sono politicamente vincolati a votare per il candidato del
partito per il quale sono stati eletti. In questo modo il cittadino votando per lelettore
presidenziale di uno dei due partiti, di fatto vota per il candidato Presidente di quel
partito.
Le modalit di voto degli elettori presidenziali pu variare da Stato a Stato; questo di
fatto pu causare delle differenze nel computo dei voti. Questo pu causare
contestazioni e ricorsi alle varie Corti Supreme, Stat. o Feder.
Il Presidente titolare del potere esecutivo riassumendo in se se funzioni che, nelle
forme di governo parlamentare, sono del Capo dello Stato e del Capo del Governo.
Il Presidente nomina dei segretari preposti a vari dipartimenti, che potrebbero essere
equiparati ai ministri nei sistemi di governo parlamentari ma in realt tutti i poteri
sono del Presidente che pu in ogni momento revocare lincarico ai suo segretari in
quanto non previsti costituzionalmente.
Lattivit esecutiva soggetta alla volont del Congresso soprattutto per quanto
riguarda il bilancio della Federazione, magari decidendo di ridurre le spese di
determinate attivit militari, sociali, assistenza sanitaria -.
Il Presidente comanda le forze armate; nomina i funzionari ed i giudici
dellamministrazione federale; conclude i trattati internazionali.
Ogni legge approvata dal Congresso deve essere vistata dal Presidente;
il Presidente pu non vistare la legge rinviandola al Congresso, se la legge viene
riapprovata dal Congresso con la maggioranza di 2/3 entra in vigore.
Il potere di veto del Presidente particolarmente forte in quanto una maggioranza di
2/3 del Congresso risulta difficilmente raggiungibile.
Il Presidente esercita una indiretta influenza sulla funzione legislativa del Congresso
indicando un programma legislativo che intende attuare.
3

Il Presidente pu svolgere attivit legislativa diretta solo quando stato


specificatamente delegato a ci dal Congresso.
1.3.

I partiti politici.

Ogni due anni si svolge lelezione dellintera Camera e di un terzo del Senato., ogni
quattro anni si elegge il Presidente, questa frammentazione elettorale prevista dalla
Costituzione voleva evitare un dominio assoluto da parte di un medesimo partito.
Il primo vero partito americano - il partito democratico nasce nel 1828 e porta
Jacskon alla presidenza; nel 1840 nasce il partito conservatore dei Wigs; nel 1854
negli stati del nord nasce il partito repubblicano, conservatore, ma su posizioni
antischiaviste, guidato da A. Lincoln.
Nel sistema bipartitico statunitense si confrontano:
il partito democratico orientato verso un maggior intervento pubblico in
economia ed un accentramento del potere a livello federale il partito repubblicano orientato a garantire maggior autonomia degli Stati
membri riducendo anche le iniziative sociali federali.
A partire dal 1972 prese vita il ricorso alle elezioni primarie per la scelta del
candidato Presidente che precedentemente era selezionato tramite meccanismi, privi
di trasparenza, interni al partito .
Negli ultimi decenni vi stata una tendenza alla nazionalizzazione ed al
rafforzamento dei partiti che in precedenza erano organizzati su basi locali,
pur tuttavia, i partiti in America, a differenza di quelli in Europa, non ricoprono
ancora quel ruolo determinante nellattivit parlamentare.
Non essendovi in sede parlamentare un netto contrasto tra maggioranza ed
opposizione il Presidente pu ricercare di volta in volta il consenso alle sua varie
iniziative anche al di fuori del suo partito.

5. Lapparato amministrativo-burocratico.
Il Presidente non pu controllare e dirigere direttamente la Pubblica amministrazione
di cui peraltro ha bisogno per attuare la sua politica.
Il Presidente nomina i segretari a capo dei dipartimenti dellamministrazione federale
( Agricoltura, Commercio, Difesa, Sanit, Interno, Affari esteri, Giustizia, Trasporti,
Tesoro, Edilizia )
Pur sotto lautorit del Presidente le autorit amministrative indipendenti hanno
conservato una certa autonomia quarta branca del Governo USA.6. Lordine giudiziario.
Negli S.U, esistono ben cinquantun sistemi giudiziari diversi: vi infatti quello
federale e uno per ciascuno dei cinquanta Stati federati,
4

SISTEMA GIUDIZIARIO FEDERALE:


