Sei sulla pagina 1di 3

II Sport La Provincia

Lunedì 15 marzo 2010

Prima, giornata 27 25"


LA PARTITA AI RAGGI X
Cremonese in vantaggio. Prato serve corto all’indietro il
proprio portiere, Musetti ruba palla e vola verso la porta.
Dall’angolino di sinistra infila il gol dell’1-0
CREMONESE 1
2’ Burrai per Musetti, tiro a lato
MONZA 1
Cremonese: Paoloni, Sales, 8’ Carotti per Musetti, colpo di tacco fuori
Malacarne, Cremonesi, Viali, 21’ Punizione di Baije, colpo di testa di Viola fuori di poco
Galuppo, Carotti, Tacchinardi
(dal 43’ st Villar), Musetti, Bur- 22’ Ci prova Barije, la palla finisce a lato
rai (dal 26’st Guidetti), Coda
(dal 31’ st Nizzetto). A disposi- 25’ Pallonetto di Burrai, palla fuori
zione: G. Bianchi, A. Bianchi,
Pradolin, Gori. All. Venturato. 29’ Ancora mira sbagliata dei grigiorossi, stavolta di Coda
Monza: Westerveld, Esposito
34’ Punizione di Iacopino, palla sulla traversa
(dal 34’ st Tuia), Barije, Eramo,
Fiuzzi, Cudini, Iacopino, Prato, 38’ Musetti apre a Coda, palla ancora fuori
Samb (dal 36’st Russo), Viola
(dal 45’ st Zebi), Oualembo. A 40’ Coda non vede la porta su assist di Burrai
disposizione: Marcandalli, An-
ghileri, Ikande, Seedorf. All. Ce- ParI del Monza. Viali stende Samb mentre sta per entrare in
voli. 12’st area. Per l’arbitro è rigore. Batte Iacopino e colpisce il palo alla
sinistra di Paoloni, Viola è il primo ad arrivare sul pallone
Arbitro: Gambini di Roma (assi-
stenti Antico di Palermo e Gra- 15’ Tiro di Viola a lato
nella di Nichelino).
Reti: nel pt Musetti al 1’; nel st 20’ Malacarne crossa da sinistra per Carotti, colpo di testa alto
Viola al 12’.
Note: spettatori 4 mila circa Botta di Samb solo davanti a Paoloni, grande risposta del portiere
21’
(1.452 paganti, 2.381 abbonati) grigiorosso in angolo
per un incasso di 22.302 euro. 29’ Punizione di Samb, palla bloccata facile da Paoloni
Ammoniti Viali e Burrai per gio-
co falloso; Barije per comporta- 37’ Punizione di Nizzetto, colpo di testa di Viali. La palla finisce alta
mento non regolamentare, Era-
mo, Cudini e Samb per gioco Mischia in area del Monza, tocca a Galuppo l’ultimo tiro. La palla
48’
falloso. Al, 12’ Iacopino ha falli- finisce ancora fuori
to un calcio di rigore. Angoli 5-1
per la Cremonese. 49’ Russo si trova solo davanti a Paoloni ma calcia altissimo
L’esultanza grigiorossa dopo il gol segnato da Musetti

Gollampo diMusetti dopo 25 secondi, pareggiodi Violaal12’ della ripresa dopo un rigore(che nonc’è) fallito daIacopino

