Sei sulla pagina 1di 234

NOVIT

SOLIDWORKS 2015

Contenuti
Note legali....................................................................................................................11
1 Benvenuti a SOLIDWORKS 2015............................................................................14
Caratteristiche salienti.......................................................................................................................14
Principali miglioramenti.....................................................................................................................14
Per saperne di pi.............................................................................................................................17

2 Interfaccia utente .....................................................................................................18


Barra degli strumenti Configurazioni.................................................................................................18
Personalizzazione delle barre degli strumenti contestuali................................................................19
Raggruppamento delle funzioni nelle cartelle Preferenze.................................................................21
Accesso alla lente d'ingrandimento...................................................................................................22
Modifica delle quote..........................................................................................................................23
Salvataggio e ripristino delle impostazioni........................................................................................23
Salvataggio e ripristino dei gesti del mouse.................................................................................23
Miglioramenti della selezione............................................................................................................24
Barra degli strumenti di contesto.................................................................................................24
Selezione di entit piccole...........................................................................................................25
Gruppi di selezione......................................................................................................................25
Impostazione di pi dimensioni su Guidate.......................................................................................27
Miglioramenti del menu di scelta rapida............................................................................................27
CommandManager Aggiunte di SOLIDWORKS...............................................................................28
Visualizzazione della barra di stato del diametro di un cilindro.........................................................28
Passaggio da modelli a disegni.........................................................................................................28
Modifiche al menu Strumenti.............................................................................................................29
Strumento di visualizzazione per i riferimenti....................................................................................29

3 Fondamentali di SOLIDWORKS .............................................................................31


2D Emulator......................................................................................................................................31
Sistemi operativi a 32 bit...................................................................................................................31
Tempi di caricamento di Aggiunta.....................................................................................................31
API (interfaccia di programmazione dell'applicazione)......................................................................31
Prestazioni delle equazioni................................................................................................................33
Identificazione della versione del file.................................................................................................33
Utilizzo delle aree di intersezione nelle viste in sezione....................................................................33
Modello aperto in posizione...............................................................................................................37

Contents

Pack and Go aggiunge file di Flow Simulation..................................................................................38


Pettini di curvatura della superficie....................................................................................................38
Visualizzazione dei pettini di curvatura della superficie...............................................................38
Utilizzo dei pettini di curvatura della superficie dinamica.............................................................39
Utilizzo del PropertyManager per visualizzare pettini di curvatura..............................................41
Miglioramenti apportati al Task Pane................................................................................................42
Anteprima di Selettore viste..............................................................................................................42

4 Installazione.............................................................................................................44
Modifica delle licenze per Enterprise PDM........................................................................................44
SOLIDWORKS Inspection.................................................................................................................44
SOLIDWORKS Sustainability aggiunto a SOLIDWORKS Premium.................................................44
Supporto di pi DVD..........................................................................................................................44

5 Assiemi.....................................................................................................................45
Ripetizione a catena..........................................................................................................................45
Creazione di una ripetizione a catena per un collegamento a distanza......................................46
Creazione di una ripetizione a catena per un collegamento collegato........................................47
Finestra di dialogo Conferma eliminazione.......................................................................................49
Eliminazione selettiva di elementi in un assieme.........................................................................50
Eliminazione di sottoassiemi e componenti dei sottoassiemi............................................................50
Modifica dei valori di accoppiamento limite nell'area grafica.............................................................50
Prestazioni migliorate quando si nascondono e si visualizzano componenti....................................51
Equazioni negli assiemi ....................................................................................................................51
Selezione per vista............................................................................................................................52
Viste esplose.....................................................................................................................................52
Esplosione radiale........................................................................................................................52
Spaziature automatiche intelligenti in viste esplose a catena......................................................53
Formazione e dissociazione di sottoassiemi.....................................................................................54
Rilevamento interferenze..................................................................................................................55
Isolamento dei componenti...............................................................................................................55
Accoppiamenti ...................................................................................................................................55
Accoppiamenti angolari................................................................................................................55
Copia con accoppiamenti.............................................................................................................57
Sostituzione globale dei riferimenti di accoppiamento non riusciti...............................................57
Accoppiamenti nelle configurazioni..............................................................................................57
Accoppiamento al centro del profilo.............................................................................................57
Accoppiamenti di simmetria.........................................................................................................60
Accoppiamenti in larghezza.........................................................................................................60
Spostamento della faccia negli assiemi............................................................................................62
Rapporto di sintesi aperto creato quando si aprono assiemi............................................................63
Blocco temporaneo dei componenti per limitare il movimento dinamico..........................................64

Contents

Rotazione dei componenti inseriti negli assiemi................................................................................64


Salvataggio delle istanze del componente come nuovi file...............................................................65
L'inclusione rapida di SpeedPak pu escludere i componenti interni...............................................65
Treehouse .........................................................................................................................................66

6 Quadro di amministrazione CAD..............................................................................68


Miglioramenti del quadro...................................................................................................................68
Esportazione del quadro in file di Microsoft Excel.............................................................................68

7 CircuitWorks.............................................................................................................69
Messaggio all'uscita dal pannello e indicatore della Progressione della costruzione di
SOLIDWORKS .............................................................................................................................69
Selezione delle entit nell'anteprima di CircuitWorks........................................................................69
Supporto per le funzioni ProStep......................................................................................................70
Aggiornamento di schede CircuitWorks esistenti..............................................................................71

8 SOLIDWORKS Composer.......................................................................................72
SOLIDWORKS Composer................................................................................................................72
Miglioramenti dell'importazione....................................................................................................72
Gestione delle password..............................................................................................................72
Margini della polilinea..................................................................................................................72
Miglioramenti delle propriet........................................................................................................73
Modalit di rendering...................................................................................................................73
Ricerca di attori............................................................................................................................73
Assistenza agli utenti...................................................................................................................74
Fattore di zoom del viewport........................................................................................................74
Supporto di Windows 8................................................................................................................74
SOLIDWORKS Composer Player.....................................................................................................74
Interfaccia utenti...........................................................................................................................74
SOLIDWORKS Composer Sync.......................................................................................................75
File di registro in formato HTML...................................................................................................75

9 SOLIDWORKS Costing............................................................................................76
Nuovi metodi per Costing..................................................................................................................76
Costing per la stampa in 3D.........................................................................................................76
Costing per gli stampi..................................................................................................................77
Costing per la plastica..................................................................................................................77
Costing per le saldature...............................................................................................................77
Accesso ai valori di default di Costing...............................................................................................78
Impostazioni di default di Costing................................................................................................78
Tipi di corpo per le parti multicorpo...................................................................................................79
Sensori di Costing.............................................................................................................................80
Miglioramenti apportati al modello Costing.......................................................................................80
4

Contents

Corpi dello stock personalizzati nelle parti lavorate a macchina.......................................................81

10 Disegni e dettagli....................................................................................................82
Aree di disegno.................................................................................................................................82
Definizione di aree dei fogli di disegno........................................................................................82
Aggiunta di aree alle annotazioni.................................................................................................83
Etichette posizione per le viste....................................................................................................83
I simboli di revisione aggiornano le informazioni sull'area nelle tabelle di revisione...................85
Tacche di centratura..........................................................................................................................85
Aggiunte a un gruppo di tacche di centratura..............................................................................85
Riconnessione delle tacche di centratura svincolate...................................................................86
Linee di connessione...................................................................................................................86
Linee di mezzeria..............................................................................................................................86
Dimensioni .........................................................................................................................................87
Arrotondamento decimale............................................................................................................87
Funzionalit migliorate della quota angolo...................................................................................88
Nascondere unit di quote angolo a valore zero.........................................................................90
Quota angolare simmetrica..........................................................................................................91
Viste del disegno...............................................................................................................................92
Vista della porzione di sezione per i corpi di superficie...............................................................92
Zoom foglio..................................................................................................................................92
Livelli..................................................................................................................................................93
Finestra di dialogo Livelli..............................................................................................................93
Omissione di livelli dalla stampa..................................................................................................93
Dettagli del modello...........................................................................................................................94
Nascondere o visualizzare annotazioni negli assiemi.................................................................94
Applicazione rapida delle viste di annotazione............................................................................94
Quote di riferimento.....................................................................................................................95
Note e bollature.................................................................................................................................97
Feedback per gli asterischi delle bollature...................................................................................97
Propriet paragrafo......................................................................................................................98
Linea di associazione spline........................................................................................................99
Simbolo di lamatura...................................................................................................................100
Tabelle .............................................................................................................................................100
Divisione orizzontale automatica...............................................................................................100
Numeri elemento in una tabella distinta materiali......................................................................100
Simboli di revisione....................................................................................................................101
Tabelle di revisione....................................................................................................................101
Ordinamento in una distinta materiali........................................................................................101
Miglioramenti della modifica delle tabelle..................................................................................101
Tempi di risposta della tabella...................................................................................................102
Altro .................................................................................................................................................102
5

Contents

Nuovi formati del foglio..............................................................................................................102


Opzioni di prestazione...............................................................................................................102

11 eDrawings...........................................................................................................103
Viste 3D...........................................................................................................................................103
Viste di annotazione........................................................................................................................103
Mass Properties..............................................................................................................................104
Supporto di eDrawings per i grafici dei risultati di SOLIDWORKS Plastics....................................104
Viste con nome................................................................................................................................105
Evidenziazione di ricerche...............................................................................................................105
Interfaccia utente aggiornata...........................................................................................................105

12 SOLIDWORKS Electrical.....................................................................................106
Archivi di ambiente avanzati............................................................................................................106
Strumento connettore dinamico......................................................................................................106
Versione migliorata di Gestore formule...........................................................................................107
Importazione ed esportazione di dati da Microsoft Excel................................................................107
Diagnostica di instradamento in linea .............................................................................................107
Gestione dei diritti utente ................................................................................................................107
Associazione di un componente in pi parti a un simbolo..............................................................108
Popolare fogli di lavoro con i dati della distinta materiali.................................................................108
Impostare lo stato del componente su Permanente o Non permanente.........................................108
Supporto per la versione 2013 dei file DXF/DWG ..........................................................................108
Interfaccia utente - Ulteriori miglioramenti.......................................................................................108
Linee con larghezze diverse negli schemi elettrici..........................................................................109
Esportazione XML...........................................................................................................................109

13 SOLIDWORKS Enterprise PDM...........................................................................110


Miglioramenti di Copia albero .........................................................................................................110
Controllo Filtro di visualizzazione in Copia albero.....................................................................112
Avvertimenti sui nomi di file duplicati...............................................................................................114
Aggiunta Microsoft Office..............................................................................................................114
Sposta albero..................................................................................................................................115
Controllo Filtro di visualizzazione in Sposta albero....................................................................117
Spostamento di una struttura dei file in pi cartelle...................................................................119
Mappatura dei dati per l'approvazione parallela..............................................................................119
Commenti predefiniti sulle azioni di transizione..............................................................................120
Miglioramenti del rollback................................................................................................................122
Autorizzazioni separate di spostamento ed eliminazione...............................................................123
Manager di licenza SolidNetWork ..................................................................................................124
Modifiche dell'interfaccia utente......................................................................................................124
Icone informazioni rapide per gli elenchi di file..........................................................................124
Formati tabella ..........................................................................................................................125
6

Contents

Colonna Numero di versione in Esplora risorse..............................................................................127


Aggiunta di una colonna Numero versione agli elenchi di file...................................................127
Aggiunta di una colonna Numero versione ai risultati della ricerca...........................................128
Icone informazioni rapide nella scheda Versione......................................................................128
Visibilit dei file con stato privato....................................................................................................129
Autorizzazioni per consentire agli utenti di visualizzare file in stato privato...............................130
Client Web2.....................................................................................................................................130

14 SOLIDWORKS Flow Simulation...........................................................................133


Controllo del solutore avanzato.......................................................................................................133
Miglioramenti allo strumento Compare............................................................................................133
Supporto Pack and Go ...................................................................................................................134
Rotating Mesh.................................................................................................................................134
Analisi dipendente dal tempo..........................................................................................................135
Uso pi semplice.............................................................................................................................135

15 Importa/Esporta....................................................................................................137
Stampa in 3D...................................................................................................................................137
Esportazione di un modello SOLIDWORKS per l'utilizzo con il software AEC...............................137
File NX.............................................................................................................................................140
Convertitore Viewpoint....................................................................................................................140

16 SOLIDWORKS Inspection....................................................................................141
Aggiunta SOLIDWORKS Inspection...............................................................................................141
Esporta in un progetto SOLIDWORKS Inspection.....................................................................141
Modelli dei progetti.....................................................................................................................141
Uso pi semplice........................................................................................................................142
SOLIDWORKS Inspection Standalone...........................................................................................142
Supporto PDF criptati.................................................................................................................142
Come riscalare i disegni.............................................................................................................142
Uso pi semplice........................................................................................................................142

17 Visualizzazione modello.......................................................................................143
Occultamento di nuovi componenti negli stati di visualizzazione....................................................143
Isola .................................................................................................................................................143
Illuminazione per PhotoView 360 e SOLIDWORKS........................................................................144
Collega gli stati di visualizzazione alle opzioni di configurazione....................................................144
Manipolazione delle decalcomanie.................................................................................................145
Area di rendering di PhotoView 360................................................................................................146
Visualizzazione in anteprima di corpi o componenti nascosti.........................................................146

18 Parti e funzioni......................................................................................................148
Raccordi asimmetrici.......................................................................................................................148

Contents

Creazione di piani normali per l'orientamento della vista................................................................149


Elimina/Mantieni corpo....................................................................................................................151
Appiattimento di superfici................................................................................................................151
Fori ..................................................................................................................................................153
Migrazione del database............................................................................................................153
Supporto per lo standard della Creazione guidata fori PEM ...................................................153
Sposta faccia...................................................................................................................................153
Miglioramenti dell'area grafica...................................................................................................153
Spostamento di una faccia fino alla superficie...........................................................................154
Offset di una faccia da una superficie........................................................................................155
Utilizzo di selezioni multicorpo...................................................................................................156
Ripetizioni ........................................................................................................................................158
Controllo delle ripetizioni lineari con la geometria di riferimento................................................158
Modifica di funzioni/facce in corpi nelle ripetizioni.....................................................................159
Conteggio delle varianti delle ripetizioni di riempimento ...........................................................161
Ripetizioni variabili.....................................................................................................................165
Divisione delle superfici...................................................................................................................171
Utilizzo dei profili aperti per funzioni di taglio..................................................................................173

19 SOLIDWORKS Plastics........................................................................................175
Supporto di eDrawings per i grafici dei risultati di SOLIDWORKS Plastics....................................175
Miglioramenti delle mesh.................................................................................................................175
Nominal Wall Thickness Advisor.....................................................................................................177
Analisi della simmetria.....................................................................................................................178
Analisi ventilazione..........................................................................................................................181

20 Routing.................................................................................................................183
Assegnazione del colore per i cavi elettrici.....................................................................................183
Assegnazione di accessori ai connettori.........................................................................................183
Determinazione delle lunghezze di taglio per coppie intrecciate....................................................184
Riutilizzo degli assiemi del percorso elettrico..................................................................................184
Impostazione di una lunghezza fissa per i segmenti del percorso..................................................185
Supporto per le giunzioni di assieme nel database Condotti e tubi ...............................................186
Supporto per giunzioni manifold con punti di connessione e del percorso disallineati...................186
Supporto per sezioni quadrate e rettangolari..................................................................................187

21 Lamiera................................................................................................................189
Piegature con loft............................................................................................................................189
Parti e componenti specchiati.........................................................................................................191
Fazzoletti di rinforzo in lamiera........................................................................................................192
Piegature di schizzo........................................................................................................................192

Contents

22 SOLIDWORKS Simulation...................................................................................193
Contact ............................................................................................................................................193
Unione da bordo a bordo per gli shell .......................................................................................193
Rilevamento dell'autocontatto....................................................................................................194
Fatica ..............................................................................................................................................194
Definizione della fatica in base ai risultati armonici....................................................................196
Creazione di uno studio della fatica basato sui risultati della vibrazione casuale......................196
Grafici di analisi della frequenza.....................................................................................................197
Carichi .............................................................................................................................................198
Gestione caso di carico per gli studi statici................................................................................198
Spostamento imposto come forza.............................................................................................199
Coordinate cilindriche e sferiche per forza e pressione non uniformi........................................199
Materiali ..........................................................................................................................................199
Mesh ...............................................................................................................................................200
Non lineare......................................................................................................................................201
Risultati intermedi nell'analisi non lineare..................................................................................201
Simmetria ciclica per studi non lineari .......................................................................................201
Prestazioni .......................................................................................................................................202
Esecuzione di studi specifici......................................................................................................203
Shell.................................................................................................................................................203
Gestione shell............................................................................................................................203
Inversione delle facce dello shell ..............................................................................................205
Risultati di simulazione per i daltonici..............................................................................................206

23 Tecniche di schizzo..............................................................................................207
Aggiunta delle linee di mezzeria ai rettangoli..................................................................................207
I blocchi mantengono le relazioni di schizzo...................................................................................207
Relazioni di continuit per curvatura uguale o tangente.................................................................208
Conversione di tipi di spline.............................................................................................................209
Punti e segmenti equidistanti..........................................................................................................209
Relazioni dello schizzo orizzontali e verticali...................................................................................210
Linea da punto medio......................................................................................................................211
Relazioni per i punti finali degli schizzi condivisi.............................................................................211
Sostituzione delle entit di schizzo con contorni.............................................................................211
Seleziona catena per geometria da costruzione ............................................................................213
Specificazione delle linee di costruzione e delle linee di mezzeria.................................................214
Spline su superfici...........................................................................................................................214

24 SOLIDWORKS Toolbox ......................................................................................217


Nomi di configurazione personalizzati.............................................................................................217
Personalizzazione dei nomi di configurazione...........................................................................217
Personalizzazione delle designazioni........................................................................................217
9

Contents

Visualizzazione di nomi di configurazione personalizzati..........................................................218


Movimento del tasto Tab nelle impostazioni Toolbox......................................................................219

25 Saldature..............................................................................................................220
Aggiornamento automatico delle distinte di taglio...........................................................................220
Finestra di dialogo Trattamento dello spigolo..................................................................................220
Creazione di assiemi da parti multicorpo o distinte di taglio...........................................................221
Nomi delle cartelle di distinte di taglio ereditati dalla propriet DESCRIZIONE..............................222
Disattivazione della creazione automatica di configurazioni di saldatura derivate..........................222
Miglioramenti dei fazzoletti di rinforzo.............................................................................................223
Creazione di un fazzoletto di rinforzo da cilindro a cilindro .......................................................224
Estremit chiuse interne..................................................................................................................225
Aggiunta di un'estremit chiusa interna.....................................................................................226
Propriet QUANTIT e LUNGHEZZA TOTALE..............................................................................227
Raggruppamento visuale degli elementi strutturali.........................................................................228
Cordoni di saldatura su parti multicorpo e a corpo singolo.............................................................228
Creazione di un cordone di saldatura per un corpo singolo......................................................229
Creazione di un cordone di saldatura su una parte multicorpo.................................................230
Opzioni di saldatura.........................................................................................................................231

10

Note legali
1995-2014, Dassault Systmes SolidWorks Corporation, un'azienda del gruppo Dassault
Systmes S.A., 175 Wyman Street, Waltham, Mass. 02451 USA. Tutti i diritti riservati
Le informazioni e il software ivi presentati sono soggetti a modifica senza preavviso e impegno
da parte di Dassault Systmes SolidWorks Corporation (DS SolidWorks).
Nessun materiale pu essere riprodotto o trasmesso sotto qualsiasi forma o attraverso qualsiasi
mezzo, elettronico o meccanico, e per qualsiasi scopo senza il previo consenso scritto di DS
SolidWorks.
Il software descritto in questo documento fornito in base alla licenza e pu essere usato o
copiato solo in ottemperanza dei termini della stessa. Ogni garanzia fornita da DS SolidWorks
relativamente al software e alla documentazione stabilita nell'accordo di licenza e nessun'altra
dichiarazione, esplicita o implicita in questo documento o nel suo contenuto dovr essere
considerata o ritenuta una correzione o revisione di tale garanzia.

Notifiche brevetti
Il software CAD meccanico 3D SOLIDWORKS protetto dai brevetti USA 5,815,154; 6,219,049;
6,219,055; 6,611,725; 6,844,877; 6,898,560; 6,906,712; 7,079,990; 7,477,262; 7,558,705;
7,571,079; 7,590,497; 7,643,027; 7,672,822; 7,688,318; 7,694,238; 7,853,940; 8,305,376;
8,581,902 e da brevetti esteri (ad esempio, EP 1,116,190 B1 e JP 3,517,643).
Il software eDrawings protetto dal brevetto USA 7,184,044; dal brevetto USA 7,502,027;
e dal brevetto canadese 2,318,706.
Altri brevetti USA e stranieri in corso di concessione.

Marchi commerciali e nomi di prodotto per i Prodotti e Servizi SOLIDWORKS


SOLIDWORKS, 3D ContentCentral, 3D PartStream.NET, eDrawings e il logo eDrawings sono
marchi registrati e FeatureManager un marchio registrato in comune propriet di DS
SolidWorks.
CircuitWorks, FloXpress, PhotoView 360 e TolAnalyst sono marchi commerciali di DS SolidWorks.
FeatureWorks un marchio depositato di Geometric Ltd.
SOLIDWORKS 2015, SOLIDWORKS Enterprise PDM, SOLIDWORKS Workgroup PDM,
SOLIDWORKS Simulation, SOLIDWORKS Flow Simulation, eDrawings, eDrawings Professional,
SOLIDWORKS Sustainability, SOLIDWORKS Plastics, SOLIDWORKS Electrical, e SOLIDWORKS
Composer sono nomi di prodotto di DS SolidWorks.
Altre nomi di marca o di prodotto sono marchi commerciali o marchi depositati dei rispettivi
titolari.
SOFTWARE PER COMPUTER COMMERCIALE PROPRIET
Il Software un "elemento commerciale" cos come da definizione dal documento 48 C.F.R.
2.101 (OCT 1995), composto da "software per computer commerciale" e "documentazione del
software commerciale" come da definizione dal documento 48 C.F.R. 12.212 (SEPT 1995) e
fornito al governo Statunitense (a) per acquisizione di o da parte di agenzie civili, compatibile
con la direttiva stabilita nel documento 48 C.F.R. 12.212; o (b) per l'acquisizione di o da parte
11

di unit del Dipartimento della Difesa, compatibile con le direttive stabilite nei documenti 48
C.F.R. 227.7202-1 (JUN 1995) e 227.7202-4 (JUN 1995).
In caso di richiesta da parte di una qualsiasi agenzia del governo Statunitense di fornire il
Software con diritti che eccedono quelli stabiliti sopra, notificare la DS SolidWorks dell'ambito
della richiesta e la DS SolidWorks, a sua discrezione, accetter o meno tale richiesta entro
cinque giorni lavorativi. Appaltatore/Produttore: Dassault Systmes SolidWorks Corporation,
175 Wyman Street, Waltham, Massachusetts 02451 USA.

Note di diritti di autore per i prodotti SOLIDWORKS Standard, Premium,


Professional ed Education
Porzioni di questo software 1986-2014 Siemens Product Lifecycle Management Software
Inc. Tutti i diritti riservati.
Questo lavoro contiene il seguente software di propriet di Siemens Industry Software Limited:
D-Cubed 2D DCM 2014. Siemens Industry Software Limited. Tutti i diritti riservati
D-Cubed 3D DCM 2014. Siemens Industry Software Limited. Tutti i diritti riservati
D-Cubed PGM 2014. Siemens Industry Software Limited. Tutti i diritti riservati
D-Cubed CDM 2014. Siemens Industry Software Limited. Tutti i diritti riservati
D-Cubed AEM 2014. Siemens Industry Software Limited. Tutti i diritti riservati
Portions of this software 1998-2014 Geometric Ltd.
Porzioni di questo software incorporano PhysX by NVIDIA 2006-2010.
Porzioni di questo software 2001-2014 Luxology, LLC. Tutti i diritti riservati, brevetti in attesa
di deposito.
Porzioni di questo software 2007-2014 DriveWorks Ltd.
Copyright 1984-2010 Adobe Systems Inc. e suoi concessori di licenza. Tutti i diritti riservati.
Protetto dai brevetti USA 5,929,866; 5,943,063; 6,289,364; 6,563,502; 6,639,593; 6,754,382.
Altri brevetti in corso di concessione.
Adobe, il logo Adobe, Acrobat, il logo Adobe PDF, Distiller e Reader sono marchi depositati o
marchi commerciali di Adobe Systems Inc. negli Stati Uniti e in altri paesi.
Per ulteriori informazioni sul copyright DS SolidWorks, vedere ? > Informazioni su
SOLIDWORKS.

Note diritti di autore per i prodotti SOLIDWORKS Simulation


Porzioni di questo software 2008 Solversoft corporation.
PCGLSS 1992-2014 Computational Applications and System Integration, Inc. Tutti i diritti
riservati.

Note dei diritti di autore per il prodotto SOLIDWORKS Enterprise PDM


Outside In Viewer Technology, 1992-2012 Oracle
2011, Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

Note diritti di autore per i prodotti eDrawings


Porzioni di questo software 2000-2014 Tech Soft 3D.
12

Porzioni di questo software 1995-1998 Jean-Loup Gailly and Mark Adler.


Porzioni di questo software 1998-2001 3Dconnexion.
Porzioni di questo software 1998-2014 Open Design Alliance. Tutti i diritti riservati.
Porzioni di questo software 1995-2012 Spatial Corporation.
Il software eDrawings per Windows in parte basato sul lavoro del gruppo Independent
JPEG Group.
Porzioni di eDrawings per iPad copyright 1996-1999 Silicon Graphics Systems, Inc.
Porzioni di eDrawings per iPad copyright 2003-2005 Apple Computer Inc.

13

1
Benvenuti a SOLIDWORKS 2015
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Caratteristiche salienti
Principali miglioramenti
Per saperne di pi...

Caratteristiche salienti
SOLIDWORKS 2015 comprende numerosi miglioramenti e potenziamenti dettati
principalmente dalle richieste dei clienti. Questa release si concentrata sui temi seguenti:
Migliorare la produttivit
quotidiana: Migliori prestazioni di
progettazione e design per rendere
il lavoro pi veloce e semplice.
Ottimizzare il processo di lavoro:
Condividere le informazioni senza
problemi e globalmente con il
minimo sforzo.
Ridurre la produzione e i costi
operativi: Avvicinare
maggiormente la progettazione con
la fase operativa.
Espandere i mercati serviti: Le
nuove applicazioni consentono di
espandere i mercati serviti.

Principali miglioramenti
I principali miglioramenti di SOLIDWORKS 2015 hanno potenziato i prodotti esistenti e
aggiunto funzionalit innovative.
Identificare il simbolo

ripetuto in questa guida per le seguenti aree:

14

Benvenuti a SOLIDWORKS 2015

Interfaccia utenti

Personalizzazione delle barre degli strumenti contestuali


alla pagina 19
Gruppi di selezione alla pagina 25
Strumento di visualizzazione per i riferimenti alla pagina
29

Fondamentali di
SOLIDWORKS

Pettini di curvatura della superficie alla pagina 38

Assiemi

CircuitWorks

Selezione delle entit nell'anteprima di CircuitWorks alla


pagina 69

SOLIDWORKS
Costing

Costing
Costing
Costing
Costing

Disegni e dettagli

Aree di disegno alla pagina 82


Funzionalit migliorate della quota angolo alla pagina 88
Propriet paragrafo alla pagina 98
Linea di associazione spline alla pagina 99

SOLIDWORKS
Electrical

Strumento connettore dinamico alla pagina 106


Gestione dei diritti utente alla pagina 107

SOLIDWORKS
Enterprise PDM

Ripetizione a catena alla pagina 45


Accoppiamento al centro del profilo alla pagina 57
Esplosione radiale alla pagina 52
Utilizzo delle aree di intersezione nelle viste in sezione
alla pagina 33
Accoppiamenti in larghezza alla pagina 60

per
per
per
per

la stampa in 3D alla pagina 76


gli stampi alla pagina 77
la plastica alla pagina 77
le saldature alla pagina 77

Miglioramenti di Copia albero alla pagina 110


Avvisi di nome di file duplicato
Sposta albero alla pagina 115
Mappatura dei dati per l'approvazione parallela alla pagina
119
Commenti predefiniti sulle azioni di transizione alla pagina
120
Miglioramenti del rollback alla pagina 122
Autorizzazioni separate di spostamento ed eliminazione
alla pagina 123
Colonna Numero di versione in Esplora risorse alla pagina
127
Visibilit dei file con stato privato alla pagina 129
15

Benvenuti a SOLIDWORKS 2015

Importa/Esporta

Stampa in 3D alla pagina 137

Parti e funzioni

Controllo delle ripetizioni lineari con la geometria di


riferimento alla pagina 158
Appiattimento di superfici alla pagina 151
Sposta faccia alla pagina 153
Ripetizioni variabili alla pagina 165

Plastica

Supporto di eDrawings per i grafici dei risultati di


SOLIDWORKS Plastics alla pagina 104
Nominal Wall Thickness Advisor alla pagina 177
Analisi della simmetria alla pagina 178

Instradamento

Riutilizzo degli assiemi del percorso elettrico alla pagina


184
Supporto per sezioni quadrate e rettangolari alla pagina
187

Lamiera

Piegature con loft alla pagina 189

SOLIDWORKS
Simulation

Simmetria ciclica per studi non lineari alla pagina 201


Coordinate cilindriche e sferiche per forza e pressione
non uniformi alla pagina 199
Fatica alla pagina 194
Risultati intermedi nell'analisi non lineare alla pagina 201
Gestione caso di carico per gli studi statici alla pagina 198
Esecuzione di studi specifici alla pagina 203
Gestione shell alla pagina 203

Schizzo

Linea da punto medio alla pagina 211

SOLIDWORKS
Toolbox

Nomi di configurazione personalizzati alla pagina 217

Saldature

Miglioramenti dei fazzoletti di rinforzo alla pagina 223


Estremit chiuse interne alla pagina 225

Tutte le funzioni sono disponibili in SOLIDWORKS Standard, SOLIDWORKS Professional


e SOLIDWORKS Premium a meno che non sia specificato altrimenti.

16

Benvenuti a SOLIDWORKS 2015

Per saperne di pi...


Utilizzare le risorse seguenti per approfondire SOLIDWORKS:
Novit in formato
PDF e HTML

Questa guida disponibile in formato PDF e HTML. Fare clic su:

Novit interattive

In SOLIDWORKS, fare clic sul simbolo per visualizzare la


sezione di questo manuale che descrive un particolare
miglioramento. Il simbolo appare accanto ai nuovi elementi di
menu e ai titoli dei PropertyManager nuovi e modificati.

Help > Novit > PDF


Help > Novit > HTML

Per attivare la guida Novit interattive fare clic su ? > Novit


> Interattive.
Esempi Nuove
funzionalit

Esempi Novit vengono aggiornati in concomitanza con una


nuova release per offrire esempi su come utilizzare i principali
potenziamenti in essa contenuti.
Per aprire gli Esempi Novit fare clic su ? > Novit > Esempi
Novit.

Guida in linea

Questa guida tratta nei dettagli i prodotti SolidWorks, compresa


l'interfaccia utente e fornisce numerosi esempi illustrativi.

Note di distribuzione Fornisce informazioni sulle ultime modifiche dei prodotti, compresi
i cambiamenti del manuale Novit, della Guida in linea e di altra
documentazione.

17

2
Interfaccia utente
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Barra degli strumenti Configurazioni


Personalizzazione delle barre degli strumenti contestuali
Raggruppamento delle funzioni nelle cartelle Preferenze
Accesso alla lente d'ingrandimento
Modifica delle quote
Salvataggio e ripristino delle impostazioni
Miglioramenti della selezione
Impostazione di pi dimensioni su Guidate
Miglioramenti del menu di scelta rapida
CommandManager Aggiunte di SOLIDWORKS
Visualizzazione della barra di stato del diametro di un cilindro
Passaggio da modelli a disegni
Modifiche al menu Strumenti
Strumento di visualizzazione per i riferimenti

Barra degli strumenti Configurazioni


Con la barra degli strumenti Configurazioni, possibile passare da una configurazione
all'altra senza cambiare schede nell'albero di disegno FeatureManager o utilizzando la
finestra di dialogo Specifica configurazioni.
La barra degli strumenti Configurazioni fornisce un elenco a discesa delle configurazioni
del modello.

18

Interfaccia utente

Per visualizzare la barra degli strumenti, fare clic su Strumenti > Personalizza. Nella
scheda Barre degli strumenti della finestra di dialogo Personalizza, selezionare
Configurazioni.
Come per le altre barre degli strumenti, possibile staccare la barra degli strumenti
Configurazioni e posizionarla in un punto qualsiasi dell'area grafica o su un secondo
monitor.

Personalizzazione delle barre degli strumenti contestuali


Per semplificare l'accesso ai comandi usati frequentemente, possibile aggiungere pulsanti
delle barre degli strumenti alle barre degli strumenti contestuali visualizzate quando si
selezionano funzioni nell'area grafica o nell'albero di disegno FeatureManager.
Per personalizzare le barre degli strumenti contestuali:
1. Selezionare una funzione nell'area grafica o nell'albero di disegno FeatureManager.
2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla barra degli strumenti contestuale
visualizzata e fare clic su Personalizza.
La finestra di dialogo Personalizza si apre nella scheda Comandi.
Sotto l'area Pulsanti sul lato destro della finestra di dialogo, viene visualizzata una
casella con i pulsanti di default della barra degli strumenti visualizzati come non
disponibili. possibile rimuovere o riordinare i pulsanti di default.
L'etichetta della casella indica se stata visualizzata la barra degli strumenti
contestuale dall'albero di disegno FeatureManager o dall'area grafica.

19

Interfaccia utente

3. Selezionare una categoria di comando.


4. In Pulsanti, trascinare un pulsante della barra degli strumenti sulla barra degli
strumenti.
Il software colloca il pulsante dopo i pulsanti di default.
5. Trascinare altri pulsanti sulla barra degli strumenti.
Il cursore

consente di controllare la posizione dei pulsanti.

Se si aggiungono pi di otto pulsanti, i pulsanti aggiunti vengono automaticamente


posizionati nella riga successiva.
6. Per rimuovere un pulsante aggiunto della barra degli strumenti, trascinarlo lontano
dalla barra degli strumenti contestuale.
7. Fare clic su OK.
8. Per accedere ai pulsanti aggiunti di recente, fare clic su una funzione nella posizione
(area grafica o nell'albero di disegno FeatureManager), nel punto in cui stata avviata
la personalizzazione.

20

Interfaccia utente

Raggruppamento delle funzioni nelle cartelle Preferenze


Per fornire un semplice accesso a funzioni come tagli, fori e smussi, possibile raggrupparli
in una sottocartella nella cartella Preferenze.
possibile spostare funzioni specifiche del processo nella cartella Preferenze e
raggrupparle e aggiungerle a una nuova sottocartella Preferenze, assegnando alla
sottocartella un nome personalizzato.
Ad esempio, per consentire corrette quote di saldatura e la maggior compenetrazione di
saldatura possibile, possibile specificare un gioco di saldatura nelle funzioni
Accorcia/Estendi aggiunte a una parte di saldatura. possibile raggruppare queste
funzioni in una sottocartella Accorcia/Estendi per un rapido accesso visivo, per creare
configurazioni e per controllare il proprio progetto.
anche possibile raggruppare i componenti del gruppo collocandoli in una sottocartella
della cartella Preferenze nell'assieme.
Per raggruppare le funzioni nelle cartelle Preferenze:
1. Nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla
parte e fare clic su Nascondi/Mostra elementi albero.
2. Nella finestra di dialogo, in Nascondi/Mostra elementi albero, impostare
Preferenze su Visualizza e fare clic su OK.
3. Selezionare le funzioni da raggruppare, fare clic con il pulsante destro del mouse e
fare clic su Aggiungi alle Preferenze.
4. Espandere Preferenze .
5. Selezionare nuovamente le funzioni, fare clic con il pulsante destro del mouse e fare
clic su Aggiungi alla nuova cartella Preferenze.
6. Rinominare la nuova cartella per identificare le funzioni in essa contenute.

Per rimuovere una funzione dalla sottocartella o per rimuovere l'intera sottocartella,
fare clic con il pulsante destro del mouse e fare clic su Rimuovi dalle preferenze.
Per riordinare le sottocartelle nella cartella Preferenze, selezionare la sottocartella e
trascinarla verso la nuova posizione. Il cursore assume l'aspetto
posizione della sottocartella.

21

, che indica la nuova

Interfaccia utente

Per rimuovere una funzione dalla sottocartella o per rimuovere l'intera sottocartella, fare
clic con il pulsante destro del mouse e fare clic su Rimuovi dalle preferenze.

Accesso alla lente d'ingrandimento


Il menu Strumenti e il menu mobile Seleziona nella barra degli strumenti Standard
includono lo strumento Selezione ingrandita
d'ingrandimento.

, che visualizza lo strumento lente

Lo strumento disponibile anche nella barra degli strumenti contestuale visualizzata


quando si fa clic con il pulsante destro del mouse su un punto vuoto dell'area grafica.

Selezione del menu mobile

Selezione della barra degli strumenti


contestuale

La lente d'ingrandimento, che anche possibile visualizzare utilizzando il tasto di scelta


rapida G, offre una vista ingrandita di una sezione di un modello in modo da poterlo
esaminare e poter effettuare selezioni senza modificare la vista generale.
possibile aggiungere lo strumento Selezione ingrandita
alle altre barre degli
strumenti, ad esempio la barra degli strumenti Vista con preavviso, facendo clic su
Strumenti > Personalizza . Nella scheda Comandi, in Categorie, selezionare Standard
e trascinare il pulsante
aggiungerlo.

nella barra degli strumenti nel punto in cui si desidera

La lente di ingrandimento viene disattivata se l'opzione Usa il software OpenGL


selezionata in Strumenti > Opzioni > Prestazioni. L'opzione Usa il software
OpenGL selezionata di default se si accede al software SOLIDWORKS in modalit
remota.

22

Interfaccia utente

Modifica delle quote


Quando si modifica una quota, l'elenco a discesa type-ahead non visualizza pi i valori
numerici precedentemente utilizzati.
Dal momento che i valori numerici utilizzati in precedenza sono spesso non appropriati,
non vengono pi visualizzati. Valori come le variabili, le quote e le funzioni globali che
iniziano con un carattere alfabetico sono ancora inclusi come valori suggeriti, in quanto
forniscono accesso rapido alle variabili globali.

