Sei sulla pagina 1di 9

Cronaca

Calcio

Oggi lautopsia
sul cadavere
del comandante

Autostrada
Siracusa-Gela
Protocollo legalit

A pagina cinque

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina due

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
marted 6 ottobre 2015 Anno XXVIIi N. 223 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Economia. La questione sollevata da un dibattito sui social network

Soppressione port authority

Siracusa-Taormina Porto Augusta


Si mobilita
Il derby sul turismo la politica
Turisti americani scelgono la perla dello Ionio
Sui social network nelle ultime ore si intavolata una discussione
sulla valenza turistica di
Siracusa in rapporto alla
forza contrattuale di Taormina. La questione
presto detta. La nave da
crociera Crystal Serenity, battente bandiera statunitense, arrivata ieri
al porto di Catania per la
crociera sul Mediterraneo
alla quale stanno partecipando ottocento.

EDITORIALE

In azione
le sirene
di Ulisse
di Giuseppe Bianca

La vicenda legata ai turi-

sti americani che preferiscono recarsi a Taormina


piuttosto che a Siracusa
per unescursione dopo
essere approdati a Catania presenta il problema
di sempre. La nostra citt
pur presentando un giacimento culturale ricchissimo, non conosciuta
nel mondo. O meglio,
conosciuta per le sue bellezze, ma non evidentemente in cos larga scala
al punto da rappresentare
unicona.
A pagina due

A pagina tre

sovrintendenza

cronaca

Dipendente
Il Siracusa
c e batte
derubato
del portafogli tre colpi

Con uno stratagemma Siracusa a tutto gas, inariuscito a entrare negli uffici della Sovrintendenza
ai beni culturali.

nella la seconda vittoria


consecutiva e si avvicina
alla vetta.

A pagina cinque

A pagina quindici

laneddoto

Ortigia
conosciuta
sui libri

n grosso industriale inglese per puro caso ha conosciuto Ortigia e da quel


momento se n innamorato a tal punto da farci rotta
sempre con il suo yacht.

E a rischio la sede dellautorit portuale per la

A pagina tre

A pagina sette

Sicilia Orientale ad Augusta, nonostante il porto di


Augusta sia, dal punto di vista strategico ed operativo, di gran lunga il pi importante dellisola.

Canicattini: controlli
dopo i fatti criminosi
I

Carabinieri della
Compagnia di Noto
hanno posto in essere
un articolato servizio
di controllo del territorio nellambito di
Canicattini.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
cronaca

Knock out
Ultime
battute
in aula

6 ottobre 2015, marted

Sicilia 6 ottobre 2015, marted

Altra udienza ieri mattina al pro-

cesso scaturito dalloperazione


antimafia denominata Knock out.
Nellaula del tribunale sono stati
sentiti altri testi citati dalle difese
degli imputati. Nella prossima, fissata per luned, ci sar, invece, la
richiesta di ammissione di ulteriori
prove da parte dei legali degli im-

putati e poi sar decretata la conclusione dellistruttoria dibattimentale


per passare alla discussione. Intanto,
lo stesso tribunale penale ha disposto la scarcerazione nei confronti di
Massimo Galiffi, uno degli imputati
in questo processo.
Luomo, assistito dallavvocato Ju- con il solo obbligo di presentazione
nio Celesti, stato rimesso in libert alla polizia giudiziaria.

di Giuseppe Bianca

La

vicenda legata ai
turisti americani che
preferiscono recarsi
a Taormina piuttosto
che a Siracusa per
unescursione dopo
essere approdati a
Catania presenta il
problema di sempre.
La nostra citt pur
presentando un giacimento cultuale ricchissimo, non conosciuta nel mondo. O
meglio, conosciuta
per le sue bellezze,
ma non evidentemente in cos larga scala al
punto da rappresentare unicona, una meta
da raggiungere come
nel caso dei turisti
americani di media
cultura.
Il quesito sempre lo
stesso. Come fare a
recuperare il gap che
ci separa da Taormina,
lindiscussa regina siciliana del turismo internazionale? Questa
roba di tecnici e di
esperti. I tour operator
devono sapere vendere il prodotto Siracusa
non soltanto nelle
borse dei mercati internazionali del turismo. Devono riuscire
a scalfire quei mercati
di nicchia che portano soldi e turisti a
man bassa. Pensiamo
al movimento crocie-

ristico. Quante navi


da crociera arrivano
attualmente al porto
grande di Siracusa,
Molto poche rispetto
alle potenzialit della
nostra infrastruttura.
Ma anche vero che
sono in corso i lavori di consolidamento
e di riqualificazione
delle banchine per
cui, nel momento in
cui finiranno questi
lavori, il porto grande torner nel massi-

mo splendore e potr
nuovamente ospitare
le rotte crocieristiche
di grande rilevanza.
Per il colmo della
sfortuna, poi, c da
considerare che si
sono fermati i lavori per la costruzione
del porto turistico che
avrebbe potuto incrementare il numero degli yacht quando non
dei panfili in arrivo a
Siracusa per consentire larriivo di magnate

nale - dice Sorbello -, come il teatro, che resta invece chiuso o a


pagamento. I musei comunali di Roma o il palazzo dei Dogi a
Venezia consentono l'iingresso gratuito ai residenti mentre ai siracusani viene chiesto il pagamento del biglietto anche nelle prime
domeniche del mese.
Questa amministrazione - afferma il consigliere comunale di Progetto Siracusa - ha concesso per pochi euro piazza Duomo ai nababbi in Ferrari per una cena privata mentre per la stessa iniziativa
Renzi, da sindaco di Firenze, aveva incassato 130mila euro. I beni
pubblici debbono essere innanzitutto dei cittadini.

Siracusa soccombe
a Taormina: disastro
Turisti a Siracusa.

e altri facoltosi che al


momento non hanno
nelle loro cartine nautiche la destinazione
Siracusa. In attesa
dellavvio del nuovo
porto turistico Spero.
Unamministrazione
pubblica accorta, a
nostro giudizio, favorirebbe la partecipazione di esperti e
tecnici del settore turistico a tutte le fiere e
gli incontri internazionali dove si decidono

le grandi rotte internazionali. E a destinazione che si vanno


a prendere i turisti. E
con la comunicazione
capillare e attenta che
si convincono i tour
operator internazionali a inserire Siracusa
nel pacchetto. Certo,
Siracusa dovr aggiungere allofferta
culturale anche una
serie di eventi che non
siano soltanto i celebrati rappresentazioni

classiche, la lirica e
poco altro. Se si continua di questo passo
per, non ci resta che
scomodare lOdissea
e le sirene che volevano incantare Ulisse
e, peraltro, non ci riuscirono. Siracusa ha
bisogno di una mano
daiuto per avere maggiore appeal allestero
e per colmare il gap di
50 anni che lo separa
dalla pi famosa Taormina.

ieri alla prefettura di ragusa

Firmato il protocollo
per la legalit
sulla Siracusa-Gela

E stato firmato ieri, presso la Prefettura di Ragusa, il Protocollo di


Legalit contro le infiltrazioni della
criminalit nei lavori per la realizzazione dei lotti 6-7-8 della Siracusa
- Gela. Lo comunica lon. Vincenzo
Vinciullo. Un gesto importante che
coniuga la volont di eseguire i lavori, in parte finanziati direttamente
dalla Regione Siciliana, con principi
di legalit e di giustizia sociale che
ormai sono indispensabili ogni qualvolta si vogliono realizzare grandi
infrastrutture in Sicilia. Sia chiaro
che, ha proseguito lOn. Vinciullo, la
Regione Siciliana pronta a svolgere
il suo ruolo e, fino alla fine, pronta
a finanziare i SAL che mammano si

a bella iniziativa delle Famiglie al museo ripropone il tema della fruizione dei beni culturali nella nostra citt. Lo sostiene il consigliere comunale Salvo Sorbello, il quale interviene sulla domenica
gratis al museo, decisa dal ministero.
Se senza dubbio lodevole che i musei siano aperti gratuitamente, indispensabile che lo siano anche i beni di propriet comu-

Cronaca di Siracusa

il caso. su 800 turisti americani solo due hanno scelto la citt

editoriale. Per ammaliare i turisti

Ci vorrebbero
le sirene
che incantarono
lacheo Ulisse

Musei gratis una volta al mese


ma non nella nostra Siracusa

Sicilia 3

verranno presentare dal Consorzio per


le Autostrade Siciliane. Questa assicurazione, ha concluso lOn. Vinciullo,
necessaria per rispondere al raggruppamento di imprese che sta eseguendo i
lavori e che ha lamentato ritardi nei pagamenti. L'on. Nello Dipasquale, deputato regionale del Partito Democratico,
spiega le motivazioni della sua assenza.
"Anche se di certo non si sancito il futuro dell'autostrada del Sud Est siciliano, la firma del protocollo in Prefettura
era talmente importante ... da non aver
ritenuto di invitare i parlamentari del
territorio. Gli stessi parlamentari, e la
collettivit sa bene gli interventi che assieme ad altri colleghi anche su questa
infrastruttura ho portato avanti solleci-

tando la Regione, che hanno lavorato


proprio per sbloccare intanto l'appalto
al Cas e consentire di avviare i lavori
per i primi chilometri di autostrada in
provincia di Ragusa. Ecco perch sono
costretto ad intervenire pur non volendo fare polemica soprattutto con il prefetto, persona che stimo e che seria.
Ma non vorrei che passasse il messaggio che oggi i parlamentari del territorio fossero disinteressati rispetto ad un
momento comunque rilevante come la
firma del protocollo di legalit. Ebbene,
giusto che la cittadinanza sappia che il
prefetto ha rivolto l'invito ad essere presenti solo ed esclusivamente ai sindaci
dei Comuni interessati dal passaggio
dell'autostrada.

