Sei sulla pagina 1di 23

RAPPORTO DI PROVA

STUDIO SULLEFFETTO DELLE INIEZIONI INTRADERMICHE


RIPETUTE DI UNA SOLUZIONE ACQUOSA STERILE 0.5% DI
MONOMETILTRISILANOLO ORTOIDROSSIBENZOATO DI SODIO
CONJONCTYL,
SULLA CORREZIONE ESTETICA DELLE RUGHE DEL VISO

SOMMARIO
RIASSUNTO.3
PRODOTTO STUDIATO.3
OBIETTIVO DELLO STUDIO....3
CALENDARIO DELLA PROVA.4
CRITERI DI VALUTAZIONE E PIANO SPERIMENTALE..4
POPOLAZIONE4
MODALIT DI TRATTAMENTO..5
CONCLUSIONI.5
1. OBIETTIVO DELLO STUDIO.6
2. PRODOTTO STUDIATO...7
3. POPOLAZIONE..7
3.1 RISULTATI INTERMEDI A S12..7
3.2 RISULTATI INTERMEDI A S24..8
3.3 RISULTATI FINALI A S52 (incluse le osservazioni a S36 e S52).....8
4. METODOLOGIA8
4.1 MODALIT DI TRATTAMENTO...8
4.1.1 Cronologia..8
4.1.2 zone trattate....8
4.1.3 materiale di iniezione..........9
4.1.4 tecnica di iniezione...9
4.1.5 cure di accompagnamento....10
4.2 METODO DI VALUZIONE....11
4.2.1 Ritmo e natura degli esami.11
4.2.2 Criteri di valutazione e di efficacia....11
4.3 ANALISI DEI RISULTATI....12
4. RESULTATI...13
5.1 RISULTATI INTERMEDIARI A S12 ....13
5.1.1 Apprezzamento dei pazienti ...13
5.1.2 Analisi del micro-rilievo......14
5.2 RISULTATI INTERMEDIARI A S24....20
5.2.1 Apprezzamento dei pazienti20
5.3 RISULTATI FINALI A S52 (incluse le osservazioni alla S36 e
S52)....21
5. CONCLUSIONI.23
6.1 Efficacia .23
6.2Tolleranza .24

RIASSUNTO

PRODOTTO STUDIATO

Dispositivo medico CONJONCTYL: soluzione sterile di monometil trisilanolo ortoidrossibenzoato di


sodio, associando un salicilato e del silicio bio-disponibile.

OBIETTIVO DELLO STUDIO

A seguito richiesta da parte dei laboratori SEDIFA, stata effettuata una valutazione dell'efficacia e della
tolleranza di CONJONCTIL proprio come dispositivo medico per la correzione delle rughe del viso
quando vien iniettato in modo ripetuto in situ, per via intradermica secondo le differenti tecniche proposte
dal promotore (multi - puntura, retro-tracciatura o combinazione delle due tecniche).
Questa parte del rapporto integrante di un protocollo pi esteso, si limita alla presentazione dei risultati legati
all'efficacia del dispositivo valutato a partire da un iconografia macrofotografica, di un'analisi di impronte
cutanee fatte sulle zone trattate e dell'apprezzamento dei volontari con lutilizzo di una scala visuale
analogica.

PROMOTORE

LUOGO DI STUDIO

SEDIFA
4av. Du prince hrditaire Albert
MC 98000 MONACO
SERVICE DE DERMATOLOGIE
Professeur J.J. Bonrandi
Hpital de la Timone
Bd Jean Moulin- 13005 MARSEILLE
DERMEXPERT
LABORATOIRE DEXPLOITATIONS CUTANEES
117/119 Quai de Valmy
75010 Paris

ESECUTORI
Marsiglia :
Parigi :

-Professeur J.-J. BONERANDI (investigatore principale)


- Docteur Danielle BOURDET
- Docteur Annie BARRADE
- Docteur Luc SULIMOVIC

COORDINAMENTO

DERMEXPERT
Telefono : 01 53 35 82 30 Tlfax : 01 53 35 82 31

CALENDARIO DELLA PROVA


Giugno 98 - giugno 99

CRITERI DI VALUTAZIONE E PIANO SPERIMENTALE

Prova prospettiva in aperto, su un centinaio di donne; visite di controllo a S6, S12, S24, S36 e S52,
comprendente:
trattamento e seguito
GO
Verifica clinica dei criteri di introduzione o meno
Bilancio biologico e para-clinico
NFS-VS, enzimi epatica serico
Radiologia dei polmoni
Elettrocardiogramma
Dermotest
Correzione estetica
iniezione intradermica in situ in 1 - 3 zone rugose
del viso (100 casi)
Tolleranza Locale
Esame Clinico (100 casi)**
Valutazione visuale analogica per la paziente
volontaria 100 casi
Foto macroscopici (50 casi)
Analisi di immagine su impronte delle zone
trattate

S1

S2

periodo
S6
S12

S24

S36

S52

100
casi

100
casi

50
casi

2. POPOLAZIONE
Del G0 alla S12: 98 donne di et media 49,5 6 anni che giustificano del trattamento per
CONJONCTYL nelle regioni delle zampe di gallina, n =97, e / o sopraciliare (n = 89).
Della S24 alla S52: 96 pazienti di cui 95 hanno ricevuto le iniezioni agli zampe di gallina e 88 al livello
o sopraciliare.

