Sei sulla pagina 1di 52

PRIMA PARTE: INTRODUZIONE AL PAESE ..............................................................................................

4
1. Informazioni generali........................................................................................................................... 4
1.1 Flora e Fauna ............................................................................................................................... 4
1.2 Popolazione .................................................................................................................................. 5
1.3 Clima............................................................................................................................................. 5
1.4 Ora ................................................................................................................................................ 6
1.5 Lingua ........................................................................................................................................... 6
1.6 Religione ....................................................................................................................................... 6
1.7 Divisioni amministrative e principali citt ...................................................................................... 6
1.8 Costituzione e ordinamento dello Stato........................................................................................ 6
1.9 Posta e telefono............................................................................................................................ 7
1.10 Moneta, carta di credito e cambio .............................................................................................. 8
1.13 Spostarsi ..................................................................................................................................... 8
1.14 Farmaci ....................................................................................................................................... 9
1.15 Ispezione del bagaglio ................................................................................................................ 9
1.16 Tassa sul movimento dei passeggeri ......................................................................................... 9
1.17 Il servizio di quarantena.............................................................................................................. 9
1.18 Vaccinazioni................................................................................................................................ 9
1.19 Sanit........................................................................................................................................ 10
1.20. Numeri demergenza ......................................................................................................... 10
2.1 Contesto generale ...................................................................................................................... 11
2.2 Agricoltura e allevamento ........................................................................................................... 11
2.3 Risorse forestali e pesca ............................................................................................................ 12
2.4 Risorse energetiche e minerarie................................................................................................. 12
2.5 Industria ...................................................................................................................................... 13
2.6 Servizi ......................................................................................................................................... 13
2.7 Trasporti e vie di comunicazione ................................................................................................ 14
2.7.1 Trasporto aereo ....................................................................................................................... 14
2.7.2 Trasporto marittimo.................................................................................................................. 14
2.7.3 Rete ferroviaria ........................................................................................................................ 15
2.7.4 Trasporto stradale ............................................................................................................... 15
2.7.5 Telecomunicazioni ................................................................................................................... 15
2.8 Stati e Territori ............................................................................................................................ 15
2.9 Relazioni Economiche Internazionali.......................................................................................... 16
2.9.1 Europa e USA...................................................................................................................... 16
2.9.2 Area Asia/Pacifico ............................................................................................................... 16
2.9.3 Regione dellOceano Indiano .............................................................................................. 17
2.9.4 Il Medio Oriente e lAfrica .................................................................................................... 17
2.9.5 Organismi internazionali...................................................................................................... 17
3.1 Investimenti................................................................................................................................. 19
3.2 Importazioni ................................................................................................................................ 20
3.3 Esportazioni ................................................................................................................................ 21
4. Descrizione delle modalit di accesso al Paese per motivi di studio, lavoro o tirocinio: permesso di
soggiorno, assistenza sanitaria, copertura assicurativa, ecc................................................................ 23
4.1 Formalit all'ingresso (Visti)........................................................................................................ 23
4.1.1 Visto per studio.................................................................................................................... 24
4.1.2 Lavorare mentre si studia.................................................................................................... 24
4.1.3 Membri della famiglia che possono beneficiarne: ............................................................... 25
4.1.4 Come fare richiesta ............................................................................................................. 25
4.1.5 Conoscenze linguistiche...................................................................................................... 26
4.1.6 Risorse economiche............................................................................................................ 26
4.1.7 Obblighi dello studente........................................................................................................ 26

AUSTRALIA

4.3 Requisiti sanitari ......................................................................................................................... 27


4.3.1 Controlli sanitari richiesti ..................................................................................................... 27
4.3.2 Assicurazione contro le malattie.......................................................................................... 28
SECONDA PARTE: SISTEMA UNIVERSITARIO.......................................................................................30
1. Il sistema scolastico e universitario e lalternanza scuolalavoro..................................................... 30
1.1 Descrizione del sistema del diritto allo studio universitario ........................................................ 30
1.2 Assicurazione di qualit nellistruzione superiore ....................................................................... 31
1.3 Scuole di formazione professionale (Vocational Education and Training - VET)....................... 32
1.4 Le Universit ............................................................................................................................... 32
1.4.1 Il ciclo Undergraduate ......................................................................................................... 32
1.4.2 Il ciclo Postgraduate ............................................................................................................ 33
1.4.3 MBA..................................................................................................................................... 34
1.4.4 Mini laurea ........................................................................................................................... 34
1.4.5 Specializzazioni ................................................................................................................... 35
1.6 Studi di base ............................................................................................................................... 35
1.7 Studenti stranieri......................................................................................................................... 35
TERZA PARTE: MOBILITA ........................................................................................................................37
1. Sistemi di reciprocit: riconoscimento dei titoli di studio e accordi bilaterali di cooperazione .......... 37
1.1 Titoli di Studio ed Equivalenze accademiche ............................................................................. 37
1.1.1 Diploma di Maturit ............................................................................................................. 37
1.1.2 2 anni di universit .............................................................................................................. 37
1.1.3 Laurea (nuovo ordinamento di 3 anni) ................................................................................ 37
1.1.4 Master o Specializzazione................................................................................................... 37
1.1.5 Dottorato /PHD .................................................................................................................... 37
2.2 LUniversit degli Studi di Bologna ............................................................................................. 38
2.2.1 Iniziative ammissibili............................................................................................................ 38
2.2.2 Cofinanziamento UE ........................................................................................................... 38
3. Studiare lInglese in Australia............................................................................................................ 39
4. Opportunit di work experiences ...................................................................................................... 40
4.1 Vacanza lavoro ........................................................................................................................... 40
4.2 Borse di Studio ........................................................................................................................... 42
4.2.1 Fondo del Governo Australiano per borse si studio e scambi internazionali ...................... 42
4.2.2 Borse di studio internazionali per studiare Gestione delle Risorse Idriche in Australia ...... 43
4.2.3 Borse di studio 2007 per gli studenti del settore turistico e alberghiero (THE-ICE)............ 43
4.3. Lo stage ..................................................................................................................................... 43
4.3.1 Come trovare uno stage...................................................................................................... 44
4.3.2 Requisiti............................................................................................................................... 44
4.3.3 Stage a livello internazionale............................................................................................... 44
5.1 Alloggi ......................................................................................................................................... 45
5.2 Siti Internet utili ........................................................................................................................... 45
QUARTA PARTE: RIFERIMENTI UTILI A SUPPORTO DELLA MOBILITA..............................................48
1. Enti e associazioni di riferimento ...................................................................................................... 48
2. Siti internet ........................................................................................................................................ 48
3. Imprese italiane presenti nel Paese.................................................................................................. 49
4. Strumenti per il contatto con le imprese (modello di cv, modello di lettera di accompagnamento).. 49
QUINTA PARTE: APPROCCIO INTERCULTURALE.................................................................................50
1. Storia ................................................................................................................................................. 50
2. Australia Day ..................................................................................................................................... 50
5. Curiosit: .................................................................................................................................. 52

AUSTRALIA

PRIMA PARTE: INTRODUZIONE AL PAESE


1. INFORMAZIONI GENERALI
LAustralia (nome ufficiale Commonwealth of
Australia, Confederazione australiana) si estende
nell'emisfero australe fra l'Oceano Pacifico e l'Oceano
Indiano ed separata dalle isole circostanti
dell'Oceania e dell'Asia sud-orientale dal Mare dei
Coralli a Nord-Est, dal Mare di Tasmania a Sud, dal
Mare di Aratura e dal Mare di Timor a nord.
L'Australia pu dividersi in sei principali regioni
naturali:
1) l'altopiano orientale e sud-orientale, caratterizzato
dalla Grande Catena Divisoria (Great Dividing Range)
2) il grande bacino artesiano e la depressione lacustre
centromeridionale;
3) l'Australia occidentale, caratterizzata da un
altopiano stepposo con qualche isolata altura;
4) i deserti centrali (Grande Deserto Sabbioso,
Deserto di Gibson, Grande Deserto Victoria);
5) l'Australia settentrionale;
6) l'isola di Tasmania, poggiante sulla piattaforma australiana da cui si separata nel Quaternario.

1.1 Flora e Fauna


La flora dellAustralia ricca e diversificata. Numerose sono le variet vegetali che caratterizzano il
continente: dalle vaste aree non coltivate coperte di boscaglia (bushland) e foreste di eucalipto
delle zone costiere, a un particolare ecosistema simile alla savana, chiamato dagli aborigeni
mulga, dominato dallacacia australiana (Acacia aneura), e le estese zone di macchia (scrub) delle
regioni interne.
La flora australiana distribuita in tre zone principali:
1) la zona tropicale, lungo i margini settentrionali del continente e in parte della costa orientale.
Questa area caratterizzata da clima monsonico e da temperature elevate, coperta da fitte
foreste. Lungo la costa nordorientale del Queensland, compresa la penisola di Capo York, sono
diffuse le foreste pluviali. Allinterno si trova la savana.
2) la zona temperata lungo la costa sudorientale, compresa la Tasmania, caratterizzata
prevalentemente da piante xerofite, dalla savana, da foreste di eucalipto, dalla macchia, da foreste
pluviali temperate e da vegetazione alpina sulle Alpi australiane e sui rilievi della Tasmania.
3) la zona interna, corrispondente alle aride regioni centrali del continente, dove predominano la
savana, la steppa e le praterie semiaride.
Si ritiene che in Australia vivano circa 300.000 diverse specie di animali, di cui solo 100.000 sono
state censite. Molte specie, inoltre, sono esclusive dellAustralia, tra cui sette famiglie di mammiferi
e quattro famiglie di volatili.

AUSTRALIA

Tra gli animali caratteristici di queste terre si possono menzionare lornitorinco, che oggi vive nei
fiumi dellAustralia sudorientale, lechidna che presente anche in Nuova Guinea, il canguro, di cui
esistono circa 50 specie, diffuse nella zona temperata e nella zona tropicale, lopossum e il koala.
Infine, il diavolo di Tasmania un marsupiale carnivoro che vive unicamente sullisola della
Tasmania.
Oltre alla terra ferma anche i mari australiani ospitano una grande variet di pesci e di mammiferi
acquatici, come balene, foche e squali.

1.2 Popolazione
La maggior parte della popolazione australiana di origine europea. A causa processi storici e
migratori verso lAustralia il ceppo etnico britannico il pi numeroso (94%) tanto da imprimere il
proprio carattere a tutta la vita politica, sociale ed economica del Paese. Altre comunit, anche se
di minor rilievo, sono rappresentate dai discendenti degli immigrati italiani (1,5%), olandesi,
tedeschi, irlandesi, polacchi ed asiatici vari.
La popolazione indigena dellAustralia costituita da aborigeni e isolani dello stretto di Torres ed
ammonta attualmente a circa 160.000 unit (circa il 2% degli abitanti) stanziate prevalentemente
nel Queensland, nel Territorio del Nord e nell'Australia occidentale
LAustralia ha una popolazione di 20.090.437 abitanti (2005), con un tasso di crescita decennale
del 10,9% e una densit media di 2,6 abitanti per km. Da sottolineare, per, che gli insediamenti,
per ragioni climatiche e ambientali, sono concentrati prevalentemente in alcune zone, mentre
grandi estensioni di territorio restano quasi del tutto disabitate.
Infatti, complessivamente, circa il 92% della popolazione vive in aree urbane, nelle citt lungo le
coste orientali, sudorientali e sudoccidentali, e in Tasmania. Inoltre, la maggior parte della
popolazione rurale, che rappresenta il restante 8%, stanziata in una stretta fascia costiera, che si
estende da Brisbane, nel Queensland, ad Adelaide, nellAustralia Meridionale.

1.3 Clima
Trovandosi agli antipodi l'Australia ha stagioni opposte alle nostre e, data la sua vastit il suo clima
varia notevolmente da regione a regione: in generale si pu parlare di un clima caldo e secco,
condizionato dal suo centro continentale desertico e soltanto in alcuni tratti costieri condizionato
dalla presenza del mare.
Nel nord del Paese il clima tropicale con una stagione secca che va da maggio a ottobre e una
stagione delle piogge che va da novembre a maggio con temperature elevate, forte umidit e
possibilit di cicloni. Sulla costa orientale, dalla Grande Barriera corallina a Sydney, le piogge si
ripartiscono durante tutto l'arco dell'anno con temperature piacevoli durante tutte le stagioni.
Nelle regioni meridionali, Tasmania compresa, gli inverni sono moderatamente freddi con brevi
rovesci mentre le estati sono calde e asciutte. In Australia occidentale il clima gradevole da
ottobre all'inizio di maggio con giornate calde e notti fresche.
Quasi ogni anno la siccit colpisce alcune zone dellAustralia, e non sono rari cicloni tropicali e
inondazioni circoscritte.

AUSTRALIA

1.4 Ora
LAustralia divisa in tre fusi orari. A ovest lAustralia avanti 7 h rispetto all'Italia, nellAustralia
Meridionale e nel Territorio del Nord sono avanti di 8h e 30 min., mentre Tasmania, Victoria, Nuovo
Galles del Sud e Queensland sono avanti di 9 h.

Quando in Italia entra in vigore l'ora legale la differenza viene ridotta di 1 h, mentre aumenta di 1 h
quando l'ora legale in vigore in Australia (dall'ultima domenica di ottobre all'ultima domenica di
marzo in tutti gli Stati ad eccezione del Queensland, Territorio del Nord e lAustralia Occidentale).

1.5 Lingua
La lingua ufficiale dell'Australia l'inglese mentre le parlate indigene sono in via di estinzione.

1.6 Religione
La religione dominante dell'Australia quella protestante; all'interno di questa il gruppo pi
numeroso quello degli anglicani (27%) cui seguono metodisti (15%), presbiteriani, luterani e
battisti. I cattolici sono, come comunit religiosa, al secondo posto subito dopo i luterani (26%); i
non cristiani rappresentano l'11% della popolazione.

1.7 Divisioni amministrative e principali citt


La Confederazione australiana composta di sei stati e due territori. Gli stati sono New South
Wales (Nuovo Galles del Sud), Queensland, South Australia (Australia Meridionale), Tasmania,
Victoria e Western Australia (Australia Occidentale), mentre i due territori sono Australian Capital
Territory (il Territorio della Capitale) e Northern Territory (il Territorio del Nord).
Il Territorio Antartico Australiano, lisola Christmas, le isole Cocos, lisola Heard e larcipelago
McDonald, lisola di Norfolk, le isole Ashmore e Cartier, lisola Macquarie e il Territorio delle isole
del Mar dei Coralli sono Territori esterni dellAustralia.
La stragrande maggioranza della popolazione australiana vive nelle aree urbane, in particolare
essa concentrata nei sei capoluoghi statali e della capitale Canberra.
Sydney la capitale del Nuovo Galles del Sud ed il principale centro finanziario e commerciale
del paese, e uno dei suoi porti pi attivi. Altre citt importanti sono:
- Melbourne: capoluogo dello stato di Victoria
- Brisbane: capoluogo del Queensland
- Perth: capoluogo dellAustralia Occidentale
- Adelaide: capoluogo dellAustralia Meridionale.

1.8 Costituzione e ordinamento dello Stato


Lordinamento politico dellAustralia fissato dalla Costituzione del 1901 ed uno stato
indipendente nellambito del Commonwealth britannico. La Costituzione del 1901, fondata sulla
tradizione britannica, incorpora alcuni elementi del sistema statunitense. LAustralia ha ratificato nel
1942 lo Statuto di Westminster.

AUSTRALIA

La Commonwealth of Australia posta sotto la Corona del Regno Unito per questo l'attuale capo di
stato dell'Australia la regina Elisabetta II d'Inghilterra ed rappresentata da un Governatore
Generale e da 6 governatori, uno per ognuno dei 6 Stati che compongono la Confederazione. La
struttura statale ricalca il modello inglese con un Parlamento bicamerale sovrano e con una
separazione netta dei tre poteri esecutivo, legislativo e giudiziario.

I poteri del Governatore nominato dalla Regina sono paragonabili ai normali capi di stato. Egli ha
potere di sciogliere le Camere e nominare i ministri e giudici, ed capo delle forze armate.
Nell'esercizio delle sue funzioni deve per preventivamente sentire il consiglio del primo ministro.
L'Australia possiede sette parlamenti: uno federale e uno per ognuno dei sei stati federati; i due
Territori non dispongono di organi esecutivi o legislativi autonomi. I territori esterni fanno parte della
confederazione con statuti autonomi.
Il potere legislativo affidato a un Parlamento federale, composto da due camere. Il Senato
(Senate) comprende 76 membri (12 per ciascuno stato e 2 per ciascun territorio). La Camera dei
Rappresentanti (House of Representatives) composta da 148 membri. Un sistema di governo
bicamerale vige in ciascuno stato federato, fatta eccezione per il Queensland. Hanno diritto al voto
tutti i cittadini dai 18 anni di et.
Lorgano giudiziario pi elevato lAlta Corte, che composta da un presidente e da un consiglio
di 6 giudici designati dal Governatore Generale. Nel paese non in vigore la pena di morte.

