Sei sulla pagina 1di 9

Citt

Calcio

Tornano le giostrine
in piazza
santa Lucia
A pagina sei

Il Noto ingaggia
DellAglio
e lex Panatteri
Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina cinque

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 5 agosto 2015 Anno XXVIIi N. 182 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

www.libertasicilia.it

Cronaca. Si discusso ieri delle recenti vicende giudiziarie

Il Cda dellInda si riunisce


Ma non trapela nulla

Annunciata per oggi la diffusione di un documento


E durata tre ore e mezza

OSSERVATORIO

Ex Provincia
Lo sfacelo
annunciato
di Salvatore Maiorca

Uno

sfacelo si profila,
ormai a breve termine,
per Siracusa. Anzi, gi
iniziato. Investimenti, sia
pubblici che privati, fermi
da anni; disoccupazione al
massimo storico: oltre il 20
per cento la media generale,
oltre il 50 quella giovanile;
infrastrutture e servizi zero;
politica e sindacato immobili. E ora a tutto questo si
aggiunge la soppressione
delle Province, con la istituzione delle citt metropolitane (ovviamente Palermo,
Messina e Catania).

Si svolge questo pomeriggio


allobitorio
dellospedale Trigona
di Noto.

A pagina dodici

A pagina quattro

cronaca

Feto morto
2 ginecologi
indagati

cronaca

Il caso
di Eligia
su Raiuno

Ancora una volta il caso

di Eligia Ardita, la 35enne


siracusana, morta la sera
del 19 gennaio scorso.
A pagina quattro

Operatore forestale arrestato

Sorpreso
ad appiccare
un incendio

quartieri

la riunione del Consiglio


damministrazione della
Fondazione Inda, convocata ieri pomeriggio con
un unico punto allordine
del giorno Valutazioni
ed eventuali adempimenti in vicende giudiziarie
che riguardano lInda. Il
Cda ha ascoltato nella prima parte della riunione,
la relazione dellavvocato Bruno Leone, il quale,
aveva avanzato proposte.

Si svolto un incontro tra


il Prefetto di Siracusa Armando Gradone ed il Presidente della Circoscrizione di Cassibile, Paolo
Romano.

A pagina tre

A pagina cinque

Cassibile
Incontro
col Prefetto

Un operaio stagionale della squadra antincendi bo-

schivi stato arrestato mentre tentava di appiccare


le fiamme nella riserva di Vendicari. Giovanni Conforto, 47 anni di Noto, stato arrestato in flagranza.
A pagina due

Lattacco azzurro affidato


allivoriano Dezai Tresor
H

a svolto nel pomeriggio il suo primo allenamento in


azzurro il nuovo arrivato, lattaccante
Dezai Ange Tresor.
Classe 95.
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
politica

Questa sera
a Solarino
i funerali
di Valentino

5 agosto 2015, mercoled

Sicilia 5 agosto 2015, mercoled

Saranno svolti questa sera con ini-

zio alle ore 16 nella chiesa madre


di San Paolo a Solarino, i funerali
di Valentino Gozzo, luomo scomparso da casa il 10 luglio scorso e
i cui corpo privo di vita stato rinvenuto la mattina di gioved scorso
sotto un albero nelle campagne tra
Solarino e Sortino. I resti del pove-

ro Valentino, sono stati consegnati


ieri mattina ai familiari che hanno
subito programmato il rito funebre
al quale ha dato la propria adesione
il sindaco di Solarino, Sebastiano
Scorpo. Si prevede la presenza di
numerose persone domani in chiesa, segno di piena solidariet e rispetto per la memoria di Valentino.

l baratto amministrativo, a Priolo, sar presto una realt. Lo annuncia il


presidente della commissione Bilancio, Giovanni Parisi, che ha da tempo
predisposto il progetto delliniziativa con il relativo regolamento che dovr
approvare il Consiglio comunale. Si tratta di unazione amministrativa che
consente ai cittadini che hanno debiti con il Comune, e che non sono nelle
condizioni di farvi fronte, di barattare il proprio lavoro con quanto dovreb-

Un

operaio stagionale della squadra


antincendi boschivi
stato arrestato mentre
tentava di appiccare le
fiamme nella riserva
di Vendicari. Giovanni Conforto, 47 anni
di Noto, stato arrestato in flagranza con
laccusa di incendio
boschivo con laggravante di essere in zona
di riserva. Gli uomini
del Nucleo operativo

provinciale del Corpo


forestale di Siracusa,
coordinati dal commissario
superiore
Angelo Rabbito, hanno effettuato il controllo di una squadra.
Il capoturno ha segnalato lassenza di un
operaio per motivi di
famiglia. In localit
Sichilli, in zona B della riserva, gli agenti
hanno notato un automobile ed un uomo

chino a terra con laccendino in mano che


appiccava il fuoco.
Conforto,
loperaio
addetto allo spegnimento incendi che
mancava allappello,
si accorto di essere stato scoperto ed
fuggito in macchina
ma stato bloccato.
Il presunto colpevole,
in questo caso, sarebbe una persona del
tutto insospettabile,

La riserva orientata di Vendicari.

anzi, uno di coloro che


dovrebbe
difendere
lambiente e i luoghi
dallattacco scriteriato
di piromani e di persone distratte che spesso
contribuiscono a danneggiare, quando non
distruggere del tutto,
decine di ettari di macchia mediterranea.
Un gesto che stato
condannato da tutti
per il quale si pretendono delle lezioni

esemplari, perch altri


soggetti inquialificabili come lui, non abbiano a imitarlo.
Si sempre sussurrato
che dietro una parte
degli incendi boschivi ci possa essere la
mano di persone avvezze e vicine agli
ambienti. I famigerati
controllori che, spesso
per garantire la loro
presenza negli ambienti, nelle riserve,

Il presidente Crocetta
Quelloperatore
va subito licenziato

dignato di fronte all'episodio che ha


determinato l'arresto dell'operaio
stagionale della squadra antincendi
boschivi, Giovanni Conforto, che
stato arrestato mentre appiccava le
fiamme nella riserva di Vendicari.
Sono queste le parole di commento
che il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta ha rilasciato
poche ore dopo avere appreso la notizia dellarresto di un operaio della
Forestale, intento ad appiccare un
incendio nella riserva orientata di
Vendicari.
L'operaio - continua il presidente
della Regione Sicilia - va licenziato
immediatamente, infatti inammis-

sibile che chi deve tutelare il nostro


patrimonio boschivo, lo danneggi. E
il licenziamento deve essere immediato, per fare comprendere che su queste
cose non ci possono essere sconti per
nessuno. Il presidente ha inviato una
nota al direttore della Funzione Pubblica e al direttore del Corpo Forestale
perch prendano i provvedimenti disciplinari di competenza.
Fin qui le dichiarazioni da parte del
Governatore che chiede la testa delloperaio per fare comprendere a tutti gli
altri che il delitto di cui si stava per
macchiare gravissimo e va punito severamente. Ma non solo il governatore Crocetta a intervenire sulla vicenda.
Altri politici hanno espresso dubbi e

bero pagare. Cos, dalla guardiania, alla cura dl verde pubblico, ai servizi
sociali sono davvero tante le ipotesi dattivit che si possono individuare,
a seconda delle capacit di chi propone il baratto.
Via ho lavorato tanto dice Giovanni Parisi sollecitato, anche dalla
mia stessa commissione. In particolare, il consigliere Amerigo Sullo mi ha
spinto con passione verso questo obiettivo che, adesso, stiamo raggiungendo. Ho gi predisposto progetto e regolamento, presto il tutto sar messo
allordine del giorno per la discussione. Ho letto che il Psi ha presentato
una richiesta in tal senso continua Parisi - Sono andata a cercarla ed ho
constatato che una semplice domanda.

Il Cda dellInda si riunisce


Ma non trapela nulla

duro il commento del governatore

Sono veramente esterrefatto e in-

Cronaca di Siracusa

citt. tre ore e mezzo di discussione attorno alle inchieste

Il gesto scoperto a vendicari

Tenta di dare
fuoco a riserva
Un operaio
arrestato

Presto il baratto amministrativo


anche nel comune di Priolo

Sicilia 3

condanna rispetto al gesto che loperatore stava per mettere in atto.


Loperaio stagionale della squadra antincendi, arrestato in flagranza di reato
mentre appiccava il fuoco nella riserva
siracusana di Vendicari, getta ingiustamente fango su una categoria di lavoratori che si prodiga ogni giorno, con
sacrificio e dedizione, per la tutela dei
nostri territori, dei nostri boschi e per la
nostra sicurezza. Nel condannare il vile
gesto del singolo, saluto con gratitudine
gli operatori siciliani dellantincendio,
messi a dura prova dalla caldissima stagione estiva, lo dichiara lonorevole
Vincenzo Figuccia, vice capogruppo di
Forza Italia allArs.
R.L.

nei boschi per tutelare, ricorrono a questi


mezzi da condannare
comunque.
Nel territorio siracusano ci sono stati altri
esempi nel passato di
piromani che spesso
coincidevano con persone che erano state
assunte e quindi pagate per controllare che
nessuno si permettesse
di toccare la natura.
Ovviamente non sono
soltanto i diretti interessati ad agire. Spesso sono persone con
poco sale in zucca che
si mettono in evidenza
con gesti insani, come
qualche anno addietro
capitato nella zona
della Riserva orientata Ciane e Saline
di Siracusa, dove fu
denunciato un uomo,
sorpreso per due volte
ad appiccare lincendio a un canneto.
Un incendio in una
riserva quanto di
peggio possa capotare.
Costa alla collettivit
perch i soccorritori
sono costretti a impegnarsi insieme con
mezzi. Costa anche in
termini di equilibrio
ecologico, che nel
momento in cui va a
fuoco la macchia mediterranea, rischia di
scompaginare lintero
eco sistema.
R.L.

durata tre ore e mezza


la riunione del Consiglio
damministrazione
della
Fondazione Inda, convocata ieri pomeriggio con
un unico punto allordine
del giorno Valutazioni ed
eventuali adempimenti in
vicende giudiziarie che riguardano lInda. Il Cda ha
ascoltato nella prima parte
della riunione, la relazione
dellavvocato Bruno Leone, il quale, nella precedente riunione del vertice Inda,
aveva avanzato la proposta
di costituzione di parte civile della Fondazione sui
due procedimenti penali
avviati dalla Procura della
Repubblica di Siracusa. Fin
qui le notizie che trapelano
dal palazzo Greco; al momento altro non dato sapere. Bocche cucite e telefonini irraggiungibili o che
squillano a vuoto. Per sapere dellesito del Cda tutto
rimandato a oggi e a un
documento del quale stato annunciato la diffusione
nelle prossime ore. Come
dire, lopinione pubblica
siracusana, pu attendere.
Il vertice della Fondazione
Inda aveva annunciato il
28 luglio scorso di volersi
costituire parte civile, nei
tempi previsti dalla legge,
su entrambi i procedimenti giudiziari avviati dalla
Procura. Lo avevano deciso
Giancarlo Garozzo, presidente della Fondazione, il
sovrintendente dellIstituto,
Gioacchino Lanza Tomasi e il consigliere delegato
Walter Pagliaro al termine
di un confronto con il legale che si occupa della difesa
dellIstituto nazionale del
dramma antico, avvocato
Bruno Leone.
Due i procedimenti penali per i quali lInda nelle
ultime settimane finito
nellocchio del ciclone.

Palazzo Greco in corso Matteotti.

