Sei sulla pagina 1di 3

2 Il modello della scienza delle superfici per la

biologia
In molti campi di ricerca come la catalisi e la
microelettronica , la combinazione ben definita dei modelli
di superficie (ad esempio singoli cristalli metallici) con
tecniche di analisi sofisticata ha dato dei risultati per una
comprensione dettagliata del ruolo che la superficie di
struttura del ruolo che la chimica e biologia giocano. Un
aspetto importante del successo del modello di scienza
delle superfici stata labilit di ridurre un processo
complesso ( es. la raffinazione del petrolio grezzo) in un
gruppo di azioni elementari, che pu essere poi studiato a
un livello fondamentale con la tecniche di analisi delle
superfici.[40] Poi i risultati avuti con questi studi di base su
ognuno di questi livelli elementare sono stati ricombinati
per fornire una descrizione e comprensione dellintero
processo. Per esempio, la riformazione del petrolio usa la
doppia funzione di catalizzatore per aumentare la qualit
del prodotto ( es. ottani di benzina) via deidrogenazione,
idrogenazione, ciclizzazione, e reazioni di isometriche . Attraverso
lutilizzo di diverse superfici cristalline di platino con ben definite
modifiche superficiali , reazioni come la deidrogenazione del ciclo esano
al benzene posso essere studiati in modo pi organico. (fig 3 top)[41]
Questi studi hanno prodotto le basi per la termodinamica
e la cinetica riguardo lassorbimento, desorbimento, e le
specie superficiali intermedie coinvolte nella
deidrociclizzazione. Queste informazioni possono essere
combinate con altre informazioni corrispondenti ad altre
reazioni di ricombinazione per fornire una descrizione
complessiva dellintero processo di ricombinazione e il
ruolo che la struttura di superficie e la chimica giocano in
questo processo. Il successo del modello scientifico di
superficie per la catalisi dovuto alla disponibilit di

dettagliate descrizioni di superficie e ai risultati di reattivit


catalizzatrice che possono esservi correlati. Il modello
scientifico di superf per la biol e la medicina non
sviluppato come per il mod sci per la catalisi. Lultimo
obiettivo per il modello scientifico biologico di superficie
potrebbe essere quello di prevedere come la chimica
superficiale e la struttura di un materiale pu essere usata
per controllare la reattivit biologica di una cellula Che
interagisce con la stessa superficie (figura 3). Per realizzare
questo obiettivo si richiede la comprensione della reattivit
cellulare e il descrivere una complicata superficie ricoperta
da proteine. La notevole complessit e la natura altamente
interattiva dellambiente biologico relativamente a processi
catalitici, ha prodotto delle difficolt per isolare studiare la
reattivit delle cellule e delle biomolecole.Tutte le cellule
comunicano con il rilascio e la rilevazione di agenti di
rivelazione (citocline) attraverso una rete fatta di molteplici
e interattivi sentieri di segnalazione. Lo stato di una
cellula(forma,struttura,att biol..)dipende dai segnali che
essa riceve dall ambiente biologico per esempio le piastrine
circolano nel flusso sanguigno in uno stato passivo. Al
momento di lesioni vascolari viene avviato un segnale a
cascata che attiva le piastrine per il loro ruolo nel
rimarginare la lesione vascolare. Per questa ragione tutto il
sangue deve essere trattato (per esempio attraverso
eparina) mentre viene rimosso dal corpo per evitare che
coaguli. Perci la natura altamente interattiva
dellambiente biologico rende stimolante isolare una cellula
o una biomolecola per significativi basilari studi. Tuttora
lapproccio ridotto alla biologia stato altamente di
successo nellisolare componenti ed descrivere come
funzionano. Allo stesso modo per aumentare la
comprensione di come l analisi di superficie possa

condurre alla biologia, la complessit dellambiente


biologico deve essere ridotto dove possibile con limpiego
di sistemi esemplificativi ben definiti.In ogni modo per
realizzare il modello scientifico della superf per la biologia,
la reattivit biologica e i relativi studi analitici di superfi
richiederanno luso di sistemi pi complessi piuttosto che
quelli usati per sviluppare il modello di superficie per le
catalisi. Passi significativi sono stati fatti dalla bioplogia
molecolare, cellulare,scienza mater, e nellanalisi
superficiale degli ultimi dieci anni che ora rendono possibile
la descrizione della chimica superficiale e la struttura dei
materiali dallaccresciuta complessit, e lo studio della
reattivit biologica e delle interazioni cellulari. La struttura
e la funzione di molti recettori biologici sono stati
determinanti insieme al loro meccanisco di legame
cellulare e attivazione.
z