- La Costituzione americana ha previsto la Corte Suprema federale, attualmente
composta da nove giudici. Vi sono poi due gradi di giudizio inferiori: le Corti
Distrettuali e le Corti dAppello.
- Le Corti Federali hanno competenza limitata alle vertenze di carattere federale;,
mentre i giudici statali hanno competenza per tutti gli altri casi.
I giudici federali sono nominati dal Presidente, con il consenso del Senato, sono
inamovibili e persone che godono di grande consenso sociale.
Negli S.U, vige il sistema del giudice unico: competente sia per liti fra privati, si per
liti in cui sia coinvolta la Pubblica amministrazione.
SISTEMA GIUDIZIARI STATALI:
- Sono previsti, generalmente, ma non sempre tre livelli di giudizio.
- Le sentenze della Corte Suprema Statale sono impugnabili dinanzi alla Corte
Suprema Federale solo se comportano questioni di diritto federale.
I giudici statali sono nominati secondo i criteri dei diversi Stati: nomina da parte del
governatore od elezione popolare. In alcuni Stati alla nomina da parte del
governatore, dopo un breve periodo di prova, conferma popolare.
7. La giustizia costituzionale.
La Costituzione degli S.U. non prevede esplicitamente un organo che giudichi sulla
legittimit costituzionale delle leggi.
La Corte Suprema Federale si per attribuita il potere di giudicare sulla legittimit
costituzionale delle leggi partendo dal principio che una eventuale legge - in
contrasto con la Costituzione - emanata dal Congresso non pu essere applicata dalla
Corte in quanto il Congresso federale stesso deriva il suo potere dalla Costituzione.
I giudici federali non possono annullare una legge, ma solo dichiarante
lincostituzionalit e quindi linapplicabilit; teoricamente la quella legge pu
risorgere se la Corte Suprema Federale muti la sua opinione.
- Le Corti dei Paesi europei sono invece esplicitamente autorizzati dalla Costituzione
ad annullare una legge ritenuta da loro incostituzionale Negli S: U. in base al cosi detto principio del sindacato diffuso - non solo la Corte
Suprema, ma qualsiasi giudice federale pu dichiarare lincostituzionalit di una
legge. Ovviamente questo giudizio non pu essere in contrasto con una eventuale
sentenza della Corte Suprema.
La Corte Suprema non costretta a decidere su tutti i casi che le vengono sottoposti;
qualora non intenda emettere una sentenza definitiva su di una determinato caso, pu
sospendere lasciare in sospeso tale decisione.
8. La libert e i diritti.

La Corte Suprema degli S. U. il principale arbitro nella tutela dei diritti e delle
libert negli Stati federati ergendosi a guardiana inflessibile delle libert individuali
anche contro la volont della maggioranza.
La Corte Suprema intervenuta a tutela dei:
- diritti politici (disciplina campagne elettorali e contributi a candidati);
- diritto di manifestazione del pensiero sancito dal I emendamento;
- diritto di privacy.
I diritti sociali sono stati introdotti a livello federale durante il periodo del New Deal 1930/40 raggiungendo negli anni sessanta dello scorso livello dellintervento
sociale negli S. U. Successivamente si tornati a ridurre lintervento pubblico
federale in questo settore lasciando spazio al ruolo dei singolo Stati Federati.
9. Le fonti del diritto.
Il common law inglese trasferito dai coloni in America rimane il modello originale ma
si evoluto differenziandosi nel tempo.
Ben presto negli S. U. prese vita un osmosi tra universit e Corti Giudiziarie: a volte
i giudici federali provengono dalle universit.
Forte elemento di discontinuit dal sistema inglese e rappresentato dalla presenza di
una Costituzione rigida, la cui applicazione garantita dalla Corte Suprema, che di
fatto implica una gerarchia delle fonti del diritto e la superiorit della fonte
normativa costituzionale predefinita.
Altro elemento di differenzazione consiste nella forma di Stato Federale degli S.U.
che comporta la ripartizione delle competenze legislative tra Congresso Federale e
Organi legislativi dei singoli Stati.
La Corte Suprema, a differenza della House of Lords, non mai vincolata da un
proprio precedente giudizio in considerazione della particolare flessibilit necessaria
nel gestire un sistema giuridico federale.
Il rapporto tra leggi e common law, negli S.U. , sembra ormai orientato verso la
prevalenza delle prime; e questo nasce dalla presenza della Costituzione Federale e
di una nutrita legislazione sia statale che federale.
LA FRANCIA.
1. I caratteri essenziali della forma di governo.
Lorganizzazione delle istituzioni politiche francesi disciplinate dalla Costituzione del
1958 pu essere definita semipresidenzialismo.
Schematizzando: - un Presidente della Repubblica con funzioni di Capo dello Stato
dotato di significativi poteri politici, eletto con suffragio universale per un periodo di
cinque anni;
- un Governo, guidato da un Primo ministro nominato dal Presidente,
ma politicamente responsabile di fronte al Parlamento;
6

- una sostanziale condivisione delle funzioni politiche del potere esecutivo tra il Capo
dello Stato ed il Governo.
Si pu parlare di un dualismo reale o potenziale nellesercizio delle funzioni di
governo; sia il P d R eletto direttamente dal popolo sia il Primo ministro
sostenuto dalla maggioranza parlamentare possono esercitare funzioni esecutive.
Dal 1958 ad oggi la Costituzione francese ha subito numerose revisioni che per non
hanno sostanzialmente mutato la sostanza del semipresidenz.
2. Il Presidente della Repubblica.
Nel testo originario della Costituzione del 1958 la figura del P. d. R. si colloca a met
tra i forti poteri politici che De Gaulle puntava ad attribuirgli e una pi limitata forza,
come sostenuto dai pi moderati.
A partire dal 1962 il P.d.R. viene eletto a suffragio universale diretto con elezioni a
doppio turno, con una maggioranza del 50 per cento voti validi.
Fino al 2000 la durata del mandato presidenziale era di sette anni, ora di cinque
anni, per armonizzarne la durata con quella del Parlamento ed evitare un insanabile
contrasto con una maggioranza parlamentare avversa
La Costituzione sembra attribuire al Presidente una funzione prevalentemente
arbitrale. In realt egli esercita un ruolo politicamente attivo sconosciuto ai Capi di
Stato delle forme di governo parlamentari.
Il P.d.R. : - nomina il Primo ministro e pu revocarlo sciogliendo il Governo,
- presiede il Consiglio dei ministri e stabilisce lordine del giorno;
- pu sciogliere lAssemblea nazionale il Parlamento francese
- firma ordinanze e decreti governativi;
- nomina, dopo parere del parlamento, alcune cariche civili e militari;
- concede la grazia e rivolge messaggi alle Camere;
- capo delle forze armate e presiede i comitati superiori della difesa;
- pu sottoporre un progetto di legge a referendum popolare per la sua
approvazione definitiva, senza passare da un voto parlamentare.
- pu assumere poteri eccezionali qualora le istituzioni della Repubblica,
lindipendenza e lintegrit della nazione siano gravemente minacciati.Nonostante una cos alta concentrazione di poteri politici la Costituzione non prevede
una particolare responsabilit giuridica del Presidente che non responsabile degli
atti compiuti nellesercizio delle sue funzioni.
3. Il Governo e il rapporto tra il Primo ministro ed il Presidente: il diverso
rendimento del sistema semipresidenziale nei casi di cohabitation.
Il funzionamento della forma di governo semipresidenziale francese appare variabile.
Per De Gaulle, il Primo ministro, in situazioni di eccessiva tensione, doveva
sacrificarsi per salvare il Presidente d. Repub.
In realt la Costituzione affida al Primo ministro importanti compiti:
- dirige lazione del Governo determinando la politica nazionale;
7

