Sei sulla pagina 1di 7

1

E S T A T E

2 0 1 5

stage estivo

Judo e Natura
Zompoloschioppo (AQ), Luglio 2015
ZOMPO LO SCHIOPPO

Judo, gioco e educazione


immersi nel verde
La SAMURAI LATINA organizza una settimana di Judo, gioco
all'aria aperta ed educazione ambientale per bambini e ragazzi,
nella suggestiva cornice della riserva naturale di "Zompo lo
Schioppo" a Morino (AQ).
Una settimana di escursioni guidate, laboratori tematici di
educazione ambientale ed ecologia, giochi all'aria aperta e...
tanto Judo, immersi nella splendida natura della riserva.

QUANDO
Si parte...

LO STAGE

Si torna...

Domenica 19
Luglio ore 14.30

20-25 Luglio
Riserva Naturale
"Zompo Lo
Schioppo", Morino
(AQ)

Domenica 26
Luglio ore 12.00
Parcheggio dietro
la Samurai

Parcheggio dietro
la Samurai ore
14.30

La Riserva Naturale Zompo Lo


Schioppo unarea protetta della
Regione Abruzzo compresa nel
Comune di Morino (AQ), al confine col
Lazio (due ore di macchina da Latina).

I suoi 1025 ettari sono localizzati nella
Valle Roveto, profonda incisione che
si estende per circa 30 km in direzione
NW-SE nel cuore dellAppennino
laziale-abruzzese, tra il Parco
Regionale dei Monti Simbruini e il
Parco Nazionale dAbruzzo Lazio e
Molise.

Campi coltivati, filari di viti e boschi
con querce imponenti caratterizzano
le aree pi prossime al centro abitato
mentre nelle zone pi elevate, faggi
colonnari e tassi popolano la foresta
attraversata dal torrente Romito.
Alla sommit dei rilievi, sulle pareti
assolate e a strapiombo nasce la
spettacolare cascata naturale di
Zompo lo Schioppo.

JUDO E NATURA

ESTATE 2015

Qualche premessa...
Il campo estivo mira ad approfondire l'aspetto
educativo del Judo nelle sue relazioni pi ampie
con le idee dell'ecologia naturale

Judo: pi che uno sport...


Il Judo nasce come metodo educativo che coinvolge
l'essere umano nella sua totalit al fine di
svilupparne appieno il potenziale, in un'ottica di
cooperazione e reciproco rispetto. L'aspetto
sportivo una parte importante ma il Judo ha
innanzitutto finalit educative (e ri-educative).

Ecologia ed educazione ambientale


Scoprire ed ammirare le bellezze naturali significa
anche imparare a rispettarle e a prendersene cura: il
campo, organizzato in collaborazione con lo staff della
riserva, ha come obiettivo quello di sviluppare
consapevolezza sui temi dell'ecologia.

Lo stage tecnico
Il focus tecnico di quest'anno un approfondimento
della lotta a terra ("ne waza"). Verr inoltre proposto e
approfondito il "Seiryoku Zenyo Kokumin Taiku"
(Esercizio a corpo libero basato sul Judo per il miglior
uso dell'energia) oltre a molti altri esercizi a corpo
libero per migliorare il gesto tecnico in combattimento.

I percorsi naturali e i laboratori


Alle attivit pi strettamente legate al Judo "tecnico"
verranno alternate passeggiate lungo percorsi
tematici guidati, alla scoperta della biodiversit
naturale della riserva, e laboratori didattici manuali
per approfondire le applicazioni pratiche e
quotidiane dell'educazione ambientale.

JUDO E NATURA

ESTATE 2015

Riposare nel cuore della riserva naturale....


tutti insieme e in armonia...
IL RIFUGIO "LO SCHIOPPO"
A 750 mt di altitudine ed a ridosso
dellomonima cascata che sgorga a strapiombo
dalle pareti assolate di un inconsueto anfiteatro
naturale, si trova il Rifugio escursionistico Lo
Schioppo.
La struttura appena restaurata, calda,
accogliente e pu ospitare anche le persone
diversamente abili. E divisa in quattro
ambienti: tre camere da letto con letti a castello
e servizi igienici di cui uno fruibile da portatori
di handicap motori, una cucina attrezzata ed
uno spazio pranzo. Limpianto elettrico
alimentato in parte da un gruppo elettrogeno ed
in parte da pannelli fotovoltaici. Laccesso e la
sosta in prossimit del rifugio sono consentiti
solo al personale di servizio, con un solo veicolo
a motore, e ai gruppi che prenotano, sempre un
solo veicolo a motore. In entrambi i casi
lautomezzo dovr esporre unautorizzazione
dellEnte gestore.