1.8.1 Diritti territoriali degli aborigeni


Nellagosto del 1985 il governo formul alcune proposte di legge per concedere agli aborigeni il
diritto alla propriet inalienabile di parchi nazionali, terre appartenenti alla Corona e ancora non
occupate, e antiche riserve aborigene. Nellottobre dello stesso anno, Uluru (allora meglio noto con
il nome europeo di Ayers Rock) fu ufficialmente ceduto alla comunit aborigena Mutijulu, con la
clausola che sarebbe stato garantito il pubblico accesso al monolite.
Nel giugno 1992, lAlta Corte riconobbe lesistenza di un diritto di propriet antecedente il primo
insediamento europeo del 1788; la cosiddetta sentenza Mabo stabil che gli aborigeni e gli isolani
dello stretto di Torres potevano legittimamente rivendicare un diritto di propriet originario quando
avessero dimostrato un legame stretto e continuo con i territori in questione. Al contempo, la
sentenza Mabo non metteva in discussione i diritti di propriet acquisiti da cittadini non aborigeni.
La maggior parte degli stati ha adottato una legislazione in linea con quella federale, tranne
lAustralia Occidentale, dove gli interessi minerari sono particolarmente forti e dove si stima che le
rivendicazioni di diritti originari di propriet potrebbero riguardare anche il 40% del territorio.

1.9 Posta e telefono


I francobolli e gli aerogrammi (lettere pre affrancate molto pi economiche della normale posta
aerea) si acquistano presso gli uffici postali che sono aperti dal luned al venerd con orario 9-17 e
il sabato con orario 8.30-12.
Per telefonare dall'Australia in Italia necessario comporre lo 0011 seguito dal 39 e dal numero
dell'abbonato desiderato. Conviene acquistare le tessere telefoniche prepagate del costo di 10
dollari australiani e acquistabili anche nei supermercati.
Per le telefonate interurbane necessario digitare il prefisso della localit con lo 0 davanti. Il
cellulare utilizzabile solo nelle zone urbane, coperte solo parzialmente nel Nuovo Galles del Sud
e Victoria.

AUSTRALIA

1.10 Moneta, carta di credito e cambio


La moneta ufficiale dell'Australia il dollaro australiano, AU$ (US$ 1 = AU$ 1,96; 1 = AU$ 1,73).
Le carte di credito sono molto diffuse e usate anche per piccole cifre; per noleggiare un auto
possono essere indispensabili.

Se invece ci si ferma per pi di un mese conviene cambiare la cifra ritenuta opportuna in Italia e,
una volta arrivati in Australia, aprire un conto presso una delle tre banche nazionali per poi
prelevare l'occorrente agli sportelli automatici presenti ovunque. Liter molto semplice: ci si
presenta a una qualsiasi filiale della banca entro sei settimane dal proprio arrivo muniti di soldi e
passaporto e si chiede di aprire un conto; da quel momento si potr prelevare il denaro occorrente
ogni volta che serve senza doverselo portare appresso, il tutto senza pagare mai commissioni e
maturando gli interessi ogni 6 mesi. Le banche sono aperte dal luned al gioved con orario 9.30-16
e il venerd con orario 9.30-17.
Importi superiori a AU$ 10.000, o l'equivalente in valuta straniera, in entrata o in uscita
dall'Australia (travellers cheque esclusi) devono essere dichiarati alla dogana. La mancata
dichiarazione costituisce un reato.

1.11 Telefono
Per telefonare dall'Italia in Australia bisogna comporre lo 0061 seguito dal prefisso del distretto
senza lo 0 e dal numero desiderato. Per telefonare in Italia dall'Australia bisogna comporre lo 0011
seguito dal 39 e dal numero dell'abbonato desiderato. La rete digitale mobile copre oltre il 90% del
territorio australiano; addentrandosi nell'entroterra possono esservi problemi di ricezione.

1.12 Elettricit
In Australia l'elettricit a 220-240 volt con prese tripolari per cui necessario munirsi di un
adattatore

1.13 Spostarsi
In Australia l'80% delle persone usa l'aereo per spostarsi e questo ovvio viste le dimensioni del
Paese e le immense distanze da percorrere. Le principali compagnie aeree sono Qantas Domestic,
Aussie Airlines.
Molto economico visitare l'Australia in autobus: i mezzi sono confortevoli e attrezzati per le
lunghe distanze. Tutte le maggiori compagnie offrono la possibilit di acquistare pass che
consentono di risparmiare parecchio con validit da 7 a 365 gg. e senza limiti di percorso o di
sosta.
I treni collegano le citt di maggiore importanza e alcune localit minori ma sono pi lenti e cari
degli autobus.
Il mezzo migliore per visitare l'Australia resta in ogni caso l'automobile che si pu noleggiare sia
presso le grandi compagnie d'autonoleggio sia presso centinaia di compagnie locali generalmente
pi economiche. Per noleggiare un automezzo necessario avere almeno 21 anni ed essere in
possesso della patente da almeno 1 anno; la guida a sinistra ed necessaria la patente
internazionale o la traduzione ufficiale di quella italiana.

AUSTRALIA

1.13.1 Australian Automobile Association


212 Northbourne Ave. Canberra, tel. 02-62477311
Ogni Stato ha un suo Ufficio del Turismo e in ogni capitale si trova un Travel Centre dello Stato di
appartenenza che d informazioni e funziona come agenzia di viaggio; ogni citt ha un Tourist
office per le informazioni locali.

1.14 Farmaci
I prodotti medicinali introdotti in Australia sono soggetti a severi controlli e devono essere dichiarati
all'arrivo. consigliabile portare con s una lettera o una prescrizione medica che descriva il
farmaco e la patologia.

1.15 Ispezione del bagaglio


Prima di imbarcarvi sui voli nazionali e internazionali, possibile che il vostro bagaglio, a mano e
non, venga ispezionato. anche possibile che tutto il bagaglio venga ispezionato all'arrivo in
Australia. obbligatorio dichiarare tutti gli oggetti che potrebbero essere interessati dalla
quarantena, la mancata dichiarazione pu comportare una multa o un'azione penale. Per maggiori
informazioni:
Department
of
Immigration
&
Multicultural
Affairs
(http://www.australia.com/home_us.aust?L=en&C=US&cid=www:adventure:australia:com)

1.16 Tassa sul movimento dei passeggeri


L'Australia applica una tassa sul movimento dei passeggeri (tassa di partenza) di 38 dollari
australiani a persona, l'importo incluso direttamente nel prezzo del biglietto aereo internazionale.
Questa tassa non applicata per i bambini di et inferiore ai 12 anni ed i passeggeri in transito per
24 ore.

1.17 Il servizio di quarantena


Lambiente naturale dellAustralia unico nel suo genere. Il servizio di quarantena contribuisce a
mantenerlo cos. Prodotti alimentari, vegetali e animali provenienti dallestero potrebbero introdurre
nel paese organismi nocivi e malattie devastanti. Gli articoli soggetti a quarantena comprendono
cibo fresco o confezionato, frutta, uova, carne, verdura, sementi, pelli, piume, legno e piante.
LAustralian Quarantine and Inspection Service (AQIS), ossia il servizio australiano di quarantena
ispeziona e esamina ai raggi X tutto il bagaglio e usa cani da fiuto per individuare prodotti ad altro
rischio. La mancata dichiarazione di materiale alimentare, vegetale e animale potrebbe comportare
limposizione di pesanti pene pecuniarie. Per maggiori informazioni, consultare il sito web
dellAQIS.

1.18 Vaccinazioni
Nessuna vaccinazione richiesta al turista italiano che intende recarsi in Australia. La malaria
inesistente, Non sono quindi necessarie altre certificazioni sullo stato di salute per entrare in
Australia.

AUSTRALIA

1.19 Sanit
Le condizioni igienico-sanitarie dell'Australia non presentano particolari problemi. Italia e Australia
hanno sottoscritto un accordo di reciprocit garantendo l'assistenza sanitaria pubblica ai rispettivi
cittadini; esibendo il passaporto e la tessera dell'ASL si pu ottenere la Medicare Card che
permette ai cittadini italiani di essere assistiti gratuitamente presso le strutture pubbliche o di
ottenere il rimborso (in percentuale) delle visite eseguite in studi privati.

Nel Western Australia presente una zanzara che trasmette uninfezione virale (Ross River Virus)
che si manifesta con dolori articolari ai polsi, ginocchi e caviglie non necessariamente
accompagnati da febbre. Non esiste vaccino specifico e quindi l'unica prevenzione quella di
cercare di evitare di essere punti. La malattia ha carattere stagionale colpendo prevalentemente
nel periodo febbraio-maggio, con picchi a marzo.

1.20. Numeri demergenza


Polizia tel. 000 da tutta l'Australia senza alcun prefisso
Medicare tel. 132011 da tutta l'Australia senza alcun prefisso
Ambulanze tel. 000 da tutta l'Australia senza alcun prefisso
Soccorso stradale: tel. 131111 (Australia occidentale e Tasmania)
Viabilit tel. 1300 361033
L'elenco completo di tutti gli Uffici consolari compresi quelli onorari, con i recapiti e i numeri dei
cellulari di emergenza (attivi dalle 9 alle 21) sono reperibili in www.ambitalia.org.au

10

AUSTRALIA

2. SISTEMA ECONOMICO
2.1 Contesto generale
Massimo produttore mondiale di lana, grande esportatore di carne, prodotti caseari e ortofrutticoli,
Australia ha anche una solida ossatura industriale ed ha uneconomia progredita in grado di
soddisfare tutte le esigenze interne caratterizzate da un livello di vita elevato e da alti consumi.
Secondo la costituzione, il governo federale competente per la gestione dell'economia nazionale,
delle finanze, delle dogane, dell'immigrazione, della difesa, dei rapporti internazionali nonch del
servizio postale, mentre i governi dei singoli stati sono responsabili dell'amministrazione interna.
Le risorse del paese sono notevolissime anche per la presenza di vasti giacimenti minerari:
petrolio, ferro, bauxite, stagno, piombo, uranio, opali, carbone. L'agricoltura invece sfavorita dalla
forte siccit prevalente in moltissime regioni e dall'irregolarit delle precipitazioni a cui si peraltro
largamente ovviato con lo sfruttamento dei bacini artesiani e con la costruzione di un esteso
sistema irriguo. In forte espansione il turismo.
LAustralia membro dellOrganizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OECD),
che riunisce i principali paesi industrializzati del mondo, e il livello di vita della sua popolazione
tra i pi alti al mondo. Nel 2003 il prodotto interno lordo dellAustralia tocc i 522.378 milioni di
dollari USA, pari a un PIL di 26.280 dollari pro capite. Al contempo, la struttura del commercio
simile a quella che caratterizza i paesi in via di sviluppo: le esportazioni sono rappresentate
principalmente da prodotti non lavorati, mentre le importazioni riguardano diversi generi di prodotti
finiti. Di conseguenza, analogamente a molti paesi in via di sviluppo, leconomia dellAustralia
vulnerabile di fronte alle fluttuazioni dei prezzi sui mercati mondiali e allinflazione nei principali
paesi fornitori.

2.2 Agricoltura e allevamento


Limportanza del settore agricolo nel contesto economico del Paese ha visto un significativo
declino dai primi anni 50: nel 2002/03 il rapporto sul PIL stato del 2,4% contro l80% registrato
mezzo secolo prima (dati ICE 2005)
Il ridimensionamento dellagricoltura stato bilanciato da una forte espansione in altri settori
delleconomia, in particolare nei servizi, ed in parte legato alla bassa crescita nei mercati
internazionali di taluni prodotti agricoli tradizionali.
Tuttavia i prodotti dellagricoltura e dellallevamento costituiscono ancora una delle voci pi rilevanti
dellexport australiano in termini quantitativi, in particolare per quanto riguarda lana, carne, grano e
zucchero, ma anche prodotti lattiero-caseari, frutta, cotone, riso e prodotti floreali.
LAustralia il maggior produttore ed esportatore mondiale di lana, in particolare di lana merino.
Nel commercio mondiale la quota di mercato australiana della lana (esportata per quasi il 90% allo
stato grezzo) del 30% in generale e del 70% nel segmento delle lane fini, con un valore totale di
esportazioni pari a circa AU$ 2 miliardi nel 2003, rispetto a 1,8 miliardi nel 2001. Circa met della
lana australiana prodotta negli stati del Nuovo Galles del Sud e dellAustralia Occidentale.
Lo stato di Victoria il maggiore produttore di carne. Lallevamento dei bovini diffuso in tutti gli
stati e territori australiani, soprattutto nel Queensland, dove nei primi anni Novanta si allevava circa
il 40% dei bovini australiani che, nel 2004, ammontavano a 26,4 milioni di capi.

11

AUSTRALIA

Lattivit casearia si pratica quasi esclusivamente nella piovosa zona costiera orientale e nel sudest del paese, soprattutto nello stato di Victoria, in aziende che impiegano tecnologie avanzate.
La superficie coltivata in Australia non rappresenta che il 6,3% del territorio nazionale. Il frumento
occupa circa il 45% dellarativo, il foraggio e altri cereali circa il 20%.
La produzione del frumento altamente meccanizzata e diffusa in tutti gli stati, soprattutto nelle
regioni sudorientali e sudoccidentali. La produzione annua recentemente diminuita a causa
dellintroduzione di colture a pi alto rendimento (nel 2004 ammontava a 22,5 milioni di tonnellate;
circa il 70% destinato allesportazione). Importanti sono anche le colture di avena, orzo, segale,
mais, semi oleosi, tabacco e foraggi. Il riso e il cotone vengono coltivati nel bacino del fiume
Murrumbidgee e nel Nuovo Galles del Sud, nel Queensland e nel Territorio del Nord.
La canna da zucchero viene prodotta solo nella fertile fascia costiera del Queensland e nel distretto
del fiume Richmond, nella parte settentrionale del Nuovo Galles del Sud, ma lAustralia
rappresenta uno dei pi importanti produttori mondiali.
La frutticoltura, piuttosto sviluppata, comprende mele, banane, uva, arance, pere, ananas e papaie.
Le principali produzioni vitivinicole si trovano nella Barossa Valley, nellAustralia Meridionale, nella
Hunter Valley nel Nuovo Galles del Sud, e nella zona nordorientale, meridionale e occidentale dello
stato di Victoria. Vengono coltivate diverse specie di viti destinate alla produzione di uva passa,
specialmente nella valle del Murray.
Il problema dellirrigazione comune a tutte le zone agricole, fatta eccezione per quelle altamente
piovose. In diverse aree laumento della salinit del terreno si profila come potenziale minaccia per
la produzione; per ridurne limpatto e per risparmiare sullimpiego di costose risorse idriche, sono in
corso alcuni esperimenti con le biotecnologie.

2.3 Risorse forestali e pesca


Le principali foreste si trovano nellumida regione costiera e nella fascia di rilievi: vi predomina
leucalipto, impiegato nella produzione della carta e di mobili. Un legno particolarmente resistente
quello delle specie tipiche dellAustralia Occidentale, jarrah e karri.
Nelle acque australiane si trovano oltre 2.000 specie ittiche; ci nonostante il pescato annuo
relativamente modesto (260.456 tonnellate nel 2001), ed composto principalmente di abaloni,
aragoste, gamberi, sgombri, merluzzi, tonni, ostriche e mitili. Al largo della costa settentrionale si
raccolgono perle e molluschi, di cui le citt portuali di Darwin e Broome e lisola Thursday sono i
principali centri di raccolta.

2.4 Risorse energetiche e minerarie


Il sottosuolo australiano ricco di minerali ed il paese si colloca per diversi tipi di prodotti tra i primi
produttori mondiali.
Infatti risulta come primo produttore al mondo di bauxite ed alluminio; il terzo produttore di ferro,
zinco e piombo; il quarto di nichel; il quinto di uranio e manganese; il sesto di argento; il settimo di
oro, stagno e lignite; lottavo di carbone; il nono di rame ed amianto.
Il carbone, il ferro, lalluminio (derivato da processi di trasformazione di bauxite ed allumina) sono
le risorse primarie maggiormente esportate dallAustralia.
La maggior parte della produzione australiana di minerali di ferro proviene dallAustralia
Occidentale; altre riserve di minerali ferrosi si trovano a Iron Knob, nellAustralia Meridionale,
nellisola Cockatoo, al largo dellAustralia Occidentale, nella Tasmania nordoccidentale e nel
Gippsland nello stato di Victoria.

12

AUSTRALIA

I giacimenti principali di bauxite e di alluminio sono situati a sud di Perth nellAustralia Occidentale,
sulla penisola di Capo York nel Queensland e sulla penisola Gove nel Territorio del Nord.
Il Paese dispone inoltre di consistenti riserve di petrolio e gas naturale, di uranio e di rilevanti
miniere di diamanti, oro e pietre preziose (soprattutto opali).
I principali giacimenti di petrolio e di gas australiani si trovano nel Gippsland, nello stato di Victoria,
e a Carnarvon, nellAustralia Occidentale,mentre importanti miniere di uranio si trovano nel
Territorio del Nord e a Olympic Dam, nellAustralia Meridionale; la produzione interamente
esportata, coerentemente con la politica antinucleare del paese.
I maggiori giacimenti aurei si trovano nellAustralia Occidentale, in particolare nella zona di
Kalgoorlie, da dove loro viene perlopi esportato a Singapore, in Giappone, in Svizzera e a Hong
Kong. I giacimenti di diamanti si trovano nella regione di Kimberley.

