Sei sulla pagina 1di 4

HO SPESO

MENO DA
VIDEO SATELLITE EURONICS POINT
di Ricciardelli Giuseppe
www.hotelaranci.it www.hotelaranci.com
e-mail: info@hotelaranci.com

Via S.Maria di Merino, 46 - Vieste


Tel.0884.702731

e-mail: ilfaro@viesteonline.it

Redazione: Via Messapia, 1 - Vieste (Fg)-Fax 0884/704191 Anno XII n.43 (568) 23 novembre 2007
Tutti i disservizi ed i presunti illeciti del 118 sul Gargano
in un dossier del sindacato Anpo-Fials

IL SERVIZIO 118 SUL GARGANO E GRAVEMENTE MALATO


Sulla situazione dei servizi di
emergenza-urgenza sul Gargano,
Antonio Traja, segretario Anpo-Fials
per l'Asl provinciale di Foggia, torna
a denunciare le gravissime condizioni del servizio 118 e dei presidi del
Pronto soccorso del territorio Gargano Nord a quattro anni dalla sua
istituzione.
Gi nell'agosto di quest'anno lo
stesso Traya aveva presentato un
apposito libro bianco in cui documentava disservizi, disfunzioni e
presunti illeciti, un documento che
ripercorre con puntuale cronologia e
cronaca dei fatti tutto quanto sta
accadendo da ormai quattro anni.
Il dossier predisposto da Traja
un resoconto analitico del disastro
finora causato dal 118 aziendale sul territorio del Gargano
nord. Questi alcuni dei casi
segnalati
Gennaio 2003. A Vico del
Gargano restano scoperti i
turni per la seconda equipe
per tutto il mese, per carenza
di personale medico e
infermieristico. Febbraio
2003. Arriva personale medico
e infermieristico del 118. Ma
nessuna comunicazione viene
fatta sulla distinzione di ruoli
con il personale del Pronto
Soccorso. Aprile 2003. Viene dislocata una equipe medicalizzata presso
il Pet di Rodi Garganico per il previsto afflusso turistico pasquale. La
situazione, per, non verr riconosciuta durante la stagione estiva.
Da questi tre primi "bollettini" gi
si evince il vulnus della vicenda: una
gestione priva di programmazione
l'accusa di Traja senza alcuna
volont di raccordo con le varie realt
operative: C.O.,
azienda, operatori
sanitari. Una gestione fatta di continue
contraddizioni di ordini di servizio, impartiti con spregiudicatezza e troppo
spesso irresponsabilit....
to con la messa in
pericolo di tante vite
umane. Basti leggerne qualche altra
testimonianza, riportata in una sorta fi
diario di bordo del
medico sindacalista:
Luglio2003. Il 27 a
Rodi si verifica il decesso di un paziente,
il quale viene soccorso sul posto dall'equipe di Rodi
senza medico a bordo. Tre giorni
pi tardi, la comunicazione del responsabile che eventuali interventi
effettuati da Peschici e da Rodi
vanno successivamente trasferiti
presso il Punto di Primo Intervento
(PPI) di Vico per completamento
terapeutico o ricovero ospedaliero.
Agosto 2003. Il giorno 2 nei pressi
di Foce Varano si registra un grave
incidente stradale. La centrale operativa del 118 avvisa la postazione di
Vico che la paziente sar trasportata
nel PPI di Vico per la valutazione e

il ricovero del caso, la gente protesta


perch conosce benissimo la realt
di Vico: prima di qualsiasi ausilio
diagnostico e terapeutico
ospedaliero. Il 4 agosto a Rodi un
paziente muore, soccorso sul posto
da un'equipe non medicalizzata. Il
29 agosto viene inviata dal 118 di
Peschici presso il PPI di Vico un
paziente con trauma cranico con
otorragia. Nonostante richiesta del
personale di Vico di trovare posto in
ospedale per accelerare i tempi, la
Centrale operativa nega il ricovero.
Settembre 2003. Durante il trasporto
in autoambulanza per un ricovero
presso l'ospedale di San Severo il
paziente va pi volte in arresto. Il
personale costretto a defibrillare

fuori dell'ambulanza, non essendo


affidabile il mezzo, vecchio di quasi
dieci anni.
Novembre 2003. Il giorno 8, il
mezzo fonde il motore durante il
trasporto di un paziente in scompenso diabetico. Il paziente dovr
attendere l'arrivo di un'ambulanza di
soccorso. La verit di fondo che,
come sottolineato nel dossier il
personale medico [in tutti questi anni,
ndr] insufficiente rispetto al numero
dei presidi aperti:
molti sono i buchi
delle turnazioni,
vengono utilizzati
medici appena laureati, la situazione
penalizza i PPI pi
critici come quello di
Vieste....
E' accaduto che
ci siano stati conflitti
tra i soggetti
impegnati a fare
pronto soccorso.
Maggio 2004. Per
circa un mese una
equipe non medicalizzata del 118 staziona ad Ischitella
senza essere riconosciuta dalla centrale
operativa. Gli interventi sul posto saranno effettuati dal
118 della postazione di Vico. Ed
accaduto anche che spesso un presidio sia rimasto sguarnito perch gi
impegnato al ricovero di un paziente.
Sono davvero tanti i casi riportati
dal libro bianco. Il 14 giugno una
paziente ipoglicemica trova chiuso il
presidio di Rodi perch ha gi in atto
un ricovero e viene soccorsa da un
medico di una struttura privata. Il
l7giugno il presidio di Vico Garganico
resta privo di medico durante tutto il
tempo necessario al ricovero di un
(continua a pag.4)

SULLA CRIMINALITA IL SINDACO ERSILIA NOBILE LANCIA


IL NON FACCIAMOCI INTIMIDIRE PERCHE VIESTE NON HA PAURA
La risposta di noi tutti deve
neccessariamente riassumersi in un
non ci facciamo intimidire, e chi
a capo delle istituzioni a mio avviso
deve per primo farsene ferreo interprete. La citt, a mio avviso, deve
saper trovare in questi casi la forza

e la capacit di reagire con fermezza


e senza cedimenti in tutte le sue
componenti: associative, istituzionali,
produttive e culturali. Non possiamo
rifugiarci nellabbiamo paura!, dobbia-

SCIPPATA A VIESTE
UNA TURISTA GIAPPONESE
Marted scorso 20 novembre
intorno alle 12,30 nel centro storico
di Vieste, in prossimit della Basilica
cattedrale, una turista giapponese
stata avvicinata da due persone a
volto scoperto che sotto la minaccia
di un coltello l'hanno rapinata.
Il furto stato denunciato al
comando Carabinieri di Vieste.
L'ulteriore beffa che la turista subito
dopo il fatto ha tentato di cambiare
degli yen giapponesi presso una
banca di Vieste ma si sentita
rispondere Ci dispiace ma non
cambiamo gli yen.
La turista si trovava a Vieste per
lavoro e studio. Faceva parte, infatti,
di un gruppo di agronomi giapponesi
arrivati sul Promontorio per studiare
la flora garganica.
In Giappone, potr cos parlar
bene delle nostre piante, dei nostri
paesaggi e della nostra...
accoglienza.

