Sei sulla pagina 1di 2

Verso una scuola per tutti: dalla pedagogia generale alla pedagogia speciale (II lezione)

Educazione: duplice etimologia. Educere: tirare fuori; edere: mangiare, nutrirsi.


- Concezioni pedagogiche che hanno privilegiato l'uno o l'altro aspetto.
1) Platone: Repubblica. Mito della caverna: le ombre e la realt vera. Il mito pu essere
letto come immagine di un'esperienza di formazione (un'esperienza educativa, in senso
forte). La verit come qualcosa che ci conduce a riformulare globalmente il nostro rapporto
con il mondo. Socrate: vive la fase del passaggio ad una forma di governo democratico.
Anche la Sofistica: i sofisti sono professionisti della conoscenza. La persuasione come
elemento centrale per la partecipazione alla vita della polis. Socrate un ricercatore di
verit: ci che vero non pu essere in contraddizione con se stesso. Maieutica: idea della
verit come qualcosa che si trova in noi stessi (conoscere come ricordare). L'educazione
sempre auto-educazione (il processo educativo non qualcosa che viene imposto
dall'esterno). L'educatore visto come un facilitatore, che si prende cura del fanciullo per
fare emergere ci che gi presente in lui e implicito.
2) Rousseau: costituisce una sorta di spartiacque nella storia della pedagogia. Viene
considerato il fondatore della pedagogia moderna. Un illuminista sui generis. Se il progresso delle
arti e delle scienze abbia favorito o meno il progresso dell'umanit (tema): per Rousseau, la
risposta no. L'uomo naturalmente buono, la societ che lo corrompe. I bambini e i ragazzi
devono essere educati e nutriti al di fuori della societ, che fonte di corruzione. Emilio: romanzo
di formazione. Educazione di un fanciullo dalla nascita al momento in cui si sposa. Emilio diventa
maggiorenne nel momento in cui stipula un contratto con la societ (= matrimonio). Idea di
educazione in Rousseau: si parla di educazione negativa. L'educatore non deve imporre la sua
concezione, ma limitarsi a sorvegliare il processo dell'educazione naturale (evitando che questo
processo sia influenzato e ostacolato da altri fattori). Metafora pedagogica del giardiniere.
- Tra i due concetti di educazione i nessi sono molto stretti: anche il giardiniere colui che
porta alla luce le potenzialit insite nella natura del fanciullo. Obiettivi dell'educazione: sotto il
concetto di formazione (Bildung).
Forma. In ambito religioso, la formazione pu far riferimento ad un modello di perfezione
riconosciuto attraverso la figura di Cristo. Imitatio Christi (Tommaso da Kempis).
Dal modello religioso cristiano ha cominciato a staccarsi la pedagogia in et illuministica. Kant:
l'uomo diventa maggiorenne quando fa valere l'autorit della ragione.

Pedagogia speciale. una parte della pedagogia che riguarda le persone in situazione di disabilit,
con deficit di vario tipo. Idiota, deficiente, handicappato, disabile, diversamente abile: la
terminologia muta e si consuma piuttosto rapidamente nel corso del tempo.
Nell'antichit non c'era attenzione per la disabilit. Nel '500 si comincia a prestare attenzione verso i
sordomuti, nel '600 verso i ciechi. In questo periodo, con la nascita del metodo scientifico, vengono
superati alcuni pregiudizi. Si introduce l'idea di una funzione vicariale dei sensi: un senso pu
essere uno strumento per sopperire ad un altro senso. Recupero di funzioni che si ritenevano del
tutto compromesse. [Diderot: Lettera sui sordomuti. Lettera sui ciechi].
Nel '600, educazione dei sordomuti: il recupero deve avvenire attraverso il metodo orale o
tramite la lingua dei segni? Grosso dibattito. Per i ciechi, invenzione del metodo Braille (quando?).
Ma la vera origine della pedagogia speciale, come mutamento di paradigma educativo, avviene con
un fatto singolare. 1797: nel Vayeron, viene trovato un bambino di 10 anni, completamente muto e
che si muove a quattro gambe (ci che si chiamava feral child, bambino selvaggio). Altro caso
molto noto: Kaspar Hauser [ved.]
Nel 1758 Linneo parla di bambini selvaggi. Distinzione tra homo sapiens e homo troglodites.
Nell'homo sapiens ci sono quattro tipologie. 1) europeo, 2) americano, 3) asiatico, 4) africano (in
ordine di valore). Nell'anormale c' il deforme e il ferus (selvaggio, muto, peloso, a quattro
gambe).
Due medici: Pinel sostiene che il ragazzo ritrovato nel Vayeron dev'essere considerato
irrecuperabile. Itard: si oppose a Pinel, il ragazzo non un idiota, ma semplicemente non ha
svolto alcuna esperienza formativa (deprivazione). Itard si prende cura del ragazzo: alcune funzioni
verranno almeno in parte recuperate, altre no (Victor cos fu chiamato non imparer a parlare).
Tuttavia, l'attenzione pedagogica di Itard aprir la strada ad altri pedagogisti (idea del recupero di
potenzialit). A Itard possono dunque essere ricondotte le origini della pedagogia speciale.