2.5 Industria
Il settore manifatturiero rappresenta un importante comparto delleconomia australiana,
contribuendo a circa il 12% del PIL ed impiegando circa il 13% della forza lavoro. In ogni caso,
nonostante significativi incrementi nel valore assoluto della produzione lorda, il contributo
dellindustria manifatturiera al PIL diminuito negli ultimi 20 anni da circa il 20% allattuale 12%. In
forte calo anche loccupazione nellindustria manifatturiera, diminuita da circa 1.250.000 occupati a
circa 1.080.000 nel 2002. Questi risultati, comunque, sono sicuramente influenzati dal
corrispondente aumento del ricorso da parte delle industrie australiane alloutsourcing, che ha
trasferito molte attivit nel settore dei servizi.
La produzione industriale in alcuni comparti considerevolmente aumentata negli ultimi 5 anni.
Una forte crescita stata registrata nella produzione del legname, della carta e suoi derivati
(aumento del 14%), nella produzione di petrolio, carbone, prodotti chimici e derivati (incremento del
18%), lavorazione dei metalli (aumento del 14%), produzione di macchinari ed attrezzature
(incremento del 15%) ed altri settori industriali (21%).
Lunico comparto che ha registrato una consistente diminuzione negli ultimi 5 anni il settore del
tessile, abbigliamento e calzature, la cui produzione ha registrato un calo di circa il 18% rispetto
allanno 1990/91.
Il Nuovo Galles del Sud e lo stato di Victoria sono i principali centri industriali. Nel Nuovo Galles del
Sud sono particolarmente sviluppate lindustria siderurgica e metallurgica, meccanica, in
particolare il settore aeronautico, elettronica e petrolchimica, e la produzione di fibre sintetiche e di
cavi elettrici. A Melbourne rilevanti sono la produzione e lassemblaggio di macchinari e autoveicoli,
lindustria alimentare e quella delle confezioni. Geelong, vicino a Melbourne, nota per i suoi
lanifici e per lindustria automobilistica. In Australia Meridionale sono nati numerosi e importanti
centri manifatturieri, tra cui Adelaide e Whyalla. Anche Brisbane e Townsville, nel Queensland,
sono importanti distretti industriali. In Tasmania, sostenute da un potenziale idroelettrico a basso
costo, si sono sviluppate lindustria metallurgica, con impianti di produzione per elettrolisi dello
zinco, lindustria della carta e degli alimenti.

2.6 Servizi
Il settore dei servizi contribuisce per oltre il 70% alla formazione del PIL ed assorbe il 64% degli
occupati, pari a circa 5,7 milioni di persone. Lalta proporzione (29%) di impiegati part-time una
caratteristica del settore.

13

AUSTRALIA

Nellambito del terziario il comparto pi significativo, in termini di occupazione, costituito dal


commercio al dettaglio con 1.324.600 occupati, che rappresentano circa il 15% della forza lavoro.
Negli ultimi 10 anni si registrato un incremento del 36% nella produzione lorda del settore
terziario; in confronto lindustria estrattiva e manifatturiera hanno fatto registrare rispettivamente
aumenti del 35% e 31%, mentre la produzione lorda agricola, sempre nello stesso periodo,
diminuita dell1%. Sul totale delle aziende private operanti in Australia, pi del 66% appartengono
al settore terziario.
Per quanto riguarda i servizi pubblici, molto importante il ruolo svolto dagli enti pubblici erogatori
dei servizi, che appartengono sia al governo federale che ai singoli stati federati. Generalmente il
loro standard elevato, ma la politica di contenimento della spesa pubblica adottata negli ultimi
anni dalle autorit australiane ha comportato un aumento rilevante dei relativi costi per i cittadini. In
alcuni settori, come quello della sanit, lobiettivo di ridurre lonere a carico delle finanze pubbliche
ha portato alla privatizzazione di alcuni servizi.

2.7 Trasporti e vie di comunicazione


Trasporti e telecomunicazioni hanno da sempre giocato un ruolo molto importante nello sviluppo
dellAustralia: basti considerare la vastit del paese, la dispersione sul territorio della popolazione e
le immense distanze da ricoprire per raggiungere le destinazioni delle esportazioni.

2.7.1 Trasporto aereo


Il settore del trasporto aereo in Australia sempre stato uno dei pi competitivi a livello mondiale, a
causa delle grandi distanze tra citt e citt e tra lAustralia ed il resto del mondo, e della mobilit dei
suoi abitanti sia per viaggi di piacere, che per quelli daffari; qualcosa sembra essere per
cambiato dopo i tragici eventi dell11 settembre e soprattutto dopo il fallimento della compagnia
Ansett Airlines (seconda compagnia aerea australiana), anche se larrivo di nuovi operatori
internazionali e la concorrenza interna alla Qantas da parte della Virgin Blue dovrebbero favorire il
recupero del settore in tempi relativamente brevi.
La compagnia di bandiera la Qantas Airways che oltre ai collegamenti internazionali assicura,
soprattutto dopo la recente acquisizione dell'Australian Airlines, anche molti collegamenti interni. Il
traffico internazionale concentrato sugli aeroporti di Sydney e Melbourne ed in misura minore su
quelli di Perth, Brisbane, Darwin e Cairns. Soltanto una percentuale ridotta di merci trasportata in
aereo.

2.7.2 Trasporto marittimo


L'Australia si avvale di circa 80 porti di grande importanza commerciale e intrattiene rapporti di
scambio con circa 200 paesi in tutto il mondo esportando circa 350 milioni di tonnellate di merci via
mare ogni anno. Il maggior movimento di merci si concentra nelle principali aree industrializzate
che sono anche i principali porti marittimi. I costi di trasporto rappresentano una parte significativa
del sistema produttivo e distributivo a causa delle enormi distanze che separano le principali citt
dalle fonti di approvvigionamento delle materie prime.
I principali porti internazionali che collegano i maggiori centri commerciali australiani con il resto del
mondo sono Melbourne, Sydney, Darwin, Perth, Adelaide, Brisbane, Newcastle, Hobart.
La navigazione fluviale non significativa per quanto riguarda il trasporto delle merci; questa viene
effettuata solo a scopo turistico.

14

AUSTRALIA

2.7.3 Rete ferroviaria


La maggior parte dei 40.000 km della rete ferroviaria di propriet del governo federale e gestita
nei singoli stati e territori da una o pi societ. I treni operano in tutti gli stati ad eccezione della
Tasmania. Per diversi motivi correlati principalmente alle notevoli distanze che separano i centri
abitati, la rete ferroviaria non risulta molto efficiente e viene scarsamente utilizzata per il trasporto
di passeggeri. Manca quasi completamente una veloce e dinamica rete ferroviaria, anche fra le
grandi citt industriali, come Melbourne e Sydney (basti pensare che per coprire la distanza tra
queste due citt, pari a circa 1.000 Km, il treno impiega ancora quasi 12 ore e ne occorrono pi di
4 per coprire la distanza di 350 Km che separa Sydney dalla capitale amministrativa, Canberra). Il
trasporto su rotaia, invece, molto utilizzato per il trasporto di merci d'imbarco per l'esportazione e
costituisce circa il 54% del volume totale del trasporto.

2.7.4 Trasporto stradale


L'Australia dispone di una vasta rete stradale, circa 801.402 km. Data lestensione del territorio
essa per utilizzata limitatamente, specie per il trasporto di merci, che conta meno del 2%.
Ciononostante la competizione tra le diverse compagnie molto accesa e le tariffe non fanno
registrare aumenti da anni.

2.7.5 Telecomunicazioni
Il settore delle telecomunicazioni ha registrato recentemente notevoli cambiamenti ed una rapida
espansione, considerando che il suo tasso di crescita reale fino al 1997/98 stato del 12%. Il
settore stato oggetto di una progressiva privatizzazione, con lingresso nel mercato di numerosi
operatori privati e la Telstra (lazienda pubblica che gestiva in precedenza il servizio in regime di
monopolio) stata parzialmente aperta alla partecipazione privata. E un recente tema di attualita
politico-economica leventuale prossima vendita ai privati della rimanente partecipazione statale
della Telstra, effettivamente trasformando il colosso delle telecomunicazioni in un azienda del tutto
privata.

2.8 Stati e Territori


E' ormai al tramonto la "guerra" scatenatasi tra stati e territori australiani, iniziata quasi cinque anni
orsono, al fine di attrarre gli ingenti investimenti esteri. Recentemente (Agosto 2003) e' cos stato
firmato un accordo di cooperazione al fine di prevenire che le multinazionali estere possano
esercitare pressioni sui governi statali al fine di ottenere benefici e privilegi a livello finanziario nel
caso la scelta di localizzazione della loro sede australiana avvenga in un determinato stato.
Sono cos finite le campagne pubblicitarie internazionali e gli slogan commerciali ad hoc che
identificavano i diversi stati come le migliori destinazioni di capitali stranieri; oggi si applica una
strategia alquanto pi pragmatica al fine di promuovere l'Australia intesa come sistema paese
come destinazione di investimenti esteri.
Al fine di dare un'idea del livello di assistenza che stata fornita al fine di facilitare la rilocazione di
multinazionali straniere su suolo Australiano, ci si pu riferire ai dati forniti dalla Australian
Productivity Commission secondo cui nell'anno fiscale 2001-2002 tali incentivi hanno raggiunto la
somma di AU$ 14 miliardi. Dai dati annuali si rileva che tale cifra e' cresciuta di circa il 15% negli
ultimi dieci anni.

15

AUSTRALIA

2.9 Relazioni Economiche Internazionali


2.9.1 Europa e USA
Storicamente lAustralia ha instaurato forti legami con il Regno Unito ed i paesi del Commonwealth;
tuttavia, anche a seguito del ruolo assunto dagli Stati Uniti nel Pacifico durante la seconda guerra
mondiale, si assistito ad un notevole sviluppo delle relazioni con questo paese.
I crescenti legami con l'Asia non hanno comunque pregiudicato quelli con il Regno Unito e gli altri
paesi europei, che rimangono importanti nel quadro della politica estera australiana in termini di
tradizione culturale, sicurezza, interessi strategici, investimenti ed accordi di cooperazione
commerciale.
LEuropa il pi grande partner economico dellAustralia ed la seconda pi grande destinazione
per i suoi investimenti esteri.

2.9.2 Area Asia/Pacifico


Il paese ha stipulato un numero crescente di accordi commerciali bilaterali e multilaterali con i
Paesi dell'area Asia/Pacifico.
Il CER stabilisce la realizzazione di una serie di accordi commerciali, che prevedono, tra l'altro, il
riconoscimento reciproco di normative riguardanti lo scambio di merci, la registrazione degli
occupati e l'elaborazione di uno "standard" riconosciuto dai due Paesi relativo ai prodotti alimentari.
La Nuova Zelanda un alleato e il quarto mercato pi importante per le esportazioni. Il positivo
conseguimento di molti obiettivi da parte dellAustralia favorito dal mantenimento di strette
relazioni con la Nuova Zelanda, un paese economicamente sviluppato e capace di giocare un ruolo
credibile nella sicurezza regionale.
L'Australia intrattiene un dialogo costruttivo con le dieci economie asiatiche (Brunei Darussalam,
Cambogia, Indonesia, Laos, Malaysia, Myanmar, Filippine, Singapore, Thailandia e Vietnam) che
costituiscono l'Association of South East Asian Nations (ASEAN). Le relazioni australiane con
lASEAN sono di lunga durata e centrali per il ruolo che il Paese chiamato ad occupare e che
intende svolgere in questa regione, coinvolgendo diversi settori tra i quali: scambi commerciali,
investimenti, tecnologia, difesa ed educazione.
Per lASEAN, che recentemente ha dovuto affrontare una serie di difficili sfide (crisi economicofinanziaria degli anni 90, tumulti politici in Indonesia, il complesso processo di pace in Cambogia,
la crisi internazionale di Timor Est, ecc.), lAustralia resta un punto di riferimento fondamentale per
la stabilit dellintera regione.
Il Governo australiano partecipa anche al Council for Security Cooperation in the Asia-Pacific
(CSCAP), istituito nel 1993.
LAustralia ha una stretta relazione di lunga data con la Nuova Guinea e sta ricoprendo un ruolo di
fondamentale importanza nel processo di pace delle Bougainville. Nel 1987 stata stipulata una
convenzione con la Papuasia/Nuova Guinea, la Joint Declaration of Principles (JDP), che
prevedeva uno schema di sviluppo delle relazioni bilaterali tra i due Paesi in diversi campi
d'intervento, tra i quali la difesa, il commercio, gli investimenti, l'assistenza allo sviluppo, le relazioni
consolari e le telecomunicazioni. LAustralia supporta un processo di sviluppo economico
sostenibile in Nuova Guinea, mirante al miglioramento della "self-reliance" del paese nellambito di
uno stato democratico e funzionale.

16

AUSTRALIA

Sono recenti gli accordi per il FTA (Free Trade Agreement) con gli USA e la Tailandia (datati 1
Gennaio 2005); e in fase di discussione un simile agreement con la Cina e la Malesia. Le relazioni
bilaterali tra Australia ed Indonesia sono recentemente migliorate e rafforzate, anche in seguito alla
tragedia dello Tsunami.

2.9.3 Regione dellOceano Indiano


Come membro dellAssociazione dei Paesi dellOceano Indiano per la Cooperazione Regionale,
lAustralia sta sviluppando una serie di incontri di natura politica al fine di promuovere lapertura
allesterno della regione, in accordo con le indicazioni del WTO, senza introdurre un regime di
trattamento preferenziale tra i paesi membri.

2.9.4 Il Medio Oriente e lAfrica


In Medio Oriente, contemporaneamente al consolidamento del tradizionale interscambio
commerciale basato sulle risorse naturali, lAustralia sta cercando di sviluppare ulteriori relazioni
commerciali nel settore dei servizi (specialmente educazione e medicina) e nel manifatturiero.
Inoltre, lAustralia continua a mostrarsi interessata ai negoziati politici ed alle tematiche ambientali.
La relazione pi significativa in Africa con il Sud Africa. Questo un mercato in continua crescita
per gli interessi economici australiani e pu rappresentare una base per lo sviluppo di relazioni
commerciali con gli altri stati della Comunit di Sviluppo dellAfrica australe.

2.9.5 Organismi internazionali


Il Paese aderisce alle seguenti organizzazioni internazionali:
Gruppo Banca Mondiale
ONU
Agenzie specializzate delle Nazioni Unite
FMI
OCSE
WTO
Commonwealth
Nel contesto del sistema delle Nazioni Unite, lAustralia attiva nellassicurare laccettazione dei
trattati sul controllo degli armamenti, come il trattato di proibizione dei test nucleari, da parte
dellAssemblea Generale delle Nazioni Unite, nonch nellambito delle relazioni internazionali.
Recentemente lAustralia ha fatto propria lesigenza, manifestata da pi parti, di riesaminare
lattuale sistema di ponderazione del ruolo degli stati allinterno del sistema delle Nazioni Unite in
modo da riflettere meglio gli interessi di tutti i membri.
LAustralia un membro attivo nel WTO, sia come sostenitore di continue aperture del mercato
globale che come leader del gruppo di Cairns sugli equi scambi di prodotti agricoli.
Negli anni a venire, un numero di sfide richiederanno allAustralia di ridefinire la propria strategia
internazionale. Laccesso di nuovi membri al WTO e allAPEC potrebbe alterare la dinamica interna
di queste organizzazioni. Accordi regionali potrebbero ulteriormente frammentare il sistema di
scambio globale. I paesi membri dellAPEC si sono impegnati, nella dichiarazione di Bogor del
1994, ad aprire lintera regione, entro il 2010 per i paesi industrializzati ed entro il 2020 per quelli in
via di sviluppo, agli scambi commerciali e agli investimenti.
Nellambito del WTO, considerando gli interessi globali della sua economia, lAustralia sta
lavorando per attivare tutti i partecipanti a dar un seguito alle negoziazioni nel settore agricolo e dei
servizi, per facilitare lingresso della Cina, ormai da considerare tra i suoi maggiori partner
economici.

17

AUSTRALIA

Nel lungo periodo, lobiettivo dellAustralia di sostenere e concludere con successo nuovi
negoziati multilaterali che introducano le regole del WTO anche ad altri settori e di cercare di
rendere il commercio mondiale dei prodotti agricoli libero da distorsioni provocate dai sussidi
nazionali e altre misure di sostegno, incrementando quindi le possibilit di accesso nei vari mercati
dei prodotti australiani.

18

AUSTRALIA

3. RAPPORTI ECONOMICI CON LITALIA


3.1 Investimenti
Il basso livello degli investimenti italiani in Australia contrasta, a prima vista, con il forte legame che
sussiste tra i due Paesi in termini di commercio, scambi culturali, emigrazione, sentimento popolare
e percezione reciproca, accordi per programmi di ricerca scientifica.
Analizzando le relazioni commerciali tra due Paesi si possono trarre delle utili informazioni circa gli
sviluppi potenziali in termini di investimenti.
In linea di principio esiste una relazione diretta tra il livello delle relazioni commerciali tra i due
paesi e lammontare degli investimenti in ciascuno di essi. Tuttavia, nel caso specifico, il livello
degli scambi commerciali non ha ancora dato impulso ad un adeguato livello di investimenti.
La posizione dellItalia nei confronti dellAustralia caratterizzata da continui disinvestimenti (US$ 9
mln nel 99/00), interrotti solo nel 1998/99, anno in cui si registrato un saldo positivo pari a US$
263 milioni, dovuto in larga misura agli investimenti fatti dalla Iveco.
A livello commerciale, su 163 aziende europee, con funzioni amministrative per tutta larea asiatica,
solo tre sono italiane.
LItalia, inoltre, pur non essendo un Paese tradizionalmente investitore, non solo ha sempre evitato
mercati troppo distanti quali lAustralia ma ha anche privilegiato linvestimento di breve periodo, che
di scarso successo in tale mercato.
Si deve sottolineare, inoltre, che lorganismo preposto alla promozione degli investimenti in
Australia, Invest Australia, che aveva costituito un organismo in Italia, Invest Commissioner, ha
chiuso nel 1996 dopo un periodo attivo di tre anni. Tale chiusura ha avuto effetti negativi sullo
sviluppo degli investimenti italiani in Australia.
Esistono numerosi casi di aziende italiane che hanno avuto successo in Australia, quali ad es. la
Pirelli, che oggi rappresenta uno dei pi grossi fornitori di cavi per telecomunicazioni e di
pneumatici. La Pirelli presente in Australia da molti anni ed il suo marchio cos popolare da
essere riconosciuto come australiano. Oggi tale azienda ha accordi strategici con la Telstra per la
fornitura di cavi in fibra ottica.
Unaltra azienda la Parmalat, ancora presente sul mercato, che ha dato vita ad un programma di
acquisizione di strutture di produzione quali lazienda "Pauls", allo scopo di sviluppare il mercato
lattiero-caseario in Australia e in Asia.
Ancora, il Gruppo Versace ha costruito un importante complesso turistico-residenziale nel
Queensland, primo al mondo di una prossima futura serie.
Unaltra importante operazione in fase di avanzata negoziazione quella della Teksid per la
produzione di componenti in lega di alluminio e magnesio da destinare allindustria automobilistica
mondiale, mentre altri casi di successo sono Olivetti, Finmeccanica, Ferrero, Eni e Telecom Italia.
Al 30 giugno 2003, gli investimenti italiani in Australia ammontavano a AU$ 824 milioni (pari al
0,35% del totale degli investimenti diretti esteri (IDE IN) australiani). Da segnalare la recente
acquisizione (per circa AU$ 550 milioni) di OPSM Group, la pi importante catena australiana di
negozi per ottica, da parte di Luxottica, acquisendo in tal modo la leadership nel settore della
distribuzione al dettaglio sul territorio australiano di lenti e montature per occhiali.

