Sei sulla pagina 1di 16

La Caduta di Hroldan

LA NARRAZIONE ha sussurrato a Tutti: ricordatevi di equipaggiarvi e di segnalare entro le prime


azioni eventuali oggetti incantati, si parte!
19:59 ~ Al solito, una quiete almeno apparente regna nella notte di Hroldan Vecchia, un villaggio
a sud-est di Markarth, cresciuto attorno alla sua locanda. A ovest scorre il fiume e poco pi a sud
si trova il ponte che lo attraversa. A nord e a est invece si innalzano le alture con le loro miniere e
tra le quali si diramano un'altra strada e qualche sentiero. Non sono molte le persone ad abitare il
villaggio, e in questo caso non sono molti nemmeno gli avventori della locanda, soprattutto
minatori delle vicine miniere. Miniere, quelle del Reach, che nel recente passato hanno subito
degli attacchi. Ragione per cui l'area sempre sorvegliata dalle guardie. Sparse nel villaggio e
immediati dintorni sono una dozzina e solitamente si muovono in coppie. I nostri protagonisti,
Khayr, Nerissa, Touryl e Zoe, si trovano nel villaggio. C' forse chi appena arrivato, chi gi sta
per andarsene o chi solo di passaggio. Forse chi intende restare, magari facendo visita alla
famosa locanda che un tempo ospit Talos, ad appena una decina di metri da tutti loro.[Quest di
Corte; chiusa; max 10 minuti per azione; turni liberi]
LA NARRAZIONE ha sussurrato a Tutti: Tirate tutti un D10; successo con 8 o pi, 6 o pi per
Touryl, 4 o pi per Nerissa; conseguenze nel prossimo esito fato, quindi azionate liberamente.
Nerissa ha lanciato un dado 10 ottenendo 6
Touryl ha lanciato un dado 10 ottenendo 10
Khayr ha lanciato un dado 10 ottenendo 8
Zoe ha lanciato un dado 10 ottenendo 5
20:08 Apri la scheda Touryl [Per le strade] passo lento. Legata sulla schiena la grossa spada
orchesca, sostenuta da svariate cinghie di cuoio e pelle. Ad ogni passo eccola penzolare, eccola
muoversi. Un leggero tintinnio che e' da attribuirsi all'armatura metallica della guardia che porta
indosso. La livrea difficilmente distinguibile. I colori, sia di essa che del mantello, sono oscurati
dalla poca luce che li circonda. Il sole, ormai morto all'orizzonte, e' coperto da numerose nubi.
Piedi e mani avvolti nell'acciaio. La testa e' avvolta dall'elmo. Corna, grandi e elaborate, quelle
che spuntano ai lati del suddetto. L'equipaggiamento di ferro di tempo e tempo prima e' ormai
andato perduto. La scintilla di luna e' legata alla schiena, parallela al terreno. Un altro paio di
cinghie mentre eccola muoversi poco sopra le natiche dell'Orsimer. sulla coscia destra, sempre
legata, una balestra. La pelle la avvolge. Un dardo gia' incoccato. La sicura metallica ben salda,
evita che il suddetto parta. Dalla parte opposta abbiamo la faretra. Nove frecce. Legata,
anch'essa, alla coscia. Di fianco a lui, il soldato con cui sta facendo la guardia. sono ambedue
muti. Tranquilli mentre si lasciano alle spalle la locanda
20:10 Apri la scheda Khayr [Esterno locanda] Non proprio un gran gesto d'eleganza quello del
redguard che, tappandosi la narice destra, inspira violentemente per poi sputare nell'erba,
defilato dalla luce della strada principale. Ad ogni passo un leggero suono d'acqua infranta vien
creato vista il cospicuo diluvio che ha colpito la cittadina di Hroldan nelle ore precedenti. Lui
indossa un lungo abito nero dai ricami d'oro, privo di maniche e dall'evidente taglio Alik'r. Questo
sovrasta ampiamente un'armatura di pelle, camicia bianca, pantaloni ampi e scuri che terminano
all'interno degli stivali. La vita stretta da due cinture, la prima di raso verde e la seconda di
cuoio, ampia, a cui sono fissati i foderi delle armi. A sinistra porta la schiavona, al ventre defilata a
destra la daga d'ebano ed incrociate dietro la schiena all'altezza delle vertebre lombari le due
spade corte che compongono l'Anima gemella. Tutta la figura ricoperta da un ampio mantello
verde, chiuso al collo da una spilla dorata a forma d'ariete. Quando torna verso la strada
principale passa affianco al proprio cavallo, accarezzandone il crine scuro come la notte e dando
un'occhio allo scudo da guardia, che sia ben fissato alla sella.
20:14 Apri la scheda Zoe [Strava verso Locanda] Altro viaggio, altro giro. Eccola di nuovo nel
Reach, di nuovo a Hroldan Vecchia, di nuovo sulla strada principale verso - magari - la locanda,
col suo bel cavallo che ha una bella andatura tranquilla. Da sola e silenziosa, in quella bella
serata, dopotutto, nnostante qualche nuvola in cielo. Il fatto che ci siano temperature miti la

rinfranca in qualche modo. Pare apparentemente tranquilla, meglio di come stata vista negli
ultimi tempi. Un po' come la calma di quella notte, a Hroldan. Indossa un abito con una parte
inferiore in cotone, con gonna a righe e sottogonna al ginocchio, e una giacca di velluto rosso con
bottoni dorati. In abbinato, uno stringivita in pelle marrone con agganci per saccocce laterali. I
capelli, ricci e ramato scuro, sono legati in una coda di cavallo. Nelle mani che tengono le redini
si notano due anelli: a sinistra c' ancora la Fede, il Cuore del Nord, a destra, tolto il solito
anellino d'oro a fascia ormai da giorni, ultimamente stato sostituito dall'Anello di Magnus, ben
pi comodo del diadema da portare in giro. Da lontano, la Locanda gi comincia a profilarsi e un
accenno di sorriso per la presunta meta ormai vicina, nasce sulle labbra
20:16 Apri la scheda Nerissa [- Villaggio/Tigre appena fuori villaggio] Col favore delle ombre,
la nera felina si avvicina al piccolo villaggio sorto attorno all'antica taverna di Hroldan Vecchia. E'
giunta li insieme alla silenziosa presenza di Ma'Alkosh, il grosso esemplare maschio di tigre che
quasi sempre la segue, che ha sfruttato come cavalcatura per raggiungere pi facilmente il luogo.
Con un balzo agile scende dal grosso felino e solleva le zampe verso il suo muso per ringraziarlo
con delle carezze piene di affetto, che scendono fino al suo collo. Quindi la khajiit si abbassa al
terreno con tutte e quattro le zampe e come un quadrupede predatore si avvia verso le prime
case, lasciando indicazioni alla fiera di aspettarla li fuori. La pantera non si prende il disturbo di
indossa la minima traccia di vestito, come sempre. Incurante del senso comune del pudore, si
aggira nuda dalla vita in gi e con indosso solo la corazza in stalhrim, a protezione del busto, e i
bracciali in scaglie di drago. Sulla schiena vi sono appese due spade, una di foggia daedrica e
l'altra di stile nordico, mentre pi in basso sul fondoschiena c' una daga in ebano posta
orizzontalmente. Al fianco destro porta un chakram dalla lama circolare uncinata, e per
compensare il peso tiene una semplice sacca di cuoio sull'altro lato, con i suoi pochi averi. Con
passi naturalmente felpati si inoltra verso il centro del villaggio, gli occhi dalle pupille dilatate che
scrutano nelle ombre e si osservano cauti intorno, e il muso dal pelo bianco che si alza verso il
vento per annusare gli odori che le porta. [Utilit: Sabbie Turbinanti / Offensivo: Tranello di
Volpe]
20:22 ~ Nerissa, dopo aver lasciato Ma'Alkosh appena fuori dal villaggio, a sud, l'ultima a
raggiungere i margini del villaggio. Qui un richiamo notturno, non lontano, spezza il silenzio. Ma
sembra passare inosservato per gran parte dei presenti, che oltre ai nostri protagonisti sono: un
redguard ben vestito che passeggia a pochi passi da Nerissa e che pavidamente trasale nel
scorgerla; una ragazza nord che sta rientrando a casa proprio vicino a Zoe e alla sua
cavalcatura; e un giovane rechman diretto alla locanda passando quindi presso Touryl e il suo
collega. Un'altra guardia che a due passi da Khayr sta attraversando il centro del villaggio
assieme a un collega, si guarda invece attorno, come colto da una strana, sgradevole
sensazione. Come se qualcosa non andasse come dovrebbe. Ai margini del villaggio intanto
Nerissa, facilitata dalla visione felina, scorge di gi, a una ventina di metri e in direzione nord,
un'ombra furtiva, sospetta, muoversi tra la bassa vegetazione e le rocce. Qualcosa del genere
individuano Touryl e Khayr, per in questo caso verso est. In lontananza, appena riconoscibile nel
buio, appare infatti loro una creatura poco chiara, che sembra coperta da una pelliccia e con paio
di corna da cervide. L'orsimer ne scorge anche un'altra, simile, solo pochi passi pi lontana della
prima. [Quest di Corte; chiusa; max 10 minuti per azione; stessa turnazione]
20:30 Apri la scheda Touryl [Strada] figure fugaci che si muovono nel buio loro attorno. Un
paio si muovono furtive. La prima, verso Est, attira immediatamente l'attenzione dell'Orsimer. il
capo si volta verso di essa. Il viso si corruccia e si palesa del dubbio. Poi ecco, ne vede un'altra. Il
capo si gira ad osservare quella. E' un muoversi della testa . Tintinna l'armatura. Poi osserva le
corna da cervo. La reazione e' veloce ed efficiente. La destra si alza e si poggia sul petto
dell'uomo che e' al suo fianco. Parla. il tono e' calmo ma, intelleggibile, una certa fretta
hey...raduna gli altri...C'e' qualcosa che non va....qualcuno tenta di non farsi vedere....Guardami
dritto negli occhi e ridi...come se avessi fatto una battuta e poi vai la mano cala. Devia
leggermente. Inizia a muoversi in direzione delle due figure verso Est. Mani che si muovono
lungo i fianchi. il pollice stacca la sicura alla balestra
20:34 Apri la scheda Khayr [Esterno locanda] Una pacca sulla coscia del cavallo ed ecco che
gli passa oltre, arrivando davanti alla locanda, raggiungendo altri due soldati. Uno lo vede

