Sei sulla pagina 1di 8

Contusione

Lesione che si produce per effetto di un corpo smusso che urta violentemente e
ripetutamente un tessuto,senza causarne una soluzione di continuit( come tessuto si
intende qualsiasi tipo di tessuto dalla cute al sottocute dai muscoli allosso etc.)
Per corpo smusso sintende un corpo non appuntito cio che non ha spigoli
taglienti( mazza da baseball,bastone etc)
Quadro clinico
Il quadro clinico della contusione presenta diversi aspetti, questi aspetti sono sempre
presenti tutti, ci che cambia da grado a grado lintensit con la quale si presentano
Dolore spontaneo che aumenta alla digito-pressione;
contrattura antalgica(meccanismo di difesa dellorganismo risposta del muscolo al
dolore ad esempio se dolore alladdome coliche, se dolore al braccio non tenderemo
mai a tenerlo aperto ma loterremo vicino al corpo)
arrossamento e iperemia della zona colpita
tumefazione delledema
ecchimosi dopo 3-4 giorni(lecchimosi uno spargimento di sangue nel contesto
stesso dei tessuti,quindi il tessuto si imbibisce di sangue a seguito del trauma: con
lago non aspiro nulla perch non c una raccolta di sangue,ma spargimento
generalmente negli strati superficiali della cute; lematoma una raccolta saccata di
sangue:con lago aspiro del sangue.possono apparire entrambi neri allispezione visiva
e tendenzialmente posso rendermi conto della differenza tra i due alla palpazione,
infatti lematoma si sente che una raccolta di sangue
Indagini Strumentali
Radiografia ed ecografia sono le indagini standard per una contusione
La rx non mostra nulla ma la si fa per escludere altre patologie(mentre la conferma
della contusione clinica); lecografia invece pu essere utile nel mostrare fino a che
livello il corpo ha fatto danno ad es se il muscolo stato interessato, se stato
lacerato o meno, se si formato ematoma quali sono le sue dimensioni, il suo
volume , se pu misurarsi non possiamo mai misurare un volume selettivo possiamo al
massimo misurare quanto ampia la superficie interessata ma non c un volume da
misurare
La contusione pu avere diversi gradi viene definita secondo la classificazione di
dupuitren
I gradi sono quattro e sono progressivamente ingravescenti
In ogni grado sono interessate diverse aree dellarto o della zona di corpo colpita
Nel I grado linteressamento sar soltanto a livello di cute e sottocute, le lesioni tipo
raccolte di sangue avvengono al massimo nei capillari e le manifestazioni

comprendono leritema ledema e lecchimosi( eritema:arrossamento dovuta


alliperemia cio allarrivo di pi sangue percui la cute diviene pi rossa)
II grado: interessamento cute e sottocute superficiale ed inoltre ladesione lungo il
corpo pu arrivare ad interessare le parti di tessuto pi profondo interessando anche i
piccoli vasi e qui possiamo avere la formazione a nche di un ematoma
Quando lintensit del colpo tale da ledere anche i muscoli possiamo avere
linteressamento di vasi e nervi con conseguente quasi certo ematoma(i vasi coinvolti
sono anche pi grandi) e possibile stupor neurologico( cio sofferenza del nervo che si
manifesta con una ipofunzione del nervo con sintomi che variano in base al tipo di
nervo coinvolto: se sensitivo avremo aree ipo/anestetiche o tattile o termo dolorifica,
se motorio non potremo pi muovere quella parte fino anche a paralisi totali che
possono durare fino a 6 mesi-1 anno anche in emg il dubbio rimane la paralisi rimane
per sempre
IV grado:muscoli e periostio sono interessati vasi e nervi per in maniera pi
importante il rischio quando il trauma molto forte che si vada incontro a una
necrosi dei tessuti e una riparazione con tessuto cicatriziale che differisce dal tessuto
nativo che non funzionale in genere pi rigida e pi dura quindi
Trattamento delle contusioni
Terapia medica antiinfiammatoria che pu essere sia sistemica(per os) che
locale( pomata)
Scarico dellarto cio mettere larto a riposo( se arto inferiore si mette in posizione
declive ovvero in alto)
Crioterapia locale(ghiaccio)
Bendaggio compressivo
La durata della terapia ovviamente dipende dal grado di lesione se una lesione
banale bastano pochi giorni se pi importante anche fino a 30 giorni