Sui social network nelle


ultime ore si intavolata
una discussione sulla valenza turistica di Siracusa
in rapporto alla forza contrattuale di Taormina. La
questione presto detta. La nave da crociera
Crystal Serenity, battente bandiera statunitense,
arrivata ieri al porto di
Catania per la crociera sul
Mediterraneo alla quale
stanno partecipando ottocento turisti americani ai
quali stata sottoposta la
scelta di recarsi a fare visita alle due localit turistiche. La massiccia adesione
allescursione a Taormina
ha indotto gli organizzatori ad allestire diversi
pullman mentre gli unici
due passeggeri che hanno
manifestato interesse per
Siracusa, hanno dovuto
fare ricorso a un taxi.
Un episodio che come tale
va letto, ma certamente significativo della distanza
anni luce che si riscontra
nellorganizzazione e nella
gestione del turismo tra le
due eccellenze del siciliane.
Credo che in questo specifico caso si stia parlando di turisti anziani americani - afferma Carlo
Castello, nota guida turistica siracusana Non si
spiega altrimenti come su
ottocento passeggeri soltanto due preferiscano andare a Siracusa. Nellimmaginario collettivo del
turista americano medio, la
Sicilia soltanto Palermo e
Taormina.
C anche da notare che
lagenzia americana che
vende le escursioni a bordo, va sul sicuro, presentando meglio Taormina. E
come se ci mettessero di
fronte alla scelta di visitare Napoli o Capri, chiaro

Sopra, la nave Crystal Serenity.

che lisola abbia pi fascino e sia pi appetibile. E


facile convincere questi
turisti ad esempio dicendo
loro che c poco da camminare, easy walking, e
soprattutto che Taormina
la patria dello shopping
paradise. Insomma, gli
operatori dimostrano di co-

noscere molto bene i propri


clienti. La discussione su
facebook si fa intrigante
e si apprende che la compagnia aveva proposto un
pacchetto nel quale rientrava anche Siracusa ma sarebbe stato cancellato per
mancanza di prenotazioni.
Ognuno degli intervenuti

d le proprie spiegazioni a
questa scelta che penalizza
la nostra citt.
Dipende dal target della
clientela dalla promozione
da parte della compagnia
e dal costo della singola
escursione interviene alla
discussione Carmine Corso, esperta guida turistica

siracusana In ottobre, notoriamente, le crociere sono


low cost e le regalano. I
clienti hanno scelto semplicemente quella pi famosa
e godereccia, comprensiva
di free-time per lo shopping,
non quella culturale.
Qualcunaltro prova a dare
una chiave di lettura alla
questione sostenendo che la
scelta di Taormina stata
fatta: perch era una nave
di ignoranti e perch la lobby
delle guide turistiche aveva
pi interessi su Taormina.
Pronta la replica di Giovanna Di Paola, altra guida turistica: Non credo centri
in questo alcuna lobby delle
guide dice Sono scelte
commerciali che anche le
agenzie marittime sono costrette ad accettare in base
alla richiesta della clientela
che viaggia su queste navi.
C pure chi convinto che
la causa debba ricercarsi altrove. Macch turisti ignoranti afferma il professore
Concetto Scandurra, gi preside dellistituto Alberghiero di Siracusa Siamo noi
incapaci di vendere i nostri
prodotti, in questo caso turistici e culturali. Non scarichiamo sempre le nostre
incapacit su chi sceglie in
base alle offerte di mercato.
R.L.

purtroppo la nostra citt non inserita nei circuiti internazionali

Un industriale inglese innamorato


di Ortigia, vi fa rotta ogni anno
U

n grosso industriale inglese per puro caso ha conosciuto Ortigia e da quel momento se n innamorato a tal punto da farci rotta con il suo yacht per diverse volte lanno.
Lo yachtman inglese ha letto quasi per caso un libro di
uno scrittore inglese, dedicato a Siracusa e alla sua isola.
Finito di leggere di Archimede, del mito di Aretusa, dei
resti dei templi greci, dei tramonti sul porto, ha interpellato il comandante del suo panfilo, dicendogli di mettersi
subito in viaggio per lisola di Ortigia, tra limbarazzo del
marittimo, che ha dovuto consultare carte nautiche e siti
internet per saperne di pi sulla destinazione. Quellindustriale venuto per quattro volte nel corso dellanno
a Siracusa dice Francesco Diana, presidente degli operatori del porto di Siracusa ed pronto ad acquisire
propriet, a dimostrazione che per lui Ortigia val bene
Saint Tropez. Il suo rammarico, ma anche la sua rabbia,
che, purtroppo, Siracusa ha una serie di problematiche

che la tengono distante dalla massiccia presenza di natanti


in porto. Diana sostiene che lappeal sia importante per
una citt turistica. Il 99% dei turisti che hanno visitato la
nostra citt commentano con un amazing, straordinario.
Solo luno per cento se ne ritorna a casa contrariato perch
magari ha sbagliato strada in Ortigia o incappato in una
disavventura.
Siracusa considerata nel circuito turistico internazionale
un mito dice Diana Ma se non presente nel mondo crocieristico, come se nessuno la conoscesse. E importante
a nostro giudizio, partecipare non soltanto alle celebrate Bit
di Milano e di Berlino, quanto essere presenti con tecnici ed
esperti del settore ai cruise day in programma a Barcellona,
a Istanbul, a Civitavecchia, negli Stati Uniti e altrove nel
mondo. E l che, attraverso unopera di persuasione sui logistic manager, si pu catturare una buona fetta di mercato
turistico internazionale crocieristico.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 6 ottobre 2015, marted

prima risposta dopo gli episodi di criminalit nel paese

Controlli a tappeto dei carabinieri


nel centro di Canicattini Bagni
N

el corso del fine settimana i


Carabinieri della Compagnia di
Noto hanno posto in essere un articolato servizio di controllo del
territorio nellambito del Comune di Canicattini Bagni finalizzato alla prevenzione dei reati,
con particolare riguardo ai reati
contro il patrimonio ed al fenomeno dei furti in danno di esercizio commerciali, problematica
che nelle ultime settimane stata allordine del giorno e per la
quale permane sempre molto alta
lattenzione dei Carabinieri.
Nel corso dellarticolato servizio,
coordinato dai Carabinieri della
locale Stazione e svolto in collaborazione con i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e
delle Stazioni limitrofe, sono stati effettuati numerosi controlli al
fine di verificare il rispetto delle
norme che disciplinano la circolazione stradale nonch una serie
di mirate perquisizioni finalizzate
alla ricerca di sostanze stupefacenti ed armi, al ritrovamento di
oggetti provento di delitto ed al
contrasto dei reati contro il patrimonio. Al fine di incrementare
la percezione di sicurezza tra la
cittadinanza e porre in essere una
pi concreta azione di contrasto
ai fenomeni delittuosi, nel corso
del fine settimana sono state impiegate sul territorio montano di
questa Compagnia complessive
10 pattuglie e 20 militari nonch
personale in abiti civili.
In sintesi, 80 mezzi e 105 persone
controllate, 2 denunce in stato di
libert, 5 persone segnalate alla
Prefettura e 7 sanzioni elevate per
infrazioni al codice della strada.
In particolare, nel corso del servizio i militari della Stazione
Carabinieri di Canicattini Bagni
hanno denunciato a piede libero
per il reato di detenzione ai fini
di spaccio di sostanze stupefacenti S. S. 27 anni. Il giovane,
sottoposto a controllo di polizia,
si da subito mostrato nervoso,
dando ai militari fondato motivo
di ritenere che stesse nascondendo qualcosa. Si pertanto proceduto a perquisizione personale
nei suoi confronti nel corso della
quale, occultata nel marsupio,
stata rinvenuta una dose di marijuana. La perquisizione, pertanto,
stata estesa presso labitazione
del giovane ove i militari hanno
rinvenuto, debitamente occultate
allinterno di una pentola riposta
sul terrazzo, ulteriori 12 grammi
di analogo stupefacente e 2 piantine di canapa indiana di circa

In foto, una pattuglia dei carabinieri.

100 cm cadauna in fase di essiccazione. Il tutto stato sottoposto


a sequestro al fine di esperire gli
accertamenti di laboratorio necessari a verificare la percentuale
di THC contenuta nella sostanza.

Inoltre, i militari della Stazione


di Canicattini Bagni hanno deferito in stato di libert per il reato
di guida senza patente C. S., 73
anni, in quanto sorpreso alla guida del proprio veicolo con paten-

te di guida revocata da circa 30


anni e mai conseguita ex novo.
Inoltre, nel corso del servizio 5
persone sono state segnalate alla
Prefettura di Siracusa quali assuntori di sostanza stupefacente:
M. C. 23 anni, G. A. 18 anni e
U. P. 29 anni, a seguito di perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso
complessivamente di 5 grammi
di stupefacente del tipo hashish;
D. L. T., 22 anni, e F. P. 21 anni
sono stati trovati in possesso di
1 grammo ciascuno di hashish. I
militari dellArma hanno prestato particolare attenzione anche
al rispetto delle norme che disciplinano la circolazione stradale,
contestando complessivamente
7 sanzioni al codice della strada
di cui 3 per guida senza assicurazione con relativo sequestro dei
mezzi e ritiro delle carte di circolazione, 3 per guida di veicoli
sprovvisti di revisione periodica
ed 1 per guida senza casco.

I tagli della Regione rischiano di penalizzare le citt

Marted sciopero di otto ore


dellAst: trasporto al collasso
I

tagli della Regione rischiano di mettere in ginocchio i trasporti nelle citt e


nelle aree urbane della Sicilia e di Siracusa". quanto
denunciato dai sindacati dei
trasporti Filt Cgil, Fit Cisl e
Uil Trasporti che confermano lo sciopero di otto ore dei
lavoratori dipendenti aziende di trasporto pubblico locale per martedi.
"Dopo il primo sciopero di 4
ore dello scorso 21 settembre - affermano i segretari
provinciali Uccello, Getulio
e Rossitto - siamo costretti a ripetere lo sciopero di
8 ore il prossimo 6 ottobre,
pur se con rammarico per i
disagi che verranno arrecati
ai cittadini. Confidiamo che
ci serva a stimolare il senso
di responsabilit del presidente della Regione Sicilia
e della sua amministrazione,
affinch facciano prevalere
linteresse della collettivit
e siano scongiurati i pesanti tagli economici previsti a
danno del settore sia urbano

Sicilia 5

6 ottobre 2015, marted

Cronaca di Siracusa

le manette dei carabinieri finite a un ventisettenne siracusano


Con uno stratagemma

riuscito a entrare negli uffici della Sovrintendenza


ai beni culturali e, approfittando della momentanea assenza dellimpiegato, si impossessato
del suo portafogli, contenente soldi e altri effetti
personali. Protagonista
della vicenda il siracusano Ferruccio Giorgio Agostino di 27 anni,
arrestato dai carabinieri
della stazione di Ortigia,
che lo hanno individuato anche a seguito del
riconoscimento da parte
della vittima del furto.
Secondo quanto ricostruito dagli investigatori,
accorsi in Sovrintendenza a seguito dellallarme
lanciato dallimpiegato
buggerato, lindagato si
era recato negli uffici di
piazza Duomo, dove ha
chiesto allimpiegato di
avere un appuntamento
con un funzionario. Non
appena il malcapitato si
assentato dalla stanza in
cerca del funzionario in
questione, luomo avrebbe iniziato a frugare nella scrivania dellufficio

Ruba il portafogli
a un dipendente
di Sovrintendenza

In foto, il materiale sequestrato dai carabinieri.

asportando il portafogli.
Al suo ritorno, limpiegato ha notato sia lassenza
delluomo ma soprattutto
la sparizione del suo por-

tafogli contenente, oltre


ai documenti personali,
anche le carte di credito e
la somma di quattrocento
euro in contanti.