guardarsi attorno, allarmato e la cosa non fa che attirarlo. Hei... Richiama la loro attenzione
con voce profonda e severa. Qualcosa non va? Chiede in loro direzione, sollevando il
sopracciglio destro, perplesso. Quindi anche lui inizia a guardarsi attorno e forse per un misero
raggio di luna che fortuitamente ha raggiunto i suoi occhi, eccolo notare qualcosa ad Est. La
fronte si corruga nell'individuare quella figura pelosa e munita di corna. Storce il naso, la cosa gli
puzza. La mano destra raggiunge il torace di una delle due guardie. Proseguite il giro e allarma
gli altri. Si volta a guardarlo dandogli successivamente una pacca sulla spalla destra. Non
agitatevi... qualcuno ci osserva. Gli fa un cenno e quindi, con estrema calma, torna indietro a
raggiunger il proprio cavallo per recuperare, per l'appunto, lo scudo.
20:37 Apri la scheda Zoe [Strava verso Locanda] La cavalcata tranquilla, per il momento. La
locanda laggi in vista, e la Bretone non tenta neanche di accelerare il cavallo, tanto non c'
alcuna fretta. Si prende anche il tempo di guardarsi un po' intorno, magari intonando qualcosa,
gi che ci siamo. Niente di che, due note molto tranquille, basse basse, per quasi agevolare quel
cammino, magari fanno pure da sottofondo a quel richiamo notturno che spezza il silenzio, ma
che pare non essere colto dalla maggior parte dei presenti. Quel guardarsi intorno e, nello stesso
tempo, guardare la strada fa in modo che la Bretone posi lo sguardo su una ragazza Nord che
sta passando proprio in quel momento accanto a lei. Non si sa perch quella figura di donna
abbia, in qualche modo, attirato la sua attenzione. Forse perch una delle rare figure che sta
transitando in quel momento poco distante da lei. Stringe appena di pi le redini, tra le dita,
magari inconsciamente per dare una spintina in pi a quel cavallo. Lei, in confronto agli altri, non
vede nulla. Solo questa donna
20:41 Apri la scheda Nerissa [Margini del Villaggio] Drizza un orecchio nel sentire il richiamo
notturno, ma un gesto istintivo, non sembra farci caso pi di tanto. Piuttosto punta lo sguardo
verso il redguard che cammina vicino a lei, e a cui mostra un gran sorriso per rassicurarlo, anche
se involontariamente gli mostra un po' troppi denti. Salve! Gli va a dire con voce cordiale,
continuando a muoversi a quattro zampe come se nulla fosse. Continua la sua camminata,
riprendendo ad osservarsi intorno e annuendo piano tra s e s nel vedere i vari gruppetti di
guardie. Era sul punto di alzarsi in piedi ed avvicarsi al gruppetto pi vicino, quando all'improvviso
nota qualcosa, una sagoma, venire da nord. Subito si riavvicina col ventre al terreno e socchiude
gli occhi, per focalizzare meglio lo sguardo su quella figura, per nulla ostacolata dall'oscurit della
notte. Mmhr... Mormora tra s e s mentre agita sospettosa la coda. Con movimenti lenti
inizia a muoversi in modo da avvicinarsi verso quella figura intravista a nord del villaggio, ma
d'istinto fa in modo di compiere un giro largo per rimanere sottovento rispetto ad essa. Allo stesso
tempo le narici si dilatano e il suo fiuto fine cerca di captare qualche odore significativo
proveniente da quella direzione. In questo modo la pantera sfrutta le sua naturali capacit furtive
per accorciare le distanze con quella sagoma, spostandosi da un'ombra all'altra, come un
predatore che ha individuato la sua preda e cerca di tenderle un'agguato.
20:52 ~ Nonostante quanto vede, Touryl non perde la calma. Il suo collega lo ascolta, forza un
sorriso e quindi si avvia verso il centro del villaggio, riunendosi con Khayr e le altre due guardie,
che ascoltano l'ordine del superiore, ma non troveranno il tempo di obbedirgli. Le figure furtive
distano una ventina di metri, ma avvicinandosi l'orsimer si accorge che ce ne sono almeno
altrettante. Quattro, o forse pi. Troppe. Trascorrono solo pochi minuti la quiete si dissolve,
definitivamente. Un sibilo. Qualcuno sta correndo, alzando la voce sino a gridare. "Un attacco!
Rinnegati!" E' una guardia anch'essa e ha una freccia conficcata nella spalla. E ora s, il cavallo di
Zoe s'innervosisce. Cos come la ragazza nord, che si ferma e guarda attorno confusa. "All'arme!
All'arme!!" La voce sempre della guardia ferita. Scure figure effettivamente si muovono, sia da
est, che da nord del villaggio, dove Nerissa, nonostante la distanza, che supera i venti metri, pu
chiaramente distinguere alcuni individui indubbiamente umani. Il loro numero ancora
indefinibile, la loro distanza supera la ventina di metri. Ma puntano il villaggio e di certo non
notano la khajiit. Il mercante redguard ha appena il tempo di alzare la mano per salutare la
Compagna, senza accorgersi di nulla.[Quest di Corte; chiusa; max 10 minuti per azione; stessa
turnazione]
Hai sussurrato a Khayr: ah, scusa, ovviamente puoi recuperare lo scudo

Khayr ti sussurra: domanda tattico-strategica... quante guardie e quali armi? (armi in asta - scudo
- due mani - due armi - a distanza) Magari ti tiro fuori una bella formazione da far affrontare ai
rinnegati pi abili in combattimenti libero u.u (spero di giocarla bene non ricordando benissimo la
conformazione del paese)
21:01 Apri la scheda Touryl [Strada] la mano destra si piega dietro la schiena. si stringe sulla
pelle che avvolge l'impugnatura della lama di Oricalco. La estrae velocemente. il rumore del
metallo che fuoriesce dal suo fodero e' basso e penetrante. Gli occhi sono fissati sulle figure.
Molte. svariate. Il rapporto gli e' sfavorevole. Dalla sua bocca fuoriesce un semplice ordine. Un
urlo difendete i civili! rieccheggia nella notte. Una. Poi due volte guardie, Difendete i civili!
anche se alto nel cielo il tono e' indiscutibilmente quello autoritario di un ordine. E il timbro
quello tipico dell'Orsimer. una voce rauca, profonda. La spada e' ormai in mano. E lui avanza in
direzione dei rinnegati che li stanno assalendo. La spada bassa. Accucciato per non offrire facile
bersaglio alle frecce. Lento, eccolo, si muove. Nessuna protezione. Nessun riparo. solo il buio
Hai sussurrato a Khayr: al momento sono quattro + touryl, una ferita: usano arco e frecce o
scudo e spada
21:09 Apri la scheda Khayr [Esterno locanda] Arrivato al cavallo prende senza perder tempo
lo scudo. Non lo indossa ancora dal momento che cammina nuovamente in direzione dello
slargo, con estrema nonchalance. Sospira, sembra cercar di scacciare la tensione dovuta alla
presenza di quelle figure appena viste. Magari era solo un fantasma della sua mente. Proprio ora,
quando cerca di esser lucido, nota Zoe. No... Mormora a denti stretti guardandosi
velocemente attorno. No. La voce si fa poco pi alta avvicinandosi a lei. Cosa diamine ci fai
qui? Chiede, nervoso, ma la risposta non pu arrivare perch vengono interrotti dall'urlo della
guardia che di corsa arriva annunciando l'arrivo dei rinnegati. Immediatamente imbraccia lo
scudo voltandosi a guardare verso le colline a nord ed est. Anche l'urlo di Touryl arriva poco dopo
alle sue orecchie, sovrastando di poco quelle della nord. Uomini del Reachmarch! Il petto si
gonfia e vibra nel momento in cui richiama l'attenzione dei suoi, spingendo con forza l'aria tra le
corde vocali grazie al diaframma. All'arme! Pronti a combattere in formazione! Non dividiamoci
con questi taglia gole! Avanti! Cos estrae la schiavona, attendendo li che il resto dei soldati lo
raggiunga, pronti a combattere.
21:17 Apri la scheda Zoe [Strava verso Locanda] Avanza ancora la Bretone, col cavallo
ancora calmo, perdendo per un attimo la visuale della ragazza perch le pare che qualcosa, una
voce, le giunga alle orecchie. E' Khayr che avanza verso di lei, quella figura enorme la
riconoscerebbe ovunque. Ma non c' neanche il tempo di stupirsi o rispondergli a tono. In quella
serata che sembrava, appunto, tanto normale e pacifica, tutto cambia. Non la prima volta che
succede e doveva anche aspettarselo. E invece no. Qualcuno corre, qualcuno grida, avvisa dei
rinnegati. Il cavallo si innervosisce. La Bretone sgrana lo sguardo, porta subito quegli occhi
cangianti a guardarsi intorno, a cercare questa gente, a spostare per un breve attimo l'attenzione
alla ragazza Nord che stava perdendo di vista per gridarle un semplice Scappa ...! e a
cercare lei stessa, per il momento, di difendersi. La prima cosa. Perch non ha armi. In quel
marasma, in quella sorta di caos che comincia a imperversare, di voci che urlano, di gente che
scappa ancora, la Maga cerca di trovare quello spiraglio per la concentrazione, qualcosa che si
intrufoli e che le permetta di trovare quello spazio per andare anche a fissare la concentrazione
che ci vuole per richiamare in s la Makica. Quella magika che sente fremere all'interno del
proprio corpo, viva e presente, che va ad allargarsi, che si dispiega lungo le braccia e verso le
mani, cominciando a far vedere scintille tra le mani, tra le dita, scintille come lampi, azzurrine e
bianche. Una magika che, in casi come quelli, vuole buttarsi fuori ed agire. E quando Zoe sente
che pronta, nonostante le mani tengonl le redini di un cavallo nervoso, prova a rilasciare
l'energia, per formare uno scudo protettivo intorno a s, una difesa che per un po' potr
proteggerla da eventuali attacchi e potr aiutarla se dovr attaccare lei. Solo dopo potr rimanere
con le guardie al massimo. Con Khayr e le guardie [Cast Difesa Risoluta] [Anello di Magnus]
21:18 Apri la scheda Nerissa [Margini del Villaggio] La coda si irrigidisce progressivamente
finch non inizia a vibrare agitata nel momenot in cui la khajiit riesce a distinguere degli umani, di
un numero incerto ma con chiaramente intenzioni ben poco promettenti. Stringe i denti e si

