Sei sulla pagina 1di 9

Cronaca

Sport

Il Generale Galletta
in visita ad Agnone
e alla Tenenza di Noto
A pagina quattro

Presentazione ufficiale
della squadra
Citt di Siracusa
Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 27 agosto 2015 Anno XXVIIi N. 189 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Politica. Lassemblea torna a riunirsi questa mattina per deliberare

Tasi e Imu, dibattito


in Consiglio comunale

Arriva il commissario per approvare il Conto consuntivo del 2014


T

FRANCESCO SCIUTO

orna a riunirsi questa mattina il consiglio


comunale di Siracusa.
Lassemblea presieduta da Leone Sullo, a
partire dalle 9,30 dovr
discutere delle aliquote
per Tasi ed Imu.
Nellordine del giorno
della seduta anche il
regolamento sui patrocini onerosi e quello
sullistituzione dellalbo delle libere forme
associative.

Sui bambini
la politica
non litighi

Ho

seguito dai mass


media la polemica nata tra
la consigliera comunale
Simona Princiotta e lassessore Valeria Troia e, di
traino, con i rappresentanti
di alcune associazioni del
terzo settore, in merito a
procedure non corrette che
lassessore avrebbe attuato
nel finanziare progetti estivi a favore dei bambini.
In questi anni, nel ruolo di
Difensore dei Diritti dei
bambini, mi sono imposto
di non entrare in dinamiche politiche per il desiderio di dare a tutti i cittadini, politici compresi.
A pagina none

A pagina sei

plemmirio

politiche sociali

Guardia costiera Asili nido


multa tre
riapertura nei
diportisti
prossimi giorni
Continua

senza sosta per


gli uomini della Guardia
Costiera di Siracusa, lattivit di vigilanza allinterno.
A pagina tre

Gli asili nido comunali


riapriranno nei primi giorni di settembre. Il clima di
collaborazione.
A pagina tre

In funzione 4 centraline su 11

Inquinamento
Insorgono i Verdi:
indaghi la Procura

comune sollecita

Refezione
scolastica,
le domande

L'assessore alle Politiche

scolastiche ed educative,
Valeria Troia, invita le famiglie che intendono avvalersi del servizio di refezione scolastica.

a discontinuit amministrativa sembra ormai essere il


miglior sport praticato dal presidente Crocetta, nella sua
iperbolica ricerca di nomine commissariali. Tralasciando
i quasi 36 assessori in due anni e mezzo di legislatura.

A pagina due

A pagina tre

Comando Carabinieri: controllo


su tutto il territorio provinciale
O

ltre cinquanta carabinieri tra


pattuglie a piedi,
in moto, in auto e
sulla motovedetta
sono stati impegnati.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
scuola

Refezione scolastica,
le famiglie sollecitate
a presentare
le domande

27 agosto 2015, gioved

Sicilia 27 agosto 2015, gioved

L'assessore

alle Politiche
scolastiche ed educative, Valeria Troia, invita le famiglie
che intendono avvalersi del
servizio di refezione scolastica per i propri figli a presentare le domande nel pi breve
tempo possibile. Le istanze
devono essere corredate dal

modello ISEE, che deve avere


la data di rilascio successiva
all'1/01/2015.
Il modello di domanda disponibile nelle segreterie degli
istituti scolastici comprensivi
e nel sito Internet del Comune www.comune.siracusa.it.
L'avvio del servizio dipende

dalla sollecitudine con la quale


saranno presentate le istanze.
Per qualsiasi chiarimento, il
servizio Pubblica istruzione
ha attivato due recapiti telefonici (0931 21067 e 0931
483357) e l'indirizzo e-mail:
pubblicaistruzione@comune.
siracusa.it.

Lo assicura lassessore scorpo

Gli asili nido


pomo della discordia
riapriranno
la prossimi giorni
Gli asili nido co-

munali riapriranno
nei primi giorni di
settembre. Il clima
di
collaborazione tra lAmministrazione e le ditte
aggiudicatarie
dellappalto
consentir
infatti di
dare vita alla procedura di aggiudicazione sotto riserva
di legge: il 5 settembre scadranno

i 30 giorni previsti
ai termini di legge
per farlo ed in questo abbiamo trovato grande disponibilit nelle ditte,
anchesse consapevoli della necessit di garantire alla
cittadinanza, da subito, un servizio di
estrema utilit ed
importanza.
Lo dichiara lassessore alle Politiche

sociali,
Rosalba
Scorpo, impegnata
in questi giorni in
diversi incontri con
le ditte che si sono
aggiudicate in modalit provvisoria
i lotti relativi agli
asili nido comunali.
Insieme al dirigente del settore, Rosario Pisana, stiamo
tenendo diversi incontri con i referenti delle ditte; si sta

Un asilo nido.

svolgendo, inoltre,
lattivit di visita
dei siti per la sottoscrizione del verbale di consegna agli
affidatari del lotto;
e sono in corso, infine, le attivit di
stampa ed affissione dei manifesti per
lavviso pubblico
per le iscrizioni per
lanno 2016.
Conclude lassessore Scorpo Per

dall1 settembre, cos come stabiliscono le norme, salvaguardando il


personale in servizio, che nel corso
degli anni ha dimostrato professionalit ed esperienza indiscusse.
Si garantisca inoltre il pieno coinvolgimento delle famiglie nellattuazione del progetto educativo
- conclude il consigliere Sorbello
- , che deve accompagnare e integrare lazione delle famiglie stesse. E si chieda la verifica da parte della Guardia di Finanza, sulla
base di un protocollo da me a suo
tempo sottoscritto, delle dichiarazioni presentate per fruire di tariffe
agevolate, per colpire i tanti furbetti. Ricordiamo che il Comune di

che sorprendono cittadini posti agli arresti


domiciliari che invece escono tranquillamente
in pubblica via.
Solo nella giornata di marted, gli agenti
della Polizia di Stato, in servizio alle Volanti

della Questura di Siracusa ne hanno fermati


tre in citt.
Nell'ambito del servizio di controllo del territorio e di prevenzione dei reati, gli agenti
della Polizia di Stato hanno denunciato in
stato di libert L.C., 29 anni di Siracusa, per
inosservanza alla sorveglianza speciale, C.L.
17 anni e L.S., 38 anni, entrambi residenti a
Siracusa, per violazione degli arresti domiciliari cui sono sottoposti.

Centraline rilevamento qualit dellaria


I Verdi sul piede di guerra

quanto riguarda il
personale degli asili nido in forza prima della chiusura,
tutte le ditte si sono
impegnate al riassorbimento dei dipendenti nellottica
della salvaguardia
occupazionale.
Aggiungo ancora
come, nonostante il
capitolato di gara,
alla voce Durata del Contratto,

Sorbello: Asili nido


da riaprire
al pi presto

querelle degli asili nido


e la chiusura nel mese di luglio
che fece divampare le polemiche
tra opposizione e maggioranza
interviene il consigliere comunale di Progetto Siracusa, Salvo Sorbello: Gli asili nido di
Siracusa devono riaprire al pi
presto, dopo la chiusura pi lunga della loro storia pi che trentennale.
I bambini, le famiglie, le educatrici non possono subire ancora le lentezze di unAmministrazione che non rispetta n
le leggi nazionali n lo stesso
regolamento comunale. Si proceda quindi allapertura a partire

Continuano gli arresti delle forze dellordine

Cronaca di Siracusa

su 11 centraline sono attualmente attive, in perfetta efficienza, solo 4

Si garantisca inoltre il pieno coinvolgimento delle famiglie

Sulla

Tre arresti nella


giornata di ieri

Sicilia 3

Siracusa sospese i servizi dedicati


agli asili nido, anticipando la chiusura al 30 giugno.
Tale chiusura anticipata di oltre un
mese rispetto a quanto avvenuto
gli scorsi anni, sta creando notevoli disagi agli utenti e alle famiglie
costrette a trovare alternative per la
cura dei bambini in strutture private con esborsi economici considerevoli.
Oltre al problema dellutenza non
indifferente la grave situazione
occupazionale delle lavoratrici dedicate allassistenza degli infanti,
che si sono viste interrompere il
rapporto di lavoro in notevole anticipo rispetto agli altri anni.

individui
lanno
educativo nel periodo che va dal
15 Settembre 2015
al 15 Luglio 2016,
sia
intendimento
di questa Amministrazione, grazie
allutilizzo
delle
economie derivanti
dal ribasso di gara,
posticipare la chiusura degli asili.
Limportanza
di
considerare lattenzione nel Progetto Educativo, dal
punto di vista di
una educatrice di
asilo nido, chiara
limportanza di affrontare e definire
le strategie di promozione dellattenzione dei bambini
in maniera organica
nel proprio progetto
educativo, dato che
queste sono sinergie tra diverse azioni che si dipanano
in tempi, situazioni
e momenti educativi diversi.
Inoltre, date le peculiarit dello sviluppo dei bambini
di 0-3 anni, anche
per facilitare laffermarsi delle competenze
relative
allattenzione opportuno operare sul
contesto educativo
generale che si proporr ai bambini.

