Sei sulla pagina 1di 5

COD.

PRATICA: 2011-002-7630

MODULO DT

Regione Umbria
Giunta Regionale
DIREZIONE REGIONALE PROGRAMMAZIONE, INNOVAZIONE E COMPETITIVITA'
DELL'UMBRIA
Servizio Servizi innovativi alle imprese e diffusione dell'innovazione

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE
N. 6692 DEL 19/09/2011

OGGETTO:

POR FESR 2007-2013. Asse I. Attivit b1. Bando TIC Audiovisivo 2011
approvato con D.D. n. 4791/2011. Proroga termini presentazione domande
di contributo Linea Emittenti televisive.

Il Dirigente di Servizio: Dr.ssa Sabrina Paolini

COD. PRATICA: 2011-002-7630

MODULO DT

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, 165 e sue successive modifiche ed integrazioni;
Vista la legge regionale 1 febbraio 2005, n. 2 e i successivi regolamenti di organizzazione,
attuativi della stessa;
Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241 e sue successive modifiche ed integrazioni;
Vista la legge regionale 9 agosto 1991, n. 21;
Visto il Regolamento interno di questa Giunta;
Visto il Reg. (CE) 1080/2006 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale;
Visto il Reg. (CE) 1083/2006 recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo
regionale, sul Fondo sociale e sul Fondo di coesione;
Visto il POR-FESR 2007-2013 per la Regione Umbria approvato con Decisione CE C(2007)
4621 del 4/10/2007 Asse I;
Vista la D.G.R. 27 luglio 2007 n. 1371 avente ad oggetto Programma Operativo Regionale
FESR 2007/2013. Avvio procedure di attuazione, come modificata e/o integrata con D.G.R. n.
99/2008 e D.G.R. n. 691/2008;
Visti i criteri di selezione delle operazioni cos come approvati dal Comitato di Sorveglianza del
POR FESR 2007-2013 nella seduta del 5 febbraio 2008 nel rispetto di quanto disposto art. 65
primo comma lettera a) del Reg. CE n. 1083/2006 e di cui la Giunta regionale ha preso atto con
D.G.R. n. 317/2008;
Vista la D.G.R. del 16 settembre 2008 n. 1162, avente ad oggetto: POR FESR 2007-2013
Regione Umbria Adozione dello Strumento di Attuazione Regionale (SAR);
Visto pi in particolare il contenuto della Attivit b.1 Diffusione TIC nelle PMI che ha per
obiettivo la promozione dellaccesso alle TIC, da realizzare attraverso il sostegno alla
diffusione delle TIC nelle PMI;
Preso atto che il Servizio Servizi innovativi alle imprese e diffusione della innovazione stato
identificato responsabile dellAttivit b1 - Sostegno alla diffusione delle TIC (tecnologie
dellinformazione e della comunicazione) nelle PMI - dellAsse I del POR FESR 2007-2013;
Vista la DGR 14 giugno 2011, n.613 avente ad oggetto Misure di sostegno al processo di
transizione dalla tecnica di trasmissione radiotelevisiva analogica a quella digitale terrestre.
Predisposizione degli atti necessari allemissione di un bando regionale e assegnazione delle
relative risorse finanziarie;
Vista la DGR 20 giugno 2011, n. 644 avente ad oggetto POR FESR 2007-2013 Asse I
Attivit b1. Sostegno al sistema televisivo locale per la transizione alla tecnologia digitale
terrestre e sostegno allinnovazione audio e video nelle sale cinematografiche di piccole
dimensioni.;
Vista la D.D. n. 7941 del 1 luglio 2011 avente ad oggetto: POR FESR 2007-2013. Asse I.
Attivit b1. Approvazione bando per il sostegno al sistema televisivo locale per la transizione
alla tecnologia digitale terrestre e sostegno allinnovazione audio e video nelle sale
cinematografiche di piccole dimensioni. (c.d. TIC Audiovisivo 2011);
Considerato che il bando sopra richiamato prevedeva due Linee di intervento, luna dedicata
alle Emittenti televisive e laltra alle Sale cinematografiche, e che per entrambe il termine
ultimo per la presentazione delle domande di ammissione ai benefici stato fissato al
30/09/2011 (art. 7, comma 2);
Vista la nota inviata da Confindustria Umbria allo scrivente Servizio in data 15/09/2011 (ns.
prot. 128346 del 15/09/2011) con la quale si chiede una proroga del suddetto termine ultimo in
considerazione del fatto che per la Linea Emittenti televisive la progettazione prevista dal
Bando richiede considerevoli tempi tecnici per lacquisizione dei dati e competenze
specialistiche non immediatamente fruibili dalle imprese coinvolte;
Viste inoltre le motivazioni fornite dallIng. Guido De Angelis -Responsabile della Posizione
organizzativa professionale Attivit tecnica per le politiche di ICT - nellAllegato n. 1 al
presente atto, del quale costituisce parte integrante e sostanziale, che supportano
ulteriormente la richiesta di proroga pervenuta;
segue atto n. 6692

