Sei sulla pagina 1di 19

ENGpower

Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING

RAPPORTO DETTAGLIATO
QUESTIONARIO ONLINE STUDENTI

Sono stateconsiderateperlanalisideidatile771rispostecompletericevutealquestionario, che


stato somministrato a partire da un messaggio email inviato dal Settore comunicazione a tutti
coloro che sono presenti nella lista di posta elettronica degli studenti. Tale lista include anche
studenti gi laureati o che hanno lasciato gli studi, in quanto laccount di posta elettronica resta
valido al termine del corso di studi. A frontediquesto, stataverificataliscrizionedeirispondenti
e sono state eliminate le risposte di chi ha dichiarato di essere gilaureatoonon(pi)iscritto(24
persone).Ilquestionariostatodisponibileonlinedal3al28febbraio2015.

Numerodirispostetotali:
1279,dicui484incomplete.
Rispostecomplete:795
Rispostecompleteconsiderate:771

Dei 771 studenti, 314 sono maschi (40,73%) e 457 (59,27%) femmine. La gamma di et
rappresentata piuttosto vasta, come pure lo sono i luoghi di provenienza, i corsi e le aree
disciplinari,comedettagliatamentespecificatoneidatisocioanagrafici.

Agli studenti che hanno partecipato al questionario online statochiestodispecificarequalisiano


le modalit e le motivazioni per le quali studiano l'inglese, ponendo l'attenzione sull'utilit
dell'apprendimento della lingua straniera e, contestualmente, domandando di individuare
innovazioniestrumentiutiliall'apprendimento/insegnamentodell'inglesecomelinguanonmaterna.

DATISOCIOANAGRAFICI

SESSO
Femmina (F)

457

59.27%

Maschio (M)

314

40.73%

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.1di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING
ETA
sotto i 20

51

6.61%

20-30

662

85.86%

31-40

35

4.54%

41-50

16

2.08%

51-60

0.78%

oltre 60

0.13%

REGIONE DI PROVENIENZA
Emilia Romagna
Lombardia
Puglia
Sicilia
Stato Estero
Calabria
Toscana
Abruzzo
Veneto
Liguria
Basilicata
Campania
Trentino Alto-Adige
Piemonte
Sardegna
Marche
Friuli- Venezia Giulia
Lazio
Molise
Valle D'Aosta
Umbria

366
97
85
52
28
19
17
15
14
14
14
11
9
8
7
7
5
2
1
0
0

47.47%
12.58%
11.02%
6.74%
3.63%
2.46%
2.20%
1.95%
1.82%
1.82%
1.82%
1.43%
1.17%
1.04%
0.91%
0.91%
0.65%
0.26%
0.13%
0.00%
0.00%

Gli Stati esteri di provenienza dichiarati sono:


Albania, Argentina, Bielorussia, Cameroun (4),
Federazione Russia, Filippine, Francia, Grecia (2), India
(3), Iran, Lituania, Moldavia, Nigeria, Polonia, Romania
(2), Russia (Crimea), San Marino, Spagna, Ungheria

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.2di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING

ISCRITTO/A A
laurea triennale
laurea magistrale
laurea magistrale a ciclo unico
master
dottorato di ricerca
Altro

46.92%
24.53%
18.49%
1.38%
3.65%
5.03%

375
196
147
11
29
13

Altro:
Scuola specializzazione
TFA
tirocinante
corso singolo
non specificato
Totale

6
3
2
1
1
13

% su altro
46,15%
23,08%
15,38%
7,69%
7,69%

AREA/DISCIPLINA
Ingegnerie
Medicina
Economia
Lettere
Bioscienze
Scienze Alimenti
Giurisprudenza
Veterinaria
Architettura
Farmacia
Chimica
Matematica e Informatica
Fisica
Scienze della Terra

136
120
105
102
68
49
45
31
30
28
21
21
12
3

17.64%
15.56%
13.62%
13.23%
8.82%
6.36%
5.84%
4.02%
3.89%
3.63%
2.72%
2.72%
1.56%
0.39%

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.3di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING

COMESTUDITUDISOLITO?

