Sei sulla pagina 1di 114

Manuale delloperatore

Informazioni sul copyright


CG Triumvirate un marchio di Agfa Corporation.
CG Times basato su Times New Roman su licenza di Monotype Corporation.
Windows un marchio registrato di Microsoft Corporation.
I nomi di tutti gli altri marchi e prodotti sono marchi di fabbrica, marchi di servizio, marchi
registrati o marchi di servizio registrati delle rispettive societ.

Limitazione di responsabilit
In nessun caso Datamax-O Neil responsabile verso l'acquirente per danni indiretti, speciali o
emergenti o per perdita di profitti a causa di o in connessione a prodotti Datamax-ONeil, o per cali
di prestazioni o violazioni, anche in caso Datamax-ONeil fosse stata avvisata di queste possibilit.
In ogni caso, la responsabilit di Datamax-ONeil verso l'acquirente o il cliente dell'acquirente in
virt del presente atto non deve superare la somma totale versata a Datamax-ONeil
dall'acquirente per un prodotto difettoso.
In nessun caso Datamax-ONeil deve essere ritenuta responsabile verso l'acquirente di danni
risultanti o correlati a mancanze o ritardi da parte di Datamax-ONeil nella consegna e installazione
di hardware, forniture o software per computer o nella prestazione di servizi.
Alcuni Paesi non consentono l'esclusione dei danni incidentali o consequenziali; in tali Stati le
precedenti limitazioni non sono applicabili. Le garanzie qui menzionate forniscono all'utente diritti
legali specifici. L'utente potrebbe disporre di altri diritti legali che variano da Paese a Paese.

Contratto firmware (software)


Il firmware (software) incluso residente nella stampante di propriet del licenziatario o dei suoi
fornitori ed concesso in licenza per l'uso in una sola stampante nell'attivit o nell'azienda
dell'utente. L'utente accetta di non duplicare o copiare il firmware o le informazioni contenute nella
memoria non volatile o programmabile e di non autorizzare o consentire ad altre persone o parti di
farlo. Il firmware (software) protetto dalle leggi sul copyright applicabili e il licenziatario detiene
tutti i diritti non espressamente concessi. In nessun caso il licenziatario o i suoi fornitori sono
responsabili per danni o perdite, inclusi i danni diretti, incidentali, economici, speciali o
consequenziali, derivati dall'uso o dall'impossibilit d'uso del firmware (software).
Le informazioni contenute in questo documento sono soggette a modifica senza preavviso e non
rappresentano un impegno da parte di Datamax-ONeil Corporation. Nessuna parte di questo
manuale pu essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo per scopi
diversi dall'uso personale da parte dell'acquirente senza l'esplicito consenso scritto di DatamaxONeil Corporation.

Tutti i diritti riservati


Copyright 2010, Datamax-ONeil
Numero parte 88-2340-01, Revisione G

Importanti istruzioni sulla sicurezza


Questa stampante stata accuratamente progettata per garantire molti anni di prestazioni sicure
e affidabili. Tuttavia, come avviene per tutte le apparecchiature elettriche, esistono alcune
precauzioni di base da prendere per evitare lesioni personali o danni all'apparecchiatura.

Leggere attentamente le istruzioni di installazione e funzionamento.


Leggere e rispettare le etichette di avviso presenti sulla stampante.
Posizionare la stampante su una superficie piana, salda e solida.
Assicurarsi che tutte le aperture delle stampanti siano prive di ostruzioni; non inserire alcun
oggetto nelle aperture e nelle feritoie di ventilazione.
Non posizionare la stampante vicino a una fonte di calore.
Non utilizzare la stampante vicino all'acqua n versare liquidi su di essa.
Assicurarsi che la fonte di alimentazione corrisponda alla tensione indicata per la stampante
(in caso di dubbi, chiedere al rivenditore o alla societ elettrica locale).
Non posizionare il cavo di alimentazione in punti dove pu essere calpestato. Se il cavo si
danneggia, sostituirlo immediatamente.
Se necessaria l'assistenza, rivolgersi solo a tecnici qualificati per la riparazione della
stampante.

Conformit con le normative e approvazioni


UL60950-1; Prima edizione, 07-07-2006
CSA C22.2 N 60950-1-03, Prima edizione; luglio 2006

EN60950-1 (2001) Prima edizione


IEC60950-1 (2001) Prima edizione

In qualit di partner Energy Star, il produttore ha accertato che questo prodotto conforme
alle linee guida di Energy Star per l'efficienza energetica.

Il produttore dichiara sotto la propria esclusiva responsabilit che il presente prodotto


conforme ai seguenti standard o altri documenti normativi:
EMC: EN 55022 (1993) Classe B
EN 50024 (1998)
Sicurezza: Il prodotto conforme ai requisiti EN 60950-1, Prima edizione

Gost-R

GB4943-2001, GB9254-1998, GB17625-1-2003

Indice
1 Operazioni preliminari ....................................... 1
1.1
1.2

Introduzione .................................................................... 1
Disimballaggio della stampante .......................................... 1

2 Installazione della stampante .......................... 3


2.1
2.2
2.3
2.4

Collegamenti della stampante ............................................ 3


Caricamento del supporto .................................................. 6
Regolazione del sensore del supporto .................................. 8
Caricamento del nastro ..................................................... 9

3 Funzionamento della stampante ...................... 13


3.1
3.2
3.3
3.4
3.5
3.6

Pannello Frontale (Stampanti non dotate di display) ............. 13


Pannello Frontale (Stampanti dotate di display) .................... 15
Driver di Windows ............................................................ 16
Utilit di configurazione della stampante (DMXConfig) ........... 18
Calibrazione del materiale ................................................. 19
Etichette definite dallutente .............................................. 22

4 Menu di sistema .............................................. 23


4.1
4.2
4.3
4.4
4.5

Menu di sistema (Stampanti dotate di display) ..................... 23


Il Menu utente ................................................................. 24
Il Menu avanzato .............................................................. 24
Il Menu test ..................................................................... 25
Dettagli sui menu ............................................................. 25

5 Manutenzione e regolazioni ............................. 58


5.1
5.2
5.3
5.4
5.5
5.6
5.7
5.8
5.9
5.10

Intervalli pulizia ............................................................... 58


Pulizia della testina di stampa ............................................ 59
Regolazione della larghezza dei supporti.............................. 60
Regolazione della linea di stampa della testina ..................... 61
Regolazione della pressione della testina ............................. 62
Sostituzione della testina di stampa .................................... 64
Regolazione dellintensit .................................................. 65
Rirpistino della stampante ................................................. 66
Download di firmware e font .............................................. 67
Messaggi di gestione file (modelli dotati di display) ............... 68

6 Risoluzione dei problemi ................................. 71


6.1
6.2
6.3
C.1
C.2
C.3
D.1
D.2

Risoluzione dei problemi .................................................... 71


Messaggi di avviso ed errore (stampanti dotate di display) .... 75
Modalit Dump esadecinale ............................................... 81
Modalit Printer Setup (configurazione stampante
Funzioni dei pulsanti ......................................................... 88
Label Alignment (Allineamento etichetta) ............................ 96
Modalit Calibration (Calibrazione) Funzioni dei pulsanti ... 100
Cambio della lingua del menu ............................................ 103
Informazioni sulla gestione avanzata dei file ........................ 106

Appendice A Specifiche tecniche


Appendice B Porta GPIO
Appendice C Configurazione menu carta
Appendice D Cambio della lingua

ii

(modelli senza display)

Operazioni
preliminari

1
1..1
1 IIn
nttrro
od
du
uzziio
on
ne
e
Congratulazioni per il vostro acquisto della stampante M-Class Mark II. La famiglia di stampanti MClass Mark II, di seguito denominata "la stampante", unisce la robustezza della costruzione in
pressofusione a componenti elettronici allo stato dellarte e funzionalit semplici da utilizzare, per
una ridefinizione degli standard
industriali delle stampanti termiche.
Questo manuale fornisce tutte le
informazioni necessarie per il corretto
utilizzo della stampante.
Per stampare etichette o tag, fare
riferimento alle istruzioni fornite con il
vostro software di etichettatura.
possibile trovare un driver di stampa
Windows, per stampare dalle comuni
applicazioni, sul nostro sito web
(http://www.datamax-oneil.com/) o sul
CD-ROM fornito. Se si desidera scrivere
un programma personalizzato, una
copia del Manuale del Programmatore
Class serie 2 inclusa nel CD-ROM.

1
1..2
2 D
Diissiim
mb
ba
alllla
ag
gg
giio
od
de
elllla
a sstta
am
mp
pa
an
ntte
e
Dopo aver rimosso la stampante dal materiale di imballaggio, controllare il contenuto della scatola
Devono essere presenti i seguenti articoli:

Stampante
Cavo di alimentazione
CD-ROM e documentazione
Eventuali articoli speciali o aggiuntivi acquistati

Requisiti aggiuntivi
I seguenti articoli sono inoltre indispensabili per creare
le etichette con la stampante. Contattare l'assistenza
clienti o il responsabile commerciale per un consiglio su
quali supporti e software possono essere pi adatti alla
propria applicazione.
Cavo seriale, USB o parallelo
Cavo Ethernet per eventuale connettivit LAN
Supporti applicabili

Conservare il cartone e il materiale di imballaggio per usi futuri.

Capitolo 1 Operazioni preliminari

Capitolo 1 Operazioni preliminari

Installazione della
stampante

2
2..1
1 C
Co
olllle
eg
ga
am
me
en
nttii d
de
elllla
a sstta
am
mp
pa
an
ntte
e
Connettore di alimentazione

Prima di collegare il cavo di alimentazione CA o i cavi di interfaccia alla stampante, assicurarsi che
l'interruttore di accensione/spegnimento sia in posizione Off (Spenta).

1.

Posizionare la stampante su una superficie piana e stabile.

2.

Assicurarsi che l'interruttore di alimentazione della stampante sia in posizione Off (Spenta)

3.

Collegare il cavo di alimentazione CA all'apposita presa sul retro della stampante, poi inserire il
cavo di alimentazione CA in una presa di corrente con messa a terra. (L'alimentatore rileva
automaticamente e regola la tensione applicata; vedere l'Appendice A per i valori di tensione
accettabili.)

Capitolo 2 Installazione della stampante

Collegamento del cavo di interfaccia


La stampante pu essere collegata al sistema host tramite linterfaccia parallela, USB, seriale o
linterfaccia di rete opzionale. La stampante si collegher automaticamente alla prima porta che
invia dati validi. Una volta stabilito il collegamento, occorre spegnere e riaccendere la stampante
per cambiare la connessione di interfaccia.
disponibile una coppia di server di stampa Ethernet come opzione (cablato e wireless) Per
le informazioni sull'utilizzo di queste interfacce, fare riferimento alle istruzioni fornite con l'opzione
per il corretto cablaggio, installazione e configurazione.
La connessione parallela richiede un cavo
Centronics IEEE 1284 con un connettore maschio a
36-pin per la comunicazione unidirezionale (canale di
andata), un cavo conforme IEEE 1284 per la
comunicazione bidirezionale (canali di andata e
ritorno). Inoltre, per le comunicazioni bidirezionali, il
sistema host deve avere un software di supporto.

La connessione USB richiede un cavo USB ed


supportata dal sistema operativo Windows 95 e
versioni superiori. I requisiti di installazione possono
differire leggermente, a seconda del sistema operativo
del sistema host.

La connessione seriale richiede un cavo di


interfaccia seriale con una combinazione specifica di
piedini in uscita, per la corretta comunicazione (i
codici articolo e il numero di piedini in uscita vengono
indicati qui sotto; contattare il proprio rivenditore per
lordine). Linterfaccia supporta le comunicazioni
RS-232C, tramite un connettore DB-9. Le
impostazioni della porta seriale sono selezionabili da
menu e devono corrispondere alle impostazioni del
sistema host.

Cod.art. nr.32-2300-01

Cod.art. nr.32-2301-01

Collegamento alle porte SDIO e USB Host


Se equipaggiata con il Secure Digital Input Output (SDIO) e con le porte USB Host, la stampante pu
accettare dispositivi di memorizzazione esterni per i font, la grafica, i formati etichette, e i file del
firmware. La porta USB Host accetta anche una tastiera USB per applicazioni standalone di inserimento
dati diretti (modalit Line); vedere il Manuale del Programmatore Class Serie 2 per degli esempi.

Capitolo 2 Installazione della stampante

Connessioni SDIO - Per installare una scheda SDIO, spegnere la stampante quindi far scorrere la
scheda nello slot. Il modulo F sar riconosciuto dalla stampante. Per rimuovere una scheda,
spegnere la stampante e premere verso l'interno sulla scheda per sbloccarla ed estrarla.
Connessioni porte USB Host - Le porte USB Host supportano l'installazione e la rimozione plug
and play del dispositivo. Il modulo H e il modulo I saranno riconosciuti dalla stampante.

Sono supportati i dispositivi di memoria fino a 16 GB.


Se in dotazione sul dispositivo di memoria, assicurarsi che l'interruttore di protezione
scrittura sia in posizione OFF.

Prima dell'utilizzo, formattare il dispositivo di memoria esterna; vedere la Sezione


4.5, Opzioni stampante, Moduli, per i dettagli.

Attendere sempre il completamento della procedura prima di rimuovere i moduli.

Utilizzo delle funzioni di memoria (per le stampanti dotate di display)


Scaricare i propri file sul dispositivo utilizzando Windows Explorer o DMX Config; vedere le
DEFINIZIONI PER IL TRATTAMENTO DEI FILE nell'Appendice A. I seguenti esempi illustrano diversi
modi di utilizzare i dispositivi di memoria; se non diversamente specificato (vedere la Sezione 4.5,
Opzioni stampante, Moduli, per maggiori dettagli sulla selezione delle funzioni).

I file che risiedono nel modulo X non possono essere copiati; vedere il Manuale del
Programmatore Class Serie 2 per i dettagli sul modulo.

Per accedere a tutte le funzioni, assicurarsi che sia selezionato il Menu Avanzato: Premere
System Settings (Impostazioni di sistema), selezionare Menu Mode (Modalit menu) e
poi Advanced Menu (Menu avanzato).

Per copiare sulla stampante (o dalla stampante) i file memorizzati su un modulo:


1. Premere il pulsante MENU (Menu) poi selezionare Printer Options (Opzioni stampante).
2. Selezionare Modules (Moduli) e poi Copy File (Copia file).
3. Selezionare il file da copiare e poi l'ID del modulo di destinazione.

Quando si condividono i file di configurazione fra varie stampanti, utilizzare Restore As


Current (Ripristina come Corrente) (vedere la Sezione 4.5, Impostazioni di sistema, File di
configurazione) ed effettuare la calibrazione della stampante.

Per copiare sulla stampante il firmware memorizzato su un modulo:


1. Premere il pulsante TEST (Test) poi selezionare User Defined Label (Etichetta definita
dall'utente).
2. Selezionare l'ID del modulo e il file del firmware.

Per stampare i file memorizzati su un modulo:


1. Premere il pulsante TEST (Test) poi selezionare User Defined Label (Etichetta definita
dall'utente).

Capitolo 2 Installazione della stampante

2. Selezionare l'ID del modulo e il file da stampare.

Per stampare direttamente dai file memorizzati, all'accensione della stampante; vedere la
Sezione 4.5, Impostazioni di sistema, Modalit etichetta utente.

Per stampare un precedente formato etichetta che conservato in memoria:


1. Premere il pulsante MENU (Menu) poi selezionare Printer Options (Opzioni stampante).
2. Selezionare Modules (Moduli) e poi Print File (Stampa file).

2
2..2
2 C
Ca
arriicca
am
me
en
ntto
od
de
ell ssu
up
pp
po
orrtto
o
Caricare i supporti nella stampante nel seguente modo:
1. Aprire il coperchio del supporto e abbassare la guida della staffa portamateriale di stampa (se
presente) e la guida del supporto.
2. Premere verso linterno sul fermo della testina di stampa e sollevare il gruppo testina di
stampa.

Fermo della testina di


stampa
Guida del supporto
Guida della staffa porta
materiale di stampa

3. Far scorrere il supporto in rotoli sullhub del supporto o sulla staffa porta materiale di stampa.
Se la stampante dotata di una staffa porta materiale di stampa, sollevare la guida della
staffa porta materiale di stampa. La guida della staffa portamateriale deve essere spinta
verso linterno in modo da toccare leggermente il supporto in rotoli.
4. Far passare il supporto attraverso la stampante come mostrato. Sollevare la guida del
materiale. La guida del supporto deve essere spinta verso linterno in modo da toccare
leggermente il bordo del supporto.

Capitolo 2 Installazione della stampante

Supporto in rotoli
Guida staffa
portamateriale
Sensore del materiale
Guida del supporto

5. Chiudere il gruppo della testina di stampa e premerla verso il basso finch si blocca in
posizione.
6. Chiudere il coperchio e premere diverse volte il pulsante
assicurare un rilevamento corretto.

FEED per posizionare il supporto e

Gruppo della testina di


stampa

Se la stampante non rileva correttamente la parte superiore di ciascuna etichetta, pu essere


necessario calibrare la stampante (vedere la Sezione 3.5 Calibrazione del supporto).

La stampante impostata in fabbrica per lutilizzo di supporti (e nastro, se dotata di trasferimento


termico) da 4 pollici (10,16 cm). Quando si utilizza materiale o nastro differente, fare riferimento alla
Sezione 5.3.

Sui modelli M-4210 dotati di staffa portamateriale al posto dellhub del supporto, le velocit di
stampa elevate possono provocare la degradazione della qualit di stampa. Si raccomanda di
impostare la velocit di stampa a 8ips o inferiore.

Capitolo 2 Installazione della stampante

2
2..3
3 R
Re
eg
go
olla
azziio
on
ne
ed
de
ell sse
en
nsso
orre
ed
de
ell ssu
up
pp
po
orrtto
o
Il sensore del supporto deve essere posizionato in modo che la stampante possa rilevare la
presenza del supporto e del top-of-form (parte superiore del modulo), con leccezione del
materiale continuo, dove il TOF va impostato dal pannello frontale.
Per la regolazione:
1. Con il materiale caricato, come descritto nella Sezione 2.2, afferrare la linguetta a
scorrimento e muovere il segno che indica la fotocellula del sensore in posizione sopra il
materiale secondo quanto riportato nella tabella sottostante.
2. Se si sta caricando il supporto, tornare alle istruzioni per il caricamento del materiale.

Selezione e regolazione del sensore del supporto


Tipo di supporto

Posizione del segno della


fotocellula del sensore

Rilevamento
richiesto
Gap (Spazio
vuoto)
Gap (Spazio
vuoto)

Fustellato

Vicino al centro delletichetta

Dentellato

Centrato sulla tacca

Riflettente

Centrato sul segno nero

Riflettente

Continuo

Vicino al centro del supporto

Continuo

Capitolo 2 Installazione della stampante

Segno fotocellula sensore


Linguetta a scorrimento

2
2..4
4 C
Ca
arriicca
am
me
en
ntto
od
de
ell n
na
assttrro
o
Il nastro richiesto con i materiali a trasferimento termico Si raccomanda che la larghezza del nastro
sia leggermente pi ampia del materiale da utilizzare. La stampante pu utilizzare nastri con coating
side in (lato inchiostrato allinterno) o nastri con il coating side out (lato inchiostrato allesterno). Per il
caricamento:

Utilizzare una nastro la cui larghezza sia leggermente maggiore del materiale in uso (e del film
protettivo, se usato) aiuter ad evitare l'usura della testina di stampa.

Limpostazione Media Type (Tipo supporto) nella configurazione della stampante deve essere fissata
al valore Thermal Transfer (Trasferimento termico) per la stampa con nastro. Questo pu essere
ottenuto tramite l'utility DMXConfig (vedere la sezione 3.4); oppure, se la stampante dotata di
display, tramite il menu sistema (vedere la sezione 4.5).

1. Aprire il coperchio del


materiale. Premere
verso linterno sul fermo
della testina di stampa e
sollevare il gruppo della
testina di stampa.

Fermo della testina di


stampa

2. Far scorrere il rotolo del nastro sul perno di alimentazione fino a quando non si appoggia contro la
flangia. Assicurarsi che il nastro si snodi nella direzione corretta (vedere la sezione Percorso del
nastro). Le illustrazioni che seguono rappresentano un nastro 'Coated Side In (Lato rivestimento
interno)'.

Lato inchiostro (Nastro CSO)


Lato inchiostro (Nastro CSI)

Le frecce direzionali accanto alhub di alimentazione del nastro indicano il corretto percorso del
nastro. I tipi di nastro sono disponibili con il lato inchiostrato (rivestimento) avvolto in
(internamente) o out (esternamente). Verificare che il lato inchiostrato del nastro sia rivolto
verso il materiale e NON verso la testina di stampa.

Capitolo 2 Installazione della stampante

Schemi del percorso del nastro

Percorso nastro (CSI) Coating Side In

Percorso nastro (CSO) Coating Side Out

Capitolo 2 Installazione della stampante

10

3. Far passare il nastro sotto il rinvio del nastro e poi farlo uscire dalla parte anteriore della
stampante per circa 12 pollici (30 cm).

Rotolo del nastro


Perno alimentazione del
nastro
Rinvio del nastro

4. Chiudere il gruppo della testina di stampa e premerla verso il basso finch non si blocca in
posizione.

Capitolo 2 Installazione della stampante

Gruppo della testina di


stampa

11

5. Far passare il nastro sopra e poi intorno al perno di avvolgimento del nastro, avvolgendolo diverse
volte in senso orario per fissarlo in posizione.

Perno di riavvolgimento
del nastro

6. Chiudere il coperchio e premere diverse volte il pulsante Feed (Alimentazione) per posizionare il
nastro e assicurare un rilevamento corretto.

Capitolo 2 Installazione della stampante

12

Funzionamento
della stampante

3
m
p
a
n
n
o
n
d
o
a
e
d
d
p
a
y
3..1
1 P
Pa
an
nn
ne
ellllo
oF
Frro
on
ntta
alle
e (((SSStttaaam
mp
pa
an
ntttiii n
no
on
nd
do
ottta
attte
ed
diii d
diiisssp
pllla
ay
y)))

Il pannello frontale consiste in tre indicatori luminosi e tre


tasti funzione. Le funzioni di queste luci e controlli sono
elencate nelle sezioni seguenti.
Le stampanti che non sono dotate di display possono essere
configurate utilizzando l'utility DMXConfig (vedere la Sezione
3.4). La stampante pu inoltre essere configurata usando il
Paper Menu Setup (Configurazione menu carta), (vedere
lAppendice C) per gli utenti che non hanno una connessione
host disponibile.

3.1.1

Indicatori luminosi

(Accensione normale)

Modalit normale
STOP

Luce fissa: indica che la stampante in stato 'Pausa'


Lampeggiante: (Quando si utilizza l'opzione Spellicolatore e sensore di
presenza) indica che un'etichetta dispensata all'operatore

ERRORE Indica che si verificato un errore top of form o meccanico

PRONTA

Luce fissa: indica che la stampante accesa e pronta per la stampa


Lampeggiante: indica che la stampante sta ricevendo dati dal
sistema host

Entrambi gli indicatori luminosi


linizializzazione di accensione.

READY

STOP saranno accesi durante

Capitolo 3 Funzionamento della stampante

13

3.1.2

Pulsanti

PAUSE ,

FEED , e

CANCEL eseguono funzioni diverse a seconda della modalit operativa.

Funzioni modalit Ready (Pronta)


Queste funzioni possono essere eseguite in qualsiasi momento quando la stampante si trova in modalit idle
(inattiva).

Funzione
Pausa
Errore alimentazione
/ cancellazione
Annulla

Ripristino soft
Stampa etichetta di
test
Stampa etichetta
configurazione
Stampa etichetta
Ethernet
Calibrazione rapida

Calibrazione vuota

Pulsante(i)
Pause (Pausa)
Feed (Alimentazione)
Cancel (Annulla)
Premere e tenere
premuto
Pause (Pausa) &
Cancel (Annulla)
Pause (Pausa) & Feed
(Alimenta)
Feed (Alimenta) &
CANCEL (Annulla)
PAUSE (Pausa), FEED
(Alimentazione) &
CANCEL (Annulla)
Premere e tenere
premuto Feed
(Alimentazione)
Premere e tenere
premuto Pause
(Pausa) & Feed
(Alimentazione)

Descrizione
Mette in pausa e fa uscire dalla pausa la stampante
Alimenta unetichetta o cancella la condizione
derrore
Annulla il batch di etichette corrente. Premere il
tasto Pause (Pausa) per stampare il successivo
gruppo di etichette presente nel buffer della
stampante.
Resetta la stampante, vedere la Sezione 5.8
Stampa letichetta di test
Produce la configurazione del database e letichetta
di test
Stampa la configurazione Ethernet della stampante
Effettua una Quick Calibration (Calibrazione
rapida), vedere la Sezione 3.5
Effettua una Empty Calibration (Calibrazione
vuota), vedere la Sezione 3.5

Funzioni accensione ritardata


Accendere la stampante, quando le tre spie si accendono premere e tenere premuta la sequenza di pulsanti.
Continuare a tenere premuti i pulsanti fino a quando le tre luci non si spengono.

Funzione
Ripristina Ethernet

Pulsante(i)
Tenere premuto
PAUSE (Pausa), FEED
(Alimentazione) &
CANCEL (Annulla)

Dump esadecimale

Feed (Alimentazione)

Reset(Ripristina),
livello 1

Pause (Pausa) &


Cancel (Annulla)
Pause (Pausa), Feed
(Alimentazione) &
Cancel (Annulla)

Reset(Ripristina),
livello 2

Descrizione
Ripristina le impostazioni Ethernet ai valori
predefiniti
Entra in Hex Dump Mode (Modalit dump
esadecimale), vedere la Sezione 6.3
Reimposta la stampante ad un file di
configurazione salvato, vedere la Sezione 5.8.
Reimposta la stampante alle impostazioni
predefinite della fabbrica, vedere la Sezione 5.8.

Capitolo 3 Funzionamento della stampante

14

3
m
p
a
n
d
o
a
e
d
d
p
a
y
3..2
2 P
Pa
an
nn
ne
ellllo
oF
Frro
on
ntta
alle
e (((SSStttaaam
mp
pa
an
ntttiii d
do
ottta
attte
ed
diii d
diiisssp
pllla
ay
y)))
Il pannello di controllo uninterfaccia utente, sensibile agli eventi, composta da un display grafico e un
tastierino. Oltre a fornire le informazioni correnti della stampante, il pannello dipende dalla modalit di
funzionamento, quindi larea principale del display e le funzioni del tastierino cambiano a seconda degli
eventi operativi.

Icone e indicatori
Le icone sono simboli grafici che compaiono nellarea Riga dello stato stampante del display Tre
indicatori LED sono situati sopra il display. Entrambi forniscono informazioni operative in tempo reale
come definito qui di seguito:

Elemento
/

Definizione
stato rilevato un host USB o un dispositivo SD (ununit di memoria o la
tastiera)
RFID installato
stata rilevata una connessione LAN cablata
WLAN attivata e la stampante non associata ad un Access Point WLAN
La WLAN della stampante associata ad un Access Point WLAN
WLAN in modalit ADHOC
Modalit DPL selezionata
Modalit LINE selezionata
Modalit PL-Z selezionata
Modalit di visualizzazione avanzata - Applica una funzione "zoom" per facilitare la
visione. Dalla schermata Ready (Pronta), premere e tenere premuto il pulsante
down (Gi) per attivare e disattivare la modalit.

