Sei sulla pagina 1di 9

Il Progetto ed i risultati

Il Progetto Oltrebampe
Oltre bambini e prodotti agricoli di eccellenza

Descrizione del progetto


Con il Progetto OltreBamp stato affrontato il tema dello sviluppo
sostenibile dei sistemi urbani attraverso la valorizzazione delle funzioni
sociali, economiche e ambientali delle PMI agro-alimentari presenti nei
territori dei comuni di Sassari, Genova, Lucca e dellAlta Corsica. Lobiettivo
generale del progetto quello di contribuire al rafforzamento delle PMI agroalimentari locali promuovendo lo sviluppo dei sistemi di filiera corta di qualit
e linnovazione dei modelli di gestione della ristorazione scolastica.
Partendo dallanalisi dei risultati del progetto originario Bampe e
tenuto conto delle indicazioni emerse nei vari momenti di confronto con i
principali attori della ristorazione scolastica (dirigenti scolastici, insegnanti,
genitori, alunni, piccoli e medi produttori agro-alimentari, gestori servizio
mensa, referenti Enti Locali, ecc.), il progetto OltreBamp nel Comune di
Lucca si sviluppato sue due principali linee dintervento integrate
sinergicamente:
a)

investimenti di natura materiale: ristrutturazione/adeguamento degli


spazi dedicati alla somministrazione e al consumo dei pasti in due
scuole pilota, al fine di ottimizzare la qualit e lefficienza del servizio
mensa;

b)

investimenti di natura immateriale: inerenti la promozione di reti di


piccoli/medi produttori locali e percorsi di formazione ed educazione
alimentare per rafforzare la conoscenza dei prodotti agroalimentari di
qualit a filiera corta e la diffusione dei prodotti locali deccellenza.
Linsieme di tali interventi ha consentito di

coniugare le tematiche

educative della corretta alimentazione a quelle dello sviluppo delle


piccole/medie aziende locali, e di capitalizzare pienamente le linee
guida transfrontaliere per linnovazione delle politiche sulla ristorazione
scolastica elaborate nel progetto originario.

Obiettivi del Progetto

Consolidare il ruolo del ristorante scolastico quale momento di


educazione al consumo consapevole e di qualit, al recupero del gusto
al cibo, alla convivialit e alla socialit, garantendo le adeguate
condizioni ambientali dei locali dedicati al consumo del pasto a scuola
(riduzione del rumore, suddivisione ottimale degli spazi, dotazione di
arredi, ecc.).
Consolidare la conoscenza delle produzioni locali e di qualit legate alle
tradizioni culturali del territorio, e favorirne il consumo ampliando
lofferta di tali prodotti nella ristorazione scolastica.
Rafforzare

lassociativismo

ed

il

coordinamento

dei

piccoli/medi

produttori e promuovere i sistemi di filiera corta di qualit orientati al


mercato della ristorazione collettiva.
Aumentare il livello di gradimento e di consumo dei pasti nelle mense
scolastiche, ottimizzando le propriet organolettiche e nutrizionali dei
cibi con adeguati sistemi di somministrazione del pasto.

Destinatari del Progetto


Il progetto diretto agli stakeholders della ristorazione scolastica: produttori
locali, docenti, alunni e famiglie, cuochi e operatori delle mense. OltreBamp
ha prodotto benefici indiretti per tutte le comunit del territorio in cui sono
localizzati gli interventi, in particolare per gli operatori della filiera agroalimentare locale.

Soggetti coinvolti:
-

Scuole:

La scuola Primaria G. Pascoli centro storico e la Scuola Primaria G. Pascoli


di

Saltocchio sono le due scuole pilota dove sono stati realizzati gli

interventi

di

recupero

di

valorizzazione

degli

spazi

dedicati

alla

somministrazione e al consumo dei pasti al fine di ottimizzare la qualit e


l'efficienza del servizio mensa.
Le scuole coinvolte nel progetto Non tirare la pasta che prevede il
recupero del

cibo non consumato nel corso del pranzo a scuola e la

redistribuzione presso le mense di solidariet sono le seguenti:


Scuole

Alunni

InfanziaIl Girasole centro storico


Primaria Dante Alighieri centro storico

60
140

Primaria Don Milani S. Anna

180

Infanzia Ponte a Moriano

108

Primaria Ponte a Moriano

60- 100

Secondaria I grado Ponte a Moriano

30

Primaria S. Pietro a Vico

150

Primaria Saltocchio

110

Infanzia S. Vito

66

Primaria S. Vito

190

Le scuole che hanno aderito al progetto di Educazione alimentare che


prevede un corso di formazione rivolto agli insegnanti ed incontri con le
famiglie, attivit didattiche teoriche e laboratori sensoriali rivolti agli alunni
ed ai genitori sono:
Scuole