MODALIT DI TRATTAMENTO
3 iniezioni intradermiche distanziate in media di una settimana, a livello delle zampe di gallina e/o dei
solchi sopraciliari, in ragione di 0,26 - 0,40 ml per zona, in funzione dei bisogni individuali e del tipo di
pelle.

CONCLUSIONI

Le impronte cutanee mostrano un miglioramento statisticamente significativo dovuto al rilievo cutaneo


sulle rughe che si trovano in una pelle spessa a livello del solco sopraciliare, mentre il rilievo cutaneo della
pelle fine delle zampe di gallina non migliora in modo favorevole.
Peraltro, la diminuzione durante la reiterazione delle iniezioni del volume iniettato, correlato al volume da
colmare, in favore di un efficace riempimento dei solchi fin dalle prime iniezioni di CONJONCTYL.
La percezione dei pazienti volontari stessi denota un miglioramento globale, su 12 mesi di osservazione,
statisticamente significativa, raggiungendo in media il 40% fin da 3 mesi su tutte le zone iniettate,
mantenendosi a 6 mesi, poi regredendo leggermente (35% dopo 1 anno) a livello sopraciliare.
Il miglioramento soggettivo resta significativo 1 anno dopo le iniezioni.

1. OBIETTIVO DELLO STUDIO


Il

dispositivo

medico CONJONCTYL una soluzione sterile di monometiltrisilanolo


ortoidrossibenzoato di sodio, associante un salicilato, destinato ad attenuare le reazioni infiammatorie
locali secondarie all'iniezione intradermica, e del silicio biodisponibile di cui l'importanza strutturale e
metabolica in seno ai differenti tessuti congiuntivi, del derma cutaneo in particolare, ben conosciuta.
Lobiettivo dello studio consisteva in un approccio dell'efficacia del prodotto per questa indicazione, tramite
l'illustrazione macrofotografica, tramite l'analisi di immagini su impronte cutanee delle zone trattate e per
l'apprezzamento soggettiva dei volontari stessi.
Questo studio aperto iniziato su 103 donne volontarie sane, con rughe nelle zone zampe di gallina e/o
sopraciliare, migliorabili con riempimento intradermico; le 103 volontarie rispondevano all'insieme dei
criteri di selezione e non, e presentavano dei bilanci paraclinici normali (ECG, bilanci biologici e radiologici,
come previsti preliminarmente alla 1iniezione).
Il prodotto studiato stato somministrato in 3 sedute di iniezioni intradermiche, distanziate ciascuna da 1
settimana.

L'efficacia del prodotto stata valutata in vivo per le seguenti tecniche non invasive: trattamento
informatico di immagini sulle impronte cutanee, scala di valutazione visiva analogica di 100 mm per le
volontarie. stata illustrata dalle fotografie macroscopiche (centro di Parigi).
RIASSUNTIVO DEGLI ESPERIMENTI IN VIVO ESEGUITI DURANTE LO STUDIO
-

Fase 1 : Esame clinico, bilancio biologico (NFS-VS, enzimi epatici), radiologia dei polmoni,
ECG, fotografie, impronte cutanee,: al giorno 0
Fase 2 : Correzione del rilievo cutaneo per iniezione intradermica in situ: al giorno 0,
settimana 1, e settimana 2.
Fase 3 : Studio della tolleranza clinica ed apprezzamento dell'efficacia da parte del paziente
e/o esplorazioni obiettive: al giorno 0, settimana 1, settimana 2, settimana 6, settimana 12,
settimana 24, settimana 36, settimana 52.