In questa sezione del questionario, abbiamo domandato agli studenti come affrontino
solitamentelostudiodiunaqualsiasimateria.
Gli studenti hanno indicato di studiare in prevalenza attraverso l'ausilio dei seguenti
materiali:
dispense,testi

98.18%

videoefilmati(youtube,spezzonivari,documentari,
film,sitcom,ecc)
recensionieopinioni(es.editorialidigiornali)

34.11%

riferimentibibliografici

23.87%

altro

3.50%

10.89%

Aglistudentiche avevano risposto "altro", statochiestodiindicareulteriorialtrefontiutili


allo studio. Tra queste, le maggiormente utilizzate sono la ricerca di informazioni su
Internet (40.74%) e la consultazione di appunti (22.22%). Una minoranza (11.11%) ha
inoltreindicatoche, perstudiare,trovautilelaconsultazionediinformazionischematizzate
(slide, grafici) e altrettanti intervistati hanno indicato come utile strategia nello studio lo
"scambioumano"(conamici,colleghidistudio,maancheconespertidellamateria).
Per ci che riguarda la ricerca del materiale di studio, gli studenti prediligono i seguenti
"strumenti":
suGoogle

76.26%

inbiblioteca

47.99%

consultosoloilmaterialegiconsigliatodaldocente

46.04%

suforumositispecificiperlamiadisciplina

35.02%

con strumenti di ricerca specifici (es. Google Scholar, 19.84%


Academia.edu,Pubmedecc)
suisocialnetworkgeneralisti(Facebook,Twitter)

7.65%

altro

5.06%

suunaltromotorediricerca

3.63%

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.4di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING
Se Google, motore di ricerca generalista, utilizzato dal 76,26%, Iil 19,84% utilizza
strumenti di ricerca specifici.Gli studenti sembrano avere tuttavia bisogno di un supporto
per laricercadel materialeutile per lostudio,siaessofornitodapartedellabiblioteca,del
docente chefornisceconsigli,di parioespertinellapropriadisciplinaallinternodiforumo
siti specifici. La tendenza allintermediazione e ad avvalersi del consiglio di studenti,
colleghi dicorsodeglianniprecedenti,docenticonfermatadal5,06%cherispondealtro:
sono citati i materiali didattici forniti dal docente, richieste di appunti ai compagni o ad
amici,di dispense aidocenti,di consigliad altri studenti o conoscenti.Cpoichisegnala
chesi rivolge al centro didocumentazione didattico, allOpac e arisorsesuTorrent,asiti
divenditadilibrionlineolibrerie.

PERCHE'STUDIAREINGLESE?
In questa sezione del questionario, abbiamo domandato al campione intervistato di
identificare quali siano le attivit (tra quelle elencate, derivanti dagli spuntideglistudenti
che hanno partecipato al focus group in presenza) in cui reputano utile conoscere
l'inglese.Diseguitoriportiamoidatiderivantidall'indagine:

per niente utile


utile

vitale

raccogliereinformazioniutiliquandosiviaggia

1.30%

47.60%

51.10%

comunicareeinteragireinviaggio

1.17%

31.65%

67.19%

andareavivereall'estero

1.43%

29.57%

69.00%

capireiterminiinglesichesiusanonelquotidiano

4.28%

55.64%

40.08%

conversareconpersonedidiversenazionalit

0.39%

44.62%

54.99%

specializzarsi(leggerearticoliscientifici)

2.46%

46.69%

50.84%

produrre materiale specializzato nella propria disciplina 4.15%


(tesi,articoliscientifici)

