Sei sulla pagina 1di 4

HO SPESO

MENO DA
VIDEO SATELLITE EURONICS POINT
di Ricciardelli Giuseppe
www.hotelaranci.it www.hotelaranci.com
e-mail: info@hotelaranci.com

Via S.Maria di Merino, 46 - Vieste


Tel.0884.702731

e-mail: ilfaro@viesteonline.it

Redazione: Via Messapia, 1 - Vieste (Fg)-Fax 0884/704191 Anno XII n.45 (570) 7 dicembre 2007

IL CONSIGLIO COMUNALE SI RITROVA UNITO SULLE PROPOSTE PER LA SICUREZ


L'avevano invocato un po' tutti,
da subito dall'opposizione il PD e poi
via via tutte le forze politiche di
maggioranza. E cos nel pomeriggio
di marted scorso 4 dicembre si
riunito il Consiglio comunale di Vieste
in seduta monotematica per discutere
sullo stato sicurezza in citt dopo i
tanti episodi delinquenziali, in particolare le rapine, che hanno allarmato la
popolazione. Due le proposte presentate: una della maggioranza ed una
per l'opposizione dal PD.
Ad inizio seduta il sindaco Ersilia
Nobile ha illustrato con una relazione
la situazione venutasi a creare a
Vieste. Dopo aver ribadito che in
Chiesta una maggiore collaborazione
con le forze dellordine

I COMMERCIANTI CHIEDONO
LATTUAZIONE CONCRETA
DEL PACCHETTO SICUREZZA
Per conoscere e valutare la proposte sulla sicurezza approvate nel
recente Consiglio comunale, i commercianti della Confcommercio, su
iniziativa della rappresentate locale
Brigida Fabrizio, si sono riuniti gioved
scorso 6 dicembre ed hanno invitato
il vice sindaco Saverio Prencipe, il
comandante della Polizia Municipale
Gaetano Laprocina ed il comandante
della Tenenza di Vieste. Il rappresentante dell'Amministrazione comunale,
delegato alla Polizia Municipale ha
(continua a pag.4)

questa atmosfera l'accorato appello


da parte della cittadinanza a mobilitarsi, a fare qualcosa di concreto, a
chiedere ad istituzioni e a forze
dellordine di intervenire sollecitamente [] non pu e non deve cadere
nel vuoto e restare inascoltata il
sindaco ha tenuto a ribadire che
sbaglierebbe chi vorrebbe artatamente ricondurre alla responsabilit
del solo Comune e Amministrazione
Comunale lacuirsi pi o meno periodico di questi fenomeni malavitosi.
Dopo aver sottolineato i problemi
della giustizia legati a taluni
strabilianti meccanismi di legge
Nobile ha voluto chiarire come uno
solo debba essere il messaggio alla
cittadinanza ansiosa: non ci facciamo
intimidire! Reagiremo e vi prenderemo!. E i primi a farlo debbono
essere coloro che siedono in Consiglio comunale perch noi tutti abbiamo il dovere di dare, a chi vuole
deliberatamente intimidirci, un segnale
di reazione ferma ed inflessibile e
testimoniare fiducia nelle istituzioni:
noi per primi dobbiamo dimostrarlo,
altrimenti come possiamo chiederlo
ai cittadini?.
Nella sua relazione Nobile ha
svolto delle considerazioni anche per
le cause di natura economica e
sociale del fenomeno perch a fronte
di una crescita economica notevole
(Il turismo cresciuto in misura
esponenziale) tutto questo ha
determinato delle conseguenze, in
ordine alla distribuzione di redditi, alla

A VIESTE LA CAMERA IPERBARICA CE, SI VEDE, MA NON SI USA!


Sono la mamma di un ragazzo di
16 anni con un problema di salute
non grave ma comunque importante.
Mio figlio per risolvere in parte il
problema, ha bisogno di fare dei cicli
di camera iperbarica. Grazie alla

Riceviamo e pubblichiamo
regione Molise, ha cominciato a
curarsi. S, perch ci rechiamo tutti i
giorni a Larino in provincia di Campobasso percorrendo 300 km.
Ora mi rivolgo alla nostra Amministrazione: perch la camera iperbarica a Vieste
non deve funzionare? E perch quest'
estate stata
attivata per
un'emergenza
per dei sub e
quando serve
ad un cittadino
viestano ti senti
dire che non ci
sono i fondi per
assumere del
personale specializzato?
Voglio aggiungere che a
Larino la maggior parte dei
pazienti che usufruiscono
di questa cura sono pugliesi. Non un nostro diritto
curarci a casa nostra? Perch dobbiamo fare arricchire la regione Molise quando
i nostri soldi li potremmo
lasciare nella nostra regione? Spero che il mio sfogo
arrivi a qualcuno e spero,
non solo per mio figlio, che
questa struttura venga riaperta al pi presto per coloro che ne hanno bisogno.
lettera firmata

dotazione di ricchezza mobiliare ed


immobiliare ed al tasso di occupazione [] Permangono, nonostante una
sostenuta spesa sociale da parte del
Comune, sacche di malessere, nonch una disoccupazione che sta
assumendo caratteri di estesa
periodicit.
In conclusione, dopo avere ringraziato i Carabinieri (per cui era presente, tra il pochissimo pubblico, il
comandante della Tenenza di Vieste,
Gianluca Sirsi, che ha seguito con
grande attenzione la riunione) il

sindaco Nobile ha spiegato che


abbiamo il dovere, noi tutti, ognuno
per propri ruoli e competenze, di farci
carico di questa situazione e di dare
risposte concrete, risposte che siano
frutto di una volont quanto pi
possibile condivisa, perch la sicurezza bene di tutti e non deve prestarsi a interpretazioni demagogiche di
parte.
Subito dopo il vice sindaco Saverio Prencipe ha illustrato la proposta
della Giunta, il cosiddetto pacchetto
(continua a pag.4)