Gli investigatori, accorsi


sul posto, hanno rimarcato la similitudine con
altri casi, per cui si sono
messi alla ricerca dellin-

dagato, che stato rintracciato nellabitazione


di un parente, traendolo
in arresto perch ritenuto
lautore del furto, senza
per rinvenire la refurtiva. Nel corso della perquisizione
domiciliare
nellabitazione del parente, i carabinieri hanno rinvenuto tre piante
di marijuana in avanzato
stato di maturazione, di
altezze variabile tra i 70
centimetri e un metro
e mezzo, diversi cocci
di anfore e vasi antichi
che saranno sottoposti
a ulteriori perizie, e una
pistola giocattolo priva
del tappo rosso. Di tali
oggetti, per, si assunta la responsabilit della detenzione il parente
dellarrestato che stato
a sua volta deferito alla
Procura della Repubblica
di Siracusa per produzione e detenzione ai fini di
spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione
illecita di beni culturali.
Agostino stato sottoposto al regime degli arresti
domiciliari.
R.L.

interrogati i quattro membri dellequipaggio

Oggi lautopsia al comandante Orlando

militari della Guardia costiera di Siracusa hanno sottoposto a interrogatorio nelle scorse ore i quattro marittimi che si trovavano a bordo del motopesca molfettese Giulia Rana. Su delega del sostituto procuratore
Marco Di Mauro, i militari intendono appurare, attraverso il racconto dei membri dellequipaggio, che cosa
possa essere accaduto al loro comandante Michele Orlando di 60 anni, finito in mare venerd mattina e il cui
corpo privo di vita stato ritrovato dai soccorritori a 28
miglia a largo delle coste di Portopalo, dove il motopesca stava eseguendo una battuta di pesca.
La Procura di Siracusa, che ha aperto un fascicolo a
carico dignoti, intende fare la massima chiarezza sulla
scomparsa del marittimo, considerato un uomo esper-

to, un vero lupo di mare. Linterrogatorio dei marittimi del motopesca, che ormeggia solitamente nel
porto grande di Siracusa, stato ovviamente secretato.
Si cerca di capire come mai lequipaggio si sia accorto solo dopo qualche tempo dellassenza a bordo del
comandante. Da una prima, sommaria ricostruzione,
sembra che su quel tratto di mare il motopesca stesse
procedendo a velocit ridotta. Una prima risposta sulle
cause della morte del comandante del Giulia Rana
potrebbe arrivare questoggi dallautopsia, che sar
eseguita dal medico legale Francesco Coco, il quale ha
ricevuto espresso incarico dal pubblico ministero, che
sta coordinando linchiesta sulla misteriosa scomparsa
del marittimo originario di Mola di Bari.

lepisodio accaduto domenica mattina ad augusta

Intervengono i carabinieri
per sedare una lite in famiglia

In foto, un pullman.
che extraurbano. La politica
regionale sembra assente e incapace di affrontare, possibilmente con lausilio ed il supporto di un tavolo tecnico, una
riforma vera, di largo respiro,
con obiettivi concreti, per rilanciare in Sicilia e nella no-

stra citt, il settore del Trasporto Pubblico Locale. I trasporti


sono lanima del Paese, sono indispensabili per la vita dei cittadini, sono irrinunciabili i servizi
che la collettivit pu ricevere
attraverso una efficiente rete di
mobilit.

n preda al panico per la violenta reazione


del marito, una donna ha pensato bene di fare
intervenire i carabinieri. Il nuovo episodio di
violenza tra le mura domestiche avvenuto ad
Augusta dove sono dovuti intervenire i militari dellArma per sedare gli animi a Augusta,
in una casa del Lungomare Rossini.
Luomo, dopo aver aggredito a parole la moglie per futili motivi, ha messo a soqquadro
lintero appartamento.

Nel corso del diverbio, dalle parole sembra si


sia passati alle vie di fatto, con qualche spintone di troppo prima che luomo abbia lasciato
labitazione.
La donna, impaurita e con contusioni al braccio sinistro e al collo, ha chiesto lintervento
dei carabinieri.
Sul posto sono accorsi i militari del nucleo
operativo e radiomobile della locale Compagnia di Augusta che hanno soccorso la donna.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 6 ottobre 2015, marted

6 ottobre 2015, marted

Frana sullautostrada
Ct-Me: Sicilia tagliata
in tre parti
dotto Himera sullautostrada Palermo-Catania,
la frana di oggi sullautostrada
Messina-Catania (lunica che era
rimasta percorribile per
il traffico commerciale)
ha di fatto tagliato la Sicilia in tre parti, con tutti i mezzi pesanti fermi
perch lungo la Ss 114,
sulla quale viene deviata la circolazione, c
un angusto sottopasso
che rende arduo il transito ai camion. Da oggi
tutte le derrate alimentari saranno portate al
macero e quasi tutte le
province dellIsola soffriranno per la difficolt
di approvvigionamento
di merci e generi di prima necessit, di materie
prime e semilavorati per

lindustria manifatturiera e di materiali per il


settore delle costruzioni, a partire da cemento
e ferro.
Questo fatto, ancorch
prevedibile come di-

chiarano i tecnici del


Consorzio
autostrade
siciliane, mette a nudo
la gravissima responsabilit dei governi centrale e regionale e della
deputazione nazionale

e dellArs, che hanno


tutti sottovalutato limportanza di completare
lanello autostradale siciliano e di investire in
maniera efficace sulla
prevenzione del dissesto
idrogeologico.
Proprio adesso la Giunta regionale per pagare
spese correnti e assistenziali ha sottratto risorse
al completamento della
Nord-Sud, che avrebbe anche in questo caso
potuto costituire un utilissimo by-pass, mentre
il governo nazionale ha
appena sfiorato la Sicilia
col piano #Italia Sicura e la stessa Regione
ha previsto pochissime
risorse nella scheda sul
dissesto idrogeologico
presentata a Bruxelles
per la nuova program-

mazione dei fondi europei.


Cosa dovr accadere
ancora si chiede Santo Cutrone, presidente
facente funzioni di Ance
Sicilia perch lintera
classe politica capisca
che la situazione del territorio siciliano non pu
essere pi presa sottogamba? Possiamo assistere inermi al massacro
delleconomia siciliana?
Possiamo solo sperare
che non ci siano conseguenze irrimediabili per
la vita delle persone? O
dobbiamo sperare ancora una volta in interventi
fai da te dei cittadini e
dei Comuni che evidenziano tutta la sfiducia
nella politica? No, non
possiamo e non dobbiamo.

Si auspica il riconoscimento dei successi Della gestione attuale e scongiura un indebolimento del reparto

Emodinamica a Siracusa, Una ricchezza da potenziare e valorizzare

La

riorganizzazione della pianta organica


dellAsp, in conformit con le direttive dellAssessore Regionale Baldo Guicciardi, il primo
passo verso una riorganizzazione e un rilancio
dellattivit sanitaria dellisola e della provincia. Tuttavia si colgono delle difficolt che, se
non superate, possono danneggiare le eccellenze importanti, che negli anni si sono attestate
come esperienze di qualit e professionalit argomenta cos lon. Giuseppe Gennuso -. Parlo, in particolare, del reparto di Emodinamica
allinterno dellospedale Umberto I di Siracusa,
magistralmente diretta dal dott. Marco Contarini. Lemodinamica di Siracusa si posizionata,
negli ultimi 5 anni consecutivi, tra le prime 5

emodinamiche dItalia secondo i dati riportati


dal Giornale Italiano della societ Scientifica
di Cardiologia Invasiva proprio perch ha assicurato unattivit di prestazione elevatissima,
con due sale angiografiche e due turni giornalieri, oltre che una reperibilit 24h/365giorni
allanno. Il possibile accorpamento dei due
reparti che si prospetta, mi auguro, non indebolisca questo settore ospedaliero, ma anzi ne
rappresenti il naturale potenziamento attraverso la direzione congiunta del dott. Marco Contarini stesso, a cui va riconosciuta innegabile
professionalit e brillante capacit di gestione,
oltre che una grande dedizione alla comunit
per cui lavora. (In foto dott. Marco Contarini)

Gli operatori stanno censendo le utenze aggiornando i dati

Acqua, la societ
avvia distacco
allutenza morosa

La societ che gestisce l'erogazione dellacua ha avviato l'iter per i distacchi alle utenze
morose. Come previsto dal regolamento per la
gestione dei servizi di distribuzione dell'acqua
potabile, di fognature e depurazione, il gestore
del servizio idrico integrato a Siracusa e Sola-

rino ha fatto partire da tempo la macchina per


il recupero delle somme vantate.
Dopo il primo sollecito di pagamento, la raccomandata inviata a quattro mesi dall'emissione della prima bolletta e il preavviso di distacco a distanza di un mese dal ricevimento
della lettera, da una settimana i tecnici Siam
stanno procedendo al distacco della fornitura
di acqua. In particolare si opera una diminuzione di portata per tutti gli utenti domestici,
come previsto per legge (il quantitativo minimo di 50 litri nelle 24 ore) e la chiusura dei
rubinetti per le utenze commerciali. Finora si
provveduto al distacco di poche unit, che si

stanno mettendo in regola. Sono stati inviati


oltre un migliaio di solleciti con raccomandata, inclusi quelli dovuti al Comune, per il
quale Siam a seguito di un protocollo d'intesa
provvede alla riscossione. Intanto saranno in
distribuzione a breve le bollette trimestrali,
con scadenza il 30 ottobre.
Chi ha ricevuto il sollecito e chiede chiarimenti potr recarsi negli uffici Siam in viale
Santa Panagia, 141: dal luned al gioved dalle ore 08.45 alle ore 12.30 e dalle 14,30 alle
16,30 e il venerd dalle 8,45 alle 12.45.
Un ultimo avvertimento, infine: attenzione
alle truffe. Nessun letturista Siam autorizzato a riscuotere i soldi delle bollette gli importi
al di fuori degli uffici di competenza.

Cronaca di Siracusa

Economia Comitato
Chiesta
Parchi
uninterlocuzione con Resort
il ministro
Ognina
Del Rio per
scongiurare come
la soppres- Pillirina
sione dellorIl progetto di Ogniganismo
na come quello delPillirina. Per gli
ad Augusta laambientalisti
del

Cosaaspetta la politicaa intervenire seriamente sul dissesto idrogeologico?

Dopo il crollo del via-

Sicilia 7

In foto, lautorit
portuale megarese.