a
discontinuit
amministrativa sembra
ormai essere il miglior
sport praticato dal presidente Crocetta, nella
sua iperbolica ricerca di
nomine commissariali.
Tralasciando i quasi 36
assessori in due anni e
mezzo di legislatura,
il caso di concentrarsi
sui commissari delle
ex Provincie Regionali. La Provincia di
Siracusa vive un'instabilit amministrativa
che sta arrecando danni
incommensurabili
all'ambiente interviene cos il coordinatore
Verdi Siracusa, Giuseppe Patti -.
Dalla gestione delle Riserve al controllo
delle reti fognarie ad
un sistema viario abbandonato a se stesso,
ma a quanto sembra il
danno maggiore arrecato al monitoraggio
della qualit dell'aria
con la mancata manutenzione delle centraline di rilevamento. A
quanto ci dato sapere
dal sito della ex Provincia su 11 centraline
sono attualmente attive, in perfetta efficienza, solo 4.
Il suggerimento dato
da noi Verdi continua la nota - circa il
passaggio della rete
di monitoraggio ad un
unico soggetto, non
condizionabile da parte delle industrie e di
una certa politica, poich il caso CIPA oggettivamente ridicolo
con il controllato che
si erge a controllore,
non stato recepito
dalle amministrazioni
comunali interessate,
evidentemente troppo

Centralina di rilevamento.

impegnate a conquistare posizioni di "potere"


nei tavoli ministeriali
di definizioni delle Au-

torizzazioni Integrali
Ambientali, senza essere
oggettivamente
determinanti.

Infatti riteniamo che


le prescrizioni rilasciate dal Ministero
dell'Ambiente
sulle

ultime A.I.A. sono il


risultato di un ottimo
lavoro svolto dalla Procura di Siracusa, che
con l'impulso dato dal
Procuratore Capo Francesco Paolo Giordano,
ha aumentato l'attenzione nei confronti dello
stato di salute dei cittadini conclude il coordinatore Verdi Siracusa,
Giuseppe Patti -. Frutto
anche del lavoro svolto
negli esposti presentati
da noi Verdi e dai cittadini che si riconoscono
dietro la sigla di "Aria
Pulita Siracusa". La politica latita su una questione di un importanza
strategica nel combattere gli eco-reati e nell'individuare i colpevoli di
un disastro ambientale
ancora in itinere.

una raccolta eseguita male, frettolosamente e senza la bench minima cura

Differenziata nelle zone balneari


Culotti: Il servizio funziona malissimo

Riguardanti

le recenti polemiche
in merito alla raccolta differenziata effettuata nelle zone balneari di
Siracusa, interviene il presidente
della circoscrizione Neapolis, l'avvocato Giuseppe Culotti.
Nonostante le smentite e le rassicurazioni ricevute, a seguito della
segnalazione della campana per la
raccolta del vetro svuotata nell'indifferenziato, sfido a trovare un qualunque cittadino residente nella zona
balneare di Siracusa soddisfatto del
servizio reso.
Oltre alla cattiva gestione dei cassonetti per la raccolta differenziata
continua Culotti spesso vecchi,
danneggiati se non posizionati in
luoghi scomodi (come ben denunciano alcune associazioni di residenti),
permane in quelle zone l'assoluta incuria, un manifesto disinteresse per

l'igiene e la salute pubblica, con una


raccolta eseguita male, frettolosamente e senza la bench minima cura non
gi del dettaglio, cosa che sarebbe
normale in un paese civile, ma neppure del grossolano.
Non dunque solo la differenziata
a funzionare male prosegue il presidente della circoscrizione Neapolis ma tutto il sistema della raccolta dei rifiuti, pagato carissimo e con

tanti sacrifici anche dagli abitanti di


quelle zone, dimenticati e ignorati volutamente, come denuncio ormai da
mesi, dall'amministrazione comunale. A tutto questo si aggiunge poi una
ormai cronica assenza di trasparenza,
sia sui metodi adottati dal gestore per
scegliere cosa deve essere differenziato e cosa no (ad esempio, il vetro non
pu essere lavato se trovato sporco?)
sia nel tortuoso iter del tanto decantato nuovo bando, fermo non si sa bene
per quale motivo e del quale, da mesi,
non si hanno pi notizie".
L'assessore Coppa conclude Giuseppe Culotti ci risparmi almeno il
classico balletto dei numeri (peraltro
irrisori) sul risparmio del conferimento in discarica e nella differenziata,
tirato fuori per giustificare ormai l'ingiustificabile, che resta sotto gli occhi
(e a favore di narici) dei residenti.

Cronaca di Siracusa 4

ltre cinquanta carabinieri tra pattuglie a piedi, in


moto, in auto e sulla motovedetta sono stati impegnati marted in un imponente
dispositivo predisposto dal
Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa con
lobiettivo di continuare ad
incrementare lazione preventiva nella stagione estiva
caratterizzata dalla consistente presenza turistica sul
territorio e dal movimento
dei giovani che si spostano
tra i locali della provincia.
I militari hanno pattugliato
strade, piazze, tratti di costa, le zone dei locali notturni, gli stabilimenti balneari nonch i centri abitati
pi interni e le campagne ad
essi circostanti del territorio
provinciale garantendo la
propria presenza e visibilit
sia nelle zone affollate cos
come nelle aree pi isolate.
Particolare attenzione stata dedicata alla circolazione
stradale al fine di prevenire
incidenti e comportamenti che potessero mettere a
repentaglio
lincolumit
pubblica ed al contrasto al
consumo delle sostanze stupefacenti.
Inoltre il servizio stato
svolto per massimizzare
lattivit preventiva e, se
del caso, repressiva, ha interessato tanto le vie cittadi-

Sicilia 27 agosto 2015, gioved

Un imponente dispositivo contro il crimine

Carabinieri: controllo
su tutto il territorio
provinciale

I militari hanno pattugliato strade, piazze,


tratti di costa, e zone a largo raggio

27 agosto 2015, gioved

ne quanto le aree rurali delle


varie contrade disseminate
su tutto il territorio di competenza.
Tale attivit che ha visto
limpiego di numerosi uomini e mezzi dipendenti dal
comando provinciale carabinieri di Siracusa ha portato al controllo di persone e
veicoli, con varie ispezioni
e perquisizioni.
I risultati complessivamente
conseguiti sono i seguenti:
tredici persone deferite
allautorit giudiziaria per
furto, guida senza patente,
porto ingiustificato di armi
bianche, detenzione ai fini
di spaccio di sostanza stupefacente;
quattro persone segnalate
alla Prefettura quali assuntrici di sostanza stupefacente;
302 persone identificate;
234 mezzi controllati;
sei imbarcazioni sottoposte a controllo;
ventidue contravvenzioni
al codice della strada elevate;
quattordici esercizi pubblici controllati con n. 6
sanzioni
amministrative
elevate;
Sequestrati diversi grammi di sostanze stupefacenti,
1 coltello e una mazza da
baseball nonch 8 autoveicoli.

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

I posti in deroga per la provincia di siracusa sono 119


A salvare ma solo per die-

ci mesi, da un sicuro trasferimento al Nord centinaia


di precari siciliani in procinto di essere assunti arrivano quasi 3mila cattedre
Con quasi 3mila cattedre in
favore di insegnanti specializzati in deroga - oltre l'organico di diritto assegnato
dal ministero dell'Istruzione - una fetta consistente
di supplenti delle graduatorie ad esaurimento e di
idonei al concorso del 2012
potranno rimanere per altri
dieci mesi nella propria
provincia, in attesa di organizzarsi per l'eventuale trasferimento di cui avrebbero
sicuramente fatto a meno.
Anche se fra qualche giorno - la notte tra il primo e
il due settembre - arriver
loro una proposta di assunzione in un'altra regione.
Perch, per evitare un vero
e proprio esodo di precari
e idonei meridionali verso
le regioni dell'Italia centrosettentrionale, il ministero
dell'Istruzione ha stabilito
che coloro che riusciranno
ad agguantare una supplenza per tutto l'anno potranno
rimanere nella propria provincia anche se destinati in
un'altra regione. Ma solo
per altri 10 mesi.
Il meccanismo funzioner
in questo modo. Entro il

