Sei sulla pagina 1di 9

Cronaca

Cultura

Portava in macchina
una scaccia cani
Arrestato netino
A pagina sette

Accademia darte
drammatico
Aperte le iscrizioni
Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina due

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 23 settembre 2015 Anno XXVIIi N. 212 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006
www.libertasicilia.it

Cronaca. La scoperta fatta dai poliziotti nel giro di ventiquattrore

Ucciso per una rapina


il novantenne priolese

Inchiodati dalle telecamere della videosorveglianza


E stato risolto nel giro di

Sr risorse

24 ore il giallo della morte


del novantenne di Priolo.
I poliziotti della squadra
mobile di Siracusa in collaborazione con gli agenti del commissariato di
Priolo, hanno arrestato i
due presunti autori dellomicidio di Sebastiano
Liottasio, avvenuto nella
notte tra domenica e luned nellabitazione della
vittima dove uno dei due
malviventi si introdotto.

Un piano
di rientro
debiti

Si svolto lincontro
gi richiesto dalla Filcams CGIL di Siracusa
con lIng. Antonino Lutri
Commissario del Libero
Consorzio Comunale gi
ex Provincia di Siracusa
e il Dott. Giovanni Battaglia. Presenti per la
Filcams il Segretario generale Stefano Gugliotta e
le RSA Salvatrice Grasso,
Stefania Festa e Angelo
Barone; La Filcams ha
espresso al commissario
Lutri la preoccupazione dei 104 lavoratori di
Siracusa Risorse rispetto
al futuro.

a conferenza dei sindaci della provincia di


Siracusa ha espresso
allunanimit.

a societ del Citt di


Siracusa non ha ancora
sciolto le riserve sul nuovo
allenatore.

A pagina due

A pagina sette

A pagina quindici

A pagina tre

sanit

I sindaci: s
alla pianta
organica
L

calcio

Corsa a due
nel dopo
Alacqua
L

Udienza di convalida

Oggi dal Gip


linterrogatorio
di Christian

osservatorio

Appalti
industria
e formazione
di Salvatore Maiorca

Appalti

e formazione:
questo il binomio pregiudiziale per la soluzione del
problema sicurezza.

Si svolge questa mattina ludienza di convalida del


fermo di polizia giudiziaria a cui stato sottoposto
Christian Leonardi, lex guardia giurata che ha confessato sabato scorso di avere ucciso la moglie.

A pagina dodici

A pagina cinque

Trovata con hascisc in casa


Arrestata unanziana
I

poliziotti della
Squadra Mobile di
Siracusa, hanno arrestato Giuseppina
Di Paola di 62 anni
siracusana, per il reato di detenzione.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
canicattini

Scatta il bonus
beb: mille
euro per ogni
bimbo nato

23 settembre 2015, mercoled

Sicilia 23 settembre 2015, mercoled

Su

disposizione dellAssessorato
regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro, lassessore al Welfare del Comune di Canicattini Bagni, d.ssa Marilena Miceli,
e la dirigente del 1 settore d.ssa
Adriana Greco, hanno reso note le
modalit e i criteri per lerogazione
del Bonus di 1.000 euro per la nasci-

ta o ladozione di bambini nel 2015.


Per usufruirne bisogna essere cittadino italiano o cittadino comunitario, o straniero titolare di permesso o
car-ta di soggiorno; essere residente
nel Comune di Canicattini Bagni al
momento del parto o delladozione;
e i soggetti in possesso di permesso
di soggiorno devono essere residen-

ti nel territorio della Regione Sicilia


da almeno un anno al momento del
parto. Inoltre, la nascita del bambino
deve essere avvenuta nel territorio
della Regione Sicilia. Per accedere
al beneficio necessario presentare
una certificazione ISEE con un valore massimo di 3.000,00 riferito
allintero nucleo familiare.

Si svolto lincontro gi richiesto dalla Filcams CGIL di


Siracusa con lIng.
Antonino Lutri Commissario del Libero
Consorzio Comunale gi ex Provincia
di Siracusa e il Dott.
Giovanni Battaglia.
Presenti per la Filcams
il Segretario generale
Stefano Gugliotta e le
RSA Salvatrice Grasso, Stefania Festa e
Angelo Barone; La
Filcams ha espresso
al commissario Lutri la preoccupazione
dei 104 lavoratori di
Siracusa Risorse rispetto allimmediato
futuro, anche alla luce
della proroga del contratto di servizio limitato ad un mese ed in
prossima scadenza a
fine settembre.
Al commissario
stato inoltre rappresentata lincresciosa
situazione che mensilmente vede la dirigenza di Siracusa Risorse,
con una mera comunicazione fax, addossare
allazionista di riferimento le responsabilit per i continui ritardi
nellerogazione degli
stipendi ai lavoratori (
la mensilit di agosto
stata saldata solo il
16 settembre) , e ci
nonostante le ripetute
indicazioni ricevute

dai vari commissari


dellente che hanno
ingiunto alla societ in
house di dare la massima priorit nei pagamenti agli stipendi
dei lavoratori. La Filcams ha rappresentato al Commissario, la
difficolt di avere un
interlocuzione con la
societ in house anche
in termini di chiarezza, situazione questa
inammissibile con un
azienda che gestisce

soldi pubblici e che


senza alcuna giustificazione e/o interlocuzione con il sindacato,
non ha onorato il pagamento degli aumenti contrattuali maturati
ad aprile ed a oggi mai
corrisposti ai lavoratori.
Nonostante le indicazioni dellente appaltante, la Societ in
House tarda ad avviare il servizio di verifica degli impianti ter-

Recente protesta dei lavoratori di Siracusa Risorse.

mici, servizio che non


viene svolto in palese
violazione delle disposizioni di legge, e che
fino a ieri dava lavoro
a 6 persone oggi senza
alcun sostegno al reddito, con laggravante
che lattivazione di
questo servizio potrebbe oltre che dare
occupazione a questi
lavoratori, alleggerire il peso finanziario
sullazionista di riferimento per almeno

150.000 al netto delle


spese del personale .
Il commissario Lutri
ha dato massima assicurazione dellattenzione che lEnte ha
per i lavoratori della
societ in house, comunicando che stato
costretto in assenza
dellapprovazione del
bilancio
preventivo
2015, a disporre la
proroga del contratto
mese per mese, situazione questa che po-

trebbe sanarsi solo riuscendo ad approvare il


preventivo 2015 entro
la fine del di settembre.
Il commissario Lutri
ha assicurato che richiamer la dirigenza
di Siracusa Risorse
sugli
adempimenti
contrattuali in tema di
riconoscimento degli
aumenti e di concordare con un piano di
rientro del debito maturato con i lavoratori.

Accademia darte
drammatico: aperte
le iscrizioni

regista di Medea di Seneca al Teatro Greco di Siracusa e al Colosseo


di Roma e il rilancio della sezione
Senior. Sono solo alcune delle
novit dellAccademia darte del
dramma antico della Fondazione
Inda che riprender la propria attivit tra pochi giorni, il 12 ottobre,
dopo un anno ricco di soddisfazioni
per i docenti e gli allievi.
I giovani attori della scuola di teatro
Giusto Monaco hanno ottenuto
nellanno del cinquantunesimo ciclo
di spettacoli classici i complimenti
da parte di Moni Ovadia, Federico Tiezzi e Paolo Magelli che non
si sono risparmiati nel sottolineare

lo. questo il tema della Conferenza Organizzativa Programmatica della


UST Cisl Ragusa Siracusa, in programma gioved prossimo, 24 settembre, a partire dalle ore 9, nellAuditorium San Vincenzo Ferreri di via
Giardino 1 a Ragusa Ibla.
Ai lavori, che saranno aperti dal segretario generale della UST, Paolo

Sanzaro, interverr il segretario generale della Cisl siciliana, Mimmo


Milazzo, mentre le conclusioni saranno affidate al segretario Confederale nazionale, Gigi Petteni.
la prima Conferenza Organizzativa Programmatica per la UST Ragusa Siracusa ha detto Paolo Sanzaro Sar loccasione per percorrere
questi primi anni di attivit ma, soprattutto, per indicare le emergenze
che i due territori vivono.
Ragusa e Siracusa si integrano e si possono completare a vicenda; la
politica deve comprenderlo. Siamo di fronte ad un territorio di grande
valore che chiede seriet di impegno e programmazione.

Ucciso per rapina


il 90enne di Priolo

Tra i docenti, Paolo manganelli

Un laboratorio con Paolo Magelli,

Il valore del lavoro, per un sindacato allaltezza delle sfide del XXI seco-

Cronaca di Siracusa

il caso. in manette due priolesi arrestati dai poliziotti

incontro con il commissario

Siracusa
risorse: piano
di rientro
concordato

Il valore del lavoro: la Cisl


impegnata domani a Ragusa

Sicilia 3

la grande preparazione degli allievi


che hanno calcato le scene del Teatro
Greco nelle tragedie Le Supplici di
Eschilo e Ifigenia in Aulide di Euripide. Grande successo per lAccademia anche nello spettacolo finale
organizzato nello splendido scenario
della Latomia del Paradiso quando i
ragazzi di tutte le sezioni della scuola si sono esibiti con Mario Incudine
e Moni Ovadia nella Giornata mondiale del rifugiato, davanti a migliaia
di persone.
Da queste soddisfazioni riparte con
ancora pi entusiasmo lattivit di una
scuola unica in Italia, in grado di attirare ogni anno giovani attori provenienti da tutto il Paese per cimentarsi

con il dramma antico e che prosegue il


percorso per ottenere il riconoscimento universitario. Il nuovo anno accademico vedr tra le novit un laboratorio
su Elettra di Euripide tenuto da Paolo Magelli, uno dei pi quotati registi a
livello mondiale, capace di ottenere un
vero e proprio tripudio con Medea
di Seneca messa in scena prima al Teatro Greco e poi al Colosseo. Prevista
anche una diversa struttura del corso
di studi e docenti che arriveranno da
tutto il mondo. Per quanto riguarda le
altre sezioni dellAccademia, oltre alle
confermate classi Junior e Primavera, per i bambini dai 5 anni in su,
da questanno torner anche la classe
Senior per gli attori amatoriali.

E stato risolto nel giro di


24 ore il giallo della morte
del novantenne di Priolo. I
poliziotti della squadra mobile di Siracusa in collaborazione con gli agenti del
commissariato di Priolo,
hanno arrestato i due presunti autori dellomicidio
di Sebastiano Liottasio,
avvenuto nella notte tra
domenica e luned nellabitazione della vittima dove
uno dei due malviventi si
introdotto per consumare
una rapina poi andata male.
Le manette sono scattate ai
polsi di Angelo Sferrazzo
di 42 anni e di Francesco
Garofalo di 26, entrambi gi noti agli ambienti
giudiziari per reati contro
la persona e detenzione
di stupefacenti. Secondo
quanto ricostruito dagli investigatori, i due avrebbero agito intorno alluna di
notte. Mentre Garfofalo
riuscito attraverso una finestra, a penetrare allinterno
dellappartamento di Liottasio, sito al pianterreno
di via Gargallo, Sferrazzo
fungeva da palo. Forse Garofalo non si aspettava che
lanziano lo avesse sorpreso. Ne nata una colluttazione culminata con luccisione dellanziano con un
colpo di ferro da stiro di
cui si armato il presunto
autore del delitto. Andata
male la rapina, i due si sono
dileguati. Lomicidio stato scoperto lindomani intorno alle 9 dal figlio della
vittima, che notando che il
padre non apriva e temendo il peggio, data la sua veneranda et, ha chiamato il
figlio, che penetrato dalla
finestra, trovando il nonno
riverso sul letto privo di
vita. Allertata la polizia,
gli investigatori hanno subito nutrito sospetti sulla
morte delluomo. Il volto

Sopra, Francesco Garofalo e Angelo Sferrazzo. Sotto, la vittima, Sebastiano Liottasio.

