Sei sulla pagina 1di 22

R. D. e Manifesto degli Studi A. A.

2012/13
Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

POLITECNICO DI BARI
CLASSE L-7 INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE


CIVIL AND ENVIRONMENTAL ENGINEERING (1ST DEGREE COURSE)

ANNO ACCADEMICO 2012-2013


www.poliba.it

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

I FACOLT DI INGEGNERIA
L-7 CLASSE DELLE LAUREE IN INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE
CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE
REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2012-13

A) STRUTTURA DIDATTICA DI AFFERENZA


La struttura didattica di afferenza del Corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale il Dipartimento di Ingegneria Civile, per lAmbiente e il Territorio, Edile e Chimica (DICATECh).
Indirizzo del DICATECh: via E. Orabona, 4 70125 Bari
Responsabile del Corso di Laurea: prof. Giancarlo BOGHETICH

B) CURRICULA OFFERTI AGLI STUDENTI E REGOLE DI PRESENTAZIONE DEI PIANI DI STUDIO INDIVIDUALI
Il corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale erogato dalla I Facolt di Ingegneria offre quattro percorsi curriculari:
1. Ingegneria Civile (Bari)
2. Ingegneria Civile (Foggia)
3. Ingegneria per lAmbiente e il Territorio (Bari)
4. Ingegneria per lAmbiente e il Territorio (Taranto)
REGOLE DI PRESENTAZIONE DEI PIANI DI STUDIO INDIVIDUALI
Lo studente del corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale pu presentare, entro i limiti di tempo stabiliti
dal S.A., un piano di studi individuale differente da quello ufficiale, nel rispetto dei vincoli previsti
dallOrdinamento Didattico del corso di Laurea. Il piano di studi individuale deve essere sottoposto allesame della
struttura didattica di afferenza del Corso di Studi (CdS), il quale lo approver, nei tempi fissati dal S.A., solo se lo
considerer coerente con gli obiettivi formativi del corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale.
C) OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI, QUADRO DELLE CONOSCENZE, DELLE COMPETENZE
E ABILIT DA ACQUISIRE
OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI
Il corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale ha l'obiettivo primario di assicurare allo studente un'adeguata
padronanza di metodi e contenuti scientifici generali, nonch l'acquisizione di specifiche conoscenze professionali
nellarea dellIngegneria Civile, Ambientale e del Territorio e della Sicurezza e della Protezione Civile, secondo il
D.M. 17/2010.
L'obiettivo specifico della Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale proposta dal Politecnico di Bari quello della
formazione di un professionista con una buona preparazione di base e nelle discipline caratterizzanti lIngegneria
Civile e Ambientale, qualificato per affrontare problemi tecnico-progettuali in campo edilizio ed infrastrutturale e
capace di recepire e di utilizzare concretamente l'innovazione aggiornando le sue conoscenze con l'evolversi della
tecnologia e dei mezzi di calcolo e consentendo di poter accedere allEsame di Stato abilitante allesercizio della
professione di Ingegnere Junior con le competenze che caratterizzano gli iscritti allAlbo degli Ingegneri Junior sez.
B Civile-Ambientale (Raggruppamento professionale 3 PROFESSIONI TECNICHE della classificazione delle
professioni CP2011 adottata dallISTAT).
I laureati in Ingegneria Civile e Ambientale potranno di conseguenza svolgere attivit professionale in diversi ambiti quali la progettazione assistita, la produzione, la gestione ed organizzazione e l'assistenza a strutture tecnicocommerciali, sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle amministrazioni pubbliche. I principali sbocchi occupazionali sono individuabili presso imprese di costruzione e manutenzione di opere
civili, impianti ed infrastrutture civili, studi professionali e societ di progettazione di opere, impianti ed infrastrutture, uffici pubblici di progettazione, pianificazione, gestione e controllo di sistemi urbani e territoriali; aziende, enti, consorzi ed agenzie di gestione e controllo di sistemi di opere e servizi; societ di servizi per lo studio di fattibilit dell'impatto urbano e territoriale delle infrastrutture.
In considerazione di quanto sopra detto il corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale comprende quattro
percorsi formativi: due percorsi curriculari in Ingegneria Civile erogati presso le sedi di Bari e Foggia e due percorsi curriculari in Ingegneria per lAmbiente e il Territorio erogati presso le sedi di Bari e Taranto. I percorsi curriculari sono strutturati come di seguito:
CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

a)

attivit formative di base in due ambiti disciplinari relativi alla formazione di base (matematica, informatica e
statistica, fisica e chimica);
b) attivit formative in tre ambiti disciplinari caratterizzanti la classe (Ingegneria civile, Ingegneria ambientale e
del territorio, Ingegneria della sicurezza e protezione civile, ambientale e del territorio);
c) attivit formative in ambiti disciplinari affini o integrativi di quelli caratterizzanti (discipline ingegneristiche,
cultura scientifica, umanistica, giuridica, economica, socio-politica);
d) attivit formative autonomamente scelte dallo studente;
e) attivit formative relative alla preparazione della prova finale per il conseguimento del titolo di studio e alla
verifica della conoscenza della lingua straniera;
f) ulteriori attivit formative che consentono di acquisire abilit informatiche, riconoscibili, a richiesta dello studente, anche sulla base di certificazione ottenuta autonomamente.
Per il conseguimento della Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale necessario conseguire 180 crediti formativi
(CFU). La durata del corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale di 3 anni (60 CFU per anno di corso).
CONOSCENZA E CAPACIT DI COMPRENSIONE
L'impostazione generale del CdS, fondata sul rigore metodologico proprio delle materie scientifiche, fa s che lo
studente maturi, anche grazie ad un congruo tempo dedicato allo studio personale, competenze e capacit di comprensione tali da permettergli di includere nel proprio bagaglio di conoscenze anche alcuni dei temi di pi recente
sviluppo. Il rigore logico delle lezioni di teoria, che richiedono necessariamente un personale approfondimento di
studio, e gli eventuali elaborati personali richiesti nell'ambito di alcuni insegnamenti forniscono allo studente ulteriori mezzi per ampliare le proprie conoscenze ed affinare la propria capacit di comprensione.
Medesima funzione nel percorso formativo hanno le visite guidate in campo e/o in laboratori sia di ricerca sia didattici, i viaggi studio, nonch gli interventi e le testimonianze, nell'ambito dei corsi caratterizzanti del percorso
formativo, di professionisti che operano in imprese del territorio attive a livello locale, nazionale ed internazionale.
L'analisi di lavori scientifici su argomenti specifici, richiesta per la preparazione della prova finale, costituisce un
ulteriore imprescindibile banco di prova per il conseguimento delle capacit sopraindicate.
In particolare il laureato in Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Bari possiede una adeguata conoscenza e comprensione del sapere dell'Ingegneria Civile e Ambientale che si esplicita nel:
- conoscere gli strumenti fisico-matematici che sono alla base dell'Ingegneria Civile e Ambientale, quali l'analisi matematica, la geometria analitica, la fisica matematica, la statica e la dinamica dei corpi rigidi;
- conoscere i principi della chimica generale e della scienza e tecnologia dei materiali;
- comprendere ed analizzare mediante un approccio scientifico un problema dell'ingegneria di base simile
ad altri conosciuti;
- conoscere i fondamenti delle materie caratterizzanti l'Ingegneria Civile e Ambientale quali la Scienza e la
Tecnica delle Costruzioni, la Geotecnica, l'Idraulica, le Costruzioni Idrauliche, le Costruzioni di Strade, i
Sistemi di Trasporto;
- conoscere i metodi analitici e numerici necessari per affrontare i temi tipici dell'Ingegneria Civile e Ambientale;
- conoscere i metodi, le strumentazioni ed i criteri necessari per condurre una attivit sperimentale di diagnosi;
- conoscere e comprendere le principali interazioni multidisciplinari dell'Ingegneria Civile e Ambientale e
altri settori dellIngegneria.
CAPACIT DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
L'impostazione didattica comune a tutti gli insegnamenti prevede che la formazione teorica sia costantemente accompagnata da esempi, applicazioni numeriche e di laboratorio, lavori individuali e di gruppo e verifiche che sollecitino la partecipazione attiva, l'attitudine propositiva, la capacit di elaborazione autonoma e di comunicazione dei
risultati del lavoro svolto. La fase di approfondimento ed elaborazione delle conoscenze demandata allo studio personale dello studente assume a questo proposito una rilevanza notevole. E' infatti tramite una congrua rielaborazione personale delle informazioni acquisite durante le ore di lezione che lo studente misura concretamente quale sia il
livello di padronanza delle conoscenze. A complemento degli strumenti offerti per lo sviluppo di questa capacit
nel suo percorso formativo, lo studente pu usufruire di visite guidate, viaggi di studio, tirocini, stage e laboratori di
simulazione.
In particolare i laureati in Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Bari sono in grado, a seguito delle conoscenze a loro impartite, di:
- identificare e comprendere un problema specifico dell'Ingegneria Civile e Ambientale, definirne con chiarezza gli aspetti fondamentali, esaminare in modo critico i possibili metodi consolidati per affrontarlo e risolverlo, individuare quello pi appropriato al contesto specifico e definire i criteri per la sua attuazione;
- selezionare ed impiegare adeguatamente i metodi analitici e gli strumenti di software per la soluzione di
problemi ingegneristici;
- valutare gli aspetti sociali, ambientali ed economici di una soluzione rispetto ad altre e comprendere i limiti di applicabilit delle tecniche e dei metodi ingegneristici;
- individuare ed enucleare con chiarezza gli aspetti di un problema che fanno riferimento a discipline diverCUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