- ha la responsabilit della difesa nazionale;


- ha lincarico di assicurare lesecuzioni delle leggi.
In pratica il Primo ministro il trait dunion tra Presidente e Governo,
tra Governo e Parlamento, nella maggioranza, tra maggioranza ed opposiz.
Cohabitation: periodi nei quali la maggioranza presidenziale e la maggioranza
parlamentare sono di tendenza politica opposta.
In questo periodo la funzione presidenziale appare ridotta essendo costretto a
nominare Primo Ministro un esponente della maggioranza parlamentare a lui ostile. Il
Primo ministro assume la direzione effettiva delle politica interna ed responsabile
del programma di Governo.
Al P. d. R. rimane comunque il potere di sciogliere lAssemblea nazionale,
potendo quindi influenzare politicamente il Primo ministro avversario.
I rapporti tra P.d.R. e maggioranza parlamentare, nella storia della V Repubblica
francese, hanno subito vari assestamenti
Nei periodi in cui il P.d.R. anche il capo della coalizione di maggioranza
parlamentare egli il vero Capo del Governo e la guida politica nazionale;
quando invece si trova di fronte ad una maggioranza parlamentare a lui ostile, cresce
di molto il potere del Primo ministro a lui non gradito.
4. Il ruolo del Parlamento e la sua endemica debolezza.
sistema delle fonti del diritto.

Il

Uno degli obiettivi che De Gaulle voleva raggiungere con la Costituzione del 1958
era quello di rafforzare il Governo a scapito dei poteri del Parlamento che si
compone di due Camere. Assembla nazionale e Senato, - entrambe esercitano la
funzione legislativa - .
LAssemblea.
- eletta a suffragio universale diretto, Il Senato elezioni di secondo grado.
- pu essere sciolta dal P.d. R. prima della normale scadenza;
- vota la fiducia al Governo su sua richiesta per rafforzarne la linea politica /un
eventuale voto di sfiducia, richiesto e votato a maggioranza assoluta, obbliga il
Governo alle dimissioni/; per impedire che vengano proposti troppi emendamenti una
legge da lui presentata il Governo pu imporsi con un voto che vincoli lAssemblea
al testo da lui condiviso.
A differenza delle forme di governo parlamentare, il ruolo di parlamentare
incompatibile con quello di ministro, in questo modo i parlamentari non sono tentati
di provocare una crisi di Governo per entrare in altro Governo.
Attualmente in Francia non si pu dire che i rapporti fra Parlamento e Governo
siano improntati sul modello a supremazia parlamentare.
La Costituzione un elenco di materie su cui il Parlamento pu legiferare, mentre su
qualsiasi altro oggetto considerato di competenza del Governo.
Il Governo libero di disciplinare, regolamentare, come vuole le materie non
espressamente assegnate alla competenza del Parlamento.
8

Di fatto per, i possibili scontri tra Governo e Parlamento circa i rispettivi campi di
competenza legislativa sono stati attenuati dalla scelta di Governo di adottare una
strategia co-legislativa. Attualmente il Parlamento, oltre che nella sua specifica sfera
di competenza assegnatagli dalla Costituzione, finisce per operare anche in materie
teoricamente di pertinenza governativ
5. Fragilit parlamentare e sistema dei partiti. Le conseguenze della legge
elettorale maggioritaria.
LAssemblea nazionale viene eletta con sistema maggioritario uninominale a doppio
turno. Questo sistema ha dato vita ad un bipolarismo formato da due coalizioni
politiche contrapposte.
Semplificando i due schieramenti raggruppano da un lato le forze di sinistra: - part.
socialista, par. comunista, verdi ed altre formazioni minori-,
dallaltro: - part. Gollista, part. Liberale, ed altre formazioni minori. -.
6. I rapporti centro-periferia ed il sistema delle collettivit territoriali.
La Costituzione francese non contiene alcun riferimento diretto al concetto di
autonomia territoriali. Si pu quindi parlare di un sistema unitario in cui solo allo
Stato attribuito il potere decisionale.
Le collettivit territoriali riconosciute sono: i comuni, i dipartimenti, le regioni,le
collettivit a statuto speciale e le collettivit doltremare.
Tutti questi enti amministrati da autorit elette dai residenti i vari territori- sono
sottoposti da uno stretto controllo da parte dello Stato.
Il principio di libert amministrativa fortemente temperato dai limiti risultanti dal
principio di indivisibilit della Repubblica. Non riconosciuta lesistenza di
soggetti politici abilitati a decidere in concorrenza fra di loro. Lo Stato non tollera
forme di pluralismo nellarticolazione territoriale del potere. Le funzioni
amministrative da parte degli enti locali sono subordinate alle decisioni legislative
statali.
Negli ultimi anni sono state concesse alcune parziali modifiche al sistema
amministrativo unitario in taluni territori con tendenze autonomistiche.
Modeste forme di autonomia speciale in territori doltremare: - Nuova Caledonia,
Polinesia francese, - ed in Corsica.
7. Lordinamento giudiziario.
Lorganizzazione del sistema giudiziario francese di natura dualistica:
- ai giudici ordinari competono le controversia tra privati:
- ai giudici amministrativi le controversie tra privati e Pubblica amministr.
La Costituzione prevede una serie di garanzie di indipendenza dellordine giudiziario
giudici ordinari -tendente a assicurare una separazione tra giurisdizione e funzioni
9

