Sei sulla pagina 1di 9

Economia

Storia

Socosi e Util Service


In attesa di capire
lorganigramma
A pagina sette

L8 settembre
sul luogo
dellArmistizio
Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina sei

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 10 settembre 2015 Anno XXVIIi N. 201 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Cronaca. Lincidente avvenuto ieri mattina allo stabilimento Versalis

Sciopero indetto ieri

Tragedia a Priolo Si fermano oggi


i lavoratori
Morti due operai del petrolchimico
Stavano effettuando manutenzione a pozzetto
Tanti messaggi sono stati

il sindacato

postati sul profilo di facebook di Michele Assente,


il 33enne operaio siracusano della Xifonia, che
ha trovato la morte ieri
mattina insieme con linseparabile collega di lavoro, Salvatore Pizzolo di 37
anni, melillese. Michele
sarebbe diventato padre
tra appena un mese. Insieme con la moglie avevano
fatto i preparativi per accoglierli.

Verificare
le cause
della tragedia

Femca

Cisl, verificare
prontamente cause e responsabilit, intervenire
perch fatti come questo
non si ripetano pi! Due lavoratori, dipendenti di una
azienda in appalto, Salvatore Pizzolo di 37 anni di
Melilli e Michele Assente,
33 anni di Siracusa, hanno
perso la vita nellincidente
avvenuto oggi nello stabilimento di Eni-Versalis. Si
tratta di un fatto gravissimo: chiediamo che siano
prontamente accertate le
cause, le dinamiche e le
responsabilit per assicurare la verit dei fatti.

Carabinieri della Stazione di Priolo Gargallo


hanno tratto in arresto per
il reato di furto aggravato

l maltempo che si abbattuto nelle ultime ore


a Siracusa non ha risparmiato il santuario.

A pagina tre

A pagina cinque

A pagina cinque

A pagina tre

priolo

Sorpreso
a rubare
Arrestato
I

cronaca

Maltempo
Siracusa
affonda
I

la polemica

Legambiente
Stop a morti
bianche

Mentre

ancora acuto
il dolore per la morte di
Salvatore Ganci, avvenuta il 22 maggio 2013
presso limpianto CR 37
di Priolo.

Sciopero generale dellintera zona industriale e tavolo urgente in Prefettura sullemergenza sicurezza nel
polo siracusano. Queste le decisioni assunte da Cgil
Cisl Uil provinciali dopo lincidente mortale.

A pagina due

A pagina due

Ufficiale: Rosalba Panvini


nuovo sovrintendente di Sr
Rosalba Panvini il

nuovo dirigente della Soprintendenza


di Siracusa. Le voci
si rincorrevano da
qualche giorno, ma
lufficialit.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
Pippo Zappulla

Istituire
la Procura
su sicurezza
sul lavoro

10 settembre 2015, gioved

Sicilia 10 settembre 2015, gioved

Il componente della Commissione

Lavoro della Camera sulle due nuove vittime del lavoro: "Un tributo
inaccetabile, si rispettino le procedure di sicurezza e si affermi un
sistema degli appalti fondato sulla
qualit del lavoro e non sulla mera
compressione dei costi; rinnovo la
mia proposta di istituire la Procura

Nazionale sulla Sicurezza sul Lavoro. Altri due giovani lavoratori


dellindotto dellarea industriale
siracusana hanno perso la vita oggi
in un incidente sul lavoro. A loro,
ai loro familiari e ai compagni di
lavoro, la mia solidariet e vicinanza mentre subiamo un altro tributo
inaccettabile per una societ che

ama definirsi civile. Alla Magistratura il compito di accertare, presto e


bene, la reale dinamica dei fatti e le
eventuali responsabilit penali. Rimango per convinto che il rispetto
rigoroso delle procedure di sicurezza, la giusta manutenzione degli
impianti e un diverso sistema degli
appalti nella zona industriale.

Sciopero
generale
dellintera zona industriale e tavolo urgente
in Prefettura sullemergenza sicurezza
nel polo siracusano.
Queste le decisioni assunte da Cgil Cisl Uil
provinciali dopo lincidente mortale che,
questa mattina, costato la vita a due operai della ditta Xifonia
impegnati allinterno
dellarea Versalis del

gruppo Eni. Abbiamo consumato lennesimo doloroso atto


di cordoglio davanti
a una portineria della
zona industriale hanno dichiarato i segretari generali di Cgil, Cisl
e Uil, Paolo Zappulla,
Paolo Sanzaro e Stefano Munaf, accorsi
sul luogo della tragedia insieme ai responsabili dellintero settore industria dei tre

sindacati Davanti a
due giovani vite resta
il rispettoso silenzio
in attesa che la magistratura accerti lesatta
dinamica di quanto accaduto. Gli unici pensieri sono rivolti alle
famiglie di Michele
Assente e Salvatore
Pizzolo, al dolore per
due operai che non torneranno a casa a fine
turno.
Le segreterie di Cgil,

Tanti

Operai ieri a stabilimento Versalis.

Cisl e Uil, insieme a


tutte le categorie impegnate nellarea, hanno quindi deciso di
indire lo sciopero generale dellintera zona
industriale siracusana
e hanno chiesto al Prefetto la convocazione
urgente di un tavolo
sullemergenza sicurezza.
Domani tutti i lavoratori si ritroveranno
a partire dalle 6.30

davanti alla portineria centrale hanno


aggiunto
Zappulla,
Sanzaro e Munaf
il momento di reagire
a uno stato di cose che,
in materia di appalti,
sta mettendo a rischio
i lavoratori. Uno stato
di cose inaccettabile
che, come sindacato,
stiamo sottolineando
con le categorie da diverso tempo.
Non si pu sacrificare

Verificare le cause
e fare in modo che
non accada pi

cause e responsabilit, intervenire


perch fatti come questo non si ripetano pi! Due lavoratori, dipendenti
di una azienda in appalto, Salvatore
Pizzolo di 37 anni di Melilli e Michele Assente, 33 anni di Siracusa,
hanno perso la vita nellincidente
avvenuto oggi nello stabilimento di
Eni-Versalis. Si tratta di un fatto gravissimo: chiediamo che siano prontamente accertate le cause, le dinamiche e le responsabilit per assicurare
la verit dei fatti e fare giustizia. La
morte di Salvatore e Michele colpisce le nostre coscienze e la sensibilit di ciascuno. Ci sentiamo tutti
impegnati a ricercare ogni possibile

intervento e a mettere in campo tutte


le azioni possibili per fare in modo che
simili tragedie non debbano pi accadere. Anche per il segretario dellUgl,
Antonio Galioto, la continua assenza
di controlli nellassegnazione degli appalti un problema da anni denunciato dai lavoratori. Con determinazione
chiediamo pi controlli e una formazione continua per gli operai. Quanto accaduto ieri mattina inaccettabile, non si
pu andare a lavorare ogni mattina con
lincertezza se si torner a casa, non
possibile inaccettabile tornare in una
bara.
Chiede chiarezza il segretario della
Femca Cisl, Gesualdo Getulio: Bisogna verificare prontamente cause e re-

tutte le misure precauzionali,


dobbiamo purtroppo, ancora una
volta, prendere atto di come limpegno per la sicurezza dei luoghi
di lavoro e dei lavoratori, che
pure in questi ultimi anni si rafforzato sia ancora insufficiente".
"Occorrono importanti interventi
di bonifica e di messa in sicurezza
degli impianti".

Incidente alla Versalis: morti


due operai della Xifonia

Le organizzazioni di categoria

Femca Cisl, verificare prontamente

sprimo il mio cordoglio ai familiari dei due operai morti oggi a


causa dell'ennesima tragedia nella zona industriale". Cos Sofia Amoddio, deputato nazionale PD. "Mi auguro che si faccia al pi presto piena
luce sulla dinamica dellincidente. Di fronte a tragedie sul lavoro come
queste non si pu che rimanere sgomenti ed addolorati. Nellattesa di
conoscere con chiarezza la dinamica dei fatti e se siano state adottate

Cronaca di Siracusa

il caso. Stavano ispezionando un pozzetto della rete fognaria

Il sindacato chiede sicurezza

Previsto
per oggi
lo sciopero
generale

Sofia Amoddio: Occorrono


interventi di bonifica nellarea

Sicilia 3

sponsabilit. La morte di Salvatore e


Michele colpisce le nostre coscienze e
la sensibilit di ciascuno. Ci sentiamo
tutti impegnati a ricercare ogni possibile intervento e a mettere in campo tutte
le azioni possibili per fare in modo che
simili tragedie non debbano pi accadere. Perla di situazione drammatica, invece, Marco Faranda, segretario
della Uilm: La sicurezza sui luoghi
di lavoro deve essere al primo posto
dice e per fare ci occorre riporre
lattenzione sul sistema degli appalti.
Anche Sebastiano Catinella, segretario
della Filctem, esprime il suo rammarico: Non si pu morire in maniera cos
banale. Chiediamo alle committenti che
rivedano lassegnazione degli appalti.

sullaltare del risparmio la vita di queste


persone hanno detto ancora i segretari
generali Per questo
abbiamo chiesto al
Prefetto di convocare
tutte le aziende, grandi
e piccole committenti,
per discutere concretamente di sicurezza
e dire definitivamente
basta a questa corsa
al risparmio. La vita
degli operai impagabile; a noi tutti resta limpegno morale
nei confronti di tutte
le vittime sul lavoro e
quello concreto verso
quanti indossano una
tuta certi di poter tornare a casa la sera.
Il sindacato, insomma, fa la voce grossa
rispetto a una situazione sulla tematica degli
appalti che sembra essere sfuggita di mano.
Appalti sottaccusa,
quindi, perch mettono a repentaglio la vita
dei lavoratori essendosi abbassate le soglie
di sicurezza negli stabilimenti. Ieri mattina, spontaneamente i
lavoratori di quasi tutti
gli stabilimenti dellarea priolese si sono riuniti in assemblea per
manifestare cordoglio
e solidariet nei confronti delle famiglie
dei due lavoratori deceduti.