Cremo troppo difensiva, solo 1-1


Il5-3-2 strozza la manovra sulle fasce laterali, al Monza va bene
di Giorgio Barbieri
Il tecnico avversario
La Cremonese non si accorge
di giocare con il freno a mano
tirato e anche con il Monza
Cevoli pungente
non riesce ad andare oltre
l’1-1 allo Zini. Il Novara, che «Volevo vincere
ha una marcia in più, vince a
Perugia e forse compie il bal- Il pari è stretto»
zo decisivo verso la serie B. Si
ferma l’Arezzo, sconfitto in ca-
sa dal Como, e perde un punto
sui grigiorossi. Guadagnano
invece due lunghezze Varese
e Lumezzane, che ora ha rag-
giunto il Benevento al quinto
posto.
Dalla Cremonese di ieri, do-
po la buona prestazione di Be-
nevento, ci aspettavamo di
più. Ci aspettavamo soprattut-
to una squadra non votata so-
lo a difendere (il Monza non è
il Benevento) e dunque nem-
meno un gruppo battuto qua-
si sempre nel possesso palla
dagli avversari. La stessa for-
mazione non ci ha convinto,
con quattro titolari di qualità Tensione a fine partita fra giocatori e panchinari La palla (a sinistra) si infila a fil di palo, Musetti (a destra) esulta: è il gol dell’1-0 dopo 25" Cevoli, mister del Monza
in panchina (Guidetti, Nizzet-
to, Alberto Bianchi e Gori) e CREMONA — «Volevo
un modulo prudente adottato vincere questa partita,
per la prima volta quest’anno per questo ho inserito
allo Zini. Non è nemmeno ba- Russo, che ha sbagliato
stato il gol lampo segnato da ma ha avuto tre occasioni
Musetti dopo 25 secondi dal fi- clamorose. Non avrei tol-
schio iniziale su retropassag- to Samb, ma sarebbe sta-
gio corto di Prato verso il por- to pericoloso tenerlo in
tiere. C’erano tutte le condi- campo perchè era stato
zioni per una goleada o, perlo- preso di mira».
meno, per una partita in disce- Al tecnico del Monza
sa. Invece la squadra, ingolfa- Roberto Cevoli il pareg-
ta a centrocampo e sprovvista gio dello Zini sta davvero
di qualità sulle fasce laterali, stretto. «Abbiamo ottenu-
to un buon punto ma i pun-
ha regalato metri e morale ai ti potevano essere tre: so-
brianzoli. Nel primo tempo la prattutto dopo il pareg-
gara è andata avanti priva di gio, quando abbiamo avu-
emozioni, spesso anche noio- to 4-5 occasioni da rete
sa, con tanti palloni buttati in che non siamo riusciti a
fallo laterale, cross sbagliati, concretizzare un po’ per
passaggi falliti da pochi passi. bravura del portiere e un
La Cremonese avrebbe potu- po’ per nostri errori. E la-
to arrotondare in un paio di sciamo perdere la querel-
occasioni, ma stavolta anche le se il fallo era fuori o
la mira era rimasta negli spo- La grande parata di Paoloni su Samb al 21’ della ripresa dentro l’area: non so per-
gliatoi insieme alle magliette chè l’arbitro non abbia
di ricambio. monese occorreva un giocato- dra ha ottenuto 47 punti con il ammonito Viali. Resta il
er a destra o a sinistra in gra- 4-4-2. rammarico di non tornare
Nella ripresa il fattaccio, an- do di fare i cross, cosa che sa- E alla fine qualche tifoso
cora una volta con protagoni- a casa con i tre punti».
les e Malacarne non riusciva- della tribuna non ha trovato Il Monza ha dimostrato
sta l’arbitro Gambini di Roma Iacopino calcia il rigore sul palo alla sinistra di Paoloni no a fare. L’innesto di Nizzet- di meglio che prendersela con
(che già aveva fischiato due ri- carattere. «Venivamo dal-
to prima e di Villar poi (tardi) i giornalisti (sarebbe da ristu- la sconfitta per 4-3 col Sor-
gori contro ai grigiorossi a Fo- nito. A battere il penalty Iaco- con Samb, il cui tiro ravvicina- ha dato vivacità alla squadra, diare la posizione della tribu- rento, allo Zini dopo una
ligno): era il 12’ quando Viali pino, con palla sul palo alla si- to è stato deviato da Paoloni che con l’ingresso di Guidetti na stampa) per il voto (che manciata di secondi ab-
stendeva appena fuori area nistra di Paoloni, che aveva in- in tuffo. si è fatta più arrembante. confermo anche in questo mo- biamo incassato gol: non è
Samb. Il senegalese (da espel- tuito la traiettoria. Sulla ribat- Venturato, pur compren- Ma non c’è stato nulla da fa- mento) assegnato a Ventura- da tutti riuscire a recupe-
lere prima per le sue continue tuta difesa grigiorossa ferma dendo il momento difficile re. La partita si è chiusa sul- to dopo la vittoria di Beneven- rare, abbiamo comunque
intemperanze fisiche) è vola- e per Viola, che aveva intuito della sua squadra, non ha fat- l’1-1, un risultato che tutto to. Stavolta la scelte del mi- dato prova di grande ma-
to in area e l’arbitro non ci ha la traiettoria, facile mettere to una piega, lasciandosi i sommato rispecchia quanto vi- ster non ci hanno convinto e turità e determinazione.
pensato un attimo ad indicare dentro. Da quel momento la cambi solo per gli ultimi venti sto in campo. Il 5-3-2 andava lo sottolineiamo nelle pagelle Il nostro obiettivo resta
il dischetto. Sarebbe stata pu- Cremonese è via via sparita, minuti. Nonostante i mugugni bene per l’emergenza di Bene- a destra. Le valutazioni si fan- quello di salvarci in ma-
nizione dal limite destro ed lasciando il gioco in mano al rumorosi e i fischi della tribu- vento, non si deve però mai di- no di partita in partita. E mai niera tranquilla». (m.fr.)
espulsione di Viali, già ammo- Monza. Pericolosissimo al 21’ na. In quel momento alla Cre- menticare che questa squa- per partito preso...
La Provincia
Lunedì 15 marzo 2010 Sport III
LE PAGELLE
di Giorgio Barbieri