se dell'ingegneria civile ed individuare le competenze esterne necessarie per affrontarli.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Gli insegnamenti proposti nei piani di studi, anche mediante le esercitazioni individuali e di gruppo, consentono allo studente di sviluppare la capacit di raccogliere e interpretare i dati rilevanti per le opere dell'Ingegneria Civile e
Ambientale, ritenuti utili a determinare giudizi autonomi, inclusa la riflessione su temi sociali, scientifici o etici ad
essi connessi. Sono ad esempio enfatizzate la conoscenza delle proprie responsabilit professionali, etiche e del
proprio contesto sociale e le tematiche scientifiche quali la protezione civile e la salvaguardia del territorio. Nei
piani di studi trovano collocazione anche specifici insegnamenti in cui gli studenti possono applicare, in un contesto simulato, le teorie e i concetti introdotti durante le lezioni. Tra le finalit di tali insegnamenti ci sono lo sviluppo
della capacit di lavorare in gruppo, la capacit di selezionare le informazioni rilevanti, la definizione collegiale
delle strategie, la giustificazione, anche dialettica, delle scelte effettuate, la presa di coscienza delle implicazioni
anche sociali delle azioni intraprese.
Ulteriori attivit quali i laboratori e la discussione guidata di gruppo, nonch gli elaborati personali e le testimonianze dal mondo dell'impresa e delle professioni offrono allo studente altrettante occasioni per sviluppare in modo
autonomo le proprie capacit decisionali e di giudizio.
In tal modo i laureati di primo livello in Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Bari sono in grado di:
- svolgere ricerche bibliografiche e utilizzare in modo critico basi di dati ed altre fonti di informazioni;
- progettare e condurre esperimenti appropriati in modo autonomo e conseguentemente interpretarne i risultati per trarne conclusioni utili alla soluzione dei problemi.
ABILIT COMUNICATIVE
Tutti gli insegnamenti del Corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale prevedono come prova finale un colloquio orale in cui lo studente misura e sviluppa le proprie capacit di comunicazione di tematiche tecniche ai docenti, interlocutori specialisti.
Per alcuni degli insegnamenti maggiormente caratterizzanti il corso di studi, sono previste delle attivit seminariali
svolte da gruppi di studenti su argomenti specifici sotto la supervisione del docente del corso, seguite da una discussione approfondita.
La Prova finale offre allo studente un'ulteriore opportunit di approfondimento e di verifica delle capacit di analisi, elaborazione e comunicazione del lavoro svolto. Essa prevede infatti la discussione, innanzi ad una commissione
di valutazione, di un elaborato prodotto dallo studente su un'area tematica presente nel suo percorso di studi e che
ha suscitato particolare interesse nello studente. La partecipazione a stage, tirocini e soggiorni di studio all'estero risultano essere strumenti molto utili per lo sviluppo delle abilit comunicative del singolo studente.
In tal modo i laureati in Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Bari saranno in grado di:
- descrivere adeguatamente un problema tecnico ingegneristico o di tipo multidisciplinare;
- esporre adeguatamente la soluzione di un problema tecnico nell'ambito dell'Ingegneria Civile e Ambientale;
- redigere e verificare un capitolato tecnico, una relazione tecnica ed un rapporto di prova;
- operare efficacemente individualmente o all'interno di un gruppo di progettazione;
- usare diversi metodi per comunicare in modo efficace con la comunit ingegneristica ed in generale con la
societ.
CAPACIT DI APPRENDIMENTO
Ad ogni studente sono offerti diversi strumenti per sviluppare una capacit di apprendimento sufficiente ad intraprendere studi di livello superiore. La suddivisione delle ore di lavoro complessive previste per lo studente attribuisce un forte rilievo alle ore di lavoro personale per assicurare allo stesso il tempo necessario per verificare e migliorare la propria capacit di apprendimento. Analogo obiettivo persegue l'impostazione di rigore metodologico degli
insegnamenti che dovrebbe portare lo studente a sviluppare un ragionamento logico che, a seguito di precise ipotesi, porti alla conseguente dimostrazione di una tesi.
Ulteriori passi per il conseguimento di questa abilit sono la Prova finale che prevede che lo studente si misuri anche con informazioni non necessariamente fornite dal docente di riferimento, e i tirocini e/o stage svolti sia in Italia
che all'estero.
In tal modo, i laureati in Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Bari sono in grado di:
- intraprendere gli studi successivi con un alto grado di autonomia e di aggiornare con continuit le proprie
conoscenze;
- riconoscere la necessit dell'apprendimento autonomo durante tutto l'arco della vita ed avere la capacit di
esercitare un costante impegno nel lavoro.
PROFILI PROFESSIONALI DI RIFERIMENTO
Gli ambiti professionali propri del laureato junior in Ingegneria Civile e Ambientale sono quelli della programmazione, organizzazione e direzione lavori di opere di ingegneria civile e dellambiente, dell'assistenza a strutture tecnico-commerciali, sia nella libera professione, sia nelle imprese manifatturiere o di servizi sia nelle amministrazioni pubbliche.
CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

I principali sbocchi occupazionali possono essere cos individuati:


- imprese di costruzione e manutenzione di opere, impianti e infrastrutture civili;
- studi professionali e societ di progettazione di opere, impianti e infrastrutture civili;
- uffici pubblici di progettazione, pianificazione, gestione e controllo di sistemi urbani e territoriali;
- aziende, enti, consorzi e agenzie di gestione e controllo di sistemi di opere e servizi;
- societ di servizi per lo studio di fattibilit dell'impatto urbano e territoriale delle infrastrutture.
Il corso prepara alla professione di Ingegnere Civile e Ambientale junior.
D) ELENCO DEGLI INSEGNAMENTI SUDDIVISI PER ANNUALIT CON LINDICAZIONE DEL TIPO DELLATTIVIT FORMATIVA, DELLAMBITO DISCIPLINARE, DEI SETTORI SCIENTIFICO
DISCIPLINARI DI RIFERIMENTO, DELLEVENTUALE ARTICOLAZIONE IN MODULI E DEI CFU
ASSEGNATI PER OGNI INSEGNAMENTO O MODULO
Le attivit formative indispensabili, per conseguire gli obiettivi formativi qualificanti il corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale, sono raggruppate in Attivit Formative (AF) qualificanti:
a) di base;
b) caratterizzanti la classe.
Le Attivit Formative, sia di base sia caratterizzanti la classe, sono suddivise in Ambiti Disciplinari (AD). Ogni
Ambito Disciplinare un insieme di settori scientifico-disciplinari culturalmente e professionalmente affini.
Le Attivit Formative di base sono suddivise in due Ambiti Disciplinari (Matematica, Informatica e Statistica; Fisica e Chimica) e quelle caratterizzanti la classe in tre Ambiti Disciplinari (Ingegneria Civile, Ingegneria Ambientale
e del Territorio, Ingegneria della Sicurezza e Protezione Civile, Ambientale e del Territorio). Nei settori scientificodisciplinari (SSD) sono raggruppate discipline appartenenti alla stessa area scientifica.
Alcuni insegnamenti sono articolati in moduli ma lesame di valutazione finale dellattivit formativa unico. I
crediti corrispondenti a ciascun insegnamento sono acquisiti dallo studente con il superamento dell'esame.

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

Ambiti
Disciplinari
Matematica, Informatica e Statistica
Matematica, Informatica e Statistica
Matematica, Informatica e Statistica
Matematica, Informatica e Statistica
Matematica, Informatica e Statistica
Fisica e Chimica
Fisica e Chimica

caratterizzanti

Attivit
Formative

di base

Curriculum in Ingegneria Civile - (Bari e Foggia)


MATERIE DI INSEGNAMENTO

Mat/05

EVENTUALE ARTICOLAZIONE IN
MODULI

CFU
INS.

An
no

Analisi matematica I

12

Mat/05

Analisi matematica II

Mat/03

Geometria e algebra

Mat/07

Meccanica razionale

Chim/07

Chimica

II

Fis/01
Fis/01

Fisica generale I
Fisica generale II

6
12
54

I
I

Ingegneria Civile
Ingegneria Civile

Icar/08
Icar/09

12
12

II
III

Ingegneria Civile

Icar/04

Scienza delle costruzioni


Tecnica delle costruzioni
Costruzioni di strade, ferrovie e aeroporti

12

III

Geotecnica

12

III

Icar/01

Idraulica

12

II

Icar/02

Costruzioni idrauliche

12

III

Icar/06

Geomatica

II

Geo/05

Geologia applicata

II

Ingegneria della sicurezza e protezione civile, ambientale e del territorio


Ingegneria ambientale e
del territorio
Ingegneria Civile
Ingegneria ambientale e
del territorio
Ingegneria ambientale e
del territorio

SSD

Icar/07

CFU
MOD.

6
Mod I + Mod II
CFU TOTALI ATTIVIT FORMATIVE DI BASE

CFU TOTALI ATTIVIT FORMATIVE CARATTERIZZANTI


CFU TOTALI ATTIVIT DI BASE, CARATTERIZZANTI

affini

Attivit
formative

Ambiti
disciplinari

SSD

MATERIE DI INSEGNAMENTO

Attivit formative affini


o integrative

Ing-Ind/22

Attivit formative affini


o integrative
Attivit formative affini
o integrative

EVENTUALE ARTICOLAZIONE IN
MODULI

CFU
MOD.

CFU
INS.