messaggi sono stati


postati sul profilo di facebook di Michele Assente, il
33enne operaio siracusano
della Xifonia, che ha trovato la morte ieri mattina
insieme con linseparabile
collega di lavoro, Salvatore Pizzolo di 37 anni, melillese. Michele sarebbe
diventato padre tra appena
un mese. Insieme con la
moglie avevano fatto i preparativi per accogliere la
loro piccola Matilde ma la
sorte ci si messa di mezzo e lo ha trascinato in quel
pozzetto dove il dovere lo
chiamava ma era la morte
ad attenderlo.
I colleghi descrivono le due
vittime come operai esperti, molto attenti e scrupolosi
sul posto di lavoro. E non
si spiegano che cosa possa
essere accaduto durante il
servizio dispezione, che
tutti dicono essere assolutamente di routine. Avrebbero, infatti, dovuto eseguire
una normale attivit di manutenzione a un pozzetto
della rete fognaria nellimpianto di etilene presso lo
stabilimento Versalis di
Priolo Gargallo. Unoperazione per la quale viene
utilizzata una telecamera.
Si cerca adesso di comprendere se il macchinario
si sia incagliato e uno dei
due operai abbia provato a
recuperarlo oppure se sia
accaduto altro che ha provocato il decesso dei due
sfortunati operai. Da una
prima ricostruzione sulla
dinamica
dellincidente,
sul quale la Procura della
Repubblica di Siracusa ha
aperto uninchiesta, sembra che uno dei due operai
abbia respirato esalazioni
didrocarburi e sarebbe caduto nel pozzetto, seguito
dall'altro che avrebbe tentato inutilmente di afferrarlo.

Sopra, Salvatore Pizzolo e Michele Assente.

L'impianto stato subito


bloccato, mentre i colleghi
e gli addetti alla sicurezza li
hanno recuperati provando
a rianimarli con un massaggio cardiaco ma la caduta e
le esalazioni sono risultate
fatali per entrambi i lavoratori.
Subito dopo il tragico incidente, avvenuto intorno

alle ore 10.30, la notizia


si sparsa in tutti gli altri
stabilimenti della zona industriale priolese. Molti
dipendenti delle aziende
hanno sospeso lattivit lavorativa, riversandosi nei
piazzali e sotto le pensiline per esprimere cordoglio
alle famiglie dei due loro
colleghi scomparsi e anche

rabbia per queste due nuove


morti sul lavoro. Davanti
al piazzale della Versalis e
in quello di Isab Nord, tante facce scure e commenti
sommessi tra i lavoratori
mentre i rappresentanti delle organizzazioni sindacali
hanno rilasciato dichiarazioni sulla necessit di fare
chiarezza sul sistema degli

Legambiente Sicilia molto dura sullincidente

Parisi: Fermare coloro che


stravolgono il sistema appalti
Mentre ancora acuto il dolore per la

morte di Salvatore Ganci, avvenuta il 22


maggio 2013 presso limpianto CR 37 di
Priolo, ancora un nuovo incidente mortale si verificato nellimpianto Versalis
(ex Icam) nella zona industriale di Priolo
/Augusta / Melilli.
Legambiente, attraverso il rappresentante priolese, Pippo Giaquinta, Manifesta
solidariet e vicinanza ai lavoratori ed
alla popolazione del polo petrolchimico.
Questo ennesimo incidente dice Enzo
Parisi di Legambiente Sicilia - lulteriore conferma che le morti sul posto di
lavoro nel petrolchimico non sono una

fatalit ma la colpevole conseguenza di


una miserabile politica di gestione degli appalti di manutenzione che strozza
e taglia soprattutto sulle spese della
sicurezza. Una scelta criminale di cui
pagano le conseguenze i lavoratori con
la propria vita, i cittadini e lambiente.
Alle istituzioni tutte chiediamo di indagare non solo le cause e le responsabilit di questi ultimi omicidi bianchi
e perseguire i responsabilit ma anche
di individuare e fermare coloro che
hanno stravolto il sistema degli appalti
fino a farlo diventare uno strumento di
ricatto e di morte.

appalti nella grande industria


che precludono la sicurezza
nei luoghi di lavoro. Nessuna tensione, comunque, ma
tanta rabbia e compostezza
anche allarrivo di alcuni
familiari di Salvatore Pizzolo, che sinterrogavano increduli sul destino capitato
al loro congiunto. Non ci
sono parole ha commentato il sindaco di Melilli, Pippo
Cannata Ho visto crescere
Salvatore e ne conoscevo le
virt e lo spirito di abnegazione. E una tragedia immane che colpisce due famiglie.
Credo che noi sindaci dei
comuni dellarea industriale
dobbiamo pretendere un incontro con le istituzioni locali e le grandi committenti per
chiedere maggiore sicurezza
nei luoghi di lavoro, perch
un padre di famiglia che va
a guadagnarsi il pane, non
rischi pi di non tornare pi
a casa. La Fiom denuncia
che "negli ultimi anni per via
della crisi l'azienda ha ridotto
gli investimenti sulla sicurezza nella Raffineria, si fa
sempre meno manutenzione
negli impianti e gli appalti
vengono assegnati con ribassi che riducono la sicurezza:
tutto ci crea dei rischi". "Le
condizioni di lavoro soprattutto per gli operai dell'indotto sono peggiorate - accusa
Tonino Recano della Fiom Un operaio che entra col badge in Raffineria abbandonato a se stesso, sempre pi
complicato fare dei controlli". "Esprimo profondo dolore per la morte di Salvatore
Pizzolo e Michele Assente,
che oggi hanno perso la vita
in un gravissimo incidente
verificatosi nel petrolchimico
di Priolo Gargallo, in provincia di Siracusa. Ancora
una volta, questo dramma ci
richiama al dovere istituzionale di indagare e accertare,
come Commissione,.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 10 settembre 2015, gioved

Ieri mattina la firma dellassessore regionale al decreto

Rosalba Panvini il nuovo di-

rigente della Soprintendenza di


Siracusa. Le voci si rincorrevano da qualche giorno, ma lufficialit arrivata solo nella tarda
mattinata di ieri.
Dallaprile del 2013, la Panvini Soprintendente di Ragusa,
ma ora lascer lincarico per la
prestigiosa sede aretusea. Attualmente non c alcuna nomina per il capoluogo ibleo. La
dottoressa Panvini lascer lincarico tra qualche giorno: nel
week end presenzier allinaugurazione della mostra di Mattia Preti.
Se non verr effettuata una nomina nelle prossime ore, probabile che la gestione venga
affidata con un interim a un dirigente interno allente di piazza Libert.
Prima di arrivare a Ragusa, Rosalba Panvini aveva lavorato
per 23 anni a Caltanissetta, con
diversi incarichi. E stata prima
dirigente del Servizio beni archeologici, dei Musei di Caltanissetta, di Gela e Marianopoli.
Dal 2004 al 2010 stata Soprintendente di Caltanissetta,
dal 2010 ad aprile 2013 ha guidato il Museo interdisciplinare
regionale nella stessa citt.

Panvini nuovo
sovrintendente
di Siracusa

In foto, Rosalba Panvini.


Laureata in Lettere Classiche
indirizzo archeologia classica
allUniversit di Catania, sua
citt natale, la Panvini anche
docente universitaria. Oltre 230

pubblicazioni, tredici monografie, centinaia di scavi e di direzioni di lavori.


Nei giorni scorsi la notizia del
suo possibile trasferimento, ave-

va fatto registrare alcune voci


contrarie proprio a Siracusa.
A suo sostegno sono scesi in
campo i dirigenti della Soprintendenza di Ragusa con
una nota. La Soprintendente
Panvini si legge in quel documento - pu rispondere facilmente ai suoi goffi accusatori,
forte anche del lavoro di noi
dirigenti e del personale della
Soprintendenza, Istituto, dove,
alla ormai cronica carenza di
mezzi soprattutto finanziari, cui
a stretta tutta lAmministrazione Regionale, si supplisce
quanto meno con una buona
dose di buona volont e, forse,
di non disprezzabile competenza. Queste nostre parole non
vogliono essere n uninutile
e impropria difesa di ufficio n
un automatico riflesso corporativo. Abbiamo, fin qui, anche
con la Panvini, lavorato con
la libert professionale propria
di dirigenti che non disdegnano, eventualmente, neppure il
confronto critico con il capo di
Istituto, ma che hanno ancora
mantenuta intatta la capacit di
indignazione, specie di fronte
ad un linciaggio morale e professionale cos profondamente
ingiusto e incivile.

