Sei sulla pagina 1di 194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

DECRETODELPRESIDENTEDELLAREPUBBLICA22settembre1988,n.447
Approvazionedelcodicediprocedurapenale.

Vigenteal:362015

ILPRESIDENTEDELLAREPUBBLICA
Vistigliarticoli76e87dellaCostituzione
Vistalalegge16febbraio1987,n.81,recantedelegalegislativaalGovernodellaRepubblicaperl'emanazione
delnuovocodicediprocedurapenale
VistaladeliberazionedelConsigliodeiMinistri,adottatanellariunionedel29gennaio1988
Vistoilparereespressoindata16maggio1988dallaCommissioneparlamentareistituitaanormadell'articolo8
dellacitataleggen.81del1987
VistaladeliberazionedelConsigliodeiMinistri,adottatanellariunionedel18luglio1988
Vistoilparereespressoindata4agosto1988dallaCommissioneparlamentareanormadell'articolo8,comma
3,dellacitataleggen.81del1987
Vistoilparereespressoindata19luglio1988dalConsigliosuperioredellamagistratura
VistaladeliberazionedelConsigliodeiMinistri,adottatanellariunionedel22settembre1988
SullapropostadelMinistrodigraziaegiustizia
EMANAilseguentedecreto:
Art.1.
1.E'approvatoiltestodelcodicediprocedurapenale,allegatoalpresentedecreto.
2.Ledisposizionidelnuovocodicediprocedurapenaleentranoinvigoreunannodopolaloropubblicazionenella
GazzettaUfficiale.
Ilpresentedecreto,munitodelsigillodelloStato,sara'inseritonellaRaccoltaufficialedegliattinormatividella
Repubblicaitaliana.E'fattoobbligoachiunquespettidiosservarloedifarloosservare.
DatoaRoma,addi'22settembre1988
COSSIGA
DEMITA,PresidentedelConsigliodeiMinistri
VASSALLI,Ministrodigraziaegiustizia
Visto,ilGuardasigilli:VASSALLI
PARTEPRIMA
LIBROI
SOGGETTI
TitoloI
GIUDICE
CapoI
GIURISDIZIONE
Art.1.
Giurisdizionepenale
1.Lagiurisdizionepenalee'esercitatadaigiudiciprevistidalleleggidiordinamentogiudiziariosecondolenorme
diquestocodice.
Art.2.
Cognizionedelgiudice
1.Ilgiudicepenalerisolveogniquestionedacuidipendeladecisione,salvochesiadiversamentestabilito.
2.Ladecisionedelgiudicepenalecherisolveincidentalmenteunaquestionecivile,amministrativaopenalenon
haefficaciavincolanteinnessunaltroprocesso.
Art.3.
Questionipregiudiziali
1.Quandoladecisionedipendedallarisoluzionediunacontroversiasullostatodifamigliaodicittadinanza,il
giudice,selaquestionee'seriaesel'azioneanormadelleleggicivilie'gia'incorso,puo'sospendereilprocesso
finoalpassaggioingiudicatodellasentenzachedefiniscelaquestione.
2.Lasospensionee'dispostaconordinanzasoggettaaricorsopercassazione.Lacortedecideincameradi
consiglio.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.giorn

1/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.Lasospensionedelprocessononimpedisceilcompimentodegliattiurgenti.
4.Lasentenzairrevocabiledelgiudicecivilechehadecisounaquestionesullostatodifamigliaodicittadinanza
haefficaciadigiudicatonelprocedimentopenale.
CapoII
COMPETENZA
SezioneI
Disposizionegenerale
Art.4.
Regoleperladeterminazionedellacompetenza
1.Perdeterminarelacompetenzasihariguardoallapenastabilitadallaleggeperciascunreatoconsumatoo
tentato.Nonsitienecontodellacontinuazione,dellarecidivaedellecircostanzedelreato,fattaeccezionedelle
circostanzeaggravantiperlequalilaleggestabilisceunapenadispeciediversadaquellaordinariadelreatoedi
quelleadeffettospeciale.
SezioneII
Competenzapermateria
Art.5.
Competenzadellacortediassise
1.Lacortediassisee'competente:
((a)peridelittiperiqualilaleggestabiliscelapenadell'ergastoloodellareclusionenoninferiore
nelmassimoaventiquattroanni,esclusiidelitti,comunqueaggravati,ditentatoomicidio,dirapina,
diestorsioneediassociazioniditipomafiosoanchestraniere,eidelitti,comunqueaggravati,
previstidal
decretodelPresidentedellaRepubblica9ottobre1990,n.309))
b)peridelitticonsumatiprevistidagliarticoli579,580,584
delcodicepenale
c)perognidelittodolososedalfattoe'derivatalamortediunaopiu'persone,escluseleipotesiprevistedagli
articoli586,
588e593delcodicepenale.
d)peridelittiprevistidalleleggidiattuazionedellaXIIdisposizionefinaledellaCostituzione,dallalegge9ottobre
1967n.
962eneltitoloIdellibroIIdelcodicepenale,semprechepertalidelittisiastabilitalapenadellareclusionenon
inferiorenel
massimoadiecianni.
((dbis)peridelitticonsumatiotentatidicuiagliarticoli416,sestocomma,600,601,602del
codicepenale,nonche'peridelitticonfinalita'diterrorismosemprechepertalidelittisiastabilita
lapenadellareclusionenoninferiorenelmassimoadiecianni)).((176))

AGGIORNAMENTO(100)
IlD.L.22febbraio1999,n.29convertitoconmodificazionidallaL.21aprile1999,n.109hadisposto(conl'art.
3,comma1)che"l'articolo5,comma1,letteraa),delcodicediprocedurapenale,comemodificatodall'articolo
1delpresentedecreto,siapplicaancheaiprocedimentiperidelittidirapinaedestorsioneaggravataincorsoalla
datadientratainvigoredelpresentedecreto,salvoche,primaditaledata,siastatodichiaratoapertoil
dibattimentodavantiallacortediassise."
Hainoltredisposto(conl'art.3,comma2)che"conservanoefficaciagliatticompiutieiprovvedimentiemessi
neiprocedimentiindicatinelcomma1,primadelladatadientratainvigoredelpresentedecreto,dalgiudice
competenteanormadell'articolo5,comma1,letteraa),delcodicediprocedurapenale,comemodificato
dall'articolo1delpresentedecreto."

AGGIORNAMENTO(132)
LaL.11agosto2003,n.228hadisposto(conl'art.16,comma1)chelamodificaalpresentearticolosiapplica
soloaireaticommessisuccessivamentealladatadientratainvigoredellapresentelegge.

AGGIORNAMENTO(176)
IlD.L.12febbraio2010,n.10,convertitoconmodificazionidallaL.6aprile2010,n.52hadisposto(conl'art.
1,comma2)chelemodifichealpresentearticolo"siapplicanoancheaiprocedimentiincorsoalladatadi
entratainvigoredelpresentedecretosoloneicasiincuialladatadel30giugno2010nonsiastatagia'
esercitatal'azionepenale."
Art.6.
Competenzadeltribunale
1.Iltribunalee'competenteperireatichenonappartengonoallacompetenzadellacortediassise((odel
giudicedipace)).(90)(90a)((114))
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.giorn

2/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(114)
IlD.Lgs.28agosto2000,n.274comemodificatodalD.L.2aprile2001,n.91,convertitoconmodificazioni
dallaL.3maggio2001,n.163,hadisposto(conl'art.65,comma1)chel'entratainvigoredellamodificaal
presentearticoloe'prorogataal2gennaio2002.
Art.7.
((ARTICOLOABROGATODALD.LGS.19FEBBRAIO1998,N.51,COMEMODIFICATODALLAL.16
GIUGNO1998,N.188))
SezioneIII
Competenzaperterritorio
Art.8.
Regolegenerali
1.Lacompetenzaperterritorioe'determinatadalluogoincuiilreatoe'statoconsumato.
2.Sesitrattadifattodalqualee'derivatalamortediunaopiu'persone,e'competenteilgiudicedelluogoin
cuie'avvenutal'azioneol'omissione.
3.Sesitrattadireatopermanente,e'competenteilgiudicedelluogoincuihaavutoiniziolaconsumazione,
anchesedalfattoe'derivatalamortediunaopiu'persone.
4.Sesitrattadidelittotentato,e'competenteilgiudicedelluogoincuie'statocompiutol'ultimoattodirettoa
commettereildelitto.
Art.9.
Regolesuppletive
1.Selacompetenzanonpuo'esseredeterminataanormadell'articolo8,e'competenteilgiudicedell'ultimo
luogoincuie'avvenutaunapartedell'azioneodell'omissione.
2.Senone'notoilluogoindicatonelcomma1,lacompetenzaappartienesuccessivamentealgiudicedella
residenza,delladimoraodeldomiciliodell'imputato.
3.Senemmenointalemodoe'possibiledeterminarelacompetenza,questaappartienealgiudicedelluogoin
cuihasedel'ufficiodelpubblicoministerochehaprovvedutoperprimoaiscriverelanotiziadireatonelregistro
previstodall'articolo335.
Art.10.
Competenzaperreaticommessiall'estero
1.Seilreatoe'statocommessointeramenteall'estero,lacompetenzae'determinatasuccessivamentedal
luogodellaresidenza,delladimora,deldomicilio,dell'arrestoodellaconsegnadell'imputato.Nelcasodipluralita'
diimputati,procedeilgiudicecompetenteperilmaggiornumerodiessi.
2.Senone'possibiledeterminareneimodiindicatinelcomma1lacompetenza,questaappartienealgiudicedel
luogoincuihasedel'ufficiodelpubblicoministerochehaprovvedutoperprimoaiscriverelanotiziadireatonel
registroprevistodall'articolo335.
3.Seilreatoe'statocommessoinparteall'estero,lacompetenzae'determinataanormadegliarticoli8e9.
Art.11.
(((Competenzaperiprocedimentiriguardantiimagistrati).
1.Iprocedimentiincuiunmagistratoassumelaqualita'dipersonasottopostaadindagini,di
imputatoovverodipersonaoffesaodanneggiatadalreato,chesecondolenormediquestocapo
sarebberoattribuitiallacompetenzadiunufficiogiudiziariocompresoneldistrettodicorte
d'appelloincuiilmagistratoesercitalepropriefunzionioleesercitavaalmomentodelfatto,sono
dicompetenzadelgiudice,ugualmentecompetentepermateria,chehasedenelcapoluogodel
distrettodicortediappellodeterminatodallalegge.
2.Seneldistrettodeterminatoaisensidelcomma1ilmagistratostessoe'venutoadesercitarele
propriefunzioniinunmomentosuccessivoaquellodelfatto,e'competenteilgiudicechehasede
nelcapoluogodeldiversodistrettodicorted'appellodeterminatoaisensidelmedesimocomma1.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.giorn

3/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.Iprocedimenticonnessiaquelliincuiunmagistratoassumelaqualita'dipersonasottopostaad
indagini,diimputatoovverodipersonaoffesaodanneggiatadalreatosonodicompetenzadel
medesimogiudiceindividuatoanormadelcomma1)).((98))

AGGIORNAMENTO(26)
LaCortecostituzionale,consentenza1531ottobre1991,n.390
(inG.U.1as.s.06/11/1991,n.44),hadichiarato"l'
illegittimita'costituzionaledell'art.11,terzocomma."

AGGIORNAMENTO(98)
LaL.2dicembre1998,n.420hadisposto(conl'art.8,comma1)che"l'articolo11delcodicediprocedura
penale,comesostituitodall'articolo1dellapresentelegge,siapplicaaiprocedimentirelativiaireaticommessi
successivamentealladatadientratainvigoredellapresentelegge."
Art.11bis.
(((CompetenzaperiprocedimentiriguardantiimagistratidellaDirezionenazionaleantimafia).
1.Iprocedimentiincuiassumelaqualita'dipersonasottopostaadindagini,diimputatoovverodi
personaoffesaodanneggiatadalreatounmagistratoaddettoallaDirezionenazionaleantimafiadi
cuiall'articolo76bisdell'ordinamentogiudiziario,approvatoconregiodecreto30gennaio1941,
n.12,esuccessivemodificazioni,sonodicompetenzadelgiudicedeterminatoaisensidell'articolo
11)).
SezioneIV
Competenzaperconnessione
Art.12.
Casidiconnessione
1.Sihaconnessionediprocedimenti:
a)seilreatopercuisiprocedee'statocommessodapiu'personeinconcorsoocooperazionefraloro,osepiu'
personeconcondotteindipendentihannodeterminatol'evento
b)seunapersonae'imputatadipiu'reaticommessiconunasolaazioneodomissioneovveroconpiu'azioniod
omissioniesecutivediunmedesimodisegnocriminoso
c)sedeireatipercuisiprocedegliunisonostaticommessipereseguireoperoccultareglialtri((...))
Art.13.
Connessionediprocedimentidicompetenzadigiudiciordinariespeciali
1.Sealcunideiprocedimenticonnessiappartengonoallacompetenzadiungiudiceordinarioealtriaquelladella
Cortecostituzionale,e'competentepertuttiquest'ultima.
2.Frareaticomuniereatimilitari,laconnessionediprocedimentioperasoltantoquandoilreatocomunee'piu'
gravediquellomilitare,avutoriguardoaicriteriprevistidall'articolo16comma3.Intalecaso,lacompetenza
pertuttiireatie'delgiudiceordinario.
Art.14.
Limitiallaconnessionenelcasodireaticommessidaminorenni
1.Laconnessionenonoperafraprocedimentirelativiaimputatichealmomentodelfattoeranominorennie
procedimentirelativiaimputatimaggiorenni.
2.Laconnessionenonopera,altresi',fraprocedimentiperreaticommessiquandol'imputatoeraminorennee
procedimentiperreaticommessiquandoeramaggiorenne.
Art.15.
Competenzapermateriadeterminatadallaconnessione
1.Sealcunideiprocedimenticonnessiappartengonoallacompetenzadellacortediassiseedaltriaquelladel
tribunale,e'competentepertuttilacortediassise.(90)((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.giorn

4/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.16.
Competenzaperterritoriodeterminatadallaconnessione
1.Lacompetenzaperterritorioperiprocedimenticonnessirispettoaiqualipiu'giudicisonougualmente
competentipermateriaappartienealgiudicecompetenteperilreatopiu'gravee,incasodiparigravita',al
giudicecompetenteperilprimoreato.
2.Nelcasoprevistodall'articolo12comma1letteraa)seleazioniodomissionisonostatecommesseinluoghi
diversiesedalfattoe'derivatalamortediunapersona,e'competenteilgiudicedelluogoincuisie'verificato
l'evento.
3.Idelittisiconsideranopiu'gravidellecontravvenzioni.Fradelittiofracontravvenzionisiconsiderapiu'graveil
reatoperilqualee'previstalapenapiu'elevatanelmassimoovvero,incasodiparita'deimassimi,lapenapiu'
elevatanelminimosesonoprevistepenedetentiveepenepecuniarie,diquestesitienecontosoloincasodi
parita'dellepenedetentive.
CapoIII
RIUNIONEESEPARAZIONEDIPROCESSI
Art.17.
Riunionediprocessi
1.Lariunionediprocessipendentinellostessostatoegradodavantialmedesimogiudicepuo'esseredisposta
((quandonondeterminiunritardonelladefinizionedeglistessi)):
a)neicasiprevistidall'articolo12
b)LETTERASOPPRESSADALD.L.20NOVEMBRE1991,N.367,CONVERTITOCONMODIFICAZIONIDALLAL.
20GENNAIO1992,N.8.
((c)neicasiprevistidall'articolo371,comma2,letterab).))
1bis.Sealcunideiprocessipendonodavantialtribunalecollegialeedaltridavantialtribunalemonocratico,la
riunionee'dispostadavaltialtribunaleincomposizionecollegiale.Talecomposizionerestafermaanchenelcaso
disuccessivaseparazionedeiprocessi.(90)(90a)

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.18.
Separazionediprocessi
1.Laseparazionediprocessie'disposta,salvocheilgiudiceritengalariunioneassolutamentenecessariaper
l'accertamentodeifatti:
a)se,nell'udienzapreliminare,neiconfrontidiunoopiu'imputatioperunaopiu'imputazionie'possibile
pervenireprontamentealladecisione,mentreneiconfrontidialtriimputatioperaltreimputazionie'necessario
acquisireulterioriinformazionianormadell'articolo422
b)seneiconfrontidiunoopiu'imputatioperunaopiu'imputazionie'stataordinatalasospensionedel
procedimento
c)seunoopiu'imputatinonsonocomparsialdibattimentopernullita'dell'attodicitazioneodellasua
notificazione,perlegittimoimpedimentoopermancataconoscenzaincolpevoledell'attodicitazione
d)seunoopiu'difensoridiimputatinonsonocomparsialdibattimentopermancatoavvisoovveroperlegittimo
impedimento
e)seneiconfrontidiunoopiu'imputatioperunaopiu'imputazionil'istruzionedibattimentalerisultaconclusa,
mentreneiconfrontidialtriimputatioperaltreimputazionie'necessarioilcompimentodiulterioriattichenon
consentonodipervenireprontamentealladecisione
((ebis)seunoopiu'imputatideireatiprevistidall'articolo407,comma2,letteraa),e'prossimo
adessererimessoinliberta'perscadenzadeiterminiperlamancanzadialtrititolididetenzione)).
2.Fuorideicasiprevistidalcomma1,laseparazionepuo'esserealtresi'disposta,sull'accordodelleparti,qualora
ilgiudicelaritengautileaifinidellaspeditezzadelprocesso.
Art.19.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.giorn

5/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Provvedimentisullariunioneeseparazione
1.Lariunioneelaseparazionediprocessisonodisposteconordinanza,anchediufficio,sentiteleparti.
CapoIV
PROVVEDIMENTISULLAGIURISDIZIONEESULLACOMPETENZA
Art.20.
Difettodigiurisdizione
1.Ildifettodigiurisdizionee'rilevato,anchediufficio,inognistatoegradodelprocedimento.
2.Seildifettodigiurisdizionee'rilevatonelcorsodelleindaginipreliminari,siapplicanoledisposizionipreviste
dall'articolo22commi1e2.Dopolachiusuradelleindaginipreliminarieinognistatoegradodelprocessoil
giudicepronunciasentenzaeordina,sedelcaso,latrasmissionedegliattiall'autorita'competente.
Art.21.
Incompetenza
1.L'incompetenzapermateriae'rilevata,anchediufficio,inognistatoegradodelprocesso,salvoquanto
previstodalcomma3edall'articolo23comma2.
2.L'incompetenzaperterritorioe'rilevataoeccepita,apenadidecadenza,primadellaconclusionedell'udienza
preliminareo,sequestamanchi,entroiltermineprevistodall'articolo491comma1.Entroquest'ultimotermine
deveessereripropostal'eccezionediincompetenzarespintanell'udienzapreliminare.
3.L'incompetenzaderivantedaconnessionee'rilevataoeccepita,apenadidecadenza,entroiterminiprevisti
dalcomma2.
Art.22.
Incompetenzadichiaratadalgiudiceperleindaginipreliminari
1.Nelcorsodelleindaginipreliminariilgiudice,sericonoscelapropriaincompetenzaperqualsiasicausa,
pronunciaordinanzaedisponelarestituzionedegliattialpubblicoministero.
2.L'ordinanzapronunciataanormadelcomma1produceeffettilimitatamentealprovvedimentorichiesto.
3.Dopolachiusuradelleindaginipreliminariilgiudice,sericonoscelapropriaincompetenzaperqualsiasicausa,
ladichiaraconsentenzaeordinalatrasmissionedegliattialpubblicoministeropressoilgiudicecompetente.
Art.23.
Incompetenzadichiarataneldibattimentodiprimogrado
1.Seneldibattimentodiprimogradoilgiudiceritienecheilprocessoappartieneallacompetenzadialtrogiudice,
dichiaraconsentenzalapropriaincompetenzaperqualsiasicausaeordinalatrasmissionedegliattialgiudice
competente.(45)((70))
2.Seilreatoappartieneallacognizionediungiudicedicompetenzainferiore,l'incompetenzae'rilevatao
eccepita,apenadidecadenza,entroilterminestabilitodall'articolo491comma1.Ilgiudice,seritienelapropria
incompetenza,provvedeanormadelcomma1.

AGGIORNAMENTO(45)
LaCortecostituzionaleconlasentenza26febbraio11marzo1993,n.76(inG.U.1as.s.17/3/1993,n.12)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelprimocommadelpresentearticolo"nellaparteincuidisponeche,
quandoilgiudicedeldibattimentodichiaraconsentenzalapropriaincompetenzapermateria,ordinala
trasmissionedegliattialgiudicecompetenteanziche'alpubblicoministeropressoquest'ultimo".

AGGIORNAMENTO(70)
LaCortecostituzionaleconsentenza715marzo1996,n.70(inG.U.1as.s.20/3/1996,n.20)hadichiarato
"l'illegittimita'costituzionaledell'art.23,primocomma,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuiprevede
latrasmissionedegliattialgiudicecompetenteanziche'alpubblicoministeropressoquest'ultimoquandoil
giudicedeldibattimentodichiaraconsentenzalapropriaincompetenzaperterritorio".
Art.24.
Decisionidelgiudicediappellosullacompetenza
1.Ilgiudicediappellopronunciasentenzadiannullamentoeordinalatrasmissionedegliattialgiudicediprimo
gradocompetentequandoriconoscecheilgiudicediprimogradoeraincompetentepermateriaanorma
dell'articolo23comma1ovveroperterritoriooperconnessione,purche',intaliultimeipotesi,l'incompetenza
siastataeccepitaanormadell'articolo21el'eccezionesiastataripropostaneimotividiappello.(48)((70))
2.Neglialtricasiilgiudicediappellopronuncianelmerito,salvochesitrattididecisioneinappellabile.

AGGIORNAMENTO(48)
LaCortecostituzionale,consentenza23aprile5maggio1993,n.214(inG.U.1as.s.12/5/1993,n.20)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelsecondocommadelpresentearticolo"nellaparteincuidisponeche,a
seguitodell'annullamentodellasentenzadiprimogradoperincompetenzapermateria,gliattisianotrasmessial
giudiceritenutocompetente,anziche'alpubblicoministeropressoquest'ultimo".

AGGIORNAMENTO(70)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.giorn

6/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

LaCortecostituzionaleconlasentenza715marzo1996,n.70(inG.U.1as.s.20/3/1996,n.20)hadichiarato
"inapplicazionedell'art.27dellalegge11marzo1953,n.87l'illegittimita'costituzionaledell'art.24,primo
comma,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuidisponeche,aseguitodell'annullamentodellasentenza
diprimogradoperincompetenzaperterritorio,gliattisonotrasmessialgiudicecompetenteanziche'alpubblico
ministeropressoquest'ultimo."
Art.25.
Effettidelledecisionidellacortedicassazionesullagiurisdizioneesullacompetenza
1.Ladecisionedellacortedicassazionesullagiurisdizioneosullacompetenzae'vincolantenelcorsodel
processo,salvocherisultinonuovifattichecomportinounadiversadefinizionegiuridicadacuiderivila
modificazionedellagiurisdizioneolacompetenzadiungiudicesuperiore.
Art.26.
Proveacquisitedalgiudiceincompetente
1.L'inosservanzadellenormesullacompetenzanonproducel'inefficaciadelleprovegia'acquisite.
2.Ledichiarazioniresealgiudiceincompetentepermateria,seripetibili,sonoutilizzabilisoltantonell'udienza
preliminareeperlecontestazionianormadegliarticoli500e503.
Art.27.
Misurecautelaridispostedalgiudiceincompetente
1.Lemisurecautelaridispostedalgiudiceche,contestualmenteosuccessivamente,sidichiaraincompetente
perqualsiasicausacessanodiavereeffettose,entroventigiornidallaordinanzaditrasmissionedegliatti,il
giudicecompetentenonprovvedeanormadegliarticoli292,317e321.
CapoV
CONFLITTIDIGIURISDIZIONEEDICOMPETENZA
Art.28.
Casidiconflitto
1.Vie'conflittoquandoinqualsiasistatoegradodelprocesso:
a)unoopiu'giudiciordinarieunoopiu'giudicispeciali
contemporaneamenteprendonooricusanodiprenderecognizionedelmedesimofattoattribuitoallastessa
persona
b)dueopiu'giudiciordinaricontemporaneamenteprendonooricusanodiprenderecognizionedelmedesimo
fattoattribuitoallastessapersona.
2.Lenormesuiconflittisiapplicanoancheneicasianaloghiaquelliprevistidalcomma1.Tuttavia,qualorail
contrastosiatragiudicedell'udienzapreliminareegiudicedeldibattimento,prevaleladecisionediquest'ultimo.
3.Nelcorsodelleindaginipreliminari,nonpuo'esserepropostoconflittopositivofondatosuragionidi
competenzaperterritoriodeterminatadallaconnessione.
Art.29.
Cessazionedelconflitto
1.Iconflittiprevistidall'articolo28cessanopereffettodelprovvedimentodiunodeigiudicichedichiara,anche
diufficio,lapropriacompetenzaolapropriaincompetenza.
Art.30.
Proposizionedelconflitto
1.Ilgiudicecherilevauncasodiconflittopronunciaordinanzaconlaqualerimetteallacortedicassazionecopia
degliattinecessariallasuarisoluzioneconl'indicazionedellepartiedeidifensori.
2.Ilconflittopuo'esseredenunciatodalpubblicoministeropressounodeigiudiciinconflittoovverodalleparti
private.Ladenunciae'presentatanellacancelleriadiunodeigiudiciinconflitto,condichiarazionescrittae
motivataallaqualee'unitaladocumentazionenecessaria.Ilgiudicetrasmetteimmediatamenteallacortedi
cassazioneladenunciaeladocumentazionenonche'copiadegliattinecessariallarisoluzionedelconflitto,con
l'indicazionedellepartiedeidifensorieconeventualiosservazioni.
3.L'ordinanzaeladenunciaprevistedaicommi1e2nonhannoeffettosospensivosuiprocedimentiincorso.
Art.31.
Comunicazionealgiudiceinconflitto
1.Ilgiudicechehapronunciatol'ordinanzaoricevutoladenunciaprevistedall'articolo30neda'immediata
comunicazionealgiudiceinconflitto.
2.Questitrasmetteimmediatamenteallacortedicassazionecopiadegliattinecessariallarisoluzionedel
conflitto,conl'indicazionedellepartiedeidifensorieconeventualiosservazioni.
Art.32.
Risoluzionedelconflitto
1.Iconflittisonodecisidallacortedicassazioneconsentenzaincameradiconsigliosecondoleformepreviste
dall'articolo127.Lacorteassumeleinformazionieacquisiscegliattieidocumenticheritienenecessari.
2.L'estrattodellasentenzae'immediatamentecomunicatoaigiudiciinconflittoealpubblicoministeropressoi
medesimigiudiciede'notificatoallepartiprivate.
3.Siapplicanoledisposizionidegliarticoli25,26e27,mailtermineprevistodaquest'ultimoarticolodecorre
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.giorn

7/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dallacomunicazioneeffettuataanormadelcomma2.
CapoVI
((CAPACITA'ECOMPOSIZIONEDELGIUDICE))
Art.33.
Capacita'delgiudice
1.Lecondizionidicapacita'delgiudiceeilnumerodeigiudicinecessariopercostituireicollegisonostabilitidalle
leggidiordinamentogiudiziario.
2.Nonsiconsideranoattinentiallacapacita'delgiudiceledisposizionisulladestinazionedelgiudiceagliuffici
giudiziarieallesezioni,sullaformazionedeicollegiesullaassegnazionedeiprocessiasezioni,collegiegiudici.
3.Nonsiconsideranoaltresi'attinentiallacapacita'delgiudicene'alnumerodeigiudicinecessariopercostituire
l'organogiudicanteledisposizionisull'attribuzionedegliaffaripenalialtribunalecollegialeomonocratico.(90)
((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.33bis.
(Attribuzionideltribunaleincomposizionecollegiale).
1.Sonoattribuitialtribunaleincomposizionecollegialeiseguentireati,consumatiotentati:
a)delittiindicatinell'articolo407,comma2,letteraa),numeri3),4)e5),semprecheperessinonsiastabilita
lacompetenzadellacortediassise
b)delittiprevistidalcapoIdeititoloIIdellibroIIdelcodicepenale,esclusiquelliindicatidagliarticoli329,331,
primocomma,332,334e335
c)delittiprevistidagliarticoli416,416bis,416ter,420,terzocomma,429,secondocomma,431,secondo
comma,432,terzocomma,433,terzocomma,((433bis,secondocomma,))440,449,secondocomma,
452,primocomma,numero2,513bis,564,da600bisa600sexiespuniticonreclusionenoninferiorenel
massimoacinqueanni,609bis,609quatere644delcodicepenale
d)reatiprevistidalTitoloXIdellibroVdelcodicecivile,nonche'dalledisposizionicheneestendonol'applicazione
asoggettidiversidaquelliinessiindicati
e)delittiprevistidall'articolo1136delcodicedellanavigazione
f)delittiprevistidagliarticoli6e11dellaleggecostituzionale16gennaio1989,n.1
g)delittiprevistidagliarticoli216,223,228e234delregiodecreto16marzo1942,n.267,inmateria
fallimentare,nonche'dalledisposizionicheneestendonol'applicazioneasoggettidiversidaquelliinessiindicati
h)delittiprevistidall'articolo1deldecretolegislativo14febbraio1948,n.43,ratificatodallalegge17aprile
1956,n.561inmateriadiassociazionidicaratteremilitare
i)delittiprevistidallalegge20giugno1952,n.645,attuativadellaXIIdisposizionetransitoriaefinaledella
Costituzione
ibis)delittiprevistidall'articolo291quaterdeltestounicoapprovatocondecretodelPresidentedellaRepubblica
23gennaio1973,n.43.
l)delittoprevistodall'articolo18dellalegge22maggio1978,n.194,inmateriadiinterruzionevolontariadella
gravidanza
m)delittoprevistodall'articolo2dellalegge25gennaio1982,n.17,inmateriadiassociazionisegrete
n)delittoprevistodall'articolo29secondocomma,dellalegge13settembre1982,n.646,inmateriadimisure
diprevenzione
o)delittoprevistodall'articolo12quinquies,comma1,deldecretolegge8giugno1992,n.306,convertito,
conmodificazioni,dallalegge7agosto1992,n.356,inmateriaditrasferimentofraudolentodivalori
p)delittiprevistidall'articolo6,commi3e4,deldecretolegge26aprile1993,n.122,convertito,con
modificazione,dallalegge25giugno1993,n.205,inmateriadidiscriminazionerazziale,etnicaereligiosa
q)delittiprevistidall'articolo10dellalegge18novembre1995,n.496,inmateriadiproduzioneeusodiarmi
chimiche.
2.Sonoattribuitialtresi'altribunaleincomposizionecollegiale,salvaladisposizionedell'articolo33ter,comma
1,idelittipuniticonlapenadellareclusionesuperiorenelmassimoadiecianni,anchenell'ipotesideltentativo.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.giorn

8/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Perladeterminazionedellapenasiosservanoledisposizionidell'articolo4.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90b)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodalD.L.24maggio1999,n.145,convertito,con
modificazioni,dallaL.22luglio1999,n.234hadisposto(conl'art.247,comma2bis)cheledisposizionidel
presentearticolodivengonoefficacidal2gennaio2000.
Art.33ter.
(Attribuzionideltribunaleincomposizionemonocratica).
1.Sonoattribuitialtribunaleincomposizionemonocraticaidelittiprevistidall'articolo73deltestounico
approvatocondecretodelPresidentedellaRepubblica9ottobre1990,n.309,semprechenonsianocontestate
leaggravantidicuiall'articolo80,((...)),delmedesimotestounico.
2.Iltribunalegiudicaincomposizionemonocratica,altresi',intuttiicasinonprevistidall'articolo33bisoda
altredisposizionidilegge.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90b)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodalD.L.24maggio1999,n.145,convertito,con
modificazioni,dallaL.22luglio1999,n.234hadisposto(conl'art.247,comma2bis)cheledisposizionidel
presentearticolodivengonoefficacidal2gennaio2000.
Art.33quater.
(Effettidellaconnessionesullacomposizionedelgiudice).
1.Sealcunideiprocedimenticonnessiappartengonoallacognizionedeltribunaleincomposizionecollegialeed
altriaquelladeltribunaleincomposizionemonocratica,siapplicanoledisposizionirelativealprocedimento
davantialgiudicecollegiale,alqualesonoattribuitituttiiprocedimenticonnessi.(90)((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.giorn

9/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
((CapoVIbis
PROVVEDIMENTISULLACOMPOSIZIONECOLLEGIALEOMONOCRATICADELTRIBUNALE))
Art.33quinquies.
(Inosservanzadelledisposizionisullacomposizionecollegialeomonocraticadeltribunale).
1.L'inosservanzadelledisposizionirelativeall'attribuzionedeireatiallacognizionedeltribunaleincomposizione
collegialeomonocraticaedelledisposizioniprocessualicollegatee'rilevataoeccepita,apenadidecadenza,
primadellaconclusionedell'udienzapreliminareo,sequestamanca,entroiltermineprevistodall'articolo491
comma1.Entroquest'ultimoterminedeveessereripropostal'eccezionerespintanell'udienzapreliminare.(90)
((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.33sexies.
(((Inosservanzadichiaratanell'udienzapreliminare)
1.Senell'udienzapreliminareilgiudiceritienecheperilreatodeveprocedersiconcitazionediretta
agiudiziopronuncia,neicasiprevistidall'articolo550,ordinanzadi'trasmissionedegliattial
pubblicoministeroperl'emissionedeldecretodicitazioneagiudizioanormadell'articolo552.
2.Siapplicanoledisposizioniprevistedagliarticoli424,commi2e3,553e554)).

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.33septies.
(((Inosservanzadichiarataneldibattimentodiprimogrado)
1.Neldibattimentodiprimogradoinstauratoaseguitodell'udienzapreliminare,ilgiudice,se
ritienecheilreatoappartieneallacognizionedeltribunaleincomposizionediversa,trasmettegli
atti,conordinanza,algiudicecompetenteadecideresulreatocontestato.
2.Fuoridaicasiprevistidalcomma1seilgiudicemonocraticoritienecheilreatoappartienealla
cognizionedeicollegio,disponeconordinanzalatrasmissionedegliattialpubblicoministero.
3.Siapplicaladisposizionedell'articolo420ter,comma4)).

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

10/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.33octies.
(Inosservanzadichiaratadalgiudicediappelloodallacortedicassazione).
1.Ilgiudicediappelloolacortedicassazionepronunciasentenzadiannullamentoeordinalatrasmissionedegli
attialpubblicoministeropressoilgiudicediprimogradoquandoritienel'inosservanzadelledisposizioni
sull'attribuzionedeireatiallacognizionedeltribunaleincomposizionecollegialeomonocratica,purche'lastessa
siastatatempestivamenteeccepitael'eccezionesiastataripropostaneimotividiimpugnazione.
2.Ilgiudicediappellopronunciatuttavianelmeritoseritienecheilreatoappartieneallacognizionedeltribunale
incomposizionemonocratica.(90)((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.33nonies.
(Validita'delleproveacquisite).
1.L'inosservanzadelledisposizionisullacomposizionecollegialeomonocraticadeltribunalenondetermina
l'invalidita'degliattidelprocedimentone'l'inutilizzabilita'delleprovegia'acquisite.(90)((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
CapoVII
INCOMPATIBILITA',ASTENSIONEERICUSAZIONEDELGIUDICE
Art.34.
Incompatibilita'determinatadaatticompiutinelprocedimento
1.Ilgiudicechehapronunciatoohaconcorsoapronunciaresentenzainungradodelprocedimentononpuo'
esercitarefunzionidigiudiceneglialtrigradi,ne'parteciparealgiudiziodirinviodopol'annullamentooalgiudizio
perrevisione.(126)((195))
2.Nonpuo'parteciparealgiudizioilgiudicechehaemessoilprovvedimentoconclusivodell'udienzapreliminare
ohadispostoilgiudizioimmediatoohaemessodecretopenaledicondannaohadecisosull'impugnazione
avversolasentenzadinonluogoaprocedere.(13)(27)(29)(32)(35)(41)(51)(58)(59)(64)(72)(73)(77)
(80)(88)(98)(94)(104)(164)
2bis.Ilgiudicechenelmedesimoprocedimentohaesercitatofunzionidigiudiceperleindaginipreliminarinon
puo'emettereildecretopenaledicondanna,ne'tenerel'udienzapreliminareinoltre,anchefuorideicasi
previstidalcomma2,nonpuo'parteciparealgiudizio.(90)(90a)(105)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

11/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2ter.Ledisposizionidelcomma2bisnonsiapplicanoalgiudicechenelmedesimoprocedimentoabbiaadottato
unodeiseguentiprovvedimenti:
a)leautorizzazionisanitarieprevistedall'articolo11dellalegge26luglio1975,n.354
b)iprovvedimentirelativiaipermessidicolloquio,allacorrispondenzatelefonicaealvistodicontrollosulla
corrispondenza,previstidagliarticoli18e18terdellalegge26luglio1975,n.354
c)iprovvedimentirelativiaipermessiprevistidall'articolo30dellalegge26luglio1975,n.354
d)ilprovvedimentodirestituzionenelterminedicuiall'articolo175
e)ilprovvedimentochedichiaralalatitanzaanormadell'articolo296.
2quater.Ledisposizionidelcomma2bisnonsiapplicanoinoltrealgiudicecheabbiaprovvedutoall'assunzione
dell'incidenteprobatorioocomunqueadottatounodeiprovvedimentiprevistidaltitoloVIIdellibroquinto.
3.Chihaesercitatofunzionidipubblicoministeroohasvoltoattidipoliziagiudiziariaohaprestatoufficiodi
difensore,diprocuratorespeciale,dicuratorediunaparteovveroditestimone,perito,consulentetecnicooha
propostodenuncia,querela,istanzaorichiestaohadeliberatoohaconcorsoadeliberarel'autorizzazionea
procederenonpuo'esercitarenelmedesimoprocedimentol'ufficiodigiudice.

AGGIORNAMENTO(13)
LaCortecostituzionale,consentenza1526ottobre1990,n.496(inG.U.1as.s.31/10/1990,n.43),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.34,secondocomma,delcodicediprocedurapenale,nellaparte
incuinonprevedechenonpossaparteciparealsuccessivogiudizioabbreviatoilgiudiceperleindagini
preliminaripressolaPreturacheabbiaemessol'ordinanzadicuiall'art.554,secondocomma,delmedesimo
codice."

AGGIORNAMENTO(27)
LaCortecostituzionale,consentenza412novembre1991,n.401(inG.U.20/11/1991,n.46),hadichiarato
"l'illegittimita'costituzionaledell'art.34,secondocomma,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinon
prevedechenonpossaparteciparealsuccessivogiudizioabbreviatoilgiudiceperleindaginipreliminaripressoil
tribunalecheabbiaemessol'ordinanzadicuiall'art.409,quintocomma,delmedesimocodice".

AGGIORNAMENTO(29)
LaCortecostituzionale,consentenza1830dicembre1991,n.502,(inG.U.1as.s.08/01/1992n.2)ha
dichiaratolaillegittimita'costituzionalediquestoart.34,secondocomma:
"nellaparteincuinonprevedechenonpossaparteciparealgiudiziodibattimentaleilgiudiceperleindagini
preliminaripressolapreturacheabbiaemessol'ordinanzadicuiall'articolo554,secondocomma,dellostesso
codice"
"dichiarainviaconseguenziale,aisensidell'art.27dellalegge11marzo1953,n.87,l'illegittimita'
costituzionaledelmedesimoart.34,secondocomma,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinon
prevedechenonpossaparteciparealgiudiziodibattimentaleilgiudiceperleindaginipreliminaripressoil
tribunalecheabbiaemessol'ordinanzadicuiall'art.409,quintocomma,dellostessocodice"
"nellaparteincuinonprevedel'incompatibilita'aparteciparealgiudiziodelgiudiceperleindaginipreliminari
cheharigettatolarichiestadidecretodicondanna".

AGGIORNAMENTO(32)
LaCortecostituzionale,consentenza1625marzo1992,n.124,(inG.U.1as.s.01/04/1992n.14)ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.34,secondocomma,delcodicediprocedurapenale,nellapartein
cuinonprevedel'incompatibilita'apartecipareall'udienzadibattimentaledelgiudiceperleindaginipreliminari
pressolapreturacheabbiarespintolarichiestadiapplicazionedipenaconcordataperlaritenutanon
concedibilita'dicircostanzeattenuanti".

AGGIORNAMENTO(35)
LaCortecostituzionale,consentenza1322aprile1992,n.186(inG.U.1as.s.29/04/1992n.18)ha
dichiaratolaillegittimita'costituzionaledell'art.34,secondocomma,"nellaparteincuinonprevede
l'incompatibilita'delgiudiceperleindaginipreliminaricheabbiarigettatolarichiestadiapplicazionedipena
concordatadicuiall'art.444dellostessocodiceaparteciparealgiudizio".

AGGIORNAMENTO(41)
LaCortecostituzionaleconsentenza1926ottobre1992,n.399(inG.U.1as.s.4/11/1992,n.46)ha
dichiaratolaillegittimita'costituzionaledell'34,secondocomma,"nellaparteincuinonprevedel'incompatibilita'
aprocederealdibattimentodelpretoreche,primadell'aperturadiquesto,abbiarespintorichiestadiapplicazione
dipenaconcordataperilritenutononricorrerediun'ipotesiattenuatadelreatocontestato."

http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

12/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

AGGIORNAMENTO(51)
LaCortecostituzionale,consentenza216dicembre1993,n.439(inG.U.1as.s.22/12/1993,n.52)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma2delpresentearticolo"nellaparteincuinonprevede
l'incompatibilita'aparteciparealgiudizioabbreviatodelgiudiceperleindaginipreliminaricheabbiarigettatola
richiestadiapplicazionedipenaconcordatadicuiall'art.444dellostessocodice".

AGGIORNAMENTO(58)
LaCortecostituzionale,consentenza1530dicembre1994,n.453(inG.U.1as.s.4/1/1995,n.1)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelsecondocommadelpresentearticolo"nellaparteincuinonprevede
l'incompatibilita'allafunzionedigiudiziodelgiudiceperleindaginipreliminariilquale,perlaritenutadiversita'
delfatto,sullabasediunavalutazionedelcomplessodelleindaginipreliminari,abbiarigettatoladomandadi
oblazione."

AGGIORNAMENTO(59)
LaCortecostituzionale,consentenza1530dicembre1994,n.455(inG.U.1as.s.4/1/1995,n.1)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelsecondocommadelpresentearticolo"nellaparteincuinonprevede
l'incompatibilita'allafunzionedigiudiziodelgiudicecheabbia,all'esitodiprecedentedibattimento,riguardanteil
medesimofattostoricoacaricodelmedesimoimputato,ordinatolatrasmissionedegliattialpubblicoministeroa
normadell'art.521,comma2,delcodicediprocedurapenale."

AGGIORNAMENTO(64)
LaCortecostituzionale,consentenza615settembre1995,n.432(inG.U.1ass.20/9/1995,n.39)ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.34,comma2,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincui
nonprevedechenonpossaparteciparealgiudiziodibattimentaleilgiudiceperleindaginipreliminaricheabbia
applicatounamisuracautelarepersonaleneiconfrontidell'imputato."

AGGIORNAMENTO(72)
LaCortecostituzionale,consentenza1724aprile1996,n.131(inG.U.1as.s.30/4/1996,n.18)ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.34,secondocomma,delcodicediprocedurapenale,nellapartein
cuinonprevede:
l'incompatibilita'allafunzionedigiudiziodelgiudicechecomecomponentedeltribunaledelriesame(art.309
cod.proc.pen.)sisiapronunciatosull'ordinanzachedisponeunamisuracautelarepersonaleneiconfronti
dell'indagatoodell'imputato
l'incompatibilita'allafunzionedigiudiziodelgiudicechecomecomponentedeltribunaledell'appelloavverso
l'ordinanzacheprovvedeinordineaunamisuracautelarepersonaleneiconfrontidell'indagatoodell'imputato
(art.310cod.proc.pen.)sisiapronunciatosuaspettinonesclusivamenteformalidell'ordinanzaanzidetta."

AGGIORNAMENTO(73)
LaCortecostituzionale,consentenza1320maggio1996,n.155(inG.U.1ass.29/5/1996n.155),ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.34,secondocomma,delcodicediprocedurapenale:
nellaparteincuinonprevedechenonpossaparteciparealgiudizioabbreviatoedisporrel'applicazionedella
penasurichiestadellepartiilgiudiceperleindaginipreliminaricheabbiadispostounamisuracautelare
personale
inapplicazionedell'art.27dellalegge11marzo1953,n.87,nellaparteincuinonprevedechenonpossa
parteciparealgiudizioabbreviatoedisporrel'applicazionedellapenasurichiestadellepartiilgiudiceperle
indaginipreliminaricheabbiadispostolamodifica,lasostituzioneolarevocadiunamisuracautelarepersonale
ovverocheabbiarigettatounarichiestadiapplicazione,modifica,sostituzioneorevocadiunamisuracautelare
personale
inapplicazionedell'art.27dellaleggen.87del1953,nellaparteincuinonprevedechenonpossapartecipareal
giudiziodibattimentaleilgiudiceperleindaginipreliminaricheabbiadispostolamodifica,lasostituzioneola
revocadiunamisuracautelarepersonaleovverocheabbiarigettatounarichiestadiapplicazione,modifica,
sostituzioneorevocadiunamisuracautelarepersonale
inapplicazionedell'art.27dellaleggen.87del1953,nellaparteincuinonprevedechenonpossadisporre
l'applicazionedellapenasurichiestadellepartiilgiudiceche,comecomponentedeltribunaledelriesame,sisia
pronunciatosull'ordinanzachedisponeunamisuracautelarepersonaleneiconfrontidell'indagatoodell'imputato
nonche'ilgiudiceche,comecomponentedeltribunaledell'appelloavversol'ordinanzacheprovvedeinordinea
unamisuracautelarepersonaleneiconfrontidell'indagatoodell'imputato,sisiapronunciatosuaspettinon
esclusivamenteformalidell'ordinanzaanzidetta.

AGGIORNAMENTO(77)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

13/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

IlD.L.23ottobre1996,n.553convertitoconmodificazionidallaL.23dicembre1996,n.652hadisposto(con
l'art.1,comma1)che"Quandovengaaccoltaladichiarazionediastensioneodiricusazionedelgiudiceperla
sussistenzaditalunadellesituazionidiincompatibilita'stabilitedall'articolo34,comma2,delcodicediprocedura
penaleinprocedimentineiquali,alladatadientratainvigoredelpresentedecreto,e'gia'statadichiarata
l'aperturadeldibattimento,siapplicanoledisposizionidicuiaicommicheseguono."

AGGIORNAMENTO(80)
LaCortecostituzionale,consentenza17ottobre2novembre1996,n.371(G.U.1as.s.6/11/1996,n.45)ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.34,secondocomma,delcodicediprocedurapenale,nellapartein
cuinonprevedechenonpossaparteciparealgiudizioneiconfrontidiunimputatoilgiudicecheabbia
pronunciatooconcorsoapronunciareunaprecedentesentenzaneiconfrontidialtrisoggetti,nellaqualela
posizionediquellostessoimputatoinordineallasuaresponsabilita'penalesiagia'statacomunquevalutata."

AGGIORNAMENTO(87)
LaCortecostituzionale,consentenza1522ottobre1997,n.311(G.U.1as.s.29/10/1997n.44)hadisposto
"l'illegittimita'costituzionaledell'art.34,comma2,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinon
prevedel'incompatibilita'allafunzionedigiudicedell'udienzapreliminarenelprocessopenaleacaricodiimputati
minorennidelgiudiceperleindaginipreliminarichesisiapronunciatoinordineaunamisuracautelare
personaleneiconfrontidell'imputato".

AGGIORNAMENTO(88)
LaCortecostituzionale,consentenza1321novembre1997,n.346(G.U.1as.s.26/11/1997n.48)ha
dispostol'illegittimita'costituzionaledell'art.34,comma2,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinon
prevedechenonpossapronunciarsisullarichiestadiemissionedeldecretopenaledicondannailgiudiceperle
indaginipreliminaricheabbiaemessol'ordinanzadicuiagliartt.409,comma5,e554,comma2,cod.proc.
pen.".

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(94)
LaCorteCostituzionaleconsentenza718luglio1998,n.290(inG.U.1as.s.22/07/1998,n.29)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.34,comma2,delcodicediprocedurapenale:nellaparteincui
nonprevede,nelprocessopenaleacaricodiimputatiminorenni,l'incompatibilita'allafunzionedigiudice
dell'udienzapreliminaredelgiudicechecomecomponentedeltribunaledelriesamesisiapronunciato
sull'ordinanzachedisponeunamisuracautelarepersonaleneiconfrontidell'indagatoodell'imputato.
inapplicazionedell'art.27dellalegge11marzo1953,n.87,nellaparteincuinonprevede,nelprocessopenale
acaricodiimputatiminorenni,l'incompatibilita'allafunzionedigiudicedell'udienzapreliminaredelgiudiceche
comecomponentedeltribunaledell'appelloavversol'ordinanzacheprovvedeinordineaunamisuracautelare
personaleneiconfrontidell'indagatoodell'imputatosisiapronunciatosuaspettinonesclusivamenteformali
dell'ordinanzaanzidetta.

AGGIORNAMENTO(104)
LaCortecostituzionale,consentenza917giugno1999,n.241(G.U.1as.s.23/6/1999n.25)hadispostol'
illegittimita'costituzionaledelcomma2delpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedechenonpossa
parteciparealgiudizioneiconfrontidiunimputatoilgiudicecheabbiapronunciatooconcorsoapronunciare
sentenzaneiconfrontidiquellostessoimputatoperilmedesimofatto".

AGGIORNAMENTO(105)
IlD.L.24maggio1999,n.145convertitoconmodificazionidallaL.22luglio1999,n.234hadispostoche"
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

14/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

finoalladatadel2gennaio2000,l'articolo34,comma2bis,delcodicediprocedurapenale,inseritodall'articolo
171deldecretolegislativo19febbraio1998,n.51,nonsiapplicaaiprocedimentineiqualil'udienzapreliminare
e'incorsoalladatadientratainvigoredellaleggediconversionedelpresentedecreto.Restanocomunquesalvi
gliattieleattivita'compiutidalgiudice."

AGGIORNAMENTO(126)
LaCortecostituzionaleconsentenza46luglio2001,n.224(inG.U.1as.s.11/7/2001,n.27)hadichiaratola
illegittimita'"costituzionaledell'art.34,comma1,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinonprevede
l'incompatibilita'allafunzionedigiudicedell'udienzapreliminaredelgiudicecheabbiapronunciatooconcorsoa
pronunciaresentenza,poiannullata,neiconfrontidelmedesimoimputatoeperlostessofatto".

AGGIORNAMENTO(164)
LaCortecostituzionaleconsentenza15dicembre2008,n.400(inG.U.1as.s.10/12/2008,n.51)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.34,comma2,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincui
nonprevedel'incompatibilita'allatrattazionedell'udienzapreliminaredelgiudicecheabbiaordinato,all'esitodi
precedentedibattimento,riguardanteilmedesimofattostoricoacaricodelmedesimoimputato,latrasmissione
degliattialpubblicoministero,anormadell'art.521,comma2,delcodicediprocedurapenale.

AGGIORNAMENTO(195)
LaCortecostituzionale,consentenza39luglio2013,n.183(inG.U.1as.s.17/7/2013n.29),hadichiarato:
"l'illegittimita'costituzionaledegliarticoli34,comma1,e623,comma1,letteraa),delcodicediprocedura
penale,nellaparteincuinonprevedonochenonpossaparteciparealgiudiziodirinviodopol'annullamentoil
giudicechehapronunciatooconcorsoapronunciareordinanzadiaccoglimentoorigettodellarichiestadi
applicazioneinsedeesecutivadelladisciplinadelreatocontinuato,aisensidell'art.671delmedesimocodice"
",inapplicazionedell'articolo27dellalegge11marzo1953,n.87,l'illegittimita'costituzionaledeimedesimi
articoli34,comma1,e623,comma1,letteraa),delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinon
prevedonochenonpossaparteciparealgiudiziodirinviodopol'annullamentoilgiudicechehapronunciatoo
concorsoapronunciareordinanzadiaccoglimentoorigettodellarichiestadiapplicazioneinsedeesecutivadella
disciplinadelconcorsoformale,aisensidell'art.671dellostessocodice"
Art.35.
Incompatibilita'perragionidiparentela,affinita'oconiugio
1.Nellostessoprocedimentononpossonoesercitarefunzioni,ancheseparateodiverse,giudicichesonotraloro
coniugi,parentioaffinifinoalsecondogrado.
Art.36.
Astensione
1.Ilgiudicehal'obbligodiastenersi:
a)sehainteressenelprocedimentoosealcunadellepartiprivateoundifensoree'debitoreocreditoredilui,del
coniugeodeifigli
b)see'tutore,curatore,procuratoreodatoredilavorodiunadellepartiprivateovveroseildifensore,
procuratoreocuratorediunadidettepartie'prossimocongiuntodiluiodelconiuge
c)sehadatoconsigliomanifestatoilsuopareresull'oggettodelprocedimentofuoridell'eserciziodellefunzioni
giudiziarie
d)sevie'inimiciziagravefraluiounsuoprossimocongiuntoeunadellepartiprivate
e)sealcunodeiprossimicongiuntidiluiodelconiugee'offesoodanneggiatodalreatooparteprivata
f)seunprossimocongiuntodiluiodelconiugesvolgeohasvoltofunzionidipubblicoministero
g)sesitrovaintalunadellesituazionidiincompatibilita'stabilitedagliarticoli34e35edalleleggidi
ordinamentogiudiziario
h)seesistonoaltregraviragionidiconvenienza.
2.Imotividiastensioneindicatinelcomma1letterab)secondaipotesieletterae)oderivantida
incompatibilita'perragionidiconiugiooaffinita',sussistonoanchedopol'annullamento,loscioglimentoola
cessazionedeglieffetticivilidelmatrimonio.
3.Ladichiarazionediastensionee'presentataalpresidentedellacorteodeltribunalechedecidecondecreto
senzaformalita'diprocedura.
4.Sulladichiarazionediastensionedelpresidentedeltribunaledecideilpresidentedellacortediappellosu
quelladelpresidentedellacortediappellodecideilpresidentedellacortedicassazione.(90)((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

15/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.37.
Ricusazione
1.Ilgiudicepuo'esserericusatodalleparti:
a)neicasiprevistidall'articolo36comma1letterea),b),c),d),e),f),g)
b)senell'eserciziodellefunzionieprimachesiapronunciatasentenza,eglihamanifestatoindebitamenteil
proprioconvincimentosuifattioggettodell'imputazione.((113))
2.Ilgiudicericusatononpuo'pronunciarene'concorrereapronunciaresentenzafinoachenonsiaintervenuta
l'ordinanzachedichiarainammissibileorigettalaricusazione.(81)

AGGIORNAMENTO(81)
LaCorteCostituzionaleconsentenza923gennaio1997,n.10(inG.U.1as.s.29/01/1995,n.5)hadichiarato
"l'illegittimita'costituzionaledell'art.37,comma2,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincui,qualorasia
ripropostaladichiarazionediricusazione,fondatasuimedesimimotivi,fadivietoalgiudicedipronunciareo
concorrereapronunciarelasentenzafinoachenonsiaintervenutal'ordinanzachedichiarainammissibileo
rigettalaricusazione."

AGGIORNAMENTO(113)
LaCorteCostituzionaleconsentenza614luglio2000,n.283(inG.U.1as.s.19/07/2000,n.30)hadichiarato
l'illegittimita'costituzionale"dell'art.37,comma1,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinonprevede
chepossaesserericusatodallepartiilgiudiceche,chiamatoadecideresullaresponsabilita'diunimputato,abbia
espressoinaltroprocedimento,anchenonpenale,unavalutazionedimeritosullostessofattoneiconfrontidel
medesimosoggetto."
Art.38.
Terminieformeperladichiarazionediricusazione
1.Ladichiarazionediricusazionepuo'essereproposta,nell'udienzapreliminare,finoachenonsianoconclusigli
accertamentirelativiallacostituzionedellepartinelgiudizio,finoachenonsiascadutoiltermineprevisto
dall'articolo491comma1inognialtrocaso,primadelcompimentodell'attodapartedelgiudice.
2.Qualoralacausadiricusazionesiasortaosiadivenutanotadopolascadenzadeiterminiprevistidalcomma
1,ladichiarazionepuo'esserepropostaentrotregiorni.Selacausae'sortaoe'divenutanotadurante
l'udienza,ladichiarazionediricusazionedeveessereinognicasopropostaprimadelterminedell'udienza.
3.Ladichiarazionecontenentel'indicazionedeimotiviedelleprovee'propostaconattoscrittoede'presentata,
assiemeaidocumenti,nellacancelleriadelgiudicecompetenteadecidere.Copiadelladichiarazionee'depositata
nellacancelleriadell'ufficiocuie'addettoilgiudicericusato.
4.Ladichiarazione,quandonone'fattapersonalmentedall'interessato,puo'esserepropostaamezzodel
difensoreodiunprocuratorespeciale.Nell'attodiprocuradevonoessereindicati,apenadiinammissibilita',i
motividellaricusazione.
Art.39.
Concorsodiastensioneediricusazione
1.Ladichiarazionediricusazionesiconsideracomenonpropostaquandoilgiudice,anchesuccessivamentead
essa,dichiaradiastenersiel'astensionee'accolta.
Art.40.
Competenzaadecideresullaricusazione
1.Sullaricusazionediungiudicedeltribunaleodellacortediassiseodellacortediassisediappellodecidela
cortediappello
suquelladiungiudicedellacortediappellodecideunasezionedellacortestessa,diversadaquellaacui
appartieneilgiudicericusato.(90)((90a))
2.Sullaricusazionediungiudicedellacortedicassazionedecideunasezionedellacorte,diversadaquellaacui
appartieneilgiudicericusato.
3.None'ammessalaricusazionedeigiudicichiamatiadecideresullaricusazione.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

16/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.41.
Decisionesulladichiarazionediricusazione
1.Quandoladichiarazionediricusazionee'statapropostadachinonneavevaildirittoosenzal'osservanzadei
terminiodelleformeprevistidall'articolo38ovveroquandoimotiviaddottisonomanifestamenteinfondati,la
corte,senzaritardo,ladichiarainammissibileconordinanzaavversolaqualee'proponibilericorsoper
cassazione.Lacortedicassazionedecideincameradiconsiglioanormadell'articolo611.(90)((90a))
2.Fuorideicasidiinammissibilita'delladichiarazionediricusazione,lacortepuo'disporre,conordinanza,cheil
giudicesospendatemporaneamenteogniattivita'processualeosilimitialcompimentodegliattiurgenti.(90)
((90a))
3.Sulmeritodellaricusazionelacortedecideanormadell'articolo127,dopoaverassunto,senecessario,le
opportuneinformazioni.(90)((90a))
4.L'ordinanzapronunciataanormadeicommiprecedentie'comunicataalgiudicericusatoealpubblico
ministeroede'notificataallepartiprivate.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.42.
Provvedimentiincasodiaccoglimentodelladichiarazionediastensioneoricusazione
1.Seladichiarazionediastensioneodiricusazionee'accolta,ilgiudicenonpuo'compierealcunattodel
procedimento.
2.Ilprovvedimentocheaccoglieladichiarazionediastensioneodiricusazionedichiaraseeinqualepartegliatti
compiutiprecedentementedalgiudiceastenutosioricusatoconservanoefficacia.
Art.43.
Sostituzionedelgiudiceastenutooricusato
1.Ilgiudiceastenutooricusatoe'sostituitoconaltromagistratodellostessoufficiodesignatosecondoleleggidi
ordinamentogiudiziario.
2.Qualoranonsiapossibilelasostituzioneprevistadalcomma1,lacorteoiltribunalerimetteilprocedimentoal
giudiceugualmentecompetentepermateriadeterminatoanormadell'articolo11.
Art.44.
Sanzioniincasodiinammissibilita'odirigettodelladichiarazionediricusazione
1.Conl'ordinanzachedichiarainammissibileorigettaladichiarazionediricusazione,laparteprivatachel'ha
propostapuo'esserecondannataalpagamentoafavoredellacassadelleammendediunasommadalire
cinquecentomilaaliretremilioni,senzapregiudiziodiogniazionecivileopenale.
CapoVIII
RIMESSIONEDELPROCESSO
Art.45.
(((Casidirimessione).
1.Inognistatoegradodelprocessodimerito,quandogravisituazionilocali,talidaturbarelo
svolgimentodelprocessoenonaltrimentieliminabili,pregiudicanolaliberadeterminazionedelle
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

17/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

personechepartecipanoalprocessoovverolasicurezzaol'incolumita'pubblica,odeterminano
motividilegittimosospetto,laCortedicassazione,surichiestamotivatadelprocuratoregenerale
pressolacortediappelloodelpubblicoministeropressoilgiudicecheprocedeodell'imputato,
rimetteilprocessoadaltrogiudice,designatoanormadell'articolo11.))
Art.46.
Richiestadirimessione
1.Larichiestae'depositata,conidocumentichevisiriferiscono,nellacancelleriadelgiudiceede'notificata
entrosettegiorniacuradelrichiedenteallealtreparti.
2.Larichiestadell'imputatoe'sottoscrittadaluipersonalmenteodaunsuoprocuratorespeciale.
3.Ilgiudicetrasmetteimmediatamenteallacortedicassazionelarichiestaconidocumentiallegatiecon
eventualiosservazioni.
4.L'inosservanzadelleformeedeiterminiprevistidaicommi1e2e'causadiinammissibilita'dellarichiesta.
Art.47.
(((Effettidellarichiesta).
1.Inseguitoallapresentazionedellarichiestadirimessioneilgiudicepuo'disporreconordinanza
lasospensionedelprocessofinoachenonsiaintervenutal'ordinanzachedichiarainammissibileo
rigettalarichiesta.LaCortedicassazionepuo'sempredisporreconordinanzalasospensionedel
processo.
2.Ilgiudicedevecomunquesospendereilprocessoprimadellosvolgimentodelleconclusionie
delladiscussioneenonpossonoesserepronunciatiildecretochedisponeilgiudizioolasentenza
quandohaavutonotiziadallaCortedicassazionechelarichiestadirimessionee'stataassegnata
allesezioniuniteovveroasezionediversadall'appositasezionedicuiall'articolo610,comma1.Il
giudicenondisponelasospensionequandolarichiestanone'fondatasuelementinuovirispettoa
quellidialtragia'rigettataodichiaratainammissibile.
3.Lasospensionedelprocessohaeffettofinoachenonsiaintervenutal'ordinanzacherigettao
dichiarainammissibilelarichiestaenonimpedisceilcompimentodegliattiurgenti.
4.Incasodisospensionedelprocessosiapplical'articolo159delcodicepenalee,selarichiestae'
statapropostadall'imputato,sonosospesiiterminidicuiall'articolo303,comma1.Laprescrizione
eiterminidicustodiacautelareriprendonoillorocorsodalgiornoincuilaCortedicassazione
rigettaodichiarainammissibilelarichiestaovvero,incasodisuoaccoglimento,dalgiornoincuiil
processodinanzialgiudicedesignatopervienealmedesimostatoincuisitrovavaalmomentodella
sospensione.Siosservanoinquantocompatibililedisposizionidell'articolo304.))

AGGIORNAMENTO(78)
LaCortecostituzionale,conlasentenza1422ottobre1996,n.353(inG.U.1as.s.30/10/1996,n.44)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma1delpresentearticolo"nellaparteincuifadivietoalgiudicedi
pronunciarelasentenzafinoachenonsiaintervenutal'ordinanzachedichiarainammissibileorigettala
richiestadirimessione".
Art.48.
(((Decisione).
1.LaCortedicassazionedecideincameradiconsiglioanormadell'articolo127,dopoaverassunto,
senecessario,leopportuneinformazioni.
2.IlPresidentedellaCortedicassazione,serilevaunacausad'inammissibilita'dellarichiesta,
disponecheperessasiprocedaanormadell'articolo610,comma1.
3.L'avvenutaassegnazionedellarichiestadirimessioneallesezioniuniteoasezionediversa
dall'appositasezioneprevistadall'articolo610,comma1,e'immediatamentecomunicataalgiudice
cheprocede.
4.L'ordinanzacheaccoglielarichiestae'comunicatasenzaritardoalgiudiceprocedenteeaquello
designato.Ilgiudiceprocedentetrasmetteimmediatamentegliattidelprocessoalgiudice
designatoedisponechel'ordinanzadellaCortedicassazionesiaperestrattocomunicataal
pubblicoministeroenotificataallepartiprivate.
5.Fermoquantodispostodall'articolo190bis,ilgiudicedesignatodallaCortedicassazioneprocede
allarinnovazionedegliatticompiutianteriormentealprovvedimentochehaaccoltolarichiestadi
rimessione,quandonee'richiestodaunadellepartienonsitrattadiattidicuie'divenuta
impossibilelaripetizione.Nelprocessodavantiatalegiudice,lepartiesercitanoglistessidirittie
facolta'chesarebberolorospettatidavantialgiudiceoriginariamentecompetente.
6.SelaCorterigettaodichiarainammissibilelarichiestadellepartiprivatequesteconlastessa
ordinanzapossonoesserecondannatealpagamentoafavoredellacassadelleammendediuna
sommada1.000euroa5.000euro.))
Art.49.
(((Nuovarichiestadirimessione).
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

18/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Anchequandolarichiestae'stataaccolta,ilpubblicoministerool'imputatopuo'chiedereun
nuovoprovvedimentoperlarevocadiquelloprecedenteoperladesignazionediunaltrogiudice.
2.L'ordinanzacherigettaodichiarainammissibilepermanifestainfondatezzalarichiestadi
rimessionenonimpediscechequestasianuovamentepropostapurche'fondatasuelementinuovi.
3.E'inammissibilepermanifestainfondatezzaanchelarichiestadirimessionenonfondatasu
elementinuovirispettoaquelligia'valutatiinunaordinanzacheharigettatoodichiarato
inammissibileunarichiestapropostadaaltroimputatodellostessoprocedimentoodiun
procedimentodaessoseparato.
4.Larichiestadichiaratainammissibilepermotividiversidallamanifestainfondatezzapuo'essere
sempreriproposta.))
TitoloII
PUBBLICOMINISTERO
Art.50.
Azionepenale
1.Ilpubblicoministeroesercital'azionepenalequandononsussistonoipresuppostiperlarichiestadi
archiviazione.
2.Quandonone'necessarialaquerela,larichiesta,l'istanzaol'autorizzazioneaprocedere,l'azionepenalee'
esercitatadiufficio.
3.L'eserciziodell'azionepenalepuo'esseresospesoointerrottosoltantoneicasiespressamenteprevistidalla
legge.
Art.51.
UfficidelpubblicoministeroAttribuzionidelprocuratoredellaRepubblicadistrettuale
1.Lefunzionidipubblicoministerosonoesercitate:
a)nelleindaginipreliminarieneiprocedimentidiprimogradodaimagistratidellaprocuradellaRepubblicapresso
iltribunale(90)(90a)
b)neigiudizidiimpugnazionedaimagistratidellaprocurageneralepressolacortediappelloopressolacortedi
cassazione.
2.Neicasidiavocazione,lefunzioniprevistedalcomma1letteraa)sonoesercitatedaimagistratidellaprocura
generalepressolacortediappello.Neicasidiavocazioneprevistidall'articolo371bis,sonoesercitatedai
magistratidellaDirezionenazionaleantimafia.(28)
3.Lefunzioniprevistedalcomma1sonoattribuiteall'ufficiodelpubblicoministeropressoilgiudicecompetente
anormadelcapoIIdeltitoloI.
3bis.Quandositrattadiprocedimentiperidelitti,consumatiotentati,dicuiagliarticoli416,sestoesettimo
comma,416,realizzatoalloscopodicommetteredelittiprevistidagliarticoli473e474,600,601,602,416bis
((,416ter))e630delcodicepenale,peridelitticommessiavvalendosidellecondizioniprevistedalpredetto
articolo416bisovveroalfinediagevolarel'attivita'delleassociazioniprevistedallostessoarticolo,nonche'peri
delittiprevistidall'articolo74deltestounicoapprovatocondecretodelPresidentedellaRepubblica9ottobre
1990,n.309,dall'articolo291quaterdeltestounicoapprovatocondecretodelPresidentedellaRepubblica23
gennaio1973,n.43,edall'articolo260deldecretolegislativo3aprile2006,n.152,lefunzioniindicatenel
comma1letteraa)sonoattribuiteall'ufficiodelpubblicoministeropressoiltribunaledelcapoluogodeldistretto
nelcuiambitohasedeilgiudicecompetente.(132)
3ter.Neicasiprevistidalcomma3bisedaicommi3quatere3quinquies,senefarichiestailprocuratore
distrettuale,ilprocuratoregeneralepressolacortediappellopuo',pergiustificatimotivi,disporrechelefunzioni
dipubblicoministeroperildibattimentosianoesercitatedaunmagistratodesignatodalprocuratoredella
Repubblicapressoilgiudicecompetente.
3quater.Quandositrattadiprocedimentiperidelitticonsumatiotentaticonfinalita'diterrorismolefunzioni
indicatenelcomma1,letteraa),sonoattribuiteall'ufficiodelpubblicoministeropressoiltribunaledelcapoluogo
deldistrettonelcuiambitohasedeilgiudicecompetente.PERIODOSOPPRESSODALD.L.23MAGGIO2008,N.
92,CONVERTITOCONMODIFICAZIONIDALLAL.24LUGLIO2008,N.125.(127)
3quinquies.Quandositrattadiprocedimentiperidelitti,consumatiotentati,dicuiagliarticoli414bis,600
bis,600ter,600quater,600quater.1,600quinquies,609undecies,615ter,615quater,615quinquies,
617bis,617ter,617quater,617quinquies,617sexies,635bis,635ter,635quater,640tere640
quinquiesdelcodicepenale,lefunzioniindicatenelcomma1,letteraa),delpresentearticolosonoattribuite
all'ufficiodelpubblicoministeropressoiltribunaledelcapoluogodeldistrettonelcuiambitohasedeilgiudice
competente.(159)

AGGIORNAMENTO(28)
IlD.L.20novembre1991,n.367,convertitoconmodificazionidallaL.20gennaio1992,n.8,hadisposto(con
l'art.16,comma2)che"Ledisposizionidegliarticoli2,comma1,letterab),3,comma1,letterab),7,8,9,10,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

19/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

comma1,e11hannoeffettoadecorreredalladatadipubblicazionenellaGazzettaUfficialedeldecretoprevisto
dall'articolo15,comma2".

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3".

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51,comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188,hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3".

AGGIORNAMENTO(132)
LaL.11agosto2003,n.228hadisposto(conl'art.16,comma1)che"Ladisposizionedicuialcomma1,
letterab),dell'articolo6,aisolieffettidelladeterminazionedegliufficicuispettanolefunzionidipubblico
ministeroodigiudiceincaricatodeiprovvedimentiprevistiperlafasedelleindaginipreliminariovverodigiudice
dell'udienzapreliminare,nonsiapplicaaiprocedimentineiqualilanotiziadireatoe'stataiscrittanelregistrodi
cuiall'articolo335delcodicediprocedurapenaleprecedentementealladatadientratainvigoredellapresente
legge".

AGGIORNAMENTO(134)
IlD.L.18ottobre2001,n.374,convertitoconmodificazionidallaL.15dicembre2001,n.438,hadisposto
(conl'art.10bis,comma3)chelamodificaalpresentearticolo"siapplicasoloaiprocedimentiiniziati
successivamentealladatadientratainvigoredelladisposizionemedesima".

AGGIORNAMENTO(159)
LaL.18marzo2008,n.48,comemodificatadalD.L.23maggio2008,n.92,convertitoconmodificazionidalla
L.24luglio2008,n.125,hadisposto(conl'art.11,comma1bis)cheledisposizionidicuialcomma3
quinquiesdell'articolo51delcodicediprocedurapenalesiapplicanosoloaiprocedimentiiscrittinelregistrodicui
all'articolo335delcodicediprocedurapenalesuccessivamentealladatadientratainvigoredellaL.48/2008.
Art.52.
Astensione
1.Ilmagistratodelpubblicoministerohalafacolta'diastenersiquandoesistonograviragionidiconvenienza.
2.Sulladichiarazionediastensionedecidono,nell'ambitodeirispettiviuffici,ilprocuratoredellaRepubblica
pressoiltribunaleeilprocuratoregenerale.(90)((90a))
3.SulladichiarazionediastensionedelprocuratoredellaRepubblicapressoiltribunaleedelprocuratoregenerale
pressolacortediappellodecidono,rispettivamente,ilprocuratoregeneralepressolacortediappelloeil
procuratoregeneralepressolacortedicassazione.(90)((90a))
4.Conilprovvedimentocheaccoglieladichiarazionediastensione,ilmagistratodelpubblicoministeroastenuto
e'sostituitoconunaltromagistratodelpubblicoministeroappartenentealmedesimoufficio.Nondimeno,
quandovieneaccoltaladichiarazionediastensionedelprocuratoredellaRepubblicapressoiltribunaleedel
procuratoregeneralepressolacortediappello,puo'esseredesignatoallasostituzionealtromagistratodel
pubblicoministeroappartenenteall'ufficiougualmentecompetentedeterminatoanormadell'articolo11.(90)
((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

20/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.53.
Autonomiadelpubblicoministeronell'udienza
Casidisostituzione
1.Nell'udienza,ilmagistratodelpubblicoministeroesercitalesuefunzioniconpienaautonomia.
2.Ilcapodell'ufficioprovvedeallasostituzionedelmagistratoneicasidigraveimpedimento,dirilevantiesigenze
diservizioeinquelliprevistidall'articolo36comma1letterea),b),d),e).Neglialtricasiilmagistratopuo'
esseresostituitosoloconilsuoconsenso.
3.Quandoilcapodell'ufficioomettediprovvedereallasostituzionedelmagistratoneicasiprevistidall'articolo36
comma1letterea),b),d),e),ilprocuratoregeneralepressolacortediappellodesignaperl'udienzaun
magistratoappartenentealsuoufficio.
Art.54.
((Contrastinegativitrapubbliciministeri))
1.Ilpubblicoministero,seduranteleindaginipreliminariritienecheilreatoappartengaallacompetenzadiun
giudicediversodaquellopressocuiegliesercitalefunzioni,trasmetteimmediatamentegliattiall'ufficiodel
pubblicoministeropressoilgiudicecompetente.
2.Ilpubblicoministerocheharicevutogliatti,seritienechedebbaprocederel'ufficiochelihatrasmessi,
informailprocuratoregeneralepressolacortediappelloovvero,qualoraappartengaaundiversodistretto,il
procuratoregeneralepressolacortedicassazione.Ilprocuratoregenerale,esaminatigliatti,determinaquale
ufficiodelpubblicoministerodeveprocedereeneda'comunicazioneagliufficiinteressati.
3.Gliattidiindaginepreliminarecompiutiprimadella
trasmissioneodelladesignazio
2possonoessereutilizzatineicasieneimodiprevistidallalegge.
((3bis.Ledisposizionideicommi1e2siapplicanoinognialtrocasodicontrastonegativofra
pubbliciministeri.))
Art.54bis.
(((Contrastipositivitraufficidelpubblicoministero).
1.Quandoilpubblicoministeroricevenotiziachepressounaltroufficiosonoincorsoindagini
preliminariacaricodellastessapersonaeperilmedesimofattoinrelazionealqualeegliprocede,
informasenzaritardoilpubblicoministerodiquestoufficiorichiedendoglilatrasmissionedegliatti
anormadell'articolo54comma1.
2.Ilpubblicoministerocheharicevutolarichiesta,ovenonritengadiaderire,informail
procuratoregeneralepressolacortediappelloovvero,qualoraappartengaaundiversodistretto,il
procuratoregeneralepressolaCortedicassazione.Ilprocuratoregenerale,assuntelenecessarie
informazioni,determinacondecretomotivato,secondoleregolesullacompetenzadelgiudice,
qualeufficiodelpubblicoministerodeveprocedereeneda'comunicazioneagliufficiinteressati.
All'ufficiodelpubblicoministerodesignatosonoimmediatamentetrasmessigliattidapartedel
diversoufficio.
3.Ilcontrastosiintenderisoltoquando,primadelladesignazioneprevistadalcomma2,unodegli
ufficidelpubblicoministeroprovvedeallatrasmissionedegliattianormadell'articolo54comma1.
4.Gliattidiindaginepreliminarecompiutidaidiversiufficidelpubblicoministerosonocomunque
utilizzabilineicasieneimodiprevistidallalegge.
5.Ledisposizionideicommi1,2e3siapplicanoinognialtrocasodicontrastopositivotrapubblici
ministeri.))
Art.54ter.
(Contrastitrapubbliciministeriinmateriadicriminalita'organizzata).
1.Quandoilcontrastoprevistodagliarticoli54e54bisriguardatalunodeireatiindicati((nell'articolo51,
commi3bise3quater)),seladecisionespettaalprocuratoregeneralepressolaCortedicassazione,questi
provvedesentitoilprocuratorenazionaleantimafiasespettaalprocuratoregeneralepressolacortediappello,
questiinformailprocuratorenazionaleantimafia((eantiterrorismo))deiprovvedimentiadottati.(28)

AGGIORNAMENTO(28)
IlD.L.20novembre1991,n.367,convertitoconmodificazionidallaL.20gennaio1992,n.8hadisposto(con
l'art.16,comma2)che"Ledisposizionidegliarticoli2,comma1,letterab),3,comma1,letterab),7,8,9,10,
comma1,e11hannoeffettoadecorreredalladatadipubblicazionenellaGazzettaUfficialedeldecretoprevisto
dall'articolo15,comma2."
Art.54quater.
(Richiestaditrasmissionedegliattiaundiversopubblicoministero)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

21/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Lapersonasottopostaalleindaginicheabbiaconoscenzadelprocedimentoaisensidell'articolo335o
dell'articolo369elapersonaoffesadalreatocheabbiaconoscenzadelprocedimentoaisensidell'articolo369,
nonche'irispettividifensori,seritengonocheilreatoappartengaallacompetenzadiungiudicediversodaquello
pressoilqualeilpubblicoministerocheprocedeesercitalesuefunzioni,possonochiederelatrasmissionedegli
attialpubblicoministeropressoilgiudicecompetenteenunciando,apenadiinammissibilita',leragionia
sostegnodellaindicazionedeldiversogiudiceritenutocompetente.
2.Larichiestadeveesseredepositatanellasegreteriadelpubblicoministerocheprocedeconl'indicazionedel
giudiceritenutocompetente.
3.Ilpubblicoministerodecideentrodiecigiornidallapresentazionedellarichiestae,ovelaaccolga,trasmettegli
attidelprocedimentoall'ufficiodelpubblicoministeropressoilgiudicecompetente,dandonecomunicazioneal
richiedente.Senonprovvedeintalsenso,ilrichiedente,entroisuccessividiecigiorni,puo'chiedereal
procuratoregeneralepressolacorted'appelloo,qualorailgiudiceritenutocompetenteappartengaadundiverso
distretto,alprocuratoregeneralepressolaCortedicassazione,dideterminarequaleufficiodelpubblico
ministerodeveprocedere.Ilprocuratoregenerale,assuntelenecessarieinformazioni,provvedealla
determinazione,entroventigiornidaldepositodellarichiesta,condecretomotivatodandonecomunicazionealle
partiedagliufficiinteressati.Quandolarichiestariguardatalunodeireatiindicatinell'articolo51,comma3bis
((ecomma3quater)),ilprocuratoregeneraleprovvedeosservandoledisposizionidell'articolo54ter.
4.Larichiestanonpuo'essereripropostaapenadiinammissibilita'salvochesiabasatasufattinuoviediversi.
5.Gliattidiindaginepreliminarecompiutiprimadellatrasmissionedegliattiodellacomunicazionedeldecretodi
cuialcomma3possonoessereutilizzatineicasieneimodiprevistidallalegge.
TitoloIII
POLIZIAGIUDIZIARIA
Art.55.
Funzionidellapoliziagiudiziaria
1.Lapoliziagiudiziariadeve,anchedipropriainiziativa,prenderenotiziadeireati,impedirechevenganoportati
aconseguenzeulteriori,ricercarnegliautori,compieregliattinecessariperassicurarelefontidiprovae
raccoglierequant'altropossaservireperl'applicazionedellaleggepenale.
2.Svolgeogniindagineeattivita'dispostaodelegatadall'autorita'giudiziaria.
3.Lefunzioniindicateneicommi1e2sonosvoltedagliufficialiedagliagentidipoliziagiudiziaria.
Art.56.
Serviziesezionidipoliziagiudiziaria
1.Lefunzionidipoliziagiudiziariasonosvoltealladipendenzaesottoladirezionedell'autorita'giudiziaria:
a)daiservizidipoliziagiudiziariaprevistidallalegge
b)dallesezionidipoliziagiudiziariaistituitepressoogniprocuradellaRepubblicaecomposteconpersonaledei
servizidipoliziagiudiziaria
c)dagliufficialiedagliagentidipoliziagiudiziariaappartenentiaglialtriorganicuilaleggefaobbligodicompiere
indaginiaseguitodiunanotiziadireato.
Art.57.
Ufficialieagentidipoliziagiudiziaria
1.Salveledisposizionidelleleggispeciali,sonoufficialidipoliziagiudiziaria:
a)idirigenti,icommissari,gliispettori,isovrintendentieglialtriappartenentiallapoliziadiStatoaiquali
l'ordinamentodell'amministrazionedellapubblicasicurezzariconoscetalequalita'
b)gliufficialisuperiorieinferiorieisottufficialideicarabinieri,dellaguardiadifinanza,degliagentidicustodiae
delcorpoforestaledelloStatononche'glialtriappartenentiallepredetteforzedipoliziaaiqualil'ordinamento
dellerispettiveamministrazioniriconoscetalequalita'
c)ilsindacodeicomuniovenonabbiasedeunufficiodellapoliziadiStatoovverouncomandodell'armadei
carabinieriodellaguardiadifinanza.
2.Sonoagentidipoliziagiudiziaria:
a)ilpersonaledellapoliziadiStatoalqualel'ordinamentodell'amministrazionedellapubblicasicurezzariconosce
talequalita'
b)icarabinieri,leguardiedifinanza,gliagentidicustodia,leguardieforestalie,nell'ambitoterritorialedell'ente
diappartenenza,leguardiedelleprovinceedeicomuniquandosonoinservizio.
3.Sonoaltresi'ufficialieagentidipoliziagiudiziaria,((neilimitidelserviziocuisonodestinate))esecondo
lerispettiveattribuzioni,lepersoneallequalileleggieiregolamentiattribuisconolefunzioniprevistedall'articolo
55.
Art.58.
Disponibilita'dellapoliziagiudiziaria
1.OgniprocuradellaRepubblicadisponedellarispettivasezionelaprocurageneralepressolacortediappello
disponedituttelesezioniistituiteneldistretto.
2.Leattivita'dipoliziagiudiziariaperigiudicideldistrettosonosvoltedallasezioneistituitapressola
corrispondenteprocuradellaRepubblica.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

22/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.L'autorita'giudiziariasiavvaledirettamentedelpersonaledellesezionianormadeicommi1e2epuo'altresi'
avvalersidiogniserviziooaltroorganodipoliziagiudiziaria.
Art.59.
Subordinazionedellapoliziagiudiziaria
1.Lesezionidipoliziagiudiziariadipendonodaimagistratichedirigonogliufficipressoiqualisonoistituite.
2.L'ufficialeprepostoaiservizidipoliziagiudiziariae'responsabileversoilprocuratoredellaRepubblicapressoil
tribunaledovehasedeilserviziodell'attivita'dipoliziagiudiziariasvoltadaluistessoedalpersonaledipendente.
3.Gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziariasonotenutiaeseguireicompitiaessiaffidati((inerentialle
funzionidicuiall'articolo55,comma1)).Gliappartenentiallesezioninonpossonoesseredistolti
dall'attivita'dipoliziagiudiziariasenonperdisposizionedelmagistratodalqualedipendonoanormadelcomma
1.
TitoloIV
IMPUTATO
Art.60.
Assunzionedellaqualita'diimputato
1.Assumelaqualita'diimputatolapersonaallaqualee'attribuitoilreatonellarichiestadirinvioagiudizio,di
giudizioimmediato,didecretopenaledicondanna,diapplicazionedellapenaanormadell'articolo447comma1,
((neldecretodicitazionedirettaagiudizio))enelgiudiziodirettissimo.
2.Laqualita'diimputatosiconservainognistatoegradodelprocesso,sinoachenonsiapiu'soggettaa
impugnazionelasentenzadinonluogoaprocedere,siadivenutairrevocabilelasentenzadiproscioglimentoodi
condannaosiadivenutoesecutivoildecretopenaledicondanna.
3.Laqualita'diimputatosiriassumeincasodirevocadellasentenzadinonluogoaprocedereequalorasia
dispostalarevisionedelprocesso.
Art.61.
Estensionedeidirittiedellegaranziedell'imputato
1.Idirittielegaranziedell'imputatosiestendonoallapersonasottopostaalleindaginipreliminari.
2.Allastessapersonasiestendeognialtradisposizionerelativaall'imputato,salvochesiadiversamentestabilito.
Art.62.
Divietoditestimonianzasulledichiarazionidell'imputato
1.Ledichiarazionicomunqueresenelcorsodelprocedimentodall'imputatoodallapersonasottopostaalle
indagininonpossonoformareoggettoditestimonianza.
((2.Ildivietosiestendealledichiarazioni,comunqueinutilizzabili,resedall'imputatonelcorsodi
programmiterapeuticidirettiaridurreilrischiochequesticommettadelittisessualiadannodi
minori.))
Art.63.
Dichiarazioniindizianti
1.Sedavantiall'autorita'giudiziariaoallapoliziagiudiziariaunapersonanonimputataovverounapersonanon
sottopostaalleindaginirendedichiarazionidallequaliemergonoindizidireita'asuocarico,l'autorita'procedente
neinterrompel'esame,avvertendolacheaseguitoditalidichiarazionipotrannoesseresvolteindaginineisuoi
confrontielainvitaanominareundifensore.Leprecedentidichiarazioninonpossonoessereutilizzatecontrola
personacheleharese.
2.Selapersonadovevaesseresentitasindall'inizioinqualita'diimputatoodipersonasottopostaalleindagini,
lesuedichiarazioninonpossonoessereutilizzate.
Art.64.
Regolegeneraliperl'interrogatorio
1.Lapersonasottopostaalleindagini,ancheseinstatodicustodiacautelareosedetenutaperaltracausa,
intervieneliberaall'interrogatorio,salvelecautelenecessarieperprevenireilpericolodifugaodiviolenze.
2.Nonpossonoessereutilizzati,neppureconilconsensodellapersonainterrogata,metodiotecnicheidoneia
influiresullaliberta'diautodeterminazioneoadalterarelacapacita'diricordareedivalutareifatti.
((3.Primacheabbiainiziol'interrogatorio,lapersonadeveessereavvertitache:
a)lesuedichiarazionipotrannosempreessereutilizzateneisuoiconfronti
b)salvoquantodispostodall'articolo66,comma1,hafacolta'dinonrispondereadalcuna
domanda,macomunqueilprocedimentoseguira'ilsuocorso
c)serendera'dichiarazionisufatticheconcernonolaresponsabilita'dialtri,assumera',inordinea
talifatti,l'ufficioditestimone,salveleincompatibilita'previstedall'articolo197elegaranziedicui
all'articolo197bis.
3bis.L'inosservanzadelledisposizionidicuialcomma3,letterea)eb)rendeinutilizzabilile
dichiarazioniresedallapersonainterrogata.Inmancanzadell'avvertimentodicuialcomma3,
letterac),ledichiarazionieventualmenteresedallapersonainterrogatasufatticheconcernonola
responsabilita'dialtrinonsonoutilizzabilineiloroconfrontielapersonainterrogatanonpotra'
assumere,inordineadettifatti,l'ufficioditestimone.))
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

23/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.65.
Interrogatorionelmerito
1.L'autorita'giudiziariacontestaallapersonasottopostaalleindaginiinformachiaraeprecisailfattochelee'
attribuito,lerendenotiglielementidiprovaesistenticontrodileie,senonpuo'derivarnepregiudizioperle
indagini,glienecomunicalefonti.
2.Invita,quindi,lapersonaadesporrequantoritieneutileperlasuadifesaeleponedirettamentedomande.
3.Selapersonarifiutadirispondere,nee'fattamenzionenelverbale.Nelverbalee'fattaanchemenzione,
quandooccorre,deiconnotatifisiciedieventualisegniparticolaridellapersona.
Art.66.
Verificadell'identita'personaledell'imputato
1.Nelprimoattocuie'presentel'imputato,l'autorita'giudiziarialoinvitaadichiararelepropriegeneralita'e
quant'altropuo'valereaidentificarlo,ammonendolocircaleconseguenzecuisiesponechisirifiutadidarele
propriegeneralita'oleda'false.
2.L'impossibilita'diattribuireall'imputatolesueesattegeneralita'nonpregiudicailcompimentodialcunattoda
partedell'autorita'procedente,quandosiacertal'identita'fisicadellapersona.
3.Leerroneegeneralita'attribuiteall'imputatosonorettificatenelleformeprevistedall'articolo130.
Art.66bis.
((Verificadeiprocedimentiacaricodell'imputato))
((1.Inognistatoegradodelprocedimento,quandorisultachelapersonasottopostaalleindagini
ol'imputatoe'statosegnalato,anchesottodiversonome,all'autorita'giudiziariaqualeautorediun
reatocommessoantecedentementeosuccessivamenteaquelloperilqualesiprocede,sono
eseguitelecomunicazioniall'autorita'giudiziariacompetenteaifinidell'applicazionedellalegge
penale.))
Art.67.
Incertezzasull'eta'dell'imputato
1.Inognistatoegradodelprocedimento,quandovie'ragionediritenerechel'imputatosiaminorenne,
l'autorita'giudiziariatrasmettegliattialprocuratoredellaRepubblicapressoiltribunaleperiminorenni.
Art.68.
Erroresull'identita'fisicadell'imputato
1.Serisultal'erroredipersona,inognistatoegradodelprocessoilgiudice,sentitiilpubblicoministeroeil
difensore,pronunciasentenzaanormadell'articolo129.
Art.69.
Mortedell'imputato
1.Serisultalamortedell'imputato,inognistatoegradodelprocessoilgiudice,sentitiilpubblicoministeroeil
difensore,pronunciasentenzaanormadell'articolo129.
2.Lasentenzanonimpediscel'eserciziodell'azionepenaleperilmedesimofattoecontrolamedesimapersona,
qualorasuccessivamentesiaccertichelamortedell'imputatoe'stataerroneamentedichiarata.
Art.70.
Accertamentisullacapacita'dell'imputato
1.Quandonondeveesserepronunciatasentenzadiproscioglimentoodinonluogoaprocedereevie'ragionedi
ritenereche,perinfermita'mentalesopravvenutaalfatto,l'imputatonone'ingradodipartecipare
coscientementealprocesso,ilgiudice,seoccorre,disponeanchediufficio,perizia.((40))
2.Duranteiltempooccorrenteperl'espletamentodellaperiziailgiudiceassume,arichiestadeldifensore,le
provechepossonocondurrealproscioglimentodell'imputato,e,quandovie'pericolonelritardo,ognialtraprova
richiestadalleparti.
3.Selanecessita'diprovvedererisultaduranteleindaginipreliminari,laperiziae'dispostadalgiudicearichiesta
diparteconleformeprevisteperl'incidenteprobatorio.Nelfrattemporestanosospesiiterminiperleindagini
preliminarieilpubblicoministerocompieisoliattichenonrichiedonolapartecipazionecoscientedellapersona
sottopostaalleindagini.Quandovie'pericolonelritardo,possonoessereassunteleproveneicasiprevisti
dall'articolo392.

AGGIORNAMENTO(40)
LaCortecostituzionale,conlasentenza720luglio1992,n.340,(G.U.1s.s.29/7/1992,n.32)hadichiarato
l'illegittimita'costituzionaledelprimocommadelpresentearticolo"limitatamentealleparole"sopravvenutaal
fatto"."
Art.71.
Sospensionedelprocedimentoperincapacita'dell'imputato
1.Se,aseguitodegliaccertamentiprevistidall'articolo70,risultachelostatomentaledell'imputatoe'taleda
impedirnelacoscientepartecipazionealprocedimento,ilgiudicedisponeconordinanzachequestosiasospeso,
semprechenondebbaesserepronunciatasentenzadiproscioglimentoodinonluogoaprocedere.
2.Conl'ordinanzadisospensioneilgiudicenominaall'imputatouncuratorespeciale,designandodipreferenza
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

24/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

l'eventualerappresentantelegale.
3.Control'ordinanzapossonoricorrerepercassazioneilpubblicoministero,l'imputatoeilsuodifensorenonche'
ilcuratorespecialenominatoall'imputato.
4.Lasospensionenonimpediscealgiudicediassumereprove,allecondizionieneilimitistabilitidall'articolo70
comma2.Ataleassunzioneilgiudiceprocedeanchearichiestadelcuratorespeciale,cheinognicasohafacolta'
diassistereagliattidispostisullapersonadell'imputato,nonche'agliatticuiquestihafacolta'diassistere.
5.Selasospensioneintervienenelcorsodelleindaginipreliminari,siapplicanoledisposizioniprevistedall'articolo
70comma3.
6.Nelcasodisospensione,nonsiapplicaladisposizionedell'articolo75comma3.
Art.72.
Revocadell'ordinanzadisospensione
1.Alloscaderedelsestomesedallapronunciadell'ordinanzadisospensionedelprocedimento,oancheprima
quandoneravvisil'esigenza,ilgiudicedisponeulterioriaccertamentiperitalisullostatodimentedell'imputato.
Analogamenteprovvedeaognisuccessivascadenzadiseimesi,qualorailprocedimentononabbiaripresoilsuo
corso.
2.Lasospensionee'revocataconordinanzanonappenarisultichelostatomentaledell'imputatoneconsentela
coscientepartecipazionealprocedimentoovverocheneiconfrontidell'imputatodeveesserepronunciata
sentenzadiproscioglimentoodinonluogoaprocedere.
Art.73.
Provvedimenticautelari
1.Inognicasoincuilostatodimentedell'imputatoapparetaledarendernenecessarialacuranell'ambitodel
serviziopsichiatrico,ilgiudiceinformaconilmezzopiu'rapidol'autorita'competenteperl'adozionedellemisure
previstedalleleggisultrattamentosanitariopermalattiementali.
2.Qualoravisiapericolonelritardo,ilgiudicedisponeanchediufficioilricoveroprovvisoriodell'imputatoin
idoneastrutturadelserviziopsichiatricoospedaliero.L'ordinanzaperdeinognicasoefficacianelmomentoincui
vienedataesecuzionealprovvedimentodell'autorita'indicatanelcomma1.
3.Quandoe'stataodeveesseredispostalacustodiacautelaredell'imputato,ilgiudiceordinachelamisurasia
eseguitanelleformeprevistedall'articolo286.
4.Nelcorsodelleindaginipreliminari,ilpubblicoministeroprovvedeall'informativaprevistadalcomma1e,se
nericorronolecondizioni,chiedealgiudiceilprovvedimentodiricoveroprovvisorioprevistodalcomma2.
TitoloV
PARTECIVILE,RESPONSABILECIVILEECIVILMENTEOBBLIGATOPERLAPENAPECUNIARIA
Art.74.
Legittimazioneall'azionecivile
1.L'azionecivileperlerestituzionieperilrisarcimentodeldannodicuiall'articolo185delcodicepenalepuo'
essereesercitatanelprocessopenaledalsoggettoalqualeilreatoharecatodannoovverodaisuoisuccessori
universali,neiconfrontidell'imputatoedelresponsabilecivile.
Art.75.
Rapportitraazionecivileeazionepenale
1.L'azionecivilepropostadavantialgiudicecivilepuo'esseretrasferitanelprocessopenalefinoaquandoin
sedecivilenonsiastatapronunciatasentenzadimeritoanchenonpassataingiudicato.L'esercizioditale
facolta'comportarinunciaagliattidelgiudizioilgiudicepenaleprovvedeanchesullespesedelprocedimento
civile.
2.L'azionecivileprosegueinsedecivilesenone'trasferitanelprocessopenaleoe'statainiziataquandonone'
piu'ammessalacostituzionedipartecivile.
3.Sel'azionee'propostainsedecivileneiconfrontidell'imputatodopolacostituzionedipartecivilenelprocesso
penaleodopolasentenzapenalediprimogrado,ilprocessocivilee'sospesofinoallapronunciadellasentenza
penalenonpiu'soggettaaimpugnazione,salveleeccezioniprevistedallalegge.((79))

AGGIORNAMENTO(79)
LaCortecostituzionale,consentenza1422ottobre1996,n.354(inG.U.1as.s.30/10/1996,n.44)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma3delpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedechela
disciplinaivicontenutanontroviapplicazionenelcasodiaccertatoimpedimentofisicopermanentechenon
permettaall'imputatodicomparireall'udienza,ovequestinonconsentacheildibattimentoproseguainsua
assenza".
Art.76.
Costituzionedipartecivile
1.L'azionecivilenelprocessopenalee'esercitata,ancheamezzodiprocuratorespeciale,mediantela
costituzionedipartecivile.
2.Lacostituzionedipartecivileproduceisuoieffettiinognistatoegradodelprocesso.
Art.77.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

25/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Capacita'processualedellapartecivile
1.Lepersonechenonhannoilliberoeserciziodeidirittinonpossonocostituirsipartecivilesenonsono
rappresentate,autorizzateoassistitenelleformeprescritteperl'eserciziodelleazionicivili.
2.Semancalapersonaacuispettalarappresentanzaol'assistenzaevisonoragionidiurgenzaovverovie'
conflittodiinteressitraildanneggiatoechilorappresenta,ilpubblicoministeropuo'chiederealgiudicedi
nominareuncuratorespeciale.Lanominapuo'esserechiestaaltresi'dallapersonachedeveessere
rappresentataoassistitaovverodaisuoiprossimicongiuntie,incasodiconflittodiinteressi,dalrappresentante.
3.Ilgiudice,assunteleopportuneinformazioniesentitesepossibilelepersoneinteressate,provvedecon
decreto,chee'comunicatoalpubblicoministeroaffinche'provochi,quandooccorre,iprovvedimentiperla
costituzionedellanormalerappresentanzaoassistenzadell'incapace.
4.Incasodiassolutaurgenza,l'azionecivilenell'interessedeldanneggiatoincapaceperinfermita'dimenteo
pereta'minorepuo'essereesercitatadalpubblicoministero,finche'subentrianormadeicommiprecedenti
coluialqualespettalarappresentanzaol'assistenzaovveroilcuratorespeciale.
Art.78.
Formalita'dellacostituzionedipartecivile
1.Ladichiarazionedicostituzionedipartecivilee'depositatanellacancelleriadelgiudicecheprocedeo
presentatainudienzaedevecontenere,apenadiinammissibilita':
a)legeneralita'dellapersonafisicaoladenominazionedell'associazioneodell'entechesicostituiscepartecivile
elegeneralita'delsuolegalerappresentante
b)legeneralita'dell'imputatoneicuiconfrontivieneesercitatal'azionecivileolealtreindicazionipersonaliche
valgonoaidentificarlo
c)ilnomeeilcognomedeldifensoreel'indicazionedellaprocura
d)l'esposizionedelleragionichegiustificanoladomanda
e)lasottoscrizionedeldifensore.
2.See'presentatafuoriudienza,ladichiarazionedeveesserenotificata,acuradellapartecivile,allealtrepartie
produceeffettoperciascunadiessedalgiornonelqualee'eseguitalanotificazione.
((3.Selaprocuranone'appostaincalceoamarginedelladichiarazionedipartecivile,ede'
conferitanellealtreformeprevistedall'articolo100,commi1e2,essae'depositatanella
cancelleriaopresentatainudienzaunitamentealladichiarazionedicostituzionedellaparte
civile)).((110))

AGGIORNAMENTO(110)
LaL.16dicembre1999,n.479,hadisposto(conl'art.13,comma4)che"Ladeposizionedicuialcomma2si
applicaanchealleprocureconferiteprimadelladatadientratainvigoredellapresentelegge."
Art.79.
Termineperlacostituzionedipartecivile
1.Lacostituzionedipartecivilepuo'avvenireperl'udienzapreliminaree,successivamente,finoachenonsiano
compiutigliadempimentiprevistidall'articolo484.
2.Iltermineprevistodalcomma1e'stabilitoapenadidecadenza.
3.Selacostituzioneavvienedopolascadenzadeltermineprevistodall'articolo468comma1,lapartecivilenon
puo'avvalersidellafacolta'dipresentarelelistedeitestimoni,peritioconsulentitecnici.
Art.80.
Richiestadiesclusionedellapartecivile
1.Ilpubblicoministero,l'imputatoeilresponsabilecivilepossonoproporrerichiestamotivatadiesclusionedella
partecivile.
2.Nelcasodicostituzionedipartecivileperl'udienzapreliminare,larichiestae'proposta,apenadidecadenza,
nonoltreilmomentodegliaccertamentirelativiallacostituzionedellepartinellaudienzapreliminareonel
dibattimento.
3.Selacostituzioneavvienenelcorsodegliattipreliminarialdibattimentoointroduttividellostesso,larichiesta
e'propostaoralmenteanormadell'articolo491comma1.
4.Sullarichiestailgiudicedecidesenzaritardoconordinanza.
5.L'esclusionedellapartecivileordinatanell'udienza
preliminarenonimpedisceunasuccessivacostituzionefinoachenonsianocompiutigliadempimentiprevisti
dall'articolo484.
Art.81.
Esclusionediufficiodellapartecivile
1.Finoachenonsiadichiaratoapertoildibattimentodiprimogrado,ilgiudice,qualoraaccertichenonesistono
irequisitiperlacostituzionedipartecivile,nedisponel'esclusionediufficio,conordinanza.
2.Ilgiudiceprovvedeanormadelcomma1anchequandolarichiestadiesclusionee'statarigettatanella
udienzapreliminare.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

26/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.82.
Revocadellacostituzionedipartecivile
1.Lacostituzionedipartecivilepuo'essererevocatainognistatoegradodelprocedimentocondichiarazione
fattapersonalmentedallaparteodaunsuoprocuratorespecialeinudienzaovveroconattoscrittodepositato
nellacancelleriadelgiudiceenotificatoallealtreparti.
2.Lacostituzionesiintenderevocataselapartecivilenonpresentaleconclusionianormadell'articolo523
ovverosepromuovel'azionedavantialgiudicecivile.
3.Avvenutalarevocadellacostituzioneanormadeicommi1e2,ilgiudicepenalenonpuo'conosceredelle
speseedeidannichel'interventodellapartecivilehacagionatoall'imputatoealresponsabilecivile.L'azione
relativapuo'esserepropostadavantialgiudicecivile.
4.Larevocanonprecludeilsuccessivoeserciziodell'azioneinsedecivile.
Art.83.
Citazionedelresponsabilecivile
1.Ilresponsabilecivileperilfattodell'imputatopuo'esserecitatonelprocessopenalearichiestadellaparte
civilee,nelcasoprevistodall'articolo77comma4,arichiestadelpubblicoministero.L'imputatopuo'essere
citatocomeresponsabilecivileperilfattodeicoimputatiperilcasoincuivengaproscioltoosiapronunciatanei
suoiconfrontisentenzadinonluogoaprocedere.
2.Larichiestadeveesserepropostaalpiu'tardiperildibattimento.
3.Lacitazionee'ordinatacondecretodalgiudicecheprocede.Ildecretocontiene:
a)legeneralita'oladenominazionedellapartecivile,conl'indicazionedeldifensoreelegeneralita'del
responsabilecivile,see'unapersonafisica,ovveroladenominazionedell'associazioneodell'entechiamatoa
rispondereelegeneralita'delsuolegalerappresentante
b)l'indicazionedelledomandechesifannovalerecontroilresponsabilecivile
c)l'invitoacostituirsineimodiprevistidall'articolo84
d)ladataelesottoscrizionidelgiudiceedell'ausiliariocheloassiste.
4.Copiadeldecretoe'notificata,acuradellapartecivile,alresponsabilecivile,alpubblicoministeroe
all'imputato.Nelcasoprevistodall'articolo77comma4,lacopiadeldecretoe'notificataalresponsabilecivilee
all'imputatoacuradelpubblicoministero.L'originaledell'attoconlarelazionedinotificazionee'depositatonella
cancelleriadelgiudicecheprocede.
5.Lacitazionedelresponsabilecivilee'nullaseperomissioneopererroneaindicazionediqualcheelemento
essenzialeilresponsabilecivilenone'statopostoincondizionediesercitareisuoidirittinell'udienzapreliminare
onelgiudizio.Lanullita'dellanotificazionerendenullalacitazione.(42)
6.Lacitazionedelresponsabilecivileperdeefficaciaselacostituzionedipartecivilee'revocataosee'ordinata
l'esclusionedellapartecivile.((91))

AGGIORNAMENTO(47)
LaCortecostituzionaleconsentenza417novembre1992,n.453(G.U.1s.s.25/11/1992,n.49)ha
dichiaratol'illegittimitacostituzionaledelcomma5delpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedeperla
citazionedelresponsabilecivilenelprocedimentodavantialpretoreilmedesimotermineassegnatoall'imputato
dall'art.555,terzocomma,dellostessocodice".