Lultimo, in ordine di tempo, relativo alla notifica


da parte del nucleo di polizia tributaria della Guardia
di Finanza di Siracusa del
provvedimento di conclusione delle indagini preliminari e informazione di

garanzia nei confronti di


sedici indagati fra funzionari dellInda, della Regione Sicilia, Assessorato
al turismo e un revisore
contabile. Lattivit investigativa, coordinata dal Procuratore Capo della Repub-

blica di Siracusa Francesco


Paolo Giordano e diretta
dal Sostituto Procuratore
Magda Guarnaccia, stata complessa, scaturita da
una segnalazione da parte
dellAssessorato Regionale
al Turismo, in relazione a

contributi comunitari relativi al Programma Operativo


del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale concessi
per gli anni 2009 e 2010. Le
indagini hanno permesso di
rilevare una serie di presunti
intrecci tra funzionari della
fondazione dellIstituto Nazionale del Dramma Antico
e dirigenti e funzionari della Regione siciliana i quali,
non facendo osservare tutte
le prescrizioni richieste dal
bando di partecipazione
al finanziamento, consentivano alla Fondazione di
percepire
indebitamente
contributi comunitari per
un totale di oltre 2 milioni di euro, concessi per le
rappresentazioni classiche
messe in scena nel Teatro
Greco di Siracusa negli anni
2009 e 2010. Lattivit investigativa ha consentito di
scoprire unarticolata quanto presunta truffa aggravata,
perpetrata, anche per mezzo
di falsit in atti.

il commento del sindaco Garozzo alla morte dellurbanista

Il professore Cabianca comprese


le potenzialit della nostra citt
Vincenzo Cabianca ha compre-

so le potenzialit di Siracusa pi
di chiunque altro e si speso per
salvaguardarne la storia contro gli
attacchi degli speculatori. Per tale
ragione abbia voluto che ricevesse
le cittadinanza onoraria. Il sindaco, Giancarlo Garozzo, commenta
cos la scomparsa del grande urbanista modenese, che ha legato a
Siracusa una parte consistente del
suo lavoro ed stato insignito dal
consiglio comunale della cittadinanza onoraria lo scorso 10 dicembre.
Cabianca prosegue il sindaco
Garozzo stato un uomo di cultura a tutto tondo, con interessi in

svariati campi del sapere. La sua attenzione a Siracusa risale al 1954,


quando vinse il concorso di idee
per il nuovo piano regolatore generale, e da allora il legame non si
mai rotto. Valorizz Ortigia, intu
l'importanza del mare e del water
front, difese l'ambiente e comprese il valore storico e paesaggistico
dell'area delle Mura dionigiane,
quella stessa danneggiata, fortunatamente non in modo irreparabile,
dai spericolati interventi edilizi. Se
nel corso dei decenni conclude
il sindaco Garozzo le sue indicazioni fossero state pi rispettate
oggi guarderemmo con maggiore
fiducia al futuro di Siracusa.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 5 agosto 2015, mercoled

Se n parlato ieri alla trasmissione Estate in diretta

Nuove luci
della ribalta
sul caso
di Eligia

Ancora una volta il caso di Eli- La troupe di Raiuno a Siracusa per collegarsi
gia Ardita, la 35enne siracusana,
in diretta con la famiglia Ardita
morta la sera del 19 gennaio
scorso insieme con la figlioletta
che portava in grembo, ha visto
accendersi i riflettori della cronaca nazionale. Della vicenda di
Eligia e dellinchiesta giudiziaria, scaturita dalla sua prematura
quanto misteriosa scomparsa, se
n parlato, infatti, ieri nel corso della trasmissione Estate in
diretta su Raiuno, condotta da
Eleonora Daniele e Salvo Sottile. E stato dedicato un collegamento in diretta con labitazione dei familiari dellinfermiera
siracusana, dove il padre, la madre e la sorella hanno ribadito di
avere sete di giustizia e di verit.
La trasmissione ruotata attorno
alla preoccupazione dei familiari

di non avere cristallizzato la scena del crimine nellimmediatezza del fatto e nemmeno nelle fasi
successive. Il padre di Eligia,
Tino Ardita, ha detto che a suo
parere andava fatto un sopralluogo da parte di esperti nella casa
in cui Eligia stata trovata morta
dai soccorritori. Concetto rafforzato dal legale difensore della famiglia Ardita, avvocato Cristian
Leonardi: Ci sono tanti elementi in questa vicenda che non quadrano rispetto alla ricostruzione
che si fatta nellimmediatezza
del fatto ha detto Alcune attivit dindagine, forse, andavano
fatte. Tra gli ospiti in studio,
stata sollevata lobiezione che sa-

rebbe ancora possibile eseguire il


sopralluogo come atto dindagine da parte della difesa. Ma la
stessa difesa della famiglia Ardita a sottolineare che una richiesta
in tal senso stata trasmessa alla
magistratura, titolata a rilasciare
lautorizzazione, ma fino ad oggi
non vi stata risposta.
Rispetto allesito della perizia
di parte, depositata dai legali del
marito di Eligia, avvocati Giovanni Flora e Aldo Scuderi, che
perviene alla conclusione che la
causa della morte di Eligia non
sia stata dovuta al colpo inferto
da terze persone, diametralmente opposta rispetto a quella della perizia del consulente della

Procura della Repubblica di


Siracusa, Orazio Cascio, lavvocato Leonardi ha sottolineato
di non essere in possesso della
consulenza, eseguita dal professore Fineschi: Ci riserviamo
di valutare questi elementi nelle sedi opportune, ha tagliato
corto.
Dopo il racconto dei momenti
tragici seguenti allarrivo dei
soccorsi, il padre di Eligia ha
riferito in trasmissione di avere
appreso in questi giorni di una
nuova frequentazione da parte
del genero, mantenendosi, per,
solo sul generico.
Un caso, insomma, che continua a fare parlare di se perch,
come recitava il titolo della trasmissione siamo al cosptto di
una morte senza un perch.
R.L.

Si svolto un incontro
tra il Prefetto di Siracusa
Armando Gradone ed il
Presidente della Circoscrizione di Cassibile,
Paolo Romano.
Lincontro si incentrato
sui vari temi in particolare sullo status amministrativo di Cassibile che,
privo di risorse economiche, rende difficile amministrare un territorio
molto complesso come
quello di Cassibile Fontane Bianche.
Nel corso della riunione, si sono affrontati vari
argomenti tra cui la questione amministrativa e
gestionale della frazione,
i rapporti con lamministrazione centrale, lapplicazione delle norme previste dal regolamento sul
decentramento emergenza strade, viabilit, sicurezza trasporti, sviluppo
del territorio e temi sociali quali la disoccupazione
il disagio delle famiglie e
lelevata pressione fiscale
che penalizza leconomia
locale, carenza dellorganico dei vigili urbani
e attivit di controllo del
territorio .
Come in precedenza, abbiamo trovato un alleato

Cassibile
Il Prefetto
simpegna

In foto, la Prefettura di Siracusa.

leale e disponibile nel


Prefetto che si impegnato a sposare la causa
di Cassibile. Lincontro,
si concluso con limpegno reciproco di dare, nel
limite dei propri ruoli, il

In foto, lospedale Trigona di Noto.

ranzia. Il quesito principale


al quale la perizia medico legale dovr dare una risposta
quello di comprendere quali
siano state le cause che hanno
determinato la morte del feto
e se si potesse diagnosticare
per tempo la sofferenza della

creatura in grembo in modo da


evitare il tragico epilogo. La
denuncia, che risale a gioved
della scorsa settimana, stata sporta dalla famiglia della
puerpera presso il commissariato di pubblica sicurezza di
Noto.

massimo impegno possibile al fine di risolvere le


varie questioni argomentate.
Il consiglio di quartiere
Cassibile vuole in tutti i
modi porre lattenzione

sulle problematiche che


da diverso tempo vengono accusate con uno
sguardo, mai allontanato,
dalla prospettiva dellautonomia da Siracusa.
R.L.

Uno svincolo
molto
pericoloso

on. Vincenzo Vinciullo,


e Stefano Munaf, Segretario Generale della UIL
di Siracusa e Ragusa, incontrando il Responsabile
della Direzione Regionale
per la Sicilia Orientale dell'
ANAS, Federico Murrone,
hanno prospettato allo
stesso la necessit di cambiare le modalit di accesso
alle rampe che portano da
Siracusa a Cassibile e da
Cassibile a Floridia, che
rappresentano occasione
nefasta di incidente per gli
automobilisti. Munaf e
Vinciullo hanno fatto rilevare come tutti gli incidenti
e i morti che si sono avuti in
questi anni sono dovuti allo
scontro fra macchine che
provenivano soprattutto
da Floridia verso Siracusa.
La realizzazione della
rotatoria, in direzione per
Siracusa, d la possibilit
di avere una alternativa
sicura all'attuale percorso.
Le macchine che verranno
da Cassibile, verrebbero
verso Siracusa e poi alla
rotatoria ritornerebbero
serenamente verso Floridia
non attraversando.

lo scorso anno nelle file dellakragas

Livoriano Tresor ingaggiato


dal Citt di Siracusa

Feto morto a Noto: questoggi


lautopsia, due medici indagati

Il giorno prima, la donna di diciannove anni di et, si era recata al pronto soccorso dellospedale netino perch accusava
strani dolori al ventre ma i medici, secondo una prima ricostruzione tutta al vaglio degli
inquirenti, lavrebbero dimessa
non riscontrando alcuna anomalia nella gravidanza che la
donna stava portando avanti da
diversi mesi. Trascorse ventiquattrore, per, la situazione,
anzich migliorare, si aggravata a tal punto da trasformarsi
in tragedia.
Visto che il quadro clinico era
in peggioramento, la donna
stata nuovamente trasportata
al nosocomio dove stata costretta durgenza a partorire. Un
intervento disperato, ormai, che
servito solamente a estrarre il
feto morto e a gettare nella disperazione la mancata madre e i
suoi congiunti, che anelavano la
nascita della creatura.
R.L.