An
no

Scienza e Tecnologia dei


materiali

II

Ing-Ind/31

Elettrotecnica

II

Icar/17

Disegno

II

CFU TOTALI ATTIVIT AFFINI


CFU TOTALI ATTIVIT DI BASE, CARATTERIZZANTI, AFFINI

Attivit
formative

Ambiti disciplinari

An
no

III

III

Lingua Inglese

3
3

III
III

Informatica

Altre attivit

A scelta dello studente

Ulteriori attivit formative

Per la prova finale


Per la conoscenza di almeno una lingua straniera
Ulteriori conoscenze linguistiche
Abilit informatiche e telematiche
Tirocini formativi e di orientamento
Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo
del lavoro
Per stages e tirocini presso imprese, enti pubblici
o privati, ordini professionali

CFU TOTALI ALTRE ATTIVIT FORMATIVE


CFU TOTALI ATTIVIT DI BASE, CARATTERIZZANTI, AFFINI, ALTRE ATTIVIT FORMATIVE

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

18
156
CFU

INSEGNAMENTO

A scelta dello studente

Per la prova finale e la


lingua straniera

84
138

24
180

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

Curriculum in Ingegneria per lAmbiente e il Territorio (Bari)

di base

Attivit
Formative

Ambiti
Disciplinari

MATERIE DI INSEGNAMENTO

Mat/05

EVENTUALE ARTICOLAZIONE IN
MODULI

CFU
INS.

An
no

Analisi matematica I

12

Mat/05

Analisi matematica II

Mat/03

Geometria e algebra

Mat/07

Meccanica razionale

Chim/07

Chimica

II

Fis/01
Fis/01

Fisica generale I
Fisica generale II

6
12

I
I

Icar/08
Icar/09

Scienza delle costruzioni


Tecnica delle costruzioni

54
12
12

II
III

Icar/07

Geotecnica

12

III

Icar/05

Tecnica ed economia dei


trasporti

II

Ingegneria ambientale
e del territorio

Geo/05

Geologia applicata alla difesa ambientale

II

Ingegneria ambientale
e del territorio

Icar/01

Idraulica ambientale

12

II

12

III

III

II

Matematica, Informatica e Statistica


Matematica, Informatica e Statistica
Matematica, Informatica e Statistica
Matematica, Informatica e Statistica
Matematica, Informatica e Statistica
Fisica e Chimica
Fisica e Chimica

SSD

CFU
MOD.

Mod I + Mod II

caratterizzanti

CFU TOTALI ATTIVIT FORMATIVE DI BASE

Ingegneria Civile
Ingegneria Civile
Ingegneria della sicurezza e protezione civile, ambientale e del territorio
Ingegneria ambientale
e del territorio

Ingegneria Civile

Icar/02

Ingegneria Civile
Ingegneria ambientale
e del territorio

Icar/04

Infrastrutture e pianificazione di bacino


Strade ferrovie ed aeroporti

Icar/06

Cartografia numerica
CFU TOTALI ATTIVIT FORMATIVE CARATTERIZZANTI
CFU TOTALI ATTIVIT DI BASE, CARATTERIZZANTI

affini

Attivit
formative

Ambiti
disciplinari

SSD

Attivit formative affini o integrative


Attivit formative affini o integrative
Attivit formative affini o integrative

Ing-Ind/22
Icar/03
Icar/20

MATERIE DI INSEGNAMENTO

EVENTUALE ARTICOLAZIONE IN
MODULI

CFU
MOD.

Tecnologia dei materiali e


chimica applicata
Ingegneria sanitaria e ambientale
Tecnica urbanistica
CFU TOTALI ATTIVIT AFFINI
CFU TOTALI ATTIVIT DI BASE, CARATTERIZZANTI, AFFINI

Altre attivit

Attivit
formative

Ambiti disciplinari
A scelta dello studente
A scelta dello studente
Per la prova finale e la
lingua straniera

Ulteriori attivit formative

Per la prova finale


Per la conoscenza di almeno una lingua straniera
Ulteriori conoscenze linguistiche
Abilit informatiche e telematiche
Tirocini formativi e di orientamento
Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo
del lavoro
Per stages e tirocini presso imprese, enti pubblici
o privati, ordini professionali

CFU
INS.

An
no

II

III

II

18
156

INSEGNAMENTO

CFU

Lingua Inglese

6
6
3
3

An
no
II
III
III
III

Informatica

CFU TOTALI ALTRE ATTIVIT FORMATIVE


CFU TOTALI ATTIVIT DI BASE, CARATTERIZZANTI, AFFINI, ALTRE ATTIVIT FORMATIVE

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

84
138

24
180

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

Attivit
Formative

Ambiti
Disciplinari

di base

Curriculum in Ingegneria per lAmbiente e il Territorio (Taranto)

Matematica, Informatica
e Statistica
Matematica, Informatica
e Statistica
Matematica, Informatica
e Statistica
Matematica, Informatica
e Statistica
Fisica e Chimica
Fisica e Chimica
Fisica e Chimica

SSD

MATERIE DI INSEGNAMENTO

Mat/05

EVENTUALE ARTICOLAZIONE IN
MODULI

CFU
MOD.

CFU
INS.

An
no

Analisi matematica I

12

Mat/05

Analisi matematica II

Mat/03

Geometria e algebra

Mat/07

Meccanica razionale

Chim/07
Fis/01
Fis/01

Chimica
Fisica generale I
Fisica generale II

6
6
12
54

II
I
I

Mod I + Mod II

CFU TOTALI ATTIVIT FORMATIVE DI BASE

caratterizzanti

Ingegneria Civile
Ingegneria Civile
Ingegneria Civile
Ingegneria ambientale
e del territorio
Ingegneria ambientale
e del territorio
Ingegneria ambientale
e del territorio
Ingegneria ambientale
e del territorio
Ingegneria della sicurezza e protezione civile, ambientale e del territorio

Icar/02
Icar/08
Icar/09

Costruzioni Idrauliche
Scienza delle costruzioni
Tecnica delle costruzioni

6
12
12

III
II
III

Icar/01

Idraulica

12

II

Icar/05

Fondamenti di Ingegneria
dei Trasporti

III

Icar/06

Topografia e Geomatica I

II

Geo/05

Geologia Applicata

II

Icar/07

Geotecnica

12

III

Attivit
formative

Ambiti
disciplinari

affini

CFU TOTALI ATTIVIT FORMATIVE CARATTERIZZANTI


CFU TOTALI ATTIVIT DI BASE, CARATTERIZZANTI

Attivit formative affini o integrative


Attivit formative affini o integrative
Attivit formative affini o integrative
Attivit formative affini o integrative

SSD

MATERIE DI INSEGNAMENTO

Ing-Ind/22

EVENTUALE ARTICOLAZIONE IN
MODULI

CFU
INS.

An
no

Tecnologia dei materiali

II

Icar/17

Disegno

II

Icar/20

Tecniche urbanistiche

III

Ius/14

Normativa Europea
Economia ed organizzazione aziendale

12

II

Ing-Ind/35

CFU
MOD.

Mod. 1

Mod. 2

CFU TOTALI ATTIVIT AFFINI


CFU TOTALI ATTIVIT DI BASE, CARATTERIZZANTI, AFFINI

Altre attivit

Attivit
formative

Ambiti disciplinari
A scelta dello studente
A scelta dello studente
Per la prova finale e la
lingua straniera

Ulteriori attivit formative

72
126

12

An
no
III

Lingua Inglese

3
3

III
III

Informatica

INSEGNAMENTO

Per la prova finale


Per la conoscenza di almeno una lingua straniera
Ulteriori conoscenze linguistiche
Abilit informatiche e telematiche
Tirocini formativi e di orientamento
Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo
del lavoro
Per stages e tirocini presso imprese, enti pubblici
o privati, ordini professionali

CFU TOTALI ALTRE ATTIVIT FORMATIVE


CFU TOTALI ATTIVIT DI BASE, CARATTERIZZANTI, AFFINI, ALTRE ATTIVIT FORMATIVE

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

30
156

CFU

24
180

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

Manifesto degli studi - Curriculum Ingegneria Civile (Bari e Foggia)


I ANNO
1 semestre
Attivit formativa [Formative Activities]
Analisi matematica I [Calculus I]
AF: Attivit di base
AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/05 Analisi matematica

CFU
12

Informatica [Informatics]
AF: Altre attivit
AD: Ulteriori attivit formative

AF: Attivit di base


AD: Fisica e Chimica
SSD: Fis/01 Fisica sperimentale

CFU
6+6

AF: Attivit di base


AD: Fisica e Chimica
SSD: Chim/07 Fondamenti chimici delle tecnologie

Meccanica razionale [Analytical mechanics]


6

Fisica generale I [General Physics I]


AF: Attivit di base
AD: Fisica e chimica
SSD: Fis/01 Fisica sperimentale

Fisica generale II * (Mod.1, 6 CFU) + Fisica generale II * (Mod. 2, 6 CFU) [General Physics II]

Chimica [Chemistry]

Geometria e Algebra [Geometry and Algebra]


AF: Attivit di base
AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/03 Geometria

2 semestre
Attivit formativa [Formative Activities]

AF: Attivit di base


AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/07 Fisica matematica

Analisi matematica II [Calculus II]


6

AF: Attivit di base


AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/05 Analisi matematica

II ANNO
1 semestre

2 semestre
Scienza delle costruzioni [Structural mechanics]

Idraulica [Hydraulics]
AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria ambientale e del territorio
SSD: Icar/01 Idraulica

12

Geologia applicata [Engineering Geology]


AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria ambientale e del territorio
SSD: Geo/05 Geologia applicata

12

Elettrotecnica [Electricity]
6

AF: Attivit affini


AD: Attivit affini o integrative
SSD: Ing-Ind/31 Elettrotecnica

AF: Attivit affini


AD: Attivit affini o integrative
SSD: Icar/17 Disegno

Scienza e tecnologia dei materiali


[Material science and technology]
AF: Attivit affini
AD: Attivit affini o integrative
SSD: Ing-Ind/22 Scienza e tecnol. dei materiali

AF: Attivit caratterizzanti


AD: Ingegneria civile
SSD: Icar/08 Scienza delle Costruzioni

Disegno [Drawing]
6

Geomatica [Geomatics]
AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria della sicurezza e protezione civile, ambientale e del territorio
SSD: Icar/06 Topografia e cartografia

A scelta dello studente [Free choice]


AF: Altre attivit

III ANNO
1 semestre
Tecnica delle costruzioni [Structural engineering]
AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria civile
SSD: Icar/09 Tecnica delle Costruzioni

12

Costruzioni idrauliche [Hydraulics Works]


AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria della sicurezza e protezione civile, ambientale e del territorio
SSD: Icar/02 Costruz. idraul. e marittime e idrol.