Paoloni - Sul rigore si butta


dalla parte giusta e costringe Ia-
copino ad angolare sul palo.
Poi salva su botta ravvicinata 7
di Samb. Unici interventi di una
gara tranquilla

Sales - Sbaglia tutto, o qua-


si. Purtroppo quando gli tocca
a fare da esterno alto destro i
suoi cross sono da difensore. 5
Nel finale perde una palla che
poteva costare cara

Malacarne - Anche il flui-


dificante quando è costretto a
salire non riesce a mettere in
mezzo la palla. Fatica un po’ an-
5,5
che in fase di chiusura

Cremonesi - Qualche
sbavatura in una partita in cui
gli avversari costruiscono po- 6
co. Ma se la cava

Viali - Sul rigore ha ragione


lui, il fallo su Samb era fuori
area. C’era dunque punizione
Nizzetto supera in velocità Eramo. A sinistra Viali indica all’arbitro il
punto dove ha commesso il fallo, fuori area (fotoservizio Ib frame)
e anche espulsione, visto che
era già ammonito. La sua è una
6
prestazione comunque suffi-
Il tecnico: «Il gruppo merita elogi, il modulo è stato scelto per arginare il loro tridente» ciente

«Concesso poco al Monza» Galuppo - Negli anticipi se


la cava bene, pasticcia un po’
quando deve uscire con la pal-
la fra i piedi

Carotti - Lui lavora sempre


6

Venturato: «Il rigore è inesistente con il massimo dell’impegno.


Peccato che ieri non abbia bril-
lato negli assist
6
A parte quello, per loro niente altro» Tacchinardi - In un cen-
trocampo tanto affollato ha fati-
di Ivan Ghigi ho visto altre occasioni per i brianzo-
li». cato a prendere in mano il palli- 5,5
CREMONA — Il tecnico del Monza Ce- A Benevento il 5-3-2 ci poteva stare no dell’interdizione ragionata
voli gela tutti nella sua euforica anali- per l’estrema mancanza di giocatori.
si affermando che chiedersi se Samb Contro il Monza c’erano quattro titola-
fosse dentro o fuori dall’area lascia il ri al rientro, tre dei quali rimasti in Musetti - Segna di rapina
tempo che trova. Che il pareggio gli panchina. «Scelte tecniche e tattiche e poi sparisce dal campo. Cer-
faccia piacere è fuori di dubbio, ma a
Roberto Venturato brucia eccome.
per arginare un Monza pericoloso. Fi-
no all’ultimo ho pensato a Guidetti ma ca qualche corpo a corpo ma 5,5
mi è sembrato giusto dare spazio a chi non riesce a pungere
«Il guardalinee ha detto che il fallo
era fuori area, la mia squadra ha detto aveva fatto bene a Benevento. Ma d’al-
che era punizione, io da lontano non tronde lo ripeterò sempre che qua so-
no tutti importanti e al gruppo vanno Burrai - Un clamoroso ed
ho potuto valutare bene ma credo che grandi elogi». inspiegabile passo indietro ri-
non ce ne sia bisogno dopo queste te- Dopo il gol non si è notata l’inerzia spetto a Benevento. Ieri non è
stimonianze. E’ l’ennesimo errore ar-
bitrale».
con cui il Monza continuava a tenere quasi mai riuscito a liberare il 5
palla? «Noi abbiamo creato meno oc- suo assist per i compagni, an-
Vero, è l’ennesima svista, possono casioni, il Monza ha alzato il baricen-
capitare ma la gara contro il Monza tro ma la Cremonese ha trascorso i che quelli più vicini
non gira attorno a questo episodio. La 10-15 minuti soliti in cui concede al-
Cremonese con due passaggi ha dimo- l’avversario. Capita in tutte le gare
strato di poter arrivare in area eppure ma per cinque minuti ci siamo innervo- Coda - Non pervenuto. Do-
po la doppietta di domenica
ha giocato coperta. «Nel primo tempo
ho contato quattro palle gol nostre e
siti troppo a causa del rigore inventa-
to. Io dico che due gol della Cremone- scorsa ha scelto di restare fuori 5
nessuna del Monza. Due tiri di Coda, se potevano starci senza problemi». dalla mischia
uno di Musetti e uno di Burrai, abbia- Ringraziando ancora una volta Pao-
mo chiuso bene gli spazi al Monza. In loni per una parata salva risultato. «E’
effetti non siamo riusciti a fare il se- il suo mestiere e sicuramente ha fatto Guidetti - In venti minuti
condo gol. Nella ripresa loro sono par- una cosa grandiosa che ha dato una non si poteva davvero preten-
Non è contento mister Venturato per la prestazione dei suoi titi molto forte e al di là del rigore non mano alla squadra». dere di più. Si è battuto ma non 6
ha creato grandi occasioni
Giocatori concordi: «Gara macchiata dal rigore, l’assistente ha detto che non c’era» Nizzetto - Prima a sinistra