La stampante sta ricevendo dati


La stampante ferma o in pausa
stata rilevata una condizione di errore Per un elenco dei possibili messaggi,
vedere la Sezione 6.2

Capitolo 3 Funzionamento della stampante

15

3
3..3
3 D
Drriiv
ve
err d
dii W
Wiin
nd
do
ow
wss
Il driver Windows si trova sul CD-ROM Accessori incluso con la stampante. Per la versione pi
aggiornata, visitare il nostro sito web allindirizzo www.datamax-oneil.com.

Installazione del driver di Windows:


Inserire il CD-ROM Accessori fornito con la
stampante nel lettore CD-ROM del computer.

Dopo lavvio del CD-ROM, selezionare "Install


Windows Driver (Installa driver di Windows)" dal
menu principale e seguire le istruzioni sullo
schermo per installarlo.

Quando richiesto, selezionare la stampante


dall'elenco, (per es. Datamax-ONeil M-Class
MarkII). Continuare a seguire le istruzioni sullo
schermo per installare il driver.

Capitolo 3 Funzionamento della stampante

16

Note importanti:
Il driver di Windows funziona come qualsiasi altra stampante di Windows. disponibile un file di aiuto
per le informazioni complete su tutte le impostazioni; tuttavia, ci sono alcune impostazioni importanti
che devono essere rispettate per poter stampare senza problemi.
Scheda Page Setup (Impostazione pagina):
Materiale
importante che l'impostazione Stock
(Materiale) corrisponda al formato dell'etichetta
in uso. Se non possibile trovare una
corrispondenza per l'etichetta in uso, cliccare su
'New (Nuova)' e inserire le dimensioni
delletichetta.

Scheda Options (Opzioni): Print Speed


(Velocit di stampa) e Printhead
Temperature (Temperatura testina di
stampa)
Queste due impostazioni influiranno maggiormente
sulla qualit di stampa. Alcuni materiali per
etichette richiedono pi energia e una velocit di
stampa pi lenta per produrre un'immagine di
qualit.

Il software applicativo di Windows utilizzato per creare il formato etichetta disporr probabilmente di
una schermata "Page Setup (Imposta pagina)". Anche le impostazioni di questa schermata dovranno
corrispondere al formato delletichetta in uso.

Capitolo 3 Funzionamento della stampante

17

3
3..4
4 U
Uttiilliitt
d
dii cco
on
nffiig
gu
urra
azziio
on
ne
ed
de
elllla
a sstta
am
mp
pa
an
ntte
e ((D
DM
MX
XC
Co
on
nffiig
g))
DMXConfig (reperibile sul CD-ROM Accessori) una utility di configurazione Windows che consente di
modificare la configurazione esistente della stampante, tramite un collegamento diretto alla
connessione seriale e parallela del computer host.
Funzionalit di DMXConfig

Permette il controllo/verifica in tempo reale della configurazione della stampante


Definisce e salva le configurazioni ottimali per le applicazioni
Le configurazioni salvate possono essere condivise con altre stampanti e inviate tramite email
Permette il download di file, formati e font
Effettua la lettura dei moduli di memoria

Assicurarsi di utilizzare l'utilit DMXConfig presente sul CD-ROM Accessori fornito con la stampante.
Versioni precedenti potrebbero non funzionare correttamente con alcune stampanti. Per la versione
pi aggiornata, visitare il nostro sito web allindirizzo www.datamax-oneil.com.

Dopo aver installato lutility DMXConfig:


1. Collegare il sistema host alla stampante
con un cavo seriale o parallelo.
2. Accendere la stampante.
3. Avviare lutility DMXConfig.
4. Interrogare la stampante utilizzando il
pulsante della barra strumenti Query
Printer (Interroga stampante) che si
trova in alto a sinistra. Verr stabilito il
collegamento con la stampante e saranno
recuperate le impostazioni correnti della
stampante.
5. A questo punto possibile navigare fra le
schede ed effettuare qualunque modifica
sia necessaria alla configurazione della
stampante. Una volta terminato, inviare le
nuove impostazioni alla stampante
utilizzando il pulsante della barra degli
strumenti Configure Printer (Configura
stampante). Lesempio qui sotto illustra la
modifica dellimpostazione Media Type
(Tipo materiale) al valore Thermal
Transfer (Trasferimento termico).
6. Selezionare la scheda Media Settings
(Impostazioni materiale), nella casella a
tendina Media Type (Tipo materiale)
selezionare Thermal Transfer
(Trasferimento termico).
7. Inviare le nuove impostazioni alla
stampante utilizzando il pulsante della
barra degli strumenti Configure Printer
(Configura stampante).
La stampante ora configurata per il
Thermal Transfer (Trasferimento termico).
possibile chiudere lutility DMXConfig e
iniziare a stampare col nastro.

Capitolo 3 Funzionamento della stampante

18

3
3..5
5 C
Ca
alliib
brra
azziio
on
ne
ed
de
ell m
ma
atte
erriia
alle
e
3.5.1

Calibrazione rapida

La calibrazione rapida deve essere eseguita come parte della procedura di caricamento del
materiale per regolare con precisione i parametri di rilevamento.

(1) Questa calibrazione non necessaria quando si usano materiali continui.


(2) I materiali che contengono grandi spazi vuoti possono richiedere la modifica di PAPER EMPTY
DISTANCE (Distanza vuota carta) prima di procedere.

Calibrare nel seguente modo la stampante:


1. Assicurarsi che la stampante sia accesa e in stato di inattivit (ovvero, non off-line) con il
materiale caricato, il sensore del materiale regolato, e il tipo di sensore selezionato.
2. Premere e tenere premuto il tasto FEED (Alimentazione) finch non sia uscita unetichetta
quindi lasciare il tasto e attendere che la stampante elabori i dati. Sono possibili due risultati:
Stampanti senza display:

Al termine della procedura, una delle luci seguenti lampeggia cinque volte per indicare il
risultato del tentativo di calibrazione automatica:
STOP

Luce = Calibrazione eseguita con successo.

ERROR Luce = Calibrazione fallita, riprovare. Se la calibrazione continua a non funzionare,


andare alla Sezione 3.5.3.

Stampanti dotate di display:

CALIBRATION COMPLETE (Calibrazione completa) il messaggio visualizzato, e il materiale


verr fatto avanzare al successivo punto dinizio del modulo se la calibrazione ha avuto successo;
oppure,
CANNOT CALIBRATE (Impossibile calibrare) il messaggio visualizzato se la calibrazione non
riuscita. In questo caso, consultare i consigli elencati qui sotto per tentare di risolvere il problema:
Suggerimenti per la calibrazione:
WARNING LOW BACKING (Avviso supporto in esaurimento) (stampanti dotate di display)
un messaggio normale quando si effettua la calibrazione di materiali fustellati montati su
una pellicola molto traslucida o su supporti dentellati.
Se il primo tentativo fallisce, tenere premuto il tasto FEED (Alimentazione) finch due
successivi TOF (punto di inizio del modulo) delle etichette non sono usciti dalla stampante.
Se, tuttavia, viene nuovamente visualizzato il messaggio CANNOT CALIBRATE (Impossibile
calibrare), eseguire la procedura standard di calibrazione; vedere la Sezione 3.5.3.

3.5.2

Calibrazione vuota

La calibrazione vuota calibra il sensore del materiale della stampante per il rilevamento di una
condizione Out of Stock (Materiale esaurito). Calibrare nel seguente modo la stampante:
1. Assicurarsi che la stampante sia accesa e in stato di inattivit (ovvero, non off-line) e che non
via sia materiale caricato.
2. Premere e tenere premuti i tasti Pause (Pausa) e Feed (Alimentazione) per alcuni secondi.

Capitolo 3 Funzionamento della stampante

19

3.5.3

Calibrazione standard

La calibrazione standard pu essere effettuata mediante l'utilit DMXConfig (vedere la Sezione 3.4) e
utilizzando i tasti del pannello frontale (vedere lAppendice C). Sulle stampanti dotate di display la
procedura di calibrazione standard pu essere avviata anche tramite il menu della stampante, vedere
la Sezione 4.5. Dopo aver installato lutility DMXConfig e aver caricato correttamente il materiale nella
stampante:

1. Collegare il sistema host alla stampante con


un cavo seriale o parallelo.
2. Accendere la stampante.
3. Avviare lutility DMXConfig.
4. Interrogare la stampante utilizzando il
pulsante della barra strumenti Query Printer
(Interroga stampante) che si trova in alto a
sinistra. Verr stabilito il collegamento con la
stampante e saranno recuperate le
impostazioni correnti della stampante.

5. Selezionare la scheda Sensor Calibration


(Calibrazione sensore) e poi cliccare il
pulsante Media Calibration Wizard
(Procedura guidata calibrazione materiale).
Quando richiesto, premere OK per far
partire la procedura guidata di calibrazione.

6. La procedura guidata di calibrazione chieder


ora Load Stock (Caricare materiale).
Assicurarsi che il materiale sia correttamente
caricato nella stampante. Chiudere la testina
di stampa e cliccare OK.

Capitolo 3 Funzionamento della stampante

20

7. La procedura guidata di calibrazione


chieder ora Load Backing (Caricare
supporto) Spellicolare alcune etichette e
posizionare il materiale di supporto nel
sensore del supporto. Chiudere la testina
di stampa e cliccare OK.

8. La procedura guidata di calibrazione


chieder ora Remove Stock (Rimuovere
materiale). Rimuovere il materiale e il
supporto dalla stampante. Chiudere la
testina di stampa e cliccare OK.

9. La procedura guidata di calibrazione


risponder ora con Passed Calibration
(Calibrazione superata), cliccare OK.
Installare nuovamente il supporto nella
stampante. Chiudere la testina di stampa e
premere il pulsante Feed (Alimentazione)
per testare la calibrazione. Ogni pressione
sul tasto Feed (Alimentazione) dovrebbe
alimentare unetichetta.
Se la stampante non ha superato la
procedura di calibrazione, Ripetere la
procedura cominciando al passo 5.

Capitolo 3 Funzionamento della stampante

21

3
3..6
6 E
Ettiicch
he
etttte
ed
de
effiin
niitte
ed
da
allllu
utte
en
ntte
e
La funzione User-Defined Label (Etichetta definita dallutente) permette che un modello di
etichetta venga popolato da dati variabili (tramite il pannello di controllo della stampante o una
tastiera QWERTY USB). Il modello un formato di etichetta memorizzato, dove i campi delimitati
da una e commerciale (&) diventano variabili.
La stampante chieder di inserire i dati del campo variabile. Per esempio, il formato di etichetta
memorizzato potrebbe contenere i dati 19131423443 &ENTER NAME&
Successivamente, quando richiamato dalla memoria, il display indicher il campo variabile: ENTER
NAME (Inserisci nome)

I dati variabili possono essere qualsiasi parte del formato DPL - ID font, posizionamento, ecc.

Non verr effettuato nessun controllo degli errori.

Supporta i tipi di file .dlb, .dpl, .prn, e .txt.

Capitolo 3 Funzionamento della stampante

22

Menu di sistema

4
m
p
a
n
d
o
a
e
d
d
p
a
y
4..1
1 M
Me
en
nu
ud
dii ssiisstte
em
ma
a (((SSStttaaam
mp
pa
an
ntttiii d
do
ottta
attte
ed
diii d
diiisssp
pllla
ay
y)))
Il Menu System (Menu di sistema) contiene tre sezioni principali, ognuna con un diverso livello di
accesso ai menu o alle funzioni secondari:
User Menu (Menu utente) d accesso alle impostazioni e funzioni di base della stampante;
Advanced Menu (menu avanzato) d accesso a tutte le impostazioni, le funzioni e le diagnostiche
operative; e,
Test Menu (Menu di test) d accesso a un menu di funzioni di test, definiti dall'utente, e a
precedenti funzioni di stampa delle etichette.
(1) Laccesso al Menu System (Menu di sistema) pone la stampante in modalit OFF-LINE e interrompe
lelaborazione di nuovi dati.
(2) possibile che vengano richieste delle conferme prima che sia dato accesso al menu o prima che siano
approvate le modifiche; vedere la Sicurezza per maggiori dettagli.

(3) Il contrasto del display regolabile: premere e tenere premuto il tasto MENU per passare in rassegna
lintervallo di valori del contrasto (l'operazione potrebbe richiedere alcuni secondi), quindi rilasciare il
pulsante quando si raggiunge l'aspetto desiderato.
(4) Il Menu System (Menu di sistema) descritto di seguito fornisce i dettagli delle funzioni disponibili
quando il firmware della stampante la versione 12.071 o successiva. Stampare unetichetta di
configurazione per identificare la versione corrente del firmware della stampante. Per aggiornate il
firmware, visitare il nostro sito web http://www.datamax-oneil.com/

I pulsanti polivalenti Menu, Test e Navigazione consentono le funzioni di accesso al Menu di


sistema, di negoziazione, e selezione dei parametri:

Per stampare un'etichetta dal Menu di test, premere il pulsante TEST; e,


Per modificare le impostazioni della stampante o eseguire la diagnostica, premere il pulsante
MENU poi osservare l'area della finestra Menu per le selezioni disponibili. (Quando il numero
di selezioni presenti a menu superiore a quello che pu essere mostrato sullo schermo,
utilizzare i pulsanti SU o GI per visualizzare questi elementi aggiuntivi. Inoltre, le etichette
dei tasti funzione sono dinamiche e cambiano per indicare le funzioni di volta in volta associate
ai tasti funzione.)

Capitolo 4 Sistema menu

23

4
4..2
2 IIll M
Me
en
nu
uu
utte
en
ntte
e
User Menu (Menu utente) contiene le selezioni di base allinterno di questi menu:

Media Settings (Impostazioni materiale)


Print Control (Controllo stampa)
Printer Options (Opzioni stampante)
System Settings (Impostazioni di sistema)

(1) Alcune modifiche alle impostazioni sono effettive (e salvate) solo dopo aver selezionato YES (S)
alla richiesta Save Changes (Salva modifiche).

(2) Il software di etichettatura pu, in alcuni casi, sovrascrivere le impostazioni dei menu della
stampante; vedere Advanced Menu (Menu avanzato) per ulteriori dettagli.

4
4..3
3 IIll M
Me
en
nu
ua
av
va
an
nzza
atto
o
Advanced Menu (Menu avanzato) contiene tutte le selezioni per limpostazione, il controllo e il
funzionamento, all'interno di questi menu:

Media Settings (Impostazioni materiale)


Print Control (Controllo stampa)
Printer Options (Opzioni stampante)
System Settings (Impostazioni di sistema)
Communications (Comunicazioni)
Diagnostics (Diagnostica)
MCL Options (Opzioni MCL)

Dopo aver selezionato il Menu avanzato, sar possibile accedere ogni volta che viene premuto il
pulsante MENU. Per abilitare il Menu Avanzato, procedere nel seguente modo:
1. Premere il Pulsante MENU.
2. Usando i pulsanti UP o DOWN (SU o GI), scorrere alla voce SYSTEM SETTINGS
(Impostazioni di sistema), poi premere il tasto ENTER (INVIO).
3. Scorrere fino a MENU MODE (Modalit menu), poi premere il tasto ENTER (INVIO).
4. Scorrere fino a ADVANCED MENU (Menu avanzato), poi premere il tasto ENTER (INVIO). (Al
termine, verr visualizzato OK e la stampante uscir dal menu di sistema).
(1) Alcune modifiche alle impostazioni sono effettive (e salvate) solo dopo aver selezionato YES (S)
alla richiesta Save Changes (Salva modifiche).

(2) Il software di etichettatura pu, in alcuni casi, sovrascrivere le impostazioni dei menu della
stampante; vedere Advanced Menu (Menu avanzato) / Communications (Comunicazioni) / Host
Settings (Impostazioni host) per evitare eventuali conflitti.
(3) Per tornare a User Menu (Menu utente), selezionarlo di nuovo o ripristinare i valori predefiniti
dalla fabbrica.

Capitolo 4 Sistema menu

24

4
4..4
4 IIll M
Me
en
nu
u tte
esstt
Il Test Menu (Menu test) contiene selezioni per il test e lanalisi delle informazioni:

Print Quality Label (Etichetta qualit di stampa)


Ribbon Test Label (Etichetta test nastro)
Test Label (Etichetta test)
Validation Label (Etichetta validazione)
Print Configuration (Configurazione di stampa)
Print Last Label (Stampa ultima etichetta)
User Defined Label (Etichetta definita dallutente)

Queste etichette, generate internamente, vengono stampate con impostazioni preselezionate per il
tipo di materiale, la velocit e le impostazioni di energia. Le modifiche a queste impostazioni di
stampa possono essere effettuate tramite il Menu System (menu di sistema) o tramite i comandi
dellhost. Durante la stampa, utilizzare supporti a larghezza piena per catturare l'intero formato;
altrimenti, regolare la stampante e impostare Label Width (Larghezza etichetta).

(1) Premere il tasto CANCEL (Annulla) per interrompere la stampa.


(2) possibile impostare un ritardo di stampa; vedere Print Test Rate (Velocit test di stampa)
(nella sezione Diagnostica).

4
4..5
5 D
De
etttta
ag
gllii ssu
uii m
me
en
nu
u
Media Settings (Impostazioni materiale)
Il menu Media Settings (Impostazioni materiale) contiene le funzioni per il rilevamento e il
ridimensionamento di etichette e nastro, cos come per la pulizia della testina di stampa:

Media Type (Tipo di materiale)


Sensor Type (Tipo sensore)
Label Length (Lunghezza etichetta)
Maximum Label Length * (Lunghezza massima etichetta)
Paper Empty Distance * (Distanza carta vuota)
Label Width (Larghezza etichetta)
Ribbon Low Options * (Opzioni nastro in esaurimento)
Sensor Calibration * (Calibrazione sensore)
Printhead Cleaning * (Pulizia testina di stampa)

Le voci indicate con l'asterisco (*) sono accessibili solo tramite Advanced Menu (Menu avanzato).

Le selezioni del menu sono definite nelle pagine seguenti:

Capitolo 4 Sistema menu

25

VOCE VISUALIZZATA

DESCRIZIONE VOCE

MEDIA TYPE (Tipo


materiale)
DIRECT THERMAL
(Termico diretto)
THERMAL TRANSFER
(Trasferimento
termico)
SENSOR TYPE (Tipo
sensore)
GAP (Con spazi vuoti)

Seleziona il metodo utilizzato per stampare le etichette e deve essere impostato in


base al tipo di supporto utilizzato, in cui:
Imposta la stampa per materiali che reagiscono al calore per produrre
unimmagine.
Imposta la stampa per materiali che richiedono un nastro per produrre
unimmagine.

CONTINUOUS
(Continuo)
REFLECTIVE
(Riflettente)
LABEL LENGTH
(Lunghezza etichetta)
04,00
MAXIMUM LABEL
LENGTH (Lunghezza
massima etichetta)
16,00

La lunghezza massima delletichetta dovrebbe normalmente essere compresa tra 2,5 e 3 volte
la lunghezza fisica delletichetta.

PAPER EMPTY
DISTANCE (Distanza
carta esaurita)
00.25

Seleziona il metodo di rilevamento Top Of Form (TOF) (Parte superiore del


modulo), usato per determinare il bordo anteriore delletichetta, in cui:
TOF sar riconosciuto tramite il rilevamento di spazi vuoti o tacche presenti nel
materiale. (Impostazione predefinita)
Non verr utilizzato alcun rilevamento TOF; sar utilizzato, invece, il valore LABEL
LENGTH (Lunghezza delletichetta), definito in Media Settings (Impostazioni
materiale).
TOF sar riconosciuto tramite il rilevamento dei segni riflettenti (neri) sul lato
inferiore del supporto.
Determina la lunghezza delletichetta (0 99,99 pollici) quando SENSOR TYPE
(Tipo sensore) impostato a CONTINUOUS (Continuo), in cui:
limpostazione predefinita.
Imposta la distanza (0-99,99 pollici) in cui la stampante alimenter il materiale per
trovare il TOF (quando il tipo di sensore impostato su GAP o REFLECTIVE) prima
di segnalare un errore TOF, in cui:
limpostazione predefinita.

Imposta la distanza (0 99,99 pollici) fino alla quale la stampante tenter di


caricare materiale prima di segnalare un errore Out Of Stock (Materiale
esaurito), in cui:
limpostazione predefinita.

Se si usa materiale trasparente o traslucido, questa impostazione dovrebbe essere maggiore


della lunghezza effettiva delletichetta.

LABEL WIDTH(
Larghezza etichetta)
x,xx
RIBBON LOW OPTIONS
(Opzioni nastro quasi
esaurito)
RIBBON LOW
DIAMETER (Diametro
nastro in
esaurimento)
1,38
PAUSE ON RIBBON
LOW (Pausa se
nastro in
esaurimento)
ENABLE (Abilita)
DISABLE
(Disabilita)

Imposta la larghezza massima stampabile. Gli oggetti che vanno oltre questo
limite NON saranno stampati, in cui:
L'impostazione predefinita dipende dal modello di stampante.
Definisce la risposta quando selezionata la modalit THERMAL TRANSFER
(Trasferimento termico) e la scorta di nastro inizia a diminuire.
Imposta la soglia di scorta del nastro (1,00 2,00 pollici) che fa scattare un
messaggio Low Ribbon Warning (Avviso nastro quasi esaurito), in cui:
limpostazione predefinita.
Consente alla stampante di entrare in una condizione di pausa quando si
raggiunge il valore di Ribbon Low Diameter Ribbon (Diametro nastro in
esaurimento), in cui:
Mette in pausa quando si rileva una condizione di Diametro nastro in
esaurimento; occorre premere il tasto PAUSE (Pausa) per procedere con il
lavoro di stampa.
Non sono richieste azioni da parte delloperatore; la stampa pu continuare
fino a quando viene segnalato un Ribbon Fault (Errore nastro). (Impostazione
predefinita)

Capitolo 4 Sistema menu

26

SENSOR CALIBRATION
(Calibrazione sensore)
PERFORM
CALIBRATION
(Effettua calibrazione)
ADVANCED ENTRY
(Inserimento
avanzato)
PAPER SENSOR
LEVEL (Livello
sensore carta)
REFL PAPER LEVEL
(Livello carta
riflettente)
GAP SENSOR
LEVEL (Livello
sensore spazi
vuoti)
MARK SENSOR
LEVEL (Livello
sensore segno)
EMPTY SENSOR
LEVEL (Livello
sensore vuoto)
TRAN SENSOR
GAIN (Guadagno
sensore tran)
REFL SENSOR
GAIN (Guadagno
sensore rifl)
PRINTHEAD CLEANING
(Pulizia testina di
stampa)
CLEAN HEAD
SCHEDULE
(Calendario pulizia
testina)
CLEAN HEAD
COUNTER (Contatore
pulizia testina)
RESET COUNTER
(Azzera contatore)
CLEAN HEAD NOW
(Pulisci ora testina)

Seleziona il metodo di calibrazione del sensore del materiale, in cui:


Imposta i valori attraverso calcoli interni della stampante, come descritto nella
procedura STANDARD CALIBRATION (Calibrazione standard).
Imposta i valori tramite l'immissione manuale (di solito per tipi di etichette difficili
da calibrare), come descritto nella ADVANCED ENTRY CALIBRATION (Calibrazione
inserimento avanzato), in cui:
Stabilisce la soglia per il valore della carta (0 - 255), dove 170 l'impostazione
predefinita.
Stabilisce la soglia per il valore riflettente (0 - 255), dove 170 l'impostazione
predefinita.
Stabilisce la soglia per il valore degli spazi vuoti (0 - 255), dove 040
l'impostazione predefinita.
Stabilisce la soglia per il valore del segno (0 - 255), dove 040 l'impostazione
predefinita.
Stabilisce la soglia per il valore vuoto (0 - 255), dove 000 l'impostazione
predefinita.
Stabilisce la sensibilit del sensore del materiale trasmissivo (0 - 31), dove 15
l'impostazione predefinita.
Stabilisce la sensibilit del sensore del materiale riflettente (0 - 31), dove 15
l'impostazione predefinita.
Controlla la funzione e lallarme automatici di pulizia, in cui:
Specifica il conteggio in pollici (o centimetri) a cui effettuare la pulizia della testina
di stampa che, se superato per tre volte, fa scattare un Head Cleaning Fault
(Errore pulizia testina). (Si noti che il conteggio specificato [0 - 200 pollici] sar
moltiplicato per 1000, e che lo zero [l'impostazione predefinita] consente di
disattivare la funzione).
Indica il numero di pollici (o centimetri) dallultima pulizia.
Azzera il Clean Head Counter (Contatore pulizia testina) per fa ripartire il Clean
Head Schedule (Calendario pulizia testina).
Avvia il processo di pulizia e azzera il Clean Head Counter (Contatore pulizia
testina).

Capitolo 4 Sistema menu

27

Print Control (Controllo stampa)


Il menu Print Control (Controllo stampa) contiene le funzioni per la capacit di produzione, loffset
e la configurazione personalizzata:

Heat (Energia)
Print Speed (Velocit di stampa)
Feed Speed (Velocit di alimentazione)
Reverse Speed * (Velocit inversa)
Slew Speed * (Velocit di rotazione)
Row Offset (Offset di riga)
Column Offset (Offset di colonna)
Present Distance (Distanza attuale)
TOF Precedence (Precedenza TOF)
Custom Adjustments * (Regolazioni personalizzate)

Le voci indicate con l'asterisco (*) sono accessibili solo tramite Advanced Menu (Menu avanzato).

Le selezioni del menu sono definite nel seguente modo:


VOCE
VISUALIZZATA
HEAT (Energia)
10
PRINT SPEED
(Velocit di stampa)
x,x pollici/sec.

DESCRIZIONE VOCE
Controlla il tempo di scrittura (0 30) della testina di stampa (ed equivalente
allimpostazione Heat di molti programmi software per letichettatura), in cui:
limpostazione predefinita.
Controlla la velocit di movimento dell'etichetta durante la stampa, in cui:

Sui modelli M-4210 dotati di staffa portamateriale al posto delhub del supporto, le velocit di stampa
elevate possono provocare la degradazione della qualit di stampa. Si raccomanda di impostare la
velocit di stampa a 8ips o inferiore.

FEED SPEED
(Velocit di
alimentazione)
x,x pollici/sec.

Controlla la velocit di movimento dell'etichetta tra le aree di stampa, in cui:

REVERSE SPEED
(Velocit inversa)
4,0 pollici/sec.

Controlla la velocit di movimento delletichetta (2,0 5,0 pollici al secondo) durante il


posizionamento allindietro, in cui:
limpostazione predefinita.

SLEW SPEED
(Velocit rotazione)
x,x pollici/sec.