2 semestre
Costruzioni di strade, ferrovie ed aeroporti
[Construction of roads, railways and airports]
AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria civile
SSD: Icar/04 Strade, ferrovie e aeroporti

12

Geotecnica [Geotechnical Engineering]


12

AF: Attivit caratterizzanti


AD: Ingegneria della sicurezza e protezione civile, ambientale
e del territorio
SSD: Icar/07 Geotecnica

12

Lingua inglese [English]


A scelta dello studente [Free choice]
AF: Altre attivit

AF: Altre attivit


AD: Ulteriori attivit formative

Prova finale [Final project]


AF: Altre attivit

3
3

Nota: (*) Insegnamento (12 CFU) con articolazione didattica su due moduli (6CFU+6CFU) ed unica valutazione
finale

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

Manifesto degli studi - Curriculum Ing. per lAmbiente e il Territorio (Bari)


I ANNO
1 semestre
Attivit formativa [Formative Activities]
Analisi matematica I [Calculus I]
AF: Attivit di base
AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/05 Analisi matematica

CFU
12

6+6

AF: Attivit di base


AD: Fisica e Chimica
SSD: Chim/07 Fondam. chimici delle tecnologie

Meccanica razionale [Analytical mechanics]


6

Fisica generale I [General Physics I]


AF: Attivit di base
AD: Fisica e chimica
SSD: Fis/01 Fisica sperimentale

AF: Attivit di base


AD: Fisica e Chimica
SSD: Fis/01 Fisica sperimentale

Chimica [Chemistry]

Geometria e Algebra [Geometry and Algebra]


AF: Attivit di base
AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/03 Geometria

CFU

Fisica generale II * (Mod.1, 6 CFu) + Fisica generale II * (Mod. 2, 6 CFu) [General Physics II]

Informatica [Informatics]
AF: Altre attivit
AD: Ulteriori attivit formative

2 semestre
Attivit formativa [Formative Activities]

AF: Attivit di base


AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/07 Fisica matematica

Analisi matematica II [Calculus II]


6

AF: Attivit di base


AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/05 Analisi matematica

II ANNO
1 semestre
Idraulica ambientale [Environ. Hydraulics]
AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria ambientale e del territorio
SSD: Icar/01 Idraulica

Geologia applicata alla difesa ambientale [Environmental Geology]


AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria ambientale e del territorio
SSD: Geo/05 Geologia applicata

2 semestre
Scienza delle costruzioni [Structural mechanics]
12

A scelta dello studente [Free choice]


AF: Altre attivit

Cartografia numerica [Digital mappings]


AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ing.della sicur. e prot. civile, amb. e del terr.
SSD: Icar/06 Topografia e cartografia

AF: Attivit caratterizzanti


AD: Ingegneria civile
SSD: Icar/08 Scienza delle Costruzioni

Tecnica ed economia dei trasporti [Transportation Techniques and Economics ]


AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria Civile
SSD: Icar/05 Trasporti

Tecnologia dei materiali e chimica applicata


[Material technology and applied chemistry]
AF: Attivit affini
AD: Attivit affini o integrative
SSD: Ing-Ind/22 Scienza e tecnol. dei materiali

12

Tecnica urbanistica [Urban planning]


6

AF: Attivit affini


AD: Attivit affini e integrative
SSD: Icar/20 Tecnica e pianificazione urbanistica

III ANNO
1 semestre
Tecnica delle costruzioni [Structural engineering]
AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria civile
SSD: Icar/09 Tecnica delle Costruzioni

12

AF: Attivit affini


AD: Attivit affini o integrative
SSD: Icar/04 Strade, ferrovie e aeroporti

Geotecnica [Geotechnical Engineering]

Infrastrutture e pianificazione di bacino


[Infrastucture and river basin planning]
AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ing.della sicur. e prot. civile, amb. e del terr.
SSD: Icar/02 Costr. Idraul. e marittime e idrol.

2 semestre
Strade, ferrovie ed aeroporti [Roads, railways
and airports]

12

AF: Attivit caratterizzanti


AD: Ingegneria della sicurezza e protezione civile, ambientale
e del territorio
SSD: Icar/07 Geotecnica

12

Ingegneria sanitaria ed ambientale


[Sanitary and environmental engineering]

A scelta dello studente [Free choice]


AF: Altre attivit

AF: Attivit caratterizzanti


AD: Ingegneria ambientale e del territorio
SSD: Icar/03 Ingegneria sanitaria-ambientale

Lingua inglese [English]


AF: Altre attivit
AD: Ulteriori attivit formative
Prova finale [Final project]
AF: Altre attivit

3
3

Nota: (*) Insegnamento (12 CFU) con articolazione didattica su due moduli (6CFU+6CFU) ed unica valutazione
finale

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

10

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

Manifesto degli studi - Curriculum Ing. per lAmbiente e il Territorio (Taranto)


I ANNO
1 semestre
Attivit formativa [Formative Activities]
Analisi matematica I [Calculus I]
AF: Attivit di base
AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/05 Analisi matematica

CFU
12

Fisica generale I [General Physics I]


AF: Attivit di base
AD: Fisica e chimica
SSD: Fis/01 Fisica sperimentale

Geometria e Algebra [Geometry and Algebra]


AF: Attivit di base
AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/03 Geometria

AF: Attivit di base


AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/05 Analisi matematica

Fisica generale II * (Mod.1, 6 CFU) + Fisica generale II*(Mod. 2, 6 CFU) [General Physics II]
AF: Attivit di base
AD: Fisica e Chimica
SSD: Fis/01 Fisica sperimentale

CFU
6

6+6

Meccanica razionale [Analytical mechanics]


6

Informatica [Informatics]
AF: Altre attivit
AD: Ulteriori attivit formative

2 semestre
Attivit formativa [Formative Activities]
Analisi matematica II [Calculus II]

AF: Attivit di base


AD: Matematica, Informatica e Statistica
SSD: Mat/07 Fisica matematica

Chimica [Chemistry]
6

AF: Attivit di base


AD: Fisica e Chimica
SSD: Chim/07 Fondam. chimici delle tecnologie

II ANNO
1 semestre
Idraulica* [Hydraulics] Mod. 1
AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria ambientale e del territorio
SSD: Icar/01 Idraulica

2 semestre
Idraulica* [Hydraulics] Mod. 2
6

Scienza delle costruzioni* [Structural mechanics] Mod. 1


AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria civile
SSD: Icar/08 Scienza delle Costruzioni

AF: Attivit caratterizzanti


AD: Ingegneria ambientale e del territorio
SSD: Geo/05 Geologia applicata

Tecnologia dei materiali [Materials Technology]


6

Economia ed organizzazione aziendale* Mod. 1


[Fundamentals of Engineering Economics]
AF: Attivit affini
AD: Attivit affini o integrative
SSD: Ing-Ind/35 Ingegneria Economico Gestionale

AF: Attivit caratterizzanti


AD: Ingegneria civile
SSD: Icar/08 Scienza delle Costruzioni

Geologia Applicata [Technical Geology]

Disegno [Drawing]
AF: Attivit affini
AD: Attivit affini o integrative
SSD: Icar/17 Disegno

Scienza delle costruzioni*[Structural mechanics] Mod. 2

Topografia e Geomatica I [Topography and Geomatics]


AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria ambientale e del territorio.
SSD: Icar/06 Topografia e cartografia

AF: Attivit caratterizzanti


AD: Ingegneria ambientale e del territorio
SSD: Icar/01 Idraulica

AF: Attivit affini


AD: Attivit affini o integrative
SSD: Ing-Ind/22 Scienza e tecnol. dei materiali

Normativa Europea* Mod. 2


[European Union Law]
6

AF: Attivit affini


AD: Attivit affini o integrative
SSD: Ius/14 Diritto della Comunit Europea

III ANNO
1 semestre
Geotecnica [Geotechnical Engineering]
AF: Attivit caratterizzanti
AD: Ingegneria della sicurezza e protezione civile, ambientale e del territorio
SSD: Icar/07 Geotecnica

2 semestre
Tecnica delle costruzioni [Structural engineering]
12

Fondamenti di Ingegneria dei Trasporti


[Fundamentals of Transportation Engineering]
AF: caratterizzante,
AD: Ingegneria Ambientale e del Territorio.,
SSD: ICAR/05 Trasporti

AF: Attivit caratterizzanti


AD: Ingegneria civile
SSD: Icar/09 Tecnica delle Costruzioni

12

Costruzioni idrauliche/ [Hydraulics Works]


12

AF: Attivit caratterizzanti


AD: Ingegneria Civile
SSD: Icar/02 Costr. Idraul. e marittime e idrol.