Carotti: «Salviamo il secondo posto»


CREMONA — La fuga del Novara a fallo era fuori. Mi sembra che ci stia-
e poi a destra. Ma quando si en-
tra a un quarto d’ora dalla fine
tutto diventa difficile

Villar - Una manciata di mi-


sv

più dieci fa scorrere i titoli di coda no trattando come una squadra che nuti, un paio di buone giocate.
sulla speranza grigiorossa di agguan- deve retrocedere». Non sarebbe valsa la pena di sv
tare il primo posto? Riccardo Musetti ha acceso gli ani- iniziare con lui su una fascia?
Per Lorenzo Carotti il discorso è mi con un gol di rapina in soli 20 se-
ormai chiuso. «I sogni sono finiti, or- condi eppure molto onestamente af-
mai dobbiamo tenere il secondo po- ferma che il pareggio può starci. «Lo- Venturato - Va bene pre-
sto: un obiettivo difficile, non così ro hanno segnato su un rigore che
scontato e comunque prestigioso». non c’era, ma nel bilancio delle occa- miare i ragazzi della vittoria di
Si può parlare dell’ennesima occa- sioni ci può stare il pareggio del Mon- Benevento, ma affrontare il
sione sprecata? «Sì perché poteva-
mo creare qualcosina in più, anche
za. Noi nella ripresa ci siamo abbas-
sati troppo, quando vinciamo spesso
Monza sulla difensiva ci sem-
bra esagerato. Emergenza sì,
5
se la partita è stata condizionata dal accade questo e dunque per gli attac-
canti sono arrivati sempre meno pal- ma con quattro titolari in panchi-
rigore inesistente perché il fallo è na. Cambi troppo tardivi
stato commesso fuori dall’area. E’ an- loni».
che vero però che Paoloni ha compiu- Dopo il gol un tentativo di tacco an-
to un bel miracolo in seguito. Dopo il dato fuori. «Pensavo di essere molto
primo gol abbiamo gestito la partita più avanti, ho valutato malissimo la Arbitro - Gambini di Roma
cercando di non rischiare niente: co- mia posizione. Il giochetto mi era an-
che riuscito solo che poi ho toccato la regala un rigore al Monza non
sì è stato fino al rigore, poi ci siamo palla anche con l’altro piede». accorgendosi che il fallo di Viali
sbilanciati ed abbiamo concesso
qualcosa».
Come hai visto la gara? «Primo
tempo molto bene, nella ripresa sia-
è fuori area. E avrebbe anche 4
Da due gare sei tornato titolare: mo calati vistosamente. Gli episodi dovuto espellere il difensore.
una bella iniezione di fiducia? «Ho però ci danno sempre contro: a Via- Non espelle nemmeno Samb
sempre sentito la fiducia da parte reggio il guardalinee segnala un rigo- dopo una serie di scorrettezze
dei compagni e della gente intorno e re all’arbitro, contro il Monza il guar-
per questo è stato facile integrarmi dalinee dice che il fallo era fuori
con la squadra». Carotti in contrasto con il centrocampista brianzolo Prato area ma l’arbitro fa come vuole». Monza - Westerveld 6, Esposito 6,
Chi vede il bicchiere mezzo pieno Bilancio della giornata? «Un pun- Barije 6,5, Eramo 6, Fiuzzi 6, Cudini 6, Ia-
è invece Salvatore Burrai. «Questo casa occorre sempre vincerle: abbia- mente in occasione del rigore. «Ero to in più sull’Arezzo, ma spero che fi-
pareggio non è un’occasione persa, mo comunque fatto una buona pre- a cinque metri, il fallo era fuori dal- nisca anche il maltempo così ci alle- copino 5,5, Prato 5, Samb 5,5, Viola 6,5,
anche se potevamo chiudere quando stazione contro una squadra che al- l’area. Non capisco perché l’arbitro niamo meglio. Dicono che il proble- Oualembo 6, Tuia sv, Russo sv, Zebi sv.
abbiamo costruito tre palle-gol. Re- l’andata ci ha messo in difficoltà». sia restato sulla propria decisione ma sia quello dei campi, speriamo be- All. Cevoli 6.
sta il rammarico perché le partite in Avete protestato in maniera vee- quando il segnalinee ha detto che il ne».
IV Sport La Provincia
Lunedì 15 marzo 2010