AGGIORNAMENTO(91)
LaCortecostituzionaleconsentenza916aprile1998,n.112(G.U.1ass22/4/1998,n.16)hadichiarato
l'illegittimita'delpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedeche,nelcasodiresponsabilita'civilederivante
dall'assicurazioneobbligatoriaprevistadallalegge24dicembre1969,n.990,l'assicuratorepossaesserecitato
nelprocessopenalearichiestadell'imputato".
Art.84.
Costituzionedelresponsabilecivile
1.Chie'citatocomeresponsabilecivilepuo'costituirsiinognistatoegradodelprocesso,ancheamezzodi
procuratorespeciale,condichiarazionedepositatanellacancelleriadelgiudicecheprocedeopresentatain
udienza.
2.Ladichiarazionedevecontenereapenadiinammissibilita':
a)legeneralita'dellapersonafisicaoladenominazionedell'associazioneodell'entechesicostituisceele
generalita'delsuolegalerappresentante
b)ilnomeeilcognomedeldifensoreel'indicazionedellaprocura
c)lasottoscrizionedeldifensore.
3.Laprocuraconferitanelleformeprevistedall'articolo100comma1e'depositatanellacancelleriaopresentata
inudienzaunitamentealladichiarazionedicostituzionedelresponsabilecivile.
4.Lacostituzioneproduceisuoieffettiinognistatoegradodelprocesso.
Art.85.
Interventovolontariodelresponsabilecivile
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

27/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Quandovie'costituzionedipartecivileoquandoilpubblicoministeroesercital'azionecivileanorma
dell'articolo77comma4,ilresponsabilecivilepuo'intervenirevolontariamentenelprocesso,ancheamezzodi
procuratorespeciale,perl'udienzapreliminaree,successivamente,finoachenonsianocompiutigli
adempimentiprevistidall'articolo484,presentandounadichiarazionescrittaanormadell'articolo84commi1e
2.
2.Iltermineprevistodalcomma1e'stabilitoapenadidecadenza.Sel'interventoavvienedopolascadenzadel
termineprevistodall'articolo468comma1,ilresponsabilecivilenonpuo'avvalersidellafacolta'dipresentarele
listedeitestimoni,peritioconsulentitecnici.
3.See'presentatafuoriudienza,ladichiarazionee'notificata,acuradelresponsabilecivile,allealtrepartie
produceeffettoperciascunadiessedalgiornonelqualee'eseguitalanotificazione.
4.L'interventodelresponsabilecivileperdeefficaciaselacostituzionedipartecivilee'revocataosee'ordinata
l'esclusionedellapartecivile.
Art.86.
Richiestadiesclusionedelresponsabilecivile
1.Larichiestadiesclusionedelresponsabilecivilepuo'esserepropostadall'imputatononche'dallapartecivilee
dalpubblicoministerochenonneabbianorichiestolacitazione.
2.Larichiestapuo'esserepropostaaltresi'dalresponsabilecivilechenonsiaintervenutovolontariamente
anchequaloraglielementidiprovaraccoltiprimadellacitazionepossanorecarepregiudizioallasuadifesain
relazioneaquantoprevistodagliarticoli651e654.
3.Larichiestadeveesseremotivataede'proposta,apenadidecadenza,nonoltreilmomentodegli
accertamentirelativiallacostituzionedellepartinellaudienzapreliminareoneldibattimento.Ilgiudicedecide
senzaritardoconordinanza.
Art.87.
Esclusionediufficiodelresponsabilecivile
1.Finoachenonsiadichiaratoapertoildibattimentodiprimogrado,ilgiudice,qualoraaccertichenonesistono
irequisitiperlacitazioneoperl'interventodelresponsabilecivile,nedisponel'esclusionediufficio,con
ordinanza.
2.Ilgiudiceprovvedeanormadelcomma1anchequandolarichiestadiesclusionee'statarigettatanella
udienzapreliminare.
3.L'esclusionee'dispostasenzaritardo,anchediufficio,quandoilgiudiceaccoglielarichiestadigiudizio
abbreviato.
Art.88.
Effettidell'ammissioneodell'esclusionedellapartecivileodelresponsabilecivile
1.L'ammissionedellapartecivileodelresponsabilecivilenonpregiudicalasuccessivadecisionesuldirittoalle
restituzioniealrisarcimentodeldanno.
2.L'esclusionedellapartecivileodelresponsabilecivilenonpregiudical'esercizioinsedeciviledell'azioneperle
restituzionieilrisarcimentodeldanno.Tuttaviaseilresponsabilecivilee'statoesclusosurichiestadellaparte
civile,questanonpuo'esercitarel'azionedavantialgiudicecivileperilmedesimofatto.
3.Nelcasodiesclusionedellapartecivilenonsiapplicaladisposizionedell'articolo75comma3.
Art.89.
Citazionedelcivilmenteobbligatoperlapenapecuniaria
1.Lapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniariae'citataperl'udienzapreliminareoperilgiudizioa
richiestadelpubblicoministeroodell'imputato.
2.Siosservanoinquantoapplicabililedisposizionirelativeallacitazioneeallacostituzionedelresponsabilecivile.
Nonsiapplicaladisposizionedell'articolo87comma3.
TitoloVI
PERSONAOFFESADALREATO
Art.90.
Dirittiefacolta'dellapersonaoffesadalreato
1.Lapersonaoffesadalreato,oltreadesercitareidirittielefacolta'adessaespressamentericonosciutidalla
legge,inognistatoegradodelprocedimentopuo'presentarememoriee,conesclusionedelgiudiziodi
cassazione,indicareelementidiprova.
2.Lapersonaoffesaminore,interdettaperinfermita'dimenteoinabilitataesercitalefacolta'eidirittiaessa
attribuitiamezzodeisoggettiindicatinegliarticoli120e121delcodicepenale.
3.Qualoralapersonaoffesasiadecedutainconseguenzadelreato,lefacolta'eidirittiprevistidallaleggesono
esercitatidaiprossimicongiuntidiessa.
Art.91.
Dirittiefacolta'deglientiedelleassociazionirappresentatividiinteressilesidalreato
1.Glientieleassociazionisenzascopodilucroaiquali,anteriormenteallacommissionedelfattopercuisi
procede,sonostatericonosciute,inforzadilegge,finalita'dituteladegliinteressilesidalreato,possono
esercitare,inognistatoegradodelprocedimento,idirittielefacolta'attribuitiallapersonaoffesadalreato.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

28/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.92.
Consensodellapersonaoffesa
1.L'eserciziodeidirittiedellefacolta'spettantiaglientiealleassociazionirappresentatividiinteressilesidal
reatoe'subordinatoalconsensodellapersonaoffesa.
2.Ilconsensodeverisultaredaattopubblicoodascritturaprivataautenticataepuo'essereprestatoanonpiu'
diunodeglientiodelleassociazioni.E'inefficaceilconsensoprestatoapiu'entioassociazioni.
3.Ilconsensopuo'essererevocatoinqualsiasimomentoconleformeprevistedalcomma2.
4.Lapersonaoffesacheharevocatoilconsensononpuo'prestarlosuccessivamentene'allostessone'adaltro
enteoassociazione.
Art.93.
Interventodeglientiodelleassociazioni
1.Perl'eserciziodeidirittiedellefacolta'previstidall'articolo91l'enteol'associazionepresentaall'autorita'
procedenteunattodiinterventochecontieneapenadiinammissibilita':
a)leindicazionirelativealladenominazionedell'enteodell'associazione,allasede,alledisposizioniche
riconosconolefinalita'dituteladegliinteressilesi,allegeneralita'dellegalerappresentante
b)l'indicazionedelprocedimento
c)ilnomeeilcognomedeldifensoreel'indicazionedellaprocura
d)l'esposizionesommariadelleragionichegiustificanol'intervento
e)lasottoscrizionedeldifensore.
2.Unitamenteall'attodiinterventosonopresentateladichiarazionediconsensodellapersonaoffesaela
procuraaldifensoresequestae'stataconferitanelleformeprevistedall'articolo100comma1.
3.See'presentatofuoriudienza,l'attodiinterventodeveesserenotificatoallepartieproduceeffettodalgiorno
dell'ultimanotificazione.
4.L'interventoproduceisuoieffettiinognistatoegradodelprocedimento.
Art.94.
Termineperl'intervento
1.Glientieleassociazionirappresentatividiinteressilesidalreatopossonointervenirenelprocedimentofinoa
chenonsianocompiutigliadempimentiprevistidall'articolo484.
Art.95.
Provvedimentidelgiudice
1.Entrotregiornidallanotificazioneeseguitaanormadell'articolo93comma3,lepartipossonoopporsicon
dichiarazionescrittaall'interventodell'enteodell'associazione.L'opposizionee'notificataallegalerappresentante
dell'enteodell'associazione,ilqualepuo'presentarelesuededuzionineicinquegiornisuccessivi.
2.Sel'interventoe'avvenutoprimadell'eserciziodell'azionepenale,sull'opposizioneprovvedeilgiudiceperle
indaginipreliminarisee'avvenutonell'udienzapreliminare,l'opposizionee'propostaprimadell'aperturadella
discussionesee'avvenutoindibattimento,l'opposizionee'propostaanormadell'articolo491comma1.
3.Iterminiprevistidaicommi1e2sonostabilitiapenadidecadenza.Ilgiudiceprovvedesenzaritardocon
ordinanza.
4.Inognistatoegradodelprocessoilgiudice,qualoraaccertichenonesistonoirequisitiperl'eserciziodeidiritti
edellefacolta'previstidall'articolo91,disponeanchediufficio,conordinanza,l'esclusionedell'enteo
dell'associazione.
TitoloVII
DIFENSORE
Art.96.
Difensoredifiducia
1.L'imputatohadirittodinominarenonpiu'diduedifensoridifiducia.
2.Lanominae'fattacondichiarazioneresaall'autorita'procedenteovveroconsegnataallastessadaldifensoreo
trasmessaconraccomandata.
3.Lanominadeldifensoredifiduciadellapersonafermata,arrestataoincustodiacautelare,finche'lastessa
nonvihaprovveduto,puo'esserefattadaunprossimocongiunto,conleformeprevistedalcomma2.
Art.97.
Difensorediufficio
1.L'imputatochenonhanominatoundifensoredifiduciaonee'rimastoprivoe'assistitodaundifensoredi
ufficio.
((2.Ildifensored'ufficionominatoaisensidelcomma1e'individuatonell'ambitodegliiscritti
all'elenconazionaledicuiall'articolo29delledisposizionidiattuazione.IConsiglidell'ordine
circondarialidiciascundistrettodiCorted'appellopredispongono,medianteunappositoufficio
centralizzato,l'elencodeiprofessionistiiscrittiall'alboefacentipartedell'elenconazionaleaifini
dellanominasurichiestadell'autorita'giudiziariaedellapoliziagiudiziaria.IlConsiglionazionale
forensefissa,concadenzaannuale,icriterigeneraliperlanominadeidifensorid'ufficiosullabase
dellaprossimita'allasededelprocedimentoedellareperibilita'.))
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

29/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.Ilgiudice,ilpubblicoministeroelapoliziagiudiziaria,sedevonocompiereunattoperilqualee'prevista
l'assistenzadeldifensoreelapersonasottopostaalleindaginiol'imputatonesonoprivi,dannoavvisodell'attoal
difensoreilcuinominativoe'comunicatodall'ufficiodicuialcomma2.
4.Quandoe'richiestalapresenzadeldifensoreequellodifiduciaodiufficionominatoanormadeicommi2e3
none'statoreperito,none'comparsoohaabbandonatoladifesa,ilgiudicedesignacomesostitutounaltro
difensoreimmediatamentereperibileperilqualesiapplicanoledisposizionidicuiall'articolo102.Ilpubblico
ministeroelapoliziagiudiziaria,nellemedesimecircostanze,richiedonounaltronominativoall'ufficiodicuial
comma2,salva,neicasidiurgenza,ladesignazionediunaltrodifensoreimmediatamentereperibile,previa
adozionediunprovvedimentomotivatocheindichileragionidell'urgenza.Nelcorsodelgiudiziopuo'essere
nominatosostitutosoloundifensoreiscrittonell'elencodicuialcomma2.
5.Ildifensorediufficiohal'obbligodiprestareilpatrocinioepuo'esseresostituitosolopergiustificatomotivo.
6.Ildifensorediufficiocessadallesuefunzionisevienenominatoundifensoredifiducia.
Art.98.
Patrociniodeinonabbienti
1.L'imputato,lapersonaoffesadalreato,ildanneggiatocheintendecostituirsipartecivileeilresponsabilecivile
possonochiederediessereammessialpatrocinioaspesedelloStato,secondolenormedellaleggesulpatrocinio
deinonabbienti.
Art.99.
Estensionealdifensoredeidirittidell'imputato
1.Aldifensorecompetonolefacolta'eidirittichelaleggericonosceall'imputato,amenocheessisianoriservati
personalmenteaquest'ultimo.
2.L'imputatopuo'togliereeffetto,conespressadichiarazionecontraria,all'attocompiutodaldifensoreprima
che,inrelazioneall'attostesso,siaintervenutounprovvedimentodelgiudice.
Art.100.
Difensoredellealtrepartiprivate
1.Lapartecivile,ilresponsabilecivileelapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniariastannoingiudizio
colministerodiundifensore,munitodiprocuraspecialeconferitaconattopubblicooscritturaprivata
autenticata((daldifensoreodaaltrapersonaabilitata)).
2.Laprocuraspecialepuo'essereancheappostaincalceoamarginedelladichiarazionedicostituzionediparte
civile,deldecretodicitazioneodelladichiarazionedicostituzioneodiinterventodelresponsabilecivileedella
personacivilmenteobbligataperlapenapecuniaria.Intalicasil'autografiadellasottoscrizionedellapartee'
certificatadaldifensore.
3.Laprocuraspecialesipresumeconferitasoltantoperundeterminatogradodelprocesso,quandonell'attonon
e'espressavolonta'diversa.
4.Ildifensorepuo'compiereericevere,nell'interessedellaparterappresentata,tuttigliattidelprocedimento
chedallaleggenonsonoaessaespressamenteriservati.Inognicasononpuo'compiereatticheimportino
disposizionedeldirittoincontesasenonneharicevutoespressamenteilpotere.
5.Ildomiciliodellepartiprivateindicatenelcomma1perognieffettoprocessualesiintendeelettopressoil
difensore.
Art.101.
Difensoredellapersonaoffesa
1.Lapersonaoffesadalreato,perl'eserciziodeidirittiedellefacolta'adessaattribuiti,puo'nominareun
difensorenelleformeprevistedall'articolo96comma2.((Almomentodell'acquisizionedellanotiziadi
reatoilpubblicoministeroelapoliziagiudiziariainformanolapersonaoffesadalreatoditale
facolta'.Lapersonaoffesae'altresi'informatadellapossibilita'dell'accessoalpatrocinioaspese
delloStatoaisensidell'articolo76deltestounicodelledisposizionilegislativeeregolamentariin
materiadispesedigiustizia,dicuialdecretodelPresidentedellaRepubblica30maggio2002,n.
115,esuccessivemodificazioni)).
2.Perlanominadeidifensorideglientiedelleassociazionicheintervengonoanormadell'articolo93siapplicano
ledisposizionidell'articolo100.
Art.102.
Sostitutodeldifensore
((1.Ildifensoredifiduciaeildifensored'ufficiopossononominareunsostituto)).
2.Ilsostitutoesercitaidirittieassumeidoverideldifensore.
Art.103.
Garanziediliberta'deldifensore
1.Leispezionieleperquisizioninegliufficideidifensorisonoconsentitesolo:
a)quandoessioaltrepersonechesvolgonostabilmenteattivita'nellostessoufficiosonoimputati,
limitatamenteaifinidell'accertamentodelreatoloroattribuito
b)perrilevaretracceoaltrieffettimaterialidelreatooperricercarecoseopersonespecificamente
predeterminate.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

30/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.((Pressoidifensoriegliinvestigatoriprivatiautorizzatieincaricatiinrelazionealprocedimento,
nonche'pressoiconsulentitecnicinonsipuo'procedereasequestro))dicarteodocumentirelativi
all'oggettodelladifesa,salvochecostituiscanocorpodelreato.
3.Nell'accingersiaeseguireunaispezione,unaperquisizioneounsequestronell'ufficiodiundifensore,
l'autorita'giudiziariaapenadinullita'avvisailconsigliodell'ordineforensedelluogoperche'ilpresidenteoun
consiglieredaquestodelegatopossaassisterealleoperazioni.Allostesso,seintervieneenefarichiesta,e'
consegnatacopiadelprovvedimento.
4.Alleispezioni,alleperquisizionieaisequestrinegliufficideidifensoriprocedepersonalmenteilgiudiceovvero,
nelcorsodelleindaginipreliminari,ilpubblicoministeroinforzadimotivatodecretodiautorizzazionedelgiudice.
5.None'consentital'intercettazionerelativaaconversazioniocomunicazionideidifensori,((degli
investigatoriprivatiautorizzatieincaricatiinrelazionealprocedimento,dei))consulentitecnicieloro
ausiliari,ne'aquelletraimedesimielepersonedaloroassistite.
6.Sonovietatiilsequestroeogniformadicontrollodellacorrispondenzatral'imputatoeilpropriodifensorein
quantoriconoscibiledalleprescritteindicazioni,salvochel'autorita'giudiziariaabbiafondatomotivodiritenere
chesitrattidicorpodelreato.
7.Salvoquantoprevistodalcomma3edall'articolo271,irisultatidelleispezioni,perquisizioni,sequestri,
intercettazionidiconversazioniocomunicazioni,eseguitiinviolazionedelledisposizioniprecedenti,nonpossono
essereutilizzati.
Art.104.
Colloquideldifensoreconl'imputatoincustodiacautelare
1.L'imputatoinstatodicustodiacautelarehadirittodiconferireconildifensorefindall'iniziodell'esecuzione
dellamisura.
2.Lapersonaarrestatainflagranzaofermataanormadell'articolo384hadirittodiconferireconildifensore
subitodopol'arrestooilfermo.
3.Nelcorsodelleindaginipreliminari,quandosussistonospecificheedeccezionaliragionidicautela,ilgiudicesu
richiestadelpubblicoministeropuo',condecretomotivato,dilazionare,peruntempononsuperioreacinque
giorni,l'eserciziodeldirittodiconferireconildifensore.
4.Nell'ipotesidiarrestoodifermo,ilpotereprevistodalcomma3e'esercitatodalpubblicoministerofinoal
momentoincuil'arrestatooilfermatoe'postoadisposizionedelgiudice.
((4bis.L'imputatoinstatodicustodiacautelare,l'arrestatoeilfermato,chenonconosconola
linguaitaliana,hannodirittoall'assistenzagratuitadiuninterpreteperconferireconildifensorea
normadeicommiprecedenti.Perlanominadell'interpretesiapplicanoledisposizionideltitoloIV
dellibroII.))
Art.105.
Abbandonoerifiutodelladifesa
1.Ilconsigliodell'ordineforensehacompetenzaesclusivaperlesanzionidisciplinarirelativeall'abbandonodella
difesaoalrifiutodelladifesadiufficio.
2.Ilprocedimentodisciplinaree'autonomorispettoalprocedimentopenaleincuie'avvenutol'abbandonooil
rifiuto.
3.Neicasidiabbandonoodirifiutomotivatidaviolazionedeidirittidelladifesa,quandoilconsigliodell'ordineli
ritienecomunquegiustificati,lasanzionenone'applicata,ancheselaviolazionedeidirittidelladifesae'esclusa
dalgiudice.
((4.L'autorita'giudiziariariferiscealconsigliodell'ordineicasidiabbandonodelladifesa,dirifiuto
delladifesadiufficioo,nell'ambitodelprocedimento,icasidiviolazionedapartedeldifensoredei
doveridilealta'eprobita'nonche'deldivietodicuiall'articolo106,comma4bis)).
5.L'abbandonodelladifesadellepartiprivatediversedall'imputato,dellapersonaoffesa,deglientiedelle
associazioniprevistidall'articolo91nonimpedisceinalcuncasol'immediatacontinuazionedelprocedimentoe
noninterrompel'udienza.
Art.106.
Incompatibilita'delladifesadipiu'imputatinellostessoprocedimento
1.((salvaladisposizionedelcomma4bis))ladifesadipiu'imputatipuo'essereassuntadaundifensore
comune,purche'lediverseposizioninonsianotraloroincompatibili.
2.L'autorita'giudiziaria,serilevaunasituazionediincompatibilita',laindicaeneesponeimotivi,fissandoun
termineperrimuoverla.
3.Qualoral'incompatibilita'nonsiarimossa,ilgiudiceladichiaraconordinanzaprovvedendoallenecessarie
sostituzionianormadell'articolo97.
((4.Sel'incompatibilita'e'rilevatanelcorsodelleindaginipreliminari,ilgiudicesurichiestadel
pubblicoministerooditalunadellepartiprivateesentitelepartiinteressate,provvedeanormadel
comma3.
4bis.Nonpuo'essereassuntadaunostessodifensoreladifesadipiu'imputaticheabbianoreso
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

31/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dichiarazioniconcernentilaresponsabilita'dialtroimputatonelmedesimoprocedimentooin
procedimentoconnessoaisensidell'articolo12ocollegatoaisensidell'articolo371,comma2,
letterab).Siapplicano,inquantocompatibili,ledisposizionideicommi2,3e4.))
Art.107.
Nonaccettazione,rinunciaorevocadeldifensore
1.Ildifensorechenonaccettal'incaricoconferitogliovirinuncianeda'subitocomunicazioneall'autorita'
procedenteeachilohanominato.
2.Lanonaccettazionehaeffettodalmomentoincuie'comunicataall'autorita'procedente.
3.Larinuncianonhaeffettofinche'lapartenonrisultiassistitadaunnuovodifensoredifiduciaodaun
difensorediufficioenonsiadecorsoiltermineeventualmenteconcessoanormadell'articolo108.
4.Ladisposizionedelcomma3siapplicaanchenelcasodirevoca.
Art.108.
(((Termineperladifesa)))
((1.Neicasidirinuncia,direvoca,diincompatibilita',enelcasodiabbandono,ilnuovodifensore
dell'imputatooquellodesignatod'ufficiochenefarichiestahadirittoaunterminecongruo,non
inferioreasettegiorni,perprenderecognizionedegliattieperinformarsisuifattioggettodel
procedimento.
2.Ilterminedicuialcomma1puo'essereinferioresevie'consensodell'imputatoodeldifensore
osevisonospecificheesigenzeprocessualichepossonodeterminarelascarcerazione
dell'imputatoolaprescrizionedelreato.Intalecasoilterminenonpuo'comunqueessereinferiore
aventiquattroore.Ilgiudiceprovvedeconordinanza)).
LibroII
ATTI
TitoloI
DISPOSIZIONIGENERALI
Art.109.
Linguadegliatti
1.Gliattidelprocedimentopenalesonocompiutiinlinguaitaliana.
2.Davantiall'autorita'giudiziariaaventecompetenzadiprimogradoodiappellosuunterritoriodovee'
insediataunaminoranzalinguisticariconosciuta,ilcittadinoitalianocheappartieneaquestaminoranzae',asua
richiesta,interrogatooesaminatonellamadrelinguaeilrelativoverbalee'redattoancheintalelingua.Nella
stessalinguasonotradottigliattidelprocedimentoaluiindirizzatisuccessivamenteallasuarichiesta.Restano
salviglialtridirittistabilitidaleggispecialiedaconvenzioniinternazionali.
3.Ledisposizionidiquestoarticolosiosservanoapenadinullita'.
Art.110.
Sottoscrizionedegliatti
1.Quandoe'richiestalasottoscrizionediunatto,selaleggenondisponealtrimenti,e'sufficientelascritturadi
propriamano,infinedell'atto,delnomeecognomedichidevefirmare.
2.None'validalasottoscrizioneappostaconmezzimeccanicioconsegnidiversidallascrittura.
3.Sechidevefirmarenone'ingradodiscrivere,ilpubblicoufficiale,alqualee'presentatol'attoscrittooche
ricevel'attoorale,accertatal'identita'dellapersona,nefaannotazioneinfinedell'attomedesimo.
Art.111.
Datadegliatti
1.Quandolaleggerichiedeladatadiunatto,sonoindicatiil
giorno,ilmese,l'annoeilluogoincuil'attoe'compiuto.
L'indicazionedell'orae'necessariasoloseespressamentedescritta.
2.Sel'indicazionedelladatadiunattoe'prescrittaapenadinullita',questasussistesoltantonelcasoincuila
datanonpossastabilirsiconcertezzainbaseadelementicontenutinell'attomedesimooinattiaquesto
connessi.
Art.112.
Surrogazionedicopieaglioriginalimancanti
1.Salvochelaleggedispongaaltrimenti,quandol'originalediunasentenzaodiunaltroattodelprocedimento,
delqualeoccorrefareuso,e'perqualsiasicausadistrutto,smarritoosottrattoenone'possibilerecuperarlo,la
copiaautenticahavaloredioriginaleede'postanelluogoincuil'originaledovrebbetrovarsi.
2.Atalfine,ilpresidentedellacorteodeltribunale,anchediufficio,ordinacondecretoachidetienelacopiadi
consegnarlaallacancelleria,salvoildirittodeldetentorediaveregratuitamenteun'altracopiaautentica.(90)
((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

32/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.113.
Ricostituzionediatti
1.Senone'possibileprovvedereanormadell'articolo112,ilgiudice,anchediufficio,accertailcontenuto
dell'attomancanteestabilisceconordinanzaseeinqualetenoreessodeveesserericostituito.
2.Seesistelaminutadell'attomancante,questoe'ricostituitosecondoiltenoredellamedesima,quandoalcuno
deigiudicichel'hannosottoscrittoriconoscechequestoeraconformeallaminuta.
3.Quandononsipuo'provvedereanormadeicommi1e2,ilgiudicedisponeconordinanzalarinnovazione
dell'attomancante,senecessariaepossibile,prescrivendoneilmodoedeventualmenteindicandoancheglialtri
attichedevonoessererinnovati.
Art.114.
Divietodipubblicazionediattiediimmagini
1.E'vietatalapubblicazione,ancheparzialeoperriassunto,conilmezzodellastampaoconaltromezzodi
diffusione,degliatticopertidalsegretooanchesolodellorocontenuto.
2.E'vietatalapubblicazione,ancheparziale,degliattinonpiu'copertidalsegretofinoachenonsianoconcluse
leindaginipreliminariovverofinoalterminedell'udienzapreliminare.
3.Sesiprocedealdibattimento,none'consentitalapubblicazione,ancheparziale,degliattidelfascicoloperil
dibattimento,senondopolapronunciadellasentenzadiprimogrado,ediquellidelfascicolodelpubblico
ministero,senondopolapronunciadellasentenzaingradodiappello.E'sempreconsentitalapubblicazione
degliattiutilizzatiperlecontestazioni.(61)
4.E'vietatalapubblicazione,ancheparziale,degliattideldibattimentocelebratoaportechiuseneicasiprevisti
dall'articolo472commi1e2.Intalicasiilgiudice,sentiteleparti,puo'disporreildivietodipubblicazioneanche
degliattiodipartedegliattiutilizzatiperlecontestazioni.Ildivietodipubblicazionecessacomunquequando
sonotrascorsiiterministabilitidallaleggesugliarchividiStatoovveroe'trascorsoilterminedidieciannidalla
sentenzairrevocabileelapubblicazionee'autorizzatadalministrodigraziaegiustizia.
5.Senonsiprocedealdibattimento,ilgiudice,sentiteleparti,puo'disporreildivietodipubblicazionediattiodi
partediattiquandolapubblicazionediessipuo'offendereilbuoncostumeocomportareladiffusionedinotizie
sullequalilaleggeprescrivedimantenereilsegretonell'interessedelloStatoovverocausarepregiudizioalla
riservatezzadeitestimoniodellepartiprivate.Siapplicaladisposizionedell'ultimoperiododelcomma4.
6.Evietatalapubblicazionedellegeneralita'edell'immaginedeiminorennitestimoni,personeoffeseo
danneggiatidalreatofinoaquandononsonodivenutimaggiorenni.Iltribunaleperiminorenni,nell'interesse
esclusivodelminorenne,oilminorennechehacompiutoisedicianni,puo'consentirelapubblicazione.((E'
altresi'vietatalapubblicazionedielementicheancheindirettamentepossanocomunqueportare
allaidentificazionedeisuddettiminorenni.))
6bis.E'vietatalapubblicazionedell'immaginedipersonaprivatadellaliberta'personaleripresamentrelastessa
sitrovasottopostaall'usodimanetteaipolsiovveroadaltromezzodicoercizionefisica,salvochelapersonavi
consenta.
7.E'sempreconsentitalapubblicazionedelcontenutodiattinoncopertidalsegreto.

AGGIORNAMENTO(61)
LaCortecostituzionale,consentenza2024febbraio1995,n.59(G.U.1as.s.1/3/1995,n.9)hadichiaratol'
illegittimita'costituzionaledelterzocommadelpresentearticolo"limitatamentealleparole"delfascicoloperil
dibattimento,senondopolapronunciadellasentenzadiprimogrado,ediquelli"."
Art.115.
Violazionedeldivietodipubblicazione
1.Salvelesanzioniprevistedallaleggepenale,laviolazionedeldivietodipubblicazioneprevistodagliarticoli114
e329comma3letterab)costituisceillecitodisciplinarequandoilfattoe'commessodaimpiegatidelloStatoodi
altrientipubbliciovverodapersoneesercentiunaprofessioneperlaqualee'richiestaunaspecialeabilitazione
delloStato.
2.Diogniviolazionedeldivietodipubblicazionecommessadallepersoneindicatenelcomma1ilpubblico
ministeroinformal'organotitolaredelpoteredisciplinare.
Art.116.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

33/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Copie,estrattiecertificati
1.Duranteilprocedimentoedopolasuadefinizione,chiunqueviabbiainteressepuo'ottenereilrilascioa
propriespesedicopie,estrattiocertificatidisingoliatti.
2.Sullarichiestaprovvedeilpubblicoministerooilgiudicecheprocedealmomentodellapresentazionedella
domandaovvero,dopoladefinizionedelprocedimento,ilpresidentedelcollegiooilgiudicechehaemessoil
provvedimentodiarchiviazioneolasentenza.
3.Ilrilasciononfaveniremenoildivietodipubblicazionestabilitodall'articolo114.
((3bis.Quandoildifensore,ancheamezzodisostituti,presentaall'autorita'giudiziariaattio
documenti,hadirittoalrilasciodiattestazionedell'avvenutodeposito,ancheincalceaduna
copia)).
Art.117.
Richiestadicopiediattiediinformazionidapartedelpubblicoministero
1.Fermoquantodispostodall'articolo371,quandoe'necessarioperilcompimentodelleproprieindagini,il
pubblicoministeropuo'otteneredall'autorita'giudiziariacompetente,ancheinderogaaldivietostabilito
dall'articolo329,copiediattirelativiadaltriprocedimentipenalieinformazioniscrittesullorocontenuto.
L'autorita'giudiziariapuo'trasmetterelecopieeleinformazionianchedipropriainiziativa.
2.L'autorita'giudiziariaprovvedesenzaritardoepuo'rigettarelarichiestacondecretomotivato.
((2bis.Ilprocuratorenazionaleantimafiaeantiterrorismo,nell'ambitodellefunzionipreviste
dall'articolo371bisaccedealregistrodellenotiziedireato,alregistrodicuiall'articolo81del
codicedelleleggiantimafiaedellemisurediprevenzione,dicuialdecretolegislativo6settembre
2011,n.159,nonche'atuttiglialtriregistrirelativialprocedimentopenaleealprocedimentoper
l'applicazionedellemisurediprevenzione.Ilprocuratorenazionaleantimafiaeantiterrorismo
accede,altresi',allebanchedidatilogichededicatealleprocuredistrettualierealizzatenell'ambito
dellabancadidaticondivisadellaDirezionenazionaleantimafiaeantiterrorismo)).
Art.118.
Richiestadicopiediattiediinformazionidapartedelministrodell'interno
1.Ilministrodell'interno,direttamenteoamezzodiunufficialedipoliziagiudiziaria((odelpersonaledella
Direzioneinvestigativaantimafia))appositamentedelegato,puo'otteneredall'autorita'giudiziaria
competente,ancheinderogaaldivietostabilitodall'articolo329,copiediattidiprocedimentipenalie
informazioniscrittesullorocontenuto,ritenuteindispensabiliperlaprevenzionedeidelittiperiqualie'
obbligatoriol'arrestoinflagranza.L'autorita'giudiziariapuo'trasmetterelecopieeleinformazionianchedi
propriainiziativa.
((1bis.Aimedesimifinil'autorita'giudiziariapuo'autorizzareisoggettiindicatinelcomma1
all'accessodirettoalregistroprevistodall'articolo335,anchesetenutoinformaautomatizzata.))
2.L'autorita'giudiziariaprovvedesenzaritardoepuo'rigettarelarichiestacondecretomotivato.
3.Lecopieeleinformazioniacquisiteanormadelcomma1sonocopertedalsegretodiufficio.
Art.118bis
(((Richiestadicopiediattiediinformazionida
partedelPresidentedelConsigliodeiministri).))
((1.IlPresidentedelConsigliodeiministripuo'richiedereall'autorita'giudiziariacompetente,
ancheinderogaaldivietostabilitodall'articolo329,direttamenteoamezzodeldirettoregenerale
delDipartimentodelleinformazioniperlasicurezza,copiediattidiprocedimentipenalie
informazioniscrittesullorocontenutoritenuteindispensabiliperlosvolgimentodelleattivita'
connessealleesigenzedelSistemadiinformazioneperlasicurezzadellaRepubblica.
2.Siapplicanoledisposizionidell'articolo118,commi2e3.
3.L'autorita'giudiziariapuo'altresi'trasmetterelecopieeleinformazionidicuialcomma1anche
dipropriainiziativa.Aimedesimifinil'autorita'giudiziariapuo'autorizzarel'accessodirettodi
funzionaridelegatidaldirettoregeneraledelDipartimentodelleinformazioniperlasicurezzaal
registrodellenotiziedireato,anchesetenutoinformaautomatizzata.))
Art.119.
Partecipazionedelsordo,mutoosordomutoadattidelprocedimento
1.Quandounsordo,unmutoounsordomutovuoleodevefaredichiarazioni,alsordosipresentanoperiscritto
ledomande,gliavvertimentieleammonizioniedeglirispondeoralmentealmutosifannooralmentele
domande,gliavvertimentieleammonizioniedeglirispondeperiscrittoalsordomutosipresentanoperiscritto
ledomande,gliavvertimentieleammonizioniedeglirispondeperiscrittoalsordomutosipresentanoper
iscrittoledomande,gliavvertimentieleammonizioniedeglirispondeperiscritto.((107))
2.Seilsordo,ilmutooilsordomutononsaleggereoscrivere,l'autorita'procedentenominaunoopiu'
interpreti,sceltidipreferenzafralepersoneabituateatrattareconlui.

http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

34/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

AGGIORNAMENTO(107)
LaCortecostituzionaleconsentenza1422luglio1999,n.341(inG.U.1as.s.28/07/1999,n.30)hadisposto
l'illegittimita'costituzionaledelpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedechel'imputatosordo,mutoo
sordomuto,indipendentementedalfattochesappiaomenoleggereescrivere,hadirittodifarsiassistere
gratuitamentedauninterprete,sceltodipreferenzafralepersoneabituateatrattareconlui,alfinedipotere
comprenderel'accusacontrodiluiformulataediseguireilcompimentodegliatticuipartecipa".
Art.120.
Testimoniadattidelprocedimento
1.Nonpossonointervenirecometestimoniadattidelprocedimento:
a)iminorideglianniquattordicielepersonepalesemente
affettedainfermita'dimenteoinstatodimanifestaubriachezzaointossicazionedasostanzestupefacentio
psicotrope.Lacapacita'sipresumesinoaprovacontraria
b)lepersonesottoposteamisuredisicurezzadetentiveoamisurediprevenzione.
Art.121.
Memorieerichiestedelleparti
1.Inognistatoegradodelprocedimentolepartieidifensoripossonopresentarealgiudicememorieorichieste
scritte,mediantedepositonellacancelleria.
2.Sullerichiesteritualmenteformulateilgiudiceprovvedesenzaritardoecomunque,salvespecifiche
disposizionidilegge,entroquindicigiorni.
Art.122.
Procuraspecialeperdeterminatiatti
1.Quandolaleggeconsentecheunattosiacompiutopermezzodiunprocuratorespeciale,laprocuradeve,a
penadiinammissibilita',essererilasciataperattopubblicooscritturaprivataautenticataedevecontenere,oltre
alleindicazionirichiestespecificamentedallalegge,ladeterminazionedell'oggettopercuie'conferitaedeifattiai
qualisiriferisce.Selaprocurae'rilasciataperscritturaprivataaldifensore,lasottoscrizionepuo'essere
autenticatadaldifensoremedesimo.Laprocurae'unitaagliatti.((111))
2.Perlepubblicheamministrazionie'sufficientechelaprocurasiasottoscrittadaldirigentedell'ufficionella
circoscrizioneincuisiprocedeesiamunitadelsigillodell'ufficio.
3.None'ammessaalcunaratificadegliatticompiutinell'interessealtruisenzaprocuraspecialeneicasiincui
questae'richiestadallalegge.

AGGIORNAMENTO(111)
LaL.16dicembre1999,n.479,comemodificatadalD.L.7aprile2000,n.82,convertitoconmodificazioni
dallaL.5giugno2000,n.144,hadisposto(conl'art.13,comma4)che"Ladeposizionedicuialcomma3si
applicaanchealleprocureconferiteprimadelladatadientratainvigoredellapresentelegge."
Art.123.
Dichiarazionierichiestedipersonedetenuteointernate
1.L'imputatodetenutoointernatoinunistitutoperl'esecuzionedimisuredisicurezzahafacolta'dipresentare
impugnazioni,dichiarazionierichiesteconattoricevutodaldirettore.Essesonoiscritteinappositoregistro,sono
immediatamentecomunicateall'autorita'competenteehannoefficaciacomesefosseroricevutedirettamente
dall'autorita'giudiziaria.
2.Quandol'imputatoe'instatodiarrestoodidetenzionedomiciliareovveroe'custoditoinunluogodicura,ha
facolta'dipresentareimpugnazioni,dichiarazionierichiesteconattoricevutodaunufficialedipoliziagiudiziaria,
ilqualenecural'immediatatrasmissioneall'autorita'competente.Leimpugnazioni,ledichiarazionielerichieste
hannoefficaciacomesefosseroricevutedirettamentedall'autorita'giudiziaria.
2.Quandol'imputatoe'instatodiarrestoodidetenzionedomiciliareovveroe'custoditoinunluogodicura,ha
facolta'dipresentareimpugnazioni,dichiarazionierichiesteconattoricevutodaunufficialedipoliziagiudiziaria,
ilqualenecural'immediatatrasmissioneall'autorita'competente.Leimpugnazioni,ledichiarazionielericheste
hannoefficaciacomesefosseroricevutedirettamentedall'autorita'giudiziaria.
3.Ledisposizionidelcomma1siapplicanoalledenunce,impugnazioni,dichiarazionierichiestepresentatedalle
altrepartiprivateodallapersonaoffesa.
Art.124.
Obbligodiosservanzadellenormeprocessuali
1.Imagistrati,icancellierieglialtriausiliaridelgiudice,gliufficialigiudiziari,gliufficialiegliagentidipolizia
giudiziariasonotenutiaosservarelenormediquestocodiceanchequandol'inosservanzanonimportanullita'o
altrasanzioneprocessuale.
2.Idirigentidegliufficivigilanosull'osservanzadellenormeancheaifinidellaresponsabilita'disciplinare.
TitoloII
ATTIEPROVVEDIMENTIDELGIUDICE
Art.125.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

35/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Formedeiprovvedimentidelgiudice
1.Laleggestabilisceicasineiqualiilprovvedimentodel
giudiceassumelaformadellasentenza,dell'ordinanzaodel
decreto.2.Lasentenzae'pronunciatainnomedelpopoloitaliano.
3.Lesentenzeeleordinanzesonomotivate,apenadinullita'.I
decretisonomotivati,apenadinullita',neicasiincuilamotivazionee'espressamenteprescrittadallalegge.
4.Ilgiudicedeliberaincameradiconsigliosenzalapresenzadell'ausiliariodesignatoadassisterloedelleparti.La
deliberazionee'segreta.
((5.Nelcasodiprovvedimenticollegiali,selorichiedeuncomponentedelcollegiochenonha
espressovotoconformealladecisione,e'compilatosommarioverbalecontenentel'indicazionedel
dissenziente,dellaquestioneodellequestioniallequalisiriferisceildissensoedeimotividello
stesso,succintamenteesposti.Ilverbale,redattodalmenoanzianodeicomponentitogatidel
collegioesottoscrittodatuttiicomponenti,e'conservatoacuradelpresidenteinplicosigillato
pressolacancelleriadell'ufficio.))
6.Tuttiglialtriprovvedimentisonoadottatisenzal'osservanzadiparticolariformalita'e,quandonone'stabilito
altrimenti,ancheoralmente.
Art.126.
Assistenzaalgiudice
1.Ilgiudice,intuttigliattiaiqualiprocede,e'assistitodall'ausiliarioacio'designatoanormadell'ordinamento,
selaleggenondisponealtrimenti.
Art.127.
Procedimentoincameradiconsiglio
1.Quandosideveprocedereincameradiconsiglio,ilgiudiceoilpresidentedelcollegiofissaladatadell'udienza
enefadareavvisoalleparti,allealtrepersoneinteressateeaidifensori.L'avvisoe'comunicatoonotificato
almenodiecigiorniprimadelladatapredetta.Sel'imputatoe'privodidifensore,l'avvisoe'datoaquellodi
ufficio.
2.Finoacinquegiorniprimadell'udienzapossonoesserepresentatememorieincancelleria.
3.Ilpubblicoministero,glialtridestinataridell'avvisononche'idifensorisonosentitisecompaiono.Se
l'interessatoe'detenutoointernatoinluogopostofuoridellacircoscrizionedelgiudiceenefarichiesta,deve
esseresentitoprimadelgiornodell'udienzadalmagistratodisorveglianzadelluogo.
4.L'udienzae'rinviatasesussisteunlegittimoimpedimentodell'imputatoodelcondannatochehachiestodi
esseresentitopersonalmenteechenonsiadetenutoointernatoinluogodiversodaquelloincuihasedeil
giudice.
5.Ledisposizionideicommi1,3e4sonoprevisteapenadinullita'.
6.L'udienzasisvolgesenzalapresenzadelpubblico.
7.Ilgiudiceprovvedeconordinanzacomunicataonotificatasenzaritardoaisoggettiindicatinelcomma1,che
possonoproporrericorsopercassazione.
8.Ilricorsononsospendel'esecuzionedell'ordinanza,amenocheilgiudicechel'haemessadisponga
diversamentecondecretomotivato.
9.L'inammissibilita'dell'attointroduttivodelprocedimentoe'dichiaratadalgiudiceconordinanza,anchesenza
formalita'diprocedura,salvochesiaaltrimentistabilito.Siapplicanoledisposizionideicommi7e8.
10.Ilverbalediudienzae'redattosoltantoinformariassuntivaanormadell'articolo140comma2.((15))

AGGIORNAMENTO(15)
LaCortecostituzionale,consentenza28novembre3dicembre1990,n.529(inG.U.1as.s.05/12/1990,n.
48),vistol'art.27l.11marzo1953,n.87,hadichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.127,comma10,
delcodicediprocedurapenale(approvatocond.P.R.22ottobre1988,n.247)nellaparteincuidopolaparola
"redatto"prevede"soltanto"anziche'"diregola".
Art.128.
Depositodeiprovvedimentidelgiudice
1.Salvoquantodispostoperiprovvedimentiemessinell'udienzapreliminareeneldibattimento,glioriginalidei
provvedimentidelgiudicesonodepositatiincancelleriaentrocinquegiornidalladeliberazione.Quandositratta
diprovvedimentiimpugnabili,l'avvisodidepositocontenentel'indicazionedeldispositivoe'comunicatoal
pubblicoministeroenotificatoatutticolorocuilaleggeattribuisceildirittodiimpugnazione.
Art.129.
Obbligodellaimmediatadeclaratoriadideterminatecausedinonpunibilita'
1.Inognistatoegradodelprocesso,ilgiudice,ilqualericonoscecheilfattononsussisteochel'imputatononlo
hacommessoocheilfattononcostituiscereatoonone'previstodallaleggecomereatoovverocheilreatoe'
estintoochemancaunacondizionediprocedibilita',lodichiaradiufficioconsentenza.
2.Quandoricorreunacausadiestinzionedelreatomadagliattirisultaevidentecheilfattononsussisteoche
l'imputatononlohacommessoocheilfattononcostituiscereatoonone'previstodallaleggecomereato,il
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

36/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

giudicepronunciasentenzadiassoluzioneodinonluogoaprocedereconlaformulaprescritta.
Art.130.
Correzionedierrorimateriali
1.Lacorrezionedellesentenze,delleordinanzeedeidecretiinficiatidaerroriodomissionichenondeterminano
nullita',elacuieliminazionenoncomportaunamodificazioneessenzialedell'atto,e'disposta,anchediufficio,
dalgiudicechehaemessoilprovvedimento.Sequestoe'impugnato,el'impugnazionenone'dichiarata
inammissibile,lacorrezionee'dispostadalgiudicecompetenteaconosceredell'impugnazione.
2.Ilgiudiceprovvedeincameradiconsiglioanormadell'articolo127.Dell'ordinanzachehadispostola
correzionee'fattaannotazionesull'originaledell'atto.
Art.131.
Potericoercitividelgiudice
1.Ilgiudice,nell'eserciziodellesuefunzioni,puo'chiederel'interventodellapoliziagiudiziariae,senecessario,
dellaforzapubblica,prescrivendotuttocio'cheoccorreperilsicuroeordinatocompimentodegliattiaiquali
procede.
Art.132.
Accompagnamentocoattivodell'imputato
1.L'accompagnamentocoattivoe'disposto,neicasiprevistidallalegge,condecretomotivato,conilqualeil
giudiceordinadicondurrel'imputatoallasuapresenza,seoccorreancheconlaforza.
2.Lapersonasottopostaadaccompagnamentocoattivononpuo'esseretenutaadisposizioneoltreil
compimentodell'attoprevistoediquelliconseguenzialiperiqualiperdurilanecessita'dellasuapresenza.In
ognicasolapersonanonpuo'esseretrattenutaoltreleventiquattroore.
Art.133.
Accompagnamentocoattivodialtrepersone
1.Seiltestimone,ilperito,((lapersonasottopostaall'esamedelperitodiversadall'imputato,))il
consulentetecnico,l'interpreteoilcustodedicosesequestrate,regolarmentecitatioconvocati,omettonosenza
unlegittimoimpedimentodicomparirenelluogo,giornoeorastabiliti,ilgiudicepuo'ordinarne
l'accompagnamentocoattivoepuo'altresi'condannarli,conordinanza,alpagamentodiunasommadalire
centomilaalireunmilioneafavoredellacassadelleammendenonche'allespeseallequalilamancata
comparizionehadatocausa.
2.Siapplicanoledisposizionidell'articolo132.
TitoloIII
DOCUMENTAZIONEDEGLIATTI
Art.134.
Modalita'didocumentazione
1.Alladocumentazionedegliattisiprocedemedianteverbale.
2.Ilverbalee'redatto,informaintegraleoriassuntiva,conlastenotipiaoaltrostrumentomeccanicoovvero,in
casodiimpossibilita'diricorsoatalimezzi,conlascritturamanuale.
3.Quandoilverbalee'redattoinformariassuntivae'effettuataanchelariproduzionefonografica.
4.Quandolemodalita'didocumentazioneindicateneicommi2e3sonoritenuteinsufficienti,puo'essere
aggiuntalariproduzioneaudiovisivaseassolutamenteindispensabile.
Art.135.
Redazionedelverbale
1.Ilverbalee'redattodall'ausiliariocheassisteilgiudice.
2.Quandoilverbalee'redattoconlastenotipiaoaltrostrumentomeccanico,ilgiudiceautorizzal'ausiliarioche
nonpossiedelenecessariecompetenzeafarsiassisteredapersonaletecnico,ancheesternoall'amministrazione
delloStato.
Art.136.
Contenutodelverbale
1.Ilverbalecontienelamenzionedelluogo,dell'anno,delmese,delgiornoe,quandooccorre,dell'oraincuie'
cominciatoechiuso,legeneralita'dellepersoneintervenute,l'indicazionedellecause,seconosciute,della
mancatapresenzadicolorochesarebberodovutiintervenire,ladescrizionediquantol'ausiliariohafattooha
constatatoodiquantoe'avvenutoinsuapresenzanonche'ledichiarazioniricevutedaluiodaaltropubblico
ufficialecheegliassiste.
2.Perognidichiarazionee'indicatosee'stataresaspontaneamenteopreviadomandae,intalecaso,e'
riprodottaancheladomandaseladichiarazionee'statadettatadaldichiarante,osequestisie'avvalso
dell'autorizzazioneaconsultarenotescritte,nee'fattamenzione.
Art.137.
Sottoscrizionedelverbale
1.Salvoquantoprevistodall'articolo483comma1,ilverbale,previalettura,e'sottoscrittoallafinediognifoglio
dalpubblicoufficialecheloharedatto,dalgiudiceedallepersoneintervenute,anchequandoleoperazioninon
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

37/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

sonoesauriteevengonorinviateadaltromomento.
2.Sealcunodegliintervenutinonvuoleonone'ingradodisottoscrivere,nee'fattamenzioneconl'indicazione
delmotivo.
Art.138.
Trascrizionedelverbaleredattoconilmezzodellastenotipia
1.Salvoquantoprevistodall'articolo483comma2,inastriimpressiconicaratteridellastenotipiasonotrascritti
incarattericomuninonoltreilgiornosuccessivoaquelloincuisonostatiformati.Essisonounitiagliattidel
processo,insiemeconlatrascrizione.
2.Selapersonachehaimpressoinastrie'impedita,ilgiudicedisponechelatrascrizionesiaaffidataapersona
idoneaancheestraneaall'amministrazionedelloStato.
Art.139.
Riproduzionefonograficaoaudiovisiva
1.Lariproduzionefonograficaoaudiovisivae'effettuatadapersonaletecnico,ancheestraneo
all'amministrazionedelloStato,sottoladirezionedell'ausiliariocheassisteilgiudice.
2.Quandosieffettualariproduzionefonografica,nelverbalee'indicatoilmomentodiinizioedicessazionedelle
operazionidiriproduzione.
3.Perlaparteincuilariproduzionefonografica,perqualsiasimotivo,nonhaavutoeffettoonone'chiaramente
intelligibile,faprovailverbaleredattoinformariassuntiva.
4.Latrascrizionedellariproduzionee'effettuatadapersonaletecnicogiudiziario.Ilgiudicepuo'disporrecheessa
siaaffidataapersonaidoneaestraneaall'amministrazionedelloStato.
5.Quandolepartiviconsentono,ilgiudicepuo'disporrechenonsiaeffettuatalatrascrizione.
6.Leregistrazionifonograficheoaudiovisiveeletrascrizioni,seeffettuate,sonouniteagliattidelprocedimento.
Art.140.
Modalita'didocumentazioneincasiparticolari
1.Ilgiudicedisponechesieffettuisoltantolaredazionecontestualedelverbaleinformariassuntivaquandogli
attidaverbalizzarehannocontenutosempliceolimitatarilevanzaovveroquandosiverificaunacontingente
indisponibilita'distrumentidiriproduzioneodiausiliaritecnici.
2.Quandoe'redattosoltantoilverbaleinformariassuntiva,ilgiudicevigilaaffinche'siariprodottanell'originaria
genuinaespressionelaparteessenzialedelledichiarazioni,conladescrizionedellecircostanzenellequalisono
resesequestepossonoservireavalutarnelacredibilita'.
Art.141.
Dichiarazionioralidelleparti
1.Quandolaleggenonimponelaformascritta,lepartipossonofare,personalmenteoamezzodiprocuratore
speciale,richiesteodichiarazionioraliattinentialprocedimento.Intalcasol'ausiliariocheassisteilgiudiceredige
ilverbaleecuralaregistrazionedelledichiarazionianormadegliarticoliprecedenti.Alverbalee'unita,senee'il
caso,laprocuraspeciale.
2.Allapartechelorichiedee'rilasciata,asuespese,unacertificazioneovverounacopiadelledichiarazionirese.
Art.141bis.
(((Modalita'didocumentazionedell'interrogatoriodipersonainstatodidetenzione).
1.Ogniinterrogatoriodipersonachesitrovi,aqualsiasititolo,instatodidetenzione,echenonsi
svolgainudienza,deveesseredocumentatointegralmente,apenadiinutilizzabilita',conmezzidi
riproduzionefotograficaoaudiovisiva.Quandosiverificaunaindisponibilita'distrumentidi
riproduzioneodipersonaletecnico,siprovvedeconleformedellaperizia,ovverodellaconsulenza
tecnica.Dell'interrogatorioe'ancheredattoverbaleinformariassuntiva.Latrascrizionedella
riproduzionee'dispostasoloserichiestadalleparti)).
Art.142.
Nullita'deiverbali
1.Salveparticolaridisposizionidilegge,ilverbalee'nullosevie'incertezzaassolutasullepersoneintervenuteo
semancalasottoscrizionedelpubblicoufficialecheloharedatto.
TitoloIV
TRADUZIONEDEGLIATTI
Articolo143
(((Dirittoall'interpreteeallatraduzionediattifondamentali)))
((1.L'imputatochenonconoscelalinguaitalianahadirittodifarsiassisteregratuitamente,
indipendentementedall'esitodelprocedimento,dauninterpretealfinedipotercomprendere
l'accusacontrodiluiformulataediseguireilcompimentodegliattielosvolgimentodelleudienze
cuipartecipa.Haaltresi'dirittoall'assistenzagratuitadiuninterpreteperlecomunicazioniconil
difensoreprimadirendereuninterrogatorio,ovveroalfinedipresentareunarichiestaouna
memorianelcorsodelprocedimento.
2.Neglistessicasil'autorita'procedentedisponelatraduzionescritta,entrounterminecongruo
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

38/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

taledaconsentirel'eserciziodeidirittiedellafacolta'delladifesa,dell'informazionedigaranzia,
dell'informazionesuldirittodidifesa,deiprovvedimentichedispongonomisurecautelaripersonali,
dell'avvisodiconclusionedelleindaginipreliminari,deidecretichedispongonol'udienza
preliminareelacitazioneagiudizio,dellesentenzeedeidecretipenalidicondanna.
3.Latraduzionegratuitadialtriattioanchesolodipartediessi,ritenutiessenzialiperconsentire
all'imputatodiconoscereleaccuseasuocarico,puo'esseredispostadalgiudice,anchesurichiesta
diparte,conattomotivato,impugnabileunitamenteallasentenza.
4.L'accertamentosullaconoscenzadellalinguaitalianae'compiutodall'autorita'giudiziaria.La
conoscenzadellalinguaitalianae'presuntafinoaprovacontrariaperchisiacittadinoitaliano.
5.L'interpreteeiltraduttoresononominatianchequandoilgiudice,ilpubblicoministeroo
l'ufficialedipoliziagiudiziariahapersonaleconoscenzadellalinguaodeldialettodainterpretare.
6.Lanominadeltraduttorepergliadempimentidicuiaicommi2e3e'regolatadagliarticoli144e
seguentidelpresentetitolo.Laprestazionedell'ufficiodiinterpreteeditraduttoree'obbligatoria.))
Art.144.
Incapacita'eincompatibilita'dell'interprete
1.Nonpuo'prestareufficiodiinterprete,apenadinullita':
a)ilminorenne,l'interdetto,l'inabilitatoechie'affettodainfermita'dimente
b)chie'interdettoanchetemporaneamentedaipubbliciufficiovveroe'interdettoosospesodall'eserciziodiuna
professioneodiun'arte
c)chie'sottopostoamisuredisicurezzapersonalioamisurediprevenzione
d)chinonpuo'essereassuntocometestimoneohafacolta'diastenersidaltestimoniareochie'chiamatoa
prestareufficioditestimoneodiperitoovveroe'statonominatoconsulentetecniconellostessoprocedimentoo
inunprocedimentoconnesso.Nondimeno,nelcasoprevistodall'articolo119,laqualita'diinterpretepuo'essere
assuntadaunprossimocongiuntodellapersonasorda,mutaosordomuta.
Art.145.
Ricusazioneeastensionedell'interprete
1.L'interpretepuo'esserericusato,perimotiviindicatinell'articolo144,dallepartiprivatee,inrapportoagliatti
compiutiodispostidalgiudice,anchedalpubblicoministero.
2.Quandoesisteunmotivodiricusazione,anchesenonproposto,ovverosevisonograviragionidi
convenienzaperastenersi,l'interpretehaobbligodidichiararlo.
3.Ladichiarazionediricusazioneodiastensionepuo'esserepresentatafinoachenonsianoesauritele
formalita'diconferimentodell'incaricoe,quandositrattidimotivisopravvenutiovveroconosciuti
successivamente,primachel'interpreteabbiaespletatoilproprioincarico.
4.Sulladichiarazionediricusazioneodiastensionedecideilgiudiceconordinanza.
Art.146.
Conferimentodell'incarico
1.L'autorita'procedenteaccertal'identita'dell'interpreteeglichiedeseversiinunadellesituazioniprevistedagli
articoli144e145.
2.Loammoniscepoisull'obbligodiadempierebeneefedelmentel'incaricoaffidatogli,senz'altroscopochequello
difarconoscerelaverita',edimantenereilsegretosututtigliattichesifarannopersuomezzooinsua
presenza.Quindiloinvitaaprestarel'ufficio.
Art.147.
Termineperletraduzioniscritte
Sostituzionedell'interprete
1.Perlatraduzionediscritturecherichiedonounlavorodilungadurata,l'autorita'procedentefissaall'interprete
unterminechepuo'essereprorogatopergiustacausaunasolavolta.L'interpretepuo'esseresostituitosenon
presentaentroilterminelatraduzionescritta.
2.L'interpretesostituito,dopoesserestatocitatoacomparireperdiscolparsi,puo'esserecondannatodalgiudice
alpagamentoafavoredellacassadelleammendediunasommadalirecentomilaalireunmilione.
TitoloV
NOTIFICAZIONI
Art.148.
Organieformedellenotificazioni
1.Lenotificazionidegliatti,salvochelaleggedispongaaltrimenti,sonoeseguitedall'ufficialegiudiziarioodachi
neesercitalefunzioni.
((2.Neiprocedimenticondetenutiedinquellidavantialtribunaledelriesameilgiudicepuo'
disporreche,incasodiurgenza,lenotificazionisianoeseguitedallaPoliziapenitenziariadelluogo
incuiidestinatarisonodetenuti,conl'osservanzadellenormedelpresentetitolo.))
2bis.L'autorita'giudiziariapuo'disporrechelenotificazioniogliavvisiaidifensorisianoeseguiticonmezzi
tecniciidonei.L'ufficiocheinvial'attoattestaincalceadessodiaveretrasmessoiltestooriginale.
2ter.((COMMAABROGATODALD.L.27LUGLIO2005,N.144,CONVERTITOCONMODIFICAZIONI
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

39/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

DALLAL.31LUGLIO2005,N.155)).
3.L'attoe'notificatoperintero,salvochelaleggedispongaaltrimenti,diregolamedianteconsegnadicopiaal
destinatariooppure,secio'none'possibile,allepersoneindicatenelpresentetitolo.Quandolanotificanonpuo'
essereeseguitainmanipropriedeldestinatario,l'ufficialegiudiziarioolapoliziagiudiziariaconsegnanolacopia
dell'attodanotificare,fattaeccezioneperilcasodinotificazionealdifensoreoaldomiciliatario,dopoaverla
inseritainbustacheprovvedonoasigillaretrascrivendoviilnumerocronologicodellanotificazioneedandone
attonellarelazioneincalceall'originaleeallacopiadell'atto.
4.Laconsegnadicopiadell'attoall'interessatodapartedellacancelleriahavaloredinotificazione.Ilpubblico
ufficialeaddettoannotasull'originaledell'attolaeseguitaconsegnaeladataincuiquestae'avvenuta.
5.Laletturadeiprovvedimentiallepersonepresentiegliavvisichesonodatidalgiudiceverbalmenteagli
interessatiinloropresenzasostituisconolenotificazioni,purche'nesiafattamenzionenelverbale.
5bis.Lecomunicazioni,gliavvisiedognialtrobigliettooinvitoconsegnatinoninbustachiusaapersonadiversa
daldestinatariorecanoleindicazionistrettamentenecessarie.
Art.149.
Notificazioniurgentiamezzodeltelefonoedeltelegrafo
1.Neicasidiurgenza,ilgiudicepuo'disporre,anchesurichiestadiparte,chelepersonediversedall'imputato
sianoavvisateoconvocateamezzodeltelefonoacuradellacancelleria((...)).
2.Sull'originaledell'avvisoodellaconvocazionesonoannotatiilnumerotelefonicochiamato,ilnome,lefunzioni
olemansionisvoltedallapersonachericevelacomunicazione,ilsuorapportoconildestinatario,ilgiornoel'ora
dellatelefonata.
3.Allacomunicazionesiprocedechiamandoilnumerotelefonicocorrispondenteailuoghiindicatinell'articolo
157commi1e2.Essanonhaeffettosenone'ricevutadaldestinatarioovverodapersonacheconvivaanche
temporaneamentecolmedesimo.
4.Lacomunicazionetelefonicahavaloredinotificazioneconeffettodalmomentoincuie'avvenuta,sempre
chedellastessasiadataimmediataconfermaaldestinatariomediantetelegramma.
5.Quandonone'possibileprocederenelmodoindicatoneicommiprecedenti,lanotificazionee'eseguita,per
estratto,mediantetelegramma.
Art.150.
Formeparticolaridinotificazionedispostedalgiudice
1.Quandoloconsiglianocircostanzeparticolari,ilgiudicepuo'prescrivere,anchediufficio,condecretomotivato
incalceall'atto,chelanotificazioneapersonadiversadall'imputatosiaeseguitamediantel'impiegodimezzi
tecnicichegarantiscanolaconoscenzadell'atto.
2.Neldecretosonoindicatelemodalita'necessarieperportarel'attoaconoscenzadeldestinatario.
Art.151.
Notificazionirichiestedalpubblicoministero
((1.Lenotificazionidiattidelpubblicoministeronelcorsodelleindaginipreliminarisonoeseguite
dall'ufficialegiudiziario,ovverodallapoliziagiudiziarianeisolicasidiattidiindagineo
provvedimentichelastessapoliziagiudiziariae'delegataacompiereoe'tenutaadeseguire.))
2.Laconsegnadicopiadell'attoall'interessatodapartedellasegreteriahavaloredinotificazione.Ilpubblico
ufficialeaddettoannotasull'originaledell'attolaeseguitaconsegnaeladataincuiquestae'avvenuta.
3.Laletturadeiprovvedimentiallepersonepresentiegliavvisichesonodatidalpubblicoministeroverbalmente
agliinteressatiinloropresenzasostituisconolenotificazioni,purche'nesiafattamenzionenelverbale.
4.COMMASOPPRESSODALD.LGS.14GENNAIO1991,N.12.
Art.152.
Notificazionirichiestedallepartiprivate
1.Salvochelaleggedispongaaltrimenti,lenotificazionirichiestedallepartiprivatepossonoesseresostituite
dall'inviodicopiadell'attoeffettuatadaldifensoremedianteletteraraccomandataconavvisodiricevimento.
Art.153.
Notificazioniecomunicazionialpubblicoministero
1.Lenotificazionialpubblicoministerosonoeseguite,anchedirettamentedallepartiodaidifensori,mediante
consegnadicopiadell'attonellasegreteria.Ilpubblicoufficialeaddettoannotasull'originaleesullacopiadell'atto
legeneralita'dichihaeseguitolaconsegnaeladataincuiquestae'avvenuta.
2.Lecomunicazionidiattieprovvedimentidelgiudicealpubblicoministerosonoeseguiteacuradella
cancellerianellostessomodo,salvocheilpubblicoministeroprendavisionedell'attosottoscrivendolo.Ilpubblico
ufficialeaddettoannotasull'originaledell'attolaeseguitaconsegnaeladataincuiquestae'avvenuta.
Art.154.
Notificazioniallapersonaoffesa,allapartecivile,alresponsabilecivileealcivilmenteobbligatoperlapena
pecuniaria.
1.Lenotificazioniallapersonaoffesadalreatosonoeseguiteanormadell'articolo157commi1,2,3,4e8.Se
sonoignotiiluoghiiviindicati,lanotificazionee'eseguitamediantedepositodell'attonellacancelleria.Qualora
risultidagliattinotiziaprecisadelluogodiresidenzaodidimoraall'estero,lapersonaoffesae'invitatamediante
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

40/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

raccomandataconavvisodiricevimentoadichiarareoeleggeredomicilionelterritoriodelloStato.Senel
terminediventigiornidallaricezionedellaraccomandatanonvieneeffettuataladichiarazioneol'elezionedi
domicilioovveroselastessae'insufficienteorisultainidonea,lanotificazionee'eseguitamediantedeposito
dell'attonellacancelleria.
2.Lanotificazionedellaprimacitazionealresponsabilecivileelleformestabiliteperilprocessocivile.
3.Sesitrattadipubblicheamministrazioni,dipersonegiuridicheodientiprividipersonalita'giuridica,le
notificazionisonoeseguitenelleformestabiliteperilprocessocivile.
4.Lenotificazioniallapartecivile,alresponsabilecivileeallapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniaria
costituitiingiudiziosonoeseguitepressoidifensori.Ilresponsabilecivileelapersonacivilmenteobbligataperla
penapecuniaria,senonsonocostituiti,devonodichiarareoeleggereilpropriodomicilionelluogoincuisi
procedeconattoricevutodallacancelleriadelgiudicecompetente.Inmancanzaditaledichiarazioneoelezioneo
selastessae'insufficienteoinidonea,lenotificazionisonoeseguitemediantedepositonellacancelleria.
Art.155.
Notificazioniperpubbliciannunziallepersoneoffese
1.Quandoperilnumerodeidestinatarioperl'impossibilita'diidentificarnealcuni,lanotificazionenelleforme
ordinarieallepersoneoffeserisultidifficile,l'autorita'giudiziariapuo'disporre,condecretoincalceall'attoda
notificare,chelanotificazionesiaeseguitamediantepubbliciannunzi.Neldecretosonodesignati,quando
occorre,idestinatarineicuiconfrontilanotificazionedeveessereeseguitanelleformeordinarieesonoindicatii
modicheappaionoopportuniperportarel'attoaconoscenzadeglialtriinteressati.
2.Inognicaso,copiadell'attoe'depositatanellacasacomunaledelluogoincuisitroval'autorita'procedentee
unestrattoe'inseritonellaGazzettaUfficialedellaRepubblica.
3.Lanotificazionesihaperavvenutaquandol'ufficialegiudiziariodepositaunacopiadell'atto,conlarelazionee
idocumentigiustificatividell'attivita'svolta,nellacancelleriaosegreteriadell'autorita'procedente.
Art.156.
Notificazioniall'imputatodetenuto
1.Lenotificazioniall'imputatodetenutosonoeseguitenelluogodidetenzionemedianteconsegnadicopiaalla
persona.
2.Incasodirifiutodellaricezione,senefamenzionenellarelazionedinotificazioneelacopiarifiutatae'
consegnataaldirettoredell'istitutooachinefaleveci.Nellostessomodosiprovvedequandonone'possibile
consegnarelacopiadirettamenteall'imputato,perche'legittimamenteassente.Intalcaso,dellaavvenuta
notificazioneildirettoredell'istitutoinformaimmediatamentel'interessatoconilmezzopiu'celere.
3.Lenotificazioniall'imputatodetenutoinluogodiversodagliistitutipenitenziarisonoeseguiteanorma
dell'articolo157.
4.Ledisposizionicheprecedonosiapplicanoanchequandodagliattirisultachel'imputatoe'detenutopercausa
diversadalprocedimentoperilqualedeveeseguirsilanotificazioneoe'internatoinunistitutopenitenziario.
5.Innessuncasolenotificazioniall'imputatodetenutoointernatopossonoessereeseguiteconleforme
dell'articolo159.
Art.157.
Primanotificazioneall'imputatonondetenuto
1.Salvoquantoprevistodagliarticoli161e162,laprimanotificazioneall'imputatonondetenutoe'eseguita
medianteconsegnadicopiaallapersona.Senone'possibileconsegnarepersonalmentelacopia,lanotificazione
e'eseguitanellacasadiabitazioneonelluogoincuil'imputatoesercitaabitualmentel'attivita'lavorativa,
medianteconsegnaaunapersonacheconvivaanchetemporaneamenteo,inmancanza,alportiereoachine
faleveci.
2.Qualorailuoghiindicatinelcomma1nonsianoconosciuti,lanotificazionee'eseguitanelluogodove
l'imputatohatemporaneadimoraorecapito,medianteconsegnaaunadellepredettepersone.
3.Ilportiereochinefalevecisottoscrivel'originaledell'attonotificatoel'ufficialegiudiziarioda'notiziaal
destinatariodell'avvenutanotificazionedell'attoamezzodiletteraraccomandataconavvisodiricevimento.Gli
effettidellanotificazionedecorronodalricevimentodellaraccomandata.
4.Lacopianonpuo'essereconsegnataapersonaminoredeglianniquattordicioinstatodimanifesta
incapacita'diintendereodivolere.
5.L'autorita'giudiziariadisponelarinnovazionedellanotificazionequandolacopiae'stataconsegnataalla
personaoffesadalreatoerisultaoappareprobabilechel'imputatononabbiaavutoeffettivaconoscenzadell'atto
notificato.
6.Laconsegnaallapersonaconvivente,alportiereoachinefalevecie'effettuatainplicochiusoelarelazione
dinotificazionee'effettuataneimodiprevistidall'articolo148,comma3.
7.Selepersoneindicatenelcomma1mancanoononsonoidoneeosirifiutanodiriceverelacopia,siprocede
nuovamenteallaricercadell'imputato,tornandoneiluoghiindicatineicommi1e2.
8.Seneppureintalmodoe'possibileeseguirelanotificazione,l'attoe'depositatonellacasadelcomunedove
l'imputatohal'abitazione,o,inmancanzadiquesta,delcomunedoveegliesercitaabitualmentelasuaattivita'
lavorativa.Avvisodeldepositostessoe'affissoallaportadellacasadiabitazionedell'imputatoovveroallaporta
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

41/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

delluogodoveegliabitualmenteesercitalasuaattivita'lavorativa.L'ufficialegiudiziarioda'inoltre
comunicazioneall'imputatodell'avvenutodepositoamezzodiletteraraccomandataconavvisodiricevimento.
Glieffettidellanotificazionedecorronodalricevimentodellaraccomandata.
((8bis.Lenotificazionisuccessivesonoeseguite,incasodinominadidifensoredifiduciaaisensi
dell'articolo96,medianteconsegnaaidifensori.Ildifensorepuo'dichiarareimmediatamente
all'autorita'cheprocededinonaccettarelanotificazione.Perlemodalita'dellanotificazionesi
applicanoancheledisposizioniprevistedall'articolo148,comma2bis)).
Art.158.
Primanotificazioneall'imputatoinserviziomilitare
1.Laprimanotificazioneall'imputatomilitareinservizioattivoilcuistatorisultidagliattie'eseguitanelluogoin
cuieglirisiedeperragionidiservizio,medianteconsegnaallapersona.Selaconsegnanone'possibile,l'attoe'
notificatopressol'ufficiodelcomandanteilqualeinformaimmediatamentel'interessatodellaavvenuta
notificazioneconilmezzopiu'celere.
Art.159.
Notificazioniall'imputatoincasodiirreperibilita'
1.Senone'possibileeseguirelenotificazionineimodiprevistidall'articolo157,((l'autorita'giudiziaria))
disponenuovericerchedell'imputato,particolarmentenelluogodinascita,dell'ultimaresidenzaanagrafica,
dell'ultimadimora,inquellodoveegliabitualmenteesercitalasuaattivita'lavorativaepressol'amministrazione
carcerariacentrale.Qualoralericerchenondianoesitopositivo,((l'autorita'giudiziaria))emettedecretodi
irreperibilita'conilquale,dopoaveredesignatoundifensoreall'imputatochenesiaprivo,ordinachela
notificazionesiaeseguitamedianteconsegnadicopiaaldifensore.
2.Lenotificazioniintalmodoeseguitesonovalideaognieffetto.L'irreperibilee'rappresentatodaldifensore.
Art.160.
(((Efficaciadeldecretodiirreperibilita').
1.Ildecretodiirreperibilita'emessodalgiudiceodalpubblicoministeronelcorsodelleindagini
preliminaricessadiavereefficaciaconlapronunciadelprovvedimentochedefiniscel'udienza
preliminareovvero,quandoquestamanchi,conlachiusuradelleindaginipreliminari.
2.Ildecretodiirreperibilita'emessodalgiudiceperlanotificazionedegliattiintroduttivi
dell'udienzapreliminarenonche'ildecretodiirreperibilita'emessodalgiudiceodalpubblico
ministeroperlanotificazionedelprovvedimentochedisponeilgiudiziocessanodiavereefficacia
conlapronunciadellasentenzadiprimogrado.
3.Ildecretodiirreperibilita'emessodalgiudicedisecondogradoedaquellodirinviocessadi
avereefficaciaconlapronunciadellasentenza.
4.Ognidecretodiirreperibilita'deveessereprecedutodanuovericercheneiluoghiindicati
nell'articolo159.))
Art.161.
(((Domiciliodichiarato,elettoodeterminatoperlenotificazioni).
1.Ilgiudice,ilpubblicoministeroolapoliziagiudiziaria,nelprimoattocompiutoconl'intervento
dellapersonasottopostaalleindaginiodell'imputatonondetenutone'internato,loinvitanoa
dichiarareunodeiluoghiindicatinell'articolo157comma1ovveroaeleggeredomicilioperle
notificazioni,avvertendoloche,nellasuaqualita'dipersonasottopostaalleindaginiodiimputato,
hal'obbligodicomunicareognimutamentodeldomiciliodichiaratooelettoecheinmancanzadi
talecomunicazioneonelcasodirifiutodidichiarareoeleggeredomicilio,lenotificazioniverranno
eseguitemedianteconsegnaaldifensore.Delladichiarazioneodellaelezionedidomicilio,ovvero
delrifiutodicompierla,e'fattamenzionenelverbale.
2.Fuoridelcasoprevistodalcomma1,l'invitoadichiarareoeleggeredomicilioe'formulatocon
l'informazionedigaranziaoconilprimoattonotificatoperdisposizionedell'autorita'giudiziaria.
L'imputatoe'avvertitochedevecomunicareognimutamentodeldomiciliodichiaratooelettoeche
incasodimancanza,diinsufficienzaodiinidoneita'delladichiarazioneodellaelezione,le
successivenotificazioniverrannoeseguitenelluogoincuil'attoe'statonotificato.
3.L'imputatodetenutochedeveesserescarceratopercausadiversadalproscioglimentodefinitivo
el'imputatochedeveesseredimessodaunistitutoperl'esecuzionedimisuredisicurezza,all'atto
dellascarcerazioneodelladimissionehal'obbligodifareladichiarazioneol'elezionedidomicilio
conattoricevutoaverbaledaldirettoredell'istituto.Questiloavverteanormadelcomma1,iscrive
ladichiarazioneoelezionenell'appositoregistroetrasmetteimmediatamenteilverbaleall'autorita'
chehadispostolascarcerazioneoladimissione.
4.Selanotificazioneneldomiciliodeterminatoanormadelcomma2divieneimpossibile,le
notificazionisonoeseguitemedianteconsegnaaldifensore.Nellostessomodosiprocedequando,
neicasiprevistidaicommi1e3,ladichiarazioneol'elezionedidomiciliomancanoosono
insufficientioinidonee.Tuttavia,quandorisultache,percasofortuitooforzamaggiore,l'imputato
none'statonellacondizionedicomunicareilmutamentodelluogodichiaratooeletto,siapplicano
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

42/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ledisposizionidegliarticoli157e159.))
Art.162.
Comunicazionedeldomiciliodichiaratoodeldomicilioeletto
1.Ildomiciliodichiarato,ildomicilioelettoeogniloromutamentosonocomunicatidall'imputatoall'autorita'che
procede,condichiarazioneraccoltaaverbaleovveromediantetelegrammaoletteraraccomandatacon
sottoscrizioneautenticatadaunnotaioodapersonaautorizzataodaldifensore.
2.Ladichiarazionepuo'esserefattaanchenellacancelleriadeltribunaledelluogonelqualel'imputatositrova.
(90)((90a))
3.Nelcasoprevistodalcomma2ilverbalee'trasmessoimmediatamenteall'autorita'giudiziariacheprocede.
Analogamentesiprovvedeintuttiicasiincuilacomunicazionee'ricevutadaunaautorita'giudiziariache,nel
frattempo,abbiatrasmessogliattiadaltraautorita'.
4.Finche'l'autorita'giudiziariacheprocedenonharicevutoilverbaleolacomunicazione,sonovalidele
notificazionidisposteneldomicilioprecedentementedichiaratooeletto.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.163.
Formalita'perlenotificazionineldomiciliodichiaratooeletto
1.Perlenotificazionieseguiteneldomiciliodichiaratooelettoanormadegliarticoli161e162siosservano,in
quantoapplicabili,ledisposizionidell'articolo157.
Art.164.
Duratadeldomiciliodichiaratooeletto
1.Ladeterminazionedeldomiciliodichiaratooelettoe'validaperognistatoegradodelprocedimento,salvo
quantoe'previstodagliarticoli156e163comma2.
Art.165.
Notificazioniall'imputatolatitanteoevaso
1.Lenotificazioniall'imputatolatitanteoevasosonoeseguitemedianteconsegnadicopiaaldifensore.
2.Sel'imputatoe'privodidifensore,l'autorita'giudiziariadesignaundifensorediufficio.
3.L'imputatolatitanteoevasoe'rappresentatoaognieffettodaldifensore.
Art.166.
Notificazioniall'imputatointerdettooinfermodimente
1.Sel'imputatoe'interdetto,lenotificazionisieseguonoanormadegliarticoliprecedentiepressoiltutorese
l'imputatositrovanellecondizioniprevistedall'articolo71comma1,lenotificazionisieseguonoanormadegli
articoliprecedentiepressoilcuratorespeciale.
Art.167.
Notificazioniadaltrisoggetti
1.Lenotificazioniasoggettidiversidaquelliindicatinegliarticoliprecedentisieseguonoanormadell'articolo
157commi1,2,3,4e8,salviicasidiurgenzaprevistidall'articolo149.
Art.168.
Relazionedinotificazione
1.Salvoquantoprevistodall'articolo157comma6,l'ufficialegiudiziariocheprocedeallanotificazionescrive,in
calceall'originaleeallacopianotificata,larelazioneincuiindical'autorita'olaparteprivatarichiedente,le
ricercheeffettuate,legeneralita'dellapersonaallaqualee'stataconsegnatalacopia,isuoirapporticonil
destinatario,lefunzioniolemansionidaessasvolte,illuogoeladatadellaconsegnadellacopia,apponendola
propriasottoscrizione.
2.Quandovie'contraddizionetralarelazionescrittasullacopiaconsegnataequellacontenutanell'originale,
valgonoperciascuninteressatoleattestazionicontenutenellacopianotificata.
3.Lanotificazioneproduceeffettoperciascuninteressatodalgiornodellasuaesecuzione.
Art.169.
Notificazioniall'imputatoall'estero
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

43/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Serisultadagliattinotiziaprecisadelluogodiresidenzaodidimoraall'esterodellapersonaneicuiconfrontisi
deveprocedere,ilgiudiceoilpubblicoministeroleinviaraccomandataconavvisodiricevimento,contenente
l'indicazionedellaautorita'cheprocede,iltitolodelreatoeladataeilluogoincuie'statocommessononche'
l'invitoadichiarareoeleggeredomicilionelterritoriodelloStato.Seneltermineditrentagiornidallaricezione
dellaraccomandatanonvieneeffettuataladichiarazioneol'elezionedidomicilioovveroselastessae'
insufficienteorisultainidonea,lenotificazionisonoeseguitemedianteconsegnaaldifensore.
2.Nellostessomodosiprovvedeselapersonarisultaessersitrasferitaall'esterosuccessivamentealdecretodi
irreperibilita'((emessoanormadell'articolo159)).
3.L'invitoprevistodalcomma1e'redattonellalinguadell'imputatostranieroquandodagliattinonrisultache
egliconoscalalinguaitaliana.
4.Quandodagliattirisultachelapersonaneicuiconfrontisideveprocedererisiedeodimoraall'estero,manon
sihannonotiziesufficientiperprovvedereanormadelcomma1,ilgiudiceoilpubblicoministero,primadi
pronunciaredecretodiirreperibilita',disponelericercheanchefuoridelterritoriodelloStatoneilimiticonsentiti
dalleconvenzioniinternazionali.
5.Ledisposizioniprecedentisiapplicanoanchenelcasoincuidagliattirisultichelapersonae'detenuta
all'estero.
Art.170.
Notificazionicolmezzodellaposta
1.Lenotificazionipossonoessereeseguiteanchecolmezzodegliufficipostali,neimodistabilitidallerelative
normespeciali.
2.E'validalanotificazioneancheseeseguitacolmezzodiunufficiopostalediversodaquelloacuiinizialmente
fudirettoilpiego.
3.Qualoral'ufficiopostalerestituiscailpiegoperirreperibilita'deldestinatario,l'ufficialegiudiziarioprovvedealle
notificazionineimodiordinari.
Art.171.
Nullita'dellenotificazioni
1.Lanotificazionee'nulla:
a)sel'attoe'notificatoinmodoincompleto,fuorideicasineiqualilaleggeconsentelanotificazioneper
estratto
b)sevie'incertezzaassolutasull'autorita'osullaparteprivatarichiedenteovverosuldestinatario
c)senellarelazionedellacopianotificatamancalasottoscrizionedichil'haeseguita
d)sesonoviolateledisposizionicircalapersonaacuideveessereconsegnatalacopia
e)senone'statodatol'avvertimentoneicasiprevisti((dall'articolo161commi1,2e3))elanotificazione
e'stataeseguitamedianteconsegnaaldifensore
f)see'stataomessal'affissioneonone'statadatalacomunicazioneprescrittadall'articolo157comma8
g)sesull'originaledell'attonotificatomancalasottoscrizionedellapersonaindicatanell'articolo157comma3
h)senonsonostateosservatelemodalita'prescrittedalgiudiceneldecretoprevistodall'articolo150el'atto
none'giuntoaconoscenzadeldestinatario.
TitoloVI
TERMINI
Art.172.
Regolegenerali
1.Iterminiprocessualisonostabilitiaore,agiorni,amesioadanni.
2.Iterminisicomputanosecondoilcalendariocomune.
3.Ilterminestabilitoagiorni,ilqualescadeingiornofestivo,e'prorogatodidirittoalgiornosuccessivonon
festivo.
4.Salvochelaleggedispongaaltrimenti,nelterminenonsicomputal'oraoilgiornoincuinee'iniziatala
decorrenzasicomputal'ultimaoraol'ultimogiorno.
5.Quandoe'stabilitosoltantoilmomentofinale,leunita'ditempostabiliteperilterminesicomputanointeree
libere.
6.Iltermineperfaredichiarazioni,depositaredocumentiocompierealtriattiinunufficiogiudiziariosiconsidera
scadutonelmomentoincui,secondoiregolamenti,l'ufficiovienechiusoalpubblico.
Art.173.
Terminiapenadidecadenza.Abbreviazione
1.Iterminisiconsideranostabilitiapenadidecadenzasoltantoneicasiprevistidallalegge.
2.Iterministabilitidallaleggeapenadidecadenzanonpossonoessereprorogati,salvochelaleggedisponga
altrimenti.
3.Laparteafavoredellaqualee'stabilitounterminepuo'chiederneoconsentirnel'abbreviazionecon
dichiarazionericevutanellacancelleriaonellasegreteriadell'autorita'procedente.
Art.174.
Prolungamentodeiterminidicomparizione
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

44/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Selaresidenzadell'imputatorisultantedagliattiovveroildomiciliodichiaratooelettoanormadell'articolo
161e'fuoridelcomunenelqualehasedel'autorita'giudiziariaprocedente,ilterminepercompariree'
prolungatodelnumerodigiorninecessariperilviaggio.Ilprolungamentoe'diungiornoognicinquecento
chilometrididistanza,quandoe'possibilel'usodeimezzipubbliciditrasportoediungiornoognicentochilometri
neglialtricasi.Lostessoprolungamentohaluogopergliimputatidetenutiointernatifuoridelcomunepredetto.
Inognicasoilprolungamentodelterminenonpuo'esseresuperioreatregiorni.Perl'imputatoresidente
all'esteroilprolungamentodelterminee'stabilitodall'autorita'giudiziaria,tenendocontodelladistanzaedei
mezzidicomunicazioneutilizzabili.
2.Lestessedisposizionisiapplicanoquandositrattaditerminestabilitoperlapresentazionediognialtra
personaperlaqualel'autorita'procedenteemetteordineoinvito.
Art.175.
Restituzioneneltermine
1.Ilpubblicoministero,lepartiprivateeidifensorisonorestituitinelterminestabilitoapenadidecadenza,se
provanodinonaverlopotutoosservarepercasofortuitooperforzamaggiore.Larichiestaperlarestituzionenel
terminee'presentata,apenadidecadenza,entrodiecigiornidaquellonelqualee'cessatoilfattocostituente
casofortuitooforzamaggiore.
2.L'imputatocondannatocondecretopenale,chenonhaavutotempestivamenteeffettivaconoscenzadel
provvedimento,e'restituito,asuarichiesta,neltermineperproporreopposizione,salvocheviabbia
volontariamenterinunciato.((215))
2bis.Larichiestaindicataalcomma2e'presentata,apenadidecadenza,neltermineditrentagiornidaquello
incuil'imputatohaavutoeffettivaconoscenzadelprovvedimento.Incasodiestradizionedall'estero,iltermine
perlapresentazionedellarichiestadecorredallaconsegnadelcondannato.
3.PERIODOSOPPRESSODALD.L.21FEBBRAIO2005,N.17,CONVERTITOCONMODIFICAZIONIDALLAL.22
APRILE2005,N.60.Larestituzionenonpuo'essereconcessapiu'diunavoltaperciascunaparteinciascun
gradodelprocedimento.
4.Sullarichiestadecideconordinanzailgiudicecheprocedealtempodellapresentazionedellastessa.Prima
dell'eserciziodell'azionepenaleprovvedeilgiudiceperleindaginipreliminari.Sesonostatipronunciatisentenza
odecretodicondanna,decideilgiudicechesarebbecompetentesullaimpugnazioneosullaopposizione.
5.L'ordinanzacheconcedelarestituzioneneltermineperlaproposizionedellaimpugnazioneodellaopposizione
puo'essereimpugnatasoloconlasentenzachedecidesullaimpugnazioneosullaopposizione.
6.Control'ordinanzacherespingelarichiestadirestituzionenelterminepuo'esserepropostoricorsoper
cassazione.
7.Quandoaccoglielarichiestadirestituzioneneltermineperproporreimpugnazione,ilgiudice,seoccorre,
ordinalascarcerazionedell'imputatodetenutoeadottatuttiiprovvedimentinecessariperfarcessareglieffetti
determinatidallascadenzadeltermine.
8.Selarestituzionenelterminee'concessaanormadelcomma2,nonsitieneconto,aifinidellaprescrizione
delreato,deltempointercorsotralanotificazionedellasentenzacontumacialeodeldecretodicondannaela
notificazioneallapartedell'avvisodidepositodell'ordinanzacheconcedelarestituzione.

AGGIORNAMENTO(174)
LaCortecostituzionale,consentenza30novembre200904dicembre2009,n.317(inG.U.1as.s.
9/12/2009,n.49)hadichiaratoillegittimita'costituzionaledell'art.175,comma2,delcodicediprocedura
penale,nellaparteincuinonconsentelarestituzionedell'imputato,chenonabbiaavutoeffettivaconoscenza
delprocedimentoodelprovvedimento,neltermineperproporreimpugnazionecontrolasentenzacontumaciale,
nelconcorsodelleulterioricondizioniindicatedallalegge,quandoanalogaimpugnazionesiastatapropostain
precedenzadaldifensoredellostessoimputato.

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.176.
Effettidellarestituzioneneltermine
1.Ilgiudicechehadispostolarestituzioneprovvede,arichiestadiparteeinquantosiapossibile,alla
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

45/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

rinnovazionedegliattiaiqualilaparteavevadirittodiassistere.
2.Selarestituzionenelterminee'concessadallacortedicassazione,alcompimentodegliattidicuie'disposta
larinnovazioneprovvedeilgiudicecompetenteperilmerito.
TitoloVII
NULLITA'
Art.177.
Tassativa'
1.L'inosservanzadelledisposizionistabilitepergliattidelprocedimentoe'causadinullita'soltantoneicasi
previstidallalegge.
Art.178.
Nullita'diordinegenerale
1.E'sempreprescrittaapenadinullita'l'osservanzadelledisposizioniconcernenti:
a)lecondizionidicapacita'delgiudiceeilnumerodeigiudicinecessariopercostituireicollegistabilitodalleleggi
diordinamentogiudiziario
b)l'iniziativadelpubblicoministeronell'eserciziodell'azionepenaleelasuapartecipazionealprocedimento
c)l'intervento,l'assistenzaelarappresentanzadell'imputatoedellealtrepartiprivatenonche'lacitazionein
giudiziodellapersonaoffesadalreatoedelquerelante.
Art.179.
Nullita'assolute
1.Sonoinsanabiliesonorilevatediufficioinognistatoegradodelprocedimentolenullita'previstedall'articolo
178comma1letteraa),quelleconcernentil'iniziativadelpubblicoministeronell'eserciziodell'azionepenalee
quellederivantidallaomessacitazionedell'imputatoodall'assenzadelsuodifensoreneicasiincuinee'
obbligatorialapresenza.
2.Sonoaltresi'insanabiliesonorilevatediufficioinognistatoegradodelprocedimentolenullita'definite
assolutedaspecifichedisposizionidilegge.
Art.180.
Regimedellealtrenullita'diordinegenerale
1.Salvoquantodispostodall'articolo179,lenullita'previstedall'articolo178sonorilevateanchediufficio,ma
nonpossonopiu'essererilevatene'dedottedopoladeliberazionedellasentenzadiprimogradoovvero,sesi
sonoverificatenelgiudizio,dopoladeliberazionedellasentenzadelgradosuccessivo.
Art.181.
Nullita'relative
1.Lenullita'diversedaquelleprevistedagliarticoli178e179comma2sonodichiaratesueccezionediparte.
2.Lenullita'concernentigliattidelleindaginipreliminariequellicompiutinell'incidenteprobatorioelenullita'
concernentigliattidell'udienzapreliminaredevonoessereeccepiteprimachesiapronunciatoilprovvedimento
previstodall'articolo424.Quandomanchil'udienzapreliminare,lenullita'devonoessereeccepiteentroil
termineprevistodall'articolo491comma1.
3.Lenullita'concernentiildecretochedisponeilgiudizioovverogliattipreliminarialdibattimentodevono
essereeccepiteentroiltermineprevistodall'articolo491comma1.Entrolostessotermine,ovverocon
l'impugnazionedellasentenzadinonluogoaprocedere,devonoessereripropostelenullita'eccepiteanormadel
primoperiododelcomma2,chenonsianostatedichiaratedalgiudice.
4.Lenullita'verificatesinelgiudiziodevonoessereeccepiteconl'impugnazionedellarelativasentenza.
Art.182.
Deducibilita'dellenullita'
1.Lenullita'previstedagliarticoli180e181nonpossonoessereeccepitedachivihadatoohaconcorsoadarvi
causaovverononhainteresseall'osservanzadelladisposizioneviolata.
2.Quandolaparteviassiste,lanullita'diunattodeveessereeccepitaprimadelsuocompimentoovvero,secio'
none'possibile,immediatamentedopo.Neglialtricasilanullita'deveessereeccepitaentroiterminiprevisti
dagliarticoli180e181commi2,3e4.
3.Iterminiperrilevareoeccepirelenullita'sonostabilitiapenadidecadenza.
Art.183.
Sanatoriegeneralidellenullita'
1.Salvochesiadiversamentestabilito,lenullita'sonosanate:
a)selaparteinteressataharinunciatoespressamenteadeccepirleovverohaaccettatoglieffettidell'atto
b)selapartesie'avvalsadellafacolta'alcuieserciziol'attoomessoonulloe'preordinato.
Art.184.
Sanatoriadellenullita'dellecitazioni,degliavvisiedellenotificazioni
1.Lanullita'diunacitazioneodiunavvisoovverodellerelativecomunicazionienotificazionie'sanatasela
parteinteressatae'comparsaoharinunciatoacomparire.
2.Lapartelaqualedichiarichelacomparizionee'determinata
dalsolointentodifarrilevarel'irregolarita'hadirittoaun
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

46/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

termineperladifesanoninferioreacinquegiorni.
3.Quandolanullita'riguardalacitazioneacomparirealdibattimento,ilterminenonpuo'essereinferiorea
quelloprevistodall'articolo429.
Art.185.
Effettidelladichiarazionedinullita'
1.Lanullita'diunattorendeinvalidigliatticonsecutivichedipendonodaquellodichiaratonullo.
2.Ilgiudicechedichiaralanullita'diunattonedisponelarinnovazione,qualorasianecessariaepossibile,
ponendolespeseacaricodichihadatocausaallanullita'perdoloocolpagrave.
3.Ladichiarazionedinullita'comportalaregressionedelprocedimentoallostatooalgradoincuie'stato
compiutol'attonullo,salvochesiadiversamentestabilito.
4.Ladisposizionedelcomma3nonsiapplicaallenullita'concernentileprove.
Art.186.
Inosservanzadinormetributarie
1.Quandolaleggeassoggettaunattoaunaimpostaoaunatassa,l'inosservanzadellanormatributarianon
rendeinammissibilel'attone'impedisceilsuocompimento,salvelesanzionifinanziarieprevistedallalegge.
LibroIII
PROVE
TitoloI
DISPOSIZIONIGENERALI
Art.187.
Oggettodellaprova
1.Sonooggettodiprovaifattichesiriferisconoall'imputazione,allapunibilita'ealladeterminazionedellapena
odellamisuradisicurezza.
2.Sonoaltresi'oggettodiprovaifattidaiqualidipendel'applicazionedinormeprocessuali.
3.Sevie'costituzionedipartecivile,sonoinoltreoggettodiprovaifattiinerentiallaresponsabilita'civile
derivantedalreato.
Art.188.
Liberta'moraledellapersonanell'assunzionedellaprova
1.Nonpossonoessereutilizzati,neppureconilconsensodellapersonainteressata,metodiotecnicheidoneia
influiresullaliberta'diautodeterminazioneoadalterarelacapacita'diricordareedivalutareifatti.
Art.189.
Provenondisciplinatedallalegge
1.Quandoe'richiestaunaprovanondisciplinatadallalegge,ilgiudicepuo'assumerlaseessarisultaidoneaad
assicurarel'accertamentodeifattienonpregiudicalaliberta'moraledellapersona.Ilgiudiceprovvede
all'ammissione,sentitelepartisullemodalita'diassunzionedellaprova.
Art.190.
Dirittoallaprova
1.Leprovesonoammessearichiestadiparte.Ilgiudiceprovvedesenzaritardoconordinanzaescludendole
provevietatedallaleggeequellechemanifestamentesonosuperflueoirrilevanti.
2.Laleggestabilisceicasiincuileprovesonoammessediufficio.
3.Iprovvedimentisull'ammissionedellaprovapossonoessererevocatisentitelepartiincontraddittorio.
Art.190bis.
(Requisitidellaprovaincasiparticolari).
1.Neiprocedimentipertalunodeidelittiindicatinell'articolo51,comma3bis,quandoe'richiestol'esamediun
testimoneodiunadellepersoneindicatenell'articolo210equestehannogia'resodichiarazioniinsededi
incidenteprobatoriooindibattimentonelcontraddittorioconlapersonaneicuiconfrontiledichiarazioni
medesimesarannoutilizzateovverodichiarazioniicuiverbalisonostatiacquisitianormadell'articolo238,
l'esamee'ammessosoloseriguardafattiocircostanzediversidaquellioggettodelleprecedentidichiarazioni
ovveroseilgiudiceotalunadellepartiloritengononecessariosullabasedispecificheesigenze.
1bis.Lastessadisposizionesiapplicaquandosiprocedeperunodeireatiprevistidagliarticoli600bis,primo
comma,600ter,600quater,600quinquies,609bis,609ter,609quater,((ancheserelativial
materialepornograficodicuiall'articolo600quater.1,))609quinquiese609octiesdelcodicepenale,
sel'esamerichiestoriguardaunatestimoneminoredegliannisedici.
Art.191.
Proveillegittimamenteacquisite
1.Leproveacquisiteinviolazionedeidivietistabilitidallaleggenonpossonoessereutilizzate.
2.L'inutilizzabilita'e'rilevabileanchediufficioinognistatoegradodelprocedimento.
Art.192.
Valutazionedellaprova
1.Ilgiudicevalutalaprovadandocontonellamotivazionedeirisultatiacquisitiedeicriteriadottati.
2.L'esistenzadiunfattononpuo'esseredesuntadaindiziamenochequestisianogravi,precisieconcordanti.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

47/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.Ledichiarazioniresedalcoimputatodelmedesimoreatoodapersonaimputatainunprocedimentoconnesso
anormadell'articolo12sonovalutateunitamenteaglialtrielementidiprovacheneconfermanol'attendibilita'.
4.Ladisposizionedelcomma3siapplicaanchealledichiarazioniresedapersonaimputatadiunreatocollegato
aquellopercuisiprocede,nelcasoprevistodall'articolo371comma2letterab).
Art.193.
Limitidiprovastabilitidalleleggicivili
1.Nelprocessopenalenonsiosservanoilimitidiprovastabilitidalleleggicivili,eccettuatiquellicheriguardano
lostatodifamigliaedicittadinanza.
TitoloII
MEZZIDIPROVA
CapoI
TESTIMONIANZA
Art.194.
Oggettoelimitidellatestimonianza
1.Iltestimonee'esaminatosuifattichecostituisconooggettodiprova.Nonpuo'deporresullamoralita'
dell'imputato,salvochesitrattidifattispecifici,idoneiaqualificarnelapersonalita'inrelazionealreatoealla
pericolosita'sociale.
2.L'esamepuo'estendersiancheairapportidiparentelaediinteressecheintercorronotrailtestimoneele
partioaltritestimoninonche'allecircostanzeilcuiaccertamentoe'necessariopervalutarnelacredibilita'.La
deposizionesuifatticheservonoadefinirelapersonalita'dellapersonaoffesadalreatoe'ammessasoloquando
ilfattodell'imputatodeveesserevalutatoinrelazionealcomportamentodiquellapersona.
3.Iltestimonee'esaminatosufattideterminati.Nonpuo'deporresullevocicorrentinelpubblicone'esprimere
apprezzamentipersonalisalvochesiaimpossibilescinderlidalladeposizionesuifatti.
Art.195.
Testimonianzaindiretta
1.Quandoiltestimonesiriferisce,perlaconoscenzadeifatti,adaltrepersone,ilgiudice,arichiestadiparte,
disponechequestesianochiamateadeporre.
2.Ilgiudicepuo'disporreanchediufficiol'esamedellepersoneindicatenelcomma1.
3.L'inosservanzadelladisposizionedelcomma1rendeinutilizzabililedichiarazionirelativeafattidicuiil
testimoneabbiaavutoconoscenzadaaltrepersone,salvochel'esamediquesterisultiimpossibilepermorte,
infermita'oirreperibilita'.
4.Gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziarianonpossonodeporresulcontenutodelledichiarazioniacquisiteda
testimoniconlemodalita'dicuiagliarticoli351e357,comma2,letterea)eb).Neglialtricasisiapplicanole
disposizionideicommi1,2e3delpresentearticolo.((161))
5.Ledisposizionideicommiprecedentisiapplicanoanchequandoiltestimoneabbiaavutocomunicazionedel
fattoinformadiversadaquellaorale.
6.Itestimoninonpossonoessereesaminatisufatticomunqueappresidallepersoneindicatenegliarticoli200e
201inrelazioneallecircostanzeprevisteneimedesimiarticoli,salvochelepredettepersoneabbianodeposto
suglistessifattioliabbianoinaltromododivulgati.
7.Nonpuo'essereutilizzatalatestimonianzadichisirifiutaonone'ingradodiindicarelapersonaolafonteda
cuihaappresolanotiziadeifattioggettodell'esame.

AGGIORNAMENTO(31)
LaCortecostituzionale,consentenza2231gennaion.24(inG.U.1as.s.5/2/1992n.6)hadichiaratola
illegittimita'costituzionaledelquartocommadelpresentearticolo.