Tecniche Urbanistiche [Urban Planning]


A scelta dello studente [Free choice courses]
AF: Altre attivit

12

AF: Attivit affini


AD: Attivit affini o integrative
SSD: Icar/20 Tecnica e pianificazione urbanistica

Lingua inglese [English]


AF: Altre attivit
AD: Ulteriori attivit formative

Prova finale [Final project]


AF: Altre attivit

3
3

Nota: (*) Insegnamento (12 CFU) con articolazione didattica su due semestri (6CFU+6CFU) ed unica valutazione
finale
CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

11

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

Lo studente si considera fuori corso quando, avendo frequentato le attivit formative previste dal Regolamento per il
terzo anno, non abbia acquisito il numero di crediti necessario per il conseguimento del titolo di studio.
La durata normale del corso di laurea di tre anni per uno studente a tempo pieno.
Uno studente a tempo parziale uno studente che, non avendo la piena disponibilit del proprio tempo da dedicare allo
studio, opta, allatto dellimmatricolazione o durante gli anni successivi di iscrizione, per un percorso formativo con un
numero di crediti variabile fra 30 crediti/anno e 45 crediti/anno, anzich per il normale percorso formativo di 60 crediti/anno.
Il numero di crediti minimo che uno studente a tempo parziale deve acquisire ogni anno, per evitare di andare fuori corso, uguale a 15. Lo studente che ha frequentato le attivit formative concordate per lultimo anno si considera fuori
corso quando non abbia acquisito il numero di crediti necessario per il conseguimento del titolo di studio. L'ammontare
delle tasse annuali stabilito in maniera differenziata dal Consiglio di Amministrazione per studenti a tempo parziale.
Lo studente del corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale che opta per il tempo parziale deve presentare, entro i
limiti di tempo stabiliti dal S.A., la richiesta che deve essere sottoposta allesame della struttura didattica di afferenza
del CdS. Questa la approver, nei tempi fissati dal S.A., solo se riconoscer la compatibilit della richiesta con le modalit organizzative della didattica per gli studenti a tempo pieno o se potr predisporre specifiche modalit organizzative della didattica.
E) PROPEDEUTICIT
Per alcuni esami sono previste propedeuticit obbligatorie, ovvero per sostenerli bisogna aver superato uno o pi esami
precedenti. Per altri esami si consiglia fortemente di rispettare delle propedeuticit.
La presenza delle propedeuticit motivata dal fatto che le conoscenze acquisite dagli studenti superando gli esami precedenti sono preliminari e indispensabili alla preparazione e al superamento dellesame seguente.
ELENCO PROPEDEUTICIT OBBLIGATORIE
LESAME DI
Costruzioni idrauliche

Idraulica
Idraulica ambientale
Infrastrutture e pianificazione di bacino
Elettrotecnica
Geotecnica
Scienza delle costruzioni
Tecnica delle costruzioni
Topografia e Geomatica I

DEVE ESSERE PRECEDUTO DALLESAME DI


Idraulica
Analisi matematica I; Analisi matematica II; Meccanica razionale; Fisica generale I
Analisi matematica I; Analisi matematica II; Meccanica razionale; Fisica generale II
Idraulica, Idraulica ambientale
Fisica generale II, Analisi matematica I
Idraulica; Scienza delle costruzioni, Geologia Applicata, Geologia applicata alla difesa ambientale
Analisi matematica I, Analisi matematica II, Fisica
generale II, Meccanica razionale, Geometria e Algebra
Scienza delle costruzioni
Analisi matematica I, Analisi matematica II, Fisica
generale II

Tecnologia dei Materiali, Tecnologia dei materiali e chimica applicata, Scienza e Tecnologia
dei materiali

Chimica

Fondamenti di Ingegneria dei Trasporti

Analisi matematica I; Analisi matematica II; Fisica


generale I

ELENCO PROPEDEUTICIT CONSIGLIATE

E CONSIGLIABILE CHE LESAME DI


Analisi matematica II
Fisica generale II
Costruzioni idrauliche
Geomatica
Infrastrutture e pianificazione di bacino
Costruzioni di strade, ferrovie ed aeroporti
Strade, ferrovie ed aeroporti
Elettrotecnica

SIA PRECEDUTO DALLESAME DI

Analisi matematica I
Fisica generale I
Scienza delle costruzioni
Fisica generale II
Scienza delle costruzioni
Geomatica; Scienza delle costruzioni
Cartografia numerica; Scienza delle costruzioni
Analisi matematica II

Si consiglia, inoltre, di sostenere tutti gli esami del primo anno prima di sostenere gli esami del terzo anno.
CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

12

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

Lo studente in regola con la posizione amministrativa pu sostenere senza alcuna limitazione tutti gli esami nel rispetto delle frequenze e delle propedeuticit obbligatorie, durante gli appelli fissati dalla struttura didattica di afferenza del CdS, che sono, di norma, in numero non inferiore ad otto, distanziati l'uno dall'altro di un numero di giorni non inferiore a quindici (15). Per gli studenti fuori corso, invece, gli appelli hanno, di norma, cadenza mensile.
F) TIPOLOGIA DELLE FORME DIDATTICHE ADOTTATE E MODALIT DI VERIFICA DELLA PREPARAZIONE
TIPOLOGIA DELLE FORME DIDATTICHE
Al credito formativo universitario corrispondono 25 ore di lavoro dello studente, comprensive sia delle ore di lezione, di esercitazione, di laboratorio, di seminario e di altre attivit formative richieste dai Regolamenti Didattici,
sia delle ore di studio e comunque di impegno personale necessarie per completare la formazione per il superamento dellesame oppure per realizzare le attivit formative non direttamente subordinate alla didattica universitaria.
Nella tabella delle tipologie delle forme didattiche sono riportate le ore di didattica assistita e le ore di studio personale corrispondenti, mediamente, ad un CFU. L'organizzazione del corso e larticolazione delle discipline nelle diverse tipologie didattiche tengono conto del fatto che le ore complessivamente riservate allo studio personale devono essere non inferiori al 50% del tempo di lavoro complessivo dello studente.
TIPOLOGIE
DELLE FORME
DIDATTICHE
LEZIONE

ESERCITAZIONE

LABORATORIO

PROGETTO

DEFINIZIONE
Lo studente assiste alla lezione ed elabora
autonomamente i contenuti ricevuti.
Si sviluppano applicazioni che consentano
di chiarire il contenuto delle lezioni. Non
si aggiungono contenuti rispetto alle lezioni.
Attivit che prevede linterazione
dellallievo con apparecchiature di laboratorio e/o informatiche, sotto la guida del
docente e lassistenza di tecnici.
Attivit in cui lallievo, a partire da specifiche, deve elaborare una soluzione progettuale sotto il controllo di un tutor.

ORE DI DIDATTICA
ASSISTITA PER
CFU

ORE DI STUDIO PERSONALE PER CFU

17

16

24

24

SEMINARIO

Attivit in cui sono trattati argomenti monotematici da esperti del settore.

24

VISITE

Attivit in cui lallievo prende diretta visione di manufatti, apparecchiature, sistemi di produzione, ecc. senza che sia prevista una fase di verifica specifica di apprendimento.

24

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

13

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

FORME DIDATTICHE ADOTTATE E MODALIT DI VERIFICA DELLA PREPARAZIONE


Curriculum Ingegneria Civile (Bari e Foggia)
lezioni

CFU

ore in aula

CFU

ore laboratorio

CFU

ANALISI MATEMATICA I

ore docenza
120

72

ANALISI MATEMATICA II

94

56

40

16

SOS

GEOMETRIA ED ALGEBRA

94

56

40

16

SOS

MECCANICA RAZIONALE

86

64

32

32

SOS

di base

insegnamento

Caratterizzanti

moduli

Modalit
altre ore di verifica
48
SOS

94

56

40

16

SOS

12

180

120

72

48

SOS

CHIMICA

94

56

40

16

SOS

IDRAULICA

12

180

120

72

48

SOS

COSTRUZIONI IDRAULICHE
COSTRUZIONI DI STRADE, FERR.OVIE E
AEROPORTI
GEOMATICA

12

188

112

10

80

32

176

124

72

0.5

12

2.5

40

FISICA GENERALE I
FISICA GENERALE II

affini e
integrative

esercitazioni, seminari,
tirocini

CFU
12

AF

altre

laboratorio

ore riservate
allo studio
personale
129

Mod 1+Mod 2

12
6

96

54

5.25

42

0.75

12

GEOTECNICA

12

168

132

8.5

68

24

2.5

40

SOS

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI

12

180

120

72

48

SOS

TECNICA DELLE COSTRUZIONI

12

188

112

10

80

32

SOS

GEOLOGIA APPLICATA

102

48

48

SOS

DISEGNO

74

76

24

0.5

12

2.5

40

SOS

SOS

TECNOLOGIA DEI MATERIALI E CHIM.


APPLICATA

102

48

ELETTROTECNICA

102

Lingua Inglese

43

Informatica

80

Totali (CFU, ore)

165

2450

48

48

48

SOS

32

2.5

20

0.5

12

70

32

0.75

18

1.25

20

1624

130.25

1042

3.25

Legenda delle modalit di verifica della preparazione:


O=Orale S=scritto SOC= scritto e orale congiunti SOS = scritto e orale separati - UD = prove parziali sulle unit didattiche.