DISTORSIONE
Perdita parziale e temporanea dei rapporti articolari dovuti a uno stiramento o
lacerazione dellapparato capsulo-ligamentoso per ipersollecitazioni meccaniche
Perdita dei rapporti articolari: esempi di rapporti articolari che possono avere una
distorsione:rotula e tibia,tibia e femore,radio e carpo,radio e omero etc)
Quindi c un minimo spostamento di due ossa a livello di una articolazione
Ad esmpio la caviglia in cui i rapporti articolari interessati sono quelli tra la tibia e
lastragalo

(quindi io non potr parlare di una distorsione del femore, ma o di una distorsione
dellanca o del ginocchio che interessano il femore nei suoi rapporti articolari o con il
bacino o con la tibia
Quadro clinico
Tumefazione(gonfiore)
Edema
Dolore spontaneo che si accentua alla digito-pressione o con i movimenti
Impotenza funzionale( algica)perch il dolore cos importante da non riuscire a
muovere lartic
Emartro( possibile):presenza di sangue a livello dellarticolazione(quando si ha un
trauma discorsivo senza lacerare nessun vaso per avremo distensione iperemia ed
edema si forma un essudato che gonfia larticolazione per non c sangue aspirando
con una ago avremmo un liquido bianco-giallo e avremo quindi un idrarto)
Questi sintomi possono comparire non detto che ci debbano essere tutti
Classificazione delle distorsioni
I grado: definito distensione di unarticolazione e si ha quando lipersollecitazione
meccanica non ha superato il coefficiente di resistenza dellarticolazione quindi non si
ha alcuna rottura delle strutture capsulo-ligamentose(detta pertanto anche
distensione) e non compromessa la stabilit dellarticolazione(perch capsule e
legamenti stabilizzano lartic e qui non sono interessati).abbiamo tutta la
sintomatologia che al massimo in 10-15 gg si risolve senza nessun problema dopo
II grado-distrazione:si ha una parziale lacerazione delle strutture.quindi potremmo
avere una compromissione della stabilit articolare come esito a distanza( o anche
immediato. Come pu anche guarire)
III grado:rottura franca dei legamenti. Quindi chiara compromissione della stabilit
articolare e molto spesso necessita di un intervento chirurgico
Diagnosi distorsione
Radiografia: quella normale non ci fa vedere nulla;una rx sotto stress(che ormai non si
usa pi)potrebbe essere pi utile perch permette di visualizzare nel caso in cui ci
sono rotture tendinee o cmq compromessa la stabilit,un ipermobilit
dellarticolazione in quel senso. Immaginiamo ad esempio una stress in valgo del
ginocchio, mi si rompono i legamenti e avr una lassit in valgo se faccio rx normale
non vedo niente ma se stresso la gamba in valgo vedo che si apre pi del normale
perch magari ho rotto i legamenti mediali
La cosa migliore oggi sicuramente una RM (eventualmente anche un ecografia) che
permettono proprio di visualizzare i legamenti nella loro integrit o meno
Artroscopia compresa tra le indagini diagnostiche( ma in realta oggi non pi
unindagine diagnostica perch per artroscopia si toccano pure i legamenti quindi non

si sottoporr mai un pz a questo esame per vedere se il legamento rotto si fa


diagnosi prima con una RM o ECO o RX e fatta diagnosi certa il pz viene trasferito in
sala operatoria dove si esegue lartroscopia che nel frattempo ci conferma la lesione e
ci permette di trattarla. Lartroscopia un intervento chirurgico che si effettua con dei
piccoli accessi tramite questi entra una telecamera dagli altri accessi entrano gli
strumenti per fare lintervento, quindi larticolazione non viene aperta ma viene fatto
tutto allinterno direttamente
Terapia
Identica alla contusione con in pi limmobilizzazione che in realt si pu utilizzare
anche per i gradi avanzati di una contusione
Nelle lesioni di 3 grado pu essere necessario fare una ricostruzione dei legamenti
rotti perch questi legamenti (alcuni )non guariscono

SUBLUSSAZIONE
Perdita parziale e permanente dei rapporti articolari dovuti a uno stiramento o
lacerazioni dellapparato capsulo-ligamentoso per ipersollecitazioni meccaniche
Ad esempio do un pugno e noto che la mia falange si spostata e non torna indietro
Permanente non vuol dire irrecuperabile vuol dire che cmq non tornata nella sua
posizione naturale e si spostata parzialmente( si pu ridurre la sublussazione
temporanea quando torna naturalmente alla posizione iniziale)
LUSSAZIONE
Perdita totale e permanente dei rapporti articolari, la pi frequente quella della
spalla( mentre la temporo mandibolare difficilmente si lussa ma pi spesso si sublussa
difatti si sente lo scatto perch non esce del tutto esce una met e poi rientra percui si
sente questo scatto)
Entrambe possono anche essere ridotte autonomamente
La differenza delle due sta nellinteressamneto quantitativo dellarticolazione
Quadro clinico
Variazione del profilo anatomico dellarticolazione se una spalla, una mano, un dito si
lussa si noter che storto
Dolore dellarticolazione che si pu irradiare ovviamente lungo i tronchi nervosi
Atteggiamento coatto dellarto cio larto rimane posizionato in una posizione non
naturale il pi delle volte e non si riesce a spostarlo da quella posizione
Impotenza funzionale
INDAGINI STRUMENTALI