Precari: tremila
supplenze per evitare
lesodo al Nord

prossimo 8 settembre gli


uffici scolastici provinciali
- ora ambiti territoriali daranno a supplenza i posti
di organico di fatto: i posti
lasciati liberi da situazioni
particolari, come il distacco dei sindacalisti o di altre figure per un anno, e gli
eventuali posti aggiuntivi
concessi dal ministero per

esigenze particolari. Chi


nel frattempo ha ricevuto
anche la mail con la proposta di assunzione per la
fase B - che prevede circa 8/10mila cattedre, quasi
tutte fuori dalla Sicilia potr, se in possesso di una
supplenza, congelare il posto fino al 30 giugno 2016.
Ma dal giorno dopo, dovr

prendere servizio nella


sede di titolarit. Quest'anno, i posti di sostegno in
deroga - oltre ad aumentare l'assistenza in favore degli alunni H - serviranno
anche a questo scopo.
Qualche giorno fa, l'Ufficio scolastico regionale per
la Sicilia ha pubblicato il
decreto dei posti in deroga

di sostegno: 2.964 cattedre


in tutto. Il grosso andr alla
provincia di Palermo, con
1.430 cattedre in pi rispetto alle 2.723 gi assegnate
per l'anno 2015/2016. Alla
provincia di Catania andranno invece 539 posti
in deroga, che a Messina
scendono a 220.
I posti provincia per provincia. Agrigento 159;
Caltanissetta 174; Catania
539; Enna 68; Messina
220; Palermo 1430; Ragusa 40; Siracusa 119; Trapani 215; Totale 2964.
Parecchi aspiranti all'assunzione degli 11.864 che
hanno presentato domanda
online entro lo scorso 14
agosto per un posto nella
fase B e nella fase C - con
55mila cattedre di potenziamento, di cui 5mila in
Sicilia - sono anche in
possesso della specializzazione su sostegno e potrebbero quindi decidere di
"accontentarsi" per quasi
un anno di un posto di sostegno vicino casa piuttosto che di andare ad insegnare la propria materia in
Padania.
Oltre ai posti di sostegno
in deroga, potrebbe anche
figurare qualche altra cattedra, ma prima occorrer
attendere le assegnazioni
provvisorie e le utilizzazioni da fuori provincia che
verranno completate entro
il 31 agosto.

si recato presso il Posto Fisso Carabinieri di Agnone Bagni per poi proseguire verso il Comando Compagnia Carabinieri di Noto

Confartigianato Imprese Siracusa ospite allevento dedicato ad un'antica arte, La Pigiatura

Il

Il

Visita del comandante della Legione carabinieri


Sicilia, Generale di Brigata Riccardo Galletta
Generale di Brigata Riccardo Galletta, da due mesi
insediatosi al Comando della
Legione Carabinieri Sicilia, nel pomeriggio di ieri
25 agosto ha visitato il Posto
Fisso Carabinieri di Agnone
Bagni per poi proseguire verso il Comando Compagnia
Carabinieri di Noto dove
stato ricevuto dal Comandante di Compagnia unitamente
al Comandante del Nucleo
Operativo e Radiomobile, a
tutti i Comandanti delle Stazioni dipendenti nonch una
nutrita rappresentanza di militari dei vari reparti.
Giunto presso il Comando
Compagnia, il Generale Galletta, nel portare il proprio
saluto ai militari presenti, ha
ribadito l'importanza del dispositivo territoriale, ed in
particolar modo delle Stazioni Carabinieri, nella difesa dei cittadini e nella lotta
alla criminalit organizzata e

comune. Durante lincontro


con i militari, il Generale ha
tenuto a ringraziare il perso-

nale per il quotidiano impegno svolto sul territorio, sottolineando come la vicinanza

al cittadino e la professionalit
nel rispondere alle esigenze
di sicurezza da questo palesate siano lelemento distintivo
dellessere Carabiniere su cui
continuare ad improntare il
quotidiano servizio istituzionale rafforzando sempre pi il
rapporto di fiducia da sempre
esistente tra lArma e la popolazione. Il Gen. Galletta ha
inoltre voluto condividere con
i militari dei comandi visitati
gli obiettivi operativi che ogni
reparto sta perseguendo e quelli che potranno essere raggiunti
con limpegno che deve sempre
essere profuso nellattivit di
prevenzione e di contrasto.
Dopo aver salutato il personale ribadendo la sua vicinanza a
tutti i militari e la sua ferma volont di far visita a tutti i reparti
della Legione, il Signor Generale ha incontrato il Vescovo di
Noto, S.E. Mons. Antonio Staglian, ed il Sindaco del Comune, Dott. Corrado Bonfanti.

La Porta: Da troppi anni manca un sostegno


forte ai bravissimi artigiani di questi territori
Museo Nobile del Vino di
Pachino domenica scorsa ha
ospitato un bellissimo evento
dedicato ad un'antica arte, La
Pigiatura, indispensabile passaggio in quella magia della
natura che fa trasformare l'uva
vendemmiata in vino, nettare
degli dei.
Organizzata dall'associazione
Terra Mitica e dal suo segretario
generale, la dottoressa Ombretta
Parma, la giornata ha avuto tra i
relatori il presidente di Confartigianato Imprese Siracusa, Daniele La Porta.
In questa splendida cornice, in
cui il lavoro dell'uomo esaltato al massimo in ogni fase della
produzione ha esordito il presidente provinciale di Confartigianto non poteva mancare
una rappresentanza di Confartigianato Siracusa, da sempre
accanto agli artigiani e ai piccoli
imprenditori di ogni settore, i
soli in grado di creare le eccellenze di cui l'Italia, ad oggi, pu
fregiarsi nel mondo.

Il presidente La Porta, rispondendo alle domande rivolte, ha


spiegato che la presenza di Confartigianato nel sud della provincia destinata ad aumentare:
da troppi anni manca un soste-

gno forte ai bravissimi artigiani


di questi territori ha continuato il presidente ed arrivato il
momento di colmare questa lacuna; con i nostri servizi messi a
disposizione delle imprese, come

la consulenza sindacale, l'accesso


al credito, l'aiuto per partecipare ai
bandi europei e tanti altri, le opportunit di sviluppo e di crescita
non potranno che aumentare.
Tra i punti citati da La Porta non
poteva mancare un forte richiamo
all'innovazione e al ricambio generazionale nelle aziende: chi
depositario di un'arte spiega ancora il presidente di Confartigianato Siracusa deve essere aiutato a tramandarla, ad un familiare
come ad un apprendista.
Un ultimo, fondamentale riferimento, Daniele La Porta lo riserva al mondo digitale: lo sviluppo
del settore agroalimentare, cos
essenziale per questo territorio,
non pu pi prescindere dall'integrazione delle nuove tecnologie,
soprattutto in ambito di marketing
e promozione, anche turistica; con
le nuove autostrade digitali, indispensabili come quelle classiche
dedicate ai trasporti, il mercato
destinato ad allargarsi, confondendo ed espandendo i vecchi e anacronistici confini.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 27 agosto 2015, gioved

27 agosto 2015, gioved

conto consuntivo del 2014, dalla regione il commissario, Carmelo Messina

a spese del Comune di


Siracusa, per lapprovazione del conto consuntivo del 2014 lo
argomenta il consigliere
comunale Salvo Sorbello -.

incredibile come,
mentre a fine agosto non
ci sia ancora chiarezza
sui conti del Comune al
31 dicembre dello scorso anno, su quanto cio
si sia speso e incassato,

ci si accanisca a chiedere nuovi, pesanti sacrifici economici alle famiglie siracusane. Gioved
torner infatti in consiglio comunale laumento del 30 per cento
della Tasi, che avevamo
cercato in ogni modo di
evitare e che solo la proroga in extremis concessa dal ministro Alfano
rende purtroppo ancora
possibile. Sulla vicenda
del consuntivo, che altro
non se non il quadro
esatto dei conti del Comune al 31 dicembre,
oltre allenorme ritardo, restano ancora tanti,
troppi punti poco chiari
continua Salvo Sorbello -.
Non si comprende
come mai non sia sta-

ta rispettata la scadenza fissata dalla legge al


30 aprile e come mai la
Giunta abbia approvato
una proposta largamente
incompleta.
Gi nei primi giorni
di giugno evidenziavo ai nuovi revisori dei
conti - conclude il consigliere Sorbello - le
gravi lacune presenti
nel documento della
Giunta ma fino ad oggi
il conto consuntivo non
approda in consiglio. E
alla faccia della trasparenza, anche sullarrivo
dellennesimo commissario regionale nulla
viene comunicato dal
Vermexio, sempre pronto invece a pubblicizzare anche eventi di scarsa
rilevanza.

Sono stati multati tre distinti diportisti allinterno della zona protetta

Guardia costiera blocca predatori nellarea Plemmirio

Continua

senza sosta per gli uomini della


Guardia Costiera di Siracusa, lattivit di vigilanza allinterno dellArea Marina Protetta
del Plemmirio. Nella mattina di marted, lelicottero Guardia Costiera NEMO 06, individuava unimbarcazione in transito allinterno
della zona A, della suddetta A.M.P., segnalandola alla sala operativa della Capitaneria
di Porto di Siracusa, che disponeva linvio
in zona delle dipendenti unit navali; CP 304
ed il battello veloce G.C. B31. Poco dopo entrambe le unit navali intercettavano il bersaglio, provvedendo ad identificare il conduttore
del mezzo nautico e deferirlo alla competente
autorit giudiziaria per la violazione del Regolamento di esecuzione ed organizzazione

dellarea marina protetta Plemmirio. Successivamente, stessa sanzione toccata ad un


altro diportista che ha commesso la medesima
infrazione penale allinterno dellArea Marina
Protetta del Plemmirio. Nel pomeriggio della stessa giornata, il battello G.C. B31 veniva
nuovamente dirottato dalla sala operativa della Capitaneria di Porto di Siracusa, in area marina protetta del Plemmirio, ove intercetta un
natante da diporto di circa 6 sei metri, sottocosta di fronte la scogliera della Pillirina (ZONA
C dellArea Marina Protetta del Plemmirio),
ancorato a circa 50 metri dalla costa.
Al conducente dellunit veniva quindi contestato un illecito amministrativo che prevede
una sanzione pecunaria pari a 172 euro.