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

14

78

31.5

504

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

FORME DIDATTICHE ADOTTATE E MODALIT DI VERIFICA DELLA PREPARAZIONE


Curriculum Ingegneria per lAmbiente e il Territorio (Sede di Bari)
lezioni

CFU

ore in aula

CFU

ore laboratorio

CFU

ANALISI MATEMATICA I

ore docenza
120

72

ANALISI MATEMATICA II

94

56

40

16

SOS

GEOMETRIA ED ALGEBRA

94

56

40

16

SOS

MECCANICA RAZIONALE

86

64

32

32

SOS

FISICA GENERALE I

94

56

40

16

SOS

FISICA GENERALE II

12

180

120

72

48

SOS

94

56

40

16

SOS

94

56

40

16

12

156

144

64

48

32

12

204

96

12

96

78

72

di base

insegnamento

moduli

Mod 1+Mod 2

Caratterizzanti

CHIMICA

affini e
integrative

esercitazioni, seminari,
tirocini

CFU
12

AF

altre

laboratorio

ore riservate
allo studio
personale
180

GEOLOGIA APPLICATA ALLA DIFESA


AMBIENTALE
IDRAULICA AMBIENTALE
INFRASTRUTTURE E PIANIFICAZIONE DI
BACINO
STRADE, FERROVIE ED AEROPORTI
TECNICA ED ECONOMIA DEI TRASPORTI

90

60

Modalit
altre ore di verifica
48
SOS

32

24

16

4.5

36

1.5

24

SOC

CARTOGRAFIA NUMERICA

90

60

4.5

36

1.5

24

GEOTECNICA

12

176

124

9.5

76

24

1.5

24

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI

12

180

120

72

48

TECNICA DELLE COSTRUZIONI

12

188

112

10

80

32

INGEGNERIA SANITARIA E AMBIENTALE

96

54

5.25

42

0.75

12

16

TECNICA URBANISTICA

77

72

32

24

TECNOLOGIA DEI MATERIALI E CHIM.


APPLICATA

102

48

48

Lingua Inglese

43

32

2.5

20

0.5

12

Informatica

32

Totali (CFU, ore)

80
165

70
2476

1648

130.25

0.75
1042

Legenda delle modalit di verifica della preparazione:


O=Orale S=scritto SOC= scritto e orale congiunti SOS = scritto e orale separati - UD = prove parziali sulle unit didattiche.
FORME DIDATTICHE ADOTTATE E MODALIT DI VERIFICA DELLA PREPARAZIONE
CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

15

18
6.25

1.25
150

20
28.5

O
456

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

Curriculum Ingegneria per lAmbiente e il Territorio (Taranto)


lezioni

CFU

ore in aula

CFU

ore laboratorio

CFU

ANALISI MATEMATICA I

ore docenza
120

72

ANALISI MATEMATICA II

94

56

40

16

SOS

GEOMETRIA ED ALGEBRA LINEARE

94

56

40

16

SOS

MECCANICA RAZIONALE

86

64

32

32

SOS

FISICA GENERALE I

94

56

40

16

SOS

12

180

120

72

48

SOS

CHIMICA

94

56

40

16

SOS

COSTRUZIONI IDRAULICHE

94

56

40

16

SOS

di base

insegnamento

Caratterizzanti

FISICA GENERALE II

affini e integrative

esercitazioni, seminari,
tirocini

CFU
12

AF

altre

laboratorio

ore riservate
allo studio
personale
180

moduli

Mod 1+Mod 2

Modalit
altre ore di verifica
48
SOS

TOPOGRAFIA E GEOMATICA I

78

48

32

24

16

SOS

GEOTECNICA

12

204

96

12

96

SOC

0.75

12

1.5

24

1.5

24

96

54

5.25

42

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI Mod. 1

90

60

4.5

36

SCIENZA DELLE COSTRUZIONI Mod. 2

90

60

4.5

36

IDRAULICA Mod. 1

94

56

40

16

IDRAULICA Mod. 2

82

56

32

0.5

12

1.5

24

GEOLOGIA APPLICATA
SCIENZA DELLE COSTRUZIONI
IDRAULICA

SOS
SOS

FONDAMENTI DI INGEGNERIA DEI


TRASPORTI

90

60

4.5

36

1.5

24

SO

TECNICA DELLE COSTRUZIONI

12

180

120

72

48

SOS

DISEGNO

78

72

32

24

16

SOS

16

SOS

SOS

1.5

24

SOS

32

24

48

48

60

4.5

36

102

48

48

78

72

32

24

16

80

70

32

0.75

18

1.25

20

TECNICHE URBANISTICHE

77

72

TECNOLOGIA DEI MATERIALI


ECONOMIA ED ORGANIZZAZIONE
AZIENDALE

102

90

NORMATIVA EUROPEA

Inglese

Informatica

Totali (CFU, ore)

165

2527

1636

132.25

Legenda delle modalit di verifica della preparazione:


O=Orale S=scritto SOC= scritto e orale congiunti SOS = scritto e orale separati - UD = prove parziali sulle unit didattiche.

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

16

1058

5.25

126

30.5

488

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

Gli esami di profitto sono rivolti ad accertare la maturit e la preparazione dello studente nella materia del corso di
insegnamento in relazione al percorso di studio seguito. Per essere ammesso a sostenere gli esami di profitto lo studente del corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale deve risultare regolarmente iscritto allanno accademico in corso ed avere frequentato i relativi insegnamenti secondo le modalit stabilite dalla struttura didattica di afferenza del CdS. Gli esami di profitto consistono in un colloquio. Altre modalit integrative o sostitutive, deliberate
dal CUC, non precludono comunque allo studente la possibilit di sostenere l'esame mediante colloquio. Le prove
orali sono pubbliche. Qualora siano previste prove scritte, il candidato ha il diritto di prendere visione dei propri
elaborati dopo la correzione.
G) ATTIVIT A SCELTA DELLO STUDENTE E RELATIVO NUMERO INTERO DI CFU
Sono previsti 12 CFU attribuiti agli insegnamenti a scelta libera.
Tali insegnamenti vengono scelti autonomamente da ciascuno studente tra tutti gli insegnamenti attivati nel Politecnico di Bari o presso altri Atenei con esso appositamente convenzionati, purch coerenti con il progetto formativo. La coerenza si riferisce al singolo piano di studio presentato e andr perci valutata dalla struttura didattica di
afferenza del CdS, con riferimento alladeguatezza delle motivazioni fornite. Lo studente del Corso di Laurea in
Ingegneria Civile e Ambientale deve presentare agli Uffici di Segreteria, entro i limiti di tempo stabiliti dal S.A., la
richiesta di approvazione degli insegnamenti a scelta. Qualora la scelta ricada su discipline impartite nei Corsi di
Laurea di competenza della struttura didattica di afferenza del CdS, questa sar direttamente approvata dagli Uffici
di Segreteria.
H) ALTRE ATTIVIT FORMATIVE E RELATIVI CFU
Altre attivit formative, oltre quelle a scelta dello studente e quelle per la Prova finale, sono:
- per la conoscenza della Lingua Inglese (3 CFU);
- per ulteriori conoscenze linguistiche (0 CFU);
- per abilit informatiche e telematiche, relazionali, o comunque utili per l'inserimento nel mondo del lavoro (6
CFU);
- per attivit formative volte ad agevolare le scelte professionali, mediante la conoscenza diretta del settore lavorativo cui il titolo di studio pu dare accesso, tra cui, in particolare, i tirocini formativi e di orientamento (0
CFU).
ATTIVIT FORMATIVE PER LA CONOSCENZA DI ALMENO UNA LINGUA STRANIERA
Per conseguire la laurea lo studente deve aver acquisito 180 crediti, comprensivi di quelli relativi alla conoscenza
obbligatoria, oltre che della lingua italiana, di una lingua dell'Unione europea. La conoscenza deve essere verificata con riferimento ai livelli richiesti per ogni lingua.
Lobiettivo formativo che gli studenti devono conseguire, per potersi laureare in Ingegneria Civile e Ambientale,
il livello B1 (Threshold) di conoscenza della lingua inglese, per raggiungere il quale sono previsti 3 CFU di attivit
formativa specifica attribuiti allinsegnamento di Inglese.
ULTERIORI CONOSCENZE LINGUISTICHE
Non previste.
ABILIT INFORMATICHE E TELEMATICHE, RELAZIONALI, O COMUNQUE UTILI PER L'INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVORO
A livello di Ordinamento Didattico prevista lattribuzione di 6 CFU alla disciplina di Informatica per
lacquisizione delle abilit informatiche e telematiche. Nel corso di alcuni degli insegnamenti, sia di base che caratterizzanti, sia affini o integrativi, previsto lo sviluppo di abilit relazionali legate ad attivit seminariali, discussioni di gruppo, etc.
Per l'acquisizione dei 6 CFU della disciplina Informatica gli studenti potranno:
sostenere l'esame relativo allinsegnamento di Informatica - 6 CFU- attivato presso il Politecnico di Bari;
dimostrare l'acquisizione delle abilit informatiche mediante il conseguimento della patente europea del computer
(ECDL FULL - European Computer Driver Licence), con la quale lo studente potr, con apposita istanza corredata
dalla documentazione necessaria ad attestare il possesso delle competenze acquisite, chiederne alla Segreteria Studenti la registrazione nella propria carriera universitaria.
ATTIVIT FORMATIVE VOLTE AD AGEVOLARE LE SCELTE PROFESSIONALI, MEDIANTE LA
CONOSCENZA DIRETTA DEL SETTORE LAVORATIVO CUI IL TITOLO DI STUDIO PU DARE
ACCESSO, TRA CUI, IN PARTICOLARE, I TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO
La laurea in Ingegneria Civile e Ambientale conseguita presso il Politecnico di Bari consente, senza obblighi formativi aggiuntivi (OFA), l'accesso ai Corsi di Laurea Magistrale, in Ingegneria Civile ed in Ingegneria per
lAmbiente e il Territorio. Il percorso di I livello caratterizzato da una forte componente teorica e metodologica

