Sei sulla pagina 1di 4

Luglio-Agosto 2015 - Edito da: Eco di Maria, Via Cremona, 28 - 46100 Mantova (Italia)

Anno 31, N 7-8, Poste Italiane s.p.a. - Sped. in A. P. 70% - LO / MN / 2014

Messaggio del 25 maggio 2015:

Maria Assunta in Cielo

Cari figli, Anche oggi sono con


voi e con gioia vi invito tutti: pregate
e credete nella forza della preghiera.
Aprite i vostri cuori, figlioli, affinch
Dio vi colmi con il suo amore e voi
sarete gioia per gli altri. La vostra
testimonianza sar forte e tutto ci che
fate sar intrecciato della tenerezza
di Dio. Io sono con voi e prego per
voi e per la vostra conversione fino a
quando non metterete Dio al primo
posto. Grazie per aver risposto alla
mia chiamata.

Don Angelo Mutti


fondatore Eco di Medjugorje

25 giugno 2015 (34 anniversario):


Cari figli, anche oggi lAltissimo
mi dona la grazia di potervi amare ed
invitare alla conversione. Figlioli, Dio
sia il vostro domani, non guerra ed
inquietudine, non tristezza ma gioia e
pace devono regnare nei cuori di tutti
gli uomini e senza Dio non troverete
mai la pace. Perci, figlioli, ritornate
a Dio e alla preghiera perch il vostro
cuore canti con gioia. Io sono con voi
e vi amo con immenso amore. Grazie
per aver risposto alla mia chiamata.

Gioia e pace nei cuori!

Dio al primo posto!


La Storia dell'alleanza fra il Creatore e
la sua creatura la storia di una relazione
difficile all'uomo, eppure da sempre voluta
e promossa da Dio ed eternamente sancita
nell'incarnazione di N.S. Ges Cristo.
Dobbiamo molto ai nostri fratelli maggiori,
il popolo eletto da Dio, che, se pur con
difficolt, ha retto nel mondo il peso umano
di questa difficile alleanza.
Ma parimenti abbiamo, nei loro
confronti, la grave responsabilit di
testimoniare la nostra fede in Cristo non
con dichiarazioni di principio, non con
dibattiti teologici, ma con una vita che
ricalchi la Vita di Ges, Dio nell'uomo.
Questo facile a dirsi ma difficilissimo da
tradurre in realt, addirittura impossibile
all'uomo. Ma ci che impossibile agli
uomini, possibile a Dio ci ha detto Ges
(Lc 18, 27) e su questa Sua Parola, garanzia
di vita eterna, dobbiamo aprire i nostri
cuori, come Maria anche oggi ci invita a
fare: pregate e credete nella forza della
preghiera. Aprite i vostri cuori, figlioli,
affinch Dio vi colmi con il suo amore e
voi sarete gioia per gli altri.
Queste esortazioni di Maria vanno prese
alla lettera; non sono metafora ma realt
esistenziale, concretezza di vita eterna.
Dobbiamo essere gioia per gli altri e questo
possiamo realmente fare se accogliamo
lo Spirito Santo in noi, se ci lasceremo
fecondare da Lui, se ci abbandoneremo
alla Sua azione di grazia in noi. Dobbiamo
imparare a sentire la presenza di Dio in noi,
dobbiamo lasciare che lo Spirito preghi per
noi: i Suoi gemiti inesprimibili (cfr Rm 8,
26-27) valgono infinitamente pi di tutte le
nostre parole!
Ma attenzione: guai a pensare che questa
nostra delega allo Spirito ci esima dalla
nostra viva partecipazione alla Sua azione
di grazia! Al contrario, dobbiamo disporci
ad essere fecondati dallo Spirito che abita in
noi, e abbandonarci completamente a Lui,