aveva sottratto la bicicletta ad una ragazza

Carabinieri
arrestano un
uomo per rapina

Nella decorsa nottata i Carabinieri della Sta-

zione CC di Cassibile hanno tratto in arresto,


nella flagranza del reato di rapina, un cittadino
nato in Marocco, Douha Mohamed, 37enne
residente in quel centro, ambulante, con qualche piccolo precedente di polizia, responsa-

bile di aver rapinato una ragazza minorenne


della propria bicicletta.
Luomo, notato transitare la ragazza, le si
avvicinato e dopo averla spintonata per farle perdere lequilibrio le ha sottratto la bicicletta dandosi a repentina fuga. Numerose le
persone che hanno assistito alla scena, alcune
delle quali hanno anche provato a rincorrere
il malvivente. Grazie alle informazioni raccolte tra i presenti, i militari dellArma di
Cassibile, gi impiegati in servizio esterno
per la prevenzione dei reati predatori, hanno
cominciato le ricerche dellindividuo secondo la descrizione fornita, riuscendo a trovarlo

in breve tempo e trarlo in arresto. Recuperata


anche la bicicletta, restituita alla vittima che,
eccetto un grande spavento, non ha riportato
conseguenze fisiche nellaccaduto. Luomo
stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

Cronaca di Siracusa

A rivelarlo
un'indagine
di SosTariffe.it che
ha stimato
la reale velocit delle
connessioni
attive nella
regione e
nelle principali citt

Tasi e Imu,
dibattito
in Consiglio
orna a riunirsi questa mattina il consiglio
comunale di Siracusa.
Lassemblea presieduta
da Leone Sullo, a partire dalle 9,30 dovr
discutere delle aliquote per Tasi ed Imu.
Nellordine del giorno
della seduta anche il
regolamento sui patrocini onerosi e quello
sullistituzione dellalbo
delle libere forme associative. I consiglieri
dovranno poi discutere
anche del progetto per
il nuovo ospedale e di
problemi legati alla viabili.
Nei giorni scorsi lassessore regionale alle
autonomie locali ha nominato un commissario, Carmelo Messina,

Sicilia 7

Le statistiche dove si
evince la copertura.

Velocit ADSL: volano Catania e Siracusa

%. Le province che registrano lincremento di velocit maggiore sono Siracusa (+24,8%)


e Catania (+16,4%) mentre Enna la localit con la diminuzione pi alta (-36,3%)
A quanto viaggia da una velocit di soprattutto quando si riffe.it, per quanto in Sicilia, nel 2015,
l'ADSL in Sicilia? A
rivelarlo un'indagine
di SosTariffe.it che ha
stimato la reale velocit delle connessioni
attive nella regione e
nelle principali citt.
Il risultato dimostra
che dal 2014 la velocit dellADSL in
Sicilia aumentata
dell8,8%. Le province che registrano
lincremento di velocit maggiore sono
Siracusa (+24,8%)
e Catania (+16,4%)
mentre Enna la
localit con la diminuzione pi alta
(-36,3%). Catania e
Palermo le citt pi
coperte da tecnologie
per portare Internet
ad alte velocit.
Quanto pu cambiare
la velocit dell'ADSL
in un determinato territorio in un anno? A
rispondere, per quanto riguarda la Sicilia,
l'ultima analisi di
SosTariffe.it che ha
stimato la velocit
media in download
delle
connessioni
attive a livello regionale e comunale,
confrontando le informazioni rilevate
nel 2014 con quelle
di quest'anno.
Grazie a dati Infratel
Italia sono state calcolate, inoltre, le coperture per la banda
larga e ultralarga in
tutte le citt, ovvero
la percentuale di popolazione raggiungibile rispettivamente

download compresa
tra 2 e 20 Mb/s (banda larga) e 30 Mb/s
(banda ultralarga).
Sapere a quanto
"viaggia" effettivamente la propria connessione un dato
molto
importante,

sceglie una nuova tariffa ADSL, in quanto


non in tutte le realt
territoriali possibile
raggiungere le velocit nominali pubblicizzate dai provider.
I dati dello studio
condotto da SosTa-

riguarda la velocit
media delle connessioni in Sicilia, sono
riassunti nella seguente tabella:
L'osservatorio di SosTariffe.it dimostra
che a livello regionale
la velocit dell'ADSL

ha avuto un discreto
incremento: il dato
medio oggi di 6,33
Mb/s, velocit aumentata
dell8,8%
dal 2014.
Nella provincia di
Siracusa si riscontra il
maggiore incremento
di velocit sul 2014.
In quest'area grazie
agli utenti che hanno
usato lo speed test di
SosTariffe.it si registrato un aumento
del 24,8%. Anche le
provincie di Catania
e Palermo presentano
un incremento discreto della velocit delle
connessioni: rispettivamente dal 2014
lADSL pi veloce
del 16,4% e 11,2%.
Anche a Messina,
Ragusa e Trapani
cresce la velocit media delle connessioni, con aumenti che
vanno dal 3% al 9%
circa. In Agrigento e
Caltanissetta lADSL
rimane quasi invariata (rispettivamente
+1,7% e +1%), mentre lunica provincia
dove le connessioni
sono
mediamente
pi lente Enna, con
una diminuzione del
2,3%.
I dati sembrano riflettersi anche a livello
comunale. Catania
il comune dove
lADSL aumentata
maggiormente: qui
le connessioni sono
pi veloci mediamente del 55,7%. Anche
Agrigento e Siracusa

registrano considerevoli aumenti rispettivamente del 39% e


33,4%. In quasi tutti
i comuni analizzati
lADSL pi veloce: gli incrementi
nelle altre citt, infatti, vanno dal 3%
al 14%. Unici due
comuni che registrano un calo sono Trapani (-7,3%) ed Enna
(-36,3%).
Importante valutare
anche la diffusione
delle tecnologie che
permettono connessioni a Internet con
velocit maggiori.
Grazie ai dati riportati da Infratel, SosTariffe.it ha fatto il
punto sulla copertura della banda larga
(connessioni da 2 a
20 Mb/s) e ultralarga (connessioni a 30
Mb/s) in Sicilia. La
situazione riassunta
nella tabella.
Tutti i principali comuni siciliani hanno
una copertura per la
banda larga superiore al 98%.
Questo significa che
gran parte della popolazione di queste
realt territoriali
raggiungibile da una
tecnologia che permette di navigare tra
i 2 e 20 mega, anche
se molta strada deve
essere ancora compiuta soprattutto per
quanto riguarda la
banda ultralarga in
quanto la copertura
ancora molto sporadica. Circa il 75%
della
popolazione
siciliana ancora
sprovvista di tecnologie che possono far
viaggiare l'ADSL
a velocit superiori
ai 30 Mb/s. Palermo
il comune maggiormente coperto da
tecnologie che forniscono connessioni
in banda ultralarga:
oltre il 91% della popolazione ha accesso
all'Internet super veloce.
I dati sulla velocit
media in Sicilia sono
stati estrapolati direttamente dagli utenti
di SosTariffe.it che
abitano e utilizzano quotidianamente
la connessione Internet domestica e
hanno effettuato lo
speed test che il sito
di
comparazione
offre (http://www.
sostariffe.it/adsl/testvelocita/), in grado
di rilevare la velocit
del proprio collegamento e trovare gli
operatori
davvero
pi veloci nella zona.

societ 8

Sicilia 27 agosto 2015, GIOVED

Pescaturismo e cultura del mare, al via


la Filiera e il marchio Selected quality

Il mare ed il
rapporto con la
cultura e leconomia dei territori. Sar presentato
questa
mattina alle 11
nella
struttura
dellEcomuseo
del Mediterraneo
ex palmento Di
Rudin a Marzamemi il progetto Filiera del
mare, realizzato
nellambito delle
attivit previste
dal Distretto Turistico Pescasturismo e Cultura
del Mare. Il progetto attraverso
una selezione di
ristoranti di qualit, ed attraverso
un
disciplinare
volontario, propone un modello
di ristorazione di
qualit che a tutela del mare, dei
pescatori e dei
consumatori, valorizzi il consumo
del pescato fresco
e locale. Lidea
ha dichiarato il
sindaco, Roberto
Bruno - che la
promozione turistica passi soprattutto attraverso
la valorizzazione
della filiera del
pescato. Il progetto ha visto la
selezione di almeno un ristorante di qualit per
ogni area distrettuale, che rispetti
il protocollo di
tracciabilit prescritto dalla legge, che usi pesce
locale. I ristoranti selezionati
saranno inseriti
nei pacchetti turistici del distretto e promossi in
quanto progetto
pilota e a rappresentare Pachino
nella prima edizione della guida

La presentazione si svolger questa mattina


alle 11 allEcomuseo del Mediterraneo Di Rudin
sar il ristorante
la Cialoma. Le
attivit vedranno un primo momento promozionale in occasione

