Sei sulla pagina 1di 28

IL GATTO

IL GATTO DOMESTICO UN MAMMIFERO CARNIVORO DI


PICCOLA TAGLIA.
IL FELINO PI DIFFUSO AL MONDO ED APPARTIENE
ALLA FAMIGLIA DEI FELIDI COME IL LEONE

LA TIGRE

LA PANTERA

IL LEOPARDO

IL GHEPARDO

LA LINCE

TUTTI ANIMALI MOLTO SIMILI NELLA FORMA DEL CORPO


ANCHE SE HANNO DIMENSIONI MOLTO DIVERSE, DAI 2
KG DEL GATTO AI 350 KG DELLA TIGRE SIBERIANA.

IL GATTO NELLA STORIA


I PRIMI GATTI ERANO SELVATICI, MA POI INIZIARONO AD
ESSERE ADDOMESTICATI DA MOLTI POPOLI ANTICHI.
I GATTI VIVEVANO ACCANTO AGLI AGRICOLTORI

ED IL RAPPORTO ERA VANTAGGIOSO PER ENTRAMBI:


CIBO E RIPARO PER I GATTI,

IN CAMBIO DI AIUTO PER DARE LA CACCIA AI TOPI.

IN EGITTO IL GATTO ERA MOLTO AMATO E VENIVA


CONSIDERATO UN ANIMALE SACRO

TANTO CHE VENIVA PERSINO MUMMIFICATO E MESSO


SUI SARCOFAGI DELLE FAMIGLIE PI RICCHE.

DALL'EGITTO,

PROBABILMENTE,

IL

GATTO

IN EUROPA CON LE NAVI DEI MERCANTI FENICI.

GIUNSE

I ROMANI LO DIFFUSERO IN TUTTA EUROPA.


NEL CORSO DELLA STORIA, IL GATTO E STATO MOLTO
AMATO E MOLTO ODIATO.
NEL MEDIOEVO IL GATTO E SOPRATTUTTO IL GATTO
NERO

FU

ASSOCIATO

ALLE

STREGHE

ALLA

VENERAZIONE DEL DIAVOLO.

UN PO ALLA VOLTA SI RIPRESE AD AMMIRARE IL GATTO,


CHE OGGI UNO DEGLI ANIMALI PI AMATI.

IL CORPO DEL GATTO

LO SCHELETRO DEL GATTO COMPOSTO DA QUASI 300


OSSA, QUELLO DELLUOMO DA CIRCA 200: PER QUESTO
IL SUO CORPO AGILE E FLESSIBILE.

IL PELO
LA PELLICCIA DEL GATTO HA FUNZIONE PROTETTIVA E
PERMETTE

LA TERMOREGOLAZIONE,

CIO

PROTEGGE DAL FREDDO E DAL CALDO ECCESSIVI.


IL PELO PU ESSERE CORTO

LUNGO

SEMILUNGO

LO

GLI OCCHI E LE ORECCHIE


IL GATTO HA VISTA E UDITO MOLTO SVILUPPATI.

IL NASO
PU ESSERE ROSA O NERO. I GATTI HANNO UN BUON
ODORATO, MA NON COME QUELLO DEI CANI.

I DENTI
IL GATTO UN CARNIVORO E I SUOI DENTI SONO VERE E
PROPRIE ARMI DA CACCIA.

I BAFFI
I BAFFI DEI GATTI SI CHIAMANO VIBRISSE E SONO
IMPORTANTISSIMI.
CON

BAFFI,

GATTI RIESCONO

SENTIRE

MOVIMENTI DELLARIA, A MUOVERSI AL BUIO SENZA


SBATTERE CONTRO GLI OSTACOLI E A CACCIARE.

LE ZAMPE E LE UNGHIE
IL GATTO HA CINQUE DITA NELLE ZAMPE DAVANTI E
QUATTRO IN QUELLE DIETRO. SOTTO LE ZAMPE, HA DEI
CUSCINETTI

MORBIDI

CHE

GLI

PERMETTONO

MUOVERSI SENZA FAR RUMORE.


LE SUE UNGHIE SONO RETRATTILI E MOLTO AFFILATE.

DI

LA CODA
LA CODA AIUTA IL GATTO A MANTENERE LEQUILIBRIO E
INDICA LUMORE DEL GATTO.

GRAVIDANZA E PARTO
IL GATTO E UN MAMMIFERO E I PICCOLI CRESCONO
NELLA PANCIA DELLA MAMMA.

LA GRAVIDANZA DURA CIRCA 9 SETTIMANE.


PER PARTORIRE, LA GATTA SI SISTEMA IN UN LUOGO
TRANQUILLO.
UNA GATTA PARTORISCE DA QUATTRO A SEI GATTINI.
APPENA NATI, LA GATTA LAVA E ALLATTA I SUOI PICCOLI.

I GATTINI
APPENA NATI, I GATTINI SONO SORDI, CIECHI E NON
SANNO CAMMINARE.

UN PO ALLA VOLTA APRONO GLI OCCHI E COMINCIANO A


SENTIRE

RUMORI,

CAMMINARE,

CORRERE,

SALTARE.
MAMMA GATTA INSEGNA AI GATTINI A LAVARSI, A FARE I
BISOGNI NELLA LETTIERA, A USARE LE UNGHIE, A
GIOCARE FRA DI LORO E A CACCIARE E LI METTE IN
GUARDIA CONTRO I PERICOLI.