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

17

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

necessaria per fornire una solida formazione di base, funzionale anche per una successiva fase di approfondimento
attraverso un percorso formativo di II livello.
I) LE MODALIT DI VERIFICA DI ALTRE COMPETENZE RICHIESTE E I RELATIVI CFU
Non vi sono altre competenze richieste.
J) MODALIT DI VERIFICA DEI RISULTATI DEGLI STAGE, DEI TIROCINI E DEI PERIODI DI STUDIO ALLESTERO E RELATIVI CFU
MODALIT DI VERIFICA DEI RISULTATI DEGLI STAGE E DEI TIROCINI E RELATIVI CFU

Vedere punto H.
MODALIT DI VERIFICA DEI PERIODI DI STUDIO ALLESTERO E RELATIVI CFU

Il riconoscimento degli studi compiuti allestero nellambito dei programmi di mobilit studentesca (programmi
Socrates/Erasmus) riconosciuti dalle Universit della Unione Europea, della frequenza richiesta, del superamento
degli esami e delle altre prove di verifica previste ed il conseguimento dei relativi crediti formativi universitari da
parte di studenti dellAteneo disciplinato dai regolamenti dei programmi stessi e diventa operante con approvazione o, nel caso di convenzioni bilaterali, semplice ratifica da parte della struttura didattica di afferenza del CdS.
K) MODALIT DI VERIFICA DELLA CONOSCENZA DELLE LINGUE STRANIERE E RELATIVI CFU
La attestazione della conoscenza della lingua Inglese corrispondente al livello B1, necessaria per conseguire la
laurea, si ottiene mediante procedure che saranno definite da apposito regolamento approvato dalla struttura didattica di riferimento, ovvero dimostrando di avere acquisito le competenze comunicative linguistiche secondo gli
standard internazionali di livello B1 o superiore.
In particolare, gli studenti in possesso di conoscenze relative a competenze comunicative linguistiche secondo gli
standard internazionali di livello B1 o superiori, comprensione orale, interazione orale, produzione orale, comprensione scritta e produzione scritta (la tabella seguente sintetizza la scala globale di riferimento del Consiglio d'Europa e le relative attestazioni) potranno, con apposita istanza corredata dalla documentazione necessaria ad attestare il
possesso delle competenze acquisite, chiedere alla Segreteria Studenti la registrazione nella propria carriera universitaria di 3 CFU per lidoneit nella conoscenza linguistica, indicata in manifesto con la dizione Lingua Inglese,
attivit che non concorre alla media finale. Alla verifica della conoscenza della lingua Inglese a livello B1 associato un giudizio finale (G).
Inglese
Consiglio d'Europa
ALTE
CLIRO (Attestato di
Profitto)

UCLES

Pitman

British Council - IELTS


Trinity College of London
TOEFL PBT
TOEFL CBT
TOEFL IbT
EDEXCEL

A1
A2
B1
B2
C1
C2
1
2
3
4
5
A1
A2
B1
B2
C1
(principiante) (pre-intermedio) (intermedio) (post-intermedio) (avanzato)
Key English Test Preliminary First Certificate in Certificate in Certificate
(KET)
English Test
English (FCE)
Advanced
of
(PET)
English (CAE) Proficiency
in English
(CPE)
Basic
Elementary
Intermediate
Higher
Advanced
Intermediate
1
2
3
4
5
6
7
Non User Intermittent
Extremely
Limited User
Modest User
Competent Good User
User
Limited User
User

8
Very
Good
User
-

9
Expert
User

353

357-453

ISE I
457-503

ISE II
507-557

ISE III
560-617

620-677

67
21
level A1Foundation
A1 Start
English

70-133
22-46
Level 1 Elementary
A2 English
Elementary

137-177
47-63
Level 2Intermediate
B1 Certificate
in English

180-217
64-82
Level 3 -Upper
intermediate
B2 Certificate in
English

220-260
83-104
Level 4 Advanced
.

263-300
105-120
Level 5 Proficient
.

Business
English
Certificate
(BEC), Higher

B1 TELC
B2 Certificate in
School
English for
Certificate in Business Purposes
English
(Advantage
WBT

B1 Certificate B2 Certificate in
in English for
English for
Business
Technical Purposes
Purposes

UCLES

B1 Certificate
in English for
Hotel
Inglese commerciale
Business
English
Certificate
(BEC),
Preliminary

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

B2 Certificate in
English Stage 3

Business English
Certificate
(BEC), Vantage

18

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

L) CFU ASSEGNATI PER LA PREPARAZIONE DELLA PROVA FINALE, CARATTERISTICHE DELLA


PROVA MEDESIMA E DELLA RELATIVA ATTIVIT FORMATIVA PERSONALE
Alla Prova finale, cui sono assegnati 3 CFU, va riconosciuto il ruolo di importante occasione formativa individuale
a completamento del percorso formativo. Essa consiste nella discussione di un elaborato relativo o ad unindagine
compilativa o alla redazione di elaborati progettuali. Per la Prova finale, prevista una valutazione che tiene conto
sia dellattivit di tesi sia della carriera universitaria. Il voto di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale, tiene
conto oltre che della valutazione della Prova finale anche dellintera carriera universitaria dello studente nonch di
ogni altro eventuale elemento rilevante per lattivit formativa.
M) CASI IN CUI LA PROVA FINALE SOSTENUTA IN LINGUA STRANIERA
La Prova finale pu essere sostenuta in lingua inglese, su richiesta dello studente, nel caso in cui il lavoro di tesi sia
stato svolto allestero. La richiesta, controfirmata dal Relatore, dovr essere inoltrata alla struttura didattica di afferenza del CdS per la necessaria approvazione.
N) CRITERI E MODALIT PER IL RICONOSCIMENTO DEI CFU PER CONOSCENZE ED ATTIVIT
PROFESSIONALI PREGRESSE
La possibilit di riconoscimento di crediti formativi universitari per le conoscenze e abilit professionali, certificate
ai sensi della normativa vigente in materia, nonch per altre conoscenze e abilit maturate in attivit formative di
livello post-secondario, alla cui progettazione e realizzazione abbia concorso una istituzione universitaria, prevista nellOrdinamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale con un limite di 30 CFU.
Lo studente del Corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale deve presentare, entro i limiti di tempo stabiliti
dal S.A., il piano di studi individuale con la richiesta di riconoscimento dei CFU per conoscenze ed attivit professionali pregresse. Il piano deve essere sottoposto allesame della struttura didattica di afferenza del CdS che esaminer anche le motivazioni eventualmente fornite. La struttura didattica di afferenza del CdS approver il piano di
studi individuale, nei tempi fissati dal S.A., solo se lo considerer coerente con gli obiettivi formativi del corso di
laurea in Ingegneria Civile e Ambientale.
O) EVENTUALE SVOLGIMENTO DEL CORSO DI STUDIO IN PARTE O INTERAMENTE IN LINGUA
STRANIERA
Il corso di studio non prevede insegnamenti erogati in lingua straniera. I seminari sono quasi sempre tenuti da
esperti internazionali in lingua inglese.
P) ALTRE DISPOSIZIONI SU EVENTUALI OBBLIGHI DI FREQUENZA DEGLI STUDENTI
fortemente consigliata lassidua frequenza alle lezioni ed a qualunque altra attivit formativa.
Q) REQUISITI PER LAMMISSIONE E MODALIT DI VERIFICA
REQUISITI PER L'AMMISSIONE
Le conoscenze richieste allo studente per l'accesso al Corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale sono riportate suddivise per aree.
- Matematica, Aritmetica ed algebra
Propriet e operazioni sui numeri (interi, razionali, reali). Valore assoluto. Potenze e radici. Logaritmi ed esponenziali. Calcolo letterale. Polinomi (operazioni, decomposizione in fattori). Equazioni e disequazioni algebriche di
primo e secondo grado o ad esse riducibili. Sistemi di equazioni di primo grado. Equazioni e disequazioni razionali
fratte e con radicali. Geometria. Segmenti ed angoli; loro misura e propriet. Rette e piani. Luoghi geometrici notevoli. Propriet delle principali figure geometriche piane (triangoli, circonferenze, cerchi, poligoni regolari, ecc.) e
relative lunghezze ed aree. Propriet delle principali figure geometriche solide (sfere, coni, cilindri, prismi, parallelepipedi, piramidi, ecc.) e relativi volumi ed aree della superficie.
- Geometria analitica e funzioni numeriche
Coordinate cartesiane. Il concetto di funzione. Equazioni di rette e di semplici luoghi geometrici (circonferenze, ellissi, parabole, ecc.). Grafici e propriet delle funzioni elementari (potenze, logaritmi, esponenziali, ecc.). Calcoli
con luso dei logaritmi. Equazioni e disequazioni logaritmiche ed esponenziali.
- Trigonometria
Grafici e propriet delle funzioni seno, coseno e tangente. Le principali formule trigonometriche (addizione, sottrazione, duplicazione, bisezione). Equazioni e disequazioni trigonometriche. Relazioni fra elementi di un triangolo.
- Fisica e Chimica, Meccanica
Si presuppone la conoscenza delle grandezze scalari e vettoriali, del concetto di misura di una grandezza fisica e di
sistema di unit di misura; la definizione di grandezze fisiche fondamentali (spostamento, velocit, accelerazione,

