Sei sulla pagina 1di 1

Basciu D Tanto gentile e tanto onesta pare

Tanto gentile e tanto onesta pare


di Daniele Basciu

Per lo pi gli interventi nei media, a vario titolo, delleuroparlamentare del PD Alessandra
Moretti, sono tanto patetici quanto intercambiabili. Si tratta di un frullato di luoghi comuni che
vanno da questo un paese che ha bisogno delle riforme allorwelliano la nostra Europa
difende il made in Italy che campeggia nella home del suo sito.
Avendola di fronte si ha la netta sensazione che Fortebraccio 2.0 scriverebbe oggi, di lei: cera
un talk show in TV ieri sera, ma una sedia era vuota; era Alessandra Moretti.
E ci nonostante, non pare cattiva, anzi. Trasmette una sensazione di vuoto impalpabile, quasi
una poveretta che siede in Parlamento Europeo cos, per caso, senza la pi pallida idea di cosa
sia meglio fare e di quale sia il suo ruolo. Pare angelica, inconsistente, innocua. Spesso ritratta
con un neonato in braccio, un piccolo scudo umano mediatico, perch leuroparlamentare
socialdemocratica devessere anche rassicurante.
Ma non cos. Moretti sa perfettamente quale il suo ruolo: obbedire alle direttive che le
lobbies, a Bruxelles, impartiscono agli sherpa come lei:
Sfatiamo un mito, unipocrisia: fare lobby positivo! Stare dietro agli interessi che le grandi
categorie economiche e sociali ti vengono a proporre Noi abbiamo, guardate, unattivit che
molto limitata per quanto riguarda lattivit daula, che avrete capito si risolve in una volta al
mese in tre giorni a Strasburgo dove votiamo. Tutto il resto dellattivit delleurodeputato si
sviluppa nelle commissioni, ma soprattutto fuori dalle commissioni: lattivit lobbistica. Cio
noi abbiamo nel corso della giornata decine di incontri con i lobbisti che vengono da noi, ci
fanno la prospettiva su diciamo quel tema e con loro attiviamo una sorta di relazione, ma
perch? Non mica negativo ascoltare quelli che si occupano delle questioni.
[Alessandra Moretti, 20.9.2014]
abbastanza chiaro che cosa sia la socialdemocrazia europea, o necessario fare un disegno? A
lei chiaro, questo poco ma sicuro.
Nessun partito oggi si chiama fascista o partito anti-lavoratori: si chiamano tutti
"socialdemocrazia".
[M. Hudson, Rimini Febbraio 2012 1Summit MMT]

www.retemmt.it