Lo sostiene il coordinatore provinciale di Prima lItalia, Ganci

abbattuto nelle ultime


ore a Siracusa non ha
risparmiato nemmeno il
santuario della Madonnina delle lacrime. La
cripta del tempio, dove
appena la scorsa settimana si celebrato il
sessantaduesimo anniversario della lacrimazione, stata inondata
dallacqua
piovana,
sommergendo banchi,
sedie e arredi sacri. Un
fenomeno che si era registrato gi nellagosto
del 2013 e che si ripetuto in queste ultime ore
in cui si sono abbattuti
diversi, violenti quanto
eccezionali nubifragi. I
disagi maggiori si sono
registrati nel centralissimo viale Teracati. Ieri
mattina, le squadre degli
operai del Comune hanno dovuto collocare le
recinzioni e fare confluire il traffico veicolare
su una sola carreggiata,
per consentire un urgente intervento su un tratto
di asfalto, ceduto a seguito del fiume dacqua
che si riversato dalla
zona sommitale.
Il sindaco Giancarlo

Maltempo: citt
in ginocchio
e vulnerabile

In foto, il santuario allagato.

Garozzo ha diramato
lallerta meteo rossa
gi dal pomeriggio di
marted scorso. Cimitero e scuole chiuse,
quindi, invito ai cittadi-

ni a limitare al massimo
gli spostamenti sullarea urbana. La centrale
operativa della Protezione civile attiva ormai da qualche giorno,

mentre al centralino dei


vigili del fuoco pervenuto oltre un centinaio
di chiamate per la segnalazione di intonaci
pericolanti, scantinati

trona di Sindaco, altri stanno


valutando dove politicamente conveniente collocarsi : nel
carrozzone di Renzi ? nella
lega di Salvini ? nel M5S ?
Poco tempo resta a questi signori per pensare alla citt
e ai loro elettori,ma ahim i
siracusani non hanno pi voglia e coraggio di indignarsi, subiscono supinamente

mortificazioni,aumenti di tasse
e balzelli vari,scadimento dei
servizi,diritti trasformati in favori.
La direzione provinciale del
movimento Prima l'Italia sar
vigile nel controllare l'operato
dei nostri amministratori e in
questa direzione ha istituito un
tavolo tecnico che si occuper
di monitorare la situazione po-

litico-amministrativa della nostra citt, denunciando pubblicamente, attraverso gli organi di


stampa, le condotte amministrative inconcludenti e dannose per
i cittadini tutti e denunciando
all'autorit gudiziaria le condotte illecite e costituenti reato.
avvocato Aldo Ganci
Il coordinatore provinciale
Prima LItalia

automobili in panne.
Sulla linea Siracusa Catania, il traffico ferroviario stato sospeso
dalle ore 16, in quanto
l'allagamento dei binari tra Brucoli, Augusta
e Priolo ha impedito il
passaggio in sicurezza
dei treni.
Sospensione del traffico
ferroviario anche sulla linea Gela - Modica
- Siracusa dove, dalle
16.15, le abbondanti precipitazioni che si
sono abbattute nel ragusano hanno provocato
l'inondazione della sede
ferroviaria fra Ragusa e
Ragusa Ibla.
Per garantire i collegamenti, sono stati attivati
servizi sostitutivi con
autobus.
Le squadre tecniche di
Rete Ferroviaria Italiana sono impegnate per
ripristinare la funzionalit delle linee.
Da ieri sera, la protezione civile ha scemato allarme rosso in arancione e oggi la situazione
dovrebbe tornare alla
normalit applicando,
quindi, un codice giallo.

intervento dei carabinieri in contrada Biggemi

Sorpreso a rubare in unarea


dismessa: arrestato priolese
I

In foto, maltempo a Siracusa.

Cronaca di Siracusa

Santuario allagato, strade dissestate e disagi agli automobilisti


allagati e soprattutto
Il maltempo che si

Maltempo e bolletino di guerra: Lora


di denunciare allautori giudiziaria
Strade interrotte, tombini
saltati,
automobilisti in panne con danni alle
autovetture,cittadini che rischiano conseguenze fisiche,
un bollettino di guerra!!! E
siamo nel 2015,a Siracusa citt
turistica dalle bellezze impareggiabili ; tutta conseguenza
del maltempo ?No,certamente
frutto di gestioni amministrative e politiche approssimative e
inconcludenti.
A Siracusa,mentre i nostri
consiglieri partecipano a commissioni inesistenti,sono onnipresenti sui giornali ergendosi a difensori dei siracusani,
straparlando e gridando come
forsennati, rinfacciandosi colpe ed errori, la citt muore,
strade cittadine ridotte a colabrodo e non parliamo delle
zone balneari, manutenzione
inesistente,alle prime piogge
tutto si trasforma in disastro.
E la nostra classe dirigente? I
deputati regionali? Il Sindaco
e gli assessori ?
Capisco che alcuni sono gi ai
nastri di partenza per la pol-

Sicilia 5

10 settembre 2015, gioved

Pattuglia dei carabinieri.

Carabinieri della Stazione di Priolo


Gargallo hanno tratto in arresto per il reato di furto aggravato in concorso una persona, Riccardo De Luca 27 anni di Priolo
Gargallo incensurato ed hanno denunciato in
stato di libert un minore. Lintervento della
pattuglia dellArma stato possibile grazie
alla richiesta di aiuto scattata celermente da
parte di un istituto di vigilanza della zona in
quanto erano stati segnalati dei giovani che
introdottisi allinterno di un area dismessa
sita in contrada Biggemi stavano smontando

Arrestato un pachinese

militari della Stazione Carabinieri di


Pachino hanno tratto in attesto in ottemperanza ad un ordine di carcerazione
emesso dallufficio esecuzioni penali
della Procura della Repubblica presso
il Tribunale ordinario di Siracusa Fabio
Baglieri, 36 anni, gi noto alle forze
dellordine per i suoi precedenti di polizia.
Luomo deve espiare la pena residua
di 2 anni ed 8 mesi di reclusione per
il reato di estorsione commesso nel novembre 2011 a Pachino e a Noto e per
il quale stato processato e condannato. A distanza di tempo, quindi, arrivata la giustizia, che gli ha presentato

numerosi infissi in alluminio da un immobile.


Immediato lintervento dei Carabinieri che
appena giunti sul posto riuscivano dapprima
a bloccare il minore e subito dopo rintracciavano, grazie alle prime attivit dindagine, il
De Luca. Inoltre da parte dei Carabinieri sono
ancora in corso le ricerche per identificare altri
due soggetti, anchessi partecipi alla commissione del reato. Il De Luca era stato scoperto
da una pattuglia della Security Service Sicilia,
stato bloccato e dichiarato in stato di arresto
e sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Deve scontare
due anni
di reclusione
il conto. Espletate le formalit di rito,
larrestato stato tradotto presso la casa
circondariale Cavadonna di Siracusa a
disposizione dellAutorit Giudiziaria,
per scontare la pena.

Fabio Baglieri.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 10 settembre 2015, gioved

10 settembre 2015, gioved

Cerimonia per il 72mo


anniversario della firma
armistizio #vivaCassibile
di grande commozione
ed allo stesso tempo
di viva soddisfazione,
la cerimonia in onore
dei caduti di Guerra a
Cassibile l8 Settembre
2015 dinanzi al monumento in Piazza Della
Parrocchia.
La cerimonia organizzata direttamente dal
reparto Arrc Uk Nato
con la collaborazione
della
Circoscrizione
Cassibile,, dellAssociazione Kakiparis e
della Lamba Doria, e
dei reparti dellesercito
Italiano, ha visto la celebrazione della messa
in Inglese officiata dal
cappellano militare del
reparto, un minuto di
silenzio e la deposizione della corona in ono-

re dei caduti di tutte le


guerre.
Intersecata nel programma Vivi Cassibile
Fontane Bianche Estate
2015 72 anniversario

della firma dellArmistizio di Cassibile, ha


visto la partecipazione
del comandante Lieutenant General Tim
Evans
Comandante

Allied Rapid Reaction


Corps Arrc Uk Nato e
del suo vice:
Major General (MG)
Roberto DALESSANDRO Vice Comandan-

te Arrc Uk Nato Allied


Rapid Reaction Corps.
La corona stata accompagnata dal Comandante Tim Evans
e dal Presidente Paolo
Romano.
Alla fine della cerimonia 10 minuti di convenevoli e scambi di doni
tra il Presidente Romano ed il Comandante
Tim Evans.
Limpegno e loccasione per rafforzare un
legame che unisce Cassibile, simbolo di pace,
non solo allEuropa ma
al mondo intero.
Il dovere che iniziative
del genere possano ripetersi non solo per la
testimonianza storica
ma anche per la promozione del nostro territorio.

Per la prima volta dallavvio delle celebrazioni si ricordato lavvenimento

Levento Armistizio ricordato in contrada Cuba

Ieri

pomeriggio si ricordato per la


prima volta sul luogo in contrada Cuba
dove avvenne la firma dellArmistizio
di Cassibile la celebrazione del 72
anniversario.
L'incontro ha avuto la finalit di approfondire e quindi di rivisitare storicamente levento dellarmistizio del 3
Settembre 1943 avvenuto a Cassibile.
Il ricordo della firma, nel territorio
della cittadina cassibilese, richiamato alla memoria attraverso la mostra Cassibile Memorie ed Immagini dedicata a Massimo Palmieri, gi

inaugurata lo scorso 24 luglio e che


sta riscuotendo un notevole successo
di pubblico, e attraverso le altre iniziative svolte dallAssociazione storicoculturale Kakiparis di Cassibile,
dallAssociazione Lamba Doria di
Siracusa.
Ieri sera all'incontro hanno partecipato
personalit della cultura locale, rappresentanti delle istituzioni, storici e
addetti ai lavori, ospiti del caseggiato
che a quell'epoca dei fatti stazionavano militari americani e canadesi.