2. PRODOTTO STUDIATO
Il monometil trisilanolo ortoidrossibenzoato di sodio in soluzione sterile (Conjonctyl), era presentato in
fiale sigillate, somministrate in dosi da 10 ml - 5ml per volontaria e per seduta di iniezione.
3. POPOLAZIONE
La popolazione inclusa nello studio, vale a dire 103 volontari, rispondevano all'insieme dei criteri di
selezione definiti dal protocollo ed il suo emendamento.
3.1 RISULTATI INTERMEDI ALLA SETTIMANA 12
Sui 103 volontarie inclusi, necessario segnalare 5 abbandoni durante lo studio a questo stadio della prova,
(allegato XIV capitolo 3) da ci l'effettivo di 98 sui quali si analizzano i risultati a 3 mesi:
- Paziente P36, persa di vista dopo la prima iniezione, (non si presentata allappuntamento
della settimana 1, non ha risposto al telefono, non ha risposto ad una lettera di sollecito),
- 3 abbandoni dopo la prima iniezione al giorno 0, su richiesta dei pazienti, per ragioni
indipendenti del trattamento studiato,
- Un abbandono dopo la settimana 6, su richiesta del paziente M29, per problemi di
disponibilit.
La situazione effettiva alla S12 dunque di 98 pazienti che hanno seguito l'interezza degli esami, iniezioni e
bilanci di controllo previsti dal protocollo di studio su 3 mesi.
Le caratteristiche individuali di queste persone sono indicate nellallegato XIV capitolo 1.
I Risultati intermediari alla settimana 12 riguardano 98 donne di et media 49,5 6 anni (minimo: 38 anni,
maximo: 63 anni), di razza caucasica per 97 soggetti ed una meticcia, e i cui fototipi erano ripartiti come
segue: 5 fototipi I, 19 fototipi II, 65 fototipi III, e 9 fototipi IV. La loro pelle, sana peraltro, presentava delle
rughe cutanee che giustificavano un trattamento con CONJONCTYL nelle zone con zampe di gallina
(n =97) e/o la regione sopraciliare ( n =89)
Per ciascuna delle volontarie selezionate, gli antecedenti medici e i trattamenti effettuati prima della
selezione non erano redibitori per la partecipazione alla prova.
I trattamenti concomitanti (Allegato XIV Capitolo 2) in corso al giorno 0, non erano influenti sullo stato
cutaneo ed i parametri analizzati.

3.2 RISULTATI INTERMEDI ALLA S24

Si menzionano due abbandoni della prova alla settimana 24 :


- Paziente P48 : persa di vista (non si presentata allappuntamento della settimana 24, non ha
risposto al telefono, non ha risposto ad una lettera di sollecito)
- Paziente M26, esclusione per ragione di salute non correlato al trattamento effettuato.
Risultati Intermediari della settimana 14, sono dunque a proposito di 96 pazienti da cui 95 avevano avuto le
iniezioni al livello delle zampe di gallina e 88 avevano avuto le iniezioni al livello intersopracciliare.
3.3 RISULTATI FINALI ALLA S52 (INCLUSE LE OSSERVAZIONI ALLA S36 E S52)
Non stato registrato alcun abbandono delle prove, n alla settimana 36, n alla settimana 52; i risultati
finali su 1 anno di studio sono dunque su 96 soggetti sui quali 95 pazienti hanno ricevuto le iniezioni a
livello delle zampe di gallina e 88 hanno ricevuto iniezioni a livello sopraciliare.

4. METODOLOGIA
4.1 MODALIT DI TRATTAMENTO
4.1.1 Cronologia
Il prodotto stato somministrato alle volontarie, tramite iniezioni intradermiche, ripetute in situ al giorno 0,
alla settimana 1 ed alla settimana 2, cio 3 sedute distanziate di 7 - 8 giorni circa (tra 4 - 11 giorni a seconda
dei programmi di ogni centro ed alle volontarie stesse).
Non sono stati registrati casi di reazione locale per intolleranza cutanea tale da annullare liniezione
successiva.

4.1.2 Zone trattate


Zampe di gallina ( 2A e 2B)

zona T (1)

Entrambe

97 volontarie

89 volontarie

88 volontarie

N totale = 98 pazienti dei quali 9 hanno ricevuto una iniezione esclusivamente a livello delle zampe di
gallina, e 1 a livello della fronte, in funzione dei bisogni individuali.

4.1.3 Materiale utilizzato per liniezione

Il Materiale utilizzato era definito dal protocollo: siringa usa e getta ed ago usa e getta di 4 mm di lunghezza
e di 3,5/10 mm di diametro per la tecnica multi-iniezione, e/o ago usa e getta di 13 mm di lunghezza e di
3/10 mm di diametro (tipo 30G-1/2) per la tecnica di retro-tracciatura.
Il materiale utilizzato conforme al protocollo previsto per le pazienti, eccetto le volontarie M08, M17, e
M28.
Per queste pazienti, stato utilizzato un ago pi fine per determinare l'influenza dell'ago sul dolore provato
durante l'iniezione. Questa prova non ha permesso di diminuire il dolore, non l'ha amplificato, poich
diminuendo il diametro dell'ago doveva essere compensata da una pressione pi forte per iniettare lo stesso
volume.
4.1.4 Tecnica di iniezione
Alla Giornata 0

Multi-iniezione (A)

Retro-tracciatura (B)

Combinazione (C)

zampe di gallina D
n = 97
G

1 volontario (1%)
1 volontario (1%)

46 volontarie ( 47,5%)
47 volontarie (48,5%)

50 volontarie (51,5%)
49 volontarie (50,5%)

Rughe sopraciliari
n=89

0 volontarie

39 volontarie (44%)

50 volontarie (56%)

Multi-iniezione (A)

Retro-tracciatura (B)

Combinazione (C)

zampe di gallina D
n = 97
G

4 volontarie (4%)
3 volontarie (3%)

42 volontarie ( 43,5%)
43 volontarie (44,5%)

51 volontarie (52,5%)
51 volontarie (52,5%)