Cronaca di Siracusa

incontro col presidente romano

avviso di garanzia per i due ginecologi che curarono la puerpera

Si svolge questo pomeriggio allobitorio dellospedale


Trigona di Noto, lesecuzione dellautopsia sul feto
morto, partorito da una donna, che si era recata al pronto
soccorso per sospetti dolori al
ventre.
Lha disposta la magistratura
siracusana, che ha aperto un
fascicolo dinchiesta sul caso,
iscrivendo al registro degli indagati due persone, i ginecologi che hanno avuto in cura
la puerpera durante il periodo di gravidanza. Il sostituto
procuratore Magda Guarnaccia, titolare dellinchiesta, ha
affidato lincarico peritale al
medico legale Maria Tea Teodoro.
Allesame autoptico assisteranno anche i medici legali
Francesco Coco, per conto
della famiglia della puerpera,
e i periti di parte Bulla e Italia
per i due ginecologi raggiunti
entrambi dallavviso di ga-

Sicilia 5

5 agosto 2015, mercoled

Lattaccante Tresor.

a svolto nel pomeriggio il suo primo allenamento in azzurro il nuovo arrivato, lattaccante Dezai Ange Tresor. Classe 95, nato in
Costa dAvorio il 23-5-95 stato portato in
Italia dal padre nel 2012 e, dopo lesperienza nella Primavera del Modena , lo scorso
anno ha siglato 5 reti nelle file dellAkragas,
contribuendo alla vittoria del campionato.
Sono felice di essere a Siracusa- il commento dellattaccante ivoriano spero di
fare tante reti e di aiutare la mia squadra a
vincere il campionato.

preso lattaccante

l Nuovo colpo di mercato, il centravanti


Ignazio Panatteri un calciatore dellUsd
Noto. E stato siglato pochi minuti fa laccordo tra il prolifico attaccante e il Presidente Graziano Zani. Un bomber che ha
realizzato pi di cento gol in carriera ed in
ogni categoria in cui ha giocato.
Gli esordi con il Catania calcio in Serie
C1 ed in Serie B e poi Ignazio Panatteri ha
fatto le fortune di squadre sia tra i professionisti che fra i dilettanti. Siracusa, Pomigliano, Ragusa e Messina sono solo alcune delle blasonate squadre in cui il nuovo
attaccante del Noto ha segnato in Serie D.
I gol sono stati segnati anche in Serie C,
lultima apparizione tra i professioni con la

Intanto, mister Alacqua comincia ad aumentare i carichi di lavoro. Erano in 24 al De Simone per la seduta. E fra i volti nuovi anche quello del nuovo arrivato, livoriano Dezai Ange
Tresor, attaccante lo scorso anno allAkragas.
Dopo il riscaldamento gli azzurri si sono sottoposti ad un circuito e dopo ad una esercitazione di possesso palla. Il tecnico azzurro ha
poi proposto una situazione tecnico-tattica a
settori , esercitazioni per il tiro in porta e una
partitella finale. Oggi doppio allenamento con
palestra al mattino e atletica.

Il Noto
si affida
a Panatteri

maglia bianco-verde dellAvellino. Nel corso dellultima stagione Panatteri ha giocato


a Siracusa contribuendo al salto di categoria
degli aretusei.
Il nuovo calciatore del Noto si aggregher

alla squadra che in ritiro a Torre del Grifo. Ignazio Panatteri sar a disposizione
del mister Gaspare Cacciola per la stagione
2015/2016 che il Noto disputer in Serie D
per il sesto anno consecutivo.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 5 agosto 2015, mercoled

5 agosto 2015, mercoled

la forma teatralizzata consente momenti di riflessione e meditazione

appuntamenti di Strepitus
Silentii le notti delle catacombe, il viaggio notturno
all'interno della catacomba
di San Giovanni, un evento
culturale che anno dopo anno
diventato appuntamento
fisso nella programmazione estiva della Citt di
Siracusa. Il visitatore non
semplicemente accompagnato lungo il percorso ma la
forma teatralizzata consente
momenti di riflessione e
meditazione sul percorso
della vita cristiana. Una
visita alle catacombe con
maggior consapevolezza
che crea stimoli e domande
sul senso della vita cristiana
agli albori del cristianesimo. Ogni angolo della
Catacomba un'immersione
nella storia. A distanza di
secoli, il silenzio profondo

di questo luogo "grida" con


il suo linguaggio altamente
evocativo. Gli scavi archeologici hanno messo in luce
percorsi affascinanti, che si
prestano alla teatralizzazione delle vicende del primo
Cristianesimo, ma anche alle
testimonianze degli archeologi che hanno scavato con
frutto il sito.
Voci recitanti sono Lorenzo
Maria Faletti, Marinella
Scognamiglio, Doriana La
Fauci, Caterina Pugliese
accompagnati dal flauto da
Romualdo Trionfante.
Le catacombe sono state definite "i grandi archivi " della
Chiesa. Esse rappresentano
la pi cospicua testimonianza monumentale della fede
cristiana delle origini, e sono
il tempio dei primi martiri.
Strepitus Silentii le
notti delle catacombe un

modo per riscoprire il valore


di quellarchivio cristiano,
le catacombe, che vuole
parlare a gran voce, anche
se in un fragoroso silenzio.
Le catacombe a Siracusa,
seconde per estensione ed
importanza solo a quelle di
Roma, rivivono nel viaggio
notturno.
Anche quest'anno il ricavato di Strepitus Silentii
le notti delle catacombe,
promosso dallUfficio per
la Pastorale del Turismo
dellArcidiocesi di Siracusa
e dalla Custodia della Catacomba di San Giovanni,
dalla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra
e dallIstituto Superiore
di Scienze Religiose San
Metodio e con il patrocinio
dell'Assessorato regionale
all'agricoltura, sar devoluto
in beneficienza.

La forma teatralizzata, rispetto alla visita diurna, consente momenti di riflessione


e meditazione sul percorso
della vita cristiana allinterno del sito. Una visita
alle catacombe con maggior
consapevolezza da parte dei
visitatori per creare stimoli
e domande sul senso della
vita cristiana agli albori del
cristianesimo.
In Strepitus si armonizza con
equilibrio cultura, spettacolo
e religione. La primigenia
comunit cristiana aveva
posto qui non solo la custodia
dei propri amati defunti, ma
anche alcuni simboli della
sua fede nella risurrezione
del Cristo. Ogni angolo della
Catacomba un'immersione
nella storia.
A distanza di secoli, il silenzio profondo di questo luogo
"grida" con il suo linguaggio

altamente evocativo. In
dieci anni pi di 8 mila
spettatori hanno partecipato
al viaggio notturno: siracusani che hanno riscoperto la
Catacomba di San Giovanni, turisti che da pi parti
dItalia hanno partecipato
alla visita durante le loro
vacanze, cos come turisti
stranieri che preferivano
latmosfera e la suggestione della visita teatralizzata
serale alla fruizione ordinaria della Catacomba nelle
ore diurne. Ma soprattutto
abbiamo incontrato tante
persone con le quali stato
possibile condividere il senso del silenzio, riscoprendo
insieme il valore autentico di
quellarchivio cristiano che
rappresentano le catacombe;
un archivio che vuole parlare
a gran voce, anche se in un
fragoroso silenzio.

allestiranno il loro campo base venerd 7 agosto alla Costa del Sole e saranno impegnati fino al 17 agosto

Nuova Acropoli prepara loperazione nettuno: 28 anni di soccorso costiero

Sono giorni di grande fermento per i volontari di Nuova Acropoli, impegnati a


preparare lattivit di vigilanza dei litorali
siracusani denominata Operazione Nettuno. Nuova Acropoli offre gratuitamente ed instancabilmente questo prezioso
servizio da ben 28 anni, garantendo cos
una balneazione pi sicura nel tratto di
costa balneare che va da Punta Milocca
allArenella e affrontando con determinazione ogni sorta di difficolt che incontra
nellallestire uniniziativa che crescita
negli anni diventando un punto di riferimento per gli Enti e la cittadinanza.
Volontari di lunga esperienza e nuovi

volontari che hanno preso parte allultimo corso di formazione al volontariato nel soccorso costiero nelle varie sedi
di Siracusa, Floridia, Augusta e Catania
dellassociazione, allestiranno il loro
campo base venerd 7 agosto alla Costa
del Sole e saranno impegnati fino al 17
agosto.
Soccorritori, bagnini, sommozzatori e
operatori antincendio saranno attivi le
domeniche e a Ferragosto in varie postazioni fisse collocate nei punti pi affollati
dai bagnanti per rilevare tempestivamente
eventuali situazioni di emergenza e pericolo per i bagnanti. Squadre specializzate

La paura adesso che i vandali possano vanificare il divertimento dei bimbi

A Piazza s. Lucia
si installano
le giostrine

Il quartiere della Borgata si sveglia


e ritorna a misura di bambino. Sono
iniziati, ieri, i lavori di installazione
per la realizzazione di un parco giochi per bambini in una delle piazze
pi importanti di Siracusa. Entro

pochi giorni verranno montati tutti


i giochi, ad eccezione di uno scivolo che sar installato dopo la pausa
estiva, incluse le giostrine e dondoli.
Un ritorno di giostrine e dondoli in
Piazza Santa Lucia rappresenta il
buon senso degli adulti contro inutili
atti di vandalismo, con la speranza
che i bimbi possano divertirsi durante questestate e, forse, anche in
quelle future. Il timore che i vandali possono distruggere il sogno dei
bambini, quello di divertirsi.

saranno presenti su un gommone attrezzato in mare, squadre di primo soccorso


saranno pronte ad intervenire presso il
campo base H24; squadre di antincendio
pattuglieranno le zone balneari per segnalare incendi e per intervenire in caso
di necessit. E ancora dei volontari in
mountain bike ed in canoa sorveglieranno
le strade e la costa mentre altri si cimenteranno in interventi di pulizia ecologica
del litorale e dei fondali marini. Coste pi
pulite e sicure quindi grazie ai volontari
di Nuova Acropoli, che con le loro d i vise rosse saranno pronti ad offrire il loro
appoggio ed il loro tempo.

Cronaca di Siracusa

Il comAugusta
mercianArrestati
te 53enne
priolese
due
Matteo Blunscafisti
do torna in
sella dopo la ucraini
brutta caduta A seguito dello
di 37 miche un anno sbarco
granti avvenuto ieri
al porto commere mezzo
di Augusta,
fa ne stopp ciale
Agenti della Polizia
di Frontiera Marittiil viaggio
ma di Siracusa uni-

Strepitus Silentii le
notti delle catacombe
al via lXI edizione
Tutto esaurito per i primi tre

Sicilia 7

In foto Matteo Blundo.

In bici per tre Continenti


alla ricerca di se stesso
Lo avevamo lasciato alla stazione centrale di Siracusa, il
mattino del 18 marzo
2014, appena arrivato dal drammatico
viaggio in bici, che
avrebbe dovuto portarlo in Australia, ma
che fin in terra croata per una caduta
le cui conseguenze
furono quelle della
rottura di entrambe
le braccia. Un anno
e mezzo dopo quel
fallito viaggio in
bici, Matteo Blundo, il commerciante
priolese di 53 anni,
inforca di nuovo la
bicicletta per avventurarsi in un lunghissimo viaggio attraverso tre Continenti.
La nuova partenza
fissata per luned
prossimo (10 agosto)
ancora una volta dal
piazzale antistante il
santuario della Madonnina delle lacrime di Siracusa. La
data dellarrivo non
nemmeno prevista. So soltanto che
partir con rinnovato
entusiasmo e convinzione nei miei mezzi
dice Blundo In
questanno e mezzo
ne ho passate di cotte e di crude, persino
un breve periodo di
detenzione per noie
giudiziarie oggi superate. Ma sono qui,

Parte luned prossimo da Siracusa per un


viaggio che dovrebbe durare tre anni

pi motivato di prima, pronto a salire di


nuovo in bici e raggiungere lobiettivo
come in precedenza
ho fatto con Capo
Nord e il Sinai.
La prima tappa del
lunghissimo viaggio
lo condurr a Madrid,
dove Blundo conta di
arrivare per il 5 ottobre. Per quella data,
infatti, ha prenotato laereo per New
York. Una volta giunto in terra statunitense, Blundo torna in
sella alla sua bicicletta, per affrontare gli
oltre 5 mila chilome-

tri che occorrono per


percorrere la famosa
Route 66 fino a San
Francisco. Raggiunta
la California, il ciclista affronter quasi 7
mila chilometri fino a
Panama. Qui in volo
si trasferir a Darwin
nella parte settentrionale dellAustralia
da dove riprender
la bici per coprire i
quasi 5 mila chilometri che occorrono
per raggiungere Melbourne. Dalla metropoli australiana, dove
conta di potere arrivare entro due anni,
si sposter in aereo in

Africa, a Dar es Salaam, da dove riprender il suo viaggio per


oltre 15 chilometri in
bici per attraversare
Kenia, Nigeria, Burkina Faso, Guinea
parte del deserto del
Sahara e il Marocco.
Da qui passer in Europa e dal Portogallo,
far il giro a ritroso
per arrivare in Italia,
attraversarla tutta per
tornare a Siracusa
dopo circa tre anni di
viaggio.
So di lasciare i miei
affetti per un lunghissimo periodo di
tempo dice Blun-

do ma voglio fare
un viaggio che sono
certo mi arricchir.
Parto con pochissimi
fondi, frutto esclusivo dei miei risparmi,
nella convinzione di
potere rendermi autosufficiente per tutto
il viaggio, svolgendo
man mano ogni tipo
di lavoro per sostentarmi. La brutta esperienza del precedente
viaggio in bici, mi
suggerisce oggi di
non caricarmi oltremodo di pesi. Nessun carrello al mio
seguito, ma soltanto
il giusto carico su
una mountain bike
che sar la mia unica
compagna di viaggio.