insanguinato e una sedia


di plastica rotta hanno fatto propendere le indagini
verso lomicidio. La svolta
alle investigazioni stata
data dalla visione delle immagini delle videocamere
di sorveglianza, installate in esercizi commerciali
vicini allabitazione della
vittima. Grazie allanalisi

dei frame stato possibile


rintracciare i due presunti
autori dellomicidio, vecchie conoscenze delle forze
dellordine priolesi. Mentre il Garofalo sin dalle
prime battute si trincerato
nel silenzio alle domande
gli investigatori e del pm
Brianese, Sferrazzo rimasto sorpreso delle immagi-

ni che lo incgioderebbero
alle proprie responsabilit.
Lomicidio di Salvatore
Liottasio, il 93enne pensionato priolese, trovato
morto nella sua abitazione di via Gargallo, e il cui
decesso stato attribuito
allazione violenta di due
balordi che sono penetrati
nottetempo nella casa per
derubarlo, pone laccento
sul rischio di aggressione
che corrono le persone pi
deboli, soprattutto gli anziani, che vivono da soli in
casa. Liottasio, malgrado
la sua veneranda et, non
voleva saperne di trovare
altre soluzioni alla sua condizione, preferendo vivere
da solo in quellappartamento al piano terra di via
Gargallo, a pochi passi dalla piazza centrale di Priolo.
Non bastato a salvarlo la
premura dei familiari, che
fino alla sera prima si erano
sincerati delle sue condizioni di salute. In questo
caso, credo che ben poco
si potesse fare spiega
il dirigente della squadra
mobile di Siracusa, Tito
Cicero - I familiari erano

stati attenti alle condizioni


dellanziano. Fino alla sera
precedente erano stati con
lui e la mattina successiva
alle nove sono stati i primi a
preoccuparsi del fatto che il
loro congiunto non aprisse la
porta, chiusa dallinterno, e a
lanciare lallarme ai poliziotti del commissariato dopo
avere costatato che lanziano parente fosse morto. E
chiaro, comunque, che le
persone anziane rimangono il principale e pi facile
obiettivo di persone senza
scrupoli, alla ricerca di facili guadagni. Proprio qualche
giorno fa, i poliziotti sono
riusciti a sventare il tentativo di truffa posto in essere
dai due netini, che il giudice
per le indagini preliminari,
Michele Consiglio, ha posto
agli arresti domiciliari. In
quella circostanza si trattava
di un altro novantenne, che,
alla guida della sua auto,
caduto nella trappola dei
due malfattori, che avevano
messo in atto il trucco dello
specchietto retrovisore apparentemente rotto per il contatto con il veicolo condotto
dalla vittima, facendosi consegnare 250 euro e, non contenti, se lerano portati dietro
per prelevare altro denaro al
bancomat. Questo il motivo per cui si operato in
maniera penetrate e veloce
ha affermato il procuratore
capo Paolo Giordano Un
plauso al lavoro di sinergia
da parte degli investigatori
che sono risaliti in maniera
chiara alla modalit dellomicidio. Attivit che servir
a profondere conforto e rassicurazione alla cittadinanza. Il procuratore ci tiene a
sottolineare come il quadro
indiziario sufficientemente
grave ma c ancora da lavorare. Un tentativo di rapina
andato a male o resistenza
della vittima o che sia andato
storto sfuggito il controllo.
Le indagini tecnico, scientifico, gli approfondimenti, gli
sviluppi, il materiale enorme
saranno oggetto di analisi
degli uffici della Procura e
della polizia.
G.B.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 23 settembre 2015, mercoled

si entra nel vivo della discussione il 25 novembre

Caso Stefano Biondo: iniziato


il processo in Tribunale
H

a preso il via, per essere subito rinviato, dinanzi al giudice monocratico del tribunale
di Siracusa, Giuseppe Tripi, il
processo a carico dellinfermiere dellAsp 8, Giuseppe Alicata, che assistito dallavvocato
Domenico Mignosa, accusato di
omicidio colposo in relazione
alla morte del giovane disabile psichico siracusano, Stefano
Biondo, avvenuta quattro anni e
otto mesi fa. Nella prima udienza che si celebrata ieri mattina,
le parti si sono limitate a formulare le fonti di prova mentre nel
vivo del dibattimento si entrer
a partire dalla prossima udienza,
fissata per il 25 novembre.
Parte civile al processo si costituita la famiglia della vittima,
con il patrocinio dellavvocato
Massimo Lo Vecchio. Sotto i riflettori del giudice monocratico
c lormai nota vicenda del ventunenne, la cui morte avvenuta
durante uno dei momenti di crisi
mentre si trovava ricoverato in
una struttura assistita nella zona
dellEpipoli. Secondo quanto
sostiene la pubblica accusa, sulla scorta della perizia medico

Lentini: trovati
quaranta chili
di marijuana
I Carabinieri della Compagnia

di Augusta hanno proceduto


allingente sequestro di sostanze stupefacenti. In particolare,
nel pomeriggio di ieri, dopo
mirata attivit info-investigativa i militari rinvenivano
allinterno di un fabbricato
rurale fatiscente, nelle campagne della periferia di Lentini
e gi andato a fuoco diversi
anni fa, abilmente occultati nel
sottotetto, 4 sacchi contenenti
complessivi 40 kg di sostanza
stupefacente del tipo marijuana, equivalenti a diverse miglia
di dosi e dallingente valore
economico. In atto sono in corso le indagini allo scopo di accertare chi possa aver nascosto
la droga che, verosimilmente
era destinata al mercato locale
e agli assuntori pi giovani.
di pubblica sicurezza di
Lentini, che hanno avviato le
indagini per risalire agli autori
del colpo.

In foto, Stefamno Biondo.

legale, il ragazzo sarebbe morto


a causa di un soffocamento meccanico. E proprio nella prossima
udienza a essere sottoposti allesame delle parti saranno due medici legali (Romano e Coco), che
hanno eseguito lautopsia sul
corpo di Stefano su disposizione della magistratura siracusana
a cui si rivolta la famiglia per
fare chiarezza sulle eventuali re-

sponsabilit legate alla morte del


loro congiunto.
Come nelle altre udienze dinanzi al Gip, anche ieri mattina, un
gruppo di persone, appartenenti
allassociazione Astrea, che si
occupa dei problemi delle fasce
deboli della societ siracusana,
ha presenziato alludienza, indossando le magliette rosse.
Per Stefano ha fallito la natura,

ha fallito la sanit, non deve,


non pu fallire la Giustizia afferma Rossana La Monica, sorella di Stefano e coordinatrice
dellassociazione nata in sua
memoria - Eppure Stefano da
lass d forza a un'intera comunit, attraverso lassociazione
Astrea, che da tre anni opera a
favore del territorio, di tutte le
fasce deboli, proprio quelle che
vengono emarginate dalla societ e non riescono a difendersi
da sole. Come persona e come
presidente
dell'Associazione
in memoria di Stefano Biondo,
posso dire che siamo molto lieti di apprendere che in un caso
eclatante come la morte di Eligia Ardita e della sua piccolina,
la giustizia abbia fatto il suo
giusto corso. A quella giustizia
pongo il mio appello: non vi
devono essere cittadini di serie
A e serie B. Ne figli di un Dio
minore. Stefano e tutte le persone che non racchiudono in se i
cosiddetti canoni di normalit,
sono comunque delle persone.
Come tali devono essere tutelate con gli stessi diritti di tutti gli
esseri umani.

a floridia, invece, unaltra donna presa con la marijuana

Spacciava droga in casa


Arrestata una 62enne

hanno arrestato Giuseppina Di Paola di 62 anni


siracusana, per il reato di detenzione ai fini dello
spaccio di droga. Gli investigatori, a seguito di
indagini di polizia giudiziaria, hanno effettuato
una perquisizione domiciliare a casa dellarrestata che consentiva di rinvenire e sequestrare
otto panetti di hashish per un peso complessivo
di 800 grammi circa, un pezzo intero di circa
40 grammi e 15 confezioni, sempre della stessa
sostanza, per un totale di 15 grammi, nonch
un bilancino di precisione e 10 cartucce calibro
7,65.

Sempre in tema di stupefacenti, i Carabinieri della


Tenenza di Floridia hanno tratto in arresto, nella
flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Forte Carmela Paola,
classe 1986, pregiudicata ed allo stato sottoposta
allobbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, poich sorpresa dai militari operanti a cedere
due involucri di hashish a tre giovani del posto che
saranno segnalati allAutorit Prefettizia quali assuntori. Al termine delle formalit di rito, la donna
stata rimessa in libert non ravvisandosi esigenze
di applicazione di misure cautelari nei suoi confronti.

Cronaca di Siracusa

Si svolge questa matti- dal gip luxoricida siracusano


na ludienza di convalida del fermo di polizia
giudiziaria a cui stato
sottoposto Christian Leonardi, lex guardia giurata che ha confessato
sabato scorso di avere
ucciso la moglie, Eligia
Ardita, e di avere provocato la morte della figlioletta Giulia che portava
in grembo. Leonardi,
che da sabato sera si trova detenuto alla casa circondariale di Cavadonna
in regime disolamento,
compare dinanzi al Gip
del Tribunale, Michele
Consiglio, anche per rispondere alle domande
che il giudice vorr porgli alla presenza del pm
Fabio Scavone, che dallo scorso fine agosto sta
coordinando le indagini
sulluccisione dellinfermiera siracusana.
Il magistrato punta con
decisione a contestare
allindagato il reato di
omicidio volontario e di
procurata interruzione
della gravidanza. In tal
senso in attesa dellesito degli esami di laboratorio che gli esperti del
Ris di Messina stanno
eseguendo sui reperti ritrovati nellabitazione
di via Calatabiano, in
cui hanno vissuto i due
coniugi. Si cercano ulteriori riscontri alla tesi
dellaccusa, per andare
anche oltre la confessione resa da Leonardi sia
davanti ai carabinieri sia
davanti al pubblico ministero. Unaltra attivit
dindagine attiene allanalisi delle intercettazioni telefoniche e ambientali eseguite in questo
lungo periodo investigativo anche se il quadro
probatorio sembra essere gi cristallizzato con
lammissione delle responsabilit da parte del

I poliziotti della Squadra Mobile di Siracusa,

Sicilia 5

23 settembre 2015, mercoled

Atteso per oggi


linterrogatorio
di Christian

In foto, Eligia Ardita.

marito di Eligia.
Nellattesa che Christian
Leonardi compaia dinanzi al giudice per le indagini preliminari e che si
compiano gli altri passi
che la procedura penale
impone, la famiglia Ardita riavvolge il nastro
delle investigazioni effettuate dagli inquirenti, rammaricandosi che
la soluzione al mistero
della morte di Eligia non
sia arrivata molto tempo
prima, quando gi stavano emergendo i primi sospetti e ricostruiti alcuni
indizi che conducevano
proprio alla responsabilit del marito della vittima. Da titolare di una
societ
investigativa,
Fabrizio Ardita, zio di
Eligia, tra coloro che
pi si mosso per of-

na disposizione tabellare del presidente


del tribunale di Siracusa ha di fatto impedito il decollo del processo che vede imputata la consigliera comunale del Pd Simona
Princiotta, che deve difendersi dallaccusa
dingiuria formulata dal consigliere Alberto
Palestro di Siracusa Democratica. Questultimo, difeso dallavvocato Dario Tota, ricorso alla magistratura perch ha ritenuto
lesive alcune dichiarazioni rilasciate dalla
Princiotta durante una seduta del civico consesso.
Il giudice monocratico Giuseppe Tripi, in
apertura dudienza, ha letto la disposizione, fissando la nuova udienza per il 12 luglio prossimo. Per quelludienza, lavvocato
Giuseppe Calafiore, che difende limputata,
ha preannunciato di volere sollevare una

frire spunti dindagine


quando non vere e proprie prove sul coinvolgimento di Leonardi in
questa brutta storia. Sin
dai giorni successivi alla
morte di mia nipote
racconta Ardita, titolare
di un istituto di vigilanza abbiamo avuto dei
sospetti su di lui. Tante
cose non quadravano dal
racconto di Christian su
quanto avvenuto quella sera del 19 gennaio.
Gi dieci giorni dopo,
confrontandomi
con
mio fratello Tino, abbiamo compreso che di
Christian non dovevamo
fidarci. Troppe bugie,
troppe incongruenze nei
suoi racconti, nella sua
ricostruzione dei fatti.
E cos, abbiamo deciso
di registrare di nascosto