SOLIDWORKS 2014

SOLIDWORKS 2015

Elenco alfabetico type-ahead


in SOLIDWORKS 2015

Salvataggio e ripristino delle impostazioni


possibile usare il comando Salva/Ripristina impostazioni per richiamare la Copiatura
guidata delle impostazioni da SOLIDWORKS quando i file sono aperti.
In precedenza, Salva/Ripristina impostazioni era disponibile solo quando tutti i file
erano chiusi.
Per richiamare la Copiatura guidata delle impostazioni per salvare o ripristinare le
impostazioni, procedere in uno dei modi seguenti:
Fare clic su Strumenti > Salva/Ripristina impostazioni.
Fare clic sul pulsante dello strumento mobile Opzioni
(barra degli strumenti
Standard) e fare clic su Salva/Ripristina impostazioni.
Nella scheda Risorse SOLIDWORKS del Task Pane, in Strumenti SOLIDWORKS, fare
clic su Copiatura guidata delle impostazioni .
Nella Copiatura guidata delle impostazioni SOLIDWORKS, selezionare Salva impostazioni
o Ripristina impostazioni.

Salvataggio e ripristino dei gesti del mouse


La Copiatura guidata delle impostazioni consente di salvare e ripristinare i gesti del mouse
indipendentemente dalle opzioni di sistema.

23

Interfaccia utente

In precedenza, i gesti del mouse venivano salvati e ripristinati solo quando si decideva
di salvare o ripristinare le impostazioni di sistema.
Per salvare i gesti del mouse:
1. Fare clic su Strumenti > Salva/Ripristina impostazioni.
2. Nella Copiatura guidata delle impostazioni SOLIDWORKS, selezionare Salva
impostazioni e fare clic su Avanti.
3. Nella schermata Salva impostazioni sul file, selezionare la posizione e il nome del file
delle impostazioni.
4. Fare clic su Gesti del mouse e fare clic su Fine.
Per ripristinare i gesti del mouse:
1. Fare clic su Strumenti > Salva/Ripristina impostazioni.
2. Nella Copiatura guidata delle impostazioni SOLIDWORKS, selezionare Ripristina
impostazioni e fare clic su Avanti.
3. Nella schermata Ripristina impostazioni dal file, selezionare il file di impostazioni da
ripristinare.
4. Fare clic su Gesti del mouse e fare clic su Avanti.
5. Fare clic su Fine.

Miglioramenti della selezione


Barra degli strumenti di contesto
Quando si fa clic con il pulsante destro del mouse in un punto vuoto dell'area grafica di
una parte o di un assieme, una barra degli strumenti di contesto di selezione sopra il
menu di scelta rapida offre un facile accesso agli strumenti di selezione pi comunemente
utilizzati.

La barra degli strumenti comprende lo strumento Selezione precedente


, che ripristina
l'ultimo gruppo di entit selezionate nella sessione di modifica corrente. Ad esempio, se
stato usato Ctrl per selezionare una serie di entit e accidentalmente viene annullata
la selezione, facendo clic su Selezione precedente

verr ripristinata.

Le opzioni sono:
Selezione con rettangolo Consente di selezionare le entit in parti, assiemi
e disegni trascinando un rettangolo di selezione
con il cursore.
Selezione Lasso

Consente di selezionare entit disegnandovi intorno


un lasso.

Filtri di selezione

Visualizza un elenco dei comandi del filtro di


selezione.

24

Interfaccia utente

Selezione precedente

Riseleziona le ultime entit selezionate.


Disponibile solo se stata effettuata una selezione
durante questa sessione di modifica.

Altra selezione

Visualizza la finestra di dialogo Altra selezione.

Selezione

Visualizza un elenco dei comandi di selezione.

Selezione ingrandita

Visualizza la lente d'ingrandimento, che fornisce


una vista ingrandita di una sezione di un modello.

Selezione di entit piccole


I nuovi paradigmi di selezione agevolano la selezione di entit piccole senza dover
effettuare lo zoom o usare i filtri di selezione.
Quando si effettuano piccoli movimenti del mouse ripetuti mentre si cerca di selezionare
un bordo o una faccia, il software passa ad un metodo di selezione pi preciso. Quando
i movimenti del mouse diventano nuovamente pi ampi, il software ritorna al metodo di
selezione utilizzato nelle versioni precedenti di SOLIDWORKS.
Per evitare di utilizzare il nuovo metodo di selezione, fare clic su Strumenti > Opzioni
> Visualizzazione/Selezione e deselezionare Ottimizza precisione di selezione
facce piccole.

Gruppi di selezione
possibile selezionare pi entit in un modello o disegno e salvare le selezioni come
gruppo di selezione a cui possibile ritornare in qualsiasi momento.
Quando si crea un gruppo di selezione, viene salvato nella cartella Gruppi di selezione
nell'albero di disegno FeatureManager.

La visualizzazione automatica della cartella Gruppi di selezione attivata in Strumenti


> Opzioni > Opzioni del sistema > FeatureManager in Nascondi/Mostra elementi
albero.
25

Interfaccia utente

Creazione di gruppi di selezione


Le opzioni per il salvataggio di un gruppo di selezione dipendono dal fatto che si stia
lavorando su una parte o su un assieme.
In una parte, l'opzione Salva selezione disponibile nella parte superiore del menu di
scelta rapida contestuale, nonch in Funzioni.
In un assieme, l'opzione Salva selezione inoltre disponibile in Componenti.
La posizione in cui si sceglie Salva selezione determina la visualizzazione delle selezioni
salvate nell'albero di disegno FeatureManager:
Nella parte
superiore del menu

In Funzioni

In Componenti

Per creare gruppi di selezione:


1. Selezionare gli elementi nel modello.
2. Fare clic con il pulsante destro del mouse e fare clic su Salva selezione.
La cartella Gruppi di selezione viene visualizzata nell'albero di disegno
FeatureManager e contiene il gruppo di selezione.
Per impostazione di default, il gruppo di selezione denominato nel seguente formato:
Gruppo-Selezionen(nn)
dove:
n indica l'ordine di creazione. Questo numero aumenta quando si aggiungono nuovi
gruppi di selezione.
nn indica il numero di elementi nel gruppo di selezione.

Rimozione di selezioni e gruppi di selezione


possibile rimuovere singole selezioni da gruppi di selezione o rimuovere un intero gruppo
di selezione dalla cartella Gruppi di selezione.
Per rimuovere selezioni dai gruppi di selezione:
1. Nell'albero di disegno FeatureManager, espandere Gruppi di selezione e il gruppo
di selezione che si desidera modificare.
2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla selezione da rimuovere e fare clic su
Rimuovi da gruppo di selezione.

26

Interfaccia utente

Per rimuovere gruppi di selezione dalla cartella Gruppo di selezione

1. Espandere Gruppi di selezione .


2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul gruppo di selezione e fare clic su Rimuovi
gruppo di selezione.

Impostazione di pi dimensioni su Guidate


Quando si selezionano pi dimensioni, l'opzione Guidate nel menu di scelta rapida
consente di impostare le dimensioni su Guidate.
Nelle versioni precedenti di SOLIDWORKS, era possibile impostare pi dimensioni su
Guidate solo utilizzando la scheda Altro nel PropertyManager Quota.

Miglioramenti del menu di scelta rapida


I menu di scelta rapida semplificati vengono visualizzati quando si fa clic con il pulsante
destro del mouse su uno schizzo. Questo consente di ridurre la complessit del menu,
pur continuando a fornire l'accesso a tutte le opzioni precedentemente disponibili.
Quando si modificano gli schizzi e le entit di schizzo:
Sono stati aggiunti menu mobili al menu di scelta rapida.

I comandi utilizzati meno frequentemente sono stati spostati nella forma lunga dei
menu di scelta rapida, che viene visualizzata quando si fa clic su nella parte inferiore
del menu.
possibile personalizzare i menu per riportare questi comandi alla forma pi breve del
menu.

27

Interfaccia utente

CommandManager Aggiunte di SOLIDWORKS


In SOLIDWORKS 2015, il CommandManager delle aggiunte di SOLIDWORKS sostituisce
il CommandManager dei Prodotti Office delle versioni precedenti di SOLIDWORKS.
I seguenti prodotti del CommandManager dei Prodotti Office sono disponibili nel
CommandManager Aggiunte di SOLIDWORKS:

CircuitWorks
PhotoView 360
ScanTo3D
SOLIDWORKS Motion
SOLIDWORKS Routing
SOLIDWORKS Simulation
SOLIDWORKS Toolbox
TolAnalyst

Inoltre, il CommandManager Aggiunte di SOLIDWORKS include:


SOLIDWORKS Flow Simulation
SOLIDWORKS Plastics
SOLIDWORKS Inspection (nuovo in SOLIDWORKS 2015)

Visualizzazione della barra di stato del diametro di un cilindro


Per visualizzare rapidamente il diametro di un cilindro, selezionarlo e visualizzare il
diametro nella barra di stato.

Passaggio da modelli a disegni


possibile passare rapidamente da una parte o un assieme a un disegno associato
utilizzando il comando Apri disegno nei menu di scelta rapida e nelle barre degli strumenti
contestuali.
28

Interfaccia utente

Quando presente pi di un disegno aperto e non salvato per un modello, una finestra
di dialogo consente di visualizzare il browser Apri documenti per selezionare il disegno
da attivare.

Modifiche al menu Strumenti


Il menu Strumenti ora contiene alcuni menu delle aggiunte. Inoltre raggruppa i prodotti
Xpress e le applicazioni di SOLIDWORKS per un accesso pi facile.

Aggiunte
Alcune aggiunte a cui si poteva accedere dal menu principale nelle versioni precedenti di
SOLIDWORKS sono ora accessibili dal menu Strumenti.
Le seguenti aggiunte sono interessate:

CircuitWorks
Instradamento
SOLIDWORKS Plastics
Toolbox

Le aggiunte di parti terze a cui si poteva accedere dal menu principale nelle versioni
precedenti di SOLIDWORKS sono ora accessibili dal menu Strumenti. Eventuali aggiunte
di parti terze che tentano di creare un menu nel menu principale verranno ora visualizzate
nel menu Strumenti.

Prodotti Xpress
Tra i prodotti spostati nel menu Strumenti > Prodotti Xpress, figurano:

DriveWorksXpress
SimulationXpress
FloXpress
SustainabiltiyXpress
DFMXpress

Applicazioni SOLIDWORKS
Tra i prodotti spostati nel menu Strumenti > Applicazioni SOLIDWORKS, figurano:

SOLIDWORKS Explorer
Part Reviewer
Costing
Sustainability

Strumento di visualizzazione per i riferimenti


Per visualizzare rapidamente le dipendenze delle funzioni, possibile visualizzare le
relazioni grafiche tra gli elementi nell'albero di disegno FeatureManager.
L'opzione Visualizzazione riferimenti dinamici consente di visualizzare le relazioni
padre tra gli elementi nell'albero di disegno FeatureManager. Quando si passa il cursore
del mouse su una funzione con riferimenti nell'albero di disegno FeatureManager, vengono
visualizzate delle frecce che mostrano le relazioni.

29

Interfaccia utente

Se un riferimento non pu essere visualizzato perch una funzione non stata espansa,
la freccia rivolta alla funzione che contiene il riferimento e il riferimento effettivo viene
visualizzato in una casella di testo a destra della freccia.

Tutti i riferimenti visibili

Un riferimento nascosto

Per attivare Visualizzazione riferimenti dinamici, nell'albero di disegno FeatureManager


fare clic con il pulsante destro del mouse sul primo elemento (parte o assieme) e fare
clic su Visualizzazione albero > Mostra Visualizzazione riferimenti dinamici.

30

3
Fondamentali di SOLIDWORKS
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

2D Emulator
Sistemi operativi a 32 bit
Tempi di caricamento di Aggiunta
API (interfaccia di programmazione dell'applicazione)
Prestazioni delle equazioni
Identificazione della versione del file
Utilizzo delle aree di intersezione nelle viste in sezione
Modello aperto in posizione
Pack and Go aggiunge file di Flow Simulation
Pettini di curvatura della superficie
Miglioramenti apportati al Task Pane
Anteprima di Selettore viste

2D Emulator
Il software SOLIDWORKS non supporta pi l'aggiunta 2D Emulator.

Sistemi operativi a 32 bit


Il software SOLIDWORKS non supporta pi i sistemi operativi a 32 bit, ad eccezione dei
client Enterprise PDM Editor Contributor e Viewer.

Tempi di caricamento di Aggiunta


La finestra di dialogo Aggiunte visualizza la quantit di tempo che era stata necessaria
per caricare le aggiunte l'ultima volta che stato avviato il software SOLIDWORKS.
Questa informazione utile per decidere se si desidera caricare aggiunte specifiche
all'avvio.
Fare clic su Strumenti > Aggiunte per visualizzare la Data/Ora ultimo caricamento
per ogni aggiunta.

API (interfaccia di programmazione dell'applicazione)


Consultare il documento SOLIDWORKS 2015 API Help Release Notes per informazioni
sugli aggiornamenti pi recenti.
SOLIDWORKS 2015 include la capacit di:
31

Fondamentali di SOLIDWORKS

Accedere all'interfaccia ISafeArrayUtility.


Accedere a scenografie.
Inserire una funzione di ripetizione guidata da tabella.
Ottenere o impostare elementi di ripetizione.
Specificare offset quando si inserisce una funzione di ripetizione lineare.
Ottenere o impostare propriet avanzate della luce solare, ottenere la lunghezza del
giorno per la luce solare corrente e aggiornare la luce solare.
Ottenere o impostare i componenti e le trasformazioni per le interferenze.
Specificare pi opzioni di stampa per il documento.
Ottenere o impostare la modalit di sostituzione dei componenti quando si conservano
gli elementi mancanti nelle funzioni delle distinte materiali.
Ottenere o impostare gli stati di visualizzazione in cui viene applicato un aspetto
specificato, ottenere gli aspetti applicati in determinati stati di visualizzazione e scoprire
se un modello, un componente, una faccia, un corpo o una funzione presentano un
aspetto.
Creare e accedere a ripetizioni locali guidate dalla curva e dallo schizzo.
Ottenere la distinta di taglio della cartella del tipo di corpo.
Specificare altre opzioni durante la specchiatura dei componenti in un assieme.
Aggiungere un accoppiamento con larghezza ad un assieme.
Specificare se stampare un livello specificato quando si stampa un documento di disegno.
Ottenere una cartella di funzione.
Spostare una funzione in un altro punto nell'albero di disegno FeatureManager di una
parte o di un assieme.
Specificare se sbloccare le configurazioni quando si sposta la barra di congelamento.
Ottenere o impostare se visualizzare gli indicatori di ricostruzione nelle parti con funzioni
obsolete congelate.
Ottenere tutti i corpi che risultano dalla divisione di una parte.
Modificare una funzione dividi-corpo modificandone i corpi divisi.
Specificare altre opzioni quando si modifica un accoppiamento in un assieme.
Ottenere o impostare se scalare i bordi in stato di bozza quando si stampano disegni
in alta qualit.
Specificare il tipo di arrotondamento decimale nelle quote di visualizzazione.
Supporto per funzioni di intersezione.
Supporto per l'estrazione di informazioni ScanTo3D.
Specificare se mantenere o eliminare i corpi in una parte multicorpo.
Accesso a 3DViews in parti e assiemi.
Ottenere la posizione di un elemento di menu nella barra dei menu di SOLIDWORKS.
Dividere un segmento di schizzo in segmenti di schizzo o punti con spaziatura equa.
Ottenere l'oggetto della quota di visualizzazione per una propriet di ripetizione o una
relazione dello schizzo specificata.
Ottenere i segmenti di schizzo che definiscono il percorso di un corpo di un elemento
strutturale.
Specificare altre propriet durante la creazione di una saldatura di un fazzoletto di
rinforzo.
Specificare altre propriet durante la creazione di un'estremit chiusa di un membro
strutturale.
Accedere a raccordi asimmetrici.
Specificare altre propriet durante la creazione di filettature cosmetiche.
Modificare le funzioni per le eliche a passo variabile.
32

Fondamentali di SOLIDWORKS

Prestazioni delle equazioni


Sono state migliorate le prestazioni di risoluzione delle equazioni, soprattutto nei casi in
cui le equazioni nel gruppo dipendono l'una all'altra.
Vedere Equazioni negli assiemi alla pagina 51.

Identificazione della versione del file


possibile identificare la versione di SOLIDWORKS in cui i file sono stati salvati l'ultima
volta dall'interno del software, in SOLIDWORKS Explorer, in Enterprise PDM e in Esplora
risorse.
possibile accedere alla versione del file da SOLIDWORKS Explorer, dalle propriet dei
file di Enterprise PDM e da Propriet > del file in un documento SOLIDWORKS aperto.
La versione anche visibile nel pannello Dettagli in Esplora risorse quando si seleziona
un documento SOLIDWORKS.

Utilizzo delle aree di intersezione nelle viste in sezione


possibile creare viste in sezione in un modello tagliando pi aree del modello. Queste
aree sono definite dalle aree di intersezione.
Quando si selezionano piani o facce della sezione, il rettangolo di selezione delle selezioni
effettuate rappresenta l'area di intersezione. possibile utilizzare le aree di intersezione
per creare una vista in sezione di pi aree di un modello.
Per utilizzare le aree di intersezione nelle viste in sezione:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\assemblies\intersection_zones\
gearbox.sldasm.
2. Fare clic su Vista di sezione
(barra degli strumenti Visualizza) o su Visualizza
> Mostra > Vista di sezione.
3. Nel PropertyManager, in Metodo sezione, selezionare Per aree.
4. In Sezione 1:
a) Fare clic su Piano Frontale

b) Per Distanza di offset


, immettere 0.
c) Selezionare Mostra estremit di sezione e Sezione contenente solo grafica.
5. In Sezione 2:
a) Fare clic su Piano superiore
b) Per Distanza di offset

, immettere 0.

6. In Sezione 3:
a) Fare clic su Piano destro
b) Per Distanza di offset

.
, immettere 0.

7. In Metodo sezione, fare clic su Aree di intersezione.


Le aree di intersezione ombreggiate vengono visualizzate nell'area grafica.
33

Fondamentali di SOLIDWORKS

8. Nell'area grafica, selezionare le aree di intersezione in basso a sinistra e in alto a


destra visualizzate.

9. Fare clic su

34

Fondamentali di SOLIDWORKS

10. Modificare l'orientamento della vista in Frontale (Ctrl + 1).

11. Ingrandire l'area visualizzata e osservare il contatto a punto singolo lungo la linea di
mezzeria dell'albero.

35

Fondamentali di SOLIDWORKS

12. Premere F o fare clic su Zoom ottimizzato


.
13. Nell'area grafica aperta, fare clic con il pulsante destro del mouse e selezionare
Propriet di vista in sezione.
14. Nel PropertyManager, deselezionare Sezione contenente solo grafica.
15. Fare clic su
.
16. Nella finestra di dialogo delle operazioni, selezionare Risolvi automaticamente il
problema e crea la vista in sezione.
17. Modificare l'orientamento della vista in Frontale (Ctrl + 1).
18. Ingrandire l'area visualizzata e osservare che il contatto a punto singolo lungo la linea
di mezzeria dell'albero non pi presente.

36

Fondamentali di SOLIDWORKS

19. I piani di sezione che hanno creato la vista in sezione sono stati spostati leggermente
per rimuovere il contatto a punto singolo che causava un errore di geometria con
spessore zero.

Modello aperto in posizione


Quando si apre una parte o un sottoassieme da un documento di assieme o disegno,
possibile aprire il modello nello stesso orientamento e posizione dell'assieme o della vista
del disegno.
Effettuare una delle seguenti operazioni:
In un disegno, per aprire un modello in posizione, fare clic con il pulsante destro del
mouse sulla parte o sul sottoassieme nell'albero di disegno FeatureManager o nell'area

37

Fondamentali di SOLIDWORKS

grafica e selezionare Apri assieme in posizione


o Apri parte in posizione
dalla barra degli strumenti di contesto.
In un assieme, fare clic oppure fare clic con il pulsante destro del mouse sulla parte o
sul sottoassieme nell'albero di disegno FeatureManager o nell'area grafica e selezionare
Apri assieme in posizione
di contesto.

o Apri parte in posizione

dalla barra degli strumenti

Pack and Go aggiunge file di Flow Simulation


possibile includere file di SOLIDWORKS Flow Simulation in Pack and Go.
Questa opzione consente di includere pi tipi di file Simulation quando si selezionano i
file per Pack and Go.

Pettini di curvatura della superficie


possibile visualizzare i pettini di curvatura sulle superfici dei modelli per analizzare il
modo in cui le superfici adiacenti si uniscono ed effettuano transizioni.
Lo strumento Pettini di curvatura superficie valuta la qualit e l'uniformit della
curvatura. Visualizza le linee di mappatura U e V in una visualizzazione grafica che si
estende ai contorni della faccia. Lo strumento cerca i vincoli di curvatura ed estende i
pettini di curvatura tra le facce adiacenti. La lunghezza di ciascuna spina del pettine
proporzionale alla quantit di curvatura nel punto. Le spine sono perpendicolari alla
superficie.
Fare clic su Vista > Mostra > Pettini di curvatura superficie o sui PropertyManager
Riempimento della superficie, Sweep, Loft e Superficie di delimitazione.

Visualizzazione dei pettini di curvatura della superficie


Lo strumento Pettini di curvatura superficie mostra i pettini di curvatura in varie
posizioni sulla superficie del modello.
Per visualizzare i pettini di curvatura della superficie:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\scanner.sldprt.
2. Riportare indietro il modello a Controlli-Linea di divisione
3. Selezionare la faccia illustrata.

38

Fondamentali di SOLIDWORKS

4. Fare clic su Visualizza > Mostra > Pettini di curvatura superficie.


I pettini indicano una curvatura continua uniforme tra facce adiacenti.

5. Fare clic su
.
I pettini di curvatura vengono visualizzati sulla superficie per l'utilizzo in modifiche
successive.
Per interrompere la visualizzazione dei pettini di curvatura, fare clic su Visualizza
> Mostra > Pettini di curvatura superficie.

Utilizzo dei pettini di curvatura della superficie dinamica


Utilizzare il cursore per posizionare i valori della curvatura in pi posizioni specifiche nel
modello.
1. Fare clic su Visualizza > Mostra > Pettini di curvatura superficie.
2. Nel PropertyManager, in Opzioni, selezionare Dinamico.
3. Trascinare il cursore lungo la faccia.
Vengono visualizzati i valori di curvatura.

39

Fondamentali di SOLIDWORKS

4. Fare clic in prossimit delle aree visualizzate.

I pettini di curvatura rimangono visualizzati fino alla chiusura del PropertyManager.

40

Fondamentali di SOLIDWORKS

possibile spostare i pettini di curvatura trascinando il vertice.

5. Fare clic su

Utilizzo del PropertyManager per visualizzare pettini di


curvatura
Oltre allo strumento Pettini di curvatura superficie, possibile utilizzare i
PropertyManager per visualizzare i pettini di curvatura.
1. Portare avanti il modello a
ControlliAngoloSuperficie-Riempimento-Riempimento3

2. Selezionare la faccia visualizzata e fare clic su Modifica funzione

41

Fondamentali di SOLIDWORKS

3. Nel PropertyManager, in Visualizzazione della curvatura, selezionare Pettini di


curvatura e Direzione 1. Deselezionare l'opzione Direzione 2.
4. Impostare la Scala su 40.
I pettini indicano una curvatura continua uniforme tra facce adiacenti.

Miglioramenti apportati al Task Pane


Pulsanti Avanti e Indietro
possibile utilizzare i pulsanti Avanti e Indietro nella scheda Libreria del progetto e
nelle schede Aspetti, Scenografie e Decalcomanie del Task Pane per spostarsi tra le
cartelle.

Attivazione delle impostazioni Toolbox


possibile visualizzare e attivare la finestra di dialogo Toolbox - Personalizza hardware
direttamente dalla scheda Libreria del progetto nel Task Pane. Nella scheda Libreria del
progetto nel Task Pane, fare clic su Configura Toolbox .

Anteprima di Selettore viste


Quando si utilizza il Selettore viste per modificare l'orientamento di un modello, viene
visualizzato con l'orientamento del modello corrente, anzich modificare l'orientamento
del modello.
Questo rende pi facile modificare l'orientamento della vista desiderato. Inoltre, possibile
visualizzare un'anteprima spostando il cursore sopra un piano di Selettore viste.
Per avviare il Selettore viste, premere il tasto Ctrl + Barra spaziatrice o fare clic su
Selettore viste
nel menu mobile Orientamento della vista nella barra degli strumenti
Vista con preavviso.

42

Fondamentali di SOLIDWORKS

Quando si sposta il cursore su piani diversi, la finestra di anteprima si aggiorna. Se la


visualizzazione una vista standard, il nome della vista viene visualizzato nell'angolo in
alto a sinistra della finestra di anteprima.
I piani oscurati perch si trovano nella parte posteriore del modello sono esplosi dal centro
del Selettore viste per renderli pi facili da selezionare senza ruotare il modello.
L'immagine seguente mostra il pannello di destra selezionato, con i pannelli inferiore, di
sinistra e posteriore esplosi.

Se si ruota la vista utilizzando il pulsante centrale del mouse, le posizioni dei piani vengono
aggiornate dinamicamente in modo che sia ancora possibile selezionare i piani oscurati.

43

4
Installazione
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Modifica delle licenze per Enterprise PDM


SOLIDWORKS Inspection
SOLIDWORKS Sustainability aggiunto a SOLIDWORKS Premium
Supporto di pi DVD

Modifica delle licenze per Enterprise PDM


Enterprise PDM utilizza ora SolidNetWork License Manager per le licenze.
Vedere SOLIDWORKS Enterprise PDM e Guida amministrativa e d'installazione di
SOLIDWORKS.

SOLIDWORKS Inspection
possibile installare SOLIDWORKS Inspection da Gestione installazioni. anche possibile
aggiungere SOLIDWORKS Inspection a un'immagine amministrativa.
Vedere la Guida amministrativa e d'installazione di SOLIDWORKS.

SOLIDWORKS Sustainability aggiunto a SOLIDWORKS


Premium
SOLIDWORKS Sustainability fa ora parte della suite di prodotti SOLIDWORKS Premium.
Per gli utenti di SOLIDWORKS Premium, possibile utilizzare l'intero gruppo di strumenti
Sustainability a partire da SOLIDWORKS 2015. Non necessario effettuare alcuna
installazione aggiuntiva per l'uso del prodotto.
Vedere la Guida di SOLIDWORKS: Prodotti Sustainability.

Supporto di pi DVD
Le offerte dei prodotti SOLIDWORKS 2015 sono state espanse in 2 DVD per supportare
l'installazione a 64 bit.
Quando si avvia l'installazione, si inizia con il disco 1 di 2. Se necessario, Gestione
installazioni richiede di inserire il secondo disco.
Se sono stati usati entrambi i DVD per l'installazione, sar necessario utilizzare i due DVD
anche per la modifica o la riparazione.

44

5
Assiemi
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Ripetizione a catena
Finestra di dialogo Conferma eliminazione
Eliminazione di sottoassiemi e componenti dei sottoassiemi
Modifica dei valori di accoppiamento limite nell'area grafica
Prestazioni migliorate quando si nascondono e si visualizzano componenti
Equazioni negli assiemi
Selezione per vista
Viste esplose
Formazione e dissociazione di sottoassiemi
Rilevamento interferenze
Isolamento dei componenti
Accoppiamenti
Spostamento della faccia negli assiemi
Rapporto di sintesi aperto creato quando si aprono assiemi
Blocco temporaneo dei componenti per limitare il movimento dinamico
Rotazione dei componenti inseriti negli assiemi
Salvataggio delle istanze del componente come nuovi file
L'inclusione rapida di SpeedPak pu escludere i componenti interni
Treehouse

Ripetizione a catena
possibile generare una ripetizione dei componenti lungo un percorso con loop aperto o
chiuso per simulare catene a rullo, catene di energia e componenti di trasmissione della
capacit.

possibile creare tre tipi di ripetizioni a catena:


45

Assiemi

Distanza
Collegamento a distanza
Collegamento collegato

Creazione di una ripetizione a catena per un collegamento


a distanza
Per creare una ripetizione a catena per un collegamento a distanza:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\assemblies\chain_pattern\Distance
Linkage.sldasm.

2. Fare clic su Inserisci > Ripetizione dei componenti > Ripetizione a catena o
fare clic su Ripetizione a catena dei componenti

(barra degli strumenti Assieme).

3. Nel PropertyManager, per Metodo passo, fare clic su Collegamento a distanza


4. In Percorso catena, fare clic su SelectionManager.
5. Nel SelectionManager, fare clic su Seleziona loop chiuso
selezionare lo schizzo a profilo chiuso.

6. Per Numero di varianti

e nell'area grafica

, digitare 10.

7. In Gruppo catene 1, per Componente da ripetere


, selezionare Base di
montaggio < 1> nell'area grafica o nell'albero di disegno mobile FeatureManager.
8. Per Primo collegamento percorso

, selezionare la faccia visualizzata.


46

Assiemi

9. Per Secondo collegamento percorso

, selezionare la faccia visualizzata.

10. Per Piano di allineamento percorso, nell'albero di disegno mobile FeatureManager,


in Base di montaggio <1> , selezionare il piano di destra.
11. In Gruppo catene 1, fare clic su Spaziatura equa.
12. Fare clic su

Creazione di una ripetizione a catena per un collegamento


collegato
Per creare una ripetizione a catena per un collegamento collegato:
47

Assiemi

1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\assemblies\chain_pattern\Connected
Linkage.sldasm.
2. Fare clic su Inserisci > Ripetizione dei componenti > Ripetizione a catena o
fare clic su Ripetizione a catena dei componenti
(barra degli strumenti Assieme).
Notare che i due componenti non presenteranno alcun accoppiamento e possono
essere spostate liberamente all'interno dell'area grafica.
3. Nel PropertyManager, per Metodo passo, fare clic su Collegamento collegato
.
4. In Percorso catena, per Percorso, nell'albero di disegno mobile FeatureManager,
selezionare Percorso catena nell'assieme principale.
5. In Gruppo catene 1, per Componente da ripetere
esterno catena 06B1<1>
FeatureManager.

, selezionare Collegamento

nell'area grafica o nell'albero di disegno mobile

6. Nel PropertyManager, per Primo collegamento percorso


visualizzata.

7. Per Secondo collegamento percorso

, selezionare la faccia

, selezionare la faccia visualizzata.

8. Per Piano di allineamento percorso, nell'albero di disegno mobile FeatureManager,


in Collegamento esterno catena 06B1<1>
, selezionare Piano intermedio
9. Nel PropertyManager, selezionare Gruppo catene 2.

10. In Gruppo catene 2, per Componente da ripetere


, nell'area grafica o nell'albero
di disegno mobile FeatureManager selezionare Collegamento interno catena
06B1<1>

11. Per Primo collegamento percorso

, selezionare la faccia visualizzata.

48

Assiemi

12. Per Secondo collegamento percorso

, selezionare la faccia visualizzata.

13. Per Piano di allineamento percorso, nell'albero di disegno mobile FeatureManager,


in Collegamento interno catena 06B1<1>
, selezionare Piano intermedio .
14. In Percorso catena, selezionare Percorso file.
Il software calcola il corretto numero di varianti per riempire il percorso della catena.
15. Fare clic su

16. Trascinare uno dei collegamenti per vedere lo spostamento della catena.

Finestra di dialogo Conferma eliminazione


In un assieme, possibile impedire che gli elementi vengano cancellati automaticamente
quando vengono eliminate le funzioni padre.
Quando si elimina una funzione o un componente padre con funzioni figlio o assorbite,
possibile selezionare quali funzioni eliminare nell'assieme. Utilizzare la finestra di dialogo
Conferma eliminazione per selezionare le funzioni figlio e assorbite da eliminare. Le
49

Assiemi

funzioni mantenute potrebbero visualizzare avvertimenti o messaggi di errore nell'albero


di disegno FeatureManager. Gli errori vanno risolti manualmente.

Eliminazione selettiva di elementi in un assieme


Per eliminare in modo selettivo funzioni figlio o assorbite:
1. In un assieme, nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic con il pulsante destro
del mouse su una funzione padre o un componente con funzioni figlio o assorbite e
fare clic su Cancella.
2. Nella finestra di dialogo Conferma eliminazione, fare clic su Avanzate.
3. Selezionare o deselezionare funzioni figlio o assorbite.
4. Fare clic su S per eliminare le funzioni selezionate.
Se vengono visualizzati messaggi di errore o di avviso nell'albero di disegno
FeatureManager, necessario risolverli manualmente.

Eliminazione di sottoassiemi e componenti dei sottoassiemi


Quando si elimina un componente da un sottoassieme, possibile eliminare solo il
componente o l'intero sottoassieme.
Per eliminare un componente da un sottoassieme:
1. In un assieme con un sottoassieme, nell'albero di disegno FeatureManager, selezionare
un componente del sottoassieme e premere Elimina.
2. Nella finestra di dialogo, selezionare se eliminare il sottoassieme o eliminare solo
i componenti selezionati.
3. Nella finestra di dialogo Conferma eliminazione, verificare il componente e gli elementi
dipendenti da eliminare, quindi fare clic su S.

Modifica dei valori di accoppiamento limite nell'area grafica


possibile visualizzare e modificare i valori Min e Max nelle finestre di dialogo Modifica
quote per accoppiamenti di Distanza e Angolo.
Questo migliora i flussi di lavoro comuni della progettazione a macchina.

50

Assiemi

Prestazioni migliorate quando si nascondono e si


visualizzano componenti
Sono state migliorate le prestazioni per l'occultamento e la visualizzazione dei componenti
negli assiemi di grandi dimensioni quando si seleziona un grande numero di componenti
o quando un numero elevato di componenti gi nascosto.

Equazioni negli assiemi


Sono state migliorate le prestazioni per la creazione di riferimenti di equazione tra i
componenti di un assieme.
La sintassi dell'equazione per i riferimenti tra i componenti di un assieme pi semplice
e coerente. Tale sintassi viene caricata automaticamente quando si selezionano quote,
funzioni e variabili globali nell'albero di disegno FeatureManager, nell'area grafica, in
Propriet del file e nella finestra di dialogo Equazioni.
Le equazioni esistenti che non seguono la seguente sintassi sono contrassegnate come
errori perch creano risultati non coerenti. necessario modificare queste equazioni per
correggere la sintassi.
Nell'esempio che segue, A1 un sottoassieme di A2 contenente le parti P1 e P2:

GV1 e GV2 sono variabili globali nei documenti. Utilizzare la sintassi seguente:
Modifica
destinazione

Riferimento a

Sintassi

A2

A2

GV1 = GV2

A2

A1

GV1 = GV2@A1<1>.Assieme

A2

P1

GV1 = GV2@P1<1>.Parte@A1<1>.Assieme

A1

A2

GV1 = GV2@A2.Assieme

A1

A1

GV1 = GV2

A1

P1

GV1 = GV2@P1<1>.Parte

P1

A2

GV1 = GV2@A2.Assieme

P1

A1

GV1 = GV2@A1<1>.Assieme

P1

P1

GV1 = GV2

P1

P2

GV1 = GV2@P2<1>.Parte@A1<1>.Assieme

51

Assiemi

Selezione per vista


possibile selezionare tutti i componenti dell'assieme visibili da una vista standard o
corrente.
possibile selezionare fino a tre viste nella finestra di dialogo Seleziona per viste.
Per selezionare i componenti per vista:
1. Fare clic sulla freccia gi accanto a Seleziona
e fare clic su Seleziona per viste.
2. Nella finestra di dialogo Seleziona componenti per vista, selezionare una o pi viste.
Vengono selezionati i componenti visibili dalle viste selezionate.

Viste esplose
Esplosione radiale
Disponibile in SOLIDWORKS Professional e SOLIDWORKS Premium.
possibile esplodere i componenti con allineamento radiale/cilindrico intorno ad un asse
in un'unica fase.

anche possibile eseguire un'esplosione radiale tramite una divergenza lungo un asse.

52

Assiemi

Per esplodere componenti in modo radiale intorno ad un asse:


1. In un documento di assieme, fare clic su Vista esplosa
(barra degli strumenti
Assieme) oppure Inserisci > Vista esplosa.
2. Nel PropertyManager Esplodi, in Tipo di passo esplosione, fare clic su Fase
radiale
.
3. In Impostazioni, selezionare i componenti da esplodere.
4. Nell'area grafica, trascinare la maniglia e rilasciare.
5. Fare clic su

Spaziature automatiche intelligenti in viste esplose a


catena
Quando si utilizza la spaziatura automatica dei componenti in una vista esplosa a catena,
possibile trascinare tutti i componenti contemporaneamente.
I componenti sullo stesso piano rimangono paralleli durante l'esplosione.

Il modello comprende gruppi di componenti che si trovano sullo stesso piano orizzontale.

53

Assiemi

Durante l'esplosione verticale con spaziatura automatica, i componenti restano paralleli.


Per creare una vista esplosa lineare con componenti con spaziatura automatica:
1. Con un assieme aperto, selezionare i componenti che si desidera esplodere nell'area
grafica o nell'albero di disegno FeatureManager e fare clic su Vista esplosa
.
2. Nel PropertyManager, selezionare Spaziatura automatica dei componenti durante
il trascinamento.
3. Utilizzare il quadratino nell'area grafica per spostare tutti i componenti.
Quando si rilascia il quadratino, diventano disponibili quadratini aggiuntivi per spostare
singoli componenti o gruppi di componenti.
4. Facoltativamente, utilizzare il dispositivo di scorrimento Regola la spaziatura tra i
componenti concatenati nel PropertyManager per regolare nuovamente la distanza
tra i componenti.

Formazione e dissociazione di sottoassiemi


possibile formare o dissociare un sottoassieme che contiene componenti sospesi
dall'albero di disegno FeatureManager o dall'area grafica.
Quando un sottoassieme si dissocia, i componenti restano nella stessa posizione nell'albero
di disegno FeatureManager e vengono mantenute le cartelle e le sottocartelle.
anche possibile:

54

Assiemi

Selezionare e dissociare pi sottoassiemi.


Annullare l'azione di dissociazione.
Creare un nuovo sottoassieme facendo clic con il pulsante destro del mouse su una
cartella nell'albero di disegno FeatureManager e facendo clic su Forma nuovo
sottoassieme.

Rilevamento interferenze
possibile ignorare tutti volumi di interferenza inferiori a un valore selezionato. anche
possibile ordinare l'elenco dei risultati.
Per ignorare le interferenze inferiori a un valore selezionato:
1. In un documento di assieme, fare clic su Strumenti > Rilevamento interferenze.
2. Nel PropertyManager, in Componenti selezionati, fare clic su Calcola.
L'elenco Risultati viene compilato.
3. Se si desidera, nell'elenco Risultati, fare clic con il pulsante destro del mouse su un
valore e fare clic su Ordina dal pi grande al pi piccolo o Ordina dal pi piccolo
al pi grande.
4. Nell'elenco Risultati, fare clic con il pulsante destro del mouse su un valore e fare
clic su Ignora tutti gli elementi minori di.
5. Fare clic su

Isolamento dei componenti


possibile isolare i componenti durante la modifica dei componenti nel contesto di un
assieme. Questo vale anche per i componenti e i sottoassiemi multicorpo.
Per isolare i componenti che si stanno modificando nel contesto di un assieme:
1. In un assieme, fare clic con il pulsante destro del mouse su un componente e fare clic
su Modifica parte
o Modifica assieme
.
2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul componente e fare clic su Isola.
Tutti gli altri componenti sono nascosti.
possibile isolare i componenti che condividono un accoppiamento facendo clic con il
pulsante destro del mouse sull'accoppiamento nell'albero di disegno FeatureManager
e facendo clic su Isola.