Vittima un operatore di agenzia di posta privata

Due malviventi fingono


incidente per rapinare
Lo avevano certamente seguito e sapevano

di potere fare il colpo grosso. Cos, al momento opportuno, simulando un incidente


stradale, due malviventi hanno avvicinato
la vittima alla quale stato sottratto ilo
marsupio contenente i soldi.
Lepisodio avvenuto nella tarda mattinata a Lentini dove due individui, a bordo di
uno scooter hanno consumato una rapina
ai danni del titolare di unagenzia di posta
privata.
In particolare, secondo quanto ricostruito dagli investigatori del commissariato di pubblica sicurezza di Lentini, i due

rapinatori hanno volutamente urtato lo


specchietto dellautovettura sulla quale
viaggiava la vittima, la quale, scesa per
controllare gli eventuali danni, stata minacciata da uno dei due malviventi armato
di pistola mentre il complice asportava un
marsupio dallautovettura contenente la
somma di 7.250 euro. Intanto, i poliziotti
del commissariato di Lentini, insieme con
lanticrimine di Catania, hano eseguito un
controllo straordinario del territorio nel
corso del quale sono state controllate 28
persone ed elevate cinque contravvenzioni
al codice della strada.

tamente a personale
del GICIC (Gruppo
Interforze di Contrasto dellImmigrazione Clandestina)
e ad altre forze
di Polizia, hanno
proceduto al fermo
di indiziato di
delitto nei confronti
di due cittadini di
nazionalit ucraina
ritenuti responsabili
di favoreggiamento
dellimmigrazione
clandestina.

50enne
muore
in strada

E stato vano lar-

rivo dei soccorritori


per salvare la vita
a un cinquantenne,
che ieri mattina
si accasciato al
suolo. Lepisodio
avvenuto intorno
a mezzogiorno in
viale Teracati, dove
la vittima si trovava nei pressi di un
bar. A un tratto ha
accusato un malore
ed precipitato al
suolo. La scena
stata notata da alcuni passanti che gli
hanno prestato soccorso alluomo, che
per non dava segni
di vita. Uno dei
soccorritori ha avvertito il 118 e sul
posto sono accorse
le tre ambulanze
oltre alle pattuglie
delle unit Volanti
della Questura di
Siracusa. I sanitari
hanno provato a
rianimare l'uomo
prima di trasportarlo al pronto soccorso dellospedale
Umberto I.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 5 AGOSTO 2015, MERCOLED

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

PROSSIMA INSERZIONE:

09/08/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

INSERZIONI GRATUITE

CASAVACANZA
CERCO/OFFRO
AFFITTASI villetta arredata composto da due
app.ti con due ingressi
ind., 2 vani, cucina,
bagno, veranda, p. macchina + condiz. Zona
Monasteri-Cavadonna.
Periodo estivo, a 8 km
dal mare. Anche per
fine settimana. E 350
compresi supplementi
C.E. G Tel. 333/9400440
AFFITTASI app.to ammobiliato con discesa
privata sul mare, zona
Fanusa, 2 camere da
letto + sogg.-cucina,
+ bagno e rip. Ampia
veranda, per i mesi di luglio, agosto e settembre.
Anche settimanalmente.
C.E. G Tel. 339/5018529
AFFITTASI villino Zona
scogliera Plemmirio,
ammobiliato, climatizzato, n. 2 camere, sogg.,
pranzo, cucina, bagno
con doccia, ripostiglio,
doccia esterna, verande, verde. Massimo 6
posti letto. Brevi o lunghi
periodi. No residenti,
bustapaga e/o referenziati. No perditempo. Classe Energetica
G Tel. 0931/464132 368/3954597
AFFITTASI o VENDESI
n. 2 villette a Fontane
Bianche x tutto lanno,
anche settimanalmente, quindicinalmente,
mensilmente. Sconto
del 50 per cento. Classe Energetica G Tel.
0931/496676
AFFITTASI villetta zona
Fontane Bianche, tutto lanno. C.E. G Tel.
347/4546377
AFFITTASI dependance
zona Arenella: camera
da letto, soggiorno con
divano letto matrimoniale, zona cottura, bagno, posto macchina,
veranda con verde E
1000/mese + consumo
luce Tel. 0931/715132 389/1107920

AFFITTASI a S. Giorgio, Sciacca, villa a


pochi passi dal mare
e a 5 km dalle terme di
Sciacca. Prezzo affare
alta e bassa stagione.
Classe Energetica A Tel.
320/4023401
AFFITTASI app.tino
comp. da 2 camere
da letto (6 posti letto ),
sogg., cucina, bagno +
ampia veranda. A due
passi dal lago Ampollino
(Sila). E 250 a settimana.
Classe Energetica G Tel.
0931/753823
AFFITTASI villetta in
zona Calabernardo (Balata di Noto), fronte
mare, zona servita. Ben
arredata con 6 posti letto. Classe Energetica G
Tel. 329/7799015
ARENELLA affittasi villa
munita di tutti i comfort,
composta da 2 camere,
ampia sala, cucina, bagno + ampia veranda,
doccia esterna, grazioso
giardino. Classe Energetica F Tel. 0931/758805
- 338/9462933
CASA VACANZA affittasi nei periodi estivi a
settimana E 350 a settimana (agosto), sita nel
centro storico di Noto, 1
piano, 130mq + terrazza
abitabile. C.E. G Tel.
338/7204134
FONTANE BIANCHE
affittasi villetta appena
ristrutturata a pochi
passi dal mare, ben
rifinita. Solo mesi estivi.
Numero 4 posti letto.
Anche settimanalmente. Classe Energetica
G Tel. 095/7834932 346/8420808
LOCALITA Fontane
Bianche (Spiagetta) sr
privato affitta direttamente sul mare app.
to con 4 posti letto
finemente arredato con
ampia veranda + posto auto periodo da
maggio a settembre. E
possibile visionare foto
su pagina facebook

www.astetribunale.com

Appartamentino direttamente sul mare Fontane Bianche Siracusa.


Classe Energetica C Tel.
331/2886280
LOCASI villette a schiera adiacenti al mare
via Arenella per periodi
estivi. Classe Energetica G Tel. 0931/21153
- 333/1300235
MONOLOCALE servizi
in complesso residenziale Giardini Naxos vicino
Taormina a mt 200 c/a
dal mare affittasi. C.E.
G Tel. 329/7799015 0931/414936 ore pasti
SIRACUSA Fontane
Bianche pressi Tortuga,
fittasi villa circondata da
ampio giardino alberato,
3 posti auto, veranda e
terrazzo. Classe Energetica G Tel. 339/6786365
- 339/5817583
SIRACUSA F. Bianche
affittasi anche settimanalmente e weekend
villetta e bungalow 6-4-2
posti letto, ben arredati,
accessoriati, climatizzati,
con giardino, 200 mt
dal mare, ottimi prezzi.
Classe Energetica G
Tel. Tel. 0931/757607 368/7439729
VIA FILISTO in palazzina
residenziale, zona verde
e tranquilla, affittasi termoascensorato appartamento luminoso, libero
o arredato, composto
da tre camere, cucina
abitabile + servizio. Riscaldamento autonomo.
Possibilit posto auto.
C.E. G Tel. 0931/30459
ZONA scogliera Plemmirio affittasi villino pochi mt
dal mare, climatizzato,
ammobiliato, due camere, pranzo- sogg. con
angolo cottura, bagno
con doccia, lavanderiarip., ampie verande,
verde attrezzato con
doccia. Max 8 posti letto.
Brevi lunghi periodi. No
residenti. Busta paga e/o
referenziati. No perditempo. Classe Energetica G Tel. 0931/464132
- 368/3954597
Z O N A P LE M M I R I O

(Siracusa) affittasi villetta arredata composta


da soggiorno, 2 camere
da letto (8 posti letto)
cucina, bagno, posto
auto, grande veranda
e giardino con viale, situata a 100 mt dal mare
in bellissima scogliera.
Per il mese di giugno,
agosto e settembre. Disponibilit di affitto settimanale. Classe Energetica G Tel. 347/1930495
- 0931/36090 347/6564153
AVOLA
AFFITTANSI Lido Noto,
40 mt da spiaggia n. 2
miniappartamenti 4/5 posti letto, discretamente
arredati, con condizionatore, lavabiancheria,
parch. privato, 2 docce
interne ed esterno e piccolo patio privato. Solo
referenziati. Zona ben
servita. Classe Energetica G Tel. 366/1352125
AFFITTASI appartamento per weekend
o infrasettimanale,
ubicato appena fuori
Avola in zona riservata,
con uso piscina. C.E.
G Tel. 0931/833729 329/8010343
NOTO
NOTO San Lorenzo,
affittasi bilocali in villa, 4 posti letto, ben
arredati, accessoriati,
climatizzati, 800 mt c/a
dalla spiaggia, ottimi
prezzi. Classe Energetica G Tel. 0931/757607
- 368/7439729
PACHINO
LOCALITA Marzameni,
vicinanze Noto, in villaggio custodito fittasi villa
adiacenze mare, 6 posti
letto, doppio servizi,
posti auto, giardino con
ampie verande. Certificazione Energetica
G Tel. 339/6786365 339/5817583
MARZAMEMI app.tini
affittasi 4/6 posti letto a
30 mt dal mare, Villaggio
residenziale. Anche per
fine settimana. Classe Energetica G Tel.