Femmine,
Pachino, Petrosino,
Pozzallo, Santa
Croce Camerina,
Terrasini, Trappeto,
Vittoria,

zando ha precisato lassessore


alla Cultura e al
Turismo, Gisella Cal -, ci sono
linfopoint turi-

la realt locale
aiutando cos il
turista ad operare
le proprie scelte
rispetto a luoghi
da vedere o iti-

Il progetto attraverso una selezione di ristoranti di qualit,


ed attraverso un
disciplinare volontario, propone un modello
di ristorazione
di qualit che a
tutela del mare

della manifestazione Riga Food


prevista dal 2 al 5
settembre 2015.
La Filiera del
mare una delle attivit che
vede coinvolto il
Comune di Pachino tra dodici
dei comuni costieri della Sicilia
(Augusta,
Balestrate, Cefal, Isola delle

Ustica) che fanno


capo al Distretto e che adesso
operano in rete
scambiandosi informazioni, attivit, eventi e
promuovendo un
prodotto turistico
di grande attrattiva perch legato al mare e alle
splendide spiagge. Tra i progetti
che stiamo realiz-

stico, attivato nel


borgo marinaro
di Marzamemi,
che ha a disposizione foto e
materiale promozionale di tutti i
territori che sono
in rete allinterno del Distretto.
Inoltre il personale, debitamente formato, in
grado di offrire
informazioni sul-

nerari da seguire.
Siamo riusciti ad
ottenere gratuitamente la stampa
di brochure del
nostro territorio e
di cartoline, inoltre per le strutture
ricettive ci sar la
possibilit di attivare il percorso
per migliorare la
brand reputation
e un sistema di
prenotazione al-

berghiera. Infatti,
sono disponibili
100 licenze per
ciascuno dei servizi e stiamo gi
contattando
le
strutture per informarle opportunamente. Stiamo
inoltre lavorando
allimplementazione del portale web per la
promozione del
prodotto turistico locale, e delle relative azioni di marketing,
comunicazione,
commercializzazione. Pachino,
con il borgo marinaro di Marzamemi, sar anche
una delle sedi del
museo diffuso del
mare per la cui
realizzazione

gi stato avviato
liter burocratico
e sono iniziati i
sopralluoghi per
lindividuazione
delle aree. Una
sinergia tra enti
pubblici ha continuato il sindaco
Bruno - che consente di sviluppare meglio i servizi
offerti ai turisti e
di avviare una
programmazione
congiunta sulla
base delle esigenze degli operatori
stessi. Ovviamente si tratta dellavvio di un progetto
ad ampio respiro
che prevede la
realizzazione di
una lunga serie
di attivit diversificate negli anni
e che mirano a
potenziare e valorizzare lofferta
turistica attraverso lesaltazione
dei luoghi e dei
borghi marinari,
mettendo in rete
attivit di animazione, escursioni,
eventi locali.

27 agosto 2015, GIOVED

Sicilia 9

SOCIETA'

La politica smetta di litigare


e si occupi della vita reale dei bambini

Ho

seguito dai
mass media la polemica nata tra la consigliera
comunale
Simona Princiotta e
lassessore Valeria
Troia e, di traino,
con i rappresentanti
di alcune associazioni del terzo settore,
in merito a procedure non corrette che
lassessore avrebbe
attuato nel finanziare
progetti estivi a favore dei bambini.
In questi anni, nel
ruolo di Difensore
dei Diritti dei bambini, mi sono imposto di non entrare in
dinamiche politiche
per il desiderio di
dare a tutti i cittadini, politici compresi,
il messaggio che i
bambini non appartengono ad una parte ed essere una voce
libera a protezione
dei diritti di ogni
bambino.
Anche in questa occasione non desidero
entrare nel merito
delle accuse avanzate dalla Princiotta
e alle repliche della
Troia e delle associazioni, ma cogliere
questa occasione per
offrire alcune riflessioni che spero possano aiutarci a meglio comprendere la
situazioni dei bambini nella nostra citt.
Conosco e apprezzo
da tempo la sensibilit della Consigliera
Comunale Princiotta nei confronti dei
bambini e naturalmente suo diritto
protestare e fa bene
a farlo, se ritiene che
si operato senza
rispetto delle procedure.
Sono convinto che
seguire le giuste procedure sia a garanzia dellinteresse dei
bambini!
Devo altres segnalare che liniziativa
dellassessore Troia
ha permesso a tanti
bambini provenienti
dai quartieri ad alta
complessit di vivere una estate digni-

Lo afferma Francesco Sciuto Difensore dei Diritti dei bambini Comune di Siracusa:
Piuttosto che litigare, sarebbe utile avere maggiore collaborazione
tosa ed educativa,
come molte coetanei
che, essendo in condizioni economiche
pi
vantaggiose,
possono scegliere tra
le tante offerte che il

bini, ma tutte favorite dalle risorse del


volontariato.
Liniziativa dellassessore, poi, si inserisce allinterno di
una serie di attivi-

nibile ad includere
bambini segnalati
dalla neuropsichiatria infantile nelle
loro attivit estive
e sempre gratuitamente, senza nulla

con lacqua sporca


ed per questo che
vorrei offrire a tutti
i cittadini, politici
compresi, le seguenti considerazioni:
1. E vero quanto

Il conflitto nato in
chiave adultocentrica
e rischia di
buttare il
bambino
con lacqua
sporca

territorio siracusano
mette a disposizione.
Liniziativa
della
Troia stata lunica
intrapresa e finanziata dal Comune
durante il periodo
estivo a favore dei
bambini e giunge
dopo anni di colpevole inerzia delle
precedenti estati.
Altre iniziative si
sono svolte nella nostra citt per i bam-

t che hanno come


obiettivo una migliore e complessiva politica educativa per i
bambini e, sebbene
di alcuni progetti attendiamo di vedere
risultati concreti, non
si pu non apprezzare e riconoscere questo suo sforzo.
Sono anche testimone del fatto che
per tanti anni larci
ragazzi stata dispo-

chiedere in cambio a
nessuna istituzione.
Ho pure avuto modo
di seguire il lavoro
svolto
questanno
dallassociazione
Zuimama e posso
garantire che ha operato con impegno,
competenza e spirito
inclusivo.
Il conflitto nato
in chiave adultocentrica e rischia di
buttare il bambino

afferma la Presidente dellassociazione


Zuimama
Cristina Aripoli, che a
Siracusa si sente
un leggero vento a
favore dei bambini,
ma ben lontano-sia
chiaro- da soffiare
cos forte da garantire i giusti diritti
ad ogni bambino.
Di questo tentativo,
il cui merito certo
anche del consiglio

comunale, cos come


della squadra di governo e delle tante
risorse non istituzionali di cui Siracusa
fortunatamente

ricca, dobbiamo insieme essere contenti. E nellinteresse


dei bambini bloccare
questo percorso, pur
ancora timido?
2. Cerchiamo di tener fuori i bambini
dai conflitti di noi
adulti, non certo per
tacere cose mal fatte,
ma per non far ricadere sui pi piccoli la
nostra indomabile
visione adultocentrica.
3. Dividiamoci su
tutto, ma non sui
bambini. Non usiamoli, ma piuttosto
facciamo rete per
loro e con loro! Ne
saremo capaci noi
adulti?
4. Siracusa non
una citt a misura
di bambino. E lungo lelenco delle
inadempienze delle
diverse
istituzioni
nel rispettare i diritti dei bambini; sono
testimone di una
quotidiana e diffusa
sofferenza che tanti
bambini vivono, ma
appunto per questo
il contributo sincero di ognuno, anche
piccolo, fondamentale.
5. Nonostante i miei
tanti tentativi di questi anni, avverto il
fallimento di non essere riuscito ad avere
un tavolo operativo
dove tutte le istituzioni che si occupano
di bambini si parlino
per migliorare la vita
reale dei bambini di
Siracusa, soprattutto
quelli in situazione
di fragilit.
Piuttosto che litigare,
sarebbe utile avere
maggiore collaborazione fra tutti per realizzare questo obiettivo.
Francesco Sciuto
Difensore dei Diritti
dei bambini
Comune
di Siracusa

societ 10

Sicilia 27 agosto 2015, GIOVED

Aspetti politici, scelte militari, emergenze


sociali nel saggio Operazione Husky

Il racconto segreto dello sbarco in Sicilia

Qualche mese fa
stato presentato
il saggio curato da
Salvatore Santuccio dal titolo Operazione Husky.
Lo sbarco alleato
in Sicilia 1943,
edito da Morrone
Editore.
Relatore stato il professore
Salvatore Adorno dellUniversit
degli Studi di Catania. Il testo contiene undici saggi
tratti dal ciclo di
conferenze che la
Societ Siracusana
di Storia Patria
ha organizzato nel
corso del 2013, in
occasione del 70
anniversario dello sbarco alleato
in Sicilia nel corso della 2 Guerra Mondiale. Gli
interventi sono a
cura di: Rosario
Mangiameli, Salvatore Santuccio,
Giovanni Schinin, Francesco
Attanasio, Leonardo Salvaggio,
sebastiano Grimaldi, Antonio Crimi,
Rosalba Savarino, Paolo Magnano, Orazio Sudano e Vincenzo La
Rocca. Prima che
si concretizzasse lOperazione
Husky gli angloamericani fanno
integrare con la
popolazione siciliana le proprie
spie per studiare
il loro Modus vivendi e nei report
dei servizi segreti,
i siciliani vengono
mal descritti come
primitivi, violenti

