Sei sulla pagina 1di 7

Sommario

Lingua russa 1 (Lingua e fonologia)......................................................................................1


Prof. Anna Bonola...................................................................................................................
Esercitazioni di lingua russa (1 triennalisti)..........................................................................2
Dott. Maria Benedek; Dott. Elena Freda Piredda; Dott. Sara Mazzucchelli; Dott. Marcella
Molteni, Dott. Viola Sanvito....................................................................................................
Esercitazioni di lingua russa (annualisti; 1 biennalisti).........................................................6
Dott. Anna Esterovich..............................................................................................................

Linguarussa1(Linguaefonologia)
PROF.ANNABONOLA
OBIETTIVO DEL CORSO

Il corso presenta il sistema fonetico-fonologico della lingua russa da un punto di


vista sia teorico sia pratico, in modo da comprenderne il valore comunicativo e
migliorare la competenza degli studenti.
Inoltre si dar una breve panoramica delle lingue slave e della loro origine e si
tratter il sistema di traslitterazione internazionale.
PROGRAMMA DEL CORSO

Fonetica e intonazione
Il corso fornisce la conoscenza teorica e pratica dei principi del sistema fonetico
russo e dei sette modelli dintonazione della lingua russa.
BIBLIOGRAFIA
I.V.ODINCOVA,Zvuki,ritmika,intonacija,Flintanauka,Moskva,2006(daacquistareinfotocopia

pressoilLaboratorioFotoriproduzioni.Nellefotocopiesonocontenutiitestideglieserciziche
verrannofattiinlaboratorio.Glistudentisonopertantopregatidiportarliconsfindallaprima
lezione).
A. BONOLA, Gli slavi attraverso lEuropa, in B. CAMBIAGHIC. MILANIP. PONTANI, Europa
plurilingue, Vita e Pensiero, Milano, 2005 (pp. 175191, nella cartella materiali del
corsocontenutainBlackboard).
L.KASATKINL.KRYSINV.IVOV,Ilrusso,LanuovaItalia,Firenze1995(sololepp.1727;6581,
disponibiliinlab.Fotoriproduzioni).
Alcuni testi di Bryzgunova da scaricare nella cartella materiali del corso contenuta in
Blackboard).

Ifileaudioutilizzatidurantelelezionisipossonoscaricaredallacartellamaterialidelcorso
contenutainBlackboard.
DIDATTICA DEL CORSO
Ilcorsosisvolgermedianteesercitazioninellaboratoriolinguisticooinaula.
METODO DI VALUTAZIONE
Glistudentisarannovalutaticonesameoralefinale.
Perlaprovaoraledifoneticaeintonazioneglistudentidevonoessereingradodileggere
correttamente,dalpuntodivistasiafoneticosiaprosodico,gliesercizifattiinlaboratorioe
contenutineltesto:I.V.Odincova,Zvuki,ritmika,intonacija,Flintanauka,Mosca,2004.
Glistudentisonotenutiapreparareconcuralaletturadeibraniregistrati:sivaluterla
correttezzadiaccentotonico,esecuzionefoneticaeprosodica.
Laprimaprovasaruntestdiriconoscimentodellecostruzioniintonativediunbrano
cheverrlettoaprimavistadaldocente;sesuperataquestaprimaprova(lasufficienzasi
ottinesemetdellesceltesonocorrette),siproseguirconlariproduzionedelleintonazioni
diunbranocheverrassegnatoinseded'esame.
Inoltresivaluterl'esecuzionedeibranidiBryzgunova,lacuiregistrazioneeitestisono
nellacartella"materiali"diquestocorso.
previstaanche unabreve provadi traslitterazionedi alcuneparole dalcirillico ai
caratterilatinieviceversa.
Infine, verranno rivolte alcune domande in italiano sulle nozioni teoriche spiegate
durantelelezioniesull'origineelastoriadellelingueslave(sivedanoidocumentidella
cartella"Materiali"delcorsoelaBibliografia).
Perulterioridettaglisulprogrammad'esamesivedalacartella"informazioni"delcorso
inBlackboard.
AVVERTENZE
IlcorsosemestraleperglistudentitriennalistidelprimoannodeiprofiliinEsperto
linguistico dimpresa, Esperto linguistico per le relazioni internazionali Esperto
Linguistico per il Management e il turismo e per i biennalisti che abbiano scelto la
linguistica.Glistudentisonopregatidiverificarelapropriaiscrizionealcorsosituatoin
Blackboard, dove verranno inseriti tutti i materiali e le informazioni utili. Inoltre, si
consigliadiconsultarealmenosettimanalmenteBlackboard.
Glistudentiverrannodivisiintregruppiinbaseagliindirizzieognigruppofar2ore
settimanalidilezionenelsecondosemestrenegliorariindicaticonavvisoinBlackboard.
DuegruppisarannotenutidalProf.BonolaeunodalDott.Stoyanova.
Orarioeluogodiricevimento
Il Prof. Anna Bonola riceve gli studenti come da avviso affisso allalbo presso il
DipartimentodiScienzelinguisticheeletteraturestraniere(viaNecchi9,IIIpiano)ecome
indicatonellabachecaelettronicadeldocente.