La cerimonia al Palazzo Municipale di floridia

Nonno civico,
riconoscimento
ufficiale ai pensionati

Domani alle ore 17,30 presso laula con-

siliare del Palazzo Municipale lAmministrazione comunale conferir un riconoscimento ufficiale ai pensionati che hanno
prestato il loro contributo per la realizza-

zione del progetto denominato Nonno


civico. Tale progetto, coordinato dal Comando di Polizia Municipale, ha riscosso
un largo consenso presso le famiglie degli
alunni delle scuole floridiane. Pertanto,
anche per lanno scolastico 2015/2016 i
nonni civici affiancheranno la Polizia Municipale al fine di garantire una maggiore
sicurezza ai bambini durante lorario di
entrata e di uscita dalle scuole. La speranza dellAmministrazione quella che
altri pensionati si aggiungano alla lista affinch il loro contributo possa migliorare
il servizio offerto ai piccoli utenti.

Cronaca di Siracusa

Cronaca
Incontro
tra le organizzazioni
sindacali e
lamministrazione comunale per
il futuro dei
lavoratori

Il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, ha dato la disponibilit ai comuni di Pachino e Rosolini

Si svolta in un clima

Sicilia 7

In foto, i lavoratori
della Util service.

Caso Socosi e Util service


In attesa del fabbisogno
Si svolto lincontro con lamministrazione comunale
di Siracusa e le organizzazioni sindacali Filcams, Fistel
e Uiltucs. Incontro
richiesto per avere delucidazioni e
chiarimenti in merito alla gara indetta
e provvisoriamente
aggiudicata al GSA (
gruppo servizi associati) .
Presenti per lamministrazione comunale il Sindaco Garozzo con il direttore
generale del Comune di Siracusa Migliore ed il funzionario Reale; per la
compagine sindacale
erano presenti i segretari generali Gugliotta per Filcams,
Carasi per Fistel e
Floridia per Uiltucs
oltre alle RSA della
Socosi e della Util
Service
Le sigle sindacali
hanno evidenziato
al Sindaco Garozzo, anche alla luce
dellintervenuto
accesso agli atti di
gara, le perplessit
e la preoccupazione
circa la tenuta della clausola sociale
inserita nel bando
di gara ed il conseguente mantenimento dei livelli occupazionali e retributivi
dei lavoratori im-

piegati nellappalto.
Nello specifico, la
prospettata adozione
del contratto pulizie
e multi servizi in luogo dellattuale contratto del terziario,
espone i lavoratori a
parit di mansioni ad
una forte penalizzazione salariale oraria, oltre a prevedere una distribuzione
dellorario di lavoro
che amplifica e non
smorza il divario
dellorario di lavoro,

prevedendo addirittura, i contratti anche


a 14 ore settimanali.
Le
organizzazioni
sindacali hanno inoltre chiesto di avere
ragione, sulla sorte
dei 15 lavoratori a
suo tempo licenziati da Socosi con la
prospettiva di essere assunti, quali ex
LSU dal Comune di
Siracusa, con contratti di diritto privato anche alla luce
che approssima la

scadenza dellindennit di disoccupazione, oltre ai lavoratori ex Lsu gi affidati


suo tempo a Prosat
e Comune di Melilli
che da 2 anni sono
senza alcun sostegno
al reddito.
Il Sindaco Giancarlo
Garozzo, dopo aver
ascoltato le preoccupazioni espresse
dalle organizzazioni sindacali , ha rimarcato limpegno
a suo tempo assunto

di ridurre il divario
orario che attualmente vige allinterno dellappalto,
secondo la regola
generale che a parit di mansioni dovr
corrispondere uguale
orario di lavoro; il
Sindaco ha inoltre
dichiarato, che entro
la settimana del 20
settembre presenter
al sindacato il fabbisogno dellorganico
che sar esposto alla
ditta.

il maltempo ha provocato disagi a iosa

Numerosi interventi
dei carabinieri in citt
I

l forte maltempo delle ultime ore ha


comportato per i Carabinieri del Comando
Provinciale di Siracusa, in stretta sinergia
con le altre componenti di Protezione Civile, una grande mole di lavoro tradottasi in
decine interventi di soccorso ed assistenza
ai cittadini che, numerosi, hanno contattato
il numero di emergenza 112. Le consistenti
piogge hanno riguardato tutto il territorio
della provincia, da nord a sud, con forti implicazioni anche per le zone dellentroterra.
Le pattuglie dellarma hanno portato aiuto a
decine di automobilisti rimasti in panne con
le loro autovetture a causa dellacqua alta,
partecipato ad operazioni di sgombero di siti
rimasti allagati (come scantinati, cantine e
garage) e regolato in pi zone la circolazione
stradale con finalit preventive impedendo
laccesso a strade completamente allagate e,
quindi, impraticabili ed estremamente peri-

In foto, intervento dei carabinieri.

colose. Le situazioni pi critiche sono state


registrate in Augusta, Lentini, Sortino ed in
alcune aree di Siracusa. In Floridia crollato
il solaio allinterno di unabitazione dove
gli occupanti fortunatamente sono rimasti
illesi. Di particolare importanza risultata la
collaborazione con le amministrazioni locali
con cui c stato uno stretto e costante flusso
informativo.

Il caso
di Eligia
oggi
a Mattino
cinque

uova trasmissione sul caso di


Eligia Ardita, la
trentacinquenne
infermiera
siracusana, deceduta il 21 gennaio
scorso, insieme
con la piccola
Giulia che portava
in grembo. Questa
mattina, infatti,
la
trasmissione
Mattina cinque
dedicher ancora
un altro spazio al
caso della puerpera siracusana.
Ospiti negli studi
di Cologno Monzese la sorella della vittima, Elisa,
e lo zio Fabrizio,
che avranno modo
ancora una volta
di fare emergere
la figura della loro
congiunta, sulla
cui morte la Procura della Repubblica di Siracusa
continua a indagare. E proprio sul
fronte giudiziario,
linchiesta sembra
avere avuto unaccelerazione nelle
ultime settimane.
La coassegnazione del fascicolo
al procuratore aggiunto Fabio Scavone, ha assommato esperienza
al coordinamento
delle indagini, che
sono state affidate
ai carabinieri del
comando provinciale di Siracusa.
Questi hanno eseguito negli ultimi
giorni, una nuova
raffica dinterrogatori di persone
ritenute in grado
di offrire nuovi
spunti o riscontri investigativi e
approfondimenti
utili a risolvere il
caso del decesso
della donna, fino
ad oggi un vero e
proprio mistero,
mentre hanno riposto attenzione
verso labitazione.

SOCIET 8

Sicilia 10 SETTEMBRE 2015, GIOVED

10 settembre 2015, gioved

Vita assieme
significa decidere in anticipo e sin dallinizio che non
si vuole divorziare ma che si
vuole cercare
in tutti i modi
di affrontare
e risolvere
con coraggio
e fiducia i
problemi che
sorgeranno

di Roberto Tondelli
Meno male! Si spera che cos dica la
maggior parte dei
Lettori, soprattutto quelli che non
hanno attivato una
procedura di divorzio. Perch sarebbe
troppo tardi dire
Non voglio divorziare se abbiamo
consentito al coniuge di rivolgersi a un
avvocato che ha gi
scritto e avviato le
procedure.
Ci si sposa perch
si pianifica di trascorrere la vita assieme, non di separarsi dopo qualche
mese o anche dopo
anni. Vita assieme significa decidere in anticipo e
sin dallinizio che
non si vuole divorziare ma che si vuole cercare in tutti i
modi di affrontare
e risolvere con coraggio e fiducia i
problemi che sorgeranno. Una soluzione ai problemi
esiste sempre. Ma
non n la separazione n il divorzio. Se assumiamo
questo
atteggiamento
positivo
fondamentale, pu
essere utile qualche
suggerimento che
pu aiutare a mantenere la promessa
di unit fatta quando ci si sposati:
il matrimonio un
patto davanti a
Dio (a prescindere
dalla presenza di un
religioso).
1. Io conosco il
mio amato, dice
una giovane moglie nella Bibbia.
preferibile non
sposare qualcuno
pensando (illudendosi?) di doverne
poi cambiare il carattere e i modi di
fare. Meglio sposare qualcuno che
vi piace cos come
, perch molto
probabilmente lui/
lei sar, dopo, proprio come ora.
Naturalmente questo significa che il
tempo del fidanzamento deve servire
davvero come test,
cio come esame
serio per conoscere
a fondo la persona

