Sei sulla pagina 1di 6

Rotocalco sportivo a diffusione gratuita, realizzato in proprio da ASD Pesco Sannita

20/02/2010: Pesco Sannita - Ponte 98 (15^ giornata); ANNO II, NUMERO 38

PESCO-PONTE 1-1
VIA COL VENTO
Gara equilibrata
ma il forte vento
condiziona il gioco
TRIS TYSON:
RIVELLINI KO
Capolista avanti
con una prodezza
di Dello Monaco.
Al 92’ Antonio
Ventrone sfrutta una
papera di Della Porta
e ridona il sorriso
al patron Rossi:
la 3^ rete stagionale
di Tyson ferma il
Ponte e rilancia San
Giorgio e Foglianise.

CASA AMARA CASA PROSSIMO INCONTRO


L’anonima annata del Pesco Sannita può essere riassunta in PAGO VEIANO - PESCO SANNITA
un unico dato: lo scarso rendimento nelle partite casalinghe! La 16^ giornata del girone D, terza di
I gialloblu infatti hanno vinto una sola volta (su 7 giocate), ritorno, prevede il derby a Pago Veiano
(sabato 27 febbraio alle 15). Anche i
all’esordio in campionato contro il Paduli (31 ottobre 2009).
pavoni non stanno disputando un gran
Poi una sconfitta e ben cinque pareggi. Mister Toni De Maria campionato: 17 punti conquistati; 4 vitto-
ancora non ha vinto tra le mura amiche: 3 pareggi in 3 gare, rie e 3 sconfitte nelle 7 gare casalinghe.
curiosamente tutti per 1-1. Questi numeri tradiscono la storia Nonostante lo scarso rendimento complessivo dei padroni di
della Fossa dei Leoni, notoriamente fortino inespugnabile. casa, la gara si preannuncia difficile per motivi campanilistici.
Attenuante, il trasferimento forzato a Fragneto Monforte. Da tenere sott’occhio De Ieso e De Girolamo, entrambi a 6 reti.

STOP PONTE: S. GIORGIO e FOGLIANISE in SCIA GIRONE D P


CONSOLAZIONE PESCO: IMBATTUTI DA 6 GARE 1) PONTE 98 35
La seconda di ritorno (15^ giornata del gironde D) è fa- 2) SAN GIORGIO 34
vorevole alle inseguitrici della capolista Ponte 98. Al San Giorgio la 3) FOGLIANISE 33
Molara basta un tempo per sbrigare la pratica Real Benevento (2-0): 4) PIETRELCINA 28
grazie a Vella e Latronica, gli uomini di Cocchiarella sono ad una sola 5) SAN NICOLA 27
lunghezza dal primato. Il Foglianise soffre ma ottiene una vittoria fon-
6) REAL BENEVENTO 21
damentale in casa dell’ostico San Nicola, sospinto dalla quindicesima
rete del capocannoniere Goglia a dieci minuti dal termine. Continua la 7) PESCO SANNITA 20
sorprendente annata dello Sp. Pietrelcina di Giovanni Graziano (11 VITULANO 20
reti): 2-1 al San Giovanni e quarto posto consolidato. Torna alla vittoria 9) PAGO VEIANO 17
il Pago Veiano che strapazza il Risorgimento con un pirotecnico 5-2. 10) SAN LEUCIO 14
Prima vittoria esterna per il Vitulano (1-0 a San Leucio): il quarto gol SAN GIOVANNI
11) 13
di Matarazzo vale l’aggancio al Pesco. In coda, successo del Paduli
12) RISORGIMENTO 10
nello scontro diretto a Colle Sannita: 4-2 con tripletta di Landolfi.
Nella foto a sinistra, Antonio Ventrone. Il 20enne di Maddaloni ha siglato il pareggio dei 13) COLLE SANNITA 9
gialloblu al secondo minuto di recupero, dopo una bella iniziativa di Nicola Iadanza. PADULI 9

Si ringrazia per la collaborazione:


Pesco S. - Ponte 1-1
Reti: 19’ Dello Monaco (Po),
92’ Ventrone (Pe).
Ammoniti: Nilo,
Santillo e Ventrone.
Formazione: De Angelis,
Santillo (al 76’ Savoia),
Della Monica, Iadanza M.,
D’Andrea L. (al 31’ Quattro-
pani), Villaccio (al 63’
Iadanza N.), Nilo, Inglese L.,
Isernia, Ferrante, Ventrone.
A disp.: Meola, Inglese S.,
D’Andrea A., Gianquitto.
Nella foto a sinistra,
Salvatore De Angelis.
Il portierone di Giugliano
è stato decisivo al 80’
negando al neo entrato
Fusco la rete del raddoppio.
Per Sasà quattro gare
con la casacca gialloblu e
quattro reti incassate.

