Sei sulla pagina 1di 2

responsabilità e passione per lʼambiente

Consorzio Re.Media
e-mail: info@consorzioremedia.it
www.consorzioremedia.it

Re.Media rispetta l’ambiente e ha stampato questa brochure su carta riciclata.


SVILUPPO
Il Decreto RAEE

SVILUPPO
Re.Media vuole contribuire in modo concreto alla formazione di una società
cosciente e rispettosa nei confronti dell’ambiente, perché il reimpiego o il
recupero dei prodotti a fine vita possono significare, oltre ad un’assunzione
concreta di responsabilità verso la comunità, anche un’importante opportunità per
valorizzare materie prime secondarie generate dal trattamento dei rifiuti tecnologi-
Il decreto Legislativo 151/05
(cosiddetto decreto RAEE) recepisce
le direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE
e 2003/108/CE.

Il decreto prevede che i produttori


di Apparecchiature Elettriche
ci quali vetro, metallo e plastica.
ed Elettroniche (AEE) si facciano

SOLIDITÁ
carico dei costi e dell'organizzazione

SOLIDITÁ
A questo proposito Re.Media è impegnata con i propri partner in attività di ricerca
finalizzate ad individuare e monitorare nuove opportunità tecnologiche e più relativa alla raccolta, l'eventuale

RAEE
efficaci modalità di gestione del rifiuto elettronico, con particolare attenzione alla recupero, il trattamento e lo smaltimento
valorizzazione delle risorse. Tali iniziative possono far parte di una più di tali prodotti una volta diventati rifiuti.
Consorzio Re.Media nasce nel 2005 grazie alla volontà di 44 produttori di
punta nel settore dell’Elettronica di Consumo, dell’Information Technology, del ampia politica di gestione ambientale e di sviluppo sostenibile che Re.Media
Condizionamento e al patrocinio delle più importanti Associazioni e Federazioni intende perseguire, condividendo con altri interlocutori le proprie esperienze e
di settore, con l’obiettivo di prepararsi all’entrata in vigore del decreto legislativo contribuendo allo sviluppo dell’industria italiana dei RAEE.

RAEE
Rifiuti
151/05 relativo ai rifiuti tecnologici (RAEE). Apparecchiature
Al fine di creare sinergie a livello internazionale ed assicurare uno sviluppo in
linea con i propri obiettivi, Re.Media è membro del WEEE FORUM, Elettriche
Re.Media rappresenta oggi uno dei più importanti consorzi per la gestione in Elettroniche
forma collettiva delle attività di trasporto, trattamento, recupero, riciclaggio e l’associazione europea no-profit di riferimento per il mondo dei RAEE. Il Forum è
smaltimento di rifiuti di una vasta gamma di prodotti, tra i quali si distinguono le un utile punto di incontro per confrontarsi con realtà di respiro internazionale oltre
apparecchiature di Elettronica di Consumo, di Information Technology, delle che un’opportunità di scambio di esperienze e informazioni tra i sistemi collettivi
Telecomunicazioni, del Condizionamento, degli Strumenti Musicali, dei Giocattoli europei.
e dell’Orologeria.
Anche in Italia è dunque avviato un percorso di sviluppo del mondo dei rifiuti
L’impegno di Re.Media è volto a creare un sistema moderno ed efficace per la tecnologici, che comporta una forte responsabilità socioambientale da parte delle
gestione dei rifiuti tecnologici e fa leva su una forte attenzione per l’ambiente e aziende produttrici e la sensibilizzazione dei cittadini, chiamati in prima persona
sulla capacità di sensibilizzare i cittadini rispetto ai benefici di una corretta raccol- a tutelare l’ambiente in cui vivono.
ta differenziata.

Oltre alle iniziative relative ai RAEE provenienti dai nuclei domestici, Re.Media ha
attivato una gamma di servizi rivolti ai produttori anche non associati interessati
alla gestione dei RAEE professionali (rifiuti generati dalle aziende, dalle
attività commerciali e dagli enti pubblici). Re.Media mette a disposizione delle
aziende una consulenza qualificata in ambito legale, organizzativo e operativo e
offre servizi, a copertura nazionale, per la raccolta e il trattamento di tutte le
tipologie di RAEE professionali e per il ritiro di apparecchiature usate destinate alla
verifica tecnica e all’eventuale nuovo utilizzo.