10

di governo. I magistrati sono tutti nominati dal ministro della Giustizia, esiste un
Consiglio superiore della Magistratura.
Ai magistrati costituzionalmente garantita linamovibilit.
La giurisdizione amministrativa non sorretta da alcuna forma di garanzia
costituzionale circa la sua indipendenza di azione. I giudici amministrativi non sono
inamovibili.
8. La giustizia costituzionale.
La Costituzione francese prevede un controllo di costituzionalit delle leggi a
priori attraverso un Tribunale Costituzionale che pu deferire le leggi, su ricorso
del P.d. R o su richiesta di 60 deputati o senatori che si oppongono, solo prima della
loro promulgazione.
I giudici costituzionali durano in carica nove anni; a limitare la loro piena autonomia
il loro Presidente nominato dal capo dello Stato.
Il Tribunale Costituzionale controlla anche: la regolarit dellelezioni del P.d.R. ,
dei parlamentari; e la regolarit dello svolgimento dei referendum.
9. Diritti e libert fondamentali.
In Francia una vera e propria teoria dei diritti ha faticato a farsi strada pi che in altri
paesi.

LA GERMANIA e

LAUSTRIA.

1. GERMANIA.
1.1 Cenni storici.
1815: aggregazione di 41 stati tedeschi con assemb.comune Bundenstag.
10

11

1919: Costituz. di Weimar Stato federale repubblicano/democratico laccentuata


instabilit dei Governi dovuta allestrema frammentazione del quadro politico porta
ad una definizione autoritaria del ruolo del Presidente
1933: Hitler viene nominato Cancelliere ed inizia il Terzo Reich.
1949: Legge fondamentale - Consiglio parlamentare di Bonn -.
1.2.

Forma di Stato.

Si parla di Legge fondamentale in attesa di una Costituzione approvata, con


libera determinazione , dal popolo tedesco.
1990: caduta del muro di Berlino, - unificazione della Repubblica Federale con la
Repubblica Democratica tedesca - si torna a parlare di una Costituzione che
sostituisca la cos detta Legge fondamentale.
Primo comma: La Repubblica federale di Germania uno Stato federale,
democratico e sociale.
Secondo comma: Ogni potere emana dal popolo che lo esercita per mezzo di
elezioni e votazioni e per mezzo di organi speciali investiti di poteri legislativo,
esecutivo e giudiziario..
1.3. Forma di Governo.
Per assicurare la massima stabilit alla Repubblica federale, - evitando le tensioni
della fallimentare Repubblica di Weimar - la Legge Fondamentale sancisce la
centralit dei partiti, ma prevede anche lo scioglimento dei partiti antisistema.
E previsto anche un parziale finanziamento pubblico dei partiti.
I principali partiti sono: - cristiano- democratici : CDU e CSU in Baviera;
- partito socialdemocratico: SPD; i Verdi ed il partito liberale: FDP.
Il Bundenstag viene rinnovato ogni quattro anni con un sistema elettorale misto e
complesso che prevede un voto maggioritario ad un proporzionale il tutto per
assicurare la governabilit e la rappresentativit.
Il Presidente Federale viene eletto dallAssemblea Federale (Bundenstag + membri
rappresentativi dei vari Lander) e rimane in carica per cinque anni
- nomina e pu revocare il Cancelliere, pu sciogliere il Bundenstag.
Esecutivo federale : il Governo costituito dal Cancelliere proposto dal Presidente
federale - e dai suoi ministri e viene votato dal Bundenstag.
Il Bundenstag pu sfiduciare e chiedere al Presidente la revoca del Cancelliere solo
eleggendo a maggioranza un successore.
I ministri federali sono nominati dal Cancelliere che fissa le direttive politiche
generali e ne assume la responsabilit.
il Cancelliere deve essere sorretto da una maggioranza assoluta - questo ai fini di
garantire una stabilit allesecutivo -; nel caso venga sfiduciato pu chiedere al
Presidente lo scioglimento del Bundestag.
1.4.

