Sei sulla pagina 1di 68

N.

4/2015

Intervista alla fotografa

Marta
Bevacqua
A Parigi per
inseguire i miei sogni

Come diventare una


make-up artist di
successo

Models life

J e s s i ca
G u a z z o tti

Dalle passerelle
ai set fotografici
lanciata da Miss Italia

PHOTOGRAPHERS
Alex Alberti
Lorenzo Negrisolo
Matteo Malagutti

Foto di Nicol Occhipinti


Modella Irina
Make-up artist Sofy Lviv

Direzione editoriale

Nicol Occhipinti
info@nicoloocchipinti.it

Redazione

Elena Scalia
Fashion e media designer
elena.scalia@rimlight.it

2015 Nicol Occhipinti Photography. Nessuna parte di questa


pubblicazione pu essere riprodotta in alcun modo, in ogni genere o
linguaggio, per via di qualsiasi tipo di sistema meccanico, elettronico o di
memorizzazione delle informazioni, salvo previa autorizzazione da parte
dell'Editore, a eccezione di brevi passaggi e recensioni, purch con obbligo di
citazione della rivista. Il diritto morale d'autore dei testi e di tutte le immagini
sempre attribuito al redattore o al fotografo, cos come previsto dalle vigenti
leggi in materia di propriet letteraria, diritto d'autore ed editoria. Rimlight
non una testata giornalistica in quanto viene aggiornata senza alcuna
periodicit. Non pu pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della
legge n.62 del 7.03.2001

Editoriale
ingrazio i numerosi i lettori che
hanno risposto al nostro
sondaggio di gradimento, fornendoci preziosi suggerimenti per
migliorare sempre pi la qualit
della nostra rivista. Rimlight gi
molto apprezzata cos com': piace
la cura con cui sono selezionati gli
artisti, i professionisti e i loro
lavori, gli spunti creativi che si
possono trarre, la qualit delle
interviste, il design. Ma intendiamo
fare di pi: gradualmente
arricchiremo la rivista con nuove
rubriche, quelle che ci avete
consigliato, in modo da rispondere
maggiormente alle vostre
esigenze. La pagina del survey
www.rimlight.it/survey rester
comunque sempre attiva, cos da
poterci fornire ulteriori feedback
anche nel futuro.
In questo numero presenteremo
una giovane fotografa romana,
Marta Bevacqua, che vi tras-

porter con le sue immagini in un


mondo fatto di sogni, romantico
ma al tempo stesso un po' dark.
Abbiamo avuto il piacere di
intervistarla per conoscere la sua
interessante storia e carpire alcuni
segreti che rendono cos intrigante
il suo stile. Faremo anche la
conoscenza con Jana Foldova,
make-up artist ceca che ormai da
diversi anni collabora in Italia con
importanti fotografi di moda. Jana
ha prestato le sue doti creative a
Rimlight per uno shooting da noi
realizzato, di cui vi proponiamo
alcune immagini. La bella e brava
Jessica Guazzotti, fotomodella e
indossatrice, vincitrice di diversi
concorsi di bellezza, ci dir come
ha iniziato e sviluppato questa
professione e cosa significa per lei
raggiungere il successo.
Infine, potrete ammirare le
immagini e scoprire le storie di tre
ottimi fotografi: Alex Alberti, la cui

In copertina:
Fotografa Marta Bevacqua
Modella Alexia Giordano@Crystal Model
Management
Make-up artist Anais Cordevant
Hair stylist Severine Bouchardon

Nicol Occhipinti
Direttore editoriale
www.nicoloocchipinti.it
info@nicoloocchipinti.it

esperienza affonda le radici nel


periodo d'oro della moda italiana;
Lorenzo Negrisolo, fotografo di
moda e ritoccatore, le cui foto
evidenziano grande cura del
dettaglio; Matteo Malagutti, con la
sua passione per il ritratto in
bianco e nero, e la sensazione di
mistero che emerge dalle sue foto.
Buona lettura!

Website www.rimlight.it
Email redazione@rimlight.it
Facebook rimlightmagazine
Twitter @rimlightmag
Flickr rimlight
Google+ RimlightIt
RI MLI GHT Models & Photographers Magazine un progetto

VUOI APPARIRE
SU RIMLIGHT?

La re d a zi o n e i n ce rca d i m o d e lle /i , fo to g ra fi , m a ke u p
a rti st, styli st ch e d e si d e ra n o fa r co n o sce re i l p ro p ri o
ta le n to a i le tto ri d i Ri m li g h t.
I n vi a la ca n d i d a tu ra a re d a zi o n e @ ri m li g h t. i t i n clu d e n d o
n o m e , e t , co n ta tti , b re ve b i o g ra fi a , li n k a l tu o si to o
p a g i n a fa ce b o o k e a lm e n o tre d e lle tu e m i g li o ri fo to i n
b a ssa ri so lu zi o n e .
Sa ra i co n ta tta to p e r u n ' i n te rvi sta o p e r m a g g i o ri d e tta g li .

Ph. Nicol Occhipinti

www. ri m li g h t. i t

iNDICe
6
16
26

Photographers

38

Marta Bevacqua
Make-up artists

48

Jana Foldova
Models life

58

Jessica Guazzotti

38

Photographers

Alex Alberti

Photographers

Lorenzo Negrisolo
Photographers

Matteo Malagutti

16

34

48
58

Scene di esili ragazze immerse in


atmosfere oniriche, surreali, intrinse di
romanticismo ma al tempo stesso di
inquietudine. Sono i sogni di Marta
Bevacqua, giovane talento della
fotografia, messi a fuoco dal suo
obiettivo e trasformati in fantastiche
immagini.

Fotografa Marta Bevacqua


Modella Angela@Crystal Model Management
MUA Meyloo@Bagency
Hair stylist Sadek L. Hair
Assistente Vincenzo Patruno

PHOTOGRAPHERS

Fotografa Marta Bevacqua


Modella Rebecca Ronchi

Fotografa Marta Bevacqua


Modella Beatrice Simion
MUA Anais Cordevant
Hair stylist Mayu Morimoto
Stylist Yaya Moo

Fotografa romana, Marta Bevacqua


adesso vive e lavora come freelance
a Parigi. A soli 26 anni ha saputo
conquistare l'attenzione del pubblico e dei suoi clienti col suo
particolare stile sognante, passando
successo dopo successo dal fine art,
alla ritrattistica, alla fotografia di
moda. Le sue foto sono apparse
sulle copertine di numerosissimi
libri (fra i quali uno del premio
Nobel per la letteratura Alice
Munro), sulle pi importanti riviste
di settore, sulla cover di
PhotoVogue e sono molto popolari
sul web, come testimoniato dagli
oltre 32000 fan della sua pagina
Facebook.

ti sei avvicinata alla fotografia di Mi sono avvicinata alla fotografia di


moda?
moda lentamente, durante tutti i

Ho iniziato durante il liceo, a circa


16 anni. E' successo un po' per caso:
partecipando a vari giochi di ruolo
online, cercavo senza sosta una
fotografia per il mio personaggio,
cos trascorrevo parecchio tempo
ogni giorno su siti come DeviantArt
e Flickr. Una volta trovata
l'immagine che cercavo, ho
comunque continuato a navigare su
questi e altri siti di condivisione
fotografica solo per il gusto di
guardare e scoprire belle immagini.
Da l il passo stato breve: ho
pensato che avrei potuto provarci
anche io, e mi piaciuto subito
moltissimo. quindi nata questa
Ci puoi raccontare come hai grande passione, che oggi anche il
cominciato a scattare e quando mio lavoro.