Controlla la velocit del movimento delle etichette (2,0 16,0 pollici al secondo) tra le
aree di stampa quando si utilizza la funzione GPIO, in cui:

ROW OFFSET (Offset


di riga)
00,00 pollici

Sposta la posizione verticale di inizio stampa (0 99,99 pollici) delletichetta, in cui:

COLUMN OFFSET
(Offset di colonna)

Sposta la posizione di inizio stampa orizzontale, con allineamento a sinistra, verso


destra (0-99,99 pollici), senza spostare il punto di fine Label Width (Larghezza
etichetta) verso destra, in cui:
limpostazione predefinita.

00,00 pollici

limpostazione predefinita.

Capitolo 4 Sistema menu

28

PRESENT DISTANCE
(Distanza attuale)

AUTO
(Automatica)
0,00 pollici

Imposta la posizione di arresto delletichetta (0 4,00 pollici) dopo la posizione di inizio


stampa al momento delluscita. Quando vengono ricevuti successivi formati di
etichette, la stampante porter automaticamente indietro l'etichetta per posizionarla
all'inizio della posizione di stampa, in cui:
limpostazione predefinita (Modalit automatica). In Auto Mode (Modalit
automatica), la stampante configura questa distanza automaticamente in base alle
esigenze di posizionamento del dispositivo collegato (ad es., barra di strappo,
taglierina, meccanismo spellicolatore, o sensore di presenza).

Quando impostata a 0,01 pollici, si presume una valore NONE (Zero) e verr usato un valore di
posizionamento pari a zero (0).

TOF PRECEDENCE
(Precedenza TOF)
DISABLE
(Disabilita)
ENABLE (Abilita)

Consente una sovrascrittura dei dati sul formato delle etichette quando la lunghezza
del modulo viene superata, in cui:
Stampa i formati di etichette senza troncatura TOF.

DARKNESS
(Intensit nero)
32

Termina l'etichetta alla successiva TOF, troncando tutti i dati di stampa che vanno oltre
questo segno.
Cambia i parametri di regolazione di fabbrica per compensare con precisione e in
modo indipendente le lievi differenze meccaniche a volte evidenti quando diverse
stampanti condividono i formati di etichette. Queste impostazioni sono disponibili
anche per effettuare regolazioni speciali di formattazione delle etichette, in cui:
Controlla il tempo strobo (1 - 64) per stabilire la taratura nominale di HEAT (Energia)
per le caratteristiche termiche specifiche della testina di stampa, in cui:
limpostazione predefinita.

CONTRAST
(Contrasto)
32

Consente la messa a punto precisa (1 - 64) della regolazione del grigio per la qualit di
stampa, in cui:
limpostazione predefinita.

ROW ADJUST
(Regolazione riga)
+0000

Sposta la posizione verticale di inizio stampa (di xxx punti) per regolare con precisione
limpostazione ROW OFFSET (Offset di riga), in cui:
Se lo spostamento nella direzione negativa, modificare PRESENT ADJUST
(Regolazione attuale) (vedere sotto) dello stesso valore.
Sposta sia l'inizio orizzontale della posizione di stampa sia il punto finale di LABEL
WIDTH (Larghezza etichetta) verso destra (di xxx punti) per regolare con precisione
limpostazione di COLUMN OFFSET (Offset colonna), in cui:

CUSTOM
ADJUSTMENTS

COLUMN ADJUST
(Regolazione
colonna)
+000 (-100
100 PUNTI)
PRESENT ADJUST
(Regolazione
attuale)
+000 (-100
100 PUNTI)

limpostazione predefinita.
Regola la posizione di arresto dell'etichetta (di xxx punti per regolare con precisione
limpostazione PRESENT DISTANCE ((Distanza attuale), in cui:
limpostazione.

Capitolo 4 Sistema menu

29

Printer Options (Opzioni stampante)


Il menu Printer Options (Opzioni stampante) contiene le impostazioni per la gestione dei file, dei
moduli e dei dispositivi opzionali:

Modules (Moduli)
Present Sensor (Sensore di presenza)
Cutter (Taglierina)
RFID
GPIO Port (Porta GPIO)

Le voci indicate con l'asterisco (*) sono accessibili solo tramite Advanced Menu (Menu avanzato);
inoltre, alcune selezioni compariranno solo se la stampante dotata dell'opzione.

Le selezioni del menu sono definite nel seguente modo:


VOCE
VISUALIZZATA
MODULES (Moduli)
DIRECTORY *

PRINT FILE
(Stampa file)

PROCESS FILE *
(Elabora file)

DESCRIZIONE VOCE
Controlla le funzioni di gestione della memoria, in cui:
Consente la visualizzazione e la stampa dello spazio disponibile e dei tipi di file (inclusi i
plug-in) presenti su un modulo. Soltanto i moduli rilevati saranno elencati, e se si
seleziona ALL (Tutti) verranno visualizzati tutti i risultati. (Vedere il Manuale del
Programmatore Class Serie 2 per le informazioni sullallocazione della memoria).
Selezioni di stampa per i tipi di file memorizzati:
Estensione file
DBM
DCM
DIM
DLB
DLN
DMS
DPL
DTT
PLU
PRN
TXT

Risultato stampato
Un campione di font.
I comandi di configurazione contenuti nel file.
Limmagine.
Letichetta memorizzata.
Il nome del linguaggio.
Il database contenuto nel file per RFID.
Un formato etichetta, se rilevato.
Un campione di font.
I nomi dei file contenuti nella directory plug-in.
Viene elaborato come un file DPL.
Viene elaborato come un file DPL.

Consente di selezionare da un elenco di file disponibili per l'elaborazione (come


indicato di seguito); inoltre, vedere la Sezione 5.10, File Handling Messages
(Messaggi gestione file):
Estensione
file esterno
BMP, PCX,
IMG, & F7B
BS
DPL
LS
PLG
SFL & SFP

TTF

ZS

Definizione / Azione
Converte il file grafico in bianco e nero, assumendo che
limmagine sia capovolta, e poi memorizza il risultato
nel Modulo G.
Aggiorna il programma di avvio della stampante.

Stampa un formato etichetta, se rilevato.

Converte il file messaggio tradotto, e poi memorizza il


risultato nel Modulo Y.
Converte il file plug-in, e quindi memorizza il risultato
come specificato dal file (tipicamente nel Modulo X).
Converte il file di font bit-map e poi memorizza il
risultato nel Modulo G, dove gli ultimi tre caratteri del
nome corrispondereranno al Font ID. (Se il nome del file
non contiene un Font ID, verr richiesto di inserirlo.)
Converte il file di font scalabile true-type e poi
memorizza il risultato nel Modulo G, dove gli ultimi tre
caratteri del nome corrisponderanno al Font ID. (Se il
nome del file non contiene un Font ID, verr richiesto di
inserirlo.)
Aggiorna il firmware della stampante.

Estensione
interna
convertita
DIM
----DLN
PLU
DBM

DTT

---

33

Capitolo 4 Sistema menu

30

FORMAT MODULE
(FORMATTA
MODULO) *
DELETE FILE
(ELIMINA FILE) *
COPY FILE
(COPIA FILE) *
UNPROTECT
MODULE
(RIMUOVI
PROTEZIONE
MODULO) *
PRESENT SENSOR
(SENSORE DI
PRESENZA)
MODE
(MODALIT)
AUTO

ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
RETRACT DELAY
(Ritardo rimozione)
(1 - 255 x 10 mS)
(1 - 255 x 10 ms)

070
CUTTER
(TAGLIERINA)
MODE
(MODALIT)
AUTO

ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
CUT BEHIND
(TAGLIA DIETRO)

Consente di selezionare il modulo che la stampante deve formattare dallelenco dei


moduli disponibili. Vedere la Sezione 5.10, Messaggi di gestione file. Selezionando
FORMAT MODULE (FORMATTA MODULO) si determina la cancellazione dei dati
esistenti nel modulo selezionato
Consente di selezionare il file da eliminare dall'elenco dei file disponibili. Vedere la
Sezione 5.10, Messaggi di gestione file.
Consente di selezionare il file da copiare dallelenco dei file disponibili, richiedendo di
indicare il modulo di destinazione prima dellesecuzione. Vedere la Sezione 5.10,
Messaggi di gestione file.
Consente di selezionare il modulo di cui si desidera rimuovere la protezione
dall'elenco dei moduli disponibili, e richiede successivamente di confermare l'esito
del tentativo. Vedere la Sezione 5.10, Messaggi di gestione file.

Consente di controllare la distribuzione "on-demand" delle etichette, dove:


Consente di impostare il metodo di rilevamento e la risposta della stampante:
Questa limpostazione predefinita. Consente di rilevare e attivare automaticamente
il sensore di presenza (o il meccanismo di spellicolatura e sensore di presenza) e
imposta la posizione di arresto delletichetta. In caso di mancato rilevamento,
l'operazione ignorata.
Consente di attivare il sensore di presenza (o il meccanismo di spellicolatura e
sensore di presenza) e di impostare la posizione di arresto delletichetta. In caso di
mancato rilevamento, restituito un errore.
Consente di disattivare lopzione.
Programma un ritardo per la rimozione delletichetta successiva nel processo di
stampa, in cui:
Si tratta dellintervallo espresso in 10 millisecondi e settanta (per incrementi di dieci)
limpostazione predefinita.
Consente di controllare il funzionamento della taglierina, dove:
Consente di impostare il metodo di rilevamento e la risposta della stampante:
Questa limpostazione predefinita, e consente il rilevamento automatico della
presenza dellopzione taglierina. In caso di avvenuto rilevamento, la taglierina
attivata. In caso contrario, loperazione ignorata.
Consente di attivare la taglierina. In caso di mancato rilevamento della taglierina,
restituito un errore.
Consente di disattivare la taglierina.
Consente laccumulo di una coda di piccole etichette prima dellesecuzione del taglio,
al fine di velocizzare la procedura.

(0 2)
0
RFID

(2) A seguito di un errore o di una posizione etichetta sconosciuta, si


procede al taglio del bordo di entrata per assicurare che non sia presente
alcun materiale extra allinizio della prima etichetta. In caso contrario, la
taglierina impiegata esclusivamente secondo necessit.

Zero, uno o due denotano il numero di etichette da inserire nella coda prima del
taglio ed limpostazione predefinita.
Consente di controllare la programmazione e la verifica dei cartellini RFID, dove:

RFID MODULE

(1) Questa modalit pu essere utilizzata senza una taglierina per


consentire che sia dispensata unetichetta extra, e la ritrazione si verifica al
successivo lavoro o alla successiva operazione di alimentazione.

Se non installata (o rilevata), questa selezione restituisce il messaggio


DISABLED (DISATTIVATO).

Imposta la modalit di funzionamento di RFID, in cui:

Capitolo 4 Sistema menu

31

(MODULO RFID)
DISABLED
(DISATTIVATO)
HF
UHF MULTIPROTOCOL
(MULTIPROTOCO
LLO UHF)
RFID POSITION
(POSIZIONE RFID)*
(1,10 4,00 IN.)

1,10

Consente di disattivare lopzione.


Seleziona lopzione RFID High Frequency (13,56 MHz).
Seleziona lopzione RFID Ultra High Frequency (868-956 MHz).

Imposta la posizione dellinserto RFID.


Questa posizione impiegata come riferimento dal bordo di entrata dell'etichetta o
del cartellino nel corso dellavanzamento allinterno della stampante.
Questa limpostazione predefinita.

Capitolo 4 Sistema menu

32

HF SETTINGS
(IMPOSTAZIONI HF)
*
TAG TYPE
(TIPO DI TAG)

AFI VALUE
(VALORE AFI)
AFI LOCK
(BLOCCO AFI)
DSFID VALUE
(VALORE DSFID)
DSFID LOCK
(BLOCCO DSFID)
EAS VALUE
(VALORE EAS)
AUDIO
INDICATOR
(INDICATORE
AUDIO)
ERASE ON FAULT
(CANCELLA IN
CASO DI
ERRORE)
UHF SETTINGS
(IMPOSTAZIONI
UHF) *
TAG TYPE
(TIPO DI
CARTELLINO)

TAG DATA SIZE


(DIMENSIONE
DATI TAG)
POWER ADJUST
(REGOLAZIONE
ALIMENTAZIONE
)
KILL CODE
(CODICE DI
TERMINAZIONE)
ACCESS CODE
(CODICE DI
ACCESSO)
GEN 2 LOCK
ACTION
(AZIONE
BLOCCO GEN 2)
LOCK AFTER WRITE
(BLOCCA DOPO
SCRITTURA) *
ENABLED
(ATTIVATO)

Consente di impostare i parametri dei cartellini HF come segue:

Consente di impostare il tipo di tag:


ISO 15693 (impostazione predefinita).
TI
PHILIPS
ST LR1512
ST LRI64
Valore Application Family Identifier (00 - FF), dove 00 il valore predefinito.
Blocco Application Family Identifier (ENABLED / DISABLED (ATTIVATO /
DISATTIVATO)), dove DISABLED (DISATTIVATO) limpostazione predefinita.
Valore Data Storage Format Identifier (00 - FF), dove 00 il valore predefinito.
Blocco Data Storage Format Identifier (ENABLED / DISABLED (ATTIVATO /
DISATTIVATO)), dove DISABLED (DISATTIVATO) limpostazione predefinita.
Valore Electronic Article Surveillance (00 - FF), dove 00 il valore predefinito.
Consente di controllare il cicalino (ENABLED / DISABLED (ATTIVATO /
DISATTIVATO)), dove DISABLED (DISATTIVATO) limpostazione predefinita.

Consente di cancellare il tag in caso di rilevamento di errori (ENABLED / DISABLED


(ATTIVATO / DISATTIVATO)), dove DISABLED (DISATTIVATO) limpostazione
predefinita.
Consente di impostare i parametri dei tag UHF come segue:

Consente di impostare il tipo di tag:


EPC 0
EPC 0+ MATRICS
EPC 0+ IMPINJ
EPC 1
UCODE EPC 1.19
EM 4022/1222
GEN 2 (impostazione predefinita).
Consente di impostare la dimensione dei dati del tag:
96 BIT (impostazione predefinita).
64 BIT
Consente di regolare lalimentazione impiegata.

Codice impiegato per disattivare definitivamente il dispositivo:


B3 B2 B1 B0
00 00 00 00 (impostazione predefinita).
Codice utilizzato per proteggere i contenuti della memoria:
B3 B2 B1 B0
00 00 00 00 (impostazione predefinita).
Consente di impostare il livello di blocco (NONE, PERMALOCK, PWD-READ/WRITE,
BOTH (NESSUNO, BLOCCO PERMANENTE, PWD-LETTURA/SCRITTURA, ENTRAMBI)),
dove NONE (NESSUNO) l'impostazione predefinita.
Consente di bloccare il tag a seguito della programmazione.

Il tag bloccato.

Capitolo 4 Sistema menu

33

DISABLED
(DISATTIVATO)
RETRY ATTEMPTS
(NUMERO
TENTATIVI) *
(0 - 9)
3
PERFORM
CALIBRATION
(ESEGUI
CALIBRAZIONE) *
YES
(S)

NO
SET DEFAULTS
(IMPOSTA
PREDEFINITI) *

PORTA GPIO
GPIO DEVICE
(DISPOSITIVO GPIO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
APPLICATOR
(APPLICATORE)

BARCODE
VERIFIER
(VERIFICATORE
CODICI A
BARRE)
START OF PRINT
(AVVIO STAMPA)
LOW PULSE
(IMPULSO
BASSO)
HIGH PULSE
(IMPULSO ALTO)

Nessun blocco configurato (impostazione predefinita).


Consente di impostare il numero di tentativi, dove:

Lintervallo zero-nove indica il numero di tentativi e


limpostazione predefinita.
Consente alla stampante di impostare la distanza tag - trasduttore e i requisiti di
alimentazione RFID nominali.

Consente di inizializzare il processo. Subito dopo l'inserimento di supporti all'interno


della stampante per dare inizio alla scansione della posizione del tag RFID, compare
il messaggio CALIBRATING RFID (CALIBRAZIONE RFID IN CORSO). Una volta
individuata la posizione, la calibrazione dellalimentazione ha inizio. Al
completamento, il supporto ritirato in posizione TOF; i risultati generati dalla
calibrazione di posizione e alimentazione (corredati di un breve messaggio di
procedura completata correttamente o non riuscita) sono visualizzati e il database
della stampante aggiornato secondo i nuovi parametri di calibrazione.
Consente di terminare il processo.
In base allopzione RFID MODULE (MODULO RFID), la selezione dellopzione YES (S)
restituisce queste impostazioni:
Se MODALIT = HF, allora:
POSIZIONE RFID = 1,10
IMPOSTAZIONI HF:TIPO TAG = ISO 15693
NUMERO TENTATIVI = 3
----------------------------------------------------------------------------------------------Se MODALIT = UHF, allora:
POSIZIONE RFID = 1,10
IMPOSTAZIONI UHF:TIPO TAG = GEN 2; DIMENSIONE DATI CARTELLINO = 96 BIT
NUMERO TENTATIVI = 3
Consente di controllare la funzione GPIO della scheda di interfaccia applicatore,
dove:
Consente di lavorare con un tipo di dispositivo specifico, dove:
Disattiva lopzione.
Mette a disposizione i parametri GPIO seguenti per le funzioni dellapplicatore per le
etichette:

Funzione di deasserimento DRDY, quando lultima etichetta avvia la stampa per


indicare il completamento della procedura;

Funzione FEED (ALIMENTAZIONE) consentita in qualsiasi momento e

Mancato deasserimento della funzione DRDY alla PAUSA.

Consente limpiego della porta GPIO con un verificatore di codici a barre.

Consente di selezionare il tipo di segnale in ingresso richiesto per inizializzare lavvio


stampa (SOP, Start of Print), dove:
Consente di attivare la stampa con un impulso basso.

Consente di attivare la stampa con un impulso alto.

Capitolo 4 Sistema menu

34

ACTIVE LOW
(ATTIVO BASSO)
ACTIVE HIGH
(ATTIVO ALTO)
EDGE
(bordo)
END OF PRINT
(FINE DELLA
STAMPA)
LOW PULSE
(IMPULSO
BASSO)
HIGH PULSE
(IMPULSO ALTO)
ACTIVE LOW
(ATTIVO BASSO)
ACTIVE HIGH
(ATTIVO ALTO)
SLEW ENABLE
(ATTIVAZIONE
ROTAZIONE)
STANDARD
LOW PULSE
(IMPULSO
BASSO)
HIGH PULSE
(IMPULSO ALTO)
ACTIVE LOW
(ATTIVO BASSO)
ACTIVE HIGH
(ATTIVO ALTO)

Consente di attivare la stampa con un segnale basso.


Consente di attivare la stampa con un segnale alto.
Avvia la stampa con un segnale di transizione bordo.
Imposta il tipo di segnale in uscita generato per indicare la fine stampa (EOP, End of
Print), dove:
Emette un impulso basso al termine delloperazione.

Emette un impulso alto al termine delloperazione.


Emette un segnale logico basso al termine delloperazione.
Emette un segnale logico alto al termine delloperazione.
Seleziona il tipo di segnale in ingresso necessario per avviare la rotazione
delletichetta, dove:
Avvia la rotazione con un segnale basso.
Avvia la rotazione con un impulso basso.

Avvia la rotazione con un impulso alto.


Avvia la rotazione con un segnale basso.
Avvia la rotazione con un segnale alto.

Capitolo 4 Sistema menu

35

System Settings (Impostazioni di sistema)


Il menu System Settings (Impostazioni di sistema) contiene funzioni di formattazione, impiego e
controllo delle etichette, quali:

Menu Mode (Modalit Menu)


Configuration File (File di configurazione)
Internal Module (Modulo interno) *
Default Module (Modulo predefinito) *
Scaleable Font Cache (Cache tipi di font scalabili) *
Single Byte Symbols (Simboli a singolo byte) *
Double Byte Symbols (Simboli a doppio byte) *
Time and date (Ora e data)
Media Counters (Contatori supporti) *
Print Configuration (Configurazione di stampa)
Configuration Level (Livello di configurazione) *
Set Factory Defaults (Imposta predefiniti di fabbrica) *
Format Attributes (Attributi di formattazione) *
Label Rotation (Rotazione etichetta)
Imaging Mode (Modalit Imaging) *
Pause Mode (Modalit Pausa) *
Peel Mode (Modalit Scollatura) *
Security (Protezione) *
Units of Measure (Unit di misura) *
Input Mode (Modalit di ingresso) *
User Label Mode (Modalit Etichetta utente) *
DPL Emulation (Emulazione DPL) *
Column Emulation (Emulazione colonne) *
Row Emulation (Emulazione righe) *
SOP Emulation (Emulazione SOP) *
Back After Print (Ritorno dopo stampa) *
Font Emulation (Emulazione font) *
Lab Store (Archiviazione etichette) *
Menu Language (Menu Lingua)
Graphic Display Mode (Modalit di visualizzazione grafica)*
Fault Handling (Gestione errori) *
SCL Font Bold Factor (Fattore font grassetto SCL)*
Gli elementi contraddistinti da un asterisco (*) sono accessibili esclusivamente dallAdvanced
Menu (Menu Avanzato).

Le selezioni del menu sono definite nel seguente modo:


VOCE VISUALIZZATA
MENU MODE (Modalit menu)
USER MENU (Menu utente)
ADVANCED MENU
(MENU AVANZATO)
CONFIGURATION FILE
(FILE DI CONFIGURAZIONE)
RESTORE AS CURRENT
(RIPRISTINA VERSIONE
CORRENTE) *
SAVE SETTING AS
(SALVA IMPOSTAZIONE
CON NOME)
DELETE FILE
(ELIMINA FILE) *
FACTORY SETTING FILE
(FILE IMPOSTAZIONI DI
FABBRICA) *

DESCRIZIONE VOCE
Imposta il livello di accesso al sistema menu, dove:
Consente di accedere a un menu limitato di controlli di base. (Impostazione
predefinita)
Consente di accedere al menu completo di controlli, impostazioni e diagnostica.
Consente di controllare la creazione, larchiviazione e il richiamo dei file di
configurazione della stampante, dove:
Ripristina la stampante su una configurazione salvata in precedenza.
Creare un file basato sulla configurazione corrente della stampante, come descritto
in questa sezione.
Rimuove un file di configurazione selezionato dalla memoria. (Non possibile
eliminare un file attivo).
Fornisce lelenco dei file di configurazione disponibili utilizzati per ripristinare la
configurazione della stampante a seguito di un Ripristino di livello 1 o della selezione
di YES (S) nel menu SET FACTORY DEFAULTS (IMPOSTA VALORI PREDEFINITI DI
FABBRICA). (NONE (NESSUNO) limpostazione file predefinita).

Capitolo 4 Sistema menu

36

INTERNAL MODULE D
(MODULO INTERNO D)
1024
DEFAULT MODULE
(MODULO
PREDEFINITO)
D
G

limpostazione predefinita (modulo DRAM).


Modulo Flash.

I moduli disponibili potrebbero variare in base al modello e alle opzioni della stampante.

SCALEABLE FONT
CACHE
(CACHE TIPI DI FONT
SCALABILI)
0511 Kbytes
(0511 KByte)

imposta il numero di blocchi da 1 KB (100 - 5120) allocati per il modulo D


DRAM interno, dove:
Questa limpostazione predefinita.
identifica il modulo di memoria da utilizzare per l'archiviazione dei file laddove
non altrimenti specificato, dove:

Configura il numero di blocchi da 1 KB (100 - 5120) allocati per il motore dei


font scalabili, dove:

Questa limpostazione predefinita.

La memoria disponibile potrebbe variare in base al modello e alle opzioni della stampante.

SINGLE BYTE
SYMBOLS
(SIMBOLI A SINGOLO
BYTE)

Seleziona la tabella codici impiegata per stampare i font a un solo byte, fra i
quali:

ARABO-8
CIRILLICO

ISO 15: ITALIANO


LEGALE

ISO 17: SPAGNOLO


ISO 11: SVEDESE

ISO 60: DAN/NOR


DESKTOP

HP4000 ZAPF DINGBAT


MATH-8

SIMBOLO
TURCO-8

ITC ZAPF DINGBAT/100


ITC ZAPF DINGBAT/200

MACINTOSH
PS-MATH

PS TEXT
UTF-8

ITC ZAPF DINGBAT/300

PC-858 MULTILINGUE

ISO 4: UK

PS ITC ZAPF DINGBAT


ISO 8859/1 LATINO 1

MICROSOFT PUBLISHING
PC-8 TABELLA CODICI 437

ISO 6: ASCII
VENTURA INTERNATIONAL

ISO 8859/2 LATINO 2


ISO 8859/5 LATINO 5

PC-8 D/N, CP 437N


PC-852 LATINO 2

VENTURA US
VENTURA MATH

ISO 8859/10 LATINO 6


ISO 8859/7 LT/GR E7

PC-851 LATINO/GRECO
PC-862 LATINO/ARABO

WINDOWS 3.1 LATINO 1


WINDOWS LATINO/ARABO

ISO 8859/15 LATINO 9


ISO 8859/7 LT/GR EG

PI FONT
PC-850 MULTILINGUE (impostazione
predefinita)

AGFA TIDBITS
WINDOWS 3.1 LATINO 2

ISO 8859/8 LATINO/EBR


ISO 8859/8 LATINO/CIR

PC-864 LATINO/ARABO
PC-8 TK, CP 437T

WINDOWS LATINO/GRECO
WINDOWS 3.1 LATINO 5

ISO 69: FRANCESE

PC-1004

WINDOWS

GRECO-8
PC-8 GRECO

PC-775 BALTICO
PTXT3000

WINDOWS 3.0 LATINO 1


WINDOWS LATINO/CIRILLICO

ISO 21: TEDESCO


EBRAICO-7

NON-UGL, PI FONT
ROMANO-8

WINDOWS 3.0 LATINO 5

EBRAICO-8

ROMANO-9

Fare riferimento al Manuale del programmatore Class Serie 2 per i dettagli relativi ai set di
simboli della tabella codici.

Capitolo 4 Sistema menu

37

DOUBLE BYTE
SYMBOLS
(SIMBOLI A DOPPIO
BYTE)
JIS
SHIFT JIS
EUC
UNICODE
GB
BIG 5

Consente di selezionare la tabella codici ILPC opzionale impiegata per stampare i


font a doppio byte, dove:

Japanese Industry Standard


Shift Japanese Industry Standard
Extended UNIX Code
Unicode (coreano incluso). Impostazione predefinita.
Government Bureau Industry Standard; cinese (PRC)
Codifica Taiwan

Fare riferimento al Manuale del programmatore Class Serie 2 per i dettagli relativi ai set di
simboli della tabella codici.

TIME AND DATE


(ORA E DATA)
MEDIA COUNTERS
(CONTATORI
SUPPORTI)
ABSOLUTE
COUNTER
(CONTATORE
ASSOLUTO)
PRINTHEAD
COUNTER
(CONTATORE
TESTINA DI
STAMPA)
RESETTABLE
COUNTER
(CONTATORE
RIPRISTINABILE)
RESET COUNTER
(RIPRISTINA
CONTATORE)
PRINT
CONFIGURATION
(CONFIGURAZIONE
DI STAMPA)

Consente di impostare lora e la data della stampante.


Visualizza e controlla vari contatori interni, dove:

Mostra il numero totale di pollici stampati e la data di impostazione del contatore


(non ripristinabile).