del 19/09/2011

COD. PRATICA: 2011-002-7630

MODULO DT

Considerato che per la Linea Sale cinematografiche non si ritiene possa ravvisarsi
unanaloga complessit progettuale;
Ritenuto pertanto opportuno procedere alla proroga dei termini di presentazione delle
domande relative al Bando TIC Audiovisivo 2011 Linea Emittenti televisive - al 31 ottobre
2011;
Vista la legge regionale 28 febbraio 2000, n. 13;
Vista la d.g.r. 7 dicembre 2005, n. 2109 che ha attivato la contabilit analitica ex art. 94 e 97
della l.r. n. 13/2000;
Vista la l.r. 31.03.2011 n. 5 recante: Bilancio di previsione annuale per lesercizio finanziario
2011 e bilancio pluriennale 2011/2013;
Vista la d.g.r. 04.04.2011 n. 327 recante: Approvazione bilancio di direzione per lesercizio
finanziario 2011. Art. 50, l.r. n. 13 del 28.02.2000;
Considerato che con la sottoscrizione del presente atto se ne attesta la legittimit;
Il Dirigente
DETERMINA
1.

2.

3.
4.
5.

di dare atto della richiesta di proroga (ns. prot. n. 128346 del 15/09/2011) del termine
ultimo previsto per la presentazione delle domande di agevolazione a valere sul bando
TIC Audiovisivo 2011 Linea Emittenti televisive;
di prendere altres atto delle motivazioni fornite dallIng. Guido De Angelis - Responsabile
della Posizione organizzativa professionale Attivit tecnica per le politiche di ICT nellAllegato n. 1 al presente atto, del quale costituisce parte integrante e sostanziale, che
supportano ulteriormente la richiesta di proroga pervenuta;
di procedere alla proroga dei termini di presentazione delle domande relative al Bando
TIC Audiovisivo 2011 Linea Emittenti televisive - al 31 ottobre 2011;
di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria,
nonch sul sito internet ufficiale della Regione Umbria sezione bandi;
di dichiarare che l'atto immediatamente efficace.