49.55%

46.30%

superarelaprovadiidoneit

62.00%

25.68%

esplorare opportunit e prospettive per un lavoro 1.43%


all'estero

34.63%

63.94%

essereassuntodaunadittastraniera

2.08%

32.81%

65.11%

affrontareuncolloquiodilavoroininglese

2.46%

23.87%

73.67%

scrivereuncurriculumvitae

6.74%

58.75%

34.50%

essere piu competitivo rispetto ad altri candidati a un 3.89%


postodilavoro

38.13%

57.98%

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

12.32%

Pag.5di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING

E' interessante notare, nello specifico, che (a fronte di risposte ricevute da 609 studenti
chehannosostenutolaprovadiidoneitlinguisticaalmenounavolta):
gli studenti ritengonol'inglese come abilit vitale per la comunicazione, iviaggi,gli
spostamenti, lavorativi e non, che si trovano ad affrontare durante la propria vita
(presenteofutura)
gli studenti ritengonol'apprendimento dell'inglesesia inprevalenza
utile
(e non, in
prevalenza,vitale) aifinidelsuperamentodellaprovadiidoneitlinguisticaprevista
dal proprio corso di studi (ma circa il 12% degli intervistati reputa invece inutile
apprendere l'inglese ai fini della prova di idoneit linguistica). A fini di maggiore
dettaglio si rileva che tra gli studenti che hanno risposto al questionario, 226
(29,31%) hanno frequentato il corso in preparazione allidoneit e 545 (70,69%)
nonlohannofrequentato.

Con riferimento alla prova di idoneit linguistica, di seguito lerispostedatedaglistudenti


allerelativedomande
Hai mai sostenuto l'esame di idoneit linguistica?
S(Y)
609 78.99%
NO(N)
162 21.01%
Se sostenuto
(609, 78,99%) dove?
All'Universit di Parma
In un'altra universit
Altro

497 81.61%
60 9.85%
52 8.54%

Chi ha indicato altro ha


specificato di aver sostenuto la
prova alle scuole superiori,
privatamente presso British
Council o Cambridge Institute,
di aver ottenuto specifiche
certificazioni in Italia o
allestero (IELTS, FCE, TOEFL).

SUPERAMENTO PROVA IDONEITA PREVISTA PER IL PROPRIO


CORSO DI STUDI
tra coloro che hanno sostenuto lidoneit linguistica (78,99%)
Si, la prima volta che la ho sostenuta
Si, ma la ho sostenuta pi di una volta
No, non la ho superata

512 84.07%
52 8.54%
45 7.39%

NUMERO DI VOLTE CHE SI E PROVATO A SOSTENERE LA PROVA


da parte di coloro che hanno sostenuto la prova pi di una volta (52,
8,54%) e la hanno superata
GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.6di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING
2 volte (A1)
da 3 a 6 volte (A2)
pi di 6 volte (A3)
Nessuna risposta

38
11
2
1

73.08%
21.15%
3.85%
1.92%

FREQUENZA AL CORSO PER LA PREPARAZIONE IDONEITA


LINGUISTICA
ALLUNIVERSITA DI PARMA
S (Y)
NO (N)

226 29.31%
545 70.69%

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.7di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING
Inoltre, gli studenti intervistati indicano una serie di ulteriori motivazioni per le quali
decidonodistudiarel'inglese,ovvero:
N.
occorrenze

Motivazioni
(suddiviseinmacroemicrocategorie)
bello

utile

perstudio

29

perlavoro

49

tempi

14

come sensodiappartenenzaa
unacomunitglobale

16

perrealizzazionepersonale

62

per arricchimento culturale


personale

58

inglese come base di 3


altrelinguestraniere

esercizioperlamente 19

ottenere/capire/legger 51
e informazioni in
inglese

per vedere video in 32


linguaoriginale

percomunicareovunque

75

viaggiare

interagireconstranieriinItalia

creare relazioni con altre


persone

18

capire meglio gli altri e il


mondo

24

capireistruzionioindicazioni

per adattarsi
moderni

ai

per trasmetterlo a propria


voltainfamiglia

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.8di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING
Infine, in questa sezione del questionario, agli studenti stato chiesto di provare ad
autovalutare le proprie competenze e il proprio "statodisalute"ininglese.Dopolavisione
dello spezzone di un film che simula un veloce colloquio lavorativo in lingua inglese (il
video visionabile qui: https://www.youtube.com/watch?v=4MqiHurbexE), agli studenti
viene in sostanza richiesto dirifletteresulle loro abilit linguistiche e capacitpersonalie
di provare a mettersi nei panni della protagonista, chiedendosi se sarebbero riusciti ad
affrontareilcolloquioomeno.
Il risultato delle riflessioni che questa attivit ha stimolato viene riportato nella tabella
seguente, dove gli studenti hanno indicato alcune delle aree nelle quali sisentonopi o
menofiduciosirispettoallepropriecapacitlinguistiche:
Autovalutazione
(elementirilevatisuddivisiinmacroemicrocategorie)