POLPACCI Musetti ci illude dopo 25", ma la Cremo si perde e un discusso rigore le toglie la vittoria e l’allegria
&
NUVOLE
Una lacrima sul Muso
BattutoilrecorddellaPfm:lanostrapartitaèstatastoriadimezzominuto no a un certo punto, quello smo galoppante e anarchico
di Giovanni Ratti
che stride come un chiodo stri- va temperato da elementi ca-

A lmeno tenessi alla Fer- sciato sul vetro è la prestazio- paci di un minimo di compo-
rari, al Siena, a Mascal- ne. Perchè di prestazioni più stezza di cui la Cremo è sprov-
zone Latino, alla squa- che di risultati ha urgenza la vista, in assenza di Fietta.
dra del Trinka. Almeno non Cremo, che non arrivando pri- Non è bello insistere, ma non
tenessi a quelli che hanno Gry- ma avrà bisogno di prestazio- essersi provveduti di un alter
gera il Muntari pallido, al Gal- ni da metà maggio; e la pro- ego per Fietta è un errore il
les che di questi tempi gioca a gressione di cui Benevento cui conto speriamo non sia
rugby con una boule dell’ac- aveva acceso la speranza non troppo salato. Ieri sarebbe ba-
qua calda al posto della palla, c’è stata, invece di aggiunge- stata una squadra capace di
al Notts County che ormai re qualità alla quantità si è sbrigare l’ordinaria ammini-
non ci tengono più nemmeno i fatta solo confusione. Aver se- strazione, ma questa Cremo
parenti stretti dei giocatori. gnato subito avrebbe permes- sa solo vivere di emergenze, a
Ne ho abbastanza di essere so di difendere e colpire in volte epiche a volte convulse
controfuga, un paio di chiare come ieri. E’ una questione di
dalla parte sbagliata, ma ieri competenze, e di incompeten-
non era il giorno giusto per occasioni c’è stato ma Musetti
è stato inutilmente barocco ze. Dopo Benevento si spera-
averne abbastanza. Perchè an- va che questa Cremo stesse
che a radio spenta a tivù spen- Coda non è stato fortunato
Guidetti si è infilato in una una buona volta diventando
ta a cellulare spento a telefo- matassa senza ormai capo. una squadra di serie C che poi
no staccato a IPhone spento a Certo la qualità la si chiedeva è passaggio obbligato o quasi
parabola divelta a piccione a Burrai che non l’ha data ed è per diventare un bel dì squa-
viaggiatore abbattuto a segna- stato tolto da Venturato un pe- dra di serie Bì; ma ieri la spe-
li di fumo soffocati, l’alto tra- lo prima che si facesse caccia- ranza non ha trovato fonda-
dimento ce lo hanno servito a re fuori, ma il nocciolo è che è mento.
domicilio, ad personam, a bru- stata la qualità media della Comunque sai come va, alla fi-
ciapelo. squadra a essere vistosamen- ne la partita ha avvinto come
E dire che dopo trenta se- te sotto il livello di guardia, er- l’edera la gente, sghemba
condi ho pensato che la prati- rori elementari di esecuzione sghimbescia sgorbia squinter-
ca Monza fosse bella che eva- ma anche di piazzamento di nata come era, come il classi-
sa, assist brianzolo per movimento di organizzazione. co filmazzo di serie C che te lo
Flash-Man Musetti che fa il Un esempio, Sales e Cremone- sorbisci fino in fondo perchè,
contropelo al portiere e infi- si fanno tutti giù per terra per- dato che ti è costato un’ora e
la, nemmeno il tempo di infi- Viola riprende la palla che Iacopino ha mandato sul palo alla sinistra di Paoloni e insacca il pareggio chè chiamare palla non è edu- mezza di vita, vuoi almeno ve-