A VIESTE UN ALTRO
SBARCO DI CLANDESTINI
Diciotto persone, 17 cittadini
kossovari ed un albanese, sono
sbarcate sulle coste di Vieste. I
clandestini, di cui dodici minorenni,
sono stati individuati dai carabinieri e
dagli uomini della Guardia di Finanza
sul lungomare Mattei e in localit
Gattarella mentre si accingevano ad
entrare in paese. Secondo quanto
accertato, i clandestini sono partiti dal
Montenegro e hanno attraversato
l'Adriatico a bordo di un gommone di
15 metri con a bordo tre scafisti: due
addetti alla navigazione, mentre l'altro
aveva il compito di assistere i clandestini durante le fasi di imbarco e di
sbarco. Gli immigrati avrebbero pagato 3mila euro a testa per raggiungere
le coste italiane. Dopo essere stati
assistiti, i maggiorenni sono stati
accompagnati in Questura per gli
accertamenti e per l'identificazione,
mentre i minorenni sono stati affidati
all'Amministrazione comunale di
Vieste che ha provveduto ad ospitarli
in centri specializzati. Nel corso dei
controlli uno dei clandestini, il 32enne
Argjan Berisha, stato arrestato
perch a suo carico cera un provvedimento di espulsione emesso nel
2004 dal Prefetto di Torino. Berisha
era l'unico tra gli stranieri ed essere
gi stato in Italia dal 1991 al 2006.
Con questo salgono a tre, in poche
settimane, gli sbarchi di cittadini
stranieri sulle coste del Gargano.
I militari della Guardia di Finanza
di Vieste hanno invece individuato,
durante un controllo, 7 cittadini extracomunitari, 6 dei quali minorenni, privi
di permesso di soggiorno. Il maggiorenne stato mmediatamente espulso dal territorio nazionale, mentre i
minorenni sono stati affidati ad una
struttura di accoglienza.

(continua a pag.4)

RAPINA AL SUPERMERCATO OLMO, UN ARRESTO

Venerd scorso ancora una rapina, questa volta toccato al supermercato


Olmo, nella centralissima viale XXIV Maggio. Le immediate ricerche attivate
dai carabinieri che si sono avvalsi dei filmati del sistema di videosorveglianza
presenti nel market, hanno consentito lindividuazione di uno rapinatore dei
due malviventi che, incappucciati ed armati di pistola giocattolo, avevano fatto
irruzione all'interno dell'esercizio commerciale ed hanno costretto uno dei
dipendenti a farsi consegnare l'incasso della giornata pari a 820 euro. Dopo
il colpo i malviventi erano fuggiti in sella ad uno scooter. A tradire il 21enne
arrestato stato un paio di pantaloni bagnati ed una mazzetta di soldi
rinvenuti sotto il materasso della sua abitazione. Si tratta del viestano Giuseppe
ora accusato di rapina aggravata e ricettazione. Alla vista dei militari Germinelli
si dichiarato innocente, negando anche l'evidenza di fronte al ritrovamento
dell'intero bottino della rapina, nascosto sotto il materasso. Nelle vicinanze
dell'abitazione del giovane i carabinieri hanno rinvenuto lo scooter utilizzato
per la fuga (risultato, tra l'altro, rubato il nove novembre scorso a Vieste) e
nascosti in un cassonetto anche i due passamontagna e la pistola giocattolo.

EMERGENZE
DEL GARGANO

LA REGIONE PUGLIA
HA POCHE RISORSE,
LUNICA STRADA
SONO I FONDI STATALI
E QUELLI EUROPEI
Individuare allinterno dei fondi
europei un percorso concertato di
programmazione strategica per il
territorio che va da Lesina e Vieste.
Un vero e proprio accordo di programma per utilizzare congiuntamente le misure europee sul turismo,
sullambiente, sullagricoltura e sulle
attivit produttive, con la costituzione
di una cabina di regia in grado di
assicurare un utilizzo dei fondi unitario ed efficace. Questo quanto
emerso nel corso di un incontro
svoltosi a Bari, organizzato da Dino
Marino, presidente della commissione
sanit della Regione Puglia, con tutti
i sindaci del Gargano Nord, fra cui
quello di Vieste Ersilia Nobile. Erano
presenti i rappresentanti dellamministrazione provinciale, i dirigenti regionali di settore e gli assessori regionali, Sandro Frisullo alle Attivit
Produttive, Massimo Ostilio al Turismo, Onofrio Introna ai Lavori Pubblici e Francesco Saponaro al Bilancio.
Nellincontro si anche discusso di
come come utilizzare il milione di
euro messo a disposizione dalla
Regione per i comuni colpiti dagli
incendi del 24 luglio 2007 e di come
(continua a pag.4)

35 anni al servizio della vista


QUALITA - PREZZO - ASSISTENZA
P R O M O Z I O N I S TA G I O N A L I
LABORATORIO PROPRIO
Via Chirurgo dellErba, 32 - Tel. 0884.701275
VIESTE (lo Stradone)

mo riconoscerci invece nel vogliamo


reagire!.
E questa lessenza delle valutazioni del sindaco Ersilia Nobile a
proposito dellescalation di fatti criminosi che Vieste sta registrando negli
ultimi tempi. Lo si desume da una
lettera di chiarimenti inviata e pubblicata dal quotidiano provinciale
LAttacco che ha dedicato ampio
spazio alle vicende cittadine per
quanto attiene la situazione della
sicurezza pubblica.
Lo spunto per il chiarimento il
sindaco Nobile lha preso dal titolo
Vieste ha paura che la testata
dauna ha dato ad uninchiesta sulla
situazione viestana: I recenti episodi
di microcriminalit che hanno interessato Vieste e che sono stati oggetto
di una vostra ampia trattazione giornalistica richiedono a mio avviso

VIA EUGENIO MONTALE, 5


(adicente Caserma Carabinieri)

la qualit del marchio a prezzi imbattibili

APERTO DINVERNO

CONSIGLIO COMUNALE

E convocato per marted 27


novembre alle ore 9,30 e, ove necessario, in seconda convocazione, per
il giorno 28 novembre alla stessa ora,
il Consiglio Comunale di Vieste.
Questi gli argomenti allordine delgiorno: 1) Ratifica delibera di G.M. n.
213 del 05.11.2007 all'oggetto: "Approvazione progetto lavori di manutenzione strade comunali - Variazione
di Bilancio; 2) Ratifica delibera di
G . M . n . 2 1 5 d e l 1 3 . 11 . 2 0 0 7
all'oggetto: "Verbale di esecuzione dei
lavori di somma urgenza per messa
in sicurezza strade dell'abitato - Art.
142 DPR n. 554/99 - Presa d'atto e
copertura della spesa con variazione
di Bilancio 2007"; 3) Art. 175 - comma 8 TUEL - Assestamento generale
al Bilancio di previsione per l'esercizio
finanziario con relative variazioni; 4)
Modifica Delibera di C. C. n. 62 dell'
11.11.2005 per monetizzazione aree
a standards in luogo di cessione da
parte della Soc. Castellino Srl al
Lungomare Europa; 5) Approvazione
P. di L. "C2 - Via Dante - Comparto
2". Ditta: Soc. Villa Margherita Srl ed
altri; 6) Approvazione P. di L. "C2 Chiesola - Comparto 2" ricadente in
zona C2 semintensiva del vigente
P.R.G. Ditta: Soc. Agrinco Srl ed altri;
7) Voto al Ministero di Grazia e
Giustizia per istituzione della sede
distaccata della Corte di Appello in
Capitanata - Foggia; 8) Integrazione
componenti commissioni consiliari; 9)
Designazioni rappresentati alla Comunit Montana del Gargano.