339/6387720
OLTRE REGIONE
AFFITTASI residence
in Sila vicinanze lago
Ampollino, 80 mq con
6 posti letto, 2 bagni,
ben arredato con tutti i
comfort, 60 mq di giardino. E 1100 per il mese
intero oppure E 400 a
settimana compreso di
acqua, luce, gas e biancheria. Classe Energetica G Tel. 0931/715132
- 389/1107920
CASAVACANZA
COMPRO/VENDO
FONTANE BIANCHE
vendesi villetta appena ristrutturata a pochi
passi dal mare, ben
rifinita. Classe Energetica G Tel. 095/7834932
- 347/7301873
FONTANE BIANCHE
adiacenze tortuga, 250
mt dal mare, vendesi,
villa rifinitissima su 700
mq di terreno con salone,
3 camere da letto, cucina
+ cucina rustica esterna
completa + lavanderia. Termocondizionata.
Classe Energetica G Tel.
335/7365690
FONTANE BIANCHE a
150mt dal mare villa singola arredata di 110mq +
450mq c/a di giardino.
Ingresso, sogg., cucina
con penisola in muratura,
disimp. per accedere alle
2 c. letto di cui una con
bagno in camera, camera adibita a studio o 3 c.
letto, bagno generale,
climatizzata. Veranda,
prato inglese, terrazzo,
parcheggio custodito
E 230.000. C.E. B Tel.
348/8703391
OGNINA a 150mt dal
mare, 1100mq di terreno, due starde, vendesi
struttura su 3 livelli, 90mq
c/a ciascuno. Oneri assolti. Divisibile bifamiliari
Tel. 338/7581571
OLTRE REGIONE
RESIDENCE in Sila vicinanze lago Ampollino,
80 mq con 6 posti letto,
2 bagni, ben arredato

con tutti i comfort, 60


mq di giardino, vendesi
E 50.000 oppure accettasi permuta a Siracusa.
Classe Energetica G
Tel. 0931/715132 389/1107920
OLTRE REGIONE
VENEZIA zona P.zza S.
Marco affittasi solo dal
13 Agosto al 20 Agosto
app.to 4 posti letto elegante e ben rifinito tutti
i comfort con condizionatori d'aria. E 500 Tel.
346/8061697
TERRENI CITTA'
AFFITTO terreno di
3500mq recintato, situato su un punto strategico.
Adetto per qualsiasi
attivit commerciale Tel.
330/847391
TERRENO mq 18.000,
c.da Cugni (km 4 da
Cassibile), 3 lotti, a
corpo, favolosa posizione panoramica, prezzo
affare, vendesi a prezzo
ribassato ulteriormente Tel. 0931/36514 333/9590258
VENDESI terreno agricolo c.da Puzzoni (zona
Floridia)di c/a 6000 mq,
con alberi di olive e
carrube E 20.000 tratt
Tel. 0931/746009 0931/490659
VENDESI n 2 caseggiati rustici (c/a 500 mq) da
ristrutturare con terreno
18 ettari, con trivella, sito
in tenere di Noto c.da
Cavasecca, adatto per
agriturismo a 6 km da
Cassibile, a 10 minuti
dal mare (Fontane Bianche), a 20 minuti da alta
collina (700 mt Palazzolo
Acreide). Vendesi anche parzialmente Tel.
0931/782848 no perditempo solo referenziati
VENDESI appezzamento di terreno di c/a 500
mq, zona Villaggio Miano, con progetto approvato per una costruzione
di c/a 140 mq.
Occasione da non perdere E 75.000 + oneri
Tel. 339/2067818

5 agosto 2015, mercoled

M ancano

infrastrutture e servizi,
Non c pi sviluppo
n lavoro
Non soltanto i treni
ci mancano ormai ma
anche tutto ci che
infrastrutture e servizi. Siamo isolati.
Non c pi sviluppo.
Non c pi lavoro. I
nostri giovani se ne
vanno. E la politica
rimane assente.
La responsabilit di
questo disastro: la
classe politica, tutta,
di governo e di opposizione e sindacato.
Ma i nomi sono nelle
cose, in re ipsa
dicevano i latini:
sono quelli dei parlamentari, sia regionali
che nazionali, degli
amministratori e dei
consiglieri comunali
che dilapidano le
poche risorse sopravvissute, dei dirigenti
dei partiti. La classe
politica ormai tutta
inconcludente, inetta, per non dire altro.
E il sindaco infatti
che ha in mano le sorti della citt, lui che
la rappresenta. E lui
che dovrebbe agire a
tutela deglinteressi
della citt e della sua
gente. Ma il sindaco
assente. Non c.
Esempio eclatante. Appena avvenuta linterruzione dellautostrada
Palermo-Catania il
sindaco di Catania,
Enzo Bianco, corso
dal direttore regionale di Trenitalia
in Sicilia, ingegner
Maurizio Mancarella. E ne ha ottenuto
la istituzione di sette
coppie di treni veloci
al giorno che collegano efficacemente
Catania e il capoluogo regionale. Per
Siracusa no: nemmeno le coincidenze
giuste; zero.
Il sindaco di Siracusa
rimasto in silenzio,
assente. E Siracusa
rimasta tagliata
fuori da Palermo. I
tanti siracusani che
hanno a che fare con
la Regione devono
sobbarcarsi a perdite
di tempo e disagi non
indifferenti. Passi
per i disagi. Ma il
tempo denaro:
un costo fra i tanti.
Anche i signori deputati regionali devono

Sicilia 9

La responsabilit di questo
disastro: la
classe politica, tutta, di
governo e di
opposizione e
sindacato. Ma
i nomi sono
nelle cose, in
re ipsa dicevano i latini:
sono quelli dei
parlamentari,
sia regionali
che nazionali
degli amministratori

Non c pi sviluppo
n lavoro e noi perdiamo
i nostri giovani

sobbarcarsi a questa
perdita di tempo. Ma
loro sono ben compensati: fra stipendi e
varie prebende, sono
assicurati comunque. Per un cittadino
comune la perdita
di un giorno nel
disbrigo di pratiche
con signora Regione pu provocare la
perdita di un affare,
la vanificazione di un
progetto.
Autostrada SiracusaGela: il tratto esistente tutto un calvario
di restringimenti di
carreggiata, cambi di corsia, fondo
sconnesso. Sul tratto
Rosolini-Modica i
lavori procedono a
rilento: pochi operai e pochi mezzi in
cantiere; quindi
concreto il rischio
che non si riesca a
completare i primi
due lotti entro il
prossimo 31 dicembre, e si finisca per
perdere la quota di
cofinanziamento europeo: il che significa
rischiare di non poter
completare lopera.
Ci nonostante il
Cas (Consorzio autostrade siciliane)

sta attrezzando i caselli per far pagare il


pedaggio: il prezzo
per un servizio che
non c. Evviva la
Regione!
Autostrada RagusaCatania: Era stata
dichiarata ormai cantierabile. Si era sperato in una ripresa per le
imprese e i lavoratori
delledilizia. Ma non
se n visto nulla.
Che fine ha fatto il
finanziamento? Dove

sono i parlamentari?
Dove i sindaci di
Ragusa, Siracusa,
Carlentini, Lentini,
Francofonte? Non
affar loro?. E ancora:
il ponte di Targia.
Era stato dichiarato
strategico per leconomia e per la sicurezza. Era stato pure
proclamato limminente inizio dei lavori di consolidamento
e restauro. Ma tutto
ci chi lha visto?

E con chi possiamo


prendercela se non
con la nostra classe
politica?
La viabilit urbana
disastrata. Siracusa,
citt turistica, ha strade da terzo mondo,
sulle quali le auto
sobbalzano e i pedoni
incespicano.
Agricoltura e turismo
soffrono proprio per
la mancanza di infrastrutture adeguate.
Per gli agricoltori

societ

difficoltoso e costoso movimentare


le loro merci. Per i
turisti difficoltoso
e costoso arrivare
e muoversi in citt.
La zona industriale
abbandonata, osteggiata, bloccata. Punta
Cugno, in mancanza della piattaforma
Vega B, boccheggia.
E lelenco delle opportunit bloccate
(che pur ci sono, ma
restano bloccate!)
non finisce qui.
La Vega B stata
bloccata dagli ambientalisti. Ma gli
ambientalisti non
possono bloccare tutto. Non possono continuare con il no a tutto e a prescindere: no
alla Vega, no al porto
Spero, no al Marina
di Archimede, no al
resort alla Pillirina.
Ma da dove dovrebbe
venire il lavoro?
n ogni caso la politica che deve decidere. Ma qui la politica
non decide nulla. E
tace. O si profonde
in comunicati che
non servono a nulla,
se non ad alimentare
litigi intestini o tra
fazioni. Il sindacato
chiama, la politica
non risponde. E i
nostri giovani se ne
vanno, vanno dove
pu esserci il lavoro
che qui non c pi.
I politici pensano
soltanto a garantirsi il proprio futuro
personale - Il futuro
individuale uccide il
futuro collettivo. E
noi perdiamo i nostri
giovani.

SOCIET 10
Nel 1996 leditore Maura Morrone pubblica in
ristampa anastatica, per i tipi
di Flaccavento,
una monografia storico-letteraria di Luigi
Mauceri, edita
nel dicembre
1939 a Torino
dalla Tipografia
de "La Stampa".
Ha ragione Morrone quando in
prefazione afferma con orgoglio che fa opera
di divulgazione
culturale di un
testo del quale
pochissimi siracusani conoscono l'esistenza.
Luigi Mauceri,
nato a Siracusa
il 27 settembre
1850 e morto a
Roma il 18 aprile 1940, stato
uomo di multiforme ingegno:
ha coltivato una
naturale predisposizione al
sapere con assidui studi, ed
ha lasciato una
mole di scritti di
lodevole qualit
e quantit.
Da relazione
sulla Necropoli
del Fusco, da
Topografia e
tempio di Imera (Accade-

5 agosto 2015, mercoled

Sicilia 5 agosto 2015, mercoled

Approfondite notazioni storiche


a partire dal
1000 a. C.
quando gli
"arditi navigatori egei e
protogreci si
spingevano
sulle spiagge
del mar Jonio dovevano
sentire forte
predilezione
per quei luoghi abitati da
trib sicule

Alla Fonte Aretusa


attingevano i naviganti
del Mediterraneo
mia dei Lincei,
Roma, 1908) a
Sul risanamento della citt di
Siracusa (Torino 1891), da Ferrovia SiracusaVizzini (1902)
a Siracusa nel
suo avvenire:
proposte intorno

allo studio del


Piano regolatore (1910), da
Finanziamento
delle opere pubbliche del dopoguerra (Tipografia del Senato, Roma, 1918)
a Sui problemi
di irrigazione e

bonifica dellAgro Siracusano


(1883), solo per
citare alcuni titoli.
Oggi, emblematicamente,
onoriamo il ricordo di Luigi
Mauceri facendo riferimento

allo studio sulla


Fonte Aretusa,
che vide la luce a
Torino nel 1939.
In apertura Mauceri scrive una
dedica illuminante: "Alla memoria di mio
fratello Achille
che aprendo per

primo i pozzi
artesiani sulla
falda acquifera
dell'Aretusa, si
rese benemerito
della agricoltura siracusana".
La monografia
inizia con dotte
e approfondite
notazioni storiche a partire
dal 1000 a. C.
quando gli "arditi navigatori
egei e protogreci si spingevano
sulle spiagge
del mar Jonio
dovevano sentire forte predilezione per quei
luoghi abitati da
trib sicule".
Le quali, dedicandosi alla
coltivazione
dei campi e
alla pastorizia,
trovavano possibilit di vita
vicino alle fonti
di Ortigia, Calarini, Milichia
e Ciane.
Enorme divenne pertanto la
notoriet di
Ortigia e della
Fonte Aretusa
tra la marineria del Mediterraneo sin
dalla preistoria, ancor prima
dell'arrivo dei
greci colonizzatori.

