Sei sulla pagina 1di 137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

DECRETOLEGISLATIVO1agosto2003,n.259
Codicedellecomunicazionielettroniche.

Vigenteal:362015

TITOLOI
DISPOSIZIONIGENERALIECOMUNI
CapoI
DISPOSIZIONIGENERALI
ILPRESIDENTEDELLAREPUBBLICA

Vistigliarticoli76e87dellaCostituzione
Vistalalegge1agosto2002,n.166,ed,inparticolare,l'articolo41
Vistaladirettiva2002/19/CEdelParlamentoeuropeoedelConsiglio,del7marzo2002,relativaall'accessoalle
retidicomunicazioneelettronicaeallerisorsecorrelate,eall'interconnessionedellemedesime(direttiva
accesso)
Vistaladirettiva2002/20/CEdelParlamentoeuropeoedelConsiglio,del7marzo2002,relativaalle
autorizzazioniperleretieiservizidicomunicazioneelettronica(direttivaautorizzazioni)
Vistaladirettiva2002/21/CEdelParlamentoeuropeoedelConsiglio,del7marzo2002,cheistituisceun
quadronormativocomuneperleretiediservizidicomunicazioneelettronica(direttivaquadro)
Vistaladirettiva2002/22/CEdelParlamentoeuropeoedelConsiglio,del7marzo2002,relativaalservizio
universaleeaidirittidegliutentiinmateriadiretiediservizidicomunicazioneelettronica(direttivaservizio
universale)
Vistaladirettiva2002/77/CEdellaCommissione,del16settembre2002,relativaallaconcorrenzaneimercati
delleretiedeiservizidicomunicazioneelettronica
Vistoilcodicedellanavigazione
Vistalalegge5giugno1962,n.616
Vistalalegge11febbraio1971,n.50
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica29marzo1973,n.156
VistalaConvenzioneinternazionaleperlasalvaguardiadellavitaumanainmare(SOLAS),firmataaLondranel
1974eresaesecutivaconlegge23maggio1980,n.313,eisuccessiviemendamenti
Vistalalegge21giugno1986,n.317,comemodificatadaldecretolegislativo23novembre2000,n.427
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica8novembre1991,n.435
Vistoildecretolegislativo9febbraio1993,n.55
Vistoildecretolegislativo2maggio1994,n.289
Vistoildecretolegislativo17marzo1995,n.103
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica4settembre1995,n.420
Vistalalegge31gennaio1996,n.61
Vistoildecretolegislativo11febbraio1997,n.55
Vistalalegge1luglio1997,n.189
Vistalalegge31luglio1997,n.249
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica19settembre1997,n.318
Vistoildecretolegislativo17maggio1999,n.191
Vistoildecretolegislativo15novembre2000,n.373
Vistoildecretolegislativo23novembre2000,n.427
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica11gennaio2001,n.77
Vistalalegge20marzo2001,n.66,ed,inparticolare,l'articolo2bis,comma10
Vistoildecretolegislativo9maggio2001,n.269
Vistalalegge3agosto2001,n.317
VistoildecretodelPresidentedellaRepubblica5ottobre2001,n.447
VistoilRegolamentodelleradiocomunicazioni(edizione2001),dell'Unioneinternazionaledelletelecomunicazioni
(UIT),cheintegraledisposizionidellacostituzioneedellaconvenzionedell'UIT,adottataaGinevrail22
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.giorn

1/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dicembre1992,eratificataconlegge31gennaio1996,n.313
Vistoildecretolegislativo4marzo2002,n.21
Vistaladecisionen.676/2002/CEdelParlamentoeuropeoedelConsigliodel7marzo2002,relativaadun
quadronormativoperlapoliticainmateriadispettroradionellaComunita'europea(Decisionespettroradio)
VistoilPianonazionalediripartizionedellefrequenze,approvatocondecretoministeriale8luglio2002,e
successivemodificazioni
Vistoildecretolegislativo4settembre2002,n.198
Vistalalegge27dicembre2002,n.289
Vistalalegge16gennaio2003,n.3,edinparticolarel'articolo41
Vistalalegge8luglio2003,n.172
VistelepreliminarideliberazionidelConsigliodeiMinistriadottatenelleriunionidel23maggioe19giugno
2003
AcquisitoilpareredelConsigliosuperioredellecomunicazioniindata16luglio2003
Acquisito,suiTitoliIeII,ilpareredellaConferenzaUnificata,dicuiall'articolo8deldecretolegislativo28agosto
1997,n.281,espressonellasedutadel3luglio2003
AcquisitiipareridellecompetentiCommissionidellaCameradeideputatiedelSenatodellaRepubblica
VistaladeliberazionedelConsigliodeiMinistriadottatanellariunionedel31luglio2003
SullapropostadelMinistrodellecomunicazioniedelMinistroperlepolitichecomunitarie,diconcertoconi
Ministridegliaffariesteri,dellagiustizia,dell'economiaedellefinanze,delladifesa,delleattivita'produttive,della
salute,delleinfrastruttureedeitrasporti,dell'ambienteedellatuteladelterritorio,perl'innovazioneele
tecnologie,epergliaffariregionali

Emanailseguentedecretolegislativo:

CODICEDELLECOMUNICAZIONIELETTRONICHE
Art.1
Definizioni

1.AifinidelpresenteCodicesiintendeper:
a)((contraente)):lapersonafisicaogiuridicachesiapartediuncontrattoconilfornitorediservizidi
comunicazioneelettronicaaccessibilialpubblico,perlafornituraditaliservizi
((b)accesso:ilfattodirendereaccessibilirisorseoserviziadun'altraimpresaadeterminate
condizioni,subaseesclusivaononesclusiva,alfinedifornireservizidicomunicazioneelettronica
anchequandosonoutilizzatiperlaprestazionediservizidellasocieta'dell'informazioneodiservizi
diradiodiffusionedicontenuti.E'compresotral'altro,l'accessoaglielementidellareteealle
risorsecorrelate,chepuo'comportarelaconnessionediapparecchiatureconmezzifissiononfissi
(ivicompreso,inparticolare,l'accessoallaretelocalenonche'allerisorseeaiservizinecessariper
fornireservizitramitelaretelocale)l'accessoall'infrastrutturafisica,tracuiedifici,condottie
pilonil'accessoaipertinentisistemisoftware,tracuiisistemidisupportooperativol'accessoa
sistemiinformativiobanchedatiperl'ordinazionepreventiva,lafornitura,l'ordinazione,la
manutenzione,lerichiestediriparazioneelafatturazionel'accessoaiserviziditraduzionedel
numerooasistemichesvolgonofunzionianaloghel'accessoalleretifisseemobili,inparticolare
perilroamingl'accessoaisistemidiaccessocondizionatoperiserviziditelevisionedigitalee
l'accessoaiservizidiretevirtuale))
c)apparatoradioelettrico:untrasmettitore,unricevitoreounricetrasmettitoredestinatoadessereapplicatoin
unastazioneradioelettrica.Inalcunicasil'apparatoradioelettricopuo'coincidereconlastazionestessa.
d)apparecchiaturedigitalitelevisiveavanzate:isistemidiapparecchiaturedidecodificadestinatialcollegamento
contelevisoriosistemitelevisividigitaliintegratiingradodiricevereiservizidellatelevisionedigitaleinterattiva
e)ApplicationProgrammingInterface(API):interfacciasoftwarefraapplicazioniresedisponibilidaemittentio
fornitoridiservizielerisorsedelleapparecchiaturedigitalitelevisiveavanzateperlatelevisioneeiservizi
radiofonicidigitali
f)Autorita'nazionalediregolamentazione:l'Autorita'perlegaranzienellecomunicazioni,diseguitodenominata
Autorita'
g)autorizzazionegenerale:ilregimegiuridicochedisciplinalafornituradiretiodiservizidicomunicazione
elettronica,ancheadusoprivato,edirelativiobblighispecificiperilsettoreapplicabiliatuttiitipioatipispecifici
diserviziediretidicomunicazioneelettronica,conformementealCodice
((h)chiamata:laconnessioneistituitadaunserviziodicomunicazioneelettronicaaccessibileal
pubblicocheconsentelacomunicazionebidirezionale))
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.giorn

2/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

i)Codice:il"Codicedellecomunicazionielettroniche"perquantoconcerneleretieisevizidicomunicazione
elettronica
j)consumatore:((l'utentefinale,))lapersonafisicacheutilizza((ochechiedediutilizzare))unservizio
dicomunicazioneelettronicaaccessibilealpubblicoperscopinonriferibiliall'attivita'lavorativa,commercialeo
professionalesvolta
l)fornituradiunaretedicomunicazioneelettronica:larealizzazione,lagestione,ilcontrolloolamessaa
disposizionediunasiffattarete
m)interconnessione:ilcollegamentofisicoelogicodelleretipubblichedicomunicazioneutilizzatedalmedesimo
operatoreodaunaltroperconsentireagliutentidiunoperatoredicomunicarecongliutentidelmedesimoodi
unaltrooperatore,odiaccedereaiservizioffertidaunaltrooperatore.Iservizipossonoesserefornitidalleparti
interessateodaaltrepartichehannoaccessoallarete.L'interconnessionee'unaparticolaremodalita'di
accessotraoperatoridellaretepubblicadicomunicazione
((n)interferenzadannosa:interferenzachepregiudicailfunzionamentodiunserviziodi
radionavigazioneodialtriservizidisicurezzaochedeterioragravemente,ostacolaointerrompe
ripetutamenteunserviziodiradiocomunicazionecheoperaconformementeallenormative
internazionali,dell'Unioneeuropeaonazionaliapplicabili))
o)largabanda:l'ambientetecnologicocostituitodaapplicazioni,contenuti,serviziedinfrastrutture,che
consentel'utilizzodelletecnologiedigitaliadelevatilivellidiinterattivita'
p)liberouso:lafacolta'diutilizzodidispositiviodiapparecchiatureterminalidicomunicazioneelettronicasenza
necessita'diautorizzazionegenerale
((q)mercatitransnazionali:mercatisituatiinpiu'diunoStatomembro,individuati
conformementeall'articolo18,checomprendonol'Unioneeuropeaounaparteconsiderevoledei
suoiStatimembri))
r)Ministero:il((Ministerodellosviluppoeconomico))
((s)numerogeografico:qualsiasinumerodelpianonazionaledinumerazionedeiservizidi
comunicazioneelettronicanelqualealcunedellecifrefungonodaindicativogeograficoesono
utilizzateperinstradarelechiamateversol'ubicazionefisicadelpuntoterminaledirete))
((t)numeronongeografico:qualsiasinumerodelpianonazionaledinumerazionedeiservizidi
comunicazioneelettronicaechenonsiaunnumerogeograficoincludetral'altroinumeridi
telefoniamobile,inumeridichiamatagratuitaeinumerirelativiaiserviziasovrapprezzo))
u)operatore:un'impresachee'autorizzataafornireunaretepubblicadicomunicazioni,ounarisorsacorrelata
((v)puntoterminaledirete:ilpuntofisicoapartiredalqualeilcontraentehaaccessoadunarete
pubblicadicomunicazioneincasodiretiincuiabbianoluogolacommutazioneol'instradamento,
ilpuntoterminalediretee'definitomedianteunindirizzodiretespecificochepuo'essere
correlatoadunnumerodicontraenteoadunnomedicontraenteperilserviziodicomunicazioni
mobiliepersonaliilpuntoterminalediretee'costituitodall'antennafissacuipossonocollegarsi
viaradioleapparecchiatureterminaliutilizzatedagliutentidelservizio))
((z)retelocale:ilcircuitofisicochecollegailpuntoterminaledellareteaunpermutatoreoaun
impiantoequivalentenellaretepubblicafissadicomunicazioneelettronica))
((aa)retepubblicadicomunicazioni:unaretedicomunicazioneelettronicautilizzatainteramente
oprevalentementeperfornireservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblico,che
supportailtrasferimentodiinformazionitraipuntiterminalidireti))
bb)((LETTERASOPPRESSADALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70))
cc)retetelevisivaviacavo:ogniinfrastrutturaprevalentementecablatainstallataprincipalmenteperla
diffusioneoladistribuzionedisegnaliradiofoniciotelevisivialpubblico
((dd)retidicomunicazioneelettronica:isistemiditrasmissionee,sedelcaso,leapparecchiature
dicommutazioneodiinstradamentoealtrerisorse,inclusiglielementidiretenonattivi,che
consentonoditrasmetteresegnaliviacavo,viaradio,amezzodifibreotticheoconaltrimezzi
elettromagnetici,compreseleretisatellitari,leretiterrestrimobiliefisse(acommutazionedi
circuitoeacommutazionedipacchetto,compresaInternet),leretiutilizzateperladiffusione
circolaredeiprogrammisonorietelevisivi,isistemiperiltrasportodellacorrenteelettrica,nella
misuraincuisianoutilizzatipertrasmettereisegnali,leretitelevisiveviacavo,
indipendentementedaltipodiinformazionetrasportato))
((ee)risorsecorrelate:iservizicorrelati,leinfrastrutturefisicheelealtrerisorseoelementi
correlatiadunaretedicomunicazioneelettronicaoadunserviziodicomunicazioneelettronicache
permettonoosupportanolafornituradiserviziattraversotalereteoservizio,ovverosono
potenzialmenteingradodifarlo,ivicompresitral'altrogliedificiogliaccessiagliedifici,il
cablaggiodegliedifici,leantenne,letorrielealtrestrutturedisupporto,leguaine,ipiloni,i
pozzettiegliarmadididistribuzione))
ff)serviziodicomunicazioneelettronicaadusoprivato:unserviziodicomunicazioneelettronicasvolto
esclusivamentenell'interessepropriodaltitolaredellarelativaautorizzazionegenerale
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.giorn

3/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

gg)serviziodicomunicazioneelettronica:iservizi,fornitidinormaapagamento,consistentiesclusivamenteo
prevalentementenellatrasmissionedisegnalisuretidicomunicazioneelettronica,compresiiservizidi
telecomunicazionieiserviziditrasmissionenelleretiutilizzateperladiffusionecircolareradiotelevisiva,ad
esclusionedeiservizichefornisconocontenutitrasmessiutilizzandoretieservizidicomunicazioneelettronicao
cheesercitanouncontrolloeditorialesutalicontenutisonoinoltreesclusiiservizidellasocieta'
dell'informazionedicuiall'articolo2,comma1,letteraa),deldecretolegislativo9aprile2003,n.70,non
consistentiinteramenteoprevalentementenellatrasmissionedisegnalisuretidicomunicazioneelettronica
((hh)serviziotelefonicoaccessibilealpubblico:unservizioresoaccessibilealpubblicoche
consentedieffettuareericeveredirettamenteoindirettamente,chiamatenazionalionazionalie
internazionalitramiteunoopiu'numerichefiguranoinunpianodinumerazionedeiservizidi
comunicazioneelettronicanazionaleointernazionale))
ii)serviziotelevisivoinformatopanoramico:unserviziotelevisivochesicomponeesclusivamenteo
parzialmentediprogrammiprodottiededitatiperesserevisualizzatisuunoschermoaformatopanoramico.Il
rapportod'immagine16:9e'ilformatodiriferimentoperiservizitelevisiviinformatopanoramico
ll)serviziouniversale:uninsiememinimodiservizidiunaqualita'determinata,accessibiliatuttigliutentia
prescinderedallaloroubicazionegeograficae,tenutocontodellecondizioninazionalispecifiche,offertiadun
prezzoaccessibile
mm)sistemadiaccessocondizionato:qualsiasimisuraointesatecnicasecondolaqualel'accessoinforma
intelligibileadunservizioprotettodidiffusioneradiotelevisivae'subordinatoadunabbonamentooadun'altra
formadiautorizzazionepreliminareindividuale
nn)stazioneradioelettrica,unoopiu'trasmettitorioricevitoriouninsiemeditrasmettitoriericevitori,ivi
compreseleapparecchiatureaccessorie,necessariinunadatapostazione,anchemobileoportatile,per
assicurareunserviziodiradiocomunicazioneoperilserviziodiradioastronomia.Ognistazionevieneclassificata
sullabasedelservizioalqualepartecipainmateriapermanenteotemporanea
oo)telefonopubblicoapagamento:qualsiasiapparecchiotelefonicoaccessibilealpubblico,utilizzabileconmezzi
dipagamentochepossonoincluderemoneteocartedicreditoodiaddebitooschedeprepagate,compresele
schedeconcodicediaccesso
pp)utente:lapersonafisicaogiuridicacheutilizzaochiedediutilizzareunserviziodicomunicazioneelettronica
accessibilealpubblico
qq)utentefinale:unutentechenonfornisceretipubblichedicomunicazioneoservizidicomunicazione
elettronicaaccessibilialpubblico.
((qqbis)BEREC:Organismodeiregolatorieuropeidellecomunicazionielettroniche
qqter)attribuzionedispettroradio:ladesignazionediunadeterminatabandadifrequenze
destinataadessereutilizzatadapartediunoopiu'tipidiservizidiradiocomunicazione,sedel
caso,allecondizionispecificate
qqquater)servizicorrelati:iservizicorrelatiadunaretedicomunicazioneelettronicaoadun
serviziodicomunicazioneelettronicachepermettonoosupportanolafornituradiserviziattraverso
talereteoservizio,osonopotenzialmenteingradodifarlo,compresitral'altroiservizidi
traduzionedelnumerooisistemichesvolgonofunzionianaloghe,isistemidiaccessocondizionato
eleguideelettronicheaiprogrammi,nonche'altriserviziqualiquellirelativiall'identita',alla
posizioneeallapresenza.))
Art.2
Campodiapplicazione
1.FormanooggettodelCodiceledisposizioniinmateriadi:
a)retieservizidicomunicazioneelettronicaadusopubblico,
ivicompreseleretiutilizzateperladiffusionecircolarediprogrammisonorietelevisivieleretidellatelevisione
viacavo
b)attivita'dicomunicazioneelettronicaadusoprivato
c)tuteladegliimpiantisottomarinidicomunicazione
elettronica
d)serviziradioelettrici.
2.NonformanooggettodelCodiceledisposizioniinmateriadi:
a)servizichefornisconocontenutitrasmessiutilizzandoretie
servizidicomunicazioneelettronicaochecomportanouncontrolloeditorialesutalicontenuti
b)apparecchiaturecontemplatedaldecretolegislativo9maggio
2001,n.269,cheattualadirettiva1999/5/CEdelParlamentoeuropeoedelConsiglio,del9marzo1999,fatte
salveleapparecchiatureutilizzatedagliutentidellatelevisionedigitale
c)disciplinadeiservizidellasocieta'dell'informazione,
definitidallalegge21giugno1986,n.317,comemodificatadaldecretolegislativo23novembre2000,n.427,e
disciplinatidaldecretolegislativo9aprile2003,n.70.
3.RimangonofermeeprevalgonosulledisposizionidelCodicele
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.giorn

4/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

normespecialiinmateriadiretiutilizzateperladiffusionecircolarediprogrammisonorietelevisivi.
Art.3
Principigenerali
1.IlCodicegarantisceidirittiinderogabilidiliberta'dellepersonenell'usodeimezzidicomunicazioneelettronica,
nonche'ildirittodiiniziativaeconomicaedilsuoesercizioinregimediconcorrenza,nelsettoredelle
comunicazionielettroniche.((Iprovvedimentiriguardantil'accessool'usodiservizieapplicazioni
attraversoretidicomunicazioneelettronica,dapartedegliutentifinali,rispettanoidirittiele
liberta'fondamentalidellepersonefisiche,garantitidallaconvenzioneeuropeaperlasalvaguardia
deidirittidell'uomoedelleliberta'fondamentaliedaiprincipigeneralideldirittodell'Unione
europea.Qualunqueprovvedimentodiquestotiporiguardantel'accessool'usodiservizie
applicazioniattraversoretidicomunicazioneelettronica,dapartedegliutentifinali,che
ostacolassetalidirittioliberta'fondamentalipuo'essereimpostosoltantoseappropriato,
proporzionatoenecessarionelcontestodiunasocieta'democraticaelasuaattuazionedeveessere
oggettodiadeguategaranzieproceduraliconformementeallaconvenzioneeuropeaperla
salvaguardiadeidirittidell'uomoedelleliberta'fondamentalieaiprincipigeneralideldiritto
dell'Unioneeuropea,inclusiun'efficacetutelagiurisdizionaleeungiustoprocesso.Tali
provvedimentisonoadottatisoltantonelrispettodelprincipiodellapresunzioned'innocenzaedel
dirittoallaprotezionedeidatipersonali.Deveesseregarantitaunaprocedurapreliminareequaed
imparziale,chefral'altroassicuriildirittodellapersonaodellepersoneinteressatediessere
ascoltate,fattasalvalanecessita'dipresuppostieregimiproceduraliappropriatiincasidiurgenza
debitamenteaccertataconformementeallaconvenzioneeuropeaperlasalvaguardiadeidiritti
dell'uomoedelleliberta'fondamentali.Deveesseregarantitoildirittoaduncontrollo
giurisdizionaleefficaceetempestivo.))
2.Lafornituradiretieservizidicomunicazioneelettronica,chee'dipreminenteinteressegenerale,e'liberae
adessasiapplicanoledisposizionidelCodice.
3.SonofattesalvelelimitazioniderivantidaesigenzedelladifesaedellasicurezzadelloStato,dellaprotezione
civile,dellasalutepubblicaedellatuteladell'ambienteedellariservatezzaeprotezionedeidatipersonali,poste
daspecifichedisposizionidileggeodadisposizioniregolamentaridiattuazione.
Art.4
Obiettivigeneralidelladisciplinadiretieservizidi
comunicazioneelettronica
1.Ladisciplinadelleretieservizidicomunicazione
elettronicae'voltaasalvaguardare,nelrispettodelprincipiodellaliberacircolazionedellepersoneedellecose,i
diritticostituzionalmentegarantitidi:
a)liberta'dicomunicazione
b)segretezzadellecomunicazioni,ancheattraversoil
mantenimentodell'integrita'edellasicurezzadelleretidicomunicazioneelettronica
c)liberta'diiniziativaeconomicaesuoesercizioinregimedi
concorrenza,garantendounaccessoalmercatodelleretieservizidicomunicazioneelettronicasecondocriteridi
obiettivita',trasparenza,nondiscriminazioneeproporzionalita'.
2.Agaranziadeidirittidicuialcomma1,gliobblighiperle
impresechefornisconoretieservizidicomunicazioneelettronica,dispostidalCodice,sonoimpostisecondo
principiditrasparenza,nondistorsionedellaconcorrenza,nondiscriminazioneeproporzionalita'.
3.Ladisciplinadelleretieservizidicomunicazione
elettronicae'voltaaltresi'a:
a)promuoverelasemplificazionedeiprocedimentiamministrativi
elapartecipazioneadessideisoggettiinteressati,attraversol'adozionediproceduretempestive,non
discriminatorieetrasparentineiconfrontidelleimpresechefornisconoretieservizidicomunicazioneelettronica
b)garantirelatrasparenza,pubblicita'etempestivita'delle
procedureperlaconcessionedeidirittidipassaggioediinstallazionedelleretidicomunicazioneelettronicasulle
proprieta'pubblicheeprivate
c)garantirel'osservanzadegliobblighiderivantidalregimedi
autorizzazionegeneraleperl'offertaalpubblicodiretieservizidicomunicazioneelettronica
d)garantirelafornituradelserviziouniversale,limitandogli
effettidistorsividellaconcorrenza
e)promuoverelosviluppoinregimediconcorrenzadelleretie
servizidicomunicazioneelettronica,ivicompresiquellialargabandaelalorodiffusionesulterritorionazionale,
dandoimpulsoallacoesionesocialeedeconomicaanchealivellolocale
f)garantireinmodoflessibilel'accessoel'interconnessione
perleretidicomunicazioneelettronicaalargabanda,avendoriguardoallesingoletipologiediservizio,inmodo
daassicurareconcorrenzasostenibile,innovazioneevantaggipericonsumatori
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.giorn

5/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

g)garantirelaconvergenza,lainteroperabilita'traretie
servizidicomunicazioneelettronicael'utilizzodistandardaperti
h)garantireilrispettodelprincipiodineutralita'
tecnologica,intesocomenondiscriminazionetraparticolaritecnologie,nonimposizionedell'usodiuna
particolaretecnologiarispettoallealtreepossibilita'diadottareprovvedimentiragionevolialfinedipromuovere
taluniserviziindipendentementedallatecnologiautilizzata.
4.Ladisciplinadellafornituradiretieservizidi
comunicazioneelettronicatienecontodellenormeemisuretecnicheapprovateinsedecomunitaria,nonche'dei
pianieraccomandazioniapprovatidaorganismiinternazionalicuil'Italiaaderisceinvirtu'diconvenzionie
trattati.
Art.5
RegioniedEntilocali
1.LoStato,leRegioniegliEntilocali,fermerestandole
competenzelegislativeeregolamentaridelleRegioniedelleProvinceautonome,operanoinbasealprincipiodi
lealecollaborazione,anchemedianteinteseedaccordi.LoStato,leRegioniegliEntilocaliconcordano,insededi
ConferenzaUnificata,dicuiall'articolo8deldecretolegislativo28agosto1997,n.281(inseguitodenominata
"ConferenzaUnificata"),lelineegeneralidellosviluppodelsettore,ancheperl'individuazionedellenecessarie
risorsefinanziarie.Atalfinee'istituito,nell'ambitodellaConferenzaUnificata,avvalendosidellapropria
organizzazioneesenzaoneriaggiuntiviperlafinanzapubblica,unComitatoparitetico,conilcompitodiverificare
ilgradodiattuazionedelleiniziativeintraprese,diacquisireescambiaredatiedinformazionidettagliatesulla
dinamicadelsettoreedielaborarelepropostedasottoporreallaConferenza.
2.Incoerenzaconiprincipidituteladell'unita'economica,di
tuteladellaconcorrenzaedisussidiarieta',nell'ambitodeiprincipifondamentalidicuialCodiceecomunque
desumibilidall'ordinamentodellacomunicazionestabilitidalloStato,einconformita'conquantoprevisto
dall'ordinamentocomunitarioedalfinedirenderepiu'efficaceedefficientel'azionedeisoggettipubblicilocaliedi
soddisfareleesigenzedeicittadiniedeglioperatorieconomici,leRegioniegliEntilocali,nell'ambitodelle
rispettivecompetenzeenelrispettodeiprincipidicuialprimocommadell'articolo117dellaCostituzione,
dettanodisposizioniinmateriadi:
a)individuazionedilivelliavanzatidiretieservizidi
comunicazioneelettronicaalargabanda,daoffrireinareelocalipredeterminatenell'ambitodeglistrumentidi
pianificazioneedisviluppo,anchealfinedievitarefenomenidiurbanizzazioneforzataovverodidelocalizzazione
diimprese
b)agevolazioniperl'acquistodiapparecchiatureterminali
d'utenteeperlafruizionediretieservizidicomunicazioneelettronicaalargabanda
c)promozionedilivelliminimididisponibilita'diretie
servizidicomunicazioneelettronicaalargabanda,nellestrutturepubblichelocalizzatesulterritorio,ivicomprese
quellesanitarieediformazione,negliinsediamentiproduttivi,nellestrutturecommercialiedinquellericettive,
turisticheedalberghiere
d)definizionediiniziativevolteafornireunsostegnoalle
personeanziane,aidisabili,aiconsumatoridicuisianoaccertatiunredditomodestooparticolariesigenzesociali
edaquellichevivonoinzoneruraliogeograficamenteisolate.
3.L'utilizzodifondipubblici,ivicompresiquelliprevisti
dallanormativacomunitaria,necessariperilconseguimentodegliobiettiviindicatialcomma2,letterea)eb),
deveavvenirenelrispettodeiprincipiditrasparenza,nondistorsionedellaconcorrenza,nondiscriminazionee
proporzionalita'.
4.LedisposizionidelCodicesonoapplicabilinelleRegionia
statutospecialeenelleProvinceautonomediTrentoediBolzanocompatibilmenteconirispettivistatutie
normediattuazione,ancheconriferimentoalledisposizionidelTitoloV,parteII,dellaCostituzione,perleparti
incuiprevedonoformediautonomiapiu'ampiarispettoaquellegia'attribuite.
Art.6
Misuredigaranzia
1.LoStato,leRegioniegliEntilocali,oloroassociazioni,
nonpossonofornireretioservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblico,senonattraversosocieta'
controllateocollegate.
2.Aifinidelpresentearticoloilcontrollosussiste,anchecon
riferimentoasoggettidiversidallesocieta',neicasiprevistidall'articolo2359,commiprimoesecondodelCodice
civile.Ilcontrollosiconsideraesistentenellaformadell'influenzadominante,salvoprovacontraria,allorche'
ricorraunadellesituazioniprevistedall'articolo2,comma18,dellalegge31luglio1997,n.249.
3.Nonsonoconsentitesovvenzionioaltreformeancheindirette
diagevolazionialleimprese,dapartedelloStato,delleRegioni,degliEntilocaliedialtriEntipubblici,talida
distorcerelecondizionidiconcorrenzaeconfigurareaiutidiStatoaisensideltitoloVdeltrattatosull'Unione
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.giorn

6/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

europea,senonneilimitieallecondizionidicuialmedesimotitoloV.
CapoII
FUNZIONIDELMINISTEROEDELL'AUTORITA'EDALTREDISPOSIZIONICOMUNI
Art.7
MinisteroeAutorita'
1.IlMinisteroesercitalecompetenzederivantidaldecretolegislativo30luglio1999,n.300((esuccessive
modificazioni,dallalegge16gennaio2003,n.3,nonche'daldecretolegge16maggio2008,n.85,
convertito,conmodificazioni,dallalegge14luglio2008,n.121.)).
2.L'Autorita'e'Autorita'nazionalediregolamentazioneedesercitalecompetenzederivantidallalegge14
novembre1995,n.481,nonderogatedaleggisuccessive,dallalegge31luglio1997,n.249,((esuccessive
modificazioni)).
3.L'Autorita',inquantoAutorita'nazionalediregolamentazione,edilMinistero,perlapartedipropria
competenza,adottanolemisureespressamenteprevistedalCodiceinteseaconseguiregliobiettividicuiagli
articoli4e13,nelrispettodeiprincipidiragionevolezzaeproporzionalita'.LecompetenzedelMinistero,cosi'
comequelledell'Autorita',sononotificateallaCommissioneeuropeaesonoresepubblichesuirispettiviBollettini
ufficialiesitiInternet.
((3bis.L'Autorita'esercitaipropripoteriinmodoimparziale,trasparenteetempestivo.
3ter.L'Autorita'disponedirisorsefinanziarieeumaneadeguatepersvolgereicompitiadessa
assegnati.L'Autorita'operainindipendenzaenonsollecitane'accettaistruzionidaalcunaltro
organismonell'eserciziodeicompitiadessaaffidati.
3quater.L'Autorita'disponedirisorsefinanziarieeumanesufficientiaffinche'possaparteciparee
contribuireattivamentealBEREC.EssasostieneattivamentegliobiettividelBERECrelativamente
allapromozionediuncoordinamentoediunacoerenzanormativimaggiorie,allorche'adottale
propriedecisioni,tienenellamassimaconsiderazioneiparerieleposizionicomuniadottatedal
BEREC.))
Art.8
CooperazionetrailMinistero,l'Autorita'el'Autorita'garante
dellaconcorrenzaedelmercato
1.IlMinistero,l'Autorita'el'Autorita'garantedella
concorrenzaedelmercato,aifinidiunareciprocacooperazione,siscambianoleinformazioninecessarie
all'applicazionedelledirettiveeuropeesullecomunicazionielettroniche.Isoggettichericevonoleinformazioni
sonotenutiarispettarelostessogradodiriservatezzacuisonovincolatiisoggetticheletrasmettono.
2.IlMinistero,l'Autorita'el'Autorita'garantedella
concorrenzaedelmercatoadottano,entronovantagiornidalladatadientratainvigoredelCodice,nell'ambito
deirispettiviordinamenti,anchemediantespecificheintese,disposizionisulleprocedurediconsultazioneedi
cooperazionereciprocanellemateriediinteressecomune.Ledisposizionisonoresepubblichesuirispettivi
BollettiniufficialiesitiInternet.
3.IlMinistero,l'Autorita'el'Autorita'garantedella
concorrenzaedelmercatoassicuranocooperazioneetrasparenzatraloroeneiriguardidellaCommissione
europeaalfinedigarantirelapienaapplicazionedelledisposizionistabilitedalCodice.
Art.9.
RicorsiavversoprovvedimentidelMinisteroedell'Autorita'

1.Latutelagiurisdizionaledavantialgiudiceamministrativoe'disciplinatadalcodicedelprocesso
amministrativo.
((1bis.IlMinisteroel'Autorita',ciascunoperlemateriedipropriacompetenza,raccolgono
informazionisull'argomentogeneraledeiricorsi,sulnumerodirichiestediricorso,sulladurata
delleprocedurediricorsoesulnumerodidecisionidiconcederemisureprovvisorie.IlMinisteroe
l'Autorita',nell'ambitodellerispettivematerietrattate,comunicanoleinformazioniprevistedal
presentecommaallaCommissioneealBEREC,surichiestamotivatadiunodiessi.))
Art.10
Comunicazionediinformazioni
((1.Leimpresechefornisconoretieservizidicomunicazioneelettronicatrasmettonotuttele
informazioni,anchedicaratterefinanziario,necessariealMinisteroeall'Autorita',perlemateriedi
rispettivacompetenza,alfinediassicurarelaconformita'alledisposizionioalledecisionidagli
stessiadottateaisensidelCodice.Inparticolare,ilMinisteroel'Autorita'hannolafacolta'di
chiederechetaliimpresecomunichinoinformazionicircaglisviluppiprevistialivellodiretiodi
servizichepotrebberoavereripercussionisuiserviziall'ingrossodaesseresidisponibiliai
concorrenti.Leimpresechedispongonodiunsignificativopoteresuimercatiall'ingrossopossono
essereinoltretenuteapresentaredaticontabilisuimercatialdettagliocollegatiatalimercati
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.giorn

7/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

all'ingrosso.Leimpresechefornisconoretieservizidicomunicazioneelettronicadevonofornire
tempestivamenteleinformazionirichieste,nelrispettodeiterminiedelgradodidettaglio
determinati,rispettivamente,dalMinisteroedall'Autorita'.LerichiestediinformazionidelMinistero
edell'Autorita'sonoproporzionaterispettoall'assolvimentodellospecificocompitoalqualela
richiestasiriferisceesonoadeguatamentemotivate.IlMinisteroel'Autorita'trattanole
informazioniconformementealcomma3.))
2.IlMinisteroel'Autorita'fornisconoallaCommissioneeuropea,surichiestamotivata,leinformazionichesono
necessarieaquest'ultimaperassolvereicompiticheilTrattatoleconferisce,proporzionaterispetto
all'assolvimentoditalicompiti.Surichiestamotivata,leinformazionifornitealMinisteroeall'Autorita'possono
esseremesseadisposizionediun'altraAutorita'indipendentenazionaleodianalogaAutorita'dialtroStato
membrodell'Unioneeuropea,diseguitodenominatoStatomembro,ovecio'sianecessarioperconsentire
l'adempimentodelleresponsabilita'loroderivantiinbasealdirittocomunitario.Senecessario,esalvorichiesta
contraria,espressaemotivata,dell'Autorita'chefornisceleinformazioni,laCommissionemetteleinformazioni
adisposizionedianalogaAutorita'dialtroStatomembro.SeleinformazionitrasmesseallaCommissione
europeaoadaltraanalogaAutorita'riguardanoinformazioniprecedentementefornitedaun'impresasu
richiestadelMinisteroovverodell'Autorita',taleimpresadeveesserneinformata.
3.Qualoraleinformazionitrasmessedaun'Autorita'diregolamentazionedialtroStatomembrosianoda
considerarsiriservate,inconformita'conlanormativacomunitariaenazionaleinmateriadiriservatezza,il
Ministeroel'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze,negarantisconolariservatezza.
4.IlMinisteroel'Autorita'pubblicanoleinformazionidicuialpresentearticolonellamisuraincuicontribuiscano
acreareunmercatoliberoeconcorrenziale,nell'osservanzadellalegge7agosto1990,n.241esuccessive
modificazionienelrispettodellanormativacomunitariaenazionaleinmateriadiriservatezza.
5.IlMinisteroel'Autorita'pubblicano,entroenonoltrenovantagiornidall'entratainvigoredelCodice,le
disposizionirelativeall'accessodelpubblicoalleinformazionidicuialpresentearticolo,compreseguidee
proceduredettagliateperotteneretaleaccesso.Ognidecisionedidiniegodell'accessoalleinformazionideve
essereesaurientementemotivataetempestivamentecomunicataallepartiinteressate.
Art.11
Meccanismodiconsultazioneeditrasparenza
((1.Fattisalviicasicherientranonelcampodiapplicazionedegliarticoli12,comma6,23e24,il
Ministeroel'Autorita',quandointendonoadottareprovvedimentiinapplicazionedelCodiceo
quandointendonoimporrelimitazioniconformementeall'articolo14,commi3e4,cheabbianoun
impattorilevantesulmercatodiriferimento,consentonoallepartiinteressatedipresentarele
proprieosservazionisullapropostadiprovvedimentoentrounterminenoninferioreatrenta
giorni,adecorreredallanotificaallepartiinteressatedellapropostadiprovvedimento.))
2.IlMinisteroel'Autorita',entroenonoltrenovantagiornidall'entratainvigoredelCodice,nell'osservanza
dellalegge7agosto1990,n.241esuccessivemodificazioni,rendonopubblichesuirispettiviBollettiniufficialie
sitiInternetlaprocedurachesiapplica,nell'ambitodeirispettiviordinamenti,aifinidellaconsultazione.Sei
documentiricevuticontengonoinformazioniriservatedicaratterepersonale,commerciale,industrialee
finanziario,relativeapersoneedimprese,ildirittodiaccessoe'esercitatoneilimitidiquantonecessarioad
assicurareilcontraddittorio.
3.Ilprovvedimentodiaperturadellaproceduradiconsultazione,lapropostadiprovvedimentoedirisultatidella
proceduradiconsultazione,adeccezionedelleinformazioniriservateaisensidellanormativanazionalee
comunitariavigente,sonotempestivamentepubblicatisuiBollettiniufficialiesuisitiInternetdelMinisteroe
dell'Autorita'.
Art.12
Consolidamentodelmercatointernoperlecomunicazionielettroniche
1.IlMinisteroel'Autorita',nell'eserciziodellefunzionidicuialCodice,tengonoinmassimaconsiderazionegli
obiettividicuiall'articolo13,nellamisuraincuiconcernonoilfunzionamentodelmercatointerno.
((2.L'Autorita'contribuisceallosviluppodelmercatointernocollaborandoconleAutorita'di
regolamentazionedeglialtriStatimembri,conlaCommissioneeconilBERECinmodotrasparente
alfinediassicurarelapienaapplicazione,intuttigliStatimembri,delledisposizionidelledirettive
europeerecepiteconilCodice.Atalescopo,l'Autorita'cooperainparticolareconlaCommissionee
ilBERECperindividuareitipidistrumentielesoluzionipiu'adeguatedautilizzarenell'affrontare
determinatitipidisituazioninelcontestodelmercato.))
((3.Salvochesiadiversamenteprevistonelleraccomandazionionegliorientamentiadottatidalla
Commissioneeuropeaanormadell'articolo7terdelladirettiva2002/21/CE,alterminedella
consultazionedicuiall'articolo11,qualoral'Autorita'intendaadottareunprovvedimentoche
rientrinell'ambitodegliarticoli18,19,42o45einfluenzigliscambitraStatimembri,rende
accessibile,fornendoneappositadocumentazione,lapropostadiprovvedimento,adeguatamente
motivata,contemporaneamenteallaCommissioneeuropea,alBERECealleAutorita'di
regolamentazionedeglialtriStatimembri.L'Autorita'nonpuo'adottareilprovvedimentoprimache
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.giorn

8/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

siadecorsoilterminediunmesedallapredettainformativa.))
4.Lapropostadiprovvedimentodicuialcomma3nonpuo'essereadottataperulterioriduemesiel'Autorita'
e'tenutaarivedere((tale))lapropostadiprovvedimento,qualoralaCommissioneeuropeanefacciarichiesta
entrotaletermine((quandolapropostadiprovvedimento)),quando:
a)oabbiaadoggettol'identificazionediunmercatodiriferimentodifferentedaquellidicuiall'articolo18
((oppure))
b)oabbiaadoggettoladesignazionediimpresechedetengono,siaindividualmentesiacongiuntamentead
altre,unsignificativopoteredimercato,aisensidell'articolo19,commi4,5o7e((taleproposta))influenzi
gliscambitraStatimembrielaCommissioneeuropearitengachepossacreareunabarrieraalmercatounico
europeoodubitidellasuacompatibilita'conildirittocomunitarioeinparticolarecongliobiettividicuiall'articolo
13.
((4bis.QualoralaCommissioneeuropeaadottiunadecisioneaisensidell'articolo7,paragrafo5,
delladirettiva2002/21/CE,l'Autorita'modificaoritirailprogettodimisuraentroseimesidalla
predettadecisione.Seilprogettodimisurae'modificato,l'Autorita'avviaunaconsultazione
pubblicasecondoleproceduredicuiall'articolo11enotificanuovamenteilprogettodimisura
modificatoallaCommissioneeuropeaconformementealcomma3.))
((5.L'Autorita'tieneinmassimaconsiderazioneleosservazionidelleAutorita'diregolamentazione
dialtriStatimembri,dellaCommissioneeuropeaedelBERECe,salvoneicasidicuialcomma4e
all'articolo7,paragrafo5,letteraa),delladirettiva2002/21/CE,adottailprovvedimentorisultante
elocomunicaallaCommissioneeuropea.))
((5bis.L'Autorita'comunicaallaCommissioneealBERECtuttelemisuredefinitiveadottateche
rientranonell'articolo12,comma3.))
((6.Incircostanzestraordinariel'Autorita',overitengachesussistanomotividiurgenzaper
salvaguardarelaconcorrenzaetutelaregliinteressidegliutenti,inderogaallaproceduradicuiai
commi3e4,puo'adottareadeguatiprovvedimentitemporaneicautelariaventieffettoimmediato,
incoerenzaconledisposizionidelCodice.L'Autorita'comunicaimmediatamentetali
provvedimenti,esaurientementemotivati,allaCommissioneeuropeaealleAutorita'di
regolamentazionedeglialtriStatimembriealBEREC.Ladecisionedell'Autorita'diestendereil
periododiefficaciadeiprovvedimenticosi'adottatiodirenderlipermanentie'soggettaalla
proceduradicuiaicommi3e4.))
Art.12bis
(((Proceduraperlacoerenteapplicazionedellemisurecorrettive).))
((1.Quandolamisuraprevistaall'articolo12,comma3,miraadimporre,modificareorevocareun
obbligoimpostoaunoperatoreinapplicazionedell'articolo19,incombinatodispostocongliarticoli
42,da46a50e67delCodice,elaCommissioneeuropea,aisensidell'articolo7bis,paragrafo1,
delladirettiva2002/21/CE,notificaall'Autorita'diritenerecheilprogettodimisuracreaun
ostacoloalmercatounicoovverodidubitareseriamentedellasuacompatibilita'conildiritto
dell'Unioneeuropea,l'adozionedelprogettodimisuravieneulteriormentesospesaperitremesi
successiviallanotificadellaCommissione.Inassenzadiunanotificaintalsenso,l'Autorita'puo'
adottareilprogettodimisuratenendonellamassimaconsiderazioneleosservazioniformulatedalla
Commissioneeuropea,dalBERECodaaltraautorita'nazionalediregolamentazione.
2.Nelperiododitremesidicuialcomma1,ilBERECel'Autorita'cooperanostrettamenteconla
Commissioneeuropea,alloscopodiindividuarelamisurapiu'idoneaedefficaceallalucedegli
obiettivistabilitiall'articolo13,tenendodebitamentecontodelpareredeisoggettipartecipantial
mercatoedellanecessita'digarantireunapraticaregolamentarecoerente.
3.Primadelloscaderedeltrimestredicuialcomma1,l'Autorita'puo':
a)modificareoritirareilsuoprogettodimisuratenendonellamassimaconsiderazionelanotifica
dellaCommissioneeuropeadicuialcomma1nonche'ilparereelaconsulenzadelBEREC
b)mantenereilsuoprogettodimisura.
4.EntrounmesedalladatadiformulazionedellaraccomandazionedellaCommissioneeuropeaai
sensidelparagrafo5,letteraa),dell'articolo7bisdelladirettiva2002/21/CE,odiritirodellesue
riserveanormadelparagrafo5,letterab),delmedesimoarticolo,l'Autorita'comunicaalla
CommissioneeuropeaedalBEREClamisurafinaleadottata.Taleperiodopuo'essereprorogatoper
consentireall'autorita'nazionalediregolamentazionediavviareunaconsultazionepubblicaai
sensidell'articolo11.
5.Sel'Autorita'decidedinonmodificareoritirareilprogettodimisurasullabasedella
raccomandazionedellaCommissioneeuropeadicuialcomma4,devefornireunagiustificazione
motivata.
6.L'Autorita'puo'ritirareilprogettodimisurainqualsiasifasedellaprocedura.))
Art.13
Obiettivieprincipidell'attivita'diregolamentazione
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.giorn

9/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.NellosvolgerelefunzionidiregolamentazioneindicatenelCodiceesecondoleprocedureinessocontenute,il
Ministeroel'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze,adottanotuttelemisureragionevolie
proporzionateinteseaconseguiregliobiettivigeneralidicuiall'articolo4edaicommi4,5e6delpresente
articolo.
((2.Salvodiversadisposizionedell'articolo14relativoallefrequenzeradio,ilMinisteroel'Autorita'
nell'eserciziodellefunzioniedeipoteriindicatinelCodiceperseguono,ovepossibile,ilprincipiodi
neutralita'tecnologica,nelrispettodeiprincipidigaranziadellaconcorrenzaenondiscriminazione
traimprese.))
3.IlMinisteroel'Autorita'contribuiscononell'ambitodellelorocompetenzeapromuovereladiversita'culturale
elinguisticaeilpluralismodeimezzidicomunicazione.
4.IlMinisteroel'Autorita'promuovonolaconcorrenzanellafornituradelleretiedeiservizidicomunicazione
elettronica,nonche'dellerisorseeservizicorrelati:
((a)assicurandochegliutenti,compresigliutentidisabili,quellianzianiequellichehanno
esigenzesocialiparticolarinetragganoilmassimobeneficiointerminidiscelta,prezziequalita'
b)garantendochenonabbianoluogodistorsionierestrizionidellaconcorrenzanelsettoredelle
comunicazionielettroniche,ancheperlatrasmissionedicontenuti))
c)((LETTERAABROGATADALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70))
d)incoraggiandounusoefficaceegarantendounagestioneefficientedelleradiofrequenzeedellerisorsedi
numerazione.
5.IlMinisteroel'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze,contribuisconoallosviluppodelmercato:
a)rimuovendogliostacoliresiduichesifrappongonoallafornituradiretidicomunicazioneelettronica,dirisorse
eservizicorrelatiediservizidicomunicazioneelettronicasulpianoeuropeo
b)adottandounadisciplinaflessibiledell'accessoedell'interconnessione,anchemediantelanegoziazionetragli
operatori,compatibilmenteconlecondizionicompetitivedelmercatoeavendoriguardoallesingoletipologiedi
servizidicomunicazioneelettronicaedinparticolareaquellioffertisuretialargabanda,incoerenzacongli
obiettivigeneralidicuiall'articolo4
c)incoraggiandol'istituzioneelosviluppodiretitranseuropeeel'interoperabilita'deiservizi
d)((LETTERAABROGATADALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70))
((e)collaborandoconleAutorita'diregolamentazionedeglialtriStatimembri,conlaCommissione
europeaeconilBERECpergarantirelosviluppodiprassiregolamentaricoerentiel'applicazione
coerentedelledirettiveeuropeerecepiteconilCodice))
6.IlMinisteroel'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze,promuovonogliinteressideicittadini:
a)garantendoatuttiicittadiniunaccessoalserviziouniversale,comedefinitodalCapoIVdelTitoloII
b)garantendounlivelloelevatodiprotezionedeiconsumatorineilororapporticonifornitori,inparticolare
predisponendoproceduresempliciepocoonerosedirisoluzionedellecontroversiedapartediunorganismo
indipendentedallepartiincausa
c)contribuendoagarantireunlivelloelevatodiprotezionedeidatipersonaliedellavitaprivata
d)promuovendoladiffusionediinformazionichiare,inparticolaregarantendolatrasparenzadelletariffeedelle
condizionidiusodeiservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblico
((e)prendendoinconsiderazioneleesigenzedegliutentidisabili,diquellianzianiediquelliche
hannoesigenzesocialiparticolari))
f)garantendoilmantenimentodell'integrita'edellasicurezzadelleretipubblichedicomunicazione
((g)promuovendolacapacita'degliutentifinalidiaccedereadinformazioniedistribuirleo
eseguireapplicazionieservizidiloroscelta.))
((6bis.IlMinisteroel'Autorita',nelperseguirelefinalita'programmatichedicuiaicommi4,5e
6,applicano,nell'ambitodellerispettivecompetenze,principiregolamentariobiettivi,trasparenti,
nondiscriminatorieproporzionati:
a)promuovendolaprevedibilita'regolamentare,garantendounapproccioregolatoriocoerente
nell'arcodiopportuniperiodidirevisione
b)garantendoche,incircostanzeanaloghe,nonvisianodiscriminazionineltrattamentodelle
impresechefornisconoretieservizidicomunicazioneelettronica
c)salvaguardandolaconcorrenzaavantaggiodeiconsumatoriepromuovendosedelcasola
concorrenzabasatasulleinfrastrutture
d)promuovendoinvestimentiefficientieinnovazioneininfrastrutturenuoveeavanzate,anche
garantendochequalsiasiobbligodiaccessotengadebitocontodelrischiosostenutodalleimpresee
consentendoaccordidicooperazionetrainvestitoriepartirichiedentiaccesso,alfinedi
diversificareilrischiodiinvestimento,assicurandonelcontempolasalvaguardiadellaconcorrenza
nelmercatoedelprincipiodinondiscriminazione
e)tenendodebitocontodelledifferenticondizioniattinentiallaconcorrenzaealconsumo,nelle
diverseareegeograficheall'internodelterritorionazionale
f)imponendoobblighiregolamentariexanteunicamentedovenonoperaunaconcorrenza
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

10/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

effettivaesostenibile,eattenuandoliorevocandolinonappenasiasoddisfattatalecondizione.))
7.Nell'ambitodelleproprieattivita'ilMinisteroel'Autorita'applicanoledisposizionidicuiallalegge7agosto
1990,n.241esuccessivemodificazioni.
8.L'Autorita'sidota,conformementealleindicazionirecatedalladirettivadelPresidentedelConsigliodeiMinistri
del27marzo2000,attuativadellalegge8marzo1999,n.50,diformeometodidianalisidell'impattodella
regolamentazione.
9.Ogniattodiregolamentazionedell'Autorita'deverecarel'analisidicuialcomma8edessere
conseguentementemotivato.
Art.13bis
(((Pianificazionestrategicaecoordinamentodellapoliticainmateriadispettroradio).))
((1.Nellapianificazionestrategicaenell'armonizzazionedell'usodellospettroradionell'Unione
europea,ilMinisterocooperaconicompetentiorganideglialtriStatimembrieconlaCommissione
europea,sentital'Autorita'periprofilidicompetenza.Atalfineprendeinconsiderazione,tra
l'altro,gliaspettieconomici,inerentiallasicurezza,allasalute,all'interessepubblico,ealleliberta'
diespressione,culturali,scientifici,socialietecnicidellepolitichedell'Unioneeuropea,comepurei
variinteressidellecomunita'diutentidellospettroradio,alloscopodiottimizzarnel'usoedi
evitareinterferenzedannose.
2.IlMinistero,cooperandoconicompetentiorganideglialtriStatimembrieconlaCommissione
europea,promuoveilcoordinamentodellepoliticheinmateriadispettroradionell'Unioneeuropea
e,oveopportuno,l'instaurazionedicondizioniarmonizzateperquantoconcerneladisponibilita'e
l'usoefficientedellospettroradio,chesononecessariperlarealizzazioneeilfunzionamentodel
mercatointernodellecomunicazionielettroniche.))
Art.14
(((Gestionedelleradiofrequenzeperiservizidicomunicazioneelettronica).))
((1.Tenendodebitocontodellacircostanzacheleradiofrequenzesonounbenepubblicodotatodi
unimportantevaloresociale,culturaleedeconomico,ilMinisteroel'Autorita',nell'ambitodelle
rispettivecompetenze,assicuranolagestioneefficientedelleradiofrequenzeperiservizidi
comunicazioneelettronicaaisensidegliarticoli13e13bis.Lapredisposizionedeipianidi
ripartizione,acuradelMinistero,edeipianidiassegnazione,acuradell'Autorita',e'fondatasu
criteriobiettivi,trasparenti,nondiscriminatorieproporzionati.L'attribuzionedellefrequenzeradio
destinateaservizidicomunicazioneelettronicaeilrilasciodiautorizzazionigeneraliodidiritti
d'usoindividualiinmateriasonofondatesucriteriobiettivi,trasparenti,nondiscriminatorie
proporzionati.Nell'applicareilpresentearticoloilMinisteroel'Autorita'rispettanogliaccordi
internazionalipertinenti,fracuiiregolamentiradiodell'UITelanormativaCEPT,epossonotener
contodiparticolariesigenzediinteressepubblico.
2.IlMinisteropromuovel'armonizzazionedell'usodelleradiofrequenzenelterritoriodell'Unione
europeainmodocoerenteconl'esigenzadigarantirneunutilizzoeffettivoedefficienteedi
perseguirebeneficipericonsumatori,comeeconomiediscalaeinteroperabilita'deiservizi,in
conformita'all'articolo13bisedinattuazionedelledecisionidellaCommissioneeuropeain
materia,tracuiladecisionen.676/2002/CE.
3.Salvodisposizionecontrariadicuialcomma2,ilMinisteroel'Autorita',nell'ambitodelle
rispettivecompetenze,assicuranoche,coerentementeconildirittodell'Unioneeuropea,nelle
bandedifrequenzedichiaratedisponibiliperservizidicomunicazioneelettronicanelPiano
nazionalediripartizionedellefrequenze,possonoessereimpiegatituttiitipiditecnologieusatiper
iservizidicomunicazioneelettronica.IlMinisteroel'Autorita',nell'ambitodellerispettive
competenze,possonotuttaviaprevedererestrizioniproporzionateenondiscriminatorie
relativamenteaitipiditecnologiediaccessosenzafilioreteradioutilizzatiperservizidi
comunicazioneelettronica,ovecio'sianecessarioalfinedi:
a)evitareinterferenzedannose
b)proteggerelasalutepubblicadaicampielettromagnetici
c)assicurarelaqualita'tecnicadelservizio
d)assicurarelamassimacondivisionedelleradiofrequenze
e)salvaguardarel'usoefficientedellospettrooppure
f)garantireilconseguimentodiunobiettivodiinteressegeneraleconformementealcomma5.
4.Salvodisposizionecontrariadicuialcomma2,ilMinisteroel'Autorita',ciascunonell'ambito
dellerispettivecompetenze,assicurano,nelpianonazionalediripartizioneeassegnazionedelle
frequenzeanormadeldirittodell'Unioneeuropea,chenellebandedifrequenzedichiarate
disponibiliperiservizidicomunicazioneelettronicapossonoesserefornitituttiitipidiservizidi
comunicazioneelettronica.IlMinisteroel'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze,
possonotuttaviaprevedererestrizioniproporzionateenondiscriminatorierelativamenteaitipidi
servizidicomunicazioneelettronicachee'possibilefornire,anche,senecessario,alfinedi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

11/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

soddisfareunrequisitodeiregolamentiradiodell'UITedellanormativaCEPT.
5.Lemisurecheimpongonolafornituradiunserviziodicomunicazioneelettronicainunabanda
specificadisponibileperiservizidicomunicazioneelettronicasonogiustificatepergarantireil
conseguimentodiunobiettivodiinteressegeneraleconformementealdirittoeuropeo,come,ad
esempioeatitolononesaustivo:
a)garantirelasalvaguardiadellavitaumana
b)promuoverelacoesionesociale,regionaleoterritoriale
c)evitareunusoinefficientedelleradiofrequenzeoppure
d)promuovereladiversita'culturaleelinguisticaedilpluralismodeimedia,anchemediante
prestazionediservizidiradiodiffusioneotelediffusione.
6.IlMinisteroel'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze,possonovietarelafornituradi
qualsiasialtroserviziodicomunicazioneelettronicainunabandaspecificaesclusivamenteovecio'
siagiustificatodallanecessita'diproteggereservizifinalizzatiadassicurarelasalvaguardiadella
vitaumana.Taledivietopuo'essereeccezionalmenteestesoalfinediconseguirealtriobiettividi
interessegeneraledefinitianormadeldirittodell'Unioneeuropea.
7.IlMinisteroel'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze,riesaminanoperiodicamentela
necessita'dellerestrizionidicuiaicommada3a6erendonopubbliciirisultatiditaleriesame.
8.Icommi3e4siapplicanoallospettroradioattribuitoaiservizidicomunicazioneelettronica
nonche'alleautorizzazionigeneralieaidirittid'usoindividualidelleradiofrequenzeconcessia
decorreredalterminedicuiall'articolo4,comma1,secondoperiodo,deldecretolegge31marzo
2011,n.34,convertito,conmodificazioni,dallalegge26maggio2011,n.75,esuccessive
modificazioni.Alleattribuzionidellospettroradio,alleautorizzazionigeneralieaidirittid'uso
individualiesistentialterminedicuialperiodoprecedente,siapplicanoledisposizionidell'articolo
14bis.
9.Fattesalveledisposizionidelledirettivespecificheetenendocontodellecircostanzenazionali
pertinenti,ilMinisteroel'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze,possonostabilirenorme
volteaimpedirel'accaparramentodifrequenze,inparticolarefissandoscadenzerigoroseper
l'effettivoutilizzodeidirittid'usodapartedeltitolaredeidirittieapplicandosanzioni,compresele
sanzionipecuniariedicuiall'articolo98,comma8,olarevocadeidirittid'usoincasodimancato
rispettodellescadenze.Talinormesonostabiliteeapplicateinmodoproporzionato,trasparente
nondiscriminatorio.
10.Ilrinvioalpresentearticolooperatodalcomma3dell'articolo8noviesdeldecretolegge8
aprile2008,n.59,convertito,conmodificazioni,dallalegge6giugno2008,n.101,siintende
riferitoall'articolo14ter.))
Art.14bis
(((Riesamedellelimitazioniesistenti).))
((1.Sinoalladatadel25maggio2016,ilMinisteroel'Autorita',secondolerispettivecompetenze,
possonoconsentireaititolarididirittid'usodellefrequenzeradioconcesseprimadelterminedicui
all'articolo14,comma8,echerimarrannoancoravalidifinoallapredettadata,dipresentareuna
richiestadiriesamedellelimitazioniailorodirittiaisensidell'articolo14,commida4a7.Primadi
adottareunadecisione,nell'ambitodellerispettivecompetenze,ilMinisteroel'Autorita'informano
iltitolaredeldirittodelriesamedellelimitazioni,precisandol'entita'deldirittodopoilriesame,e
concedonoalrichiedenteuntermineperilritirodellarichiesta.Seiltitolaredeldirittoritiralasua
richiesta,ildirittorestaimmutatofinoallasuascadenzao,see'anteriore,finoal25maggio2016.
2.Successivamenteal25maggio2016,ilMinisteroel'Autorita',secondolerispettivecompetenze,
adottanotuttelemisureadeguateperassicurarechel'articolo14,commida3a7,siapplicaatutte
lerestantiautorizzazionigenerali,aidirittid'usoindividualiedalleattribuzionidispettriradioaifini
deiservizidicomunicazioneelettronica.
3.Nell'applicareilpresentearticolo,ilMinisteroel'Autorita',secondolerispettivecompetenze,
adottanodisposizioniappropriateperpromuovereequecondizionidiconcorrenza.
4.Lemisureadottateinapplicazionedelpresentearticolononconcedonoalcunnuovodirittod'uso
epertantononsonosoggetteallepertinentidisposizionidell'articolo27delpresenteCodice.))
Art.14ter
(((Trasferimentooaffittodidirittiindividualid'usodelleradiofrequenze).))
((1.Leimpresetitolarididirittiindividualidiusodelleradiofrequenzenellebandeindividuatedalla
Commissioneeuropeaanormadell'articolo9ter,paragrafo3,delladirettiva2002/21/CE,possono
trasferireoaffittareadaltreimpreselefrequenzeradiooggettodeidirittid'uso,secondole
condizionilegateatalidirittid'uso,conlemodalita'dicuiaicommi5e6.
2.Fermorestandoquantostabilitodalcomma1,idirittidiusodellefrequenzeinbandeconlimitata
disponibilita'econseguentementeassegnatiadunnumeropredeterminatodioperatori,possono
esseretrasferitisubasecommercialedaglioperatorichenehannolegittimadisponibilita'adaltri
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

12/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

operatorigia'autorizzaticonlemodalita'dicuiaicommi5e6enelrispettodelleeventualideroghe
adottateaisensideicommi3e4dell'articolo14.Perlealtrefrequenzeiltrasferimentodeidirittidi
usoe'assoggettatoalledisposizionidicuiall'articolo25,comma8.
3.SalvodiverseindicazionidelMinisteroodell'Autorita',lecondizionicuisonosoggettiidiritti
individualid'usodellefrequenzeradiocontinuanoadapplicarsianchedopoiltrasferimentoo
l'affitto.
4.RestafermoilpoteredelMinisteroedell'Autorita'distabilirelecondizionidiassegnazionedei
dirittiindividualid'usodellefrequenze,anchedisponendoildivietoditrasferimentoeaffittodei
dirittid'usoeventualmenteottenutiatitologratuito.
5.L'intenzionediunoperatoreditrasferireidirittidiusodelleradiofrequenzedeveessere
notificataalMinisteroeall'Autorita'ediltrasferimentoditalidirittie'efficaceprevioassensodel
Ministeroede'resopubblico.IlMinistero,sentital'Autorita',comunica,entronovantagiornidalla
notificadellarelativaistanzadapartedell'impresacedente,ilnullaostaallacessionedeidiritti
ovveroimotivichenegiustifichinoildiniego.L'impresasubentrantee'tenutaanotificareal
Ministerol'avvenutotrasferimentoentrosessantagiornidalrilasciodelnullaostaallacessionedei
diritti.
6.IlMinistero,all'esitodellaverifica,svoltadall'Autorita',sentital'Autorita'Garantedella
concorrenzaedelmercato,chelaconcorrenzanonsiafalsatainconseguenzadeitrasferimentidei
dirittid'uso,puo'apporreall'autorizzazione,senecessario,lespecifichecondizioniproposte.
Qualoral'usodelleradiofrequenzesiastatoarmonizzatomediantel'applicazionedelladecisionen.
676/2002/CEodialtriprovvedimentidell'Unioneeuropea,l'obbligodiusoarmonizzatoresta
validoancheincasoditrasferimentooaffitto.))
Art.15
Numerazione,assegnazionedeinomiadominioeindirizzamento
((1.IlMinisteroprovvedealrilasciodeidirittid'usodituttelerisorsenazionalidinumerazioneela
gestionedeipianinazionalidinumerazionedeiservizidicomunicazioneelettronica,garantendo
cheatuttiiservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblicosianoassegnatinumerie
blocchidinumeriadeguati,fattesalveleeventualieccezioniprevistedalCodiceodallanormativa
nazionale.IlMinisterovigilaaltresi'sull'assegnazionedeinomiadominioeindirizzamento.))
((2.L'Autorita'stabilisceipianidinumerazionenazionaledeiservizidicomunicazioneelettronica,
incluseleconnessemodalita'diaccessoesvolgimentodeiservizidicomunicazioneelettronica,ele
procedurediassegnazionedellanumerazionenazionale,nelrispettodeiprincipidiobiettivita',
trasparenzaenondiscriminazione,inmododaassicurareparita'ditrattamentoatuttiifornitori
deiservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblico.Inparticolare,l'Autorita'vigila
affinche'l'operatorecuisiastatoconcessoildirittod'usodiunbloccodinumerinondiscriminialtri
fornitoridiservizidicomunicazioneelettronicainrelazioneallesequenzedinumeridautilizzare
perdareaccessoailoroservizi.))
((3.L'Autorita'pubblicaipianinazionalidinumerazionedeiservizidicomunicazioneelettronicae
lesuccessivemodificazioniedintegrazioniaglistessi,conlesolerestrizioniimpostedamotividi
sicurezzanazionale.))
((4.L'Autorita'promuovel'armonizzazionedinumerioblocchidinumerispecificiall'interno
dell'Unioneeuropeachepromuovanoaltempostessoilfunzionamentodelmercatointernoelo
sviluppodiservizipaneuropei.))
5.IlMinisterovigilaaffinche'nonvisianoutilizzidellanumerazionenoncoerenticonletipologiediserviziperi
qualilenumerazionistessesonodisciplinate((daipianinazionalidinumerazionedeiservizidi
comunicazioneelettronica))dinumerazione.
6.IlMinisteroel'Autorita',alfinediassicurareinteroperabilita'completaeglobaledeiservizi,operanoin
coordinamentoconleorganizzazioniinternazionalicheassumonodecisioniintemadinumerazione,
assegnazionedinomiadominioeindirizzamentodelleretiedeiservizidicomunicazioneelettronica.
7.Perl'espletamentodellefunzionidicuialpresentearticolo,l'Istitutosuperioredellecomunicazioniedelle
tecnologiedell'informazioneprestalasuacollaborazioneall'Autorita'.
Art.16
Separazionestrutturale
1.Leimpresechedetengonodirittiesclusiviospeciali,esercitatiinItaliaoall'esteroanchealivellolocale,non
possonofornireretioservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblico,senonattraversosocieta'
controllateocollegate,aisensidell'articolo6,comma2.
2.Ledisposizionidicuialcomma1nonsiapplicanoalleimpreseilcuifatturatoannualenelleattivita'relative
allafornituradiretioservizidicomunicazioneelettronicanelterritorionazionalesiainferiorea50milionidi
euro.
3.Seifornitoridiretieservizidicomunicazioneelettronicaalpubblicononsonosoggettiagliobblighidi
redazioneecertificazionedelbilancio,irendicontifinanziaridell'impresasonoelaboratiepresentatiaduna
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

13/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

revisionecontabileindipendenteesuccessivamentepubblicati.Larevisionee'effettuatainconformita'alle
vigentidisposizioninazionaliecomunitarie.
Art.16bis
(((Sicurezzaeintegrita')))
((1.Fattesalvelecompetenzedell'Autorita'previstedall'articolo1,comma6,letteraa),numero
3),dellalegge31luglio1997,n.249,ilMinistero,sentiteleimpresechefornisconoretipubbliche
dicomunicazionioservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblicoetenutocontodelle
misuretecnichediattuazioneeventualmenteadottatedallaCommissioneeuropea,aisensi
dell'articolo13bis,comma4,delladirettiva2002/21/CE,individua:
a)adeguatemisuredinaturatecnicaeorganizzativaperassicurarelasicurezzadelleretiedei
servizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblico,nonche'pergarantirel'integrita'delle
reti.Talimisuresonoanchefinalizzateaprevenireelimitareleconseguenzepergliutentielereti
interconnessedegliincidentichepregiudicanolasicurezza
b)icasiincuileviolazionidellasicurezzaoperditadell'integrita'sianodaconsiderarsisignificative
aifinidelcorrettofunzionamentodelleretiodeiservizi.
2.Leimpresechefornisconoretipubblichedicomunicazionioservizidicomunicazioneelettronica
accessibilialpubblico:
a)adottanolemisureindividuatedalMinisterodicuialcomma1,letteraa),alfinediconseguire
unlivellodisicurezzadelleretiadeguatoalrischioesistente,edigarantirelacontinuita'della
fornituradeiservizisutalireti
b)comunicanoalMinisteroognisignificativaviolazionedellasicurezzaoperditadell'integrita'
secondoquantoprevistoalcomma1,letterab).
3.Neicasidicuialcomma2,letterab),ilMinisteroinformalealtreautorita'nazionali
eventualmenteinteressateperlerelativeiniziativedicompetenza,e,sedelcaso,informale
autorita'deglialtriStatimembrinonche'l'ENISA.
4.IlMinistero,anchesuimpulsodell'Autorita',puo'informareilpubblicooimporreall'impresadi
farlo,oveaccerticheladivulgazionedellaviolazionedicuialcomma2,letterab),sianell'interesse
pubblico.Ancheatalfine,pressoilMinisteroe'individuatoilComputerEmergencyResponseTeam
(CERT)nazionale,avvalendosidellerisorseumane,strumentaliefinanziarieedisponibili,con
compitidiassistenzatecnicaincasodisegnalazionidapartediutentiedidiffusionediinformazioni
ancheriguardantilecontromisureadeguateperitipipiu'comunidiincidente.
5.IlMinisterotrasmetteogniannoallaCommissioneeuropeaeall'ENISAunarelazionesintetica
dellenotifichericevuteedelleazioniadottateconformementealpresentearticolo.))
Art.16ter
(((Attuazioneecontrollo)))
((1.Lemisureadottateaifinidell'attuazionedelpresentearticoloedell'articolo16bissono
approvatecondecretodelMinistrodellosviluppoeconomico.
2.Aifinidelcontrollodelrispettodell'articolo16bisleimpresechefornisconoretipubblichedi
comunicazionioservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblicosonotenutea:
a)fornirealMinistero,esenecessarioall'Autorita',leinformazioninecessariepervalutarela
sicurezzael'integrita'deiloroserviziedellelororeti,inparticolareidocumentirelativialle
politichedisicurezzanonche'
b)sottostareaunaverificadellasicurezzaeffettuatadalMinistero,anchesuimpulsodell'Autorita',
incollaborazionecongliIspettoratiterritorialidelMinisterodellosviluppoeconomico,odaun
organismoqualificatoindipendentedesignatodalMinistero.L'impresasiassumel'onerefinanziario
dellaverifica.
3.IlMinisteroel'Autorita'hannolafacolta'diindagareicasidimancataconformita'nonche'iloro
effettisullasicurezzael'integrita'dellereti.
4.NelcasoincuiilMinisteroriscontri,anchesuindicazionedell'Autorita',ilmancatorispettodegli
articoli16biso16terovverodelledisposizioniattuativeprevistedalcomma1dapartedelle
impresechefornisconoretipubblichedicomunicazionioservizidicomunicazioneelettronica
accessibilialpubblico,siapplicanolesanzionidicuiall'articolo98,commida4a12.))
TITOLOII
RETIESERVIZIDICOMUNICAZIONEELETTRONICAADUSOPUBBLICO
CapoI
Disposizionicomuni
Art.17
Impresechedispongonodiunsignificativopoteredimercato
1.L'Autorita'nell'accertare,secondolaproceduradicuiall'articolo19,qualiimpresedispongonodiun
significativopoteredimercatoaisensidelledisposizionidicuiaiCapiIIIeIVdelpresenteTitolo,applicale
disposizionidicuiaicommi2,3e4.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