Vento forte, furia agonistica, tensio- Al 63’ entra Nicola Iadanza al posto di Villaccio. Al 76’
ne e colpo di scena finale: nella Savoia rileva Santillo ed i gialloblu schierano il tridente.
ricetta di Pesco-Ponte è mancato Il finale di gara è pirotecnico. Al 80’ De Angelis tiene a
un solo ingrediente: il bel gioco! galla i suoi rispondendo alla grande ad un tiro ravvicinato
Mister De Maria ripropone Mariano di Fusco. Al 82’ sponda di N. Iadanza per l’accorrente L.
Iadanza accanto a Della Monica ed Inglese, stoppato al momento del tap-in vincente. A segui-
esclude dalla formazione titolare re occasione clamorosa per Ferrante che tutto solo, in
Stefano Inglese. In panca si rivede anche Andrea D’An- piena area, non aggancia un lancio di Della Monica.
drea, mentre manca all’appello l’infortunato Puglia. Il forcing dei padroni di casa viene premiato in pieno extra
Le raffiche di vento che si abbattono senza sosta sul Co- time al minuto 92. Rabbiosa iniziativa di N. Iadanza che
munale di Fragneto Monforte condizionano la gara sin salta nello stretto due avversari e calcia alla disperata nel
dalle prime battute, ma nel primo tempo a giocare contro- mucchio: Della Porta anticipa tutti ma si lascia scappare il
vento sono proprio i gialloblu. pallone sui piedi dell’incredulo Ventrone che ringrazia ed
Partenza vivace degli ospiti. Al 4’ il 43enne bomber Dello appoggia nel sacco il meritato pareggio pescolano.
Monaco scatta sul filo del fuorigioco e conclude con un Dopo aver fermato il Foglianise, il Pesco ha riservato lo
diagonale angolato: De Angelis si distende sulla sua de- stesso trattamento anche al Ponte dell’ex Rivellini. I buoni
stra e smanaccia in corner. risultati ottenuti contro le big del campionato testimoniano
I gialloblu rispondono con Ferrante (7’) ma la forte puni- la bontà della rosa gialloblu, surclassata soltanto nella
zione del partenopeo finisce abbondantemente oltre la sventurata trasferta in casa del San Giorgio finita con una
traversa. Al 14’ Luca D’Andrea, a limite dell’area, pesca batosta per 4-0. Restano le ombre legate alla qualità del
Ventrone che addomestica bene il pallone, salvo poi con- gioco, raramente fluido in fase di impostazione: contro il
cludere con una rovesciata velleitaria. Ponte è parsa evidente l’incapacità di far circolare il pallo-
La situazione di parità si rompe al 19’ quando l’immortale ne, soprattutto a centrocampo. Lavoro per De Maria!
Dello Monaco non lascia scampo a De Angelis realizzan-
do un calcio di punizione dai 20 metri, fischiato per un Nella foto sotto, Andrea D’Andrea e Nicola Iadanza
fallo sull’incontenibile Limata.
Pur non riuscendo ad imbastire trame di gioco efficaci a
centrocampo, il Pesco non crolla e tiene bene il campo
concedendo poco agli avversari capolista del girone D.
Al 31’ De Maria, nel tentativo di dare maggior spinta offen-
siva sul lato sinistro, effettua la prima sostituzione: sotto la
doccia Luca D’Andrea, in campo Quattropani.
Al 34’ cross velenoso di Ferrante dalla sinistra, ma Della
Porta intercetta anticipando Ventrone.
La prima frazione di gioco si chiude senza altri sussulti: a
dominare la scena, il vento e la tensione da match-clou.
Alla ripresa delle ostilità, il Pesco spinge sull’acceleratore.
Al 47’ Quattropani prova dalla distanza, alto. Due minuti
più tardi è Villaccio a liberarsi dalla destra ma il suo cross
teso non trova alcun compagno pronto all’impatto.
Al 56’ calcio di punizione per Ferrante: la mattonella è
quella preferita, la forte conclusione è centrale e Della
Porta risponde senza troppi patemi a pugni chiusi.
I padroni di casa attaccano con generosità, e disordine,
ma Rivellini chiude la sua squadra davanti alla porta.
SALVATORE DE ANGELIS: il colosso di Giugliano non ha responsa-
bilità sulla punizione vincente di Dello Monaco: con il vento in poppa,
il fendente del cannoniere ospite diventa imprendibile. Nel finale è
provvidenziale quando respinge con i piedi un rasoterra a botta sicura
del baby Fusco, mantenendo a galla tutta la ciurma. SALVAGENTE
NICOLA SANTILLO: nel 1° tempo soffre la dirompenza di Limata.
Non molla e riesce a prendergli le misure ben presto. Sostituito, ma
solo per dare spazio al tridente nelle ultime battute. MARMOREO
GIOVANNI DELLA MONICA: si conferma tra i migliori, usando il me-
stiere. Con le buone o con le cattive, il toro fa sentire la sua rude pre-
senza agli avversari. Pericoloso sui calci piazzati e, considerando la
scarsa vena di Ferrante, forse sarebbe stato il caso di farlo calciare
più spesso nel finale di gara. ORGOGLIO DI CAPITANO
MARIANO IADANZA: nei primi minuti non è attento nella marcatura