Rughe sopraciliari
n=89

3 volontarie (3,5%)

39 volontarie (44%)

50 volontarie (58,5%)

Multi-iniezione (A)

Retro-tracciatura (B)

Combinazione (C)

zampe di gallina D
n = 97
G

12 volontarie (12,5%)
13 volontarie (13,5%)

33 volontarie (34%)
33 volontarie (34%)

52 volontarie (53,5%)
51 volontarie (52,5%)

Rughe sopraciliari
n=89

27 volontarie (30,5%)

9 volontarie (10%)

50 volontarie (59,5%)

N = 98 pazienti
Alla Settimana 1

N= 98 pazienti
Alla Settimana 2

N= 98 pazienti

volume iniettato

A G0
AS1
AS2

zampe di gallina (n = 97)


0,38 0,16 ml
0,32 0,12 ml
0,26 0,09 ml

Rughe sopraciliari ( n=89)


0,40 0,15 ml
0,34 0,11 ml
0,34 0,13 ml

La diminuzione del volume iniettato durante la reiterazione delle iniezioni normale per i prodotti di
riempimento delle rughe.
4.1.5 Cure
Non stato applicato alcun anestetico topico prima delle iniezioni, per evitare la modifica della reattivit
cutanea e la diffusione del prodotto.
In compenso, presso il Centro di Marsiglia (pazienti M01 - M51) in accordo col responsabile dei test, il
prodotto stato refrigerato leggermente ad una temperatura di 8 - 10 C, per minimizzare il fastidio causato
dall'iniezione del prodotto; nei soggetti che presentavano una sensibilit importante durante l'iniezione, una
stato applicato del ghiaccio per alcuni istanti dopo l'iniezione.
Le pazienti che presentavano un ematoma dopo l'iniezione, sono state trattate con alcune applicazioni di Gel
all Arnica o di Hmoclar il giorno stesso e alcuni giorni dopo.

4.2 METODO DI VALUZIONE

10

4.2.1 Andamento e tipo di esami


Trattamento eseguito
GO
Verifica clinica dei criteri di inclusione e di non
inclusione
Bilancio biologico e para-clinico
NFS-VS, enzima epatica serico
Radiologia dei polmoni
Elettrocardiogramma
Dermotest
Correzione estetica
iniezione intradermica in situ in 1 - 3 zone rugose
del viso (100 casi)
Tolleranza Locale
Esame Clinico (100 casi)**
Valutazione visuale analogica per la paziente
volontaria 100 casi
Foto macroscopici (50 casi)
Analisi di immagine su impronte
delle zone trattate

S1

periodo studiato
S2
S6
S12 S24

S36

S52

100
casi

100
casi

50
casi

**Valutazione clinica delle reazioni infiammatorie locali (eritema, sensibilit alla palpazione, dolore, prurito,
edema, manifestazioni papulo-nodulari : scala da 0 a 3)
4.2.2 Criteri di valutazione e di efficacia
Fotografie macroscopiche
A titolo illustrativo, sono state realizzate delle fotografie macroscopiche standard delle zone trattate al Centro
di Parigi, al G0 e S2, permettendo di visualizzare lo stato iniziale del rilievo cutaneo e le correzioni ottenute
3 mesi dopo le iniezioni.

Analisi del micro-rilievo

11

Lo studio della microtopografia a livello delle zone trattate stato realizzato tramite trattamento di immagini
su impronte secondo la procedura descritta dal protocollo 98/02/14. I parametri ottenuti sono i seguenti:
-RA = Rugosit media (m)
-S
= Lunghezza sviluppata della curva (mm)
-RZ =Valore medio su 5 zone uguali della zona trattata, dello scarto massimo tra picco pi alto e le
depressioni pi profonde (m)
-Numero totale di solchi
- Classi 1, 2 e 3
= Numero di solchi ripartiti in 3 classi di profondit :
<50m, 50 - 100 m, >100 m
Apprezzamento dei pazienti

Ogni paziente ha stabilito il grado di correzione ottenuta su ogni zona del viso trattato, posizionando
un cursore su una scala di valutazione visuale analogica di 100 mm ad ogni visita di controllo, a partire dalla
S1. Il punto 0 indica l'assenza di correzione ed il punto 100, una correzione totale. Un dato quantitativo,
traducendo il grado di correzione percepita da ogni volontaria, stato ottenuto misurando la distanza in mm
al punto 0, e facendo la media dei valori delle due zampe di gallina.
4.3 ANALISI DEI RISULTATI
I dati ottenuti a partire dalle Scale Visuali Analogiche sono stati oggetto di un'analisi di variazione in misure
ripetute sul fattore tempo per il test di Friedman per il paragone delle medie, seguita dell'analisi dei contrasti
(paragoni 2 a 2) al rischio =0,05.
I dati che caratterizzano il rilievo cutaneo sono stati analizzati rispetto allo stato iniziale del G0 per il test di
Wilcoxon su serie appaiate.