Autorit portuale megarese


Ora la politica si mobilita
E a rischio la sede

dellautorit portuale
per la Sicilia Orientale ad Augusta, nonostante il porto di
Augusta sia, dal punto di vista strategico
ed operativo, di gran
lunga il pi importante dellisola.
Sottratto il collegio
elettorale di Siracusa
e assegnati i comuni
di Francofonte, Lentini e Carlentini al
collegio di Catania, e
togliendo autonomia
a quello di Siracusa,
accorpato con quello
di Ragusa, adesso si
punta al depauperamento dellautorit
portuale megarese.
Progetto
Siracusa
propone una riflessione pi ampia,
sostenendo sia il
momento di sfruttare quel poco spazio
decisionale lasciato
ancora ai cittadini e
valutare lopportunit di un referendum
che, in sede di creazione dei nuovi Liberi Consorzi dei Comuni, possa vedere
uniti in un unico ente
i territori di Ragusa e
Siracusa. Un nucleo
non pi informale,
ma istituzionale, di
quel Sud-Est della
Sicilia che tanto ha
da dire e da dare, in
modo omogeneo, in
termini di cultura,
turismo ed economia
agricola.

Crediamo che il
Ministro delle Infrastrutture dice
Ezechia Paolo Reale,
portavoce del movimento anzich dedicarsi a vani esercizi di spostamento di
sedi di potere, abbia
in Sicilia molto di pi
e molto di meglio da
fare, considerato il ritardo abissale al quale la nostra Regione
condannata dalla
carenza di collegamenti interni aerei,
ferroviari e stradali.
Il sindaco del comune di Melilli, Pippo
Cannata, allarmato
per le recenti notizie
in merito allautorita
portuale di augusta,
a seguito del riordino annunciato dal
ministro delle infrastrutture del Rio che
vedrebbe il nostro
porto inglobato ad
altri, e intenzionato a mettere in atto
tutte le azioni possibili per evitare tale
scippo chiamando in
forza tutti i sindaci
interessati e la deputazione nazionale e
regionale. Si adotteranno atti deliberativi da parte delle
giunte dei comuni
interessati invitando
i consigli comunali
a fare altrettanto allo
scopo di dare forza
alle azioni di difesa
per il mantenimento
dellautorita portua-

le di Augusta.
Inoltre intende chiedere un tavolo tecnico da tenersi presso
la camera di commercio di Siracusa.
Precisa che il porto commerciale di
augusta e stato riconosciuto gia anni
indietro di rilevante
importanza per la
posizione geo-strategica baricentrica nel
bacino del mediterraneo, ricevendo 100
milioni di euro per
potenziare il funzionamento e favorire
linterconnessione
con i sistemi di trasporto stradali e ferroviari.
Il componente della
Commissione Lavoro della Camera: "Lo
scalo
piattaforma
logistica del Mediterraneo e sede strategica internazionale
dell'autorit portuale;
chiedo al ministro
Del Rio che Augusta
sia sede naturale
della nuova Autorit Portuale poich
lunico Porto Core
della Sicilia Orientale. Ogni altra scelta
segue la geografia
politica e non quella
tecnica, economica,
produttiva.
"Siamo ormai nella fase finale della
riforma delle autorit portuali che,
come indicato dalla
competente
Com-

missione Trasporti
della Comunit Europea, prevede la
razionalizzazione e
gli accorpamenti di
quelli esistenti. Da
indiscrezioni
crescenti viene fuori la
notizia che si vorrebbe realizzare in Sicilia orientale l'autorit
portuale in una sede
diversa da Augusta.
Qualora sia malauguratamente
confermata, la ritengo
scelta assolutamente
sbagliata e chi ha in
testa simili scelte non
conosce n la Sicilia
n la sua geografia
socio-economica.
Una ipotesi diversa
da Augusta risponde, infatti, solo alle
esigenze del sottobosco della geografia
politica. Se si pu
considerare condivisibile la necessit di
riformare e razionalizzare il sistema portuale e delle autorit,
occorre farlo per
sapendo rispondere
alle esigenze produttive e alle specificit
organizzative delle
attivit portuali e marittime. Per la Sicilia
orientale non potr
che essere allocata ad
Augusta. Scelta strategica da assumere
non certo per campanilismo ma perch
diverse ragioni tecnico-produttive e legate ai traffici merci e

alle stesse potenzialit, lo impongono.


Il Porto di Augusta
infatti l'unico porto hub classificato di
valenza internazionale dalla stessa comunit europea. L'Ue,
Consiglio e Commissione Europea, in
sinergia con il Ministero dei Trasporti,
ha incluso il porto di
Augusta tra le infrastrutture portuali su
cui intervenire prioritariamente (da qui le
importanti risorse gi
disponibili) passando
dalla rete secondaria iniziale alla rete
principale Core ( 83
in tutta Europa e 14
italiane). Il Ministero
dei Trasporti e delle
Infrastrutture ha scelto come criterio e parametro economico
principale quello di
far coincidere le nuove sedi delle Autorit
Portuali proprio con
i Porti Core, appunto
14. Sarebbe pertanto incomprensibile e
gravissimo che solo
per la Sicilia Orientale e per Augusta
venisse meno questo
criterio cedendo alle
pressioni e agli equilibri politici. Al Ministro Del Rio chiedo
di evitare uno scempio e una sciagura
di questo genere che
squalificherebbe una
grande operazioni di
riorganizzazione.

comitato parchi di
Siracusa, le proposte di variante al
Prg, richieste dalla
societ
Siracusa
Sun Llc al Comune di Siracusa per
la realizzazione del
Resort One&Only
Torre Ognina, vanno respinte.
La proposta della
Siracusa Sun
chiara : Per rendere possibile lattuazione dellintervento Torre Ognina

indispensabile
apportare varianti
normative che consentano:la realizzazione di abitazioni
residenziali di tipo
turistico-alberghiero a destinazione di
R.A.P.(Residenza
Alberghiera Privata), costituite da singole unit abitative,
che pure con servizi
accessori centralizzati e a gestione unitaria consentano la
possibilit di concedere, esclusivamente ai vari soggetti
golfisti soci del club
golfistico, la vendita.
Per il comitato parchi siamo di fronte
a un tentativo di
speculazione edilizia contro il quale
Lamministrazione
comunale e quella
regionale
devono
respingere questo
nuovo tentativo di
speculazione, a favore di una nuova
iniziativa di recupero territoriale, costiero, delledificato
degli anni 70 e 80,
che ha costituito
interi quartieri da
Terrauzza ad Ognina a Fontane Bianche oggi in sostanziale
abbandono
manutentivo.

SOCIET 8

6 ottobre 2015, marted

Sicilia 6 OTTOBRE 2015, MARTED

Grande
successo per il debutto
a Napoli di Power2Innovate, il
progetto di Cogipower dedicato a
giovani imprenditori del Sud Italia
che hanno unidea
innovativa nei settori agroalimentare, ICT ed energia.
Lanciato
nello
scorso luglio, il
concorso ha chiamato a raccolta
progetti innovativi e giovani brillanti imprenditori
Made in Sud,
che avranno lopportunit di portare alla luce le
proprie intuizioni
grazie al supporto
di strutture professionali in grado di metterli in
contatto con i pi
importanti venture
capitalist del settore e di ricevere
la consulenza e
la guida di esper- economico. La
ti qualificati, ol- mia fiducia estretre a un supporto ma nel Sud, nelle

Lanciato
nello scorso luglio, il
concorso ha
chiamato
a raccolta
progetti innovativi e
giovani brillanti imprenditori Made
in Sud

Power2Innovate, prende il via da Napoli


il progetto per i giovani imprenditori del Sud
sue risorse e nella mentato Mimmo
sua capacit di ri- Costanzo, ammilancio ha com- nistratore delegato di Cogipower
fondata sulla
convinzione che
le condizioni economiche, sociali e
talvolta anche culturali che lo hanno
appesantito
per
secoli sono quelle
che oggi stanno
lasciando il posto
a nuove energie.
Spero che la nostra
call for ideas sia
anche uno spunto
per nuove iniziative rivolte al Sud,
che ha tutte le qualit per dimostrare
la sua dinamicit e
la sua capacit di
fare impresa.
giunto il momento di capire
se nel Sud Italia
mancano le idee
o gli strumenti per
coltivarle e moltiplicarle prosegue Valerio De
Molli, Managing
Partner di The
European House
Ambrosetti.
Osserviamo importanti
segnali di ripresa, e ci

aspettiamo
che
trovino un acceleratore negli oltre
cento miliardi di
Euro stanziati per
la Coesione Territoriale nel ciclo
2014 2020. Alle
start up innovati-

ve, assieme alle


eccellenze esistenti, spetta il ruolo di
trainare il rilancio,
che gi si manifesta nelle regioni
pi attrattive per
i giovani imprenditori: Campania,
Sicilia e Puglia.
Allincontro hanno preso parte,
oltre a Mimmo
Costanzo, Davide
Dattoli, Founder
di Talent Garden,
Riccardo
Luna,
Digital Champion,
Carlo Mammola,
Managing Partner
di Argan Capital,
Alessandra Clemente, Assessore
ai Giovanial Comune di Napoli,
Valerio De Molli,
Managing Partner
di The European
House Ambrosetti e Luigi Nicolais, Presidente del
CNR. Sono inoltre
intervenuti i CEO
di tre startup di
successo provenienti dal Sud Italia: Giovanni De
Lisi di Greenrail,
Simone Panfilo di
LovetheSign e Fabrizio Perrone di
Buzzoole.

Sicilia 9

societ

Culotti: necessaria una seria concertazione, ma impensabile escludere il consiglio di quartiere

Resort Ortigia, Questioni


preliminari di fondamentale
importanza
L

a vicenda del resort ad Ognina si trova


gi da qualche settimana al centro del dibattito politico e mediatico
siracusano. Pur non
entrando ancora nel
merito della vicenda,
viste anche le pendenze giudiziarie in corso, necessario porre
all'attenzione alcune
questioni preliminari
di fondamentale importanza - lo afferma
Giuseppe Culotti presidente quartiere Neapolis -.
In primo luogo ritengo inammissibile nonch inaccettabile l'esclusione dalla prima
conferenza dei servizi,
convocata dal comune
di Siracusa, di una rappresentanza della cir-

coscrizione Neapolis,
sulla quale insiste l'area interessata dal mega-progetto turistico.
Si conferma dunque
con tale atto la mancanza di rispetto istituzionale con la quale
l'attuale amministrazione ha l'abitudine di
trattare i rappresentanti
dei quartieri; ma oltre
a questa ormai solita
e nefasta prassi, registriamo la mancanza di
rispetto anche - se non
soprattutto - verso i
cittadini residenti della
zona, per i quali il consiglio di circoscrizione
primo e indispensabile referente.
Bene hanno dunque fatto gli abitanti
di Pane e biscotti a
segnalare il loro pen-

siero in una lettera


aperta, pubblicata dai
media qualche giorno addietro, considerando la scarsa attenzione rivolta loro da
un'amministrazione
che, a guardarla dall'esterno, appare quanto
meno sospettosamente
attirata dall'idea di
questo super insediamento, nonostante la
presenza di grosse riserve sia da parte della
Sovrintendenza sia del
buon senso.
E' evidente infatti che
l'idea di spostare la
strada in maniera cos
netta, ma ancora di pi
l'ipotesi di permettere
di costruire a ridosso
del limite di 150 metri
dalla costa, appaiono
entrambe due condi-

zioni irrealizzabili; nello specifico, derogare


all'invalicabile limite
dei 300 metri in questa occasione potrebbe
causare vere e proprie
rivoluzioni tra i residenti della costa che,
giustamente, si sono
visti recapitare avvisi
di demolizione coatta a
seguito di abusi nella
pratica ben pi leggeri.
In caso di deroga specifica a favore del resort
dunque, mi aspetterei
una sanatoria generale
delle case " a rischio"
oltre che la revoca degli avvisi di demolizione gi emessi, proprio
perch i proprietari
delle villette della zona
non sono certo figli di
un Dio minore.
Poich la nostra cifra

d'azione e rimarr
sempre la legge,
evidente che la posizione del consiglio di
Circoscrizione Neapolis, che a breve verr
convocato per trattare
specificatamente
dell'argomento,
non
potr che essere sempre corrispondente ai
dettami delle norme
e delle sentenze. Pur
non negando l'inevitabile rilancio che la
zona potrebbe avere
dalla realizzazione di
un insediamento turistico cos prestigioso,
restiamo fermamente
convinti che le regole
valgano per tutti allo
stesso modo, indipendentemente dal potere
sociale, economico o
politico esercitato.