Accoppiamenti
Accoppiamenti angolari
possibile aggiungere una direzione di riferimento per aiutare a prevenire rovesciamenti
inaspettati degli accoppiamenti angolari. Questo rende la definizione di accoppiamento
pi affidabile e prevedibile.

55

Assiemi

Per definire un accoppiamento angolare e posizionare la quota:


1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\assemblies\angle_mate\
angle_case1.sldasm.
2. Fare clic su Accoppiamento
(barra degli strumenti Assieme) o su Inserisci >
Accoppiamento.
3. Nel PropertyManager Accoppiamento, in Accoppiamenti standard, fare clic su
Angolo.
4. In Selezioni di accoppiamento, selezionare i bordi visualizzati per Entit da
accoppiare.

5. In Selezioni di accoppiamento, effettuare una delle seguenti operazioni:


In Entit di riferimento, selezionare l'asse illustrato.

Fare clic su Riempimento automatico dell'entit di riferimento

6. Utilizzare il selettore di quota per determinare l'orientamento angolare per guidare il


valore della quota.

56

Assiemi

Fare clic su un quadrante qualsiasi nel selettore di dimensione per posizionare la


quota.
Vedere la Guida di SOLIDWORKS: Entit di riferimento per gli accoppiamenti angolari.

Copia con accoppiamenti


Sono stati apportati miglioramenti al PropertyManager Copia con accoppiamenti:
Copia con accoppiamenti supporta ora accoppiamenti di larghezza e simmetria.
Per un migliore flusso di lavoro, il PropertyManager diviso in due pagine. Gli utenti
selezionano il componente nella prima pagina, e nella seconda pagina possibile
selezionare gli accoppiamenti da copiare.
possibile ripetere tutti gli accoppiamenti quando si crea una copia di un componente.

Sostituzione globale dei riferimenti di accoppiamento non


riusciti
possibile sostituire contemporaneamente tutti i riferimenti di accoppiamento mancanti
negli accoppiamenti non riusciti.
Quando si ripara un accoppiamento con un riferimento mancante, una finestra di dialogo
chiede di riparare altri accoppiamenti con lo stesso riferimento mancante.

Accoppiamenti nelle configurazioni


Se si modifica un accoppiamento a distanza o ad angolo, possibile selezionare le
configurazioni da applicare all'accoppiamento direttamente dal PropertyManager
Accoppiamento.

Accoppiamento al centro del profilo


L'opzione Accoppia al centro centra automaticamente tipi di componenti comuni, ad
esempio profili rettangolari e circolari, l'uno con l'altro e definisce pienamente i componenti.

57

Assiemi

1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\assemblies\profile_center_mate\
profile_center.sldasm.
2. Fare clic su Accoppiamento
Accoppiamento.

(barra degli strumenti Assieme) o su Inserisci >

3. Nel PropertyManager, in Accoppiamenti avanzati, fare clic su Centro profilo


4. Per Entit da accoppiare, selezionare le facce illustrate.

I componenti si allineano.

5. In Allineamento dell'accoppiamento, fare clic su Antiallineato

58

Assiemi

6. Per ruotare il componente, in Orientamento, fare clic su In senso orario

7. Fare clic su
.
Il PropertyManager rimane aperto.
8. In Accoppiamenti avanzati, fare clic su Centro profilo
9. Per Entit da accoppiare, selezionare le facce illustrate.

59

Assiemi

I componenti si allineano.

10. In Distanza di offset, digitare 2,5 e selezionare Capovolgi quota.

11. Nel PropertyManager, selezionare Blocca rotazione per evitare che i componenti
ruotino.
12. Fare clic su

13. Fare nuovamente clic su

per chiudere il PropertyManager.

Vedere la Guida di SOLIDWORKS: Accoppiamento al centro del profilo.

Accoppiamenti di simmetria
Il flusso di lavoro stato modificato per gli accoppiamenti di simmetria.
Selezionare prima il piano di simmetria, quindi i riferimenti di assieme.
Per creare un accoppiamento simmetrico, possibile preselezionare il piano di simmetria
e fare clic su Accoppia
accoppiamento.

(barra degli strumenti Assieme) oppure Inserisci >

Accoppiamenti in larghezza
possibile selezionare la geometria per regolare i limiti degli accoppiamenti di larghezza,
eliminando la necessit di valori numerici.

60

Assiemi

Quando si crea un accoppiamento in larghezza, possibile selezionare le seguenti opzioni


per definire i limiti dell'accoppiamento:
Centrato

Centra una linguetta entro la larghezza di una scanalatura. Questa


la stessa funzionalit delle versioni precedenti.

Libera

Consente ai componenti di muoversi liberamente nei limiti delle facce


o dei piani selezionati rispetto ai componenti.

Quota

Imposta una distanza o una quota angolo da un gruppo di selezione


al gruppo di selezione opposto di facce o piani pi vicino.

Percentuale

Imposta la distanza o l'angolo in base a una quota di valore in


percentuale da un gruppo del gruppo di selezione al centro dell'altro
gruppo di selezione.

Per impostare queste opzioni, fare clic su Accoppiamento


(barra degli strumenti
Assieme) oppure Inserisci > Accoppiamento. Nel PropertyManager, in Accoppiamenti
avanzati, fare clic su Larghezza

e impostare le opzioni.

Vedere la Guida in linea di SOLIDWORKS: Accoppiamenti in larghezza.

Creazione di un accoppiamento a larghezza libera


Per utilizzare le opzioni di accoppiamento della larghezza:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\assemblies\linear_rail\Linear Rail
and Bearing.sldasm.
2. Fare clic su Accoppiamento
Accoppiamento.

(barra degli strumenti Assieme) o su Inserisci >

3. Nel PropertyManager, in Accoppiamenti avanzati, fare clic su Larghezza


.
4. Per Selezioni di larghezza, selezionare le due facce planari parallele del componente
Blocco.

5. Per Selezioni linguetta, selezionare le due facce planari parallele del componente
Rotaia.

61

Assiemi

6. In Accoppiamenti avanzati, per Vincolo, selezionare Libero.


7. Fare clic su

8. Fare nuovamente clic su


per chiudere il PropertyManager.
9. Nell'area grafica, trascinare il componente Blocco per verificare che sia vincolato
dalle facce della parte Rotaia.

Creazione di un accoppiamento con larghezza in percentuale


Per creare un accoppiamento con larghezza in percentuale:
1. Nell'albero di disegno FeatureManager, espandere Accoppiamenti, fare clic su
Larghezza1 e fare clic su Modifica funzione
.
2. Nel PropertyManager, in Accoppiamenti avanzati, per Vincolo, selezionare
Percentuale.
3. In Distanza in percentuale dalla fine

, digitare 70.

Il componente Rotaia passa al 70% della distanza tra le due schede.


4. Fare clic su

5. Fare nuovamente clic su

per chiudere il PropertyManager.

Spostamento della faccia negli assiemi


possibile utilizzare l'opzione Sposta faccia per spostare un componente con la faccia
verso l'alto sulla superficie di un altro componente.
Durante la modifica di una parte nel contesto di un assieme, fare clic su Inserisci >
Faccia > Sposta. Con la condizione di termine Fino alla superficie, possibile spostare
la faccia verso l'alto sulla superficie di un altro componente.

62

Assiemi

Rapporto di sintesi aperto creato quando si aprono assiemi


possibile utilizzare queste opzioni durante l'apertura di assiemi e disegni di assieme.

Timer opzionale nelle finestre di dialogo aperte


possibile utilizzare il meccanismo di timeout configurabile in alcune finestre di dialogo
comuni per chiuderle automaticamente. Questo utile se si apre un assieme di grandi
dimensioni che impiega molto tempo per aprirsi ed necessario eseguire altre operazioni
mentre il software SOLIDWORKS apre i file. Il meccanismo di timeout consente alle
operazioni di continuare senza dover fare clic su OK nelle finestre di dialogo.
Per attivare il timer opzionale:
1. Fare clic su Strumenti > Opzioni > Opzioni del sistema >
Messaggi/Errori/Avvertenze.
2. Selezionare Ignora finestre di dialogo di riferimento/aggiornamento all'apertura
di assiemi dopo: n secondi.
possibile modificare il numero di secondi.
3. Fare clic su OK.
Questa opzione aggiunge la funzione di timeout alle seguenti finestre di dialogo:

Ricostruisci documento
Configurazione Toolbox mancante (con o senza opzione di creazione automatica)
Apertura dei documenti con riferimenti esterni
Impossibile individuare il file
Il file dispone di un ID interno non corrispondente
Risolvi componenti nei disegni a peso leggero se le unit sono diverse
Aggiorna fogli di disegno obsoleti

Rapporto di sintesi aperto


Quando si cerca di aprire assiemi e disegni di assieme, un rapporto di sintesi aperto
raccoglie i messaggi di errore e di avviso scartati. La visualizzazione del rapporto di sintesi
aperto pu aiutare a diagnosticare i problemi in un assieme. Il rapporto si applica solo
agli assiemi o ai disegni di assieme aperti dal disco.
Il rapporto di sintesi aperto contiene:
Messaggi di errore e di avviso eliminati facendo clic su Non visualizzare nuovamente,
scaduti o con contenuti solo informativi.
I componenti che non stato possibile aprire, insieme al percorso e al motivo per cui
non stato possibile caricarli.
Per visualizzare il rapporto di sintesi aperto:
1. Fare clic su AssemblyXpert
(barra degli strumenti Assieme) o selezionare
Strumenti > AssemblyXpert.
2. Nella finestra di dialogo AssemblyXpert, in Sintesi aperta, fare clic su Mostra queste
parti

63

Assiemi

possibile visualizzare, stampare o copiare il rapporto o salvare l'elenco in un file.


3. Fare clic su Torna ad AssemblyXpert.

Blocco temporaneo dei componenti per limitare il movimento


dinamico
possibile bloccare o raggruppare temporaneamente componenti o sottoassiemi per
verificare la configurazione del movimento o del progetto direttamente dall'assieme di
livello superiore.
In un assieme, fare clic su Sposta componente
o Ruota componente
(barra
degli strumenti Assieme) oppure su Strumenti > Componente > Sposta o Strumenti
> Componente > Ruota. Nel PropertyManager, selezionare
Correzione/Raggruppamento temporaneo e impostare le opzioni.

Rotazione dei componenti inseriti negli assiemi


Quando si inserisce un componente in un assieme usando il PropertyManager Inserisci
componente, possibile modificarne l'orientamento.
Scegliere una delle opzioni seguenti per modificare l'orientamento di un componente
quando lo si inserisce in un assieme.

Menu di scelta rapida


Prima di posizionare il componente, fare clic con il pulsante destro del mouse per
visualizzare il menu di scelta rapida.
Nel menu di scelta rapida, fare clic su:
Ruota X di 90 gradi
Ruota Y di 90 gradi
Ruota Z di 90 gradi

Barra degli strumenti di contesto di rotazione

64

Assiemi

1. Nel PropertyManager Inserisci Componente, in Opzioni, selezionare Mostra barra


degli strumenti di contesto di rotazione.
2. Immettere il numero di gradi per la rotazione.
3. Fare clic su ,
o .
4. Fare clic per posizionare il componente.
possibile trascinare la barra degli strumenti di contesto di rotazione nella posizione
desiderata nell'area grafica. La barra degli strumenti viene visualizzata nella posizione
selezionata per i componenti inseriti in futuro.

Tasto Tab
Premere il tasto Tab per ruotare di 90 o Maiusc+Tab per ruotare di -90 nella direzione
pi recentemente selezionata.

Salvataggio delle istanze del componente come nuovi file


possibile salvare una o pi istanze del componente come un nuovo file dall'interno di
un assieme. L'assieme punta al nuovo file solo per tali istanze; le altre istanze del
componente non selezionate nell'assieme puntano comunque al file originale.
Per salvare uno o pi istanze del componente come un nuovo file:
1. In un assieme, nell'area grafica o nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic con
il pulsante destro del mouse su un componente o premere Ctrl + per selezionare pi
componenti e fare clic su Rendi indipendente.
2. Nella finestra di dialogo, fare clic su OK quando viene richiesto di salvare il componente
con un nuovo nome.
3. Nella finestra di dialogo Salva con nome, digitare un nome e fare clic su Salva.
Il nuovo componente viene referenziato nell'assieme per ogni istanza selezionata.
possibile salvare le istanze del componente come nuovi file per i componenti virtuali e
dell'inviluppo. possibile salvare le istanze di componenti ripetuti come nuovi file.

L'inclusione rapida di SpeedPak pu escludere i componenti


interni
SpeedPak in grado di escludere automaticamente i componenti interni quando si utilizza
il dispositivo di scorrimento di inclusione rapida.
Inoltre, possibile specificare viste di modello standard con il dispositivo di scorrimento
di inclusione rapida, per facilitare le viste del layout per modelli di assieme di grandi
dimensioni. Le nuove opzioni di selezione della vista consentono di velocizzare la creazione,
l'apertura e il salvataggio di file SpeedPak.

65

Assiemi

Per escludere i componenti interni:


1. In un documento di assieme, fare clic su ConfigurationManager
.
2. In ConfigurationManager, fare clic con il pulsante destro del mouse su una
configurazione esistente e fare clic su Aggiungi SpeedPak.
3. Nel PropertyManager SpeedPak, in Inclusione rapida, selezionare Solo corpi esterni.
Per specificare le viste del modello standard con Inclusione rapida:
1. In un documento di assieme, fare clic su ConfigurationManager
.
2. In ConfigurationManager, fare clic con il pulsante destro del mouse su una
configurazione esistente e fare clic su Aggiungi SpeedPak.
3. Nel PropertyManager SpeedPak, in Inclusione rapida, selezionare Selezionare viste
e selezionare una o pi direzioni delle viste.

Treehouse
Con Treehouse, possibile impostare la propria struttura dei file in un'interfaccia utente
grafica prima di iniziare a creare i modelli in SOLIDWORKS.
Per eseguire Treehouse, in Windows, fare clic su Start > SOLIDWORKS 2015 >
Strumenti SOLIDWORKS > SOLIDWORKS Treehouse 2015.
Per creare una struttura dei file, trascinare i modelli nell'area di lavoro. Fare doppio clic
su un nodo per modificare le propriet del file. Dopo avere creato la struttura dei file,
possibile esportarla in SOLIDWORKS.
Inoltre, possibile trascinare i documenti esistenti in Treehouse da Esplora risorse per
modificarli.

66

Assiemi

67

6
Quadro di amministrazione CAD
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Miglioramenti del quadro


Esportazione del quadro in file di Microsoft Excel

Miglioramenti del quadro


Le nuove funzioni del quadro di amministrazione CAD includono:
La colonna Numero di serie
Questa colonna consente di monitorare pi efficacemente i sistemi che utilizzano un
numero di serie specifico.
Una colonna Data di aggiornamento
Questa colonna consente di identificare i computer che hanno smesso di inviare dati
perch sono stati ritirati o una modifica dell'impostazione che ha interrotto l'invio dei
dati di feedback al quadro.

Esportazione del quadro in file di Microsoft Excel


possibile scaricare dati dal quadro di amministrazione CAD per generare fogli di lavoro
personalizzati.
Per esportare i dati del quadro in un file .xls, fare clic su Esporta nella barra degli
strumenti del quadro, nella parte inferiore della schermata.
inoltre possibile scaricare i dettagli della sessione per utenti specifici, per condividerli
con i rivenditori a valore aggiunto (VAR). Per esportare i dettagli della sessione, fare clic
su Esporta nella scheda Session Details.

68

7
CircuitWorks
Disponibile con SOLIDWORKS Premium.
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Messaggio all'uscita dal pannello e indicatore della Progressione della costruzione


di SOLIDWORKS
Selezione delle entit nell'anteprima di CircuitWorks
Supporto per le funzioni ProStep
Aggiornamento di schede CircuitWorks esistenti

Messaggio all'uscita dal pannello e indicatore della


Progressione della costruzione di SOLIDWORKS
Quando si esce da un pannello CircuitWorks , viene visualizzato un messaggio che d la
possibilit di salvare le modifiche. Un indicatore grafico nella barra delle applicazioni di
Windows mostra la progressione della costruzione quando si costruisce una parte ECAD
nel software SOLIDWORKS.
Se si modifica un parametro nei pannelli Propriet del componente o Propriet del file in
CircuitWorks e non si salvano le modifiche, viene visualizzato un messaggio che chiede
all'utente se desidera salvare o annullare le modifiche quando si esce dal pannello. Il
software richiede inoltre di salvare le modifiche quando si seleziona un altro oggetto
nell'area grafica.
CircuitWorks fornisce informazioni sul progresso quando si carica una parte ECAD e la si
costruisce in SOLIDWORKS. L'icona di SOLIDWORKS nella barra delle applicazioni di
Windows viene progressivamente riempita di verde a mano a mano che la costruzione
progredisce.

Selezione delle entit nell'anteprima di CircuitWorks


possibile selezionare le entit direttamente in un'anteprima CircuitWorks.
La selezione di un'entit nell'anteprima:
Evidenzia l'elemento nell'albero di CircuitWorks.
Aggiorna la visualizzazione delle propriet dell'oggetto, se visibili.

69

CircuitWorks

Per usare le opzioni di selezione dell'anteprima, procedere in uno dei modi


seguenti:
Selezionare un oggetto facendo clic su di esso nell'anteprima.
L'oggetto viene evidenziato nell'albero.
Se il pannello Propriet variante del componente aperto, il pannello si aggiorna per
visualizzare i dettagli dell'oggetto selezionato.
Selezionare pi oggetti effettuando una delle seguenti operazioni:
Premere il tasto Ctrl durante la selezione.
Trascinare un rettangolo di selezione intorno agli oggetti.
Quando si seleziona un'anteprima oggetto, appariranno altri controlli sul menu
di scelta rapida dell'anteprima:
Zoom selezione Esegue lo zoom dell'anteprima per l'oggetto selezionato.
Altra selezione

Il cursore assume questo aspetto


e consente di alternare tra
gli oggetti di tipo simile che si sovrappongono.

Filtro interno

Ripristina l'oggetto selezionato se stato escluso.

Filtro esterno

Esclude l'oggetto selezionato.


L'oggetto viene visualizzato come non disponibile nella vista ad
albero e nell'immagine in anteprima.

Propriet

Visualizza il pannello Propriet variante del componente


dell'oggetto selezionato.

Costruisci
modello

Costruisce il modello di parte SOLIDWORKS per il componente


che contiene gli oggetti selezionati.
Costruisci modello disponibile dal menu di scelta rapida
se il componente selezionato ha pi varianti e ne selezionata
solo una.

Supporto per le funzioni ProStep


ProStep EDMD un formato ECAD-MCAD supportato da CircuitWorks.
CircuitWorks supporta le seguenti funzioni ProStep:
Quando si utilizza Costruisci modello per la costruzione di un file ProStep EDMD per
SOLIDWORKS, CircuitWorks identifica i fori individuali memorizzando l'ID univoco di
ogni foro nel software SOLIDWORKS.
Quando si spostano i fori in SOLIDWORKS, gli ID memorizzati sono usati per riportare
in modo preciso lo spostamento nel file ECAD.
possibile fare clic con il pulsante destro del mouse su una modifica nell'Albero
modifiche CircuitWorks e selezionare Mostra rapporto per visualizzare la finestra di
dialogo Rapporto EDMD.
70

CircuitWorks

Questa finestra di dialogo mostra la cronologia della modifica. Include una tabella che
elenca:
la linea base.
Le singole modifiche apportate al file, chi le ha effettuate e quando.
Le note delle modifiche incluse nelle risposte inviate a CircuitWorks da ECAD.
Una nuova sezione Informazioni EDMD del pannello Propriet di una revisione
visualizza i dettagli di una modifica selezionata e la risposta di ECAD alla modifica.
I tipi di file aggiunti nella finestra di dialogo Salva con nome consentono di salvare
manualmente i file della linea base ProStep idx e idz in ProStep 1,2 , 2 e 3.

Aggiornamento di schede CircuitWorks esistenti


CircuitWorks valuta le modifiche apportate alle schede e determina se creare una nuova
scheda a circuiti stampati (PCB) o aggiornare la scheda PCB esistente.
CircuitWorks aggiorna la scheda esistente se si modificano le seguenti funzioni:
Contorni della scheda
Se si modifica la forma del contorno della scheda o il numero di ritagli, CircuitWorks
sostituisce gli elementi dello schizzo all'interno dello schizzo board_outline. Eventuali
accoppiamenti che fanno riferimento alle facce della scheda superiori o inferiori
rimangono inalterati.
Fori rivestiti
Se si modifica il numero di fori rivestiti all'interno di uno schizzo PTH, CircuitWorks
sostituisce gli elementi dello schizzo. Se la scheda non presentava fori rivestiti,
CircuitWorks crea una nuova funzione fori rivestiti PTH. Se la scheda dotata di fori,
ma non i nuovi dati, CircuitWorks rimuove la funzione PTH dal modello.
Fori non rivestiti
Se si modifica il numero di fori non rivestiti all'interno di uno schizzo NPTH, CircuitWorks
sostituisce gli elementi dello schizzo. Se la scheda non presentava fori non rivestiti,
CircuitWorks crea una nuova funzione fori rivestiti NPTH. Se la scheda dotata di fori,
ma non i nuovi dati, CircuitWorks rimuove la funzione NPTH dal modello.
Aree consentite, non consentite e contorni
Se si modificano le aree consentite/non consentite, CircuitWorks rimuove le vecchie
funzioni consentite/non consentite dal modello della scheda e le ricrea con i nuovi
parametri.
Quando si modificano tracce, vie o altre funzioni in rame, un messaggio consente di
scegliere se far ricostruire a CircuitWorks la parte SOLIDWORKS che rappresenta la scheda
creando un nuovo file di parte con un nuovo nome parte o se sovrascrivere il modello
esistente.

71

8
SOLIDWORKS Composer
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

SOLIDWORKS Composer
SOLIDWORKS Composer Player
SOLIDWORKS Composer Sync

SOLIDWORKS Composer
Il software SOLIDWORKS Composer semplifica la creazione di contenuto grafico 2D e
3D per la comunicazione prodotto e le illustrazioni tecniche.
Questi prodotti sono disponibili:

SOLIDWORKS
SOLIDWORKS
SOLIDWORKS
SOLIDWORKS
SOLIDWORKS
SOLIDWORKS
SOLIDWORKS

Composer
Composer
Composer
Composer
Composer
Composer
Composer

Check
Path Planning
Player
Player Pro
Sync
Enterprise Sync

Miglioramenti dell'importazione
SOLIDWORKS Composer e SOLIDWORKS Composer Sync sono in grado di importare
questi formati:
ACIS R23
Pro/E Creo 2.0
SOLIDWORKS 2015

Gestione delle password


stato aggiunto un nuovo campo Conferma password per migliorare la sicurezza quando
si protegge un documento con una password.
Il campo disponibile nella pagina Protezione della finestra di dialogo Propriet del
documento o Propriet predefinite documento.

Margini della polilinea


Per SOLIDWORKS Composer e SOLIDWORKS Composer Player, possibile definire un
margine posteriore per le polilinee.
72

SOLIDWORKS Composer

possibile controllare il colore, la larghezza, l'opacit e le propriet dei margini della linea
posteriore nelle polilinee, come per i margini della linea anteriore. Questo miglioramento
crea una visualizzazione WYSIWYG tra illustrazioni tecniche e 3D interattive.

Miglioramenti delle propriet


Alcune propriet, che in precedenza non supportavano la selezione multipla di attori, sono
ora visualizzate e modificabili nel riquadro Propriet quando vengono selezionati pi
attori.
Queste propriet sono:
Color

Per un assieme (origine).

Area e volume

Per gli attori.

Sfondo gradiente, Gradiente dinamico di sfondo, Per viewport.


Proporzioni pubblicazione, Colore non client
pubblicazione
Queste propriet sono ora disponibili nel workshop Stili. possibile gestirle tramite il
profilo dello stile, come le altre propriet.

Modalit di rendering
ora possibile definire la modalit di rendering come propriet del documento, o come
propriet del documento di default, del viewpoint.
possibile impostare questa definizione nella pagina Viewport della finestra di dialogo
Propriet del documento o Propriet predefinite documento.
necessario innanzitutto creare una variabile di ambiente,
DS_3DVC_OVERRIDE_RENDER_MODE, e impostarne il valore su 1.
In precedenza, era possibile impostare la modalit di rendering solo dalla scheda Rendering
nella barra multifunzione.

Ricerca di attori
Nel riquadro Ricerca, ora possibile eseguire la ricerca di attori in base al Tipo o al GUID
completo.
Tipo

(Ad esempio misurazioni, etichette e geometria). Utilizzare la


propriet Nome classe con operatori di stringhe.

GUID completo (o
GUID)

Utilizzare la propriet GUID completo con operatori di stringhe


ed espressioni regolari.

73

SOLIDWORKS Composer

Assistenza agli utenti


L'assistenza agli utenti ora disponibile in formato HTML tramite un portale basato su
browser.
Il nuovo portale basato su browser offre un unico punto di accesso per l'assistenza agli
utenti per l'intera linea SOLIDWORKS Composer.
Le guide dell'utente sono state completamente rinnovate. In particolare, le informazioni
punto per punto sono state separate dalle informazioni di riferimento.

Fattore di zoom del viewport


Per SOLIDWORKS Composer e SOLIDWORKS Composer Player, possibile specificare il
fattore di zoom del viewport nelle propriet del viewport utilizzando le propriet Campo
di visione della videocamera o Altezza della videocamera.
possibile controllare l'altezza della videocamera del navigatore del viewport in modo
da poter lavorare con la stessa scala in viste diverse.

Supporto di Windows 8
Il sistema operativo Windows 8 ora supportato con tutti i prodotti Composer.
possibile utilizzare la funzionalit Movimenti di Windows 8 sui propri dispositivi desktop
e tablet.

SOLIDWORKS Composer Player


Interfaccia utenti
SOLIDWORKS Composer Player mantiene il layout della propria interfaccia utente quando
si chiude e si riapre il software.
Composer Player conserver tutte le personalizzazioni del layout effettuate dall'utente o
dagli amministratori.

74

SOLIDWORKS Composer

SOLIDWORKS Composer Sync


File di registro in formato HTML
Il file di registro, precedentemente disponibile solo in formato XML, ora disponibile
anche in formato HTML.
Questo assicura che il file di registro possa essere letto da Internet Explorer 9 e versioni
successive. Per impostazione di default, il file di registro viene visualizzato in formato
HTML. possibile modificare questa impostazione nella pagina Connessione.

75

9
SOLIDWORKS Costing
Disponibile in SOLIDWORKS Professional e SOLIDWORKS Premium.
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Nuovi metodi per Costing


Accesso ai valori di default di Costing
Tipi di corpo per le parti multicorpo
Sensori di Costing
Miglioramenti apportati al modello Costing
Corpi dello stock personalizzati nelle parti lavorate a macchina

Nuovi metodi per Costing


possibile utilizzare SOLIDWORKS Costing per calcolare i costi di plastica, stampi, parti
stampate in 3D e saldature.
Per scegliere il metodo di fabbricazione:
1. Nel Task Pane Costing, in Metodo, selezionare il metodo di fabbricazione:

Lavorazione a macchina
Colata
Plastica
Stampa 3D

Costing per la stampa in 3D


SOLIDWORKS Costing supporta la stampa in 3D.
Per calcolare i costi della stampa in 3D, il software SOLIDWORKS Costing:
Analizza il volume della parte per calcolare il costo del materiale.
Valuta il tempo necessario per preparare il materiale di stampa in 3D e il tempo di
attesa per il raffreddamento tra gli strati.
necessario aggiungere eventuali costi aggiuntivi per il materiale di supporto.
SOLIDWORKS Costing determina:
Costo del materiale
Costo della fabbricazione

76

SOLIDWORKS Costing

Costing per gli stampi


SOLIDWORKS Costing supporta gli stampi.
Per calcolare i costi degli stampi, il software SOLIDWORKS Costing:
Analizza il volume della parte per calcolare il costo del materiale.
Determina il tempo necessario per completare un ciclo, tra cui riscaldamento, iniezione,
raffreddamento, ed espulsione della parte.
A causa delle variazioni di costo, l'utente fornisce direttamente il costo della matrice
(o dello stampo).
SOLIDWORKS Costing determina:
Costo del materiale
Costo della fabbricazione
Costo dello stampo (in base all'input dell'utente)

Costing per la plastica


SOLIDWORKS Costing supporta la plastica.
Per calcolare i costi della plastica, il software SOLIDWORKS Costing:
Analizza il volume della parte per calcolare il costo del materiale.
Determina il tempo necessario per completare un ciclo, tra cui riscaldamento, iniezione,
raffreddamento, ed espulsione della parte.
A causa delle variazioni di costo, l'utente fornisce direttamente il costo della matrice
(o dello stampo).
Sono disponibili due sistemi di canali:
Stampo a canali caldi
Stampo a canali freddi
Le preimpostazioni sono definite nel modello per ogni tipo di sistema di canali.
SOLIDWORKS Costing determina:
Costo del materiale
Costo della fabbricazione
Costo dello stampo (in base all'input dell'utente)

Costing per le saldature


possibile utilizzare SOLIDWORKS Costing per calcolare il costo di saldature multicorpo
o di elementi strutturali a corpo singolo.
Con Costing, possibile:

77

SOLIDWORKS Costing

Aprire una saldatura multicorpo o un elemento strutturale a corpo singolo. Se il corpo


contiene un Membro strutturale nell'albero di disegno FeatureManager, il software
Costing calcoler automaticamente il costo dell'elemento strutturale come parte estrusa.
possibile calcolare il costo in base alla lunghezza o alla lunghezza stock.
I modelli multicorpo supportano informazioni sui costi per cordoni di saldatura e cordoni
di raccordo. Il costo dei cordoni di raccordo viene applicato a tutti i cordoni di raccordo.
Il costo dei cordoni di saldatura viene scelto automaticamente in base alle informazioni
sul cordone di saldatura.

Accesso ai valori di default di Costing


possibile impostare valori di default per le proprie esigenze specifiche e pre-popolare
il Task Pane, semplificando il processo di calcolo dei costi e migliorando l'efficienza
dell'ottenimento dei risultati.
La finestra di dialogo Opzioni di Costing stata migliorata. Contiene due schede:
Valori di default

Definire i valori per il Task Pane di Costing.

Sostituzioni modello

Definire o sovrascrivere le opzioni di Costing


a livello di sistema. Queste sono le opzioni
di Costing precedenti.

Per accedere alla finestra di dialogo Opzioni di Costing, nel Task Pane Costing, fare clic
su Opzioni di Costing

(angolo in alto a sinistra).

Impostazioni di default di Costing


Utilizzare i valori di default di Costing per popolare il Task Pane di Costing.
Per accedere alle impostazioni di default di Costing, nella finestra di dialogo Opzioni di
Costing fare clic sulla scheda Default.

Metodo di fabbricazione
Corpo generico

Selezionare una delle seguenti opzioni:


Lavorazione a macchina

Corpo generico si riferisce a tutto ci


che non lamiera o un elemento
strutturale.

Plastica
Colata
Stampa 3D

78

SOLIDWORKS Costing

Lamiera

Selezionare una delle seguenti opzioni:

Piastra mediante macchina ora inclusa


come metodo di fabbricazione per la
lamiera.
Membro strutturale

Lamiera
Piastra mediante macchina

Selezionare una delle seguenti opzioni:


Membro strutturale
Lavorazione a macchina
Plastica
Colata
Stampa 3D

Modello
possibile scegliere modelli di lavorazione a macchina o di lamiera per impostazione di
default per parti lavorate a macchina, modelli di lamiera per le parti in lamiera e modelli
multicorpo per le parti multicorpo.

Tipi di corpo per le parti multicorpo


Quando si utilizza Costing per le parti multicorpo, possibile impostare il metodo di
fabbricazione su uno qualsiasi dei metodi supportati.
Per impostare il metodo di fabbricazione:
1. In una parte multicorpo, fare clic su Costing
(barra degli strumenti Strumenti)
oppure su Strumenti > Applicazioni SOLIDWORKS > Costing.
2. In Elenco corpi, selezionare un corpo.
3. Nel Task Pane Costing, in Tipo di corpo, selezionare Generale.
4. In Metodo, selezionare un'opzione:

Lavorazione a macchina
Colata
Plastica
Stampa 3D
In una parte multicorpo il cui costo stato calcolato in precedenza, in
CostingManager, se si fa clic con il pulsante destro del mouse su un corpo in Corpi
generici e su Modifica impostazioni corpo, possibile scegliere un metodo
diverso da questa selezione nel Task Pane Costing.

79

SOLIDWORKS Costing

Sensori di Costing
possibile utilizzare i sensori di Costing per tenere traccia del costo del materiale, della
produzione e delle parti totali e impostare un avviso se il costo supera un determinato
valore.
Per creare un sensore di Costing:
1. Nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla
cartella Sensori
e selezionare Aggiungi sensore.
2. In Tipo di sensore, selezionare Dati di Costing.
3. In Quantit dati, selezionare una delle opzioni seguenti:
Costo totale
Costo materiale
Costo fabbricazione
4. Per impostare un avviso che segnala quando il valore del costo supera il limite
impostato:
a) Selezionare Avviso.
b) Specificare un operatore e uno o due valori numerici.
Gli operatori comprendono:

maggiore di
minore di
esattamente
non maggiore di
non minore di
non esattamente
tra
non tra

5. Fare clic su

Il sensore e il valore corrente vengono visualizzati nella cartella Sensori


dell'albero
di disegno FeatureManager. Il valore del sensore si aggiorna quando i dati di Costing
vengono aggiornati.

Miglioramenti apportati al modello Costing


I modelli di Costing sono stati ampliati, contengono informazioni aggiuntive e sono pi
facili da aggiornare.
Le migliorie comprendono:
Tutte le macchine sono state spostate nella scheda Macchina.
I materiali sono stati aggiornati per supportare il nuovo taglio, materie plastiche, stampi,
elementi strutturali e operazioni di stampa 3D.
I metodi di fabbricazione sono stati aggiornati per supportare il nuovo taglio, materie
plastiche, stampi, elementi strutturali e operazioni di stampa 3D.
I modelli multicorpo supportano informazioni sui costi per cordoni di saldatura e cordoni
di raccordo. Il costo dei cordoni di raccordo viene applicato a tutti i cordoni di raccordo;
80

SOLIDWORKS Costing

il costo dei cordoni di saldatura viene scelto automaticamente in base alle informazioni
sul cordone di saldatura.
possibile aggiungere informazioni sulle operazioni di taglio finale ai modelli di
lavorazione.
Nella lamiera, possibile impostare il metodo di punzonatura/tratto come metodo di
default.
possibile selezionare unit diverse per operazioni personalizzate.

Corpi dello stock personalizzati nelle parti lavorate a


macchina
Quando si utilizza Costing per le parti lavorate a macchina, possibile selezionare un
corpo dello stock personalizzato, una configurazione della parte corrente o un corpo dello
stock importato. Con i corpi dello stock personalizzati, possibile calcolare il costo della
geometria importata, ad esempio gli stampi lavorati a macchina.
Per utilizzare un corpo dello stock personalizzato:
1. In una parte standard o di saldatura, fare clic su Costing
(barra degli strumenti
Strumenti) o Strumenti > Applicazioni SOLIDWORKS > Costing.
2. Nel Task Pane Costing, in Metodo, selezionare Lavorazione a macchina.
3. In Corpo dello stock:
a) In Tipo, selezionare Personalizzato.
b) Per Scegliere il corpo dello stock, selezionare un'opzione:
Configurazione

Consente di selezionare una configurazione della


parte.

Parte di riferimento

Consente di selezionare una parte da utilizzare per


Costing.

c) Per Informazioni sui costi, selezionare un'opzione:


Dati di Costing
salvati

Visualizza il costo se la parte o la configurazione sono gi


state calcolate e salvate in Costing.

Volume

Visualizza il volume dello stock. Utilizza il costo del


materiale dal modello e utilizza il volume dello stock
importato per il calcolo del costo del materiale dello stock.

Costo
personalizzato:

Consente di immettere un valore per il costo del materiale


dello stock.

81

10
Disegni e dettagli
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Aree di disegno
Tacche di centratura
Linee di mezzeria
Dimensioni
Viste del disegno
Livelli
Dettagli del modello
Note e bollature
Tabelle
Altro

Aree di disegno
possibile definire aree dei fogli di disegno su un formato foglio allo scopo di fornire le
posizioni in cui si trovano le viste di disegno e le annotazioni nel disegno.

Definizione di aree dei fogli di disegno


Per definire le aree dei fogli di disegno nel formato foglio:
1. In un disegno, procedere in uno dei modi seguenti:
Fare clic su Modifica > Formato foglio.
Fare clic con il pulsante destro del mouse su un'area vuota del foglio di disegno e
fare clic su Modifica formato foglio.
Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona del foglio nell'albero di disegno
FeatureManager, quindi selezionare Modifica formato foglio.
2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona del formato foglio nell'albero di
disegno FeatureManager, oppure su un'area vuota del foglio di disegno o sulla scheda
del foglio nella parte inferiore della finestra di disegno e selezionare Propriet.
3. Nella finestra di dialogo Propriet del foglio, fare clic sulla scheda Parametri area.
4. Impostare le opzioni.
5. Fare clic su OK.
Per mostrare o nascondere le linee dell'area di disegno, fare clic su Visualizza > Linee
area.

82

Disegni e dettagli

Aggiunta di aree alle annotazioni


possibile utilizzare le note e le bollature delle annotazioni per identificare in quali aree
di disegno si trovano. Quando si sposta un'annotazione nell'area grafica, l'area di disegno
viene aggiornata sull'area corrente.

Per aggiungere le informazioni sull'area a una nota o una bollatura di


annotazione:
1. Creare una nota o una bollatura di annotazione e posizionarla sul foglio di disegno.
Se si crea una bollatura, l'opzione Testo bollatura deve essere impostata su Testo.
2. Nella nota o bollatura dell'annotazione, fare doppio clic sul testo per modificarlo.
3. Nel campo di testo, spostare il punto di inserimento sulla posizione in cui si desidera
inserire l'area nel testo.
4. Nel PropertyManager Nota, nella sezione Formato del testo, fare clic su Aggiungi
area
.
5. Nella finestra di dialogo Aggiungi area, selezionare una delle seguenti opzioni:
Opzione

Descrizione

Area

Inserisce una colonna e una riga

Colonna area

Inserisce solo una colonna

Riga area

Inserisce solo una riga

Vista del disegno

Inserisce la riga e la colonna della vista del disegno


selezionata

6. Fare clic su OK.


7. Nel PropertyManager di Nota, fare clic su

Etichette posizione per le viste


possibile posizionare etichette posizione nelle viste di disegno dettaglio, sezione e
ausiliarie per fornire la posizione del foglio e dell'area per la vista padre. Inoltre, possibile
collocare etichette posizione in cerchi di dettaglio, linee di taglio in sezione e frecce della
vista ausiliaria per fornire la posizione della vista figlio corrispondente.
83

Disegni e dettagli

Foglio 1 - Vista padre

Foglio 2 - Vista figlio

In questo esempio di vista in sezione, il Foglio 1 mostra la vista padre e il Foglio 2 mostra
la vista figlio. L'area determinata dal centroide della vista. L'etichetta posizione sulla
vista padre mostra la posizione della vista figlio, Foglio 2 - Area C1. L'etichetta posizione
sulla vista figlio mostra la posizione della vista padre, Foglio 1 - Area B1.