e retrogradi, pi
africani che italiani e classificati
secret e top
secret, inviati dai
servizi di intelligence alla vigilia
dello sbarco di
160mila soldati
angloamericani
in Sicilia il 9 e
10 luglio 1943.
La spettacolare
azione aeronavale
cambi le sorti
del secondo conflitto mondiale, e
fu preparata nel
dettaglio non solo
dal punto di vista
militare, ma anche inviando spie,
agenti, infiltrati per
attuare strategie
di manipolazione
del consenso e di
guerra psicologica di cui ancora
oggi scontiamo le

conseguenze. Perch lOperazione Husky, nome


in codice dello
sbarco in Sicilia,
venne pianificata
monitorando il
morale, le emozioni e le condi-

zioni economiche
della popolazione
italiana. Azione
per altro avviata
gi nel 1941, dopo
lattacco giapponese a Pearl Harbor, da una costellazione di apparati

di intelligence sia
americani che britannici: lOffice of
Strategic Services
(Oss, lantenato
della Cia), lOffice
of War Information
(Owi) e il Counter
Intelligence Corps
(Cic) a Washington, mentre da
Londra partivano
gli agenti dello
Special Operations Executive
(Soe), del Political
Warfare Executive (Pwe) e dello Psychological
Warfare Branch,
composto da personale britannico
e americano.
Materiale ricco e
variegato, quello
raccolto dai due
storici, in grado di
offrire una visione
per cos dire tridimensionale dello
sbarco, permettendo di approfondire
temi ed episodi
che in alcuni casi
sembrano la trama
di un film. Come
il famoso Piano
Corvo, descritto

27 agosto 2015, GIOVED

Il testo contiene 11 saggi tratti dal ciclo di conferenze


che la Societ Siracusana di Storia Patria ha organizzato nel corso del 2013 in occasione del 70
anniversario dello sbarco alleato in Sicilia
in uno documento
classificato segreto
del 21 luglio 1942.
Il piano prende il
nome dal soldato
Biagio Massimo
Corvo, in forze a
Camp Lee, in Virginia. Il soldato
Corvo - si legge
nel rapporto - un
cittadino americano naturalizzato.
Ha 22 anni, nato
ad Augusta, in Sicilia, ed negli States da quandera
bambino, nel 1929.
Biagio Max Corvo , come suo
padre Cesare, un
convinto antifascista e ha in mente
unidea: istituire
ununit militare
tutta composta da
siciliani immigrati
da spedire sullisola con il compito di
entrare in contatto
con gli esponenti antifascisti, e
tramite le azioni
di sabotaggio e
la diffusione di
volantini tra la popolazione, fomenteranno una rivolta
a tutto campo.
Con loro ci sono
anche molti antifascisti scappati
dalla Sicilia negli anni Venti. In
realt, noter lo
stesso Corvo, lefficacia degli agenti
stata vanificata e
resa quasi impossibile dalla rapidit
delle operazioni
militari. Ma molti
contatti con quelli
che contano sono
ormai stati avviati,
le carceri sono state aperte e assieme
agli oppositori del

regime anche tanti


mafiosi hanno riacquistato la libert.
In breve lo sbarco
in Sicilia lascer
dietro di s una
situazione quasi
ingestibile per il
Governo militare
alleato insediato
sullisola, sempre
pi pressato dalla
mafia e dei vecchi
oligarghi fascisti,
lasciando una difficile eredit allItalia repubblicana.
Ma i documenti
esaminati dagli undici saggi nel libro
definiscono un disegno pi ampio e
articolato riguardo
le attivit dellintelligence alleata
in Italia.
Come si pu leggere in un altro
documento segreto, datato 15 marzo 1943, intitolato
Suggerimenti per
le attivit sovver-

sive da attuare in
Italia.
un vero vademecum ricco di spunti
che potrebbero
apparire comici se
non fossero storicamente tragici.
Nel paragrafo sulla
resistenza passiva
si invitano spie ed
agenti a diffondere
voci per mettere in
cattiva luce lalleato tedesco, divulgando ad esempio
che i vertici della polizia tedesca
esercitano uninfluenza preponderante sulla polizia
italiana, o che
sui mercati europei i tedeschi riescono sempre ad
acquistare pi beni
degli italiani. Ma
al di l del quadro
storico, sarebbe un
errore leggere i documenti di questa
raccolta come la
mera testimonian-

za di un momento
cruciale del nostro
passato.
Perch questi materiali pongono
questioni di grande attualit e ci

Sicilia 11

societ

raccontano alcune
emergenze che peseranno in modo
decisivo sulla storia italiana e mondiale dei decenni
successivi.

societ 12

Sicilia 27 agosto 2015, GIOVED

27 agosto 2015, GIOVED

RUBRICA A CURA DEL DR SALVATORE FONTANA

I dem e la democrazia
partecipativa o apparente

Questo Governo dominato, come da sempre, dalla voragine che differenzia la vita economica dei lavoratori da quella dei soggetti che seguono

Listituto democratico trova consistenza al manifestarsi del pensiero


marxista. Il primo
segnale formale
lAutore lo diede
col suo manifesto
quando annunci
un: vate in giro
per lEuropa.
Nasceva cos il
postulato in contrapposizione alle
teorie liberiste di
Adam Smith. Si
stabilizz un dialogo forte fra i
liberisti e il nuovo
sistema a difesa
e protezione del
lavoro lavoratore, che doveva
trovare una sintesi
collaborativa in
entrambi; poi definito Comunismo.
Dialogo forte,
come abbiamo
detto, e determinato a tutela e
difesa delle due
parti, nella loro
diversit. Nessuno pensava a uno
sconfinamento alla
violenza. Questo,
sino a quando non

assurse Lenin, leader assoluto e


incontrastato, ma
chi azzardava,
prendeva la via
del paradiso
siberiano. Port
fortemente avanti
la sua filosofia di
lotta continua,

tramutando la teoretica di Marx, in


latente, non guerra di pensiero, ma
guerra sociale,
ossia la devastante arma dello
sciopero, e oltre
per conseguire
l appiattimento

delleconomia sociale, dunque vita


magra a tutti i livelli sociali. Per
concludere questa
premessa emerge,
niente capitale privato, niente possibilit oggettiva di
iniziativa privata,
tutti agli ordini
dellunico datore di lavoro, lo
Stato.
Il comunismo si
allarg a macchia
dolio, con tutte
le sue evoluzioni,
nel caso della Russia, e involuzioni
sociali, laddove
la collaborazione
sociale di classe
cera metteva radici di discordia.
Non nelle nostre
premesse entrare
nel merito di questa pagina di storia
politica. Con volo
pindarico, dunque,

andiamo ai nostri
giorni e vediamo
qual la fattispecie della sinistra
nostrana.
I capintesta, e sono
tanti, luno contro
laltro armato, procedono, non per
differenziarsi dal
liberalismo, con
progetti propositivi, ma diffidenti
e prevenuti, con
indice vendicativo. Non cercano
il dialogo convergente propositivo, ma do ut des.
Brandiscono larma dello sciopero,
come premessa ad
azione di forza.
In Italia, di sacerdoti di questa
sistematica ne abbiamo diversi, il
pi determinato
nella prassi politica della sinistra,
Bersani, anche
se, allapparenza,
nessuno o quasi
ci crede per la
sua espressione
somatica sonnolente. Ha avviato
la teoria dell antiberlusconismo,
questo il suo cruccio. E entrato in
crisi esistenziale.
Per lui la politica si riduce nel
pi vendicativo ed
esacerbato contrapersonam. Questa
la situazione che
il sig. Bersani, con
spalla Vendola e
quantaltri, con il
braccio operativo
distruttivo fatto
persona, Landini.
Di questi c da
dire soltanto che
opera nellintento
di continuare in
uno stato di lotta

continua, per il
lavoro, luogo comune che svilisce
il suo nobile stato
sociale, in strumento di richiamo
per chi crede nella
linea vendicativa
e non nel dialogo
produttivo. Che
costoro vivono in
stato confusionale
ideologico permanente lo dimostra
lattuale contrapposizione al Governo, espressione
del loro partito,
che ha proposto
al Parlamento un
programma di interventi a tutti i
livelli, per portare
il Paese Stato in
linea con gli altri
Stati del mondo
occidentale; dalla
ristrutturazione,
ab inis, della burocrazia, peso morto
impeditivo delliniziativa privata
dalla revisione della spesa pubblica,
in primis, la revisione del sistema
fiscale - tributario,
vero sanguisuga
delleconomia
nazionale, quindi
impedimento al
lavoro, iniziativa
provata e di investimenti, per deficit di capitale, per
via della mannaia
fiscale. Questi i
propositi, che ci
hanno suggerito
a giubilare Renzi,
sole dellavvenire, non con falce
martello, ma con
prospettiva operativa nella concordia sociale. A che
punto siamo? Per
avere un quadro
complessivo dello
status politico che
le opposte situazioni ci fanno vivere, per conoscerla
bene, dovremmo
improntare una
didascalia, citando
i principali, e non
tutti, solo alcuni
soggetti operativi,
a nostro avviso.
Bersani, inteso il
giaguaro, si addormentato alla