A proposito della riduzione del 30% delle indennit al consiglio comunale

Rizza allopposisizione, fate la solita solita demagogia

Si tratta della solita demagogia che scimmiotta le posizioni dei 5 Stelle, interviene il
primo cittadino di Priolo sulla semplice riduzione delle indennit che non consente certo
di recuperare somme in grado daffrontare
i problemi di bilancio. Esperienze, anche di
Comuni viciniori, ci danno un esempio concreto di come si tratti solo di facile populismo
che illude i cittadini senza risolvere i nodi
strutturali dello strumento finanziario. Occorrono interventi ben diversi e ben calibrati,
come sta facendo il Comune di Priolo, che
tiene sempre in ordine i propri conti nonostante le sempre minori risorse disponibili.
Il sindaco continua sottolineando che le in-

dennit, nel caso damministratori che hanno


optato per il tempo pieno, rappresentano, peraltro, lunica fonte di sostentamento. Per cui
ridurla rappresenterebbe uningiusta penalizzazione di chi dedica al servizio della collettivit la maggior parte del proprio tempo.
Personalmente mi sono messo in aspettativa
dal mio lavoro (lo stipendio da dipendente
quindi pari a zero) e faccio il sindaco 24 ore
su 24 continua Rizza lindennit rappresenta, cos, la mia unica fonte di sostentamento. E, di consguenza, giusto che si applichino
i parametri di legge previsti sulla base del numero degli abitanti amministrati.
Il primo cittadino di Priolo riflette, comun-

Lamministrazione si attivi celermente per una derattizzazione

Presenza di topi
in via Pentapoli
a Priolo Gargallo

E' stata presentata nei giorni scorsi una


segnalazione al Comando dei Vigili Urbani di Priolo Gargallo per la presenza
di topi giganti nella case popolari di via
Pentapoli e nelle zone li vicine. Oramai
da qualche settimana questi pericolosi

animali vengono avvistati nelle vicinanze


delle abitazioni, creando non poco allarme nella cittadinanza. Qualche giorno fa
l'ennesimo episodio. Da tempo noi socialisti denunciamo la mancata derattizazione e disinfestazione e la presenza di
questi topi ne la riprova. Auspichiamo
che il Comune di Priolo intervenga celermente e che cominci a spendere i soldi
per le vere necessit della nostra citt e
non inutilmente come invece ha fino ad
adesso fatto.
Christian Bosco
Responsabile politico Psi Priolo

que, anche su chi continua a chiedere labbattimento delle indennit:


Si tratta di consiglieri che nel passato, da
assessori, non hanno pensato minimamente
ad autoridursi gli emolumenti, continuando
a percepire indennit piene senza nemmeno
mettersi in aspettativa dal proprio lavoro.
dice il sindaco c un caso, in particolare,
del consigliere Biamonte, che lo scorso anno
ha avuto lincarico di segretario particolare
dellassessore regionale ai Beni Culturali. Un
ruolo che ha svolto percependo sia le indennit dellassessorato regionale, che quelle da
consigliere comunale.
Che dire poi del consigliere Fiducia, che

societ 10

Sicilia 6 ottobre 2015, marted

6 ottobre 2015, marted

Per la prima volta

lAnciSicilia, lAssociazione dei 390


Comuni
siciliani,
nel corso della
Conferenza Regione - Autonomie Locali, che si svolta
ieri, dice no e non
approva il Piano di
Riparto presentato dallAssessore
Pistorio, considerato che nessun
cambiamento si
registrato alla situazione gi di indifferenza che il
Governo regionale
sta
dimostrando
nei confronti dei
Comuni, dei servizi essenziali, difficilmente erogabili
con il perdurare dei
tagli, e dei cittadini
siciliani.
Per
lAnciSicilia,
dunque, non esistono le condizioni di sostegno alle
pi volte reiterate
difficolt
denunciate dai Comuni,
prossimi al default,
a causa del perdurare dei mancati
trasferimenti delle
risorse
regionali
(si aspettano parte
del 2014 mentre
per il 2015 non
stato trasferito un
solo
centesimo),
come sottolinea il
Vice Presidente di
AnciSicilia, Paolo
Amenta, Sindaco
di Canicattini Bagni.
Siamo di fronte
ad un Governo irresponsabile afferma Paolo Amenta
che si presenta
nella Conferenza
Regione Autonomie Locali senza
dare alcun segnale
di cambiamento rispetto ad un quadro gi desolante,
che oltre a condurre con mano i
Comuni al default,
allimpossibilit
di continuare ad
erogare servizi essenziali, sta gi pesando drammaticamente sui cittadini
siciliani.
Siamo davanti ad
una Regione che
non riesce ad imprimere correttivi
alla sua politica nei
confronti dei Comuni, e quelli proposti si dimostrano

Situazione
sempre pi
drammatica per
i comuni siciliani
Il governo
regionale non
in grado
di trasferire
risorse
e lAncisicilia
dice no al piano di riparto nel
corso della
conferenza
Regione -Autonomie locali

Qualcuno assumi la responsabilit


del default dei Comuni
del tutto irrilevanti
in considerazione
della mancata attenzione ai problemi legati al Patto di
Stabilit regionale
che ha impedito
per questanno di
erogare un solo
centesimo
nelle
casse dei Comuni,
ormai indebitati per
gli interessi passivi
costretti a pagare
alle banche (Tesorerie) per continuare a garantire gli
stipendi ed i servizi
ai cittadini.
Se tutto va bene,
come stato prospettato
dallAssessore Pistorio,
forse per lanno
in corso, si tenga
conto che siamo
gi ad ottobre, po-

trebbero assegnare
solo un sesto delle
ridotte risorse previste.
E neanche certi siamo che ci avvenga
puntualizza ancora il Vice Presidente di AnciSicilia
conoscendo il sistema regionale e i
tagli continui, ormai
pluriennali, a danno
dei Comuni (passati da 914 milioni
a 460 milioni negli
ultimi 5 anni). E poi
i tagli alla spesa
sociale mentre aumenta il disagio e
la povert, e lincapacit a fare riforme indispensabili,
come quella relativa a Piano dei Rifiuti, costringendoci
a sostenere spese

sempre maggiori
per la mancanza di
un piano strutturale delle discariche
e delle piattaforme
per il conferimento dellumido che,
come si sa, pesa
interamente
sui
cittadini che difficilmente riescono a
pagare.
In compenso si
fanno Riforme pasticcio sui Liberi
Consorzi, per cui
il Governo e lArs
hanno gi fatto sapere che, per non
incorrere nellimpugnativa da parte
dello Stato, ritorneranno in aula con
un disegno di legge, annullando pertanto le elezioni del
29 Novembre, per

riportare la legge
quanto pi vicina
a quella nazionale,
alla Delrio, cancellando il limite dei 18
mesi, per cui tutti i
Sindaci sono candidabili, le indennit agli amministratori, riportando il
voto ponderato, e
modificando le difformit con la nazionale. Tutto questo prolungando i
commissariamenti,
quindi di ulteriori
costi la Regione,
visto che si voter
nel 2016, e sapendo che non ci sono
soldi da destinare
ai Liberi Consorzi.
Insomma, un incontro umiliate ed
inutile aggiunge
ancora Amenta
dove, sulla ripartizione dei fondi,
non stata mostrata, neanche in
sede
legislativa,
nessuna attenzione per i Comuni in
dissesto e pre-dissesto.
I Comuni, e quindi
i cittadini siciliani,
sono ormai in un
vicolo cieco, stretti come sono nella
morsa di una fiscalit locale che
non si riesce ad

incassare per le
difficolt oggettive
degli utenti di non
poter versare un
solo centesimo con
una disoccupazione giovanile oltre il
60% e quella generale che si avvicina
al 35%, ed una povert che coinvolge
la maggior parte
delle famiglie; un
Patto di Stabilit
che non permette investimenti; un
Fondo
Garanzia
dove ci costringono a versare tutti i
risparmi dellEnte
visto che abbiamo
una cos alta inesigibilit; e come
se non bastasse,
i tagli al Fondo di
Solidariet e i tagli
della Regione ai
trasferimenti.
Altro che "calamit
istituzionale" di cui
parliamo da tempo.
Con l'applicazione,
in ambito finanziario (e nel corso del
2015), come detto,
della cosiddetta armonizzazione dei
bilanci e dalla mancanza di un esame
congiunto, pi volte
richiesto dall'AnciSicilia, della complessa situazione
finanziaria dei Comuni siciliani con il
Governo regionale
e nazionale.
Questo il quadro
conclude il Vice
Presidente di AnciSicilia di fronte
al quale la Regione
non ha smosso neanche un muscolo
facciale, mortificando ulteriormente i
Comuni. Da ci la
decisione di AnciSicilia di dire no
al Piano di Riparto,
sottolineando che
si tratta della prima
volta nella storia
della Regione.
Da questa considerazione e forte
preoccupazione
per limmediato futuro, la scelta anche di rivolgere un
accorato appello ai
Sindacati e alle Associazioni di categoria, per informarli
che cos facendo i
Comuni non saranno pi in grado di
pagare gli stipendi dei lavoratori e i
fornitori.

quartieri che nulla hanno a che fare con il pregio storico

La Zona A del Comune di Carlentini


continua ad ingessare il territorio
Fabbricati allabbandono allinterno di quartieri
divenuti residenziali con la ricostruzione post sisma

Nulla si muove a Car-

lentini e tutto fermo


in relazione al piano
regolatore generale che
in maniera assurda anni
fa ha inglobato in Zona
A interi quartieri che
nulla hanno a che fare
con il pregio storico e
culturale, lo dichiarano
Mario Pancari, Roberto
Mandolfo e Carlo Cardillo del movimento
politico culturale
Carlentini Protagonista
ed esponenti dellNuovo Centro Destra, che
hanno incontrato un
comitato spontaneo di
artigiani edili e progettisti.
Avere allargato la cintura della zona A dalla P.zza Diaz a P.zza
Cavallotti verso Sud
e verso Nord alla via
Nazionale stato un
gravissimo errore delle
precedenti amministrazioni allattuale in
carica del quale sino
ad oggi si piangono
le amare conseguenze
con un mercato immobiliare paralizzato, fabbricati allabbandono

In foto, Foto Piazza Carlentini.

allinterno di quartieri
divenuti residenziali
con la ricostruzione
post terremoto e sui
quali sarebbe interessante intervenire adeguandoli allo skyline
degli edifici limitrofi in
ottica di pianificazione
ed armonizzazione del
centro urbano senza
considerare la movi-

mentazione dei risparmi privati che creerebbe un nuovo indotto


che interesserebbe i
progettisti, gli artigiani del settore edile ed
i commercianti in un
momento cosi drammatico di crisi occupazionale. Sappiamo che
il consiglio comunale
puo prendere iniziativa

in tal senso e che la


problematica interessa la sovrintendenza
ai beni culturali, per
questo necessario che
sopralluoghi nel territorio interessato debbano
necessariamente portare al restringimento di
questa cintura alla zona
circostante la Centrale
P.zza Diaz.

