Sei sulla pagina 1di 4

HO SPESO

MENO DA
VIDEO SATELLITE EURONICS POINT
di Ricciardelli Giuseppe
www.hotelaranci.it www.hotelaranci.com
e-mail: info@hotelaranci.com

Via S.Maria di Merino, 46 - Vieste


Tel.0884.702731

e-mail: ilfaro@viesteonline.it

Redazione: Via Messapia, 1 - Vieste (Fg)-Fax 0884/704191 Anno XII n.44 (569) 30 novembre 2007

VIESTE E S-FATTA?!
Certo che non bello ma non forse la realt?
Furti, rapine, alcool, droga. Tanta cocaina e tantissimo alcool. Ma veramente si crede
che un plotone di Carabinieri o un sindaco Rambo possano bastare per cambiare le cose?
Eppure basterebbe tornare a guardarci negli occhi. Ed giunto anche il momento di capire
perch i genitori non riescono pi a trasmettere ai figli amore per la vita.

Egregio direttore,
vorrei dare un contributo su quello che
sta accadendo a Vieste, ci a causa dei
miei trascorsi problemi con la giustizia e
che quindi mi consentono di avere un
quadro della situazione. Prevedo per Vieste
una escalation di furti, questo dovuto al
costante aumento di consumo di sostanze
stupefacenti, per l'esattezza cocaina. Il
problema riguarda una popolazione enorme
di giovani e giovanissimi viestani dai 15
anni in su. Molti di questi sono studenti del
liceo, ragioneria, e della scuola alberghiera.
Si va a scuola per darsi appuntamento per
dove e come ci si far nel pomeriggio. Una
dose di cocaina costa 50 euro, quindi si
pu immaginare che fabbisogno di soldi ci
sar tra poco a Vieste. Penso che non
basteranno i rinforzi delle forze dell'ordine
per fermare il fenomeno. Provate a chiedere agli spazzini quante bottiglie si trovano
disseminate in giro per Vieste. E s perch
la cocaina non la sniffano pi, ma la
inalano dalle bottiglie, la riscaldano, la
cucinano e la respirano in bottiglia, e dopo
di ci si capacissimi di fare di tutto. Si
fuori di testa, e quindi non ci si deve
meravigliare se si entra in un ufficio postale
davanti a 30 clienti in un modo cos
spavaldo. Prevedo che presto entreranno
nelle abitazioni e sicuramente saranno
predilette quelle case abitate da gente
indifesa dove certo che sotto la minaccia
di un taglierino si far in fretta ad ottenere
l'importo per una dose. Il fenomeno
sociale ed incontrollabile, ci vorrebbe un
carabiniere per ogni tossico. Oppure un
controllo pi serio da parte delle famiglie.
(lettera giunta in redazione
marted 27 novembre 2007)
avast
Le rapine si fanno dalle 8,30 alle
13,00. Pausa pranzo e poi si ricomincia dalle 17,00 alle 20,00. Per chi
volesse pu far pratica in farmacia,
banca, supermercato.
@@@@
sablecolby
Come al solito imperversa il masochismo anche in questi commenti.
Non vi sta mai bene nulla. Se guardate qualche tg straniero come faccio, capirete che non c' nessuna
citt al mondo militarizzata 24 ore su
24! Persino Parigi nelle banlieau in
preda ad orde di delinquenti. Molti
criminali vengono acciuffati (vedi real
Tv) grazie alla tecnologia. Se molti
commercianti, invece di ingrossare i
soliti conticini in banca si dotassero
di adeguati impianti di videosorveglianza, sarebbe un utile contributo a
risolvere i problemi. Invece, si grida
al Far West, al lassismo di certe
forze dell'ordine (che sicuramente c'
e va deprecato e prevenuto),
all'amministrazione, che naturalmente
deve sobbarcarsi ogni minimo bisogno del cittadino, molti dei quali
attenti solo ai loro egoistici interessi
ed individualisti fino al midollo. In
queste cose vien fuori una verit
sacrosanta: non c' capacit di esse-

Non la prima lettera anonima che riceviamo e non sar neanche


lultima. Molte, dopo attente verifiche, le cestiniamo. Ma questa, anche
se scritta in un italiano approssimativo, abbiamo deciso di renderla
pubblica. Non c bisogno di verificare nulla. E sotto gli occhi di tutti. Il
giovane (anonimo) ci ha reso perfettamente lidea del mondo giovanile e
del grado di diffusione della droga a Vieste. Nel (lontano?) 1998, con un
nostro documentato
viaggio tra i giovani,
(don Gioacchino
Strizzi, in cattedrale,
addirittura organizz
un incontro investendo lallora amministrazione comunale) lanciammo
un grido dallarme.
Gi allora ci sembrava che la soglia
di attenzione fosse
oltre il sopportabile.
Non fummo ascoltati, anzi si minimizz il tutto facendoci passare
come catastrofisti e
allarmisti.
Ora non questo il punto. Levidenza che a Vieste circola un mare
bianco di cocaina. L'uso di stupefacenti molto diffuso tra i maschi,
mentre birra e liquori sono assunte senza distinzioni. Pianeta giovani
sempre pi allo sbando. Tra i giovani e giovanissimi, chi non si fa uno
spinello viene escluso dal branco e non di moda. Chi non brinda a
scuola, dove oramai di moda festeggiare i compleanni a base di
coocktails superalcolici, viene deriso.
Genitori viestani, i nostri giovani, tanti nostri giovani si drogano, si
ubriacano. Come scriverlo? Ma forse, come dice Tanino al bar, giunto
il momento di riflettere e capire perch i genitori non riescono pi ad
essere davvero vicini ai propri figli per trasmettere loro lamore per la vita.

DAL BLOG DI

www.ondaradio.info
re societ civile, di aggregarsi, di
convergere su soluzioni comuni
(trovereste strano, ad esempio, che
5 o 6 o 7 esercizi commerciali di Via
GIovanni XXIII si associno e si dotino
di una videocamera installata in un
punto strategico della strada); non ci
sono pi luoghi di discussione (i
Democratici vagliano progettualit
dopo progettualit !?!, il centrodestra
non ha uno straccio di sezione aperta per la discussione di questi problemi; sottoscrizioni al Prefetto, manco
a parlarne.
@@@@
avast (27-11-2007 23:47)
A Vieste non fanno ecomostri, ma
ecoinutilit, come il cinema adriatico
e il porto. Porto assolutamente inutile,
hanno fatto dei posti barca dove al
massimo possono ormeggiare dei
gommoni di baresi nel fine settimana

per fare i datteri abusivamente, Il


fondale non sar mai dragato per cui
la profondit del porto non permette
l'accesso a barche grandi, come
quella bella barca a vela di 54 metri
che arrivata qui a settembre, costretta a restare fuori dal porto perch
pescava pi di metri 2,80, naturalmente sono dovuti andare in Croazia
a portare i loro soldi visto che a
Vieste non li vogliono. La Croazia
uscita dalla guerra da meno di 10
anni gi esplosa turisticamente
grazie al turismo da diporto, Vieste
nei secoli passati era un importante
punto di passaggio per navi mercantili provenienti da Venezia, Vieste il
punto pi esposto sulla costa adriatica, vedi la Costa crociere che quasi
ci sbatte contro tutte le settimane e
potrebbe tranquillamente fare sosta
qui, vedi Il Giro D'Italia a Vela,
famosa Regata organizzata ogni
anno da Cino Ricci, che non si mai
fermata a Vieste, vedi tutte le barche
grandi che ogni anno si fiondano in
grecia per le vacanze estive, il porto
a nord di Vieste pi attrezzato dove
fare sosta il porto di Pescara, il
porto a sud di Vieste pi attrezzato
dove fare sosta il porto di Trani,
(continua a pag.4)