pag.2

settimanale

CALCIO

PROMOZIONE

LAtletico Vieste una sorprendente neopromossa o una squadra


megalomane capace di smentire
tutto e tutti in un campionato di
promozione dalle mille emozioni?
Di certo si pu dire che quando
ci sono le motivazioni vere il Vieste
c. Sinora tutte le grandi sono state
battute: Castellana, Mola e Polignano
in casa, Fortis Trani e Terlizzi addirittura in trasferta. LAtletico Vieste
capolista generoso che ruba ai ricchi
per dare ai poveri. Tre sconfitte con
Acquaviva, Ruvo e Canosa inquadrano questo metafora perch difficile
pensare che questa doppia personalit della squadra possa perdurare.
Il vice presidente Pino Papagni
ritiene strategica questa vittoria: La
societ stata sempre vicina alla
squadra. Con i nuovi acquisti ci
siamo rinforzati ulteriormente. Nel
momento pi difficile della stagione la
squadra ha risposto sul campo con
una prestazione da incorniciare. Ora
speriamo non ci siano altri scivoloni
che alimentino inutili preoccupazioni.
Domenica prossimo ancora un
confronto con una squadra di bassa
classifica, lApricena. Michele Mimmo
prover il tridente con Rocco Augelli,
Maurizio Gentile e Modesto Alessi
Severino, questultimo attaccante di
grande valore, di 22 anni che ha
militato nel Venosa (campionato
nazionale dilettanti). Saranno assenti
Michele Gualano e Nicola Cariglia per
squalifica, sar disponibile Paolo
Augelli e ci sar di nuovo il problema
dei tre juniores. De Florio, Silvestri e
Mastromatteo la prima ipotesi, laltra
Silvestri, Mastromatteo e Cal. Ma chi
poi si accomoder in panchina?
Sul piano statistico lApricena
poca cosa, una squadra che in trasferta ha segnato solo un goal che
gli ha permesso di violare il campo di
Canosa, poi 5 sconfitte e 10 goal
subiti. Pensare che il Vieste ha gia
vinto porta male ma sarebbe grave
immaginare un risultato negativo!
Michele Mascia

PROMOZIONE
(Girone A)
RISULTATI
Acquaviva
Canosa
F.Trani
Japigia Bari
Laterza
Polignano
Ruvo
Terlizzi

- 12 Giornata
Minervino
Castellaneta
Candela
Apricena
Mola
San Severo
Castellana
Atl.Vieste

0-1
1-1
2-0
1-0
1-1
5-2
1-0
1-2

CLASSIFICA
Atl.Vieste, Polignano 25; Castellana 23; Terlizzi 22; Japigia Bari,
F.Trani 20; Mola 18; Canosa 16;
Minervino 15; Laterza 14; Acquaviva,
Ruvo 12; San Severo, Castellaneta
11; Apricena 10;Candela 9.

PROSSIMO TURNO
(25 novembre 2007)
Atl.Vieste
Candela
Castellana
Castellaneta
Laterza
Minervino
Mola
San Severo

Apricena
Polignano
Canosa
Terlizzi
Japigia Bari
F.Trani
Acquaviva
Ruvo

TerlizziAtl.Vieste
1-2
Atl.Vieste: Bua, Silvestri, Sollitto,
Melchionda, Piracci, Cariglia, Augelli
Rocco (91 Severino), Scarano (85
Chiappinelli), Gentile, Gualano, Mastromatteo (79 Cal) a disp. De
Florio, Cinque, Augelli Paolo, Patrone
all. Michele Mimmo Arbitro:
Simone di Lecce Reti: al 42
Rocco Augelli, al 50 il Terlizzi, al 90
autorete Note: espulsi al 64
Gualano ed al 75 Anacleria.
Tre sconfitte nelle ultime cinque
partite avevano creato malumori tra
la tifoseria viestana. Michele Mimmo
in vista del delicato incontro col
Terlizzi aveva blindato il rettangolo di
gioco e parlato ai suoi ragazzi. Anche
questa volta la terapia del tecnico ha
funzionato, ma a Terlizzi il Vieste si
era presentato nelle peggiori condizioni con Nicola Ducange squalificato,
Fabio Pappano e Paolo Augelli indisponibili, Franco Cinque e Fiorenzo
Piracci acciaccati. E stata una partita
intensa e piena di emozioni. Ad un
primo tempo in cui il Vieste ha dominato con il goal del vantaggio di
Rocco Augelli, seguita una ripresa
ricca di episodi di cronaca. In avvio
di ripresa i padroni di casa trovavano
subito il goal sfruttando lunico errore
della difesa viestana. Il Vieste sembrava vacillare ma grazie al gioco
corale di tutta la squadra con Cariglia, Silvestri e Sollitto in gran forma
ed una difesa impeccabile con Fiorenzo Piracci e Michele Melchionda,
prendeva le misure al Terlizzi. Al 19
larbitro valutava in maniera errata un
intervento di Gualano e gli comminava lespulsione tra lo stupore generale. Il Vieste in inferiorit numerica
cominciava a macinare gioco costringendo il Terlizzi a rinunciare ad
attaccare. Nel finale, dopo tanto
insistere ,arrivava il goal della vittoria.
Francesco Sollitto calciava ad effetto
un calcio dangolo, il pallone veniva
toccato da Ronzullo del Terlizzi e
finiva in rete scatenando la gioia
incontenibile dei viestani.

JUNIORES Regionale
Atl.ViestePeschici
2-1
Atl.Vieste: Zillo (Prencipe), Tomasetti, Fabrizio, Campaniello, Masciullo,
Savastano, La Torre (Abatantuono),
Pellegrino, Patrone, Coda, Laprocina
a disp. Tatalo, Troia, Troiano
all. T. Palatella.
Reti: il Peschici al 24, all82
Campaniello ed all88 Abatantuono.
I ragazzi di mister Palatella hanno
conquistato tre punti, il caso di
dirlo, con il cuore, quando la partita
sembrava ormai persa. Sotto di un
goal contro il Peschici a dieci minuti
dalla fine, i viestani hanno tirato fuori
tutte le energie ed hanno chiuso in
trionfo. Partita strana il derby, con il
Peschici che passa in vantaggio
quando lAtletico Vieste gioca meglio
e i viestani che ribaltano il risultato
mentre gli ospiti sembravano. A
decidere tutto stata una zampata
di Abatantuono che all88 sfruttava
unindecisione della retroguardia
avversaria trovando lo spiraglio giusto
per battere a porta vuota. Fino ad
allora la partita aveva avuto un
andamento alterno, con una buona
partenza del Vieste che nel primo
tempo si distingueva per determina-