14/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Sipresumecheun'impresadispongadiunsignificativopoteredimercatose,individualmenteo
congiuntamenteconaltri,godediunaposizioneequivalenteadunaposizionedominante,edunquediforza
economicataledaconsentirledicomportarsiinmisuranotevoleinmodoindipendentedaiconcorrenti,daiclienti
edaiconsumatori.
3.L'Autorita',nelvalutaresedueopiu'impresegodonocongiuntamentediunaposizionedominantesul
mercato,tieneinmassimaconsiderazioneleLineedirettricidellaCommissioneeuropeaperl'analisidelmercato
elavalutazionedelsignificativopoteredimercatoaisensidelnuovoquadronormativocomunitarioperleretie
iservizidicomunicazioneelettronica,diseguitodenominate"lelineedirettrici".
((4.Seun'impresadisponediunsignificativopoteresuunmercatospecifico,sipresumecheessa
abbiaunsignificativopotereinunmercatodiversoestrettamenteconnesso,qualorale
connessionitraiduemercatisianotalidaconsentirecheilpoteredetenutoinunmercatosiafatto
valerenell'altromercato,rafforzandointalmodoilpoteredimercatocomplessivodell'impresain
questione.Pertantopossonoessereapplicatemisurecorrettivevolteapreveniretaleinfluenzasul
secondomercatoanormadegliarticoli46,47,48e50e,qualoratalimisurecorrettiverisultino
essereinsufficienti,possonoessereimpostemisurecorrettiveanormadell'articolo67.))
Art.18
((Proceduraperl'individuazioneeladefinizionedeimercati))

1.L'Autorita',tenendoinmassimaconsiderazioneleRaccomandazionirelativeaimercatirilevantidiprodottie
servizidelsettoredellecomunicazionielettroniche,diseguitodenominate"leraccomandazioni",elelinee
direttrici,definisceimercatirilevanticonformementeaiprincipideldirittodellaconcorrenzaesullabasedelle
caratteristicheedellastrutturadelmercatonazionaledellecomunicazionielettroniche.Primadidefiniremercati
diversidaquelliindividuatinelleraccomandazioni,l'Autorita'applicalaproceduradicuiagliarticoli11e12.
Art.19
Proceduraperl'analisidelmercato
((1.Sentital'Autorita'garantedellaconcorrenzaedelmercato,l'Autorita',effettual'analisidei
mercatirilevanti,tenendocontodeimercatiindividuatinellaraccomandazioneetenendonella
massimaconsiderazionelelineedirettrici.))
2.((COMMAABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70)).
((3.Quandol'Autorita'e'tenuta,aisensideicommi4e5delpresentearticoloedegliarticoli45e
67delCodice,adecidereinmeritoall'imposizione,almantenimento,allamodificaoallarevocadi
obblighiacaricodelleimprese,essadetermina,inbaseall'analisidimercatodicuialcomma1,se
unodeimercatirilevantisiaeffettivamenteconcorrenziale.))
4.L'Autorita',seconcludecheunmercatoe'effettivamenteconcorrenziale,nonimponene'mantienenessuno
degliobblighidiregolamentazionespecificidicuialcomma3.Qualorasianogia'invigoreobblighiderivantida
regolamentazionesettoriale,lirevocaperleimpreseoperantiintalemercatorilevante.Larevocadegliobblighi
e'comunicataallepartiinteressateconuncongruopreavviso.
5.Qualoraaccerti,anchemedianteun'analisidinamica,cheunmercatorilevantenone'effettivamente
concorrenziale,l'Autorita'individualeimpresechedispongonodiunsignificativopoteredimercato
conformementeall'articolo17econtestualmenteimponeataliimpresegliappropriatiobblighidi
regolamentazionedicuialcomma3,ovveromantieneinvigoreomodificataliobblighiladdovegia'esistano.
6.Aifinidelledecisionidicuialcomma3,l'Autorita'tienecontodegliobiettiviedeiprincipidell'attivita'di
regolamentazionedicuiall'articolo13,edinparticolarediquelliindicatialcomma4,letterac),ealcomma5,
letterab),evitandodistorsionidellaconcorrenza.
7.NelcasodimercatitransnazionaliindividuaticondecisionedellaCommissioneeuropea,l'Autorita'effettua
l'analisidimercatocongiuntamentealleAutorita'diregolamentazionedeglialtriStatimembriinteressate,
tenendoinmassimaconsiderazionelelineedirettrici,esipronunciadiconcertoconquesteinmerito
all'imposizione,almantenimento,allamodificaoallarevocadiobblighidiregolamentazionedicuialcomma3.
((8.Iprovvedimentidicuiaicommi4,5e6sonoadottatisecondolaproceduradicuiagliarticoli
11e12.L'Autorita'effettuaun'analisidelmercatorilevanteenotificailcorrispondenteprogettodi
misuraanormadell'articolo12:
a)entrotreannidall'adozionediunaprecedentemisurarelativaaquelmercato.Invia
eccezionale,taleperiodopuo'tuttaviaessereprorogatofinoadunmassimodialtritreanni,sel'
Autorita'hanotificatoallaCommissioneeuropeaunapropostamotivatadiprorogaela
Commissioneeuropeanonhaformulatoobiezionientrounmesedallanotificaoppure
b)entrodueannidall'adozionediunaraccomandazionesuimercatirilevantiperimercatinon
notificatiinprecedenzaallaCommissioneeuropea.))
((8bis.Qualoral'Autorita'noncompletil'analisidiunmercatorilevanteindividuatonella
raccomandazioneentroilterminefissatoalcomma8,ilBEREClefornisce,surichiesta,assistenza,
percompletarel'analisidelmercatospecificoedegliobblighispecificidaimporre.Contale
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

15/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

assistenzal'Autorita'notificaentroseimesiilprogettodimisuraallaCommissioneanorma
dell'articolo12.))
9.((COMMAABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70)).
Art.20
Normalizzazione
1.IlMinisterovigilasull'usodellenormeespecifichetecnichepubblicatenellaGazzettaUfficialedelleComunita'
europeeperlafornituraarmonizzatadiservizi,diinterfaccetecnicheedifunzionidirete,nellamisura
strettamentenecessariapergarantirel'interoperabilita'deiserviziemigliorarelaliberta'disceltadegliutenti.
((2.Fintantoche'lenormeospecifichedicuialcomma1nonsianoadottatedallaCommissione
europea,ilMinisteropromuovel'applicazionedellenormeespecificheadottatedalleorganizzazioni
europeedinormalizzazione.Inmancanzaditalinormeospecifiche,ilMinisteropromuove
l'applicazionedellenormeoraccomandazioniinternazionaliadottatedall'Unioneinternazionale
delletelecomunicazioni(UIT),dallaConferenzaeuropeadelleamministrazionidelleposteedelle
telecomunicazioni(CEPT),dall'Organizzazioneinternazionaleperlastandardizzazione(ISO)o
dallaCommissioneelettrotecnicainternazionale(IEC).))
Art.21
Interoperabilita'deiserviziditelevisioneinterattivadigitale
1.Fermorestandoquantostabilitodanormedileggeediregolamentoinmateriadiradiodiffusionesonorae
televisiva,l'Autorita',sentitoilMinistero,relativamentealliberoflussodiinformazioni,alpluralismodeimezzi
d'informazioneealladiversita'culturale,incoraggia,nelrispettodelledisposizionidell'articolo20,comma1:
a)ifornitorideiserviziditelevisionedigitaleinterattiva,darenderedisponibilealpubblicosupiattaformedi
televisionedigitaleinterattiva,indipendentementedalmododitrasmissione,ausareun'APIaperta
b)ifornitoriditutteleapparecchiaturedigitalitelevisiveavanzatedestinatearicevereiserviziditelevisione
digitale,supiattaformeditelevisionedigitaleinterattiva,arispettarel'APIapertainconformita'airequisiti
minimideirelativistandardospecifiche.
((bbis)ifornitoridiservizieapparecchiatureditelevisionedigitaliacooperareallafornituradi
servizitelevisiviinteroperabilipergliutentidisabili.))
2.Fermorestandoquantodispostoall'articolo42,comma2,letterab),l'Autorita',sentitoilMinistero,incoraggia
iproprietaridelleAPIarenderedisponibileacondizionieque,ragionevolienondiscriminatorieedietroadeguata
remunerazione,tutteleinformazioninecessarieaconsentireaifornitoridiserviziditelevisionedigitale
interattivadiforniretuttiiservizisupportatidalleAPIinunaformapienamentefunzionale.
Art.22
Procedurediarmonizzazione
1.IlMinisteroel'Autorita',nell'assolvimentodeipropri
compiti,tengonoinmassimaconsiderazioneleraccomandazionidellaCommissioneeuropeaconcernenti
l'armonizzazionedell'attuazionedelledisposizionioggettodelCodiceaifinidelconseguimentodegliobiettividicui
all'articolo13.QualorailMinisterool'Autorita'decidanodinonconformarsiadunaraccomandazione,ne
informanolaCommissioneeuropeamotivandolepropriedecisioni.
Art.23
Risoluzionedellecontroversietraimprese
((1.QualorasorgaunacontroversiaaventeadoggettogliobblighiderivantidalCodice,fraimprese
chefornisconoretioservizidicomunicazioneelettronica,otrataliimpreseealtreimpreseche
beneficianodell'imposizionediobblighiinmateriadiaccessoodiinterconnessionederivantidal
presenteCodice,l'Autorita',arichiestadiunadellepartiefattesalveledisposizionidelcomma2,
adottaquantoprima,ecomunque,salvocasieccezionali,entrounterminediquattromesi,una
decisionevincolantecherisolvelacontroversia.))
2.L'Autorita'dichiaralapropriaincompetenzaarisolvereunacontroversiacondecisionevincolante,qualora
entrambelepartiviabbianoespressamentederogatoprevedendoaltrimezziperlasoluzionedellacontroversia,
conformementeaquantodispostodall'articolo13.L'Autorita'comunicaimmediatamenteallepartilapropria
decisione.Selacontroversianone'risoltadallepartientroquattromesidatalecomunicazione,eselaparteche
siritienelesanonhaaditounorganogiurisdizionale,l'Autorita'adottaalpiu'prestoecomunquenonoltre
quattromesi,surichiestadiunadelleparti,unadecisionevincolantedirettaadirimerelacontroversia.
3.Nellarisoluzionedellecontroversiel'Autorita'perseguegliobiettividicuiall'articolo13.Gliobblighiche
possonoessereimpostiadun'impresadall'Autorita'nelquadrodellarisoluzionediunacontroversiasono
conformialledisposizionidelCodice.
4.Ladecisionedell'Autorita'deveesseremotivata,nonche'pubblicatasulBollettinoufficialeesulsitoInternet
dell'Autorita'nelrispettodellenormeinmateriadiriservatezzaedhaefficaciadalladatadinotificaalleparti
interessateede'ricorribileinviagiurisdizionale.
5.Laproceduradicuiaicommi1,3e4nonprecludeallepartilapossibilita'diadireunorganogiurisdizionale.
Art.24
Risoluzionedellecontroversietransnazionali
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

16/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

((1.Qualorasorgaunacontroversiatransnazionaletraparti,dicuialmenounastabilitainunaltro
Statomembro,relativamenteall'applicazionedelCodice,perlaqualerisulticompetenteancheuna
Autorita'diregolamentazionediunaltroStatomembro,siapplicanoledisposizionidicuiaicommi
2,3e4.))
((2.Lepartipossonoinvestiredellacontroversialecompetentiautorita'nazionalidi
regolamentazione.Questeultimecoordinanoilorosforziehannolafacolta'diconsultareilBEREC
inmododapervenireallarisoluzionecoerentedellacontroversiasecondogliobiettiviindicati
dall'articolo13.Qualsiasiobbligoimpostoadun'impresadapartedell'Autorita'alfinedirisolvere
unacontroversiae'conformealledisposizionidelCodice.))
((2bis.L'Autorita'puo'chiederealBERECdiemettereunparereinmeritoall'azionedaadottare
conformementealledisposizionidelCodice.
2ter.QuandoalBERECe'presentataunatalerichiesta,l'Autorita'neattendeilparereprimadi
adottareazioniperrisolverelacontroversia.Ovenecessariopossonoadottaremisureurgenti."
2quater.Ogniobbligoimpostoaun'impresadall'Autorita'nellarisoluzionediunacontroversia
rispettaledisposizionidelCodiceetienecontodelparereemessodalBEREC)).
((3.L'Autorita',congiuntamenteall'Autorita'diregolamentazionedell'altroStatomembro,dichiara
lapropriaincompetenzaarisolvereunacontroversiacondecisionevincolante,qualoraentrambele
partiviabbianoespressamentederogatoprevedendoaltrimezziperlasoluzionedellacontroversia,
conformementeaquantodispostodall'articolo13.L'Autorita'el'Autorita'diregolamentazione
dell'altroStatomembro,comunicanotempestivamenteallepartiladecisione.Selacontroversia
none'risoltadallepartientroquattromesidatalecomunicazione,esenone'statoaditoun
organogiurisdizionale,l'Autorita'coordinaiproprisforziconl'Autorita'diregolamentazione
dell'altroStatomembropergiungereadunasoluzionedellacontroversia,inconformita'delle
disposizionidicuiall'articolo13etenendonellamassimaconsiderazioneogniparereemessodal
BEREC.))
4.Laproceduradicuialcomma2nonprecludeallepartilapossibilita'diadireunorganogiurisdizionale.
CapoII
Autorizzazioni
Art.25
Autorizzazionegeneraleperleretieiservizidicomunicazioneelettronica

1.L'attivita'difornituradiretioservizidicomunicazioneelettronicae'liberaaisensidell'articolo3,fattesalvele
condizionistabilitenelpresenteCapoeleeventualilimitazioniintrodottedadisposizionilegislativeregolamentari
eamministrativecheprevedanounregimeparticolarepericittadinioleimpresediPaesinonappartenenti
all'UnioneeuropeaoalloSpazioeconomicoeuropeo,ochesianogiustificatedaesigenzedelladifesaedella
sicurezzadelloStatoedellasanita'pubblica,compatibilmenteconleesigenzedellatuteladell'ambienteedella
protezionecivile,postedaspecifichedisposizioni,ivicompresequellevigentialladatadientratainvigoredel
Codice.
2.LedisposizionidelpresenteCaposiapplicanoancheaicittadinioimpresediPaesinonappartenentiall'Unione
europea,nelcasoincuiloStatodiappartenenzaapplichi,nellemateriedisciplinatedalpresenteTitolo,condizioni
dipienareciprocita'.Rimanesalvoquantoprevistodatrattatiinternazionalicuil'Italiaaderisceodaspecifiche
convenzioni.
3.Lafornituradiretiodiservizidicomunicazioneelettronica,fattisalvigliobblighispecificidicuiall'articolo28,
comma2,oidirittidiusodicuiall'articolo27,e'assoggettataadun'autorizzazionegenerale,checonseguealla
presentazionedelladichiarazionedicuialcomma4.
((3bis.Leimpresechefornisconoservizitransfrontalieridicomunicazioneelettronicaadimprese
situateinpiu'Statimembrinonsonoobbligateadeffettuarepiu'diunanotificaperStatomembro
interessato.))
4.L'impresainteressatapresentaalMinisterounadichiarazioneresadallapersonafisicatitolareovverodal
legalerappresentantedellapersonagiuridica,odasoggettidalorodelegati,contenentel'intenzionediiniziarela
fornituradiretioservizidicomunicazioneelettronica,unitamentealleinformazionistrettamentenecessarieper
consentirealMinisteroditenereunelencoaggiornatodeifornitoridiretiediservizidicomunicazione
elettronica,dapubblicaresulproprioBollettinoufficialeesulsitoInternet.Taledichiarazionecostituisce
((segnalazionecertificatadiinizioattivita'))edeveessereconformealmodellodicuiall'allegaton.9.
L'impresae'abilitataadiniziarelapropriaattivita'adecorreredall'avvenutapresentazionedelladichiarazionee
nelrispettodelledisposizionisuidirittidiusostabilitenegliarticoli27,28e29.Aisensidell'articolo19della
legge7agosto1990,n.241esuccessivemodificazioni,ilMinistero,entroenonoltresessantagiornidalla
presentazionedelladichiarazione,verificad'ufficiolasussistenzadeipresuppostiedeirequisitirichiestie
dispone,sedelcaso,conprovvedimentomotivatodanotificareagliinteressatientroilmedesimotermine,il
divietodiprosecuzionedell'attivita'.Leimpresetitolaridiautorizzazionesonotenuteall'iscrizionenelregistro
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

17/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

deglioperatoridicomunicazionedicuiall'articolo1dellalegge31luglio1997,n.249.
5.Lacessazionedell'eserciziodiunareteodell'offertadiunserviziodicomunicazioneelettronica,puo'aver
luogoinognitempo.
Lacessazionedeveesserecomunicataagliutentialmeno90giorniprima,informandonecontestualmenteil
Ministero.Taleterminee'ridottoatrentagiorninelcasodicessazionedell'offertadiunprofilotariffario.
6.Leautorizzazionigeneralihannoduratanonsuperioreaventianniesonorinnovabili.Condecretodel
((Ministrodellosviluppoeconomico)),diconcertoconilMinistrodell'economiaedellefinanze,le
autorizzazionipossonoessereprorogate,nelcorsodellalorodurata,perunperiodononsuperioreaquindicianni,
previapresentazionediundettagliatopianotecnicofinanziariodapartedeglioperatori.Lacongruita'delpiano
vienevalutatad'intesadal((Ministerodellosviluppoeconomico))edall'Autorita'perlegaranzienelle
comunicazioni,inrelazioneancheallevigentidisposizionicomunitarieeall'esigenzadigarantirel'omogeneita'dei
regimiautorizzatori.L'impresainteressatapuo'indicarenelladichiarazionedicuialcomma4unperiodo
inferiore.Perilrinnovosiapplicalaproceduradicuialmedesimocomma4elapresentazionedelladichiarazione
deveavvenireconsessantagiornidianticiporispettoallascadenza.
7.Lascadenzadell'autorizzazionegeneralecoincideconil31dicembredell'ultimoannodivalidita'.
8.Unaautorizzazionegeneralepuo'esserecedutaaterzi,ancheparzialmenteesottoqualsiasiforma,previa
comunicazionealMinisteronellaqualesianochiaramenteindicatilefrequenzeradioedinumerioggettodi
cessione.IlMinisteroentrosessantagiornidallapresentazionedellarelativaistanzadapartedell'impresa
cedente,puo'comunicareilpropriodiniegofondatosullanonsussistenzaincapoall'impresacessionariadei
requisitioggettiviesoggettiviperilrispettodellecondizionidicuiall'autorizzazionemedesima.Ilterminee'
interrottoperunasolavoltaseilMinisterorichiedechiarimentiodocumentazioneulterioreedecorre
nuovamentedalladataincuipervengonoalMinisterostessoirichiestichiarimentiodocumenti.
Art.26
Elencominimodeidirittiderivantidall'autorizzazionegenerale
1.Leimpreseautorizzateaisensidell'articolo25hannoil
dirittodi:
a)fornireretieservizidicomunicazioneelettronicaal
pubblico
b)richiederelespecificheautorizzazioni,ovveropresentarele
occorrentidichiarazioni,peresercitareildirittodiinstallareinfrastrutture,inconformita'agliarticoli86,87e88.
2.Allorche'taliimpreseintendanofornirealpubblicoretio
servizidicomunicazioneelettronica,l'autorizzazionegeneraleda'loroinoltreildirittodi:
a)negoziarel'interconnessioneconaltrifornitoridiretiedi
servizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblicotitolaridiun'autorizzazionegenerale,eoveapplicabile
ottenerel'accessool'interconnessionealleretiinqualunqueluogodell'Unioneeuropea,allecondizionidelCapo
IIIdelpresenteTitolo
b)poteresseredesignatequalifornitoridiunaopiu'
prestazionicherientranonegliobblighidiserviziouniversaleintuttoilterritorionazionaleoinunapartediesso,
conformementealledisposizionidelCapoIVdelpresenteTitolo.
Art.27
Dirittidiusodellefrequenzeradioedeinumeri
((1.Ogniqualvoltacio'siapossibile,l'usodellefrequenzeradionone'subordinatoalrilasciodi
dirittiindividualidiuso.Idirittiindividualidiusopossonoessereconcessiper:
a)evitareinterferenzedannose
b)assicurarelaqualita'tecnicadelservizio
c)assicurareunutilizzoefficientedellospettro,oppure
d)conseguirealtriobiettividiinteressegeneraleconformiallanormativaeuropea.))
2.Qualoral'utilizzodellefrequenzeradiononsiasubordinatoallaconcessionedidirittiindividualidiuso,ildiritto
diutilizzarlederivadall'autorizzazionegeneraleelerelativecondizionidiusosonoinessastabilite.
((3.Qualorasianecessarioconcederedirittidiusodellefrequenzeradioedeinumeriperla
fornituradiretioservizidicomunicazioneelettronica,ilMinisteroattribuiscetalidiritti,arichiesta,
esclusivamenteall'impresaaventelecondizioninecessarieperconseguirel'autorizzazione
generale,valutatal'effettivanecessita',nelrispettodegliarticoli28,29e33,comma1,letterac),e
diognialtradisposizionechegarantiscal'usoefficienteditalirisorseinconformita'delle
disposizionicontenutenelCapoIIdelTitoloI.))
((4.Idirittiindividualidiusodellefrequenzeradioedeinumerivengonorilasciatiperunadurata
adeguataaltipodiservizioecomunquenoneccedenteladuratadell'autorizzazionegenerale,
tenutocontodell'obiettivoperseguitoedellanecessita'diprevedereunperiodoadeguatodi
ammortamentodegliinvestimenti.Quandoidirittiindividualid'usodellefrequenzeradiosono
concessiperunperiododidiecianniooltreetalidirittinonpossonoesseretrasferitiocedutida
un'impresaaun'altra,aisensidell'articolo14ter,ilMinisteroprovvedeaffinche'siapplichinoi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

18/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

criteriperlaconcessionedidirittiindividualid'usoesianorispettatiperladuratadellalicenza,in
particolaresurichiestadebitamentemotivatadeltitolaredeldiritto.Setalicriterinonsonopiu'
applicabili,idirittiindividualid'usosonotrasformatiinun'autorizzazionegeneraleperl'usodelle
frequenzeradio,soggettaaunpreavvisoetrascorsounragionevoleperiododitempo,oppureinun
dirittoliberamentetrasferibileocedibiledaun'impresaadun'altra,aisensidell'articolo14ter.))
((5.Idirittidiusodellefrequenzeradioedeinumerisonorilasciatimedianteprocedureaperte,
obiettive,trasparenti,nondiscriminatorieeproporzionate.Nelcasodellefrequenzeradioil
Ministero,nelrilasciareidiritti,precisaseessisianotrasferibilisuiniziativadeldetentoredegli
stessieaqualicondizioni,conformementeall'articolo14.Unaderogaairequisitiperleprocedure
apertepuo'essereapplicataquandoilrilasciodidirittiindividualid'usodellefrequenzeradioperla
diffusionedicontenutiradiofoniciotelevisivie'necessarioperconseguireunobiettivodiinteresse
generaleconformeallanormativadell'Unioneeuropea.))
((5bis.Almomentodelrilasciodeidirittid'uso,ilMinisterospecificasetalidirittipossonoessere
trasferitidaltitolareeaqualicondizioni.Nelcasodellefrequenzeradio,talidisposizionisono
conformiagliarticoli14e14terdelCodice.))
6.Ilnumerodeidirittidiusodaconcedereperlefrequenzeradiopuo'esserelimitatosoloquandocio'sia
necessariopergarantirel'usoefficientedellefrequenzestesseinconformita'all'articolo29eall'articolo14,
comma1.
((6bis.IlMinisterol'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenzeassicuranochelefrequenze
radiosianoutilizzateinmodoefficienteedefficace,conformementeagliarticoli13,comma4,e14,
comma2,delCodice,echeeventualitrasferimentioaccumulideidirittid'usodellefrequenzeradio
nonprovochinodistorsionidellaconcorrenza.Atalfine,possonoessereadottatemisure
appropriate,qualiadesempiol'obbligodivenditaodilocazionedeidirittid'usodellefrequenze
radio.))
7.Alleprocedurediselezionecompetitivaocomparativaperlaconcessionedidirittiindividualidiusodelle
frequenzeradiosiapplicanoledisposizionidell'articolo29.
((8.IlMinisteroadotta,comunicaerendepubblicheledecisioniinmateriadiconcessionedidiritti
diuso,nonappenaricevutaladomandacompleta,entrotresettimanenelcasodeinumeri
assegnatiperscopispecificinell'ambitodelpianonazionaledinumerazionedeiservizidi
comunicazioneelettronicaedentroseisettimanenelcasodellefrequenzeradioassegnateper
essereutilizzatedaservizidicomunicazioneelettronicanell'ambitodelpianonazionaledi
ripartizionedellefrequenze.Talelimitenonpregiudicaquantoprevistoneglieventualiaccordi
internazionaliapplicabilialcasoinspecierelativamentealcoordinamentointernazionaledelle
frequenzeedelleposizioniorbitalideisatelliti.Seladomandarisultaincompleta,ilMinistero,entro
iterminisopraindicati,invital'impresainteressataadintegrarla.Iterminivengonosospesifinoal
recepimentodelleintegrazioni,chedebbonopervenirealMinisteroentroenonoltrediecigiorni
dallarichiesta.Ilmancatoricevimentoneiterminidelleintegrazionirichiestecostituiscerinuncia
allarichiestadiusodellefrequenzeradioedeinumeri.))
9.Qualoral'Autorita'decida,previaconsultazionedellepartiinteressateaisensidell'articolo11,cheidirittidi
usodeinumeriaiqualipotrebbeattribuirsiunvaloreeconomicoeccezionaledebbanoessereconcessimediante
procedurediselezionecompetitivaocomparativa,ledecisionidevonoesserecomunicateepubblicateentro
cinquesettimane.
Art.28
Condizioniapposteall'autorizzazionegenerale,aidirittidiuso
dellefrequenzeradioedeinumeri
((1.L'autorizzazionegeneraleperlafornituradiretioservizidicomunicazioneelettronica,idiritti
diusodellefrequenzeradioedeinumeripossonoessereassoggettatiesclusivamentealrispetto
dellecondizionielencate,rispettivamente,nellepartiA,BeCdell'allegaton.1.Talicondizioni
devonoesserenondiscriminatorie,proporzionateetrasparentie,nelcasodeidirittid'usodelle
frequenzeradio,conformiall'articolo14delCodice.L'autorizzazionegeneralee'sempresottoposta
allacondizionen.11dellaparteAdell'allegaton.1.))
((2.Gliobblighispecificiprescrittiaifornitoridiserviziediretidicomunicazioneelettronicaai
sensidegliarticoli42,commi1,2e4,43,45e67oalleimpresedesignateperlafornituradel
serviziouniversale,prescrittiaisensidelCapoIV,sezioneII,delpresenteTitolo,sonoseparati,
sottoilprofilogiuridico,daidirittiedagliobblighiprevistidall'autorizzazionegenerale.Per
garantirelatrasparenzaneiconfrontidelleimprese,nell'autorizzazionegeneralee'fattamenzione
degliobblighispecificiprescrittiallesingoleimprese.))
3.L'autorizzazionegeneralecontienesololecondizionispecificheindicatenellaparteAdell'allegaton.1enon
riproducelecondizionichesonoimpostealleimpreseinvirtu'dialtredisposizioninormative.
4.NelconcedereidirittidiusodellefrequenzeradioodeinumeriilMinisteroapplicalesolecondizionielencate,
rispettivamente,nellepartiBeCdell'allegaton.1.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

19/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.29
Proceduraperlimitareilnumerodeidirittidiusodaconcedere
perlefrequenzeradio
((1.Quandodebbavalutarel'opportunita'dilimitareilnumerodeidirittidiusodaconcedereperle
radiofrequenzeoppurediprolungareladuratadeidirittid'usoesistentiacondizionidiverseda
quellespecificateintalidiritti,l'Autorita',tral'altro:))
a)tieneadeguatamentecontodell'esigenzadiottimizzareivantaggipergliutentiedifavorirelosviluppodella
concorrenzaelasostenibilita'degliinvestimentirispettoalleesigenzedelmercato,ancheinapplicazionedel
principiodieffettivoedefficienteutilizzodellospettroradiodicuiagliarticoli14,comma1,e27,comma6
b)concedeatuttelepartiinteressate,compresigliutentieiconsumatori((ancheattraversole
associazioni)),l'opportunita'diesprimerelaloroposizione,conformementeall'articolo11
((c)pubblicaqualsiasidecisionediconcederesolounnumerolimitatodidirittid'usoodilimitareil
rinnovodeidirittid'uso,indicandoneleragioni))
d)stabilisceprocedurebasatesucriteridiselezioneobiettivi,trasparenti,proporzionatienondiscriminatori
e)riesaminatalilimitazioniascadenzeragionevolioaragionevolerichiestadeglioperatoriinteressati.
2.L'Autorita',qualoraritengapossibileconcedereulterioridirittiindividualidiusodellefrequenzeradio,rende
notaladecisioneedilMinisteroinvitaapresentaredomandaperlaconcessioneditalidiritti.
((3.Qualorasianecessarioconcedereinnumerolimitatoidirittiindividualidiusodellefrequenze
radio,ilMinisteroinvitaapresentaredomandaperlaconcessionedeidirittidiusoeneeffettua
l'assegnazioneinbaseaprocedurestabilitedall'Autorita'.Talicriteridiselezionedevonoessere
obiettivi,trasparenti,proporzionatienondiscriminatoriedevonotenereinadeguata
considerazionegliobiettividicuiall'articolo13eleprescrizionidicuiall'articolo14delCodice.))
4.Qualorasianecessarioricorrereaprocedurediselezionecompetitivaocomparativa,ilMinistero,surichiesta
dell'Autorita',prorogailperiodomassimodiseisettimanedicuiall'articolo27,comma8,nellamisuranecessaria
pergarantirechetaliproceduresianoeque,ragionevoli,pubblicheetrasparentipertuttiisoggettiinteressati,
senzasuperare,inognicaso,ilterminediottomesi.
5.Iterminidicuialcomma4nonpregiudicanol'eventualeapplicabilita'diaccordiinternazionaliinmateriadi
usodellefrequenzeradioedicoordinamentodelleposizioniorbitalideisatelliti.
((6.Ilpresentearticolononpregiudicailtrasferimentodeidirittidiusodellefrequenzeradioin
conformita'all'articolo14ter.))
7.Incasodiprocedurediselezionecompetitivaocomparativadiparticolarerilevanzanazionale,l'Autorita'puo'
sottoporreal((Ministrodellosviluppoeconomico))laproposta,datrasmettereallaPresidenzadelConsiglio
deiMinistri,dicostituzionediunComitatodiMinistriincaricatodicoordinarelaprocedurastessa,inparticolare
perquantoattienealbandoedaldisciplinaredigara.
Art.30
Assegnazionearmonizzatadellefrequenzeradio
1.Qualoral'usodellefrequenzeradiosiastatoarmonizzato,le
condizionieleprocedurediaccessosianostateconcordate,eglioperatoricuiassegnarelefrequenzeradiosiano
statiselezionatiaisensidegliaccordiinternazionaliedelledisposizionicomunitarie,idirittiindividualidiusodelle
frequenzeradiosonoconcessisecondolemodalita'stabilitedataliaccordiedisposizioni.Acondizionechenel
casodiunaproceduradiselezionecomunesianostatisoddisfattituttiirequisitinazionalirelativialdirittodiuso
dellefrequenzeradioinquestione,nonpossonoessereprescrittealtrecondizioni,ne'criterioprocedure
supplementarichepossanolimitare,alterareoritardarelacorrettaapplicazionedell'assegnazionecomuneditali
frequenzeradio.
Art.31
Dichiarazioniinteseadagevolarel'eserciziodeldirittodiinstallareinfrastruttureedeidirittidiinterconnessione
1.Surichiestadiunoperatore,ilMinistero,alloscopodiagevolarel'eserciziodeidirittidiinstallare
infrastrutture,dinegoziarel'interconnessioneodiottenerel'accessoel'interconnessioneneiconfrontidialtre
autorita'odialtrioperatori,rilascianelterminediunasettimanaunadichiarazionedacuirisultichel'operatore
stessohapresentatounadichiarazioneaisensidell'articolo25,comma4,indicandolecondizioniallequaliuna
impresachefornisceretioservizidicomunicazioneelettronicainforzadiautorizzazionegeneralee'legittimata
arichiederetalidiritti.
Art.32
Osservanzadellecondizionidell'autorizzazionegenerale,deidirittidiusoedegliobblighispecifici
1.Leimpresechefornisconoleretioiservizidicomunicazioneelettronicacontemplatidall'autorizzazione
generaleochesonotitolarideidirittidiusodifrequenzeradioodinumeridevonocomunicare,inconformita'
all'articolo33,rispettivamente,alMinisteroleinformazioninecessarieperverificarel'effettivaosservanzadelle
condizionidell'autorizzazionegeneraleodeidirittidiusoedall'Autorita'leinformazioninecessarieperl'effettiva
osservanzadegliobblighispecificidicuiall'articolo28,comma2.
2.SeilMinisteroaccertal'inosservanzadapartediun'impresadiunaopiu'condizionipostedall'autorizzazione
generaleorelativeaidirittidiuso,ovverol'Autorita'accertal'inosservanzadegliobblighispecificidicuiall'articolo
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

20/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

28,comma2,lacontestazionedell'infrazioneaccertatae'notificataall'impresa,conl'intimazionediporrefine
all'infrazione,ripristinandolasituazioneprecedente,entrounmeseel'invitoapresentareeventualimemorie
difensive.Ilterminediunmesepuo'essereabbreviatoinragionedellareiterazionedell'infrazioneodellasua
gravita'.L'impresapuo'chiedereildifferimentodeltermineindicato,motivandoloadeguatamente.
((3.Seentroilterminedicuialcomma2l'impresanonponerimedioall'infrazioneaccertata,
ripristinandolasituazioneprecedente,ilMinisteroel'Autorita',nell'ambitodellerispettive
competenzedicuiallostessocomma2,adottanomisureadeguateeproporzionateperassicurare
l'osservanzadellecondizionidicuialcomma1immediatamenteoppureentrountermine
ragionevole.Atalfine,ilMinisteroel'Autorita'possonoimporre:
a)sedelcaso,lesanzionipecuniariedicuiall'articolo98,commida4a12e
b)ingiunzionidicessareoritardarelafornituradiunservizioodiunpacchettodiserviziche,se
continuasse,comporterebbeunnotevolesvantaggioconcorrenziale,finche'nonsianosoddisfatti
gliobblighiinmateriadiaccessoimpostiinseguitoadun'analisidimercatoeffettuataaisensi
dell'articolo19delpresenteCodice.))
((3bis.Lemisuredicuialcomma3elerelativemotivazionisonotempestivamentenotificate
all'impresainteressataeprevedonountermineragionevoleentroilqualel'impresadeverispettare
lemisurestesse.))
((4.Qualoravisianoviolazionigravioreiteratepiu'diduevoltenelquinquenniodellecondizioni
postedall'autorizzazionegenerale,orelativeaidirittidiusooagliobblighispecificidicuiall'articolo
28,comma2,elemisurevolteadassicurareillororispetto,dicuialcomma3delpresente
articolo,sisianorivelateinefficaci,ilMinisteroel'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze
dicuialcomma2,possonoimpedireaun'impresadicontinuareafornireintuttooinparteretio
servizidicomunicazioneelettronica,sospendendoorevocandoidirittidiuso.Alperiodopercuisi
e'protrattalaviolazionepossonoessereapplicatelesanzionidicuiall'articolo98,commida4a
12,anchenelcasoincuilaviolazionesiastatasuccessivamenterimossa.))
((5.Fermerestandoledisposizionideicommi2,3e4,qualorailMinisteroel'Autorita',nell'ambito
dellerispettivecompetenzedicuialcomma2,abbianoprovadellaviolazionedellecondizioni
dell'autorizzazionegenerale,deidirittidiusoodegliobblighispecificidicuiall'articolo28,comma
2,taledacomportareunrischiograveeimmediatoperlasicurezzapubblica,l'incolumita'pubblica
olasalutepubblica,odaostacolarelaprevenzione,laricerca,l'accertamentoedilperseguimento
direatiodacrearegraviproblemieconomiciodoperativiadaltrifornitorioutentidiretiodiservizi
dicomunicazioneelettronicaoadaltriutentidellospettroradio,possonoadottaremisure
provvisorieurgentiperporrerimedioallasituazioneprimadiadottareunadecisionedefinitiva,
dandoall'impresainteressatalapossibilita'diesprimereosservazioniediproporrelesoluzioni
opportune.Ovenecessario,ilMinisteroel'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze,
confermanolemisureprovvisorie,chesonovalideperunmassimodi3mesi,machepossono,nei
casiincuileprocedurediattuazionenonsonostatecompletate,essereprolungateperunperiodo
ulterioredimassimotremesi.))
6.Leimpresehannodirittodiricorrerecontrolemisureadottateaisensidelpresentearticolo,secondola
proceduradicuiall'articolo9.
Art.33
Informazionirichiesteaifinidell'autorizzazionegenerale,dei
dirittidiusoedegliobblighispecifici
1.Aifinidell'autorizzazionegenerale,dellaconcessionedeidirittidiusoodell'imposizionedegliobblighispecifici
dicuiall'articolo28,comma2,ilMinisteroel'Autorita'nonpossonoimporrealleimpresedifornirealcuna
informazionesalvoquelleproporzionateeoggettivamentegiustificate:
((a)perverificare,sistematicamenteocasopercaso,l'osservanzadellecondizioni1e2dellaparte
A,dellecondizioni2e6dellaparteBedellecondizioni2e7dellaparteCdell'allegaton.1e
l'osservanzadegliobblighiindicatiall'articolo28,comma2))
b)perverificarecasopercasol'osservanzadellecondizioniindicateall'allegaton.1,aseguitodidenuncia,oin
casodiverificaavviatadipropriainiziativadalMinisteroedall'Autorita'nell'ambitodellerispettivecompetenze,o
quandoilMinisterool'Autorita'abbianocomunquemotivodiritenerecheunadatacondizionenonsiastata
rispettata
c)perpredisporreprocedureevalutarelerichiestediconcessionedeidirittidiuso
d)perpubblicareprospetticomparativisullaqualita'esuiprezzideiserviziavantaggiodeiconsumatori
e)perfinistatisticispecifici
f)perconsentireall'Autorita'dieffettuareun'analisidelmercatoaisensidelledisposizionidicuiaiCapiIIIeIV
delpresenteTitolo.
((fbis)persalvaguardarel'usoefficienteegarantirelagestioneefficacedellefrequenzeradio
fter)pervalutaresviluppifuturialivellodiretieservizichepotrebberoavereripercussionisui
serviziall'ingrossoresidisponibiliaiconcorrenti.))
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

21/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

((2.Nessunadelleinformazionidicuialleletterea),b),d),e),f),fbis)edfter)delcomma1
puo'essererichiestaprimadell'iniziodell'attivita',ne'comecondizionenecessariaperlastessa.))
3.QuandoilMinisterool'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze,richiedonoinformazionialleimprese
aisensidelcomma1,glistessisonotenutiadinformarequesteultimecircal'usocheintendonofarne.
Art.34
Dirittiamministrativi
1.Oltreaicontributidicuiall'articolo35,possonoessere
impostialleimpresechefornisconoretioserviziaisensidell'autorizzazionegeneraleoallequalisonostati
concessidirittidiuso,dirittiamministrativichecopranocomplessivamenteisolicostiamministrativisostenuti
perlagestione,ilcontrolloel'applicazionedelregimediautorizzazionegenerale,deidirittidiusoedegliobblighi
specificidicuiall'articolo28,comma2,ivicompresiicostidicooperazioneinternazionale,diarmonizzazioneedi
standardizzazione,dianalisidimercato,disorveglianzadelrispettodelledisposizioniedialtricontrollidimercato,
nonche'dipreparazioneediapplicazionedeldirittoderivatoedelledecisioniamministrative,edinparticolaredi
decisioniinmateriadiaccessoeinterconnessione.Idirittiamministrativisonoimpostiallesingoleimpresein
modoproporzionato,obiettivoetrasparentecheminimizziicostiamministrativiaggiuntivieglioneriaccessori.
2.Lamisuradeidirittiamministratividicuialcomma1e'
riportatanell'allegaton.10.
Art.35
Contributiperlaconcessionedidirittidiusoedidirittidi
installareinfrastrutture
1.Icontributiperlaconcessionedidirittidiusodelle
frequenzeradioodeinumerisonofissatidalMinisterosullabasedeicriteristabilitidall'Autorita'.
2.Insedediprimaapplicazionesiapplicanoicontributinella
misuraprevistadall'allegaton.10.
3.Pericontributirelativiallaconcessionedeidirittiper
l'installazione,suareepubbliche,diinfrastrutturediretidicomunicazioneelettronica,siapplicanoledisposizioni
dicuialcomma2dell'articolo93.
4.Icontributisonotrasparenti,obiettivamentegiustificati,
proporzionatialloscopo,nondiscriminatorietengonocontodegliobiettividicuiall'articolo13.
Art.36
(((Modificadeidirittiedegliobblighi)))
((1.Idiritti,lecondizionieleprocedurerelativialleautorizzazionigenerali,aidirittidiusooai
dirittidiinstallazionedelleinfrastrutturepossonoesseremodificatisoloincasiobiettivamente
giustificatieinmisuraproporzionata,tenendoconto,sedelcaso,dellecondizionispecifiche
applicabiliaidirittitrasferibilid'usodellefrequenzeradio.Salvoicasiincuilemodificheproposte
sonominimeesonostateconvenuteconiltitolaredeidirittiodell'autorizzazionegenerale,il
Ministerocomunical'intenzionediprocedereallemodificheaisoggettiinteressati,compresigli
utentieiconsumatori,aiqualie'concessounperiododitemposufficienteperesprimerelapropria
posizionealriguardo.Taleperiodo,trannecasieccezionali,nonpuo'essereinferioreaquattro
settimane.))
((2.Idirittid'usodellefrequenzeradiooidirittidiinstallarestrutturenonpossonoesserelimitati
orevocatiprimadellascadenzadelperiodoperilqualesonostaticoncessi.Limitazionierevoche
sonoammesseincasieccezionalieadeguatamentemotivatiepreviocongruoindennizzo.))
Art.37
(((Pubblicazionedelleinformazioni)))
((1.Leinformazionipertinentisudiritti,condizioni,procedure,riscossionedidirittiamministrativi
econtributiesulledecisioniattinentialleautorizzazionigenerali,aidirittidiusoeaidirittidi
installarestrutturesonopubblicate,asecondadeicasi,nellaGazzettaUfficialedellaRepubblica
italianaovverosuisitiInternetdelleautorita'competentiesonodebitamenteaggiornate,inmodo
daconsentireatuttigliinteressatidiaccedervifacilmente.))
Art.38
Concessionieautorizzazionipreesistenti
((1.Lelicenzeindividualieleautorizzazionigeneralipreesistentiinmateriadiretieservizidi
telecomunicazioniadusopubblicocontinuanoadesserevalidefinoallaloronaturalescadenzaead
essesiapplicano,salvoquantodispostodaicommi2e3,ledisposizionidelCodice.Fattosalvo
l'articolo14bis,entro60giornidall'entratainvigoredelpresenteprovvedimento,leautorizzazioni
generalieidirittiindividualid'usopreesistentisonoresiconformiagliarticoli27,28e29e
all'allegaton.1delpresenteCodice.))
((2.Qualoral'applicazionedelladisposizionedicuialcomma1implichiunarestrizionedeidirittio
unampliamentodelleautorizzazionigeneraliedeidirittiindividualid'usogia'invigore,il
Ministero,sentital'Autorita',puo'prorogareidirittiegliobblighifinoal30settembre2012,a
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

22/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

condizionedinonledereidirittidicuigodonoaltreimpreseinforzadellanormativadell'Unione
europea.IlMinisteroinformalaCommissioneeuropeadellaconcessioneditaleproroga,
indicandoneleragioni.))
3.QualorailMinisterodimostrichelasoppressionediunacondizioneperl'autorizzazioneriguardantel'accessoa
retidicomunicazioneelettronica,precedentealladatadientratainvigoredelCodice,creieccessivedifficolta'per
leimpresechehannobeneficiatodiundirittodiaccessoaun'altrarete,equaloralestessenonabbiano
negoziatonuoviaccordisecondoterminicommercialiragionevoliprimadelladatadientratainvigoredelCodice,
ilMinisteropuo'sottoporreallaCommissioneeuropealarichiestadiunaprorogatemporanea,specificandonele
condizionieilperiodo.
4.Restanofermelenormespecialisulleconcessioniedautorizzazionipreesistentiinmateriadiradiodiffusione
sonoraetelevisiva.
Art.39
Sperimentazione
1.Fattisalviicriterieleprocedurespecificheprevistida
normedileggeediregolamentoinmateriadisperimentazionedellaradiodiffusionesonoraetelevisivaterrestre
intecnicadigitale,lasperimentazionediretioservizidicomunicazioneelettronicae'subordinataadichiarazione
preventiva.L'impresainteressatapresentaalMinisterounadichiarazionedellapersonafisicatitolareodellegale
rappresentantedellapersonagiuridicaodisoggettidalorodelegati,contenentel'intenzionedieffettuareuna
sperimentazionediretioservizidicomunicazioneelettronica,conformementealmodelloriportatonell'allegaton.
12.L'impresae'abilitataadiniziarelasperimentazioneadecorreredall'avvenutapresentazionedella
dichiarazione.Aisensidell'articolo19dellalegge7agosto1990,n.241esuccessivemodificazioni,ilMinistero,
entroenonoltretrentagiornidallapresentazionedelladichiarazione,verificad'ufficiolasussistenzadei
presuppostiedeirequisitirichiestiedispone,sedelcaso,conprovvedimentomotivatodanotificareagli
interessatientroilmedesimotermine,ildivietodiprosecuzionedell'attivita'.
2.Ladichiarazionedicuialcomma1:
a)nonprefiguraalcuntitoloperilconseguimentodiuna
successivaautorizzazionegeneraleperl'offertaalpubblico,afinicommerciali,dellareteoserviziodi
comunicazioneelettronicaoggettodisperimentazione
b)nonrivestecaratterediesclusivita'ne'inrelazionealtipo
direteoservizio,ne'inrelazioneall'areaoallatipologiadiutenzainteressate
c)puo'prevedere,acausadellalimitatezzadellerisorsedi
spettroradiodisponibiliperleretioservizidicomunicazioneelettronica,l'espletamentodellasperimentazionein
regimedicondivisionedifrequenze.
3.Ladichiarazionedicuialcomma1deveindicare:
a)l'eventualerichiestadiconcessionedidirittiindividualidi
usodellefrequenzeradioedeinumerinecessari
b)laduratadellasperimentazione,limitataneltempoecomunque
nonsuperioreaseimesi,apartiredalgiornoindicatoperl'avviodellastessa
c)l'estensionedell'areaoperativa,lemodalita'diesercizio,
latipologia,laconsistenzadell'utenzaammessache,comunque,nonpuo'superareletremilaunita',eil
caratteresperimentaledelservizio
d)l'eventualeprevisionedionerieconomicipergliutentiche
aderisconoallasperimentazione
e)l'obbligodicomunicareall'utentelanaturasperimentaledel
servizioel'eventualesuaqualita'ridotta
f)l'obbligodicomunicarealMinisteroirisultatidella
sperimentazionealterminedellastessa.
4.Selasperimentazioneprevedelaconcessionedidiritti
individualidiusodellefrequenzeradioodeinumeri,ilMinisteroliconcede,entroduesettimanedalricevimento
delladichiarazionenelcasodinumeriassegnatiperscopispecificinell'ambitodelpianonazionaledinumerazione,
edentroquattrosettimanenelcasodellefrequenzeradioassegnateperscopispecificinell'ambitodelpiano
nazionalediripartizionedellefrequenze.Seladichiarazionerisultaincompleta,ilMinistero,entroiterminisopra
indicati,invital'impresainteressataadintegrarla.Iterminivengonosospesifinoalrecepimentodelleintegrazioni
chedebbonopervenirealMinisteroentroenonoltrediecigiornidallarichiesta.Ilmancatoricevimentonei
terminidelleintegrazionirichiestecostituiscerinunciaallasperimentazione.
5.Perilrinnovodellasperimentazionesiapplicalaprocedura
dicuialcomma1elapresentazionedellarichiestadeveavvenireconsessantagiornid'anticiporispettoalla
scadenza.
CapoIII
ACCESSOEDINTERCONNESSIONE
SezioneI
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

23/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Disposizionigenerali
Art.40
Quadrodiriferimentogeneraleperl'accessoel'interconnessione
1.Glioperatoripossononegoziaretraloroaccordisulle
disposizionitecnicheecommercialirelativeall'accessoeall'interconnessione.L'operatorecostituitoinunaltro
Statomembrocherichiedel'accessool'interconnessionenelterritorionazionalenonnecessitadi
un'autorizzazioneadoperareinItalia,qualoranonviforniscaserviziononvigestiscaunarete.L'Autorita'anche
mediantel'adozionedispecificiprovvedimentigarantiscechenonvisianorestrizionicheimpediscanoalle
impreseaccordidiinterconnessioneediaccesso.
Art.41
Dirittiedobblighideglioperatori
((1.Glioperatoriautorizzatiallafornituradiretieservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilial
pubblicohannoildirittoe,serichiestodaaltrioperatorititolaridiun'autorizzazioneaisensi
dell'articolo26delpresenteCodice,l'obbligodinegoziaretralorol'interconnessioneaifinidella
fornituradiservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblico,alloscopodigarantirela
forniturael'interoperabilita'deiserviziintuttal'Unioneeuropea.Glioperatorioffronol'accessoe
l'interconnessioneadaltrioperatorineiterminieallecondizioniconformiagliobblighiimposti
dall'Autorita'aisensidegliarticoli42,43,44e45,enelrispettodeiprincipidicuiall'articolo13,
comma5,letterab).))
2.Leretipubblichedicomunicazioneelettronicarealizzateperdistribuireserviziditelevisionedigitaledevono
essereingradodidistribuireservizieprogrammitelevisiviinformatopanoramico.Glioperatoridireteche
ricevonoeredistribuisconoservizieprogrammitelevisiviinformatopanoramicomantengonoilformato
panoramicodell'immagine.
3.Fattosalvol'articolo33,glioperatoricheottengonoinformazionidaunaltrooperatoreprima,duranteodopo
ilnegoziatosugliaccordiinmateriadiaccessoodiinterconnessioneutilizzanotaliinformazioniesclusivamente
perifinipercuisonostateforniteeosservanoinqualsiasicircostanzagliobblighidiriservatezzadelle
informazionitrasmesseomemorizzate.Leinformazioniricevutenonsonocomunicateadaltreparti,in
particolareadaltreunita'organizzative,adaltresocieta'consociateopartnercommerciali,periqualiesse
potrebberorappresentareunvantaggioconcorrenziale.
Art.42
Poteriecompetenzedell'Autorita'inmateriadiaccessoediinterconnessione
((1.Nelperseguiregliobiettivistabilitidall'articolo13,l'Autorita'incoraggiaegarantisceforme
adeguatediaccesso,interconnessioneeinteroperabilita'deiservizi,esercitandoleproprie
competenzeinmododapromuoverel'efficienzaeconomicaeunaconcorrenzasostenibile,
investimentiefficientiel'innovazioneerecareilmassimovantaggioagliutentifinali.))
2.Fattesalvelemisurechepotrebberoessereadottateneiconfrontideglioperatorichedetengonoun
significativopoteredimercatoaisensidell'articolo45,l'Autorita'puo'imporre:
a)l'obbligoaglioperatorichecontrollanol'accessoagliutentifinali,compreso,incasigiustificati,equaloranon
siagia'previsto,l'obbligodiinterconnessionedellerispettivereti,nellamisuranecessariaagarantire
l'interconnessionedapuntoapuntoevalutatiiserviziintermedigia'residisponibili
((abis)incasigiustificatienellamisuranecessaria,gliobblighiperleimpresechecontrollano
l'accessodegliutentifinali,onderendereinteroperabiliipropriservizi)).
b)l'obbligoaglioperatoridigarantirel'accessoallealtrerisorsedicuiall'allegaton.2,parteII,acondizionieque,
ragionevolienondiscriminatorie,nellamisuranecessariaagarantirel'accessodegliutentifinaliaiservizi
radiofonicietelevisividigitaliindicatinell'allegaton.2.
3.((COMMAABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70)).
((4.Gliobblighielecondizioniimpostiaisensideicommi1e2sonoobiettivi,trasparenti,
proporzionatienondiscriminatoriesonoapplicaticonformementeallaproceduradicuiagliarticoli
11,12e12bis)).
((5.Ovegiustificato,l'Autorita'puo',dipropriainiziativa,intervenireinmateriadiaccessoe
interconnessionedicuiaicommi1e2alfinedigarantireilconseguimentodegliobiettiviprevisti
all'articolo13,sullabasedelledisposizionidelpresenteCapoesecondoleproceduredicuiagli
articoli11,12,23e24.))
SezioneII
Obblighideglioperatorieprocedurediriesamedelmercato
Art.43
Sistemidiaccessocondizionatoedaltrerisorse
1.All'accessocondizionatoaiservizitelevisivieradiofonici
digitalitrasmessiaitelespettatorieagliascoltatorisiapplicano,aprescinderedaimezziditrasmissione,le
condizionidicuiall'allegaton.2,parteI.
2.Inderogaalledisposizionidicuialcomma1,l'Autorita'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

24/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

puo'riesaminarelecondizioniapplicateinvirtu'delpresentearticoloattraversoun'analisidimercato
conformementealledisposizionidell'articolo19perdeterminaresemantenere,modificareorevocarele
condizioniindicate.Qualora,inbaseall'analisidimercato,l'Autorita'verificacheunoopiu'operatoridiservizidi
accessocondizionatonondispongonodiunsignificativopoteredimercatosulmercatopertinente,puo'
modificareorevocarelecondizionipertaliimpreseconformementeallaproceduraprevistaagliarticoli11e12,
solosenonrisultinopregiudicatidatalemodificaorevoca:
a)l'accessopergliutentifinaliaprogrammiradiofonicie
televisivieacanalieservizididiffusionespecificatiaisensidell'articolo81
b)leprospettivediun'effettivaconcorrenzaneimercatiper:
1)iservizidigitalidiradiodiffusionesonoraetelevisivaal
dettaglio
2)isistemidiaccessocondizionatoedaltrerisorsecorrelate.
3.Lamodificaolarevocadegliobblighie'comunicataalle
partiinteressateconuncongruopreavviso.
Art.44

((ARTICOLOABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70))
Art.45
Imposizione,modificaorevocadegliobblighi
((1.Qualora,inesitoall'analisidelmercatorealizzataanormadell'articolo19,un'impresasia
designatacomedetentricediunsignificativopoteredimercatoinunmercatospecifico,l'Autorita'
impone,infunzionedellecircostanze,gliobblighiprevistiagliarticoli46,47,48,49,50e50bis.))
2.L'Autorita'nonimponegliobblighidicuiagliarticoli46,47,48,49e50aglioperatorichenonsonostati
designatiinconformita'alcomma1,fattesalve:
((a)ledisposizionidegliarticoli42,commi1e2,e43))
b)ledisposizionidegliarticoli16e87,lacondizione7dicuiallaparteBdell'allegaton.1,qualeapplicataaisensi
dell'articolo28,comma1,gliarticoli77,78,e80eledisposizionidellanormativanazionaleecomunitariain
materiaditrattamentodeidatipersonaliedellatuteladellavitaprivatachecontemplanoobblighiperleimprese
diversedaquellecuie'riconosciutounsignificativopoteredimercato
c)l'esigenzadiottemperareadimpegniinternazionali.
3.Incircostanzeeccezionalil'Autorita',quandointendeimporreaglioperatoriaventiunsignificativopoteredi
mercatoobblighiinmateriadiaccessoediinterconnessionediversidaquellidicuiagliarticoli46,47,48,49e
50,nefarichiestaallaCommissioneeuropea,laqualeadottaunadecisionecheautorizzaovietal'adozionedei
provvedimenti.
4.Gliobblighiimpostiaisensidelpresentearticolosonobasatisullanaturadellequestionioggettodiistruttoria,
proporzionatiegiustificatiallalucedegliobiettividicuiall'articolo13esonoimpostisolopreviaconsultazioneai
sensidegliarticoli11e12.
5.Neicasidicuialcomma2,letteraa),l'Autorita'notificaallaCommissioneeuropealepropriedecisionidi
imporre,modificareorevocaregliobblighineiconfrontideisoggettidelmercato,conformementealleprocedure
stabilitedall'articolo12.
Art.46
Obbligoditrasparenza
((1.Aisensidell'articolo45,l'Autorita'puo'imporreobblighiditrasparenzainrelazione
all'interconnessioneeall'accesso,prescrivendoaglioperatoridirenderepubblichedeterminate
informazioniqualiinformazionidicaratterecontabile,specifichetecniche,caratteristichedellarete,
terminiecondizioniperlafornituraeperl'uso,compreseeventualicondizioniconformialdiritto
europeochelimitinol'accessoaservizieapplicazionioilloroutilizzo,eprezzi.))
2.Inparticolare,l'Autorita'puo'esigereche,quandounoperatoree'assoggettatoadobblighidinon
discriminazioneaisensidell'articolo47pubblichiun'offertadiriferimentosufficientementedisaggregataper
garantirecheglioperatorinondebbanopagareperrisorsenonnecessarieaifinidelserviziorichiestoeincui
figuriunadescrizionedelleoffertesuddivisapercomponentiinfunzionedelleesigenzedelmercato,corredata
deirelativitermini,condizionieprezzi.L'Autorita'conprovvedimentomotivatopuo'imporremodifichealle
offertediriferimentoinattuazionedegliobblighiprevistidalpresenteCapo.
3.L'Autorita'puo'precisarequaliinformazionipubblicare,ilgradodidettagliorichiestoelemodalita'di
pubblicazionedellemedesime.
((4.Inderogaalcomma3,seunoperatoree'soggettoagliobblighidicuiall'articolo49relativi
all'accessoall'ingrossoall'infrastrutturadellarete,l'Autorita'provvedeallapubblicazionedi
un'offertadiriferimentocontenentealmenoglielementiriportatinell'allegaton.3.))
Art.47
Obbligodinondiscriminazione
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

25/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Aisensidell'articolo45,l'Autorita'puo'imporreobblighi
dinondiscriminazioneinrelazioneall'interconnessioneeall'accesso.
2.Gliobblighidinondiscriminazionegarantiscono,in
particolare,chel'operatoreapplichicondizioniequivalentiincircostanzeequivalentineiconfrontidialtrioperatori
cheoffronoserviziequivalenti,einoltrecheessoforniscaaterziservizieinformazionigarantendocondizionie
unlivellodiqualita'identiciaquellicheassicuraperipropriservizioperiservizidellepropriesocieta'consociate
odeipropripartnercommerciali.
Art.48
Obbligodiseparazionecontabile
1.Aisensidell'articolo45elimitatamentealmercatooggetto
dinotifica,l'Autorita'puo'imporreobblighidiseparazionecontabileinrelazioneaparticolariattivita'nell'ambito
dell'interconnessioneedell'accesso.Inparticolare,l'Autorita'puo'obbligareun'impresaverticalmenteintegrataa
renderetrasparentiipropriprezziall'ingrossoeiprezzideitrasferimentiinterni,segnatamentepergarantire
l'osservanzadiunobbligodinondiscriminazioneaisensidell'articolo47o,sedelcaso,perevitaresovvenzioni
incrociateabusive.L'Autorita'puo'specificareiformatielametodologiacontabiledausare.
2.Fattosalvol'articolo10,peragevolarelaverifica
dell'osservanzadegliobblighiditrasparenzaedinondiscriminazione,l'Autorita'puo'richiederechesiano
prodottelescritturecontabili,compresiidatirelativialleentrateprovenientidaterzi.L'Autorita'puo'pubblicare
taliinformazioniinquantoutiliperunmercatoapertoeconcorrenziale,nelrispettodellavigentenormativa
nazionaleecomunitariasullariservatezzadelleinformazionicommerciali.
Art.49
Obblighiinmateriadiaccessoediusodideterminaterisorsedi
rete
1.Aisensidell'articolo45,l'Autorita'puo'imporreaglioperatoridiaccogliererichiesteragionevolidiaccessoed
autorizzarel'usodideterminatielementidireteerisorsecorrelate,inparticolarequaloraverifichicheilrifiutodi
concederel'accessoolaprevisionediterminiecondizioninonragionevolidieffettoequivalenteostacolerebbero
losviluppodiunaconcorrenzasostenibilesulmercatoaldettaglioesarebberocontrariagliinteressidell'utente
finale.Aglioperatoripuo'essereimposto,tral'altro:
((a)diconcedereaglioperatoriunaccessoadeterminatielementiorisorsedirete,compreso
l'accessoaglielementidellaretechenonsonoattiviol'accessodisaggregatoallaretelocale,anche
perconsentirelaselezioneolapreselezionedelvettoreol'offertadirivenditadellelineedi
contraenti))
b)dinegoziareinbuonafedeconglioperatorichechiedonounaccesso
c)dinonrevocarel'accessoallerisorseconsentitoinprecedenza
d)digarantiredeterminatiserviziall'ingrossonecessariaffinche'terzepartipossanoformulareofferte
e)diconcedereunaccessoalleinterfaccetecniche,aiprotocollieadaltretecnologieindispensabiliper
l'interoperabilita'deiserviziodeiservizidiretiprivatevirtuali
((f)diconsentirelacoubicazioneoaltreformedicondivisioneassociatadegliimpianti))
g)diforniredeterminatiservizinecessaripergarantireagliutentil'interoperabilita'deiservizidapuntoapunto,
tracuirisorseperservizidiretiintelligentioservizidiroamingtraoperatoridiretimobili
h)digarantirel'accessoaisistemidisupportooperativooasistemisoftwareanaloghinecessaripergarantire
equecondizionidiconcorrenzanellafornituradeiservizi
i)diinterconnettereretiorisorsedirete.
((ibis)difornirel'accessoaservizicorrelaticomequellirelativiall'identita',allaposizioneealla
presenza.))
2.L'Autorita'puo'associareagliobblighidicuialcomma1,condizionidiequita',ragionevolezza,tempestivita'.
3.Nelvalutarel'opportunita'diimporregliobblighidicuialcomma1,esoprattuttonelconsideraresetali
obblighisianoproporzionatiagliobiettividefinitinell'articolo13,l'Autorita'tieneconto,inparticolare,dei
seguentifattori:
((a)fattibilita'tecnicaedeconomicadell'usoodell'installazionedirisorseconcorrenti,afrontedel
ritmodievoluzionedelmercato,tenutocontodellanaturaedeltipodiinterconnessioneodi
accessoinquestione,fracuilafattibilita'dialtriprodottidiaccessoamonte,qualel'accessoai
condotti))
b)fattibilita'dellafornituradell'accessoproposto,allalucedellacapacita'disponibile
((c)investimentiinizialidelproprietariodellerisorse,tenendocontodiqualsiasiinvestimento
pubblicoeffettuatoedeirischiconnessiataliinvestimenti))
((d)necessita'ditutelarelaconcorrenzaalungotermine,conparticolareattenzioneaduna
concorrenzainfrastrutturaleeconomicamentesostenibile))
e)eventualidirittidiproprieta'intellettualeapplicabili
f)fornituradiservizipaneuropei.
((3bis.L'Autorita'puo',nell'imporreadunoperatorel'obbligodiconcederel'accessoaisensidel
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

26/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

presentearticolo,stabilirecondizionitecnicheooperativechedevonoesseresoddisfattedal
prestatorediserviziodaibeneficiariditaleaccesso,ovenecessariopergarantireilfunzionamento
normaledellarete.L'obbligodirispettaredeterminatenormeospecifichetecnichee'conformealle
normeeallespecifichestabiliteconformementeall'articolo20delpresenteCodice.))
Art.50
Obblighiinmateriadicontrollodeiprezziedicontabilita'deicosti

((1.Aisensidell'articolo45,perdeterminatitipidiinterconnessioneediaccessol'Autorita'puo'
imporreobblighiinmateriadirecuperodeicostiecontrollideiprezzi,tracuil'obbligocheiprezzi
sianoorientatiaicosti,nonche'l'obbligodidisporrediunsistemadicontabilita'deicosti,qualora
l'analisidelmercatorivelichel'assenzadiun'effettivaconcorrenzacomportachel'operatore
interessatopotrebbemantenereprezziadunlivelloeccessivamenteelevatoocomprimerliadanno
dell'utenzafinale.Perincoraggiaregliinvestimentieffettuatidall'operatoreanchenelleretidi
prossimagenerazione,l'Autorita'tienecontodegliinvestimentieffettuatidall'operatoreegli
consenteun'equaremunerazionedelcapitaleinvestito,purche'congruo,inconsiderazionedi
eventualirischispecificidiunnuovoprogettoparticolarediinvestimentonellarete.))
2.L'Autorita'provvedeaffinche'tuttiimeccanismidirecuperodeicostiometodidideterminazionedeiprezzi
resiobbligatoriservanoapromuoverel'efficienzaelaconcorrenzasostenibileedottimizzinoivantaggiperi
consumatori.Alriguardol'Autorita'puo'anchetenercontodeiprezziapplicatiinmercaticoncorrenziali
comparabili.
3.Qualoraunoperatoreabbial'obbligodiorientareipropriprezziaicosti,hal'oneredellaprovacheilprezzo
applicatosibasasuicosti,maggioratidiunragionevolemarginediprofittosugliinvestimenti.Perdeterminarei
costidiun'efficientefornituradiservizi,l'Autorita'puo'approntareunametodologiadicontabilita'deicosti
indipendentedaquellausatadaglioperatori.L'Autorita'puo'esigerecheunoperatoregiustifichipienamentei
propriprezzie,ovenecessario,liadegui.
4.L'Autorita'provvedeaffinche',qualorasiaimpostounsistemadicontabilita'deicostiasostegnodiunamisura
dicontrollodeiprezzi,siapubblicataunadescrizione,cheillustriquantomenolecategorieprincipalidicostiele
regolediripartizionedeglistessi.Laconformita'alsistemadicontabilita'deicostie'verificatadaunorganismo
indipendentedallepartiinteressate,aventespecifichecompetenze,incaricatodall'Autorita'.E'pubblicata
annualmenteunadichiarazionediconformita'alsistema.Icostirelativialleverificherientranotraquellicoperti
aisensidall'articolo34.
Art.50bis
(((Separazionefunzionale).))

((1.Qualoraconcludachegliobblighiappropriatiimpostiaisensidegliarticolida46a50sisono
rivelatiinefficaciperconseguireun'effettivaconcorrenzaecheesistonoimportantiepersistenti
problemidiconcorrenzaocarenzedelmercatoindividuatiinrelazioneaimercatiperlafornitura
all'ingrossodideterminatiprodottidiaccesso,l'Autorita'puo',atitolodimisuraeccezionalee
conformementeall'articolo45,comma3,imporrealleimpreseverticalmenteintegratel'obbligodi
collocareleattivita'relativeallafornituraall'ingrossodidettiprodottidiaccessoinun'entita'
commercialeoperanteinmodoindipendente.
2.Taleentita'commercialefornisceprodottieservizidiaccessoatutteleimprese,inclusoallealtre
entita'commercialiall'internodellasocieta'madre,neglistessitempi,aglistessiterminie
condizioni,inclusiquellirelativiailivellidiprezzieservizieattraversoglistessisistemielestesse
procedure.
3.Oveintendaimporreunobbligodiseparazionefunzionale,l'Autorita'sottoponeunapropostaalla
Commissioneeuropeafornendo:
a)provechegiustifichinoleconclusionidicuialcomma1
b)unamotivatavalutazionecheattesticheleprospettivediconcorrenzaalivellodelle
infrastrutturesonoscarseoassentiinunlassoditemporagionevole
c)un'analisidell'impattoprevistosull'Autorita',sull'impresa,inparticolaresullaforzalavoro
dell'impresaseparataesulsettoredellecomunicazionielettronichenelsuoinsiemeesugli
incentiviadinvestireinunsettorenelsuoinsieme,inparticolareperquantoriguardalanecessita'
digarantirelacoesionesocialeeterritoriale,nonche'suglialtrisoggettiinteressati,compresoin
particolarel'impattoprevistosullaconcorrenzatrainfrastruttureeognipotenzialeeffettosui
consumatori
d)un'analisidelleragionipercuil'obbligoinquestionesarebbelostrumentopiu'efficaceper
applicarelemisurecorrettivevolteaovviareaiproblemidiconcorrenza/carenzedelmercato
individuati.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

27/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

4.Ilprogettodimisuracomprendeglielementiseguenti:
a)lanaturaeillivellodiseparazioneprecisi,specificando,inparticolare,lostatusgiuridico
dell'entita'commercialeseparata
b)l'individuazionedellerisorsedell'entita'commercialeseparataeiprodottioservizichetale
entita'devefornire
c)ledisposizionigestionaliperassicurarel'indipendenzadelpersonaledell'entita'commerciale
separataegliincentivicorrispondenti
d)lenormepergarantirel'osservanzadegliobblighi
e)lenormeperassicurarelatrasparenzadelleprocedureoperative,inparticolareneiconfronti
dellealtrepartiinteressate
f)unprogrammadicontrolloperassicurarel'osservanza,cheincludelapubblicazionediuna
relazioneannuale.
5.AseguitodelladecisionedellaCommissioneeuropeasulprogettodimisuraadottato
conformementeall'articolo45,comma3,l'Autorita'effettuaun'analisicoordinatadeidiversi
mercatirelativiallaretediaccessosecondolaproceduradicuiall'articolo19.Sullabasedellasua
valutazione,l'Autorita'impone,mantiene,modificaorevocagliobblighiconformementeagliarticoli
11e12.
6.Un'impresaallaqualesiastataimpostalaseparazionefunzionalepuo'esseresoggettaauno
qualsiasidegliobblighidicuiagliarticolida46a50inognimercatospecificonelqualee'stato
stabilitochel'impresadisponediunsignificativopoteredimercatoaisensidell'articolo19del
CodiceoppureaqualsiasialtroobbligoautorizzatodallaCommissioneconformementeall'articolo
45,comma3.))
Art.50ter
(((Separazionevolontariadapartediun'impresaverticalmenteintegrata).))