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 9

miei primi anni con la macchina


fotografica in mano. In un paio di
occasioni, anni fa, mi capitato di
fotografare qualche abito di stilisti
emergenti, e dopo un breve corso di
fashion photography alla Central
Saint Martin School of London, ho
iniziato a lavorare pi attivamente
nella moda. Non sapevo se davvero
mi piacesse o meno; pi che altro si
trattava di una sorta di
"giustificazione" per creare
dell'arte. Col tempo, ho amato
sempre pi lavorare in questo
campo.

Come descriveresti il tuo stile?

Sognante ed emozionale, credo.


Provo a raccontare storie

Fotografa Marta Bevacqua


Modella Runa Fiorini

Fotografa Marta Bevacqua


Modella Lou Gala

attraverso le mie fotografie,


immaginarie o reali.

Fotografa Marta Bevacqua


Modella Moon Kyu Lee

Come vorresti fossero interpretate le tue foto?

Liberamente. Non voglio che lo


spettatore si fermi a quel che io
vedo nel mio lavoro. Mi piace
pensare, e spero di riuscirci, che
chiunque possa trarre ispirazione,
inventare storie, provare emozioni
diverse, in base allo scatto e alla
persona che guarda.

Da dove trai ispirazione?

Da tante cose. Dai libri, dai film, da


quel che mi circonda. Dalla musica.
E ovviamente dai lavori di tantissimi
altri artisti che seguo e stimo,
fotografi e non.

Ci racconti in poche parole come


realizzi i tuoi shooting, dalla
concept alla post-produzione?
Parto dall'idea, a cui segue una
dettagliata ricerca immagini, per poi
preparare una moodboard e
proporre il lavoro a diversi possibili
collaboratori. Spesso faccio
esplorazioni per le location, o altri
studi di luce o costruzione del set.
Una volta selezionati i miei
collaboratori, si passa alla scelta
della modella pi adatta. Finch non
arriva il giorno dello shooting e,
subito dopo, la post-produzione.
Questo il processo che di solito
seguo per gli editoriali di moda; se
scatto progetti artistici personali o
semplici ritratti, funziona in modo
diverso di volta in volta.

Come le selezioni, allora?

Lavoro molto con agenzie di


modelle. Di solito propongo i miei
progetti, mi inviano dei pack con
varie ragazze, e semplicemente
scelgo quella che a me sembra pi
adatta per un particolare progetto,
calcolando anche il trucco e il
parrucco e gli abiti che verranno
Quanto sono importanti bellezza e utilizzati.

In alcune tue foto hai creato forti


contrasti aggiungendo animali, fra i
quali serpenti e insetti. Ci puoi
raccontare come nata l'idea e
come si svolta la realizzazione?

L'idea nata traendo ispirazione da


vari fotografi e artisti, e ovviamente
dalle possibilit che mi si sono
presentate durante il mio percorso.
Il serpente stato un colpo di
particolarit delle modelle per la
fortuna, conoscendo una ragazza che
riuscita del tuo genere di foto?
Quale tipo di obiettivi usi pi ne ha uno; per quanto riguarda gli
Moltissimo. La scelta della modella spesso?
insetti, l'idea nata un po' per caso,
fondamentale.
Quasi unicamente il 50 mm.
e quando ho iniziato a realizzarla mi
RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 11

Fotografa Marta Bevacqua


Modella Beatrice Zanarotti

Fotografo Luca Maci


Modella Erminia

ha subito preso a tal punto da voler continuare la serie.


Tutti gli insetti sono veri, alcuni morti, altri vivi. Riguardo
alla foto della ragazza con l'insetto stecco, devo dire che
stato un momento abbastanza interessante. L'insetto
camminava dappertutto, e ci voluto pi tempo del
previsto. Devo ringraziare parecchio le ragazze con cui
ho lavorato, per la disponibilit e il coraggio.

Sei di Roma, ma adesso vivi a Parigi. Hai scelto di


trasferirti per avere maggiori opportunit nel settore
della fotografia di moda?

S, esatto. A Roma purtroppo non c' un vero e proprio


mercato nel settore della moda, in Italia pi che altro
Milano la capitale della moda. Ho scelto Parigi perch
l'atmosfera di questa citt mi ispira in maniera
particolare e oltretutto credo che si avvicini di pi al
Parliamo di post-produzione e di quella che appare mio stile.

essere un tua peculiarit: le tue foto hanno quasi


sempre una dominante fredda. Qual la ragione di Come promuovi i tuoi lavori e come hai costruito al
questa scelta?
tua rete di contatti?
Non una vera e propria scelta, pi un periodo, credo.
Le mie foto di uno o due anni fa sono invece molto calde;
non so come procederanno i toni delle mie fotografie in
futuro!

Un po' per volta attraverso tutti i social network e i siti


di condivisione fotografica. E cercando di non buttare
nessuna occasione per conoscere nuove persone, nel
campo e non, a cui proporre i miei lavori.

Per maggiori informazioni su Marta Bevacqua:

www.martabevacquaphotography.com

Fotografa Marta Bevacqua


Modella Alessandra Barbieri

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 13

Fotografa Marta Bevacqua


Modella Macha Polivka

Fotografa Marta Bevacqua


Modella Erica Vitulano

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 14

Fotografa Marta Bevacqua


Modella Beatrice Simion

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 15

Jana
Foldova
Make-up artist di talento, ha lavorato
per importanti fotografi di moda
distinguendosi per capacit manuale
e creativit. Un successo conquistato
a piccoli passi, con la determinazione
tipica di chi ha una forte passione da
inseguire.

Abandoned beauty
Foto di Nicol Occhipinti
Make-up artist Jana Foldova
Modella Myroslava Svitlenko

MAKE-UP ARTISTS

Foto di Nicol Occhipinti


Make-up artist Jana Foldova
Modella Myroslava Svitlenko

A sinistra, Jana Foldova all'opera


Foto di Nicol Occhipinti
Modella Myroslava Svitlenko

Abbiamo conosciuto Jana durante


un nostro shooting, del quale vi
proponiamo qui alcuni scatti.
Rapida, precisa e di grande talento,
abbiamo apprezzato la sua notevole
capacit di entrare subito in
empatia con lo staff e di fornire il
suo prezioso contributo creativo.
Doti fondamentali per avere
successo in questa professione.

Quando hai deciso di diventare


make-up artist?

successo per caso. Frequentavo


lo IED (Istituto Europeo del Design)
a Roma per un corso di fotografia,
quando durante la pratica ci fu
bisogno di truccare alcune modelle.
Fu proprio l che scoprii il piacere e
la soddisfazione di fare la make-up
artist. A pensarci bene, gi da
bambina giocavo con i trucchi di
mamma e truccavo le mie amiche,
zie e cugine; ma non ho mai pensato

che potesse diventare il lavoro che volesse diventare MUA. Per


amo.
esperienza personale, tuttavia, una
buona scuola ti permette non solo
Come hai sviluppato le tue di conoscere i materiali, le tecniche
capacit?
e la metodologia grazie a docenti di
Con molta pratica, con esercizio e qualit, ma soprattutto sono luoghi
con il lavoro. Come spesso capita, di prova e di scambio professionale
dopo la scuola di base per con studenti e futuri colleghi.
truccatori ho frequentato diversi
corsi con differenti indirizzi e Cosa ti piace di pi di questo
specializzazioni (face, body painting, lavoro?
effetti speciali, trucco teatrale...). Per cultura ed educazione mi piace
Ma l'aggiornamento e la ricerca, che esprimermi dando il meglio di me
tra l'altro non si fermano mai, non stessa in quello che faccio. Per cui,
bastano: occorre avere passione oltre alla soddisfazione di vedere la
per questo lavoro per poter reazione compiaciuta e felice della
esprimere al meglio le proprie persona truccata quando si guarda
capacit.
allo specchio dopo il mio intervento,
amo lo stimolo che ogni giorno
Si pu diventare bravi make-up arriva dal mio lavoro attraverso i
artist da autodidatta, secondo te? fotografi con cui di volta in volta
Tutto possibile: il talento, la collaboro, ma anche dalle modelle o
passione, la voglia di lavorare sono dalle persone comuni che si
sicuramente di grande aiuto a chi rivolgono a me.