APPENA HANNO I DENTINI DA LATTE, VERSO UN MESE DI


VITA, I GATTINI COMINCIANO A MANGIARE DA SOLI E UN
PO ALLA VOLTA LA GATTA NON LI ALLATTA PI: IL
MOMENTO DELLO SVEZZAMENTO.

ALIMENTAZIONE
IL GATTO DOMESTICO VIENE SPESSO NUTRITO CON GLI
AVANZI DEI PASTI O CON APPOSITI MANGIMI, MA IN
NATURA UN CARNIVORO CACCIATORE.

DURATA DELLA VITA


IL GATTO VIVE MEDIAMENTE INTORNO AI 14 ANNI

GATTO

UOMO

1 MESE

6-8 MESI

2 MESI

1 ANNO

4 MESI

6 ANNI

8 MESI

16 ANNI

1 ANNO

18 ANNI

2 ANNI

25 ANNI

4 ANNI

35 ANNI

8 ANNI

50 ANNI

12 ANNI

70 ANNI

ABITUDINI E COMPORTAMENTO DEL GATTO


IL SONNO
IL GATTO UN DORMIGLIONE: PASSA ALMENO 15 ORE
DELLA SUA GIORNATA DORMENDO E SPESSO SOGNA.

LIGIENE
IL GATTO TRASCORRE GRAN PARTE DELLA GIORNATA A
LAVARSI. LA SUA LINGUA BAGNATA DI SALIVA GLI SERVE
DA SPUGNA E DA SPAZZOLA.

LEQUILIBRIO
IL GATTO UN ANIMALE AGILE E HA UN GRAN SENSO
DELLEQUILIBRIO.
QUANDO CADE E PRECIPITA DALLALTO, RIESCE QUASI
SEMPRE A RIGIRARSI IN ARIA IN MODO DA RICADERE
SULLE PROPRIE ZAMPE.

E MOLTO BRAVO ANCHE AD ARRAMPICARSI.

LA CACCIA
ANCHE QUANDO DOMESTICO E NON HA BISOGNO DI
CACCIARE
INSEGUIRE

PER

NUTRIRSI,

TOPOLINI,

IL

GATTO

UCCELLI,

CONTINUA

AD

LUCERTOLE,

CAVALLETTE, MOSCHE E FARFALLE.


ADORA ANCHE OSSERVARE E CERCARE DI PRENDERE I
PESCIOLINI ROSSI.

LA GINNASTICA DEL RISVEGLIO


QUANDO IL GATTO SI SVEGLIA, SBADIGLIA E SI STIRA A
LUNGO.

IL GIOCO
IL GATTO GIOCA TANTO.
AMA TUTTO CI CHE MORBIDO COME UN GOMITOLO DI
LANA O UN PUPAZZINO.

MOLTO CURIOSO E SPESSO SI NASCONDE NELLA


LAVATRICE, DENTRO SCATOLONI,
CARTA O NEGLI ARMADI.

NEI SACCHETTI DI

COMPORTAMENTO VERSO IL NEMICO


QUANDO VEDE UN ANIMALE NEMICO, IL GATTO INARCA
LA SCHIENA PER SEMBRARE ANCORA PI SPAVENTOSO E
FAR CREDERE DI ESSERE PI GROSSO, GONFIA LA CODA
E RIZZA IL PELO. GUARDA FISSO IL NEMICO, DILATA LE
PUPILLE, ABBASSA LE ORECCHIE, ESTRAE LE UNGHIE E
SPALANCA LA BOCCA. SPESSO RINGHIA O SOFFIA.

CANE E GATTO
IL GATTO DI SOLITO CONSIDERA IL CANE UN NEMICO.

SE PERO FANNO PARTE DELLA STESSA CASA, CANE E


GATTO POSSONO DIVENTARE MOLTO AMICI.

IL GATTO E LACQUA
I GATTI NON AMANO LACQUA MA GLI PIACE LECCARE
QUELLA CHE COLA DAL RUBINETTO.

IL GATTO E IL PADRONE
IL GATTO MOLTO INDIPENDENTE E NON GLI PIACE
ESSERE COMANDATO. VUOLE BENE AL SUO PADRONE,
MA SE QUESTO VIENE A MANCARE PU CERCARNE UN
ALTRO O VIVERE SENZA.
IL GATTO COMUNICA COL PADRONE IN TANTI MODI, TRA
CUI FACENDO LE FUSA.

CURIOSIT
- LA FESTA NAZIONALE DEL GATTO E IL 17 FEBBRAIO.
- I GATTI CHE HANNO IL PELO ARANCIONE, BIANCO E
NERO SONO SEMPRE FEMMINE.

- IN MOLTE CASE GIAPPONESI SI TROVA LA STATUA DI UN


GATTO CON UNA ZAMPA ALZATA CHE SALUTA: E UNO
DEI SIMBOLI DEL GIAPPONE E SI CHIAMA MANEKI NEKO.

GATTI FAMOSI
GATTO SILVESTRO

TOM

GARFIELD

IL GATTO CON GLI STIVALI

GLI ARISTOGATTI

LO STREGATTO

LUCIFERO

BIRBA

FIGARO

ZORBA

DORAEMON

GIULIANO

CANZONI:
LA GATTA

QUARANTAQUATTRO GATTI

VOLEVO UN GATTO NERO

IL GATTO PUZZOLONE

CANE E GATTO