5. RISULTATI

12

5.1 RISULTATI INTERMEDI ALLA S 12


5.1.1 Apprezzamento dei pazienti
La seguente tabella riporta i valori medi ottenuti sui 98 paziente del test.
S1
S2
S6
S12
S12

Fronte
18,67 20, 98
32, 25 23,23
35,33 26,99
38,65 25,85
38,65 25,85

zampe di gallina
19,20 19,14
31,23 21,66
38,92 25,97
41,63 26,70
41,63 26,70

A livello della fronte come delle zampe di gallina, l'evoluzione globale sui 3 mesi di osservazione
statisticamente significativa (p = 0,001), leggermente superiore riguardo le zampe di gallina.
A livello delle zampe di gallina, il miglioramento osservato dalle volontarie dopo la 1 iniezione (S1)
aumenta significativamente dopo la 2 iniezione (S2), ed ancora di pi dopo la 3 iniezione (quotazione alla
S6 1 mese dopo l'ultima iniezione); in compenso, alla Settimana 12, l'evoluzione dalla S6 non
statisticamente significativa.

A livello della fronte, il miglioramento osservato dalle volontarie dopo la 1 iniezione (S1) aumenta
significativamente dopo la 2 iniezione (S2), mentre il profitto della 3 iniezione un poco pi ritardato e
diventa statisticamente significativo a S12.

13

Globalmente, dopo 3 mesi, le 98 volontarie notano una correzione di circa 40% sulle zone trattate da 3
iniezioni successive.

5.1.2

Analisi del micro-rilievo

A causa delle difficolt tecniche legate all'analisi dellimmagine sulle impronte, le impronte della paziente
P52 non hanno potuto essere sfruttate; i risultati dal G0 alla S12, (Centri di Parigi e Marsiglia) riguardano 97
casi in totale, di cui 88 per la fronte e 96 per le zampe di gallina, ed i risultati dal G0 alla S12 (Centro di
Parigi) riguardano 48 casi per la fronte e le zampe di gallina i cui valori destra/sinistra sono stati dimezzati.
Evoluzioni dal G0 alla S6, e S12 (N=48)
A livello della fronte (n = 48)
G0

S6

S12

RA

24,01 10, 66

19,64 9,40

18,29 8,79

8,90 0,08

8,87 0,07

8,86 0,06

RZ

91,04 33, 66

77,89 33,05

72,93 30,75

Numeri di
solchi

9,04 2,08

8,50 2,04

8,04 2,00

Classe 1

7,00 1,58

6,73 1,59

6,40 1,59

Classe2

1,21 0,77

1,17 0,69

1,08 0,65

Classe 3

0,83 0,63

0,60 0,57

0,56 0,65

Differenza
S6/J0

Significato
statistico

Differenza
S12/J0

Significato
statistico

RA

-4,37 10,35

P=0,0037

-5,73 9,66

P=0,0001

-0,03 0,08

P=0,0068

-0,04 0,08

P=0,0002

RZ

-13,15 3,58

P=0,0075

-18,11 32,93

P=0,0002

Numeri di
solchi

-0,54 2,21

P=0,1151

-1,00 2,14

P=0,0034

Classe 1

-0,27 1,90

P=0,2977

-0,60 1,71

P=0,0234

Classe2

-0,04 0,80

P=0,7133

-0,13 0,70

P=0,2292

Classe 3

-0,23 0,63

P=0,0232

0,27 0,76

P=0,0168

14

L'insieme dei parametri che caratterizzano il micro-rilievo cutaneo evolve favorevolmente durante le
osservazioni successive su 48 volontarie.
Fin dalla S6, la diminuzione dal G0 della lunghezza sviluppata S, della rugosit RA, dello scarto massimo
RZ e del numero globale di solchi, sono statisticamente significativi; il numero di solchi pi profondi (classe
3) diminuisce significativamente, i solchi di profondit media (classe2) non si evolvono poich derivano dal
miglioramento dei precedenti, i solchi meno profondi (classe1) diminuiscono significativamente.
Questo miglioramento statisticamente significativo del rilievo cutaneo a livello delle rughe sopraciliari si
prolunga durante le seguenti 6 settimane fino alla S12, sebbene meno intensivamente che nel primo periodo.
L'analisi profilo metrico del micro-relievo cutaneo per trattamento di immagini su impronte ha
permesso di osservare su 48 argomenti un'efficacia significativa del CONJONCTYL a livello del
solco sopraciliare.