Intervista a Diego Mezzina della tabaccheria che ha subito tre rapine


Sicuramente c bisogno di pi forze dellordine, ma per i rapinatori
ed per tutti quelli che delinquono la pena deve essere adeguata e certa

DOPO TRE RAPINE SUBITE NON MOLLIAMO


PERCHE QUESTO DAREBBE LORO PIU FORZA

Dotarsi di un impianto di videosorveglianza? Certo, per questo non servito


ad impedire rapine alle Poste, nelle banche, in supermercati
Con la farmacia del Porto
lattivit commerciale in testa alla
triste classifica viestana dei pi visitati
dai rapinatori, con tre rapine subite.
La tabaccheria al lungomare Europa
gestita da due giovani di San
Severo, Diego Mezzina e Silvio
Vocino. Di buon mattino abbiamo
incontrato il primo per farci raccontare
cosa significa lavorare con il timore
di essere ancora lobiettivo di azioni
delinquenziali.
Da quanto tempi siete a Vieste e
gestite questa tabaccheria?
Noi labbiamo rilevata tre anni
fa, nel novembre del 2004. Abbiamo
cominciato qui a lavorare in una
situazione apparentemente tranquilla,
ma nellultimo anno si sono verificati
un po di episodi criminali. Abbiamo
subito dallo scorso anno ad
adesso tre rapine, lultima
dellaltro sabato ed anche
un furto in deposito questestate. La cosa fa un po
scalpore perch le ultime due
sono avvenute a distanza di
dieci giorni una dallaltra
Uno pensa che magari dopo
un evento del genere possa
stare un po tranquillo ed
invece no, arrivano le mazzate
una dietro laltra scoraggia
un po, demoralizza speriamo che possa fermarsi questondata di criminalit soprattutto prima dellestate, perch
sarebbe un danno per il turismo di Vieste il diffondersi
della voce dellessere una citt
insicura.
Siete a Vieste dal 2004,
sono ormai tre anni. Nei primi
anni successo mai qualcosa
che via abbai creato preoccupazione o allarme?
No, assolutamente no. Due anni
veramente tranquilli, anche la gente,
la clientela molto cordiale. Nellultimo
anno invece abbiamo cominciato a
vedere anche chiaramente possono essere solo delle impressioni
per gente un po pi arrogante,
pi prepotente un po pi di maleducazione, cosa che nei primi due
anni non abbiamo visto.
Come il suo socio, anche lei non
di Vieste: venite entrambi da San
Severo. Certamente non possibile
fare un confronto con quella realt
dove gli eventi criminali se non sono
allordine del giorno, sono comunque
frequenti
Devo dire la verit San Severo ha la sua brutta fama, per io in
trentanni l non ho mai subito, ricevuto atti criminali. Avvengono anche
l sicuramente, forse sono orientati in
altri settori, se cos posso dire. Quello
che sto vedendo qui, una mia
impressione, che purtroppo si sta
innescando un fenomeno di emulazione. Quindi da qualcuno che comincia a fare rapine, gli altri dico
ragazzetti, pensano che sia tutto
lecito e simbarcano anche loro in
questa disavventura.
Con il tuo socio come vivete

questa situazione? Vi sentite pi


esposti, pi preoccupati anche perch la tabaccheria dinverno, rispetto
allestate quando c in zona la
presenza di bagnanti, un po pi
isolata rispetto ai flussi di persone?
S. In effetti lubicazione della
nostra tabaccheria un po fuori
mano, siamo sul lungomare Europa,
quindi di sera abbastanza isolata.
Questo pu indurre a pensare di
chiudere prima, di dotarsi di telecamere, ecc. Sicuramente noi ci doteremo di un impianto di videosorveglianza, di radio allarme. Per, come
abbiamo potuto vedere di recente,
questo non servito ad impedire
rapine in altri posti: alle Poste, nelle
banche, in supermercati che avevano
impianti di videosorveglianza Anche

perch lultima ce lhanno fatta alle


cinque e mezza di pomeriggio. Quindi le questioni sullorario lasciano il
tempo che trovano: se vogliono,
fanno quello che hanno in mente di
fare. Il problema proprio evitare che
altri possano pensare che sia facile
rubare qui a Vieste.
Nelle tre rapine subite avete
notato, per cos dire, una caratteristica di professionalit: chi lo faceva
era uno abituato a questo, professionale o era in un certo senso improvvisato, mostrando agitazione?
Mi collego al discorso che facevo prima sullemulazione. Nelle ultime
due soprattutto si vista limprovvisazione: erano pi agitati loro che noi
che subivamo la rapina. Per limpressione che fossero il maestro e
lallievo: uno pi tranquillo, pi sicuro
di s nel muoversi, nellaprire i cassetti, nel prendere la refurtiva e laltro
pi agitato. Lanno scorso, invece, la
prima volta, sembravano pi professionisti anche perch sono venuti
dietro il banco e mi hanno tenuto con
la pistola puntata dietro la nuca.
Per quanto attiene laspetto familiare, quanto accaduto vi sta creando problemi, le vostre famiglie dopo

35 anni al servizio della vista


QUALITA - PREZZO - ASSISTENZA
P R O M O Z I O N I S TA G I O N A L I
LABORATORIO PROPRIO
Via Chirurgo dellErba, 32 - Tel. 0884.701275
VIESTE (lo Stradone)

VIA EUGENIO MONTALE, 5


(adicente Caserma Carabinieri)

la qualit del marchio a prezzi imbattibili

APERTO DINVERNO

Francesco Giardino

GIOIELLI
Via S.Maria di Merino, 4
Tel./Fax 0884.701090

(continua a pag.4)