Crowdfunding Training a Modica: al centro creativit e relazione

Prosegue limpegno della Fondazione


di Comunit Val di Noto
Conoscere il Crowdfunding e imparare a utilizzarlo
per ideare e realizzare progetti: lobiettivo della
giornata di formazione organizzata dalla Fondazione
di Comunit Val di Noto e tenuta da Maurizio Imparato - manager, formatore e consulente aziendale nei
giorni scorsi presso Casa don Puglisi. Circa trenta rappresentanti di cooperative sociali e realt associative
coinvolte nei progetti della Fondazione hanno avuto
modo, nella prima parte del corso, di approfondire gli
strumenti teorici del Crowdfunding seguendo il modello
di analisi elaborato da Imparato insieme a colleghi
formatori e professionisti della comunicazione, che ha
fatto emergere i fattori critici di successo nella creazione
di progetti di Crowdfunding. Imparato ha analizzato
insieme ai partecipanti svariati casi pratici di successo,
mostrando fasi e strumenti per ideare una campagna di
finanziamento dal basso: dalla scelta della piattaforma
in base alle caratteristiche del contributo richiesto, alla

costruzione di un video che spieghi in maniera chiara il


progetto, le modalit per contribuire, e che soprattutto
motivi allazione e coinvolga i potenziali finanziatori.
Operativa la seconda parte della formazione: i partecipanti si sono cimentati nella realizzazione di una
campagna di Crowdfunding per finanziare dal basso
un progetto concreto nella propria realt. in questa
fase che i partecipanti hanno testato e compreso che lo
strumento del Crowdfunding acquista forza nella misura
in cui ha come motori propulsori idee, coraggio, voglia
di mettersi in gioco e di raccontare belle esperienze,
creativit, intuito, determinazione. Ma soprattutto se
centrale la relazione con i possibili finanziatori. Cos
stato presentato il Crowdfunding nel corso dellincontro di formazione: un gioco di societ con al centro
la relazione. E sar questo anche per la Fondazione di
Comunit Val di Noto, che con uno strumento in pi
continua a generare sul territorio segni concreti.

Sicilia 11

societ

istruzione

Assistenza
scolastica
ai bambini
diversamente
abili
a Melilli

n settimana prender il
via il servizio di assistenza
scolastica di base e specialistica destinato ai bambini
diversamente abili.
Ne d notizia lAssessore
alla Pubblica Istruzione
Stefania Ruffino che, per
la circostanza, si avvalsa
del personale che opera
nei Servizi Sociali del
Comune.
La Giunta Municipale, riferisce Ruffino, ritenendo
necessario assicurare con
immediatezza ai nostri
piccoli cittadini il servizio
di aiuto allintegrazione
scolastica, in data 29
settembre ha adottato apposito atto deliberativo per
delineare le modalit di
erogazione del servizio ed
accertare la propedeutica
disponibilit finanziaria.
Liniziativa scaturisce da
un incontro tenuto qualche
settimana addietro con
alcune famiglie melillesi
che hanno esposto i problemi che le riguardavano.
Ritenendo che lintegrazione scolastica si possa
concretizzare attraverso
una programmazione coordinata dei servizi per la
cui realizzazione intervengono le famiglie, lIstituzione Scolastica e lAmministrazione comunale,
mi sono personalmente
impegnata perch la macchina burocratica corresse
spedita e garantisse ai nostri piccoli concittadini la
frequenza nelle rispettive
classi scolastiche senza
eccessivi ritardi e disagi.
Siamo riusciti a partire
in anticipo rispetto agli
anni precedenti, anche
se oggi avviamo questo
servizio con quindici
giorni di stacco rispetto
allapertura del nuovo
anno scolastico; avendo
la possibilit di poterci
lavorare qualche mese
prima, il prossimo anno
provvederemo a fare coincidere lassistenza di base
e specialistica a favore di
questi bambini con la data
di apertura del calendario
scolastico.

SPECIALE 12

Sicilia 6 OTTOBRE 2015, MARTED

illustraTo ogni punto del programma stabilito nell'ottica dell'attuale realt sociale

Lions Club Priolo Gargallo, presentato


ai soci il programma dellanno 2015-2016

La presidente Maria Luisa Vanacore ha presentato ai soci il programma dell'anno, arricchito


dalla conferenza di Giovanna Marino su "I poteri della luna" nella credenza popolare

Il Presidente del Lions


Club Priolo Gargallo
Maria Luisa Vanacore
la settimana scorsa ha
dato l'avvio all'anno
sociale 2015-2016 presentando e coinvolgendo i soci a partecipare
alla realizzazione degli eventi previsti dal
programma da ottobre
corrente mese a giugno
2016.
Presente all'incontro
il Presidente di zona
Maria Catalano e il past
Governatore Sebastiano Di Pietro.
Preparazione, passione, umanit connotano
gli aspetti del programma, i quali privilegiano la conoscenza del
territorio e del folklore sintetizzata nel
tema: "Sicilia, l'isola
tra mito e realt, un
immenso patrimonio
da custodire, amare e
valorizzare per il bene
civico,sociale e morale
della comunit".
Pertanto stata ospite
del Club Giovanna Marino con la conferenza
su "I poteri della Luna"
nella credenza popolare mentre per una
fortuita coincidenza
essa splendeva in cielo,
onirica e possente nella
sua morbida luce.
Il Presidente Vanacore
dalle linee generali passata ad illustrare ogni punto del
programma stabilito
nell'ottica dell'attuale
realt sociale in bilico
tra fratture politiche e
disordine etico-morale, che richiedono una
ferma attenzione alla
costruzione della dignit umana attraverso
il servizio, prerogativa
lionistica.
E nella presa d'atto dei
temi e services distrettuali, nazionali e internazionali, ho provveduto, ha continuato
a dire il Presidente, a
tracciare un percorso

di massima che pone


l'accento sui problemi
ambientali, la tutela del
patrimonio culturale e

folkloristico, le esigenze scolastiche, tenendo


conto della ricaduta nel
territorio dove il Club

opera.
Quindi ha presentato
il team che la sosterr
dall'inizio alla conclu-

sione del suo servizio: segretario Sergio


Di Pietro (vogliamo
rilevare nell'occasione la sua apprezzata
vena poetica), tesoriere
Franco Copaci, cerimoniere Rossella Marchese, la Presidente di
zona Maria Catalano
e il past Governatore
Sebastiano Di Pietro,
presidente del comitato
incremento soci Antonino Popolo, censore
Giuseppe Garagozzo,
A completare il direttivo
l'assemblea ha nominato quali consiglieri: Michela Grasso, Eugenio
Maione, Maria Teresa
Miotto e i seguenti soci
per la formazione di
Comitati di lavoro: per
il Comitato incremento
soci Antonino Popolo,
Agatina Tomarchio,
Maria Teresa Miotto,
per il Comitato revisori
dei conti Paolo Cutrali, Giuseppe Marotta,
Giuseppe Nucifora,
Probiviri Maria Pia
Petrucci, Lucia Reale,

Giusy Valenti, StatutiRegolamenti-Informazione Sebastiano


Di Pietro, Francesco
Copani, Francesco Peluso, Ambiente e Territorio Giuseppe Marotta, Giuseppe Nucifora,
Rapporti con la scuola
le docenti Maria Catalano, Michela Grasso,
Giusy Valenti, Viaggi
culturali e Animazione Eugenio Maione,
Manuela Midolo, Alessandro Tavella, Addetto stampa e Addetto
informatico Salvatore
Agrusa per la cura
della rassegna stampa
e il foglio InfomaSoci
istituito dal Club.
Subito dopo nell'apprezzare il programma
del Presidente Maria
Luisa Vanacore, la
Presidente di zona
Maria Catalano e il
past Governatore Sebastiano Di Pietro hanno
lasciato un sentito messaggio evidenziando il
valore del servizio per
costruire nella linea
del nuovo Governatore Internazionale del
Giappone Jitsuhiro
Yamada "Dignit, Armonia, Umanit" come
ribadito anche dal Governatore Franco Freni Terranova che lo
ha compendiato nelle
sue direttive programmatiche nel motto:
"Semplicit, Coraggio,
Concretezza".
Come annunciato il
Presidente Vanacore ha
presentato Giovanna
Marino come studiosa
di tradizioni popolari
siciliani e docente di
tale disciplina da quasi venti anni presso
l'Universit della terza
et di Siracusa, come
giornalista e scrittrice di grosso spessore
culturale con un bel numero di pubblicazioni e
ideatrice di programmi
educativi per le scuole.
E' la conferenziera,
dunque della serata,
ha continuato a dire,
che ci intratterr su "I
poteri della luna" nella credenza popolare
mentre Pippo Scaduto,
maestro di teatro presso l'Universit delle tre
et di Priolo Gargallo,
sar la voce dialettale
dei detti contenuti nel
citato tema.
Prima di pendere la parola la relatrice, Anita
Popolo ha letto la sua
poesia in vernacolo
"Alla luna" tratta dalla