19

AUSTRALIA

Circa la met degli investimenti italiani in Australia costituita da investimenti diretti,


principalmente nel settore dei servizi, mentre la restante parte rappresentata da investimenti di
portafoglio (investimenti azionari ed obbligazionari).
Gli investimenti australiani in Italia ammontavano al 30 Giugno 2003 a AU$ 2,5 miliardi (pari
all1,6% del totale degli IDE OUT australiani; valore che include lacquisizione da parte della
Macquarie Bank Ltd del 42% della societ Aeroporti di Roma, con un investimento totale di AU$
542 milioni). Da segnalare linvestimento compiuto dalla NewsCorp, che ha comprato una
significativa partecipazione della rete TELE+, con il lancio di Sky Italia nel 2003.
Gli investimenti diretti australiani in Italia rappresentano solo il 9% di quelli effettuati in Italia, con la
maggior parte degli stessi concentrati principalmente nel settore dei servizi (assicurazioni, servizi
finanziari e media).
Negli ultimi anni i rapporti commerciali tra Italia e Australia non hanno conosciuto uno sviluppo
particolarmente marcato, se si eccettua forse il 2002, anno in cui i dati di fonte internazionale (GTI)
fissano il valore dellinterscambio italo-australiano a US$ 3,18 miliardi, ossia il 9% in pi rispetto al
2001. Nel biennio precedente, invece, la crescita era stata piuttosto debole (4,9% in tutto); va
notato che nel quadriennio il saldo commerciale bilaterale stato costantemente favorevole
allItalia, oscillando tra un minimo di AU$ 1.743 milioni(2002) e un massimo di AU$ 3.013
milioni(2004).
In conclusione, per una giusta promozione degli investimenti italiani in Australia, occorre analizzare
alcuni aspetti di primaria importanza per aver successo nel mercato australiano, quali:
la necessit di intese italo-australiane sulle metodologie di individuazione degli investimenti;
la creazione di organismi ad hoc per la promozione degli investimenti;
lindividuazione delle opportunit di investimenti in specifici settori;
la riconsiderazione dellAustralia come "trampolino" verso i mercati asiatici;
il privilegiare investimenti di lungo periodo, come approccio vincente al mercato.
Solo in questo modo, molto probabilmente, si riuscir ad incrementare notevolmente il livello degli
investimenti italiani in Australia, garantendo chiarezza, sicurezza e benefici agli investitori ancora
titubanti.

3.2 Importazioni
Secondo i dati di fonte internazionale (GTI), nel 2004 il valore delle importazioni australiane
dallItalia stato di AU$ 4,42 miliardi, con un sensibile aumento rispetto al 2003 (+7,35%). Se si
considerano i valori del 2002 si pu notare che limport dallItalia e aumentato di quasi un miliardo
di dollari australiani.(da AU$ 3,78 a AU$ 4,42 miliardi).
Nel quadriennio in esame la struttura delle importazioni australiane dallItalia ha subito alcune
modifiche, non particolarmente significative: il peso del comparto meccanico, che da solo assorbe
quasi un terzo dellimport (24,16%), cresciuto nel 2004 di circa il 12%, mentre crollata la
chimica (-21% tra il 2003 ed il 2004). E invece quasi invariato il peso dellelettronica (-0,04%).
Nel 2004 le importazioni australiane dallItalia si sono principalmente distribuite nei seguenti
comparti merceologici (tra parentesi il peso percentuale sul totale):
Macchine ed apparecchi meccanici (24,16%);
Prodotti farmaceutici (8,59%)
Apparecchi elettrici e di precisione (7,58%);
Prodotti alimentari, bevande, tabacco (6,3%).

20

AUSTRALIA

Macchine ed apparecchi meccanici Nel 2004 le importazioni dallItalia in questo comparto sono
aumentate di circa il 24%, raggiungendo un valore di AU$ 1.069 milioni. Poich lAustralia non
genera flussi rilevanti delle stesse merci verso lItalia, il saldo commerciale bilaterale nel comparto
le largamente sfavorevole (AU$ 1.030 milioni). Disaggregando, si evince che il settore di maggior
peso macchine per limpiego e la produzione di energia meccanica (AU$ 210 milioni nel 2004),
che ha avuto una crescita massiccia nellultimo anno (+35%).
Prodotti farmaceutici Lexport italiano in questo settore aumentato notevolmente nellultimo
quinquennio, raggiungendo una quota sul totale di circa il 7% (2004) che vede lItalia terzo paese
esportatore in Europa (segue a Germania e Francia) e settimo sul totale.
Apparecchi elettrici e di precisione Se si esclude una flessione nel 2001 (-7%), le importazioni del
comparto negli ultimi anni hanno conosciuto una discreta crescita, con tassi dincremento intorno
all 8%, giungendo a toccare quota AU$ 335 milioni nel 2004. Anche qui il deficit commerciale
australiano, nei confronti dellItalia, quasi pari a questa cifra (AU$ 328 milioni). Nel comparto
sono tre i settori preponderanti: strumenti ottici e attrezzature fotografiche (AU$ 43 milioni nel
2004), con importazioni aumentate del 60% rispetto al 1999; motori, generatori e trasformatori
elettrici (AU$ 43 milioni), che ha conosciuto alti e bassi, ma complessivamente ha fatto registrare
una crescita del 24%; apparecchiature per il controllo e la distribuzione dellelettricit (AU$ 31
milioni).
Prodotti alimentari, bevande, tabacco Nel 2004 le importazioni del comparto, attestate a AU$ 278
milioni, sono tornate ai livelli del 1999, dopo un biennio sfavorevole in cui non erano andate oltre i
AU$ 140 milioni. Anche in questo caso la bilancia commerciale del comparto penalizza largamente
lAustralia (AU$ 157 milioni), ad ulteriore dimostrazione che quello italo-australiano un commercio
di tipo intersettoriale. Sono quattro le categorie merceologiche di maggior peso: altri prodotti
alimentari (AU$ 67 milioni nel 2004), che ha carattere residuale, mostra al suo interno la
preponderanza del caff (AU$ 18 milioni) e delle paste alimentari (AU$ 14 milioni); oli e grassi
vegetali e animali (AU$ 28 milioni), le cui importazioni sono quasi interamente assorbite dallolio
doliva; bevande (AU$ 56 milioni) principalmente vini e spumanti, in crescita nel 2004; infine,
preparati e conserve di frutta e ortaggi (AU$ 29 milioni).

3.3 Esportazioni
Dopo un 1999 in forte contrazione (-18,3%), caratterizzato da una discesa fino a AU$ 903 milioni,
si ritornati a livelli pi alti sia nel 2003 (AU$ 1.587 milioni) che nel 2004 (AU$ 1410 milioni).
A differenza di quanto permettono di rilevare sul fronte delle importazioni, i dati di fonte
internazionale evidenziano forti mutamenti avvenuti nella composizione percentuale dellexport
australiano verso lItalia durante il quadriennio in esame: cala nettamente il peso relativo dei
prodotti dellagricoltura, della silvicoltura e della pesca (-50,6% tra il 2003 ed il 2004) e dei prodotti
minerari e delle cave (-19,66%), mentre quasi raddoppia quello dei metalli e prodotti in metallo
(+94,3%). Si riduce inoltre di un terzo lincidenza percentuale dei prodotti tessili, e si azzerano le
importazioni nel comparto cuoio e prodotti in cuoio, che nel 1999 aveva un peso tuttaltro che
trascurabile (12,4%). Tali massicce riduzioni - con la sola eccezione dei metalli - delle quote
assorbite dai principali comparti segnalano una maggiore diversificazione settoriale dellexport
australiano verso lItalia: infatti, se ancora nel 1999 ai cinque comparti di maggior peso era
attribuito il 75,5% delle esportazioni, nel 2004 questa quota si ridotta ad appena il 48,6%.

21

AUSTRALIA

Concentrando lanalisi al 2004, si rileva che le esportazioni australiane in Italia si sono


principalmente distribuite nei seguenti comparti merceologici (tra parentesi il peso percentuale sul
totale):

Prodotti dellagricoltura, della silvicoltura e della pesca (24,04%);

Prodotti delle miniere e delle cave (12,4%);

Metalli e prodotti in metallo (4,44%);


Prodotti dellagricoltura, della silvicoltura e della pesca Le esportazioni nel comparto sono scese
a AU$ 339 milioni nel 2004 (poco al di sotto del valore realizzato nel 1999), dopo aver avuto una
crescita decisa ma effimera nel 2002 (AU$ 573 milioni). Questa categoria merceologica resta
comunque uno dei punti di forza dellexport australiano anche verso il nostro paese. Circa il 90%
delle vendite riguarda in realt un solo prodotto, ossia le lane di tosatura.
Prodotti delle miniere e delle cave Le esportazioni verso lItalia rientranti in questo comparto
hanno totalizzato AU$ 175 milioni nel 2004, in lieve diminuzione rispetto ai due anni precedenti, ma
in aumento sul 2000. Com facile intuire, il flusso dimportazioni dallItalia di questi prodotti
praticamente nullo, perci i proventi delle esportazioni vanno qui interamente a vantaggio dei conti
australiani. Nel comparto, il carbon fossile che determina landamento delle esportazioni, con una
quota intorno al 70%.
Metalli e prodotti in metallo In questo comparto le esportazioni hanno conosciuto fortissime
oscillazioni da un anno allaltro: scese a AU$ 39 milioni nel 1999 (-70% sul 1998), sono quasi
triplicate nei due anni successivi, per poi assestarsi poco sopra i AU$ 60 milioni nel 2004. In questo
ultimo anno la bilancia commerciale bilaterale andata vicina al pareggio, ma lequilibrio molto
instabile, poich a fronte di tanta variabilit nei valori delle esportazioni australiane nel comparto, le
importazioni dallItalia mostrano un andamento relativamente regolare (tra AU$ 80 e AU$ 100
milioni nel quadriennio). In effetti, le esportazioni dellAustralia si compongono in larga misura di
metalli di base non ferrosi (AU$ 61 milioni nel 2004), pi soggetti a brusche variazioni di prezzo,
mentre ci che il paese acquista dallItalia consiste principalmente di prodotti finiti, che tendono ad
avere prezzi molto pi stabili

22

AUSTRALIA

4. DESCRIZIONE
LAVORO

DELLE MODALIT DI ACCESSO AL PAESE PER MOTIVI DI STUDIO,


TIROCINIO: permesso di soggiorno, assistenza sanitaria,

copertura assicurativa, ecc.


4.1 Formalit all'ingresso (Visti)
Tutti coloro che desiderano visitare l'Australia (o transitare nel paese) devono essere muniti di un
passaporto valido o di un documento d'identit ritenuto equivalente. Tutti, ad eccezione di coloro
che sono in possesso di un passaporto australiano o neozelandese, devono munirsi di un visto
dingresso gratuito da richiedere allambascita italiana (Via Bosio 5, Roma, tel. 06-852721; fax 0685272300, www.italy.embassy.gov.au) o elettronicamente tramite l'agenzia di viaggio o la compagnia
aerea. Il visto gratuito valido 3 mesi.
Il visto turistico provvisorio consente invece un soggiorno fino a 6 mesi: deve essere richiesto al
Consolato unitamente a un modulo e al pagamento di 30.
Sono previsti anche visti di affari, visti di vacanza-lavoro e visti di studio. In questi ultimi casi (e
qualora comunque si debba soggiornare nel Paese oltre i 90 gg.) necessario un ulteriore visto,
con validit di 1 anno, che possibile richiedere tramite www.immi.gov.au/e_visa/visit.htm
Oppure sempre per informazioni sui visti turistici, per vacanze-lavoro, viaggi d'affari, studio,
immigrazione, visti elettronici ETA (Electronic Travel Authority) ed altri contatti utili si pu visitate il
sito Web del Department of Immigration and Multicultural Affairs (http://www.immi.gov.au/).
Mentre, per conoscere l'ubicazione del pi vicino consolato australiano visitate il sito Web del
Department of Foreign Affairs and Trade (http://www.dfat.gov.au/missions/index.html).
In particolare, il visto studentesco rilasciato per i corsi accreditati dal Governo australiano (corsi
CRICOS). Sia che si vada in Australia per studiare inglese o frequentare un Master, se si ha un
visto studentesco, si pu lavorare part-time in Australia fino ad un massimo di 20 ore alla
settimana. Prima di fare domanda per il visto per studio, si deve ricevere la conferma dell'iscrizione
da parte dellistituto scolastico in Australia.
Chi richiede un visto per studenti deve sottoscrivere obbligatoriamente la Overseas Student Health
Cover (OSHC: www.health.gov.au/privatehealth/consumers/oshc.htm).
Se invece si intende entrare nelle terre aborigene del Northern Territory necessario ottenere un
permesso dal Northern Land Council, Tiwi Land Council o Central Land Council a seconda delle
zone che si intendono visitare; per il rilascio occorrono in genere dalle 4 alle 6 settimane.
Anche per entrare nelle terre aborigene del Western Australia sono necessari i permessi da
richiedersi all'Aboriginal Affaire Depart.
Per visitare quasi tutte le aree protette dell'Outback bisogna essere in possesso del Desert Parks
Pass, con validit di 1 anno (c. AU$ 60 per veicolo+ cartine dettagliate della regione). Il Desert
Parks Pass pu essere acquistato in tutti gli uffici regionali del NPWS del South Australia e in molte
localit.

23

AUSTRALIA

4.1.1 Visto per studio


Questo visto permette di rimanere in Australia per tutta la durata del corso e consente di entrare
pi volte in Australia. I membri della famiglia dello studente che possiede questo visto possono
solitamente rimanere in Australia per lo stesso tempo, ma non vi possono rimanere una volta che
lo studente ha lasciato il paese. La tabella illustra la durata di un visto per studio:
Durata del corso

Durata del visto

10 mesi o meno

Il visto viene assegnato solitamente per un


mese in pi della durata del corso

Pi di 10 mesi

Il visto viene assegnato solitamente per due


mesi in pi rispetto al termine del corso, se
questo si conclude prima di novembre

Se il corso si conclude a novembre o a dicembre, il visto cessa solitamente il 15 marzo dellanno


seguente. Inoltre, se il visto di studio scade prima del conseguimento del titolo di studio, si pu fare
richiesta per un visto di ospite (visitor visa). In questo caso si avr bisogno di una lettera dallistituto
di formazione che attesta la data del conseguimento del titolo di studio.
Lo studente che richiede un visto deveessere regolarmente ammesso ed iscritto ad un corso di
studi a tempo pieno, e dimostrare di avere una disponibilit economica tale da pagare il viaggio, le
tasse scolastiche e le spese di vitto e alloggio per se e per gli eventuali parenti.

4.1.2 Lavorare mentre si studia


Una volta che si in Australia e si iniziato il corso di studi, sia lo studente che i membri della sua
famiglia possono fare domanda per il permesso di lavoro. La tabella sotto elenca le autorizzazioni
per lavoro per lo studente ed i membri della sua famiglia.
Tipologia di beneficiario

Autorizzazione Del Lavoro

Possono lavorare per un massimo di 20 ore


alla settimana quando si hanno le lezioni,
mentre si pu lavorare a tempo pieno quando
non si hanno lezioni.
Se il corso prevede delle ore di lavoro queste
sono al di fuori del limite delle 20 ore
settimanali.
* Se si fa del volontariato o un lavoro non
retribuito si deve comunque richiedere il
permesso di lavoro. E queste ore rientrano nel
limite di 20 ore alla settimana.
Possono lavorare un massimo di 20 ore alla
Membri della famiglia dello studente che settimana durante l'anno. Eccezioni: I membri
hanno ottenuto un permesso di lavoro
della famiglia degli studenti iscritti ad un
Master studio-lavoro, questi possono lavorare
a tempo pieno una volta che lo studente ha
inziato il corso.
Importante: Le leggi australiane vietano di lavorare agli studenti minori di 15 anni
Studenti con permesso di lavoro

24

AUSTRALIA

4.1.3 Membri della famiglia che possono beneficiarne:


Possono fare richiesta e beneficiare del visto Il coniuge e i figli della persona che ha ottenuto il
visto.
Coniuge: si intende o il coniuge o la persona (del sesso opposto) con la quale si convive e si ha un
rapporto esclusivo da almeno 12 mesi.
Figlio: si intende sia il figlio naturale o adottato, o il figlio del coniuge minorenne e che non
sposato.

