Sei sulla pagina 1di 3
COSMOLOGIE, VIL SOLE A MEZZANOTTE | Incontro con Pier Luigi Ighina | «Una caratteristica quasi esclusiva della |\" cogmologia @ che essa, come riassunto di | risposte generali a problemi generali, .\“ 7M non prevede sostanzialmente aleuna ap- | / plicazione pratica. Il risultato eé che soprattutto in cosmologia trovano appli- | : cazione le pili avanzate teorie, le ipotesi | pid brillanti o pid pazzesche.» | (rove: Cormologie in Enciclopedia Einandi, vol. 8 pg. 1198) | MLB. Quanio.e dove ¢ nato ¢ come ha trascorse i primi anni della sua vite? PLL.L. Io sono nate nel 1908 Milano ed ho quindi ottant’anni, ma siceome levo a zero in. realta ha solo atte anni (risats). Ho cominciato fin da bambino ad avere queste sensazioni di studi magneticl, in- fatti venivo considerate un malato di “maleadueo”, invese evan tutte le parti i qualsiasi Sostanan che mi perturbava~ no € questo mi ha convinto ad iniziare lo studio della materia dei campi magneti- ci. Pensi ehe a zei anni {acevo gii implan- tidi forza motrice senza sapere che cosa crane e fanzionavans. Era tm fatto istin- tive, Che tipo di studi ha affrontate, Dungue, ho fatto le Teeniche, tutta Ta sequenza dj studi sull'elettroniea, sulle radio, poi sona stato per pareccki anni collaboratore di apparecchi radia in tutte Je pia grandi fabbriche italiane: Murelli, CGE, Ansalin Lorentz, Ho poi iatto la seaola i Radioteenico © la specializas- tione Televisiva, Durante i militari, co- me volontario in Marina, sono stato Ra- diotecnien sulle 12¥. Quando @ arrivato a Imola” Sono venuto ad Imola nel 1098 e nel 1997 © morte Gugiielmo Mareori, eon cut ho collkiborato per diec! anni. Come ¢ arrenutg Vincontro con Gu- gliclmo Marconi? Mio cognato, il conte Giulio Gamberini, era un ufficiale di Marina e conoscera bene Le famigtlie patrizie tra cut anche Marconi. Un giorno Gugifcimo ando 2 La Spedia, fui a quel tempo guidava un som- mergibile tra i pita grandi in cireolazione, per vedere come funzionava la telefonia ela telegrafia sui sommergibili. Parlando eon mio cognate venne a sapere che io stave atudiando L’Atomo magnetico ed i monopill. Appent sentito clo Marconi chiese dove ero ¢ se poteva Ineontrarmi; mio cognate gli disse che era a Varigma- no ed appena andai in riserva a La Spe- ia ei incomtrammo ‘Quale impressione le fece Marconi? Inizialmente pensal che fosse un tipo us p> pazzo, con quella hombetta in testa frisata). Poi mi invith a Lerici 2 mangia- re, abbiamo parlata molto ¢ da fl inizia to’ il nostro vapporto che & durato ben deci snl Lei quindi ha colluborato a tutti gli studi ¢ le ricerche di Marconi? Si. Tutte queste nuove conoacenze che nggi abbiame si pud dire che sono nate da lui; @ lui che mi ba laseiato tutto in eredit ed fo poi ho sviluppato i suo studi, Quali sono i motivi per eui ha eompiu to questi studi, per cui ha scelto questa vias To avevo scoperto T'Atomp magnetica © Marconi stave studiando le polar aaa: gnetiche per cui era malto interesaato al Trio lavoro. Mano a msno che si andava avanti nel rapport, le nostro ides e0- mineigyono a coireidere ed assieme ab. biamo eondoite i nost . Pensi che sono iusdito, com gwande costanies, & fare andure una élettrocalamita per pf di un anna nel giardino della Villa Marconi per vedere came separare | poll positive e nogacivo. Che cosa ne pensava © pensa tuttora la Sscienza uffieiale” delle sue ricerche ed in particolare dell’Atomo