((1.Leimpresechesianostatedesignatecomeaventiunsignificativopoteredimercatoinunoo
piu'mercatirilevantiaisensidell'articolo19informanoanticipatamenteetempestivamente
l'Autorita'alfinediconsentireallastessadivalutarel'effettodell'auspicatatransazione,quando
intendonotrasferireilorobenirelativialleretidiaccesso,ounapartesignificativadeglistessi,aun
soggettogiuridicoseparatosottocontrolloditerzi,oqualoraintendanoistituireun'entita'
commercialeseparataperfornireatuttiifornitorialdettaglio,compreselesuedivisionial
dettaglio,prodottidiaccessopienamenteequivalenti.Leimpresedevonoinoltreinformare
l'Autorita'inmeritoadeventualicambiamentiditaleintenzione,nonche'delrisultatofinaledel
processodiseparazione.
2.L'Autorita'valutal'effettodellatransazioneprevistasugliobblighinormativiesistentiinbaseal
Codice.Atalfine,conduceun'analisicoordinatadeivarimercatirelativiallareted'accessosecondo
laproceduradicuiall'articolo19delCodice.Sullabasedellasuavalutazioneimpone,mantiene,
modificaorevocagliobblighiconformementeagliarticoli11e12delCodice.
3.L'entita'commercialeseparatadalpuntodivistagiuridicoooperativopuo'esseresoggettaauno
qualsiasidegliobblighidicuiagliarticolida46a50inognimercatospecificonelqualee'stato
stabilitochel'entita'disponediunsignificativopoteredimercatoaisensidell'articolo19oppurea
qualsiasialtroobbligoautorizzatodallaCommissioneconformementeall'articolo45,comma3.
4.Qualoraintendacederetuttelesueattivita'nelleretidiaccessolocale,ounapartesignificativa
diqueste,aun'entita'giuridicaseparataappartenenteaunaproprieta'diversa,l'impresadesignata
conformementealcomma1informapreventivamenteetempestivamentel'Autorita'per
permetterledivalutarel'effettodellatransazioneprevistasullafornituradell'accessoinpostazione
fissaesullafornituradeiservizitelefoniciaisensidell'articolo54.L'Autorita'puo'imporre,
modificareorevocaregliobblighispecificiconformementeall'articolo28,comma2.))
Art.51
Pubblicazionedelleinformazionierelativoaccesso
1.L'Autorita'pubblicagliobblighispecificiimpostinei
confrontidelleimpreseconformementealpresenteCapo,precisandoilprodottooserviziospecificoeimercati
geograficiinteressati.L'Autorita'provvedeinoltreapubblicare,secondolemedesimemodalita',informazioni
aggiornateinformaattaaconsentireatuttelepartiinteressatediaccederviagevolmente,amenochenonsi
trattidiinformazioniriservatee,inparticolare,disegretiaziendali.
2.L'Autorita'trasmetteallaCommissioneeuropeacopiaditutte
leinformazionipubblicate.
Art.52
Notificazione
1.L'Autorita'notificaallaCommissioneeuropeal'elencodegli
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

28/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

operatoricheritienedisponganodisignificativopoteredimercatoaifinidelpresenteCapo,nonche'gliobblighi
impostineiloroconfronti.Qualsiasimodificadegliobblighiimpostineiconfrontideglioperatoriequalsiasimodifica
traglioperatorisoggettialledisposizionidelpresenteCapoe'notificatasenzaindugioallaCommissioneeuropea.
CapoIV
SERVIZIOUNIVERSALEEDIRITTIDEGLIUTENTIINMATERIADIRETIEDISERVIZIDICOMUNICAZIONE
ELETTRONICA
SezioneI
Obblighidiserviziouniversale,compresigliobblighidinaturasociale
Art.53
Disponibilita'delserviziouniversale
1.SulterritorionazionaleiservizielencatinelpresenteCapo
sonomessiadisposizionedituttigliutentifinaliadunlivelloqualitativostabilito,aprescinderedall'ubicazione
geograficadeimedesimi.IlMinisterovigilasull'applicazionedelpresentecomma.
2.L'Autorita'determinailmetodopiu'efficaceeadeguatoper
garantirelafornituradelserviziouniversaleadunprezzoaccessibile,nelrispettodeiprincipidiobiettivita',
trasparenza,nondiscriminazioneeproporzionalita'.L'Autorita'limitaledistorsionidelmercato,inparticolarela
fornituradiserviziaprezzioadaltrecondizionichediverganodallenormalicondizionicommerciali,tutelandonel
contempol'interessepubblico.
Art.54
((Fornituradell'accessoagliutentifinalidaunapostazionefissaefornituradiservizitelefonici))
((1.Qualsiasirichiestaragionevolediconnessioneinpostazionefissaaunaretedicomunicazione
pubblicae'soddisfattaquantomenodaunoperatore.IlMinisterovigilasull'applicazionedel
presentecomma.))
((2.Laconnessioneconsenteagliutentifinalidisupportarelecomunicazionivocali,facsimilee
dati,avelocita'ditrasmissionetalidaconsentireunaccessoefficaceaInternettenendoconto
delletecnologieprevalentiusatedallamaggioranzadeicontraentiedellafattibilita'tecnologicanel
rispettodellenormetecnichestabilitenelleRaccomandazionidell'UITT.))
((2bis.Qualsiasirichiestaragionevoledifornituradiunserviziotelefonicoaccessibilealpubblico
attraversolaconnessionediretedicuialprimocommacheconsentedieffettuareericevere
chiamatenazionalieinternazionalie'soddisfattaquantomenodaunoperatore.IlMinisterovigila
sull'applicazionedelpresentecomma.))
Art.55
Elencoabbonatieservizidiconsultazione

1.Sonoaccessibiliagliutentifinalie,perlaletterab)ancheagliutentideitelefonipubbliciapagamento:
a)almenounelencocompletorelativoallareteurbanadiappartenenzainunaforma,cartacea,elettronicaoin
entrambeleforme,approvatadall'Autorita'eaggiornatoascadenzeregolariedalmenounavoltal'anno
b)almenounserviziocompletodiconsultazionedeglielenchi.
2.IlMinisterovigilasull'applicazionedelcomma1.
((3.Inconsiderazionedell'esistenzasulmercatodidiverseofferteinterminididisponibilita',
qualita'eprezzoaccessibile,fintantoche'ilMinisterononriscontriilvenirmenoditalicondizioni,ai
servizidicuialcomma1nonsiapplicanogliobblighidifornituradelserviziouniversale.Il
Ministeroverificailpermaneredellepredettecondizioni,sentitiglioperatoriinteressati,con
cadenzasemestrale.))
4.Glielenchidicuialcomma1comprendono,fattesalveledisposizioniinmateriadiprotezionedeidati
personale,tuttigliabbonatiaiservizitelefoniciaccessibilialpubblico.
5.L'Autorita'assicuracheleimpresechefornisconoservizidicuialcomma1applichinoilprincipiodinon
discriminazioneneltrattamentoenellapresentazionedelleinformazionilorocomunicatedaaltreimprese.
6.Conregolamentoadottatoaisensidell'articolo17,comma1dellalegge23agosto1988n.400,entro
sessantagiornidall'entratainvigoredelCodice,supropostadel((Ministrodellosviluppoeconomico))di
concertoconiMinistridellagiustiziaedell'interno,previaconsultazioneaisensidell'articolo11,sonodisciplinati
gliobblighielemodalita'dicomunicazionealMinistero,dapartedelleimprese,delleattivazioniinmateriadi
portabilita'delnumerodicuiall'articolo80.
7.Ogniimpresae'tenutaarenderedisponibili,ancheperviatelematica,alcentrodielaborazionedatidel
Ministerodell'internoglielenchidituttiipropriabbonatiedituttigliacquirentideltrafficoprepagatodella
telefoniamobile,chesonoidentificatiprimadell'attivazionedelservizio,almomentodellaconsegnaomessaa
disposizionedellaoccorrenteschedaelettronica(S.I.M.).Lepredetteimpreseadottanotuttelenecessarie
misureaffinche'vengagarantital'acquisizionedeidatianagraficiriportatisuundocumentodiidentita',nonche'
deltipo,delnumeroedellariproduzionedeldocumentopresentatodall'acquirenteedassicuranoilcorretto
trattamentodeidatiacquisiti.L'autorita'giudiziariahafacolta'diaccedereperfinidigiustiziaaipredettielenchi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

29/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

inpossessodelcentrodielaborazionedatidelMinisterodell'interno.
Art.56
((Telefonipubbliciapagamentoealtripuntidiaccessopubblicoallatelefoniavocale))
((1.Nelrispettodelledisposizioniemanateinmateriadall'Autorita',leimpresemettonoa
disposizionetelefonipubbliciapagamentooaltripuntidiaccessopubblicoallatelefoniavocaleper
soddisfareleesigenzeragionevolidegliutentifinaliinterminidicoperturageografica,numerodi
apparecchiodialtripuntidiaccessoeloroaccessibilita'pergliutentidisabili,nonche'diqualita'
delservizio.IlMinisterovigilasull'applicazionedelledisposizionidelpresentecomma)).
((2.Inapplicazionedelledisposizionidicuialcomma1ilMinisteroentroil31dicembre2012e
comunqueogni12mesi,previaconsultazionedeisoggettiinteressatiaisensidell'articolo83,
individualelocalizzazioninellequaliiservizidicuialcommamedesimooservizianaloghisono
ampiamentedisponibilieperlequalipertantononpossonoessereprescrittiobblighiaifinidicuial
commastesso,ancheinconsiderazionedell'esistenzasulmercatodioffertediverseinterminidi
sostituibilita'edisponibilita'.))
3.Lechiamated'emergenzadaitelefonipubbliciapagamentoutilizzandoilnumerodiemergenzaunicoeuropeo
'112'oaltrinumeridiemergenzanazionali,sonoeffettuategratuitamenteesenzadoverutilizzarealcunmezzo
dipagamento.IlMinisterovigilasull'applicazionedelpresentecomma.
Art.57
((Misuredestinateagliutentifinalidisabili))
((1.AmenocheallaSezioneIIIdelpresenteCapo,sianoprevistirequisiticheconseguono
l'effettoequivalente,l'Autorita'adottamisurespecifichepergarantirechegliutentifinalidisabili
fruiscanodiunaccesso,adunprezzoaccessibile,aiserviziindividuatiall'articolo54,comma2bis,
eall'articolo55chesiadilivelloequivalenteaquellodicuibeneficianoglialtriutentifinali.
L'Autorita'valutalanecessita'generaleeirequisitispecificiditalimisurespecifichepergliutenti
finalidisabili,compreselaloroportataeformaconcreta.))
2.L'Autorita'puo'adottaremisurespecificheperfarsi'chegliutentifinalidisabilipossanosceglieretrale
impreseedifornitorideiservizichesianoadisposizionedellamaggiorpartedegliutentifinali.
((2bis.Nell'adottarelemisuredicuiaicommi1e2,l'Autorita'favoriscelaconformita'conle
pertinentinormeospecifichepubblicatesecondoildispostodegliarticoli20,21e22delCodice.))
Art.58
Designazionedelleimprese
1.L'Autorita'puo'designareunaopiu'impreseperche'
garantiscanolafornituradelserviziouniversale,qualedefinitoagliarticoli54,55,56,57e59,comma2,in
modotaledacoprirel'interoterritorionazionale.L'Autorita'puo'designarepiu'impreseogruppidiimpreseper
fornireidiversielementidelserviziouniversaleopercopriredifferentipartidelterritorionazionale.
2.Neldesignareleimpresetitolaridiobblighidiservizio
universaleintuttoilterritorionazionaleoinpartediesso,l'Autorita'applicaunsistemadidesignazioneefficace,
obiettivo,trasparenteenondiscriminatorioincuinessunaimpresae'esclusaapriori.Ilsistemadidesignazione
garantiscecheilserviziouniversalesiafornitosecondocriteridieconomicita'econsentedideterminareilcosto
nettodegliobblighichenederivanoconformementeall'articolo62.
3.Sinoalladesignazionedicuialcomma1,lasocieta'Telecom
Italiacontinuaadessereincaricatadifornireilserviziouniversalequaledefinitoagliarticoli54,55,56,57e59,
comma2,sull'interoterritorionazionale.
Art.59
Accessibilita'delletariffe
((1.L'Autorita'vigilasull'evoluzioneeillivellodelletariffealdettagliodeiserviziche,inbaseagli
articolida54a57,sonosoggettiagliobblighidiserviziouniversaleefornitidalleimprese
designateoppuresonodisponibilisulmercato,qualoranonsiadesignataalcunaimpresaperla
fornituraditaliservizi,conparticolareriguardoaiprezzialconsumoealredditodeiconsumatori.))
((2.L'Autorita'puo'prescriverecheleimpresedesignateaisensidell'articolo58proponganoai
consumatoriopzionioformuletariffariediversedaquelleproposteinnormalicondizioni
commerciali,inparticolarepergarantirecheiconsumatoriabassoredditooconesigenzesociali
particolarinonsianoesclusidall'accessoallaretedicuiall'articolo54,comma1,odall'usodei
serviziindividuatiall'articolo54,comma2bis,eagliarticoli55,56e57,soggettiagliobblighidi
serviziouniversaleefornitidalleimpresedesignate.))
3.L'Autorita'puo'prescriverealleimpresedesignatesoggetteagliobblighidicuiagliarticoli54,55,56e57di
applicaretariffecomuni,compreseleperequazionitariffarie,intuttoilterritorio,ovverodirispettarelimiti
tariffari.
4.L'Autorita'provvedeaffinche',quandoun'impresadesignatae'tenutaaproporreopzionitariffariespeciali,
tariffecomuni,compreseleperequazionitariffariegeografiche,oarispettarelimititariffari,lecondizionisiano
pienamentetrasparentiesianopubblicateedapplicatenelrispettodelprincipiodinondiscriminazione.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

30/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

L'Autorita'puo'esigerelamodificaolarevocadideterminateformuletariffarie.
Art.60
Controllodellespese

1.Leimpresedesignateaisensidell'articolo58,nelfornireleprestazionieiserviziaggiuntivirispettoaquellidi
cuiagliarticoli54,55,56,57e59,comma2,definisconolecondizioniemodalita'diforniturainmodotaleche
l'((contraente))nonsiacostrettoapagareprestazionioservizichenonsononecessariochenonsono
indispensabiliperilserviziorichiesto.
2.Leimpresedesignatesoggetteagliobblighiprevistidagliarticoli54,55,57e59,comma2,fornisconole
prestazionieiservizispecificidicuiall'allegaton.4,parteA,dimodochegliabbonatipossanosorvegliaree
controllarelepropriespeseedevitareunacessazioneingiustificatadelservizio.
3.L'Autorita'vigilasuiprovvedimentidicuiaicommi1e2epuo'disporrechequaloraleprestazionidicuial
comma2sonoampiamentedisponibili,nonsida'luogoall'imposizionedegliobblighidifornituraiviprescritti.
Art.61
Qualita'delserviziofornitodalleimpresedesignate
1.L'Autorita'provvedeaffinche'tutteleimpresedesignatesoggetteagliobblighiprevistidagliarticoli54,55,
56,57e59,comma2,pubblichinoinformazioniadeguateedaggiornatesullaloroefficienzanellafornituradel
serviziouniversale,basandosisuiparametridiqualita'delservizio,sulledefinizioniesuimetodidimisurastabiliti
nell'allegaton.6.Leinformazionipubblicatesonocomunicateancheall'Autorita'.
2.L'Autorita'puo'inoltrespecificare,previadefinizionediparametriidonei,normesupplementaridiqualita'del
serviziopervalutarel'efficienzadelleimpresenellafornituradeiserviziagliutentifinalidisabilieaiconsumatori
disabili.L'Autorita'provvedeaffinche'leinformazionisull'efficienzadelleimpreseinrelazioneadettiparametri
sianoanch'essepubblicateemesseasuadisposizione.
3.L'Autorita'specifica,conappositiprovvedimenti,contenuto,formaemodalita'dipubblicazionedelle
informazioni,inmododagarantirechegliutentifinalieiconsumatoriabbianoaccessoainformazionicomplete,
comparabiliedifacileimpiego.
((4.L'Autorita'fissaobiettiviqualitativiperleimpreseassoggettateadobblighidiservizio
universale.Nelfissaretaliobiettivi,l'Autorita'tienecontodelpareredeisoggettiinteressati,
applicandoinparticolarelemodalita'stabiliteall'articolo38enelrispettodellenormetecniche
stabilitenelleRaccomandazionidell'UITTedellanormativaCEPT.))
5.L'Autorita'controllailrispettodegliobiettiviqualitatividapartedelleimpresedesignate.
6.L'Autorita'adotta,afrontediperduranteinadempimentodegliobiettiviqualitatividapartedell'impresa,
misurespecificheanormadelCapoIIdelpresenteTitolo.L'Autorita'puo'esigereunaverificaindipendenteo
unavalutazionedeidatirelativiall'efficienza,aspesedell'impresainteressata,alloscopodigarantirel'esattezza
elacomparabilita'deidatimessiadisposizionedalleimpresesoggetteadobblighidiserviziouniversale.
Art.62
Calcolodelcostodegliobblighidiserviziouniversale
1.Qualoral'Autorita'ritengachelafornituradelservizio
universaledicuiagliarticolida53a60possacomportareunonereingiustificatoperleimpresedesignatea
forniretaleservizio,prevedeilcalcolodeicostinettiditalefornitura.Atalfine,l'Autorita'puo':
a)procederealcalcolodelcostonettodellesingolecomponenti
dell'obbligodelserviziouniversale,tenendocontodeglieventualivantaggicommercialiderivantiall'impresa
designataperlafornituradelserviziouniversale,inbaseallemodalita'stabilitenell'allegaton.11
b)utilizzareicostinettidellafornituradelservizio
universaleindividuatiinbaseaunmeccanismodideterminazioneconformeall'articolo58,comma2.
2.Icontiovverolealtreinformazionisucuisibasailcalcolo
delcostonettodegliobblighidiserviziouniversaledicuialcomma1,letteraa),sonosottopostiallaverificadiun
organismoindipendentedallepartiinteressate,aventespecifichecompetenze,incaricatodall'Autorita'.Irisultati
delcalcoloeleconclusionifinalidellaverificasonomessiadisposizionedelpubblicosulBollettinoufficialeesul
sitoInternetdell'Autorita'.Icostiderivantidallaverificadelserviziouniversalesonoricompresinelfondoperil
finanziamentodelcostonettodegliobblighidelserviziouniversale,istituitopressoilMinistero,dicuiall'allegato
n.11.
Art.63
Finanziamentodegliobblighidiserviziouniversale
1.Qualora,sullabasedelcalcolodelcostonettodicui
all'articolo62,l'Autorita'riscontricheun'impresadesignatae'soggettaadunonereingiustificato,previa
richiestadell'impresastessa,ripartisceilcostonettodegliobblighidiserviziouniversaletraifornitoridiretie
servizidicomunicazioneelettronicautilizzandoilfondoperilfinanziamentodelcostonettodegliobblighidel
serviziouniversale,istituitopressoilMinistero,dicuiall'allegaton.11.
2.Puo'esserefinanziatounicamenteilcostonettodegli
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

31/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

obblighidicuiagliarticolida53a60,calcolatoconformementeall'articolo62.Ledisposizionidicuiagliarticoli1,
3,4,5e6dell'allegaton.11,possonoesseremodificate,all'occorrenza,conprovvedimentodell'Autorita',sentito
ilMinistero.
3.Ilsistemadiripartizionedeicostideverispettarei
principiditrasparenza,minimadistorsionedelmercato,nondiscriminazioneeproporzionalita',inconformita'
all'articolo2,commi5,6e7,dell'allegaton.11.Ognianno,l'Autorita',tenutocontodellecondizionidi
concorrenzialita'delmercato,puo'valutarel'opportunita'diintrodurreunmeccanismodiesenzionedalla
contribuzionealfondoperleimpresechenonsuperanodeterminatilivellidifatturatoeperquellenuoveentranti
nelsettore,tenendocontodellalorosituazionefinanziaria.
4.Glieventualicontributirelativiallaripartizionedelcosto
degliobblighidiserviziouniversalesonoscorporatiedefinitiseparatamenteperciascunaimpresa.Talicontributi
nonsonoimpostialleimpresechenonfornisconoservizinelterritorionazionale.
Art.64
Trasparenza
1.Qualorasiaistituitounsistemadiripartizionedelcosto
nettodegliobblighidiserviziouniversale,l'Autorita'pubblicaiprincipidiripartizionedeicostidicuiall'articolo63
edilsistemaapplicato.
2.L'Autorita',nelrispettodellanormativacomunitariae
nazionalesullariservatezza,pubblicaunarelazioneannualecheindichiilcostodegliobblighidiservizio
universale,qualerisultadaicalcolieffettuati,icontributiversatidaogniimpresainteressataeglieventuali
vantaggicommercialidicuiabbianobeneficiatol'impresaoleimpresedesignateperlaprestazionedelservizio
universale.
Art.65
Riesamedell'ambitodiapplicazionedegliobblighidiservizio
universale
1.IlMinistero,sentital'Autorita',procedeperiodicamentealriesamedell'ambitodiapplicazionedegliobblighidi
serviziouniversaledicuialpresenteCapo,alfinediindividuare,sullabasedegliorientamentidellaCommissione
europeaedellediverseoffertepresentisulmercatonazionaleinterminididisponibilita',qualita'eprezzo
accessibile,aqualiservizi,einchemisura,siapplichinoledisposizionidicuiall'articolo58.Ilriesamee'
effettuatoperlaprimavoltaentrounannodalladatadientratainvigoredelCodice,esuccessivamenteogni
dueanni.
SezioneII
Controllisugliobblighidelleimpresechedispongonodiunsignificativopoteredimercatosumercatispecifici
Art.66

((ARTICOLOABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70))
Art.67
Controllinormativisuiservizialdettaglio
((1.L'Autorita',qualorainesitoall'analisidelmercatorealizzataanormadell'articolo19delCodice
accerticheundeterminatomercatoaldettaglioidentificatoconformementeall'articolo18none'
effettivamenteconcorrenzialeegiungaallaconclusionechegliobblighiprevistidagliarticolida46
a50nonportinoalconseguimentodegliobiettividicuiall'articolo13,imponeinecessariobblighi
alleimpreseidentificatecomeimpresechedispongonodiunsignificativopoteredimercatosuun
datomercatoaldettaglioaisensidell'articolo17.))
2.Gliobblighidicuialcomma1sibasanosullanaturadellarestrizionedellaconcorrenzaaccertataesono
proporzionatiegiustificatiallalucedegliobiettividicuiall'articolo13.Taliobblighipossonoincludereprescrizioni
affinche'leimpreseidentificatenonapplichinoprezzieccessivi,nonimpediscanol'ingressosulmercatone'
limitinolaconcorrenzafissandoprezzipredatori,nonprivileginoingiustamentedeterminatiutentifinali,non
accorpinoinmodoindebitoiserviziofferti.Qualoralepertinentimisurerelativeallavenditaall'ingrosso,alla
selezioneeallapreselezionedelvettorenonconsentanodirealizzarel'obiettivodigarantireunaconcorrenza
effettivael'interessepubblico,l'Autorita',nell'eserciziodelpropriopoteredisorveglianzasuiprezzi,puo'
prescrivereataliimpresedirispettaredeterminatimassimaliperiprezzialdettaglio,dicontrollarelesingole
tariffeodiorientareleproprietariffeaicostioaiprezzisumercaticomparabili.
3.((COMMAABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70)).
4.L'Autorita'provvedeaffinche'ogniimpresa,soggettaaregolamentazionedelletariffealdettagliooadaltri
pertinenticontrollialdettaglio,applichiinecessarieadeguatisistemidicontabilita'deicosti.L'Autorita'puo'
specificarelaformaeilmetodocontabiledautilizzare.Laconformita'alsistemadicontabilita'deicostie'
verificatadaunorganismoindipendentedallepartiinteressate,aventespecifichecompetenze,incaricato
dall'Autorita'.L'Autorita'provvedeaffinche'ogniannosiapubblicataunadichiarazionediconformita'.
5.Fattisalvil'articolo59,comma2el'articolo60,l'Autorita'nonapplicaimeccanismidicontrolloaldettagliodi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

32/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

cuialcomma1inmercatigeograficiotipologiediutenzaperiqualiabbiaaccertatol'esistenzadiuna
concorrenzaeffettiva,anchemediantel'analisidinamicadicuiall'articolo19,comma5.
Art.68

((ARTICOLOABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70))
Art.69

((ARTICOLOABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70))
SezioneIII
Dirittidegliutentifinali
Art.70
((Contrattieeserciziodeldirittodirecesso))
((1.Fermorestandoledisposizionidicuialdecretolegge31gennaio2007,n.7,convertito,con
modificazioni,dallalegge2aprile2007,n.40,iconsumatoriedaltriutentifinalichenefacciano
richiesta,hannodirittodistipularecontratticonunaopiu'impresechefornisconoservizidi
connessioneadunaretedicomunicazionepubblicaoservizidicomunicazioneelettronica
accessibilealpubblico.Ilcontrattoindicaalmeno,inmodochiaro,dettagliatoefacilmente
comprensibile:
a)ladenominazioneelasededell'impresa
b)iserviziforniti,edinparticolare:
1)sevienefornitoomenol'accessoaiservizidiemergenzaealleinformazionisullalocalizzazione
delchiamanteeseesistonoeventualirestrizioniallafornituradiservizidiemergenzadicui
all'articolo76
2)informazionisueventualialtrecondizionichelimitanol'accessool'utilizzodiservizie
applicazioni
3)ilivelliminimidiqualita'delservizioofferti,compresaladatadell'allacciamentoinizialee,ove
opportuno,altriparametridiqualita'delservizio,qualidefinitidall'Autorita'
4)informazionisulleprocedureposteinesseredall'impresapermisurareestrutturareiltrafficoin
uncollegamentodiretenelrispettodeldirittodisceltanonche'deldirittoallaprotezionedeidati
personalidell'utenteondeevitarelasaturazionedellareteeilsuperamentodeilimitidicapienza,e
informazionisulleeventualiripercussionisullaqualita'delservizioriconducibiliataliprocedure
5)eventualirestrizioniimpostedalfornitoreall'utilizzodelleapparecchiatureterminalifornite.
c)itipidiservizidimanutenzioneoffertieiservizidiassistenzaallaclientelaforniti,nonche'le
modalita'percontattaretaliservizi
d)qualoraesistaunobbligoaisensidell'articolo75,lasceltadelcontraentedifarincludereo
menoisuoidatipersonaliinunelencoeidatidicuitrattasi
e)ildettagliodeiprezziedelletariffe,nonche'lemodalita'secondolequalipossonoessere
ottenuteinformazioniaggiornateinmeritoatutteletariffeapplicabilieatuttiicostidi
manutenzione,allemodalita'dipagamentoeadeventualidifferenzedicostoadesselegate
f)laduratadelcontratto,lecondizionidirinnovoedicessazionedeiserviziedelcontratto
compresi:
1)ogniutilizzominimooduratarichiestiperbeneficiaredicondizionipromozionali
2)idirittiegliobblighiinerentilaportabilita'deinumeriodialtriidentificatori
3)eventualicommissionidovuteallascadenzadelcontratto,compresiglieventualicostida
recuperareinrelazioneall'apparecchiaturaterminale.
g)ledisposizionirelativeall'indennizzoealrimborsoapplicabiliqualoranonsiaraggiuntoillivello
diqualita'delservizioprevistodalcontratto
h)ilmodoincuipossonoessereavviatiiprocedimentidirisoluzionedellecontroversieaisensi
dell'articolo84
i)itipidiazionichel'impresapuo'adottareinrispostaaincidentiominacceallasicurezzao
all'integrita'eallevulnerabilita'.))
2.L'Autorita'vigilasull'applicazionediquantodispostoaifinidicuialcomma1epuo'estenderegliobblighidi
cuialmedesimocommaaffinche'sussistanoancheneiconfrontidialtriutentifinali.
((3.L'Autorita'puo'richiederecheilcontrattocontengaogniinformazionechepossaessere
fornitaatalfinedalleautorita'competentisull'utilizzodelleretieservizidicomunicazione
elettronicaperattivita'illegalieperladiffusionedicontenutidannosi,esuglistrumentiditutela
dairischiperlasicurezzapersonale,lavitaprivataeidatipersonalidicuiall'articolo71,comma2
quater,erelativialserviziofornito.))
((4.Ilcontraente,qualoranonaccettilemodifichedellecondizionicontrattualidapartedelle
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

33/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

impresechefornisconoretioservizidicomunicazioneelettronica,hadirittodirecederedal
contrattosenzapenaline'costididisattivazione.Lemodifichesonocomunicatealcontraentecon
adeguatopreavviso,noninferioreatrentagiorni,econtengonoleinformazionicompletecirca
l'eserciziodeldirittodirecesso.L'Autorita'puo'specificarelaformaditalicomunicazioni.))
5.L'utentefinalecheutilizzi,odiamodoadaltridiutilizzareilserviziopereffettuarecomunicazionioattivita'
controlamoraleol'ordinepubblicooarrecare((dannoaiminori))molestiaodisturboallaquieteprivata
((ovveroperfinalita'abusiveofraudolente)),decadedalcontrattodifornituradelservizio,fattasalva
ognialtraresponsabilita'previstadalleleggivigenti.
6.((COMMAABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70)).
Art.71
Trasparenzaepubblicazionedelleinformazioni
((1.L'Autorita'assicuracheleimpresechefornisconoretipubblichedicomunicazioneelettronica
oserviziaccessibilialpubblicodicomunicazioneelettronicapubblichinoinformazionitrasparenti,
comparabili,adeguateeaggiornateinmeritoaiprezziealletariffevigenti,aeventualicommissioni
perlarisoluzionedelcontrattoeainformazionisullecondizionigeneralivigentiinmateriadi
accessoediusodeiservizifornitiagliutentifinalieaiconsumatori,conformementealle
disposizionidell'allegaton.5.Taliinformazionisonopubblicateinformachiara,esaustivae
facilmenteaccessibile.L'Autorita'puo'precisareulterioriprescrizionirelativeallaformaincuitali
informazionidevonoesserepubblicate.))
((2.L'Autorita'promuovelafornituradiinformazionicheconsentanoagliutentifinalieai
consumatoridivalutareautonomamenteilcostodimodalita'diusoalternative,anchemediante
guideinterattive.Ovetaliservizinonsianodisponibilisulmercatoatitologratuitooaunprezzo
ragionevole,l'Autorita'provvedeaffinche'venganoresidisponibilioaffidal'incaricoaterzi.Questi
ultimihannoildirittodiutilizzaregratuitamenteleinformazionipubblicatedalleimpreseche
fornisconoretioservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblicopervendereorendere
disponibilitaliguideinterattiveotecnicheanaloghe.))
((2bis.Fermorestandoledisposizionidicuialdecretolegge31gennaio2007,n.7,convertito,
conmodificazioni,dallalegge2aprile2007,n.40,l'Autorita'puo'imporrealleimpreseche
fornisconoretipubblichedicomunicazioneelettronicaoservizidicomunicazioneelettronica
accessibilialpubblicodi,tral'altro:
a)fornireaicontraentiinformazionisulletariffeinvigoreriguardoaogninumerooservizio
soggettoaparticolaricondizionitariffariepersingolecategoriediservizil'Autorita'puo'esigere
chetaliinformazionisianoforniteimmediatamenteprimadellaconnessionealnumerochiamato
b)informareicontraentidieventualimodificheall'accessoaiservizidiemergenzaoalle
informazionisullalocalizzazionedelchiamantenell'ambitodelservizioalqualesisonoabbonati
c)informareicontraentidiognimodificaallecondizionichelimitanol'accessool'utilizzodiservizi
eapplicazioni,ovesianoammessedallalegislazionenazionaleinconformita'deldirittodell'Unione
europea
d)fornireinformazionisulleprocedureposteinesseredalfornitorepermisurareestrutturareil
trafficoinuncollegamentodiretenelrispettodeldirittoallaprotezionedeidatipersonali
dell'utenteondeevitarelasaturazionedellareteeilsuperamentodeilimitidicapienza,che
indichinoancheleeventualiripercussionisullaqualita'delservizioriconducibiliataliprocedure
e)informareicontraentidellorodirittoadecideresefarinserireomenoilorodatipersonaliinun
elencoedelletipologiedidatidicuitrattasiinmateriadiprotezionedeidatipersonalietuteladella
vitaprivatanelsettoredellecomunicazionielettronichenonche'
f)comunicareregolarmenteaicontraentidisabilileinformazionidettagliatesuprodottieservizi
destinatialoro.
2ter.Qualoraloritengaopportuno,l'Autorita'puo',primadiimporreunobbligo,promuovere
misurediautoregolamentazioneocoregolamentazione.
2quater.Leimpresedicuialcomma2bisdiffondono,all'occorrenza,informazionigratuitedi
pubblicointeresseagliattualienuovicontraentitramiteglistessicanalinormalmenteutilizzati
dalleimpreseperlelorocomunicazioniconicontraenti.Intalcaso,detteinformazionisonofornite
dall'Autorita'informastandardizzataeriguardanofral'altro:
a)gliutilizzipiu'comunideiservizidicomunicazioneelettronicaperattivita'illegalieperla
diffusionedicontenutidannosi,inparticolarequellichepossonoattentarealrispettodeglialtrui
dirittieliberta'.Rientranoinquestacategorialeviolazionideldirittod'autoreedeidiritticonnessie
leinformazionisulleconseguenzegiuridicheditaliattinonche'
b)imezzidiprotezionecontroirischiperlasicurezzapersonale,perlavitaprivataeperidati
personalinellafruizionediservizidicomunicazioneelettronica.))
Art.72
Qualita'delservizio
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

34/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

((1.L'Autorita',dopoavereffettuatolaconsultazionedicuiall'articolo83,puo'prescriverealle
impresefornitricidiretioservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblicodipubblicare,
ausodegliutentifinali,informazionicomparabili,adeguateedaggiornatesullaqualita'deiservizi
offertiesullemisureadottateperassicurareunaccessoequivalentepergliutentifinalidisabili.Le
informazionisonocomunicate,arichiesta,ancheall'Autorita'primadellapubblicazione.))
((2.L'Autorita'puo'precisare,tral'altro,iparametridiqualita'delserviziodamisurare,nonche'il
contenuto,laformaelemodalita'dellapubblicazione,compresimeccanismidicertificazionedella
qualita',pergarantirechegliutentifinali,inclusigliutentifinalidisabili,abbianoaccessoad
informazionicomplete,comparabiliedifacileconsultazione,ancheutilizzandoiparametri,le
definizionieimetodidimisuraindicatinell'allegaton.6.))
((2bis.Perimpedireildegradodelservizioelalimitazioneoilrallentamentodeltrafficodirete,
l'Autorita'puo'imporreprescrizioniinmateriadiqualita'minimadelservizioall'impresaoalle
impresechefornisconoretidicomunicazionepubbliche.
2ter.L'Autorita'fornisceallaCommissioneeuropea,conlargoanticiporispettoallafissazionedelle
prescrizionidicuialcomma2bis,unasintesidelleragioniallabasedell'intervento,lemisure
previsteel'impostazioneproposta.DetteinformazionisonoresedisponibilianchealBEREC.
2quater.Neldeliberaresulleprescrizionidicuialcomma2bisdelpresentearticolo,l'Autorita'
tienenellamassimaconsiderazioneleosservazionioraccomandazionieventualmenteformulate
dallaCommissioneeuropeainesitoallacomunicazionedicuialcomma2.))
Art.73
((Disponibilita'diservizi))
((1.IlMinisterostabiliscelemisurenecessariepergarantirelapiu'ampiadisponibilita'possibile
deiservizitelefoniciaccessibilialpubblicofornitiattraversoleretipubblichedicomunicazioni,in
casodiincidentigravidireteoneicasidiforzamaggiore.Leimpresefornitricidiservizitelefonici
accessibilialpubblicodevonoadottaretuttelemisurenecessariepergarantirel'accesso
ininterrottoaiservizidiemergenza.))
Art.73bis

(((Garanziadiaccessoedisceltaequivalentipergliutentifinalidisabili).))

((1.L'Autorita',oveopportuno,puo'specificareleprescrizionicheleimpresechefornisconoservizi
dicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblicodevonorispettareaffinche'gliutentifinali
disabili:
a)possanoavereunaccessoaiservizidicomunicazioneelettronicaequivalenteaquellodella
maggiorpartedegliutentifinalie
b)beneficiaredellagammadiimpreseeserviziadisposizionedellamaggiorpartedegliutenti
finali.
2.Peressereingradodiadottareedattuarenormespecifichepergliutentifinalidisabili,vengono
predisposteapparecchiatureterminalicheoffronoiservizielefunzionalita'necessarie.))
Art.74
Interoperabilita'delleapparecchiatureditelevisionedigitale
diconsumo
1.L'Autorita'vigilasull'interoperabilita'delle
apparecchiatureditelevisionedigitalediconsumo,secondoledisposizionidicuiall'allegaton.7,e,sedelcaso,
sentitoilMinistero,definiscelemisurenecessariepergarantirla.
Art.75
((Servizidiconsultazionedeglielenchitelefonici))
((1.L'Autorita'provvedeaffinche'siarispettatoildirittodegliabbonatiaiservizitelefonici
accessibilialpubblicoadessereinseritineglielenchidicuiall'articolo55,comma1,letteraa),ele
informazionicheliriguardanosianomesseadisposizionedeifornitoridielenchiodiservizidi
consultazioneaisensidelcomma2delpresentearticolo.))
2.L'Autorita'provvedeaffinche'leimpresecheassegnanonumeri((aicontraenti))soddisfinoqualsiasi
richiestaragionevoledirenderedisponibilileinformazioninecessarie,aifinidellafornituradielenchiediservizi
diconsultazione,inunaformaconcordataeacondizionieque,oggettive,orientateaicostienondiscriminatorie.
((3.L'Autorita'provvedeaffinche'siarispettatoildirittodituttigliutentifinalidotatidiunservizio
telefonicoaccessibilealpubblicodiaccedereaiservizidiconsultazioneelenchi.Atalfine,
l'Autorita'puo'imporreobblighialleimpresechecontrollanol'accessoagliutentifinaliperla
fornituradiservizidiconsultazioneelenchiinconformita'alledisposizionidell'articolo55.Detti
obblighiecondizionisonoobiettivi,equi,trasparentienondiscriminatori.))
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

35/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

((4.GliutentifinalideglialtriStatimembrihannodirittodiaccederedirettamenteaiservizidi
consultazioneelenchiabbonatidicuiall'articolo55tramitechiamatavocaleoSMSanorma
dell'articolo78.))
5.Icommi1,2,3e4siapplicano,fattesalveledisposizioniinmateriadiprotezionedeidatipersonaliedella
vitaprivatanelsettoredellecomunicazioni.
Art.75bis

(((Disposizioniperfavorirel'attuazionedelnumerodiemergenzaunicoeuropeo).))

((1.AlMinisterodell'interno,diconcertoconilMinisterodellosviluppoeconomico,sonoattribuiti
poteridiindirizzoecoordinamentoperl'individuazioneel'attuazionedelleiniziativevolteallapiena
realizzazionedelnumerodiemergenzaunicoeuropeodicuiall'articolo26delladirettiva
2002/22/CEdelParlamentoeuropeoedelConsiglio,del7marzo2009,ancheattraversoilricorso
aicentriunicidirisposta.Fermorestandoquantoprevistodall'articolo76ilMinisteroesercitale
attribuzioniconferitedalmedesimoarticoloneiconfrontideglioperatoridelletelecomunicazioni,ai
finidell'attuazionedelleiniziativeindividuateaisensidelpresentearticolo.
2.Perl'eserciziodeipoteridicuialcomma1,ilMinistrodell'internosiavvalediunacommissione
consultivacostituitapressoilmedesimoMinisteroecompostadairappresentantidelMinistero
dell'interno,dellaPresidenzadelConsigliodeiMinistriDipartimentoperlepoliticheeuropee,dei
Ministeridell'economiaedellefinanze,dellosviluppoeconomico,dellasaluteedelladifesanonche'
dairappresentantidesignatidallaConferenzaStatoRegioni.Aicomponentidellacommissionenon
spettaalcuncompensoerimborsospese.
3.Aifinidiquantoprevistoalcomma1,possonoesserestipulatiprotocollid'intesaconleregioni
interessate,ancheperl'utilizzodistrutturegia'esistenti.))
Art.76
((Servizidiemergenzaenumerodiemergenzaunicoeuropeo))

((1.IlMinisteroprovvedeaffinche'tuttigliutentifinalideiservizidicuialcomma1bis,compresi
gliutentiditelefonipubbliciapagamento,possanochiamaregratuitamenteiservizidisoccorso
digitandoilnumerodiemergenzaunicoeuropeo'112'equalunquenumerodiemergenza
nazionale.Lechiamatealnumerodiemergenzaunicoeuropeo'112'devonoricevereadeguata
rispostaedesseretrattatenelmodopiu'conformeallastrutturadeiservizidisoccorso.Tali
chiamatericevonorisposteeuntrattamentoconlastessarapidita'edefficaciariservatealle
chiamatealnumerooainumeridiemergenzanazionali,sequesticontinuanoadessereutilizzati.I
numeridiemergenzanazionalisonostabiliticondecretodelPresidentedelConsigliodeiMinistri,
sentital'Autorita'inmeritoalladisponibilita'deinumeri,esonorecepitidall'Autorita'nelpiano
nazionaledinumerazionedeiservizidicomunicazioneelettronica.))
((1bis.IlMinistero,inconsultazioneconifornitorideiservizidiemergenza,provvedeaffinche'sia
garantitounaccessoaiservizidiemergenzadapartedelleimpresechefornisconounserviziodi
comunicazioneelettronicachepermettedieffettuarechiamatenazionaliversounoopiu'numeri
chefiguranonelpianonazionaledinumerazionedeiservizidicomunicazioneelettronica.))
2.IlMinisteroprovvedeaffinche',perognichiamataalnumerodiemergenzaunicoeuropeo'112',glioperatori
esercentiretitelefonichepubblichemettanoadisposizionedelleautorita'incaricatedeiservizidisoccorsoedi
protezionecivile,nellamisuraincuisiatecnicamentefattibile,leinformazionirelativeall'ubicazionedel
chiamante.
((3.IlMinisteroprovvedechevengaassicurataaicittadiniun'informazioneadeguatainmerito
all'esistenzaeall'usodelnumerodiemergenzaunicoeuropeo'112',inparticolareattraverso
iniziativerivoltespecificamenteallepersonecheviaggianodaunoStatomembroall'altro.))
((3bis.IlMinisteroprovvedeaffinche'l'accessopergliutentifinalidisabiliaiservizidiemergenza
siaequivalenteaquellodeglialtriutentifinali.Perassicurarechegliutentifinalidisabilipossano
accedereaiservizidiemergenzamentresitrovanoinStatimembridiversidalproprio,lemisure
adottateatalfinesibasanoquantopiu'possibilesullenormeospecificheeuropeepubblicate
conformementeall'articolo17delladirettiva2002/21/CE.Talimisurenonimpedisconoal
Ministerodiadottareulterioriprescrizionialfinediperseguiregliobiettividicuialpresentearticolo.
3ter.IlMinisteroprovvedeaffinche'leimpreseinteressatemettanogratuitamenteadisposizione
dell'autorita'incaricatadellechiamatediemergenzaleinformazionisullalocalizzazionedel
chiamantenelmomentoincuilachiamataraggiungetaleautorita'.Cio'siapplicaaltresi'perogni
chiamataalnumerodiemergenzaunicoeuropeo'112'.IlMinisteroestendetaleobbligoalle
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

36/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

chiamateanumeridiemergenzanazionali.IlMinisterodefinisceicriteriperl'esattezzae
l'affidabilita'delleinformazionifornitesullalocalizzazionedelchiamante.))
Art.77

(((Prefissitelefoniciinternazionali).))
((1.Ilprefisso'00'costituisceilprefissointernazionalenormalizzato.L'Autorita'puo'introdurreo
mantenereinvigoredisposizionispecificherelativeallechiamatetelefonichetralocalita'contigue
situatesuidueversantidellafrontieratradueStatimembri.Gliutentifinaliditalilocalita'sono
adeguatamenteinformatidell'esistenzaditalidisposizioni.
2.L'Autorita'provvedeaffinche'glioperatoriesercentiretitelefonichepubbliche,consentendole
chiamateinternazionali,gestiscanoqualsiasichiamataeffettuatadaoversolospaziodi
numerazionetelefonicaeuropeo(ETNS),applicandotariffeanalogheaquelleperlechiamatedae
versoaltriStatimembri.))
Art.77bis

(((Numeriarmonizzatidestinatiaserviziarmonizzatiavalenzasociale,compresoilnumerodelle
hotlinedestinateaiminoriscomparsi).))

((1.IMinistericompetentipermateriapromuovonoinumerispecificinell'arcodinumerazioneche
iniziaconil'116'identificatinelladecisione2007/116/CEdellaCommissioneeuropea,del15
febbraio2007,cheriserval'arcodinumerazionenazionalecheiniziaconil116anumeri
armonizzatidestinatiaserviziarmonizzatiavalenzasocialeeresidisponibilidall'Autorita'.Essi
incoraggianolaprestazionedeiservizipercuitalinumerisonoriservati.
2.IMinistericompetentipermateriaprovvedonoaffinche'gliutentifinalidisabilipossanoavereun
accessopiu'ampiopossibileaiservizifornitinell'arcodellanumerazionecheiniziaconil'116'.Le
misureadottateperfacilitarel'accessodegliutentidisabiliataliservizimentreviaggianoinaltri
Statimembrisonofondatesulrispettodellenormeospecificheattinentipubblicateanorma
dell'articolo20delCodice.
3.IMinistericompetentipermateriaprovvedonoaffinche'icittadinisianoopportunamente
informaticircal'esistenzael'utilizzazionedeiservizifornitinell'ambitodell'arcodinumerazione
'116',inparticolaremedianteiniziativespecificatamentedestinateapersonecheviaggianotragli
Statimembri.
4.IMinistericompetentipermateriasiadoperanopergarantireaicittadinil'accessoaunservizio
dedicatoperdenunciarecasidiminoriscomparsi,aggiuntivorispettoallemisurediapplicazione
generalerelativeatuttiinumerinell'arcodinumerazione'116'adottateanormadeicommi1,2e
3.Taleserviziosara'disponibilesulnumero116000.))
Art.78
((Accessoanumerieservizi))
((1.Ovecio'siatecnicamenteedeconomicamentefattibileesalvoilcasoincuiuncontraente
chiamatoabbiascelto,perragionicommerciali,dilimitarel'accessodapartedichiamantiubicatiin
determinatezonegeografiche,ovveroconriferimentoadaccessieffettuatidanumerazioninon
geografichel'Autorita'assumetuttelemisurenecessarieperassicurarechegliutentifinalisianoin
gradodi:
a)accedereeutilizzareiserviziassociatianumerinongeograficiappartenentiaiPianidi
numerazionetelefonicanazionalipresentiall'internodell'Unioneeuropeanonche'
b)accedereatuttiinumerifornitinell'Unioneeuropea,aprescinderedallatecnologiaedai
dispositiviutilizzatidall'operatore,compresiquellideipianidinumerazionetelefonicanazionali,
quellidelloETNSeinumeriverdiinternazionaliuniversali(UIFN).))
((1bis.L'Autorita'puo'imporrealleimpresechefornisconoretipubblichedicomunicazioneo
servizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblicodibloccarel'accessoanumerioservizi
casopercaso,ovecio'siagiustificatodamotivilegatiafrodioabusi,eimporrecheinsimilicasii
fornitoridiservizidicomunicazioneelettronicatrattenganoirelativiricavidainterconnessioneoda
altriservizi.))
Art.79
Fornituradiprestazionisupplementari
((1.Fattosalvol'articolo60,comma2,l'Autorita',sentitelepartiinteressate,puo'obbligaregli
operatorichefornisconoservizitelefoniciaccessibilialpubblicooaccessoaretidicomunicazione
pubblicheamettereadisposizionedegliutentifinalileprestazionielencatenell'allegaton.4,parte
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

37/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

B,secio'e'fattibilesulpianotecnicoepraticabilesuquelloeconomico,comepure,tutteoparte
delleprestazionisupplementarielencatenell'allegaton.4,parteA.))
2.L'Autorita'puo'decideredinonapplicareilcomma1nellatotalita'oinpartedelterritorionazionaleseritiene,
tenutocontodelpareredellepartiinteressate,chel'accessoataliprestazionisiasufficiente.
3.((COMMAABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70)).
Art.80
((Agevolareilcambiamentodifornitore))
((1.L'Autorita'provvedeaffinche'tuttiicontraenticonnumeriappartenentialpianonazionaledi
numerazionedeiservizidicomunicazioneelettronicachenefaccianorichiestaconservinoilproprio
oiproprinumeriindipendentementedall'impresafornitricedelservizio,anormadiquantodisposto
all'allegaton.4,parteC.))
2.((COMMAABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70)).
((3.L'Autorita'provvedeaffinche'latariffazionetraoperatoriofornitoridiserviziinrelazionealla
portabilita'delnumero,qualoraprevista,siaorientataaicostieglieventualioneridirettipostia
caricodeicontraentinonagiscanodadisincentivoalcambiamentodelfornitorediservizidaparte
deicontraenti.))
4.L'Autorita'nonprescrivetariffealdettaglioperlaportabilita'delnumerochecomportinodistorsionidella
concorrenza,adesempiostabilendotariffealdettagliospecificheocomuni.
((4bis.L'Autorita'provvedeaffinche'iltrasferimentodeinumerielalorosuccessivaattivazione
sonoeffettuatinelpiu'brevetempopossibile.Inognicaso,icontraenticheabbianoconclusoun
accordoperiltrasferimentodelproprionumeroaunanuovaimpresahannodirittodiottenere
l'attivazionedelnumeroinquestioneentroungiornolavorativo.
4ter.Fattosalvoquantoprevistodalcomma1,l'Autorita'puo'stabilireilprocessoglobaledella
portabilita'delnumero,tenendocontodelledisposizioninazionaliinmateriadicontratti,della
fattibilita'tecnicaedellanecessita'diassicurarealcontraentelacontinuita'delservizio.Inogni
caso,l'interruzionedelservizioduranteleoperazioniditrasferimentononpuo'superareungiorno
lavorativo.L'Autorita'prendeancheinconsiderazione,senecessario,misurecheassicurinola
tuteladeicontraentidurantetutteleoperazioniditrasferimento,evitandoaltresi'iltrasferimento
adaltrooperatorecontrolalorovolonta'.L'Autorita'provvedeaffinche'sianoprevistesanzioni
adeguateperleimprese,tracuil'obbligodirisarcireiclientiincasodiritardoneltrasferimentodel
numerooincasodiabusoditrasferimentodapartedelleimpreseoinnomediqueste.
4quater.L'Autorita'provvedeaffinche'icontratticonclusitraconsumatorieimpreseche
fornisconoservizidicomunicazioneelettronicanondevonoimporreunprimoperiododiimpegno
inizialesuperiorea24mesi.L'Autorita'provvedealtresi'affinche'leimpreseoffranoagliutentila
possibilita'disottoscrivereuncontrattodelladuratamassimadidodicimesi.
4quinquies.L'Autorita'provvedeaffinche'lecondizionielecontrattemodalita'dieserciziodel
dirittodirecessononagiscanodadisincentivoalcambiamentodifornitorediservizi.))
Art.81

(((Obblighiditrasmissione).))

((1.IlMinisteropuo'imporreobblighiditrasmissioneragionevoli,perspecificicanaliradiofonicie
televisivieservizicomplementari,specialmenteservizidiaccessibilita'destinatiaconsentireun
accessoadeguatoagliutentifinalidisabili,alleimpresesoggetteallalorogiurisdizioneche
fornisconoretidicomunicazioneelettronicadestinatealladistribuzionediservizididiffusione
televisivaoradiofonicaalpubblico,seunnumerosignificativodiutentifinaliditaliretileutilizza
comemezzoprincipalediricezioneditaliservizitelevisivioradiofonici.Taliobblighisonoimposti
solosenecessariasoddisfareprecisiobiettividiinteressegenerale,definitiinmodochiarodal
Ministeroesesonoproporzionatietrasparenti.
2.IlMinisterosottoponeariesamegliobblighiditrasmissioneconperiodicita'regolare.))
SezioneIV
Disposizionifinaliinmateriadiserviziouniversaleedidirittidegliutenti
Art.82
Serviziobbligatorisupplementari

1.Condecretodel((Ministrodellosviluppoeconomico)),sentitalaConferenzaUnificata,possonoessere
resiaccessibilialpubblicoservizisupplementaririspettoaiservizicompresinegliobblighidiserviziouniversale
definitidallaSezioneIdelpresenteCapointalcaso,tuttavia,nonpuo'essereprescrittounsistemadi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

38/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ripartizionedeicostiodiindennizzocheprevedalapartecipazionedispecificheimprese.
Art.83
Consultazionedeisoggettiinteressati
((1.Fermorestandoquantodispostodall'articolo11,ilMinisteroel'Autorita',nell'ambitodelle
rispettivecompetenze,tengonoconto,attraversomeccanismidiconsultazionepubblica,delparere
degliutentifinali,deiconsumatori,delleassociazionideiconsumatoriedegliutentiinclusiin
particolaregliutentidisabili,delleaziendemanifatturiereedelleimpresechefornisconoretio
servizidicomunicazioneelettronicanellequestioniattinentiaidirittidegliutentifinaliedei
consumatoriinmateriadiservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblico,inparticolare
quandohannounimpattosignificativosulmercato.Inparticolare,ilMinisteroel'Autorita',
nell'ambitodellerispettivecompetenze,istituisconounmeccanismodiconsultazionepubblicache
garantiscachenell'ambitodellepropriedecisionisullequestioniattinentiatuttiidirittidegliutenti
finaliedeiconsumatoriinmateriadiservizidicomunicazioneelettronicaaccessibilialpubblicosi
tengaadeguatamentecontodegliinteressideiconsumatorinellecomunicazionielettroniche.))
2.Lepartiinteressate,sullabasediindirizziformulatidalMinisteroedall'Autorita',nell'ambitodellerispettive
competenze,possonomettereapuntomeccanismicheassocinoconsumatori,gruppidiutentiefornitoridi
servizipermigliorarelaqualita'generaledelleprestazioni,elaborando,fral'altro,codicidicondotta,nonche'
normedifunzionamentoecontrollandonel'applicazione.
((2bis.Aifinidellapromozionedegliobiettividellapoliticaculturaleedeimedia,qualiadesempio
ladiversita'culturaleelinguisticaeilpluralismodeimedia,ilMinisteroel'Autorita',nell'ambito
dellerispettivecompetenze,promuovonolacooperazionefraleimpresefornitricidiretioservizidi
comunicazioneelettronicaeisettoriinteressatiallapromozionedicontenutilegittimisutaliretie
servizi.Talecooperazionepuo'includereilcoordinamentodelleinformazionidipubblicointeresse
dafornireanormadell'articolo71,comma2quater,edell'articolo70,comma1e3.))
Art.84
Risoluzioneextragiudizialedellecontroversie
((1.L'Autorita',aisensidell'articolo1,commi11,12e13,dellalegge31luglio1997,n.249,
adottaprocedureextragiudizialitrasparenti,nondiscriminatorie,sempliciepococostoseper
l'esamedellecontroversietraiconsumatorieleimpresechefornisconoretioservizidi
comunicazioneelettronica,relativealledisposizionidicuialpresenteCapoedinerentialle
condizionicontrattualioall'esecuzionedeicontrattiriguardantilafornituraditaliretioservizi.Tali
procedureconsentonounaequaetempestivarisoluzionedellecontroversieprevedendo,neicasi
giustificati,unsistemadirimborsoodiindennizzo,fermorestandolatutelagiurisdizionaledei
contraentiprevistadallavigentenormativa.))
2.L'Autorita',d'intesaconlaConferenzapermanenteperirapportitraloStato,leRegionieleProvince
autonomediTrentoediBolzano,ancheaisensidell'articolo1,comma13,dellalegge31luglio1997,n.249,
promuovelacreazione,conl'attualedotazionedipersonaleeconibenistrumentaliacquisibilicongliordinari
stanziamentidibilancioeconseguenteinvarianzadispesa,adunadeguatolivelloterritoriale,diufficiediservizi
onlineperl'accettazionedireclami,incaricatidifacilitarel'accessodeiconsumatoriedegliutentifinalialle
strutturedicomposizionedellecontroversie.
((2bis.Aldifuoridelleformeditutelaedelleprocedurestabilitedall'Autorita'aisensideicommi1
e2l'interessatopuo'rivolgersiall'Autorita'perrappresentareunaviolazionedelledisposizioni
nellemateriedicompetenzadell'Autorita'erichiedernel'interventosecondolemodalita'stabilite
dall'Autorita'.))
3.SenellecontroversiesonocoinvoltisoggettidialtriStatimembri,l'Autorita'sicoordinaconlealtreAutorita'
diregolamentazioneinteressateperpervenireallarisoluzionedellacontroversia.
4.Restanofermeledisposizionivigentiinmateriadirisoluzionegiudizialedellecontroversie((nonche'le
proceduredicuiagliarticoli139,140,140bisdeldecretolegislativo6settembre2005,n.206,
recanteilCodicedelconsumo))e,finoall'attuazionediquantoprevistodaicommi1e2,quellevigentiin
materiadirisoluzioneextragiudizialedellecontroversiealladatadipubblicazionedelCodicenellaGazzetta
UfficialedellaRepubblicaitaliana.
Art.85
NotificaallaCommissioneeuropea
1.L'Autorita'notificaallaCommissioneeuropea,provvedendopoiadaggiornarloimmediatamenteincasodi
eventualimodifiche,l'elencodelleimpresedesignatequalititolaridiobblighidiserviziouniversaledicui
all'articolo58,comma1.
((2.L'Autorita'notificaallaCommissioneeuropeagliobblighidiserviziouniversaleimpostialle
impresedesignatequaliimpresesoggetteadobblighidiserviziouniversale.Ognieventuale
cambiamentoaventeun'incidenzasutaliobblighiosulleimpresesoggettealledisposizionidel
presenteCapoe'notificatosenzaindugioallaCommissioneeuropea.))
CapoV
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

39/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Disposizionirelativearetiedimpianti
Art.86
Infrastrutturedicomunicazioneelettronicaedirittidipassaggio

1.Leautorita'competentiallagestionedelsuolopubblicoadottanosenzaindugioe,inognicaso,entroseimesi
dallarichiesta,salvopericasidiespropriazione,leoccorrentidecisionierispettanoproceduresemplici,efficaci,
trasparenti,pubblicheenondiscriminatorie,aisensidegliarticoli87,88e89,nell'esaminareledomandeperla
concessionedeldirittodiinstallareinfrastrutture:
a)suproprieta'pubblicheoprivateovveroaldisopraoaldisottodiesse,adunoperatoreautorizzatoafornire
retipubblichedicomunicazione
b)suproprieta'pubblicheovveroaldisopraoaldisottodiesse,adunoperatoreautorizzatoafornireretidi
comunicazioneelettronicadiversedaquellefornitealpubblico.
2.Sono,inognicaso,fattisalvigliaccordistipulatitragliEntilocalieglioperatori,perquantoattienealla
localizzazione,coubicazioneecondivisionedelleinfrastrutturedicomunicazioneelettronica.
3.Leinfrastrutturediretipubblichedicomunicazione,dicuiagliarticoli87e88,((eleoperedi
infrastrutturazioneperlarealizzazionedelleretidicomunicazioneelettronicaadaltavelocita'in
fibraotticaingradodifornireservizidiaccessoabandaultralarga,effettuateancheall'interno
degliedifici))sonoassimilateadognieffettoalleoperediurbanizzazioneprimariadicuiall'articolo16,comma
7,deldecretodelPresidentedellaRepubblica6giugno2001,n.380,purrestandodiproprieta'deirispettivi
operatori,eadessesiapplicalanormativavigenteinmateria.
4.Restanofermeledisposizioniatuteladeibeniambientalieculturalicontenuteneldecretolegislativo29
ottobre1999,n.490,nonche'ledisposizioniatuteladelleservitu'militaridicuialtitoloVI,dellibroII,del
codicedell'ordinamentomilitare.
5.Siapplicano,perlaposadeicavisottomarinidicomunicazioneelettronicaedeirelativiimpianti,ledisposizioni
dicuiallalegge5maggio1989,n.160,edalcodicedellanavigazione.
6.L'Autorita'vigilaaffinche',laddoveleamministrazionidelloStato,leRegioni,leProvince,iComunioglialtri
Entilocali,aisensidell'articolo6,comma1,mantenganolaproprieta'oilcontrollodiimpresechefornisconoreti
oservizidicomunicazioneelettronica,visiaun'effettivaseparazionestrutturaletralafunzioneattinentealla
concessionedeidirittidicuialcomma1elefunzioniattinentiallaproprieta'odalcontrollo.
7.Perilimitidiesposizioneaicampielettromagnetici,ivaloridiattenzioneegliobiettividiqualita'siapplicanole
disposizionidiattuazionedicuiall'articolo4,comma2,letteraa),dellalegge22febbraio2001,n.36.
8.GlioperatoridiretiradiomobilidicomunicazioneelettronicaadusopubblicoprovvedonoadinviareaiComuni
edaicompetentiispettoratiterritorialidelMinisteroladescrizionediciascunimpiantoinstallato,sullabasedei
modelliAeBdell'allegaton.13.Isoggettiinteressatiallarealizzazionedelleoperedicuiagliarticoli88e89
trasmettonoalMinisterocopiadeimodelliCeDdelpredettoallegaton.13.IlMinisteropuo'delegareadaltro
Entelatenutadegliarchivitelematicidituttelecomunicazionitrasmessegli.
Art.87
Procedimentiautorizzatorirelativialleinfrastrutturedicomunicazioneelettronicaperimpiantiradioelettrici

1.L'installazionediinfrastruttureperimpiantiradioelettricielamodificadellecaratteristichediemissionedi
questiultimie,inspecie,l'installazioneditorri,ditralicci,diimpiantiradiotrasmittenti,diripetitoridiservizidi
comunicazioneelettronica,distazioniradiobaseperretidicomunicazionielettronichemobiliGSM/UMTS,perreti
didiffusione,distribuzioneecontribuzionededicateallatelevisionedigitaleterrestre,perretiaradiofrequenza
dedicatealleemergenzesanitarieedallaprotezionecivile,nonche'perretiradioalargabandapuntomultipunto
nellebandedifrequenzaall'uopoassegnate,vieneautorizzatadagliEntilocali,previoaccertamento,daparte
dell'Organismocompetenteadeffettuareicontrolli,dicuiall'articolo14dellalegge22febbraio2001,n.36,della
compatibilita'delprogettoconilimitidiesposizione,ivaloridiattenzioneegliobiettividiqualita',stabiliti
uniformementealivellonazionaleinrelazionealdispostodellacitatalegge22febbraio2001,n.36,erelativi
provvedimentidiattuazione.
2.L'istanzadiautorizzazioneallainstallazionediinfrastrutturedicuialcomma1e'presentataall'Entelocaledai
soggettiatalefineabilitati.Almomentodellapresentazionedelladomanda,l'ufficioabilitatoariceverlaindicaal
richiedenteilnomedelresponsabiledelprocedimento.
3.L'istanza,conformealmodellodicuialmodelloAdell'allegaton.13,realizzatoalfinedellasuaacquisizionesu
supportiinformaticiedestinatoallaformazionedelcatastonazionaledellesorgentielettromagnetichediorigine
industriale,deveesserecorredatadelladocumentazioneattaacomprovareilrispettodeilimitidiesposizione,dei
valoridiattenzioneedegliobiettividiqualita',relativialleemissionielettromagnetiche,dicuiallalegge22
febbraio2001,n.36,erelativiprovvedimentidiattuazione,attraversol'utilizzodimodellipredittiviconformialle
prescrizionidellaCEI,nonappenaemanate.Incasodipluralita'didomande,vienedataprecedenzaaquelle
presentatecongiuntamentedapiu'operatori.Nelcasodiinstallazionediimpianti,contecnologiaUMTSodaltre,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

40/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

conpotenzainsingolaantennaugualeodinferioreai20Watt,fermorestandoilrispettodeilimitidiesposizione,
deivaloridiattenzioneedegliobiettividiqualita'sopraindicati,e'sufficientelasegnalazionecertificatadiinizio
attivita',conformeaimodellipredispostidagliEntilocalie,ovenonpredisposti,almodelloBdicuiall'allegaton.
13.
3bis.Alfinediaccelerarelarealizzazionedegliinvestimentiperilcompletamentodellareteditelecomunicazione
GSMRdedicataesclusivamenteallasicurezzaedalcontrollodeltrafficoferroviario,nonche'alfinedicontenerei
costidirealizzazionedellaretestessa,all'installazionesulsedimeferroviarioovveroinareaimmediatamente
limitrofadeirelativiimpiantiedapparatisiprocedeconlemodalita'propriedegliimpiantidisicurezzae
segnalamentoferroviario,nelrispettodeilimitidiesposizione,deivaloridiattenzioneedegliobiettividiqualita',
stabilitiuniformementealivellonazionaleinrelazionealdispostodellalegge22febbraio2001,n.36,erelativi
provvedimentidiattuazione.
4.Copiadell'istanzaovverodelladenunciavieneinoltratacontestualmenteall'Organismodicuialcomma1,che
sipronunciaentrotrentagiornidallacomunicazione.Losportellolocalecompetenteprovvedeapubblicizzare
l'istanza,pursenzadiffondereidaticaratteristicidell'impianto.
5.Ilresponsabiledelprocedimentopuo'richiedere,perunasolavolta,entroquindicigiornidalladatadiricezione
dell'istanza,ilrilasciodidichiarazioniel'integrazionedelladocumentazioneprodotta.Ilterminedicuialcomma9
((riprende))adecorreredalmomentodell'avvenutaintegrazionedocumentale.
6.NelcasounaAmministrazioneinteressataabbiaespressomotivatodissenso,ilresponsabiledelprocedimento
convoca,entrotrentagiornidalladatadiricezionedelladomanda,unaconferenzadiservizi,allaqualeprendono
parteirappresentantidelleAmministrazionidegliEntilocaliinteressati,nonche'deisoggettiprepostiaicontrolli
dicuiall'articolo14dellalegge22febbraio2001,n.36,edunrappresentantedell'Amministrazione
dissenziente.
7.Laconferenzadiservizidevepronunciarsientrotrentagiornidallaprimaconvocazione.L'approvazione,
adottataamaggioranzadeipresenti,sostituisceadognieffettogliattidicompetenzadellesingole
Amministrazionievalealtresi'comedichiarazionedipubblicautilita',indifferibilita'edurgenzadeilavori.Della
convocazioneedell'esitodellaconferenzavienetempestivamenteinformatoilMinistero.
8.Qualorailmotivatodissenso,afrontediunadecisionepositivaassuntadallaconferenzadiservizi,siaespresso
daun'Amministrazioneprepostaallatutelaambientale,allatuteladellasaluteoallatuteladelpatrimonio
storicoartistico,ladecisionee'rimessaalConsigliodeiMinistrietrovanoapplicazione,inquantocompatibilicon
ilCodice,ledisposizionidicuiagliarticoli14eseguentidellalegge7agosto1990,n.241,esuccessive
modificazioni.
9.Leistanzediautorizzazioneeledenuncediattivita'dicuialpresentearticolo,nonche'quellerelativealla
modificadellecaratteristichediemissionedegliimpiantigia'esistenti,siintendonoaccoltequalora,entro
novantagiornidallapresentazionedelprogettoedellarelativadomanda,fattaeccezioneperildissensodicuial
comma8,nonsiastatocomunicatounprovvedimentodidiniegoounparerenegativodapartedell'organismo
competenteadeffettuareicontrolli,dicuiall'articolo14dellalegge22febbraio2001,n.36.GliEntilocali
possonoprevedereterminipiu'breviperlaconclusionedeirelativiprocedimentiovveroulterioriformedi
semplificazioneamministrativa,nelrispettodelledisposizionistabilitedalpresentecomma.
10.Leoperedebbonoessererealizzate,apenadidecadenza,neltermineperentoriodidodicimesidallaricezione
delprovvedimentoautorizzatorioespresso,ovverodallaformazionedelsilenzioassenso.
Art.87bis
(Proceduresemplificateperdeterminatetipologiediimpianti)