appiattisce ancor di pi al terreno mentre con gli occhi valuta rapidamente le distanze. Merda...
Sibila frustrata mentre alterna il muso dal manipolo di uomini al redguard all'oscuro di ci che
sta per succedere. Alla fine verso di lui che alza la voce, decidendo di abbandonare il vantaggio
della furtivit per tentare di avvertirlo della minaccia. Allontanati figlio del deserto, trova rifugio!
Ulula a pieni polmoni, rimanendo sempre china su quattro zampe per non rendere troppo palese
la sua figura. Guardie, nemici a nord! Urla poi a favore dei gruppetti di guardie pi vicine,
curvandosi nel mentre sulle gambe in modo da poter afferrare il chakram con la zampa destra. La
voce soffiante e dal suono esotico distintiva dei khajiit. RRhArrr! Ma'Alkosh, a me! Conclude
lanciando un ruggito assordante verso il cielo, che ben presto viene riecheggiato in lontananza da
un secondo ruggito ancor pi possente. Richiama il fedele tigrone dal cuore impavido, agitando la
coda speranzosa che l'animale riesca ad arrivare in tempo al suo fianco. Nel frattempo continua a
muoversi furtiva tra le ombre e tenta di confondere il nemico sulla sua posizione, non volendo
fare da singolo bersaglio esposto a chiss quanti nemici. E un ghigno feroce le increspa le labbra
nere, divertita dalla situazione pericolosa e dal fiotto adrenalinico che ne deriva.
21:26 ~ In breve scoppia il finimondo. I Rinnegati si riversano nelle stradine, provenienti da
almeno due direzioni diverse, nord ed est. Due stanno inseguendo la guardia ferita, coperti da
rozze pellicce e copricapi cornuti, a dieci metri da Touryl: una brandisce un'ascia a due mani,
l'altra una spada. Ogni guardia disponibile negli immediati paraggi risponde all'adunata di Kahyr e
inizia a muoversi in fretta verso il centro del villaggio. In rapida sequenza per le porte delle
abitazioni si spalancano e gli abitanti, confusi, si affacciano per guardarsi attorno, carichi di
inquietudine, che sta rapidamente sfociando nella paura. "Che sta succedendo?!" Domande simili
si levano tra i civili, ancora spaesati. "Il villaggio sotto attacco!" Rispondono le guardie, che per
non sanno dare altre disposizioni. Sette sono quelle che raggiungono il centro del villaggio, dove
si trova anche Khayr, tutte gi con le armi in pugno: chi con scudo e spada, chi con arco e frecce,
pronte a schierarsi sotto il comando del redguard. Scura come la notte, Nerissa agisce
indisturbata. Ma a soli otto metri da lei, un Rinnegato ha gi messo alle strette il mercante
redguard dopo un suo inutile, goffo tentativo di fuga. L'uomo terrorizzato e con le spalle al muro
chiede piet, ma il suo aguzzino sta per levare l'ascia contro di lui senza alcuno scrupolo. La
Compagna sente il rumore della corsa di Ma'Alkosh dietro di lei, a circa cinque metri. Su un'altra
via del villaggio, Zoe richiama con successo una barriera magica. Ma il suo avvertimento si rivela
inutile: ad appena nove metri da lei, un altro degli aggressori ha atterrato la giovane donna nord.
Si inginocchia sopra di lei, tentando di strapparle le vesti con intenzioni abbastanza evidenti,
mentre la ragazza invoca disperatamente aiuto. Come se non bastasse, da lontano, ben oltre le
figure che stanno attaccando il villaggio, Nerissa inizia a sentire il suono di tamburi, da nord,
mentre per tutti udibile quello ben pi chiaro di un corno, da est. [Quest di Corte; chiusa; max
10 minuti per azione; stessa turnazione]
Khayr ti sussurra: la nord atterrata a circa 9 metri da me essendo che mi ero avvicinato a Zoe,
right?
Hai sussurrato a Khayr: anche qualcuno di pi, dodici
Khayr ti sussurra: quindi mi risulta fuori portata :/
21:35 Apri la scheda Touryl [Strada] Le mani, strette sull'impugnatura dell'arma, si abbassano
fino a far quasi toccare a terra la punta dell'arma. Poi flette le gambe e scatta in avanti. Mentre
compie cio' le braccia si flettono verso destra. La lama viene portata all'altezza del fianco. La
punta verso l'esterno. L'oricalco parallelo al terreno. Cerca di avvicinarsi quanto piu' possibile ai
due che inseguono la guardia. Nessun urlo, nessun rumore. Attacca silenzioso. Mantiene la
concentrazione. Cerca di bruciare la distanza che lo separa dai rinnegati. Quando essi sono a
portata tenta un colpo. Un fendente dal basso verso l'alto. Non procede in carica. Rallenta. Le
braccia si muovono verso sinistra. Il colpo viene mirato la dove l'armatura del rinnegato e'
assente. Cerca l'ascella e, per estensione, il collo. Tende i muscoli delle braccia mentre compie
quel movimento. Si prepara al rinculo che seguira' ogni eventuale impatto. Il respiro e' regolare.
un ritmo preciso. Gli occhi, azzurri, piantati sul Rinnegato piu' vicino [Armi a due mani 1/4]

[Armatura 1/4]
Hai sussurrato a Khayr: anche fuori dalla vista, nell'immediato xD
21:41 Apri la scheda Khayr [Centro del villaggio] Scudi a protezione! Arcieri! Eliminate chiunque
provi ad avvicinarsi alle case ed ai civili! Pronti a respingerli! La sua voce risuona ancora forte,
abituato a farsi sentire in mare aperto dopo le tempeste risultavano inclementi con i poveri
marinai. Ma i civili a quanto pare sembrano remargli contro. Quando questi dovrebbero
nascondersi per il pericolo iniziano a metter il naso fuori dalle case. Tutti gli uomini e donne non
capaci di combattere rimangano chiusi all'interno delle proprie abitazioni! Urla, facendo due
passi avanti, fuori dalla formazione. Chiunque sia in grado di combattere la feccia Rinnegata,
imbracci la propria arma e metta la propria vita al servizio dello Jarl e del suo Hold! Le sue
parole vengono interrotte dal suono di un corno, un presagio di guai imminenti. AVANTI!
MUOVETEVI! Incita cos, sia gli armati che i civili ad ascoltare i suoi ordini, sperando di
convincerli che sia la cosa giusta da fare con la propria sicurezza.
21:49 Apri la scheda Zoe [Strada verso Locanda] La Bretone, ormai con la Difesa per quanto
le sar possibile, tutta intorno a s, pu muoversi con un minimo pi di sicurezza. Scoppia il
finimondo, cerca di giostrare il cavallo, si preoccupa di guardarsi ancora intorno, a cercare la
figura della ragazza sperando che sia gi scappata via. La individua nel momento in cui viene
atterrata da un rinnegato che le sale sopra. E' chiaro cosa le vuol fare e le sale il sangue al
cervello. Tira le redini per girare il cavallo, gridando un NOOO .....! in mezzo a tutta quella
confusione che pare davvero inneggiare al giorno del giudizio. Con il suo scudo magico, non
perde tempo e si precipita a trovare di nuovo quella benedetta concentrazione in quella
confusione ancora pi grossa, come se le grida, i passi, le lame che cominciano a incontrarsi, le
grida di Khayr e ogni altro rumore la portasse a un tale stato di estraneazione, fronte aggrottata,
tesissima e attenta, da poter cercare e magari fissare quella concentrazione che le serve per
andare, subito, senza perdere tempo, a cercare di nuovo il fremere della magika all'interno di se
stessa. La magika sempre viva, presente, vitale, tanto da cominciare a irradiarsi, di nuovo fino
alle braccia, fino alle mani, le dita che ancora luccicano di quei lampi che diventano sempre pi
forti tra le dita stesse, di quel colore azzurrino, quasi bianco. E ancora una volta, quando sente
che l'energia pronta per essere rilasciata lei lo far, allungando solo una mano e tenendo le
redini con l'altra, verso il rinnegato che sta per violentare la ragazza Nord, con un urlo che ripete
quel NOOO .... quasi fosse un mantra, cercando di incutergli abbastanza paura per bloccarlo
in qualche modo, cosicch la ragazza possa anche provare a scappare [Cast Sbaragliare 1/3]
[Cast Difesa Risoluta] [Anello di Magnus]
21:51 Apri la scheda Nerissa [Margini del Villaggio] L'avvertimento giunge alle orecchie del
mercante, ma non in tempo per metterlo al sicuro. La pantera nota il rinnegato affrontare il
redguard con un'ascia in mano e un cupo ringhio inferocito risuona lungo la gola della khajiit.
Stupido, io detto di allontanare! Irritata per la goffaggine del mercante flette le gambe, rinforza
la presa sul terreno con gli artigli protrattili delle zampe inferiori e piega di lato il braccio destro
contro il ventre. Da quella posizione orizzontale, la zampa destra sotto l'ascella dell'altro lato e le
dita pelose che stringono il manico del chakram, la guerriera punta il muso vero quel rinnegato e
si concentra. Prende un ampio respiro e lo trattiene con forza, le pupille dilatate che seguono e
calcolano automaticamente i movimenti del bersaglio. Affidandosi al suo intuito per risparmiare
tempo prezioso slancia di scatto il braccio in avanti nel rilasciare il respiro e mira il torso del
nemico, tentando ci colpirlo con un lancio istintivo e fulmineo. Nel frattempo si lascia raggiungere
da Ma'Alkosh e subito dopo aver scagliato il disco uncinato si gira su se stessa e con un balzo
atletico cerca di salire sopra la schiena del grosso felino senza aspettare che quello rallenti.
Andiamo Ma'Alkosh, carica! Rrahaar! Adeguandosi agli scossoni della corsa prova a sistemarsi
rapidamente sopra quel dorso che ormai conosce a menadito, facendo affidamento alla sua
naturale agilit da felina.
21:53 Apri la scheda Nerissa [Margini del Villaggio] [Tiro Rapido]
LA NARRAZIONE ha sussurrato a Tutti: Nerissa d10
Nerissa ha lanciato un dado 10 ottenendo 4