pag.2

settimanale

CALCIO
FIORISCE LA ROSA
DEI GIOCATORI DELLATLETICO
In settimana Michele Mimmo si
ritrovato una squadra ricca di giocatori. La societ gli ha messo a disposizione altri giocatori. E rientrato, infatti,
Giuseppe Stramaglia, classe 89, e
forse sar tesserato Carlo Capuano,
classe 88. Questultimo ha giocato la
scorsa stagione in Sardegna nel
campionato nazionale dilettanti. Capuano si gi allenato con la squadra, gioca al centro della difesa e si
potrebbe adattare anche nel ruolo di
laterale sinistro. Ci sono contatti
anche con un centrocampista che
gioca in Basilicata nel Rionero. Si
tratta di un juniores per cui la societ
non ha voluto ufficializzare lingaggio
per ragioni di opportunit. A questo
punto tutti si chiedono: la societ
dellAtletico Vieste dopo tanto
mentire professando il solo raggiungimento della salvezza, ora dove
vuole arrivare? Il patron Lorenzo
Spina Diana ha le idee chiare: il
Vieste mira a conquistare la zona
play-off ed accelerare il processo di
valorizzazione dei giovani, non necessariamente viestani.
Domenica rientreranno dalla squalifica Michele Gualano e Nicola Cariglia, per cui contro lo Japigia Bari
potrebbero esserci delle sorprese
nella formazione. Ma ormai difficile
indovinare le mosse del tecnico.
Sar assente per squalifica solo
Antonio Chiappinelli, mentre Francesco Sollitto e Michele Gualano sono
diffidati e rischiano la squalifica se
verranno ammoniti. Mimmo dopo
aver reclamato una rosa striminzita,
alla fine stato accontentato ed ora
per lui inizier un nuovo campionato,
con il Vieste che finalmente avr un
obiettivo vero, la zona play-off, per
cui ha tutte le possibilit per centrarlo
visto il gruppo cos competitivo.
Domenica bisogna vincere con lo
Japigia Bari che in trasferta ha collezionato gi tre vittorie (a Castellaneta,
San Severo e Candela) vincendo
sempre per 1-0. Poi stata sconfitta
3-1 a Castellana ed 1-0 a Minervino.
Nelle ultime due partite in trasferta
lo Japigia Bari ha pareggiato 0-0 a
Mola e domenica scorsa 2-2 a Laterza. Il successo manca dal 14 ottobre,
dalla 7 giornata della vittoria a
Candela per 1 0. La gara si giocher alle ore 10,30 al Miramare di
Manfredonia. Ai tifosi un appello:
incitate il Vieste ed evitate di contestare i giovani! Per chi resta a Vieste
pu sintonizzarsi su OndaRadio
(anche su internet in streaming con
il sito www.ondaradio.info) per seguire la diretta con la trasmissione
Ondagol a partire dalle ore 10,30.
Michele Mascia
Atl.ViesteApricena
1-0
Atletico Vieste: Bua, Augelli Paolo,
Sollitto, Melchionda, Silvestri, Chiappinelli, Augelli Rocco (30 s.t .Severino),
Ducange, Gentile (39 s.t. Piracci),
Patrone (14 s.t. Cal), Mastromatteo
a disp. De Florio, Cinque, Scarano, Pellegrino all. Michele Mimmo.
Arbitro: Girolda Veraldi di Bari.
Reti: al 45 Gentile.
Note: espulso al 20 s.t. Chiappinelli per doppia ammonizione.
LAtletico Vieste piace forse un
po meno, ma rende molto di pi,
perch vince resta in testa alla
classifica, in condominio con il forte
Polignano che ha perso lunica partita
proprio contro il Vieste. La vittoria con
il Terlizzi sembrava aver restituito alla
squadra di Michele Mimmo tutta la
tonicit e la dinamicit della manovra
e quindi tutti si aspettavano la goleada con lApricena. Ed invece nulla di
tutto questo, comunque sono arrivati
i tre punti. Mimmo le st provando
tutte: dal Vieste irresistibile in attacco
si passati ad una squadra pi
quadrata in ogni reparto capace di
adeguarsi a qualsiasi avversario a tal
punto di somigliarli. La gara ha offerto
sprazzi di bel gioco ed azioni che
hanno scaldato le mani ai tifosi.(M.M.)

PROMOZIONE
(Girone A)
RISULTATI - 13 Giornata
Atl.Vieste
Apricena
Candela
Polignano
Castellana
Canosa
Castellaneta
Terlizzi
Laterza
Japigia Bari
Minervino
F.Trani
Mola
Acquaviva
San Severo
Ruvo

1-0
0-3
2-1
0-1
2-2
3-1
0-0
1-1

CLASSIFICA
Atl.Vieste, Polignano 28; Castellana 26; Terlizzi 25; Japigia Bari 21;
F.Trani, Mola 20; Minervino 18; Canosa 16; Laterza 15; Acquaviva, Ruvo
13; San Severo 12; Castellaneta 11;
Apricena 10; Candela 9.

PROSSIMO TURNO
(9 dicembre 2007)
Acquaviva
Apricena
Atl.Vieste
Canosa
F.Trani
Polignano
Ruvo
Terlizzi

Laterza
Castellaneta
Japigia Bari
San Severo
Mola
Minervino
Candela
Castellana

JUNIORES Regionale
CanosaAtletico Vieste
2-0
Atl.Vieste Zillo(dal46 De Vita),
Tomasetti, Troia (46 Troiano), Campaniello, Masciullo, Savastano, La
Torre (Del Viscio), Vescera, Abatantuono, Coda (37 Cavaliere), Laprocina a disp. Tatalo, Carbonaro all.
Teodoro Palatella.
Reti: al 47 ed al 77 (r) il Canosa.
Inaspettata battuta d'arresto per
la compagine di Palatella di fronte al
un Canosa reattivo e soprattutto
improntato ad un gioco rude. La
formazione viestana ha dovuto suo
malgrado prendere atto della crescita
dell'avversario di turno. Uno stop
imprevisto che, alla luce di quanto si
visto in campo, maturata dalla
maggiore intensit nelle proiezioni
offensive dei baresi. La prima parte
dellincontro stata equilibrata, con
un paio di tentativi equamente divisi
che hanno rispecchiato fedelmente le
difficolt dei rispettivi reparti offensivi.
Poi una ripresa decisamente pi
coinvolgente soprattutto nella parte
iniziale inframmezzata da una fase di
stanca in attesa del finale che ha
confermato la veridicit del verdetto.
Guarda in faccia la realt mister
Palatella. L'allenatore del Vieste non
fa inutili giri di parole: Abbiamo
perso una partita meritatamente. I
nostri avversari hanno fatto pi di noi
e, per questo, hanno colto i tre
punti. La cosa che mi amareggia
di pi ha aggiunto Palatella
che ci siamo preparati bene in settimana per giocare contro una squadra che fa dell'aggressivit e del
pressing l'arma migliore. Invece una
volta in campo, ci siamo persi dietro
ad inutili fraseggi e colpi di tacco.
Avevo detto ai miei giocatori di
rimanere calmi, di avere pazienza, di
non cercare la profondit anche
perch non abbiamo attaccanti che
possono trovarla.Invece si persa

DAUNIA VIESTE SENZA SPERANZE?

SECONDA CATEGORIA PALLAVOLO

Dopo l11 giornata tutto sembra


fortemente compromesso per la
matricola Daunia Vieste relegata
allultimo posto della graduatoria con
soli 3 punti. Sar una rimonta difficile
per la squadra viestana se la situazione rimarr immutata. La terzultima
ha gi 7 punti di vantaggio e quindi
ci vorrebbe davvero un miracolo per
evitare la retrocessione. La squadra
del patron Antonio DAprile era partita
per disputare un campionato di mezza classifica. Poi sono bastate le
prime sconfitte a chiarire meglio quale
poteva essere il ruolo della Daunia
Vieste in questo campionato. I rinforzi
non sono mai arrivati, anzi ci sono
stati giocatori che si sono addirittura
allontanati ed ora un organico di 14
giocatori non pu affrontare al meglio
il resto del campionato. Lunica novit
stata il cambio dellallenatore: a
Giorgio DAccia subentrato Sante
Lapomarda. La squadra ha avuto
una impennata dorgoglio nelle gare
con la Viestese e lo Sporting San
Severo che sono valse due pareggi.
Poi si continuato a perdere.
E stato un campionato giocato
tra mille avversit, soprattutto lindisponibilit di un campo dove poter
fare allenamento ha pesato enormemente sulle prestazioni della squadra
che solo adesso grazie ad una buona preparazione atletica regge il
confronto con gli avversari.
I tabellini si commentano da soli.
In casa 5 sconfitte (Carapelle, Monteleone, Ordona, Atletica Manfredonia
e Daunia Foggia), 1 pareggio con lo
Sporting San Severo, 6 reti segnate
e 14 subite. In trasferta 2 pareggi con
Trinitapoli e Viestese e 3 sconfitte
(Celle S.Vito, Juvenalia Foggia e
Orsara), 3 reti segnate e 10 subite.
Gianni Salcuni, Luigi Troia e
Gaetano Trimigno sono attesi dai
propri compagni, con loro la Daunia
Vieste potrebbe riuscire a dare un
significato a questo campionato partito sotto una cattiva stella.
Michele Mascia