AGGIORNAMENTO(168)
LaCortecostituzionale,consentenza2930luglio2008n.305(inG.U.1as.s.6/8/2008n.33)hadichiaratola
illegittimita'costituzionaledell'art.195,comma4,delcodicediprocedurapenale,oveinterpretatonelsensoche
gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziarianonpossonoesserechiamatiadeporresulcontenutodelle
dichiarazioniresedaitestimonisoltantoseacquisiteconlemodalita'dicuiagliartt.351e357,comma2,
letterea)eb),cod.proc.pen.,enonanchenelcasoincui,purricorrendonelecondizioni,talimodalita'non
sianostateosservate.
Art.196.
Capacita'ditestimoniare
1.Ognipersonahalacapacita'ditestimoniare.
2.Qualora,alfinedivalutareledichiarazionideltestimone,sianecessarioverificarnel'idoneita'fisicaomentale
arenderetestimonianza,ilgiudiceanchediufficiopuo'ordinaregliaccertamentiopportuniconimezziconsentiti
dallalegge.
3.Irisultatidegliaccertamentiche,anormadelcomma2,sianostatidispostiprimadell'esametestimoniale
nonprecludonol'assunzionedellatestimonianza.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

48/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.197.
Incompatibilita'conl'ufficioditestimone
1.Nonpossonoessereassunticometestimoni:
((a)icoimputatidelmedesimoreatoolepersoneimputateinunprocedimentoconnessoanorma
dell'articolo12,comma1,letteraa),salvocheneiloroconfrontisiastatapronunciatasentenza
irrevocabilediproscioglimento,dicondannaodiapplicazionedellapenaaisensidell'articolo444
b)salvoquantoprevistodall'articolo64,comma3,letterac),lepersoneimputateinun
procedimentoconnessoanormadell'articolo12,comma1,letterac),odiunreatocollegatoa
normadell'articolo371,comma2,letterab),primacheneiloroconfrontisiastatapronunciata
sentenzairrevocabilediproscioglimento,dicondannaodiapplicazionedellapenaaisensi
dell'articolo444))
c)ilresponsabilecivileelapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniaria
d)colorochenelmedesimoprocedimentosvolgonoohannosvoltolafunzionedigiudice,pubblicoministeroo
loroausiliariononche'ildifensorecheabbiasvoltoattivita'diinvestigazionedifensivaecolorochehanno
formatoladocumentazionedelledichiarazioniedelleinformazioniassunteaisensidell'articolo391ter.
Art.197bis.
(Personeimputateogiudicareinunprocedimentoconnessooperreatocollegatocheassumonol'ufficiodi
testimone).
1.L'imputatoinunprocedimentoconnessoaisensidell'articolo12odiunreatocollegatoanormadell'articolo
371,comma2,letterab),puo'esseresempresentitocometestimonequandoneisuoiconfrontie'stata
pronunciatasentenzairrevocabilediproscioglimento,dicondannaodiapplicazionedellapenaaisensi
dell'articolo444.
2.L'imputatoinunprocedimentoconnessoaisensidell'articolo12,comma1,letterac),odiunreatocollegato
anormadell'articolo371,comma2,letterab),puo'esseresentitocometestimone,inoltre,nelcasoprevisto
dall'articolo64,comma3,letterac).
3.Neicasiprevistidaicommi1e2iltestimonee'assistitodaundifensore.Inmancanzadidifensoredifiducia
e'designatoundifensorediufficio.((155))
4.Nelcasoprevistodalcomma1iltestimonenonpuo'essereobbligatoadeporresuifattiperiqualie'stata
pronunciataingiudiziosentenzadicondannaneisuoiconfronti,senelprocedimentoegliavevanegatolapropria
responsabilita'ovverononavevaresoalcunadichiarazione.Nelcasoprevistodalcomma2iltestimonenonpuo'
essereobbligatoadeporresufatticheconcernonolapropriaresponsabilita'inordinealreatopercuisiprocedeo
sie'procedutoneisuoiconfronti.
5.Inognicasoledichiarazioniresedaisoggettidicuialpresentearticolononpossonoessereutilizzatecontrola
personacheleharesenelprocedimentoasuocarico,nelprocedimentodirevisionedellasentenzadicondanna
edinqualsiasigiudiziocivileoamministrativorelativoalfattooggettodeiprocedimentiedellesentenze
suddette.
6.Alledichiarazioniresedallepersonecheassumonol'ufficioditestimoneaisensidelpresentearticolosiapplica
ladisposizionedicuiall'articolo192,comma3.((155))

AGGIORNAMENTO(155)
LaCortecostituzionale,consentenza821novembre2006,n.381(inG.U.1as.s.29/11/2006,n.47)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.197bis,commi3e6,delcodicediprocedurapenale,nellaparte
incuiprevedono,rispettivamente,l'assistenzadiundifensoreel'applicazionedelladisposizionedicuiall'art.
192,comma3,delmedesimocodicediritoancheperledichiarazioniresedallepersone,indicatealcomma1del
medesimoart.197biscod.proc.pen.,neicuiconfrontisiastatapronunciatasentenzadiassoluzionepernon
avercommessoilfattodivenutairrevocabile.
Art.198.
Obblighideltestimone
1.Iltestimonehal'obbligodipresentarsialgiudiceediattenersialleprescrizionidatedalmedesimoperle
esigenzeprocessualiedirisponderesecondoverita'alledomandecheglisonorivolte.
2.Iltestimonenonpuo'essereobbligatoadeporresufattidaiqualipotrebbeemergereunasuaresponsabilita'
penale.
Art.199.
Facolta'diastensionedeiprossimicongiunti
1.Iprossimicongiuntidell'imputatononsonoobbligatiadeporre.Devonotuttaviadeporrequandohanno
presentatodenuncia,querelaoistanzaovveroessiounloroprossimocongiuntosonooffesidalreato.
2.Ilgiudice,apenadinullita',avvisalepersonepredettedellafacolta'diastenersichiedendoloroseintendono
avvalersene.
3.Ledisposizionideicommi1e2siapplicanoancheachie'legatoall'imputatodavincolodiadozione.Si
applicanoinoltre,limitatamenteaifattiverificatisioappresidall'imputatodurantelaconvivenzaconiugale:
a)achi,purnonessendoconiugedell'imputato,cometaleconvivaoabbiaconvissutoconesso
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

49/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

b)alconiugeseparatodell'imputato
c)allapersonaneicuiconfrontisiaintervenutasentenzadiannullamento,scioglimentoocessazionedeglieffetti
civilidelmatrimoniocontrattoconl'imputato.
Art.200.
Segretoprofessionale
1.Nonpossonoessereobbligatiadeporresuquantohannoconosciutoperragionedelproprioministero,ufficioo
professione,salviicasiincuihannol'obbligodiriferirneall'autorita'giudiziaria:
a)iministridiconfessionireligiose,icuistatutinoncontrastinoconl'ordinamentogiuridicoitaliano
((b)gliavvocati,gliinvestigatoriprivatiautorizzati,iconsulentitecnicieinotai))
c)imedicieichirurghi,ifarmacisti,leostetricheeognialtroesercenteunaprofessionesanitaria
d)gliesercentialtriufficioprofessioniaiqualilaleggericonoscelafacolta'diastenersidaldeporredeterminata
dalsegretoprofessionale.
2.Ilgiudice,sehamotivodidubitarecheladichiarazioneresadatalipersoneperesimersidaldeporresia
infondata,provvedeagliaccertamentinecessari.Serisultainfondata,ordinacheiltestimonedeponga.
3.Ledisposizioniprevistedaicommi1e2siapplicanoaigiornalistiprofessionistiiscrittinell'alboprofessionale,
relativamenteainomidellepersonedallequaliimedesimihannoavutonotiziedicaratterefiduciario
nell'eserciziodellaloroprofessione.Tuttaviaselenotiziesonoindispensabiliaifinidellaprovadelreatopercuisi
procedeelaloroveridicita'puo'essereaccertatasoloattraversol'identificazionedellafontedellanotizia,il
giudiceordinaalgiornalistadiindicarelafontedellesueinformazioni.
Art.201.
Segretodiufficio
1.Salviicasiincuihannol'obbligodiriferirneall'autorita'giudiziaria,ipubbliciufficiali,ipubbliciimpiegatiegli
incaricatidiunpubblicoserviziohannol'obbligodiastenersidaldeporresufatticonosciutiperragionidelloro
ufficiochedevonorimaneresegreti.
2.Siapplicanoledisposizionidell'articolo200commi2e3.
Art.202
(((SegretodiStato).
1.Ipubbliciufficiali,ipubbliciimpiegatiegliincaricatidiunpubblicoserviziohannol'obbligodi
astenersidaldeporresufatticopertidalsegretodiStato.
2.SeiltestimoneopponeunsegretodiStato,l'autorita'giudiziarianeinformailPresidentedel
Consigliodeiministri,aifinidell'eventualeconferma,sospendendoogniiniziativavoltaadacquisire
lanotiziaoggettodelsegreto.
3.Qualorailsegretosiaconfermatoeperladefinizionedelprocessorisultiessenzialela
conoscenzadiquantocopertodalsegretodiStato,ilgiudicedichiaranondoversiprocedereper
l'esistenzadelsegretodiStato.
4.SeentrotrentagiornidallanotificazionedellarichiestailPresidentedelConsigliodeiministri
nonda'confermadelsegreto,l'autorita'giudiziariaacquisiscelanotiziaeprovvedeperl'ulteriore
corsodelprocedimento.
5.L'opposizionedelsegretodiStato,confermataconattomotivatodalPresidentedelConsigliodei
ministri,inibisceall'autorita'giudiziarial'acquisizioneel'utilizzazione,ancheindiretta,dellenotizie
copertedalsegreto.
6.None',inognicaso,preclusoall'autorita'giudiziariadiprocedereinbaseaelementiautonomie
indipendentidagliatti,documentiecosecopertidalsegreto.
7.Quandoe'sollevatoconflittodiattribuzioneneiconfrontidelPresidentedelConsigliodei
ministri,qualorailconflittosiarisoltonelsensodell'insussistenzadelsegretodiStato,ilPresidente
delConsigliodeiministrinonpuo'piu'opporloconriferimentoalmedesimooggetto.Qualorail
conflittosiarisoltonelsensodellasussistenzadelsegretodiStato,l'autorita'giudiziarianonpuo'
ne'acquisirene'utilizzare,direttamenteoindirettamente,attiodocumentisuiqualie'stato
oppostoilsegretodiStato.
8.InnessuncasoilsegretodiStatoe'opponibileallaCortecostituzionale.LaCorteadottale
necessariegaranzieperlasegretezzadelprocedimento.))
Art.203.
Informatoridellapoliziagiudiziaria
edeiservizidisicurezza
1.Ilgiudicenonpuo'obbligaregliufficialiegliagentidipoliziagiudiziarianonche'ilpersonaledipendentedai
servizi>perleinformazionielasicurezzamilitareodemocraticaarivelareinomideiloroinformatori.Sequesti
nonsonoesaminati>cometestimoni,leinformazionidaessifornitenonpossonoessereacquisitene'utilizzate.
((1bis.L'inutilizzabilita'operaanchenellefasidiversedaldibattimento,segliinformatorinon
sonostatiinterrogatineassuntiasommarieinformazioni)).
Art.204
Esclusionedelsegreto
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

50/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Nonpossonoessereoggettodelsegretoprevistodagliarticoli201,202e203fatti,notizieodocumenti
concernentireatidirettiall'eversionedell'ordinamentocostituzionale((nonche'idelittiprevistidagliarticoli
285,416bis,416tere422delcodicepenale)).Sevieneoppostoilsegreto,lanaturadelreatoe'definita
dalgiudice.Primadell'eserciziodell'azionepenaleprovvedeilgiudiceperleindaginipreliminarisurichiestadi
parte.
((1bis.Nonpossonoessereoggettodelsegretoprevistodagliarticoli201,202e203fatti,notizie
odocumenticoncernentilecondotteposteinesseredaappartenentiaiservizidiinformazioneper
lasicurezzainviolazionedelladisciplinaconcernentelaspecialecausadigiustificazioneprevista
perattivita'delpersonaledeiservizidiinformazioneperlasicurezza.Siconsideranoviolazioni
dellapredettadisciplinalecondotteperlequali,essendostataesperital'appositaprocedura
previstadallalegge,risultaesclusal'esistenzadellaspecialecausadigiustificazione.
1ter.IlsegretodiStatononpuo'essereoppostooconfermatoadesclusivatuteladellaclassificadi
segretezzaoinragioneesclusivadellanaturadeldocumento,attoocosaoggettodellaclassifica.
1quater.InnessuncasoilsegretodiStatoe'opponibileallaCortecostituzionale.LaCorteadottale
necessariegaranzieperlasegretezzadelprocedimento.
1quinquies.QuandoilPresidentedelConsigliodeiministrinonritengadiconfermareilsegretodi
Stato,provvede,inqualita'diAutorita'nazionaleperlasicurezza,adeclassificaregliatti,i
documenti,lecoseoiluoghioggettodiclassificadisegretezza,primachesianomessia
disposizionedell'autorita'giudiziariacompetente.))
2.Delprovvedimentocherigettal'eccezionedisegretezzae'datacomunicazionealPresidentedelConsigliodei
Ministri.
Art.205.
AssunzionedellatestimonianzadelPresidentedellaRepubblicaedigrandiufficialidelloStato
1.LatestimonianzadelPresidentedellaRepubblicae'assuntanellasedeincuiegliesercitalafunzionediCapo
delloStato.
2.SedeveessereassuntalatestimonianzadiunodeipresidentidelleCamereodelPresidentedelConsigliodei
MinistriodellaCortecostituzionale,questipossonochiederediessereesaminatinellasedeincuiesercitanoil
loroufficio,alfinedigarantirelacontinuita'elaregolarita'dellafunzionecuisonopreposti.
3.Siprocedenelleformeordinariequandoilgiudiceritieneindispensabilelacomparizionediunadellepersone
indicatenelcomma2pereseguireunattodiricognizioneodiconfrontooperaltranecessita'.
Art.206.
Assunzionedellatestimonianzadiagentidiplomatici
1.Sedeveessereesaminatounagentediplomaticool'incaricatodiunamissionediplomaticaall'esterodurante
lasuapermanenzafuoridalterritoriodelloStato,larichiestaperl'esamee'trasmessa,permezzodelministero
digraziaegiustizia,all'autorita'consolaredelluogo.Siprocedetuttavianelleformeordinarieneicasiprevisti
dall'articolo205comma3.
2.PerricevereledeposizionidiagentidiplomaticidellaSantaSedeaccreditatipressoloStatoitalianoovverodi
agentidiplomaticidiunostatoesteroaccreditatipressoloStatoitalianoolaSantaSedesiosservanole
convenzionieleconsuetudiniinternazionali.
Art.207.
Testimonisospettatidifalsita'oreticenza
Testimonirenitenti
1.Senelcorsodell'esameuntestimonerendedichiarazionicontraddittorie,incompleteocontrastanticonle
provegia'acquisite,ilpresidenteoilgiudiceglielofarilevarerinnovandogli,sedelcaso,l'avvertimentoprevisto
dall'articolo497comma2.Allostessoavvertimentoprovvedeseuntestimonerifiutadideporrefuorideicasi
espressamenteprevistidallaleggee,seiltestimonepersistenelrifiuto,disponel'immediatatrasmissionedegli
attialpubblicoministeroperche'procedaanormadilegge.
2.Conladecisionechedefiniscelafaseprocessualeincuiiltestimonehaprestatoilsuoufficio,ilgiudice,se
ravvisaindizidelreatoprevistodall'articolo372delcodicepenale,neinformailpubblicoministero
trasmettendogliirelativiatti.
CapoII
ESAMEDELLEPARTI
Art.208.
Richiestadell'esame
1.Neldibattimento,l'imputato,lapartecivilechenondebbaessereesaminatacometestimone,ilresponsabile
civileelapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniariasonoesaminatisenefannorichiestaovi
consentono.
Art.209.
Regoleperl'esame
1.All'esamedellepartisiapplicanoledisposizioniprevistedagliarticoli194,198comma2e499e,see'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

51/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

esaminataunapartediversadall'imputato,quelleprevistedall'articolo195.
2.Selaparterifiutadirispondereaunadomanda,nee'fattamenzionenelverbale.
Art.210.
Esamedipersonaimputata
inunprocedimentoconnesso
1.Neldibattimento,lepersoneimputateinunprocedimentoconnessoanormadell'articolo12,((comma1,
letteraa),))neiconfrontidellequalisiprocedeosie'procedutoseparatamente((echenonpossono
assumerel'ufficioditestimone)),sonoesaminatearichiestadiparte,ovvero,nelcasoindicatonell'articolo
195,anchediufficio.
2.Essehannoobbligodipresentarsialgiudice,ilquale,oveoccorra,neordinal'accompagnamentocoattivo.Si
osservanolenormesullacitazionedeitestimoni.
3.Lepersoneindicatenelcomma1sonoassistitedaundifensorechehadirittodipartecipareall'esame.In
mancanzadiundifensoredifiduciae'designatoundifensorediufficio.
4.Primacheabbiainiziol'esame,ilgiudiceavvertelepersoneindicatenelcomma1che,salvoquantodisposto
dall'articolo66comma1,essehannofacolta'dinonrispondere.
5.All'esamesiapplicanoledisposizioniprevistedagliarticoli((194,195,498,499e500)).
((6.Ledisposizionideicommiprecedentisiapplicanoancheallepersoneimputateinun
procedimentoconnessoaisensidell'articolo12,comma1,letterac),odiunreatocollegatoa
normadell'articolo371,comma2,letterab),chenonhannoresoinprecedenzadichiarazioni
concernentilaresponsabilita'dell'imputato.Tuttaviaatalipersonee'datol'avvertimentoprevisto
dall'articolo64,comma3,letterac),eseessenonsiavvalgonodellafacolta'dinonrispondere,
assumonol'ufficioditestimone.Alloroesamesiapplicano,intalcaso,oltrealledisposizioni
richiamatedalcomma5,anchequelleprevistedagliarticoli197bise497.))(96)

AGGIORNAMENTO(96)
LaCortecostituzionale,consentenza26ottobre2novembre1998,n.361(G.U.1as.s.4/11/1998n.44)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelpresentearticolo"nellaparteincuinonnee'previstal'applicazione
ancheall'esamedell'imputatonelmedesimoprocedimentosufatticoncernentilaresponsabilita'dialtri,gia'
oggettodellesueprecedentidichiarazionireseall'autorita'giudiziariaoallapoliziagiudiziariasudelegadel
pubblicoministero".
CapoIII
CONFRONTI
Art.211.
Presuppostidelconfronto
1.Ilconfrontoe'ammessoesclusivamentefrapersonegia'esaminateointerrogate,quandovie'disaccordofra
essesufattiecircostanzeimportanti.
Art.212.
Modalita'delconfronto
1.Ilgiudice,richiamateleprecedentidichiarazioniaisoggettitraiqualidevesvolgersiilconfronto,chiedelorose
leconfermanoolemodificano,invitandoli,oveoccorra,allereciprochecontestazioni.
2.Nelverbalee'fattamenzionedelledomanderivoltedalgiudice,delledichiarazioniresedallepersonemessea
confrontoediquantoaltroe'avvenutoduranteilconfronto.
CapoIV
RICOGNIZIONI
Art.213.
Ricognizionedipersone.Attipreliminari
1.Quandooccorreprocederearicognizionepersonale,ilgiudiceinvitachideveeseguirlaadescriverelapersona
indicandotuttiiparticolarichericordaglichiedepoisesiastatoinprecedenzachiamatoaeseguireil
riconoscimento,se,primaedopoilfattopercuisiprocede,abbiavisto,ancheseriprodottainfotografiao
altrimenti,lapersonadariconoscere,selastessaglisiastataindicataodescrittaesevisianoaltrecircostanze
chepossanoinfluiresull'attendibilita'delriconoscimento.
2.Nelverbalee'fattamenzionedegliadempimentiprevistidalcomma1edelledichiarazionirese.
3.L'inosservanzadelledisposizioniprevistedaicommi1e2e'causadinullita'dellaricognizione.
Art.214.
Svolgimentodellaricognizione
1.Allontanatocoluichedeveeseguirelaricognizione,ilgiudiceprocuralapresenzadialmenoduepersoneilpiu'
possibilesomiglianti,anchenell'abbigliamento,aquellasottopostaaricognizione.Invitaquindiquest'ultimaa
scegliereilsuopostorispettoallealtre,curandochesipresenti,sindovee'possibile,nellestessecondizioninelle
qualisarebbestatavistadallapersonachiamataallaricognizione.Nuovamenteintrodottaquest'ultima,ilgiudice
lechiedesericonoscatalunodeipresentie,incasoaffermativo,lainvitaaindicarechiabbiariconosciutoea
precisaresenesiacerta.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

52/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Sevie'fondataragionediritenerechelapersonachiamataallaricognizionepossasubireintimidazioneoaltra
influenzadallapresenzadiquellasottopostaaricognizione,ilgiudicedisponechel'attosiacompiutosenzache
quest'ultimapossavederelaprima.
3.Nelverbalee'fattamenzione,apenadinullita',dellemodalita'disvolgimentodellaricognizione.Ilgiudice
puo'disporrechelosvolgimentodellaricognizionesiadocumentatoanchemedianterilevazionifotograficheo
cinematograficheomediantealtristrumentioprocedimenti.
Art.215.
Ricognizionedicose
1.Quandooccorreprocedereallaricognizionedelcorpodelreatoodialtrecosepertinentialreato,ilgiudice
procedeosservandoledisposizionidell'articolo213,inquantoapplicabili.
2.Procurati,ovepossibile,almenodueoggettisimiliaquellodariconoscere,ilgiudicechiedeallapersona
chiamataallaricognizionesericonoscatalunotraessie,incasoaffermativo,lainvitaadichiararequaleabbia
riconosciutoeaprecisaresenesiacerta.
3.Siapplicanoledisposizionidell'articolo214comma3.
Art.216.
Altrericognizioni
1.Quandodisponelaricognizionedivoci,suoniodiquantoaltropuo'essereoggettodipercezionesensoriale,il
giudiceprocedeosservandoledisposizionidell'articolo213,inquantoapplicabili.
2.Siapplicanoledisposizionidell'articolo214comma3.
Art.217.
Pluralita'diricognizioni
1.Quandopiu'personesonochiamateadeseguirelaricognizionedellamedesimapersonaodelmedesimo
oggetto,ilgiudiceprocedeconattiseparati,impedendoognicomunicazionetrachihacompiutolaricognizionee
colorochedevonoancoraeseguirla.
2.Seunastessapersonadeveeseguirelaricognizionedipiu'personeodipiu'oggetti,ilgiudiceprovvede,per
ogniatto,inmodochelapersonaol'oggettosottopostiaricognizionesianocollocatitrapersoneodoggetti
diversi.
3.Siapplicanoledisposizionidegliarticoliprecedenti.
CapoV
ESPERIMENTIGIUDIZIALI
Art.218.
Presuppostidell'esperimentogiudiziale
1.L'esperimentogiudizialee'ammessoquandooccorreaccertareseunfattosiaopossaessereavvenutoinun
determinatomodo.
2.L'esperimentoconsistenellariproduzione,perquantoe'possibile,dellasituazioneincuiilfattosiaffermaosi
ritieneessereavvenutoenellaripetizionedellemodalita'disvolgimentodelfattostesso.
Art.219.
Modalita'dell'esperimentogiudiziale
1.L'ordinanzachedisponel'esperimentogiudizialecontieneunasuccintaenunciazionedell'oggettodellostesso
el'indicazionedelgiorno,dell'oraedelluogoincuisiprocedera'alleoperazioni.Conlastessaordinanzaoconun
provvedimentosuccessivoilgiudicepuo'designareunespertoperl'esecuzionedideterminateoperazioni.
2.Ilgiudiceda'gliopportuniprovvedimentiperlosvolgimentodelleoperazioni,disponendoperlerilevazioni
fotograficheocinematograficheoconaltristrumentioprocedimenti.
3.Anchequandol'esperimentoe'eseguitofuoridell'auladiudienza,ilgiudicepuo'adottareiprovvedimenti
previstidall'articolo471alfinediassicurareilregolarecompimentodell'atto.
4.Neldeterminarelemodalita'dell'esperimento,ilgiudice,sedelcaso,da'leopportunedisposizioniaffinche'
essosisvolgainmododanonoffenderesentimentidicoscienzaedanonesporreapericolol'incolumita'delle
personeolasicurezzapubblica.
CapoVI
PERIZIA
Art.220.
Oggettodellaperizia
1.Laperiziae'ammessaquandooccorresvolgereindaginio
acquisiredatiovalutazionicherichiedonospecifichecompetenze
tecniche,scientificheoartistiche.
2.Salvoquantoprevistoaifinidell'esecuzionedellapenaodellamisuradisicurezza,nonsonoammesseperizie
perstabilirel'abitualita'olaprofessionalita'nelreato,latendenzaadelinquere,ilcarattereelapersonalita'
dell'imputatoeingenerelequalita'psichicheindipendentidacausepatologiche.
Art.221.
Nominadelperito
1.Ilgiudicenominailperitoscegliendolotragliiscrittinegliappositialbiotrapersonefornitediparticolare
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

53/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

competenzanellaspecificadisciplina.Quandolaperiziae'dichiaratanulla,ilgiudicecura,ovepossibile,cheil
nuovoincaricosiaaffidatoadaltroperito.
2.Ilgiudiceaffidal'espletamentodellaperiziaapiu'personequandoleindaginielevalutazionirisultanodi
notevolecomplessita'ovverorichiedonodistinteconoscenzeindifferentidiscipline.
3.Ilperitohal'obbligodiprestareilsuoufficio,salvochericorraunodeimotividiastensioneprevistidall'articolo
36.
Art.222.
Incapacita'eincompatibilita'delperito
1.Nonpuo'prestareufficiodiperito,apenadinullita':
a)ilminorenne,l'interdetto,l'inabilitatoechie'affettodainfermita'dimente
b)chie'interdettoanchetemporaneamentedaipubbliciufficiovveroe'interdettoosospesodall'eserciziodiuna
professioneodiun'arte
c)chie'sottopostoamisuredisicurezzapersonalioamisurediprevenzione
d)chinonpuo'essereassuntocometestimoneohafacolta'diastenersidaltestimoniareochie'chiamatoa
prestareufficioditestimoneodiinterprete
e)chie'statonominatoconsulentetecniconellostessoprocedimentooinunprocedimentoconnesso.
Art.223.
Astensioneericusazionedelperito
1.Quandoesisteunmotivodiastensione,ilperitohal'obbligodidichiararlo.
2.Ilperitopuo'esserericusatodallepartineicasiprevistidall'articolo36aeccezionediquelloprevistodal
comma1letterah)delmedesimoarticolo.
3.Ladichiarazionediastensioneodiricusazionepuo'esserepresentatafinoachenonsianoesauritele
formalita'diconferimentodell'incaricoe,quandositrattidimotivisopravvenutiovveroconosciuti
successivamente,primacheilperitoabbiadatoilproprioparere.
4.Sulladichiarazionediastensioneodiricusazionedecide,conordinanza,ilgiudicechehadispostolaperizia.
5.Siosservano,inquantoapplicabili,lenormesullaricusazionedelgiudice.
Art.224.
Provvedimentidelgiudice
1.Ilgiudicedisponeanchediufficiolaperiziaconordinanzamotivata,contenentelanominadelperito,la
sommariaenunciazionedell'oggettodelleindagini,l'indicazionedelgiorno,dell'oraedelluogofissatiperla
comparizionedelperito.
2.Ilgiudicedisponelacitazionedelperitoeda'gliopportuniprovvedimentiperlacomparizionedellepersone
sottoposteall'esamedelperito.Adottatuttiglialtriprovvedimentichesirendononecessariperl'esecuzionedelle
operazioniperitali.((75))

AGGIORNAMENTO(75)
LaCorteCostituzionaleconsentenza27giugno9luglio1996,n.238(inG.U.1as.s.17/07/1996,n.29)ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.224,comma2,delcodicediprocedurapenalenellaparteincui
consentecheilgiudice,nell'ambitodelleoperazioniperitali,dispongamisurechecomunqueincidanosullaliberta'
personaledell'indagatoodell'imputatooditerzi,aldifuoridiquellespecificamenteprevistenei"casi"enei
"modi"dallalegge."
Art.224bis
(((Provvedimentidelgiudiceperleperiziecherichiedonoilcompimentodiattiidoneiadincidere
sullaliberta'personale).
1.Quandosiprocedeperdelittononcolposo,consumatootentato,perilqualelaleggestabiliscela
penadell'ergastoloodellareclusionesuperiorenelmassimoatreannieneglialtricasi
espressamenteprevistidallalegge,seperl'esecuzionedellaperiziae'necessariocompiereatti
idoneiadincideresullaliberta'personale,qualiilprelievodicapelli,dipeliodimucosadelcavo
oralesupersoneviventiaifinidelladeterminazionedelprofilodelDNAoaccertamentimedici,e
nonvie'ilconsensodellapersonadasottoporreall'esamedelperito,ilgiudice,anched'ufficio,ne
disponeconordinanzamotivatal'esecuzionecoattiva,seessarisultaassolutamenteindispensabile
perlaprovadeifatti.
2.Oltreaquantodispostodall'articolo224,l'ordinanzadicuialcomma1contiene,apenadi
nullita':
a)legeneralita'dellapersonadasottoporreall'esameequantoaltrovalgaadidentificarla
b)l'indicazionedelreatopercuisiprocede,conladescrizionesommariadelfatto
c)l'indicazionespecificadelprelievoodell'accertamentodaeffettuareedelleragionichelo
rendonoassolutamenteindispensabileperlaprovadeifatti
d)l'avvisodellafacolta'difarsiassisteredaundifensoreodapersonadifiducia
e)l'avvisoche,incasodimancatacomparizionenondovutaalegittimoimpedimento,potra'essere
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

54/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ordinatol'accompagnamentocoattivoaisensidelcomma6
f)l'indicazionedelluogo,delgiornoedell'orastabilitiperilcompimentodell'attoedellemodalita'
dicompimento.
3.L'ordinanzadicuialcommaIe'notificataall'interessato,all'imputatoealsuodifensorenonche'
allapersonaoffesaalmenotregiorniprimadiquellostabilitoperl'esecuzionedelleoperazioni
peritali.
4.Nonpossonoinalcuncasoesseredisposteoperazionichecontrastanoconespressidivietiposti
dallaleggeochepossonomettereinpericololavita,l'integrita'fisicaolasalutedellapersonaodel
nascituro,ovveroche,secondolascienzamedica,possonoprovocaresofferenzedinonlieve
entita'.
5.Leoperazioniperitalisonocomunqueeseguitenelrispettodelladignita'edelpudoredichivie'
sottoposto.Inognicaso,aparita'dirisultato,sonoprescelteletecnichemenoinvasive.
6.QualoralapersonainvitataapresentarsiperifinidicuialcommaInoncomparesenzaaddurre
unlegittimoimpedimento,ilgiudicepuo'disporrechesiaaccompagnata,anchecoattivamente,nel
luogo,nelgiornoenell'orastabiliti.Se,purcomparendo,rifiutadiprestareilproprioconsensoagli
accertamenti,ilgiudicedisponechesianoeseguiticoattivamente.L'usodimezzidicoercizione
fisicae'consentitoperilsolotempostrettamentenecessarioall'esecuzionedelprelievoo
dell'accertamento.Siapplicanoledisposizionidell'articolo132,comma2.
7.L'attoe'nulloselapersonasottopostaalprelievooagliaccertamentinone'assistitadal
difensorenominato)).
Art.225.
Nominadelconsulentetecnico
1.Dispostalaperizia,ilpubblicoministeroelepartiprivatehannofacolta'dinominarepropriconsulentitecnici
innumerononsuperiore,perciascunaparte,aquellodeiperiti.
2.Lepartiprivate,neicasieallecondizioniprevistedallaleggesulpatrociniostataledeinonabbienti,hanno
dirittodifarsiassisteredaunconsulentetecnicoaspesedelloStato.
3.Nonpuo'esserenominatoconsulentetecnicochisitrovanellecondizioniindicatenell'articolo222comma1
letterea),b),c),d).
Art.226.
Conferimentodell'incarico
1.Ilgiudice,accertatelegeneralita'delperito,glichiedesesitrovainunadellecondizioniprevistedagliarticoli
222e223,loavvertedegliobblighiedelleresponsabilita'previstedallaleggepenaleeloinvitaarenderela
seguentedichiarazione:"consapevoledellaresponsabilita'moraleegiuridicacheassumonellosvolgimento
dell'incarico,miimpegnoadadempierealmioufficiosenzaaltroscopochequellodifarconoscerelaverita'ea
mantenereilsegretosututteleoperazioneperitali".
2.Ilgiudiceformulaquindiiquesiti,sentitiilperito,iconsulentitecnici,ilpubblicoministeroeidifensori
presenti.
Art.227.
Relazioneperitale
1.Concluseleformalita'diconferimentodell'incarico,ilperitoprocedeimmediatamenteainecessari
accertamentierispondeaiquesiticonparereraccoltonelverbale.
2.Se,perlacomplessita'deiquesiti,ilperitononritienedipoterdareimmediatarisposta,puo'chiedereun
terminealgiudice.
3.Quandononritienediconcedereiltermine,ilgiudiceprovvedeallasostituzionedelperitoaltrimentifissala
data,nonoltrenovantagiorni,nellaqualeilperitostessodovra'rispondereaiquesitiedisponeperche'nevenga
datacomunicazioneallepartieaiconsulentitecnici.
4.Quandorisultanonecessariaccertamentidiparticolarecomplessita',ilterminepuo'essereprorogatodal
giudice,surichiestamotivatadelperito,anchepiu'volteperperiodinonsuperioriatrentagiorni.Inognicaso,il
termineperrispostaaiquesiti,ancheseprorogato,nonpuo'superareiseimesi.
5.Qualorasiaindispensabileillustrareconnotescritteilparere,ilperitopuo'chiederealgiudicediessere
autorizzatoapresentare,nelterminestabilitoanormadeicommi3e4,relazionescritta.
Art.228.
Attivita'delperito
1.Ilperitoprocedealleoperazioninecessarieperrispondereaiquesiti.Atalfinepuo'essereautorizzatodal
giudiceaprenderevisionedegliatti,deidocumentiedellecoseprodottidallepartideiqualilaleggeprevede
l'acquisizionealfascicoloperildibattimento.
2.Ilperitopuo'essereinoltreautorizzatoadassistereall'esamedellepartieall'assunzionediprovenonche'a
servirsidiausiliaridisuafiduciaperlosvolgimentodiattivita'materialinonimplicantiapprezzamentie
valutazioni.
3.Qualora,aifinidellosvolgimentodell'incarico,ilperitorichiedanotizieall'imputato,allapersonaoffesaoad
altrepersone,glielementiintalmodoacquisitipossonoessereutilizzatisoloaifinidell'accertamentoperitale.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

55/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

4.Quandoleoperazioniperitalisisvolgonosenzalapresenzadelgiudiceesorgonoquestionirelativeaipoteridel
peritoeailimitidell'incarico,ladecisionee'rimessaalgiudice,senzachecio'importisospensionedelleoperazioni
stesse.
Art.229.
Comunicazionirelativealleoperazioniperitali
1.Ilperitoindicailgiorno,l'oraeilluogoincuiiniziera'leoperazioniperitalieilgiudicenefadareattonel
verbale.
2.Dellaeventualecontinuazionedelleoperazioniperitaliilperitoda'comunicazionesenzaformalita'alleparti
presenti.
Art.230.
Attivita'deiconsulentitecnici
1.Iconsulentitecnicipossonoassisterealconferimentodell'incaricoalperitoepresentarealgiudicerichieste,
osservazionieriserve,dellequalie'fattamenzionenelverbale.
2.Essipossonoparteciparealleoperazioniperitali,proponendoalperitospecificheindaginieformulando
osservazionieriserve,dellequalidevedarsiattonellarelazione.
3.Sesononominatidopol'esaurimentodelleoperazioniperitali,iconsulentitecnicipossonoesaminarele
relazionierichiederealgiudicediessereautorizzatiaesaminarelapersona,lacosaeilluogooggettodella
perizia.
4.Lanominadeiconsulentitecnicielosvolgimentodellaloroattivita'nonpuo'ritardarel'esecuzionedella
periziaeilcompimentodellealtreattivita'processuali.
Art.231.
Sostituzionedelperito
1.Ilperitopuo'esseresostituitosenonfornisceilproprioparerenelterminefissatooselarichiestadiproroga
none'accoltaovverosesvolgenegligentementel'incaricoaffidatogli.
2.Ilgiudice,sentitoilperito,provvedeconordinanzaallasuasostituzione,salvocheilritardool'inadempimento
siadipesodacausealuinonimputabili.Copiadell'ordinanzae'trasmessaall'ordineoalcollegiocuiappartieneil
perito.
3.Ilperitosostituito,dopoesserestatocitatoacomparireperdiscolparsi,puo'esserecondannatodalgiudiceal
pagamentoafavoredellacassadelleammendediunasommadaliretrecentomilaaliretremilioni.
4.Ilperitoe'altresi'sostituitoquandoe'accoltaladichiarazionediastensioneodiricusazione.
5.Ilperitosostituitodevemettereimmediatamenteadisposizionedelgiudiceladocumentazioneeirisultati
delleoperazioniperitaligia'compiute.
Art.232.
Liquidazionedelcompensoalperito
1.Ilcompensoalperitoe'liquidatocondecretodelgiudicechehadispostolaperizia,secondolenormedelle
leggispeciali.
Art.233.
Consulenzatecnicafuorideicasidiperizia
1.Quandonone'statadispostaperizia,ciascunapartepuo'nominare,innumerononsuperioreadue,propri
consulentitecnici.Questipossonoesporrealgiudiceilproprioparere,anchepresentandomemorieanorma
dell'articolo121.
((1bis.Ilgiudice,arichiestadeldifensore,puo'autorizzareilconsulentetecnicodiunaparte
privataadesaminarelecosesequestratenelluogoincuiessesitrovano,adintervenirealle
ispezioni,ovveroadesaminarel'oggettodelleispezioniallequaliilconsulentenone'intervenuto.
Primadell'eserciziodell'azionepenalel'autorizzazionee'dispostadalpubblicoministeroarichiesta
deldifensore.Controildecretocherespingelarichiestaildifensorepuo'proporreopposizioneal
giudice,cheprovvedenelleformedicuiall'articolo127)).
((1ter.L'autorita'giudiziariaimpartisceleprescrizioninecessarieperlaconservazionedellostato
originariodellecoseedeiluoghieperilrispettodellepersone)).
2.Qualora,successivamenteallanominadelconsulentetecnico,siadispostaperizia,aiconsulentitecnicigia'
nominatisonoriconosciutiidirittielefacolta'previstidall'articolo230,salvoillimiteprevistodall'articolo225
comma1.
3.Siapplicaladisposizionedell'articolo225comma3.
CapoVII
DOCUMENTI
Art.234.
Provadocumentale
1.E'consentital'acquisizionediscrittiodialtridocumenticherappresentanofatti,personeocosemediantela
fotografia,lacinematografia,lafonografiaoqualsiasialtromezzo.
2.Quandol'originalediundocumentodelqualeoccorrefarusoe'perqualsiasicausadistrutto,smarritoo
sottrattoenone'possibilerecuperarlo,puo'esserneacquisitacopia.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

56/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.E'vietatal'acquisizionedidocumentichecontengonoinformazionisullevocicorrentinelpubblicointornoai
fattidicuisitrattanelprocessoosullamoralita'ingeneraledelleparti,deitestimoni,deiconsulentitecniciedei
periti.
Art.234bis.
(((Acquisizionedidocumentiedatiinformatici).))
((1.E'sempreconsentital'acquisizionedidocumentiedatiinformaticiconservatiall'estero,anche
diversidaquellidisponibilialpubblico,previoconsenso,inquest'ultimocaso,dellegittimo
titolare)).
Art.235.
Documenticostituenticorpodelreato
1.Idocumentichecostituisconocorpodelreatodevonoessereacquisitiqualunquesialapersonacheliabbia
formatiolidetenga.
Art.236.
Documentirelativialgiudiziosullapersonalita'
1.E'consentital'acquisizionedeicertificatidelcasellariogiudiziale,delladocumentazioneesistentepressogli
ufficidelserviziosocialedeglientipubbliciepressogliufficidisorveglianzanonche'dellesentenzeirrevocabilidi
qualunquegiudiceitalianoedellesentenzestranierericonosciute,aifinidelgiudiziosullapersonalita'
dell'imputatoodellapersonaoffesadalreato,seilfattoperilqualesiprocededeveesserevalutatoinrelazione
alcomportamentooallequalita'moralidiquesta.
2.Lesentenzeindicatenelcomma1eicertificatidelcasellariogiudizialepossonoinoltreessereacquisitialfine
divalutarelacredibilita'diuntestimone.
Art.237.
Acquisizionedidocumentiprovenientidall'imputato
1.E'consentital'acquisizione,anchediufficio,diqualsiasidocumentoprovenientedall'imputato,anchese
sequestratopressoaltriodaaltriprodotto.
Art.238.
(Verbalidiprovedialtriprocedimenti).
1.E'ammessal'acquisizionediverbalidiprovedialtroprocedimentopenale,sesitrattadiproveassunte
nell'incidenteprobatoriooneldibattimento.
2.E'ammessal'acquisizionediverbalidiproveassunteinungiudiziociviledefinitoconsentenzacheabbia
acquistatoautorita'dicosagiudicata.
((2bis.Neicasiprevistidaicommi1e2iverbalididichiarazionipossonoessereutilizzaticontro
l'imputatosoltantoseilsuodifensorehapartecipatoall'assunzionedellaprovaoseneisuoi
confrontifastatolasentenzacivile.
3.E'comunqueammessal'acquisizionedelladocumentazionediattichenonsonoripetibili.Sela
ripetizionedell'attoe'>divenutaimpossibileperfattiocircostanzesopravvenuti,l'acquisizionee'
ammessasesitrattadifattiocircostanzeimprevedibili.
4.Aldifuorideicasiprevistidaicommi1,2,2bise3,iverbalididichiarazionipossonoessere
utilizzatineldibattimentosoltantoneiconfrontidell'imputatocheviconsentainmancanzadi
consenso,dettiverbalipossonoessereutilizzatiperlecontestazioniprevistedagliarticoli500e
503.))
5.Salvoquantoprevistodall'articolo190bis,restafermoildirittodellepartidiottenereanormadell'articolo
190l'esamedellepersonelecuidichiarazionisonostateacquisiteanormadeicommi1,2,2bise4del
presentearticolo.(96)

AGGIORNAMENTO(96)
LaCortecostituzionale,consentenza26ottobre2novembre1998,n.361(G.U.1as.s.4/11/1998n.44)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedeche,qualorain
dibattimentolapersonaesaminataanormadell'art.210delc.p.p.rifiutiocomunqueomettaintuttooinparte
dirisponderesufatticoncernentilaresponsabilita'dialtrigia'oggettodellesueprecedentidichiarazioni,in
mancanzadiconsensodell'imputatoallautilizzazionesiapplical'art.500,commi2bise4,delcodicedi
procedurapenale".
Art.238bis.
(((Sentenzeirrevocabili).
1.Fermoquantoprevistodall'articolo236,lesentenzedivenuteirrevocabilipossonoessere
acquisiteaifinidellaprovadifattoinesseaccertatoesonovalutateanormadegliarticoli187e
192,comma3)).
Art.239.
Accertamentodellaprovenienzadeidocumenti
1.Seoccorreverificarnelaprovenienza,ildocumentoe'sottopostoperilriconoscimentoallepartiprivateoai
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

57/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

testimoni.
Art.240.
(Documentianonimiedattirelativiadintercettazioniillegali).
1.Idocumentichecontengonodichiarazionianonimenonpossonoessereacquisitine'inalcunmodoutilizzati,
salvochecostituiscanocorpodelreatooprovenganocomunquedall'imputato.
2.Ilpubblicoministerodisponel'immediatasecretazioneelacustodiainluogoprotettodeidocumenti,dei
supportiedegliatticoncernentidatiecontenutidiconversazioniocomunicazioni,relativiatrafficotelefonicoe
telematico,illegalmenteformatioacquisiti.Allostessomodoprovvedeperidocumentiformatiattraversola
raccoltaillegalediinformazioni.Diessie'vietatoeffettuarecopiainqualunqueformaeinqualunquefasedel
procedimentoedillorocontenutononpuo'essereutilizzato.
3.Ilpubblicoministero,acquisitiidocumenti,isupportiegliattidicuialcomma2,entroquarantottoore,
chiedealgiudiceperleindaginipreliminarididisporneladistruzione.
4.Ilgiudiceperleindaginipreliminarientrolesuccessivequarantottoorefissal'udienzadatenersientrodieci
giorni,aisensidell'articolo127,dandoavvisoatuttelepartiinteressate,chepotrannonominareundifensoredi
fiducia,almenotregiorniprimadelladatadell'udienza.((167))
5.Sentiteleparticomparse,ilgiudiceperleindaginipreliminarileggeilprovvedimentoinudienzae,nelcaso
ritengasussistentiipresuppostidicuialcomma2,disponeladistruzionedeidocumenti,deisupportiedegliatti
dicuialmedesimocomma2evida'esecuzionesubitodopoallapresenzadelpubblicoministeroedeidifensori
delleparti.((167))
6.Delleoperazionididistruzionee'redattoappositoverbale,nelqualesida'attodell'avvenutaintercettazioneo
detenzioneoacquisizioneillecitadeidocumenti,deisupportiedegliattidicuialcomma2nonche'delle
modalita'edeimezziusatioltrechedeisoggettiinteressati,senzaalcunriferimentoalcontenutodeglistessi
documenti,supportieatti.((167))

AGGIORNAMENTO(167)
LaCorteCostituzionaleconsentenza22aprile11giugno2009,n.173(inG.U.1as.s.17/06/2009,n.24)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledeicommi4e5delpresentearticolonellaparteincuinonprevedonoper
ladisciplinadelcontraddittorio,l'applicazionedell'art.401,commi1e2,dellostessocodice.
Hadichiaratoinoltrel'illegittimita'costituzionaledelcomma6delpresentearticolo,nellaparteincuinonesclude
daldivietodifareriferimentoalcontenutodeidocumenti,supportieatti,nellaredazionedelverbaleprevisto
dallastessanorma,lecircostanzeinerentil'attivita'diformazione,acquisizioneeraccoltadeglistessidocumenti,
supportieatti.
Art.241.
Documentifalsi
1.Fuorideicasiprevistidall'articolo537,ilgiudice,seritienelafalsita'diundocumentoacquisitoal
procedimento,dopoladefinizionediquesto,neinformailpubblicoministerotrasmettendoglicopiadel
documento.
Art.242.
Traduzionedidocumenti
Trascrizionedinastrimagnetofonici
1.Quandoe'acquisitoundocumentoredattoinlinguadiversadaquellaitaliana,ilgiudicenedisponela
traduzioneanormadell'articolo143secio'e'necessarioallasuacomprensione.
2.Quandoe'acquisitounnastromagnetofonico,ilgiudicenedispone,senecessario,latrascrizioneanorma
dell'articolo268comma7.
Art.243.
Rilasciodicopie
1.Quandodisponel'acquisizionediundocumentochenondeverimaneresegreto,ilgiudice,arichiestadichine
abbiainteresse,puo'autorizzarelacancelleriaarilasciarecopiaautenticaanormadell'articolo116.
TITOLOIII
MEZZIDIRICERCADELLAPROVA
CapoI
ISPEZIONI
Art.244.
Casieformedelleispezioni
1.L'ispezionedellepersone,deiluoghiedellecosee'dispostacondecretomotivatoquandooccorreaccertarele
tracceeglialtrieffettimaterialidelreato.
2.Seilreatononhalasciatotracceoeffettimateriali,osequestisonoscomparsiosonostaticancellatio
dispersi,alteratiorimossi,l'autorita'giudiziariadescrivelostatoattualee,inquantopossibile,verificaquello
preesistente,curandoanchediindividuaremodo,tempoecausedelleeventualimodificazioni.L'autorita'
giudiziariapuo'disporrerilievisegnaletici,descrittiviefotograficieognialtraoperazionetecnica((,anchein
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

58/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

relazioneasistemiinformaticiotelematici,adottandomisuretecnichediretteadassicurarela
conservazionedeidatioriginalieadimpedirnel'alterazione.))
Art.245.
Ispezionepersonale
1.Primadiprocedereall'ispezionepersonalel'interessatoe'avvertitodellafacolta'difarsiassisteredapersonadi
fiducia,purche'questasiaprontamentereperibileeidoneaanormadell'articolo120.
2.L'ispezionee'eseguitanelrispettodelladignita'e,neilimitidelpossibile,delpudoredichivie'sottoposto.
3.L'ispezionepuo'essereeseguitaanchepermezzodiunmedico.Inquestocasol'autorita'giudiziariapuo'
astenersidall'assisterealleoperazioni.
Art.246.
Ispezionediluoghiodicose
1.All'imputatoeinognicasoachiabbial'attualedisponibilita'delluogoincuie'eseguital'ispezionee'
consegnata,nell'attodiiniziareleoperazioniesemprecheessisianopresenti,copiadeldecretochedisponetale
accertamento.
2.Nelprocedereall'ispezionedeiluoghi,l'autorita'giudiziariapuo'ordinare,enunciandonelverbaleimotividel
provvedimento,chetalunononsiallontaniprimacheleoperazionisianoconcluseepuo'farricondurre
coattivamentesulpostoiltrasgressore.
CapoII
PERQUISIZIONI
Art.247.
Casieformedelleperquisizioni
1.Quandovie'fondatomotivodiritenerechetalunooccultisullapersonailcorpodelreatoocosepertinential
reato,e'dispostaperquisizionepersonale.Quandovie'fondatomotivodiritenerechetalicosesitrovinoinun
determinatoluogoovverocheinessopossaeseguirsil'arrestodell'imputatoodell'evaso,e'disposta
perquisizionelocale.
((1bis.Quandovie'fondatomotivodiritenerechedati,informazioni,programmiinformaticio
traccecomunquepertinentialreatositrovinoinunsistemainformaticootelematico,ancorche'
protettodamisuredisicurezza,nee'dispostalaperquisizione,adottandomisuretecnichedirette
adassicurarelaconservazionedeidatioriginalieadimpedirnel'alterazione.))
2.Laperquisizionee'dispostacondecretomotivato.
3.L'autorita'giudiziariapuo'procederepersonalmenteovverodisporrechel'attosiacompiutodaufficialidi
poliziagiudiziariadelegaticonlostessodecreto.
Art.248.
Richiestadiconsegna
1.Seattraversolaperquisizionesiricercaunacosadeterminata,l'autorita'giudiziariapuo'invitarea
consegnarla.Selacosae'presentata,nonsiprocedeallaperquisizione,salvochesiritengautileprocederviper
lacompletezzadelleindagini.
2.Perrintracciarelecosedasottoporreasequestrooperaccertarealtrecircostanzeutiliaifinidelleindagini,
l'autorita'giudiziariaogliufficialidipoliziagiudiziariadaquestadelegatipossonoesaminare((pressobanche
atti,documentiecorrispondenzanonche'dati,informazionieprogrammiinformatici.))Incasodi
rifiuto,l'autorita'giudiziariaprocedeaperquisizione.
Art.249.
Perquisizionipersonali
1.Primadiprocedereallaperquisizionepersonalee'consegnataunacopiadeldecretoall'interessato,conl'avviso
dellafacolta'difarsiassisteredapersonadifiducia,purche'questasiaprontamentereperibileeidoneaanorma
dell'articolo120.
2.Laperquisizionee'eseguitanelrispettodelladignita'e,neilimitidelpossibile,delpudoredichivie'
sottoposto.
Art.250.
Perquisizionilocali
1.Nell'attodiiniziareleoperazioni,copiadeldecretodiperquisizionelocalee'consegnataall'imputato,se
presente,eachiabbial'attualedisponibilita'delluogo,conl'avvisodellafacolta'difarsirappresentareoassistere
dapersonadifiducia,purche'questasiaprontamentereperibileeidoneaanormadell'articolo120.
2.Semancanolepersoneindicatenelcomma1,lacopiae'consegnatael'avvisoe'rivoltoauncongiunto,un
coabitanteouncollaboratoreovvero,inmancanza,alportiereoachinefaleveci.
3.L'autorita'giudiziaria,nelprocedereallaperquisizionelocale,puo'disporrecondecretomotivatochesiano
perquisitelepersonepresentiosopraggiunte,quandoritienechelestessepossanooccultareilcorpodelreatoo
cosepertinentialreato.Puo'inoltreordinare,enunciandonelverbaleimotividelprovvedimento,chetalunonon
siallontaniprimacheleoperazionisianoconcluse.Iltrasgressoree'trattenutooricondottocoattivamentesul
posto.
Art.251.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

59/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Perquisizionineldomicilio.Limititemporali
1.Laperquisizioneinun'abitazioneoneiluoghichiusiadiacentiaessanonpuo'essereiniziataprimadelleore
setteedopoleoreventi.
2.Tuttavianeicasiurgentil'autorita'giudiziariapuo'disporreperiscrittochelaperquisizionesiaeseguitafuori
deisuddettilimititemporali.
Art.252.
Sequestroconseguenteaperquisizione
1.Lecoserinvenuteaseguitodellaperquisizionesonosottoposteasequestroconl'osservanzadelleprescrizioni
degliarticoli259e260.
CapoIII
SEQUESTRI
Art.253.
Oggettoeformalita'delsequestro
1.L'autorita'giudiziariadisponecondecretomotivatoilsequestrodelcorpodelreatoedellecosepertinential
reatonecessarieperl'accertamentodeifatti.
2.Sonocorpodelreatolecosesullequaliomediantelequaliilreatoe'statocommessononche'lecosechene
costituisconoilprodotto,ilprofittooilprezzo.
3.Alsequestroprocedepersonalmentel'autorita'giudiziariaovverounufficialedipoliziagiudiziariadelegatocon
lostessodecreto.
4.Copiadeldecretodisequestroe'consegnataall'interessato,sepresente.
Art.254.
Sequestrodicorrispondenza
((1.Pressocolorochefornisconoservizipostali,telegrafici,telematicioditelecomunicazionie'
consentitoprocederealsequestrodilettere,pieghi,pacchi,valori,telegrammiealtrioggettidi
corrispondenza,ancheseinoltratiperviatelematica,chel'autorita'giudiziariaabbiafondato
motivodiritenerespeditidall'imputatooaluidiretti,anchesottonomediversoopermezzodi
personadiversa,ochecomunquepossonoavererelazioneconilreato.))
2.Quandoalsequestroprocedeunufficialedipoliziagiudiziaria,questideveconsegnareall'autorita'giudiziaria
glioggettidicorrispondenzasequestrati,senzaaprirli((oalterarli))esenzaprenderealtrimenticonoscenza
dellorocontenuto.
3.Lecarteeglialtridocumentisequestratichenonrientranofralacorrispondenzasequestrabilesono
immediatamenterestituitiall'aventedirittoenonpossonocomunqueessereutilizzati.
Art.254bis.
(((Sequestrodidatiinformaticipressofornitoridiserviziinformatici,telematiciedi
telecomunicazioni).
1.L'autorita'giudiziaria,quandodisponeilsequestro,pressoifornitoridiserviziinformatici,
telematicioditelecomunicazioni,deidatidaquestidetenuti,compresiquelliditrafficoodi
ubicazione,puo'stabilire,peresigenzelegateallaregolarefornituradeimedesimiservizi,chela
loroacquisizioneavvengamediantecopiadiessisuadeguatosupporto,conunaprocedurache
assicurilaconformita'deidatiacquisitiaquellioriginalielaloroimmodificabilita'.Inquestocaso
e',comunque,ordinatoalfornitoredeiservizidiconservareeproteggereadeguatamenteidati
originali.))
Art.255.
Sequestropressobanche
1.L'autorita'giudiziariapuo'procederealsequestropressobanchedidocumenti,titoli,valori,sommedepositate
incontocorrenteediognialtracosa,anchesecontenutiincassettedisicurezza,quandoabbiafondatomotivo
diritenerechesianopertinentialreato,quantunquenonappartenganoall'imputatoononsianoiscrittialsuo
nome.
Art.256.
Doverediesibizioneesegreti
1.Lepersoneindicatenegliarticoli200e201devonoconsegnareimmediatamenteall'autorita'giudiziaria,che
nefacciarichiesta,gliattieidocumenti,ancheinoriginalesecosi'e'ordinato,((nonche'idati,le
informazionieiprogrammiinformatici,anchemediantecopiadiessisuadeguatosupporto,))e
ognialtracosaesistentepressodiesseperragionidelloroufficio,incarico,ministero,professioneoarte,salvo
chedichiarinoperiscrittochesitrattidisegretodiStatoovverodisegretoinerentealloroufficiooprofessione.
2.Quandoladichiarazioneconcerneunsegretodiufficiooprofessionale,l'autorita'giudiziaria,sehamotivodi
dubitaredellafondatezzadiessaeritienedinonpotereprocederesenzaacquisiregliatti,idocumentiolecose
indicatinelcomma1,provvedeagliaccertamentinecessari.Seladichiarazionerisultainfondata,l'autorita'
giudiziariadisponeilsequestro.
3.QuandoladichiarazioneconcerneunsegretodiStato,l'autorita'giudiziarianeinformailPresidentedel
ConsigliodeiMinistri,chiedendochenesiadataconferma.Qualorailsegretosiaconfermatoelaprovasia
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

60/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

essenzialeperladefinizionedelprocesso,ilgiudicedichiaranondoversiprocedereperl'esistenzadiunsegretodi
Stato.
4.Qualora,entrosessantagiornidallanotificazionedellarichiesta,ilPresidentedelConsigliodeiMinistrinondia
confermadelsegreto,l'autorita'giudiziariadisponeilsequestro.
5.Siapplicaladisposizionedell'articolo204.
Art.256bis
(((Acquisizionedidocumenti,attioaltrecosedapartedell'autorita'giudiziariapressolesedidei
servizidiinformazioneperlasicurezza).))
((1.Quandodevedisporrel'acquisizionedidocumenti,attioaltrecosepressolesedideiservizidi
informazioneperlasicurezza,pressogliufficidelDipartimentodelleinformazioniperlasicurezzao
comunquepressoufficicollegatiall'eserciziodellefunzionidiinformazioneperlasicurezzadella
Repubblica,l'autorita'giudiziariaindicanell'ordinediesibizione,inmodoquantopiu'possibile
specifico,idocumenti,gliattielecoseoggettodellarichiesta.
2.L'autorita'giudiziariaprocededirettamentesulpostoall'esamedeidocumenti,degliattiedelle
coseeacquisisceagliattiquellistrettamenteindispensabiliaifinidell'indagine.Nell'espletamento
ditaleattivita',l'autorita'giudiziariapuo'avvalersidellacollaborazionediufficialidipolizia
giudiziaria.
3.Quandohafondatomotivodiritenerecheidocumenti,gliattiolecoseesibitinonsianoquelli
richiestiosianoincompleti,l'autorita'giudiziariainformailPresidentedelConsigliodeiministri,
cheprovvedeadisporrelaconsegnadiulterioridocumenti,attiocoseo,senericorronoi
presupposti,aconfermarel'inesistenzadiulterioridocumenti,attiocose.
4.Quandodeveessereacquisito,inoriginaleoincopia,undocumento,unattoounacosa,
originatodaunorganismoinformativoestero,trasmessoconvincolodinondivulgazione,l'esamee
laconsegnaimmediatasonosospesieildocumento,l'attoolacosae'trasmessoimmediatamente
alPresidentedelConsigliodeiministriaffinche'venganoassuntelenecessarieiniziativepresso
l'autorita'esteraperlerelativedeterminazioniinordineall'apposizionedelsegretodiStato.
5.Nell'ipotesiprevistaalcomma4,ilPresidentedelConsigliodeiministriautorizzal'acquisizione
deldocumento,dell'attoodellacosaovveroopponeoconfermailsegretodiStatoentrosessanta
giornidallatrasmissione.
6.SeilPresidentedelConsigliodeiministrinonsipronuncianelterminedicuialcomma5,
l'autorita'giudiziariaacquisisceildocumento,l'attoolacosa.))
Art.256ter
(((Acquisizionediatti,documentioaltrecoseperiqualivieneeccepitoilsegretodiStato).))
((1.Quandodevonoessereacquisiti,inoriginaleoincopia,documenti,attioaltrecoseperiquali
ilresponsabiledell'ufficiodetentoreeccepisceilsegretodiStato,l'esameelaconsegnasono
sospesiildocumento,l'attoolacosae'sigillatoinappositicontenitorietrasmessoprontamenteal
PresidentedelConsigliodeiministri.
2.Nell'ipotesiprevistaalcomma1,ilPresidentedelConsigliodeiministriautorizzal'acquisizione
deldocumento,dell'attoodellacosaovveroconfermailsegretodiStatoentrotrentagiornidalla
trasmissione.
3.SeilPresidentedelConsigliodeiministrinonsipronuncianelterminedicuialcomma2,
l'autorita'giudiziariaacquisisceildocumento,l'attoolacosa.))
Art.257.
Riesamedeldecretodisequestro
1.Controildecretodisequestrol'imputato,lapersonaallaqualelecosesonostatesequestrateequellache
avrebbedirittoallalororestituzionepossonoproporrerichiestadiriesame,anchenelmerito,anorma
dell'articolo324.
2.Larichiestadiriesamenonsospendel'esecuzionedelprovvedimento.
Art.258.
Copiedeidocumentisequestrati
1.L'autorita'giudiziariapuo'fareestrarrecopiadegliattiedeidocumentisequestrati,restituendoglioriginali,e,
quandoilsequestrodiquestie'mantenuto,puo'autorizzarelacancelleriaolasegreteriaarilasciare
gratuitamentecopiaautenticaacolorochelidetenevanolegittimamente.
2.Ipubbliciufficialipossonorilasciarecopie,estrattiocertificatideidocumentilororestituitidall'autorita'
giudiziariainoriginaleoincopia,madevonofaremenzioneintalicopie,estrattiocertificatidelsequestro
esistente.
3.Inognicasolapersonaol'ufficiopressocuifueseguitoilsequestrohadirittodiaverecopiadelverbale
dell'avvenutosequestro.
4.Seildocumentosequestratofapartediunvolumeodiunregistrodacuinonpossaessereseparatoe
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

61/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

l'autorita'giudiziarianonritienedifarneestrarrecopia,l'interovolumeoregistrorimaneindepositogiudiziario.
Ilpubblicoufficialeaddetto,conl'autorizzazionedell'autorita'giudiziaria,rilasciaagliinteressatichelirichiedono
copie,estrattiocertificatidellepartidelvolumeodelregistrononsoggettealsequestro,facendomenzionedel
sequestroparzialenellecopie,negliestrattieneicertificati.
Art.259.
Custodiadellecosesequestrate
1.Lecosesequestratesonoaffidateincustodiaallacancelleriaoallasegreteria.Quandocio'none'possibileo
none'opportuno,l'autorita'giudiziariadisponechelacustodiaavvengainluogodiverso,determinandoneil
modoenominandounaltrocustode,idoneoanormadell'articolo120.
2.All'attodellaconsegna,ilcustodee'avvertitodell'obbligodiconservareedipresentarelecoseaognirichiesta
dell'autorita'giudiziarianonche'dellepeneprevistedallaleggepenaleperchitrasgredisceaidoveridella
custodia.((Quandolacustodiariguardadati,informazionioprogrammiinformatici,ilcustodee'
altresi'avvertitodell'obbligodiimpedirnel'alterazioneol'accessodapartediterzi,salva,in
quest'ultimocaso,diversadisposizionedell'autorita'giudiziaria.))Alcustodepuo'essereimpostauna
cauzione.Dell'avvenutaconsegna,dell'avvertimentodatoedellacauzioneimpostae'fattamenzionenel
verbale.Lacauzionee'ricevuta,conseparatoverbale,nellacancelleriaonellasegreteria.
Art.260.
Apposizionedeisigilliallecosesequestrate
Cosedeperibili((.Distruzionedicosesequestrate))
1.Lecosesequestratesiassicuranoconilsigillodell'ufficiogiudiziarioeconlesottoscrizionidell'autorita'
giudiziariaedell'ausiliariochelaassisteovvero,inrelazioneallanaturadellecose,conaltromezzo,anchedi
carattereelettronicooinformatico,idoneoaindicareilvincoloimpostoafinidigiustizia.
2.L'autorita'giudiziariafaestrarrecopiadeidocumentiefaeseguirefotografieoaltreriproduzionidellecose
sequestratechepossonoalterarsiochesonodidifficilecustodia,leunisceagliattiefacustodireincancelleriao
segreteriaglioriginalideidocumenti,disponendo,quantoallecose,inconformita'dell'articolo259.Quandosi
trattadidati,diinformazioniodiprogrammiinformatici,lacopiadeveessererealizzatasuadeguatisupporti,
medianteproceduracheassicurilaconformita'dellacopiaall'originaleelasuaimmodificabilita'intalicasi,la
custodiadeglioriginalipuo'esseredispostaancheinluoghidiversidallacancelleriaodallasegreteria.
3.Sesitrattadicosechepossonoalterarsi,l'autorita'giudiziarianeordina,secondoicasi,l'alienazioneola
distruzione.
((3bis.L'autorita'giudiziariaprocede,altresi',anchesurichiestadell'organoaccertatore,alla
distruzionedellemercidicuisonocomunquevietatilafabbricazione,ilpossesso,ladetenzioneola
commercializzazionequandolestessesonodidifficilecustodia,ovveroquandolacustodiarisulta
particolarmenteonerosaopericolosaperlasicurezza,lasaluteol'igienepubblicaovveroquando,
ancheall'esitodiaccertamenticompiutiaisensidell'articolo360,risultievidentelaviolazionedei
predettidivieti.L'autorita'giudiziariadisponeilprelievodiunoopiu'campioniconl'osservanza
delleformalita'dicuiall'articolo364eordinaladistruzionedellamerceresidua.
3ter.Neicasidisequestroneiprocedimentiacaricodiignoti,lapoliziagiudiziaria,decorsoil
termineditremesidalladatadieffettuazionedelsequestro,puo'procederealladistruzionedelle
mercicontraffattesequestrate,previacomunicazioneall'autorita'giudiziaria.Ladistruzionepuo'
avveniredopo15giornidallacomunicazionesalvadiversadecisionedell'autorita'giudiziaria.E'
fattasalvalafacolta'diconservazionedicampionidautilizzareafinigiudiziari.))
Art.261.
Rimozioneeriapposizionedeisigilli
1.L'autorita'giudiziaria,quandooccorreprocedereallarimozionedeisigilli,neverificaprimal'identita'e
l'integrita'conl'assistenzadell'ausiliario.Compiutol'attopercuisie'resanecessarialarimozionedeisigilli,le
cosesequestratesononuovamentesigillatedall'ausiliarioinpresenzadell'autorita'giudiziaria.L'autorita'
giudiziariael'ausiliarioappongonopressoilsigilloladataelasottoscrizione.
Art.262.
Duratadelsequestroerestituzionedellecosesequestrate
1.Quandonone'necessariomantenereilsequestroafinidiprova,lecosesequestratesonorestituiteachine
abbiadiritto,ancheprimadellasentenza.Seoccorre,l'autorita'giudiziariaprescrivedipresentareaognirichiesta
lecoserestituiteeatalfinepuo'imporrecauzione.
2.Nelcasoprevistodalcomma1,larestituzionenone'ordinataseilgiudicedispone,arichiestadelpubblico
ministeroodellapartecivile,chesullecoseappartenentiall'imputatooalresponsabilecivilesiamantenutoil
sequestroagaranziadeicreditiindicatinell'articolo316.
3.Nonsifaluogoallarestituzioneeilsequestroe'mantenutoaifinipreventiviquandoilgiudiceprovvedea
normadell'articolo321.
((3bis.Trascorsicinqueannidalladatadellasentenzanonpiu'soggettaadimpugnazione,le
sommedidenarosequestrate,senonnee'statadispostalaconfiscaenessunonehachiestola
restituzione,reclamandodiavernediritto,sonodevolutealloStato.))
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

62/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

4.Dopolasentenzanonpiu'soggettaaimpugnazionelecosesequestratesonorestituiteachineabbiadiritto,
salvochesiadispostalaconfisca.
Art.263.
Procedimentoperlarestituzionedellecosesequestrate
1.Larestituzionedellecosesequestratee'dispostadalgiudiceconordinanzasenonvie'dubbiosullaloro
appartenenza.
2.Quandolecosesonostatesequestratepressounterzo,larestituzionenonpuo'essereordinataafavoredi
altrisenzacheilterzosiasentitoincameradiconsiglioconleformeprevistedall'articolo127.
3.Incasodicontroversiasullaproprieta'dellecosesequestrate,ilgiudicenerimettelarisoluzionealgiudice
civiledelluogocompetenteinprimogrado,mantenendonelfrattempoilsequestro.
((4.Nelcorsodelleindaginipreliminari,sullarestituzionedellecosesequestrateilpubblico
ministeroprovvedecondecretomotivato.))
5.Controildecretodelpubblicoministerochedisponelarestituzione((orespingelarelativarichiesta)),gli
interessatipossonoproporreopposizionesullaqualeilgiudiceprovvedeanormadell'articolo127.
6.Dopolasentenzanonpiu'soggettaaimpugnazione,provvedeilgiudicedell'esecuzione.
Art.264.
((ARTICOLOABROGATODALD.P.R.30MAGGIO2002,N.115))
Art.265.
((ARTICOLOABROGATODALD.P.R.30MAGGIO2002,N.115))
CapoIV
INTERCETTAZIONIDICONVERSAZIONIOCOMUNICAZIONI
Art.266.
Limitidiammissibilita'
1.L'intercettazionediconversazioniocomunicazionitelefonicheedialtreformeditelecomunicazionee'
consentitaneiprocedimentirelativiaiseguentireati:
a)delittinoncolposiperiqualie'previstalapenadell'ergastoloodellareclusionesuperiorenelmassimoa
cinqueannideterminataanormadell'articolo4
b)delitticontrolapubblicaamministrazioneperiqualie'previstalapenadellareclusionenoninferiorenel
massimoacinqueannideterminataanormadell'articolo4
c)delitticoncernentisostanzestupefacentiopsicotrope
d)delitticoncernentilearmielesostanzeesplosive
e)delittidicontrabbando
f)reatidiingiuria,minaccia,usura,abusivaattivita'finanziariaabusodiinformazioniprivilegiate,manipolazioni
delmercatomolestiaodisturboallepersonecolmezzodeltelefono.
fbis)delittiprevistidall'articolo600ter,terzocomma,delcodicepenale,ancheserelativialmateriale
pornograficodicuiall'articolo600quater.1delmedesimocodice((,nonche'dall'art.609undecies))
fter)delittiprevistidagliarticoli444,473,474,515,516e517quaterdelcodicepenale.
fquater)delittoprevistodall'articolo612bisdelcodicepenale.
2.Neglistessicasie'consentital'intercettazionedicomunicazionitrapresenti.Tuttavia,qualoraqueste
avvenganoneiluoghiindicatidall'articolo614delcodicepenale,l'intercettazionee'consentitasolosevie'
fondatomotivodiritenerecheivisistiasvolgendol'attivita'criminosa.
Art.266bis.
(((Intercettazionidicomunicazioniinformaticheotelematiche).
1.Neiprocedimentirelativiaireatiindicatinell'articolo266,nonche'aquellicommessimediante
l'impiegoditecnologieinformaticheotelematiche,e'consentital'intercettazionedelflussodi
comunicazionirelativoasistemiinformaticiotelematiciovverointercorrentetrapiu'sistemi)).
Art.267.
Presuppostieformedelprovvedimento
1.Ilpubblicoministerorichiedealgiudiceperleindaginipreliminaril'autorizzazioneadisporreleoperazioni
previstedall'articolo266.L'autorizzazionee'datacondecretomotivatoquandovisonograviindizidireatoe
l'intercettazionee'assolutamenteindispensabileaifinidellaprosecuzionedelleindagini.
((1bis.Nellavalutazionedeigraviindizidireatosiapplical'articolo203.))
2.Neicasidiurgenza,quandovie'fondatomotivodiritenerechedalritardopossaderivaregravepregiudizio
alleindagini,ilpubblicoministerodisponel'intercettazionecondecretomotivato,chevacomunicato
immediatamenteecomunquenonoltreleventiquattroorealgiudiceindicatonelcomma1.Ilgiudice,entro
quarantottooredalprovvedimento,decidesullaconvalidacondecretomotivato.Seildecretodelpubblico
ministerononvieneconvalidatonelterminestabilito,l'intercettazionenonpuo'essereproseguitaeirisultatidi
essanonpossonoessereutilizzati.
3.Ildecretodelpubblicoministerochedisponel'intercettazioneindicalemodalita'eladuratadelleoperazioni.
Taleduratanonpuo'superareiquindicigiorni,mapuo'essereprorogatadalgiudicecondecretomotivatoper
periodisuccessividiquindicigiorni,qualorapermanganoipresuppostiindicatinelcomma1.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

63/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

4.Ilpubblicoministeroprocedealleoperazionipersonalmenteovveroavvalendosidiunufficialedipolizia
giudiziaria.
5.Inappositoregistroriservatotenutonell'ufficiodelpubblicoministerosonoannotati,secondounordine
cronologico,idecretichedispongono,autorizzano,convalidanooproroganoleintercettazionie,perciascuna
intercettazione,l'inizioeilterminedelleoperazioni.(24)

AGGIORNAMENTO(24)
IlD.L.13maggio1991,n.152,convertitoconmodificazionidallaL.12luglio1991,n.203hadisposto(con
l'art.13,comma1)che"Inderogaaquantodispostodall'articolo267delcodicediprocedurapenale,
l'autorizzazioneadisporreleoperazioniprevistedall'articolo266dellostessocodicee'data,condecreto
motivato,quandol'intercettazionee'necessariaperlosvolgimentodelleindaginiinrelazioneadundelittodi
criminalita'organizzataodiminacciacolmezzodeltelefonoinordineaiqualisussistano
sufficientiindizi."
Art.268.
Esecuzionedelleoperazioni
1.Lecomunicazioniintercettatesonoregistrateedelleoperazionie'redattoverbale.
2.Nelverbalee'trascritto,anchesommariamente,ilcontenutodellecomunicazioniintercettate.
3.Leoperazionipossonoesserecompiuteesclusivamentepermezzodegliimpiantiinstallatinellaprocuradella
Repubblica.Tuttavia,quandotaliimpiantirisultanoinsufficientioinidoneiedesistonoeccezionaliragionidi
urgenza,ilpubblicoministeropuo'disporre,conprovvedimentomotivato,ilcompimentodelleoperazioni
medianteimpiantidipubblicoserviziooindotazioneallapoliziagiudiziaria.
3bis.Quandosiprocedeaintercettazionedicomunicazioniinformaticheotelematiche,ilpubblicoministeropuo'
disporrecheleoperazionisianocompiuteanchemedianteimpiantiappartenentiaprivati.
4.Iverbalieleregistrazionisonoimmediatamentetrasmessialpubblicoministero.Entrocinquegiornidalla
conclusionedelleoperazioni,essisonodepositatiinsegreteriainsiemeaidecretichehannodisposto,autorizzato,
convalidatooprorogatol'intercettazione,rimanendoviperiltempofissatodalpubblicoministero,salvocheil
giudicenonriconoscanecessariaunaproroga.
5.Sedaldepositopuo'derivareungravepregiudizioperleindagini,ilgiudiceautorizzailpubblicoministeroa
ritardarlononoltrelachiusuradelleindaginipreliminari.
6.Aidifensoridellepartie'immediatamentedatoavvisoche,entroilterminefissatoanormadeicommi4e5,
hannofacolta'diesaminaregliattieascoltareleregistrazioniovverodiprenderecognizionedeiflussidi
comunicazioniinformaticheotelematiche.
Scadutoiltermine,ilgiudicedisponel'acquisizionedelleconversazioniodeiflussidicomunicazioniinformatiche
otelematicheindicatidalleparti,chenonappaianomanifestamenteirrilevanti,procedendoanchediufficioallo
stralciodelleregistrazioniedeiverbalidicuie'vietatal'utilizzazione.Ilpubblicoministeroeidifensorihanno
dirittodipartecipareallostralcioesonoavvisatialmenoventiquattrooreprima.
7.Ilgiudicedisponelatrascrizioneintegraledelleregistrazioniovverolastampainformaintellegibiledelle
informazionicontenuteneiflussidicomunicazioniinformaticheotelematichedaacquisire,osservandoleforme,
imodielegaranzieprevistiperl'espletamentodelleperizie.Letrascrizioniolestampesonoinseritenelfascicolo
perildibattimento.
8.Idifensoripossonoestrarrecopiadelletrascrizioniefareeseguirelatrasposizionedellaregistrazionesunastro
magnetico.Incasodiintercettazionediflussidicomunicazioniinformaticheotelematicheidifensoripossono
richiederecopiasuidoneosupportodeiflussiintercettati,ovverocopiadellastampaprevistadalcomma7.
((163))

AGGIORNAMENTO(163)
LaCortecostituzionaleconsentenza810ottobre2008n.336(inG.U.1as.s.15/10/2008,n.43)ha
dichiarato"laillegittimita'costituzionaledell'art.268delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinon
prevedeche,dopolanotificazioneol'esecuzionedell'ordinanzachedisponeunamisuracautelarepersonale,il
difensorepossaottenerelatrasposizionesunastromagneticodelleregistrazionidiconversazioniocomunicazioni
intercettate,utilizzateaifinidell'adozionedelprovvedimentocautelare,anchesenondepositate."
Art.269.
Conservazionedelladocumentazione
1.Iverbalieleregistrazionisonoconservatiintegralmentepressoilpubblicoministerochehadisposto
l'intercettazione.
2.Salvoquantoprevistodall'articolo271comma3,leregistrazionisonoconservatefinoallasentenzanonpiu'
soggettaaimpugnazione.Tuttaviagliinteressati,quandoladocumentazionenone'necessariaperil
procedimento,possonochiederneladistruzione,atuteladellariservatezza,algiudicechehaautorizzatoo
convalidatol'intercettazione.Ilgiudicedecideincameradiconsiglioanormadell'articolo127.
3.Ladistruzione,neicasiincuie'prevista,vieneeseguitasottocontrollodelgiudice.Dell'operazionee'redatto
verbale.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

64/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.270.
Utilizzazioneinaltriprocedimenti
1.Irisultatidelleintercettazioninonpossonoessereutilizzatiinprocedimentidiversidaquellineiqualisonostati
disposti,salvocherisultinoindispensabiliperl'accertamentodidelittiperiqualie'obbligatoriol'arrestoin
flagranza.
2.Aifinidellautilizzazioneprevistadalcomma1,iverbalieleregistrazionidelleintercettazionisonodepositati
pressol'autorita'competenteperildiversoprocedimento.Siapplicanoledisposizionidell'articolo268commi6,7
e8.
3.Ilpubblicoministeroeidifensoridellepartihannoaltresi'facolta'diesaminareiverbalieleregistrazioniin
precedenzadepositatinelprocedimentoincuileintercettazionifuronoautorizzate.
Art.270bis
(((ComunicazionidiserviziodiappartenentialDipartimentodelleinformazioniperlasicurezzaeai
servizidiinformazioneperlasicurezza).))
((1.L'autorita'giudiziaria,quandoabbiaacquisito,tramiteintercettazioni,comunicazionidi
serviziodiappartenentialDipartimentodelleinformazioniperlasicurezzaoaiservizidi
informazioneperlasicurezza,disponel'immediatasecretazioneelacustodiainluogoprotettodei
documenti,deisupportiedegliatticoncernentitalicomunicazioni.
2.Terminateleintercettazioni,l'autorita'giudiziariatrasmettealPresidentedelConsigliodei
ministricopiadelladocumentazionecontenenteleinformazionidicuiintendeavvalersinel
processo,peraccertaresetalunadiquesteinformazionisiacopertadasegretodiStato.
3.PrimadellarispostadelPresidentedelConsigliodeiministri,leinformazioniadessoinviate
possonoessereutilizzatesolosevie'pericolodiinquinamentodelleprove,opericolodifuga,o
quandoe'necessariointervenireperprevenireointerromperelacommissionediundelittoperil
qualesiaprevistalapenadellareclusionenoninferiorenelmassimoaquattroanni.Restafermala
disciplinaconcernentelaspecialecausadigiustificazioneprevistaperattivita'delpersonaledei
servizidiinformazioneperlasicurezza.
4.SeentrosessantagiornidallanotificazionedellarichiestailPresidentedelConsigliodeiministri
nonopponeilsegreto,l'autorita'giudiziariaacquisiscelanotiziaeprovvedeperl'ulteriorecorsodel
procedimento.
5.L'opposizionedelsegretodiStatoinibisceall'autorita'giudiziarial'utilizzazionedellenotizie
copertedalsegreto.
6.None'inognicasopreclusoall'autorita'giudiziariadiprocedereinbaseadelementiautonomie
indipendentidalleinformazionicopertedalsegreto.
7.Quandoe'sollevatoconflittodiattribuzioneneiconfrontidelPresidentedelConsigliodei
ministri,qualorailconflittosiarisoltonelsensodell'insussistenzadelsegretodiStato,ilPresidente
delConsigliodeiministrinonpuo'piu'opporloconriferimentoalmedesimooggetto.Qualorail
conflittosiarisoltonelsensodellasussistenzadelsegretodiStato,l'autorita'giudiziarianonpuo'
acquisirene'utilizzare,direttamenteoindirettamente,attiodocumentisuiqualie'statooppostoil
segretodiStato.
8.InnessuncasoilsegretodiStatoe'opponibileallaCortecostituzionale.LaCorteadottale
necessariegaranzieperlasegretezzadelprocedimento.))
Art.271.
Divietidiutilizzazione
1.Irisultatidelleintercettazioninonpossonoessereutilizzatiqualoralestessesianostateeseguitefuorideicasi
consentitidallaleggeoqualoranonsianostateosservateledisposizioniprevistedagliarticoli267e268commi
1e3.
2.Nonpossonoessereutilizzateleintercettazionirelativeaconversazioniocomunicazionidellepersoneindicate
nell'articolo200comma1,quandohannoaoggettofatticonosciutiperragionedelloroministero,ufficioo
professione,salvochelestessepersoneabbianodepostosuglistessifattioliabbianoinaltromododivulgati.
3.Inognistatoegradodelprocessoilgiudicedisponecheladocumentazionedelleintercettazioniprevistedai
commi1e2siadistrutta,salvochecostituiscacorpodelreato.
LibroIV
MISURECAUTELARI
TitoloI
MISURECAUTELARIPERSONALI
CapoI
DISPOSIZIONIGENERALI
Art.272.
Limitazionialleliberta'dellapersona
1.Leliberta'dellapersonapossonoesserelimitateconmisurecautelarisoltantoanormadelledisposizionidel
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

65/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

presentetitolo.
Art.273.
Condizionigeneralidiapplicabilita'dellemisure
1.Nessunopuo'esseresottopostoamisurecautelariseasuocaricononsussistonograviindizidicolpevolezza.
((1bis.Nellavalutazionedeigraviindizidicolpevolezzasiapplicanoledisposizionidegliarticoli
192,commi3e4,195,comma7,203e271,comma1)).
2.Nessunamisurapuo'essereapplicataserisultacheilfattoe'statocompiutoinpresenzadiunacausadi
giustificazioneodinonpunibilita'osesussisteunacausadiestinzionedelreato
ovverounacausadiestinzionedellapenachesiritienepossaessereirrogata.
Art.274.
Esigenzecautelari
1.Lemisurecautelarisonodisposte:
a)quandosussistonospecificheediderogabiliesigenzeattinentialleindaginirelativeaifattiperiqualisi
procede,inrelazioneasituazionidiconcretoedattualepericoloperl'acquisizioneolagenuinita'dellaprova,
fondatesucircostanzedifattoespressamenteindicatenelprovvedimentoapenadinullita'rilevabileanchedi
ufficio.Lesituazionidiconcretoedattualepericolononpossonoessereindividuatenelrifiutodellapersona
sottopostaalleindaginiodell'imputatodirenderedichiarazionine'nellamancataammissionedegliaddebiti
b)quandol'imputatosie'datoallafugaosussisteconcreto((eattuale))pericolocheeglisidiaallafuga,
semprecheilgiudiceritengachepossaessereirrogataunapenasuperioreadueannidireclusione((.Le
situazionidiconcretoeattualepericolononpossonoesseredesunteesclusivamentedallagravita'
deltitolodireatopercuisiprocede))
c)quando,perspecifichemodalita'ecircostanzedelfattoeperlapersonalita'dellapersonasottopostaalle
indaginiodell'imputato,desuntadacomportamentioatticoncretiodasuoiprecedentipenali,sussisteil
concreto((eattuale))pericolochequesticommettagravidelitticonusodiarmiodialtrimezzidiviolenza
personaleodiretticontrol'ordinecostituzionaleovverodelittidicriminalita'organizzataodellastessaspeciedi
quellopercuisipeocede.Seilpericoloriguardalacommissionedidelittidellastessaspeciediquellopercuisi
procede,lemisuredicustodiacautelaresonodispostesoltantosetrattasididelittiperiqualie'previstalapena
dellareclusionenoninferiorenelmassimoaquattroanniovvero,incasodicustodiacautelareincarcere,di
delittiperiqualie'previstalapenadellareclusionenoninferiorenelmassimoacinqueanni((nonche'peril
delittodifinanziamentoillecitodeipartitidicuiall'articolo7dellalegge2maggio1974,n.195,e
successivemodificazioni)).((Lesituazionidiconcretoeattualepericolo,ancheinrelazionealla
personalita'dell'imputato,nonpossonoesseredesunteesclusivamentedallagravita'deltitolodi
reatopercuisiprocede)).
Art.275.
Criteridisceltadellemisure

1.Neldisporrelemisure,ilgiudicetienecontodellaspecificaidoneita'diciascunainrelazioneallanaturaeal
gradodelleesigenzecautelaridasoddisfarenelcasoconcreto.
1bis.Contestualmenteadunasentenzadicondanna,l'esamedelleesigenzecautelarie'condottotenendo
contoanchedell'esitodelprocedimento,dellemodalita'delfattoedeglielementisopravvenuti,daiqualipossa
emergereche,aseguitodellasentenza,risultatalunadelleesigenzeindicatenell'articolo274,comma1,lettere
b)ec).
2.Ognimisuradeveessereproporzionataall'entita'delfattoeallasanzionesiastataochesiritienepossa
essereirrogata.
2bis.Nonpuo'essereapplicatalamisuradellacustodiacautelareincarcereoquelladegliarrestidomiciliariseil
giudiceritienecheconlasentenzapossaessereconcessalasospensionecondizionaledellapena.Salvoquanto
previstodalcomma3efermarestandol'applicabilita'degliarticoli276,comma1ter,e280,comma3,Nonpuo'
applicarsilamisuradellacustodiacautelareincarcereseilgiudiceritieneche,all'esitodelgiudizio,lapena
detentivairrogatanonsara'superioreatreanni.Taledisposizionenonsiapplicaneiprocedimentiperidelittidi
cuiagliarticoli423bis,572,612bise624bisdelcodicepenale,nonche'all'articolo4bisdellalegge26luglio
1975,n.354,esuccessivemodificazioni,equando,rilevatal'inadeguatezzadiognialtramisura,gliarresti
domiciliarinonpossanoesseredispostipermancanzadiunodeiluoghidiesecuzioneindicatinell'articolo284,
comma1,delpresentecodice.
2ter.Neicasidicondannadiappellolemisurecautelaripersonalisonosempredisposte,contestualmentealla
sentenza,quando,all'esitodell'esamecondottoanormadelcomma1bis,risultanosussistereesigenzecautelari
previstedall'articolo274elacondannariguardaunodeidelittiprevistidall'articolo380,comma1,equesto
risultacommessodasoggettocondannatoneicinqueanniprecedentiperdelittidellastessaindole.
3.((Lacustodiacautelareincarcerepuo'esseredispostasoltantoquandolealtremisurecoercitive
ointerdittive,ancheseapplicatecumulativamente,risultinoinadeguate)).((Quandosussistono
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

66/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

graviindizidicolpevolezzainordineaidelittidicuiagliarticoli270,270bise416bisdelcodice
penale,e'applicatalacustodiacautelareincarcere,salvochesianoacquisitielementidaiquali
risultichenonsussistonoesigenzecautelari.Salvoquantoprevistodalsecondoperiododel
presentecomma,quandosussistonograviindizidicolpevolezzainordineaidelittidicuiall'articolo
51,commi3bise3quater,delpresentecodicenonche'inordineaidelittidicuiagliarticoli575,
600bis,primocomma,600ter,esclusoilquartocomma,600quinquiese,quandononricorrano
lecircostanzeattenuanticontemplate,609bis,609quatere609octiesdelcodicepenale,e'
applicatalacustodiacautelareincarcere,salvochesianoacquisitielementidaiqualirisultichenon
sussistonoesigenzecautelarioche,inrelazionealcasoconcreto,leesigenzecautelaripossono
esseresoddisfatteconaltremisure)).((PERIODOSOPPRESSODALLAL.16APRILE2015,N.47)).
(180)(181)(182)(185)(193)(197)(198)(224)
((3bis.Neldisporrelacustodiacautelareincarcereilgiudicedeveindicarelespecificheragioni
percuiritieneinidonea,nelcasoconcreto,lamisuradegliarrestidomiciliariconleproceduredi
controllodicuiall'articolo275bis,comma1)).
4.Quandoimputatisianodonnaincintaomadrediproledieta'nonsuperioreaseianniconleiconvivente,
ovveropadre,qualoralamadresiadecedutaoassolutamenteimpossibilitataadareassistenzaallaprole,non
puo'esseredispostane'mantenutalacustodiacautelareincarcere,salvochesussistanoesigenzecautelaridi
eccezionalerilevanza.Nonpuo'esseredispostalacustodiacautelareincarcere,salvochesussistanoesigenze
cautelaridieccezionalerilevanza,quandoimputatosiapersonachehasuperatol'eta'disettantaanni.(181a)
4bis.Nonpuo'esseredispostane'mantenutalacustodiacautelareincarcerequandol'imputatoe'persona
affettadaAIDSconclamataodagravedeficienzaimmunitariaaccertateaisensidell'articolo286bis,comma2,
ovverodaaltramalattiaparticolarmentegrave,pereffettodellaqualelesuecondizionidisaluterisultano
incompatibiliconlostatodidetenzioneecomunquetalidanonconsentireadeguatecureincasodidetenzione
incarcere.
4ter.Nell'ipotesidicuialcomma4bis,sesussistonoesigenzecautelaridieccezionalerilevanzaelacustodia
cautelarepressoidoneestrutturesanitariepenitenziarienone'possibilesenzapregiudizioperlasalute
dell'imputatoodiquelladeglialtridetenuti,ilgiudicedisponelamisuradegliarrestidomiciliaripressounluogodi
curaodiassistenzaodiaccoglienza.Sel'imputatoe'personaaffettadaAIDSconclamataodagravedeficienza
immunitaria,gliarrestidomiciliaripossonoesseredispostipressoleunita'operativedimalattieinfettive
ospedaliereeduniversitarieoaltreunita'operativeprevalentementeimpegnatesecondoipianiregionali
nell'assistenzaaicasidiAIDS,ovveropressounaresidenzacollettivaocasaalloggiodicuiall'articolo1,comma
2,dellalegge5giugno1990,n.135.
4quater.Ilgiudicepuo'comunquedisporrelacustodiacautelareincarcerequalorailsoggettorisultiimputatoo
siastatosottopostoadaltramisuracautelareperunodeidelittiprevistidall'articolo380,relativamenteafatti
commessidopol'applicazionedellemisuredisposteaisensideicommi4bise4ter.Intalcasoilgiudicedispone
chel'imputatovengacondottoinunistitutodotatodirepartoattrezzatoperlacurael'assistenzanecessarie.
4quinquies.Lacustodiacautelareincarcerenonpuo'comunqueesseredispostaomantenutaquandola
malattiasitrovainunafasecosi'avanzatadanonrisponderepiu',secondolecertificazionidelserviziosanitario
penitenziariooesterno,aitrattamentidisponibiliealleterapiecurative.
5.COMMAABROGATODALD.L.14MAGGIO1993,N.139,CONVERTITOCONMODIFICAZIONIDALLAL.14
LUGLIO1993,N.222.

AGGIORNAMENTO(180)
LaCorteCostituzionale,consentenza0721luglio2010,n.265(inG.U.1as.s.28/7/2010,n.30),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.275,comma3,secondoeterzoperiodo,delcodicediprocedura
penale,comemodificatodall'art.2deldecretolegge23febbraio2009,n.11(Misureurgentiinmateriadi
sicurezzapubblicaedicontrastoallaviolenzasessuale,nonche'intemadiattipersecutori),convertito,con
modificazioni,dallalegge23aprile2009,n.38,nellaparteincuinelprevedereche,quandosussistonogravi
indizidicolpevolezzainordineaidelittidicuiagliarticoli600bis,primocomma,609bise609quaterdelcodice
penale,e'applicatalacustodiacautelareincarcere,salvochesianoacquisitielementidaiqualirisultichenon
sussistonoesigenzecautelarinonfasalva,altresi',l'ipotesiincuisianoacquisitielementispecifici,inrelazione
alcasoconcreto,daiqualirisulticheleesigenzecautelaripossonoesseresoddisfatteconaltremisure".

AGGIORNAMENTO(181)
LaCorteCostituzionale,consentenza912maggio2011,n.164(inG.U.1as.s.18/5/2011,n.21),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.275,comma3,secondoeterzoperiodo,delcodicediprocedura
penale,comemodificatodall'art.2deldecretolegge23febbraio2009,n.11(Misureurgentiinmateriadi
sicurezzapubblicaedicontrastoallaviolenzasessuale,nonche'intemadiattipersecutori),convertito,con
modificazioni,dallalegge23aprile2009,n.38,nellaparteincuinelprevedereche,quandosussistonogravi
indizidicolpevolezzainordinealdelittodicuiall'art.575delcodicepenale,e'applicatalacustodiacautelarein
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

67/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

carcere,salvochesianoacquisitielementidaiqualirisultichenonsussistonoesigenzecautelarinonfasalva,
altresi',l'ipotesiincuisianoacquisitielementispecifici,inrelazionealcasoconcreto,daiqualirisultichele
esigenzecautelaripossonoesseresoddisfatteconaltremisure".

AGGIORNAMENTO(181a)
LaL.21aprile2011,n.62hadisposto(conl'art.1,comma4)chelemodifichealpresentearticolosiapplicano
afardatadallacompletaattuazionedelpianostraordinariopenitenziario,ecomunqueadecorreredal1
gennaio2014,fattasalvalapossibilita'diutilizzareipostigia'disponibilialegislazionevigentepressogliistitutia
custodiaattenuata.

AGGIORNAMENTO(182)
LaCorteCostituzionale,consentenza1922luglio2011,n.231(inG.U.1as.s.27/7/2011,n.32),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.275,comma3,secondoperiodo,delcodicediprocedurapenale,
comemodificatodall'art.2deldecretolegge23febbraio2009,n.11(Misureurgentiinmateriadisicurezza
pubblicaedicontrastoallaviolenzasessuale,nonche'intemadiattipersecutori),convertito,conmodificazioni,
dallalegge23aprile2009,n.38,nellaparteincuinelprevedereche,quandosussistonograviindizidi
colpevolezzainordinealdelittodicuiall'art.74deld.P.R.9ottobre1990,n.309(Testounicodelleleggiin
materiadidisciplinadeglistupefacentiesostanzepsicotrope,prevenzione,curaeriabilitazionedeirelativistatidi
tossicodipendenza)e'applicatalacustodiacautelareincarcere,salvochesianoacquisitielementidaiqualirisulti
chenonsussistonoesigenzecautelarinonfasalva,altresi',l'ipotesiincuisianoacquisitielementispecifici,in
relazionealcasoconcreto,daiqualirisulticheleesigenzecautelaripossonoesseresoddisfatteconaltremisure".

AGGIORNAMENTO(185)
LaCorteCostituzionale,consentenza18aprile20123maggio2012,n.110(inG.U.1as.s.9/5/2012,n.
19),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'articolo275,comma3,secondoperiodo,delcodicedi
procedurapenale,comemodificatodall'art.2,comma1,deldecretolegge23febbraio2009,n.11(Misure
urgentiinmateriadisicurezzapubblicaedicontrastoallaviolenzasessuale,nonche'intemadiattipersecutori),
convertito,conmodificazioni,dallalegge23aprile2009,n.38,nellaparteincuinelprevedereche,quando
sussistonograviindizidicolpevolezzainordinealdelittodicuiall'art.416delcodicepenale,realizzatoalloscopo
dicommettereidelittiprevistidagliartt.473e474delcodicepenale,e'applicatalacustodiacautelarein
carcere,salvochesianoacquisitielementidaiqualirisultichenonsussistonoesigenzecautelarinonfasalva,
altresi',l'ipotesiincuisianoacquisitielementispecifici,inrelazionealcasoconcreto,daiqualirisultichele
esigenzecautelaripossonoesseresoddisfatteconaltremisure".

AGGIORNAMENTO(193)
LaCorteCostituzionale,consentenza2529marzo2013,n.57(inG.U.1as.s.3/4/2013,n.14),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'articolo275,comma3,secondoperiodo,delcodicediprocedura
penale,comemodificatodall'art.2,comma1,deldecretolegge23febbraio2009,n.11(Misureurgentiin
materiadisicurezzapubblicaedicontrastoallaviolenzasessuale,nonche'intemadiattipersecutori),
convertito,conmodificazioni,dallalegge23aprile2009,n.38,nellaparteincuinelprevedereche,quando
sussistonograviindizidicolpevolezzainordineaidelitticommessiavvalendosidellecondizionipreviste
dall'articolo416bisdelcodicepenaleovveroalfinediagevolarel'attivita'delleassociazioniprevistedallostesso
articolo,e'applicatalacustodiacautelareincarcere,salvochesianoacquisitielementidaiqualirisultichenon
sussistonoesigenzecautelarinonfasalva,altresi',l'ipotesiincuisianoacquisitielementispecifici,inrelazione
alcasoconcreto,daiqualirisulticheleesigenzecautelaripossonoesseresoddisfatteconaltremisure".

AGGIORNAMENTO(197)
LaCorteCostituzionale,consentenza318luglio2013,n.213(inG.U.1as.s.24/7/2013,n.30),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionedell'articolo275,comma3,secondoperiodo,delcodicediprocedura
penale,comemodificatodall'articolo2deldecretolegge23febbraio2009,n.11(Misureurgentiinmateriadi
sicurezzapubblicaedicontrastoallaviolenzasessuale,nonche'intemadiattipersecutori),convertito,con
modificazioni,dallalegge23aprile2009,n.38,nellaparteincuinelprevedereche,quandosussistonogravi
indizidicolpevolezzainordinealdelittodicuiall'articolo630delcodicepenale,e'applicatalacustodiacautelare
incarcere,salvochesianoacquisitielementidaiqualirisultichenonsussistonoesigenzecautelarinonfasalva,
altresi',l'ipotesiincuisianoacquisitielementispecifici,inrelazionealcasoconcreto,daiqualirisultichele
esigenzecautelaripossonoesseresoddisfatteconaltremisure".

AGGIORNAMENTO(198)
LaCorteCostituzionale,consentenza1623luglio2013,n.232(inG.U.1as.s.31/7/2013,n.31),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'articolo275,comma3,terzoperiodo,delcodicediprocedurapenale,
comemodificatodall'articolo2deldecretolegge23febbraio2009,n.11(Misureurgentiinmateriadisicurezza
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

68/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

pubblicaedicontrastoallaviolenzasessuale,nonche'intemadiattipersecutori),convertito,conmodificazioni,
dallalegge23aprile2009,n.38,nellaparteincuinelprevedereche,quandosussistonograviindizidi
colpevolezzainordinealdelittodicuiall'articolo609octiesdelcodicepenale,e'applicatalacustodiacautelarein
carcere,salvochesianoacquisitielementidaiqualirisultichenonsussistonoesigenzecautelarinonfasalva,
altresi',l'ipotesiincuisianoacquisitielementispecifici,inrelazionealcasoconcreto,daiqualirisultichele
esigenzecautelaripossonoesseresoddisfatteconaltremisure".

AGGIORNAMENTO(224)
LaCorteCostituzionale,consentenza25febbraio26marzo2015,n.48(inG.U.1as.s.1/4/2015,n.13),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.275,comma3,secondoperiodo,delcodicediprocedurapenale,
nellaparteincuinelprevedereche,quandosussistonograviindizidicolpevolezzainordinealdelittodicui
all'art.416biscod.pen.,e'applicatacustodiacautelareincarcere,salvochesianoacquisitielementidaiquali
risultichenonsussistonoesigenzecautelarinonfasalva,altresi',rispettoalconcorrenteesternonelsuddetto
delitto,l'ipotesiincuisianoacquisitielementispecifici,inrelazionealcasoconcreto,daiqualirisultichele
esigenzecautelaripossonoesseresoddisfatteconaltremisure".
Art.275bis.
(Particolarimodalita'dicontrollo).
1.Neldisporrelamisuradegliarrestidomiciliariancheinsostituzionedellacustodiacautelareincarcere,il
giudice,((salvocheleritenganonnecessarie))inrelazioneallanaturaealgradodelleesigenzecautelari
dasoddisfarenelcasoconcreto,prescriveproceduredicontrollomediantemezzielettronicioaltristrumenti
tecnici,quandoneabbiaaccertatoladisponibilita'dapartedellapoliziagiudiziaria.Conlostessoprovvedimentoil
giudiceprevedel'applicazionedellamisuradellacustodiacautelareincarcerequaloral'imputatoneghiil
consensoall'adozionedeimezziestrumentianzidetti.((201))
2.L'imputatoaccettaimezzieglistrumentidicontrollodicuialcomma1ovveronegailconsenso
all'applicazionediessi,condichiarazioneespressaresaall'ufficialeoall'agenteincaricatodieseguirel'ordinanza
chehadispostolamisura.Ladichiarazionee'trasmessaalgiudicechehaemessol'ordinanzaedalpubblico
ministero,insiemeconilverbaleprevistodall'articolo293,comma1.
3.L'imputatochehaaccettatol'applicazionedeimezziestrumentidicuialcomma1e'tenutoadagevolarele
procedurediinstallazioneeadosservarelealtreprescrizioniimpostegli.

