Sei sulla pagina 1di 7

ALLEGATO

LA STORIA DI ENEA
Consigli per luso: abbiamo affiancato questo allegato al PP La storia di Enea con il testo stampabile (aiuta molto farlo
su fogli colorati) e ritagliabile. In classe, dividendo gli studenti a gruppi di tre, o a coppie si chiede di ricomporre la storia per
lavorare meglio sulla comprensione globale. Nella seconda parte trovate il testo completo, un vero o falso e i verbi regolari,
modo indicativo, tempo presente.

-----------------------------------------------Enea arriva sulla spiaggia con il padre e il


figlio, trova una barca e scappa.
-----------------------------------------------Improvvisamente una mattina i greci vanno
via, tornano sulle navi e partono.
-----------------------------------------------I troiani tirano il cavallo dentro la citt. Loro
fanno una grande festa, bevono e mangiano
troppo, ballano, ridono e nella notte dormono
tutti.

Enea corre quando gira la testa non vede pi


sua moglie.
-----------------------------------------------Torna indietro per cercare la moglie tra
le fiamme e la terribile battaglia, ma lei
morta.
-----------------------------------------------I troiani vedono i greci che vanno via.
Aprono le porte della citt e festeggiano.
-----------------------------------------------Fuori dalla citt trovano un cavallo di legno
grandissimo, loro pensano che un regalo
perch la guerra finisce.

La guerra tra greci e troiani lunga.


-----------------------------------------------Sono dieci anni che i greci circondano la
citt di Troia. Quando aprono le porte altri
soldati greci entrano in citt, bruciano le
case e uccidono tutti i Troiani. Quasi tutti.
-----------------------------------------------Dentro il cavallo sono nascosti i soldati
greci. Di notte vanno fuori dal cavallo, piano
piano aprono le porte della citt.
-----------------------------------------------Enea un soldato troiano molto valoroso, ma
capisce che i greci uccidono tutti, cos torna
a casa prende la sua famiglia e scappa.

Lui sente la voce della moglie:


Non cercare pi, prendi nostro figlio e vai
nella terra che si chiama Italia
-----------------------------------------------Dopo un lungo viaggio arriva in Italia e i figli
dei suoi figli sono i fondatori di Roma.
-----------------------------------------------Tanti anni fa la Grecia e la citt di Troia sono
ricche e potenti.
Loro iniziano una guerra.
-----------------------------------------------Enea prende suo padre anziano sulle spalle,
suo figlio per mano e sua moglie segue loro.

La storia di Enea
La guerra tra greci e troiani lunga. Sono dieci
anni che i greci circondano la citt di Troia.
Improvvisamente una mattina i greci vanno via,
tornano sulle navi e partono.
I troiani vedono i greci che vanno via. Aprono le porte della citt e
festeggiano. Fuori dalla citt trovano un cavallo di legno grandissimo, loro
pensano che un regalo perch la guerra finisce.
I troiani tirano il cavallo dentro la citt. Loro
fanno una grande festa, bevono e mangiano
troppo, ballano, ridono
e nella notte dormono tutti.
Dentro il cavallo sono nascosti i soldati greci.
Di notte vanno fuori dal cavallo, piano piano aprono le porte della citt.
Quando aprono le porte altri soldati greci entrano in citt, bruciano le case e
uccidono tutti i Troiani. Quasi tutti.
Enea un soldato troiano molto valoroso, ma capisce che
i greci uccidono tutti, cos torna a casa prende la sua famiglia e scappa.
Enea prende suo padre anziano sulle spalle, suo figlio
per mano e sua moglie segue loro.
Enea corre quando gira la testa non vede pi sua moglie. Torna indietro per
cercare la moglie tra le fiamme e la terribile battaglia, ma lei morta. Lui sente la voce della moglie:
Non cercare pi, prendi nostro figlio e vai nella terra che si chiama Italia
Enea arriva sulla spiaggia con il padre e il figlio, trova una barca e scappa.
Dopo un lungo viaggio arriva in Italia e i figli dei suoi figli sono i fondatori di
Roma.

Vero o falso?
1. La guerra tra i greci e i troiani corta

2. I greci circondano la citt di Troia da un anno

3. Una mattina i greci partono con le navi

4. I troiani trovano una pecora fuori dalla citt

5. Loro festeggiano tutta la notte e poi dormono tutti

6. I soldati greci sono nascosti dentro il cavallo di legno

7. I soldati non uccidono nessuno e non bruciano la citt

8. Enea un soldato troiano poco valoroso

9. Enea prende suo padre anziano, suo figlio, ma perde sua moglie

10. Enea fugge in Italia e i figli dei suoi figli fondano Roma

Unisci le parole e forma le frasi


1. I troiani

a. finisce

2. Lui

b. prende la sua famiglia e scappa

3. Loro fanno una grande festa,

c. sente la voce della moglie

4. Enea

d. ridono e nella notte dormono tutti.

5. la guerra

e. vedono i greci che vanno via

Unisci le parole e forma le frasi


BALLARE
IO
TU

RIDERE

VOI
LORO

DORMIRE

PARTIRE

RIDO
BALLI

DORMI

LUI/LEI
NOI

VEDERE

VEDE
BALLIAMO

PARTE
DORMIAMO

RIDETE

PARTITE
VEDONO

Fondazione IntegrA/Azione assiste gli uomini e le donne straniere


nel loro progetto migratorio nel nostro Paese. A cominciare
dallapprendimento della lingua italiana non solo come semplice
trasferimento di uno strumento linguistico ma anche come via indispensabile
per introdursi in un nuovo contesto culturale.
La scuola di italiano, immaginata da Fondazione IntegrA/Azione, rappresenta in questo
senso un luogo protetto che permette una condivisione emotiva, riconoscendo la
presenza sociale e creando unappartenenza che pu e deve sostenere lo sviluppo
di una progettualit complessiva di persone che vengono da paesi stranieri. I
materiali prodotti e raccolti dagli insegnanti di Fondazione IntegrA/
Azione sono a supporto di una metodologia attenta ai cambiamenti
e al lavoro di aiuto e di sostegno che si attua concretamente. Alcuni
strumenti didattici facilitano il potenziamento delle quattro abilit linguistiche ascoltare/
parlare/leggere/scrivere attraverso tecniche che introducano alla familiarit con il
nostro alfabeto. Altri, facilitano il potenziamento di alcune competenze linguistiche
come quella testuale (comprendere e creare testi coerenti), ortografica (comprendere
i segni grafici attraverso cui si realizza la scrittura) e ortopoietica(leggere un testo
scritto attraverso la pronuncia corretta). Particolare attenzione viene dedicata
allapprendimento cooperativo in classe/gruppo. Potersi esprimere, comprendere
ed essere compresi sono elementi senza i quali impossibile scoprire, conoscere e
inserirsi in un contesto radicalmente nuovo come lItalia per un migrante.

Questi materiali sono stati prodotti dagli insegnanti di italiano L2


di Fondazione IntegrA/Azione: fondazione@fondazioneintegrazione.it

www.fondazioneintegrazione.it