RISULTATI - 11 Giornata
Celle San Vito Viestese
Daunia Vieste Nuova Daunia Fg
Juvenalia Fg Carapelle
Monteleone
Sp.S.Severo
Ordona
Atl.Manfredonia
Pietramontec. S.Onofrio Sgr
S.M.Cerignola Foggia Incedit
Trinitapoli
Atl.Orsara

perso la bussola, cadendo nella


trappola della squadra di casa.
Il capitano Nicola Tomasetti la
pensa come il suo allenatore: Il
Canosa ha corso tanto creando
sempre superiorit numerica in ogni
parte del campo. Il nostro errore
stato quello di non rispettare i dettami
del mister esponendo cos la difesa
ai contropiedi in cui abbiamo rischiato
di capitolare. In due di queste azioni
ci hanno punito.
Era all'esordio in maglia biancazzurra Roberto Troia. Me la immaginavo diversa. confida Fisicamente sto bene ma non mi aspettavo
di giocare da subito titolare.
Le pagelle
Zillo 6 non mai stato chiamato
in causa; De Vita 6 nessuna colpa
specifica, non poteva fare meglio sui
due gol subiti; Tomasetti 5 gioca a
sprazzi, non riesce a dare continuit;
Troia 6 ordinato nelle chiusure, qualche problema sui rilanci, troppa fretta
nel liberarsi della palla; Vescera 5,5
bene nel primo tempo, poi un calo;
Masciullo 6,5 concede una sola
opportunit al suo diretto avversario
facendosi superare in modo inconsueto; Savastano 5 pomeriggio grigio,
ma le responsabilit non sono tutte
le sue; La Torre 6 si accende ad
intermittenza ma quando lo fa
incontenibile; Campaniello 5 tutti lo
cercano, soprattutto gli avversari, e
lui prova a farsi trovare; Abatantuono
5,5 poco assistito, ha qualche difficolt nel fraseggio, perde un p di
concentrazione e l'appuntamento con
un paio di palloni importanti; Coda 5
ha qualit ma si limita al compitino;
Laprocina 5 si vede poco o niente;
Del Viscio 5,5 bravo a procurasi
l'unica vera ma fallita occasione del
match; Troiano 5,5 forse ha perso la
sua occasione con una gara senza
acuti; Cavaliere 5,5 il suo debutto ha
coinciso con una giornata grigia della
squadra. (Vincenzo Casamassima)

(Girone A)

CLASSIFICA
Ordona, Trinitapoli 23; Nuova Daunia
Fg 21; Foggia Incedit 19; Carapelle,
Celle San Vito, Atl.Orsara, SantOnofrio Sgr 17; Viestese, Juvenalia Fg
14; Sporting San Severo 13; San
Matteo Cerignola 12; Atl. Manfredonia
11; Monteleone 10; Daunia Vieste,
Pietramontecorvino 3.

PROSSIMO TURNO
(9 dicembre 2007)
Atl.Manfredonia
Atl.Orsara
Carapelle
Foggia Incedit
N.Daunia Fg
SantOnofrio Sgr
Sp.S.Severo
Viestese

Juvenalia Fg
Monteleone
S.Matteo Cerign.
Pietramontec.
Trinitapoli
Daunia Vieste
Celle San Vito
Ordona

Celle San VitoViestese


1-0
Viestese: Vitulano, Carretto, Iannone (Palumbo), Albu, Ciavarella,
Vespa, Carboni (Giuzio),Totaro, Vecera R., De Simio (Ranieri), Vecera M.
a disp. Innangi, Biscotti
all.Olivieri M.
Arbitro: Nacchiero di Foggia.
Rete: al 35 del p.t. Capuano.
Note: espulsi, al 32 del s.t. Vecera R. e De Palma per reciproche
scorrettezze, al 40 del s.t. Sassano
per doppia ammonizione; ammoniti
per la Viestese Carretto e Iannone.
La Viestese non ha nulla da
rimproverarsi se non quello di imprecare alla malasorte. Anche questa
volta pur avendo sempre la partita
nelle proprie mani stata beffata con
l'unica azione d'attacco condotta dal
Celle San Vito. Nel primo tempo al 7
inizia la sagra delle punizioni sbagliate dalla Viestese: Vespa manda alto
di poco. Poi al 15 invece Greco
ad avere l'opportunit di segnare ma
manda fuori. Al 16 Vecera Michele
che non trova lo specchio della porta,
ed al 30 Albu a calciare l'ennesima
punizione dal limite dell'area ma il
portiere bravo a respingere con i
pugni in angolo. Al 35 arriva il
goal vittoria del Celle S.Vito
con l'unica azione di contropiede portata avanti dal centravanti Capuano che trafigge
l'incolpevole Vitulano.
La ripresa inizia con la
Viestese a caccia del meritato
pareggio. Ci prova prima al 15
con Vecera Michele che manda fuori di poco. Poi al 22 su
un cross dalla sinistra De Simio tutto solo in area si esibisce in una rovesciata al volo,
ma la palla non ne vuole
sapere di entrare. Al 30 Vecera Michele s'invola sulla
fascia sinistra, calibra un traversone a centro area dove
Palumbo ben appostato da
pochi passi manda la palla alto
sulla traversa. Nei minuti di
recupero Carretto che con un
forte tiro dalla distanza impegna il portiere avversario che
compie un'autentico miracolo
smanacciando la palla in calcio
d'angolo. Finisce qui l'assalto
della Viestese alla porta del
Celle S.Vito.
Domenica a Peschici ci
sar l'incontro con l'Ordona
una delle pi forti squadre
della seconda categoria che
aspira alla vittoria del torneo.
Quello
Francesco Dell'Aquila

VENDITA AUTO - MOTO - NUOVO


USATO AZIENDALI - KM ZERO

FERRAMENTA - UTENSILERIA
BULLONERIA - SERVIZIO CHIAVI
SISTEMA TINTOMETRICO
CON COLORI BRIGNOLA

Via Dante Alighieri, 4 - Tel.0884.706346 VIESTE

1-0
1-2
1-3
1-1
2-0
0-3
2-2
3-1

In Prima Divisione femminile,


come previsto, il doppio incontro,
Sportlab FG e CSP Ippsar Volley
Vieste, terminato 3-0 (25/22-20-14) a
favore della squadra capitanata da
Cinzia Cassiano, e quello tra Avis FG
e Si.Eco. New Volley, conclusosi per
2-3 (16/25-26/24-25/13-18/25-11/15)
a favore delle viestane, e la vittoria
del Lucera per 3-0 in casa dellOlimpia Apricena, hanno comportato un
certo assestamento della classifica.
Ora squadra leader lo Sportlab
Foggia da solo con 12 punti, poi ben
tre squadre al secondo posto con 9
punti, CSP Ipssar e New Volley
Vieste e AV Lucera. Proprio la squadra di Marco Recchia ha maggiormente beneficiato del doppio confronto FoggiaVieste, oltre naturalmente
alla Si.Eco Vieste che con i 2 punti
raggiunge il CSP che. pur avendo
opposto una coriacea resistenza ha
dovuto cedere lintera posta dei 3
punti alla squadra allenata dal nuovo
profeta di casa Sportlab. Intenso
anche laltro incontro tra Avis e New
Volley Vieste, che ha visto un alternarsi di risultati per tutti i 5 set.
Corsaro anche il Manfredonia che ha
vinto per 3-2 ad Ischitella con la Play
Volley. Vincono anche in casa entrambe per 3-0, lItis S.G. Rotondo e
la Polisportiva Vico.
Nella Prima Divisione maschile il
CSP Ipssar Volley Vieste del big
mister Gianni Siena uscito indenne
anche dalla trasferta di S.Giovanni
Rotondo, 0-3 (21-17-23/25) e continua a guidare la classifica a punteggio pieno, 12 punti. Ma anche il
Lucera a punteggio pieno dopo il
3-0 con il Sammarco, avendo gi
osservato il turno di riposo alla prima
giornata, mentre il Vieste dovr
fermarsi nel prossimo turno. Cos il
Lucera, che giocher a Sannicandro,
potrebbe raggiungere i garganici in
testa alla classifica ma prima della
pausa di Natale il CSP ospiter
proprio il Lucera e dunque solo una
formazione capitaner la classifica.
La Polisportiva Vico continua a dare
segnali di ripresa e batte in casa lo
Sportlab FG per 3-2. Anche il Trinitapoli vince per 3-0, sia il recupero con
il Sammarco, che con lAvis FG.
Arriva la prima vittoria anche in casa
del Pentagono a scapito del Sannicandro, 3-0 a favore del Mattinata.