Da Potenza a Peschici con finale in un circuito di 15 chilometri


Sar la tappa pi lunga della kermesse

IL GIRO DITALIA TORNA SUL GARGANO CON UN ARRIVO A PESCHICI


Il Giro d'Italia, che andr in scena dal 10 maggio al 1 giugno 2008,
percorrer ancora una volta le strade del Gargano. L'ufficialit giunta nel
corso della presentazione della 91 edizione della grande corsa ciclistica
italiana. Il 15 maggio la sesta tappa partir da Potenza e dopo 247 chilometri
vedr l'arrivo a Peschici, dopo aver percorso un circuito (definito "Circuito del
Gargano" dagli organizzatori del Giro) che toccher anche il territorio di Vieste.
Davide Cassani (ex ciclista e attuale commentatore RAI) ha definito "rognoso"
l'arrivo di Peschici e che non sar un traguardo favorevole agli sprinter ma
dove potrebbe sfrecciare la maglia iridata di Paolo Bettini.
Sar la terza volta che il Giro arriver a Peschici: nei due precedenti ci
furono gli arrivi solitari sul traguardi di Di Luca (vincitore dell'edizione del Giro
d'Italia 2007) nel 2000 e di Pedersoli nel 2006. Alla presentazione, tenutasi
presso il "Teatro degli Arciboldi" di Milano sabato scorso 1 dicembre erano
presenti anche rappresentanti politici di Vieste e Peschici. Sono state perci
confermate le indiscrezioni che volevano il ritorno della "Carovana Rosa" sulle
strade del Promontorio per
rendere omaggio alle zone
colpite dagli incendi dello
scorso 24 luglio.
Ledizione del 2008, in
attesa di festeggiare nel
2009 il centenario della
nascita, sar una corsa
attenta a ricorrenze e celebrazioni dei miti italiani
dello sport. Cos il Giro
2008 onora Dorando Pietri
e lOlimpiade di Londra
1908 che lo ha reso leggendario, unitamente a
Enzo Ferrari cui dedicata la maratona dItalia che
ricorda entrambi, a Carpi
e dintorni.
Il nuovo Giro celebra i
90 anni trascorsi dalla fine
della Grande Guerra, a
ricordo dei caduti di ogni
conflitto, nellaugurio che
le tragedie causate dalluomo abbiano fine.

35 anni al servizio della vista


QUALITA - PREZZO - ASSISTENZA
P R O M O Z I O N I S TA G I O N A L I
LABORATORIO PROPRIO
Via Chirurgo dellErba, 32 - Tel. 0884.701275
VIESTE (lo Stradone)

VIA EUGENIO MONTALE, 5


(adicente Caserma Carabinieri)

la qualit del marchio a prezzi imbattibili

APERTO DINVERNO

ECCO LA RICETTA APPROVATA:


LINEE GUIDA
PER LA SICUREZZA URBANA
azioni di miglioramento: rafforzamento delle politiche per la sicurezza
e di presidio del territorio; potenziamento degli investimenti sulla sicurezza; definizione di nuovi strumenti:
rafforzamento delle reti sociali e
recupero degli spazi di degrado
urbano; riorganizzazione del Comando Locale di Polizia Municipale.
politiche per la sicurezza: un
impiego maggiormente accentuato e
mirato della Polizia Municipale, a
presidio del territorio Comunale; una
sempre pi intensa cooperazione tra
Amministrazione Comunale e Forze
dellOrdine; potenziamento della
videosorveglianza in punti critici della
citt, dando la possibilit alle altre
forze di polizia di poter accedere a
tale servizio.
potenziamento degli investimenti
sulla sicurezza: acquisizione e potenziamento di mezzi, attrezzature e
ulteriori strumenti operativi, da fornire
agli operatori di P.M.; formazione
professionale; programmare nuove
assunzioni; miglioramento della sicurezza della circolazione stradale;
iniziative di educazione stradale e di
cultura della legalit; attivit di informazione e comunicazione pubblica;
campagne dinformazione sulla sicurezza e legalit.
definizione di nuovi strumenti:
rafforzamento delle reti sociali e
recupero degli spazi di degrado
urbano, sono attivit che, si devono
articolare soprattutto nella predisposizione di misure mirate a favorire una
maggiore sinergia tra la P.M. e altre
strutture che operano sul territorio
comunale e segnatamente possono
cos sintetizzarsi: agire, in stretto
raccordo con le altre strutture comunali: Servizi Sociali, Servizi Tecnici e
Attivit Produttive; interagire con la
scuola, le associazioni di volontariato
e le rappresentanze sociali, gli strumenti di comunicazione operanti nel
territorio comunale; recupero urbanistico aree degradate, cura dellilluminazione pubblica, iniziative culturali
per rendere sempre pi vissuti i
luoghi della citt.
riorganizzazione del Comando
Locale di Polizia Municipale: organizzare dei servizi istituzionali sul territorio che consentano maggiore visibilit
e presenza attiva della Polizia Municipale, in varie zone predeterminate
del territorio comunale, con particolare attenzione a quelle pi decentrate;
creazione di un sistema di interazione
tra la Polizia Municipale, i cittadini, le
associazioni, i comitati, gli organi di
informazione locali, volto ad implementare le occasioni di incontro
funzionali allattivit di rassicurazione
e prevenzione; monitoraggio delle
segnalazioni pi significative raccolte
ed inoltro alle forze di polizia dello
Stato o agli altri servizi del Comune,
oltre alla verifica del grado di risposta
ai problemi segnalati.

pag.2

CALCIO
In settimana si fatta lanalisi
vera della partita con la conta dei
danni: Paolo Augelli, Michele Gualano, Michele Melchionda, Rocco Augelli ed Elia Mastromatteo non ci
saranno. Franco Cinque forse riuscir
a recuperare. Sar una formazione
largamente rimaneggiata quella che
giocher a Castellaneta. Ci sar
Antonio Chiappinelli che rientrer dal
turno di squalifica ed il centrocampo
sar garantito da Nicola Ducange,
Nicola Cariglia e Antonio Scarano. In
attacco oltre a Matteo Patrone ci
sar Severino che spera di giocare.
Ma in questo momento Maurizio
Gentile lemblema di questo Vieste
che st difendendo a denti stretti il
posto di capolista.
Il portiere Pasquale Bua potr
contare sulla forza di Francesco
Sollitto e sulla duttilit di Matteo
Silvestri mentre il rebus sempre al
centro della difesa: chi giocher a
fianco di Fiorenzo Piracci?
LAtletico Vieste nonostante le
assenze ha la possibilit di fare
Atl.ViesteJapigia Bari
2-1
Atl.Vieste: Bua, Augelli P., Silvestri, Cinque (33 Melchionda), Piracci,
Cariglia, Patrone (73 Cal), Ducange,
Gentile, Gualano (42 Sollitto), Scarano a disp. De Florio, Pellegrino,
Augelli Rocco, Severino all. Michele Mimmo.
Arbitro: Donvito di Barletta.
Reti: al 20 ed al 54 Gentile, al
52 lo Japigia Bari.
E stata una vigilia tormentata da
parte del tecnico Michele Mimmo, ha
atteso sino allultimo momento per
decidere la formazione da mandare
in campo. Rocco Augelli ed Elia
Mastromatteo non hanno recuperato
e poi si aggiunta anche lassenza
forzata di Michele Melchionda (sospetta pubalgia) che insieme a Rocco
Augelli sono andati in panchina.
Prima della gara c stato un
abbraccio simbolico a Fabio Pappano, i giocatori hanno indossato una
maglietta bianca con la scritta Fabio
non nollare. Tutta la tifoseria si
unita a questiniziativa dei giocatori
che hanno voluto essere vicini al loro
compagno che ha vinto una partita
molto pi importante. In settimana
Pappano, tramite la redazione di
Ondaradio e de Il Faro ha voluto
ringraziare del gesto i suoi compagni,
la societ ed i tifosi.
Le due squadre si sono affrontate
a viso aperto sin dal primo minuto. A
rompere le ostilit stato il Vieste
con una prepotente incursione di
Nicola Cariglia che dal fondo pennellava un traversone per Maurizio
Gentile, il bomber saliva fino al cielo
e poi indirizzava il pallone in rete.
Al 33 Franco Cinque sinfortunava
e Mimmo chiedeva al malconcio
Melchionda di fare gli straordinari al
centro della difesa con Fiorenzo
Piracci. Nel finale di tempo toccava a
Gualano fermarsi per uno stiramento,
entrava al suo posto Sollitto.
Inizio di ripresa scoppiettante:
prima il pareggio dello Japigia, poi il
nuovo e definitivo vantaggio del
Vieste con il bomber Maurizio Gentile:
un goal da manuale nato da un
veloce scambio con il giovane Patrone e la pronta girata in rete.
Con il brutto infortunio a Paolo
Augelli, proprio alla caviglia appena
guarita, la squadra rimasta in dieci
perch il tecnico aveva gi esaurito
le sostuzioni, ammirevole stato il
comportamento di tutti che nel momento pi difficile hanno raddoppiato
gli sforzi. Il triplice fischio finale
arrivava al 96 e metteva fine alla
sofferenza dei viestani. Indescrivibile
la gioia dei numerosi tifosi accorsi al
Miramare, ma anche i dirigenti
dellAtletico si univano alla festa ed ai
cori di incitamento verso Michele
Mimmo ed il suo magico gruppo.
LAtletico Vieste con 10 vittorie in
14 partite sta onorato alla grande la
Capitanata, autorevole capolista del
campionato di Promozione a dispetto
di ogni pronostico.