AGGIORNAMENTO(201)
IlD.L.23dicembre2013,n.146,convertitoconmodificazionidallaL.21febbraio2014,n.10,hadisposto(con
l'art.1,comma2)chel'efficaciadellamodificadispostaalcomma1delpresentearticolo"e'differitaalgiorno
successivoaquellodellapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianadellaleggediconversione
delpresentedecreto".
Art.276.
Provvedimentiincasoditrasgressionealleprescrizioniimposte
1.Incasoditrasgressionealleprescrizioniinerentiaunamisuracautelare,ilgiudicepuo'disporrelasostituzione
oilcumuloconaltrapiu'grave,tenutocontodell'entita',deimotiviedellecircostanzedellaviolazione.Quandosi
trattaditrasgressionealleprescrizioniinerentiaunamisurainterdittiva,ilgiudicepuo'disporrelasostituzioneo
ilcumuloancheconunamisuracoercitiva.
1bis.Quandol'imputatositrovanellecondizionidicuiall'articolo275,comma4bis,eneisuoiconfrontie'stata
dispostamisuradiversadallacustodiacautelareincarcere,ilgiudice,incasoditrasgressionedelleprescrizioni
inerentialladiversamisuracautelare,puo'disporreanchelamisuradellacustodiacautelareincarcere.Intal
casoilgiudicedisponechel'imputatovengacondottoinunistitutodotatodirepartoattrezzatoperlacurae
l'assistenzanecessarie.
((1ter.Inderogaaquantoprevistonelcomma1,incasoditrasgressionealleprescrizionidegli
arrestidomiciliariconcernentiildivietodiallontanarsidallapropriaabitazioneodaaltroluogodi
privatadimora,ilgiudicedisponelarevocadellamisuraelasostituzioneconlacustodiacautelare
incarcere,salvocheilfattosiadilieveentita')).
Art.277.
Salvaguardiadeidirittidellapersonasottopostaamisurecautelari
1.Lemodalita'diesecuzionedellemisuredevonosalvaguardareidirittidellapersonaadessesottoposta,ilcui
eserciziononsiaincompatibileconleesigenzecautelaridelcasoconcreto.
Art.278.
Determinazionedellapenaaglieffettidell'applicazionedellemisure
1.Aglieffettidell'applicazionedellemisure,sihariguardoallapenastabilitadallaleggeperciascunreato
consumatootentato.Nonsitienecontodellacontinuazione,dellarecidivaedellecircostanzedelreato,fatta
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

69/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

eccezione((dellacircostanzaaggravanteprevistaalnumero5)dell'articolo61delcodicepenalee
))dellacircostanzaattenuanteprevistadall'articolo62n.4delcodicepenalenonche'dellecircostanzeperle
qualilaleggestabilisceunapenadispeciediversadaquellaordinariadelreatoediquelleadeffetto
speciale.PERIODOABROGATODALLAL.8AGOSTO1995,N.332.
Art.279.
Giudicecompetente
1.Sull'applicazioneesullarevocadellemisurenonche'sullemodifichedelleloromodalita'esecutive,provvedeil
giudicecheprocede.Primadell'eserciziodell'azionepenaleprovvedeilgiudiceperleindaginipreliminari.
CapoII
MISURECOERCITIVE
Art.280.
(Condizionidiapplicabilita'dellemisurecoercitive).
1.Salvoquantodispostodaicommi2e3delpresentearticoloedall'articolo391,lemisureprevisteinquesto
capopossonoessereapplicatesoloquandosiprocedeperdelittiperiqualilaleggestabiliscelapenadell'ergastolo
odellareclusionesuperiorenelmassimoatreanni.
2.Lacustodiacautelareincarcerepuo'esseredispostasoloperdelitti,consumatiotentati,periqualisia
previstalapenadellareclusionenoninferiorenelmassimoa((cinque))anni((eperildelittodi
finanziamentoillecitodeipartitidicuiall'articolo7dellalegge2maggio1974,n.195,esuccessive
modificazioni)).
3.Ladisposizionedicuialcomma2nonsiapplicaneiconfrontidichiabbiatrasgreditoalleprescrizioniinerenti
adunamisuracautelare.
Art.281.
Divietodiespatrio
1.Conilprovvedimentochedisponeildivietodiespatrio,ilgiudiceprescriveall'imputatodinonusciredal
territorionazionalesenzal'autorizzazionedelgiudicecheprocede.
2.Ilgiudiceda'ledisposizioninecessarieperassicurarel'esecuzionedelprovvedimento,anchealfinediimpedire
l'utilizzazionedelpassaportoedeglialtridocumentidiidentita'validiperl'espatrio.
2bis.Conl'ordinanzacheapplicaunadellealtremisurecoercitiveprevistedalpresentecapo,ilgiudicedispone
inognicasoildivietodiespatrio.((54))

AGGIORNAMENTO(54)
LaCorteCostituzionaleconsentenza2331marzo1994,n.109(inG.U.1as.s.06/04/1994,n.15)ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.281,comma2bis,delcodicediprocedurapenale."
Art.282.
Obbligodipresentazioneallapoliziagiudiziaria
1.Conilprovvedimentochedisponel'obbligodipresentazioneallapoliziagiudiziaria,ilgiudiceprescrive
all'imputatodipresentarsiaundeterminatoufficiodipoliziagiudiziaria.
2.Ilgiudicefissaigiornieleoredipresentazionetenendocontodell'attivita'lavorativaedelluogodiabitazione
dell'imputato.
Art.282bis.
(Allontanamentodallacasafamiliare).
1.Conilprovvedimentochedisponel'allontanamentoilgiudiceprescriveall'imputatodilasciare
immediatamentelacasafamiliare,ovverodinonfarvirientro,edinonaccedervisenzal'autorizzazionedel
giudicecheprocede.L'eventualeautorizzazionepuo'prescriveredeterminatemodalita'divisita.
2.Ilgiudice,qualorasussistanoesigenzedituteladell'incolumita'dellapersonaoffesaodeisuoiprossimi
congiunti,puo'inoltreprescrivereall'imputatodinonavvicinarsialuoghideterminatiabitualmentefrequentati
dallapersonaoffesa,inparticolareilluogodilavoro,ildomiciliodellafamigliadiorigineodeiprossimicongiunti,
salvochelafrequentazionesianecessariapermotividilavoro.Intaleultimocasoilgiudiceprescrivelerelative
modalita'epuo'imporrelimitazioni.
3.Ilgiudice,surichiestadelpubblicoministero,puo'altresi'ingiungereilpagamentoperiodicodiunassegnoa
favoredellepersoneconviventiche,pereffettodellamisuracautelaredisposta,rimanganoprivedimezzi
adeguati.Ilgiudicedeterminalamisuradell'assegnotenendocontodellecircostanzeedeiredditidell'obbligatoe
stabiliscelemodalita'editerminidelversamento.Puo'ordinare,senecessario,chel'assegnosiaversato
direttamentealbeneficiariodapartedeldatoredilavorodell'obbligato,detraendolodallaretribuzionealui
spettante.L'ordinedipagamentohaefficaciadititoloesecutivo.
4.Iprovvedimentidicuiaicommi2e3possonoessereassuntianchesuccessivamentealprovvedimentodicui
alcomma1,semprechequestononsiastatorevocatoononabbiacomunqueperdutoefficacia.Essi,anchese
assuntisuccessivamente,perdonoefficaciasee'revocatooperdecomunqueefficaciailprovvedimentodicuial
comma1.Ilprovvedimentodicuialcomma3,seafavoredelconiugeodeifigli,perdeefficacia,inoltre,qualora
sopravvengal'ordinanzaprevistadall'articolo708delcodicediproceduracivileovveroaltroprovvedimentodel
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

70/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

giudicecivileinordineairapportieconomicopatrimonialitraiconiugiovveroalmantenimentodeifigli.
5.Ilprovvedimentodicuialcomma3puo'esseremodificatosemutanolecondizionidell'obbligatoodel
beneficiario,evienerevocatoselaconvivenzariprende.
6.Qualorasiprocedaperunodeidelittiprevistidagliarticoli570,571,((582,limitatamentealleipotesi
procedibilid'ufficioocomunqueaggravate,))600,600bis,600ter,600quater,600septies.1,600
septies.2,601,602,609bis,609ter,609quater,609quinquies((,609octiese612,secondocomma,))
delcodicepenale,commessoindannodeiprossimicongiuntiodelconvivente,lamisurapuo'esseredisposta
anchealdifuorideilimitidipenaprevistidall'articolo280((,ancheconlemodalita'dicontrollopreviste
all'articolo275bis)).
Art.282ter.
(((Divietodiavvicinamentoailuoghifrequentatidallapersonaoffesa).))
((1.Conilprovvedimentochedisponeildivietodiavvicinamentoilgiudiceprescriveall'imputatodi
nonavvicinarsialuoghideterminatiabitualmentefrequentatidallapersonaoffesaovverodi
mantenereunadeterminatadistanzadataliluoghiodallapersonaoffesa.
2.Qualorasussistanoulterioriesigenzeditutela,ilgiudicepuo'prescrivereall'imputatodinon
avvicinarsialuoghideterminatiabitualmentefrequentatidaprossimicongiuntidellapersona
offesaodapersoneconquestaconviventiocomunquelegatedarelazioneaffettivaovverodi
mantenereunadeterminatadistanzadataliluoghiodatalipersone.
3.Ilgiudicepuo',inoltre,vietareall'imputatodicomunicare,attraversoqualsiasimezzo,conle
personedicuiaicommi1e2.
4.Quandolafrequentazionedeiluoghidicuiaicommi1e2sianecessariapermotividilavoro
ovveroperesigenzeabitative,ilgiudiceprescrivelerelativemodalita'epuo'imporrelimitazioni.))
Art.282quater.
(Obblighidicomunicazione).
1.Iprovvedimentidicuiagliarticoli282bise282tersonocomunicatiall'autorita'dipubblicasicurezza
competente,aifinidell'eventualeadozionedeiprovvedimentiinmateriadiarmiemunizioni.Essisonoaltresi'
comunicatiallaparteoffesaeaiservizisocioassistenzialidelterritorio.Quandol'imputatosisottopone
positivamenteadunprogrammadiprevenzionedellaviolenzaorganizzatodaiservizisocioassistenzialidel
territorio,ilresponsabiledelservizioneda'comunicazionealpubblicoministeroealgiudiceaifinidella
valutazioneaisensidell'articolo299,comma2.
((1bis.Conlacomunicazioneprevistadalcomma1,lapersonaoffesae'informatadellafacolta'di
richiederel'emissionediunordinediprotezioneeuropeo.))
Art.283.
Divietoeobbligodidimora
1.Conilprovvedimentochedisponeildivietodidimora,ilgiudiceprescriveall'imputatodinondimorareinun
determinatoluogoedinonaccedervisenzal'autorizzazionedelgiudicecheprocede.
2.Conilprovvedimentochedisponel'obbligodidimora,ilgiudiceprescriveall'imputatodinonallontanarsi,
senzal'autorizzazionedelgiudicecheprocede,dalterritoriodelcomunedidimoraabitualeovvero,alfinedi
assicurareunpiu'efficacecontrollooquandoilcomunedidimoraabitualenone'sedediufficiodipolizia,dal
territoriodiunafrazionedelpredettocomuneodalterritoriodiuncomunevicinioreovverodiunafrazionedi
quest'ultimo.Seperlapersonalita'delsoggettooperlecondizioniambientalilapermanenzaintaliluoghinon
garantisceadeguatamenteleesigenzecautelariprevistedall'articolo274,l'obbligodidimorapuo'esseredisposto
nelterritoriodiunaltrocomuneofrazionediesso,preferibilmentenellaprovinciaecomunquenell'ambitodella
regioneovee'ubicatoilcomunediabitualedimora.
3.Quandodisponel'obbligodidimora,ilgiudiceindical'autorita'dipoliziaallaqualel'imputatodevepresentarsi
senzaritardoedichiarareilluogodovefissera'lapropriaabitazione.Ilgiudicepuo'prescrivereall'imputatodi
dichiarareall'autorita'dipoliziagliorarieiluoghiincuisara'quotidianamentereperibileperinecessaricontrolli,
conobbligodicomunicarepreventivamenteallastessaautorita'leeventualivariazionideiluoghiedegliorari
predetti.
4.Ilgiudicepuo',ancheconseparatoprovvedimento,prescrivereall'imputatodinonallontanarsidall'abitazione
inalcuneoredelgiorno,senzapregiudizioperlenormaliesigenzedilavoro.
5.Neldeterminareilimititerritorialidelleprescrizioni,ilgiudiceconsidera,perquantoe'possibile,leesigenzedi
alloggio,dilavoroediassistenzadell'imputato.Quandositrattadipersonatossicodipendenteoalcooldipendente
cheabbiaincorsounprogrammaterapeuticodirecuperonell'ambitodiunastrutturaautorizzata,ilgiudice
stabilisceicontrollinecessariperaccertarecheilprogrammadirecuperoprosegua.
6.Deiprovvedimentidelgiudicee'datainognicasoimmediatacomunicazioneall'autorita'dipoliziacompetente,
chenevigilal'osservanzaefarapportoalpubblicoministerodiogniinfrazione.
Art.284.
Arrestidomiciliari
1.Conilprovvedimentochedisponegliarrestidomiciliari,ilgiudiceprescriveall'imputatodinonallontanarsi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

71/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dallapropriaabitazioneodaaltroluogodiprivatadimoraovverodaunluogopubblicodicuraodiassistenza
ovvero,oveistituita,daunacasafamigliaprotetta.(181a)
1bis.Ilgiudicedisponeilluogodegliarrestidomiciliariinmododaassicurarecomunqueleprioritarieesigenzedi
tuteladellapersonaoffesadalreato.
2.Quandoe'necessario,ilgiudiceimponelimitiodivietiallafacolta'dell'imputatodicomunicareconpersone
diversedaquellecheconluicoabitanoocheloassistono.
3.Sel'imputatononpuo'altrimentiprovvedereallesueindispensabiliesigenzedivitaovveroversainsituazione
diassolutaindigenza,ilgiudicepuo'autorizzarloadassentarsinelcorsodellagiornatadalluogodiarrestoperil
tempostrettamentenecessarioperprovvedereallesuddetteesigenzeovveroperesercitareunaattivita'
lavorativa.
4.Ilpubblicoministeroolapoliziagiudiziaria,anchedipropriainiziativa,possonocontrollareinognimomento
l'osservanzadelleprescrizioniimposteall'imputato.
5.L'imputatoagliarrestidomiciliarisiconsiderainstatodicustodiacautelare.
5bis.Nonpossonoessere,comunque,concessigliarrestidomiciliariachisiastatocondannatoperilreatodi
evasioneneicinqueanniprecedentialfattoperilqualesiprocede((,salvocheilgiudiceritenga,sullabase
dispecificielementi,cheilfattosiadilieveentita'echeleesigenzecautelaripossanoessere
soddisfattecontalemisura)).Atalefineilgiudiceassumenelleformepiu'rapidelerelativenotizie.

AGGIORNAMENTO(181a)
LaL.21aprile2011,n.62hadisposto(conl'art.1,comma4)chelemodifichealpresentearticolosiapplicano
afardatadallacompletaattuazionedelpianostraordinariopenitenziario,ecomunqueadecorreredal1
gennaio2014,fattasalvalapossibilita'diutilizzareipostigia'disponibilialegislazionevigentepressogliistitutia
custodiaattenuata.
Art.285.
Custodiacautelareincarcere
1.Conilprovvedimentochedisponelacustodiacautelare,ilgiudiceordinaagliufficialieagliagentidipolizia
giudiziariachel'imputatosiacatturatoeimmediatamentecondottoinunistitutodicustodiaperrimanervia
disposizionedell'autorita'giudiziaria.
2.Primadeltrasferimentonell'istitutolapersonasottopostaacustodiacautelarenonpuo'subirelimitazione
dellaliberta',senonperiltempoeconlemodalita'strettamentenecessarieallasuatraduzione.
3.Perdeterminarelapenadaeseguire,lacustodiacautelaresubitasicomputaanormadell'articolo657,anche
quandositrattidicustodiacautelaresubitaall'esteroinconseguenzadiunadomandadiestradizioneovveronel
casodirinnovamentodelgiudizioanormadell'articolo11delcodicepenale.
Art.285bis.
(((Custodiacautelareinistitutoacustodiaattenuataperdetenutemadri).
1.Nelleipotesidicuiall'articolo275,comma4,selapersonadasottoporreacustodiacautelaresia
donnaincintaomadrediproledieta'nonsuperioreaseianni,ovveropadre,qualoralamadresia
decedutaoassolutamenteimpossibilitataadareassistenzaallaprole,ilgiudicepuo'disporrela
custodiapressounistitutoacustodiaattenuataperdetenutemadri,oveleesigenzecautelaridi
eccezionalerilevanzaloconsentano)).((181a))

AGGIORNAMENTO(181a)
LaL.21aprile2011,n.62hadisposto(conl'art.1,comma4)chelemodifichealpresentearticolosiapplicano
afardatadallacompletaattuazionedelpianostraordinariopenitenziario,ecomunqueadecorreredal1
gennaio2014,fattasalvalapossibilita'diutilizzareipostigia'disponibilialegislazionevigentepressogliistitutia
custodiaattenuata.
Art.286.
Custodiacautelareinluogodicura
1.Selapersonadasottoporreacustodiacautelaresitrovainstatodiinfermita'dimentecheneescludeone
diminuiscegrandementelacapacita'diintendereodivolere,ilgiudice,inluogodellacustodiaincarcere,puo'
disporreilricoveroprovvisorioinidoneastrutturadelserviziopsichiatricoospedalie7ro,adottandoi
provvedimentinecessariperprevenireilpericolodifuga.Ilricoverononpuo'esseremantenutoquandorisulta
chel'imputatonone'piu'infermodimente.
2.Siapplicanoledisposizionidell'articolo285commi2e3.
Art.286bis.
(Divietodicustodiacautelare).
1.((COMMAABROGATODALLAL.12LUGLIO1999,N.231)).
((2.CondecretodelMinistrodellasanita',daadottarediconcertoconilMinistrodigraziae
giustizia,sonodefinitiicasidiAIDSconclamataodigravedeficienzaimmunitariaesonostabilitele
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

72/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

procedurediagnosticheemedicolegaliperilloroaccertamento.
3.Quandoricorronoesigenzediagnostichealfinediaccertarelasussistenzadellecondizionidi
salutedicuiall'articolo275,comma4bis,ovveroesigenzeterapeuticheneiconfrontidipersona
chesitroviintalicondizioni,setaliesigenzenonpossonoesseresoddisfattenell'ambito
penitenziario,ilgiudicepuo'disporreilricoveroprovvisorioinidoneastrutturadelServizio
sanitarionazionaleperiltemponecessario,adottando,oveoccorra,iprovvedimentiidoneiaevitare
ilpericolodifuga.Cessateleesigenzediricovero,ilgiudiceprovvedeanormadell'articolo275.))
((106))
AGGIORNAMENTO(106)

LaL.12luglio1999,n.231,hadisposto(conl'art.8,comma1)
che"Ildecretodicuialcomma2dell'articolo286bisdelcodicedi
procedurapenale,comesostituitodall'articolo3dellapresente
legge,e'adottatoentrotrentagiornidalladatadientratain
vigoredellaleggemedesima."
CapoIII
MISUREINTERDITTIVE
Art.287.
Condizionidiapplicabilita'dellemisureinterdittive
1.Salvoquantoprevistodadisposizioniparticolari,lemisureprevisteinquestocapopossonoessereapplicate
soloquandosiprocedeperdelittiperiqualilaleggestabiliscelapenadell'ergastoloodellareclusionesuperiore
nelmassimoatreanni.
Art.288.
Sospensionedall'eserciziodella((responsabilita'genitoriale))
1.Conilprovvedimentochedisponelasospensionedall'eserciziodella((responsabilita'genitoriale)),il
giudiceprivatemporaneamentel'imputato,intuttooinparte,deipoteriaessainerenti.
2.Qualorasiprocedaperundelittocontrolaliberta'sessuale,ovveroperunodeidelittiprevistidagliarticoli530
e571delcodicepenale,commessoindannodiprossimicongiunti,lamisurapuo'esseredispostaanchealdi
fuorideilimitidipenaprevistidall'articolo287comma1.
Art.289.
Sospensionedall'eserciziodiunpubblicoufficiooservizio
1.Conilprovvedimentochedisponelasospensionedall'eserciziodiunpubblicoufficiooservizio,ilgiudice
interdicetemporaneamenteall'imputato,intuttooinparte,leattivita'aessiinerenti.
2.Qualorasiprocedaperundelittocontrolapubblicaamministrazione,lamisurapuo'esseredispostaacarico
delpubblicoufficialeodell'incaricatodiunpubblicoservizio,anchealdifuorideilimitidipenaprevistidall'articolo
287comma1.Nelcorsodelleindaginipreliminari,primadidecideresullarichiestadelpubblicoministerodi
sospensionedall'eserciziodiunpubblicoufficiooservizio,ilgiudiceprocedeall'interrogatoriodell'indagato,conle
modalita'indicateagliarticoli64e65.((Selasospensionedall'eserciziodiunpubblicoufficiooservizio
e'dispostadalgiudiceinluogodiunamisuracoercitivarichiestadalpubblicoministero,
l'interrogatoriohaluogoneiterminidicuialcomma1bisdell'articolo294))
3.Lamisuranonsiapplicaagliufficielettiviricopertiperdirettainvestiturapopolare.
Art.290.
Divietotemporaneodiesercitaredeterminateattivita'professionalioimprenditoriali
1.Conilprovvedimentochedisponeildivietodiesercitaredeterminateprofessioni,impreseoufficidirettividelle
personegiuridicheedelleimprese,ilgiudiceinterdicetemporaneamenteall'imputato,intuttooinparte,le
attivita'aessiinerenti.
2.Qualorasiprocedaperundelittocontrol'incolumita'pubblicaocontrol'economiapubblica,l'industriaeil
commercioovveroperalcunodeidelittiprevistidalledisposizionipenaliinmateriadisocieta'ediconsorziodagli
articoli353,355,373,380e381delcodicepenale,lamisurapuo'esseredispostaanchealdifuorideilimitidi
penaprevistidall'articolo287comma1.
CapoIV
FORMAEDESECUZIONEDEIPROVVEDIMENTI
Art.291.
Procedimentoapplicativo
1.Lemisuresonodispostesurichiestadelpubblicoministero,chepresentaalgiudicecompetenteglielementi
sucuilarichiestasifonda,nonche'tuttiglielementiafavoredell'imputatoeleeventualideduzioniememorie
difensivegia'depositate.
1bis.COMMAABROGATODALLAL.8AGOSTO1995,N.332.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

73/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Sericonoscelapropriaincompetenzaperqualsiasicausa,ilgiudice,quandonericorronolecondizionie
sussistel'urgenzadisoddisfaretalunadelleesigenzecautelariprevistedall'articolo274,disponelamisura
richiestaconlostessoprovvedimentoconilqualedichiaralapropriaincompetenza.Siapplicanointalcasole
disposizionidell'articolo27.
((2bis.Incasodinecessita'ourgenzailpubblicoministeropuo'chiederealgiudice,nell'interesse
dellapersonaoffesa,lemisurepatrimonialiprovvisoriedicuiall'articolo282bis.Ilprovvedimento
perdeefficaciaqualoralamisuracautelaresiasuccessivamenterevocata.))
Art.292.
Ordinanzadelgiudice
1.Sullarichiestadelpubblicoministeroilgiudiceprovvedeconordinanza.
2.L'ordinanzachedisponelamisuracautelarecontiene,apenadinullita'rilevabileanched'ufficio:
a)legeneralita'dell'imputatooquantoaltrovalgaaidentificarlo
b)ladescrizionesommariadelfattoconl'indicazionedellenormedileggechesiassumonoviolate
c)l'esposizione((el'autonomavalutazione))dellespecificheesigenzecautelariedegliindizichegiustificano
inconcretolamisuradisposta,conl'indicazionedeglielementidifattodacuisonodesuntiedeimotiviperiquali
essiassumonorilevanza,tenutocontoanchedeltempotrascorsodallacommissionedelreato
cbis)l'esposizione((el'autonomavalutazione))deimotiviperiqualisonostatiritenutinonrilevantigli
elementifornitidalladifesa,nonche',incasodiapplicazionedellamisuradellacustodiacautelareincarcere,
l'esposizione((el'autonomavalutazione))delleconcreteespecificheragioniperlequalileesigenzedicui
all'articolo274nonpossonoesseresoddisfatteconaltremisure
d)lafissazionedelladatadiscadenzadellamisura,inrelazionealleindaginidacompiere,allorche'questae'
dispostaalfinedigarantirel'esigenzacautelaredicuiallaletteraa)delcomma1dell'articolo274
e)ladataelasottoscrizionedelgiudice.
2bis.L'ordinanzacontienealtresi'lasottoscrizionedelloausiliariocheassisteilgiudice,ilsigillodell'ufficioe,se
possibile,l'indicazionedelluogoincuiprobabilmentesitroval'imputato.
2ter.L'ordinanzae'nullasenoncontienelavalutazionedeglielementiacaricoeafavoredell'imputato,dicui
all'articolo358,nonche'all'articolo327bis.
3.L'incertezzacircailgiudicechehaemessoilprovvedimentoovverocircalapersonaneicuiconfrontilamisura
e'dispostaesimegliufficialiegliagentiincaricatidaldarviesecuzione.
Art.293.
Adempimentiesecutivi
((1.Salvoquantoprevistodall'articolo156,l'ufficialeol'agenteincaricatodieseguirel'ordinanza
chehadispostolacustodiacautelareconsegnaall'imputatocopiadelprovvedimentounitamentea
unacomunicazionescritta,redattainformachiaraeprecisae,perl'imputatochenonconoscela
linguaitaliana,tradottainunalinguaaluicomprensibile,concuiloinforma:
a)dellafacolta'dinominareundifensoredifiduciaediessereammessoalpatrocinioaspesedello
Statoneicasiprevistidallalegge
b)deldirittodiottenereinformazioniinmeritoall'accusa
c)deldirittoall'interpreteedallatraduzionediattifondamentali
d)deldirittodiavvalersidellafacolta'dinonrispondere
e)deldirittodiaccedereagliattisuiqualisifondailprovvedimento
f)deldirittodiinformareleautorita'consolariedidareavvisoaifamiliari
g)deldirittodiaccedereall'assistenzamedicadiurgenza
h)deldirittodiesserecondottodavantiall'autorita'giudiziarianonoltrecinquegiornidall'inizio
dell'esecuzione,selamisuraapplicatae'quelladellacustodiacautelareincarcereovverononoltre
diecigiorniselapersonae'sottopostaadaltramisuracautelare
i)deldirittodicompariredinanzialgiudiceperrenderel'interrogatorio,diimpugnarel'ordinanza
chedisponelamisuracautelareedirichiedernelasostituzioneolarevoca.))
((1bis.Qualoralacomunicazionescrittadicuialcomma1nonsiaprontamentedisponibileinuna
linguacomprensibileall'imputato,leinformazionisonoforniteoralmente,salvol'obbligodidare
comunque,senzaritardo,comunicazionescrittaall'imputato.
1ter.L'ufficialeol'agenteincaricatodieseguirel'ordinanzainformaimmediatamenteildifensore
difiduciaeventualmentenominatoovveroquellodiufficiodesignatoanormadell'articolo97e
redigeverbaleditutteleoperazionicompiute,facendomenzionedellaconsegnadella
comunicazionedicuialcomma1odell'informazioneoralefornitaaisensidelcomma1bis.Il
verbalee'immediatamentetrasmessoalgiudicechehaemessol'ordinanzaealpubblico
ministero.))
2.Leordinanzechedispongonomisurediversedallacustodiacautelaresononotificateall'imputato.
3.Leordinanzeprevistedaicommi1e2,dopolaloronotificazioneoesecuzione,sonodepositatenella
cancelleriadelgiudicechelehaemesseinsiemeallarichiestadelpubblicoministeroeagliattipresentaticonla
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

74/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

stessa.Avvisodeldepositoe'notificatoaldifensore.(83)
4.Copiadell'ordinanzachedisponeunamisurainterdittivae'trasmessaall'organoeventualmentecompetentea
disporrel'interdizioneinviaordinaria.

AGGIORNAMENTO(83)
LaCortecostituzionale,consentenza1724giugno1997,n.192(inG.U.1as.s.02/07/1997,n.27)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma3delpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedela
facolta'perildifensorediestrarrecopia,insiemeall'ordinanzachehadispostolamisuracautelare,dellarichiesta
delpubblicoministeroedegliattipresentaticonlastessa".
Art.294.
Interrogatoriodellapersonasottopostaamisuracautelarepersonale
1.Finoalladichiarazionediaperturadeldibattimento,ilgiudicechehadecisoinordineall'applicazionedella
misuracautelaresenonvihaprocedutonelcorsodell'udienzadiconvalidadell'arrestoodelfermodiindiziatodi
delittoprocedeall'interrogatoriodellapersonainstatodicustodiacautelareincarcereimmediatamentee
comunquenonoltrecinquegiornidall'iniziodell'esecuzionedellacustodia,salvoilcasoincuiessasia
assolutamenteimpedita.PERIODOABROGATODALLAL.8AGOSTO1995,N.332.(82)(101)
1bis.Selapersonae'sottopostaadaltramisuracautelare,siacoercitivacheinterdittiva,l'interrogatoriodeve
avvenirenonoltrediecigiornidallaesecuzionedelprovvedimentoodellasuanotificazione.((Ilgiudice,anche
d'ufficio,verificacheall'imputatoinstatodicustodiacautelareincarcereoagliarrestidomiciliari
siastatadatalacomunicazionedicuiall'articolo293,comma1,ochecomunquesiastato
informatoaisensidelcomma1bisdellostessoarticolo,eprovvede,sedelcaso,adareoa
completarelacomunicazioneol'informazioneiviindicate.))
1ter.L'interrogatoriodellapersonainstatodicustodiacautelaredeveavvenireentroilterminediquarantotto
oreseilpubblicoministeronefaistanzanellarichiestadicustodiacautelare.
2.Nelcasodiassolutoimpedimento,ilgiudiceneda'attocondecretomotivatoeiltermineperl'interrogatorio
decorrenuovamentedalladataincuiilgiudicericevecomunicazionedellacessazionedell'impedimentoo
comunqueaccertalacessazionedellostesso.
3.Mediantel'interrogatorioilgiudicevalutasepermangonolecondizionidiapplicabilita'eleesigenzecautelari
previste,dagliarticoli273,274e275.Quandonericorronolecondizioni,provvede,anormadell'articolo299,
allarevocaoallasostituzionedellamisuradisposta.
4.Aifinidiquantoprevistodalcomma3,l'interrogatorioe'condottodalgiudiceconlemodalita'indicatenegli
articoli64e65.Alpubblicoministeroealdifensore,chehaobbligodiintervenire,e'datotempestivoavvisodel
compimentodell'atto.
4bis.Quandolamisuracautelaree'statadispostadallacortediassiseodaltribunale,all'interrogatorioprocede
ilpresidentedelcollegioounodeicomponentidaluidelegato.
5.Pergliinterrogatoridaassumerenellacircoscrizionedialtrotribunale,ilgiudice,oilpresidente,nelcasodi
organocollegialequaloranonritengadiprocederepersonalmente,richiedeilgiudiceperleindaginipreliminari
delluogo.
6.L'interrogatoriodellapersonainstatodicustodiacautelaredapartedelpubblicoministerononpuo'precedere
l'interrogatoriodelgiudice.

AGGIORNAMENTO(82)
LaCortecostituzionale,consentenza24marzo3aprile1997,n.77(inG.U.1as.s.09/04/1997,n.15)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma1delpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedeche,fino
allatrasmissionedegliattialgiudicedeldibattimento,ilgiudiceprocedaall'interrogatoriodellapersonainstatodi
custodiacautelareincarcereimmediatamenteecomunquenonoltrecinquegiornidall'iniziodiesecuzionedella
custodia".

AGGIORNAMENTO(101)
LaCortecostituzionale,consentenza1017febbraio1999,n.32(inG.U.1as.s.24/02/1999,n.8)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma1delpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedechefino
all'aperturadeldibattimentoilgiudiceprocedaall'interrogatoriodellapersonainstatodicustodiacautelarein
carcere."
Art.295.
Verbaledivanericerche
1.Selapersonaneicuiconfrontilamisurae'dispostanonvienerintracciataenone'possibileprocederenei
modiprevistidall'articolo293,l'ufficialeol'agenteredigeugualmenteilverbale,indicandospecificamentele
indaginisvolte,elotrasmettesenzaritardoalgiudicechehaemessol'ordinanza.
2.Ilgiudice,seritienelericercheesaurienti,dichiara,neicasiprevistidall'articolo296,lostatodilatitanza.
3.Alfinediagevolarelericerchedellatitante,ilgiudiceoilpubblicoministero,neilimitieconlemodalita'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

75/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

previstedagliarticoli266e267,puo'disporrel'intercettazionediconversazioniocomunicazionitelefonicheedi
altreformeditelecomunicazione.Siapplicano,ovepossibile,ledisposizionidegliarticoli268,269e270.
3bis.Fermoquantodispostonelcomma3delpresentearticoloenelcomma5dell'articolo103,ilgiudiceoil
pubblicoministeropuo'disporrel'intercettazionedicomunicazionitrapresentiquandositrattadiagevolarele
ricerchediunlatitanteinrelazioneaunodeidelittiprevistidall'articolo51,comma3bisnonche'dall'articolo
407comma2letteraa)n.4.
((3ter.NeigiudizidavantiallaCorted'assise,aifinidiquantoprevistodaicommi3e3bis,in
luogodelgiudiceprovvedeilpresidentedellaCorte)).
Art.296.
Latitanza
1.E'latitantechivolontariamentesisottraeallacustodiacautelare,agliarrestidomiciliari,aldivietodiespatrio,
all'obbligodidimoraoaunordineconcuisidisponelacarcerazione.
2.Conilprovvedimentochedichiaralalatitanza,ilgiudicedesignaundifensorediufficioallatitantechenesia
privoeordinachesiadepositataincancelleriacopiadell'ordinanzaconlaqualee'statadispostalamisura
rimastaineseguita.Avvisodeldepositoe'notificatoaldifensore.
3.Glieffettiprocessualiconseguentiallalatitanzaoperanosoltantonelprocedimentopenalenelqualeessae'
statadichiarata.
4.Laqualita'dilatitantepermanefinoacheilprovvedimentochevihadatocausasiastatorevocatoanorma
dell'articolo299oabbiaaltrimentipersoefficaciaovverosianoestintiilreatoolapenapercuiilprovvedimento
e'statoemesso.
5.Allatitanteperognieffettoe'equiparatol'evaso.
Art.297.
Computodeiterminididuratadellemisure
1.Glieffettidellacustodiacautelaredecorronodalmomentodellacattura,dell'arrestoodelfermo.
2.Glieffettidellealtremisuredecorronodalmomentoincuil'ordinanzacheledisponee'notificataanorma
dell'articolo293.
3.Seneiconfrontidiunimputatosonoemessepiu'ordinanzechedispongonolamedesimamisuraperuno
stessofatto,benche'diversamentecircostanziatooqualificato,ovveroperfattidiversicommessianteriormente
allaemissionedellaprimaordinanzainrelazioneaiqualisussisteconnessioneaisensidell'articolo12,comma1,
lettereb)ec),limitatamenteaicasidireaticommessipereseguireglialtri,iterminidecorronodalgiornoincui
e'stataeseguitaonotificatalaprimaordinanzaesonocommisuratiall'imputazionepiu'grave.Ladisposizione
nonsiapplicarelativamentealleordinanzeperfattinondesumibilidagliattiprimadelrinvioagiudiziodisposto
perilfattoconilqualesussisteconnessioneaisensidelpresentecomma.(144)((182))
4.Nelcomputodeiterminidellacustodiacautelaresitienecontodeigiorniincuisisonotenuteleudienzeedi
quelliimpiegatiperladeliberazionedellasentenzanelgiudiziodiprimogradoonelgiudiziosulleimpugnazioni
soloaifinidelladeterminazionedelladuratacomplessivadellacustodiaanormadell'articolo303comma4.(18)
5.Sel'imputatoe'detenutoperunaltroreatooe'internatopermisuradisicurezza,glieffettidellamisura
decorronodalgiornoincuie'notificatal'ordinanzacheladispone,sesonocompatibiliconlostatodidetenzioneo
diinternamentoaltrimentidecorronodallacessazionediquesto.Aisolieffettidelcomputodeiterminididurata
massima,lacustodiacautelaresiconsideracompatibileconlostatodidetenzioneperesecuzionedipenaodi
internamentopermisuradisicurezza.

AGGIORNAMENTO(18)
IlD.L.1marzo1991n.60,convertitoconmodificazionidallaL.22aprile1991,n.133,hadisposto(conl'art.
1,comma1)cheilcomma4delpresentearticolo,deveintendersinelsensoche,indipendentementedauna
richiestadelpubblicoministeroedaunprovvedimentodelgiudice,nelcomputodeiterminidicustodiacautelare
stabilitiinrelazioneallefasidelgiudiziodiprimogradoodelgiudiziosulleimpugnazioninonsitienecontodei
giorniincuisisonotenuteleudienzeediquelliimpiegatiperladeliberazionedellasentenza.Deigiornisuddetti
sitieneinvececontonelcomputodeiterminididuratacomplessivadellacustodiacautelarestabilitinell'articolo
303,comma4,delcodicediprocedurapenale,salvochericorral'ipotesidisospensioneprevistadall'articolo304,
comma2,delcodicediprocedurapenale.

AGGIORNAMENTO(144)
LaCortecostituzionaleconsentenza24ottobre3novembre2005,n.408(inG.U.1as.s.09/11/2005,n.45)
hadichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.297,comma3,delcodicediprocedurapenale,nellapartein
cuinonsiapplicaancheafattidiversinonconnessi,quandorisulticheglielementiperemetterelanuova
ordinanzaeranogia'desumibilidagliattialmomentodellaemissionedellaprecedenteordinanza.

AGGIORNAMENTO(182)
LaCorteCostituzionale,consentenza1922luglio2011,n.233(inG.U.1as.s.27/7/2011,n.32)ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.297,comma3,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincui
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

76/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

conriferimentoalleordinanzechedispongonomisurecautelariperfattidiversinonprevedechelaregolain
temadidecorrenzadeiterminiinessostabilitasiapplichianchequando,perifatticontestaticonlaprima
ordinanza,l'imputatosiastatocondannatoconsentenzapassataingiudicatoanteriormenteall'adozionedella
secondamisura."
Art.298.
Sospensionedell'esecuzionedellemisure
1.L'esecuzionediunordineconcuisidisponelacarcerazioneneiconfrontidiunimputatoalqualesiastata
applicataunamisuracautelarepersonaleperunaltroreatonesospendel'esecuzione,salvocheglieffettidella
misuradispostasianocompatibiliconlaespiazionedellapena.
2.Lasospensionenonoperaquandolapenae'espiatainregimedimisurealternativealladetenzione.
CapoV
ESTINZIONEDELLEMISURE
Art.299.
Revocaesostituzionedellemisure
1.Lemisurecoercitiveeinterdittivesonoimmediatamenterevocatequandorisultanomancanti,ancheperfatti
sopravvenuti,lecondizionidiapplicabilita'previstedall'articolo273odalledisposizionirelativeallesingolemisure
ovveroleesigenzecautelariprevistedall'articolo274.
2.Salvoquantoprevistodall'art.275,comma3,quandoleesigenzecautelaririsultanoattenuateovverola
misuraapplicatanonapparepiu'proporzionataall'entita'delfattooallasanzionechesiritienepossaessere
irrogata,ilgiudicesostituiscelamisuraconun'altramenograveovveronedisponel'applicazioneconmodalita'
menogravose.
2bis.Iprovvedimentidicuiaicommi1e2relativiallemisureprevistedagliarticoli282bis,282ter,283,284,
285e286,applicateneiprocedimentiaventiadoggettodelitticommessiconviolenzaallapersona,devono
essereimmediatamentecomunicati,acuradellapoliziagiudiziaria,aiservizisocioassistenzialiealdifensore
dellapersonaoffesao,inmancanzadiquesto,allapersonaoffesa.
3.Ilpubblicoministeroel'imputatorichiedonolarevocaolasostituzionedellemisurealgiudice,ilquale
provvedeconordinanzaentrocinquegiornidaldepositodellarichiesta.Larichiestadirevocaodisostituzione
dellemisureprevistedagliarticoli282bis,282ter,283,284,285e286,applicateneiprocedimentidicuial
comma2bisdelpresentearticolo,chenonsiastatapropostainsedediinterrogatoriodigaranzia,deveessere
contestualmentenotificata,acuradellaparterichiedenteedapenadiinammissibilita',pressoildifensoredella
personaoffesao,inmancanzadiquesto,allapersonaoffesa,salvocheinquest'ultimocasoessanonabbia
provvedutoadichiarareoeleggeredomicilio.Ildifensoreelapersonaoffesapossono,neiduegiornisuccessivi
allanotifica,presentarememorieaisensidell'articolo121.Decorsoilpredettotermineilgiudiceprocede.Il
giudiceprovvedeanchediufficioquandoassumel'interrogatoriodellapersonainstatodicustodiacautelareo
quandoe'richiestodellaprorogadeltermineperleindaginipreliminariodell'assunzionediincidenteprobatorio
ovveroquandoprocedeall'udienzapreliminareoalgiudizio.
3bis.Ilgiudice,primadiprovvedereinordineallarevocaoallasostituzionedellemisurecoercitiveeinterdittive,
diufficioosurichiestadell'imputato,devesentireilpubblicoministero.Seneiduegiornisuccessiviilpubblico
ministerononesprimeilproprioparere,ilgiudiceprocede.
3ter.Ilgiudice,valutatiglielementiaddottiperlarevocaolasostituzionedellemisure,primadiprovvedere
puo'assumerel'interrogatoriodellapersonasottopostaalleindagini.Sel'istanzadirevocaodisostituzionee'
basatasuelementinuoviodiversirispettoaquelligia'vatutati,ilgiudicedeveassumerel'interrogatorio
dell'imputatochenehafattorichiesta.
4.Fermoquantoprevistodall'articolo276,quandoleesigenzecautelaririsultanoaggravate,ilgiudice,su
richiestadelpubblicoministero,sostituiscelamisuraapplicataconun'altrapiu'graveovveronedispone
l'applicazioneconmodalita'piu'gravose((oapplicacongiuntamentealtramisuracoercitivao
interdittiva)).
4bis.Dopolachiusuradelleindaginipreliminari,sel'imputatochiedelarevocaolasostituzionedellamisuracon
altramenograveovverolasuaapplicazioneconmodalita'menogravose,ilgiudice,selarichiestanone'
presentatainudienza,neda'comunicazionealpubblicoministero,ilquale,neiduegiornisuccessivi,formulale
proprierichieste.Larichiestadirevocaodisostituzionedellemisureprevistedagliarticoli282bis,282ter,283,
284,285e286,applicateneiprocedimentidicuialcomma2bisdelpresentearticolo,deveessere
contestualmentenotificata,acuradellaparterichiedenteedapenadiinammissibilita',pressoildifensoredella
personaoffesao,inmancanzadiquesto,allapersonaoffesa,salvocheinquest'ultimocasoessanonabbia
provvedutoadichiarareoeleggeredomicilio.
4ter.Inognistatoegradodelprocedimento,quandonone'ingradodidecidereallostatodegliatti,ilgiudice
dispone,anchediufficioesenzaformalita',accertamentisullecondizionidisaluteosualtrecondizionioqualita'
personalidell'imputato.Gliaccertamentisonoeseguitialpiu'prestoecomunqueentroquindicigiornidaquello
incuilarichiestae'pervenutaalgiudice.Selarichiestadirevocaodisostituzionedellamisuradellacustodia
cautelareincarceree'basatasullecondizionidisalutedicuiall'articolo275,comma4bis,ovverosetali
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

77/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

condizionidisalutesonosegnalatedalserviziosanitariopenitenziario,orisultanoinaltromodoalgiudice,questi,
senonritienediaccoglierelarichiestasullabasedegliatti,disponeconimmediatezza,ecomunquenonoltreil
termineprevistonelcomma3,gliaccertamentimedicidelcaso,nominandoperitoaisensidell'articolo220e
seguenti,ilqualedevetenercontodelpareredelmedicopenitenziarioeriferireentroilterminedicinquegiorni,
ovvero,nelcasodirilevataurgenza,nonoltreduegiomidall'accertamento.Duranteilperiodocompresotrail
provvedimentochedisponegliaccertamentielascadenzadelterminepergliaccertamentimedesimi,e'sospeso
iltermineprevistodalcomma3.
4quater.Siapplicanoaltresi'ledisposizionidicuiall'articolo286bis,comma3.
Art.300.
Estinzionedellemisurepereffettodellapronunciadideterminatesentenze
1.Lemisuredisposteinrelazioneaundeterminatofattoperdonoimmediatamenteefficaciaquando,pertale
fattoeneiconfrontidellamedesimapersona,e'dispostal'archiviazioneovveroe'pronunciatasentenzadinon
luogoaprocedereodiproscioglimento.
2.Sel'imputatositrovainstatodicustodiacautelareeconlasentenzadiproscioglimentoodinonluogoa
procederee'applicatalamisuradisicurezzadelricoveroinospedalepsichiatricogiudiziario,ilgiudiceprovvedea
normadell'articolo312.
3.Quando,inqualsiasigradodelprocesso,e'pronunciatasentenzadicondanna,lemisureperdonoefficaciase
lapenairrogatae'dichiarataestintaovverocondizionalmentesospesa.
4.Lacustodiacautelareperdealtresi'efficaciaquandoe'pronunciatasentenzadicondanna,ancorche'
sottopostaaimpugnazione,seladuratadellacustodiagia'subitanone'inferioreall'entita'dellapenairrogata.
5.Qualoral'imputatoproscioltooneiconfrontidelqualesiastataemessasentenzadinonluogoaprocederesia
successivamentecondannatoperlostessofatto,possonoesseredisposteneisuoiconfrontimisurecoercitive
quandoricorronoleesigenzecautelariprevistedall'articolo274comma1lettereb)oc).
Art.301.
Estinzionedimisuredisposteperesigenzeprobatorie
1.Lemisuredisposteperleesigenzecautelariprevistedall'articolo274comma1letteraa)perdono
immediatamenteefficaciaseallascadenzadeltermineprevistodall'articolo292comma2letterad),nonnee'
ordinatalarinnovazione.
2.Larinnovazionee'dispostadalgiudiceconordinanza,surichiestadelpubblicoministero,ancheperpiu'diuna
volta,entroilimitiprevistidagliarticoli305e308.(55)
((2bis.Salvoildispostodell'articolo292,comma2,letterad),quandosiprocedeperreatidiversi
siadaquelliprevistidall'articolo407,comma2,letteraa),numerida1a6,siadaquelliperilcui
accertamentosonorichiesteinvestigazioniparticolarmentecomplesseperlamolteplicita'difattitra
lorocollegatiovveroperl'elevatonumerodipersonesottopostealleindaginiodipersoneoffese,
ovveroperreatiperilcuiaccertamentoe'richiestoilcompimentodiattidiindaginiall'estero,la
custodiacautelareincarceredispostaperilcompimentodelleindaginiprevistedall'articolo274,
comma1,letteraa),nonpuo'avereduratasuperioreatrentagiorni.
2ter.Laprorogadellamedesimamisurae'disposta,pernonpiu'diduevolteedentroillimite
complessivodinovantagiorni,dalgiudiceconordinanza,sudichiestainoltratadalpubblico
ministeroprimadellascadenza,valutateleragionichehannoimpeditoilcompimentodelleindagini
perlecuiesigenzelamiseraerastatadispostaepreviinterrogatoriodell'imputato)).

AGGIORNAMENTO(55)
LaCortecostituzionale26maggio8giugno1994,n.219(G.U.1as.s.15/6/1994,n.25)hadispostol'
illegittimita'costituzionaledelcomma2delpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedeche,aifini
dell'adozionedelprovvedimentodirinnovazionedellamisuracautelarepersonale,debbaesserepreviamente
sentitoildifensoredellapersonadaassoggettareallamisura."
Art.302.
Estinzionedellacustodiaperomessointerrogatoriodellapersonainstatodicustodiacautelare
1.Lacustodiacautelaredispostanelcorsodelleindaginipreliminariperdeimmediatamenteefficaciaseilgiudice
nonprocedeall'interrogatorioentroiltermineprevistodall'articolo294.Dopolaliberazione,lamisurapuo'
esserenuovamentedispostadalgiudice,surichiestadelpubblicoministero,previointerrogatorio,allorche',
valutatiirisultatidiquesto,sussistonolecondizioniindicatenegliarticoli273,274e275.Nellostessomodosi
procedenelcasoincuilapersona,senzagiustificatomotivo,nonsipresentaarendereinterrogatorio.Si
osservanoledisposizionidell'articolo294commi3,4e5.(82)((118))

AGGIORNAMENTO(82)
LaCortecostituzionale,consentenza24marzo3aprile1997,n.77(inG.U.1as.s.09/04/1997,n.15)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelpresentearticololimitatamentealleparole"dispostanelcorsodelle
indaginipreliminari".
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

78/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

AGGIORNAMENTO(118)
LaCortecostituzionale,consentenza21marzo4aprile2001,n.95(inG.U.1as.s.11/04/2001,n.15)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionale"dell'articolo302delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinon
prevedechelemisurecautelaricoercitive,diversedallacustodiacautelare,equelleinterdittive,perdono
immediatamenteefficaciaseilgiudicenonprocedeall'interrogatorioentroiltermineprevistodall'articolo294,
comma1bis."
Art.303.
Terminididuratamassimadellacustodiacautelare.
1.Lacustodiacautelareperdeefficaciaquando:
a)dall'iniziodellasuaesecuzionesonodecorsiiseguentiterminisenzachesiastatoemessoilprovvedimento
chedisponeilgiudiziool'ordinanzaconcuiilgiudicedisponeilgiudizioabbreviatoaisensidell'articolo438,
ovverosenzachesiastatapronunciatalasentenzadiapplicazionedellapenasurichiestadelleparti:
1)tremesi,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadellareclusionenon
superiorenelmassimoaseianni
2)seimesi,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadellareclusionesuperiorenel
massimoaseianni,salvoquantoprevistodalnumero3)
3)unanno,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadell'ergastoloolapenadella
reclusionenoninferiorenelmassimoaventianniovveroperunodeidelittiindicatinell'articolo407,comma2,
letteraa),semprecheperlostessolaleggeprevedalapenadellareclusionesuperiorenelmassimoaseianni
b)dall'emissionedelprovvedimentochedisponeilgiudizioodallasopravvenutaesecuzionedellacustodiasono
decorsiiseguentiterminisenzachesiastatapronunciatasentenzadicondannadiprimogrado:
1)seimesi,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadellareclusionenonsuperiore
nelmassimoaseianni
2)unanno,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadellareclusionenon
superiorenelmassimoaventianni,salvoquantoprevistodalnumero1)
3)unannoeseimesi,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadell'ergastoloola
penadellareclusionesuperiorenelmassimoaventianni
3bis)qualorasiprocedaperidelittidicuiall'articolo407,comma2,letteraa),iterminidicuiainumeri1),2)
e3)sonoaumentatifinoaseimesi.Taleterminee'imputatoaquellodellafaseprecedenteovenon
completamenteutilizzato,ovveroaiterminidicuiallaletterad)perlaparteeventualmenteresidua.In
quest'ultimocasoiterminidicuiallaletterad)sonoproporzionalmenteridotti.
bbis)dall'emissionedell'ordinanzaconcuiilgiudicedisponeilgiudizioabbreviatoodallasopravvenuta
esecuzionedellacustodiasonodecorsiiseguentiterminisenzachesiastatapronunciatasentenzadicondanna
aisensidell'articolo442:
1)tremesi,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadellareclusionenon
superiorenelmassimoaseianni
2)seimesi,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadellareclusionenonsuperiore
nelmassimoaventianni,salvoquantoprevistonelnumero1
3)novemesi,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadell'ergastoloolapena
dellareclusionesuperiorenelmassimoaventianni
c)dallapronunciadellasentenzadicondannadiprimogradoodallasopravvenutaesecuzionedellacustodia
sonodecorsiiseguentiterminisenzachesiastatapronunciatasentenzadicondannaingradodiappello
1)novemesi,sevie'statacondannaallapenadellareclusionenonsuperioreatreanni
2)unanno,sevie'statacondannaallapenadellareclusionenonsuperioreadiecianni
3)unannoeseimesi,sevie'statacondannaallapenadell'ergastoloodellareclusionesuperioreadiecianni
d)dallapronunciadellasentenzadicondannaingradodiappelloodallasopravvenutaesecuzionedellacustodia
sonodecorsiglistessiterminiprevistidallaletterac)senzachesiastatapronunciatasentenzairrevocabiledi
condanna,salveleipotesidicuiallaletterab),numero3bis).Tuttavia,sevie'statacondannainprimogrado,
ovveroselaimpugnazionee'statapropostaesclusivamentedalpubblicoministero,siapplicasoltantola
disposizionedelcomma4.(90)
2.Nelcasoincui,aseguitodiannullamentoconrinviodapartedellaCortedicassazioneoperaltracausa,il
procedimentoregrediscaaunafaseoaungradodigiudiziodiversiovverosiarinviatoadaltrogiudice,dalladata
delprovvedimentochedisponeilregressooilrinvioovverodallasopravvenutaesecuzionedellacustodia
cautelaredecorronodinuovoiterminiprevistidalcomma1relativamenteaciascunostatoegradodel
procedimento.((142))
3.Nelcasodievasionedell'imputatosottopostoacustodiacautelare,iterminiprevistidalcomma1decorronodi
nuovo,relativamenteaciascunostatoegradodelprocedimento,dalmomentoincuivengaripristinatala
custodiacautelare.
4.Laduratacomplessivadellacustodiacautelare,considerateancheleprorogheprevistedall'articolo305,non
puo'superareiseguentitermini:
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

79/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

a)dueanni,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadellareclusionenon
superiorenelmassimoaseianni
b)quattroanni,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadellareclusionenon
superiorenelmassimoaventianni,salvoquantoprevistodallaletteraa)
c)seianni,quandosiprocedeperundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadell'ergastoloodellareclusione
superiorenelmassimoaventianni.

AGGIORNAMENTO(1)
IlD:P.R.22settembre1988,n.448,hadisposto(conl'art.23,comma2)che"Iterminiprevistidall'articolo
303delcodicediprocedurapenalesonoridottidellameta'perireaticommessidaminoridegliannidiciottoedei
dueterziperquellicommessidaminoridiannisedici."

AGGIORNAMENTO(15)
IlD.P.R.22settembre1988,n.448,comemodificatodalD.Lgs.14gennaio1991,n.12,hadisposto(conl'art.
23,comma3)che"Iterminiprevistidall'articolo303delcodicediprocedurapenalesonoridottidellameta'peri
reaticommessidaminoridegliannidiciottoedeidueterziperquellicommessidaminoridegliannisedicie
decorronodalmomentodellacattura,dell'arresto,delfermoodell'accompagnamento."

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.L.23ottobre1996,n.553,convertitoconmodificazionidallaL.23dicembre1996,n.652hadisposto(con
l'art.1,comma3)che"Iterminiprevistidall'articolo303,comma1,delcodicediprocedurapenalesonosospesi
dalladatadelprovvedimentocheaccoglieladichiarazionediastensioneodiricusazioneaquellaincuiil
dibattimentodavantialnuovogiudicepervieneallostatoincuisitrovavaallorche'e'intervenutaladichiarazione
diastensioneodiricusazione."
Hainoltredisposto(conl'art.1,comma4)che"lasospensionedicuialcomma3nonpuo'comunquesuperareil
terminedinovantagiorni,sesitrattadiprocedimentopertalunodeidelittiindicatinell'articolo51,comma3bis,
delcodicediprocedurapenale,ovveroilterminedisessantagiornineglialtricasi.Ilterminedecorredalladata
delprovvedimentocheaccoglieladichiarazionediastensioneodiricusazione,ovvero,seilprovvedimentoe'
anteriorealladatadientratainvigoredelpresentedecreto,daquest'ultimadata."

AGGIORNAMENTO(142)
LaCortecostituzionaleconsentenzadel722luglio2005n.299(inG.U.1as.s.27/07/2005,n.30),ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.303,comma2,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincui
nonconsentedicomputareaifinideiterminimassimidifasedeterminatidall'art.304,comma6,dellostesso
codice,iperiodidicustodiacautelaresoffertiinfasioingradidiversidallafaseodalgradoincuiilprocedimento
e'regredito.
Art.304.
Sospensionedeiterminididuratamassimadellacustodiacautelare
1.Iterminiprevistidall'articolo303sonosospesi,conordinanzaappellabileanormadell'articolo310,nei
seguenticasi:
a)nellafasedelgiudizio,duranteiltempoincuiildibattimentoe'sospesoorinviatoperimpedimento
dell'imputatoodelsuodifensoreovverosurichiestadell'imputatoodelsuodifensore,semprechela
sospensioneoilrinviononsianostatidispostiperesigenzediacquisizionedellaprovaoaseguitodiconcessione
diterminiperladifesa
b)nellafasedelgiudizio,duranteiltempoincuiildibattimentoe'sospesoorinviatoacausadellamancata
presentazione,dell'allontanamentoodellamancatapartecipazionediunoopiu'difensoricherendanoprivodi
assistenzaunoopiu'imputati
c)nellafasedelgiudizio,durantelapendenzadeiterminiprevistidall'articolo544,commi2e3.
cbis)nelgiudizioabbreviato,duranteiltempoincuil'udienzae'sospesaorinviatapertalunodeicasiindicati
nelleletterea)eb)edurantelapendenzadeiterminiprevistidall'articolo544,commi2e3.
2.Iterminiprevistidall'articolo303possonoesserealtresi'sospesiquandosiprocedepertalunodeireatiindicati
nell'articolo407,comma2,letteraa),nelcasodidibattimentiodigiudiziabbreviatiparticolarmentecomplessi,
duranteiltempoincuisonotenuteleudienzeosideliberalasentenzanelgiudiziodiprimogradoonelgiudizio
sulleimpugnazioni.
3.Neicasiprevistidalcomma2,lasospensionee'dispostadalgiudice,surichiestadelpubblicoministero,con
ordinanzaappellabileanormadell'articolo310.
4.Iterminiprevistidall'articolo303,comma1,letteraa),sonosospesi,conordinanzaappellabileanorma
dell'articolo310,sel'udienzapreliminaree'sospesaorinviatapertalunodeicasiindicatinelcomma1,letterea)
eb),delpresentearticolo.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

80/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

5.Ledisposizionidicuialleletterea)eb)delcomma1,ancheseriferitealgiudizioabbreviatoedicuialcomma
4nonsiapplicanoaicoimputatiaiqualiicasidisospensionenonsiriferisconoechechiedonochesiprocedanei
loroconfrontipreviaseparazionedeiprocessi.(63)
6.Laduratadellacustodiacautelarenonpuo'comunquesuperareildoppiodeiterminiprevistidall'articolo303,
commi1,2e3((senzatenerecontodell'ulterioretermineprevistodall'articolo303,comma1,
letterab),numero3bis)))eiterminiaumentatidellameta'previstidall'articolo303,comma4,ovvero,se
piu'favorevole,idueterzidelmassimodellapenatemporaneaprevistaperilreatocontestatooritenutoin
sentenza.Atalfinelapenadell'ergastoloe'equiparataallapenamassimatemporanea.(63)(90)
7.Nelcomputodeiterminidicuialcomma6,salvocheperillimiterelativoalladuratacomplessivadella
custodiacautelare,nonsitienecontodeiperiodidisospensionedicuialcomma1,letterab).(63)

AGGIORNAMENTO(18)
IlD.L.1marzo1991,n.60convertitoconmodificazionidallaL.22aprile1991,n.133hadisposto(conl'art.1,
comma2)cheilcomma2delpresntearticolo,deveintendersinelsensoche,nellaipotesidisospensioneivi
prevista,laduratacomplessivadellacustodiacautelarepuo'superareiterministabilitinell'articolo303,comma
4,delcodicediprocedurapenale,fermorestandoillimiteprevistodall'articolo304,comma4,delmedesimo
codice.

AGGIORNAMENTO(63)
LaL.8agosto1995,n.332hadisposto(conl'art.28,comma2)che"periprocedimentiincorso,ledisposizioni
dicuiaicommi5,6e7dell'articolo304delcodicediprocedurapenale,comenovellatodall'articolo15della
presentelegge,siapplicanoapartiredalnovantesimogiornodallapubblicazionedellapresentelegge."

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.L.23ottobre1996,n.553,convertitoconmodificazionidallaL.23dicembre1996,n.652hadisposto(con
l'art.1,comma5)che"Nelcomputodeiterminidicuiall'articolo304,comma6,delcodicediprocedurapenale,
salvocheperillimiterelativoalladuratacomplessivadellacustodiacautelare,nonsitienecontodelperiododi
sospensionedicuiaicommi3e4delmedesimoD.L."
Art.305.
Prorogadellacustodiacautelare
1.Inognistatoegradodelprocedimentodimerito,quandoe'dispostaperiziasullostatodimentedell'imputato,
iterminidicustodiacautelaresonoprorogatiperilperiododitempoassegnatoperl'espletamentodellaperizia.La
prorogae'dispostaconordinanzadalgiudice,surichiestadelpubblicoministero,sentitoildifensore.L'ordinanza
e'soggettaaricorsopercassazionenelleformeprevistedall'areticolo311.
2.Nelcorsodelleindaginipreliminari,ilpubblicoministeropuo'altresi'chiederelaprorogadeiterminidicustodia
cautelarechesianoprossimiascadere,quandosussistonograviesigenzecautelariche,inrapportoad
accertamentiparticolarmentecomplessi((oanuoveindaginidisposteaisensidell'articolo415bis,
comma4)),rendanoindispensabileilprotrarsidellacustodia.Ilgiudice,sentitiilpubblicoministeroeil
difensore,provvedeconordinanzaappellabileanormadell'articolo310.Laprorogae'rinnovabileunasolavolta.
Iterminiprevistidall'articolo303comma1nonpossonoesserecomunquesuperatidioltrelameta'.
Art.306.
Provvedimenticonseguentiallaestinzionedellemisure
1.Neicasiincuilacustodiacautelareperdeefficaciasecondolenormedelpresentetitolo,ilgiudicedisponecon
ordinanzal'immediataliberazionedellapersonasottopostaallamisura.
2.Neicasidiperditadiefficaciadialtremisurecautelari,ilgiudiceadottaconordinanzaiprovvedimenti
necessariperlaimmediatacessazionedellemisuremedesime.
Art.307.
Provvedimentiincasodiscarcerazioneperdecorrenzadeitermini
((1.Neiconfrontidell'imputatoscarceratoperdecorrenzadeitermini,ilgiudice,disponelealtre
misurecautelaridicuiricorranoipresupposti,solosesussistonoleragionicheavevano
determinatolacustodiacautelare)).
((1bis.Qualorasiprocedapertalunodeireatiindicatinell'articolo407,comma2,letteraa),il
giudicedisponelemisurecautelariindicatedagliarticoli281,282e283anchecumulativamente
)).
2.Lacustodiacautelare,overisultinecessariaanormadell'articolo275,e'tuttaviaripristinata:
a)sel'imputatohadolosamentetrasgreditoalleprescrizioniinerentiaunamisuracautelaredispostaanorma
delcomma1,sempreche,inrelazioneallanaturaditaletrasgressione,ricorratalunadelleesigenzecautelari
previstedall'articolo274
b)contestualmenteosuccessivamenteallasentenzadicondannadiprimoodisecondogrado,quandoricorre
l'esigenzacautelareprevistadall'articolo274comma1letterab).
3.Conilripristinodellacustodia,iterminirelativiallafaseincuiilprocedimentositrovadecorrononuovamente
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

81/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ma,aifinidelcomputodeltermineprevistodall'articolo303comma4,sitienecontoanchedellacustodia
anteriormentesubita.
4.Gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziariapossonoprocederealfermodell'imputatoche,trasgredendoalle
prescrizioniinerentiaunamisuracautelaredispostaanormadelcomma1((onell'ipotesiprevistadal
comma2letterab))),((stiaperdarsi))allafuga.Delfermoe'datanotiziasenzaritardo,ecomunque
entroleventiquattroore,alprocuratoredellaRepubblicapressoiltribunaledelluogooveilfermoe'stato
eseguito.Siapplicano,inquantocompatibili,ledisposizionisulfermodiindiziatodidelitto.Conilprovvedimento
diconvalida,ilgiudiceperleindaginipreliminari,seilpubblicoministeronefarichiesta,disponeconordinanza,
quandonericorronolecondizioni,lamisuradellacustodiacautelareetrasmettegliattialgiudicecompetente.
5.Lamisuradispostaanormadelcomma4cessadiavereeffettose,entroventigiornidallaordinanza,il
giudicecompetentenonprovvedeanormadelcomma2letteraa).
Art.308.
Terminididuratamassimadellemisurediversedallacustodiacautelare
1.Lemisurecoercitivediversedallacustodiacautelareperdonoefficaciaquandodall'iniziodellaloroesecuzione
e'decorsounperiododitempoparialdoppiodeiterminiprevistidall'articolo303.
((2.Lemisureinterdittivenonpossonoavereduratasuperioreadodicimesieperdonoefficacia
quandoe'decorsoilterminefissatodalgiudicenell'ordinanza.Inognicaso,qualorasianostate
disposteperesigenzeprobatorie,ilgiudicepuo'dispornelarinnovazioneneilimititemporali
previstidalprimoperiododelpresentecomma)).
2bis.((COMMAABROGATODALLAL.16APRILE2015,N.47)).
3.L'estinzionedellemisurenonpregiudical'eserciziodeipoterichelaleggeattribuiscealgiudicepenaleoad
altreautorita'nell'applicazionedipeneaccessorieodialtremisureinterdittive.
CapoVI
IMPUGNAZIONI
Art.309.
Riesamedelleordinanzechedispongonounamisuracoercitiva
1.Entrodiecigiornidallaesecuzioneonotificazionedelprovvedimento,l'imputatopuo'proporrerichiestadi
riesame,anchenelmerito,dellaordinanzachedisponeunamisuracoercitiva,salvochesitrattidiordinanza
emessaaseguitodiappellodelpubblicoministero.
2.Perl'imputatolatitanteilterminedecorredalladatadinotificazioneeseguitaanormadell'articolo165.
Tuttavia,sesopravvienel'esecuzionedellamisura,ilterminedecorredatalemomentoquandol'imputatoprova
dinonaveravutotempestivaconoscenzadelprovvedimento.
3.Ildifensoredell'imputatopuo'proporrelarichiestadiriesameentrodiecigiornidallanotificazionedell'avvisodi
depositodell'ordinanzachedisponelamisura.
3bis.Neiterminiprevistidaicommi1,2e3nonsicomputanoigiorniperiqualie'statodispostoildifferimento
delcolloquio,anormadell'articolo104,comma3.
4.Larichiestadiriesamee'presentatanellacancelleriadeltribunaleindicatonelcomma7.Siosservanole
formeprevistedagliarticoli582e583.
5.Ilpresidentecurachesiadatoimmediatoavvisoall'autorita'giudiziariaprocedentelaquale,entroilgiorno
successivo,ecomunquenonoltreilquintogiorno,trasmettealtribunalegliattipresentatianormadell'articolo
291,comma1,nonche'tuttiglielementisopravvenutiafavoredellapersonasottopostaalleindagini.
6.Conlarichiestadiriesamepossonoessereenunciatiancheimotivi((el'imputatopuo'chiederedi
comparirepersonalmente)).Chihapropostolarichiestaha,inoltre,facolta'dienunciarenuovimotivi
davantialgiudicedelriesamefacendonedareattoaverbaleprimadell'iniziodelladiscussione.
7.Sullarichiestadiriesamedecide,incomposizionecollegiale,iltribunaledelluogonelqualehasedelacortedi
appelloolasezionedistaccatadellacortediappellonellacuicircoscrizionee'compresol'ufficiodelgiudicecheha
emessol'ordinanza.(90)(90a)
8.Ilprocedimentodavantialtribunalesisvolgeincameradiconsiglionelleformeprevistedall'articolo127.
L'avvisodelladatafissataperl'udienzae'comunicato,almenotregiorniprima,alpubblicoministeropressoil
tribunaleindicatonelcomma7e,sediverso,aquellocheharichiestol'applicazionedellamisuraessoe'
notificato,altresi',entrolostessotermine,all'imputatoedalsuodifensore.Finoalgiornodell'udienzagliatti
restanodepositatiincancelleria,confacolta'perildifensorediesaminarliediestrarnecopia.
8bis.Ilpubblicoministerocheharichiestol'applicazionedellamisurapuo'partecipareall'udienzainluogodel
pubblicoministeropressoiltribunaleindicatonelcomma7.((L'imputatocheneabbiafattorichiestaai
sensidelcomma6hadirittodicomparirepersonalmente)).
9.Entrodiecigiornidallaricezionedegliattiiltribunale,senondevedichiararel'inammissibilita'dellarichiesta,
annulla,riformaoconfermal'ordinanzaoggettodelriesamedecidendoanchesullabasedeglielementiaddotti
dallepartinelcorsodell'udienza.Iltribunalepuo'annullareilprovvedimentoimpugnatooriformarloinsenso
favorevoleall'imputatoanchepermotividiversidaquellienunciatiovveropuo'confermarloperragionidiverse
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

82/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

daquelleindicatenellamotivazionedelprovvedimentostesso.((Iltribunaleannullailprovvedimento
impugnatoselamotivazionemancaononcontienel'autonomavalutazione,anormadell'articolo
292,delleesigenzecautelari,degliindiziedeglielementifornitidalladifesa)).
((9bis.Surichiestaformulatapersonalmentedall'imputatoentroduegiornidallanotificazione
dell'avviso,iltribunaledifferisceladatadell'udienzadaunminimodicinqueadunmassimodidieci
giornisevisianogiustificatimotivi.Intalcasoiltermineperladecisioneequelloperildeposito
dell'ordinanzasonoprorogatinellastessamisura)).
((10.Selatrasmissionedegliattinonavvieneneiterminidicuialcomma5oseladecisionesulla
richiestadiriesameoildepositodell'ordinanzadeltribunaleincancellerianonintervengononei
terminiprescritti,l'ordinanzachedisponelamisuracoercitivaperdeefficaciae,salveeccezionali
esigenzecautelarispecificamentemotivate,nonpuo'essererinnovata.L'ordinanzadeltribunale
deveesseredepositataincancelleriaentrotrentagiornidalladecisionesalviicasiincuilastesura
dellamotivazionesiaparticolarmentecomplessaperilnumerodegliarrestatiolagravita'delle
imputazioni.Intalicasi,ilgiudicepuo'disporreperildepositounterminepiu'lungo,comunque
noneccedenteilquarantacinquesimogiornodaquellodelladecisione)).
(71)(204)

AGGIORNAMENTO(71)
LaCortecostituzionaleconsentenza715marzo1996,n.71(inG.U.1as.s.20/3/1996,n.20)hadichiaratol'
illegittimita'costituzionaledelpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedelapossibilita'divalutarela
sussistenzadeigraviindizidicolpevolezzanell'ipotesiincuisiastatoemessoildecretochedisponeilgiudizioa
normadell'art.429dellostessocodice".

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3".

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3".

AGGIORNAMENTO(204)
LaCorteCostituzionale,consentenza26dicembre2013,n.293(inG.U.1as.s.11/12/2013,n.50),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.309delcodicediprocedurapenale,inquantointerpretatonel
sensocheladeducibilita',nelprocedimentodiriesame,dellaretrodatazionedelladecorrenzadeiterminidi
duratamassimadellemisurecautelari,previstadall'art.297,comma3,delmedesimocodice,siasubordinata
oltrecheallacondizioneche,pereffettodellaretrodatazione,ilterminesiagia'scadutoalmomento
dell'emissionedell'ordinanzacautelareimpugnataancheaquellachetuttiglielementiperlaretrodatazione
risultinodadettaordinanza".
Art.310.
Appello
1.Fuorideicasiprevistidall'articolo309comma1,ilpubblicoministero,l'imputatoeilsuodifensorepossono
proporreappellocontroleordinanzeinmateriadimisurecautelaripersonali,enunciandonecontestualmentei
motivi.
2.Siosservanoledisposizionidell'articolo309commi1,2,3,4e7.Dell'appelloe'datoimmediatoavvisoall'
autorita'giudiziariaprocedenteche,entroilgiornosuccessivo,trasmettealtribunalel'ordinanzaappellataegli
attisucuilastessasifonda.Ilprocedimentodavantialtribunalesisvolgeincameradiconsiglionelleforme
previstedall'articolo127.Finoalgiornodell'udienzagliattirestanodepositatiincancelleriaconfacolta'peril
difensorediesaminarliediestrarnecopia.Iltribunaledecideentroventigiornidallaricezionedegliatti((con
ordinanzadepositataincancelleriaentrotrentagiornidalladecisione.L'ordinanzadeltribunale
deveesseredepositataincancelleriaentrotrentagiornidalladecisionesalviicasiincuilastesura
dellamotivazionesiaparticolarmentecomplessaperilnumerodegliarrestatiolagravita'delle
imputazioni.Intalicasi,ilgiudicepuo'indicareneldispositivounterminepiu'lungo,non
eccedentecomunqueilquarantacinquesimogiornodaquellodelladecisione)).
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

83/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.L'esecuzionedelladecisioneconlaqualeiltribunale,accogliendol'appellodelpubblicoministero,disponeuna
misuracautelaree'sospesafinoacheladecisionenonsiadivenutadefinitiva.
(71)

AGGIORNAMENTO(71)
LaCortecostituzionaleconsentenza715marzo1996,n.71(inG.U.1as.s.20/3/1996,n.20)hadichiaratol'
illegittimita'costituzionaledelpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedelapossibilita'divalutarela
sussistenzadeigraviindizidicolpevolezzanell'ipotesiincuisiastatoemessoildecretochedisponeilgiudizioa
normadell'art.429dellostessocodice."
Art.311.
Ricorsopercassazione
1.Controledecisioniemesseanormadegliarticoli309e310,ilpubblicoministerocheharichiesto
l'applicazionedellamisura,l'imputatoeilsuodifensorepossonoproporrericorsopercassazioneentrodiecigiorni
dallacomunicazioneodallanotificazionedell'avvisodidepositodelprovvedimento.Ilricorsopuo'essereproposto
anchedalpubblicoministeropressoiltribunaleindicatonelcomma7dell'articolo309.
2.Entroiterminiprevistidall'articolo309commi1,2e3,l'imputatoeilsuodifensorepossonoproporre
direttamentericorsopercassazioneperviolazionedileggecontroleordinanzechedispongonounamisura
coercitiva.Laproposizionedelricorsorendeinammissibilelarichiestadiriesame.
3.Ilricorsoe'presentatonellacancelleriadelgiudicechehaemessoladecisioneovvero,nelcasoprevistodal
comma2,inquelladelgiudicechehaemessol'ordinanza.Ilgiudicecurachesiadatoimmediatoavviso
all'autorita'giudiziariaprocedenteche,entroilgiornosuccessivo,trasmettegliattiallacortedicassazione.
4.Neicasiprevistidaicommi1e2,imotividevonoessereenunciaticontestualmentealricorso,mailricorrente
hafacolta'dienunciarenuovimotividavantiallacortedicassazione,primadell'iniziodelladiscussione.
5.LaCortedicassazionedecideentrotrentagiornidallaricezionedegliattiosservandoleformepreviste
dall'articolo127.
((5bis.See'stataannullataconrinvio,suricorsodell'imputato,un'ordinanzachehadispostoo
confermatolamisuracoercitivaaisensidell'articolo309,comma9,ilgiudicedecideentrodieci
giornidallaricezionedegliattiel'ordinanzae'depositataincancelleriaentrotrentagiornidalla
decisione.Seladecisioneovveroildepositodell'ordinanzanonintervengonoentroitermini
prescritti,l'ordinanzachehadispostolamisuracoercitivaperdeefficacia,salvochel'esecuzionesia
sospesaaisensidell'articolo310,comma3,e,salveeccezionaliesigenzecautelarispecificamente
motivate,nonpuo'essererinnovata)).
CapoVII
APPLICAZIONEPROVVISORIADIMISUREDISICUREZZA
Art.312.
Condizionidiapplicabilita'
1.Neicasiprevistidallalegge,l'applicazioneprovvisoriadellemisuredisicurezzae'dispostadalgiudice,su
richiestadelpubblicoministero,inqualunquestatoegradodelprocedimento,quandosussistonograviindizidi
commissionedelfattoenonricorronolecondizioniprevistedall'articolo273comma2.
PMT114PMP118
Art.313.
Procedimento
1.Ilgiudiceprovvedeconordinanzaanormadell'articolo292,previoaccertamentosullapericolosita'sociale
dell'imputato.Ovenonsiastatopossibileprocedereall'interrogatoriodellapersonasottopostaalleindaginiprima
dellapronunciadelprovvedimento,siapplicaladisposizionedell'articolo294.
2.Salvoquantoprevistodall'articolo299comma1,aifinidell'articolo206comma2delcodicepenale,ilgiudice
procedeanuoviaccertamentisullapericolosita'socialedell'imputatoneiterminiindicatinell'articolo72.
3.Aifinidelleimpugnazioni,lamisuraprevistadall'articolo312e'equiparataallacustodiacautelare.Siapplicano
lenormesullariparazioneperl'ingiustadetenzione.
CapoVIII
RIPARAZIONEPERL'INGIUSTADETENZIONE
Art.314.
Presuppostiemodalita'delladecisione
1.Chie'statoproscioltoconsentenzairrevocabileperche'ilfattononsussiste,pernonavercommessoilfatto,
perche'ilfattononcostituiscereatoonone'previstodallaleggecomereato,hadirittoaun'equariparazioneper
lacustodiacautelaresubita,qualoranonviabbiadatooconcorsoadarvicausaperdoloocolpagrave.(102)
2.Lostessodirittospettaalproscioltoperqualsiasicausaoalcondannatochenelcorsodelprocessosiastato
sottopostoacustodiacautelare,quandocondecisioneirrevocabilerisultiaccertatocheilprovvedimentocheha
dispostolamisurae'statoemessoomantenutosenzachesussistesserolecondizionidiapplicabilita'previste
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

84/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dagliarticoli273e280.(102)
3.Ledisposizionideicommi1e2siapplicano,allemedesimecondizioni,afavoredellepersoneneicuiconfronti
siapronunciatoprovvedimentodiarchiviazioneovverosentenzadinonluogoaprocedere.
4.Ildirittoallariparazionee'esclusoperquellapartedellacustodiacautelarechesiacomputataaifinidella
determinazionedellamisuradiunapenaovveroperilperiodoincuilelimitazioniconseguentiall'applicazione
dellacustodiasianostatesofferteancheinforzadialtrotitolo.
5.Quandoconlasentenzaoconilprovvedimentodiarchiviazionee'statoaffermatocheilfattonone'previsto
dallaleggecomereatoperabrogazionedellanormaincriminatrice,ildirittoallariparazionee'altresi'esclusoper
quellapartedicustodiacautelaresoffertaprimadellaabrogazionemedesima.(76)((160))

AGGIORNAMENTO(76)
LaCorteCostituzionaleconsentenza1825luglio1996,n.310(inG.U.1as.s.31/07/1996,n.31)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedeildirittoall'equa
riparazioneancheperladetenzioneingiustamentepatitaacusadierroneoordinediesecuzione."

AGGIORNAMENTO(102)
LaCorteCostituzionaleconsentenza24marzo2aprile1999,n.109(inG.U.1as.s.07/04/1999,n.8)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma1delpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedechechi
e'statoproscioltoconsentenzairrevocabileperche'ilfattononsussiste,pernonaverecommessoilfatto,
perche'ilfattononcostituiscereatoonone'previstodallaleggecomereato,hadirittoaun'equariparazioneper
ladetenzionesubitaacausadiarrestoinflagranzaodifermodiindiziatodidelitto,entroglistessilimitistabiliti
perlacustodiacautelare"
Hainoltredichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma2delpresentearticolo"nellaparteincuinon
prevedechelostessodirittoneimedesimilimitispettaalproscioltoperqualsiasicausaoalcondannatochenel
corsodelprocessosiastatosottopostoadarrestoinflagranzaoafermodiindiziatodidelittoquando,con
decisioneirrevocabile,sianorisultateinsussistentilecondizioniperlaconvalida".

AGGIORNAMENTO(160)
LaCorteCostituzionaleconsentenza1120giugno2008,n.219(inG.U.1as.s.25/06/2008,n.27)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.314delcodicediprocedurapenale,nellaparteincui,nell'ipotesidi
detenzionecautelaresofferta,condizionainognicasoildirittoall'equariparazionealproscioglimentonelmerito
dalleimputazioni,secondoquantoprecisatoinmotivazione.
Art.315.
Procedimentoperlariparazione
((1.Ladomandadiriparazionedeveessereproposta,apenadiinammissibilita',entrodueannidal
giornoincuilasentenzadiproscioglimentoodicondannae'divenutairrevocabile,lasentenzadi
nonluogoaprocederee'divenutainoppugnabileoe'stataeffettuatalanotificazionedel
provvedimentodiarchiviazioneallapersonaneicuiconfrontie'statopronunciatoanormadel
comma3dell'articolo314
2.L'entita'dellariparazionenonpuo'comunqueeccederelireunmiliardo)).
3.Siapplicano,inquantocompatibili,lenormesullariparazionedell'erroregiudiziario.

AGGIORNAMENTO(89)
LaCorteCostituzionaleconsentenza1630dicembre1997,n.446(inG.U.1as.s.07/01/1998,n.1)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma1delpresentearticolo,nellaparteincuiprevedecheil
termineperproporreladomandadiriparazionedecorredallapronunciadelprovvedimentodiarchiviazione,
anziche'dalgiornoincui,ricorrendolecondizioniprevistedall'articolo312,comma3,delpresentecodicedi
procedurapenale,e'stataeffettuatalanotificazionedelprovvedimentodiarchiviazioneallapersonaneicui
confrontidettoprovvedimentoe'statopronunciato.
TitoloII
MISURECAUTELARIREALI
CapoI
SEQUESTROCONSERVATIVO
Art.316.
Presuppostiedeffettidelprovvedimento
1.Sevie'fondataragionediritenerechemanchinoosidisperdanolegaranzieperilpagamentodellapena
pecuniaria,dellespesediprocedimentoediognialtrasommadovutaall'erariodelloStato,ilpubblicoministero,
inognistatoegradodelprocessodimerito,chiedeilsequestroconservativodeibenimobilioimmobili
dell'imputatoodellesommeocosealuidovute,neilimitiincuilaleggeneconsenteilpignoramento.
2.Sevie'fondataragionediritenerechemanchinoosidisperdanolegaranziedelleobbligazioniciviliderivanti
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

85/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dalreato,lapartecivilepuo'chiedereilsequestroconservativodeibenidell'imputatoodelresponsabilecivile,
secondoquantoprevistodalcomma1.
3.Ilsequestrodispostoarichiestadelpubblicoministerogiovaancheallapartecivile.
4.Pereffettodelsequestroicreditiindicatineicommi1e2siconsideranoprivilegiati,rispettoaognialtro
creditononprivilegiatodidataanterioreeaicreditisortiposteriormente,salvi,inognicaso,iprivilegistabilitia
garanziadelpagamentodeitributi.
Art.317.
Formadelprovvedimento.Competenza
1.Ilprovvedimentochedisponeilsequestroconservativoarichiestadelpubblicoministeroodellapartecivilee'
emessoconordinanzadelgiudicecheprocede.
2.See'statapronunciatasentenzadicondanna,diproscioglimentoodinonluogoaprocedere,soggettaa
impugnazione,ilsequestroe'ordinato,primachegliattisianotrasmessialgiudicedell'impugnazione,dalgiudice
chehapronunciatolasentenzae,successivamente,dalgiudicechedevedecideresull'impugnazione.Dopoil
provvedimentochedisponeilgiudizioeprimachegliattisianotrasmessialgiudicecompetente,provvedeil
giudiceperleindaginipreliminari.
3.Ilsequestroe'eseguitodall'ufficialegiudiziarioconleformeprescrittedalcodicediproceduracivileper
l'esecuzionedelsequestroconservativosuibenimobilioimmobili.
4.Glieffettidelsequestrocessanoquandolasentenzadiproscioglimentoodinonluogoaprocederenone'piu'
soggettaaimpugnazione.Lacancellazionedellatrascrizionedelsequestrodiimmobilie'eseguitaacuradel
pubblicoministero.Seilpubblicoministerononprovvede,l'interessatopuo'proporreincidentediesecuzione.
Art.318.
Riesamedell'ordinanzadisequestroconservativo
1.Control'ordinanzadisequestroconservativochiunqueviabbiainteressepuo'proporrerichiestadiriesame,
anchenelmerito,anormadell'articolo324.
2.Larichiestadiriesamenonsospendel'esecuzionedelprovvedimento.
Art.319.
Offertadicauzione
1.Sel'imputatooilresponsabilecivileoffrecauzioneidoneaagarantireicreditiindicatinell'articolo316,il
giudicedisponecondecretochenonsifaccialuogoalsequestroconservativoestabiliscelemodalita'concuila
cauzionedeveessereprestata.
2.Sel'offertae'propostaconlarichiestadiriesame,ilgiudicerevocailsequestroconservativoquandoritienela
cauzioneproporzionataalvaloredellecosesequestrate.
3.Ilsequestroe'altresi'revocatodalgiudicesel'imputatooilresponsabilecivileoffre,inqualunquestatoe
gradodelprocessodimerito,cauzioneidonea.
Art.320.
Esecuzionesuibenisequestrati
1.Ilsequestroconservativosiconverteinpignoramentoquandodiventairrevocabilelasentenzadicondannaal
pagamentodiunapenapecuniariaovveroquandodiventaesecutivalasentenzachecondannal'imputatoeil
responsabilecivilealrisarcimentodeldannoinfavoredellapartecivile.Laconversionenonestingueilprivilegio
previstodall'articolo316comma4.
2.Salval'azioneperottenereconleformeordinarieilpagamentodellesommecherimangonoancoradovute,
l'esecuzioneforzatasuibenisequestratihaluogonelleformeprescrittedalcodicediproceduracivile.Sulprezzo
ricavatodallavenditadeibenisequestratiesullesommedepositateatitolodicauzioneenondevoluteallacassa
delleammende,sonopagate,nell'ordine,lesommedovuteallapartecivileatitolodirisarcimentodeldannoedi
speseprocessuali,lepenepecuniarie,lespesediprocedimentoeognialtrasommadovutaall'erariodelloStato.
CapoII
SEQUESTROPREVENTIVO
Art.321.
Oggettodelsequestropreventivo
1.Quandovie'pericolochelaliberadisponibilita'diunacosapertinentealreatopossaaggravareoprotrarrele
conseguenzediessoovveroagevolarelacommissionedialtrireati,arichiestadelpubblicoministeroilgiudice
competenteapronunciarsinelmeritonedisponeilsequestrocondecretomotivato.Primadell'esercizio
dell'azionepenaleprovvedeilgiudiceperleindaginipreliminari.
2.Ilgiudicepuo'altresi'disporreilsequestrodellecosedicuie'consentitalaconfisca.
((2bis.NelcorsodelprocedimentopenalerelativoadelittiprevistidalcapoIdeltitoloIIdellibro
secondodelcodicepenaleilgiudicedisponeilsequestrodeibenidicuie'consentitalaconfisca.))
3.Ilsequestroe'immediatamenterevocatoarichiestadelpubblicoministeroodell'interessatoquandorisultano
mancanti,ancheperfattisopravvenuti,lecondizionidiapplicabilita'previstedalcomma1.Nelcorsodelle
indaginipreliminariprovvedeilpubblicoministerocondecretomotivato,chee'notificatoacolorochehanno
dirittodiproporreimpugnazione.Sevie'richiestadirevocadell'interessato,ilpubblicoministero,quandoritiene
cheessavadaancheinparterespinta,latrasmettealgiudice,cuipresentarichiestespecifichenonche'gli
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

86/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

elementisuiqualifondalesuevalutazioni.Larichiestae'trasmessanonoltreilgiornosuccessivoaquellodel
depositonellasegreteria.
3bis.Nelcorsodelleindaginipreliminari,quandonone'possibile,perlasituazionediurgenza,attendereil
provvedimentodelgiudice,ilsequestroe'dispostocondecretomotivatodalpubblicoministero.Neglistessicasi,
primadell'interventodelpubblicoministero,alsequestroprocedonoufficialidipoliziagiudiziaria,iquali,nelle
quarantottooresuccessive,trasmettonoilverbalealpubblicoministerodelluogoincuiilsequestroe'stato
eseguito.Questi,senondisponelarestituzionedellecosesequestrate,richiedealgiudicelaconvalidae
l'emissionedeldecretoprevistodalcomma1entroquarantottooredalsequestro,sedispostodallostesso
pubblicoministero,odallaricezionedelverbale,seilsequestroe'statoeseguitodiiniziativadallapolizia
giudiziaria.
3ter.Ilsequestroperdeefficaciasenonsonoosservatiiterminiprevistidalcomma3bisovveroseilgiudice
nonemettel'ordinanzadiconvalidaentrodiecigiornidallaricezionedellarichiesta.Copiadell'ordinanzae'
immediatamentenotificataallapersonaallaqualelecosesonostatesequestrate.
Art.322.
Riesamedeldecretodisequestropreventivo
1.((Controildecretodisequestroemessodalgiudice))l'imputatoeilsuodifensore,lapersonaallaquale
lecosesonostatesequestrateequellacheavrebbedirittoallalororestituzionepossonoproporrerichiestadi
riesame,anchenelmerito,anormadell'articolo324.
2.Larichiestadiriesamenonsospendel'esecuzionedelprovvedimento.
Art.322bis.
(Appello).
1.Fuorideicasiprevistidall'articolo322,ilpubblicoministero,l'imputatoeilsuodifensore,lapersonaallaquale
lecosesonostatesequestrateequellacheavrebbedirittoallalororestituzione,possonoproporreappellocontro
leordinanzeinmateriadisequestropreventivoecontroildecretodirevocadelsequestroemessodalpubblico
ministero.
1bis.Sull'appellodecide,incomposizionecollegiale,iltribunaledelcapoluogodellaprovincianellaqualehasede
l'ufficiochehaemessoilprovvedimento.(90)((90a))
2.L'appellononsospendel'esecuzionedelprovvedimento.Siapplicano,inquantocompatibili,ledisposizioni
dell'articolo310.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.323.
Perditadiefficaciadelsequestropreventivo
1.Conlasentenzadiproscioglimentoodinonluogoaprocedere,ancorche'soggettaaimpugnazione,ilgiudice
ordinachelecosesequestratesianorestituiteachineabbiadiritto,quandonondevedisporrelaconfiscaa
normadell'articolo240delcodicepenale.Ilprovvedimentoe'immediatamenteesecutivo.
2.Quandoesistonopiu'esemplariidenticidellacosasequestrataequestapresentainteresseafinidiprova,il
giudice,anchedopolasentenzadiproscioglimentoodinonluogoaprocedereimpugnatadalpubblicoministero,
ordinachesiamantenutoilsequestrodiunsoloesemplareedisponelarestituzionedeglialtriesemplari.
3.See'pronunciatasentenzadicondanna,glieffettidelsequestropermangonoquandoe'statadispostala
confiscadellecosesequestrate.
4.Larestituzionenone'ordinataseilgiudicedispone,arichiestadelpubblicoministeroodellapartecivile,che
sullecoseappartenentiall'imputatooalresponsabilecivilesiamantenutoilsequestroagaranziadeicrediti
indicatinell'articolo316.
CapoIII
IMPUGNAZIONI
Art.324.
Procedimentodiriesame
1.Larichiestadiriesamee'presentata,nellacancelleriadeltribunaleindicatonelcomma5,entrodiecigiorni
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

87/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dalladatadiesecuzionedelprovvedimentochehadispostoilsequestroodalladiversadataincuil'interessatoha
avutoconoscenzadell'avvenutosequestro.
2.Larichiestae'presentataconleformeprevistedall'articolo582.Selarichiestae'propostadall'imputatonon
detenutone'internato,questi,ovenonabbiagia'dichiaratooelettodomicilioononsisiaprocedutoanorma
dell'articolo161comma2,deveindicareildomiciliopressoilqualeintendericeverel'avvisoprevistodalcomma
6inmancanza,l'avvisoe'notificatomedianteconsegnaaldifensore.Selarichiestae'propostadaun'altra
personaequestaabbiaomessodidichiarareilpropriodomicilio,l'avvisoe'notificatomediantedepositoin
cancelleria.
3.Lacancelleriada'immediatoavvisoall'autorita'giudiziariaprocedenteche,entroilgiornosuccessivo,
trasmettealtribunalegliattisucuisifondailprovvedimentooggettodelriesame.
4.Conlarichiestadiriesamepossonoessereenunciatiancheimotivi.Chihapropostolarichiestaha,inoltre,
facolta'dienunciarenuovimotividavantialgiudicedelriesame,facendonedareattoaverbaleprimadell'inizio
delladiscussione.
5.Sullarichiestadiriesame,incomposizionecollegiale,decideiltribunaledelcapoluogodellaprovincianella
qualehasedel'ufficiochehaemessoilprovvedimentonelterminedidiecigiornidallaricezionedegliatti.(90)
(90a)
6.Ilprocedimentodavantialtribunalesisvolgeincameradiconsiglionelleformeprevistedall'articolo127.
Almenotregiorniprima,l'avvisodelladatafissataperl'udienzae'comunicatoalpubblicoministeroenotificatoal
difensoreeachihapropostolarichiesta.Finoalgiornodell'udienzagliattirestanodepositatiincancelleria.
7.Siapplicanoledisposizionidell'((articolo309,commi9,9bis))e10.Larevocadelprovvedimentodi
sequestropuo'essereparzialeenonpuo'esseredispostaneicasiindicatinell'articolo240comma2delcodice
penale.
8.Ilgiudicedelriesame,nelcasodicontestazionedellaproprieta',rinvialadecisionedellacontroversiaalgiudice
civile,mantenendonelfrattempoilsequestro.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3".

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3".
Art.325.
Ricorsopercassazione
1.((Controleordinanzeemesseanormadegliarticoli322bise324)),ilpubblicoministero,
l'imputatoeilsuodifensore,lapersonaallaqualelecosesonostatesequestrateequellacheavrebbedirittoalla
lororestituzionepossonoproporrericorsopercassazioneperviolazionedilegge.
2.Entroiltermineprevistodall'articolo324comma1,comma1,((controildecretodisequestroemesso
dalgiudice))puo'esserepropostodirettamentericorsopercassazione.Laproposizionedelricorsorende
inammissibilelarichiestadiriesame.
3.Siapplicanoledisposizionidell'articolo311commi3e4.
4.Ilricorsononsospendel'esecuzionedellaordinanza.
PARTESECONDA
LibroV
INDAGINIPRELIMINARIEUDIENZAPRELIMINARE
TitoloI
DISPOSIZIONIGENERALI
Art.326.
Finalita'delleindaginipreliminari
1.Ilpubblicoministeroelapoliziagiudiziariasvolgono,nell'ambitodellerispettiveattribuzioni,leindagini
necessarieperledeterminazioniinerentiall'eserciziodell'azionepenale.
Art.327.
Direzionedelleindaginipreliminari
1.Ilpubblicoministerodirigeleindaginiedisponedirettamentedellapoliziagiudiziaria((che,anchedopola
comunicazionedellanotiziadireato,continuaasvolgereattivita'dipropriainiziativasecondole
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

88/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

modalita'indicateneisuccessiviarticoli.))
Art.327bis.
(((Attivita'investigativadeldifensore).))
((1.Findalmomentodell'incaricoprofessionale,risultantedaattoscritto,ildifensorehafacolta'di
svolgereinvestigazioniperricercareedindividuareelementidiprovaafavoredelproprioassistito,
nelleformeeperlefinalita'stabiliteneltitoloVIbisdelpresentelibro.
2.Lafacolta'indicatanelcomma1puo'essereattribuitaperl'eserciziodeldirittodidifesa,inogni
statoegradodelprocedimento,nell'esecuzionepenaleeperpromuovereilgiudiziodirevisione.
3.Leattivita'previstedalcomma1possonoesseresvolte,suincaricodeldifensore,dalsostituto,
dainvestigatoriprivatiautorizzatie,quandosononecessariespecifichecompetenze,daconsulenti
tecnici)).
Art.328.
Giudiceperleindaginipreliminari
1.Neicasiprevistidallalegge,sullerichiestedelpubblicoministero,dellepartiprivateedellapersonaoffesadal
reato,provvedeilgiudiceperleindaginipreliminari.
1bis.Quandositrattadiprocedimentiperidelittiindicatinell'articolo51((commi3bise3quater,))le
funzionidigiudiceperleindaginipreliminarisonoesercitate,salvespecifichedisposizionidilegge,daun
magistratodeltribunaledelcapoluogodeldistrettonelcuiambitohasedeilgiudicecompetente.(111)
1ter((COMMAABROGATODALD.L.23MAGGIO2008,N.92CONVERTITOCONMODIFICAZIONI
DALLAL.24LUGLIO2008,N.125)).
((1quater.Quandositrattadiprocedimentiperidelittiindicatinell'articolo51,comma3
quinquies,lefunzionidigiudiceperleindaginipreliminarielefunzionidigiudiceperl'udienza
preliminaresonoesercitate,salvespecifichedisposizionidilegge,daunmagistratodeltribunaledel
capoluogodeldistrettonelcuiambitohasedeilgiudicecompetente.))

AGGIORNAMENTO(111)
IlD.L.7aprile2000,n.82convertitoconmodificazionidallaL.5giugno2000,n.144hadisposto(conl'art.4
bis,comma1)che"Ladisposizionedell'articolo328,comma1bis,delcodicediprocedurapenaledeveessere
interpretatanelsensochequandositrattadiprocedimentiperidelittiindicatinell'articolo51,comma3bis,del
codicediprocedurapenale,anchelefunzionidigiudiceperl'udienzapreliminaresonoesercitatedaun
magistratodeltribunaledelcapoluogodeldistrettonelcuiambitohasedeilgiudicecompetente".