OLMO Vieste

che vuoi tu, e un po di pi

ADDOBBI FLOREALI

dei F.lli Pecorelli

Piazzetta Padre Pio, 3 - Chiosco al cimitero

Macchine per cerimonie nunziali


LOC. MOLINELLA - Vieste
Tel. 0884-702109 - Fax 0884701117

Servizio autoambulanza
per uso privato

pag.3

settimanale
PRIMA DIVISIONE (Femminile)

PRIMA DIVISIONE (Maschile)

4 Giornata 24/25 novembre 2007


Olimpia ApricenaA.V.Lucera
0-3
Pol.Itis SGRF.E.Ortanova
3-0
P.V.IschitellaA.S.V.Manfredonia
2-3
Avis FoggiaSi.Eco Vieste N.Volley 2-3
Sport Lab FGIpssar V.Vieste
3-0
S.Pietro VicoS.S.Ecana Troia
3-0
Classifica: Sport Lab FG 12; Ipssar
V.Vieste, Sieco Vieste N.Volley, A.V.Lucera
9; Pol.Itis SGR 6; Manfredonia, S.Pietro
Vico 5; P.V. Ischitella 4; Olimpia Apricena
3; Ortanova 1; Ecana Fg 0.
PROSSIMO TURNO
5 Giornata 1/2 dicembre 2007
ADS S.Pietro VicoOlimpia Apricena
A.V.LuceraAvis Foggia
P.V.IschitellaPol.Itis SGR
Sieco Vieste N.VolleyF.E.Ortanova
ManfredoniaSport Lab FG
S.Sun Ecana TroiaIpssar V.Vieste

4 Giornata 24/25 novembre 2007


P.MattinataAnspi Sannicandro
3-0
Pol.S.Pietro VicoSport Lab FG
3-2
C.TrinitapoliPol.Masi Avis Foggia 3-0
A.V.LuceraSammarco
3-0
Pol.Itis SGRIpssar V.Vieste
0-3
(ha riposato: S.Severo Volley)
(recupero: C.TrinitapoliSammarco 3-0)
Classifica: Ipssar V.Vieste 12; A.V.Lucera
9; Sport Lab FG 7; Pol.Itis SGR,
S.Severo Volley, Casale Trinitapoli 6;
Pol.S.Pietro Vico 5; Masi Avis Foggia,
Sammarco, P.Mattinata 3; Sannicandro 0.
PROSSIMO TURNO
5 Giornata 1/2 dicembre 2007
S.Severo VolleyP. Mattinata
Anspi SannicandroA.V.Lucera
Sport Lab FGMasi Avis Foggia
SammarcoP.S.Pietro Vico
Casale TrinitapoliPol.Itis SGR
(riposato: Ipssar V.Vieste)

Prima Divisione Femminile


4 Giornata (andata)
Avis Villa Igea Foggia
2
Si.Eco.Vieste New Volley
3
(16/2526/2425/1321/2511/15)
La trasferta di Foggia, contro
lAvis Villa Egea, ha messo a dura
prova la resistenza mentale delle
ragazze della New Volley. Dopo aver
vinto in scioltezza il primo set per
25/16, hanno perso malamente il
secondo. Dopo una rimonta di ben
10 punti, fino al 24 pari, per due
errori, uno in battuta di Anna Olivieri
ed un errore punto di Raffaella Pagano, perdeva ai vantaggi il set. Al terzo
set, si sono spente le luci, e si
perso malamente 25/13, anche se sul
finire Lina Castriotti ha sostituito la
palleggiatrice titolare Rosaria Cariglia,
non in perfette condizioni fisiche.
Proprio questo innesto ha dato la
svolta alla partita nel quarto set, vinto
25/21. Nel quinto e decisivo set con
il punteggio di 15/11, conquistando
punti importanti per la classifica

raggiungendo il secondo posto in in


condominio con lIpssar Volley Vieste
ed il Lucera a 9 punti.
Certo resta un po di amaro in
bocca, perch la possibilit di portare
3 punti a casa avrebbe dato alle
ragazze della New Volley un secondo
posto in solitario. Ma non bisogna
sottovalutare la prova di carattere che
comunque ha permesso di conquistare la vittoria. Corre per lobbligo di
sottolineare la super prestazione di
Lina Castriotti, conosciuta negli ambienti nella New Volley come Lina
mano di pietra. C voluto, infatti,
lintervento di un super eroe per
dare la spinta giusta, per la vittoria
finale. La formazione messa in campo sabato a Foggia era molto rimaneggiata, per le assenze di Annamaria Mattera e di Filli Ragno.
Nella prossima giornata, sabato
1 dicembre, la Si.Eco. Vieste New
Volley, affronter la Fitness Expression Ortanova, alle 18,00 presso la
palestra G. delli Santi.

Campionato Provinciale Under 18


Girone A 3 Giornata (andata)

In casa New Volley, dopo questo


inizio scoppiettante, ci si aspetta
unaltra buona prestazione, a conferma di questo momento favorevole e
per la leadership nel Girone A, nella
trasferta ad Apricena contro la Poli
sportiva Olimpia, per la quarta giornata di andata.
Laltro incontro previsto in calendario, vedr di fronte lAnspi Oratorio
Santa Teresa Sannicandro alla Polisportiva San Pietro di Vico. Riposa,
invece, il Sammarco Pallavolo.

Si.Eco. Vieste New Volley


3
Sammarco Pallavolo
0
(25/1325/1125/12 )
Alla terza giornata di campionato
di Under 18, la Si.Eco. Vieste New
Volley ha ottenuto la terza vittoria
consecutiva sul proprio campo contro
la formazione del Sammarco Pallavolo con il punteggio di 3-0, in poco pi
di un ora di gioco, con parziali 25/13,
25/11, 25/12.
La cronaca della partita parla a
favore delle ragazze di mister Gioacchino che, se pur di fronte avevano
un avversario modesto, sono riuscite
a mantenere la concentrazione fino
alla fine, dando prova di maturit,
oltre a dimostrare di giocare a pallavolo divertendosi. Questa volta non
c da rilevare la prestazione superlativa di una singola giocatrice, ma la
prova corale di tutte. A partire da Filli
Ragno a Debora Mancuso M. e
Marina Masanotti, per continuare con
Lina Castriotti, Vittoria Cariglia e le
gemelle Raffaela e Patrizia Pagano,
ed infine per ultima non per minor
importanza Lucia Corso.
Nellaltro incontro della terza
giornata la Polisportiva Olimpia Apricena ha avuto la meglio sulla matricola Sannicandro per 3-0.