settimanale
risultato pieno contro una squadra
che non vanta grandi numeri: in casa
ha subito gi quattro sconfitte tutte
per 0-1 (con Japigia Bari, San Severo, Ruvo e Terlizzi), un pareggio (con
il Fortis Trani) e due vittorie (con
Minervino e Laterza).
La squadra jonica non ha le
credenziali per mettere paura al
Vieste ma 10 reti segnate e solo 17
subite nascondono qualche insidia.
Bisogna stare attenti a squadre che
non hanno punti deboli in difesa e
che giocano in casa!
Il Vieste dal canto suo risponde
con un tabellino esterno davvero
invidiabile, solo il 4-1 rimediato a
Ruvo lo macchia un po, poi 4 belle
vittorie ed un pareggio, con 9 reti
segnate e 8 subite.
Michele Mascia

PROMOZIONE
(Girone A)
RISULTATI
Acquaviva
Apricena
Atl.Vieste
Canosa
F.Trani
Polignano
Ruvo
Terlizzi

- 14 Giornata
Laterza
Castellaneta
Japigia Bari
San Severo
Mola
Minervino
Candela
Castellana

1-1
2-0
2-1
1-0
0-2
5-1
1-0
3-1

CLASSIFICA
Atl.Vieste, Polignano 31; Terlizzi
28; Castellana 26; Mola 23; Japigia
Bari 21; F.Trani 20; Canosa 19;
Minervino 18; Ruvo, Laterza 16;
Acquaviva 14;Apricena 13; San Severo 12; Castellaneta 11; Candela 9.

PROSSIMO TURNO
(16 dicembre 2007)
Candela
Castellana
Castellaneta
Japigia Bari
Laterza
Minervino
Mola
San Severo

Canosa
Apricena
Atl.Vieste
Acquaviva
F.Trani
Ruvo
Polignano
Terlizzi

JUNIORES Regionale
Atl.ViesteApricena
5-1
Atl.Vieste: Zillo (46 Prencipe),
Tomasetti, Fabrizio, Campaniello (75
Carbonaro), Masciullo, Savastano,
Del Viscio (60 Troiano), Vescera (65
Tatalo), Abatantuono (70 Troia), La
Torre, Laprocina all. T.Palatella.
Reti: al 25 Laprocina, al 27
Savastano, al 52 e 57 Abatantuono,
al 65 Tatalo ed all80 Lauriola.
Successo importante per lAtletico
Vieste, sempre piu lanciato a risalire
in classifica. Una doppietta di Abatantuono, una rete di Laprocina, Savastano e Tatalo hanno sancito il rotondo successo della squadra di
Teodoro Palatella che ha mostrato
belle trame di gioco, grande concentrazione e soprattutto tanta praticit
sotto la rete avversaria. Nella prestazione dei viestani non ce stata una
sbavatura. Sicura in difesa, dove
Masciullo, Del Viscio al suo esordio,
Tomasetti e Fabrizio hanno giganteggiato, tanto da consentire a Zillo
prima e Prencipe dopo di trascorrere
un pomeriggio tranquillo. Capace di
svolgere unenorme mole di lavoro a
centrocampo (grandi Savastano e
Vescera, infaticabile Campaniello), la
squadra ha dominato per lungo
tempo, mostrando incisivita in attacco
con il trio Laprocina, La Torre ed
Abatantuono. Unico neo: lammonizione rimediata da Campainello che gli
coster una giornata di squalifica.
LApricena da parte sua, stata in
partita fino alluno a zero, poi
sparita dalla lotta ed il Vieste ha
potuto giocare quasi incontrastato.
Festa grande negli spogliatoi a
fine gara. Il tecnico Palatella rimasto senza voce dopo essersi sgolato
nellarco della gara ma riuscito a
sussurrarci: Credo che la squadra
abbia disputato una grande partita.
Siamo partiti con la giusta determina-