larsi il tovagliolo nel colletto cazione, Viali invece di mette- dere chi resta vivo alla fine. E
e ce li siamo sgranocchiati co- loro che non punto il dito su sta alla Cremo come un filetto se eccentricità. Il Monza ha re ordine e calma si avvita in alla fine la Cremo si è ritrova-
me una pannocchia. Il bello nessuno perchè non ho abba- di mucca sacra sta a un india- qualche ragazzo esuberante, una gratuita rovesciata rega- ta viva, dato che il grafico del-
(leggi: brutto) è che il Monza stanza dita. no, diceva la Cremo batte il re- Samb ha esagerato in focosità lando palla agli avversari, toc- la classifica è addirittura un fi-
è andato avanti imperterrito Forse la verità è che quel cord della Premiata Forneria e ha guadagnato il rigore solo ca rifugiarsi in fallo su un pal- lo migliorato.
a far capire di essere di una gol-lampo ha fatto male alla Marconi, loro suonavano Sto- perchè l’arbitro sbagliando lone due volte nostro, dimmi Tornando al giornale mi chie-
imbarazzante vulnerabilità squadra, che se quel mezzo mi- ria di un minuto la nostra par- gli aveva condonato l’espul- tu come si fa a stare tranquilli devo a quale telecronista del
passato avrei affidato la cro-
fragilità friabilità disponibili- nuto fa testo aveva iniziato tita è stata storia di mezzo mi- sione, per il resto è un riso in con ’sti ragazzi. naca filmata di questa parti-
tà difensiva. Ma l’imbarazzo è con buone intenzioni sguinza- nuto. Poi però la voglia di ride- bianco che solo a questa Cre- Lasciato fuggire un paio di at- ta. Magari a Paolo Rosi, che a
tutto nostro, perchè di tutte gliandosi in pressing tanto da re è passata via via che si capi- mo poteva restare sullo stoma- timi fuggenti, la Cremo si è proposito di competenze svez-
quelle belle qualità avversa- indurre in errore la difesa av- va che questa Cremo si era im- co. consegnata alla sofferenza, zò al rugby la mia generazio-
rie non abbiamo saputo che versaria, ma si è lasciata ade- bottigliata da sola, fra stram- Poi il rigore forse è stato c’è modo e modo di essere ne, con passione e misura.
farcene, in un’ora e mezza e scare dal gol sulla cattiva stra- berie collettive e inadeguatez- un’illusione ottica, ma a Viali brutti, quello di ieri è il più pe- Non all’algido Guido Oddo,
spiccioli non abbiamo più fat- da del tutto facile tutto risol- ze individuali: Sales è smanio- è stata fatta grazia del secon- ricoloso perchè non fatto con troppo signorile per un pome-
to un tiro, che dico un tiro una to. E facile lo era, a patto di so quanto imponderabile, Bur- do cartellino, e l’unica parata consapevolezza, controllo, lo- riggio in cui si è fatta bassa
manovra, che dico una mano- giocare, dettaglio che la Cre- rai non ha dato qualità nè or- del pomeriggio è stata di Pao- gica. In un contesto del gene- macelleria calcistica. Trova-
vra un’azione, per responsabi- mo ha omesso, il taccuino dine, a Musetti il gol ha fatto loni e più che la parata del po- re Carotti sguazza come il del- to: Alberto Giubilo, con lui
lità un po’ individuali un po’ quando c’era ancora voglia di malissimo perchè da lì in meriggio è stata la parata del- fino Flipper nell’oceano, ma è era divertente anche darsi al-
collettive tanto impastate fra scherzare diceva il pallone avanti si è avvitato in danno- l’anno; ma il risultato conta fi- storia vecchia il suo incontri- l’ippica.