15

A livello delle zampe di gallina (n=48)


G0

S6

S12

RA

29,82 11, 00

34,21 11,61

36,53 13,31

8,99 0,11

9,04 0,12

9,06 0,13

RZ

121,38 40, 00

136,38 41,70

145,16 43,90

Numeri di
solchi

11,90 2,11

12,57 2,61

12,77 2,41

Classe 1

8,30 1,56

8,47 1,95

8,53 2,04

Classe2

2,14 0,96

2,41 1,08

2,39 1,08

Classe 3

1,46 0,86

1,70 0,85

1,85 0,95

Differenza
S6/J0

Significato
statistico

Differenza
S12/G0

Significato
statistico

RA

4,39 11,29

P=0,0188

6,71 10,64

P=0,0001

0,05 0,11

P=0,0044

0,07 0,11

P=0,0001

RZ

15,00 40,90

P=0,0251

23,77 39,45

P=0,0001

Numeri di
solchi

0,68 2,22

P=0,0332

0,88 2,09

P=0,0098

Classe 1

0,17 1,74

P=0,5817

0,23 1,59

P=0,3490

Classe2

0,27 0,87

P=0,0423

0,25 0,85

P=0,0378

Classe 3

0,24 0,82

P=0,0333

0,40 0,89

P=0,0030

A livello delle zampe di gallina, su 48 pazienti, tutti i parametri che caratterizzano il micro-rilievo cutaneo
aumentano dal G0 alla S6, e l'aumento prosegue fino alla S12, tutti i comparativi G0/S6 e J0/S12 essendo
statisticamente significativi, eccetto il numero di solchi in classe 1, spostamento verso la classe 2 dei solchi
che esistono ed apparizione dei nuovi solchi in classe1).
L'analisi profilo metrico del micro-rilievo cutaneo per trattamento di immagini su impronte realizzate da 48
pazienti non ha messo in evidenza l'efficacia del CONJONCTYL al livello delle rughe sulla pelle fine
periorbitale.

16

Evoluzioni dal G0 alla S12 (N=97)


A livello della fronte (n = 88)
G0

S12

Differenza
S12/G0

RA

25,08 9,83

21,73 10,61

-3,36 9,32

8,91 0,07

8,89 0,09

-0,02 0,08

RZ

94,42 30,43

83,3236,68

-11,10 32,90

Numeri di
solchi

9,44 2,24

8,52 2,30

-0,92 2,32

Classe 1

7,20 1,76

6,55 1,67

-0,66 1,83

Classe2

1,32 0,78

1,22 0,75

-0,10 0,76

Classe 3

0,92 0,57

0,76 0,79

-0,16 0,77

Significato
statistico
P=0,0016
P=0,0034
P=0,0026
P=0,0008
P=0,0012
P=0,2065
P=0,0587

Al livello della fronte, l'insieme dei parametri che caratterizzano il micro-rilievo cutaneo evolve
favorevolmente durante le osservazioni successive. Le evoluzioni sull'insieme delle 88 pazienti sono
conformi a quelle osservate sull'effettivo di 48 del primo Centro.

17

Alla S12, la diminuzione dal G0 della lunghezza sviluppata S, della rugosit RA, dello scarto massimo RZ e
del numero globale di solchi, statisticamente significativa; il numero di solchi pi profondi (classe3)
diminuisce notevolmente, i solchi di profondit media (classe2) non si evolvono grazie ai miglioramenti
precedenti, i solchi meno profondi (classe1) diminuiscono significativamente.
Su un totale di 88 pazienti, l'analisi profilo metrico del micro-relievo cutaneo per trattamento di
immagini su impronte ha permesso di osservare statisticamente un'efficacia significativa del
CONJONCTYL sulle rughe su pelle spessa al livello del solco sopraciliare.
A livello delle zampe di gallina (n=96)

G0

S12

Differenza
S12/G0

RA

29,07 10,40

33,57 12,67

4,50 10,46

8,98 0,10

9,02 0,11

0,04 0,11

RZ

118,41 36,34

113,1341,42

14,72 37,45

Numeri di
solchi

12,17 2,46

12,54 2,38

0,38 2,13

Classe 1

8,55 1,96

8,64 2,05

0,08 1,64

Classe2

2,22 1,00

2,29 0,97

0,06 0,82

Classe 3

1,39 0,84

1,62 0,90

0,23 0,85

Significato
statistico
P=0,0001
P=0,0002
P=0,0003
P=0,1270
P=0,7390
P=0,3782
P=0,0029

18

A livello delle zampe di gallina, sull'insieme delle 96 pazienti, si osserva statisticamente tra il G0 e la S12 un
aumento significativo dei parametri RA, S e RZ, conforme a quello osservato sulle 48 pazienti del primo
Centro.
In compenso, l'aumento del numero globale di solchi non significativo, solo il numero di solchi in classe 3
aumenta significativamente, evidenziando piuttosto una tendenza all'aggravamento dei solchi pre-esistenti.
L'analisi profilo metrico del micro-relievo cutaneo per trattamento di immagini su impronte non ha messo in
evidenza su 96 pazienti lefficacia del CONJONCTYL, al livello delle rughe che si trovano nella zona
periorbitale dove la pelle molto sottile.