N.
occorrenze

cosa mi piacerebbe
averechenonho

28

conoscenza
un'ulteriore
straniera

di
lingua

10

per ci che riguarda


lalinguainglese:

157

pronuncia

34

registro

14

grammatica

30

conversazione,
comprensione

129

pratica

49

lessico

120

fluency

113

competenze
lavorative

99

non sareistatoingrado
di affrontare il colloquio
delvideo

214

perch avverto un senso


di(in)sicurezza

ma,
le capacit
mancanti sarebbero
facilmenteacquisibili

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

34
7

Pag.9di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING

all'estero

40

230

grazie alla mia arte di


arrangiarsi

10

sarei stato in grado di


affrontareilcolloquio

In aggiuntaagliaspettilinguistici,sonoemersedalleriflessionialcunecriticitdiordinepi
generalecheglistudentiritengonoinfluenzinolelorocapacitecompetenzelinguistiche:
(necessitdimaggiore)competitivitalivelloprofessionaleinternazionale
costi, intesi come accessibilit alle certificazioni internazionali ed alle esperienze
utiliperlapprendimentodellalingua
bassa scolarizzazione sindallinfanzia e nellascuola dell'obbligoerisultante livello
diinglesebassodegliitaliani
necessit di migliore comunicazione e disseminazione delle informazioni su
opportunitdiesperienzeperglistudentiesueventiinlinguainglese.

COSASERVEALTUOINGLESE?
In questa sezionedelquestionarioonline,abbiamodomandatoaglistudentidiindividuare,
sulla base di un elenco di elementi evidenziati dagli studenti che avevano a suo tempo
partecipato al focus group presenziale, quali sono le attivit che, a loro parere, sono
maggiormente utili per l'apprendimento della lingua inglese. Irisultatidell'indagine sonoi
seguenti:
strategie/modalit/attivitEFFICACIper
apprenderel'inglese(ounaltralingua
straniera)

non
funziona
pernulla

funzion
a

soggiorniallestero(studio,fiera,viaggio
studioscuolasuperiore,soggiorni)
scambicomunicativiconmadrelinguaoin
contestiinternazionali
scambicomunicativiinlinguastranieracon
italiani
materialedidatticotestualeinlinguainglese
(documentietesti,libridinarrativa)
svilupparelabilitdispeakingduranteun
corsodiinglese(perampliarevocabolarioper
scambiarsiopinionipervincerelatimidezza
peresserecostrettiadiscutereperdiscuterein
gruppo)
svilupparelabilitdiascoltoduranteuncorsodi
inglese,attraversostimolireali(canzoni,
pubblicit,video)

2.46%

25.03% 72.50%

1.43%

38.91% 59.66%

45.14%

46.82% 8.04%

8.82%

69.52% 21.66%

3.89%

45.40% 50.71%

5.58%

47.34% 47.08%

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

assolutamente
vincente

Pag.10di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING
svilupparelabilitdiascoltoecomprensione
6.49%
attraversolavisionedifilmsottotitolatiininglese

49.68% 43.84%

redarrereportereviewduranteuncorsodi
7.78%
inglese(permigliorareilpropriolivellodi
competenzagrammaticale,permigliorarela
linguanelproprioambitodisciplinare)
svolgereesercizidimatching/flashcard(tipo
7.78%
Memory)perapprendimento/sviluppodellessico