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

19

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

massa, quantit di moto, forza, peso, lavoro e potenza); la conoscenza della legge dinerzia, della legge di Newton e
del principio di azione e reazione.
- Ottica
I principi dellottica geometrica; riflessione, rifrazione; indice di rifrazione; prismi; specchi e lenti concave e convesse; nozioni elementari sui sistemi di lenti e degli apparecchi che ne fanno uso.
- Termodinamica
Si danno per noti i concetti di temperatura, calore, calore specifico, dilatazione dei corpi e lequazione di stato dei
gas perfetti. Sono richieste nozioni elementari sui principi della termodinamica.
- Elettromagnetismo
Si presuppone la conoscenza di nozioni elementari delettrostatica (legge di Coulomb, campo elettrostatico e condensatori) e di magnetostatica (intensit di corrente, legge di Ohm e campo magnetostatico). Qualche nozione elementare poi richiesta in merito alle radiazioni elettromagnetiche e alla loro propagazione.
- Struttura della materia
Si richiede una conoscenza qualitativa della struttura di atomi e molecole. In particolare si assumono note nozioni
elementari sui costituenti dellatomo e sulla tavola periodica degli elementi. Inoltre si assume nota la distinzione tra
composti formati da ioni e quelli costituiti da molecole e la conoscenza delle relative caratteristiche fisiche, in particolare dei composti pi comuni esistenti in natura, quali lacqua e i costituenti dellatmosfera.
- Simbologia chimica
Si assume la conoscenza della simbologia chimica e si d per conosciuto il significato delle formule e delle equazioni chimiche.
- Stechiometria
Deve essere noto il concetto di mole e devono essere note le sue applicazioni; si assume la capacit di svolgere
semplici calcoli stechiometrici.
- Chimica organica
Deve essere nota la struttura dei pi semplici composti del carbonio.
- Soluzioni
Deve essere nota la definizione di sistemi acidobase e di pH.
- Ossidoriduzione
Deve essere posseduto il concetto di ossidazione e di riduzione. Si assumono nozioni elementari sulle reazioni di
combustione.
- Conoscenza della lingua inglese al livello A2 definito dal Consiglio d'Europa.
MODALITA DI VERIFICA
La verifica del possesso di queste conoscenze effettuata mediante i test di accesso di Ingegneria. L'assegnazione
di obblighi formativi a seguito di valutazione negativa comporta per lo studente la frequenza di corsi di recupero ed
il superamento di verifiche entro il primo anno accademico. Lo studente non potr essere iscritto al secondo anno
se non avr superato le verifiche.
Le attivit formative aggiuntive di recupero per eventuali obblighi formativi saranno svolte da docenti del Politecnico in periodi dellanno accademico favorevoli all'impegno dello studente.
Le attivit formative aggiuntive di recupero per eventuali obblighi formativi in Inglese sono organizzate dal Centro
Linguistico del Politecnico. La verifica della conoscenza dellInglese a livello A2 effettuata presso il Centro Linguistico del Politecnico o presso un ente certificatore riconosciuto dal Politecnico di Bari. Alla verifica associato
un giudizio finale.
Lo studente che ha conseguito una certificazione attestante la conoscenza dellInglese al livello A2, o superiore, rilasciata da un istituto di formazione riconosciuto dal Politecnico di Bari , non deve sostenere il test di Inglese ma
deve presentare il certificato al momento dellimmatricolazione, portando con s loriginale ed una sua fotocopia
che sar poi trattenuta agli atti.
Gli enti certificatori e le attestazioni di conoscenza riconosciuti automaticamente della struttura didattica di afferenza del CdS sono quelli indicati nella tabella di cui alla lettera K.

R) MODALIT PER IL TRASFERIMENTO DA ALTRI CORSI DI STUDIO


Entro la data fissata dal S.A., lo studente interessato al trasferimento da altro corso di studio del Politecnico di Bari
o da altro Ateneo deve presentare istanza compilando lapposita modulistica.
Il trasferimento consentito previa verifica del possesso dei requisiti curriculari ed, eventualmente,
delladeguatezza della preparazione ricorrendo a colloqui.
Leventuale riconoscimento dei CFU di esclusiva competenza della struttura didattica di afferenza del CdS che
adotter i seguenti criteri:

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

20

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

a) nei trasferimenti da corsi di Laurea appartenenti alla stessa Classe saranno automaticamente riconosciuti i CFU
gi acquisiti pertinenti al medesimo SSD fino al numero massimo di CFU previsto per ciascuno di essi nel prospetto delle Attivit Formative del presente Regolamento Didattico;
b) negli altri casi sar assicurato il riconoscimento del maggior numero possibile dei CFU acquisiti dallo studente
tramite lesame delle equivalenze tra insegnamenti dello stesso Ambito Disciplinare.
In caso di riconoscimento di CFU relativi ad esami regolarmente sostenuti, saranno confermate le valutazioni gi
conseguite.
Ulteriori crediti acquisiti in discipline non previste dal presente Regolamento, ma coerenti con il percorso formativo del Corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale, potranno essere riconosciuti, compatibilmente con i limiti imposti dallOrdinamento Didattico e dopo lesame e lapprovazione del piano di studi individuale da parte della struttura didattica di afferenza del CdS.
S) COPERTURA DEI SETTORI SCIENTIFICO DISCIPLINARI
Ai sensi del DM 17/2010 All. B nel quale si richiede che per ciascun corso di studio deve essere assicurata la copertura teorica dei settori scientifico-disciplinari da attivare relativi alle attivit formative di base e caratterizzanti in
percentuale almeno pari al 60 %, da incrementare al 70% a decorrere dallA.A. 2013/2014, si dichiara che il personale docente del corso di studio in Ingegneria Civile e Ambientale, risulta quantitativamente e qualitativamente
adeguato a favorire il conseguimento degli obiettivi di apprendimento.
DOCENTI DI RIFERIMENTO
Gli studenti possono rivolgersi ai docenti di riferimento durante la carriera universitaria per avere informazioni sul corso di laurea frequentato, sulle materie a scelta, sulla progettazione di un piano di studi individuale, sulla prova finale,
sulle scelte post-laurea.
I docenti di riferimento del Corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale sono:
Prof. Antonio CASTORANI
Prof. Alberto Ferruccio PICCINNI
Prof. Giovanna CERAMI
Prof. Cecilia FAVUZZI
Prof. Salvatore MARZANO
Prof. Sergio SOLIMINI
Prof. Giampaolo SURANNA
Prof. Concetta I. GIASI
Prof. Antonio PETRILLO
Prof. Michele MOSSA
Prof. Carlo GRECO
Prof. Vincenzo SIMEONE
TUTOR DISPONIBILI PER GLI STUDENTI
Il tutorato finalizzato ad orientare ed assistere gli studenti per il corso di studio, a renderli attivamente partecipi al processo formativo, a rimuovere gli ostacoli per una proficua frequenza dei corsi, tramite iniziative rapportate alle necessit, alle attitudini ed alle esigenze dei singoli.
Il tutorato comprende un'ampia serie di attivit di assistenza agli studenti finalizzate a rendere pi efficaci e produttivi
gli studi universitari.
Nelle prime fasi della carriera universitaria degli studenti, il tutorato ha il compito di contribuire a colmare il divario tra
la scuola secondaria e il mondo universitario, in considerazione delle rilevanti difficolt di adeguamento alle metodologie di studio e ricerca proprie dell'Universit.
La funzione tutoriale non si esaurisce nella fase di accoglienza, ma prosegue per tutto il percorso di studio. In questa
fase l'aspetto informativo di tutorato diventa meno rilevante, mentre assume una grande importanza l'assistenza allo studio. Compito del tutore seguire gli studenti nella loro carriera universitaria, aiutarli a superare le eventuali difficolt
incontrate, migliorare la qualit dell'apprendimento, fornire consulenza in materia di piani di studio, mobilit internazionale, offerte formative prima e dopo la laurea, e promuovere modalit organizzative che favoriscano la partecipazione degli studenti lavoratori all'attivit didattica. In stretta connessione con le attivit di job placement, il tutorato ha anche il compito di indirizzare e seguire gli studenti nell'accesso al mondo del lavoro.
I docenti tutor del corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale sono:
Prof. Luigi MONTERISI
Prof. Gennaro RANIERI
Prof. Mariella DIAFERIO
Prof. Massimoandrea PISCIOTTA
Prof. Andrea PETRELLA
Prof. Aguinaldo FRADDOSIO

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

21

R. D. e Manifesto degli Studi A. A. 2012/13


Corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale
CUC in Ingegneria Civile sede Bari n. 3 del 16 05 2012

Prof. Giancarlo CHIAIA


Prof. M. Dolores FIDELIBUS
Prof. Dora FOTI
Prof. Domenica COSTANTINO
Prof. Giuseppe. MARANO
Prof. Daniele B. LAUCELLI
T) ATTIVIT DI RICERCA A SUPPORTO DELLE ATTIVIT FORMATIVE
I settori scientifici disciplinari (S.S.D) caratterizzanti la Classe di Laurea L-7 Ingegneria Civile e Ambientale, quelli
affini e integrativi nonch quelli di base trovano nei Dipartimenti di afferenza la sede per svolgere attivit di ricerca di
base ed applicata, finanziata attraverso canali ministeriali ed europei, nonch attraverso contratti e convenzioni con Imprese ed Enti pubblici.
A tal fine, risulta di fondamentale importanza la presenza di Laboratori di prove materiali naturali ed artificialmente
prodotti e anche centri di calcolo dotati di apparecchiature e software applicativi aggiornati oltre che biblioteche specializzate. Tutto quanto precedentemente e sinteticamente evidenziato costituisce da una parte una significativa fonte di
aggiornamento per i docenti, dallaltra costituiscono strumenti necessari a mettere in pratica quanto esposto durante le
lezioni frontali e anche e soprattutto per quanto concerne la redazione di un elaborato finale in linea con le conoscenze
pi recenti e le normative in vigore.

CUC n 3 del 16 maggio 2012 BA FG TA Regolam L7 Civile ed Ambientale

22