Impostazione delle opzioni per le etichette posizione


Per impostare le propriet del documento per le etichette posizione:
1. Fare clic su Opzioni
(barra degli strumenti Standard) oppure su Strumenti >
Opzioni.
2. Nella scheda Propriet del documento, fare clic su Annotazioni > Etichetta
posizione.
3. Impostare le propriet.
4. Fare clic su OK.

Utilizzo delle etichette posizione


Aggiunta di un'etichetta posizione a una vista figlio
Per aggiungere una marcatura di ubicazione a una vista figlio in una vista in una
vista in sezione, un dettaglio o ausiliaria:
1. In un disegno, creare la vista.
possibile spostare la vista figlio in un foglio diverso da quello della vista padre.
2. Fare clic su Inserisci > Annotazioni > Etichetta posizione.
3. Nel PropertyManager Etichetta posizione, impostare le opzioni.
84

Disegni e dettagli

4. Fare clic sulla vista figlio.


5. Fare clic su

Aggiunta di un'etichetta posizione a una vista padre


Per aggiungere una marcatura di ubicazione a una linea di taglio in sezione, a
un cerchio di dettaglio o a una freccia della vista in una vista padre:
1. In un disegno, creare una vista in sezione, di dettaglio o ausiliaria.
possibile spostare la vista figlio in un foglio diverso da quello della vista padre.
2. Fare clic su Inserisci > Annotazioni > Etichetta posizione.
3. Nel PropertyManager Etichetta posizione, impostare le opzioni.
4. Nella vista padre, fare clic sulla linea di taglio in sezione, sul cerchio di dettaglio o
sulla freccia della vista.
5. Fare clic su

I simboli di revisione aggiornano le informazioni sull'area


nelle tabelle di revisione
Quando si inserisce o si sposta un simbolo di revisione in un disegno, l'area del simbolo
di revisione si aggiorna nella tabella di revisione.
Quando si sposta un simbolo di revisione da un'area all'altra e la colonna Area viene
visualizzata nella tabella di revisione, l'area si aggiorna nella tabella di revisione.

Tacche di centratura
possibile creare gruppi di tacche di centratura e aggiungere ulteriori tacche di centratura
al gruppo. possibile ricollegare tacche di centratura svincolate alla geometria. possibile
inserire automaticamente linee di connessione alle ripetizioni di fori con tacche di
centratura.

Aggiunte a un gruppo di tacche di centratura


In un gruppo di tacche di centratura, possibile aggiungere ulteriori tacche di centratura.
Per creare un gruppo di tacche di centratura in un disegno, inserire manualmente una
tacca di centratura lineare o circolare. Quindi, nel PropertyManager Tacca di centratura,
in Opzioni di inserimento manuale, selezionare Tacca di centratura lineare
Tacca di centratura circolare

85

Disegni e dettagli

Per aggiungere tacche di centratura a un gruppo di tacche di centratura esistente:


1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su una tacca di centratura nel gruppo di
tacche di centratura e fare clic su Aggiungi al gruppo di tacche di centratura.
2. Selezionare i bordi circolari, i bordi di asola o gli archi le cui tacche di centratura si
desidera aggiungere al gruppo di tacche di centratura.
3. Fare clic su

Se l'opzione Linee di connessione selezionata nel PropertyManager Tacca di


centratura, le linee di connessione vengono aggiunte automaticamente dove
possibile per le nuove tacche di centratura.

Riconnessione delle tacche di centratura svincolate


possibile ricollegare tacche di centratura svincolate a geometrie valide, come fori,
raccordi e asole che non presentano gi tacche di centratura.
Per ricollegare una tacca di centratura svincolata:
1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tacca di centratura svincolata e fare
clic su Riattacca.
2. Nella stessa vista di disegno, selezionare il bordo del foro, il raccordo o l'asola la cui
tacca di centratura si desidera ricollegare al gruppo di tacche di centratura.
La tacca di centratura si ricollega alla nuova selezione e le linee di connessione vengono
aggiornate.

Linee di connessione
possibile applicare linee di connessione automaticamente quando si aggiungono tacche
di centratura a una vista di disegno al momento della creazione. In un disegno, fare clic
su Strumenti > Opzioni > Propriet del documento > Dettagli, e in Inserimento
automatico in creazione vista, selezionare Linee di connessione a ripetizioni fori
con tacche di centratura. L'opzione attivata per default.
L'aggiunta automatica di linee di connessione supporta le ripetizioni di schizzo dei fori da
una funzione di creazione guidata di un foro singolo.

Linee di mezzeria
I miglioramenti delle linee di mezzeria includono:
possibile allegare linee di associazione con annotazione alle linee di mezzeria.
possibile selezionare una relazione tra una linea di mezzeria e un'entit di schizzo
nel PropertyManager.
possibile individuare le intersezioni delle virtual sharp utilizzando le linee di mezzeria.

86

Disegni e dettagli

Dimensioni
Arrotondamento decimale
L'utente ha un maggiore controllo sui metodi di arrotondamento decimale nelle quote.

Opzioni di arrotondamento
Sono disponibili le seguenti opzioni in Strumenti > Opzioni > Propriet del documento
> Unit:
Arrotonda 0,5
lontano da zero

Metodo di arrotondamento in cui il 5 arrotonda per eccesso la


cifra precedente. Ad esempio, 46,15 in una posizione decimale
diventa 46,2.

Arrotonda 0,5 verso


zero

Metodo di arrotondamento in cui il 5 lascia invariata la cifra


precedente. Ad esempio, 46,15 in una posizione decimale
diventa 46,1.

Arrotonda 0,5 a
numero pari

Metodo di arrotondamento in cui il 5 la cifra che viene rimossa.


Quando la cifra precedente pari, la cifra rimane invariata. Ad
esempio, 46,25 in una posizione decimale diventa 46,2. Quando
la cifra precedente dispari, la cifra viene arrotondata per
eccesso fino al numero pari successivo. Questo metodo anche
noto come "arrotondamento dello statista". Ad esempio, 46,15
in una posizione decimale diventa 46,2.

Tronca senza
arrotondare

Metodo che rimuove le cifre senza arrotondamento. Ad esempio,


46,19 in una posizione decimale diventa 46,1.

Applica metodo di
(Solo parti e assiemi). Quando selezionata, questa opzione
arrotondamento solo applica la regola di arrotondamento alle quote e alle relative
alle quote
tolleranze, comprese le quote i cui valori derivano dalle
equazioni. Quando non selezionata, questa opzione applica
la regola di arrotondamento a qualsiasi display numerico in cui
si verifica l'arrotondamento, comprese le finestre di dialogo,
come Propriet di massa.
Inoltre, in tutte le quote PropertyManager dotate di una scheda Altro, possibile
selezionare Usa metodo documento o selezionare uno dei metodi di arrotondamento
descritti sopra da applicare alla quota.

Arrotondamento di tolleranza
Per le unit secondarie delle quote duplici, possibile impostare i limiti dell'intervallo di
tolleranza dell'unit secondaria per adattarlo all'intervallo di tolleranza dell'unit primaria
utilizzando l'arrotondamento interno, in modo che la quota duplice non entri in conflitto
con la quota primaria.
Fare clic su Strumenti > Opzioni > Propriet del documento > Quote. Nel nodo
Quote e in eventuali altri nodi in Quote, fare clic su Tolleranza. Nella finestra di dialogo
Tolleranza di quota, in Tolleranza di quota duplice, selezionare Arrotondamento interno
delle estensioni secondarie di tolleranza dell'unit. Quando l'opzione selezionata,
87

Disegni e dettagli

se il valore pi alto della tolleranza dell'unit secondaria viene arrotondato su un numero


maggiore del numero arrotondato visualizzato del valore pi alto della tolleranza dell'unit
primaria, il valore pi alto dell'unit secondaria viene arrotondato per difetto. Se il valore
pi basso della tolleranza dell'unit secondaria viene arrotondato su un numero minore
del numero arrotondato visualizzato del valore inferiore della tolleranza dell'unit primaria,
il valore pi basso dell'unit secondaria viene arrotondato per eccesso.

Opzione Arrotondamento interno delle


estensioni secondarie di tolleranza
dell'unit selezionata

Opzione Arrotondamento interno delle


estensioni secondarie di tolleranza
dell'unit deselezionata

Inoltre, in tutti i PropertyManager, nella scheda Quota, possibile selezionare


Arrotondamento interno per controllare le singole quote.

Funzionalit migliorate della quota angolo


Nei disegni sono ora disponibili diverse nuove funzioni della quota angolo.

Quota angolo utilizzando una linea immaginaria


possibile utilizzare lo strumento Quota intelligente per creare una quota angolo tra
una linea e una linea immaginaria orizzontale o verticale. Ad esempio:
1. Avviare lo strumento Quota intelligente.
2. In una vista di disegno, selezionare un bordo.

3. Selezionare un vertice collineare.

88

Disegni e dettagli

4. Quando compare il puntatore a croce, selezionare uno dei relativi segmenti.

5. Viene visualizzata un'anteprima della quota dell'angolo tra il bordo e il segmento. Fare
clic per collocare la quota.

Rotazione di una quota angolo sul rispettivo angolo opposto verticale


Per capovolgere una quota angolo nel relativo angolo opposto verticale, fare clic con il
pulsante destro del mouse sulla quota angolo e fare clic su Opzioni di visualizzazione
> Angolo opposto in verticale.

89

Disegni e dettagli

Quota angolo

Angolo opposto in verticale

Rotazione di una quota angolo sul rispettivo angolo esplementare


Per capovolgere una quota angolo X nel relativo angolo esplementare 360 - x, fare
clic con il pulsante destro del mouse sulla quota angolo e fare clic su Opzioni di
visualizzazione > Angolo esplementare.

Quota angolo

Quota angolo esplementare

Creazione di una quota angolo a 180


possibile creare una quota angolo a 180 tra due distinte linee collineari utilizzando lo
strumento Quota intelligente.

Nascondere unit di quote angolo a valore zero


Nelle quote angolo impostate su gr/min o su gr/min/sec, possibile nascondere le unit
con valore zero.
Fare clic su Strumenti > Opzioni > Propriet del documento > Quote > Angolo.
Selezionare o deselezionare Rimuovi unit con valore 0 per gr/min and gr/min/sec.

90

Disegni e dettagli

Selezionato

Opzione deselezionata

Quota angolare simmetrica


possibile creare pi quote angolari simmetriche parziali e complete senza selezionare
ogni volta la linea di mezzeria.
Questo tipo di quotatura utile quando si creano schizzi per geometrie di rivoluzione che
richiedono pi quote angolari o la visualizzazione di una quota angolare completa.

Pi quote angolari a met angolo e ad angolo completo

Per creare una quota angolare simmetrica:


1. In uno schizzo contenente una linea di mezzeria e linee o punti, fare clic su Quota
intelligente
(barra degli strumenti Quote/Relazioni) oppure su Strumenti >
Quote > Intelligenti.
2. Selezionare la linea di mezzeria e una linea non parallela.
3. Per creare una quota a met angolo, spostare il cursore nella posizione desiderata.
Per creare una quota ad angolo completo, premere e tenere premuto il tasto Maiusc.
Il cursore cambia ad indicare che possibile posizionare pi quote angolari utilizzando
la linea di mezzeria.
91

Disegni e dettagli

Viste del disegno


Vista della porzione di sezione per i corpi di superficie
In un disegno di un corpo di superficie, possibile visualizzare la porzione di un corpo di
superficie che interseca il piano di taglio della vista in sezione.
Nel PropertyManager Vista in sezione, in Vista in sezione, l'opzione Visualizza solo
facce con taglio stata rinominata Porzione di sezione. Oltre che per sezionare i corpi
solidi, possibile utilizzare l'opzione Porzione di sezione per visualizzare un corpo di
superficie che interseca il piano di taglio della vista in sezione.

Zoom foglio
Lo strumento Zoom foglio esegue lo zoom di un foglio di disegno fino alle dimensioni
massime in una finestra.
Zoom foglio esegue lo zoom per ingrandire il foglio di disegno all'interno del viewport
corrente. Se sono presenti elementi dell'interfaccia come la barra degli strumenti Vista
con preavviso o il Task Pane, Zoom foglio esegue lo zoom in modo da adattare il foglio
alla finestra di dialogo, senza che compaia una porzione sotto gli elementi dell'interfaccia.
Ad esempio, se presente una vista di disegno con geometria in un foglio e un rettangolo
di selezione che si estende al di l del foglio, Zoom foglio si concentra solo sul foglio ed
esegue lo zoom del foglio per adattarlo alla finestra. Al contrario, Zoom ottimizzato
esegue lo zoom includendo il rettangolo di selezione.

Zoom sul foglio

92

Disegni e dettagli

Zoom ottimizzato

Per utilizzare Zoom foglio:


Fare clic su Zoom foglio
> Zoom foglio.

(barra degli strumenti Visualizza) o Visualizza > Modifica

Livelli
Finestra di dialogo Livelli
possibile ridimensionare la finestra di dialogo Livelli, e la dimensione viene mantenuta
in tutte le sessioni.

Omissione di livelli dalla stampa


Quando si stampano disegni con pi livelli, possibile specificare i livelli da omettere dalla
stampa.
Se si omettono livelli dalla stampa, i livelli sono ancora visibili sullo schermo.
Per omettere livelli dalla stampa:
1. Fare clic su Propriet del livello

(barra degli strumenti Livello o Formato linea).

2. Nella finestra di dialogo, nella colonna Stampa


livello su stampa
o non stampa .

93

, fare clic sull'icona per impostare il

Disegni e dettagli

Dettagli del modello


Nascondere o visualizzare annotazioni negli assiemi
Negli assiemi, possibile visualizzare o nascondere le annotazioni riguardanti la parte o
i sottoassiemi in modo separato dalla visualizzazione delle annotazioni a livello di assieme.
Nel menu Vista, i nuovi elementi comprendono:
Annotazioni di primo livello

Annotazioni componente

Controlla la visualizzazione delle annotazioni a livello


di assieme.
Controlla la visualizzazione delle annotazioni per le
parti e i sottoassiemi all'interno del documento di
assieme.

La voce di menu Visualizza tutte le annotazioni non pi disponibile negli assiemi.

Applicazione rapida delle viste di annotazione


possibile applicare le viste di annotazione alle quote e ad altre annotazioni direttamente
dall'area grafica.
possibile assegnare e riassegnare la vista di annotazione di qualsiasi quota o annotazione
all'interno di parti e assiemi con una finestra di dialogo visualizzata sullo schermo nell'area
grafica.
Per assegnare una vista di annotazione quando si crea un'annotazione, premere il tasto
` (apostrofo rovesciato, sul tasto Tilde ~) dopo aver selezionato la geometria o prima di
posizionare l'annotazione.
Per riassegnare una vista di annotazione, fare clic con il pulsante destro del mouse
sull'annotazione e fare clic su Seleziona vista annotazione o premere il tasto `
(apostrofo rovesciato).
I tasti specifici possono variare nelle tastiere specifiche per una lingua. Ad esempio,
se si utilizza una tastiera giapponese, premere il tasto @, anzich ` (apostrofo
rovesciato, sul tasto Tilde ~).

Area note selezionata

94

Disegni e dettagli

Vista di annotazione 2 selezionata

Superiore selezionata

Quote di riferimento
possibile utilizzare quote di riferimento per creare quote di diametro e radiali su cilindri
e funzioni radiali come i fori e i raccordi.
Inoltre, i bordi della silhouette di cilindri, raggi e funzioni coniche sono supportati quando
attiva una vista di annotazione diversa da Area note o Non definito. Questi bordi
della silhouette sono supportati anche quando la funzione ortografica per l'orientamento
della vista.

95

Disegni e dettagli

Aggiunta di una quota di riferimento a un modello


Questo esempio aggiunge una quota angolo a uno smusso al termine di un cilindro.
Nell'ambiente di modellazione, se l'orientamento della vista del modello normale per
un'annotazione o una vista standard, possibile usare lo strumento Quota intelligente
per selezionare silhouette delle superfici quando i loro profili sono perpendicolari
all'orientamento della vista.
Per aggiungere una quota di riferimento a un modello:
1. Con l'orientamento della vista del modello normale per la vista di annotazione, fare
clic su Quota intelligente
> Quote > Intelligente.

(barra degli strumenti Quote/Relazioni) o su Strumenti

2. Nel PropertyManager Quota, selezionare Quota di riferimento


.
3. Nell'area grafica, selezionare il bordo della silhouette dello smusso. Tenere presente
che il cursore cambia da
silhouette.

quando si passa il cursore sopra il bordo della

96

Disegni e dettagli

4. Selezionare il bordo della silhouette del cilindro.

5. Fare clic per collocare la quota.

Note e bollature
Feedback per gli asterischi delle bollature
Viene fornito feedback quando si passa il cursore del mouse su un asterisco in una bollatura
generata da SOLIDWORKS.
In una vista di disegno, quando si passa il cursore del mouse su un asterisco in una
bollatura la cui linea di associazione connessa a un componente associato a una distinta
materiali, SOLIDWORKS fornisce feedback che spiega la ragione per cui l'asterisco viene
visualizzato.

97

Disegni e dettagli

Propriet paragrafo
Il controllo della formattazione stato migliorato nelle note generali dei disegni e delle
tabelle.
La finestra di dialogo Elenchi puntati e numerati stata rinominata nella finestra di dialogo
Propriet paragrafo.
Per accedere a Propriet paragrafo:
Da una nota, fare clic su Propriet paragrafo
(barra degli strumenti Formattazione).
Da una tabella, fare doppio clic su una cella della tabella e fare clic su Propriet
paragrafo

(barra degli strumenti di modifica delle celle della tabella).

I miglioramenti includono:
I campi Rientro della prima riga e Rientro sono stati reimpostati sul comportamento
precedente.
La numerazione pu aumentare sia dalla parte superiore che inferiore dell'elenco.
Il PropertyManager Nota contiene un'opzione Ritorno a capo.
Sono disponibili le opzioni Spaziatura paragrafo e Spaziatura linea. Questo esempio
mostra gli effetti prodotti dalla modifica di Spaziatura paragrafo e Spaziatura linea
su una nota.

98

Disegni e dettagli

Nota iniziale

Spaziatura tra le righe aumentata per il


testo selezionato
Spaziatura linea disponibile quando
si seleziona l'opzione Ritorno a capo.

Spaziatura tra i paragrafi aumentata per Nota finale


il testo selezionato. Il nuovo valore
Spaziatura paragrafo viene aggiunto al
valore iniziale Spaziatura paragrafo.

Linea di associazione spline


possibile utilizzare una linea di associazione spline nelle note e nelle bollature.
Per utilizzare una linea di associazione spline in una nota:
1. Nel PropertyManager Nota, in Linea di associazione, selezionare Linea di
associazione spline .
2. Impostare le opzioni e posizionare la nota. Ad esempio:

3. Per modificare la linea di associazione spline, selezionare la nota e trascinare i punti


del vertice di controllo. Ad esempio:

99

Disegni e dettagli

Simbolo di lamatura
Il simbolo di lamatura non pi dipendente dal carattere.
I disegni ASME Y14.5 utilizzano il simbolo di lamatura per rappresentare lamature poco
profonde a superfici pulite con un diametro specificato intorno ai fori. Il nuovo simbolo
traccia le lettere S e F come linee e archi con dimensioni costanti per corrispondere allo
standard ASME, a prescindere dal carattere o dalle dimensioni del carattere. Il nuovo
simbolo sostituisce il vecchio simbolo all'interno di SOLIDWORKS tramite un aggiornamento
del file GTOL.SYM.

Tabelle
Divisione orizzontale automatica
possibile salvare le impostazioni di divisione orizzontale automatica nel modello della
tabella.
Nella finestra di dialogo Divisione orizzontale automatica, in Applica, selezionare
Continuamente e fare clic su Applica. Quando si salva la tabella come modello, le nuove
tabelle create in base al modello mantengono le impostazioni di divisione orizzontale
automatica.

Numeri elemento in una tabella distinta materiali


Sono stati introdotti vari miglioramenti delle tabelle distinta materiali quando vengono
utilizzate con assiemi.

L'opzione Non cambiare i numeri dell'elemento rispetta il componente


sostituito
Se si seleziona Non cambiare i numeri dell'elemento nel PropertyManager della distinta
materiali e si modifica il nome del file (ad esempio, utilizzando Salva con nome o
100

Disegni e dettagli

Sostituisci componente) all'interno dell'assieme di riferimento, la tabella distinta


materiali mantiene il numero di elemento della distinta materiali del componente originale
in via di sostituzione.

Nuove impostazioni per Componenti sostituiti


possibile definire il modo in cui gestire i componenti sostituiti nella tabella distinta
materiali. Nel PropertyManager della distinta materiali, nella sezione Mantieni elemento
mancante, l'opzione Componenti sostituiti definisce come gestire i componenti sostituiti
quando si seleziona Mantieni elemento mancante, a prescindere dall'impostazione
Non cambiare i numeri dell'elemento.

Simboli di revisione
possibile impostare un'opzione per richiamare lo strumento Simbolo di revisione ogni
volta che si inserisce una riga in una tabella di revisione.
In Strumenti > Opzioni > Opzioni del sistema > Disegni, selezionare Attiva il
simbolo all'aggiunta della nuova revisione. Quando l'opzione selezionata, ogni
volta che si inserisce una riga in una tabella di revisione viene visualizzato lo strumento
Simbolo di revisione in modo da poter inserire simboli di revisione nel disegno. Quando
l'opzione non selezionata, viene attivata la colonna Descrizione nella nuova riga, in
modo da poter inserire testo.

Tabelle di revisione
possibile inserire rapidamente righe nelle tabelle di revisione.
Per inserire una riga, nell'angolo inferiore sinistro della tabella di revisione attivata, fare
clic su

Ordinamento in una distinta materiali


possibile ordinare gli elementi in una distinta materiali in modo letterale o numerico.
In una distinta materiali, fare clic con il pulsante destro del mouse su un elemento e
selezionare Ordina. In Metodo, selezionare:
Letterale

Applica un ordine alfanumerico da sinistra a destra a ciascuna cifra in


ogni campo nella colonna da ordinare.

Numerico

Applica un ordinamento numerico tra i numeri in base alla grandezza


del numero. Quando si includono lettere, viene applicato l'ordinamento
alfanumerico come metodo di ordinamento secondario.

Miglioramenti della modifica delle tabelle


Quando si modificano tabelle, le prestazioni e l'usabilit sono state migliorate grazie alla
visualizzazione della barra degli strumenti di modifica della tabella nella stessa posizione,
a prescindere da quali celle della tabella si selezionano per la modifica.
In passato, quando venivano modificate celle durante una sessione di modifica, le barre
degli strumenti della tabella venivano riallineate per essere giustificate a sinistra con la
cella da modificare. Questo faceva s che le barre degli strumenti della tabella venissero
ridisegnate ripetutamente.
101

Disegni e dettagli

Ora, la posizione della barra degli strumenti per la modifica della tabella rimane la stessa,
purch si continui a modificare la tabella. Per impostazione di default, il software inserisce
la barra degli strumenti per la modifica della tabella sopra l'angolo in alto a sinistra della
tabella. Sebbene sia possibile trascinare una barra degli strumenti per riposizionarla, la
barra degli strumenti rimarr in posizione finch si continua a modificare la tabella.
La barra degli strumenti viene sempre visualizzata sullo schermo nella sua interezza:
Se la tabella posizionata a destra nella schermata, la barra degli strumenti si allinea
con il bordo destro della prima riga di celle completamente visibile.
Se la tabella posizionata a sinistra nella schermata, la barra degli strumenti si allinea
con il bordo sinistro della prima riga di celle completamente visibile.
Inoltre, quando si fa doppio clic per visualizzare la barra degli strumenti della cella della
tabella, stato aggiunto un pulsante Propriet paragrafo
all'estremit destra della
barra degli strumenti. Questo pulsante apre la finestra di dialogo Propriet paragrafo,
che possibile utilizzare per formattare il contenuto della cella.
Per ulteriori informazioni, vedere Propriet paragrafo alla pagina 98.

Tempi di risposta della tabella


I tempi di risposta sono ottimizzati quando si modifica il contenuto delle singole celle in
una tabella.

Altro
Nuovi formati del foglio
Sono disponibili i seguenti formati del foglio:
Dimensione F (ANSI)
A0 (BSI)
A0 (GB)

Opzioni di prestazione
disponibile un nuovo percorso in cui possibile accedere alle opzioni di prestazione
specifiche dei disegni.
Le seguenti opzioni sono disponibili in Strumenti > Opzioni > Opzioni del sistema >
Disegni > Prestazioni:
Mostra il contenuto al trascinamento della vista di disegno
Consenti l'aggiornamento automatico all'apertura dei disegni
Salva i dati tessellati per i disegni con viste di qualit bozza e ombreggiata
Queste opzioni si trovavano precedentemente in Strumenti > Opzioni > Opzioni del
sistema > Disegni.

102

11
eDrawings
eDrawings Professional disponibile in SOLIDWORKS Professional e SOLIDWORKS Premium.
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Viste 3D
Viste di annotazione
Mass Properties
Supporto di eDrawings per i grafici dei risultati di SOLIDWORKS Plastics
Viste con nome
Evidenziazione di ricerche
Interfaccia utente aggiornata

Viste 3D
eDrawings supporta le viste 3D.
Questa funzionalit disponibile solo in eDrawings Professional.

In eDrawings, fare clic su Viste 3D

e selezionare una vista.

Viste di annotazione
eDrawings supporta le viste di annotazione.
Questa funzionalit disponibile solo in eDrawings Professional.

103

eDrawings

In eDrawings, fare clic su Annotazioni


e selezionare una vista nel riquadro Viste
di annotazione. Se si seleziona il punto, viene visualizzata la vista di annotazione. Se si
seleziona il nome, la vista di annotazione viene attivata e orientata. In questo esempio,
viene attivata e orientata la vista di annotazione *Frontale.

Mass Properties
Quando si apre un file SOLIDWORKS in eDrawings, possibile visualizzare le propriet
di massa del file.

Fare clic su Propriet

Supporto di eDrawings per i grafici dei risultati di


SOLIDWORKS Plastics
possibile esportare i risultati di Plastics Simulation da SOLIDWORKS Plastics come file
eDrawings.
104

eDrawings

eDrawings consente di condividere i risultati tra le parti interessate (senza dover installare
SOLIDWORKS o SOLIDWORKS Plastics), aggiungere annotazioni e note ai grafici e
archiviare i risultati.
possibile esportare i risultati dei grafici vettoriali come Weld Line, Air Traps e Velocity
Vector al termine del riempimento in eDrawings.

Viste con nome


Quando si crea una vista con nome per un modello nel software SOLIDWORKS, possibile
accedere alle viste con nome all'apertura del modello in eDrawings.

Fare clic su Orientamento della vista

e fare clic su una vista con nome.

Evidenziazione di ricerche
Nei documenti di parte, quando si seleziona un'annotazione o una quota DimXpert relativa
alla geometria, la geometria viene evidenziata in modo che sia pi semplice vedere a
cosa si riferisce l'annotazione.

Interfaccia utente aggiornata


L'interfaccia utente di eDrawings stata modificata. Gli strumenti si trovano intorno al
bordo della finestra eDrawings.
Questi miglioramenti aiutano a ottimizzare il flusso di lavoro complessivo.

105

12
SOLIDWORKS Electrical
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Archivi di ambiente avanzati


Strumento connettore dinamico
Versione migliorata di Gestore formule
Importazione ed esportazione di dati da Microsoft Excel
Diagnostica di instradamento in linea
Gestione dei diritti utente
Associazione di un componente in pi parti a un simbolo
Popolare fogli di lavoro con i dati della distinta materiali
Impostare lo stato del componente su Permanente o Non permanente
Supporto per la versione 2013 dei file DXF/DWG
Interfaccia utente - Ulteriori miglioramenti
Linee con larghezze diverse negli schemi elettrici
Esportazione XML

Archivi di ambiente avanzati


Le funzionalit per gli archivi di ambiente avanzati consentono di archiviare gli ambienti
degli utenti e i progetti associati.
possibile impostare promemoria automatici per eseguire il backup dei dati di
SOLIDWORKS Electrical e definire intervalli di date specifiche da includere in qualsiasi
archivio per gestire i tempi di lavorazione. possibile selezionare opzioni per:

Personalizzate
Tutti gli oggetti
Gli oggetti modificati dall'utente
Oggetti modificati dagli utenti dopo una data specificata

inoltre possibile impostare un promemoria per creare un archivio in base a una


pianificazione regolare.

Strumento connettore dinamico


SOLIDWORKS Electrical 2015 include una nuova interfaccia per i connettori che semplifica
la creazione, la progettazione e l'utilizzo dei connettori elettrici.
Dal comando Inserisci connettore possibile applicare pi tipi di connettore nel progetto
dello schema.
Tale comando include opzioni per:
106

SOLIDWORKS Electrical

Inserimento connettori dinamico


Scambio semplificato dei perni
Visualizzazione di un indicatore visivo del tipo di circuito
Utilizzo di tipi di circuiti misti
Segmentazione tra le pagine dello schema
Creazione di singoli elementi dello schema
Creazione di simboli dinamici
Allocazione dei perni usati

Un'altra opzione di configurazione consente di creare pi modelli di stile di connettore.

Versione migliorata di Gestore formule


Gestore formule stato aggiornato per semplificare la creazione di formule complesse.
L'interfaccia stata progettata per semplificare il riutilizzo delle formule suggerite e
preferite. Include inoltre la verifica della sintassi.
Sono disponibili oltre 40 variabili aggiuntive per tutti i tipi di formule.
Una nuova opzione per le formule semplifica la creazione e l'individuazione dei sistemi di
marcatura necessari, come la concatenazione di fili o dati che specificano il colore, lo
spessore, la misura, lo standard dimensioni (AWG, mm, mcm), il voltaggio e la frequenza.

Importazione ed esportazione di dati da Microsoft Excel


possibile esportare i dati di un progetto in un file .xls per la modifica. inoltre possibile
importare dati per aggiornare set di documenti esistenti o per creare e popolare nuovi
elenchi di componenti di progetto.
Questa funzione disponibile nel menu Importa/Esporta.
Per usare questa funzione, necessario definire modelli di Excel in Progetti >
Configurazioni > Esportazione/Importazione Excel.
Questa funzionalit non consente di migrare dati da un progetto all'altro.

Diagnostica di instradamento in linea


L'opzione Mostra errori consente la diagnostica in linea per l'instradamento. Tale
funzionalit consente di identificare problemi quali componenti duplicati oppure PuntiC,
parametri e percorsi mancanti.
Quando si seleziona Mostra errori in fondo a una finestra di dialogo, viene visualizzato
un elenco di avvisi ed errori. inoltre possibile fare clic su un elemento nell'area grafica
per visualizzare gli eventuali problemi associati a tale elemento. Se esiste un problema
con un percorso, fare doppio clic sull'errore per evidenziare un percorso potenziale.

Gestione dei diritti utente


SOLIDWORKS Electrical fornisce una nuova interfaccia per configurare e amministrare
gli utenti e i gruppi di utenti. Lo strumento consente di assegnare ruoli utente con diversi
livelli di autorizzazione per gestire le librerie e i dati di progetto.

107

SOLIDWORKS Electrical

Gli amministratori possono assegnare ruoli a utenti e gruppi di utenti che definiscono le
attivit che possono eseguire nel software. Sono disponibili i seguenti ruoli utente:

Amministratore
Gestore delle librerie
Gestore di progetti
Editor di progetti
Contribuente ai progetti

In precedenza, SOLIDWORKS Electrical supportava solo due livelli di base dei ruoli utente.

Associazione di un componente in pi parti a un simbolo


Questa funzione consente di associare pi simboli dello schema elettrico a un singolo
componente.
Dopo avere inserito il componente principale nello schema elettrico, possibile selezionare
simboli alternativi, associando ogni simbolo a un circuito diverso.

Popolare fogli di lavoro con i dati della distinta materiali


possibile esportare l'intero contenuto dell'albero dei componenti di SOLIDWORKS
Electrical in un file .xls da una distinta materiali.
Tali dati includono le relazioni padre/figlio, il manuale e l'ubicazione.
Per esportare la distinta materiali, fare clic su Progetto > Rapporti > Esporta in Excel.

Impostare lo stato del componente su Permanente o Non


permanente
Quando si inserisce un simbolo, possibile definire il componente come permanente o
non permanente. I componenti permanenti rimangono nell'albero di disegno.
Nella versione precedente del software, se un simbolo veniva rimosso dalla progettazione
schematica, veniva rimosso anche il componente.

Supporto per la versione 2013 dei file DXF/DWG


possibile salvare un disegno come file DXF o DWG. SOLIDWORKS Electrical supporta
la versione 2013 di questi formati di file.

Interfaccia utente - Ulteriori miglioramenti


Le nuove funzioni includono importanti miglioramenti all'interfaccia di SOLIDWORKS
Electrical:
I comandi del menu Disegno sono stati riorganizzati su due schede. possibile usare
la scheda Disegno per creare e quotare i disegni e la scheda Modifica per modificare
i disegni.
Una nuova scheda Filtro nella scheda Manager semplifica il filtraggio di propriet e
contenuto per simboli 2D, etichette, cartigli e macro.

108

SOLIDWORKS Electrical

Quando si applica un filtro a un campo, il campo viene evidenziato in giallo per facilitare
l'identificazione. possibile fare clic su Rimuovi filtri nella parte superiore della scheda
per ripristinare lo stato predefinito dei filtri.
possibile visualizzare le propriet di elementi quali simboli, etichette 2D, cartigli,
macro, cavi e pezzi costruttore.
possibile visualizzare riferimenti incrociati in formato tabella selezionando Progetto
> Configurazioni > Riferimenti incrociati. Questa interfaccia semplifica la lettura
dei simboli.
possibile gestire le tacche dalla scheda Tacca in Configurazione progetto.
La nuova opzione Stile conduttori cavi consente di visualizzare lo stile e il colore delle
linee dei conduttori dei cavi nella configurazione del progetto.
In Gestore macro disponibile una casella di controllo che impedisce la chiusura
della finestra all'apertura di una macro.
Se si tenta di archiviare un progetto aperto e attualmente in uso da un altro utente,
viene visualizzato un messaggio per segnalare che non pu essere archiviato.

Linee con larghezze diverse negli schemi elettrici


Negli schemi elettrici possibile visualizzare linee con larghezze diverse in base al tipo
di filo.

Esportazione XML
Il Gestore rapporti consente di esportare i dati di progetto in formato .xml.

109

13
SOLIDWORKS Enterprise PDM
Disponibile come prodotto acquistabile separatamente che pu essere usato in SOLIDWORKS
Standard, SOLIDWORKS Professional o SOLIDWORKS Premium.
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Miglioramenti di Copia albero


Avvertimenti sui nomi di file duplicati
Aggiunta Microsoft Office
Sposta albero
Mappatura dei dati per l'approvazione parallela
Commenti predefiniti sulle azioni di transizione
Miglioramenti del rollback
Autorizzazioni separate di spostamento ed eliminazione
Manager di licenza SolidNetWork
Modifiche dell'interfaccia utente
Colonna Numero di versione in Esplora risorse
Visibilit dei file con stato privato
Client Web2

Miglioramenti di Copia albero


La finestra di dialogo Copia albero stata rivisitata e migliorata per semplificarne l'uso e
rendere pi facile lavorare con gruppi di dati di grandi dimensioni.
Gli amministratori possono, inoltre, impostare propriet utente e gruppo per escludere
utenti e gruppi specifici dalla copia di file dalle cartelle selezionate. Questo evita che venga
eseguita per errore la copia di librerie delle parti standard e altri componenti comuni.

110

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Nella finestra di dialogo Copia albero:


1. Destinazione di default visualizza l'ubicazione corrente della cartella del file
selezionato. possibile immettere un nuovo percorso o navigare per specificare il
percorso di destinazione.
Inoltre, possibile selezionare la Destinazione di default dall'elenco a discesa.
L'elenco contiene percorsi di destinazione precedentemente selezionati.
2. Il gruppo Impostazioni un'interfaccia comprimibile che comprende:
La Versione da utilizzare - Pi recente o Di riferimento.
Il Tipo di copia - File o Archivio compresso.
Opzioni di copia, tra cui Includi Simulation, che copia i risultati di SOLIDWORKS
Simulation associati ai file copiati.
3. Filtro di visualizzazione consente di immettere testo per rifinire l'elenco dei file
visualizzati nell'elenco. Inoltre, presente un elenco a discesa di selezione delle colonne
che limita il filtraggio a una colonna specifica, ad esempio, Nome file o Tutte le
colonne. Per ulteriori informazioni, vedere Controllo di visualizzazione del filtro
Copia albero.
4. La struttura rivisitata della tabella comprende nuove colonne e comportamenti:

111

SOLIDWORKS Enterprise PDM

La colonna Tipo visualizza un'anteprima in miniatura dei file di SOLIDWORKS quando


si passa con il cursore sull'icona del tipo di file.

Le righe attualmente selezionate sono evidenziate in blu.


Le righe modificate sono evidenziate in giallo, con il testo modificato visualizzato in
blu e in grassetto.
Il testo specificato in Visualizzazione filtro viene evidenziato in rosa.
Quando si passa il cursore del mouse su un file del Percorso della cartella di
destinazione, il pulsante
visualizza la finestra di dialogo Cerca cartella per
scegliere una nuova destinazione per il file copiato.
possibile modificare il Nome file di destinazione e il Percorso della cartella
di destinazione nell'elenco per modificare il nome e il percorso di un file copiato.
Le celle modificabili sono visualizzate in blu per una facile identificazione.
5. La parte inferiore della finestra di dialogo mostra il numero e il tipo di file selezionati
per la copia.
6. Il raggruppamento Trasforma operazioni mostra tutte le opzioni di trasformazione
al livello superiore della finestra di dialogo.
Per ulteriori informazioni, vedere la Guida in linea di File Explorer per SOLIDWORKS
Enterprise PDM.

Controllo Filtro di visualizzazione in Copia albero


Il filtro di visualizzazione aiuta a identificare i file in modo pi veloce nella finestra di
dialogo Copia albero.

possibile utilizzare Filtro di visualizzazione per eseguire ricerche nelle colonne in


base a una stringa di testo inserita e visualizzare solo le righe che corrispondono ai criteri
di ricerca.
Nel campo di ricerca, immettere la stringa da cercare. Per impostazione di default, il filtro
applicato a Tutte le colonne. possibile espandere l'elenco Tutte le colonne e
selezionare una colonna specifica a cui applicare il filtro. Il software cerca il testo inserito,
visualizza le righe che lo contengono e lo evidenzia per una facile identificazione.
Ad esempio, immettere il testo PRT e selezionare Nome file come colonna dall'elenco.
Filtro di visualizzazione cerca PRT nella colonna Nome file e visualizza le righe che
contengono i nomi dei file che comprendono PRT. La stringa di ricerca non distingue tra
maiuscole e minuscole.
Filtro di visualizzazione offre le seguenti opzioni:

112

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Opzione
Inverti filtro

Descrizione
o!

possibile invertire il filtro facendo clic su


o inserendo
il carattere ! come prefisso del testo nel campo di ricerca.
Vengono visualizzati i file che non includono il testo
digitato.