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 19

Quali sono gli aspetti pi difficili di questo lavoro?

Mi ritengo una persona privilegiata perch faccio il


lavoro che mi piace, e quindi anche gli aspetti pi difficili
passano in secondo piano. Ma, se proprio li devo
trovare, forse sono cosiddetti i ritardatari di
professione, o quando non hai neanche un attimo per
mangiare e bere e te ne ricordi solo a lavoro finito.

Dove trovi ispirazione per i tuoi lavori?

Se il fotografo mi d delle indicazioni precise, come


spesso accade, le seguo senza problemi, eventualmente fornendo dei consigli professionali sul
lavoro. Mentre se ho "mano libera", cerco di sviluppare
al meglio le caratteristiche della modella, cercando di
non seguire quelli che sono gli standard in merito a
moda e tendenze pi comuni. Nel trucco artistico,
comunque, mi piace coniugare uomo e natura
abbinando colori e oggetti come fiori, sabbia, perle,
ecc...

Quali aspetti prendi in considerazione prima di


truccare una modella?

Sicuramente la tipologia della modella, per cercare di


esaltarne le caratteristiche migliori. Anche se,
attualmente, essendo cambiati i canoni classici della
bellezza, possiamo osare nel far risaltare aspetti della
persona e tratti che un tempo si dovevano nascondere
nel trucco classico.

Per quale genere di fotografia preferisci lavorare?

Amo molto variare, per cui mi diverto e trovo


soddisfazione sia con il trucco classico, sia con il trucco
per servizi fotografici sperimentali. Ma il mio percorso
pi significativo stato nel trucco beauty, il genere che
secondo me consente a una truccatrice di esprimersi al
meglio.

Foto di Nicol Occhipinti


Make-up artist Jana Foldova
Modella Myroslava Svitlenko

riguarda me, sicuramente il fatto che cerchi di entrare


empatia con le persone con cui lavoro: mi d il
Cosa ti distingue, secondo te, dagli altri make-up in
vantaggio di poter andare oltre la moda classica,
artist?
coniugando la bellezza e l'innovazione nel make-up.
Credo che ogni truccatrice sia differente dalle altre: la
sua storia condiziona il suo stile, fatto tra l'altro non
Vieni dalla Repubblica Ceca. Che differenza di stile
solo di studio, ma anche di esperienza e di passione.
trovi tra MUA in Italia rispetto alla tua terra e
Posso dire che oggi ci confrontiamo tutti su un buon
all'estero in generale?
livello professionale e le scuole hanno contribuito
Ho studiato e da sempre lavorato in Italia. Qui, come in
molto su questo aspetto, migliorandolo. Per quanto
Francia, la moda e la bellezza vanno di pari passo. Negli
RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 20

ultimi anni per gli scambi culturali


hanno permesso l'ingresso di
tendenze diverse, influenzando
anche il mio lavoro. Nel mio paese
il livello cresciuto molto negli
ultimi anni grazie anche a questi
fattori.

durante la tua carriera profes- di notte vari distributori di benzina


sionale?
su via Aurelia a Roma; fummo

Per fortuna il mio lavoro mi ha


regalato molti episodi divertenti. Ne
ricordo alcuni che sono abbastanza
eclatanti: il primo si riferisce a pochi
anni fa: dovevamo creare una scena
diciamo di strada per uno stilista di
Ci racconti un episodio divertente abiti eleganti e con la modella e
o che ti ha comunque colpito tutta la troupe avevamo occupato

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 21

fermati da alcuni poliziotti,


insospettiti dalla situazione
abbastanza ambigua. Fortunatamente tutto si risolse dopo i
controlli di routine! L'altro episodio,
mi riporta a un servizio fotografico
stile Dracula, in un castello storico,
molto suggestivo. Dopo aver

Foto di Nicol Occhipinti


Make-up artist Jana Foldova
Modella Myroslava Svitlenko

concluso felicemente il lavoro, ci prepariamo tutti per


andare via, ma mi accorgo di aver lasciato alcune mie
cose in una sala del castello. Dovevo quindi tornare
indietro. Ma nei corridoi oscuri e silenziosi, senza il
fracasso della troupe, dopo aver fatto poche decine di
metri mi ero gi persa. Panico! Da una stanza, scorgo
un'ombra all'improvviso e inizio a urlare per lo
spavento: era il custode...
L'ultimo episodio si riferisce all'unica volta in cui mi
trem la mano: mi chiamarono per truccare un attore
famoso, ma quando entrai in sala trucco diventai rossa:
era Sandokan (Kabir Bedi), il mio idolo ed amore di
ragazzina!

Fotografo Mario Caponi


Modella @Marta Moriggi
MUA @Kristel Zevini

Attualmente il lavoro e quindi i budget sono cambiati


molto. Cinque o sei anni fa le cose erano molto diverse:
chi investiva nella pubblicit o nella moda era disposto
a spendere cifre oggi impensabili. Non mi sentirei
quindi di dire in quale settore sia meglio lavorare.
Credo che sia pi conveniente non specializzarsi in un
solo campo, ma variare a seconda della domanda.

Se non fossi diventata truccatrice, cosa ti sarebbe


piaciuto fare?

Ho iniziato con la fotografia ed con essa che ho


conosciuto il mio percorso. Per questo mi trovo
sempre bene a lavorare con fotografi, capisco quello
che vogliono e quello che sentono. Ma mi accontento
Qual il segreto per avere successo in questa di fare della fotografia il mio hobby.

professione?

Per me vivere il proprio lavoro con serenit e


soddisfazione. In generale, avere buone esperienze
professionali, conoscere e sviluppare al meglio se
stessi.

Che consiglio daresti a chi volesse diventare make-up


artist?

Riguardo agli aspetti economici, pi profittevole


lavorare per gli shooting fotografici, nelle sfilate o per
le spose?

Per maggiori informazioni su Jana Foldova:

Studiare, conoscere, provare e non sentirsi mai e poi


mai arrivati.

www.janafoldova.com

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 22

Fotografo Fabio Bozzetti


Stylist Giulia Brandimarti
MUA&Hair Sofia Alvarez Carreno
Model Korlan Madi
Designer Tiziano Guardini
Fotografo Pino Leone
Make-up artist Jana Foldova

Immagini a sinistra:
Fotografo Giordano Cipriani
Make-up artist Jana Foldova

Fotografo Pino Leone


Make-up artist Jana Foldova

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 25

MODELS LIFE

Sopra e nella pagina a fianco


Jessica Guazzotti
Fotografo Alessandro Caramagna / DevilInsideStudio

Finalista di Miss Italia nel 2008, indossatrice


e fotomodella, ha lavorato per Guess e Met.
Incontriamo Jessica Guazzotti, alessandrina
semplice ma determinata nel perseguire i
suoi obiettivi professionali.
Con una laurea in Marketing e Comunicazione,
Jessica ha uno spiccato senso di libert e spirito di
avventura. Caparbia, estroversa, ma con i piedi per
terra, riesce in poco tempo a raggiungere il successo
come modella, alternando concorsi di bellezza,
sfilate e shooting di moda.