ViesteseOrdona
1-2
Viestese: Vitulano, Iannone (Carretto), Totano, Carboni (Biscotti ),Ciavarella, Vespa, Savastano, Desimio,
Palumbo (Giuzio), Albu, Vecera M.
all. Olivieri Massimiliano.
Arbitro: Di Noia di Barletta.
Reti: al 11 p.t. lOrdona, al 6 s.t.
Vespa, al 38 s.t. lOrdona.
Note: espulso Albu per doppia
ammonizione, ammoniti Totaro, Savastano, Vecera M. per la Viestese.
Vince la capolista, ma non si
poteva chiedere di pi a questa
Viestese. I ragazzi hanno dato tutto
in campo ma di fronte avevano una
squadra esperta e ben organizzata,
nelle cui fila militano giocatori di
Barletta che per anni hanno calcato i
campi di categoria superiore. Purtroppo alla gran mole di gioco che si
produce manca un attaccante di peso
che sappia finalizzare in rete tutta la
manovra svolta dalla squadra. Al 5
del primo tempo De Simio calcia un
pallone che termina tra le braccia del
portiere avversario. All11 del p.t.
sono gli ospiti a passare in vantaggio
su un errore del portiere Vitulano che
si fa scappare la palla dalle mani e
Porcelluzzi lesto per il colpo vincente. Al 20 del p.t. Vecera Michele,
dalla distanza, manda a lato di poco.
Passano pochi minuti e la Viestese
rimane in inferiorit numerica per
lespulsione del centrocampista Albu
per doppia ammonizione, rendendo
la situazione ancora piu difficile.
Nella ripresa al 6 la Viestese
perviene al pareggio con una magistrale punizione calciata dal capitano
Vespa che passa tra la barriera e si
insacca allangolino basso alla sinistra
del portiere avversario, complice una
leggera deviazione. Al 22 del s.t.
azione in velocit di Palumbo che fa
fuori due avversari e serve sulla
destra Vecera Michele che non savvede del passaggio del compagno e
la palla viene respinta dalla difesa
avversaria. Con il passar dei minuti
per nella Viestese affiora un po di
stanchezza ed al 38 del s.t. gli ospiti
ne approfittano per passare in vantaggio con il nuovo entrato Piazzola
zione e poi, una volta sbloccato il
riultato, tutto stato pi facile. Sono
stati fantastici.
Le pagelle
Zillo 6,5 mai chiamato a interventi difficili, molto sicuro tra i pali.
Saracinesca; Prencipe 6,5 prestazione pi che sufficiente, impegnato
pochissimo, in occasione della rete,
riesce solo a toccare la palla; Tomasetti 6,5 una partita senza acuti, ma
di grande generosit; Fabrizio 6,5
bravo ed attento nelle chiusure, non
ha paura di fare il passaggio difficile
che il pi delle volte gli riesce; Del
Viscio 6,5 esordio stagionale con una
prestazione positiva; Masciullo 6,5
sempre pronto, comanda e d sicurezza; Campaniello 6,5 muove bene
la palla, d disposizioni in campo,
lui lanima della
squadra; Savastano
7,5 riflessivo ed attento quando giocala palla; Abatantuono
8 ennesime bella
prestazione e rete;
Vescera 7,5 bravo in
chiusura, una minaccia in avanti
quando svetta di testa; La Torre 8 ha
affondato la difesa
ospite con serpentine
ubriacanti; Laprocina
8 un costante pericolo sulle fascie, si
inserisce da tutte le
parti; Tatalo 6,5 con
una segnatura atempo record incornicia uno scampolo
di gara; Troiano 6,5
la sua zona presidiata efficacemente,
interventi puntuali e
puliti; Troia e Carbonaro s.v.
V.Casammasima

che batte con un preciso colpo di


testa lesterefatto portiere di casa, che
nellincontro non sembrato in buona
forma. E stao il goal che chiudeva
definitivamente le ostilit.
Domenica sveglia anticipata per
la Viestese: si giocher a Foggia alle
11,00 sul campo Opera Don Uva
contro la Juvenalia di don Michele
Turzo.
(Francesco DellAquila)

SECONDA CATEGORIA
(Girone A)
RISULTATI - 11 Giornata
Atl.Manfredonia Juvenalia Fg
7-1
Atl.Orsara
Monteleone
0-0
Carapelle
S.Matteo Cerign.1-0
Foggia Incedit Pietramontec. 4-0
N.Daunia Fg
Trinitapoli
1-2
SantOnofrio Sgr Daunia Vieste 5-0
Sp.S.Severo
Celle San Vito 1-1
Viestese
Ordona
1-2
CLASSIFICA
Ordona, Trinitapoli 26; Foggia Incedit
22; Nuova Daunia Fg 21; Carapelle,
SantOnofrio Sgr 20; Celle San Vito,
Atl.Orsara 18; Atl. Manfredonia, Viestese, Sporting San Severo, Juvenalia Fg 14; San Matteo Cerignola 12;
Monteleone 11; Daunia Vieste, Pietramontecorvino 3.

PROSSIMO TURNO
(16 dicembre 2007)
Atl.Manfredonia
Celle San Vito
Daunia Vieste
Juvenalia Fg
Monteleone
Ordona
Pietramontec.
Trinitapoli

Carapelle
Atl.Orsara
Foggia Incedit
Viestese
Nuova Daunia Fg
Sp.S.Severo
S.M.Cerignola
S.Onofrio Sgr

GIOVANISSIMI
E iniziato il campionato provinciale Giovanissimi. Il Girone A composto da squadre del Gargano nord:
Arcobaleno Apricena, A. Potenza
Apricena, Don Bosco Carpino,
A.C.Cagnano, P. Marconi Ischitella.
Atl.Peschici, Squadra del Cuore Rodi
G., Sporting Club Vico, A.R.C.A.
Veiste, Atletico Vieste.
Successo delle due squadre viestane nella 1 giornata: A.R.C.A.
ViesteSq. del Cuore Rodi 1-0;
Arcobaleno ApricenaAtl.Vieste 0-4.
Nella 2 giornata il derby fra le
viestane si giocato sul neutro di
Peschici: Atl.ViesteA.R.C.A. Vieste
3-1. Fair play e belle giocate hanno
caratterizzato lincontro tra le squadre
viestane.
Le prossime gare: domenica 9 dicembre ore 9,30 (a
Peschici) A.R.C.A. Vieste
A.C.Cagnano; domenica 9
dicembre ore 10,30 (ad Ischitella) Marconi Ischitella
Atl.Vieste.

VENDITA AUTO - MOTO - NUOVO


USATO AZIENDALI - KM ZERO

FERRAMENTA - UTENSILERIA
BULLONERIA - SERVIZIO CHIAVI
SISTEMA TINTOMETRICO
CON COLORI BRIGNOLA

Via Dante Alighieri, 4 - Tel.0884.706346 VIESTE

PALLAVOLO

Nel campionato di Prima Divisione femminile solo la Polisportiva


S.Pietro Vico vince in casa per 3-1
con lOlimpia Apricena. Tutti gli altri
cinque incontri si sono invece conclusi con il punteggio a favore delle
squadre ospiti: 0-3 dello Sportlab
Foggia a Manfredonia, stesso punteggio per il CSP Ipssar Volley Vieste a
Troia (20-17-13/25). La Pol. Itis di
Maggio S.G. Rotondo, grazie ad una
convincente prestazione di tutta la
squadra ma in particolar modo alle
finalizzazioni della sua centrale Barbano Francesca, espugna per 0-3 il
campo della Play Volley Ischitella, ed
ancora per 1-3 lAvis FG di Marco
Mazzilli sul Lucera allenato dallaltro
Marco Recchia. Infine la Fitness
Expression di Orta Nova del presidente Garofalo approda alla sua
prima vittoria per 1-3 (24/26-25/1720/25-14/25) a spese della Si.Eco
New Volley Vieste. Questa quinta
giornata ha dunque riservato qualche
sorpresa, non in pronostico. Ad eccezione della posizione della squadra
leader Sportlab e del CSP Ipssar V.
Vieste, la classifica ha subito un certo
scossone determinando cambiamenti,
avvicendamenti e sorpassi ad ulteriore dimostrazione che non bisogna
mai sottovalutare nessuna squadra.
La partita fra CSP V. Vieste ed
Olimpia Apricena sar giocata mercoled 19 dicembre alle 19,30 sempre
presso la palestra dellIpssar.
Nella Prima Divisione maschile il
Lucera ha vinto per 3-1 a Sannicandro con lAnspi ed ha acciuffato il
CSP Ipssar V. Vieste, che ha osservato un turno di riposo. In testa alla
classifica a 12 punti, si portato in
seconda posizione con i suoi 10 punti
lo Sportlab di Danilo Farano e Giorgio
Grilli, 3-0 con lAvis nel derby foggiano. Terza in classifica con 9 punti il
San Severo, 3-0 in casa con il Mattinata, e il Casale V. Trinitapoli, 3-0
sullItis S.Giovanni Rotondo. Ancora
in rimonta la Pol. S. Pietro Vico di
Emilio dIncalci, vittoriosa per 3-0 a
Sammarco. Si accorcia notevolmente
la classifica, ben cinque squadre in
soli 3 punti, quelli di una vittoria.
Vietato quindi perdere negli scontri
diretti, come quelli della prossima
giornata LuceraS. Severo, Pol S.
Pietro VicoCasale Trinitapoli. Poi ben
sei squadre dovranno ancora osservare il turno di riposo e quindi la
classifica subir immancabilmente
delle variazioni. Il CSP sabato 8
giocher presso a Mattinata.

