Sei sulla pagina 1di 5

LAMPADE FLUORESCENTI LINEARI

I vantaggi delle nuove lampade con tecnologia trifosfori

INTRODUZIONE:
Tra le moderne sorgenti luminose, le lampade fluorescenti lineari, comunemente chiamate
neon, sono quelle di gran lunga pi impiegate per lilluminazione professionale di interni
in ambienti quali uffici, scuole, banche e centri commerciali.
Le lampade fluorescenti lineari non sono per tutte uguali in termini di qualit di luce e
resa dei colori, cos come differiscono in termini di durata.
Esistono quindi delle differenze sostanziali in grado di cambiare notevolmente le
prestazioni aziendali sia in termini di qualit del lavoro, sia in termini di risparmio
economico ed energetico.
ASSIL si propone con questo documento lobiettivo di mettere a disposizione degli
operatori tutte le informazioni necessarie per fare scelte ragionate e comprendere tutti i
vantaggi delle nuove tecnologie.

IL COSTO DI ESERCIZIO
Una voce molto importante nei costi di gestione rappresentata dal costo di esercizio e
manutenzione dellimpianto di illuminazione.
Tra le varie sorgenti luminose, la scelta di adottare dei sistemi di illuminazione dotati di
lampade fluorescenti lineari sicuramente una scelta appropriata in termini di risparmio
energetico.
Non tutti per conoscono i principi di funzionamento di queste lampade e sanno che si
dividono in due grandi famiglie:
- lampade fluorescenti alofosfati
- lampade fluorescenti trifosfori
Approfondire la conoscenza di queste sorgenti luminose consentir di identificare la
lampada ideale per migliorare la qualit del lavoro ed ottimizzare i costi di esercizio dell'
impianto di illuminazione.

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO
Le lampade fluorescenti producono la luce attraverso una scarica elettrica convertita in
luce visibile attraverso polveri fluorescenti che rivestono allinterno il vetro della lampada.
La diversit delle polveri fluorescenti permette di ottenere differenti qualit di luce.
Esistono due principali famiglie di lampade fluorescenti caratterizzate da considerevoli
differenze tecnologiche e prestazionali.

Tecnologia di realizzazione

Alofosfati:
La prima tecnologia applicata che genera un colore primario ed un colore
secondario della luce: di conseguenza anche la resa dei colori risulta di definizione
discreta.

Trifosfori:
Nuova tecnologia che genera i 3 colori fondamentali della luce (rosso, verde e blu):
di conseguenza anche la resa dei colori di buona qualit.

L'EFFICENZA LUMINOSA

Indicatore di prestazione:

efficienza luminosa

Alofosfati:

da 50 a 80 lm/W circa

Trifosfori:

da 70 a 90 lm/W circa

Migliore prestazione:

+ 30%

Lefficienza luminosa il rapporto tra quantit di luce emessa e potenza applicata


espressa in (EN00081 = CEI 34-3).
Tanto pi elevata lefficienza luminosa, tanto maggiore il risparmio energetico!
Volendo esprimere il concetto di questo indicatore possiamo prendere lesempio di quanti
km fa una macchina con un litro di benzina: a parit di cilindrata e categoria, la macchina
che fa pi km con un litro di benzina pi efficiente. Quindi tanto pi efficiente una
sorgente luminosa, tanto migliore la prestazione, trasformata in questo caso in risparmio
energetico.
La tecnologia trifosfori permette di ottenere fino al 30% in pi di efficienza luminosa e
quindi di risparmio energetico.

LA RESA CROMATICA

Indicatore di prestazione:

resa cromatica

Alofosfati:

da 50 Ra a 70 Ra circa

Trifosfori:

da 80 Ra a 90 Ra circa

Migliore prestazione:

+ 23%

Lindice di resa cromatica (espresso in numeri indice Ra) indica la capacit della lampada
di far si che i colori degli oggetti illuminati siano percepiti in modo fedele, cos come alla
luce del sole.
Tanto pi lindice si avvicina a 100 Ra (avendo come campione la luce del sole), tanto pi i
colori sono riprodotti fedelmente.
Dal confronto emerge che la lampada trifosfori la lampada fluorescente che pi si
avvicina alla luce del sole in termini di resa dei colori.
Questo significa che, utilizzando le lampade trifosfori, migliora la percezione dei colori
degli oggetti che ci circondano, del nostro viso, del nostro abbigliamento.
Esiste una raccomandazione ufficiale (UNI10380) che prevede lutilizzo di lampade
trifosfori nelle principali applicazioni di illuminazione dei luoghi pubblici, commerciali, uffici,
banche eccetera.