Quando hai cominciato a coltivare l'idea di


diventare modella?

iniziato tutto per puro caso quando a 18 anni


decisi di partecipare a Miss I talia. Non sono mai
stata una di quelle bambine che fin da piccola
sognava di fare la modella. Poi un giorno sul giornale
trovai un coupon col quale ci si poteva iscrivere a
Miss Italia e decisi cos istintivamente di candidarmi.
Camminando su e gi per le passerelle del concorso
di bellezza, ad ogni selezione l'ansia e l'emozione
lasciavano pian piano sempre pi spazio al piacere di
sfilare. Cos scoprii la mia la mia passione per questo
mondo!

Come hai affinato le tue capacita? Sei autodidatta?


S, non ho mai frequentato corsi che mi insegnassero
la professione di modella. Ho la fortuna di
apprendere molto velocemente e soprattutto la
capacit di ascoltare. Ho imparato a sfilare grazie
alle innumerevoli selezioni fatte a Miss I talia e, in
concomitanza, a posare come fotomodella. Il primo

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 27

Jessica Guazzotti
Fotografo Claudio D'Avolio

fotografo con cui scattai diventato ora uno dei miei


pi cari amici. Fu proprio lui a vedermi e a dirmi: A
te, Jessica, devo per forza fotografarti!. Poi con le
sue foto ho iniziato a promuovere maggiormente la
mia professione e a partecipare ad alcuni casting.
Cos, lavoro dopo lavoro, oggi sono arrivata qui!

Fotografo Marc Evans


Modella

A proposito di Miss Italia, cosa ricordi con maggior


piacere di questa esperienza?
stata un'esperienza molto formativa, lo ammetto.
Ho conosciuto tantissime ragazze, alcune delle quali
sono ora mie care amiche. Non c' una cosa in
particolare che ricordo con maggior piacere, sono
stati tanti momenti belli, ma anche molti momenti
brutti, fatti di delusioni. Sono stata comunque
contenta di aver avuto la possibilit di partecipare a
una manifestazione di questo tipo ed essermela
goduta fino in fondo.

Qual il genere di fotografia per il quale preferisci


posare?

Il fashion quello che mi piace di pi e, credo, pi mi


si addica. Penso sia quello che riesco a interpretare
meglio. Ammetto che, nonostante abbia fatto
pochissimi servizi glamour poich non lo sento un
genere che mi appartiene, questi hanno
entusiasmato diversi fotografi risultando anche
molto apprezzati agli occhi di gente non esperta.

Jessica Guazzotti
Fotografo Claudio D'Avolio

Ci puoi raccontare come affronti uno shooting,


come ti prepari?

A livello tecnico, come ben immaginate, una modella


deve presentarsi a un servizio fotografico sempre in
ordine, con mani e dei piedi curati e unghie neutre,
capelli puliti e viso struccato. A parte questo, molto
importante non fare orari strani la sera prima perch
senn gli occhi ne potrebbero risentire, e inoltre
bene non essere troppo abbronzate durante l'estate
se si vuole lavorare.

Quali caratteristiche deve avere il tuo fotografo


ideale per lavorare in piena sintonia?
I l rapporto umano per me viene prima di tutto!
Dietro al risultato finale del lavoro ci sono delle
persone, e se queste vengono trattate come oggetti
credo non si possa ottenere il massimo da loro.
Dunque, il mio fotografo ideale deve essere
semplicemente una persona normale, che mi tratta
con rispetto, aperta al confronto, con cui mi senta a

Jessica Guazzotti
Fotografo Marco Leonardi

Jessica Guazzotti
Fotografo Marco Leonardi

Jessica Guazzotti
Fotografo Massimo Vignozzi
RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 30

mio agio e soprattutto con cui si


possa dire una battuta, ridere e
scherzare. Dico questo perch vi
garantisco che, in alcuni momenti,
anche il lavoro da modella pu
diventare
impegnativo
e
stancante; dunque sempre bene
essere pronti a farsi una risata per
scaricare un po' di tensione e
stress e poi essere pronti a
ricominciare e portare il lavoro
alla fine.

E quali caratteristiche deve


invece avere una modella per
avere successo, secondo te?
Il successo una cosa cos strana!
Penso sia dovuto a un insieme di
fattori che devono verificarsi
tutti in concomitanza. Devi
essere un po' fortunata, devi
incontrare la persona giusta nel
momento giusto, devi essere
alcune volte forse anche pronta a
fare cose che non ti va di fare.
Non credo a chi dice: Una
ragazza per raggiungere il
successo deve essere intelligente, determinata, astuta, in
grado di non arrendersi mai, con
tanta personalit. Di ragazze cos
nel mondo ce ne sono tante,
eppure non tutte raggiungono il
successo, e alcune volte quelle
pi famose sono le stesse con cui
poi forse non riusciresti
nemmeno a fare un discorso di
senso compiuto. Quindi, credo
semplicemente che le caratteristiche di una persona
debbano incastrarsi in un
contesto che in qualche modo
consenta di incanalare la strada
giusta che porta al successo.

Jessica Guazzotti
Fotografo Marcello Rapallino
MUA Dimasi
Hair styilist Fabio & Angela

Cosa ti differenzia dalle altre senza mai nemmeno un capello


modelle?
fuori posto, che frequentano i
Credo il mio modo di vivere in
generale, il fatto di essere me
stessa. Nell'ambito in cui lavoro io
molto facile trovare molte
persone che si atteggiano, che
vanno in giro dal mattina alla sera

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 31

posti pi alla moda. I o quando


lavoro sul set sono perfetta,
quando poi sono fuori dal posto di
lavoro, per, vado in giro anche
struccata, anche con una coda mal
fatta, una tuta e un paio di scarpe

da ginnastica. come se un
medico anche fuori dall'ospedale
andasse in giro con il camice da
lavoro solo per ostentare la sua
professione.

Preferisci sfilare o posare come


fotomodella?
Mi piacciono entrambe le cose.
Forse leggermente di pi sfilare,
perch riesco a esprimermi
pienamente. Anche se dai servizi
fotografici si trae pi soddisfazione, rimane in un certo senso un
ricordo pi materiale, ad esempio
i cataloghi realizzati.