magne- tico? L'Universita di Bologna me ne ha dette i tatti i colori, che em un pazzoide seel- lerato, ma solo ora la seionza sta consta- tando che citi che dicevo corrisponde alla verita. Orviamente allora non avevano gli strumenti per comprendere |'impor- fanca di ci2 ehe facevo, Tl problema é che gif scienziati non vogtiono ammnettere che ogni anno ct un progresso © che esso # dovato alla seoperta di cose sem- ici in modo semplice Hire all’'Atomo magnetico quali altri risultuti ha ottenuta con le sue ri cerche? Lg prima cosa somo stati i monopéli e ioe Ia soparazione della elettrocalamita, prendendo una polarita sola, lasciande Stare quell’altra e vicerersa, Pol con ‘Marconi ho seoperto che la materia é eomposta dalYenengia solare che scende git roteando... (dieendo cid il prof. Thi ra mal indiea un grande pannello in eal sona rappresentati il aole © lz terra ed tun raggio che li unisee e che potete ve- dere anche yoi in queste pagine) lener- gia solare scene © penetra nel nostro pianela che la rimands muovamente al Sole. Se noi prendiamo queste due ener- wie, una positiva ¢ Taltra negativa e le Elocehiamio, producamo la materia. E semplice, @ una cosa di una semplicita incredibile, in questo modo si creano tut te le materie, a seconda dello stampo di eat Is materia & eompasta. Ha mai pubblicato libri o saggi sulle sue ricerche in questi anni di allivita? Si, due o tre pubblicazioni: “L’ Atomo ragmetico”, “Il microscopio clettronico”, Sono lbri_pubbilcati da mee reperibili preszo Ia Biblioteea Comunale df Imola Come & avvenutta Finvenzione della ra- dio di Marconi vena cosa aseai semplies. Mareon! ava. a mesko uns antenna molto in alto ¢ tuna sttaterra, avendo capito che vi era sung ehetgia solare ed una terrestre. Ha oi perturbato le due energie collegando- le assieme © eosi ha. prodotto la tresmis- sone, Siscoms tutto f planeta e tutto Ss Ge. SMO1OGIE Tuniverso & composto solo ed esciusiva- mente da questa energia, tutto ¢ collega- bile ad essa. Quando Tenergia va dal sole alla terra ii so movimento € a spirale ‘verso destra (positiva), nel rtorna torra- sole la spirale gira verso sinistra (negati- va); noi quindi siamo continuamente al- Tinterno ¢i questo frscio snergetion, Cos'altro mi pud dire del suo rapporto con Marconi. Vede, studiando assieme, abbiemo sco- parte i morepdoli ed tinondeli o separan- oli abtiiamo ‘visto che si poteva eomper- re la materia, qualsiasi materia, Pes che Marconi ® morte a causa di tutto cio, Come? Te Faveve salvato gia due volte, Successe questo: prendands | due monopdli ed unendoli assieme egli produsse: della maa. teria che comtemporaneamente si riflette- ¥a sul suo eorpo producendo dello ltera- sioni cellulari. Per due volte sono riusd- toa scaricargi quesie riflessioni assai ericologe in quanto mortali, Quando pe- 9 nel 1986 sono venuto a Imota gi disei che, nel caso avesse fatto altri esperi- monti, mi daveva assalutamente chiama- re, Purtroppo non mi diede retta e du- rante un esperimento ct rimaata, Pecca- to norehé Mareont sveva un‘intuizione fantactica ¢ proprio per questo io ko iz parato tante cose, Vorrei qualche informazione sui pro- gett da lei realizzati come lo “Strobe- seopio magnetico”. Ho scoperto cho Tenergin eolare, o ma gnetica, aveva una proprieti unis di energia e di enorme potenza, Cerca’ oust un metallo molto positive ¢ wtiizzal In polvere cFaliuminio che poteva assorbire Piceole quantita