Mostra il numero totale di pollici stampati (non ripristinabile dallutente).

Mostra il numero di pollici stampati dallultimo ripristino (ripristinabile dallutente).

Reimposta il contatore ripristinabile su zero.

Consente di produrre unetichetta di configurazione utilizzando le informazioni di


database correnti della stampante. (Per generare letichetta, mostrata in questa
sezione, premere il pulsante DESTRA o il tasto ENTER (INVIO)).

(1) Le informazioni variano al variare del modello, della versione del firmware e delle opzioni
installate.

(2) Per acquisire tutti i dati, utilizzare supporti di almeno 2 pollici di larghezza (51 mm) e
impostare la larghezza delletichetta (in Media Settings (Impostazioni supporti)) in accordo
alla larghezza delle etichette impiegate.
(3) Le impostazioni di menu che richiedono un ripristino per diventare effettive sono indicate
con un simbolo di sezione
(), mentre gli elementi dellelenco puntato ( ) denotano
modifiche allhost non ancora salvate.

CONFIGURATION
LEVEL
(LIVELLO DI
CONFIGURAZIONE)
PRINTER KEY
(CHIAVE
STAMPANTE)

Consente di visualizzare i livelli hardware e software della stampante, dove:

Questa informazione contenuta anche nelletichetta di configurazione.

Identifica il numero di chiave univoco della stampante, nella forma: vvvv-cwxxyyyyyy-zzz, dove:
vvvv

- Rappresenta il numero di modello della stampante.

Capitolo 4 Sistema menu

38

Rappresenta il livello di funzionalit hardware/software, dove:


Rappresenta la classe della stampante.
Rappresenta il livello di funzionalit hardware della scheda madre.
Rappresenta il livello di funzionalit software (10 = DPL standard e 20 =
Font interno CG Times). Le funzionalit sono accettate fino a questo valore.
Tuttavia, incrementi oltre questo intervallo richiedono un codice di
autorizzazione.
yyyyyy - il codice della data di produzione.
zzz
- un contrassegno di data e ora univoco.
cwxx
c
w
xx

APPLICATION
VERSION
(VERSIONE
APPLICAZIONE)
BOOT LOADER
(CARICATORE DI
AVVIO)
UPGRADE
PRINTER CODE
(AGGIORNA
CODICE
STAMPANTE)
UNLOCK FEATURE
(SBLOCCA
FUNZIONALIT)

Consente di visualizzare livello, numero di versione e data del firmware


dellapplicazione.

Consente di visualizzare livello e data della versione del caricatore di avvio.

Consente di aggiornare il livello di funzionalit software della stampante.

Consente di sbloccare funzionalit opzionali aggiuntive interne alla stampante. (Si


richiede un codice di autorizzazione).

Capitolo 4 Sistema menu

39

SET FACTORY
DEFAULTS
(IMPOSTA
PREDEFINITI DI
FABBRICA)
FORMAT ATTRIBUTES
(ATTRIBUTI DI
FORMATTAZIONE)
TRANSPARENT
(TRASPARENTE)

Consente di ripristinare le impostazioni della stampante sui valori programmati


in fabbrica (fatta eccezione per le opzioni CUSTOM ADJUSTMENTS
(PERSONALIZZA REGOLAZIONI) e per le calibrazioni). In alternativa e laddove
selezionata, questa opzione consente di ripristinare la configurazione con il file
delle impostazioni di fabbrica selezionando YES (S) quando richiesto.
Consente di definire il modo in cui il testo e la grafica sovrapposti sono
visualizzati durante la stampa, dove:
Consente di stampare testo, immagini e codici a barre che si intersecano, ad
esempio:

XOR

Consente di prevenire la stampa di testo, immagini e codici a barre che si

OPAQUE
(OPACO)

intersecano, ad esempio:
(impostazione predefinita)
Consente di stampare testo, immagini e codici a barre che si intersecano
eliminando gli elementi fra questi formattati in precedenza, ad esempio:

LABEL ROTATION
(ROTAZIONE
ETICHETTA)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
IMAGING MODE
(MODALIT IMAGING)
MULTIPLE LABEL
(ETICHETTA
MULTIPLA)
SINGLE LABEL
(SINGOLA
ETICHETTA)
PAUSE MODE
(MODALIT PAUSA)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
PEEL MODE
(MODALIT
SCOLLATURA)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
SECURITY
(PROTEZIONE)
SELECT SECURITY
(SELEZIONA
PROTEZIONE)
DISABLED
(DISATTIVATO)

Consente di ruotare di 180 gradi il formato delletichetta prima della stampa, dove:

Consente di capovolgere il formato.


Non capovolge il formato. (Impostazione predefinita)
Consente di identificare il processo utilizzato per la formattazione delle etichette,
dove:
Consente limaging di etichette multiple in accordo alla velocit massima
permessa dalla memoria. Tuttavia, se si esegue la stampa di data e ora per le
etichette, lora indicata riflette il momento in cui avvenuto limaging piuttosto
che lora della stampa effettiva. (Impostazione predefinita)
Consente limaging delletichetta successiva solo a seguito della stampa
delletichetta precedente, garantendo stampe di data e ora pi accurate ma una
velocit ridotta.
Consente di eseguire una stampa interattiva controllata, dove:
Richiede la pressione del tasto PAUSE (PAUSA) per consentire la stampa di
ciascuna etichetta.
Consente di stampare le etichette senza pause. (Impostazione predefinita)
Consente alla stampante di attendere fino alla ricezione del segnale Start of Print
(Avvio stampa) (attraverso la porta GPIO opzionale) per procedere
allinserimento delletichetta, dove:
Impedisce di eseguire la funzione di alimentazione fino alla ricezione del segnale
Start of Print (Avvio stampa).
Consente di inserire letichetta a prescindere dal segnale Start of Print (Avvio
stampa). (Impostazione predefinita)
Consente di proteggere tutta linterfaccia utente o parte della stessa mediante
una password modificabile:
Consente di impostare una password per proteggere aree specifiche
dellinterfaccia utente, dove:
Non si richiede alcuna password per accedere al menu. (Impostazione
predefinita)

Capitolo 4 Sistema menu

40

SECURE MENU
(PROTEGGI
MENU)
MENU AND
TEST
(MENU E TEST)
ADVANCED
MENU
(MENU
AVANZATo)
MODIFY
PASSWORD
(MODIFICA
PASSWORD)

Consente di impostare un requisito password per le voci di User Menu (Menu


utente) e Advanced Menu (Menu Avanzate).
Consente di impostare un requisito password per tutte le voci di menu.

Consente di impostare un requisito password per le voci dellAdvanced Menu


(Menu Avanzato). (Dopo la sua attivazione, rendere effettiva questa selezione
ripristinando Menu Mode (Modalit Menu) sullimpostazione User (Utente). A tale
proposito, vedere sopra).
Consente di modificare la password a quattro cifre richiesta in caso di attivazione
della protezione. Per apportare modifiche, reinserire il codice alla richiesta di
conferma.

Per essere attivata, la password deve essere impostata inizialmente su un valore diverso
dallimpostazione predefinita (0000).

Capitolo 4 Sistema menu

41

UNITS OF MEASURE
(UNIT DI MISURA)
IMPERIAL
(IMPERIALE)
METRIC
(METRICO)
INPUT MODE
(MODALIT DI
INGRESSO)
DPL
LINE
(LINEA)
PL-Z

Utilizza i pollici. (Impostazione predefinita)


Utilizza millimetri e centimetri.
Consente di definire il tipo di elaborazione eseguito alla ricezione dei dati, dove:

utilizzata lelaborazione della lingua di programmazione Datamax-ONeil.


(Impostazione predefinita)
utilizzata lelaborazione in Line Mode (Modalit Linea), secondo la quale i dati
terminati con un ritorno a capo sono estratti e inseriti nella stampa di un modello.
utilizzata unelaborazione del linguaggio di programmazione alternativa, con
eccezione per i seguenti parametri specifici per DPL:
Emulazione DPL;
Emulazione SOP e
Archiviazione etichette.
Consente di identificare, e successivamente attivare, il parser di emulazione
appropriato per i dati.

AUTO

Consente di impostare lo standard di misurazione utilizzato, dove:

La corretta identificazione potrebbe dipendere dai valori HOST SETTINGS / HOST TIMEOUT
(IMPOSTAZIONI HOST / TIMEOUT HOST) (vedere la Sezione 4.2.5). Inoltre, in alcuni casi,
caratteri estranei potrebbero comportare un rendering dei dati irriconoscibile, richiedendo
pertanto la selezione manuale della modalit desiderata.

USER LABEL MODE


(MODALIT
ETICHETTA
UTENTE)
ENABLED
(ATTIVATO)

Impostare la stampante per laccensione in modalit predefinita, dove:

Si utilizza la modalit autonoma per laccesso rapido ai formati definiti dallutente.


Vedere la Sezione 3.6.

DISABLED
(DISATTIVATO)
DPL EMULATION
(EMULAZIONE DPL)
STANDARD
ALLEGRO
PRODIGY PLUS
PRODIGY

Questa modalit rimane attiva fino alla sua disattivazione.

Si utilizza la modalit normale, in attesa di comandi da un host.

Consente alla stampante di riprodurre formati etichetta aventi le stesse


caratteristiche di quelli prodotti con i modelli precedenti, al fine di garantire la
compatibilit con questi ultimi, dove:
Consente di utilizzare lelaborazione DPL standard per la stampa. (Impostazione
predefinita)
Consente di elaborare i dati DPL come in Allegro, includendo calcoli della
posizione delle righe basati su 194 dpi e le eccezioni evidenziate di seguito.
Consente di elaborare i dati DPL come in Prodigy Plus, includendo calcoli delle
colonne basati su 200 dpi e le eccezioni evidenziate di seguito.
Consente di elaborare i dati DPL come in Prodigy, includendo calcoli delle colonne
basati su 200 dpi e le eccezioni evidenziate di seguito.
Eccezioni:

Elaborazione del terminatore dati In caso di stampa I 2 di 5 codici a

barre D, J ed L, il primo carattere non numerico elaborato determina la


terminazione del campo di dati riservato al codice a barre.
Eccezioni dimensione barra In caso di stampa I 2 di 5 codici a barre L,
la dimensione della barra specificata ridotta automaticamente a 10 se

Capitolo 4 Sistema menu

42

superiore a P (25).

Dimensione fissa dei font leggibili In caso di stampa dei codici a barre

EAN e UPC B, C, F, G, M ed N, prodotta una dimensione fissa del font.


Dimensionamento verticale anomalo di linee e caselle In caso di
rotazioni 2 e 4, a linee e caselle applicato un fattore di moltiplicazione
verticale definito nel comando DPL Dxx.
Predefiniti posizione colonna Le posizioni di colonna superiori alla
larghezza della testina di stampa sono regolate nuovamente in base
allarea stampabile, quindi stampate.
Codici a barre in rotazione 3 dimensionamento predefinito (capovolto
/ da destra a sinistra) Quando la posizione della riga in rotazione 3
inferiore allaltezza del codice a barre, i codici a barre esterni al bordo di
entrata delletichetta sono reinseriti nella stessa.
Comando <STX>L Quando in questo formato non sono presenti
campi stampabili, non previsto alcuno spostamento delle etichette.

Capitolo 4 Sistema menu

43

COLUMN EMULATION
(EMULAZIONE
COLONNE)
XXX Dots
(Punti XXX)
ROW EMULATION
(EMULAZIONE RIGHE)
XXX Dots
(Punti XXX)
SOP EMULATION
(EMULAZIONE SOP)
DISABLED
(DISATTIVATO)
110 (PRODPLUS)
220 (ALLEGRO)
250 (PRODIGY)

Consente di regolare limpostazione dpi (153 - 203 punti) delle colonne in modo tale
che i numeri inferiori alla risoluzione della testina di stampa riducano loutput di
stampa da destra a sinistra, dove:

Consente di regolare limpostazione dpi (103 - 303) delle righe in modo tale che i
numeri inferiori e superiori alla risoluzione della testina di stampa agiscano,
rispettivamente, incrementando e riducendo laltezza delloutput di stampa, dove:

Consente ai comandi di posizionamento delle etichette di garantire la compatibilit


con i modelli precedenti durante la stampa di formati etichetta associati a questi
ultimi, dove:
Consente di definire la posizione naturale dellavvio di stampa. (Impostazione
predefinita)
Consente di emulare la posizione di avvio stampa Prodigy Plus.
Consente di emulare la posizione di avvio stampa Allegro.
Consente di emulare la posizione di avvio stampa Prodigy.

In caso di modifica di questi valori, la stampante inserisce automaticamente due etichette per
stabilire la nuova posizione di stampa.

BACK AFTER PRINT


(RITORNO DOPO
STAMPA)
MODE
(MODALIT)
DISABLED
(DISATTIVATO)
ENABLED
(ATTIVATO)
BACKUP DELAY
(1/50s)
(RITARDO BACKUP
(1/50 s))
000
FONT EMULATION
(EMULAZIONE FONT)
STANDARD FONTS
(FONT STANDARD)
CG TIMES
USER ID S50
(ID UTENTE S50)
LABEL STORE
(ARCHIVIAZIONE
ETICHETTE)
STATE & FIELDS
(STATO E CAMPI)
FIELDS ONLY
(SOLO CAMPI)
MENU LANGUAGE
(LINGUA MENU)
ENGLISH
(INGLESE)

Consente di determinare lo spostamento dei supporti in caso di attivazione di


taglierina, sensore di presenza, meccanismo peel-and-present o GPIO, dove:
Riposiziona il supporto, dove:
Lo spostamento si verifica solo quando letichetta successiva pronta per la stampa,
cos da minimizzare la curvatura dei bordi. (Impostazione predefinita)
Il movimento viene effettuato in base al tempo di BACKUP DELAY (Ritardo backup)
dopo un taglio, dopo che il sensore viene liberato o dopo il segnale SOP per
consentire la massima capacit di flusso.
Consente di dare istruzioni alla stampante affinch ritiri unetichetta posizionata al
trascorrere di un periodo di tempo specifico (0 255, in incrementi di 0,5 secondi),
dove:
Il ritiro si verifica quando letichetta successiva ricevuta ed elaborata.
(Impostazione predefinita)
Consente la sostituzione di tutti i font interni (vedere gli esempi), dove:
Consente di eseguire la stampa utilizzando un font standard (interno).
(Impostazione predefinita)
Consente di eseguire la stampa utilizzando il font CG Times.
Consente di eseguire la stampa utilizzando un font scaricato.
Consente di determinare il livello di richiamo del comando utilizzato durante il
recupero dei formati etichetta archiviati, dove:
Richiama lo stato della stampante (calore, impostazioni di velocit e cos via) e i
comandi di formattazione etichetta con riferimento alletichetta archiviata.
(Impostazione predefinita)
Consente di richiamare i comandi di formattazione etichetta relativi alletichetta
archiviata.
Consente di selezionare la lingua impiegata nei menu e nelle etichette di
configurazione. Sono visualizzate solo le lingue presenti (vedere Appendice D),
dove:
Consente di attivare la lingua inglese (impostazione predefinita)

Capitolo 4 Sistema menu

44

DISPLAY SETTINGS
(IMPOSTAZIONI
DISPLAY)
GRAPHIC DISPLAY
MODE
(MODALIT DI
VISUALIZZAZIONE
GRAFICA)
STANDARD
ENHANCED
(AVANZATA)
DISPLAY UNITS
(UNIT DI
VISUALIZZAZIONE)
STANDARD
IMPERIAL
(IMPERIALE)
METRIC
(METRICO)

Consente di determinare laspetto degli elementi visualizzati sul display, dove:

Consente di determinare il livello di ingrandimento degli elementi visualizzati, dove:

limpostazione normale.
limpostazione superiore.
Determina il tipo visualizzato di informazioni sulla distanza, dove:

Consente di visualizzare le informazioni in accordo allimpostazione UNITS OF


MEASURE (UNIT DI MISURA) (vedere sopra).
Consente di visualizzare le informazioni in pollici.
Consente di visualizzare le informazioni in millimetri e centimetri.

Capitolo 4 Sistema menu

45

FAULT HANDLING
(GESTIONE ERRORI)
LEVEL
(LIVELLO)
NO REPRINT
(NESSUNA
RISTAMPA)
STANDARD

VOID AND
RETRY
(ANNULLA E
RIPROVA)

Consente di determinare lintervento richiesto e la disposizione delletichetta nel processo nel caso
in cui si verifichi un errore, dove:
Consente di selezionare lazione dellutente e lo stato di ristampa alla dichiarazione di un errore,
dove:
Consente di interrompere la stampa e determina la visualizzazione di un messaggio di errore. Una
volta corretto il problema, necessario premere il tasto FEED (ALIMENTAZIONE) per cancellare
lerrore. Tuttavia, questo non determina la ristampa delletichetta in corso di elaborazione.
Consente di interrompere la stampa e determina la visualizzazione di un messaggio di errore. Una
volta corretto il problema, necessario premere il tasto FEED (ALIMENTAZIONE) per cancellare
lerrore. Successivamente, letichetta in corso di elaborazione ristampata. (Impostazione
predefinita).
In base allopzione RETRY COUNT (CONTEGGIO TENTATIVI) (vedere sotto), si verifica una della
situazioni seguenti:
Se il numero dei tentativi non stato superato, stampato il messaggio VOID (ANNULLA) (vedere
VOID DISTANCE (TEMPO ANNULLAMENTO)) sulletichetta errata. Segue la ristampa automatica.
Se il numero dei tentativi stato superato, la stampa si interrompe ed visualizzato un messaggio
di errore. Una volta corretto il problema, necessario premere il tasto FEED (ALIMENTAZIONE) per
cancellare lerrore prima della ristampa delletichetta in corso di elaborazione. In alternativa,
se si preme il tasto CANCEL (ANNULLA), la ristampa opzionale: per ristampare premere NO; per
annullare la ristampa, premere YES (S) (premere nuovamente YES (S) per annullare il lotto).
(1) In assenza di uno scanner lineare connesso, la stampante opera secondo
limpostazione STANDARD, fatta eccezione della stampa del messaggio VOID
(ANNULLA) sulletichetta errata.

VOID RETRY
& CONT.
(ANNULLA
NUOVO
TENTATIVO E
CONT.)

VOID DISTANCE
(Distanza
indicazione Nullo)
(0.10 2.00
in.)
(0,10 2,00
in.)
0,50
RETRY COUNT
(CONTEGGIO
TENTATIVI)
(0 3)
1

(3) Il testo pu essere personalizzato. Per i dettagli, vedere Manuale del


programmatore Class Serie 2.
Su un'etichetta che presenta un errore viene stampato VOID (Nullo) e automaticamente ne viene
tentata la ristampa, finch non viene superato il limite RETRY COUNT (Conteggio tentativi), quindi
tale etichetta verr ignorata (scartata) e la stampa continuer dalletichetta successiva in coda.

Richiesto scanner lineare o RFID.

Consente di impostare la distanza di posizionamento allindietro e, successivamente, determina la


stampa del messaggio VOID (ANNULLA) sulletichetta errata, dove:
Si tratta della distanza, misurata a partire dal bordo finale delletichetta, utilizzata per stabilire
indirettamente la dimensione dei font del testo. (Limpostazione predefinita 0,5 pollici).

Consente di impostare il numero di tentativi di ristampa, dove:


Si tratta dellultima etichetta del conteggio a essere annullata prima dellinterruzione della
stampante e della visualizzazione di un messaggio di errore. (Limpostazione predefinita 1).

BACKFEED ON
CLEAR (Backfeed
alla
cancellazione)

(2) Il messaggio VOID (ANNULLA) non stampato in caso di assenza di spazio


di testo sufficiente (vedere VOID DISTANCE (TEMPO ANNULLAMENTO) di
seguito) o se lerrore successivo alla stampa.

Un numero di tentativi superiore a 1 valido esclusivamente per le stampanti


dotate di scanner lineare o di opzione RFID.

Consente di determinare lazione di una stampante a seguito della cancellazione di un errore, dove:

Capitolo 4 Sistema menu

46

ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVAT
O)

A seguito della rimozione dellerrore, si verifica il posizionamento delletichetta di backup.


A seguito della rimozione dellerrore, non si verifica alcun riposizionamento delletichetta di backup.
La stampante assume come corretta la posizione corrente. (Questa limpostazione predefinita).

SCL FONT BOLD


FACTOR (Fattore
grassetto font SCL)
08 (1 36)

In caso di nuovo caricamento dei supporti, l'etichetta deve essere collocata


nella posizione di presenza associata.

Consente di impostare il livello di grassetto dei font scalabili, dove:


limpostazione, basata su una scala incrementale di cui otto (08) il valore nominale.

Capitolo 4 Sistema menu

47

Comunicazioni
Il menu Communications (Comunicazioni) contiene funzioni di interfaccia e di controllo host:

Porta seriale A
Porta parallela A
Scheda di rete NIC (Ethernet)
Impostazioni host

Le selezioni di menu sono definite come segue:


VOCE VISUALIZZATA
SERIAL PORT A
(PORTA SERIALE A)
BAUD RATE (Velocit
baud)
(1200 115000
BPS)
(1200 115.000
BPS)
9600 BPS
PROTOCOL
(PROTOCOLLO)
BOTH
(ENTRAMBI)
SOFTWARE
HARDWARE
NONE
(NESSUNO)
PARITY
(PARIT)
NONE
(NESSUNO)
ODD
(DISPARI)
EVEN
(PARI)
DATA BITS
(BIT DI DATI)
(7 - 8)
8
STOP BITS
(BIT DI STOP)
(1 - 2)
1
PARALLEL PORT A
(PORTA PARALLELA A)
PORT DIRECTION
(DIREZIONE PORTA)
UNI-DIRECTIONAL
(UNIDIREZIONALE)
BI-DIRECTIONAL
(BIDIREZIONALE)

DESCRIZIONE VOCE
Consente di controllare le comunicazioni RS-232 della porta seriale A, dove:
Consente di impostare la velocit di comunicazione seriale, dove:
Rappresenta lintervallo, espresso in bit per secondo e
limpostazione predefinita.

Imposta il metodo di controllo del flusso di dati (handshaking), dove:


Si utilizzano le opzioni XON/XOFF e CTS/DTR. (Impostazione predefinita)
Si utilizza lopzione XON/XOFF.
Si utilizza lopzione CTS/DTR.
Il controllo del flusso non utilizzato.
Imposta la parit delle parole, dove:
La parit non utilizzata. (Impostazione predefinita)
utilizzata la parit dispari.
utilizzata la parit pari.
Imposta la lunghezza delle parole, dove:
Una parola a sette o a otto bit selezionabile e
limpostazione predefinita.
Consente di impostare il numero di bit di stop, dove:
Uno o due bit di stop sono selezionabili e
limpostazione predefinita.
Controlla limpostazione di comunicazione per la porta parallela, dove:
Determina se i dati sono restituiti dalla stampante, dove:
Nessun dato restituito. La comunicazione unidirezionale.
I dati sono restituiti in accordo al funzionamento del canale secondario IEEE 1284.
(Impostazione predefinita)

NIC ADAPTER
(SCHEDA DI RETE NIC)

Si richiede un cavo bidirezionale IEEE 1284.

Controlla le impostazioni delle comunicazioni per linterfaccia di rete, dove:

Capitolo 4 Sistema menu

48


QUICK SETUP
(CONFIGURAZIONE
RAPIDA)
WIRED DHCP
(DHCP CABLATO)
WLAN UNSECURED
(WLAN NON
PROTETTA)
WLAN ADHOC
(WLAN AD HOC)
SET FACTORY
DEFAULTS
(IMPOSTA
PREDEFINITI DI
FABBRICA)

Se installata una scheda wireless, questa porta disattivata


automaticamente. Per attivare la connessione LAN cablata,
disattivare limpostazione Wireless Ethernet MODE (MODALIT
Ethernet wireless) (vedere di seguito).

Consente di controllare le impostazioni di comunicazione per linterfaccia di rete,


dove:
Consente di configurare la scheda per la connessione cablata.
Consente di configurare la scheda per la connessione wireless, con SSID impostato
su any (qualsiasi)
Consente di configurare la scheda per la connessione wireless, in modalit AdHoc
(Ad Hoc).
Consente di ripristinare i parametri della scheda di rete NIC sui valori predefiniti di
fabbrica.

Capitolo 4 Sistema menu

49

WLAN
MODE
(MODALIT)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
BSS ADDRESS
(INDIRIZZO BSS)
SIGNAL READINGS
(LETTURE
SEGNALE)
IP ADDRESS
(INDIRIZZO IP)
SUBNET MASK
GATEWAY
SNMP TRAP
DESTINATION
(DESTINAZIONE TRAP
SNMP)
IP DISCOVERY
(RILEVAMENTO IP)
ENABLED
(ATTIVATO)

Consente di controllare le impostazioni di comunicazione per linterfaccia di rete,


dove:
Seleziona tra il funzionamento cablato e wireless, dove:
Consente di attivare linterfaccia wireless. (Questa limpostazione predefinita).
Consente di attivare linterfaccia cablata.
Consente di specificare lindirizzo IP statico del modulo radio, per un massimo di 4
ottetti separati da un punto. Se lopzione Enable DHCP (Attiva DHCP) selezionata,
questo parametro ignorato. Limpostazione predefinita 0.0.0.0.
Fornisce una rappresentazione grafica di intensit del segnale (in dBm), livello di
rumore (in dBm) e qualit.
Consente di specificare lindirizzo IP statico dellinterfaccia nel formato standard di
ottetti.
Consente di specificare la subnet assegnata allinterfaccia, ad esempio:
255.255.255.000.
Consente di specificare lindirizzo gateway dellinterfaccia in uso, ad esempio:
010.001.001.001.
Consente di specificare lindirizzo IP di rete al quale inviare i trap SNMP quando il
servizio SNMP installato sul ricevitore. Se impostato su zero, non inviato alcun
trap.
Consente di impostare il metodo di rilevamento dellindirizzo, dove:
La scheda esegue la trasmissione sulla rete per ricevere gli indirizzi dal server
autorizzato al momento dellavvio. Non consentito apportare modifiche manuali a
indirizzo IP, subnet mask o indirizzo gateway. Inoltre, in caso di mancato
rilevamento del server, impiegato il valore statico specificato. (Impostazione
predefinita)

DISABLED
(DISATTIVATO)
SNMP
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
ADVANCED
(AVANZATE)
TELNET
FTP
MTU

Un indirizzo IP assegnato dal server ha la precedenza su qualsiasi


indirizzo IP statico archiviato nellinterfaccia.

Si utilizzano gli indirizzi IP statico, subnet mask e/o gateway archiviati.


Consente di impostare lSNMP.
(Impostazione predefinita)

Impostazioni avanzate per la scheda NIC.