Via Giovanni XXIII, 107 - VIESTE


Tel./Fax 0884/70.17.79

PALLAVOLO

SECONDA CATEGORIA

Sostanzialmente nessuna sorpresa in questa terza giornata del campionato femminile di Prima Divisione.
Entrambe le squadre capolista vincono, 3-0 (25/19-14-14) il CSP Ippsar
Volley Vieste sul Play Volley Ischitella,
stesso risultato per lo Sportlab sul
Vico, ed ancora 3-0 della Si.Eco.
Vieste (25/16-9-21) sullItis D.M.
S.G.Rotondo. Cos i derby del Gargano sono stati vinti dalle squadre
viestane.
Il CSP non ha fatto una prestazione esaltante ma riuscita ugualmente ad aver ragione di un coriaceo
Ischitella che quando potr recuperare il suo capitano mamma Isa
Paolino, dar non pochi problemi alle
altre formazioni. Il prossimo turno
vedr proprio lo Sportlab di Rosario
Ravalli ospitare la coinquilina CSP
Ipssar Volley Vieste, guidata dal duo
Vescera-Olivieri. Per cui, inevitabilmente, una sola squadra guider la
classifica dopo la quarta giornata. Ne
potrebbe approfittare la Si.Eco. Vieste
o lo stesso Avis FG che lospiter,
per scavalcare una delle due squadre
che le precedono in classifica, un
doppio confronto quindi Foggia-Vieste.
Cambia la classifica nella Prima
Divisione maschile. Il CSP Ipssar V.
Vieste ha vinto in casa 3-0 (25/11-1621) con il Masi Avis V.Igea Fg e,
grazie alla sconfitta rimediata dallItis
D.M.S.G.Rotondo per 3-1 a S.Severo,
rimane da solo in testa a punteggio
pieno, 9 punti. La giovane squadra
del Foggia ha cercato di opporre
resistenza ma nulla ha potuto contro
gli attacchi degli scatenati puledri
viestani (Iannone Michele, Maggiulli
Caludio, Vieste Nicola) sotto la regia
ancora di Alessandro Guzzoni e
come centrali Pietro Maggiore e
Giulio Calderisi, con una buona
prestazione di Antonio Notarangelo
come libero. Interessante il prossimo
turno con Vico-Sportlab FG, LuceraSammarco e Itis D.M. S.G.Rotondo
che ospiter la capolista Vieste, che
dovr cercare di non perdere punti
altrimenti sar risucchiata nel nutrito
gruppo delle inseguitrici, tutte a tre
lunghezze. Riposer il San Severo.
In settimana sar anche recuperata
la partita Trinitapoli-Sammarco e
pertanto al termine della quarta
giornata si potrebbe azzardare un
primo bilancio di questa prima fase
del campionato, sia maschile che
femminile. Ma per avere qualcosa di
pi attendibile bisogner aspettare la
pausa natalizia.

ViesteseMonteleone
2-1
Viestese: Vitulano, Carretto, Totaro, Ranieri (1 s.t. Carboni), Ciavarella,
Vespa, Savastano,Innangi (35 s.t.
Olivieri), Vecera R., Albu, Vecera M.
a disp. Biscotti A. all. Olivieri
Massimiliano.
Arbitro: Sabatino di Foggia.
Reti: al 3 del p.t. il Monteleone,
al 40 p.t. Vecera Michele, al 7 del
s.t. Innangi.
Note: ammonito Savastano.
Grande prova d'orgoglio della
Viestese che tornata a vincere a
Peschici su uncampo reso al limite
della praticabilit per le forti pioggie
cadute negli scorsi giorni. Per la
Viestese la partita si era subito
messa in salita poich al 3 del p.t. il
Monteleone passava in vantaggio.
L'attaccante ospite Piscopo approfittava di un errore difensivo della Viestese, dovuto ad una pozzanghera
situata proprio al limite dell'area di
rigore, e batteva in rete per il momentaneo vantaggio della sua squadra. La Viestese accusava il colpo e
cercava in tutte le manieri di raddrizzare l'incontro. Al 32 del p.t. Savastano faceva gridare al goal, ma
nell'occasione colpiva la palla con
una mano, e l'arbitro ben appostato,
annullava la rete ed ammoniva il
giocatore. Al 40 del p.t. una stupenda
azione di Elia Ranieri: dalla met
campo, dopo aver dribblato tre avversari, indirizzava la palla sulla sinistra
dove era ben appostato Vecera
Michele che non si faceva pregare
due volte a battere in rete per il
meritato pareggio. Il mister Olivieri, al
rientro negli spogliatoi, scuoteva la
sua squadra, che sprecava subito
due occasioni da rete, la prima con
Innangi, la seconda con Albu che di
testa non trovava lo specchio della
porta. Si vedeva subito che era
un'altra squadra quella scesa in

campo nella ripresa: tutta grinta e


carattere, le armi migliori. Al 7 del s.t.
su un'ennesima incursione, arrivava
il goal vittoria, con Andrea Innangi
che era lesto ad anticipare tutti i
difensori del Monteleone e battere in
rete. Poi la Viestese amministrava il
vantaggio fino alla fine. Complimenti
a tutti i ragazzi poich solo giocando
cos, con il cuore e la grinta, si
potranno raggiungere i traguardi
fissati.
(Francesco Dell'Aquila)

zione e qualit della manovra. Di


Patrone al 15 e Campaniello al 20
le sole ed inocue conclusioni verso la
porta. Al 24 brivido per i viestani
quando il Peschici nellunica conclusione si porta in vantaggio. Per
rimediare mister Palatella, nella
ripresa, manda in campo il bomber
Abatantuono, puntando sulla sua
forza durto, e sulle incursioni di
Coda. Dopo trenta minuti di pressione il goal del pareggio lo segna il
giovane Campaniello, che all82
recupera palla al limite, si incunea
nella difesa avversaria e batte inesorabilmente il portiere. I ragazzi viestani insistono, anche a costo di sbilanciarsi ef il Peschici ha il merito di non
limitarsi a subire. All88 Coda conquista un fallo sulla fascia destra, batte
velocemente: incomprensione tra
portiere e difensore, si abbatte sulla
palla il ciclone Abatantuono che
scaraventa il pallone in rete scatenando il tripudio in campo.
E stata una vittoria importante
per il nostro campionato. ha commentato il mister Palatella, piuche
mai al settimo cielo Mi sento di
fare i complimenti alla squadra. La
ritenevo una gara importante, una
sorta di prova di maturit. Anche
sotto di un goal, ho visto i
ragazzi carichi.
Abbiamo tenuto
sempre in mano il gioco ed
ero convintissimo di potercela
fare. Sono stati
tutti bravi.
Le Pagelle
Zillo 6 - Poco impegnato
ma sempre sicuro, sul gol

non poteva fare di pi; (dal 46


Prencipe 6,5 - Sempre sicuro nelle
uscite e nelle rare conclusioni degli
attaccanti avversari); Tomasetti 6 Fatica a trovare il passo giusto e la
posizione in campo, poi sale di tono
ed incide sulla gara; Fabrizio 6 Impegnato in difesa, si vede meno
del solito in fase propulsiva, fuori
nella prossima gara per un cartellino
giallo; Campaniello 7,5 - Ispiratore
dogni azione, doveva fare la differenza e cosi stato, suo il goal del
pareggio; Masciullo 6,5 - Non non ha
mai mollato un pallone e chiuso tutti gli spazi possibili; Savastano 6,5 - Partita di notevole, aiuta i compagni, lotta,
corre e alloccorrenza ottimo
suggeritore; La Torre 6 - Non
ancora devastante si limita ad
essere determinante, tutto ci
che di pericoloso si crea, nella
prima frazione, passa dai suoi
piedi; Pellegrino 7,5 - Ha preso
in mano le redini della difesa,
cresce partita dopo partita.
Gigante; Patrone 6 - Si danna
lanima per tutta la gara, trova
sempre la soluzione giusta con
apparente semplicit, molte
volte lasciato solo in balia
degli avversari; Coda 7 - Gara
in crescendo, fisicamente sta
bene e lo dimostra, si muove
molto, non ha soggezione dellavversario con cui duella,
uomo assist, rigenerato; Laprocina 6 - Poco visibile rispetto ad altre occasioni, da
notare un tiro alto da posizione
decentrata; Abatantuono 7
Gioca in non perfette condizioni ma segna e si rende
pericoloso in un paio di occasioni. Il ciclone e tornato.
Quello
Vincenzo Casamassima

