Sei sulla pagina 1di 2

[1] La legge di azion e.

afferma che Ad ogni


azione corrisponde una reazione uguale e
contraria 12=ke(q1q2)/r2 puntiformi.
Sovrapp: Fe si sommano vettorialmente. E=Ei
Dip: E=ke(-q)/r2 (d/r) + keq/r2 (-d/r) r=d2+y2
y>>d (no /d). p=qd (momento vettore di
modulo p avente per direzione lasse del dipolo
e per verso q-q+
Teor.Gauss/Calc. E distr. piana: Il E
attraverso ogni superf.chiusa proporz.alla Q
totale interna alla superf. E=E*dA=Qint/0
distr: piana=dens.Q dipende solo da dist.da
piede della perpend.al piano. Unica direz. E
perpend.al piano. E=2EA Qint=A
Dipolo: E su asse e V: vedi 1. V: V(P)=keq/r
r>>d V(p)=keq(r2-r1)/r2 tramite svil. Taylor |r 2-r1|
=dcos V(p)=kep*cos/r2. 0 su asse
|
F Coul.conservativa: Come la gravit, la Fe
cons. Il W per spostare Q in E risulta = UA-UB =
ke(q1q2)/rA - ke(q1q2)/rB ricordando il teorema
lavoro-energia W=1/2 mv2B 1/2 mv2A
V, U, WE: Il W per spostare Q in E. UAB=WAB=-QEr=Fr= ke(q1q2)/r r=rCos180
VAB=UAB/Q var.energ.pot. per unit di Q in
spost.AB se non unif ABEdr
Condens.piano: E,V,C: Fuori armature E, V
trascurabili. E su conduttore = /0 Q distribuita
uniform. =Q/A e E=.. V=Ed=.. Q=(0A/d)V
questo rapport tra tra Q e V definisce C=Q/V=
0A/d (farad)
.
.
Resist.serie/parall: I1=I2, V1=IR1 V1+V2=IR1+
IR2=0 quindi I=0/R1+R2 so Rserie=.. paral: V1=V2
I1=0/R1 I2.. I=I1+I2=0(1/R1 + 1/R2) I=V/R
1/Rparall=.. Cond.serie/parall: Q1=Q2 V1=Q/C1
V=V1+V2=.. V/Q=1/C=.. paral: V1=V2 C1=Q1/V
Q=Q1+Q2=CV1+CV2 -> C=C1+C2 RC
Cond.carica/scarica: V ai capi del cond. non
pu avere variazioni istantanee. Prima corto, poi
aperto I=dQ/dt VC=0(1-e-t/RC) scar: I,V gradual.
vanno a 0. I=V0/R e-t/RC V=V0e-t/RC Ohm micro/
macro: E in conduttori muove le Q che non
accelerano perch collidono con materia(ioni)
controbilanciando la Fe La J, un vett.il cui flusso
attaverso una superf.rappres. la I che la attravers
=(conduttivit)E (A/m2)=E/(resist.) macro:
|
I=JA V=EL I=.. R=L/A I=V/R Moto Q in B:
se Q si muove subisce una FB=qvBsin v,B per
cui modifica solo direzione (moto circ.unif.) e
nn compie lavoro. F=ma a=v2/r FB=.. r=mv/qB
F=qE+qv*B Biot-Savart, B da spira circolare:
d il contrib.infinite. dB a B in P dovuto ad un
picc.elem.di I (com dE in Coul.) dB=kmIdL/r2
spira:
solo contrib.x dBx=dBcos
cos=a/r=a/x2+a2 dL dL/r2=dL/(x2+a2)
B=dBx=.. con =somma tratti filo infinites.
=circonf. 2a Ampere, B in solenoide:
universale Bdr=0I solen: in un sol.B interno
.cost.mentre quello esterno nullo.
Lunico contrib.a Bdr viene da L interno
parall.a B. Bdr=BL con n spire per unit di
lungh.BL=0nLI B=..

Faraday/Lenz, autoinduttanza: in un circ. la


fem indotta proporz.alla rapidit di variaz.del
B attraverso una qualunq.superf.delimit.dal
circ. = -B/dt B=BdA Ma (ad es.) in una spira
condutt., la fem provocata da un E indotto
originato da una variazione di B. =Edr=..
Un B che varia nel t crea un E.
autoind: propriet xcui il B generato
da un circ. si oppone alle variaz.di I
nel circ.stesso. L= B/I (Henry) L=LdI/dt
|
N=km/s J=Nm W=J/s|VA V=J/C|W/A
A=C/s =V/A F=C/V H=Tm2/A
T=Ns/Cm
.
.
.
.
.
.
.
.

Potrebbero piacerti anche