qualsiasi conversazione avevamo con lui. Ne


sono venute fuori delle belle, come nel caso
che a me diceva di essersi recato al cimitero
da Eligia, mentre quel
giorno non cera mai
stato. Oppure diceva a
mio fratello che andava
a casa, invece la sera se
ne andava in giro con gli
amici. Ecco, in presenza di tutte quelle bugie,
abbiamo interrotto ogni
rapporto.
Nel proseguo delle indagini, Fabrizio Ardita e il
fratello Tino hanno avuto modo di affiancarsi ai
carabinieri, come la volta in cui hanno eseguito
un sopralluogo a casa di
Eligia. Qualche giorno
dopo la morte di Eligia,
mia nipote Luisa ha tro-

vato sotto il letto alcuni


fazzolettini ancora ntrisi
di vomito che abbiamo
consegnato ai carabinieri
dice -. Poi c la storia
del maglione, con il quale lui ha vestito Eligia
per occultare un segno al
collo. Maglione che non
si trovava perch diceva
di non ricordare dove
lavesse posato. Ci stato chiaro in seguito che
lavesse fatto sparire apposta per eliminare una
prova a suo carico.
Quando ci siamo recati a casa sua con i carabinieri alla ricerca del
maglione continua il
racconto di Ardita ci
siamo meravigliati con
mia nipote Luisa, che
Christian non avesse una
foto ricordo non solo di
Eligia ma nemmeno della bambina. Di ci si
lamentato mio fratello.
Evidentemente Christian
ha sentito quelle parole e,
guarda caso, nel momento in cui sono intervenuti
i carabinieri del Ris, aveva lasciato in giro per la
casa tre bigliettini con
su scritto Amore mio
ti amo. Non solo, ci ha
fatto trovare le foto della
figlia che prima non cerano.
Ardita si dimostra poi
grato, anche a nome
dellintera famiglia, per
il lavoro svolto dai carabinieri del nucleo investigativo. Vogliamo
ringraziare il maggiore
Sambataro, il maresciallo Zaccariello, che sono
stati vicini alla mia famiglia nei momenti di maggiore sofferenza e sconforto dice Ardita Un
ringraziamento anche al
procuratore Giordano e
allaggiunto
Scavone,
per la professionalit e
limpegno che hanno
profuso e che dedicheranno al caso di Eligia.

disposizione tabellare fa rinviare ludienza

Non decolla il processo


a Simona Princiotta
questione di incompetenza del giudice monocratico del tribunale, per trasferire gli atti
al giudice di pace. Nel frattempo, sembra
che la difesa abbia prodotto unistanza per
la produzione di indagini integrative mentre
in giudizio dovrebbero essere prodotte delle
registrazioni. La vicenda, come si ricorder,
risale al 5 dicembre 2013 quando la Princiotta intervenuta ai lavori del Consiglio
comunale sostenendo che i consiglieri Ro-

berto Di Mauro e Alberto Palestro avrebbero


dovuto soprassedere dallintervenire al dibattito sullatto dindirizzo da lei presentato, relativo alla gestione degli impianti sportivi del
capoluogo perch la loro posizione sarebbe
stata incompatibile con largomento trattato,
ipotizzando, quindi, un conflitto dinteresse.
In quella seduta, la Princiotta ha fatto una lunga e dettagliata relazione sulla situazione degli
impianti sportivi in citt.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 23 settembre 2015, mercoled

23 settembre 2015, mercoled

il commento dei segretari generali territoriali di Cisl e Uil, Sanzaro e Munaf

La zona industriale
esige attenzione
continua
A

nche gli organi di


controllo confermano
che ci sono debolezze
da colmare. La zona
industriale esige attenzione continua e chiediamo che i tavoli da
avviare in Confindustria vengano insediati
immediatamente.
Questo il commento dei
segretari generali territoriali di Cisl e Uil, Paolo Sanzaro e Stefano
Munaf, e del responsabile del settore Industria della Cgil, Roberto
Alosi, dopo aver partecipato al tavolo sullemergenza
sicurezza
convocato dal Prefetto
di Siracusa, Armando
Gradone.
Lautorevolezza
del
tavolo convocato hanno sottolineato i tre se-

gretari rende merito e


conferma il grande impegno del signor Prefetto. La presenza degli organi di controllo,
Ispettorato del lavoro,
ASP e Arpa, un gran-

de segnale che accoglie


le richieste e le preoccupazioni poste dal sindacato.
Dai loro interventi lulteriore conferma che,
allinterno della zona

industriale, ci sono delle debolezza da colmare


in materia di sicurezza.
La decisione di trasferire la discussione a tavoli particolari, mettendo
insieme Confindustria,
Organizzazioni sindacali e, singolarmente,
le varie aziende, - hanno aggiunto Sanzaro,
Munaf e Alosi rappresenta un passaggio
importante, da sfruttare
in pieno visto il livello
alto di questo primo appuntamento in Prefettura.
I risultati che verranno
fuori, cos come emerso ieri, saranno riportati integralmente ad un
nuovo tavolo prefettizio
per la sintesi opportuna.
indubbio hanno
concluso i rappresen-

tanti di Cgil, Cisl e Uil


che tutto ci si dovr
tramutare in un velocissimo cronoprogramma
degli incontri.
Largomento in discussione, come sottolineato da tutti davanti al
Prefetto, merita attenzione e tensione continua. Non saranno accettabili ritardi e dilazioni
nel tempo.
Come sindacato non ci
faremo irretire sui tempi hanno concluso
Paolo Sanzaro, Stefano
Munaf e Roberto Alosi La nostra tensione
sulla sicurezza nei luoghi di lavoro non verr
meno. Questo chiedono anche le famiglie
di quegli operai morti
affinch quel sacrificio
non resti vano.

Lamministrazione haaderito alla campagna internazionale sulla prevenzione tumori alla mammella

Il Comune di Pachino si illumina di rosa

Si illuminer di rosa per tutto ottobre il


palazzo comunale di via XXV Luglio.
Lamministrazione comunale ha aderito
alla campagna internazionale di Lilt che
ha come obiettivo la sensibilizzazione di
un numero sempre pi ampio di donne
sullimportanza vitale della prevenzione
e della diagnosi precoce dei tumori della
mammella, informando la popolazione
femminile anche sugli stili di vita correttamente sani da adottare e sui controlli
diagnostici da effettuare. Un messaggio
importante quello che lancia Lilt ha
spiegato il sindaco, Roberto Bruno da
condividere e sostenere. Abbiamo scelto

di stare a fianco della sezione pachinese della Lega italiana per lotta contro i
tumori, in tutte le iniziative che mirano alla tutela della salute dei cittadini.

Nel corso degli anni, le luci rosa della campagna di Lilt hanno illuminato
lEmpire State Building di New York,
in Usa, le Cascate del Niagara, in Ontario, Canada, lOpera House di Sidney, in
Australia, il Ponte di Nan Pu, a Shangai
in Cina, lArena di Amsterdam, in Olanda, il Campidoglio a Roma. Come ogni
anno fanno sapere dal centro Lilt di
Pachino in viale Aldo Moro - nel corso
del mese di Ottobre saranno disponibili gli esperti della LILT gratuitamente
presso il centro di prevenzione LILT di
Pachino per visite ed accertamenti mirati alla prevenzione.

In tempi rapidissimi la regione superi lostacolo

A breve la possibile
soluzione, si resta vigili

Problemi e ritardi nella erogazione degli ultimi due stipendi ai lavoratori comunali del
comune di Pachino. Compreso il disagio che
si ritrovano a vivere lavoratori e famiglie, specie in questo periodo che , tra l'altro, si caratterizza anche per le spese obbligatorie che le famiglie devono affrontare per l'avvio dell'anno
scolastico dei propri figli - ha dichiarato l'On
Edy Bandiera - sono intervenuto, presso gli

uffici regionali competenti, alla liquidazione


delle somme per Enti locali, per il pagamento
delle spettanze dovute ai lavoratori, attraverso
il trasferimento delle risorse ai comuni. L'attuale blocco dei trasferimenti dovuto al raggiungimento del tetto erogabile entro il patto
di stabilit.
Per liberare altre risorse necessaria l'approvazione dell'assestamento di bilancio, che
verr discussa dall'aula la prossima settimana
e che gi incardinata in commissione.
Mi adoperer personalmente e vigiler - ha
aggiunto Edy Bandiera - affinch ritardi non
mettano i lavoratori in situazione di ulteriore

disagio e affinch in tempi rapidissimi la regione superi questo stato di impasse a danno
di lavoratori e famiglie Pachinesi.
On. Edy Bandiera

Sicilia 7

Cronaca di Siracusa

Sanit
Il nuovo
documento
strategico,
da approvare entro il
prossimo 30
settembre
contempla
le istanze
pervenute

Deteneva
unarma
Arrestato
un netino

In foto, la conferenza
dei sindaci sulla
pianta organica Asp.

I Carabinieri del

I sindaci dicono s
alla pianta organica
L

a Conferenza dei
sindaci della provincia di Siracusa
ha espresso allunanimit parere favorevole sulla nuova
Pianta organica e sul
nuovo Atto aziendale dellAsp di
Siracusa.
Il parere favorevole stato espresso
questo pomeriggio
a conclusione della seduta convocata
dal primo cittadino
Giancarlo Garozzo
nella Sala Giunta di
Palazzo Vermexio,
in
aggiornamento
alla precedente del
17 settembre, alla
quale hanno partecipato il direttore
generale Salvatore
Brugaletta e i direttori amministrativo
e sanitario Giuseppe
Di Bella e Anselmo
Madeddu.
Il nuovo documento
strategico, che nella stesura finale da
sottoporre allAssessorato regionale
della Salute per la
sua
approvazione
entro il prossimo 30
settembre contempla
le istanze pervenute
da tutto il territorio
e recepite in diversi
incontri che si sono
succeduti da agosto
ad oggi tra il vertice
aziendale e i dirigenti dellAzienda,
i deputati siracusani,
i sindaci, le orga-

nizzazioni sindacali,
stato ancora una
volta illustrato nei
dettagli, prima della
sua approvazione da
parte della Conferenza dei sindaci, dal
direttore
sanitario
Anselmo Madeddu
che ha fornito ulteriori chiarimenti ai
vari sindaci intervenuti. Lauspicio
della
Conferenza
dei sindaci che
allapprovazione da
parte dellAssessorato possa seguire
il finanziamento necessario alladeguamento della dotazione organica e alla
realizzazione
dei
nuovi servizi previsti con particolare
riferimento a quelli
oncologici e dellemergenza, che consentiranno di dare
una risposta importante ai bisogni di
salute dei cittadini
e, nel contempo, il
recupero delle risorse della mobilit
sanitaria passiva da
reinvestire in termini
di nuovi servizi sanitari.
Mi sento davvero di
rivolgere un ringraziamento dichiara
il direttore generale
Salvatore Brugaletta
- a quanti hanno contribuito alla stesura
finale della pianta
organica e a tutti i
sindaci della pro-

vincia di Siracusa
che, attraverso il
parere
favorevole
reso allunanimit,
hanno
dimostrato
un grande livello di
sensibilit e competenza unitamente ad
un grande senso di
responsabilit e di
attaccamento al territorio.
Sono
particolarmente
soddisfatto
aggiunge il sindaco di Siracusa
Giancarlo
Garoz-

zo per il parere
unanime
espresso
da tutti i sindaci del
territorio siracusano. Riconosco che
stato fatto un ottimo
lavoro da parte della
direzione aziendale
dellAsp di Siracusa
e, pertanto, ringrazio
il direttore generale
Brugaletta e i direttori amministrativo
e sanitario Di Bella
e Madeddu poich
hanno tenuto conto
delle interlocuzioni

che ci sono state in


questi mesi, delle
istanze che sono state espresse dalle comunit, ovviamente
compatibilmente
con la disponibilit
di risorse finanziarie.
Dopo lapprovazione da parte dellAssessorato si aprir
una nuova fase che
ci vedr attenti e
disponibili alla pi
ampia collaborazione nellinteresse supremo delle esigenze

nuovi Incontri sulla legalit

La polizia torna
nelle aula di scuola
C

ome avviene ormai da diversi anni, con la ripresa delle attivit didattiche, la Questura di Siracusa fa pervenire a tutti i Dirigenti scolastici di Siracusa e provincia,
di ogni ordine e grado, una lettera di disponibilit ad
organizzare nelle varie scuole degli incontri di legalit
con studenti di tutte le et.
Liniziativa, voluta dal Questore, ed organizzata dagli
Agenti dellUfficio per la Comunicazione della Questura
aretusea, ha sempre ottenuto il gradimento dei ragazzi
e di tutto il corpo docente ed anche questanno, appena
inviate le lettere, le scuole hanno risposto con rinnovato
entusiasmo.
Domani si terr, presso lIstituto Comprensivo Orso Mario Corbino di Augusta, il primo incontro che inaugurer
la nuova stagione scolastica.
Durante gli incontri, tenuti in maniera volutamente
informale dagli operatori di Polizia, si affronteranno
numerosi argomenti riguardanti la legalit, il rispetto
delle regole, la lotta alla mafia, il bullismo e le normative
vigenti sul consumo di alcool e sul contrasto degli stupefacenti.