Vieste
-

Quello che vuoi tu, e un po di

ADDOBBI FLOREALI

dei F.lli Pecorelli

Piazzetta Padre Pio, 3 - Chiosco al cimitero

Macchine per cerimonie nunziali


LOC. MOLINELLA - Vieste
Tel. 0884-702109 - Fax 0884701117

Servizio autoambulanza
per uso privato

pag.3

settimanale
PRIMA DIVISIONE (Femminile)

PRIMA DIVISIONE (Maschile)

5 Giornata 1/2 dicembre 2007


S.Pietro VicoOlimpia Apricena
3-1
A.V.LuceraAvis Foggia
1-3
P.V.IschitellaPol.Itis SGR
0-3
Sieco Vieste N.VolleyF.E.Ortanova 1-3
ManfredoniaSport Lab FG
0-3
S.Sun Ecana TroiaIpssar V.Vieste 0-3
Classifica: Sport Lab FG 15; Ipssar
V.Vieste 12; Avis Foggia 10; Sieco Vieste
N.Volley, A.V.Lucera, Pol.Itis SGR 9;
S.Pietro Vico 8; Manfredonia 5; P.V.
Ischitella, Ortanova 4; Olimpia Apricena
3; Ecana Fg 0.
PROSSIMO TURNO
6 Giornata 8/9 dicembre 2007
Ipssar V.ViesteOlimpia Apricena
Avis FoggiaS.Pietro Vico
Pol.Itis SGRSport Lab FG
P.V.IschitellaSi.Eco Vieste N.Volley
F.E.OrtanovaA.S.V.Manfredonia
S.S.Ecana TroiaA.V.Lucera

5 Giornata 1/2 dicembre 2007


S.Severo VolleyP. Mattinata
3-0
Anspi SannicandroA.V.Lucera
1-3
Sport Lab FGMasi Avis Foggia
3-0
SammarcoP.S.Pietro Vico
0-3
Casale TrinitapoliPol.Itis SGR
3-0
(ha riposato: Ipssar V.Vieste)
Classifica: Ipssar V.Vieste, A.V.Lucera 12;
Sport Lab FG 10; S.Severo Volley, Casale Trinitapoli 9; Pol.S.Pietro Vico 8; Pol.Itis
SGR 6; Masi Avis Foggia, Sammarco,
P.Mattinata 3; Sannicandro 0.
PROSSIMO TURNO
6 Giornata 8/9 dicembre 2007
P.MattinataIpssar V.Vieste
A.V.LuceraS.Severo Volley
Pol.Itis SGRSport Lab FG
Pol.Masi Avis FoggiaSammarco
Pol.S.Pietro VicoC.Trinitapoli
(riposato: Anspi Sannicandro)

Prima Divisione Femminile


5 Giornata (andata)
Si.Eco. Vieste New Volley
1
Fitness Expressione Orta Nova
3
(24/2625/1720/2513/25)
Prima che iniziasse la partita, il
pronostico vedeva nettamente favorita
la Si.Eco. Vieste New Volley, visto
che la Fitness Expression Orta Nova,
occupava la penultima posizione in
classifica con un solo punto e tre
sconfitte sul proprio conto. La New
Volley che non ti aspetti, dopo il
secondo set vinto con autorevolezza
per 25-17, dopo aver perso ai vantaggi il primo, dava limpressione che
avrebbe chiuso lincontro a proprio
favore nei successivi set. Invece,
allimprovviso, dal terzo set accade il
black out totale nella testa di tutte le
ragazze viestane che, dimenticando
come si gioca a pallavolo, hanno
servito su un piatto dargento la
vittoria alla modesta formazione
dellOrta Nova, che incredula eraesultante alla fine dellincontro avendo

gi messo in conto un'altra sconfitta.


Non vogliamo sottolineare che la
sconfitta dovuta anche dallinfortunio
accorso nel primo set a Michela P.,
nelle condizioni non perfette di Annamaria M. e nellassenza di Anna O.,
ma sicuramente nella carenza di
voglia di vincere, quella determinazione che dovrebbe caratterizzare una
squadra vincente, guidata egregiamente da mister Gioacchino che
merita, comunque, tutti gli elogi del
caso. Il prossimo impegno per la
Si.Eco. Vieste New Volley per
domenica 9 dicembre in casa della
Play Volley Ischitella, per la sesta
giornata di andata. Dopo lo scivolone
casalingo, si attende un netto riscatto
da parte delle ragazze viestane.

Via Valeri,

Campionato Provinciale Under 18


Girone A 4 Giornata (andata)
Polisportiva Olimpia Apricena
0
Si.Eco. Vieste New Volley
3
(22/25 4/2519/25)
Alla quarta giornata di andata, la
Si.Eco. Vieste New Volley, ha vinto
sul campo della Polisportiva Olimpia
Apricena con un netto 3-0, consolidando cos la sua leadership in
classifica con 12 punti e nessun set
perso. Laltro incontro, fra lAnspi
Oratorio S.Teresa Sannicandro e
lA.S.D. Pol. S.Pietro Vico, finito per
3-0 a favore della squadra ospite,
mentre il Sammarco Pallavolo ha
osservato il turno di riposo.
Nella prossima giornata di campionato la Si.Eco. Vieste New Volley,
osserver un turno di riposo. Gli altri
incontri della giornata vedranno di
fronte, lA.S.D. Pol. S.Pietro Vico con
la Polisportiva Olimpia Apricena ed il
Sammarco Pallavolo con lAnspi
Oratorio S.Teresa Sannicandro.
13 - VIESTE
Lappuntamento per la SI.ECO.
Vieste New Volley per
venerd 14 dicembre alle
IERVOLINO
ore 19,00 presso la paleMARIO
stra del plesso scolastico
G. delli Santi contro
Via S.Maria
lAnspi Oratorio S. Teresa
di Merino, 34
Sannicandro, per la prima
giornata di ritorno.