Filtro

Filtra l'elenco dei file in base a uno o pi dei criteri


seguenti:
Tipo di file

Assiemi
Parts
Disegni
Altri

Selezionato per la copia


S, selezionato
No, non selezionato
Percorso/nome modificato
S, modificato
No, non modificato
Quando si applica il filtro, viene visualizzata l'icona
Fare clic su
per deselezionare il filtro.
Tutte le colonne

Filtra l'elenco dei file in base al testo digitato e alla


colonna selezionata. possibile selezionare una delle
seguenti colonne:

Nome file
Warnings
Versione
Autore check-out
Check-out eseguito in
Trovato in
Percorso della cartella di destinazione
Nome file di destinazione
Stato
Questo filtro supporta tutte le colonne personalizzate
presenti nell'elenco dei file.

Deseleziona tutto

Rimuove tutti i filtri. Questa opzione viene visualizzata


quando si immette testo o si seleziona un'opzione in
Filtro.

113

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Avvertimenti sui nomi di file duplicati


SOLIDWORKS Enterprise PDM avvisa gli utenti quando si tenta di aggiungere al vault file
con gli stessi nomi di file vault esistenti. Nelle versioni precedenti, il software avvisava
gli utenti quando cercavano di eseguire il check-in dei file.
Una finestra di dialogo indica quali file presentano nomi duplicati. possibile avviare la
finestra di dialogo da:
Avvertimento sui file duplicati quando si aggiungono file al vault
Barra delle applicazioni quando si salva un file da un'applicazione
Avvertimento sui file duplicati quando si esegue il check-in dei file nel vault
Per visualizzare il messaggio di avvertimento, l'amministratore deve selezionare Non
consentire nomi di file duplici in questo vault del file. Questa opzione disponibile
nello strumento di amministrazione, nella finestra di dialogo Controllo nome di file
duplice per Tipi di file.
Quando gli utenti cercano di aggiungere file duplicati, la finestra di dialogo visualizza le
seguenti informazioni:

Nomi di file duplicati che non possono essere aggiunti


Posizione in cui l'utente sta tentando di aggiungere i file
Posizioni dei file esistenti nel vault
Nomi degli utenti con alcuni file esistenti in check-out

Quando si fa clic sul collegamento ipertestuale nella colonna Posizione corrente, si apre
la vista di Esplora risorse, che consente di rinominare il file da aggiungere. anche
disponibile un'opzione per esportare questa lista in formato .csv. La funzionalit si applica
a tutti i tipi di file supportati, compresi i file con stato privato.

Aggiunta Microsoft Office


L'aggiunta Microsoft Office aggiunge una barra multifunzione di Enterprise PDM a Microsoft
Word, Excel e PowerPoint. Dalla barra multifunzione, gli utenti possono eseguire
operazioni del vault e visualizzare informazioni sul file aperto nell'applicazione Microsoft
Office.

Gli utenti non hanno bisogno di licenze aggiuntive per utilizzare l'aggiunta Microsoft Office.
Tuttavia, gli utenti devono disporre di una licenza Contributor, CAD Editor o PSL per
eseguire il check-in e il check-out dei file.
possibile installare l'aggiunta Microsoft Office quando si installa SOLIDWORKS Enterprise
PDM. Quando si installa l'aggiunta, la barra multifunzione di Enterprise PDM viene
visualizzata con le altre barre multifunzione di Office.
L'aggiunta Microsoft Office consente agli utenti di:
Eseguire il check-in, il check-out e annullare il check out.
Ottenere versioni di file precedenti o pi recenti.
114

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Visualizzare e modificare le informazioni sulla scheda dati.


Modificare lo stato.
Accedere allo strumento di ricerca.
Effettuare selezioni in Esplora risorse.
Visualizzare informazioni sullo stato dei file:
Versione locale
Revisione locale
Informazioni sul check-out e i flussi di lavoro

I vantaggi dell'aggiunta comprendono:


Check-out e check-in semplificati dei file di Microsoft Office.
In precedenza, gli utenti dovevano eseguire il check-out del file in Esplora risorse,
modificare il file in un'applicazione Microsoft Office ed effettuare il check-in nel vault
tramite l'interfaccia di Esplora risorse. Ora, gli utenti possono eseguire queste operazioni
nell'applicazione Microsoft Office.
La possibilit di salvare modifiche nella sessione a un file di cui stato eseguito il
check-in.
In precedenza, quando gli utenti modificavano un file di cui era stato eseguito il check-in,
le modifiche nella sessione andavano perdute durante il check-out e il salvataggio nella
cache del file. Ora, gli utenti hanno la possibilit di applicare queste modifiche durante
il check-out.
La possibilit di accedere a versioni precedenti dei file.
La possibilit di modificare lo stato di un flusso di lavoro.

Sposta albero
La funzionalit Sposta albero consente di spostare strutture parziali o complete di file e
cartelle, compresi i relativi disegni, in un'altra cartella o in pi cartelle.
Per aprire la finestra di dialogo Sposta albero, selezionare il file e fare clic su Strumenti>
Sposta albero.

115

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Nella finestra di dialogo Sposta albero:


1. Destinazione di default visualizza l'ubicazione corrente della cartella del file
selezionato. possibile immettere un nuovo percorso o navigare per specificare il
percorso di destinazione.
2. Il gruppo Impostazioni un'interfaccia comprimibile che comprende:
Includi Simulation: Sposta i risultati di SOLIDWORKS Simulation associati ai file
selezionati.
Mantieni percorsi relativi: Mantiene i percorsi dei riferimenti relativi al file padre
spostato, creando una struttura della cartella secondo le esigenze. Quando si
deseleziona l'opzione Mantieni percorsi relativi, la gerarchia della cartella viene
appiattita e tutti i file di riferimento vengono spostati nella stessa cartella di
destinazione del file padre.
Includi disegni: Mostra qualsiasi file di disegno correlato nell'elenco dei file, in
modo da includerli durante lo spostamento dell'albero di riferimenti.
Rigenera i numeri di serie nelle schede: Quando si utilizzano i numeri di serie
nelle schede dati, questa opzione assegna il primo numero della sequenza. Per le
trasformazioni Rinomina con numero seriale, gli stessi numeri di serie usati per
nominare i file vengono usati nelle schede dati.
3. Filtro di visualizzazione consente di immettere testo per rifinire l'elenco dei file
visualizzati nell'elenco. Inoltre, presente un elenco a discesa di selezione delle colonne
che limita il filtraggio a una colonna specifica, ad esempio, Nome file o Tutte le
colonne. Per ulteriori informazioni, vedere Controllo Filtro di visualizzazione in
Copia albero.
4. La struttura rivisitata della tabella comprende nuove colonne e comportamenti:
116

SOLIDWORKS Enterprise PDM

La colonna Tipo visualizza un'anteprima in miniatura dei file di SOLIDWORKS quando


si passa con il cursore sull'icona del tipo di file.

Le righe attualmente selezionate sono evidenziate in blu.


Le righe modificate sono evidenziate in giallo, con il testo modificato visualizzato in
blu e in grassetto.
Il testo specificato in Visualizzazione filtro viene evidenziato in rosa.
Quando si passa il cursore del mouse su un file del Percorso della cartella di
destinazione, il pulsante
visualizza la finestra di dialogo Cerca cartella per
scegliere una nuova destinazione per il file spostato.
possibile modificare il Nome file di destinazione e il Percorso della cartella
di destinazione nell'elenco per modificare il nome e il percorso di un file spostato.
Le celle modificabili sono visualizzate in blu per una facile identificazione.
5. La parte inferiore della finestra di dialogo mostra il numero e il tipo di file selezionati
per lo spostamento.
6. Il raggruppamento Trasforma operazioni mostra tutte le opzioni di trasformazione
al livello superiore della finestra di dialogo.
Trasforma operazioni consente di rinominare file di destinazione prima di spostarli.
Aggiungi prefisso: Aggiunge il prefisso digitato ai nomi dei file di destinazione.
Aggiungi suffisso: Aggiunge il prefisso digitato ai nomi dei file di destinazione.
Rinomina con numero seriale: Sostituisce i nomi dei file di destinazione con numeri
seriali.
Sostituisci: Sostituisce le stringhe nei nomi dei file di destinazione.
Fare clic su Azzera tutto per tornare ai nomi originali.
I permessi necessari per spostare un file o una cartella sono:

Leggi contenuto file: Per le cartelle di origine e destinazione


Sposta cartella: Per la cartella/e da spostare
Aggiungi o rinomina cartella: Per la cartella di destinazione
Sposta file: Per i file da spostare

Per i dettagli, vedere la Guida di SOLIDWORKS Enterprise PDM File Explorer.

Controllo Filtro di visualizzazione in Sposta albero


Il filtro di visualizzazione aiuta a identificare i file in modo pi veloce nella finestra di
dialogo Sposta albero.

117

SOLIDWORKS Enterprise PDM

possibile utilizzare Filtro di visualizzazione per eseguire ricerche nelle colonne in


base a una stringa di testo inserita e visualizzare solo le righe che corrispondono ai criteri
di ricerca.
Nel campo di ricerca, immettere la stringa da cercare. Per impostazione di default, il filtro
applicato a Tutte le colonne. possibile espandere l'elenco Tutte le colonne e
selezionare una colonna specifica a cui applicare il filtro. Il software cerca il testo inserito,
visualizza le righe che lo contengono e lo evidenzia per una facile identificazione.
Ad esempio, immettere il testo PRT e selezionare Nome file come colonna dall'elenco.
Filtro di visualizzazione cerca PRT nella colonna Nome file e visualizza le righe che
contengono i nomi dei file che comprendono PRT. La stringa di ricerca non distingue tra
maiuscole e minuscole.
Filtro di visualizzazione offre le seguenti opzioni:
Opzione
Inverti filtro

Descrizione
o!

possibile invertire il filtro facendo clic su


o inserendo
il carattere ! come prefisso del testo nel campo di ricerca.
Vengono visualizzati i file che non includono il testo digitato.

Filtro

Filtra l'elenco dei file in base a uno o pi dei criteri seguenti:


Tipo di file

Assemblies
Parts
Drawings
Others

Selezionato per lo spostamento


S, selezionato
No, non selezionato
Percorso/nome modificato
S, modificato
No, non modificato
Quando si applica il filtro, viene visualizzata l'icona
clic su
per deselezionare il filtro.

118

. Fare

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Opzione

Descrizione

Tutte le colonne

Filtra l'elenco dei file in base al testo digitato e alla colonna


selezionata. possibile selezionare una delle seguenti
colonne:

Nome file
Warnings
Versione
Autore check-out
Check-out eseguito in
Trovato in
Percorso della cartella di destinazione
Nome file di destinazione
Stato
Questo filtro supporta tutte le colonne personalizzate
presenti nell'elenco dei file.

Deseleziona tutto

Rimuove tutti i filtri. Questa opzione viene visualizzata


quando si immette testo o si seleziona un'opzione in Filtro.

Spostamento di una struttura dei file in pi cartelle


Gli utenti possono spostare una struttura dei file in pi cartelle utilizzando la funzionalit
Sposta albero.
Per spostare una struttura dei file in pi cartelle:
1. Selezionare il file padre e fare clic su Strumenti > Sposta albero.
2. Nella finestra di dialogo Sposta albero, in Destinazione di default fare clic su Sfoglia
per andare alla cartella di destinazione primaria.
3. Per specificare altre ubicazioni delle cartelle per file specifici:
a) Selezionare il file.
b) Nella colonna Percorso della cartella di destinazione, fare clic su
e selezionare
la cartella di destinazione.
4. Impostare le restanti opzioni.
5. Nell'elenco dei file, in Sposta, selezionare i riferimenti da spostare.
6. Fare clic su Sposta.

Mappatura dei dati per l'approvazione parallela


Un amministratore pu configurare SOLIDWORKS Enterprise PDM per acquisire dati degli
utenti e di sistema per ciascun utente che partecipa a un processo di approvazione
parallela.
Il software acquisisce dati ogni volta che un membro di un ruolo completa una transizione.
Scrive i dati nella scheda dati ed eventuali propriet mappate quando il numero di utenti
richiesto ha concesso l'approvazione. Nelle versioni precedenti, era possibile solo acquisire
119

SOLIDWORKS Enterprise PDM

dati per l'ultimo responsabile obbligatorio dell'approvazione che aveva effettuato la


transizione di un file.
Una finestra di dialogo migliorata per l'azione di transizione, Imposta variabile, consente
agli amministratori di selezionare utenti con vari ruoli da cui acquisire dati. anche
presente un'opzione di sovrascrittura, che consente di acquisire dati da un utente specifico
indipendentemente dagli utenti che hanno effettivamente eseguito la transizione del file.
Per impostare la mappatura dei dati per l'approvazione parallela:
1. Nello strumento di amministrazione, espandere Flussi di lavoro e selezionare un
flusso di lavoro.
2. Selezionare una transizione.
3. Nella finestra di dialogo Propriet, per Tipo, selezionare Parallelo.
4. Nella scheda Azioni, fare clic su Aggiungi azione.
5. Nella finestra di dialogo, per Tipo, selezionare Imposta variabile.
6. Selezionare la Variabile e immettere il Valore.
7. Espandere Responsabili approvazione mappati e selezionare i responsabili
dell'approvazione.

8. Fare clic due volte su OK.


9. Salvare il flusso di lavoro.
Se si seleziona Ignora valore del responsabile dell'approvazione, i pulsanti
di opzione sostituiscono le caselle di controllo ed possibile selezionare solo un
utente.
Vedere Guida di SOLIDWORKS Enterprise PDM File Explorer e Guida dello strumento
di amministrazione per i dettagli.

Commenti predefiniti sulle azioni di transizione


Per fornire migliori informazioni agli utenti riguardo alle versioni dei file, gli amministratori
possono aggiungere commenti di transizione predefiniti per transizioni automatiche e
azioni di transizione che impostano variabili o incrementano revisioni.

120

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Gli utenti possono visualizzare questi commenti nella cronologia dei file e negli elenchi
Leggi versione.
Per aggiungere commenti predefiniti sulle azioni di transizione:
1. Nello strumento di amministrazione, espandere Flussi di lavoro e selezionare un
flusso di lavoro.
2. Selezionare una transizione.
3. Nella finestra di dialogo Propriet della transizione selezionata, selezionare un Tipo.
4. Nella scheda Azioni, fare clic su Aggiungi azione.
5. Nella finestra di dialogo Azione di transizione, selezionare un'azione Tipo:
Commento. Immettere un commento per Commento transizione.
Questo tipo di azione disponibile solo per la transizione Automatica.
Inc. revisione. Immettere un commento per Commento revisione.
Imposta variabile. Immettere un commento per Commento versione.
Commento versione condiviso per tutte le azioni variabili impostate su una
transizione.

121

SOLIDWORKS Enterprise PDM

6. Fare clic due volte su OK.


7. Salvare il flusso di lavoro.
Se si crea una transizione Automatica con un commento e si modifica la transizione
in Parallela o Normale, viene visualizzato un messaggio di avvertimento. Fare clic
su OK per eliminare il commento dell'azione di transizione e modificare il tipo di
transizione o fare clic su Annulla per annullare la modifica.
La finestra di dialogo Cronologia seguente mostra i commenti dell'azione di transizione.
I primi tre commenti fanno riferimento rispettivamente a revisione incrementale, azione
di transizione e variabile impostata.

Miglioramenti del rollback


Il rollback di un file ora reimposta il contatore di revisione in modo che corrisponda
all'etichetta di revisione. In precedenza, il contatore non veniva modificato, pertanto le
revisioni non rispettavano la sequenza. anche possibile aggiungere commenti che
vengono visualizzati nella cronologia del file quando si esegue un'operazione di rollback.
L'operazione di rollback elimina definitivamente le versioni, le revisioni e le transizioni
create dopo l'evento selezionato nella cronologia del file.
Per aggiungere commenti di rollback:
1. Nella visualizzazione file di Esplora risorse, fare clic con il pulsante destro del mouse
su un file e fare clic su Cronologia.
2. Selezionare l'evento al quale eseguire il rollback.
3. Fare clic su Rollback .
4. Nella finestra di dialogo, immettere un commento e fare clic su Continua con il
rollback.
Il commento visibile nella finestra di dialogo Cronologia.
122

SOLIDWORKS Enterprise PDM

5. Fare clic su Chiudi.

Autorizzazioni separate di spostamento ed eliminazione


Per fornire un controllo amministrativo pi granulare delle autorizzazioni utente, Enterprise
PDM fornisce autorizzazioni separate di spostamento ed eliminazione per file e cartelle.
Per spostare i file, un amministratore deve attivare l'autorizzazione Aggiungi o
rinomina file per la cartella di destinazione.
Per impostare autorizzazioni di spostamento ed eliminazione:
1.
2.
3.
4.

Nello strumento di amministrazione, espandere Utenti o Gruppi.


Fare doppio clic su un utente o un gruppo.
Nella finestra di dialogo, fare clic su Permessi cartella.
Nella scheda Permessi per cartella, selezionare una cartella per la quale si desidera
concedere le autorizzazioni.
5. Selezionare l'autorizzazione per l'azione che si desidera far eseguire all'utente:

Elimina file
Sposta file
Elimina cartella
Sposta cartella
Nelle versioni precedenti, erano disponibili solo le autorizzazioni Elimina file ed
Elimina cartella.

6. Utilizzare la pagina Permessi di stato per consentire agli utenti di spostare ed eliminare
i file durante la modifica dello stato.
Non sono presenti autorizzazioni di spostamento o eliminazione di cartelle per
Permessi di stato.
123

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Manager di licenza SolidNetWork


SOLIDWORKS Enterprise PDM 2015 utilizza ora il Manager di licenza SolidNetWork (SNL)
per gestire le licenze. Nelle versioni precedenti, la licenza veniva controllata all'interno
del database SQL.
La gestione delle licenze con Manager SNL fornisce il controllo e la visibilit per l'utilizzo
delle licenze e consente di utilizzare lo stesso Manager SNL per gestire le licenze di
Enterprise PDM come altri prodotti SOLIDWORKS. Gli amministratori possono controllare
il Manager SNL per visualizzare le licenze disponibili e consentire o limitare l'accesso
dell'utente al vault. Gli amministratori possono riservare o rifiutare determinati tipi di
licenza utilizzando il file di opzioni FlexNet. Per informazioni sull'utilizzo del file di opzioni,
vedere
http://www.solidworks.com/sw/support/Administration_guides/ServicePacks.html.
Per eseguire SOLIDWORKS Enterprise PDM 2015, installare Manager SNL 2015 che
incluso nel supporto di installazione di SOLIDWORKS Enterprise PDM. Attivare le licenze
utilizzando il proprio numero di serie assegnato a 24 cifre di SOLIDWORKS Enterprise
PDM. I numeri di serie sono stati generati quando si acquistato originariamente
SOLIDWORKS Enterprise PDM. possibile ottenere i numeri di serie registrati dalla sezione
My Products del portale utenti SOLIDWORKS. Se non si conosce il numero di serie di
SOLIDWORKS Enterprise PDM o se composto da 16 cifre, contattare il proprio rivenditore
autorizzato SOLIDWORKS (VAR) per ottenere il numero di serie a 24 cifre.
L'attivazione delle licenze di SOLIDWORKS Enterprise PDM simile all'attivazione di una
licenza SNL di SOLIDWORKS. Non possibile combinare un'installazione di rete
SOLIDWORKS Enterprise PDM con le installazioni di rete SOLIDWORKS, sebbene sia
possibile gestire sia Enterprise PDM sia SOLIDWORKS sullo stesso Manager SNL. Se non
si dispone di un'installazione di rete SOLIDWORKS, non va corrisposta alcuna rata per
l'installazione di rete per SOLIDWORKS Enterprise PDM. Tuttavia, se successivamente si
acquistano altri prodotti di rete SOLIDWORKS, necessario versare la normale rata per
l'installazione di rete.
Per ulteriori informazioni sull'attivazione e l'impostazione del SolidNetWork License
Manager, fare riferimento al portale clienti SOLIDWORKS o alla Guida allo strumento
Amministrazione di SOLIDWORKS Enterprise PDM.

Modifiche dell'interfaccia utente


Molte delle comuni interfacce utente e icone di sistema sono state migliorate per fornire
una migliore esperienza utente.

Icone informazioni rapide per gli elenchi di file


Enterprise PDM fornisce un nuovo gruppo di icone informazioni rapide nell'aggiunta
SOLIDWORKS e negli elenchi di file.

124

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Icona

Elenchi di
file della
scheda
Versione, di
Esplora
risorse e dei
risultati
della ricerca

Aggiunta
Significato icona
SOLIDWORKS
Enterprise
PDM

Fa riferimento a un file che non corrisponde alla


versione pi recente. Questa icona viene
visualizzata accanto al file padre e al relativo file
figlio se la versione Come da costruzione (ultimo
check-in) del file padre non fa riferimento alla
versione pi recente del file figlio.
La versione del file locale precedente all'ultima
versione del vault.
La versione del file locale pi recente dell'ultima
versione del vault. Questa icona viene visualizzata
quando si modifica un file e lo si salva localmente,
ma senza eseguirne il check-in.
La versione del file locale non nel vault o un
file in stato privato. Questa icona viene
visualizzata nell'aggiunta SOLIDWORKS Enterprise
PDM per file che si trovano nella cache dell'utente
o all'esterno del vault.
La versione del file locale uguale all'ultima
versione del vault.
La versione del file locale stata modificata in
SOLIDWORKS, ma non ancora stata salvata.
Questa icona viene visualizzata quando un utente
modifica un file o quando SOLIDWORKS ha
effettuato una ricostruzione o un aggiornamento.
Il check-in del file stato effettuato da un altro
utente durante la sessione corrente di
SOLIDWORKS. Questa icona viene visualizzata
nella versione precedente quando un altro utente
esegue il check-in di un file che stato aperto in
sola lettura prima di eseguirne il check-in.

Formati tabella
Le tabelle e i controlli sono stati riformattati per agevolarne l'uso.
Questi miglioramenti riguardano le schede Distinta materiali, Contiene e Dove usato, oltre
a numerose finestre di dialogo.
125

SOLIDWORKS Enterprise PDM

La struttura della tabella rivisitata include i seguenti elementi:


Una colonna Tipo visualizza un'anteprima in miniatura dei file di SOLIDWORKS quando
si passa con il cursore del mouse sull'icona del tipo di file.

Una colonna Avvertimenti che visualizza solo gli avverimenti sostituisce la colonna
Risultato.
Le righe sono evidenziate in azzurro quando vi si passa sopra con il mouse.
Le righe selezionate sono evidenziate in blu.
La modifica del testo della colonna pi visibile nella scheda Distinta materiali e nelle
finestre di dialogo Copia albero, Sposta albero, Genera elemento e Crea riferimenti file.
Le celle modificabili sono evidenzate in blu.
Le righe modificate sono evidenziate in giallo, con il testo modificato visualizzato in blu
e in grassetto.
Ulteriori modifiche della scheda Distinta materiali comprendono:
La colonna che visualizza un'anteprima in miniatura dei file di SOLIDWORKS mostra
una nuova intestazione, Tipo.
Se si ordina per colonna, la colonna viene evidenziata in verde.
Una quantit modificata viene visualizzata in blu e in grassetto anizich in verde.
Quando si salva una modifica alla quantit, viene visualizzata una barra arancione a
sinistra del testo aggiornato.
L'evidenziatura completa delle celle utilizzata nelle versioni precedenti per il confronto
delle distinte materiali stata sostituita dall'evidenziatura sul bordo della cella.
Vengono visualizzate barre arancioni a sinistra delle celle modificate quando si
confrontano le distinte materiali.
Una barra verde viene visualizzata a sinistra di ogni cella quando si aggiunge una
nuova riga e si esegue il confronto.
Una barra rossa viene visualizzata a sinistra di ogni cella quando si elimina una riga
e si esegue il confronto.
In basso sono visualizzate le modifiche dell'interfaccia utente in una distinta materiali con
nome. La riga attualmente in corso di modifica evidenziata in giallo. Le barre arancioni
indicano che il testo stato modificato e salvato.

126

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Colonna Numero di versione in Esplora risorse


Per migliorare la gestione e la presenza della cache, possibile visualizzare le informazioni
sulla versione negli elenchi di file di Esplora risorse e dello strumento di ricerca.
Gli amministratori possono aggiungere la colonna Numero versione utilizzando la finestra
di dialogo Colonna personalizzabile nello strumento di amministrazione. La colonna
visualizza numericamente la versione locale e l'ultima versione nel vault.
Gli utenti possono ordinare i file nell'elenco facendo clic sulla colonna Numero versione.
I file vengono organizzati nel seguente ordine:
Icona

Significato
Il file locale uguale all'ultima versione del vault.
Il file locale non nel vault o un file in stato privato.
Il file locale pi recente rispetto all'ultima versione del vault.
Il file locale meno recente rispetto all'ultima versione del vault.
Il file non salvato nella cache.

Questa colonna vuota per le cartelle nel vault e visualizza l'icona


non si trovano nel vault.

per le cartelle che

Aggiunta di una colonna Numero versione agli elenchi di


file
Gli amministratori possono creare un nuovo set di colonne o modificare un set di colonne
esistente per aggiungere la colonna Numero versione. La colonna viene visualizzata
quando gli utenti attivano la vista dettagliata in Esplora risorse.

127

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Per aggiungere una colonna Numero versione agli elenchi di file:


1. Nello strumento di amministrazione, fare clic con il pulsante destro del mouse su
Colonne e fare clic su Nuovo set di colonne.
2. Nella finestra di dialogo, immettere Nome set di colonne.
3. Per Tipo, selezionare Elenco file.
4. Fare clic su Nuova colonna.
5. Per Variabile, selezionare <Numero versione>.
Numero versione viene visualizzato nell'elenco Colonne.
6. In Utenti, selezionare gli utenti che possono visualizzare la nuova colonna.
7. Fare clic su OK.

Aggiunta di una colonna Numero versione ai risultati della


ricerca
Per aggiungere una colonna Numero versione ai risultati della ricerca:
1. Nello strumento di amministrazione, espandere Schede e Schede Ricerca.
2. Fare doppio clic su Ricerca completa.
3. Nella finestra di dialogo, in Propriet scheda, per Set di colonne dei risultati,
selezionare <Nuovo set di colonne>.
4. Nella finestra di dialogo, immettere Nome set di colonne.
5. In Colonne, fare clic su Nuova colonna.
6. Per aggiungere una colonna Numero versione, per Variabile, selezionare <Numero
versione>.
7. Per aggiungere altre colonne come Nome e Autore check-out, ripetere i passaggi
5 e 6 per ciascuna colonna.
8. Per modificare l'ordine delle colonne, selezionare la colonna e fare clic su
L'ordine delle colonne viene visualizzato nell'Anteprima.

9. Fare clic su OK.


10. Nell' Editor scheda, in Propriet scheda, per Set di colonne dei risultati,
selezionare il nome del set di colonne immesso al punto 4.
11. Assicurarsi che l'opzione Utenti autorizzati a utilizzare il modulo sia selezionata.
12. Salvare la scheda di ricerca.

Icone informazioni rapide nella scheda Versione


Le icone nella scheda Versione consentono di visualizzare immediatamente lo stato di un
file. Queste icone compaiono indipendentemente dal fatto che la colonna Numero
versione sia attivata o meno.
Quando si seleziona un file, le stesse icone informazioni rapide utilizzate nella colonna
Numero versione mostrano lo stato del file.
L'icona

viene visualizzata quando:

128

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Non si seleziona un file


Seleziona una cartella
Si selezionano pi file
Inoltre, se si seleziona un file che non dispone dell'ultima versione locale, viene visualizzato
un messaggio di avvertimento.

Visibilit dei file con stato privato


Per facilitare la coordinazione di nomi dei file e il lavoro di progetto, gli amministratori
possono fornire a utenti e gruppi autorizzazioni per visualizzare i file che si trovano in
stato privato. Si tratta di file aggiunti da altri utenti nel vault, ma per i quali non ancora
stato eseguito il check-in.
Nelle versioni precedenti, solo gli amministratori potevano vedere tali file. Rendere i file
con stato privato visibili ad utenti selezionati aiuta a prevenire problemi come progetti
duplicati e numeri di parte ridondanti. I dettagli del file vengono visualizzati in corsivo
nella visualizzazione file in Esplora risorse e nei risultati di ricerca. Gli utenti non possono
eseguire azioni sui file con stato privato.
Per un file con stato privato:
Nella visualizzazione file o nei risultati di ricerca:
La colonna Autore check-out visualizza il proprietario del file
La colonna Numero di versione visualizza
trova nel vault

, che rappresenta un file che non si

Le schede Scheda dati, Distinta materiali, Contiene, e Dove usato visualizzano il


messaggio,

La scheda Versione visualizza:

129

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Autorizzazioni per consentire agli utenti di visualizzare


file in stato privato
Gli amministratori possono consentire agli utenti di visualizzare i file in stato privato
concedendo Permessi cartella.
Questa autorizzazione non disponibile per i Permessi di stato, in quanto il file non fa
parte di un flusso di lavoro.
1.
2.
3.
4.

Nello strumento di amministrazione, espandere Utenti o Gruppi.


Fare doppio clic su un utente o un gruppo.
Nella finestra di dialogo, fare clic su Permessi cartella.
Nella scheda Permessi per cartella, selezionare una cartella per la quale si desidera
concedere le autorizzazioni.
5. Selezionare Pu visualizzare i file prima del check in iniziale (stato privato).
6. Fare clic su OK.

Client Web2
Il client Web2 un client web che consente agli utenti di connettersi a un vault Enterprise
PDM dalla maggior parte dei dispositivi dotati di un browser Internet. Il client Web2
utile per gli utenti esterni e interni non connessi alla rete del proprio ufficio o il cui sistema
operativo non supportato.
L'accesso a Web2 incluso con SOLIDWORKS Enterprise PDM utilizzando una licenza
Web o Viewer. La licenza Web fornita con ogni licenza CAD Editor, Contributor o PSL.
Il client Web2 funziona con browser come Microsoft Internet Explorer, Google Chrome,
Mozilla Firefox e Apple Safari. Utilizzando il client Web2 con Internet Explorer, gli
utenti possono visualizzare dinamicamente i file SOLIDWORKS utilizzando il plug-in ActiveX
di eDrawings.
Il plug-in ActiveX di eDrawings richiede l'installazione di eDrawings sui computer degli
utenti.
Il client Web2 consente agli utenti di connettersi a un vault Enterprise PDM da un
dispositivo digitale portatile come un iPhone per sfogliare le cartelle, visualizzare
informazioni sui file e immagini in miniatura, eseguire ricerche e modificare gli stati dei
file.

130

SOLIDWORKS Enterprise PDM

131

SOLIDWORKS Enterprise PDM

Alcuni vantaggi del client Web2 rispetto al client Web esistente sono i seguenti:

Funzionalit di visualizzazione per molti tipi di file come PDF, Word, Excel e PowerPoint
Indipendenza dal browser
Nessun requisito di installazione per il client
Supporto per azioni di transizione come l'impostazione delle variabili di revisione

Altre funzionalit comprendono:

Ricerca rapida e visualizzazione dei dati del vault.


Una versione mobile per piccoli dispositivi portatili, come gli smartphone.
La capacit di visualizzare in anteprima pi tipi di file.
Anteprime eDrawings dei file SOLIDWORKS quando si accede con Internet Explorer.
Anteprime in miniatura dei file SOLIDWORKS quando si accede con altri browser o
tramite la versione mobile.
Possibilit di aprire i file SOLIDWORKS con l'applicazione eDrawings per iPhone, iPad
e Android.
Informazioni Contiene e Dove usato.
Funzionalit di modifica dello stato.
Funzionalit di modifica.
Web2 non incluso nel supporto di installazione di SOLIDWORKS Enterprise PDM 2015.
Per ulteriori informazioni su Web2, contattare il proprio rivenditore autorizzato
SOLIDWORKS (VAR).

132

14
SOLIDWORKS Flow Simulation
Disponibile come prodotto acquistabile separatamente che pu essere usato con SOLIDWORKS
Standard, SOLIDWORKS Professional e SOLIDWORKS Premium.
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Controllo del solutore avanzato


Miglioramenti allo strumento Compare
Supporto Pack and Go
Rotating Mesh
Analisi dipendente dal tempo
Uso pi semplice

Controllo del solutore avanzato


possibile specificare parametri avanzati per controllare il calcolo di Flow Simulation.
Con il solutore avanzato:
Nuovi obiettivi globali per l'equilibrio di massa, energia e momento angolare aiutano
a controllare la convergenza dell'operazione. Per accedere ai nuovi obiettivi, fare clic
su Insert > Global Goals.
Per ridurre al minimo la dimensione del file dei risultati, possibile selezionare i
parametri da salvare. Per selezionare i parametri, andare alla scheda Saving nella
finestra di dialogo Calculation Control Options.

Miglioramenti allo strumento Compare


Con lo strumento Compare, possibile confrontare i risultati di vari progetti provenienti
da configurazioni all'interno dello stesso modello.
Puoi:
Confrontare i grafici XY.

Visualizzare i i risultati dei dati in formato tabulare sotto forma di grafico a barre.

133

SOLIDWORKS Flow Simulation

Supporto Pack and Go


Quando si utilizza Pack and Go, i risultati di SOLIDWORKS Flow Simulation vengono inclusi
nella cartella o nel file zip creati.
Fare clic su File > Pack and Go. Nella finestra di dialogo Pack and Go, selezionare
Include simulation results e fare clic su Save.

Rotating Mesh
possibile simulare il movimento della guida fluida con aree di rotazione migliorate.
La modalit Sliding Mesh simula la rotazione dell'apparecchiatura nel punto in cui il
flusso del fluido che entra nel rotore altamente non simmetrico per quanto riguarda
l'asse di rotazione.
Dal momento che la velocit angolare pu dipendere dal tempo, possibile simulare il
movimento ad un angolo specificato.

134

SOLIDWORKS Flow Simulation

Per utilizzare la modalit Rotating Mesh:


1. Nella finestra di dialogo General Settings, in Analysis, selezionare Rotation.
2. Selezionare Local Region (Sliding Mesh).

Analisi dipendente dal tempo


SOLIDWORKS Flow Simulation risolve il modulo dipendente dal tempo delle equazioni di
Navier-Stokes .
I miglioramenti per i problemi non stazionari (transitori o dipendenti dal tempo)
comprendono:
Calcolo pi veloce dell'analisi transitoria
Possibilit di interrompere il calcolo quando un obiettivo raggiunge un valore specificato
Possibilit di risparmiare tempo con i risultati calcolati come media

Uso pi semplice
I miglioramenti dell'uso comprendono:
Possibilit di specificare BC in base a valori discreti. possibile impostare una
condizione di delimitazione integrale e una potenza termica importando una tabella di
valori discreti ulteriormente interpolati nel riferimento della geometria selezionato.
possibile utilizzare una tabella da un esperimento o un'altra simulazione.
Editor dell'equazione. possibile aggiungere la gravit (G) e il PI nella formula
Equation goal.
Esecuzione di progetti in batch. Nella finestra di dialogo Batch Run, i progetti
appaiono nello stesso ordine dell'albero di disegno.
Dati sui supporti porosi. Nel database ingegneristico incluso un gruppo di dati di
filtri disponibili a livello commerciale.
Preparazione della CFD durante la risoluzione. possibile pre- e post-elaborare
altri progetti di flusso liquido mentre un altro progetto in fase di elaborazione.
Miglioramento della modifica multipla. possibile utilizzare la modifica multipla
per modificare i materiali solidi.

135

SOLIDWORKS Flow Simulation

Intensit della potenza termica radiante come funzione dell'output della


propriet della lunghezza d'onda. Per l'analisi dipendente della lunghezza d'onda
(modello radiativo delle ordinate discrete), possibile visualizzare il flusso radiante
separatamente per ciascuna piegatura.
Leak Tracking. La connessione tra i componenti nello strumento Leak Tracking viene
visualizzata sotto forma di banda a due colori per semplificare l'identificazione della
posizione del gioco.
Component Explorer.
Component Explorer consente di osservare rapidamente le impostazioni dei materiali
definite nell'analisi per componente. Fare clic su Tools > Component Explorer.
possibile regolare la priorit dei materiali per i componenti che si sovrappongono.
Ricerca di materiali. possibile eseguire una ricerca rapida dei materiali in base al
nome al passaggio Material della finestra di dialogo General Settings.

136

15
Importa/Esporta
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Stampa in 3D
Esportazione di un modello SOLIDWORKS per l'utilizzo con il software AEC
File NX
Convertitore Viewpoint

Stampa in 3D
Con Microsoft Windows 8.1, possibile stampare direttamente su una stampante 3D dal
software SOLIDWORKS.
Dopo aver impostato le opzioni di stampa nel PropertyManager Stampa 3D, Windows 8.1
gestisce tutte le comunicazioni con la stampante 3D. Un'anteprima del piano di stampa
e della posizione del modello all'interno del piano di stampa consente di modificare le
impostazioni prima di accettare un lavoro di stampa 3D.
Per accedere alla finestra di dialogo Stampa 3D e specificare le opzioni di stampa, fare
clic su File > Stampa 3D.
La finestra di dialogo Stampa disponibile dipende dal proprio driver di stampa 3D
installato.
anche possibile esportare file di parte e assieme in formato AMF (Additive Manufacturing
File), un formato basato su XML studiato per supportare i processi di fabbricazione additivi
come la stampa in 3D. Oltre alla geometria del modello, un file AMF pu contenere le
informazioni relative al colore e ai materiali degli oggetti per la stampa in 3D.
Per esportare un file in formato AMF:
1. Fare clic su File > Salva con nome.
2. Nella finestra di dialogo, per Salva come tipo, selezionare Additive Manufacturing
File Format ( * .amf).
3. Per specificare le opzioni di esportazione, fare clic su Opzioni.

Esportazione di un modello SOLIDWORKS per l'utilizzo con


il software AEC
La procedura guidata Esporta in AEC aiuta a preparare un modello SOLIDWORKS in modo
da poterlo importare nel software AEC.

137

Importa/Esporta

La procedura guidata assiste l'utente nello specificare il piano che ospiter il modello
(pavimento, soffitto/tetto o parete) e il livello di defeaturing da applicare. possibile
visualizzare in anteprima le proprie scelte nell'area grafica prima di salvare il file
semplificato e con l'orientamento corretto in formato .sat. Il file risultante utilizza le
coordinate di riferimento fornite nella procedura guidata.
1. Aprire il modello da esportare.