SOSTENIAMO LA CLOWNTERAPIA
DEI VOLONTARI DELLARCOBALENO
I Ragazzi dellArcobaleno sono
un gruppo di volontariato e clownterapia nato nel 2005 da unidea di
Francesca Toto e Grazia Gimma che
hanno poi coinvolto alunni dellIpssar
Mattei di Vieste, con lintento di
portare un po di gioia ai bambini
affetti da patologie, molte volte mortali, dei reparti di pediatria e pediatria
oncologica di Casa Sollievo della
Sofferenza. Molti di quei giovani ora
vivono in altre citt, ma continuano a
partecipare alle attivit. Nel tempo il
gruppo si allargato ed ora formato da circa 20 giovani di Vieste,
Foggia e San Severo che periodicamente organizzano giochi e spettacoli
aventi per tema le fiabe pi famose,
rivisitate in chiave comica. Per loccasione il gruppo porta ai bambini doni
e dolcetti (preparati ad hoc su indicazionw medica).
A fine spettacolo a cui partecipano anche le famiglie dei bambini poi,
il tutto viene distribuito a tutti i bimbi,
anche a quelli che, per le condizioni

PER UN MONDO MIGLIORE


Questo nostro mondo ha sete di
pace e di giustizia, ma la vita ci porta
fuori da ogni logica umana in quanto
la viviamo in modo frenetico. Non
diamo spazio n a noi e nemmeno
agli altri. Non ci sono pi sicurezze
quindi, se avessimo il coraggio di
ammettere che ci stiamo autodistruggendo, si potrebbe rimediare assumendo ognuno le proprie responsabilit. Il benessere ci rende schiavi ed
avidi di accumulare tesori, a volte
abusando anche dei pi deboli, e
tutto questo ci fa perdere il vero
senso della vita senza farci capire
dove stiamo andando.
Con questo non voglio dire che
tutto va male, anzi ci sono ancora
delle fonti di bene, a volte sconosciute, e mi riferisco alle tante associazioni di volontariato con diverse finalit.
E una moltitudine di persone che si
impegna ad essere solidale con tanti
bisognosi.
Molto spesso chi stato provato
da situazioni limite sa fare spazio
nella propria vita ai bisogni degli altri
e fa si che l'altro si senta accolto,
accettato, valorizzato.
Dico queste cose perch le sto
vivendo da tanti anni e mi gratificano
sapendo di non sprecare il mio tempo. Tutti abbiamo qualcosa da donare
e chi dona riceve di pi. Le persone
che collaborano con me prestano il

FARMACIE
Reperibilit notturna:
FARMACIA DI LAURO
Dal 24.11.2007 al 30.11.2007

Via Valeri, 13 - VIESTE

di salute, non hanno potuto assistervi.


Il gruppo non riceve alcun finanziamento e pertanto i costi di materiali
(scenografie, abiti, oggetti di scena),
mezzi di trasporto, trasferte e spostamenti vari, vengono sostenuti dai
membri del gruppo stesso, attraverso
lautotassazione. Il vostro aiuto ci
permetterebbe di realizzare per il
prossimo 10 dicembre in ospedale,
uno spettacolo pi bello. Puoi lasciare, se vuoi, il tuo contributo libero
presso il negozio Elettrototo in via
Giovanni XXIII 12 a Vieste o presso
la tua Parrocchia, se ha aderito
alliniziativa. La raccolta terminer
venerd 7 dicembre Se vuoi saperne
di pi sullattivit dei Ragazzi dellArcobaleno puoi contattarci al 338.840
6215 - Francesca Toto.
(Grazie di cuore dai Ragazzi
dellArcobaleno: Francesca Toto,
Grazia Gimma, Lucia Silvestri, Stefania Iacobacci, Antonio Romano,
Matteo Toto, Leonardo Soldano,
Mario Rinaldi, Rosa Trotta, Michele
Di Mauro, Marika Nardone, Sandra
Di Mauro, Leo Mascia, Anna Romano, Lidia Corso, Pina Del Duca,
Matteo Valente,Antonio Mendolicchio).

DISTRIBUTORI CARBURANTI
Orari: 7.0012.30 15.3020.00
Self-service:
API di La Torre Via Manzoni
API di Somarelli L.re Mattei
AGIP di Latino L.re Europa
ESSO di Mantuano L.re Mattei
Turno festivo
25 novembre
API di La Torre Via Manzoni

loro servizio volontario e insieme


diamo vita ad una associazione di
Volontariato Sociale Viestano.
II volontario non diverso dagli
altri, solo cosciente di avere qualche cosa da donare, ha la capacit
di scoprire dove la povert, in ogni
senso, sa donare il suo tempo libero,
la generosit la gentilezza, il calore
umano, la condivisione dei propri beni
e la capacit di sapersi relazionare
con gli altri: tutto diventa importante
per chi aspetta una carezza e queste
cose siamo chiamati tutti a farle
perch un dovere morale.
La nostra associazione fa, come
finalit le opere umanitarie: l dove
c una necessit noi siamo presenti.
Un certo servizio mirato lo facciamo,
gi dal 1993, alla Fondazione Turati,
ma da questanno, tutti i giorni e con
turni alternati, i volontari si prodigano
nei servizi pi umili ai malati e sono
questi che ci fanno scoprire dentro di
noi, le cose belle della vita cio il
dono di s. Con lautorizzazione dei
responsabili della struttura si svolge
tutto in armonia col personale e i
responsabili nel rispetto reciproco.
Dal momento che siamo vicini al
Natale, e questa festa ci parla di
pace, di fratellanza, Cristo stesso
nasce per donare la sua vita a tutti
gli uomini, perch non fare anche noi
qualche gesto di generosit verso i
pi deboli?
Natale ... ogni volta che doni un
sorriso, regali il tuo tempo libero a chi
ti chiede aiuto, scusi gli errori degli
altri. Ascolta chi vuole comunicarti le
sue pene, contribuisci a migliorare il
mondo e questo lo puoi fare anche
tu! E nelle tue mani costruire il Natale
ogni giorno!
Per qualsiasi informazione rivolgetevi a me,
responsabile del volontariato: Nicoletta Fusco, via
Tre Piccioni, 21-ViesteTel. 0884/708724.
Vi ringrazio e auguro
tanta serenit a tutti.
Nicoletta Fusco