239

Messaggio a Mirjana 2 giugno 2015


Cari figli, desidero operare
attraverso di voi, miei figli, miei
apostoli, per radunare alla fine tutti
i miei figli l dove tutto pronto
per la vostra felicit. Prego per voi,
perch possiate convertire con le
opere, perch giunto il tempo
delle opere di Verit, di mio Figlio.
Il mio amore operer in voi, mi
servir di voi. Abbiate fiducia in me
perch tutto quello che desidero, lo
desidero per il vostro bene, il bene
eterno creato dal Padre Celeste. Voi,
figli miei, apostoli miei, vivete la vita
terrena in comunione coi miei figli
che non hanno conosciuto lamore
di mio Figlio, che non mi chiamano
Madre; ma non abbiate paura di
testimoniare la Verit. Se voi non
temete e testimoniate con coraggio,
la Verit trionfer miracolosamente.
Ma ricordate: la forza
nellamore. Figli miei, lamore
pentimento, perdono, preghiera,
sacrificio e misericordia. Se saprete
amare, convertirete con le opere,
consentirete alla luce di mio Figlio di
penetrare nelle anime. Vi ringrazio!
Pregate per i vostri pastori: essi
appartengono a mio Figlio, Lui li ha
chiamati. Pregate affinch abbiano
sempre la forza e il coraggio di
risplendere della luce di mio Figlio.

L'attenzione del mondo agli eventi


di Medjugorje si improvvisamente
accresciuta in questi ultimi giorni, e
puntualmente si sono riaccese polemiche e
speranze, ipotesi e smentite, tutte rivolte al
futuro e dunque tutte fuori da ogni nostra
umana possibilit di conoscenza.
Si parla, si esprimono convinzioni,
talora certezze, forse anche giudizi
assolutamente indebiti, ma non si fa affatto
luce su ci che accadr! E cos cresce la
confusione, si distrae l'attenzione dalla
sostanza, che non quella di conoscere il
giorno e l'ora in cui tutto sar chiaro ma
quella di prepararsi a tale giorno, cio
di curare la nostra conversione con la
preghiera e le opere.
Niente di nuovo rispetto a ci che ci
ha detto Ges, niente di nuovo rispetto al
Vangelo (Mc 1,15). La sostanza la stessa
e l'Opera di Maria non un optional ma
una necessit voluta da Dio Creatore: "Per
mezzo di Maria ebbe inizio la salvezza del
mondo; ancora per mezzo di Maria deve
avere il suo compimento" afferma San
Luigi Maria da Montfort (tesi 49 del suo
"Trattato della vera devozione a Maria") e
quel che accade a Medjugorje conferma
questa profezia.
L'Opera di Maria non un serial
televisivo da seguire in salotto, ma grazia
di Dio che ci raggiunge, ci interpella, ci
convoca, personalmente e come popolo, il
Popolo di Dio! Smettiamola di formulare
congetture e lasciamoci penetrare
dal Suo Amore, dall'Amore del Padre
che ci raggiunge attraverso la Vergine
Immacolata; lasciamo che questo Amore
non cada nel vuoto ma attecchisca nei
nostri cuori e ci ritroveremo sulla strada
della conversione! "Figlioli, Dio sia il vostro
domani, non guerra ed inquietudine, non
tristezza ma gioia e pace devono [a p. 4]

2 [da p. 2] attraversare alla luce della


Sua presenza tutte le prove, difficolt,
e sofferenze che Dio ha predisposto
per la nostra purificazione, in vista
dell'assimilazione al Figlio Suo Ges.
Dobbiamo credere fermamente che Dio
Amore e che ci sosterr sempre, soprattutto
qualora ci sentissimo soli ed abbandonati
da tutti; strettamente congiunti con Ges

potremmo anche dire con Lui: Dio mio,


Dio mio, perch mi hai abbandonato? (Mc
15, 34) e lo Spirito di Dio sapr purificare
da ogni tono di rimprovero queste parole
ed elevarle a Dio in abbandono totale e
definitivo! La vostra testimonianza sar
forte e tutto ci che fate sar intrecciato
della tenerezza di Dio, ci assicura Maria,
ed ancora: Io sono con voi e prego per voi

e per la vostra conversione fino a quando


non metterete Dio al primo posto. Il
risultato della preghiera di Maria scontato,
ma pur sempre subordinato all'obiettivo
di mettere Dio al primo posto. Coraggio,
dunque: non esiste al mondo una polizza di
assicurazione sulla vita migliore di quella
che ci offre Maria!
Pace e gioia in Ges e Maria! N.Q.