6 OTTOBRE 2015, MARTED

La luna - ha detto
Giovanna Marino ha due tipi di poteri,
quelli derivati dalla
sua entit scientifica e
quelli attribuiti dalla
credenza popolare
sua raccolta "Unni di
pinzeri" pubblicata nel
2008.
La luna e i suoi poteri
La luna, ha detto Giovanna Marino, ha due
tipi di poteri, quelli
derivati dalla sua entit
scientifica e quelli attribuiti dalla credenza
popolare.
La luna infatti con
i suoi moti e le sue
fasi come ogni altro
astro del cosmo, influenza il movimento
delle acque, della terra, i ritmi biologici e
i moti dell'anima, ed
era chiamata regina del
cielo durante la civilt
greco-romana. E la
sua potenza benefica
sulla terra trova nel
solstizio d'estate (21
giugno) il massimo
vertice quando, come
si diceva, 'u suli e 'a
luna s'accravaccanu,
cio si sposano Da ci
deriva la definizione
"luna di miele" riferita
ai giorni successivi alle
nozze sia che gli sposi
partano o restino nella
loro abitazione.
Il miele era associato
alla luna e un cucchiaino di miele era offerto
agli sposi dai parenti
all'ingresso nella loro
casa, com'era in uso
fino a 70 anni fa ad
Avola. Esso era simbolo di vigore e di fertilit
e veniva offerto dalle
sacerdotesse nel suo
tempi a Cibele, alla
grande Madre Terra.
Quando la chiesa di
Roma fu attraversata
dal cristianesimo chiam Maria "Regina del
Cielo" e "Luna della
chiesa" e dedic all'astro il primo giorno
della settimana.
Per la sua bellezza
stata musa ispiratrice di
poeti, musicisti, pittori;
alleata di amori senza
et, dispensatrice di
emozioni e custode

di segreti, profeta di
novit.
Con la sua periodicit esiste uno stretto
legame con la donna,
il suo ciclo mensile e
la sua maternit tant'
che quannu pigghiava o lassava jorna in
relazione al parto, ci
come si credeva era
dovuto a una delle fasi
della luna durante il
concepimento. Essa
stata scrutata dai contadini e dai pescatori
per trarne previsioni
atmosferiche. Infatti
quando la luna col suo
fari e sfari si mostrava
con la gobba a ponente
o panza era il segno
preciso che la luna era
crescente e avrebbe
trasmesso il suo potere
alla terra con frutti pi
polposi e pi carnosi,
se invece la gobba era
a levante allora essa
si trovava nella sua
fase calante ritirando
dolcemente la sua influenza accrescitiva
dei prodotti del suolo
e del mare, dell'energia
trasmessa agli umani.
Se si presentava come

uno spicchio con la


gobba in basso detta
varcajola, era presagio
di pioggia e il pescatore
avrebbe fatto bene a
stare all'erta. Se invece si mostrava con
la gobba verso l'alto,
detta sculata,, era
portatrice di buon tempo e il pescatore poteva stare tranquillo in
mare. Se la sua faccia
era troppo bianca i marinai dovevano essere
pronti ad affrontare un
qualsiasi imprevisto
meteorologico. Se mostrava attorno un alone,
'u circu o 'u tunnu, era
pronostico di vento,
come quando appariva
troppo rossa, resa tale

dal sole al tramonto.


Da queste osservazioni
le massime Quannu
'a luna polita, havi
a chioviri, quannu j
russa i venti gridanu.
Russura, o ventu o
muddura.
Per i contadini i giorni
del primo mese dell'anno nei quali essa mancava erano quelli adatti
ai lavori nei campi. Da
ci il detto: Quannu 'a
luna di jinnaru manca
nzita, puta e chianta.
Mentre dal suo apparire e scomparire la
massima: L'omu havi
dui facci, una a vista
e una o scuru comu
'a luna.
Le ragazze chiedevano

Sicilia 13

alla luna incontri d'amore mentre si inchinavano pronunciando


per tre volte queste
parole: Ti salutu signura luna, tu ca si bedda e
granni nu zitu riccu truvari fammi. E durante
il plenilunio quando
essa nel suo pieno
vigore era credenza per
quella atavica povert
dei siciliani, che si potesse ottenere qualche
miracolo relativo al
benessere considerato che al mondo c'
cui disia, cui sfrazzia,
cui nun havi nenti. E
cos si rivolgevano al
fulgente astro con le
accorate parole:Santa
luna rinnuvata, fammi letu e cunsulatu,
tu ca veni di luntana
via, saluta lu me' Diu:
Oppure tenendo aperta
la borsa ripetevano le
parole magiche: Luna,
lunedda inchi la me'
urzetta.
Ma nonostante ci
poteva procurarsi dei
guai colui che avesse
dormito con la faccia
rivolta al plenilunio.
Poteva restare allunatu
o diventare nu lupunaru, affetto da licantropia. E il colpito dal mal
di luna quando sentiva
sopraggiungere i suoi
strani cambiamenti si
faceva chiudere nella
stalla o in una stanza
a chiave e finito il tormento che lo faceva
gridare come un lupo,
non aveva ricordo al-

speciale

cuno del suo periodico malessere. Se gli


capitava per strada, si
spopolava il luogo e lo
poteva fare ritornare in
s nu vinnirinu, uno
nato di venerd 17
perch aveva poteri
speciali.
Sul lupunaru sono nate
diverse leggende, Vere
o fantasiose che siano
state una spiegazione
possiamo trovarla in
Marco e in Matteo nel
racconto della guarigione di un giovane
lunatico o epilettico.
Oggi viviamo in tempi
molto oscuri e le forze
del male possono essere contrastate dalle
forze del bene. Dall'homo lupus al quale non
si pu imputare nessun
atto violento o mortale
ai propri cari in famiglia e fra il vicinato o
altrove, siamo passati
all'homo raptus che
uccide la moglie, i figli,
il passante senza una
spiegazione plausibile.
E ci mentre la luna
continua a splendere e
spandere la sua bianca
luce sugli uomini e
sulla natura, a benedire con i suoi poteri
dati dal Grande Artefice, dall'Onnisciente.
E ogni ben pensante
non pu fare a meno
di inchinarsi alla Sua
Onnipotenza nel bene
e nell'amore infinito
che dona a
ogni suo figlio e ogni
sua figlia.
Ha concluso il Presidente Maria Luisa
Vanacore ringraziando
vivamente, fra gli applausi dei soci, Giovanna Marino ribadendo
sul valore del folklore
che comprende credenze, feste, linguaggi
sapienziali, sapori,con
i quali siamo cresciuti
e riscoprirli, credo, ci
rende pi coesi e identificati, partecipi di un
tutto, che sono la nostra
terra e le nostre radici,il
nostro passato e il
nostro progresso,dal
quale oggi dobbiamo
ripartire (per non sparire nella globalizzazione) per non restare
senza storia, anzi per
essere pi coesi e ricchi
a motivo del nostro
immenso patrimonio di
beni per progettare il
cammino del presente
e del futuro senza incertezze o debolezze.
M.P.G.

Cultura 14

La chiesa santa Maria di Cerveteri


ricorda san Francesco e santa Chiara

In occasione del
Giubileo
della
Misericordia
2015/2016 lAssociazione Culturale Extramoenia
in
collaborazione con la Chiesa Santa Maria a
Cerveteri presenta
Luoghi, Memorie e Personaggi
della Storia: un
programma
di
eventi per la regia
e adattamento di
Agostino De Angelis che stato realizzato nella stessa chiesa e che ha
previsto una serie
di appuntamenti
che si terranno da
Ottobre a Maggio.
Il programma si
aperto, proprio
nel giorno in cui
stata celebrata la
memoria liturgica
del Santo Patrono
dItalia, domenica 4 Ottobre alle
19,00 sul Sagrato della Chiesa di
Santa Maria, con
S.Francesco
Santa Chiara e la
Regula Francescana, una rappresentazione teatrale
multimediale sulla
vita e le opere del

6 ottobre 2015, marted

Sicilia 6 OTTOBRE 2015, MARTED

LAssociazione Culturale Extramoenia in collaborazione con la Chiesa Santa Maria


a Cerveteri ha presentato Luoghi, Memorie e Personaggi della Storia
fondatore dellordine francescano
e dellordine delle
monache clarisse
di Santa Chiara
con la lettura di
brani delle voci

Company di Alessandra
Ceripa,
video proiezioni
e la partecipazione della comunit
parrocchiale (Silvia Ricci, Cinzia

Presidente
del
Consiglio Comunale di Cerveteri
Salvatore Orsomando, si svolto parallelamente
allaltrettanto nu-

trito programma
della Chiesa alla
Badia di SantAgata a Catania che
lAssociazione
Extramoenia e il
regista De Angelis

Una dimostrazione da
parte delle istituzioni ecclesiastiche di
grande apertura e volont di far conoscere, in senso religioso
e laico, le grandi personalit che hanno
tracciato il cammino
della Chiesa
recitanti Agostino
De Angelis e Marco Scuotto, il canto del complesso
corale Donne tra
le Note diretto dal
M Anna De Santis, le musiche di
Massimo De Santis, le coreografie
dellEtruria Dance

Virgili, Stefania
Virgili,
Roberta
Lautizi,
Manila
Travagliati). Un
adattamento questo che ha mirato
a far conoscere il
Poverello di Assisi, quel giovane
uomo che vestito del solo colore
della terra, si rec
a Roma davanti al pi potente
uomo della terra,
Papa Innocenzo
III, per chiedergli se gli poteva
approvare quella
che oggi si chiama Protoregola
e che fece cominciare quella rivoluzione silenziosa
della chiesa che
avrebbe segnato
il nostro credere
portandoci a vivere il vangelo come
forma di vita. Il
programma, promosso dalla Diocesi Suburbicaria
di
Porto-Santa
Rufina e dalla Parrocchia di Santa
Maria a Cerveteri
nella persona di
Don Valerio Grifoni con la collaborazione
del

hanno annunciato
il mese scorso alla
presenza dellArcivescovo
sua
Ecc. Mons. Salvatore Gristina.
Una dimostrazione da parte delle
istituzioni ecclesiastiche di grande
apertura e volont
di far conoscere,
in senso religioso
e laico, le grandi
personalit
che
hanno
tracciato
il cammino della
Chiesa e verso le
quali il regista, gi
veterano delle rappresentazioni religiose, ha indirizzato dei momenti
di riflessione e
meditazione per
non dimenticare
la grande eredit
che ci sono state
lasciate.