SALVIAMO
DALLA CEMENTIFICAZIONE
LA NECROPOLI DI SAN NICOLA

Il 9 marzo 2007, nella sala normanna del castello Svevo di Vieste,


si tenuto un importante convegno
dal tema Le necropoli paleocristiane
del Gargano, organizzato dalla
sezione locale della Societ di Storia
Patria, dal Comune di Vieste, dal
Parco Nazionale del Gargano.
In tale occasione, presenti le
massime autorit comunali e del
Parco, nonch la relatrice del convegno, Chiara Lambert dellUniversit di
Salerno, Anna Campese Simone,
ricercatrice presso il Pontificio Istituto
di Archeologia Cristiana, ha presentato il suo volume I cimiteri tardo
antichi e altomedievali della Puglia
Settentrionale, minuzioso lavoro di
ricerca completo di fotografie e piantine dei siti studiati.
Nel corso del convegno la Campese comunic la grande importanza
di Vieste, S.Tecla e Monte SantAngelo nellAlto Medio Evo, come poli
di aggregazione di contadini e pastori
pi ampi rispetto ad altri, ma, soprattutto, la professoressa Campese
certific lalto valore archeologico e
limportanza storico-culturale della
necropoli di San Nicola, situata in
localit Pantanello del Comune di
Vieste, quale unico ipogeo trasformato in chiesa rupestre che si conosca
sino ad oggi. Nello stesso tempo, la
professoressa apparve molto preoccupata delle condizioni di abbandono
e degrado di molti importanti siti
archeologici in presenza di un turismo di massa che distrugge e rovina, raccomandando interventi di
recupero fatti con criterio, competenza e professionalit.
Visto che lAmministrazione Comunale ha patrocinato tale convegno,
pienamente edotta e consapevole
dellimportanza storico, culturale,
sociale ed economica, tra gli altri, del
sito della necropoli di San Nicola;
considerato il degrado e labbandono
che avvolge tale sito anche a causa
di lottizzazioni edilizie non programmate nella maniera opportuna; nota
la possibilit di inserire nel mercato
dellofferta turistica pugliese e nazionale la riscoperta e la valorizzazione
di molti dei nostri siti culturali con
conseguenti ampi vantaggi economici
ed occupazionali, chiediamo allAmministrazione Comunale di Vieste di
rendere noti e pubblici gli interventi di
recupero, di ripristino e di valorizzazione programmati ad oggi per la
necropoli di San Nicola.
Nello stesso tempo lanciamo un
appello a tutte le associazioni e a
tutti gli enti culturali del territorio
garganico e pugliese col preciso
intento di salvare la necropoli di San
Nicola di Vieste dallabbandono, dal
degrado, dallo scempio, dalla cementificazione.
Michele Di Carlo (componente
Assemblea Regionale PD)

IERVOLINO
MARIO

GIOIELLERIA
Via S.Maria
di Merino, 34

da Pasquina e Lorenzo

CARNI NOSTRANE DEL GARGANO

Loc.Campo Sportivo - Peschici


cell.347.2926149 - Fax 0884.964352
e-mail: caropreseviaggi@tiscali.it

MACELLATE FRESCHE
Corso Tripoli, 27
Vieste

Qualit e convenienza

settimanale
Direttore responsabile:
Nin delli Santi
Collaboratori: Luther Blisset, Vincenzo Casamassima
A.Cellamare, Michele Mascia, Michele Notarangelo
Franco Patrone, Giuseppe Ruggieri, Saverio Serlenga,
Matteo Siena, Sandro Siena, Antonio Troia

"Il FARO" settimanale sar in edicola


venerd 7 dicembre 2007
Reg. Tribunale Foggia n.6 dell11 giugno 1996
Stampa: Grafiche Iaconeta
Giornale stampato su carta riciclata

servizio e qualit
a 360

Via Oberdan, 9 - VIESTE


Tel.0884-70.72.77
Fax 70.42.80
http://www.plasticart.it
info@plasticart.it

AUTO NUOVE ED USATE


PLURIMARCHE
Piazza S.Maria delle Grazie, 6 - VIESTE
Tel.0884.708864 - 349.3082240

Due passioni: il caff


ed il nostro mare fino infondo
Lungomare Europa, 31 - VIESTE
Tel.0884.701581 - 339.1504317

MARKET
LUNGAESSE
di Antonio Santoro

DOVE LA BUONA SPESA E DI CASA


Piazzale Aldo Moro, 54-56 - VIESTE

Via Dalla Chiesa, 6 71019 Vieste (Fg)


0884.702346 Fax 707611

e-mail: ilfaro@viesteonline.it

notizie notizie notizie notizie notizie notizie

Intervista a Brigida Fabrizio rappresentante Confcommercio per i commercianti


CONVOCATO UN CONSIGLIO COMUNALE SULLA SICUREZZA,
a posto fisso Sia ad ottobre che a novembre corrispettivi dimezzati
FRA I PROVVEDIMENTI IL POTENZIAMENTO DELLA VIDEOSORVEGLIANZA
DOBBIAMO CERCARE DI COLLABORARE ANCHE NOI
E LA RIORGANIZZAZIONE DELLA POLIZIA MUNICIPALE
CON LE FORZE DELLORDINE

Si terr luned pomeriggio 3 dicembre alle ore 17,00 un Consiglio


comunale monotematico sulla sicurezza, per una seduta richiesta da
tempo dallopposizione ma che ilsindaco Ersilia Nobile ha inteso
convocare solo ora, dopo che ha
potuto avere il quadro completo delle
iniziative che i responsabili provinciali
dellordine e della sicurezza pubblica
metteranno in atto in citt. Nella
riunione il sindaco dovrebbe leggere

un documento unitario di maggioranza ed opposizione per illustrare i


provvedimenti che il Comune intende
adottare per fronteggiare lescalation
di criminalit.
Fra questi provvedimenti un ruolo
rilevante spetta ad una sorta di
pacchetto sicurezza che sincentra
sul ridisegnare lorganizzazione della
polizia municipale.
Per le sue competenze in materia di ordine e di sicurezza pubblica,
ci ha spiegato Saverio
Prencipe, vicesindaco con delega alla polizia urbana il
Comune si fatto carico della
riorganizzazione e della riforma
della polizia urbana. Abbiamo
perci elaborato due proposte.
La prima riguarda un progetto
di sicurezza suddiviso in tre
moduli. Il primo modulo prevede il prolungamento dell'orario

IL QUESTORE HA DISPOSTO UN INCREMENTO DELLA VIGILANZA

Allindomani della riunione tecnica


tenutasi a Vieste lo scorso venerd
23 novembre presso la Tenenza dei
Carabinieri, a proposito della situazione sullordine pubblico e sicurezza, il
questore di Foggia, DAgostino, ha
fatto pervenire una nota al sindaco di
Vieste, Ersilia Nobile, oltre che al
prefetto di Foggia, Sandro Calvosa,
in merito ad alcune disposizioni da
attivare nellimmediato sui problemi
evidenziati. Il questore DAgostino, in
riferimento ai fatti di cronaca che
stanno interessando Vieste negli
ultimi tempi (in particolare un incremento esponenziale di rapine) e
destando un incredibile allarme sociale tra i cittadini e gli operatori commerciali, ha indicato di proveddere a
potenziare le attivit di vigilanza per

contrastare tali fenomeni. Questa


maggiore incisivit di azione dovr
servire soprattuto a ristabilire nella
cittadinanza quella necessaria percezione di sicurezza requisito indispensabile per una serene convivenza
civile. Il potenziamento della vigilanza
interesser gli uomini della Compagnia dei Carabinieri che opereranno
con pattuglie in citt prestando maggiore controllo in vicinanza delle
attivit commerciali, fortemente interessate dagli atti delinquenziali. Altrettanto dovranno fare, per le rispettive
competenze, la Guardia di finanza e
la Polizia Municipale. Agli uomini della
Polizia Stradale stato demandato,
in particolare, di incrementare i servizi
di perlustrazione nelle strade extraurbane del territorio di Vieste.