PAPA FRANCESCO
Rinnovamento nello Spirito
Santo, corrente di grazia
"Il Rinnovamento va, viene da Dio
e va a Dio. Il Rinnovamento una
corrente di grazia, un soffio rinnovatore
dello Spirito per tutti i membri della
Chiesa, laici, religiosi sacerdoti e vescovi.
una sfida per noi tutti. Uno non fa
parte del Rinnovamento, piuttosto il
Rinnovamento diventa una parte di noi,
a patto che accettiamo la grazia che ci
offre" - ha voluto precisare il pontefice.
Qual il segno comune di coloro che
sono rinati da questa corrente di grazia?
Convertirsi in uomini e donne nuovi,
questo il Battesimo nello Spirito. Vi
chiedo di leggere Giovanni 3, 7-8: Ges a
Nicodemo, la rinascita nello Spirito.
Non leader, ma servitori: Attenzione
alla tentazione per i "leader"; ma preferisco
il termine servitori [che leader].
"La tentazione per i servitori viene
dal demonio, la tentazione di credersi
indispensabili, qualunque sia lincarico. Il
demonio li porta a volere essere quelli che
comandano, e passo dopo passo, scivolano
nellautoritarismo, nel personalismo e
non lasciano vivere le comunit rinnovate
nello Spirito. Abbiamo chiaro questo:
lunico insostituibile nella Chiesa lo
Spirito Santo, e Ges lunico Signore.
Questa corrente di grazia in Italia
ha dato molto frutto, vi ringrazio. Vi

incoraggio ad andare
avanti. Avete vissuto
questa
esperienza.
Condividetela
nella
Chiesa!
Aiutate
il popolo di Dio
nellincontro personale
con Ges Cristo. Non
guardare tanto a fare
grandi raduni, ma alle
relazioni artigianali
derivanti dalla testimonianza, in famiglia,
nel lavoro, nella vita sociale, nelle
parrocchie, nei gruppi di preghiera, con
tutti ... e in cooperazione con i vescovi.
Voi carismatici avete una grazia
speciale per pregare e lavorare per lunit
dei cristiani, perch la corrente di grazia
attraversa tutte le Chiese cristiane... tutti
noi che crediamo in Cristo. Il lavoro per
lunit dei cristiani incomincia con la
preghiera.
Ecumenismo del sangue: Sappiamo
che quando quelli che odiano Ges Cristo
uccidono un cristiano, prima di ucciderlo,
non gli domandano se luterano, o
ortodosso, o evangelico, o battista, o
metodista!. Ma [uccidono perch si ]
cristiano!
Questa una cosa che io vi affido ...
lecumenismo del sangue [perch] se il
nemico ci unisce nella morte, chi siamo
noi per dividerci nella vita? Lasciamo
entrare lo Spirito; preghiamo per andare

Le BEATITUDINI: programma di santit


Papa Francesco torna a chiedere specialmente ai giovani di andare
controcorrente", aggiungendo che "il piano di Ges va sempre controcorrente". E
suggerisce come programma di santit le Beatitudini: Segue la sua riflessione:
Beati i misericordiosi;
Beati quelli che sanno mettersi nei panni dell'altro;
Beati quelli che sono capaci di abbracciare, di perdonare. Tutti, in un
momento o nell'altro, l'abbiamo sperimentato. Tutti, a un certo momento, ci
siamo sentiti perdonati: quanto bello! come tornare in vita, avere una
nuova opportunit. Non c' niente di pi bello che avere nuove opportunit.
come se la vita ricominciasse.
Beati quelli che sono portatori di una nuova vita, di nuove opportunit;
Beati quelli che lavorano per essa, che lottano per essa. Tutti noi commettiamo
degli errori, a migliaia. Per questo, beati coloro che sono capaci di aiutare altri
nel loro errore, nei loro sbagli. Che sono veri amici e non lasciano nessuno in
difficolt. Questi sono i puri di cuore, quelli che riescono a vedere al di l della
semplice finzione, e superano le difficolt.
Beati coloro che vedono soprattutto l'aspetto positivo degli altri.