Sicilia 11

Siracusani illustri emergono


da queste Pagine sparse

tornato in li-

breria Corrado
Piccione con
"Pagine sparse"
(Romeo editore),
volume presentato a Palazzo
Impellizzeri da
Sebastiano Amato (presidente
della Societ di
Storia Patria),
Enrico Di Luciano (presidente di
Amici dell'INDA) e Giuseppe
Piccione (presidente del Rotary).
Ancora una volta, nella vasta
produzione di
Corrado Piccione, un libro per
non dimenticare.
Anche se la polvere del tempo
e la smemoratezza siracusana
sui nomi e sulle
opere di nostri
concittadini meritevoli di elogio
hanno steso la
coltre delloblio, Piccione ne
racconta le esistenze che fanno
ricca di prestigio
la nostra citt.
In queste calamitose giornate
vale certamente
la pena ricordare Uomini che
ci appaiono leggendari, e Piccione ci insegna
a suggere un prezioso alimento
per il nostro futuro.
Uomo libero e
profondamente
devoto alla sua
Siracusa, con la
dirittura morale
che lo contraddistingue, con
la illuminante
umanit cui impronta le proprie giornate,
Corrado Piccione auspica, nonostante tutto,

Corrado Piccione tra i pochi grandi siracusani di oggi. E la saggezza,


la sapienza, la storia, la cultura di questa citt che non onora i suoi figli migliori
il coraggio del
riscatto. Tra le
personalit del
libro, di Paolo
Albani ho un ricordo personale.
Col mio "Teatro

reputano come
capostipite di
quella che sarebbe diventata la commedia
moderna. Difficile da mettere

di una delle sue


frequenti visite
in casa nostra,
mio padre Ettore
gli fece leggere
una mia breve
poesia. Non di-

cora una volta,


dunque, un libro
per non dimenticare. Corrado
Piccione tra i
pochi grandi siracusani di oggi.
Avvocato di
vaglia, uno dei
fondatori della
Banca di credito popolare di
Siracusa e del
consorzio Asi
(Area di sviluppo
industriale). Fu
lui stesso a redigere personalmente lo statuto
del consorzio Asi.
Amico personale
di Cristiane Reimann le propose
di lasciare i suoi
beni a Siracusa

di Sicilia" nel
1970 ho aperto
un piccolo teatro in un antico
dammso di via
Gargallo dove
ogni sera c'era
spettacolo.
Venne Paolo Albani con un copione di Marco
De Grandi: "Resurrectio Christi", un testo di
secoli addietro
che gli storici

in scena, ma il
fervore di Albani
mi contagi e
lo rappresentai
con la mia compagnia. Fu una
serata memorabile. Poi Albani a
Floridia lo rimise
in scena con i
propri studenti.
Di Carlo De
Franchis ho un
piccolo ricordo:
ragazzino che
ero, in occasione

menticher mai
il sorriso benevolo del poeta
che mi incit a
continuare.
Molti altri i siracusani in questo
libro: Adorno,
Agnello, Incatasciato, Meli...
Una schiera di
galantuomini in un libro
da leggere con
devozione e da
tramandare. An-

E la saggezza,
la sapienza, la
storia, la cultura
di questa citt che
non onora i suoi
figli migliori. Avvocato di vaglia,
uno dei fondatori della Banca
di credito popolare di Siracusa e
del consorzio Asi
(Area di sviluppo
industriale). Fu
lui stesso a redigere personal-

societ

mente lo statuto
del consorzio
Asi.
Amico personale
di Cristiane Reimann le propose
di lasciare i suoi
beni al Comune
con il vincolo
della destinazione ad attivit
culturali. E Cristiane Reimann
cos fece: lasci
tutto alla citt di
Siracusa. Ma i
siracusani doggi si guardano
bene dal rispettare quel vincolo. Nonostante
lattivit del Comitato Save Villa
Reimann.
Copiosa e preziosa la produzione
libraria di Corrado Piccione.
Tra i libri pi
importanti e utili
per la conoscenza della citt,
oltre a quello di
cui si occupa.
Linee di storia
del giornalismo
siracusano: un
volume che contiene una scheda
per ogni giornale siracusano,
dalle origini ai
giorni nostri, con
la indicazione
del fondatore,
dellanno di fondazione e di eventuale cessazione
di attivit, caratteristiche della
pubblicazione;
un autentico manuale, prezioso
non soltanto per
il settore e per
i suoi operatori
ma anche per un
rapido volo sulla
storia della citt
attraverso i suoi
giornali.
Corrado Piccione un faro per
questa citt che
di luce autentica
ha tanto bisogno.

attualit 12

Sicilia 5 agosto 2015, mercoled

5 agosto 2015, mercoled

Rosolini strizza gi locchio a Ragusa: a due


Incertezze e rischi per la costituzione dei consorzi di Comuni passi c Ispica, che fa gi parte della ex provincia iblea. Molti rosolinesi scelgono Ragusa
anzich Siracusa. E tra poco il prolungamento
dellautostrada fino a Modica abbatter
ulteriormente le distanze
LOSSERVATORIO

Lo sfacelo ormai avviato


per lex provincia di Siracusa

sentono di gran lunga


pi iblei che aretusei. Il
primo impulso per loro
sarebbe quindi consorziarsi con i Comuni
viciniori del Ragusano.
Li scoraggia peraltro la
viabilit. Le condizioni
attuali della viabilit
iblea sono infatti disastrose. La ferrovia
non esiste pi. E stata
distrutta nel 1956 con
la soppressione della
Ferrovia Secondaria Siracusa-Ragusa-Vizzini.
I collegamenti sono difficoltosi e dispendiosi.
Per la gente della nostra (ancora per quanto
tempo?) zona montana
ci sar quindi da pensare prima di assumere
questa decisione. Ma
se i Comuni montani
decideranno di consorziarsi con Siracusa,
mantenendo in pratica
la situazione attuale (lo

status quo, come dicono quelli che parlano


bene?) sar soltanto
perch costretti dalle
difficolt logistiche sul
fronte ibleo.
Diversa la situazione di
Rosolini. A due passi c
Ispica, che fa gi parte
della ex provincia di
Ragusa. Gi oggi molti
rosolinesi preferiscono
Ragusa a Siracusa per
negozi, cinema e altro. Il
prolungamento dellautostrada fino a Modica
abbatter ancorale distanze. Rosolini strizza
gi locchio a Ragusa.
Ma c anche Noto,
che potrebbe nutrire
lambizione di aggregare Pachino, Portopalo,
Rosolini e anche Avola,
nonostante lantica rivalit. Non dimentichiamo
che ad Avola e Noto ci
sono i due ospedali sempre pi vicini allordinamento, anche formale, di
ospedali riuniti.
Tuttaltra musica per
la zona nord della ex

provincia di Siracusa.
Augusta, Lentini, Carlentini, Francofonte,
grazie allautostrada,
sono a un tiro di schioppo da Catania. E su Catania indirizzano sempre
le loro attenzioni e
preferenze.
E i due Comuni indu-

finanziamento, che
arrivato; poi per laggiudicazione dei lavori e fino allapertura;
superando tutti gli
ostacoli che, innumerevoli e spesso voluti,
si sono frapposti alla
realizzazione dellapertura dellopera.
La buona politica, ribadisce lon.
Vinciullo, esiste e alla
fine vince sempre.
Peccato che nello
squallido panorama
siracusano Vinciullo
sia lunico a perseguire e praticare questa
buona politica. Gli
altri cosa fanno? dove
sono? Ma forse meglio che se ne stiano
defilati, come fanno:
se fossero partecipi
della realt del territorio potrebbero anche
far danni.
Sappiamo che costoro, cosiddetti deputati, sono una pesante
passivit a nostro
carico per le rilevanti
prebende che percepiscono. Tuttavia

meglio che non facciano danni.


Resta il fatto dellassenza di tutti per il
problema della ferrovia. Tutti. A cominciare dal sindaco
Giancarlo Garozzo.
Da ricordare come
esempio di inattivit.
Almeno per i problemi della gente.
Per uno svincolo che
si apre restano tanti
problemi insoluti:
lautostrada PalermoCatania interrotta,
seppur con il rimedio
provvisorio (ed eclatante) della bretella
costruita in un mese
grazie al volontariato
dei parlamentari 5
Stelle, i quali hanno sborsato 300mila
euro; la bretella ferroviaria BicoccaFontanarossa, sulla
quale, dopo tanto
parlare, calato il
silenzio; il porto di
Augusta privo di collegamento ferroviario; lintermodalit
dei trasporti che non

esiste proprio, e via


discorrendo.
Sulla questione ferroviaria interviene
ancora Italia Nostra.
La professoressa Gissara e larchitetto
Janni rilanciano il
problema della mancanza di un collegamento ferroviario
diretto con PalermoSiracusa. Esprimono
compiacimento per il
fatto che finalmente
scende in campo anche il sindacato. E
per additano la pi
pesante responsabilit: manca soltanto
la politica. Aspettiamo affermano i
due esponenti di Italia
Nostra - che anche il
sindaco voglia spendersi a favore di questa giusta istanza che
proviene dalla cittadinanza. Siracusa
deve riappropriarsi
dello storico collegamento ferroviario
diretto con Palermo,
pur se a seguito di un
rovinoso cedimento

I centri iblei preferiscono Ragusa, la zona nord sceglie Catania


di Salvatore Maiorca

no sfacelo si profila,
ormai a breve termine,
per Siracusa. Anzi, gi
iniziato. Investimenti,
sia pubblici che privati,
fermi da anni; disoccupazione al massimo storico: oltre il 20 per cento
la media generale, oltre
il 50 quella giovanile;
infrastrutture e servizi
zero; politica e sindacato immobili. E ora a tutto
questo si aggiunge la
soppressione delle Province, con la istituzione
delle citt metropolitane
(ovviamente Palermo,
Messina e Catania) e
dei liberi consorzi di
Comuni.
Intanto siamo alle solite:
lAssemblea regionale
ha varato una legge di
principi generali; ora
ci vorranno le norme
attuative. Ma gi da ora

si profila levoluzione (o
involuzione?) di questa
vicenda. Come si consorzieranno i Comuni

della ormai ex provincia


di Siracusa?
Basta gi sentire la gente
di questi Comuni per

farsi unidea. Gli abitanti della zona montana


hanno sempre avuto una
vocazione iblea: si

Investimenti fermi, disoccupazione al massimo storico: oltre


il 20 per cento la media generale, oltre il 50 quella giovanile;
infrastrutture e servizi zero; politica e sindacato immobili

trasporti Compiaciuto Vinciullo. Ma c ancora tanto Da fare. Su tanti fronti

Aperto finalmente lo

svincolo Maremonti-autostrade. Stallo


perpetuo invece per
la ferrovia. E come
sempre il deputato
regionale Vincenzo
Vinciullo, presidente
della Commissione
Bilancio e Programmazione dellAssemblea regionale,
esprime il suo compiacimento. Ma sulla
ferrovia tutto tace.
Tutti tacciono. Tranne Italia nostra, che
torna alla carica con
un intervento a firma
di Liliana Gissara,
consigliere nazionale di Italia Nostra e
vicepresidente della
sezione di Siracusa,
e Leandro Janni, presidente del Consiglio
regionale di Italia
Nostra Sicilia.
Il risultato dellapertura dello svincolo
- sottolinea Vinciullo
- era pura follia im-

Aperto lo svincolo Maremonti


rimane il problema ferrovia

Lo ricorda Italia Nostra. E richiama


ancora lassenza della politica

maginarlo solo qualche decennio fa. Ma


con costanza lho
voluto e ottenuto: pri-

ma da assessore alla
Protezione civile del
Comune di Siracusa,
facendolo inserire

nel nuovo Piano regolatore generale della


citt; successivamente
impegnandomi per il

Enzo Vinciullo all'apertura dello svincolo Maremonti

striali Priolo e Melilli?