65.24% 26.98%

averecompiti/esercizidasvolgereacasa

22.44%

63.29% 14.27%

rispondereaquestionariiniziali,intermedie
finalipervalutare:illivellodiingressodello
studente,ilprogressodellostudente,illivello
finale(contantodivoto/esame)
mappementalicheschematizzinoilrapportotra
concettiaffinieche,allostessotempo,
permettanodidelinearelarelazionetratali
concettiinmanieragradualeeprogressiva
presentazionioralidapartedeglistudenti
basandosisuinputvisivi,audiovideo,
selezionatidaglistudentistessiinbaseaipropri
interessi
simulazionidicontestidilavoropseudorealie
interdisciplinari,dovesiinscenanorapportidi
lavoroeprofessionaliverosimilineiqualila
linguautilizzatalinglese.
stesuradiabstracteriassuntiderivantidalla
letturadiinputscrittidisciplinariquizdi
comprensionesuquantoletto/ascoltato/visto
attivitchemirinoadareapprofondimentie
spuntiperillavoroacasatalicheglistudenti
possanoarrivarealezionegipreparatie
consapevolidiqualesarlargomentostesso
dellalezione

21.01%

60.96% 18.03%

33.07%

51.49% 15.43%

14.92%

58.88% 26.20%

5.97%

53.44% 40.60%

15.95%

66.93% 17.12%

17.12%

64.33% 18.55%

65.24% 26.98%

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.11di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING
Inoltre,agliintervistatistato chiesto diindicaredelle ulterioristrategiedidatticheritenute
utili nell'insegnamento/apprendimento dell'inglese come lingua straniera. Ci che gli
studentisuggerisconopuessereriassuntonellaseguenteschematizzazione:
abilitlinguisticheinsegnate

listening

grammatica

reading

writing

speaking

conversazione

pronuncia

personalizzazione

verificacomprensione

valutazionecompetenzelinguistiche

personalizzazioneperlivelli

tutor

supporto,coaching

feedbackpersonalizzato

interessistudenti

motivazione

approcciopraticoerealistico

simulazioni articoli disciplinari in


ingleseacadwriting
situazioni, contesti e attivit reali e
realistici

colloquiodilavoro

simulazioni

collegamento
lingua/placement
(ancheall'estero)

articoli (di attualilt o scientifici) in


inglese

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.12di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING

coinvolgimento
studenti,interazioni

tagliopraticodellelezioni

attivittaskbased

degli

interazioniconmadrelingua

con

interazioni frontali
madrelingua
interazioni
online
madrelingua

con

incontriinterculturali

ricerche

interazione,didatticainterattiva

esposizionedapartedeglistudenti

dialogoediscussione

discussioneagruppi

attivitludiche,gioco

collaborazione,lavorodigruppo

laboratori,progetti
produzione di video da parte degli
studenti

usodellatecnologia

sfruttarepotenzialitsocialnetwork

utilizzodeitablet

usodiapplicazioniesistenti

elearning

materialedidatticoonline

videoconferenze

test/questionari online per


esercitarsi

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

videolezioni

Pag.13di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING
lezioni registrate disponibili
ancheonline
linguadellalezione

lezioniinteramenteininglese

traduzione

materialedidattico

libriinlinguaoriginale

realia

Dalla schematizzazionequiillustrata,emergenuovamenteunaparticolareattenzionedegli
studenti verso le abilit produttive e interattive della lingua inglese inoltre, sebbene le
tecnologie siano menzionate, esse non sembrano essere percepite come il punto di
partenza dal quale tendere ad un miglioramento dellapprendimento linguistico pi
prioritariosembra unnuovo approcciometodologico cheliproietti,perquantopossibile,in
unoscenariodifullimmersionedilezionimotivantechepresupponganointerazione.
Alcune di queste strategie didattiche suggerite servirebbero a risolvere delle criticit
nell'apprendimento/insegnamento della lingua inglese riscontrate dagli studenti stessi.
Nella successiva fase del questionario si chiestoal campione intervistatodi valutare le
strategie, in risposta alle criticit, proposte dai colleghi che hanno partecipato al focus
group in presenza. Di seguito, vengono proposte talistrategie con la relativa valutazione
deglistudentiintervistatinelquestionarioonline:

perniente
d'accordo

d'accordo

assolutamente
d'accordo

Linglese dovrebbe essere sviluppato 5.71%


maggiormente anche dopo/oltre lidoneit
linguistica, rendendolo come materia con
CFU a scelta in ambito disciplinare, o
riconoscendo nel curriculum di studio le
certificazioni e le attivit extra didattiche in
lingua.