Esercitazionidilinguarussa
Siconsultiilprogrammadel1corsotriennalistipubblicatosullepagineweb.

Esercitazionidilinguarussa(1triennalisti)
DOTT. MARIA BENEDEK; DOTT. ELENA FREDA PIREDDA; DOTT. SARA MAZZUCCHELLI;
DOTT.MARCELLAMOLTENI,DOTT.VIOLASANVITO
OBIETTIVO DEL CORSO

Obiettivo del corso lacquisizione di una solida competenza linguistica della


lingua russa parlata e scritta a livello elementare.
PROGRAMMA DEL CORSO

1. LE PRINCIPALI REGOLE DI LETTURA E DI SCRITTURA


1.1. I caratteri dellalfabeto cirillico, in stampatello e in corsivo, maiuscolo e
minuscolo. La traslitterazione scientifica.
1.2. Le principali regole ortografiche e fonetiche della lingua russa.
1.3. La pronuncia e laccento.
1.4. Lintonazione nelle frasi affermative e interrogative.
2. MORFOLOGIA NOMINALE E FORMAZIONE DEI COMPLEMENTI
2.1. Il nominativo
2.1.1. Genere dei sostantivi. I sostantivi in consonante molle ().
2.1.2. Il plurale dei sostantivi regolari e irregolari.
2.1.3. Genere e numero degli aggettivi e le loro desinenze forti e deboli.
2.1.4. Pronomi personali (, , ) e interrogativi (, ), possessivi,
dimostrativi.
2.1.5. Nozioni generali sul nome russo maschile e femminile.
2.2. Il genitivo
2.2.1. Formazione e uso del genitivo singolare e plurale per sostantivi, aggettivi e
pronomi.
2.2.2. Il complemento di specificazione senza preposizione ( ).
2.2.3. Espressione del possesso di un oggetto ( ).
2.2.4. Espressione dellassenza di un oggetto ( ).
2.2.5. Uso del genitivo singolare con 2 3 4 ( , ).
2.2.6. Uso del genitivo plurale con , ( )
2.2.7. Le preposizioni che reggono il genitivo (, , , , , )
2.3.

