Sei sulla pagina 1di 6

Perch Pitagora, Ippocrate,

Leonardo e moltri altri grandi


erano vegani? E nessuno lo
dice

Pitagora, Socrate, Platone, Ippocrate, Paracelso, Galeno,


Leonardo Da Vinci, Giordano Bruno, il Buddha, Thoreau,
Gandhi, Tolstoj, Voltaire, Schopenhauer, Virgilio, Dante,

San Francesco, Voltaire, Newton, Van Gogh, NIkola Tesla,


Albert Einstein e tanti altri grandi si sono alimentati a
base di frutta e verdura. Eppure la nostra societ lo fa
sembrare qualcosa di eccentrico e da arginare, un errore
che espone a malattie come anemia, debolezza, perdita di
peso e alla fine la morte. Purtroppo viviamo in una societ
al rovescio dove lunico interesse quello di mantenere lo
status quo che conviene alle case farmaceutiche e al
Codex Alimentarius. Lalimentazione vegetale, studi alla
mano, lalimentazione naturale delluomo che promuove
il benessere e la forza del corpo e della mente.
La cecit moderna mette i brividi, milioni di zombie che credono
di pensare autonomamente ma che in realt sono solo splendidi
cloni pappagali di un sistema che non ammette libert di
pensiero, pena lesclusione.
Molti eroi, filosofi, grandi uomini del passato continuano ad
essere studiati nelle scuole, eppure nessuno si sofferma su come
vivevano e cosa mangiavano?
Vi sembra un dettaglio irrilevante che gente come Pitagora,
Ippocrate, Aristotele, Platone, Galeno, Seneca e tanti altri
mangiavano soltanto vegetali?
Addirittura alcuni solo frutta! Proprio lui, lo stesso Ippocrate,
padre della medicina e oggi vivo ancora nelle nostre teste per il
famoso giuramento, mangiava solo vegetali.
Soffermiamoci, solo per un attimo, su una delle frasi, che, forse,
dovrebbero essere appese alla porta di ogni casa. La frase del
medico greco Ippocrate:
La natura Sovrana Medicatrice dei mali. Primo non nuocere.
Laria pura il primo alimento e il primo medicamento. Nessun
veleno serva mai a curare un malato! E qui sul non nuocere e
nessun veleno si potrebbe aprire un deliziosa e forse, scomoda,
per alcuni, discussione considerando le tossine prodotte dalla
digestione delle proteine animali. Luomo infatti a differenza degli

animali carnivori non ha lenzima uricasi che serve a sciogliere


lacido urico che si forma ed molto pericoloso; non ha un
intestino corto e cos la carne imputridisce permanendo troppo
tempo in un intestino lungo; non ha un ph dello stomaco acido
abbastanza come quello dei carnivori e quindi la carne non viene
digerita correttamente producendo scarti che appesantiscono
lintero sistema; luomo ha invece la dentatura e la mandibola
mobile come gli animali frugivori. Si potrebbe approfondire ma ci
sono molti articoli e libri sullargomento che si possono
consultare. [Vedi I Segreti del PH: come usarlo per un Corpo
Sano e pieno di energia e Luomo si nutriva di sola
frutta Lo dimostra uno studio paleontologico]
Ma non solo i greci e gli egizi seguivano la natura delluomo, la
stessa naturale abitudine avevano anche altre popolazioni come
i romani che addirittura, secondo diverse fonti fra cui Marco
Porcio, testimonia nei suoi scritti che i romani sono stati sani,
quando il medico era vietato ai cittadini, per la bellezza di 600
anni con unalimentazione prevalentemente di vegetali come le
rape e il cavolo.
Ma allora perch continuiamo a tradurre i versi di questi signori e
a non approfondire chi erano veramente? Poi ci sono altri
personaggi nella storia che avevano capito chi era luomo e
hanno cercato di diffondere delle verit spesso oscurate o
ritenute di scarsa importanza.

