Sei sulla pagina 1di 2

arum Orbis Summi Architectonis Gloria

m ab
si Terr Ing
ver eni
ni is
U

Tollerantiam, Unionem, Libertà, Uguaglianza,


Prosperitatem Fratellanza

CAMEA
Supremo Consiglio del 33° ed Ultimo Grado d’Italia
del Rito Scozzese Antico ed Accettato

Prot. N° 211/10

Gran Segretario Generale 26 Febbraio 2010 E∴V∴

Il Supremo Consiglio CAMEA riunitosi nel mese di Febbraio 2010 E∴V∴allo Zenit di Roma con presenti tutti
i SS.GG.II.GG e sentita la balaustra del Sovrano Gran Commendatore Ven∴mo e Pot∴mo. Fr. Roberto
Luongo 33°, stabilisce che c’è la necessità nella Massoneria Italiana di un’ulteriore apertura Fraterna da parte
Nostra , quindi si approva un’indagine esplorativa dove ricercare altre Obbedienze/Comunione che abbiano lo
stesso interesse nel salvaguardare la Tradizione Massonica nel Terzo Millennio.

In Italia, la prima Patente di cui si abbia notizia, è quella rilasciata nel 1728 dal Gran Maestro della Premier
Grand Lodge, Lord Henry Hare di Coleraine, a Xaverio Geminiani per la costituzione di una Loggia a Napoli
che prese il titolo di “Perfetta Unione”.

Da allora fino ai nostri giorni, sia pure attraverso la frammentazione in diversi rivoli – attualmente ci sono 140
associazioni , le più nate dopo il 1993 e malgrado periodi di fermi forzati e di vita sotterranea, la Massoneria
italiana ha conservato continuità e stabilità.

Il Supremo Consiglio CAMEA emana un invito a tutte le Obbedienze di buona volontà affinchè ci si possa
sedere ad un tavolo comune Nazionale senza presidenza, ma nel rispetto ognuno delle proprie cariche e dignità.

Il RSAeA, è l’èlite della Massoneria: i Fratelli Massoni sono indirizzati al miglioramento dell’Uomo, gli Scoz-
zesi hanno lo scopo, il dovere e la capacità di migliorare gli altri Fratelli.

A questo proposito vengono delegati tutti i SS.GG.II.GG e i Sublime Principe del Real Segreto quali “messag-
geri” e “portavoce” del “PROGETTO PERFETTA UNIONE” e ad individuare le Obbedienze/Comunioni a cui
trasferire l’ invito e di rispondere in tale veste, a qualsiasi chiamata di un singolo Fratello, di una Loggia o di
una Gran Loggia presente sul nostro territorio italiano.

I Fratelli “messaggeri” e “portavoce” del “PROGETTO PERFETTA UNIONE”, dovranno tener conto, per
riconoscere in un’associazione Massonica, il carattere di Comunione iniziatica, il suo valore intrinseco rivelato
dalla qualità dei suoi Lavori ed il rispetto dei principi fondamentali consegnati dalla Tradizione Muratoria –
Rituali, Statuti e Regolamenti .
Il Supremo Consiglio CAMEA , con le tre Gran Logge che costituiscono attualmente, la sua base allargata nei
gradi azzurri, non rivendicherà per ora la sovranità massonica del territorio italiano, ancora una volta nel riba-
dire che vi sono altre realtà con le quali si possono : “Edificare templi alla virtù, scavare oscure e profonde
prigioni al vizio, lavorare al bene e al progresso dell’Umanità”.

Il Supremo Consiglio CAMEA, nel Suo progetto, ha l’ obbiettivo di ristabilire un rapporto tra Politica e Socie-
tà, e tra Chiesa e Massoneria, a tale proposito, lo stesso Ven∴mo e Pot∴mo Sovrano Gran Commendatore
FR∴ Roberto Luongo 33° emanerà a varie agenzie di stampa un articolo dal titolo “ LA DISAFFEZIONE “.
Per quanto riguarda il rapporto con la Chiesa ( Stato del Vaticano), questo Supremo Consiglio, si riserva di
prenderne contatti formali.

Rapporti Istituzionali con le Potenze Massoniche Estere:

Il Pot∴mo Fr∴ Roberto Amato, 33° Gran Deputato alle Relazioni Estere, ha relazionato al Supremo Consi-
glio il lavoro svolto dal suo incarico dal 9.2009 ad oggi.

Ha consegnato l’elenco di 50 Gran Logge e Supremi Consigli distribuiti in tutte le aree geografiche e alcuni
di essi presenti in quasi tutti “ i circuiti internazionali” che hanno espresso “attenzione” al lavoro unitario della
Gran Loggia Madre CAMEA e del Supremo Consiglio di RSAeA “CAMEA”.

Il SUPREMO CONSIGLIO HA DELIBERATO:


a- Per continuare in serenità il lavoro unitario del “PROGETTO PERFETTA UNIONE”, c’è la necessità dei
Supremi Consigli Esteri di dare “indicazioni” in tal senso evitando di creare “false illusioni” di eventuali
rapporti in Italia.
b- Viene ribadita, La piena e totale disponibilità nel pieno rispetto degli Statuti del RSAeA. a chiunque chieda
“AIUTO E ASSISTENZA” al Supremo Consiglio CAMEA;
c- decide di emanare attraverso le agenzie di stampa Massoniche tutti gli sviluppi futuri sull’ operato del
Supremo Consiglio CAMEA.

E’ convinzione Nostra che il progetto avrà risvolto positivo perché Noi e Voi Fratelli Scozzesi, amiamo questa
Nobile Arte.
Noi e voi siamo Cavalieri della Luce ,e dobbiamo dare ai nostri futuri Fratelli una Massoneria degna di tale
nome.
Il Supremo Consiglio sospende i propri lavori augurando a tutti i liberi Muratori salute e prosperità.

Gran Segretario Generale

Massimo Innocenzi 33∴