1.Alfinediaccelerarelarealizzazionedegliinvestimentiperilcompletamentodellaretedibandalargamobile,
nelcasodiinstallazionediapparaticontecnologiaUMTS,sueevoluzionioaltretecnologiesuinfrastruttureper
impiantiradioelettricipreesistentiodimodificadellecaratteristichetrasmissive,fermorestandoilrispettodei
limiti,deivaloriedegliobiettividicuiall'articolo87nonche'diquantodispostoalcomma3bisdelmedesimo
articolo,e'sufficientela((segnalazionecertificatadiinizioattivita')),conformeaimodellipredispostidagli
entilocalie,ovenonpredisposti,almodelloBdicuiall'allegaton.13.Qualoraentrotrentagiornidalla
presentazionedelprogettoedellarelativadomandasiastatocomunicatounprovvedimentodidiniegodaparte
dell'entelocaleounparerenegativodapartedell'organismocompetentedicuiall'articolo14dellalegge22
febbraio2001,n.36,ladenunciae'privadieffetti.
Art.87ter
(((Variazioninonsostanzialidegliimpianti).))
((1.Alfinediaccelerarelarealizzazionedegliinvestimentiperilcompletamentodelleretidi
comunicazioneelettronica,nelcasodimodifichedellecaratteristichedegliimpiantigia'provvistidi
titoloabilitativo,checomportinoaumentidellealtezzenonsuperioria1metroeaumentidella
superficiedisagomanonsuperioria1,5metriquadrati,e'sufficienteun'autocertificazione
descrittivadellavariazionedimensionaleedelrispettodeilimiti,deivaloriedegliobiettividicui
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

41/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

all'articolo87,dainviarecontestualmenteall'attuazionedell'interventoaimedesimiorganismiche
hannorilasciatoititoli)).
Art.88
Operecivili,scaviedoccupazionedisuolopubblico
1.Qualoral'installazionediinfrastrutturedicomunicazioneelettronicapresuppongalarealizzazionediopere
civilio,comunque,l'effettuazionediscaviel'occupazionedisuolopubblico,isoggettiinteressatisonotenutia
presentareappositaistanzaconformeaimodellipredispostidagliEntilocalie,ovenonpredisposti,almodelloC
dicuiall'allegaton.13,all'Entelocaleovveroallafigurasoggettivapubblicaproprietariadellearee.
2.Ilresponsabiledelprocedimentopuo'richiedere,perunasolavolta,entrodiecigiornidalladatadiricezione
dell'istanza,ilrilasciodidichiarazionielarettificaodintegrazionedelladocumentazioneprodotta.Ilterminedi
cuialcomma7inizianuovamenteadecorreredalmomentodell'avvenutaintegrazionedocumentale.
3.Entroiltermineditrentagiornidalladatadiricezionedell'istanza,ilresponsabiledelprocedimentopuo'
convocare,conprovvedimentomotivato,unaconferenzadiservizi,allaqualeprendonopartelefigure
soggettivedirettamenteinteressatedall'installazione.
4.Laconferenzadiservizidevepronunciarsientrotrentagiornidallaprimaconvocazione.L'approvazione,
adottataamaggioranzadeipresenti,sostituisceadognieffettogliattidicompetenzadellesingole
Amministrazionievalealtresi'comedichiarazionedipubblicautilita',indifferibilita'edurgenzadeilavori.
5.Qualorailmotivatodissenso,afrontediunadecisionepositivaassuntadallaconferenzadiservizi,sia
espressodaun'Amministrazioneprepostaallatutelaambientale,allatuteladellasaluteoallatuteladel
patrimoniostoricoartistico,ladecisionee'rimessaalConsigliodeiMinistrietrovanoapplicazione,inquanto
compatibiliconilCodice,ledisposizionidicuiall'articolo14eseguentidellalegge7agosto1990,n.241e
successivemodificazioni.
6.Ilrilasciodell'autorizzazionecomportal'autorizzazioneallaeffettuazionedegliscaviindicatinelprogetto,
nonche'laconcessionedelsuoloosottosuolopubbliconecessarioall'installazionedelleinfrastrutture.IlComune
puo'mettereadisposizione,direttamenteoperiltramitediunasocieta'controllata,infrastruttureacondizioni
eque,trasparentienondiscriminatorie.
7.Trascorsoilterminedi((quarantacinque))giornidallapresentazionedelladomanda,senzache
l'Amministrazioneabbiaconclusoilprocedimentoconunprovvedimentoespressoovveroabbiaindetto
un'appositaconferenzadiservizi,lamedesimasiintendeinognicasoaccolta.Nelcasodiattraversamentidi
stradeecomunquedilavoridiscavodilunghezzainferioreaiduecentometri,ilterminee'ridottoa
((quindici))giorni.((Nelcasodiaperturabuche,aperturachiusiniperinfilaggiocaviotubi,posadi
caviotubiaereisuinfrastruttureesistenti,allacciamentoutentiilterminee'ridottoadieci
giorni.))
8.Qualoral'installazionedelleinfrastrutturedicomunicazioneelettronicainteressiareediproprieta'dipiu'Enti,
pubblicioprivati,l'istanzadiautorizzazione,conformealmodelloDdicuiall'allegaton.13,vienepresentataa
tuttiisoggettiinteressati.Essapuo'esserevalutatainunaconferenzadiserviziperciascunambitoregionale,
convocatadalcomunedimaggioredimensionedemografica.Laconferenzapuo'essereconvocataanchesu
iniziativadelsoggettointeressato.
9.Neicasidicuialcomma8,laconferenzadiservizidevepronunciarsientrotrentagiornidallaprima
convocazione.L'approvazione,adottataamaggioranzadeipresenti,sostituisceadognieffettogliattidi
competenzadellesingoleamministrazionievalealtresi'comedichiarazionedipubblicautilita',indifferibilita'ed
urgenzadeilavori,ancheaisensidegliarticoli12eseguentideldecretodelPresidentedellaRepubblica8giugno
2001,n.327.Dellaconvocazioneedell'esitodellaconferenzavienetempestivamenteinformatoilMinistero.
Qualorailmotivatodissensosiaespressodaun'Amministrazioneprepostaallatutelaambientale,allatuteladella
saluteoallatuteladelpatrimoniostoricoartistico,ladecisionee'rimessaalConsigliodeiMinistrietrovano
applicazione,inquantocompatibiliconilCodice,ledisposizionidicuiall'articolo14eseguentidellalegge7
agosto1990,n.241esuccessivemodificazioni.
10.Salveledisposizionidicuiall'articolo93,nessunaaltraindennita'e'dovutaaisoggettiesercentipubblici
servizioproprietari,ovveroconcessionaridiareepubbliche,inconseguenzadiscaviedoccupazionidelsuolo,
pubblicooprivato,effettuatealfinediinstallareleinfrastrutturedicomunicazioneelettronica.
11.Lefiguregiuridichesoggettiveallequalie'affidatalacuradiinteressipubblicidevonorenderenoto,con
cadenzasemestrale,iprogrammirelativialavoridimanutenzioneordinariaestraordinaria,alfinediconsentire
aititolaridiautorizzazionegeneraleunacorrettapianificazionedellerispettiveattivita'strumentalied,inspecie,
delleattivita'diinstallazionedelleinfrastrutturedicomunicazioneelettronica.Iprogrammideilavoridi
manutenzionedovrannoesserenotificatiinformatoelettronicoalMinistero,ovveroadaltroEnteall'uopo
delegato,conlestessemodalita'dicuiall'articolo89,comma3,perconsentirnel'inserimentoinunapposito
archiviotelematicoconsultabiledaititolaridell'autorizzazionegenerale.
12.Lefiguresoggettiveesercentipubbliciserviziotitolaridipubblichefunzionihannol'obbligo,sullabasedi
accordicommercialiacondizioniequeenondiscriminatorie,diconsentirel'accessoalleproprieinfrastrutture
civilidisponibili,acondizionechenonvengaturbatol'eserciziodellerispettiveattivita'istituzionali.
Art.89
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

42/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Coubicazioneecondivisionediinfrastrutture
((1.Quandounoperatorechefornisceretidicomunicazioneelettronicahaildirittodiinstallare
infrastrutturesuproprieta'pubblicheoprivateovveroaldisopraoaldisottodiesse,oppurepuo'
avvalersididisposizioniinmateriadilimitazionilegalidellaproprieta',servitu'edespropriazionedi
cuialpresenteCapo,l'Autorita',anchemediantel'adozionedispecificiregolamenti,puo'imporrela
condivisioneditaliinfrastruttureoproprieta',nelpienorispettodelprincipiodiproporzionalita',ivi
compresitral'altroedificioaccessoaedifici,cablaggiodegliedifici,piloni,antenne,torriealtre
strutturedisupporto,condotti,guaine,pozzettiearmadididistribuzione.))
((2.Fermoquantodispostoinmateriadicoubicazioneecondivisionediinfrastruttureedi
coordinamentodilavoridallalegge1agosto2002,n.166,edalcomma3delpresentearticolo,
l'Autorita'puo'richiedereedeventualmenteimporreaititolarideidirittidicuialcomma1di
condividerelestruttureolaproprieta',compresalacoubicazionefisica,odiadottaremisurevoltea
facilitareilcoordinamentodilavoripubblicipertutelarel'ambiente,lasalutepubblica,lapubblica
sicurezzaoperrealizzareobiettividipianificazioneurbanaoruraleesoltantodopounadeguato
periododipubblicaconsultazioneaisensidell'articolo11nelcorsodelqualetutteleparti
interessatedevonopoteresprimereilproprioparere.Talidisposizionisucondivisioneo
coordinamentopossonocomprendereregolesullaripartizionedeicostidellacondivisionedelle
struttureodelleproprieta'.))
3.Qualoral'installazionedelleinfrastrutturedicomunicazioneelettronicacomportil'effettuazionediscavi
all'internodicentriabitati,glioperatoriinteressatidevonoprovvedereallacomunicazionedelprogettoin
formatoelettronicoalMinistero,oadaltroEntedelegato,perconsentireilsuoinserimentoinunapposito
archiviotelematico,affinche'siaagevolatalacondivisionedelloscavoconaltrioperatorielacoubicazionedei
cavidicomunicazioneelettronicaconformiallenormetecnicheUNIeCEI.L'avvenutacomunicazioneinforma
elettronicadelprogettocostituisceunpresuppostoperilrilasciodelleautorizzazionidicuiall'articolo88.
4.Entroiltermineperentorioditrentagiorni,adecorreredalladatadipresentazioneepubblicizzazionedel
progettodicuialcomma3,glioperatoriinteressatiallacondivisionedelloscavooallacoubicazionedeicavidi
comunicazioneelettronica,possonoconcordare,conl'operatorechehagia'presentatolapropriaistanza,
l'elaborazionediunpianocomunedegliscaviedelleopere.Inassenzadiaccordotraglioperatori,l'Entepubblico
competenterilasciaiprovvedimentiabilitativirichiesti,inbasealcriteriodellapriorita'delledomande.
5.Neicasidicuiaicommi3e4siadottanoledisposizionieleprocedurestabiliteall'articolo88.
((5bis.L'Autorita',previoadeguatoperiododiconsultazionepubblicanelcorsodelqualetuttele
partiinteressatehannolapossibilita'diesprimereleproprieopinioni,puo'imporreobblighiin
relazioneallacondivisionedelcablaggioall'internodegliedificiofinoalprimopuntodi
concentrazioneodidistribuzione,qualoraessositrovialdifuoridell'edificio,aititolarideidirittidi
cuialcomma1oalproprietarioditalecablaggio,secio'e'giustificatodalfattocheladuplicazione
ditaleinfrastrutturasarebbeeconomicamenteinefficienteofisicamenteimpraticabile.Traqueste
disposizioniinmateriadicondivisioneocoordinamentopossonorientrarenormesullaripartizione
deicostidellacondivisionedellestruttureodelleproprieta',adattatesedelcasoinfunzionedei
rischi.
5ter.IlMinistero,tenendoinformatal'Autorita',puo'richiederealleimpresedifornirele
informazioninecessarieperelaborareuninventariodettagliatodellanatura,disponibilita'e
ubicazionegeograficadellestrutturedicuialcomma1,emetterloadisposizionedelleparti
interessateedell'Autorita'medesima.
5quater.Iprovvedimentiadottatidall'Autorita'odalMinisteroconformementealpresentearticolo
sonoobiettivi,trasparenti,nondiscriminatorieproporzionati.))
Art.90
Pubblicautilita'Espropriazione

1.Gliimpiantidiretidicomunicazioneelettronicaadusopubblico,ovveroesercitatidalloStato,eleopere
accessorieoccorrentiperlafunzionalita'didettiimpiantihannocaratteredipubblicautilita',aisensidegliarticoli
12eseguentideldecretodelPresidentedellaRepubblica8giugno2001,n.327.
2.Gliimpiantidiretidicomunicazionielettronicaeleopereaccessoriediusoesclusivamenteprivatopossono
esseredichiaratidipubblicautilita'condecretodel((Ministrodellosviluppoeconomico)),oveconcorrano
motividipubblicointeresse.
3.Perl'acquisizionepatrimonialedeibeniimmobilinecessariallarealizzazionedegliimpiantiedelleoperedicui
aicommi1e2,puo'esperirsilaproceduradiesproprioprevistadaldecretodelPresidentedellaRepubblica8
giugno2001,n.327.Taleprocedurapuo'essereesperitadopochesianoandatifalliti,ononsiastatopossibile
effettuare,itentatividibonariocomponimentoconiproprietarideifondisulprezzodivenditaofferto,da
valutarsidapartedegliufficitecnicierarialicompetenti.
Art.91
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

43/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Limitazionilegalidellaproprieta'
1.Negliimpiantidiretidicomunicazioneelettronicadicuiall'articolo90,commi1e2,ifiliocavisenzaappoggio
possonopassare,anchesenzailconsensodelproprietario,siaaldisopradelleproprieta'pubblicheoprivate,sia
dinanziaqueilatidiedificiovenonsianofinestreodaltreaperturepraticabiliaprospetto.
2.Ilproprietarioodilcondominiononpuo'opporsiall'appoggiodiantenne,disostegni,nonche'alpassaggiodi
condutture,filioqualsiasialtroimpianto,nell'immobiledisuaproprieta'occorrentepersoddisfarelerichiestedi
utenzadegliinquiliniodeicondomini.
3.Ifili,caviedognialtrainstallazionedebbonoesserecollocatiinguisadanonimpedireilliberousodellacosa
secondolasuadestinazione.
4.Ilproprietarioe'tenutoasopportareilpassaggionell'immobiledisuaproprieta'delpersonaledell'esercenteil
serviziochedimostrilanecessita'diaccederviperl'installazione,riparazioneemanutenzionedegliimpiantidicui
sopra.
4bis.L'operatoredicomunicazionedurantelafasedisviluppodellareteinfibraotticapuo',inognicaso,
accedereatutteleparticomunidegliedificialfinediinstallare,collegareemanutenereglielementidirete,cavi,
fili,riparti,lineeosimiliapparatiprividiemissionielettromagnetichearadiofrequenza.Ildirittodiaccessoe'
consentitoanchenelcasodiedificinonabitatiedinuovacostruzione.L'operatoredicomunicazionehal'obbligo,
d'intesaconleproprieta'condominiali,diripristinareapropriespeseleparticomunidegliimmobilioggettodi
interventonellostatoprecedenteilavoriesiaccollaglioneriperlariparazionedieventualidanniarrecati.
((4ter.L'operatoredicomunicazione,durantelafasedisviluppodellareteinfibraottica,puo'
installareapropriespeseglielementidirete,cavi,fili,ripartilineeosimili,neipercorsiaereidialtri
servizidipubblicautilita'siaesternisiainterniall'immobileeinappoggioadessi,acondizioneche
siagarantitochel'installazionemedesimanonalteril'aspettoesterioredell'immobilene'provochi
alcundannoopregiudizioalmedesimo.Siapplicainognicasol'ultimoperiododelcomma4bis)).
5.Neicasiprevistidalpresentearticoloalproprietarionone'dovutaalcunaindennita'.
6.L'operatoreincaricatodelserviziopuo'agiredirettamenteingiudizioperfarcessareeventualiimpedimentie
turbativealpassaggioedallainstallazionedelleinfrastrutture.
Art.92
Servitu'
1.Fuorideicasiprevistidall'articolo91,leservitu'occorrenti
alpassaggioconappoggiodeifili,caviedimpianticonnessialleopereconsideratedall'articolo90,sulsuolo,nel
sottosuoloosull'areasoprastante,sonoimposte,inmancanzadelconsensodelproprietarioedanchese
costituitesubenidemaniali,aisensideldecretodelPresidentedellaRepubblica8giugno2001,n.327,edella
legge1agosto2002,n.166.
2.Setrattasididemaniostatale,ilpassaggiodeveessere
consentitodall'autorita'competenteede'subordinatoall'osservanzadellenormeedellecondizionidastabilirsiin
appositaconvenzione.
3.Ladomanda,corredatadalprogettodegliimpiantiedelpiano
descrittivodeiluoghi,e'direttaall'autorita'competenteche,ovenericorranolecondizioni,imponelaservitu'
richiestaedeterminal'indennita'dovutaaisensidell'articolo44deldecretodelPresidentedellaRepubblica8
giugno2001,n.327.
4.Lanormadicuialcomma3e'integratadall'articolo3,comma
3,dellalegge1agosto2002,n.166.
5.Controilprovvedimentodiimposizionedellaservitu'e'ammesso
ricorsoaisensidell'articolo53deldecretodelPresidentedellaRepubblica8giugno2001,n.327.
6.FermorestandoquantostabilitodaldecretodelPresidentedella
Repubblica8giugno2001,n.327,laservitu'deveesserecostituitainmododariuscirelapiu'convenienteallo
scopoelamenopregiudizievolealfondoservente,avutoriguardoallecondizionidelleproprieta'vicine.
7.Ilproprietariohasemprefacolta'difaresulsuofondo
qualunqueinnovazione,ancorche'essaimportilarimozioneodildiversocollocamentodegliimpianti,deifiliedei
cavi,ne'perquestidevealcunaindennita',salvochesiadiversamentestabilitonellaautorizzazioneonel
provvedimentoamministrativochecostituiscelaservitu'.
8.Ilproprietariocheharicevutounaindennita'perlaservitu'
impostagli,nelmomentoincuiottienediessereliberatodallamedesima,e'tenutoalrimborsodellasomma
ricevuta,detrattol'equocompensoperl'oneregia'subito.
9.((COMMAABROGATODALD.LGS.2LUGLIO2010,N.104)).
Art.93

(((Divietodiimporrealtrioneri).))
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

44/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

((1.LePubblicheAmministrazioni,leRegioni,leProvinceediComuninonpossonoimporreper
l'impiantodiretioperl'eserciziodeiservizidicomunicazioneelettronica,oneriocanonichenon
sianostabilitiperlegge.
2.Glioperatorichefornisconoretidicomunicazioneelettronicahannol'obbligoditenereindenne
laPubblicaAmministrazione,l'Entelocale,ovverol'Enteproprietarioogestore,dallespese
necessarieperleoperedisistemazionedelleareepubblichespecificamentecoinvoltedagli
interventidiinstallazioneemanutenzioneediripristinarearegolad'arteleareemedesimenei
tempistabilitidall'Entelocale.Nessunaltroonerefinanziario,realeocontributopuo'essere
imposto,inconseguenzadell'esecuzionedelleoperedicuialCodiceoperl'eserciziodeiservizidi
comunicazioneelettronica,fattasalval'applicazionedellatassaperl'occupazionedispaziedaree
pubblichedicuialcapoIIdeldecretolegislativo15novembre1993,n.507,oppuredelcanoneper
l'occupazionedispaziedareepubblichedicuiall'articolo63deldecretolegislativo15dicembre
1997,n.446,esuccessivemodificazioni,calcolatosecondoquantoprevistodalcomma2,letteree)
edf),delmedesimoarticolo,ovverodell'eventualecontributounatantumperspesedicostruzione
dellegalleriedicuiall'articolo47,comma4,delpredettodecretolegislativo15novembre1993,n.
507.))
Art.94
Occupazionedisediautostradalidagestireinconcessioneediproprieta'deiconcessionari

1.Perlarealizzazioneelamanutenzionediretidicomunicazioneelettronicaadusopubblico,puo'essere
occupataunasedeidonea,lungoilpercorsodelleautostrade,gestiteinconcessioneediproprieta'del
concessionario,all'internodelleretidirecinzione.
2.Laservitu'e'impostacondecretodel((Ministrodellosviluppoeconomico)),sentitoilMinistrodelle
infrastruttureedeitrasporti.
3.Primadellaemanazionedeldecretod'imposizionedellaservitu',ilMinisterotrasmetteall'ufficioprovinciale
dell'Agenziadelterritoriocompetenteunpianodimassimadeilavoridaeseguire.L'ufficioprovinciale
dell'Agenziadelterritorio,sentiteleparti,esprimeilsuoparereinmeritoestabiliscelaindennita'dapagarsial
proprietarioinbaseall'effettivadiminuzionedelvaloredelfondo,all'onerecheadessosiimponeedalcontenuto
dellaservitu'.
4.Il((Ministrodellosviluppoeconomico))emanaildecretod'imposizionedellaservitu',determinandole
modalita'diesercizio,dopoessersiaccertatodelpagamentoodeldepositodell'indennita'.Ildecretoviene
notificatoallepartiinteressate.
5.L'iniziodelprocedimentoperl'imposizionedellaservitu'deveessereprecedutodauntentativodibonario
componimentotrailfornitoredelserviziodicomunicazioneelettronicaadusopubblicoedilproprietario
dell'autostrada,previo,inognicaso,pareredell'ufficioprovincialedell'Agenziadelterritoriocompetente
sull'ammontaredell'indennita'dacorrispondereperlaservitu'stessa.
6.Qualorailconcessionarioproprietariodell'autostradadovesseprovvedereall'allargamentoodamodifichee
spostamentidellasedeautostradaleperesigenzediviabilita',el'esecuzioneditalilavorivenisseadinteressarei
cavidicomunicazioneelettronica,neda'tempestivacomunicazionealproprietariodidetticavi,avendocuradi
inviareladescrizioneparticolareggiatadelleoperedaeseguire.Intalimodificheespostamentisonocompresi
anchequelliperfrane,bonifiche,drenaggiedaltrecausediforzamaggiore.
7.Ilproprietariodeicavidicomunicazioneelettronicaprovvedeapropriecuraespeseallamodificadeipropri
impiantiedallorospostamentosullanuovasedecheilconcessionarioproprietariodell'autostradae'tenutoa
mettereadisposizione.
8.Ledisposizionidelpresentearticolosonointegratedaquelledicuiagliarticoli3e40dellalegge1agosto
2002,n.166.
9.Perquantononespressamentestabilitonelpresentearticolo,siapplicanolenormedicuialpresenteCapo.
Art.95
ImpiantiecondutturedienergiaelettricaInterferenze

1.Nessunacondutturadienergiaelettrica,anchesesubacquea,aqualunqueusodestinata,puo'essere
costruita,modificataospostatasenzachesulrelativoprogettosisiapreventivamenteottenutoilnullaostadel
Ministeroaisensidellenormecheregolanolamateriadellatrasmissioneedistribuzionedellaenergiaelettrica.
2.Ilnullaostadicuialcomma1e'rilasciatodall'ispettoratodelMinistero,competenteperterritorio,perlelinee
elettriche:
a)diclassezero,diIclasseediIIclassesecondoledefinizionidiclasseadottateneldecretodelPresidentedella
Repubblica21giugno1968,n.1062
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

45/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

b)qualunquenesialaclasse,quandoessenonabbianointerferenzeconlineedicomunicazioneelettronica
c)qualunquenesialaclasse,neicasidiurgenzaprevistidall'articolo113deltestounicodelledisposizionidi
leggesulleacqueesugliimpiantielettrici,approvatoconregiodecreto11dicembre1933,n.1775.
((2bis:Perleconduttureaereeosotterraneedienergiaelettricadicuialcomma2,lett.a)
realizzateincavicordatiadelica,ilnullaostae'sostituitodaunaattestazionediconformita'del
gestore.))
3.Neicasidicuialcomma2,letterac),peritrattidilineecheabbianointerferenzeconimpiantidi
comunicazioneelettronica,icompetentiorganidelMinisteronesubordinanoilconsensoacondizionida
precisarenonoltreseimesidalladatadipresentazionedeiprogetti.
4.Perl'esecuzionediqualsiasilavorosullecondutturesubacqueedienergiaelettricaesuirelativiatterraggi,e'
necessariosempreilpreventivoconsensodelMinisterochesiriservadiesercitarelavigilanzaegliopportuni
controllisullaesecuzionedeilavoristessi.Lerelativespesesonoacaricodell'esercentedellecondutture.
5.Nessunatubazionemetallicasotterrata,aqualunqueusodestinata,puo'esserecostruita,modificatao
spostatasenzachesulrelativoprogettosiastatopreventivamenteottenutoilnullaostadelMinistero.
6.Ledeterminazionisuquantoprevistoneicommi3,4e5possonoesseredelegateadorganiperifericicon
decretodelMinistrodellosviluppoeconomico,sentitoilConsigliosuperioredellecomunicazioni.
7.Neicasiditubazionimetallichesotterratechenonpresentanointerferenzeconimpiantidicomunicazione
elettronica,ilrelativonullaostae'rilasciatodalcapodell'ispettoratodelMinistero,competenteperterritorio.
8.Nelleinterferenzetracavidicomunicazioneelettronicasotterratiecavidienergiaelettricasotterratidevono
essereosservatelenormegeneralipergliimpiantielettricidelcomitatoelettrotecnicoitalianodelConsiglio
nazionaledellericerche.Lestessenormegenerali,inquantoapplicabili,devonoessereosservatenelle
interferenzetracavidicomunicazioneelettronicasotterratietubazionimetallichesotterrate.
9.Qualora,acausadiimpiantidienergiaelettrica,anchesedebitamenteapprovatidalleautorita'competenti,si
abbiaunturbamentodelserviziodicomunicazioneelettronica,ilMinisteropromuove,sentitelepredette
autorita',lospostamentodegliimpiantiodaltriprovvedimentiidoneiadeliminareidisturbi,anormadell'articolo
127deltestounicodelledisposizionidileggesulleacqueesugliimpiantielettrici,approvatoconregiodecreto
11dicembre1933,n.1775.Lerelativespesesonoacaricodichilerendenecessarie.
CapoVI
DISPOSIZIONIFINALI
Art.96
Prestazioniobbligatorie

1.Leprestazioniafinidigiustiziaeffettuateafrontedirichiestediintercettazioniediinformazionidapartedelle
competentiautorita'giudiziariesonoobbligatorieperglioperatoriitempiedimodisonoconcordaticonle
predetteautorita'finoall'approvazionedelrepertoriodicuialcomma2.
((2.CondecretodelMinistrodellagiustiziaedelMinistrodellosviluppoeconomico,diconcertocon
ilMinistrodell'economiaedellefinanze,sonodeterminati:
a)leprestazioniprevistealcomma1,lemodalita'eitempidieffettuazionedellestesseegli
obblighispecificideglioperatori
b)ilristorodeicostisostenutielemodalita'dipagamentoinformadicanoneannuoforfetario,
determinatoancheinconsiderazionedelnumeroedellatipologiadelleprestazioni
complessivamenteeffettuatenell'annoprecedente)).
3.Incasodiinosservanzadegliobblighicontenutinelrepertoriodicuialcomma2,siapplical'articolo32,commi
2,3,4,5e6.
4.Finoall'emanazionedeldecretodicuialcomma2,secondoperiodo,ilrilasciodiinformazionirelativealtraffico
telefonicoe'effettuatoinformagratuita.Inrelazionealleprestazioniafinidigiustiziadiversedaquelledicuial
primoperiodocontinuaadapplicarsiillistinoadottatocondecretodelMinistrodellecomunicazionidel26aprile
2001,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.104del7maggio2001.((3))
5.Aifinidell'erogazionedelleprestazionidicuialcomma2glioperatorihannol'obbligodinegoziaretralorole
modalita'diinterconnessionealloscopodigarantirelaforniturael'interoperabilita'delleprestazionistesse.Il
Ministeropuo'interveniresenecessariodipropriainiziativaovvero,inmancanzadiaccordotraglioperatori,su
richiestadiunodiessi.

AGGIORNAMENTO(3)
LaL.24dicembre2012,n.228,hadisposto(conl'art.1,comma23)che"L'abrogazionedelcomma4
dell'articolo96delcodicedicuialdecretolegislativo1agosto2003,n.259,haeffettoadecorreredalladatadi
entratainvigoredeldecretodicuialcomma2delmedesimoarticolo96,comedaultimosostituitodalcomma
22,letteraa),delpresentearticolo."
Art.97
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

46/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Danneggiamentieturbative
1.Chiunqueesplichiattivita'cherechi,inqualsiasimodo,
dannoaiservizidicomunicazioneelettronicaodalleopereedaglioggettiadessiinerentie'punitoaisensi
dell'articolo635,secondocomma,n.3,delcodicepenale.
2.Fermorestandoquantodispostodalcomma1,e'vietato
arrecaredisturbiocausareinterferenzeaiservizidicomunicazioneelettronicaedalleopereadessiinerenti.Nei
confrontideitrasgressoriprovvedonodirettamente,inviaamministrativa,gliispettoratiterritorialidelMinistero.
Laviolazionedeldivietocomportal'applicazionedellasanzioneamministrativapecuniariada500,00a5.000,00
euro.
Art.98
Sanzioni
1.Ledisposizionidelpresentearticolosiapplicanoalleretie
servizidicomunicazioneelettronicaadusopubblico.
2.Incasodiinstallazioneefornituradiretidicomunicazione
elettronicaodoffertadiservizidicomunicazioneelettronicaadusopubblicosenzalarelativaautorizzazione
generale,ilMinisterocommina,seilfattononcostituiscereato,unasanzioneamministrativapecuniariadaeuro
15.000,00adeuro2.500.000,00,dastabilirsiinequorapportoallagravita'delfatto.Seilfattoriguardala
installazioneol'eserciziodiimpiantiradioelettrici,lasanzioneminimae'dieuro50.000,00.
3.Seilfattoriguardalainstallazioneol'eserciziodiimpianti
diradiodiffusionesonoraotelevisiva,siapplicalapenadellareclusionedaunoatreanni.Lapenae'ridottaalla
meta'setrattasidiimpiantiperlaradiodiffusionesonoraotelevisivainambitolocale.
4.Chiunquerealizzatrasmissioni,anchesimultaneeoparallele,
contravvenendoailimititerritorialiotemporaliprevistidaltitoloabilitativoe'punitoconlareclusionedaseimesi
adueanni.
5.Oltreallasanzioneamministrativadicuialcomma2,il
trasgressoree'tenuto,inognicaso,alpagamentodiunasommapariaventivolteidirittiamministrativiedei
contributi,dicuirispettivamenteagliarticoli34e35,commisuratialperiododiesercizioabusivoaccertatoe
comunqueperunperiodononinferioreall'anno.
6.Indipendentementedaiprovvedimentiassuntidall'Autorita'
giudiziariaefermorestandoquantodispostodaicommi2e3,ilMinistero,oveiltrasgressorenonprovveda,puo'
provvederedirettamente,aspesedelpossessore,asuggellare,rimuovereosequestrarel'impiantoritenuto
abusivo.
7.Nelcasodireiterazionedegliillecitidicuialcomma2per
piu'diduevolteinunquinquennio,ilMinisteroirrogalasanzioneamministrativapecuniarianellamisura
massimastabilitadallostessocomma2.
8.Incasodiinstallazioneefornituradiretidicomunicazione
elettronicaodoffertadiservizidicomunicazioneelettronicaadusopubblicoindifformita'aquantodichiaratoai
sensidell'articolo25,comma4,ilMinisteroirrogaunasanzioneamministrativaPecuniariadaeuro30.000,00ad
euro580.000,00.
9.Fermorestandoquantostabilitodall'articolo32,aisoggetti
checommettonoviolazionigravioreiteratepiu'diduevoltenelquinquenniodellecondizioniposte
dall'autorizzazionegenerale,ilMinisterocomminaunasanzioneamministrativapecuniariadaeuro30.000,00ad
euro600.000,00aisoggettichenonprovvedono,neiterminieconlemodalita'prescritti,allacomunicazione
deidocumenti,deidatiedellenotizierichiestidalMinisteroodall'Autorita',glistessi,secondolerispettive
competenze,comminanounasanzioneamministrativapecuniariadaeuro15.000,00adeuro1.150.000,00.
10.AisoggettichenellecomunicazionirichiestedalMinisteroe
dall'Autorita',nell'ambitodellerispettivecompetenze,espongonodaticontabiliofatticoncernentil'eserciziodelle
proprieattivita'noncorrispondentialvero,siapplicanolepeneprevistedall'articolo2621delcodicecivile.
11.Aisoggettichenonottemperanoagliordiniedallediffide,
impartitiaisensidelCodicedalMinisteroodall'Autorita',glistessi,secondolerispettivecompetenze,comminano
unasanzioneamministrativapecuniariadaeuro120.000,00adeuro2.500.000,00.Sel'inottemperanza
riguardaprovvedimentiadottatidall'Autorita'inordineallaviolazionedelledisposizionirelativeadimpreseaventi
significativopoteredimercato,siapplicaaciascunsoggettointeressatounasanzioneamministrativapecuniaria
noninferioreal2percentoenonsuperioreal5percentodelfatturatorealizzatodallostessosoggetto
nell'ultimoeserciziochiusoanteriormenteallanotificazionedellacontestazione,relativoalmercatoalquale
l'inottemperanzasiriferisce.
12.Neicasiprevistidaicommi6,7,8e9,enelleipotesidi
mancatopagamentodeidirittiamministrativiedeicontributidicuiagliarticoli34e35,neiterminiprevisti
dall'allegaton.10,selaviolazionee'diparticolaregravita',oreiterataperpiu'diduevolteinunquinquennio,il
Ministerool'Autorita',secondolerispettivecompetenzeepreviacontestazione,possonodisporrelasospensione
dell'attivita'perunperiodononsuperioreaseimesi,olarevocadell'autorizzazionegeneraleedeglieventuali
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

47/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dirittidiuso.Neipredetticasi,ilMinisterool'Autorita',rimangonoesoneratidaognialtraresponsabilita'nei
riguardiditerzienonsonotenutiadalcunindennizzoneiconfrontidell'impresa.
13.IncasodiviolazionedelledisposizionicontenutenelCapoIII
delpresenteTitolo,nonche'nell'articolo80,ilMinisterool'Autorita',secondolerispettivecompetenze,
comminanounasanzioneamministrativapecuniariadaeuro170.000,00adeuro2.500.000,00.
14.Incasodiviolazionedegliobblighigravantisuglioperatori
dicuiall'articolo96,ilMinisterocomminaunasanzioneamministrativapecuniariadaeuro170.000,00adeuro
2.500.000,00.Selaviolazionedeglianzidettiobblighie'diparticolaregravita'oreiterataperpiu'diduevoltein
unquinquennio,ilMinisteropuo'disporrelasospensionedell'attivita'perunperiodononsuperioreaduemesio
larevocadell'autorizzazionegenerale.Incasodiintegraleinosservanzadellacondizionen.11dellaparteA
dell'allegaton.1,ilMinisterodisponelarevocadell'autorizzazionegenerale.
15.Incasodiinosservanzadelledisposizionidicuiaicommi1,
4,5e8dell'articolo95,indipendentementedallasospensionedell'esercizioesalvoilpromuovimentodell'azione
penalepereventualireati,iltrasgressoree'punitoconlasanzioneamministrativadaeuro1.500,00aeuro
5.000,00.
16.Incasodiinosservanzadelledisposizionidicuiagliarticoli
60,61,70,71,72e79ilMinisterool'Autorita',secondolerispettivecompetenze,comminanounasanzione
amministrativapecuniariadaeuro58.000,00adeuro580.000,00.
17.Restanoferme,perlematerienondisciplinatedalCodice,le
sanzionidicuiall'articolo1,commi29,30,31e32dellalegge31luglio1997,n.249.
17bis.Allesanzioniamministrativeirrogabilidall'Autorita'per
legaranzienellecomunicazioninonsiapplicanoledisposizionisulpagamentoinmisuraridottadicuiall'articolo
16dellalegge24novembre1981,n.689,esuccessivemodificazioni.((6))

AGGIORNAMENTO(6)
LaL.27dicembre2006,n.296hadisposto(conl'art.1,comma
930)che"Neiconfrontideisoggettiesercentilaradiodiffusionesonora,nonche'laradiodiffusionetelevisivain
ambitolocale,lesanzioniamministrativeprevistedall'articolo98delcodicedellecomunicazionielettroniche,di
cuialdecretolegislativo1agosto2003,n.259,esuccessivemodificazioni,sonoridotteaundecimo".
TITOLOIII
RETIESERVIZIDICOMUNICAZIONEELETTRONICAADUSOPRIVATO
CapoI
DISPOSIZIONIGENERALI
Art.99
Installazioneedeserciziodiretieservizidicomunicazioneelettronicaadusoprivato

1.L'attivita'diinstallazionediretiedeserciziodiretioservizidicomunicazionielettronicheadusoprivatoe'
liberaaisensidell'articolo3,fattesalvelecondizionistabilitenelpresenteTitoloeleeventualilimitazioni
introdottedadisposizionilegislativeregolamentariamministrativecheprevedanounregimeparticolareperi
cittadinioleimpresediPaesinonappartenentiall'UnioneeuropeaoalloSpazioEconomicoEuropeo,ochesiano
giustificatedaesigenzedelladifesaedellasicurezzadelloStato,dellaprotezionecivile,dellasanita'pubblicae
dellatuteladell'ambiente,postedaspecifichedisposizioni,ivicompresequellevigentialladatadientratain
vigoredelCodice.
2.LedisposizionidelpresenteTitolosiapplicanoancheaicittadinioimpresediPaesinonappartenentiall'Unione
europea,nelcasoincuiloStatodiappartenenzaapplichi,nellemateriedisciplinatedalpresenteTitolo,
condizionidipienareciprocita'.Rimanesalvoquantoprevistodatrattatiinternazionalicuil'Italiaaderisceoda
specificheconvenzioni.
3.L'attivita'diinstallazioneedeserciziodiretioservizidicomunicazioneelettronicaadusoprivato,fatta
eccezionediquantoprevistoalcomma5,e'assoggettataadunaautorizzazionegeneralecheconseguealla
presentazionedelladichiarazionedicuialcomma4.
4.IlsoggettointeressatopresentaalMinisterounadichiarazioneresadallapersonafisicatitolareovverodal
legalerappresentantedellapersonagiuridica,odasoggettidalorodelegati,contenentel'intenzionediinstallare
oesercireunaretedicomunicazioneelettronicaadusoprivato.Ladichiarazionecostituisce((segnalazione
certificatadiinizioattivita')).Ilsoggettointeressatoe'abilitatoadiniziarelapropriaattivita'adecorrere
dall'avvenutapresentazione.Aisensidell'articolo19dellalegge7agosto1990,n.241,esuccessive
modificazioni,ilMinistero,entroenonoltresessantagiornidallapresentazionedelladichiarazione,verifica
d'ufficiolasussistenzadeipresuppostiedeirequisitirichiestiedispone,sedelcaso,conprovvedimentomotivato
danotificareagliinteressatientroilmedesimotermine,ildivietodiprosecuzionedell'attivita'.Sonofattesalvele
disposizioniinmateriadiconferimentodidirittod'usodifrequenze.
5.Sonoinognicasolibereleattivita'dicuiall'articolo105,nonche'lainstallazione,perpropriousoesclusivo,di
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

48/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

retidicomunicazioneelettronicapercollegamentinelpropriofondooinpiu'fondidellostessoproprietario,
possessoreodetentorepurche'contigui,ovveronell'ambitodellostessoedificiopercollegareunapartedi
proprieta'delprivatoconaltracomune,purche'nonconnessialleretidicomunicazioneelettronicaaduso
pubblico.Partidellostessofondoopiu'fondidellostessoproprietario,possessoreodetentoresiconsiderano
contiguiancheseseparati,purche'collegatidaoperepermanentidiusoesclusivodelproprietario,che
consentanoilpassaggiopedonaleodimezzi.
Art.100
ImpiantidiamministrazionidelloStato
1.LeAmministrazionidelloStatopossonoprovvedere,
nell'interesseesclusivodeipropriservizi,allacostruzioneedall'eserciziodiimpiantidicomunicazioneelettronica.
Nelcasodiassegnazionedifrequenze,e'necessarioilconsensodelMinistero,relativamenteallecaratteristiche
tecnichedell'impiantoedallemodalita'disvolgimentodelservizio.
2.Ilconsensodicuialcomma1none'richiestoperle
necessita'diordinemilitareediordineesicurezzapubblica.Neicasidiinterconnessioneconaltreretie'
necessarioilcoordinamentotecnicoconilMinistero.
3.Lanormadicuialcomma2siapplicaancheagliOrganismi
internazionalidicuiloStatoitalianofaparte,nonche'aiPaesimembrideglistessiorganismi,neilimitiincuiun
accordodiGovernoabbiaprevistolapossibilita'dieseguireedesercitarenelterritorioitalianoimpiantidi
comunicazioneelettronica.
Art.101
Trafficoammesso

1.Iltitolarediautorizzazionegeneraleadusoprivatopuo'utilizzareleretidicomunicazioneelettronicasoltanto
pertrasmissioniriguardantiattivita'dipertinenzapropria,condivietodieffettuaretrafficopercontoterzi.
2.Neicasidicalamita'naturalioinsituazionidipubblicaemergenza,aseguitodellequalirisultinointerrottele
normalicomunicazioni,ilMinisteropuo'affidare,perladuratadell'emergenza,atitolaridiautorizzazione
generaleadusoprivato,losvolgimentoditrafficodiserviziodelMinisterostesso,ocomunqueinerentealle
operazionidisoccorsoedallecomunicazionisullostatoesullaricercadipersoneedicose.
3.Lenormeparticolariperlosvolgimentodeiservizi,dicuialcomma2,sonoemanatecondecretodel
((Ministrodellosviluppoeconomico)),sentitoilConsigliosuperioredellecomunicazioni.
Art.102
Violazionedegliobblighi.
1.Chiunqueinstallaodesercisceunaretedicomunicazione
elettronicaadusoprivato,senzaaverottenutoildirittod'usodellafrequenzadautilizzare,e'punitoconla
sanzioneamministrativapecuniariada1.000,00a10.000,00euro.
2.Chiunqueinstallaodesercisceunaretedicomunicazione
elettronicaadusoprivato,senzaaverconseguitol'autorizzazionegenerale,e'punitoconlasanzione
amministrativapecuniariada300,00a3.000,00euro.
3.Iltrasgressoree'tenuto,inognicaso,alpagamentodiuna
sommapariaicontributidicuiall'articolo116,commisuratialperiododiesercizioabusivoaccertatoecomunque
perunperiodononinferioreall'anno.
4.L'effettuazionediservizidicomunicazioneelettronicaaduso
privatoindifformita'daquantoindicatonelprovvedimentodiconcessionedeldirittod'usodifrequenzae'punito
conlasanzioneamministrativapecuniariada500,00a5.000,00euro.
5.L'effettuazionediservizidicomunicazioneelettronicaaduso
privatoindifformita'daquantoprevistoperleautorizzazionigeneralie'punitoconlasanzioneamministrativa
pecuniariada250,00a2.500,00euro.
6.Itrasgressorichepereffettodellaviolazionecommessa,di
cuiaicommi4e5,sisonosottrattialpagamentodiunmaggiorcontributo,sonotenutiacorrispondereuna
sommaparialcontributocuisisonosottrattitalesommanonpuo'essereinferiorealcontributoprevistoperun
anno.
7.Indipendentementedaiprovvedimentiassuntidall'autorita'
giudiziaria,efermorestandoquantodispostodaicommi1e2,ilMinistero,oveiltrasgressorenonprovvedaa
disattivarel'impiantoritenutoabusivo,puo'procederedirettamente,aspesedelpossessore,asuggellare,
rimuovereosequestrarel'impiantostesso.
8.L'accertamentodelleviolazioniel'applicazionedelle
sanzionidicuialpresentearticolo,spettaalMinistero.
Art.103
Sospensionerevocadecadenza
1.IncasodiinosservanzadegliobblighiprevistidalCodice,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

49/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ivicompresoquellodelversamentodeicontributi,previadiffida,l'autorizzazionegeneralepuo'esseresospesa
finoatrentagiorni.
2.Siprocedeallarevocaallorquando,aseguito
dell'applicazionedelcomma1,siverifichiulterioreinosservanzadegliobblighi.
3.Ladecadenzadall'autorizzazionegeneralee'pronunciata
quandovengamenounodeirequisitiprevistidalCodice.
CapoII
CATEGORIEDIRETIESERVIZIDICOMUNICAZIONEELETTRONICAADUSOPRIVATO
Art.104
Attivita'soggetteadautorizzazionegenerale
1.L'autorizzazionegeneralee'inognicasonecessarianeiseguenticasi:
a)installazionediunaopiu'stazioniradioelettricheodelrelativoeserciziodicollegamentiditerraeviasatellite
richiedentiunaassegnazionedifrequenza,conparticolareriferimentoa:
1)sistemifissi,mobiliterrestri,mobilimarittimi,mobiliaeronautici
2)sistemidiradionavigazioneediradiolocalizzazione
3)sistemidiricercaspaziale
4)sistemidiesplorazionedellaTerra
5)sistemidioperazionispaziali
6)sistemidifrequenzecampioniesegnaliorari
7)sistemidiausilioallameteorologia
8)sistemidiradioastronomia.
b)installazioneodeserciziodiunaretedicomunicazioneelettronicasusupportofisico,adondeconvogliatee
consistemiottici,adeccezionediquantoprevistodall'articolo105,comma2,letteraa)
c)installazioneoeserciziodisistemicheimpieganobandedifrequenzeditipocollettivo:
1)senzaprotezionedadisturbitrautentidellestessebandeeconprotezionedainterferenzeprovocateda
stazionidialtriservizi,compatibilmenteconglistatutideiserviziprevistidalpianonazionalediripartizionedelle
frequenzeedalregolamentodelleradiocomunicazioniinparticolareappartengonoatalecategorialestazionidi
radioamatorenonche'lestazioniegliimpiantidicuiall'articolo143,comma1
2)senzaalcunaprotezione,mediantedispositivididebolepotenza.Inparticolarel'autorizzazionegeneralee'
richiestanelcaso:
2.1)diinstallazioneodeserciziodiretilocaliatecnologiaDECToUMTS,adeccezionediquantodisposto
dall'articolo105,comma1,letteraa)
2.2)diinstallazioneodeserciziodiapparecchiatureinausilioaltrafficoedaltrasportosustradaerotaia,agli
addettiallasicurezzaedalsoccorsosullestrade,allavigilanzadeltraffico,aitrasportiafune,alcontrollodelle
foreste,alladisciplinadellacacciaedellapescaedallasicurezzanotturna
2.3)diinstallazioneodeserciziodiapparecchiatureinausilioadimpreseindustriali,commerciali,artigianeed
agrarie,compresequelledispettacoloodiradiodiffusione
2.4)diinstallazioneodeserciziodiapparecchiaturepercollegamentiriguardantilasicurezzadellavitaumanain
mare,ocomunquel'emergenza,frapiccoleimbarcazioniestazionicollocatepressosedidiorganizzazioni
nautichenonche'percollegamentidiserviziofradiversipuntidiunastessanave
2.5)diinstallazioneodeserciziodiapparecchiatureinausilioalleattivita'sportiveedagonistiche
2.6)diinstallazioneodeserciziodiapparecchiperricercapersone
2.7)diinstallazioneodeserciziodiapparecchiatureinausilioalleattivita'professionalisanitarieedalleattivita'
direttamenteadessecollegate
2.8)diinstallazioneodeserciziodiapparecchiaturepercomunicazioniabrevedistanza,ditipodiversodaquelle
dicuiainumerida2.1)a2.8).
3)((NUMEROSOPPRESSODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70)).
2.Lebandedifrequenzeelecaratteristichetecnichedelleapparecchiaturesonodefiniteanormadelpiano
nazionalediripartizionedellefrequenze.
Art.105
Liberouso
1.Sonodiliberousoleapparecchiaturecheimpieganofrequenzeditipocollettivo,senzaalcunaprotezione,per
collegamentiabrevissimadistanzaconapparatiacortoraggio,compresiquellirispondentiallaraccomandazione
CEPT/ERC/REC7003,tralequalirientranoinparticolare:
a)retilocaliatecnologiaDECToUMTSnell'ambitodelfondo,aisensidell'articolo99,comma5
b)retilocaliditiporadiolanehiperlan((...))
c)sistemiperapplicazioniincampoferroviario
d)sistemiperrilievodimovimentiesistemidiallarme
e)allarmigenericiedallarmiafinisociali
f)telecomandidilettantistici
g)applicazioniinduttive
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

50/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

h)radiomicrofoniabandastrettaeradiomicrofoninonprofessionali
i)ausiliiperhandicappati
j)applicazionimedicalididebolissimapotenza
k)applicazioniaudiosenzafili
l)apriporta
m)radiogiocattoli
n)apparatiperl'individuazionedivittimedavalanga
o)apparatinondestinatiadimpieghispecifici
p)apparatipercomunicazioniin"bandacittadinaCB"((oassimilate)),semprecheperquesteultime
risultinoescluselapossibilita'dichiamataselettivael'adozionedicongegniesistemiattiarenderenon
intercettabilidaterzilenotiziescambiatesussisteildivietodieffettuarecomunicazioniinternazionalie
trasmissionediprogrammiocomunicatidestinatiallageneralita'degliascoltatori.Rimanefermol'obbligodi
rendereladichiarazionedicuiall'articolo145.
2.Sonoaltresi'diliberouso:
a)icollegamentisusupportofisico,adondeconvogliateeconsistemiotticirealizzatinelfondoaisensi
dell'articolo99,comma5
b)gliapparatiradioelettricisoloriceventi,anchedasatellite,periqualinonsonoprevisteassegnazionedi
frequenzeeprotezione:nonsonocompresigliapparecchidestinatiesclusivamenteallaricezionedelserviziodi
radiodiffusione.
3.Lebandedifrequenzeelecaratteristichetecnichedelleapparecchiaturesonodefiniteanormadelpiano
nazionalediripartizionedellefrequenze.
Art.106
Obblighideirivenditori.
1.Irivenditoridiapparatiradioelettriciricetrasmittentio
trasmittentidevonoapplicaresull'involucroosullafatturalaindicazionechel'apparecchiononpuo'essere
impiegatosenzal'autorizzazionegeneraledicuiall'articolo99,comma3,trannechesitrattidegliapparecchidi
cuiall'articolo105.
Art.107
Autorizzazionegenerale
1.Perconseguireun'autorizzazionegeneraleall'espletamento
delleattivita'dicuiall'articolo104,comma1,letteraa),ilsoggettointeressatoe'tenutoapresentareal
Ministerounadichiarazione,conformealmodelloriportatonell'allegaton.14,contenenteinformazioni
riguardantiilrichiedenteedunadichiarazionediimpegnoadosservarespecificiobblighi,qualiilpagamentodei
contributidicuiall'allegaton.25,nonche'ilrispettodellenormedisicurezza,diprotezioneambientale,disalute
dellapopolazioneedurbanistiche.
2.Alladichiarazionedicuiall'allegaton.14deveessere
acclusaladomandadiconcessionedeidirittid'usodifrequenza,corredatadalladocumentazioneseguente:
a)unprogettotecnicodelcollegamentodarealizzare,redattoin
conformita'allenormativetecnichevigenti,finalizzatoall'usoottimaledellospettroradioconparticolare
riferimento,fral'altro,alleareedicopertura,allapotenzamassimairradiata,allalarghezzadibandadicanale,al
numerodiripetitoriilprogetto,sottoscrittodasoggettoabilitato,e'elaboratosecondoimodellidicuiagliallegati
nn.15e16.Taleprogettodevecontenereunadescrizionetecnicaparticolareggiatadelsistemachesiintende
gestire.Inparticolare,essodeveindicare:
1)iltipo,l'ubicazioneelecaratteristichetecnichedelle
stazioniradioelettriche
2)lefrequenze,compresenellebandeattribuitealtipodi
serviziochesiintendegestire,dicuisiproponel'utilizzazione
3)ilnumerodellestazioniradioelettricheprevisteperil
collegamento
b)ladichiarazionesostitutivadiattodinotorieta'conforme
all'allegaton.20perisoggettiperiqualivaacquisitaladocumentazioneantimafia,aisensideldecreto
legislativo8agosto1994,n.490,edeldecretodelPresidentedellaRepubblica3giugno1998,n.252.
3.IlMinistero,entroseisettimanedalricevimentodella
domandacompletadiognielementonecessario,provvedealconferimentodeldirittod'usodellefrequenze
comunicandoladecisionealsoggettointeressatoilqualehatitoloall'eserciziodell'autorizzazionegeneralein
concomitanzaconl'intervenutacomunicazione.LedeterminazionidelMinisterosonopubbliche.Resta
impregiudicatoquantoprevistoneglieventualiaccordiinternazionaliapplicabilialcasoinspecierelativamenteal
coordinamentointernazionaledellefrequenzeedelleposizioniorbitalideisatelliti.
4.Alloscopodigarantireunagestioneefficientedellospettro
radio,dall'autorizzazionegeneralenondiscendealtitolarealcundirittoindividualediusoinesclusivadelle
frequenzeassegnate.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

51/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

5.Ilsoggettocheintendeespletareleattivita'dicui
all'articolo104,comma1,letterab),e'tenutoapresentarealMinisterounadichiarazioneconformealmodello
riportatonell'allegaton.17.
6.Ladichiarazionecontieneleinformazioniriguardanti
l'interessato,leindicazionicircalecaratteristichedeisistemidicomunicazionielettronichedaimpiegare,ove
previsti,el'impegnoadosservarespecificiobblighiqualiquellodelpagamentodeicontributidicuiall'allegaton.
25,nonche'quellodell'osservanzadellenormedisicurezza,diprotezioneambientale,disalutedellapopolazione
edurbanistiche.Alladichiarazionedeveessereallegataladocumentazioneseguente:
a)ilprogettotecnicodelcollegamentonelcasodiinstallazione
edeserciziodiunaretedicomunicazioneelettronicasusupportofisico,adondeconvogliateesusistemiottici,
sottoscrittodaunsoggettoabilitato
b)ladichiarazionesostitutivadiattodinotorieta'conforme
all'allegaton.20perisoggettiperiqualivaacquisitaladocumentazioneantimafia,aisensideldecreto
legislativo8agosto1994,n.490,edeldecretodelPresidentedellaRepubblica3giugno1998,n.252
c)gliattestatidell'avvenutoversamentodelcontributoatitolo
dirimborsodellespeseriguardantil'attivita'divigilanzaecontrollorelativoalprimoannodalqualedecorre
l'autorizzazionegenerale.
7.Perlestazioniradioelettricheabordodinaviedi
aeromobili,l'interessato,sullascortadelverbaledicollaudodellastazione,seprescritto,richiedealMinisterola
licenzadiesercizioquestatieneluogodell'autorizzazionegenerale.
8.QualorailMinisteroravvisichel'attivita'oggetto
dell'autorizzazionegeneralenonpuo'essereiniziataoproseguita,l'interessatohadirittoalrimborsodel
contributoversatoperverificheecontrolli.
9.Neicasidicuiall'articolo104,comma1,letterac),numero
1),ilsoggettoe'tenutoapresentareunadichiarazionecontenenteleinformazionidicuialmodelloriportato
nell'allegaton.18.
10.Neicasidicuiall'articolo104,comma1,letterac),numero
2),ilsoggettoe'tenutoapresentareunadichiarazionecontenenteleinformazionidicuialmodelloriportato
nell'allegaton.19.Perlacompilazionedelladichiarazionesiapplicanoledisposizionidettatedalcomma6,fatta
eccezioneperlaletteraa).
11.Quandoladichiarazionedicuialcomma10e'effettuatada
organizzazioninauticheubicatesullecostemarine,lestessesiimpegnanoadinstallare,arichiestadelMinistero,
pressolestazioniancheunradioricevitoresullafrequenzadisoccorsonellagammadelleondemedieead
assicurarel'ascoltodisicurezzasudiessepertutteleorediaperturadellastazione.
12.Seledichiarazionidicuiaicommi1,5,9e10nonche'la
domandadicuialcomma2risultanocarentirispettoaglielementiinformatividaconsiderareessenzialiedaidati
dicuiagliallegatiprevistidalpresenteTitolo,ilMinisterorichiede,nonoltretrentagiornidallapresentazionedelle
dichiarazionistesse,leintegrazioninecessarie,chel'interessatoe'tenutoafornireentrotrentagiornidalla
richiesta.
13.IlMinistero,ovenonpervenganoneiterminileintegrazioni
dicuialcomma12,ovverononprovvedaalconferimentodeldirittod'uso,revocal'autorizzazionegenerale.Il
terminepuo'essereprorogatodalMinistero,perunasolavolta,arichiestadell'interessato.
14.Ognivariazionedeglielementidicuialladichiarazioneed
allarelativadocumentazione,chesiintendaapportaresuccessivamenteallapresentazionedelladichiarazione,
deveesseretempestivamentecomunicataalMinistero.
15.Iltitolaredell'autorizzazionegeneralee'tenutoa
conservarecopiadelladichiarazionedicuiaicommi1,5,9,10e14.
16.Leautorizzazionigeneralidicuiall'articolo104,comma1,
letterea)eb),possonoessereceduteaterzi,ancheparzialmenteesottoqualsiasiforma,previacomunicazione
alMinistero.IlMinistero,entroseisettimanedallapresentazionedellarelativaistanzadapartedeisoggetti
cedenteecessionario,puo'comunicareilpropriodiniego,ovenonravvisilasussistenzadeirequisitioggettivie
soggettiviincapoalsoggettocessionario,perilrispettodellecondizionidicuiall'autorizzazionemedesima.Il
terminee'interrottoperunasolavoltaseilMinisterorichiedechiarimentiodocumentazioneulterioreedecorre
nuovamentedalladataincuipervengonoalMinisterostessoirichiestichiarimentiodocumenti.
CapoIII
RILASCIODIAUTORIZZAZIONIARAPPRESENTANZEDIPLOMATICHESTRANIERE
Art.108
Reciprocita'
1.Ilrilasciodiautorizzazioneperl'impiantoel'usodi
stazionitrasmittentiericeventipuo'essereaccordato,acondizionidipienareciprocita',daaccertarsidal
Ministerodegliaffariesteri,allerappresentanzediplomatichestranieresituatesulterritorioitaliano,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

52/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

limitatamenteallasedeincuisitrovalacancelleriadiplomatica,conlenormeelemodalita'indicatenei
successiviarticoli.
2.Analogaautorizzazionepuo'essererilasciataagliEnti
internazionali,cuiinvirtu'diaccordiinternazionalisianoriconosciutenelterritorionazionaleagevolazioniin
materiadicomunicazionianalogheaquellespettantiallerappresentanzediplomatiche.
3.NelcasodirappresentanzediplomatichediStaticoniquali
sianointervenutiaccordi,cheregolanoanchelamateriadell'impiantoedell'eserciziodistazioniradioelettriche,
installateodainstallarsinellesedidellerappresentanzestesse,nonsirichiedeilrilasciodiautorizzazioni,salvo
integrazionetecnicadegliaccordistessi,perquantoinessinondisciplinato.
Art.109
Condizioniperilrilasciodell'autorizzazione
1.Ilrilasciodiunaautorizzazionedicuiall'articolo108,
fermorestandoildispostodelcomma3dell'articolostesso,puo'essereaccordatainseguitoallastipulazionedi
un'appositaconvenzionedasottoscriversidalresponsabiledellarappresentanzadiplomaticastraniera,nellaquale
dovrannoessereinseriteleseguenticlausole:
a)l'usodegliimpiantiradioelettricideveesserelimitatoal
trafficoufficialediserviziodellarappresentanzadiplomaticaconloStatodiappartenenza,esclusoiltrafficodi
stampaedimessaggipersonaliequalsiasicollegamentoconaltriPaesi
b)lapotenzadellastazionetrasmittentenondeveessere
superioreaquellanecessariaperilcollegamentoconloStatodiappartenenza
c)l'eserciziodellastazionedeveessereaffidatoapersonale
tecnicamenteidoneo
d)l'eserciziodellastazionenondeveinalcunmodointerferire
odisturbareiservizidicomunicazioneelettronica
e)ilMinisteropuo'prescrivereparticolariaccorgimentitecnici
perlaeliminazionedeidisturbiointerferenzeeventualmentederivantidall'eserciziodellastazionee,incasodi
persistenzadiquesti,sospenderel'autorizzazionegeneraleorevocarla
f)lastazionenonpuo'farusodifrequenzediversedaquelle
assegnatedalMinistero.
2.Qualoralestazioniradioelettricheinstallatenellesedi
diplomaticheitalianeall'esterosianosuscettibili,perspecialiaccordiintervenutioperleggeinternadelloStato
straniero,diesseresottoposteadispezioneedacontrollidapartedelleautorita'diquelPaese,analogapotesta'di
ispezioneedicontrollodovra'esserestabilitanellaconvenzionechelarappresentanzadiplomaticadelloStatodi
cuitrattasistipulera'conloStatoitalianoperl'impiantoel'eserciziodistazioniradioelettrichenellapropriasede
diplomatica.
Art.110
Domandaperilrilasciodell'autorizzazione
1.Perilrilasciodellaautorizzazionedicuiall'articolo108,
lerappresentanzeinteressatedebbonoavanzaredomandaalMinisterodegliaffariesteri,specificandolelocalita'
diimpianto,lecaratteristichetecnicheel'impiegodelleapparecchiature.
2.L'autorizzazionee'rilasciatadalMinistero,previoparere
favorevoledelMinisterodegliaffariesteri.
3.Leautorizzazionidevonospecificarelecondizioniallequali
e'subordinatol'impiantoel'eserciziodegliapparati,ilterminediscadenzaelemodalita'perl'eventualerinnovo.
Art.111
Revoca
1.Leautorizzazionidicuiall'articolo108possonoessere
revocatedalMinisteroincasodiinosservanza,dapartedellarappresentanzadiplomaticastraniera,delleclausole
stabilitenellaconvenzione.Essepossono,altresi',essererevocate,sospeseosottoposteaparticolarimodalita'di
esercizio,incasodigravinecessita'pubbliche,conprovvedimentoinsindacabiledelMinistero,dacomunicarsiper
iltramitedelMinisterodegliaffariesteri.
CapoIV
DISPOSIZIONICOMUNIALLERETIESERVIZIDICOMUNICAZIONEELETTRONICAADUSOPRIVATO
Art.112
Validita'
1.Leautorizzazionigeneralihannovalidita'nonsuperiorea
diecianni,sonorinnovabili,elaloroscadenzacoincideconil31dicembredell'ultimoannodivalidita'.
2.L'interessatopuo'indicarenelladichiarazioneunperiodo
inferiore,rispettoaquantoprevistonelcomma1ilrinnovodeveessererichiestoconsessantagiornidianticipo
rispettoallascadenza,conlemodalita'prescritteperledichiarazionidall'articolo107.
3.Possonoessererichiesteautorizzazionigeneralitemporanee
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

53/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

convalidita'inferioreall'anno.Taliautorizzazionisonoassoggettateaicontributidicuiall'allegaton.25.
Art.113
Dichiarazioni
1.Ladichiarazioneprevistadall'articolo107,comma1,tiene
luogodellalicenzadiesercizio.
2.Nelcasoincuiladichiarazionedicuialcomma1sia
presentatadapiu'soggetti,deveesseredesignatotraquestiilrappresentanteabilitatoatenereirapporticonil
Ministero.
Art.114
Requisiti
1.Fermorestandoquantostabilitodall'articolo99,comma1,non
puo'conseguirel'autorizzazionegeneralechiabbiariportatocondannaperdelittinoncolposiapenarestrittiva
superioreadueanniovverosiastatosottopostoamisuredisicurezzaediprevenzionefinche'duranoglieffetti
deiprovvedimentiesemprechenonsiaintervenutasentenzadiriabilitazione.
Art.115
Obblighi
1.Iltitolarediautorizzazionegeneralee'tenuto,nelcorsodi
validita'deltitolo,adottemperareanormeadottatenell'interessedellacollettivita'operl'adeguamento
all'ordinamentointernazionaleconspecificoriguardoallasostituzioneoall'adattamentodelleapparecchiature
nonche'alcambiodellefrequenze.
2.Ilsoggetto,titolarediautorizzazionegenerale,e'tenutoa
rispettareledisposizionivigentiinmateriadisicurezza,disalutedellapopolazione,diprotezioneambientale,
nonche'lenormeurbanisticheequelledettatedairegolamenticomunaliintemadiassettoterritoriale.
3.Aifinidell'installazioneodell'eserciziodistazioni
ricetrasmittentinegliaeroporticivilienelleareeadiacentisoggetteallerelativeservitu',l'interessatoe'tenutoad
acquisirepreventivamenteilbenestaredicompetenzadell'Entenazionaleperl'aviazionecivilerelativamenteagli
aspettidisicurezzaaeronautici.
Art.116
Contributi
1.Icontributiinerentialleautorizzazionigenerali,dicui
all'articolo107,sonoriportatinell'allegaton.25.
Art.117
Verificheecontrolli
1.Iltitolarediautorizzazionegeneralee'tenutoaconsentire
leverificheedicontrollinecessariall'accertamentodellaregolarita'dellosvolgimentodellarelativaattivita'di
comunicazioneelettronica.
2.IcompetentiufficidelMinisterohannofacolta'dieffettuare
detticontrollieverifichepressolesedidegliinteressati,chesonotenutiafareaccedereifunzionari.
3.L'accertamentodelleviolazionidelledisposizionirecatedal
presenteTitoloe'svolto,fermerestandolecompetenzedegliorganidipolizia,dagliufficiperifericidelMinisteroai
qualicompetel'applicazionedelleprevistesanzioniamministrative.
Art.118
Rinuncia
1.Gliinteressatipossonorinunciareallaautorizzazione
generaleentroil30novembrediciascunanno,indipendentementedalladuratadellavalidita'deltitolo.La
rinunciahaeffettodal1gennaiodell'annosuccessivo.Lerelativecomunicazionipossonoessereconsegnate
anchedirettamenteall'ufficiocompetentedelMinistero.
Art.119
Requisitidelleapparecchiature
1.Leapparecchiatureimpiegateperleattivita'dicuiagli
articoli104e105,senondisciplinatedaldecretolegislativo9maggio2001,n.269,devonoessererispondenti
allespecifichestabiliteinmateriadicompatibilita'elettromagnetica,disicurezzaelettricaedialtrirequisiti
essenzialinonche'allespecificheprevisteinmateriadiconformita'tecnica.
Art.120
Frequenze
1.L'utilizzazionedellefrequenzedeveconformarsialPiano
nazionalediripartizionedellefrequenze.
Art.121
Bandecollettivedifrequenze
1.ConprovvedimentidelMinisterosonodefinite:
a)leinterfacceradiodelleapparecchiaturedisciplinatedal
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

54/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

decretolegislativo9maggio2001,n.269
b)lecaratteristichetecnicheelemodalita'difunzionamento
delleapparecchiatureindicatenegliarticoli104e105,senondisciplinatedaldecretolegislativo9maggio2001,
n.269
c)leintegrazioninecessarieperadeguarel'elencodelle
apparecchiaturedicuiagliarticoli104e105.
Art.122
Collegamentoalleretipubblichedicomunicazionee
interconnessione
1.E'consentitoaisoggettiautorizzatiall'installazioneed
eserciziodiretidicomunicazioneelettronicaadusoprivato,fermelelimitazionipostedall'articolo101,comma1,
l'accessoalleretipubblichedicomunicazione.E'comunquenecessarioilprevioconsensodelMinisteronelcasoin
cuiisoggettiautorizzatisianotitolarididirittiindividualidiusodellefrequenze.
2.E'consentital'interconnessionefraretidicomunicazione
elettronicaadusoprivatopermotividipubblicautilita'inerentiallasicurezza,allasalvaguardiadellavitaumana
edallaprotezionedeibeniedelterritorio,qualiiservizidielettrodotti,oleodotti,acquedotti,gasdottifraloro
collegatieleattivita'diprotezionecivileedidifesadell'ambienteedelterritoriononche'lasicurezzadella
navigazioneinambitoportuale.Lecondizioniperl'interconnessionesonovalutatedalMinisteroalqualee'
presentataappositadomandadallepartiinteressate,corredatadalrelativoprogettotecnico.
Art.123
Sperimentazione
1.E'consentitalasperimentazionedisistemiedi
apparecchiaturediradiocomunicazione,previaautorizzazionetemporanea,checonsegueallapresentazionedi
appositadichiarazione.L'autorizzazionetemporaneahavalidita'massimadicentottantagiorni,rinnovabileprevia
presentazionediulterioredichiarazionealMinisterodaeffettuaresessantagiorniprimadellascadenza,ilqualesi
riservadivalutarelemotivazioniaddotte,anchesullabasedeirisultaticonseguiti,entroquarantacinquegiorni
datalepresentazione.
Art.124
Retieserviziviasatellite
1.Ilconseguimentodelleautorizzazionigeneraliriguardanti
retieservizidicomunicazioneelettronicaviasatelliteperusoprivatoe'disciplinatodalledisposizionidicui
all'articolo107.
Art.125
Licenzeedautorizzazionipreesistenti
1.Lelicenzeindividualieleautorizzazionigenerali
preesistentiinmateriadiretieservizidicomunicazioneelettronicaadusoprivatocontinuanoadesserevalide
finoallaloronaturalescadenzaeadessesiapplicanoledisposizionidelpresenteTitolo.
CapoV
IMPIANTOEDESERCIZIODISTAZIONIRADIOELETTRICHERICHIEDENTILACONCESSIONEDIDIRITTIDIUSO
PERLEFREQUENZERADIO
Art.126
Concessionedeidirittiindividualidiuso
1.L'impiantoedeserciziodiunastazioneradioelettrica
richiedenteassegnazionedifrequenzae'subordinatoallaconcessionedelrelativodirittoindividualediuso.I
dirittiindividualidiusosonoconcessifinoadesaurimentodellefrequenzeriservate.
2.Nellaconcessionedeidirittiindividualidiusosiha
riguardoinviaprioritariaalleesigenzedinaturapubblica.
3.Laconcessioneasoggettiprivatididirittiindividualidi
usoperl'impiantool'eserciziodistazioniradioelettrichee'consentitoasussidiodiattivita'industriali,
commerciali,artigianali,agricoleerientrantinelsettoredelterziario.
Art.127
Stazioneradioelettrica
1.Ognistazioneradioelettricacheoperisufrequenzaassegnata
deveesseremunitadiappositodocumentodiesercizio,rilasciatodalMinistero,contenenteglielementi
riguardantilarelativaautorizzazionegenerale,ildirittoindividualediusodellafrequenzaassegnata,nonche'i
datisignificatividellastazionestessa.
Art.128
Risorsadispettroradio
1.Nelcasoincuilarisorsadispettroradioassegnatarisulti
eccessivarispettoalleesigenzedelsoggettointeressatoovverononsiaimpiegata,intuttooinparte,dal
soggettostesso,ilMinistero,previacomunicazioneodiffida,provvedeamodificarelaautorizzazionegeneraleed
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