Perugia l 19/09/2011

L'Istruttore
- Melissa Paoletti
FIRMATO

Perugia l 19/09/2011

Si attesta la regolarit tecnica e amministrativa


Il Responsabile del procedimento
- Melissa Paoletti
FIRMATO

Perugia l 19/09/2011

Il Dirigente di Servizio
Dr.ssa Sabrina Paolini
FIRMATO

segue atto n. 6692

del 19/09/2011

Allegato n.1
Con Delibera n.366/10/CONS: "Piano di numerazione automatica dei canali della televisione
digitale terrestre, in chiaro e a pagamento, modalit di attribuzione dei numeri ai fornitori di
servizi di media audiovisivi autorizzati alla diffusione di contenuti audiovisivi in tecnica digitale
terrestre e relative condizioni di utilizzo", lAgCom stabiliva lassegnazione della numerazione
LCN. Successivamente il TAR del Lazio con la sentenza 6814/2011 del 29 luglio 2011 annullava la
sopracitata delibera dellAgCom. A seguito del ricorso presentato dall'Autorit per le Garanzie nelle
Comunicazioni e dal Ministero dello Sviluppo Economico, rappresentati difesi dall'Avvocatura
Generale dello Stato ricorrendo presso il Consiglio di Stato (sentenza n. 06650/2011), i ricorrenti
ottenevano il ripristino della Delibera n.366/10/CONS dellAutorit Garante delle Comunicazioni.
Nel frattempo il Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento delle Comunicazioni,
Direzione Generale per i Servizi di Comunicazione Elettronica e di Radiodiffusione ha emanato il
Bando per l'attribuzione della numerazione automatica dei canali della televisione digitale terrestre
(LCN) nella regione Umbria, sulla Gazzetta Ufficiale - 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n. 97
del 19-8-2011. Pertanto la presentazione delle domande per lassegnazione delle frequenze, per la
Regione Umbria, scadr il 23 settembre 2011.
Tutto ci premesso la situazione riguardante la numerazione allo stato attuale non ancora definita
ed, in ogni caso, potrebbe essere suscettibile di ulteriori successive variazioni. Altro elemento di
incertezza rappresentato dall'assegnazione delle frequenze per il sistema 4G.
In definitiva, essendo la numerazione (vedere anche lo standard ETSI EN 300 744 v1.6.1)
strettamente correlata alla frequenza ottenuta e quindi al tipo di antenna da adottare, da un punto di
vista tecnico opportuno che le forniture degli impianti necessari per la trasmissione in tecnica
digitale terrestre siano effettuate solo dopo aver avuto certezza dellassegnazione del numero LCN e
cio conoscenza della frequenza assegnata.
Procedere in modo diverso significherebbe operare rilevanti investimenti con il rischio che gli stessi
si rivelino inutili. Oltre ad un problema tecnico potrebbe sussistere anche una valutazione di tipo
economico connessa al fatto che lassegnazione di una determinata numerazione potrebbe
scoraggiare l'effettuazione di un determinato investimento.
Altro elemento che rende opportuno prevedere una proroga dei termini di presentazione delle
domande di contributo a valere sul Bando TIC Audiovisivo 2011 costituito dalla concomitanza di
altre scadenze riguardanti le emittenti televisive.
Infatti, con Decreto 17 giugno 2011 (G.U. n. 213 del 13 settembre 2011 della Repubblica Italiana)
stato pubblicato il Bando per l'erogazione dei contributi alle emittenti televisive locali, per l'anno

2011. da presentare presso il Co.Re.Com. Umbria entro 30 giorni dalla pubblicazione sulla G.U,
quindi entro il 12 ottobre 2011. In virt di tale bando sar stabilita una graduatoria delle emittenti
televisive aventi diritto ai contributi.
Inoltre con Decreto 24 giugno 2011 (G.U. n. 185 del 10 agosto 2011) stata definita la scadenza
relativa al passaggio definitivo alla trasmissione televisiva digitale terrestre dellarea tecnica della
Toscana e Umbria, fissandola nel periodo compreso tra il 3 novembre 2011 e non oltre il 2
dicembre 2011.
Vista quindi la concomitanza delle scadenze a livello regionale e nazionale, affinch le emittenti
televisive possano ottimizzare le risorse economiche a disposizione, sia a valere su fondi propri e
sia a valere sugli eventuali contributi di cui potrebbero beneficiare, si ritiene opportuno, per la sola
linea dedicata alle emittenti televisive, prorogare la scadenza stabilita per la presentazione delle
domande di ammissione alle agevolazioni a valere sul Bando TIC Audiovisivo 2011.