22:01 ~ Quanti siano effettivamente i nemici sempre poco chiaro. Avanzano sparpagliati in
gruppi di due o tre. Ma giungendo da vie diverse, sono nove i Rinnegati che si presentano
indisturbati nel centro del villaggio. Portano armi e armature della loro tradizionale fattura, ma non
sono tutti uguali. Quelli arrivati da nord sono a petto scoperto, che al pari del volto decorato
dalle pitture blu del guado. Quelli giunti da est invece hanno tutti un copricapo con corna di
cervide. Appartiene a questi ultimi anche quello che si porta al centro dei suoi alleati, brandendo
anch'egli un'ascia a due mani. "Foinse... Cyrn... Diamoci dentro! Cos prima che arrivino gli altri
avremo gi finito!" Ghigna minaccioso, avanzando verso lo schieramento delle guardie e
puntando proprio Khayr, riducendo a quattro i metri da lui. Gli arcieri del feudo scoccano: un
rinnegato cade, un altro viene ferito. Ma ora nulla pi li ferma dal caricare. I cittadini obbediscono
a Khayr, ma con poca convinzione. Qualcuno gi uscito di casa e fugge verso sud, verso il
ponte. Presso Touryl, non lontano dalla locanda, i due Rinnegati raggiungono il reachman, che
terrorizzato fugge verso sud, verso il ponte. Ma i due non lo inseguono, limitandosi a deriderlo.
Uno di loro quindi rivolge l'attenzione sull'orsimer, quello con l'ascia a due mani. L'altro punta
invece la guardia ferita, che si ferma per supportare l'orsimer. L'attacco di Touryl viene facilmente
evitato dal suo avversario, che arretra prontamente. "Ansioso di morire?!" E contrattacca,
avanzando di nuovo, con una spazzata diretta sul fianco sinistro, all'altezza del bacino
dell'orsimer. La ragazza grida in preda alla disperazione. Ma il rinnegato che si trova addosso
inizia a fare lo stesso, non appena l'incantesimo di Zoe lo investe. Si ritrae terrorizzato, sia dalla
nord che dalla bretone, Striscia o quasi, allontanandosi. La ragazza cerca quindi di rimettersi in
piedi e con i brandelli penzolanti della sua veste osserva Zoe con un pianto che sa di gratitudine.
Nerissa reagisce in fretta, impugna il chakram e lo lancia. Non colpisce il bersaglio voluto, ma
solo perch coperto dal suo stesso braccio. L'arma rotante infatti vola e trancia di netto
l'avambraccio sinistro del Rinnegato, che urla per il dolore. Spuntano dietro di lui altri due sue
compagni,che ora corrono verso Nerissa, ora seduta a cavallo di Ma'Alkosh. Entrambi
brandiscono spada e ascia, distano una decina di metri. Intanto tamburi si fanno pi vicini, udibili
e il corno suona ancora.[Quest di Corte; chiusa; max 10 minuti per azione; stessa turnazione]
22:11 Apri la scheda Touryl [strada] Lo osserva mentre evita il colpo. Lo sente parole. Parole
che gli arrivano forti all'orecchio. Parole che lo deridono. Ma che gli scivolano sopra come l'acqua
sulle rocce. Le labbra tirate . Gli occhi si spostano sull'arma dell'uomo. Non interrompe il proprio
movimento. La spada prosegue il proprio colpo trasformando il fendente in un circolo. Le braccia,
flesse, vengono fatte passare sopra la propria testa seguite dal pesante spadone. Larghe. Attento
a non prendere dentro le corna del proprio elmo. Poi, quando le braccia sono a destra del capo,
prosegue con l'attacco. La lama cala con un fendente dall'alto verso il basso. La destra, posta piu'
in alto sull'impugnatura, si distende maggiormente. La sinistra e' piu' flessa. Muscoli tesi a
sostenere il grosso peso dell'arma. Tenta di colpire il rinnegato sul collo con il filo della lama piu'
vicino all'impugnatura. Mira alla giugulare. I piedi si muovono avanti velocemente. Il destro
compie un balzo in avanti. il sinistro sostiene il peso del corpo e lo segue, lesto. Per evitare il
colpo, invece di schivare o arretrare, avanza. tenta di insinuarsi la dove non c'e' il filo dell'ascia.
Nella zona morta dell'arma. Il rinnegato non viene degnato di nessuna risposta. Il silenzio cui fa
capo la concentrazione mentre attorno a lui imperversa la tempesta [Armi a due mani 1/4]
[Armatura 1/4]
Touryl ti sussurra: scusa, lo sente parlare. Non parole.
22:15 Apri la scheda Khayr [Centro del villaggio] Essendosi rivolti con lo schieramento di
scudi verso nord, alle loro spalle si ritrova il ponte che conduce a Sud, punto che molti sembrano
voler raggiungere per scappare verso la citt! Davanti a loro, impavidi, si mostra un fornito gruppo
di rinnegati. Li osserva, due gruppi e tra tutti quegli uomini uno si fa avanti elargendo ordini.
Non cederemo nemmeno un metro a quegli uomini. Combattete uniti! Combattete bene ed
iniziate a chieder scusa a Shor! Perch questa notte combatterete per vivere! E cos,
portandosi con lo scudo avanti, gambe flesse e divaricate, batte un paio di volte la lama sul bordo
rinforzato di metallo. Poi, allungando la lama, indica il rinnegato armato di ascia a due mani,
ghignando in sua direzione. Quello mio...

22:18 Apri la scheda Zoe [Strada verso Locanda] Lo vede il rinnegato che grida e si discosta e
scappa, come se fosse terrorizzato non solo dalla ragazza che aveva sotterrato, ma anche da
Zoe stessa. La Maga sembra invece una furia. Tanto da rimanere con la mano tesa, cercando di
non perdere di vista quella bestia e gridando ancora, alla ragazza Nord un altro Scappaaaaa ...!
Sperando che stavolta si allontani davvero il pi in fretta possibile. Non pare accorgersi delle
lacrime di gratitudine, per il momento le interessa che uno se l'p dato a gambe - e che ci resti,
lontano - e che la ragazza si salvi. Solo quando si assicurata che cos , abbassa la mano, per
riprendere velocemente le redini in mano e girare il cavallo, scrutare cosa sta davvero
succedendo, vedere arrivare altri rinnegati da vari lati [Cast Sbaragliare 2/3] [Cast Difesa
Risoluta]
22:27 Apri la scheda Nerissa [Margini del Villaggio] Un sogghigno spietato pregno di ferocia
soddisfazione le attraversa il muso bianco nel vedere lo spruzzo di sangue causato dalla perdita
improvvisa del braccio. Rrah, preso! Il chakram procede ancora per qualche metro
lasciandosi una scia di sangue, quindi la magia che lo permea si attiva e compiendo un tragitto
semicircolare cambia direzione e torna indietro verso la khajiit. Il braccio sinistro si innalza verso
l'alto e la zampa va incontro al disco rotante, che acchiappa senza timore al volo. Le narici si
dilatano e la pelliccia si increspa nel momento in cui percepisce l'odore metallico del sangue
umano, portato dal cerchio uncinato, e uno sguardo ancor pi animalesco e ferino del normale si
dipinge sul viso della guerriera. Aguzza lo sguardo alla ricerca di nuove "prede" a cui dare la
caccia, ma non ha molto da attendere. Vede subito ben due rinnegati che con spada e ascia le
vanno incontro ed entusiasta rivolge loro la sua espressione da predatrice assetata di sangue,
con le labbra nere ad esporre le zanne aguzze e le orecchie appiattite all'indietro. Che fortuna
Ma'Alkosh, una preda a testa. Uccidiamoli! Con un colpo di coda segnala alla tigre di dirigersi
verso quello a sinistra e con un movimento fluido della zampa destra va ad estrarre la spada
daedrica. Ripiega quindi le gambe contro i fianchi dell'animale e si tiene pronta, in attesa che il
suo fidato felino si avvicini abbastanza ai due. A quel punto un nuovo ruggito di sfida le squarcia
la gola e con un balzo selvaggio salta via dalla schiena e si scaglia verso il rinnegato a destra.
Muovendo in un movimento obliquo esterno e discendente entrambe le braccia cerca di mettere
in contatto le lame delle sue due armi con quelle del nemico, nel tentativo di bloccargliele e
impedirgli di muoverle. Allo stesso tempo porta in avanti le gambe e per terminare il balzo prova
ad atterrare con le zampe inferiori sulla bocca dello stomaco, estraendo gli artigli di quelle zampe
e sfruttando la forza del balzo e della carica fornita da Ma'Alkosh. Quest'ultimo nel frattempo si da
la spinta con le forti gambe, allunga in avanti le grosse zampe verso il suo petto e alla classica
maniera dei grossi felini predatori cerca di travolgere l'umano con la forza dei suoi 350 chili di
muscoli, artigli estesi in tutta la loro letale lunghezza.
LA NARRAZIONE ha sussurrato a Tutti: nerissa d10
Nerissa ha lanciato un dado 10 ottenendo 2
22:42 ~ Dopo il giovane reachman, anche la ragazza nord e il mercante redguard colgono
l'occasione e i suggerimenti, per avviarsi di corsa verso il ponte. Lo stupratore intanto si rimette in
piedi e fugge, terrorizzato, allontanandosi dalla vista, nella direzione opposta. Non lontano da Zoe
e quindi da Khayr, ma facilmente udibile anche da Nerissa, una guardia sta per entrando di
corsa nel villaggio, correndo a perdifiato. Sul volto, per chi lo scorgesse, evidente il panico.
"Stanno arrivando! Stanno arrivando!!" Le sue grida a pieni polmoni accompagnano il suono
sempre pi chiaro dei tamburi e del corno. "Sono troppi, a decine! Dobbiamo ritirarci!!" Non ha
l'aria di un suggerimento. "Abbandonate il villaggio! Dirigiamoci a sud! Al ponte!!" Fa ampi gesti
con il braccio, richiamando l'attenzione dei civili - che spiano dietro a porte e finestre - senza per
questo arrestare la propria corsa. Touryl non tenta di difendersi, ma continua ad attaccare. Per
evitare l'ascia, avanza verso il nemico. Il manico lo colpisce sul costato, l'armatura lo protegge a
sufficienza [ferita lieve di botta fianco sx]. A sua volta per cala un colpo che non riesce
pienamente, causando una lacerazione seria, ma non letale sulla spalla sinistra del rinnegato,
che arretra in posizione di difesa, ringhiando per il dolore. Forse la sua clavicola andata. La
guardia ferita combatte spada contro spada e per il momento si difende bene. L'avversario di
Khayr lo carica, solleva l'ascia e la cala dall'alto, diagonalmente, verso il lato sinistro del corpo del