55/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ilrelativodirittoindividualediusoe,senecessario,arevocarli.
Art.129
Emittenzaprivata
1.Pericollegamentiindirettaattraversopontimobilieperi
collegamentitemporanei,dicuiall'articolo1,comma8,dellalegge30aprile1998,n.122,leemittentiutilizzano
esclusivamentelefrequenzecompresenellebandedestinatealloscopodalpianonazionalediripartizionedelle
radiofrequenze.
CapoVI
SERVIZIORADIOMOBILEPROFESSIONALEAUTOGESTITO
Art.130
Oggetto

1.Ilservizioradiomobileprofessionale,perilqualee'richiestal'autorizzazionegenerale,e'unserviziodi
radiocomunicazioniadusoprofessionaletrastazionidibaseestazionimobiliterrestrietraquesteultime.Esso
permettedieffettuarecomunicazionidifonia,didati,dimessaggiprecodificati,includendoprestazionispecifiche
dichiamatadigruppo,dichiamataprioritariaedichiamatadiemergenza.
2.Ilsistemaanalogicoonumericointecnicamultiaccessoe'unsistemacheconsente,attraversounaopiu'
stazionidibase,diaccedereadungruppocomunedifrequenze.
3.IlpresenteCapo:
a)disciplinailservizioradiomobileprofessionaleanalogicoenumericoautogestitointecnicamultiaccesso
b)individuagruppidistintidifrequenzeperiserviziradiomobiliprofessionalianalogicienumericiautogestiti.
4.Ilservizioradiomobileprofessionalenumericoautogestitoutilizza,inprimaapplicazione,latecnologiaTETRA
(TerrestrialTrunkedRadio),cosi'comedefinitadall'ETSI(EuropeanTelecommunicationStandardInstitute).
5.L'impiegodistandarddiversidalTETRAconl'individuazionedellenecessariefrequenzee'disciplinatoda
appositoregolamento,emanatocondecretodel((Ministrodellosviluppoeconomico)).
Art.131
Frequenzeprevisteperilservizioradiomobileprofessionale
analogicointecnicamultiaccessoautogestito
1.LecoppiedifrequenzainbandaVHFelencatenell'allegaton.
21elecoppiedifrequenzainbandaUHFelencatenell'allegaton.22possonoessereutilizzateperilservizio
radiomobileprofessionaleanalogicoautogestitosiaintecnicamultiaccessocheintecnicaadaccessosingolo.I
sistemiradiomobiliprofessionalianalogiciintecnicamultiaccessopossonoessererealizzatiutilizzandoanchele
frequenzelibereinbandaVHFeUHFgia'attribuitealservizioradiomobileprofessionalenonintecnica
multiaccesso.
2.Ilnumerodellecoppiedifrequenze,daassegnareaciascun
sistemaradiomobileprofessionaleanalogicointecnicamultiaccessoautogestito,comprendenteanchele
frequenzediservizionecessariealfunzionamentodelsistemastesso,e'stabilitosecondolefascedicui
all'allegaton.23.
3.Rimangonovalideleassegnazioniinnumeromaggioredicoppie
effettuateprimadelladatadientratainvigoredelCodice,finoallarelativascadenza,nonoltrecomunqueil
periodoprevistodall'articolo133.
Art.132
Frequenzeriservatealservizioradiomobileprofessionale
numericoTETRAautogestito
1.Sonoriservatealservizioradiomobileprofessionalenumerico
TETRAautogestito,dicuiall'articolo130,lefrequenzeindicatenell'allegaton.24.
2.Ulterioricoppiedifrequenzepossonoessereriservatecon
provvedimentoministerialealsistemadicuialcomma1dareperirenellebandedifrequenzeprevistepertali
applicazionidalpianonazionalediripartizionedellefrequenzeinaccordoconladecisioneCEPT/ERC/DEC(96)04.
Art.133
Adeguamentodeisistemiesistenti
1.Isistemiradiomobiliprofessionaliintecnicamultiaccesso,
inesercizioalladatadientratainvigoredelCodice,devonoadeguarsialledisposizioniinessocontenuteentro
diciottomesidallasuddettadata.
CapoVII
RADIOAMATORI
Art.134
Attivita'diradioamatore
1.L'attivita'diradioamatoreconsistenell'espletamentodiun
servizio,svoltoinlinguaggiochiaro,oconl'usodicodiciinternazionalmenteammessi,esclusivamentesumezzo
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

56/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

radioelettricoancheviasatellite,diistruzioneindividuale,diintercomunicazioneedistudiotecnico,effettuatoda
personecheabbianoconseguitolarelativaautorizzazionegeneraleechesiinteressanodellatecnicadella
radioelettricita'atitoloesclusivamentepersonalesenzaalcuninteressedinaturaeconomica.
2.Aldifuoridellasededell'impiantol'attivita'dicuial
comma1puo'esseresvoltaconapparatoportatileanchesumezzomobile,esclusoquelloaereo.
3.L'attivita'diradioamatoree'disciplinatadallenormedicui
alpresenteCapoedell'allegaton.26.
4.E'liberal'attivita'disoloascoltosullagammadifrequenze
attribuitaalserviziodiradioamatore.
Art.135
Tipidiautorizzazione
1.L'autorizzazionegeneraleperl'impiantoel'eserciziodi
stazionidiradioamatoree'diduetipi:classeAeclasseBcorrispondentirispettivamentealleclassi1e2previste
dallaraccomandazioneCEPT/TR6101,attuatacondecretodelMinistrodelleposteedelletelecomunicazioni1
dicembre1990,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.5del7gennaio1991.
2.IltitolarediautorizzazionegeneralediclasseAe'
abilitatoall'impiegodituttelebandedifrequenzeattribuitedalpianonazionalediripartizionedelle
radiofrequenzealserviziodiradioamatoreedalserviziodiradioamatoreviasatelliteconpotenzamassimadi500
Watt.
3.IltitolarediautorizzazionegeneralediclasseBe'
abilitatoall'impiegodellestessebandedifrequenzadicuialcomma2,limitatamenteaquelleugualiosuperioria
30MHzconpotenzamassimadi50Watt.
Art.136
Patente
1.Perconseguirel'autorizzazionegeneraleperl'impiantoe
l'eserciziodistazionediradioamatoree'necessariocheilrichiedentesiainpossessodellarelativapatentedi
operatore,diclasseAodiclasseBdicuiall'allegaton.26.
2.Perilconseguimentodellepatentidicuialcomma1devono
esseresuperatelerelativeprovediesame.
Art.137
Requisiti
1.L'impiantoel'eserciziodellastazionediradioamatoresono
consentitiachi:
a)abbialacittadinanzadiunodeiPaesidell'Unioneeuropeao
delloSpazioEconomicoEuropeo,diPaesiconiqualisianointercorsiaccordidireciprocita',fermorestandoquanto
dispostodall'articolo2,comma2,deldecretolegislativo25luglio1998,n.286,ovverosiaresidenteinItalia
b)abbiaeta'noninferioreasedicianni
c)siainpossessodellarelativapatente
d)nonabbiariportatocondanneperdelittinoncolposiapena
restrittivasuperioreadueannienonsiastatosottopostoamisuredisicurezzaediprevenzionefinche'durano
glieffettideiprovvedimentiesemprechenonsiaintervenutasentenzadiriabilitazione.
Art.138
Dichiarazione
1.Ladichiarazionedicuiall'articolo107,commi5,9,e10,
riguarda:
a)cognome,nome,luogoedatadinascita,residenzaodomicilio
dell'interessato
b)indicazionedellasededell'impianto
c)gliestremidellapatentedioperatore
d)ilnumeroeitipidiapparatidautilizzarefissi,mobilie
portatili
e)ilnominativogia'acquisitocomedispostodall'articolo139,
comma2
f)ilpossessodeirequisitidicuiall'articolo137.
2.Alladichiarazionesonoallegate:
a)l'attestazionedelversamentodeicontributidovuti,dicui
all'allegaton.25
b)periminorenninonemancipati,ladichiarazionediconsensoe
diassunzionedelleresponsabilita'civilidapartedichiesercitalapotesta'olatutela.
Art.139
Nominativo
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

57/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Aciascunastazionediradioamatoree'assegnatodalMinistero
unnominativo,chenonpuo'esseremodificatosenondalMinisterostesso.
2.Ilnominativodeveessereacquisitodall'interessatoprima
dellapresentazionedelladichiarazionedicuiall'articolo138,comma1,dainoltrareentrotrentagiorni
dall'assegnazionedelnominativostesso.
Art.140
Attivita'diradioamatoreall'estero
1.IcittadinidiStatiappartenentiallaCEPT,chesianoin
possessodellalicenzarilasciataaisensidellarelativaraccomandazione,sonoammessi,inoccasionedisoggiorni
temporanei,adesercitareinterritorioitalianolapropriastazioneportatileoinstallatasumezzimobili,escluso
quelloaereo,senzaformalita'manelrispettodellenormevigentiinItalia.
2.Isoggettidicuiall'articolo137,comma1,letteraa),che
intendanosoggiornareneiPaesiaderentiallaCEPT,possonorichiedereall'organocompetentedelMinistero
l'attestazionedellarispondenzadell'autorizzazionegeneralealleprescrizionidettatecondecretodelMinistrodelle
posteedelletelecomunicazionidel1dicembre1990,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitaliana
n.5del7gennaio1991.
3.L'impiantoel'eserciziodellastazionediradioamatore,in
occasionedisoggiornotemporaneoinPaeseesteroe'soggettoall'osservanzadelledisposizionidelregolamento
delleradiocomunicazioni,delleraccomandazionidellaCEPTedellenormevigentinelPaesevisitato.
Art.141
Calamita'contingenzeparticolari
1.L'Autorita'competentepuo',incasodipubblicacalamita'o
percontingenzeparticolaridiinteressepubblico,autorizzarelestazionidiradioamatoreadeffettuarespeciali
collegamentioltreilimitistabilitidall'articolo134.
Art.142
Assistenza
1.Puo'essereconsentitaairadioamatoridisvolgereattivita'
diradioassistenzainoccasionedimanifestazionisportive,previatempestivacomunicazioneagliorganiperiferici
delMinisterodelnominativodeiradioamatoripartecipanti,dellalocalita',delladurataedell'orario
dell'avvenimento.
Art.143
Stazioniripetitrici
1.Leassociazionideiradioamatorilegalmentecostituitepossono
conseguire,nelrispettodelledisposizionirecatedagliarticoli107,commi5,9e10,e140,l'autorizzazione
generaleperl'installazioneel'esercizio:
a)distazioniripetitricianalogicheenumeriche
b)diimpiantiautomaticidiricezione,memorizzazione,
ritrasmissioneoinstradamentodimessaggi
c)diimpiantidestinatiadusocollettivo.
2.L'installazioneel'eserciziodistazionidiradiofariaduso
amatorialesonosoggettiacomunicazionelastazionedeveessereidentificatadalnominativodicuiall'articolo
139relativoalradioamatoreinstallatoreseguitodallaletteraBprecedutadaunasbarra.
Art.144
Autorizzazionispeciali
1.Oltrechedasingolepersonefisiche,l'autorizzazione
generaleperl'impiantoel'eserciziodistazionidiradioamatorepuo'essereconseguitada:
a)Universita'edEntidiricercascientificaetecnologica
b)scuoleedistitutidiistruzionediogniordineegrado,
statalielegalmentericonosciuti,adeccezionedellescuoleelementarilarelativadichiarazionedeveessere
inoltratatramiteilMinisterodell'istruzione,dell'universita'edellaricerca,chedeveattestarelaqualificadella
scuolaodell'istituto
c)scuoleecorsidiistruzionemilitareperiqualila
dichiarazionevienepresentatadalMinisterodelladifesa
d)sezionidelleassociazionideiradioamatorilegalmente
costituite
e)Entipubbliciterritorialiperfinalita'concernentileloro
attivita'istituzionali.
2.L'eserciziodellastazionedeve,neidetticasi,essere
affidataadoperatorinominativamenteindicatinelladichiarazione,dieta'noninferioreadannidiciotto,munitidi
patenteedeirequisitirichiestidall'articolo137perilconseguimentodell'autorizzazionegeneraleconnessa
all'impiantooall'eserciziodistazionidiradioamatore.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

58/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.145
BandacittadinaCB
1.Lecomunicazioniin"bandacittadina"CB,dicuiall'articolo105,comma2,letterap),sonoconsentiteai
cittadinidieta'noninferioreai14annideiPaesidell'UnioneeuropeaodelloSpazioEconomicoEuropeoovvero
deiPaesiconiqualisianointercorsiaccordidireciprocita',fermorestandoquantodispostodall'articolo2,comma
2,deldecretolegislativo25luglio1998,n.286,nonche'aisoggettiresidentiinItalia.
2.None'consentital'attivita'dicuialcomma1achiabbiariportatocondannaperdelittinoncolposiapena
restrittivasuperioreadueanniovverosiastatosottopostoamisuredisicurezzaediprevenzione,finche'durano
glieffettideiprovvedimentiesemprechenonsiaintervenutasentenzadiriabilitazione.
3.Isoggettidicuialcomma1devonopresentarealMinisterounadichiarazionedacuirisulti:
a)cognome,nome,luogoedatadinascita,residenzaodomiciliodell'interessato
b)indicazionedellasededell'impianto
c)laeventualedetenzionediapparatimobilieportatili
d)l'assenzadicondizioniostativedicuialcomma2.
((4.Alladichiarazionee'allegata,periminorenninonemancipati,ladichiarazionediconsensoedi
assunzionedelleresponsabilita'civilidapartedichiesercitalapotesta'olatutela.))
5.Incasodicalamita'colorocheeffettuanocomunicazioniin"bandacittadina"possonoparteciparealle
operazionidisoccorsosurichiestadelleAutorita'competenti.
TITOLOIV
TUTELADEGLIIMPIANTISOTTOMARINIDICOMUNICAZIONEELETTRONICA
CapoI
IMPIANTISOTTOMARINI
Art.146
Danneggiamentiaicavisottomarinidicomunicazioneelettronica
1.Chiunquerompeoguasta,entroofuoridelleacque
territoriali,uncavosottomarinoodaltroapparatodiunimpiantosottomarinodicomunicazioneelettronica,
legalmentepostoechetoccailterritoriodiunoopiu'degliStaticontraentidellaconvenzionedel14marzo1884
odaderentiallamedesima,edintalmodointerrompeodimpedisce,intuttooinparte,lecomunicazioni
elettroniche,e'punitoconlareclusionedaunoatreannieconlamultadaeuro150,00aeuro1.500,00.
2.Ladisposizionedicuialcomma1siapplicaanchenelcasodi
danneggiamentodicavosottomarinodicomunicazioneelettronicalegalmentepostoetemporaneamentenon
utilizzato.
Art.147
Omessadenunciadiritrovamentodispezzonidicavosottomarino
1.Chiunquetrovainmare,odalmarerigettatiinlocalita'del
demaniomarittimo,spezzonidicavisottomariniodaltriordigniappartenentiaimpiantisottomarinidi
comunicazioneelettronicae'tenuto,entroventiquattrooredall'arrivodellanaveinportoodalritrovamento,a
farnedenunciaallaautorita'marittimapiu'vicina.
2.Chinonosserval'obbligodicuialcomma1e'punitoconla
sanzioneamministrativapecuniariadaeuro35,00aeuro350,00.
Art.148
Strumentiattiadanneggiareimpiantisottomarinidi
comunicazioneelettronica
1.Chiunqueimbarcastrumentiattiaspezzareodistruggere
impiantisottomarinidicomunicazioneelettronicae'punitoconlasanzioneamministrativapecuniariadaeuro
150,00aeuro1.500,00,salvochenonsiaautorizzatoasvolgereattivita'cherichiedanol'impiegoditali
strumenti.
2.Coluiche,svolgendoleattivita'indicatenelcomma1,rompe
oguastavolontariamenteuncavosottomarinoodaltroapparatodiunimpiantosottomarinodicomunicazione
elettronicae'punitoaisensidell'articolo147,malepenesonoaumentate.
Art.149
Interruzionedicavisottomarinipercomunicazionielettroniche
1.E'punitoconlareclusionefinoaseimesieconlamultada
euro150,00aeuro1.500,00:
a)chiunquepercolparompeilcavosottomarinodiunimpianto
sottomarinodicomunicazioneelettronica,ovverocagionaadessoguastitalidainterrompereodimpedire,in
tuttooinparte,lecomunicazionielettroniche
b)ilcomandantediunanave,ilqualenelfarporreoriparare
uncavosottomarino,perinosservanzadelleregolesuisegnalistabilitiperimpediregliabbordiinmare,hadato
causaallarotturaodaldeterioramentodiunimpiantosottomarinodicomunicazioneelettronicadapartedialtra
nave.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

59/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Ladisposizionedicuialcomma1siapplicaanchenelcasodi
rotturaodanneggiamentodicavosottomarinodicomunicazioneelettronicalegalmentepostoe
temporaneamentenonutilizzato.
3.Nelcasoindicatonellaletteraa)delcomma1,lasanzionee'
aumentata,sel'autoredellarotturaodeldanneggiamentononneda'notiziaalleautorita'delprimoportoove
approdalanavesullaqualee'imbarcato,nelterminediventiquattrooredalsuoarrivo.
Art.150
Rotturaodanneggiamentodicavisottomarini
1.Ledisposizionidegliarticoli146e147nonsiapplicanoa
coloroche,dopoaverusatolenecessarieprecauzioni,sonostaticostrettiadinterrompereunimpianto
sottomarinodicomunicazioneelettronicaodacausareadessoguastiperproteggerelapropriavitaoperla
sicurezzadellaproprianave.
2.Lepersoneindicatenelcomma1sonopuniteconlasanzione
amministrativapecuniariadaeuro150,00aeuro1.500,00senondannonotiziadellarotturaodel
danneggiamentoall'autorita'delprimoporto,oveapprodalanavesullaqualesonoimbarcate,entrole
ventiquattrooredalloroarrivo.
Art.151
Inosservanzadelladisciplinasuisegnali
1.E'punitoconlasanzioneamministrativapecuniariadaeuro
150,00aeuro1.500,00:
a)ilcomandantediunanaveilquale,nelfarporreoriparare
unimpiantosottomarinodicomunicazioneelettronica,nonosservalenormesuisegnalistabilitiperimpediregli
abbordiinmare
b)ilcomandanteopadronediunanaveilquale,vedendood
essendoincondizionedivedereidettisegnali,nonsiritiraononsitienelontanoalmenounmiglionauticodalla
navedestinataaporreodariparareunimpiantosottomarinodicomunicazioneelettronica
c)ilcomandanteopadronediunanaveilquale,salvoicasidi
forzamaggiore,nonostanteisegnali,cheservonoaindicarelaposizionedeicavisottomarini,nonsitiene
lontanodallalineaalmenounquartodimiglionautico.
Art.152
AncoraggiodellenaviRetidapescaInosservanzadelle
distanzedaicavisottomarini
1.E'punitoconl'arrestofinoaseimesieconl'ammendada
euro150,00aeuro1.500,00:
a)ilcomandantediunanaveilqualegettal'ancoraadistanza
minorediunquartodimiglionauticodauncavosottomarinodicuieglipuo'conoscerelaposizionepermezzodi
segnaliodinaltromodo,ovverourtaunsegnaledestinatoadindicarelaposizionediuncavosottomarino
b)ilpadronediunabarcadapescailqualenontienelereti
alladistanzadialmenounmiglionauticodallanavecheponeoriparauncavosottomarino.Tuttavia,ipadroni
dellebarchedapescachescorgonoosonoingradodiscorgerelanaveposacaviodaltromezzonavaleall'uopo
utilizzato,portanteiprescrittisegnali,hanno,perconformarsiall'avvertimento,ilterminenecessarioperfinire
l'operazioneincorso,maquestoterminenonpuo'eccederelequattroore
c)ilpadronediunabarcadapescailqualenontienelesue
retialladistanzadialmenounquartodimiglionauticodallalineadeisegnalidestinatiadindicarelaposizionedi
uncavosottomarino.
Art.153
Competenzaterritoriale.
1.SeireatidicuialpresenteTitolosonocommessiinalto
mareoall'estero,lacompetenzae'determinatasecondoledisposizionidell'articolo1240delcodicedella
navigazione.
2.Seilcittadinohacommessoalcunodeireatistessiabordodi
unanavestranierainaltomare,edeveesseregiudicatonelloStato,lacompetenzaterritorialee'determinata
secondolenormedelCodicediprocedurapenale.
Art.154
Reaticommessiinaltomare.
1.Gliufficialicomandantinavidaguerraonavidestinatea
questofinedaunodegliStaticontraentidellaConvenzionedel14marzo1884,odaderentiallamedesima,ove
abbianoragionevolimotivipersupporrechedapersoneimbarcatesopraunanavecommercialesiastato
commessoinaltomarealcunodeireatiprevistidallastessaconvenzione,possonoesigeredalcomandanteo
padroneditalenavel'esibizionedeidocumentiufficialiconcernentilanazionalita'diessa.Ditaleesibizionesi
devesubitoprenderenotasuidettidocumenti.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

60/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Gliufficialiindicatinelcomma1possonocompilareprocessi
verbaliperaccertarelasussistenzadelreato.IverbalisonocompilatisecondoleformeenellalinguadelPaeseal
qualeappartienel'ufficialechelicompila.Gliimputatieditestimonipossononellalorolinguaaggiungeretuttele
spiegazionichecredonoutili,apponendovilapropriafirma.
3.Iverbalicompilatidaufficialicomandantinavistraniere
fannofedesoltantofinoaprovacontrariadiquantol'ufficialeattestadiaverefattoodiessereavvenutoinsua
presenza.
Art.155
Rifiutodiesibireidocumenti
1.Ilcomandantediunanaveitalianachesirifiutadiesibirei
documentirichiestiglidagliufficialiindicatinell'articolo154,e'punitoconlamultadaeuro150,00aeuro
1.500,00.
2.Siapplicalareclusionefinoadueanniseilrifiutoe'
oppostoadufficialidellamarinamilitare.
Art.156
Pubblicoufficiale.
1.Gliufficialiche,aisensidell'articolo154,hannofacolta'
dichiederel'esibizionedeidocumentiiviindicatiedicompilareprocessiverbaliperl'accertamentodeireati
previstidalpresenteTitolo,sonoconsiderati,nell'esercizioditalefacolta',pubbliciufficiali,anchesenonsiano
ufficialicomandantinaviitaliane.
Art.157
Sanzionicivili.
1.PeridannicagionatidaireatiprevistidalpresenteTitolo
siapplicanolenormecontenutenegliarticoli185eseguentidelcodicepenale.
2.Perleindennita'previstenellaprimapartedell'articolo7
dellaConvenzioneinternazionaledel14marzo1884,siosservaladisposizionecontenutanelcapoversodello
stessoarticolo.
TITOLOV
IMPIANTIRADIOELETTRICI
CapoI
DISPOSIZIONIDICARATTEREGENERALE
Art.158
StazioniadusodelleAmministrazionidelloStato
1.Perl'impiantoel'eserciziodistazioniradioelettricheda
partedelleAmministrazionidelloStatoilconsensodicuiall'articolo100,commi1,2e3,e'subordinatoalla
accettazionedellecaratteristichetecnichestabiliteperl'impiantoedellemodalita'disvolgimentodeltraffico.
Art.159
Organizzazionedeiserviziradioelettricicostieriperla
sicurezzadellanavigazionemarittima
1.Fermerestandolenormevigentiinmateriadisicurezzadella
navigazioneaerea,lacompetenzasull'organizzazionedeiserviziradioelettricicostieriinerentiallasicurezzadella
navigazionemarittimaspetta,aisensideldecretodelPresidentedellaRepubblica28settembre1994,n.662,al
Ministerodelleinfrastruttureedeitrasporti,ilquale,perlosvolgimentoditaleservizio,puo'avvalersidiidonei
titolaridiappositaautorizzazionegeneraleperl'istallazioneel'eserciziodiunaretedistazionicostierealloscopo
diprestareilserviziomobilemarittimoedistazioniterrenealloscopodiprestareilserviziomobileviasatellite
Inmarsat.IrapportitrailMinisterodelleinfrastruttureedeitrasportieiltitolaredelsuddettoprovvedimento,
all'uopoindividuatodalMinistero,sonoregolatimedianteunospecificoaccordotraleparti.
2.All'impiantoedall'eserciziodellestazionicostieread
esclusivousomilitareprovvededirettamenteilMinisterodelladifesa.L'impiantoel'eserciziodapartedelle
AmministrazionidelloStatodistazionicostierecheoperinonellegammedifrequenzaattribuitealserviziomobile
marittimoomobilemarittimoviasatellitedalregolamentodelleradiocomunicazionidell'UIT,adeccezionedi
quelledicuialcomma1,e'sottopostoalconsensodicuiall'articolo100,chee'rilasciatopreviaverificadella
compatibilita'conlaretedicuiallostessocomma1delpresentearticolo.
Art.160
Licenzadiesercizio
1.Pressoognisingolastazioneradioelettricaperlaqualesiastataconseguital'autorizzazionegenerale
all'eserciziodeveessereconservatal'appositalicenzarilasciatadalMinistero.
2.Perlestazioniriceventidelserviziodiradiodiffusioneiltitolodiabbonamentotieneluogodellalicenza.
((18))
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

61/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

AGGIORNAMENTO(18)
IlD.L.28gennaio2014,n.4,convertitoconmodificazionidallaL.28marzo2014,n.50hadisposto(conl'art.
2,comma4)che"Perglieffettidell'articolo21dellaTariffaannessaaldecretodelPresidentedellaRepubblica26
ottobre1972,n.641,ledisposizionidell'articolo160delCodicedellecomunicazionielettronichedicuialdecreto
legislativo1agosto2003,n.259,richiamatedalpredettoarticolo21,siinterpretanonelsensocheperstazioni
radioelettrichesiintendonoancheleapparecchiatureterminaliperilservizioradiomobileterrestredi
comunicazione".
Art.161
Normetecnichepergliimpianti
1.Tuttigliimpiantiautorizzati,compresiquellieseguitia
curadelleAmministrazionidelloStato,devonorispondereallenormetecnichevigentiinmateriaedessere
costituitiesclusivamentedaapparecchiaturerispondentiallevigentinorme.
CapoII
ABILITAZIONEALL'ESERCIZIODEISERVIZIRADIOELETTRICIINQUALITA'DIOPERATORE
Art.162
ObbligodeltitolodiabilitazioneEsenzioni

1.Perl'eserciziodiqualsiasistazionetrasmittente,oricetrasmittente,enelserviziomobilemarittimood
aeronautico,anchediquellesoloriceventi,e'necessariocheilpersonaleoperatoresiainpossessodiuntitolodi
abilitazionerilasciatodalMinistero.
2.Iltitolodicuialcomma1none'prescrittoquandotrattasi:
a)distazionidestinateesclusivamenteadusomilitaredelleforzearmate,distazioniadibiteperserviziocivile
d'istitutodelMinisterodell'interno,delMinisterodelladifesaedistazioniadibiteperiservizid'istitutodel
MinisterodelleinfrastruttureedeitrasportiCorpodelleCapitaneriediporto
b)distazionidiradiodiffusione,diradioastronomia,ausiliariedellameteorologia,spazialioterrene,terrestri
radiotelefonichenonadibiteaservizipubblici,emittentidifrequenzecampioni.
3.Il((Ministrodellosviluppoeconomico))hafacolta'diestendere,conpropriodecreto,ledisposizionidicui
alcomma2adaltriserviziostazioniriceventi,ricetrasmittentiotrasmittenti,perlequali,acausadelleloro
caratteristichetecnicheodiimpiego,nonsiaritenutanecessariaunaparticolarequalificazionedell'operatore,
ovveroquandolanecessariaqualificazionesiastataaccertatadall'AmministrazionedelloStatodallaqualeil
servizioolastazionedipendono.
Art.163
Titolidiabilitazione
1.Conregolamentoadottatoaisensidell'articolo17,comma3,dellalegge23agosto1988,n.400,dal
((Ministrodellosviluppoeconomico))sentitoilMinistrodelleinfrastruttureedeitrasportisonostabiliti:
a)leclassieditipideititolidiabilitazione
b)lemodalita'diespletamentodeiservizi
c)gliesamiperilconseguimentodeititoli
d)l'ammissioneagliesami
e)leproved'esame
f)lacostituzionedellecommissioniesaminatrici
g)larevoca,lasospensioneeladecadenzadeititolidiabilitazione.
2.Dall'emanazionedelregolamentodicuialcomma1nonderivanoulteriorioneriacaricodelbilanciodello
Statoedicostidifunzionamentodellecommissioniesaminatricisonocopertiesclusivamentecongliintroitidei
contributifissatidall'articolo5dell'allegaton.25.
CapoIII
SERVIZIORADIOELETTRICOMOBILEMARITTIMO
SezioneI
Disposizionigenerali
Art.164
Serviziradioelettricimobilemarittimoemobilemarittimovia
satellite
1.Ilservizioradioelettricomobilemarittimoe'unservizio
effettuatotrastazioniradioelettrichecostiereestazioniradioelettrichedinave,ofrastazioniradioelettrichedi
nave,alqualepossonoparteciparelestazioniradioelettrichedeimezzidisalvataggioelestazionidiradioboaper
lalocalizzazionedeisinistri.
2.Ilservizioradioelettricomobilemarittimoviasatellitee'
unservizioeffettuatotrastazioniterreneradioelettrichecostiereestazioniterreneradioelettrichedinave,otra
stazioniterreneradioelettrichedinave,alqualepossonoparteciparelestazioniradioelettrichedeimezzidi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

62/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

salvataggioelestazionidiradioboaperlalocalizzazionedeisinistri.
Art.165
DefinizionedinaveAltredefinizioni
1.AifinidelpresenteTitolo,pernavisiintendonoquelledefinitedalCodicedellanavigazione,escluselenavi
militariequelleappartenentialleforzedipoliziadiStato.
2.Pertuttiglialtriterminirelativialservizioradioelettricomobilemarittimo,siintendonovalideledefinizioni
datedalregolamentodelleradiocomunicazionidell'UIT.
SezioneII
Prescrizioniedobblighiperlestazioniepergliapparatiradioelettriciabordodellenavi
Art.166
Normetecnicheradionavali

1.Il((Ministrodellosviluppoeconomico)),conpropriodecreto,diconcertoconilMinistrodelle
infrastruttureedeitrasporti,stabilisceirequisititecnicicuidebbonosoddisfare,abordodellenavinazionali,le
stazioniegliapparatiradioelettricisiaobbligatori,pereffettodelledisposizionisullasicurezzadellanavigazionee
dellavitaumanainmareodialtredisposizioni,siafacoltativi.
2.Gliapparatiradioelettrici,peressereimpiegatiabordodinaviitaliane,devonoessereconformiairequisiti
tecniciprevistidallanormativavigente.
Art.167
Stazioniradioelettricheedapparatiradioelettriciabordodelle
naviObblighi
1.Lenavidevonoesseremunitedellestazioniradioelettriche,
reseobbligatorie,asecondadeltipodiviaggiocuisonodestinateedeltonnellaggiodistazzalorda,dalle
normativeinternazionalienazionaliperlasalvaguardiadellavitaumanainmare.
Art.168
Esenzioni
1.Qualoraleesenzionidicuialprimocommadell'articolo13
dellalegge5giugno1962,n.616,siriferiscanoadapparecchiatureradioelettriche,l'organotecnicocompetente,
anormadelsecondocommadellostessoarticolo,e'ilMinisterodelleinfrastruttureedeitrasporti,sentitoil
Ministero.Taleesenzionenonpotra'essereconcessasel'apparecchiaturaassolvel'obbligodiespletamentodel
serviziodicorrispondenzapubblicadicuiall'articolo170.
Art.169
Obbligatorieta'diparticolariapparatiradioelettricidibordo
1.IlMinistero,sentitoilMinisterodelleinfrastruttureedei
trasporti,puo'imporreadeterminatecategoriedinavi,aifinidellacorrispondenzapubblica,diesseredotatedi
apparatiradioelettricidideterminatecaratteristiche.
Art.170
Corrispondenzapubblica

1.Abordodellenavi,destinateononaltrasportopasseggeri,deveessereprevistounserviziodicorrispondenza
pubblicaidoneoperl'areadinavigazioneedesercitonelrispettodellenormativeinternazionalienazionaliperla
salvaguardiadellavitaumanainmare.
2.Il((Ministrodellosviluppoeconomico)),conpropriodecreto,diconcertoconilMinistrodelle
infrastruttureetrasporti,stabilisceirequisititecniciperl'organizzazioneel'espletamentodelservizio.
Art.171
Installazionid'ufficio
1.IlMinisterodelleinfrastruttureedeitrasporti,d'intesa
conilMinistero,puo'disporre,d'ufficioedaspesedell'armatore,l'impiantoel'eserciziodellestazioni
radioelettricheedegliapparatiradioelettriciobbligatoriabordodiquellenaviperlequalinonsisiaottemperato
agliobblighidicuiagliarticoliprecedenti,machedebbanoesercitarelanavigazioneinserviziopubblicoodi
interessenazionale.
Art.172
Normeedivietirelativiademissioniradioelettricheinacque
territoriali
1.E'vietatodifareusodellestazioniradiotelegrafichee
radiotelefoniche,operantinellebandedelserviziomobilemarittimo,installateabordodellenavimercantili,da
pescaedadiporto,insostanelleacquedelloStato,ochesianoinpartenza,salvoperavvisoorichiestadi
soccorsoincasodipericolo,ovveropermotividiurgenzanellaprimamezz'oradopol'arrivo,oquandole
comunicazioniconlaterrasianoimpeditedaforzamaggioreovietatepermisurasanitaria.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

63/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Taledivietononsiapplicaallestazioniradiotelefoniche
operantinellabandadelleondemetriche(VHF),qualorasicolleghinoconlestazionicostiereitaliane.
3.Ildivietoprevistodalcomma1nonsiapplica,altresi',a
tuttelestazionioperantinell'ambitodelsistemadicomunicazionimarittimeviasatellitegestitodaInmarsat.
L'usoditalistazioni,tuttavia,puo'esserelimitato,sospesooproibitoindeterminatiportioareedelleacque
territorialipermotividipubblicasicurezzaoperragioniconnesseallaoperativita'delleForzearmate.
4.L'autorita'marittimaportualehafacolta'diprocederealla
chiusuraachiaveedalsuggellamentodelleportediaccessoagliimpiantiradiotelegraficieradiotelefoniciodalla
inutilizzazionetemporaneadidettiimpianti.
5.Lechiavidevonoessereconsegnatealcomandantedellanave
cherimane,atuttiglieffettidilegge,custodedellaintegrita'deisigilli.
6.Ildisuggellamentoolariaperturadelleporteodil
ripristinodellafunzionalita'degliimpiantisonoeseguitidalcomandantedellanavedopol'uscitadiquestadalle
acqueterritoriali,salvalafacolta'diprocederviinognimomentoneicasidipericoloorichiestadisoccorsoe
sempreche'manchilapossibilita'dicomunicarecomunqueconlaterraferma.
7.Ilcomandantedellanavedeveancheprovvedereallariapertura
delleporteedalripristinodellafunzionalita'degliimpiantineicasidivisitediispezioneodicollaudodapartedei
funzionaridelMinistero,nonche'deiMinisteridelleinfrastruttureedeitrasportiedelladifesa,all'uopoincaricati.
8.Itrasgressoridelpresentearticolosonopuniticonl'ammenda
daeuro120,00aeuro485,00.
Art.173
Giornaledellecomunicazioniradio
1.Fermorestandol'obbligodelgiornaleradiodibordo,prescrittodallalegislazionenazionaleedalleconvenzioni
internazionali,copiadelleregistrazionirelativeallechiamatenonche'allacorrispondenzaeffettuatadeveessere
trasmessaperiodicamentedalcapopostoodall'operatoreunicoallasocieta'chegestisceilservizioradioelettrico
dibordo,aisensidell'articolo183.
SezioneIII
Sorveglianzasulservizioradioelettricodibordo
Art.174
Autorita'delcomandantedibordo
1.Ilservizioradioelettricoabordodellenavie'postosotto
l'autorita'delcomandanteodellapersonaresponsabiledellanave,ilqualedeveassicurarecheessosiasvolto
sottol'osservanzadituttelenormenazionaliedinternazionalivigentiriguardantilecomunicazionielettroniche.
Art.175
Vigilanzasulservizioradioelettrico
1.IlMinisteroesercitalavigilanzasullosvolgimentodel
servizioradioelettricodibordo,sull'efficienzatecnicadellestazioniedegliapparatiradioelettricidibordo
obbligatoriefacoltativinonche'sullaqualificazionedelpersonaleaddetto,nelrispettodellalegislazionevigente.
2.IlMinisteroesercitalavigilanzasullosvolgimentodel
servizioradioelettricocostierodicuiall'articolo159,sull'efficienzatecnicadellestazioniedegliapparati
radioelettricicostieri,nonche'sullaqualificazionedelpersonaleaddetto.
Art.176
Collaudieispezioni

1.IlMinisteroeffettua,amezzodiproprifunzionari,lasorveglianzasugliapparatiradioelettricidibordo
mediante:
a)collaudiaifinideiservizidisicurezzaedicorrispondenzapubblica
b)un'ispezioneordinariaognidodicimesi
c)ispezionistraordinariequandoseneverifichilanecessita'.
2.Ilcollaudo,salvodiverseindicazionidellanormativavigenteinmateria,e'necessarioneiseguenticasi:
a)attivazionedellastazioneradioelettrica
b)modificaodaggiuntaallastazionediapparatiradioelettriciobbligatori
c)richiestadell'armatore,incasodicambiodellostesso
d)richiestadellasocieta'digestione,dicuiall'articolo183,comma2,incasodicambiodellastessa.
3.LeispezioniordinariesonoeffettuatedaunfunzionariodelMinistero,siaperilserviziodisicurezzachedi
corrispondenzapubblica.
4.Icollaudieleispezioniordinariedovrannoessererichiestiall'autorita'marittimaportualedallasocieta'che
gestisceilservizioradioelettricoanormadell'articolo183,comma2,odall'armatore,dalproprietarioodachili
rappresentaneicasidicuiall'articolo183,comma3.
5.Il((Ministrodellosviluppoeconomico))hafacolta',conpropriodecretomotivato,diesonerare
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

64/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dall'obbligodelcollaudoedellaispezioneordinariacategoriedinaviperlequalinonsiafattoobbligodella
installazioneradioelettricadanormeinternazionali.
6.Duranteleispezioniordinarieestraordinariepotrannoessereeffettuatituttigliaccertamentieleindagini
ritenutinecessari,ancheinmeritoall'andamentodelservizioedalpossessodeltitolodiqualificazionedaparte
delpersonaleaddetto.
7.Il((Ministrodellosviluppoeconomico)),d'intesaconiMinistridelleinfrastruttureedeitrasportie
dell'ambiente,puo'affidareicompitid'ispezioneecontrolloagliorganismiriconosciutichenefaccianodomanda
aisensideldecretolegislativo3agosto1998,n.314,coneccezionedellenavidacarico.
Art.177
Verbalidicollaudoediispezione
1.L'esitodeicollaudiedelleispezionirisultera'daapposito
verbaledaconsegnarsiall'autorita'marittimaed,incopia,all'armatoreoachilorappresentaoallasocieta'di
gestionedicuiall'articolo183,comma2.
Art.178
Spesepericollaudieleispezioni

1.Pericollaudieleispezionidicuiall'articolo176,sonodovutialMinistero,dapartedell'armatoreodella
societa'chegestisceilservizio,ilrimborsodellespeseelequotedisurrogazionedelpersonale,stabilitecon
decretodel((Ministrodellosviluppoeconomico))diconcertoconilMinistrodell'economiaedellefinanze,
perleprestazionireseadEntidiversieprivati.
SezioneIV
Categoriedellestazioniradioelettrichedinave
Art.179
Categoriadellestazioniradioelettrichedinave
1.Lestazioniradioelettrichedinave,aifinidelserviziodellacorrispondenzapubblica,sonoripartitenelle
seguenticategorie:
a)1categoria:sonoclassificateinquestacategoriatuttelestazioniradioelettrichedinavecheeffettuanoil
servizioinmanieracontinuativaper24orealgiorno
b)2categoria:sonoclassificateinquestacategoriatuttelestazioniradioelettrichedinavecheeffettuanoil
servizioper16orealgiorno
c)3categoria:sonoclassificateinquestacategoriatuttelestazioniradioelettrichedinavecheeffettuanoil
servizioper8orealgiorno
d)4categoria:sonoclassificateinquestacategoriatuttelestazioniradioelettrichedinavecheeffettuanoil
serviziopermenodi8orealgiorno.
2.IlMinistero,sentitoilMinisterodelleinfrastruttureedeitrasporti,determinainqualidellecategoriesuddette
sara'assegnataognistazioneradioelettricadibordo.Taleindicazionedovra'essereriportatanellalicenzadi
esercizioradioelettricodicuiall'articolo183.
SezioneV
Personaledellestazioniradioelettrichedibordo
Art.180
Personaleaddettoallestazioniradioelettrichedibordo
1.Ilpersonaleaddettoalservizioradioelettricoabordodelle
navideveessereinpossessodeicertificatidiabilitazioneprescrittidalregolamentodelleradiocomunicazioni
dell'UIT,odallevigentinormenazionali.
Art.181
Numeroequalificazionedeglioperatorinellestazioni
radioelettrichedinaveperilserviziodellacorrispondenzapubblica1.IlMinistero,sentitoilMinisterodelle
infrastruttureedei
trasporti,determina,perciascunadellecategoriedicuiall'articolo179,ilnumeroelaqualificazionedegli
operatorinellestazioniradioelettrichedibordoaifinidellacorrispondenzapubblica,sullabasedelleindicazioni
previstenelregolamentodelleradiocomunicazionidell'UIT.
Art.182
Sanzionidisciplinari
1.Alpersonaleaddettoalservizioradioelettricodibordo,iscrittoallagentedimare,perleinfrazionicommesse
durantel'eserciziodelserviziostesso,siapplicanolesanzioniprevistedalcodicedellanavigazione,chesono
comminatedalleautorita'marittimeanchesupropostadelMinistero,nonche'lesanzionicontemplatedalle
disposizionidelpresenteTitolo.
2.Perleinfrazionicommessedapersonaleaddettoaiserviziradiomarittimidibordo,noniscrittoallagentedi
mare,ilMinistero,anchesupropostadiquellodelleinfrastruttureedeitrasporti,applicadirettamentele
sanzioniprevistedalpresenteTitolo.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

65/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

SezioneVI
Disposizioniinmateriadiimpiantoedeserciziodistazioniperilservizioradiomarittimo
Art.183
Impiantoedeserciziodistazioniradioelettricheabordodinavi
1.Perlestazioniradioelettricheabordodellenavie'
rilasciatadalMinisterol'autorizzazioneall'esercizio,previoesitofavorevoledelcollaudodicuiall'articolo176.Tutti
gliapparatidiradiocomunicazioneodiausilioalleradiocomunicazioni,sianoessiobbligatoriofacoltativi,devono
essereelencatinellalicenzadieserciziodicuiall'articolo160.
2.Perdeterminateclassidinavi,nelrispettodellenormative
internazionalienazionaliperlasalvaguardiadellavitaumanainmare,l'impiantoel'esercizio,anchecontabile,
dellestazioniradioelettrichee'affidatoadimpresetitolaridiappositaautorizzazionegenerale,rilasciatadal
Ministero,sentitoilMinisterodelleinfrastruttureedeitrasporti,enellaqualesonodefinitiirequisitiper
l'espletamentodelservizio.
3.Perleclassidinavichenonrientranonelcomma2,echenon
effettuanoserviziodicorrispondenzapubblica,l'impiantoel'eserciziodellestazioniradioelettrichee'affidato
all'armatore.
Art.184
Rapporticongliarmatori
1.Neirapporticongliarmatorilesocieta'dicuiall'articolo
183,comma2,sonotenuteadutilizzareidoneischemicontrattualinelrispettodellenormativeinternazionalie
nazionaliperlasalvaguardiadellavitaumanainmare.
Art.185
Contributi

1.Lesocieta'digestionedicuiall'articolo183,comma2,alfinediassicurarelacoperturadeglioneridicui
all'articolo34,comma1,sonotenutealpagamentodeiseguenticontributi:
a)contributoperistruttoria,paria27.750,00euroall'attodellapresentazionedelladomandadiautorizzazione
generaleall'impiantoedeserciziodellestazioniradioelettricheabordodellenavi
b)contributoannuoperverificheecontrolliparia27.750,00euro.
2.Gliarmatorichegestisconodirettamentelapropriastazioneradioelettricadibordo,sonotenutialversamento
deglispecificicontributiprevistidallavigentenormativa.
3.Ledisposizionidicuiaicommi1e2sonomodificate,all'occorrenza,condecretodel((Ministrodello
sviluppoeconomico))diconcertoconilMinistrodell'economiaedellefinanze.
Art.186
Autorizzazioneall'esercizioradioelettrico
1.Perleclassidinavidicuiall'articolo183,comma2,la
licenzadieserciziodicuiall'articolo160e'rilasciataanomedellasocieta'titolarediautorizzazionegenerale.
2.Perleclassidinavichenonrientranoneicasidicui
all'articolo183,comma2,echenoneffettuanoserviziodicorrispondenzapubblica,lalicenzadieserciziodicui
all'articolo160e'accordataall'armatore.
Art.187
Sospensione,revoca,decadenza
1.IlMinistero,sentitoilMinisterodelleinfrastruttureedei
trasporti,sospendeorevocal'autorizzazionegeneraledicuiall'articolo183,comma2,neicasidiinosservanza
dellecondizioniedeirequisitiiviindicati.
2.Lalicenzadieserciziodicuiall'articolo186e'dichiarata
decadutanelcasodiradiazionedellanavedalcorrispondenteregistro,ovveroquandosianovenutimenoi
requisitirichiestiperilrilasciodellastessa.
CapoIV
SERVIZIORADIOELETTRICOPERLENAVIDAPESCA
Art.188
Navidapesca:normetecnicheradionavali
1.Lenavidestinateallapescamarittimadevonoesseremunite
dellestazioniedegliimpiantiradioelettriciresiobbligatori,asecondadeltipodinavigazioneedeltonnellaggiodi
stazzalorda,dallavigentenormativainternazionaleenazionale.
Art.189
Impiantoedeserciziodistazioniradioelettricheabordodinavi
dapesca
1.Perlestazioniradioelettricheabordodellenavidapesca,
l'autorizzazioneall'esercizioe'rilasciatadalMinistero,previoesitofavorevoledelcollaudodicuiall'articolo176.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

66/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Tuttigliapparatidiradiocomunicazioneodiausilioalleradiocomunicazioni,sianoessiobbligatoriofacoltativi,
devonoessereelencatinellalicenzadieserciziodicuiall'articolo160.
2.Perdeterminateclassidinavi,nelrispettodellenormative
internazionalienazionaliperlasalvaguardiadellavitaumanainmare,l'impiantoel'esercizio,anchecontabile,
dellestazioniradioelettrichee'affidatoadimpresetitolaridiappositaautorizzazionegenerale,rilasciatadal
Ministero,sentitoilMinisterodelleinfrastruttureedeitrasporti,enellaqualesonodefinitiirequisitiper
l'espletamentodelservizio.
3.Perleclassidinavichenonrientranonelcomma2,echenon
effettuanoserviziodicorrispondenzapubblica,l'impiantoel'eserciziodellestazioniradioelettrichee'affidato
all'armatore.
Art.190
Rapporticongliarmatoridellenavidapesca
1.Neirapporticongliarmatoridellenavidapescalesocieta'
digestionedicuiall'articolo189sonotenuteadutilizzareidoneischemicontrattuali,nelrispettodellenormative
internazionalienazionaliperlasalvaguardiadellavitaumanainmare.
Art.191
Contributi
1.Isoggettidicuiall'articolo189devonocorrisponderei
contributiindicatinell'articolo185.
Art.192
Disposizioniapplicabili
1.InquantonondiversamentestabilitodalpresenteCapo,alle
stazioniradioelettricheabordodellenavidestinateallapescamarittimasiapplicanoledisposizionirelative
all'eserciziodeiserviziradioelettricisullenavi,dicuialCapoIIIdelpresenteTitolo.
CapoV
SERVIZIORADIOELETTRICOPERLENAVIDADIPORTO
Art.193
Navidadiporto:normetecnicheradionavali
1.Leunita'dadiportodevonoesseremunitediimpianto
radioelettricocorrispondenteallenormetecniche,lacuiinstallazionee'obbligatoriainbasealledisposizioni
vigenti.
2.Siapplicaquantodispostodallalegge8luglio2003,n.172.
Art.194
Impiantoedeserciziodistazioniradioelettricheabordodinavi
dadiporto
1.Perlestazioniradioelettricheabordodinavidadiporto,
l'autorizzazioneall'esercizioe'rilasciatadalMinistero,previoesitofavorevoledelcollaudodicuiall'articolo196ai
finidelserviziodicorrispondenzapubblica.Tuttigliapparatidiradiocomunicazioneodiausilioalle
radiocomunicazioni,sianoessiobbligatoriofacoltativi,devonoessereelencatinellalicenzadieserciziodicui
all'articolo160.
2.Perdeterminateclassidinavidadiporto,nelrispettodelle
normativeinternazionalienazionaliperlasalvaguardiadellavitaumanainmare,l'impiantoel'esercizio,anche
contabile,dellestazioniradioelettrichee'affidatoadimpresetitolaridiappositaautorizzazionegenerale,rilasciata
dalMinistero,sentitoilMinisterodelleinfrastruttureedeitrasporti,enellaqualesonodefinitiirequisitiper
l'espletamentodelservizio.
3.Perleclassidinavidadiportochenonrientranonelcomma
2,echenoneffettuanoserviziodicorrispondenzapubblica,l'impiantoel'eserciziodellestazioniradioelettrichee'
affidatoall'armatore.
Art.195
Contributi
1.Isoggettidicuiall'articolo194devonocorrisponderei
contributidicuiall'articolo185.
Art.196
Collaudieispezionisullenavidadiporto
1.IlMinisteroeffettua,amezzodiproprifunzionari,la
sorveglianzasugliapparatiradioelettriciabordodellenavidadiportomediante:
a)collaudiaifinidelserviziodicorrispondenzapubblica
b)ispezionistraordinariequandoseneverifichilanecessita'.
2.Leispezionistraordinariesonoeffettuatedaunfunzionario
delMinistero,siaperilserviziodisicurezzachedicorrispondenzapubblica.
3.Collaudisugliapparatiradioelettricipossonoessere
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

67/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

richiestiall'autorita'marittimaportualedallasocieta'chegestisceilservizio,dall'armatore,dalproprietariooda
chilirappresenta.
4.Duranteleispezionistraordinariepotrannoessereeffettuati
tuttigliaccertamentieleindaginiritenutinecessari,ancheinmeritoall'andamentodelservizioedalpossesso
deltitolodiqualificazionedapartedelpersonaleaddetto.
5.Lespesesostenuteperl'effettuazionedeicollaudiedelle
ispezionidicuiaicommiprecedentisonoposteesclusivamenteacaricodeldestinatarioditaliattivita'.
Art.197
Disposizioniapplicabili
1.PerquantonondiversamentestabilitodalpresenteCapo,alle
stazioniradioelettrichebordodellenavidadiportosiapplicanoledisposizionirelativeall'eserciziodeiservizi
radioelettricisullenavi,dicuialCapoIIIdelpresenteTitolo.
CapoVI
SERVIZIORADIOELETTRICOMOBILEAERONAUTICO
Art.198
Servizioradioelettricomobileaeronautico
1.Ilservizioradioelettricomobileaeronauticoe'unservizio
effettuatofrastazioniaeronauticheestazionidiaeromobile,ofrastazionidiaeromobile.Partecipanoalservizio
anchelestazioniradioelettrichedeimezzidisalvataggioelestazionidiradioboaperlalocalizzazionedisinistri,
quandoquest'ultimeoperanosullefrequenzedisoccorsoedurgenzaall'uopodestinate.
Art.199
Definizionediaeromobile.
1.AifinidelpresenteCapo,peraeromobilisiintendonoquelli
definitidall'articolo743delcodicedellanavigazione,esclusiquellimilitari.
2.Pertuttiglialtriterminidelservizioradioelettricomobile
aereo,siintendonovalideledefinizionidatedalregolamentodelleradiocomunicazionidell'UIT.
Art.200
Normetecniche
1.IlMinistero,diconcertoconilMinisterodelle
infrastruttureedeitrasporti,stabilisceirequisititecnicicuidebbonosoddisfarelestazioniegliapparati
radioelettriciabordodegliaeromobilinazionaliche,anormadelledisposizioniparticolaricheliregolano,abbiano
l'obbligoolafacolta'diinstallarli.
Art.201
Licenzadiesercizio
1.Ognistazioneradioelettrica,installataabordodiaeromobili
civiliimmatricolatinelRegistroaeronauticonazionale,deveesseremunitadiappositalicenzadiesercizio,
rilasciatadalMinistero,d'intesaconilMinisterodelleinfrastruttureedeitrasporti.
2.Ilpossessodellalicenzadieserciziononcomportaesonero
dalcontrollodegliapparatiaifinidellasicurezzadellanavigazioneaereaedalconseguenterilasciodelcertificato
dinavigabilita'.
Art.202
Sospensioneorevocadellalicenzadiesercizio
1.Lalicenzadieserciziosiintenderevocatadidirittonel
casodiradiazionedell'aeromobiledalRegistroaeronauticonazionale.IlMinistero,diintesaconilMinisterodelle
infrastruttureedeitrasporti,sospende,inqualsiasimomento,salvosuccessivarevoca,lalicenzadiesercizionei
casiprevistidalleleggiedairegolamentisulleradiocomunicazioniequandolastazionenonrispondaalle
condizionicontenutenellalicenzastessa.
Art.203
Installazioned'ufficio
1.IlMinistero,diintesaconilMinisterodelleinfrastrutture
edeitrasporti,disponed'ufficioedaspesedelproprietariol'impiantoel'esercizioabordodiaereidilineadelle
stazioniradioelettricheobbligatorienelcasodiinosservanzadelleprescrizionidicuialprecedentearticolo200.
Art.204
Sorveglianzasulservizioradioelettricoabordodegliaeromobili
1.IlMinisterohafacolta'difarispezionaredall'autorita'
competenteaisensidellavigentenormativagliapparatiradioelettriciabordodegliaeromobilinazionalialfinedi
accertarelarispondenzaallenormetecniche,dicuiall'articolo200,ediconstatarnel'efficienza.
Art.205
Normeedivietirelativiademissioniradioelettrichenello
spazioaereoterritoriale
1.E'vietatoagliaeromobiliitalianiostranierinellospazio
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

68/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

aereoterritorialeitalianodieffettuareemissioniradioelettrichediversedaquellestabilitedalpianonazionaledi
ripartizionedellefrequenze.
2.Aitrasgressorisiapplicanolesanzioniprevisteall'articolo
98.
Art.206
Abilitazionealtraffico.
1.Lalicenzadieserciziodicuiall'articolo201abilitale
stazioniradioelettricheadeffettuaresololecomunicazioniriguardantilasicurezzaelaregolarita'delvolo.
Art.207
Autorizzazioneall'impiantoedall'eserciziodistazioniradioelettricheabordodegliaeromobili.

1.Lenormeperilrilasciodelleautorizzazioniall'impiantoedall'eserciziodistazioniradioelettricheabordodegli
aeromobilisonostabilitecondecretodel((Ministrodellosviluppoeconomico)).
CapoVII
DISPOSIZIONIVARIE
Art.208
Limitazionilegali

1.Perlaprotezionedaidisturbiradioelettricidegliimpiantitrasmittentiericeventidellestazioniradioadibitea
servizipubblicieperevitaredannosiassorbimentideicampielettromagneticipossonoessereimpostelimitazioni
allacostruzionediedifici,ditramvie,difilovie,difunicolari,diteleferiche,dilineeelettriche,distradeedistrade
ferrate,nonche'all'usodimacchinariediapparatielettricieradioelettricinellezonelimitrofedelcomprensorio
dellastazioneradiofinoalladistanzadimillemetridaiconfinidelcomprensoriostesso.
2.LelimitazionisonoimpostecondecretodelPresidentedellaRepubblica,supropostadel((Ministrodello
sviluppoeconomico)),primadell'iniziodelfunzionamentodellestazioni.
3.Perlelimitazioniimpostee'dovutounequoindennizzo.
Art.209
Installazionediantennericeventidelserviziodi
radiodiffusioneediantenneperlafruizionediservizidicomunicazioneelettronica.
1.Iproprietaridiimmobiliodiporzionidiimmobilinon
possonoopporsiallainstallazionesullaloroproprieta'diantenneappartenentiagliabitantidell'immobilestesso
destinateallaricezionedeiservizidiradiodiffusioneeperlafruizionedeiserviziradioamatoriali.
2.Leantenne,irelativisostegni,caviedaccessorinondevono
inalcunmodoimpedireilliberousodellaproprieta',secondolasuadestinazione,ne'arrecaredannoalla
proprieta'medesimaodaterzi.
3.Siapplicanoall'installazionedelleantennel'articolo91,
nonche'ilsettimocommadell'articolo92.
4.Gliimpiantidevonoessererealizzatisecondolenorme
tecnicheemanatedalMinistero.
5.Nelcasodiantennedestinateaservizidicomunicazione
elettronicaadusoprivatoe'necessarioilconsensodelproprietarioodelcondominio,cuie'dovutaun'equa
indennita'che,inmancanzadiaccordofraleparti,sara'determinatadall'autorita'giudiziaria.
Art.210
Prevenzioneedeliminazionedeidisturbialleradiotrasmissioni
edalleradioricezioni.
1.Salvoquantoprevistodaldecretolegislativo12novembre
1996,n.615edaldecretolegislativo9maggio2001,n.269,e'vietatoimmettereincommerciooimportare
nelterritorionazionale,ascopodicommercio,usareodesercitare,aqualsiasititolo,apparatiodimpiantielettrici
olineeditrasmissionedienergiaelettricanonrispondentiallenormestabiliteperlaprevenzioneeperla
eliminazionedeidisturbialleradiotrasmissioniedalleradioricezioni.
2.L'immissioneincommercioel'importazioneascopodi
commerciodeimaterialiindicatinelcomma1sonosubordinatealrilasciodiunacertificazione,diun
contrassegno,diunaattestazionedirispondenzaovveroallapresentazionediunadichiarazionedirispondenza.
3.CondecretodelMinistro,diconcertoconilMinistrodelle
attivita'produttive,e'effettuataladesignazionedegliorganismiodeisoggetticherilascianoicontrassegniogli
attestatidirispondenzaprevistidalcomma2.
Art.211
Turbativealleretiedaiservizidicomunicazioneelettronica
1.E'vietatoarrecaredisturbiocausareinterferenzeallereti
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

69/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

edaiservizidicomunicazioneelettronicasiapplicaildispostodell'articolo97.
Art.212
Sanzioni
1.Chiunquecontravvengaalledisposizionidicuiall'articolo
210e'punitoconlasanzioneamministrativapecuniariadaeuro30,00aeuro600,00.
2.Qualorailcontravventoreappartengaallacategoriadei
costruttoriodegliimportatoridiapparatiodimpiantielettricioradioelettrici,siapplicalasanzioneamministrativa
pecuniariadaeuro100,00aeuro200,00,oltreallaconfiscadeiprodottiedelleapparecchiaturenonconformi
allacertificazionedirispondenzadicuiall'articolo210.
Art.213
Vigilanza
1.IlMinisteroedilMinisterodelleattivita'produttive,
congiuntamente,hannofacolta'difareispezionaredaproprifunzionaritecniciqualsiasifabbrica,stazione,linea,
apparatoodimpiantoelettrico,aifinidellavigilanzasull'osservanzadellenormedicuiall'articolo208.
Art.214
Esecuzionediimpiantiradioelettricinonautorizzati
1.Chiunqueeseguaimpiantiradioelettrici,percontodichinon
siamunitodiautorizzazionequandoquestasiarichiesta,e'punitoconlasanzioneamministrativapecuniariada
euro240,00aeuro2.420,00.
Art.215
Usodinominativifalsioalterati.Sanzioni
1.Chiunque,anchesemunitodiregolareautorizzazione,usi
nelleradiotrasmissioninominativifalsiodalteratiosoprannominondichiarati,e'punitoconlasanzione
amministrativapecuniariadaeuro34,00aeuro670,00seilfattononcostituiscareatopiu'grave.
2.Allastessasanzionee'sottopostochiunqueusinellestazioni
radioelettricheunapotenzasuperioreaquellaautorizzatadall'autorizzazioneodomettalatenutae
l'aggiornamentodelregistrodistazione.
Art.216
Impiantiodapparecchiinstallatinellenaviedaereinazionali
InosservanzadinormeSanzioni
1.Lesanzioniprevistedall'articolo215,comma2,siapplicano
ancheseifattisianocommessiabordodinaviodaereinazionali.
2.IlMinisteropuo'provvederedirettamente,aspesedel
contravventore,arimuoverel'impiantoabusivoedalsequestrodegliapparecchi.
Art.217
Usoindebitodisegnaledisoccorso
1.Chiunqueusiindebitamenteilsegnaledisoccorsoriservato
allenaviodalleaeronaviinpericolo,compresoquelloemessodalleradioboed'emergenza,e'punitoconl'arresto
finoaseimesioconl'ammendafinoaeuro670,00,salvocheilfattocostituiscareatopunitoconpenapiu'
grave.
TITOLOVI
DISPOSIZIONIFINALI
CapoI
DISPOSIZIONIFINALI
Art.218
Abrogazioni
1.AldecretodelPresidentedellaRepubblica29marzo1973,n.
156,sonoapportateleseguentimodificazioni:
a)all'articolo1,primocomma,sonosoppresseleparoleda:"i
serviziditelecomunicazioni"finoa:"diffusionesonoraetelevisivaviacavo"nellarubrica,sonosoppressele
parole:"edellecomunicazioni",
b)all'articolo2,sonosoppresseleparole:"edi
telecomunicazioni"
c)all'articolo7,sonosoppresseleparole:"edi
telecomunicazioni"
d)all'articolo8,sonosoppressenellarubricaleparole:"edi
telecomunicazioni"ilcomma2e'soppresso
e)all'articolo9,primocomma,sonosoppresseleparole:"della
convenzioneinternazionaledelletelecomunicazioni"sonosoppressiicommisecondo,terzo,quarto,quinto,
sestoesettimo
f)all'articolo10,terzocomma,sonosoppresseleparole:"edi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

70/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

telecomunicazioni"nellarubrica,sonosoppresseleparole:"edelletelecomunicazioni"
g)all'articolo11,nellarubrica,sonosoppresseleparole:"e
ditelecomunicazioni"
h)all'articolo12,primocomma,sonosoppresseleparole:"edi
telecomunicazioni"nellarubrica,sonosoppresseleparole:"edelle
telecomunicazioni"
i)all'articolo13,secondocomma,sonosoppresseleparoleda:
"telegraficieradioelettrici"finoa:"servizitelefonici"nellarubricasonosoppresseleparole:"edelle
telecomunicazioni"
l)alTitoloII,nellarubrica,sonosoppresseleparole:"e
delletelecomunicazioni"
m)all'articolo17,primocomma,sonosoppresseleparole:"edi
telecomunicazioni"
n)all'articolo20,secondocomma,sonosoppresseleparole:"e
delletelecomunicazioni"
o)agliarticoli21e22,primocomma,sonosoppresseleparole:
"edelletelecomunicazioni"
p)all'articolo23,primocomma,sonosoppresseleparole:"edi
telecomunicazioni"
q)all'articolo25,primoesecondocomma,sonosoppressele
parole:"edelletelecomunicazioni"
r)all'articolo26,primocomma,sonosoppresseleparole:"e
delletelecomunicazioniedell'AziendadiStatoperiservizitelefonici"nellarubrica,sonosoppresseleparole:"e
delletelecomunicazioni"
s)sonoorestanoabrogatigliarticoli3,6,183,184,185,186,
187,188,189,190,191,192,193,194,196,197,198,199,200,201,202,203,204,205,206,207,208,
209,210,211,212,213,214,215,216,217,218,219,220,221,222,223,224,225,226,227,228,229,
230,231,232,233,234,235,236,237,238,239,240,241,242,243,251,252,253,254,255,256,257,
258,259,260,261,262,263,264,265,266,267,268,269,270,271,272,273,274,275,276,277,278,
279,280,281,282,283,286,287,288,289,290,291,292,293,294,295,296,297,298,299,300,301,
302,303,305,306,307,308,309,310,311,312,313,314,315,316,317,318,319,320,321,322,323,
324,325,326,327,328,329,330,331,332,333,334,335,336,337,338,339,340,350,352,353,354,
355,356,357,358,359,360,361,362,363,364,365,366,367,368,369,370,371,372,373,374,375,
376,377,378,379,380,381,382,383,384,385,386,387,388,389,390,391,392,393,394,395,396,
397,398,399,400,401,402,403,404,405,406,408,409,410e413.
2.Dall'entratainvigoredelregolamentodicuiall'articolo
163,comma1,sonoabrogatigliarticoli341,342,343,344,345,346,347,348,349e351delpredetto
decretodelPresidentedellaRepubblica29marzo1973,n.156,nonche'ildecretoministeriale28dicembre
1995,n.584,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.42del20febbraio1996edildecreto
ministeriale25luglio2002,n.214,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.227del27
settembre2002.
3.Sonoorestanoabrogati:
a)l'articolo7deldecretodelPresidentedellaRepubblica5
agosto1966,n.1214
b)ildecretoministeriale7febbraio1980,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.172del25giugno1980
c)ildecretoministeriale18dicembre1981,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.356del30dicembre1981
d)ildecretoministeriale24giugno1982,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.205del28luglio1982
e)ildecretoministeriale27giugno1987,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.226del28settembre1987
f)ildecretoministeriale9febbraio1989,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.144del22giugno1989
g)ildecretoministeriale4agosto1989pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.193del19agosto1989
h)ildecretoministeriale1agosto1991,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.270del18novembre1991
i)ildecretoministeriale1giugno1992,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.214dell'11settembre1992
l)ildecretolegislativo9febbraio1993,n.55
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

71/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

m)ildecretolegislativo2maggio1994,n.289
n)ildecretolegislativo17marzo1995,n.103
o)ildecretodelPresidentedellaRepubblica4settembre1995,
n.420
p)ildecretoministeriale18dicembre1996,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.34dell'11febbraio1997
q)ildecretolegislativo11febbraio1997,n.55
r)ildecretoministeriale28marzo1997,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.93del22aprile1997
s)lalegge1luglio1997,n.189
t)gliarticoli1,comma16,4e5dellalegge31luglio1997,n.
249
u)ildecretodelPresidentedellaRepubblica19settembre1997,
n.318
v)ildecretoministeriale25novembre1997,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.283del4dicembre1997
z)ildecretoministeriale22gennaio1998,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.63del17marzo1998
aa)ildecretoministeriale5febbraio1998,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.63del17marzo1998
bb)ildecretoministeriale10febbraio1998,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.52del4marzo1998
cc)ildecretoministeriale10marzo1998,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.110del14maggio1998
dd)ildecretoministeriale23aprile1998,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.133del10giugno1998
ee)l'articolo25dellalegge24aprile1998,n.128
ff)ildecretolegislativo17maggio1999,n.191
gg)ladeliberazionedell'Autorita'19luglio2000,n.
467/00/CONS,pubblicatanellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.184dell'8agosto2000
hh)ildecretodelPresidentedellaRepubblica11gennaio2001,
n.77
ii)ladeliberazionedell'Autorita'21marzo2001,n.
131/01/CONS,pubblicatanellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.101del3maggio2001
ll)ildecretodelPresidentedellaRepubblica5ottobre2001,n.
447
mm)ildecretolegislativo4marzo2002,n.21
nn)ildecretoministeriale11febbraio2003,pubblicatonella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.45del24febbraio2003.
Art.219
Disposizionefinanziaria
1.Dall'attuazionedelCodicenondevonoderivarenuovio
maggiorioneriacaricodelbilanciodelloStato.
Art.220
Disposizionifinali

1.LedisposizionidelCodice,aisensidell'articolo41,comma2,letterab),dellalegge1agosto2002,n.166,
sonocorrette,modificateodintegrate,anchesullabasedidirettiveeuropee,conlaproceduradicuiall'articolo
17,comma2,dellalegge23agosto1988,n.400,nellemateriedicompetenzaesclusivadelloStato,previo
pareredelleCommissioniparlamentaricompetentipermateria,sentital'Autorita',secondoimedesimicriterie
principidirettividicuialcitatoarticolo41,comma2,dellacitataleggen.166del2002.
2.Ledisposizionidegliallegati,nelrispettodelleattribuzionidelMinisteroedell'Autorita',delledisposizionidicui
alCodiceediquelleassunteinsedecomunitaria,sonomodificate,all'occorrenza:
a)condecretodel((Ministrodellosviluppoeconomico)),gliallegatinumero1,adeccezionedella
condizionen.11dellaparteA,7,12,13,14,15,16,17,18,19,20,21,22,23,24e26
b)condecretodel((Ministrodellosviluppoeconomico)),diconcertoconilMinistrodellagiustizia,la
condizionen.11dellaparteAdell'allegaton.1,nonche'l'allegaton.9
c)condecretodel((Ministrodellosviluppoeconomico)),diconcertoconilMinistrodell'economiaedelle
finanze,gliallegatinumeri10e25
d)condeliberazionedell'Autorita',sentitoilMinistero,l'allegaton.11
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

72/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

e)condeliberazionedell'Autorita',gliallegatinumeri2,3,4,5,6e8.
Art.221
Entratainvigore
3.IlCodiceentrainvigoreilgiornosuccessivoallasua
pubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitaliana.
Ilpresentedecreto,munitodelsigillodelloStato,sara'
inseritonellaRaccoltaufficialedegliattinormatividellaRepubblicaitaliana.E'fattoobbligoachiunquespettidi
osservarloedifarloosservare.
DatoaRoma,addi'1agosto2003
CIAMPI
Berlusconi,Presidentedel
ConsigliodeiMinistri
Gasparri,Ministrodelle
comunicazioni
Buttiglione,Ministroperle
politichecomunitarie
Frattini,Ministropergliaffari
esteri
Castelli,Ministrodellagiustizia
Tremonti,Ministrodell'economiae
dellefinanze
Martino,Ministrodelladifesa
Marzano,Ministrodelleattivita'
produttive
Sirchia,Ministrodellasalute
Lunardi,Ministrodelle
infrastruttureedeitrasporti
Matteoli,Ministrodell'ambientee
dellatuteladelterritorio
Stanca,Ministroperl'innovazione
eletecnologie
LaLoggia,Ministropergliaffari
regionali
Visto,ilGuardasigilli:Castelli
Allegaton.1(articoli28,comma1,e33,comma1)

Elencoesaustivodellecondizionichepossonocorredareleautorizzazionigenerali(ParteA),idirittidiusodelle
frequenzeradio(ParteB)eidirittidiusodellenumerazioni(ParteC)comeprecisatoagliarticoli28,comma1e
33,comma1delCodice.