2. Fare clic su Esporta in AEC


(barra degli strumenti Strumenti) o Strumenti >
Esporta in AEC.
3. Nel PropertyManager, in Definisci host:
a) Selezionare il tipo di componente: Componente basato su pavimento,
Componente basato su soffitto/tetto o Componente basato su parete.
b) Utilizzare l'albero di disegno mobile FeatureManager per selezionare il piano di
riferimento host.
c) Facoltativamente, selezionare Inverti normale per invertire l'orientamento di
default dell'asse.
Per impostazione predefinita, il risultato del sistema di coordinate per un:
Componente basato su pavimento o su soffitto/tetto definito con +Z normale
per il piano del pavimento.
Un componente basato su parete definito con +Y normale per il piano di
riferimento della parete.
d) Nel modello, selezionare un punto di riferimento.
4. Fare clic su
.
5. Nella pagina Specifica dettaglio esportazione, in Imposta dettagli modello di
destinazione, selezionare una delle seguenti opzioni e fare clic su Genera anteprima
per aprire una seconda finestra grafica con un'anteprima della quantit di dettaglio
che verr esportata:
Alte
Il modello viene esportato cos com', senza rimuovere i dettagli.
L'anteprima mostra il modello nell'orientamento previsto per i prodotti AEC.

138

Importa/Esporta

Medio
Tutti i componenti interni vengono rimossi e la geometria della sezione trasversale
interna viene rimossa e resa solida. I raccordi e gli smussi con un raggio inferiore
a un pollice vengono rimossi e i fori di diametro inferiore a due pollici vengono
eliminati.

Mediocre
Tutti i componenti interni vengono rimossi e la geometria della sezione trasversale
interna viene rimossa e resa solida. I raccordi e gli smussi con un raggio inferiore
a due pollici vengono rimossi. I fori di diametro inferiore a tre pollici e le estrusioni
di profondit totale inferiore a tre pollici vengono eliminati.

139

Importa/Esporta

Personalizzate
Genera anteprima non disponibile. Fare clic su
defeature.

per avviare il processo di

Vedere la Guida in linea di SOLIDWORKS: strumento Defeature.


6. Fare clic su
.
7. Fare clic su Salva come .SAT .
8. Specificare il nome del file e il percorso di salvataggio e fare clic su Salva.

File NX
Il software SOLIDWORKS supporta ora l'importazione di file NX 8 e NX 8.5.

Convertitore Viewpoint
L'aggiunta del convertitore Viewpoint non fa pi parte del software perch non dispone
di un modulo a 64 bit.

140

16
SOLIDWORKS Inspection
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Aggiunta SOLIDWORKS Inspection


SOLIDWORKS Inspection Standalone

Aggiunta SOLIDWORKS Inspection


Esporta in un progetto SOLIDWORKS Inspection
possibile esportare un progetto SOLIDWORKS Inspection nell'applicazione standalone
per continuare il lavoro di ispezione.
I progettisti o gli ispettori della qualit possono generare disegni bollati e rapporti di
ispezione nel software SOLIDWORKS usando l'aggiunta SOLIDWORKS Inspection. Quindi,
gli ispettori della qualit possono aprire il progetto di ispezione (*.ixprj) nell'applicazione
standalone in cui possono immettere le misurazioni e importare i risultati della macchina
di misurazione coordinate (CMM).

Modelli dei progetti


possibile creare modelli dei progetti nell'aggiunta SOLIDWORKS Inspection per salvare
le propriet del progetto e velocizzare la creazione di documenti di ispezione.
Quando si avvia un nuovo progetto di ispezione, viene richiesto di selezionare un modello.
SOLIDWORKS Inspection comprende numerosi modelli oppure possibile aggiungere
altri modelli dei progetti. Per impostazione predefinita, i modelli si trovano in C:\
ProgramData\SOLIDWORKS\SOLIDWORKS Inspection Addin\Templates.
Dopo aver creato un progetto di ispezione, possibile salvare tutte le impostazioni in un
nuovo modello usando Crea nuovo modello.
I modelli dei progetti comprendono:

Bollature automatiche
Impostazioni di estrazione
Informazioni sulle caratteristiche, ad esempio la classificazione e l'ordinamento
Elenco fornitori
Forma e aspetto delle bollature
Tolleranze predefinite

141

SOLIDWORKS Inspection

Uso pi semplice
I miglioramenti dell'aggiunta SOLIDWORKS Inspection includono:
I pulsanti con funzionalit simile sono raggruppati nel CommandManager, nel
PropertyManager e nel menu per fornire maggiore chiarezza.
possibile creare un PDF bollato di un disegno direttamente dall'aggiunta utilizzando
Esporta in PDF. Non necessario usare Salva con nome.
Le quote di base vengono visualizzate all'interno di un riquadro nel disegno e i valori
delle quote di riferimento sono compresi tra parentesi.

SOLIDWORKS Inspection Standalone


Supporto PDF criptati
possibile aprire i file PDF criptati in SOLIDWORKS Inspection. Quando si aggiunge un
PDF criptato al progetto di ispezione, viene richiesto di immettere la password.

Come riscalare i disegni


possibile riscalare i disegni se non sono stati scalati in modo appropriato.
I PDF scalati in modo errato sono spesso il risultato di documenti scansionati. I disegni
scalati in modo errato presentano spesso delle bollature che sono troppo piccole o troppo
grandi. Usare la scheda Disegno in Opzioni di progetto per aggiungere o rimuovere
disegni e riscalarli.
Se SOLIDWORKS Inspection rileva che un disegno scalato in modo errato, esso viene
elencato con un'icona di avviso in Opzioni di progetto e si riceve un messaggio di
avvertimento che consente di cambiare la scala e riparare il progetto.

Uso pi semplice
I miglioramenti di SOLIDWORKS Inspection standalone includono:
possibile estrarre le note da un documento PDF con testo ricercabile usando
Riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) o Testo ricercabile. Per passare tra
OCR e Testo ricercabile, fare clic con il pulsante destro del mouse sul disegno e fare
clic su Alterna OCR.
possibile modificare i campi direttamente nella distinta materiali anzich usare le
propriet delle caratteristiche.
Le quote di base vengono visualizzate all'interno di un riquadro nel disegno e i valori
delle quote di riferimento sono compresi tra parentesi.
possibile riutilizzare un numero dall'elenco dei numeri ritirati facendo clic con il
pulsante destro del mouse sul numero nella tabella delle caratteristiche e facendo clic
su Riutilizza numero caratteristica.
Se si cambia una tolleranza predefinita, il software aggiorna automaticamente le
caratteristiche.
In Inserimento misurazioni, possibile rinominare le intestazioni delle colonne, ad
esempio, Numero parte ispezionato, Nome modello, Data e Ora.

142

17
Visualizzazione modello
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Occultamento di nuovi componenti negli stati di visualizzazione


Isola
Illuminazione per PhotoView 360 e SOLIDWORKS
Collega gli stati di visualizzazione alle opzioni di configurazione
Manipolazione delle decalcomanie
Area di rendering di PhotoView 360
Visualizzazione in anteprima di corpi o componenti nascosti

Occultamento di nuovi componenti negli stati di


visualizzazione
possibile impostare le propriet di specifici stati di visualizzazione in modo che i nuovi
componenti inattivi risultino nascosti in tali stati di visualizzazione.
Per nascondere nuovi componenti negli stati di visualizzazione:
1. Nella scheda ConfigurationManager
, fare clic con il pulsante destro del mouse su
uno stato di visualizzazione e fare clic su Propriet.
2. Nel PropertyManager, selezionare Nascondi nuovi componenti se inattivi.
3. Per Applica a, selezionare una delle seguenti opzioni:
Questo stato di visualizzazione
I nuovi componenti vengono nascosti nello stato di visualizzazione corrente.
Tutti gli stati di visualizzazione
I nuovi componenti vengono nascosti in tutti gli stati di visualizzazione.
Specifica stati di visualizzazione
Selezionare gli stati di visualizzazione in cui i nuovi componenti verranno nascosti.
4. Fare clic su

Isola
Quando si utilizza lo strumento Isola per isolare un corpo in una parte, possibile salvare
le caratteristiche di visualizzazione del corpo in un nuovo stato di visualizzazione.

143

Visualizzazione modello

In una parte, fare clic con il pulsante destro del mouse su un corpo e fare clic su Isola.
Nella finestra di dialogo, fare clic su Salva in stato di visualizzazione

Illuminazione per PhotoView 360 e SOLIDWORKS


I controlli utilizzati per regolare l'illuminazione nel software SOLIDWORKS e PhotoView
360 sono stati riprogettati per chiarire le differenze tra i metodi di illuminazione. I
messaggi sullo schermo, la Guida in linea dinamica e le anteprime illustrano gli effetti
delle opzioni di illuminazione disponibili.
Quando si attiva l'aggiunta PhotoView 360, lo strumento Scenografia, luci e
videocamere
in DisplayManager offre l'accesso ai controlli di illuminazione di PhotoView
360 e SOLIDWORKS.

Questo rende chiari i valori di illuminazione di default:


Per PhotoView 360, l'impostazione di default consiste nell'utilizzare l'illuminazione della
scena e nel disattivare le luci direzionali, puntiformi e a fascio concentrato.
Per SOLIDWORKS, l'impostazione di default consiste nell'attivare le luci direzionali,
puntiformi e a fascio concentrato.
Se PhotoView 360 non attivo, la scheda Scenografia, luci e videocamere visualizza solo
una cartella Luci

, che contiene le luci di SOLIDWORKS.

Collega gli stati di visualizzazione alle opzioni di


configurazione
L'opzione Collega gli stati di visualizzazione alle configurazioni stato spostata.
Nelle versioni precedenti di SOLIDWORKS, l'opzione Collega gli stati di visualizzazione
alle configurazioni era posizionata nella parte inferiore dell'albero di
ConfigurationManager sotto Stati di visualizzazione della configurazione.
In SOLIDWORKS 2015 e versioni successive, per cambiare il collegamento degli stati di
visualizzazione:
144

Visualizzazione modello

Fare clic con il pulsante destro del mouse sullo stato di visualizzazione della
configurazione e fare clic su Propriet.
Nel PropertyManager Propriet dello stato di visualizzazione, in Opzioni avanzate,
selezionare o deselezionare Collega gli stati di visualizzazione alle configurazioni.

Manipolazione delle decalcomanie


I quadratini delle decalcomanie su schermo utilizzati per mappare una decalcomania a
un modello sono stati migliorati per facilitare la mappatura delle decalcomanie a superfici
complesse.
Per tutti i tipi di mappatura di decalcomanie, viene visualizzato un quadratino di rotazione
con l'aspetto di un anello con il proprio centro in corrispondenza del centro del manipolatore
di decalcomanie. Quando si trascina il quadratino di rotazione, il software visualizza un
goniometro su schermo che mostra l'angolo della decalcomania e consente di modificarlo.

Per le decalcomanie mappate con etichette, i quadratini delle decalcomanie seguono le


facce della decalcomania.

Per accedere ai quadratini per controllare la posizione delle decalcomanie, procedere in


uno dei modi seguenti:
Nel Task Pane, nella scheda Aspetti, scenografie e decalcomanie
Decalcomanie

, espandere

e trascinare una decalcomania nell'area grafica.

Nel DisplayManager fare clic su Visualizza decalcomanie

. Fare clic su Aprire la

libreria delle Decalcomanie per aprire la cartella Decalcomanie


Trascinare una decalcomania nell'area grafica.
145

nel Task Pane.

Visualizzazione modello

Se il modello possiede gi decalcomanie, fare clic con il pulsante destro del mouse su
una decalcomania e fare clic su Modifica decalcomania.

Area di rendering di PhotoView 360


In PhotoView 360, possibile definire un'area dell'area grafica SOLIDWORKS per il
rendering.
Utilizzando quest'area di rendering, possibile limitare il rendering nell'anteprima integrata,
nella finestra di anteprima o il rendering finale all'area dell'area di rendering. In questo
modo possibile visualizzare in anteprima o creare rapidamente un rendering finale di
un sottogruppo della scenografia, in modo da poter valutare l'impatto delle modifiche
sulle impostazioni di rendering, sulla luce e sugli aspetti di questa sezione del modello.
L'area di rendering fornisce un acceleratore che consente il rendering di una sottosezione
della scenografia corrente senza dover eseguire lo zoom avanti o indietro o modificare le
dimensioni della finestra. Ad esempio, se si definisce un'area di rendering, quando si
modificano le propriet di un aspetto applicato alla sezione del modello all'interno dell'area
di rendering, l'anteprima si aggiorner pi velocemente rispetto all'anteprima dell'intera
scenografia.
Per accedere alla funzionalit dell'area di rendering, fare clic su Area di rendering

Nel CommandManager Strumenti di rendering


Nel menu PhotoView 360
Nella barra degli strumenti Strumenti di rendering
Se la finestra di anteprima viene visualizzata e si attiva un'area di rendering, quando
si modifica l'aspetto l'area all'interno dell'area di rendering viene aggiornata mentre
l'area al di fuori dell'area di rendering mantiene il rendering precedente.

Visualizzazione in anteprima di corpi o componenti nascosti


possibile visualizzare un'anteprima temporanea di uno o pi corpi o componenti nascosti
dall'albero di disegno FeatureManager.
Nell'area grafica, il corpo o componente appare come trasparente utilizzando il colore per
Elemento selezionato 1 in Strumenti > Opzioni > Opzioni del sistema > Colori.
Per visualizzare un'anteprima nell'albero di disegno FeatureManager, procedere in uno
dei modi seguenti:
Per visualizzare in anteprima un singolo corpo o componente nascosto, selezionare il
corpo o il componente.
Per visualizzare in anteprima pi corpi o componenti nascosti, premere il tasto Maiusc
o Ctrl e selezionare i corpi o i componenti.
Per rimuovere l'anteprima, fare clic nell'area grafica per deselezionare il componente.

146

Visualizzazione modello

Nessun componente
nascosto

Bracket2 nascosto

147

Anteprima di Bracket2

18
Parti e funzioni
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Raccordi asimmetrici
Creazione di piani normali per l'orientamento della vista
Elimina/Mantieni corpo
Appiattimento di superfici
Fori
Sposta faccia
Ripetizioni
Divisione delle superfici
Utilizzo dei profili aperti per funzioni di taglio

Raccordi asimmetrici
possibile utilizzare lo strumento Raccordo per creare raccordi asimmetrici per parti,
assiemi e superfici.
possibile applicare forme asimmetriche ai raccordi a dimensione costante, a dimensione
variabile e di faccia.
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\remote.sldprt.
2. Selezionare il bordo indicato.

3. Fare clic su Raccordo


nella barra degli strumenti Funzioni oppure selezionare
Inserisci > Funzioni > Raccorda/arrotonda.
4. Nel PropertyManager, in Tipo di raccordo, fare clic su Raccordo a dimensione
costante

.
148

Parti e funzioni

5. In Elementi da raccordare, selezionare Anteprima completa.


6. In Parametri di raccordo:
a) Selezionare Asimmetrico nell'elenco a discesa.
b) Impostare Distanza 1

su 5.

c) Impostare Distanza 2

su 10.

d) Fare clic su Direzione contraria


.
e) Per Profilo, selezionare Rho conica.
f) Impostare Rho conica

su 0,65.

g) Fare clic su
.
Il raccordo asimmetrico viene aggiunto.

Creazione di piani normali per l'orientamento della vista


possibile creare un piano di riferimento parallelo allo schermo impostando un offset da
un vertice di riferimento.
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\shoe.sldprt.
2. Fare clic su Piano
(barra degli strumenti Geometria di riferimento) oppure
selezionare Inserisci > Geometria di riferimento > Piano.
3. Nell'area grafica, selezionare il vertice visualizzato per Primo riferimento
149

Parti e funzioni

4. Nel PropertyManager, in Primo riferimento:


a) Fare clic su Parallelo allo schermo
b) Impostare la Distanza su 0.

5. Fare clic su
.
6. Ruotare il modello per vedere il piano creato normale rispetto allo schermo.

7. Nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic con il pulsante destro del mouse su
Piano1 , quindi su Modifica funzione .
8. Nel PropertyManager, in Primo riferimento, fare clic su Aggiorna piano per
riorientare il piano parallelo allo schermo.
9. Fare clic su

150

Parti e funzioni

Elimina/Mantieni corpo
L'opzione Cancella corpo si chiama ora Elimina/Mantieni corpo. Nelle parti multicorpo,
possibile eliminare o conservare i corpi per agevolare la selezione.
Lo strumento Elimina/Mantieni corpo rende pi facile la selezione dei corpi per le
diverse configurazioni.
Per eliminare o conservare i corpi:
1. In una parte multicorpo, fare clic su Elimina/Mantieni corpo
(barra degli
strumenti Funzioni) oppure Inserisci > Funzioni > Elimina/Mantieni corpo.
2. Nel PropertyManager, in Tipo, scegliere Cancella corpi o Mantieni corpi.
3. Nell'area grafica, selezionare i corpi da eliminare o conservare.
4. Fare clic su

Appiattimento di superfici
Disponibile con SOLIDWORKS Premium.
possibile appiattire superfici con una singola faccia o con pi facce. Non possibile
appiattire le superfici che hanno fori o un'altra geometria interna.
Per appiattire una superficie:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\surface.sldprt.

2. Fare clic su Appiattimento


(barra degli strumenti Superfici) oppure Inserisci >
Superficie > Appiattimento.
3. Nell'area grafica:
a) Selezionare la superficie per Faccia/superficie da appiattire

b) Selezionare il vertice illustrato per Vertice o bordo da cui appiattire

151

Parti e funzioni

4. Fare clic su

5. Nell'area grafica, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla superficie appiattita
e fare clic su Grafico di deformazione .
Viene visualizzato un grafico di deformazione nell'area grafica che mostra dove la
superficie compressa o allungata.

6. Per visualizzare solo la superficie appiattita, nell'albero di disegno FeatureManager,


fare clic con il pulsante destro del mouse su Superficie di delimitazione3 e fare
clic su Nascondi

Vedere la Guida di SOLIDWORKS: Appiattire superficie.

152

Parti e funzioni

Fori
Migrazione del database
SWBrowser.mdb stato migrato ad un nuovo formato per migliorarne le prestazioni e la
stabilit per gli aggiornamenti futuri.
Il contenuto e la posizione del file SWBrowser.mdb rimangono invariati. Il file non
modificabile.

Supporto per lo standard della Creazione guidata fori


PEM
possibile creare e posizionare fori di fissaggio della Creazione guidata fori PEM da
utilizzare con fissaggi Toolbox PEM.
Sono disponibili ulteriori opzioni nella Creazione guidata fori per supportare i fori di
fissaggio PEM.

Sposta faccia
Lo strumento Sposta faccia pi facile da usare, comprende opzioni aggiuntive nel
PropertyManager e consente la selezione multicorpo per operazioni di traslazione.
Sono disponibili le seguenti condizioni di termine:

Cieca
Fino al vertice
Fino alla superficie
Offset dalla superficie
Fino al corpo

Quando si modifica una parte in un assieme, possibile spostare un componente con la


faccia verso l'alto sulla superficie di un altro componente. Vedere Spostamento della
faccia negli assiemi alla pagina 62.

Miglioramenti dell'area grafica


Lo strumento Sposta faccia stato migliorato per semplificarne l'uso.
Nell'area grafica, possibile:
Digitare un valore numerico nella didascalia.
Vedere una freccia che indica la direzione in cui la faccia si sposter.
Vedere un miglior posizionamento della terna in base alle selezioni effettuate. La terna
posizionata in corrispondenza del centroide delle selezioni effettuate.
Fare clic su Sposta faccia
> Sposta.

(barra degli strumenti Funzioni) oppure Inserisci > Faccia

153

Parti e funzioni

Spostamento di una faccia fino alla superficie


Sono disponibili condizioni di termine aggiuntive nel PropertyManager Sposta faccia, tra
cui Fino alla superficie.
Per spostare una faccia fino ad una superficie:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\block.sldprt.
2. Fare clic su Sposta faccia
Faccia > Sposta.

(barra degli strumenti Funzioni) oppure Inserisci >

3. Nell'area grafica, selezionare la faccia illustrata per Facce da spostare

4. Nel PropertyManager, in Parametri, in Condizione di termine, selezionare Fino


alla superficie.
5. Selezionare la faccia illustrata per Seleziona fino a superficie/faccia/piano

6. Fare clic su
.
La faccia si sposta sulla superficie selezionata.

154

Parti e funzioni

7. Chiudere la parte senza salvarla.

Offset di una faccia da una superficie


ora possibile eseguire l'offset di una faccia da una superficie.
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\block.sldprt.
2. Fare clic su Sposta faccia
Faccia > Sposta.

(barra degli strumenti Funzioni) oppure Inserisci >

3. Nell'area grafica, selezionare la faccia illustrata per Facce da spostare

4. Nel PropertyManager, in Parametri, in Condizione di termine, selezionare Offset


dalla superficie.
5. Selezionare la stessa faccia del punto 3 per Superficie /Faccia/Piano
6. Selezionare la faccia visualizzata per Faccia/Piano

155

Parti e funzioni

7. Per Distanza, digitare 10.


8. Fare clic su
.
La faccia viene spostata dalla superficie selezionata.

Utilizzo di selezioni multicorpo


possibile selezionare pi corpi per spostare facce.
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\grater.sldprt.
2. Fare clic su Sposta faccia
(barra degli strumenti Funzioni) oppure Inserisci >
Faccia > Sposta.
3. Selezionare tramite rettangolo (trascinare da sinistra a destra) l'area illustrata.

156

Parti e funzioni

La terna posizionata in corrispondenza del centroide delle selezioni effettuate.

4. Nell'area grafica, trascinare il braccio della terna a sinistra, all'incirca nel modo
illustrato.

5. Nella didascalia, digitare 20 e premere Invio.


6. Fare clic su
.
Le facce selezionate si spostano.

157

Parti e funzioni

Ripetizioni
Controllo delle ripetizioni lineari con la geometria di
riferimento
possibile controllare le ripetizioni lineari utilizzando la geometria di riferimento, ad
esempio vertici, bordi, facce o piani, per indicare a che distanza si desidera generare la
ripetizione e per specificare il numero di varianti e la spaziatura tra le varianti.
Per controllare le ripetizioni lineari con la geometria di riferimento:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\slotted_channel.sldprt.
2. Fare clic su Ripetizione lineare
(barra degli strumenti Funzioni) oppure selezionare
Inserisci > Ripetizione/specchia > Ripetizione lineare.
3. Nell'area grafica, selezionare CSK SLOT per M4 SFHCS1 per Funzioni da ripetere
4. Nel PropertyManager, in Direzione 1:
a) Per Direzione di ripetizione, selezionare il bordo visualizzato.

b) Selezionare Fino al riferimento.


Con questa opzione, possibile impostare la distanza di offset della funzione/corpo
ripetuti dal riferimento selezionato.
158

Parti e funzioni

c) Come Geometria di riferimento

, selezionare la faccia illustrata.

d) Impostare la Distanza di offset su 0.


e) Impostare la Spaziatura su 25.
5. Fare clic su

Modifica di funzioni/facce in corpi nelle ripetizioni


Quando si modifica una ripetizione esistente, possibile modificare la funzione testa di
serie da o in funzioni, facce o corpi. Questo elimina la necessit di eliminare una ripetizione
e ricrearla.
Per modificare una funzione o una faccia in un corpo in una ripetizione:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\pattern.sldprt.

159

Parti e funzioni

2. Nell'albero di disegno FeatureManager, selezionare Loft1 e fare clic su Modifica


funzione .
3. Nel PropertyManager Loft, in Opzioni, deselezionare Unisci risultati e fare clic su
.
Nell'albero di disegno FeatureManager, Ripetizione di riempimento1 viene
visualizzato con un'icona di errore perch la ripetizione non riesce.

4. Nell'albero di disegno FeatureManager, selezionare Ripetizione di riempimento1


e fare clic su Modifica funzione .
5. Nel PropertyManager Ripetizione di riempimento:
a) In Funzioni e facce, in Funzioni da ripetere
del mouse e fare clic su Azzera selezioni.

, fare clic con il pulsante destro

b) In Corpi, per Corpi solidi/di superficie da ripetere


nell'area grafica.

, selezionare Loft1

c) Fare clic su
.
La ripetizione riuscita sostituendo il corpo per la funzione come testa di serie.

160

Parti e funzioni

Conteggio delle varianti delle ripetizioni di riempimento


possibile ottenere un conteggio delle varianti per il numero di varianti in una ripetizione
di riempimento da utilizzare nelle annotazioni e nelle equazioni.
Il software calcola il numero di varianti in una ripetizione di riempimento e visualizza tale
numero nell'area grafica quando le quote della ripetizione sono visualizzate. possibile
utilizzare il conteggio di varianti in una propriet personalizzata e collegarlo per le
annotazioni e le equazioni. Il numero non modificabile o configurabile.
Il conteggio delle varianti utile per calcolare volumi aperti e chiusi, per trasferire
informazioni ai macchinisti o per determinare una quantit in base a un aspetto estetico
desiderato.

Visualizzazione di un conteggio delle varianti della ripetizione


Per visualizzare un conteggio delle varianti di ripetizione di riempimento:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\fill_pattern.sldprt.
2. Nell'albero di disegno FeatureManager, espandere Ripetizione di riempimento
funzione testa di serie , fare clic con il pulsante destro del mouse su Ripetizione
di riempimento1 e fare clic su Modifica funzione .
Nel PropertyManager, in Layout di ripetizione, il Conteggio istanze
11. Anche
se la funzione testa di serie crea cinque tagli estrusi per funzione, sono presenti 10
varianti (pi la funzione testa di serie) in totale.

161

Parti e funzioni

3. Fare clic su

4. Nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic su Ripetizione riempimento1


Il numero di istanze della ripetizione appare nell'area grafica.

Se l'opzione Instant3D disattivata, fare doppio clic su Ripetizione


riempimento1 nell'albero di disegno FeatureManager per visualizzare il conteggio
delle istanze nell'area grafica.
5. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Ripetizione di riempimento funzione
testa di serie e fare clic su Sospendi />.

Creazione di una ripetizione di riempimento sovraccarica


1. Nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic con il pulsante destro del mouse su
Ripetizione di riempimento sovraccarica e fare clic su Riattiva .
2. Nell'albero di disegno FeatureManager, in Ripetizione di riempimento sovraccarica
, selezionare Taglio-Estrusione 3 .
3. Fare clic su Inserisci > Ripetizione/specchio > Ripetizione di riempimento o
Ripetizione di riempimento

(barra degli strumenti Funzioni).

4. Nel PropertyManager, per Delimitazione di riempimento


superiore della piastra.

5. Per Layout di ripetizione, selezionare Perforazione


6. Per Spaziatura istanza

, selezionare la faccia

, digitare 12,5.

7. Per Angolo di sfalsamento

, digitare 60.

8. Se l'opzione non selezionata automaticamente, nel campo Direzione di


ripetizione

, selezionare il bordo illustrato.

162

Parti e funzioni

9. Per Margini

, digitare -30.

Nel PropertyManager, in Layout di ripetizione, il Conteggio istanza


pari a
147. Questa la quantit totale di tagli nella ripetizione di riempimento.

10. Nel PropertyManager, fare clic su Convalida conteggio.


Il Conteggio istanze
11. Fare clic su

cambia in 94 perch solo 94 tagli intersecano il modello.

12. Nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic su Ripetizione riempimento2


Il numero 94 viene visualizzato nell'area grafica.

13. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Ripetizione di riempimento
sovraccarica e fare clic su Riattiva .

Creazione di una ripetizione di riempimento che richiede pi varianti


1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Ripetizione di riempimento che
richiede pi varianti e fare clic su Riattiva .
2. Nell'albero di disegno FeatureManager, in Ripetizione di riempimento che richiede
pi varianti , selezionare Taglio-Estrusione 4 e fare clic su Inserisci >

163

Parti e funzioni

Ripetizione/specchio > Ripetizione di riempimento o Ripetizione di


riempimento

(barra degli strumenti Funzioni).

3. Nel PropertyManager, per Delimitazione di riempimento


mobile FeatureManager selezionare Schizzo7.
4. Per Layout di ripetizione, selezionare Perforazione
5. Per Spaziatura istanza

, digitare 4.

6. Per Angolo di sfalsamento


7. Per Margini

, nell'albero di disegno

, digitare 60.

, digitare 0.

8. Per Direzione di ripetizione

, selezionare il bordo illustrato.

Nel PropertyManager, in Layout di ripetizione, il Conteggio istanza

164

467.

Parti e funzioni

9. Fare clic su

10. Nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic su Ripetizione riempimento2 .


Il conteggio istanze esegue automaticamente l'autenticazione e il valore 70 appare
nell'area grafica perch solo 70 bordi circolari parziali risultano nella geometria finita.
11. Nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic su Ripetizione di riempimento3
e fare clic su Modifica funzione .
Nel PropertyManager, il Conteggio istanze
12. Fare clic su

passato a 70.

Ripetizioni variabili
possibile ripetere funzioni in superfici sia planari che non planari e variare le quote e i
riferimenti per ciascuna variante di ripetizione. Non vi sono restrizioni sul numero di quote
che possibile variare.
Il software mantiene l'intento di progettazione delle funzioni ripetute. Ad esempio,
un'estrusione resa normale alla superficie sar normale per quella superficie per ogni
variante della ripetizione.
Con le ripetizioni variabili, si utilizza una tabella per memorizzare le quote e i relativi
valori. Nella tabella, possibile:
Copiare e incollare i dati da un foglio di calcolo o da origini separate dal tasto Tab nella
tabella di ripetizione e viceversa.
Utilizzare le equazioni per variare le quote di ripetizione. Le equazioni vengono risolte
quando vengono scritte e non sono disponibili per la modifica o come riferimento.
Funzioni disponibili per le equazioni della tabella di ripetizione
+

Aggiungi

Sottrarre
165

Parti e funzioni

Funzioni disponibili per le equazioni della tabella di ripetizione


/

Dividi

Moltiplica

ABS(X)

Valore assoluto di X

COS(X)

Coseno di X

EXP(X)

e elevata alla potenza X

INT(X)

Parte intera di X

LOG(X)

Logaritmo in base 10 di X

PI

Valore di pi

SIN(X)

Seno di X

SQRT(X)

Radice quadrata positiva di X

TAN(X)

Tangente di X

Per creare una ripetizione variabile, sono necessari i seguenti elementi:


Almeno una funzione da ripetere
Una superficie planare o non planare
Almeno una quota di controllo per ogni funzione
Anche se non si desidera variare una funzione ripetuta, comunque necessario
selezionare una quota di controllo per tale funzione.
possibile utilizzare la geometria e gli schizzi di riferimento per controllare la geometria
fisica della ripetizione. Fare clic su Geometria di riferimento per guidare le teste di
serie

ed effettuare le selezioni nell'area grafica.

Per ripetere una funzione su una superficie non planare, la funzione deve contenere
almeno un riferimento a tale superficie.
possibile creare ripetizioni variabili per le seguenti funzioni:

Estrusione/Estrusione taglio
Rivoluzione/Rivoluzione di taglio
Sweep/Sweep con taglio
Loft/Loft con taglio
Raccordo
Smusso
Cupola
Abbozzo

166

Parti e funzioni

Creazione di una ripetizione variabile


Per creare una ripetizione variabile:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\bottle.sldprt.

2. Nell'albero di disegno FeatureManager, espandere Rivoluzione2 , fare clic su


Schizzo2 e fare clic su Modifica schizzo .
3. Si noti che lo schizzo comprende due punti coincidenti con il bordo della bottiglia.
4. Fare clic su Esci dallo schizzo
.
5. Fare clic su Inserisci > Ripetizione/Specchio > Ripetizione variabile oppure
fare clic su Ripetizione variabile

(barra degli strumenti Funzioni).

6. Per Funzioni da ripetere , nell'area grafica o nell'albero di disegno mobile


FeatureManager, selezionare Rivoluzione2 e Raccordo1 .

Creazione di una tabella di ripetizione


Per creare la tabella di ripetizione:
1. Nel PropertyManager, fare clic su Crea tabella di ripetizione.
2. Con la tabella di ripetizione aperta, nell'area grafica, selezionare la quota visualizzata.

167

Parti e funzioni

3. Orientare il modello su Vista destra per selezionare le due quote Raccordo1.

4. Nella tabella di ripetizione, per Numero di istanze da aggiungere


premere Invio.
La tabella di ripetizione contiene ora i seguenti valori:
Shift+A

Shift+D
Schizzo2

Istanza

, digitare 4 e

Raccordo1

Varianti da saltare

D3

D1

D3

3 0

25,00 mm

5,00 mm

5,00 mm

4 1

25,00 mm

5,00 mm

5,00 mm

5 2

25,00 mm

5,00 mm

5,00 mm

6 3

25,00 mm

5,00 mm

5,00 mm

7 4

25,00 mm

5,00 mm

5,00 mm

Se le colonne non appaiono nel modo illustrato, possibile evidenziare una colonna
per trascinarla in una nuova posizione. Tuttavia, non possibile violare le relazioni
padre/figlio o di pari livello nella tabella.
5. Fare clic nella cella C4 e digitare 37,5 per modificare il valore per la prima variante
di ripetizione.
6. Selezionare le celle C3 e C4.
Viene visualizzato un piccolo cerchio bianco nell'angolo in basso a destra della
selezione.

168

Parti e funzioni

7. Fermare il cursore sopra il cerchio bianco finch non si modifica in . Trascinarlo


verso il basso per espandere la selezione per il resto della colonna.
La ripetizione si propaga alle altre celle della colonna, aggiungendo 12,5 in successione
ad ogni variante della quota.
8. Fare clic su Aggiorna anteprima per verificare dove verranno visualizzate sul modello
le nuove varianti di ripetizione.

Aggiunta di varianti alla tabella di ripetizione


Per aggiungere altre varianti alla tabella di ripetizione:
1. In Numero di istanze da aggiungere

, digitare 3 e premere Invio.

Vengono visualizzate tre nuove varianti nella tabella, con le quote della funzione testa
di serie.
2. Nelle celle C8 e C9, immettere rispettivamente i valori 110 e 125.
3. Selezionare le celle C8 e C9 e trascinare il piccolo cerchio bianco in basso per
espandere la selezione a C10.
Il software aggiunge 15 a C9 per calcolare il valore di C10, continuando la ripetizione.
4. Nella cella D8, digitare 10. Selezionare la cella e trascinare il piccolo cerchio bianco
per espandere la selezione a D9 e D10.
Il valore D8 viene ripetuto in D9 e D10.
5. Ripetere il passaggio 4 per la colonna E.
La tabella contiene ora i seguenti valori:

Shift+A

Shift+D

Istanza

Varianti da saltare

Schizzo2

Raccordo1

Raccordo1

D3

D1

D3

25,00 mm

5,00 mm

5,00 mm

2
3

0
169

Parti e funzioni

Shift+A

Shift+D

37,50 mm

5,00 mm

5,00 mm

50,00 mm

5,00 mm

5,00 mm

62,50 mm

5,00 mm

5,00 mm

75,00 mm

5,00 mm

5,00 mm

110,00 mm

10,00 mm

10,00 mm

125,00 mm

10,00 mm

10,00 mm

10 7

140,00 mm

10,00 mm

10,00 mm

6. Fare clic su OK.


7. Nel PropertyManager, fare clic su
.
La ripetizione variabile viene visualizzata nell'area grafica.

Sospensione delle varianti di ripetizione


Per sospendere una variante di ripetizione:
1. Nell'albero di disegno FeatureManager, espandere RipetizioneVariante1
2. Fare clic su RipetizioneVariante3 , quindi su Sospendi .
La variante scompare dall'area grafica.

170

Parti e funzioni

3. Nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic su RipetizioneVariante1 , quindi


su Modifica funzione .
4. Nel PropertyManager, fare clic su Modifica tabella ripetizioni.
Nella tabella di ripetizione, per Variante 3, l'opzione Varianti da saltare selezionata.
5. Per Variante 3, deselezionare Varianti da saltare e fare clic su OK.
6. Nel PropertyManager, fare clic su

7. Nell'albero di disegno FeatureManager, l'opzione RipetizioneVariante3 non pi


soppressa.

Divisione delle superfici


possibile dividere le superfici con lo strumento Dividi. anche possibile dividere una
combinazione di superfici e corpi solidi.
Per dividere una superficie:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\split.sldprt.
2. Fare clic su Dividi
(barra degli strumenti Strumenti di stampo) oppure selezionare
Inserisci > Funzioni > Dividi.
3. Nell'area grafica, selezionare Superficie-Estrusione1 per Superfici rifilate

171

Parti e funzioni

4. Nel PropertyManager, in Corpi di destinazione, fare clic su Corpi selezionati.


5. Per i Solidi o superfici da dividere

, nell'albero di disegno FeatureManager, nella

cartella Corpi di superficie , selezionare Unisci-superficie1

6. Nel PropertyManager:
a) In Corpi di destinazione, fare clic su Corpi tagliati.
b) In Corpi risultanti, selezionare le caselle di controllo nelle righe 1 e 2.
c) Fare clic su

7. Nell'albero di disegno FeatureManager, fare clic con il pulsante destro del mouse su
Superficie-Estrusione1 , quindi fare clic su Nascondi .

172

Parti e funzioni

8. Ruotare il modello per verificare che i corpi selezionati siano divisi dalla superficie.
Le estrusioni di attacco (Boss-Extrude1 ) non sono state divise.

Utilizzo dei profili aperti per funzioni di taglio


possibile utilizzare un profilo aperto per tagliare un modello se il profilo interseca
completamente il modello.
possibile utilizzare un profilo aperto per l'opzione Cieca o Attraverso tutti i tagli.
Per creare un taglio usando un profilo aperto:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\cut.sldprt.
2. Nellalbero di disegno FeatureManager, selezionare Schizzo2
Lo schizzo interseca il modello su entrambi i lati.

173

Parti e funzioni

3. Fare clic su Taglio estruso


(barra degli strumenti Funzioni) oppure selezionare
Inserisci > Taglia > Estrusione.
4. Nel PropertyManager, in Direzione 1, impostare la Profondit
5. Fare clic su

174

su 23.

19
SOLIDWORKS Plastics
SOLIDWORKS Plastics Standard, SOLIDWORKS Plastics Professional e SOLIDWORKS Plastics
Premium sono disponibili come prodotti acquistabili separatamente e utilizzabili con
SOLIDWORKS Standard, SOLIDWORKS Professional e SOLIDWORKS Premium.
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Supporto di eDrawings per i grafici dei risultati di SOLIDWORKS Plastics


Miglioramenti delle mesh
Nominal Wall Thickness Advisor
Analisi della simmetria
Analisi ventilazione

Supporto di eDrawings per i grafici dei risultati di


SOLIDWORKS Plastics
possibile esportare i risultati di Plastics Simulation da SOLIDWORKS Plastics come file
eDrawings.
eDrawings consente di condividere i risultati tra le parti interessate (senza dover installare
SOLIDWORKS o SOLIDWORKS Plastics), aggiungere annotazioni e note ai grafici e
archiviare i risultati.
possibile esportare i risultati dei grafici vettoriali come Weld Line, Air Traps e Velocity
Vector al termine del riempimento in eDrawings.