SECONDA CATEGORIA
(Girone A)
RISULTATI - 10 Giornata
Atl.Manfredonia Celle San Vito 1-3
Atl.Orsara
Daunia Vieste 2-0
Carapelle
Foggia Incedit 1-1
0-6
Juvenalia Fg
Ordona
N.Daunia Fg
Pietramontec. 5-2
SantOnofrio Sgr S.Matteo Cerign. 0-0
2-1
Sp.S.Severo
Trinitapoli
2-1
Viestese
Monteleone
CLASSIFICA
Ordona, Trinitapoli 20; Foggia Incedit,
Nuova Daunia Fg 18; Atl.Orsara 17;
Viestese, Juvenalia Fg, Carapelle 14;
Celle San Vito 13; Sporting San
Severo 12; Atl. Manfredonia, San
Matteo Cerignola, SantOnofrio Sgr
11; Monteleone 8; Daunia Vieste,
Pietramontecorvino 3.

PROSSIMO TURNO
(25 novembre 2007)
Celle San Vito
Daunia Vieste
Juvenalia Fg
Monteleone
Ordona
Pietramontec.
S.M.Cerignola
Trinitapoli

Viestese
Nuova Daunia Fg
Carapelle
Sp.S.Severo
Atl.Manfredonia
S.Onofrio Sgr
Foggia Incedit
Atl.Orsara

VENDITA AUTO - MOTO - NUOVO


USATO AZIENDALI - KM ZERO

OLMO Vieste

che vuoi tu, e un po di pi

ADDOBBI FLOREALI

dei F.lli Pecorelli

Piazzetta Padre Pio, 3 - Chiosco al cimitero

Macchine per cerimonie nunziali


LOC. MOLINELLA - Vieste
Tel. 0884-702109 - Fax 0884701117

Servizio autoambulanza
per uso privato

pag.3

settimanale
PRIMA DIVISIONE (Femminile)

PRIMA DIVISIONE (Maschile)

3 Giornata 17/18 novembre 2007


Avis FoggiaOlimpia Apricena
3-1
Sieco Vieste N.VolleyPol.Itis SGR 3-0
ManfredoniaS.Sun Ecana Troia
3-0
A.V.LuceraF.E.Ortanova
3-1
Sport Lab FGADS S.Pietro Vico 3-0
Ipssar V.ViesteP.V.Ischitella
3-0
Classifica: Ipssar V.Vieste, Sport Lab FG
9; Sieco Vieste N.Volley 7; Avis Foggia,
A.V.Lucera 6; Olimpia Apricena, P.V.
Ischitella, Pol.Itis SGR, Manfredonia 3;
S.Pietro Vico 2; Ortanova 1; Ecana Fg 0.
PROSSIMO TURNO
4 Giornata 24/25 novembre 2007
Olimpia ApricenaA.V.Lucera
Pol.Itis SGRF.E.Ortanova
P.V.IschitellaA.S.V.Manfredonia
Avis FoggiaSi.Eco Vieste N.Volley
Sport Lab FGIpssar V.Vieste
S.Pietro VicoS.S.Ecana Troia

3 Giornata 17/18 novembre 2007


A.V.LuceraP. Mattinata
3-1
Sport Lab FGSammarco
3-0
Anspi SannicandroP.S.Pietro Vico 0-3
S.Severo VolleyPol.Itis SGR
3-1
Ipssar V.ViesteMasi Avis Foggia 3-0
(ha riposato: Casale Trinitapoli)
Classifica: Ipssar V.Vieste 9; Pol.Itis SGR,
A.V.Lucera, S.Severo Volley, Sport Lab
FG 6; Masi Avis Foggia, Sammarco*,
Pol.S.Pietro Vico 3; P.Mattinata, Sannicandro, Casale Trinitapoli* 0.
(* una partita da recuperare).
PROSSIMO TURNO
4 Giornata 24/25 novembre 2007
P.MattinataAnspi Sannicandro
Pol.S.Pietro VicoSport Lab FG
Casale TrinitapoliPol.Masi Avis Foggia
A.V.LuceraSammarco
Pol.Itis SGRIpssar V.Vieste
(riposa: S.Severo Volley)

Prima Divisione Femminile


3 Giornata (andata)
Si.Eco. Vieste New Volley
3
P. Itis Di Maggio SGR
0
(25/16 25/9 25/21)
Continua la serie positiva da parte
delle ragazze della Sieco Vieste New
Volley, guidate da mister Gioacchino,
che continua ha raccogliere frutti dal
suo lavoro certosino in palestra.
Allenamento dopo allenamento, trasmette tutta la sua passione ed
esperienza allintero gruppo. La vittoria netta con un secco 3-0 (25/16
25/9 25/21) sulla Polisportiva Itis
Di Maggio S. Giovanni R. conferma
la positivit della preparazione. Peraltro la squadra ospite, partita a razzo
nel primo set, in cui era in vantaggio
per 10-1, si vista prima raggiungere
e poi superare dalla New Volley, che
ha concluso il set a proprio favore
per 25-16.
Allinizio della partita le ragazze
viestane si sono mostrate un po
titubanti. Ma dopo il primo time out,

il mister riuscito a dare la scossa


giusta, per capovolgere il risultato e
portare a casa la vittoria. Cos stato
confermato il terzo posto in classifica,
dopo la CSP Ipssar Volley Vieste e
lo Sport Lab Foggia, a punteggio
pieno dopo tre giornate, squadre che
si ritroveranno di fronte domenica
prossima a Foggia. Potrebbe essere
un turno favorevole per la New Volley. Se riuscir a fare bottino pieno
sabato a Foggia, con un Avis, che
non sta avendo un buon inizio di
campionato, potr raggiungere il
secondo posto in classifica.
Per lulitma vittoria bisogna fare
un plauso a tutta la squadra, ma in
particolare alla grande prova di Patrizia Pagano, che come nellUnder 18,
ha letteralmente schiacciato gli avversari con i suoi attacchi devastanti da
posto 2. Non va poi dimenticata
naturalmente la prova del palleggiatore Rosaria Cariglia che ha ben distribuito il gioco in attacco per tutta la
squadra.

dato un grosso contributo in attacco.


Naturalmente non va dimenticato il
resto della squadra che ha contribuito
in modo corale al successo finale.
Per laltra partita prevista in calendario, venerd scorso 16 novembre,
il Sammarco Pallavolo ha perso in
casa per 3-1 contro la Pol.Olimpia
Apricena. Per questo turno ha riposato lAnspi Oratorio Santa Teresa
Sannicandro.
La classifica alla seconda giornata
vede la Si.Eco. Vieste New Volley a
punteggio pieno, con 6 punti e nessun set perso, a seguire Sammarco
Pallavolo e Pol. Olimpia Apricena con
3 punti, chiude la classifica lAnspi
Oratorio Santa Teresa
Sannicandro con zero
punti.
Per la terza giornata
sono previsti i seguenti
incontri: Pol.Olimpia
ApricenaAnspi Oratorio Santa Teresa Sannicandro e Si.Eco. Vieste
New Volley Sammarco Pallavolo (venerd 23,
ore 19,00 presso la palestra del plesso scolaLoc.Campo Sportivo - Peschici
stico G. delli Santi),
cell.347.2926149 - Fax 0884.964352
riposa invece lA.S.D.
e-mail: caropreseviaggi@tiscali.it
Pol. S. Pietro Vico.