A.Condizionidelleautorizzazionigeneralisono:
1.contribuirealfinanziamentodelserviziouniversaleinconformita'alCapoIV,sezioneI,delTitoloIIdel
Codice
2.corrispondereidirittiamministrativiaisensidell'articolo34
3.garantirel'interoperabilita'deiservizieinterconnessionedellereticonformementealCapoIIIdelTitoloIIdel
Codice
((4.garantirel'accessibilita'deinumeridelpianonazionaledinumerazione,deiservizidi
comunicazioneelettronicadeinumeridellospaziodinumerazionetelefonicaeuropeo,deinumeri
verdiinternazionaliuniversalie,setecnicamenteedeconomicamentefattibile,deipianidi
numerazionedialtriStatimembriperl'utentefinalenonche'lecondizioniconformementealCapo
IVdelTitoloIIdelCodice))
5.rispettarelanormativaambientaleelapianificazioneurbanaerurale,obblighiecondizionirelativialla
concessionedell'accessoodell'usodelsuolopubblicooprivatoecondizionirelativeallacoubicazioneealla
condivisionedegliimpiantiedeisiti,conformementealCapoVdelTitoloIIdelCodiceeinclusa,oveapplicabile,
qualsiasigaranziafinanziariaotecnicanecessariaadassicurarelacorrettaesecuzionedeilavoridiinfrastruttura
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

73/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

6.rispettaregliobblighiditrasmissioneconformementealCapoIV,sezioneIIIdelTitoloIIdelCodice
7.garantirelaprotezionedeidatipersonalielatuteladellavitaprivataspecifichealsettoredellecomunicazioni
elettronicheconformementeallanormativanazionaleecomunitariainmateria
((8.rispettarelenormesullatuteladeiconsumatorispecifichedelsettoredellecomunicazioni
elettroniche,ivicompreselecondizioniinconformita'alCapoIVdelTitoloIIdelCodiceele
condizionirelativeall'accessibilita'pergliutentidisabiliinconformita'all'articolo57delCodice))
9.rispettarelerestrizionirelativeaicontenutiillegalidelletrasmissioni,inconformita'decretolegislativo9aprile
2003,n.70,nelmercatointernoerestrizionirelativealletrasmissionidicontenutonocivoaisensidell'articolo2
bis,paragrafo2,delladirettiva89/552/CEEdelConsiglio,del3ottobre1989,relativaalcoordinamentodi
determinatedisposizionilegislative,regolamentarieamministrativedegliStatiappartenentiall'Unioneeuropea
concernentil'eserciziodelleattivita'televisive
10.presentareleinformazioniinosservanzadiunaproceduradipresentazionedelladichiarazioneaisensi
dell'articolo25,comma4,eperaltriscopicontemplatidall'articolo33delCodice
11.assicurareleprestazioniaifinidigiustizia,dicuiall'articolo96delCodice,sindall'iniziodell'attivita'
((11bis.garantirelecomunicazionidelleautorita'pubblicheperavvisareilpubblicodiminacce
imminentieperattenuareleconseguenzedigravicalamita'.))
((12.garantirelecomunicazioni,incasodicatastrofinaturaliodiemergenzenazionali,traiservizi
diemergenzaeleautorita',nonche'letrasmissioniradiotelevisivedestinatealpubblico))
13.rispettarelenormerelativeallalimitazionedell'esposizionedellepersoneaicampimagneticiprodottidalle
retidicomunicazioneelettronica,inconformita'allenormecomunitarie
14.rispettaregliobblighidiaccessodiversidaquellidicuiall'articolo28,comma2delCodiceapplicabilialle
impresechefornisconoretioservizidicomunicazioneelettronica,conformementealCapoIIIdelTitoloIIdello
stessoCodice
15.mantenerel'integrita'delleretipubblichedicomunicazione,conformementealCapoIIIealCapoIVdel
TitoloIIdelCodice,anchemediantelecondizioniperprevenireinterferenzeelettromagnetichetraretie/oservizi
dicomunicazioneelettronicaaisensidel((decretolegislativo2novembre2007,n.194,edeldecreto
legislativo9maggio2001,n.269))inmateriadinormearmonizzatesullacompatibilita'elettromagnetica
16.garantirelasicurezzadelleretipubblichecontrol'accessononautorizzato,conformementeallanormativa
nazionaleecomunitariainmateria
17.rispettarelecondizioniperl'usodifrequenzeradio,conformementeall'articolo7,comma2deldecreto
legislativo9maggio2001,n.269,qualoral'usononsiasoggettoallaconcessionedidirittidiusoindividualiin
conformita'dell'articolo27,commi1e2delCodice
18.rispettarelemisurevolteadassicurareilrispettodellenormee/ospecifichedicuiall'articolo20delCodice.
((18bis.obblighiditrasparenzaperifornitoridiretidicomunicazionipubblichechefornisconoal
pubblicoservizidicomunicazioneelettronicaalfinedigarantirelaconnessionepuntoapunto,
conformementeagliobiettiviedaiprincipidicuiall'articolo13delCodice,ladivulgazionedelle
eventualicondizionichelimitanol'accessoaiserviziealleapplicazionioilloroutilizzoqualoratali
condizionisianoprevisteinconformita'conildirittodell'Unioneeuropeanonche',ovenecessarioe
proporzionato,l'accessodapartedelleautorita'diregolamentazionealleinformazioninecessarie
perverificarel'accuratezzadelladivulgazione.))

B.Condizionidellaconcessionedidirittidiusodellefrequenzeradiosono:
((1.obbligodifornireunservizioodiutilizzareuntipoditecnologiaperilqualesonostaticoncessi
idirittid'usodellafrequenza,compresi,sedelcaso,irequisitidicoperturaediqualita'.))
((2.usoeffettivoedefficientedeinumeriinconformita'alCapoIIdelTitoloIdelCodice))
3.condizionitecnicheeoperativeperevitareinterferenzedannoseeperlimitarel'esposizionedelpubblicoai
campielettromagnetici,qualorasianodiversedaquelleprevistedall'autorizzazionegenerale
4.duratamassima,inconformita'all'articolo27delCodice,fattesalveeventualimodifichedelpianonazionaledi
ripartizionedellefrequenze
5.trasferimentodeidirittisuiniziativadeltitolareerelativecondizioniinconformita'alCapoIIdelTitoloIdel
Codice
6.contributiperl'usoinconformita'all'articolo35delCodice
7.ogniimpegnochel'impresacuisonostatiattribuitiidirittidiusoabbiaassuntonell'ambitodiunaproceduradi
garaodiselezionecomparativa
8.obblighiderivantidagliaccordiinternazionalirelativiall'usodellefrequenze.
((8bis.obblighispecificidiunusosperimentaledelleradiofrequenze)).

C.Condizionidellaconcessionedidirittidiusodeinumerisono:
((1.ladesignazionedelservizioperilqualee'utilizzatoilnumero,ivicompresaqualsiasi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

74/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

condizioneconnessaallafornituraditaleservizio,perevitaredubbi,principitariffarieprezzi
massimichesipossonoapplicareallaseriedinumerispecificialfinedigarantirelatuteladel
consumatoreconformementeall'articolo13delCodice.))
2.l'usoeffettivoedefficientedeinumeriinconformita'alCapoIIdelTitoloIdelCodice
3.ilrispettodellenormeinmateriadiportabilita'delnumeroinconformita'alCapoIVdelTitoloIIdelCodice
4.obbligodifornireleinformazionideglielenchipubblici((deicontraenti))aifinidegliarticoli55e75del
Codice
5.duratamassima,inconformita'all'articolo27delCodice,fattisalviglieventualicambidelPianonazionaledi
numerazione
6.trasferimentodeidirittisuiniziativadeltitolareerelativecondizioniinconformita'alCapoIIdelTitoloIdel
Codice
7.contributiperl'usoinconformita'all'articolo35delCodice
8.ogniimpegnochel'impresacuisonostatiattribuitiidirittidiusoabbiaassuntonell'ambitodiunaproceduradi
garaodiselezionecomparativa
9.obblighiderivantidagliaccordiinternazionalirelativiall'usodeinumeri.
Allegaton.2(articoli42e43)
Condizionidiaccessoaiserviziditelevisionedigitaleeradiotrasmessiaitelespettatoriedagliascoltatori,dicui
agliarticoli42e43delCodice.
ParteI:Condizionirelativeaisistemidiaccessocondizionatoapplicabilianormadell'articolo43,comma1del
Codice.
Perquantoriguardal'accessocondizionatoaiserviziditelevisionedigitaleeradiotrasmessiaitelespettatoried
agliascoltatori,aprescinderedalmezzotrasmissivo,conformementeall'articolo43delCodice,dovrannoessere
rispettateleseguenticondizioni:
a)isistemidiaccessocondizionatoutilizzatisulmercatodevonoesseredotatidellacapacita'tecnicanecessaria
pereffettuareuntrasferimentodelcontrollo(transcontrol)efficienterispettoaicosti,checonsentaaglioperatori
diretedieffettuareuncontrollototale,alivellolocaleoregionale,deiservizicheimpieganotalisistemidi
accessocondizionato
b)tuttiglioperatorideiservizidiaccessocondizionato,aprescinderedalmezzotrasmissivo,cheprestanoservizi
diaccessoaiservizitelevisividigitalieradioedaicuiservizidiaccessodipendonoitelediffusoriperraggiungere
qualsiasigruppoditelespettatorioascoltatoripotenzialidevono:
proporreatuttiitelediffusori,acondizionieque,ragionevolienondiscriminatoriecompatibiliconildiritto
comunitariodellaconcorrenza,servizitecniciattiaconsentirelaricezionedeirispettiviservizitelevisividigitalida
partedeitelespettatorioascoltatoriautorizzatimediantedecodificatorigestitidaglioperatorideiservizi,
conformandosialdirittocomunitariodellaconcorrenza,
tenereunacontabilita'finanziariadistintaperquantoriguardalaloroattivita'diprestazionediservizidi
accessocondizionato
c)quandoconcedonolicenzeaifabbricantidiapparecchiaturediconsumo,ititolarididirittidiproprieta'
industrialerelativiaisistemieaiprodottidiaccessocondizionatolofannoacondizionieque,ragionevolienon
discriminatorie.Laconcessionedellelicenze,chetienecontodeifattoritecniciecommerciali,nonpuo'essere
subordinatadaititolarididirittiacondizionichevietino,dissuadanooscoragginol'inclusionenelmedesimo
prodotto:
diun'interfacciacomunecheconsentalaconnessioneconpiu'
sistemidiaccessodiversi,oppure
dimezzipropridiunaltrosistemadiaccesso,purche'ilbeneficiariodellalicenzarispetticondizioniragionevolie
appropriatechegarantiscano,perquantoloriguarda,lasicurezzadelletransazionideglioperatoridelserviziodi
accessocondizionato.
ParteII:Altrerisorsecuipossonoapplicarsicondizionianormadell'articolo42,comma2,letterab)delCodice.
a)Accessoalleinterfacceperprogrammiapplicativi(API)
b)Accessoalleguideelettronicheaiprogrammi(EPG)
Allegaton.3(articolo46)

((Elencominimodivocidaincluderenell'offertadiriferimentorelativaall'accessoall'ingrosso
all'infrastrutturadirete,compresol'accessocondivisoopienamentedisaggregatoallaretelocalein
postazionefissachedeveesserepubblicatodaglioperatorinotificatichedetenganounsignificativo
poteredimercato,aisensidell'articolo46delCodice.))

Aifinidelpresenteallegatosiapplicanoleseguentidefinizioni:
((a)'sottoretelocale',unaretelocaleparzialechecollegailpuntoterminaledellareteadunpunto
diconcentrazioneoaundeterminatopuntodiaccessointermediodellaretedicomunicazione
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

75/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

elettronicapubblicafissa))
b)"accessodisaggregatoallaretelocale",sial'accessocompletamentedisaggregatoallaretelocale,sial'accesso
condivisoallaretelocaleessononimplicacambiamentidellaproprieta'dellaretelocale
((c)'accessocompletamentedisaggregatoallaretelocale',lafornituraaunbeneficiario
dell'accessoallaretelocaleoallasottoretelocaledell'operatoreSPMcheconsental'usodell'intera
capacita'dell'infrastrutturadirete))
((d)'accessocondivisoallaretelocale',lafornituraaunbeneficiariodell'accessoallaretelocaleo
allasottoretelocaledell'operatoreSPMcheconsental'usodiunapartespecificadellecapacita'
dell'infrastrutturadirete,comeunapartedellefrequenzeosimili)).

A.Condizionirelativeall'accessodisaggregatoallaretelocale
((1.Elementidellaretecuie'offertol'accessotracui,inparticolare,iseguentielementiconle
appropriateinstallazioniafferenti:
a)accessodisaggregatoalleretilocali(totaleecondiviso)
b)accessodisaggregatoallesottoretilocali(totaleecondiviso),compreso,sedelcaso,l'accesso
aglielementidellaretechenonsonoattiviaifinidellosviluppodireticablate
c)sedelcaso,accessoaicondotticheconsentelosviluppodiretidiaccesso.))
((2.Informazionirelativeall'ubicazionedeipuntidiaccessofisiciinclusiarmadiequadridi
distribuzione,disponibilita'diretilocalisottoretieconnessionicablateinpartispecifichedellarete
diaccessoe,sedelcaso,informazionirelativeall'ubicazionedicondottiealladisponibilita'nei
condotti.))
((3.Condizionitecnicherelativeall'accessoalleretieallesottoretilocalieallaloroutilizzazione,ivi
incluselecaratteristichetecnichedellacoppiaelicoidaleodellafibraotticaosimili,deidistributori
dicavi,condottierelativeinstallazioni,e,sedelcaso,lecondizionitecnicherelativeall'accessoai
condotti.))
4.Procedurediordinazioneedifornitura,limitazionidell'uso.

B.Serviziodicoubicazione
((1.Informazionisuisitipertinentidell'operatorenotificatocomeaventesignificativopoteredi
mercatoosull'ubicazionedellasuaattrezzaturaerelativoaggiornamentoprogrammato[1].))
2.Opzionidicoubicazioneneisitidicuialprecedentepunto1
(compresalacoubicazionefisicae,sedelcaso,lacoubicazioneadistanzavirtuale).
3.Caratteristicadelleapparecchiature:limitazionieventualidelleapparecchiaturechepossonoessereco
ubicate.
4.Aspettirelativiallasicurezza:misuremesseinattodapartedeglioperatorinotificatipergarantirelasicurezza
deilorositi.
5.Condizionidiaccessoperilpersonaledioperatoriconcorrenti.
6.Normedisicurezza.
7.Normeperl'assegnazionedellospazioincasodispaziodicoubicazionelimitato.
8.Condizioniallequaliibeneficiaripossanoispezionareisitiincuie'disponibileunacoubicazionefisica,oquelli
incuilacoubicazionee'statarifiutatapermancanzadicapienza.

C.Sistemid'informazione
Condizionidiaccessoaisistemidisupportooperatividell'operatorenotificato,sistemiinformativiobanchedati
perl'ordinazionepreventiva,lafornitura,l'ordinazione,lerichiestediriparazioneemanutenzioneela
fatturazione.

D.Condizionidiofferta
1.Tempinecessariasoddisfarelerichiestedifornituradiservizierisorsecondizionirelativeallivellodel
servizio,riparazionedelleavarie,procedurediripristinodellivellonormaledelservizioeparametrirelativialla
qualita'delservizio.
2.Clausolecontrattualistandard,compresi,sedelcaso,indennizziincasodimancatorispettodeitempi.
3.Prezziomodalita'ditariffazionediciascunelemento,funzioneerisorsesopraelencati.

NOTA
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

76/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

(1)E'possibilerenderedisponibiliquesteinformazionisoltantoallepartiinteressate,perevitarepericoliperla
pubblicasicurezza.
Allegaton.4(articoli60e79)

((Descrizionedelleprestazioniedeiservizicitatiall'articolo60(controllodellespese),all'articolo
79(fornituradiprestazionisupplementari)eall'articolo80(agevolareilcambiamentodifornitore)
delCodice))

ParteA:Prestazionieservizicitatiall'articolo60delCodice:
a)Fatturazionedettagliata
Fattesalveledisposizionidellalegge31dicembre1996,n.676edel((decretolegislativo30giugno2003,
n.196)),nonche'lealtredisposizioninazionaliecomunitarieinmateriadituteladeidatipersonaliedellavita
privata,l'Autorita'fissaillivellominimodidettagliodellefatturecheleimpresedesignate,qualidefinite
all'articolo58delCodicedevonopresentaregratuitamente((aicontraenti))perconsentireaquesti:
((i)diverificareecontrollarelespesegeneratedall'usodellaretedicomunicazionepubblicain
postazionefissaodeicorrispondentiservizitelefoniciaccessibilialpubblicoe))
ii)disorvegliareinmodoadeguatoilpropriousodellareteedeiservizielespesechenederivano,inmododa
esercitareconragionevolelivellodicontrollosullepropriefatture.
Oveopportuno,((icontraenti))possonoottenere,atarifferagionevoliogratuitamente,unmaggiorlivellodi
dettagliodellefatture.
Lechiamatechesonogratuite((perilcontraente)),compreselechiamateainumeridiemergenza,nonsono
indicatenellafatturadettagliata((delcontraente)).
((b)SbarramentoselettivodellechiamateinuscitaodiMMSoSMSpremiumo,ovecio'sia
tecnicamentefattibile,altritipidiapplicazionianaloghe(serviziogratuito)))
Prestazionegratuitaallaquale((ilcontraente)),previarichiestaalfornitoredelserviziotelefonico,puo'
impedirechevenganoeffettuatechiamateversodeterminatinumeriotipidinumeri((oppurel'inviodiMMS
oSMSpremiumoaltritipidiapplicazionianalogheversoquestedestinazioni.)).
((c)Sistemidipagamentoanticipato
L'Autorita'puo'obbligareleimpresedesignateaproporreaiconsumatorimodalita'dipagamento
anticipatoperl'accessoallaretedicomunicazionepubblicaeperl'usodeiservizitelefonici
accessibilialpubblico.))
((d)Pagamentoratealedelcontributodiallacciamento
L'Autorita'puo'imporrealleimpresedesignatel'obbligodiautorizzareiconsumatoriascaglionare
neltempoilpagamentodelcontributodiallacciamentoallaretedicomunicazionepubblica.))
e)Mancatopagamentodellefatture
L'Autorita'autorizzal'applicazionedimisurespecificheperlariscossionedellefatturenonpagate((emesse
dalleimprese))perl'utilizzodellaretetelefonicapubblicainpostazionefissa.Talimisuresonoresepubblichee
ispirateaiprincipidiproporzionalita'enondiscriminazione.Essegarantisconoche((ilcontraente))sia
informatocondebitopreavvisodell'interruzionedelservizioodellacessazionedelcollegamentoconseguenteal
mancatopagamento.Salviicasidifrode,diripetutiritardidipagamentoodiripetutimancatipagamentieper
quantotecnicamentefattibile,talimisuregarantisconochesiainterrottosoloilserviziointeressato.La
cessazionedelcollegamentopermancatopagamentodellefattureavvienesolodopoavernedebitamente
avvertito((ilcontraente)).Primadellatotalecessazionedelcollegamentol'Autorita'puo'autorizzareun
periododiservizioridottoduranteilqualepossonoessereeffettuatesololechiamatechenoncomportanoun
addebitoper((ilcontraente))(adesempiochiamateal"112").
((ebis)Consiglitariffari
Laprocedurainbaseallaqualeicontraentipossonochiedereall'impresadifornireinformazionisu
tariffealternativepiu'economiche,sedisponibili
eter)Controllodeicosti
Laprocedurainbaseallaqualeleimpreseoffronostrategiediverse,seritenuteidonee
dall'Autorita',perteneresottocontrolloicostideiservizitelefoniciaccessibilialpubblico,tracui
sistemigratuitidisegnalazioneaiconsumatoridiconsumianomalioeccessivi.))

ParteB:Prestazionicitateall'articolo79delCodice:
((a)ComposizionemediantetastieraoDTMF(segnalazionebitonaleapiu'frequenze)
Laretedicomunicazionepubblicaconsentel'usodiapparecchiatonalita'DTMF(raccomandazione
ETSIETR207)perlasegnalazionedapuntoapuntointuttalarete.))
b)Identificazionedellalineachiamante
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

77/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Primadiinstaurarelacomunicazionelapartechiamatapuo'visualizzareilnumerodellapartechiamante.
Lafornituraditaleopzioneavvieneconformementeallanormativanazionaleecomunitariainmateriaditutela
deidatipersonaliedellavitaprivata.
Nellamisuraincuisiatecnicamentefattibile,glioperatorifornisconodatiesegnaliperfacilitarel'offertadelle
prestazionidiidentificazionedellalineachiamanteedicomposizionemediantetastieraattraversoiconfinidegli
Statimembri.

((ParteBbis:Attuazionedelledisposizionirelativeallaportabilita'delnumerodicuiall'articolo80.
Laprescrizioneinbaseallaqualetuttiicontraenticonnumeritelefoniciappartenentialpianodi
numerazionenazionaledeiservizidicomunicazioneelettronicachenefaccianorichiestadevono
poterconservareilpropriooiproprinumeriindipendentementedall'impresafornitricedelservizio
siapplica.
a)nelcasodinumerigeografici,inunluogospecificoe.
b)nelcasodinumerinongeografici,inqualsiasiluogo.
Lapresentepartenonsiapplicaallaportabilita'delnumerotraretichefornisconoserviziin
postazionefissaeretimobili.))
Allegaton.5(articolo71)

Informazionidapubblicareanormadell'articolo71delCodice

L'Autorita'garantiscelapubblicazionedelleinformazionielencatenelpresenteallegato,conformemente
all'articolo71delCodice.Spettaall'Autorita'deciderequaliinformazionidebbanoesserepubblicatedalleimprese
fornitricidireti((dicomunicazione))pubblicheodiservizitelefoniciaccessibilialpubblicoequalidebbano
inveceesserepubblicatedallastessaAutorita'inmodotaledaassicurarecheiconsumatoripossanocompiere
scelteinformate.
((1.Nomeeindirizzodell'impresaodelleimprese.
Nomeeindirizzodellasedecentraledelleimpresefornitricidiretidicomunicazionepubblicheodi
servizitelefoniciaccessibilialpubblico.))
2.((Serviziofferti)).
2.((1.Portatadeiserviziofferti.))
2.((2.Tariffegenerali.
Letariffecopronoaccesso,costidiutenza,manutenzioneeinformazionisugliscontiesulle
formuletariffariespecialiodestinateacategoriediutentispecificheedeventualicosti
supplementari,nonche'suicostirelativialleapparecchiatureterminali.))
2.3.Disposizioniinmateriadiindennizzoorimborsocomprendentiladescrizionedettagliatadellevarieformule
diindennizzoorimborso.
2.4.Servizidimanutenzioneofferti.
2.((5.Condizionicontrattualigenerali.
Comprendono,sedelcaso,disposizioniinmeritoalladurataminimadelcontratto,allacessazione
delcontrattoealleprocedureecostidirettilegatiallaportabilita'deinumeriedialtriidentificatori,
sepertinenti.))
3.Dispositividirisoluzionedellecontroversie,compresiquellielaboratidalleimpresemedesime.
4.Informazioniinmeritoaidirittiinerentialserviziouniversale,ivicompreseleprestazionieiservizidicui
all'allegaton.4.
Allegaton.6
(((articoli61e72)

Parametri,definizioniemetodidimisuraprevistiagliarticoli
61e72delCodiceperquantoriguardaitempidifornituraelaqualita'delservizio

Perleimpresechefornisconoaccessoaunaretedicomunicazionepubblica
|=========================|=====================|==================|
|PARAMETRO|DEFINIZIONE|METODODIMISURA|
|(Nota1)|||
|=========================|=====================|==================|
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

78/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

|Tempodifornituradel|ETSIEG202057|ETSIEG202057|
|collegamentoiniziale|||
||||
|Tassodiguastiper|ETSIEG202057|ETSIEG202057|
|linead'accesso|||
||||
|Tempodiriparazione|ETSIEG202057|ETSIEG202057|
|deiguasti|||
|=========================|=====================|==================|
Perleimpresechefornisconoaccessoaunserviziotelefonicoaccessibilealpubblico
|=========================|=====================|==================|
|PARAMETRO|DEFINIZIONE|METODODIMISURA|
||||
|=========================|=====================|==================|
|Tempodistabilimentodi|ETSIEG202057|ETSIEG202057|
|unaconnessione(Nota2)|||
||||
|Tempidirispostadei|ETSIEG202057|ETSIEG202057|
|servizidiconsultazione|||
|deglielenchitelefonici|||
||||
|Percentualediapparecchi|||
|telefoniciagettone,a|ETSIEG202057|ETSIEG202057|
|monetaoaschedanei|||
|postitelefonicipubblici|||
|apagamentoinservizio|||
||||
|Reclamirelativi|ETSIEG202057|ETSIEG202057|
|all'esattezza|||
|dellefatture|||
||||
|Percentualedichiamate|ETSIEG202057|ETSIEG202057|
|nonriuscite(Nota2)|||
|=========================|=====================|==================|
Nota1
Iparametridevonopermetteredianalizzareleprestazionialivelloregionalevaleadireadun
livellononinferioreallivello2dellaNUTS(NomenclaturadelleUnita'TerritorialiStatistiche)
istituitadaEurostat.
Nota2
GliStatimembripossonodecideredinonesigerel'aggiornamentodelleinformazioniriguardantile
prestazionirelativeaquestidueparametrisee'dimostratocheleprestazioniinquestiduesettori
sonosoddisfacenti.
LaversionedeldocumentoETSIEG2020571e'la1.3.1(luglio2008).))
Allegaton.7(articolo74)

Interoperabilita'delleapparecchiatureditelevisionedigitalediconsumo,aisensidell'articolo74delCodice.

((1.Algoritmocomunediscomposizioneericezioneinchiaro.
Tutteleapparecchiaturedeiconsumatoridestinateallaricezionedeisegnalidellatelevisione
digitale(adesempiotrasmissioneterrestre,viacavooviasatellitedestinataprincipalmentealla
ricezionefissacomeDVBT,DVBCoDVBS),messeinvendita,inlocazioneomesseadisposizione
inaltromodonell'Unioneeuropea,ingradodiricomporreisegnaliditelevisionedigitale,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

79/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

consentono:))
diricomporreisegnaliconformementeall'algoritmodiscomposizionecomuneeuropeo,gestitoericonosciuto
daunorganismodinormalizzazioneeuropeo(attualmentel'ETSI),
divisualizzareisegnalitrasmessiinchiaroacondizioneche,incasodilocazionedell'apparecchiatura,il
locatariosiconformialledisposizionidelcontrattodilocazione.
2.Interoperabilita'degliapparecchitelevisivianalogiciedigitali
Gliapparecchitelevisivianalogiciaschermointegralecondiagonalevisibilesuperiorea42cm,messiinvenditao
inlocazione,devonodisporredialmenounapresad'interfacciaaperta(normalizzatadaunorganismodi
normalizzazioneeuropeo,adesempiocomeindicatonellanormaCenelecEN500491:1997)checonsentaun
agevolecollegamentodiperiferiche,inparticolaredecodificatorisupplementariericevitoridigitali.
Gliapparecchitelevisividigitaliaschermointegralecondiagonalevisibilesuperiorea30cm,messiinvenditao
inlocazione,devonodisporredialmenounapresad'interfacciaaperta(normalizzatadaunorganismodi
normalizzazioneeuropeooconformeadunaspecificadell'industria),adesempiolapresad'interfacciacomune
DVB,checonsentaunagevolecollegamentodiperifericheesiaingradoditrasmetteretuttiicomponentidiun
segnaletelevisivodigitale,incluseleinformazionisuiservizidiaccessocondizionatoeinterattivo.
Allegaton.8

((ALLEGATOABROGATODALD.LGS.28MAGGIO2012,N.70))

Allegaton.9
(((articolo25)
Dichiarazioneperl'offertaalpubblicodiretieservizidicomunicazioneelettronicadicuiall'articolo
25delCodice
Ilsottoscritto:
.Cognome:
.Nome:
.Luogoedatadinascita:
.Residenzaedomicilio:
.Cittadinanza:
.Societa'/ditta:
.Nazionalita':
.Sedelegale:
.CodicefiscaleepartitaIVA:
Qualoralasocieta'siapartecipatadaOrganismifacenticapoaStato,RegionioEntilocalideve
esserealtresi'indicatalacomposizionedell'azionariato.
(taleinformazionevienerichiestaalfinedellacompilazionedelquestionarioannualesuiservizidi
TLCapprontatodallaCommissioneeuropea)
Inoltreperognieventualerichiestadichiarimentisullapresentedichiarazioneeperilriscontroalle
futurerichiestediinformazioniprevistedalpresentedecreto,siindicanellapersona
di........................ilreferentepergliaffariistituzionalicontattabileaiseguentirecapiti:
.n.telefonico:
.n.fax:
.indirizzoemail:
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

80/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Datidelrappresentantelegale:
.Cognomeenome:
.Luogoedatadinascita:
.Residenzaedomicilio:
.Codicefiscale:

Dichiara

divoleroffrirealpubblicoilseguenteserviziodireteocomunicazioneelettronica:
Descrizionetipologiadiretechecomprenda,oveprevistoeatitoloesemplificativo,lasua
costituzione/configurazione,ilrelativoprogrammadiinstallazione,leinterconnessioniprevistecon
altrereti,lacompetenzatecnicadicuisiavvaleperlarealizzazione:
Descrizionetipologiadiservizioel'areadicoperturageograficainteressataallafornitura:
Descrizionesistemi/apparatidireteutilizzaticonrelativenormetecnicheerelativaubicazione:
Datadiiniziodell'attivita':
Atalfinesiimpegnaagarantireilrispettodellacondizionen.11,parteAdell'allegaton.1del
Codicedellecomunicazionielettronichenonche',oveapplicabiliegiustificaterispettoallareteo
serviziodicomunicazioneelettronicainquestione,dellealtrecondizionidicuialpredettoallegaton.
1edacomunicaretempestivamentealMinisteroqualsiasivariazioneriguardanteleinformazioni
reseconlapresentedichiarazione.
Ildichiarante,perquantononespressamentemenzionato,garantiscel'osservanzadelle
disposizionidicuialCapoIIdelTitoloIIdelCodicedellecomunicazionielettroniche,nonche'il
rispettodellecondizionichepossonoessereimpostealleimpreseinvirtu'dialtrenormativenondi
settore.
Sialleganoallapresentedichiarazione:
1.autocertificazioneredattaaisensideldecretodelPresidentedellaRepubblica28dicembre2000
n.445,dacuirisultichel'impresae'iscrittaallaCameradicommercio,industria,artigianatoed
agricolturacomprensivadelladiciturarelativaalnullaostaantimafia,aisensideldecretolegislativo
8agosto1994,n.490,edeldecretodelPresidentedellaRepubblica3giugno1998,n.252oppure
certificatoequipollentepersoggettidichiaranticonsedeinunodeiPaesidell'Unioneeuropeaoin
Paesinonappartenenteall'Unioneeuropeaconiqualivisianoaccordidipienareciprocita'
2.certificatooautocertificazioneredattaaisensideldecretodelPresidentedellaRepubblica28
dicembre2000,n.445,dacuirisultichegliamministratoricherappresentanolegalmentela
societa'oiltitolaredell'impresanonsonostaticondannatiapenadetentivaperdelittononcolposo
superioreaiseimesienonsonosottopostiamisuredisicurezzaediprevenzione.

DATAFIRMA
.

Partediprovvedimentoinformatografico))
Allegaton.10(articoli34e35)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

81/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Determinazionedeidirittiamministrativiedeicontributidicui,rispettivamente,agliarticoli34e35,comma2,
delCodice.
Art.1
Dirittiamministrativi
1.Alfinediassicurarelacoperturadeglioneridicuiall'articolo34,comma1,delCodiceleimpresetitolaridi
autorizzazionegeneraleperl'installazioneefornituradiretipubblichedicomunicazioni,compresequellebasate
sull'impiegodiradiofrequenze,eperl'offertadelserviziotelefonicoaccessibilealpubblico,conesclusionediquello
offertoinluoghipresidiatimedianteapparecchiatureterminalioattraversol'emissionedicartetelefoniche,sono
tenutealpagamentoannuo,compresol'annoapartiredalqualel'autorizzazionegeneraledecorre,diun
contributochee'determinatosullabasedellapopolazionepotenzialmentedestinatariadell'offerta.Tale
contributo,chepergliannisuccessiviaquellodelconseguimentodell'autorizzazionedeveessereversatoentroil
31gennaiodiciascunanno,e'ilseguente:
a)nelcasodifornituradiretipubblichedicomunicazioni:
1)sull'interoterritorionazionale,111.000,00euro((adeccezionedelleimpreseconunnumerodiutenti
parioinferiorea50.000))
((1bis)perleimpreseconunnumerodiutentiparioinferiorea50.000,300euroognimille
utenti))
2)suunterritorioaventefinoa10milionidiabitanti,55.500,00euro
3)suunterritorioaventefinoa200milaabitanti,27.750,00euro
b)nelcasodifornituradiserviziotelefonicoaccessibilealpubblico:
1)sull'interoterritorionazionale,66.500,00euro((adeccezionedelleimpreseconunnumerodiutenti
parioinferiorea50.000))
((1bis)perleimpreseconunnumerodiutentiparioinferiorea50.000,100euroogni1.000
utenti))
2)suunterritorioaventefinoa10milionidiabitanti,27.750,00euro
3)suunterritorioaventefinoa200milaabitanti,11.100,00euro
c)nelcasodifornituradelserviziodicomunicazionimobiliepersonali:
1)lamisuradeicontributipuo'esseredeterminatasullabasediquantoprevistoneidocumentirelativialla
proceduradiselezionecompetitivaocomparativa,oppure
2)qualoranonsiastataprevistanellaproceduradiselezionecompetitivaocomparativa,siapplicanoicontributi
dicuiallaletterab)
d)nelcasodifornituradidiservizidiretee/odicomunicazioneelettronicaviasatellite:
1)finoa10stazioni,2.220,00euro
2)finoa100stazioni,5.550,00euro
3)oltre100stazioni,11.100,00euro
2.Leimpresetitolaridiun'autorizzazionegeneraleperl'offertaalpubblicodiservizidicomunicazioneelettronica
nonricompresitraquelliindicatialcomma1,sonotenutealpagamentoannuo,compresol'annoincui
l'autorizzazionegeneraledecorre,diuncontributodi600,00europerciascunasedeincuisonoinstallate
apparecchiaturedicommutazionepropriediciascunservizioofferto.
3.AfinidelladeterminazionedelnumerodellestazionicomponentiunareteVSATnonsiconsideranolestazioni
trasportabilidestinateasostituirelestazionifisseinsituazionidiemergenza.
4.Alfinediconsentirel'effettuazionedeicontrolliamministrativieleverifichetecniche,ititolaridiautorizzazioni
generalisonotenuti,sullabasediunragionevolepreavviso,aconsentirel'accessoalpersonaleincaricatodi
svolgeretalicompitiallesediedaisitioggettodelcontrollo.
Art.2
Contributiperlaconcessionedeidirittidiusodellefrequenze
radio
1.Oltreaicontributiprevistiall'articolo1delpresenteallegatoleimpresecheinstallanoefornisconoreti
pubblichedicomunicazionie/oprestanoservizidicomunicazioneelettronicamediantel'utilizzodifrequenze
radioelettrichesonotenutealpagamentodiuncontributoannuo,dicuiall'articolo35delCodice,
secondolatabelladicuiall'articolo5delpresenteallegato.
2.Nelcasodicollegamentifissiunidirezionali,l'ammontaredelcontributodicuiall'articolo5delpresente
allegatoe'dimezzato.
3.Nelcasodicollegamentifissibidirezionali,l'ammontaredelcontributo,dicuiallatabellariportataall'articolo5
delpresenteallegato,e'calcolatosecondoilmetodoprogressivoascattisullabasedeiseguenticoefficientidi
correzionechetengonocontodelnumerodeicollegamentifissibidirezionaliconesclusionedellestazioni
ripetitrici,dacomunicarealMinisterodapartedeltitolaredeldirittodiuso,contestualmentealla
documentazione
attestanteilversamentodelcontributo:
a)finoa10collegamentifissibidirezionali1
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

82/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

b)oltre10finoa40collegamentifissibidirezionali0,75
c)oltre40finoa80collegamentifissibidirezionali0,50
d)oltre80collegamentifissibidirezionali0,25
4.Ititolarididirittidiusodifrequenzeradioelettricheperl'espletamentodiservizidireteVSATsonotenutial
pagamentodeicontributiannuidiseguitoindicati,riferitiallalarghezzadibandadifrequenzaimpegnatain
trasmissioneealnumerodellestazioniperiferichetrasmittentioricetrasmittentisituatesul
territorionazionale:
a)perlarghezzadibandafinoa100KHzesclusi1.110,00euro
da100KHzinclusia1MHzescluso5.550,00euro
da1MHzinclusoa10MHzesclusi11.100,00euro
da10MHzinclusi22.200,00euro
b)perstazioneperifericafissaetrasportabile111,00euro,
escluseleVSATconformialladecisioneERCDEC05.
5.Ititolarididirittidiusodifrequenzeradioelettricheperl'espletamentodiservizidireteSITsonotenutial
pagamentodei
contributiannuidiseguitoindicati:
a)perlarghezzadibandafinoa100KHzesclusi1.110,00euro
da100KHzinclusia1MHzescluso5.550,00euro
da1MHzinclusoa10MHzesclusi11.100,00euro
da10MHzinclusi22.200,00euro.
6.Ititolarididirittidiusodifrequenzeradioelettricheperl'espletamentodiservizidireteSUTsonotenutial
pagamentodei
contributiannuidiseguitoindicati:
a)perlarghezzadibandafinoa100KHzesclusi1.110,00euro
da100KHzinclusia1MHzescluso5.550,00euro
da1MHzinclusoa10MHzesclusi11.100,00euro
da10MHzinclusi22.200,00euro.
7.Ititolarididirittidiusodifrequenzeradioelettricheperl'espletamentodiservizidiretediffusivaTVsono
tenutial
pagamentodeicontributiannuidiseguitoindicati:
a)perlarghezzadibandafinoa100KHzesclusi1.110,00euro
da100KHzinclusia1MHzescluso5.550,00euro
da1MHzinclusoa10MHzesclusi11.100,00euro
da10MHzinclusi22.200,00euro.
8.Ititolarididirittidiusodifrequenzeradioelettricheperl'espletamentodiservizidiretedicontribuzione
televisivapuntopuntoopuntomultipuntosonotenutialpagamentodei
contributiannuidiseguitoindicati:
a)perlarghezzadibandafinoa100KHzesclusi1.110,00euro
da100KHzinclusia1MHzescluso5.550,00euro
da1MHzinclusoa10MHzesclusi11.100,00euro
da10MHzinclusi22.200,00euro.
9.Ititolarididirittidiusodifrequenzeradioelettricheperl'espletamentodiservizidireteperoperazionispaziali
(telemetrie)sonotenutialpagamentodeicontributiannuidiseguito
indicati:
a)perlarghezzadibandafinoa100KHzesclusi1.110,00euro
da100KHzinclusia1MHzescluso5.550,00euro
da1MHzinclusoa10MHzesclusi11.100,00euro
da10MHzinclusi22.200,00euro.
10.Ititolarididirittidiusodifrequenzeradioelettricheperl'espletamentodiservizidireteSPCSriferitoalla
gatewaysono
tenutialpagamentodeicontributiannuidiseguitoindicati:
a)perlarghezzadibandafinoa100KHzesclusi1.110,00euro
da100KHzinclusia1MHzescluso5.550,00euro
da1MHzinclusoa10MHzesclusi11.100,00euro
da10MHzinclusi22.200,00euro.
11.Ititolarididirittidiusodifrequenzeradioelettricheperl'espletamentodiservizidireteSPCSriferitoai
terminalid'utentesonotenutialpagamentodeicontributiannuidiseguito
indicati:
a)perlarghezzadibandafinoa100KHzesclusi1.110,00euro
da100KHzinclusia1MHzescluso5.550,00euro
da1MHzinclusoa10MHzesclusi11.100,00euro
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

83/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

da10MHzinclusi22.200,00euro.
12.Ititolarididirittidiusodifrequenzeradioelettricheperl'espletamentodiservizidiretepertrasmissionedati
qualeInternetviasatelliteditipodiffusivopuntopuntoopuntomultipuntosonotenutialpagamentodei
contributiannuidi
seguitoindicati:
a)perlarghezzadibandafinoa100KHzesclusi1.110,00euro
da100KHzinclusia1MHzescluso5.550,00euro
da1MHzinclusoa10MHzesclusi11.100,00euro
da10MHzinclusi22.200,00euro.
13.Ititolarididirittidiusodifrequenzeradioelettricheperl'espletamentodiservizidicomunicazioneSNGil
contributoe'pari
a:
a)perognisingoloevento750,00euro,perognistazioneterrenatrasportabileimpiegatae300,00europer
ognisatellitegeostazionarioimpegnato,oltrealprimo,dallamedesimastazione,perlaripresadiunsingolo
avvenimentodelladuratamassimadi
trentagiornirinnovabile
b)perunnumeroindeterminatodieventi5.550,00euro,ripresinell'arcotemporalediunanno,perogni
stazioneterrena
trasportabileimpiegata.
14.Ititolarididirittid'usodifrequenzeradioelettricheperl'espletamentodiservizidicomunicazionimobilie
personalisonotenuti,fermoquantodispostodadecretodelMinistrodellecomunicazioni27settembre2002,al
pagamentodiuncontributoannuoperciascunbloccodi5MHz,di7.216.171,00euro.Ilcontributoe'ridottodi
unamisurafinoal20percentoinrelazioneagliinvestimentiaggiuntivichesiintendonoeffettuarein
conseguenzadellamaggioredisponibilita'difrequenze,anchealfinedella
condivisionediimpianti,infrastruttureesiti.
Art.3
Contributiperlaconcessionedeidirittidiusodeinumeri
1.Oltreaicontributiprevistiall'articolo1delpresenteallegato,l'attribuzionedapartedelMinisterodirisorsedi
numerazione,ovenecessarie,daimpiegareperlafornituraalpubblicodiretioservizidicomunicazione
elettronicadapartedeititolarididirittidiusodinumeri,e'soggettaalpagamentodiuncontributoannuo,dicui
all'articolo35delCodice,compresol'anno
diattribuzione.
2.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda10.000
numeriperservizigeograficie'paria111,00euro.
3.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunindicativoperservizidicomunicazionimobiliepersonalie'paria
111.000,00
euro.
4.Ilcontributoperl'attribuzionediuncodicedi"carrierselection"a4o5cifree'pari,rispettivamente,a
111.000,00euro
e55.500,00euro.
5.Ilcontributoperl'attribuzionediuncodiceperservizidiassistenzaclienti"customercare"a3,4,5,6o7
cifree'pari,rispettivamente,a55.500,00euro,27.750,00euro,16.400,00euro,
11.000,00euroe5.500,00euro.
6.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda100numerisulcodice800perservizidiaddebitoal
chiamatoe'paria
50,00euro.
7.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunsingolonumerosulcodice803perservizidiaddebitoalchiamato
e'paria
27.750,00euro.
8.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda100numerisulcodice144o166perserviziditariffa
premioe'paria
50,00euro.
9.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda100numerisulcodice840o848perservizidiaddebito
ripartitoe'pari
a50,00euro.
10.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunsingolonumerosulcodice841o847perservizidiaddebito
ripartitoe'paria
27.750,00euro.
11.Ilcontributoperl'attribuzionediuncodicediaccessoareteprivatavirtualea4,5o6cifree'pari,
rispettivamente,a
111.000,00euro,55.500,00euroe27.750,00euro.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

84/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

12.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda1000numerisulcodice199Xperservizidinumero
unicoe'paria100,00
euro.
13.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda1000numerisulcodice199XYperservizidinumero
unicoe'paria
1.000,00euro.
14.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda1000numerisulcodice199XYZperservizidinumero
unicoe'paria
10.000,00euro.
15.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda100numerisulcodice899perservizinongeograficia
tariffazione
specificae'paria50,00euro.
16.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunsingolonumerosulcodice892perservizinongeograficia
tariffazionespecificae'
paria27.750,00euro.
17.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda100numerisulcodice178Xperservizidinumero
personalee'pariad
100,00euro.
18.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda1000numerisulcodice178XYperservizidinumero
personalee'paria
1.000,00euro.
19.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda1000numerisulcodice178XYZperservizidinumero
personalee'paria
10.000,00euro.
20.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunsingolonumerosuicodici163o164perserviziinterattividi
foniaa5o6cifre
e'pari,rispettivamentea111.000,00euroea55.500,00euro.
21.Ilcontributodovutoperl'attribuzionediunbloccoda100
numerisulcodice70XperserviziInternete'paria10,00euro.
22.Ilcontributoperl'attribuzionediuncodiceidentificativodeipuntidisegnalazionenazionaleointernazionale
e'paria10,00
euro.
23.Ilcontributoperl'attribuzionediuncodiceoperatore"OP
ID"e'paria500,00euro.
24.Ilcontributodovutonelcasodiprenotazionedinumerazioneodirichiestadinumerazioneper
l'espletamentodiunasperimentazionee'parial50percentodegliimportiprevistineicommiprecedenti.
Art.4
Modalita'dipagamento
1.Ilpagamentodellesommedovuteaisensidegliarticoli1,2e3delpresenteallegatopuo'essereeffettuato
conleseguenti
modalita':
a)versamentoincontocorrentepostaleintestatoallasezionedi
tesoreriaprovincialedelloStatodicompetenza
b)versamentoconvagliapostaleordinarionazionaleointernazionaleintestatoallasezioneditesoreria
provincialedello
Statodicompetenza
c)accreditamentobancarioinvalutaestera,esclusivamentedallasedeesteradiunabanca,afavoredell'ufficio
italianocambiperil
successivoversamentoall'entratadelbilanciodelloStato.
2.Lacausaledelversamentodevecontenerel'indicazionechel'importodeveessereacquisitoall'entratadel
bilanciodelloStato,alCapoXXVI,Capitolo2569articolo8,conesclusionedeicontributidovutiperservizi
satellitarichevannoacquisitiall'articolo10
delmedesimoCapoeCapitolo.
Art.5
Contributoannuoperl'usodirisorsescarse(Valoriineuro)

http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

85/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

=====================================================================
||Frequenza|Frequenza|
||superiorea|superiorea|Frequenza
Larghezzadi|Frequenza|10GHzesino|20GHzesino|superiorea
banda(L)|sinoa10GHz|a20GHz|a30GHz|30GHz
=====================================================================
L||||
inferioreo||||
ugualea25||||
kHz|170,00|||

Lsuperiorea||||
25kHzed||||
inferioreo||||
ugualea125||||
kHz|370,00|||

Lsuperiorea||||
125kHzed||||
inferioreo||||
ugualea250||||
kHz|740,00|||

L||||
superiorea||||
250kHzed||||
inferioreo||||
ugualea500||||
kHz|1.060,00|||

Lsuperiorea||||
500kHzed||(Linferiore|(Linferiore|(Linferiore
inferioreo||ougualea|ougualea|ougualea
ugualea1,75||1,75MHz)|1,75MHz)|1,75MHz)
MHz|1.390,00|700,00|480,00|370,00

Lsuperiorea||||
1,75MHzed||||
inferioreo||||
ugualea3,5||||
MHz|1.750,00|1.060,00|700,00|480,00

Lsuperiorea||||
3,5MHzed||||
inferioreo||||
ugualea7||||
MHz|2.770,00|2.110,00|1.390,00|950,00

Lsuperiorea||||
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

86/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

7MHzed||||
inferioreo||||
ugualea14||||
MHz|3.850,00|3.130,00|2.110,00|1.390,00

Lsuperiorea||||
14MHzed||||
inferioreo||||
ugualea28||||
MHz|4.880,00|4.180,00|2.770,00|1.860,00

Lsuperiorea||||
28MHzed||||
inferioreo||||
ugualea||||
56MHz|5.930,00|5.240,00|3.490,00|2.330,00

Lsuperiorea||||
56MHz|6.980,00|6.290,00|4.180,00|2.770,00
Allegaton.11(articoli62e63)
Calcolodelcostoedelfinanziamentodelserviziouniversaledi
cuiagliarticoli62e63delCodice
Art.1
Definizioni
1.Oltrealledefinizionidicuiall'articolo1delCodice,aifinidicuialpresenteallegato,siapplicanoanchele
seguenti:
a)"clientenonremunerativo",ilclientechel'impresanonservirebbesenonfossesoggettaall'obbligodi
fornituradelserviziouniversale,ovveroilclienteperilqualel'incrementocomplessivodeiricaviadessorelativi
e'inferiorealcostoincrementalechedeveessereaffrontatodall'impresaalfinediprestareilpredettoservizioal
medesimocliente
b)"servizinonremunerativi",iserviziilcuicostoincrementalediforniturae'superioreatuttiglieventualiricavi
incrementaliadessiassociatichel'impresapercepisceperlaprestazionedeiserviziinquestione
c)"areenonremunerative",leareeche,limitatamenteallaprestazionedelserviziotelefonicoaccessibileal
pubblico,l'impresacesserebbediservire,senonfossesoggettaall'obbligodifornituradelserviziouniversalea
causadell'elevatocostodifornituraallaclienteladiunaccessoallarete
d)"capitaleincrementaleimpiegato",ilcapitaleincrementaledicuiun'impresahabisognoperrealizzareuna
particolareattivita'ounincrementodiattivita'chepuo'riguardare,adesempio,unclienteoungruppodiclienti
ounserviziospecifico
e)"tassodirendimentodelcapitaleimpiegato",ilrapportotraprofittocontabileecapitalecontabileimpiegato
f)"ragionevoletassodirendimentodelcapitaleimpiegato",iltassorichiestopercontinuareadattirarefondi
dagliinvestitoriecalcolatosullabasedeicosticorrenti,ancheconsiderandoillivellodiconcorrenzialita'del
settoredelleretie/oservizidicomunicazioneelettronicanonche'lasuarischiosita'rispettoaipredettifini
g)"ricaviecostievitabili",iricaviedicosticheun'impresapotrebbeevitaresecessasseunadeterminata
attivita'ononprocedesseadunincrementodiattivita'.
Art.2
Principigenerali
1.Perobblighidiserviziouniversalesiintendonogliobblighiimpostidall'Autorita'neiconfrontidiun'impresa
perche'questaforniscaunareteounserviziosull'interoterritorionazionaleosupartediesso,applicandointale
territorio,senecessario,tariffemedieperlafornituradelservizioinquestioneoproponendoformuletariffarie
specialipericonsumatoriabassoredditooconesigenzesocialiparticolari.
2.L'Autorita'consideratuttiimezziadeguatiperincentivareleimprese(designateonon)adassolveregli
obblighidiserviziouniversaleinmodoefficienterispettoaicosti.Aifinidelcalcolo,ilcostonettodegliobblighidi
serviziouniversaleconsistenelladifferenzatrailcostonettodelleoperazionidiun'impresadesignataquandoe'
soggettaadobblighidiserviziouniversaleeilcostonettodelleoperazioniinassenzaditaliobblighi.Particolare
attenzionevariservataallacorrettavalutazionedeicosticheleimpresedesignateavrebberosceltodievitarese
nonfosserostatesoggetteataliobblighi.Ilcalcolodelcostonettodevetenercontoanchedeivantaggi,
compresiquelliintangibili,chegliobblighidiserviziouniversalecomportanoperl'impresaesercentetaleservizio.
3.Ilcalcolosibasasuicostiimputabiliaiseguentifattori:
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

87/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

a)elementidelserviziochepossonoesserefornitisoloinperditaoacostidiversidallenormalicondizioni
commerciali.Intalecategoriarientranoelementidelservizioqualil'accessoaiservizitelefonicidiemergenza,la
fornituraditalunitelefonipubbliciapagamento,lafornituradiserviziedapparecchiatureperdisabiliecc.
b)utentifinaliocategoriediutentifinaliche,consideratiilcostodellafornituradiunareteodiunservizio
determinato,ilgettitogeneratoedeventualiperequazionitariffariegeograficheimpostedall'Autorita',possono
essereservitisoloinperditaoacostidiversidallenormalicondizionicommerciali.Intalecategoriarientrano
utentifinaliocategoriediutentifinalichenonfruirebberodeiservizidiun'impresasequestanonfossesoggetta
adobblighidiserviziouniversale.
4.Ilcalcolodelcostonettodialcuniaspettispecificidegliobblighidiserviziouniversalevarealizzato
separatamenteeinmododaevitareunadoppiacomputazionedeivantaggiedeicostidirettiedindiretti.Ilcosto
nettocomplessivodegliobblighidiserviziouniversalediun'impresaequivaleallasommadelcostonettodeivari
elementidegliobblighidiserviziouniversale,tenendocontodeivantaggiintangibili.Laverificadelcostonettoe'
dicompetenzadell'Autorita'.
5.Ilrecuperooilfinanziamentodelcostonettodegliobblighidiserviziouniversaleimplicacheleimprese
designatesoggetteataliobblighisianoindennizzateperiservizichefornisconoacondizioninoncommerciali.
Poiche'lacompensazionecomportatrasferimentifinanziari,l'Autorita'vigilaaffinche'talitrasferimentisiano
effettuatiinmodoobiettivo,trasparente,nondiscriminatorioeproporzionato.Cio'significacheitrasferimenti
finanziaridevonocomportaredistorsioniminimedellaconcorrenzaedelladomandadegliutenti.
6.Conformementeall'articolo63,comma3,delCodice,ildispositivodicondivisionedeveusaremezzi
trasparentieneutriperilprelievodeicontributicheevitinoilrischiodiunadoppiaimposizionesulleentrateele
uscitedelleimprese.
7.IlMinisterohalacompetenzadiprelevareicontributidalleimpresetenuteacontribuirealcostonettodegli
obblighidiserviziouniversale.IlMinisteroprovvedeinoltreallasupervisionedeltrasferimentodellesomme
dovuteodeipagamentialleimpreseautorizzateariceverepagamentiprovenientidalfondo.
Art.3
Finanziamento
1.Vieneutilizzatoilfondoperilfinanziamentodelcostonettodegliobblighidelserviziouniversale,istituito
pressoilMinistero,e,oveprevisto,deicostidicuialsuccessivoarticolo4delpresenteallegato.
2.E'previstounmeccanismodiripartizionedeicosti,basatosuiprincipidinondiscriminazione,trasparenzae
proporzionalita',acaricodelleimpresechegestisconoretipubblichedicomunicazioni,chefornisconoservizi
telefoniciaccessibilialpubblico,inproporzioneall'utilizzazionedaparteditalisoggettidelleretipubblichedi
comunicazioni,ocheprestanoservizidicomunicazionemobiliepersonaliinambitonazionale.
3.Leimpreseincaricatedifornireilserviziouniversalesonotenuteacontribuirealfondodicuialcomma1sulla
basedeiricavirelativiaiserviziindicatialcomma2,ivicompresiquellirelativiaiservizitelefoniciaccessibilial
pubblicooffertiaclientiremunerativioinareeremunerative,nelrispettodellemodalita'dicuiallepresenti
disposizioni.
4.Ilfinanziamentodelserviziouniversaledapartedelleimpresedicuiaicommi2e3avvieneesclusivamente
attraversolacontribuzionealfondodicuialcomma1.Lepredetteimpresenonpossonoapplicareprezzitesia
recuperarelaquotacheesseversanoalfondodelserviziouniversaleneiconfrontidialtreimpreseugualmente
tenuteacontribuireallostessofondo.
5.Fermorestandoquantoprevistoall'articolo63,comma3,delCodice,nonsonotenutiacontribuirealfondodi
cuialcomma1:
a)leimpresechegestisconoretiprivatedicomunicazioni
b)ifornitoridiservizitelefonicipergruppichiusidiutenti
c)ifornitoridiserviziditrasmissionedati
d)ifornitoridiserviziavaloreaggiuntononche'quellidiservizitelefoniciavanzatiquali,adesempio,la
videoconferenza,iservizibancariviatelefonooiserviziditeleacquisto,nonche'ifornitoridiaccessoadInternet.
6.Ilmeccanismodicuialcomma2none'applicabilequando:
a)lafornituradelleobbligazionidiserviziouniversalenondeterminauncostonetto
b)ilcostonettodegliobblighidifornituradelserviziouniversalenonrappresentiunonereiniquo
c)l'ammontaredelcostonettodaripartirenongiustifichiilcostoamministrativodigestionedelmetododi
ripartizioneefinanziamentodell'oneredifornituradegliobblighidiserviziouniversale.
Art.4
Costidaripartire
1.Icostidaripartire,oltreaquellonettorelativoagliobblighidelserviziouniversalecalcolatosecondoifattoridi
cuialCapoIVdelTitoloIIdelCodice,edalsuccessivoarticolo5delpresenteAllegato,possonocomprenderegli
onerirelativialcontrolloeffettuatosulcalcolodelcostonettodapartedell'organismoindipendentedotatodi
specifichecompetenzeincaricatodall'Autorita',alfinedigarantirel'effettivaimplementazionedelloschema
nazionaledifinanziamentodelleobbligazionidifornituradelserviziouniversale.
Art.5
Calcolodelcostonetto
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

88/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Leimpreseincaricatedellafornituradelserviziouniversalesonotenuteadindicaredistintamente,aifinidel
calcolodelcostonettoadessorelativo,iservizinonremunerativi,traquellidicuialCapoIVdelTitoloIIdel
Codice,ilnumerodeiclientiedigruppidiclientinonremunerativinonche'leareenonremunerative.
2.Ilcalcolodelcostonettoe'determinatoindividuandoicostiediricavi,prospetticiincrementalidilungo
periodo,rispettivamentesostenutiepercepitiperlafornituradelserviziotelefonicoaccessibilealpubblicoa
clientiogruppidiclientinonremunerativioinareenonremunerativeeperlafornituradiservizinon
remunerativitraquellidicuialCapoIVdelTitoloIIdelCodice.Aifinidelpredettocalcolo:
a)nonsonoammesseduplicazioniperquantoattieneaglielementidicostoodiricavo,inparticolareriferibilia
clientioadareenonremunerativi
b)sitieneanchecontodiunrendimentoragionevolesulcapitaleincrementaleimpiegato
c)nonsitienecontodeicostinonrecuperabili
d)nonsitienecontodeicosticomuniecongiuntichenonsonocollegabili,direttamenteoindirettamente,ai
serviziprestati
e)idatirelativiaiservizidicuialCapoIVdelTitoloIIdelCodice,diversidalserviziotelefonicoaccessibileal
pubblico,devonoessererappresentatiinmododistintoperciascunservizio.
3.Aifinidelcomma2,siconsideranoicostievitabili,prospetticiincrementalidilungoperiodo,traiquali:
a)icostidellareted'accessorelativaaiclientioaigruppidiclientinonremunerativi,alleareenonremunerative
edaiservizinonremunerativi
b)icostidellareteditrasmissionelocalenonche'dellacommutazionerelativaaiclientioaigruppidiclientinon
remunerativi,alleareenonremunerativeedaiservizinonremunerativi
c)icostidellagestionecommercialerelativaaiclientioaigruppidiclientinonremunerativi,alleareenon
remunerativeedaiservizinonremunerativi
d)icostideiservizidiinterconnessioneperiltrafficorelativoaiclientioaigruppidiclientinonremunerativi,alle
areenonremunerativeedaiservizinonremunerativi
e)icostideltrafficoricevutodaiclientiodaigruppidiclientinonremunerativiovverodalleareenon
remunerative
f)icosti,diversidaquellidicuiallelettereprecedenti,relativiallafornituradiservizinonremunerativi,trai
quali:
1)fornituradiapparecchitelefonicipubbliciapagamento
2)fornituradiunservizioacondizionispecialiediopzionispecialipergliutentidisabilioconparticolariesigenze
sociali
3)fornituradiservizidiinformazioneabbonati
4)fornituradell'elencodegliabbonatilimitatamenteallareteurbanadiappartenenzaedalleattivita'di
pubblicazioneestampa
5)fornituradeiservizitramiteoperatore.
4.Aifinidelcomma2,siconsideranoiricavievitabili,prospetticiincrementalidilungoperiodo,traiquali:
a)iricavidirettidovutiacontributidiattivazioneedacanonidiabbonamentopercepitidaclientiodagruppidi
clientinonremunerativiovveroinareenonremunerative
b)iricavidirettidovutiallecomunicazionigeneratedaclientiodagruppidiclientinonremunerativiovveroda
areenonremunerative
c)iricaviindirettidovutiagliimportipagatiperlecomunicazionigeneratedatuttigliutentiremunerativiquando
essichiamanoclientinonremunerativi,ovveroleareenonremunerative,compresiiricaviderivantidaiservizia
numeroverdeedaiserviziconaddebitoripartito
d)iricavigeneratidaiservizidiinterconnessioneperiltrafficorelativoalleareenonremunerativeedaiclientio
gruppidiclientinonremunerativi
e)nelcasodicabinetelefonichepubbliche,iricavirelativialtrafficotelefonicogenerato,inclusoquelloverso
numeriverdieserviziconaddebitoripartito,all'usodellecabinecomesupportoperantenne,allavenditadicarte
telefonicheprepagate,allapubblicita'affissasullecabineesullecartetelefonicheprepagatenonche'iricavi
derivantidallealtrecarteutilizzabilinellecabinetelefoniche
f)nelcasodifornituradiunserviziodiinformazioneabbonatiedielencotelefonicoabbonatiinformacartaceao
elettronica,iricavirelativiallapubblicita'all'internodeglielenchitelefonicicartacei,inclusaquellarelativaai
prodotticommercializzatidall'impresaincaricatadelserviziouniversalenonche',ovedeterminabili,iricavi
derivantidaltrafficoindottoperlaconsultazionedeiserviziinformazioneedielencotelefonicoabbonati
g)iricaviderivantidallechiamatesostitutivechedevonoesserestimatesullabasediunconfrontoconiricavi
incrementalidiretticheverrebberopersisefosseinterrottoilservizioaiclientinonremunerativi.
5.Nonsonoinclusinelcalcolodelcostonettodelserviziouniversaleiseguentifattori:
a)ilcostodifatturazionedettagliataedellealtreprestazionisupplementariallorche'taliprestazionisiano
impostequaliobbligazioniadaltreimpreseautorizzateaprestareilserviziotelefonicoaccessibilealpubblico
b)icostidelleprestazionichesonofuoridallaportatadelserviziouniversale,traiquali:lafornituraascuole,
ospedaliobibliotechediparticolariservizidicomunicazioneelettronicastabiliticondecretoministerialela
compensazioneedilrimborsodipagamenti,odicostiamministrativiedialtricostiassociatiatalipagamenti,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

89/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

effettuatiavantaggiodiutentiqualora,fornendoloroilservizio,nonsianostatirispettatiilivellidiqualita'
specificatiilcostodellasostituzioneedellamodernizzazionediapparecchiaturedicomunicazioneelettronicanel
corsodelnormaleadeguamentodellereti
c)icostipercollegamentieserviziconcernentilacuradiinteressipubblicinazionali,conspecificoriguardoai
servizidipubblicasicurezza,disoccorsopubblico,didifesanazionale,digiustizia,diistruzioneedigovernoi
relativionerisonopostiacaricodelrichiedente,fattesalveleeccezioniprevistedallalegge.
Art.6
Modalita'difinanziamento
1.Leimpreseincaricatedellafornituradelserviziouniversalesonotenuteapresentareall'Autorita',entroil31
marzodiognianno,ilcalcolodelcostonettodegliobblighidelserviziouniversaleriferitoall'annoprecedente,
secondoquantoprevistodalCapoIVdelTitoloIIdelCodiceedall'articolo5delpresenteallegato.
2.L'Autorita',fermorestandoquantoprevistodallalegge31luglio1997,n.249,edalpresenteAllegato:
a)stabilisceseilmeccanismodiripartizionee'applicabile
b)qualorailmeccanismodiripartizionesiaapplicabile,unorganismoindipendentedallepartiinteressate,avente
specifichecompetenze,perlaverificadelcalcolodelcostonettodicuialcomma1.Irisultatididettaverifica
devonoesserecontenutiinun'articolatarelazionediconformita'aicriteri,aiprincipiedallemodalita'di
determinazionedelpredettocostodicuialCapoIVdelTitoloIIdelCodiceedalledisposizionidelpresente
allegato.Taleverificatieneanchecontodeglieventualivantaggidimercatoderivatiall'impresastessaquale
soggettoincaricatodellafornituradelserviziouniversale.Talivantaggi,allacuiquantificazioneprovvedeil
predettoorganismoanchesupropostadelleimprese,possonoriguardare:
1)ilriconoscimentodelladenominazionecommercialerispettoaiconcorrenti
2)lapossibilita'disostenerecosticomparativamentepiu'bassideiconcorrentinelcasodiestensionedellaretea
nuoviclienti,tenutocontodell'elevatolivellodicoperturadelterritoriogia'raggiunto
3)lapossibilita'diusufruire,neltempo,dell'evoluzionedelvaloredideterminaticlientiogruppidiclienti
inizialmentenonremunerativi
4)ladisponibilita'diinformazionisuiclientiesuiloroconsumitelefonici
5)laprobabilita'cheunpotenzialeclientescelgal'impresaincaricatadellafornituradelserviziouniversalein
relazioneallapresenzadiffusadell'impresastessasulterritorioedallapossibilita'dimancataconoscenza
dell'esistenzadinuoveimprese
c)stabilisce,aisensidelCapoIVdelTitoloIIdelCodice,seilmeccanismodiripartizionee'giustificatosullabase
dellarelazionearticolatapresentatadall'organismodicuiallaletterab),indicante,tral'altro,l'ammontaredel
costonettodafinanziare
d)metteadisposizionedelpubblicoleinformazioniprevistedalCapoIVdelTitoloIIdelCodice,fattosalvo
l'obbligodiriservatezzaderivantedadisposizionivigentiovverodaespliciterichiestemotivatechesianostate
formulatedalleimprese
e)alfinediquantoprevistoallaletteraf),tienecontodelcostodelcontrolloeffettuatodall'organismo
appositamenteincaricato
f)determina,aifinidellasuaripartizione,l'onerecomplessivorelativoagliobblighidifornituradelservizio
universaleedaglielementidicostodicuiall'articolo4delpresenteallegato
g)individualeimpresedebitricisullabasedelCapoIVdelTitoloIIdelCodiceedell'articolo3delpresente
allegato
h)richiedealleimpresedebitricidicuiallaletterag)idatiprevistialsuccessivocomma4relativiall'esercizioal
qualesiriferisconoglioneridaripartire,necessariaifinidelladeterminazionedellaquotaacaricodiciascunodi
essi
i)fissalaquotadicontribuzionediciascunaimpresa,ivicompreseleimpreseincaricatedellafornituradel
serviziouniversalelimitatamenteaquantoprevistoall'articolo3delpresenteallegato,secondolemodalita'dicui
alsuccessivocomma4
j)determinal'importodellasommadovutaalleimpreseincaricatedellafornituradelserviziouniversaledopo
avercompensato,pertaliimprese,lequotedicontribuzionedicuiallaletterai)
k)segnalaalMinistero,entroil1lugliodiognianno,l'ammontaredellacontribuzionealfondoacaricodelle
soleimpresecherisultanodebitrici.
3.IlMinisteroprovvedea:
a)comunicare,entroil15lugliodiognianno,alleimpresedebitricil'importodeicontributidaversareall'entrata
delbilanciodelloStatoentroil15agostoconleseguentimodalita':
1)versamentoincontocorrentepostaleintestatoallatesoreriadelloStato
2)versamentoconvagliapostaleordinarionazionaleointernazionaleintestatoallatesoreriadelloStato
3)accreditamentobancarioafavoredell'ufficioitalianocambiperilsuccessivoversamentoall'entratadelbilancio
delloStato
b)segnalareall'Autorita'eventualiinadempimentidapartedelleimpresedebitrici
c)corrispondere,entroil15settembrediognianno,alleimpreseincaricatedelserviziouniversalelesomme
versateinadempimentoaquantoprevistoallaletteraa)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

90/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

d)inviare,entroil31ottobre,all'Autorita'unrapportoannualesullagestionedelfondodelserviziouniversale.
4.Labasedicalcoloperlacontribuzione,acuisonotenuteleimpresedicuiall'articolo3delpresenteallegato
e'determinataconlaseguenteformula:

Partediprovvedimentoinformatografico

LEGENDA:
RL=Ricavilordi,dicompetenzaeconomicadell'esercizio,relativiaiservizidicuialCapoIVdelTitoloIIdelCodice
edall'articolo3delpresenteallegato,riferibiliinparticolarealtrafficonazionaleedinternazionale,aiservizidi
interconnessione,aiservizidiaffittocircuiti,allarivenditadicapacita'trasmissiva,oveconsentita,e,ove
applicabile,allaprestazionediroamingnazionale
RSU=Ricavilordi,dicompetenzaeconomicadell'esercizio,percepitidalleimpreseincaricatedelservizio
universaleperlafornituradellostessoaclientiogruppidiclientinonremunerativiovveroinareenon
remunerative
SI=Costi,dicompetenzaeconomicadell'esercizio,sostenutineiconfrontidialtreimprese,traquelledicui
all'articolo3delpresenteallegato,perservizidiinterconnessione
AC=Costi,dicompetenzaeconomicadell'esercizio,sostenutineiconfrontidialtreimprese,traquelledicui
all'articolo3delpresenteallegato,perservizidiaffittocircuiti
CT=Costi,dicompetenzaeconomicadell'esercizio,sostenutineiconfrontidialtreimprese,traquelledicui
all'articolo3delpresenteallegato,peracquistodicapacita'trasmissiva
RN=Costi,dicompetenzaeconomicadell'esercizio,sostenutineiconfrontidialtreimprese,traquelledicui
all'articolo3delpresenteallegato,perservizidiroamingnazionale.
Allegaton.12(articolo39)
Dichiarazioneperlasperimentazionediserviziodiretidi
comunicazioneelettronicaaisensidell'articolo39delCodice
Ladichiarazionedeveprecisare:
1.Leinformazioniriguardantil'impresarichiedente:
a)denominazione,identita'giuridicaesedelegale
b)capitalesocialedeliberato,sottoscrittoeversato
c)composizionedell'azionariato.
2.L'oggetto:
a)descrizionedellasperimentazione,conl'indicazionedellaestensioneomenoaiservizidiemergenza,nonche'
degliobiettividellasperimentazione
b)zonadicoperturageograficaediampiezzadell'utenzacampioneprevistache,inognicaso,nonpuo'eccedere
letremilaunita'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

91/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

c)schemadicontrattostipulatocongliutenticoinvoltinellasperimentazioneperregolarelereciproche
obbligazioni
d)descrizionedellefasidiattuazioneedindicazionedeitempidiattuazioneapartiredaunadeterminatadatadi
inizio
e)frequenzeradioenumerazioninecessarieperl'espletamentodellasperimentazione.
3.L'impegnoadosservaregliobblighiprevistiall'articolo28delCodice,pertinentialserviziooggettodella
sperimentazione.
Allegaton.13(artt.87e88)

ModelloA
Istanzadiautorizzazione
Ilsottoscritto...
natoa...........il.........................................
residentea.......................................via
..........................................n.......
nellasuaqualita'di.....................................della
Societa'..................................
consedeinvia........................n.....................
Chiede
ilrilasciodell'autorizzazioneallainstallazionedell'impianto
diseguitodescrittodichiarandonelaconformita'ailimitidiesposizioneedaivaloridiattenzionedicuiallalegge
22febbraio2001,n.36.
Descrizionedell'impiantoedelleareecircostanti.
Posizionamentodegliapparati.
Sidescrivasinteticamentemainmodoesaurienteil
posizionamentodegliimpianti,lalorocollocazioneelaloroaccessibilita'dapartedelpersonaleincaricato.La
posizionedovra'esserecorredatadicoordinategeograficheconapprossimazionealsecondodigradooasue
frazioni,nonche'dell'indirizzocompletodinumerocivicoseassegnato,ediognieventualealtraindicazioneper
l'individuazionedelsito.
Descrizionedelterrenocircostante.
Sidescrivanosinteticamentemainmodoesaurienteidintorni
dell'apparato,evidenziando:
edificipostiinvicinanzadelsito
conformazioneemorfologiadelterrenocircostante
eventualepresenzadialtrestazioniemittenticollocateconla
stazionedainstallare.
(Sivedanoincalcegliallegatirichiestiperunadescrizione
piu'dettagliata).
Caratteristicheradioelettrichedell'impianto.
Sienumerinoinmododettagliato,completoeprivodiambiguita'
tuttelecaratteristicheradioelettrichedell'impiantotrasmittente.
(Sivedanoincalcegliallegatirichiestiperunadescrizione
piu'dettagliata).
Stimedelcampogenerato.
Presentareirisultatiottenuticonlemodalita'disimulazione
numericaspecificatenelseguito.Talirisultatidovrannoessereforniti,alternativamente,inunadelledueforme
seguenti:
volumedirispetto,ovverolaformageometricaingradodi
riassumereinmodograficolaconformita'ailimitidiesposizioneedaivaloridiattenzionedicuiallalegge22
febbraio2001,n.36.Alloscoposiraccomandadiutilizzareladefinizionedivolumedirispetto,oinalternativa
quelladiisosuperficie3D,contenutenella"GuidaallarealizzazionediunaStazioneRadioBaseperrispettarei
limitidiesposizioneaicampielettromagneticiinaltafrequenza"[GuidaCEI21110].
Nelcasoincuivolumidirispettoevidenzinopunticon
intersezionicritiche(rispettoallesoglieusate)perposizioniaccessibiliallapopolazionecontempidipermanenza
superiorea4oredovrannoesserefornitelecurveisocamporispettoaipuntidicriticita'perlestessesoglie.
Stimapuntualedeivaloridicamponeipuntidovesiprevedeuna
maggioreesposizionedellapopolazione(max.10punti/sito).Perquestiultimioccorre:
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

92/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

evidenziareaccuratamenteechiaramentesulleplanimetriea
disposizioneleposizioniaccessibiliallapopolazione(specificandoseitempidipermanenzasianomaggioriominori
di4ore)
effettuareunacampagnadimisuredelcampoelettromagneticodi
fondopresente(e'possibileriferirsialla"NormaCEI2117Guidaperlamisuraeperlavalutazionedeicampi
elettromagneticinell'intervallodifrequenza10kHz300GHz",conriferimentoall'esposizioneumana).
Lasceltatraidueformatisopradescrittirimaneadiscrezione
dell'operatore,secondoquantoriportatonellaGuidaCEIgia'citata.
Inentrambiicasi(volumedirispettoocalcolopuntuale),levalutazionisopraindicatedovrannocomprenderela
stimadelfondoambientale,alfinediottenereilcampoelettricocomplessivo.
Modalita'disimulazionenumerica.
Specificarel'algoritmodicalcoloconilqualesisonoeseguite
lestimedicampodovra'esserespecificatal'implementazionedell'algoritmoutilizzatoo,qualorailsoftwaresiadi
tipocommerciale,ilnomedelprogramma,nonche'laversioneelaconfigurazioneutilizzata.
Indicarelaconformita'delprogrammadicalcoloalleprescrizioni
CEI,nonappenaemanate.
Allegaallapresenteistanza
Schedatecnicadell'impianto,conindicatifrequenza,marcae
modellodiantennainstallata,altezzadelcentroelettrico,guadagnoindBi,direzionedimassimoirraggiamento
dell'antennariferitaalnordgeograficoedeventualetilt(elettricoe/omeccanico).
Diagrammiangolaridiirradiazioneorizzontaleeverticaledel
sistemairradiante.Intalidiagrammideveessereriportata,perognigrado,l'attenuazioneindBdelcampo(o
deveessereindicatoilcamporelativoE/E0).
Indirizzocompletodeiseguentidati:comune,viaenumero
civicoofogliomappaleconcoordinateUTMdelladislocazionedell'impianto.
Specificareseilnuovoimpiantoutilizziunsistemadiantenne
gia'inesercizioperaltreemittenti(nplexing).Inquestocasoilpareresanitariosara'soggettoallavalutazione
complessivadituttol'impianto.
Planimetriageneraleanteoperaepostoperamdelprogettodi
impianto,suscala1:500.
Dichiarazionedellapotenzafornitaaconnettored'antennadel
sistemairradiante.
Incasodipiu'frequenzediemissionetalidativanno
rilasciatiperognifrequenza.
Mappedelterritoriocircostanteall'impianto.
StralciodelPRGconscalanonsuperiorea1:2.000(con
indicazionedelleabitazionipresentioincostruzionealmomentodelladomanda,specificandoinumeridipiani
fuoriterradiognuno,nonche'deiluoghidipubblicoaccesso)
Mappecatastaliconscalanonsuperiorea1:2.000,con
indicazionedelpuntodiinstallazioneeriportantelazonacircostanteconunraggiodialmeno300metriintorno
all'impianto
Stralcioubicativoconscalanonsuperiorea1:2.000con
indicazionedellecurvedilivelloaltimetriche
Tuttelesuddettemappedovrannocontenerel'indicazionedel
Nordgeografico.
Nelcontempo,ilsottoscritto,consapevoledelleconseguenze
penalicuiincorre,aisensidellalegge27gennaio1968,n.15,chipresentadichiarazionimendaciovveroutilizza
attifalsi,
Rilascia
laseguentedichiarazionesostitutivadiattodinotorieta':
"l'impianto,sullabasedellastimadelcampogeneratoedellasimulazionenumericaeffettuata,e'conformeai
limitidiesposizione,aivaloridiattenzioneedagliobiettividiqualita'dicuiallalegge22febbraio2001,n.36.
Atalfine,ilsottoscrittoallegaunacopiafotostaticanon
autenticatadelpropriodocumentodiidentita'.