di energia ¢ produme oi quantith molto grandi. Fonsi eha ab. ‘biamo maceh ine che contengono sctto-ot- fo guintali di pohere di alluminio, Lo Stroboscopic @ eastituite da mumorasi t- bi pienf di questa polvere che al earicano a enengia; questa energia possiame ren- deria positive o negativa per mezzo della separazione dei poli, ed abbiamo fatto esperimenti salle navole avvicinandole 0 allontanandole, facendo I bello ed il ext- tivo tempo, fatendo venire il sole di not- te con grande spavento di tutti (risata), In che modo siete riusciti a far ¢i0? Avende trovato i monopdli positive 0 ne- gativa si poteva caricare lo stroboscopio di positivo © di ne ecome lei mi fnsegna che le nuvole si carieano di ener- Bia Golare che & positivs, se noi con lo stroboscopio facovamo del positive eon positive c'era m‘ovvia repulsione e le na- Vole si allontanavano, mentre fagendo del negativo con positive accadeva il fenome- ne contrario, E per questo motive che anni mi hanno chiamato il “Mago del- la ninevia” w anni # nats In Inia Fra mo ¢.Je corse alfautodromo (grossa rissta) Vorrei sapere qualcosa di pid) sul sole di mezzanotie. Vede, sappismo che sopra di noi vi @ uma cupola magnetica che determina le sta- gioni ¢ le condizion! metereologiche; per thezzo dello stroboscopio magnetics, du- sante la notte, mandayo delle forti cor rent! positive in un determinate punto della cupola @ dopo aleuni gioyni ei for. maya un “buco” € compariva coal il sole Questo fenomeno & stato visto da alire persone oltre a lel? Eecome, Non solo gente qualsiasi, ma verne anche Vallora Profetto di Bologna, Erano tutti spaventati e, por non allax- maarli, gli feci credere che quello che ave- vano ‘visto era un dise yolante. A proposite di dischi volanti, le & mai capitata di mettersi in contatto con forme di vita extraterrestri, No, ma sto mettendo a punto in questo periodo un apparsechio in grado di stabi- lire un contatto con tutti { planet! dell’ niverso. Per noi (quel noi sta ad indleare tutti colore che si occupano assieme al prof, Ighina di studi magnetic) non esi ste pit né il tempo né lo spaziv. Inolire stiamo progettando un disco volante ma gnetico che pad arrivare ad una velocita Gi 90000 Km‘h ed & di_una. semplicita sbalorditiva, Pensi che abbiamo elimina: to tutte Je sastanze propellenti, in quan- to siamo in grado di mandare Forget: nelle spazio neutralizaando totalmente La forza di gravith. Tutte queste ricerche non sono recepite dalla stionsa uffcisle she purtroppe ba imboesato naltra via Giversa dalla mia e molto pericalosa. Co- Iungue fino a quando nox earemo sieurt dei risultat! nom parlerd di questi ultimi progetti Tn quanti, siete come gruppo di studi magnetici? Cirea duemila in tutto {l mondo. Cerchia- mo comanque di rimanere nell'anonimato altrimenti la sclera wfficiale ef saltered- bbe addosso. Quale @ inveee il rapparto tra let e la cltté dl Imola? Ma, in linea di massima vengo considera- to tno scellerato, un pazzoide e Ia gente cerca di stare alla larga da me convintsa she io sla un mezzu stregone un pd mat- to. C’ qualcuno pero, gui ad Imola, che si occupa di cose come Je mie ma pur- troppo rimane nascosto perché ha para. C8 qualche scienziato a sua parere che potrebbe comprendere il valore delle sue riverehe? In questo momento l'unico ¢ probabil- mente Rubia, che sta stadiando le mac chie solari e probabilmente ai sta avviel- nando al nostro tipo di ricerce nl