Pitagora
Amici miei, evitate di corrompere il vostro corpo con cibi impuri;
ci sono campi di frumento, mele cos abbondanti da piegare gli
alberi dei rami, uva che riempie le vigne, erbe gustose e verdure
da cuocere. La terra offre una grande quantit di ricchezze, di
alimenti puri, che non provocano spargimento di sangue n
morte; solo le bestie soddisfano la loro fame con la carne, e
neppure tutti loro, perch i cavalli, bovini e pecore vivono
sullerba.
Coloro che uccidono gli animali e ne mangiano le carni saranno
pi inclini dei vegetariani a massacrare i propri simili.
Qualsiasi cosa un uomo faccia agli animali, gli verr ripagata con
la stessa moneta.
Leonardo Da vinci
Colui che non rispetta la vita non la merita. Moltissimi cuccioli di
questi animali verranno portati via, squarciati e massacrati
barbaramente.

Ho fin dalla tenera et abiurato luso di carne, e verr il tempo in


cui uomini come me guarderanno lomicidio degli animali che ora
guardano lomicidio degli uomini.
Lev Tolstoj
Uccidendo, luomo sopprime anche in se stesso le pi alte
capacit spirituali, lamore e la compassione per le altre creature
viventi e, sopprimendo questi sentimenti, diventa crudele.
Einstein
La scelta di vita vegetariana, anche solo per i suoi effetti fisici
sul temperamento umano, avrebbe uninfluenza estremamente
benefica sulla maggior parte dellumanit.
San Giovanni Crisostomo
Ci comportiamo come lupi, come leopardi, anzi peggio di loro,
perch la natura ha previsto che essi si nutrano in quel modo, ma
noi, ai quali Dio ha dato la parola e il senso della giustizia, siamo
diventati peggio delle belve feroci.
Henry David Thoreau
vergognoso che luomo sia carnivoro. vero: egli pu vivere e
vive sfruttando gli altri animali, ma questo un bel misero modo
di vivere, come sanno coloro che mettono in trappola un coniglio
o uccidono agnelli, e colui che insegner alluomo a convertirsi a
una dieta sana e non violenta sar considerato un benefattore
per lumanit.
Gandhi
Bisogna correggere la falsa credenza che la dieta vegetariana ci
renda deboli, passivi e abulici. Io davvero non credo che la carne
sia assolutamente indispensabile per nessun motivo. Sento che il
nostro progresso spirituale ci porter inevitabilmente a smettere
di uccidere gli animali per soddisfare esigenze materiali.
George Bernard Shaw
La domenica noi preghiamo che la luce illumini il nostro
cammino! Siamo stanchi di guerre, non vogliamo combattere, e
tuttavia ci nutriamo di morte. Io dimostro la mia et, sono gli altri

che sembrano pi vecchi? Daltra parte, che cosa vi aspettate da


gente che si nutre di cadaveri?
Jean Jacques Rousseau
Gli animali che voi mangiate non sono quelli che ne divorano
altri; voi non mangiate gli animali carnivori, bens li utilizzate
come modelli. Voi siete affamati unicamente delle creature dolci e
gentili che non fanno alcun male a nessuno, che vi seguono, che
vi servono, e che sono da voi divorate quale ricompensa ai servigi
che vi rendono.
Arthur Schopenhauer
La presunta mancanza di diritto negli animali, lillusione che le
nostre azioni verso di loro siano senza importanza morale o,
come si dice nel linguaggio di quella morale, non esistano doveri
verso gli animali, una rivoltante grossolanit e barbarie
dellOccidente, la cui fonte sta nel giudaismo.
E allora?
Perch continuare a nascondere queste verit? Perch non
diffonderle? Perch osannare Pitagorasolo per il teorema o
quello che ci conviene? Questi signori del passato basavano la
loro cultura e conoscenza sulla natura. Seguivano solo
lalimentazione che la natura ha previsto per luomo.
Il corpo umano si alimenta non solo di cibo materiale, come aria,
acqua, sole e dei magnifici prodotti che la natura ci offre, ma
anche di buoni pensieri, di etica, di valori morali e di spiritualit.
Siccome ho toccato argomenti anche delicati, il rischio di lasciare
lamaro in bocca a chi non condivide esiste sicuramente. Ma non
mia intenzione creare tensione ed offesa in alcuno, qualunque
siano le vostre convinzioni.
Il cibarsi di carne un residuo della massima primitivit;
il passaggio al vegetarismo la prima e pi naturale
conseguenza della cultura.
Lev Tolstoj