Un anno fa ti sei laureata in


Marketing e Comunicazione alla
IULM di Milano. Pensi di
continuare a posare come
modella, o adesso ti dedicherai
ad altro?
I n realt proprio da quando mi
sono laureata che ho deciso di
dedicarmi a tempo pieno al mio
lavoro da modella lasciando da
parte per il momento il mio titolo
di studi. Poi in realt questo non
mai avvenuto totalmente perch
tutto quello che ho appreso negli
anni di studio lo metto un po' in
pratica ogni giorno per vendere la
mia immagine. Ho un'agenzia a cui
mi appoggio per lavorare, ma
anche vero che lavoro molto con
contatti diretti con i clienti, e
questo credo sia un po' un modo
come un altro per essere
imprenditori, in questo caso non
di un qualsiasi prodotto o servizio,
ma di se stessi. Poi son tornata da
neanche un mese dalle Filippine
per un viaggio di lavoro svolto a
fianco di una persona che si sta
occupando di promuovere e
iniziare ad esportare in Europa i
tessuti utilizzati dai fashion
designer filippini prodotti

Jessica Guazzotti
Fotografo Maurizio Iannolo
attraverso la lavorazione di fibre
naturali ricavate dalla banana,
dall'abaca, dall'ananas, ecc. Mi
piace cogliere le occasioni di
lavoro che mi si presentano ed
essere aperta e diversi tipi di
business che posso reputare
interessanti e quindi decidere di
seguire con piacere. La cosa certa
che ora non mi vedo
assolutamente seduta con i piedi
sotto una scrivania e gli occhi
incollati a un computer a lavorare
per una grande azienda come un
anello di una lunga catena. Adesso

quello di cui ho bisogno


muovermi il pi possibile, conoscere gente, scoprire mondi nuovi
e fare tante esperienze diverse e
di crescita, sia personale che
professionale.

Per maggiori informazioni:

jessicaguazzotti.smugmug.com

Jessica Guazzotti
Fotografo Maurizio Iannolo

Jessica Guazzotti
Fotografo Marcello Rapallino
RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 33

Jessica Guazzotti
Fotografo Marcello Rapallino

Fotografo Giorgio Leone


www.thinkvisual.com
Modella Irene Colzi

Sopra e nella pagina a fianco


Jessica Guazzotti
Fotografo Alessandro Caramagna / DevilInsideStudio

PHOTOGRAPHERS

Alex Alberti

Location vissute, sguardi decisi, tanto sex


appeal e originalit negli scatti del
fotografo Alex Alberti. Risultato di una
lunga esperienza che inizia con le pellicole
e la camera oscura, dagli anni d'oro della
fotografia di moda.
di Elena Scalia

Fotografo Alex Alberti


Modella Yulia B
Stylist & dress Antonio Oliver

Fotografo Alex Alberti


Modella Valquiria Mendes
MUA Mirko M.
Stylist & dress Anna Mattarocci

Fotografo Alex Alberti


Modella Cristn Ramber
MUA Mirco M.
Stylist & dress Lisa Ribaldi

Alex Alberti inizia la sua carriera da assistente, ma


sviluppa subito un proprio stile caratteristico e pieno
di forza e sensualit, affermandosi nel mondo della
fotografia di moda e della fine art. Rimlight lo ha
intervistato per scoprire come si articola il suo
processo creativo.

Puoi raccontarci qual stato il percorso che ti ha


avvicinato alla fotografia di moda?

Dopo la scuola che mi ha fornito le basi della


fotografia, ho imparato scattando con il banco ottico;
ho iniziato facendo prima lassistente per vari
fotografi, sia in studio sia in esterna, e in laboratori di
sviluppo. In seguito ho iniziato a preparare un mio
book fotografando modelli e modelle che ho
conosciuto grazie alla precedente collaborazione con
molti fotografi e grazie al mio lavoro per la redazione
di King e Moda della casa editrice ERI. Negli anni
doro della moda, cio fine '80 inizi '90, era piu facile
lavorare se avevi idee e capacit di immagine, e varie
agenzie di Milano mi pagavano per i test
permettendomi cos di ritrarre i loro modelli e
modelle.

Era quindi una passione gi presente, che il tuo


corso di studi ha contribuito a tirar fuori?
Sicuramente gli studi mi hanno dato le basi, ma i
maggiori insegnamenti lho ricevuti da un grandissimo
stampatore di bianco e nero a Milano, Carlo Partisani:
ci tenevo tanto ad apprendere da lui tutti trucchi di
stampa e di ripresa, passavo ore e ore in camera
oscura e, per ripagare il tempo che mi dedicava
insegnandomi quest'arte, consegnavo ai vari negozi le
foto stampate; gli sono molto grato per quello che mi
ha dato.
Quando ho iniziato la mia carriera cerano i negativi;
adesso, trovo che con il digitale, anche se pi veloce, si
perso lo scatto inteso come tale, dove dovevi
prevedere tutto perch cerano meno possibilit di
post produzione, o comunque si doveva ricorrere a
operazioni meno rapide rispetto a quelle ottenibili con
Photoshop.

Cos per te la fotografia di moda? Parlaci di un


servizio fotografico realizzato che per te incarnava
perfettamente la tua idea in proposito.

La foto di moda un immagine realizzata per creare


aspettativa sul prodotto. Lobiettivo renderlo

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 41

Fotografo Alex Alberti


Modella Barbora Lakova
Stylist Antonio Oliver
MUA Mirko M.

incantevole e sensuale, creando in chi vede la foto la


voglia di compralo, generando desiderio.
Il servizio che ho adorato di pi stato quello per
Luisa Tibaldi fatto sul vulcano di Napoli: le foto sono
uscite in tutto il mondo e ho ricevuto molti
complimenti.
Un altro servizio degno di nota, a mio parere, fu quello
di una settimana nel Sahara per Alessandro Foresti,
realizzato tutto in pellicola. Mi ricordo di avere fatto
fuori almeno 50 pacchi di polaroid molte buttate per
motivazioni climatiche, troppo caldo o troppi sbalzi di
temperatura; le pellicole venivano tenute nel
frigorifero e per usarle nello scatto dovevano tornare
alla temperatura ottimale; mi ricordo che ho fatto una
foto in doppia esposizione usando le luci di un auto e
una jeep, dovevamo alzarci alle 3 del mattino per
andare in location e tornavamo alle 4 del giorno
dopo... ma col senno di poi ne valsa la pena.

Nei tuoi scatti il corpo, quasi sempre quello


femminile,
il Samueli
protagonista principale. Quali
Fotografo Gigi
sentimenti
e ragioni
ti portano a renderlo il focus
Modella Lucia
di Palma
delle
tue foto?
MakeUp
Artist Esmeralda Gnoni
Allinizio
luomo,
ma poi ho iniziato a
Hair Stylescattavo
Luigi Serra

fotografare solo la donna. La ragione che amo cosi


tanto la donna che cerco di renderla speciale, mi piace
delle donne che sanno quello che vogliono e se lo
prendono. Ma vi un duplice sentimento: ad esempio,
le odio quando non riesco a renderle in foto cos
come le vedo, perch voglio che trasmettano qualcosa
di piu. Non gradisco i soliti ritratti e le immagini banali
senza un minimo di fantasia e carattere. La parte che
preferisco quando una mia modella si guarda in foto
e mi dice Questa sono io? Grazie Alex, mi hai
cambiato in meglio, sei top!.

Di sicuro ci che colpisce nelle tue foto sono la forza


che trasmettono le modelle, le pose, i colori e le
ambientazioni scelte. Puoi illustrarci il percorso
creativo dallidea iniziale che ispira il servizio, al
casting alla scelta della location?

Di solito io e lo staff partiamo dalla linea di


abbigliamento, vedo il look e parlo con lo stilista per
capire il mood e le ispirazioni cui si rifatto
Sopraper
e a creare
fianco
la linea; se sono abiti semplici
cerco
una
location
che
Fotografo Fabio Pregnolato
aiuti il vestito Modella
e la modella
cheMancini@The
lo interpretaFashion
per un
Daisy
risultato pi deciso. Messi a puntoModel
location
e mood, mi
Management
confronto con il mio stylist che MUA
oltre aSilvia
trovare
ogni
Filippini

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 42

tipo di accessori riesce a dare il tocco di classe


allimmagine, poi con lui facciamo il casting per la
scelta della modella. Io solitamente cerco modelle da
1,78 a 1,80 m, perch nello scatto mi focalizzo
sopratutto sulle gambe e questaltezza spesso
garantisce una buona vestibilit degli abiti. In seconda
battuta guardo il viso, il colore e la lunghezza dei
capelli e controllo le mani e i piedi se voglio per quel
servizio realizzare dettagli e close up di gioielli,
accessori o dcollet.