4.1.4 Come fare richiesta


Quando si fa richiesta del visto importante presentare tutti i documenti. Se non si possono fornire
tutti di documenti allatto della domanda, si deve dichiarare quali documenti mancano e quando si
pensa di poterli fornire. consigliabile consegnare, chiaramente, le domande complete dal
momento che le richieste incomplete possono subire dei ritardi o, in alcuni casi, essere rifiutate. Si
deve pagare un quota allatto della domanda.
Ci possono anche essere altri costi connessi alla richiesta di visto, come traduzione dei documenti
in inglese ed inoltre si dovranno pagare tutti gli esami medici.
Per quanto riguarda liscrizione ad un corso in Australia si veda anche il sito
www.austrade.gov.au/overseas/layout/0, 0_S3-1_CUSTXID002-2_-3_-4_-5_-6_-7_, 00.html
Le domande di iscrizione ai corsi australiani possono essere fatte direttamente all'istituzione o
attraverso un ente di formazione del paese d'origine. Per la compilazione delle domande ci pu
avvalere dell'assistenza di consiglieri di formazione (agents/contact officers). La maggior parte
degli istituti nominano loro consiglieri. Una lista di questi pu essere ottenuta da un centro
australiano di formazione o da un'ambasciata australiana nel paese d'origine. Nel migliore dei casi,
si devono iniziare le pratiche circa 12 mesi prima. Se il richiedente ancora in attesa dei risultati
dell'esame finale, la maggior parte delle istituzioni valuteranno la domanda (provvisoria) in base
alle prestazioni accademiche passate. L'accettazione provvisoria sar inoltre vincolata alla grado di
conoscenza dellinglese.
Nella domanda si devono specificare i seguenti particolari:
- dettagli relativi al corso di studi svolti, allegando le copie delle qualifiche conseguite
- prova della conoscenza dellinglese
- dimostrazione che si hanno fondi monetari sufficienti per coprire tutte le spese durante il
soggiorno.
La domanda completa dovrebbe essere spedita ad un agente locale o direttamente allistituzione
scelta. Se la domanda accettata, listituto invier una lettera con la quale offre un posto nel corso
scelto allo studente e la richiesta di pagamaneto di una parte delle tasse scolastiche e
dell'assicurazione sanitaria. Una volta che questi sono stati pagati, l'istituto pubblicher una
conferma dell'iscrizione (Confirmation of Enrolment - eCoE). Questa l'unica prova dell'iscrizione
per la richiesta del visto di studio.
LAustralian Education International (AEI) stata istituita dal governo australiano per fornire
informazioni e assistenza agli studenti che desiderano studiare in Australia. LAEI pu fornire
informazioni sulle procedure di ammissione, sui corsi, sulle istituzioni, sui costi di vita e sulle tasse
scolastiche. L'ambasciata australiana nel paese d'origine inoltre potr aiutare lo studente e fare
riferimento agli agenti di formazione conosciuti.

25

AUSTRALIA

4.1.5 Conoscenze linguistiche


Per fare richiesta di un visto dingresso per studio si deve dimostrare insieme a risorse economiche
sufficenti, di essere in possesso di una buona conoscenza della lingua inglese. Lesame IELTS
(International English Language Testing System, www.ielts.org) l'unica prova accettata dallufficio
australiano dell'immigrazione e degli affari multiculturali
Ogni ente di formazione definisce i propri requisiti di lingua inglese e possono avere livelli IELTS
di entrata differenti da quelli richiesti dal visto.

4.1.6 Risorse economiche


Nel richiedere il visto si deve dimostrare di avere livelli economici sufficienti per mantenersi durante
il soggiorno in Australia. Si ricorda che il costo della vita in Australia fra i pi alti nel mondo.
Informazioni sulle tasse scolastiche specifiche si possono richiedere direttamente alle diverse
universit. Di seguito si riportano i costi medi dei corsi di studio in Australia (da utilizzare solo come
linee guida generali):
Istituto
Scuole secondarie
Corso di lingua inglese (il costo varia in base
al tipo di corso e alla durata):
Vocational education and training (TAFE and
private colleges)
Certificates I-IV
Diploma
Advanced Diploma
Universit
Undergraduate
Postgraduate
Foundation studies

Costo AU$ per anno


6,000 13,000
3,500 13,500

5,500 18,000
10,000 16,500
9,000 18,500
9,000 14,000

Molte scuole e universit australiane prevedono borse di studio agli studenti stranieri, cos come
altre organizzazioni privati.

4.1.7 Obblighi dello studente


Lo studente deve mantenere validi i requisiti che gli hanno permesso di ottenere il visto, pena il suo
annullamento e il rimpatrio, ovvero:
-

Iscrizione e presenza al corso: deve rimanere iscritto a tempo pieno ad un corso. Importante:
si dove frequentare almeno l80%delle ore del corso.
- Risultati accademici: si devono conseguire risultati accademici soddisfacenti per ogni termine
o semestre del corso. La definizione 'di soddisfacente ' determinata dallente di formazione.
Lo studente, inoltre, deve rimanere presso lo stesso ente di formazione per i primi 12 mesi. Se il
corso inferiore a 12 mesi, lo studente deve rimanere per lintera durata del corso.
Alcuni visti portano la dicitura stato di nessun ulteriore soggiorno. Questa circostanza significa
che la persona non pu soggiornare in Australia oltre la data specificata sul visto, tranne alcune
eccezioni:

26

AUSTRALIA

un visto di studio con permesso di lavoro


un visto di studio che sostenuto da un ente governativo di patrocinio
Graduate Temporary Entry (entrata provvisorio di un laureato (Skilled visa)
un visto che faccia riferimento agli obblighi dell'Australia alla convenzione del 1951 delle
Nazioni Unite per quanto riguarda la condizione dei rifugiati.

4.2 Altre tipologie di Visti: Permesso di lavoro


I visti australiani che permettono di lavorare sono divisi in diverse categorie.
1) Business visa: valido per un anno ma non si pu ricevere stipendi in Australia; permette di
sviluppare, organizzare riunioni o sviluppare progetti commerciali in Australia.
2) Business sponsorship visa: valido da 1 a 4 anni, richiede condizioni rigide e il visto dipende dal
datore di lavoro. Questo lavoro a tempo pieno. Per maggiori informazioni rivolgersi alla DIMIA.
3) Working Holiday: valido per un anno da gennaio; permette di lavorare a tempo pieno durante un
anno dal giorno dellarrivo in Australia; non si pu lavorare pi di 3 mesi con lo stesso datore di
lavoro;
4) Occupational Trainee Visa : permette di intraprendere uno stage, pagato o non pagato, presso
compagnie australiane, per un anno massimo

4.3 Requisiti sanitari


Si deve fare fronte a determinate richieste sanitarie e per ottenere il visto pu capitare che ci si
debba sottoporre ad un check up. I requisiti richiesti variano in base a:
- durata del soggiorno in Australia;
- rischi per la salute specifici del paese d'origine o paesi che si sono visitati nei 3 mesi
precedenti
Gli esami sanitari possono essere completati prima di fare richiesta del visto, ma non pi di sei
mesi prima dellinizio del corso.

4.3.1 Controlli sanitari richiesti


A) Candidati per visto permanente
Tutti i candidati per i visti permanenti, sia il richiedente principale, che i suoi familiari, devono
sottoporsi ai seguenti controlli sanitari: raggi X se si ha almeno 11 anni e una prova di HIV/AIDS se
si ha almeno 15 anni, come pure tutte le prove supplementari richieste dall'ufficiale sanitario del
commonwealth (MOC).
B) Candidati per visto provvisorio
I candidati per i visti provvisori possono essere sottoposti ad un esame medico, l'esame
radiografico del torace e/o altre prove (ad. es. la valutazione di tubercolosi) a seconda della durata
del loro soggiorno in Australia e le attivit che andranno a svolgere in questo Paese,

27

AUSTRALIA

4.3.2 Assicurazione contro le malattie


Si deve sottoscrivere unassicurazione sanitaria in Australia. L'assicurazione contro le malattie pu
essere fornita ottenendo la Overseas Student Health Cover (OSHC) che fornisce l'assicurazione
ospedaliera e medica
Uno studente straniero che studia in Australia ed in possesso di un visto di studio deve
acquistare una polizza sanitaria approvata dallOSHC. Questa polizza deve essere sottoscritta
prima andare in Australia.
Il periodo minimo della copertura di 12 mesi, o uguale alla durata del visto per studio, se questo
pi corto.
Per il pagamento dei servizi utilizzati lo studente pu scegliere tra due modalit:
1) Quando lo studente ricevete una fattura per cure mediche pu pagare la fattura e ottenete un
rimborso dalla propria assicurazione sanitaria;
2) pu inviare la fattura direttamente alla assicurazione sanitaria.
Comunque i farmaci acquistati vanno pagati prima e poi va fatta la richiesta di rimborso.
Le fatture dell'ospedale normalmente sono trasmesse direttamente alle assicurazioni sanitarie per
il pagamento. Tuttavia, ogni assicurazione adotta disposizioni diverse per il pagamento. Per questo
consiglaibile contattare direttamente lassicurazione per ulteriori informazioni..
LOSHC garantisce una rete di sicurezza per gli studenti stranieri, simile a quella data agli
australiani che usufruiscono dellAssistenza sanitaria statale. Inoltre, lOSHC include l'accesso ad
alcuni ospedali ed ambulatori riservati di giorno, alla copertura delle spese per l'ambulanza ed ai
benefici per i prodotti farmaceutici.
Riassumendo i servizi garantiti sono:
Lammontare dei servizi come elencata nel programma dei servizi dellAssistenza sanitaria
statale (MBS) per i servizi medici fuori dallospedale
Lintero pagamento dei servizi medici durante il ricovero
sistemazione in un ospedale pubblico;
sistemazione in ospedale privato (convenzionato con lassicurazione dello studente straniero);
day hospital
prodotti farmaceutici limitati;
ambulanza.
Se uno studente ha bisogno di un trattamento medico pu scegliere di farsi visitare da un medico
generico o di recarsi presso uno studio specialistico allintero dellospedale pubblico.
Se si rende necessario il ricovero si pu scegliere se andare in una struttura pubblica o privata, in
questo ultimo caso si deve verificare che la struttura privata si convenzionata con la propria
assicurazione.
Esiste, inoltre, lextra copertura dellassicurazione per studenti che permette di accedere a servizi
supplementari a quelli previsti dallOSHC, e sono:
dentista, fisioterapia e servizi ottici;
servizi in caso di gravidanza per visti di 3 mesi o periodi inferiori

28

AUSTRALIA

trattamento in caso di siano necessarie cure mediche preesistenti;


servizi di fecondazione assistita, quale la fertilizzazione in vitro;
la visita fatta prima di entrare in Australia.
Per richiedere questa copertura extra necessario fare richiesta alle assicurazioni sanitarie.
LOSHC normale non copre:
servizi di fecondazione assistita, quale la fertilizzazione in vitro (IVF);
il la visita fatta prima di entrare in Australia.;
le cure sanitarie utilizzate durante verso o da l'Australia;
servizi in caso di gravidanza per visti di 3 mesi o periodi inferiori
le spese di trasporto di uno studente da o verso lAustralia in qualsiasi circostanza;
i servizi secondari come dentista, ottico, fisioterapia
Per qualsiasi informazione, per reclami e richieste si deve contattare il Dipartimento di Salute
Australiano (Australian Department of Health and Ageing) :
tel: 02 6289 9864
email: privatehealth@health.gov.au.

29

AUSTRALIA

SECONDA PARTE: SISTEMA UNIVERSITARIO


1. IL SISTEMA SCOLASTICO E UNIVERSITARIO E LALTERNANZA SCUOLALAVORO
1.1 Descrizione del sistema del diritto allo studio universitario
Fino ai primi anni '50, l'educazione superiore in Australia stata largamente riservata ai ragazzi
ricchi e privilegiati. I governi non consideravano la scolarizzazione di massa un fattore
determinante per la crescita sociale e lo sviluppo economico.
Un cambiamento si comunque verificato nel 1951, quando il governo Menzies ha introdotto il
sistema scolastico del Commonwealth (CSS), che copriva i costi di istruzione di alcuni studenti. Nel
1957, il rapporto Murray raccomandava un'espansione ulteriore dell'istruzione superiore; tra il 1954
e il 1967 triplicarono le iscrizioni all'universit. Nei primi anni '70, pi dell'80% degli studenti
ricevevano sostegni allo studio tramite il CSS.
Il governo, l'industria e le autorit accademiche si resero conto che era necessario ampliare
l'istruzione universitaria a settori della classe operaia, perch acquisissero le abilit e le
competenze necessarie allo sviluppo di una societ tecnologicamente avanzata. Questo processo
port le universit a diventare istituzioni di massa e non solo pi di elit.
Nel 1985 furono introdotte tasse di iscrizione per gli studenti d'oltreoceano. Nel 1987 fu introdotta
una tassa d'iscrizione anche per gli universitari australiani. Questa tassa fu sostituita nel 1989
dall'HECS (Piano di contribuzione all'istruzione universitaria), un contributo a carico degli studenti,
inserito nel sistema nazionale delle imposte.
Nel 1995, il governo Labor elimin i contributi HECS per gli stranieri residenti in Australia,
costringendoli a pagare una tassa per l'iscrizione universitaria.
Nel 1996 per sono stati introdotti tagli alle borse di studio da parte del Governo (guidato da John
Howard) unitamente alla riduzione dei rimborsi HECS.
Listruzione in Australia demandata principalmente ai singoli stati e territori, in ciascuno dei quali
la formazione e lassunzione del corpo insegnante centralizzata in un apposito organo
amministrativo. Al governo federale compete lorganizzazione del sistema scolastico e la creazione
di universit e istituti di istruzione superiore; sono responsabilit federale anche i programmi di
aiuto economico allo studio e i programmi educativi destinati alle comunit aborigene e ai bambini
di lingua non inglese.
La gestione e il finanziamento dellistruzione in Australia sono ripartiti fra il Governo Federale e
quelli degli Stati e Territori. Il Governo Federale si occupa principalmente dellelaborazione delle
politiche e strategie educative nazionali, mentre gli Stati e i Territori hanno la responsabilit di
prescrivere listruzione entro i rispettivi confini. Il Governo Federale finanzia tutti i settori
dellistruzione in misura significativa, gestisce alcuni programmi nazionali e fornisce i finanziamenti
principali per gli istituti pubblici di istruzione superiore.

30

AUSTRALIA

Il Governo Federale contribuisce al miglioramento dei risultati ottenuti sul terreno dellistruzione
dalle popolazioni aborigene e dagli isolani dello Stretto di Torres erogando fondi supplementari nel
quadro di vari programmi di assistenza diretta e indiretta.
Listruzione obbligatoria dai 6 ai 15 anni in tutti gli stati eccetto in Tasmania, dove lobbligo
scolastico termina a 16 anni. Il passaggio dal ciclo di istruzione primaria al secondario avviene
normalmente allet di 12 anni; le scuole secondarie (High Schools e Secondary Colleges)
comprendono cinque o sei anni di corsi, con un esame di stato finale che abilita alliscrizione
universitaria.
Le scuole in Australia sono divise in due grande categorie (pubbliche e private) ed entrambe
accettano gli studenti stranieri. L'anno scolastico in Australia diviso in quattro trimestri che vanno
da fine gennaio fino a dicembre.
Il sistema scolastico si divide in tre livelli principali: primario, secondario e terziario. Il terziario
include gli studi successivi al dodicesimo anno (ovvero successivi al conseguimento dell'High
School Certificate, equivalente al nostro diploma di maturit) e comprende i corsi universitari e
quelli tecnico-professionali. I titoli di studio che si possono conseguire all'universit si dividono in
due gruppi principali: laurea (Diplomi e Bachelor degrees) e post-laurea (diplomi Graduate, Master,
e PhD). Gli studi tecnico-professionali possono essere intrapresi presso college pubblici (TAFE) o
privati specializzati in settori diversi, quali: design, turismo, strutture alberghiere, sport, viticoltura,
ecc.

1.2 Assicurazione di qualit nellistruzione superiore


Tutti gli istituti australiani di istruzione superiore dispongono di meccanismi per assicurare che la
qualit dei loro corsi e servizi si mantenga ad un alto standard internazionale. Le universit
australiane sono costituite in enti autonomi per legge e la responsabilit di gestione affidata a un
consiglio o senato che risponde al Governo Federale o a quello dello Stato o Territorio. Le
istituzioni non universitarie devono essere registrate e devono fare accreditare i loro corsi dallente
governativo di accreditamento per listruzione superiore dello Stato o Territorio in cui operano.
Un sistema nazionale di qualificazioni (AQF) offre una variet di opzioni fra qualifiche, flessibilit,
scelta, maggior facilit di riconoscimento e assicurazione di qualit che non ha leguale in molti altri
paesi. LAQF unisce qualifiche lavorative e titoli accademici in un unico sistema, permettendo la
massima flessibilit nella pianificazione della carriera e nella formazione permanente.
LAQF conserva un registro pubblico di tutte le istituzioni di istruzione superiore e delle autorit
accreditanti autorizzate dai Ministri dellistruzione australiani che sono rappresentati nel Consiglio
ministeriale sullistruzione, occupazione, addestramento e affari giovanili. In altre parole, se
unistituzione che dichiara di essere ununiversit australiana non compare nel registro, o un ente
privato che organizza dei corsi non accreditato da unautorit accreditante statale inclusa
nellelenco dellAQF, ci significa che non gode di alcun sostegno ufficiale e questo fatto dovrebbe
mettere in guardia gli studenti.