Il quadro federale.
11

12

Il sistema federale tedesco, cooperativo e solidale, viene usualmente contrapposto al


modello dualistico, competitivo del sistema statunitense.
La composizione del Consiglio federale composto dai membri dei Governi dei vari
Lander, ogni Lander elegge i sui rappresentanti in proporzione alla sua popolazione.
Le leggi federali sono approvate dal Bundestag.. parlamento federale
Il Bundesrat consiglio federale ha per un potere di veto su leggi destinate ad
incidere sullorganizzazione amministrativa dei Lander.
Tutti gli organi amministrativi nei Lander, nei distretti e nei comuni sono eletti con
elezioni dirette, libere, eguali e segrete.
Il diritto federale conforme alla Costituzione prevale sul diritto dei Lander.
Vi sono materi nelle quali la Federazione ha competenza legislativa esclusiva: - affari
esteri, difesa, sistema valutario/monetario, telecomunic. Soggiorno e residenza di
stranieri e profughi, assistenza pubblica, diritto del lavoro, trasporti ferroviari,
controllo inquinamento. - .
Una revisione costituzionale del 2006 ha introdotto importanti novit nel riparto
delle competenze legislative rafforzando il principio della riespansione delle
attribuzione regionali.
I Lander possono adottare disposizioni in materia di: Caccia, protezione della natura,
gestione del territorio, regime delle acque.
Inoltre i Lander danno esecuzione alle leggi federali a titolo di competenza propria
con la disciplina amministrativa dei vari uffici .
Il Governo federale pu approvare disposizioni amministrative di carattere generale
a cui lamministrazione regionale soggetta.
Per quanto riguarda lautonomia finanziaria regionale la legislazione riserva ai
Lander quote consistenti del gettito dei tributi federali.
La Federazione ha competenza legislativa esclusiva per i dazi doganali ed i monopoli
fiscali, ai Lander spetta lo competenza sulle imposte locali cons.
In base alla legge sulla perequazione finanziaria, i Lander pi ricchi consentono
trasferimenti finanziari a favore dei Lander pi poveri.

1.5.

Ulteriori elementi sul sistema delle fonti.

La giurisprudenza costituzionale tedesca ha conosciuto una evoluzione


particolarmente tormentata in tema di rapporti tra ordinamento interno e fonti
comunitarie.
1.6.

Giurisdizione comune.

12

13

Il potere giurisdizionale affidato ai giudici: esso viene esercitato dal Tribunale


Costituzionale Federale, dai Tribunali Federale e dai tribunali dei Lander. Ad essi
spettano ampie competenze legislative/amminist: dalla disciplina dello Stato
giuridico al reclutamento dei giudici regionali.
- i primi due gradi della legislazione civile, penale, amministrativa Le Corti superiori esercitano un a legislazione di sola legittimit su provvedimenti
emessi dai tribunali dei Lander.
Non previsto un organo di autogoverno dei giudici che godono di ampie garanzie
di indipendenza.
I magistrati sono dipendenti del ministero della Giustizia Feder.o del Land
1.7.

Giurisdizione costituzionale.

Il Tribunale Costituzionale Federale composto da 16 membri eletti per 12 anni dal


Bundestag e dal Bundesrat.
Il T.C.F. decide sulla compatibilit formale e sostanziale del diritto federale e del
diritto dei Lander con la Legge fondamentale.- Costituzione
Anche il singolo cittadino pu fare ricorso al T.C.F. se ritiene che un suo diritti
fondamentale sia stato leso dal parte di un pubblico potere.
1.8. Diritti fondamentali.
Diritti fondamentali, propri della tradizione liberale, : diritto alla vita ed alla integrit
fisica, alla libert, personale, di fede e di coscienza, di espressione di fede, di
domicilio, di propriet, di corrispondenza.
Vengono inoltre garanti i diritti di riunione, associazione in partiti politici.
ognuno ha il diritto al libero sviluppo della propria personalit, in quanto non
violi i diritti degli altri e non trasgredisca lordinamento costituzionale o la legge
morale.
Eventuali limitazione di diritti fondamentali sono ritenute costituzionalmente
legittime solo in particolari specifici casi.

2. AUSTRIA.
2.1 Cenni storici,
1848: i fermenti rivoluzionari costringono lImperatore a consentire lelezione di una
Assemblea costituente la quale prepar una Costituzione che per non entr mai in
vigore.
1918: dopo la sconfitta fu proclamata la Repubblica austro-tedesca.
13

14

1920: venne elaborata la Legge Costituzionale Federale che, seppur dopo numerose
modifica ed integrazioni, rimane attualmente vigente.
1929: passaggio da forma di governo parlamentare instabile - ad una forma di
governo semipresidenziale con elezione diretta del Presidente.
1938: annessione alla Germania.
1955: sancita la neutralit permanente della Repubblica austriaca.
1.2. Forma di Stato ed assetto federale.
Il sistema federale austriaco considerato debole , sia per la quantit e la qualit
delle materie attribuite al legislatore periferico, sia per la debolezza della Camera
rappresentativa dei Lander e del Consiglio federale.
I Lander austriaci sono dotati di autonomia costituzionale.
Il potere legislativo viene esercitato dalla Diete i cui membri sono eletti con sistema
proporzionale.
Il potere esecutivo viene esercitato da un governo provinciale eletto dalle Diete di
ciascun Lander.
Il riparto delle funzioni legislative ed esecutive tra Bud e Lander particolarmente
complesso e frammentario. Vi un elenco di materie nelle quali spetta alla
Federazione sia la legislazione, sia lesecuzione; in altre materie la legislazione di
competenza della Federazione, mentre lesecuzione di competenza dei Lander,
infine se una materia non espressamente attribuita dalla Costituzione alla
competenza legislativa federale essa rimane di competenza dei Lander. Negli ultimi
decenni si registrato un rafforzamento della posizione dei Lander.
1.3. Forma di governo.
Si tratta di una forma di governo semipresidenziale con elezione diretta del
Presidente e nomina di una Cancelliere e del suo governo che deve avere la fiducia
della Camera Parlamento La Camera rappresentativa del corpo elettorale della Federazione viene eletta con
sistema proporzionale, con soglia di sbarramento al 4% .
La durata della legislazione di cinque anni, let degli elettori 16 anni.
Il Presidente eletto direttamente dal popolo ed in carica per sei anni
Nomina o revoca il Cancelliere ed il suo Governo e pu sciogliere il Parlamento.
Tutti gli atti del Presidente federale devono essere controfirmati dal Cancelliere
federale o da un ministro competente.
Il Presidente pu essere destituito tramite referendum popolare.
1.4.