Nucleo Operativo e
Radiomobile della Compagnia di
Noto hanno tratto in
arresto per detenzione abusiva di arma
comune da sparo ed
alterazione di arma
Saverio Caruso di
51 anni, gi noto alle
forze dellordine per
i suoi precedenti di
polizia.
I militari stavano
effettuando un posto
di controllo alla
circolazione stradale
nellambito del comune di Noto quando hanno intimato
lalt ad una utilitaria
di colore grigio al
fine di procedere
ad un ordinario
controllo di polizia.
Latteggiamento
eccessivamente nervoso del soggetto ha
insospettito i Carabinieri i quali, avendo
fondato motivo di
ritenere che lo stesso
potesse occultare
qualcosa di illecito,
hanno proceduto
a perquisizione
personale e veicolare
conclusasi con esito
positivo: occultato
nel bagagliaio della
vettura veniva rinvenuto un coltello di
36 cm, di cui 24 di
lama. Inoltre, allinterno di un marsupio
di che luomo teneva
a tracolla veniva
rinvenuta una pistola
scacciacani di colore
rosso, simile alla
pistola in dotazione
alle forze dellordine, opportunamente
modificata e rinforzata al fine di poterla
rendere offensiva
nonch 60 cartucce
calibro 8 caricate a
salve.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 23 SETTEMBRE 2015, MERCOLED

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

23 settembre 2015, mercoled

PROSSIMA INSERZIONE:

27/09/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

INSERZIONI GRATUITE
BARCHE
E GOMMONI
ARVON 230 As, lung.
7,30 mt + 50 cm plancetta, largh. 2,78, serbatoio lt 135, motore
hp kw 150, 6 persone,
con gps cartografico,
ecoscandaglio vhf,
due posti letto, vasca
per pesci, 3 panchette,
angolo cucina, lavello e fornello a gas,
wc chimico, bussola,
scaletta per bagno,
luci cucina, bagno, 2
pompe E 25.000 Tel.
0931/37872
BARCA Open mt 5, cuscineria come nuova,
radio cd con casse marine, bussola, tendalino
e doccia, due batterie
con stacca batteria,
motore Suzuky 40-60
4 tempi del 2008, usato
pochissimo E 4000 Tel.
0931/781472
VETRORESINA barca
vendesi anno 1980, posti 6, cantiera almarine,
lunghezza mt 5, motore
mariner 150 fuoribordo, carrello stradale
ellbi mt 6 targato E
2000 Tel. 348/2419041
GOMMONE Joker boat
coaster 650 solo gommone, prezzo affare E
7500 Tel. 360/655284
GOMMONE Marshall
60 mt 4,50, con tubolari
e tagliolato da revisionare, motore Mercury
cv 25, anno 92, efficientissimo, avviamento elettrico e manuale,
comandi alla consolle
centrale, batteria e
serbatoio lt 25, E 1000
Tel. 348/2419041
ATTREZZATURE
DA CAMPEGGIO
TENDA da campeggio, 3 posti E 40 Tel.
327/9933040
CAMPER
E ACCESSORI
CA M P ER D u c a t o
2005, allestimento

Kinaus, 6.85, super


accessoriato, esclusivamente per amatori.
Escluso perditempo
Tel. 345/0311138
ABBIGLIAMENTO
UOMO/DONNA
DUE
magliette
Angel&Devil manica
corta anni 13-14, maglioncino 14 anni, giubbotto leggero 14 anni,
camicia manica lunga
14 anni + giubbotto
Masch 14 anni, come
nuovi prezzo affare Tel.
380/2503089
M ONTONE
per
donna, tg XL E 300
Tel. 348/9961406 0931/1855911
VENDESI mocassini da donna, colore
bordeaux, numero
37, marca Melluso.
Mai utilizzate. E 30
Tel. 339/5305215 0931/702431
ABITO da sposa elegante e raffinato, tg
42, prezzo affare. Per
info Tel. 0931/24936
- 328/0168084 340/3541405
ABITO da sposa colore
champagne, completo
di accessori E 100 Tel.
345/8754487
ANCORA a prezzo
conveniente vendo
giacca di marmotta argentata molto elegante
Tel. 0931/756960
CAUSA inutilizzo vendo, occasione, giubbotto estivo di marca,
colore nero, ottime
condizioni, usato pochissime volte, tessuto
tipo acetato, misura L,
per uomo E 30,00. Telefonare 340/6786249
COSTUME per uomo,
marca Moschino, colore bianco e nero
con interno colorato.
Vendo causa errata
misura. Misura M/46
E 10 Tel. 340/6786249
GIACCONE per uomo,
marca Piero Guidi, tg
48-50 (M), usato po-

www.astetribunale.com

che volte, tenuto bene,


color ghiaccio E 40 Tel.
340/6786249
MONTGOMERY Prada
originale, colore nero,
con cappuccio E 200
Tel. 334/1509833
PELLICCE di volpe e marmotta Tel.
349/3169145
VENDESI montone,
tg 44, colore marrone, nuovo. E 300
Tel. 339/6528276 0931/714162 ore pasti
VESTITO uomo, colore
nero ancora con etichetta, mai usato, taglia
44, marca Gucci E 150
tratt Tel. 324/9949913
ACCESSORI BIMBO
VESTITO da comunione o cresima, per
bambina 9-10 anni E
50 Tel. 349/7903975
CESTA porta baby +
2 sedioline in vimini
per bambini + culla in
ottone Tel. 330/795024
PUPAZZI di vario genere E 3 cadauno Tel.
329/0112990
SEGGIOLINI Cam mai
usati che si fissano
nella sedia E 20 Tel.
338/6353635
SEGGIOLONE nuovo, mai usato + girello per bambini Tel.
339/7634468
VENDESI sterilizzatore + scaldabiberon +
vestitini per neonata
femmina da 0 ai 6 mesi
Tel. 329/0112990
VESTITINO da battezzo per femminuccia di 5
mesi, color bianco Tel.
329/0112990
VESTITINO di battesimo bimba di due anni.
Periodo primavera/
estate. Prezzo affare
Tel. 340/3689441
VISTITINO da cresima per bambina Tel.
330/795024
ACCESSORI
E BIJOU
BORSA in pelle morbida, da lavoro, per
professionisti, molto
capiente con 3 scom-

partimenti, tracolla
spessa, colore testa
di moro. Causa doppio regalo. Mai usata.
Valore E 175, vendo a
E 70 Tel. 330/795024
SCAMBI
CERCASI tabaccheria
con lotto, superenalotto e altri servizi, con
permuta di immobile
da trattare. Massima
seriet, no perditempo.
No chiamate anonime
Tel. 347/9040347
REGALO
AR M ADIETTO l e g n o c h i a r o Te l .
333/7358547
CERCO in regalo una
macchina. Disposta
a pagare solo il pass a g g i o Te l e f o n a r e
328/8057615
CUCCIOLI nati fine
febbraio da adulti 15kg,
5 maschi chiarissimi
con occhi verdi, 2 sorelline. Adozioni con
prime cure e vaccini gratis Amici per
la coda Telefonare
347/7488671
VARIE
BUONI vacanza con
sconti fino all 80Tel.
Tel. 380/2503089
GAZEBO rustico in
cemento, 16 posti, con
fioriera attorno. Ottime
condizioni E 1300 tratt
Tel. 345/2366941
GIRELLO per deambulazione anziani, come
nuovo. Acquistato E
110 vendo a met prezzo Tel. 0931/441681
- 349/4508104
MATERASSINO antipiaghe con compr. affare Tel. 347/1187171
BINOCOLO professionale della Conos, 8x30
E 60 Tel. 344/2325500
CEDESI a prezzo affare serie di ceste natalizie da confezionare
di varie misure Tel.
340/8946865
CIAMBELLA antidecubito, pannoloni a
traverse in blocco o

TRIBUNALE DI SIRACUSA
VENDITA CAUSA CIVILE N. 1031/2009

Il sottoscritto dott. Giuseppe MINNITI, Notaio in


Siracusa, via San Giovanni alle Catacombe n.7,
AVVISA che il 28 ottobre 2015, alle ore 12, in
Siracusa in via San Giovanni alle Catacombe n.
7, proceder alla vendita con incanto della villetta in Siracusa, c.da Frescura, trav. Frescura n.5,
piano terra, con terreno di esclusiva pertinenza
di mq.1.714, compresa larea di sedime , fg. 50,
part. 190 sub. 3 (ex sub.2). Base dasta, ridotto di
un quinto, di Euro 148.000 (centoquarantottomila). Aumenti minimi E. 1.000. Da presentare: domanda in bollo, assegno circolare per cauzione
di Euro 14.800, assegno circolare per spese di
Euro 29.600, intestati al Notaio Delegato. Maggiori informazioni e avviso completo presso lo
studio.
singoli, vendesi Tel.
347/6549854
LEGNA e fascine per
camini, stufe, forni Tel.
347/8955325
MACCHINA da scrivere Valentine, colore
rosso arancio, anno
1990, in discrete cond.
solo appassionati Tel.
339/4302436
MATRIMONI affittasi
auto mercedes benz
cabrio 200, anno 94,
grigio met., con autista
Tel. 348/2419041
OLIO di oliva patronale
vendesi E 5 a litro Tel.
346/7611561
PARCHEGGIO autocaravan, in cortile
recintato scoperto.
Zona Via Corinto Tel.
339/4578793
ZAINI scuola, uno Invicta azzurro e uno
Seven Fucsia E 20 cad.
T. 380/2503089
PALAZZOLO ACREIDE
IMPIANTO fotovoltaico
2kw, 4 pannelli solari,
invert 2kw, regolatore
di corrente, 1 batteria
di accumulo E 800.
Visionabili a Palazzolo
Telefonare al numero
327/3650832
RELAZIONI SOCIALI
46ENNE di bellaspetto
conoscerebbe donna
et dai 40 ai 45 anni,

di bella presenza per


una seria amicizia ed
eventuale unione. Fermo Siracusa centro CI
AN5054014.
53ENNE imprenditore
di bella presenza cerca
amica per trascorrere
belle giornate. Scrivere
a N. Pat. SR5053762D
Fermo Posta Siracusa
centro. Affrancare francobollo da E 3,70
I M P RENDITORE
53enne, bella presenza, alto 1,78, capelli
scuri, cerca donna
seria per una seria
relazione. Scrivere a
C.I. AU3186369 Fermo
posta Siracusa centro.
SIGNORA 53enne,
vedova, cerca compagno, vedovo o divorziato senza figli,
benestante, con una
buona posizione e
capace di darle affetto e serenit. C.I.
AM9773720 Fermo
Posta Siracusa Centro.
Affrancare francobollo
da E 3,70
VEDOVO serio, di
sani principi, cerca
una compagna dai
60 ai 70 anni, onesta,
affettuosa, distinta, per
sconfiggere la solitudine e trascorrere giorni
insieme. Scrivere a
C.I. AS4779138 Fermo
posta Siracusa centro

Sicilia 9

societ

I dettagli sono stati forniti dall'assessore alle Politiche scolastiche, Valeria Troia

Piedibus, il progetto
coinvolger anche
altri istituti
I

risultati del Progetto Piedibus, lanciato lo scorso mese di


aprile, sono stati presentati questa mattina
alla scuola Lombardo
Radice di via Archia,
nell'ambito della settimana della mobilit
sostenibile.
I dettagli sono stati
forniti dall'assessore
alle Politiche scolastiche, Valeria Troia, dal
dirigente dell'istituto,
Sebastiano Rizza e dai
rappresentanti dell'associazione Auser, che
hanno avuto un ruolo
importante per la riuscita del progetto.
A portare la loro testimonianza, anche i genitori dei bambini che
hanno partecipato all'iniziativa.