Alunni

Scuola Primaria Dante Alighieri centro storico

18

Scuola Primaria Giovanni Pascoli centro storico

38

Scuola Primaria S. Maria del Giudice

20

Scuola Primaria San Angelo - San Donato

54

Scuola Primaria Monte San Quirico

43

Scuola Primaria Saltocchio


Scuola dell' Infanzia S. Vito
Scuola Primaria L. Donatelli S. Vito

106
22
18

Le scuole che hanno aderito al progetto Bimboil, svolto in collaborazione


con l'Associazione nazionale Citt dell'olio per la realizzazione di un
percorso educativo sulla conoscenza e la valorizzazione dell'olio extravergine
di oliva sono:
Scuole

Alunni

Scuola Primaria di San Pietro a Vico

41

Scuola Primaria di San Vito cl. 2 A e 2 B

45

Scuola Primaria Dante Alighieri centro storico

44

Genitori degli alunni ed insegnanti che fanno parte delle commissioni


mensa attive presso le scuole

Produttori locali coinvolti: n 9 aziende agricole e due cooperative


agricole locali.

Caritas diocesana: ritira il cibo non consumato nelle mense scolastiche


delle scuole coinvolte nel progetto "Non tirare la pasta" e lo redistribuisce
presso le mense di solidariet del Comune di Lucca.

Centro

di

formazione,

ricerca

comunicazione

sulleducazione

sensoriale alimentare e del gusto di Prato: il soggetto incaricato di


realizzare le attivit formative ed educative in ambito alimentare connesse
alla ristorazione scolastica.
-

Mercato contadino di Lucca: in collaborazione con lagronomo ha


contribuito

alla

valorizzazione

ed

alla

promozione

dei

prodotti

agroalimentari di filiera corta.


-

Ditta affidataria del servizio di ristorazione scolastica: parte attiva nel


concorrere al costante miglioramento del servizio.

Universit degli Studi di Firenze: ha elaborato e sviluppato la proposta


progettuale di riqualificazione energetico-funzionale dei refettori scolastici
delle due scuole pilota in collaborazione con l'ufficio edilizia scolastica del
Comune di Lucca.

- Nutrizionista: la figura professionale incaricata di revisionare i menu


scolastici e realizzare i menu per le diete speciali con l'utilizzo dei
prodotti agroalimentari locali individuati; ha tenuto gli incontri formativi e il
"punto di ascolto nutrizione", ha partecipato agli incontri delle commissioni
mensa;
- Agronomo: la figura professionale a sostegno dell'organizzazione
dell'offerta; ha curato i rapporti con i produttori agricoli e garantito i
contatti con la Ditta affidataria del servizio di ristorazione scolastica per la
pianificazione delle forniture, con lobiettivo di incrementare l'utilizzo dei
prodotti agroalimentari locali.

Attivit realizzate:
1. INSERIMENTO

NUOVI

PRODOTTI

AGROALIMENTARI

NELLA

RISTORAZIONE SCOLASTICA E REVISONE DEI MENU: A seguito dei

contatti intercorsi con i produttori agricoli locali, sono stati introdotti nel
canale della ristorazione scolastica nuovi prodotti agroalimentari quali
la trota della garfagnana, legumi e ortaggi locali, lo yogurt di
produzione locale, lolio extravergine di oliva toscano .
2 INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE DEI LOCALI DESTINATI ALLA
RISTORAZIONE SCOLASTICA Sono stati riqualificati le sale mensa
della Scuola Primaria G. Pascoli del centro storico e della Scuola
Primaria

G.

Pascoli

di

Saltocchio.

locali

risultano

oggi

pi

confortevoli, moderni e in linea con le necessit e i bisogni degli alunni


e di tutte le persone che lavorano nella scuola. Gli interventi hanno
riguardato il rifacimento della pavimentazione, la realizzazione di opere
di insonorizzazione e la sostituzione degli infissi. Nella Scuola Primaria
G. Pascoli del centro storico sono stati posizionati anche nuovi tavoli
moderni dotati di sedie incorporate, nuovi tendaggi e carrelli porta
vivande autoriscaldati. Nella Scuola Primaria G. Pascoli di Saltocchio,
oltre al posizionamento di pannelli fonoassorbenti, sono stati inseriti
tavoli e sedie che hanno la caratteristica di poter essere impilati con
estrema facilit per permettere, in caso di necessit, di liberare lo
spazio e usare il locale anche per altre attivit.
3 ATTIVITA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE E SENSORIALE: a cura del
Centro di Educazione Alimentare di Prato. Le attivit sono state le
seguenti:
- Incontro preliminare con i docenti e successivo corso di formazione di
educazione alimentare e sensoriale svoltosi nel mese di settembre
2014 presso il Centro Culturale Agor. Nel corso di quattro incontri
teoricopratici di tre ore ciascuno i docenti hanno potuto acquisire
informazioni e strumenti operativi per la loro attivit didattica nelle
classi con particolare attenzione alla conoscenza dei prodotti del
territorio;
- Laboratori didattici in orario scolastico della durata di circa un ora
ciascuno

nelle

classi

coinvolte

nel

progetto,

con

particolare

attenzione alluso consapevole dei sensi nel rapporto con il cibo e alle
tecniche di degustazione dei prodotti locali. Una prima serie di
laboratori si svolta nei mesi di marzo-aprile 2014 (n. 13 incontri) e
una seconda serie nei mesi gennaio-marzo 2015 ( n. 10 incontri);