La giurisdizione costituzionale

Sono legittimati ad impugnare provvedimenti legislativi davanti alla Corte


Costituzionale, sia il Governo federale, sia i Governi dei Lander, sia dei relativi
Consigli federali o locali a seconda che si tratti di leggi federali o provinciali.

14

15

Lannullamento o abrogazione di una legge opera dal giorno della pubblicazione, la


legge dichiarata incostituzionale continua ad essere applicata nei casi verificatesi
prima.
La Corte di Giustizia Costituzionale competente a controllare la costituzionalit
dei regolamenti dellEsecutivo; decide inoltre riguardo ai conflitti tra Bud e Lander.
1.5.

La garanzia costituzionale dei diritti.

In Austria i diritti fondamentale non sono oggetto di unorganica codificazione


costituzionale, ma trovano garanzia in una serie di fonti di rango costituzionale.
Partendo dalla Legge fondamentale dei diritti dei cittadini del 1867, si sono aggiunte
una serie leggi ad integrazione e modifica, sino a giungere allattuale Costituzione
del 1964.
LA SPAGNA
1. Origini
1812 Carta liberale di Cadice;
1931- II Repubblica successiva dittatura franchista.
1978 attuale Carta Costituzionale.
2 Forma politica dello Stato.
Art. 1; Monarchia parlamentare.
Uno Stato sociale e democratico che ha come valori superiori del proprio
ordinamento giuridico: la libert, la giustizia, luguaglianza il pluralismo politico.
Al Sovrano competono i compiti di Capo dello Stato: indice le elezioni, pu
sciogliere le Camere, nomina il Presidente del Consiglio, emana i decreti del
Consiglio dei ministri, ratifica i trattati internazionali, presiede i comando delle forze
armate, nomina i giudici del tribunale Costituzionale.
Il Parlamento bicamerale Cortes Genarales composto da:
- Congresso dei Deputati, rappresentativo dellintero corpo elettorale, composto da
350 membri eletti per quattro anni nelle varie Provincie con sistema proporzionale
sbarramento al 3% - .
Attualmente, accanto ai due principali partiti Partito socialista: sinistra moderata e
Partito Popolare: centro destra. vi sono piccoli partiti che finisco con lessere
determinanti nella formazione dei Governi; con il loro appoggio possono dar diva a
politiche volte a favorire le varie Regioni.
- Senato, composto da 264 membri eletti per quattro anni, per 4/5 dai cittadini con
sistema maggioritario e per 1/5 dallAssemblea delle Comunit autonome .
Al Congresso dei deputati compete in modo esclusivo il controllo politico nei
confronti del Governo e lapprovazione definitiva delle varie leggi.
15

16

Il Senato pu solo introdurre emendamenti alle varie leggi o porre su di esse un veto
solo con la maggioranza assoluta.
Al Consiglio dei Ministri, formato dal Presidente del Governo, compete lindirizzo
politico generale. Il Presidente del Governo il Leader del partito che ha vinto le
elezioni forma di governo presidenzialista -.
Il Governo deve ottenere la fiducia del Congresso dei Deputati.
Il Congresso pu presentare una mozione di sfiducia costruttiva
al fine di evitare una crisi al buio -; in mancanza di una maggioranza il Governo
pu essere sciolto dal Sovrano. Anche il Presidente del Consiglio pu chiedere al
Sovrano di sciogliere il parlamento.
Dal Governo dipende la Pubblica amministrazione civile e militare.
Il potere giudiziario esercitato dai giudici e magistrati indipendenti, inamovibili e
sottoposti solo allimpero della legge.
Non sono ammessi giudici straordinari.
Il Consiglio generale del potere giudiziario, - costituito da venti membri designati
dalle Camere parlamentari, in carica per cinque anni -, si occupa della carriera dei
magistrati e giudici e pu emettere sanzioni.
3. La forma di Stato.
La Costituzione, pur proclamando lindissolubile unit della Nazione, garantisce il
diritto allautonomia delle nazionalit e delle Regioni.
Le nazionalit - Paesi Baschi, Catalogna, Galizia - , sono diverse da semplici enti
territoriali come sono le Regioni.
La competenza degli enti autonomi regionale pu essere sia di tipo legislativo
sviluppo della legislazione dello Stato -, che esecutivo.
La Costituzione individua solo le materie nelle quali possibile agli enti autonomi
ottenere competenze. Lo Statuto regionale delimita in modo pi preciso le varie
competenze demandate alle singole regioni.
Alcune materi sono per di esclusiva competenza dei poteri centrale dello Stato:
difesa, sistema monetario, relazioni Internazionali, commer. Estero
Lo Statuto regionale prevede meccanismi di flessibilit nei rapporti di competenza
amministrativa tra Stato e Regioni.
4. Il sistema delle fonti.
La Costituzione si pone al vertice del sistema spagnolo, autentica fonte del diritto
superiore a tutte le altre ed protetta da complicati meccanismi.
Esiste un procedimento di revisione che consente, attraverso un iter lungo ed
elaborato, di modificare tutta la Costituzione -referendum pop.La procedura di riforma consente di modificare solo singole parti.
Un particolare tipo di legge e la legge organica che sancisce i diritti fondamentali
e organi particolari quali il Tribunale Costituzionale, il Consiglio di Stato, il
Tribunale dei Conti, Statuto Comunit autonome.
Il potere legislativo delle Comunit autonome limitato.
16