avanti tutti insieme ... con la forza dello


Spirito Santo.
Lavorare insieme per i poveri e i
bisognosi, che pure hanno bisogno del
Battesimo nello Spirito Santo: Sarebbe
molto bello organizzare seminari di
vita nello Spirito, insieme ad altre realt
carismatiche cristiane, per i fratelli e le
sorelle che vivono in strada; anche per
i fratelli emarginati da tante sofferenza
della vita.
E con la Bibbia, con la Parola di Dio,
andate, predicate la novit che ci ha dato
Ges. Predicate ai poveri, agli emarginati,
ai ciechi, ai malati, ai carcerati, a tutti
gli uomini e le donne. In ognuno c lo
Spirito, dentro, che vuole essere aiutato a
spalancare la porta per farlo rivivere.
Il Signore vi accompagni in questa
missione, sempre con la Bibbia in mano,
sempre con il Vangelo in tasca, con la
Parola di Cristo!".
3 luglio 2015. www.vatican.va

NOTIZIE da Medjugorje
MLADIFEST 2015
Il 26 incontro internazionale di preghiera dei giovani
Il Festival dei Giovani
di Medjugorje si svolto
anche questanno dal 31
luglio al 6 agosto. Il tema
dellIncontro era La pace
sia con voi! (Gv 20,21), e
come da programma c'erano
catechesi,
testimonianze,
celebrazioni
liturgiche,
momenti di preghiera, e
momenti forti di adorazione
eucaristica.
Al inizio del Festival
stato letto un messaggio del
CARDINAL SCHNBORN
(Arcivescovo di Vienna
Austria) che egli ha voluto
scrivere per i giovani che si sarebbero
recati a Medjugorje per il Festival.
Il Cardinale, amico di Medjugorje,
ha inviato questo messaggio dalla
California, dove stava prendendo parte
ad unimportante conferenza.
Ecco il messaggio:
Cari giovani che siete tornati
nuovamente a Medjugorje in gran
numero! In questi giorni sono con voi col
cuore e nella preghiera in modo intensivo.
Oggi ricorre la memoria di SantIgnazio
di Loyola. Egli aveva un unico desiderio:
mettersi totalmente a disposizione di
Dio per la diffusione del Suo Regno. Tale
disponibilit ha portato dei frutti molto
grandi, il pi recente dei quali, in ordine
di tempo, Il nostro caro Papa Francesco,
il primo Papa venuto dallOrdine dei
Gesuiti. Raccomandiamo lui ed il suo
ministero alla Madonna! Ges dice di
dire quello che Ignazio ha effettivamente
messo in pratica, ossia: Eccomi! Voglio
percorrere la strada della mia vita in
comunione con te, insieme a te!. Il
Signore benedica voi e i giorni che state
trascorrendo con lui e con sua Madre a
Medjugorje. Pregate anche per il Sinodo
sulla famiglia.
Il vostro Christoph Cardinal
Schnborn"
IL FESTIVAL IN NUMERI

All'inizio del 26 Festival, la mattina


del sabato 1 agosto 2015, erano presenti
66 stati, pi di 333 sacerdoti da ogni
parte del mondo, e una corale formata
da 24 nazionalit. (Fonte Radio Maria)
Il 4 agosto i sacerdoti presenti erano
500, e alla celebrazione eucaristica serale
e conclusiva del 5 agosto, i sacerdoti
concelebranti erano 528.
I giovani presenti erano ca. 130.000.

5 AGOSTO
Compleanno della Madonna
Il programma liturgico di preghiera
serale alle ore 19:00, fra Marin Karai,
sacerdote novello della Provincia
Francescana
dellErzegovina,
ha
presieduto la Santa Messa, che stata
concelebrata da 528 sacerdoti. Lomelia
stata tenuta da fra Marinko akota,
parroco di Medjugorje.
Nel corso della
Eucaristica,
al
momento
della preghiera
dei fedeli,
il
LUNGO TELO
sul
quale
i
giovani in questi
giorni
hanno
scritto le loro
preghiere
ed
i loro ringraziamenti, stato
portato allAltare
e offerto a Dio.

Celebrazione

Alla Santa
Messa ha fatto
poi seguito la adorazione Eucaristica, al
termine della quale i sacerdoti presenti
hanno benedetto i giovani, che ora si
recheranno in missione, ciascuno l
dove vive, con i doni simbolici di un
Rosario e di un bastone. I partecipanti
si sono poi salutati con dei canti,
dirigendosi verso il Krievac dove, alle
5:00 di questa mattina, stata celebrata
la Santa Messa conclusiva del Festival
dei Giovani.
www.medjugorje.hr