Miglioramenti delle mesh


Con l'aggiunta di opzioni di mesh per mesh tetraedriche e esaedriche, la qualit delle
mesh stata migliorata.
I miglioramenti delle mesh includono:
Nuove impostazioni delle mesh tetraedriche per controllare la mesh generata per il
canale del volume nel canale. Fare clic su Advanced (Runner) nel PropertyManager
Tetrahedral Mesh. In Runner (Advanced Setting), immettere i valori per Ring Count,
Ring Cut Count e Length Ratio.

175

SOLIDWORKS Plastics

Canale del volume canale senza


impostazioni avanzate

Canale del volume canale con impostazioni


avanzate

Opzione per impostare il Minimum number of elements through thickness


(impostare gli elementi dello strato del limite) nel PropertyManager Tetrahedral Mesh.
Ulteriori elementi di mesh vengono aggiunti lungo lo spessore per parti sottili della
geometria, come nervature ed estrusioni, per migliorare i risultati.

Mesh senza numero minimo di elementi


attraverso lo spessore

176

Mesh con numero minimo di elementi


attraverso lo spessore

SOLIDWORKS Plastics

Per la mesh esaedrica, un nuovo algoritmo di mesh chiamato Marching sostituisce


l'algoritmo di mesh Regressive.
Per la mesh esaedrica, stato aggiunto un nuovo algoritmo di mesh chiamato Non
orthogonal Voxel. Il nuovo mesher aggiunge automaticamente pi elementi nelle
aree in cui necessario pi di uno strato di mesh.

Mesh generate dall'algoritmo Voxel

Mesh generate dall'algoritmo non


ortogonale Voxel

Nominal Wall Thickness Advisor


Il Nominal Wall Thickness Advisor interroga la geometria e determina lo spessore della
parete nominale complessivo nel modello e la deviazione di percentuale dello spessore
da tale valore nominale.
La regola di progetto principale per le parti in plastica stampate ad iniezione il
mantenimento di uno spessore della parete uniforme. Uno spessore della parete uniforme
garantisce ripetizioni di riempimento, distribuzioni della pressione, tempi di raffreddamento,
sollecitazione di taglio e ritiro volumetrico uniformi. Le parti con spessori di parete uniformi
offrono tempi di ciclo ottimizzati e hanno meno probabilit di deformarsi o svergolare.
Per accedere al Nominal Wall Thickness Advisor, fare clic con il pulsante destro del mouse
su Nominal Wall Thickness e selezionare Open Adviser.
Un grafico di distribuzione dello spessore della parte mostra la deviazione di percentuale
dallo spessore della parete nominale.

177

SOLIDWORKS Plastics

Analisi della simmetria


Con il supporto dell'analisi della simmetria, possibile salvare il tempo di simulazione
analizzando una parte di un modello anzich l'intero modello. Il modello deve essere
simmetrico intorno a un piano o due piani di simmetria o a un'asse (per la simmetria
circolare).
Per impostare un canale simmetrico:
1. Creare una mesh solida (Guida).
2. Selezionare Runner e Cooling System Design.
3. Nel PropertyManager Tetrahedral Mesh, selezionare Set Symmetrical Runner.
L'analisi della simmetria supportata nei casi seguenti:
Un singolo flusso del bordo del canale: met simmetria (tipo T), un quarto di simmetria
(tipo X), simmetria circolare
Pi flussi del bordo del canale, in cui il secondo e il terzo flusso del bordo del canale
cambiano direzione rispetto al primo flusso del bordo del canale: met simmetria (tipo
S), met simmetria (tipo T), un quarto di simmetria (tipo H), un quarto di simmetria
(tipo X)

178

SOLIDWORKS Plastics

Tipi di simmetria per flusso singolo del bordo del canale

Cavit originale

Met simmetria (tipo T)

Un quarto di simmetria (tipo X)

Simmetria circolare (cinque cavit)

Tipi di simmetria per pi flussi del bordo del canale

Cavit originale

179

SOLIDWORKS Plastics

Met simmetria (tipo S)

Met simmetria (tipo T)

Un quarto di simmetria (tipo H)

Un quarto di simmetria (tipo X)

Simmetria circolare (tre cavit)

Simmetria circolare (tre cavit con


canale di specchiatura
selezionato)

L'analisi della simmetria disponibile per SOLIDWORKS Plastics Professional e


SOLIDWORKS Plastics Premium.

180

SOLIDWORKS Plastics

Analisi ventilazione
Disponibile in SOLIDWORKS Plastics Professional e in SOLIDWORKS Plastics Premium.
Con l'analisi ventilazione, possibile specificare varie posizioni di ventilazione incorporate
nelle parti in plastica stampate ad iniezione. possibile evitare potenziali difetti delle parti
in plastica causati da combustione dovuta a errate posizioni o specifiche delle ventole.
Per eseguire l'analisi ventilazione, selezionare Venting Analysis nel PropertyManager
Fill Settings. Eseguire l'analisi FLOW e fare clic su Venting Pressure.

Distribuzione della pressione di ventilazione che mostra una posizione dal valore elevato

Nelle posizioni dello stampo in cui si osservano alte pressioni di ventilazione, possibile
specificare prese d'aria:
1. In Boundary Conditions, fare clic con il pulsante destro del mouse su Air Vents e
selezionare Open Settings.
2. Nell'area grafica, selezionare le posizioni nello stampo in cui specificare le prese d'aria,
quindi fare clic su Apply.

Posizione dello stampo in cui viene specificata la presa d'aria

Eseguire nuovamente l'analisi Flow e selezionare Venting Pressure per visualizzare la


nuova distribuzione della pressione.

181

SOLIDWORKS Plastics

Nuova distribuzione della pressione di ventilazione con presa d'aria specificata

182

20
Routing
Disponibile con SOLIDWORKS Premium.
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Assegnazione del colore per i cavi elettrici


Assegnazione di accessori ai connettori
Determinazione delle lunghezze di taglio per coppie intrecciate
Riutilizzo degli assiemi del percorso elettrico
Impostazione di una lunghezza fissa per i segmenti del percorso
Supporto per le giunzioni di assieme nel database Condotti e tubi
Supporto per giunzioni manifold con punti di connessione e del percorso
disallineati
Supporto per sezioni quadrate e rettangolari

Assegnazione del colore per i cavi elettrici


possibile assegnare un colore specifico per i cavi quando si modificano fili o in una
libreria dei cavi/fili. Il colore viene riflesso sul cavo nella parte del cavo.
Per definire un colore quando si modificano fili, nel PropertyManager Modifica fili, fare clic
su Altre propriet. Nella finestra di dialogo Modifica attributi, fare doppio clic su un
colore nella colonna ColoreSW e selezionare un colore dalla finestra di dialogo Colore.
Per definire i colori in una libreria dei cavi/fili esistente, fare clic su Strumenti >
Strumenti di instradamento > Routing Library Manager e selezionare Libreria
guidata dei cavi/fili.

Assegnazione di accessori ai connettori


possibile assegnare accessori ai connettori, come terminali, guarnizioni, spine e accessori
vari, ad un connettore specifico o a tutti i connettori in un percorso. possibile
personalizzare ulteriormente i parametri di un accessorio di un connettore per un perno
individuale.
possibile definire gli accessori dei connettori nella libreria dei componenti del Routing
Library Manager, nella procedura guidata Elenco Da-A e nel PropertyManager Modifica
connettore.
possibile assegnare un terminale o una spina a un connettore, ma non entrambi.
Tuttavia, possibile selezionare una guarnizione per un terminale e una guarnizione
per una spina.

183

Routing

I dati sugli accessori dei connettori vengono visualizzati nelle tabelle dei connettori e nei
riepiloghi dei circuiti per percorsi appiattiti, distinte materiali e disegni.
Per definire l'accessorio di un connettore, fare clic con il pulsante destro del mouse
sull'assieme del percorso nell'albero di disegno FeatureManager e fare clic su Modifica
connettori
(barra degli strumenti Elettrico) o fare clic su Strumenti >
Instradamento > Elettrico > Modifica connettori.

Determinazione delle lunghezze di taglio per coppie


intrecciate
possibile identificare due o pi fili da intrecciare in una coppia intrecciata e calcolarne
la lunghezza di taglio.
Per definire le coppie intrecciate, fare clic su Modifica fili
Instradamento > Elettrico > Modifica fili.

o su Strumenti >

Nel PropertyManager Modifica fili, selezionare i fili che formano una coppia e da Elenco
fili Da-A fare clic su Doppino intrecciato

I fili devono essere dello stesso tipo e diametro.


Viene visualizzata la finestra di dialogo Parametri doppini intrecciati, che mostra i fili
selezionati. Nel campo Intrecci per unit di lunghezza impostare il numero di giri per
unit di lunghezza richiesti dai fili e fare clic su OK. Quindi, SOLIDWORKS calcola e
visualizza il percorso e le lunghezze di taglio del filo intrecciato in base al segmento del
percorso.
Per le distinte materiali, una colonna esistente per la lunghezza stata rinominata in
Lunghezza instradata ed stata aggiunta una nuova colonna per Lunghezza
fabbricata. Tale colonna indica la lunghezza del taglio necessario per i doppini intrecciati.
Questa funzionalit limitata alle annotazioni e non disponibile nella geometria del
percorso 3D.

Riutilizzo degli assiemi del percorso elettrico


possibile riutilizzare i cablaggi esistenti nello stesso assieme o negli altri assiemi. Il
percorso di riutilizzo utilizza le stesse definizioni e i connettori del filo come percorso
originale, ma possibile modificare il percorso riutilizzato come se fosse univoco.

184

Routing

Per riutilizzare un assieme del percorso elettrico, fare clic con il pulsante destro del mouse
su un assieme elettrico e selezionare Riutilizza percorso
Instradamento > Elettrico > Riutilizza percorso.

o fare clic su Strumenti >

Il comando Riutilizza percorso consente di cercare un assieme di cablaggio esistente.


Il cablaggio riutilizzato eredita le propriet del cablaggio padre, comprese le propriet
personalizzate e il numero di parte delle propriet di configurazione. Se il numero di parte
vuoto nel cablaggio padre, il cablaggio riutilizzato prende il nome dell'assieme
dall'assieme padre. Le lunghezze di ogni segmento del percorso vengono assegnate a
ciascun segmento del percorso del cablaggio riutilizzato e viene applicato il parametro di
lunghezza fissa. Anche tutte le configurazioni, se ne esiste pi di una, vengono applicate
al percorso riutilizzato.
Se un percorso riutilizzato si trova nello stesso assieme del percorso originale, vengono
raggruppati nella distinta materiali come se fossero due varianti dello stesso assieme.
Le modifiche effettuate al percorso di instradamento non si propagano dal percorso
riutilizzato al cablaggio padre. Il percorso riutilizzato una copia. Per mantenere l'intento
di progettazione e impedire che il percorso riutilizzato si discosti dal percorso padre,
diverse funzioni sono disattivate. Ad esempio, non possibile aggiungere coprigiunti,
connettori o funzioni di assieme ad un percorso riutilizzato, tuttavia possibile instradare
tramite morsetti e appiattire il percorso riutilizzato per generare disegni.
Un percorso riutilizzato identificato da un'icona univoca nell'albero di disegno
FeatureManager. Se necessario modificare il progetto per il percorso dal percorso padre
aggiungendo nuovi connettori o cambiando i fili, possibile rimuovere il collegamento
tra il percorso riutilizzato e il percorso padre.
Per rimuovere il collegamento, fare clic con il pulsante destro del mouse sull'assieme del
percorso riutilizzato e selezionare Scollega cablaggio. Tutte le funzioni di instradamento
vengono ripristinate, l'icona viene rimossa e il percorso non viene raggruppato con il
relativo padre in una distinta materiali.

Impostazione di una lunghezza fissa per i segmenti del


percorso
possibile impostare uno o pi segmenti di un percorso su una lunghezza fissa.
Per impostare una lunghezza fissa:
1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul percorso nell'albero di disegno
FeatureManager, quindi selezionare Modifica percorso .
2. Nell'area grafica, fare clic con il pulsante destro del mouse su un segmento del percorso
e fare clic su Lunghezza fissa

anche possibile accedere a questo comando facendo clic su Strumenti >


Instradamento > Strumenti di instradamento > Lunghezza fissa.
3. Aggiungere pi segmenti di percorso al PropertyManager Lunghezza fissa selezionandoli
nell'area grafica.
possibile selezionare solo i segmenti di schizzo adiacenti e continui.

185

Routing

4. In Visualizzazione quote, selezionare una delle seguenti opzioni:


Lunghezza quote
Quota di ogni segmento
Entrambi
Per riposizionare una didascalia di una quota, trascinarla nell'area grafica.
5. Fare clic su

Dopo aver impostato una lunghezza fissa, possibile effettuare le seguenti operazioni:
Modificare una lunghezza fissa facendo clic con il pulsante destro del mouse sul
segmento di percorso e facendo clic su Modifica lunghezza.
Visualizzare o nascondere le didascalie quota facendo clic su Strumenti >
Instradamento > Strumenti di instradamento > Mostra le quote di lunghezza
fissa.
Rimuovere una lunghezza fissa facendo clic con il pulsante destro del mouse sul
segmento di percorso e facendo clic su Lunghezza fissa

Supporto per le giunzioni di assieme nel database Condotti


e tubi
possibile aggiungere giunzioni di assieme al database Condotti e tubi.

Supporto per giunzioni manifold con punti di connessione e


del percorso disallineati
possibile aggiungere giunzioni manifold ad un percorso. Queste giunzioni hanno diversi
punti di connessione, tuttavia gli assi non si allineano in un punto comune in cui possibile
aggiungere un punto del percorso.
L'esempio seguente mostra una giunzione con pi punti di connessione (PuntiC) e i punti
del percorso (PuntiR).

possibile agganciare, trascinare e rilasciare giunzioni manifold nel mezzo di un segmento


del percorso. Premere il tasto Tab per allineare e posizionare le giunzioni con coppie
diverse di PuntiC e PuntiR allineati.
Gli esempi seguenti mostrano l'allineamento e la posizione delle giunzioni:

186

Routing

In questo sottoassieme, il PuntoR 1 viene utilizzato per l'allineamento. PuntoC1 e PuntoC2


sono allineati al segmento principale del percorso.

In questo esempio, PuntoR2 viene usato per l'allineamento ma PuntoC5 e PuntoC6 sono
allineati al segmento principale del percorso.

Supporto per sezioni quadrate e rettangolari


L'instradamento offre supporto aggiuntivo per tipi di percorso che richiedono sezioni
quadrate e rettangolari.
Questo miglioramento consente di creare assiemi di instradamento per:
Condotti di aria condizionata HVAC rigidi e altri stili meccanici di condotti definiti
dall'utente.
Guide passacavo e condotti/tronchi per sezione rettangolare aperta o condotto superiore
chiuso.

187

Routing

Molti componenti per questi tipi di percorso sono disponibili nella Libreria del progetto.
possibile trascinare e rilasciare i componenti e i raccordi dalle cartelle HVAC, Round
Ducting, Electrical Cable Tray e Electrical Ducting in Instradamento. anche possibile
aggiungere componenti per questi tipi al Routing Library Manager.
I PropertyManager, tra cui Punto di connessione, Propriet del percorso e Modifica percorso
contengono opzioni aggiuntive per questi tipi di percorso. Ad esempio, nel PropertyManager
Punto di connessione i tipi di percorsi secondari in Elettrico includono Guida passacavo.
Nei PropertyManager Punto di connessione e Propriet del percorso, possibile definire
un percorso Definito dall'utente per creare condotti di condizionamento dell'aria, altri
stili meccanici di condotti e sottoassiemi del percorso del tipo di pianificazione spaziale.
Quando si applica un tipo di percorso Definito dall'utente, necessario specificare se
la sezione trasversale Rettangolare o Circolare e impostare i parametri in base al
tipo. quindi possibile tracciare il percorso tra i componenti, aggiungere altro hardware
di instradamento o tracciare linee utilizzando gli strumenti di schizzo 3D. Per questo tipo
di percorso, possibile creare percorsi rettangolari e circolari nello stesso assieme di
instradamento.
Questi tipi di percorso sono anche completamente supportati nelle distinte materiali e nei
disegni.

188

21
Lamiera
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Piegature con loft


Parti e componenti specchiati
Fazzoletti di rinforzo in lamiera
Piegature di schizzo

Piegature con loft


possibile creare piegature con loft piegate dagli schizzi su piani non paralleli. In
precedenza, i piani dovevano essere paralleli.
Per creare piegature con loft piegate:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\sheetmetal\bent_lofted_bends.sldprt.
2. Fare clic su Piegature con loft
nella barra degli strumenti Lamiera oppure
selezionare Inserisci > Lamiera > Piegature con loft.
3. Nellarea grafica, selezionare le entit visualizzate.

189

Lamiera

4. Fare clic su
.
Le piegature con loft piegate formano una transizione realistica tra i profili non paralleli.

190

Lamiera

Parti e componenti specchiati


Quando si specchia una parte o un componente di lamiera, possibile includere le
informazioni sulla lamiera nel modello specchiato. Questo particolarmente utile quando
si creano disegni con ripetizioni piatte.
Per includere informazioni sulla lamiera in una parte specchiata:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\sheetmetal\mirror_part.sldprt.
2. Selezionare la faccia illustrata.

3. Fare clic su Inserisci > Specchia parte.


4. Nel PropertyManager, in Trasferimento, selezionare:
a) Informazioni sulla lamiera. Trasferisce le informazioni sulla lamiera e sulla
ripetizione piatta dalla parte originale alla parte specchiata, ad esempio faccia fissa,
direzione trama, linee di piegatura e rettangolo di selezione.
b) Propriet sbloccate. Consente di modificare la definizione della lamiera nella
parte specchiata, che aggiorner le propriet della distinta di taglio. Questa opzione
si applica solo alle nuove propriet di funzione, non al corpo importato specchiato.
5. Fare clic su

La parte specchiata e mantiene le informazioni sulla lamiera della parte originale.

191

Lamiera

Fazzoletti di rinforzo in lamiera


possibile scegliere come visualizzare i fazzoletti di rinforzo in lamiera nello stato
appiattito.
Nelle parti in lamiera appiattite, possibile visualizzare i fazzoletti di rinforzo come profili,
tacche di centratura o entrambi.
Fare clic su Strumenti > Opzioni > Propriet del documento > Lamiera e selezionare
una delle seguenti opzioni:

Mostra i profili dei fazzoletti di rinforzo Mostra i centri dei fazzoletti di rinforzo
della lamiera se appiattita
della lamiera se appiattita

Piegature di schizzo
Viene visualizzata un'anteprima quando si impostano i parametri nel PropertyManager
Piegatura di schizzo.

192

22
SOLIDWORKS Simulation
SOLIDWORKS Simulation Professional e SOLIDWORKS Simulation Premium sono disponibili
come prodotti acquistabili separatamente che possono essere usati con SOLIDWORKS Standard,
SOLIDWORKS Professional e SOLIDWORKS Premium.
La funzionalit di analisi lineare statica disponibile in SOLIDWORKS Premium.
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Contact
Fatica
Grafici di analisi della frequenza
Carichi
Materiali
Mesh
Non lineare
Prestazioni
Shell
Risultati di simulazione per i daltonici

Contact
I miglioramenti dei contatti includono l'aggiunta dell'unione incompatibile da bordo a
bordo e del rilevamento dell'autocontatto per l'analisi non lineare.

Unione da bordo a bordo per gli shell


possibile creare un contatto unito tra i bordi non a contatto dei corpi shell.
Quando il software estrae le superfici intermedie di lamiere metalliche (o le parti solide
che sono trattate come shell) per creare corpi shell, si pu formare un gioco tra i bordi
dei corpi shell adiacenti. possibile creare una definizione del gruppo di contatto unito
tra i bordi di shell non a contatto. La formulazione dell'unione incompatibile; i nodi dei
bordi di shell che partecipano al contatto unito non sono uniti.
Nel campo Gruppi di contatto di PropertyManager, selezionare il primo gruppo di bordi di
shell per Gruppo1 e il secondo gruppo di bordi di shell per Gruppo2.
anche possibile selezionare una faccia che corrisponde allo spessore dello shell.
In un grafico di visualizzazione contatti, i bordi di shell che fanno parte della definizione
del contatto unito sono visualizzate in rosso.

193

SOLIDWORKS Simulation

Con il supporto dell'unione incompatibile da bordo a bordo per gli shell, possibile
creare contorni di taglio per gli studi con sottomodelli nelle posizioni in cui i bordi di
shell sono uniti.

Rilevamento dell'autocontatto
Una nuova opzione consente di rilevare l'autocontatto per le facce di un corpo o di una
parte le cui regioni possono entrare in contatto l'una con l'altra durante la simulazione.
L'opzione di autocontatto disponibile per gli studi non lineari e gli studi statici eseguiti
con l'opzione Grande spostamento.
Disponibile per SOLIDWORKS Simulation Premium.
Nel PropertyManager Gruppi di contatto, selezionare Autocontatto.
Selezionare le facce che possono entrare in contatto l'una con l'altra in corso di
deformazione durante la simulazione. Ad esempio, se si seleziona Faccia 1 e Faccia 2
per Gruppo1, il programma assegna queste coppie come entit di origine e di destinazione
per il rilevamento delle interferenze: Faccia 1 - Faccia 1, Faccia 2 - Faccia 2 e Faccia
1 - Faccia 2.
Un contatto senza compenetrazione viene applicato a una faccia che entra in contatto
con se stessa durante la deformazione.

Il rilevamento dell'autocontatto non automatico. necessario selezionare l'opzione


Autocontatto.
Il rilevamento dell'autocontatto non disponibile per l'analisi non lineare della
semplificazione planare 2D.

Fatica
possibile prevedere il danno e la vita rimanente di una parte sottoposta a ripetuto
caricamento ciclico a una data frequenza operativa o a un ambiente di vibrazione casuale.
Disponibile per SOLIDWORKS Simulation Premium.
possibile eseguire l'analisi della fatica in base agli eventi del dominio di frequenza che
utilizzano i risultati degli studi di vibrazione dinamici lineari armonici e dinamici lineari
casuali.
194

SOLIDWORKS Simulation

I risultati degli studi della fatica basati sugli eventi del dominio di frequenza includono la
vita rimanente e i grafici del danno. Per gli studi sulla fatica basati su vibrazione casuale,
incluso anche un grafico relativo al tempo per il cedimento.

Fatica basata sui risultati armonici


Uno studio della fatica basato sui risultati di sollecitazione come funzione della frequenza
da uno studio armonico dinamico lineare prevede la durata rimanente e il danno di una
parte in condizioni di vibrazione periodica (o sinusoidale) di un certo numero di cicli a una
determinata frequenza operativa.
Il calcolo del rapporto del danno cumulativo si basa sulla regola del danno lineare o regola
di Miner:

in cui E [D] il rapporto del danno previsto, nl il numero di cicli a cui la parte soggetta
a una determinata frequenza operativa e la sollecitazione alternata SI e NI il numero
di cicli necessari per provocare il cedimento al livello di sollecitazione SI fornito dalla curva
S-N del materiale.

Fatica basata sui risultati della vibrazione casuale


Per valutare la durata della fatica quando le cronologie della sollecitazione o della
deformazione ottenute dalla struttura o da un componente sono di natura casuale (e di
conseguenza vengono descritte meglio utilizzando parametri statistici come funzioni di
densit della probabilit, passaggi per lo zero verso l'alto e numero di picchi al secondo),
sono disponibili questi metodi di calcolo del dominio della frequenza:
Banda stretta
Steinberg
Wirsching
La premessa di una previsione di vita per la fatica basata su frequenza che i parametri
di risposta (sollecitazione e deformazione) del modello in fase di analisi siano di natura
casuale, stazionaria e gaussiana.
A differenza di altri studi della fatica, la curva S-N del materiale definita utilizzando
l'equazione di Basquin:
m

N = B / (Se )

in cui N = numero consentito di cicli necessari per produrre il cedimento; B = costante


specifica della curva (intercettazione dell'asse S); Se = intervallo di sollecitazione del
carico ciclico; m = pendenza della curva S-N lineare.
Questa equazione mostra che in condizioni di carico ciclico ad ampiezza costante, esiste
una relazione lineare tra i cicli necessari per produrre il cedimento N e la gamma di
sollecitazione applicata Se quando viene rappresentata graficamente su una scala Log-Log.

195

SOLIDWORKS Simulation

Definizione della fatica in base ai risultati armonici


Per definire un evento di fatica in base ai risultati di uno studio armonico dinamico
lineare:
1. Impostare ed eseguire uno studio armonico dinamico lineare.
2. Creare uno studio della fatica. Nel PropertyManager di Studio, in Opzioni, selezionare
Fatica armonica del carico sinusoidale
.
3. Nell'albero di studio della fatica, fare clic con il pulsante destro del mouse su
Caricamento (armonica)
e selezionare Aggiungi evento.
4. Nel PropertyManager di Aggiungi evento (armonica):
a) In Studio, selezionare lo studio armonico da associare all'evento di fatica.
b) In Passo grafico, selezionare la frequenza (o il passo grafico) del caricamento
sinusoidale della fatica.
c) In Scala e cicli, immettere il numero di cicli

per questo evento e il fattore

scalare
che si applica ai risultati di sollecitazione dello studio armonico
selezionato.
d) Fare clic su

5. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona superiore dello studio e fare clic
su Definisci curve di funzione per associare una curva S-N al materiale.
6. Dopo aver eseguito lo studio di fatica, possibile visualizzare i risultati del grafico
per Vita (numero di cicli che causano il cedimento dovuto alla fatica), Danno
(percentuale di vita della struttura consumata dagli eventi di fatica), e Fattore di
carico di sicurezza in relazione al cedimento dovuto alla fatica.
possibile creare pi eventi di fatica che si basano sullo stesso studio armonico dinamico
lineare. Il software presuppone che gli eventi si verifichino in sequenza l'uno dopo
l'altro, senza alcuna interazione. La sollecitazione von Mises viene utilizzata per calcolare
l'equivalente sollecitazione alternata da utilizzare per conoscere il numero di cicli dalla
curva S-N.

Creazione di uno studio della fatica basato sui risultati


della vibrazione casuale
possibile creare uno studio della fatica basato sui risultati di sollecitazione (sotto forma
di funzione della densit spettrale di potenza) da uno studio dinamico - di vibrazione
casuale.
Per definire un evento di fatica in base ai risultati di uno studio dinamico lineare delle
vibrazioni casuali:
1. Impostare ed eseguire uno studio dinamico lineare delle vibrazioni casuali.
2. Creare uno studio della fatica. Nel PropertyManager Studio, in Opzioni selezionare
Vibrazione casuale-Fatica dovuta a vibrazione casuale

196

SOLIDWORKS Simulation

3. Nell'albero dello studio della fatica, fare clic con il pulsante destro del mouse su
Caricamento (vibrazione casuale)
e selezionare Aggiungi evento.
4. Nel PropertyManager Aggiungi Evento (vibrazione casuale):
a) In Studio, selezionare lo studio della vibrazione casuale da associare all'evento di
fatica.
b) In Durata, selezionare la durata (in secondi, minuti, ore o giorni) dell'input di
caricamento casuale applicato al modello.
c) Fare clic su

5. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona superiore dello studio e fare clic
su Applica/Modifica dati sulla fatica per associare una curva S-N al materiale.
possibile inserire le due costanti della curva Basquin S-N (B) e (m), o fare clic su
Stima costanti di Basquin dalla curva S-N e immettere pi punti dati che catturano
l'intervallo di sollecitazione (variazione di sollecitazione dalla sollecitazione ciclica
massima alla sollecitazione ciclica minima) rispetto ai cicli necessari per produrre il
cedimento.
6. Nella finestra di dialogo Fatica - Vibrazione casuale, selezionare il metodo di calcolo
per la stima del danno da fatica relativa alla vibrazione: Banda stretta, Steinberg o
Wirsching.
Il metodo Banda stretta in genere d i risultati pi conservativi. Si consiglia di eseguire
uno studio della fatica con tutti e tre i metodi e di mettere a confronto i risultati per
le stime dei danni da fatica.
7. Dopo aver eseguito lo studio, possibile visualizzare i risultati del grafico per Vita
(tempo per il cedimento dovuto alla fatica) e Danno (percentuale o rapporto della
vita consumato dal caricamento della vibrazione casuale). Un fattore di danno
equivalente 1 e superiore indica che la parte non ha resistito per la durata temporale
indicata del caricamento casuale.

Grafici di analisi della frequenza


Sono stati aggiunti tre nuovi grafici ai risultati degli studi di frequenza e degli studi dinamici
lineari: frequenza vs. numero di modo, frequenza vs. fattore di partecipazione di massa
effettivo e frequenza vs. fattore di partecipazione di massa cumulativo.
Disponibile in SOLIDWORKS Simulation Professional e in SOLIDWORKS Simulation
Premium.
Eseguire uno studio di frequenza o uno studio dinamico lineare. Fare clic con il pulsante
destro del mouse su Risultati e selezionare Definisci grafico di risposta in frequenza.
possibile tracciare grafici di:
Frequenza vs. numero di modo
Frequenza vs. fattore di partecipazione di massa effettivo per ciascuna direzione X, Y
e Z.
Frequenza vs. fattore di partecipazione di massa cumulativo per ciascuna direzione X,
Y e Z.
La rappresentazione grafica della frequenza vs. i fattori di partecipazione di massa aiuta
a identificare se il numero di modi presi in considerazione durante l'analisi delle vibrazioni
sono sufficienti per rilevare l'effettiva risposta dinamica del sistema.

197

SOLIDWORKS Simulation

Carichi
I miglioramenti delle definizioni di carico includono una nuova interfaccia Gestione caso
di carico all'interno di un studio statico, il supporto per coordinate cilindriche e sferiche
per la distribuzione non uniforme di forza, coppia o torsione e un pi facile accesso alle
definizioni degli spostamenti prescritti.

Gestione caso di carico per gli studi statici


Una nuova interfaccia di Gestione caso di carico all'interno di uno studio statico consente
all'utente di definire combinazioni di carico (secondarie) da definizioni di carico (primarie)
velocemente e di valutare gli effetti delle varie combinazioni di carico sul modello.
Disponibile in SOLIDWORKS Simulation Professional e in SOLIDWORKS Simulation
Premium.
Fare clic con il pulsante destro del mouse su un albero di studio statico di Simulation e
selezionare Gestione caso di carico. Utilizzare Gestione caso di carico per definire:
Casi di carico principali che si collegano a carichi, vincoli e connettori dello studio
statico. possibile sospendere funzioni o aggiungere nuove funzioni (carichi o vincoli)
per ciascun caso di carico principale. Ad esempio, ogni caso di carico principale pu
corrispondere a un carico "Morto", "Vivo", "Vento" o "Terremoto".
Le Combinazioni casi di carico sono combinazioni lineari dei casi di carico principali.
L'utente immette l'equazione che descrive la combinazione di carico principale attraverso
un editor dell'equazione, ad esempio: 1,4 * "Morto" + 1,6 * "Vivo" + 0,5 * "Vento".
Sensori dati di Simulation per tenere traccia dei risultati per le combinazioni dei casi
di carico principali e secondari.

Dopo aver impostato le combinazioni dei casi di carico, fare clic su Esegui. Passare alla
scheda Vista risultati

per visualizzare i risultati del sensore di Simulation.

I grafici dei risultati vengono salvati in Risultati caso di carico


statico di Simulation.

nell'albero dello studio

Gestione caso di carico non supporta i metodi di mesh h-adattivo e p-adattivo.

198

SOLIDWORKS Simulation

Spostamento imposto come forza


La cartella Carichi esterni ora presenta un'opzione che consente di applicare gli
spostamenti imposti.
Fare clic con il pulsante destro del mouse su Carichi esterni
imposto

e fare clic su Spostamento

Per l'entit geometrica selezionata, applicare la distanza di spostamento o l'angolo di


rotazione desiderati (per facce cilindriche o sferiche).

Coordinate cilindriche e sferiche per forza e pressione


non uniformi
L'interfaccia utente per definire la distribuzione non uniforme di forza, coppia o pressione
supporta coordinate cilindriche e sferiche.
Nel PropertyManager Forza/torsione, in Distribuzione non uniforme, selezionare
Sistema di coordinate cilindrico

o Sistema di coordinate sferico

Fare clic su Modifica equazione per immettere la formula che descrive la variazione
spaziale della forza applicata alle entit selezionate. possibile utilizzare un elenco di
funzioni matematiche di base dal menu a discesa. Ad esempio:
Equazione per la distribuzione della forza
non uniforme in base alle coordinate
cilindriche (r, t, z):

F (r, t, z) = 5 * "r" + seno ("t") + 2 * "z"

Equazione per la distribuzione della forza


non uniforme in base alle coordinate
sferiche (r, t, p):

F (r, t, p) = "r" + 3 * seno ("t") + 2 *


coseno ("p")

Nell'interfaccia dell'equazione, immettere le coordinate utilizzando le virgolette: "r",


"t", "p" e "z".

Materiali
possibile creare una cartella con i propri materiali preferiti e applicare un materiale
preferito dall'elenco a parti e assiemi multicorpo.
Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona della parte per applicare un materiale
e fare clic su Applica materiale preferito. Selezionare un materiale dall'elenco dei
materiali preferiti.
Dall'elenco dei materiali preferiti possibile applicare velocemente un materiale senza
dover aprire la finestra di dialogo Materiale.

199

SOLIDWORKS Simulation

Per gestire l'elenco dei materiali preferiti, fare clic con il pulsante destro del mouse su
Materiale nell'albero di disegno FeatureManager di una parte e selezionare Gestisci
preferenze.

Mesh
Se la creazione della mesh non riesce, si hanno a disposizione migliori strumenti di
visualizzazione per visualizzare le parti per le quali non stato possibile creare la mesh.
Per le parti per le quali non stato possibile creare la mesh, possibile avviare lo
strumento Diagnostica fallimento mesh per eseguire il rendering di tali parti in modalit
di visualizzazione ombreggiata nell'area grafica. Le parti con mesh vengono sottoposte
a rendering in modalit di visualizzazione a reticolo.
Fare clic su Mostra corpi con mesh non riuscita.
Fare clic su Mostra mesh per tutti i corpi per visualizzare solo i corpi con mesh.
possibile fare doppio clic su un corpo elencato nel riquadro Diagnostica errori di mesh
per eseguire lo zoom in avanti del corpo nell'area grafica.

Visualizzazione con l'opzione Mostra corpi Visualizzazione con l'opzione Mostra mesh
con mesh non riuscita attiva.
per tutti i corpi attiva.

200

SOLIDWORKS Simulation

Non lineare
I miglioramenti per gli studi non lineari comprendono la visualizzazione dei risultati
intermedi con il progredire della soluzione e la disponibilit della simmetria ciclica.

Risultati intermedi nell'analisi non lineare


possibile visualizzare risultati intermedi durante una soluzione non lineare. Grazie ai
riscontri visivi dei risultati con il progredire della soluzione, possibile decidere se arrestare
la simulazione e apportare modifiche all'input o lasciare che il solutore proceda con le
impostazioni correnti.
Disponibile per SOLIDWORKS Simulation Premium.
Per visualizzare i grafici dei risultati intermedi durante l'esecuzione di uno studio non
lineare, in Opzioni di default > Risultati selezionare Mostra i grafici dei risultati
intermedi fino all'iterazione corrente (mentre si esegue lo studio non lineare).
Al completamento della prima fase dell'iterazione, vengono visualizzati i risultati per il
grafico attivo nell'area grafica. Mentre la soluzione progredisce e passa alla successiva
fase di iterazione, il grafico attivo viene aggiornato dinamicamente. Se non stato attivato
un grafico dei risultati, il primo grafico in Risultati viene aggiornato dinamicamente
nell'area grafica.
Per alternare la visibilit tra i grafici, in Risultati fare clic con il pulsante destro del mouse
sul grafico attivo e fare clic su Mostra o Nascondi.
Per un nuovo studio di simulazione, necessario innanzitutto definire i grafici dei
risultati di default in Opzioni di default > Grafico > Risultati studio non lineare.

Simmetria ciclica per studi non lineari


La simmetria ciclica supportata per gli studi non lineari.
Disponibile per SOLIDWORKS Simulation Premium.
Nel PropertyManager Vincolo, nella sezione Avanzate, selezionare Simmetria ciclica

Il vincolo di simmetria ciclica adatto alle simulazioni di modelli in cui la geometria, i


vincoli e le condizioni di limitazioni e carico si ripetono in modo ciclico rispetto a un asse
centrale.
Dopo aver eseguito l'analisi non lineare, possibile visualizzare i risultati nel modello
completo. Nel PropertyManager della quantit di risultato desiderata, in Opzioni avanzate,
selezionare Display symmetric results (Visualizza risultati simmetrici).

201

SOLIDWORKS Simulation

Risultati di spostamento visualizzati per una Risultati di spostamento visualizzati per


parte con vincoli di simmetria ciclica
l'intero modello con l'opzione Visualizza
applicati.
risultati simmetrici attivata.

Per la simmetria circolare, l'angolo tra le facce selezionate deve essere divisibile per
360. L'asse di simmetria deve trovarsi in corrispondenza dell'intersezione dei due piani
selezionati dove si applica la simmetria ciclica.
Per impostare il modello per l'applicazione dei vincoli di simmetria ciclica, creare un
taglio (o una funzione di taglio dell'assieme) per produrre una sezione del modello che
pu essere ripetuta in modo ciclico rispetto a un asse di rotazione centrale. Una sezione
di taglio valida produce una parte completa, quando viene ripetuta con una funzione
di ripetizione circolare con spaziatura equa e non esiste alcuna distanza o interferenze
tra le sezioni. Non possibile applicare un vincolo di simmetria ciclica a una sezione
non valida.

Prestazioni
I miglioramenti delle prestazioni includono il tempo di risoluzione ridotto per gli studi
Simulation con determinate funzioni, miglioramenti del solutore (Diretto per matrici sparse
e FFEPlus per studi statici e non lineari, disponibilit di un nuovo solutore (solutore di
equazioni Intel) per problemi complessi) e l'opzione per eseguire studi di Simulation
selezionati.
I miglioramenti alle prestazioni comprendono:
Un nuovo solutore Intel disponibile per gli studi statici, termici, di frequenza, dinamici
lineari e non lineari. Nella finestra di dialogo delle propriet dello studio, in Solutore
selezionare Intel Direct Sparse. Utilizzando algoritmi di allocazione della memoria
migliorati e funzionalit di elaborazione multi-core, il solutore Intel Direct Sparse
migliora le velocit di risoluzione dei problemi di simulazione che vengono risolti in-core.
Per gli studi con pi corpi in lamiera convertiti in corpi shell, i tempi di elaborazione tra
la creazione della mesh e l'avvio del solutore sono stati notevolmente migliorati. Questo
202

SOLIDWORKS Simulation

miglioramento comporta una riduzione complessiva del tempo di risoluzione di circa


5-9 volte.
Il tempo di elaborazione complessivo per il rilevamento dei contatti di unione e senza
compenetrazione stato ridotto.
Prestazioni migliorate per il solutore FFEPlus, grazie all'introduzione di nuovi tipi di
elementi per la formulazione di connettori, unione e contatti senza compenetrazione.
Ottenimento e visualizzazione del feedback del progresso quando si utilizza il solutore
diretto per matrici sparse per grandi problemi.
La precisione di risoluzione stata migliorata per gli studi statici lineari in cui agli shell
vengono applicate molle morbide e con l'opzione Grande spostamento attiva.