Consente di attivare/disattivare il protocollo Telnet
Consente di attivare/disattivare il protocollo FTP
Imposta le dimensioni del pacchetto MTU (Maximum Transmission Unit), dove:
Dimensione pacchetto, in byte. (512-65515); impostazione predefinita: 1500

GRATUITOUS ARP
(ARP GRATUITO)
TCP KEEPALIVE
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
PORT NUMBER
(NUMERO PORTA)

Consente di impostare lintervallo di tempo per i pacchetti di trasmissione ARP,


dove:
(0-2048 minuti); impostazione predefinita: 0
Consente di monitorare una connessione aperta per rilevare eventuali
disconnessioni non correttamente chiuse, compresi punti di accesso di ripristino e
stampanti scollegate, dove:
Consente di mantenere attivo il monitoraggio.
Consente di chiudere la disconnessione dopo 2,5 minuti. (Impostazione predefinita)
Consente di selezionare la porta da utilizzare per tutte le comunicazioni di rete;
impostazione predefinita: 9100

Capitolo 4 Sistema menu

50

DUPLEX
CAPABILTY
(CAPACIT
DUPLEX)

Consente di specificare la trasmissione e la velocit della connessione Ethernet


cablata:

ADVERTISE
CAPABILITY
(COMUNICA
FUNZIONALIT)

Auto-Negotiate (Negoziazione
automatica) (predefinita);
100 BaseT Full Duplex;
100 BaseT Half Duplex;
10 BaseT Full Duplex o
10 BaseT Half Duplex

Consente di selezionare il metodo utilizzato per annunciare limpostazione


Funzionalit Duplex, dove:

Automatic (Automatico) (annuncia limpostazione DUPLEX CAPABILITY


(FUNZIONALIT DUPLEX)) o

NETWORK REPORT
(REPORT RETE)
SET FACTORY
DEFAULTS
(IMPOSTA
PREDEFINITI DI
FABBRICA)

All Capabilities (Tutte le funzionalit) (annuncia tutte le funzionalit)


Consente di stampare o visualizzare un report contenente lelenco delle
impostazioni di rete della stampante.
Consente di ripristinare i parametri della scheda di rete NIC sui valori predefiniti di
fabbrica.

Capitolo 4 Sistema menu

51

HOST SETTINGS
(IMPOSTAZIONI HOST)

Consente di controllare le comunicazioni con un dispositivo host, dove:

HOST TIMEOUT
(TIMEOUT HOST)

Consente di impostare il numero di secondi (1 - 60) durante i quali una porta di


comunicazione deve rimanere inattiva prima che i dati possano essere ricevuti da
una porta alternativa, dove:

10
CONTROL CODES
(CODICI DI
CONTROLLO)
STANDARD
CODES
(CODICI
STANDARD)
ALTERNATE
CODES
(CODICI
ALTERNATIVI)
ALTERNATE CODES 2
(CODICI
ALTERNATIVI 2)

CUSTOM CODES
(CODICI
PERSONALIZZATI)
FEEDBACK
CHARACTERS
(CARATTERI
FEEDBACK)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
ESC SEQUENCES
(SEQUENZE ESC)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
HEAT COMMAND
(COMANDO ENERGIA)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
SPEED COMMANDS
(COMANDI
VELOCIT)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
TOF SENSING

Le impostazioni "ignore host" ("ignora host") per ESC


SEQUENCES, HEAT, SPEED, TOF SENSING, SYMBOL SET,
CNTRL-CODES, STX-V SW SETTINGS e MAX LENGTH
(SEQUENZE ESC, ENERGIA, VELOCIT, RILEVAMENTO TOF, SET
SIMBOLI, CODICI CNTRL, IMPOSTAZIONI STX-V SW e
LUNGHEZZA MAX) rimangono invariate in caso di PL-Z Mode
(Modalit PL-Z) selezionata (per i dettagli, vedere Input Mode
(Modalit di ingresso)).

Se il periodo di timeout superato prima della ricezione di tutti i


dati, tali dati sono ignorati.

Questa limpostazione predefinita.


Consente di modificare il prefisso dei comandi software interpretati dalla
stampante, dove:
Si utilizzano i caratteri seguenti: Hex 01 = comando SOH; Hex 02 = comando
STX; count-by = ^; Hex 1B = ESC; Hex 0x0D = Ritorno a capo. (Impostazione
predefinita)
Si utilizzano i caratteri seguenti: Hex 5E = comando SOH; Hex 7E = comando
STX; count-by = @; Hex 1B = ESC; Hex 0x0D = Ritorno a capo.
Si utilizzano i caratteri seguenti: Hex 5E = comando SOH; Hex 7E = comando
STX; count-by = @; Hex 1B = ESC; Hex 0x7C = Ritorno a capo.
possibile utilizzare qualsiasi comando DPL (SOH, STX, CR e count-by)
immettendo il codice esadecimale desiderato.
Consente alla stampante di restituire Hex 1E (RS) a seguito della stampa corretta
di ciascuna etichetta ed Hex 1F (US) a seguito della stampa corretta di ogni lotto di
etichette, dove:
Consente di inviare i caratteri feedback allhost.
Non determina linvio dei caratteri feedback allhost. (Impostazione predefinita)
Consente lelaborazione dei dati contenenti sequenze del codice di controllo ESC
non valide, dove:
Consente lelaborazione standard dei comandi. (Impostazione predefinita)
Consente di ignorare le sequenze ESC durante lelaborazione (dal momento che
alcuni sistemi inviano un banner alla stampante). In questa modalit, i download
dei font bitmap non sono consentiti.
Consente di determinare la modalit di gestione del comando DPL Heat (Energia),
dove:
Consente lelaborazione standard dei comandi. (Impostazione predefinita)
Consente di ignorare i comandi DPL Heat (Energia). Di contro, il valore del calore
controllato dallimpostazione di menu.
Determina come vengono gestiti i comandi DPL Print (Stampa), Feed
(Alimentazione), Slew (Rotazione) e Reverse (Inversione), dove:
Consente lelaborazione standard dei comandi. (Impostazione predefinita)
Consente di ignorare i comandi di velocit DPL. Di contro, la velocit controllata
dallimpostazione di menu.
Consente di determinare la modalit di gestione dei comandi DPL Gap, Continuous

Capitolo 4 Sistema menu

52

COMMANDS
(COMANDI DI
RILEVAMENTO TOF)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
SYMBOL SET
COMMAND
(COMANDO SET
SIMBOLI)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
CNTRL-CODES
(DATA)
(CODICI CNTRL
(DATI))
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)

e Reflective (Spazio, Continuo e Riflettente).


Consente lelaborazione standard dei comandi. (Impostazione predefinita)
Consente di ignorare i comandi DPL TOF. Di contro, il rilevamento TOF
controllato dallimpostazione di menu.
Consente di determinare la modalit di gestione dei comandi DPL Single/Double
Symbol Set (Set a singolo/doppio simbolo).
Consente lelaborazione standard dei comandi. (Impostazione predefinita)
Consente di ignorare i comandi DPL Symbol Set (Set simboli). Di contro, la
selezione del set di simboli controllata dallimpostazione di menu.
Consente di determinare la modalit di gestione dei codici DPL SOH, STX, CR, ESC
e ^, dove:
Consente lelaborazione standard dei comandi. (Impostazione predefinita)
Consente di ignorare i codici di controllo DPL. Di contro, le funzioni dei codici di
controllo sono definite mediante limpostazione di menu.

Capitolo 4 Sistema menu

53

STX-V SW
SETTINGS
(IMPOSTAZIONI
STX-V SW)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
MAX LENGTH
COMMAND
(COMANDO
LUNGHEZZA MAX)
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)
OPTION FEEDBACK
(FEEDBACK
OPZIONALE)

Consente di determinare la modalit di gestione del comando DPL <STX>V, dove:

Consente lelaborazione standard dei comandi. (Impostazione predefinita)


Consente di ignorare il comando di attivazione delle opzioni. Di contro, le selezioni
delle opzioni sono controllate mediante le impostazioni di menu.
Consente di determinare la modalit di gestione del comando DPL <STX>M, dove:

Consente lelaborazione standard dei comandi. (Impostazione predefinita)


Consente di ignorare il comando di lunghezza massima delletichetta. Di contro, la
lunghezza massima delletichetta controllata mediante limpostazione di menu.
Consente la restituzione di caratteri feedback da un dispositivo opzionale al
dispositivo host, nel formato: <A;B;C;D;E;F>[CR]
Dove:
A-

il tipo di dispositivo: R = RFID ed S = scanner lineare

B-

lo stato risultante: C = intera etichetta completata, F = errore nelletichetta e


U = sconosciuto

C-

il numero di letture previste, indicato in due caratteri.

D-

il numero di letture corrette, indicato in due caratteri.

EF -

DISABLED
(DISATTIVATO)
SCANNER
RFID HEX
(ESA RFID)
RFID ASCII
(ASCII RFID)
PROCESS SOH
(DATA)
(ELABORA SOH
(DATI))
ENABLED
(ATTIVATO)
DISABLED
(DISATTIVATO)

lidentificatore interno del processo principale e secondario, comunque


espresso con quattro caratteri.
la lettura di dati, delimitata da punti e virgola (;), nel caso siano presenti pi
letture.

Nessun dato riportato. (Impostazione predefinita)


Sono riportate le informazioni sullo scanner lineare.
Le informazioni RFID sono riportate in formato esadecimale.
Le informazioni RFID sono riportate in formato ASCII.
Determina il modo in cui la stampante risponde a un comando immediato (ad es.,
Get Status, Module Storage (Ottieni stato, Archiviazione modulo) e cos via), dove:

Le operazioni sono interrotte alla ricezione della richiesta di elaborazione del


comando.
Consente lelaborazione standard dei comandi. (Impostazione predefinita)

Capitolo 4 Sistema menu

54

Diagnostica
Il menu Diagnostics (Diagnostica) contiene funzioni utili per il testing e selezioni di reporting
relative alla testina di stampa:

Hex Dump Mode (Modalit Dump esadecimale)


Options Testing (Test opzioni)
Print Test Rate (Velocit test stampa) (min)
Sensor Readings (Letture sensore)
Ribbon Sensor Limits (Limiti sensore nastro)
iPH Report (Report iPH)
Icon Descriptions (Descrizioni icone)

Le selezioni di menu sono definite come segue:


VOCE
VISUALIZZATA
HEX DUMP MODE
(MODALIT DUMP
ESADECIMALE)
ENABLE
(ATTIVA)
DISABLE
(DISATTIVA)
FILE CAPTURE
(ACQUISIZIONE
FILE)
OPTIONS TESTING
(TEST OPZIONI)
TEST PRESENT
SENSOR
(VERIFICA
SENSORE DI
PRESENZA)
TEST CUTTER
(VERIFICA
TAGLIERINA)
PERFORM TEST
001 TIMES
(ESEGUI TEST
001 VOLTE)
TEST GPIO
(VERIFICA GPIO)

DESCRIZIONE VOCE
Determina in che modo la stampante gestisce i dati ricevuti da un host, dove:

La stampante restituisce i dati ASCII non elaborati ricevuti senza interpretarli; non si
verifica alcuna elaborazione.
Elabora normalmente i dati. (Impostazione predefinita)
Consente di salvare i dati in entrata sul Modulo H (chiavetta USB) se presente; in caso
contrario, il file archiviato sul Modulo G. Il nome del file assegnato nella forma
[dmx_xxx_yyy.dpl], dove il conteggio incrementato automaticamente per ogni
acquisizione ed previsto un contrassegno data e ora univoco (xxx) per la stampante.
Consente di eseguire la diagnostica opzionale della stampante o di monitorare e
restituire i risultati dei test, dove:
Consente di eseguire un test funzionale del sensore di presenza, restituendo il
messaggio LABEL PRESENTED (ETICHETTA POSIZIONATA) (quando unetichetta
blocca il sensore) e LABEL NOT PRESENTED (ETICHETTA NON POSIZIONATA) (quando
nessuna etichetta blocca il sensore). (Si noti che questo test pu essere utilizzato
anche per verificare la funzione del sensore con riferimento allopzione Spellicolatore e
sensore di presenza).
Consente di eseguire un test funzionale della taglierina, dove:

Consente di eseguire il ciclo della lama della taglierina per un numero selezionato di
volte (0 - 999), con la restituzione del messaggio PASS / FAIL (SUPERATO / NON
SUPERATO) a ogni tentativo.
Consente di eseguire un test funzionale della porta GPIO, dove:

MONITOR GPIO
INPUT
(MONITORA
INGRESSO
GPIO)

Consente di visualizzare i valori logici del segnale in ingresso per lavvio stampa
(SOP).

TEST GPIO
OUTPUT
(VERIFICA
USCITA GPIO)

Consente di visualizzare i valori logici del segnale in uscita per la fine stampa (EP) e il
servizio richiesto (SR).

PRINT SIGNAL
INFO
(STAMPA INFO
SEGNALE)

Consente di stampare unetichetta di riferimento contenente nomi del segnale GPIO,


assegnazioni pin, impostazioni programmate e stati del segnale corrente.

Capitolo 4 Sistema menu

In caso di unit scollegata, possibile che sia visualizzato un valore


pari a 0 o a 1.

Per modificare lo stato del segnale in uscita, spostare il cursore sullo


stato visualizzato per selezionarlo, quindi attivare/disattivare
utilizzando i pulsanti freccia Su o Gi.

55

TEST RFID
(VERIFICA RFID)
TAG DATA
(DATI
CARTELLINO)
DEVICE
VERSION
(VERSIONE
DISPOSITIVO)
TAG ID - HF
ONLY
(ID
CARTELLINO
SOLO HF)
PRINT TEST RATE
(MIN)
(VELOCIT TEST
STAMPA (MIN))
000
SENSOR READINGS
(LETTURE SENSORE)

Consente di eseguire un test funzionale dellopzione RFID, dove:


Consente di leggere i dati codificati sul chip RFID.

Consente di visualizzare il tipo e la versione del dispositivo utilizzato per la codifica.

Consente di leggere e visualizzare il numero ID del tag High Frequency (alta


frequenza).

Consente di impostare un intervallo di ritardo etichetta-etichetta (0 120 minuti)


durante la stampa del lotto di etichette di prova, dove:

Questa limpostazione predefinita.


Consente di visualizzare i valori (0 255) ricavati dai sensori della stampante,
dove:
THR
103

TRAN
091

RIBM
009

PS
003

HD
255

RANK
050

24 V
171

THR = Sensore del termistore della testina di stampa;


TRAN = Sensore per supporto spazio (REFL se impostato su riflettente);
RIBM = Sensore del nastro;
24V = Sensore per alimentazione a 24 volt;
PS = Sensore di presenza;
HD = Sensore di posizione della testina di stampa e
RANK = Taratura resistenza testina di stampa.

RIBBON SENSOR
LIMITS
(LIMITI SENSORE
NASTRO)

Consente di visualizzare i valori ricavati dalle letture del sensore del nastro
(vedere lesempio di seguito) con riferimento alle stampanti dotate dellopzione di
trasferimento termico, dove:
ADC NASTRO BASSO
111
ADC NASTRO ALTO
249

iPH REPORT
(REPORT iPH)
VIEW
(VISUALIZZA)
PRINT
(STAMPA)

Consente di visualizzare i dati del report concernente la testina di stampa


IntelliSEAQ, dove:
Consente di visualizzare i dati.

ICON
DESCRIPTIONS

Consente di visualizzare le varie assegnazioni delle icone della stampante,


elencate per gruppo:

Consente di stampare unetichetta di riferimento:


REPORT iPH
MAR 12:44 23MAG2006
4212-HE25-060224-090
N. SERIALE TESTINA STAMPA: 5x-00289
N. MODELLO TESTINA STAMPA: 163
N. SERIALE STAMPANTE: 60430014
POLLICI STAMPANTE: 11175
DATA DI INSTALLAZIONE INIZIALE: 02/02/2006
DATA DI INSTALLAZIONE FINALE: 28/02/2006
PULIZIA TESTINA DI STAMPA
PROCEDURE PULIZIA: 0
RIPRISTINO CONTATORE PULIZIE: 0
NUMERO DI POLLICI INIZIALE: 0

Capitolo 4 Sistema menu

56

(DESCRIZIONI
ICONE)

Icone
Icone
Icone
Icone

di sistema
di rete
di tipo ingresso
opzioni

Opzioni MCL
Il menu MCL Options (Opzioni MCL) contiene le opzioni di avvio dellapplicazione MCL:
MCL allaccensione
Avvia MCL
Le selezioni di menu sono definite come segue:
VOCE
VISUALIZZATA
MCL AT POWER-UP
(MCL
ALLACCENSIONE)
ENABLE
(ATTIVA)
DISABLE
(DISATTIVA)
START MCL
(AVVIA MCL)

DESCRIZIONE VOCE
Consente di determinare se avviare lapplicazione MCL allaccensione della
stampante.
Consente di avviare lapplicazione MCL allaccensione della stampante
Non avvia lapplicazione MCL
Consente di avviare immediatamente lapplicazione MCL

Capitolo 4 Sistema menu

57

Manutenzione e
regolazioni

5
5..1
1 IIn
ntte
errv
va
allllii p
pu
ulliizziia
a
Questa sezione fornisce consigli dettagliati in merito a pulizia, regolazione e risoluzione di problemi
della stampante. La tabella seguente evidenzia il programma di manutenzione consigliato per le
varie parti della stampante.

Area

Metodo

Intervallo

Testina di stampa

Spegnere la stampante prima di pulire la testina


di stampa. Utilizzare del solvente* su un
bastoncino cotonato per pulire la testina da una
estremit all'altra.

Dopo ciascun rotolo di supporto.

Rullo a platina

Spegnere l'alimentazione. Ruotare il rullo a


platina e pulire a fondo con del solvente* e un
bastoncino cotonato.

Dopo ciascun rotolo di supporto.

Rullo per
scollatura

Ruotare il rullo per scollatura e pulire a fondo con


del solvente* e un bastoncino cotonato.

Dopo ciascun rotolo di supporto.

Percorso del
supporto

Solvente*

Dopo ciascun rotolo di supporto.

Barra per
scollatura/strappo

Solvente*

Secondo necessit

Sensore supporti

Soffio daria

Ogni mese

Esterno

Detergente delicato o per superfici.

Secondo necessit

Interno

Spazzolino o aspiratore

Secondo necessit.

* Si consiglia di utilizzare un solvente a base di alcol isopropilico.

L'alcol isopropilico un solvente infiammabile; adottare sempre le precauzioni del caso durante
l'utilizzo di questa sostanza.

Eseguire correttamente la pulizia molto importante. Per preservare al meglio le prestazioni della
stampante, Datamax-ONeil mette a disposizione una linea completa di prodotti per la pulizia, fra i
quali penne, carte, pellicole e bastoncini. Per maggiori informazioni, visitare il sito Web della Societ,
allindirizzo http://www.datamax-oneil.com.
Prodotti certificati Datamax-ONeil: ottime prestazioni della stampante, zero
preoccupazioni.

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

59

5
5..2
2 P
Pu
ulliizziia
ad
de
elllla
a tte
essttiin
na
ad
dii sstta
am
mp
pa
a
Se la qualit di stampa risulta compromessa (ad esempio, come mostrato nelletichetta esemplificativa
riportata di seguito, codici a barre non conformi, macchie e striature durante la stampa), la causa deve
essere identificata generalmente nellaccumulo di residui sulla testina di stampa. Inoltre, la mancata
rimozione di questo accumulo potrebbe danneggiare il componente e ridurre notevolmente la vita utile
della testina di stampa.
Etichetta con qualit di stampa
insufficiente:
Le striature indicano una testina di
stampa sporca o guasta.

Per pulire la testina di stampa:


1.

Spegnere e scollegare la stampante.

2.

Aprire il coperchio. Sbloccare il fermo della testina di stampa e sollevare il gruppo della testina di
stampa. Attendere il raffreddamento della testina di stampa prima di procedere.

3.

Rimuovere dalla stampante supporti e nastro secondo ncessit.

4.

Utilizzando un bastoncino cotonato imbevuto, ma non immerso, in alcol isopropilico, rimuovere


delicatamente qualsiasi accumulo di residui presente sulla superficie della testina di stampa,
prestando particolare attenzione alla linea di stampa. Attendere che la testina di stampa si
asciughi.

5.

Riposizionare nastro e supportiRicollocare in basso il gruppo della testina di stampa, fino alla
posizione di blocco.

6. Chiudere il coperchio. Collegare e accendere la stampante. Alimentare con diverse etichette per
normalizzare lallineamento.

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

Fermo testina di
stampa
Gruppo testina di
stampa
Bastoncino cotonato

59

Pulizia automatizzata della testina di stampa

(solo per stampanti dotate di

display)
1. Rimuovere supporti e nastro.
2. Posizionare una carta di pulizia Datamax-ONeil, codice articolo 70-2013-01, sotto la testina di
stampa. Abbassare e bloccare la testina di stampa. Assicurarsi che la regolazione della
larghezza dei supporti non sia attivata.
3. Premere e tenere premuto il pulsante TEST per circa quattro secondi.
La stampante avvia quindi la routine di pulizia.
4. In caso di accumuli particolarmente incrostati o di impiego di temperature di stampa elevate,
capovolgere la carta e ripetere il passaggio 3.
5. Reinstallare il nastro e i supporti (se necessario, regolare la larghezza dei supporti. Vedere la
Sezione 5.3). Abbassare e bloccare la testina di stampa. Chiudere il coperchio.

5
5..3
3 R
Re
eg
go
olla
azziio
on
ne
ed
de
elllla
a lla
arrg
gh
he
ezzzza
ad
de
eii ssu
up
pp
po
orrttii
Quando le operazioni di stampa non prevedono l'utilizzo dei supporti in tutta la loro larghezza,
possibile eseguire delle regolazioni per garantire una distribuzione omogenea della pressione,
procedendo come segue:
1. Con i supporti caricati allinterno della stampante, stampare unetichetta ed esaminarla.
Stampanti senza display:
Premere simultaneamente i pulsanti

PAUSE

FEED

2. Durante losservazione delle etichette stampate, allentare la vite ad alette effettuando 1/4 di
giro. In questo modo, si conserva sulla vite la tensione sufficiente a prevenire lo spostamento
accidentale della stessa a regolazione ancora in corso. Far scorrere la vite ad alette all'estrema
sinistra (vedere lEsempio 1 di seguito). 3.
Successivamente, spostare la vite a testa
zigrinata alla destra di ciascuna etichetta di prova stampata, fin quando le etichette
conterranno unimmagine completa e omogenea (vedere lEsempio 2). Serrare la vite a testa
zigrinata.

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

59

Esempio 1
Regolazione
eccessiva:
Una regolazione
eccessiva determina la
perdita di colore
dellimmagine
allinterno
delletichetta. Per
correggere questo
inconveniente, girare
verso destra la vite a
testa zigrinata.

Vite a testa zigrinata

Esempio 2
Regolazione corretta:
Una regolazione corretta
consente di stampare
unimmagine completa
con un contrasto colori
omogeneo in tutta
letichetta (vedere la
nota seguente) ).

Una regolazione insufficiente, inoltre, pu causare problemi concernenti arricciatura del nastro l
allineamento delletichetta e usura di rullo a platina e testina di stampa A ogni modifica della larghezza
dell'etichetta, eseguire sempre la regolazione.

5
5..4
4 R
Re
eg
go
olla
azziio
on
ne
ed
de
elllla
a lliin
ne
ea
ad
dii sstta
am
mp
pa
ad
de
elllla
a tte
essttiin
na
a
La linea di stampa stata regolata in modo da garantire la massima conformit con i supporti da 6,4
ml (0,0065 pollici) e assicura una qualit di stampa elevata con la maggior parte dei tipi di supporto. In
casi estremi, tuttavia, ovvero se sono utilizzati supporti di uno spessore o una rigidit atipici (ovvero
stock di cartellini pesanti),la qualit di stampa pu subire delle variazioni.

In caso di domande, contattare un tecnico qualificato o il Supporto tecnico di Datamax-ONeil prima di


procedere.

Per regolare la linea di stampa:


1.

Caricare la stampante con supporti, (e nastro, se richiesto).

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

59

2. Allentare le due viti di blocco, facendole ruotare approssimativamente di di giro in senso


antiorario.
3.

Ruotare le viti di regolazione in senso antiorario fin quando la linea di stampa supera il vertice del
rullo a platina. Stampare unetichetta di prova. Letichetta deve risultare luminosa e omogenea.
Stampanti senza display:
Premere simultaneamente i pulsanti

PAUSE

FEED

Stampanti dotate di display:


Vedere la Sezione 4.4
4.

Serrare le viti di blocco secondo necessit (ovvero, quanto basta per eliminare qualsiasi gioco nel
gruppo della testina di stampa senza tuttavia impedire che le viti di regolazione consentano lo
spostamento della stessa).

5.

Ruotare ogni vite di regolazione in senso orario, per circa di giro (o 1/8 per regolazioni pi fini.
Vedere in proposito la nota di seguito). Stampare unaltra etichetta di prova ed esaminare la
qualit di stampa. Ripetere questo passaggio fin quando le etichette generate evidenzieranno un
contrasto di stampa omogeneo e una qualit di stampa accettabile.

6.

Quando le viti di blocco sono serrate correttamente, la rotazione delle viti di regolazione in senso
antiorario NON determina lo spostamento in avanti della testina di stampa. Se la testina di stampa stata
regolata in modo da essere collocata troppo internamente, ripetere la procedura dal principio.

Serrare le viti di blocco, quindi stampare unetichetta di prova finale per verificare la regolazione.

Viti di blocco
Viti di regolazione

5
5..5
5 R
Re
eg
go
olla
azziio
on
ne
ed
de
elllla
ap
prre
essssiio
on
ne
ed
de
elllla
a tte
essttiin
na
a
Per consentire luso di tipi di supporto eterogenei, possibile regolare la pressione della testina di
stampa. Questa pressione impostata in fabbrica in modo da conformarsi alla maggior parte dei tipi di
supporto. Di conseguenza, la regolazione esaminata deve essere eseguita solo dopo aver provato a
migliorare la qualit di stampa attraverso luso (1) del calore e/o (2) della velocit di stampa. Durante
la regolazione, impiegare esclusivamente la pressione minima indispensabile per ottimizzare limaging.
Per regolare:
1.

Caricare un supporto di larghezza minima pari a 4 (102 mm) e il nastro. Vedere la Sezione 2.2.

2.

Assicurarsi che la regolazione della larghezza dei supporti sia impostata allestrema sinistra.
Vedere la Sezione 5.3.

3.

Stampare unetichetta di prova.


Stampanti senza display:
Premere simultaneamente i pulsanti

PAUSE

FEED

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

59

Stampanti dotate di display:


Vedere la Sezione 4.4
4.

Ruotare gli eccentrici di regolazione della pressione in senso antiorario per incrementare la
pressione applicata. Ruotare in senso contrario per ridurre la pressione. Effettuare regolazioni
equivalenti su ciascun eccentrico per ottenere un contrasto di stampa omogeneo in tutti i supporti.

Eccentrici di regolazione
della pressione

Alcune volte, quando si utilizzano supporti stretti, necessario aumentare la pressione sulla camma
di regolazione della pressione interna (la pi vicina alla piastra centrale) al fine di prevenire
sbavature sul nastro.
Una pressione eccessiva pu ridurre il tempo di vita di testina di stampa e rullo a platina, mentre
una pressione applicata in modo disomogeneo potrebbe causare problemi nellallineamento di
nastro ed etichetta.