RX nelle proiezioni standard questo per diagnosticare una lussazione( cio vedo se la
spalla ad esempio fuori dalla sua sede normale)
RM, ECOGRAFIA per avere maggiori informazioni sui legamenti coinvolti
Ma parlando di lussazione
CLASSIFICAZIONE DELLE LUSSAZIONI
Possono essere traumatiche dirette o indirette
Dirette:ad esempio camminando cado per terra sbatto il gomito e me lo lusso
Indiretta:cado sul polso la forza mi si scarica sulla spalla e mi si lussa la
spalla.lenergia sul polso ma tramite il braccio mi si trasferisce in un altro punto
Patologiche: sono dovute a processi infiammatori o neoplastici. Per esempio il
processo infiammatorio a carico dellanca crea un ipertrofia allinterno di un tessuto
allinterno del bacino dellacetabolo tanto che spinge fuori la testa del femore con
conseguente lussazione di questo
Recidivanti: quelle che si possono verificare per una o due volte dopo il primo episodio
Abituali:che avvengono anche durante movimenti fisiologici(classica quella del
guidatore che deve prendere un oggetto posto sul sedile posteriore dellauto
lussandosi la spalla) e in genere chi ha una lussazione spontanea riesce a ridurla
autonomamente
TRATTAMENTO DELLE LUSSAZIONI
Trattamento incruento: riduzione della lussazione in anestesia generale o plessica cio
solo a livello dellarticolazione e limmobilizzazione
Nel caso di lussazioni che danno uninstabilit permanente che determinano
successivamente lussazioni recidivanti e abituali oppure nel caso di lussazioni
irriducibili perch magari nella lussazione si rotta una parte di capsula che si mette
dentro larticolazione e quindi non possiamo riportarla dentro perch c un ostacolo
allora si ricorre al trattamento cruento.nellesempio della spalla questo prevede il
posizionamento di due ancorette metalliche provviste di fili che riagganciano la
capsula articolare

FRATTURA
Interruzione della continuit dellosso causata da sollecitazioni meccaniche che
superano il limite di elasticit e resistenza dellosso(si rompe losso).questo limite di
elasticit non standard, non labbiamo tutti uguale cambia anche in base al sesso,
allet
Frattura patologica: quella frattura che si produce anche senza trauma o con un
trauma minimo per una patologia a carico dellosso che ne altera la componente
organica o in maniera qualitativa o quantitativa. ES:un osso sul quale c un tumore, il

tumore osseo degrada la matrice organica di quest osso rendendolo molto pi fragile
e quindi sottoposto facilmente a fratture che spesso sono spontanee. Oppure processi
infiammatori possono determinare questo. Oppure ancora oggi viene considerata al
limite di frattura patologica anche la frattura da osteoporosi( le donne anziane in postmenopausa sono propense a sviluppare un osteoporosi molto pi marcata che
nelluomo)(osteoporosi: diminuzione della massa ossea)
Possono essere prodotte per un meccanismo che agisce direttamente o indirettamente
come nelle lussazioni. (ES diretto: bastonata; indiretto: caduta sui talloni che frattura
le vertebre)
In base alla forze traumatiche che agiscono sulla frattura possiamo avere:
fratture per flessione, torsione o fratture assiali
Fratture per flessione:un colpo che da un momento di flessione allarto che si rompe
Fratture per torsione: losso che ruota su se stesso fino a cedere e quindi si causa
questa frattura
Fratture assiali: o trazioni(ad esempio una pulsione della spina tibiale anteriore un
calcio pu tirarsi il tendine con una particella ossea) o compressioni(ad es una caduta
dallalto quindi una compressione che schiaccia le vertebre che si fratturano)o miste.
Questo importante perch la direzione della forza durto della lesione pu indicarci in
linea di massima anche landamento della rima di frattura. Per esempio un colpo
trasversale su di un osso determina una frattura bene o male aperta in quel modo, se
losso si torce la frattura avr un andamento spiroide o obliqua
Le fratture possono non essere complete cio possono non interessare interamente le
corticali dellosso, ma solo una parte. In genere le fratture incomplete sono a carico
soprattutto nei soggetti giovani che hanno un osso un po pi elastico quindi si rompe
una parte, ma la parte opposta rimane integra.
Fratture in flessione, in deflessione o in infrazione
Classificazione fratture complete
Parcellari: quando si stacca un piccolo frammento
Semplici: le fratture trasversali ad esempio. In genere prevede la frattura di un solo
osso
Oblique: quelle che appunto hanno tale andamento
Spiroidi : sono quelle che hanno andamento spiroide
Fratture bifocali: sono fratture che hanno due fuochi di frattura nello stesso osso.
Fratture complesse: sono quelle che hanno da 1 a 3 frammenti
Comminute :quelle con pi di 3 frammenti
Bilaterali: stessa frattura bilateralmente. Ad esempio entrambi i femori o gli omeri.