31

AUSTRALIA

1.3 Scuole di formazione professionale (Vocational Education and Training - VET)


I programmi di istruzione terziaria si possono dividere in due tipi principali:
- quelli offerti da istituti e dalle aziende nellambito della formazione professionale e
addestramento (VET). Il VET basato sulle competenze specifiche e presenta una grande
variet di programmi disciplinati da direttive governative a livello nazionale.
- i programmi di istruzione superiore che portano allottenimento della laurea Bachelor e ad una
serie di titoli post-laurea. Le universit possono anche svolgere dei corsi pi brevi per non
laureati.

1.4 Le Universit
LAustralia possiede 42 istituti di istruzione superiore, fra cui 38 universit, che ricevono
finanziamenti dal Governo Federale Esistono anche ununiversit interamente finanziate da privati
e una serie di istituti privati (come i collegi di teologia) che offrono corsi di istruzione superiore.
Lelenco completo delle universit australiane e i relativi siti internet si pu scaricare dal sito
dellUniversit di Bologna al seguente link:
http://www.unibo.it/Portale/Servizi+online/Universita+nel+mondo/Unimondo.htm?idContinente=5&idStato=1&
title=Oceania+%3e+Australia.

Le universit australiane hanno stretti collegamenti internazionali su tutta la gamma delle loro
attivit, da collaborazioni individuali nella ricerca fino a vere e proprie joint venture con universit di
altri paesi. In particolare lAustralia impegnata a sviluppare i rapporti nel campo dellistruzione
con i suoi vicini nella regione dellAsia e Pacifico.
Molti istituti inoltre offrono i programmi supplementari quali gli studi di base, lo studio all'estero ed i
corsi di lingua inglesi.
Il ciclo universitario diviso in 2 livelli: Undergraduate (che si completa con il diploma di Laurea) e
Postgraduate (programmi di perfezionamento inclusi Master degrees e Dottorato).

1.4.1 Il ciclo Undergraduate


Questo ciclo di studi Include due tipi di Bachelors Degrees:
1) Bachelor Degree (durata da 3 a 5 anni): esistono anche i Combined Degrees della durata
minima di 4/5 anni che permettono di laurearsi in 2 ambiti diversi.
2) Honours Degree (dura un anno un anno in pi e ed arricchito da una tesi; pu essere
equivalente a un Master Degree).
Durata: da 3 a 5 anni.
Costo: da AU$ 5.800 a AU$ 10.000/semestre (un totale minimo AU$ 34.800)

32

AUSTRALIA

Condizioni dammissione:
- Diploma di Maturit (Si devono avere risultati soddisfacenti corrispondenti al General Points
Average (GPA) del corso prescelto). Se i risultati non sono soddisfacenti, si richiede un
Foundation Study, ovvero un corso propedeutico. Il Foundation Study particolarmente
consigliato a quegli studenti provenienti dalla scuola secondaria che non hanno dei risultati
soddisfacenti ; dura da 4 a 6 semestri di 14 settimane, costo minimo AU$ 24.000. Finalizzando
il corso, si potr accedere direttamente al 2 anno del Bachelor degree prescelto.
- Livello dinglese equivalente o superiore allIELTS 6.0 overall Academic Training (minimum
IELTS 6.0 in writing) o TOEFL 210 computer based (minimum 4.0 essay rating);
Altri programmi:
Study Abroad Programme: un programma di studio rivolto agli studenti stranieri che si
prefiggono lobiettivo di ampliare i propri orizzonti e le esperienze da studenti attraverso un
percorso che gli aiuta a comprendere ed adattarsi a una cultura diversa. Dura 1 o 2 semestri e, se
lo desidera, si pu recuperare tale periodo universitario, che non si frequenta, nel proprio Paese.
necessario prima della partenza di scegliere, in accordo con i propri docenti, le materie da seguire
e gli esami da sostenere in Australia, affinch vengano riconosciuti al proprio rientro. Per poter
accedere a questo programma necessario aver frequentato almeno un anno di studi universitari
e si devono pagare le tasse scolastiche australiane.
Requisiti: Livello dinglese equivalente o superiore allIELTS 6.0 overall Academic Training
(minimum IELTS 6.0 in writing) o TOEFL 213 computer based (minimum 4.0 essay rating).
Riconoscimento degli Degrees : tutti i Bachelor degrees ottenuti in Australia sono riconosciuti
internazionalmente

1.4.2 Il ciclo Postgraduate


Il ciclo postgraduate diviso in quattro livelli, tutti collegati tra loro:
1) Graduate Certificate: dura da 6 mesi a un anno e generalmente corrisponde al primo
semestre di un Master; frequentato da studenti e professionisti che desiderano migliorare
le loro qualifiche e cambiare carriera.
2) Graduate Diploma: dura 1 o 2 anni e generalmente corrisponde al primo anno di un
Master; frequentato da studenti e professionisti che desiderano migliorare le loro
qualifiche e cambiare carriera.
3) Masters: si pu scegliere tra un Master Coursework (da 1 a 2 anni) o Master Research (2
anni che volti a realizzare una tesi di ricerca a tempo pieno).
4) PhD: corrisponde al Dottorato e la durata minima di 3 anni a tempo pieno. I requisiti
dammissione sono molto specifici
Costo: da AU$ 7.500 a AU$ 15.000/semestre
Condizioni dammissione:
- Una Laurea con o senza esperienza lavorativa, o minimo 6 anni di esperienza lavorativa nel
settore prescelto.
- Livello dinglese equivalente o superiore allIELTS 6.5 overall Academic Training (minimum
IELTS 6.0 in all bands) o TOEFL 237 computer based (minimum 4.5 essay rating). Alcune
facolt come Scienze della Comunicazione e Educazione richiedono IELTS 7.0 overall
(minimum IELTS 7.0 in all bands)

33

AUSTRALIA

1.4.3 MBA
La maggior parte delle universit australiane offrono un programma MBA ma non tutte godono
della stessa nomea, fama e reputazione.
Lammissione principale in gennaio o febbraio ogni anno; ma c anche unaltra ammissione in
Giugno o Luglio.
I pagamenti per studenti internazionali si fanno ogni semestre.
Gli MBA Australiani danno priorit ai candidati con almeno 4 o 5 anni desperienza lavorativa
Se si vuole ridurre la durata dell MBA (valido solamente per gli studenti con qualifiche pi alte della
Laurea o Bachelor degree), si possono convalidare alcune materie principali: in questo caso per
si deve fare richiesta di un Recognition of Prior Learning (RPL).
Durata: da 1 a 2 anni.
Costo totale: da AU$ 24.000 a AU$49.000
Condizioni dammissione:
- Bachelor degree o laurea conseguita presso ununiversit riconosciuta, con o senza
esperienza lavorativa;
- Livello dinglese equivalente o superiore allIELTS 6.5 overall Academic Training (minimum
IELTS 6.0 in writing) o TOEFL 237 computer based (minimum 4.5 essay rating);
- da 4 a 5 anni desperienza lavorativa o un GPA 3.3/4 e 2 anni desperienza lavorativa. Se si
vuole frequentare un MBA ma non si ha alcuna esperienza lavorativa oppure unesperienza
inferiore a quella richiesta, ci sono alcuni programmi di MBA a Sydney, Melbourne e Brisbane
che accettano questo tipo di studenti.
Se un anno o pi di studio troppo lungo, esistono programmi universitari Postgraduate di 6 mesi
o di 1 anno in Business Administration riconosciuti in tutto il mondo

1.4.4 Mini laurea


Lo scopo dell'istruzione professionale di fornire agli studenti, in un breve periodo di tempo, una
formazione tecnica e pratica (da 10 settimane a 3 anni). Questi corsi sono aperti anche a studenti
italiani che abbiano terminato la scuola secondaria.
Le qualifiche sono le seguenti: Certificate e Diploma. Possono essere conseguite attraverso tre tipi
d'istituzioni:
- TAFE (Istituti Pubblici situati su tutto il territorio australiano);
- Istituti Privati;
- Universit.
Alcuni istituti privati non sono registrati dallo Stato (Government Training Body -VETAB) e corsi
presso il TAFE non sono strettamente rivolti agli studenti stranieri. Quindi consigliabile verificare il
tipo di corso prima di partire.
I Diplomi rilasciati dalle Universit e dai TAFE permettono laccesso al secondo anno per il
conseguimento di un Bachelor Degree di primo grado universitario.

34

AUSTRALIA

Durata: I corsi per i Certificate sono da 10 settimane ad 1 anno; I corsi per i Diploma sono da 1
anno a 2 anni; I corsi per gli Advanced Diploma sono da 2 a 3 anni.
Date d'inizio: circa due volte l'anno (TAFE) e 8 volte l'anno (istituti privati)
Tasse scolastiche: da AU$ 4.000 a 22.000 lanno (pagabili semestralmente)
Requisiti per l'iscrizione:
- Aver completato la maturit;
- un livello d'inglese minimo intermedio: equivalente o superiore a IELTS 5.5 o TOEFL 197
computer-based (NB : questo risultato richiesto da TAFE ed Universit, mentre molti istituti
privati sono pi accessibili e vi accetterebbero con la prova di un livello intermedio di inglese.

1.4.5 Specializzazioni
L'Australia offre molti corsi di specializzazione. TAFE l'istituto che pu offrire la pi grande variet
di corsi, fino a 32 percorsi formativi diversi. I loro corsi cominciano a febbraio o luglio. Gli indirizzi
sono: Marketing, Informatica, Gestione d'Impresa, Affari Internazionali, Turismo, Disegno Grafico,
Cura del Bambino.
IL Vocational training interessante non solamente per studenti che hanno conseguito il diploma di
maturit ma anche per coloro che hanno terminato la laurea e che vogliono complimentare la loro
formazione o per coloro che non hanno il livello dinglese sufficiente per entrare nei programmi
universitari;
- Se il proprio livello dinglese intermedio-superiore e ci si vuole fermare in Australia per almeno
un anno, consigliabile frequentare un programma di specializzazione che interessa: aiuter ad
imparare e dominare il vocabolario professionale e ottenere una qualifica internazionale.
- Se il proprio livello dinglese intermedio-inferiore, meglio scegliere un programma che include
10 settimane di corso dinglese intensivo e un programma vocational di 6 mesi nella propria area di
interesse.

1.6 Studi di base


Questi programmi (svolti solitamente entro un anno accademico) preparano gli studenti straniero
per lingresso nelle universit australiane. Gli studenti si preparano sulle materie del corso di studi
universitario scelto, cos come formazione linguistica inglese. Molti scuole ed istituti professionali,
cos come le universit, offrono questi dei programmi di studi di base.

1.7 Studenti stranieri


Ogni anno lAustralia accoglie un numero crescente di studenti stranieri nelle proprie universit,
istituti, college e scuole e molti di questi intraprendono corsi dinglese in Australia.
LAustralia complessivamente al terzo posto fra i paesi di lingua inglese, dopo gli Stati Uniti e la
Gran Bretagna come destinazione per viaggi studio.
Le garanzie offerte dallAustralia si basano su una legislazione nazionale che disciplina gli standard
qualitativi e finanziari per coloro che si recano in Australia con un visto per studio. La normativa in
materia impone anche la registrazione di ogni corso e istituto aperto a studenti internazionali muniti
di un visto per studio.

35

AUSTRALIA

Il sito web ufficiale del Governo australiano (http://www.studyinaustralia.gov.au) fornisce informazioni


dettagliate sugli studi in Australia, ed provvisto di un motore di ricerca di tutti i corsi e istituti
accessibili agli studenti stranieri che chiedono un visto per studio. Il sito ha versioni nelle principali
lingue e indica nominativi da contattare in varie parti del mondo. Si pu anche consultare un
database che elenca le borse di studio per materia e livello di studi richiesto. In alcune regioni del
mondo esistono dei Centri di Istruzione Australiana facenti capo al Governo australiano: lelenco
completo e i nominativi da contattare sono reperibili sul sito.
Se uno studente italiano desidera studiare in Australia bene ricordare che le universit, le scuole
professionali e le scuole medie superiori richiedono un'ottima conoscenza della lingua inglese. Gli
studenti devono quindi superare un esame di inglese per essere ammessi. Gli esami pi
comunemente riconosciuti sono il TOEFL (www.ets.org/toefl) e l'IELTS (www.ielts.org). E' possibile in
alternativa sostenere un esame di ammissione presso le scuole annesse alle universit ed ai
college: molti studenti preferiscono frequentare un corso intensivo di inglese direttamente in
Australia.
Per iscriversi ad una scuola/ universit in Australia i candidati devono tradurre i loro titoli di studio
in inglese e farli certificare (per informazioni relative alla certificazione si pu consultare il sito:
www.italy.embassy.gov.au). Non possibile intraprendere studi universitari in Australia se non si in
possesso di un diploma di scuola media superiore (o titolo equivalente).

36

AUSTRALIA

TERZA PARTE: MOBILITA


1. SISTEMI DI RECIPROCIT: RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO E ACCORDI
BILATERALI DI COOPERAZIONE
Per quanto concerne gli accordi governativi bilaterali e multilaterali stipulati dall'Italia sul
riconoscimento dei titoli di studio, con lAustralia stato firmato il Processo Verbale a Canberra il
24.10.97. Attuazione dell'art. 38 del X Protocollo di attuazione dellAccordo culturale dell8.1.75. E
una raccomandazione alle Universit per una adeguata valutazione dei livelli corrispondenti dei
titoli accademici ai fini della prosecuzione degli studi nei gradi universitari successivi

1.1 Titoli di Studio ed Equivalenze accademiche


1.1.1 Diploma di Maturit
In Australia, non c differenza tra un diploma accademico o professionale. La cosa importante
che il percorso formativo italiano dura tredici anni, grazie a ci sar quindi possibile anche
aggiungere una qualificazione vocational .
Il diploma (italiano) permette di iscriversi a qualsiasi Bachelor Degree o Certificates/Diplomas
nelle Universit, TAFEs e business Colleges. Lammissione in Bachelor degree non automatica,
dipende dai risultati conseguiti: devono corrispondere all UAI index. Se i risultati sono insufficienti,
si deve seguire un Foundation Programme.

1.1.2 2 anni di universit


Se si sono conclusi questi 2 anni in Italia si pu accedere al terzo anno di un Bachelor Degree; in
questo caso, si dovranno presentare i risultati finali tradotti in inglese, richiedere Recognition of
Prior Learning (RPL) e anche la descrizione ufficiale di tutte le materie in inglese. Ci si pu anche
iscriversi ad un programma Study Abroad di una durata da uno a due semestri in qualche
universit australiana.

1.1.3 Laurea (nuovo ordinamento di 3 anni)


La laurea italiana del nuovo ordinamento corrisponde a qualsiasi Bachelor Degree, non importa se
si studiato per quattro o cinque anni.
Questa laurea permette di entrare in qualunque programma Postgraduate: sia Graduate Certificate
(6 mesi) sia Graduate Diploma (1 anno) o Master (di 1 a 2 anni) o MBA; si pu richiedere una
Recognition of Prior Learning (RPL o validazione di materie) se il proprio Bachelor degree ha
avuto una durata superiore ai tre anni.

1.1.4 Master o Specializzazione


Corrisponde a un Master Italiano. Se si conseguito questo titolo ci si pu iscrivere a qualunque
Master Coursework o Master Research (2 anni minimo full time) o MBA.

1.1.5 Dottorato /PHD


equivalente al PhD australiano.

37

AUSTRALIA

2.2 LUniversit degli Studi di Bologna


LUniversit degli Studi di Bologna promuove il Programma UE/Australia, programma che sostiene
la cooperazione nei campi dell'istruzione e della formazione e lo scambio di competenze relative al
riconoscimento dei titoli accademici e all'uso delle nuove tecnologie didattiche.
Nel 2002, la Comunit Europea e l'Australia hanno avviato un primo progetto pilota di
cooperazione in materia di istruzione superiore, che ha segnato una tappa importante nei rapporti
tra gli istituti di istruzione delle rispettive regioni.
In tale contesto, l'UE e l'Australia hanno lanciato un nuovo bando per la presentazione di proposte
relative a progetti multilaterali, imperniati sulla figura dello studente, in vista del loro futuro utilizzo
come modelli per una cooperazione strutturata e durevole in materia di istruzione superiore e
formazione professionale orientata a livello politico.
Il progetto prevede la costituzione di un consorzio, composto da almeno tre istituti di istruzione
superiore di altrettanti Stati membri dell'Unione Europea e tre istituti di istruzione superiore
australiani.
Destinatari dei progetti saranno gli studenti post-lauream, selezionati in base a meccanismi da
indicare nella proposta.

2.2.1 Iniziative ammissibili


1) Progetti di consorzi misti: intendono stabilire un quadro per la mobilit degli studenti e
lelaborazione di programmi di studi a livello di istruzione superiore, attraverso la creazione di un
consorzio di istituzioni di istruzione terziaria a livello universitario sia dellUE che dellAustralia, o di
istituzioni di istruzione e formazione professionale (VET) nei paesi dellUE e in Australia. Il
consorzio metter a punto un programma di studi comune e la mobilit degli studenti si effettuer
in entrambe le direzioni.
2) Attivit complementari: intendono sostenere ulteriormente la cooperazione UE/Australia
nellistruzione terziaria e nella VET ad un livello orientato alle politiche.
Queste attivit possono comprendere conferenze, seminari, sostenere pubblicazioni o siti web
innovativi che si concentrano su un tema connesso con la cooperazione internazionale in materia
di istruzione, nonch con rapporti globali fra lUE e lAustralia.