DOPO TRE RAPINE SUBITE NON MOLLIAMO


PERCHE QUESTO DAREBBE LORO PIU FORZA
(segue da pag.1)
questi eventi sono preoccupate per la situazione determinatasi?
S, c preoccupazione, anche perch siamo lontani. Diventa difficile
comunicare a distanza con loro in maniera adeguata.
Ora ci sar un Consiglio comunale monotematico sui temi della sicurezza
in citt. Che richieste si sente di fare allAmministrazione ed a tutta lassise
municipale? A suo parere quali iniziative bisogna adottare?
Sicuramente di avere pi presenza di forze dellordine sul territorio, questa
una prima cosa. Poi bisogna ma non certo compito del Consiglio
comunale assicurare ai rapinatori ed a tutti quelli che delinquono, una pena
detentiva adeguata, commisurata. La cosa pi grave che una rapina non si
riduce soltanto a portare via il denaro o la merce che viene trafugata.quando
si parla del bottino di una rapina si fa riferimento solo a quello che c in
cassa ma spesso c anche la merce io immagino a che possa trovarsi una
donna incinta, un cardiopatico, un bambino ad
assistere ad una scena del genere che
conseguenza possa aversi a livello sociale e
personale in coloro che incorrono in questo
evento.
Dopo questi eventi avete pensato di
vendere lattivit e di andar via?
Quelle sono le frasi che si dicono a
caldo Per, andar via e cedere a questo
significa dar prova di debolezza e soprattutto
dare pi forza a chi continua a delinquere.
Dai viestani, dai vostri clienti avete ricevuto
solidariet?
Tantissima solidariet e questo ci spinge
a continuare per la nostra strada.

del servizio per le pattuglie. Il secondo l'attuazione di una serie di iniziatvie tese all'educazione stradale, alla
legalit ed a politiche di integrazione
sociale insieme ad inteventi di recupero delle cosidette aree di degrado
urbano, dove sappiamo che si pu
concentrare la microcriminalit, ad
esempio dotandole di maggior illuminazione. Infine si deciso di riattivare
il servizio di videosorveglianza comunale in maniera pi efficiente consentendo alle forze dell'ordine presenti in
citt di poter accedervi avendo informazioni in tempo reale.
L'altra proposta quello della
riforma della polizia urbana,
sottolinea Prencipe al cui interno
saranno istituiti dei nuclei operativi.
Per primo, sar attivato un nucleo
operativo di sicurezza urbana composto da almeno sei uomini che avranno il compito di vigilare sul territorio
comunale con una o due pattuglie al
giorno per ogni turno di lavoro. Ci
sar un nucleo di polizia ambientale
composto da una pattuglia motorizzata, un nucleo operstivo per l'edilzia ed
il territorio formato da una pattuglia,
ci saranno gli addetti al traffico e
viabilit, quelli per il commercio, tributi
e tutela del consumatore. Per
l'aspetto amministrativo ci sar un
nucleo per i rapporti e le relazioni con
il pubblico, a disposizione di cittadini
ed utenti per informazioni e denunce.
Tutto questo potr gi essere realizzato con gli uomini a disposizione
anche se pensabile di standardizzare il servizio, provvedendo a partire
dalla prossima stagione estiva
all'assunzione di almeno altre dieci
unit di polizia urbana ed alla trasformazione del contratto a tempo pieno
per altre tre unit gi in forza al
comando di Vieste.

Quale stato l'esito dellincontro


che ha avuto con l'Amministrazione
comunale?
L'esito stato positivo, perch
ha sconvolto un po' tutta quella che
era la mia idea. Pensavo che
l'Amministrazione non stesse facendo
niente ma in effetti il discorso
diverso. Hanno avuto diversi incontri,
sia con il prefetto che con il questore,
e pochi giorni fa si arrivati ad una
conclusione. Purtroppo la burocrazia
porta all'allungamento dei tempi. E'
vero che un mese e mezzo stato
un lasso di tempo notevole e le
rapine si sono moltiplicate. Per
penso che adesso siamo arrivati alla
conclusione di questo discorso. In
che modo? Potenziando e coordinando quelle e forze dell'ordine presenti
sul territorio. Da quello che si capito
il comandante dei Carabinieri ne sar
il coordinatore.
I commercianti che la sua organizzazione rappresenta cosa chiedono che venga deciso nel prossimo
Consiglio comunale sulla sicurezza?
Penso che pi chiedere dobbiamo cercare di collaborare anche noi,
dando una mano alle forze
dell'ordine, ad esempio potenziando
la videosorveglianza perch aiuta e,
nello stesso tempo una documentazione, sono delle tracce che si
lasciano. Solo in questo modo aiutiamo anche loro a poter portare avanti
un lavoro ed avere un maggior con-

DAL BLOG DI ONDARADIO


(segue da pag.1)
molto lontani l'uno dall'altro, non
pensate che potremmo approfittare di
questo ed organizzarci? Se si fosse
pensato a fare un porto attrezzato e
un po' pi spazioso avremmo turismo
da diporto gi da molti anni, chi ha
una barca superiore a 10 metri, state
sicuri che di soldi ne ha. Costo di
gestione del porto di Vieste per 10
anni senza infrastrutture = quasi 10
milioni di euro... ma stiamo scherzando! Per la costruzione delle infrastrutture (pompa di benzina, acqua, luce,
negozi...) il porto coster altri 5 milioni
di euro, quale pazzo spende 15
milioni di euro per una cosa che,
facendo i salti mortali, riempiendo di
gommoni baresi ne potr guadagnare
al massimo 7-800 mila euro all'anno!
Questa cosa mi puzza gi di Societ
create per prendere finanziamenti
dallo stato che gestir il porto senza
nessuna esperienza facendo andare
tutto in malora. Se vogliono fare una
cosa buona lo diano a qualche
esperto del settore in cambio della
costruzione delle infrastrutture.

MAGAZZINI
ALIMENTARI RAGNI

Via Generale C.A. Orario apertura:


dalla Chiesa, 18/18A 8,00-13,00

Il risparmio
di qualit

16,30-20,30
Giovedi
pomeriggio
chiuso

OFFERTE VALIDE DAL 29 NOVEMBRE AL 9 DICEMBRE

trollo del territorio cittadino.


Vista l'escalation delle rapine,
come vivono i commercianti a posto
fisso questo momento: hanno paura,
vivono una sorta di assuefazione, di
rassegnazione?
Questi eventi hanno penalizzato
molto la nostra categoria. Sia nel
mese di ottobre che in quello di
novembre i corrispettivi [gli incassi,
ndr] si sono dimezzati. Tutto questo
mi stato detto sia dal salumiere che
dal macellaio, dal fruttivendolo, da
tutti quanti. Quindi ha intimorito un
po' la popolazione. Naturalmente ora
abbiamo il Natale alle porte e cerchiamo anche di darci un po' da fare
tutti quanti.
Il timore generalizzato per tutte
le attivit?
Certo, quasi tutti si stanno chiudendo a chiave per penso che
questo allarmismo possa essere
controproducente per noi perch non
facciamo altro che rafforzare questi
giovani a voler continuare a portare
avanti il discorso delle rapine.
Installare impianti di videosorveglianza ha un costo. Le varie categorie possono sopportare adeguatamente questo costo aggiuntivo, visto
anche l'andamento delle attivit?
Naturalmente un costo aggiuntivo, per come si entrati nell'ottica di
mettere l'impianto di allarme cos
bisogna fare altrettanto nel dotarsi di
quello di video sorveglianza. Parlando
con qualche tecnico mi diceva che
pi ne vengono messe [di telecamere, ndr] e pi si abbattono i costi
Non che voglio fare pubblicit,
intendiamoci. Ognuno libero
d'installare quello che crede. Per
penso che potrebbe essere un'arma
in pi per fronteggiare la criminalit.
Quale messaggio si sente di far
arrivare ai suoi colleghi?
Di stare un po' pi tranquilli
perche la situazione a breve avr dei
risvolti.