AGGIORNAMENTO(127)
IlD.L.18ottobre2001,n.374,convertitoconmodificazionidallaL.15dicembre2001,n.438hadisposto(con
l'art.10bis,comma3)chelamodificaalpresentearticolo"siapplicasoloaiprocedimentiiniziati
successivamentealladatadientratainvigoredelladisposizionemedesima".
Art.329.
Obbligodelsegreto
1.Gliattidiindaginecompiutidalpubblicoministeroedallapoliziagiudiziariasonocopertidalsegretofinoa
quandol'imputatononnepossaavereconoscenzae,comunque,nonoltrelachiusuradelleindaginipreliminari.
2.Quandoe'necessarioperlaprosecuzionedelleindagini,ilpubblicoministeropuo',inderogaaquantoprevisto
dall'articolo114,consentire,condecretomotivato,lapubblicazionedisingoliattiodipartidiessi.Intalcaso,gli
attipubblicatisonodepositatipressolasegreteriadelpubblicoministero.
3.Anchequandogliattinonsonopiu'copertidalsegretoanormadelcomma1,ilpubblicoministero,incasodi
necessita'perlaprosecuzionedelleindagini,puo'disporrecondecretomotivato:
a)l'obbligodelsegretopersingoliatti,quandol'imputatoloconsenteoquandolaconoscenzadell'attopuo'
ostacolareleindaginiriguardantialtrepersone
b)ildivietodipubblicareilcontenutodisingoliattionotiziespecificherelativeadeterminateoperazioni.((5))

AGGIORNAMENTO(5)
LaL.19marzo1990,n.55,comemodificatadalD.L.31maggio1991,n.164,convertito,conmodificazioni,
dallaL.22luglio1991,n.221hadisposto(conl'art15bis,comma2)che"Neicasiincuiperifattioggetto
degliaccertamentidicuialcomma1opereventiconnessisiapendenteprocedimentopenale,ilprefettopuo'
richiederepreventivamenteinformazionialprocuratoredellaRepubblicacompetente,ilquale,inderoga
all'articolo329delcodicediprocedurapenale,comunicatutteleinformazionichenonritienedebbanorimanere
segreteperleesigenzedelprocedimento."
TitoloII
NOTIZIADIREATO
Art.330.
Acquisizionedellenotiziedireato
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

89/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Ilpubblicoministeroelapoliziagiudiziariaprendononotiziadeireatidipropriainiziativaericevonolenotiziedi
reatopresentateotrasmesseanormadegliarticoliseguenti.
Art.331.
Denunciadapartedipubbliciufficialieincaricatidiunpubblicoservizio
1.Salvoquantostabilitodall'articolo347,ipubbliciufficialiegliincaricatidiunpubblicoservizioche,
nell'eserciziooacausadellelorofunzioniodelloroservizio,hannonotiziadiunreatoperseguibilediufficio,
devonofarnedenunciaperiscritto,anchequandononsiaindividuatalapersonaallaqualeilreatoe'attribuito.
2.Ladenunciae'presentataotrasmessasenzaritardoalpubblicoministerooaunufficialedipoliziagiudiziaria.
3.Quandopiu'personesonoobbligatealladenunciaperilmedesimofatto,essepossonoancheredigeree
sottoscrivereununicoatto.
4.Se,nelcorsodiunprocedimentocivileoamministrativo,emergeunfattonelqualesipuo'configurareun
reatoperseguibilediufficio,l'autorita'cheprocederedigeetrasmettesenzaritardoladenunciaalpubblico
ministero.
Art.332.
Contenutodelladenuncia
1.Ladenunciacontienelaesposizionedeglielementiessenzialidelfattoeindicailgiornodell'acquisizionedella
notizianonche'lefontidiprovagia'note.Contieneinoltre,quandoe'possibile,legeneralita',ildomicilioe
quantoaltrovalgaallaidentificazionedellapersonaallaqualeilfattoe'attribuito,dellapersonaoffesaedicoloro
chesianoingradodiriferiresucircostanzerilevantiperlaricostruzionedeifatti.
Art.333.
Denunciadapartediprivati
1.Ognipersonachehanotiziadiunreatoperseguibilediufficiopuo'farnedenuncia.Laleggedeterminaicasiin
cuiladenunciae'obbligatoria.
2.Ladenunciae'presentataoralmenteoperiscritto,personalmenteoamezzodiprocuratorespeciale,al
pubblicoministerooaunufficialedipoliziagiudiziariasee'presentataperiscritto,e'sottoscrittadal
denuncianteodaunsuoprocuratorespeciale.
3.Delledenunceanonimenonpuo'esserefattoalcunuso,salvoquantodispostodall'articolo240.
Art.334.
Referto
1.Chihal'obbligodelrefertodevefarlopervenireentroquarantottooreo,sevie'pericolonelritardo,
immediatamentealpubblicoministerooaqualsiasiufficialedipoliziagiudiziariadelluogoincuihaprestatola
propriaoperaoassistenzaovvero,inloromancanza,all'ufficialedipoliziagiudiziariapiu'vicino.
2.Ilrefertoindicalapersonaallaqualee'stataprestataassistenzae,see'possibile,lesuegeneralita',illuogo
dovesitrovaattualmenteequantoaltrovalgaaidentificarlanonche'illuogo,iltempoelealtrecircostanze
dell'interventoda'inoltrelenotiziecheservonoastabilirelecircostanzedelfatto,imezziconiqualie'stato
commessoeglieffettichehacausatoopuo'causare.
3.Sepiu'personehannoprestatolaloroassistenzanellamedesimaoccasione,sonotutteobbligatealreferto,
confacolta'diredigereesottoscrivereununicoatto.
Art.334bis.
(((Esclusionedell'obbligodidenuncianell'ambitodell'attivita'diinvestigazionedifensiva)
1.Ildifensoreeglialtrisoggettidicuiall'articolo391bisnonhannoobbligodidenuncianeppure
relativamenteaireatideiqualiabbianoavutonotizianelcorsodelleattivita'investigativedaessi
svolte)).
Art.335.
Registrodellenotiziedireato
1.Ilpubblicoministeroiscriveimmediatamente,nell'appositoregistrocustoditopressol'ufficio,ogninotiziadi
reatocheglipervieneochehaacquisitodipropriainiziativanonche',contestualmenteodalmomentoincui
risulta,ilnomedellapersonaallaqualeilreatostessoe'attribuito.
2.Senelcorsodelleindaginipreliminarimutalaqualificazionegiuridicadelfattoovveroquestorisulta
diversamentecircostanziato,ilpubblicoministerocural'aggiornamentodelleiscrizioniprevistedalcomma1
senzaprocedereanuoveiscrizioni.
((3.Adesclusionedeicasiincuisiprocedeperunodeidelittidicuiall'articolo407,comma2,
letteraa),leiscrizioniprevistedaicommi1e2sonocomunicateallapersonaallaqualeilreatoe'
attribuito,allapersonaoffesaeairespettividifensori,ovenefaccianorichiesta.
3bis.Sesussistonospecificheesigenzeattinentiall'attivita'diindagine,ilpubblicoministero,nel
decideresullarichiesta,puo'disporre,condecretomotivato,ilsegretosulleiscrizioniperun
periodononsuperioreatremesienonrinnovabile)).
TitoloIII
CONDIZIONIDIPROCEDIBILITA'
Art.336.
Querela
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

90/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Laquerelae'propostamediantedichiarazionenellaquale,personalmenteoamezzodiprocuratorespeciale,si
manifestalavolonta'chesiprocedainordineaunfattoprevistodallaleggecomereato.
Art.337.
Formalita'dellaquerela
1.Ladichiarazionediquerelae'proposta,conleformeprevistedall'articolo333comma2,alleautorita'allequali
puo'esserepresentatadenunciaovveroaunagenteconsolareall'estero.Essa,consottoscrizioneautentica,
puo'essereancherecapitatadaunincaricatoospeditaperpostainpiegoraccomandato.
2.Quandoladichiarazionediquerelae'propostaoralmente,ilverbaleincuiessae'ricevutae'sottoscrittodal
querelanteodalprocuratorespeciale.
3.Ladichiarazionediquerelapropostadallegalerappresentantediunapersonagiuridica,diunenteodiuna
associazionedevecontenerelaindicazionespecificadellafontedeipoteridirappresentanza.
4.L'autorita'chericevelaquerelaprovvedeall'attestazionedelladataedelluogodellapresentazione,
all'identificazionedellapersonachelaproponeeallatrasmissionedegliattiall'ufficiodelpubblicoministero.
Art.338.
Curatorespecialeperlaquerela
1.Nelcasoprevistodall'articolo121delcodicepenale,iltermineperlapresentazionedellaquereladecorredal
giornoincuie'notificatoalcuratorespecialeilprovvedimentodinomina.
2.Allanominaprovvede,condecretomotivato,ilgiudiceperleindaginipreliminaridelluogoincuisitrovala
personaoffesa,surichiestadelpubblicoministero.
3.Lanominapuo'esserepromossaanchedaglientichehannoperscopolacura,l'educazione,lacustodiao
l'assistenzadeiminorenni.
4.Ilcuratorespecialehafacolta'dicostituirsipartecivilenell'interessedellapersonaoffesa.
5.Selanecessita'dellanominadelcuratorespecialesopravvienedopolapresentazionedellaquerela,provvedeil
giudiceperleindaginipreliminarioilgiudicecheprocede.
Art.339.
Rinunciaallaquerela
1.Larinunciaespressaallaquerelae'fattapersonalmenteoamezzodiprocuratorespeciale,condichiarazione
sottoscritta,rilasciataall'interessatooaunsuorappresentante.Ladichiarazionepuo'ancheesserefatta
oralmenteaunufficialedipoliziagiudiziariaoaunnotaio,iquali,accertatal'identita'delrinunciante,redigono
verbale.Questononproduceeffettisenone'sottoscrittodaldichiarante.
2.Larinunciasottopostaaterminioacondizioninonproduceeffetti.
3.Conlastessadichiarazionepuo'esserefattarinunciaancheall'azionecivileperlerestituzionieperil
risarcimentodeldanno.
Art.340.
Remissionedellaquerela
1.Laremissionedellaquerelae'fattaeaccettatapersonalmenteoamezzodiprocuratorespeciale,con
dichiarazionericevutadall'autorita'procedenteodaunufficialedipoliziagiudiziariachedevetrasmetterla
immediatamenteallapredettaautorita'.
2.Ladichiarazionediremissioneequelladiaccettazionesonofatteconleformeprevisteperlarinuncia
espressaallaquerela.
3.Ilcuratorespecialeprevistodall'articolo155comma4delcodicepenalee'nominatoanormadell'articolo
338.
((4.Lespesedelprocedimentosonoacaricodelquerelato,salvochenell'attodiremissionesia
statodiversamenteconvenuto)).
Art.341.
Istanzadiprocedimento
1.L'istanzadiprocedimentoe'propostadallapersonaoffesaconleformedellaquerela.
Art.342.
Richiestadiprocedimento
1.Larichiestadiprocedimentoe'presentataalpubblicoministeroconattosottoscrittodall'autorita'competente.
Art.343.
Autorizzazioneaprocedere
1.Qualorasiaprevistal'autorizzazioneaprocedere,ilpubblicoministeronefarichiestaanormadell'articolo344.
2.Finoaquandononsiastataconcessal'autorizzazione,e'fattodivietodidisporreilfermoomisurecautelari
personalineiconfrontidellapersonarispettoallaqualee'previstal'autorizzazionemedesimanonche'di
sottoporlaaperquisizionepersonaleodomiciliare,aispezionepersonale,aricognizione,aindividuazione,a
confronto,aintercettazionediconversazioniodicomunicazioni.Sipuo'procedereall'interrogatoriosolose
l'interessatolorichiede.
3.Gliattiprevistidalcomma2sonoconsentiti,ancheprimadellarichiestadiautorizzazione,quandolapersona
e'coltanellaflagranzadiunodeidelittiindicatinell'articolo380commi1e2.((Tuttavia,quando
l'autorizzazioneaprocedereol'autorizzazionealcompimentodideterminatiattisonoprescritteda
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

91/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

disposizionidellaCostituzioneodileggicostituzionali,siapplicanotalidisposizioni,nonche',in
quantocompatibiliconesse,quelledicuiagliarticoli344,345e346)).
4.Gliatticompiutiinviolazionediquantostabilitoneicommi2e3nonpossonoessereutilizzati.
5.L'autorizzazioneaprocedere,unavoltaconcessa,nonpuo'essererevocata.
Art.344.
Richiestadiautorizzazioneaprocedere
1.Ilpubblicoministerochiedel'autorizzazioneprimadiprocedereagiudiziodirettissimoodirichiedereilgiudizio
immediato,ilrinvioagiudizio,ildecretopenaledicondannaodiemettereildecretodicitazioneagiudizio.La
richiestadeve,comunque,esserepresentataentrotrentagiornidallaiscrizionenelregistrodellenotiziedireato
delnomedellapersonaperlaqualee'necessarial'autorizzazione.(90)((90a))
2.Selapersonaperlaqualee'necessarial'autorizzazionee'stataarrestatainflagranza,ilpubblicoministero
richiedel'autorizzazioneaprocedereimmediatamenteecomunqueprimadellaudienzadiconvalida.
3.Ilgiudicesospendeilprocessoeilpubblicoministerorichiedesenzaritardol'autorizzazioneaprocedere
qualoranesiasortalanecessita'dopochesie'procedutoagiudiziodirettissimoovverodopochesonostate
formulatelerichiesteprevistedallaprimapartedelcomma1.Sevie'pericolonelritardo,ilgiudiceprovvede
all'assunzionedelleproverichiestedalleparti.
4.Quandosiprocedeneiconfrontidipiu'personeperalcunedellequalisoltantoe'necessarial'autorizzazionee
questatardaadessereconcessa,sipuo'procedereseparatamentecontrogliimputatiperiqualil'autorizzazione
none'necessaria.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.345.
Difettodiunacondizionediprocedibilita'
Riproponibilita'dell'azionepenale
1.Ilprovvedimentodiarchiviazioneelasentenzadiproscioglimentoodinonluogoaprocedere,anchesenon
piu'soggettaaimpugnazione,coniqualie'statadichiaratalamancanzadellaquerela,dellaistanza,della
richiestaodell'autorizzazioneaprocedere,nonimpedisconol'eserciziodell'azionepenaleperilmedesimofattoe
controlamedesimapersonasee'inseguitopropostalaquerela,l'istanza,larichiestaoe'concessa
l'autorizzazioneovverosee'venutamenolacondizionepersonalecherendevanecessarial'autorizzazione.
2.Lastessadisposizionesiapplicaquandoilgiudiceaccertalamancanzadiunacondizionediprocedibilita'
diversadaquelleindicatenelcomma1.
Art.346.
Atticompiutiinmancanzadiunacondizionediprocedibilita'
1.Fermoquantodispostodall'articolo343,inmancanzadiunacondizionediprocedibilita'chepuo'ancora
sopravvenire,possonoesserecompiutigliattidiindaginepreliminarenecessariadassicurarelefontidiprovae,
quandovie'pericolonelritardo,possonoessereassunteleproveprevistedall'articolo392.
TitoloIV
ATTIVITA'AINIZIATIVADELLAPOLIZIAGIUDIZIARIA
Art.347.
Obbligodiriferirelanotiziadelreato
1.Acquisitalanotiziadireato,lapoliziagiudiziaria,senzaritardo,riferiscealpubblicoministero,periscritto,gli
elementiessenzialidelfattoeglialtrielementisinoadalloraraccolti,indicandolefontidiprovaeleattivita'
compiute,dellequalitrasmettelarelativadocumentazione.
2.Comunica,inoltre,quandoe'possibile,legeneralita',ildomicilioequantoaltrovalgaallaidentificazionedella
personaneicuiconfrontivengonosvolteleindagini,dellapersonaoffesaedicolorochesianoingradodiriferire
sucircostanzerilevantiperlaricostruzionedeifatti.
2bis.Qualorasianostaticompiutiattiperiqualie'previstal'assistenzadeldifensoredellapersonaneicui
confrontivengonosvolteleindagini,lacomunicazionedellanotiziadireatoe'trasmessaalpiu'tardientro
quarantottooredalcompimentodell'atto,salveledisposizionidileggecheprevedonoterminiparticolari.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

92/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.Sesitrattaditalunodeidelittiindicatinell'articolo((407,comma2,letteraa),numerida1a6))e,in
ognicaso,quandosussistonoragionidiurgenza,lacomunicazionedellanotiziadireatoe'dataimmediatamente
ancheancheinformaorale.
Allacomunicazioneoraledeveseguiresenzaritardoquellascrittaconleindicazionieladocumentazionepreviste
daicommi1e2.
4.Conlacomunicazione,lapoliziagiudiziariaindicailgiornoel'oraincuihaacquisitolanotizia.
Art.348.
Assicurazionedellefontidiprova
1.Anchesuccessivamenteallacomunicazionedellanotiziadireato,lapoliziagiudiziariacontinuaasvolgerele
funzioniindicatenell'articolo55raccogliendoinspecieognielementoutileallaricostruzionedelfattoealla
individuazionedelcolpevole.
2.Alfineindicatonelcomma1,procede,fral'altro:
a)allaricercadellecoseedelletraccepertinentialreatononche'allaconservazionediesseedellostatodei
luoghi
b)allaricercadellepersoneingradodiriferiresucircostanzerilevantiperlaricostruzionedeifatti
c)alcompimentodegliattiindicatinegliarticoliseguenti.
((3.Dopol'interventodelpubblicoministero,lapoliziagiudiziariacompiegliattiadessa
specificamentedelegatianormadell'articolo370,esegueledirettivedelpubblicoministeroed
inoltresvolgedipropriainiziativa,informandoneprontamenteilpubblicoministero,tuttelealtre
attivita'diindagineperaccertareireatiovverorichiestedaelementisuccessivamenteemersie
assicuralenuovefontidiprova.))
4.Lapoliziagiudiziaria,quando,dipropriainiziativaoaseguitodidelegadelpubblicoministero,compieattiod
operazionicherichiedonospecifichecompetenzetecniche,puo'avvalersidipersoneidoneelequalinonpossono
rifiutarelapropriaopera.
Art.349.
Identificazionedellapersonaneicuiconfrontivengonosvolteleindaginiedialtrepersone
1.Lapoliziagiudiziariaprocedeallaidentificazionedellapersonaneicuiconfrontivengonosvolteleindaginie
dellepersoneingradodiriferiresucircostanzerilevantiperlaricostruzionedeifatti.
2.Allaidentificazionedellapersonaneicuiconfrontivengonosvolteleindaginipuo'procedersiancheeseguendo,
oveoccorra,rilievidattiloscopici,fotograficieantropometricinonche'altriaccertamenti.
((2bis.Segliaccertamentiindicatidalcomma2comportanoilprelievodicapelliosalivaemanca
ilconsensodell'interessato,lapoliziagiudiziariaprocedealprelievocoattivonelrispettodella
dignita'personaledelsoggetto,previaautorizzazionescritta,oppureresaoralmenteeconfermata
periscritto,delpubblicoministero.))
3.Quandoprocedeallaidentificazione,lapoliziagiudiziariainvitalapersonaneicuiconfrontivengonosvoltele
indaginiadichiarareoaeleggereildomicilioperlenotificazionianormadell'articolo161.Osservainoltrele
disposizionidell'articolo66.
4.Setalunadellepersoneindicatenelcomma1rifiutadifarsiidentificareovveroforniscegeneralita'o
documentidiidentificazioneinrelazioneaiqualisussistonosufficientielementiperritenernelafalsita',lapolizia
giudiziarialaaccompagnaneipropriufficieivilatrattieneperiltempostrettamentenecessarioperla
identificazioneecomunquenonoltreledodiciore((ovvero,previoavvisoancheoralealpubblico
ministero,nonoltreleventiquattroore,nelcasochel'identificazionerisultiparticolarmente
complessaoppureoccorral'assistenzadell'autorita'consolareodiuninterpreteedintalcasocon
facolta'perilsoggettodichiederediavvisareunfamiliareounconvivente.))
5.Dell'accompagnamentoedell'oraincuiquestoe'statocompiutoe'dataimmediatanotiziaalpubblico
ministeroilquale,seritienechenonricorronolecondizioniprevistedalcomma4,ordinailrilasciodellapersona
accompagnata.
6.Alpubblicoministeroe'dataaltresi'notiziadelrilasciodellapersonaaccompagnataedell'oraincuiessoe'
avvenuto.
Art.350.
Sommarieinformazionidallapersonaneicuiconfrontivengonosvolteleindagini
1.Gliufficialidipoliziagiudiziariaassumono,conlemodalita'previstedall'articolo64,sommarieinformazioniutili
perleinvestigazionidallapersonaneicuiconfrontivengonosvolteleindaginichenonsitroviinstatodiarresto
odifermoanormadell'articolo384((,eneicasidicuiall'articolo384bis)).
2.Primadiassumerelesommarieinformazioni,lapoliziagiudiziariainvitalapersonaneicuiconfrontivengono
svolteleindaginianominareundifensoredifiduciae,indifetto,provvedeanormadell'articolo97comma3.
3.Lesommarieinformazionisonoassunteconlanecessariaassistenzadeldifensore,alqualelapolizia
giudiziariada'tempestivoavviso.Ildifensorehal'obbligodipresenziarealcompimentodell'atto.
4.Seildifensorenone'statoreperitoonone'comparso,lapoliziagiudiziariarichiedealpubblicoministerodi
provvedereanormadell'articolo97,comma4.
5.Sulluogoonell'immediatezzadelfatto,gliufficialidipoliziagiudiziariapossono,anchesenzalapresenzadel
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

93/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

difensore,assumeredallapersonaneicuiconfrontivengonosvolteleindagini,anchesearrestatainflagranzao
fermataanormadell'articolo384,notizieeindicazioniutiliaifinidellaimmediataprosecuzionedelleindagini.
6.Dellenotizieedelleindicazioniassuntesenzal'assistenzadeldifensoresulluogoonell'immediatezzadelfatto
anormadelcomma5e'vietataognidocumentazioneeutilizzazione.
7.Lapoliziagiudiziariapuo'altresi'riceveredichiarazionispontaneedallapersonaneicuiconfrontivengono
svolteleindagini,madiessenone'consentitalautilizzazioneneldibattimento,salvoquantoprevisto
dall'articolo503comma3.

AGGIORNAMENTO(22)
LaCortecostituzionale,consentenza23maggio12giugno1991,n.259(inG.U.1as.s.19/06/1991,n.24),
hadichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.350,settimocomma,limitatamenteall'inciso"salvoquanto
previstodall'art.503comma3".
Art.351.
Altresommarieinformazioni
1.Lapoliziagiudiziariaassumesommarieinformazionidallepersonechepossonoriferirecircostanzeutiliaifini
delleindagini.Siapplicanoledisposizionidelsecondoeterzoperiododelcomma1dell'articolo362.
1bis.All'assunzionediinformazionidapersonaimputatainunprocedimentoconnessoovverodapersona
imputatadiunreatocollegatoaquellopercuisiprocedenelcasoprevistodall'articolo371,comma2,letterab),
procedeunufficialedipoliziagiudiziaria.Lapersonapredetta,seprivadeldifensore,e'avvisatachee'assistita
daundifensorediufficio,machepuo'nominarneunodifiducia.Ildifensoredeveesseretempestivamente
avvisatoehadirittodiassistereall'atto.
1ter.Neiprocedimentiperidelittiprevistidagliarticoli((572,))600,600bis,600ter,600quater,600
quater.1,600quinquies,601,602,609bis,609quater,609quinquies,609octies((,609undeciese612
bis))delcodicepenale,lapoliziagiudiziaria,quandodeveassumeresommarieinformazionidapersoneminori,
siavvaledell'ausiliodiunespertoinpsicologiaoinpsichiatriainfantile,nominatodalpubblicoministero.
Art.352.
Perquisizioni
1.Nellaflagranzadelreatoonelcasodievasione,gliufficialidipoliziagiudiziariaprocedonoaperquisizione
personaleolocalequandohannofondatomotivodiritenerechesullapersonasitrovinooccultatecoseotracce
pertinentialreatochepossonoesserecancellateodisperseovverochetalicoseotraccesitrovinoinun
determinatoluogoocheivisitrovilapersonasottopostaalleindaginiol'evaso.
((1bis.Nellaflagranzadelreato,ovveroneicasidicuialcomma2quandosussistonoi
presuppostielealtrecondizioniiviprevisti,gliufficialidipoliziagiudiziaria,adottandomisure
tecnichediretteadassicurarelaconservazionedeidatioriginalieadimpedirnel'alterazione,
procedonoaltresi'allaperquisizionedisistemiinformaticiotelematici,ancorche'protettidamisure
disicurezza,quandohannofondatomotivodiritenerecheinquestisitrovinooccultatidati,
informazioni,programmiinformaticiotraccecomunquepertinentialreatochepossonoessere
cancellatiodispersi.))
2.Quandosideveprocedereallaesecuzionediun'ordinanzachedisponelacustodiacautelareodiunordineche
disponelacarcerazioneneiconfrontidipersonaimputataocondannataperunodeidelittiprevistidall'articolo
380ovveroalfermodiunapersonaindiziatadidelitto,gliufficialidipoliziagiudiziariapossonoaltresi'procedere
aperquisizionepersonaleolocalesericorronoipresuppostiindicatinelcomma1esussistonoparticolarimotivi
diurgenzachenonconsentonolaemissionediuntempestivodecretodiperquisizione.
3.Laperquisizionedomiciliarepuo'essereeseguitaanchefuorideilimititemporalidell'articolo251quandoil
ritardopotrebbepregiudicarnel'esito.
4.Lapoliziagiudiziariatrasmettesenzaritardo,ecomunquenonoltrelequarantottoore,alpubblicoministero
delluogodovelaperquisizionee'stataeseguitailverbaledelleoperazionicompiute.
Ilpubblicoministero,senericorronoipresupposti,nellequarantottooresuccessive,convalidalaperquisizione.
Art.353.
Acquisizionediplichiodicorrispondenza
1.Quandovie'necessita'diacquisireplichisigillatioaltrimentichiusi,l'ufficialedipoliziagiudiziarialitrasmette
intattialpubblicoministeroperl'eventualesequestro.
2.Sehafondatomotivodiritenerecheiplichicontenganonotizieutiliallaricercaeall'assicurazionedifontidi
provachepotrebberoandaredisperseacausadelritardo,l'ufficialedipoliziagiudiziariainformacolmezzopiu'
rapidoilpubblicoministeroilqualepuo'autorizzarnel'aperturaimmediata((el'accertamentodel
contenuto.))
3.Sesitrattadi((lettere,pieghi,pacchi,valori,telegrammioaltrioggettidicorrispondenza,anche
seinformaelettronicaoseinoltratiperviatelematica))periqualie'consentitoilsequestroanorma
dell'articolo254,gliufficialidipoliziagiudiziaria,incasodiurgenza,ordinanoachie'prepostoalserviziopostale
((,telegrafico,telematicooditelecomunicazione))disospenderel'inoltro.Seentroquarantottoore
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

94/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dall'ordinedellapoliziagiudiziariailpubblicoministeronondisponeilsequestro,glioggettidicorrispondenzasono
inoltrati.
Art.354.
Accertamentiurgentisuiluoghi,sullecoseesullepersone.Sequestro
1.Gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziariacuranocheletracceelecosepertinentialreatosianoconservatee
chelostatodeiluoghiedellecosenonvengamutatoprimadell'interventodelpubblicoministero.
2.Sevie'pericolochelecose,letracceeiluoghiindicatinelcomma1sialterinoosidisperdanoocomunquesi
modifichinoeilpubblicoministerononpuo'interveniretempestivamente,ovverononhaancoraassuntola
direzionedelleindagini,gliufficialidipoliziagiudiziariacompionoinecessariaccertamentierilievisullostatodei
luoghiedellecose.Inrelazioneaidati,alleinformazionieaiprogrammiinformaticioaisistemiinformaticio
telematici,gliufficialidellapoliziagiudiziariaadottano,altresi',lemisuretecnicheoimpartisconoleprescrizioni
necessarieadassicurarnelaconservazioneeadimpedirnel'alterazioneel'accessoeprovvedono,ovepossibile,
allaloroimmediataduplicazionesuadeguatisupporti,medianteunaproceduracheassicurilaconformita'della
copiaall'originaleelasuaimmodificabilita'.Sedelcaso,sequestranoilcorpodelreatoelecoseaquesto
pertinenti.
3.Sericorronoipresuppostiprevistidalcomma2,gliufficialidipoliziagiudiziariacompionoinecessari
accertamentierilievisullepersonediversidallaispezionepersonale.((PERIODOSOPPRESSODALLAL.30
GIUGNO2009,N.85)).
Art.355.
Convalidadelsequestroesuoriesame
1.Nelcasoincuiabbiaprocedutoasequestro,lapoliziagiudiziariaenuncianelrelativoverbaleilmotivodel
provvedimentoeneconsegnacopiaallapersonaallaqualelecosesonostatesequestrate.Ilverbalee'
trasmessosenzaritardo,ecomunquenonoltrelequarantottoore,alpubblicoministerodelluogodoveil
sequestroe'statoeseguito.
2.Ilpubblicoministero,nellequarantottooresuccessive,condecretomotivatoconvalidailsequestrosene
ricorronoipresuppostiovverodisponelarestituzionedellecosesequestrate.Copiadeldecretodiconvalidae'
immediatamentenotificataallapersonaallaqualelecosesonostatesequestrate.
3.Controildecretodiconvalida,lapersonaneicuiconfrontivengonosvolteleindaginieilsuodifensore,la
personaallaqualelecosesonostatesequestrateequellacheavrebbedirittoallalororestituzionepossono
proporre,entrodiecigiornidallanotificadeldecretoovverodalladiversadataincuil'interessatohaavuto
conoscenzadell'avvenutosequestro,richiestadiriesame,anchenelmerito,anormadell'articolo324.
4.Larichiestadiriesamenonsospendel'esecuzionedelprovvedimento.
Art.356.
Assistenzadeldifensore
1.Ildifensoredellapersonaneicuiconfrontivengonosvolteleindaginihafacolta'diassistere,senzadirittodi
esserepreventivamenteavvisato,agliattiprevistidagliarticoli352e354oltrecheall'immediataaperturadel
plicoautorizzatadalpubblicoministeroanormadell'articolo353comma2.
Art.357.
Documentazionedell'attivita'dipoliziagiudiziaria
1.Lapoliziagiudiziariaannotasecondolemodalita'ritenuteidoneeaifinidelleindagini,anchesommariamente,
tutteleattivita'svolte,compresequellediretteallaindividuazionedellefontidiprova.
2.Fermoquantodispostoinrelazioneaspecificheattivita',redigeverbaledeiseguentiatti:
a)denunce,quereleeistanzepresentateoralmente
b)sommarieinformazionireseedichiarazionispontaneericevutedallapersonaneicuiconfrontivengonosvolte
leindagini
((c)informazioniassunte,anormadell'articolo351))
d)perquisizioniesequestri
e)operazionieaccertamentiprevistidagliarticoli349,353e354
f)atti,chedescrivonofattiesituazioni,eventualmentecompiutisinoacheilpubblicoministerononha
impartitoledirettiveperlosvolgimentodelleindagini.
3.Ilverbalee'redattodaufficialioagentidipoliziagiudiziarianelleformeeconlemodalita'previstedall'articolo
373.
4.Ladocumentazionedell'attivita'dipoliziagiudiziariae'postaadisposizionedelpubblicoministero.
5.Adisposizionedelpubblicoministerosonoaltresi'posteledenunce,leistanzeelequerelepresentateper
iscritto,ireferti,ilcorpodelreatoelecosepertinentialreato.
TitoloV
ATTIVITA'DELPUBBLICOMINISTERO
Art.358.
Attivita'diindaginedelpubblicoministero
1.Ilpubblicoministerocompieogniattivita'necessariaaifiniindicatinell'articolo326esvolgealtresi'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

95/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

accertamentisufattiecircostanzeafavoredellapersonasottopostaalleindagini.
Art.359.
Consulentitecnicidelpubblicoministero
1.Ilpubblicoministero,quandoprocedeadaccertamenti,rilievisegnaletici,descrittiviofotograficieadognialtra
operazionetecnicapercuisononecessariespecifichecompetenze,puo'nominareeavvalersidiconsulenti,che
nonpossonorifiutarelaloroopera.
2.Ilconsulentepuo'essereautorizzatodalpubblicoministeroadassistereasingoliattidiindagine.
Art.359bis
(((Prelievocoattivodicampionibiologicisupersoneviventi).
1.Fermoquantodispostodall'articolo349,comma2bis,quandodevonoessereeseguitele
operazionidicuiall'articolo224bisenonvie'ilconsensodellapersonainteressata,ilpubblico
ministeronefarichiestaalgiudiceperleindaginipreliminaricheleautorizzaconordinanza
quandoricorronolecondizioniivipreviste.
2.Neicasidiurgenza,quandovie'fondatomotivodiritenerechedalritardopossaderivaregraveo
irreparabilepregiudizioalleindagini,ilpubblicoministerodisponelosvolgimentodelleoperazioni
condecretomotivatocontenenteimedesimielementiprevistidalcomma2dell'articolo224bis,
provvedendoadisporrel'accompagnamentocoattivo,qualoralapersonadasottoporrealle
operazioninonsipresentisenzaaddurreunlegittimoimpedimento,ovverol'esecuzionecoattiva
delleoperazioni,selapersonacomparsarifiutadisottoporvisi.Entrolequarantottooresuccessive
ilpubblicoministerorichiedealgiudiceperleindaginipreliminarilaconvalidadeldecretoe
dell'eventualeprovvedimentodiaccompagnamentocoattivo.Ilgiudiceprovvedeconordinanzaal
piu'prestoecomunqueentrolequarantottooresuccessive,dandoneavvisoimmediatamenteal
pubblicoministeroealdifensore.
3.Neicasidicuiaicommi1e2,ledisposizionidegliarticoli132,comma2,e224bis,commi2,4e
5,siapplicanoapenadinullita'delleoperazioniediinutilizzabilita'delleinformazionicosi'
acquisite.Siapplicanoledisposizionidicuialcomma2dell'articolo191)).
Art.360.
Accertamentitecnicinonripetibili
1.Quandogliaccertamentiprevistidall'articolo359riguardanopersone,coseoluoghiilcuistatoe'soggettoa
modificazione,ilpubblicoministeroavvisa,senzaritardo,lapersonasottopostaalleindagini,lapersonaoffesadal
reatoeidifensoridelgiorno,dell'oraedelluogofissatiperilconferimentodell'incaricoedellafacolta'di
nominareconsulentitecnici.
2.Siapplicanoledisposizionidell'articolo364comma2.
3.Idifensorinonche'iconsulentitecnicieventualmentenominatihannodirittodiassisterealconferimento
dell'incarico,dipartecipareagliaccertamentiediformulareosservazionieriserve.
4.Qualora,primadelconferimentodell'incarico,lapersonasottopostaalleindaginiformuliriservadipromuovere
incidenteprobatorio,ilpubblicoministerodisponechenonsiprocedaagliaccertamentisalvochequesti,se
differiti,nonpossanopiu'essereutilmentecompiuti.
5.Seilpubblicoministero,malgradol'espressariservaformulatadallapersonasottopostaalleindaginiepurnon
sussistendolecondizioniindicatenell'ultimapartedelcomma4,haugualmentedispostodiprocedereagli
accertamenti,irelativirisultatinonpossonoessereutilizzati((neldibattimento.))
Art.361.
Individuazionedipersoneedicose
1.Quandoe'necessarioperlaimmediataprosecuzionedelleindagini,ilpubblicoministeroprocedealla
individuazionedipersone,dicoseodiquantoaltropuo'essereoggettodipercezionesensoriale.
2.Lepersone,lecoseeglialtrioggettisonopresentatiovverosottopostiinimmagineachideveeseguirela
individuazione.
3.Sehafondataragionediritenerechelapersonachiamataallaindividuazionepossasubireintimidazioneo
altrainfluenzadallapresenzadiquellasottopostaaindividuazione,ilpubblicoministeroadottalecautelepreviste
dall'articolo214comma2.
Art.362.
Assunzionediinformazioni
1.Ilpubblicoministeroassumeinformazionidallepersonechepossonoriferirecircostanzeutiliaifinidelle
indagini.Allepersonegia'sentitedaldifensoreodalsuosostitutononpossonoesserechiesteinformazionisulle
domandeformulateesullerispostedate.Siapplicanoledisposizionidegliarticoli197,197bis,198,199,200,
201,202e203.
((1bis.Neiprocedimentiperidelittidicuiall'articolo351,comma1ter,ilpubblicoministero,
quandodeveassumereinformazionidapersoneminori,siavvaledell'ausiliodiunespertoin
psicologiaoinpsichiatriainfantile)).
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

96/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.363.
Interrogatoriodipersonaimputatainunprocedimentoconnesso
1.Lepersoneimputateinunprocedimentoconnessoanormadell'articolo12sonointerrogatedalpubblico
ministerosuifattipercuisiprocedenelleformeprevistedall'articolo210commi2,((3,4e6.))
2.Ladisposizionedelcomma1siapplicaancheallepersoneimputatediunreatocollegatoaquellopercuisi
procede,nelcasoprevistodall'articolo371comma2letterab).
Art.364.
Nominaeassistenzadeldifensore
1.Ilpubblicoministero,sedeveprocedereainterrogatorio,ovveroaispezioneoconfrontocuidevepartecipare
lapersonasottopostaalleindagini,lainvitaapresentarsianormadell'articolo375.
2.Lapersonasottopostaalleindaginiprivadeldifensoree'altresi'avvisatachee'assistitadaundifensoredi
ufficio,machepuo'nominarneunodifiducia.
3.Aldifensorediufficiooaquellodifiduciainprecedenzanominatoe'datoavvisoalmenoventiquattroore
primadelcompimentodegliattiindicatinelcomma1edelleispezioniacuinondeveparteciparelapersona
sottopostaalleindagini.
4.Ildifensorehainognicasodirittodiassistereagliattiindicatineicommi1e3,fermoquantoprevisto
dall'articolo245.
5.Neicasidiassolutaurgenza,quandovie'fondatomotivodiritenerecheilritardopossapregiudicarelaricerca
ol'assicurazionedellefontidiprova,ilpubblicoministeropuo'procedereainterrogatorio,aispezioneoa
confrontoancheprimadelterminefissatodandoneavvisoaldifensoresenzaritardoecomunque
tempestivamente.L'avvisopuo'essereomessoquandoilpubblicoministeroprocedeaispezioneevie'fondato
motivodiritenerecheletracceoglialtrieffettimaterialidelreatopossanoesserealterati.E'fattasalva,inogni
caso,lafacolta'deldifensored'intervenire.
6.Quandoprocedeneimodiprevistidalcomma5,ilpubblicoministerodevespecificamenteindicare,apenadi
nullita',imotividelladerogaelemodalita'dell'avviso.
7.E'vietatoacolorocheintervengonoagliattidifaresegnidiapprovazioneodisapprovazione.Quandoassisteal
compimentodegliatti,ildifensorepuo'presentarealpubblicoministerorichieste,osservazionieriservedelle
qualie'fattamenzionenelverbale.
Art.365.
Attiaiqualiildifensorehadirittodiassisteresenzaavviso
1.Ilpubblicoministero,quandoprocedealcompimentodiattidiperquisizioneosequestro,chiedeallapersona
sottopostaalleindagini,chesiapresente,see'assistitadaundifensoredifiduciae,qualoranesiapriva,designa
undifensorediufficioanormadell'articolo97comma3.
2.Ildifensorehafacolta'diassisterealcompimentodell'atto,fermoquantoprevistodall'articolo249.
3.Siapplicanoledisposizionidell'articolo364comma7.
Art.366.
Depositodegliatticuihannodirittodiassistereidifensori
1.Salvoquantoprevistodaspecifichedisposizioni,iverbalidegliatticompiutidalpubblicoministeroedalla
poliziagiudiziariaaiqualiildifensorehadirittodiassistere,sonodepositatinellasegreteriadelpubblicoministero
entroilterzogiornosuccessivoalcompimentodell'atto,confacolta'perildifensorediesaminarliedestrarne
copianeicinquegiornisuccessivi.Quandonone'statodatoavvisodelcompimentodell'atto,aldifensoree'
immediatamentenotificatol'avvisodidepositoeilterminedecorredalricevimentodellanotificazione.((Il
difensorehafacolta'diesaminarelecosesequestratenelluogoincuiessesitrovanoe,sesitratta
didocumenti,diestrarnecopia)).
((2.Ilpubblicoministerocondecretomotivato,puo'disporre,pergravimotivi,cheildepositodegli
attiindicatinelcomma1el'eserciziodellafacolta'indicatanelterzoperiododellostessocomma
sianoritardati,senzapregiudiziodiognialtraattivita'deldifensore,pernonoltretrentagiorni.
Controildecretodelpubblicoministerolapersonasottopostaadindaginiedildifensore,possono
proporreopposizionealgiudice,cheprovvedeaisensidell'articolo127)).
Art.367.
Memorieerichiestedeidifensori
1.Nelcorsodelleindaginipreliminari,idifensorihannofacolta'dipresentarememorieerichiestescritteal
pubblicoministero.
Art.368.
Provvedimentidelgiudicesullarichiestadisequestro
1.Quando,nelcorsodelleindaginipreliminari,ilpubblicoministeroritienechenonsidebbadisporreilsequestro
richiestodall'interessato,trasmettelarichiestaconilsuoparere,algiudiceperleindaginipreliminari.
Art.369.
Informazionedigaranzia
1.Soloquandodevecompiereunattoalqualeildifensorehadirittodiassistere,ilpubblicoministeroinviaper
posta,inpiegochiusoraccomandatoconricevutadiritorno,allapersonasottopostaalleindaginieallapersona
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

97/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

offesaunainformazionedigaranziaconindicazionedellenormedileggechesiassumonoviolate,delladatae
delluogodelfattoeconinvitoaesercitarelafacolta'dinominareundifensoredifiducia.
((1bis.Ilpubblicoministeroinformaaltresi'lapersonasottopostaalleindaginielapersonaoffesa
deldirittoallacomunicazioneprevistodall'articolo335,comma3.))
2.Qualoraneravvisilanecessita'ovverol'ufficiopostalerestituiscailpiegoperirreperibilita'deldestinatario,il
pubblicoministeropuo'disporrechel'informazionedigaranziasianotificataanormadell'articolo151.
Art.369bis.
(Informazionedellapersonasottopostaalleindaginisuldirittodidifesa)
1.Alcompimentodelprimoattoacuiildifensorehadirittodiassisteree,comunque,primadell'invitoa
presentarsiperrenderel'interrogatorioaisensidelcombinatodispostodegliarticoli375,comma3,e416,
((ovvero,alpiu'tardi,contestualmenteall'avvisodellaconclusionedelleindaginipreliminariai
sensidell'articolo415bis,))ilpubblicoministero,apenadinullita'degliattisuccessivi,notificaallapersona
sottopostaalleindaginilacomunicazionedellanominadeldifensored'ufficio.
2.Lacomunicazionedicuialcomma1devecontenere:
a)l'informazionedellaobbligatorieta'delladifesatecnicanelprocessopenale,conl'indicazionedellafacolta'edei
dirittiattribuitidallaleggeallapersonasottopostaalleindagini
b)ilnominativodeldifensored'ufficioeilsuoindirizzoerecapitotelefonico
c)l'indicazionedellafacolta'dinominareundifensoredifiduciaconl'avvertimentoche,inmancanza,l'indagato
sara'assistitodaquellonominatod'ufficio
d)l'indicazionedell'obbligodiretribuireildifensored'ufficioovenonsussistanolecondizioniperaccedereal
beneficiodicuiallaletterae)el'avvertimentoche,incasodiinsolvenza,siprocedera'adesecuzioneforzata
((dbis)l'informazionedeldirittoall'interpreteedallatraduzionediattifondamentali))
e)l'indicazionedellecondizioniperl'ammissionealpatrocinioaspesedelloStato.
Art.370.
Attidirettieattidelegati
1.Ilpubblicoministerocompiepersonalmenteogniattivita'diindagine.Puo'avvalersidellapoliziagiudiziariaper
ilcompimentodiattivita'diindagineediattispecificamentedelegati,ivicompresigliinterrogatoriediconfronti
cuipartecipilapersonasottopostaalleindaginichesitroviinstatodiliberta,'conl'assistenzanecessariadel
difensore.
2.Quandoprocedeanormadelcomma1,lapoliziagiudiziariaosservaledisposizionidegliarticoli364,365e
373.
3.Persingoliattidaassumerenellacircoscrizionedialtrotribunale,ilpubblicoministero,qualoranonritengadi
procederepersonalmente,puo'delegare,secondolarispettivacompetenzapermateria,ilpubblicoministero
pressoiltribunaledelluogo.(90)((90a))
4.Quandoricorronoragionidiurgenzaoaltrigravimotivi,ilpubblicoministerodelegatoanormadelcomma3
hafacolta'diprocederedipropriainiziativaancheagliatticheaseguitodellosvolgimentodiquellispecificamente
delegatiappaiononecessariaifinidelleindagini.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.371.
Rapportitradiversiufficidelpubblicoministero
1.Gliufficidiversidelpubblicoministerocheprocedonoaindaginicollegate,sicoordinanotraloroperla
speditezza,economiaedefficaciadelleindaginimedesime.Atalifiniprovvedonoalloscambiodiattiedi
informazioninonche'allacomunicazionedelledirettiverispettivamenteimpartiteallapoliziagiudiziaria.Possono
altresi'procedere,congiuntamente,alcompimentodispecificiatti.
2.Leindaginidiufficidiversidelpubblicoministerosiconsideranocollegate:
a)seiprocedimentisonoconnessianormadell'articolo12((...))
((b)sesitrattadireatideiqualigliunisonostaticommessiinoccasionedeglialtri,oper
conseguirneoassicurarnealcolpevoleoadaltriilprofitto,ilprezzo,ilprodottool'impunita',oche
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

98/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

sonostaticommessidapiu'personeindannoreciprocoleunedellealtre,ovveroselaprovadiun
reatoodiunasuacircostanzainfluiscesullaprovadiunaltroreatoodiun'altracircostanza.))
c)selaprovadipiu'reatideriva,ancheinparte,dallastessafonte.
3.Salvoquantodispostodall'articolo12,ilcollegamentodelleindagininonhaeffettosullacompetenza.
Art.371bis.
(Attivita'dicoordinamentodelprocuratorenazionaleantimafia((eantiterrorismo))).
1.Ilprocuratorenazionaleantimafia((eantiterrorismo))esercitalesuefunzioniinrelazioneaiprocedimenti
peridelittiindicatinell'articolo51comma3bis((ecomma3quater))einrelazioneaiprocedimentidi
prevenzioneantimafia((eantiterrorismo)).((Inrelazioneaiprocedimentiperidelittidicui
all'articolo51,comma3bis))disponedelladirezioneinvestigativaantimafiaedeiservizicentralie
interprovincialidelleforzedipoliziaeimpartiscedirettiveintesearegolarnel'impiegoafiniinvestigativi.((In
relazioneaiprocedimentiperidelittidicuiall'articolo51,comma3quater,siavvalealtresi'dei
servizicentralieinterprovincialidelleforzedipoliziaeimpartiscedirettiveintesearegolarne
l'impiegoafiniinvestigativi)).
2.Ilprocuratorenazionaleantimafia((eantiterrorismo))esercitafunzionidiimpulsoneiconfrontidei
procuratoridistrettualialfinedirendereeffettivoilcoordinamentodelleattivita'diindagine,digarantirela
funzionalita'dell'impiegodellapoliziagiudiziarianellesuediversearticolazioniediassicurarelacompletezzae
tempestivita'delleinvestigazioni.
3.Perlosvolgimentodellefunzioniattribuiteglidallalegge,ilprocuratorenazionaleantimafia((e
antiterrorismo)),inparticolare:
a)d'intesaconiprocuratoridistrettualiinteressati,assicurailcollegamentoinvestigativoanchepermezzodei
magistratidellaDirezionenazionaleantimafia((eantiterrorismo))
b)cura,medianteapplicazionitemporaneedeimagistratidellaDirezionenazionaleedelle((procure
distrettuali)),lanecessariaflessibilita'emobilita'chesoddisfinospecificheecontingentiesigenzeinvestigative
oprocessuali((219))
c)aifinidelcoordinamentoinvestigativoedellarepressionedeireatiprovvedeall'acquisizioneeall'elaborazione
dinotizie,informazioniedatiattinentiallacriminalita'organizzata((eaidelittiditerrorismo,anche
internazionale))
f)impartisceaiprocuratoridistrettualispecifichedirettiveallequaliattenersiperprevenireorisolverecontrasti
riguardantilemodalita'secondolequalirealizzareilcoordinamentonell'attivita'diindagine
g)riunisceiprocuratoridistrettualiinteressatialfinedirisolvereicontrastiche,malgradoledirettivespecifiche
impartite,sonoinsortiehannoimpeditodipromuovereodirendereeffettivoilcoordinamento
h)disponecondecretomotivato,reclamabilealprocuratoregeneralepressolacortedicassazione,l'avocazione
delleindaginipreliminarirelativeatalunodeidelittiindicatinell'articolo51comma3bis((ecomma3
quater))quandononhannodatoesitoleriunionidispostealfinedipromuovereorendereeffettivoil
coordinamentoequestonone'statopossibileacausadella:
1)perduranteeingiustificatainerzianellaattivita'diindagine
2)ingiustificataereiterataviolazionedeidoveriprevistidall'articolo371aifinidelcoordinamentodelleindagini
4.Ilprocuratorenazionaleantimafia((eantiterrorismo))provvedeallaavocazionedopoaverassuntosul
luogolenecessarieinformazionipersonalmenteotramiteunmagistratodellaDirezionenazionaleantimafia((e
antiterrorismo))all'uopodesignato.Salvicasiparticolari,ilprocuratorenazionaleantimafiaoilmagistratoda
luidesignatononpuo'delegareperilcompimentodegliattidiindaginealtriufficidelpubblicoministero.(28)

AGGIORNAMENTO(28)
IlD.L.20novembre1991,n.367,convertitoconmodificazionidallaL.20gennaio1992,n.8hadisposto(con
l'art.16,comma2)che"Ledisposizionidegliarticoli2,comma1,letterab),3,comma1,letterab),7,8,9,10,
comma1,e11hannoeffettoadecorreredalladatadipubblicazionenellaGazzettaUfficialedeldecretoprevisto
dall'articolo15,comma2".

AGGIORNAMENTO(219)
IlD.L.18febbraio2015,n.7convertitoconmodificazionidallaL.17aprile2015,n.43hadisposto(conl'art.9,
comma4,letterad))cheallaletterab)delcomma3delpresentearticolo"dopoleparole:direzionenazionale
antimafiasonoinseriteleseguenti:eantiterrorismo".
Art.372.
Avocazionedelleindagini
1.Ilprocuratoregeneralepressolacortediappellodisponecondecretomotivato,eassunte,quandooccorre,le
necessarieinformazioni,l'avocazionedelleindaginipreliminariquando:
a)inconseguenzadell'astensioneodellaincompatibilita'delmagistratodesignatonone'possibileprovvedere
allasuatempestivasostituzione
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gior

99/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

b)ilcapodell'ufficiodelpubblicoministerohaomessodiprovvedereallatempestivasostituzionedelmagistrato
designatoperleindaginineicasiprevistidall'articolo36comma1letterea),b),d),e).
((1bis.Ilprocuratoregeneralepressolacorted'appello,assuntelenecessarieinformazioni,
disponealtresi',condecretomotivato,l'avocazionedelleindaginipreliminarirelativeaidelitti
previstidagliart.270bis,280,285,286,289bis,305,306,416neicasiincuie'obbligatoriol'
arrestoinflagranzae422delcodicepenalequando,trattandosidiindaginicollegate,nonrisulta
effettivoilcoordinamentodelleindaginiprevistedall'art.371,comma1,enonhannodatoesitole
riunioniperilcoordinamentodisposteopromossedalprocuratoregeneraleanched'intesaconaltri
procuratorigeneraliinteressati.))((28))

AGGIORNAMENTO(28)
IlD.L.20novembre1991,n.367,convertitoconmodificazionidallaL.20gennaio1992,n.8hadisposto(con
l'art.16,comma2)che"Ledisposizionidegliarticoli2,comma1,letterab),3,comma1,letterab),7,8,9,10,
comma1,e11hannoeffettoadecorreredalladatadipubblicazionenellaGazzettaUfficialedeldecretoprevisto
dall'articolo15,comma2."
Art.373.
Documentazionedegliatti
1.Salvoquantodispostoinrelazioneaspecificiatti,e'redattoverbale:
a)delledenunce,quereleeistanzediprocedimentopresentateoralmente
b)degliinterrogatoriedeiconfronticonlapersonasottopostaalleindagini
c)delleispezioni,delleperquisizioniedeisequestri
((d)dellesommarieinformazioniassunteanormadell'articolo362
dbis)dell'interrogatorioassuntoanormadell'articolo363))
e)degliaccertamentitecnicicompiutianormadell'articolo360.
2.Ilverbalee'redattosecondolemodalita'previsteneltitoloIIIdellibroII.
3.Alladocumentazionedelleattivita'diindaginepreliminare,diversedaquelleprevistedalcomma1,siprocede
soltantomediantelaredazionedelverbaleinformariassuntivaovvero,quandositrattadiattiacontenuto
sempliceodilimitatarilevanza,medianteleannotazioniritenutenecessarie.
4.Gliattisonodocumentatinelcorsodellorocompimentoovveroimmediatamentedopoquandoricorrono
insuperabilicircostanze,daindicarsispecificamente,cheimpedisconoladocumentazionecontestuale.
5.L'attocontenentelanotiziadireatoeladocumentazionerelativaalleindaginisonoconservatiinapposito
fascicolopressol'ufficiodelpubblicoministeroassiemeagliattitrasmessidallapoliziagiudiziariaanorma
dell'articolo357.
6.Allaredazionedelverbaleedelleannotazioniprovvedel'ufficialedipoliziagiudiziariaol'ausiliariocheassisteil
pubblicoministero.Siapplicaladisposizionedell'articolo142.
Art.374.
Presentazionespontanea
1.Chihanotiziacheneisuoiconfrontisonosvolteindagini,hafacolta'dipresentarsialpubblicoministeroedi
rilasciaredichiarazioni.
2.Quandoilfattopercuisiprocedee'contestatoachisipresentaspontaneamenteequestie'ammessoa
esporrelesuediscolpe,l'attocosi'compiutoequivaleperognieffettoall'interrogatorio.Intaleipotesi,si
applicanoledisposizioniprevistedagliarticoli64,65e364.
3.Lapresentazionespontaneanonpregiudical'applicazionedimisurecautelari.
Art.375.
Invitoapresentarsi
1.Ilpubblicoministeroinvitalapersonasottopostaalleindaginiapresentarsiquandodeveprocedereadattiche
nerichiedonolapresenza.
2.L'invitoapresentarsicontiene:
a)legeneralita'olealtreindicazionipersonalichevalgonoaidentificarelapersonasottopostaalleindagini
b)ilgiorno,l'oraeilluogodellapresentazionenonche'l'autorita'davantiallaqualelapersonadevepresentarsi
c)iltipodiattoperilqualel'invitoe'predisposto
d)l'avvertimentocheilpubblicoministeropotra'disporreanormadell'articolo132l'accompagnamentocoattivo
incasodimancatapresentazionesenzachesiastatoaddottolegittimoimpedimento.
3.Quandolapersonae'chiamataarenderel'interrogatorio,l'invitocontienealtresi'lasommariaenunciazione
delfattoqualerisultadalleindaginifinoaquelmomentocompiute.((L'invitopuo'inoltrecontenere,aifini
diquantoprevistodall'articolo453comma1,l'indicazionedeglielementiedellefontidiprovae
l'avvertimentochepotra'esserepresentatarichiestadigiudizioimmediato.))
4.L'invitoapresentarsie'notificatoalmenotregiorniprimadiquellofissatoperlacomparizione,salvoche,per
ragionidiurgenza,ilpubblicoministeroritengadiabbreviareiltermine,purche'sialasciatoiltemponecessario
percomparire.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

100/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.376.
Accompagnamentocoattivoperprocedereainterrogatoriooaconfronto
1.Quandositrattadiprocedereadattidiinterrogatoriooconfronto,l'accompagnamentocoattivoe'dispostodal
pubblicoministerosuautorizzazionedelgiudice.
Art.377.
Citazionidipersoneinformatesuifatti
1.Ilpubblicoministeropuo'emetteredecretodicitazionequandodeveprocedereadatticherichiedonola
presenzadellapersonaoffesaedellepersoneingradodiriferiresucircostanzeutiliaifinidelleindagini.
2.Ildecretocontiene:
a)legeneralita'dellapersona
b)ilgiorno,l'oraeilluogodellacomparizionenonche'l'autorita'davantiallaqualelapersonadevepresentarsi
c)l'avvertimentocheilpubblicoministeropotra'disporreanormadell'articolo133l'accompagnamentocoattivo
incasodimancatacomparizionesenzachesiastatoaddottolegittimoimpedimento.
3.Ilpubblicoministeroprovvedeallostessomodoperlacitazionedelconsulentetecnico,dell'interpreteedel
custodedellecosesequestrate.
Art.378.
Potericoercitividelpubblicoministero
1.Ilpubblicoministeroha,nell'eserciziodellesuefunzioni,ipoteriindicatinell'articolo131.
TitoloVI
ARRESTOINFLAGRANZAEFERMO
Art.379.
Determinazionedellapena
1.Aglieffettidelledisposizionidiquestotitolo,lapenae'
determinataanormadell'articolo278.
Art.380.
Arrestoobbligatorioinflagranza
1.Gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziariaprocedonoall'arrestodichiunquee'coltoinflagranzadiundelitto
noncolposo,consumatootentato,perilqualelaleggestabiliscelapenadell'ergastoloodellareclusionenon
inferiorenelminimoacinqueannienelmassimoaventianni.
2.Anchefuorideicasiprevistidalcomma1,gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziariaprocedonoall'arrestodi
chiunquee'coltoinflagranzadiunodeiseguentidelittinoncolposi,consumatiotentati:
a)delitticontrolapersonalita'delloStatoprevistineltitoloIdellibroIIdelcodicepenaleperiqualie'stabilitala
penadellareclusionenoninferiorenelminimoacinqueannionelmassimoadiecianni
b)delittodidevastazioneesaccheggioprevistodall'articolo419delcodicepenale
c)delitticontrol'incolumita'pubblicaprevistineltitoloVIdellibroIIdelcodicepenaleperiqualie'stabilitala
penadellareclusionenoninferiorenelminimoatreannionelmassimoadiecianni
d)delittodiriduzioneinschiavitu'previstodall'articolo600,delittodiprostituzioneminorileprevistodall'articolo
600bis,primocomma,delittodipornografiaminorileprevistodall'articolo600ter,commiprimoesecondo,
ancheserelativoalmaterialepornograficodicuiall'articolo600quater.1,edelittodiiniziativeturistichevolte
allosfruttamentodellaprostituzioneminorileprevistodall'articolo600quinquiesdelcodicepenale
dbis)delittodiviolenzasessualeprevistodall'articolo609bis,esclusoilcasoprevistodalterzocomma,edelitto
diviolenzasessualedigruppoprevistodall'articolo609octiesdelcodicepenale
dter)delittodiattisessualiconminorennedicuiall'articolo609quater,primoesecondocomma,delcodice
penale
e)delittodifurtoquandoricorrelacircostanzaaggravanteprevistadall'articolo4dellalegge8agosto1977,n.
533,otalunadellecircostanzeaggravantiprevistedall'articolo625,primocomma,numeri2),primaipotesi,3)
e5),nonche'7bis),delcodicepenale,salvochericorra,inquestiultimicasi,lacircostanzaattenuantedicui
all'articolo62,primocomma,numero4),delcodicepenale.
ebis)delittidifurtoprevistidall'articolo624bisdelcodicepenale,salvochericorralacircostanzaattenuantedi
cuiall'articolo62,primocomma,numero4),delcodicepenale
f)delittodirapinaprevistodall'articolo628delcodicepenaleediestorsioneprevistodall'articolo629delcodice
penale
fbis)delittodiricettazione,nell'ipotesiaggravatadicuiall'articolo648,primocomma,secondoperiodo,del
codicepenale
g)delittidiillegalefabbricazione,introduzionenelloStato,messainvendita,cessione,detenzioneeportoin
luogopubblicooapertoalpubblicodiarmidaguerraotipoguerraopartidiesseediesplosivi,diarmi
clandestinenonche'dipiu'armicomunidasparo,esclusequelleprevistedall'articolo2comma3dellalegge18
aprile1975n.110
h)delitticoncernentisostanzestupefacentiopsicotropepunitianormadell'articolo73deltestounico
approvatocondecretodelPresidentedellaRepubblica9ottobre1990,n.309,salvocheperidelittidicuial
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

101/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

comma5delmedesimoarticolo
i)delitticommessiperfinalita'diterrorismoodieversionedell'ordinecostituzionaleperiqualilaleggestabilisce
lapenadellareclusionenoninferiorenelminimoaquattroannionelmassimoadiecianni
l)delittidipromozione,costituzione,direzioneeorganizzazionedelleassociazionisegreteprevistedall'articolo1
dellalegge25gennaio1982n.17,delleassociazionidicaratteremilitareprevistedall'articolo1dellalegge17
aprile1956n.561,delleassociazioni,deimovimentiodeigruppiprevistidagliarticoli1e2dellalegge20
giugno1952n.645
lbis)delittidipartecipazione,promozione,direzioneeorganizzazionedellaassociazioneditipomafiosoprevista
dall'articolo416bisdelcodicepenale
lter)delittidimaltrattamenticontrofamiliarieconviventiediattipersecutori,previstidall'articolo572e
dall'articolo612bisdelcodicepenale
m)delittidipromozione,direzione,costituzioneeorganizzazionedellaassociazioneperdelinquereprevista
dall'articolo416commi1e3delcodicepenale,sel'associazionee'direttaallacommissionedipiu'delittifra
quelliprevistidalcomma1odalleletterea),b),c),d),f),g),i)delpresentecomma
((mbis)delittidifabbricazione,detenzioneousodidocumentodiidentificazionefalsoprevisti
dall'articolo497bisdelcodicepenale))
((mter)delittidipromozione,direzione,organizzazione,finanziamentooeffettuazionedi
trasportodipersoneaifinidell'ingressoillegalenelterritoriodelloStato,dicuiall'articolo12,
commi1e3,deltestounicodelledisposizioniconcernentiladisciplinadell'immigrazioneenorme
sullacondizionedellostraniero,dicuialdecretolegislativo25luglio1998,n.286,esuccessive
modificazioni)).
3.Sesitrattadidelittoperseguibileaquerela,l'arrestoinflagranzae'eseguitoselaquerelavieneproposta,
anchecondichiarazioneresaoralmenteall'ufficialeoall'agentedipoliziagiudiziariapresentenelluogo.Se
l'aventedirittodichiaradirimetterelaquerela,l'arrestatoe'postoimmediatamenteinliberta'.

AGGIORNAMENTO(44)
LaCortecostituzionaleconsentenza816febbraio1993,n.54(inG.U.1as.s.24/2/1993,n.9)hadichiarato
l'illegittimita'costituzionaledellaletterae)delsecondocommadelpresentearticolo"nellaparteincuiprevede
l'arrestoobbligatorioinflagranzaperildelittodifurtoaggravatoaisensidell'art.625,primocomma,numero2,
primaipotesi,nelcasoincuiricorralacircostanzaattenuanteprevistadall'art.62,numero4dellostesso
codice".
Art.381.
Arrestofacoltativoinflagranza
1.Gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziariahannofacolta'diarrestarechiunquee'coltoinflagranzadiun
delittononcolposo,consumatootentato,perilqualelaleggestabiliscelapenadellareclusionesuperiorenel
massimoatreanniovverodiundelittocolposoperilqualelaleggestabiliscelapenadellareclusionenon
inferiorenelmassimoacinqueanni.
2.Gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziariahannoaltresi'facolta'diarrestarechiunquee'coltoinflagranzadi
unodeiseguentidelitti:
a)peculatomedianteprofittodell'errorealtruiprevistodall'articolo316delcodicepenale
b)corruzioneperunattocontrarioaidoverid'ufficioprevistadagliarticoli319comma4e321delcodice
penale
c)violenzaominacciaaunpubblicoufficialeprevistadall'articolo336comma2delcodicepenale
d)commercioesomministrazionedimedicinaliguastiedisostanzealimentarinociveprevistidagliarticoli443e
444delcodicepenale
e)corruzionediminorenniprevistadall'articolo530delcodicepenale
f)lesionepersonaleprevistadall'articolo582delcodicepenale
fbis)violazionedidomicilioprevistadall'articolo614,primoesecondocomma,delcodicepenale
g)furtoprevistodall'articolo624delcodicepenale
h)danneggiamentoaggravatoanormadell'articolo635comma2delcodicepenale
i)truffaprevistadall'articolo640delcodicepenale
l)appropriazioneindebitaprevistadall'articolo646delcodicepenale
lbis)offerta,cessioneodetenzionedimaterialepornograficoprevistedagliarticoli600ter,quartocomma,e
600quaterdelcodicepenale,ancheserelativealmaterialepornograficodicuiall'articolo600quater.1del
medesimocodice
m)alterazionediarmiefabbricazionediesplosivinonriconosciutiprevistedagliarticoli3e24comma1della
legge18aprile1975n.110
mbis)((LETTERAABROGATADALD.L.18FEBBRAIO2015,N.7,CONVERTITOCONMODIFICAZIONI
DALLAL.17APRILE2015,N.43))
mter)falsaattestazioneodichiarazioneaunpubblicoufficialesullaidentita'osuqualita'personaliproprieodi
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

102/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

altri,previstadall'articolo495delcodicepenale
mquater)fraudolentealterazioniperimpedirel'identificazioneol'accertamentodiqualita'personali,previste
dall'articolo495terdelcodicepenale.
3.Sesitrattadidelittoperseguibileaquerela,l'arrestoinflagranzapuo'essereeseguitoselaquerelaviene
proposta,anchecondichiarazioneresaoralmenteall'ufficialeoall'agentedipoliziagiudiziariapresentenelluogo.
Sel'aventedirittodichiaradirimetterelaquerela,l'arrestatoe'postoimmediatamenteinliberta'.
4.Nelleipotesiprevistedalpresentearticolosiprocedeall'arrestoinflagranzasoltantoselamisurae'giustificata
dallagravita'delfattoovverodallapericolosita'delsoggettodesuntadallasuapersonalita'odallecircostanzedel
fatto.
4bis.None'consentitol'arrestodellapersonarichiestadifornireinformazionidallapoliziagiudiziariaodal
pubblicoministeroperreaticoncernentiilcontenutodelleinformazionioilrifiutodifornirle.
Art.382.
Statodiflagranza
1.E'instatodiflagranzachivienecoltonell'attodicommettereilreatoovverochi,subitodopoilreato,e'
inseguitodallapoliziagiudiziaria,dallapersonaoffesaodaaltrepersoneovveroe'sorpresoconcoseotracce
dallequaliappaiacheegliabbiacommessoilreatoimmediatamenteprima.
2.Nelreatopermanentelostatodiflagranzadurafinoaquandonone'cessatalapermanenza.
Art.383.
Facolta'diarrestodapartedeiprivati
1.Neicasiprevistidall'articolo380ognipersonae'autorizzataaprocedereall'arrestoinflagranza,quandosi
trattadidelittiperseguibilidiufficio.
2.Lapersonachehaeseguitol'arrestodevesenzaritardoconsegnarel'arrestatoelecosecostituentiilcorpodel
reatoallapoliziagiudiziarialaqualeredigeilverbaledellaconsegnaenerilasciacopia.
Art.384.
Fermodiindiziatodidelitto
1.Anchefuorideicasidiflagranza,quandosussistonospecificielementiche,ancheinrelazioneallaimpossibilita'
diidentificarel'indiziatofannoritenerefondatoilpericolodifuga,ilpubblicoministerodisponeilfermodella
personagravementeindiziatadiundelittoperilqualelaleggestabiliscelapenadell'ergastoloodellareclusione
noninferiorenelminimoadueanniesuperiorenelmassimoaseianniovverodiundelittoconcernentelearmi
daguerraegliesplosivi((odiundelittocommessoperfinalita'diterrorismo,ancheinternazionale,o
dieversionedell'ordinedemocratico.))
2.Neicasiprevistidalcomma1eprimacheilpubblicoministeroabbiaassuntoladirezionedelleindagini,gli
ufficialiegliagentidipoliziagiudiziariaprocedonoalfermodipropriainiziativa.
3.Lapoliziagiudiziariaprocedeinoltrealfermodipropriainiziativaqualorasiasuccessivamenteindividuato
l'indiziatoovverosopravvengano((specificielementi,qualiilpossessodidocumentifalsi,cherendano
fondatoilpericolochel'indiziatosiaperdarsiallafuga))enonsiapossibile,perlasituazionediurgenza,
attendereilprovvedimentodelpubblicoministero.
Art.384bis.
(((Allontanamentod'urgenzadallacasafamiliare).))
((1.Gliufficialiedagentidipoliziagiudiziariahannofacolta'didisporre,previaautorizzazionedel
pubblicoministero,scritta,oppureresaoralmenteeconfermataperiscritto,operviatelematica,
l'allontanamentourgentedallacasafamiliareconildivietodiavvicinarsiailuoghiabitualmente
frequentatidallapersonaoffesa,neiconfrontidichie'coltoinflagranzadeidelittidicuiall'articolo
282bis,comma6,ovesussistanofondatimotiviperritenerechelecondottecriminosepossano
esserereiterateponendoingraveedattualepericololavitaol'integrita'fisicaopsichicadella
personaoffesa.Lapoliziagiudiziariaprovvedesenzaritardoall'adempimentodegliobblighidi
informazioneprevistidall'articolo11deldecretolegge23febbraio2009,n.11,convertito,con
modificazioni,dallalegge23aprile2009,n.38,esuccessivemodificazioni.
2.Siapplicanoinquantocompatibililedisposizionidicuiagliarticoli385eseguentidelpresente
titolo.Siosservanoledisposizionidicuiall'articolo381,comma3.Delladichiarazioneoraledi
querelasida'attonelverbaledelleoperazionidiallontanamento)).
Art.385.
Divietodiarrestoodifermoindeterminatecircostanze
1.L'arrestooilfermonone'consentitoquando,tenutocontodellecircostanzedelfatto,apparechequestoe'
statocompiutonell'adempimentodiundovereonell'eserciziodiunafacolta'legittimaovveroinpresenzadiuna
causadinonpunibilita'.
Art.386.
Doveridellapoliziagiudiziariaincasodiarrestoodifermo
((1.Gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziariachehannoeseguitol'arrestooilfermoohanno
avutoinconsegnal'arrestato,nedannoimmediatanotiziaalpubblicoministerodelluogoove
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

103/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

l'arrestooilfermoe'statoeseguito.Consegnanoall'arrestatooalfermatounacomunicazione
scritta,redattainformachiaraeprecisae,sequestinonconoscelalinguaitaliana,tradottainuna
linguaaluicomprensibile,concuiloinformano:
a)dellafacolta'dinominareundifensoredifiduciaediessereammessoalpatrocinioaspesedello
Statoneicasiprevistidallalegge
b)deldirittodiottenereinformazioniinmeritoall'accusa
c)deldirittoall'interpreteedallatraduzionediattifondamentali
d)deldirittodiavvalersidellafacolta'dinonrispondere
e)deldirittodiaccedereagliattisuiqualisifondal'arrestooilfermo
f)deldirittodiinformareleautorita'consolariedidareavvisoaifamiliari
g)deldirittodiaccedereall'assistenzamedicadiurgenza
h)deldirittodiesserecondottodavantiall'autorita'giudiziariaperlaconvalidaentronovantasei
oredall'avvenutoarrestoofermo
i)deldirittodicompariredinanzialgiudiceperrenderel'interrogatorioediproporrericorsoper
cassazionecontrol'ordinanzachedecidesullaconvalidadell'arrestoodelfermo.))
((1bis.Qualoralacomunicazionescrittadicuialcomma1nonsiaprontamentedisponibileinuna
linguacomprensibileall'arrestatooalfermato,leinformazionisonoforniteoralmente,salvo
l'obbligodidarecomunque,senzaritardo,comunicazionescrittaall'arrestatooalfermato.))
2.Dell'avvenutoarrestoofermogliufficialiegliagentidipoliziagiudiziariainformanoimmediatamenteil
difensoredifiduciaeventualmentenominatoovveroquellodiufficiodesignatodalpubblicoministeroanorma
dell'articolo97.
3.Qualoranonricorral'ipotesiprevistadall'articolo389,comma2,gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziaria
pongonol'arrestatooilfermatoadisposizionedelpubblicoministeroalpiu'prestoecomunquenonoltre
ventiquattrooredall'arrestoodalfermo.Entroilmedesimoterminetrasmettonoilrelativoverbale,ancheper
viatelematica,salvocheilpubblicoministeroautorizziunadilazionemaggiore.Ilverbalecontienel'eventuale
nominadeldifensoredifiducia,l'indicazionedelgiorno,dell'oraedelluogoincuil'arrestooilfermoe'stato
eseguitoel'enunciazionedelleragionichelohannodeterminato((nonche'lamenzionedell'avvenuta
consegnadellacomunicazionescrittaodell'informazioneoralefornitaaisensidelcomma1bis)).
4.Gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziariapongonol'arrestatooilfermatoadisposizionedelpubblicoministero
mediantelaconduzionenellacasacircondarialeomandamentaledelluogodovel'arrestooilfermoe'stato
eseguito,salvoquantoprevistodall'articolo558.
5.Ilpubblicoministeropuo'disporrechel'arrestatooilfermatosiacustodito,inunodeiluoghiindicatinel
comma1dell'articolo284ovvero,senepossaderivaregravepregiudizioperleindagini,pressoaltracasa
circondarialeomandamentale.
6.Gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziariatrasmettonoilverbaledifermoanchealpubblicoministerochelo
hadisposto,sediversodaquelloindicatonelcomma1.
7.L'arrestooilfermodivieneinefficacesenonsonoosservatiiterminiprevistidalcomma3.
Art.387.
Avvisodell'arrestoodelfermoaifamiliari
1.Lapoliziagiudiziaria,conilconsensodell'arrestatoodelfermato,devesenzaritardodarenotiziaaifamiliari
dell'avvenutoarrestoofermo.
Art.388.
Interrogatoriodell'arrestatoodelfermato
1.Ilpubblicoministeropuo'procedereall'interrogatoriodell'arrestatoodelfermato,dandonetempestivoavviso
aldifensoredifiduciaovvero,inmancanza,aldifensorediufficio.
2.Durantel'interrogatorio,osservateleformeprevistedall'articolo64,ilpubblicoministeroinformal'arrestatoo
ilfermatodelfattopercuisiprocedeedelleragionichehannodeterminatoilprovvedimentocomunicandogli
inoltreglielementiasuocaricoe,senonpuo'derivarnepregiudizioperleindagini,lefonti.
Art.389.
Casidiimmediataliberazionedell'arrestatoodelfermato
1.Serisultaevidentechel'arrestooilfermoe'statoeseguitopererroredipersonaofuorideicasiprevistidalla
leggeoselamisuradell'arrestoodelfermoe'divenutainefficaceanormadegliarticoli386comma7e390
comma3,ilpubblicoministerodisponecondecretomotivatochel'arrestatooilfermatosiaposto
immediatamenteinliberta'.
2.Laliberazionee'altresi'dispostaprimadell'interventodelpubblicoministerodallostessoufficialedipolizia
giudiziaria,cheneinformasubitoilpubblicoministerodelluogodovel'arrestooilfermoe'statoeseguito.
Art.390.
Richiestadiconvalidadell'arrestoodelfermo
1.Entroquarantottooredall'arrestoodalfermoilpubblicoministero,qualoranondebbaordinarelaimmediata
liberazionedell'arrestatoodelfermato,richiedelaconvalidaalgiudiceperleindaginipreliminaricompetentein
relazionealluogodovel'arrestooilfermoe'statoeseguito.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

104/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Ilgiudicefissal'udienzadiconvalidaalpiu'prestoecomunqueentrolequarantottooresuccessivedandone
avviso,senzaritardo,alpubblicoministeroealdifensore.
3.L'arrestooilfermodivieneinefficaceseilpubblicoministerononosservaleprescrizionidelcomma1.
((3bis.Senonritienedicomparire,ilpubblicoministerotrasmettealgiudice,perl'udienzadi
convalida,lerichiesteinordineallaliberta'personaleconglielementisucuilestessesifondano.))
Art.391.
Udienzadiconvalida
1.L'udienzadiconvalidasisvolgeincameradiconsiglioconlapartecipazionenecessariadeldifensore
dell'arrestatoodelfermato.
2.Seildifensoredifiduciaodiufficionone'statoreperitoonone'comparso,ilgiudiceprovvedeanorma
dell'articolo97comma4.((Ilgiudicealtresi',anched'ufficio,verificacheall'arrestatooalfermatosia
statadatalacomunicazionedicuiall'articolo386,comma1,ochecomunquesiastatoinformatoai
sensidelcomma1bisdellostessoarticolo,eprovvede,sedelcaso,adareoacompletarela
comunicazioneol'informazioneiviindicate.))
3.Ilpubblicoministero,secomparso,indicaimotividell'arrestoodelfermoeillustralerichiesteinordinealla
liberta'personale.Ilgiudiceprocedequindiall'interrogatoriodell'arrestatoodelfermato,salvochequestinon
abbiapotutoosisiarifiutatodicompariresenteinognicasoilsuodifensore.
4.Quandorisultachel'arrestooilfermoe'statolegittimamenteeseguitoesonostatiosservatiiterminiprevisti
dagliarticoli386comma3e390comma1,ilgiudiceprovvedeallaconvalidaconordinanza.Control'ordinanza
chedecidesullaconvalida,ilpubblicoministeroel'arrestatooilfermatopossonoproporrericorsopercassazione.
5.Sericorronolecondizionidiapplicabilita'previstedall'articolo273etalunadelleesigenzecautelaripreviste
dall'articolo274,ilgiudicedisponel'applicazionediunamisuracoercitivaanormadell'articolo291.Quando
l'arrestoe'statoeseguitoperunodeidelittiindicatinell'articolo381,comma2,ovveroperunodeidelittiperi
qualie'consentitoanchefuoridaicasidiflagranza,l'applicazionedellamisurae'dispostaanchealdifuoridei
limitidipenaprevistidagliarticoli274,comma1,letterac),e280.
6.Quandononprovvedeanormadelcomma5,ilgiudicedisponeconordinanzalaimmediataliberazione
dell'arrestatoodelfermato.
7.Leordinanzeprevistedaicommiprecedenti,senonsonopronunciateinudienza,sonocomunicateo
notificateacolorochehannodirittodiproporreimpugnazione.Leordinanzepronunciateinudienzasono
comunicatealpubblicoministeroenotificateall'arrestatooalfermato,senoncomparsi.Iterminiper
l'impugnazionedecorronodallaletturadelprovvedimentoinudienzaovverodallasuacomunicazioneo
notificazione.L'arrestooilfermocessadiavereefficaciasel'ordinanzadiconvalidanone'pronunciatao
depositatanellequarantottooresuccessivealmomentoincuil'arrestatooilfermatoe'statopostoa
disposizionedelgiudice.
((TitoloVIbis
INVESTIGAZIONIDIFENSIVE))
Art.391bis.
(Colloquio,ricezionedidichiarazionieassunzionediinformazionidapartedeldifensore).
1.Salveleincompatibilita'previstedall'articolo197,comma1,letterec)ed),peracquisirenotizieildifensore,il
sostituto,gliinvestigatoriprivatiautorizzatioiconsulentitecnicipossonoconferireconlepersoneingradodi
riferirecircostanzeutiliaifinidell'attivita'investigativa.Inquestocaso,l'acquisizionedellenotizieavviene
attraversouncolloquionondocumentato.
2.Ildifensoreoilsostitutopossonoinoltrechiedereallepersonedicuialcomma1unadichiarazionescritta
ovverodirendereinformazionidadocumentaresecondolemodalita'previstedall'articolo391ter.
3.Inognicaso,ildifensore,ilsostituto,gliinvestigatoriprivatiautorizzatioiconsulentitecniciavvertonole
personeindicatenelcomma1:
a)dellapropriaqualita'edelloscopodelcolloquio
b)seintendonosemplicementeconferireovveroriceveredichiarazionioassumereinformazioniindicando,intal
caso,lemodalita'elaformadidocumentazione
c)dell'obbligodidichiararesesonosottoposteadindaginioimputatenellostessoprocedimento,inun
procedimentoconnessooperunreatocollegato
d)dellafacolta'dinonrispondereodinonrendereladichiarazione
e)deldivietodirivelareledomandeeventualmenteformulatedallapoliziagiudiziariaodalpubblicoministeroe
lerispostedate
f)delleresponsabilita'penaliconseguentiallafalsadichiarazione.
4.Allepersonegia'sentitedallapoliziagiudiziariaodalpubblicoministerononpossonoessererichiestenotizie
sulledomandeformulateosullerispostedate.
5.Perconferire,riceveredichiarazionioassumereinformazionidaunapersonasottopostaadindaginio
imputatanellostessoprocedimento,inunprocedimentoconnessooperunreatocollegato,e'datoavviso,
almenoventiquattrooreprima,alsuodifensorelacuipresenzae'necessaria.Selapersonae'privadidifensore,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

105/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ilgiudice,surichiestadeldifensorecheprocedealleinvestigazioni,disponelanominadiundifensorediufficioai
sensidell'articolo97.
((5bis.Neiprocedimentiperidelittidicuiall'articolo351,comma1ter,ildifensore,quando
assumeinformazionidapersoneminori,siavvaledell'ausiliodiunespertoinpsicologiaoin
psichiatriainfantile)).
6.Ledichiarazioniricevuteeleinformazioniassunteinviolazionediunadelledisposizionidicuiaicommi
precedentinonpossonoessereutilizzate.Laviolazioneditalidisposizionicostituisceillecitodisciplinareede'
comunicatadalgiudicecheprocedeall'organotitolaredelpoteredisciplinare.
7.Perconferire,riceveredichiarazionioassumereinformazionidapersonadetenuta,ildifensoredevemunirsidi
specificaautorizzazionedelgiudicecheprocedeneiconfrontidellastessa,sentitiilsuodifensoreedilpubblico
ministero.Primadell'eserciziodell'azionepenalel'autorizzazionee'datadalgiudiceperleindaginipreliminari.
Durantel'esecuzionedellapenaprovvedeilmagistratodisorveglianza.
8.All'assunzionediinformazioninonpossonoassisterelapersonasottopostaalleindagini,lapersonaoffesaele
altrepartiprivate.
9.Ildifensoreoilsostitutointerromponol'assunzionediinformazionidapartedellapersonanonimputata
ovverodellapersonanonsottopostaadindagini,qualoraessarendadichiarazionidallequaliemerganoindizidi
reita'asuocarico.Leprecedentidichiarazioninonpossonoessereutilizzatecontrolapersonacheleharese.
10.Quandolapersonaingradodiriferirecircostanzeutiliaifinidell'attivita'investigativaabbiaesercitatola
facolta'dicuiallaletterad)delcomma3,ilpubblicoministero,surichiestadeldifensore,nedisponel'audizione
chefissaentrosettegiornidallarichiestamedesima.Taledisposizionenonsiapplicaneiconfrontidellepersone
sottoposteadindaginioimputatenellostessoprocedimentoeneiconfrontidellepersonesottoposteadindagini
oimputateinundiversoprocedimentonelleipotesiprevistedall'articolo210.L'audizionesisvolgeallapresenza
deldifensorecheperprimoformulaledomande.Ancheconriferimentoalleinformazionirichiestedaldifensoresi
applicanoledisposizionidell'articolo362.
11.Ildifensore,inalternativaall'audizionedicuialcomma10,puo'chiederechesiprocedaconincidente
probatorioall'assunzionedellatestimonianzaoall'esamedellapersonacheabbiaesercitatolafacolta'dicuialla
letterad)delcomma3,anchealdifuoridelleipotesiprevistedall'articolo392,comma1.
Art.391ter.
(((Documentazionedelledichiarazioniedelleinformazioni).))
((1.Ladichiarazionedicuialcomma2dell'articolo391bis,sottoscrittadaldichiarante,e'
autenticatadaldifensoreodaunsuosostituto,cheredigeunarelazionenellaqualesonoriportati:
a)ladataincuiharicevutoladichiarazione
b)lepropriegeneralita'equelledellapersonacheharilasciatoladichiarazione
c)l'attestazionediavererivoltogliavvertimentiprevistidalcomma3dell'articolo391bis
d)ifattisuiqualiverteladichiarazione.
2.Ladichiarazionee'allegataallarelazione.
3.Leinformazionidicuialcomma2dell'articolo391bissonodocumentatedaldifensoreodaun
suosostitutochepossonoavvalersiperlamaterialeredazionedelverbaledipersonedilorofiducia.
SiosservanoledisposizionicontenuteneltitoloIIIdellibrosecondo,inquantoapplicabili.))
Art.391quater.
(((Richiestadidocumentazioneallapubblicaamministrazione).))
((1.Aifinidelleindaginidifensive,ildifensorepuo'chiedereidocumentiinpossessodellapubblica
amministrazioneediestrarnecopiaasuespese.
2.L'istanzadeveessererivoltaall'amministrazionechehaformatoildocumentoolodetiene
stabilmente.
3.Incasodirifiutodapartedellapubblicaamministrazionesiapplicanoledisposizionidegliarticoli
367e368.))
Art.391quinquies.
(((Poteredisegretazionedelpubblicoministero).))
((1.Sesussistonospecificheesigenzeattinentiall'attivita'diindagine,ilpubblicoministeropuo',
condecretomotivato,vietareallepersonesentitedicomunicareifattielecircostanzeoggetto
dell'indaginedicuihannoconoscenza.Ildivietononpuo'avereunaduratasuperioreaduemesi.
2.Ilpubblicoministero,nelcomunicareildivietodicuialcomma1allepersonechehanno
rilasciatoledichiarazioni,leavvertedelleresponsabilita'penaliconseguentiall'indebitarivelazione
dellenotizie.))
Art.391sexies.
(((Accessoailuoghiedocumentazione).))
((1.Quandoeffettuanounaccessoperprenderevisionedellostatodeiluoghiedellecoseovvero
perprocedereallalorodescrizioneopereseguirerilievitecnici,grafici,planimetrici,fotograficio
audiovisivi,ildifensore,ilsostitutoegliausiliariindicatinell'articolo391bispossonoredigereun
verbalenelqualesonoriportati:
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

106/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

a)ladataedilluogodell'accesso
b)lepropriegeneralita'equelledellepersoneintervenute
c)ladescrizionedellostatodeiluoghiedellecose
d)l'indicazionedeglieventualirilievitecnici,grafici,planimetrici,fotograficioaudiovisivieseguiti,
chefannoparteintegrantedell'attoesonoallegatialmedesimo.Ilverbalee'sottoscrittodalle
personeintervenute.))
Art.391septies.
(((Accessoailuoghiprivationonapertialpubblico).))
((1.See'necessarioaccederealuoghiprivationonapertialpubblicoenonvie'ilconsensodichi
nehaladisponibilita',l'accesso,surichiestadeldifensore,e'autorizzatodalgiudice,condecreto
motivatochenespecificaleconcretemodalita'.
2.Nelcasodicuialcomma1,lapersonapresentee'avvertitadellafacolta'difarsiassistereda
personadifiducia,purche'questasiaprontamentereperibileeidoneaanormadell'articolo120.
3.None'consentitol'accessoailuoghidiabitazioneeloropertinenze,salvochesianecessario
accertareletracceeglialtrieffettimaterialidelreato.))
Art.391octies.
(((Fascicolodeldifensore).))
((1.Nelcorsodelleindaginipreliminarienell'udienzapreliminare,quandoilgiudicedeveadottare
unadecisioneconl'interventodellaparteprivata,ildifensorepuo'presentarglidirettamentegli
elementidiprovaafavoredelproprioassistito.
2.Nelcorsodelleindaginipreliminariildifensorecheabbiaconoscenzadiunprocedimentopenale
puo'presentareglielementidifensividicuialcomma1direttamentealgiudice,perche'netenga
contoanchenelcasoincuidebbaadottareunadecisioneperlaqualenone'previstol'intervento
dellaparteassistita.
3.Ladocumentazionedicuiaicommi1e2,inoriginaleo,seildifensorenerichiedela
restituzione,incopia,e'inseritanelfascicolodeldifensore,chee'formatoeconservatopresso
l'ufficiodelgiudiceperleindaginipreliminari.Delladocumentazioneilpubblicoministeropuo'
prenderevisioneedestrarrecopiaprimachevengaadottataunadecisionesurichiestadellealtre
partioconillorointervento.Dopolachiusuradelleindaginipreliminariilfascicolodeldifensoree'
inseritonelfascicolodicuiall'articolo433.
4.Ildifensorepuo',inognicaso,presentarealpubblicoministeroglielementidiprovaafavoredel
proprioassistito.))
Art.391nonies.
(((Attivita'investigativapreventiva).))
((1.L'attivita'investigativaprevistadall'articolo327bis,conesclusionedegliatticherichiedono
l'autorizzazioneol'interventodell'autorita'giudiziaria,puo'esseresvoltaanchedaldifensoreche
haricevutoappositomandatoperl'eventualita'chesiinstauriunprocedimentopenale.
2.Ilmandatoe'rilasciatoconsottoscrizioneautenticataecontienelanominadeldifensoree
l'indicazionedeifattiaiqualisiriferisce.))
Art.391decies.
(((Utilizzazionedelladocumentazionedelleinvestigazionidifensive).))
((1.Delledichiarazioniinseritenelfascicolodeldifensorelepartipossonoservirsianormadegli
articoli500,512e513.
2.Fuoridelcasoincuie'applicabilel'articolo234,ladocumentazionediattinonripetibilicompiuti
inoccasionedell'accessoailuoghi,presentatanelcorsodelleindaginipreliminarionell'udienza
preliminare,e'inseritanelfascicoloprevistodall'articolo431.
3.Quandositrattadiaccertamentitecnicinonripetibili,ildifensoredevedarneavviso,senza
ritardo,alpubblicoministeroperl'eserciziodellefacolta'previste,inquantocompatibili,
dall'articolo360.Neglialtricasidiattinonripetibilidicuialcomma2,ilpubblicoministero,
personalmenteomediantedelegaallapoliziagiudiziaria,hafacolta'diassistervi.
4.Ilverbaledegliaccertamenticompiutiaisensidelcomma3e,quandoilpubblicoministeroha
esercitatolafacolta'diassistervi,ladocumentazionedegliatticompiutiaisensidelcomma2sono
inseritinelfascicolodeldifensoreenelfascicolodelpubblicoministero.Siapplicaladisposizionedi
cuiall'articolo431,comma1,letterac))).
TitoloVII
INCIDENTEPROBATORIO
Art.392.
Casi
1.Nelcorsodelleindaginipreliminariilpubblicoministeroelapersonasottopostaalleindaginipossonochiedere
algiudicechesiprocedaconincidenteprobatorio:
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

107/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

a)all'assunzionedellatestimonianzadiunapersona,quandovie'fondatomotivodiritenerechelastessanon
potra'essereesaminataneldibattimentoperinfermita'oaltrograveimpedimento
b)all'assunzionediunatestimonianzaquando,perelementiconcretiespecifici,vie'fondatomotivodiritenere
chelapersonasiaespostaaviolenza,minaccia,offertaopromessadidenaroodialtrautilita'affinche'non
depongaodepongailfalso
c)all'esamedellapersonasottopostaalleindaginisufatticoncernentilaresponsabilita'dialtri
d)all'esamedellepersoneindicatenell'articolo210
e)alconfrontotrapersonecheinaltroincidenteprobatoriooalpubblicoministerohannoresodichiarazioni
discordanti,quandoricorreunadellecircostanzeprevistedalleletterea)eb)
f)aunaperiziaoaunesperimentogiudiziale,selaprovariguardaunapersona,unacosaounluogoilcuistato
e'soggettoamodificazionenonevitabile
g)aunaricognizione,quandoparticolariragionidiurgenzanonconsentonodirinviarel'attoaldibattimento.
((1bis.Neiprocedimentiperidelittidicuiagliarticoli572,600,600bis,600tere600quater,
ancheserelativialmaterialepornograficodicuiall'articolo600quater.1,600quinquies,601,
602,609bis,609quater,609quinquies,609octies,609undeciese612bisdelcodicepenaleil
pubblicoministero,anchesurichiestadellapersonaoffesa,olapersonasottopostaalleindagini
possonochiederechesiprocedaconincidenteprobatorioall'assunzionedellatestimonianzadi
personaminorenneovverodellapersonaoffesamaggiorenne,anchealdifuoridelleipotesi
previstedalcomma1)).
2.Ilpubblicoministeroelapersonasottopostaalleindaginipossonoaltresi'chiedereunaperiziache,sefosse
dispostaneldibattimento,nepotrebbedeterminareunasospensionesuperioreasessantagiorniovveroche
comportil'esecuzionediaccertamentioprelievisupersonaviventeprevistidall'articolo224bis.(53)

AGGIORNAMENTO(53)
LaCortecostituzionale,consentenza23febbraio10marzo1994,n.77(inG.U.1as.s.16/03/1994,n.12)7),
hadispostol'illegittimita'costituzionaledelpresentearticolo"nellaparteincuinonconsenteche,neicasi
previstidalpresentearticolo,l'incidenteprobatoriopossaessererichiestoanchenellafasedell'udienza
preliminare."
Art.393.
Richiesta
1.Larichiestae'presentataentroiterminiperlaconclusionedelleindaginipreliminariecomunqueintempo
sufficienteperl'assunzionedellaprovaprimadellascadenzadeimedesimiterminieindica:
a)laprovadaassumere,ifattichenecostituisconol'oggettoeleragionidellasuarilevanzaperladecisione
dibattimentale
b)lepersoneneiconfrontidellequalisiprocedeperifattioggettodellaprova
c)lecircostanzeche,anormadell'articolo392,rendonolaprovanonrinviabilealdibattimento.
2.Larichiestapropostadalpubblicoministeroindicaancheidifensoridellepersoneinteressateanormadel
comma1letterab),lapersonaoffesaeilsuodifensore.
((2bis.Conlarichiestadiincidenteprobatoriodicuiall'articolo392,comma1bis,ilpubblico
ministerodepositatuttigliattidiindaginecompiuti)).
3.Ledisposizionideicommi1e2siosservanoapenadiinammissibilita'.
4.Ilpubblicoministeroelapersonasottopostaalleindaginipossonochiederelaprorogadelterminedelle
indaginipreliminariaifinidell'esecuzionedell'incidenteprobatorio.Ilgiudiceprovvedecondecretomotivato,
concedendolaprorogaperiltempoindispensabileall'assunzionedellaprovaquandorisultachelarichiestadi
incidenteprobatoriononavrebbepotutoessereformulataanteriormente.Nellostessomodoilgiudiceprovvede
seiltermineperleindaginipreliminariscadedurantel'esecuzionedell'incidenteprobatorio.Delprovvedimentoe'
datainognicasocomunicazionealprocuratoregeneralepressolacortediappello.(53)

AGGIORNAMENTO(53)
LaCortecostituzionale,consentenza23febbraio10marzo1994,n.77(inG.U.1as.s.16/03/1994,n.12)7),
hadispostol'illegittimita'costituzionaledelpresentearticolo"nellaparteincuinonconsenteche,neicasi
previstidalpresentearticolo,l'incidenteprobatoriopossaessererichiestoanchenellafasedell'udienza
preliminare."
Art.394.
Richiestadellapersonaoffesa
1.Lapersonaoffesapuo'chiederealpubblicoministerodipromuovereunincidenteprobatorio.
2.Senonaccoglielarichiesta,ilpubblicoministeropronunciadecretomotivatoelofanotificareallapersona
offesa.
Art.395.
Presentazioneenotificazionedellarichiesta
1.Larichiestadiincidenteprobatorioe'depositatanellacancelleriadelgiudiceperleindaginipreliminari,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

108/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

unitamenteaeventualicoseodocumenti,ede'notificataacuradichil'haproposta,secondoicasi,alpubblico
ministeroeallepersoneindicatenell'articolo393comma1letterab).Laprovadellanotificazionee'depositata
incancelleria.
Art.396.
Deduzioni
1.Entroduegiornidallanotificazionedellarichiesta,ilpubblicoministeroovverolapersonasottopostaalle
indaginipuo'presentarededuzionisull'ammissibilita'esullafondatezzadellarichiesta,depositarecose,produrre
documentinonche'indicarealtrifattichedebbanocostituireoggettodellaprovaealtrepersoneinteressatea
normadell'articolo393comma1letterab).
2.Copiadellededuzionie'consegnatadallapersonasottopostaalleindaginiallasegreteriadelpubblicoministero,
checomunicasenzaritardoalgiudiceleindicazioninecessariepergliavvisi.Lapersonasottopostaalleindagini
puo'prenderevisioneedestrarrecopiadellededuzionidaaltripresentate.
Art.397.
Differimentodell'incidenteprobatorio
1.Ilpubblicoministeropuo'chiederecheilgiudicedispongaildifferimentodell'incidenteprobatoriorichiestodalla
personasottopostaalleindaginiquandolasuaesecuzionepregiudicherebbeunoopiu'attidiindagine
preliminare.Ildifferimentonone'consentitoquandopregiudicherebbel'assunzionedellaprova.
2.Larichiestadidifferimentoe'presentataapenadiinammissibilita'nellacancelleriadelgiudiceentroiltermine
previstodall'articolo396,comma1,eindica:
a)l'attoogliattidiindaginepreliminarechel'incidenteprobatoriopregiudicherebbeelecausedelpregiudizio
b)ilterminedeldifferimentorichiesto.
3.Ilgiudice,senondichiarainammissibileorigettalarichiestadiincidenteprobatorio,provvedeentroduegiorni
conordinanzaconlaqualeaccoglie,dichiarainammissibileorigettalarichiestadidifferimento.L'ordinanzadi
inammissibilita'odirigettoe'immediatamentecomunicataalpubblicoministero.
4.Nell'accoglierelarichiestadidifferimentoilgiudicefissal'udienzaperl'incidenteprobatoriononoltreiltermine
strettamentenecessarioalcompimentodell'attoodegliattidiindaginepreliminareindicatinelcomma2lettera
a).L'ordinanzae'immediatamentecomunicataalpubblicoministeroenotificataperestrattoallepersone
indicatenell'articolo393comma1letterab).Larichiestadidifferimentoel'ordinanzasonodepositatealla
udienza.
Art.398.
Provvedimentisullarichiestadiincidenteprobatorio
1.Entroduegiornidaldepositodellaprovadellanotificaecomunquedopolascadenzadeltermineprevisto
dall'articolo396comma1,ilgiudicepronunciaordinanzaconlaqualeaccoglie,dichiarainammissibileorigettala
richiestadiincidenteprobatorio.L'ordinanzadiinammissibilita'odirigettoe'immediatamentecomunicataal
pubblicoministeroenotificataallepersoneinteressate.
2.Conl'ordinanzacheaccoglielarichiestailgiudicestabilisce:
a)l'oggettodellaprovaneilimitidellarichiestaedellededuzioni
b)lepersoneinteressateall'assunzionedellaprovaindividuatesullabasedellarichiestaedellededuzioni
c)ladatadell'udienza.Trailprovvedimentoeladatadell'udienzanonpuo'intercorrereunterminesuperiorea
diecigiorni.
3.Ilgiudicefanotificareallapersonasottopostaalleindagini,allapersonaoffesaeaidifensoriavvisodelgiorno,
dell'oraedelluogoincuisideveprocedereall'incidenteprobatorioalmenoduegiorniprimadelladatafissatacon
l'avvertimentocheneiduegiorniprecedentil'udienzapossonoprenderecognizioneedestrarrecopiadelle
dichiarazionigia'resedallapersonadaesaminare.Nellostessoterminel'avvisoe'comunicatoalpubblico
ministero.
3bis.Lapersonasottopostaalleindaginiedidifensoridellepartihannodirittodiottenerecopiadegliatti
depositatiaisensidell'articolo393,comma2bis.
4.Sesideveprocedereapiu'incidentiprobatori,essisonoassegnatiallamedesimaudienza,semprechenonne
deriviritardo.
5.Quandoricorronoragionidiurgenzael'incidenteprobatoriononpuo'esseresvoltonellacircoscrizionedel
giudicecompetente,quest'ultimopuo'delegareilgiudiceperleindaginipreliminaridelluogodovelaprovadeve
essereassunta.
5bis.Nelcasodiindaginicheriguardanoipotesidireatoprevistedagliarticoli572,600,600bis,600ter,600
quinquies,601,602,609bis,609ter,ancheserelativoalmaterialepornograficodicuiall'articolo600quater
1,609quatere609octies,609undeciese612bisdelcodicepenale,ilgiudice,ovefralepersoneinteressate
all'assunzionedellaprovavisianominorenni,conl'ordinanzadicuialcomma2,stabilisceilluogo,iltempoeLe
modalita'particolariattraversocuiprocedereall'incidenteprobatorio,quandoleesigenzedituteladellepersone
lorendononecessarioodopportuno.Atalfinel'udienzapuo'svolgersiancheinluogodiversodaltribunale,
avvalendosiilgiudice,oveesistano,distrutturespecializzatediassistenzao,inmancanza,pressol'abitazione
dellapersonainteressataall'assunzionedellaprova.Ledichiarazionitestimonialidebbonoesseredocumentate
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

109/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

integralmenteconmezzidiriproduzionefonograficaoaudiovisiva.Quandosiverificaunaindisponibilita'di
strumentidiriproduzioneodipersonaletecnico,siprovvedeconleformedellaperiziaovverodellaconsulenza
tecnica.Dell'interrogatorioe'ancheredattoverbaleinformariassuntiva.Latrascrizionedellariproduzionee'
dispostasoloserichiestadalleparti.(93)(140)
((5ter.Ilgiudice,surichiestadiparte,applicaledisposizionidicuialcomma5bisquandofrale
personeinteressateall'assunzionedellaprovavisianomaggiorenniincondizionediparticolare
vulnerabilita',desuntaanchedaltipodireatopercuisiprocede)).

AGGIORNAMENTO(93)
LaCortecostituzionale,consentenza1giugno9luglio1998n.262(G.U.1as.s.15/7/1998,n.28)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma5bisdelpresentearticolo"nellaparteincuinonprevede
l'ipotesidireatodicuiall'art.609quinquies(Corruzionediminorenne)delcodicepenalefraquelleinpresenza
dellequali,ovefralepersoneinteressateall'assunzionedellaprovavisianominoridiannisedici,ilgiudice
stabilisceilluogo,iltempoelemodalita'particolariattraversocuiprocedereall'incidenteprobatorio,quandole
esigenzedelminorelorendononecessarioodopportuno".

AGGIORNAMENTO(140)
LaCortecostituzionale,consentenza1329gennaio2005n.63(inG.U.1as.s.2/2/2005,n.5)hadichiarato
laillegittimita'costituzionale"dell'art.398,comma5bis,delcodicediprocedurapenalenellaparteincuinon
prevedecheilgiudicepossaprovvedereneimodiiviprevistiall'assunzionedellaprovaovefralepersone
interessateadessavisiaunmaggiorenneinfermodimente,quandoleesigenzediquestilorendanonecessario
odopportuno".
Art.399.
Accompagnamentocoattivodellapersonasottopostaalleindagini
1.Selapersonasottopostaalleindagini,lacuipresenzae'necessariapercompiereunattodaassumerecon
l'incidenteprobatorio,noncomparesenzaaddurreunlegittimoimpedimento,ilgiudiceneordina
l'accompagnamentocoattivo.
Art.400.
Provvedimentipericasidiurgenza
1.Quandoperassicurarel'assunzionedellaprovae'indispensabileprocedereconurgenzaall'incidente
probatorio,ilgiudicedisponecondecretomotivatocheiterminiprevistidagliarticoliprecedentisianoabbreviati
nellamisuranecessaria.
Art.401.
Udienza
1.L'udienzasisvolgeincameradiconsiglioconlapartecipazionenecessariadelpubblicoministeroedel
difensoredellapersonasottopostaalleindagini.Haaltresi'dirittodiparteciparviildifensoredellapersonaoffesa.
2.Incasodimancatacomparizionedeldifensoredellapersonasottopostaalleindagini,ilgiudicedesignaaltro
difensoreanormadell'articolo97comma4.
3.Lapersonasottopostaalleindaginielapersonaoffesahannodirittodiassistereall'incidenteprobatorio
quandosideveesaminareuntestimoneoun'altrapersona.Neglialtricasipossonoassistereprevia
autorizzazionedelgiudice.
4.None'consentitalatrattazioneelapronunciadinuoviprovvedimentisuquestionirelativeall'ammissibilita'e
allafondatezzadellarichiesta.
5.Leprovesonoassunteconleformestabiliteperildibattimento.Ildifensoredellapersonaoffesapuo'chiedere
algiudicedirivolgeredomandeallepersonesottoposteadesame.
6.Salvoquantoprevistodall'articolo402,e'vietatoestenderel'assunzionedellaprovaafattiriguardanti
personediversedaquelleicuidifensoripartecipanoall'incidenteprobatorio.E'inognicasovietatoverbalizzare
dichiarazioniriguardantitalisoggetti.
7.Sel'assunzionedellaprovanonsiconcludenellamedesimaudienza,ilgiudicenedisponeilrinvioalgiorno
successivononfestivo,salvochelosvolgimentodelleattivita'diprovarichiedaunterminemaggiore.
8.Ilverbale,lecoseeidocumentiacquisitinell'incidenteprobatoriosonotrasmessialpubblicoministero.I
difensorihannodirittodiprendernevisioneedestrarnecopia.
Art.402.
Estensionedell'incidenteprobatorio
1.Seilpubblicoministerooildifensoredellapersonasottopostaalleindaginichiedechelaprovasiestendaai
fattioalledichiarazioniprevistidall'articolo401comma6,ilgiudice,senericorronoirequisiti,disponele
necessarienotificheanormadell'articolo398comma3rinviandol'udienzaperiltempostrettamentenecessario
ecomunquenonoltretregiorni.Larichiestanone'accoltaseilrinviopregiudical'assunzionedellaprova.
Art.403.
Utilizzabilita'neldibattimentodelleproveassunteconincidenteprobatorio
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

110/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Neldibattimentoleproveassunteconl'incidenteprobatoriosonoutilizzabilisoltantoneiconfrontidegli
imputatiicuidifensorihannopartecipatoallaloroassunzione.
((1bis.Leprovedicuialcomma1nonsonoutilizzabilineiconfrontidell'imputatoraggiuntosolo
successivamenteall'incidenteprobatoriodaindizidicolpevolezzaseildifensorenonhapartecipato
allaloroassunzione,salvocheisuddettiindizisianoemersidopochelaripetizionedell'attosia
divenutaimpossibile)).
Art.404.
Efficaciadell'incidenteprobatorioneiconfrontidellapartecivile
1.Lasentenzapronunciatasullabasediunaprovaassuntaconincidenteprobatorioacuiildanneggiatodal
reatonone'statopostoingradodiparteciparenonproduceglieffettiprevistidall'articolo652,salvocheil
danneggiatostessoneabbiafattaaccettazioneanchetacita.
TitoloVIII
CHIUSURADELLEINDAGINIPRELIMINARI
Art.405.
Iniziodell'azionepenale
Formeetermini
1.Ilpubblicoministero,quandonondeverichiederel'archiviazione,esercital'azionepenale,formulando
l'imputazione,neicasiprevistineititoliII,III,IVeVdellibroVIovveroconrichiestadirinvioagiudizio.
1bis.Ilpubblicoministero,alterminedelleindagini,formularichiestadiarchiviazionequandolaCortedi
cassazionesie'pronunciatainordineallainsussistenzadeigraviindizidicolpevolezza,aisensidell'articolo273,
enonsonostatiacquisiti,successivamente,ulteriorielementiacaricodellapersonasottopostaalleindagini.
((166))
2.Salvoquantoprevistodall'articolo415bisilpubblicoministerorichiedeilrinvioagiudizioentroseimesidalla
dataincuiilnomedellapersonaallaqualee'attribuitoilreatoe'iscrittonelregistrodellenotiziedireato.Il
terminee'diunannosesiprocedepertalunodeidelittiindicatinell'articolo407,comma2,letteraa).
3.See'necessarialaquerela,l'istanzaolarichiestadiprocedimento,ilterminedecorredalmomentoincui
questepervengonoalpubblicoministero.
4.See'necessarial'autorizzazioneaprocedere,ildecorsodelterminee'sospesodalmomentodellarichiestaa
quelloincuil'autorizzazionepervienealpubblicoministero.

AGGIORNAMENTO(166)
LaCorteCostituzionaleconsentenza2024aprile2009,n.121(inG.U.1as.s.29/04/2009,n.17)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.405,comma1bis,delcodicediprocedurapenale,aggiunto
dall'art.3dellalegge20febbraio2006,n.46(Modifichealcodicediprocedurapenale,inmateriadi
inappellabilita'dellesentenzediproscioglimento).
Art.406.
(Prorogadeltermine)
1.Ilpubblicoministero,primadellascadenza,puo'richiederealgiudice,pergiustacausa,laprorogadeltermine
previstodall'articolo405.Larichiestacontienel'indicazionedellanotiziadireatoel'esposizionedeimotivichela
giustificano.
2.Ulterioriproroghepossonoessererichiestedalpubblicoministeroneicasidiparticolarecomplessita'delle
indaginiovverodioggettivaimpossibilita'diconcluderleentroiltermineprorogato.
2bis.Ciascunaprorogapuo'essereautorizzatadalgiudiceperuntempononsuperioreaseimesi.
2ter.Qualorasiprocedaperireatidicuiagliarticoli((572,))589,secondocomma,((,590,terzocomma,
e612bis))delcodicepenale,laprorogadicuialcomma1puo'essereconcessapernonpiu'diunavolta.
3.Larichiestadiproroga,e'notificata,acuradelgiudice,conl'avvisodellafacolta'dipresentarememorieentro
cinquegiornidallanotificazione,allapersonasottopostaalleindagininonche'allapersonaoffesadalreatoche,
nellanotiziadireatoosuccessivamenteallasuapresentazione,abbiadichiaratodivolereesserneinformata.Il
giudiceprovvedeentrodiecigiornidallascadenzadeltermineperlapresentazionedellememorie.
4.Ilgiudiceautorizzalaprorogadeltermineconordinanzaemessaincameradiconsigliosenzainterventodel
pubblicoministeroedeidifensori.
5.Qualoraritengacheallostatodegliattinonsidebbaconcederelaproroga,ilgiudice,entroiltermineprevisto
dalcomma3secondoperiodo,fissaladatadell'udienzaincameradiconsiglioenefanotificareavvisoalpubblico
ministero,allapersonasottopostaalleindagininonche',nellaipotesiprevistadalcomma3,allapersonaoffesa
dalreato.Ilprocedimentosisvolgenelleformeprevistedall'articolo127.
5bis.Ledisposizionideicommi3,4e5nonsiapplicanosesiprocedepertalunodeidelittiindicatinell'articolo
51comma3bisenell'articolo407,comma2,letteraa),numeri4e7bis).Intalicasi,ilgiudiceprovvedecon
ordinanzaentrodiecigiornidallapresentazionedellarichiesta,dandonecomunicazionealpubblicoministero.
6.Senonritienedirespingerelarichiestadiproroga,ilgiudiceautorizzaconordinanzailpubblicoministeroa
proseguireleindagini
7.Conl'ordinanzacherespingelarichiestadiproroga,ilgiudice,seiltermineperleindaginipreliminarie'gia'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

111/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

scaduto,fissaunterminenonsuperioreadiecigiorniperlaformulazionedellerichiestedelpubblicoministeroa
normadell'articolo405.
8.Gliattidiindaginecompiutidopolapresentazionedellarichiestadiprorogaeprimadellacomunicazionedel
provvedimentodelgiudicesonocomunqueutilizzabili,sempreche,nelcasodiprovvedimentonegativo,non
sianosuccessivialladatadiscadenzadeltermineoriginariamenteprevistoperleindagini.