Realizzato dallassociazione Angeli H di Vieste


con il sostegno economico Comunit Montana del Gargano

ANGELI IN MUSICA, UN PROGETTO


PER INNOVARE I TEMI DELLA TERAPIA PER I DISABILI
Dopo lesito positivo del progetto
LAmico Ritrovato, finanziato lo
scorso anno dalla Comunit Montana
del Gargano, lassociazione Angeli
H di Vieste ha realizzato sempre con
il supporto economico dellEnte montano un nuovo progetto denominato
Angeli In Musica. Questo nuova
progettualit stata attivata nel corso
mese di novembre, nelle ore pomeridiane, per un totale di 60 ore. Si
articolata in due fasi/moduli che
rappresentavano ipotesi di lavoro per

lo sviluppo della motricit, della


socializzazione, dellautostima e della
auto-consapevolezza dei partecipanti.
fi Le fasi di lavoro attivate hanno
inteso realizzare unpercorso di musicoterapia ed arti terapico-espressive.
Le sedute di terapia si sono svolte in
apposti spazi messi a disposizione
presso il convitto dellIpssar E.Mattei
di Vieste. Grande soddisfazione per
lesito del progetto stata espressa
da Gaetano Bracco, presidente di
Angeli H che ha voluto sottolineare

limpegno di tutti coloro che hanno


partecipato alla definizione ed alla
realizzazione del progetto. L'iniziativa
ha avuto, infatti, come referenti per
"Angeli H" Graziamaria Starace (ideatrice e responsabile del progetto e
relazioni esterne), le musicoterapiste
Donatella Bellomo e Serena Fortebraccio (Ass. "Stratos" di Bari), le
educatrici professionali Sandra Dimauro e Cinzia Solitro e Mariarosaria
Dirodi come responsabile operativa.

Intervista alle le musicoterapiste Donatella Bellomo e Serena Fortebraccio (Ass. "Stratos" di Bari)

LA MUSICOTERAPIA NON E LA PANACEA DI TUTTO MA AIUTA


A PRENDERE CONTATTO E SVILUPPARE LA PROPRIA CREATIVITA
Quali sono le finalit delle musicoterapia quando la si applica ai
ragazzi disabili?
La finalit principale quella di
aprire nuovi canali di comunicazione
ci spiega Donatella Bellomo
utilizzando prevalentemente un canale non verbale, cio corporeomusicale ma anche vibrazionale, dei
colori, della temperatura, ovvero tutto
ci che fa parte dell'aspetto non
verbale. All'interno di un setting
musicoterapico tutto ci che pu
rientrare in questo manifestarsi
dell'individuo viene accolto dal terapista e viene restituito attraverso uno
scambio in uno spazio creativo in cui
si sviluppano diverse storie del gruppo che diventano poi un patrimonio
dello stesso. Obiettivo principale
proprio di creare interazione all'interno
del gruppo che poi ha una proiezione
anche all'esterno, nell'ambiente familiare. E' chiaro per che ci vuole una
continuit terapeutica per aver questo
effetto all'esterno. Laddove ci sono in
particolare problemi di comunicazione
verbale molto importante affinare
altre modalit comunicative che possono essere gestuali, dello sguardo,
della mimica. In questo progetto
quello che stato proposto
l'integrazione di musicoterapia ed di
arti espressive. Cos i due gruppi di
lavoro gi nei primi giorni hanno
operato con materiali come stoffe,
colori, ceci fagioli, tutti oggetti semplici
e conosciuti, creando disegni con dei
titoli che poi hanno usato per dar vita
ad una storia poi sonorizzata con
strumenti musicali appositamente
definiti. Il percorso stato preceduto
da un momento di musicoterapia in
senso stretto in cui i ragazzi hanno

GIOIELLERIA

Loc.Campo Sportivo - Peschici


cell.347.2926149 - Fax 0884.964352
e-mail: caropreseviaggi@tiscali.it

comunicato soltanto con il suono, con


il corpo, con i gesti. Rispetto a questo
lavoro, con ragazzi divisi in gruppi in
base a patologie comunque integrabili, nelle sedute individuali, per pazienti
pi gravi, si fatto solo un lavoro di
musicoterapia.
Rispetto alla durata dello percorso
che tipo di risultati le famiglie possono attendersi?
Questo stato in realt un ciclo
atipico, molto concentrato. tiene a
sottolineare Serena
Fortebraccio Solitamente, rispetto alla
musicoterapia, si fanno una o due sedute
settimanali per un ciclo di sei mesi o un
anno che poi viene
intervallato, si fa un
follow up e poi si ricomincia, eventualmente il ciclo. Questa
stata una cosa un
po' particolare: il ciclo
stato concentrato in
tre settimane, operando ogni giorno.
Per le aspettative, i
genitori potranno attendersi che i
ragazzi possano sviluppare e prendere contatto con la propria creativit,
con una capacit di comunicare in
maniera diversa, di integrarsi con
ragazzi che gi conoscono per altre
iniziative ma attraverso una modalit
nuova, prima non sperimentata.
Dal punto di vista professionale
ma anche umano cosa significa
essere a fianco di questi ragazzi e
seguirli in un percorso di risveglio di
capacit spesso sopite?
Come in tutte le "professioni di
aiuto" chiarisce Donatella Bellomo
necessario che,
nell'operare, restiamo
mentalmente in parte
fuori dal setting terapico, per essere umanamente coinvolte. Certo
che l'esperienza delle
sedute di musicoterapia
ci arricchisce molto dal
punto di vista umano
perch comunque queste sono persone che,
anche se affette da
problematiche varie,
hanno una ricchezza

FARMACIE
Reperibilit notturna:
FARMACIA SAN GIUSEPPE
Dal 08.12.2007 al 14.12.2007
DISTRIBUTORI CARBURANTI
Orari: 7.0012.30 15.3020.00
Self-service:
API di La Torre Via Manzoni
API di Somarelli L.re Mattei
AGIP di Latino L.re Europa
ESSO di Mantuano L.re Mattei
Turno festivo
8 dicembre AGIP di Latino L.re Europa
9 dicembre ESSO di Mantuano L.re Mattei