Esecuzione di studi specifici


possibile selezionare gli studi di Simulation da eseguire dall'elenco di tutti gli studi di
Simulation definiti in un documento di parte o assieme. Gli studi di Simulation selezionati
vengono eseguiti automaticamente in modalit batch.
Per specificare gli studi di Simulation da eseguire:
1. Fare clic sulla freccia in gi in Esegui
(CommandManager di Simulation) e
selezionare Esegui studi specificati.
2. In Esegui, selezionare gli studi di Simulation da eseguire.
Le colonne Stato mesh e Stato risultati indicano quali studi dispongono di dati
correnti o obsoleti relativi alle mesh e ai risultati.
3. Fare clic su OK.
Tutti gli studi selezionati vengono eseguiti in modalit batch. Una finestra di
avanzamento con informazioni mostra lo stato del solutore per lo studio attualmente
in esecuzione.
Se si sceglie di eseguire uno studio dipendente da uno studio padre (ad esempio
uno studio su progetto, fatica, sottomodellazione o veicolo a pressione), il
programma eseguir anche lo studio padre se la mesh o i risultati dello studio
principale non sono aggiornati.

Shell
I miglioramenti per gli shell comprendono una nuova interfaccia utente Gestione shell
che consente di definire, modificare e organizzare pi definizioni di shell in modo pi
efficace, nonch la possibilit di visualizzare in anteprima un orientamento dello shell
prima di creare la mesh.

Gestione shell
Disponibile per SOLIDWORKS Premium.
Gestione shell migliora il flusso di lavoro per la definizione, la modifica e l'organizzazione
pi definizioni di shell del proprio documento di parte o di assieme. Consente una migliore
visualizzazione e verifica della propriet degli shell in base al tipo, allo spessore,
all'orientamento o al materiale.

203

SOLIDWORKS Simulation

Per accedere a Gestione shell, fare clic su Simulation > Svuotamenti > Gestione
shell

Con Gestione shell, possibile:


Creare definizioni di shell da corpi di superficie o facce di corpi solidi.
Assegnare propriet di shell: tipo (spesso o sottile), orientamento (faccia superiore o
inferiore), spessore e materiale.
Ordinare gli shell in base al tipo, allo spessore o al materiale e applicare colore
temporaneo a shell con lo stesso spessore o materiale, per una migliore visualizzazione.
Raggruppare shell con propriet simili (tipo, spessore, unit e materiale) e propagare
le modifiche a tutti gli shell all'interno di un gruppo.
Non possibile definire shell compositi con Gestione shell.
Gestione shell fornisce queste opzioni:
Opzione
Facce

Descrizione
e Corpi di

Selezionare le facce dei corpi solidi o le geometrie di


superficie per definirle come shell.

superficie
Categoria svuotamento
Offset shell

Assegna la formulazione dello shell spessa o sottile.


Controlla la posizione della mesh dello shell. possibile
visualizzare in anteprima lo spessore dello shell e
l'orientamento delle facce superiore e inferiore.
possibile posizionare la mesh sulla superficie
centrale, superiore o inferiore del corpo dello shell o
su una superficie di riferimento specificata su una
frazione dello spessore totale. La mesh dello shell
viene creata nella superficie selezionata.

Materiale shell

Applica il materiale dello shell. Gli shell con materiale


assegnato presentano l'icona

Spessore e unit
Inverti

Specifica lo spessore e le unit dello shell.


Inverte la faccia superiore e inferiore dello shell. Il
rendering della faccia inferiore dello shell viene eseguito
in arancione e quello della faccia superiore dello shell in
verde.

204

SOLIDWORKS Simulation

Opzione

Descrizione

Gestisci gruppi

Crea un oggetto per il gruppo di shell. Tutti gli shell


assegnati a un gruppo presentano la stessa formulazione
(spessa o sottile), lo stesso materiale e lo stesso
spessore.
Se si modificano le propriet di un gruppo di shell, le
modifiche verranno propagate a tutti gli shell del
gruppo.

Colora per: Spessore o


Materiale

Esegue il rendering degli shell con un colore univoco in


base allo spessore o al materiale. Fare clic su Mostra
legenda per visualizzare la distribuzione del colore.

Anteprima
offsetSelezionato o Tutto
(pi lento)

Esegue il rendering dello spessore degli shell con le facce


dello shell superiore e inferiore.

Rendering dei corpi shell a seconda dello spessore.

Inversione delle facce dello shell


possibile invertire la faccia superiore e inferiore dello shell e visualizzare in anteprima
le rispettive posizioni rispetto alla superficie intermedia dello shell prima di creare la mesh.
Nel PropertyManager Definizione di shell, selezionare Inverti parte superiore e inferiore
shell.

205

SOLIDWORKS Simulation

Selezionare Anteprima completa per effettuare il rendering delle facce superiore e


inferiore degli shell.
Le facce superiori vengono visualizzate in verde. Il colore delle facce inferiori impostato
in Opzioni di Simulation > Generali > Colori della mesh > Colore faccia inferiore
shell.
Lo stato di ribaltamento (alto/basso) delle facce dello shell viene mantenuto durante
la creazione della mesh.

Risultati di simulazione per i daltonici


disponibile una nuova opzione di scala a colori per il rendering dei risultati di simulazione
per aiutare gli utenti con problemi di visione dei colori nella visualizzazione dei grafici dei
risultati.
Nella finestra di dialogo Opzioni di default, selezionare Grafico > Grafico a colori >
Opzioni di colore > Ottimizzate per daltonici.
La scala a colori ottimizzata per utenti affetti da daltonismo rosso-verde quando si
visualizzano i grafici dei risultati per meglio assistere questi utenti nel compito di
interpretare i risultati della simulazione.
Per applicare la nuova scala a colori a un grafico dei risultati attivo, selezionare Opzioni
grafico > Opzioni di colore > Ottimizzate per daltonici.

206

23
Tecniche di schizzo
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Aggiunta delle linee di mezzeria ai rettangoli


I blocchi mantengono le relazioni di schizzo
Relazioni di continuit per curvatura uguale o tangente
Conversione di tipi di spline
Punti e segmenti equidistanti
Relazioni dello schizzo orizzontali e verticali
Linea da punto medio
Relazioni per i punti finali degli schizzi condivisi
Sostituzione delle entit di schizzo con contorni
Seleziona catena per geometria da costruzione
Specificazione delle linee di costruzione e delle linee di mezzeria
Spline su superfici

Aggiunta delle linee di mezzeria ai rettangoli


possibile aggiungere le linee di mezzeria quando si disegna un rettangolo.
Fare clic su Rettangolo
(barra degli strumenti Schizzo). Nel PropertyManager, in
Opzioni, selezionare Aggiungi linee di costruzione e selezionare Dall'angolo o Dal
punto medio.

Linee di mezzeria di costruzione dall'angolo Linee di mezzeria di costruzione dal punto


medio

I blocchi mantengono le relazioni di schizzo


Quando si modificano blocchi collegati a file esterni, le relazioni di schizzo tra i blocchi
vengono mantenute purch la geometria utilizzata per definire le relazioni di schizzo
rimanga identica.

207

Tecniche di schizzo

Relazioni di continuit per curvatura uguale o tangente


possibile aggiungere relazioni di continuit per la curvatura uguale o tangente a
determinate entit di schizzo non appena si finisce di schizzarle nella geometria esistente.
Le relazioni di continuit si aggiungono quando si seleziona un punto finale condiviso tra
due entit utilizzando la barra degli strumenti a comparsa Vincolo. La barra degli strumenti
viene visualizzata quando le seguenti entit di schizzo terminano su:

Una linea e un arco


Una spline di stile e una spline
Bordi del modello
Entit coniche, parabole ed entit di ellisse parziale

Per applicare le relazioni di continuit:


1. Aprire un nuovo schizzo. Utilizzare lo strumento Arco a 3 punti
arco.

per tracciare un

2. Fare clic su Spline


(barra degli strumenti Schizzo) oppure selezionare Strumenti
> Entit di schizzo > Spline. Tracciare una spline a una certa distanza dall'arco.

3. Ancorare la spline al punto finale dell'arco e fare doppio clic per completare la spline.

Viene visualizzata la barra degli strumenti a comparsa Vincolo.

208

Tecniche di schizzo

4. Fare clic su Tangente


comparsa.

o Curvatura equa

dalla barra degli strumenti a

Conversione di tipi di spline


possibile convertire le spline in spline di stile e viceversa. Questa funzione utile se si
desidera tracciare una spline dai relativi punti interni, ma successivamente convertirla in
una spline di stile.
Per convertire una spline, fare clic con il pulsante destro del mouse su una spline e fare
clic su Converti in spline di stile

o Converti in spline

Punti e segmenti equidistanti


possibile creare punti o segmenti equidistanti in entit di schizzo.
Per creare punti e segmenti equidistanti:
1. In uno schizzo attivo, selezionare un segmento di schizzo.

209

Tecniche di schizzo

2. Fare clic su Strumenti > Strumenti dello schizzo > Segmento


3. Nel PropertyManager:
a) Impostare il Numero di varianti

b) Selezionare Punti di schizzo o Segmenti di schizzo.


c) Fare clic su

Relazioni dello schizzo orizzontali e verticali


Quando si modificano linee quasi orizzontali o verticali, i comandi nella barra degli
strumenti contestuale Relazioni dello schizzo sono evidenziati per semplificare
l'allineamento delle linee. Il software valuta le azioni dell'utente e evidenzia in modo
selettivo i pulsanti di comando Rendi orizzontale o Rendi verticale.
Ad esempio, se la linea in corso di modifica quasi orizzontale, viene evidenziata l'icona
Rendi orizzontale
, che richiama l'attenzione dell'utente sul comando per facilitare
l'allineamento orizzontale della linea.

Se la linea quasi verticale, viene evidenziata l'icona Rendi verticale

210

Tecniche di schizzo

Linea da punto medio


possibile creare una linea simmetrica dal punto medio della linea.

Fare clic su Linea da punto medio


(barra degli strumenti Schizzo) o Strumenti >
Entit di schizzo > Linea da punto medio.

Relazioni per i punti finali degli schizzi condivisi


possibile selezionare un punto finale condiviso da due entit di schizzo per visualizzare
la stessa barra degli strumenti contestuale come se si selezionasse ciascuna entit una
ad una, con il lasso o tramite selezione di una casella.
Selezionando un punto finale condiviso, pi facile aggiungere relazioni alle entit di
schizzo perch la barra degli strumenti contestuale contiene tutte le possibili relazioni.

SOLIDWORKS 2015

SOLIDWORKS 2014

Sostituzione delle entit di schizzo con contorni


Con lo strumento Sostituisci entit, possibile sostituire le entit di schizzo con contorni
regolari anzich con soltanto geometria da costruzione.
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\replace_entity.sldprt.
2. Fare clic su Sostituisci entit
(barra degli strumenti Schizzo) o su Strumenti >
Strumenti dello schizzo > Sostituisci entit.
3. Nel PropertyManager, fare clic su
.
4. Nell'area grafica, selezionare la linea visualizzata per Sostituisci questa entit.
211

Tecniche di schizzo

5. Nell'area grafica, selezionare l'arco visualizzato per Con questo.

6. Nel PropertyManager, selezionare Crea contorno e fare clic su


.
Le entit vengono sostituite, ma la linea diventa geometria da costruzione e l'arco
diventa un normale contorno.

7. Nell'area grafica, selezionare la linea visualizzata per Sostituisci questa entit.

212

Tecniche di schizzo

8. Nell'area grafica, selezionare l'arco visualizzato per Con questo.

9. Nel PropertyManager, deselezionare Crea contorno e fare clic su


Le entit vengono sostituite e diventano geometria da costruzione.

Seleziona catena per geometria da costruzione


Il comando Seleziona catena stato migliorato per consentire la selezionare di entit
di costruzione.

213

Tecniche di schizzo

Specificazione delle linee di costruzione e delle linee di


mezzeria
possibile convertire i segmenti di linea di un rettangolo in linee di costruzione. inoltre
possibile aggiungere le linee di mezzeria quando si disegna un rettangolo.
Nel PropertyManager, possibile convertire i segmenti di linea continua in linee di
costruzione selezionando Per costruzione nel PropertyManager.
Per aggiungere linee di mezzeria in un rettangolo, selezionare Aggiungi linee di
costruzione e selezionare Dall'angolo o Dal punto medio nel PropertyManager.

Linee di mezzeria dall'angolo

Linee di mezzeria dal punto medio

Spline su superfici
Lo strumento Spline su superficie funziona su pi facce ed pi potente per gli
aggiornamenti parametrici. La curva ora pi precisa e aderisce alla superficie reale.
Spline su superficie in grado di:
Usare pi facce a prescindere dalla continuit.
Eseguire l'aggiornamento se la geometria del modello viene aggiornata (a meno che
le spline non siano vincolate).
possibile spostare i punti sulla spline in facce diverse trascinando i punti, ma non
trascinando la curva stessa. anche possibile utilizzare i quadratini di ridimensionamento
e applicare i vincoli per modificare la curva.
Per creare una spline su una superficie che si estende a pi facce:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\parts\spline.sldprt.
2. Fare clic su Spline su superficie
(barra degli strumenti Schizzo) o Strumenti >
Entit di schizzo > Spline su superficie.
3. Tracciare una spline a partire dal bordo superiore della superficie, in modo simile a
quello illustrato.

214

Tecniche di schizzo

La spline si estende su pi facce con una relazione Sulla superficie.


4. Nellalbero di disegno FeatureManager, espandere Superficie-Estrusione1 e fare
clic su Schizzo1 .
5. Trascinare un punto finale della spline per modificare la forma della superficie.
Questo esempio mostra che il punto finale inferiore stato spostato.

6. Chiudere lo schizzo.
La spline sulla superficie viene aggiornata nella geometria del modello.

215

Tecniche di schizzo

216

24
SOLIDWORKS Toolbox
Disponibile in SOLIDWORKS Professional e SOLIDWORKS Premium.
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Nomi di configurazione personalizzati


Movimento del tasto Tab nelle impostazioni Toolbox

Nomi di configurazione personalizzati


possibile personalizzare i nomi di configurazione in componenti Toolbox.
possibile visualizzare le informazioni personalizzate nelle colonne Nome di
configurazione e Designazione.
possibile visualizzare le informazioni personalizzate nell'albero di disegno
FeatureManager e nella distinta materiali.
possibile esportare la tabella di configurazione dati in Excel, modificare i dati, quindi
importare i dati in Toolbox utilizzando il menu esistente Importa/Esporta delle
impostazioni di Toolbox.
Non possibile utilizzare questi caratteri nei nomi delle configurazioni a causa di
restrizioni di Microsoft e SOLIDWORKS: \ / : * ? < > | @
I nomi di configurazione personalizzati vengono aggiunti all'elenco di configurazione
del componente Toolbox quando la nuova configurazione viene utilizzata in un assieme.

Personalizzazione dei nomi di configurazione


Per personalizzare i nomi di configurazione:
1. Da Windows, fare clic su Start > Tutti i programmi > Versione SOLIDWORKS >
Strumenti SOLIDWORKS > Impostazioni Toolbox .
2. Fare clic su 2 - Personalizza hardware.
3. Selezionare un componente Toolbox.
4. Selezionare Consenti nome configurazione personalizzato.
I Nomi di configurazione sono modificabili.

Personalizzazione delle designazioni


Per personalizzare le designazioni:
1. Da Windows, fare clic su Start > Tutti i programmi > Versione SOLIDWORKS >
Strumenti SOLIDWORKS > Impostazioni Toolbox .
2. Fare clic su 2 - Personalizza hardware.
217

SOLIDWORKS Toolbox

3. Selezionare un componente Toolbox che consente designazioni personalizzate.


La designazione si applica solo agli standard AS, DIN, GB, ISO, IS e KS.
4. Selezionare Consenti designazione personalizzata.
Le Designazioni sono modificabili.

Visualizzazione di nomi di configurazione personalizzati


Per visualizzare nomi di configurazione personalizzati o altre propriet nell'albero
di disegno FeatureManager o nella distinta materiali:
1. Da Windows, fare clic su Start > Tutti i programmi > Versione SOLIDWORKS >
Strumenti SOLIDWORKS > Impostazioni Toolbox .
2. Fare clic su 3 - Impostazioni utente.
3. In Opzioni di visualizzazione, procedere in uno dei modi seguenti:
a) Per modificare il nome del componente nell'albero di disegno FeatureManager, in
Mostra come nome del componente nel FeatureManager, selezionare una
delle seguenti opzioni:

Nome file
Nome configurazione
Descrizione
Designazione
Numero parte
Propriet personalizzate di Toolbox

b) Per modificare il numero di parte nella distinta materiali, in Mostra come Numero
di parte nella distinta materiali, selezionare una delle seguenti opzioni:

Nome file
Nome configurazione
Descrizione
Designazione
Numero parte
Propriet personalizzate di Toolbox

c) Per modificare la descrizione nella distinta materiali, in Mostra come descrizione


nella distinta materiali, selezionare una delle seguenti opzioni:

Nome file
Nome configurazione
Descrizione
Designazione
Numero parte
Propriet personalizzate di Toolbox

Per aggiornare gli assiemi e le distinte materiali esistenti, nell'albero di disegno


FeatureManager, fare clic con il pulsante destro del mouse su un componente Toolbox
e fare clic su Modifica componente Toolbox. L'albero di disegno FeatureManager
e la distinta materiali vengono aggiornati dopo aver selezionato la nuova configurazione
e aver chiuso il PropertyManager Configura componente.
218

SOLIDWORKS Toolbox

Se un componente non presenta un valore associato alla propriet selezionata, le


propriet di default visualizzano:
Propriet

Default

Mostra come nome del componente


nel FeatureManager

Nome file

Mostra come Numero di parte nella


distinta materiali

Nome configurazione

Mostra come descrizione nella distinta Descrizione


materiali

Quando si esegue l'aggiornamento a SOLIDWORKS 2015, vengono applicate le


impostazioni di designazione delle installazioni precedenti a SOLIDWORKS 2015.

Movimento del tasto Tab nelle impostazioni Toolbox


Nei moduli Toolbox, come la finestra di dialogo Aggiungi nuova dimensione, possibile
premere il tasto Tab per spostarsi in avanti di cella in cella, e Maiusc+Tab per spostarsi
all'indietro.

219

25
Saldature
Questo capitolo comprende i seguenti argomenti:

Aggiornamento automatico delle distinte di taglio


Finestra di dialogo Trattamento dello spigolo
Creazione di assiemi da parti multicorpo o distinte di taglio
Nomi delle cartelle di distinte di taglio ereditati dalla propriet DESCRIZIONE
Disattivazione della creazione automatica di configurazioni di saldatura derivate
Miglioramenti dei fazzoletti di rinforzo
Estremit chiuse interne
Propriet QUANTIT e LUNGHEZZA TOTALE
Raggruppamento visuale degli elementi strutturali
Cordoni di saldatura su parti multicorpo e a corpo singolo
Opzioni di saldatura

Aggiornamento automatico delle distinte di taglio


Quando si apportano modifiche alla geometria o alle saldature, possibile aggiornare
automaticamente le distinte di taglio facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla
distinta di taglio e su Aggiorna automaticamente.
Utilizzare questa opzione quando si aggiungono nuove funzioni, ad esempio piastre estruse
o rettangoli di selezione 3D, quando si modificano funzioni esistenti o si ricostruisce il
modello. In questo modo vengono aggiornate le propriet personalizzate e i dati di supporto
interni del modello, prevenendo errori delle propriet personalizzate.
Per disattivare l'opzione Aggiorna automaticamente, fare clic su Opzioni
(barra
degli strumenti Standard). Nella scheda Propriet del documento, fare clic su Saldature
e selezionare Aggiorna automaticamente le distinte di taglio.
possibile impostare altre opzioni di saldatura dalla pagina Saldature, tra cui Crea
automaticamente distinte di taglio, che in precedenza si trovava nel menu di scelta
rapida Distinta di taglio ed era chiamata Automatico. Questa opzione raggruppa
automaticamente i corpi simili in un'unica cartella di distinte di taglio.

Finestra di dialogo Trattamento dello spigolo


La finestra di dialogo Trattamento dello spigolo stata riprogettata per consentire all'utente
un controllo pi diretto sul modo in cui gli elementi strutturali vengono accorciati quando
tre o pi segmenti di linea si intersecano.

220

Saldature

Con la nuova finestra di dialogo, pi semplice progettare strutture di contorni di saldatura


e controllare l'ordine in cui i membri vengono accorciati.
Nella versione aggiornata della finestra di dialogo Trattamento dello spigolo:
L'utente pu continuare a eseguire la panoramica, lo zoom e la rotazione mentre la
finestra di dialogo aperta.
Una casella di riepilogo fornisce accesso coerente a tutti i gruppi senza che sia necessario
cambiare pagina.
I gruppi sono elencati nello stesso ordine ogni volta che si apre la finestra di dialogo.
L'ordine di accorciatura viene visualizzato con ogni gruppo.
I giochi di saldatura degli angoli non sono pi limitati a un pollice o meno.
possibile inserire qualsiasi gioco di saldatura.

SOLIDWORKS 2014

SOLIDWORKS 2015

Creazione di assiemi da parti multicorpo o distinte di taglio


possibile utilizzare l'opzione Salva i corpi per riconoscere corpi simili o una distinta di
taglio multicorpo, ad esempio le saldature, e creare un assieme con i corpi e il numero
di varianti appropriati.
I corpi devono avere propriet dei materiali identiche per essere ripetuti in questo
modo.
Per salvare una parte come assieme e creare conteggi di varianti dai corpi simili:
1. Fare clic su Inserisci > Funzioni > Salva i corpi.
2. Nel PropertyManager Salva i corpi, in Crea assieme, selezionare Deriva parti
risultanti da corpi simili o distinta di taglio.

221

Saldature

Nomi delle cartelle di distinte di taglio ereditati dalla propriet


DESCRIZIONE
possibile impostare il software in modo che assegni automaticamente nomi alle cartelle
delle distinte di taglio in una parte di saldatura utilizzando il valore della propriet
DESCRIZIONE della distinta di taglio.
Le cartelle delle distinte di taglio con nomi significativi forniscono ulteriori informazioni
quando si controlla la struttura della saldatura e consentono una migliore comunicazione
quando si condividono documenti. possibile rinominare manualmente le cartelle, oppure
automatizzare l'assegnazione dei nomi delle cartelle delle distinte di taglio.
Per impostare l'assegnazione automatica dei nomi delle cartelle delle distinte di taglio in
base alla propriet DESCRIZIONE, fare clic su Opzioni
(barra degli strumenti Standard)
o Strumenti > Opzioni. Nella scheda Propriet del documento, fare clic su Saldature
e selezionare Rinomina le cartelle della distinta di taglio con il valore della propriet
Descrizione.
Per le saldature create con versioni precedenti del software SOLIDWORKS, per generare
nomi delle cartelle dalla propriet DESCRIZIONE, impostare l'opzione Rinomina le
cartelle della distinta di taglio con il valore della propriet Descrizione. Quindi,
fare clic con il pulsante destro del mouse sulla distinta di taglio e fare clic su Aggiorna.

Cartelle delle distinte di taglio con nomi di


default

Cartelle delle distinte di taglio rinominate


utilizzando la propriet DESCRIZIONE

Disattivazione della creazione automatica di configurazioni


di saldatura derivate
possibile disattivare la creazione automatica delle configurazioni derivate se non si
utilizzano tali configurazioni.
In precedenza il software creava automaticamente configurazioni derivate quando si
selezionava l'opzione Saldature o si creava un elemento strutturale. Questo tuttora il
comportamento di default. Tuttavia, molti utenti non desiderano le configurazioni derivate
e scelgono di eliminarle.

222

Saldature

Per disattivare la creazione automatica di configurazioni di saldatura derivate


e stringhe descrittive delle configurazioni:
1. In una parte nuova, prima di inserire una saldatura, fare clic su Opzioni
degli strumenti Standard) o Strumenti > Opzioni.
2. Nella scheda Propriet del documento, fare clic su Saldature.
3. Effettuare una delle seguenti operazioni:

(barra

Per disattivare la creazione automatica di configurazioni di saldatura derivate e


stringhe descrittive delle configurazioni, deselezionare Crea configurazione
derivata.
L'opzione Assegna stringhe di configurazione descrizione viene deselezionata.
Per disattivare solo l'assegnazione di stringhe descrittive della configurazione,
deselezionare Assegna stringhe di configurazione descrizione.
4. Fare clic su OK.

Miglioramenti dei fazzoletti di rinforzo


Il PropertyManager Fazzoletto di rinforzo comprende condizioni di selezione geometrica
aggiuntive per creare fazzoletti di rinforzo.
possibile creare fazzoletti di rinforzo tra:
Corpi di superfici planari disuniti separati da un elemento strutturale, da un raggio del
corpo o da un gioco
Corpi di superfici rettangolari/planari e corpi di superfici cilindriche/rotonde
Facce da cilindrica a cilindrica (da tubo a tubo)

Da piastra a tubo rettangolare

Facce disunite che si intersecano ma non si


toccano

223

Saldature

Da tubo rettangolare a cilindro

Da cilindro a cilindro

Per accedere a queste funzioni, fare clic su Fazzoletto di rinforzo


(barra degli
strumenti Saldature) o su Inserisci > Saldature > Fazzoletto di rinforzo.
Per i fazzoletti di rinforzo da cilindrico a cilindrico, nel PropertyManager Fazzoletto di
rinforzo possibile utilizzare piani, linee di schizzo e bordi lineari per definire una direzione
del vettore. possibile inoltre invertire la direzione del vettore sul lato opposto del cilindro.
Se si forniscono input validi per la geometria selezionata, viene visualizzata un'anteprima
del fazzoletto di rinforzo nell'area grafica.

Creazione di un fazzoletto di rinforzo da cilindro a cilindro


possibile aggiungere fazzoletti di rinforzo per fornire un rinforzo dei cilindri dal centro
al centro.
Per creare un fazzoletto di rinforzo da cilindro a cilindro:
1. Fare clic su Fazzoletto di rinforzo
(barra degli strumenti Saldature) o Inserisci
> Saldature > Fazzoletto di rinforzo.
2. Nel PropertyManager, per Facce di supporto, selezionare le facce dei cilindri tra le
quali si desidera aggiungere il fazzoletto di rinforzo.
In questo esempio, la faccia orizzontale viene selezionata per prima.
Nell'area grafica viene visualizzata un'anteprima del fazzoletto di rinforzo, con frecce
che indicano la direzione del fazzoletto di rinforzo.

224

Saldature

3. In Profilo, selezionare un profilo del fazzoletto di rinforzo triangolare


poligonale

e specificare le distanze del profilo.

4. Facoltativamente, fare clic su


per creare uno smusso e fornire spazio per creare
un cordone di saldatura sotto il fazzoletto di rinforzo.
5. Selezionare il punto in cui applicare lo spessore del fazzoletto di rinforzo e impostare
un valore per lo spessore.
6. Facoltativamente, invertire la direzione del fazzoletto di rinforzo facendo clic sul
quadratino nell'anteprima quando il cursore visualizza

Direzione contraria.

Per impostazione di default, il profilo si trova nel punto intermedio.

Estremit chiuse interne


possibile aggiungere estremit chiuse interne agli elementi strutturali.
Per accedere al PropertyManager Estremit chiusa, fare clic su Estremit chiusa
(barra degli strumenti Saldature) o Inserisci > Saldature > Estremit chiusa.

225

Saldature

L'opzione per l'estremit chiusa Interna


nel PropertyManager consente di creare
l'estremit chiusa interna. Per applicare raccordi o smussi a tutte le estremit chiuse, in
Trattamento dello spigolo, selezionare Raccordo o Smusso.
possibile specificare un offset dell'estremit chiusa dalla faccia interna di un elemento
strutturale specificando un Valore di offset decimale oltre al Rapporto di spessore
esistente.
possibile impostare le estremit chiuse Esterna e Interna su dimensioni maggiori di
quelle esterne dell'elemento strutturale per applicazioni della piastra di base o del pad di
montaggio. possibile impostare il Rapporto di spessore su un valore superiore a 1
per queste applicazioni.

Aggiunta di un'estremit chiusa interna


Per aggiungere un'estremit chiusa interna:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\weldments\
inset_with_angled_end_face.sldprt.
2. Fare clic su Estremit chiusa
(barra degli strumenti Saldature) o su Inserisci
> Saldature > Estremit chiusa.

3. Nel PropertyManager Estremit chiusa, in corrispondenza di Parametri, per Faccia


selezionare la faccia obliqua dell'elemento strutturale.
L'anteprima mostra l'estremit chiusa.

226

Saldature

4. Fare clic su Frontale


(barra degli strumenti Visualizza) per una vista migliore di
come i controlli dell'estremit chiusa abbiano effetto sull'estremit chiusa.

5. Per Direzione di spessore, selezionare Interna


.
6. Per Spessore, digitare 0,25 in e per Distanza inserimento digitare 0,33 in.
7. In Offset, selezionare Valore di offset e digitare 0,0125 in.
8. Selezionare Trattamento degli spigoli.
9. Selezionare Raccordo e digitare 0,125 per Raggio del raccordo.

10. Fare clic su

Propriet QUANTIT e LUNGHEZZA TOTALE


Per le saldature create utilizzando SOLIDWORKS 2015 o versione successiva, il software
SOLIDWORKS genera automaticamente due nuove propriet, QUANTIT e LUNGHEZZA
TOTALE.
Per visualizzare queste propriet per una cartella di distinte di taglio, fare clic con il
pulsante destro del mouse sulla cartella nell'albero di disegno FeatureManager e fare clic
su Propriet. Le propriet vengono visualizzati nelle schede Sintesi elenco di taglio e
Sintesi propriet.
QUANTIT riflette la quantit in ogni cartella di distinte di taglio.
La propriet QUANTIT unica per il file di parte in cui stata creata. Non viene
propagata quando un corpo viene inserito in un altro file di parte.
LUNGHEZZA TOTALE somma le lunghezze di tutti i membri della distinta di taglio con
lo stesso standard, tipo, materiale e dimensione.
Il software SOLIDWORKS esamina tutte le cartelle delle distinte di taglio dei membri
strutturali per calcolare la lunghezza totale.
La propriet LUNGHEZZA TOTALE utilizza le stesse unit e la stessa precisione delle
impostazioni correnti delle propriet del documento. Viene aggiornata quando si modifica
o si cambia una funzione di saldatura o si ricostruisce la parte di saldatura.
227

Saldature

Il software calcola automaticamente la lunghezza totale e la quantit di elementi delle


distinte di taglio per le saldature create utilizzando SOLIDWORKS 2015 o versione
successiva. Per le saldature create con versioni precedenti di SOLIDWORKS, per generare
questi valori fare clic con il pulsante destro del mouse sulla distinta di taglio e fare clic
su Aggiorna, o fare clic su Ctrl + Q per aggiornare la distinta di taglio.
possibile aggiungere i valori delle propriet QUANTIT e LUNGHEZZA TOTALE alle
distinte materiali e alle annotazioni di disegno, oltre che accedere ai valori direttamente
nella finestra di dialogo Propriet distinta di taglio.

Raggruppamento visuale degli elementi strutturali


Per facilitare la creazione e la modifica di elementi strutturali con pi gruppi, un gruppo
viene evidenziato nell'anteprima quando viene selezionato.
Quando si creano gli elementi strutturali, possibile utilizzare pi di un gruppo di gruppi
di selezione di entit di schizzo per formare i membri. Per fornire riscontri visivi e informare
l'utente su quali entit di schizzo appartengono a un gruppo specifico, il software
SOLIDWORKS rappresenta il gruppo selezionato con un colore diverso nell'anteprima.
Per migliorare il lavoro nell'area grafica, quando si ferma il cursore sopra un membro del
gruppo, una descrizione comando identifica il gruppo.

Cordoni di saldatura su parti multicorpo e a corpo singolo


ora possibile creare e documentare cordoni di saldatura su parti multicorpo e a corpo
singolo.
La funzione Cordone di saldatura consente ora di creare e documentare le informazioni
sulla saldatura in casi geometrici, ad esempio:
Saldature a corpo singolo
Saldature tra pi di due componenti
possibile scegliere tra due impostazioni di saldatura:
Geometria saldatura
possibile definire le entit geometriche da saldare e il software SOLIDWORKS calcola
il percorso di saldatura.
Percorso saldatura

228

Saldature

possibile selezionare uno o pi bordi o schizzi dallo stesso corpo o da un corpo diverso
per definire il percorso di saldatura.
Inoltre, possibile eseguire ricostruzioni per migliorare le prestazioni, soprattutto in
assiemi di grandi dimensioni.

Creazione di un cordone di saldatura per un corpo singolo


possibile creare un cordone di saldatura su un corpo singolo utilizzando Geometria
saldatura.
Per creare un cordone di saldatura su una parte di lamiera rullata:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\weldments\RolledSheetmetal.sldprt.

2. Fare clic su Cordone di saldatura


(barra degli strumenti Saldature) o su Inserisci
> Saldature > Cordone di saldatura.
3. Fare clic su Zoom area
(barra degli strumenti Vista con preavviso) ed eseguire
lo zoom fino alla parte inferiore della fessura, come illustrato.

4. Nel PropertyManager Cordone di saldatura, in Impostazioni, selezionare Geometria


saldatura.
5. In Saldatura da, selezionare la faccia di Smusso1.

229

Saldature

6. In Saldatura a, selezionare il bordo di PiegaturaBase1.

Se si seleziona una faccia per Saldatura da, necessario selezionare un bordo


per Saldatura a.
Viene visualizzata un'anteprima della saldatura tra la faccia e il bordo selezionati.
7. Per Dimensione del cordone, digitare 4 mm.
8. Fare clic su

Creazione di un cordone di saldatura su una parte


multicorpo
Per creare un cordone di saldatura su una parte multicorpo:
1. Aprire install_dir\samples\whatsnew\weldments\Multi Body Weld Test.sldprt.
2. Fare clic su Cordone di saldatura
(barra degli strumenti Saldature) o su Inserisci
> Saldature > Cordone di saldatura.
3. Nel PropertyManager Cordone di saldatura, in Impostazioni, selezionare Geometria
saldatura.
4. In Saldatura da, selezionare la faccia di Fazzoletto di rinforzo1.

230

Saldature

5. In Saldatura a, selezionare Faccia2 e Faccia3 di ElementoStrutturale1.

Viene visualizzata un'anteprima della saldatura tra le facce selezionate.

6. Per Dimensione del cordone, digitare 6 mm.


7. Fare clic su

Opzioni di saldatura
presente una pagina Saldature nella scheda Propriet del documento della finestra di
dialogo Opzioni.
A livello di un solo documento, questa pagina consente di impostare i seguenti
comportamenti di saldatura:
Opzione

Crea
automaticamente
distinte di taglio

Impostazione Descrizione
di default
File
2015

File
pre-2015

Attivo

Disattiva Attiva l'impostazione Crea


automaticamente distinte di taglio nel
menu di scelta rapida della distinta di taglio.
Questa impostazione raggruppa
automaticamente corpi simili in una cartella
di distinte di taglio.

231

Saldature

Opzione

Impostazione Descrizione
di default
File
2015

Aggiorna
Attivo
automaticamente le
distinte di taglio
(quando sono
presenti molti corpi,
potrebbe influire
sulle prestazioni)

File
pre-2015
Disattiva Attiva l'impostazione Aggiorna
automaticamente nel menu di scelta rapida
della distinta di taglio.
Questa impostazione aggiorna le propriet
personalizzate del modello e i dati di supporto
interni quando si apportano modifiche alla
geometria o alle saldature.
Questa impostazione attiva per
impostazione di default per tutte le nuove
parti create in SOLIDWORKS 2015. possibile
disabilitare l'opzione manualmente per evitare
problemi di prestazioni con saldature di grandi
dimensioni.

Crea configurazioni
derivate

Attivo

Attivo

Crea la configurazione derivata


Default[Saldato] quando si crea un
elemento strutturale in una parte.

Assegna stringhe di
configurazione
descrizione

Attivo

Disattiva Disponibile solo quando l'opzione Crea


configurazioni derivate attivata.
Aggiunge le descrizioni di configurazione
Saldato e A macchina all'inserimento di una
funzione di saldatura in una parte nuova.

232

Saldature

Opzione

Impostazione Descrizione
di default
File
2015

Rinomina le cartelle Attivo


della distinta di taglio
con il valore della
propriet Descrizione

File
pre-2015
Disattiva Attiva l'opzione che consente di rinominare
le cartelle della distinta di taglio con il valore
della propriet Descrizione.
Il comportamento di questa opzione il
seguente:
Quando si creano nuove parti in
SOLIDWORKS 2015 utilizzando modelli
vuoti, l'opzione attivata.
Quando si creano nuove parti in
SOLIDWORKS 2015 con modelli
esistenti/salvati creati utilizzando
SOLIDWORKS 2015, l'opzione viene letta
dai modelli utilizzati.
Quando si creano nuove parti con modelli
esistenti/salvati creati utilizzando versioni
precedenti a SOLIDWORKS 2015, l'opzione
disattivata.
Per i file creati con una versione di
SOLIDWORKS precedente a 2015, l'opzione
disattivata. necessario attivarla
manualmente per questi file.

Queste opzioni, eccetto Assegna stringhe di configurazione descrizione, sono nuove


in SOLIDWORKS 2015. Sono attivate per impostazione di default.
Per attivare le nuove opzioni per un file SOLIDWORKS creato prima della versione 2015,
aprire il file, controllare le opzioni e salvarlo.
Per disattivare eventuali opzioni per un nuovo file SOLIDWORKS 2015, aprire il file,
deselezionare l'opzione e salvarlo.
anche possibile impostare il comportamento dell'opzione per parti future aprendo il
modello di parte SOLIDWORKS 2015, selezionando o deselezionando le opzioni e salvando
il modello.

233

www.solidworks.com
Dassault Systmes SolidWorks Corp.
175 Wyman Street
Waltham, MA 02451
Phone: 1 800 693 9000
Outside the US: +1 781 810 5011
Email: generalinfo@solidworks.com
Europe Headquarters
Phone: +33 4 13 10 80 20
Email: infoeurope@solidworks.com

Japan Headquarters
Phone: +81 3 6270 8700
Email: infojapan@solidworks.com

Asia/Pacific Headquarters
Phone: +65 6511 9188
Email: infoap@solidworks.com

Latin America Headquarters


Phone: +55 11 3186 4150
Email: infola@solidworks.com

SOLIDWORKS is a registered trademark of Dassault Systmes SolidWorks Corporations in the US and other countries.
Other brand and product names are trademarks of their respective owners. 2014 Dassault Systmes. All rights reserved