Il dativo

2.3.1. Formazione e uso del dativo singolare e plurale per sostantivi, aggettivi e
pronomi.
2.3.2. Il complemento di termine ( ).
2.3.3. Il complemento di moto ( ).
2.3.4. Il complemento di luogo ( ).
2.3.5. Il dativo del possesso per indicare let ( ).
2.3.6. Uso del dativo nelle frasi impersonali ( ).
2.4. Laccusativo
2.4.1. Formazione e uso dellaccusativo singolare e plurale per sostantivi,
aggettivi e pronomi.
2.4.2. La declinazione dei sostantivi femminili in ().
2.4.3. Il complemento oggetto inanimato ( ).
2.4.4. Il complemento oggetto animato ( , ).
2.4.5. Il complemento di moto al luogo ( ).
2.4.6. Il complemento di tempo ( ).
2.5. Strumentale
2.5.1. Formazione e uso dello strumentale singolare e plurale per sostantivi,
aggettivi e pronomi.
2.5.2. Il complemento di compagnia ( ).
2.5.3. Il complemento di mezzo ( ).
2.5.4. Il complemento di modo ( )
2.5.5. Il complemento di tempo (, )
2.5.6. Le preposizioni che richiedono luso dello strumentale (, , , ,
, ).
2.6. Il prepositivo
2.6.1. Formazione e uso del prepositivo singolare e plurale per sostantivi, aggettivi
e pronomi.
2.6.2. Luso delle preposizioni e .
2.6.3. La declinazione dei sostantivi maschili forti monosillabi ( ).
2.6.4. La declinazione dei sostantivi in , -, - (, , ).
2.6.5. Il complemento di argomento ( ).
2.6.6. Il complemento di stato in luogo ( ).
2.6.7. Il complemento di tempo ( ).
3. MORFOLOGIA VERBALE
3.1. I verbi transitivi e intransitivi.
3.2. Lindicativo russo: il presente, il passato e il futuro.
3.3. Uso del condizionale.
3.4. La coniugazione dei verbi regolari e dei principali verbi irregolari.
3.5. Lalternanza consonantica nei verbi (-).
3.6. La frase negativa ( ).

3.7.
3.8.
3.9.
3.10.
3.11.
3.12.
3.13.
3.14.

Uso e coniugazione dei verbi modali , .


Uso delle forme modali , , e lespressione di necessit
di compiere unazione ( ).
Aspetto del verbo e principali usi (- -- ).
Coniugazione e uso dei verbi riflessivi ( ).
I verbi di posizione.
Uso dei verbi di moto senza prefisso -, - e le
nozioni basilari sui pi importanti verbi con prefissi -.
Luso del verbo al passato e al futuro in funzione del predicato (
, ).
La reggenza dei vari verbi ( , ).

4. I NUMERALI
4.1. I numerali cardinali da 1 a 100.
4.2. I numerali ordinali da 1 a 20.
5. I PRONOMI
5.1. La declinazione dei pronomi personali (, , , , , , , ).
5.2. Luso e la declinazione dei pronomi dimostrativi (, , , , ,
, , ).
5.3. I pronomi , , , .
5.4. Il pronome possessivo .
6.
6.1.
6.2.

GLI AVVERBI

7.
7.1.
7.2.

SINTASSI

7.3.
7.4.

Uso degli avverbi.


Gli avverbi negativi (, , ).
Frase nominale interrogativa, affermativa e negativa.
La frase nominale con il verbo con significato esistenziale ( ,
).
Le congiunzioni , e nel periodo complesso.
Proposizioni coordinate e subordinate (dichiarativa con ; relativa con
; ipotetica con ; finale e ottativa con ).

BIBLIOGRAFIA
M.BENEDEKE.FREDAPIREDDAS.MAZZUCCHELLIN.NIKITINAV.SANVITOM.VERSACE, Materialiperil

corsodilinguarussaILT,(dispensadisponibilepressoilLaboratorioFotoriproduzioniUC).
S.A.CHAVRONINA,Ilrussoesercizi,Ilpuntoeditoriale,Roma,2007.
A.ALOYSIOA.BONOLAP.DUSI,Lalinguarussa,EDUCatt,Milano,2005.

Ulteriori materiali saranno messi a disposizione dai docenti a lezione e sulla pagina
Blackboarddelcorso(paginacheglistudentisonoinvitatiavisitareconregolarit).