I luoghi in cui scatti, sia in esterna sia in interna, sono


insoliti ed affascinanti... Credi che nella scelta di
luoghi come mezzi di trasporto, magazzini, spazi
industriali, luoghi ricchi di tagli o pattern geometrici
ed elementi caratterizzanti dal sapore
urbano/metropolitano si possa rintracciare il tuo
stile?
Si questo parte del mio stile, mi piace molto il vissuto
sia nelle case sia nei mezzi nei magazzini
Se tutto andr bene spero di prendere una vecchia
bottega di falegnameria e renderla la mia location e
casa.

Fotografo Alex Alberti


Modella Valquiria Mendes
MUA Mirko M.
Stylist & dress Anna Mattarocci

Puoi parlarci delle luci che preferisci per i tuoi scatti?


Io amo la luce solare e il contro luce. Mi piace perch
rende lo scatto etereo e nasconde molti difetti.

Mi sono molto piaciute le tue foto tridimensionali da


osservare con occhiali in acetato rosso e ciano cos
da veder le foto letteralmente prender vita uscendo
fuori dallo schermo... Puoi parlarci di questa idea e
della tecnica realizzativa?

Questa idea mi e venuta vedendo i cartoni animati.


Conoscevo una tecnica di ripresa per foto in tre
dimensioni, facendo due scatti con la macchina
fotografica e sovrapponendole su photoshop cosi si
hanno dei colori inusuali e si ha limpressione che le
foto escano dallo schermo. Volevo cercare di far
entrare il pubblico nelle mie foto, per viverle di
persona.

Altre tecniche fotografiche in itinere ed in post


produzione che secondo te caratterizzano le tue
foto e il tuo stile personale?
La mia tecnica di ripresa sempre diversa in base al
luogo e al mood che mi serve per ogni servizio. Inoltre
ho unabitudine: non guardo mai gli scatti il giorno
stesso, riguardo le foto tre giorni dopo, per

Fotografo Alex Alberti


Modella Alina Andrade
MUA Concetta B.
Abiti Antonio Giulio Grande
Stylist Gabriele Bergamo

Fotografo Alex Alberti


Modelle Cynthia de Melo, Alysa Krav
MUA Carla Curione
Stylist Carmela Franco

Campagna Vivien V. Luxury


Fotografo Alex Alberti

Modella Polina Osipova@jfk fashion agency


Stylist Jurate V
MUA Concetta Bilotta
RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 44

mantenere una certa oggettivit e


uno spirito critico che difficilmente
subito dopo uno shooting magari
lungo e stancante riesci ad avere.
Poi arriva il momento della post
produzione. Photoshop quasi
sempre indirizzato solo sulla
modella o sul vestito se ci sono dei
difetti; Il fotoritocco lo uso, anche
se meno, nellambientazione se c
qualcosa che disturba locchio ed
da eliminare o migliorare, poi la
tecnica 3D, citata prima e, per mio
gusto personale, uso molto
contrasto.

Che consigli daresti a chi si


avvicina per la prima volta alla
fotografia di moda?

Il primo consiglio che mi sento di


dare tecnico; iniziare con una
macchina fotografica a pellicola, un
esposimetro e, se in esterno, un
pannello di polistirolo. Appena
imparato luso dell'esposimetro,
utile fare da assistente per
osservare e imparare, meglio se da
pi fotografi. Ma si pu provare a
fare da soli: tante prove, tante foto
e cambiare sempre luce. Le
ispirazioni sono utili soprattutto
allinizio, poi per bisogna trovare
la propria estetica. A me ad
esempio inizialmente piaceva
osservare le foto di glamour, anzi
direi di buon glamour di Newton o
Avedon, che hanno uno stile forte
in bianco e nero, ma mai volgare.
Ultimo, ma non di minore
importanza, consiglio di non
scattare mai gratis. Anche se poco,
occorre farsi pagare perch se in
ogni fotografia ci metti anche un
po' Fotografo
di te, regali Gigi
lanima,
e se svendi
Samueli
o regali
il tuoAnastasia
essere nonMinardi
ti sentirai
Modella
maiMakeUp
veramente
appagato.
Artist
Rosa Pirrello

Fotografo Gigi Samueli


Modella Carola Servi

Fotografo Alex Alberti


Modella Camila Montalbano
Abiti Antonio Oliver
MUA & Hair stylist Mirko M.

Per maggiori informazioni :

alexalberti.altervista.org

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 45

Fotografo Alex Alberti


Modella Maria Fernanda@jfk fashion agency
Stylist Marco Sanna for Visual Consulting
MUA Daniela Saba
Abito Giada Curti
Pelliccia Bestini Fabri Firenze
Accessori Tubbo bracciali

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 47

PHOTOGRAPHERS

Lorenzo
Negrisolo

Fotografo di moda e ritoccatore, nei suoi


scatti grande attenzione al dettaglio e
sensualit ispirata agli anni '90.
di Elena Scalia

Fotografo Lorenzo Negrisolo


Modella Jacqueline@Ice
Hair Stylist & MUA Francesca Digiorgio

Fotografo Lorenzo Negrisolo


Modella Ruslana Rodina
MUA Avishag Hadad
Hair stylist Ilan Margalit

Fotografo Lorenzo Negrisolo


Modella Charlotte@2morrow

Mio padre mi ha messo in mano una reflex a cinque


anni e praticamente nessuno me lha pi tolta. La
passione di Lorenzo Negrisolo per la fotografia
emerge in modo prepotente dalle sue parole, ma da
esse emergono anche tanta professionalit e
modestia. Rimlight incontra un artista che opera nel
settore moda sia come fotografo, sia come
ritoccatore.

Ci parli di come nata questa passione?

La mia prima macchina fotografica era una Yashica


FRII con le tendine dellotturatore di stoffa, che ancora
possiedo, regalatami da mio padre a soli cinque anni.
Credo che iniziare cosi piccolo mi abbia aiutato molto,
in quanto mi ha permesso di avere tanti scatti alle
spalle. I miei studi invece divergono dalla fotografia e
dallarte in generale: mi ero iscritto al corso di laurea in
medicina. Ma a venti anni la fotografia diventata la
mia professione.

imparato molto dallo still life mentre ero assistente


fotografo, sia nellaspetto tecnico che pratico, ovvero
la gestione dello studio e il rapporto coi clienti. Quella
che mi mancava era la componente dinamica del
lavoro, che ho trovato nella fotografia di moda. In
questo settore tutto si muove pi veloce, dal casting
allo shooting, ed proprio questo che apprezzo.

Come hai cominciato a trovare i primi clienti e come


hai poi sviluppato la tua rete di contatti?