38.00%

56.29%

Occorre migliorare le dotazioni tecnologiche 12.19%


delle aule: utilizzare materiali multimediali
utile, ma perde utilit nelmomentoincuinon
adeguatoalcontestoambientale.

53.05%

34.76%

Con grandi numeri, non c rapporto diretto 8.95%


tra docente e studente. Questo potrebbe
essere ovviato rendendo disponibile il
materiale online per il riascolto a casa, per
modulare la fruizione dei contenutirispettoal
proprio ritmo di apprendimento, oppure per

45.78%

45.27%

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.14di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING
dare del materiale extra per esercitarsi
ulteriormente (con video extra interessanti e
stimolanti).
Per migliorare la motivazione, i contenuti a 4.28%
lezione dovrebbero essere pi pratici,
funzionali e attuali, che siano conoscenze
direttamente
spendibili
nella
realt
professionale

43.97%

51.75%

Lidoneit linguistica dovrebbe essere 4.28%


comparata ai livelli di certificazione
internazionale, cos da farla valere anche in
ambitolavorativoodistudiinternazionali.

22.05%

73.67%

Bisognerebbe commensurare i successi a 10.38%


livello
oggettivo
(su
certificazione
internazionale)
alla
qualit
dellinsegnamento, per dare un feedback
anche ai docenti su cosa migliorare e cosa
va bene (perch ci sia un dialogo costruttivo
tradocentiestudenti).

48.51%

41.12%

Riguardo ai dati rilevati, sembra interessante notare che il maggiore accordo tra gli
studenti che hanno partecipato al focus group inpresenza e quelliche hanno risposto al
questionario online si riscontra nelle riflessioni relative alla prova di idoneit (che gli
studentivorrebberofosseunacertificazionevalevoleinternazionalmente)enellanecessit
di sviluppo delle abilit relative all'inglese anche successivamente rispetto al
conseguimento dell'idoneit linguistica. Di contro, gli studenti che hanno partecipato
all'indagineonline non sembrano essere d'accordo sullanecessit diadeguareglispazie
di dotarli di strumenti tecnologici idonei, elemento questo che pare sottolineare
nuovamente la necessit di non considerare lo sviluppo tecnologico come priorit
d'azione, ma che potrebbe essere anche collegato alla diversit di aree disciplinari di
provenienza,allequalicorrispondonodotazioniinfrastrutturaliestrumentalidifferenti.

Inoltre, agli studenti stato chiesto di esprimere eventuali altre strategie risolutive delle
criticit che hanno riscontrato nell'apprendimento/insegnamento della lingua inglese.
Pertanto, si riportano di seguito, le criticit e i bisogni rilevati dal campione di studenti
partecipanti al questionario online e si presentano le soluzioni proposte dalcampione di
studentiparteipantialquestionarioonlineperfronteggiareallecriticitindividuate.

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.15di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.16di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING

Ulteriorisoluzioniproposte
inglese comeattivit didatticaelettiva (ADE)
ascelta
corsidiingleseaggiuntivi

internazionalizzazione

organizzazioneeventiininglese
soggiorni,
scambi
culturali,
internazionali,esperienzeestero
gruppi misti/ interazione studenti
italiani/stranieri,ERASMUS
accoglienzastudentistranieri
visitingprofessorsmadrelingua
progettiinternazionali

rapporticonrealtlavorative

intensificazione rapporti con realt


professionali
comunit,network,partnership
attenzioneaglistudentilavoratori

valorizzazione
competenza

dei

diversi

livelli

di

alfabetizzazioneinformaticaperglistudenti

esporsi, in maniera costante, ad un


"ambienteinglese"

"vivere"lalingua.
apprendimento inglese come parte
naturaledellapropriavita

spaziadeguatiperinterazioni

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.17di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING

IMPORTANZADELLECERTIFICAZIONILINGUISTICHE
E stato chiesto agli studenti: Quanto sono importanti per te le Certificazioni Linguistiche
Internazionali (CLI)? chiedendo di dare unindicazione dellimportanza su una scala da 1 a 5 (1=
pocaimportanza,5moltaimportanza).