Si parla di Medjugorje
anche la pagina Facebook di
Famiglia Cristiana

"Nel

villaggio bosniaco sono


arrivati circa 130.000
giovani per il festival. Si
confessano facendo file
di ore, pregano il Rosario,
cantano e danzano. C'
chi si arrampica sugli
alberi per vedere il
luogo delle apparizioni,
chi ringrazia per la
vocazione ricevuta tra
questi terreni sassosi e
chi cerca la fede.
La piet popolare
vede lungo, dice padre
Livio, la voce di Radio
Maria che qui per
trascorrere le ferie. I
ragazzi della Comunit Cenacolo di Suor
Elvira preparano una sedia con due aste
per portare in cima al Podbordo un
paralitico. E due ragazzoni, rosario al
collo, si sono arrampicati sui rami di
un albero per scorgere il punto esatto
delle apparizioni. Come Zaccheo per
farsi vedere da Ges tra la folla di
Gerusalemme.
Questo tempo di grazia, dice suor
Cornelia, che gestisce un orfanotrofio
con 150 bambini orfani di guerra e
anziani abbandonati. Suore Missionarie

della Famiglia Ferita, si chiama il


suo ordine: immagine di quella chiesa
ospedale da campo sognata da papa
Francesco".
E alla conclusione del Festival:
"Circa 500 tra sacerdoti e religiosi
disponibili dallalba fino alla sera per
il sacramento della riconciliazione
in tutte le lingue compreso l'arabo e il
magiaro. Molti penitenti piangono.
un fiume di grazia, dicono".
Fonte Famiglia Cristiana Facebook

Messaggio a MIRJANA
2 luglio 2015

Cari figli, vi invito a diffondere


la fede in mio Figlio, la vostra
fede. Voi, miei figli, illuminati
dallo Spirito Santo, miei apostoli,
trasmettetela agli altri, a coloro
che non credono, non sanno e non
vogliono sapere. Perci voi dovete
pregare molto per il dono dellamore,
perch lamore un tratto distintivo
della vera fede e voi sarete apostoli
del mio amore.
Lamore
ravviva
sempre
nuovamente il dolore e la gioia
dellEucaristia, ravviva il dolore
della Passione di mio Figlio, che vi
ha mostrato cosa vuol dire amare
senza misura; ravviva la gioia del
fatto che vi ha lasciato il suo Corpo
ed il suo Sangue per nutrirvi di s
ed essere cos una cosa sola con
voi. Guardandovi con tenerezza
provo un amore senza misura, che
mi rafforza nel mio desiderio di
condurvi ad una fede salda. Una
fede salda vi dar gioia e allegrezza
sulla terra e, alla fine, lincontro con
mio Figlio. Questo il suo desiderio.
Perci vivete lui, vivete lamore,
vivete la luce che sempre vi illumina
nellEucaristia.
Vi prego di pregare molto per i
vostri pastori, di pregare per avere
quanto pi amore possibile per
loro, perch mio Figlio ve li ha dati
affinch vi nutrano col suo Corpo e
vi insegnino lamore. Perci amateli
anche voi! Ma, figli miei, ricordate:
lamore significa sopportare e dare,
e mai, mai giudicare. Vi ringrazio.

[Continua da p. 1]
regnare nei cuori di tutti gli uomini e senza
Dio non troverete mai la pace", ci dice (anzi
instancabilmente ci ripete) la Vergine
Maria, e dobbiamo ringraziare Dio,
artefice di grazia e Lei che puntualmente
la onora.
L'Opera di Maria non un "optional"
ma una necessit voluta da Dio Creatore.
Di fronte a tanti (troppi) protagonismi,
oggi rivendicati o sbandierati, Lei oggi
si presenta cos: "Anche oggi lAltissimo
mi dona la grazia di potervi amare ed
invitare alla conversione".
Queste umili parole sono la pi bella
descrizione della Sua Opera in corso da 34
anni a Medjugorje, ma noi le prendiamo
nella dovuta considerazione?
Lasciamoci penetrare dal Suo
Amore, lasciamo che Esso agisca in
noi e; ci ritroveremo sulla strada della

conversione! "Dio sia il vostro domani"