Tutte le attività di Re.Media sono senza scopo di lucro, un’ulteriore garanzia


SERVIZIO
SERVIZIO
di trasparenza e serietà nei confronti dei soci, dei partner e dei consumatori.

La salvaguardia dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile rappresentano sfide


importanti che coinvolgono tutta la società civile, un impegno che necessita la

SICUREZZA
raccolta e la diffusione di informazioni, l’educazione concreta degli individui, la

SICUREZZA
condivisione delle problematiche con le istituzioni e la messa a punto di servizi
efficaci.
Raccolta, Trasporto, Trattamento, Recupero sono le fasi fondamentali
che interessano l’intero ciclo di vita dei RAEE e tutte le attività che le caratterizzano Re.Media, quale primario sistema collettivo dei produttori di apparecchiature
devono svolgersi in modo sicuro ed affidabile, impiegando personale esperto e elettriche ed elettroniche, collabora attivamente con tutti i soggetti che, a vario
le migliori tecnologie disponibili. titolo, sono in grado di contribuire al successo del sistema italiano dei RAEE. Consorzio Re.Media
è patrocinato da:
Re.Media coordina un sistema integrato di gestione dei RAEE che si ispira a I servizi offerti da Re.Media sono rivolti innanzitutto ai produttori, che possono
questi principi e che ricerca la massima efficienza operativa senza sacrificare contare sul consorzio per adempiere in modo sicuro e competitivo
nulla alla qualità dei processi ed alla trasparenza delle informazioni. agli obblighi normativi, sia per quanto riguarda i RAEE domestici che per
quelli professionali.
Del resto un forte bisogno di certezza sull’effettivo trattamento dei RAEE e di
sicurezza sui processi adottati è motivato dalla pericolosità per l’ambiente Re.Media svolge un servizio anche nei confronti dei comuni, degli enti pubblici e
e per l’individuo che alcune sostanze presenti nelle apparecchiature elettriche ed delle amministrazioni locali, che hanno il compito di assicurare la funziona-
elettroniche possono rappresentare. lità, l’accessibilità e l’adeguatezza dei sistemi di raccolta differenziata dei RAEE
presso i quali Re.Media effettua le operazioni di raccolta.
Per tale ragione Re.Media collabora esclusivamente con fornitori certificati,
scelti attraverso una rigorosa selezione ed in grado di: Anche la distribuzione, in determinate circostanze, deve provvedere al ritiro
- garantire serietà ed autorevolezza dei RAEE conferiti dal consumatore ed i sistemi collettivi quali Re.Media possono
- fornire un servizio eccellente contribuire a studiare soluzioni adeguate per la gestione di tali flussi, nel pieno
- investire in innovazione tecnologica rispetto delle regole definite dalla normativa.

Con il contributo dei propri partner, Re.Media certifica e controlla i processi di Non è possibile infine trascurare il ruolo del cittadino che, adeguatamente
trasporto e trattamento, per garantire che questi vengano eseguiti correttamente e informato, può collaborare concretamente e in prima persona al raggiungimento
in sicurezza. Particolare attenzione viene posta nella procedura di “messa in degli obiettivi di raccolta differenziata per i rifiuti tecnologici.
sicurezza” che consiste nella rimozione, se necessario in ambienti controllati, di
tutte quelle sostanze o di quei componenti che possono essere pericolosi per In questo contesto articolato Re.Media rappresenta un solido punto di riferimento,
l’uomo e per l’ambiente, consentendo così una sicura separazione dei componen- dove si possono trovare competenze, esperienze e servizi affidabili.
ti in vista di un ulteriore riutilizzo.
Costruire insieme il sistema RAEE italiano vuol dire offrire un servizio importante a
tutti i cittadini, riducendo l’impatto ambientale che i rifiuti tecnologici hanno
sull’eco-sistema ed ottimizzando l’utilizzo delle risorse naturali.