Sei sulla pagina 1di 1

Operazione

RIDUZIONE AI MINIMI TERMINI


Per la Propriet invariantiva: moltiplicando o
dividendo numeratore e denominatore per uno stesso
numero naturale, diverso da zero, si ottiene una
frazione equivalente a quella data.
Vedi:
Classe di equivalenza e frazioni riducibili.
Procedura di semplificazione. Criteri di divisibilit.
Dividere numeratore e denominatore per il loro
M.C.D.
La frazione ridotta ai minimi termini irriducibile.

ADDIZIONE e SOTTRAZIONE
Si riducono le frazioni ai minimi termini.
Si trova il m.c.m. dei denominatori (m.c.d.).

esempio
6
18
36
---- =
222
111
37

note e casi particolari


Non sempre per l'addizione e la
sottrazione occorre ridurre:
es. 1/30 + 3/15
non occorre ridurre 3/15 a 1/5 tanto
il m.c.m. tra i denominatori
evidentemente 30!!!

6
---37

-> divido prima x 2 e poi x 3


=> oppure subito x 6 che il
MCD(36;222)=2x3=6
36=22x32
222=(2x3x37)
3
2
1
- + -- - 6
15
3

La somma e la differenza di frazioni


con lo stesso denominatore
immediata!

m.c.m. (6;15;3)=2x3x5=30

6=2x3; 15=3x5; 3=3


Dividi il m.c.m. per ciascun denominatore e moltiplica
il risultato per ciascun numeratore (ci significa
5x3 + 2x2 - 10x1
applicare la pr. invariantiva e ridurre tutte le frazioni ------------------ =
30
allo stesso denominatore). Somma per l'addizione e
3
sottrai per la sottrazione i numeratori risultanti.
15 + 4 - 10
9
3
----------- = --- = -Vedi: Confronto tra frazioni.
30
30
10
10
1
MOLTIPLICAZIONE
2
3
6
1
- x - = -- = Il prodotto si ottiene moltiplicando:
3
6
18
3
- numeratore per numeratore;
3
- denominatore per denominatore
In pratica per i calcoli, si esegue , se possibile, la:
SEMPLIFICAZIONE INCROCIATA
(pr. invariantiva!)

Lo stesso calcolo si semplifica


semplificando in croce!
1

1
3
2
- x 3
6

DIVISIONE
Il quoziente di due numeri razionali (altro nome delle
frazioni) si ottiene moltiplicando il primo per
l'INVERSO del secondo.
In pratica per i calcoli, si esegue , se possibile, la:
SEMPLIFICAZIONE IN LINEA
(pr. invariantiva!)

POTENZE
Tutto come sempre... Valgono tutte le propriet
imparate (per chi le ha imparate!?). Basta avere
chiaro che...

Numeri naturali interi come


avessero denominatore 1!

La somma di frazioni opposte da


come sempre zero!

La moltiplicazione di due frazioni


inverse una dell'altra da come
risultato l'unit!!
Semplificando la moltiplicazione si
pu procedere indifferentemente sia
in croce che con la pr. invariantiva,
essendo la moltiplicazione
commutativa!

1
= 3
3

2
1
6
3
6
6
-- : - = -- x 18
6
18
3
3
1

2
= 3

Lo stesso calcolo si semplifica


semplificando in linea!
2 <-> 1
6
3
2
-- : - = 18
6
3
3 <-> 1
(2/3)2 22/3 2/32
4/9 4/3 2/9

Il quoziente di frazioni uguali


sempre l'unit!
ATTENTI a casi come questo:
2
3
1:- = 3
2
Questo succede spesso quando si
semplifica in linea e non ci si
accorge di invertire il risultato se il
dividendo 1!!!!

Anche per la radice quadrata e il


logaritmo valgono le stesse regole!
Usate il buon senso!

essendo
(a/b)n =(a)n / (b)n

Suggerimenti e correzioni sono benvenuti. Copyright 1998-2007 owned by Ubaldo Pernigo, please contact: ubaldo@pernigo.com
Licenza di questo documento: GNU Free Documentation License".
GNU Free Documentation License Versione 1.1, Marzo 2000 - Copyright (C) 2000 Free Software Foundation, Inc. 59 Temple Place,
Suite 330, Boston, MA 02111-1307 USA