memoria di Stalin
per trovare ispirazione a Lenin
come precedentemente tratteggiato.
Chi non lo segue,
o non condivide,
nemico da eliminare. Nel suo
dramma psicologico politico,
non vede altro che
Berlusconi. Landini, operaio che non
ha mai lavorato ci
va in sintonia. Distruttore della teoria collaborativa,
lavoro imprenditoria, alla migliore soluzione per
ambo le parti. Vedi
Fiat e quantaltro.
Ne tralasciamo
molti, come abbiamo detto prima.
Laura Boldrini, di
professione produttiva nessuna.
In politica, Presidente dei Deputati. Politicamente,
vagante, in cerca
di se stessa. Una
cosa labbiamo
capita: E in cerca di una chip di
ingegniri per realizzare un ponte
tra il continente
nero e lItalia, per
consentire, a chi lo
volesse, entrare in
Italia, per evitare
pericoli, seguendo le vie marine.
Dulcis in fundo,
Nichi Vendola. E
talmente particolare che quando
si espone ad arringare gli ascoltatori, in verit
pochi, il suo modo
di esprimersi un
eloquio fluviale.
Pensa di incantare le muse e il
suo consenso si
ferma ad un prefisso telefonico.
Dopo questa non
breve premessa,
secondo noi, Renzi, dovrebbe avere
coscienza della
politica manipolata dai soggetti
del suo partito che
si definiscono di
sinistra, e passare allazione, per
realizzare il piano

costarella, totale. Tutti cos perderebbero larma


distruttiva contro
la sua politica di
Governo. E Renzi,
certamente si ricorda che di piani,
commissionati ce
ne sono altri due,
deve evitare il terzo in abbandono.
Per concludere,
abbiamo cercato
di dare in breve le
linee della sinistra
come pensata da
Marx e come mutata, nella realt
operativa, da Lenin; e continuata

dai suoi successori. Quando gli


oppositori, o critici
per vocazione,
sanno del trattamento economico
di alcuni burocrati,
trovano ragione
per dire che questo
Governo dominato, come da sempre, dalla voragine
che differenzia la
vita economica
dei lavoratori da
quella dei soggetti
che seguono. Per
memoria, ci assumiamo il compito
di citarne soltanto
dieci, per cam-

pione, sono molti


di pi, sono i pi
noti. Gli importi
che indichiamo
sono annuali, in
euro: Ignazio Visco, governatore
di Bankitalia, 450
mila; Alessandro
Criscuolo, Presidente Consulta,
432 mila; Elisabetta Serafini, Segretario Generale
Senato, 427 mila;
Ugo Zampetti, Segretario Generale
Camera, 406 mila;
Salvatore Rossi,
Dirigente Generale Bankitalia,

Sicilia 13

400 mila; Cesare


Maria Regaglini, ambasciatore a
Mosca, 323 mila;
Luigi Federico
Signorini, Vicedirettore Bankitalia,
315 mila; Fabio
Panetta, Vicedirettore Bankitalia,
315 mila; Guido
Letta, Vice Segretario della Camera,
304 mila.
E giustizia sociale
che costoro
in
un solo anno di
servizio debbano
percepire quanto
un impiegato di
base, mediamente
lo pu percepire
durante tutto il
periodo di servizio, che, in genere,
va da 35 e/o 45
anni? Il Governo
in carica aveva
programmato per
i signori di cui sopra, una riduzione,
non tanto dolorosa, soltanto formale. No, niente
tagli lineari, un
contemporaneo
vate ha detto.
Tutto fermo. Tutto
come prima. Sta in
costoro la radice
del blocca riforme
e attori del mantenimento di uno
Stato tutto buro-

societ

crazia; sono deus


ex machina dello
Stato. Morte bianca. Non detto da
alcuno, ma tutti lo
sanno, che costoro hanno trovato
e trovano sponda
nei ruderi della
politica di sinistra, vedi sopra,
pur declamando
sempre: giustizia
sociale, democrazia, libert, sono
senza controprova,
sintesi di ipocrisia. Daltro canto
sanno bene che
risolvendo i problemi perderebbero lindice della
loro politica. No
Renzi, allinizio
della tua avventura di Governo
eravamo convinti
che avresti cambiato il percorso
della politica dei
marpioni, non
mutare le cose
quando tassi la
prima e unica casa,
fatta con una vita di
sudato lavoro e di
privazione, e lasci
che i marpioni
continuino a dissanguare lItalia,
non accettabile.
E vecchia filosofia della sinistra
radicale.

cultura 14

Il 2015 stato
battezzato
come
l'anno
del cibo e della
sua produzione
tecnologica soprattutto verso
quei Paesi dove
nulla o quasi
per la mancanza di elementi
fondamentali, una su tutte,
l'acqua.
Sono
intere popolazioni a soffrire
per la mancanza di cibo con
le conseguenze
che quotidianamente i mezzi
di
comunicazione di massa ci mostrano
con
sconvolgente
realt.
L'Expo di Milano nata sotto
la buona stella
con lo scopo
umanitario
di
portare in questi
immensi e popolosi territori
le
condizioni
di
autogestirsi trasferendo
le tecniche di
coltivazione e
di produzione
di quei prodotti
necessari
al fabbisogno
quotidiano per
l'essere umano.
Una pi generosa collaborazione con quella
parte di mondo
cosiddetto ricco e benestante
che spreca gran
parte delle risorse alimentari
gettandoli nella
pattumiera alla
faccia di chi
non ha nulla. Il
cibo un tema
dal
palmares
molto
ricco.
Sono in tanti ad
essersene occupati nei secoli:
il cibo nell'arte,
nella storia, nel
costume, nella
letteratura, nel-

Una mostra collettiva delle opere realizzate


stata allestita in
Galleria mentre
la degustazione
di cibi particolarmente originali della nostra
terr stata
offerta nello
spazio antistante
la Galleria

Alla Galleria Roma presentata


la mostra Cibo&Arte
la strada e nella
poesia. Le inziative da parte
di associazioni
culturali, aziende di produzione, consumatori e istituzioni,
in questi ultimi
anni sono in
continua
crescita. Ormai il
Cibo nell'Arte o l'Arte del
Cibo un connubio inscindibile per quanti operano nel
campo dell'arte
pittorica, della
cultura,
della
grafica,
della
poesia e nella ristorazione
comunemente
chiamata cucina gustativa
di certe pietanze note e meno
note del territorio.
La
Galleria
Roma che opera nella nostra
citt da tre lustri oltre alla
sua attivit primaria che la

pittura, offre ai
suoi
associati
la possibilit di
godere di interessanti incontri-dibattiti sulla
storia dell'arte,
sulla filosofia,
sull'astrologia,
cos come nella cultura e nel
costume. Sulla
base di queste
esperienze, grazie anche alla

Sicilia 15

27 agosto 2015, gioved

Sicilia 27 agosto 2015, GIOVED

collaborazione
di Lisa Barbera, socia della
Galleria dotata di notevole
capacit organizzative e di
Salvatore Zito,
direttore artistico, con spiccate
qualit di intrattenimento
artistico teatrale,
dal 30 maggio
al 10 giugno ha

avuto luogo nei


locali di Piazza
San Giuseppe
un interessantissimo vernissage di arte e
sapori con una
serie di interventi dimostrativi tenuti da
personalit del
settore che hanno dato la loro
piena disponibilit di parteci-

pazione al tanto
atteso evento.
Il programma
ha previsto la
partecipazione
di venti giovani e meno giovani pittori ai
quali possiamo
attribuire simpaticamente il
nome di artisti
del cibo. Una
mostra collettiva delle opere realizzate
stata allestita in
Galleria mentre
la degustazione
di cibi particolarmente originali della nostra
terr stata offerta ai presenti
sotto l'azzurro
cielo, nello spazio antistante la
Galleria. Si
assistito inoltre
ad una sfilata di
costumi in tema
con l'evento e
una breve performance musicale.
Piazza
San Giuseppe
per
l'occasione ha vissuto
qualche
oretta di piacevole
movida ortigiana tinta di arte,
cibo, musica e
di allegria.
Concetto Gil

SPORT SIRACUSA

Quando dalla riconferma al disimpegno il passo breve

Giovanni Petrullo al Due Torri


il talento pu esplodere altrove
Per una seria politica giovanile serve una maggior dose
di pazienza e saper aspettare la maturazione delle giovani
promesse, una condizione che a Siracusa si tarda a capire