Come faccio ancora adesso: con metodo. Il primo


passo la ricerca di informazioni sul potenziale
cliente. Prima del contatto diretto poi occorre trovare
la persona di riferimento giusta e cercare di ottenere
un appuntamento per presentare il tuo portfolio e te
stesso. Dico cos perch, per come la vedo io, dare una
buona impressione di persona allo stesso livello che
avere un buon portfolio. Delle volte limpressione che
ho dato di me stesso si rivelata pi importante del
portfolio stesso. Il networking fondamentale in
Perch hai scelto di occuparti di fotografia di moda, questo lavoro: direi che il 70% del tempo impiegato
avendo iniziato con lo still life?
nel costruire rapporti, che siano con clienti o
Volevo qualcosa di pi stimolante per me stesso. Ho collaboratori.
RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 51

Quali sono le tue fonti di


ispirazione?

Sfoglio molte riviste di moda


ovviamente e adoro lo stile di
Giampaolo Sgura, David Bellemere
e Vincent Peters. Poi raccolgo idee
sotto forma di schizzi su un foglio,
mettendo gi un layout veloce in
photoshop oppure creando una
board su Pinterest. Tuttavia in un
lavoro creativo non sai mai cosa
possa far accendere la lampadina
sopra la testa: una canzone, una
visita al museo, scene viste in tv, un
discorso tra amici... Il bello
proprio quando non la cerchi e
arriva, che sia sfogliando Elle o
guardando un vecchio episodio di
Miami Vice.

Fotografo Lorenzo Negrisolo


Modella Andrea@2morrow
Hair stylist & MUA
Giada Venturotti

Nelle tue foto dai molta


importanza alla modella piuttosto
che alle location. Nonostante si
veda la tua cura nello sceglierli,
sfochi sempre gli sfondi a favore
del soggetto. Puoi spiegarci il
perch di questa scelta?

Personalmente preferisco che il


soggetto stacchi dallo sfondo per
non rendere limmagine troppo
ricca di dettagli che distrarrebbero
chi guarda limmagine. Mi piace che
si intuisca il resto della scena ma
che non porti via peso al soggetto
nella composizione generale. Un
altro fattore luso di ottiche fisse
che io prediligo, che mi danno uno
sfocato pi evidente quando serve
e in generale per la qualit.

soggetto come avere il sole dei


tropici dentro allo studio,
bellissimo. In esterno mi piace la
luce naturale, aiutata da un beauty
dish o molto spesso dal pannello
Che tipo di luci preferisci usare riflettente bianco/argento.

per i tuoi scatti?

Uso molto il beauty dish in studio,


perch la qualit della luce
davvero ottima per il genere di foto
che preferisco. Un altro accessorio
che monto spesso sulla torcia la
parabola magnum: se la punti sul

Ci puoi raccontare una tua


giornata lavorativa, dallideazione
di un servizio alla post produzione
fino alla pubblicazione?
Prima di un servizio lo staff deve
avere le idee chiare sul tipo di

risultato che stiamo cercando: a


questo scopo elaboro una
moodboard come riferimento che
invio e discuto con stylist e makeup
artist. Anche le modelle vedono la
moodboard durante il casting e la
ricevono poi come promemoria.
Lo scouting della location, se non si
scatta in studio, una cosa
fondamentale: evita sorprese
dellultimo minuto e riduce il
fattore di improvvisazione.
Durante lo shooting bisogna

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 52

Fotografo Lorenzo Negrisolo


Modella Morgana@2morrow

sapere gestire le varie personalit coinvolte, inclusa la


propria, perch ognuno vuole giustamente dare il
proprio input, che la cosa fondamentale per
ottenere un bel lavoro; ma compito del fotografo
tenere tutti coesi e focalizzati sul progetto senza
uscire dai binari. forse la parte insieme pi
stressante e divertente in assoluto. La postproduzione decisa in base al tipo di lavoro e cliente
come anche lottimizzazione finale del file. I tempi
possono variare ovviamente: pu richiedere poco
tempo per un ritocco standard da catalogo col
soggetto su fondo bianco a molte ed estenuanti ore
per ogni singola immagine, come per esempio quelle di
una campagna pubblicitaria.

Cosa offri nelle tue foto a chi ti commissiona uno o


pi scatti per un prodotto di moda?
Offro uno stile di immagini classico; il mio ideale di
bellezza femminile quella anni '90 sostanzialmente,
perch sono gli anni della mia adolescenza e che
quindi hanno plasmato la mia forma mentis. Sono
cresciuto con Claudia Schiffer e le pellicole Ilford, i
miei clienti conoscono il mio stile e rintracciano le

ispirazioni, di conseguenza si aspettano da me


immagini di moda con carisma e naturale sensualit
tipiche di quellepoca. Le mie donne devono apparire
forti ma seducenti, misteriose... un po' glaciali e con un
carattere distaccato, da cattive ragazze se vogliamo.

Come usi il fotoritocco nei tuoi lavori? Quando scatti


ti chiedi se e come ritoccherai la foto?

La post-produzione met del mio lavoro e mi piace


quasi come scattare; dico quasi perch stare ore e
ore seduti, paradossalmente, pi stancante che
tutto il resto del processo creativo. In fase di scatto
previsualizzo limmagine finale perch mi aiuta in
tutto liter: dallesposizione alla composizione e alla
posa e mood del soggetto. Se durante lo scatto mi
viene unidea per un compositing cerco elementi
nella scena da fotografare senza soggetto che
possano poi essere utili successivamente. Eseguo
sempre un ritocco di base per pulire limmagine e poi
parto a sviluppare lidea avuta durante la fase di
ripresa, e a volte il risultato finale pu essere ancora
pi elaborato e complesso di quanto pensato in
precedenza.

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 53

Fotografo Lorenzo Negrisolo


Modella Charlotte@2morrow

Molti fotografi intervistati finora senza scordare il fatto di poter


non hanno una buona opinione tagliare anche dei costi di
del fotoritocco e fotomontaggio. produzione.
Qual la tua opinione al riguardo?
Essendomi formato con lanalo- Consiglieresti ai nuovi fotografi di
gico, il passaggio al digitale stato seguire anche la strada del
per me traumatico e pieno di dubbi, fotoritocco per trasformarla in un
svaniti totalmente col passare del possibile sbocco lavorativo
tempo. Lidea che grazie al supplementare?
fotoritocco tutto sia possibile e
tutto sia finto ha un grosso fondo
di verit: io eseguo anche digital
makeup e nemmeno le truccatrici
riescono a distinguerlo da uno
vero. Personalmente per pi che
concentrarmi sul fatto che il
fotoritocco o fotomontaggio falsa
una foto, sono pi affascinato dalle
potenzialit creative. Ho infatti alla
portata di tavoletta grafica tutta
una serie di opzioni pressoch
illimitate per esprimere la mia arte,

Lo consiglierei solo se si davvero


entusiasti e se non distrae dal
processo creativo. Molti fotografi
fanno eseguire da altri la postproduzione perch adorano la fase
di ripresa ma non sentono come
propria quella del ritocco e
sebbene la seguano costantemente e con attenzione, non
vogliono avere ulteriori fattori
diretti di stress che tolgano
energie e tempo alla fase della
produzione.

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 55

Sopra a sinistra:
Fotografo Lorenzo Negrisolo
Modella Isabella@Brave
Hair&Makeup Stefania Visentin
Styling Liliana Gnesutta
a destra:
Fotografo Lorenzo Negrisolo
Modella Morgana@2morrow

Per maggiori informazioni:

www.lorenzonegrisolo.com

Fotografo Lorenzo Negrisolo


Modella Paula@2morrow
RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 56

Fotografo Lorenzo Negrisolo


Modella Andrea@2morrow
Hair stylist & MUA Giada Venturotti
RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 57

PHOTOGRAPHERS

Fotografo Matteo Malagutti


Modella Silvia Frizzarin
MUA Alice Perdon

Matteo
Malagutti

Le sue foto sono avvolte in un alone


di mistero, trasmettono un senso di
sospensione. Sintetizzano in uno
scatto storie lunghe una vita.
Matteo racconta a Rimlight la sua
grande passione per il ritratto in
bianco e nero.