redguard, tra collo e spalla. Gli altri Rinnegati caricano il muro di scudi. Lo scontro si accende, ma
l'incitamento di Khayr sortisce il suo effetto. Il muro solido e compatto. I due Rinnegati si
bloccano vedendo la tigre di Nerissa, quello di sinistra se la vede balzare addosso. Alle zanne
oppone il manico dell'ascia, ma gli artigli anteriori gi cercano carni da lacerare. Nerissa balza
dalla sua cavalcatura in un'acrobazia che le permette di far impattare entrambe le armi con la
guardia del suo avversario. Ma invece di farlo cadere con un calcio, lei stessa a perdere
l'equilibrio e cadere all'indietro. L'altro la carica, tentando di calare un affondo di spada con la
sinistra, mirato al petto della khajiit.[Quest di Corte; chiusa; max 10 minuti per azione; stessa
turnazione]
22:54 Apri la scheda Touryl [Strada] Sente la pressione sul fianco. Ne percepisce la botta.
Impossibile ignorarla. Perde l'equilibrio per un attimo. il piede destro si sposta di lato per
controbilanciare la potenza dell'impatto ed evitare la caduta. Alcuni ciottoli si muovono. Il piede
bene affondato nella terra smossa. Riprende l'equilibrio. Riprende posizione. Le mani sulla
spada. Braccia ben distese dinanzi a se. La mano destra ben salda sull'impugnatura. La sinistra,
poco sotto, stringe con forza. Mantiene la calma. Regolarizza il respiro mentre il combattimento
fatto di pochi e semplici colpi, sembra volgere a suo favore. Osserva il Rinnegato nella sua
interezza. Cerca di cogliere punti deboli. Eventuali falle nella sua difesa. Non impiega molto a
capire dove attaccare. Il lato sinistro del Rinnegato e' il punto focale su cui incentrare i propri
attacchi. E cosi fa. Avanza di un paio di passi. Destra e sinistra si muovono. La seconda sempre
trascinata. Il peso del suo corpo e' posto su quella gamba. Si pone a meno di un paio di metri da
esso. Le braccia si distendono. Un grossolano affondo verso il fianco. Un colpo prevedibile che
lui trasforma in una finta cercando di indurre una difesa che scopra altri punti del rinnegato.
Lascia che il peso della lama lo trasporti. Tutto il peso e' portato in avanti e sulla gamba destra.
Flessa. coscia parallela al terreno. Tallone ben piantato. sposta la lama a destra come a voler
caricare il colpo. La sinistra ben distesa. il piede nel fango. Una volta cosi ecco che le braccia si
muovono verso sinistra. Tenta un fendente dal basso verso l'alto. Braccia tese. Mira alla testa del
rinnegato. [armi a due mani 1/4]
22:56 Apri la scheda Khayr [Centro del villaggio] Arrivano altre notizie a quanto pare, urlate.
Le sente ma al momento non ha modo di ribattere, di modificare gli ordini per garantire un nuovo
approccio a quella battaglia. Questo soltanto perch la carica imminente. I rinnegati partono di
corsa in loro direzione, coprendo velocemente quei quattro metri. Arcieri! Urla, preparandosi
all'impatto. Lo sguardo segue il movimento delle spalle del rinnegato pi che la lama, dal
momento che l'arma potrebbe venir mossa per generare delle finte. Il colpo che si vede arrivare
potente, ma proprio sul suo lato difeso. Lo osserva ora nella sua integrit sollevando lo scudo
perpendicolarmente al filo dell'ascia. Si prepara ad accogliere quel colpo che probabilmente avr
del formidabile. Gambe flesse, braccio piegato ma muscoli ben tesi per resistere alla forza
d'impatto scaricandolo quindi su spalla e gambe. E proprio nel momento dell'impatto, non prima e
non dopo, cerca di muoversi. Un unico passo avanti con la gamba destra dando cos forza alla
spalla armata. Il braccio vien sollevato, la mano portata vicino al viso, gomito piegato e lama
puntata in direzione della faccia avversaria con la lama parallela al suolo. Quindi cerca di far
scattare un unico colpo, rapido e mortale per eliminare al pi presto il nemico, non ha tempo per
giocare. Il colpo vien portato da spalla e braccio, un affondo che cerca di colpire la gola. [Armi a
una mano 1/4]
23:06 Apri la scheda Zoe [Strada verso Locanda] La Bretone, nel suo guardarsi intorno, vede
lo stupratore fuggire, completamente. Sospira, quasi di sollievo, sperando che rimanga l, dove
sta andando, anche dopo che l'effetto dell'incanto sar finito. Poi le urla della guardia arrivano,
forti e chiare. La Bretone si gira, tira le redini, sposta il cavallo e ascolta, sgranando gli occhi e
guardandosi ancora in giro. Khayr, nelle sue vicinanze, con le altre guardie, non ha forse
neanche il tempo di capire cosa sta succedendo e distoglie lo sguardo velocemente. Il cavallo
che probabilmente ancora nervoso, ma che per il momento pare gestire bene la situazione.
Ancora con la difesa addosso che per il momento la tiene al sicuro, senza troppi problemi, da un
colpo di tallone sul fianco dell'animale Ha! a cercare in qualche modo di aiutare, se ci sar
bisogno, a portare tutti quelli che vogliono verso il ponte, verso Sud
23:07 Apri la scheda Nerissa [Margini del Villaggio] Un orecchio si tende di lato verso la voce
della guardia terrorizzata, ma al momento la khajiit ha ben altro a cui pensare. La sua acrobazia

va a buon fine solo in parte, impedisce all'altro di contrattaccarla sul momento ma si ritrova a
cadere per terra con l'equilibrio del tutto sbilanciato, al punto che nemmeno estendendo la coda
la massimo riesce a recuperarlo. Mmrfh! Le sfugge un mugolio e le battono i denti nel
momento in cui la schiena impatta sul terreno, ma non perde la concentrazione e rinforza la
presa sulle else delle armi. Nel momento in cui il rinnegato la carica, la felina si da subito una
spinta verso destra e cerca di rotolare via il pi velocemente possibile da sotto il braccio levato
dell'umano. Si concentra totalmente in quel movimento, al termine del quale prova a darsi una
spinta con le braccia per rimettersi in tempo dritta sulle zampe inferiori digitigrade, le armi poste
in obliquo davanti al petto e alla gola in protezione. Nel frattempo Ma'Alkosh prende d'assalto la
sua preda con bramosia animale, senza logica ma guidato solo dall'istinto pi puro e brutale. Le
forti zanne si chiudono sul manico dell'ascia, che inizia a strattonare scuotendo violentemente la
testa e ringhiando ferocemente. Gli arti anteriori si allungano in avanti e con gli artigli cerca di
squarciare il petto dell'uomo e di buttarlo a terra con la forza del proprio peso.
23:19 ~ La locanda si svuota rapidamente dei suoi ultimi avventori, le abitazioni vengono
abbandonate in rapida sequenza. Mentre gli uomini del Reachmarch affrontano l'avanguardia dei
Rinnegati nel centro del villaggio, i civili si riversano nelle strade, in preda al terrore, portando con
s solo poche cose. Si dirigono verso sud-ovest, verso il ponte che supera il fiume, sulla via per
Markarth. C' chi pi svelto e chi pi lento. Non mancano naturalmente vecchi, donne e
bambini. Una bambina di cinque o sei anni, effettivamente, piange sconvolta e spaesata a una
decina di metri da Zoe. Stringe a s una bambola, ma rimane ferma al suo posto, in attesa. Di chi
o cosa, forse non lo sa nemmeno lei. Touryl intuisce dove mirare. Il suo avversario non in grado
di opporre una difesa efficacie all'affondo e ignaro della finta, si sposta verso la propria destra. Al
cambio di direzione dell'attacco oppone il manico dell'ascia, che lo salva solo in parte. Grida per il
dolore, poich lo spadone lo lacera ancora, sotto l'ascella. E l rimane parzialmente conficcato. A
Touryl la scelta se estrarre o affondare la lama. Intanto la guardia ferita alla spalla messa alle
strette dal suo avversario. Khayr respinge l'attacco, poderoso, che lo sposta abbastanza da non
consentirli un affondo preciso. Il suo avversario muove la parte superiore del corpo sulla propria
destra, subendo solo un taglio di striscio sul viso. Arretra di un passo, muove alla propria sinistra
e poi solleva l'ascia dal basso, sempre diagonalmente, verso il fianco destro del redguard,
all'altezza del costato. Volano altre due frecce, su ordine di Khayr, ma altrettante fanno il percorso
opposto. Lo scontro prosegue, mentre cadono due uomini per parte. Nerissa agile e rapida,
troppo per il suo avversario. L'affondo va a vuoto, la khajiit rotola via e si rimette in piedi,
guadagnando l'iniziativa. Ma'Alkosh intanto artiglia i fianchi della sua preda, cercando di
disarmarlo con le zanne. A pochi passi per il rinnegato senza braccio tenta di raggiungere e
colpire con un fendente la tigre lateralmente, al suo costato.[Quest di Corte; chiusa; max 10
minuti per azione; stessa turnazione]
23:30 Apri la scheda Touryl [strada] Sente la lama di oricalco penetrare nelle carni dell'uomo.
Il sangue che egli sta perdendo cola sul filo dell'arma fino a gocciolare per terra. Sui suoi piedi.
sui ciottoli. Gli basta una occhiata per capire cosa fare e reagire prontamente. Le mani strette
sull'impugnatura. Rotea i polsi per infierire ulteriormente sulle carni del rinnegato. La lama, sotto
la pelle, dovrebbe compiere ulteriori danni. Ma non e' lui l'obiettivo. Riguadagna l'altezza persa
pochi attimi prima semplicemente rimettendosi in piedi. Veloce, volge la schiena al rinnegato che
ha ferito nonostante Lo sguardo sia su di lui. Non e' sfida quella che gli si legge in viso. Ma una
calma gelida. La stessa calma con cui un boia da al condannato la possibilita' di salvarsi
semplicemente confessando. Le parole sono pronunciate con tono placido Ansioso di morire?
gli dice. Gli domanda. Poi estrae la lama non trascinandola a se l'alto ma muovendola
ulteriormente nelle carni dell'uomo. E' chiaro che vuole infliggere ulteriori danni senza, pero'
ucciderlo . Poi, dato che ha gia' girato il corpo verso l'altro rinnegato, e' ora lui a dare manforte
alla guardia. Qualche passo verso l'altro contendente. Braccia flesse sopra il cranio che, poi, si
abbattono. Un fendente dall'alto verso il basso portato con tutta la forza che ha. Non mira al
cranio ma opta per un bersaglio non piu' grosso ma piu' abbordabile. Punta la dove gli
avambracci hanno il gomito. Cerca, letteralmente, di tagliargli le mani [armatura 1/4][Armi a due
mani 1/4]
23:35 Apri la scheda Khayr [Centro del villaggio] Forza uomini! Urla quando vede il sangue