Non voglio
divorziare
che abbiamo accanto. Chi pensa
di fare la prova del
matrimonio con la
convivenza somiglia a colui che
per fare la prova
del lancio col paracadute si butta dal
secondo piano con
lombrello aperto.
Lamore forte
come la morte,
dice la Bibbia. Ma
non si pu fare la
prova della morte
sdraiandosi sul letto a braccia conserte e chiudendo gli
occhi...
2. Luomo lascer suo padre e sua
madre, dice la
Scrittura. Bisogna
avere la fiducia e

la forza di porre
il proprio coniuge
prima di ogni altro essere umano.
Proprio cos, anche prima di pap e
mamm... di fratelli e sorelle e amici
e perfino prima dei
figli. Infatti, il dono
maggiore che i genitori posso fare ai
figli la sicurezza
che deriva dallavere una mamma e un pap che
si amano fra loro
pi di quanto amino chiunque altro.
Chi poi ritiene che
i figli non soffrano
di una sofferenza
profonda e muta di
fronte a due genitori che divorzia-

no, comprende ben


poco
dellanimo
umano.
3. Come sei bella,
amica mia, come
sei bella!, dice il
marito a sua moglie
in un celebre brano
biblico. Impariamo
a esprimere lamore per colui/colei
che abbiamo accanto. Lamore non
mai fuori moda.
La tenerezza luno
per laltra non
mai sbagliata. Da
prima del giorno in
cui ci si sposa fino
alle nozze doro e
oltre, i coniugi hanno bisogno luno
dellamore dellaltra.
4. Occorre provvedere alle necessit
famigliari,
dice
lEvangelo.
Cerchiamo di vivere facendo il passo
secondo la gamba.
facile oggi vivere spendendo al
di l di ci che ci
si pu permettere.
Fare grossi debiti
una cosa che tende
a distruggere qualsiasi legame matrimoniale.
5. Sottomettetevi gli uni agli altri
nel rispetto di Cristo, dice il Vangelo.
Impariamo
a usare qualche
parola importante,

senza vergognarcene, anzi... Parole


come mi dispiace, scusami, ti
chiedo perdono.
Sono frasi che si
sentono di rado
nelle case. Gli uomini, soprattutto,
hanno la tendenza
a dimenticare i torti
fatti alle mogli senza chiedere loro di
perdonarli.
6. Chi ama sua
moglie ama se stesso e la moglie
rispetti il marito,
dice la Bibbia. Avere una buona immagine del proprio
coniuge importante. La tendenza
a insultarsi e a scoraggiarsi luno con
laltra sbagliata.
La dignit stessa
di una casa dipende principalmente
dal modo in cui i
coniugi si trattano
fra di loro. Apprez-

zarsi e benvolersi
luno con laltra,
parlare bene luno
dellaltra, costruisce la stima della
famiglia.
7. Lamore non
avr mai fine, dice
La Parola di Cristo.
Ricercare interessi e scopi comuni.
Ci si sposa non per
restare chiusi nel
proprio individualismo (grande male
della nostra societ
attuale!), non per
fare quel che mi
pare.
Fare le cose insieme,
invece,
cementa e aiuta la
costruzione di una
vita matrimoniale
ben fondata. Per
coloro che sono
discepoli di Cristo linteresse e
lo scopo primario
comune servire
il Signore nella comunit e fuori di
essa.
E poi si possono
fare molte cose assieme, cose piccole
e cose grandi...
Se davvero non ci
si vuole separare,
questi sono modi
semplici per prevenire la separazione con tutti i dolori che seguono.
(Chiesa di Cristo
Ges via Modica
3 di fronte ingresso Istituto F. Insolera mercoled e
venerd ore 19:30,
conversazioni bibliche; domenica
ore 10:30, culto
al Signore - info:
0931.1664671
340.4809173
email: chiesadicristo@alice.it).

Sicilia 9

societ

Gasbarro:
Sudest
Wine Fest
esempio
di sinergia
per avviare
la ripresa
economica

Il recente succes-

Accordo tra Pachino e Asp


su rete civica della salute

Migliorare

la comunicazione istituzionale sanitaria e


sensibilizzare i cittadini sul corretto
utilizzo dei servizi
erogati dal Servizio
sanitario regionale.
Lo ha comunicato
lassessore al Welfare e alla Sanit,
Giuseppe Nalbone.
Lobiettivo dellaccordo ha dichiarato
lesponente di Gente
Comune di contribuire a migliorare
il sistema sanitario.

Il patto stato siglato con tra lAzienda sanitaria


siracusana e tutti i sindaci dellex provincia
E la rete civica della
salute costituir un
punto di riferimento e
di supporto alle azioni
promosse dallAssessorato regionale della
Salute, attraverso un
ampliamenti e un rafforzamento della partecipazione dei cittadini con campagne di
comunicazione, con
la valorizzazione del
sito Costruire salu-

te e con attivit di
ascolto e accoglimento delle segnalazioni
da parte dei cittadini
svolte dagli Uffici
relazioni con il pubblico delle aziende
del Servizio sanitario
regionale. Tra gli altri obiettivi della rete
c quello di aumentare e qualificare la
partecipazione civica
del volontariato ha

precisato il sindaco,
Roberto Bruno - non
soltanto
attraverso
il
coinvolgimento
attivo sul territorio,
ma anche favorendo
la messa in rete di
esperienze e conoscenze provenienti
dal mondo giovanile,
professionale e accademico. Ladesione
alla Rete civica della
salute non comporta

alcun costo per il Comune. Nei prossimi


giorni ha aggiunto
lassessore Nalbone
saranno raccolte le
adesioni di almeno 5
riferimenti civici della salute per garantire
la circolazione delle
informazioni. Tra le
attivit dellassessorato al Welfare prevista linstallazione di
un altro defibrillatore in piazza Vittorio
Emanuele, dopo quello gi inaugurato a luglio a Marzamemi.

gli Atti del Convegno Siracusa Greca che si avvia a festeggiare 2750 anni di vita

Presentazione
dellArchivio
Storico Siracusano

Si svolger domani, presso il Museo Archeologico


Regionale Paolo Orsi,
alle ore 17,30, nel solco di
una tradizione e di un impegno ultra sessantennale, la Societ Siracusana
di Storia Patria lieta di
presentare ai Soci e alla
comunit scientifica e culturale lultimo numero,
47 della serie, della sua

rivista annuale, nata nel


1953. Il volume, questanno, raccoglie gli Atti del
Convegno Siracusa Greca, promosso dalla Societ nel 2012 e vuole essere
non solo un contributo alla
conoscenza della storia antica di Siracusa, ma anche
il nostro omaggio alla Citt che si avvia a festeggiare
2750 anni di vita.

so di Sudest Wine
Fest, la manifestazione enogastronomica inserita nel
programma Expo
e Territori del MIBAC, ha rappresentato per Siracusa
la conferma di un
modello di programmazione vincente,
basato sulla collaborazione dei diversi
attori presenti nel
territorio in tutte le
aree produttive: lo
dichiara lassessore
alle Attivit produttive, Teresa Gasbarro.
Il modello vincente
che ci ha permesso
di doppiare il successo dello scorso
anno aggiunge Gasbarro il frutto
di una sinergia tra i
diversi settori produttivi della citt,
un lavoro di squadra
che ha trasformato
lidea embrionale
di un evento dedicato allesaltazione
delle nostre eccellenze in un appuntamento consolidato e apprezzato in
maniera trasversale
da visitatori, turisti,
espositori e operatori del settore.
Dagli albergatori e
ristoratori ai commercianti, passando
per i produttori delle
tre Strade del Vino
dell'Etna, del Val di
Noto e del Cerasuolo di Vittoria nonch
i rappresentanti del
settore vino e food:
tutti hanno aderito con entusiasmo
allidea di promuovere questo evento
consci che appartenere ad un circuito
virtuoso incentrato
sulla qualit non
pu che migliorare
e aumentare lappeal dimmagine e
turistico di Siracusa
e di tutta larea del
sudest.

SOCIET 10

Etica e fairplay entrano


in campo - Trofeo Pino Corso
A ritirare
il Trofeo
a Torino
stata
la figlia
Cristina
a nome
della
famiglia

Nei

giorni
cinque e sei
settembre
ha
avuto luogo a
Torino la lodevole iniziativa
del Panathlon
International
Etica e Fair
Play entrano in
campo-Trofeo
Pino Corso. Si
cos voluto ricordare lAvv.
Pino
Corso,
Governatore
Panathlon Area
9 Sicilia per
gli anni 20122015, esempio
di legalit e
correttezza per
la grande signorilit dimostrata non solo
n e l l e s e rc i z i o
della professione ma anche
nellassociazionismo e so-

10 settembre 2015, gioved

Sicilia 10 settembre 2015, gioved

prattutto nello
sport. A ritirare
il Trofeo intervenuta la figlia
Cristina che a
nome della famiglia ha letto
un
messaggio
di orgoglioso e
sentito ringraziamento per il
riconoscimento.
Contem-

poraneamente
al
Convegno
Etica e Fair
Play
entrano in campo
con contributi
di
importanti
professionisti
tra atleti, arbitri, allenatori e
Giudici sportivi si sono svolte
partite di cal-

cio, pallacanestro, pallavolo


e rugby senza
arbitro e al termine delle quali
stato consegnato il Trofeo Pino Corso
allatleta distintosi
appunto
per la correttezza dimostrata nel gioco.