IL GRUPPO E L'IMPORTANZA DI
"SENTIRSI GRANDI"
Per favorire la creazione di un clima di autonomia,
in linea con gli intenti educativi del campo,
necessario limitare il pi possibile la presenza dei
genitori durante la notte. I ragazzi e i bambini
devono imparare a "fare gruppo" per superare le
piccole-grandi difficolt (come dormire senza
mamma e pap) tutti insieme e imparando gli uni
dagli altri. Questo aiuta a crescere e a sviluppare
fiducia in se' stessi.
La presenza di un genitore-accompagnatore per la
notte possibile (e necessaria) solo per bambini
pi piccoli di 6 anni o con esigenze particolari.
E' possibile comunque pasteggiare insieme ai
ragazzi nel rifugio pagando un contributo di 10 a
persona a pasto.

... E SE VOGLIONO VENIRE ANCHE I GENITORI?


In linea con lo spirito "judoistico" del campo sarebbe opportuno
creare un gruppo dei genitori e di eventuali accompagnatori
esterni "speculare" a quello dei ragazzi dormendo tutti insieme
in uno dei bungalow del camping "Lo Schioppo" (poco
distante dal rifugio). Oltre ad essere infatti la soluzione pi
economica (10 a persona per il pernottamento e 3 per la
colazione) anche un modo per conoscersi meglio e creare un
clima di convivialit anche tra genitori.
[In alternativa, sempre nelle vicinanze, sono presenti altre
strutture ricettive tra cui un agriturismo e un B&B.]

JUDO E NATURA

ESTATE 2015

uest'anno abbiamo scelto di alternare giornate pi specificamente dedicate


all'approfondimento tecnico del Judo a giornate di educazione ambientale ed ecologia
con proposte tematiche specifiche fatte di esplorazioni, escursioni e laboratori manuali per
fornire ai ragazzi una proposta di educazione informale variegata e stimolante a base di....
Judo e Natura....!

JUDO....

Imparare nella natura


Lo stage tecnico prevede tre giorni di "full immersion" nel Judo all'aria aperta e ruoter intorno
a due argomenti di studio principali: la lotta a terra (ne waza) e la ginnastica-judo (seiryoku zenyo
kokumin taiku). La finalit dello stage mira, oltre al miglioramento fisico e tecnico del
praticante al miglioramento della consapevolezza di s e degli altri: verranno pertanto proposte
altre attivit di contorno, come giochi collaborativi in specifici laboratori di movimento.

Ne waza
La lotta a terra, oltre ad essere uno spettacolare modo
di migliorare la forza e la resistenza fisica di chiunque
la pratichi, ha la caratteristica di riuscire a correggere e
migliorare il funzionamento motorio di base del corpo,
risultando cos un modo indiretto per migliorare anche
la tecnica in piedi del Judo. Non essendoci cadute la
lotta a terra verr praticata a contatto diretto con la
terra, su un prato, all'aria aperta, aumentando cos i
suoi effetti benefici sul corpo e sulla mente.

Seiryoku Zenyo Kokumin Taiku


Una sorta di "ginnastica Judo": si
tratta di un esercizio poco
conosciuto, creato dal fondatore del
Judo, per permettere di estendere a
tutti, bambini e anziani, anche fuori
dalla materassina, i benefici della
pratica del Judo.

Laboratori di movimento
Si tratta di una serie di attivit motorie, estrapolate
da discipline diverse (che vanno dallo yoga al
parkour), come giochi collaborativi e percorsi ad
ostacoli, finalizzate alla scoperta di s attraverso il
movimento del proprio corpo in relazione con gli
altri e l'ambiente circostante.

JUDO E NATURA

ESTATE 2015

... E NATURA

imparare dalla natura

Sono tante le storie che la Riserva pu raccontare ai ragazzi, da quella delle acque che la
solcano (cascate, fiumi, torrenti) a quella delle acque che in essa lavorano (centrali
idroelettriche, antichi mulini e vecchi lavatoi), da quella degli alberi che ne trattengono il
suolo a quella degli alberi che nascondono nidi e tane, e a quella dei rami che nei secoli
sono stati trasportati a dorso di mulo e che hanno scaldato le popolazioni della montagna.
Ogni giorno ne verr proposta una diversa, alternandola alle giornate di Judo "tecnico" (in
modo da consentire ai ragazzi di riposare i corpi tra un allenamento e l'altro) per un totale
di tre giorni dedicati all'esplorazione e alla riflessione del meraviglioso panorama
naturalistico che la riserva offre.
Le escursioni saranno divise nei seguenti percorsi tematici, uno per ogni giorno:

"Centro spruzzi... L'acqua"


Il percorso proposto intende educare al concetto di
risorsa naturale come risorsa finita sviluppando
lattenzione allimpatto che i comportamenti umani
hanno sullambiente.
I laboratori intendono responsabilizzare i ragazzi alla
gestione e alluso efficiente delle risorse idriche a partire
anche dai singoli gesti che ciascuno di noi compie
quotidianamente, promuovere un uso dellacqua
sostenibile fondato sulla protezione della risorsa a
lungo termine.