Firma.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

93/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ModelloB
((segnalazionecertificatadiinizioattivita'))
Ilsottoscritto......
natoa...................Il
.....................................
residentea...................................vian...........
nellasuaqualita'di.......................................della
Societa'.................................
consedein.................................via..n..........
Descrizionedell'impiantoedelleareecircostanti.
Posizionamentodegliapparati.
Sidescrivasinteticamentemainmodoesaurienteil
posizionamentodegliimpianti,lalorocollocazioneelaloroaccessibilita'dapartedelpersonaleincaricato.
Laposizionedovra'esserecorredatadicoordinategeografiche
conapprossimazionealsecondodigradooasuefrazioni,nonche'dell'indirizzocompletodinumerocivicose
assegnato,ediognieventualealtraindicazioneperl'individuazionedelsito.
Caratteristicheradioelettrichedell'impianto.
Sienumerinoinmododettagliato,completoeprivodiambiguita'
tuttelecaratteristicheradioelettrichedell'impiantotrasmittente.
Allegaallapresenteistanza
Schedatecnicadell'impianto,conindicatifrequenza,marcae
modellodiantennainstallata,altezzadelcentroelettrico,guadagnoindBi,direzionedimassimoirraggiamento
dell'antennariferitaalnordgeograficoedeventualetilt(elettricoe/omeccanico).
Diagrammiangolaridiirradiazioneorizzontaleeverticaledel
sistemaradiante.Intalidiagrammideveessereriportata,perognigradoda0oa360o,l'attenuazioneindBdel
campo(odeveessereindicatoilcamporelativoE/E0).
Indirizzocompletodeiseguentidati:comune,viaenumero
civicoofogliomappaleconcoordinateUTMdelladislocazionedell'impianto.

ModelloC
Istanzadiautorizzazioneperoperecivili,scavieoccupazione
disuolopubblicoinareeurbane
Ilsottoscritto......
natoa...................Il
.....................................
residentea...................................vian...........
nellasuaqualita'di.......................................della
Societa'.................................
consedein.................................via..n..........
Chiede
ilrilasciodell'autorizzazioneallainstallazionedell'impianto
diseguitodescritto:
Descrizionedell'impianto.
Sidescrivasinteticamentemainmodoesaurienteiltracciatodi
posadell'impiantoconl'elencodellestradeinteressate,inparticolare:
dovrannoessereindicatelecaratteristichesalienti
dell'impiantoconriferimentoallesedidiposa,aimaterialiprevistiperlacostruzioneeallatecnicadiinstallazione
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

94/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

utilizzata
dovrannoessereindicatiitempiprevistiperlarealizzazione
dell'impianto
dovrannoessereevidenziateeventualisituazionidiinteresse
comuneadaltrienti/gestorisulmedesimotracciato
notealmomentodellapresentazionedellapresenteistanza
dovrannoessereevidenziatetrattediinfrastrutturaesistente
diproprieta/gestionedell'Enteacuie'indirizzatalarichiestapervalutarneilpossibileutilizzo.
Allegaallapresenteistanza
Planimetriadettagliatainscala1:1.000contenenteiriferimenti
stradalinecessariall'individuazionedeltracciatodiposaconevidenziatiiseguentielementi:
tracciatodiposaindicanteeventualitrattediconcomitanzecon
altrienti/gestori
manufattiprevistilungol'impiantoconappositasimbologia
particolari"tipo"delletubazioniutilizzateedeimanufatti
sezionitrasversaliinscala,completedellequoterelativeal
posizionamentonelsottosuolodeicavidotti
sezionirelativeagliattraversamentistradali,completedelle
quoterelativealposizionamentonelsottosuolodeicavidotti
vieinteressate,lunghezzadell'impiantoetecnicadiposa
Dichiara
diavercomunicatoilprogettoinformatoelettronico.
Data.
Firma

ModelloD
Istanzadiautorizzazioneperoperecivili,scavieoccupazionedi
suolopubblicoinareeextraurbane
Ilsottoscritto......
natoa...................Il
.....................................
residentea...................................vian...........
nellasuaqualita'di.......................................della
Societa'.................................
consedein.................................via..n..........
Chiede
ilrilasciodell'autorizzazioneallainstallazionedell'impianto
diseguitodescritto:
Descrizionedell'impianto.
Sidescrivasinteticamentemainmodoesaurienteiltracciatodi
posadell'impiantoconl'elencodellestradeinteressate,inparticolare:
dovrannoessereindicatelecaratteristichesalienti
dell'impiantoconriferimentoallesedidiposa,aimaterialiprevistiperlacostruzioneeallatecnicadiinstallazione
utilizzata
dovrannoessereindicatiitempiprevistiperlarealizzazione
dell'impianto
dovrannoessereevidenziateeventualisituazionidiinteresse
comuneadaltrienti/gestorisulmedesimotracciatonotealmomentodellapresentazionedellapresenteistanza
dovrannoessereevidenziatetrattediinfrastrutturaesistente
diproprieta/gestionedell'Enteacuie'indirizzatalarichiestapervalutarneilpossibileutilizzo.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

95/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Allegaallapresenteistanza
Perimpiantiextraurbani:
stralcioplanimetricoinscalanonsuperiorea1:25.000con
indicazionedeltracciatodiposadell'impiantoelalunghezzadellostesso
planimetriadettagliatainscala1:2.000o1:1.000contenentei
riferimentistradalinecessariall'individuazionedeltracciatodiposaconevidenziatiiseguentielementi:
tracciatodiposaindicanteeventualitrattediconcomitanzecon
altrienti/gestori
manufattiprevistilungol'impianto
sezionitrasversaliinscala,completedellequoterelativeal
posizionamentonelsottosuolodeicavidotti
stradeinteressate,lunghezzadell'impiantoetecnicadiposa.
Data

Partediprovvedimentoinformatografico
Allegaton.14(art.107)
AlMinisterodellecomunicazioni
Direzionegeneraleperleconcessioni
eleautorizzazioni
VialeAmerica,201
00144Roma
DICHIARAZIONEPERL'ATTIVITA'DIINSTALLAZIONEEDESERCIZIO
DISTAZIONIRADIOELETTRICHEADUSOPRIVATO

Partediprovvedimentoinformatografico
Allegaton.15(art.107)
AlMinisterodellecomunicazioni
Direzionegeneraleperleconcessioni
eleautorizzazioni
VialeAmerica,201
00144Roma

Partediprovvedimentoinformatografico
Allegaton.16(art.107)

Partediprovvedimentoinformatografico
Allegaton.17(art.107)
AlMinisterodelle
comunicazioni
Dichiarazioneperl'installazioneol'eserciziodiretidi
comunicazionielettronichesusupportofisico,adonde
convogliateeconsistemiottici
Ilsottoscritto...
luogoedatadinascita......................................
residenzaedomicilio.......................................
cittadinanza....
societa/ditta....
sede.............
codicefiscaleepartitaIVA..............................
nazionalita'......
datidelrappresentantelegale
cognomeenome...........................................
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

96/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

luogoedatadinascita.....................................
residenzaedomicilio.......................................
codicefiscale...
aisensidegliarticoli107,comma5,e112delCodicedelle
comunicazionielettroniche
dichiara
divolerinstallareedesercireunaretedicomunicazioni
elettroniche
(susupportofisico
(adondeconvogliate
(consistemiottici
(barrarelacasellacheinteressa)
divolerespletarel'attivita'dicomunicazioneelettronicadicuisoprafinoal31dicembre.....................
(massimo10anni)dipossedereiprescrittirequisiti
diessereiscrittoallaCameradicommercio,industria,artigianatoedagricoltura(seilsoggettosiconfiguricome
impresa)esiimpegna:
acomunicaretempestivamenteognimodificaalcontenutodellapresentedichiarazione
arispettareogninormainmateriadisicurezza,diprotezioneambientale,disalutepubblicaedurbanistiche
aversareilcontributoannuoperl'attivita'divigilanzaecontrollodapartedelMinisterodellecomunicazioni
adosservare,inognicaso,ledisposizioniprevistedalla
normativainvigore
Allegaallapresentedichiarazioneiseguentidocumenti:
a)ilprogettotecnicodellaretechesiintenderealizzare
b)ladichiarazioneconcernentelanormativaantimafia
c)gliattestatidiversamentodelcontributoperverificheecontrollirelativoalprimoannodalqualedecorre
l'autorizzazionegenerale.
(data)...........................
(firma)
Allegaton.18(artt.107,comma9,e112)
AlMinisterodelle
comunicazioni
Dichiarazioneperl'installazioneel'eserciziodisistemi
cheimpieganobandedifrequenzeditipocollettivo
Ilsottoscritto...
luogoedatadinascita......................................
residenzaedomicilio.......................................
cittadinanza....
datidelrappresentantelegale
cognomeenome...........................................
luogoedatadinascita.....................................
residenzaedomicilio.......................................
codicefiscale...
aisensidegliarticoli107,comma9,e112delCodicedelle
comunicazionielettroniche
dichiara
divolerinstallareedesercire:
(unastazionediradioamatore
(unastazioneripetitriceanalogicaonumerica
(unimpiantoautomaticodiricezione,memorizzazione,
ritrasmissioneo
(instradamentodimessaggi
(unimpiantodestinatoadusocollettivo
(unastazioneradioelettrica
....................................(specificarelatipologia)
(barrarelacasellacheinteressa)
divolerespletarel'attivita'dicomunicazioneelettronicadicuisoprafinoal31dicembre...........................
(massimo10anni)
dipossedereiprescrittirequisiti
chelastazioneradioelettricae'ubicata..............
epresentaleseguenticaratteristiche...............
(tipo,numerodiapparati,datidiomologazione,approvazione,compatibilita'elettromagnetica,ecc.)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

97/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

esiimpegna:
acomunicaretempestivamenteognimodificaalcontenutodellapresentedichiarazione
arispettareogninormainmateriadisicurezza,diprotezioneambientale,disalutepubblicaedurbanistiche
aversareilcontributoannuoperl'attivita'divigilanzaecontrollodapartedelMinisterodellecomunicazioni
adosservare,inognicaso,ledisposizioniprevistedallanormativainvigore..............
Allegaallapresentedichiarazioneiseguentidocumenti:
a)gliattestatidiversamentodelcontributoperverificheecontrollirelativoalprimoannodalqualedecorre
l'autorizzazionegenerale
b)lacopiadellapatentedioperatore
c)ilnominativoacquisito
d)ladichiarazionediconsensoeresponsabilita'periminorenni.(data)...........................
(firma)
Allegaton.19(art.107)
AlMinisterodelle
comunicazioni
Dichiarazioneperl'impiantoel'eserciziodidispositiviodiapparecchiatureterminalidicomunicazionielettroniche
dicui
all'articolo107,comma10
Ilsottoscritto...
luogoedatadinascita......................................
residenzaedomicilio.......................................
cittadinanza....
societa/ditta....
sede.............
codicefiscaleepartitaIVA..............................
nazionalita'......
datidelrappresentantelegale
cognomeenome...........................................
luogoedatadinascita.....................................
residenzaedomicilio.......................................
codicefiscale...
Aisensidell'articolo107,comma10,delCodicedelle
comunicazionielettroniche
dichiara
divolerutilizzareilseguentesistemaradioelettrico.
(specificarelatipologia)
divolerespletarel'attivita'dicomunicazioneelettronicadicuisoprafinoal31dicembre.......................
(massimo10anni)
dipossedereiprescrittirequisiti
diessereiscrittoallaCameradicommercio,industria,artigianatoedagricoltura(seilsoggettosiconfiguricome
impresa)
cheilsistemaradioelettricoe'ubicato.................
epresentaleseguenticaratteristiche..................
(tipo,numerodiapparati,datidiomologazione,approvazione,compatibilita'elettromagnetica,ecc.)
esiimpegna:
acomunicaretempestivamenteognimodificaalcontenutodellapresentedichiarazione
arispettareogninormainmateriadisicurezza,diprotezioneambientale,disalutepubblicaedurbanistiche
aversareilcontributoannuoperl'attivita'divigilanzaecontrollodapartedelMinisterodellecomunicazioni
adosservare,inognicaso,ledisposizioniprevistedallanormativainvigore...............
Allegaallapresentedichiarazioneiseguentidocumenti:
a)ladichiarazioneconcernentelanormativaantimafia
b)gliattestatidiversamentodelcontributoperverificheecontrollirelativoalprimoannodalqualedecorre
l'autorizzazione
generale
(data)...........................
(firma)
Allegaton.20(art.107)

DICHIARAZIONESOSTITUTIVADIATTODINOTORIETA'
ilsottoscritto......
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

98/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

natoa..............
residentein...................................via..n..........
nellaqualita'di...
dichiara:
inriferimentoall'articolo5,comma1,deldecretodelPresidentedellaRepubblica3giugno1998,n.252,che
neipropriconfrontinonsussistonolecausedidivieto,didecadenzaodi
sospensionedicuiall'art.10dellalegge31maggio1965,n.575
aifinideldecretolegislativo8agosto1994,n.490cheiproprifamiliari,anchedifattoconviventinelterritorio
delloStato,sono:
cognomeenomegradodiparentela(*)natoail

ovverochenonhafamiliarianchedifattoconviventinel
territoriodelloStato.
(data)...........................
(firma)
(*)coniuge,figlio/a,fratello/a,genitore,familiaredifattoconvivente.
Allegaton.21(art.131)
Frequenzeprevisteperilservizio
radiomobileprofessionaleanalogicoin
tecnicamultiaccessoinbandaVHFautogestito
157,9125162,5125MHz
157,9250162,5250MHz
157,9375162,5375MHz
157,9500162,5500MHz
158,0000162,6000MHz
158,0125162,6125MHz
158,0250162,6250MHz
158,0375162,6375MHz
158,0500162,6500MHz
158,0875162,6750MHz
158,0875162,6875MHz
158,1000162,7000MHz
158,1250162,7250MHz
158,1500162,7500MHz
158,1625162,7625MHz
158,1750162,7750MHz
158,2000162,8000MHz
158,2125162,8125MHz
158,2250162,8125MHz
158,2500162,8500MHz
158,2750162,8750MHz
158,2875162,8875MHz
158,3000162,9000MHz
158,3125162,9125MHz
158,3250162,9250MHz
158,3500162,9500MHz
158,3750162,9500MHz
158,4000163,0000MHz
158,4250163,0250MHz
158,4500163,0500MHz
158,4625163,0625MHz
158,4750163,0750MHz
158,4875163,0875MHz
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gior

99/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

158,5000163,1000MHz
158,5125163,1125MHz
158,5250163,1250MHz
158,5375163,1375MHz
158,5500163,1500MHz
158,5625163,1625MHz
158,5750163,1750MHz
158,5875163,1875MHz
158,6000163,2000MHz
158,6125163,2125MHz
158,6250163,2250MHz
158,6375163,2375MHz
Allegaton.22(art.131)
Frequenzeprevisteperilservizioradiomobileprofessionale
analogicoin
tecnicamultiaccessoinbandaUHFautogestito
450,7625460,7625MHz
450,7750460,7750MHz
450,7875460,7875MHz
450,8000460,8000MHz
450,8125460,8125MHz
450,8250460,8250MHz
450,8375460,8375MHz
450,8500460,8500MHz
450,8625460,8625MHz
Allegaton.23(art.131)
1.
Coppiedifrequenzedaassegnareaciascunsistemaradiomobile
analogicointecnicamultiaccessoautogestito

finoa599terminali,unacoppiadifrequenzeogni100terminaliconnessinell'areadiserviziofinoadun
massimodi5coppie

finoa1.349terminali,unacoppiadifrequenzeogni120terminaliconnessinell'areadiserviziofinoadun
massimodi9coppie

finoa2.129terminali,unacoppiadifrequenzeogni150terminaliconnessinell'areafinoadunmassimodi12
coppie

finoa3.779terminali,unacoppiadifrequenzeogni180terminaliconnessinell'areafinoadunmassimodi16
coppie

finoa4.619terminali,unacoppiadifrequenzeogni220terminaliconnessinell'areafinoadunmassimodi20
coppie

oltre4.619terminali,ulterioricoppiedifrequenzapotrannoessereassegnateagiudiziodell'organismo
competenteeinfunzionedelladisponibilita'dicoppiedifrequenzenell'areadiservizio.
2.
L'assegnazionedellecoppiedifrequenzae'effettuatapersistemiconalmenotrecentoterminali.
3.
Nelcasodiaeroporti,porti,interporti,impiantiferroviarieimpiantipetrolchimicie'consentitaladerogaal
rapportotranumerodicoppiedifrequenzaassegnateenumeroditerminaliindicatonellatabelladicuialpunto
comma2,qualoranesiaoggettivamentedimostratalanecessita'perlasicurezzadellavitaumana.
Allegaton.24(art.132)
Frequenzeriservatealservizioradiomobileprofessionale
TETRAautogestito
(29canali)
452,0250462,0250
452,0500462,0500
452,0750462,0750
452,1000462,1000
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

100/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

452,1250462,1250
452,1500462,1500
452,1750462,1750
452,2000462,2000
452,2250462,2250
452,2500462,2500
452,2750462,2750
452,3000462,3000
452,3250462,3250
452,3500462,3500
452,3750462,3750
452,4000462,4000
452,4250462,4250
452,4500462,4500
452,4750462,4750
452,5000462,5000
452,5250462,5250
452,5500462,5500
452,5750462,5750
452,6000462,6000
452,6250462,6250
452,6500462,6500
452,6750462,6750
452,7000462,7000
452,7250462,7250
ALLEGATON.25
CONTRIBUTI
TITOLOI
DISPOSIZIONIDICARATTEREGENERALE
CapoI
DISPOSIZIONIDICARATTEREGENERALE
Allegaton.25(art.116)
CONTRIBUTI
Art.1
Tipologiadeicontributi
1.Perilconseguimentodiautorizzazionigeneraliperretieservizidicomunicazioneelettronicaadusoprivato,
nonche'perlerichiestedivariazione,e'dovutoilpagamentodicontributi:
a)perl'istruttoriadellepratiche
b)perlavigilanza,ivicompresileverificheedicontrolli,sull'espletamentodelservizioesullerelativecondizioni.
2.Ilsoggettotitolarediautorizzazionegenerale,alqualesonostaticoncessidirittid'usodellefrequenze,e'
tenuto,oltreaquantoprevistodalcomma1,alpagamentodiuncontributoperl'utilizzodirisorsascarsa
radioelettrica.
3.Salvoquantoprevistodagliarticoli38e39,concernentileautorizzazionitemporaneeequelleinerentialla
sperimentazione,icontributidicuialcomma1,letterab),delpresentearticolo,sonofissatiadannosolaree
nonsonofrazionabili.Icontributidicuialcomma2sonofrazionabili,limitatamenteallaprimaannualita',in
dodicesimiedecorronodalmesedivalidita'dellaconcessionedeidirittid'uso.
4.Neicasidisospensione,direvocaedidecadenzadell'autorizzazionegenerale,icontributiversatirimangono
acquisitiall'entratadelbilanciodelloStato.
5.Gliutilizzatoridiapparatiinliberousononsonotenutialversamentodialcuncontributo.
Art.2
Modalita'dipagamento
1.Ilpagamentodellesommedovuteaisensidelpresenteallegatopuo'essereeffettuatoconleseguenti
modalita':
a)versamentoincontocorrentepostaleintestatoallatesoreriadelloStato
b)versamentoconvagliapostaleinternoointernazionaleintestatoallatesoreriadelloStato
c)accreditamentobancarioafavoredell'ufficioitalianocambiperilsuccessivoversamentoall'entratadelbilancio
delloStato.
2.Lacausaledelversamentodevecontenerel'indicazionechel'importodeveessereacquisitoall'entratadel
bilanciodelloStato,alCapoXXVI,capitolo25articolo69.
Art.3
Terminiperilpagamentoeattestazione
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

101/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Ilpagamentodeicontributie'comprovato:
a)riguardoalleattivita'cheprevedonolaconcessionedeldirittod'usodellefrequenze,mediantedistinte
attestazionidiversamentodainviareall'organocompetentedelMinistero:
1)peristruttoria,acorredodelladomanda
2)pervigilanzaemantenimentononche'perl'usodellefrequenze,entrotrentagiornidallacomunicazionedella
concessionedeldirittod'usodellefrequenze,conconseguenterevocadeltitoloabilitativoincasodiritardo
b)riguardoalleattivita'soggetteadautorizzazionegeneralechenonprevedonolaconcessionedeldirittod'uso
dellefrequenze,medianteseparateattestazionidiversamentoperistruttoriaeperverificheecontrollidainviare
all'organodicuiallaletteraa)inallegatoalladichiarazioneincasodicomunicazionenegativadapartedel
Ministero,e'dispostoilrimborsodeicontributicorrispostipervigilanzaemantenimentoovverodell'intero
contributonellefattispeciedicuiagliarticoli35e37.
2.Pergliannisuccessivialprimoe'ammessoilpagamento,inviaagevolata,entroil31gennaiodiciascun
anno.
Art.4
Ritardatoomancatopagamento
1.E'consentitodieffettuareilpagamentodeicontributientroil30giugnodiciascunannoconl'applicazionedi
unamaggiorazionepariallo0,5percentodellasommadovutaperognimeseofrazionediritardo.
2.Incasodimancatopagamentodeicontributiedellarelativamaggiorazioneoltreilterminedel30giugno,
fermorestandoquantoprevistodall'articolo102delCodice,inordineaiprovvedimentidisospensioneedi
revoca,ilMinistero,dopoaverapplicatolamedesimamaggiorazionefinoall'eventualeprovvedimentodirevocae
comprendendoilperiododisospensione,procedeallororecuperoanormadellevigentidisposizioni.
Art.5
Contributoperesami
1.Ilcontributoperesameperilconseguimentodeititolidiabilitazioneall'espletamentodeiserviziradioelettrici
e'fissatoineuro25,00.
TITOLOII
CONTRIBUTIAMMINISTRATIVIPERAUTORIZZAZIONIGENERALICONCONCESSIONEDELDIRITTOD'USO
DELLEFREQUENZE
CapoI
CONTRIBUTIAMMINISTRATIVI
Art.6
Contributoperistruttoria
1.Perl'espletamentodell'istruttoriarelativaalconseguimentodell'autorizzazionegeneraleedellaconcessione
deldirittod'usodellefrequenzel'interessatoe'tenutoaversareunasommaparia:
a)100,00eurosetrattasidiprogettocheprevedel'impiegofinoa3frequenze(ocoppiedifrequenze)con
lunghezzamassimadicollegamentodi30kmoentrol'ambitoprovinciale,nonche'nellefattispeciedicuialla
sezioneVI
b)200,00eurosetrattasidiprogettocheprevedel'impiegofinoa6frequenze(ocoppiedifrequenze)con
lunghezzamassimadicollegamentodi60kmonell'ambitointerprovinciale,nonche'nellefattispeciedicui
all'articolo10,comma1,edallasezioneVII
c)500,00eurosetrattasidiprogettocheprevedel'impiegofinoa12frequenze(ocoppiedifrequenze)con
lunghezzamassimadicollegamentodi120kmonell'ambitoregionalenonche'nellefattispeciedicuialla
sezioneVIIIedallasezioneV,comprensivedellecasisticheindicatenelleletterea)eb)perlasezioneVle
fattispeciesuccessivesonoregolatedallelettered)ede)
d)1.000,00eurosetrattasidiprogettocheprevedel'impiegofinoa16frequenze(ocoppiedifrequenze)con
lunghezzamassimadicollegamentodi240kmonell'ambitointerregionale
e)3.000,00euroneiresiduicasi.
2.Perilserviziofissopuntopuntosiapplicailsolocriteriodellalunghezzadicollegamentodicuialcomma1.
3.L'attivita'dicoordinamentoperl'usodellospettro,laddoveprevista,e'compresanell'istruttoriadicuiai
commi1e2.
Art.7
Contributopervigilanzaemantenimento
1.Perl'attivita'dicuiall'articolo1,comma1,letterab),ilsoggettointeressatoe'tenutoalpagamentodiun
contributoannuo,compresol'annoapartiredalqualel'autorizzazionedecorre.Talecontributoe'paria:
a)euro150,00nelcasodicuiall'articolo6,comma1,letteraa)
b)euro300,00nelcasodicuialmedesimoarticolo6,comma1,letterab)
c)euro600,00nelcasodicuialmedesimoarticolo6,comma1,letterac)
d)euro1.500,00neicasidicuialmedesimoarticolo6,comma1,letterad)
e)euro5.000,00neicasidicuialmedesimoarticolo6,comma1,letterae).
2.Perilserviziofissopuntopuntosiapplicanoledisposizionidicuiall'articolo6,comma2.
CapoII
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

102/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

CONTRIBUTIPERL'USODIRISORSASCARSADEFINIZIONIEPARAMETRI
SezioneI
Definizionieparametri
Art.8
Definizioni
1.Aifinidelpresenteallegatosiintendonoper:
a)risorsascarsa,lapartedispettroradioelettricodestinataadessereutilizzatapreviaassegnazioneallestazioni
radioelettrichedapartedell'Autorita'competente
b)frequenzadidiffusione,lafrequenzautilizzataperrealizzarenelserviziomobileilcollegamentoconlestazioni
mobili
c)frequenzadiconnessioneodi"link",lafrequenzautilizzataperrealizzarecollegamentinelserviziofisso
puntopuntoepuntomultipunto
d)areadiservizio,l'areaentrolaqualevienerichiestodipotereffettuareilservizio.E'dinormaassimilataadun
cerchio,ilcuiraggioe'unodeglielementiperladeterminazionedelcontributoperusodirisorsascarsa
e)areadiserviziodidiffusionesimultanea,areadiserviziorisultantedallasommadisingoleareediservizio
contiguequaloraquestesianoservitedaimpiantioperantisullastessaosullestessefrequenze
f)larghezzadibanda,lalarghezzadelcanaleassegnatopereffettuareundeterminatocollegamentoinun
servizioprefissato
g)stazioneradioelettrica,unoopiu'trasmettitorioricevitori,ouninsiemeditrasmettitoriericevitori,ivi
compreseleapparecchiatureaccessorie,necessariinunadataubicazione,anchemobileoportatile,per
assicurareunserviziodiradiocomunicazioneoperilserviziodiradioastronomia.Ognistazionevieneclassificata
sullabasedelservizioalqualepartecipainmanierapermanenteotemporanea
h)apparatoradioelettrico,untrasmettitore,unricevitoreounricetrasmettitoredestinatoadessereapplicatoin
unastazioneradioelettrica.Inalcunicasil'apparatoradioelettricopuo'coincidereconlastazionestessa
i)apparatoCB,apparatopercomunicazioniabrevedistanza,operantesufrequenzecollettivenellabanda
26,96027,410MHzeconformeallostandardETSIEN3001352oallostandardEN3004332oequivalente
oadaltredisposizionivigenti,perilcuiimpiegonone'richiestaalcunaqualificazionetecnicadaparte
dell'utilizzatore
l)apparatotipoPMR446,apparatopercomunicazioniabrevedistanzaoperantesufrequenzecollettivenella
banda446,0446,1MHzeconformeallostandardETSIEN300296oequivalente,perilcuiimpiegonone'
richiestaalcunaqualificazionetecnicadapartedell'utilizzatore.
Art.9
Parametri
1.Aifinidelladeterminazionedeicontributiperl'usodellarisorsascarsasonopresiinconsiderazioneiseguenti
parametri:
a)numerodifrequenzeinuso
b)lunghezzadelcollegamentonelcasodiserviziofissopuntopunto
c)areadiservizioperiserviziacoperturad'area,qualiilserviziomobileeilserviziofissopuntomultipunto
concorronoalladeterminazionedell'areadiserviziol'angolodiaperturadelleantenneelapotenzadiapparato
d)larghezzadibandaassegnata
e)posizionamentodellabandanellospettro
f)numerodiapparatiradioelettricioditipologiediapparati.
SezioneII
Serviziofisso
Art.10
Collegamentifrastazionifisseutilizzantibandedifrequenzafinoa1000MHz
1.Ilcontributoannuorelativoallaconcessionedeldirittod'usodellefrequenzeutilizzateperl'impiantoe
l'eserciziodicollegamentiradioperilserviziofissopuntopunto,cheimpegnanouncanaledilarghezzadibanda
paridinormaa3kHzeche
utilizzanounafrequenzafinoa30MHz,e'fissatoin500,00euro.
2.Ilcontributoannuorelativoallaconcessionedeldirittod'usodellefrequenzedaoltre30MHzefinoa1.000
MHzutilizzateperl'impiantoel'eserciziodiretiradioperilserviziofissopuntopunto,cheimpegnanouncanale
dilarghezzadibandafinoa12,5kHz,e'fissato,perciascunatrattadelcollegamentoeper
ciascuncanaleassegnato,nelleseguentimisure:

http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

103/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

=====================================================================
|canalesimplexaduna|canalesimplexadue
lunghezzaditratta|frequenzaeuro|frequenzeoduplexeuro
=====================================================================
finoa15km|500,00|1.000,00

finoa30km|1.250,00|2.500,00

finoa60km|3.000,00|6.000,00

oltre60km|6.500,00|13.000,00

Perletrattecompresefra15e30kmefra30e60km,semprechenonsisuperilameta'traiduevalori,e'
dovutouncontributopariaquellodellatrattainferioresommatoallameta'diquellodellatrattasuperiore.
3.Ilcontributoannuoperreticheimpegnano
canaliconlarghezzadibandasuperiorea12,5kHz,fattosalvoquantoprevistodaldecretodelMinistrodelle
comunicazioni12giugno1998,n.349,siottienemoltiplicandoperciascunatrattagliimportiindicatinella
tabelladicuialcomma2periseguenticoefficienti:

conlarghezzadibanda
(inkHz)finoacoefficiente

2537,5
23
505

Pervalorieccedentilalarghezzadibandasiapplicanoicoefficientidegliscaglionicorrispondenti,previa
suddivisionesecondoivalorimassimidellatabellasoprariportata.4.Ilcontributoannuo,infunzionedelnumero
delletratte,e'pariaquantoindicatonellatabelladicuialcomma2conl'applicazionedeiseguenticoefficientidi
correzione:

numeroditrattecoefficiente
finoa101,0
finoa300,8
finoa600,6
oltre600,4

5.Nelcasoincuiilcollegamentofissosiautilizzatotrastazionidibaseeripetitoriotraripetitoridelservizio
mobileterrestre,siapplicaunariduzionedell'80percentosullasommarisultantedall'applicazionedeicommi2,
3e4,riferibileallaquotadibandaimpegnataperilserviziomobile.
Art.11
Collegamentifrastazionifisseutilizzantibandedifrequenzadaoltre1GHzfinoa10GHz1.

1.Ilcontributoannuoperlaconcessionedeldirittod'usodellefrequenzedaoltre1GHzefinoa10GHz
utilizzateperl'impiantoel'eserciziodiretiradioperilserviziofissopuntopunto,cheimpegnanouncanaledi
larghezzadibandafinoa125kHz,e'fissato,perciascunatrattadelcollegamentoeperciascuncanale
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

104/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

assegnato,nelleseguentimisure:

=====================================================================
lunghezzaditratta|collegamentisimplexaduefrequenzeoduplex
=====================================================================
|euro
finoa15km|900,00
finoa30km|2.000,00
finoa60km|4.600,00
oltre60km|7.500,00
Perletrattecompresefra15e30kmefra30e60km,sempreche
nonsisuperilameta'traiduevalori,e'dovutouncontributopari
aquellodellatrattainferioresommatoallameta'diquellodella
trattasuperiore.
2.Ilcontributoannuoperreticheimpegnano
canaliconlarghezzadibandasuperiorea125kHze'pariaquanto
indicatonellatabelladicuialcomma1moltiplicatoperiseguenti
coefficienti:

=====================================================================
larghezzadibanda(kHz)|coefficiente
=====================================================================
finoa250|3
finoa500|5
finoa1.750|8
finoa3.500|10
finoa7.000|14
finoa14.000|16
finoa28.000|18
finoa56.000|20
oltre56.000|22
3.Ilcontributoannuo,infunzionedelnumerodelletratte,e'pari
aquantoindicatonellatabelladicuialcomma1conl'applicazione
deiseguenticoefficientidicorrezione:

=====================================================================
numeroditratte|coefficiente
=====================================================================
finoa10|1
oltre10|0,8

4.Nelcasoincuiilcollegamentofissosiautilizzatotrastazionidibaseeripetitoriotraripetitoridelservizio
mobileterrestresiapplicaunariduzionedell'80percentosullasommarisultantedall'applicazionedeicommi1,2
e3.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

105/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

5.Aifinidell'applicazione
deicontributidicuialcomma2,lecanalizzazioniparia1.000kHzeda2.000kHzsonocomprese,
rispettivamente,negliscaglionifinoa1.750kHzconl'applicazionedelcoefficiente6,validodaoltre500kHzfino
a1.000kHzefinoa3.500kHzconl'applicazionedelcoefficiente9,validodaoltre1.750kHzfinoa2.000kHz
lacanalizzazioneparia4.000kHz,previstadallanormativainternazionale,e'compresa,sempreaifini
dell'applicazionedeicontributidicuialcomma2,nelloscaglionefinoa7.000kHzconl'applicazionedel
coefficiente12,validodaoltre3.500kHzfinoa4.000kHz.
Art.12
Collegamentitrastazionifisseutilizzantibandedifrequenzedaoltre10GHzfinoa19,7GHz.

1.Ilcontributoannuorelativoallaconcessionedeldirittod'uso
dellefrequenzedaoltre10GHzefinoa19,7GHzutilizzateper
l'impiantoel'eserciziodiretiradioperilserviziofisso
puntopunto,cheimpegnanouncanaledilarghezzadibandafinoa
1,75MHz,e'fissato,perciascunatrattadelcollegamentoe
perciascuncanaleassegnato,nelleseguentimisure:

=====================================================================
lunghezzaditratta|collegamentisimplexaduefrequenzeoduplex
=====================================================================
|euro
finoa15km|700,00
finoa30km|1.700,00
oltre30km|4.000,00
Perlatrattacompresafra15e30km,semprechenonsisuperila
meta'fraiduevalori,e'dovutouncontributopariaquellodella
trattainferioresommatoallameta'diquellodellatrattasuperiore.
2.Ilcontributoannuoperlereticheimpegnanocanaliconlarghezza
dibandasottoindicatae'pariaquantoriportatonellatabelladi
cuialcomma1,moltiplicatoperiseguenticoefficienti:

=====================================================================
larghezzadibanda(MHz)|coefficiente
=====================================================================
finoa3,5|7
finoa7|10
finoa14|14
finoa28|18
finoa56|22
oltre56|24
3.Ilcontributoannuo,infunzionedelnumerodelletratte,e'pari
aquantoindicatonellatabelladicuialcomma1conl'applicazione
deiseguenticoefficientidicorrezione:

=====================================================================
numeroditratte|coefficiente
=====================================================================
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

106/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

finoa10|1
finoa30|0,8
oltre30|0,6

4.Nelcasoincuiilcollegamentofissosiautilizzatotrastazionidibaseeripetitoriotraripetitoridelservizio
mobileterrestre,siapplicaunariduzionedell'80percentosullasommarisultante
dall'applicazionedeicommi1,2e3.
Art.13
Collegamentitrastazionifisseutilizzantibandedifrequenzedaoltre19,7GHzfinoa29,5GHz.

1.Ilcontributoannuorelativoallaconcessionedel
dirittod'usodellefrequenzedaoltre19,7GHzfinoa29,5GHzutilizzateperl'impiantoel'eserciziodiretiradio
perilserviziofissopuntopunto,cheimpegnanocanaledilarghezzadibandafinoa1,75MHz,e'fissato,per
ciascunatrattadelcollegamentoeperciascuncanaleassegnato,nelleseguentimisure:

=====================================================================
lunghezzaditratta|collegamentisimplexaduefrequenzeoduplex
=====================================================================
|euro
finoa15km|650,00
finoa30km|1.600,00
oltre30km|3.800,00
Perlatrattacompresafra15e30km,semprechenonsisuperila
meta'fraiduevalori,e'dovutouncontributopariaquellodella
trattainferioresommatoallameta'diquellodellatrattasuperiore.
2.Ilcontributoannuoperreticheimpegnanocanaliconlarghezzadi
bandasottoindicatae'pariaquantoriportatonellatabelladicui
alcomma1,moltiplicatoperiseguenticoefficienti:

=====================================================================
larghezzadibanda(MHz)|coefficiente
=====================================================================
finoa3,5|7
finoa7|10
finoa14|14
finoa28|18
finoa56|22
oltre56|24
3.Ilcontributoannuo,infunzionedelnumerodelletratte,e'pari
aquantoindicatonellatabelladicuialcomma1conl'applicazione
deiseguenticoefficientidicorrezione:

=====================================================================
numeroditratte|coefficiente
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

107/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

=====================================================================
finoa10|1
finoa30|0,8
oltre30|0,6

4.Nelcasoincuiilcollegamentofissosiautilizzatotrastazionidibaseeripetitoriotraripetitoridelservizio
mobileterrestre,siapplicaunariduzionedell'80percentosullasommarisultante
dall'applicazionedeicommi1,2e3.
Art.14
Collegamentifrastazionifisseutilizzantibandedifrequenzedioltre29,5GHZ

1.Ilcontributoannuorelativoallaconcessionedeldirittod'uso
dellefrequenzeoltrei29,5GHzutilizzateperl'impiantoe
l'eserciziodiretiradioperilserviziofissopuntopunto,che
impegnanouncanaledilarghezzadibandafinoa1,75MHz,e'
fissato,perciascunatrattadelcollegamentoeperciascun
canaleassegnato,nelleseguentimisure:

=====================================================================
lunghezzaditrattaodistanza|collegamentisimplexadue
equivalente|frequenzeoduplex
=====================================================================
|euro

finoa2,5km|150,00

finoa7,5km|300,00

finoa15km|600,00

oltre15km|1.200,00
Letratteintermedieperunadistanzamassimafinoa15kmpossono
essereaccorpateinunadistanzaequivalenteaisolifinidelcalcolo
delcontributo.
2.Ilcontributoannuoperreticheimpegnanocanali
conlarghezzadibandasottoindicatae'pariaquantoriportato
nellatabelladicuialcomma1,moltiplicatoperiseguenti
coefficienti:

=====================================================================
larghezzadibanda(MHz)|coefficiente
=====================================================================
finoa3,5|6
finoa7|8
finoa14|12
finoa28|15
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

108/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

finoa56|18
oltre56|22
3.Ilcontributoannuo,infunzionedelnumerodelletratte,e'pari
aquantoindicatonellatabelladicuialcomma1conl'applicazione
deiseguenticoefficientidicorrezione:

=====================================================================
numeroditratte|coefficiente
=====================================================================
finoa10|1
finoa30|0,75
finoa60|0,50
oltre60|0,40

4.Nelcasoincuiilcollegamentofissosiautilizzatotrastazionidibaseeripetitoriotraripetitoridelservizio
mobileterrestre,siapplicaunariduzionedell'80percentosullasommarisultantedall'applicazionedeicommi1,
2e3.
5.Nelcasodiutilizzodellebandedifrequenzeoltre50GHz,
limitatamentealletrattedilunghezzafinoa600metri,il
contributodicuialcomma1e'ridottodell'80percento.
Art.15
Collegamentifrastazionidelserviziofissopuntomultipunto

1.Incasodicollegamentitrastazionidelserviziofisso
puntomultipunto,perladeterminazionedelcontributosiapplicano
ledisposizionidicuiall'articolo16,commi2e3,nonche'
all'articolo18perquantoattieneagliapparatiterminali.
2.Nelcasodiutilizzazionedifrequenzefinoa1.000MHz
,perutilizzodilarghezzadicanalefinoa25kHzsiapplical'articolo16,comma4,eperlarghezzedibanda
superioria25kHzsiapplical'articolo10,comma3,fermorestandoquantoprevistodalcomma1delpresente
articolo.Neicasidiimpiegodifrequenzesuperioria1.000MHzsiapplicanoledisposizionidicuiagliarticoli11,
12,13e14,relativamenteallalarghezzadibandadiriferimentodibaseedaicoefficientidilarghezzadibanda,
fermo
restandoquantoprevistodalcomma1delpresentearticolo.
3.Nelcasoincuiilcollegamentofissopuntomultipuntosia
utilizzatotrastazionidibaseeripetitoriotraripetitoridel
serviziomobileterrestre,siapplicaunariduzionedel90per
centosullasommarisultantedall'applicazionedell'articolo16,
riferibileallaquotadibandaimpegnataperilserviziomobile.
4.Icollegamentifissiconapparaticheritrasmettonointempi
diversiilsegnaleconlastessafrequenzasonoconsiderati,
aifinidelcalcolodelcontributo,comeunservizio
puntomultipunto.Gliapparatistessisonoconsideraticome
ripetitoriatipiciaventifunzionediterminaleediritrasmissioneo
diterminazionedelsegnalestesso.Taliapparati,aifinidelcontributodicuiall'articolo18,sonoconsideraticome
stazioni
terminalioperiferiche.
SezioneIII
Serviziomobileterrestre
Art.16
Reticostituitedastazionidibase,dastazionimobili,dastazioniportatiliedateleallarmi

http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

109/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Ilcontributoannuorelativoallaconcessionedeldirittod'usodelle
frequenzeutilizzateperl'impiantoel'eserciziodicollegamentiradioperilserviziomobileterrestre,che
impegnanouncanaledilarghezzadibandaparidinormaa3kHzecheutilizzanounafrequenzafinoa30MHz,
e'fissatoineuro500,00perogni100Kmdiraggiodell'areadiservizioofrazione.Pergliapparatimobilisi
applicalaquotasupplementaredicuiall'articolo18.
2.Ilcontributoannuoperl'usodellefrequenzeoltre30MHz
relativeacollegamentiradioelettricidelserviziomobileterrestre,
cheimpegnanolarghezzedibandaradiofinoa12,5kHz,e'fissato,per
ciascunaareadiservizio,associataadunastazionedibaseoripetitrice,eperciascuncanaleassegnato,nelle
seguentimisure:

=====================================================================
raggiodell'areadi|canalesimplexaduna|canalesimplexadue
servizio|frequenza|frequenzeoduplex
=====================================================================
|euro|euro

finoa1km,||
limitatamenteaicasi||
difondoproprioo||
equivalenti|300,00|600,00

finoa15km|700,00|1.400,00

finoa30km|1.500,00|3.000,00

finoa60km|3.000,00|6.000,00

finoa120km|4.500,00|9.000,00

|4.500,00+50,00per|9.000,00+100,00per
|ognikmeccedentela|ognikmeccedentela
oltre120km|distanzadei120km|distanzadei120km
3.Perl'usodifrequenzedidiffusioneconimpiegodiantenne
direttiveaventiangolidiaperturadelfascionelpianoorizzontale
indicatinellaseguentetabella,e'dovutaunaquotaproporzionale
all'areadiservizioimpegnatasecondoquantostabilitonella
medesimatabella:

=====================================================================
angolodiapertura|quotaproporzionale
=====================================================================
finoa90|1/3
finoa180|1/2
oltre180|1

4.Nelcasodilarghezzadicanalefinoa25kHzsiapplicanoicontributidicuialcomma2moltiplicatiperdue,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

110/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

fattosalvoquantoprevistodaldecretodelMinistrodellecomunicazioni12giugno1998,n.349.Nelcasodi
larghezzadicanaleoltre25kHzsiapplicailcomma3dell'articolo10,fattosalvoquantoprevistodalpredetto
decreto.Siapplicanoaltresi'ilcomma3delpresentearticolononche'icommi1e2dell'articolo17.
5.Nelcasodiusodiretiisofrequenziali,aifinidelcalcolodei
contributidicuialcomma2siconsideraun'areaequivalente
complessivaoareadiserviziodidiffusionesimultaneapariaquella
risultantedall'insiemedelleareecopertedaidiffusorientroi
limitiindicatinelcomma2interminidiraggiodell'areadi
servizio.
6.Nelcasodipropriofondocontipologialineare,qualiquella
ferroviaria,autostradaleosimilare,aifinidell'applicazionedelcomma2siconsideraun'areaequivalentediraggio
paria15kmper
lunghezzafinoa100km,diraggioparia30kmperlunghezzafino
a300kmpertrattesuperiorisiapplicalasommatoriadegli
scaglionipredetti,compreselefrazioni.
Art.17
Reticostituitedasolestazionimobilieportatili

1.Nelcasodireticostituitedasolimezzimobilioportatili,aifinidell'applicazionedelcontributodicuialcomma2
dell'articolo16,ilraggioequivalentedell'areadiserviziogeograficamentepredefinitaentroilimitidiseguito
indicatie'fissatocomesegue:
a)in1kmconimpiegodiapparatiradioelettriciconpotenzafinoa2Wb)in15kmconimpiegodiapparati
radioelettriciconpotenzafinoa5Wc)in30kmconimpiegodiapparatiradioelettriciconpotenzafinoa10W
d)perl'usodipotenzeoltre10W,oveammesso,siconsiderano,aifinidelraggioequivalente,imultipliinteriele
frazionidi10Wdicuialpuntoc).
2.Neicasidicuialcomma1,lettereb),c)ed),ilcontributodi
cuialcomma2dell'articolo16e'ridottodellameta'.
3.Siapplicanoaltresi'icommi4e6dell'articolo16,qualora
nericorrailcaso.
Art.18
Quotaapparatoperusodellarisorsaradioelettrica

1.Perleretidelserviziomobileterrestree'dovutaunaquotaannualesupplementaredi30,00europerogni
stazionefissa,fattaeccezioneperlaprima,eperogniapparatomobileoportatile,conesclusionediquellisolo
riceventi,relativamenteaiprimi
centoapparatiimpiegatisullafrequenzadiriferimentodelprogetto
agliapparatieccedentisiapplicaunaquotaunitariadi15,00euro.
2.Nelcasodistazioniterminalioperifericheperteleallarmi
opertrasmissionedatibidirezionaleilcontributoe'paria12,00

eurorelativamenteaciascunodeiprimicinquecentoapparati
impiegatisullafrequenzadiriferimentodelprogettoagliapparati
eccedentisiapplicaunaquotaunitariadi6,00euro.
3.Icontributidicuiaicommi1e2sonoconteggiati,comunque,
unavoltasolaqualoralestazioniegliapparatiutilizzinolealtre
frequenzeindicatenelprogetto.
SezioneIV
Disposizionicomuniaiservizifissoemobileterrestre
Art.19
Calcolodelcontributo
1.Nelcasochenellesingoletratteonellesingoleareesia
impiegatopiu'diuncanaleadunaoduefrequenzeilcontributo
delletratteodelleareee'moltiplicatoperilnumerodeicanali.
2.Ilcontributoannuodicuiagliarticoli10,11,12,
13,14,15,16,17edalcomma1delpresentearticoloe'datodallasommadeicontributiinerentiallesingole
tratteoallesingolearee.
3.Allasommadicuialcomma2siaggiungeilcontributodi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

111/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

cuiall'articolo18.

Art.20
Collegamentiunidirezionali
1.Nelcasodicollegamentiradiounidirezionali,ilcontributoannuo
dicuiagliarticolida10a19edall'articolo21e'ridottoalla
meta'.

Art.21
Condivisionedirisorse

1.Lacondivisionedellostessomezzotrasmissivotrapiu'titolari
diautorizzazionigeneraliconconcessionedeldirittod'usodelle
frequenzeadusoprivatoe'ammessa,surichiestadeglistessie
previoassensodelMinistero.
2.Nelrealizzaretalecondivisionenone'consentita
l'interconnessionetratitolaridiversidiautorizzazionicon
concessionedeldirittod'usodellefrequenze.
3.Ladeterminazionedeicontributiperl'usodirisorsascarsaa
caricodiciascuntitolaree'effettuatainproporzioneall'entita'
percentualedellosfruttamentodellarisorsastessadichiaratadagliinteressati,fermorestandol'obbligodi
corrisponderel'intero
contributoperlarisorsa.
SezioneV
Multiaccesso
Art.22
Tecnicamultiaccesso
1.Perradiocollegamentirealizzatiintecnicamultiaccessosono
applicatiaicontributidicuiall'articolo19,comma2,iseguenti
coefficientidiriduzione:

=====================================================================
numerodicanali|||
assegnatiintecnica||numerodicanali|
multiaccessoa)||assegnatiintecnica|
tecnicaanalogica|coefficiente|multiaccesso|coefficiente
=====================================================================
da6a12|0,95|da19a24|0,85

da13a18|0,90|oltre24|0,80

b)tecnica|||
numerica|||

da6a12|0,90|da19a24|0,80

http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

112/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

da13a18|0,85|oltre24|0,75

2.Periterminalidiretiradiomobiliintecnicamultiaccessosiapplicanolequotedicuiall'articolo18,comma1.
3.Nelcasodiutilizzazioniparticolari,qualiquelleprevistedall'articolo23,comma1,siapplical'articolo18,
comma2.
Art.23
Sistemimultiaccessonumerici
1.Ledisposizionidicuiall'allegaton.23alCodicesonoapplicabiliaisistemimultiaccessonumerici.Nelcasodei
sistemiTETRA,perl'insiemedellepossibilicomunicazionidifoniaslotallocatenelcomplessodellecoppiedelle
frequenzeassegnatee'associatodinormaunnumeroditerminalisecondoivaloririportatinellostessoallegato
n.23,fattaesclusioneperilcanaledicontrollo.Percasidiutilizzazioniparticolari,qualilatrasmissionedati,il
videolento,lacommutazionedipacchettoelacommutazionedicircuito,ilnumerodeicanalie'determinato
sullabasedell'esamedelprogettotecnicoedinfunzionedelgradodiserviziorichiestonelprogettostesso.Nei
suddetticasi,qualorasirendanecessariaun'assegnazionedialtrefrequenzeinesclusivasenzal'utilizzodel
corrispondentenumerodiulterioriterminali,e'dovutouncontributoaggiuntivodifrequenzaparialtriplodel
contributodibasedicuiall'articolo16.Ilmedesimocontributoaggiuntivosiapplicanelleipotesidiassegnazione
difrequenzesuperioreaquelleammesseinderogaaisensidelpredettoallegato.
2.Aifinispecificidell'applicazionedelcoefficientediriduzionedicuialcomma1dell'articolo22edell'applicazione
dell'allegaton.23alCodice,inluogodelnumerodellefrequenze,sitienecontodelnumerodellepossibili
comunicazioniallocatenelcomplessodellecoppiedifrequenzeassegnatesiapplicano,inoltre,lerestanti
disposizionidicuiall'articolo22.
3.Nelcasodiutilizzazioniparticolariprevistedalcomma1,siapplicanoledisposizionidicuiall'articolo18,
comma2.
4.Ledisposizionidicuiaicommi1,2e3sonoapplicate,ovenericorrailcaso,perognitipologiadimultiaccesso
numerico.
SezioneVI
Servizimobilemarittimoemobileaeronautico
Art.24
Serviziomobilemarittimo
1.Perl'usodellefrequenzeneiradiocollegamentipressoportiedapprodimarittimi,fattosalvoquantoprevisto
dall'articolo104,comma1,letterac),punto2.4,delCodice,e'dovutouncontributocomplessivoannuodieuro
800,00perstazionecostieraoportualeeperfrequenzaperogniapparatomobilesiapplicailcontributodicui
all'articolo18.
2.L'usodellafrequenzadisoccorsonone'soggettaacontributo.
3.Nelcasoincuiilcircondariomarittimo,comedefinitodalla
competenteautorita',siacostituitodapiu'areeportualifra
loroseparate,l'autorizzazionegeneraleperservizidi
comunicazioneelettronicae'estesaalpercorsominimoviarioesistentefragliapprodi.
Art.25
Serviziomobileaeronautico
1.Nelcasodiusodifrequenzefinoa30MHzconcanalidilarghezzadibandafinoa3kHz,siapplicanole
disposizionidicuiall'articolo16,comma1.
2.Perl'uso,nellagammafra30MHze1.000MHz,dellefrequenzeneiradiocollegamentitraunastazione
aeronauticaedaeromobilie'dovutouncontributocomplessivoannuodieuro800,00perstazioneeper
frequenzanelcasodiusodibandafinoa8,33kHz.
3.Nellamedesimagammadifrequenzedicuialcomma2,nelcasodiusodicanaleconlarghezzadibandafino
a25kHz,e'dovutalasommadieuro2.000,00,perunvolumediserviziooltre10.000piedi(3.048metri)di
altezza,dieuro1.600,00daoltre5.000piedi(1.524metri)dialtezzafinoa10.000piedi,dieuro800,00finoa
5.000piedidialtezza.Perlarghezzedibandasuperioriai25KHz,e'dovutaunaquotamultipladiquellasopra
riportata,infunzionedellabandarichiesta.
4.Perfrequenzesuperioria1.000MHz,siapplicanoledisposizionidicuiagliarticoli11,12,13,14,perquanto
riguardalelarghezzedibandadiriferimentodibasecombinataconicoefficientimoltiplicatividiriferimento,
fermorestandoquantoprevistodalcomma3.
SezioneVII
Altriservizi
Art.26
Servizidiradiodeterminazione(radarradiofari),difrequenzecampioniesegnaliorari,diausilioallameteorologia
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

113/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Perlaconcessionedeldirittod'usodifrequenzeriguardantil'eserciziodiunastazionediradaraterraavente
finalita'meteorologicheodiavvistamentoodiassistenzaallanavigazionemarittimaodaereaovveroperservizi
perusiterrestri,anchediintrospezione,ospazialie'dovutouncontributoannuocomplessivodieuro1.000,00
perstazioneeperfrequenza.Sonoinclusiisistemidiradioassistenzaperl'atterraggiodegliaeromobili.
2.Perl'usodifrequenzeriguardantil'eserciziodistazionidiradiofarimarittimiedaeronautici,e'dovutoun
contributoannuodieuro1.000,00perstazioneeperfrequenza.
3.Perl'usodifrequenzeriguardantisistemidifrequenzecampioniesegnaliorarie'dovutouncontributo
complessivoannuodieuro400,00perstazioneeperfrequenza.
4.Nelcasodiusoditerminalimobiliassimilabilialservizioradarodiposizionesiapplicanocontributidientita'
pariaquellidicuiall'articolo18.
Art.27
Servizidiradioastronomiaedequiparati

1.Perlaconcessionedeldirittod'usodifrequenzeconcernentil'eserciziodistazionidiradioastronomia,perle
qualie'richiestalaprotezione,e'dovutouncontributocomplessivoannuodieuro1.000,00perstazione,in
funzionedellebandedifrequenzeindicatecomededicatealservizionelpianonazionalediripartizionedelle
frequenze.
2.IlMinistero,qualorarichiesto,fornisceilsupportonecessarioperlaprotezionedalleinterferenze.
3.Iservizidi"remotesensing"sonoequiparatiaiservizidiradioastronomiaaifinidelladeterminazionedel
contributoedellaprotezione.
SezioneVIII
Serviziviasatellite
Art.28
Sistemidiricercaspaziale

1.Perl'usodifrequenzeriguardantil'eserciziodisistemidiricercaspazialee'dovutouncontributocomplessivo
annuodieuro1.200,00perstazione,relativamenteaduncollegamentoutilizzanteunalarghezzadibandafino
a3,5MHz.Neicasidilarghezzadibandafinoa28MHzilcontributoe'fissatoineuro1.800,00e,oltre28MHz,
ineuro2.400,00.
2.Ilcontributodicuialcomma1perlestazionisoloriceventie'dovutoincasodirichiestadiprotezione.
Art.29
SistemidiesplorazionedellaTerraviasatellite.