di Dello Monaco, sul quale rischia anche il calcio di rigore con uno
scivolone avventato. Cresce alla distanza, ritrovando i suoi standard.
Nell’arrembaggio conclusivo picchetta la difesa, stoppando le ripar-
Sopra, Palmino Villaccio tenze ospiti con spiccato senso di posizione. PRESTANTE
Per il gatto gialloblu 13 presenze, LUCA D’ANDREA: sostituito dopo mezz’ora, non certo per demeriti
4° nella classifica del minutaggio. personali. De Maria gli preferisce Quattropani nel tentativo di dare
All’attivo anche 1 gol e 1 assist, una maggiore spinta dopo il vantaggio pontese. IMMOLATO
mentre la fedina penale è pulita: PALMINO VILLACCIO: corre molto, non sempre con costrutto. A
zero cartellini gialli per lui. volte litiga col pallone, pur garantendo massimo impegno. La presta-
Sotto, Jonathan Quattropani zione fisica ed agonistica è comunque di spessore. INCARTATO
Il garrincha del sud ha segnato LUCA INGLESE: si smarrisce nel disordine del centrocampo giallo-
2 reti in 13 gare, 6 da titolare. blu, incapace di creare gioco. In compenso è assiduo in zona gol: un
Primeggia anche tra i cattivi buon colpo di testa ed un tap-in evitato per un soffio. SCIPPATO
con 2 ammonizioni subite. MICHELE NILO: rispetto alle ultime uscite il saggio accusa una leg-
gera flessione e l’organizzazione della squadra ne risente. Da 2 gare
è vice capitano e resta una componente fondamentale. GRADUATO
GIOVANNI ISERNIA: qualche iniziativa promettente sul nascere della
gara, poi scompare dal palcoscenico senza preavviso. Con il tridente
passa in posizione centrale, ma la musica non cambia. STONATO
ANTONIO VENTRONE: si agita tra i difensori ospiti e guadagna parecchie puni-
zioni con furbizia. All’ultimo respiro si trova al posto giusto nel momento giusto per
il facile, quanto prezioso, pareggio. Il secondo gol personale consecutivo è il giusto
premio alla simpatia ed alla foga con la quale vive ogni sfida. ROCCIA
GIUSEPPE FERRANTE: giornata storta per il capocannoniere della squadra gial-
loblu. Impreciso sui calci da fermo, il suo pezzo forte. Nel finale manca l’aggancio
a due passi da Della Porta. Una girata a vuoto può capitare a tutti. GRIGIO
JONATHAN QUATTROPANI: lanciato al posto di Luca D’Andrea, risulta penaliz-
zato dal posizionamento sulla linea difensiva. Non punge in attacco, ma sbroglia
qualche contropiede avversario rinculando con velocità. FRENATO
NICOLA IADANZA: tenuta fisica pessima e si vede a km di distanza. Aleggia ano-
nimo fino alla fiammata che propizia la papera, fatale, di Della Porta. CERINO
GIUSEPPE SAVOIA: un quarto d’ora da terza punta, largo a sinistra. Il Principe
non si segnala per particolari iniziative degne di nota. In attesa. TRASPARENTE
Mister TONI DE MARIA: rinuncia a Stefano Inglese, per motivi di rudezza ed e-
sperienza. Cambia senza indugiare troppo dopo il vantaggio del Ponte, schierando
poi il tridente negli ultimi quindici minuti. Sul piano del gioco la squadra non è un
bel vedere, ma determinazione e cuore compensano la mancanza di trame efficaci
fino alla rete del meritato pareggio. Dopo la sconfitta all’esordio, De Maria mantie-
ne l’imbattibilità da 6 gare: 2 vittorie, entrambe in trasferta, e 4 pari. La squadra
gialloblu è quella che ha pareggiato più volte nel girone: 8 in 15 gare. X FACTOR
Cognome e Nome Minuti Gare da Cambi Subentri Goglia (Foglianise) 15
Graziano G. (S. Pietrelcina) 11
GIOCATORI Giocati Giocate Titolare subiti in corso
Lepore (San Nicola) 9
1 DELLA MONICA Giovanni 1222 14 14 1 0 Iannace (Real Benevento) 8
2 D'ANDREA Luca E. 1189 15 15 4 0 Latronica (S. Giorgio) 7
Ferrante (Pesco S.) 6
3 INGLESE Luca 1077 12 12 0 0
Vella (San Giorgio) 6
4 VILLACCIO Palmino 995 13 12 4 1 De Matteo (Real Benevento) 6
5 PAGLIARULO Francesco N. 949 11 11 1 0 De Maria A. (Vitulano) 6
De Ieso G. (Pago V.) 6
6 INGLESE Stefano 942 12 11 4 1
De Girolamo M. (Pago Veiano) 6
7 ISERNIA Giovanni 881 10 10 1 0
De Caro (Risorgimento) 5
8 IADANZA Mariano 849 11 10 0 1 Landolfi (Paduli) 5
9 QUATTROPANI Jonathan S. 795 13 6 1 7
MARCATORI: TORNAZuccaro
AL GOL(SanLEPORE
Giorgio) 5
10 VENTRONE Antonio 781 9 9 2 0 La 15^ giornata registra la fine del digiuno per Lepore del
11 D'ANDREA Andrea 665 9 8 5 1 S. Nicola, mentre Goglia e G. Graziano aggiungono un'al-
tra gemma alla loro collezione. Latronica sale al quinto
12 NILO Michele 652 11 7 2 4 posto, tallonato dal compagno di squadra Vella. Resta a
13 SANTILLO Nicola 610 10 7 3 3 quota 6 Ferrante, raggiunto da De Ieso e De Girolamo,
prossimi avversari dei gialloblu nella gara di Pago Veiano
14 FERRANTE Giuseppe 595 7 7 0 0
15 GIANQUITTO Mario 487 11 6 5 5 ATTACCO 15 DIFESA 15