Campionato Provinciale Under 18


Girone A 2 Giornata (andata)
Si.Eco. Vieste New Volley
3
A.S.D. Pol. S. Pietro Vico
0
(25/14 25/10 25/14)
Alla seconda giornata nel Girone
A del campionato provinciale Under
18 femminile, la Si.Eco. Vieste New
Volley, in unora di gioco ha fatto
bottino pieno contro lA.S.D. Pol. S.
Pietro Vico, con un netto 3-0 (25/14
25/10 25/14).
La partita stata sempre sotto
controllo, dallinizio alla fine, grazie
anche alla prova magistrale di Patrizia
Pagano che, pur giocando nel ruolo
di centrale per lassenza della gemella Raffaela, ferma per infortunio, ha

Con il nuovo statuto c l'inserimento nel Comitato di due sacerdoti e, da parte del Comune, di due amministratori

E ALFREDO MICALE IL NUOVO PRESIDENTE DEL COMITATO FESTIVITA DI SANTA MAR


Negli scorsi giorni il Comitato
Festivit di Santa Maria di Merino ha
un nuovo presidente. E Alfredo
Micale, gi da tempo allopera nelle
fila dellorganizzazione che sovrintende alla festa patronale del 9 maggio.
Labbiamo incontrato per avere maggiori dettagli su quello che intende
fare per la Festa visto il nuovo importante incarico che stato chiamato a
ricoprire.
Quali le novit per il Comitato
soprattutto ora che c' un nuovo
statuto?
Con il nuovo statuto previsto,
diversamente rispetto al passato,
l'inserimento nel Comitato di due
sacerdoti e, da parte del Comune, di
due amministratori. I due sacerdoti
svolgeranno chiaramente la funzione
di assisterci nella definizione degli
aspetti religiosi per il miglior svolgimento della Festa. I due amministratori comunali, penso, ci daranno una
mano a livello economico.
Ci sono delle iniziative particolari
che avete in animo di attuare con la
prossima Festa anche in virt del
nuovo statuto del Comitato?

S, ci saranno delle nuove


iniziative Bisogna per premettere
che poich la nomina del nuovo
presidente arrivata con un po' di
ritardo per cui la questua estiva non
si potuta effettuare. Dobbiamo

A MAGGIO 2008 SARA A VIESTE IL MOTOGIRO DITALIA


Far tappa anche a Vieste
l'ottava edizione del "Motogiro d'Italia",
la popolare manifestazione per moto
d'epoca che si svolger dal 19 al 24
maggio 2008 con partenza e arrivo
nella Capitale. La popolare rievocazione storica motociclista partir dalla
"citt eterna" per toccare l'Abruzzo, il
Gargano e tornare nuovamente a
Roma dove si concluder con una
grande festa.
L'evento, ideato ed organizzato
da Dream Engine, vedr protagonisti
i pi importanti collezionisti italiani e
stranieri con centinaia di moto di ieri
e di oggi insieme a semplici appassionati che per l'occasione tireranno
fuori i loro "cimeli" storici contribuendo
in questo modo a ricreare l'atmosfera
e lo spirito della gara originale. Il
pubblico potr cos ammirare il meglio della produzione motociclistica
italiana con i modelli della Ducati,

Via Valeri, 13 - VIESTE

Morini, MV Agusta, Moto Guzzi,


Benelli, Bianchi, Piaggio, Gilera,
Motobi.
La carovana delle moto d'epoca
seguir un percorso articolato in
tappe di circa 250 km l'una che si
spingeranno sino in Puglia, regione
sinora mai raggiunta dall'evento, per
poi rientrare su Roma.
Dopo le operazioni preliminari a
Roma del 19 maggio, il giorno successivo partir la prima tappa che
raggiunger Pescara, il giorno dopo
sar la volta di Vieste, protagonista
anche della tappa successiva, mentre
la quarta tappa vedr il ritorno a
Pescara per poi concludersi il giorno
successivo nella Capitale.

KARATE
Sabato scorso 17 novembre presso il Palazzetto dello Sport di Lucca
si svolta la fase nazionale del 39
Campionato Italiano di karate tradizionale per kata e kumite. Per la
Kensho di Vieste hanno partecipato
ala gara gli istruttori Nazario Moffa e
Matteo Leone con lallievo Ruggero
Sindoni. Con il loro continuo impegno
in duri allenamenti, i numerosi stage
per accrescere le capacit agonistiche, i tre atleti hanno riportato dalla
competizione positivi risultati come
ormai consuetudine da molti anni: 1
posto kata Nazario Moffa;
1 posto kumite Leone
Matteo; 2 posto embu
Nazario Moffa-Leone
Matteo.
Ottima la prestazione
di Ruggero Sindoni anche se non risulta tra i
primi qualificati della sua
categoria.

Il Giardino
di Cupido

perci recuperare questo tempo


perduto per la raccolta di quei fondi
dell'estate che ci davano l'opportunit
di avviare la programmazione delle
iniziative per la Festa avendo gi un
certa dotazione economica. Fra le
novit c' l'ingresso nel Comitato di
nuovi soggetti che potrebbero darci
man forte per fare delle cose che in
precedenza forse non abbiamo mai
fatto. Chiaramente non posso anticipare ancora nulla perch dobbiamo
vedere come evolver la situazione
della raccolta fondi fino al prossimo
mese di aprile.
Vista la sua lunga esperienza nel
Comitato festivit, quali tradizioni del
passato ritiene che debbano essere
ripristinate?
Quello che facciamo gi, penso
che sia sufficiente perch le luminarie, ad esempio, sono la nostra
tradizione principale. Da bambino
ricordo di avere sempre visto le
luminarie e quindi continueremo a
farle. I fuochi d'artificio sono sempre
quelli che si sono fatti e fanno parte
della tradizione. Le cose nuove
penso saranno solo a livello di Comitato, nel senso di far venire qualche
gruppo folcloristico o di fare qualche
sagra o qualcosa che in precedenza
non si fatto.
Nel rapporto fra l'aspetto religioso
e quello popolare della Festa ritiene
che vi siano degli equilibri che vadano ridefiniti fra ci che decide il
Comitato e ci che decide la Chiesa?
S, penso di s. Perch devo
dire che prima non c'era questo
connubbio. Infatti prima dei preti noi
non avevamo mai avuto una presenza fattiva nel Comitato. Invece con
questo nuovo statuto che prevede la
presenza dei sacerdoti ed giusto
che sia cos perch la presenza
religiosa non deve essere di second'ordine rispetto alla festa civile
che noi facciamo. Penso che nel
futuro ci sar sicuramente un rapporto migliore fra religiosit e festa
civile.
Andando indietro con la memoria,
anche a quando era bambino, ci
sono delle tradizioni particolari, che
vorrebbe rivedere nella Festa?
Non ricordo tradizioni particolari
da ripristinare Ricordo da sempre la
banda musicale forestiera, le bande
cittadine, come da tradizione anzi
noi qualcosa in pi l'abbiamo gi
fatta. Non penso ci sia altro da
ripristinare Colgo intanto l'occasione
per ringraziare il nostro presidente da
sempre, il dottor Michelangelo Medina, che per molti anni si profuso
per la Festa facendo tante cose nel
Comitato, divenendone cos un vero
simbolo. Da ultimo ringrazio anche
Rocco Ruggieri che negli ultimi anni
ha supportato il dottor Medina.