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

59

5
5..6
6 S
So
ossttiittu
uzziio
on
ne
ed
de
elllla
a tte
essttiin
na
ad
dii sstta
am
mp
pa
a
Per sostituire una testina di stampa danneggiata, osservare la procedura di seguito.

Le testine di stampa sono molto delicate. Pertanto, necessario prestare estrema attenzione
durante il loro maneggiamento, evitando di utilizzare oggetti aguzzi sulla superficie. In caso di
domande, contattare un tecnico qualificato o il Supporto tecnico di Datamax-ONeil prima di
procedere.

1. Toccare una parte di metallo nuda del telaio della stampante per scaricare qualsivoglia carica
statica eventualmente presente nel proprio corpo.
2. Spegnere e scollegare la stampante. Aprire il coperchio. Rimuovere il nastro, se installato.
3. Con la testina di stampa bloccata nella posizione inferiore, allentare la vite di montaggio della
stessa (questa rimarr nel gruppo).4. Sbloccare il gruppo della testina di stampa. Tenendo la
testina di stampa, sollevare il gruppo. Scollegare i due cavi, quindi rimuovere la vecchia
testina di stampa .
5. Mantenendo con cura la testina di stampa, collegare entrambi i cavi.
6. Posizionare la testina di stampasui perni di fissaggio del relativo gruppo, quindi assicurare in
posizione con la vite di montaggio della testina (evitare di serrare eccessivamente).
7. Pulire la testina di stampa (vedere la Sezione 5.2).
8. Ricaricare il nastro (qualora rimosso), posizionare in basso il gruppo della testina di stampa,
quindi ruotare il fermo della testina di stampa ripristinandolo nella posizione di blocco.
9. Usare la regolazione dellintensit per conformare il contrasto di stampa della nuova testina al
valore corrispondente della vecchia testina. Vedere la Sezione 5.7.

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

Vite di montaggio della


testina di stampa

59

5
5..7
7 R
Re
eg
go
olla
azziio
on
ne
ed
de
elllliin
ntte
en
nssiitt

Stampanti senza display: La regolazione dellintensit consente all'operatore di regolare il


contrasto di stampa a seguito della sostituzione della testina di stampa. Ruotando la regolazione
dellintensit in senso orario si determina lincremento dei toni scuri stampati, mentre ruotando in
senso contrario la stampa appare pi luminosa. Esaminare unetichetta stampata con la vecchia
testina di stampa ed effettuare le dovute regolazioni sulla nuova testina assumendo come
riferimento la porzione pi scura di tale etichetta.
Stampanti dotate di display: Utilizzare il menu della stampante per regolare l'intensit. Vedere
la Sezione 4.5, Controllo stampa / Regolazioni personalizzate.

Regolazione dellintensit

Aumenti rilevanti della regolazione dellintensit possono determinare la riduzione del tempo
di vita della testina di stampa. Se si desidera incrementare lintensit delle etichette stampate,
provare ad aumentare il valore Heat (Energia) e/o a ridurre la velocit di stampa utilizzando il
software o i comandi DPL

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

59

5
5..8
8 R
Riirrp
piissttiin
no
od
de
elllla
a sstta
am
mp
pa
an
ntte
e
In base al metodo usato, sono presenti tre possibili livelli di ripristino:
Ripristino soft Per ripristinare la stampante e cancellare qualsiasi impostazione host
temporanea:
1. Con la stampante accesa, premere e tenere premuti i pulsanti PAUSE (PAUSA) e CANCEL
(ANNULLA) per circa 4 secondi.
Ripristino di livello uno Per ripristinare la stampante sulle impostazioni predefinite di
fabbrica o, se salvato, per ripristinare il file delle impostazioni di fabbrica:
1. Spegnere la stampante.
2. Accendere la stampante. Quando le tre spie si accendono, premere e tenere premuti i tasti
PAUSE (PAUSA) e CANCEL (ANNULLA). Continuare a premere questi tasti fino alla
comparsa del messaggio READY (PRONTO) o allaccensione della spia di funzionamento.

Questo ripristino ha lo stesso effetto della selezione di System Settings / Set Factory
Defaults (Impostazioni di sistema / Imposta predefiniti di fabbrica) nel sistema menu.

Ripristino di livello 2 Per ripristinare la stampante sulle impostazioni predefinite del


firmware e cancellare tutti i parametri di calibrazione e regolazione:
1. Spegnere la stampante.
2. Accendere la stampante. Quando le tre spie si accendono, premere e tenere premuti i tasti
PAUSE (PAUSA), FEED (ALIMENTAZIONE) e CANCEL (ANNULLA). Continuare a premere
questi tasti fino alla comparsa del messaggio READY (PRONTO) o allaccensione della
spia di funzionamento.

Dopo lesecuzione del ripristino di livello 2, possibile procedere alla calibrazione dei
supporti. Vedere la Sezione 3.5.

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

59

5
5..9
9 D
Do
ow
wn
nllo
oa
ad
dd
dii ffiirrm
mw
wa
arre
ee
e ffo
on
ntt
I software e i font utilizzati dalla stampante sono archiviati nella memoria Flash della scheda PCB
principale. I nuovi aggiornamenti e/o le nuove funzionalit aggiunti di volta in volta ai programmi
possono essere scaricati sulla stampante come segue:
1. Identificare la nuova versione del modello di stampante in uso dal sito Web di Datamax-ONeil,
allindirizzo www.datamax-oneil.com, e scaricarla sul disco rigido del computer o su un floppy.
2. Assicurarsi che la stampante sia collegata allhost (esclusivamente attraverso la porta
parallela) e che sia accesa. Utilizzando il comando DOS copy, inserire:
copy filename.dlf lpt1/b

(il firmware delle stampanti senza display ha estensione .dlf)

Per scaricare questo file possibile utilizzare anche altri programmi (ad es., HyperTerminal e
alcuni programmi driver per Windows ).

3. Durante il download, la spia READY

lampeggia.

STOP si illumina e la stampante pu quindi eseguire un


4. A download completato, la spia
ripristino a freddo. La configurazione precedente della stampante rimane invariata, a meno di
sostanziali modifiche apportate alla struttura dati del firmware. Stampare unetichetta di
configurazione del database per verificare la nuova versione del firmware.

ERROR si
Se non stato possibile completare correttamente il download, la spia
illumina e la stampante esegue quindi un ripristino a caldo (durante linizializzazione
STOP sono entrambe accese). Il firmware originale
dellaccensione, le spie READY
e
rimane operativo. Se non possibile eseguire il ripristino della stampante, spegnere e
riaccendere il dispositivo.

Provare a reinviare il file alla stampante. Se il problema persiste, esaminare le possibili cause
indicate di seguito:
Il file scaricato non valido o danneggiato Assicurarsi che il file scaricato sia corretto e
adatto al modello di stampante in uso.
Possibile errore di comunicazione Verificare la connessione via cavo fra lhost e la
stampante. Inoltre, assicurarsi che sia utilizzato un cavo schermato e di qualit.
Possibile problema con la memoria Flash Rivolgersi allassistenza.

Elaborazione dei font TrueType (stampanti dotate di display con host SDIO/USB)
Per elaborare font TrueType (.TTF) su un modulo esterno per luso con la stampante:
1. Utilizzare Esplora risorse per scaricare il font allinterno di un modulo.
2. Installare il modulo nella stampante.
3. Premere il pulsante MENU, quindi selezionare Printer Options (Opzioni stampante).
4. Selezionare Modules (Moduli), quindi Process File (Elabora file).
5. Selezionare liD del modulo e il file del tipo di font.
6. Quando richiesto, inserire un ID font a 2 caratteri, quindi liD del modulo di destinazione.

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

59

7. Assicurarsi che i formati delletichetta impieghino lo stesso ID font assegnato al passaggio 5.

Copia di font TrueType (stampanti dotate di display con host SDIO/USB)


Per copiare font TrueType (.TTF) su un modulo esterno per luso con la stampante:
1. Utilizzare Esplora risorse per scaricare il font allinterno del modulo.

2. Aggiungere un ID font DPL a 2 cifre nel nome del file (50-99, 9A-9Z, 9a-9z), quindi modificare
lestensione file in .dtf (ad esempio, arial50.dtf). Vedere Download di font scalabili nel
Manuale del programmatore Class Serie 2.

3. Installare il modulo nella stampante.


4. Assicurarsi che i formati delletichetta impieghino lo stesso ID font assegnato al passaggio 2.

Rimozione di font (stampanti dotate di display)


Quando si elimina un plug-in, tutti i file contenuti allinterno della directory associata sono parimenti
eliminati. Per i dettagli, vedere la Sezione 4.5, OPZIONI STAMPANTE / MODULI / ELIMINA FILE.

5
5..1
10
0

M
m
o
d
e
d
o
a
d
d
p
a
y
Me
essssa
ag
gg
gii d
dii g
ge
essttiio
on
ne
e ffiille
e (((m
mo
od
de
elllllliii d
do
ottta
atttiii d
diii d
diiisssp
pllla
ay
y)))

In base al modulo e al funzionamento selezionato, durante l'utilizzo del sistema di gestione file
potrebbero comparire diversi messaggi:
Messaggi di gestione file
Messaggio
visualizzato

Descrizione

Possibili soluzioni

FAILED
(ERRORE)

La richiesta di copia o
formattazione ha
restituito un errore.

Spazio insufficiente per larchiviazione del file o modulo


protetto. Provare ad archiviare in unaltra posizione. (Se il
problema persiste, lhardware potrebbe essere
danneggiato).

FILE EXISTS,
OVERWRITE?
(FILE ESISTENTE.
SOVRASCRIVERE?)

Trovato un file
esistente con lo stesso
nome o dello stesso
tipo.

Selezionare YES (S) per sovrascrivere, NO per uscire.

MODULE
PROTECTED
(MODULO
PROTETTO)

La formattazione
stata negata poich il
modulo protetto.

Rimuovere la protezione del modulo.

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

59

Messaggi di gestione file (Continua)


Messaggio
visualizzato

Descrizione

Possibili soluzioni
Assicurarsi che il file sia presente:
A seguito di una richiesta di tipo Print File (Stampa
file), la comparsa di questo messaggio normale nel
caso in cui non sia disponibile alcun file per la stampa
(si noti inoltre che per alcuni file la stampa interessa
solo il nome degli stessi);

NO FILES
AVAILABLE
(NESSUN FILE
DISPONIBILE)

Nessun file associato


trovato per l'esecuzione
dell'azione richiesta.

A seguito di una richiesta di tipo Process File (Elabora


file), la comparsa di questo messaggio normale nel
caso in cui non sia disponibile alcun file da elaborare (si
noti inoltre che alcuni file potrebbero non essere
visualizzati) o
A seguito di una richiesta di tipo Copy File (Copia file),
la comparsa di questo messaggio normale nel caso in
cui non sia disponibile alcun file da copiare (si noti
inoltre che i file del database interno non possono
essere copiati).

NOT SUPPORTED
(NON
SUPPORTATO)
PROTECTED, COPY
FILE?
(PROTETTO.
COPIARE IL FILE?)

Il tipo di file richiesto


non supportato.

Esaminare nuovamente il tipo di file richiesto per la


stampa o lelaborazione, e assicurarsi che esso
corrisponda a uno dei tipi disponibili per tale funzione.

Il file richiesto copiato


su un modulo protetto.

Selezionare YES (S) per ignorare la protezione e copiare il


file, NO per uscire.
Formattare il modulo.

UNFORMATTED
(NON
FORMATTATO)

Il modulo non
formattato.

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

Selezionando FORMAT MODULE


(FORMATTA MODULO) si determina la
cancellazione di tutti i dati esistenti nella
memoria selezionata.

59

Capitolo 5 Manutenzione e regolazioni

59

Risoluzione dei
problemi

6
6..1
1 R
Riisso
ollu
uzziio
on
ne
ed
de
eii p
prro
ob
blle
em
mii
Questa sezione contiene informazioni utili per la risoluzione di eventuali problemi. La tabella di
seguito contiene un elenco di problemi che potrebbero non generare necessariamente una
condizione di errore. Gli elementi contrassegnati con un asterisco (*) si riferiscono esclusivamente
alle stampanti dotate di display.

Provare questa soluzione

Se si verifica questo problema

Impossibile comunicare tramite la porta


parallela:

Subito dopo linvio del formato alla stampante, controllare


l'indicatore di funzionamento. Se questo indicatore non
lampeggia, controllare il tipo di cavo parallelo. Inoltre,
controllare le impostazioni di protocollo e porta configurate fra
stampante e host.
ATTENZIONE! Procedere con estrema cautela. Prima di
continuare, spegnere e scollegare la stampante.

Impossibile caricare supporti tramite la


taglierina opzionale:

Assicurarsi che la taglierina sia installata correttamente.


Collegare e accendere la stampante. La lama della taglierina
ruota e si posiziona correttamente, in modo udibile. Se il
problema persiste, tuttavia, rivolgersi allassistenza.

* L'LCD vuoto, ma lindicatore di


funzionamento acceso:

Il display potrebbe essere impostato con un contrasto troppo


basso. Premere e tenere premuto il tasto MENU per 10 secondi
o fino alla corretta visualizzazione del display.

Alimentazione irregolare:

La stampante potrebbe avere bisogno di una calibrazione


Vedere la Sezione 3.5.
La stampante potrebbe operare in Hex Dump Mode
(Modalit Dump esadecimale). Vedere la Sezione 6.3.

Stampa irregolare(stampati caratteri


anomali al posto del formato etichetta):

Se la comunicazione effettuata mediante porta seriale,

Impossibile stampare con Intellifont :

Il formato Intellifont specifico per Little/Big Endian. La


stampante utilizza il Big Endian. Per informazioni, contattare il
proprio fornitore di font

Stampa pi chiara sul lato destro


delletichetta(frontalmente alla
stampante):

controllare le impostazioni pertinenti sia dell'host che della


stampante. La stampante potrebbe essere impostata su 8
bit di dati e l'host su 7 (o viceversa).

La regolazione della larghezza dei supporti potrebbe essere


impostata in modo scorretto. Vedere la Sezione 5.3.
La testina di stampa o il rullo a platina potrebbero essere
sporchi o usurati. Pulire o rivolgersi allassistenza.

Capitolo 6 Risoluzione problemi

62

Se si verifica questo problema

Provare questa soluzione


Verificare che il formato etichetta non presenti caratteri
posizionati oltre le dimensioni della stessa; inoltre, verificare
che tutti i valori di riga/colonna consentano uno spazio
sufficiente per l'altezza/la lunghezza dei caratteri e dei codici
a barre, al fine di consentire la stampa nel formato
specificato.

Informazioni mancanti
sulletichetta:stampata:

La memoria disponibile potrebbe non soddisfare i requisiti di


memoria del formato etichetta .Provare a ridurre la memoria
allocata per il modulo interno o la cache dei font scalabili (per
le stampanti senza display, vedere la Sezione 3.4; per le
stampanti dotate di display, vedere la Sezione 4.5).
Se si utilizza una comunicazione di tipo seriale, assicurarsi
che il cavo di interfaccia soddisfi i requisiti illustrati nella
Sezione 2.1.

Stampa mancante sul lato destro o


sinistro delletichetta:

Le informazioni potrebbero essere formattate al di fuori delle


dimensioni delletichetta Verificare le dimensioni delletichetta
impostate nel software in uso. Per le stampanti dotate di
display, verificare inoltre i valori del menu Print Control /
Column Offset (Controllo stampa / Offset colonne) e Print
Control / Custom Adjustments / Column Offset (Controllo
stampa / Regolazioni personalizzate / Offset colonne). Vedere
la Sezione 4.5.
Verificare che il cavo di alimentazione CA sia collegato alla
presa di corrente e alla stampante. Inoltre, verificare che
linterruttore sia acceso.

Impossibile accendere (tutte le spie


luminose sono spente):

Verificare che la presa di corrente CA sia funzionante, oppure


provare a collegare la stampante a un altro circuito CA.
Il cavo CA potrebbe essere danneggiato. Sostituirlo.
I fusibili della linea potrebbero essere bruciati. Rivolgersi
allassistenza.

Capitolo 6 Risoluzione problemi

62

Se si verifica questo problema

Provare questa soluzione


Esaminare il nastro utilizzato per verificare la presenza di
unimmagine:
Se sul nastro utilizzato presente unimmagine:
Verificare che il nastro sia stato caricato correttamente,
come illustrato nella Sezione 2.4.

In caso affermativo, stata utilizzata una configurazione di


rivestimentoerrata. (Per verificare quale sia il latoricoperto
di inchiostro, premere il sottostrato adesivo di un'etichetta
contro la superficie del nastro. Linchiostro fuoriesce
unicamente dal lato rivestito del nastro). Pulire la testina
di stampa (vedere la Sezione 5.2), quindi sostituire il
nastro con il tipo corretto per la stampante in uso. Vedere
la Sezione 2.4.

Nessun elemento stampato


(l'etichetta avanza normalmente ma
non stampata alcuna immagine):

Se il nastroutilizzato non presenta alcuna immagine:


Stampare una qualsiasi etichetta di prova interna (per le
stampanti senza display, vedere la Sezione 3.1.2; per le
stampanti dotate di display, vedere la Sezione 4.4). Se
limmagine stampata, controllare le impostazioni di
protocollo e porta, sia della stampante che dellhost.
Queste impostazioni devono corrispondere.
Limpostazione del calore potrebbe essere insufficiente.
Effettuare una regolazione tramite il software o il pannello
frontale.
La combinazione supporti/nastro potrebbe essere
scorretta. Contattare un rappresentante di supporti.
La testina di stampa o i cavi della stessa potrebbero
essersi allentati. Spegnere la stampante e ricollegare.
Assicurarsi che lo stato della stampante sia impostato su
READY (PRONTO).

Quando si prova a stampare


utilizzando il software, non si registra
alcuna reazione:

Osservare il pannello frontale. Se lindicatore di


funzionamento non lampeggia al momento dell'invio del
formato, controllare le impostazioni di protocollo e porta
fra stampante e host.
Assicurarsi che il cavo di interfaccia soddisfi i requisiti
illustrati nella Sezione 2.1.

Capitolo 6 Risoluzione problemi

62

Se si verifica questo problema

Provare questa soluzione


Potrebbe essere necessario pulire la testina di stampa.
Vedere la Sezione 5.2.
Regolare le impostazioni di energia e velocit di stampa
tramite il pannello frontale o tramite i comandi dellhost
(per le stampanti senza display, vedere la Sezione 3.4; per
le stampanti dotate di display, vedere la Sezione 4.5).
La combinazione supporti/nastro potrebbe essere
incompatibile; contattare un rappresentante di supporti
Representative.

Scarsa qualit di stampa:

La regolazione della larghezza dei supporti potrebbe essere


impostata in modo scorretto. Vedere la Sezione 5.3.
Il rullo a platina potrebbe essere sporco o usurato; pulire o
rivolgersi allassistenza.
La linea di stampa della testina potrebbe richiedere una
regolazione. Vedere la Sezione 5.4.
Potrebbe essere necessario eseguire una calibrazione dei
supporti ;. Vedere la Sezione 3.5.

Etichette ignorate durante la stampa:

Il sensore dei supporti potrebbe trovarsi in una posizione


scorretta. Regolare nuovamente la posizione. Vedere la
Sezione 2.3.
Il formato potrebbe trovarsi per 1/8 di pollice allinterno
del bordo finale delletichetta. Provare a ridurre o spostare
leggermente il formato.

Impossibile
ruotato::

stampare

il

testo

I caratteri potrebbero essere formattati al di fuori delle


dimensioni delletichetta Assicurarsi che i valori di
riga/colonna garantiscano spazio sufficiente per laltezza dei
caratteri o dei codici a barre da stampare. Per i dettagli,
vedere il Manuale del programmatore Class Serie 2.

Capitolo 6 Risoluzione problemi

62

6
m
p
a
n
d
o
a
e
d
d
p
a
y
6..2
2 M
Me
essssa
ag
gg
gii d
dii a
av
vv
viisso
oe
ed
de
errrro
orre
e (((ssstttaaam
mp
pa
an
ntttiii d
do
ottta
attte
ed
diii d
diiisssp
pllla
ay
y)))
Tutte le funzioni della stampante sono monitorate internamente. In caso di rilevamento di un
problema effettivo (errore) o un problema potenziale (avviso), l'indicatore di errore si illumina. Sul
display visualizzato il messaggio corrispondente. I messaggi, visualizzati sono descritti di
seguito assieme con le possibili soluzioni.

Messaggi di errore:
I messaggi di errore hanno la massima priorit di visualizzazione. In caso di pi errori rilevati, sul
display sono visualizzati a turno tutti i messaggi corrispondenti.

Per ripristinare il normale funzionamento della stampante a seguito del suo ingresso in una
condizione di errore, necessario correggere lo stesso e, successivamente, premere il tasto
FEED (ALIMENTAZIONE) per rimuovere la condizione alla radice.
Messaggi di errore della stampante

Messaggio visualizzato

Descrizione

Possibili soluzioni

La stampante ha rilevato
una caduta di tensione in
riferimento allalimentazione
a 24 volt.

Provare a spegnere e riaccendere la


stampante. Se l'errore persiste, rivolgersi
allassistenza.

La stampante ha rilevato un
errore nel convertitore del
circuito analogico-digitale.

Provare a spegnere e riaccendere la


stampante. Se l'errore persiste, rivolgersi
allassistenza.

La stampante ha rilevato un
errore nel meccanismo della
taglierina.

ATTENZIONE! Procedere con estrema


cautela. Prima di continuare, spegnere e
scollegare la stampante.

Esaminare la taglierina per individuare


eventuali ostruzioni e assicurarsi che il cavo
della stessasia installato correttamente.
Collegare e accendere la stampante. Premere
il pulsante FEED (ALIMENTAZIONE). Se
l'errore persiste, rivolgersi allassistenza.

La stampante ha rilevato un
errore di accesso alla
memoria diretta.

Provare a spegnere e riaccendere la


stampante. Se l'errore persiste, rivolgersi
allassistenza.

Sono state rilevate letture del Premere un tasto qualsiasi per continuare.
sensore costantemente
Assicurarsi che il supporto sia stato inserito nel
basse.
sensore dei supporti durante la fase di
calibrazione pertinente. Inoltre, assicurarsi che
il sensore non presenti alcun accumulo di
residui. Ripetere la calibrazioneSe il problema
persiste, provare a effettuare la Calibrazione
iniziale avanzata. Vedere la Sezione 3.5.

Capitolo 6 Risoluzione problemi

62

Messaggi di errore della stampante (continua)


Messaggio visualizzato

Descrizione

Possibili soluzioni

Sono state rilevate letture del


sensore costantemente alte.

Premere un tasto qualsiasi per continuare.


Assicurarsi che il supporto sia stato rimosso
dal sensore dei supporti durante la fase di
calibrazione pertinente. Inoltre, assicurarsi che
non vi siano etichette incollate al sensore dei
supporti Ripetere la calibrazione. Se il
problema persiste, rivolgersi allassistenza.

La stampante non pu
rilevare i supporti.

Provare come segue:


1) Caricare i supporti.
2) Assicurarsi che le etichette passino
attraverso il sensore dei supporti.
3) Regolare nuovamente il sensore dei
supporti sul segno TOF Vedere la Sezione
2.3.
4) Se si utilizzano supporti con spazi ampi,
regolare la distanza di spazio senza carta.
5) Calibrare la stampante. Vedere la Sezione
3.5.

Due possibili cause:

In base alla causa:

(1) La stampante stata


spenta o ripristinata in
presenza di un errore relativo
a nastro, esaurimento del
materiale o TOF o (2) la
stampante non riuscita a
completare la calibrazione
dei supporti. .

(1) Premere il tasto FEED (ALIMENTAZIONE)


per provare a identificare lerrore e, quindi,
cancellare la condizione alla radice o (2), se
necessario, calibrare la stampante. Vedere la
Sezione 3.5.

La stampante ha rilevato un
problema nella logica di
stampa.

Provare a spegnere e riaccendere la


stampante. Se l'errore persiste, rivolgersi
allassistenza.

Il sistema ha rilevato un
errore nella RAM.

Provare a spegnere e riaccendere la


stampante. Se l'errore persiste, rivolgersi
allassistenza.

Capitolo 6 Risoluzione problemi

62

Messaggi di errore della stampante (continua)


Messaggio
visualizzato

Descrizione

Possibili soluzioni

Sono state rilevate letture


del sensore costantemente
basse.

Premere un tasto qualsiasi per continuare.


Assicurarsi che, nel corso della fase di
calibrazione pertinente, il segno riflettente
sia stato inserito nel sensore dei supporti
con la parte anteriore rivolta verso il basso.
Inoltre, assicurarsi che il segno riflettente
sia realizzato con inchiostro a base di
carbone e che il sensore non presenti
residui. Ripetere la calibrazione.

Sono state rilevate letture


del sensore costantemente
alte.

Premere un tasto qualsiasi per continuare.


Assicurarsi che il supporto sia stato rimosso
dal sensore dei supportidurante la fase di
calibrazione pertinente. Inoltre, assicurarsi
che non vi siano etichette incollate al
sensore dei supporti Ripetere la
calibrazione. Se il problema persiste,
rivolgersi allassistenza.

I valori del sensore del


nastro sono stati modificati,
oppure la stampante non
rileva integralmente o
parzialmente gli
spostamenti nell'hub di
fornitura del nastro.

Provare come segue:

1) Assicurarsi che il nastro sia caricato


correttamente e che il gruppo della
testina di stampa sia bloccato in
posizione.
2) Verificare che la fornitura del nastro e
gli hub di prelievo dello stesso siano
privi di ostruzioni che potrebbero
impedire lo spostamento.
3) Assicurarsi che lanima del nastro sia
assolutamente aderente all'hub di
fornitura dello stesso.
4) Assicurarsi che la combinazione di
supporti e carta non sia soggetta a
scivolamenti (generalmente causati da
una corrispondenza errata).

La stampante si arrestata
per consentire il
raffreddamento della
temperatura della testina di
stampa.

Capitolo 6 Risoluzione problemi

Spegnere la stampante fino al


raffreddamento per prevenire danni
permanenti dovuti all'eccessiva temperatura
della testina.

62

Messaggi di errore della stampante (continua)


Messaggio
visualizzato

Descrizione

Possibili soluzioni

La stampante non riuscita


a individuare il segno TOF
allinterno della lunghezza
massima
delletichettaoppure la
stampante ha individuato il
TOF in una posizione
inattesa.

Quando la stampante
impostata per luso con
supporti riflettenti, questo
errore dovuto a una
condizione di esaurimento
del materiale.

Se i supporti sono in movimento:

1) Premere il tasto FEED

(ALIMENTAZIONE). Potrebbe essere


necessaria una nuova calibrazione della
stampante. Vedere la Sezione 3.5.

2) Il sensore dei supporti potrebbe trovarsi


in una posizione scorretta. Regolare
nuovamente. Vedere la Sezione 2.3.

3) I supporti potrebbero non essere stati


caricati in modo corretto. Caricare
nuovamente i supporti assicurandosi
parimenti che la guida degli stessi sia
posizionata correttamente. Vedere la
Sezione 2.2.

4) La regolazione della larghezza dei


supporti potrebbe essere stata
impostata in modo errato. Vedere la
Sezione 5.3.