non una frase ad effetto, ma la sintesi
della Sua catechesi sull'abbandono a
Dio, l'invito, tante volte ripetuto, ad
abbandonarci a Lui!
Se ci lasceremo inabitare da Lui,
l'auspicio di Maria diverr realt:
Dio sar il nostro domani, e guerra,
inquietudine,
tristezza
svaniranno
dinanzi alla Sua divina Presenza e gioia
e pace regneranno nei cuori di tutti gli
uomini, ma senza Dio non troveremo
mai la pace.
Pu sembrare, questa, una punizione
eccessiva, ma non una punizione:
l'uomo fatto per vivere in comunione
con Dio e non pu vivere senza di essa:
non troverebbe mai pace. Tutta la Bibbia
conferma la verit di queste parole,
dall'Antico al Nuovo Testamento, fino ai
martiri dei giorni nostri cos facilmente
riconoscibili gi in Ap 6,9-11.
Cosa aspettiamo a costruire in Dio
il nostro domani? Pace e gioia in Ges e
Maria!

normali che
vivono nelle proprie
famiglie,
lavorano
e
pregano
normalmente, e forse l'unica differenza
che il gruppo di preghiera non prega
per i suoi propri piccoli interessi, ma
offre la sua preghiera alla Madonna per
la realizzazione dei suoi piani per cui Dio
l'ha mandata sulla terra,
Qualcosa di pi bello della Madonna,
che ci ha spesso richiesto, che noi Le
offriamo i nostri problemi, difficolt,
malattie, tutto, e che gioiamo!
Il pi grande dono che la Madonna ci
ha dato per me questo: sentire sempre
nel cuore che Dio mi ama, sentirsi
sempre nelle sue mani, sentire sempre la
sua vicinanza, anche durante gli impegni
quotidiani, anche nel colloquio con gli
altri".
Fonte Radio Maria

I commenti ai messaggi a cura di Nuccio Quattrocchi

GRUPPO di PREGHIERA
di IVAN
Il gruppo di preghiera di Ivan
ha recentemente celebrato il 33
anniversario, e con l'occasione Nedjo, un
componente del gruppo, ha raccontato
l'origine e l'intento del gruppo. Segue un
estratto:
"Il gruppo di preghiera "Regina della
Pace" in Medjugorje ebbe inizio il 4 luglio
1982, ed stato fondato su invito della
Madonna sul monte delle apparizioni,
durante una apparizione straordinaria
al veggente Ivan. Questo gruppo di
preghiera sussiste ancora oggi".
Nedjo ha spiegato che lo scopo del
gruppo sempre stato di aiutare la
Madonna con la preghiera a realizzare
i suoi piani. "Ci ha insegnato", dice
Nedjo, "come in una scuola, passo dopo
passo, dolcemente, conoscendo le nostre
possibilit e desideri. Inizialmente alle
apparizioni erano presenti solo i membri
del gruppo di preghiera, pi tardi la
Madonna ha detto che potevano venire
anche tutti coloro che potevano e che
desideravano. Cosi tutt'oggi!
Forse molti attendevano da noi
che fossimo santi, soprannaturali,
carismatici, che imponessimo le mani
e guarissimo gli altri e chiss cos'altro.
Invece la Madonna desiderava da noi
qualcosa di completamente diverso, che
cresciamo naturalmente come un fiore,
che non appassir il giorno dopo, perch
non annaffiato con i "concentrati", ma
con acqua semplice. Cosi Lei si espressa,
desidera che cresciamo naturalmente.
Siamo cresciuti normalmente e
grazie a Dio, siamo rimasti persone

ECO di Medjugorje
VIVE ESCLUSIVAMENTE DI LIBERE
OFFERTE
In Posta: C/C 14124226 intestato a Eco di
Maria,Via Cremona, 28 - 46100 Mantova

DA VERSARE IN BANCA:
Assoc. Eco di Maria,
Monte dei Paschi di Siena,Ag. Belfiore MN

Codice IBAN:
IT 45 M 01030 11506 000004754021
Per Bonifici dallESTERO: IBAN
IT 45 M 01030 11506 000004754021
BIC PASCITM1185

Segreteria Eco di Maria, Via Cremona 28 46100 Mantova. Tel. 3294005656


Internet: www.ecodimaria.net

Il Signore vi benedica
e vi custodisca!
Mostri a voi la Sua faccia
e abbia di voi misericordia.
Volga a voi il Suo sguardo
e vi dia Pace!
Mantova, agosto 2015
Resp. Ing. Lanzani - Tip. DIPRO (Roncade TV)