IERVOLINO
MARIO

GIOIELLERIA
Via S.Maria
di Merino, 34

di Gianpiero DOnofrio

FERRAMENTA - UTENSILERIA
BULLONERIA - SERVIZIO CHIAVI
SISTEMA TINTOMETRICO
CON COLORI BRIGNOLA

Via Dante Alighieri, 4 - Tel.0884.706346 VIESTE

Fiori, Piante,
Addobbi
Floreali
Bomboniere
Via Milano, 7 - Vieste
0884.701419

settimanale
Direttore responsabile: Nin delli Santi
Direttore editoriale: Antonio Troia
Collaboratori: Luther Blisset, Vincenzo Casamassima
A.Cellamare, Michele Mascia, Michele Notarangelo
Franco Patrone, Giuseppe Ruggieri, Saverio Serlenga,
Matteo Siena, Sandro Siena

"Il FARO" settimanale sar in edicola


venerd 30 novembre 2007
Reg. Tribunale Foggia n.6 dell11 giugno 1996
Stampa: Grafiche Iaconeta
Giornale stampato su carta riciclata

Due passioni: il caff


ed il nostro mare fino infondo
Lungomare Europa, 31 - VIESTE
Tel.0884.701581 - 339.1504317

MARKET
LUNGAESSE
di Antonio Santoro

DOVE LA BUONA SPESA E DI CASA


Piazzale Aldo Moro, 54-56 - VIESTE

Via Dalla Chiesa, 6 71019 Vieste (Fg)


0884.702346 Fax 707611

e-mail: ilfaro@viesteonline.it

notizie notizie notizie notizie notizie notizie


SULLA CRIMINALITA IL SINDACO ERSILIA NOBILE LANCIA
IL NON FACCIAMOCI INTIMIDIRE PERCHE VIESTE NON HA PAURA
(segue da pag.1)
spunti di riflessione e di considerazione meno inclini al sensazionalismo e
pi votati ad una analisi realistica di
quanto sta avvenendo.
Questo per non vuo dire sminuire i fatti. E ben lungi da me il voler
sottovalutare o sottodimensionare la
portata di questi fenomeni che, come
stato documentato, mi hanno colpita anche direttamente. spiega
Ersilia Nobile Ogni buon amministratore sa, che il tema della sicurezza, insieme alloccupazione, uno di
quelli a pi alta sensibilit nel giudizio
degli elettori e sarebbe irresponsabile,
nel momento in cui i cittadini si
attendono risposte verso un cos
delicato tema, far finta che nulla
accade e voltarsi incuranti in altre
direzioni.
Le cronache che ho letto nelle
vostre pagine trasudano nella loro
inverosimiglianza tutte un allarmismo
e sensazionalismo del tutto fuori
luogo. tiene a rimarcare il sindaco
[...] In tutta franchezza, non cos!
E nulla togliendo alla preoccupazione

EMERGENZE
DEL GARGANO

LA REGIONE PUGLIA
HA POCHE RISORSE,
LUNICA STRADA
SONO I FONDI STATALI
E QUELLI EUROPEI
(segue da pag.1)
avviare un iniziativa con il sistema
bancario per frenare le sofferenze
delle imprese turistiche che hanno
subito gli effetti degli incendi di questa
estate.
Dopo lemergenza degli incendi e
dellalluvione dei mesi scorsi, per il
Gargano nord si parla ora di programmazione strategica poich con
i fondi ordinari della Regione, difficilmente si potr rispondere alle tante
emergenze. Per reperire le risorse
economiche si pensa a due linee di
intervento e di programmazione: la
prima quella dei Fondi Europei e la
seconda, forse pi rapida, quella
dei fondi Statali, i fondi FAS.
Questa programmazione ha
spiegato Dino Marino non pu
partire da Bari. Dovrebbe invece,
attraverso un sottosistema del Piano
Strategico Provinciale, trovare una
sua linea di intervento, capace di
rispondere alla messa in sicurezza
del territorio, al rimboschimento di
alcune zone colpite dagli incendi
attivando le deroghe previste dalla
legge, alla sicurezza e alla qualit, in
primo luogo delle imprese turistiche,
individuando linee di credito per le
infrastrutture materiali e immateriali,
come per esempio la banda larga,
la messa in sicurezza delle strutture
ricettive e la riconversione di alcune
di esse.
Per approfondire questa impostazione ci si dati appuntamento per
il 26 novembre a Foggia, insieme
con il vice presidente dellamministrazione Provinciale Franco Parisi e con
lassessore Antonello Summa, per
avviare una concertazione istituzionale capace di passare dalle idee ai
progetti di fattibilit.

per la crescente ricorrenza di detti


fenomeni, non possiamo concedere
a chi li perpetra una tendenza a
rappresentare la citt in questi termini,
che poi parente stretta di un atteggiamento di paura e di resa che
esalterebbe ancor di pi la disinvoltura di questi delinquenti. Da qui il
non ci facciamo intimidire per
riassumere questo atteggiamento.
Sul fronte delle iniziative, Nobile
tiene a sottolineare di aver fatto tutto
il possibile, affinch il livello di guardia
verso questi episodi fosse pi desto
che mai e soprattutto affinch non si
manifestino segni di debolezza.
Come anche evidenzia lessere
stata ricevuta dal Prefetto e partecipato ad un apposito comitato di
sicurezza nel quale si sono ancor
meglio definiti contorni e misure
attivabili per la situazione richiesta
ricevendo importanti rassicurazioni
sugli organici ed a mezzi ed attrezzature da destinare ai locali Comandi.
Sul piano locale spiega poi che
come amministrazione, stiamo approntando gli opportuni adempimenti
per potenziare, a partire dal nuovo
anno, compiti ed organici della Polizia
Municipale, estendendone il servizio
anche in fasce orarie delicate; stiamo
altres recependo un compendio di
conoscenze in ordine a costi, funzionalit ed efficacia per il potenziamento degli impianti di videosorveglianza
e destineremo al riguardo ulteriori
risorse di bilancio.
In conclusione il sindaco preannuncia un Consiglio Comunale
monotematico sulla sicurezza
cittadina che si augura scevro da
visioni demagogiche e tentativi di
strumentalizzazione per essere
invece occasione per una presa di
coscienza analitica e costruttiva e per
il riconoscimento in un agire comune
che dia ai cittadini le attese risposte
e sappia recepire da loro stessi
indicazioni confortanti.