Spazio dalla letteratura


barocca a quella moderna
e contemporanea

La rassegna chitarristica internazionale


"Tiempo de Guitarras", a cura dell'associazione "Musica e Arte" e del suo direttore artistico, il chitarrista Nello Alessi,
giunge quest'anno alla seconda edizione.
L'iniziativa, patrocinata dall'assessorato
ai beni culturali e dall' assessorato al
turismo, sport e spettacolo del comune di
Noto,
inserita
nell'ambito del cartellone
estivo netino "Effetto
Noto".
La rassegna, che si svolger dal 9 al 13
settembre, propone, nel suo ambizioso
ed articolato programma, cinque recitals
tenuti dai pi apprezzati nomi dellattuale panorama chitarristico internazionale.
Inaugurer l'edizione di quest'anno,
mercoled 9 settembre, il celebre duo
chitarristico Matteo Mela e Lorenzo
Micheli; proseguendo quindi il 10 e l'11
con i concerti di Adriana Maimone ed
Andrea De Vitis, due giovani artisti che
la stampa internazionale accredita come
i pi interessanti della loro generazione.
Sabato 12 avr quindi luogo l'intervento
dell' acoustic jazz duo formato da Andrea
Quartarone e Carlo Fimiani presso il
cortile della Tenenza con inizio alle ore
20.30. L'epilogo della rassegna vedr
esibirsi, domenica 13 settembre, i musicisti Michele Carreca (liuto) e Carolina
Pace (flauto dolce) ed il chitarrista Nello
Alessi in un programma che spazia dalla
letteratura barocca a quella moderna e
contemporanea. I concerti, ad eccezione
di sabato 12, si terranno presso la Sala
Gagliardi all'interno del suggestivo Palazzo Trigona in via Cavour con inizio
alle ore 21. Precipuo obiettivo della
rassegna Tiempo de Guitarras, anche
questanno, offrire ai giovani chitarristi, ancorch studenti, la preziosa
esperienza dei Maestri chitarristi che
in quei giorni prenderanno parte alle
attivit della manifestazione. Avranno
cos luogo quattro giorni di masterclass,
dal 9 al 12 settembre, nellambito dei
quali si alterneranno le pubbliche lezioni
individuali tenute dai maestri Lorenzo
Micheli, Matteo Mela, Adriana Maimone, Andrea De Vitis e Nello Alessi.
Le lezioni avranno luogo presso la sala
Dante del Teatro Comunale, i locali
interni del Convitto Ragusa e la Sala Gagliardi di Palazzo Trigona. La rassegna,
in ottemperanza al nobile principio della
promozione e diffusione della chitarra e
della sua letteratura per mano anche
dei suoi pi giovani interpreti, riserver, come oramai radicato costume
della manifestazione, un ampio spazio
felicemente dedicato alle promesse
delle sei corde. Questultimi, sabato 12
settembre, saranno i protagonisti della
Promenade Chitarristica: una "passeggiata musicale" che vedr dieci giovani
talenti, esponenti delle pi autorevoli
Scuole chitarristiche siciliane presenti
alla manifestazione, dare un saggio della
loro bravura imbattendosi nei programmi
che costituiscono oggetto di attenzione
del loro attuale percorso artistico.

Prende

corpo liniziativa dei sindaci


di Siracusa, Avola
e Noto, Garozzo,
Cannata e Bonfanti,
quella di valorizzare
e chiedere linserimento nella World
Heritage List dellUnesco della Riserva
Naturale Orientata di
Cavagrande del Cassibile, lo straordinario e suggestivo sito
sullaltopiano ibleo
tra Avola, Canicattini
Bagni e Noto, con i
suoi laghetti naturali,
meta di migliaia di
visitatori, interviene
il sindaco di Canicattini Bagni, Paolo
Amenta, nelle vesti
anche di Presidente
dellAgenzia di Sviluppo degli Iblei (gi
Gal Val dAnapo, il
consorzio pubblicoprivato che in questi
anni si occupato di
sviluppo e degli interventi nel sito Unesco di Pantalica).
Amenta, che da primo cittadino negli
anni scorsi ha chiesto
e ottenuto dallAzienda Forestale che
gestisce la Riserva,
lapertura dellaccesso a Cavagrande dal
versante Canicattini
Bagni, condivide e
sente propria lintesa
venutasi a creare tra i
Sindaci di Siracusa,
Avola e Noto, cos
come la candidatura
Unesco, considerato
che da tempo lo stesso lavora in questa
direzione, e che molti canicattinesi sono
proprietario di gran
parte dei terreni che
delimitano il versante nord di questo eccezionale bene della
comunit.
Nel ricordare, pertanto, come la Riserva di Cavagrande del
Cassibile rappresenti
gi un bene di interesse internazionale,
il primo cittadino di
Canicattini
Bagni,
sottolinea, anche nel
suo ruolo di Presidente dellAgenzia di
Sviluppo degli Iblei,
come questultima
contribuisca, come
gi per il riconoscimento di Pantalica,
con una progettualit
gi perfezionata, alla
valorizzazione e fruizione sostenibile di
tutta larea di Cavagrande.
Progettualit che il
sindaco Paolo Amenta mette a disposizio-

Sicilia 11

Come gi
per il riconoscimento di
Pantalica,
con una
progettualit gi perfezionata,
alla valorizzazione
e fruizione
sostenibile
di tutta
larea

Cavagrande del Cassibile


nella heritage list Unesco
Sindaci allunisono
ne del partenariato
istituzionale, e che
fa parte del Piss
Anapo-Cassibile,
ovvero del Piano
integrato di Sviluppo Sostenibile delle Valli dellAnapo
e del Cassibile, gi
oggetto di finanziamento del Cipe per
il perfezionamento
del relativo Studio
di fattibilit, e che
stato oggetto di valutazione del Nuval,
il Nucleo di Valutazione degli investimenti Pubblici, che
lo ha positivamente
esitato, e dalla Presidenza della Regione
che ha rilasciato formale attestazione di
utilit e di coerenza
delle azioni integrate
del piano con la programmazione di sviluppo della Regione
Sicilia. Risultati che
hanno portato la Cassa Depositi e Prestiti
a finanziare la progettazione delle azioni interdipendenti di
piano, per cui i relativi progetti preliminari sono stati formalmente validati dagli
organi competenti.
Progetti, rileva il sindaco Paolo Amenta,
che mettono nel cam-

po della contrattazione degli investimenti


nazionali un Piano
Integrato di Sviluppo
Sostenibile che pu
collegare una precisa
serie di azioni integrate di un territorio
di area vasta, con la
programmazione della spesa regionale,
nazionale e comunitaria.
Un pacchetto progettuale gi pronto per
circa 213 milioni di
euro di investimenti
pubblici (in parte gi
realizzati, e di cui ora
si devono individuare i calendari delle
priorit), solo per la
valorizzazione delle
tre principali aree di

Riserva attenzionate,
che prevede i seguenti investimenti: per i
punti di servizio della
R.N.O. Valle dellAnapo e Fiume Calcinara, 15.308.000
euro; per i punti di
servizio della R.N.I.
Grotta
Monello,
1.852.000 euro; per
i punti di servizio
della R.N.O. Cavagrande del Cassibile,
14.350.000.
"Un Piano Integrato
di sviluppo di area
vasta - afferma il sindaco Paolo Amenta
- che stato attivato
in quanto sostenuto
dal basso dallallora
Agenzia Val dAnapo, e le cui azioni

integrate sono state


condivise dalla pluralit dei soggetti istituzionali, economici
e sociali, tra i quali
Canicattini
Bagni,
tutti i Comuni iblei,
lex Provincia Regionale, le associazioni produttive e di
categoria e, ricordo,
anche il Comune di
Noto, tramite Intesa di programma
approvata con formale conferenza di
servizi indetta proprio dallallora Provincia Regionale di
Siracusa. Unazione
comune,
dunque,
nellinteresse delle
nostre comunit, della crescita del territo-

societ

rio ibleo e dellintero


territorio siciliano,
quale unica risposta
possibile alla crisi".
Per il sindaco di Canicattini Bagni, pertanto, quella dei sindaci
di Siracusa, Avola e
Noto su Cavagrande
del Cassibile unazione da incoraggiare
e seguire, ma non pu
e non deve dividere il
fronte per lo sviluppo.
"Questo non il momento delle divisioni
o delle azioni di parte
- aggiunge il sindaco
Amenta -. Il momento di inaudita gravit
che stiamo affrontando assieme ai nostri
cittadini, se non supportato da una rivendicazione condotta
a tutti i livelli da un
sistema istituzionale,
economico e sociale,
unito, coeso, non sulla base di piccoli interventi, ma di piani
di aree vaste omogenee, fortemente innovativi e gi validati,
anche con linnovazione delle funzioni
delle pubbliche amministrazioni, il rischio di continuare
a segnare il passo e
di non dare quelle risposte per la crescita
che i nostri territori
e i nostri cittadini, in
particolare i giovani,
si aspettano".
Per tutto questo, il
sindaco Paolo Amenta, nella sua veste
anche di presidente
dellAgenzia degli
Iblei, con competenze Fesr-Fse, di concerto con il Gal Natiblei, con competenze
Feasr, mette a disposizione di questo processo di valorizzazione e candidatura
Unesco della Riserva
Naturale Orientata di
Cavagrande del Cassibile, tutta la progettazione gi valutata e
validata, ed invita i
Sindaci del territorio
Ibleo a condividere
lazione di rivendicazione dei finanziamenti. A tal fine il
primo appuntamento
per un incontro operativo tra i Comuni,
i vari Enti pubblici,
i rappresentanti economici e sociali del
territorio ibleo, gi
stato fissato per sabato 19 settembre (mattina e pomeriggio)
nellaula consiliare
del Comune di Canicattini Bagni.