5) La lunghezza delletichetta potrebbe

superare il valore massimo predefinito


applicabile. Controllare le impostazioni
dei supporti / la lunghezza massima
delletichetta. Vedere la Sezione 4.5.

6) Il sensore dei supporti potrebbe essere

ostruito. Controllare e rimuovere con


cautela ogni eventuale ostruzione
(etichette, polvere della carta, adesivi e
cos via).

Se i supporti non sono in movimento:


Il gruppo della testina di stampa potrebbe
non essere bloccato in posizione.

Capitolo 6 Risoluzione problemi

62

Messaggi di avviso:
I messaggi di avviso sono visualizzati per cinque secondi. In caso di avvisi multipli, sul display
visualizzato il messaggio con priorit pi elevata.
Messaggi di avviso della stampante
Messaggio
visualizzato

Descrizione

Azioni

La stampante ha rilevato
elementi difettosi nella testina
di stampa.

Se la qualit di stampa diventa


inaccettabile, sostituire la testina di
stampa.

La stampante ha misurato solo


una piccola differenza nelle
letture dei sensori di vuoto e
spazio

Questo avviso normalmente restituito in


caso di sottostrato trasparente o supporti
con tacche. In casi di questo tipo,
potrebbe verificarsi un lieve ritardo nella
segnalazione Out of Stock (esaurimento
del materiale) a seguito della mancanza
di fornitura di supporti. Nessuna azione
richiesta.

Lalimentazione stata
interrotta e lunit in corso di
arresto.

Linterruttore della stampante stato


spento; il fusibile di linea bruciato
oppure si registrata una caduta di
tensione nella linea CA.

Lhost presenta modifiche di


configurazione in sospeso che
diventeranno effettive solo a
seguito dellavvio del comando
di ripristino dellhost.

Per salvare o ignorare le modifiche,


inviare il comando di ripristino host (in
DPL);

La stampante ha rilevato una


bassa tensione di esercizio.

possibile un livello di tensione di linea


basso o soggetto a fluttuazioni. Provare
a collegare la stampante a unaltra
presa. Se si stampa pi del 50% in
nero, provare a ridurre il valore del
calore o la dimensione dell'immagine
nera. Se la condizione persiste,
rivolgersi allassistenza.

Impossibile salvare le
impostazioni nella memoria
permanente della stampante.

Possibile errore nella scheda PCB


principale. Se la condizione persiste,
rivolgersi allassistenza.

Nessun server DHCP trovato


sulla stampante.

Questo messaggio non ha effetto sul


funzionamento della stampante e pu
essere cancellato dal display premendo

FEED . Per prevenire il


il pulsante
futuro ripresentarsi di questa
condizione, assicurarsi che la voce di

Capitolo 6 Risoluzione problemi

62

menu IP DISCOVERY (RILEVAMENTO


IP) sia impostata sullo stato
DISABLED (DISATTIVATO). Vedere la
Sezione 4.5.

stata rilevata una


temperatura della testina di
stampa troppo elevata.

Capitolo 6 Risoluzione problemi

Nessuna azione richiesta. Il processo di


stampa riprende a seguito del
raffreddamento della testina.

62

6
6..3
3 M
Mo
od
da
alliitt
D
Du
um
mp
pe
essa
ad
de
ecciin
na
alle
e
La Hex Dump Mode (Modalit Dump esadecimale) uno strumento utile per diagnosticare
problemi vari, compresi errori di comunicazione e sintassi DPL , e consente pertanto di
confrontare le stringhe in ingresso (inviate dallhost) con i dati in uscita (ricevuti dalla stampante).
Per decodificare queste informazioni, il Manuale del programmatore Class Serie 2 rappresenta un
ottimo riferimento. Questi dati in uscita possono essere utilizzati per eseguire il debug del formato
delletichetta Inoltre, consentendo linvio ripetuto di un formato, questa modalit pu consentire di
rilevare i problemi di sincronizzazione eventualmente esistenti. I problemi di sincronizzazione
(handshaking) sono identificati dalle sezioni di dati mancanti contenute nella stringa di caratteri.
Per stampare unetichetta esadecimale:
Stampanti senza display: Con la stampante caricata con supporti (di almeno 4 pollici di
larghezza) e nastro (se la stampa eseguita con supporti di trasferimento termico): Accendere la
stampante. Quando le tre spie sono tutte accese, premere e tenere premuto il pulsante

FEED .

FEED fino allo spegnimento della spia


STOP . A questo
Continuare a tenere premuto il pulsante
punto, tutti i dati ricevuti dalla stampante sono trasmessi in uscita sotto forma di codice
esadecimale corredato da equivalenti ASCII stampabili, come mostrato di seguito. Per uscire
dallopzione Hex Dump Mode (Modalit Dump esadecimale), sufficiente spegnere e riaccendere
la stampante.

Stampanti dotate di display:: Per iniziare, accedere al menu Diagnostics (Diagnostica) e


attivare Hex Dump Mode (Modalit Dump esadecimale) ;. Vedere la Sezione 4.5. Uscire dal menu
e salvare le modifiche. A questo punto, sul display compare la scritta HEX DUMP MODE
(MODALIT DUMP ESADECIMALE), e tutti i dati inviati alla stampante sono quindi trasmessi in
uscita sotto forma di codice esadecimale, corredati da equivalenti ASCIIstampabili, come mostrato
di seguito. Per uscire dallopzione Hex Dump Mode (Modalit Dump esadecimale), accedere
nuovamente al menu Diagnostics (Diagnostica) e disattivare Hex Dump Mode (Modalit Dump
esadecimale) , quindi uscire dal menu e salvare le modifiche.
La figura sottostante mostra un esempio di etichetta Dump esadecimale. Dopo aver inviato un
formato etichetta alla stampante, il codice esadecimale trasmette immediatamente i dati in
uscita. Per finire, si noti che molti software utilizzano la mappatura bit per creare l'etichetta,
complicando in tal modo l'esecuzione della diagnostica. In caso di domande, contattare il Supporto
tecnico di Datamax-ONeil.

Capitolo 6 Risoluzione problemi

62

Specifiche
tecniche

Meccaniche
Larghezza

9,8 (24,9 cm)

Spessore

18,06 (45,9 cm)

Altezza

10,3 (26,2 cm)

Peso

27,0 lb (12,2 kg)

Temperatura di utilizzo

40 F - 95 F (4 C - 35 C)

Umidit

10%

Tensione ingresso CA

90 132 o 180 264 V CA a 4763 Hz, selezione automatica.

- 95% non condensante

Stampa
Metodo di stampa

Termica diretta; trasferimento termico (opzionale)

Velocit di stampa

2 - 6 IPS (50 - 152 mm/s) M-4206 & M-4306


2 - 10 IPS (50 - 254 mm/s) M-4210

Risoluzione

203 dpi (8 punti/mm) M-4206 & M-4210


300 dpi (11,8 punti/mm) M-4306

Barra per strappo manuale

A strappo

Memoria DRAM

8 MB M-4206
16 MB M-4210 e M-4306

Memoria FLASH

4 MB M-4206
8 MB M-4210 e M-4306

Appendice A Specifiche

82

Supporto/Nastro
Tipi di supporti

Su rotolo, a stampo, continuo, a soffietto

Larghezza max. supporto

4,65" (118 mm)

Larghezza min. supporto

1,0" (25 mm)

Larghezza max. stampa

4,25 (108 mm) M-4206 e M-4210


4,16 (105,7 mm) M-4306

Intervallo lunghezza stampa

0,25 99 (6 - 2475 mm)

Intervallo spessore del supporto

0,0025 0,01" (0,064 mm 0,254 mm)

Capacit rotolo di alimentazione


supporto

diametro esterno di 203 mm (8) in un'anima di 76,2 mm (3,0)


diametro esterno di 178 mm (7) in un'anima di 38 mm (1,5)

Intervallo larghezza nastro

1,0 4,5 (25 - 114 mm)

Capacit rotolo nastro

Abbinato al supporto: lunghezza circa 450 m (1476)

Anima nastro

1.010

25,6 mm

0,2 mm (0,006) di diametro interno.

Comunicazioni
Interfaccia

USB, RS-232 (DB-9) e parallela Centronics conforme a IEEE 1284

Velocit Baud

Da 600 a 38.400 bit al secondo (bps)

Handshake (sincronizzazione)

Xon/Xoff, CTS, DTR

Parit

Pari, dispari, nessuna

Bit di stop

1o2

Bit di dati

7o8

Caratteri e codici a barre incorporati


La stampante dotata dei caratteri e dei codici a barre pi conosciuti del settore; si veda il
Manuale del programmatore della Class Series 2 per un elenco completo e informazioni
dettagliate.
Stampanti senza display
Tipi di font 9 Bit Map;; ruotato di 0, 90,
180, 270 gradi
10 font lisci bitmap 6 pt 48 pt

Appendice A Specifiche

Stampanti dotate di display


Tipi di font 9 Bit Map;; ruotato di 0, 90, 180, 270
gradi
10 font lisci bitmap 6 pt 48 pt
Motore del carattere ridimensionabile AGFA con
caratteri ridimensionabili normali e grassetto CG
Triumvirate con attributi di carattere dinamico.

83

Supporti approvati
Per ottenere una qualit di stampa ottimale e la massima durata delle testine di stampa, DatamaxO'Neil raccomanda l'uso di nastri e supporti di marchio Datamax-ONeil. Tali materiali sono
specificatamente formulati per l'utilizzo nelle nostre stampanti; l'uso di materiali diversi da quelli
Datamax-O'Neil potrebbe influire negativamente sulla qualit di stampa, le prestazioni e la durata della
stampante o dei suoi componenti.
Per avere un elenco attuale dei supporti e dei nastri approvati per luso nelle applicazioni a termica
diretta e trasferimento termico, contattare un rappresentante dei supporti al numero (407) 523-5650.

Vista laterale

Vista superiore
G
F

I
H

A
B

Indicativo
numerico
A
B
C
D
E
F
G

H
I
J
K
[1]
[2]
[3]

Dimensioni del supporto


Descrizione
Massimo[1]
larghezza etichetta
larghezza liner
spazio (o tacca) tra etichette[3]
lunghezza etichetta[3]
Spessore supporto
larghezza apertura tacca
distanza dal bordo del supporto
all'apertura del sensore del supporto
(giustificato a sinistra)
larghezza tacca (nera) riflettente[2]
distanza tra tacche riflettenti[3]
lunghezza tacca riflettente[3
distanza ripetizione etichetta[3]

Minimo[1]

4.65
4.65
.25

.0100
.500
2.250

.75
.75
.100
.250
.0025
.200
.200

4.65

.500
.500
.100
.350

Le unit di misura sono in pollici.


Il segno (nero) riflettente deve essere a base di carbonio, posizionata sul retro del materiale e
il potere riflettente dovr essere inferiore al 10% a lunghezze d'onda di 950 e 640 nm.
La lunghezza massima consentita per misura complessiva di etichetta e spazio (o segno) non
pu superare i 99,99 pollici.

Appendice A Specifiche

84

Appendice A Specifiche

85

Porta GPIO

La stampante pu essere facilmente programmata per interfacciarsi con la maggior parte dei
dispositivi di applicazione. Le funzioni GPIO sono attivabili e configurabili tramite il sistema di
menu della stampante, attraverso il programma DMXConfig o con il pannello anteriore delle
stampanti dotate di display. I parametri configurati vengono memorizzati in una memoria non
volatile e salvate per le successive accensioni.
Stampa con GPIO: Quando le funzioni GPIO sono attivate, la stampante non stamper alcuna
etichetta fino a che il segnale Start of Print (Avvio stampa) non si attiva.

Quando unetichetta pronta per la stampa ma attende il segnale Start of Print Avvio stampa),
loperazione di richiesta varia leggermente a seconda del dispositivo:
Modelli senza display Il LED STOP lampegger.
Modelli con display Il display indicher WAITING FOR SIGNAL" (in attesa di segnale).

Configurazione porta GPIO


La connessione ai segnali GPIO pu avvenire tramite il connettore della porta opzionale (Molex
Microfit 3 a 8 pin, P/N 44300-800) sulla parte anteriore della stampante, oppure tramite il
connettore J6 (AMP, P/N 640456-8) sulla PCB principale. I collegamenti per i rispettivi connettori
(cos come sono visibili quando ci si posiziona di fronte alla stampante) sono le seguenti:
Connettore porta opzionale

PCB principale - Connettore J6

2
1

Appendice B Porta GPIO

86

La funzione di ciascun pin GPIO descritta nel dettaglio nella seguente tabella:
Funzioni e collegamenti porta GPIO
Stato
Direzione
Descrizione segnale [2]
Segnale
segnale[1]

N. pin

Nome
Segnale

Vcc

+5 VDC

Uscita

Stampante: Max +5 VDC, 100 mA

Printer Fault
(Errore
stampante)

Basso

Uscita

Si abbassa quando la stampante rileva una


condizione di errore. Max +5 VDC, 100 mA

Spare
(Riserva)

Riservato

Ingresso

[1]
[2]

Start of Print
(Avvio
stampa,
SOP)

Programmabile

Ingresso

End of Print
(Fine della
stampa,
EOP)

Programmabile

Uscita

6&8

Signal Ground
(segnale a
terra)

A terra

N/A

+24 VDC

500mA

Uscita

Deve essere alzato con un resistore da 1k Ohm


(vedere circuito SOP campione, qui sotto).
Quando attivo, si avvier la stampa. Si
consiglia di impostare questo segnale solo su
ACTIVE LOW (basso attivo). Quando pronta a
stampare unetichetta, lapplicatore deve
mantenere il segnale basso per almeno 50 ms o
fino a che lEOP (fine stampa) non si disattiva.
Vedere circuito SOP campione, qui sotto. Max
+3,27 VDC, +/-5mA
Indica la fine del processo di stampa. Pu
essere monitorato per avviare la sequenza
Start of Print (Avvio stampa) successiva.
Tempo di segnale minimo 30 ms. Max +5 VDC,
100 mA
A terra
Stampante: Max +24 VDC, 500mA

Dato in rapporto alla stampante.


Il funzionamento di questa porta multifunzione dipende dalla configurazione. Per il funzionamento GPIO,
disattivare tutte le funzioni opzionali non utilizzate (ad es. sensore di presenza e taglierina) e impostare la GPIO
su YES (S) (oppure, sui modelli dotati di display, impostare il dispositivo GPIO su APPLICATOR(Applicatore)).
Utilizzare il comando Configuration Set (Set configurazione)(<STX>Kc), oppure programmare le selezioni sui
modelli privi di display tramite Printer Setup Menu List (Elenco menu installazione stampante), tramite Menu
System (Sistema menu).

Circuito SOP campione


Numero pin connettore GPIO

Il pin 3 deve essere portato a + 5 V CC. Inoltre, i


collegamenti per il comando Start of Print (Avvio stampa)
esterno pu essere effettuato direttamente al pin 4 della
Porta opzionale (o connettore PCB principale) utilizzando un
ingresso a livello TTL oppure tramite un circuito di interfaccia
(simile a quello mostrato). Per maggiori informazioni, vedere
la seguente tabella.

Vcc 1

1K O
Riserva 3

1K O

SOP 4

Terra 8

Specifiche della Porta GPIO


Vin max
VIH
VIL
IOH
IOL
VOH
VOL

Ingresso massimo 5,5 V CC a qualunque pin


Minimo 3,8 V CC (tensione di ingresso livello alto)
Massimo 0,36 V CC (tensione di ingresso livello basso)
-8 mA tipico, -25 mA massimo (corrente in uscita livello alto)
8 mA tipico, 25 mA massimo (corrente in uscita livello basso)
IOH = -8 mA, minimo 3,8 V CC
IOL = 8 mA, massimo 0,44 V CC

Appendice B Porta GPIO

87

Configurazione
menu carta

C
C..1
1 M
Mo
od
da
alliitt
P
Prriin
ntte
err S
Se
ettu
up
p ((cco
on
nffiig
gu
urra
azziio
on
ne
e sstta
am
mp
pa
an
ntte
e

F
u
n
z
i
o
n
i
d
e
i
p
u
l
s
a
n
t
i
Funzioni dei pulsanti
In modalit Printer Setup (configurazione stampante), i pulsanti comandano limpostazione
delle voci operative della stampante, come le impostazioni dei supporti, le comunicazioni e le
opzioni, come descritto in seguito.

Prima di entrare in modalit Setup (configurazione), uscire dalla modalit Peel (spellicolatura)
(oppure, se presente, disattivare il sensore di presenza opzionale); in caso contrario potrebbero
verificarsi risultati imprevedibili.
Sebbene gli errori siano disattivati durante la configurazione, possono comunque verificarsi
durante la stampa di etichette di prova.
Per annullare le modifiche e tornare ai valori precedenti, spegnere la stampante.

Per modificare Printer Setup (Configurazione stampante) :

Appendice C Configurazione menu carta

88

Appendice C Configurazione menu carta

89

Elenco del menu Printer Setup


Letichetta dellelenco del menu Printer Setup (Configurazione stampante) illustrata qui sotto,
contiene i valori correnti della stampanti per ciascuna voce di menu, che possono essere modificati
tramite il pannello frontale.
I numeri di voce di menu corrispondono alla posizione della voce nellelenco del menu,
FEED durante la procedure Printer Setup
selezionabili quando si preme il pulsante
(configurazione stampante) . Ad esempio, per selezionare direttamente (Direct Select) la voce di
FEED per 7
menu BAUD RATE (velocit baud) , premere e tenere premuto il pulsante
ERROR
lampeggiamenti della spia
e quindi rilasciarlo, oppure per la voce TOF GAIN (guadagno

TOF), tenere premuto

FEED per 12 lampeggiamenti e cos via.

Numero voci
di menu

Voci di menu

Valori
1)
2)
3)
4)
5)
6)
7)
8)
9)
10)
11)
12)
13)
14)
15)
16)
17)
18)
19)
20)
21)
22)
23)
24)
25)
26)

DIRECT
EDGE
NO
NO
127
127
9600
8
STD
100
3
12
10
0
426
64
128
NO
100
AUTO
DPL
STANDARD
10
NO
NO
NO

= MEDIA TYPE
= SENSOR TYPE
= PRESENT SENSOR
= CUTTER EQUIPPED
= SOP ADJUST, 0.005 in.
= PRESENT ADJUST, 0.005 in.
= BAUD RATE, bps
= DATA BITS
= CONTROL CODES
= CONT FORM LENGTH, 0.01 in.
= OOS MAXVOLT, 0.1 Volts
= TOF GAIN
= TOF DELTA, 0.1 Volts
= TOF LOW, 0.1 Volts
= LABEL WIDTH, 0.01 in.
= SCALABLE FONT, 4KB
= INTERNAL MODULE, 4KB
= LABEL ALIGNMENT
= ALIGNMENT LENGTH, 0.01 in.
= OPTION CONTROL
= INPUT MODE
= DPL EMULATION
= HEAT
= EXACT TIME
= GPIO
= NO REPRINT

Appendice C Configurazione menu carta

90

Voci e valori del menu


La tabella sottostante descrive nel dettaglio le voci dellelenco del menu Printer Setup (Configurazione
stampante) con una breve descrizione delle relative funzioni e i possibili valori. Un * indica
limpostazione predefinita.
1) MEDIA TYPE (Tipo di
supporto)
Imposta la stampa per supporti
a termica diretta (no nastro) o
trasferimento termico (nastro).
Valori possibili:
* DIRECT THERMAL (Termica
diretta)
THERMAL TRANSFER
(Trasferimento termico)
4) CUTTER (Taglierina)
Attiva/disattiva la funzione
Media Cutter (taglierina
supporto) opzionale.
Valori possibili:
* AUTO
NO
YES (S)

2) SENSOR TYPE (Tipo di sensore)

3) PRESENT SENSOR (Sensore


attuale)

Seleziona il tipo di sensore utilizzato


per rilevare il segno TOF (parte alta del Attiva/disattiva la funzione Present
modulo).
Sensor (sensore attuale) opzionale.
Valori possibili:

Valori possibili:

* EDGE (Bordo): spazio/tacca TOF

* AUTO
NO
YES (S)

REFL (Riflettente): segni neri


CONT (Continuo): nessun segno TOF

5) UNITS OF MEASURE (Unit di


misura)

6) ROW ADJUST (Regolazione


riga)

Imposta la stampante affinch


interpreti le misure con sistema
metrico o inglese.

Sposta il punto dinizio verticale


della posizione di stampa (di xxx
punti).

Valori possibili:

Valori possibili:

* Imperial (Inglese)
Metric (Metrico)

Intervallo: 0 255; nominale =


*128
(0 = vicino al bordo; 255 = nel
punto pi lontano dal bordo)

7) COLUMN ADJUST
(Regolazione colonna)

8) PRESENT ADJUST (Regolazione


attuale)

Sposta il punto dinizio


orizzontale della posizione di
stampa (di xxx punti).

Specifica una quantit aggiuntiva per


lalimentazione delletichetta dopo la
stampa.

Valori possibili:

Valori possibili:

Intervallo: 0 255; nominale


= *128

Intervallo: 0 255; nominale = *128

(0 = vicino al bordo; 255 = nel


punto pi lontano dal bordo)
10) DATA BITS (Bit di dati)
Imposta la lunghezza della
parola in dati (deve
corrispondere allimpostazione
host).
Valori possibili:
*8
7

9) BAUD RATE (Velocit baud)


Imposta la velocit baud della porta
seriale (Deve corrispondere
allimpostazione host).
Valori possibili:
Da 600 a 38.400; predefinito =
*9600 BPS.

(0 = vicino al bordo; 255 = nel punto


pi lontano dal bordo)

11) CONTROL CODES (Codici di


controllo)
Consente la selezione dei codici
elencata nel manuale del
programmatore.

12) LABEL LENGTH (Lunghezza


etichetta)

Valori possibili:

Imposta le dimensioni della pagina


(etichetta) quando SENSOR TYPE
(Tipo di sensore) impostato su
supporto continuo.

* (STD) Codici standard

Valori possibili:

(ALT) Codici alternati

Appendice C Configurazione menu carta

Intervallo: 0 9999; predefinito =


*100
(Unit = 0,01 pollice)

91

13) LABEL WIDTH (Larghezza


etichetta)
Imposta la larghezza delletichetta.
Valori possibili:
Intervallo: 75 426; predefinito =
*426
(Unit = 0,01 pollice)

14) SCALABLE FONT


(Carattere
ridimensionabile)
Imposta il numero di blocchi di
memoria da allocare per i
caratteri ridimensionabili.
Valori possibili:
Intervallo: 0 128; predefinito
= *64
(Unit = 4 Kbite)

15) INTERNAL MODULE


(Modulo interno)
Imposta il numero di blocchi di
memoria da allocare per il modulo
RAM interno.
Valori possibili:
Intervallo: 0 128; predefinito =
*128
(Unit = 4 Kbite)

16) PRESENT DISTANCE


(Distanza attuale)

17) LABEL ALIGNMENT


(Allineamento etichetta)

18) ALIGNMENT LENGTH


(Lunghezza allineamento)

Imposta il punto di arresto (e in alcuni


casi di avvio) delletichetta per diverse
configurazioni della stampante.

Imposta il metodo di
allineamento delletichetta.

Distanza tra il bordo di entrata di


due etichette successive. Va
inserito se LABEL ALIGNMENT
(Allineamento etichetta)
impostato su Yes (S)(vedere
Appendice C.2).

Valori possibili:
* AUTO (Imposta automaticamente
il punto di arresto. Le
opzioni installate saranno
auto sensed, ovvero
rilevato automaticamente, e
verr automaticamente
impostata la posizione di
arresto adeguata. I comandi
host vengono ignorati.)
HOST

(Imposta la posizione di
arresto in base allo opzioni
installate. Se non installata
alcuna opzione, la
stampante imposta il punto
di arresto in corrispondenza
dellinizio della stampa
delletichetta successiva. Si
esegue loverride dei
comandi host.)

Valori possibili:
YES (S)
(lutente
stabilisce maualmente la
ALIGN LENGTH
(lunghezza di
allineamento)
AUTO (la stampante determina
l ALIGN LENGTH
(lunghezza di
allineamento))
*NO (nessun allineamento
delletichettautilizzato)

19) INPUT MODE (Modalit input)


Seleziona tra linterpretazione standard o su modello
dei dati in ingresso.

Valori possibili:
0 999; predefinito = 100*
(Unit = 0,01 pollice)

20) DPL EMULATION (Emulazione DPL)

Valori possibili:

Ordina al firmware di elaborare dati DPL specifici (Inizio


stampa, DPI e funzione imaging) a seconda
dellemulazione stampante selezionata.

* DPL

Valori possibili:

(la stampante costruisce letichetta


utilizzando i comandi DPL standard)
LINE (Linea) (la stampante costruisce letichetta
utilizzando i un modello precaricato)

* STANDARD
ALLEGRO (Emulazione allegro)
P PLUS (Emulazione Prodigy Plus)
PRODIGY (Emulazione Prodigy)

Appendice C Configurazione menu carta

92

21) HEAT (Energia)

22) IMAGING MODE (Modalit imaging)

Controlla il tempo di scrittura della testina di


stampa. Equivale allHeat Setting (impostazione
energia) sulla maggior parte dei programmi software
per etichette.

Questo comando ordina alla stampante se raffigurare il


formato delletichetta.

Valori possibili:
Intervallo: 0 30; predefinito = *10

Valori possibili:
* Multiple label (etichette multiple)
(La
stampante raffigura tante etichette
quante ne sono consentite dalla
memoria, producendone pi
rapidamente; tuttavia, se si stampano
data e ora, lora rifletter il momento
in cui letichetta viene raffigurata
piuttosto che quello in cui viene
effettivamente stampata.)
Single label (etichetta singola) (La stampante
raffigura letichetta successiva solo
dopo la corretta stampa di quella
precedente. Lelaborazione singola
fornisce indicazioni di data e ora pi
accurate ma rallenta il tempo di
produzione delle etichette.)

23) GPIO

24) FAULT HANDLING (Gestione errori)

Imposta la porta opzionale della stampante affinch


funzioni per applicazioni GPIO (vedere Appendice B
per maggiori informazioni).

Quando si rilevano condizioni di errore, la stampa si


interrompe e la spia ERROR si accende. Quindi, dopo
la correzione del problema, necessario premere il
tasto FEED (Alimentazione) per cancellare lerrore.
Letichetta in fase di elaborazione NON viene
ristampata.

Valori possibili:
YES (S) o NO; predefinito = *NO

Valori possibili:
YES (S) o NO; predefinito = *NO
(NO = NESSUNA RISTAMPA disattivato, avverr la
ristampa.)

25) HEAT COMMANDS (Comandi calore)

26) SPEED COMMANDS (Comandi velocit)

Questo comando fa s che la stampante ignori i


comandi DPL Heat (energia DPL); al contrario, il
valore dellenergia viene controllato tramite
limpostazione di menu.

Questo comando fa s che la stampante ignori i


comandi DPL Speed (velocit DPL); al contrario, il
valore della velocit viene controllato tramite
limpostazione di menu.

Valori possibili:

Valori possibili:

* ENABLED (Abilitato)
DISABLED (Disabilitato)

* ENABLED (Abilitato)
DISABLED (Disabilitato)

Tutti i valori per queste voci di menu verranno memorizzati nella memoria non volatile per future
accensioni.