Cosa vorranno fare?
Che scelte faranno?
Cosa rimarr dunque a
Siracusa? Magari consorziarsi con Floridia
e Solarino. Ma senza possibilit alcuna
di sviluppo. Senza
lAutorit portuale di

Augusta. Senza la zona


industriale. Che saranno
fagocitate entrambe
da Catania. Senza la
Camera di commercio,
della quale stato gi
deciso laccorpamento
con Catania. E naturalmente sar Catania
la sede decisionale.
Senza nemmeno Confindustria, della quale
pure stato gi deciso
laccorpamento con
Catania. Senza la filiale
della Banca dItalia,
soppressa da tempo.
Senza la sede direzionale del Banco di Sicilia,
da tempo trasferita a
Ragusa. Senza ferrovia.

Sotto il titolo la sede della Provincia in via Malta. Sopra


e a destra, due suggestivi scorci dell'alta valle dell'Anapo

viario (quello del


viadotto autostradale Hymera, ndr.),
in quanto esigenza
della cittadinanza e
ulteriore opportunit
di turismo culturale
tra i pi qualificati.
Ancor pi in seguito
al riconoscimento
Unesco dell'Itinerario
Arabo-Normanno.
Due citt, Siracusa
e Palermo, entrambe
destinatarie di un cos
importante riconoscimento internazionale, non possono non
essere collegate da
treni diretti, efficienti, decorosi e confortevoli, al pari del
trattamento riservato
a Catania.
Attendiamo con fiducia concludono
Gissara e Janni - di
poter compiere presto
il viaggio inaugurale
sul diretto SiracusaPalermo, insieme con
tutti coloro che si
stanno spendendo per
questa giusta causa.
s.m.

morto, allet di 83
anni, il nostro collega
Mimmo Calafiore di
Solarino. Qualche tempo fa era stato colpito
da emorragia cerebrale.
E non se n pi ripreso.
Mimmo Calafiore era
il decano dei giornalisti della provincia
di Siracusa. Era stato
per tanti anni vicepresidente del Consiglio
regionale dellOrdine
dei giornalisti.
A Solarino era stato assessore comunale alla
Cultura e poi sindaco.
E aveva sempre raccolto stima e consenso.
Come, del resto, in tutte
le attivit da lui esercitate. A cominciare da
quella giornalistica.
La sua occupazione
principale era stata
nelle relazioni pubbliche della Montedison.
Prima da collaboratore
del grande Ugo Colajanni, prematuramente
scomparso, e poi da
responsabile, succeduto a Colajanni il quale
era stato destinato a pi

Ridotta praticamente
a tratta locale. Senza
niente.
Stiamo tornando alla situazione del 1837, quando, con decreto dellalto
commissario borbonico
Del Carretto, il capoluogo di valle venne
trasferito da Siracusa a
Noto. I Borboni punirono cos Siracusa che
si era ribellata al loro
potere. E soltanto dopo
lunit dItalia il capoluogo venne recuperato
a Siracusa.
Intanto, in risposta a
Roberto Saviano, che
sulle pagine di Repubblica ha scritto una
lettera aperta al premier,
evidenziando la terribile

Sicilia 13

crisi che da anni sta


devastando il Mezzogiorno, il principe
Renzi sbrigativamente
liquida la questione:
"Sul Sud basta piagnistei: rimbocchiamoci
le maniche. E Saviano
replica: "Mi addolora
che raccontare la tragica
situazione del Sud Italia
sia cos facilmente definito piagnisteo.
E il sindaco di Parma,
Federico Pizzarotti, a
sua volta aggiunge: "Capisco che sia estate, ma
spererei sempre che chi
ci rappresenta nel mondo abbia rispetto per
chi lavora ogni giorno
cercando di contenere
i tagli che arrivano da

attualit

Roma, senza che mai


i ministeri facciano la
loro parte".
Il Comune di Siracusa,
da parte sua, ha gi
preannunciato che aumenter la Tasi del 30
per cento.
E i politici nostrani che
fanno? Semplice: stanno
a guardare (oltre che
a lucrare, che il loro
mestiere principale). E
noi teniamoci i duemila
e 500 anni di storia, la
cultura che non rende, il
turismo che va male, lagricoltura che zoppica,
lindustria bloccata. In
pratica restiamo come
lAretino Pietro: con una
mano davanti e una di
dietro.

E morto Mimmo Calafiore


collega e amico di valore

alto incarico. In ogni


ramo di attivit Mimmo Calafiore ha sempre
affrontato i problemi,
immancabili e ponderosi a un certo livello
di responsabilit, con
il suo abituale tratto di
persona mite e cordiale. Sempre col sorriso

sulle labbra. Anche


quando si trovato di
fronte a problemi di
rilevante entit.
Da responsabile delle
relazioni esterne Montedison stato sempre il
punto di riferimento dei
colleghi, sia della carta
stampata che di tutte

le emittenti. Mimmo
stato sempre il nostro
punto di riferimento.
E cos che vogliamo
ricordarlo. Da collega.
Da amico. Col sorriso sulle labbra. Un
esempio per le giovani
generazioni.
s.m.

Cultura 14

Sicilia 5 AGOSTO 2015, MERCOLED

Lamore secondo
la Bibbia

di Roberto Tondelli

La mancanza di
familiarit col testo biblico rende
difficile, ma certo
non impossibile,
parlare dellamore
secondo la Bibbia.
La parola amore,
nel Nuoto Testamento e specificatamente nellevangelo di Giovanni,
ricorre 57 volte, un
numero maggiore
della somma delle
occorrenze negli
altri tre evangeli.
Solo nella prima
lettera di Giovanni compare ben 46
volte. Non a caso
Giovanni definito
lapostolo dellamore. Nel senso
pi esteso lamore
come fila inteso
come affetto verso
familiari, amici o
verso ideali, princpi, passioni, attivit, amicizia come
quella che leg Davide a Gionatan (1
Samuele 18,1 ss.; il
tentativo di assimilare questa amicizia a una relazione
omosessuale privo di fondamento).
In ambito sessuale,
lamore caratterizzato come ros:
lerotismo, manifesta essenzialmente
comportamenti,
desideri finalizzati
a soddisfare il bisogno sessuale nella relazione damore fra uomo e
donna. Acquista
invece il significato di agpe, quando
risponde al principio dellamore universale, oltre ogni
possibile aspetto
umano, materiale,
possessivo, egoistico, ben pi che
il pranzare insieme. Con il sacrificio di Cristo, Dio
esprime la massi-

Ogni tipo di amore infatti implica il sacrificio di qualcosa da parte di una persona riferimento allusivo o irrispettoso
per laltra. Maggiore lamore maggiore la prontezza al sacrificio
ma forma di amore
altruistico (Ef 3,17
ss.; 5,25), un amore tale da essere la
condizione senza
la quale non vi

Cristo Ges verso


il genere umano.
Lagape si abbassa per raggiungere il pi basso fra
gli uomini, il pi

parte delluomo. E
cos facendo cambia la sua relazione con luomo e la
donna suoi simili, aprendo nuove

scepoli e discepole
del Signore.
Il contesto di Efesini 5 proibisce ogni
tipo di fornicazione: passioni ille-

I diversi
amori della persona
umana sono
conseguenza della
costituzione
della persona stessa

salvezza, poich
Cristo Ges prezzo di riscatto per
tutti. Ogni tipo di
amore infatti implica il sacrificio di
qualcosa da parte
di una persona per
laltra. Maggiore
lamore maggiore
la prontezza al
sacrificio. I diversi
amori della persona umana sono
conseguenza della
costituzione della
persona stessa. I
genitori amano i figli; i fratelli amano
le sorelle; un uomo
ama una donna e
viceversa, ci si innamora. Ma agpe
indica
qualcosa
di diverso, una
qualit di colui che
ama pi che da chi
amato. Gli amori
umani (fila e ros)
sono solo un riflesso, talvolta pallido,
dellamore di Dio
(agape) mostrato in

debole e indifeso.
Ges Cristo sceso
nelle parti pi basse della terra per
risollevare luomo.
Nessuno privo di
valore, nessuno
senza speranza, anche nelle situazioni
pi disperate, ecco
perch Davide pu
cantare: Anche se
camminassi nella valle dellombra della morte, io
non temerei alcun
male, perch tu sei
con me (Salmo
23). Lagape regala allessere umano lonore pi alto
possibile, diventare figli di Dio e partecipare alla santit
di Dio stesso. Nel
Nuovo Testamento
tutti i discepoli e
le discepole di Cristo sono chiamati
santi. Lagpe
rivoluziona completamente la concezione di Dio da

possibilit sociali: Siate imitatori


di Cristo... come
diletti figli di Dio
camminate nellamore come anche
Cristo vi ha amati
e ha dato se stesso
per noi (Efesini
5,1). Occorre dunque imitare non
altri uomini come
noi, magari anche
glorificati da altri
uomini, ma imitare Cristo Ges,
glorificato da Dio
mediante la sua risurrezione: unico
Risorto, unico Mediatore, unico Maestro, unica Guida! Il brano agli
Efesini ora citato
prosegue con una
raccomandazione
importante, ...n
disonest, n buffonerie, n facezie
scurrili, che sono
cose sconvenienti,
siano neppure nominate fra voi di-

cite, sfruttamento
sessuale, violenze,
ecc. Non forse
vero che la fornicazione spesso
comincia con una
conversazione licenziosa? La fornicazione connessa
ad altri due peccati
comuni, lavidit e
lidolatria. Lavidit il desiderio
di possedere per
profitto personale.
Lidolatria dare
la propria mente in devozione e
servizio a unidea
o a unimmagine
diversa da Dio.
La
fornicazione coinvolge un
uomo o una donna sia nellavidit
sia nella idolatria:
possesso e concezione smoderata di
se stessi.
Nella societ la
conversazione su
argomenti sessuali spesso diventa

accompagnato da
gesti volgari. Sono
cose estranee a colui o a colei che
desiderano imitare
il comportamento
del Maestro Ges.
Evitare
discorsi
scabrosi o morbosi
non significa tacere del tutto, ma
vuol dire portare
la conversazione e
il comportamento
verso quegli aspetti
elevati dellesistenza che si rifanno
appunto allesempio del Cristo.
Occorre
abbandonare la doppia
morale per cui in
chiesa ci si comporta in un modo
e fuori in modo
opposto. Se per
un solo attimo
fuggente ci si rendesse pienamente
conto della realt
dellagape-amore
che Dio ha verso
di noi in Cristo, le
nostre parole e i
nostri comportamenti potrebbero
mutare come dalla notte al giorno,
abbandonando loscurit dellavidit
e
delleccessivo
riguardo per noi
stessi
(idolatria
dellego) per aprirsi allaffetto di Dio
che mai ci abbandona, n durante la
vita, n IN punto
di morte, n oltre
la morte. (Chiesa
di Cristo Ges
via Modica 3 di
fronte
ingresso
Istituto F. Insolera mercoled e
venerd ore 19:30,
conversazioni bibliche; domenica
ore 10:30, culto
al Signore - info:
0931.1664671
340.4809173
email: chiesadicristo@alice.it).