SPECIALE 12

Sicilia 10 SETTEMBRE 2015, GIOVED

10 SETTEMBRE 2015, GIOVED

RUBRICA A CURA DEL DR SALVATORE FONTANA

Una volta si diceva: lItalia di Vittorio


Veneto, ora abbiamo lItalia dei roditori

Se Grillo fosse stato uno Statista, avrebbe avuto tutti gli estremi, e ci sono,
per mandare a casa i roditori della finanza pubblica, arruolati in politica
A volte ascoltiamo da rappresentanti del
partito di Mario
Monti, che se il
Governo di questi, a chiamata
diretta come in
regime presidenziale assoluto,
(la Carta dorme
in pace in un cassetto) non avesse
posto in essere i
provvedimenti,
che oggi la Consulta ha sentenziato illegittimi,
e costoro se lo
dovrebbero ricordare, lItalia
sarebbe precipitata in un
baratro economico, senza via
duscita. Come
promessa duopo subito dire
che quando qualcuno, da libero
cittadino, esprimeva dissenso
su sentenze che
lo riguardavano,
come un coro di
pappagalli addestrati, inveivano con accuse
di autoritarismo
di altre epoche.
Bene, quando
questi sostengono che le sentenze si subiscono,
ma vanno rispettate, siamo daccordo, anche se
poi, nella vita
pubblica, osserviamo che vanno
a corrente alterna. Notiamo
dunque che per
gli amici le leggi

vanno interpretate, per gli altri


vanno applicate,
una bella sorti-

ta. E di questi
giorni infatti che
il coro si infranto; ha rotto

le righe. Un soggetto di primo


piano del Governo, il Ministro

dellEconomia,
ha rimproverato la Consulta
perch non s

consultata col
suo Ministero
prima di decidere, per evitare problemi di
bilancio. Detto
questo dobbiamo confessare ai
nostri lettori che
ci siamo illusi
di vivere in uno
stato di diritto,
che si esplica al
di sopra di tutto e
tutti, come unaquila. Purtroppo
per, lesempio
che ci viene dal
Ministro Padoan, nega tutto
questo; ma noi
guardiamo avanti e vediamo la
Giustizia spersonalizzata da chi
la interpreta e la
applica. Punto.
Il fatto. Andiamo allorigine
delloggetto di
questa riflessione. La nomination: Napolitano
Monti Monti
Napolitano.
Questo binomio
la sintesi storica di quanto
analiticamente
scrive e documenta Adam Friedman nel suo
libro Ammazziamo il gattopardo. Per non
tediare i nostri
lettori, andiamo
con volo pindarico al fatto che
ci ha portato alla
sentenza della
Consulta criticata e come, dal
Ministro Padoan
e non avrebbe
dovuto per sfatare lidea che in
Italia la politica
ha un prezzo,
ma opzionale. Il
prof. Monti, in
anteprima alla
chiamata diretta a Premier
fu medagliato senatore a
vita, per meriti
che, secondo

noi, costituzionalmente non ha,


per appannaggio
alla carica che
andava a ricoprire. Lalta finanza, che domina
su tutto e tutti,
aveva passato il
compito di raddrizzare la situazione economico finanziaria
italiana.
Quale migliore occasione
dellinquilino
del Quirinale
per darsi da fare.
Il supertecnico
ch iamato p er
lappunto, non
inizia il suo sforbiciamento dai
costi della P.A.
che ammontano
a 810 miliardi
di euro! Capt
lammonizione,
non tanto velata,
del Presidente
della Repubblica: Bisogna
stare attenti, la
riduzione non
deve essere lineare secondo la
relazione Costarella. Leggasi:
Questo s, questo meno. Cos
fu detto. Cos fu
fatto. Nulla di
formale. Verba
volant.
E il semplicione Monti and
al sicuro e cal
la mannaia su
chi? Su coloro che possono
cantare, ma non
hanno strumenti
per farsi sentire: i pensionati
a livello medio
basso; non su
quelli che tra
pensioni di alto
livello, e vitalizi
messi assieme
fanno 20 mila
euro, e per alcuni
anche oltre, al
mese.
La grande stampa, con lausilio
dei suoi tecni-

ci, veri e non


per fantasia che
sono piovuti
sui conti italiani,
ha dimostrato
una media che
va da un euro di
contributi versati a sette euro

di trattamento in cassa.
Nel calderone
di questo status
centrano tutti i
politici e altri.
Per la Corte Costituzionale ha
stabilito che ai

pensionatucci,
ma di altissima
dignit umana
e sociale, deve
essere restituito il maltolto,
anni 2012 e 2013
ed equiparare la
pensione secon-

Sicilia 13

do gli aumenti
Instat, maturati
nel 2015 e seguenti. Apriti cielo! Dove
prendiamo i soldi per adempiere alla sentenza
della Consulta?

speciale

Padoan va in
delirio istituzionale; Renzi:
Penso mi!. Un
obolo ad agosto
2015 per coloro che ormai si
sono abituati a
mangiare una
volta al giorno,
per sentenza
Monti Fornero Napolitano
e cos evitiamo
che diventano
obesi. Il solito Pierino, per
si chiede. Ma
quelli che vanno
dai 20 mila euro
circa al mese,
sono fuori linea
dei taglia lineari di cui sopra?
E 480 enti brucia
miliardi, che tutti
dicono che non
servono a niente, ma nessuno
propone un disegno di legge,
possibilmente
referendario ,
per sopprimerli.. ma non sono
mica fessi. L
dentro ci sono
parenti, amici e
amici degli amici, meritevoli di
riguardo.
Per come vanno
le cose in Italia,
se Grillo, invece
di essere un gufo
cantante e bandizzonte, fosse
stato uno Statista, avrebbe avuto tutti gli estremi, e ci sono, per
mandare a casa
i roditori della
finanza pubblica, arruolati in
politica, per grazia ricevuta, per
come sono stati
solerti dietro la
porta di uno dei
grandi della politica del secolo scorso. Una
volta si diceva:
lItalia di Vittorio Veneto; ora
abbiamo lItalia
dei roditori.

Cultura 14

Sicilia 10 SETTEMBRE 2015, GIOVED

Debiti PA: il 59% dei comuni siciliani


non rispetta la legge sulla trasparenza

In Sicilia sei comuni su dieci non


rispettano le norme sulla trasparenza e non rendono
noto lIndicatore
di tempestivit dei
pagamenti
(Itp),
ossia lindice ufficiale e, soprattutto, omogeneo che
gli enti locali sono
obbligati a pubblicare nella sezione
Amministrazione trasparente. In
particolare, il 59
per cento dei comuni, ossia 232 su
390, non pubblica i
dati. E anche quelli
pi virtuosi che
rispettano la normativa sulla trasparenza, pagano
comunque le imprese con una media che oscilla tra
i 91 e i 360 giorni,
contro i 30 previsti
per legge, rischiando di far scattare
tagli alla spesa per
beni e servizi e
blocco delle assunzioni. Ma tant.
quanto emerge
da unanalisi elaborata dal Centro
studi di Confindustria Sicilia che,
partendo dal decreto legislativo n.33
del 2013 (art.33)
che obbliga i comuni a pubblicare
la media dei giorni
di ritardo dei loro
pagamenti di servizi e forniture, ha
rilevato la situazione degli enti locali
siciliani al 31 dicembre 2014.
In particolare, dallo
studio emerge che,
nonostante lobbligo di legge, il 59%
dei comuni dellisola non pubblica
il dato sul proprio
sito istituzionale.
Del restante 41%,
solo il 37% adempie ai pagamenti
entro i 30 giorni
previsti dalla normativa, mentre il
39% si prende da
31 a 90 giorni; il
22% paga con un
ritardo compreso

Confindustria Sicilia: in questo modo


si condannano le imprese al fallimento

tra i 91 giorni e
i 360 e il 2% supera addirittura i
360 giorni. Lanalisi denota, inoltre,
come i Comuni di
piccole dimensio-

i 1.500 e i 3.000
e comuni con abitanti compresi tra
222 e 1.500 abitanti) presentano la
maggiore carenza
nella pubblicazio-

capacit di riscossione dei comuni


siciliani e il fatto
che in Sicilia nel
2013 il 55% (gi
in miglioramento
rispetto al 46% del

e da altre entrate
(10% contro il 12
del 2012). Una
situazione che si
scarica, inevitabilmente, sui fornitori di beni e servizi

In particolare,
dallo studio emerge che, nonostante lobbligo di
legge, il 59% dei
comuni dellisola
non pubblica il
dato sul proprio
sito istituzionale

ni presentino le
maggiori carenze
in termini di trasparenza. Non a
caso le ultime due
fasce dimensionali
(comuni con abitanti compresi tra

ne dellItp, rispettivamente il 73,3%


e il 69,2%. Fra
le diverse motivazioni dei ritardi
nei pagamenti si
legge nello studio
rientra la bassa

2012) delle entrate


correnti degli enti
locali deriva da
entrate tributarie.
Il resto riguarda
entrate da trasferimenti (35% contro
il 46% del 2012)

privati. Tra laltro,


aggiunge lanalisi,
nel 2013 la velocit di riscossione in Sicilia delle
entrate correnti
stata pari al 61%,
contro una media

italiana del 72%. I


comuni, quindi, che
in molti casi sono
veloci nel contrarre debiti (che
non pagano alle
imprese), poi non
si preoccupano di
recuperare i propri
crediti. Un fatto
certo commenta
Confindustria Sicilia : ancora alta
la percentuale di
crediti non riscossi da parte delle
imprese che, nelle
more, continuano a
erogare servizi alle
amministrazioni
inadempienti. E la
situazione favorita, senza ombra di
dubbio, dalla mancanza di trasparenza. bene ricordare, per, che non
dichiarare i propri
debiti, nonostante gli ingenti aiuti
economici messi a
disposizione dallo
Stato, significa far
morire le imprese
portandole al fallimento: per poter
cedere i propri crediti, infatti, necessario che limpresa
si faccia certificare
il credito dalla pubblica amministrazione debitrice, e
poi se lo faccia anticipare dalle banche, le quali a loro
volta potranno riscuoterlo dallente
o comunque avvalersi della garanzia
statale. auspicabile, pertanto, che
segretari e revisori
dei Comuni aiutino il sistema a far
applicare la legge e
quindi a far pubblicare lItp, assicurare che i servizi dei
comuni rilascino le
certificazioni e, nei
casi di inadempienza, che adottino
le ormai inevitabili azioni in capo
a quanti vengono
meno agli obblighi
di legge che caratterizzano la trasparenza nel rapporto
tra Comuni e imprese.