1.Perlaconcessionedeldirittod'usodifrequenzeriguardantil'eserciziodisistemidiesplorazionedellaTerrae'
dovutouncontributoannuocomplessivodieuro1.200,00perstazione,relativamenteaduncollegamento
utilizzanteunalarghezzadibandafinoa3,5MHz.Neicasidilarghezzadibandafinoa28MHzilcontributoe'
fissatoineuro1.800,00e,oltre28MHz,ineuro2.400,00.
2.Ilcontributodicuialcomma1perlestazionisoloriceventie'dovutoincasodirichiestadiprotezione.
Art.30
Sistemidioperazionispaziali

1.Perlaconcessionedeldirittod'usodifrequenzeriguardantil'eserciziodisistemidioperazionispazialie'dovuto
uncontributocomplessivoannuodieuro1.000,00perstazione,relativamenteaduncollegamentoutilizzante
unalarghezzadibandafinoa3,5MHz.Neicasidilarghezzadibandafinoa28MHzilcontributoe'fissatoin
euro1.800,00e,oltre28MHz,ineuro2.400,00.
2.Ilcontributodicuialcomma1perlestazionisoloriceventie'dovutoincasodirichiestadiprotezione.
Art.31
Serviziviasatellite

1.Perlaconcessionedeldirittod'usodifrequenzeriguardantil'eserciziodeiserviziviasatellitee'dovutoun
contributoannuodieuro600,00perstazione,relativamenteaduncollegamentoutilizzanteunalarghezzadi
bandafinoa125kHz.Neicasidilarghezzadibandafinoa500kHzilcontributoe'fissatoineuro1.200,00fino
a1,75MHzineuro1.600,00finoa3,5MHzineuro2.400,00finoa7MHzineuro3.600,00finoa14MHzin
euro4.800,00fino28MHzineuro6.000,00finoa56MHzineuro7.200,00oltre56MHzineuro8.400,00.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

114/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Perilcasodirichiestediassegnazionedinamicadellebandedifrequenzao"bandondemand",e'dovutoun
contributodieuro1.200,00pervelocita'ditrasmissionefinoa2Mb/s,dieuro2.400,00pervelocita'di
trasmissionefinoa8Mb/s,dieuro4.800,00pervelocita'ditrasmissionesuperiorea8Mb/s.Glistessivalori
sonoapplicatiperilcasodiutilizzodiserviziCDMAoadivisionedicodiceoatrasmissionedipacchettoin
funzionedellerelativevelocita'.
3.Perl'usodifrequenzeperapplicazioniSNG(SatelliteNewsGathering)e'dovutouncontributoannuodieuro
6.000,00perstazionerelativamenteaduncollegamentoutilizzanteunalarghezzadibandafinoa3,5MHz.Nei
casidilarghezzadibandafinoa7MHz,ilcontributoe'fissatoineuro9.000,00finoa28MHzineuro
14.000,00oltre28MHzineuro18.000,00.
4.Perl'eserciziodiapparatifissiemobilisiapplica,oltreaquantoprevistoneicommi1,2e3,ilcontributodicui
all'articolo18.
5.Sonofattisalvigliobblighidicoordinamentodellefrequenzeedinullaostatecnico,oveapplicabile,per
l'eserciziodiparticolarigammedifrequenzespazialisecondoquantoprevistodalpianonazionalediripartizione
dellefrequenze.
SezioneIX
Esenzionieriduzioni
Art.32
Esenzionieriduzioni

1.LeRegionisonoesentatedalpagamentodeicontributiprevistidalpresenteTitoloperlefrequenzedi
diffusionedestinateall'espletamentodelserviziodiemergenzasanitaria"118"(Emergenzaurgenza),secondole
disposizionidettatedaldecretoministeriale6ottobre1998talidisposizionisiapplicanoancheallefrequenzedi
connessione(link)ritenutestrettamentenecessariedalMinisteroperlosvolgimentodelservizio.
2.LaRegioneValled'AostaeleProvinceautonomediTrentoediBolzanosonoesentatedalpagamentodei
contributidicuialpresenteTitolorelativamenteall'eserciziodeicollegamentiradioutilizzatiafinidiprotezione
civileediattivita'antincendidicuiall'articolo96,comma2,dellalegge21novembre2000,n.342.
3.LaCrocerossaitalianae'esoneratadalpagamentodeicontributidicuialpresenteTitoloperleattivita'
assistenziali,diprotezionecivileedisoccorsosanitario,aisensidell'articolo33,comma6,dellalegge23
dicembre2000,n.388.
4.IlCorponazionalesoccorsoalpinoespeleologicodelClubalpinoitalianoeleassociazionidisoccorsoalpino
aventisedenellaRegioneValled'AostaenelleProvinceautonomediTrentoediBolzanosonoesentatidal
pagamentodeicontributidicuialpresenteTitolo.
5.Leassociazionidivolontariatoriconosciuteaisensidellalegge11agosto1991,n.266,eleorganizzazioni
nonlucrativediutilita'sociale(ONLUS)dicuialdecretolegislativo4dicembre1997,n.460,sonoesentatedal
pagamentodeicontributidicuialpresenteTitolorelativamenteaiservizisociosanitariediprotezionecivile.
6.IcontributidicuialpresenteCaposonoridottidell'80percentopericollegamentiriguardantiimpiantia
scopodidatticopressoscuoleodistitutinonche'perradiocollegamentiperlasicurezzadellavitaumanain
montagna.
7.IcontributidicuialpresenteCaposonoridottidel70percentorelativamenteaiserviziadibitialsoccorso
medicodipersone,esercitatidaistitutidiassistenzaedibeneficenzalegalmentericonosciuti.
8.L'entita'deicontributidicuialpresenteCapoe'stabilitanellamisuradelcinquantapercentorelativamente:
a)aiserviziASLlegatiallasanita'edallasalutepubblica
b)aiservizisvoltidalleistituzionipubblicheinviaprevalenteperfinalita'diprotezionecivileedisoccorso,ivi
compreseleattivita'adifesadelpatrimonioboschivodagliincendi
c)aiservizidipoliziadeglientilocali
d)aiservizidivigilanzaesicurezzadisimpegnatidaentioistitutiriconosciuti.
9.IcontributidicuialpresenteCaposonoridottidel40percentoperiseguentiservizi:
a)iservizidibonificaediirrigazioneesercitidaentiodaconsorzipostisottolavigilanzadiAmministrazioni
statali,regionaliecomunali
b)iservizididighe,centralinucleari,centralitermoelettricheeidroelettricheiservizidivigilanzaedi
manutenzionedielettrodotti,oleodotti,gasdotti,metanodottieacquedotti
c)iservizidisicurezzaperleminiere
d)icollegamentiall'internootraraffineriedipetrolio,centralidiproduzionedigas,stabilimentiadibitialla
lavorazionedimaterialeinfiammabile,esplosivoopericoloso
e)icollegamentitrastazionidifuniviaodiseggiovia
f)iserviziperl'esercizioelamanutenzionedilineeferroviarie,tranviarie,filoviarieedautoviarienonche'disedi
aeroportuali
g)iservizigestitidaimpresediesercizioemanutenzionedelleautostradeedeitrafori,limitatamenteaiservizi
mobiliradiotelefonici
h)iservizidiautopubblichedicitta'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

115/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

i)iservizidiormeggioebattellaggionegliambitiportuali
j)iservizigestitidaicircolinauticovelici
k)iservizidiricercapersoneconcollegamentobidirezionale
l)iserviziperstudiericerchesismiche,minerarie,metanifereepetrolifere
m)iservizilacualiefluviali
n)iservizigestitidallescuoledisci.
10.Leesenzionieleriduzionisiapplicanoanchealleautorizzazionigeneralitemporanee.
11.Ilrappresentantelegaledelleorganizzazioniaventititoloalleesenzionioalleriduzioni,all'attodella
presentazionedelladomandadiautorizzazionegenerale,e'tenutoadautocertificarelasussistenzadeititolie
l'espletamentodell'attivita'daesercitare.
CapoIII
AUTORIZZAZIONIGENERALI
Art.33
Contributoperistruttoria

1.Ilsoggettocheproduceladichiarazioneperconseguireunaautorizzazionegenerale,dicuiall'articolo107del
Codicee'tenutoalpagamentodiuncontributoperistruttoria.Talecontributoe'pari:
a)perleretidicomunicazioneelettronicasusupportofisico,adondeconvogliateeconsistemiottici,dicui
all'articolo104,comma1,letterab),delCodice,cheperillorofunzionamentoutilizzanoapparatiattialla
trasmissioneoallaricezioneoall'instradamentodisegnali:
1)aeuro250,00nelcasoincuil'impiantoabbiaunaconsistenzamassimadi20apparati
2)aeuro500,00nelcasoincuil'impiantoabbiaunaconsistenzafinoa50apparati
3)aeuro1.000,00nelcasoincuil'impiantoabbiaunaconsistenzafinoa100apparati,ovverosiacostituito,in
tuttooinparte,daunsistemadicomunicazionieffettuateconstrumentiotticiditipolaser
4)nelcasodiimpianticonconsistenzasuperiorea100apparati,sonodovute,oltrealcontributodicuial
numero3),quoteaggiuntivedieuro20,00perogni100ofrazionedi100apparatiecomunquefinoadun
massimodieuro5.000,00
b)nelleipotesidicuiall'articolo104,comma1,letterac),numero2.1.)delCodice:
1)adeuro100,00incasodicollegamentidilunghezzafinoa2kmediutilizzofinoa5tipologiediapparati
2)adeuro300,00incasodicollegamentidaoltre2kmfinoa20kmediutilizzoda6finoa15tipologiedi
apparati
3)adeuro600,00incasodicollegamentidaoltre20kmfinoa40kmediutilizzoda16finoa30tipologiedi
apparati
4)nelcasodidistanzesuperioriai40kmediimpiegoditipologiediapparatisuperioria30sonodovutequote
aggiuntivedi20,00europerognikmeccedenteedi20,00europerogni3tipologiediapparati
c)nelleipotesidicuiall'articolo104,comma1,letterac),numerida2.2)a2.8)delCodice:
1)aeuro20,00perognidomandaefinoa5apparatiditipologiadiversa
2)aeuro40,00perognidomandaefinoa15apparatiditipologiadiversa
3)aeuro100,00perognidomandaconapparatiditipologiadiversasuperioria15.
2.Isoggetti,chegodonodelleesenzionidicuiall'articolo32,nonsonotenutialversamentodelcontributo
previstodalpresentearticoloconilrispettodellemodalita'dicuiall'articolo32,comma11.
3.Neicasidirichiestadiautorizzazionegeneraleperservizimobilioportatiliterrestri,siapplica,aisolifinidel
calcolodelladistanzamassimadelcollegamentodicuialcomma1,letterab),ilcomma1dell'articolo17.
Art.34
Contributopervigilanzaemantenimento

1.Perl'attivita'divigilanzadelservizioedimantenimentodellecondizioniprevisteperl'autorizzazionegenerale,
ilsoggettodicuiall'articolo33e'tenutoalpagamentodiuncontributoannuo,compresol'annoapartiredal
qualel'autorizzazionegeneraledecorre.Talecontributoe'pari:
a)neicasidiretidiretidicomunicazioneelettronicasusupportofisico,adondeconvogliateeconsistemiottici,
dicuiall'articolo104,comma1,letterab),delCodice,cheperillorofunzionamentoutilizzanoapparatiattialla
trasmissioneoallaricezioneoall'instradamentodisegnali:
1)aeuro200,00nelcasodicuiall'articolo33,comma1,letteraa),numero1)
2)aeuro400,00nelcasodicuiall'articolo33,comma1,letteraa),numero2)
3)aeuro800,00nelcasodicuiall'articolo33,comma1,letteraa),numero3)
4)nelcasodiimpianticonconsistenzasuperiorea100apparatisonodovute,oltrealcontributodicuialnumero
3),quoteaggiuntivedieuro200,00perogni50apparatiofrazioneecomunquefinoadunmassimodieuro
50.000,00
b)nelleipotesidicuiall'articolo104,comma1,letterac),numero2.1),delCodice:
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

116/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1)aeuro50,00nelcasodicuiall'articolo33,comma1,letterab),numero1)
2)aeuro100,00nelcasodicuiall'articolo33,comma1,letterab),numero2)
3)aeuro150,00nelcasodicuiall'articolo33,comma1,letterab),numero3)
4)aeuro500,00nelcasodicuiall'articolo33,comma1,letterab),numero4)
c)nelleipotesidicuiall'articolo104,comma1,letterac),numerida2.2)a2.8)delCodice:
1)aeuro30,00incasodiutilizzofinoa10apparati
2)aeuro100,00incasodiutilizzofinoa100apparati
3)aeuro200,00incasodiutilizzooltrei100apparati.
2.Isoggetti,chegodonodelleesenzionidicuiall'articolo32,nonsonotenutialversamentodelcontributo
previstodalpresentearticoloconilrispettodellemodalita'dicuiall'articolo32,comma11.
Art.35
Radioamatori

1.Perciascunastazionediradioamatore,indipendentementedalnumerodegliapparati,l'interessatoversaun
contributoannuo,compresol'annoapartiredalqualel'autorizzazionegeneraledecorre,dieuro5,00perle
autorizzazionigeneralidiclasseAedieuro3,00perquellediclasseBatitolodirimborsodeicostisostenutiper
leattivita'dicuiall'articolo1,comma1.
Art.36
Attivita'inbandacittadina

1.PerciascunastazioneCB,indipendentementedalnumerodegliapparati,l'interessatoversauncontributo
annuo,compresol'annoincuie'statapresentataladichiarazionedicuiall'articolo145delCodice,dieuro12,00
complessiviatitolodirimborsodeicostisostenutidalMinisteroperleattivita'divigilanza,verificaecontrollo.
Art.37
Attivita'assimilateaquellainbandacittadina

1.Perattivita'assimilateaquellasvoltainbandacittadinasiintendono:
a)iservizichefannousodiapparatitipoPMR446
b)leattivita'ditelemetria,telecontrolloetelemisureesercitatenellabanda436,000436,100MHz,come
stabilitonelpianonazionalediripartizionedellefrequenze.
2.Perleattivita'dicuialcomma1l'interessato,indipendentementedalnumerodegliapparati,versaun
contributoannuo,compresol'annoapartiredalqualel'autorizzazionegeneraledecorre,dieuro12,00atitolodi
rimborsodeicostisostenutidalMinisteroperleattivita'dicuiall'articolo1,comma1.
CapoIV
DISPOSIZIONICOMUNI
Art.38
Autorizzazionigeneralitemporaneeconconcessionedeldirittod'usodellefrequenze

1.Incasodirichiestadiautorizzazionegeneraletemporaneaperservizimobili,chedeveavereduratainferiore
all'anno,ilsoggettoe'tenutoalpagamentodiuncontributocomplessivo,perl'usodiognicanaleadunaodue
frequenzesuperioria30MHz,dilarghezzafinoa12,5kHzeperogniquindicigiorniofrazionediduratadella
autorizzazionegeneraletemporanea,paria:
a)euro300,00perlunghezzadelcollegamentofinoa15km
b)euro500,00perlunghezzadelcollegamentofinoa30km
c)euro800,00perlunghezzadelcollegamentofinoa60km
d)euro1.500,00perlunghezzadelcollegamentofinoa120km
e)euro2.800,00perlunghezzadelcollegamentosuperiorea120km.
2.Nelcasodiimpiegodilarghezzadicanalesuperiorea12,5kHz,perladeterminazionedeicontributidicuial
comma1siapplicailcomma4dell'articolo16.
3.Incasodirichiestadiautorizzazionegeneraletemporaneaperserviziofissoomobile,oveapplicabile,anchea
supportodellerichiestedicuialcomma1,l'interessatoe'tenutoalpagamentodiuncontributo,perogni
quindicigiorniofrazione,pariaundecimodelcontributodicuiagliarticoli10,11,12,13e14,compresele
relativeapplicazioni,asecondadellefattispecie.
4.Incasodirichiestadiautorizzazionegeneraletemporaneapericollegamentidicuiagliarticoli16,comma1,
24,25,26,27,28,29,30e31siapplicauncontributo,perogniquindicigiorniofrazione,pariaundecimodel
contributofissatoneimedesimiarticoli.
5.Incasodidichiarazioneintesaaconseguireun'autorizzazionegeneraletemporaneadiduratamassima
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

117/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

inferioreall'anno,ilsoggettointeressatoe'tenutoalversamentodeicontributidiistruttoriaeperl'attivita'di
vigilanzaemantenimentopariaquelliprevistiperleautorizzazionigeneraliordinarie.
Art.39
Sperimentazione

1.Ilrichiedentelasperimentazionee'tenutoaversare,perl'istruttoriadelladomandaedell'eventualerichiesta
dirinnovo,purche'acondizioniimmutate,ununicoimportoparia:
a)euro250,00ovetrattasidiattivita'soggettaadautorizzazionegenerale
b)euro600,00ovetrattasidiattivita'soggettaadautorizzazionegeneraleconconcessionedeldirittod'usodelle
frequenze.
2.Nelcasodicuialcomma1,letterab),entrodiecigiornidalricevimentodelladomandailMinisteroda'notizia
all'interessatodell'avviodell'istruttoria.Nei30giornidalricevimentodelladomandailMinisterocomunica
all'interessato:
a)l'eventualeparerenegativomotivato:intalcasoilversamentodellasommadicuialcomma1rimane
acquisitoall'entratadelbilanciodelloStato
b)ilparerepositivoel'autorizzazioneadespletarelasperimentazione,previopagamentodeicontributidovuti
perl'usodellefrequenzeeperl'attivita'diverificaecontrollo,daeffettuareentro30giornidallacomunicazione
c)lanecessita'diun'ulterioreistruttoriaperl'avvisodefinitivo.
3.IlMinistero,nelcasodicuiallaletterac)delcomma2,comunica,neiterminiprevistiperilrilasciodella
concessionedeldirittod'usodellefrequenze,l'autorizzazioneallasperimentazioneconl'invitoacorrisponderei
contributiperl'usodellefrequenzeeperl'attivita'divigilanzaedimantenimento.
4.Nelcasochel'istruttoriaportiadunapronuncianegativa,restaacquisitoall'entratadelloStatoilcontributo
previstodalcomma1.
5.Selapronunciae'positiva,ilsoggettointeressatoe'tenutoacorrispondereuncontributoperl'attivita'di
vigilanzaemantenimentopari:
a)aeuro150,00nelcasodicuialcomma1,lett.a)
b)aeuro350,00nelcasodicuialcomma1,lett.b).
6.Ilsoggettodeveversare,perl'utilizzodirisorsascarsa,oveprevisto,perognimeseofrazione:
a)perl'usodiognicanaleadunaoduefrequenzesuperioria30MHz,destinatoaiservizimobilidilarghezzafino
a12,5kHz,ilcontributo:dieuro150,00perlunghezzadelcollegamentofinoa15kmeuro350,00per
lunghezzadelcollegamentofinoa30kmeuro800,00perlunghezzadelcollegamentofinoa60kmeuro
1.500,00perlunghezzadelcollegamentofinoa120kmeuro3.000,00perlunghezzadelcollegamento
superiorea120km
b)nelcasodiimpiegodilarghezzadicanalesuperiorea12,5kHzsiapplicailcomma4dell'articolo16
c)perl'usodiuncollegamentofissoomobile,ancheasupportodellerichiestedicuialpuntoa),conusodi
frequenzesuperioria1.000MHz,e'dovutouncontributopariaunquintodelcontributodicuiagliarticoli10,
11,12,13e14asecondadellefattispecie.
7.Incasodirichiestapersperimentazioneamezzodeicollegamentidicuiagliarticoli16,comma1,24,25,26,
27,28,29,30e31siapplicauncontributo,perognimeseofrazione,pariaunquintodelcontributofissatonei
medesimiarticoli.
8.Rientranonellasperimentazioneleprovediradiopropagazioneoperricercheedesperienzeradioelettriche,
condottedalladittainstallatricenell'interessedelsoggettorichiedente.
Art.40
Modalita'particolaridiesercizio

1.Nell'ipotesididisserviziopermancatofunzionamentodistazioniripetitrici,compreseinretiradioinstallateper
laprevenzionedegliincendiedeidanniconseguenti,e'ammessoiltemporaneoeserciziodelsistemautilizzando
lefrequenzeassegnateconmodalita'diverseesenzailpagamentodiulterioricontributi.Talemodalita'e'anche
ammessapermotividiemergenzaeaifinidisicurezzadellavitaumanaincasodiavariadelripetitore
interessato.
2.Leapplicazionidicuiall'articolo104,comma1,letterac),numero2.1),edall'articolo105,comma1,lettere
a)eb),delCodice,sonosoggette,rispettivamente,adautorizzazionegeneraleedaliberousosoltantose
utilizzanoantenneinterneoantenneomnidirezionalidedicateoantenneche,comunque,rispettinoilimitidi
potenzaERPindicatinellaraccomandazioneCEPT/ERC/REC7003,nelrispettodeilimitidelleapplicazioniacorto
raggioedeilimitiedellespecifichedisposizioniriportatenelpianonazionalediripartizionedellefrequenze.Nel
casodirichiestadiutilizzodiantenneesterne,diversedaquelleprimaindicate,leapplicazionianzidette,sempre
chenonsianoespressamentevietate,sonosoggetteaconcessionedeldirittod'usodellefrequenze,con
opportunasceltadellemedesimedapartedelMinisteronelrispettodegliarticoli10e11.
3.Leapplicazioniditecnologiemultiaccessonumericheasuddivisionedifrequenza(FDMA)facentiusodi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

118/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

canalizzazioneinferioreoparia12,5kHz,oinognicasoditecnologiecheprevedonocanalizzazionia12,5kHzo
a25kHz,possonoessereautorizzatenellebandedifrequenzeprevisteperilserviziomultiaccessoanalogico
comestabilitonell'articolo131delCodice,fattasalvalacompatibilita'dicondivisionefralatipologiaanalogicae
quellanumericadaaccertarsiinsededirilasciodellaconcessionedeldirittod'usodellefrequenze.Pericontributi
relativisiapplicanoledisposizionirelativeaicontributiperl'usodirisorsascarsadicuialpresenteallegato.
4.Leautorizzazionigeneraliconconcessionedeldirittod'usodellefrequenzepossonoessererilasciatecon
estensioneadareemarittimeprospicientilecostefinoa10migliamarinetaliaree,aifinideicontributi,sono
consideratecomequelleterrestri,sullequaliinsistonolestazionifisseediripetitori.Restanofermiinormali
obblighiperiservizimarittimi,qualoraprevisti.
Art.41
Contitolarita'

1.Lacontitolarita'diunaautorizzazionegeneraledicuiall'articolo104,comma1,letterab),delCodice,e'
ammessaesclusivamentenelcasodipresentazionediunprogettounicocheconsenta,dapartedeicontitolari,
l'eserciziodicollegamentifruibiliesclusivamenteincomune.
Art.42
Contributiprovvisoriconguagli

1.Perl'anno2003,edovenecessarioperiseguenti,siapplica,aifinideiversamentiinacconto,ildecretodel
Ministrodellecomunicazioni30gennaio2002,pubblicatonellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianan.32
del7febbraio2002.
2.Fattaeccezioneperquantodispostodalcomma3,ititolaridiautorizzazionigeneraliediautorizzazioni
generaliconconcessionedeldirittod'usodellefrequenze,entrounmesedallacomunicazionedelMinistero,sono
tenutiadeffettuareilversamentodeicontributiodelconguaglio,salvalafacolta'dirinunciareentroilmedesimo
termineadecorreredalladatadellarelativacomunicazione.
3.Ititolaridiautorizzazionegeneraleperl'impiantoel'eserciziodistazioniradioamatoriali,dicuiall'articolo35,e
distazioniCBedassimilate,dicuiagliarticoli36e37,sonotenutialversamentodeicontributistabilitineicitati
articoli35,36e37odelrelativoconguaglioentro45giornidalladatadientratainvigoredelCodice,salvala
facolta'dirinunciareentroilmedesimotermineadecorreredalladatadellarelativacomunicazione.
ALLEGATON.26
ADEGUAMENTONORMATIVARADIOAMATORIALE
CapoI
ATTIVITA'RADIOAMATORIALE
SezioneI
Scopoedambitodiapplicazione
Allegaton.26consuballegatiA,A1,B,C,D,E,F,G,H(art.134)
Adeguamentodellanormativatecnicarelativaall'eserciziodell'attivita'radioamatoriale.

Art.1
Validita'autorizzazionegeneraleRinnovo

1.L'autorizzazionegeneralediclasseAediclasseBperl'impiantoel'eserciziodistazionediradioamatoredicui
all'articolo135delCodicehavalidita'finoadiecianni.
2.Laautorizzazionedicuialcomma1siconseguemediantepresentazioneoinvioall'ispettoratoterritorialedel
Ministero(diseguitoispettoratoterritoriale),competenteperterritorio,delladichiarazionedicuialmodellosub
allegatoAalpresenteallegato.
3.Ilrinnovodell'autorizzazionedicuiallostessocomma1siconseguemediantepresentazioneoinviodella
dichiarazionedicuialmodellosuballegatoA1alpresenteallegato.
4.LamodificadeltipoelavariazionedelnumerodegliapparatiindicatinelladichiarazionedicuialsuballegatoA
nonsonosoggetteacomunicazioni.
5Iradioamatoricheintendonoottenereunattestatodelconseguimentodellecorrispondentiautorizzazioni
generalidicuialcomma1,possonorichiedere,condomandainbollo,alcompetenteispettoratoterritorialeuna
certificazioneconformeaimodellidicuiaisuballegatiBeCalpresenteallegato.
Art.2
Patente

http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

119/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.E'recepitalaraccomandazioneCEPTTR6102.
2.InapplicazionedellaraccomandazioneCEPTTR6102,lepatentidioperatoredistazionediradioamatoredi
classeAeBdevonocontenereladizione"HarmonizedAmateurExaminationCertificatesHAREClevelAorB
CEPTTR6102".
3.LepatentidioperatoredistazionediradioamatorediclasseAoB,dicuialcomma1,sonorilasciatedagli
ispettoratiterritorialiaseguitodelsuperamentodiesamidaeffettuarsiavantiacommissionicostituitepressogli
ufficistessiaisensidell'articolo3deldecretodelPresidentedellaRepubblica5agosto1966,n.1214.
4.AicittadinideiPaesimembridellaCEPTenonmembricheattuanolaraccomandazioneCEPTTR6102,in
possessodellapatente"HAREC",classeAoB,inoccasionedilorosoggiorniinItaliadelladuratasuperioreatre
mesi,e'rilasciataadomandalacorrispondentepatenteitaliana.
5.Incasodismarrimento,distruzione,sottrazionedellapatentedioperatore,iltitolaree'tenutoachiedereal
competenteispettoratoterritorialeilrilasciodelduplicatodeltitolo.
6.Alladomandadirilasciodelduplicatovannoallegate:
a)copiadelladenunciapresentataall'autorita'dipubblicasicurezza.competenteariceverla
b)n.2fotografieformatotessera.
Art.3
Esami

1.Inconformita'aquantoprevistodallaraccomandazioneCEPTTR6102gliesamiperilconseguimentodelle
patentidiclasseAeBconsistono:
a)perlapatentediclasseA:
a1)inunaprovascrittasugliargomentiindicatinellaparteprimadelprogrammadicuialsuballegatoDal
presenteallegato
a2)inunaprovapraticaconlaqualeilcandidatodimostrilacapacita'ditrasmettereericevereincodiceMorse,
secondoquantoprevistonellapartesecondadelprogrammadicuiallaletteraa1)
b)perlapatentediclasseB:
b1)nellaprovascrittadicuiallaletteraa1).
2.Nelleprovediesamesiosservanoleprescrizionidicuiagliarticoli5,6,e7deldecretodelPresidentedella
Repubblica3maggio1957,n.686,perlaparteapplicabile.
3.Perlaprovascrittasonoconcessequattrooreditempo.
4.Iltestodellaprovapraticadiricezioneradiotelegraficaeseguitadalcandidatodeveesserefacilmenteleggibile
elatrasmissionetelegraficadeverisultareregolare.
5.Glielaboratidegliesamidevonoessereconservatiperalmenoseimesiagliattidegliispettoratiterritoriali.
6.IpossessoridellapatentediclasseBchevoglionoottenerelapatentediclasseAdevonosuperarelaprova
praticadiricezioneetrasmissionedisegnaliincodiceMorse,dicuialcomma1,lett.a2).
7.Iportatoridihandicapedipatologieinvalidanti,lacuigravita'impediscelapartecipazionealleprovediesame
pressolasedestabilitadalcompetenteispettoratoterritoriale,possonochiederedisostenereleanzidetteprove
diesamepressoilpropriodomicilio.Lacommissioneesaminatrice,vistaladomanda,fissaunaappositadataper
losvolgimentodegliesamidandonecomunicazioneagliinteressati.
8.Aicandidaticheabbianosuperatoleprovediesamee'rilasciatol'attestatodicuialsuballegatoE,alpresente
allegato.
Art.4
Domandeammissioneesami

1.Ladomandadiammissioneagliesamiperilconseguimentodellapatentedioperatore,contenentele
generalita'delrichiedente,deveesserefattapervenirealcompetenteispettoratoterritorialeentroil30aprileed
entroil30settembrediognianno,accompagnatadaiseguentidocumenti:
a)fotocopiaavantiretrodeldocumentodiidentita'incorsodivalidita'
b)attestazionedelversamentoprescrittopertassaesami
c)unamarcadabollodelvalorecorrente
d)duefotografieformatotesseraunadellequaliautenticata.
2.Gliispettoratiterritorialicomunicanoagliinteressatiladataelasededegliesamiche,dinorma,sisvolgono
neimesidimaggioeottobrediognianno.
Art.5
Esoneriprovediesami

1.Fermerestandoledisposizionidicuiall'articolo2,comma2,deldecretodelPresidentedellaRepubblica5
agosto1966,n.1214,sonoesoneratidatutteleprove,siascrittechepratiche,gliaspirantialconseguimento
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

120/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dellapatentechesianoinpossessodiunodeiseguentititoli:
a)certificatodiradiotelegrafistapernavidiclasseprima,secondaespeciale,rilasciatodalMinistero
b)diplomadiradiotelegrafistadibordo,rilasciatodaunistitutoprofessionalediStato.
2.Sonoesoneratidalleprovescrittegliaspirantiinpossessodiunodeiseguentititoli:
a)certificatogeneraledioperatoreGMDSS,rilasciatodalMinistero
b)laureainingegnerianellaclassedell'ingegneriadell'informazioneoequipollente
c)diplomaditecnicoinelettronicaoequipollenteconseguitopressounistitutostataleoriconosciutodalloStato.
3.IcandidatialconseguimentodellapatentediclasseA,cheabbianosuperatolasolaprovascrittadicui
all'articolo.3,possonoottenere,arichiesta,ilrilasciodellapatentediclasseBdicuiall'articolo2.
4.Possonoesserealtresi'esoneratidagliesamigliaspirantiche,munitidilicenzaodialtrotitolodiabilitazione,
rilasciatodallacompetenteAmministrazionedelPaesediprovenienza,abbianosuperatoesamiequivalentia
quelliprevistiinItalia.
Art.6
Nominativo

1.Ilnominativo,dicuiall'articolo139delCodice,e'formatodaunoopiu'caratteri,dicuiilprimoe'I(nona
letteradell'alfabeto),seguitodaunasingolacifraedaungruppodinonpiu'ditrelettere.
2.Ilnominativodicuialcomma1e'assegnato:
a)allestazionidiradioamatoreesercitedallepersonefisiche
b)allestazionidiradioamatoreesercitedaisoggettidicuiagliarticoli.143e144delCodice.
Art.7
Acquisizionenominativo

1.Ititolaridipatenteradioamatorialealfinediottenereilnominativodichiamatadebbonopresentaredomanda
inbollo:
a)perlaclasseAalMinisterodirezionegeneraleconcessionieautorizzazioni
b)perlaclasseBall'ispettoratodelMinistero,competenteperterritorio.
2.Gliorganidicuialcomma1rilascianoilnominativoentro30giornidallaricezionedellarelativadomanda.
Art.8
Tirocinio

1.ItitolaridiautorizzazionegeneralediclasseBpossonoesercitarsinell'apprendimentodelcodiceMorsenella
bandadifrequenze2829,7MHzconunapotenzadipiccomassimadi100Watt,operandoesclusivamente
pressounastazionediradioamatoreilcuititolaresiainpossessodiautorizzazionegeneralediclasseAincorsodi
validita'ilqualee'responsabiledelcorrettousodellastazione.
Art.9
Ascolto

1.Isoggettidicuiall'articolo134,comma4delCodice,cheintendonoottenereunattestatodell'attivita'di
ascolto,possonorichiedere,condomandainbolloconformealmodellodicuialsuballegatoFalpresente
allegato,l'iscrizioneinappositoelencoel'assegnazionediunasigladistintiva,daapporresucopiadelladomanda
stessaosudocumentoseparatoconformealmodellodicuialsuballegatoGalpresenteallegato.
2.Lasigladistintivarelativaall'attivita'radioamatorialedisoloascoltoSWL(ShortWaveListener)e'formatada:
"letteraI(Italia),numerodiprotocollo,sigladellaprovinciadiappartenenza".
Art.10
Autorizzazionegeneraleperstazioniripetitriciautomatichenonpresidiate

1.L'autorizzazionegeneraledicuiall'articolo1,comma1,fermorestandoildispostodicuiall'articolo143del
Codice,costituiscerequisitoperilconseguimentosenzaoneri,amezzodelladichiarazionedicuialsuballegato
H,alpresenteallegato,dell'autorizzazionegeneraleperl'installazioneel'eserciziodistazioniripetitrici
automatichenonpresidiatealdifuoridelpropriodomicilio,dautilizzareancheperlasperimentazione.
2.Ladichiarazionedicuialcomma1vaindirizzataalMinistero,direzionegeneraleconcessionieautorizzazioni,
che,fattasalval'eventualita'diunprovvedimentonegativo,comunicaalsoggettoautorizzato,nelterminedi
quattrosettimanedalladatadiricevimentodellaanzidettadichiarazione,ilnominativodicuiall'articolo6,
comma2,letterea)eb).
3.Lestazioniripetitriciautomatichenonpresidiatedicuialcomma1devonooperaresullefrequenzeattribuite
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

121/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dalpianonazionalediripartizionedellefrequenzealserviziodiradioamatoreerispettareleallocazionidi
frequenza,perlevarieclassidiemissione,previstedagliorganismiradioamatorialiaffiliatiall'Unione
InternazionaledelleTelecomunicazioni(UIT).
4.Iltitolaredell'autorizzazionegeneraleperl'installazioneel'eserciziodistazioniripetitriciautomatichenon
presidiatee,nelcasodelleassociazioniradioamatoriali,ilsoggettoindicatonellaschedatecnicafacentepartedel
suballegatoD,alpresenteallegato,sonotenutialcontrollodelleapparecchiaturealfinediassicurarneilcorretto
funzionamentoe,all'occorrenza,adisattivaretempestivamenteleapparecchiaturestessenelcasodidisturbiai
servizidicomunicazioneelettronica.
5.Perevitarelacongestionedellospettroradionone'consentital'emissionecontinuadellaportanteradio.
6.L'emissionedellaportantearadiofrequenzadeveesserelimitataesclusivamenteagliintervalliditempoincui
e'presenteilsegnaleutilenelricevitoreedinterrompersiautomaticamentedopounperiodononsuperiorea10
secondidallaricezionedell'ultimosegnale.
7.L'utilizzodellastazioneautomaticadeveessereconsentitoatuttiiradioamatori.
8.Ilnominativodellastazionedeveessereripetutoogni10minuti.
9.Lamassimapotenzaequivalenteirradiata(e.r.p.)nondeveesseresuperiorea10W.
10.E'consentitoilcollegamentotrastazioniripetitriciautomatiche,ancheoperantisubandedifrequenzee
bandediemissionediverse.
11.Levariazionidellecaratteristichetecnichedellestazioniripetitricichesiintendonoeffettuaredevonoessere
preventivamentecomunicatealMinisteroilquale,entrotrentagiorni,formulaeventualiosservazionie,sedel
caso,comunicaall'interessatolanecessita'dipresentarenuovadichiarazione.
SezioneII
Normetecniche
Art.11
Bandedifrequenza

1.Lestazionidelserviziodiradioamatoreedelserviziodiradioamatoreviasatellitepossonooperaresoltanto
sullebandedifrequenzeattribuiteaipredettiserviziinItaliadalpianonazionalediripartizionedellefrequenze.
Art.12
Normed'esercizio

1.L'eserciziodellastazionediradioamatoredeveesseresvoltoinconformita'dellenormelegislativee
regolamentarivigentieconl'osservanzadelleprescrizionicontenutenelRegolamentointernazionaledelle
radiocomunicazioni.
2.E'vietatol'usodellastazionediradioamatoredapartedipersonadiversadaltitolare,salvochesitrattidi
personamunitadipatentecheutilizzilastazionesottoladirettaresponsabilita'deltitolare.Intalcasodeve
essereusatoilnominativodellastazionedallaqualesieffettualatrasmissione.
3.Leradiocomunicazionidevonoeffettuarsiconaltrestazionidiradioamatoreitalianeodesteredebitamente
autorizzate,amenochelecompetentiAmministrazioniestereabbianonotificatolaloroopposizione.
4.E'consentital'interconnessionedellestazionidiradioamatoreconleretipubblichedicomunicazione
elettronicapermotiviesclusividiemergenzaodiconseguimentodellefinalita'propriedell'attivita'di
radioamatore.
5.Leradiocomunicazionifrastazionidiradioamatoredevonoessereeffettuateinlinguaggiochiarole
radiocomunicazionitelegraficheoditrasmissionedatidevonoessereeffettuateesclusivamenteconl'impiegodi
codiciinternazionalmentericonosciutie'ammessol'impiegodelcodice"Q"edelleabbreviazioniinternazionaliin
uso.
6.All'inizioedallafinedelletrasmissioni,nonche'adintervallididieciminutinelcorsodiesse,deveessere
ripetutoilnominativodellastazioneemittente.Incasoditrasmissioninumericheapacchetto,ilnominativo
dellastazioneemittentedeveesserecontenutoinognipacchetto.
7.E'vietatoairadioamatorifarusodelsegnaledisoccorso,nonche'impiegaresegnalichepossonodarluogoa
falsiallarmi.
8.E'vietatoairadioamatoriintercettarecomunicazionicheessinonhannotitoloariceveree'comunque
vietatofarconoscereaterziilcontenutoel'esistenzadeimessaggiintercettatieinvolontariamentecaptati.
Art.13
Trasferimentodistazione

1.Nell'ambitodelterritorionazionalee'consentitol'eserciziotemporaneodellastazionediradioamatorealdi
fuoridellapropriaresidenzaodomicilio,senzacomunicazionealcuna.
2.L'ubicazionedellastazionediradioamatoreindomiciliodiversodaquelloindicatonell'autorizzazionegenerale
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

122/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

deveesserepreventivamentecomunicataalcompetenteispettoratoterritoriale.
3.Qualoralanuovaubicazionecomportilavariazionedelnominativo,iltitolaredell'autorizzazionegeneraledeve
farerichiestadiunnuovonominativoaisensidell'articolo139delCodice.
Art.14
Controllosullestazioni

1.Ilocaliegliimpiantidellestazionidiradioamatoredevonoessereinognimomentoispezionabilidaifunzionari
incaricatidelMinisteroodagliufficialiedagentidipubblicasicurezza.
2.Ladichiarazioneconcernentel'autorizzazioneperl'impiantoel'eserciziodistazionediradioamatore,dicui
all'articolo135delCodicedeveaccompagnarelastazioneedeveessereesibitaarichiestadeifunzionaridel
Ministeroincaricatidellaverificaodegliufficialiedagentidipubblicasicurezza.
Art.15
Limitidipotenza

1.FattesalveeventualilimitazionidellepotenzeriportatedalPianonazionalediripartizionedellefrequenze,le
stazionidelserviziodiradioamatorepossonooperareconleseguentipotenzemassime,definitecomepotenzadi
picco(p.e.p)cioe'potenzamediafornitaallalineadialimentazionedell'antennaduranteuncicloa
radiofrequenza,incorrispondenzadellamassimaampiezzadell'inviluppodimodulazione:
a)classeA,fissoomobile/portatile500W
b)classeB,fissoomobile/portatile50W
Art.16
Requisitidelleapparecchiature

1.Leapparecchiatureradioelettricheutilizzatedallestazionidiradioamatoreacquistate,modificateo
autocostruite,devonorispondereairequisititecniciprevistidallanormativainternazionaledisettore.
2Leapparecchiatureradioelettricheimpiegatenellestazionidiradioamatore,ovepredisposteadoperareanche
conbandedifrequenze,classediemissioneopotenzediversedaquelleassegnatedalpianonazionaledi
ripartizionedellefrequenze,devonocomunqueessereutilizzatenelrispettodellenormedieserciziodicui
all'articolo12.
Art.17
Installazionediantenne

1.Perlainstallazionedelleantennediradioamatoresiapplicanoledisposizionidicuiall'articolo209delCodice
nonche'levigentinormedicaratteretecnico,urbanistico,ambientaleedituteladellasalutepubblica.
2.L'installazionedell'impiantod'antennanondeveprovocareturbativeeinterferenzeadaltriimpiantidi
radiocomunicazioni.
CapoII
DISPOSIZIONIFINALIETRANSITORIE
Art.18
Validita'deidocumentiperl'eserciziodell'attivita'radioamatoriale

1.Idocumentiattestantiilrilasciodilicenzeradioamatoriali,trasformatepereffettodell'articolo125delCodice
inautorizzazionigenerali,acquisisconoilvaloredidichiarazione,aisensidell'articolo107delCodice,convalidita'
didiecianniadecorrere:
a)dalladataoriginariadellalicenzaodaquelladell'ultimorinnovoperidocumentiinessereal1gennaio2002
b)dalladatadiscadenzanelcasodidomandedirinnovo,presentateentroil31dicembre2001.
2.Ladatadiscadenzadecennale,arichiestadegliinteressati,vaappostasuidocumenti,abilitantiall'esercizio
dell'attivita'radioamatoriale,prorogatiaisensidicuialcomma1.
3.Allascadenzadicuialcomma2iradioamatorisonotenutiaprodurreladichiarazionedicuialmodellosub
allegatoA1delpresenteallegato.
Art.19
Attestazionedirispondenzaalleclassi1e2CEPTTR6101

1.Perlelicenzeradioamatoriali,ordinarieespeciali,trasformateinautorizzazionigeneralipereffettodell'articolo
125delCodice,eperleautorizzazionigeneralidiclasseAediclasseBindividuatenell'articolo135,comma1,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

123/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

delCodice,conseguiteanteriormentealladatadientratainvigore,l'attestazionedirispondenzaallaclasse1e
allaclasse2dellaraccomandazioneCEPTTR6101,dicuialdecretoministeriale1dicembre1990,previa
domandainbollo,puo'essereappostasiasultitoloabilitantesiasudocumentoseparato.
Art.20
Autorizzazionigeneralispeciali

1.Qualoraleassociazioniradioamatorialilegalmentecostituitenonsianostrutturatestatutariamenteinsezioni
sulterritorionazionale,ladichiarazionedicuiall'articolo144delCodice,vaprodottadallasedelegaledelle
associazionipercontodellearticolazionilocali.
SubAllegatoA
(articolo1,comma2,dell'Allegaton.26rif.art.135delCodice)
AlMinisterodellecomunicazioni
Ispettoratoterritorialeperil/la
DICHIARAZIONE
Ilsottoscritto......
luogoedatadinascita........................................
residenzaodomicilio.........................................
cittadinanza.......
datidelrappresentantelegale
cognomeenome
luogoedatadinascita........................................
residenzaodomicilio........................................
codicefiscale.....
Aifinidelconseguimentodell'autorizzazionegeneraledicuiall'articolo104delCodicedellecomunicazioni
elettroniche
dichiara
diessereinpossessodellapatentedioperatoredistazionediradioamatoren..............conseguitail
.................
diaveracquisitoilnominativoaisensidell'articolo139delCodicedellecomunicazionielettroniche
divolerinstallareedesercire:
unastazionediradioamatore,
unastazioneripetitriceanalogicaonumerica,
unimpiantoautomaticodiricezione,memorizzazione,ritrasmissioneoinstradamentodimessaggi,
unimpiantodestinatoadusocollettivo
unastazioneradioelettrica..................................(specificarelatipologia)
(barrarelacasellacheinteressa)
divolerespletarel'attivita'ditelecomunicazionidicuisoprafinoal31dicembre..............
(massimo10annicompresol'annoofrazionediannoiniziale)
dipossedereiprescrittirequisitidicuiall'articolo137delCodicedellecomunicazionielettroniche
chelastazioneradioelettrica(tipoenumerodiapparato)e'
ubicata
siimpegna
acomunicaretempestivamenteognimodificadelcontenutodellapresentedichiarazione
arispettareogninormainmateriadisicurezza,diprotezioneambientale,disalutepubblicaedurbanistiche
aversareilprescrittocontributoannuo
incasodirinnovo,apresentarelarelativadichiarazionenelterminedicuiall'articolo107delCodicedelle
comunicazionielettroniche
adosservare,inognicaso,ledisposizioniprevistedalCodicedellecomunicazionielettroniche.
Allegaallapresentedichiarazioneiseguentidocumenti:
a)attestatazionediversamentodelcontributorelativoalprimoannoofrazionedalqualedecorre
l'autorizzazionegenerale
b)lacopiadellapatentedioperatore
c)lacomunicazionerelativaall'acquisizionedelnominativo
d)ladichiarazionediconsensoeresponsabilita'periminorenninonemancipati.
data...............(firma)............
SubAllegatoA1(art.1,comma3,dell'Allegaton.26)
AlMinisterodellecomunicazioni
Ispettoratoterritorialeperil/la
DICHIARAZIONE
Ilsottoscritto.....
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

124/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

luogoedatadinascita.......................................residenzaodomicilio........................................
cittadinanza......
titolarediautorizzazionegeneraleradioamatorialediclasse...........,nominativo..............
Datidelrappresentantelegale
cognomeenome
luogoedatadinascita.......................................
residenzaodomicilio.......................................
codicefiscale....
titolarediautorizzazionegeneraleradioamatorialediclasse..........,nominativo..............
Aifinidelrinnovodell'autorizzazionegeneraledicuiall'articolo107delCodicedellecomunicazionielettroniche
dichiara
divoleresercire:
unastazionediradioamatore
unastazioneripetitriceanalogicaonumerica
unimpiantoautomaticodiricezione,memorizzazione,
ritrasmissioneo
instradamentodimessaggi
unimpiantodestinatoadusocollettivo
unastazioneradioelettrica................................(specificarelatipologia)
(barrarelacasellacheinteressa)
divolerespletarel'attivita'ditelecomunicazionidicuisoprafinoal31dicembre..............
(massimo10annicompresol'annoofrazionediannoiniziale)
dipossedereiprescrittirequisitidicuiall'articolo137delCodicedellecomunicazionielettroniche
chelastazioneradioelettricae'ubicata............
esiimpegna:
arispettareogninormainmateriadisicurezza,diprotezioneambientale,disalutepubblicaedurbanistica
aversareilprescrittocontributoannuo
adosservare,inognicaso,ledisposizioniprevistedalCodicedellecomunicazionielettroniche.
Allegaallapresentedichiarazionel'attestatodiversamentodelcontributorelativoall'annodalqualedecorreil
rinnovodell'autorizzazionegenerale
data...............(firma)............
SubAllegatoB(art.1,comma5,dell'Allegaton.26)

Partediprovvedimentoinformatografico
SubAllegatoC(art.1,comma5,dell'Allegaton.26)

Partediprovvedimentoinformatografico
SubAllegatoD
(art.3,comma1dell'Allegaton.26)
PROGRAMMADIESAME
PERILCONSEGUIMENTODELLAPATENTEDIRADIOAMATORE
PARTEI
QUESTIONIRIGUARDANTILATECNICA,ILFUNZIONAMENTOELA
REGOLAMENTAZIONE
A.QUESTIONIDINATURATECNICA
1.ELETTRICITA',ELETTROMAGNETISMOERADIOTECNICATEORIA
1.1.Conduttivita'
Materialiconduttori,semiconduttoriedisolanti
Corrente,tensioneeresistenza
Leunita'dimisura:ampere,volteohm
LaleggediOhm
LeleggidiKirchhoff
Lapotenzaelettrica
L'unita'dimisura:ilwatt
L'energiaelettrica
Lacapacita'diunabatteria
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

125/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.2.Igeneratorielettrici
Generatoreditensione,forzaelettromotrice(f.e.m.),corrente
dicortocircuito,resistenzainternaetensionediuscita
Connessionedigeneratoriditensioneinserieedinparallelo
1.3.Campoelettrico
Intensita'dicampoelettrico
L'unita'dimisura:volt/metro
Schermaturacontroicampielettrici
1.4.Campomagnetico
Campomagneticoattornoadunconduttore
Schermaturacontroicampimagnetici
1.5.Campoelettromagnetico
Leonderadiocomeondeelettromagnetiche
Velocita'dipropagazioneerelazioneconlafrequenzaela
lunghezzad'onda
Polarizzazione
1.6.Segnalisinusoidali
Larappresentazionegraficainfunzionedeltempo
Valoreistantaneo,valoreefficaceevaloremedio
Periodo
Frequenza
L'unita'dimisura:hertz
Differenzadifase
1.7.Segnalinonsinusoidali
Segnalidibassafrequenza
Segnaliaudio
Segnalirettangolari
Larappresentazionegraficainfunzionedeltempo
Componenteditensionecontinua,componentedellafrequenza
fondamentaleearmoniche
1.8.Segnalimodulati
Modulazionediampiezza
Modulazionediampiezzaabandalateraleunica
Modulazionedifase,modulazionedifrequenza
Deviazionedifrequenzaeindicedimodulazione
Portante,bandelateralielarghezzadibanda
Formed'onda
1.9.Potenzaedenergia
Potenzadeisegnalisinusoidali
RapportidipotenzacorrispondentiaiseguentivaloriindB:0dB,3dB,6dB,10dBe20dB(positivienegativi)
Rapportidipotenzaingresso/uscitaindBdiamplificatori
collegatiinseriee/oattenuatori
Adattamento(massimotrasferimentodipotenza)
relazionetrapotenzad'ingressoepotenzadiuscitae
rendimento
Potenzadicrestadellaportantemodulata
2.COMPONENTI
2.1.Resistore
Resistenza
L'unita'dimisura:l'ohm
Caratteristichecorrente/tensione
Potenzadissipata
Coefficienteditemperaturapositivoenegativo
2.2.Condensatore
Capacita'
L'unita'dimisura:ilfarad
Larelazionetracapacita',dimensioniedielettrico(limitatamenteagliaspettiqualitativi)
Lareattanza
Sfasamentotratensioneecorrente
Caratteristichedeicondensatorifissievariabili:inaria,a
mica,inplastica,ceramiciedelettrolitici
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

126/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Coefficienteditemperatura
Correntedifuga
2.3.Induttori
Bobined'induzione
L'unita'dimisura:l'henry
L'effettosull'induttanzadelnumerodispire,deldiametro,dellalunghezzaedellacomposizionedelnucleo
(limitatamenteagliaspettiqualitativi)
Lareattanza
Sfasamentotratensioneecorrente
Fattoredimerito
Effettopelle
Perditeneimaterialidelnucleo
2.4.Applicazioneedutilizzazionedeitrasformatori
Trasformatoreideali
Larelazionetrailrapportodelnumerodispireeilrapportodelletensioni,dellecorrentiedelleimpedenze
(limitatamenteagliaspettiqualitativi)
Itrasformatori
2.5.Diodo
Utilizzazioneedapplicazionedeidiodi
Diodidiraddrizzamento,diodiZener,diodiLED,diodiatensionevariabileeacapacita'variabile(VARICAP)
Tensioneinversa,corrente,potenzaetemperatura
2.6.Transistor
TransistorPNPeNPN
Fattorediamplificazione
Transistoraeffettodicampo
Iprincipaliparametrideltransistoradeffettodicampo
Iltransistornelcircuito:
aemettitorecomune
abasecomune
acollettorecomune
Leimpedenzed'ingressoediuscitaneisuddetticircuiti
Imetodidipolarizzazione
2.7.Varie
Dispositivotermoionicosemplice(valvola)
Circuitinumericisemplici
3.CIRCUITI
3.1.Combinazionedeicomponenti
Circuitiinserieeinparallelodiresistori,bobine,
condensatori,trasformatoriediodi
Correnteetensioneneicircuiti
Impedenza
3.2.Filtri
Filtriserieeparallelo
Impedenze
Frequenzecaratteristiche
Frequenzadirisonanza
Fattorediqualita'diuncircuitoaccordato
Larghezzadibanda
Filtropassabanda
Filtripassabasso,passaalto,passabandaearrestabanda
compostidaelementipassivi
Rispostainfrequenza
Filtria?eaT
Cristalloaquarzo
3.3.Alimentazione
Circuitidiraddrizzamentoasemiondaeadondaintera,
raddrizzatoriaponte
Circuitidifiltraggio
Circuitidistabilizzazionenell'alimentazioneabassatensione
3.4.Amplificatori
Amplificatoriabassafrequenzaeadaltafrequenza
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

127/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Fattorediamplificazione
Caratteristicaampiezza/freqwuenzaelarghezzadibanda
ClassidiamplificatoriA,A/B,BeC
Armoniche(distorsioninondesiderate)
3.5.Rivelatori
Rivelatoridimodulazionediampiezza
Rivelatoriadiodi
Rivelatoriaprodotto
Rivelatoridimodulatoridifrequenza
Rivelatoriapendenza
DiscriminatoreFosterSeeley
Rivelatoriperlatelegrafiaeperlabandalateraleunica
3.6.Oscillatori
Fattoricheinfluisconosullafrequenzaelecondizionidi
stabilita'necessarieperl'oscillazione
OscillatoreLC
Oscillatoreaquarzo,oscillatoresufrequenzearmoniche
3.7.Circuitiadagganciodifase(PLLPhaseLockLoop)
CircuitiaPLLconcircuitocomparatoredifase
4.RICEVITORI
4.1.Tipidiricevitore
Ricevitoreasupereterodinasempliceedoppia
4.2.Schemiablocchi
RicevitoreCW(A1A)
RicevitoreAM(A3E)
RicevitoreSSBpertelefoniaconportantesoppressa(J3E)
RicevitoreFM(F3E)
4.3.Descrizionedeglistadiseguenti(limitatamenteaglischemiablocchi)
Amplificatoriinaltafrequenza
Oscillatorefissoevariabile
Miscelatore(Mixer)
Amplificatoreafrequenzaintermedia
Limitatore
Rivelatore
Oscillatoredibattimento
Calibratoreaquarzo
Amplificatoredibassafrequenza
Controlloautomaticodiguadagno
Misuratoredilivellodisegnaleiningresso(Smeter)
Silenziatore(squelch)
4.4.Caratteristichedeiricevitori(informadescrittiva)
Protezionedacanaleadiacente
Selettivita'
Sensibilita'
Stabilita'
Frequenzaimmagine
Intermodulazionetransmodulazione
5.TRASMETTITORI
5.1.Tipiditrasmettitori
Trasmettitoriconosenzacommutazionedifrequenza
Moltiplicazionedifrequenza
5.2.Schemiablocchi
TrasmettitoritelegraficiinCW(A1A)
Trasmettitoriinbandalateraleunica(SSB)aportantesoppressa(J3E)
Trasmettitoriinmodulazionedifrequenza(F3E)
5.3.Descrizionedeglistadiseguenti(limitatamenteaglischemiablocchi)
Miscelatore(Mixer)
Oscillatore
Eccitatore(buffer,driver)
Moltiplicatoredifrequenza
Amplificatoredipotenza
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

128/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Filtrodiuscita(filtroa??
Modulatoredifrequenza
ModulatoreSSB
Modulatoredifase
Filtroaquarzo
5.4.Caratteristichedeitrasmettitori(informadescrittiva)
Stabilita'difrequenza
Larghezzadibandainaltafrequenza
Bandelaterali
Bandadifrequenzeaudio
Nonlinearita'
Impedenzadiuscita
Potenzadiuscita
Rendimento
Deviazionedifrequenza
Indicedimodulazione
ClicksdimanipolazioneCW
Irradiazioniparassite
Irradiazionidellastruttura(cabinetradiations)
6.ANTENNEELINEEDITRASMISSIONE
6.1.Tipidiantenne
Dipoloamezzondaalimentatoalcentro
Dipoloamezzondaalimentatoall'estremita'
Dipoloripiegato
Antennaverticaleinquartod'onda
Antenneconriflettoree/odirettore(Yagi)
Antenneparaboliche
Dipoloaccordato
6.2.Caratteristichedelleantenne
Distribuzionedellacorrenteedellatensionelungol'antenna
Impedenzanelpuntodialimentazione
Impedenzacapacitivaoinduttivadiun'antennanonaccordata
Polarizzazione
Guadagnod'antenna
Potenzaequivalenteirradiata(e.r.p.)
Rapportoavantidietro
Diagrammid'irradiazioneneipianiorizzontaleeverticale
6.3.Lineeditrasmissione
Lineabifilare
Cavocoassiale
Guidad'onda
Impedenzacaratteristica
Velocita'dipropagazione
Rapportodiondastazionaria
Perdite
Bilanciatore(balun)
Lineainquartod'onda(impedenza)
Trasformatoredilinea
Lineeaperteechiusecomecircuitiaccordati
Sistemidiaccordod'antenna
7.PROPAGAZIONE
Stratiionosferici
Frequenzacritica
Massimafrequenzautilizzabile(MUF)
Influenzadelsolesullaionosfera
Ondadisuolo,ondaspaziale,angolodiirradiazione,
riflessioni
Affievolimenti(fading)
Troposfera
Influenzadell'altezzadelleantennesulladistanzachepuo'esserecoperta(orizzonteradioelettrico)
Inversioneditemperatura
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

129/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

RiflessionesporadicasullostratoE
Riflessioneaurorale
8.MISURE
8.1.Principisullemisure
Misuredi:
Tensioniecorrenticontinueedalternate
Erroridimisura
Influenzadellafrequenza
Influenzadellaformad'onda
Influenzadellaresistenzainternadegliapparecchidimisura
Resistenza
Potenzaincontinuaeinaltafrequenza(potenzamediaedicresta)
Rapportodiondastazionaria
Formad'ondadell'inviluppodiunsegnaleinaltafrequenza
Frequenza
Frequenzadirisonanza
8.2.Strumentidimisura
Praticadelleoperazionidimisura:
Apparecchidimisuraabobinamobile
Apparecchidimisuramultigamma
Riflettometriaponte
Contatoridifrequenza
Frequenzimetroadassorbimento
Ondametroadassorbimento
Oscilloscopio
9.DISTURBIEPROTEZIONE
9.1.Disturbidegliapparecchielettronici
Bloccaggio
Disturbiconilsegnaledesiderato
Intermodulazione
Rivelazioneneicircuitiaudio
9.2.Causedeidisturbidegliapparecchielettronici
Intensita'dicampodeltrasmettitore
Irradiazioninonessenzialideltrasmettitore(irradiazioniparassite,armoniche)
Effettinondesideratisull'apparecchiatura
all'ingressod'antenna
sualtrelineediconnessione
perirraggiamentodiretto
9.3.Protezionecontroidisturbi
Misureperprevenireedeliminareidisturbi
Filtraggio
Disaccoppiamento
Schermatura
10.PROTEZIONEELETTRICA
Ilcorpoumano
Sistemidialimentazione
Altetensioni
Fulmini
B.REGOLEEPROCEDURED'ESERCIZIONAZIONALIEDINTERNAZIONALI
1.ALFABETOFONETICO
A=Alfa
J=Juliet
S=Sierra
B=Bravo
K=Kilo
T=Tango
C=Charlie
L=Lima
U=Uniform
D=Delta
M=Mike
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

130/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

V=Victor
E=Echo
N=November
W=Whiskey
F=Foxtrot
O=Oscar
X=XRay
G=Golf
P=Papa
Y=Yankee
H=Hotel
Q=Quebec
Z=Zulu
I=India
R=Romeo
2..CODICEQ
=====================================================================
Codice|Domanda|Risposta
=====================================================================
|Qual'e'l'intelligibilita'|L'intelligibilita'dei
QRK|delmiosegnale?|vostrisegnalie'

QRM|Sietedisturbati?|Sonodisturbato

|Sietedisturbatidarumori|Sonodisturbatodarumori
QRN|atmosferici?|atmosferici

|Debboaumentarelapotenza|Aumentatelapotenzadi
QRO|diemissione?|emissione

|Debbodiminuirelapotenza|Diminuitelapotenzadi
QRP|ditrasmissione?|trasmissione

|Debbotrasmetterepiu'|Trasmettetepiu'
QRS|lentamente?|lentamente

|Debbocessarela|
QRT|trasmissione?|Cessatelatrasmissione

QRZ|Dachisonochiamato?|Sietechiamatoda

QRV|Sietepronto?|Sonopronto

|Laforzadeimieisegnali|Laforzadeivostri
QSB|e'variabile?|segnalivaria

|Potetedarmiaccusadi|
QSL|ricezione?|Doaccusadiricezione

|Potetecomunicare|Possocomunicare
QSO|direttamentecon?|direttamentecon

|Debbocambiarefrequenza|Trasmettetesuunaltra
QSY|ditrasmissione?|frequenza...kHz(oMHz)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

131/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

||Virichiamero'alle
QRX|Quandomirichiamerete?|ore....

|Qualee'lavostra|Lamiaposizionee'....
|posizioneinlatitudinee|dilatitudinee....di
QTH|longitudine?|longitudine
3.ABBREVIAZIONIOPERATIVEUTILIZZATENELSERVIZIODI
RADIOAMATORE
=====================================================================
AR|Finedellatrasmissione
=====================================================================
|Segnaleutilizzatoperinterrompereunatrasmissionein
BK|atto(break)

CQ|Chiamataatuttelestazioni

CW|OndacontinuaTelegrafia

K|Invitoatrasmettere

MSG|Messaggio

PSE|Perfavore

RST|Intelligibilita',forzadelsegnale,tonalita'

R|Ricevuto

RX|Ricevitore

SIG|Segnale

TX|Trasmettitore

UR|Vostro
4.SEGNALIINTERNAZIONALIDISOCCORSO,TRAFFICOINCASODI
URGENZAECOMUNICAZIONIINCASODICATASTROFINATURALI
Segnalidisoccorso:
radiotelegrafia......(SOS)
radiotelefonia"MAYDAY"
Risoluzionen.640delRegolamentodelleRadiocomunicazioni
dell'UIT
Utilizzazioneinternazionalediunastazionediradioamatorein
casodicatastrofinaturali
Bandedifrequenzeattribuitealserviziodiradioamatoreperle
catastrofinaturali
5.INDICATIVIDICHIAMATA
Identificazionedellestazionidiradioamatore
Utilizzazionedegliindicatividichiamata
Composizionedell'indicativodichiamata
Prefissinazionali
6.PIANIDIFREQUENZEDELLAIARU
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

132/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

PianidifrequenzedellaIARU
Obiettivi
C.REGOLAMENTAZIONENAZIONALEEINTERNAZIONALEDEISERVIZIDI
RADIOAMATOREEDIRADIOAMATOREVIASATELLITE
1.REGOLAMENTODELLERADIOCOMUNICAZIONIDELL'UIT
Definizionedelserviziodiradioamatoreedelserviziodi
radioamatoreviasatellite
Definizionedellastazionediradioamatore
ArticoloS25delRegolamentodelleRadiocomunicazioni
Bandedifrequenzedelserviziodiradioamatoreerelativi
statuti
Regioniradiodell'UIT
2.REGOLAMENTAZIONEDELLACEPT
RaccomandazioneTR6102
RaccomandazioneTR6101
Utilizzazionetemporaneadellestazionidiradioamatorenei
PaesiCEPT
UtilizzazionetemporaneadellestazionidiradioamatoreneiPaesinonmembridellaCEPTchepartecipanoal
sistemadella
RaccomandazioneT/R6101
3.LEGISLAZIONENAZIONALE,REGOLAMENTAZIONEECONDIZIONIPER
L'OTTENIMENTODELLALICENZA
Legislazionenazionale
Regolamentazioneecondizioniperl'ottenimentodellalicenza
Dimostrazionepraticadellaconoscenzadellatenutadiunregistrodistazione:
mododitenutadelregistro
obiettivi
datidaregistrare
PARTEII^
EMISSIONEERICEZIONEDEISEGNALIDELCODICEMORSE
Ilcandidatodevedimostrarelasuacapacita'atrasmettereearicevereincodiceMorsedeitestiinchiaro,dei
gruppidicifre,punteggiatureedaltrisegni:
adunavelocita'dialmeno5parolealminuto
perunaduratadialmeno3minuti
conunmassimodiquattroerroriinricezione
conunmassimodiunerrorenoncorrettoequattroerrori
correttiintrasmissioneutilizzandounmanipolatorenonautomatico
SubAllegatoE
(art.3,comma8,dell'Allegaton.26)
HARMONIZEDAMATEURRADIOEXAMINIATIONCERTIFICATE(HAREC)
CERTIFICATDERADIOAMATEURHARMONISE'(HAREC)
DelivressurlabasedelaRecomandationdelaCEPTTR6102
1.L'amministrazioneol'Autorita'competente

del
Paese
Certificacheiltitolaredelpresentecertificatohasuperatoconesitopositivol'esamediradioamatore
conformementealregolamentodell'UnioneInternazionaledelleTelecomunicazioni(UIT).L'esameinquestione
corrispondeaquellorelativoallivelloA/BindicatanellaRaccomandazioneCEPTTR6102(HAREC).
ConformementealregolamentodelserviziodiradioamatorevigenteinItalia,iltitolaredelpresentecertificato
haildirittodiottenerelalicenzanazionale(Autorizzazionegenerale)della
classeGenerale/Limitato
InapplicazionedellaRaccomandazioneCEPTTR6101,lalicenzanazionalediquestacategoriacorrispondealla
classe1/2,secondoquantodefinitorispettivamentenelle
colonne4e5dell'AppendiceIIdellaRaccomandazioneCEPTTR6101.
2.L'administrationoul'Autorite'competente

dupays
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

133/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

certifiequeletitulairecertificatareussiunexamenderadioamateurconformementaureglementdel'Union
InternationaldesTelecomunications(IUT).L'epreuveenquestioncorresponda'laclassification(1)dela
RecommadationCEPTTR6102(HAREC).Conformementa'lareglementationregissantlesradiomateursdu
pays,letitulairedupresentcerificatestendroitd'obtenirlalicencenationaldela
categorie(1).
EnapplicationdelaRecommandationCEPTTR6101,lalicensenationaledecettecategoriecorrespondanta'la
classification(1),commedefinidanslescolonnes4et5del'annexeIIdela
RecommandationCEPTTR6101.
3.TheissuingAdministrationorresponsableissuingAuthority

ofthe
country
declaresherewiththattheholderofthiscertificatedasuccessfullypassedanamateurradioexaminination
whichfulfilstherequirementslaiddownbytheInternationalTelecommmunicationsUnion(ITU).Thepassed
examinationiscomparablewithlevel(1),asidicatedinCEPTRecommendationTR6102(HAREC).Accordingto
theamateurradioregulationsofthecountry
,theholderofthiscertificatein
entitledtoreceivethenationallicenceclass(1).
ForthepurposeofCEPTRecommendationTR6101thisnationallicenceclassisclassifiedasbeingCEPTlicence
class(1)
,aslistedinColumns4respectively5ofAppendixIIof
RecommedationTR601.
4.DieausstellendeVerwaltungoderzustandigeBehorde
des
Landes
erklarthiermit,dassderinhaberdieserBescheiningungeineAmateurfunkprufungerfolgreichabgelegt
hat,welchedenErfordernissenentsprict,wiesievondeInternationalenFernmeldeunion(ITU)festgelegtsind.
DieabgelegtePrufungentsprichtnachCEPTEmpfehlungTR6102(HAREC)derStufe(1),Gemass
AmateurfunkbestimmungendesLandeshatderInhaberdieserBescheinigungAnspruchaufeine
Amateurfunkgenehmigung
derKlasse(1),.
InAnwendungderCEPTEmpfehungTR6101istdiesenationaleGenehmigungsklassealsCEPT
Genehmigungskasse(1)
eingestft,wiediesinSpalten4bzw.5vonAnhangIIder
CEPTEmpfehlung6101aufgefuhrtist.
5.Leautorita'chedesideranoinformazionisuquestodocumentodovrannoinoltrarelelorodomandealla
competenteAutorita'nazionalesottoindicata.
Lesautoritesofficiellesdesirantdesinformationssurcedocumentdevrontadresserleurdemandesa'l'Autorite'
nationalecompetentementionneecidessous.
Officialsrequiringinformationsaboutthiscertificateshouldaddresstheirenquiriestotheissuingnational
AuthorityortheissuingAdministrationasindicatedabove.
Behorden,dieAuskunfteuberdieseBescheinigungerhaltenmochten,solltenihreAnfragenandiegenannte
ausstellendenationaleBehordeoderdieausstellendeVerwaltungrichten.
Adresse/Address/Anschrift

Telephone/Telephone
/Telefon
Telex/Telex/Telex:
Telecopie/Telefax/Telefax:
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

134/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Signature/Signature/Unterschrift
SubAllegatoF
(art.9,comma1,dell'Allegaton.26)
AlMinisterodellecomunicazioni
Ispettoratoterritorialeperil/la
Ilsottoscritto....
luogoedatadinascita........................................
residenzaodomicilio.......................................
cittadinanza......
comunica
diessereinpossessodiunastazioneradioelettricasoloriceventeediesserededitoalsoloascoltosullegamme
difrequenzeradioamatoriali.
chiede
diessereiscrittonelregistroinerenteisoliradioascoltatorisullebanderadioamatoriali(SWL)costituitopresso
codestoispettoratoterritoriale
diriceverel'attestatodicuialmodelloriportatoinsuballegatoG.
data...................(firma)....
SubAllegatoG
(art.9,comma1,dell'Allegaton.26)
MINISTERODELLECOMUNICAZIONI
ISPETTORATOTERRITORIALEPERIL/LA
SWLn...................................
citta'..................................
ATTESTATODELL'ATTIVITA'DIASCOLTOSULLEFREQUENZEDELLEBANDE
RISERVATEAIRADIOAMATORI
Signore/a.........
luogoedatadinascita.......................................
residenzae/odomicilio.....................................
cittadinanza......
data.........................ILDIRETTORE
SubAllegatoH
(art.10,comma1,dell'Allegaton.26)
AlMinisterodellecomunicazioni
Ispettoratoterritorialeperil/la
DICHIARAZIONE
Ilsottoscritto......
luogoedatadinascita........................................
residenzaodomicilio........................................
cittadinanza.......
titolarediautorizzazionegeneraleradioamatorialediclasse
...............,nominativo..........
Datidelrappresentantelegale
cognomeenome............................................
luogoedatadinascita......................................
residenzaodomicilio.......................................
codicefiscale...
titolarediautorizzazionegeneraleradioamatorialediclasse
...............,nominativo........
Aifinidelconseguimentodell'autorizzazionegeneraledicuiall'
articolo107delCodicedellecomunicazionielettroniche:
dichiara
divolerinstallareedesercirelastazioneripetitriceanalogicaonumericaautomaticanonpresidiatadescritta
nellascheda
tecnica
divolerespletarel'attivita'ditelecomunicazionidicuisoprafinoal31dicembre..............(massimo10anni
compresol'annoo
frazionediannoiniziale)
dipossedereiprescrittirequisitidicuiall'articolo137del
Codicedellecomunicazionielettroniche
chelastazioneradioelettricae'ubicata.................
siimpegna:
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

135/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

acomunicaretempestivamenteognimodificaalcontenutodella
presentedichiarazione
arispettareogninormainmateriadisicurezza,diprotezione
ambientale,disalutepubblicaedurbanistiche
adosservare,inognicaso,ledisposizioniprevistedalCodice
dellecomunicazionielettroniche.
Allegaallapresentedichiarazione:
a)lacopiadeltitoloattestanteilconseguimento
dell'autorizzazionegenerale
SegueSubAllegatoH
SCHEDATECNICA
PERLESTAZIONIRIPETITRICIDELSERVIZIODIRADIOAMATORE
NOMINATIVOD'IDENTIFICAZIONE.
1.Ubicazionestazioneripetitrice:
..................
C.A.P..................COMUNE..........................
Viaenumerocivicoolocalita'.............................
2.Coordinategeografichedelpuntodiemissione:
LongitudinerispettoalmeridianodiGreenwich:..
Latitudine............................................
3.Altezzasullivellodelmaredelterrenosucuie'installatal'antenna:........................
4.Naturadell'assegnazione:
?frequenzaunica
?Coppiadifrequenze(emissioneericezioneassociate)
5.Frequenzeproposte:frequenzadiemissione(inMHz),
frequenzadiricezioneassociata(inMHz).........
6.Dittacostruttricedell'apparato:
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
7.Sigladell'apparato:
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
8.Larghezzadelcanalearf.(inKHz)!!!!!
9.Potenzaall'uscitadeltrasmettitore(inWatt):!!!!!
10.Tipodell'antenna:!!!!!!!!!!
11.Guadagnodell'antenna(indBrispettoaldipolo):!!!!!
12.Altezzadalsuolodelcentrodell'antenna(inmetri):!!!!
13.Attenuazionedellalineadialimentazionedell'antenna
comprensivadieventualielementiaggiuntivi(filtri,ecc.)(indB):
!!!!!
13.Operatoreresponsabile:
Cognome......Nome......................................
Nominativo..........................................Comunediresidenza...........................
Indirizzo.................................N...................
data............................(firma)

Allegaton.26bis
((
Criterichel'Autorita'deveutilizzarenell'accertarel'esistenzadiunaposizionedominantecollettiva
aisensidell'articolo17,comma3
Sipuo'ritenerechedueopiu'impresegodanocongiuntamentediunaposizionedominanteaisensi
dell'articolo17allorche',anchesenonsussistonotradilorointerconnessionistrutturaliodialtro
tipo,esseoperanoinunmercatocaratterizzatodallamancanzadiun'effettivaconcorrenzaeincui
nessunasingolaimpresahaunpoteredimercatosignificativo.
Inconformita'conildirittodell'UnioneeuropeaapplicabileeconlagiurisprudenzadellaCortedi
giustiziadell'Unioneeuropeainmateriadiposizionedominantecondivisa,e'probabilechecio'si
verifichiallorche'ilmercatoe'concentratoepresentaunaseriedicaratteristichespecifiche,lepiu'
importantidellequalinelcontestodellecomunicazionielettronichepossonoessereleseguenti:
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

136/137

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

scarsaelasticita'delladomanda
analoghequotedimercato
fortiostacoligiuridicioeconomiciallapenetrazione
integrazioneverticaleconrifiutocollettivodifornitura
mancanzadiuncontrobilanciantepoterecontrattuale
dell'acquirente
mancanzadipotenzialeconcorrenza.
Questoelencoe'indicativoenonesaurienteeicriterinonsonocumulativi.
L'elencointendepiuttostoillustraresemplicementetipidiprovachepotrebberoessereadottatiper
suffragareunapresunzionediesistenzadiposizionedominantecondivisa.))

http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=20030915&atto.codiceRedazionale=003G0280&atto.gio

137/137