5 agosto 2015, mercoled

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Diversamente dal tifoso casinista e dal sognatore pone domande e chiede risposte

Tifoso-pensatore e societ
prove tecniche di dialogo

La prima domanda verte sul programma della stagione


che non stato ancora presentato e la seconda se
in caso di cambio al vertice il titolo personale o della citt

nalizzando le
tipologie del tifo
calcistico emergono tre prototipi. Il
primo, quello pi
comune, quello
del tifoso casinista, quello per il
quale la partita
una valvola di
sfogo. Il secondo
quello del tifososognatore,
che
senza ricorrere a
calcoli sofisticati sogna ad occhi
aperti successi mirabolani e palcoscenici dalto prestigio, salvo il pi
delle volte a svegliarsi e a trovarsi
a fare i conti con
una realt diversa.
E infine c la categoria del tifosopensatore, la meno
numerosa, formata
di gente che ostinandosi a credere

che il cervello non


sia un accessorio
inutile, com ormai
considerato
da molti, lo usa
per porre delle domande e chiedere delle risposte.
La categoria da
noi prescelta per
unanalisi approfondita proprio
quella del tifosopensatore che a
poco meno di un
mese
dallinizio
del
campionato
sa poco o niente
del
programma
societario, diversamente di quanto accadde lanno
scorso quando in
un albergo cittadino fu presentato lallenatore e il
testimonial e garante della perfetta esecuzione del
programma, indi-

Calcio, partita la preparazione


del Noto a Torre del Grifo
E iniziata ufficialmente la sta-

gione dellUsd Noto. I calciatori


granata hanno incontrato lo staff
tecnico a Scordia (CT) nel Centro
sportivo Gymnica e sono stati sottoposti ai primi test atletici. L'allenatore Gaspare Cacciola, il vice
Nuccio Foti e il preparatore dei
portieri Giovanni Baviera hanno
raccolto i primi dati utili relativi ai calciatori che compongo la
rosa granata. Grazie ai test atletici
odierni sar possibile redigere accurati programmi di allenamento
a cui si sottoporranno i calciatori
del Noto. Da ieri partito il ritiro
nella prestigiosa struttura sportiva
di Torre del Grifo, attrezzata con
tutto ci di cui necessita la squadra
per la preparazione in vista del
campionato. I convocati si ritroveranno domani mattina a Catania e
incontreranno lo staff tecnico per
sostenere gli allenamenti.

viduato in Beppe
Mascara. Accadde
che il Siracusa,
pur con thrilling
finale, tenne fede
alla promessa di
vincere il campionato per poi voltare pagina. Alla riapertura del nuovo
capitolo, pur non
passando giorno
senza che sia stato
annunciato
larrivo di un nuovo
dirigente o di un
nuovo giocatore,
si parlato di tutto,
ma di programmi
neanche lombra.
E allora il tifosopensatore alza garbatamente lindice
della mano destra
e per saperne di
pi pone delle domande alle quali
bisognerebbe rispondere se non
si vuole trasfor-

In foto, Simona Marletta e Lorenzo Alacqua


mare il dialogo
con i tifosi in un
dialogo fra sordi.
La prima di queste domande non
riguarda, come si
potrebbe
pensare, larrivo della
punta da venti gol
o se al suo posto
Alacqua dovr accontentarsi solo di
un fantasista come
Tiscione. O, ancora, se il modulo prescelto sar
il 4-3-3 al quale
Alacqua pare si
sia convertito, o il
suo iniziale 3-4-3
che faceva tanto
divertire. No, per
il tifoso-pensatore,
tutto questo passa
in secondordine

e lo spinge a formulare domande


pi
stuzzicanti
e pi intriganti.
Come ad esempio
quella riguardante
gli obiettivi con
cui il
Siracusa
intende
disputare il prossimo
campionato. Sar
solo un momento
di
assestamento
e di transizione o
ci sono elementi
per attendersi un
campionato davanguardia? E infine, la domanda
pi
importante
suggerita dalla carenza di presenze
siracusane nellaffollato
organigramma dirigen-

ziale che impone


un
chiarimento,
anche sulla parola,
nellottica di una
pur lontana ipotesi di passaggio di
mano al vertice. In
questa malaugurata e, ci auguriamo, remotissima
ipotesi, il titolo, in
forza del quale il
Siracusa si appresta a presentarsi
il 7 Settembre ai
nastri di partenza
del campionato
da intendersi come
propriet
personale e quindi trasferibile anche in
altri centri o come
patrimonio della
citt?
Armando Galea

Presentata lAccademia del calcio Citt di Siracusa. Un progetto che


ha al centro la crescita del giovane calciatore sotto tutti i punti di vista

n progetto che vuole mettere al centro la


crescita del giovane calciatore. E stata presentata, nel pomeriggio, alla presenza del
Direttore generale Simona Marletta e del responsabile del settore giovanile del Citt di
Siracusa, Christian Romano, lAccademia
del calcio Citt di Siracusa. E stata una
scelta di cuore e di testa spiega il Direttore
generale Simona Marletta- perch sono convinta che ci che stiamo creando rappresenti
il miglior modo di vivere il calcio. Soddisfazione condivisa anche dal responsabile del settore giovanile Christian Romano.
"E un progetto rivolto ai piccoli calciatori
e faremo di tutto per migliorarli e educarli non solo da un punto di vista calcistico.
Importante linterazione fra societ-tecnicogenitori. Il coordinatore dellattivit giovanile, Walter Forti si soffermato sul progetto ludico-formativo della societ.
Lattivit di base inizier il prossimo 14 settembre, mentre i primi a tornare al lavoro
saranno i juniores allenati da Corrado Modicano. Ecco in dettaglio lo staff tecnico e

lorganigramma del settore giovanile della


societ azzurra: Corrado Modicano (allenatore Juniores); Walter Forti (allievi); Elio
Moncada (Giovanissimi); Gaetano Gaddi (Esordienti); Gianfranco Burgio, Fabio
Modica, Francesco Azzaro,Gaetano Gaddi
(Pulcini); Francesco Rindone, Loris Romano, Salvino Boscarino (Piccoli Amici);
Daniele Ciurcina (Piccole Pecorelle), Santi
Lo Tauro (preparatore dei portieri); Erminio Napolitano (medico sociale); Giancarlo
Amato (Coordinatore staff dirigenziale).

Sicilia

SPORT PAGINA 16 5 agosto 2015, mercoled

Aprile: L'Aikido non


una disciplina
violenta ma
si basa sul
principio di
neutralizzare
l'avversario
sfruttando
la sua stessa
forza

Nasce lAccademia di Arti Marziali Orientali,


la pi grande palestra di Aikido in Sicilia
D

ai primi di settembre la Sicilia


sud-orientale avr
un nuovo punto
di riferimento nel
campo dell'Aikido:
l'Accademia
di Arti Marziali
Orientali.
Sita in un ex capannone industriale del gruppo Epas
nella zona industriale Asi Modica
Pozzallo, l'Accademia di Arti
Marziali Orientali,
con il suo dojo di
trecento metri quadri ospiter la pi
grande palestra di
Aikido in Sicilia.
L'ampio parcheggio esterno e le migliori tecnologie in
fatto di impiantistica sportiva completano la dotazione infrastrutturale
della palestra che
gode tra l'altro di
una posizione baricentrica rispetto ai
bacini di utenza di
Modica, Pozzallo,
Ispica e dei centri
limitrofi della provincia di Siracusa.
La struttura fa parte
della Scuola nazionale di Arti Marziali Il Samurai,
una rete com-

Sita in un ex capannone industriale del Gruppo epas nella zona industriale Asi Modica,
con il suo dojo di trecento metri ospiter la pi grande palestra Siciliana di Aikido
posta da 20 dojo,
altrettanti istruttori
e pi di 300 allievi associati in tutta Italia, fondata e
diretta dai maestri
Ferdinando
Silvano e Giovanni
Aprile e affiliata
al Centro sportivo
educativo nazionale (Csen).
Lo staff di istrutto-

ri dell'Accademia
di Arti Marziali
Orientali sar composto da Federico
Selvaggio, responsabile dei settori
Giovani e Formazione, sostegno
e promozione del
Benessere (che si
occuper di promuovere un'educazione alla salute e

Basket, la Team Ghelas a Capo


DOrlando per la finale regionale

l
team
Ghelas, vincitore per
la terza volta del
Carlentini
Streetball
Challenge
torneo organizzato
dall'a.s.d. Bulldogs
Basket Carlentini,
rappresenter il 9
agosto nelle finali regionali a Capo
D'Orlando nel Free
Italian Streetball,
unico pomoter dello
Streetball in Italia
riconosciuto dalla
Federazione Italiana Pallacanestro.

Il team di Antonio
Giordano & co cercher di conquistare
l'ambizioso titolo ed
il pass per le finali
nazionali FISB di
Riccione del 2016.
Le finali regionali
saranno anche l'occasione per gli organizzatori dei tornei
FISB Siciliani di incontrare il presidente FISB presente a
Capo D'Orlando per
l'occasione e noi ci
saremo.
S.C.

al benessere attraverso le Arti Marziali e la Psicologia Funzionale), e


Rosy Campailla,
responsabile
del
settore Femminile,
con il coordinamento e la supervisione del maestro
Giovanni Aprile,
cintura nera IV dan
Aikido e Ju-Jitsu,
responsabile
per
lItalia centrale e
meridionale della
Scuola Il samurai nonch autore
di libri e Dvd sulle
Arti Marziali, che
vanta una vasta
esperienza didattica in ambito nazionale.
Da settembre presso il nuovo dojo saranno attivati corsi
zero di Aikido,
corsi per bambini
e adolescenti, donne, adulti, corsi per
allievi e istruttori,
corsi dikatana (arte
della spada) e jo
(bastone). Adulti e
ragazzi, seguiti da
volontari e istruttori specializzati,
potranno praticare

la nota disciplina
marziale
basata
sugli insegnamenti
originali del maestro Morihei Ueshiba, ispirandosi ai
principi
dell'armonia, dell'equilibrio, dell'eleganza
e dell'efficacia, ma
anche coltivandola
disciplina sportiva,
il senso di responsabilit e il benessere psico-fisico.
"L'Aikido - spiega
Giovanni
Aprile
- non una disciplina violenta ma
si basa sul principio di neutralizzare
l'avversario
sfruttandone la sua
stessa forza; migliora l'armonia e
l'eleganza dei movimenti del corpo
e fa acquisire autocontrollo e sicurezza in se stessi
in situazioni di pericolo. L'Aikido
uno strumento di
difesa personale,
ma anche uno stile di vita.
Chi pratica l'Aikido ricerca la calma
interiore, studia il
proprio Io, impara
a conoscere i propri limiti e i propri
punti di forza".

Ippica,
allIppodromo del Mediterraneo
Natale
Cintura
da poker

narrestabile
Natale Cintura.
Sulle sei corse
previste nel palinsesto di trotto, in programma, stasera, all
Ippodromo del
Mediterraneo,
quattro portano
la firma dello stimato driver palermitano.
L affermazione pi importante si registra
con
Spongebob Grig, nella
condizionata,
per cavalli di 4
anni,
abbinata
al Premio Poeti,
dove il portacolori di Francesco Orlandesi,
percorre i previsti 2200 metri seguendo la
scia di Saludos.
All inseguimento dei due, c
Sherman Cub.
Cos fino in retta
darrivo, quando
Spongebob approfitta del calo
del
battistrada
per strappargli
la
leadership.
Intanto Saludos
costretto a rinunciare anche
al posto donore,
che viene prepotentemente
conquistato da
Sherman Cub.
Ispiratissimo
Natale Cintura
ancora protagonista con la veloce Tessa Slm, al
quinto successo
consecutivo, nel
Premio Foscolo;
con Titano Rab
e Rispetto Op
rispettivamente nella quinta e
nella sesta prova
del convegno.