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Nonostante linferiorit numerica e le molte occasioni sciupate

Limpresa di Scordia ci regala


una squadra operaia e vincente
Notevoli progressi degli azzurri che sono apparsi tecnicamente superiori in diverse fasi dellincontro grazie ad
uneccellente prestazione collettiva e ad un super Dezai

l buon allenatore
si vede dal modo di
impostare la partita
e dalle capacit di
superare le asperit di un incontro. E
Sottil, un tecnico che
non scopriamo certo oggi, ha mostrato
al momento giusto a
Scordia nervi saldi e
capacit decisionali
non comuni. Minuto 41 di ScordiaSiracusa. I padroni
di casa, sotto di due
reti, tentano qualche timida sortita in
avanti. In uno di questi tentativi Maimone
sguscia via e Giordano per evitare guai
allunga il piede e lo
stende. Siamo in area
e il pistoiese Meraviglia fischia il rigore e

decreta lespulsione
del difensore azzurro. Punizione giusta
o eccessiva che sia,
palla sul dischetto e
DAgosta accorcia
le distanze. Qualsiasi tecnico al posto di
Sottil, con il vantaggio dimezzato, con
la squadra in dieci
su un campo difficile
come quello di Scordia, non ci avrebbe
messo a questo punto
un attimo per togliere
un attaccante e fare
entrare un difensore.
Tutti, tranne Sottil
che non fece una piega, lasci che la manciata di minuti che
mancavano alla fine
della prima frazione
di gioco scorressero
tranquillamente e ri-

mand la decisione
a dopo lintervallo.
Alla ripresa delle
ostilit lallenatore
lasci tutti a bocca
aperta presentando

In foto, lesultanza di Dezay che si rivolge ai tifosi siracusani.


gli stessi dieci ele- dra che ormai segue va il bisogno. Legmenti che avevano collaudate
logiche germente in ombra
concluso la prima di movimento. Da rispetto alle passate
parte della gara con Viola, che nellunico prestazioni Sibilli e
il solo spostamento vero intervento ha discorso a parte per
di Catania sulla linea dimostrato prontezza Catania, autore del
dei terzini. Una mos- di riflessi, a Giorda- primo gol, che in
sa geniale che con- no, che fino a quando queste prime sei giorsent alla squadra di stato in campo si nate si sta senza dubrestare unita e com- battuto da leone, dai bio rivelando luomo
patta, di mantenere il due centrali, Orefi- in pi, giocando oggi
pallino del gioco e di ce e Chiavaro che a per met gara e con
incrementare anche turno hanno messo la buoni risultati anche
il bottino di reti con museruola a Corona, nel ruolo inedito di
Crocetti. La sensa- a Santamaria bravo difensore. Ma nemzione, senza togliere a presidiare la fascia meno il tempo di dinulla ad Alacqua, che di competenza, da un sinnescare la bomba
resta un buon tecnico superbo Spinelli ad Scordia che unaltra
di categoria, che un Baiocco in buone capolista, la Palmese,
la squadra abbia fi- condizioni di forma, si profila allorizzonnalmente trovato nel dal giovane ivoria- te, questa volta al De
nuovo allenatore il no Dezai, una vera e Simone. A dimostracentro gravitazionale propria rivelazione, zione che, anche nel
che cercava. Il resto a Crocetti pronto ad calcio, gli esami non
naturalmente, lo ha andare a segno quan- finiscono mai!
fatto la stessa squa- do pi se ne avvertiArmando Galea

Mister Sottil: Il Siracusa Pallamano, lAlbatro


deve pensare a crescere a punteggio pieno

Aveva chiesto una prestazione da squa-

dra. E un Andrea Sottil soddisfatto


quello che si presentato in sala stampa dopo la gara odierna. Un successo
che d continuit a quello ottenuto con
il Gragnano, e che, nello stesso tempo,
serve per il morale in vista della rincorsa
alle prime posizioni.
Non dobbiamo in questo momento
guardare la classifica- spiega il tecnicodobbiamo pensare a crescere, massimo
rispetto per gli avversari perch venire
a giocare a Scordia non sar facile per
nessuno. Faccio i complimenti ai ragazzi, perch ho visto miglioramenti rispetto al Gragnano. La squadra ha giocato
palla a terra, oggi ho visto unidentit di
gruppo. Siamo stati aggressivi, tutti bravi anche quelli che sono entrati a gara in
corso. C grande disponibilit da parte
di tutti, basti pensare che Catania ha giocato anche terzino. Non dobbiamo assolutamente specchiarci, dobbiamo essere
sempre umili e operai.
Il tecnico esalta lo spirito di sacrificio
della squadra dettato dallinferiorit numerica. Volevo sottolineare che il loro

rigore fosse molto dubbio, mentre stato


ignorato uno per fallo su Dezai. E stata
una mia scelta, quella di non abbassarci
troppo ed evitare che lo Scordia guadagnasse terreno. Anche con lingresso di
Palermo la squadra stata equilibrata.
Mercoled in Coppa ci sar turn- over e
spazio a chi ha giocato meno. Doveva
andare al Noto, invece rimasto e, al suo
debutto, ha fatto anche gol. Tresor Dezai
ovviamente contento della sua prestazione. Non era bello guardare gli altri
giocare ammette livoriano- ho aspettato il mio turno e ho ripagato la fiducia
del mister. Sono felice per il gol e per la
squadra perch possiamo fare di pi.

Dopo tre turni gi fuga per le tre


squadre a punteggio pieno Junior Fasano, Teamnetwork Albatro
e Fondi -, tutte a +6 dalle prime
inseguitrici del girone. Per i vicecampioni dItalia la corsa positiva prosegue grazie al largo 36-17
(p.t. 19-9) con cui viene superato il
Benevento. Sorride anche lAlbatro di mister Vinci , dopo una gara
impegnativa e sofferta contro il
Conversano, vinta di misura grazie
all'ottima prova del nuovo acquisto
Molina con otto reti ed alle ripartenze in contro piede di Andrea
Calvo (24-23, p.t. 12-10). Sabato
prossimo, per Dedovic e compagni
arriva il primo derby stagionale
contro l'Haenna dell'ex Vasque
e Giannone ancora a o punti in
classifica Equilibratissimo il derby laziale tra Fondi e Lupo Rocco
S.p.A. Gaeta: il 27-26 (p.t. 15-13)
premia i locali, ora a quota 9 punti.
Prima vittoria stagionale per il Citt SantAngelo, al Pala Castagna
battuta 26-17 (p.t. 12-5) la Lazio.

S.C.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 6 ottobre 2015, marted

Una due giorni a porte


Calcio a 5
aperte per farsi conoscere. A2/M, parPresenze re- te con una
cord nel week sconfitta
end alla sede
l'avventura
di Limestre
della onlus
dell'Augusta
che propone il
primo camp di Partita pazzesca
Futsal Isola e
Terapia Ricre- fra
Augusta: ospiti che
vanno sul doppio
ativa in Italia

In 5mila allopen day


di Dynamo Camp
Si conclusa con

grande
entusiasmo ed emozione la visita della
squadra maschile
allOpen Day di
Dynamo Camp,
che si svolto nella giornata di ieri
presso la struttura di Limestre, in
provincia di Pistoia.
I ragazzi, insieme
al tecnico Gino
Leone e a tutta la
dirigenza biancoverde, sono stati
ospiti dellAssociazione
Onlus,

Il Circolo Canottieri Ortigia sar


ambasciatore nel corso della stagione
per la quale il
Circolo
Canottieri Ortigia sar
ambasciatore nel
corso della stagione, e hanno potuto
cos visitare tutto
il Camp e le tante
zone allestite per
la Terapia Ricreativa.
Ieri mattina, infatti, Marcello Gallo,
socio fondatore di
Dynamo
Camp,
ha raccontato la

storia di Dynamo
Camp, dalla nascita fino alle iniziative pi recenti,
mettendosi poi a
disposizione di dirigenti e giocatori
per un giro dellintera struttura. Patricelli e compagni, quindi, hanno
visitato la zona
adibita allarrampicata, quella per
la Pet Terapy, il
campo di tiro con

larco, la piscina a
temperatura controllata, la Dynamo Art Gallery e
linfermeria.Sabato sera, invece,
lOrtigia ha cenato alla mensa di
Dynamo Camp insieme ai C.T. delle
nazionali maggiori Sandro Campagna e Fabio Conti,
anchessi invitati a
Limestre.
Voglio
ringra-

Palazzolo,
di dimette
mister Attardo

Pallanuoto, il 21 novembre parte


l'avventura per la 7 Scogli

E ufficiali l'av-

ventura per la 7
Scogli del presidente Capillo
partir
sabato
21 novembre. La
stagione regolare si conclude il
21 maggio 2016;
le prime quattro
classificate
di
ciascun
giorne
si qualificano ai
playoff promozione, le ultime
retrocedono direttamente in serie B, le decime e

undicesime partecipano ai playout.


Le semifinali playoff (1^-4^ e 2^3^) si giocano al
meglio delle due
vittorie su tre il 4,
8 e 11 giugno; le
finali promozione, sempre al meglio delle due vittorie su tre, il 18,
22 e 25 giugno.
Stessa
formula
per le finali playout (10^-11^) in
programma il 4, 8
e 11 giugno 2016.

ziare
Marcello
Marotta e Mariaconcetta Francica
Nava per averci
dato la possibilit
di vivere questa
bellissima giornata ha detto il tecnico Gino Leone.
Abbiamo visitato
un posto meraviglioso, gestito in
maniera esemplare e con estrema
competenza e professionalit.
Da
questa esperienza
abbiamo davvero
tanto da apprendere.

Nel girone sud oltre alla 7 Scogli


sono stati inserite:
Aqavion, NC Civitavecchia, Nuoto CT, Pol. Muri
Antichi, RN Are-

chi, RN Latina,
RN Nuoto Salerno, Roma 2007
Arvalia, Roma
Nuoto, Promogest Telimar

S.C.

Il Palezzolo dopo
il pesante ko (3-0)
subto ieri in trasferta con lIgea Virtus,
viaggia a una media da retrocessione
senza rispettare gli
obiettivi prefissati ad
inizio stagione. Sono
alcune delle motivazioni che, dopo un
lungo incontro con
il presidente Graziano Cutrufo, hanno
indotto Massimo Attardo a rassegnare le
sue dimissioni dalla
carica di tecnico del
Palazzolo.

vantaggio e vengono rimontati sul


4-2. Raggiunto il
4-4, lAugusta si
rilassa e la Futsal
Isola va sul 6-4.
Nel finale succede
di tutto: lAugusta
raggiunge il 6-6
ma incassa il gol
dellintramontabile
Rubei per il definitivo 7-6. Nella
Futsal Isola tripletta per Marcelinho e
doppietta di Lutta.
Tris di Diogo per
lAugusta. Nelle
altre gare del giorne B, il Block Stem
Cisternino si inchina in casa allOlimpus Olgiata 20.12
di Fabrizio Ranieri.
con il punteggio di
4-2. Un altro successo in trasferta
quello del Futsal
Bisceglie.
Doppiette di Sanchez e
Ortiz che stendono
la Salinis nel derby pugliese. con il
punteggio di 3-5.
Tre espulsi in Sammichele-Domar
Takler Matera. In
una partita un po
nervosa vincono i
padroni di casa grazie allottima prestazione di Gonzalez per 5-3. Parit
fra Avis Borussia
Policoro e Catanzaro 4-4 il finale.
Grande prestazione di Osvaldo, che
con la sua tripletta
regala questo pari
al Catanzaro. Agli
etnei non basta la
tripletta di Dalcin
in una partita che
finisce 7-5 per gli
ospiti.