- Incontri con le famiglie, presso le scuole, in orario pomeridiano sui


temi delleducazione sensoriale, sulla cultura del cibo e dei prodotti
del territorio, sul rapporto fra cibo e affettivit, nei mesi di febbraiomarzo 2015.
Il lavoro si svolto con soddisfazione e con risultati positivi, soprattutto
grazie alla disponibilit dei docenti, dei genitori e del personale della
citt di Lucca, che hanno operato per creare le migliori condizioni
possibili per la promozione di corretti stili di vita alimentare e nel
promuovere la cultura del cibo, come risorsa delle nostre comunit.
4. PUNTO DI ASCOLTO NUTRIZIONE E stato attivato uno strumento
comunicativo, di prevenzione e di aiuto per le famiglie e soprattutto
una nuova occasione per indirizzare i bambini verso un'alimentazione
pi sana ed equilibrata. Si trattato di un servizio gratuito, che stato
attivato nel mese di maggio del 2014 ed terminato nel mese di
Maggio del 2015, per due gioved al mese. Le date sono state
comunicate agli Istituti scolastici, ai rappresentanti delle commissioni
mensa, e pubblicate sul sito del Comune di Lucca. Gli incontri con i
genitori si sono svolti, previo appuntamento, presso l ufficio Servizi
Scolastici.
I genitori che hanno usufruito di questo servizio sono stati 15.
5. PROGETTO NON TIRARE LA PASTA Il progetto Non tirare la
pasta vede direttamente coinvolti il Comune di Lucca, la Caritas
Diocesana di Lucca e la ditta di ristorazione scolastica Del Monte.
L'attivit si proposta di raccogliere il cibo non consumato ed ancora
integro che arriva quotidianamente nei refettori delle scuole del
Comune stesso, al fine di impiegarlo nelle mense di solidariet per
cittadini indigenti presenti sul territorio della Diocesi di Lucca.
Dopo una fase di progettazione che ha visto coinvolti tutti i soggetti
partner del progetto che hanno assicurato una corretta azione delle
azioni del progetto stesso pianificando le varie fasi del recupero e della
conservazione del cibo, si dato l'avvio al progetto stesso nel corso
dell'anno scolastico 2013/2014, che ha portato in una prima fase
sperimentale iniziata a marzo 2014 al recupero di circa 1290
porzioni, tra primi, secondi e contorni per un peso totale di circa Kg
335,400.

Il progetto ha ripreso nel corso dell'anno scolastico 2014/2015 a pieno


regime, con l'inizio delle attivit delle mense scolastiche questo ha
consentito di poter recuperare nel corso

dell'anno

scolastico

2014/2015 circa 22.500 porzioni equivalenti a kg. 5850.


6. INCONTRI FORMATIVI PER I COMPONENTI DELLE COMMISSIONI
MENSA: sono stati realizzati tre incontri con lobiettivo di illustrare il
servizio di ristorazione scolastica

in modo da fornire ai componenti

delle commissioni mensa, sia genitori che insegnanti, le conoscenze e


gli strumenti per attuare le verifiche.
7. PROCEDURA
SERVIZIO

INFORMATIZZATA

DI

RISTORAZIONE

PER

LA

VALUTAZIONE

DEL

SCOLASTICA Grazie al Progetto

Oltrebamp, stato possibile realizzare uno strumento informatico


per favorire la comunicazione con le famiglie. Si pensato di
intervenire per migliorare la gestione delle schede di valutazione del
servizio di ristorazione scolastica ed agevolarne la compilazione e
linvio agli uffici da parte dei componenti delle commissioni mensa
attive presso le scuole del Comune di Lucca: sia la compilazione che
linvio delle schede di valutazione sar infatti online e non piu
cartacea, con un sistema semplice e veloce, gi testato alla fine dello
scorso anno scolastico grazie alla disponibili di alcuni genitori che
fanno parte delle commissioni mensa.
Inoltre tutti i genitori avranno la possibilit di accedere alla procedura
per cio che riguarda i reclami, i suggerimenti e la consultazione dei
report di valutazione.
I dati relativi alla valutazione complessiva del servizio ed al gradimento
dei piatti in menu da parte degli utenti, saranno elaborati e
costantemente aggiornati in modo da essere direttamente visibili on
line a tutti i genitori interessati.

Eventi realizzati:
o Manifestazione iniziale : 15 gennaio 2014
o Incontro con i produttori locali: 4 agosto 2014
o Corso formazione insegnanti: settembre novembre 2014
o Incontri formativi per i componenti delle Commissioni mensa:
febbraio 2015

o Inaugurazione locali mensa Scuola Pascoli Centro storico: 8 aprile


2015
o Inaugurazione locali mensa Scuola Pascoli di Saltocchio : 11 maggio
2015
o Manifestazione conclusiva presso il Foro Boario: 16 maggio 2015