Parrocchia
Cattedrale
CORSO
DI ORGANO
del maestro
A. Colasurdo
docente al
Conservatorio
di Avellino
per le iscrizioni telefonare a
0884.708078
347.1804689
oppure rivolgersi
in Parrocchia

grande ed hanno solo bisogno di


ottenere da noi i mezzi per poterla
esprimere ed utilizzare. Noi realizziamo un sorta di risveglio che peraltro
anche reciproco. Facendo queste
sedute anche andiamo a sondare
delle parti di noi stessi che delle volte
vengono fuori in maniera inaspettata
e con cui impariamo a relazionarci,
controllandone gli impulsi e gestendo
situazioni di rimando emotivo e di
memoria. E' tutto un lavoro che

facciamo per loro ma anche per noi,


in uno scambio biunivoco. E' un
lavoro che ci arricchisce veramente
tanto. Questi ragazzi sono stati
fantastici, abbiamo lavorato con due
gruppi veramente belli.
Sarebbe possibile realizzare un
percorso per educare i genitori ad
attuare nella propria quotidianit, delle
occasioni di terapia comunicativa di
questo genere?
E' una cosa che noi speriamo
sempre che si possa realizzare. ci
dice Serena Fortebraccio Delle
volte difficile per un genitore entrare
in un setting di musicoterapia perch
una cosa completamente diversa
da quello che si crede. In genere ci
si aspetta che sia un terapia di tipo
riabilitativo, cio un ragazzo non sa
parlare e noi dovremmo insegnarglielo. Ma i miracoli non li facciamo
ancora, la musicoterapia non la
panacea di tutti i mali. Quello che noi
speriamo e proponiamo spesso
proprio un lavoro con il gruppo familiare. E' stato fatto ad esempio a
Roma, dall'associazione "Anni Verdi"
da cui provengo, soprattutto con
famiglie di bambini affetti da autismo
con un lavoro sperimentale durato
molti anni. E' andato molto bene, ma
purtroppo un tipo di lavoro che
tende a non avere continuit: molto
spesso i genitori si stancano. E'
faticoso per un genitore sottoporsi
alla fine ad un percorso terapeutico,
anche particolare nel senso che,
anche culturalmente, non c'
l'educazione a queste modalit
d'interazione genitore-figlio. Magari si
fa psicoterapia per difficile che un
genitore faccia musicoterapia insieme
al figlio. Noi siamo molto favorevoli a
questi percorsi perch un genitore ha
una carta in pi per comunicare con
il proprio figlio e per stare meglio con
se stesso.

settimanale
Direttore responsabile: Nin delli Santi
Direttore editoriale: Antonio Troia
Collaboratori: Luther Blisset, Vincenzo Casamassima
A.Cellamare, Michele Mascia, Michele Notarangelo
Franco Patrone, Giuseppe Ruggieri, Saverio Serlenga,
Matteo Siena, Sandro Siena

"Il FARO" settimanale sar in edicola


venerd 14 dicembre 2007
Reg. Tribunale Foggia n.6 dell11 giugno 1996
Stampa: Grafiche Iaconeta
Giornale stampato su carta riciclata

Due passioni: il caff


ed il nostro mare fino infondo
Lungomare Europa, 31 - VIESTE
Tel.0884.701581 - 339.1504317

Via Giovanni XXIII, 107 - VIESTE


Tel./Fax 0884/70.17.79

MARKET
LUNGAESSE
di Antonio Santoro

DOVE LA BUONA SPESA E DI CASA


Piazzale Aldo Moro, 54-56 - VIESTE

Via Dalla Chiesa, 6 71019 Vieste (Fg)


0884.702346 Fax 707611

e-mail: ilfaro@viesteonline.it

notizie notizie notizie notizie notizie notizie


In totale si riusciti finora a raggranellare, con i 389.158 euro della prima asta, un totale di 575.658 euro

Per le aree di "pertinenza demaniale", canone assimilato


al valore di mercato dei negozi ubicati nella stessa localit.

COMPLESSO ADRIATICO, ANCORA UN FLOP


DALLA SECONDA ASTA PUBBLICA: VENDUTO UN SOLO LOTTO

STANGATA PER LE CONCESSIONI CON STRUTTURE STORICHE


DECUPLICATI GLI IMPORTI DEI CANONI DEMANIALI

Dopo il magro bottino dell'asta


pubblica svoltasi lo scorso 5 giugno
per l'alienazione attraverso pubblico
incanto, al miglior offerente, di alcune
unit immobiliari, facenti parte del
complesso Adriatico, per il secondo
appuntamento fissato per marted
scorso 4 dicembre ci si aspettava
maggior interesse.
E invece nulla di pi deludente:
nei termini previsti dal bando di gara
per l'alienazione arrivato in Municipio un solo plico. Eppure, rispetto al
precedente bando era stata prevista
anche lofferta unica. Oltre a fare,
cio, offerte per le singole unit
immobiliari era anche possibile presentare offerte per lintero lotto,
ovvero per tutte le dieci unit immobiliari. Per questa offerta unica si
partiva con una base dasta di
2.431.272,73 euro.
Cos in Municipio l'apposita Commissione interna composta da Gelsomina Scattino, Michele Fusillo, Sofia
Ruggieri e presieduta dal dirigente
del terzo settore Angelo Vescera ha
impiegato ben poco tempo a completare la procedure. Lunica offerta
pervenuta riguardava lunit n.7
(ufficio con terrazzo esclusivo al
primo piano al Viale Marinai d'Italia
Foglio 13-P.lla 1897-sub 18 Tipologia
immobile D Superficie totale: mq. 68
e terrazzo di mq.40) per un valore a
base dasta di euro 186.300,18.
Verificata la correttezza formale
dellofferta, il lotto stato perci
aggiudicato per euro 186.500 ad
Antonio Montecalvo.
In totale si riusciti finora a
raggranellare, con i 389.158 euro
della prima asta, un totale di 575.658
euro.
Complessivamente erano stati
messi in vendita immobili su vari livelli
per diverse destinazioni: al secondo
piano sottostrada, per la realizzazione
di un centro benessere o attivit
similari (palestra, parrucchiere, estetista, ecc.) singole o associate con
possibilit di frazionamenti non superiore a tre unit e locali polivalenti; al
piano terra e primo piano sottostrada,
ad uso negozi e caffetteria; al primo
piano, ad uso uffici.
Nei locali da alienare ad uso
negozi, non previsto che possano
essere svolte attivit artigianali, salvo
che si tratti di gelateria, pasticceria,
oreficeria ed altri prodotti artistici. Sar
inoltre vietato nel modo pi assoluto,
un diverso uso dei locali al primo
piano destinati ad uffici, studi professionali e attivit di natura direzionale.
Resteranno di propriet comunale
alcuni locali che si dovrebbero destinare a cinema-teatro, centro congressi e anfiteatro, uffici turistici e culturali
(mq 290 circa), sale polivalenti (mq

860 circa) per attivit


musicali, multimediali e
centro sociale per le
donne.
I ridotti introiti della
vendita di parti del
complesso dellAdriatico porteranno
a decurtare le entrate
previste in bilancio con
un conseguente taglio
di risorse in uscita nei
vari settori.
Oltre a questo risvolto economico non
di poco conto per gli
equilibri finanziari del
Comune, lAmministrazione potrebbe
essere costretta a prendere in esame
leventualit, come accade quando si
organizza un asta, di scegliere valori
ridotti da porre a base dasta per le
varie unit immobiliari interessate.
Quando non c interesse da parte
degli acquirenti non pu che essere
questa, per logica, lunica scelta!
Ma allora, da un punto di vista
politico e di metodo, appare oggi
ancor pi inopportuna quella scelta
fatta negli anni scorsi di coinvolgere

il Comune in una storia complessa e


costosa per realizzare il complesso,
pur di non darla vinta a chi voleva
pi opportunamente interessare da
subito i privati nel progetto.
Oggi infatti il risultato, lungo e
faticoso nellattuare la vendita, sar
comunque quello di far intervenir i
privati. Non era forse meglio farlo da
subito senza impelagarsi in una
vicenda cos tortuosa?
Ma che volete, si sa, la politica
spesso vive di... paradossi!