AGGIORNAMENTO(33)
LaCortecostituzionale,conlasentenza215aprile1992,n.174(inG.U.1as.s.22/4/1992n.17)ha
dichiaratolaillegittimita'costituzionale:
dell'art.406primonellaparteincuiprevedecheilgiudicepossaprorogareiltermineperleindaginipreliminari
solo"primadellascadenza"delterminestesso.
Vistol'art.27dellalegge11marzo1953n.87Dichiaral'illegittimita'costituzionaledell'art.406,secondo
comma,delcodicediprocedurapenalenellaparteincuiprevedecheilgiudicepossaconcedereulterioriproroghe
deltermineperleindaginipreliminarisolo"primadellascadenzadeltermineprorogato".
Art.407
Terminididuratamassimadelleindaginipreliminari
1.Salvoquantoprevistodall'articolo393comma4,laduratadelleindaginipreliminarinonpuo'comunque
superarediciottomesi.
2.Laduratamassimae'tuttaviadidueanniseleindaginipreliminaririguardano:
a)idelittiappressoindicati:
1)delittidicuiagliarticoli285,286,416bise422delcodicepenale,291ter,limitatamentealleipotesi
aggravateprevistedalleletterea),d)ede)delcomma2,e291quater,comma4,deltestounicoapprovato
condecretodelPresidentedellaRepubblica23gennaio1973,n.43
2)delitticonsumatiotentatidicuiagliarticoli575,628,terzocomma,629,secondocomma,e630dello
stessocodicepenale
3)delitticommessiavvalendosidellecondizioniprevistedall'articolo416bisdelcodicepenaleovveroalfinedi
agevolarel'attivita'delleassociazioniprevistedallostessoarticolo
4)delitticommessiperfinalita'diterrorismoodieversionedell'ordinamentocostituzionaleperiqualilalegge
stabiliscelapenadellareclusionenoninferiorenelminimoacinqueannionelmassimoadiecianni,nonche'
delittidicuiagliarticoli270,terzocomma,e306,secondocomma,delcodicepenale
5)delittidiillegalefabbricazione,introduzionenelloStato,messainvendita,cessione,detenzioneeportoin
luogopubblicooapertoalpubblicodiarmidaguerraotipoguerraopartidiesse,diesplosivi,diarmiclandestine
nonche'dipiu'armicomunidasparoesclusequelleprevistedall'articolo2,commaterzo,dellalegge18aprile
1975,n.110
6)delittidicuiagliarticoli73,limitatamentealleipotesiaggravateaisensidell'articolo80,comma2,e74del
testounicodelleleggiinmateriadidisciplinadeglistupefacentiesostanzepsicotrope,prevenzione,curae
riabilitazionedeirelativistatiditossicodipendenza,approvatocondecretodelPresidentedellaRupubblica9
ottobre1990,n.309,esuccessivemodificazioni
7)delittodicuiall'articolo416delcodicepenaleneicasiincuie'obbligatoriol'arrestoinflagranza.
7bis)deidelittiprevistodagliarticoli600,((600bis,primocomma,600ter,primoesecondocomma))
601,602,609bisnelleipotesiaggravateprevistedall'articolo609ter,609quater,609octiesdelcodice
penale,nonche'deidelittiprevistidall'articolo12,comma3,deltestounicodicuialdecretolegislativo25luglio
1998,n.286,esuccessivemodificazioni.
b)notiziedireatocherendonoparticolarmentecomplesseleinvestigazioniperlamolteplicita'difattitraloro
collegatiovveroperl'elevatonumerodipersonesottopostealleindaginiodipersoneoffese(108)(123)
c)indaginicherichiedonoilcompimentodiattiall'estero
d)procedimentiincuie'indispensabilemantenereilcollegamentotrapiu'ufficidelpubblicoministeroanorma
dell'articolo371.
3.Salvoquantoprevistodall'articolo415bisqualorailpubblicoministerononabbiaesercitatol'azionepenaleo
richiestol'archiviazionenelterminestabilitodallaleggeoprorogatodalgiudice,gliattidiindaginecompiutidopo
lascadenzadelterminenonpossonoessereutilizzati.

AGGIORNAMENTO(108)
IlD.L.27settembre1999,n.330convertito,senzamodificazioni,dallaL.23novembre1999,n.438ha
disposto(conl'art.1,comma1)che"neiprocedimentipenaliincorsoalladatadientratainvigoredelpresente
decreto,aventiadoggettoireatidicuiagliarticoli285e422delcodicepenale,commessianteriormentealla
datadientratainvigoredelcodicediprocedurapenale,approvatocondecretodelPresidentedellaRepubblica22
settembre1988,n.447,ilterminediduratamassimadelleindaginipreliminarie'diquattroanniovericorra
l'ipotesidicuiallaletterab)delcomma2dell'articolo407delcodicediprocedurapenale".

http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

112/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

AGGIORNAMENTO(123)
IlD.L.24novembre2000,n.341,convertitoconmodificazionidallaL.19gennaio2001,n.4hadisposto(con
l'art.9,comma1)che"Neiprocedimentipenaliincorsoalladatadientratainvigoredelpresentedecreto
legge,aventiadoggettoireatidicuiagliarticoli285e422delcodicepenale,commessianteriormentealladata
dientratainvigoredelcodicediprocedurapenale,approvatocondecretodelPresidentedellaRepubblica22
settembre1988,n.447,ilterminediduratamassimadelleindaginipreliminarie'dicinqueanniovericorra
l'ipotesidicuiallaletterab)delcomma2dell'articolo407delcodicediprocedurapenale".
Art.408.
Richiestadiarchiviazioneperinfondatezzadellanotiziadireato
1.Entroiterminiprevistidagliarticoliprecedenti,ilpubblicoministero,selanotiziadireatoe'infondata,
presentaalgiudicerichiestadiarchiviazione.Conlarichiestae'trasmessoilfascicolocontenentelanotiziadi
reato,ladocumentazionerelativaalleindaginiespletateeiverbalidegliatticompiutidavantialgiudiceperle
indaginipreliminari.
2.L'avvisodellarichiestae'notificato,acuradelpubblicoministero,allapersonaoffesache,nellanotiziadireato
osuccessivamenteallasuapresentazione,abbiadichiaratodivolereessereinformatacircal'eventuale
archiviazione.
3.Nell'avvisoe'precisatoche,nelterminedidiecigiorni,lapersonaoffesapuo'prenderevisionedegliattie
presentareopposizioneconrichiestamotivatadiprosecuzionedelleindaginipreliminari.
3bis.((Peridelitticommessiconviolenzaallapersona,l'avvisodellarichiestadiarchiviazionee'in
ognicasonotificato,acuradelpubblicoministero,allapersonaoffesaedilterminedicuialcomma
3e'elevatoaventigiorni.))
Art.409.
Provvedimentidelgiudicesullarichiestadiarchiviazione
1.Fuorideicasiincuisiastatapresentatal'opposizioneprevistadall'articolo410,ilgiudice,seaccogliela
richiestadiarchiviazione,pronunciadecretomotivatoerestituiscegliattialpubblicoministero.Ilprovvedimento
chedisponel'archiviazionee'notificatoallapersonasottopostaalleindaginisenelcorsodelprocedimentoe'
stataapplicataneisuoiconfrontilamisuradellacustodiacautelare.
2.Senonaccoglielarichiesta,ilgiudicefissaladatadell'udienzaincameradiconsiglioenefadareavvisoal
pubblicoministero,allapersonasottopostaalleindaginieallapersonaoffesadalreato.Ilprocedimentosisvolge
nelleformeprevistedall'articolo127.((Finoalgiornodell'udienzagliattirestanodepositatiin
cancelleriaconfacolta'deldifensorediestrarnecopia)).
3.Dellafissazionedell'udienzailgiudiceda'inoltrecomunicazionealprocuratoregeneralepressolacortedi
appello.
4.Aseguitodell'udienza,ilgiudice,seritienenecessarieulterioriindagini,leindicaconordinanzaalpubblico
ministero,fissandoiltermineindispensabileperilcompimentodiesse.
5.Fuoridelcasoprevistodalcomma4,ilgiudice,quandononaccoglielarichiestadiarchiviazione,disponecon
ordinanzache,entrodiecigiorni,ilpubblicoministeroformulil'imputazione.Entroduegiornidallaformulazione
dell'imputazione,ilgiudicefissacondecretol'udienzapreliminare.Siosservano,inquantoapplicabili,le
disposizionidegliarticoli418e419.
6.L'ordinanzadiarchiviazionee'ricorribilepercassazionesoloneicasidinullita'previstidall'articolo127comma
5.
Art.410.
Opposizioneallarichiestadiarchiviazione
1.Conl'opposizioneallarichiestadiarchiviazionelapersonaoffesadalreatochiedelaprosecuzionedelleindagini
preliminariindicando,apenadiinammissibilita',l'oggettodellainvestigazionesuppletivaeirelativielementidi
prova.
2.Sel'opposizionee'inammissibileelanotiziadireatoe'infondata,ilgiudicedisponel'archiviazionecondecreto
motivatoerestituiscegliattialpubblicoministero.
3.Fuorideicasiprevistidalcomma2,ilgiudiceprovvedeanormadell'articolo409commi2,3,4e5,ma,in
casodipiu'personeoffese,l'avvisoperl'udienzae'notificatoalsoloopponente.
Art.411.
Altricasidiarchiviazione
1.Ledisposizionidegliarticoli408,409e410siapplicanoanchequandorisultachemancaunacondizionedi
procedibilita'((,chelapersonasottopostaalleindagininone'punibileaisensidell'articolo131bis
delcodicepenaleperparticolaretenuita'delfatto)),cheilreatoe'estintoocheilfattonone'previsto
dallaleggecomereato.
((1bis.Sel'archiviazionee'richiestaperparticolaretenuita'delfatto,ilpubblicoministerodeve
darneavvisoallapersonasottopostaalleindaginieallapersonaoffesa,precisandoche,neltermine
didiecigiorni,possonoprenderevisionedegliattiepresentareopposizioneincuiindicare,apena
diinammissibilita',leragionideldissensorispettoallarichiesta.Ilgiudice,sel'opposizionenone'
inammissibile,procedeaisensidell'articolo409,comma2,e,dopoaveresentitoleparti,se
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

113/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

accoglielarichiesta,provvedeconordinanza.Inmancanzadiopposizione,oquandoquestae'
inammissibile,ilgiudiceprocedesenzaformalita'e,seaccoglielarichiestadiarchiviazione,
pronunciadecretomotivato.Neicasiincuinonaccoglielarichiestailgiudicerestituiscegliattial
pubblicoministero,eventualmenteprovvedendoaisensidell'articolo409,commi4e5.))
Art.412.
Avocazionedelleindaginipreliminaripermancatoeserciziodell'azionepenale
1.Ilprocuratoregeneralepressolacortediappellodisponecondecretomotivatol'avocazionedelleindagini
preliminariseilpubblicoministerononesercital'azionepenaleononrichiedel'archiviazionenelterminestabilito
dallaleggeoprorogatodalgiudice.Ilprocuratoregeneralesvolgeleindaginipreliminariindispensabilieformula
lesuerichiesteentrotrentagiornidaldecretodiavocazione.
2.Ilprocuratoregeneralepuo'altresi'disporrel'avocazioneaseguitodellacomunicazioneprevistadall'articolo
409comma3.
Art.413.
Richiestadellapersonasottopostaalleindaginiodellapersonaoffesadalreato
1.Lapersonasottopostaalleindaginiolapersonaoffesadalreatopuo'chiederealprocuratoregeneraledi
disporrel'avocazioneanormadell'articolo412comma1.
2.Dispostal'avocazione,ilprocuratoregeneralesvolgeleindaginipreliminariindispensabilieformulalesue
richiesteentrotrentagiornidallarichiestapropostaanormadelcomma1.
Art.414.
Riaperturadelleindagini
1.Dopoilprovvedimentodiarchiviazioneemessoanormadegliarticoliprecedenti,ilgiudiceautorizzacon
decretomotivatolariaperturadelleindaginisurichiestadelpubblicoministeromotivatadallaesigenzadinuove
investigazioni.
2.Quandoe'autorizzatalariaperturadelleindagini,ilpubblicoministeroprocedeanuovaiscrizioneanorma
dell'articolo335.
Art.415.
(((Reatocommessodapersoneignote)
1.Quandoe'ignotol'autoredelreatoilpubblicoministeroentroseimesidalladatadella
registrazionedellanotiziadireato,presentaalgiudicerichiestadiarchiviazioneovverodi
autorizzazioneaproseguireleindagini.
2.Quandoaccoglielarichiestadiarchiviazioneovverodiautorizzazioneaproseguireleindagini,il
giudicepronunciadecretomotivatoerestituiscegliattialpubblicoministero.Seritienecheilreato
siadaattribuireapersonagia'individuataordinacheilnomediquestasiaiscrittonelregistrodelle
notiziedireato.
3.Siosservano,inquantoapplicabili,lealtredisposizionidicuialpresentetitolo.
4.Nell'ipotesidicuiall'articolo107bisdellenormediattuazione,dicoordinamentoetransitorie,la
richiestadiarchiviazioneedildecretodelgiudicecheaccoglielarichiestasonopronunciati
cumulativamenteconriferimentoaglielenchitrasmessidagliorganidipoliziaconl'eventuale
indicazionedelledenuncecheilpubblicoministerooilgiudiceintendonoescludere,
rispettivamentedallarichiestaodaldecreto)).
Art.415bis.
(Avvisoall'indagatodellaconclusionedelleindaginipreliminari)
1.Primadellascadenzadeltermineprevistodalcomma2dell'articolo405,ancheseprorogato,ilpubblico
ministero,senondeveformularerichiestadiarchiviazioneaisensidegliarticoli408e411,fanotificarealla
personasottopostaalleindaginiealdifensore((nonche',quandosiprocedeperireatidicuiagliarticoli
572e612bisdelcodicepenale,anchealdifensoredellapersonaoffesao,inmancanzadiquesto,
allapersonaoffesa))avvisodellaconclusionedelleindaginipreliminari.
2.L'avvisocontienelasommariaenunciazionedelfattoperilqualesiprocede,dellenormedileggechesi
assumonoviolate,delladataedelluogodelfattoconl'avvertimentocheladocumentazionerelativaalleindagini
espletatee'depositatapressolasegreteriadelpubblicoministeroechel'indagatoeilsuodifensorehanno
facolta'diprendernevisioneedestrarnecopia.
3.L'avvisocontienealtresi'l'avvertimentochel'indagatohafacolta'entroilterminediventigiorni,dipresentare
memorie,produrredocumenti,depositaredocumentazionerelativaadinvestigazionideldifensore,chiedereal
pubblicoministeroilcompimentodiattidiindagine,nonche'dipresentarsiperrilasciaredichiarazioniovvero
chiederediesseresottopostoadinterrogatorio.Sel'indagatochiedediesseresottopostoadinterrogatorioil
pubblicoministerodeveprocedervi.
4.Quandoilpubblicoministero,aseguitodellerichiestedell'indagato,disponenuoveindagini,questedevono
esserecompiuteentrotrentagiornidallapresentazione,dellarichiesta.Ilterminepuo'essereprorogatodal
giudiceperleindaginipreliminari,surichiestadeipubblicoministero,perunasolavoltaepernonpiu'di
sessantagiorni.
5.Ledichiarazionirilasciatedall'indagato,l'interrogatoriodelmedesimoedinuoviattidiindaginedelpubblico
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

114/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ministero,previstidaicommi3e4,sonoutilizzabilisecompiutientroilterminestabilitodalcomma4,ancorche'
siadecorsoilterminestabilitodallaleggeoprorogatodalgiudiceperl'eserciziodell'azionepenaleoperla
richiestadiarchiviazione.
TitoloIX
UDIENZAPRELIMINARE
Art.416.
Presentazionedellarichiestadelpubblicoministero
1.Larichiestadirinvioagiudizioe'depositatadalpubblicoministeronellacancelleriadelgiudice.Larichiestadi
rinvioagiudizioe'nullasenone'precedutadall'avviso,previstodall'articolo415bis,nonche'dall'invitoa
presentarsiperrenderel'interrogatorioaisensidell'articolo375.comma3,qualoralapersonasottopostaalle
indaginiabbiachiestodiesseresottopostaadinterrogatorioentroilterminedicuiall'articolo415bis,comma3.
(84)
2.Conlarichiestae'trasmessoilfascicolocontenentelanotiziadireato,ladocumentazionerelativaalleindagini
espletateeiverbalidegliatticompiutidavantialgiudiceperleindaginipreliminari.Ilcorpodelreatoelecose
pertinentialreatosonoallegatialfascicolo,qualoranondebbanoesserecustoditialtrove.
((2bis.Qualorasiprocedaperilreatodicuiall'articolo589,secondocomma,delcodicepenale,la
richiestadirinvioagiudiziodelpubblicoministerodeveesseredepositataentrotrentagiornidalla
chiusuradelleindaginipreliminari.))

AGGIORNAMENTO(84)
LaL.16luglio1997,n.234hadisposto(conl'art.3,comma1)che"ilcomma1dell'articolo416delcodicedi
procedurapenale,comemodificatodall'articolo2,comma2,dellapresentelegge,edilcomma2dell'articolo
555delcodicediprocedurapenale,comemodificatodall'articolo2,comma3,dellapresentelegge,nonsi
applicanoaiprocedimentipenalineiquali,alladatadientratainvigoredellapresentelegge,e'gia'stata
depositatarichiestadirinvioagiudiziooe'gia'statoemessodecretodicitazioneagiudizio."
Art.417.
Requisitiformalidellarichiestadirinvioagiudizio
1.Larichiestadirinvioagiudiziocontiene:
a)legeneralita'dell'imputatoolealtreindicazionipersonalichevalgonoaidentificarlononche'legeneralita'
dellapersonaoffesadalreatoqualoranesiapossibilel'identificazione
((b)l'enunciazione,informachiaraeprecisa,delfatto,dellecircostanzeaggravantiediquelleche
possonocomportarel'applicazionedimisuredisicurezza,conl'indicazionedeirelativiarticolidi
legge))
c)l'indicazionedellefontidiprovaacquisite
d)ladomandaalgiudicediemissionedeldecretochedisponeilgiudizio
e)ladataelasottoscrizione.
Art.418.
Fissazionedell'udienza
1.Entro((cinque))giornidaldepositodellarichiesta,ilgiudicefissacondecretoilgiorno,l'oraeilluogo
dell'udienzaincameradiconsiglio,provvedendoanormadell'articolo97quandol'imputatoe'privodidifensore
difiducia.
2.Traladatadidepositodellarichiestaeladatadell'udienzanonpuo'intercorrereunterminesuperioreatrenta
giorni.
Art.419.
Attiintroduttivi
1.Ilgiudicefanotificareall'imputatoeallapersonaoffesa,dellaqualerisultiagliattil'identita'eildomicilio,
l'avvisodelgiorno,dell'oraedelluogodell'udienza,conlarichiestadirinvioagiudizioformulatadalpubblico
ministeroeconl'avvertimentoall'imputatoche,qualoranoncompaia,siapplicherannoledisposizionidicuiagli
articoli420bis,420ter,420quatere420quinquies.((215))
2.L'avvisoe'altresi'comunicatoalpubblicoministeroenotificatoaldifensoredell'imputatoconl'avvertimento
dellafacolta'diprenderevisionedegliattiedellecosetrasmessianormadell'articolo416comma2edi
presentarememorieeprodurredocumenti.
3.L'avvisocontieneinoltrel'invitoatrasmettereladocumentazionerelativaalleindaginieventualmente
espletatedopolarichiestadirinvioagiudizio.
4.Gliavvisisononotificatiecomunicatialmenodiecigiorniprimadelladatadell'udienza.Entrolostessotermine
e'notificatalacitazionedelresponsabilecivileedellapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniaria.
5.L'imputatopuo'rinunciareall'udienzapreliminareerichiedereilgiudizioimmediatocondichiarazione
presentataincancelleria,personalmenteoamezzodiprocuratorespeciale,almenotregiorniprimadelladata
dell'udienza.L'attodirinunciae'notificatoalpubblicoministeroeallapersonaoffesadalreatoacura
dell'imputato.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

115/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

6.Nelcasoprevistodalcomma5,ilgiudiceemettedecretodigiudizioimmediato.
7.Ledisposizionideicommi1e4sonoprevisteapenadinullita'.

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.420.
(((Costituzionedelleparti)
1.L'udienzasisvolgeincameradiconsiglioconlapartecipazionenecessariadelpubblicoministero
edeldifensoredell'imputato.
2.Ilgiudiceprocedeagliaccertamentirelativiallacostituzionedellepartiordinandola
rinnovazionedegliavvisi,dellecitazioni,dellecomunicazioniedellenotificazionidicuidichiarala
nullita'.
3.Seildifensoredell'imputatonone'presenteilgiudiceprovvedeanormadell'articolo97,comma
4.
4.Ilverbaledell'udienzapreliminaree'redattodiregolainformariassuntivaanormadell'articolo
140,comma2ilgiudice,surichiestadiparte,disponelariproduzionefonograficaoaudiovisiva
ovverolaredazionedelverbaleconlastenotipia.))

AGGIORNAMENTO(15)
LaCortecostituzionale,consentenza28novembre3dicembre1990,n.529(inG.U.1as.s.05/12/1990,n.
48),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.420,comma5,delcodicediprocedurapenale(approvato
cond.P.R.22ottobre1988,n.247),nellaparteincuidopolaparola"redatto"prevede"soltanto"anziche'"di
regola"".
Art.420bis
(Assenzadell'imputato).
1.Sel'imputato,liberoodetenuto,none'presenteall'udienzae,ancheseimpedito,haespressamente
rinunciatoadassistervi,ilgiudiceprocedeinsuaassenza.
2.Salvoquantoprevistodall'articolo420ter,ilgiudiceprocedealtresi'inassenzadell'imputatochenelcorsodel
procedimentoabbiadichiaratooelettodomicilioovverosiastatoarrestato,fermatoosottopostoamisura
cautelareovveroabbianominatoundifensoredifiducia,nonche'nelcasoincuil'imputatoassenteabbia
ricevutopersonalmentelanotificazionedell'avvisodell'udienzaovverorisulticomunqueconcertezzachelo
stessoe'aconoscenzadelprocedimentoosie'volontariamentesottrattoallaconoscenzadelprocedimentoodi
attidelmedesimo.
3.Neicasidicuiaicommi1e2,l'imputatoe'rappresentatodaldifensore.E'altresi'rappresentatodaldifensore
ede'consideratopresentel'imputatoche,dopoesserecomparso,siallontanadall'auladiudienzaoche,
presenteadunaudienza,noncompareadudienzesuccessive.
4.L'ordinanzachedisponediprocedereinassenzadell'imputatoe'revocataanched'ufficiose,primadella
decisione,l'imputatocompare.Sel'imputatoforniscelaprovachel'assenzae'statadovutaadunaincolpevole
mancataconoscenzadellacelebrazionedelprocesso,ilgiudicerinvial'udienzael'imputatopuo'chiedere
l'acquisizionediattiedocumentiaisensidell'articolo421,comma3.Nelcorsodelgiudiziodiprimogrado,
l'imputatohadirittodiformularerichiestadiproveaisensidell'articolo493.Fermarestandoinognicasola
validita'degliattiregolarmentecompiutiinprecedenza,l'imputatopuo'altresi'chiederelarinnovazionediprove
gia'assunte.Nellostessomodosiprocedesel'imputatodimostracheversavanell'assolutaimpossibilita'di
comparirepercasofortuito,forzamaggioreoaltrolegittimoimpedimentoechelaprovadell'impedimentoe'
pervenutaconritardosenzasuacolpa.
5.Ilgiudicerevocaaltresi'l'ordinanzaeprocedeanormadell'articolo420quaterserisultacheilprocedimento,
perl'assenzadell'imputato,dovevaesseresospesoaisensidelledisposizioniditalearticolo.
((215))

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

116/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.420ter.
(((Impedimentoacompariredell'imputatoodeldifensore)
1.Quandol'imputato,anchesedetenuto,nonsipresentaall'udienzaerisultachel'assenzae'
dovutaadassolutaimpossibilita'dicomparirepercasofortuito,forzamaggioreoaltrolegittimo
impedimento,ilgiudice,conordinanza,anched'ufficio,rinviaadunanuovaudienzaedisponeche
siarinnovatol'avvisoall'imputato,anormadell'articolo419,comma1.
2.Conlemedesimemodalita'dicuialcomma1ilgiudiceprovvedequandoappareprobabileche
l'assenzadell'imputatosiadovutaadassolutaimpossibilita'dicomparirepercasofortuitooforza
maggiore.Taleprobabilita'e'liberamentevalutatadalgiudiceenonpuo'formareoggettodi
discussionesuccessivane'motivodiimpugnazione.
3.Quandol'imputato,anchesedetenuto,nonsipresentaallesuccessiveudienzeericorronole
condizioniprevistedalcomma1ilgiudicerinviaanched'ufficiol'udienza,fissaconordinanzala
datadellanuovaudienzaenedisponelanotificazioneall'imputato.
4.Inognicasolaletturadell'ordinanzachefissalanuovaudienzasostituiscelacitazioneegli
avvisipertutticolorochesonoodevonoconsiderarsipresenti.
5.Ilgiudiceprovvedeanormadelcomma1nelcasodiassenzadeldifensore,quandorisultache
l'assenzastessae'dovutaadassolutaimpossibilita'dicomparireperlegittimoimpedimento,
purche'prontamentecomunicato.Taledisposizionenonsiapplicasel'imputatoe'assistitodadue
difensoriel'impedimentoriguardaunodeimedesimiovveroquandoildifensoreimpeditoha
designatounsostitutooquandol'imputatochiedechesiprocedainassenzadeldifensoreimpedito.
))
Art.420quater
(Sospensionedelprocessoperassenzadell'imputato).
1.Fuorideicasiprevistidagliarticoli420bise420terefuoridelleipotesidinullita'dellanotificazione,se
l'imputatonone'presenteilgiudicerinvial'udienzaedisponechel'avvisosianotificatoall'imputato
personalmenteadoperadellapoliziagiudiziaria.
2.Quandolanotificazioneaisensidelcomma1nonrisultapossibile,esemprechenondebbaessere
pronunciatasentenzaanormadell'articolo129,ilgiudicedisponeconordinanzalasospensionedelprocessonei
confrontidell'imputatoassente.Siapplical'articolo18,comma1,letterab).Nonsiapplical'articolo75,comma
3.
3.Durantelasospensionedelprocesso,ilgiudice,conlemodalita'stabiliteperildibattimento,acquisisce,a
richiestadiparte,leprovenonrinviabili.
((215))

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.420quinquies
(Nuovericerchedell'imputatoerevocadellasospensionedelprocesso).
1.Allascadenzadiunannodallapronunciadell'ordinanzadicuialcomma2dell'articolo420quater,oanche
primaquandoneravvisil'esigenza,ilgiudicedisponenuovericerchedell'imputatoperlanotificadell'avviso.
Analogamenteprovvedeaognisuccessivascadenzaannuale,qualorailprocedimentononabbiaripresoilsuo
corso.
2.Ilgiudicerevocal'ordinanzadisospensionedelprocesso:
a)selericerchedicuialcomma1hannoavutoesitopositivo
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

117/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

b)sel'imputatohanelfrattemponominatoundifensoredifiducia
c)inognialtrocasoincuivisialaprovacertachel'imputatoe'aconoscenzadelprocedimentoavviatoneisuoi
confronti
d)sedeveesserepronunciatasentenzaanormadell'articolo129.
3.Conl'ordinanzadirevocadellasospensionedelprocesso,ilgiudicefissaladataperlanuovaudienza,
disponendochel'avvisosianotificatoall'imputatoealsuodifensore,allealtrepartiprivateeallapersonaoffesa,
nonche'comunicatoalpubblicoministero.
4.All'udienzadicuialcomma3l'imputatopuo'formularerichiestaaisensidegliarticoli438e444.
((215))

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.421.
Discussione
1.Conclusigliaccertamentirelativiallacostituzionedelleparti,ilgiudicedichiaraapertaladiscussione.
2.Ilpubblicoministeroesponesinteticamenteirisultatidelleindaginipreliminarieglielementidiprovache
giustificanolarichiestadirinvioagiudizio.((L'imputatopuo'renderedichiarazionispontaneeechiedere
diesseresottopostoall'interrogatorio,perilqualesiapplicanoledisposizionidegliarticoli64e
65.))Surichiestadiparte,ilgiudicedisponechel'interrogatoriosiaresonelleformeprevistedagliarticoli498e
499.Prendonopoilaparola,nell'ordine,idifensoridellapartecivile,delresponsabilecivile,dellapersona
civilmenteobbligataperlapenapecuniariaedell'imputatocheespongonolelorodifese.Ilpubblicoministeroei
difensoripossonoreplicareunasolavolta.
3.Ilpubblicoministeroeidifensoriformulanoeillustranolerispettiveconclusioniutilizzandogliatticontenuti
nelfascicolotrasmessoanormadell'articolo416comma2nonche'gliattieidocumentiammessidalgiudice
primadell'iniziodelladiscussione.
4.Seilgiudiceritienedipoterdecidereallostatodegliatti,dichiarachiusaladiscussione.
Art.421bis.
(((Ordinanzaperl'integrazionedelleindagini).
1.Quandononprovvedeanormadelcomma4dell'articolo421,ilgiudice,seleindaginipreliminari
sonoincomplete,indicaleulterioriindagini,fissandoiltermineperillorocompimentoeladata
dellanuovaudienzapreliminare.Delprovvedimentoe'datacomunicazionealprocuratoregenerale
pressolacorted'appello.
2.Ilprocuratoregeneralepressolacorted'appellopuo'disporrecondecretomotivatol'avocazione
delleindaginiaseguitodellacomunicazioneprevistadalcomma1.Siapplica,inquanto
compatibile,ladisposizionedell'articolo412,comma1)).
Art.422.
(((Attivita'diintegrazioneprobatoriadelgiudice)
1.Quandononprovvedeanormadelcomma4dell'articolo421,ovveroanormadell'articolo421
bis,ilgiudicepuo'disporre,anched'ufficio,l'assunzionedelleprovedellequaliappareevidentela
decisivita'aifinidellasentenzadinonluogoaprocedere.
2.Ilgiudice,senone'possibileprocedereimmediatamenteall'assunzionedelleprove,fissaladata
dellanuovaudienzaedisponelacitazionedeitestimoni,deiperiti,deiconsulentitecniciedelle
personeindicatenell'articolo210dicuisianostatiammessil'audizioneol'interrogatorio.
3.L'audizioneel'interrogatoriodellepersoneindicatenelcomma2sonocondottidalgiudice.Il
pubblicoministeroeidifensoripossonoporredomande,amezzodelgiudice,nell'ordineprevisto
dall'articolo421,comma2.Successivamente,ilpubblicoministeroeidifensoriformulanoe
illustranolerispettiveconclusioni.
4.Inognicasol'imputatopuo'chiederediesseresottopostoall'interrogatorio,perilqualesi
applicanoledisposizionidegliarticoli64e65.Surichiestadiparte,ilgiudicedisponeche
l'interrogatoriosiaresonelleformeprevistedagliarticoli498e499)).
Art.423.
Modificazionedell'imputazione
1.Senelcorsodell'udienzailfattorisultadiversodacomee'descrittonell'imputazioneovveroemergeunreato
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

118/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

connessoanormadell'articolo12comma1letterab),ounacircostanzaaggravante,ilpubblicoministero
modifical'imputazioneelacontestaall'imputatopresente.Sel'imputatonone'presente,lamodificazionedella
imputazionee'comunicataaldifensore,cherappresental'imputatoaifinidellacontestazione.
2.Serisultaacaricodell'imputatounfattonuovononenunciatonellarichiestadirinvioagiudizio,perilqualesi
debbaprocederediufficio,ilgiudiceneautorizzalacontestazioneseilpubblicoministeronefarichiestaevie'il
consensodell'imputato.
Art.424.
Provvedimentidelgiudice
1.Subitodopochee'statadichiaratachiusaladiscussione,ilgiudiceprocedealladeliberazionepronunciando
sentenzadinonluogoaprocedereodecretochedisponeilgiudizio.
2.Ilgiudiceda'immediataletturadelprovvedimento.Laletturaequivaleanotificazioneperlepartipresenti.
3.Ilprovvedimentoe'immediatamentedepositatoincancelleria.Lepartihannodirittodiottenerecopia.
4.Qualoranonsiapossibileprocedereallaredazioneimmediatadeimotividellasentenzadinonluogoa
procedere,ilgiudiceprovvedenonoltreiltrentesimogiornodaquellodellapronuncia.
Art.425.
(Sentenzadinonluogoaprocedere)
1.Sesussisteunacausacheestingueilreatooperlaqualel'azionepenalenondovevaessereiniziataonon
deveessereproseguitaseilfattonone'previstodallaleggecomereatoovveroquandorisultacheilfattonon
sussisteochel'imputatononlohacommessoocheilfattononcostituiscereatoochesitrattadipersonanon
punibileperqualsiasicausa,ilgiudicepronunciasentenzadinonluogoaprocedere,indicandonelacausanel
dispositivo.
2.Aifinidellapronunciadellasentenzadicuialcomma1,ilgiudicetienecontodellecircostanzeattenuanti.Si
applicanoledisposizionidell'articolo69delcodicepenale.
3.Ilgiudicepronunciasentenzadinonluogoaprocedereanchequandoglielementiacquisitirisultano
insufficienti,contraddittoriocomunquenonidoneiasostenerel'accusaingiudizio.
4.Ilgiudicenonpuo'pronunciaresentenzadinonluogoaprocedereseritienechedalproscioglimentodovrebbe
conseguirel'applicazionediunamisuradisicurezza((diversadallaconfisca)).
5.Siapplicanoledisposizionidell'articolo537".

AGGIORNAMENTO(43)
LaCortecostituzionaleconsentenza28gennaio10febbraio1993,n.41(inG.U.1s.s.17/2/1993,n.8)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma1delpresentearticolo"nellaparteincuistabiliscecheil
giudicepronunciasentenzadinonluogoaprocederequandorisultaevidentechel'imputatoe'persona
imputabile."
Art.426.
Requisitidellasentenza
1.Lasentenzacontiene:
a)l'intestazione"innomedelpopoloitaliano"el'indicazionedell'autorita'chel'hapronunciata
b)legeneralita'dell'imputatoolealtreindicazionipersonalichevalgonoaidentificarlononche'legeneralita'
dellealtrepartiprivate
c)l'imputazione
d)l'esposizionesommariadeimotividifattoedidirittosucuiladecisionee'fondata
e)ildispositivo,conl'indicazionedegliarticolidileggeapplicati
f)ladataelasottoscrizionedelgiudice.
2.Incasodiimpedimentodelgiudice,lasentenzae'sottoscrittadalpresidentedeltribunalepreviamenzione
dellacausadellasostituzione.
3.Oltrechenelcasoprevistodall'articolo125comma3,lasentenzae'nullasemancaoe'incompletoneisuoi
elementiessenzialiildispositivoovverosemancalasottoscrizionedelgiudice.
Art.427.
Condannadelquerelanteallespeseeaidanni
1.Quandositrattadireatoperilqualesiprocedeaquereladellapersonaoffesa,conlasentenzadinonluogoa
procedereperche'ilfattononsussisteol'imputatononlohacommessoilgiudicecondannailquerelanteal
pagamentodellespesedelprocedimentoanticipatedalloStato.(47)((50))
2.Neicasiprevistidalcomma1,ilgiudice,quandonee'fattadomanda,condannainoltreilquerelantealla
rifusionedellespesesostenutedall'imputatoe,seilquerelantesie'costituitopartecivile,anchediquelle
sostenutedalresponsabilecivilecitatoointervenuto.Quandoricorronogiustimotivi,lespesepossonoessere
compensateintuttooinparte.
3.Sevie'colpagrave,ilgiudicepuo'condannareilquerelantearisarcireidanniall'imputatoealresponsabile
civilecheneabbianofattodomanda.
4.Controilcapodellasentenzadinonluogoaprocederechedecidesullespeseesuidannipossonoproporre
impugnazione,anormadell'articolo428,ilquerelante,l'imputatoeilresponsabilecivile.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

119/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

5.Seilreatoe'estintoperremissionedellaquerela,siapplicaladisposizionedell'articolo340comma4.

AGGIORNAMENTO(47)
LaCortecostituzionale,consentenza221aprile1993,n.180(inG.U.1as.s.28/4/1993,n.18)hadichiarato
l'illegittimita'costituzionaledelprimocommadelpresentearticolo"nellaparteincuiprevede,nelcasodi
proscioglimentodell'imputatopernonavercommessoilfatto,cheilgiudicecondanniilquerelantealpagamento
dellespeseanticipatedalloStatoanchequandorisultichel'attribuzionedelreatoall'imputatononsiaascrivibile
acolpadelquerelante."

AGGIORNAMENTO(50)
LaCortecostituzionale,consentenza18novembre3dicembre1993,n.423(inG.U.1as.s.9/12/1993,n.
50)hadichiaratol'illegittimita'costituzionaledelprimocommadelpresentearticolo"nellaparteincuiprevede,
nelcasodiproscioglimentodell'imputatoperche'ilfattononsussisteopernonavercommessoilfatto,cheil
giudicecondanniilquerelantealpagamentodellespeseanticipatedalloStatoancheinassenzadiqualsiasicolpa
aquestiascrivibilenell'eserciziodeldirittodiquerela."
Art.428.
(((Impugnazionedellasentenzadinonluogoaprocedere).))
((1.Controlasentenzadinonluogoaprocederepossonoproporre
ricorsopercassazione:
a)ilprocuratoredellaRepubblicaeilprocuratoregenerale
b)l'imputato,salvocheconlasentenzasiastatodichiaratocheilfattononsussisteoche
l'imputatononlohacommesso.
2.Lapersonaoffesapuo'proporrericorsopercassazioneneisolicasidinullita'previstidall'articolo
419,comma7.Lapersonaoffesacostituitapartecivilepuo'proporrericorsopercassazioneaisensi
dell'articolo606.3.Sull'impugnazionedecidelaCortedicassazioneincameradiconsiglioconle
formeprevistedall'articolo127.))
Art.429.
Decretochedisponeilgiudizio
1.Ildecretochedisponeilgiudiziocontiene:
a)legeneralita'dell'imputatoelealtreindicazionipersonalichevalgonoaidentificarlononche'legeneralita'
dellealtrepartiprivate,conl'indicazionedeidifensori
b)l'indicazionedellapersonaoffesadalreatoqualorarisultiidentificata
c)l'enunciazione,informachiaraeprecisadelfatto,dellecircostanzeaggravantiediquellechepossono
comportarel'applicazionedimisuredisicurezza,conl'indicazionedeirelativiarticolidilegge
d)l'indicazionesommariadellefontidiprovaedeifatticuiessesiriferiscono
e)ildispositivo,conl'indicazionedelgiudicecompetenteperilgiudizio
f)l'indicazionedelluogo,delgiornoedell'oradellacomparizione,conl'avvertimentoall'imputatochenon
comparendosara'giudicatoincontumacia
g)ladataelasottoscrizionedelgiudiceedell'ausiliariochel'assiste.
2.Ildecretoe'nullosel'imputatonone'identificatoinmodocertoovverosemancaoe'insufficiente
l'indicazionediunodeirequisitiprevistidalcomma1letterec)ef).
3.Traladatadeldecretoeladatafissataperilgiudiziodeveintercorrereunterminenoninferioreaventigiorni.
((3bis.Qualorasiprocedaperilreatodicuiall'articolo589,secondocomma,delcodicepenale,il
terminedicuialcomma3nonpuo'esseresuperioreasessantagiorni.))
4.Ildecretoe'notificatoall'imputatocontumacenonche'all'imputatoeallapersonaoffesacomunquenon
presentiallaletturadelprovvedimentodicuialcomma1dell'articolo424almenoventigiorniprimadelladata
fissataperilgiudizio.
Art.430.
(((Attivita'integrativadiindaginedelpubblicoministeroedeldifensore).))
((1.Successivamenteall'emissionedeldecretochedisponeilgiudizio,ilpubblicoministeroeil
difensorepossono,aifinidelleproprierichiestealgiudicedeldibattimento,compiereattivita'
integrativadiindagine,fattaeccezionedegliattiperiqualie'previstalapartecipazione
dell'imputatoodeldifensorediquesto.
2.Ladocumentazionerelativaall'attivita'indicatanelcomma1e'immediatamentedepositatanella
segreteriadelpubblicoministeroconfacolta'dellepartidiprendernevisioneediestrarnecopia)).
Art.430bis.
(((Divietodiassumereinformazioni).
1.E'vietatoalpubblicoministero,allapoliziagiudiziariaealdifensoreassumereinformazionidalla
personaammessaaisensidell'articolo507oindicatanellarichiestadiincidenteprobatoriooai
sensidell'articolo422,comma2,ovveronellalistaprevistadall'articolo468epresentatadallealtre
partiprocessuali.Leinformazioniassunteinviolazionedeldivietosonoinutilizzabili.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

120/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Ildivietodicuialcomma1cessadopol'assunzionedellatestimonianzaeneicasiincuiquesta
nonsiaammessaononabbialuogo)).
Art.431.
Fascicoloperildibattimento
1.Immediatamentedopol'emissionedeldecretochedisponeilgiudizio,ilgiudiceprovvedenelcontraddittorio
dellepartiallaformazionedelfascicoloperildibattimento.Seunadellepartinefarichiestailgiudicefissauna
nuovaudienza,nonoltreilterminediquindicigiorni,perlaformazionedelfascicolo.Nelfascicoloperil
dibattimentosonoraccolti:
a)gliattirelativiallaprocedibilita'dell'azionepenaleeall'eserciziodell'azionecivile
b)iverbalidegliattinonripetibilicompiutidallapoliziagiudiziaria
c)iverbalidegliattinonripetibilicompiutidalpubblicoministero((edaldifensore))
d)idocumentiacquisitiall'estero,medianterogatoriainternazionaleeiverbalidegliattinonripetibiliassunticon
lestessemodalita'
e)iverbalidegliattiassuntinell'incidenteprobatorio
f)iverbalidegliatti,diversidaquelliprevistidallaletterad),assuntiall'esteroaseguitodirogatoria
internazionaleaiqualiidifensorisonostatipostiingradodiassistereediesercitarelefacolta'loroconsentite
dallaleggeitaliana
g)ilcertificatogeneraledelcasellariogiudiziarioeglialtridocumentiindicatinell'articolo236
h)ilcorpodelreatoelecosepertinentialreato,qualoranondebbanoesserecustoditialtrove.
2Lepartipossonoconcordarel'acquisizionealfascicoloperildibattimentodiatticontenutinelfascicolodel
pubblicoministero,nonche'delladocumentazionerelativaall'attivita'diinvestigazionedifensiva.
Art.432.
Trasmissioneecustodiadelfascicoloperildibattimento
1.Ildecretochedisponeilgiudizioe'trasmessosenzaritardo,conilfascicoloprevistodall'articolo431econ
l'eventualeprovvedimentocheabbiadispostomisurecautelariincorsodiesecuzione,allacancelleriadelgiudice
competenteperilgiudizio.
Art.433.
Fascicolodelpubblicoministero
1.Gliattidiversidaquelliprevistidall'articolo431sonotrasmessialpubblicoministerocongliattiacquisiti
all'udienzapreliminareunitamentealverbaledell'udienza.
2.Idifensorihannofacolta'diprenderevisioneedestrarrecopia,nellasegreteriadelpubblicoministero,degli
attiraccoltinelfascicoloformatoanormadelcomma1.
3.Nelfascicolodelpubblicoministero((edinquellodeldifensore))e'altresi'inseritaladocumentazione
dell'attivita'previstadall'articolo430quandodiessalepartisisonoserviteperlaformulazionedirichiesteal
giudicedeldibattimentoequest'ultimolehaaccolte.
TitoloX
REVOCADELLASENTENZADINONLUOGOAPROCEDERE
Art.434.
Casidirevoca
1.Sedopolapronunciadiunasentenzadinonluogoaprocederesopravvengonoosiscoprononuovefontidi
provache,dasoleounitamenteaquellegia'acquisite,possonodeterminareilrinvioagiudizio,ilgiudiceperle
indaginipreliminari,surichiestadelpubblicoministero,disponelarevocadellasentenza.
Art.435.
Richiestadirevoca
1.Nellarichiestadirevocailpubblicoministeroindicalenuovefontidiprova,specificasequestesonogia'state
acquisiteosonoancoradaacquisireerichiede,nelprimocaso,ilrinvioagiudizioe,nelsecondo,lariapertura
delleindagini.
2.Conlarichiestasonotrasmessiallacancelleriadelgiudicegliattirelativiallenuovefontidiprova.
3.Ilgiudice,senondichiarainammissibilelarichiesta,designaundifensoreall'imputatochenesiaprivo,fissala
datadell'udienzaincameradiconsiglioenefadareavvisoalpubblicoministero,all'imputato,aldifensoreealla
personaoffesa.Ilprocedimentosisvolgenelleformeprevistedall'articolo127.
Art.436.
Provvedimentidelgiudice
1.Sullarichiestadirevocailgiudiceprovvedeconordinanza.
2.Quandorevocalasentenzadinonluogoaprocedere,ilgiudice,
seilpubblicoministerohachiestoilrinvioagiudizio,fissal'udienzapreliminare,dandoneavvisoagliinteressati
presentiedisponendoperglialtrilanotificazionealtrimentiordinalariaperturadelleindagini.
3.Conl'ordinanzadiriaperturadelleindagini,ilgiudicestabilisceperillorocompimentountermine
improrogabilenonsuperioreaseimesi.
4.Entrolascadenzadeltermine,ilpubblicoministero,qualorasullabasedeinuoviattidiindaginenondebba
chiederel'archiviazione,trasmetteallacancelleriadelgiudicelarichiestadirinvioagiudizio.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

121/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.437.
Ricorsopercassazione
1.Control'ordinanzachedichiarainammissibileorigettala
richiestadirevocailpubblicoministeropuo'proporrericorsoper
cassazione((solamenteperimotiviindicatiall'articolo606,comma1,lettereb),d)ede))).
LibroVI
PROCEDIMENTISPECIALI
TitoloI
GIUDIZIOABBREVIATO
Art.438.
Presuppostidelgiudizioabbreviato
1.L'imputatopuo'chiederecheilprocessosiadefinitoall'udienzapreliminareallostatodegliatti,salvele
disposizionidicuialcomma5delpresentearticoloeall'articolo441,comma5.
2.Larichiestapuo'essereproposta,oralmenteoperiscritto,finoachenonsianoformulateleconclusionia
normadegliarticoli421e422.
3.Lavolonta'dell'imputatoe'espressapersonalmenteopermezzodiprocuratorespecialeelasottoscrizionee'
autenticatanelleformeprevistedall'articolo583,comma3.
4.Sullarichiestailgiudiceprovvedeconordinanzaconlaqualedisponeilgiudizioabbreviato.
5.L'imputatofermarestandolautilizzabilita'aifinidellaprovadegliattiindicatinell'articolo442,comma.1bis,
puo'subordinarelarichiestaadunaintegrazioneprobatorianecessariaaifinidelladecisione.Ilgiudicedisponeil
giudizioabbreviatosel'integrazioneprobatoriarichiestarisultanecessariaaifinidelladecisioneecompatibilecon
lefinalita'dieconomiaprocessualepropriedelprocedimento,tenutocontodegliattigia'acquisitiedutilizzabili.
Intalcasoilpubblicoministeropuo'chiederel'ammissionediprovacontraria.Restasalval'applicabilita'
dell'articolo423.
6.Incasodirigettoaisensidelcomma5,larichiestapuo'ssereripropostafinoaltermineprevistodalcomma2.
((133))

AGGIORNAMENTO(17)
LaCortecostituzionale,consentenza28gennaio15febbraio1991,n.81(inG.U.1as.s.20/02/1991,n.8),
hadichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcombinatodispostodegliartt.438,439,440e442delcodicedi
procedurapenale,"nellaparteincuinonprevedecheilpubblicoministero,incasodidissenso,siatenutoad
enunciarneleragionienellaparteincuinonprevedecheilgiudice,quando,adibattimentoconcluso,ritiene
ingiustificatoildissensodelpubblicoministero,possaapplicareall'imputatolariduzionedipenacontemplata
dall'art.442,secondocomma,dellostessocodice".

AGGIORNAMENTO(30)
LaCortecostituzionale,consentenza2231gennaio1992,n.23(G.U.1as.s.5/2/1992,n.6)hadichiarato"l'
illegittimita'costituzionaledelcombinatodispostodegliartt.438,439,440e442nellaparteincuinonprevede
cheilgiudice,all'esitodeldibattimento,ritenendocheilprocessopotevaesseredefinitoallostatodegliattidal
giudiceperleindaginipreliminari,possaapplicarelariduzionedipenaprevistadall'art.442,secondocomma,
dellostessocodice".

AGGIORNAMENTO(133)
LaCortecostituzionale,consentenza1923maggio2003n.169(inG.U.1as.s.28/5/2003n.21)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.438,comma6,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincui
nonprevedeche,incasodirigettodellarichiestadigiudizioabbreviatosubordinataadunaintegrazione
probatoria,l'imputatopossarinnovarelarichiestaprimadelladichiarazionediaperturadeldibattimentodiprimo
gradoeilgiudicepossadisporreilgiudizioabbreviato.
Art.439.
((ARTICOLOABROGATODALLAL.16DICEMBRE1999,N.479))
Art.440.
((ARTICOLOABROGATODALLAL.16DICEMBRE1999,N.479))
Art.441.
(((Svolgimentodelgiudizioabbreviato)
1.Nelgiudizioabbreviatosiosservano,inquantoapplicabili,ledisposizioniprevisteperl'udienza
preliminare,fattaeccezioneperquelledicuiagliarticoli422e423.
2.Lacostituzionedipartecivile,intervenutadopolaconoscenzadell'ordinanzachedisponeil
giudizioabbreviato,equivaleadaccettazionedelritoabbreviato.
3.Ilgiudizioabbreviatosisvolgeincameradiconsiglioilgiudicedisponecheilgiudiziosisvolgain
pubblicaudienzaquandonefannorichiestatuttigliimputati.
4.Selapartecivilenonaccettailritoabbreviatononsiapplicaladisposizionedicuiall'articolo75,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

122/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

comma3.
5.Quandoilgiudiceritienedinonpoterdecidereallostatodegliattiassume,anched'ufficio,gli
elementinecessariaifinidelladecisione.Restasalvaintalecasol'applicabilita'dell'articolo423.
6.All'assunzionedelleprovedicuialcomma5delpresentearticoloeall'articolo438,comma5,si
procedenellefirmeprevistedall'articolo422,comma2,3e4)).
Art.441bis.
(Provvedimentidelgiudiceaseguitodinuovecontestazionisulgiudizioabbreviato).
1.Se,neicasidisciplinatidagliarticoli438,comma5,e441,comma5,ilpubblicoministeroprocedealle
contestazioniprevistedall'articolo423,comma1,l'imputatopuo'chiederecheilprocedimentoproseguanelle
formeordinarie.
2.Lavolonta'dell'imputatoe'espressanelleformeprevistedall'articolo438,comma3.
3.Ilgiudice,suistanzadell'imputatoodeldifensore,assegnaunterminenonsuperioreadiecigiorni,perla
formulazionedellarichiestadicuiaicommi1e2ovveroperl'integrazionedelladifesa,esospendeilgiudizioper
iltempocorrispondente.
4.Sel'imputatochiedecheilprocedimentoproseguanelleformeordinarie,ilgiudicerevocal'ordinanzaconcui
erastatodispostoilgiudizioabbreviatoefissal'udienzapreliminareolasuaeventualeprosecuzione.Gliatti
compiutiaisensidegliarticoli438,comma5,e441,comma5,hannolastessaefficaciadegliatticompiutiai
sensidell'articolo422.Larichiestadigiudizioabbreviatononpuo'essereriproposta.((Siapplicanole
disposizionidell'articolo303,comma2)).
5.Seilprocedimentoproseguenelleformedelgiudizioabbreviato,l'imputatopuo'chiederel'ammissionedi
nuoveprove,inrelazioneallecontestazioniaisensidell'articolo423,ancheoltreilimitiprevistidall'articolo438,
comma5,edilpubblicoministeropuo'chiederel'ammissionediprovacontraria.
Art.442.
Decisione
1.Terminataladiscussione,ilgiudiceprovvedeanormadegliarticoli529eseguenti.
1bis.Aifinidelladeliberazioneilgiudiceutilizzagliatticontenutinelfascicolodicuiall'articolo416,comma2,la
documentazionedicuiall'articolo419,comma3,eleproveassuntenell'udienza.
2.Incasodicondanna,lapenacheilgiudicedeterminatenendocontodituttelecircostanzee'diminuitadiun
terzo.Allapenadell'ergastoloe'sostituitaquelladellareclusionediannitrenta.((Allapenadell'ergastolocon
isolamentodiurno,neicasidiconcorsodireatiedireatocontinuato,e'sostituitaquella
dell'ergastolo)).(20)((116))((200))
3.Lasentenzae'notificataall'imputatochenonsiacomparso.4.Siapplicaladisposizionedell'articolo426
comma2.(17)(30)

AGGIORNAMENTO(17)
LaCortecostituzionale,consentenza28gennaio15febbraio1991,n.81(inG.U.1as.s.20/02/1991,n.8),
hadichiaratolaillegittimita'costituzionaledelcombinatodispostodegliartt.438,439,440e442delcodicedi
procedurapenale,"nellaparteincuinonprevedecheilpubblicoministero,incasodidissenso,siatenutoad
enunciarneleragionienellaparteincuinonprevedecheilgiudice,quando,adibattimentoconcluso,ritiene
ingiustificatoildissensodelpubblicoministero,possaapplicareall'imputatolariduzionedipenacontemplata
dall'art.442,secondocomma,dellostessocodice".

AGGIORNAMENTO(20)
LaCortecostituzionale,consentenza2223aprile1991,n.176(inG.U.1as.s.24/04/1991,n.17),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.442,comma2,ultimoperiodo("Allapenadell'ergastoloe'
sostituitaquelladellareclusionediannitrenta"),delcodicediprocedurapenale".

AGGIORNAMENTO(30)
LaCortecostituzionale,consentenza2231gennaio1992,n.23(G.U.1as.s.5/2/1992,n.6)hadichiarato"l'
illegittimita'costituzionaledelcombinatodispostodegliartt.438,439,440e442nellaparteincuinonprevede
cheilgiudice,all'esitodeldibattimento,ritenendocheilprocessopotevaesseredefinitoallostatodegliattidal
giudiceperleindaginipreliminari,possaapplicarelariduzionedipenaprevistadall'art.442,secondocomma,
dellostessocodice".

AGGIORNAMENTO(116)
IlD.L.24novembre2000,n.341convertitoconmodificazionidallaL.19gennaio2001,n.4,hadisposto(con
l'art.7,comma1)che"Nell'articolo442,comma2,ultimoperiodo,delcodicediprocedurapenale,l'espressione
"penadell'ergastolo"deveintendersiriferitaall'ergastolosenzaisolamentodiurno".

http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

123/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

AGGIORNAMENTO(200)
SuccessivamentelaCorteCostituzionale,consentenza318luglio2013,n.210(inG.U.1as.s.24/7/2013,n.
30),hadichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'articolo7,comma1,deldecretolegge24novembre2000,n.
341,convertitoconmodificazionidallaL.19gennaio2001,n.4(chehadispostolamodificadelcomma2del
presentearticolo).
Art.443.
Limitiall'appello
1.L'imputatoeilpubblicoministerononpossonoproporreappellocontrolesentenzediproscioglimento.(151)
((173))
2.COMMAABROGATODALLAL.16DICEMBRE1999,N.479
3.Ilpubblicoministerononpuo'proporreappellocontrolesentenzedicondanna,salvochesitrattidisentenza
chemodificailtitolodelreato.
4.Ilgiudiziodiappellosisvolgeconleformeprevistedall'articolo599.

AGGIORNAMENTO(151)
LaCortecostituzionale,consentenza10luglio20luglio2007,n.320(inG.U.1as.s.25/7/2007,n.29)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.2dellaL.20febbraio2006,n.46,nellaparteincui,modificando
l'art.443,comma1,delcodicediprocedurapenale,escludecheilpubblicoministeropossaappellarecontrole
sentenzediproscioglimentoemesseaseguitodigiudizioabbreviato.

AGGIORNAMENTO(173)
LaCortecostituzionale,consentenza1929ottobre2009,n.274(inG.U.1as.s04/11/2009,n.44)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.443,comma1,nellaparteincuiescludechel'imputatopossa
proporreappellocontrolesentenzediassoluzioneperdifettodiimputabilita',derivantedaviziototaledimente.
TitoloII
APPLICAZIONEDELLAPENASURICHIESTADELLEPARTI
Art.444.
Applicazionedellapenasurichiesta
1.L'imputatoeilpubblicoministeropossonochiederealgiudicel'applicazione,nellaspecieenellamisura
indicata,diunasanzionesostitutivaodiunapenapecuniaria,diminuitafinoaunterzo,ovverodiunapena
detentivaquandoquesta,tenutocontodellecircostanzeediminuitafinoaunterzo,nonsuperacinqueannisoli
ocongiuntiapenapecuniaria.
1bis.Sonoesclusidall'applicazionedelcomma1iprocedimentiperidelittidicuiall'articolo51,commi3bise3
quater,iprocedimentiperidelittidicuiagliarticoli((600bis,))600ter,primo,secondo,terzoequinto
comma,600quater,secondocomma,600quater.1,relativamenteallacondottadiproduzioneocommerciodi
materialepornografico,600quinquies,nonche'609bis,609ter,609quatere609octiesdelcodicepenale,
nonche'quellicontrocolorochesianostatidichiaratidelinquentiabituali,professionaliepertendenza,orecidivi
aisensidell'articolo99,quartocomma,delcodicepenale,qualoralapenasuperidueannisoliocongiuntiapena
pecuniaria.
2.Sevie'ilconsensoanchedellapartechenonhaformulatolarichiestaenondeveesserepronunciata
sentenzadiproscioglimentoanormadell'articolo129,ilgiudice,sullabasedegliatti,seritienecorrettela
qualificazionegiuridicadelfatto,l'applicazioneelacomparazionedellecircostanzeprospettatedalleparti,nonche'
congrualapenaindicata,nedisponeconsentenzal'applicazioneenunciandoneldispositivochevie'statala
richiestadelleparti.Sevie'costituzionedipartecivile,ilgiudicenondecidesullarelativadomandal'imputatoe'
tuttaviacondannatoalpagamentodellespesesostenutedallapartecivile,salvochericorranogiustimotiviperla
compensazionetotaleoparziale.Nonsiapplicaladisposizionedell'articolo75,comma3.
3.Laparte,nelformularelarichiesta,puo'subordinarnel'efficaciaallaconcessionedellasospensione
condizionaledellapena.Inquestocasoilgiudice,seritienechelasospensionecondizionalenonpuo'essere
concessa,rigettalarichiesta.

AGGIORNAMENTO(9)
LaCortecostituzionale,consentenza26giugno2luglio1990,n.313(inG.U.1as.s.04/07/1990,n.27),
hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.444,secondocomma,delcodicediprocedurapenale1988,
nellaparteincuinonprevedeche,aifinieneilimitidicuiall'art.27,terzocomma,dellaCostituzione,ilgiudice
possavalutarelacongruita'dellapenaindicatadalleparti,rigettandolarichiestainipotesidisfavorevole
valutazione".

AGGIORNAMENTO(11)
LaCortecostituzionale,consentenza26settembre12ottobre1990,n.443(inG.U.1as.s.17/10/1990,n.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

124/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

41),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.444,secondocomma,secondoperiodo,delcodicedi
procedurapenale,nellaparteincuinonprevedecheilgiudicecondannil'imputatoalpagamentodellespese
processualiinfavoredellapartecivile,salvocheritengadidisporne,pergiustimotivi,lacompensazionetotaleo
parziale".
Art.445.
Effettidell'applicazionedellapenasurichiesta
((1.Lasentenzaprevistadall'articolo444,comma2,quandolapenairrogatanonsuperiidueanni
dipenadetentivasoliocongiuntiapenapecuniaria,noncomportalacondannaalpagamentodelle
spesedelprocedimentone'l'applicazionedipeneaccessorieedimisuredisicurezza,fatta
eccezionedellaconfiscaneicasiprevistidall'articolo240delcodicepenale.
1bis.Salvoquantoprevistodall'articolo653,lasentenzaprevistadall'articolo444,comma2,
anchequandoe'pronunciatadopolachiusuradeldibattimento,nonhaefficacianeigiudizicivilio
amministrativi.Salvediversedisposizionidilegge,lasentenzae'equiparataaunapronunciadi
condanna.))
2.Ilreatoe'estinto((,ovesiastatairrogataunapenadetentivanonsuperioreadueannisolio
congiuntiapenapecuniaria,))senelterminedicinqueanni,quandolasentenzaconcerneundelitto,
ovverodidueanni,quandolasentenzaconcerneunacontravvenzione,l'imputatononcommetteundelitto
ovverounacontravvenzionedellastessaindole.Inquestocasosiestingueognieffettopenale,esee'stata
applicataunapenapecuniariaounasanzionesostitutiva,l'applicazionenone'comunquediostacoloalla
concessionediunasuccessivasospensionecondizionaledellapena.
Art.446.
Richiestadiapplicazionedellapenaeconsenso
((1.Lepartipossonoformularelarichiestaprevistadall'articolo,444,comma1,finoalla
presentazionedelleconclusionidicuiagliarticoli421,comma3,e422,comma3,efinoalla
dichiarazionediaperturadeldibattimentodiprimogradonelgiudiziodirettissimo.See'stato
notificatoildecretodigiudizioimmediato,larichiestae'formulataentroiltermineeconleforme
stabilitedall'articolo458,comma1)).
2.Larichiestaeilconsensonell'udienzasonoformulatioralmenteneglialtricasisonoformulaticonattoscritto.
3.Lavolonta'dell'imputatoe'espressapersonalmenteoamezzodiprocuratorespecialeelasottoscrizionee'
autenticatanelleformeprevistedall'articolo583comma3.
((4.Ilconsensosullarichiestapuo'esseredatoentroiterminiprevistidalcomma1,anchesein
precedenzaerastatonegato)).
5.Ilgiudice,seritieneopportunoverificarelavolontarieta'dellarichiestaodelconsenso,disponela
comparizionedell'imputato.
6.Ilpubblicoministero,incasodidissenso,deveenunciarneleragioni.
Art.447.
Richiestadiapplicazionedellapenanelcorsodelleindaginipreliminari
1.Nelcorsodelleindaginipreliminari,ilgiudice,see'presentataunarichiestacongiuntaounarichiestaconil
consensoscrittodell'altraparte,fissa,condecretoincalceallarichiesta,l'udienzaperladecisione,assegnando,
senecessario,unterminealrichiedenteperlanotificazioneall'altraparte.Almenotregiorniprimadell'udienzail
fascicolodelpubblicoministeroe'depositatonellacancelleriadelgiudice.
2.Nell'udienzailpubblicoministeroeildifensoresonosentitisecompaiono.
3.Selarichiestae'presentatadaunaparte,ilgiudicefissacondecretountermineall'altraparteperesprimere
ilconsensooildissensoedisponechelarichiestaeildecretosianonotificatiacuradelrichiedente.Primadella
scadenzadelterminenone'consentitalarevocaolamodificadellarichiestaeincasodiconsensosiprocedea
normadelcomma1.
Art.448.
Provvedimentidelgiudice
((1.Nell'udienzaprevistadall'articolo447,nell'udienzapreliminare,nelgiudiziodirettissimoenel
giudizioimmediato,ilgiudicesericorronolecondizioniperaccoglierelarichiestaprevista
dall'articolo444,comma1,pronunciaimmediatamentesentenza.Nelcasodidissensodapartedel
pubblicoministeroodirigettodellarichiestadapartedelgiudiceperleindaginipreliminari,
l'imputato,primadelladichiarazionediaperturadeldibattimentodiprimogrado,puo'rinnovarela
richiestaeilgiudice,selaritienefondata,pronunciaimmediatamentesentenza.Larichiestanone'
ulteriormenterinnovabiledinanziadaltrogiudice.Nellostessomodoilgiudiceprovvededopola
chiusuradeldibattimentodiprimogradoonelgiudiziodiimpugnazionequandoritiene
ingiustificatoildissensodelpubblicoministerooilrigettodellarichiesta)).
2.Incasodidissenso,ilpubblicoministeropuo'proporreappelloneglialtricasilasentenzae'inappellabile.
3.Quandolasentenzae'pronunciatanelgiudiziodiimpugnazione,ilgiudicedecidesull'azionecivileanorma
dell'articolo578.
TitoloIII
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

125/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

GIUDIZIODIRETTISSIMO
Art.449.
Casiemodidelgiudiziodirettissimo
1.Quandounapersonae'stataarrestatainflagranzadiunreato,ilpubblicoministero,seritienedidover
procedere,puo'presentaredirettamentel'imputatoinstatodiarrestodavantialgiudicedeldibattimento,perla
convalidaeilcontestualegiudizio,entroquarantottooredall'arresto.Siapplicanoalgiudiziodiconvalidale
disposizionidell'articolo391,inquantocompatibili.
2.Sel'arrestonone'convalidato,ilgiudicerestituiscegliattialpubblicoministero.Ilgiudiceprocedetuttaviaa
giudiziodirettissimoquandol'imputatoeilpubblicoministeroviconsentono.
3.Sel'arrestoe'convalidato,siprocedeimmediatamentealgiudizio.
4.Ilpubblicoministero,quandol'arrestoinflagranzae'gia'statoconvalidato,procedealgiudiziodirettissimo
presentandol'imputatoinudienzanonoltreiltrentesimogiornodall'arresto,salvochecio'pregiudichi
gravementeleindagini.
5.Ilpubblicoministeroprocedeinoltrealgiudiziodirettissimo,salvochecio'pregiudichigravementeleindagini,
neiconfrontidellapersonachenelcorsodell'interrogatorioharesoconfessione.L'imputatoliberoe'citatoa
comparireaunaudienzanonsuccessivaaltrentesimogiornodallaiscrizionenelregistrodellenotiziedireato.
L'imputatoinstatodicustodiacautelareperilfattopercuisiprocedee'presentatoall'udienzaentroilmedesimo
termine.((Quandounapersonae'stataallontanatad'urgenzadallacasafamiliareaisensi
dell'articolo384bis,lapoliziagiudiziariapuo'provvedere,sudisposizionedelpubblicoministero,
allasuacitazioneperilgiudiziodirettissimoeperlacontestualeconvalidadell'arrestoentrole
successivequarantottoore,salvochecio'pregiudichigravementeleindagini.Intalcasolapolizia
giudiziariaprovvedecomunque,entroilmedesimotermine,allacitazioneperl'udienzadiconvalida
indicatadalpubblicoministero)).
6.Quandoilreatopercuie'richiestoilgiudiziodirettissimorisultaconnessoconaltrireatiperiqualimancanole
condizionichegiustificanolasceltaditalerito,siprocedeseparatamenteperglialtrireatieneiconfrontidegli
altriimputati,salvochecio'pregiudichigravementeleindagini.Selariunionerisultaindispensabile,prevalein
ognicasoilritoordinario.(39)

AGGIORNAMENTO(39)
IlD.L.8giugno1992,n.306convertitoconmodificazionidallaL.07agosto1992,n.356hadisposto(conl'art.
12bis,comma1)che"Perireaticoncernentilearmiegliesplosivi,ilpubblicoministeroprocedealgiudizio
direttissimoanchefuorideicasiprevistidagliarticoli449e566delcodicediprocedurapenale,salvochesiano
necessariespecialiindagini."
Art.450.
Instaurazionedelgiudiziodirettissimo
1.((Quandoprocedeagiudiziodirettissimo,))ilpubblicoministerofacondurredirettamenteall'udienza
l'imputatoarrestatoinflagranzaoinstatodicustodiacautelare.
2.Sel'imputatoe'libero,ilpubblicoministerolocitaacomparireall'udienzaperilgiudiziodirettissimo.Iltermine
percomparirenonpuo'essereinferioreatregiorni.
3.Lacitazionecontieneirequisitiprevistidall'articolo429comma1letterea),b),c),f),conl'indicazionedel
giudicecompetenteperilgiudiziononche'ladataelasottoscrizione.Siapplicainoltreladisposizionedell'articolo
429comma2.
4.Ildecreto,unitamentealfascicoloprevistodall'articolo431,formatodalpubblicoministero,e'trasmessoalla
cancelleriadelgiudicecompetenteperilgiudizio.
5.Aldifensoree'notificatosenzaritardoacuradelpubblicoministerol'avvisodelladatafissataperilgiudizio.
6.Ildifensorehafacolta'diprenderevisioneediestrarrecopia,nellasegreteriadelpubblicoministero,della
documentazionerelativaalleindaginiespletate.
Art.451.
Svolgimentodelgiudiziodirettissimo
1.Nelcorsodelgiudiziodirettissimosiosservanoledisposizionidegliarticoli470eseguenti.
2.Lapersonaoffesaeitestimonipossonoesserecitatiancheoralmentedaunufficialegiudiziarioodaun
agentedipoliziagiudiziaria.
3.Ilpubblicoministero,l'imputatoelapartecivilepossonopresentareneldibattimentotestimonisenza
citazione.
4.Ilpubblicoministero,fuoridelcasoprevistodall'articolo450comma2,contestal'imputazioneall'imputato
presente.
5.Ilpresidenteavvisal'imputatodellafacolta'dichiedereilgiudizioabbreviatoovverol'applicazionedellapenaa
normadell'articolo444.
6.L'imputatoe'altresi'avvisatodellafacolta'dichiedereuntermineperpreparareladifesanonsuperioreadieci
giorni.Quandol'imputatosiavvaleditalefacolta',ildibattimentoe'sospesofinoall'udienzaimmediatamente
successivaallascadenzadeltermine.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

126/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.452.
Trasformazionedelrito
1.Seilgiudiziodirettissimorisultapromossofuorideicasiprevistidall'articolo449,ilgiudicedisponecon
ordinanzalarestituzionedegliattialpubblicoministero.
2.Sel'imputatochiedeilgiudizioabbreviato,ilgiudice,primachesiadichiaratoapertoildibattimento,dispone
conordinanzalaprosecuzionedelgiudizioconilritoabbreviato.((Siosservano,inquantoapplicabili,le
disposizionidegliarticoli438,commi3e5,441,441bis,442e443nelcasodicuiall'articolo
441bis,comma4,ilgiudice,revocatal'ordinanzaconcuieraststodispostoilgiudizioabbreviato,
fissal'udienzaperilgiudiziodirettissimo)).

AGGIORNAMENTO(4)
LaCortecostituzionaleconsentenza412aprile1990,n.183(inG.U.1as.s.18/04/1990,n.16)hadichiarato
"l'illegittimita'costituzionaledell'art.452,comma2,delcodicediprocedurapenaledel1988,nellaparteincui
nonprevedecheilpubblicoministero,quandononconsenteallarichiestaditrasformazionedelgiudizio
direttissimoingiudizioabbreviato,debbaenunciareleragionidelsuodissensoenellaparteincuinonprevede
cheilgiudice,quando,agiudiziodirettissimoconcluso,ritieneingiustificatoildissensodelpubblicoministero,
possaapplicareall'imputatolariduzionedipenacontemplatadall'art.442,comma2,dellostessocodice."
TitoloIV
GIUDIZIOIMMEDIATO
Art.453.
Casiemodidigiudizioimmediato
1.Quandolaprovaappareevidente,ilpubblicoministeropuo'chiedereilgiudizioimmediato((salvochecio'
pregiudichigravementeleindagini,ilpubblicoministerochiede))ilgiudizioimmediatoselapersona
sottopostaalleindaginie'statainterrogatasuifattidaiqualiemergel'evidenzadellaprovaovvero,aseguitodi
invitoapresentarsiemessoconl'osservanzadelleformeindicatenell'articolo375comma3secondoperiodo,la
stessaabbiaomessodicomparire,semprechenonsiastatoaddottounlegittimoimpedimentoechenonsi
trattidipersonairreperibile.
((1bis.Ilpubblicoministerorichiedeilgiudizioimmediato,anchefuoridaiterminidicui
all'articolo454,comma1,ecomunqueentrocentottantagiornidall'esecuzionedellamisura,peril
reatoinrelazionealqualelapersonasottopostaalleindaginisitrovainstatodicustodiacautelare,
salvochelarichiestapregiudichigravementeleindagini.))
((1ter.Larichiestadicuialcomma1bise'formulatadopoladefinizionedelprocedimentodicui
all'articolo309,ovverodopoildecorsodeiterminiperlaproposizionedellarichiestadiriesame.))
2.Quandoilreatopercuie'richiestoilgiudizioimmediatorisultaconnessoconaltrireatiperiqualimancanole
condizionichegiustificanolasceltaditalerito,siprocedeseparatamenteperglialtrireatieneiconfrontidegli
altriimputati,salvochecio'pregiudichigravementeleindagini.Selariunionerisultaindispensabile,prevalein
ognicasoilritoordinario.
3.L'imputatopuo'chiedereilgiudizioimmediatoanormadell'articolo419comma5.
Art.454.
Presentazionedellarichiestadelpubblicoministero
1.Entronovantagiornidallaiscrizionedellanotiziadireatonelregistroprevistodall'articolo335,ilpubblico
ministerotrasmettelarichiestadigiudizioimmediatoallacancelleriadelgiudiceperleindaginipreliminari.
2.Conlarichiestae'trasmessoilfascicolocontenentelanotiziadireato,ladocumentazionerelativaalleindagini
espletateeiverbalidegliatticompiutidavantialgiudiceperleindaginipreliminari.Ilcorpodelreatoelecose
pertinentialreato,sonoallegatialfascicolo,qualoranondebbanoesserecustoditialtrove.
Art.455.
Decisionesullarichiestadigiudizioimmediato
1.Ilgiudice,entrocinquegiorni,emettedecretoconilqualedisponeilgiudizioimmediatoovverorigettala
richiestaordinandolatrasmissionedegliattialpubblicoministero
((1bis.Neicasidicuiall'articolo453,comma1bis,ilgiudicerigettalarichiestasel'ordinanzache
disponelacustodiacautelaree'statarevocataoannullatapersopravvenutainsussistenzadeigravi
indizidicolpevolezza.))
Art.456.
Decretodigiudizioimmediato
1.Aldecretochedisponeilgiudizioimmediatosiapplicanoledisposizionidell'articolo429commi1e2.
2.Ildecretocontieneanchel'avvisochel'imputatopuo'chiedereilgiudizioabbreviatoovverol'applicazionedella
penaanormadell'articolo444.
3.Ildecretoe'comunicatoalpubblicoministeroenotificatoall'imputatoeallapersonaoffesaalmeno
((trenta))giorniprimadelladatafissataperilgiudizio.
4.All'imputatoeallapersonaoffesa,unitamentealdecreto,e'notificatalarichiestadelpubblicoministero.
5.Aldifensoredell'imputatoe'notificatoavvisodelladatafissataperilgiudizioentroiltermineprevistodal
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

127/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

comma3.
Art.457.
Trasmissionedegliatti
1.Decorsiiterminiprevistidall'articolo458comma1,ildecretochedisponeilgiudizioimmediatoe'trasmesso,
conilfascicoloformatoanormadell'articolo431,algiudicecompetenteperilgiudizio.
2.Gliattinoninseritinelfascicoloprevistodalcomma1sonorestituitialpubblicoministero.Siapplicala
disposizionedell'articolo433comma2.
Art.458.
Richiestadigiudizioabbreviato
1.L'imputato,apenadidecadenza,puo'chiedereilgiudizioabbreviatodepositandonellacancelleriadelgiudice
perleindaginipreliminarilarichiesta,conlaprovadellaavvenutanotificaalpubblicoministero,entroquindici
giornidallanotificazionedeldecretodigiudizioimmediato.(17)(30)(128)
2.Selarichiestae'ammissibile,ilgiudicefissacondecretol'udienzadandoneavvisoalmenocinquegiorniprima
alpubblicoministero,all'imputato,aldifensoreeallapersonaoffesa.Nelgiudiziosiosservano,inquanto
applicabili,ledisposizionidegliarticoli438,commi3e5,441,441bis,442e443nelcasodicuiall'articolo
441bis,comma4,ilgiudice,revocatal'ordinanzaconcuierastatodispostoilgiudizioabbreviato,fissal'udienza
perilgiudizioimmediato.(17)(30)(133)
3.Ledisposizionidelpresentearticolononsiapplicanoquandoilgiudizioimmediatoe'statorichiesto
dall'imputatoanormadell'articolo419comma5.
((211))

AGGIORNAMENTO(17)
LaCortecostituzionale,consentenza28gennaio15febbraio1991,n.81(inG.U.1as.s.20/02/1991,n.8),
hadichiaratolaillegittimita'costituzionaledell'art.458,primoesecondocomma,delcodicediprocedurapenale,
nellaparteincuinonprevedecheilpubblicoministero,incasodidissenso,siatenutoadenunciarneleragionie
nellaparteincuinonprevedecheilgiudice,quando,adibattimentoconcluso,ritieneingiustificatoildissensodel
pubblicoministero,possaapplicareall'imputatolariduzionedipenacontemplatadall'art.442,stessocomma,
dellostessocodice.

AGGIORNAMENTO(30)
LaCortecostituzionale,consentenza2231gennaio1992n.23(inG.U.1as.s.5/2/1992n.6),hadichiarato
"Inapplicazionedell'art.27dellalegge11marzo1953,n.87l'illegittimita'costituzionaledell'art.458,primoe
secondocomma,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinonprevedecheilgiudice,all'esitodel
dibattimento,ritenendocheilprocessopotevaesseredefinitoallostatodegliattidalgiudiceperleindagini
preliminari,possaapplicarelariduzionedipenaprevistadall'art.442,secondocomma,dellostessocodice".

AGGIORNAMENTO(128)
LaCortecostituzionale,consentenza1016aprile2002n.120(inG.U.1as.s.24/04/2002n.17),ha
dichiarato"laillegittimita'costituzionalecostituzionaledell'art.458,comma1,delcodicediprocedurapenale,
nellaparteincuiprevedecheiltermineentrocuil'imputatopuo'chiedereilgiudizioabbreviatodecorredalla
notificazionedeldecretodigiudizioimmediato,anziche'dall'ultimanotificazione,all'imputatooaldifensore,
rispettivamentedeldecretoovverodell'avvisodelladatafissataperilgiudizioimmediato".

AGGIORNAMENTO(133)
LaCortecostituzionale,consentenza1923maggio2003n.169(inG.U.1as.s.28/5/2003n.21),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.458,comma2,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincui
nonprevedeche,incasodirigettodellarichiestadigiudizioabbreviatosubordinataadunaintegrazione
probatoria,l'imputatopossarinnovarelarichiestaprimadelladichiarazionediaperturadeldibattimentodiprimo
gradoeilgiudicepossadisporreilgiudizioabbreviato".

AGGIORNAMENTO(211)
LaCorteCostituzionale,consentenza1222gennaio2015,n.1(inG.U.1as.s.28/01/2015,n.1),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.458delcodicediprocedurapenaleedell'art.1,comma1,del
decretodelPresidentedellaRepubblica22settembre1988,n.448(Approvazionedelledisposizionisulprocesso
penaleacaricodiimputatiminorenni),nellaparteincuiprevedonoche,nelprocessominorile,nelcasodi
giudizioabbreviatorichiestodall'imputatoinseguitoaundecretodigiudizioimmediato,lacomposizione
dell'organogiudicantesiaquellamonocraticadelgiudiceperleindaginipreliminarienonquellacollegialeprevista
dall'art.50bis,comma2,delregiodecreto30gennaio1941,n.12(Ordinamentogiudiziario)".
TitoloV
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

128/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

PROCEDIMENTOPERDECRETO
Art.459.
(Casidiprocedimentoperdecreto).
1.Neiprocedimentiperreatiperseguibilidiufficioedinquelliperseguibiliaquerelasequestae'stata
validamentepresentataeseilquerelantenonhanellastessadichiaratodiopporvisi,ilpubblicoministero,
quandoritienechesidebbaapplicaresoltantounapenapecuniaria,ancheseinflittainsostituzionediunapena
detentiva,puo'presentarealgiudiceperleindaginipreliminari,entroseimesidalladataincuiilnomedella
personaallaqualeilreatoe'attribuitoe'iscrittonelregistrodellenotiziedireatoepreviatrasmissionedel
fascicolo,richiestamotivatadiemissionedeldecretopenaledicondanna,indicandolamisuradellapena.
((221))
2.Ilpubblicoministeropuo'chiederel'applicazionediunapenadiminuitasinoallameta'rispettoalminimo
edittale.
3.Ilgiudice,quandononaccoglielarichiesta,senondevepronunciaresentenzadiproscioglimentoanorma
dell'articolo129,restituiscegliattialpubblicoministero.
4.Deldecretopenalee'datacomunicazionealquerelante.
5.Ilprocedimentoperdecretonone'ammessoquandorisultalanecessita'diapplicareunamisuradisicurezza
personale.

AGGIORNAMENTO(221)
LaCorteCostituzionale,consentenza28gennaio27febbraio2015,n.23(inG.U.1as.s.4/3/2015,n.9),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.459,comma1,cod.proc.pen.(comesostituitodall'art.37,
comma1,dellalegge16dicembre1999,n.479Modifichealledisposizionisulprocedimentodavantial
tribunaleincomposizionemonocraticaealtremodifichealcodicediprocedurapenale.Modifichealcodicepenale
eall'ordinamentogiudiziario.Disposizioniinmateriadicontenziosocivilependente,diindennita'spettantial
giudicedipaceedieserciziodellaprofessioneforense),nellaparteincuiprevedelafacolta'delquerelantedi
opporsi,incasodireatiperseguibiliaquerela,alladefinizionedelprocedimentoconl'emissionedidecretopenale
dicondanna".
Art.460.
Requisitideldecretodicondanna
1.Ildecretodicondannacontiene:
a)legeneralita'dell'imputatoolealtreindicazionipersonalichevalganoaidentificarlononche',quandooccorre,
quelledellapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniaria
b)l'enunciazionedelfatto,dellecircostanzeedelledisposizionidileggeviolate
c)laconcisaesposizionedeimotividifattoedidirittosucuiladecisionee'fondata,compreseleragioni
dell'eventualediminuzionedellapenaaldisottodelminimoedittale
d)ildispositivo
e)l'avvisochel'imputatoelapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniariapossonoproporreopposizione
entroquindicigiornidallanotificazionedeldecretoechel'imputatopuo'chiederemediantel'opposizioneil
giudizioimmediatoovveroilgiudizioabbreviatool'applicazionedellapenaanormadell'articolo444
f)l'avvertimentoall'imputatoeallapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniariache,incasodimancata
opposizione,ildecretodivieneesecutivo
g)l'avvisochel'imputatoelapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniariahannolafacolta'dinominare
undifensore
h)ladataelasottoscrizionedelgiudiceedell'ausiliariocheloassiste.
2.Conildecretodicondannailgiudiceapplicalapenanellamisurarichiestadalpubblicoministeroindicando
l'entita'dell'eventualediminuzionedellapenastessaaldisottodelminimoedittaleordinalaconfisca,neicasi
previstidall'articolo240,secondocommadelcodicepenale,olarestituzionedellecosesequestrateconcedela
sospensionecondizionaledellapena.Neicasiprevistidagliarticoli196e197delcodicepenale,dichiaraaltresi'la
responsabilita'dellapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniaria.
((3.Copiadeldecretoe'comunicataalpubblicoministeroede'notificataconilprecettoal
condannato,aldifensored'ufficiooaldifensoredifiduciaeventualmentenominatoedallapersona
civilmenteobbligataperlapenapecuniaria)).
4.Senone'possibileeseguirelanotificazioneperirreperibilita'dell'imputato,ilgiudicerevocaildecretopenaledi
condannaerestituiscegliattialpubblicoministero.(115)
5.Ildecretopenaledicondannanoncomportalacondannaalpagamentodellespesedelprocedimento,ne'
l'applicazionedipeneaccessorie.Anchesedivenutoesecutivononhaefficaciadigiudicatonelgiudiziocivileo
amministrativo.Ilreatoe'estintosenelterminedicinqueanni,quandoildecretoconcerneundelitto,ovverodi
dueanni,quandoildecretoconcerneunacontravvenzione,l'imputatononcommetteundelittoovverouna
contravvenzionedellastessaindole.Inquestocasosiestingueognieffettopenaleelacondannanone'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

129/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

comunquediostacoloallaconcessionediunasuccessivasospensionecondizionaledellapena.

AGGIORNAMENTO(115)
LaCortecostituzionale,consentenza1318novembre2000,n.504(inG.U.1as.s.22/11/2000,n.48)ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.460,comma4,delcodicediprocedurapenale,nellaparteincui
nonprevedelarevocadeldecretopenaledicondannaelarestituzionedegliattialpubblicoministeroanchenel
casoincuinonsiapossibilelanotificazioneneldomiciliodichiaratoanormadell'art.161delcodicediprocedura
penale".
Art.461.
Opposizione
1.Nelterminediquindicigiornidallanotificazionedeldecreto,l'imputatoelapersonacivilmenteobbligataperla
penapecuniaria,personalmenteoamezzodeldifensoreeventualmentenominato,possonoproporre
opposizionemediantedichiarazionericevutanellacancelleriadelgiudiceperleindaginipreliminaricheha
emessoildecretoovveronellacancelleriadeltribunale((odelgiudicedipace))delluogoincuisitrova
l'opponente.
2.Ladichiarazionediopposizionedeveindicare,apenadiinammissibilita',gliestremideldecretodicondanna,la
datadelmedesimoeilgiudicechelohaemesso.Ovenonabbiagia'provvedutoinprecedenza,nella
dichiarazionel'opponentepuo'nominareundifensoredifiducia.
3.Conl'attodiopposizionel'imputatopuo'chiederealgiudicechehaemessoildecretodicondannailgiudizio
immediatoovveroilgiudizioabbreviatool'applicazionedellapenaanormadell'articolo444.
4.L'opposizionee'inammissibile,oltrecheneicasiindicatinelcomma2,quandoe'propostafuoritermineoda
personanonlegittimata.
5.Senone'propostaopposizioneosequestae'dichiaratainammissibile,ilgiudicechehaemessoildecretodi
condannaneordinal'esecuzione.
6.Control'ordinanzadiinammissibilita'l'opponentepuo'proporrericorsopercassazione.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.462.
Restituzioneneltermineperproporreopposizione
1.L'imputatoelapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniariasonorestituitineltermineperproporre
opposizioneanormadell'articolo175.
Art.463.
Opposizionepropostasoltantodaalcuniinteressati
1.L'esecuzionedeldecretodicondannapronunciatoacaricodipiu'personeimputatedellostessoreatorimane
sospesaneiconfrontidicolorochenonhannopropostoopposizionefinoaquandoilgiudizioconseguente
all'opposizionepropostadaaltricoimputatinonsiadefinitoconpronunciairrevocabile.
2.Sel'opposizionee'propostadalsoloimputatoodallasolapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniaria,
glieffettisiestendonoancheaquellafraledettepartichenonhapropostoopposizione.
Art.464.
Giudizioconseguenteall'opposizione
1.Sel'opponentehachiestoilgiudizioimmediato,ilgiudiceemettedecretoanormadell'articolo456,comma,3
e5.Sel'opponentehachiestoilgiudizioabbreviato,ilgiudicefissacondecretol'udienzadandoneavvisoalmeno
cinquegiorniprimaalpubblicoministero,all'imputato,aldifensoreeallapersonaoffesanelgiudiziosi
osservano,inquantoapplicabili,ledisposizionidegliarticoli438,commi3e5,441,441bis,442e443nelcaso
dicuiall'articolo441bis,comma4,ilgiudice,revocatal'ordinanzaconcuierastatodispostoilgiudizio
abbreviato,fissal'udienzaperilgiudizioconseguenteall'opposizione.Sel'opponentehachiestol'applicazione
dellapenaanormadell'articolo444,ilgiudicefissacondecretountermineentroilqualeilpubblicoministero
deveesprimereilconsenso,disponendochelarichiestaeildecretosianonotificatialpubblicoministeroacura
dell'opponente.Oveilpubblicoministerononabbiaespressoilconsensonelterminestabilitoovverol'imputato
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

130/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

nonabbiaformulatonell'attodiopposizionealcunarichiesta,ilgiudiceemettedecretodigiudizioimmediato.
(17)(30)((133))
2.Ilgiudice,see'presentatadomandadioblazionecontestualeall'opposizione,decidesulladomandastessa
primadiemettereiprovvedimentianormadelcomma1.
3.Nelgiudizioconseguenteall'opposizione,l'imputatononpuo'chiedereilgiudizioabbreviatool'applicazione
dellapenasurichiesta,ne'presentaredomandadioblazione.Inognicaso,ilgiudicerevocaildecretopenaledi
condanna.
4.Ilgiudicepuo'applicareinognicasounapenaanchediversaepiu'gravediquellafissataneldecretodi
condannaerevocareibeneficigia'concessi.
5.Conlasentenzacheprosciogliel'imputatoperche'ilfattononsussiste,none'previstodallaleggecomereato
ovveroe'commessoinpresenzadiunacausadigiustificazione,ilgiudicerevocaildecretodicondannaanchenei
confrontidegliimputatidellostessoreatochenonhannopropostoopposizione.

AGGIORNAMENTO(17)
LaCortecostituzionale,consentenza28gennaio15febbraio1991,n.81(inG.U.1as.s.20/02/1991,n.8),
hadichiaratolaillegittimita'costituzionaledell'art.464,primocomma,delcodicediprocedurapenale,nellaparte
incuinonprevedecheilpubblicoministero,incasodidissenso,siatenutoadenunciarneleragionienellaparte
incuinonprevedecheilgiudice,quando,adibattimentoconcluso,ritieneingiustificatoildissensodelpubblico
ministero,possaapplicareall'imputatolariduzionedipenacontemplatadall'art.442,stessocomma,dellostesso
codice.

AGGIORNAMENTO(30)
LaCortecostituzionale,consentenza2231gennaio1992,n.23(inG.U.1as.s.5/2/1992n.6)hadichiarato
inapplicazionedell'art.27dellalegge11marzo1953,n.87"l'illegittimita'costituzionaledell'art.464,primo
comma,delcodicediprocedurapenalenellaparteincuinonprevedecheilgiudice,all'esitodeldibattimento,
ritenendocheilprocessopotevaesseredefinitoallostatodegliattidalgiudiceperleindaginipreliminari,possa
applicarelariduzionedipenaprevistadall'art.442,secondocomma,dellostessocodice".