"Cento occhi... il paesaggio"


Il percorso intende suggerire chiavi di lettura per
decodificare i segni del paesaggio inteso come un
complesso sistema di relazioni tra risorse naturali e usi
che le comunit locali ne hanno fatto nel tempo.
Favorire la capacit di analisi e comprensione dei
luoghi, recuperare il patrimonio di conoscenze sulle
variet locali non pi presenti in coltivazione ma di cui
si conservata la memoria, indagare le connessioni
esistenti tra il patrimonio agricolo e gli usi, le tradizioni
e la cultura popolare locale sono i principali obiettivi
del percorso.

"Tessere della natura: la biodiversit"


La percezione della stretta dipendenza che esiste tra
una tipologia di suolo e una pianta specifica, o tra la
pianta e lanimale che dipende strettamente da essa per
lalimentazione non affatto immediata.
Il percorso mira a sensibilizzare i ragazzi
sullimportanza degli ambienti naturali, della
biodiversit e delle aree protette come strumenti di
tutela delle specie e degli habitat che rischiano di
scomparire, favorire la conoscenze delle relazioni
indissolubili che esistono tra il mondo dei viventi e
linorganico.
5

1
2

JUDO E NATURA

ESTATE 2015

qualche indicazione utile...

COSA PORTARE:

COME RAGGIUNGERE LA RISERVA

Judogi e/o tuta, zaino, scarponi da montagna e


scarpe da ginnastica, capi adatti anche per
temperature pi basse, mantellina per la
pioggia, macchina fotografica, binocolo,
taccuino, matita, penna, colori, borraccia per
l'acqua, una torcia tascabile e un cappellino per
il sole, la gioia di vivere un'avventura.

La Riserva Naturale Zompo lo Schioppo


raggiungibile da nord tramite lautostrada A25.
Uscendo
dal
casello
di Avezzano e
immettendosi sulla Strada Statale 690 del Liri in
direzione Sora, in 15 minuti si a Morino. Per
chi proviene da sud, luscita quella di Cassino
dellAutostrada A2; imboccando la Strada
Statale 690 del Liri in direzione Avezzano, in 40
minuti si raggiunge Morino.

COSA LASCIARE A CASA:


Cibo industriale come gomme da masticare,
caramelle, merendine e snack da bar, le lattine,
le bibite e le bottiglie di plastica (la riserva
piena di acqua di ottima qualit: mi
raccomando la borraccia), cellulari, videogiochi
e attrezzatura tecnologica come computer,
videogiochi, smartphone ecc. (se necessario
fornire i ragazzi di un telefono di vecchia
generazione che effettui solo chiamate
possibile comunque tenersi in contatto con i
ragazzi telefonando a uno degli accompagnatori
che provveder a passare la chiamata;
importante comunque al fine di sviluppare
l'autonomia del bambino non tempestarlo di
chiamate ma lasciarlo ...respirare), l'ansia...

Riserva Naturale "Zompoloschioppo",

COSA COMUNICARE:
esigenze particolari del bambino, allergie e
intolleranze,
medicinali
che
prende
abitualmente o in caso di necessit con relativa
posologia...

Via Delle Ferriere, 10


67050 Morino (AQ)

JUDO E NATURA

ESTATE 2015

I COSTI
Bimbi e ragazzi
250

Accompagnatori
160

Gruppo Genitori e
esterni (max 18 posti)
10 a notte
3 a colazione
10 a pasto

La scelta della destinazione e dell'itinerario particolarmente importante nelle gite scolastiche in cui si
mira, oltre all'allenamento fisico, a trarre profitto sul piato etico e della conoscenza culturale. Andare in
montagna ci porta per sentieri sempre diversi e variegati, si osservano
animali, muta la vegetazione, la conformazione geologica e spesso anche i
fenomeni atmosferici. Capita di vedere le nubi sotto di noi, di trovarci nel sole
mentre la pioggia cade nella valle: tutto ci pu essere divertente, ma poco
fruttuoso se non si osserva con la dovuta attenzione ci che si vede e si
incontra. Per quanto riguarda l'aspetto culturale, scegliendo itinerari turistici
e panoramici con visite ad eremi e monasteri e a localit storiche, ci sar sia
un arricchimento del bagaglio storico-geografico che di quello artisticoculturale e volendo anche di nozioni pratiche come informazioni sui trasporti,
sulle attivit locali di agricoltura, manifattura e commercio.
Ma soprattutto la gita scolastica offre un insegnamento etico-morale di
grande valore: mette alla prova lo spirito di collaborazione Jigoro Kano

...Jita kyo ei!


Organizzatori
Luca Perrino 3661989817 - l.perrino@gmail.com
Alessia Di Summa 3358007463 - alessia.disu@gmail.com

Riserva Naturale
Zompo Lo
Schioppo
Via Delle Ferriere, 10
67050 Morino (AQ)
Tel: +39 0863 978809
Fax: +39 0863 970909
email: info@schioppo.aq.it

SAMURAI LATINA
Via Eroi del Lavoro, 9
04100, Latina (LT)

Tel: 0773 480860


email: posta@samurailatina.it