Il progetto - ha detto
l'assessore alle Politiche scolastiche Valeria
Troia - ha coinvolto 50
bambini della terza e
quarta elementare della scuola Lombardo
Radice. Per la seconda edizione nostra
intenzione coinvolgere
pi bambini. Vogliamo, altres trasferire
il progetto in altre tre
scuole, nell'ottica di
costruire una mobilit sostenibile, che
abbracci gradualmente tutte le scuole del
territorio. Il progetto
prevede anche il coinvolgimento dei ragazzi
dello Smart Lab, che
lavoreranno proprio su
una smart school mobility.
l progetto PIEDI-

BUS si propone come


una azione innovativa
e promozionale che,
attraverso la partecipazione di bambini,
genitori, insegnanti e
amministratori:
coinvolga attivamente
i bambini, educandoli
e stimolandoli alla mobilit sostenibile;
promuova l'autonomia
dei bambini nei loro
spostamenti quotidiani
e nei processi di socializzazione tra coetanei;
consenta uno sviluppo
armonico psico-fisico
dei pi piccoli;
favorisca il ricorso al
lavoro
socialmente
utile di persone anziane (nonni) e del mondo del volontariato
(A.N.A.) per vigilare e
accompagnare i bam-

bini durante il percorso


casa-scuola;
favorisca la nascita
di una rete di genitori
al fine di coordinare
le azioni di vigilanza
e controllo durante i
percorsi casa-scuola,
scambiare le reciproche esperienze, stemperare le paure e le
preoccupazioni per la
sicurezza dei bambini,
individuare forme di
assicurazione e tutela
per le responsabilit di
genitori e insegnanti
circa l'obbligo di vigilanza sui minori al
termine delle attivit
scolastiche ;
migliori il livello di
fruibilit e di accessibilit per l'infanzia del
territorio e in particolare delle aree verdi;

stimoli
l'intervento
delle istituzioni pubbliche per completare
il raccordo delle piste
ciclabili esistenti in citt, per accrescere l'area
dei percorsi pedonali
e delle aree verdi accessibili al pubblico;
promuovano azioni per
realizzare e potenziare
aree e spazi verdi adatti ai bambini con forme
di controllo e protezione solidale;
riduca gli inquinanti
atmosferici; riduca il
rischio di patologie da
esposizione a fattori
inquinanti;
elimini la fase delle
emergenze ambientali
sviluppando progetti
per una mobilit urbana ed extraurbana sostenibile.

Al via uniniziativa scolastica allinsegna dello sport

Move week ad Avola De Amicis sar protagonista

Il

Primo Circolo Didattico De Amicis di


Avola anche questanno parteciper attivamente alla settimana dedicata al Move Week
, un evento europeo annuale pensato per mostrare i benefici dellessere attivi e praticare
su base regolare sport e attivit fisica. Un
anno fa pi di 1 milione di persone hanno
partecipato in Europa al MOVE Week ,la
settimana Europea per la promozione dei benefici del praticare regolarmente sport e attivit fisica. In Italia le citt di Roma, Torino
, Sassari ed Avola hanno organizzato numerose manifestazioni per ribadire che lo sport
e l'attivit fisica possono dare un contributo
importante alla lotta contro le tendenze ne-

gative per la salute come uno stile di vita


sedentario e l'obesit.
Il Primo Circolo Didattico De Amicis di
Avola , diretto dal dirigente scolastico Stefania Stancanelli, in occasione dellevento
Move Week 2015 Settimana Europea del
movimento,
in collaborazione con la
UISP, con il Comune di Avola e con la Consulta giovanile di Avola avvier una serie di
iniziative che coinvolgeranno gli alunni di
scuola primaria secondo la seguente organizzazione: dal 21 settembre 2015 al 24 settembre 2015 si svolgeranno attivit motorie
con esperti per le classi prime e seconde;
giorno 24 settembre 2015 stato program-

AL Chindemi di Via Algeri per 16 studenti della scuola media

Rotary Club
Siracusa Ortigia
dona libri ai disagiati

La possibilit di accedere allo studio, alla cul-

tura e, quindi, poter aspirare a diventare persone migliori, un diritto inalienabile per chiunque. E con questo spirito che il RC Siracusa
Ortigia ha nuovamente scommesso sulle atti-

vit di service rivolte alla collettivit ed in


particolare a chi meno fortunato.
Il club ha sviluppato e messo in atto un progetto avente come obiettivo la fornitura di libri di testo e materiale didattico per studenti,
della scuola primaria e secondaria di 1 grado
dellIstituto Comprensivo Chindemi di Via
Algeri a Siracusa, che provengono da famiglie disagiate.
Il Club, nella fattispecie, ha acquistato quaderni ed album per circa 100 studenti, per un
totale di oltre 700 quaderni e 100 album e fornir i libri di testo scolastici, non coperti dal
buono statale, per 16 studenti della scuola me-

mato l evento Stop Ascensore per tutti i


dipendenti dellamministrazione ed infine
per giorno 25 settembre 2015 verr organizzata una coloratissima maratona scolastica
dal titolo Campioni In Movimento che
coinvolger tutti gli alunni della scuola primaria del plesso Lido e del plesso Coletta, i
docenti e le famiglie che avranno il piacere
di condividere questo momento di aggregazione finalizzato alla promozione dellattivit fisica e di sani stili di vita.
La manifestazione avr termine in piazza
Allende con il Flash mob a cura delle classi
quinte mentre gli alunni delle altre classi saranno impegnate in giochi /sport.
dia. Sono stati, infine, acquistati zaini, diari,
colori e materiale di cancelleria da destinare a
studenti meritevoli.
Il progetto ha visto la piena e fattiva collaborazione della Dirigente Scolastica dello stesso
istituto scolastico Dott.sa Pinella Giuffrida e
della Presidente della IV circoscrizione Grottasanta- Mazzarrona del Comune di Siracusa
Dott.sa Pamela La Mesa.
La presentazione del progetto avvenuta Venerd 18.09.15 alle ore 9.00, presso i locali
dellIstituto Chindemi, alla presenza dei soci
del RC Siracusa Ortigia, delle sopra citate
Dott.ssa Pinella Giuffrida e Pamela La Mesa
e dellassessore comunale Dott.ssa Valeria
Troia.

societ 10

23 settembre 2015, mercoled

Sicilia 23 settembre 2015, mercoled

Avviso
sulla
manifestazione
di interesse per la
gestione del Pallone
Tensostatico allinterno del
Parco Robinson,
ci sembrato improprio ed inopportuno, nei tempi
e nelle modalit,
pur condividendo
lindirizzo di esternalizzazione che
lAmministrazione
Comunale intende
adottare in questa
circostanza.
Nei
tempi, in quanto
appena terminati i
lavori di adeguamento di protezione civile per larea
di attesa, ammassamento e ricovero
per la somma di
347.000,00 circa,
si procede ad assegnazione (prevista
per la prima decade di Ottobre), di
una area insita di
pericoli, sporcizia,
detriti, pericolosa
per la salute pubblica, anche se a
bando viene inserito solo il Pallone
tensostatico appena installato nello
stesso appalto di
Protezione Civile che, tuttavia, si
trova nel bel mezzo del parco vandalizzato in ogni
sua componente;
Nelle modalit, in
quanto, per esempio, non si comprende bene cosa
possa migliorare
laggiudicatario
(qualora intendesse farlo perch previsto nello stesso
bando),
laddove
sin da adesso si intende autorizzato
ad apportare migliorie alla struttura. Ci chiediamo
di quale struttura si
parla se il pallone
tensostatico risulta
appena installato e
unico impianto per
cui si concorre? E
anche vero che lo
stesso stato danneggiato gi dai
soliti vandali che
ormai la fanno da
padrone da tempo
in quella struttura,
nonostante la vigilanza assicurata
dalla stessa ditta
appaltatrice e dalla
Polizia Municipale

Ritirare il bando
sul parco Robinson
Palestro: Favorevoli alla esternalizzazione
ma si pensi alla salvaguardia dellintera struttura

nelle ore notturne,


ma il tempo ristretto di tre anni di
gestione previsto
nel bando, non incoraggia di certo
ad investire sulla
struttura viste le
condizioni in cui
versa.
Forse un po pi
di concertazione e
studio di fattibilit
nei tempi dovuti (ovvero in fase
di progettazione)
nellesternalizzare la struttura non
sarebbe stato sbagliato. La procedura non ci sembra

la pi efficace se
vero che lintervento
effettuato
non ha portato un
nuovo look (se si
eccettua proprio il
pallone tensostatico) che rimane incredibilmente inagibile in tanti punti
nevralgici. Un wc
stato ristrutturato
allinterno (con le
tegole per divelte
e i vetri infranti) e
non si comprende a
chi possa risultare
possibile frequentarlo tra pochi giorni visto che non si
pu riservare servi-

zi igienici adeguati
ed almeno tre, distinti per Uomini
Donne Disabili. Non chiaro
chi debba curare
la struttura (nel
suo
complesso)
dal punto di vista
igienico e gestionale e controllare
la fruibilit degli
utenti che devono
rispettare il bene
pubblico. Stamattina, infatti, alla
presenza della 4^
commissione Consiliare sono stati
notati come sana
abitudine eviden-

te, numerosi utenti che portavano i


propri cani tranquillamente allinterno del parco con
tutte le conseguenze immaginabili.
Ovviamente nulla
contro i simpatici amici a quattro
zampe ma questione di regole e
non possibile assistere nel recinto
(anzi di quello che
resta) del piccolo
parco giochi, notare cani addestrati
abilmente a salire
le scalette degli
scivoli
riservati

agli
adolescenti.
Non stato difficile rendersi conto
delle criticit in cui
versa la struttura,
anche dalle testimonianze acquisite, nel corso del sopralluogo, da utenti
che lamentavano la
presenza di giovani
nelle ore pomeridiane ad occupare
(ed impedire materialmente) spazi riservati solitamente
alla prima infanzia.
Regna lincuria e
la libert per molti
di fare quello che
si vuole, ecco le
uniche regole che
attualmente vigono nella struttura.
Non crediamo che
in batter docchio
possa cambiare lo
stato delle cose alla
luce della tipologia
di esternalizzazione operata che consegna una piccola
goccia di apparente oasi (tensostatico) in mezzo ad un
territorio di sporcizia e desolazione.
Favorevolissimi
alla esternalizzazione e gestione
della struttura (con
oneri ed onori),
suggeriremo, per,
allAmministrazione
Comunale
di ritirare lAvviso
Pubblico
e modificarlo al fine di
programmare
il
percorso migliore
per lutilizzo in tutte le sue potenzialit della struttura
nel suo complesso
che siamo certi,
rappresenter un
luogo di sano ritrovo per molti siracusani che attualmente preferiscono
correre per le vie
cittadine e non nel
parco originariamente costruito per
tali finalit. Infine
un annotazione sul
tensostatico
gi
vandalizzato; siamo certi che sar
agibile visto che
non stato previsto al momento linstallazione
dellimpianto
di
riciclo
dellaria?
Quello
vecchio
giace mestamente
accanto alla nuova
struttura ma inutilizzabile.