16 DE GUGLIELMO Christian 426 7 5 2 2 1 REAL BENEVENTO 32 1 PONTE 98 9


FOGLIANISE 32 2 SAN GIORGIO LA M. 13
17 IADANZA Angelo 360 5 3 0 2
3 SAN GIORGIO LA M. 29 3 FOGLIANISE 14
18 DE ANGELIS Salvatore 360 4 4 0 0
S. PIETRELCINA 29 4 SAN LEUCIO 17
19 IADANZA Nicola 285 6 3 2 3 5 PAGO VEIANO 26 PESCO SANNITA 17
20 PUGLIA Francesco 198 4 2 2 2 6 SAN NICOLA 04 25 6 SAN NICOLA 04 18

21 POLVERE Alessandro 140 3 1 1 2 7 VITULANO 24 7 COLLE SANNITA 22


8 PONTE 98 22 8 S. PIETRELCINA 23
22 SAVOIA Giuseppe 82 4 0 0 4
9 PESCO SANNITA 18 9 RISORGIMENTO 27
23 PISCITELLI Pasquale 78 1 1 1 0
10 RISORGIMENTO 16 SAN GIOVANNI 27
24 PILLA Carmine 52 1 1 1 0
11 SAN LEUCIO 15 VITULANO 27
25 MEOLA Gianmarco 41 1 0 0 1 SAN GIOVANNI 15 12 PAGO VEIANO 28
26 CAPOCEFALO Paolo 25 2 0 0 2 COLLE SANNITA 15 13 REAL BENEVENTO 29