5.2

Risultati Intermedi alla S14


5.2.1

Apprezzamento dei pazienti

La seguente tabella riporta i valori medi ottenuti su 98 pazienti fino alla S12 (89 al livello sopraciliare e 97 a
livello delle zampe di gallina) e su 96 pazienti alla S24 (88 a livello sopraciliare e 95 a livello delle zampe di
gallina)

S1
S2
S6
S12
S24

Fronte
18,67 20, 98
32, 25 23,23
35,33 26,99
38,65 25,85
39,55 25,33

zampe di gallina
19,20 19,14
31,23 21,66
38,92 25,97
41,63 26,70
39,58 24,89

Al livello della fronte come delle zampe di gallina, l'evoluzione globale sui 6 mesi di osservazione
statisticamente significativa (p=0,001), cos come per le zampe di gallina e zona sopraciliare.
Globalmente, a 3 mesi, le 98 volontarie notavano una correzione di circa 40% sulle zone trattate da 3
iniezioni successive, correzione la cui evoluzione nel tempo dettagliata nel rapporto intermedio S12.
L'evoluzione tra la S12 e la S24, considerando i 2 abbandoni, non statisticamente significativa.
La correzione significativa di circa 40% segnalata dalle volontarie a 3 mesi, dopo la serie di 3 iniezioni
si mantiene a distanza di 6 mesi con in media la stessa intensit.

19

5.3

RISULTATI FINALI ALLA S52 (INCLUSE LE OSSERVAZIONI ALLA S36 E S52)

Apprezzamento dei pazienti


La seguente tabella riprende i valori medi ottenuti su 98 pazienti fino alla S12 (89 a livello sopraciliare e 97 a
livello delle zampe di gallina) e su 96 soggetti alla S24, S36 e S52 (88 a livello sopraciliare e 95 a livello
delle zampe di gallina)

S1
S2
S6
S12
S24
S36
S52

Fronte
18,67 20, 98
32, 25 23,23
35,33 26,99
38,65 25,85
39,55 25,33
36,57 24,55
34,58 25,54

zampe di gallina
19,20 19,14
31,23 21,66
38,92 25,97
41,63 26,70
39,58 24,89
39,52 25,22
38,61 26,10

A livello della fronte come delle zampe di gallina, levoluzione globale sui 12 mesi di osservazione
statisticamente significativa (p = 0,001).
A 6 mesi, il miglioramento percepito dalle volontarie era equivalente sulle piccole rughe delle zampe di
gallina e del solco sopraciliare di circa 40%.
In seguito, al livello della fronte, questo miglioramento diminuito leggermente, e resta poi dell'ordine del
37% a 9 mesi e del 35% a 12 mesi; tuttavia, la differenza a questi 2 tempi rispetto alla S24 non
significativa, ed il miglioramento persistente resta statisticamente significativo rispetto alla S1.

20

Al livello delle zampe di gallina destre e sinistre, il miglioramento percepito dalle volontarie resta di circa
40% a 9 mesi e 39% a 12 mesi.
Questa diminuzione non significativa ed il miglioramento che persiste a 12 mesi statisticamente
significativo rispetto alla S1.
Globalmente su 12 mesi di osservazione, il miglioramento del rilievo cutaneo percepito dalle volontarie
statisticamente significativo.
Considerando il carattere soggettivo di questa valutazione, il miglioramento medio pu essere
considerato nellordine del 40% fin da 3 mesi su tutti i siti iniettati, che dura fino a 6 mesi. Poi, una
leggera diminuzione stata osservata a livello sopraciliare dove il miglioramento a 12 mesi resta di
circa 35%, mentre le rughe delle zampe di gallina sono piuttosto stazionarie.
Statisticamente, il miglioramento percepito dalle volontarie su tutti i siti iniettati resta significativo 1
anno dopo le iniezioni.

21

6.

6.1

CONCLUSIONI

EFFICACIA

Il dispositivo medico CONJONCTYL una soluzione sterile di monometil trisilanolo orto


