Sei sulla pagina 1di 3

ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

A. A. 2013/2014 Prof. Raffaello Balocco


21/11/2013 - I Prova in itinere Milano
Tempo a diposizione: 2h
Matricola _________________________________
Cognome e Nome________________________________________________________________________________________
ESERCIZIO 1
Lo stato patrimoniale ed il conto economico della Biancaneve S.p.A, relativi allesercizio 2012 e allesercizio 2011, sono di
seguito riportati.
Attivit non correnti
Immobili, impianti e macchinari
Investimenti immobiliari
Avviamento e attivit immateriali a vita non
definita
Attivit immateriali a vita definita
Partecipazioni
Altre attivit finanziarie
Attivit per imposte anticipate
Attivit correnti
Crediti commerciali e vari
Rimanenze

15.500
12.000
1.000

Patrimonio netto
Capitale emesso
Riserva da sovrapprezzo
Riserva da rivalutazione

2.500
11.000
-

Altre riserve
Utili / perdite portati a nuovo
Utili / perdite dellesercizio
Passivit non correnti
Obbligazioni in circolazione
Debiti verso banche
Altre passivit finanziarie
Fondi per rischi ed oneri
Attivit finanziarie correnti
3.000 TFR e altri fondi relativi al personale
Cassa e disponibilit liquide equivalenti
8.000 Fondo imposte differite
Attivit cessate/destinate ad essere cedute
0 Passivit correnti
Obbligazioni in circolazione
Debiti verso banche
Debiti verso fornitori
Altre passivit finanziarie correnti
Debiti tributari
Altre passivit correnti
Passivit correlate ad attivit
cessate/destinate ad essere cedute
TOTALE ATTIVIT
26.500 TOTALE PASSIVIT E PATRIMONIO
NETTO
Tabella 1 Stato Patrimoniale della Biancaneve S.p.A. al 31/12/2011 (dati in migliaia di Euro)

Ricavi
12.000
Altri ricavi e proventi operativi
1.200
Consumo di materie prime e materiali di consumo:
(6.000)
Costi del personale
(4.500)
Ammortamenti/Accantonamenti
(3.000)
Altri costi operativi
Ripristini/Svalutazione di valore di attivit non correnti
1.500
Utile operativo
1.200
Proventi finanziari
100
Oneri finanziari
(600)
Utile lordo da attivit in funzionamento
700
Imposte
(500)
Utile netto da attivit in funzionamento
200
Utile da attivit destinate a cessare
(200)
Utile netto dellesercizio
0
Tabella 2 Conto economico della Biancaneve al 31-12-2011 (dati in migliaia di Euro).

19.000
16.000
1.500
1.000
500
0
4.500
4.500
3.000
3.000
0
26.500

Attivit non correnti

11.350

Patrimonio netto

19.325

Immobili, impianti e macchinari


Investimenti immobiliari
Avviamento e attivit imm. a vita non definita
Attivit immateriali a vita definita
Partecipazioni
Altre attivit finanziarie
Attivit per imposte anticipate
Attivit correnti
Crediti commerciali e vari
Rimanenze

9.500
600
1.250
20.775
14.400
-

Capitale emesso
Riserva da sovrapprezzo
Riserva da rivalutazione
Altre riserve
Utili / perdite portati a nuovo
Utili / perdite dellesercizio
Passivit non correnti
Obbligazioni in circolazione
Debiti verso banche
Altre passivit finanziarie
Fondi per rischi ed oneri
TFR e altri fondi relativi al personale
Fondo imposte differite
Passivit correnti
Obbligazioni in circolazione
Debiti verso banche
Debiti verso fornitori
Altre passivit finanziarie correnti
Debiti tributari
Altre passivit correnti

15.000
1.500
1.000
500
1.325
8.000
2.500
5.500
4.800
4.800
-

Attivit finanziarie correnti


Cassa e disponibilit liquide equivalenti
Attivit cessate/destinate ad essere cedute

3.000
3.375
-

Passivit correlate ad attivit


cessate/destinate ad essere cedute
TOTALE ATTIVIT

32.125

TOTALE PASSIVIT E
PATRIMONIO NETTO
Tabella 3 Stato Patrimoniale della Biancaneve S.p.A. al 31/12/2012 (dati in migliaia di Euro)

32.125

Ricavi
18.000
Altri ricavi e proventi operativi
1.200
Consumo di materie prime e materiali di consumo:
(8.000)
Costi del personale
(5.500)
Altri costi operativi
(850)
Ammortamenti
(3.750)
Ripristini/Svalutazione di valore di attivit non correnti
(400)
Utile operativo
700
Proventi finanziari
700
Oneri finanziari
(75)
Utile lordo da attivit in funzionamento
1.325
Imposte
Utile netto da attivit in funzionamento
1.325
Utile da attivit destinate a cessare
Utile netto dellesercizio
1.325
Tabella 4 Conto economico della Biancaneve al 31-12-2012 (dati in migliaia di Euro).