Sicilia 11

Unione generale
del lavoro richiama
lattenzione sul polo
petrolchimico
sui
contenuti
riportati
nel protocollo sottoscritto, a suo tempo
in sede Governativa,
riguardante li programma sulla chimica
di Priolo.
Diversi gli anni trascorsi, era il lontano
dicembre 2005, dalla
sua stesura ma, di fatto ancora oggi quelle
iniziative Ministeriali
e quanto dettagliatamente nel protocollo
sono rimaste sulla
carta; infatti solo le
imprese private hanno realizzato qualche
progetto , totalmente
disattesa quella parte degli impegni di
totale competenza di
Stato e Regione Siciliana. Ci permettiamo
quindi di suggerire
di voler
inoltrare
una convocazione al
Ministero dellAttivit Produttive e alla
Presidenza dei Ministri, per riprendere
quando era stato sottoscritto per la definitiva, ci auguriamo,
attuazione dellaccordo di programma di
Priolo.
A questa iniziativa,
a parer nostro, va
altres inoltrata una
richiesta urgente
d incontro presso la
Presidenza del Consiglio dei Ministri con
il vertice dellENI per
verificare le effettive
modalit operative,
gli investimenti e i
programmi industriali
attraverso i quali assicurare il raggiungimento degli obiettivi
di rilancio del settore
da parte dellENI.
Nel documento si
evince
chiaramente come il Governo
Centrale con esso il
Governo
Regionale assicuravano la
continuit operativa
nel polo chimico di
Priolo. Lesigenza di
verifica della disponibilit delle risorse
statali per il completamento del finanziamento del complesso
di interventi previsti
dallAccordo di programma, per la qualificazione del polo petrolchimico di Priolo.
Il documento rilevava come, anche, a
seguito dei processi
di ristrutturazione industriale degli ultimi
decenni il comparto
della chimica costituisce, ancora oggi,
un sistema fortemente
integrato.

Quel programma dimenticato


sulla chimica di Priolo
Che fine ha fatto la presunta attuazione dellaccordo
di programma della zona industriale

La crisi del comparto chimico, non solo


di Priolo che rappresenta uno dei settori
principali in ambito
industriale, con i finanziamenti previsti
nellaccordo si contribuirebbe a dare una
spinta importante e, di
conseguenza, immediate ripercussioni anche sugli investimenti
nel settore energetico.
Nel corso di questi
anni soggetti come
dellOsservatorio a
cui demandato il
compito di acquisire
informazioni necessarie, per poi presentarsi al tavolo delle trattative con il Governo
con le idee chiare e la
possibilit quindi di
un confronto di merito circa lattuazione
dellAccordo siglato
finora restano disattese.
Ribadiamo cos come
abbiamo sempre sostenuto nelle varie
sedi, dove la tematica si sviluppata, la
necessit della qualificazione e la reindustrializzazione del
sito sia necessaria per
essere da supporto al
consolidamento delle
produzioni petrolchimiche e chimiche presenti nellarea, ed in
particolare attraverso
il consolidamento degli attuali cicli produt-

tivi . A tal proposito


emerge con assoluta
chiarezza che la tematica inserita dellaccordo, e quindi il problema principale da
affrontare, rimaneva
individuare gli investimenti ed i progetti
industriali in grado di
assicurare un futuro
alle produzioni.
Fin
dalla
firma
dellaccordo fu spiegato che la priorit
era rappresentata da
come lattuazione dei
progetti avrebbe consentito, anche, ai fini
industriali e produttivi, quindi di mercato
il bilanciamento del
cracking
etilenico;
assumendo sin dallora
limpegno e
lattenzione di quanti
sottoscrittori
sulla
realizzazione dellimpianto di produzione
di glicol etilenico o,
in subordine, per la
produzione di ossido
di etilene.
Sono state scelte industriali
elaborate
dallOsservatorio Nazionale per la chimica e sostenute anche
dallENI che, da subito si detta disponibile ed interessata
a rendere possibile la
realizzazione del progetto. Progetti che se
realizzati avrebbero
assicurato un futuro
certo alla chimica di

Priolo. Purtroppo ad
oggi nonostante siano stati confermate
le risorse economiche
previste dallaccordo
di programma a carico dello Stato, che
coprirebbero in buona
parte linvestimento
necessario alla realizzazione dellimpianto
di glicol, non risulta
disponibile alcun investitore privato in
grado di realizzare il
progetto.
Le scelte dellENI
tendono a realizzare il bilanciamento delletilene di
Priolo non attraverso
gli investimenti e lo
sviluppo, cos come
prevede laccordo di
programma, ma attraverso le dismissioni e
labbandono di quanto rimane della chimica siciliana.
Se ci si dovesse concretizzare riteniamo
come organizzazione
sindacale si debba
chiedere e se necessario denunciare
allopinione pubblica come i rappresentanti del Governo
Nazionale, con a capo
Matteo Renzi, come i
piani di dismissione
dellENI per la Sicilia
e per Priolo si conciliano con laffermazione del governo
sulla strategicit della
chimica per lintero

sviluppo del paese.La


contraddizione diventa ancora pi marcata
laddove il Governo,
nel delineare le linee
strategiche su cui costruire il consolidamento della chimica
di base, sottolinea che
si debba puntare sulla
produzione delletilene che, guarda caso,
lunica filiera chimica
presente in Sicilia e
che lENI tende ad indebolire.
Richiamiamo, altres,
le particolari problematiche che riguardano il risanamento ambientale e la bonifica
delle aree inquinate.
Occorre, al pi presto,
avviare una verifica in
quanto nulla stato
fatto su aspetti anche
rilevanti dellaccordo,
ed in particolare:
- la costituzione della
societ stato-regione
destinata ad avviare la
realizzazione del parco industriale;
- il riconoscimento del distretto tecnologico nel settore
chimico-petrolifero e
ambientale da parte
della Regione e del
Miur.
Ripartiamo
quindi dallaccordo del
21 Dicembre 2005;
con lobbiettivo di
recuperare il ritardo
accumulato e di non
scaricare sui lavoratori le conseguenze
del ritardo con cui
saranno avviati gli
investimenti previsti.
Le iniziative produt-

societ

tive pervenute allosservatorio chimico


del Ministero dello
Sviluppo Economico potevano essere
utilizzare i fondi disponibili della legge
181/89, una volta
superate le istruttorie
previste (ha riferito
in merito il sottosegretario Saglia) .
Inoltre proponiamo
di aggiornare laccordo di programma
del 2005 sulla base di
quanto emerger dal
tavolo nazionale per
la chimica che presto
convocheremo .
Lincontro ha visto
affrontare inoltre il
tema delle risorse inserite nellAccordo
a carico dello Stato:
dei 160 milioni, 20
allora erano disponibili e in assenza del
progetto di rilancio
del
bilanciamento
delletilene, i fondi
potrebbero
essere
stornati in favore degli altri progetti minori previsti dallAccordo, lavorazione
delle materie plastiche.
Sulla bonifiche la discussione si arenata
su un terreno melmoso perch lEni non
aveva risposto, cos
come non ha risolto
la questione della dismissione delle aree
che intende vendere
a prezzi che demotivano tutti gli investitori che finora hanno
palesato interesse per
nuovi insediamenti.
Eni aveva dichiarato la disponibilit di
alcuni investimenti
a investire che sono
in corso si tratti di
somme destinate alla
manutenzione straordinaria, e due nuovi
impianti, che la Federazione Chimici
aconoscenza.
L impegno del governo era la somma
di 160 milioni di
euro per lAccordo
di Programma sulla
chimica anche se subordinato ad un suo
approfondimento nei
contenuti alla luce
dellattuale situazione economica e di
mercato del settore.
A nostro avviso crediamo sia opportuno una riflessione
sull opportunit di
riprendere
questa
iniziata come UGL
e far risuscitare,
proprio il caso di
dire, un progetto importante per il nostro
territorio con importanti ricadute in ambito occupazionale.

attualit 12

Sicilia 23 settembre 2015, mercoled

23 settembre 2015, mercoled

LOSSERVATORIO

Questione sicurezza del lavoro nella zona industriale

Appalti e formazione
il binomio pregiudiziale

dal ribasso offerto per


aggiudicarsi lappalto. Cercher quindi
di risparmiare sulla
qualit dei materiali da
impiegare per eseguire
lopera e sul trattamento
dei lavoratori. E trattamento vuol dire non
soltanto retribuzione:
vuol dire anche dotazioni di sicurezza, vuol
dire anche impiego di
personale non altamente specializzato e quindi
a pi basso costo, vuol
dire anche impiego del
personale in condizioni
non ottimali; vuol in
definitiva esasperazione del rischio a carico
dellincolpevole lavoratore.
E allora? Allora basterebbe applicare agli
appalti privati la nuova
legge regionale sugli appalti pubblici, la
quale elimina il criterio

del massimo ribasso


attraverso un semplice calcolo matematico
che rende impossibile
ogni manipolazione.
Naturalmente dopo che
il Governo nazionale
(guarda caso) avr finito
di farle le pulci e lavr
approvata . Naturalmente questo richiederebbe
un intervento legislativo. Ma la politica ha
dellaltro da pensare.
Formazione. Ogni lavoratore che viene messo
ad eseguire un lavoro
in impianti industriali
deve sapere in che ambiente andr ad operare,
tra quali materiali si
trover ad operare, quali
sono le caratteristiche e i
rischi di quellambiente
e di quei materiali, quali
le dotazioni di sicurezza
delle quali deve poter
disporre, quali comportamenti deve tenere
al verificarsi di questi
rischi.
Giusto per fare un esempio, un metalmeccanico

(che non un chimico)


messo a riparare una
tubazione di un impianto chimico deve
pur sapere cosa scorre
in quella tubazione,
deve sapere se quella
tubazione devessere
liberata da qualsiasi
prodotto e bonificata
prima dellintervento e
se tutto ci stato fatto a
regola darte ben prima
del suo intervento.

Ebbene, tutto questo si


riassume in una parola
sola: formazione.
Il Sicilia c stato il
boom-scandalo della
formazione. Si sono
spesi in questo settore
fiumi di danaro. Ma
formazione non se n
fatta.
C un ente, nato a
Priolo e poi riprodotto
a Palermo, il quale di
formazione dovrebbe

della composizione e
l'impegno nel realizzarla. Il secondo a Fabio
Messina per l'originalit e creativit artistica
dellopera. Terzo premio infine alle signore
Di Domenico e Giliberto
per aver saputo rendere
elegante il borgo per il
quale hanno dimostrato
tanto amore.
Tutti e tre i premi sono
andati a residenti nel
borgo Castelvecchio.
Una menzione speciale
stata assegnata al giovane Lorenzo Macaudo
del quartiere LenzaOrologio.La giuria che
ha premiato i migliori
angoli fioriti dei due
borghi era composta
da Enzo Leone, Cecilia
Gervasi, Tina Nigro,
Anna Tanasi, Salvatore
Di Blasi, Salvatore Iocolano, Pierpaolo Gallo
e Lucia Cannizzaro.
La bandiera rosso crociata dellAssociazione
Borghi pi belli dItalia
sventolava sulle mura
del castello medievale,
tra le quali avvenuta

la premiazione. E il fascino del crepuscolo sul


castello, sul centro storico di Palazzolo, sulla
intera valle dellAnapo
era esaltato dalla magia
della cornice di madre
natura: la rossastra luna
piena saliva da levante
mentre a ponente il sole
spegneva gli ultimi bagliori inondando glIblei
di un effluvio di colori.
Con le note di una
musica sublime, mentre
il sole calava dietro la
montagna, il castello,
come per incanto, si
svegliato, le luminarie
hanno schiarito le sue
stanze, inondate da musica e versi, per un invito
a godere delle gioie della
vita.
Con Lucia Cannizzaro
e Sebastiano Infantino
cerano Rossella, Chiara, Dave, Federico e
Francesca. Hanno partecipato i ragazzi della
Consulta giovanile di
Palazzolo.
Il pubblico stato accolto dalle note di Vivaldi
sul tema Autunno al

tramontar del sole e


di Aria di Johann
Sebastian Bach, mentre
Barbara Allegrezza avvolgeva la scena con le
magie della sua danza.
Sebastiano, Dave e il
flauto magico di Alice,
con Vita al castello di
Lucia Cannizzaro, hanno fatto rivivere amori
e tragedie di un tempo
che fu. Dave Monaco e
Federico Scrofani con
la sua chitarra hanno
conquistato il pubblico
eseguendo Vecchio
frac. Dave Monaco ha
dato voce al grande Caruso. I versi di Pablo
Neruda sono stati scan-

diti dalla voce di Chiara


Caligiore. Francesca
Monaco si esibita in
mine, body and soul,
Dave Monaco ha presentato i proverbi di
Infantino, Cannizzaro e
Monaco e Fiori di loto
di Lucia Cannizzaro.
Ha condotto levento il
presidente del Circolo
di cultura, Sebastiano
Infantino.
Appuntamento a maggio dellanno prossimo
per dar sempre pi vita
a questi due borghi
Castelvecchio e LenzaOrologio che sono tra i
Borghi pi belli dItalia.
s.m.