Inizia a scattare per gioco, ma


presto si accorge che la fotografia lo
accompagner per tutta la vita,
diventando un modo di essere e di
vedere il mondo e le persone con
occhio diverso. Matteo Malagutti
un social media manager che lavora
presso un'agenzia pubblicitaria di
Bologna, ma che dedica gran parte
del suo tempo libero a trasformare
emozioni, sogni e visioni in un gioco
suggestivo di luci ed ombre.

Cos' per te la fotografia?

Un modo per isolarmi dal mondo, e


per cercare la perfezione anche
nelle cose comuni. Per quante
persone possano circondarmi,
mentre fotografo come se
esistessimo solo io e la luce.
Fotografare mi libera la mente,
sgranchisce la fantasia, e mantiene
allenata la mia attitudine a guardare
le cose sotto diversi punti di vista.

Sei autodidatta, o hai frequentato


specifici corsi?
Non ho mai frequentato corsi di
fotografia, ho sempre cercato di
risolvere ogni dubbio tecnico
cercando tutorial online, e ogni
dubbio pratico facendo pratica!
Un amico fotografo, Alberto
Pascale, stato un grande aiuto in
questo senso, insegnandomi piccoli
accorgimenti e modi di vedere le
cose e la luce che mi hanno
permesso di iniziare a pensare la
fotografia a modo mio.

Perch ti affascina soprattutto il


bianco e nero?

Il bianco e nero pulito, semplice,


essenziale e allo stesso tempo
estremamente articolato. Trovo che
il colore possa distrarre dal
contenuto dellimmagine, rendendo
straordinaria anche unimmagine
piatta; ovviamente c chi direbbe lo

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 60

Sopra
Fotografo Matteo Malagutti
Modella Valentina Russo
a destra
Fotografo Matteo Malagutti
Modella Elena Nuti

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 61

Fotografo Matteo Malagutti


Modella Silvia Frizzarin

Fotografo Matteo Malagutti


Modella Elena Nuti
RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 62

stesso del bianco e nero! Pulire


unimmagine dal colore rende
anche pi importante il ruolo della
luce, la plasticit resa dallequilibrio
di luci ed ombre. questo che mi
piace: lidea di disegnare con la luce.

Chi sono i tuoi riferimenti, i


maestri da cui trai maggiori
ispirazione?

Sicuramente Ansel Adams per


quanto riguarda bianco e nero e
paesaggio, e Richard Avedon per la
fotografia di moda. Mi piacciono
molto anche Brassa e Sebastiao
Salgado, e adoro i ritratti di Steve
McCurry, anche se sono a colori

Quale genere fotografico prediligi?

Il ritratto decisamente quello che


mi affascina di pi. Cogliere ci che
sta dietro agli occhi di una persona,
oltre il suo sguardo, richiede molta
pazienza ed empatia. Un ritratto
fotografico pu raccontare la storia
di una vita, anche senza
unambientazione
che
lo
contestualizzi oppure pu non
raccontare niente. Mi piace molto
anche la fotografia sportiva,
soprattutto di sport urbanfreestyle, che pratico e seguo
costantemente. Della fotografia
sportiva mi affascina la possibilit di
riassumere in un unico fotogramma
un intero gesto atletico, che a suo
modo una piccola storia.

Fotografo Matteo Malagutti


Modella Michela Andreoli

Molto piacevole leggere il tuo blog


fotografico, pieno di storie e di
spunti interessanti. Perch hai
deciso di crearlo?
Perch sono un chiacchierone, e a
qualcuno dovevo pure raccontare
cosa combino! A parte la voglia di
condividere gli sviluppi dei miei
progetti fotografici, penso che un
blog sia sempre una bella occasione
per scambiare opinioni sui progetti

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 63

Fotografo Leonardo Ferri


Outfit & Style Alberto Messina
MUA Tiziana Lucarini

gi realizzati con altri fotografi o


appassionati di fotografia. Unoccasione di confronto da cui nascono
quasi sempre altri spunti e idee, per
nuovi progetti fotografici.

Come selezioni le persone che


fanno parte dei team dei tuoi
shooting?
Molte volte coinvolgo professionisti
nel settore della moda conosciuti in
altri contesti, che apprezzano le mie
fotografie e decidono di contribuire
a uno dei miei progetti in via di
sviluppo. A volte mi capita di essere
contattato direttamente da
persone che hanno visitato il mio
sito o che seguono la mia pagina
Facebook, e da quel primo contatto
inizia un brain-storming che ci porta
insieme a decidere quale progetto
sviluppare.

Ci racconti come nasce un tuo


progetto fotografico?

Mi piace molto sperimentare e


cimentarmi in progetti nuovi, non
amo la ripetizione, quindi sono alla
continua ricerca di ispirazioni.
Intorno a me, su siti e blog che
seguo, su Pinterest, dai film che
guardo. Una volta trovata
unispirazione la traduco in una
moodboard su Pinterest, dove
raccolgo tutte le immagini che
rappresentano la mia idea di quel
progetto fotografico, dove voglio
arrivare insomma. Poi individuo la
location in cui voglio realizzare il
progetto, e successivamente la
modella che credo possa
interpretare al meglio il mood. A
questo punto i ruoli di stylist, MUA
e hairstylist arrivano di
conseguenza.

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 64

Fotografo Matteo Malagutti


Modella Elena Nuti

Fotografo Matteo Malagutti


Modella Jessika Guidarini

Attualmente lavori come social media manager per


un'agenzia pubblicitaria. Pensi un giorno di dedicarti
esclusivamente alla fotografia, o sar sempre una
passione che affiancher la tua principale
occupazione?

a fianco:
Fotografo Matteo Malagutti
Modella Giulia Benini

Per il momento credo rimarr una passione, ma mai


dire mai! Ovviamente spero che questa passione
continui ad evolversi nel tempo, e non posso sapere
dove potrebbe portarmi ma non voglio forzare le
cose. Conosco molti fotografi che dopo essere
diventati professionisti hanno perso lautenticit della
loro passione, la voglia di scoprire e sperimentare,
perch spesso quando una passione diventa un lavoro
le cose cambiano. Vorrei che entusiasmo, ricerca e
creativit rimanessero sempre alla base dei miei
progetti fotografici, ma non escludo sviluppi
inaspettati!

Prossimi progetti in cantiere?

Un progetto estivo in due citt che amo, Ostuni e


Matera, un progetto subacqueo e un inquietante
progetto horror. Potete comunque seguire lo sviluppo
delle mie ispirazioni sulle moodboard del mio profilo
Pinterest!

Per maggiori informazioni su Matteo Malagutti:

www.matteomalagutti.com

Fotografo Matteo Malagutti


RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 66

RIMLIGHT Models & Photographers Magazine n. 4/2015 - 67

www.rimlight.it
Per essere sempre aggiornato sulle ultime novit
o se vuoi ricevere un avviso per le prossime
edizioni, seguici sui social network:
Facebook rimlightmagazine (clicca su Mi piace)
Twitter @rimlightmag (clicca su Segui)
Flickr rimlight (clicca su Segui)
Google+ RimlightIt (clicca su Segui)
Iscriviti inoltre alla nostra newsletter!