17

La Costituzione affida al Governo, in casi di straordinaria urgenza, la possibilit di


approvare decreti legge immediatamente efficaci.
5. La giustizia costituzionale e la garanzia dei diritti fondamentali.
La garanzia dei diritti fondamentali realizzata dallorgano di controllo della
costituzionalit: il Tribunale Costituzionale composto da dodici i membri, scelti
dalle Camere e dal Governo, in carica per nove anni.
Le competenze del Tribunale Costituzionale sono: - controllo legittimit
costituzionali leggi statali e regionali; - conflitti di competenza tra Stato e Regioni; tutela dei diritti e delle libert fondamentali.
Leccezione di incostituzionalit di una norma di legge pu essere sollevata dai
giudici ordinari allinterno di un processo. Uneventuale sentenza di nullit della
legge emessa dal Tribunale Costituzionale, ha tendenzialmente effetto per il futuro,
raramente effetto retroattivo.
I conflitti tra i vari organi dello Stato, su cui interviene il T.C, , sorgono su lesioni
della distribuzione di competenza previste dalla Costituzione.
Qualsiasi cittadino, dopo aver esperito le ordinari vie di giudizio, pu far ricorso al
Tribunale Costituzionale, qualora consideri leso un suo diritto fondamentale, - diritto
alla vita, alla libert personale, ideologica e religiosa, diritto di riunione,
associazione politica,diritto di sciopero, ecc.
LA SVIZZERA.
1. Un patto secolare di alleanza.
1291: - Patto di Grutli alleanza militare a scopo difensivo.
1803: Napoleone riconosce la confederazione cantonale confederale.
1848: Costituzione confederale svizzera. Il pi antico Stato federale.
Il sistema costituzionale ha poi subito ritocchi e riforme parziali.
2. Lo Stato federale svizzero.
1.1.

Principali caratteristiche del federalismo elvetico.

La forma di Stato federale svizzera costituisce una adeguata risposta alla necessit di
garantire la coesistenza di molteplici comunit linguistiche, culturali e religiose
integrando territori diversi demograficamente diversi.
Federalismo cooperativo e di partecipazione, di collaborazione ed aiuto.
1.2.

I Cantoni.

La Confederazione elvetica composta da 26 Cantoni enti territoriali


17

18

eterogenei per dimensioni e caratteristiche di popolazioni, religione e lingua.


francese, tedesco, italiano, lingua romancia. -.
Il Cantone lelemento base della struttura federale svizzera.
Uguaglianza tra i Cantoni anche se con forti differenze di dimensioni, demografiche
e socio economiche sulle decisioni della Confederazione.
Semi-Cantoni, - Cantoni pi piccoli hanno minor peso politico.
I Cantoni hanno ampia autonomia organizzativa potendo liberamente definire la
propria forma di governo mediante Costituzioni democratiche approvate del corpo
elettorale.
lEsecutivo cantonale eletto direttamente dagli abitanti e non pu essere sfiduciato
dal Parlamento di tipo monocamerale che lorgano legislativo cantonale.
I Cantoni sono indipendenti dal punto di vista legislativo, amministrativo,
finanziario, e sovraintendono alla gestione dei loro vari Comuni.
1.3.

Il riparto di competenze fra Confederazione e Cantoni.

La Confederazione adempie ai compiti che le sono assegnati dalla Costituzione .


La ripartizione dei compiti e tracciata materia per materia:
- ai Cantoni affidata lattuazione del diritto federale per quanto riguarda le funzioni
amministrative;
- per le competenze di ordine finanziario i Cantoni sono ampiamente autonomi
definendo prelievo fiscale, aliquote ed esenzioni;
- la Confederazione emana i principi relativi allarmonizzazione delle imposte dirette;
- anche i Comuni hanno una loro autonomia fiscale a livello locale.
Esiste un sistema di perequazione finanziaria che prevede trasferimenti finanziari tra i
vari Cantoni dai ricchi ai poveri -.
1.4.

Il federalismo cooperativo elvetico.

1.1.1. Lobbligo di cooperazione e lealt federale.


La Costituzione federale prevede un principio di collaborazione e aiuto reciproco fra
Confederazione e Cantoni nelladempimento dei rispettivi compiti di tipo
amministrativo e giudiziario.
1.1.2. La partecipazione dei Cantoni al processo decisionale federale.
Il coinvolgimento cantonale allelaborazione delle decisioni federali
- federalismo di partecipazione - pu avvenire in maniera diretta;
o in maniera indiretta attraverso il Consiglio degli Stati, organo rappresentativo dei
Cantoni.
2.4.2 Il Consiglio degli Stati e il bicameralismo.
Lorgano legislativo della Confederazione si compone di due Camere parlamentari:
18

19

- Consiglio nazionale, rappresentativo del popolo svizzero, ( 200 deputati eletti a


suffragio diretto secondo il sistema proporzionale )
- Consiglio degli Stati , organo di rappresentanza dei Cantoni
( 46 deputati; ogni Cantone elegge 2 deputati, i semi-Cantoni solo uno).
Le due Assemblee hanno gli stessi poteri bicameralismo perfetto -.
1.1.1.2.

La revisione costituzionale.

Qualsiasi revisione costituzionale deve essere approvata sia dai cantoni,


sia dal corpo elettorale attraverso un referendum.
Vi deve essere il consenso della maggioranza dei Cantoni e quella dellintero corpo
elettorale doppia maggioranza - ; questo garantisce i Cantoni pi piccoli e meno
popolosi.
Il referendum popolare evidenzia il principio della sovranit popolare.
1.1.3.