ALLA SCUOLA MATERNA "MANZONI" SI CONVIVE CON GLI ALLAGAMENT


Riceviamo e pubblichiamo
nico, di cui uno addirittura con vetrate
di facile sfondamento. Finestre con
vetri frangibili con ante apribili solo
verso I'interno con spigoli in metallo
posizionati a livello dell'altezza media
dei bambini precisamente all'altezza
del loro volto e del loro cervelletto.
Pareti dei bagni piene di umidit e
con intonaco scrostato. Pavimento
del bagno con rialzi e dossi che
facilitano cadute e scivolamenti. Porte
di accesso alle aule apribili e chiudibili
solo con la forza di un adulto.
Da quel giorno nulla di concreto
si posto in essere. Forse la tragedia di San Giuliano di Puglia (ad
un'ora e mezza di
viaggio da noi) da
queste parti non ha
nulla da insegnare.
Se ci fosse da
evacuare l'edificio (per
incendio, terremoto,
crolli dovuti a cedimenti
strutturali, ecc.) cosa
succederebbe ai bambini, insegnanti ed addetti quando ad ostacolare il loro libero ed
urgente deflusso
all'esterno vi una vetrata ed un portone
perfetti
per
l'intrappolamento.
Il
Nei bagni secchi e stracci per raccogliere
Comune di Vieste ha
lacqua sono sempre pronit
"omesso o dimenticato"
In questo edificio scolastico, non persino di richiedere in tempo utile
essendo garantito il livello minimo di (agosto 2007) i previsti finanziamenti
sicurezza, si gioca gratuitamente con per l'edilizia scolastica. Allora, se non
la pelle dei bambini, che corrono un ha bisogno di questi fondi per risolverischio quotidiano. Non si dimentichi re i problemi della sicurezza negli
che i bambini della scuola materna edifici scolastici quali sono gli ostacoli
sono ovviamente i soggetti pi espo- che si frappongono alla sicurezza
delle nostre scuole??
sti agli infortuni.
Si spero che il responsabile per
In data 11/11/2006 i genitori della
scuola "Manzoni" denunciarono la sicurezza, che ogni edificio scolaall'Amministrazione comunale: Muri stico dovrebbe avere, abbia ben
con vistose crepe. Doppio sbarramen- chiara questa situazione e provveda
to posto all'ingresso con aperture ad una seria valutazione dei rischi e
verso I'interno (e non verso l'esodo) pericoli esistenti nell'edificio.
In un anno di tempo dalla prima
e senza sistemi o automatismi antipaPiove nella scuola materna "Manzoni" anche se all'esterno splende il
sole. Infatti il 20 novembre 2007 ha
cominciato ad infiltrarsi acqua dal tetto
a causa di un tubo rotto e, attraverso
il vecchio e malmesso solaio della
scuola, penetrata allagando i bagni
e l'entrata della scuola stessa.
L'accaduto non un caso, ma
solo l'ennesimo risvolto di una scuola
che cade a pezzi, cos come denunciato per iscritto gi da un anno dai
genitori dei bimbi che frequentano la
"Manzoni", l'ennesima conseguenza
che si aggiunge alla lunga lista di
pericoli e insidie.

Il dossier predisposto da Traja


analitico del disastro
IL SERVIZIO 118 SUL GARGANO E GRAVEMENTE MALATO un resoconto
(segue da pag.1)
paziente. Fin dal 5 luglio 2004 lo
stesso Traja ed altri medici dellAsl
Fg/1 avevano denunciato la carenza
di personale, sia fra coloro che sono
dediti al 118 che fra i dirigenti medici
di ruolo: 4 sono i sanitari dediti per
intero al 118 e 3 i dirigenti medici di
ruolo. Pochi per garantire urta
turnazione completa nelle 24 ore
diranno allora. Ma il dato resta tristemente attuale. E non basta. Era gi
di tre anni prima la denuncia della
impossibilit a produrre diagnosi
urgenti. I gabinetti di radiologia e di
analisi funzionano solo dalle 8,00 alle
14,00, per cui la diagnosi di certezza
la si pu ottenere solo dopo alcuni
giorni, e laddove ci sia il sospetto
diagnostico di urgenza, occorre garantire il trasporto medicalizzato del
caso l'ennesima denuncia contenuta nel dossier.
Che poi accada qualcosa di nuovo, non conta. Piuttosto, il trasloco
avvenuto a Vico nel giugno 2004, dei
servizi sanitari (Pronto Soccorso,
laboratorio analisi, radiologia, specialistica) dalla sede di via Cappuccini e
quella di via Di Vagno appare come

un'ulteriore conferma delle denunce


di Traja: il tutto fin per dimostrare il
fallimento di ogni piano di ristrutturazione. Accadde che la camera oscura
del servizio di radiologia non fosse
poi tanto oscura, venne lasciato un
finestrone a parete. Accadde che
nella vecchia sede venissero lasciati
i referti fino ad allora prodotti, perch
il loro stoccaggio non era pi previsto,
a danno della sempre citata privacy.
D'improvviso si cap pure che lo
stabile non era agibile e che non
c'era statala bonifica generale, mancava il bagno nella medicheria e lo
stoccaggio di biancheria e referti.
Per l'elitrasporto Traja ha denunciato che i medici vengono chiamati
in reperibilit nel 118 quando debbono effettuare un elitrasporto: ma
hanno un contratto diverso.
Fatti e misfatti, tutti opportunamente denunciati alle autorit
sanitarie e giudiziarie. Cos, dopo
tante grida, nel marzo del 2007 i Nas
controllano la struttura sanitaria di
Vico del Gargano. Un segnale di
inversione di marcia, la dimostrazione,
forse, che il libro bianco e le denunce
hanno avuto finalmente una risposta?
Tuttaltro! Il servizio 118 ed i

presidi dei pronto soccorso del Gargano nord restano nella situazione
pi disastrosa. I problemi restano
immutati. Non stata fatta chiarezza
sui ruoli, sugli incarichi, sulle
competenze, sulle responsabilit della
macchina amministrativa e politica,
sulle turnazioni impazzite, sulla poca
o scarsa professionalit di alcuni
operatori, sui sacrifici imposti a tanti
altri operatori e medici.
Chiss quanti altri libri bianchi
saranno ancora necessari?!

Copiose infiltrazioni
dacqua nei bagni

diffida non stata adottata nemmeno


una soluzione transitoria in grado di
garantire il minimo livello di adeguata
sicurezza per i nostri bambini.
In tale contesto si rischia di abituarsi al peggio, di assuefarsi alla
mancanza di servizi, per noi genitori
non possiamo permettercelo perche
in gioco la sicurezza dei nostri figli
e non possiamo quindi adattarci alla
precariet. Ecco per che quest'anno,a
differenza dell'anno, passeremo alle
vie di fatto denunciando ogni cosa
agli enti competenti: Procura, Asl,
Vigili del fuoco, Ispels, Prefettura,
Genio civile, al fine di smuovore
l'immobilismo colposo.
Con la consapevolezza di vivere
a Vieste e non nel terzo mondo, con
le nostre iniziative vogliamo che il
Comune prenda coscienza del problema e non Io snobbi cos come ha
fatto sinora. Insomma abbiamo diritto
ad una scuola "certificata": dotata di
certificato di agibilit statica, di certificato di agibilit igienico sanitaria e di
tutte le altre certificazioni richieste
dalla legge che diano sicurezza a
coloro che la frequentano e tolgano
dal patema d'animo i genitori.
Vieste 21 novembre 2007
I genitori della
scuola materna "Manzoni"

FARMACIE
Reperibilit notturna:
FARMACIA DI LAURO
Dal 24.11.2007 al 30.11.2007
DISTRIBUTORI CARBURANTI
Orari: 7.0012.30 15.3020.00
Self-service:
API di La Torre Via Manzoni
API di Somarelli L.re Mattei
AGIP di Latino L.re Europa
ESSO di Mantuano L.re Mattei
Turno festivo
25 novembre
API di La Torre Via Manzoni

Composizione artistica
di rotoli di carta igienica,
senza gli appositi contenitori