AGGIORNAMENTO(133)
LaCortecostituzionale,consentenza1923maggio2003n.169(inG.U.1as.s.28/5/2003n.21)ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.464,comma1,secondoperiodo,delcodicediprocedurapenale,
nellaparteincuinonprevedeche,incasodirigettodellarichiestadigiudizioabbreviatosubordinataaduna
integrazioneprobatoria,l'imputatopossarinnovarelarichiestaprimadelladichiarazionediaperturadel
dibattimentodiprimogradoeilgiudicepossadisporreilgiudizioabbreviato".
((TitoloVbis
SOSPENSIONEDELPROCEDIMENTOCONMESSAALLAPROVA))
Art.464bis
(((Sospensionedelprocedimentoconmessaallaprova).))
((1.Neicasiprevistidall'articolo168bisdelcodicepenalel'imputatopuo'formularerichiestadi
sospensionedelprocedimentoconmessaallaprova.
2.Larichiestapuo'essereproposta,oralmenteoperiscritto,finoachenonsianoformulatele
conclusionianormadegliarticoli421e422ofinoalladichiarazionediaperturadeldibattimentodi
primogradonelgiudiziodirettissimoenelprocedimentodicitazionedirettaagiudizio.See'stato
notificatoildecretodigiudizioimmediato,larichiestae'formulataentroiltermineeconleforme
stabilitidall'articolo458,comma1.Nelprocedimentoperdecreto,larichiestae'presentatacon
l'attodiopposizione.
3.Lavolonta'dell'imputatoe'espressapersonalmenteopermezzodiprocuratorespecialeela
sottoscrizionee'autenticatanelleformeprevistedall'articolo583,comma3.
4.All'istanzae'allegatounprogrammaditrattamento,elaboratod'intesaconl'ufficiodiesecuzione
penaleesterna,ovvero,nelcasoincuinonsiastatapossibilel'elaborazione,larichiestadi
elaborazionedelpredettoprogramma.Ilprogrammainognicasoprevede:
a)lemodalita'dicoinvolgimentodell'imputato,nonche'delsuonucleofamiliareedelsuo
ambientedivitanelprocessodireinserimentosociale,ovecio'risultinecessarioepossibile
b)leprescrizionicomportamentalieglialtriimpegnispecificichel'imputatoassumeanchealfine
dielidereodiattenuareleconseguenzedelreato,considerandoatalfineilrisarcimentodeldanno,
lecondotteriparatorieelerestituzioni,nonche'leprescrizioniattinentiallavorodipubblicautilita'
ovveroall'attivita'divolontariatodirilievosociale
c)lecondottevolteapromuovere,ovepossibile,lamediazioneconlapersonaoffesa.
5.Alfinedidecideresullaconcessione,nonche'aifinidelladeterminazionedegliobblighiedelle
prescrizionicuieventualmentesubordinarla,ilgiudicepuo'acquisire,tramitelapoliziagiudiziaria,i
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

131/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

servizisocialioaltrientipubblici,tutteleulterioriinformazioniritenutenecessarieinrelazionealle
condizionidivitapersonale,familiare,socialeedeconomicadell'imputato.Taliinformazionidevono
essereportatetempestivamenteaconoscenzadelpubblicoministeroedeldifensore
dell'imputato.))
Art.464ter
(((Richiestadisospensionedelprocedimentoconmessaallaprovanelcorsodelleindagini
preliminari).))
((1.Nelcorsodelleindaginipreliminari,ilgiudice,see'presentataunarichiestadisospensionedel
procedimentoconmessaallaprova,trasmettegliattialpubblicoministeroaffinche'esprimail
consensooildissensonelterminedicinquegiorni.
2.Seilpubblicoministeroprestailconsenso,ilgiudiceprovvedeaisensidell'articolo464quater.
3.Ilconsensodelpubblicoministerodeverisultaredaattoscrittoesinteticamentemotivato,
unitamenteallaformulazionedell'imputazione.
4.Ilpubblicoministero,incasodidissenso,deveenunciarneleragioni.Incasodirigetto,
l'imputatopuo'rinnovarelarichiestaprimadell'aperturadeldibattimentodiprimogradoeil
giudice,seritienelarichiestafondata,provvedeaisensidell'articolo464quater.))
Art.464quater
(((Provvedimentodelgiudiceedeffettidellapronuncia).))
((1.Ilgiudice,senondevepronunciaresentenzadiproscioglimentoanormadell'articolo129,
decideconordinanzanelcorsodellastessaudienza,sentitelepartinonche'lapersonaoffesa,
oppureinappositaudienzaincameradiconsiglio,dellacuifissazionee'datocontestualeavviso
allepartieallapersonaoffesa.Siapplical'articolo127.
2.Ilgiudice,seritieneopportunoverificarelavolontarieta'dellarichiesta,disponelacomparizione
dell'imputato.
3.Lasospensionedelprocedimentoconmessaallaprovae'dispostaquandoilgiudice,inbaseai
parametridicuiall'articolo133delcodicepenale,reputaidoneoilprogrammaditrattamento
presentatoeritienechel'imputatosiasterra'dalcommettereulteriorireati.Atalfine,ilgiudice
valutaanchecheildomicilioindicatonelprogrammadell'imputatosiataledaassicurarele
esigenzedituteladellapersonaoffesadalreato.
4.Ilgiudice,anchesullabasedelleinformazioniacquisiteaisensidelcomma5dell'articolo464
bis,eaifinidicuialcomma3delpresentearticolopuo'integrareomodificareilprogrammadi
trattamento,conilconsensodell'imputato.
5.Ilprocedimentononpuo'esseresospesoperunperiodo:
a)superioreadueanniquandosiprocedeperreatiperiqualie'previstaunapenadetentiva,sola,
congiuntaoalternativaallapenapecuniaria
b)superioreaunannoquandosiprocedeperreatiperiqualie'previstalasolapenapecuniaria.
6.Iterminidicuialcomma5decorronodallasottoscrizionedelverbaledimessaallaprova
dell'imputato.
7.Control'ordinanzachedecidesull'istanzadimessaallaprovapossonoricorrerepercassazione
l'imputatoeilpubblicoministero,anchesuistanzadellapersonaoffesa.Lapersonaoffesapuo'
impugnareautonomamenteperomessoavvisodell'udienzaoperche',puressendocomparsa,non
e'statasentitaaisensidelcomma1.L'impugnazionenonsospendeilprocedimento.
8.Nelcasodisospensionedelprocedimentoconmessaallaprovanonsiapplical'articolo75,
comma3.
9.Incasodireiezionedell'istanza,questapuo'essereripropostanelgiudizio,primadella
dichiarazionediaperturadeldibattimento.))
Art.464quinquies
(((Esecuzionedell'ordinanzadisospensionedelprocedimentoconmessaallaprova).))
((1.Nell'ordinanzachedisponelasospensionedelprocedimentoconmessaallaprova,ilgiudice
stabilisceiltermineentroilqualeleprescrizioniegliobblighirelativiallecondotteriparatorieo
risarcitorieimpostidevonoessereadempiutitaleterminepuo'essereprorogato,suistanza
dell'imputato,nonpiu'diunavoltaesolopergravimotivi.Ilgiudicepuo'altresi',conilconsenso
dellapersonaoffesa,autorizzareilpagamentoratealedellesommeeventualmentedovuteatitolo
dirisarcimentodeldanno.
2.L'ordinanzae'immediatamentetrasmessaall'ufficiodiesecuzionepenaleesternachedeve
prendereincaricol'imputato.
3.Durantelasospensionedelprocedimentoconmessaallaprova,ilgiudice,sentitil'imputatoeil
pubblicoministero,puo'modificareconordinanzaleprescrizionioriginarie,fermarestandola
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

132/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

congruita'dellenuoveprescrizionirispettoallefinalita'dellamessaallaprova.))
Art.464sexies
(((Acquisizionediprovedurantelasospensionedelprocedimentoconmessaallaprova).))
((1.Durantelasospensionedelprocedimentoconmessaallaprovailgiudice,conlemodalita'
stabiliteperildibattimento,acquisisce,arichiestadiparte,leprovenonrinviabiliequelleche
possonocondurrealproscioglimentodell'imputato.))
Art.464septies
(((Esitodellamessaallaprova).))
((1.Decorsoilperiododisospensionedelprocedimentoconmessaallaprova,ilgiudicedichiara
consentenzaestintoilreatose,tenutocontodelcomportamentodell'imputatoedelrispettodelle
prescrizionistabilite,ritienechelaprovaabbiaavutoesitopositivo.Atalefineacquisiscela
relazioneconclusivadell'ufficiodiesecuzionepenaleesternachehapresoincaricol'imputatoe
fissal'udienzaperlavalutazionedandoneavvisoallepartieallapersonaoffesa.
2.Incasodiesitonegativodellaprova,ilgiudicedisponeconordinanzacheilprocessoriprendail
suocorso.))
Art.464octies
(((Revocadell'ordinanza).))
((1.Larevocadell'ordinanzadisospensionedelprocedimentoconmessaallaprovae'disposta
anched'ufficiodalgiudiceconordinanza.
2.Alfinedicuialcomma1delpresentearticoloilgiudicefissal'udienzaaisensidell'articolo127
perlavalutazionedeipresuppostidellarevoca,dandoneavvisoallepartieallapersonaoffesa
almenodiecigiorniprima.
3.L'ordinanzadirevocae'ricorribilepercassazioneperviolazionedilegge.
4.Quandol'ordinanzadirevocae'divenutadefinitiva,ilprocedimentoriprendeilsuocorsodal
momentoincuierarimastosospesoecessal'esecuzionedelleprescrizioniedegliobblighi
imposti.))
Art.464novies
(((Divietodiriproposizionedellarichiestadimessaallaprova).))
((1.Neicasidicuiall'articolo464septies,comma2,ovverodirevocadell'ordinanzadi
sospensionedelprocedimentoconmessaallaprova,l'istanzanonpuo'essereriproposta)).
LibroVII
GIUDIZIO
TitoloI
ATTIPRELIMINARIALDIBATTIMENTO
Art.465.
Attidelpresidentedeltribunaleodellacortediassise
1.Ilpresidentedeltribunaleodellacortediassise,ricevutoildecretochedisponeilgiudizio,puo',condecreto,
pergiustificatimotivi,anticiparel'udienzaodifferirlanonpiu'diunavolta.
2.Ilprovvedimentoe'comunicatoalpubblicoministeroenotificatoallepartiprivate,allapersonaoffesaeai
difensorinelcasodianticipazione,fermirestandoiterminiprevistidall'articolo429commi3e4,il
provvedimentoe'comunicatoenotificatoalmenosettegiorniprimadellanuovaudienza.
Art.466.
Facolta'deidifensori
1.Duranteilterminepercomparire,lepartieilorodifensori
hannofacolta'diprenderevisione,nelluogodovesitrovano,delle
cosesequestrate,diesaminareincancelleriagliattieidocumentiraccoltinelfascicoloperildibattimentoedi
estrarnecopia.
Art.467.
Attiurgenti
1.Neicasiprevistidall'articolo392,ilpresidentedeltribunale
odellacortediassisedispone,arichiestadiparte,l'assunzione
delleprovenonrinviabili,osservandoleformeprevisteperildibattimento.
2.Delgiorno,dell'oraedelluogostabilitiperilcompimento
dell'attoe'datoavvisoalmenoventiquattrooreprimaalpubblicoministero,allapersonaoffesaeaidifensori.
3.Iverbalidegliatticompiutisonoinseritinelfascicoloperil
dibattimento.
Art.468.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

133/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Citazioneditestimoni,peritieconsulentitecnici
1.Leparticheintendonochiederel'esameditestimoni,peritioconsulentitecnici((nonche'dellepersone
indicatenell'articolo210))devono,apenadiinammissibilita',depositareincancelleria,almenosettegiorni
primadelladatafissataperildibattimento,lalistaconlaindicazionedellecircostanzesucuidevevertere
l'esame.
((2.Ilpresidentedeltribunaleodellacortediassise,quandonesiafattarichiesta,autorizzacon
decretolacitazionedeitestimoni,peritioconsulentitecnicinonche'dellepersoneindicate
nell'articolo210,escludendoletestimonianzevietatedallaleggeequellemanifestamente
sovrabbondanti.Ilpresidentepuo'stabilirechelacitazionedeitestimoni,peritioconsulentitecnici
nonche'dellepersoneindicatenell'articolo210siaeffettuataperladatafissataperildibattimento
ovveroperaltresuccessiveudienzenellequalinesiaprevistol'esame.Inognicaso,il
provvedimentononpregiudicaladecisionesull'ammissibilita'dellaprovaanormadell'articolo
495)).
3.Itestimonieiconsulentitecniciindicatinellelistepossonoancheesserepresentatidirettamenteal
dibattimento.
4.Inrelazioneallecircostanzeindicatenelleliste,ciascunapartepuo'chiederelacitazioneaprovacontrariadi
testimoni,peritieconsulentitecnicinoncompresinellaproprialista,ovveropresentarlialdibattimento.
4bis.Lapartecheintendechiederel'acquisizionediverbalidiprovedialtroprocedimentopenaledevefarne
espressarichiestaunitamentealdepositodelleliste.Sesitrattadiverbalididichiarazionidipersonedellequalila
stessaoaltrapartechiedelacitazione,questae'autorizzatadalpresidentesolodopocheindibattimentoil
giudicehaammessol'esameanormadall'articolo495.
5.Ilpresidenteinognicasodisponediufficiolacitazionedelperitonominatonell'incidenteprobatorioanorma
dell'articolo392comma2.
Art.469.
Proscioglimentoprimadeldibattimento
1.Salvoquantoprevistodall'articolo129comma2,sel'azionepenalenondovevaessereiniziataonondeve
essereproseguitaovveroseilreatoe'estintoeseperaccertarlonone'necessarioprocederealdibattimento,il
giudice,incameradiconsiglio,sentitiilpubblicoministeroel'imputatoesequestinonsioppongono,pronuncia
sentenzainappellabiledinondoversiprocedereenunciandonelacausaneldispositivo.
((1bis.Lasentenzadinondoversiprocederee'pronunciataanchequandol'imputatonone'
punibileaisensidell'articolo131bisdelcodicepenale,previaaudizioneincameradiconsiglio
anchedellapersonaoffesa,secompare.))
TitoloII
DIBATTIMENTO
CapoI
DISPOSIZIONIGENERALI
Art.470.
Disciplinadell'udienza
1.Ladisciplinadell'udienzaeladirezionedeldibattimentosonoesercitatedalpresidentechedecidesenza
formalita'insuaassenzaladisciplinadell'udienzae'esercitatadalpubblicoministero.
2.Perl'eserciziodellefunzioniindicateinquestocapo,ilpresidenteoilpubblicoministerosiavvale,oveoccorra,
anchedellaforzapubblica,cheda'immediataesecuzioneairelativiprovvedimenti.
Art.471.
Pubblicita'dell'udienza
1.L'udienzae'pubblicaapenadinullita'.
2.Nonsonoammessinell'auladiudienzacolorochenonhannocompiutogliannidiciotto,lepersonechesono
sottoposteamisurediprevenzioneequellecheappaionoinstatodiubriachezza,diintossicazioneodisquilibrio
mentale.
3.Sealcunadiquestepersonedeveintervenireall'udienzacometestimone,e'fattaallontanarenonappenala
suapresenzanone'piu'necessaria.
4.None'consentitalapresenzainudienzadipersonearmate,fattaeccezionepergliappartenentiallaforza
pubblica,ne'dipersonecheportinooggettiattiamolestare.Lepersonecheturbanoilregolaresvolgimento
dell'udienzasonoespulseperordinedelpresidenteo,insuaassenza,delpubblicoministero,condivietodi
assisterealleulterioriattivita'processuali.
5.Perragionidiordine,ilpresidentepuo'disporre,incasieccezionali,chel'ammissionenell'auladiudienzasia
limitataaundeterminatonumerodipersone.
6.Iprovvedimentimenzionatinelpresentearticolosonodatioralmenteesenzaformalita'.
Art.472.
Casiincuisiprocedeaportechiuse
1.Ilgiudicedisponecheildibattimentooalcuniattidiessosisvolganoaportechiusequandolapubblicita'puo'
nuocerealbuoncostumeovvero,sevie'richiestadell'autorita'competente,quandolapubblicita'puo'
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

134/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

comportareladiffusionedinotiziedamanteneresegretenell'interessedelloStato.
2.Surichiestadell'interessato,ilgiudicedisponechesiprocedaaportechiuseall'assunzionediproveche
possonocausarepregiudizioallariservatezzadeitestimoniovverodellepartiprivateinordineafattichenon
costituisconooggettodell'imputazione.Quandol'interessatoe'assenteoestraneoalprocesso,ilgiudice
provvedediufficio.
3.Ilgiudicedisponealtresi'cheildibattimentooalcuniattidiessosisvolganoaportechiusequandola
pubblicita'puo'nuocereallapubblicaigiene,quandoavvengonodapartedelpubblicomanifestazionicheturbano
ilregolaresvolgimentodelleudienzeovveroquandoe'necessariosalvaguardarelasicurezzaditestimoniodi
imputati.
3bis.Ildibattimentorelativoaidelittiprevistidagliarticoli((600,))600bis,600ter,600quinquies,((601,
602,))609bis,609tere609octiesdelcodicepenalesisvolgeaporteapertetuttavia,lapersonaoffesapuo'
chiederechesiprocedaaportechiuseanchesoloperunapartediesso.Siprocedesempreaportechiuse
quandolaparteoffesae'minorenne.Intaliprocedimentinonsonoammessedomandesullavitaprivataosulla
sessualita'dellapersonaoffesasenonsononecessarieallaricostruzionedelfatto.
4.Ilgiudicepuo'disporrecheavvengaaportechiusel'esamedeiminorenni.
Art.473.
Ordinediprocedereaportechiuse
1.Neicasiprevistidall'articolo472,ilgiudice,sentiteleparti,dispone,conordinanzapronunciatainpubblica
udienza,cheildibattimentooalcuniattidiessosisvolganoaportechiuse.L'ordinanzae'revocataconle
medesimeformequandosonocessatiimotividelprovvedimento.
2.Quandosie'ordinatodiprocedereaportechiuse,nonpossonoperalcunmotivoessereammessenell'auladi
udienzapersonediversedaquellechehannoildirittooildoverediintervenire.Neicasiprevistidall'articolo472
comma3,ilgiudicepuo'consentirelapresenzadeigiornalisti.
3.Itestimoni,iperitieiconsulentitecnicisonoassuntisecondol'ordineincuivengonochiamatie,fatta
eccezionediquellichesianecessariotrattenerenell'auladiudienza,virimangonoperiltempostrettamente
necessario.
Art.474.
Assistenzadell'imputatoall'udienza
1.L'imputatoassisteall'udienzaliberonellapersona,anchesedetenuto,salvocheinquestocasosiano
necessariecauteleperprevenireilpericolodifugaodiviolenza.
Art.475.
Allontanamentocoattivodell'imputato
1.L'imputatoche,dopoesserestatoammonito,persistenelcomportarsiinmododaimpedireilregolare
svolgimentodell'udienza,e'allontanatodall'aulaconordinanzadelpresidente.
2.L'imputatoallontanatosiconsiderapresenteede'rappresentatodaldifensore.
3.L'imputatoallontanatopuo'essereriammessonell'auladiudienza,inognimomento,anchediufficio.Qualora
l'imputatodebbaesserenuovamenteallontanato,ilgiudicepuo'disporreconlastessaordinanzachesiaespulso
dall'aula,condivietodipartecipareulteriormentealdibattimento,senonperrendereledichiarazionipreviste
dagliarticoli503e523comma5.
Art.476.
Reaticommessiinudienza
1.Quandovienecommessounreatoinudienza,ilpubblicoministero
procedeanormadilegge,disponendol'arrestodell'autoreneicasi
consentiti.
2.None'consentitol'arrestodeltestimoneinudienzaperreaticoncernentiilcontenutodelladeposizione.
Art.477.
Durataeprosecuzionedeldibattimento
1.Quandonone'assolutamentepossibileesaurireildibattimentoinunasolaudienza,ilpresidentedisponeche
essovengaproseguitonelgiornoseguentenonfestivo.
2.Ilgiudicepuo'sospendereildibattimentosoltantoperragionidiassolutanecessita'eperunterminemassimo
che,computatetutteledilazioni,nonoltrepassiidiecigiorni,esclusiifestivi.
3.Ilpresidenteda'oralmentegliavvisiopportuniel'ausiliarionefamenzionenelverbale.Gliavvisisostituiscono
lecitazionielenotificazionipercolorochesonocomparsiodebbonoconsiderarsipresenti.
Art.478.
Questioniincidentali
1.Sullequestioniincidentalipropostedallepartinelcorsodeldibattimentoilgiudicedecideimmediatamentecon
ordinanza,previadiscussioneneimodiprevistidall'articolo491.
Art.479.
Questionicivilioamministrative
1.Fermoquantoprevistodall'articolo3,qualoraladecisionesull'esistenzadelreatodipendadallarisoluzionedi
unacontroversiacivileoamministrativadiparticolarecomplessita',perlaqualesiagia'incorsounprocedimento
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

135/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

pressoilgiudicecompetente,ilgiudicepenale,selaleggenonponelimitazioniallaprovadellaposizione
soggettivacontroversa,puo'disporrelasospensionedeldibattimento,finoachelaquestionenonsiastata
decisaconsentenzapassataingiudicato.
2.Lasospensionee'dispostaconordinanza,controlaqualepuo'esserepropostoricorsopercassazione.Il
ricorsononhaeffettosospensivo.
3.Qualorailgiudiziocivileoamministrativononsisiaconclusonelterminediunanno,ilgiudice,anchedi
ufficio,puo'revocarel'ordinanzadisospensione.
Art.480.
Verbalediudienza
1.L'ausiliariocheassisteilgiudiceredigeilverbalediudienza,nelqualesonoindicati:
a)illuogo,ladata,l'oradiaperturaedichiusuradell'udienza
b)inomieicognomideigiudici
c)ilnomeeilcognomedelrappresentantedelpubblicoministero,legeneralita'dell'imputatoolealtre
indicazionipersonalichevalgonoaidentificarlononche'legeneralita'dellealtrepartiedeilororappresentanti,i
nomieicognomideidifensori.
2.Ilverbalediudienzae'inseritonelfascicoloperildibattimento.
Art.481.
Contenutodelverbale
1.Ilverbaledescriveleattivita'svolteinudienzaeriportasinteticamentelerichiesteeleconclusionidel
pubblicoministeroedeidifensori.
2.Iprovvedimentidatioralmentedalpresidentesonoriprodottiinmodointegrale.Iprovvedimentidelgiudice
pubblicatiinudienzamedianteletturasonoallegatialverbale.
Art.482.
Dirittodellepartiinordinealladocumentazione
1.Lepartihannodirittodifareinserirenelverbale,entroilimitistrettamentenecessari,ognidichiarazioneacui
abbianointeresse,purche'noncontrariaallalegge.Lememoriescrittepresentatedallepartiasostegnodelle
proprierichiesteeconclusionisonoallegatealverbale.
2.Ilpresidentepuo'disporre,anchediufficio,chel'ausiliariodialetturadisingolepartidelverbalealfinedi
verificarnelafedelta'elacompletezza.Sulladomandadirettificazioneodicancellazionenonche'sullequestioni
relativeaquantoprevistodalcomma1,ilpresidentedecideconordinanza.
Art.483.
Sottoscrizioneetrascrizionedelverbale
1.Subitodopolaconclusionedell'udienzaolachiusuradeldibattimento,ilverbale,sottoscrittoallafinediogni
fogliodalpubblicoufficialecheloharedatto,e'presentatoalpresidenteperl'apposizionedelvisto.
2.Salvoquantoprevistodall'articolo528,inastriimpressiconicaratteridellastenotipiasonotrascrittiin
carattericomuninonoltretregiornidallaloroformazione.
3.Iverbalieletrascrizionisonoacclusialfascicoloperildibattimento.
CapoII
ATTIINTRODUTTIVI
Art.484.
Costituzionedelleparti
1.Primadidareinizioaldibattimento,ilpresidentecontrollalaregolarecostituzionedelleparti.
2.Qualoraildifensoredell'imputatononsiapresente,ilpresidentedesignacomesostitutoaltrodifensorea
normadell'articolo97comma4.
((2bis.Siapplicano,inquantocompatibili,ledisposizionidegliarticoli420bis,420ter,420
quatere420quinquies)).
Art.485.
((ARTICOLOABROGATODALLAL.16DICEMBRE1999,N.479))
Art.486.
((ARTICOLOABROGATODALLAL.16DICEMBRE1999,N.479))
Art.487.
((ARTICOLOABROGATODALLAL.16DICEMBRE1999,N.479))
Art.488.
((ARTICOLOABROGATODALLAL.16DICEMBRE1999,N.479))
Art.489
(Dichiarazionidell'imputatocontroilqualesie'procedutoinassenzanell'udienzapreliminare).
1.L'imputatocontroilqualesie'procedutoinassenzanelcorsodell'udienzapreliminarepuo'chiederedi
rendereledichiarazioniprevistedall'articolo494.
2.Sel'imputatoforniscelaprovachel'assenzanelcorsodell'udienzapreliminaree'riconducibileallesituazioni
previstedall'articolo420bis,comma4,e'rimessoneltermineperformularelerichiestedicuiagliarticoli438e
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

136/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

444.
((215))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3".

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3".

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.490.
Accompagnamentocoattivodell'imputatoassente((215))
1.Ilgiudice,anormadell'articolo132,puo'disporrel'accompagnamentocoattivodell'imputatoassente,quando
lasuapresenzae'necessariaperl'assunzionediunaprovadiversadall'esame.((215))

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.491.
Questionipreliminari
1.Lequestioniconcernentilacompetenzaperterritoriooperconnessione,lenullita'indicatenell'articolo181
commi2e3,lacostituzionedipartecivile,lacitazioneol'interventodelresponsabilecivileedellapersona
civilmenteobbligataperlapenapecuniariael'interventodeglientiedelleassociazioniprevistidall'articolo91
sonopreclusesenonsonopropostesubitodopocompiutoperlaprimavoltal'accertamentodellacostituzione
dellepartiesonodeciseimmediatamente.
2.Ladisposizionedelcomma1siapplicaancheallequestioniconcernentiilcontenutodelfascicoloperil
dibattimentoelariunioneolaseparazionedeigiudizi,salvochelapossibilita'diproporlesorgasoltantonelcorso
deldibattimento.
3.Lequestionipreliminarisonodiscussedalpubblicoministeroedaundifensoreperogniparteprivata.La
discussionedeveesserecontenutaneilimitiditempostrettamentenecessariallaillustrazionedellequestioni.
Nonsonoammesserepliche.
4.Ilgiudiceprovvedeinmeritoagliattichedevonoessereacquisitialfascicoloperildibattimentoovvero
eliminatidaesso.5.Sullequestionipreliminariilgiudicedecideconordinanza.
Art.492.
Dichiarazionediaperturadeldibattimento
1.Compiuteleattivita'indicatenegliarticoli484eseguenti,ilpresidentedichiaraapertoildibattimento.
2.L'ausiliariocheassisteilgiudiceda'letturadell'imputazione.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

137/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.493.
(((Richiestediprova)
1.Ilpubblicoministero,idifensoridellapartecivile,delresponsabilecivile,dellapersona
civilmenteobbligataperlapenapecuniariaedell'imputatonell'ordineindicanoifatticheintendono
provareechiedonol'ammissionedelleprove.
2.E'ammessal'acquisizionediprovenoncompresenellalistaprevistadall'articolo468quandola
partechelerichiededimostradinonaverlepotuteindicaretempestivamente.
3.Lepartipossonoconcordarel'acquisizionealfascicoloperildibattimentodiatticontenutinel
fascicolodelpubblicoministero,nonche'delladocumentazionerelativaall'attivita'diinvestigazione
difensiva.
4.Ilpresidenteimpedisceognidivagazione,ripetizioneeinterruzioneeogniletturaoesposizione
delcontenutodegliatticompiutiduranteleindaginipreliminari)).
Art.494.
Dichiarazionispontaneedell'imputato
1.Esaurital'esposizioneintroduttiva,ilpresidenteinformal'imputatocheeglihafacolta'direndereinognistato
deldibattimentoledichiarazionicheritieneopportune,purche'essesiriferiscanoall'oggettodell'imputazionee
nonintralcinol'istruzionedibattimentale.Senelcorsodelledichiarazionil'imputatononsiattieneall'oggetto
dell'imputazione,ilpresidenteloammoniscee,sel'imputatopersiste,glitoglielaparola.
2.L'ausiliarioriproduceintegralmenteledichiarazionireseanormadelcomma1,salvocheilgiudicedisponga
cheilverbalesiaredattoinformariassuntiva.
Art.495.
Provvedimentidelgiudiceinordineallaprova
1.Ilgiudice,sentiteleparti,provvedeconordinanzaall'ammissionedelleproveanormadegliarticoli190,
comma1,e190bis.Quandoe'stataammessal'acquisizionediverbalidiprovedialtriprocedimenti,ilgiudice
provvedeinordineallarichiestadinuovaassunzionedellastessaprovasolodopol'acquisizionedella
documentazionerelativaallaprovadell'altroprocedimento.
2.L'imputatohadirittoall'ammissionedelleproveindicateadiscaricosuifatticostituentioggettodelleprovea
caricolostessodirittospettaalpubblicoministeroinordinealleproveacaricodell'imputatosuifatticostituenti
oggettodelleproveadiscarico.
3.Primacheilgiudiceprovvedasulladomanda,lepartihannofacolta'diesaminareidocumentidicuie'chiesta
l'ammissione.
4.Nelcorsodell'istruzionedibattimentale,ilgiudicedecideconordinanzasulleeccezionipropostedallepartiin
ordineallaammissibilita'delleprove.Ilgiudice,sentiteleparti,puo'revocareconordinanzal'ammissionedi
provecherisultanosuperflueoammettereprovegia'escluse.
((4bis.Nelcorsodell'istruzionedibattimentaleciascunadellepartipuo'rinunziare,conil
consensodell'altraparte,all'assunzionedelleproveammesseasuarichiesta.))
CapoIII
ISTRUZIONEDIBATTIMENTALE
Art.496.
Ordinenell'assunzionedelleprove
1.L'istruzionedibattimentaleiniziaconl'assunzionedelleproverichiestedalpubblicoministeroeproseguecon
l'assunzionediquellerichiestedaaltreparti,nell'ordineprevistodall'articolo493comma2.
2.Lepartipossonoconcordareundiversoordinediassunzionedelleprove.
Art.497.
Attipreliminariall'esamedeitestimoni
1.Itestimonisonoesaminatil'unodopol'altronell'ordinepresceltodallepartichelihannoindicati.
2.Primachel'esameabbiainizio,ilpresidenteavverteiltestimonedell'obbligodidirelaverita'.Salvochesitratti
dipersonaminoredeglianniquattordici,ilpresidenteavvertealtresi'iltestimonedelleresponsabilita'previste
dallaleggepenaleperitestimonifalsioreticentieloinvitaarenderelaseguentedichiarazione:"Consapevole
dellaresponsabilita'moraleegiuridicacheassumoconlamiadeposizione,miimpegnoadiretuttalaverita'ea
nonnasconderenulladiquantoe'amiaconoscenza".Loinvitaquindiafornirelepropriegeneralita'.
2bis.Gliufficialiegliagentidipoliziagiudiziaria,ancheappartenentiadorganismidipoliziaesteri,((i
dipendentideiservizidiinformazioneperlasicurezza,))gliausiliari,nonche'leinterpostepersone,
chiamatiadeporre,inognistatoegradodelprocedimento,inordinealleattivita'svoltesottocoperturaaisensi
dell'articolo9dellalegge16marzo2006,n.146,((edellalegge3agosto2007,n.124,))esuccessive
modificazioni,invitatiafornirelepropriegeneralita',indicanoquelledicoperturautilizzatenelcorsodelleattivita'
medesime.
3.L'osservanzadelledisposizionidelcomma2e'prescrittaapenadinullita'.
Art.498.
Esamedirettoecontroesamedeitestimoni
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

138/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Ledomandesonorivoltedirettamentedalpubblicoministeroodaldifensorechehachiestol'esamedel
testimone.
2.Successivamentealtredomandepossonoessererivoltedallepartichenonhannochiestol'esame,secondo
l'ordineindicatonell'articolo496.
3.Chihachiestol'esamepuo'proporrenuovedomande.
4.L'esametestimonialedelminorennee'condottodalpresidentesudomandeecontestazionipropostedalle
parti.Nell'esameilpresidentepuo'avvalersidell'ausiliodiunfamiliaredelminoreodiunespertoinpsicologia
infantile.Ilpresidente,sentiteleparti,seritienechel'esamedirettodelminorenonpossanuocereallaserenita'
delteste,disponeconordinanzacheladeposizioneproseguanelleformeprevistedaicommiprecedenti.
L'ordinanzapuo'essererevocatanelcorsodell'esame.(85)
4bis.Siapplicano,seunapartelorichiedeovveroseilpresidenteloritienenecessario,lemodalita'dicui
all'articolo398,comma5bis.
4ter.Quandosiprocedeperireatidicuiagliarticoli((572,))600,600bis,600ter,600quater,600
quinquies,601,602,609bis,609ter,609quatere609octiese612bisdelcodicepenale,l'esamedelminore
vittimadelreatoovverodelmaggiorenneinfermodimentevittimadelreatovieneeffettuato,surichiestasuao
delsuodifensore,mediantel'usodiunvetrospecchiounitamenteadunimpiantocitofonico.(140)
((4quater.Quandosiprocedeperireatiprevistidalcomma4ter,selapersonaoffesae'
maggiorenneilgiudiceassicurachel'esamevengacondottoanchetenendocontodellaparticolare
vulnerabilita'dellastessapersonaoffesa,desuntaanchedaltipodireatopercuisiprocede,eove
ritenutoopportuno,dispone,arichiestadellapersonaoffesaodelsuodifensore,l'adozionedi
modalita'protette.))

AGGIORNAMENTO(85)
LaCortecostituzionale,consentenza1830luglio1997,n.283(inG.U.1as.s.6/8/1997,n.32)hadichiarato
l'illegittimita'costituzionaledelpresentearticolo"nellaparteincuinonconsente,nelcasoditestimone
maggiorenneinfermodimente,cheilpresidente,sentiteleparti,overitengachel'esamedeltesteadopera
dellepartipossanuocereallapersonalita'deltestemedesimo,neconducadirettamentel'esamesudomandee
contestazionipropostedalleparti".

AGGIORNAMENTO(140)
LaCortecostituzionale,conlasentenza1329gennaio2005,n.63(inG.U.1as.s.2/2/2005,n.5)ha
dichiaratolaillegittimita'costituzionaledell'art.498,comma4ter,delcodicediprocedurapenalenellapartein
cuinonprevedechel'esamedelmaggiorenneinfermodimentevittimadelreatosiaeffettuato,surichiestasua
odelsuodifensore,mediantel'usodiunvetrospecchiounitamenteadunimpiantocitofonico.
Art.499.
Regoleperl'esametestimoniale
1.L'esametestimonialesisvolgemediantedomandesufattispecifici.
2.Nelcorsodell'esamesonovietateledomandechepossononuocereallasincerita'dellerisposte.
3.Nell'esamecondottodallapartechehachiestolacitazionedeltestimoneedaquellachehauninteresse
comunesonovietateledomandechetendonoasuggerirelerisposte.
4.Ilpresidentecurachel'esamedeltestimonesiacondottosenzaledereilrispettodellapersona.
5.Iltestimonepuo'essereautorizzatodalpresidenteaconsultare,inaiutodellamemoria,documentidalui
redatti.
((6.Durantel'esame,ilpresidente,anchediufficio,intervieneperassicurarelapertinenzadelle
domande,lagenuinita'dellerisposte,lalealta'dell'esameelacorrettezzadellecontestazioni,
ordinando,seoccorre,l'esibizionedelverbalenellaparteincuiledichiarazionisonostateutilizzate
perlecontestazioni.))
Art.500.
(((Contestazioninell'esametestimoniale).
1.Fermiidivietidiletturaediallegazione,leparti,percontestareintuttooinparteilcontenuto
delladeposizione,possonoservirsidelledichiarazioniprecedentementeresedaltestimonee
contenutenelfascicolodelpubblicoministero.Talefacolta'puo'essereesercitatasolosesuifattio
sullecircostanzedacontestareiltestimoneabbiagia'deposto.
2.Ledichiarazioniletteperlacontestazionepossonoesserevalutateaifinidellacredibilita'del
teste.
3.Seiltesterifiutadisottoporsiall'esameoalcontroesamediunadelleparti,neiconfrontidi
questanonpossonoessereutilizzate,senzailsuoconsenso,ledichiarazionireseadaltraparte,
salverestandolesanzionipenalieventualmenteapplicabilialdichiarante.
4.Quando,ancheperlecircostanzeemerseneldibattimento,visonoelementiconcretiperritenere
cheiltestimonee'statosottopostoaviolenza,minaccia,offertaopromessadidenaroodialtra
utilita',affinche'nondepongaovverodepongailfalso,ledichiarazionicontenutenelfascicolodel
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

139/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

pubblicoministeroprecedentementeresedaltestimonesonoacquisitealfascicolodeldibattimento
equelleprevistedalcomma3possonoessereutilizzate.
5.Sull'acquisizionedicuialcomma4ilgiudicedecidesenzaritardo,svolgendogliaccertamenti
cheritienenecessari,surichiestadellaparte,chepuo'fornireglielementiconcretiperritenereche
iltestimonee'statosottopostoaviolenza,minaccia,offertaopromessadidenaroodialtrautilita'.
6.Arichiestadiparte,ledichiarazioniassuntedalgiudiceanormadell'articolo422sonoacquisite
alfascicolodeldibattimentoesonovalutateaifinidellaprovaneiconfrontidellepartichehanno
partecipatoallaloroassunzione,sesonostateutilizzateperlecontestazioniprevistedalpresente
articolo.Fuoridalcasoprevistodalperiodoprecedente,siapplicanoledisposizionidicuiaicommi
2,4e5.
7.Fuoridaicasidicuialcomma4,suaccordodellepartiledichiarazionicontenutenelfascicolodel
pubblicoministeroprecedentementeresedaltestimonesonoacquisitealfascicolodeldibattimento.
))

AGGIORNAMENTO(38)
LaCortecostituzionale,consentenza18maggio3giugno1992n.255(inG.U.1as.s.4/6/1992n.24)ha
dichiaratolaillegittimita'costituzionale:
delpresentearticolo,terzocomma.
delpresentearticoloquartocomma"nellaparteincuinonprevedel'acquisizionenelfascicoloperil
dibattimento,sesonostateutilizzateperlecontestazioniprevistedaicommiprimoesecondo,delledichiarazioni
precedentementeresedaltestimoneecontenutenelfascicolodelpubblicoministero".
Art.501.
Esamedeiperitiedeiconsulentitecnici
1.Perl'esamedeiperitiedeiconsulentitecnicisiosservanoledisposizionisull'esamedeitestimoni,inquanto
applicabili.
2.Ilperitoeilconsulentetecnicohannoinognicasofacolta'diconsultaredocumenti,notescrittee
pubblicazioni,chepossonoessereacquisiteanchediufficio.
Art.502.
Esameadomicilioditestimoni,peritieconsulentitecnici
1.Incasodiassolutaimpossibilita'diuntestimone,diunperitoodiunconsulentetecnicoacomparireper
legittimoimpedimento,ilgiudice,arichiestadiparte,puo'dispornel'esamenelluogoincuisitrova,dando
comunicazione,anormadell'articolo477comma3,delgiorno,dell'oraedelluogodell'esame.
2.L'esamesisvolgeconleformeprevistedagliarticoliprecedenti,esclusalapresenzadelpubblico.L'imputatoe
lealtrepartiprivatesonorappresentatidairispettividifensori.Ilgiudice,quandonee'fattarichiesta,ammette
l'interventopersonaledell'imputatointeressatoall'esame.
Art.503.
Esamedellepartiprivate
1.Ilpresidentedisponel'esamedelleparticheneabbianofattorichiestaocheviabbianoconsentito,secondoil
seguenteordine:partecivile,responsabilecivile,personacivilmenteobbligataperlapenapecuniariaeimputato.
2.L'esamesisvolgeneimodiprevistidagliarticoli498e499.Hainizioconledomandedeldifensoreodel
pubblicoministerochel'hachiestoeprosegueconledomande,secondoicasi,delpubblicoministeroedei
difensoridellapartecivile,delresponsabilecivile,dellapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniaria,del
coimputatoedell'imputato.Quindi,chihainiziatol'esamepuo'rivolgerenuovedomande.
3.Fermiidivietidiletturaediallegazione,ilpubblicoministeroeidifensori,percontestareintuttooinparteil
contenutodelladeposizione,possonoservirsidelledichiarazioniprecedentementeresedallaparteesaminatae
contenutenelfascicolodelpubblicoministero.Talefacolta'puo'essereesercitatasolosesuifattiesulle
circostanzedacontestarelaparteabbiagia'deposto.
4.Siapplicaladisposizione((dell'articolo500comma2)).
5.Ledichiarazioniallequaliildifensoreavevaildirittodi
assistereassuntedalpubblicoministeroodallapoliziagiudiziariasudelegadelpubblicoministerosonoacquisite
nelfascicoloperildibattimento,sesonostateutilizzateperlecontestazioniprevistedalcomma3.
6.Ladisposizioneprevistadalcomma5siapplicaancheperledichiarazionireseanormadegliarticoli294,299,
comma3ter,391e422.
Art.504.
Opposizioninelcorsodell'esamedeitestimoni
1.Salvochelaleggedispongadiversamente,sulleopposizioniformulatenelcorsodell'esamedeitestimoni,dei
periti,deiconsulentitecniciedellepartiprivateilpresidentedecideimmediatamenteesenzaformalita'.
Art.505.
Facolta'deglientiedelleassociazionirappresentatividiinteressilesidalreato
1.Glientieleassociazioniintervenutinelprocessoanormadell'articolo93possonochiederealpresidentedi
rivolgeredomandeaitestimoni,aiperiti,aiconsulentitecnicieallepartiprivatechesisonosottoposteaesame.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

140/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Possonoaltresi'chiederealgiudicel'ammissionedinuovimezzidiprovautiliall'accertamentodeifatti.
Art.506.
Poteridelpresidenteinordineall'esamedeitestimoniedellepartiprivate
1.Ilpresidente,anchesurichiestadialtrocomponentedelcollegio,inbaseairisultatidelleproveassuntenel
dibattimentoainiziativadellepartioaseguitodelleletturedisposteanormadegliarticoli511,512e513,puo'
indicareallepartitemidiprovanuoviopiu'ampi,utiliperlacompletezzadell'esame.
((2.Ilpresidente,anchesurichiestadialtrocomponentedelcollegio,puo'rivolgeredomandeai
testimoni,aiperiti,aiconsulentitecnici,allepersoneindicatenell'articolo210edallepartigia'
esaminate,solodopol'esameeilcontroesame.Restasalvoildirittodellepartidiconcludere
l'esamesecondol'ordineindicatonegliarticoli498,commi1e2,e503,comma2)).
Art.507.
Ammissionedinuoveprove
1.Terminatal'acquisizionedelleprove,ilgiudice,serisultaassolutamentenecessario,puo'disporreanchedi
ufficiol'assunzionedinuovimezzidiprove.
((1bis.Ilgiudicepuo'disporreanormadelcomma1anchel'assunzionedimezzidiprovarelativi
agliattiacquisitialfascicoloperildibattimentoanormadegliarticoli431,comma2,e493,comma
3)).
Art.508.
Provvedimenticonseguentiall'ammissionedellaperizianeldibattimento
1.Seilgiudice,diufficioosurichiestadiparte,disponeunaperizia,ilperitoe'immediatamentecitatoa
comparireedeveesporreilsuoparerenellostessodibattimento.Quandonone'possibileprovvedereintale
modo,ilgiudicepronunciaordinanzaconlaquale,see'necessario,sospendeildibattimentoefissaladatadella
nuovaudienzanelterminemassimodisessantagiorni.
2.Conl'ordinanzailgiudicedesignauncomponentedelcollegioperl'eserciziodeipoteriprevistidall'articolo228.
3.Nellanuovaudienzailperitorispondeaiquesitiede'esaminatoanormadell'articolo501.
Art.509.
Sospensionedeldibattimentoperesigenzeistruttorie
1.Neicasiprevistidagliarticoli495comma4,506e507ilgiudice,qualoranonsiapossibileprovvederenella
medesimaudienza,sospendeildibattimentoperiltempostrettamentenecessario,fissandoladatadellanuova
udienza.
Art.510.
Verbalediassunzionedeimezzidiprova
1.Nelverbalesonoindicatelegeneralita'deitestimoni,deiperiti,deiconsulentitecniciedegliinterpretiede'
fattamenzionediquantoprevistodall'articolo497comma2.
2.L'ausiliariocheassisteilgiudicedocumentanelverbalelosvolgimentodell'esamedeitestimoni,deiperiti,dei
consulentitecniciedellepartiprivate,riproducendointegralmenteinformadirettaledomandepostedalleparti
odalpresidentenonche'lerispostedellepersoneesaminate.
3.Quandoilgiudicedisponecheilverbalesiaredattosoloinformariassuntiva,ipoteridivigilanzaprevisti
dall'articolo140comma2,sonoesercitatidalpresidente.
Art.511.
Lettureconsentite
1.Ilgiudice,anchediufficio,disponechesiadatalettura,integraleoparziale,degliatticontenutinelfascicolo
perildibattimento.
2.Laletturadiverbalididichiarazionie'dispostasolodopol'esamedellapersonacheleharese,amenoche
l'esamenonabbialuogo.
3.Laletturadellarelazioneperitalee'dispostasolodopol'esamedelperito.
4.Laletturadeiverbalidelledichiarazionioralidiquerelaodiistanzae'consentitaaisolifinidell'accertamento
dellaesistenzadellacondizionediprocedibilita'.
5.Inluogodellalettura,ilgiudice,anchediufficio,puo'indicarespecificamentegliattiutilizzabiliaifinidella
decisione.L'indicazionedegliattiequivaleallalorolettura.Ilgiudicedisponetuttavialalettura,integraleo
parziale,quandositrattadiverbalididichiarazionieunapartenefarichiesta.Sesitrattadialtriatti,ilgiudicee'
vincolatoallarichiestadiletturasolonelcasodiunseriodisaccordosulcontenutodiessi.
6.Lafacolta'dichiederelaletturaol'indicazionedegliatti,previstadaicommi1e5,e'attribuitaancheaglienti
ealleassociazioniintervenutianormadell'articolo93.
Art.511bis.
(((Letturadiverbalidiprovedialtriprocedimenti).
1.Ilgiudice,anchediufficio,disponechesiadatalettura,deiverbalidegliattiindicatinell'articolo
238.Siapplicailcomma2dell'articolo511.))
Art.512.
Letturadiattipersopravvenutaimpossibilita'diripetizione
1.Ilgiudice,arichiestadiparte,disponechesiadataletturadegliattiassuntidallapoliziagiudiziaria,dal
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

141/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

pubblicoministero,daidifensoridellepartiprivateedalgiudicenelcorsodellaudienzapreliminarequando,per
fattiocircostanzeimprevedibili,nee'divenutaimpossibilelaripetizione.
((1bis.E'sempreconsentitalaletturadeiverbalirelativiall'acquisizioneedalleoperazionidi
distruzionedegliattidicuiall'articolo240)).
Art.512bis.
(((Letturadidichiarazioniresedapersonaresidenteall'estero).
1.Ilgiudice,arichiestadiparte,puo'disporre,tenutocontodeglialtrielementidiprovaacquisiti,
chesiadataletturadeiverbalididichiarazioniresedapersonaresidenteall'esteroancheaseguito
dirogatoriainternazionaleseessa,essendostatacitata,none'comparsaesolonelcasoincuinon
nesiaassolutamentepossibilel'esamedibattimentale)).
Art.513.
(Letturadelledichiarazioniresedall'imputatonelcorsodelleindaginipreliminarionell'udienzapreliminare).
1.Ilgiudice,sel'imputatoe'assenteovverorifiutadisottoporsiall'esame,dispone,arichiestadiparte,chesia
dataletturadeiverbalidelledichiarazioniresedall'imputatoalpubblicoministerooallapoliziagiudiziariasu
delegadelpubblicoministerooalgiudicenelcorsodelleindaginipreliminarionell'udienzapreliminare,matali
dichiarazioninonpossonoessereutilizzateneiconfrontidialtrisenzailloroconsensosalvochericorranoi
presuppostidicuiall'articolo500,comma4.((215))
2.Seledichiarazionisonostateresedallepersoneindicatenell'articolo210,comma1ilgiudice,arichiestadi
parte,dispone,secondoicasi,l'accompagnamentocoattivodeldichiaranteol'esameadomicilioolarogatoria
internazionaleovverol'esameinaltromodoprevistodallaleggeconlegaranziedelcontraddittorio.Senone'
possibileottenerelapresenzadeldichiarante,ovveroprocedereall'esameinunodeimodisuddetti,siapplicala
disposizionedell'articolo512qualoralaimpossibilita'dipendadafattiocircostanzeimprevedibilialmomentodelle
dichiarazioni.Qualoraildichiarantesiavvalgadellafacolta'dinonrispondere,ilgiudicedisponelaletturadei
verbalicontenentilesuddettedichiarazionisoltantoconl'accordodelleparti.(96)
3.Seledichiarazionidicuiaicommi1e2delpresentearticolosonostateassunteaisensidell'articolo392,si
applicanoledisposizionidicuiall'articolo511.

AGGIORNAMENTO(37)
LaCortecostituzionale,conlasentenza18maggio3giugno1992,n.254(G.U.1s.s.4/6/1992n.24)ha
dichiaratoillegittimita'costituzionaledelpresentearticolo,secondocomma,"nellaparteincuinonprevedeche
ilgiudice,sentiteleparti,disponelaletturadeiverbalidelledichiarazionidicuialprimocommadelmedesimo
articoloresedallepersoneindicatenell'art.210,qualoraquestesiavvalganodellafacolta'dinonrispondere".

AGGIORNAMENTO(62)
LaCortecostituzionale,consentenza2024febbraio1995,n.60(G.U.1as.s.1/3/1995,n.9)hadisposto
l'illegittimita'costituzionaledelprimocommadelpresentearticolo"nellaparteincuinonprevedecheilgiudice,
ricorrendonelecondizioni,dispongachesiadataletturadeiverbalidelledichiarazionidell'imputatoassuntedalla
poliziagiudiziariasudelegadelpubblicoministero".

AGGIORNAMENTO(96)
LaCortecostituzionale,consentenza26ottobre2novembre1998,n.361(G.U.1as.s.4/11/1998,n.44)ha
dispostol'illegittimita'costituzionaleparzialedelsecondocomma,ultimoperiodo,delpresenteart.513"nella
parteincuinonprevedeche,qualoraildichiaranterifiutiocomunqueomettaintuttooinpartedirisponderesu
fatticoncernentilaresponsabilitdialtrigia'oggettodellesueprecedentidichiarazioni,inmancanzadell'accordo
dellepartiallaletturasiapplical'art.500,commi2bise4,delcodicediprocedurapenale".

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.514.
(((Letturevietate).
1.Fuorideicasiprevistidagliarticoli511,512,512bise513,nonpuo'esseredataletturadei
verbalidelledichiarazioniresedall'imputato,dallepersoneindicatenell'articolo210edaitestimoni
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

142/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

allapoliziagiudiziaria,alpubblicoministerooalgiudicenelcorsodelleindaginipreliminarionella
udienzapreliminare,amenochenell'udienzapreliminareledichiarazionisianostateresenelle
formeprevistedagliarticoli498e499,allapresenzadell'imputatoodelsuodifensore.
2.Fuorideicasiprevistidall'articolo511,e'vietatalaletturadeiverbaliedeglialtriattidi
documentazionedelleattivita'compiutedallapoliziagiudiziaria.L'ufficialeol'agentedipolizia
giudiziariaesaminatocometestimonepuo'servirsiditaliattianormadell'articolo499,comma5)).
Art.515.
Allegazionediattialfascicoloperildibattimento
1.Iverbalidegliattidicuie'statadataletturaeidocumentiammessianormadell'articolo495sonoinseriti,
unitamentealverbalediudienza,nelfascicoloperildibattimento.
CapoIV
NUOVECONTESTAZIONI
Art.516.
Modificadellaimputazione
1.Senelcorsodell'istruzionedibattimentaleilfattorisultadiversodacomee'descrittoneldecretochedisponeil
giudizio,enonappartieneallacompetenzadiungiudicesuperiore,ilpubblicoministeromodifical'imputazionee
procedeallarelativacontestazione.(56)(67)
1bis.Seaseguitodellamodificailreatorisultaattribuitoallacognizionedeltribunaleincomposizionecollegiale
anziche'monocratica,l'inosservanzadelledisposizionisulacomposizionedelgiudicee'rilevataoeccepita,apena
didecadenza,immediatamentedopolanuovacontestazioneovvero,neicasiindicatidagliarticoli519comma2
e520comma2,primadelcompimentodiognialtroattonellanuovaudienzafissataanormadeimedesimi
articoli.(90)(90a)
1ter.Seaseguitodellamodificarisultaunreatoperilqualee'previstal'udienzapreliminare,equestanonsie'
tenuta,l'inosservanzadellerelativedisposizionie'eccepita,apenadidecadenza,entroiltermineindicatodal
comma1bis.
(175)((210))

AGGIORNAMENTO(56)
LaCortecostituzionale,consentenza2230giugno1994,n.265(inG.U.1as.s.06/07/1994,n.28),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliartt.516e517delcodicediprocedurapenalenellaparteincuinon
prevedonolafacolta'dell'imputatodirichiederealgiudicedeldibattimentol'applicazionedipenaanormadell'art.
444delcodicediprocedurapenale,relativamentealfattodiversooalreatoconcorrentecontestatoin
dibattimento,quandolanuovacontestazioneconcerneunfattochegia'risultavadagliattidiindagineal
momentodell'eserciziodell'azionepenaleovveroquandol'imputatohatempestivamenteeritualmenteproposto
larichiestadiapplicazionedipenainordinealleoriginarieimputazioni".

AGGIORNAMENTO(67)
LaCortecostituzionale,conlasentenza1529dicembre1995,n.530(G.U.1as.s.3/1/1996n.1),ha
dichiarato"inapplicazionedell'art.27dellalegge11marzo1953,n.87,l'illegittimita'costituzionaledell'art.516
delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinonprevedelafacolta'dell'imputatodiproporredomandadi
oblazione,aisensidegliartt.162e162bisdelcodicepenale,relativamentealfattodiversocontestatoin
dibattimento".

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3".

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51,comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188,hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3".

AGGIORNAMENTO(175)
LaCorteCostituzionale,consentenza1418dicembre2009,n.333(inG.U.1as.s.23/12/2009,n.51),ha
disposto"inapplicazionedell'art.27dellalegge11marzo1953,n.87,l'illegittimita'costituzionaledell'art.516
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

143/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinonprevedelafacolta'dell'imputatodirichiederealgiudicedel
dibattimentoilgiudizioabbreviatorelativamentealfattodiversocontestatoindibattimento,quandolanuova
contestazioneconcerneunfattochegia'risultavadagliattidiindaginealmomentodieserciziodell'azione
penale".

AGGIORNAMENTO(210)
LaCorteCostituzionale,consentenza15dicembre2014,n.273(inG.U.1as.s.10/12/2014,n.51),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.516delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinonprevede
lafacolta'dell'imputatodirichiederealgiudicedeldibattimentoilgiudizioabbreviatorelativamentealfatto
diversoemersonelcorsodell'istruzionedibattimentale,cheformaoggettodellanuovacontestazione".
Art.517.
Reatoconcorrenteecircostanzeaggravantirisultantidaldibattimento
1.Qualoranelcorsodell'istruzionedibattimentaleemergaunreatoconnessoanormadell'articolo12comma1
letterab)ovverounacircostanzaaggravanteenonvenesiamenzioneneldecretochedisponeilgiudizio,il
pubblicoministerocontestaall'imputatoilreatoolacircostanza,purche'lacognizionenonappartengaalla
competenzadiungiudicesuperiore.(65)(67)
1bis.Siapplicanoledisposizioniprevistedall'artitolo516,commi1bise1ter.(175)(190)((213))

AGGIORNAMENTO(65)
LaCortecostituzionale,consentenza2230giugno1994,n.265(inG.U.1as.s.06/07/1994,n.28),ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.517delcodicediprocedurapenalenellaparteincuinonprevede
lafacolta'dell'imputatodirichiederealgiudicedeldibattimentol'applicazionedipenaanormadell'art,444del
codicediprocedurapenale,relativamentealfattodiversooalreatoconcorrentecontestatoindibattimento,
quandolanuovacontestazioneconcerneunfattochegia'risultavadagliattidiindaginealmomentodell'
eserciziodell'azionepenaleovveroquandol'imputatohatempestivamenteeritualmentepropostolarichiestadi
applicazionedipenainordinealleoriginarieimputazioni.

AGGIORNAMENTO(67)
LaCortecostituzionale,consentenza1529dicembre1995(G.U.1as.s.3/1/1996n.1)hadisposto"l'
illegittimita'costituzionaledell'art.517delcodicediprocedurapenalenellaparteincuinonprevedelafacolta'
dell'imputatodiproporredomandadioblazione,aisensidegliartt.162e162bisdelcodicepenale,
relativamentealreatoconcorrentecontestatoindibattimento".

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3".

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3".

AGGIORNAMENTO(175)
LaCorteCostituzionale,consentenza1418dicembre2009,n.333(inG.U.1as.s.23/12/2009,n.51)ha
dispostol'illegittimita'costituzionaledell'art.517delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinonprevedela
facolta'dell'imputatodirichiederealgiudicedeldibattimentoilgiudizioabbreviatorelativamentealreato
concorrentecontestatoindibattimento,quandolanuovacontestazioneconcerneunfattochegia'risultavadagli
attidiindaginealmomentodieserciziodell'azionepenale.

AGGIORNAMENTO(190)
LaCorteCostituzionale,consentenza2226ottobre2012,n.237(inG.U.1as.s.31/10/2012,n.43)ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'articolo517delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinon
prevedelafacolta'dell'imputatodirichiederealgiudicedeldibattimentoilgiudizioabbreviatorelativamenteal
reatoconcorrenteemersonelcorsodell'istruzionedibattimentale,cheformaoggettodellanuovacontestazione".

AGGIORNAMENTO(213)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

144/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

LaCorteCostituzionale,consentenza2325giugno2014,n.184(inG.U.1as.s.2/07/2014,n.28)ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.517delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinonprevede
lafacolta'dell'imputatodirichiederealgiudicedeldibattimentol'applicazionedipena,anormadell'art.444del
codicediprocedurapenale,inseguitoallacontestazioneneldibattimentodiunacircostanzaaggravantechegia'
risultavadagliattidiindaginealmomentodell'eserciziodell'azionepenale".
Art.518.
Fattonuovorisultantedaldibattimento
1.Fuorideicasiprevistidall'articolo517,ilpubblicoministeroprocedenelleformeordinariesenelcorsodel
dibattimentorisultaacaricodell'imputatounfattonuovononenunciatoneldecretochedisponeilgiudizioeper
ilqualesidebbaprocederediufficio.
2.Tuttaviailpresidente,qualorailpubblicoministeronefacciarichiesta,puo'autorizzarelacontestazionenella
medesimaudienza,sevie'consensodell'imputatopresenteenonnederivapregiudizioperlaspeditezzadei
procedimenti.
Art.519.
Dirittidelleparti
1.Neicasiprevistidagliarticoli516,517e518comma2,salvochelacontestazioneabbiaperoggettola
recidiva,ilpresidenteinformal'imputatochepuo'chiedereuntermineperladifesa.
2.Sel'imputatonefarichiesta,ilpresidentesospendeildibattimentoperuntempononinferiorealtermineper
comparireprevistodall'articolo429,macomunquenonsuperioreaquarantagiorni.Inognicasol'imputatopuo'
chiederel'ammissionedinuoveproveanormadell'articolo507.(36)((60))
3.Ilpresidentedisponelacitazionedellapersonaoffesa,osservandounterminenoninferioreacinquegiorni.

AGGIORNAMENTO(36)
LaCortecostituzionale,consentenza20maggio3giugno1992,n.241(G.U.1s.s.4/6/1992,n.24)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionaledelcomma2delpresentearticolonellaparteincui,neicasiprevistidall'
art.516delcodicediprocedurapenale,nonconsentealpubblicoministeroeallepartiprivatediversedall'
imputatodichiederel'ammissionedinuoveproveedell'inciso,"anormadell'art.507".

AGGIORNAMENTO(60)
LaCortecostituzionale,consentenza820febbraio1995,n.50(G.U.1as.s.1/3/1995,n.9)hadichiaratol'
illegittimita'costituzionaledelcomma2delpresentearticolo"nellaparteincui,incasodinuovacontestazione
effettuataanormadell'art.517delmedesimocodice,nonconsentealpubblicoministeroeallepartiprivate
diversedall'imputatodichiederel'ammissionedinuoveprove."
Art.520.
Nuovecontestazioniall'imputatoassente((215))
1.Quandointendecontestareifattiolecircostanzeindicatinegliarticoli516e517all'imputatoassente,il
pubblicoministerochiedealpresidentechelacontestazionesiainseritanelverbaledeldibattimentoecheil
verbalesianotificatoperestrattoall'imputato.((215))
2.Intalcasoilpresidentesospendeildibattimentoefissaunanuovaudienzaperlaprosecuzione,osservandoi
terminiindicatinell'articolo519commi2e3.

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.521.
Correlazionetral'imputazionecontestataelasentenza
1.Nellasentenzailgiudicepuo'darealfattounadefinizionegiuridicadiversadaquellaenunciata
nell'imputazione,purche'ilreatononeccedalasuacompetenzane'risultiattribuitoallacongizionedeltribunale
incomposizionecollegialeanziche'monocratica((...)).(90)(90a)
2.Ilgiudicedisponeconordinanzalatrasmissionedegliattialpubblicoministeroseaccertacheilfattoe'diverso
dacomedescrittoneldecretochedisponeilgiudizioovveronellacontestazioneeffettuataanormadegliarticoli
516,517e518comma2.
3.Nellostessomodoilgiudiceprocedeseilpubblicoministerohaeffettuatounanuovacontestazionefuoridei
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

145/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

casiprevistidagliarticoli516,517e518comma2.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.521bis.
(Modificheallacomposizionedelgiudiceaseguitodinuovecontestazioni).
((1.Se,inseguitoadunadiversadefinizionegiuridicaoallecontestazioniprevistedagliarticoli
516,commi1bise1ter,517,comma1bise518,ilreatorisultatraquelliattribuitialla
cognizionedeltribunalepercuie'previstal'udienzapreliminareequestanonsie'tenuta,ilgiudice
disponeconordinanzalatrasmissionedegliattialpubblicoministero)).
2.L'inosservanzadelladisposizioneprevistadalcomma1deveessereeccepita,apenadidecadenza,neimotivi
diimpugnazione.(90)(90a)

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.522.
Nullita'dellasentenzaperdifettodicontestazione
1.L'inosservanzadelledisposizioniprevisteinquestocapoe'causadinullita'.
2.Lasentenzadicondannapronunciataperunfattonuovo,perunreatoconcorrenteoperunacircostanza
aggravantesenzachesianostateosservateledisposizionidegliarticoliprecedentie'nullasoltantonellaparte
relativaalfattonuovo,alreatoconcorrenteoallacircostanzaaggravante.
CapoV
DISCUSSIONEFINALE
Art.523.
Svolgimentodelladiscussione
1.Esaurital'assunzionedelleprove,ilpubblicoministeroesuccessivamenteidifensoridellapartecivile,del
responsabilecivile,dellapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniariaedell'imputatoformulanoe
illustranolerispettiveconclusioni((,ancheinordinealleipotesiprevistedall'articolo533,comma3bis
)).
2.Lapartecivilepresentaconclusioniscritte,chedevonocomprendere,quandosiarichiestoilrisarcimentodei
danni,ancheladeterminazionedelloroammontare.
3.Ilpresidentedirigeladiscussioneeimpedisceognidivagazione,ripetizioneeinterruzione.
4.Ilpubblicoministeroeidifensoridellepartiprivatepossonoreplicarelareplicae'ammessaunasolavoltae
deveesserecontenutaneilimitistrettamentenecessariperlaconfutazionedegliargomentiavversari.
5.Inognicasol'imputatoeildifensoredevonoavere,apenadinullita',laparolaperultimiseladomandano.
6.Ladiscussionenonpuo'essereinterrottaperl'assunzionedinuoveprove,senonincasodiassoluta
necessita'.Sequestasiverifica,ilgiudiceprovvedeanormadell'articolo507.
Art.524.
Chiusuradeldibattimento
1.Esauritaladiscussione,ilpresidentedichiarachiusoildibattimento.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

146/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

TitoloIII
SENTENZA
CapoI
DELIBERAZIONE
Art.525.
Immediatezzadelladeliberazione
1.Lasentenzae'deliberatasubitodopolachiusuradeldibattimento.
2.Alladeliberazioneconcorrono,apenadinullita'assoluta,glistessigiudicichehannopartecipatoal
dibattimento.Sealladeliberazionedevonoconcorrereigiudicisupplentiinsostituzionedeititolariimpediti,i
provvedimentigia'emessiconservanoefficaciasenonsonoespressamenterevocati.
3.Salvoquantoprevistodall'articolo528,ladeliberazionenonpuo'esseresospesasenonincasodiassoluta
impossibilita'.Lasospensionee'dispostadalpresidenteconordinanza.
Art.526.
Proveutilizzabiliaifinidelladeliberazione
1.Ilgiudicenonpuo'utilizzareaifinidelladeliberazioneprovediversedaquellelegittimamenteacquisitenel
dibattimento.
((1bis.Lacolpevolezzadell'imputatononpuo'essereprovatasullabasedidichiarazionireseda
chi,perliberascelta,sie'semprevolontariamentesottrattoall'esamedapartedell'imputatoodel
suodifensore)).
Art.527.
Deliberazionecollegiale
1.Ilcollegio,sottoladirezionedelpresidente,decideseparatamentelequestionipreliminarinonancorarisoltee
ognialtraquestionerelativaalprocesso.Qualoral'esamedelmeritononrisultipreclusodall'esitodellavotazione,
sonoposteindecisionelequestionidifattoedidirittoconcernentil'imputazionee,seoccorre,quellerelative
all'applicazionedellepeneedellemisuredisicurezzanonche'quellerelativeallaresponsabilita'civile.
2.Tuttiigiudicienuncianoleragionidellaloroopinioneevotanosuciascunaquestionequalunquesiastatoil
votoespressosullealtre.Ilpresidenteraccoglieivoticominciandodalgiudiceconminoreanzianita'diservizioe
votaperultimo.Neigiudizidavantiallacortediassisevotanoperprimiigiudicipopolari,cominciandodalmeno
anzianopereta'.
3.Senellavotazionesull'entita'dellapenaodellamisuradisicurezzasimanifestanopiu'didueopinioni,ivoti
espressiperlapenaolamisuradimaggioregravita'siriunisconoaquelliperlapenaolamisuragradatamente
inferiore,finoachevengaarisultarelamaggioranza.Inognialtrocaso,qualoravisiaparita'divoti,prevalela
soluzionepiu'favorevoleall'imputato.
Art.528.
Letturadelverbaleincameradiconsiglio
1.Qualorasianecessarialaletturadelverbalediudienzaredattoconlastenotipiaovverol'ascoltoolavisionedi
riproduzionifonograficheoaudiovisivediattideldibattimento,ilgiudicesospendeladeliberazioneeprocedein
cameradiconsiglioalleoperazioninecessarie,conl'assistenzadell'ausiliarioedeventualmentedeltecnico
incaricatodelladocumentazione.
CapoII
DECISIONE
SezioneI
Sentenzadiproscioglimento
Art.529.
Sentenzadinondoversiprocedere
1.Sel'azionepenalenondovevaessereiniziataonondeveessereproseguita,ilgiudicepronunciasentenzadi
nondoversiprocedereindicandonelacausaneldispositivo.
2.Ilgiudiceprovvedenellostessomodoquandolaprovadell'esistenzadiunacondizionediprocedibilita'e'
insufficienteocontraddittoria.
Art.530.
Sentenzadiassoluzione
1.Seilfattononsussiste,sel'imputatononlohacommesso,seilfattononcostituiscereatoonone'previsto
dallaleggecomereatoovveroseilreatoe'statocommessodapersonanonimputabileononpunibileper
un'altraragione,ilgiudicepronunciasentenzadiassoluzioneindicandonelacausaneldispositivo.
2.Ilgiudicepronunciasentenzadiassoluzioneanchequandomanca,e'insufficienteoe'contraddittorialaprova
cheilfattosussiste,chel'imputatolohacommesso,cheilfattocostituiscereatoocheilreatoe'stato
commessodapersonaimputabile.
3.Sevie'laprovacheilfattoe'statocommessoinpresenzadiunacausadigiustificazioneodiunacausa
personaledinonpunibilita'ovverovie'dubbiosull'esistenzadellestesse,ilgiudicepronunciasentenzadi
assoluzioneanormadelcomma1.
4.Conlasentenzadiassoluzioneilgiudiceapplica,neicasiprevistidallalegge,lemisuredisicurezza.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

147/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.531.
Dichiarazionediestinzionedelreato
1.Salvoquantodispostodall'articolo129comma2,ilgiudice,seilreatoe'estinto,pronunciasentenzadinon
doversiprocedereenunciandonelacausaneldispositivo.
2.Ilgiudiceprovvedenellostessomodoquandovie'dubbiosull'esistenzadiunacausadiestinzionedelreato.
Art.532.
Provvedimentisullemisurecautelaripersonali
1.Conlasentenzadiproscioglimento,ilgiudiceordinalaliberazionedell'imputatoinstatodicustodiacautelaree
dichiaralacessazionedellealtremisurecautelaripersonalieventualmentedisposte.
2.Lastessadisposizionesiapplicanelcasodisentenzadicondannacheconcedelasospensionecondizionale
dellapena.
SezioneII
Sentenzadicondanna
Art.533.
Condannadell'imputato
((1.Ilgiudicepronunciasentenzadicondannasel'imputatorisultacolpevoledelreato
contestatoglialdila'diogniragionevoledubbio.Conlasentenzailgiudiceapplicalapenaele
eventualimisuredisicurezza)).
2.Selacondannariguardapiu'reati,ilgiudicestabiliscelapenaperciascunodiessiequindideterminalapena
chedeveessereapplicatainosservanzadellenormesulconcorsodireatiedipeneosullacontinuazione.Nei
casiprevistidallaleggeilgiudicedichiarailcondannatodelinquenteocontravventoreabitualeoprofessionaleo
pertendenza.
3.Quandoilgiudiceritienedidoverconcederelasospensionecondizionaledellapenaolanonmenzionedella
condannanelcertificatodelcasellariogiudiziale,provvedeintalsensoconlasentenzadicondanna.
3bis.Quandolacondannariguardaprocedimentiperidelittidicuiall'articolo407,comma2,letteraa),anche
seconnessiadaltrireati,ilgiudicepuo'disporre,nelpronunciarelasentenza,laseparazionedeiprocedimenti
ancheconriferimentoallostessocondannatoquandotalunodeicondannatisitroviinstatodicustodiacautelare
e,perlascadenzadeiterminielamancanzadialtrititoli,sarebberimessoinliberta'.
Art.534.
Condannadelcivilmenteobbligatoperlapenapecuniaria
1.((Neicasiprevistidagliarticoli196e197delcodicepenale))enelleleggispeciali,ilgiudicecondanna
lapersonacivilmenteobbligataapagare,seilcondannatorisultera'insolvibile,unasommapariallapena
pecuniariaaquestoinflitta.
Art.535.
Condannaallespese
1.Lasentenzadicondannaponeacaricodelcondannatoilpagamentodellespeseprocessuali((...)).
2.((COMMAABROGATODALLAL.18GIUGNO2009,N.69)).
3.Sonoposteacaricodelcondannatolespesedimantenimentodurantelacustodiacautelare,anorma
dell'articolo692.
4.Qualorailgiudicenonabbiaprovvedutocircalespese,lasentenzae'rettificataanormadell'articolo130.
Art.536.
Pubblicazionedellasentenzacomeeffettodellacondanna
1.Neicasiprevistidall'articolo36delcodicepenale,ilgiudicestabilisceneldispositivoselasentenzadeveessere
pubblicataperinterooperestrattoedesignailgiornaleoigiornaliincuideveessereinserita.
Art.537.
Pronunciasullafalsita'didocumenti
1.Lafalsita'diunattoodiundocumento,accertataconsentenzadicondanna,e'dichiarataneldispositivo.
2.Conlostessodispositivoe'ordinatalacancellazionetotaleoparziale,secondolecircostanzee,see'ilcaso,la
ripristinazione,larinnovazioneolariformadell'attoodeldocumento,conlaprescrizionedelmodoconcuideve
essereeseguita.
Lacancellazione,laripristinazione,larinnovazioneolariformanone'ordinataquandopossonoessere
pregiudicatiinteressiditerzinonintervenuticomepartinelprocedimento.
3.Lapronunciasullafalsita'e'impugnabile,ancheautonomamente,conilmezzoprevistodallaleggeperilcapo
checontieneladecisionesull'imputazione.
4.Ledisposizionidelpresentearticolosiapplicanoanchenelcasodisentenzadiproscioglimento.
SezioneIII
Decisionesullequestionicivili
Art.538.
Condannaperlaresponsabilita'civile
1.Quandopronunciasentenzadicondanna,ilgiudicedecidesulladomandaperlerestituzionieilrisarcimento
deldanno,propostaanormadegliarticoli74eseguenti.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

148/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Sepronunciacondannadell'imputatoalrisarcimentodeldanno,ilgiudiceprovvedealtresi'allaliquidazione,
salvochesiaprevistalacompetenzadialtrogiudice.
3.Seilresponsabilecivilee'statocitatooe'intervenutonelgiudizio,lacondannaallerestituzionieal
risarcimentodeldannoe'pronunciataanchecontrodiluiinsolido,quandoe'riconosciutalasuaresponsabilita'.
Art.539.
Condannagenericaaidannieprovvisionale
1.Ilgiudice,seleproveacquisitenonconsentonolaliquidazionedeldanno,pronunciacondannagenericae
rimettelepartidavantial
giudicecivile
2.Arichiestadellapartecivile,l'imputatoeilresponsabilecivilesonocondannatialpagamentodiuna
provvisorialeneilimitideldannopercuisiritienegia'raggiuntalaprova.
Art.540.
Provvisoriaesecuzionedelledisposizionicivili
1.Lacondannaallerestituzioniuealrisarcimentodeldannoe'dichiarataprovvisoriamenteesecutiva,arichiesta
dellapartecivile,quandoricorronogiustificatimotivi.
2.Lacondannaalpagamentodellaprovvisionalee'immediatamenteesecutiva.
Art.541.
Condannaallespeserelativeall'azionecivile
1.Conlasentenzacheaccoglieladomandadirestituzioneodirisarcimentodeldanno,ilgiudicecondanna
l'imputatoeilresponsabilecivileinsolidoalpagamentodellespeseprocessualiinfavoredellapartecivile,salvo
cheritengadidisporne,pergiustimotivi,lacompensazionetotaleoparziale.
2.Conlasentenzacherigettaladomandaindicatanelcomma1ocheassolvel'imputatopercausediversedal
difettodiimputabilita',ilgiudice,senee'fattarichiesta,condannalapartecivileallarifusionedellespese
processualisostenutedall'imputatoedalresponsabilecivilepereffettodell'azionecivile,semprechenon
ricorranogiustificatimotiviperlacompensazionetotaleoparziale.Sevie'colpagrave,puo'inoltrecondannarla
alrisarcimentodeidannicausatiall'imputatooalresponsabilecivile.
Art.542.
Condannadelquerelanteallespeseeaidanni
1.Nelcasodiassoluzioneperche'ilfattononsussisteoperche'l'imputatononlohacommesso,quandositratta
direatoperseguibileaquerela,siapplicanoledisposizionidell'articolo427percio'checoncernelacondannadel
querelantealpagamentodellespesedelprocedimentoanticipatedalloStatononche'allarifusionedellespesee
alrisarcimentodeldannoinfavoredell'imputatoedelresponsabilecivile.
2.L'avvisodeldepositodellasentenzae'notificatoalquerelante.
Art.543.
Ordinedipubblicazionedellasentenzacomeriparazionedeldanno
1.Lapubblicazionedellasentenzadicondannaanormadell'articolo186delcodicepenalee'ordinatadalgiudice
surichiestadellapartecivileconlastessasentenza.
2.Lapubblicazionehaluogoaspesedelcondannatoe,sedelcaso,anchedelresponsabilecivile,perunaodue
volte,perestrattooperintero,ingiornaliindicatidalgiudice.
3.Sel'inserzionenonavvienenelterminestabilitodalgiudiceconlasentenza,lapartecivilepuo'provvedervi
direttamentecondirittoaripeterelespesedall'obbligato.
CapoIII
ATTISUCCESSIVIALLADELIBERAZIONE
Art.544.
Redazionedellasentenza
1.Conclusaladeliberazione,ilpresidenteredigeesottoscriveildispositivo.Subitodopoe'redattaunaconcisa
esposizionedeimotividifattoedidirittosucuilasentenzae'fondata.
2.Qualoranonsiapossibileprocedereallaredazioneimmediatadeimotiviincameradiconsiglio,visiprovvede
nonoltreilquindicesimogiornodaquellodellapronuncia.
3.Quandolastesuradellamotivazionee'particolarmentecomplessaperilnumerodellepartioperilnumeroe
lagravita'delleimputazioni,ilgiudice,seritienedinonpoterdepositarelasentenzaneltermineprevistodal
comma2,puo'indicareneldispositivounterminepiu'lungo,noneccedentecomunqueilnovantesimogiornoda
quellodellapronuncia.
((3bis.Nelleipotesiprevistedall'articolo533,comma3bis,ilgiudiceprovvedeallastesuradella
motivazioneperciascunodeiprocedimentiseparati,accordandoprecedenzaallamotivazionedella
condannadegliimputatiinstatodicustodiacautelare.Intalcasoilterminedicuialcomma3e'
raddoppiatoperlamotivazionedellasentenzacuinonsie'accordataprecedenza)).
Art.545.
Pubblicazionedellasentenza
1.Lasentenzae'pubblicatainudienzadalpresidenteodaungiudicedelcollegiomediantelaletturadel
dispositivo.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

149/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Laletturadellamotivazioneredattaanormadell'articolo544comma1,seguequelladeldispositivoepuo'
esseresostituitaconun'esposizioneriassuntiva.
3.Lapubblicazioneprevistadalcomma2equivaleanotificazionedellasentenzaperlepartichesonoodevono
considerarsipresentiall'udienza.
Art.546.
Requisitidellasentenza
1.Lasentenzacontiene:
a)l'intestazione"innomedelpopoloitaliano"el'indicazionedell'autorita'chel'hapronunciata
b)legeneralita'dell'imputatoolealtreindicazionipersonalichevalgonoaidentificarlononche'legeneralita'
dellealtrepartiprivate
c)l'imputazione
d)l'indicazionedelleconclusionidelleparti
e)laconcisaesposizionedeimotividifattoedidirittosucuiladecisionee'fondata,conl'indicazionedelleprove
posteabasedelladecisionestessael'enunciazionedelleragioniperlequaliilgiudiceritienenonattendibilile
provecontrarie
f)ildispositivo,conl'indicazionedegliarticolidileggeapplicati
g)ladataelasottoscrizionedelgiudice.
2.Lasentenzaemessadalgiudicecollegialee'sottoscrittadalpresidenteedalgiudiceestensore.Se,permorte
oaltroimpedimento,ilpresidentenonpuo'sottoscrivere,allasottoscrizioneprovvede,previamenzione
dell'impedimento,ilcomponentepiu'anzianodelcollegiosenonpuo'sottoscriverel'estensore,alla
sottoscrizione,previamenzionedell'impedimento,provvedeilsolopresidente.
3.Oltrechenelcasoprevistodall'articolo125comma3,lasentenzae'nullasemancaoe'incompletoneisuoi
elementiessenzialiildispositivoovverosemancalasottoscrizionedelgiudice.
Art.547.
Correzionedellasentenza
1.Fuorideicasiprevistidall'articolo546comma3,seoccorrecompletarelamotivazioneinsufficienteovverose
mancaoe'incompletoalcunodeglialtrirequisitiprevistidall'articolo546,siprocedeanchediufficioalla
correzionedellasentenzaanormadell'articolo130.
Art.548.
Depositodellasentenza
1.Lasentenzae'depositataincancelleriaimmediatamentedopolapubblicazioneovveroentroiterminiprevisti
dall'articolo544commi2e3.Ilpubblicoufficialeaddettoviapponelasottoscrizioneeladatadeldeposito.
2.Quandolasentenzanone'depositataentroiltrentesimogiornooentroildiversotermineindicatodalgiudice
anormadell'articolo544comma3,l'avvisodidepositoe'comunicatoalpubblicoministeroenotificatoalleparti
privatecuispettaildirittodiimpugnazione.E'notificatoaltresi'achirisultadifensoredell'imputatoalmomento
deldepositodellasentenza.
3.L'avvisodidepositoconl'estrattodellasentenzae'inognicasocomunicatoalprocuratoregeneralepressola
cortediappello.((215))

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
LibroVIII
((PROCEDIMENTODAVANTIALTRIBUNALEINCOMPOSIZIONEMONOCRATICA))
TitoloI
((DISPOSIZIONEGENERALE))
Art.549.
(((Normeapplicabilialprocedimentodavantialtribunaleincomposizionemonocratica)
1.Nelprocedimentodavantialtribunaleincomposizionemonocratica,pertuttocio'chenone'
previstonelpresentelibrooinaltredisposizioni,siosservanolenormecontenuteneilibriche
precedono,inquantoapplicabili.))

AGGIORNAMENTO(90)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

150/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
TitoloII
((CITAZIONEDIRETTAAGIUDIZIO))
Art.550.
(Casidicitazionedirettaagiudizio)
1.Ilpubblicoministeroesercital'azionepenaleconlacitazione
direttaagiudizioquandositrattadicontravvenzioniovverodidelittipuniticonlapenadellareclusionenon
superiorenelmassimoaquattroanni,((oconlamulta,solaocongiuntaallapredettapenadetentiva
)).Siapplicano,inquantocompatibili,ledisposizionidicuiall'articolo415bis.Perladeterminazionedellapena
siosservanoledisposizionidell'articolo4.
2Ladisposizionedelcomma1siapplicaanchequandosiprocedeperunodeiseguentireati:
a)violenzaominacciaaunpubblicoufficialeprevistadall'articolo336delcodicepenale
b)resistenzaaunpubblicoufficialeprevistadall'articolo337delcodicepenale
c)oltraggioaunmagistratoinudienzaaggravatoanormadell'articolo343,secondocomma,delcodicepenale
d)violazionedisigilliaggravataanormadell'articolo349,secondocomma,delcodicepenale
e)rissaaggravataanormadell'articolo588,secondocomma,delcodicepenale,conesclusionedelleipotesiin
cuinellarissatalunosiarimastouccisooabbiariportatolesionigraviogravissime
f)furtoaggravatoanormadell'articolo625delcodicepenale
g)ricettazioneprevistadall'articolo648delcodicepenale.
3.Seilpubblicoministerohaesercitatol'azionepenaleconcitazionedirettaperunreatoperilqualee'prevista
l'udienzapreliminareelarelativaeccezionee'propostaentroiltermineindicatodall'articolo491,comma1,il
giudicedisponeconordinanzalatrasmissionedegliattialpubblicoministero.
Art.551.
(((Procedimenticonnessi)
1.Nelcasodiprocedimenticonnessi,selacitazionedirettaagiudizioe'ammessasoloperalcunidi
essi,ilpubblicoministeropresentapertuttilarichiestadirinvioagiudizioanormadell'articolo
416.))
Art.552.
(Decretodicitazioneagiudizio)
1.Ildecretodicitazioneagiudiziocontiene:
a)legeneralita'dell'imputatoolealtreindicazionipersonalichevalgonoaidentificarlononche'legeneralita'
dellealtrepartiprivate,conindicazionedeidifensori
b)l'indicazionedellapersonaoffesa,qualorarisultiidentificata
c)l'enunciazionedelfatto,informachiaraeprecisa,dellecircostanzeaggravantiediquellechepossono
comportarel'applicazionedimisuredisicurezza,conl'identificazionedeirelativiarticolidilegge
d)l'indicazionedelgiudicecompetenteperilgiudiziononche'delluogo,delgiornoedell'oradellacomparizione,
conl'avvertimentoall'imputatochenoncomparendosara'giudicatoincontumacia
e)l'avvisochel'imputatohafacolta'dinominareundifensoredifiduciaeche,inmancanza,sara'assistitodal
difensorediufficio
f)l'avvisoche,qualoranericorranoipresupposti,l'imputato,primadelladichiarazionedi'aperturadel
dibattimentodiprimogrado,puo'presentarelerichiesteprevistedagliarticoli438e444ovveropresentare
domandadioblazione
g)l'avvisocheilfascicolorelativoalleindaginipreliminarie'depositatonellasegreteriadelpubblicoministeroe
chelepartieilorodifensorihannofacolta'diprendernevisioneediestrarnecopia
h)ladataelasottoscrizionedelpubblicoministeroedell'ausiliariocheloassiste.
((1bis.Qualorasiprocedapertalunideireatiprevistidall'articolo590,terzocomma,delcodice
penale,ildecretodicitazioneagiudiziodeveessereemessoentrotrentagiornidallachiusuradelle
indaginipreliminari.
1ter.Qualorasiprocedapertalunideireatiprevistidall'articolo590,terzocomma,delcodice
penale,ladatadicomparizionedicuialcomma1,letterad),e'fissatanonoltrenovantagiorni
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

151/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dallaemissionedeldecreto.))
2.Ildecretoe'nullosel'imputatonone'identificatoinmodocertoovverosemancaoe'insufficiente
l'indicazionediunodeirequisitiprevistidalleletterec),d),e)edf)delcomma1.Ildecretoe'altresi'nullosenon
e'precedutodall'avvisoprevistodall'articolo415bis,nonche'dall'invitoapresentarsiperrenderel'interrogatorio
aisensidell'articolo375,comma3,qualoralapersonasottopostaalleindaginiloabbiarichiestoentroiltermine
dicuialcomma3delmedesimoarticolo415bis.
3.Ildecretodicitazionee'notificatoall'imputato,alsuodifensoreeallaparteoffesaalmenosessantagiorni
primadelladatafissataperl'udienzadicomparizione.Neicasidiurgenza,dicuideveesseredatamotivazione,il
terminee'ridottoaquarantacinquegiorni.
4.Ildecretodicitazionee'depositatodalpubblicoministeronellasegreteriaunitamentealfascicolocontenente
ladocumentazione,gliattielecoseindicatinell'articolo416,comma2.
Art.553.
(((Trasmissionedegliattialgiudicedell'udienzadicomparizioneindibattimento)
1.Ilpubblicoministeroformailfascicoloperildibattimentoelotrasmettealgiudiceconildecreto
dicitazioneimmediatamentedopolanotificazione.))

AGGIORNAMENTO(33)
LaCortecostituzionale,consentenza215aprile1992,n.174(inG.U.1as.s.22/4/1992n.17)hadichiarato
laillegittimita'costituzionaledelsecondocommadelpresentearticolo"nellaparteincuiprevedecheilgiudice
possaprorogareiltermineperleindaginipreliminarisolo"primadellascadenza"delterminestesso".
Art.554.
(((Attiurgenti)
1.Ilgiudiceperleindaginipreliminarie'competenteadassumeregliattiurgentianorma
dell'articolo467eprovvedesullemisurecautelarifinoaquandoildecreto,unitamentealfascicolo
perildibattimento,none'trasmessoalgiudiceanormadell'articolo553,comma1.))

AGGIORNAMENTO(12)
LaCortecostituzionale,consentenza26settembre12ottobre1990,n.445(inG.U.1as.s.17/10/1990,n.
41),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.554,secondocomma,delcodicediprocedurapenale,
nellaparteincuinonprevedeche,difronteadunarichiestadiarchiviazionepresentataperinfondatezzadella
notiziadireato,ilgiudiceperleindaginipreliminaripressolapreturacircondariale,seritienenecessarieulteriori
indagini,leindichiconordinanzaalpubblicoministero,fissandoiltermineindispensabileperillorocompimento."
Art.555.
(((Udienzadicomparizioneaseguitodellacitazionediretta)
1.Almenosettegiorniprimadelladatafissataperl'udienzadicomparizione,lepartidevono,apena
diinammissibilita',depositareincancellerialelistedeitestimoni,peritioconsulentitecnicinonche'
dellepersoneindicatenell'articolo210dicuiintendonochiederel'esame.
2.Primadelladichiarazionediaperturadeldibattimento,l'imputatooilpubblicoministeropuo'
presentarelarichiestaprevistadall'articolo444,comma1l'imputato,inoltre,puo'richiedereil
giudizioabbreviatoopresentaredomandadioblazione.
3.Ilgiudice,quandoilreatoe'perseguibileaquerela,verificaseilquerelantee'dispostoa
rimetterelaquerelaeilquerelatoadaccettarelaremissione.
4.Sedeveprocedersialgiudizio,leparti,dopoladichiarazionediaperturadeldibattimento,
indicanoifatticheintendonoprovareechiedonol'ammissionedelleproveinoltre,lepartipossono
concordarel'acquisizionealfascicoloperildibattimentodiatticontenutinelfascicolodelpubblico
ministero,nonche'delladocumentazionerelativaall'attivita'diinvestigazionedifensiva.
5.Pertuttocio'chenone'espressamenteprevistosiosservanoledisposizionicontenutenellibro
settimo,inquantocompatibili.))

AGGIORNAMENTO(66)
LaCortecostituzionaleconsentenza23novembre11dicembre1995,n.497(inG.U.1as.s.20/12/1995,n.
52)hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledell'art.555,comma2,delcodicediprocedurapenale,nellaparte
incuinonprevedelanullita'deldecretodicitazioneagiudiziopermancanzaoinsufficienteindicazionedel
requisitoprevistodalcomma1,letterae)."

AGGIORNAMENTO(84)
LaL.16luglio1997,n.234hadisposto(conl'art.3,comma1)che"ilcomma1dell'articolo416delcodicedi
procedurapenale,comemodificatodall'articolo2,comma2,dellapresentelegge,edilcomma2dell'articolo
555delcodicediprocedurapenale,comemodificatodall'articolo2,comma3,dellapresentelegge,nonsi
applicanoaiprocedimentipenalineiquali,alladatadientratainvigoredellapresentelegge,e'gia'stata
depositatarichiestadirinvioagiudiziooe'gia'statoemessodecretodicitazioneagiudizio."
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

152/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."
TitoloIII
((PROCEDIMENTISPECIALI))
Art.556.
(Giudizioabbreviatoeapplicazionedellapenasurichiesta)
1.Perilgiudizioabbreviatoeperl'applicazionedellapenasurichiestasiosservano,rispettivamente,le
disposizionideititoliIeIIdellibrosesto,inquantoapplicabili.
2.Semancal'udienzapreliminaresiapplicano,secondoicasi,ledisposizionidegliarticoli555,comma2,557e
558,comma8.((Siosservaaltresi',inquantoapplicabile,ladisposizionedell'articolo441bisnel
casodicuialcomma4didettoarticolo,ilgiuduce,revocatal'ordinanzaconcuierastatodispostoil
giudizioabbreviato,fissal'udienzaperilgiudizio)).
Art.557.
(((Procedimentoperdecreto)
1.Conl'attodiopposizionel'imputatochiedealgiudicediemettereildecretodicitazioneagiudizio
ovverochiedeilgiudizioabbreviatool'applicazionedellapenaanormadell'articolo444opresenta
domandadioblazione.
2.Nelgiudizioconseguenteall'opposizione,l'imputatononpuo'chiedereilgiudizioabbreviatoo
l'applicazionedellapenasurichiesta,ne'presentaredomandadioblazione.Inognicaso,ilgiudice
revocaildecretopenaledicondanna.
3.SiosservanoledisposizionideltitoloVdellibrosesto,inquantoapplicabili.))
Art.558.
(Convalidadell'arrestoegiudiziodirettissimo)
1.Gliufficialiogliagentidipoliziagiudiziariachehannoeseguitol'arrestoinflagranzaochehannoavutoin
consegnal'arrestatoloconduconodirettamentedavantialgiudicedeldibattimentoperlaconvalidadell'arrestoe
ilcontestualegiudizio,sullabasedellaimputazioneformulatadalpubblicoministero.Intalcasocitanoanche
oralmentelapersonaoffesaeitestimonieavvisanoildifensoredifiduciao,inmancanza,quellodesignatodi
ufficioanormadell'articolo97,comma3.
2.Quandoilgiudicenontieneudienza,gliufficialiogliagentidipoliziagiudiziariachehannoeseguitol'arrestoo
chehannoavutoinconsegnal'arrestatoglienedannoimmediatanotiziaepresentanol'arrestatoall'udienzache
ilgiudicefissaentroquarantottooredall'arresto.Nonsiapplicaladisposizioneprevistadall'articolo386,comma
4.
3.Ilgiudicealqualevienepresentatol'arrestatoautorizzal'ufficialeol'agentedipoliziagiudiziariaauna
relazioneoraleequindisentel'arrestatoperlaconvalidadell'arresto.
((4.Seilpubblicoministeroordinachel'arrestatoinflagranzasiapostoasuadisposizione,lopuo'
presentaredirettamenteall'udienza,instatodiarresto,perlaconvalidaeilcontestualegiudizio,
entroquarantottooredall'arresto.Siapplicanoalgiudiziodiconvalidaledisposizionidell'art.391,
inquantocompatibili.))
((4bis.Salvoquantoprevistodalcomma4ter,neicasidicuiaicommi2e4ilpubblicoministero
disponechel'arrestatosiacustoditoinunodeiluoghiindicatinelcomma1dell'articolo284.In
casodimancanza,indisponibilita'oinidoneita'ditaliluoghi,oquandoessisonoubicatifuoridal
circondarioincuie'statoeseguitol'arresto,oincasodipericolosita'dell'arrestato,ilpubblico
ministerodisponechesiacustoditopressoidoneestrutturenelladisponibilita'degliufficialioagenti
dipoliziagiudiziariachehannoeseguitol'arrestoochehannoavutoinconsegnal'arrestato.In
casodimancanza,indisponibilita'oinidoneita'ditalistrutture,osericorronoaltrespecifiche
ragionidinecessita'odiurgenza,ilpubblicoministerodisponecondecretomotivatochel'arrestato
siacondottonellacasacircondarialedelluogodovel'arrestoe'statoeseguitoovvero,senepossa
derivaregravepregiudizioperleindagini,pressoaltracasacircondarialevicina.
4ter.Neicasiprevistidall'articolo380,comma2,lettereebis)edf),ilpubblicoministerodispone
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

153/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

chel'arrestatosiacustoditopressoidoneestrutturenelladisponibilita'degliufficialioagentidi
poliziagiudiziariachehannoeseguitol'arrestoochehannoavutoinconsegnal'arrestato.Si
applicaladisposizionedicuialcomma4bis,terzoperiodo)).
5.Sel'arrestonone'convalidato,ilgiudicerestituiscegliattialpubblicoministero.Ilgiudiceprocedetuttaviaa
giudiziodirettissimoquandol'imputatoeilpubblicoministeroviconsentono.
6.Sel'arrestoe'convalidatoanormadeicommiprecedenti,siprocedeimmediatamente'algiudizio.
7.L'imputatohafacolta'dichiedereuntermineperpreparareladifesanonsuperioreacinquegiorni.Quando
l'imputatosiavvaleditalefacolta',ildibattimentoe'sospesofinoall'udienzaimmediatamentesuccessivaalla
scadenzadeltermine.
8.Subitodopol'udienzadiconvalida,l'imputatopuo'formularerichiestadigiudizioabbreviatoovverodi
applicazionedellapenasurichiesta.Intalcasoilgiudiziosisvolgedavantiallostessogiudicedeldibattimento.Si
applicanoledisposizionidell'articolo452,comma2.
9.Ilpubblicoministeropuo',altresi',procederealgiudiziodirettissimoneicasiprevistidall'articolo449,commi4
e5.(117a)

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(117a)
IlD.L.8giugno1992,n.306convertitoconmodificazionidallaL.07agosto1992,n.356,comemodificato,
dallaL.16dicembre1999,n.479hadisposto(conl'art.12bis,comma1)che"perireaticoncernentilearmie
gliesplosivi,ilpubblicoministeroprocedealgiudiziodirettissimoanchefuorideicasiprevistidagliarticoli449e
558delcodicediprocedurapenale,salvochesianonecessariespecialiindagini."
TitoloIV
((DIBATTIMENTO))
Art.559.
(((Dibattimento)
1.Ildibattimentosisvolgesecondolenormestabiliteperilprocedimentodavantialtribunalein
composizionecollegiale,quantoapplicabili.
2.Anchefuorideicasiprevistidall'articolo140,ilverbalediudienzae'redattosoltantoinforma
riassuntivaselepartiviconsentonoeilgiudicenonritienenecessarialaredazioneinforma
integrale.
3.L'esamedirettoeilcontroesamedeitestimoni,deiperiti,deiconsulentitecnici,dellepersone
indicatenell'articolo210edellepartiprivatesonosvoltidalpubblicoministeroedaidifensori.Su
concorderichiestadelleparti,l'esamepuo'esserecondottodirettamente,dalgiudicesullabase
delledomandeecontestazionipropostedalpubblicoministeroedaidifensori.
4.Incasodiimpedimentodelgiudice,lasentenzae'sottoscrittadalpresidentedeltribunaleprevia
menzionedellacausadellasostituzione)).

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentra
invigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventa
efficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.254,fatta
eccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

154/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.560.
((LAL.16DICEMBRE1999,N.479HADISPOSTOLASOSTITUZIONEDELLIBROVIII
COMPRENDENTEGLIARTICOLIDA549A559))
Art.561.
((LAL.16DICEMBRE1999,N.479HADISPOSTOLASOSTITUZIONEDELLIBROVIII
COMPRENDENTEGLIARTICOLIDA549A559))
Art.562.
((LAL.16DICEMBRE1999,N.479HADISPOSTOLASOSTITUZIONEDELLIBROVIII
COMPRENDENTEGLIARTICOLIDA549A559))
Art.563.
((LAL.16DICEMBRE1999,N.479HADISPOSTOLASOSTITUZIONEDELLIBROVIII
COMPRENDENTEGLIARTICOLIDA549A559))
Art.564.
((LAL.16DICEMBRE1999,N.479HADISPOSTOLASOSTITUZIONEDELLIBROVIII
COMPRENDENTEGLIARTICOLIDA549A559))
Art.565.
((LAL.16DICEMBRE1999,N.479HADISPOSTOLASOSTITUZIONEDELLIBROVIII
COMPRENDENTEGLIARTICOLIDA549A559))
Art.566.
((LAL.16DICEMBRE1999,N.479HADISPOSTOLASOSTITUZIONEDELLIBROVIII
COMPRENDENTEGLIARTICOLIDA549A559))
Art.567.
((LAL.16DICEMBRE1999,N.479HADISPOSTOLASOSTITUZIONEDELLIBROVIII
COMPRENDENTEGLIARTICOLIDA549A559))
LibroIX
IMPUGNAZIONI
TitoloI
DISPOSIZIONIGENERALI
Art.568.
Regolegenerali
1.Laleggestabilisceicasineiqualiiprovvedimentidelgiudicesonosoggettiaimpugnazioneedeterminail
mezzoconcuipossonoessereimpugnati.
2.Sonosempresoggettiaricorsopercassazione,quandononsonoaltrimentiimpugnabili,iprovvedimenticoni
qualiilgiudicedecidesullaliberta'personaleelesentenze,salvoquellesullacompetenzachepossonodareluogo
aunconflittodigiurisdizioneodicompetenzaanormadell'articolo28.
3.Ildirittodiimpugnazionespettasoltantoacoluialqualelaleggeespressamenteloconferisce.Selaleggenon
distinguetralediverseparti,taledirittospettaaciascunadiesse.
4.Perproporreimpugnazionee'necessarioaverviinteresse.
5.L'impugnazionee'ammissibileindipendentementedallaqualificazioneaessadatadallapartechel'ha
proposta.Sel'impugnazionee'propostaaungiudiceincompetente,questitrasmettegliattialgiudice
competente.
Art.569.
Ricorsoimmediatopercassazione
1.Lapartechehadirittodiappellarelasentenzadiprimogradopuo'proporredirettamentericorsoper
cassazione.
2.Selasentenzae'appellatadaunadellealtreparti,siapplicaladisposizionedell'articolo580.Taledisposizione
nonsiapplicase,entroquindicigiornidallanotificazionedelricorso,lepartichehannopropostoappello
dichiaranotuttedirinunciarviperproporredirettamentericorsopercassazione.Intalecaso,l'appellosiconverte
inricorsoelepartidevonopresentareentroquindicigiornidalladichiarazionesuddettanuovimotivi,sel'attodi
appellononavevairequisitipervalerecomericorso.
3.Ladisposizionedelcomma1nonsiapplicaneicasiprevistidall'articolo606comma1lettered)ede).Intali
casi,ilricorsoeventualmentepropostosiconverteinappello.
4.Fuorideicasiincuinelgiudiziodiappellosisarebbedovutaannullarelasentenzadiprimogrado,lacortedi
cassazione,quandopronuncial'annullamentoconrinviodellasentenzaimpugnataanormadelcomma1,
disponechegliattisianotrasmessialgiudicecompetenteperl'appello.
Art.570.
Impugnazionedelpubblicoministero
1.IlprocuratoredellaRepubblicapressoiltribunaleeilprocuratoregeneralepressolacortediappellopossono
proporreimpugnazione,neicasistabilitidallalegge,qualichesianostateleconclusionidelrappresentantedel
pubblicoministero.Ilprocuratoregeneralepuo'proporreimpugnazionenonostantel'impugnazioneo
l'acquiescenzadelpubblicoministeropressoilgiudicechehaemessoilprovvedimento.(90)((90a))
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

155/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.L'impugnazionepuo'esserepropostaanchedalrappresentantedelpubblicoministerochehapresentatole
conclusioni.
3.Ilrappresentantedelpubblicoministerochehapresentatoleconclusioniechenefarichiestanell'attodi
appellopuo'parteciparealsuccessivogradodigiudizioqualesostitutodelprocuratoregeneralepressolacortedi
appello.Lapartecipazionee'dispostadalprocuratoregeneralepressolacortediappelloqualoraloritenga
opportuno.Gliavvisispettanoinognicasoalprocuratoregenerale.

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.571.
Impugnazionedell'imputato
1.L'imputatopuo'proporreimpugnazionepersonalmenteopermezzodiunprocuratorespecialenominato
ancheprimadellaemissionedelprovvedimento.
2.Iltutoreperl'imputatosoggettoallatutelaeilcuratorespecialeperl'imputatoincapacediintendereodi
volere,chenonhatutore,possonoproporrel'impugnazionechespettaall'imputato.
3.Puo'inoltreproporreimpugnazioneildifensoredell'imputatoalmomentodeldepositodelprovvedimento
ovveroildifensorenominatoatalfine.((...)).
4.L'imputato,neimodiprevistiperlarinuncia,puo'togliereeffettoall'impugnazionepropostadalsuodifensore.
Perl'efficaciadelladichiarazionenelcasoprevistodalcomma2,e'necessarioilconsensodeltutoreodel
curatorespeciale.
Art.572.
Richiestadellapartecivileodellapersonaoffesa
1.Lapartecivile,lapersonaoffesa,anchesenoncostituitapartecivile,eglientieleassociazioniintervenutia
normadegliarticoli93e94,possonopresentarerichiestamotivataalpubblicoministerodiproporre
impugnazioneaognieffettopenale.
2.Ilpubblicoministero,quandononproponeimpugnazione,provvedecondecretomotivatodanotificareal
richiedente.
Art.573.
Impugnazioneperisoliinteressicivili
1.L'impugnazioneperisoliinteressicivilie'proposta,trattataedecisaconleformeordinariedelprocesso
penale.
2.L'impugnazioneperisoliinteressicivilinonsospendel'esecuzionedelledisposizionipenalidelprovvedimento
impugnato.
Art.574.
Impugnazionedell'imputatopergliinteressicivili
1.L'imputatopuo'proporreimpugnazionecontroicapidellasentenzacheriguardanolasuacondannaalle
restituzioniealrisarcimentodeldannoecontroquellirelativiallarifusionedellespeseprocessuali.
2.L'imputatopuo'altresi'proporreimpugnazionecontroledisposizionidellasentenzadiassoluzionerelativealle
domandedaluiproposteperilrisarcimentodeldannoeperlarifusionedellespeseprocessuali.
3.L'impugnazionee'propostacolmezzoprevistoperledisposizionipenalidellasentenza.
4.L'impugnazionedell'imputatocontrolapronunciadicondannapenaleodiassoluzioneestendeisuoieffetti
allapronunciadicondannaallerestituzioni,alrisarcimentodeidannieallarifusionedellespeseprocessuali,se
questapronunciadipendedalcapoodalpuntoimpugnato.
Art.575.
Impugnazionedelresponsabilecivileedellapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniaria
1.Ilresponsabilecivilepuo'proporreimpugnazionecontroledisposizionidellasentenzariguardantila
responsabilita'dell'imputatoecontroquellerelativeallacondannadiquestiedelresponsabilecivilealle
restituzioni,alrisarcimentodeldannoeallarifusionedellespeseprocessuali.L'impugnazionee'propostacol
mezzochelaleggeattribuisceall'imputato.
2.Lostessodirittospettaallapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniarianelcasoincuisiastata
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

156/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

condannata.
3.Ilresponsabilecivilepuo'altresi'proporreimpugnazionecontroledisposizionidellasentenzadiassoluzione
relativealledomandeproposteperilrisarcimentodeldannoeperlarifusionedellespeseprocessuali.
Art.576.
Impugnazionedellapartecivileedelquerelante
1.Lapartecivilepuo'proporreimpugnazione((...))controicapidellasentenzadicondannacheriguardano
l'azionecivilee,aisolieffettidellaresponsabilita'civile,controlasentenzadiproscioglimentopronunciatanel
giudizio.((Lapartecivilepuo'altresi))proporreimpugnazionecontrolasentenzapronunciataanorma
dell'articolo442,quandohaconsentitoallaabbreviazionedelrito.
2.Lostessodirittocompetealquerelantecondannatoanormadell'articolo542.
Art.577.
((ARTICOLOABROGATODALLAL.20FEBBRAIO2006,N.46))
Art.578.
Decisionesuglieffetticivilinelcasodiestinzionedelreatoperamnistiaoperprescrizione
1.Quandoneiconfrontidell'imputatoe'statapronunciatacondanna,anchegenerica,allerestituzionioal
risarcimentodeidannicagionatidalreato,afavoredellapartecivile,ilgiudicediappelloelacortedicassazione,
neldichiarareilreatoestintoperamnistiaoperprescrizione,decidonosull'impugnazioneaisolieffettidelle
disposizioniedeicapidellasentenzacheconcernonogliinteressicivili.
Art.579.
Impugnazionedisentenzechedispongonomisuredisicurezza
1.Controlesentenzedicondanna,((odiproscioglimento))e'dataimpugnazioneanchepercio'che
concernelemisuredisicurezza,sel'impugnazionee'propostaperunaltrocapodellasentenzachenonriguardi
esclusivamentegliinteressicivili.
2.L'impugnazionecontrolesoledisposizionidellasentenzacheriguardanolemisuredisicurezzae'propostaa
normadell'articolo680comma2.
3.L'impugnazionecontrolasoladisposizionecheriguardalaconfiscae'propostaconglistessimezziprevistiper
icapipenali.
Art.580.
(((Conversionedelricorsoinappello).))
((1.Quandocontrolastessasentenzasonopropostimezzidiimpugnazionediversi,nelcasoincui
sussistalaconnessionedicuiall'articolo12,ilricorsopercassazionesiconvertenell'appello.))
Art.581.
Formadell'impugnazione
1.L'impugnazionesiproponeconattoscrittonelqualesonoindicatiilprovvedimentoimpugnato,ladatadel
medesimo,ilgiudicechelohaemesso,esonoenunciati:
a)icapioipuntidelladecisioneaiqualisiriferiscel'impugnazione
b)lerichieste
c)imotivi,conl'indicazionespecificadelleragionididirittoedeglielementidifattochesorreggonoogni
richiesta.
Art.582.
Presentazionedell'impugnazione
1.Salvochelaleggedispongaaltrimenti,l'attodiimpugnazionee'presentatopersonalmenteovveroamezzodi
incaricatonellacancelleriadelgiudicechehaemessoilprovvedimentoimpugnato.Ilpubblicoufficialeaddettovi
apponel'indicazionedelgiornoincuiricevel'attoedellapersonachelopresenta,losottoscrive,lounisceagliatti
delprocedimentoerilascia,serichiesto,attestazionedellaricezione.
2.Lepartiprivateeidifensoripossonopresentarel'attodiimpugnazioneanchenellacancelleriadeltribunale
((odelgiudicedipace))delluogoincuisitrovano,setaleluogoe'diversodaquelloincuifuemessoil
provvedimento,ovverodavantiaunagenteconsolareall'estero.Intalicasi,l'attovieneimmediatamente
trasmessoallacancelleriadelgiudicecheemiseilprovvedimentoimpugnato.(90)(90a)

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagli
articoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

157/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma
1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.583.
Spedizionedell'attodiimpugnazione
1.Lepartieidifensoripossonoproporrel'impugnazionecontelegrammaovveroconattodatrasmettersia
mezzodiraccomandataallacancelleriaindicatanell'articolo582comma1.Ilpubblicoufficialeaddettoallegaagli
attilabustacontenentel'attodiimpugnazioneeapponesuquest'ultimol'indicazionedelgiornodellaricezionee
lapropriasottoscrizione.
2.L'impugnazionesiconsiderapropostanelladatadispedizionedellaraccomandataodeltelegramma.
3.Sesitrattadipartiprivate,lasottoscrizionedell'attodeveessereautenticatadaunnotaio,daaltrapersona
autorizzataodaldifensore.
Art.584.
Notificazionedellaimpugnazione
1.Acuradellacancelleriadelgiudicechehaemessoilprovvedimentoimpugnato,l'attodiimpugnazionee'
comunicatoalpubblicoministeropressoilmedesimogiudiceede'notificatoallepartiprivatesenzaritardo.
Art.585.
Terminiperl'impugnazione
1.Iltermineperproporreimpugnazione,perciascunadelleparti,e':
a)diquindicigiorni,periprovvedimentiemessiinseguitoaprocedimentoincameradiconsiglioenelcaso
previstodall'articolo544comma1
b)ditrentagiorni,nelcasoprevistodall'articolo544comma2
c)diquarantacinquegiorni,nelcasoprevistodall'articolo544comma3.
2.Iterminiprevistidalcomma1decorrono:
a)dallanotificazioneocomunicazionedell'avvisodidepositodelprovvedimentoemessoinseguitoa
procedimentoincameradiconsiglio
b)dallaletturadelprovvedimentoinudienza,quandoe'redattaanchelamotivazione,pertuttelepartiche
sonostateochedebbonoconsiderarsipresentinelgiudizio,anchesenonsonopresentiallalettura
c)dallascadenzadelterminestabilitodallaleggeodeterminatodalgiudiceperildepositodellasentenzaovvero,
nelcasoprevistodall'articolo548comma2,dalgiornoincuie'stataeseguitalanotificazioneola
comunicazionedell'avvisodideposito
d)dalgiornoincuie'stataeseguitalacomunicazionedell'avvisodidepositoconl'estrattodelprovvedimento,
perilprocuratoregeneralepressolacortediappellorispettoaiprovvedimentiemessiinudienzadaqualsiasi
giudicedellasuacircoscrizionediversodallacortediappello.((215))
3.Quandoladecorrenzae'diversaperl'imputatoeperilsuodifensore,operaperentrambiilterminechescade
perultimo.
4.Finoaquindicigiorniprimadell'udienzapossonoesserepresentatinellacancelleriadelgiudicedella
impugnazionemotivinuovinelnumerodicopienecessariepertutteleparti.L'inammissibilita'dell'impugnazione
siestendeaimotivinuovi.
5.Iterminiprevistidalpresentearticolosonostabilitiapenadidecadenza.