idrossibenzoato di sodio, associato ad un salicilato ed al silicio biodisponibile.
Il prodotto stato somministrato con iniezioni intradermiche a livello delle rughe zampe di
gallina e/o delle rughe sopraciliare in vista di una correzione estetica per riempimento, in
ragione di 3 iniezioni da 0,26 a 0,40 ml in media per sito, ad 1 settimana di intervallo.
L'efficacia del prodotto stata valutata tramite l'illustrazione macrofotografica su una parte
delle pazienti alla S12, con l'analisi delle immagini su impronte cutanee delle zone trattate alla
S6 e/o S12 e grazie all'apprezzamento soggettivo delle volontarie stesse durante ogni visita.
Questo studio aperto stato effettuato su 103 donne volontarie sane, che presentavano delle
rughe zampe di gallina e/o sopraciliari che potevano essere migliorate tramite riempimento
intradermico.
In seguito ad alcuni abbandoni del testo o esclusioni durante prova, per ragioni indipendenti dal
trattamento studiato, il totale di pazienti alla S12 era di 98 donne di et media 49,5 6 anni, da
sottoporre al trattamento con CONJONCTYL a livello delle zampe di gallina (n=97), e/o nella
regione sopraciliare (n =89).
A partire dalla S24 fino alla S52, il totale di pazienti era di 96 delle quali 95 hanno ricevuto le
iniezioni a livello delle zampe di gallina e 88 a livello sopraciliare.
Le impronte cutanee mostrano un miglioramento statistico significativo del rilievo cutaneo
sulle rughe che si trovano in zone con pelle spessa a livello del solco sopraciliare, mentre il
rilievo cutaneo su pelle fine delle zampe di gallina non si evolve favorevolmente.
L'attivit positiva sulla fronte, a livello della quale il volume totale iniettato superiore rispetto
alla zona con zampe di gallina, potrebbe creare un effetto dose-dipendente.
Peraltro, la diminuzione durante la reiterazione delle iniezioni del volume iniettato,
correlato al volume da riempire, favorisce un riempimento efficace dei solchi fin dalle
prime iniezioni di CONJONCTYL.
La percezione delle volontarie stesse denota un miglioramento globale, su 12 mesi di
osservazione, statisticamente significativa.
Considerando il carattere soggettivo di questa valutazione, il miglioramento medio pu essere
stimato al 40% fin da 3 mesi su tutti i siti iniettati, mantenendosi fino a 6 mesi.
Poi, una leggera diminuzione viene osservata a livello sopraciliare dove il miglioramento a 12
mesi resta del 35%.
Invece, quella delle rughe zampe di gallina piuttosto stazionario (39%).
Statisticamente, il miglioramento percepito dalle volontarie su tutti i siti iniettati resta
significativo 1 anno dopo le iniezioni.

22

6.2 TOLLERANZA
Lo scopo di questo studio era anche quello di verificare la tolleranza del CONJONCTYL:
-Tolleranza locale per esame dermatologica delle zone trattate: al G0, S1, S2 (tolleranza acuta
dopo ogni iniezione) S6 e S12 (tolleranza locale a medio termine 1 mese e 2,5 mesi dopo l'ultima
iniezione), S24, S36, e S52 (tolleranza locale a medio termine 1 mese e 2,5 mesi dopo lultima
iniezione), S24, S36, e S52 (tolleranza locale lungo termine a 6,9 e 12 mesi)
- Tolleranza generale : bilanci biologici prima delle iniezioni ed alla S6 (NFS-VS ed enzimi
epatici), radiografie dei polmoni prima delle iniezioni e alla S12 (verifica dell'assenza di
pneumopatia dovuta ad un deposito intra-polmonare del prodotto 3 mesi dopo le iniezioni),
elettrocardiogrammi prima delle iniezioni ed alla S6, e dermotest allergologico 3 e 6 mesi
dopo le iniezioni (verifiche dell'assenza di sensibilizzazione ad uno dei componenti del
prodotto)
Sul piano della tolleranza locale al CONJONCTYL, si nota per la gran maggioranza delle
pazienti, in seguito alle iniezioni (G0, S1 e S2), delle reazioni acute di tipo eritematoedematose; queste reazioni, di origine meccanica, sono comparabili a quelle osservate durante
iniezioni nelle stesse condizioni di prodotti con lo stesso obiettivo.
Talvolta importanti, sono sempre veloci, e non riguardano la tolleranza vera e propria al prodotto
CONJONCTYL.
Salvo leggeri fastidi al momento dell'iniezione, leggero dolore, pizzicori o surriscaldamento
della parte, altri effetti secondari si riducono a piccoli ematomi, essenzialmente al livello delle
zampe di gallina.
A medio termine (S6 e S12) ed a lungo termine (S24,S36,S52), non viene osservato alcun
segnale clinico imputabile al trattamento, confermando l'eccellente livello di tolleranza locale al
CONJONCTYL, somministrato nelle condizioni previste in questo studio.
Sul piano della tolleranza generale, il trattamento CONJONCTYL, in ragione di 3 iniezioni
intra-dermiche ad 1 settimana di intervallo, non ha causato modifiche dei parametri biologici
studiati (Numerazione, formula, VS, ASAT, ALAT) n dell'elettrocardiogramma, controllati 4
settimane dopo l'ultima iniezione, cos come le radiografie ai polmoni, controllate 10 settimane
dopo l'ultima iniezione, restano stabili.
Riguardo leventuale allergia, i prick-test, realizzati dopo 3 mesi da 49 pazienti, sono risultati
negativi, eccetto un caso di reazione debolmente positiva ai due componenti del prodotto, che
rivela una sensibilizzazione al CONJONCTYL.
Questo caso dubbio ed isolato non mette tuttavia in causa la conclusione di buona tolleranza
allergica al prodotto.
Le altre 49 pazienti sono state oggetto alla S12 di test semi-aperti, avendo dato adito a 3 leggere
reazioni. I prick-test sono stati realizzati da queste 49 pazienti alla S24, tutti negativi.
La tolleranza allergica al CONJONCTYL pu essere considerata quindi molto buona.
Concludendo, la tolleranza locale cos come anche la tolleranza generale ed allergica del
CONJONCTYL, nelle condizioni di somministrazione di questo test, sono molto buone.

23