10 SETTEMBRE 2015, gioved

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Fra le possibili cause dello stentato inizio del Siracusa

Siracusa, si ritorna sul mercato


meglio correre subito ai ripari

Lo scopo quello di non discostarsi dalliniziale progetto


di un campionato di avanguardia evitando di insistere
su eventuali errori in sede di campagna acquisti

Rimarr

un mistero come facessero i dirigenti


che nel Siracusa si
sono succeduti, da
Bordone ad Alagona, da Musso ad
Imbesi, ad accaparrarsi, in epoche
diverse, giocatori
di grande caratura
tecnica e agonistica senza passare
per la trafila di figure professionali di nuovo conio
come i procuratori,
i direttori sportivi
e i troppi maneggioni che vivono ai margini del
pianeta calcio. Si
dir che erano altri
tempi. Ma la verit che una volta
i dirigenti prima di
entrare in contatto
col primo venuto,
raccoglievano da

fonti fidatissime
tutte le possibili informazioni e
referenze sulleventuale
nuovo
acquisto, coscienti
che dietro quella
che poteva apparire una semplice
operazione di mercato cera anche
un
investimento
che non poteva
andare sprecato.
E quando arrivava
il giocatore, ancor
prima di scendere in campo, gi
si sapeva tutto di
lui: dalle caratteristiche tecniche, a
quelle atletiche, a
quelle agonistiche,
senza trascurare le
doti caratteriali, la
maggiore o minore capacit di socializzazione e di
inserimento in un

gruppo destinato
a fare squadra e
persino gli hobby
preferiti. Oggi dei
giocatori che arrivano, quel poco
che si sa e ci che
appare dai profili pubblicati su
facebook a cura
degli stessi interessati. E accade
ci che accaduto al Siracusa
nella prima parte
del precampionato con giocatori
che arrivavano al
ritmo di un paio
al giorno e che ripartivano con altrettanta facilit,
fino a quando la
signora Marletta,
stanca di questo
stucchevole andarivieni, ha preso in
mano la situazione, decidendo di

In alto, la D.G. Simona Marletta.

andare sul sicuro,


avvalendosi questa volta di personali
conoscenze
e dei consigli di
qualche buon consigliere. Ed stata
la fase di maggior
concretezza della
campagna acquisti,
caratterizzata dagli arrivi di
Catania, Giordano, Spinelli e Baiocco, gente gi
sufficientemente
conosciuta e referenziata, che unitamente allormai
noto e generoso
apporto di capitan
Mascara, ha innegabilmente portato alla squadra un
buon
contributo
di esperienza, an-

cora per insufficiente a colmare


le lacune derivanti
dal troppo tempo
inutilmente sprecato nelle prove di
elementi che non
potevano assolutamente fare al caso
di una squadra
come il Siracusa
con precisi progetti e ambizioni.
Anche larrivo in
extremis di un portiere cartellinato
in fretta e in furia
e immediatamente
schierato allesordio di campionato
al posto dei presunti titolari sintomatico di questa
fase confusa. Una
fase che alla luce
di lacune apparse

evidenti in occasione della prima


prova importante,
impone ora limmediato ritorno sul
mercato. Solo che
per questo tardivo
tipo di operazioni
siamo gi ai tempi supplementari
e quasi certamente bisogner fare
ricorso alla lista
degli
svincolati,
nella speranza di
trovare elementi
validi. Uneventualit per la quale auguriamo uno
sbocco
positivo
anche se riveste le
stesse difficolt di
chi tenta di trovare
un ago in un pagliaio.
Armando Galea

faranno parte le categorie under 11 e under 13 e le categorie under 15,17 e 20

Al via il 12 e 13 settembre il I Torneo giovanile C.C. 7 Scogli


Sabato e domenica si dispute-

r presso il Tal Beach Garden, il I torneo giovanile


organizzato dal C.C. 7 Scogli.
Al torneo possono partecipare
tutti i tesserati appartenenti
al settore giovanile, dalla categoria under 11 fino a quella
under 20.
Lo staff divider i ragazzi in
differenti squadre, mischiando le categorie under 11 e
under 13 e le categorie under
15,17 e 20. Durante la manifestazione saranno presenti i
dirigenti 7 Scogli, i quadri tecnici, i ragazzi e le rispettive famiglie che rappresentano lanima del sodalizio aretuseo.

Mi preme ringraziare tutti i


nostri tesserati e le loro famiglie
per la disponibilit ancora una
volta dimostrata ma soprattutto i soci del Tal Beach Garden
che anche questa volta ci hanno
dato la possibilit di organizzare una bellissima manifestazione: ha dichiarato Aldo Baio.
Molto soddisfatto per liniziativa anche il dirigente Aldo Cassone che dichiara: Sar una
bellissima festa che ci consentir di iniziare la nuova stagione
pi uniti che mai con un torneo dedicato alle nostre giovani
promesse che rappresentano il
futuro della nostra giovane societ.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 10 SETTEMBRE 2015, gioved

Tappa del 19
Campionato
Regionale
Siciliano Strada, valida per
lassegnazione
dei titoli dei
campioni regionali ACSI
Settore
Ciclismo

Ciclismo, la terza edizione della


gran fondo Trofeo Pantalica
Domenica pros-

sima, si svolger
la 3 GranFondo "
Trofeo Pantalica
No doping Tour della Valle dell'Anapo e
dei Monti Iblei
- Edition: The
Fly, tappa del 19
Campionato Regionale Siciliano
Strada, valida per
lassegnazione
dei titoli dei cam-

Un giorno di festa allinsegna dello


sport sano e del ciclismo in particolare
pioni regionali
ACSI Settore
Ciclismo .
Protagonista
principale della
manifestazione
sar la bicicletta, si tratter per
lappunto di un
Bike
Festival,
non
esclusivamente una gara,

ma
soprattutto
un giorno di festa
allinsegna dello
sport sano e del
ciclismo in particolare. Levento
organizzato dalla
Asd Pantalithos
Hybla Sport &
Turismo presieduta da Michele
Adorno e Salvo

Oliva ha lobbiettivo di promuovere il ciclismo sano


e il territorio. Per
l'associazione
questa manifestazione rappresenta
unoccasione per
ricordare e magari un domani,
riproporre la gara
ciclistica per pro-

verr disputata domenica 13 Settembre 2015 alle ore 15

Noto-Aversa Normanna
sar disputata
nel campo di Rosolini

Usd Noto calcio comunica che


la gara valida per la seconda giornata del Campionato di Serie D,
girone I, tra Noto e Aversa Normanna verr disputata domenica
13 Settembre 2015 alle ore 15.00
nello stadio comunale S. Consales di Rosolini (SR).
Come precedente comunicato il
biglietto per assistere allincontro
ha un prezzo 8,00 euro (otto/00
euro) in prevendita e di 10,00 euro
(dieci/00 euro) al botteghino.
I punti vendita dove possibile ac-

quistare i tagliandi sono i seguenti:


- Tabaccheria del Teatro di Giovanni Ferrero in C.so Vittorio Emanuele
56, Noto
- Bar Mediterraneo di Massimo Vella in via G. Salvemini 88, Noto
- Taormina bar in via Monferrato 25,
Rosolini.
Il Giudice Sportivo ha comunicato
di aver squalificato per una gara i
tesserati granata, Giuseppe Librizzi
e Fabio Arena, espulsi in occasione
dellultimo incontro tra Due Torri e
Noto.

fessionisti Trofeo Pantalica


oltre che promuovere
turisticamente il territorio
Siracusano e in
particolare quello
dello spettacolare
sito Unesco della
Necropoli Rupestre di Pantalica.
La manifestazione, il frutto di
un'intensa
attivit giunta alla

Il maltempo condiziona
la ripresa della preparazione
del Citt di Siracusa
Una ripresa degli allenamenti
condizionata da una pioggia
battente. Lallerta meteo ha
scombussolato il programma
dello staff tecnico. Impraticabile il terreno di gioco del De
Simone, gli azzurri, dopo una
leggero riscaldamento nello
spazio antistante la tribuna
Siringo, hanno lavorato in
palestra. Assente solo Giordano che sta continuando la
terapia per smaltire la botta
di domenica scorsa alla caviglia.
Oggi prevista una doppia
seduta. Mascara e compagni
torneranno a lavoro alle 9,30
e alle 15.

terza
edizione.
Questanno sono
attesi dai 400 ai
500 ciclisti che,
si sfideranno su
un due percorsi,
uno lungo detto
di Gran Fondo,
di circa 127 Km
e un altro corto,
detto di Medio
Fondo, di circa 90 Km, ove
avranno in comune un tratto iniziale cicloturistico di circa 10 Km
che si snoder tra
i paesi di Solarino
e Floridia.
Ospiti
presenti
alla
manifestazione
saranno,
lex pro, Roberto Conti, gregario di fiducia di
Marco
Pantani
e vincitore della
tappa con arrivo
a L'Alpe d'Huez
al Tour de France
1994 il concittadino e due volte
consecutive campione mondiale
juniors, Giuseppe
Palumbo, lex pro
Francesco Frattini, Lugino Veneziano soprannominato Oscar,
ovvero il meccanico del Pirata
dal 1997 al 2000,
Carlo
Mauceli,
National Digital
Officer della filiale italiana della Microsoft, con
la responsabilit
di
promuovere
linnovazione del
Paese, un vero
appassionato di
ciclismo e la guida
naturalistica
locale
Paolino
Uccello.
La
manifestazione sar scortata dalla Polizia Stradale di
Siracusa mentre
far da apri pista
il Ducati Club di
Siracusa.

Interessi correlati