2.2.2 Cofinanziamento UE
Il contributo della Commissione a favore degli istituti europei non potr superare il 75% del totale
delle spese ammissibili del progetto.
La sovvenzione massima ammonta a 300.000 euro per i progetti di consorzi misti e a 75.000 euro
per attivit complementari.
Le attivit devono iniziare fra l1.02.2006 e l1.05.2006. La durata di ciascuna delle varie azioni si
limita, in linea generale, a 36 mesi per i progetti di consorzi misti e a 24 mesi per le attivit
complementari.

38

AUSTRALIA

3. STUDIARE LINGLESE IN AUSTRALIA


LAustralia costituisce una met importante per le persone che intendono fare una vacanza-studio
per imparare e/o migliorare il proprio inglese.
I corsi si rivolgono a studenti di ogni livello, da quelli che hanno bisogno soltanto di rinfrescare un
po le loro conoscenze linguistiche a quelli che desiderano specializzarsi in inglese come seconda
lingua a fini di carriera. Corsi di inglese a fini accademici assistono gli studenti internazionali nello
svolgimento dei loro studi o li preparano a studi ulteriori. E possibile anche effettuare dei test per i
principali esami dinglese riconosciuti internazionalmente.

3.1.1 Alcuni esempi di corsi di inglese


Un corso intensivo composto solitamente di 25 ore di insegnamento per settimana (20 ore di
lezioni + 5 ore di self-access o opzioni come ascolto, grammatica, ecc).
Numero di studenti massimo per classe: 18 (media di 12 a 15 studenti).
La maggior parte delle scuole di lingue offrono accesso internet gratuito, sala computer, piccola
libreria con pubblicazioni in inglese, attivit ricreative organizzate regolarmente.
I prezzi indicati sotto solamente includono il costo dei corsi dinglese intensivo senza contare i costi
discrizione, dalloggio e dassicurazione
General English (Inglese Generale):
copre ogni abilit (lettura, conversazione, grammatica, ascolto,), e ogni argomento generale, dal
principiante allavanzato. Offre possibilit di opzioni nel pomeriggio come esercizio della pronuncia,
computer skills. Esistono dei programmi combinati: General English + Sports (per esempio: surfing,
tennis, sailing) o General English + TOEIC/Business English. Si pu scegliere di studiare a
tempo pieno o part-time.
Nessun requisito richiesto per liscrizione, eccetto un esame dammissione nel primo giorno di
lezione.
Durata del corso: da 1 a 52 settimane
Costo: da AU$ 250 a 355/per settimana
Academic English/IELTS Test Preparation:
prepara gli studenti per luniversit o mi-laurea; si concentra sulle competenze linguistiche richieste
negli studi futuri in Australia (analisi grammaticali, seminari, prendere appunti, ascolto, lettura
accademica, ecc), e aiuta a raggiungere i seguenti risultati: IELTS 6.5 overall academic
(necessario per essere accettati a qualsiasi corso di laurea o di master nelle universit australiane)
o IELTS 5.5 overall general training (necessario per essere accettato presso i corsi australiani di
mini-laurea)
Requisiti: livello dinglese intermedio minimo
Durata: da 5 a 50 settimane
Costo: da AU$ 250 a 355/settimana
Direct Entry English Programme o DEEP (entrata diretta alluniversit):
questo programma concepito per lo studente che si prepara ad entrare nel mondo universitario.
Questo corso riconosciuto come qualifica ufficiale dinglese e sostituisce qualunque test esterno
come lIELTS o TOEFL.

39

AUSTRALIA

Requisiti: IELTS 5.5 (IELTS 6.0 minimum in writing) o un livello accademico


ufficialmente riconosciuto dallistituzione che offre il DEEP programme
Durata: 10 settimane minimo
Costo: da AU$ 340 a 355/settimana
Cambridge Exams Preparations:
ci sono 4 diversi esami di Cambridge offerti in Australia: First Certificate of English (FCE Inglese
intermedio), Certificate in Advanced English (CAE Inglese avanzato), Certificate of Proficiency in
English (CPE Inglese superiore); Business English
Certificates (BEC Inglese per affari) 1 & 2 & 3;
Durata: da 10 a 12 settimane
Costo: da AU$ 250 a 355/settimana
Pachetto Inglese + Specializzazione:
il programma perfetto per cui desidera trascorrere un anno o di pi in Australia: consiste in un
corso dinglese intensivo di 10 settimane + una formazione di 6 mesi nel settore professionale che
interessa (Per es.: Business/ Marketing/ Turismo/Graphic Design/Informatica): si ricevono due
tipi di certificati
Requisiti: livello dinglese pre-intermedio
Durata: 9 mesi minimo
Costo: da AU$ 3.950 a AU$ 15.000
English for High School Preparation (Inglese per il Liceo):
prepara gli studenti tra 12 e 18 anni ai programmi accademici offerti nei licei o High Schools
australiani; include Matematica, Scienze, Economica, Geografia, Storia e Sport.
Requisiti: livello dinglese intermedio
Durata: da 1 a 52 settimane
Costo: da AU$ 280 a 355/settimana

4. OPPORTUNIT DI WORK EXPERIENCES


4.1 Vacanza lavoro
Il Programma australiano Vacanza-Lavoro (Working Holiday Visa) permette di ottenere il permesso
per permanere fino ad un anno in Australia integrando i fondi con un impiego lavorativo a breve
termine.
Coloro che usufruiscono di questo programma possono restare in Australia per 12 mesi a partite
dalla data d'ingresso nel Paese indipendentemente dal fatto che trascorrano o meno l'intero
periodo in Australia.
E' possibile fare domanda per il visto vacanza-lavoro se si :
- cittadini italiani
- di et compresa tra i 18 e i 30 anni (non bisogna ancora aver compiuto i 31 anni al momento della
presentazione della domanda).
Si pu presentare la domanda per un visto elettronico vacanza-lavoro (Working-Holiday Visa)
direttamente tramite il sito www.lavoro.australia.com o www.immi.gov.au

40

AUSTRALIA

Coloro che usufruiscono del programma vacanza-lavoro possono svolgere qualsiasi tipo di
impiego. Non consentito lavorare oltre 6 mesi presso lo stesso datore di lavoro affinch i motivi
principali della visita rimangono il viaggio, il turismo e la vacanza. I possessori del visto vacanzalavoro dovranno essere retribuiti in accordo con le condizioni e gli standard dei salari australiani.
Con questo visto si pu anche studiare in Australia per un periodo massimo di 4 mesi.
Di solito esistono molte opportunit di lavoro temporaneo. Normalmente coloro che usufruiscono di
questo programma trovano lavoro nei bar, ristoranti, strutture vacanziere, presso operatori turistici
o aziende agricole, ma non vi sono restrizioni sul tipo di lavoro che pu essere svolto.
Normalmente possibile richiedere il visto Vacanza Lavoro solo una volta, tuttavia se durante i
dodici mesi di soggiorno si sono intrapresi certi tipi di lavoro agricolo, si pu fare la domanda per
un secondo visto.
Per maggiori informazioni: http://www.immi.gov.au/visitors/working-holiday/417/index.htm.
Le opportunit di lavoro in Australia sono molte, infatti il paese gode di un livello di impiego molto
dinamico con unofferta continua di casual jobs cio un lavoro pagato allora che permette per
uno straniero di trovare pi impieghi diversi in poco tempo. Quindi se non si alla ricerca di una
tipologia di impiego troppo particolare e ci si dimostra adattabili si trover un impiego in tempi brevi,
specialmente nel settore della ristorazione. Ovviamente la scelta dellimpiego legata anche alla
tipologia di permesso che si ottenuti:
Dallanno 2005-2006 il Dipartimento dellImmigrazione ha attivato un pacchetto di iniziative
allinterno del Programma per lImmigrazione tra le quali vi unimportante innovazione relativa agli
accordi vacanze-lavoro che lAustralia ha in corso con numerosi paesi, tra cui lItalia.
I cambiamenti introdotti hanno permesso di richiedere, in alcune circostanze, un secondo visto di
vacanze-lavoro. Prima di tale pacchetto, infatti, gli accordi prevedono che un cittadino straniero
possedesse ottenere un solo visto di questo genere.
Per ottenere un secondo visto di vacanze-lavoro, necessario che il cittadino straniero, durante il
suo primo periodo, abbia lavorato per almeno tre mesi nelle zone rurali australiane svolgendo
attivit di raccolta agricola stagionale.
La norma e' valida solo per l'Australia per i giovani Italiani.
Ulteriori informazioni:
Dipartimento dellImmigrazione: www.immi.gov.au/allforms/visiting_whm.htm
Ambasciata dAustralia a Roma: www.italy.embassy.gov.au
Le modifiche al Visto Vacanza Lavoro faranno nascere nuove opportunit per i cittadini di 19 paesi
che ne potranno beneficiare, compresa lItalia, al fine di poter prolungare la loro permanenza in
Australia fino a due anni. Attualmente il Visto Vacanza Lavoro permette ai cittadini provenienti dai
paesi che godono di un accordo di reciprocit con lAustralia relativamente ai Visti Vacanza Lavoro
e che hanno unet compresa tra i 18 ed i 30 anni, senza figli a carico, di fare domanda per il visto.
Il visto valido per 12 mesi e permette a coloro che lhanno ottenuto di integrare i fondi per la
vacanza in Australia con degli impieghi occasionali.
Da novembre del 2005, avendo utilizzato un Visto Vacanza Lavoro per effettuare un minimo di tre
mesi di lavoro in unindustria primaria dellAustralia rurale, si pu fare domanda per un secondo
visto dello stesso tipo, per ulteriori 12 mesi. Potranno fare domanda i possessori di Visto Vacanza
Lavoro impiegati nelle industrie ittiche, delle perle, della tosatura delle pecore, nel settore della
macelleria, nelle foreste o per la raccolta della frutta. Ulteriori modifiche, che entreranno in vigore a
partire da luglio 2006, permetteranno inoltre ai possessori di Visto Vacanza

41

AUSTRALIA

Lavoro di lavorare a tempio pieno per uno stesso datore di lavoro, svolgendo un lavoro di natura
temporanea o occasionale, per un periodo massimo di sei mesi (in precedenza tre mesi).
Lestensione di tale periodo sar vantaggioso sia per il lavoratore, che potr migliorare le proprie
capacit ed incrementare i fondi a sua disposizione, sia per il datore di lavoro, che potr usufruire
dei servizi di lavoratori esperti.
Tali modifiche permetteranno, inoltre, ai lavoratori con Visto Vacanza Lavoro di studiare in
Australia per quattro mesi, e non pi per tre. Tale disposizione pu essere di particolare interesse
per coloro che hanno ottenuto un Visto Vacanza Lavoro e che siano interessati a svolgere un
lavoro a tempo pieno oppure a studiare in Australia, ad esempio le infermiere che desiderino
perfezionare le proprie capacit per raggiungere gli standard australiani.
Si possono reperire ulteriori informazioni relative al Visto Vacanza Lavoro, ai requisiti per averne
diritto e dettagli completi in merito ai tipi di impiego richiesti per fare domanda per un secondo visto
visitando il sito www.immi.gov.au/allforms/visiting_whm_detail.htm

4.1.1 Tipi di lavoro


Ogni studente con un visto studentesco deve essere cosciente limitazione di lavoro della durata
massima di 20 ore alla settimana durante il periodo di studio e della limitazione di scelte di lavori.
La maggior parte degli studenti lavorano come camerieri, baristi, cuochi, babysitters, chiaramente
il tipo di lavoro legato anche al grado di conoscenza e padronanza della lingua.
Per trovare un lavoro pi facilmente in ristoranti, caffs, clubs, consigliabile ottenere il RSA
Certificate (responsible for serving alcohol), la qualificazione obbligatoria per lavorare nel ambito
dell'hospitality in Australia. Il training dura un giorno e si riceve il certifificato al fine del training.

4.2 Borse di Studio


4.2.1 Fondo del Governo Australiano per borse si studio e scambi internazionali
Oltre alle borse di studio locali, gli studenti stranieri possono concorrere all'ottenimento di borse di
studio dal governo australiano.
L'Endeavour Programme (www.dest.gov.au/international/awards/endeavour.htm) un'iniziativa che
pone sullo stesso piano tutte le borse di studio internazionali del governo australiano affinch i
migliori studenti di tutto il mondo possano intraprendere studi in Australia. I premi Endeavour
Australia-Europe Postgraduate Student Awards sono per studenti laureati che vogliono seguire un
programma di pi alto livello (Masters o PhD) in Australia o per fare ricerche in Australia.
Il Endeavour Programme riunisce sotto un unico ombrello le borse di studio del Dipartimento
internazionale, in particolare promosso dal Ministero dellInstruzione, della scienza e della
formazione (Department of Education, Science and Trainings - DEST).
In particolare questo programma prevede lerogazione di borse di studio per europei che voglio
studiare o fare ricerca in Australia., tra i paesi che possono accedere al programma figura anche
lItalia.
I requisiti per fare richiesta sono:
- essere un cittadino di Paese europeo convenzionato;
- non essere laureato;
- dimostrare un grado di conoscenza dellinglese, ovvero aver stuato o concluso il ciclo di studi in
uno dei seguenti paesi: American Samoa, Australia, Canada, Fiji, Ireland, Kenya, New Zealand,
Papua New Guinea, Singapore, Solomon Islands, South Africa, United Kingdom (including
Northern Ireland), United States of America or Zambia; oppure aver superato uno dei seguenti test
in inglese (negli ultimi due anni) raggiungendo almeno i seguenti punteggi:

42

AUSTRALIA

IELTS Academic Test con punteggio minimo di 6.5;


a TOEFL paper-based punteggio minimo 580, incluso il punteggio minimo 4.5 nel Test
of
Written English; or
a TOEFL computer-based punteggio minimo 230 incluso un Essay Writing punteggio minimo
4.5.

4.2.2 Borse di studio internazionali per studiare Gestione delle Risorse Idriche in
Australia
L' International Centre of Excellence in Water Resources Management (ICE WaRM) offre agli
studenti internazionali l'opportunit di completare la propria istruzione nel campo
dell'amministrazione delle risorse idriche attraverso il programma di Borse di Studio.
Sono disponibili Borse di Studio, che coprono interamente o parzialmente i costi della frequenza,
per intraprendere il Master of Water Resources Management per i corsi che inizieranno a Febbraio
2007.
Questo programma di Borse di Studio ha lo scopo di attirare gli studenti stranieri di alto livello,
provenienti sia dall'industria idrica sia dal settore accademico, per intraprendere un Master.
Iniziativa del Governo Australiano, il ICE WaRM e' stato fondato nel 2004 per fornire una via di
accesso internazionale all'istruzione, formazione professionale ed esperienza di ricerca australiane
di primo livello nell'amministrazione delle risorse idriche.
Per ulteriori informazioni: http://www.icewarm.com.au/page.php?pId=183

4.2.3 Borse di studio 2007 per gli studenti del settore turistico e alberghiero (THE-ICE)
Il Centro Internazionale di Eccellenza in Australia (ICE International Centre of Excellence) per gli
studi turistici ed alberghieri (THE - Tourism & Hospitality Education) invita gli studenti stranieri a
presentare la propria domanda per le borse di studio 2007.
ICE si prefigge leccellenza nella formazione del settore turistico ed alberghiero e mette a
disposizione degli studenti stranieri borse di studio per corsi di Master, Bachelor e Diploma alle
seguente universita:
Charles Darwin University (CDU);
Griffith University (GU);
Murdoch University (MU);
Northern Sydney Institute (NSI);
Southern Cross University (SCU);
University of Canberra (UC);
University of Queensland (UQ);
Victoria University (VU).
Per ulteriori informazioni: http://www.the-ice.org.
Altri finanziamenti potrebbero essere offerti dalle universit stesse o da grosse organizzazioni
come Rotary e altre fondazioni o gruppi industriali.

4.3. Lo stage
Il concetto di stage poco sviluppato in Australia: per la maggior parte degli istituti scolastici gli
stage non entrano a far parte del curriculum accademico, o, qualora questo avvenga, lo stage non
supera comunemente le due settimane. Questo significa che per le aziende australiane il concetto
del stage poco familiare e ci rende complicata la ricerca.

43

AUSTRALIA

Un ulteriore problema il visto: l'unica opzione il visto Occupational Trainee Visa per tutti gli
stage di una durata superiore a 3 mesi. Ai termini legali non infatti possibile intraprendere uno
stage se si in possesso di un visto turistico, mentre il visto vacanza- lavoro limita la durata del
suddetto stage a 3 mesi massimo. Il visto Occupational Trainee permette agli studenti o
professionisti, provenienti da altre nazioni, di svolgere un training lavorativo seguito da supervisori
atto a migliorare o sviluppare conoscenze pratiche a beneficio della propria carriera lavorativa o in
termini di specializzazione.

4.3.1 Come trovare uno stage


Ci sono agenzie specializzate nella ricerca di stage in tutto il territorio australiano, ma le tariffe di
consulenza sono molto alte: minimo AU$ 2.120 (1.700) per un stage di 6 mesi! Queste tariffe non
includono le tasse discrizione, visto, assicurazione, viaggio, vitto, alloggio (pari ad altri AU$ 10.000
o 6.000). Inoltre gli stage non sono remunerati fatta eccezione che per l' ambito alberghiero e
della ristorazione.