del rinnegato bagnare la sua la sua lama. Resistete! Siate lo scudo tra questi schifosi ed i nostri
cari! Dunque rotea la lama tornando all'interno della formazione arretrando di mezzo passo.
Lama bassa, scudo all'altezza del torace. Attende nuovamente che il suo avversario attacchi,
bramando il nuovo momento per entrare nella sua guardia. E cos il rinnegato attacca. Questa
volta un attacco dal basso verso l'alto. Ghigna Khayr, ma non perde la concentrazione. Essendo
che l'altro deve sollevare un'arma "pesante" dal basso verso l'alto lui gioca d'anticipo. Gamba
destra avanti, mano destra e spada avanti e larghe alla ricerca dell'asta dell'arma. Cos cerca di
bloccarla ancora prima che il rinnegato ci possa imprimere tutta la sua forza, prima che possa
alzarla, utilizzando la lama e soprattutto la gabbia d'acciaio della schiavona come arresto.
Braccio largo per tenere fuori l'arma dalla propria figura, gomito piegato per evitare che il
contraccolpo glielo rompa, punta dalla lama verso il basso per evitare che l'arma riesca a passare
sotto. Da li, cerca di portare un secondo passo con la gamba sinistra. Nel farlo cerca di imprimere
maggior rotazione nel busto e quindi nella spalla, questo perch cerca di colpire con lo scudo in
pieno il viso del suo nemico, compiendo un ampio movimento circolare con il braccio sinistro con
termine di corsa lo zigomo e la tempia destra. [Armi a una mano 1] [Agilit 1]
23:46 Apri la scheda Zoe [Strada verso Locanda] Ha sempre addosso la Difesa, che la
difende in ogni caso. Non ha ancora subito colpi, di nessun genere, che la faccia indebolire o
addirittura sparire. Intanto che la gente si riversa per strada, terrorizzata e lei continua a cercare
di aiutare il pi possible per dirigere chi deve andare verso il ponte, verso sud-ovest. In uno di
questi momenti, in cui le frecce scoccano da una parte e dall'altra, la Bretone nota questa
bambina, in mezzo alla folla urlante, in mezzo alle persone terrorizzate. Ancora un colpo col
tallone al cavallo, per farlo partire, veloce come pu, in modo da poter arrivare da lei, poter
mangiare quella decina di metri che la separa dalla spaesata bambina e cercare di prenderla a
cavallo e magari lasciarla a qualcuno [Cast Difesa Risoluta]
23:48 Apri la scheda Nerissa [Margini del Villaggio] Rhrrrr! Un ringhio feroce e che ha ben
poco di umano continua a risuonarle nella gola, diretto verso il nemico che sta affrontando.
Rinforza la presa delle zampe inferiori sul terreno ed agita ben in alto la coda tigrata, riprendendo
del tutto l'equilibrio ora che di nuovo in postura eretta. Si rende conto che il rinnegato che l'ha
appena caricata sta ancora recuperando dall'affondo mancato e non esita un istante, affidandosi
al suo istinto approfitta di quel momento per scattare rapidamente verso di lui. Il braccio destro si
porta in basso, la spada daedrica assume una posizione orizzontale con la punta orientata verso
il fianco del nemico. Allungando quel braccio in avanti cerca di colpire al costato l'avversario,
roteando un poco il polso nel tentativo di portare quell'affondo verso il polmone. Allo stesso tempo
il braccio sinistro si ripiega in alto su se stesso, il chakram all'altezza della spalla, e nel momento
dell'attacco scende in un movimento contemporaneo all'affondo dell'altro braccio. Con il disco
uncinato prova a prendere di mira il collo del rinnegato, come se lo volesse segare. Ma'Alkosh
invece mentre tiene occupato quell'avversario viene avvertito dal suo istinto animale di un'altra
minaccia, che sente arrivare per via del sangue che cola copioso dal moncherino del braccio.
Ringhiando furente molla la presa sull'ascia e voltandosi verso di lui si lancia totalmente
all'attacco, ignorando la difesa per via di quella furia selvaggia che i predatori possiedono. Si
solleva un poco sulle zampe inferiori e spalancando le fauci cerca di mordere al collo la preda,
mentre le zampe anteriori tentano di avvinghiarsi con gli artigli alle sue spalle. In questo
momento, sia la tigre che la khajiit sono troppo concentrati, troppo immersi nella loro rabbia
ferale, per accorgersi dell'ondata di panico che si scatenata nel villaggio.
00:02 ~ L'evacuazione procede, i primi abitanti hanno gi raggiunto il ponte. Ma la gran parte di
essi dista ancora decine di metri dalla presunta salvezza. Percorrono una strada ben delineata,
ma nessuno li guida. Le guardie infatti stanno combattendo e coprendo la ritirata. La bambina
presso Zoe stata lasciata indietro, una degli ultimi civili che non ha ancora lasciato il villaggio.
Zoe, a cavallo, la raggiunge abbastanza in fretta, ma la bambina si ritrae impaurita. Non ha certo
l'aria di chi pu balzare da s su un cavallo. N Zoe, in sella, si trova nella posizione di afferrarla
e sollevarla da terra agevolmente. Khayr para con la schiavona e ci mette forza sufficiente a
impedire che l'ascia si sollevi contro di lui. Questa volta colpisce con successo, con lo scudo, il
suo avversario al volto. Che barcolla e arretra, lasciandogli l'iniziativa. Al pari della loro guida,
anche gli altri Rinnegati stanno perdendo lo slancio iniziale. Altri due vengono feriti, il loro
schieramento inizia ad arretrare. Nerissa attacca, ma la sua spada viene intercettata e respinta

da quella del suo avversario. Che per non riesce a ripetersi adeguatamente con l'ascia. La lama
rotonda del chakram scivola via dall'impatto, ferendo per pi in basso rispetto al collo,
provocando una lacerazione sul petto scoperto dell'uomo. Quello ringhia, e tenta di colpire a sua
volta con un affondo di spada, diretto al ventre della khajiit. Ma'Alkosh molla l'ascia e la prima
preda, per aggredire la seconda, che priva di un braccio, viene morsa al fianco scoperto del collo,
ormai sul punto di finire sbranata tra urla strazianti. L'altro si rimette in piedi e dedica la sua
attenzione a Nerissa, avvicinandosi [4m]. Touryl ha in pugno il suo avversario, che non pu pi
usare la propria ascia. "Se non per mano mia... tra poco morirai... per quella dei miei compagni!"
Risponde l'uomo, a conferma dell'arrivo di un gran numero di rinforzi. Questo prima che l'orsimer
infierisca, facendolo gridare e cadere per il dolore. Touryl si dedica all'altro avversario, che per
ha mandato a terra la guardia ferita e arretra con un balzo per evitare l'attacco dell'orsimer.
"Vediamo quanto ci metti a prendermi..." Lo sfida, consapevole che il tempo gioca dalla sua. E
infatti i suoni di tamburi e corno sono sempre pi forti, chiari, vicini.[Quest di Corte; chiusa; max
10 minuti per azione; stessa turnazione]
Touryl ti sussurra: L'altra guardia e' morta?
Hai sussurrato a Touryl: no, ferita, a terra, ma in grado di rialzarsi
00:11 Apri la scheda Touryl [Strada] La spada affonda nel nulla. L'aria e' l'unica cosa che viene
colpita dal colpo di touryl. Ma lui non si perde d'animo. Torna in posizione di combattimento in
quello che e' un semplice attimo. La lama dinanzi a se. Punta della spada verso l'alto. Si frappone
tra i due cercando di proteggere la guardia. L'altro rinnegato parla. Di nuovo l'unica risposta di cui
e' capace l'Orco e' il silenzio. Un paio di passi indietro. Si rivolge alla guardia. Il tono e' quello
tipico di chi non accetta replica alcuna alzati e andiamocene dice solo. timbro profondo
mentre parla. Una occhiata fugace per assicurarsi che l'altro sia in grado di muoversi sulle proprie
gambe. La luce della luna, benche' nascosta dalle nuvole, riluce sul suo sangue. una pozza nera
da cui pero' non c'e' nulla che zampilli con forza. avanti dice solo. Pacato verso il villaggio
anche lui arretra lentamente. Lo spadone viene portato sulla spalla e appoggiato su di essa
solo quando si considera a una distanza accettabile dall'altro. Almeno tre o quattro metri. La
destra e' libera ma viene tenuta tale. non aiuta l'uomo a rialzarsi. La ritirata e' cio' che ,a prima
vista, pare premergli maggiormente
00:16 Apri la scheda Khayr [Centro del paese] Scudi! SPINGERE! ORA! La fila nemica sta
iniziando a cedere avendo trovato un muro troppo saldo per la loro carica. L'altro perde l'iniziativa
arretrando cos lui incalza non volendogli lasciare nemmeno un istante per far mente locale e
riprendere a combattere. Piega il braccio munito di scudo cos da riportarlo vicino al torace,
lasciando cos spazio di manovra alla lama senza intralciarla con la presenza del braccio sinistro.
Solleva la mano destra quindi rotea il polso facendo passare la lama davanti allo scudo, quindi
vicino al viso fino a passare oltre, sopra la testa. Quindi mulina il colpo dandogli un movimento
antiorario sopra la propria testa, cercando un tondo perfettamente parallelo al terreno, da destra
verso sinistra all'altezza della gola dell'altro nel momento stesso in cui porta avanti il piede destro,
inseguendolo. Cerca di portare il colpo con il minor movimento possibile delle braccia cos da
evitare di perdere inutilmente del tempo... il colpo potrebbe anche non avere la forza di recidergli
il capo ma quel che ora cerca sfilettargli la gola. [Armi a una mano 1]
00:25 Apri la scheda Zoe [Strada verso Locanda] Al diavolo ... Mormora, non riuscendo ovviamente - a prendere la bambina. Ci aveva provato. Una madre come lei lo avrebbe fatto
comunque. Si guarda velocemente, tra i civili ancora l, che stanno andando verso su, tirando le
redini per indirizzare il cavallo dove meglio crede, girando anche sul posto se necessario. Indica
qualcuno, uno dei civili, urlando un Tu, prendi la bambina .... roca, grave nel tono,
preoccupata, portando il dito a indicare quella piccola spaventata. E solo dopo si girerebbe
ancora. Cercando di avanzare di qualche metro, velocemente, inghiottendo anche a vuoto.
Perch sta cercando, ancora, di nuovo, in mezzo al trambuso, quello spazio, con la mente e
l'essenza del suo essere, la concentrazione. Uno sguardo veloce a Khayr e a chi con lui,
perch forse la persona pi vicina in quel momento. Sguardi che si perdono nel marasma, nel
tirare le redini una volta che riesce ad avvicinarci di pi, per fermarsi, sperando che la bambina
sia sta messa in salvo, nella ricerca della concentrazione che porta a cercare la magika che