I TABELLINI DI PRIMA DIVISIONE

Il Como supera l’Arezzo a tempo scaduto (2-3), il Lumezzane batte la Paganese ed entra nella zona playoff
Il Novara batte anche il Perugia, avanza il Varese
PERUGIA 0 AREZZO 2 VARESE 3
NOVARA 2 COMO 3 PRO PATRIA 1
Perugia: Benassi; Raimondi, Urbano, Pagani; Stamilla, Perra (30’ pt Arezzo: Giusti; Figliomeni (26’ st Fofana), Terra, Togni, Sereni; Erpen Varese: Moreau; Pisano, Preite, Camisa, Armenise; Carrozza, Buzze-
Taccucci), Della Rocca, Lacrimini; Bondi, Docente (29’ st Martini), Del (39’ st Rizza), Miglietta, De Oliveira (20’ st Venitucci), Croce; Chiane-
se, Maniero. All. Galderisi. goli (46' st Gambadori), Dos Santos, Zecchin; Ebagua (42' st Del San-
Core (24’ st Paponi). All. Buzzi. te), Neto Pereira (14' st Osuji). All. Bettinelli (Sannino squalificato).
Novara: Fontana; Gheller, Lisuzzo, Centurioni , Gemiti; Drascek, Por- Como: Zappino; Maggioni, Conti, Gonnella, Goretti; Zerzouri (29' st
Kalambay), Riva (34' st Ardito), Salvi, Franco, Filippini (41’ st Os- Pro Patria: Caglioni; Del Grosso (31' st Baù), Pivotto, Rinaldi, Barba-
cari, Motta (29' st Evola); Ventola (21' st Gonzalez), Rigoni, Bertani souho); Cozzolino. All. Brevi.
(42' st Kossentino ng). All. Tesser. gli; Bruccini, Passiglia (8' st Sarno ), Lombardi; Serafini; Melara (31' st
Arbitro: Ceccarelli di Terni. Pacilli), Ripa. All. Cosco.
Arbitro: Del Giovane di Albano Laziale. Reti: pt 3’ Chianese; st 9’ Cozzolino rig, 20’ Filippini, 28’ Chianese,
Reti: st 31’ Bertani, 41’ Gonzalez. 46’ Gonnella. Arbitro: Vivenzi di Brescia.
Note: spettatori 3.500 circa. Ammoniti: Lacrimini, Evola, Bertani, Ri- Note: spettatori 2.138. Ammoniti: Maggioni, Togni, Riva, Giusti, Fofa- Reti: pt 39' Carrozza; st 10' Ebagua, 23' Ripa, 25' Buzzegoli.
goni. na. Note: spettatori 1610. Ammoniti: Zecchin, Barbagli, Rinaldi.