DIDATTICA DEL CORSO


Ilcorsosisvolgermediantelezioniedesercitazionipraticheinaulacheprevedonoun
avviamento alla traduzione scritta dallitaliano in russo e dal russo in italiano, la
preparazione al dettato e lo svolgimento di esercizi mirati a sviluppare la capacit di
comprensioneeproduzioneoraleeaconsolidarelagrammatica.
Ilcorsoprevedeancheunciclodilezionidicontinuitdidatticachesisvolgerannoneimesi
digennaioefebbraiodurantelasessionedesame.Glistudentisonotenutiafrequentare
anchequestociclo.LelezionisarannotenutedalDott.ElenaFredaPireddaedalDott.Sara
Mazzucchelli. Si ricorda inoltre che per il primo anno le lezioni regolari di lingua
inizierannoil21settembreperilprimosemestreeil15febbraioperilsecondosemestre.
METODO DI VALUTAZIONE
Lesercitazionedilinguaprevedeunavalutazioneconesamifinalidilinguascrittae
orale. La preparazione dello studente sar controllata durante lanno mediante prove e
attivitdiverificainclasse.Sirichedepertantounafrequenzacostante,affinchlostudente
possaraggiungereunapreparazioneadeguata.
Leprovefinalisisuddividonoin:
Scritto(nonconsentitolusodelvocabolario)
untestmorfosintatticoelessicaleasceltamultipla;
dettato;
brevetraduzionedallitalianoinrusso,mirataallaverificadellaabilitdiproduzione
scritta(lessico,usodellestrutturegrammaticaliesintattiche);
untestperverificarelacomprensionediuntestoinrusso:lostudente,dopoaver
lettoiltesto,dovrrispondereadomandeasceltamultiplariguardantiilcontenuto
deltestostesso.
Orale
Lostudentedeveessereingradodileggere,tradurreeriassumereitestilettiacasa
(circa30pagineinlinguaoriginalecheverrannoindicatedaldocentedelcorso),nonch
saper sostenere una breve conversazione su temi quotidiani. Inoltre lo studente dovr
leggereetradurreaprimavistauntestorussodiprimolivellochegliverrsottopostoin
sededesameerispondereinlinguarussaadalcunedomanderiguardantiilsuocontenuto.
AVVERTENZE
Glistudenticheseguonoilcorsodigrammaticasarannodivisiinbasealcurriculum
scelto,sipregapertantodiconsultareconattenzionelorario.
Siribadiscechel'apprendimentodiquantocomunicatonelcorsodipendeinlargamisura
dallaregolaritconcuisifrequentanolelezioniesiacquisisce,conillavoroindividualea
casa,quantocomunicatodaldocentealezione.Frequenzaelavoroindividualerientreranno
pertantonellavalutazionecomplessivadellostudente.
Orarioeluogodiricevimento
Idocentiricevonoglistudentiprevioappuntamentoconcordatoviamail.

Esercitazionidilinguarussa(annualisti;1biennalisti)
DOTT.ANNAESTEROVICH
OBIETTIVO DEL CORSO

Obiettivo del corso lacquisizione di una solida competenza linguistica della


lingua russa parlata e scritta a livello base.
PROGRAMMA DEL CORSO

Lettura e intonazione.
Lettura e traduzione di testi elementari in lingua russa.
Morfologia nominale e verbale.
BIBLIOGRAFIA
Labibliografiaverrindicataalliniziodelcorso.
DIDATTICA DEL CORSO
Ilcorsosisvolgermediantelezioniinaulaedesercitazioninellaboratoriolinguistico.
METODO DI VALUTAZIONE
Gli studenti saranno valutati con esame orale finale in lingua russa, che prevede le
seguentiprove:lettura,traduzione,conversazione,dicuisiterrcontoinegualmisuranella
valutazione.
AVVERTENZE
Orarioeluogodiricevimento
IlDott.AnnaEsterovichriceveglistudentidopolelezioni.