Consultazione, iniziativa legislativa e referendaria.

La Confederazione informa e consulta i Cantoni delle sue iniziative legislative; i


pareri dei Cantoni non vincolano la federazione, ma hanno un rilevante peso politico.
I Cantoni possono indire un referendum su una legge federale condizionando quindi
loperato della Confederazione.
Ogni Cantone titolare di iniziativa legislativa federale.
1.1.4.

La collaborazione intercantonale.

La Conferenza dei Cantoni un organo attivo dal 1933 finalizzato ad organizzare e


promuovere la collaborazione intercantonale.
3. La forma di governo svizzera.
1.1.

LAssemblea federale.

Il potere legislativo a livello federale esercitato da due Camere con medesime


attribuzioni: - Consiglio Nazionale / Consiglio degli Stati. Ogni legge deve essere
approvata da entrambe le Camere.
Le due Camere eleggono in seduta comune: il Consiglio federale ed il suo Presidente
/ i giudici del Tribunale Federale.
LAssemblea esercita unalta vigilanza sulloperato dellEsecutivo attraverso
interpellanze, interrogazioni, inchieste e rapporti; ma non pu sfiduciarlo
obbligandolo a dimettersi prima della sua scadenza naturale.
1.2.

Il Consiglio federale.

19

20

LEsecutivo federale costituito dal Consiglio federale composto da sette membri


eletti dallAssemblea per un periodo di sette anni. Tra i componenti il Consiglio viene
scelto il Presidente della Confederazione.
Il Consiglio deve equamente rappresentare le diverse religioni e componenti
linguistiche dalla Svizzera.
1.3. Rapporti tra Legislativo ed Esecutivo.
Assemblea e Consiglio federale non sono legati da alcun rapporto di fiducia; il
Parlamento non pu obbligare alle dimissioni il Consiglio.
Si parla di una guida duale del sistema: lAssemblea svolge un ruolo legislativo,
mentre il Consiglio un ruolo esecutivo, il tutto in un sistema di mediazioni
consensuali e ampie convergenze che garantiscono stabilit.
1.4. Il sistema politico.
Dal 1959 il Governo svizzero stato sempre formato dai quattro partiti principali:
Partito liberale - radicale, Partito socialista, Partito popolare democratico, Unione
democratica di centro.
Si tratta di una integrazione dei principali schieramenti politici che rappresentato
circa 80% dellelettorato; questo garantisce stabilit.
4. Gli istituti di democrazia diretta.
In nessun altro Stato la partecipazione democratica del corpo elettorale cos ampia
come in Svizzera, sia attraverso assemblee dirette dei cittadini nei piccoli Cantoni,
ma soprattutto attraverso consultazioni referendarie.
Sono previsti referendum in materia legislativa e finanziaria nei singoli Cantoni, e
referendum a livello di Confederazione:
- obbligatori, relativamente a revisioni totali o parziali della Costituzione; facoltativi, se riguardano altre leggi federali.
Gli strumenti di democrazia diretta hanno profondamente influenzato lordinamento
elvetico e sono strumenti importanti di controllo e condizionamento dellattivit
legislativa e governativa.
5. Il sistema delle fonti di diritto.
La Costituzione federale la fonte prima del diritto svizzero; vi sono poi le leggi
federali, le ordinanze dellAssemblea e del Consiglio federale.
A livello cantonale la fonte di diritto primaria sono le varie Costituzioni cantonali
previste dalla stessa Costituzione federale; le varie leggi cantonali sono adottate
attraverso la partecipazione del corpo elettorale attraverso i referendum che possono
essere obbligatori o facoltativi.
A livello comunale lautonomia legislativa definita dai vari Cantoni.
6. Lordinamento giudiziario.
20

21

Le funzioni giurisdizionali sono distribuite tra Confederazione e Cantoni,


i quali godono di una notevole autonomia.
Alla Confederazione spetta il compito di disciplinare in modo uniforme le procedure
civili e penali originariamente diverse e frammentate attraverso il Tribunale
Penale ed il Tribunale Amministrativo Federale.
Le loro sentenze sono impugnabili presso al Tribunale Federale.
7. Il controllo di costituzionalit e leggi federali.
Al tribunale Federale affidato il compito di vigilare sul rispetto sia della
Costituzione federale, sia delle varie Costituzioni cantonali.
1.1.

Il controllo pregiudiziale generale.

Ogni autorit federale o cantonale incaricata di applicare una norma giuridica a un


caso concreto deve valutar se essa sia conforme alle fonti gerarchicamente superiori,
e in caso contrario di applicarla.
1.2.

La giurisdizione costituzionale del Tribunale Federale.

Il Tribunale Federale, come giudice orinario supremo, assicura lapplicazione delle


leggi federali di diritto civile, penale, amministrativo;
come giudice costituzionale. assicura il rispetto del diritto federale con riferimento
alla Costituzione ed ai diritti fondamentali.
Si pu ricorrere al Tribunale Federale in materia di diritto civile, penale e diritto
pubblico impugnando una sentenza di giudici inferiori.
Si tratta di un sistema di controllo della costituzionalit ad accesso diretto, di natura
concreta, sia da parte di una persona fisica o giuridica.
Se il Tribunale Federale annulla latto normativo o la sentenza impugnata, di fatto ne
sancisce lincostituzionalit.
Nel caso di conflitti tra livelli di governo Confederazione e Cantoni
il Tribunale Federale giudice unico ed il solo competente.

21