1.
2.

Calcolare gli indici di redditivit (ROE, ROI, ROS, ROT, MT/E, r, s) e di liquidit di breve periodo (Rapporto Corrente,
Test Acido) esplicitando la formula della leva finanziaria
Commentare i risultati ottenuti

ESERCIZIO 2
La Niceday S.p.A., societ che produce palline da tennis, ha una struttura produttiva composta da tre reparti fondamentali: il
reparto produzione, dove vengono realizzate le sfere, il reparto finitura, dove avviene la ricopertura delle sfere, e il reparto
confezionamento, dove le palline vengono confezionate negli appositi tubi.
La societ, che adotta un sistema di rilevazione dei costi di prodotto di tipo job order costing, realizza tre tipi di prodotto,
contraddistinti dai codici QWE, PEN e DXC.
Al 30/03/12, la situazione delle giacenze di magazzino la seguente:
MP: 16.000
WIP: 111.000 di cui:
31.000 per un lotto di produzione denominato J1 relativo a prodotti QWE;
55.000 per il lotto J2 relativo a prodotti PEN;
25.000 per il lotto J3 relativo a prodotti DXC;
PF: 325.000 di cui:
75.000 relativi al prodotto QWE, costo pieno industriale unitario: 7.500 ;
165.000 relativi al prodotto PEN, costo pieno industriale unitario: 11.000 ;
85.000 relativi al prodotto DXC, costo pieno industriale unitario: 17.000 .
Nel mese di aprile 2012 vengono lavorati solo i tre job gi in fase di lavorazione allinizio del periodo (J1, J2 e J3) e vengono
registrate le seguenti operazioni:
1. sui job vengono registrati i consumi di risorse (relativi a MD e LD) riportati in tabella 1 (dati in Euro):

J1
J3
J2
J1
J2
J3

PRODUZIONE
MD
LD
3.500
4.000
3.000
2.000
2.500
4.000
4.000
6.000
3.500
3.500
8.000
5.500

FINITURA
MD
LD
2.500
5.000
2.000
4.000
3.000
3.000
1.500
3.000
1.500
2.500
2.000
3.500

CONFEZIONAMENTO
MD
LD
3.000
6.000
3.000
4.000
4.000
15.000
2.000
8.000
2.000
5.000
3.500
7.000

Tabella 2: consumo di materiali diretti e lavoro diretto per ciascun job in ciascun reparto

2. il 20/04/12 viene completato il job J2 relativo a 15 unit di PEN;


3. il 25/04/12 si registra la vendita a credito (pagamento a 4 mesi) di 5 unit di QWE e 20 unit di PEN, per un fatturato
4.
5.

complessivo di 350.000 (la societ adotta la tecnica FIFO per la valorizzazione delle scorte di PF);
la giacenza di MP al 30/04/12 pari a 9.000 ;
i costi indiretti di produzione sostenuti nel mese di aprile sono pari a 60.000 nel reparto produzione, 50.000 nel reparto
finitura e 90.000 nel reparto confezionamento. Per quanto riguarda le basi di allocazione, i responsabili della Niceday
ritengono che nel reparto confezionamento i costi indiretti presentino una forte correlazione con il contenuto di lavoro diretto,
nel reparto finitura tali costi siano proporzionali allimpiego dei materiali diretti, mentre per quanto riguarda il reparto
produzione (che presenta elevato grado di automazione) sono disponibili le informazioni, riportate in tabella 2, relative al
tempo macchina utilizzato dai vari job:
55h
J1
35h
J2
30h
J3
Tabella 3: tempo macchina utilizzato dai vari job

6. nel periodo, i costi commerciali sostenuti per la vendita del prodotto PEN (interamente imputabili al personale di vendita)
sono pari a 15.000 .

Si determini:
1. il Costo Pieno Industriale unitario del prodotto PEN ed il valore degli altri job ancora in fase di lavorazione (identificando per
ogni reparto la base di allocazione pi opportuna per lallocazione dei costi indiretti);
2. il valore degli acquisti di MP nel mese di aprile 2012 ed il valore delle scorte di prodotti finiti al 30/4/12; il Margine
Lordo Industriale e lEBIT relativi al mese di aprile 2012