27 CAPOZZA Luciano 20 1 0 0 1 14 PADULI 11 14 PADULI 38


ATTACCO
DELLA MONICA RITORNA IN VETTA La coppia Real Benevento e Foglianise ha il miglior reparto avanzato
Sorpasso al comando della classifica del minutaggio. Luca D’- (32 reti) e precede l’altra coppia San Giorgio e Pietrelcina di tre lun-
Andrea, sostituito al 31’ contro il Ponte, ha perso il primato a ghezze (29). Il peggior attacco rimane quello del Paduli (11) nono-
vantaggio del senatore Giovanni Della Monica. In terza posizio- stante il poker al Colle Sannita. Il Pesco è ancora nono (18).
ne rimane saldamente Luca Inglese. I tre del podio sono gli unici DIFESA
ad aver già superato la soglia dei 1000 minuti giocati. Primato assoluto per la capolista Ponte che contro i gialloblu ha
Da sottolineare comunque che Luca Messi mantiene il record in subito il nono gol stagionale. Colabrodo il Paduli (38) con una media
termini di presenze assolute: 15 su 15, partendo sempre da tito- di 2,53 reti subite a gara. Il Pesco è quarto insieme al San Leucio.
lare e subendo soltanto 4 sostituzioni.
EL NINO e SUPERMARIO I PIU’ SOSTITUITI
Andrea D’Andrea e Mario Gianquitto conservano la leadership
nel conteggio delle sostituzioni subite: 5, D’Andrea in 9 presenze
e Gianquitto in 11. Negli ultimi tempi, entrambi hanno difficoltà a
ritrovare la maglia da titolare e stanno perdendo posizioni nella
classifica generale: el nino è 11°, supermario addirittura 15°.
GARRINCHA E’ IL RE DEGLI INGRESSI
Il giocatore ad aver collezionato il maggior numero di presenze
subentrando dalla panchina è Jonathan Quattropani: 13 gare
giocate, ben 7 entrando a contesa già iniziata. Lo seguono Mario
Gianquitto (5), Michele Nilo e Giuseppe Savoia (4).
CURIOSITA’
Sono soltanto 4 i giocatori scesi in campo sempre da titolare, dal
momento dell’ufficializzazione del loro tesseramento. Si tratta di:
Luca D’Andrea (15 presenze), Giovanni Isernia (10), Antonio
Ventrone (9) e Salvatore De Angelis (4).
Nonostante 4 presenze, Giuseppe Savoia non ha ancora rag-
giunto i 90’ giocati: i 4 spezzoni di gara disputati valgono 82’.
Sono 4 i giocatori mai sostituiti durante la gara: Luca Inglese,
Mariano Iadanza, Giuseppe Ferrante e Salvatore De Angelis.
LA SUPPOSTA DEL MESSICANO
Irriverente e catastrofico come sempre,
Tonino Russo fa un’analisi spietata della
gara Pesco-Ponte: “La squadra di De
Maria era sfilacciata, poco vogliosa ed
organizzata! Anzi dirò di più, mi è parso
di vedere il modulo a pecora: metti pau-
ra ad una e tutte le altre la seguono!”

IL PAGO VEIANO AI RAGGI X


Nel prossimo turno, il Pesco Sannita
sarà impegnato sul difficile campo del
Pago Veiano. Il derby dell’andata si
chiuse con un pareggio per 2-2, marca-
tori: Jona Quattropani e Peppe Savoia,
autore del definitivo pari al 78’.
I pavoni hanno 17 punti (9° posto) e
sono reduci dalla vittoria interna sul Ri-
sorgimento. Tra le mura amiche: 4 vitto-
rie e 3 sconfitte, con 20 gol fatti e 13
subiti. Quest’anno in ben 6 occasioni il
Pago Veiano ha chiuso la gara senza
riuscire a segnare un gol, mentre 2 volte
Nelle foto sopra, da sinistra: Ferrante, Gianquitto e Santillo nel pre-gara è riuscito a mantenere la porta inviolata.

Le squadre si schierano a centrocampo

La punizione vincente di Dello Monaco

Capocefalo si consola per la mancata convocazione


Partiti i lavori di ristrutturazione
del campo sportivo. Dopo una
lunga attesa, le ruspe sono
entrate nella Fossa dei Leoni
ma le pessime condizioni at-
mosferiche degli ultimi giorni
hanno limitato subito l’attività
lavorativa. I tempi stimati per la
realizzazione del sintetico
sono di 45 giorni effettivi, ov-
viamente pioggia permettendo!

Nelle foto alcuni protago-


nisti della gara di venerdi
PIETRELCINA - PESCO 4-4
La pareggite si conferma la malattia giallo-
Antonio Di Lauro blu più diffusa della stagione 2009/10.
Lo scorso venerdì è finita senza vincitori
l’amichevole tra i ragazzi della scuola cal-
cio pescolana (classe 1999/2002) ed i pari
età di Pietrelcina. Ottima la prova dei gio-
vani leoni, protagonisti di una gara ricca di
capovolgimenti di fronte e di risultato.
Peccato che nel finale sia arrivata la rete
del definitivo 4-4 da parte degli avversari,
a pochi istanti dal triplice fischio.
In evidenza Antonio D’Apollonio che ha
trascinato i compagni segnando una Antonio D’Apollonio
Pasquale Panaggio Giuseppe Della Monica splendida tripletta.