Appendice C Configurazione menu carta

93

Modifica passo dopo passo dellaPrinter Setup (configurazione della


stampante)
Nel seguente esempio si illustra la modifica della Printer Setup (configurazione della stampante
Anche se in questo esempio descritto come modificare la velocit baud (Baud Rate) seriale ,
possibile utilizzare lo stesso metodo per modificare le impostazioni di qualsiasi voce di menu.

Si consiglia di non entrare in modalit Printer Setup (Configurazione stampante) mentre si


in modalit Peel (spellicolatura) o quando lopzione il sensore di presenza opzionale attivato.
A seconda delle dimensioni delletichetta, questo pu restituire risultati imprevedibili.

1. Con la stampante spenta e con i supporti correttamente caricati, premere e tenere premuto il
PAUSE mentre si accende la stampante. Continuare a tenere premuto il pulsante
pulsante
STOP non si spegne, quindi rilasciarlo.
fino a che la spia
FEED e contare 7 lampeggiamenti della spia
2. Premere e tenere premuto il pulsante
quindi rilasciarlo. Si dovrebbe ottenere la seguente stampa:

3. Premere una volta il pulsante


ottenere la seguente stampa:

PAUSE

ERROR ,

per aumentare il valore a 19200 bps. Si dovrebbe

4. A questo punto, si accetteranno i valori correnti per il test e si uscir dalla procedura Printer
Setup (Configurazione stampante) premendo contemporaneamente e brevemente i pulsanti
PAUSE e
CANCEL. Attendere fino a che la spia
STOP non si spegne.

Se si desiderano annullare le modifiche e tornare ai valori precedenti, sufficiente spegnere la


stampante prima del Passaggio 5.

5. Ora possibile salvare le proprie modifiche e ripristinare


PAUSE e
premendo simultaneamente e brevemente i pulsanti
STOP non si spegne.
la spia

Appendice C Configurazione menu carta

(Modalit normale)
Attendere fino a che

CANCEL.

94

FEED e
6. Per confermare di aver effettuato le modifiche desiderate, premere i pulsanti
CANCEL contemporaneamente: in questo modo si stamper letichetta di configurazione del
database . Letichetta dovrebbe mostrare il nuovo valore Baud Rate (Velocit baud) pari a
19200.

Etichetta 1
ME NOVEMBRE, 2003 21:41:31 323
VER: M4206 - 05.08 11/07/03
BOOT 83-2383-05E
COD. 83-2385-05H
FPGA 83-2384-05B
FONT 83-2460-01C
UMOD 83-2472-01A
256K MODULO FLASH B
DIM. SIST. FLASH_______2 MBYTE
CONTR.RAM SIST.______BUONO
DI. RAM SIST.______4096 KBYTE
DISP. RAM SIST.______3180 KBYTE
RILEV. AUTOM.
TAGLIERINA________NON RILEVATA
SENSORE DI PRESENZA_NON
RILEVATO
ARRESTO CORRENTE STRAPPO___LOC

CONTRO INFORMAZIONI
VALORI ASSOLUTI 7-16-2003
LUNGHEZZA____
773 POLLICI
TEMPO______
20 ORE
VALORI REIMPOSTABILI 7-162003
LUNGHEZZA____
969 POLLICI
TEMPO______
56 ORE
CONFIGURAZIONE MEMORIA
MODULO INTERNO A______ 128
FONT SCALABILI
DIMENSIONI ETICHETTA
0426:10912 IN

CONFIGURAZIONE EXPRESS
SENSORE SUPPORTO_____BORDO
METODO STAMPA_____TRASFERIMENTO
OPZIONE CONTROLLO____AUTO

VALORI DI INPUT
CARTA_____________207
POT_______________33
TRASP._____________157
RIFL._____________ 0
RIBN______________ 237
TEMP______________ 64
VOLT______________ 218
SENSORE DI PRESENZA_____0

Appendice C Configurazione menu carta

Etichetta 2
CONFIGURATION
PORTA SERIALE SELEZIONATA
19.2; 8BITS

EDGE
(bordo)
TIPO SUPPORTO________ A TRASFERIMENTO
LUNGH MOD CONT__ 0
REGOLAZIONE ATTUALE____ 128
REGOLAZIONE SOP_______128
TOF BASSO___________ 0 0
TOF DELTA_________ 10 10
GUADAGNO TOF__________ 7 5
VOLT.MAX OOS_______ 3 2
ALLINEAMNETO ETICHETTA___ AUTO
ALLINEAMENTO LUNGHEZZA______ 611
COMANDO OPZIONALE____ AUTO
MODALIT INPUT ________ DPL
EMULAZIONE DPL_____ STANDARD
ENERGIA______________ 10
ORA ESATTA________ NO
GPIO______________ NO
NO RISTAMPA________NO
SIMBOLO IMPOST._______- PM
SOSTITUZIONE FONT_ NONE
IGNORA COMANDI
SELEZIONE SET SIMBOLI_NO
COD.CNTRL_______ NO
ENERGIA______________ NO
VELOCIT_____________ NO
OFFSET SOP________ NO

95

C
C0
0..2
2L
La
ab
be
ell A
Alliig
gn
nm
me
en
ntt ((A
Alllliin
ne
ea
am
me
en
ntto
oe
ettiicch
he
etttta
a))
La funzione Label Alignment (Allineamento etichetta) utile quando la lunghezza delletichetta
inferiore alla distanza tra la testina di stampa e il sensore del supporto oppure quando non si
desiderano sprecare etichette al momento dellaccensione. Lallineamento delletichetta (vedere
tabella seguente) non consigliabile in caso di etichette di lunghezza superiore a 6,5 pollici o per
supporti contenenti moduli con 2 o pi lunghezze diverse.
Etichette in stock

Impostazione Label Alignment


(Allineamento etichetta)

Continua

NO

Pari o inferiore a 6,5 pollici

YES (S) o AUTO

Pari o superiore a 6,5 pollici

NO

Etichette di lunghezze multiple

NO

La funzione Label Alignment si sceglie tramite il sistema menu o i comandi host. Sono disponibili
tre modalit YES(S), AUTO e NO, descritte nel dettaglio nelle seguenti sezioni.

Label Alignment = YES (S)


In questa modalit, loperatore deve fornire un valore ALIGN
LENGTH (Lunghezza allineamento). Questo valore deve
essere fisicamente misurato da un bordo di entrata allaltro di
due etichette successive, come mostrato. La misurazione
deve essere quanto pi accurata possibile. Per etichette molto
corte, errori di soli 0,01 possono provocare notevoli
variazioni di stampa sulle etichette tra il sensore del supporto
e la testina di stampa.
Il valore misurato deve essere inviato alla stampante tramite
il computer host o immesso utilizzando la modalit Printer
Setup

Lunghezza
allineamento

Quindi, in modalit Normal (Normale) premere e tenere


FEED (circa 4 secondi). La stampante
premuto il pulsante
allineer letichetta nella parte alta del modulo.

Se successivamente si carica un supporto con etichette di lunghezza diversa, sar


necessario ricalcolare e immettere nuovamente il valore ALIGN LENGTH (Allinea
lunghezza).

Appendice C Configurazione menu carta

96

Label Alignment(Allineamento etichetta) = AUTO


In questa modalit, la stampante calcola automaticamente la ALIGN LENGTH(lunghezza di
allineamento) eliminando cos la necessit di misurare fisicamente letichetta. Questa modalit
solitamente viene preferita in applicazioni che richiedono cambi frequenti di supporto, passando a
etichette di diverse lunghezze.
Per effettuare un allineamento automatico, in modalit Normal (Normale) premere e tenere
FEED (circa 4 secondi). La stampante prelever delle etichette per
premuto il pulsante
calcolarne la lunghezza. Dopo il calcolo, la stampante salver la misurazione e allineer letichetta
nella parte alta del modulo. Lallineamento automatico pu scartare alcune etichette durante il
processo di misurazione (pi lunga letichetta, maggiore sar lo scarto).

Allineamento automatico con il sensore di presenza attivato:


Se la stampante dotata di sensore di presenza opzionale e tale funzione abilitata, durante il
STOP
calcolo della lunghezza delletichetta la stampante far una pausa e si accender la spia
PAUSE affinch lallineamento
dopo ciascun movimento. Loperatore deve premere il pulsante
continui. Ci consente alloperatore di rimuovere le eventuali etichette secondo necessit; tuttavia,
opportuno non rimuovere forzatamente le etichette in quanto possibile che non siano
posizionate per la rimozione ma che si tratti di una posizione temporanea necessaria alla
misurazione.

Label Alignment (allineamento etichetta) = NO


Quando Label Alignment (allineamento etichetta) non abilitato (ad es. quando impostato su
NO), la stampa inizia nella posizione attuale delletichetta, presumendo che questa sia in posizione
di inizio stampa. In pi, se letichetta corta, possibile che le etichette tra la testina di stampa e
il sensore del supporto non vengano utilizzate.

Appendice C Configurazione menu carta

97

Risoluzione dei problemi di allineamento delle etichette


Se si verificano problemi durante lallineamento delle etichette, la seguente tabella descrive le
probabili cause e le soluzioni.
Problema
Quando si tenta di
effettuare
lallineamento delle
etichette la carta
non si muove.

Possibile causa
Quando il sensore di
presenza attivato,
lallineamento delle
etichette non pu essere
effettuata in assenza di
una lunghezza
delletichetta.

Soluzione
Impostare Label Alignment su AUTO, premere e
FEED fino a che il supporto non si
tenere premuto
sposta per la misurazione automatica della
lunghezza.

~OPPURE~

Rimisurare la lunghezza di allineamento delle

etichette. Utilizzare la modalit Printer Setup


(Configurazione stampante) per inserire la nuova
lunghezza. Stampare unetichetta di configurazione
del database per assicurarsi di aver impostato la
nuova lunghezza.

La prima etichetta
viene scartata
durante
lallineamento. Tutte
le etichette
successive vengono
stampante dal punto
di inizio stampa
corretto.

La lunghezza di
allineamento eccessiva.

Impostare Label Alignment (Allineamento etichetta)


FEED fino a
su AUTO, premere e tenere premuto
che la carta non si sposta per la misurazione
automatica della lunghezza di allineamento
delletichetta.

~OPPURE~

~OPPURE~

Nel caso delle etichette la


cui lunghezza e posizione
di arresto provocano
larresto tra etichette sul
sensore dei supporti, la
funzione di allineamento
pu provocare lo scarto di
alcune etichette.

Rimisurare la lunghezza di allineamento


delletichetta, utilizzare Menu Setup (Configurazione
menu) per impostare una nuova lunghezza,
assicurarsi che sia stata impostata la lunghezza
desiderata.

Ottenere una misurazione della lunghezza di

allineamento delletichetta leggermente diversa.


Utilizzando la modalit AUTO in Label Alignment
(Allineamento etichetta) tenere premuto il pulsante
FEED per ordinare una misurazione delletichetta

Lallineamento delle
etichette errato.
FEED
Premendo
successivamente si
ottiene una
lunghezza
delletichetta corta,
da un pollice.

La lunghezza di
allineamento delletichetta
non corretta. La
lunghezza di allineamento
delletichetta predefinita
pari a 1,00 e ci accade
quando si utilizzano
etichette pi lunghe senza
impostare la lunghezza
adeguata.

e un allineamento. Verificare eventuali allentamenti


dello stock di etichette, che potrebbero portare a
misurazioni leggermente diverse. anche possibile
impostare manualmente la lunghezza di
allineamento tramite il Setup Menu (menu di
configurazione). Aumentando o diminuendo il
valore di 1 o 2 unit (pollici/100) si pu evitare di
sprecare etichette; tuttavia, ci potrebbe portare a
posizioni di stampa scorrette per le etichette corte.
Impostare Label Alignment (Allinemaento
etichetta) su AUTO Premere e tenere premuto
FEED fino a che la carta non si sposta per la
misurazione automatica della lunghezza di
allineamento delle etichette.

~OPPURE~

Misurare la lunghezza delletichetta e utilizzare

Setup Menu (Menu di configurazione) per


impostare la nuova lunghezza. Stampare
unetichetta di configurazione del database per
assicurarsi di aver impostato la nuova lunghezza.

Appendice C Configurazione menu carta

98

Problema
Lallineamento delle
etichette errato.
FEED
Premendo
successivamente si
ottiene una lunghezza
delletichetta maggiore
di quella effettiva, da
un pollice.

La modalit Tear
(Strappo)
selezionata ma la
posizione di arresto
delletichetta
(posizione
preimpostata) non
abbastanza in avanti.

Possibile causa
La lunghezza di
allineamento
delletichetta non
corretta. La lunghezza
di allineamento
delletichetta predefinita
pari a 1,00 e ci
accade quando si
utilizzano etichette pi
lunghe senza impostare
la lunghezza adeguata.
stata determinata
unaltra posizione
predefinita. Attivando il
sensore di presenza la
posizione di arresto
delletichetta (posizione
attuale) sar di circa
0,1 dietro la barra di
scollatura.

Soluzione

Impostare Label Alignment su AUTO Premere e


FEED fino a che la carta non si
tenere premuto
sposta per la misurazione automatica della
lunghezza di allineamento delle etichette.

~OPPURE~

Misurare la lunghezza delletichetta e utilizzare

Setup Menu (menu di configurazione) per


impostare la nuova lunghezza. Stampare
unetichetta di configurazione del database per
assicurarsi di aver impostato la nuova lunghezza.
Disattivare il sensore di presenza.
~OPPURE~

Assicurarsi che il computer host non stia fornendo


una distanza di presenza inferiore a quella richiesta
dalla barra di strappo.

Utilizzare il Setup Menu (Menu di configurazione)


per modificare il valore Present Adjust (regolazione
attuale).

Assicurarsi che il computer host non stia fornendo


una distanza di presenza superiore a quella
richiesta dalla barra di strappo.

Utilizzare Setup Menu (Menu di configurazione) per


modificare il valore Present Adjust (Regolazione
attuale).

~OPPURE~

Il valore di Present
Adjust (regolazione
attuale) non corretto.
La modalit Tear
(Strappo)
selezionata ma la
posizione di arresto
delletichetta
(posizione
preimpostata)
troppo in avanti.

stata determinata
unaltra posizione
predefinita.

~OPPURE~

Il valore di Present
Adjust (regolazione
attuale) non corretto.
ERROR si
La spia
accende durante
lallineamento
delletichetta.

Lalimentazione delle
etichette vuota.

Caricare il supporto.

Appendice C Configurazione menu carta

99

C
C..3
3 M
Mo
od
da
alliitt
C
Ca
alliib
brra
attiio
on
n ((C
Ca
alliib
brra
azziio
on
ne
e))
F
Fu
un
nzziio
on
nii d
de
eii
p
pu
ullssa
an
nttii
In modalit Calibration (Calibrazione), i pulsanti consentono alla stampante di regolare il supporto in
uso. La calibrazione si pu effettuare sia automaticamente che manualmente, come descritto sotto.
Prima di effettuare la calibrazione, assicurarsi che il gruppo trasportatore della testina di
stampa sia bloccato in posizione abbassata, che il coperchio sia chiuso e che il sensore del
supporto sia stato impostato per il tipo di supporto adeguato.

Gli errori della stampante e della taglierina sono disattivati durante

ma possono comunque verificarsi durante la stampa di etichette di


prova.
Se in qualunque momento si desiderano annullare le modifiche e tornare alla calibrazione
precedente, sufficiente spegnere la stampante prima del Passaggio 5.

Per effettuare la calibrazione:

Appendice C Configurazione menu carta

100

Calibrazione automatica con sensore del supporto


La calibrazione automatica con sensore del supporto stabilisce automaticamente i valori di
rilevamento ottimali per il supporto in uso.

Prima di effettuare la calibrazione, assicurarsi che il sensore del supporto sia stato impostato
per il tipo di supporto adeguato; assicurarsi inoltre che il gruppo trasportatore della testina di
stampa sia bloccato in posizione abbassata e che il coperchio sia chiuso.

Per calibrare automaticamente il sensore del supporto:


CANCEL mentre si accende la
1. Con il supporto desiderato caricato, tenere premuto il pulsante
STOP non si spegne e
stampante. Continuare a tenere premuto il pulsante fino a che la spia
quindi rilasciarlo.

PAUSE. La stampante prelever circa dieci pollici di supporto per


2. Quindi premere il pulsante
calcolare i valori TOF Delta e Low (TOF Delta e Basso) da utilizzare.

3. Al termine delloperazione, una delle seguenti spie lampegger cinque volte per indicare il risultato
del tentativo di calibrazione automatica:
STOP

= calibrazione effettuata con successo. Continuare con il Passaggio 4.

ERROR = calibrazione non riuscita, riprovare. Se la calibrazione continua a fallire, procedere alla
calibrazione manuale con sensore del supporto.

Se si desiderano annullare le modifiche e tornare alla calibrazione precedente, sufficiente spegnere


la stampante prima del Passaggio 4.

4. Ora possibile salvare le proprie modifiche e ripristinare


PAUSE e
premendo simultaneamente e brevemente i pulsanti
STOP non si spegne.
spia

Appendice C Configurazione menu carta

(Modalit normale)
Attendere fino a che la

CANCEL.

101

Calibrazione manuale con sensore del supporto


La procedura di calibrazione manuale con sensore di supporto deve essere utilizzata nei casi in cui
la stampante continua a presentare problemi di rilevamento del supporto dopo aver effettuato o
aver tentato di effettuare la calibrazione automatica con sensore di supporto.
Prima di effettuare la calibrazione, assicurarsi che il sensore del supporto sia stato impostato per il tipo
di supporto adeguato; assicurarsi inoltre che il gruppo trasportatore della testina di stampa sia
bloccato in posizione abbassata e che il coperchio sia chiuso.

Per calibrare manualmente il sensore del supporto:

1. Tenere premuto il pulsante

CANCEL

premuto il pulsante fino a che la spia

e accendere la stampante. Continuare a tenere


STOP non si spegne e quindi rilasciarlo.

FEED , continuare a tenere


Successivamente, premere e tenere premuto il pulsante
STOP non si accende; quindi, rilasciare il pulsante.
premuto il pulsante fino a che la spia

2. Rimuovere tutto il materiale dal sensore del supporto, chiudere il gruppo trasportatore

CANCEL. Sulla stampante lampegger


della testina di stampa e quindi premere il pulsante
ERROR mentre questa analizza la condizione di assenza del supporto.
la spia

3. Posizionare il materiale di sottostrato o la tacca nera (riflettente) nel sensore del supporto,
chiudere il gruppo trasportatore della testina di stampa e quindi premere il pulsante
FEED . Sulla stampante lampegger la spia

ERROR

mentre questa analizza la tacca

nella parte alta del modulo.


4. Posizionare il supporto con il sottostrato applicato (se presente) nel sensore del supporto,
chiudere il gruppo trasportatore della testina di stampa e quindi premere il pulsante
ERROR mentre questa analizza il materiale.
PAUSE. Sulla stampante lampegger la spia
5. Premere simultaneamente e brevemente i pulsanti

PAUSE

CANCEL

per accettare la

calibrazione per il test e uscire da


. Una delle seguenti spie
lampegger cinque volte per indicare il risultato del tentativo di calibrazione manuale:
STOP

Spia = calibrazione effettuata con successo. Continuare con il Passaggio 6.

ERROR

Spia = calibrazione non riuscita. Riprovare la procedura iniziando dal Passaggio 1.

FEED (prelevamento di unetichetta) e il pulsante


6. Utilizzare il pulsante
unetichetta di prova) per provare la calibrazione corrente.

CANCEL

(stampa di

Se si desiderano annullare le modifiche e tornare alla calibrazione precedente, sufficiente spegnere


la stampante prima del Passaggio 7.

7. Ora possibile salvare le proprie modifiche e ripristinare


PAUSE e
premendo simultaneamente e brevemente i pulsanti
STOP
spia
non si spegne.

Appendice C Configurazione menu carta

(Modalit normale)
Attendere fino a che la

CANCEL.

102

Cambio della lingua

D
D..1
1 C
Ca
am
mb
biio
od
de
elllla
a lliin
ng
gu
ua
ad
de
ell m
me
en
nu
u
possibile scaricare varie lingue e/o traduzioni fornite da Datamax-ONeil per sostituire il menu
standard (in inglese) della stampante, caricando il foglio di calcolo che definisce il dizionario del
sistema. Per cambiare la lingua, si aggiunger una nuova colonna della lingua (o si modificher quella
esistente) nel foglio di calcolo, facendo clic sul pulsante radio Generate DPL file(s) (genera file DPL)
e quindi inviando tale/i file alla stampante.
I requisiti di software per la modifica della lingua di menu sono i seguenti:

Microsoft Excel acquistato dallutente;

Img2dl.exe (disponibile su ftp://ftp.datamax-oneil.com/Anonymous/Firmware/EFIGS/) un


programma utilizzato durante il processo per creare il file DPL;

Common.xls (anchesso disponibile sul sito web indicato sopra) il dizionario del menu.

Inserire Img2dl.exe e Common.xls nella stessa directory.

Creare una lingua di menu seguendo i passaggi indicati qui di seguito:

A. Richiamare Excel e aprire il file Common.xls. Dopo lapertura del file, compare la seguente
schermata:

Appendice D Cambio della lingua

103

B. Fare clic sulla casella Enable Macro (abilita macro). Compare la seguente schermata:

C. Fare clic sulla colonna J e inserire la nuova lingua oppure modificarne una esistente. Alcuni
consigli su questo procedimento:

Dimensione del messaggio Quando si inseriscono nuovi messaggi, fare riferimento alla
colonna MAX: si tratta del numero massimo di caratteri consentiti per questo campo.
(Vengono visualizzate delle avvertenze se si supera il numero di caratteri o quando si
cerca di modificare il valore MAX; tuttavia, se si copiano e incollano i campi, possibile
aggirare questo sistema di avvertenza).

Messaggi su due righe Alcuni dei messaggi vengono visualizzati su due righe. Ci
indicato nel campo dei commenti.

Commenti Questo campo pu essere modificato senza alcun effetto.

D. Al termine della modifica, evidenziare tutte le colonne da creare premendo la lettera al di


sopra della colonna ( possibile selezionare pi colonne contemporaneamente).
E.

Premere il pulsante di opzione Generate DPL File(s)(Genera File DPL). Sar generato un file per
ciascuna colonna selezionata e Excel fornir una conferma (come quella mostrata sotto, small.ls).

Appendice D Cambio della lingua

104

F.

Scaricare i file generati nella stampante; un possibile metodo il comando di copia DOS:

copy small.ls lpt1: /b


G. Reimpostare la stampante premendo e tenendo premuto il tasto CANCEL (CANC) per circa
quattro secondi.

H. Dopo la reimpostazione, verificare il funzionamento stampando unetichetta di configurazione


(vedere Sezione 4.4). Verranno stampante le nuove informazioni sulla lingua sotto SYSTEM
INFORMATION / OPTIONAL LANGUAGES. (Inoltre, la nuova lingua comparir sul display come
voce di menu in SYSTEM SETTINGS / MENU LANGUAGE (Impostazioni di sistema/Lingua
menu). Si tratta degli unici metodi per effettuare un download corretto.)
Abilitare la nuova lingua. Entrare nel sistema menu e andare in SYSTEM SETTINGS / MENU
LANGUAGE (Impostazioni di sistema / Lingua menu) e selezionare la nuova lingua (alla
convalida del carattere seguir una reimpostazione).
Successivamente, entrare di nuovo nel sistema menu e andare in SYSTEM SETTINGS / MENU
LANGUAGE (Impostazioni di sistema / Lingua menu) e selezionare il carattere desiderato per
la lingua. Salvare le modifiche quando viene richiesto.
Se la stampante visualizza la nuova selezione della lingua ma tutti i messaggi rimangono in
inglese, allora si verificato un errore. In questo caso, controllare nuovamente il
procedimento o contattare lassistenza tecnica di Datamax-ONeil (tenendo a portata di mano i
file Common.xls e DPL scaricati) Sono possibili anche altri messaggi di errore:
Messaggio di errore lingua menu
Please select the entire column(s) or the
desired language(s), by clicking on the
column letter(s) (Selezionare lintera
colonna/e o la lingua/e desiderata/e
facendo clic sulla lettera della colonna)
Message text may not exceed MAX = xx
designated characters for this MID (Il testo
del messaggio non deve superare il numero
di caratteri MAX = xx destinati a questo
MID)

I.

Descrizione
Dopo aver premuto il pulsante radio Generate
DPL File(s), le lingue da convertire non sono
state selezionate correttamente.

Il messaggio inserito supera il numero di


caratteri specificati nella colonna C. Questo
numero non deve essere modificato.

Ripetere i passaggi A-H utilizzando il nome file misc.xls per tradurre le voci delle opzioni della
stampante. Si otterr small20.ls.

Appendice D Cambio della lingua

105

D
D..2
2 IIn
nffo
orrm
ma
azziio
on
nii ssu
ulllla
ag
ge
essttiio
on
ne
ea
av
va
an
nzza
atta
ad
de
eii ffiille
e

La stampante standard viene consegnata con EFIGS caricato nel Modulo Y. A questo punto, il
Modulo Y BLOCCATO e accetter solo download di lingue aggiuntive.

Dopo aver scaricato un aggiornamento delle lingue, il Modulo Y viene lasciato SBLOCCATO fino
a che la stampante non viene reimpostata o fino a che non si spegne e riaccende
lalimentazione. In questo stato, il Modulo Y accetter font, immagini e formati di etichette
scaricati. Il modulo inoltre ubbidir anche alla richiesta Clear Module (Cancella modulo).
Pertanto, in seguito a un aggiornamento, si consiglia di effettuare una reimpostazione per
bloccare il modulo; in caso contrario, un pacchetto software potrebbe cancellare tutti i
moduli distruggendo cos la nuova (o le nuove) lingua di menu.

possibile SBLOCCARE il Modulo Y inviando la seguente stringa DPL: <STX>KpY0

Per ripristinare limmagine EFIGS generata in fabbrica, scaricare sulla stampante il file
*832296.01A. Questo file si trova sul sito FTP di Datamax-ONeil. La lettera alla fine del nome
del file (ad es. A) indica la revisione. Lultima revisione sar disponibile sul sito FTP.

Se si scarica due volte la stessa lingua si cancella automaticamente la prima occorrenza ma


non si liberer spazio in memoria.

Cancellando la lingua selezionata si ripristiner la lingua Inglese nella stampante. Il numero


totale di lingue accettate dalla stampante attualmente limitato a 10 ma questo numero
dipende dalle dimensioni della traduzione di ciascuna lingua. Le dimensioni della traduzione
variano a seconda del numero di messaggi tradotti in quella data lingua. I file di lingua
completi attualmente sono di circa 7.000 byte ciascuno ma con la crescita del prodotto si
prevede che il numero totale di lingue scenda a cinque.

Appendice D Cambio della lingua

106

Il seguente screenshot mostra un esempio di lingua Unicode, Cinese e Russo. Si noti


lunica informazione aggiuntiva necessaria, ovvero double (doppio) nella riga 1.

Appendice D Cambio della lingua

107