gorgoglia dentro la Maga, quello spazio di energia con cui entrare in contatto per fermare tutto,
fermare quel limbo di concentrazione e sentire di nuovo l'energia vitale che riparte per espandersi
in tutto il suo corpo. Ed eccola che torna, che sprizza piccoli lampi dal polso alle dita, azzurrini,
quasi bianchi, che si carica fino all'eccesso e che libera, rilascando la magika puntando una
mano davanti a se, per creare un Atronach di fuoco. Qualcosa che potr servire come attacco, o
aiuto, a Khayr o a chiunque ne abbia bisogno [ Cast Forgia Atronach delle Fiamme] [Cast Difesa
Risoluta] [Anello di Magnus]
00:30 Apri la scheda Nerissa [Margini del Villaggio] Le orecchie tremolano nel sentire il sibilo
metallico delle due lame che si incontrano e stridono formando piccole scintille per la forza dello
scontro. Un sogghigno animalesco di sfida le attraversa il muso quando sente il ringhio di dolore
dell'altro, prontamente compie un balzo veloce all'indietro per cercare di evitare l'affondo di
spada. Per aiutarsi sfrutta anche la propria spada, che con una spazzata trasversale cerca di
deviare la lama nemica. Rrhrr, credete di avere pi possibilit in due contro di me? Alterna il
muso tra i due, un'espressione piena di fiera sfrontatezza e fiducia in se stessa. Indietreggiando
di un passo ulteriore carica il braccio sinistro contro il petto, preparandosi ancora una volta per
scagliare il chakram. Come prima non ha tempo per prendere la mira come si deve, si affida
ancora una volta al suo intuito da guerriera e con un ruggito che le svuota i polmoni muove di
scatto la zampa sinistra in avanti e tende all'indietro la coda, bilanciandosi mentre lancia il
chakram verso il nemico a quattro metri da lei. Il braccio sinistro non compie altro invece, rimane
posizionato in orizzontale all'altezza degli occhi in semplice posizione difensiva. Per Ma'Alkosh
invece le cose sembrano farsi pi semplici, eccitato dalle urla di terrore della sua preda preme
ancora pi affondo le zanne nella sua gola, compiendo anche un movimento laterale per
strattonare e lacerare brutalmente. E nello stesso tempo cerca di caricare il proprio peso su
quello della preda, come a salirgli sopra, e con le zampe posteriori prova ad affondare gli artigli
sul suo ventre nel tentativo di aprirgli le viscere.
00:31 Apri la scheda Nerissa [Margini del Villaggio] [Tiro Rapido]
LA NARRAZIONE ha sussurrato a Tutti: nerissa d10
Nerissa ha lanciato un dado 10 ottenendo 5
00:41 ~ Ormai l'invasione vicina, tanto che oltre ai tamburi, si potrebbe sentire persino
marciare, se solo i rinnegati fossero pi disciplinati e il terreno non fosse fangoso. Solo pochi
passi separano Touryl dal Rinnegato rimasto in piedi. L'altro sempre a terra, in condizioni gravi.
Nemici che si fronteggiano, eppure nessuno dei due attacca. L'orsimer infatti decide di aiutare la
guardia ferita, che riesce agevolmente a rimettersi in piedi e a camminare. Il tutto sotto lo sguardo
attento del Rinnegato, che attende. Con ogni probabilit i rinforzi. Sogghigna con aria di sfida, ma
non osa attaccare, cos Toryl pu avviarsi senza ostacoli verso il centro del villaggio ed
eventualmente oltre. Khayr agisce rapido e letale. La sua lama pi veloce del manico dell'ascia.
Quando questo si solleva in difesa, la lama gi passata oltre, provocando un taglio di appena
qualche centimetro nelle carni molle della gola, sufficiente a uccidere un sopreso avversario.
Vedendo cadere a terra la propria guida, lo schieramento dell'avanguardia rinnegata arretra
ancora, si ritira, conscia che deve solo attendere per ottenere la vittoria. Il muro di scudi delle
guardie pu dunque avanzare senza ostacoli, a Kahyr spetta ora decidere il da farsi. Zoe indica
ad altri di prendere la bambina. Non essendoci pi civili nel villaggio, se ne occuper, poco dopo,
la guardia ferita che accompagna Touryl. E che assieme alla piccola seguir la colonna di gente
che sta raggiungendo il ponte. Zoe evoca nel frattempo un atronach, che si avvia subito verso il
centro del villaggio. Le guardie possono ora osservare speranzose quell'aiuto inatteso. Ma'Alkosh
finisce la sua preda senza problemi, ma Nerissa si trova a fronteggiare due nemici. Lancia il
chakram su quello pi distante, che spiazzato solleva e incrocia le armi in difesa. La distanza
per troppo scarsa e l'arma gli lacera il fianco destro all'altezza dell'addome, costringendolo a
piegarsi su se stesso. L'altro avversario non sta a guardare e ancora attacca la khajiit, calando
diagonalmente dall'alto sia la spada che l'ascia, entrambe mirate al collo di Nerissa, su entrambi i
lati.[Quest di Corte; chiusa; max 10 minuti per azione; stessa turnazione] Il prossimo esito
l'ULTIMO

00:50 Apri la scheda Touryl [verso il centro del villaggio] Arretra assieme alla guardia ferita. Lo
sguardo in direzione del rinnegato che ha dinanzi a se. Le distanze si allungano. Il buio inizia a
nascondere i lineamenti di ambedue. Si allontanano. Silenzio. Le urla ormai non sono piu' tanto
lontane. I rinforzi sono li, dietro l'angolo e alle loro spalle. Avanzano furiosi. Urla dovute solo alla
foga della battaglia ma che,purtroppo, sono anche di vittoria. Non impiega molto ad arrivare al
centro del villaggio, superato dalla guardia ferita. Il muro di scudi e' la prima cosa che vede.
Spadone sulla spalla. Pare tranquillo,freddo mentre parla agli uomini che hanno difeso fino
all'ultimo quell'avamposto. Khayr e' tra questi Non possiamo vincere dice solo. il tono
abbastanza alto. Vuole farsi sentire da tutti i presenti. sono troppi. Questa era solo
l'avanguardia. Qui non c'e' piu' niente da difendere. Solo rocce e colonne. dobbiamo condurre gli
abitanti in salvo si ferma nei pressi del muro di scudi e presto. O moriranno tutti. conclude
00:54 Apri la scheda Khayr [Centro del paese] Quando l'avversario cade a terra e gli altri
arretrano lui si ferma guardandosi velocemente attorno. Il numero di feriti e morti comunque
elevato nonostante la cos piccola scaramuccia. Digrigna i denti rivolgendo lo sguardo verso le
colline. Quanti cazzo sono? Com' possibile che nessuno si sia mai accorto di un raggrupparsi
simile di forze nemiche! Bercia voltandosi verso i suoi. I pi grossi recuperino i nostri feriti e
caduti, riporteremo alle loro famiglie i loro corpi. Lo sguardo va agli arcieri. Andate al ponte e
coprite la ritirata di tutti i nostri uomini. Andate! Li incita per poi rivolgersi in a Zoe. La tua
creatura... se puoi dille di danneggiare il ponte dopo la nostra ritirata. Potrebbe rallentarli.
Ordina voltandosi dunque verso il cadavere del rinnegato. Un unico colpo secco con la schiavona
con cui cerca di recidere il capo di quell'uomo e raccoglierlo tenendolo per le corna. Lo butta
poco pi in la senza troppa grazia. Sar un buon messaggio. Questa definitivamente guerra.
Lo dice volgendosi verso Touryl. Aiuta chi ha bisogno per trasportare qualche ferito. Hroldan
persa. Afferma amaramente. Ma prima di andarsene manca una cosa. Il cavallo. Non lo
abbandonerebbe mai li cos corre verso di lui, un colpo secco per recidere le redini.
Khayr ti sussurra: immagino siano troppe le cose in azione, in caso scusa, ma l'ho fatto
semplicemente per concludere con la prossima
Hai sussurrato a Khayr: ma no, va bene
Khayr ti sussurra: come dire... ci hai messo un po' con il pepe al culo e mi sembrava sbagliato
continuare a ruolare oltre al tuo ultimo esito con un esercito in arrivo xD
Hai sussurrato a Khayr: ehehe xD
01:05 Apri la scheda Zoe [centro del villaggio] Come il suo Atronach anche lei l, nel centro dl
villaggio, non troppo distante. L'avanzata ormai arrivata, troppi per poterli contrastare in alcun
modo. Sospira e arretra di qualche passo col cavallo, volgendo il capo verso Khayr e annuendo
al suggerimento Pu aiutarci anche ora ... mormora, spostando lo sguardo verso quella figura
di fuoco, un cenno del capo, come a volerle dire di attaccare, mentre loro cominceranno ad
andare verso il ponte, lontano da l. E' come un guardiano in fin dei conti ... e quando avremo
passato il ponte, distruggilo ... non usa parole arcane, a lei non importano. E sicuramente
quella creatura che comunque intelligente la capisce lo stesso. E' pronta alla ritirata, gira il
cavallo, ma non prima di aver puntato lo sguardo su Khayr che sta andando a riprendere il suo.
Deglutisce a vuoto, guarda poi gli altri, Touryl e tutte le guardie. Scuote appena il capo e comincia
a procedere anche lei, verso sud [ Cast Forgia Atronach delle Fiamme] [Cast Difesa Risoluta]
01:08 Apri la scheda Nerissa [Margini del Villaggio] Non ha modo di prepararsi per la ritirata
con gli altri nel villaggio, non ha nemmeno il tempo di gioire per il chakram che va ad infliggere
una nuova ferita, seppur non letale. L'avversario pi vicino subito la incalza e la khajiit si ritrova
costretta a reagire affidandosi totalmente ai suoi riflessi e al suo istinto felino. Nel momento in cui
le due armi smettono di sollevarsi e iniziano a calare verso di lei, la zampa sinistra preme con
forza sul terreno e sfruttandola come persno la Compagna gira fulminea su se stessa e compie
una piroetta in senso orario nel tentativo di schivare quelle due armi desiderose del suo collo. La
zampa sinistra scatta verso l'alto per riacchiappare il chakram che nel frattempo tornato
sibilante, il braccio destro si leva obliquo con il gomito in basso e la punta della lama in alto a