COSASUGGERISCIDIINNOVATIVO?
Nell'ultima parte del questionario proposto, tramite un'attivit di problem solving, agli
studenti stato chiesto di suggerire nuove metodologie, strumenti e pratiche didattiche
possibilidaapplicareincontestouniversitario.
Le strategie maggiormente sottolineate in questo frangente sono gi emerse nelle fasi
precedentidelquestionario,esonoleseguenti:
esporsiinmanieracostanteadunambienteinlinguainglese
organizzareeventiescambiinternazionali
intensificareirapportitrastudiouniversitarioemondodellavoro
metodologia, materiali e attivit didattiche di insegnamento pi attuali, motivanti e
coinvolgenti,ludiche,professionalizzantierispondentiallenecessitdidattichedegli
studenti(conconseguenteaggiornamentoprofessionaledeidocenti)
insegnamentodellalinguaafavoredell'interazioneecomunicazione
creazionedicomunit,networkepartnershipalivelloprofessionaleedaccademico.

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.18di19

ENGpower
Azione 2, Progetto UNIPR e E-LEARNING
Per quanto riguarda, nel dettaglio, gli strumenti tecnologici, gli studenti paiono tendere a
dare per scontata lesistenza di infrastrutture (dotazione aule, connessione, aule
mutlimediali) e strumenti (dispositivi disponibili, biblioteche reali e digitali, contenuti
multimediali, applicazioni mobili) ed il loro corretto funzionamento, a frontedel fatto che,
come rilevatotalvolta nelle criticit,lasituazionereale possarisultaredifferente.Comegi
evidenziato, tuttavia, ritengono che questo non sia sufficiente, ed auspicano un uso
appropriatodeglistrumentitecnologiciasupportodellapprendimento.
Ritengono, ad esempio, che varrebbe la pena sfruttare in modo adeguato le potenzialit
dei social network e delle piattaforme online, che servirebbero applicazioni adeguate ai
bisogni, che dare lopportunit di utilizzare vari dispositivi ai fini dellapprendimento
sarebbeutiledarebberoinoltremaggiorerilevanzaaqueglistrumentichepossonotrovare
unapotenzialesuccessivautilizzazioneinambitoprofessionale.
Per quanto specificatamente attiene alle metodologie ed alle attivit didattiche di
insegnamento, il miglioramento delle quali parso un aspetto da pi partiemerso come
prioritarioegicitato,glistudentiritengonospecificatamenteauspicabile:
un ampliamento delle abilit ecompetenze insegnate e verificate,chevada inuna
direzionediapprendimentodellalinguaa360gradi
personalizzazione dellapprendimento(attenzioneaglispecificiinteressi,coachinge
tutoring,feedback,personalizzazioneperlivellidicompetenza)
approccio pratico e realistico allapprendimento della lingua (con simulazioni,
contestualizzazionedellapprendimento, attivittaskbased,collegamentotralingua
eplacement
coinvolgimento dello studente nel processo di apprendimento e aumentata
interazione (didatticainterattiva,interazioniconmadrelingua,dialogoediscussione,
collaborazione e lavoro di gruppo, attivitludiche,laboratori e progetti, produzione
divideodapartedeglistudenti).

I rapporti elaborati relativamente alle indagini ENGpower da parte di Alessandra Giglio,


Sara Valla, Gillian Mansfield (Gruppo ENGpower) sono distribuiti con Licenza Creative
CommonsAttribuzioneNoncommercialeNonoperederivate4.0Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalit della presente licenza possono essere disponibili
contattandoengpower@unipr.it

GruppoENGpower(AlessandraGiglio,GillianMansfield,SaraValla)

Pag.19di19