Sei sulla pagina 1di 2

L'immigrazione americanizzazione

L'ultima rivoluzione dell'europa L'immigrazione, l'islam e l'Occidente il pi importante


(most striking) libro apparso, in ogni lingua, sull'immigrazione in Europa occidentale, non
possiamo non concordare con Perry Anderson1. Per ampiezza, profondit e realismo questo
un testo imprescindibile sull'argomento. Christopher Caldwell un giornalisa e scrittore
statunitense di orientamento conservatore, e forse per questo portato a sopravvalutare
(Anderson) il pericolo islamico, tuttavia si nota da parte della sinistra, a cui appartiene
Anderson, una caratteristica sottovalutazione delle conseguenze di una consistente
popolazione araba in Europa, la cui cultura e icui usi e costumi sono molto diversi da quelli
europei, situazione da cui possono nascere conflitti terribili.
Caldwell molto chiaro ed esplicito: l'esportazione del tipo di societ statunitense in Europa
potr avere alla lunga effetti devastanti. Non necessario essere patrioti europei (ammesso
che esista tale figura) per muovere da una simile preoccupazione, basta essere degli
occidentali con un po' di sale in zucca.
L'immigrazione in Europa americanizzazione, scrive Caldwell. Ecco, finora nessuno
aveva dato una descrizione pi precisa del fenomeno. Sottolineo per che si tratta
principalmente una descrizione e non un'analisi. Il che gi molto. In un precedente articolo
scrivevo della influenza del modello marxiano bel al di l del fu movimento comunista.
Nell'ambito delle scienze sociali resta tutt'oggi uno dei principali modelli a cui ci si rivolge
quando si vuole effettuare un'analisi. Ci vale anche per Caldwell, il quale in un capitolo
intitolato l'economia dell'immigrazione passa in rassegna le possibili cause
dell'immigrazione, identificate con le cause economiche, per concludere che queste sole non
sono sufficienti a spiegare il fenomeno:
Ufficialmente, Gran Bretagna, Francia e Germania avevano chiuso le porte
all'immigrazione di massa alla fine degli anni Settanta. Avevano raggiunto un
livello di saturazione economica. I vantaggi che l'immigrazione apportava (in
teoria) al sistema capitalistico erano meno evidenti (in pratica) per gli elettori, a
cui pareva che un maggior numero di lavoratori significasse disoccupazione.
Tuttavia, la chiusura dei programmi di reclutamento di forza lavoro e lo
stanziamento di generose indennit per il rimpatrio della manodopera non riusc
ad arginare l'immigrazione. Che ci fosse sotto qualche disegno occulto o si
trattasse di semplice negligenza, fatto sta che il flusso continu inarrestabile.
Sicuramente l'immigrazione le classi dominanti l'hanno voluta per abbassare il costo del
lavoro e per demolire lo stato sociale (anche quest'ultima pu essere considerata una forma
di americanizzazione), questi fattori concorrono sicuramente, ma ci restituiscono
un''immagine limitata del fenomeno.
Perch si voluta americanizzare l'Europa? Se andiamo oltre il modello marxiano ed
entriamo con La Grassa oppure con Charles Tilly2 nell'ambito dei rapporti conflittualistrategici tra stati e sistemi sociali, possiamo evitare il ricorso a disegni occulti, possiamo
vedere che stati europei con una popolazione omogenea possono essere un pericolo per
l'egemonia degli Usa, i quali tale popolazione omogenea non hanno. Ecco perch tendono ad
assimilare, ad americanizzare le nazioni sulle quali hanno maggiormente influenza.
1 Portents of Eurabia, The National, August 28, 2009 http://www.thenational.ae/arts-culture/books/portents-ofeurabia
2 Vedi sempre il mio Ripensare la rivoluzione francese

Caldwell non utilizza questo tipo di analisi, singolarmente, da conservatore, applica


principalmente il modello marxiano, tuttavia vede chiaramente la natura del fenomeno:
L'immigrazione americanizzazione. Sono le due facce dello stesso disastroso
sistema di rapporti economici che sta soppiantando quello della tradizione
europea.
Fin quando gli Usa sono stati egemonici questa americanizzazione stata un effetto
spontaneo dell'egemonia esercitata dall'ideologia della societ multiculturale, ora che
questa egemonia si sta incrinando questa americanizzazione un fine perseguito
direttamente. In Italia in merito abbiamo un osservatorio privilegiato, da qualche tempo a
questa parte, l'esercito italiano impegnato in un lavoro di traghettamento di immigrati in
Italia, che poi vengono abbandonati nelle citt italiane (un'autentica infamia commessa contro
la popolazione italiana, sia quella originaria che quella composta da immigrati regolari venuti
in Italia per lavorare). Qualche giorno fa, secondo quanto riportano i maggiori quotidiani3, c'
stata un'operazione che ha portato migliaia di immigrati dalle coste libiche in Italia. Ad una
avrebbe addirittura partecipato di persona il ministro della difesa britannico.
noto che sull'esercito italiano gli Usa esercitano una certa influenza, per cos dire. Il
comportamento della Marina italiana non assurdo se escludiamo che esistano direttive
dall'alto e da oltreoceano? Lasciamo il giudizio al lettore.

3 Maxi soccorso a 3480 migranti su 15 barconi: verranno in Italia Isis rapisce 86 eritrei cristiani] Maxi
soccorso a 3480 migranti, http://www.corriere.it/cronache/15_giugno_06/libia-14-barconi-migrantistraordinaria-operazione-soccorso-c4339aa8-0c63-11e5-81da-8596be76a029.shtml