LECCO 2 LUMEZZANE 2 SORRENTO 2 VIAREGGIO 0


FIGLINE 2 PAGANESE 0 FOLIGNO 1 ALESSANDRIA 2
Lecco: Andreoletti; Villagatti, Bartolucci, Arrigoni; Lumezzane: Gazzoli; Formiconi, Mei, Emerson, Sorrento: Marconato; Di Nunzio (37'st Masiero), Viareggio: Ravaglia; Carnesalini, Fiale, Panariel-
Mandolini (30’ st Soderlund), Corrent, Pedotti (23’ Pini; Pintori (44' st Diouf ng), Faroni (47' st Amadi), Fernandez, Lo Monaco; Vanin, Niang, Nicodemo, lo (18' st Caturano), Briotti; Pizza, Fommei, Man-
st Buda), Calzi (8’ st Antonioni), Marconi; Sau, Gu- Cinelli, Bradaschia; Galabinov, Daud (32' st Zanar- Angeli; Carlini (42'st Fialdini), Myrtaj, Paulinho (23' dorlini (1' st Cristiani); Guadalupi (1' st Costanti-
glieri. All. Tarroni. dini). All. Menichini. st Coresi). All. Simonelli. no); Eusepi, Marolda. All. Rossi.
Figline: Padrini; Mugnaini, D’Elia, Bettini (1’ st Co- Paganese: Pantanelli; Panini, Castaldo, Esposito, Foligno: Rossini; Ambrogioni, Gregori (10' st No- Alessandria: Servili; Pucino (7' st Cammaroto), Si-
sentini), Redomi (43’ st Vilafane); Peduzzi, Guerri, Gambi; Cucciniello (18' st Tortori), Vicedomini, Me- ri), Guastalvino; Gallozzi, Borgese, Castellazzi, gnorini, Sottil, Ghosheh; Ciancio, Longhi, Mateos;
Campolattano, Fioretti (34’ st D’Antoni); Fanucchi,
Frediani. All Torricelli. mushaj; Izzo, Zarineh (25' st Giglio), Ibekwe (30' st Rossi; Giacomelli (24' st Sciaudone), Cavagna; Buglio; Rosso (26' st Fantini), Rodriguez (35' st
Arbitro: Operato di Isernia. Tufano). All. Palumbo. Turchi (1' st Virdis). All. Fusi. Motta). All. Buglio.
Reti: pt 19' Calzi; st 14’ Mugnanini, 21’ Frediani, Arbitro: Soricaro di Barletta. Arbitro: Monaco di Tivoli. Arbitro: Zonno di Bari.
32' (rig.) Corrent. Reti: st 5’ e 30’ Galabinov. Reti: pt 15', 36' Myrtaj; st 45' Sciaudone. Reti: pt 14' Rodriguez, 44' Mateos.
Note: spettatori 1470. Espulso Corrent (38' st) per Note: spettatori 400 circa. Ammoniti: Formiconi, Note: spettatori 658. Ammoniti: Carlini, Ambrogio- Note: spettatori 800 circa. Ammoniti: Fiale, Pana-
fallo di reazione. Panini, Pintori. ni, Niang. riello, Pizza, Rodriguez.

LA CLASSIFICA DEI BOMBER

Chianese sale al secondo posto grazie a una doppietta


16 reti: Le Noci (Pergocrema). 8 reti: Maniero (Arezzo), Cozzolino (Co- no, Gonzalez (Novara). 7 reti: Musetti
13 reti: Chianese (Arezzo), Motta (No- mo), Cavagna (Foligno), Ebagua (Vare- 4 reti: Rodriguez (Alessandria), Erpen, 5 reti: Nizzetto
vara). se). Togni (Arezzo), Zanchetta (Cremone- 4 reti: Zanchetta
12 reti: Giacomelli (Foligno). 7 reti: Musetti (Cremonese), Fioretti se), Fanucchi, Redomi (Figline), Marco- 3 reti: Bianchi
11 reti: Evacuo (Benevento), Frediani (Figline), Turchi (Foligno), Iacopino ni, Sau (Lecco), Lauria (Lumezzane), Li- 2 reti: Gori, Viali
(Figline), Bertani (Novara). (Monza), Buzzegoli (Varese). suzzo (Novara), Tortori, Ibekwe (Paga- 1 rete: Varricchio, Malacarne, Fietta
10 reti: Coda, Guidetti (Cremonese), 6 reti: Castaldo (Benevento), Martini nese), Stamilla (Perugia), Carlini, Fer-
Paulinho (Sorrento). (Perugia), Serafini (Pro Patria), Myrtaj nandez (Sorrento), Momentè (Varese).
9 reti: Artico (Alessandria), Clemente (Sorrento). I MARCATORI GIALLOBLU
(Benevento), Pintori (Lumezzane), 5 reti: Nizzetto (Cremonese), Calderi- 16 reti: Le Noci
Samb (Monza), Bondi (Perugia), Ripa ni (Foligno), Corrent, Ciano (Lecco), Ga- I MARCATORI GRIGIOROSSI 2 reti: Uliano, Florean
(Pro Patria). labinov, Emerson (Lumezzane), Rubi- 10 reti: Guidetti, Coda 1 reti: Ferrari, Tarallo, Pianu, Ghidotti Venturato con Guidetti