Ferma restando la necessit di efficienza e sicurezza deglimpianti


di Salvatore Maiorca

ppalti e formazione:
questo il binomio
pregiudiziale per la
soluzione del problema
sicurezza nella zona
industriale. Dando ovviamente per scontata
lefficienza e la sicurezza deglimpianti. Dando
inoltre per scontata
lefficienza e laffidabilit dei megadirigenti
e supermanager iperpagati delle grandi committenti. E dando pure
per scontato il fatto che
la mano pubblica (e non
solo) deve ora intervenire per assicurare
il sostentamento alle
famiglie dei tre caduti
sul lavoro.
E questa la lezione che
nasce (anzi rinasce)
dai tre recenti incidenti
mortali.
Appalti. Si detto e

ripetuto che un appalto aggiudicato con il


criterio del massimo
ribasso non garantisce

n sicurezza del lavoro


n qualit dellopera.
E infatti consequenzialmente ovvio che

lappaltatore cercher
di non ritagliare dal
proprio margine di utile
il risparmio imposto

Occhio anche allefficienza e allaffidabilit dei


megadirigenti e supermanager iperpagati delle grandi
committenti che manovrano nelle stanze dei bottoni

turismo La Festa del borgo in fiore nella suggestione del castello medievale

alazzolo. Celebrata
nella suggestiva cornice
del castello medievale la
Festa del borgo in fiore,
per liniziativa e lorganizzazione dellAssociazione culturale
Gabriele Judica, presieduta da Sebastiano
Infantino. Dallo scorso
maggio i componenti
dell Associazione, in
particolare Lucia Cannizzaro e Sebastiano
Infantino, hanno lanciato questa iniziativa
coinvolgendo i residenti
nei quartieri Castelvecchio e Lenza-Orologio, i
due borghi di Palazzolo
entrati nel novero dei
Borghi pi belli dItalia. I residenti hanno
abbellito i cortili e gli
angoli pi suggestivi dei
due borghi con piante e
fiori. E una giuria ha poi
premiato gli allestimenti
pi belli.
Il primo premio stato
assegnato a Carmela
Rizza, per la bellezza

Pi vita nei due borghi


al centro di Palazzolo

Premi ai residenti che hanno abbellito


i cortili e gli angoli pi suggestivi

Il pubblico al castello e la bandiera dei Borghi pi belli d'Italia

Che fine ha fatto il Ciapi? Doveva addestrare


i lavoratori per lindustria. Ma rimasto, come
dice una vecchia canzone, disteso come un vecchio
addormentato. E la politica? Ha da fare altro che
cose serie. Questa politica alla seriet non si converte.
Nemmeno se folgorata sulla via di Damasco

occuparsi. Ma tutto ha
fatto in questi anni tranne che formazione: non
di quella che serve. E il
Ciapi. Quando nacque
a Priolo il Ciapi non
era un ente regionale:
era, come descriveva
lacronimo, il Centro interaziendale per laddestramento professionale
nellindustria. E da questo Centro sono uscite
fior di generazioni di
lavoratori specializzati
per lindustria.
Poi sul Ciapi mise mano
la Regione. Ciapi non fu
pi Centro interaziendale bens Centro
integrato. Che vorr
mai dire integrato?
Il Ciapi di Palermo
finito in un vortice
di scandali. Quello di
Priolo ne rimasto fuori. Ma rimasto pure,
come dice una vecchia
canzone, disteso come
un vecchio addormentato. Ha organizzato ogni
tanto un corso di strani
contenuti. Nulla invece
ha fatto per la funzione
per la quale era nato:
laddestramento professionale per lindustria.
Tutto il settore formazione si dissolto in
quel vortice di scandali
che ha travolto anche il
Ciapi di Palermo. Fiumi
di danaro speso. Speculazioni a gog. Nessun

Sicilia 13

Ai lati il petrolchimico. Al centro il Ciapi addormentato

risultato.
E cos un metalmeccanico va oggi a lavorare in un impianto
chimico senza sapere
in che ambiente dovr
muoversi, come dovr
muoversi, con quali
dotazioni e metodologie
di sicurezza operare. Ci
scappa lincidente. Ci
scappa pure il morto. Se
ne parla. Se ne riparla.
Si decide che si dovr
decidere. Poi. E si va
avanti. Come prima.
Peggio di prima.
E quel che puntualmente accaduto dopo i tre
infortuni mortali nella
zona industriale. I sindacati sono andati dal

prefetto. Hanno chiesto


e ottenuto assicurazioni
sul potenziamento dei
controlli e delle attivit di Ispettorato del
lavoro, ASP e Arpa,
hanno pure ottenuto la
decisione di trasferire
la discussione a tavoli
particolari, mettendo
insieme Confindustria,
organizzazioni sindacali e, singolarmente,
le varie aziende. Cosa
buona e giusta. N il
prefetto poteva andare
oltre. E intanto? E intanto si va avanti tale
e quale. Si discute:
meglio dire si chiacchiera. E si continua
ad aggiudicare appalti

cultura Conversazione di Pino Aprile ai soci della "Dante Alighieri"

Da italiani del Sud


a meridionali terroni

Le manovre che hanno penalizzato il Meridione dal Risorgimento ad oggi

stato scritto che


i guadagni di pochi
crescono esponenzialmente, mentre quelli
della maggioranza si
allontanano dal benessere. Uno squilibrio
voluto da ideologie
che difendono i mercati e la speculazione
finanziaria. Si instaura
cos una nuova tirannia
invisibile che nega ai
cittadini un reale potere
d'acquisto. A ci si
aggiunge una corruzione ramificata con
dimensioni mondiali.
In termini molto pi
espliciti e circostanziati il giornalista e
scrittore Pino Aprile,
gi direttore di "Gente" ed autore di molti
libri sull'argomento,

ha tenuto una brillante


conversazione ai soci
della "Dante Alighieri"
di Siracusa in occasione dell'apertura del
nuovo anno sociale.
La presidente Gioia
Pace ha presentato
l'oratore elencandone
i meriti professionali
e anticipando il tema
della conversazione
intitolata "Europa Sud
del mondo?". Pino
Aprile si quindi addentrato nell'argomento rifacendosi in buona
parte al suo recente
libro "Terroni, tutto
quello che stato fatto
perch gli italiani del
Sud diventassero meridionali".
Un libro che presto diventato un best-seller.

Una autentica panoramica sulle manovre


che hanno penalizzato
il Meridione dal Risorgimento ad oggi.
stato cos squarciato
un velario di menzogne
e turpitudini dietro il
quale sono stati perpetrati fatti e fattacci,
ignominie delinquenziali sulla pelle e il
sangue specialmente
dei siciliani.
L'oratore ha anche svelato che la fandonia
della "arretratezza del
Sud" fu una definizione
strumentale e ideologica costruita a tavolino
da Benedetto Croce.
E dunque Aprile ha
raccontato, con dovizia di particolari e di
documentazioni, i fasti

attualit

al massimo ribasso, si
continua a mandare su
impianti chimici lavoratori metalmeccanici
naturalmente digiuni
di chimica. Si continua
a rischiare. Fino al
prossimo morto e alle
prossime chiacchiere.
E gli appalti? E la formazione dei lavoratori? E
la possibilit di restituire il Ciapi alle sue originarie funzioni e farlo
lavorare (seriamente)
per la formazione dei
lavoratori finalizzata
allindustria, come la
sua ragione sociale e
la sua destinazione iniziale volevano? Su tutto
questo si tace.
In definitiva chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere. Fino al prossimo morto. Fino alla
prossima mobilitazione. Fino alle prossime
chiacchiere.
A meno che qualcuno rimanga folgorato, come
San Paolo, sulla via di
Damasco e si converta
alla seriet. Per fare le
cose che servono a dare
alla gente lavoro sicuro.
Non lavoro a tutti i costi.
Perch fra tutti questi
costi c perfino la vita.
E la politica?Questa
politica alla seriet non
si converte. Nemmeno
se folgorata sulla via di
Damasco.
e i nefasti a danno del
Sud con speculazioni,
violenze, latrocini, ruberie. Una melma di
delitti fisici e morali sui
quali certi libri di storia
glissano.
Ma al termine Aprile relaziona anche su
quanto di positivo sta
accadendo in certe
parti del Meridione,
facendo riferimento
alla geniale creativit
di alcuni giovani che
si sono "inventati" con
fatica e determinazione
delle attivit tecniche
che sono state subito
captate dai mercati
internazionali.
Infine la presidente
Gioia Pace, ringraziando Aprile per le doviziose comunicazioni
con cui ha conquistalo
l'attenzione del numeroso pubblico, ha
ribadito che soprattutto ai giovani bisogna
rivolgersi per costruire
un futuro migliore. Un
signorile rinfresco ha
poi fatto da commiato.
A.F.

SOCIET 14

23 settembre 2015, mercoled

Sicilia 23 SETTEMBRE 2015, mercoled

Qualche mese fa
c' stata la prima
storica nidificazione del fenicottero rosa in
Sicilia. Levento
si verificato alla
Riserva naturale
Saline di Priolo,
in provincia di
Siracusa, gestita
dalla Lipu. Una
colonia di 220
esemplari si insediata la scorsa
primavera
costruendo 50 nidi e
deponendo almeno 41 uova, che
hanno iniziato a
schiudersi a inizio
giugno. E ad oggi
sono 36 i pulcini
nati il cui involo
previsto per met
agosto.
Un evento eccezionale sottolinea la Lipu
costantemente
monitorato dallo
staff della riserva siciliana, in un
attraverso
territorio
forte- industrializzazio- ra da 15 anni per torio
la
valorizzazione
ne,
e
dove
lAscercare
un
nuovo
mente trasformato da 50 anni di sociazione lavo- futuro del terri- ambientale e lo
scopo
primario
della
conservazione degli uccelli.
Ospitare il primo
sito di nidificazione per la Sicilia del fenicottero
rosa, nonch uno
dei pochi presenti sullintero territorio nazionale
- dichiara Fulvio
Mamone Capria,
presidente LipuBirdLife Italia
un vero onore per
noi e un importante riconoscimento
al duro e complesso lavoro portato
avanti in questi
anni dalla Lipu e
dai tanti volontari
che collaborano
per far rinascere
questo territorio,
valorizzandone la
biodiversit e insegnandone il rispetto e limmenso valore.
"La nascita di oltre 30 fenicotteri
rosa
allinterno
della Riserva naturale Saline di
Priolo dichiara

Nidificazione alle Saline


di Priolo del fenicottero rosa

La nascita
di oltre 30 fenicotteri rosa
allinterno della
Riserva naturale
Saline di Priolo
dichiara lassessore regionale
per il Territorio e
per lAmbiente,
Maurizio Croce
- la dimostrazione di come la
tutela e la salvaguardia del patrimonio naturalistico in Sicilia
sia competente

lassessore regionale per il Territorio e per lAmbiente, Maurizio


Croce - la dimostrazione
di
come la tutela e
la
salvaguardia
del
patrimonio
naturalistico
in
Sicilia,
quando
sono condotte con
capacit e competenza, diano risultati importanti
in tema di difesa
ed
incremento
della biodiversit. Levento ha
delleccezionale
prosegue Maurizio Croce - se si
considera che fino
ad oggi, in Sicilia,
nonostante
ripetuti tentativi
di nidificazione,
come quelli della vicina Riserva
di Vendicari, non
si era ancora mai
documentata
la
nascita di giovani
esemplari di fenicottero rosa. Le
azioni di tutela
condotte in questi anni dallEnte gestore della
Riserva naturale
orientata Saline di

Priolo, con finanziamenti regionali, hanno sortito


gli effetti sperati
e la notizia appare
ancora pi significativa se si considera il fatto che
la Riserva ricade
allinterno del Sin
(Sito interesse nazionale) di Priolo
Gargallo. Complimenti alla Lipu
conclude - ente
gestore della riserva regionale e
ai suoi operatori.
Sono state previste
numerose
manifestazioni
ed eventi legate
alla lieta notizia.
Il primo stato
previsto con il
pubblico di Facebook il quale
era stato invitato
a votare per dare
un nome al primo
fenicottero nato
in terra di Sicilia.
Dallinizio della nidificazione
aggiunge Fabio
Cilea,
Direttore della Riserva
-lEnte
gestore
ha attivato tutte
le azioni necessarie per favorire
linsediamento
stabile della colonia, continuando, al contempo,
a rendere fruibile
una parte della riserva, per dare la
possibilit ai numerosi visitatori
dellarea protetta
di ammirare, a distanza di sicurezza, la colonia di
Fenicotteri, intenta, prima nelle parate nuziali, e, in
seguito, nella costruzione dei nidi
e nella cura delle
uova.
Caratterizzato da
uno
splendido
piumaggio bianco con sfumature
rosate, le zampe
rosa e il becco
rosa con estremit
nera, una delle
specie pi affascinanti e appariscenti delle zone
umide mediterranee.