4.3.2 Requisiti
-

Un livello eccellente dinglese: se il proprio livello dinglese non sufficiente si dovr


frequentare un corso intensivo dinglese che coster almeno AU$ 300/settimana (170 )
necessario essere uno studente o un professionista che aspira ad acquisire o a migliorare le
proprie conoscenze e abilit lavorative. Il visto non sar concesso nellottica di un impiego o
se il proprio profilo non adeguato.
Fare la domanda ed ottenere il visto Occupational Trainee: poich le aziende devono essere
coinvolte nel processo, questo comporta dei ritardi; non si pu ricevere il visto senza la lettera
di approvazione che il Dipartimento dImmigrazione in Australia (DIMIA) concede alla azienda
prescelta.

A prescindere dalla decisione di avvalersi o meno dei servizi di unagenzia, consigliabile iniziare
la ricerca dello stage almeno 6 mesi prima di partire.
Quando si contattano le aziende direttamente meglio specificare chiaramente quale settore
interessa e quali sono i tuoi punti forti per attrarre lattenzione del datore di lavoro. In generale,
meglio contattare le aziende europee.
Un' altra soluzione per coloro che vogliono solamente fare un stage di 3 mesi massimo quella di
entrare con il visto vacanza lavoro. Infatti, bisogno ricordare che non possibile fare uno stage con
un visto turistico.

4.3.3 Stage a livello internazionale


Il Centro di Lingua Inglese dellUniversit di Melbourne prevede un programma di Stage
Internazionale che offre lopportunit agli studenti di lingua inglese di svolgere unesperienza
lavorativa tra una delle 2000 possibili organizzazioni a Melbourne.
Gli stage non retribuiti permettono allo studente di trarre beneficio dallarea di suo interesse dando
la possibilit di acquisire una conoscenza pratica. Inoltre crea collegamento tra lo studente e i
professionisti del settore, aiutando a capire come si lavora in un particolare campo.
Per ulteriori informazioni: www.monash.edu/mcgroup/internship

44

AUSTRALIA

5. ALLOGGI E INFORMAZIONI UTILI PER SOGGIORNARE IN AUSTRALIA


5.1 Alloggi
Per quanto riguarda gli alloggi la maggior parte delle universit offre la possibilit di risiedere
allinteno delle loro strutture. Infatti sono presenti uffici appositi per questo servizi ai quali gli
studenti stranieri possono rivolgersi appena hanno ottenuto conferma delliscrizione alluniversit.

Esista anche la formula Homestay (ovvero abitare presso una famiglia australiana) che spesso
utilizzata dagli studenti pi giovani e tra coloro che frequentano un corso di inglese di breve durata.
I pasti sono solitamente inclusi.
Molte universit hanno al loro interno dei residence composti da uno camera, bagno, lavanderia e
ambienti per ativit ricreative. La maggior parte di residence forniscono i pasti ed alcuni offrono la
possibilit di utilizzare la cucina. Gli studenti possono scegliere anche di affittare un appartamento
o una casa. Gli affitti variano secondo la posizione e le dimensioni. Molti studenti in Australia
vivono in un appartamento o in una casa con altri studenti, dividendo cos i costi dellaffitto, delle
bollette ed a volte la spesa.
Si riporta una guida indicative dei costi:
Homestay A$ 180-250 a settimana
College universitario A$ 180-280 a settimana
Stanza del residence universitario A$ 100-160 a settimana
Ostello private o della chiesa A$ 90-130 a settimana
Sistemazione condivisa
A$ 80-150 a settimana
Sistemazione in affitto da A$ 150 per persona a settimana
Uno studente straniero in Australia spende in media circa A$ 300 la settimana per mangiare,
alloggio, vestiti, trasporto locale, telefono, su gas/electtricit, cancelleria e intrattenimento, anche
se questo varia significativamente dal luogo nel quale si risiede e il tenore di vita che si ha.

5.2 Siti Internet utili


Australian Education International - Study in Australia
Il sito web ufficiale per studenti internazionali che intendono di studiare in Australia
www.studyinaustralia.gov.au
Australian Qualifications Framework (AQF)
www.aqf.edu.au
Australian Tourist Commission
www.australia.com
Boomerang Magazine
Per leggere storie di studenti che hanno fatto un esperienza di studio in Australia
www.boomerangmagazine.com.au

45

AUSTRALIA

Department of Immigration and Multicultural and Indigenous Affairs (DIMIA)


Il sito ufficiale del governo che fornisce informazioni su come ottenere il visto per studio
www.immi.gov.au/students/index.htm
IDP Education Australia
Per informazioni sulle universit
www.idp.edu.au

The Good Guides Group


Fornisce informazioni utili su tutte le strutture di formazione australiane e sui servizi per gli studenti
stranieri
www.studiesinaustralia.com
The National Education Directory of Australia Pty Ltd
Il portale delleducazioine australina
www.education.net.au
National Office of Overseas Skills Recognition (NOOSR)
Fiornisce infromazioni sul riconoscimento dei titoli
www.detya.gov.au/noosr
Study Link
www.studylink.com.au
The Good Universities Guides
Un insieme delle guide commerciali alle universit ed ai corsi australiani
www.thegoodguides.com.au
University English Centres Australia
www.ueca.com.au
Higher Education
Australian Vice-Chancellors Committee (AVCC)
www.avcc.edu.au
Technical and Further Education (TAFE)
Australian Capital Territory - www.cit.act.edu.au
New South Wales - www.tafensw.edu.au
Queensland - www.tafe.net
South Australia - www.tafe.sa.edu.au
Tasmania - www.tafe.tas.edu.au
Western Australia - www.tiwa.com.au
Other Vocational Education

46

AUSTRALIA

Australian Council for Private Education and Training (ACPET)


www.acpet.edu.au
Australian Council of Independent Vocational Colleges (ACIVC)
www.acivc.edu.au
Open Learning Australia (OLA)
www.ola.edu.au
English Australia (EA)
www.elicos.edu.au
http://www.dest.gov.au/audience_segments/for_intern_students.htm

47

AUSTRALIA

QUARTA PARTE: RIFERIMENTI UTILI A SUPPORTO DELLA


MOBILITA
1. ENTI E ASSOCIAZIONI DI RIFERIMENTO
Ambasciata d'Australia in Italia
Via Bosio 5, Roma, tel. 06-852721; fax 06-85272300, www.italy.embassy.gov.au
Consolato d'Australia in Italia
Via Borgogna 2, Milano, tel. 02-777041; www.aussie.net.au
Ambasciata d'Italia in Australia
12 Grey Street, Deakin, Canberra, tel. 02-62733333; cell. di emergenza 0418266349
www.ambitalia.org.au

Consolato Generale d'Italia


The Gateway Level 45, 1 Macquarie Place, Sydney, tel. 02-93927900, cell. di emergenza
0417228211
Consolato Generale d'Italia
509 St. Kilda Road, Melbourne, tel. 03-98675744, cell. di emergenza 418396123
Consolato d'Italia
398 Payneham Road Glynde, Adelaide, tel. 08-83370777, 08-83370185, cell. di emergenza 0407618885

Consolato d'Italia
Level 14, AMP Place, 10 Eagle Street, Brisbane, tel. 07-32298944, cell. di emergenza 0417600441
Vice-consolato
38 Grafton Street, P.O. Box 7612, Cairns, tel. 07-40316676
Vice-consolato
1 Brigg Street, P.O. Box 551, Darwin, tel. 08-89416396
Vice-consolato
164 Liverpool Street, Hobart, tel. 03-62345458

2. SITI INTERNET
Ambascita dItalia a Wellington
http://www.ambwellington.esteri.it/ambasciata_wellington/
Ambasciata dAustralia a Roma
http://www.italy.embassy.gov.au/romeitaliano/home
Sito del Governo Autraliano
http://www.australia.gov.au/

48

AUSTRALIA

Camera di Commercio in Autralia


http://www.italchambermelb.com.au/contents.html

Studiare in Auralia
http://www.study-in-australia.org/_it/index.php

http://www.australia.com/home_uk.aust?L=it&C=IT
http://www.australia.com/home_uk.aust?L=it&C=IT

3. IMPRESE ITALIANE PRESENTI NEL PAESE


Molte sono le imprese italiane presenti in Australia, appertententi a diversi settori produttivi. Per
quanto riguarda la sola Provinicia di Bologna si possono citare: Bonfigliori Riduttori Spa, Officine
Maccaferri Spa, Datalogic Spa, Giben Iternational Spa, Saeco International Spa, Segrafredo
Zanetti.

Per lelenco completo delle imprese presenti in Autralia si pu consultare il sito dellICE allindirizzo:
http://www.ice.gov.it/estero2/sydney/default.htm e cliccando sul link Presenza italiana in Australia.

4. STRUMENTI PER IL CONTATTO CON LE IMPRESE (modello di cv, modello di


lettera di accompagnamento).
Per la redazione del curriculum vitae australiano (comunemente chiamato resume) valgono le
regole del curriculum europeo, il cui formato pu essere utilizzato come traccia anche per la
redazione di un cv da presentare ad unazienda Australiana, dal momento che uno standard
ampiamente diffuso ed utilizzato.
La prima parte sar dedicata alle informazioni personali (nome, indirizzo, numeri di telefono, email, nazionalit, ecc.). Poi si passa alla descrizione della formazione e delle esperienze di lavoro,
specificati in ordine cronologico inverso, ovvero, cominciando con i dati pi recenti
Fra le informazioni aggiuntive importante riportare il grado di conoscenza (con eventuali
qualifiche) della lingua inglese.
Complessivamente, il CV avr una lunghezza di 2-3 pagine al massimo.

49

AUSTRALIA

QUINTA PARTE: APPROCCIO INTERCULTURALE


1. STORIA
Anche se le prime testimonianze della presenza umana in Australia risalgono a 23.000 anni fa, si
ritiene che popolazioni nere provenienti dall'India avessero raggiunto l'Australia circa 20.000 anni
prima.
Sembra che il primo europeo a metter piede sul continente australiano (Terra di Arnhem) sia stato
il francese De Gonneville (1503) mentre un posto di maggior rilievo hanno avuto portoghesi e
spagnoli ben presto soppiantati dagli olandesi. La costa orientale dell'Australia fu esplorata solo
molto pi tardi e James Cook ne prese possesso in nome del re d'Inghilterra (1770). Il primo
insediamento permanente di europei in Australia fu la colonia di forzati qui tradotta dal capitano
Arthur Phillip nel 1788 e per un ventennio l'Australia continu ad essere considerata solo come
colonia penale finch, a seguito di nuove esplorazioni, cominciarono ad affluire anche coloni liberi.
Nel 1803 inizi la colonizzazione della Tasmania. Man mano che lane e carni australiane
cominciarono ad arrivare in quantit sempre maggiori sui mercati inglesi, le correnti migratorie si
rafforzarono fino a diventare un fenomeno di massa a partire dal 1850.
Nel 1901 l'Australia divent una Federazione indipendente nell'ambito del Commonwealth
britannico. Nel 1914 entr in guerra a fianco della Gran Bretagna contro la Germania; nel 1941
entr invece in guerra contro il Giappone. Dal dopoguerra e fino al 1965 il governo australiano
incoraggi l'immigrazione dall'Europa facendo arrivare, in 20 anni, oltre 2 milioni di emigranti. A
partire dagli anni Ottanta prese sempre maggior vigore il movimento repubblicano che chiede
tuttora la totale separazione dell'Australia dalla Gran Bretagna: la regina Elisabetta II ancora
infatti il capo di stato del Paese.

2. AUSTRALIA DAY
Il 26 gennaio di ogni anno lAustralia celebra la festa nazionale Australia Day, la pi grande
giornata di festeggiamenti del paese che viene osservata in tutti gli stati e territori dAustralia.
Australia Day rappresenta un momento gli australiani si riuniscono per celebrare quello che di
grande ha lAustralia e lessere australiano. Rappresenta anche un momento per riflettere sugli
obiettivi raggiunti e su come impegnarsi nuovamente per migliorare il futuro e rendere ancor di pi
lAustralia un paese migliore in cui vivere.
Durante la giornata e in tutto il paese si svolgono celebrazioni ufficiali tra cui lalzabandiera, il
conferimento della cittadinanza e la presentazione di premi a membri della comunit, unite ad altri
eventi e attivit organizzate a livello locale. Gli ambasciatori di Australia Day vengono invitati a
prendere parte alle celebrazioni come ospiti donore e spesso partecipano agli eventi del giorno.
Provengono da diversi campi e rappresentano personaggi dello sport, celebrit, scrittori, artisti,
uomini daffari, ambientalisti, scienziati o persone impegnate nellambito del sociale.
Australia Day rappresenta, inoltre, la giornata per il riconoscimento dello status speciale degli
aborigeni e della popolazione delle isole dello Stretto di Torres. Il National Australia Day Council
impegnato nellattivit di riconciliazione, indirizzando tutti gli australiani verso una maggiore
consapevolezza del passato e di come questo influisca sulla vita attuale degli indigeni.

50

AUSTRALIA

In questo giorno particolare il primo ministro australiano tiene uno speciale discorso e vengono
annunciati i vincitori del premio Australiani dellAnno.
Per maggiori informazioni o per nominare qualcuno alla candidatura del premio per lAustraliano
dellAnno visita il sito di Australia Day
Il 26 gennaio di questanno gli australiani sono stati incoraggiati ad esprimere pubblicamente la loro
appartenenza alla nazione e a celebrare con orgoglio lo spirito di Australia Day. stato il giorno in
cui 20 milioni di australiani si sono riunuiti come nazione, celebrando il proprio paese e lessere
australiani, hanno potuto riflettere sul passato dellAustralia, analizzare il presente ed impegnarsi
affinch il futuro del paese sia sempre pi radioso.
Mostra Gatherings II inaugurata dal Premier Beattie
Lespressione culturale fondamentale per la storia ed il futuro dei primi abitanti dellAustralia.
Larte, nelle sue molteplici forme ed espressioni, contribuisce a far s che il popolo indigeno
ricostruisca la cultura tradizionale ed si metta sulle tracce degli antenati e riscopra la propria
identit. Per questo motivo il Governo australiano ha dato il via ad una serie di iniziative per
sviluppare e promuovere lindustria dellarte indigena del Queensland.
Durante il suo recente viaggio a Londra, il Premier del Queensland e Ministro per il Commercio,
lOn. Peter Beattie, ha presentato presso il British Museum le opere di due prominenti artisti
indigeni del Queensland, Fiona Foley e Dennis Nona. Il Premier ha inoltre colto lopportunit per
lanciare Gatherings II nel Regno Unito, la seconda edizione di una pubblicazione di grande
successo, vetrina per gli artisti indigeni del Queensland e per le loro opere.

3. Festival e tradizioni popolari


In Australia sono giorni festivi: l'1 e il 26 gennaio (Australia Day), il 25 aprile (Anzac Day), il
secondo luned di giugno (Compleanno della Regina) e il 2 ottobre (Labour Day); altre festivit
pubbliche presentano leggere variazioni da uno Stato all'altro; si festeggiano inoltre le principali
feste cristiane.
Manifestazioni e feste particolari si tengono tutto l'anno in varie parti dell'Australia: un elenco
completo con le relative date si pu richiedere alle autorit turistiche dei singoli Stati. Numerosi
anche i festival aborigeni durante i quali, in genere, non richiesto il permesso per entrare nelle
terre aborigene
Le principali festivit australiane sono:
Capodanno: 1 gennaio
Australia Day: 26 gennaio
Good Friday (Venerdi Santo): il venerd che procede la settimana di Pasqua; varia di anno in anno,
principalmente in aprile
Easter Monday (Luned dellAngelo): il luned dopo Pasqua; varia di anno in anno,
principalmente in aprile ANZAC Day: 25 aprile
Queens Birthday (Compleanno della Regina) il primo luned dopo la seconda settimana di giugno
Giorno dei Lavoratori: il luned dopo la prima settimana di ottobre
Natale: 25 dicembre
Boxing Day (Santo Stefano): 26 dicembre
Altri festival locali
Bank Holidays: le date variano a secondo dello stato
Festivali locali: come la Melbourne Cup, Remembrance Day

51

AUSTRALIA

4. Comportamenti
Alcune regole di massima da osservare per preservare la bellezza del bush australiano: non
sotterrare ma portare via ogni genere di rifiuto; non usare detersivi o prodotti per l'igiene personale
nei corsi d'acqua e disperdere su una vasta superficie l'acqua usata per sciacquarsi; se dovete
accendere il fuoco, usate solo i rami secchi che trovate gi a terra e, quando avete terminato,
disperdete le braci e gettatevi sopra dell'acqua.

5. Curiosit
(tratto dal sito http://www.boomerangaustralia.com)
Esiste un apposito dizionario per lo slang australiano. Gli australiani, nella vita di ogni giorno,
usano una serie di espressioni molto comuni, che non vengono utilizzate in nessunaltra parte del
mondo, di seguito ne vengono riportate alcune:
Aussie, Ozzie, Oz = Australia
Barbie = barbecue
Bikkies, bickies= biscotti (da non confondere con Bikies = motociclisti chd cavalcano potenti
ciclomotori del tipo Harley Davidson, e si vestono sempre di pelle nera!!)
Brekkie = breakfast
Good day, mate!: hello!
Hozit going mate? = how are you?
Fair dinkum = the real one, the true one!
Fair enough! = OK!
Good on you mate! = well done!
I reckon! = I agree
Its on me! = Ill pay for you!
Lets have a cuppa!: lets have a drink!
No worries mate! = no problem!
Stubby = qualsiasi birra (da non confondere con Stubbies = un tipo particulare di pantaloncini che
usano i lavoratori)
Tassie: Tasmania
Ill give it a bash! : Ill have a go at it!

52

AUSTRALIA