Fratture multiple: fratture di due o pi ossa in sedi diverse. Ad es un omero a sn e il


radio a ds.
Frattura biossea: possono avvenire soltanto allavambraccio e alla gamba perch
interessa tutte e due le ossa si uno stesso segmento. Quindi se dico frattura di gamba
intendo una frattura biossea(tibia e perone insieme)se dico frattura di avambraccio
sempre bi-ossea e cio frattura di ulna e radio.
Differenza tra polifratturato e politraumatizzato
Polifratturato : sintende un soggetto con fratture multiple( incidente per cui mi rompo
tutte le dita di una mano)
Politraumatizzato: sintende un soggetto con traumi multipli( ad es incidente di moto e
mi rompo milza fegato e ho trauma cranico, ma nessuna frattura di ossa)
Classificazione delle fratture in base allesposizione
Frattura chiusa:frattura che non ha contatto con lesterno
Frattura esposta: a contatto con lambiente esterno
Le fratture esposte possono essere dallinterno o dallesterno: dallinterno losso
fratturato taglia il muscolo la cute e quindi si ha esposizione dallinterno; dallinterno
se colpo di accetta sulla gamba arriva fino allosso e magari dallesterno non vedo
losso per cmq c stato un contatto con lesterno perch stato colpito da una
accetta. Oppure un colpo di pistola
Le fratture esposte sono pi gravi delle fratture chiuse perch in genere sonon delle
fratture ad alta energia, quindi difficilmente saranno fratture semplici, possono esserci
danni vascolari, neurologici pi importanti che non in una frattura chiusa. I tessuti
lacerati possono andare in necrosi (soprattutto perch ad alta energia. Si pensi
anche allassociazione contusione di IV grado con una frattura esposta). Tutti i tessuti
che hanno un contatto con lesterno si contaminano( linfezione invece una
patologia)poi alcune per la debilitazione del pz per la virulenza dellorganismo
patogeno possono andare incontro a un infezione, ma non tutte anche perch per le
fratture esposte si comincia immediatamente una terapia antibiotica ad ampio spettro
per proteggere dal rischio di infezione. Quindi tutte sono a rischio.
Classificazione in base allinteressamento articolare
Le fratture se interessano la superficie articolare sono dette articolari( che la pi
grave perch larticolazione come un ingranaggio se se ne rompe un dentino questo
non lavorer pi bene). Quasi tutte devono essere sottoposte ad intervento chirurgico
perch la riduzione ovvero la sistemazione dei frammenti deve essere ottimale, perch
se noi in una frattura articolare lasciamo un piccolo gradino ogni volta che la
muoviamo far un solco nella superficie contrapposta avr cio una sporgenza che
graffier la superficie contrapposta, portando come esito ad un artrosi precoce. Quindi
la complicanza pi frequente delle fratture articolari lartrosi precoce che si pu
scongiurare soltanto con una riduzione eccellente della frattura.
Se non la interessano allora sono dette extra-articolari

Classificazione della frattura in base agli spostamenti


Ci sono quattro tipi di spostamenti semplici che possono anche essere legati tra di loro
1 spostamento ad latus: un frammento osseo si sposta lateralmente allaltro
2 ad longitudinem: si ha accorciamento dei frammenti ossei (frattura di femore per
avere un accorciamento deve avere anche un ad latus .per ad esempio la frattura di
un corpo vertebrale che si schiaccia si accorcia pu essere considerata ad
longitudinem, o cmq in generale la frattura ad longitudinem avviene lungo lasse del
segmento fratturato con un accorciamento
3 ad axim: si viene a formare un angolo nellesempio lungo lasse del femore ma in
generale del segmento osseo interessato
4 ad periferiam: rotazione dei frammenti tra di loro. Il frammento prossimale rimane
fermo laltro ruota