Gesto di grande dignit del tecnico milazzese

Alacqua saluta e se ne va
Sottil in pole position

Bisogna tuttavia dare atto allormai ex allenatore delle molte


attenuanti che avrebbe potuto accampare e che non gli
hanno consentito di lavorare come innegabilmente sa

Alacqua saluta e se
ne va. Senza sbattere
la porta, senza fare
polemiche e senza
cercare scuse. Se ne
va, come da suo costume, con la signorilit e la dignit che
lo contraddistingue
in un mondo,quello
del calcio, in cui si
guarda di pi al lato
economico che a certi valori, lasciando
che siano gli altri ad
interpretare i motivi
del suo gesto, comunicato in nottata al
suo mentore Gaetano
Cutrufo, appena tornato precipitosamente in sede alle prime
avvisaglie di una crisi
che non si sa ancora
bene se sia di natura
tecnica o di risultati.

La notizia era nellaria gi da domenica


sera quando i tifosi
si sono scatenati sui
social network coprendo non solo di

critiche ma anche
di insulti il tecnico
milazzese il quale, a
parer nostro, avrebbe avuto fior di attenuanti da far valere.

A cominciare da un
precampionato fatto
di amichevoli di basso profilo e non crediamo che le squadre
da affrontare nel
corso della preparazione se le sia scelte
Alacqua. Stessa cosa
per i giocatori che fra
arrivi e partenze hanno fatto somigliare il
Siracusa pi ad una
stazione ferroviaria
che ad una squadra di
calcio, sottraendo al
tecnico quella stabilit di organico di cui
avrebbe avuto bisogno per un lavoro pi
metodico e produttivo. Per finire, le pressioni della piazza che
la societ ha in buona

Siracusa, piove sul bagnato: pi grave


del previsto linfortunio a Mascara

E risultato pi grave del previsto linfortunio subto a Frattamaggiore dal capitano azzurro, Beppe Mascara. La risonanza
magnetica eseguita a Siracusa al rientro
della squadra ha dato un responso piuttosto grave, anche in considerazione dellet non pi giovane del giocatore che ha
riportato la lesione completa a manico di
secchio del menisco mediale. Il giocatore,
cui vanno i nostri migliori auguri di un
pronto ritorno allattivit agonistica, sar
operato gioved 24 corrente alla Clinica
Santa Lucia dal dottor Bonaccorso.

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

In foto, mister Lorenzo Alacqua


parte recepito, di po- di pi tempo per enter ricreare in qual- trare in piena forma.
che modo lossatura E tutto questo senza
della squadra che nel contare la questione
2012 aveva saputo degli under che,
conquistare sul cam- a campionato abbonpo la serie B, non dantemente iniziato
considerando che nel la societ sta ancora
frattempo, da quella cercando.Tutto quepur positiva espe- sto Alacqua non lo
rienza, erano pas- ha detto, come non
sati tre anni,un lasso ha detto di essere stadi tempo pressoch to lasciato solo a far
insignificante per un da parafulmine agli
giovane, ma pi che errori suoi e ai molti
sufficiente per un commessi dagli algiocatore pi prossi- tri, senza che n la
mo ai quaranta che ai squadra n la societrenta di non potersi t abbiano mosso un
esprimere come una dito per difenderlo.
volta. Ecco, Alacqua Ora caccia aperta
si trovato a dover al sostituto, con Sotallenare non solo til in pole position,
una squadra in con- pur non possedendo
tinuo divenire, ma la bacchetta magica
anche gente che per come molti avrebbeelementari questio- ro desiderato.
ni di et ha bisogno
Armando Galea

Alba Urso si qualifica


CanoaPolo, per Kst Siracusa Karate,
alla fase nazionale cadetti
un argento che vale oro
U

n altro passo in avanti per i ragazzi della Kst Siracusa ai campionati europei in
Polonia nella citt di Kaniow. Dal bronzo
dellanno scorso, allargento di domenica
scorsa, che ha confermato la squadra di
mister Arganese come formazione leader
nel panorama europeo. .Onore al merito
per Davide Novara, Edoardo Corvaia,
Alessandro Empoli, Andrea Romano,
Fabio Barone, Gianmarco Emanuele e
Fabrizio Santino, che hanno perso il titolo dEuropa solo ai tempi supplementari
con solo una rete di differenza. I ragazzi
di Arganese hanno sfiorano un successo
storico, che sarebbe stata la giusta ricompensa di una stagione praticamente perfetta che li ha visti trionfare per il terzo anno consecutivo a livello nazionale.
Mancava il titolo continentale, svanito un
anno fa in semifinale e sfiorato quest'anno. Il cammino nelle acque polacche
stato dei migliori, con una semifinale da
urlo che ha visto i siracusani sconfiggere
i campioni europei in carica del Montpellier. Tra la Kst e il successo finale c'era un'altra francese, il Conde sur Vire. I
ragazzi di Arganese hanno tenuto botta e

per lunghi tratti dell'incontro sono sembrati superiori ai transalpini. I tempi regolamentari si sono chiusi sul tre pari,
ma al supplementare la dea bendata ha
baciato i "galletti" che con il golden gol
del 4-3 si sono laureati campioni d'Europa per club. "Siamo orgogliosi di questo
risultato - ha detto Libero Romano, vice
presidente della Kst -, un argento che
vale oro, siamo i vice campioni d'Europa. In semifinale abbiamo anche battuto i
campioni d'Europa in carica del Montpelier. Un altro gradino in avanti rispetto al
bronzo dello scorso anno. Perdiamo una
finale al golden goal dominata per l'intero tempo regolamentare. Con questo
risultato si chiude una stagione davvero
esaltante, terzo scudetto consecutivo, argento ai campionati europei per nazioni
e argento in Champion League. Adesso
un meritata pausa per i nostri gladiatori per poi iniziare la preparazione per la
stagione 1 2016 che ci vedr impegnati
anche nell'organizzazione dei mondiali
di canoa polo che si terranno a Siracusa
dal 31 agosto al 4 settembre 2016".
S.C.

Si svolta, domenica

alla Palestra Comunale di Termine Imerese


la fase regionale di qualificazione al
campionato italiano Cadetti Kumite (maschile e femminile).
La cadetta Alba Urso dellAssociazione sportiva Dilettantistica
Centro Sportivo Siracusano Taiji
Kase allenata dai Tecici Giancarlo
Trigilio e Marianna De Simone
Alba ha centrato la qualificazione
che, come sottolinea il Direttore
Tecnico Roberto Dell'Aquila, alla
terza partecipazione ai Campionati Italiani avendo partecipato da
Esordiente nel 2013 e nel 2014 .

SPORT PAGINA 16

Sicilia

23 settembre 2015, mercoled

Camilleri:
Calcio,
Sabato afil Real
fronteremo
una vera e
Avola fa
propria cotris e
razzata ma,
comunque,
resta a
dovemmo afpunteggio
frontare ogni
pieno
partita con la
giusta concen- E bastata la
trazione
prima frazione
In foto, Stevie
Camilleri

Pallanuoto, ultime rifiniture


per il debutto dell'Ortigia di mister Leone
LOrtigia si pre-

para al debutto
nel campionato
di A1, in programma
sabato
pomeriggio
alla
Caldarella, contro lAN
Brescia
dellex
Christian Napolitano. I biancoverdi, da ieri, si
trovano a Malta
per svolgere degli
allenamenti
fino a mercoled.
I ragazzi di Gino
Leone, questoggi, hanno infatti
affrontato le nazionali di Malta
e Svizzera in un
doppio test mattutino e preserale.
Lo stesso programma di lavoro
previsto anche
per la giornata di
domani, alternandolo a sedute in
palestra.
A pochi giorni
dallinizio della
nuova stagione,
quindi, la squadra
aretusea sta effettuando un lavoro
tecnico-tattico
per affinare gli
schemi e i movimenti in acqua.

Attesa per il ritorno in serie A1 dei biancoverdi contro il Brescia


dell'ex Christian Napolinato, sabato al Paolo Caldarella

Gli allenamenti
contro Malta e
Svizzera, stanno
infatti dando buoni spunti al mister
e la possibilit di
provare in partita
tutti gli elementi a
sua disposizione.
Tra questi, c
ovviamente
il

nuovo
acquisto
dellOrtigia Stevie Camilleri, che
proprio a Malta
nato e cresciuto
agonisticamente.
E proprio lattaccante maltese,
al termine della
seduta di questa
sera, ha rilasciato

alcune dichiarazioni. Le prime


settimane di lavoro con i miei nuovi compagni sono
state molto positive ha detto.
Conoscevo
gi
lOrtigia perch
lanno
scorso,
quando
gioca-

vo nella 7Scogli,
avevo avuto la
possibilit di incontrarli sia in
campionato che
in allenamento.
Mi aveva colpito
la dedizione al lavoro e il progetto
e sono contento
di poter dare il
mio contributo.
Sabato ha proseguito comincer il campionato e affronteremo
una vera e propria
corazzata ma dovremo comunque
affrontare
ogni
partita con la giusta concentrazione. Negli ultimi
anni, lOrtigia
stata tra le prime
squadre di A2 e
ha conosciuto poche sconfitte, ma
questanno sar
diverso e quindi
dovremo
essere bravi a gestire
anche i momenti meno positivi.
Io, e i miei compagni pi esperti, cercheremo di
aiutare i ragazzi
pi giovani anche sotto questo
aspetto ha concluso Camilleri.

di gioco ai ragazzi di mister


Monaca per liquidare la pratica Real Citt
di Patern di
mister Busetta.
Con un secco 3
- 0 maturato dal
15 al 36 del
primo tempo, il
Real Avola porta a casa i tre
punti che lanciano la squadra
rossobl in testa
alla classifica.
Attilio Sirugo e
Andrea DUrso ancora sugli scudi. Per il
bomber avolese
arriva il secondo gol stagionale,
mentre
DUrso con la
doppietta di domenica si piazza a quota 3.
Davanti a 700
spettatori
circa i padroni di
casa ci mettono
solo 15 minuti
ad ingranare ma
quando lo fanno arriva il gol.
Alessio Costa al
16 vede il movimento di Sirugo.
Il lancio del
centrocampista
avolese perfetto, lo scatto
di Sirugo bruciante.
La strada lunga ma la squadra allestita dal
patron Formisano ha gi messo
le cose in chiaro: chi vuole
vincere il campionato di Promozione dovr
fare i conti con
il Real Avola.

Interessi correlati