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.586.
Impugnazionediordinanzeemesseneldibattimento
1.Quandonone'diversamentestabilitodallalegge,l'impugnazionecontroleordinanzeemessenelcorsodegli
attipreliminariovveroneldibattimentopuo'essereproposta,apenadiinammissibilita',soltantocon
l'impugnazionecontrolasentenza.L'impugnazionee'tuttaviaammissibileancheselasentenzae'impugnata
soltantoperconnessioneconl'ordinanza.
2.L'impugnazionedell'ordinanzae'giudicatacongiuntamenteaquellacontrolasentenza,salvochelalegge
dispongaaltrimenti.
3.Controleordinanzeinmateriadiliberta'personalee'ammessal'impugnazioneimmediata,
indipendentementedall'impugnazionecontrolasentenza.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

158/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Art.587.
Estensionedell'impugnazione
1.Nelcasodiconcorsodipiu'personeinunostessoreato,l'impugnazionepropostadaunodegliimputati,
purche'nonfondatasumotiviesclusivamentepersonali,giovaancheaglialtriimputati.
2.Nelcasodiriunionediprocedimentiperreatidiversi,l'impugnazionepropostadaunimputatogiovaatuttigli
altriimputatisoltantoseimotiviriguardanoviolazionidellaleggeprocessualeenonsonoesclusivamente
personali.
3.L'impugnazionepropostadall'imputatogiovaanchealresponsabilecivileeallapersonacivilmenteobbligata
perlapenapecuniaria.
4.L'impugnazionepropostadalresponsabilecivileodallapersonacivilmenteobbligataperlapenapecuniaria
giovaall'imputatoancheaglieffettipenali,purche'nonsiafondatasumotiviesclusivamentepersonali.
Art.588.
Sospensionedellaesecuzione
1.Dalmomentodellapronuncia,duranteiterminiperimpugnareefinoall'esitodelgiudiziodiimpugnazione,
l'esecuzionedelprovvedimentoimpugnatoe'sospesa,salvochelaleggedispongaaltrimenti.
2.Leimpugnazionicontroiprovvedimentiinmateriadiliberta'personalenonhannoinalcuncasoeffetto
sospensivo.
Art.589.
Rinunciaall'impugnazione
1.Ilpubblicoministeropressoilgiudicechehapronunciatoilprovvedimentoimpugnatopuo'rinunciarealla
impugnazionedaluipropostafinoall'aperturadeldibattimento.Successivamenteladichiarazionedirinuncia
puo'essereeffettuataprimadell'iniziodelladiscussionedalpubblicoministeropressoilgiudicedella
impugnazione,anchesel'impugnazionestessae'statapropostadaaltropubblicoministero.
2.Lepartiprivatepossonorinunciareall'impugnazioneanchepermezzodiprocuratorespeciale.
3.Ladichiarazionedirinunciae'presentataaunodegliorganicompetentiariceverel'impugnazionenelleforme
eneimodiprevistidagliarticoli581,582e583ovvero,indibattimento,primadell'iniziodelladiscussione.
4.Quandol'impugnazionee'trattataedecisaincameradiconsiglio,ladichiarazionedirinunciapuo'essere
effettuata,primadell'udienza,dalpubblicoministerochehapropostol'impugnazionee,successivamente,dal
pubblicoministeropressoilgiudicedell'impugnazione,ancheselastessae'statapropostadaaltropubblico
ministero.
Art.590.
Trasmissionediattiinseguitoall'impugnazione
1.Algiudicedellaimpugnazionesonotrasmessisenzaritardoilprovvedimentoimpugnato,l'attodi
impugnazioneegliattidelprocedimento.
Art.591.
Inammissibilita'dell'impugnazione
1.L'impugnazionee'inammissibile:
a)quandoe'propostadachinone'legittimatoononhainteresse
b)quandoilprovvedimentonone'impugnabile
c)quandononsonoosservateledisposizionidegliarticoli581,582,583,585e586
d)quandovie'rinunciaall'impugnazione.
2.Ilgiudicedell'impugnazione,anchediufficio,dichiaraconordinanzal'inammissibilita'edisponel'esecuzione
delprovvedimentoimpugnato.
3.L'ordinanzae'notificataachihapropostol'impugnazioneede'soggettaaricorsopercassazione.Se
l'impugnazionee'statapropostapersonalmentedall'imputato,l'ordinanzae'notificataanchealdifensore.
4.L'inammissibilita',quandonone'statarilevataanormadelcomma2,puo'esseredichiaratainognistatoe
gradodelprocedimento.
Art.592.
Condannaallespeseneigiudizidiimpugnazione
1.Conilprovvedimentocherigettaodichiarainammissibilel'impugnazione,laparteprivatachel'hapropostae'
condannataallespesedelprocedimento.
2.Icoimputatichehannopartecipatoalgiudizioanormadell'articolo587sonocondannatiallespeseinsolido
conl'imputatochehapropostol'impugnazione.
3.L'imputatochenelgiudiziodiimpugnazioneriportacondannapenalee'condannatoallespesedeiprecedenti
giudizi,ancheseinquestisiastatoprosciolto.
4.Neigiudizidiimpugnazioneperisoliinteressicivili,laparteprivatasoccombentee'condannataallespese.
TitoloII
APPELLO
Art.593.
(((Casidiappello).
1.Salvoquantoprevistodagliarticoli443,comma3,448,comma2,579e680,ilpubblico
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

159/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ministeroel'imputatopossonoappellarecontrolesentenzedicondanna.
2.L'imputatoeilpubblicoministeropossonoappellarecontrolesentenzediproscioglimentonelle
ipotesidicuiall'articolo603,comma2,selanuovaprovae'decisiva.Qualorailgiudice,invia
preliminare,nondispongalarinnovazionedell'istruttoriadibattimentaledichiaraconordinanza
l'inammissibilita'dell'appello.Entroquarantacinquegiornidallanotificadelprovvedimentoleparti
possonoproporrericorsopercassazioneanchecontrolasentenzadiprimogrado.
3.Sonoinappellabililesentenzedicondannaperlequalie'stataapplicatalasolapena
dell'ammenda.))((148))((149))

AGGIORNAMENTO(148)
SuccessivamentelaCortecostituzionale,consentenza24gennaio6febbraio2007,n.26(inG.U.1as.s.
7/2/2007,n.6)hadichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.1dellaL.20febbraio2006,n.46"nellaparte
incui,sostituendol'art.593delcodicediprocedurapenale,escludecheilpubblicoministeropossaappellare
controlesentenzediproscioglimento,fattaeccezioneperleipotesiprevistedall'art.603,comma2,del
medesimocodice,selanuovaprovae'decisiva".

AGGIORNAMENTO(149)
SuccessivamentelaCortecostituzionale,consentenza31marzo4aprile2008,n.85(inG.U.1as.s.
9/04/2008,n.16)hadichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.1dellaL.20febbraio2006,n.46nella
parteincui,sostituendol'art.593delcodicediprocedurapenale,escludechel'imputatopossaappellarecontro
lesentenzediproscioglimentorelativeareatidiversidallecontravvenzionipuniteconlasolaammendaocon
penaalternativa,fattaeccezioneperleipotesiprevistedall'art.603,comma2,delmedesimocodice,selanuova
provae'decisiva.
Art.594.
((ARTICOLOABROGATODALD.LGS.19FEBBRAIO1998,N.51,COMEMODIFICATODALLAL.16
GIUGNO1998,N.188))
Art.595.
Appelloincidentale
1.Lapartechenonhapropostoimpugnazionepuo'proporreappelloincidentaleentroquindicigiornidaquelloin
cuiharicevutolacomunicazioneolanotificazioneprevistedall'articolo584.
2.L'appelloincidentalee'proposto,presentatoenotificatoanormadegliarticoli581,582,583e584.
3.L'appelloincidentaledelpubblicoministeroproduceglieffettiprevistidall'articolo597comma2essotuttavia
nonhaeffettineiconfrontidelcoimputatononappellantechenonhapartecipatoalgiudiziodiappello.Si
osservanoledisposizioniprevistedall'articolo587.
4.L'appelloincidentaleperdeefficaciaincasodiinammissibilita'dell'appelloprincipaleodirinunciaallostesso.
Art.596.
Giudicecompetente
1.Sull'appellopropostocontrolesentenzepronunciatedaltribunaledecidelacortediappello.(90)((90a))
2.Sull'appellopropostocontrolesentenzedellacortediassisedecidelacortediassisediappello.
3.Salvoquantoprevistodall'articolo428,sull'appellocontrolesentenzepronunciatedalgiudiceperleindagini
preliminari,decidono,rispettivamente,lacortediappelloelacortediassisediappello,asecondachesitrattidi
reatodicompetenzadeltribunaleodellacortediassise.(90)((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentra
invigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventa
efficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.254,fatta
eccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.597.
Cognizionedelgiudicediappello
1.L'appelloattribuiscealgiudicedisecondogradolacognizionedelprocedimentolimitatamenteaipuntidella
decisioneaiqualisiriferisconoimotiviproposti.
2.Quandoappellantee'ilpubblicoministero:
a)sel'appelloriguardaunasentenzadicondanna,ilgiudicepuo',entroilimitidellacompetenzadelgiudicedi
primogrado,darealfattounadefinizionegiuridicapiu'grave,mutarelaspecieoaumentarelaquantita'della
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

160/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

pena,revocarebenefici,applicare,quandooccorre,misuredisicurezzaeadottareognialtroprovvedimento
impostooconsentitodallalegge
b)sel'appelloriguardaunasentenzadiproscioglimento,ilgiudicepuo'pronunciarecondannaedemetterei
provvedimentiindicatinellaletteraa)ovveroprosciogliereperunacausadiversadaquellaenunciatanella
sentenzaappellata
c)seconfermalasentenzadiprimogrado,ilgiudicepuo'applicare,modificareoescludere,neicasideterminati
dallalegge,lepeneaccessorieelemisuredisicurezza.
3.Quandoappellantee'ilsoloimputato,ilgiudicenonpuo'irrogareunapenapiu'graveperspecieoquantita',
applicareunamisuradisicurezzanuovaopiu'grave,proscioglierel'imputatoperunacausamenofavorevoledi
quellaenunciatanellasentenzaappellatane'revocarebenefici,salvalafacolta',entroilimitiindicatinelcomma
1,didarealfattounadefinizionegiuridicapiu'grave,purche'nonvengasuperatalacompetenzadelgiudicedi
primogrado.
4.Inognicaso,see'accoltol'appellodell'imputatorelativoacircostanzeoareaticoncorrenti,ancheseunificati
perlacontinuazione,lapenacomplessivairrogatae'corrispondentementediminuita.
5.Conlasentenzapossonoessereapplicateanchediufficiolasospensionecondizionaledellapena,lanon
menzionedellacondannanelcertificatodelcasellariogiudizialeeunaopiu'circostanzeattenuantipuo'essere
altresi'effettuato,quandooccorre,ilgiudiziodicomparazioneanormadell'articolo69delcodicepenale.
Art.598.
Estensionedellenormesulgiudiziodiprimogradoalgiudiziodiappello
1.Ingradodiappellosiosservano,inquantoapplicabili,ledisposizionirelativealgiudiziodiprimogrado,salvo
quantoprevistodagliarticoliseguenti.
Art.599.
Decisioniincameradiconsiglio
1.Quandol'appellohaesclusivamenteperoggettolaspecieolamisuradellapena,ancheconriferimentoal
giudiziodicomparazionefracircostanze,ol'applicabilita'dellecircostanzeattenuantigeneriche,disanzioni
sostitutive,dellasospensionecondizionaledellapenaodellanonmenzionedellacondannanelcertificatodel
casellariogiudiziale,lacorteprovvedeincameradiconsiglioconleformeprevistedall'articolo127.
2.L'udienzae'rinviatasesussisteunlegittimoimpedimentodell'imputatochehamanifestatolavolonta'di
comparire.
3.Nelcasodirinnovazionedell'istruzionedibattimentale,ilgiudiceassumeleproveincameradiconsiglio,a
normadell'articolo603,conlanecessariapartecipazionedelpubblicoministeroedeidifensori.Sequestinon
sonopresentiquandoe'dispostalarinnovazione,ilgiudicefissaunanuovaudienzaedisponechecopiadel
provvedimentosiacomunicataalpubblicoministeroenotificataaidifensori.
4.((COMMAABROGATODALD.L.23MAGGIO2008N.92CONVERTITOCONMODIFICAZIONI
DALLAL.24LUGLIO2008,N.125)).
5.((COMMAABROGATODALD.L.23MAGGIO2008N.92CONVERTITOCONMODIFICAZIONI
DALLAL.24LUGLIO2008,N.125)).
Art.600.
Provvedimentiinordineall'esecuzionedellecondannecivili
1.Seilgiudicediprimogradohaomessodipronunciaresullarichiestadiprovvisoriaesecuzionepropostaa
normadell'articolo540comma1ovverol'harigettata,lapartecivilepuo'riproporlamedianteimpugnazione
dellasentenzadiprimogradoalgiudicediappelloilquale,arichiestadellaparte,provvedeconordinanzain
cameradiconsiglio.
2.Ilresponsabilecivileel'imputatopossonochiedereconlestesseformelarevocaolasospensionedella
provvisoriaesecuzione.
3.Surichiestadellestesseparti,ilgiudicediappellopuo'disporre,conleformeprevistedalcomma1,chesia
sospesal'esecuzionedellacondannaalpagamentodellaprovvisionalequandopossaderivarnegravee
irreparabiledanno.((57))

AGGIORNAMENTO(57)
LaCortecostituzionaleconsentenza1927luglio1994,n.353(inG.U.1as.s.3/8/1994,n.32)hadispostol'
illegittimita'costituzionaledelcommaterzodelpresentearticolo"nellaparteincuiprevedecheilgiudice
d'appellopuo'disporrelasospensionedell'esecuzionedellacondannaalpagamentodellaprovvisionale"quando
possaderivarnegraveeirreparabiledanno",anziche'"quandoricorronogravimotivi"".
Art.601.
Attipreliminarialgiudizio
1.Fuorideicasiprevistidall'articolo591,ilpresidenteordinasenzaritardolacitazionedell'imputatoappellante
ordinaaltresi'lacitazionedell'imputatononappellantesevie'appellodelpubblicoministero,sericorrealcuno
deicasiprevistidall'articolo587osel'appelloe'propostoperisoliinteressicivili.
2.Quandosiprocedeincameradiconsiglioanormadell'articolo599,nee'fattamenzioneneldecretodi
citazione.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

161/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

3.Ildecretodicitazioneperilgiudiziodiappellocontieneirequisitiprevistidall'articolo429comma1letterea),
f),g)nonche'l'indicazionedelgiudicecompetente.Ilterminepercomparirenonpuo'essereinferioreaventi
giorni.
4.E'ordinatainognicasolacitazionedelresponsabilecivile,dellapersonacivilmenteobbligataperlapena
pecuniariaedellapartecivilequestae'citataanchequandohaappellatoilsoloimputatocontrounasentenzadi
proscioglimento.
5.Almenoventigiorniprimadelladatafissataperilgiudiziodiappello,e'notificatoavvisoaidifensori.
6.Ildecretodicitazionee'nullosel'imputatonone'identificatoinmodocertoovverosemancaoe'
insufficientel'indicazionediunodeirequisitiprevistidall'articolo429comma1letteraf).
Art.602.
Dibattimentodiappello
1.Nell'udienza,ilpresidenteoilconsiglieredaluidelegatofalarelazionedellacausa.
2.((COMMAABROGATODALD.L.23MAGGIO2008N.92CONVERTITOCONMODIFICAZIONI
DALLAL.24LUGLIO2008,N,.125)).
3.Neldibattimentopuo'esseredatalettura,anchediufficio,diattidelgiudiziodiprimogradononche',entroi
limitiprevistidagliarticoli511eseguenti,diatticompiutinellefasiantecedenti.
4.Perladiscussionesiosservanoledisposizionidell'articolo523.

AGGIORNAMENTO(10)
LaCortecostituzionale,consentenza26settembre10ottobre1990,n.435(inG.U.1as.s.17/10/1990,n.
41),hadichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliartt.599,quartoequintocomma,e602,secondocomma,
delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuiconsentonoladefinizionedelprocedimentoneimodiiviprevisti
anchealdifuorideicasielencatinelprimocommadellostessoart.599."
Art.603.
Rinnovazionedell'istruzionedibattimentale
1.Quandounaparte,nell'attodiappellooneimotivipresentatianormadell'articolo585comma4,hachiesto
lariassunzionediprovegia'acquisiteneldibattimentodiprimogradool'assunzionedinuoveprove,ilgiudice,se
ritienedinonessereingradodidecidereallostatodegliatti,disponelarinnovazionedell'istruzione
dibattimentale.
2.Selenuoveprovesonosopravvenuteoscopertedopoilgiudiziodiprimogrado,ilgiudicedisponela
rinnovazionedell'istruzionedibattimentaleneilimitiprevistidall'articolo495comma1.
3.Larinnovazionedell'istruzionedibattimentalee'dispostadiufficioseilgiudicelaritieneassolutamente
necessaria.
4.COMMAABROGATODALLAL.28APRILE2014,N.67.((215))
5.Ilgiudiceprovvedeconordinanza,nelcontraddittoriodelleparti.
6.Allarinnovazionedell'istruzionedibattimentale,dispostaanormadeicommiprecedenti,siprocede
immediatamente.Incasodiimpossibilita',ildibattimentoe'sospesoperunterminenonsuperioreadiecigiorni.

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.604.
Questionidinullita'
1.Ilgiudicediappello,neicasiprevistidall'articolo522,dichiaralanullita'intuttooinpartedellasentenza
appellataedisponelatrasmissionedegliattialgiudicediprimogrado,quandovie'statacondannaperunfatto
diversooapplicazionediunacircostanzaaggravanteperlaqualelaleggestabilisceunapenadispeciediversada
quellaordinariadelreatoodiunacircostanzaaggravanteadeffettospeciale,semprechenonvenganoritenute
prevalentioequivalenticircostanzeattenuanti.
2.Quandosonostateritenuteprevalentioequivalenticircostanzeattenuantiosonostateapplicatecircostanze
aggravantidiversedaquelleprevistedalcomma1,ilgiudicediappelloescludelecircostanzeaggravanti,
effettua,seoccorre,unnuovogiudiziodicomparazioneerideterminalapena.
3.Quandovie'statacondannaperunreatoconcorrenteoperunfattonuovo,ilgiudicediappellodichiaranullo
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

162/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

ilrelativocapodellasentenzaedeliminalapenacorrispondente,disponendochedelprovvedimentosiadata
notiziaalpubblicoministeroperlesuedeterminazioni.
4.Ilgiudicediappello,seaccertaunadellenullita'indicatenell'articolo179,dacuisiaderivatalanullita'del
provvedimentochedisponeilgiudizioodellasentenzadiprimogrado,ladichiaraconsentenzaerinviagliattial
giudicecheprocedevaquandosie'verificatalanullita'.Nellostessomodoilgiudiceprovvedeseaccertaunadelle
nullita'indicatenell'articolo180chenonsiastatasanataedacuisiaderivatalanullita'delprovvedimentoche
disponeilgiudizioodellasentenzadiprimogrado.
5.Sesitrattadialtrenullita'chenonsonostatesanate,ilgiudicediappellopuo'ordinarelarinnovazionedegli
attinullioanche,dichiaratalanullita',deciderenelmerito,qualorariconoscachel'attononfornisceelementi
necessarialgiudizio.
5bis.Neicasiincuisisiaprocedutoinassenzadell'imputato,sevie'laprovachesisarebbedovutoprovvedere
aisensidell'articolo420terodell'articolo420quater,ilgiudicediappellodichiaralanullita'dellasentenzae
disponeilrinviodegliattialgiudicediprimogrado.Ilgiudicediappelloannullaaltresi'lasentenzaedisponela
restituzionedegliattialgiudicediprimogradoqualoral'imputatoprovichel'assenzae'statadovutaaduna
incolpevolemancataconoscenzadellacelebrazionedelprocessodiprimogrado.Siapplical'articolo489,comma
2.((215))
6.Quandoilgiudicediprimogradohadichiaratocheilreatoe'estintoochel'azionepenalenonpotevaessere
iniziataoproseguita,ilgiudicediappello,sericonosceerroneataledichiarazione,ordina,occorrendo,la
rinnovazionedeldibattimentoedecidenelmerito.
7.Quandoilgiudicediprimogradoharespintoladomandadioblazione,ilgiudicediappello,sericonosceerronea
taledecisione,accoglieladomandaesospendeildibattimentofissandounterminemassimononsuperiorea
diecigiorniperilpagamentodellesommedovute.Seilpagamentoavvieneneltermine,ilgiudicediappello
pronunciasentenzadiproscioglimento.
8.Neicasiprevistidalcomma1,seannullaunasentenzadellacortediassiseodeltribunalecollegiale,ilgiudice
diappellodisponelatrasmissionedegliattiadaltrasezionedellastessacorteodellostessotribunaleovvero,in
mancanza,allacorteoaltribunalepiu'vicini.Seannullaunasentenzadeltribunalemonocraticoodiungiudice
perleindaginipreliminari,disponelatrasmissionedegliattialmedesimotribunaletuttaviailgiudicedeve
esserediversodaquellochehapronunciatolasentenzaannullata.(90)(90a)

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3".

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3".

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.605.
Sentenza
1.Fuorideicasiprevistidall'articolo604,ilgiudicediappellopronunciasentenzaconlaqualeconfermaoriforma
lasentenzaappellata.
2.Lepronuncedelgiudicediappellosull'azionecivilesonoimmediatamenteesecutive.
3.Copiadellasentenzadiappello,congliattidelprocedimento,e'trasmessasenzaritardo,acuradella
cancelleria,algiudicediprimogrado,quandoquestie'competenteperl'esecuzioneenone'statoproposto
ricorsopercassazione.
TitoloIII
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

163/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

RICORSOPERCASSAZIONE
CapoI
DISPOSIZIONIGENERALI
Art.606.
Casidiricorso
1.Ilricorsopercassazionepuo'esserepropostoperiseguentimotivi:
a)eserciziodapartedelgiudicediunapotesta'riservatadallaleggeaorganilegislativioamministrativiovvero
nonconsentitaaipubblicipoteri
b)inosservanzaoerroneaapplicazionedellaleggepenaleodialtrenormegiuridiche,dicuisidevetenerconto
nell'applicazionedellaleggepenale
c)inosservanzadellenormeprocessualistabiliteapenadinullita',diinutilizzabilita',diinammissibilita'odi
decadenza
((d)mancataassunzionediunaprovadecisiva,quandolapartenehafattorichiestaanchenel
corsodell'istruzionedibattimentalelimitatamenteaicasiprevistidall'articolo495,comma2
e)mancanza,contraddittorieta'omanifestaillogicita'dellamotivazione,quandoilviziorisultadal
testodelprovvedimentoimpugnatoovverodaaltriattidelprocessospecificamenteindicatinei
motividigravame.))
2.Ilricorso,oltrecheneicasieconglieffettideterminatidaparticolaridisposizioni,puo'esserepropostocontro
lesentenzepronunciateingradodiappellooinappellabili.
3.Ilricorsoe'inammissibilesee'propostopermotividiversidaquelliconsentitidallaleggeomanifestamente
infondatiovvero,fuorideicasiprevistidagliarticoli569e609comma2,perviolazionidileggenondedotteconi
motividiappello.
Art.607.
Ricorsodell'imputato
1.L'imputatopuo'ricorrerepercassazionecontrolasentenzadicondannaodiproscioglimentoovverocontrola
sentenzainappellabiledinonluogoaprocedere.
2.Puo',inoltre,ricorrerecontrolesoledisposizionidellasentenzacheriguardanolespeseprocessuali.
Art.608.
Ricorsodelpubblicoministero
1.Ilprocuratoregeneralepressolacortediappellopuo'ricorrerepercassazionecontroognisentenzadi
condannaodiproscioglimentopronunciataingradodiappellooinappellabile.
2.IlprocuratoredellaRepubblicapressoiltribunalepuo'ricorrerepercassazionecontroognisentenza
inappellabile,dicondannaodiproscioglimento,pronunciatadallacortediassise,daltribunaleodalgiudiceperle
indaginipreliminaripressoiltribunale.
3.COMMASOPPRESSODALD.LGS.19FEBBRAIO1998,N.51.(90)((90a))
4.IlprocuratoregeneraleeilprocuratoredellaRepubblicapressoiltribunalepossonoanchericorrereneicasi
previstidall'articolo569edaaltredisposizionidilegge.(90)((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentra
invigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventa
efficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.254,fatta
eccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.609.
Cognizionedellacortedicassazione
1.Ilricorsoattribuisceallacortedicassazionelacognizionedelprocedimentolimitatamenteaimotiviproposti.
2.Lacortedecidealtresi'lequestionirilevabilidiufficioinognistatoegradodelprocessoequellechenon
sarebbestatopossibilededurreingradodiappello.
CapoII
PROCEDIMENTO
Art.610.
Attipreliminari
((1.Ilpresidentedellacortedicassazione,serilevaunacausadiinammissibilita'deiricorsi,li
assegnaadappositasezione.Ilpresidentedellasezionefissaladataperladecisioneincameradi
consiglio.Lacancelleriada'comunicazionedeldepositodegliattiedelladatadell'udienzaal
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

164/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

procuratoregeneraleedaidifensorinelterminedicuialcomma5.L'avvisocontiene
l'enunciazionedellacausadiinammissibilita'rilevata.Siapplicailcomma1dell'articolo611.Ove
nonvengadichiaratal'inammissibilita',gliattisonorimessialpresidentedellacorte.
1bis.Ilpresidentedellacortedicassazioneprovvedeall'assegnazionedeiricorsiallesingole
sezionisecondoicriteristabilitidalleleggidiordinamentogiudiziario)).
2.Ilpresidente,surichiestadelprocuratoregenerale,deidifensoridellepartioanchediufficio,assegnailricorso
allesezioniunitequandolequestionipropostesonodispecialeimportanzaoquandooccorredirimerecontrasti
insortitraledecisionidellesingolesezioni.
3.Ilpresidentedellacorte,sesitrattadellesezioniunite,ovveroilpresidentedellasezionefissaladataperla
trattazionedelricorsoinudienzapubblicaoincameradiconsiglioedesignailrelatore.Ilpresidentedispone
altresi'lariunionedeigiudizineicasiprevistidall'articolo17elaseparazionedeimedesimiquandogiovialla
speditezzadelladecisione.
4.((COMMAABROGATODALLAL.26MARZO2001,N.128)).
5.Almenotrentagiorniprimadelladatadell'udienza,lacancellerianeda'avvisoalprocuratoregeneraleeai
difensori,indicandoseilricorsosara'decisoaseguitodiudienzapubblicaovveroincameradiconsiglio.
((PERIODOSOPPRESSODALLAL.26MARZO2001,N.128)).
Art.611.
Procedimentoincameradiconsiglio
1.Oltrecheneicasiparticolarmenteprevistidallalegge,lacorteprocedeincameradiconsiglioquandodeve
decideresuogniricorsocontroprovvedimentinonemessineldibattimento,fattaeccezionedellesentenze
pronunciateanormadell'articolo442.Senone'diversamentestabilitoeinderogaaquantoprevistodall'articolo
127,lacortegiudicasuimotivi,sullerichiestedelprocuratoregeneraleesullememoriedellealtrepartisenza
interventodeidifensori.Finoaquindicigiorniprimadell'udienza,tuttelepartipossonopresentaremotivinuovie
memoriee,finoacinquegiorniprima,possonopresentarememoriedireplica.
2.((COMMAABROGATODALLAL.26MARZO2001,N.128)).
Art.612.
Sospensionedell'esecuzionedellacondannacivile
1.Arichiestadell'imputatoodelresponsabilecivile,lacortedicassazionepuo'sospendere,inpendenzadel
ricorso,l'esecuzionedellacondannacivile,quandopuo'derivarnegraveeirreparabiledanno.Ladecisionesulla
richiestadisospensionedellacondannacivilee'adottatadallacortedicassazioneconordinanzaincameradi
consiglio.
Art.613.
Difensori
1.Salvochelapartenonviprovvedapersonalmente,l'attodiricorso,lememorieeimotivinuovidevonoessere
sottoscritti,apenadiinammissibilita',dadifensoriiscrittinell'albospecialedellacortedicassazione.Davantialla
cortemedesimalepartisonorappresentatedaidifensori.
2.Pertuttigliattichesicompiononelprocedimentodavantiallacorte,ildomiciliodellepartie'pressoirispettivi
difensori,salvoquantoprevistodalcomma4.Ildifensoree'nominatoperlaproposizionedelricorsoo
successivamenteinmancanzadinominaildifensoree'quellochehaassistitolapartenell'ultimogiudizio,
purche'abbiairequisitiindicatinelcomma1.
3.Sel'imputatoe'privodeldifensoredifiducia,ilpresidentedelcollegioprovvedeanormadell'articolo97.
4.Gliavvisichedevonoesseredatialdifensoresononotificatiancheall'imputatochenonsiaassistitoda
difensoredifiducia.
5.Quandoilricorsoconcernegliinteressicivili,ilpresidente,selapartenefarichiesta,nominaundifensore
secondolenormesulpatrociniodeinonabbienti.
Art.614.
Dibattimento
1.Lenormeconcernentilapubblicita',lapoliziaeladisciplinadelleudienzeeladirezionedelladiscussionenei
giudizidiprimoedisecondogradosiosservanodavantiallacortedicassazione,inquantosianoapplicabili.
2.Lepartiprivatepossonocomparirepermezzodeilorodifensori.
3.Nell'udienzastabilita,ilpresidenteprocedeallaverificadellacostituzionedellepartiedellaregolarita'degli
avvisi,dandoneattoaverbalequindi,ilpresidenteounconsiglieredaluidelegatofalarelazionedellacausa.
4.Dopolarequisitoriadelpubblicoministero,idifensoridellapartecivile,delresponsabilecivile,dellapersona
civilmenteobbligataperlapenapecuniariaedell'imputatoespongononell'ordinelelorodifese.Nonsono
ammesserepliche.
CapoIII
SENTENZA
Art.615.
Deliberazioneepubblicazione
1.Lacortedicassazionedeliberalasentenzaincameradiconsigliosubitodopoterminatalapubblicaudienza
salvoche,perlamolteplicita'operl'importanzadellequestionidadecidere,ilpresidenteritengaindispensabile
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

165/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

differireladeliberazioneadaltraudienzaprossima.Siosservano,inquantoapplicabili,ledisposizionidegliarticoli
527e546.
2.Senonprovvedeanormadegliarticoli620,622e623,lacortedichiarainammissibileorigettailricorso.
3.Lasentenzae'pubblicatainudienzasubitodopoladeliberazione,medianteletturadeldispositivofattadal
presidenteodaunconsiglieredaluidelegato.
4.Primadellalettura,ildispositivoe'sottoscrittodalpresidente.
Art.616.
Speseesanzionepecuniariaincasodirigettoodiinammissibilita'delricorso
1.Conilprovvedimentochedichiarainammissibileorigettailricorso,laparteprivatachelohapropostoe'
condannataalpagamentodellespesedelprocedimento.Seilricorsoe'dichiaratoinammissibile,laparteprivata
e'inoltrecondannataconlostessoprovvedimentoalpagamentoafavoredellacassadelleammendediuna
sommadalirecinquecentomilaalirequattromilioni.Nellostessomodosipuo'provvederequandoilricorsoe'
rigettato.((112))

AGGIORNAMENTO(112)
LaCortecostituzionaleconsentenza713giugno2000,n.186(inG.U.1as.s.21/06/2000,n.26)ha
dichiaratol'illegittimita'costituzionale"dell'art.616delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinonprevede
chelaCortedicassazione,incasodiinammissibilita'delricorso,possanonpronunciarelacondannainfavore
dellacassadelleammende,acaricodellaparteprivatacheabbiapropostoilricorsosenzaversareincolpanella
determinazionedellacausadiinammissibilita'".
Art.617.
Motivazioneedeposito
1.Conclusaladeliberazione,ilpresidenteoilconsiglieredaluidesignatoredigelamotivazione.Siosservanole
disposizioniconcernentilasentenzanelgiudiziodiprimogrado,inquantoapplicabili.
2.Lasentenza,sottoscrittadalpresidenteedall'estensore,e'depositataincancellerianonoltreiltrentesimo
giornodalladeliberazione.
3.Qualorailpresidentelodisponga,lacortesiriunisceincameradiconsiglioperlaletturael'approvazionedel
testodellamotivazione.Sullepropostedirettifica,integrazioneocancellazionelacortedeliberasenzaformalita'.
Art.618.
Decisionidellesezioniunite
1.Seunasezionedellacorterilevachelaquestionedidirittosottopostaalsuoesamehadatoluogo,opuo'dar
luogo,auncontrastogiurisprudenziale,surichiestadellepartiodiufficio,puo'conordinanzarimettereilricorso
allesezioniunite.
Art.619.
Rettificazionedierrorinondeterminantiannullamento
1.Glierrorididirittonellamotivazioneeleerroneeindicazioniditestidileggenonproduconol'annullamento
dellasentenzaimpugnata,senonhannoavutoinfluenzadecisivasuldispositivo.Lacortetuttaviaspecificanella
sentenzalecensureelerettificazionioccorrenti.
2.Quandonellasentenzaimpugnatasidevesoltantorettificarelaspecieolaquantita'dellapenapererroredi
denominazioneodicomputo,lacortedicassazioneviprovvedesenzapronunciareannullamento.
3.Nellostessomodosiprovvedeneicasidileggepiu'favorevoleall'imputato,anchesesopravvenutadopola
proposizionedelricorso,qualoranonsianonecessarinuoviaccertamentidifatto.
Art.620.
Annullamentosenzarinvio
1.Oltrecheneicasiparticolarmenteprevistidallalegge,lacortepronunciasentenzadiannullamentosenza
rinvio:
a)seilfattonone'previstodallaleggecomereato,seilreatoe'estintoosel'azionepenalenondovevaessere
iniziataoproseguita
b)seilreatononappartieneallagiurisdizionedelgiudiceordinario
c)seilprovvedimentoimpugnatocontienedisposizionicheeccedonoipoteridellagiurisdizione,limitatamente
allemedesime
d)seladecisioneimpugnataconsisteinunprovvedimentononconsentitodallalegge
e)selasentenzae'nullaanormaeneilimitidell'articolo522inrelazioneaunreatoconcorrente
f)selasentenzae'nullaanormaeneilimitidell'articolo522inrelazioneaunfattonuovo
g)selacondannae'statapronunciatapererroredipersona
h)sevie'contraddizionefralasentenzaol'ordinanzaimpugnataeun'altraanterioreconcernentelastessa
personaeilmedesimooggetto,pronunciatadallostessoodaunaltrogiudicepenale
i)selasentenzaimpugnatahadecisoinsecondogradosumateriaperlaqualenone'ammessol'appello
l)inognialtrocasoincuilacorteritienesuperfluoilrinvioovveropuo'essamedesimaprocederealla
determinazionedellapenaodareiprovvedimentinecessari.
Art.621.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

166/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Effettidell'annullamentosenzarinvio
1.Nelcasoprevistodall'articolo620comma1letterab),lacortedisponechegliattisianotrasmessiall'autorita'
competente,cheessadesignainquelloprevistodallaletterae)einquelloprevistodallaletteraf),lacorte
disponechedelprovvedimentosiadatanotiziaalpubblicoministeroperlesuedeterminazioniinquelloprevisto
dallaletterah),ordinal'esecuzionedellaprimasentenzaoordinanza,ma,sesitrattadiunasentenzadi
condanna,ordinal'esecuzionedellasentenzachehainflittolacondannamenogravedeterminataanorma
dell'articolo669inquelloprevistodallaletterai),ritieneilgiudizioqualificandol'impugnazionecomericorsoin
quelloprevistodallaletteral),procedealladeterminazionedellapenaoda'iprovvedimenticheoccorrono.
Art.622.
Annullamentodellasentenzaaisolieffetticivili
1.Fermiglieffettipenalidellasentenza,lacortedicassazione,seneannullasolamenteledisposizionioicapi
cheriguardanol'azionecivileovveroseaccoglieilricorsodellapartecivilecontrolasentenzadiproscioglimento
dell'imputato,rinviaquandooccorrealgiudicecivilecompetentepervaloreingradodiappello,anchese
l'annullamentohaperoggettounasentenzainappellabile.
Art.623.
Annullamentoconrinvio
1.Fuorideicasiprevistidagliarticoli620e622:
a)see'annullataun'ordinanza,lacortedicassazionedisponechegliattisianotrasmessialgiudicechel'ha
pronunciata,ilqualeprovvedeuniformandosiallasentenzadiannullamento(195)
b)see'annullataunasentenzadicondannaneicasiprevistidall'articolo604,commi1,4e5bis,laCortedi
cassazionedisponechegliattisianotrasmessialgiudicediprimogrado((215))
c)see'annullatalasentenzadiunacortediassisediappelloodiunacortediappelloovverodiunacortedi
assiseodiuntribunaleincomposizionecollegiale,ilgiudizioe'rinviatorispettivamenteaun'altrasezionedella
stessacorteodellostessotribunaleo,inmancanza,allacorteoaltribunalepiu'vicini(90)(90a)
d)see'annullatalasentenzadiuntribunalemonocraticoodiungiudiceperleindaginipreliminari,lacortedi
cassazionedisponechegliattisianotrasmessialmedesimotribunaletuttavia,ilgiudicedeveesserediversoda
quellochehapronunciatolasentenzaannullata.(90)(90a)

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativo
entrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianae
diventaefficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.
254,fattaeccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e
3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(195)
LaCortecostituzionale,consentenza39luglio2013,n.183(inG.U.1as.s.17/7/2013n.29),hadichiarato:
"l'illegittimita'costituzionaledegliarticoli34,comma1,e623,comma1,letteraa),delcodicediprocedura
penale,nellaparteincuinonprevedonochenonpossaparteciparealgiudiziodirinviodopol'annullamentoil
giudicechehapronunciatooconcorsoapronunciareordinanzadiaccoglimentoorigettodellarichiestadi
applicazioneinsedeesecutivadelladisciplinadelreatocontinuato,aisensidell'art.671delmedesimocodice"
",inapplicazionedell'articolo27dellalegge11marzo1953,n.87,l'illegittimita'costituzionaledeimedesimi
articoli34,comma1,e623,comma1,letteraa),delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinon
prevedonochenonpossaparteciparealgiudiziodirinviodopol'annullamentoilgiudicechehapronunciatoo
concorsoapronunciareordinanzadiaccoglimentoorigettodellarichiestadiapplicazioneinsedeesecutivadella
disciplinadelconcorsoformale,aisensidell'art.671dellostessocodice".

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

167/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.624.
Annullamentoparziale
1.Sel'annullamentonone'pronunciatopertutteledisposizionidellasentenza,questahaautorita'dicosa
giudicatanellepartichenonhannoconnessioneessenzialeconlaparteannullata.
2.Lacortedicassazione,quandooccorre,dichiaraneldispositivoqualipartidellasentenzadiventanoirrevocabili.
L'omissioneditaledichiarazionee'riparatadallacortestessaincameradiconsiglioconordinanzachedeve
trascriversiinmargineoinfinedellasentenzaediognicopiadiessaposteriormenterilasciata.L'ordinanzapuo'
esserepronunciatadiufficioovverosudomandadelgiudicecompetenteperilrinvio,delpubblicoministero
pressoilmedesimogiudiceodellaparteprivatainteressata.Ladomandasiproponesenzaformalita'.
3.Lacortedicassazioneprovvedeincameradiconsigliosenzal'osservanzadelleformeprevistedall'articolo127.
Art.624bis.
(((Cessazionedellemisurecautelari).
1.Lacortedicassazione,nelcasodiannullamentodellasentenzad'appello,disponelacessazione
dellemisurecautelari.))
Art.625.
Provvedimenticonseguentiallasentenza
1.Incasodiannullamentoconrinvio,lacancelleriadellacortedicassazionetrasmettesenzaritardogliattidel
processoconlacopiadellasentenzaalgiudicechedeveprocederealnuovogiudizio.
2.Incasodirigettoodidichiarazionediinammissibilita'delricorso,lacancelleriatrasmettegliattielacopiadel
solodispositivoalgiudicechehaemessoladecisioneimpugnata.
3.Incasodiannullamentosenzarinvioodirettificazione,lacancelleriatrasmettealgiudiceindicatonelcomma
2gliattielacopiadellasentenza.
4.Inognicasolacancelleriadelgiudicechehaemessoladecisioneimpugnataesegueannotazione,inmargine
oinfinedell'originale,delladecisionedellacorte.
Art.625bis
(((Ricorsostraordinariopererrorematerialeodifatto).
1.E'ammessa,afavoredelcondannato,larichiestaperlacorrezionedell'errorematerialeodifatto
contenutoneiprovvedimentipronunciatidallacortedicassazione.
2.Larichiestae'propostadalprocuratoregeneraleodalcondannato,conricorsopresentatoalla
cortedicassazioneentrocentottantagiornidaldepositodelprovvedimento.Lapresentazionedel
ricorsononsospendeglieffettidelprovvedimento,ma,neicasidieccezionalegravita',lacorte
provvede,conordinanza,allasospensione.
3.L'errorematerialedicuialcomma1puo'essererilevatodallacortedicassazione,d'ufficio,in
ognimomento.
4.Quandolarichiestae'propostafuoridell'ipotesiprevistaalcomma1o,quandoessariguardila
correzionediunerroredifatto,fuorideltermineprevistoalcomma2,ovverorisulta
manifestamenteinfondata,lacorte,anched'ufficio,nedichiaraconordinanzal'inammissibilita'
altrimentiprocedeincameradiconsiglio,anormadell'articolo127e,seaccoglielarichiesta,adotta
iprovvedimentinecessaripercorreggerel'errore.))
Art.625ter
(Rescissionedelgiudicato).
1.Ilcondannatooilsottopostoamisuradisicurezzaconsentenzapassataingiudicato,neicuiconfrontisisia
procedutoinassenzapertuttaladuratadelprocesso,puo'chiederelarescissionedelgiudicatoqualoraproviche
l'assenzae'statadovutaadunaincolpevolemancataconoscenzadellacelebrazionedelprocesso.
2.Larichiestae'presentata,apenadiinammissibilita',personalmentedall'interessatoodaundifensoremunito
diprocuraspecialeautenticatanelleformedell'articolo583,comma3,entrotrentagiornidalmomento
dell'avvenutaconoscenzadelprocedimento.
3.Seaccoglielarichiesta,laCortedicassazionerevocalasentenzaedisponelatrasmissionedegliattialgiudice
diprimogrado.Siapplical'articolo489,comma2.
((215))

AGGIORNAMENTO(215)
LaL.28aprile2014,n.67,comemodificatadallaL.11agosto2014,n.118,hadisposto(conl'art.15bis,
comma1)che"Ledisposizionidicuialpresentecaposiapplicanoaiprocedimentiincorsoalladatadientratain
vigoredellapresentelegge,acondizionecheneimedesimiprocedimentinonsiastatopronunciatoildispositivo
dellasentenzadiprimogrado".
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

168/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

Hainoltredisposto(conl'art.15bis,comma2)che"Inderogaaquantoprevistodalcomma1,ledisposizioni
vigentiprimadelladatadientratainvigoredellapresenteleggecontinuanoadapplicarsiaiprocedimentiincorso
alladatadientratainvigoredellapresenteleggequandol'imputatoe'statodichiaratocontumaceenone'stato
emessoildecretodiirreperibilita'".
Art.626.
Effettidellasentenzasuiprovvedimentidinaturapersonaleoreale
1.Quando,inseguitoallasentenzadellacortedicassazione,devecessareunamisuracautelareovverouna
penaaccessoriaounamisuradisicurezza,lacancellerianecomunicaimmediatamenteildispositivoal
procuratoregeneralepressolacortemedesimaperche'diaiprovvedimentioccorrenti.
Art.627.
Giudiziodirinviodopoannullamento
1.Nelgiudiziodirinvionone'ammessadiscussionesullacompetenzaattribuitaconlasentenzadi
annullamento,salvoquantoprevistodall'articolo25.
2.Ilgiudicedirinviodecideconglistessipotericheavevailgiudicelacuisentenzae'stataannullata,salvele
limitazionistabilitedallalegge.See'annullataunasentenzadiappelloelepartinefannorichiesta,ilgiudice
disponelarinnovazionedell'istruzionedibattimentaleperl'assunzionedelleproverilevantiperladecisione.
3.Ilgiudicedirinviosiuniformaallasentenzadellacortedicassazionepercio'checoncerneogniquestionedi
dirittoconessadecisa.
4.Nonpossonorilevarsinelgiudiziodirinvionullita',ancheassolute,oinammissibilita',verificatesinei
precedentigiudizionelcorsodelleindaginipreliminari.
5.Setalunodegliimputati,condannaticonlasentenzaannullata,nonavevapropostoricorso,l'annullamento
pronunciatorispettoalricorrentegiovaanchealnonricorrente,salvocheilmotivodell'annullamentosia
esclusivamentepersonale.L'imputatochepuo'giovarsiditaleeffettoestensivodeveesserecitatoehafacolta'
diintervenirenelgiudiziodirinvio.
Art.628.
Impugnabilita'dellasentenzadelgiudicedirinvio
1.Lasentenzadelgiudicedirinviopuo'essereimpugnataconricorsopercassazionesepronunciataingradodi
appelloecolmezzoprevistodallaleggesepronunciatainprimogrado.
2.Inognicasolasentenzadelgiudicedirinviopuo'essereimpugnatasoltantopermotivinonriguardantiipunti
gia'decisidallacortedicassazioneovveroperinosservanzadelladisposizionedell'articolo627comma3.
TitoloIV
REVISIONE
Art.629.
Condannesoggettearevisione
1.E'ammessainognitempoafavoredeicondannati,neicasideterminatidallalegge,larevisionedelle
sentenzedicondanna((odellesentenzeemesseaisensidell'articolo444,comma2,))odeidecreti
penalidicondanna,divenutiirrevocabili,ancheselapenae'gia'stataeseguitaoe'estinta.
Art.630.
Casidirevisione
1.Larevisionepuo'essererichiesta:
a)seifattistabilitiafondamentodellasentenzaodeldecretopenaledicondannanonpossonoconciliarsicon
quellistabilitiinun'altrasentenzapenaleirrevocabiledelgiudiceordinarioodiungiudicespeciale
b)selasentenzaoildecretopenaledicondannahannoritenutolasussistenzadelreatoacaricodelcondannato
inconseguenzadiunasentenzadelgiudicecivileoamministrativo,successivamenterevocata,cheabbiadeciso
unadellequestionipregiudizialiprevistedall'articolo3ovverounadellequestioniprevistedall'articolo479
c)sedopolacondannasonosopravvenuteosiscoprononuoveproveche,soleouniteaquellegia'valutate,
dimostranocheilcondannatodeveessereproscioltoanormadell'articolo631
d)see'dimostratochelacondannavennepronunciatainconseguenzadifalsita'inattioingiudizioodiunaltro
fattoprevistodallaleggecomereato.((187))

AGGIORNAMENTO(187)
LaCorteCostituzionale,consentenza47aprile2011,n.113(inG.U.1as.s.13/4/2011,n.16),hadichiarato
"l'illegittimita'costituzionaledell'art.630delcodicediprocedurapenale,nellaparteincuinonprevedeun
diversocasodirevisionedellasentenzaodeldecretopenaledicondannaalfinediconseguirelariaperturadel
processo,quandocio'sianecessario,aisensidell'art.46,paragrafo1,dellaConvenzioneperlasalvaguardiadei
dirittidell'uomoedelleliberta'fondamentali,perconformarsiadunasentenzadefinitivadellaCorteeuropeadei
dirittidell'uomo".
Art.631.
Limitidellarevisione
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

169/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Glielementiinbaseaiqualisichiedelarevisionedevono,apenad'inammissibilita'delladomanda,esseretali
dadimostrare,seaccertati,cheilcondannatodeveessereproscioltoanormadegliarticoli529,530o531.
Art.632.
Soggettilegittimatiallarichiesta
1.Possonochiederelarevisione:
a)ilcondannatoounsuoprossimocongiuntoovverolapersonachehasulcondannatol'autorita'tutoriae,seil
condannatoe'morto,l'eredeounprossimocongiunto
b)ilprocuratoregeneralepressolacortediappellonelcuidistrettofupronunciatalasentenzadicondanna.Le
personeindicatenellaletteraa)possonounirelapropriarichiestaaquelladelprocuratoregenerale.
Art.633.
Formadellarichiesta
((1.Larichiestadirevisionee'propostapersonalmenteopermezzodiunprocuratorespeciale.
Essadevecontenerel'indicazionespecificadelleragioniedelleprovechelagiustificanoedeve
esserepresentata,unitamenteaeventualiattiedocumenti,nellacancelleriadellacortediappello
individuatasecondoicriteridicuiall'articolo11)).((97))
2.Neicasiprevistidall'articolo630comma1letterea)eb),allarichiestadevonoessereunitelecopie
autentichedellesentenzeodeidecretipenalidicondannaiviindicati.
3.Nelcasoprevistodall'articolo630comma1letterad),allarichiestadeveessereunitacopiaautenticadella
sentenzairrevocabiledicondannaperilreatoiviindicato.

AGGIORNAMENTO(97)
LaL.23novembre1998,n.405hadisposto(conl'art.2,comma1)che"lacompetenza,individuataaisensi
delcomma1dell'articolo633delcodicediprocedurapenale,comesostituitodall'articolo1dellapresentelegge,
valeancheperiprocedimentidirevisioneincorsoalladatadientratainvigoredellaleggestessa,salvochesia
statoapertoildibattimentoaisensidegliarticoli636e492delcodicediprocedurapenaleosiastata
pronunciataordinanzadiinammissibilita'anormadell'articolo634dellostessocodice."
Hainoltredisposto(conl'art.2,comma2)che"Lospostamentodellacompetenzadicuialcomma1opera
tuttaviaancheperiprocedimentidirevisioneperiqualilaCortedicassazionehaannullatol'ordinanzadi
inammissibilita'rinviandoadaltrasezionedellacortediappellochehapronunciatol'ordinanzaannullata."
Art.634.
Declaratoriad'inammissibilita'
1.Quandolarichiestae'propostafuoridelleipotesiprevistedagliarticoli629e630osenzal'osservanzadelle
disposizioniprevistedagliarticoli631,632,633,641ovverorisultamanifestamenteinfondata,lacortedi
appelloanchediufficiodichiaraconordinanzal'inammissibilita'epuo'condannareilprivatochehapropostola
richiestaalpagamentoafavoredellacassadelleammendediunasommadalirecinquecentomilaalirequattro
milioni.
2.L'ordinanzae'notificataalcondannatoeacoluichehapropostolarichiesta,iqualipossonoricorrereper
cassazione.((Incasodiaccoglimentodelricorso,laCortedicassazionerinviailgiudiziodirevisione
adaltracortediappelloindividuatasecondoicriteridicuiall'articolo11)).
Art.635.
Sospensionedell'esecuzione
1.Lacortediappellopuo'inqualunquemomentodisporre,conordinanza,lasospensionedell'esecuzionedella
penaodellamisuradisicurezza,applicando,sedelcaso,unadellemisurecoercitiveprevistedagliarticoli281,
282,283e284.Inognicasodiinosservanzadellamisura,lacortediappellorevocal'ordinanzaedisponeche
riprendal'esecuzionedellapenaodellamisuradisicurezza.
2.Control'ordinanzachedecidesullasospensionedell'esecuzione,sull'applicazionedellemisurecoercitiveesulla
revoca,possonoricorrerepercassazioneilpubblicoministeroeilcondannato.
Art.636.
Giudiziodirevisione
1.Ilpresidentedellacortediappelloemetteildecretodicitazioneanormadell'articolo601.
2.SiosservanoledisposizionideltitoloIedeltitoloIIdellibroVIIinquantosianoapplicabilieneilimitidelle
ragioniindicatenellarichiestadirevisione.
Art.637.
Sentenza
1.Lasentenzae'deliberatasecondoledisposizionidegliarticoli525,526,527e528.
2.Incasodiaccoglimentodellarichiestadirevisione,ilgiudicerevocalasentenzadicondannaoildecreto
penaledicondannaepronunciailproscioglimentoindicandonelacausaneldispositivo.
3.Ilgiudicenonpuo'pronunciareilproscioglimentoesclusivamentesullabasediunadiversavalutazionedelle
proveassuntenelprecedentegiudizio.
4.Incasodirigettodellarichiesta,ilgiudicecondannalaparteprivatachel'hapropostaalpagamentodelle
speseprocessualie,see'statadispostalasospensione,disponecheriprendal'esecuzionedellapenaodella
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

170/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

misuradisicurezza.
Art.638.
Revisioneafavoredelcondannatodefunto
1.Incasodimortedelcondannatodopolapresentazionedellarichiestadirevisione,ilpresidentedellacortedi
appellonominauncuratore,ilqualeesercitaidirittichenelprocessodirevisionesarebberospettatial
condannato.
Art.639.
Provvedimentiinaccoglimentodellarichiesta
1.Lacortediappello,quandopronunciasentenzadiproscioglimentoaseguitodiaccoglimentodellarichiestadi
revisione,anchenelcasoprevistodall'articolo638,ordinalarestituzionedellesommepagateinesecuzionedella
condannaperlepenepecuniarie,perlemisuredisicurezzapatrimoniali,perlespeseprocessualiedi
mantenimentoincarcereeperilrisarcimentodeidanniafavoredellapartecivilecitataperilgiudiziodi
revisione.Ordinaaltresi'larestituzionedellecosechesonostateconfiscate,aeccezionediquellepreviste
nell'articolo240comma2n.2delcodicepenale.
Art.640.
Impugnabilita'dellasentenza
1.Lasentenzapronunciatanelgiudiziodirevisionee'soggettaalricorsopercassazione.
Art.641.
Effettidell'inammissibilita'odelrigetto
1.L'ordinanzachedichiarainammissibilelarichiestaolasentenzachelarigettanonpregiudicaildirittodi
presentareunanuovarichiestafondatasuelementidiversi.
Art.642.
Pubblicazionedellasentenzadiaccoglimentodellarichiesta
1.Lasentenzadiaccoglimento,arichiestadell'interessato,e'affissaperestratto,acuradellacancelleria,nel
comuneincuilasentenzadicondannaerastatapronunciataeinquellodell'ultimaresidenzadelcondannato.
L'ufficialegiudiziariodepositaincancelleriailcertificatodelleeseguiteaffissioni.
2.Surichiestadell'interessato,ilpresidentedellacortediappellodisponeconordinanzachel'estrattodella
sentenzasiapubblicatoacuradellacancelleriainungiornale,indicatonellarichiestalespesedella
pubblicazionesonoacaricodellacassadelleammende.
Art.643.
Riparazionedell'erroregiudiziario
1.Chie'statoproscioltoinsededirevisione,senonhadatocausaperdoloocolpagraveall'erroregiudiziario,ha
dirittoaunariparazionecommisurataalladuratadell'eventualeespiazionedellapenaointernamentoealle
conseguenzepersonaliefamiliariderivantidallacondanna.
2.Lariparazionesiattuamediantepagamentodiunasommadidenaroovvero,tenutocontodellecondizioni
dell'aventedirittoedellanaturadeldanno,mediantelacostituzionediunarenditavitalizia.L'aventediritto,su
suadomanda,puo'essereaccoltoinunistituto,aspesedelloStato.
3.Ildirittoallariparazionee'esclusoperquellapartedellapenadetentivachesiacomputatanella
determinazionedellapenadaespiareperunreatodiverso,anormadell'articolo657comma2.
Art.644.
Riparazioneincasodimorte
1.Seilcondannatomuore,ancheprimadelprocedimentodirevisione,ildirittoallariparazionespettaal
coniuge,aidiscendentieascendenti,aifratelliesorelle,agliaffinientroilprimogradoeallepersonelegateda
vincolodiadozioneconquelladeceduta.
2.Atalipersone,tuttavia,nonpuo'essereassegnataatitolodiriparazioneunasommamaggiorediquellache
sarebbestataliquidataalprosciolto.Lasommae'ripartitaequitativamenteinragionedelleconseguenze
derivatedall'erroreaciascunapersona.
3.Ildirittoallariparazionenonspettaallepersonechesitrovinonellasituazionediindegnita'prevista
dall'articolo463delcodicecivile.
Art.645.
Domandadiriparazione
1.Ladomandadiriparazionee'proposta,apenadiinammissibilita',entrodueannidalpassaggioingiudicato
dellasentenzadirevisioneede'presentataperiscritto,unitamenteaidocumentiritenutiutili,personalmenteo
permezzodiprocuratorespeciale,nellacancelleriadellacortediappellochehapronunciatolasentenza.
2.Lepersoneindicatenell'articolo644possonopresentareladomandanellostessotermine,anchepermezzo
delcuratoreindicatonell'articolo638ovverogiovarsidelladomandagia'propostadaaltri.Seladomandae'
presentatasoltantodaalcunadellepredettepersone,questadevefornirel'indicazionedeglialtriaventidiritto.
Art.646.
Procedimentoedecisione
1.Sulladomandadiriparazionelacortediappellodecideincameradiconsiglioosservandoleformepreviste
dall'articolo127.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

171/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

2.Ladomanda,conilprovvedimentochefissal'udienza,e'comunicataalpubblicoministeroede'notificata,a
curadellacancelleria,alministrodeltesoropressol'avvocaturadelloStatochehasedeneldistrettodellacortee
atuttigliinteressati,compresigliaventidirittochenonhannopropostoladomanda.
3.L'ordinanzachedecidesulladomandadiriparazionee'comunicataalpubblicoministeroenotificataatuttigli
interessati,iqualipossonoricorrerepercassazione.
4.Gliinteressatiche,dopoaverricevutolanotificazioneprevistadalcomma2,nonformulanoleproprie
richiesteneiterminienelleformeprevistidall'articolo127comma2,decadonodaldirittodipresentarela
domandadiriparazionesuccessivamenteallachiusuradelprocedimentostesso.
5.Ilgiudice,qualoranericorranolecondizioni,assegnaall'interessatounaprovvisorialeatitolodialimenti.
Art.647.
Risarcimentodeldannoeriparazione
1.Nelcasoprevistodall'articolo630comma1letterad),loStato,sehacorrispostolariparazione,sisurroga,
finoallaconcorrenzadellasommapagata,neldirittoalrisarcimentodeidannicontroilresponsabile.
LibroX
ESECUZIONE
TitoloI
GIUDICATO
Art.648.
Irrevocabilita'dellesentenzeedeidecretipenali
1.Sonoirrevocabililesentenzepronunciateingiudiziocontrolequalinone'ammessaimpugnazionediversa
dallarevisione.
2.Sel'impugnazionee'ammessa,lasentenzae'irrevocabilequandoe'inutilmentedecorsoiltermineper
proporlaoquelloperimpugnarel'ordinanzacheladichiarainammissibile.Sevie'statoricorsopercassazione,la
sentenzae'irrevocabiledalgiornoincuie'pronunciatal'ordinanzaolasentenzachedichiarainammissibileo
rigettailricorso.
3.Ildecretopenaledicondannae'irrevocabilequandoe'inutilmentedecorsoiltermineperproporreopposizione
oquelloperimpugnarel'ordinanzacheladichiarainammissibile.
Art.649.
Divietodiunsecondogiudizio
1.L'imputatoproscioltoocondannatoconsentenzaodecretopenaledivenutiirrevocabilinonpuo'esseredi
nuovosottopostoaprocedimentopenaleperilmedesimofatto,neppuresequestovienediversamente
consideratoperiltitolo,perilgradooperlecircostanze,salvoquantodispostodagliarticoli69comma2e345.
2.Secio'nonostantevienedinuovoiniziatoprocedimentopenale,ilgiudiceinognistatoegradodelprocesso
pronunciasentenzadiproscioglimentoodinonluogoaprocedere,enunciandonelacausaneldispositivo.
Art.650.
Esecutivita'dellesentenzeedeidecretipenali
1.Salvochesiadiversamentedisposto,lesentenzeeidecretipenalihannoforzaesecutivaquandosono
divenutiirrevocabili.
2.Lesentenzedinonluogoaprocederehannoforzaesecutivaquandononsonopiu'soggetteaimpugnazione.
Art.651.
Efficaciadellasentenzapenaledicondannanelgiudiziocivileoamministrativodidanno
1.Lasentenzapenaleirrevocabiledicondannapronunciatainseguitoadibattimentohaefficaciadigiudicato,
quantoall'accertamentodellasussistenzadelfatto,dellasuailliceita'penaleeall'affermazionechel'imputatolo
hacommesso,nelgiudiziocivileoamministrativoperlerestituzionieilrisarcimentodeldannopromossonei
confrontidelcondannatoedelresponsabilecivilechesiastatocitatoovverosiaintervenutonelprocessopenale.
2.Lastessaefficaciahalasentenzairrevocabiledicondannapronunciataanormadell'articolo442,salvochevi
sioppongalapartecivilechenonabbiaaccettatoilritoabbreviato.
Art.651bis.
((Efficaciadellasentenzadiproscioglimentoperparticolaretenuita'delfattonelgiudiziocivileo
amministrativodidanno.))
((1.Lasentenzapenaleirrevocabilediproscioglimentopronunciataperparticolaretenuita'del
fattoinseguitoadibattimentohaefficaciadigiudicatoquantoall'accertamentodellasussistenza
delfatto,dellasuailliceita'penaleeall'affermazionechel'imputatolohacommesso,nelgiudizio
civileoamministrativoperlerestituzionieilrisarcimentodeldannopromossoneiconfrontidel
proscioltoedelresponsabilecivilechesiastatocitatoovverosiaintervenutonelprocessopenale.
2.Lastessaefficaciahalasentenzairrevocabilediproscioglimentopronunciataperparticolare
tenuita'delfattoanormadell'articolo442,salvochevisioppongalapartecivilechenonabbia
accettatoilritoabbreviato.))
Art.652.
Efficaciadellasentenzapenalediassoluzionenelgiudiziocivileoamministrativodidanno
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

172/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

1.Lasentenzapenaleirrevocabilediassoluzionepronunciatainseguitoadibattimentohaefficaciadigiudicato,
quantoall'accertamentocheilfattononsussisteochel'imputatononlohacommessoocheilfattoe'stato
compiutonell'adempimentodiundovereonell'eserciziodiunafacolta'legittima,nelgiudiziocivileo
amministrativoperlerestituzionieilrisarcimentodeldanno((promossodaldanneggiatoonell'interesse
dellostesso,semprecheildanneggiatosisiacostituitoosiastatopostoincondizionedicostituirsi
partecivile,salvocheildanneggiatodalreatoabbiaesercitatol'azioneinsedecivileanorma
dell'articolo75,comma2)).
2.Lastessaefficaciahalasentenzairrevocabilediassoluzionepronunciataanormadell'articolo442,selaparte
civilehaaccettatoilritoabbreviato.
Art.653.
Efficaciadellasentenzapenale
((...))nelgiudiziodisciplinare
1.Lasentenzapenaleirrevocabilediassoluzione((...))haefficaciadigiudicatonelgiudizioperresponsabilita'
disciplinaredavantiallepubblicheautorita'quantoall'accertamentocheilfattononsussisteo((non
costituisceillecitopenaleovvero))chel'imputatononlohacommesso.
((1bis.Lasentenzapenaleirrevocabiledicondannahaefficaciadigiudicatonelgiudizioper
responsabilita'disciplinaredavantiallepubblicheautorita'quantoall'accertamentodella
sussistenzadelfatto,dellasuailliceita'penaleeall'affermazionechel'imputatolohacommesso.))
Art.654.
Efficaciadellasentenzapenaledicondannaodiassoluzioneinaltrigiudizicivilioamministrativi
1.Neiconfrontidell'imputato,dellapartecivileedelresponsabilecivilechesisiacostituitoochesiaintervenuto
nelprocessopenale,lasentenzapenaleirrevocabiledicondannaodiassoluzionepronunciatainseguitoa
dibattimentohaefficaciadigiudicatonelgiudiziocivileoamministrativo,quandoinquestosicontroverteintorno
aundirittooauninteresselegittimoilcuiriconoscimentodipendedall'accertamentodeglistessifattimateriali
chefuronooggettodelgiudiziopenale,purche'ifattiaccertatisianostatiritenutirilevantiaifinidelladecisione
penaleepurche'laleggecivilenonpongalimitazioniallaprovadellaposizionesoggettivacontroversa.
TitoloII
ESECUZIONEDEIPROVVEDIMENTIGIURISDIZIONALI
Art.655.
Funzionidelpubblicoministero
1.Salvochesiadiversamentedisposto,ilpubblicoministeropressoilgiudiceindicatonell'articolo665curadi
ufficiol'esecuzionedeiprovvedimenti.
2.Ilpubblicoministeroproponelesuerichiestealgiudicecompetenteeintervieneintuttiiprocedimentidi
esecuzione.
3.Quandooccorre,ilpubblicoministeropuo'chiedereilcompimentodisingoliattiaunufficiodelpubblico
ministerodialtrasede.
4.Seperl'esecuzionediunprovvedimentoe'necessarial'autorizzazione,ilpubblicoministeronefarichiesta
all'autorita'competentel'esecuzionee'sospesafinoaquandol'autorizzazionenone'concessa.Allostessomodo
siprocedequandolanecessita'dell'autorizzazionee'sortanelcorsodell'esecuzione.
5.Iprovvedimentidelpubblicoministerodeiqualie'prescrittanelpresentetitololanotificazionealdifensore,
sononotificati,apenadinullita',entrotrentagiornidallaloroemissione,aldifensorenominatodall'interessato
o,inmancanza,aquellodesignatodalpubblicoministeroanormadell'articolo97,senzachecio'determinila
sospensioneoilritardodell'esecuzione.
Art.656.
(Esecuzionedellepenedetentive).
1.Quandodeveessereeseguitaunasentenzadicondannaapenadetentiva,ilpubblicoministeroemetteordine
diesecuzioneconilquale,seilcondannatonone'detenuto,nedisponelacarcerazione.Copiadell'ordinee'
consegnataall'interessato.
2.Seilcondannatoe'gia'detenuto,l'ordinediesecuzionee'comunicatoalMinistrodigraziaegiustiziae
notificatoall'interessato.
3.L'ordinediesecuzionecontienelegeneralita'dellapersonaneicuiconfrontideveessereeseguitoequant'altro
valgaaidentificarla,l'imputazione,ildispositivodelprovvedimentoeledisposizioninecessarieall'esecuzione.
L'ordinee'notificatoaldifensoredelcondannato.
4.L'ordinechedisponelacarcerazionee'eseguitosecondolemodalita'previstedall'articolo277.
((4bis.Aldifuorideicasiprevistidalcomma9,lett.b),quandolaresiduapenadaespiare,
computandoledetrazioniprevistedall'articolo54dellalegge26luglio1975,n.354,nonsuperai
limitiindicatidalcomma5,ilpubblicoministero,primadiemetterel'ordinediesecuzione,previa
verificadell'esistenzadiperiodidicustodiacautelareodipenadichiaratafungibilerelativialtitolo
esecutivodaeseguire,trasmettegliattialmagistratodisorveglianzaaffinche'provveda
all'eventualeapplicazionedellaliberazioneanticipata.Ilmagistratodisorveglianzaprovvedesenza
ritardoconordinanzaadottataaisensidell'articolo69bisdellalegge26luglio1975,n.354.La
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

173/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

presentedisposizionenonsiapplicaneiconfrontideicondannatiperidelittidicuiall'articolo4bis
dellalegge26luglio1975,n.354.
4ter.Quandoilcondannatositrovainstatodicustodiacautelareincarcereilpubblicoministero
emettel'ordinediesecuzionee,sericorronoipresuppostidicuialcomma4bis,trasmettesenza
ritardogliattialmagistratodisorveglianzaperladecisionesullaliberazioneanticipata.
4quater.Neicasiprevistidalcomma4bis,ilpubblicoministeroemetteiprovvedimentiprevistidai
commi1,5e10dopoladecisionedelmagistratodisorveglianza.))
5.Selapenadetentiva,anchesecostituenteresiduodimaggiorepena,none'superioreatreanni((,quattro
annineicasiprevistidall'articolo47ter,comma1,dellalegge26luglio1975,n.354,))oseianni
neicasidicuiagliarticoli90e94deltestounicoapprovatocondecretodelPresidentedellaRepubblica9ottobre
1990,n.309,esuccessivemodificazioni,ilpubblicoministero,salvoquantoprevistodaicommi7e9,ne
sospendel'esecuzione.L'ordinediesecuzioneeildecretodisospensionesononotificatialcondannatoeal
difensorenominatoperlafasedell'esecuzioneo,indifetto,aldifensorechelohaassistitonellafasedelgiudizio,
conl'avvisocheentrotrentagiornipuo'esserepresentataistanza,corredatadalleindicazioniedalla
documentazionenecessarie,voltaadottenerelaconcessionediunadellemisurealternativealladetenzionedi
cuiagliarticoli47,47tere50,comma1,dellalegge26luglio1975,n.354,esuccessivemodificazioni,edicui
all'articolo94deltestounicoapprovatocondecretodelPresidentedellaRepubblica9ottobre1990,n.309,e
successivemodificazioni,ovverolaSospensionedell'esecuzionedellapenadicuiall'articolo90dellostessotesto
unico.L'avvisoinformaaltresi'che,ovenonsiapresentatal'istanzaolastessasiainammissibileaisensidegli
articoli90eseguentidelcitatotestounico,l'esecuzionedellapenaavra'corsoimmediato.
6.L'istanzadeveesserepresentatadalcondannatoodaldifensoredicuialcomma5ovveroalloscoponominato
alpubblicoministero,ilqualelatrasmette,unitamentealladocumentazione,altribunaledisorveglianza
competenteinrelazionealluogoincuihasedel'ufficiodelpubblicoministero.Sel'istanzanone'corredatadalla
documentazioneutilequesta,salviicasidiinammissibilita'puo'esseredepositatanellacancelleriadeltribunale
disorveglianzafinoacinquegiorniprimadell'udienzafissataanormadell'art.666,comma3.Restasalva,in
ognicaso,lafacolta'deltribunaledisorveglianzadiprocedereanched'ufficioallarichiestadidocumentiodi
informazioni,oall'assunzionediproveanormadell'articolo666,comma5.Iltribunaledisorveglianzadecide
entroquarantacinquegiornidalricevimentodell'istanza.
7.Lasospensionedell'esecuzioneperlastessacondannanonpuo'esseredispostapiu'diunavolta,ancheseil
condannatoriproponenuovaistanzasiainordineadiversamisuraalternativa,siainordineallamedesima,
diversamentemotivata,siainordineallasospensionedell'esecuzionedellapenadicuiall'articolo90deltesto
unicoapprovatocondecretodelPresidentedellaRepubblica9ottobre1990,n.309,esuccessivemodificazioni.
8.Salvaladisposizionedelcomma8bis,qualoral'istanzanonsiatempestivamentepresentata,oiltribunaledi
sorveglianzaladichiariinammissibileolarespinga,ilpubblicoministerorevocaimmediatamenteildecretodi
sospensionedell'esecuzione.Ilpubblicoministeroprovvedeanalogamentequandol'istanzapresentatae'
inammissibileaisensidegliarticoli90eseguentideltestounicodicuialdecretodelPresidentedellaRepubblica
9ottobre1990,n.309,esuccessivemodificazioni,nonche',nellemoredelladecisionedeltribunaledi
sorveglianza,quandoilprogrammadirecuperodicuiall'articolo94delmedesimotestounicononrisultainiziato
entrocinquegiornidalladatadipresentazionedellarelativaistanzaorisultainterrotto.Atalfineilpubblico
ministero,neltrasmetterel'istanzaaltribunaledisorveglianza,disponegliopportuniaccertamenti.
8bis.Quandoe'provatooappareprobabilecheilcondannatononabbiaavutoeffettivaconoscenzadell'avvisodi
cuialcomma5,ilpubblicoministeropuo'assumere,anchepressoildifensore,leopportuneinformazioni,
all'esitodellequalipuo'disporrelarinnovazionedellanotifica.
9.Lasospensionedell'esecuzionedicuialcomma5nonpuo'esseredisposta:
a)neiconfrontideicondannatiperidelittidicuiall'articolo4bisdellalegge26luglio1975,n.354,esuccessive
modificazioninonche'dicuiagliarticoli423bis,((572,secondocomma,612bis,terzocomma)),624bis
delcodicepenale,((...))fattaeccezionepercolorochesitrovanoagliarrestidomiciliaridispostiaisensi
dell'articolo89deltestounicodicuialdecretodelPresidentedellaRepubblica9ottobre1990,n.309,e
successivemodificazioni(179)
b)neiconfrontidicoloroche,perilfattooggettodellacondannadaeseguire,sitrovanoinstatodicustodia
cautelareincarcerenelmomentoincuilasentenzadivienedefinitiva
c)((LETTERASOPPRESSADALD.L.1LUGLIO2013,N.78,CONVERTITOCONMODIFICAZIONI
DALLAL.9AGOSTO2013,N.94)).
10.Nellasituazioneconsideratadalcomma5,seilcondannatositrovaagliarrestidomiciliariperilfattooggetto
dellacondannadaeseguire,((eselaresiduapenadaespiaredeterminataaisensidelcomma4bis
nonsuperailimitiindicatidalcomma5,))ilpubblicoministerosospendel'esecuzionedell'ordinedi
carcerazioneetrasmettegliattisenzaritardoaltribunaledisorveglianzaperche'provveda,allaeventuale
applicazionediunadellemisurealternativedicuialcomma5.Finoalladecisionedeltribunaledisorveglianza,il
condannatopermanenellostatodetentivonelqualesitrovaeiltempocorrispondentee'consideratocomepena
espiataatuttiglieffetti.Agliadempimentiprevistidall'articolo47terdellalegge26luglio1975,n.354,e
successivemodificazioni,provvedeinognicasoilmagistratodisorveglianza.
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

174/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

AGGIORNAMENTO(179)
LaCorteCostituzionale,consentenza58luglio2010,n.249(inG.U.1as.s.14/7/2010,n.28)hadichiarato
"inviaconsequenziale,aisensidell'art.27dellaleggen.87del1953,l'illegittimita'costituzionaledell'art.656,
comma9,letteraa),delcodicediprocedurapenale,limitatamentealleparole"eperidelittiincuiricorre
l'aggravantedicuiall'art.61,primocomma,numero11bis),delmedesimocodice"".
Art.657.
Computodellacustodiacautelareedellepeneespiatesenzatitolo
1.Ilpubblicoministero,neldeterminarelapenadetentivadaeseguire,computailperiododicustodiacautelare
subitaperlostessooperaltroreato,ancheselacustodiae'ancoraincorso.Allostessomodoprocedeincasodi
applicazioneprovvisoriadiunamisuradisicurezzadetentiva,sequestanone'stataapplicatadefinitivamente.
2.Ilpubblicoministerocomputaaltresi'ilperiododipenadetentivaespiataperunreatodiverso,quandola
relativacondannae'statarevocata,quandoperilreatoe'stataconcessaamnistiaoquandoe'statoconcesso
indulto,neilimitidellostesso.
3.Neicasiprevistidaicommi1e2,ilcondannatopuo'chiederealpubblicoministerocheiperiodidicustodia
cautelareedipenadetentivaespiata,operatoilragguaglio,sianocomputatiperladeterminazionedellapena
pecuniariaodellasanzionesostitutivadaeseguireneicasiprevistidalcomma2,puo'altresi'chiederechele
sanzionisostitutiveespiatesianocomputatenellesanzionisostitutivedaeseguireperaltroreato.
4.Inognicasosonocomputatesoltantolacustodiacautelaresubitaolepeneespiatedopolacommissionedel
reatoperilqualedeveesseredeterminatalapenadaeseguire.
5.Ilpubblicoministeroprovvedecondecreto,chedeveesserenotificatoalcondannatoealsuodifensore.
Art.657bis
(((Computodelperiododimessaallaprovadell'imputatoincasodirevoca).))
((1.Incasodirevocaodiesitonegativodellamessaallaprova,ilpubblicoministero,nel
determinarelapenadaeseguire,detraeunperiodocorrispondenteaquellodellaprovaeseguita.Ai
finidelladetrazione,tregiornidiprovasonoequiparatiaungiornodireclusioneodiarresto,
ovveroa250eurodimultaodiammenda)).
Art.658.
Esecuzionedellemisuredisicurezzaordinateconsentenza
1.Quandodeveessereeseguitaunamisuradisicurezza,diversadallaconfisca,ordinataconsentenza,il
pubblicoministeropressoilgiudiceindicatonell'articolo665trasmettegliattialpubblicoministeropressoil
magistratodisorveglianzacompetenteperiprovvedimentiprevistidall'articolo679.Lemisuredisicurezzadicui
siastataordinatal'applicazioneprovvisoriaanormadell'articolo312sonoeseguitedalpubblicoministeropresso
ilgiudicechehaemessoilprovvedimento,ilqualeprovvedeanormadell'articolo659comma2.
Art.659.
Esecuzionediprovvedimentidelgiudicedisorveglianza
1.Quandoaseguitodiunprovvedimentodelgiudicedisorveglianzadeveesseredispostalacarcerazioneola
scarcerazionedelcondannato,ilpubblicoministerochecural'esecuzionedellasentenzadicondannaemette
ordinediesecuzioneconlemodalita'previstedall'articolo656comma4.Tuttavia,neicasidiurgenza,ilpubblico
ministeropressoilgiudicedisorveglianzachehaadottatoilprovvedimentopuo'emettereordineprovvisoriodi
esecuzionechehaeffettofinoaquandononprovvedeilpubblicoministerocompetente.
2.Iprovvedimentirelativiallemisuredisicurezzadiversedallaconfiscasonoeseguitidalpubblicoministero
pressoilgiudicedisorveglianzachelihaadottati.Ilpubblicoministerocomunicaincopiailprovvedimento
all'autorita'dipubblicasicurezzae,quandonee'ilcaso,emetteordinediesecuzione,conilqualedisponela
consegnaolaliberazionedell'interessato.
Art.660.
Esecuzionedellepenepecuniarie
1.Lecondanneapenapecuniariasonoeseguiteneimodistabilitidalleleggiedairegolamenti.
2.Quandoe'accertatalaimpossibilita'diesazionedellapenapecuniariaodiunaratadiessa,ilpubblico
ministerotrasmettegliattialmagistratodisorveglianzacompetenteperlaconversione,ilqualeprovvedeprevio
accertamentodell'effettivainsolvibilita'delcondannatoe,senee'ilcaso,dellapersonacivilmenteobbligataper
lapenapecuniaria.Selapenae'statarateizzata,e'convertitalapartenonancorapagata.
3.Inpresenzadisituazionidiinsolvenza,ilmagistratodisorveglianzapuo'disporrelarateizzazionedellapenaa
normadell'articolo133terdelcodicepenale,seessanone'statadispostaconlasentenzadicondannaovvero
puo'differirelaconversioneperuntempononsuperioreaseimesi.Allascadenzadelterminefissato,selostato
diinsolvenzaperdura,e'dispostounnuovodifferimento,altrimentie'ordinatalaconversione.Aifinidella
estinzionedellapenaperdecorsodeltempo,nonsitienecontodelperiododuranteilqualel'esecuzionee'stata
differita.
4.Conl'ordinanzachedisponelaconversione,ilmagistratodisorveglianzadeterminalemodalita'dellesanzioni
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

175/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

conseguentiinosservanzadellenormevigenti.
5.Ilricorsocontrol'ordinanzadiconversionenesospendel'esecuzione.((142))

AGGIORNAMENTO(142)
LaCortecostituzionaleconsentenza418giugno2003,n.212(inG.U.1as.s.25/06/2003,n.25),ha
dichiaratolaillegittimita'costituzionaledell'art.299delD.LGS.30maggio2002,n.313nellaparteincuiabroga
l'art.660c.p.p.
Art.661.
Esecuzionedellesanzionisostitutive
1.Perl'esecuzionedellasemidetenzioneedellaliberta'controllata,ilpubblicoministerotrasmettel'estrattodella
sentenzadicondannaalmagistratodisorveglianzaterritorialmentecompetentecheprovvedeinosservanza
delleleggivigenti.
2.Lapenapecuniaria,qualesanzionesostitutiva,e'eseguitaanormadell'articolo660.
Art.662.
Esecuzionedellepeneaccessorie
1.Perl'esecuzionedellepeneaccessorie,ilpubblicoministero,fuorideicasiprevistidagliarticoli32e34del
codicepenale,trasmettel'estrattodellasentenzadicondannaagliorganidellapoliziagiudiziariaedipubblica
sicurezzae,occorrendo,aglialtriorganiinteressati,indicandolepeneaccessoriedaeseguire.Neicasiprevisti
dagliarticoli32e34delcodicepenale,ilpubblicoministerotrasmettel'estrattodellasentenzaalgiudicecivile
competente.
2.Quandoallasentenzadicondannaconsegueunadellepeneaccessorieprevistedagliarticoli28,30,32bise
34delcodicepenale,perladeterminazionedellarelativaduratasicomputalamisurainterdittivadicontenuto
corrispondenteeventualmentedispostaanormadegliarticoli288,289e290.
Art.663.
Esecuzionedipeneconcorrenti
1.Quandolastessapersonae'statacondannataconpiu'sentenzeodecretipenaliperreatidiversi,ilpubblico
ministerodeterminalapenadaeseguirsi,inosservanzadellenormesulconcorsodipene.
2.Selecondannesonostateinflittedagiudicidiversi,provvedeilpubblicoministeropressoilgiudiceindicato
nell'articolo665comma4.
3.Ilprovvedimentodelpubblicoministeroe'notificatoalcondannatoealsuodifensore.
Art.664.
Esecuzionedialtresanzionipecuniarie
1.Lesommedovutepersanzionidisciplinaripecuniarieopercondannaallaperditadellacauzioneoin
conseguenzadelladichiarazionediinammissibilita'odirigettodiunarichiesta,sonodevoluteallacassadelle
ammendeanchequandocio'nonsiaespressamentestabilito.
2.Irelativiprovvedimentipossonoessererevocatidalgiudice,surichiestadell'interessatoodelpubblico
ministero,primadellaconclusionedellafasedelprocedimentonellaqualesonostatiadottati,semprechela
revocanonsiavietata.
3.((COMMAABROGATODALD.P.R.30MAGGIO2002,N.115)).
4.Perl'esecuzionedellesanzioniconseguentiaviolazioniamministrativeaccertatenelprocessopenale,il
pubblicoministerotrasmettel'estrattodellasentenzaesecutivaall'autorita'amministrativacompetente.
TitoloIII
ATTRIBUZIONIDEGLIORGANIGIURISDIZIONALI
CapoI
GIUDICEDELL'ESECUZIONE
Art.665.
Giudicecompetente
1.Salvodiversadisposizionedilegge,competenteaconosceredell'esecuzionediunprovvedimentoe'ilgiudice
chelohadeliberato.
2.Quandoe'statopropostoappello,seilprovvedimentoe'statoconfermatooriformatosoltantoinrelazione
allapena,allemisuredisicurezzaoalledisposizionicivili,e'competenteilgiudicediprimogradoaltrimentie'
competenteilgiudicediappello.
3.Quandovie'statoricorsopercassazioneequestoe'statodichiaratoinammissibileorigettatoovveroquando
lacortehaannullatosenzarinvioilprovvedimentoimpugnato,e'competenteilgiudicediprimogrado,seil
ricorsofupropostocontroprovvedimentoinappellabileovveroanormadell'articolo569,eilgiudiceindicatonel
comma2neglialtricasi.Quandoe'statopronunciatol'annullamentoconrinvio,e'competenteilgiudicedi
rinvio.
4.Sel'esecuzioneconcernepiu'porvvedimentiemessidagiudicidiversi,e'competenteilgiudicechehaemesso
ilprovvedimentodivenutoirrevocabileperultimo.Tuttavia,seiprovvedimentisonostatiemessidagiudici
ordinariegiudicispeciali,e'competenteinognicasiilgiudiceordinario.
4bis.Sel'esecuzioneconcernepiu'provvedimentiemessidaltribunaleincomposizionemonocraticaecollegiale,
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

176/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

l'esecuzionee'attribuitainognicasoalcollegio.(90)((90a))

AGGIORNAMENTO(90)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51hadisposto(conl'art.247,comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentra
invigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenellaGazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventa
efficacedecorsoilterminestabilitodall'articolo1,comma1,letterar),dellalegge16luglio1997,n.254,fatta
eccezioneperledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."

AGGIORNAMENTO(90a)
IlD.Lgs.19febbraio1998,n.51comemodificatodallaL.16giugno1998,n.188hadisposto(conl'art.247,
comma1)che"Ilpresentedecretolegislativoentrainvigoreilgiornosuccessivoallasuapubblicazionenella
GazzettaUfficialedellaRepubblicaitalianaediventaefficaceadecorreredal2giugno1999,fattaeccezioneper
ledisposizioniprevistedagliarticoli17,33,comma1,38,comma1e40,commi1e3."
Art.666.
Procedimentodiesecuzione
1.Ilgiudicedell'esecuzioneprocedearichiestadelpubblicoministero,dell'interessatoodeldifensore.
2.Selarichiestaapparemanifestamenteinfondataperdifettodellecondizionidileggeovverocostituiscemera
riproposizionediunarichiestagia'rigettata,basatasuimedesimielementi,ilgiudiceoilpresidentedelcollegio,
sentitoilpubblicoministero,ladichiarainammissibilecondecretomotivato,chee'notificatoentrocinquegiorni
all'interessato.Controildecretopuo'esserepropostoricorsopercassazione.
3.Salvoquantoprevistodalcomma2,ilgiudiceoilpresidentedelcollegio,designatoildifensorediufficio
all'interessatochenesiaprivo,fissaladatadell'udienzaincameradiconsiglioenefadareavvisoallepartieai
difensori.L'avvisoe'comunicatoonotificatoalmenodiecigiorniprimadelladatapredetta.Finoacinquegiorni
primadell'udienzapossonoesseredepositatememorieincancelleria.((211))
4.L'udienzasisvolgeconlapartecipazionenecessariadeldifensoreedelpubblicoministero.L'interessatochene
farichiestae'sentitopersonalmentetuttavia,see'detenutoointernatoinluogopostofuoridellacircoscrizione
delgiudice,e'sentitoprimadelgiornodell'udienzadalmagistratodisorveglianzadelluogo,salvocheilgiudice
ritengadidisporrelatraduzione.
5.Ilgiudicepuo'chiederealleautorita'competentituttiidocumentieleinformazionidicuiabbiabisognose
occorreassumereprove,procedeinudienzanelrispettodelcontraddittorio.
6.Ilgiudicedecideconordinanza.Questae'comunicataonotificatasenzaritardoallepartieaidifensori,che
possonoproporrericorsopercassazione.Siosservano,inquantoapplicabili,ledisposizionisulleimpugnazionie
quellesulprocedimentoincameradiconsigliodavantiallacortedicassazione.
7.Ilricorsononsospendel'esecuzionedell'ordinanza,amenocheilgiudicechel'haemessadisponga
diversamente.
8.Sel'interessatoe'infermodimente,l'avvisoprevistodalcomma3e'notificatoanchealtutoreoalcuratore
sel'interessatonee'privo,ilgiudiceoilpresidentedelcollegionominauncuratoreprovvisorio.Altutoreeal
curatorecompetonoglistessidirittidell'interessato.
9.Ilverbalediudienzae'redattosoltantoinformariassuntivaanormadell'articolo140comma2.(15)

AGGIORNAMENTO(15)
LaCortecostituzionale,consentenza28novembre3dicembre1990,n.529(inG.U.1as.s.05/12/1990,n.
48),vistol'art.27l.11marzo1953,n.87,hadichiaratol'illegittimita'costituzionaledell'art.666,comma9,del
codicediprocedurapenale(approvatocond.P.R.22ottobre1988,n.247)nellaparteincuidopolaparola
"redatto"prevede"soltanto"anziche'"diregola".

AGGIORNAMENTO(211)
LaCortecostituzionale,consentenza1921maggio2014,n.135(inG.U.1as.s.28/05/2014,n.23),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliartt.666,comma3,678,comma1,e679,comma1,cod.proc.
pen.,nellaparteincuinonconsentonoche,suistanzadegliinteressati,ilprocedimentoperl'applicazionedelle
misuredisicurezzasisvolga,davantialmagistratodisorveglianzaealtribunaledisorveglianza,nelleforme
dell'udienzapubblica."
Art.667.
Dubbiosull'identita'fisicadellapersonadetenuta
((1.Sevie'ragionedidubitaredell'identita'dellapersonaarrestataperesecuzionedipenao
perche'evasamentrescontavaunacondanna,ilgiudicedell'esecuzionelainterrogaecompieogni
indagineutileallasuaidentificazioneancheamezzodellapoliziagiudiziaria.))
2.Quandoriconoscechenonsitrattadellapersonaneicuiconfrontidevecompiersil'esecuzione,neordina
immediatamentelaliberazione.Sel'identita'rimaneincerta,ordinalasospensionedell'esecuzione,disponela
liberazionedeldetenutoeinvitailpubblicoministeroaprocedereaulterioriindagini.
3.Seappareevidentechevie'statounerroredipersonaenone'possibileprovvederetempestivamentea
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

177/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

normadeicommi1e2,laliberazionepuo'essereordinatainviaprovvisoriacondecretomotivatodalpubblico
ministerodelluogodovel'arrestatositrova.Ilprovvedimentodelpubblicoministerohaeffettofinoaquando
nonprovvedeilgiudicecompetente,alqualegliattisonoimmediatamentetrasmessi.
((4.Ilgiudicedell'esecuzioneprovvedeinognicasosenzaformalita'conordinanzacomunicataal
pubblicoministeroenotificataall'interessato.Control'ordinanzapossonoproporreopposizione
davantiallostessogiudiceilpubblicoministero,l'interessatoeildifensoreintalcasosiprocedea
normadell'articolo666.L'opposizionee'proposta,apenadidecadenza,entroquindicigiornidalla
comunicazioneodallanotificazionedell'ordinanza.))
5.Selapersonadetenutadeveesseregiudicataperaltrireati,l'ordinanzae'comunicataall'autorita'giudiziaria
procedente.
Art.668.
Personacondannatapererroredinome
1.Seunapersonae'statacondannatainluogodiun'altrapererroredinome,ilgiudicedell'esecuzioneprovvede
allacorrezionenelleformeprevistedall'articolo130soltantoselapersonacontrocuisidovevaprocederee'stata
citatacomeimputatoanchesottoaltronomeperilgiudizioaltrimentisiprovvedeanormadell'articolo630
comma1letterac).Inognicasol'esecuzionecontrolapersonaerroneamentecondannatae'sospesa.
Art.669.
Pluralita'disentenzeperilmedesimofattocontrolastessapersona
1.Sepiu'sentenzedicondannadivenuteirrevocabilisonostatepronunciatecontrolastessapersonaperil
medesimofatto,ilgiudiceordinal'esecuzionedellasentenzaconcuisipronuncio'lacondannamenograve,
revocandolealtre.
2.Quandolepeneirrogatesonodiverse,l'interessatopuo'indicarelasentenzachedeveessereeseguita.Se
l'interessatononsiavvaleditalefacolta'primadelladecisionedelgiudicedell'esecuzione,siapplicanole
disposizionideicommi3e4.
3.Sesitrattadipenapecuniariaepenadetentiva,sieseguelapenapecuniaria.Sesitrattadipenedetentiveo
pecuniariedispeciediversa,sieseguelapenadiminoreentita'selepenesonodiugualeentita',siesegue
rispettivamentel'arrestool'ammenda.Sesitrattadipenadetentivaopecuniariaedellasanzionesostitutiva
dellasemidetenzioneodellaliberta'controllata,siesegue,incasodipenadetentiva,lasanzionesostitutivae,in
casodipenapecuniaria,quest'ultima.
4.Quandolepeneprincipalisonouguali,sitienecontodellaeventualeapplicazionedipeneaccessorieodi
misuredisicurezzaedeglialtrieffettipenali.Quandolecondannesonoidentiche,sieseguelasentenzadivenuta
irrevocabileperprima.
5.Selasentenzarevocataerastataintuttooinparteeseguita,l'esecuzionesiconsideracomeconseguentealla
sentenzarimastainvigore.
6.Lestessedisposizionisiapplicanosesitrattadipiu'decretipenaliodisentenzeedidecretiovveroseilfatto
e'statogiudicatoinconcorsoformaleconaltrifattioqualeepisodiodiunreatocontinuato,premessa,ove
necessaria,ladeterminazionedellapenacorrispondente.
7.Sepiu'sentenzedinonluogoaprocedereopiu'sentenzediproscioglimentosonostatepronunciatenei
confrontidellastessapersonaperilmedesimofatto,ilgiudice,sel'interessatoentroiltermineprevistodal
comma2nonindicalasentenzachedeveessereeseguita,ordinal'esecuzionedellasentenzapiu'favorevole,
revocandolealtre.
8.Salvoquantoprevistodagliarticoli69comma2e345,sesitrattadiunasentenzadiproscioglimentoedi
unasentenzadicondannaodiundecretopenale,ilgiudiceordinal'esecuzionedellasentenzadiproscioglimento
revocandoladecisionedicondanna.Tuttavia,seilproscioglimentoe'statopronunciatoperestinzionedelreato
verificatasisuccessivamentealladataincuie'divenutairrevocabileladecisionedicondanna,siesegue
quest'ultima.
9.Sesitrattadiunasentenzadinonluogoaprocedereediunasentenzapronunciataingiudizioodiun
decretopenale,ilgiudiceordinal'esecuzionedellasentenzapronunciataingiudizioodeldecreto.
Art.670.
Questionisultitoloesecutivo
1.Quandoilgiudicedell'esecuzioneaccertacheilprovvedimentomancaonone'divenutoesecutivo,valutata
anchenelmeritol'osservanzadellegaranzieprevistenelcasodiirreperibilita'delcondannato,lodichiaracon
ordinanzaesospendel'esecuzione,disponendo,seoccorre,laliberazionedell'interessatoelarinnovazionedella
notificazionenonvalidamenteeseguita.Intalcasodecorrenuovamenteiltermineperl'impugnazione.
2.Quandoe'propostaimpugnazioneodopposizione,ilgiudicedell'esecuzione,dopoaverprovvedutosulla
richiestadell'interessato,trasmettegliattialgiudicedicognizionecompetente.Ladecisionedelgiudice
dell'esecuzionenonpregiudicaquelladelgiudicedell'impugnazioneodell'opposizione,ilquale,seritiene
ammissibileilgravame,sospendeconordinanzal'esecuzionechenonsiagia'statasospesa.
3.Sel'interessato,nelproporrerichiestaperche'siadichiaratalanonesecutivita'delprovvedimento,eccepisce
checomunquesussistonoipresuppostielecondizioniperlarestituzioneneltermineanormadell'articolo175,e
larelativarichiestanone'gia'statapropostaalgiudicedell'impugnazione,ilgiudicedell'esecuzione,senondeve
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

178/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

dichiararelanonesecutivita'delprovvedimento,decidesullarestituzione.Intalcaso,larichiestadirestituzione
nelterminenonpuo'essereripropostaalgiudicedell'impugnazione.Siapplicanoledisposizionidell'articolo175
commi7e8.
Art.671.
Applicazionedelladisciplinadelconcorsoformaleedelreatocontinuato
1.Nelcasodipiu'sentenzeodecretipenaliirrevocabilipronunciatiinprocedimentidistinticontrolastessa
persona,ilcondannatooilpubblicoministeropossonochiederealgiudicedell'esecuzionel'applicazionedella
disciplinadelconcorsoformaleodelreatocontinuato,semprechelastessanonsiastataesclusadalgiudicedella
cognizione.((Fraglielementicheincidonosull'applicazionedelladisciplinadelreatocontinuatovie'
laconsumazionedipiu'reatiinrelazioneallostatoditossicodipendenza.))
2.Ilgiudicedell'esecuzioneprovvededeterminandolapenainmisuranonsuperioreallasommadiquelleinflitte
conciascunasentenzaociascundecreto.
2bis.Siapplicanoledisposizionidicuiall'articolo81,quartocommadelcodicepenale.
3.Ilgiudicedell'esecuzionepuo'concederealtresi'lasospensionecondizionaledellapenaelanonmenzione
dellacondannanelcertificatodelcasellariogiudiziale,quandocio'conseguealriconoscimentodelconcorso
formaleodellacontinuazione.Adottainfineognialtroprovvedimentoconseguente.
Art.672.
Applicazionedell'amnistiaedell'indulto
((1.Perl'applicazionedell'amnistiaodell'indultoilgiudicedell'esecuzioneprocedeanorma
dell'articolo667comma4.))
2.Quando,inconseguenzadell'applicazionedell'amnistiaodell'indulto,occorreapplicareomodificareuna
misuradisicurezzaanormadell'articolo210delcodicepenale,ilgiudicedell'esecuzionedisponelatrasmissione
degliattialmagistratodisorveglianza.
3.Ilpubblicoministerochecural'esecuzionedellasentenzadicondannapuo'disporreprovvisoriamentela
liberazionedelcondannatodetenutoovverolacessazionedellesanzionisostitutiveedellemisurealternative,
primacheessasiadefinitivamenteordinataconilprovvedimentocheapplical'amnistiaol'indulto.
4.L'amnistiael'indultodevonoessereapplicati,qualorailcondannatonefacciarichiesta,anchesee'terminata
l'esecuzionedellapena.
5.L'amnistiael'indultocondizionatihannopereffettodisospenderel'esecuzionedellasentenzaodeldecreto
penalefinoallascadenzadelterminestabilitoneldecretodiconcessioneo,senonfustabilitotermine,finoalla
scadenzadelquartomesedalgiornodellapubblicazionedeldecreto.L'amnistiael'indultocondizionatisi
applicanodefinitivamentese,allascadenzadeltermine,e'dimostratol'adempimentodellecondizioniodegli
obblighiaiqualilaconcessionedelbeneficioe'subordinata.
Art.673.
Revocadellasentenzaperabolizionedelreato
1.Nelcasodiabrogazioneodidichiarazionediillegittimita'costituzionaledellanormaincriminatrice,ilgiudice
dell'esecuzionerevocalasentenzadicondannaoildecretopenaledichiarandocheilfattonone'previstodalla
leggecomereatoeadottaiprovvedimenticonseguenti.
2.Allostessomodoprovvedequandoe'stataemessasentenzadiproscioglimentoodinonluogoaprocedereper
estinzionedelreatoopermancanzadiimputabilita'.
Art.674.
Revocadialtriprovvedimenti
1.Larevocadellasospensionecondizionaledellapena,dellagraziaodell'amnistiaodell'indultocondizionatie
dellanonmenzionedellacondannanelcertificatodelcasellariogiudizialee'dispostadalgiudicedell'esecuzione,
qualoranonsiastatadispostaconlasentenzadicondannaperaltroreato.
((1bis.Ilgiudicedell'esecuzioneprovvedealtresi'allarevocadellasospensionecondizionaledella
penaquandorileval'esistenzadellecondizionidicuialterzocommadell'articolo168delcodice
penale.))
Art.675.
Falsita'didocumenti
1.Selafalsita'diunattoodiundocumento,accertataanormadell'articolo537,none'statadichiaratanel
dispositivodellasentenzaenone'statapropostaimpugnazioneperquestocapo,ogniinteressatopuo'chiedere
algiudicedell'esecuzionecheladichiari.
2.Lacancellazionetotaledeldocumento,dispostadalgiudicedellacognizioneodell'esecuzione,e'eseguita
medianteannotazionedellasentenzaodell'ordinanzaamarginediciascunapaginadelmedesimoeattestazione
ditaleadempimentonelverbale,conladichiarazionecheildocumentononpuo'averealcuneffettogiuridico.Il
documentorimaneallegatoalverbaleeunacopiadiquestoe'rilasciatainsostituzionedeldocumentostessoa
chilopossedevaoloavevaindeposito,quandolacopiae'statarichiestaperunlegittimointeresse.
3.Neglialtricasi,iltestodeldocumento,qualerisultainseguitoallacancellazioneparzialeoallaripristinazione,
rinnovazioneoriforma,e'inseritoperinteronelverbale.Seildocumentoeraindepositopubblico,e'restituitoal
depositariounitamenteaunacopiaautenticadelverbaleacuideverimanereallegato.Seildocumentoera
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

179/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

possedutodaunprivato,lacancellerialoconservaallegatoalverbaleenerilasciacopiaquandoquestae'
richiestaperunlegittimointeresse.Talecopiavalecomeoriginaleperognieffettogiuridico.
4.Perl'osservanzadeipredettiadempimenti,ilgiudiceoilpresidentedelcollegioda'ledisposizionioccorrentinel
relativoverbale.
Art.676.
Altrecompetenze
1.Ilgiudicedell'esecuzionee'competenteadecidereinordineall'estinzionedelreatodopolacondanna,
all'estinzionedellapenaquandolastessanonconsegueallaliberazionecondizionaleoall'affidamentoinprovaal
serviziosociale,inordineallepeneaccessorie,allaconfiscaoallarestituzionedellecosesequestrate.((...))In
questicasiilgiudicedell'esecuzioneprocedeanormadell'articolo667comma4.
2.Qualorasorgacontroversiasullaproprieta'dellecoseconfiscate,siapplicaladisposizionedell'articolo263
comma3.
3.Quandoaccertal'estinzionedelreatoodellapena,ilgiudicedell'esecuzioneladichiaraanchediufficio
adottandoiprovvedimenticonseguenti.
CapoII
MAGISTRATURADISORVEGLIANZA
Art.677.
Competenzaperterritorio
1.Lacompetenzaaconoscerelematerieattribuiteallamagistraturadisorveglianzaappartienealtribunaleoal
magistratodisorveglianzachehannogiurisdizionesull'istitutodiprevenzioneodipenaincuisitrova
l'interessatoall'attodellarichiesta,dellapropostaodell'iniziodiufficiodelprocedimento.
2.Quandol'interessatonone'detenutoointernato,lacompetenza,selaleggenondisponediversamente,
appartienealtribunaleoalmagistratodisorveglianzachehagiurisdizionesulluogoincuil'interessatohala
residenzaoildomicilio.Selacompetenzanonpuo'esseredeterminatasecondoilcriteriosopraindicato,essa
appartienealtribunaleoalmagistratodisorveglianzadelluogoincuifupronunciatalasentenzadicondanna,di
proscioglimentoodinonluogoaprocedere,e,nelcasodipiu'sentenzedicondannaodiproscioglimento,al
tribunaleoalmagistratodisorveglianzadelluogoincuifupronunciatalasentenzadivenutairrevocabileper
ultima.
((2bis.Ilcondannato,nondetenuto,hal'obbligo,apenadiinammissibilita',difarela
dichiarazioneol'elezionedidomicilioconladomandaconlaqualechiedeunamisuraalternativa
alladetenzioneoaltroprovvedimentoattribuitodallaleggeallamagistraturadisorveglianza.Il
condannato,nondetenuto,haaltresi'l'obbligodicomunicareognimutamentodeldomicilio
dichiaratooeletto.Siapplicano,inquantocompatibili,ledisposizioniprevistedall'articolo161.))
Art.678.
Procedimentodisorveglianza
1.Salvoquantostabilitodalsuccessivocomma1bis,iltribunaledisorveglianzanellemateriedisua
competenza,eilmagistratodisorveglianza,nellematerieattinentiairicoveriprevistidall'articolo148delcodice
penale,allemisuredisicurezzaealladichiarazionediabitualita'oprofessionalita'nelreatooditendenzaa
delinquereprocedono,arichiestadelpubblicoministero,dell'interessato,deldifensoreodiufficio,anorma
dell'articolo666.Tuttavia,quandovie'motivodidubitaredell'identita'fisicadiunapersona,procedonoanorma
dell'articolo667comma4.(211)
1bis.Ilmagistratodisorveglianza,nellematerieattinentiallarateizzazioneeallaconversionedellepene
pecuniarie,allaremissionedeldebitoeallaesecuzionedellasemidetenzioneedellaliberta'controllata,edil
tribunaledisorveglianza,nellematerierelativeallerichiestediriabilitazioneedallavalutazionesull'esito
dell'affidamentoinprovaalserviziosociale,ancheincasiparticolari,procedonoanormadell'articolo667comma
4.
2.Quandosiprocedeneiconfrontidipersonasottopostaaosservazionescientificadellapersonalita',ilgiudice
acquisiscelarelativadocumentazioneesiavvale,seoccorre,dellaconsulenzadeitecnicideltrattamento.
3.Lefunzionidipubblicoministerosonoesercitate,davantialtribunaledisorveglianza,dalprocuratoregenerale
pressolacortediappelloe,davantialmagistratodisorveglianza,dalprocuratoredellaRepubblicapressoil
tribunaledellasededell'ufficiodisorveglianza.
((3bis.Iltribunaledisorveglianzaeilmagistratodisorveglianza,nellemateriedirispettiva
competenza,quandoprovvedonosurichiestediprovvedimentiincidentisullaliberta'personaledi
condannatidaTribunalioCortipenaliinternazionali,dannoimmediatacomunicazionedelladata
dell'udienzaedellapertinentedocumentazionealMinistrodellagiustizia,chetempestivamentene
informailMinistrodegliaffariesterie,qualoraprevistodaaccordiinternazionali,l'organismoche
hapronunciatolacondanna.))

AGGIORNAMENTO(211)
http://www.normattiva.it/do/atto/caricaRiferimentiURNFull?atto.dataPubblicazioneGazzetta=19881024&atto.codiceRedazionale=088G0492&atto.gio

180/194

3/6/2015

***NORMATTIVAExportHTML***

LaCortecostituzionale,consentenza1921maggio2014,n.135(inG.U.1as.s.28/05/2014,n.23),ha
dichiarato"l'illegittimita'costituzionaledegliartt.666,comma3,678,comma1,e679,comma1,cod.proc.
pen.,nellaparteincuinonconsentonoche,suistanzadegliinteressati,ilprocedimentoperl'applicazionedelle
misuredisicurezzasisvolga,davantialmagistratodisorveglianzaealtribunaledisorveglianza,nelleforme
dell'udienzapubblica."
Art.679.
Misuredisicurezza
1.Quandounamisuradisicurezzadiversadallaconfiscae'stata,fuorideicasiprevistinell'articolo312,ordinata
consentenza,odeveessereordinatasuccessivamente,ilmagistratodisorveglianza,surichiestadelpubblico
ministeroodiufficio,accertasel'interessatoe'perso