sinistra. Nel momento in cui termina la piroetta, sfrutta la rotazione per imprimere forza nel
braccio rivolto verso il nemico, la spada daedrica che cala e cerca di affondare di taglio sul collo
del rinnegato. E in contemporanea la zampa sinsitra stirnge le dita sul bordo del chakram e con
uno scatto laterale tenta di lacerare il fianco pi vicino, subito sotto l'ascella. Rrrharrr, sei mio!
Durante tutto questo Ma'Alkosh solleva le fauci grondanti di sangue dal nemico ormai morto e
dilaniato in pi punti, si volta verso il ringhio della khajiit e vede il combattente ferito al fianco dal
chakram. Con un ruggito possente si abbassa sulle gambe e compie su quella figura piegata su
se stessa, allungando come prima le zampe anteriori in avanti e puntando quei grossi artigli
sporchi di rosso verso la testa della nuova preda.
01:14 ~ Lasciatasi dietro un atronach, che pu tenere a bada il nemico, tutt'ora presente nel
villaggio, Zoe pu condurre i civili in salvo, oltre il ponte. Nella direzione in cui si ritira anche
Touryl, cos come Khayr con il cavallo e con le guardie di cui al comando, senza abbandonare i
feriti o i caduti. Il redguard si lascia dietro una testa mozzata. Un messaggio che forse sar
recepito. O forse ignorato. Nerissa invece affronta da sola due nemici. No, non sola, poich
Ma'Alkosh trova una preda facile nel Rinnegato ferito. L'altro attacca la Compagna, che per
evita agilmente. Contrattacca con un colpo di spada che mozza la testa dell'uomo. Le grida
dell'altro si spengono poco dopo, soffocate dalle zanne della tigre. I due felini si trovano cos
infine da soli nel silenzio, a pochi passi dalle tenebre che offrono riparo dagli sguardi del nemico.
Entro breve tempo infatti una cinquantina di Rinnegati invader Hroldan Vecchia senza trovare
alcuna resistenza. Ma non superer il ponte di pietra, che in qualche modo ne rappresenta il
confine. Ai nostri non resta che guidare gli abitanti, ora profughi, verso Markarth. [Quest di Corte;
FINE]
LA NARRAZIONE ha sussurrato a Tutti: Grazie a tutti! Ammetto che stato un mezzo
esperimento, spero che sia riuscito abbastanza e che vi siate divertiti...
LA NARRAZIONE ha sussurrato a Tutti: resoconto, come sempre, per domani
Touryl ha sussurrato a Tutti: grazie di tutto ^^
Khayr ha sussurrato a Tutti: yo! domani se riesco mi gioco l'arrivo con hilde e nebula (se ci
sono)... il che indica grosse botte per il sottoscritto xD
Nerissa ha sussurrato a Tutti: Sicuro, stato molto divertente, era una battaglia intensissima *_*
Mi spiace solo di non aver potuto interagire con gli altri pg, ma non c' stato tempo e le teste
dovevano volare :P Ah, posso fare che Neri raggiunge il gruppo e aiuta a condurre i profughi
verso Markarth? Tanto comunque verso li deve andare
LA NARRAZIONE ha sussurrato a Tutti: certo che pu farlo!
Zoe ha sussurrato a Tutti: grazie a tutti, stata bella strana XD
01:21 Apri la scheda Touryl [verso il ponte] avanza verso il ponte. La mano si allunga in
direzione di una guardia. Ferita. Non molto gravemente. Ma trasportare lo scudo gli e' difficile. E'
un attimo. La mano si allunga in direzione dei bordi del suddetto. Lo afferra. scivoloso a causa del
sangue. Ma lui non ci presta caso. Lo spadone sulle spalle mentre avanza. un paio di
ringraziamenti dalla guardia che,pero', non vengono ascoltati. Si muove nel buio assieme ai
propri compagni. Nessuna parola per il capitano. Per nessun'altro. La botta sul fianco non gli
duole minimamente. Unica nota fastidiosa e' la pulsazione continua che lo prende ad ogni passo
ed ogni volta che l'armatura si muove troppo bruscamente addosso a lui. Niente altro mentre si
da a quella fuga cui, fortunatamente, si contano pochi caduti [end]
Touryl ti sussurra: scusa gli errori. ho avuto molti problemi con la connessione.
Hai sussurrato a Touryl: lo terr presente, np ;)

01:31 Apri la scheda Khayr [Strada] Spada al fianco, scudo dietro la schiena ed ora profughi.
Lui che si ritrova ad aver comandato un manipolo di uomini, ora di scorta all'intera popolazione di
Hroldan. Un gruppo di profughi riunitosi a Sud del ponte sorvegliato dall'Atronach di fuoco
generato da Zoe. Decine di metri dopo, si volta nuovamente a guardare verso il villaggio
occupato. Un'espressione dura ne segna il volto, preoccupata per la reazione che tutto questo
potr scatenare nel Capitano Hildegarde. Poco dopo, raggiunge il resto del gruppo. Gli ordini
sono semplici, il piano altrettanto. Chiunque sia in grado di combattere ed sprovvisto di
un'arma, prenda quelle dei nostri uomini feriti o caduti. Dobbiamo viaggiare veloci, ma anche
sicuri. Quindi donne, bambini e vecchi nel centro del gruppo. Ora in marcia! Gli ultimi ordini che
d prima di scendere da cavallo ed affidarlo ad una guardia. Con questo portiamoci i nostri
compagni che non ce l'hanno fatta... [End]
01:37 Apri la scheda Zoe [verso il ponte] In silenzio, lasciata un po' indietro, che guarda verso
il villaggio, di tanto in tanto, verso, in linea d'aria, quell'atronach che li a sorvegliarli, fino al
ponte, in modo che possano oltrepassarlo senza problemi e andare dritti verso Markarth. Un
atronach che probabilmente distrugger quel passaggio per evitare che arrivino fino a loro. Non
dice nulla. Al massimo aiuter qualcuno, a portare anche un ferito volendo. Non dato sapere.
Ora, l'unica cosa, tornare. Solo quello END
01:45 Apri la scheda Nerissa Un ringhio crudele esce insieme ad un ruggito di trionfo nel
momento in cui sente la testa del rinnegato venir mozzata spietatamente dalla pesante lama
daedrica. Rrharrr! Mia preda! Esclama trionfante per poi strabuzzare gli occhi e farsi subito
bassa, rendendosi conto che non il momento di ineggiare cos quando un intero esercito
nemico sta per piombare nel villaggio vicino. Per fortuna le urla dei fuggiaschi, miste a quella dei
combattenti, rendono i suoi ruggiti solo un'aggiunta alla cacofonia generale. Ma comuqnue la
felina si mette in allerta e si abbassa cauta, con il cuore che le batte in betto e le zanne ancora
esposte nella feroce smorfia da predatrice. Ti piace sempre rubarmi prede, mmhr? Bravo
Ma'Alkosh. RInfodera le armi e raccoglie la testa mozzata da terra, quindi si riavvicina alla tigre
e dandole qualche carezza di complimento sul collo si arrampica sulla sua schiena. Andiamo
presto, raggiungamo altri guerrieri. Si volta a guardare il gruppo di soldati nemici, osservandoli
e contandoli fin quanto pu mentre la tigre la porta via verso il gruppo di esuli. Quindi, una volta
lontana, srichiama l'attenzione delle guardie e mostra loro la testa mozzata con un ghigno di
trionfo. Mostra cos loro di essere dalla loro parte, e il sangue che impiastra la pelliccia a lei e al
grosso felino testimoniano che non se ne sono rimasti con le zampe in mano. A quel punto si reca
insieme a loro verso la citt di Markarth, aiutandoli a proteggere gli abitanti del villaggio ormai
perduto e sfruttando i suoi preziosi occhi felini per sorvegliare che nessun'altro li assalga durante
il viaggio. //exit