IL FLUSSO LUMINOSO

Indicatore di prestazione:

mantenimento del flusso luminoso

Alofosfati:

70 %

Trifosfori:

90 %

Migliore prestazione:

+ 30 %

Il flusso luminoso la quantit di luce emessa da una sorgente luminosa. Durante il suo
funzionamento la lampada, negli anni, perde un po di luminosit: la differenza
fondamentale tra le due tecnologie che la lampada alofosfati perde, durante la sua vita
ben il 30% di luminosit, mentre la lampada trifosfori ne perde solo il 10%.
Questa prestazione ottenuta grazie allulteriore miglioramento tecnologico applicato alle
lampade trifosfori dellultima generazione.

Utilizzando la lampada trifosfori anche il comfort visivo viene migliorato, in quanto la minor
perdita di luminosit nel tempo permette un minor affaticamento della vista.

LA VITA ECONOMICA

Indicatore di prestazione:

vita economica

Alofosfati:

5.000 ore

Trifosfori:

12.000 ore

Migliore prestazione:

+ 140 %

La vita economica indica dopo quante ore di funzionamento consigliata la sostituzione


programmata delle lampade, essa determinata dalla combinazione di due fenomeni: la
mortalit e il decadimento del flusso luminoso. Le lampade trifosfori hanno una vita
economica superiore, pi del doppio di quella delle lampade alofosfati.
Questo significa minori costi di manutenzione e minore numero di lampade da acquistare.
In conclusione: nel periodo considerato di 15.000 ore, la lampada fluorescente, alofosfati
(standard), stata cambiata tre volte mentre quella trifosfori una sola volta.

CONTENUTO DI MERCURIO

Indicatore di prestazione:

contenuto di mercurio

Alofosfati:

maggiore di 15 mg

Trifosfori ultima generazione:

5 mg di media

Migliore prestazione:

minore impatto potenziale sullambiente

Le lampade trifosfori dellultima genera-zione hanno ulteriormente ridotto la quantit di


mercurio necessaria al loro funzionamento.
I vantaggi sono sia di natura ecologica, sia di natura economica poich la riduzione di
mercurio migliora il mantenimento del flusso luminoso nel tempo, e quindi riduce i costi di
manutenzione e di esercizio.

E molto importante infine sapere che le lampade fluorescenti alofosfati sono


perfettamente intercambiabili con le lampade trifosfori: sono intercambiabili elettricamente
e meccanicamente. Anche per quel che riguarda le tonalit di luce, l'ampia scelta permette
di avere sempre quella giusta per la specifica applicazione.
Utilizzando sistemi di alimentazione elettronici possibile ottenere ulteriori vantaggi in
termini di risparmio energetico (+25%), maggiore durata di vita della lampada (+50%),
maggiore comfort visivo (assenza effetto sfarfallio e di effetti stroboscopici)
Come avete potuto vedere sono molte le ragioni in base alle quali gli esperti ASSIL
consigliano di utilizzare le nuove lampade con tecnologia trifosfori che consentiranno di
migliorare la qualit dellambiente di lavoro e le performance di natura economica del
vostro impianto di illuminazione

Riassumendo ecco perch vi conviene cos tanto sostituire le lampade alofosfati con
quelle trifosfori:
migliore efficienza luminosa
migliore resa dei colori
migliore mantenimento del flusso luminoso
maggiore vita economica
minore contenuto di mercurio
minori acquisti di lampade
minor spesa di acquisto apparecchi
minori costi di installazione
minori costi di manutenzione
minore impatto ambientale
maggior comfort visivo