Non c angolo del

pianeta calcio che


non sia soggetto della
sistematica dissacrazione che coinvolge tanto i calciatori
quanto le societ e
il fenomeno colpisce
il settore pi debole che poi quello
dilettantistico. Basti
pensare che nessun
giocatore pu essere
pi sicuro di non ricevere il benservito
prima dellinizio del
campionato, come
accaduto a Giovanni Petrullo, giovane emergente e fra i
pochi azzurri della
passata stagione ad
essere riconfermato sulla parola, ma
che al momento di

firmare il contratto
che lo avrebbe legato
per un altro anno al
Siracusa... si dovuto accontentare di
finire al Due Torri,
rispettabilissima societ di quarta serie,
ma con una visibilit
di gran lunga minore.
Un fatto certamente
negativo per un giovane in cerca di un
trampolino di lancio
per le sue aspirazioni, ma le regole
sono ormai queste,
prendere o lasciare.
Quel che per meraviglia in una societ
che ha fatto della
politica giovanile un
vero e proprio cavallo di battaglia
che in coincidenza

della partenza di un
promettente giovane
come Petrullo, abbia
fatto riscontro il ritorno di un elemento, validissimo sul
piano del rendimento
e dellesperienza, ma
non certamente giovane.
Alludiamo a Gerlando Contino dato
allinizio fra i riconfermati, ma lasciato poi praticamente
libero di accasarsi
alla prima occasione
propizia, cosa che
il bomber agrigentino non si lasci
sfuggire
raggiungendo laccordo con
il Gallico Catona,
giovane societ di
Eccellenza calabra

In foto, Giovanni Petrullo.


che attorno alla sua
figura
carismatica
ha costruito il resto
della squadra. A due
settimane dallinizio
del campionato accaduto per quello
che non ti aspetti. Il
Siracusa si ricorda
improvvisamente di
lui, del buon campionato disputato la
scorsa stagione e gli
propone di tornare in
azzurro per un altro
anno, incurante che
una consorella ha gi
scommesso su di lui,
che la nuova tifose-

ria aspetter invano


di vederlo allopera
e che il giocatore ha
fatto tutto un altro
tipo di preparazione.
Contino sulle prime
risponde picche, poi
si ammorbidisce fino
ad accettare. Che
si fa in questi casi?
Semplice. Secondo
la nuova prassi basta comunicare alla
societ che ha avuto
fiducia in lui la decisione di andar via,
incurante che non
sar facile sostituirlo. Ma che importa?

Fra un paio di giorni


tutto sar dimenticato. Non mancheranno da parte della
societ gli inni al
bomber ritrovato e
da parte del giocatore gli elogi per la
piazza, per i tifosi e
per il progetto, alla
faccia dei pochissimi
superstiti di un calcio
romantico che non
esiste pi, ai quali
rimasta ormai soltanto una libert: quella
di inorridire di fronte
a tanto cinismo.
Armando Galea

E finita 4-1 per gli azzurri lamichevole svoltasi nel pomeriggio contro il Gela

Quattro reti e buone trame


di gioco per il Citta di Siracusa
Poker di reti e buone indicazioni per Lorenzo Alacqua nellamichevole che si
disputata ieri pomeriggio
al De Simone. Al cospetto di
un buon Gela gli azzurri si
sono imposti con il punteggio di 4-1. A segno Crocetti,
Catania, Mascara e Monterosso.
E dire che a passare in vantaggio erano stati proprio i
gelesi al 9 grazie ad un rigore realizzato da Alma per
atterramento di Milizia ai
danni di Floridia. Il Citt di
Siracusa accusa il colpo, e
malgrado la costante pressione pochi i pericoli per
Pandolfo. Al 36 ci prova
Chiavaro dalla distanza, ma
lestremo difensore ospite pare in due tempi. Il pari
arriva nel recupero grazie a
Crocetti che, con perfetto
pallonetto, beffa il portiere
avversario.
Nella ripresa, dentro il gio-

vane Evola in luogo di Gulisano, Contino e Napoli e dopo


appena due minuti Catania,
fra i pi propositivi, di testa a portare in vantaggio gli
azzurri. Sei minuti pi tardi
Contino dribbla anche Pandolfo, ma la sua conclusione
finisce sul palo. Al 55 bel
duetto Catania Mascara e
il capitano non ha difficolt a
mettere dentro il 3-1. Girandola di sostituzioni e al 76
c gloria anche per il giovane
Monterosso che sigla il definitivo 4-1.
Buon test contro una squadra che sar protagonista in
Eccellenza spiega Agatino
Chiavaro a fine gara - era
importante migliorare condizione fisica e schemi. Bisogna
solo lavorare, e dimostrare sul
campo che siamo una buona
squadra. Per esperienza dico
che inutile in questa fase
fare proclami. Dobbiamo ancora crescere e i veterani del

gruppo devono fungere da


esempio per i pi giovani. Il
ruolo dei juniores in un campionato difficile come la serie

D fondamentale. A fine
gara la squadra ha festeggiato il 33esimo compleanno di
Fernando Horacio Spinelli.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 27 agosto 2015, gioved

LOrtigia
maschile
intensifica
il carico
di lavoro

Seconda settimana

Bagno di folla
per il Citt di Siracusa

na serata che ha
riacceso la passione
verso i colori azzurri. Un clima da
stadio, vista anche
la massiccia rappresentanza della curva che ha intonato
cori e incoraggiato i
propri beniamini per
tutta la durata dellevento.
Presentata
marted sera al Tal
Beach Garden di
via Vega a Fontane
Bianche la squadra
del Citt di Siracusa.
La kermesse, magistralmente condotta
da Rosario Cicciarella, ha visto la partecipazione anche di
Simona De Simone,
figlia del compianto
Nicola.
Dopo le immagini celebrative della scorsa stagione,
culminata con la rocambolesca vittoria
del campionato di
Eccellenza, stata
la volta della presentazione delle nuove
maglie che ha visto
Chiavaro, Spinelli,
Palermo e Figura
sfilare nel ruolo di
modelli.
La squadra poi
stata chiamata a salire sul palco, come
del resto lintero or-

La festa del popolo azzurro. Presente anche


la figlia dellindimenticabile Nicola De Simone.
ganigramma societario.
Assente per impegni
personali il capitano Peppe Mascara. E stata anche la
serata di annunci,
come quello dellattaccante Gerlando
Contino che torna a
vestire lazzurro, ma
soprattutto, fugando
cos ogni dubbio, di

Fernando Horacio
Spinelli.
Determinazione e
lavoro sono queste
gli ingredienti giusti per raggiungere
i risultati ha affermato il Direttore generale Simona Marletta - lobiettivo non
solo quello meramente tecnico, cio
cercare di tornare in

Lega Pro, ma soprattutto organizzativo.


Questa societ ama
il dialogo e per fare
bene serve lapporto
di tutti. Grazie anche ai ragazzi della
curva abbiamo avuto, nelle ultime ore,
un impennata negli
abbonamenti.
Ci
significa che la gente
comincia a credere

realmente nel nostro


operato. Vogliamo
fare tanto per i tifosi e per una citt che
deve tornare, anche
attraverso il calcio,
a sentirsi protagonista. Abbiamo deciso
di prolungare sino a
luned 31 agosto il
termine per il diritto
di prelazione degli
abbonati. Le note di
Azzurro di Adriano Celentano, hanno
concluso la grande
festa dei leoncelli.

Tre amichevoli per il Noto calcio


che incrementa la preparazione
Q

uesta settimana il Noto calcio


disputer tre amichevoli allo stadio Di Bari di Siracusa. Si tratta
di incontri per testare il grado di
preparazione della squadra in vista
dellavvio del campionato.
Ieri pomeriggio alle 17.00 i granata hanno affrontato nuovamente il
Belvedere, formazione che milita
nel campionato di Promozione. Le
due squadre si sono gi affrontate in amichevole il 13 Agosto e il
Noto si imposto di misura sui siracusani.
Nel pomeriggio alle ore 16 nuova
gara amichevole tra il Noto e la formazione allievi del Real Siracusa.
Sabato 29 Agosto alle ore 9.00 il

Noto affronter il Floridia, squadra che milita nel campionato di


Prima Categoria.

di allenamenti per
lOrtigia maschile che, negli ultimi
giorni, ha intensificato i carichi di
lavoro. Dopo aver
iniziato la preparazione con un solo
allenamento giornaliero, infatti, i
biancoverdi stanno
svolgendo da luned
una doppia sessione, con palestra al
mattino e nuoto la
sera.
Dei nuovi acquisti, il primo ad essersi aggregato ai
compagni stato il
centroboa romano
Giacomo Casasola,
mentre, tra venerd
e linizio della prossima settimana, arriveranno a Siracusa
Blagoje
Ivovic,
insieme a Damian
Danilovic, e Stevie
Camilleri, ancora
impegnato per alcuni giorni a Malta.
Gli allenamenti della squadra, quindi,
proseguiranno per
tutta la settimana e,
come ha spiegato
il preparatore atletico Marco Conti,
saranno mirati soprattutto sulla forza
generale e sulla fase
aerobica: La prima
settimana di lavoro
andata abbastanza
bene ha detto e
adesso stiamo intensificando il carico. I ragazzi hanno
iniziato anche ad
allenarsi in palestra
e la sera lavoriamo
sul nuoto al fine di
sviluppare velocit
e togliere i dolori
muscolari. Ho trovato la squadra abbastanza in forma e
la cosa non pu che
farmi piacere perch era importante
che durante lestate
i ragazzi mantenessero anche il peso.