I COMMERCIANTI CHIEDONO
LATTUAZIONE CONCRETA
DEL PACCHETTO SICUREZZA

IL CONSIGLIO COMUNALE
SI RITROVA UNITO
SULLE PROPOSTE
PER LA SICUREZZA

(segue da pag.1)
illustrato ad un folta platea di commercianti le proposte del "pacchetto
sicurezza". Nei successivi interventi
gli operatori commerciali di Vieste
hanno tenuto ad evidenziare
l'importanza dell'attuazione delle
proposte presentate per evitare che
il tutto resti sulla carta come mera
enunciazione di buoni propositi. A tal
proposito i commercianti si sono
impegnati a presentare un documento in cui indicare la scaletta delle
priorit da attuare nell'immediato.
Nel confronto intervenuto anche
il tenente Sirsi che ha spiegato le
maggiori iniziative per la sicurezza
della citt che i Carabinieri, in coordinamento con le altre forze dell'ordine
locali, hanno messo in atto per contrastare gli atti delinquenziali. Facendo
poi riferimento ai vari atti criminali
avvenuti di recente, il comandante ha
chiesto una sempre maggiore collaborazione da parte della cittadinanza,
ed in particolare proprio dei commercianti, invitando a chiamare i Carabinieri nel caso si noti qualcosa di
sospetto.

(segue da pag.1)
sicurezza [vedi a fianco] chiedendo
l'approvazione unitamente alla relazione del sindaco. Ne seguito il dibattito in cui in particolare Ragni, Dicandia e Giuffreda per il PD hanno
evidenziando come il problema della
sicurezza si salda al grande tema
della legalit e che a livello locale
bisogna lanciare segnali concreti
adottando la linea della fermezza
contro ogni forma di abusivismo [...]
contro una cultura del possibile
comunque che in questi anni ha
alimentato un clima di illegalit diffuso
che ha fatto sentire i cittadini abbandonati e non tutelati dalle istituzioni.
Vista la presenza di una dualit
di posizioni, dopo una breve sospensione, la conferenza dei capigruppo
riuscita a formulare una proposta
unitaria, poi votata da maggioranza
ed opposizione. In questa non si
condivideva la relazione del sindaco
(che restava solo come introduzione)
e si approvavano solo le proposte per
la sicurezza con l'inserimento
dell'istituzione di un osservatorio per
promuovere la cultura della legalit
attraverso il coinvolgimento delle
scuole, parrocchie, associazioni.

Supercanone demaniale? S,
anche se non per tutti. E' arrivata la
temutissima stangata: cifre che spesso sono decuplicate rispetto al 2006,
a causa della differente contabilizzazione delle strutture cosiddette "storiche", ovvero realizzate in muratura e che sono di propriet
dello Stato.
Su di esse, infatti, la Finanziaria 2007 impone di calcolare, limitatamente all'area di
"pertinenza demaniale", un
canone assimilato a quelli relativi al valore di mercato dei
negozi ubicati nella stessa
localit.
Cifre che comunque variano a seconda della dimensione dello
stabilimento e dalla sua struttura. In
soldoni: l'importo per metro quadrato
varia in base al canone demaniale,
annualmente rivalutato dall'Istat,
applicato sull'area scoperta (ad esempio la spiaggia), all'area occupata da
impianti, per finire alle cosiddette
"pertinenze demaniali", ovvero le parti
di propriet dello Stato.
Il supercanone demaniale 2007,
dunque, ha colpito soltanto alcune
strutture, la maggior parte sulla costa
barese. Di certo in quei casi i proprietari di ristoranti sul mare hanno un
diavolo per capello: l'Agenzia del
Demanio ha aumentato del mille per
cento i canoni di concessione degli
spazi. In pratica, chi pagava duemila
e rotto euro l'anno, adesso ne paga
21mila. Non solo: l'Agenzia del demanio impone, sempre per legge che il
versamento, relativo al 2007, sia
effettuato entro 20 giorni. In pratica,
entro il 15 dicembre gli esercenti
devono versare 21mila euro. E non
tutto: nella comunicazione si avvisa
che la legge prevede che questi
canoni annuali siano versati anticipatamente e quindi, entro il 31 dicembre, i titolari dovranno pagare altri
2lmila euro per il 2008. Insomma, nel
mese di dicembre questi titolari di
stabilimenti balneari con strutture
cosiddette "storiche" dovranno sborsare, in totale, 42mila euro. Certo, ci
sono situazioni differenti, ma queste
sono le cifre medie.
I titolari dei lidi e soprattutto quelli
dei ristoranti sul mare si stanno
attrezzando: si rivolgono a legali e
sollecitano le associazioni di categoria
perch sia fatta pressione, a livello
politico, per evitare la stangata.
AllAgenzia del Demanio non ci
stanno a considerare esosi gli aumenti per chi gestisce bar, ristoranti,
discoteche sulla spiaggia, visto che
finora sono stati irrisori i soldi raccolti
nelle casse statali per laffitto degli

arenili per spiagge dove ormai si


trova di tutto: centri di bellezza,
boutique, self-service, locali da ballo.
Peraltro, spiegano, l'adeguamento
richiesto non riguarda quella parte
degli stabilimenti dove ci sono sdraio

e lettini visto che i rincari ricadranno


soltanto sui manufatti in cemento.
E scandaloso ha affermato
Angelo Bonelli capogruppo dei verdi
alla Camera, tra gli estensori della
norma della Finanziaria che imprese super floride abbiano finora pagato
allo Stato cifre da ridere.
Sedicesimo posto per il bob a 4,
solo diciottesimo per il bob a 2

AL VIA LA COPPA DEL MONDO DI BOB


PER IL VIESTANO SANTARSIERO

Per il terzo anno consecutivo,


Danilo Santarsiero si presenta ai
cancelletto di partenza per difendere
i colori nazionali nella Coppa del
Mondo di bob. Al termine della prima
tappa, svoltasi sulla pista olimpica di
Calgary (Canada), l'equipaggio Italia
1 pilotato da Fabrizio Tosini e composto, oltre che dal viestano, anche da
Gianluca Rebajoli e da Andreas
Mayrl, si piazzato al 16.mo posto.
All'esordio nella gara di bob a 2, in
coppia sempre con Fabrizio Tosini, si
piazzato al 19esimo posto

Il Giardino
di Cupido
di Gianpiero DOnofrio

Fiori, Piante,
Addobbi
Floreali
Bomboniere
Via Milano, 7 - Vieste
0884.701419

MAGAZZINI
ALIMENTARI RAGNI

Via Generale C.A. Orario apertura:


dalla Chiesa, 18/18A 8,00-13,00

Il risparmio
di qualit

16,30-20,30
Giovedi
pomeriggio
chiuso

OFFERTE VALIDE DAL 29 NOVEMBRE AL 9 DICEMBRE

Interessi correlati