Sei sulla pagina 1di 9

AQUILONE Concerti, danza e teatro: lestate in scena a Vasto e Tagliacozzo DA PAGINA 30 A PAGINA 35

TERAMO

1.10 ANNO 30 - N

206

MARTED 28 LUGLIO 2015

SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE 45%


ART. 2, COMMA 20/B LEGGE 662/96 - Pescara

QUOTIDIANO DELLABRUZZO

REDAZIONE E TIPOGRAFIA: PESCARA, VIA TIBURTINA, 91, 085/20521 REDAZIONI: LAQUILA, VIALE CORRADO IV, 50 - 0862/61444 - 61445 - 61446 - 0863/414974
CHIETI: 0871/331201 - 330300 - TERAMO: PIAZZA MARTIRI DELLA LIBERT 24, 0861/245230

www.ilcentro.it

y(7HB5J2*TKQQMT( +,!z!/!$!{

il delitto di avetrana

fabbrica di fuochi dartificio

Sarah, ergastoli confermati


Zia e cugina: condanne bis

Esplosione, il titolare illeso


indagato: disastro colposo

A PAGINA 4

A PAGINA 6

Tangenti, arrestati due costruttori


I Polisini padre e figlio di Montorio coinvolti in uninchiesta allAquila
nelle cronache
lappalto asl

il teramo VERSO IL PROCESso per illecito


IN TERAMO

Assistenza
a casa, un pezzo
va ai privati
chiuse le indagini

Campitelli congela il ds Di Giuseppe dopo i verbali di Corda

IN TERAMO

Mor folgorato
sul traliccio:
in 7 sotto accusa

Il Teramo ha ufficialmente sospeso il direttore sportivo Marcello Di Giuseppe. Lo ha fatto con una stringata nota

indagine della cna

IN TERAMO

Tasse, Roseto
batte Teramo
e Giulianova

nella quale gli augura di potersi difendere dalle accuse di aver combinato la partita di Savona. La mossa, dettata
dallavvocato Chiacchio, probabilmente legata alla pubblicazione dei verbali del tecnico Ninni Corda, che alla Procura federale ha raccontato della cena a Bisceglie con Di Giuseppe e Di Nicola.
NELLO SPORT

Turista annega a Cerrano


Faceva il bagno di mattina presto, probabile un infarto
buongiorno abruzzo di GIULIANO DI TANNA

Cibo esotico s, ma rispettando la salute

a prima volta che i miei genitori vennero in contatto con il cibo esotico fu in
un ristorante cinese di Toronto. Dopo
aver dato unocchiata al menu con le foto dei
piatti del giorno, mio padre ordin gli spaghetti (ma non sapeva che erano noodles),
mia madre il riso con i piselli (ma era riso alla
cantonese). Per tutto il resto dei loro anni, ricordarono quellesperienza come una delle
pi disastrose della loro vita. Questo pezzo
di folclore familiare mi tornato in mente
leggendo la notizia di unispezione dei carabinieri del Nas in un ristorante di sushi di Teramo, la settimana scorsa, che si risolta nella chiusura, per un giorno, del locale e nel sequestro di circa un quintale e mezzo di pesce

e carne perch sottoposti a procedure di


congelamento non idonee e privi di tracciabilit. Gli italiani di oggi non sono pi ingenui come i miei genitori pi di mezzo secolo
fa. Anzi, mangiare esotico ormai unabitudine in un Paese che sta imparando a convivere con persone e tradizioni provenienti da
un altrove anche alimentare. Limportante
sapere che ci che finisce nei piatti, per
quanto crudo ed esotico, sia in regola con le
regole (quelle s globali) delligiene e della salute. Il glocal di cui tanti si riempiono la bocca anche questo. Soprattutto ora che sappiamo distinguere i noodles dagli spaghetti e
le braciole dagli involtini primavera.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN ATRI PINETO

IN LAQUILA

IL CENTRO MARTED 28 LUGLIO 2015

Teramo

15

Teramo PiazzaMartiri,24
Centralino Tel.0861/245230
Fax Tel.0861/243819
Pubblicit Tel.0861/240006

e-mail: red.teramo@ilcentro.it

ad atri

LA SANIT CHE CAMBIA BANDO IN ARRIVO

Niente precedenza
alle donne in attesa

di Antonella Formisani
TERAMO

Un altro pezzo dellassistenza


domiciliare integrata sar appaltato ai privati. A dare notizia
dellesternalizzazione di una
parte basilare del servizio, lassistenza infermieristica, la Fp
Cisl in un nota dal titolo significativo: Basta con le esternalizzazioni scellerate!.
Il sindacato informa che allo studio un bando esternalizzare in tutte le Asl dAbruzzo lAdi,
sia per la fisioterapia, che per la
logopedia e lassistenza infermieristica. Alla Asl di Teramo le
prestazioni di fisioterapia sono
state gi esternalizzate lanno
scorso.
La Cisl Fp non contraria a
esternalizzazioni che riguardino i servizi non strategici delle
pubbliche amministrazioni, soprattutto se tali servizi non sono destinati alla cura della persona, esordiscono il segretario
regionale Andrea Salvi e quello
generale Vincenzo Traniello,
in queste settimane la Asl di
Teramo ha deciso di procedere
all'esternalizzazione del servizio Adi da sempre affidato al
personale interno. La Cisl Fp dice no a questa decisione sull'assistenza domiciliare integrata,
finora svolta in maniera efficiente ed efficace, sia perch
dove tale affidamento all'esterno si gi realizzato, il servizio
qualitativamente peggiorato
e sia perch tale esternalizzazione non consentirebbe risparmi
economici n consentirebbe recupero di personale. Secondo
Salvi non si risolverebbe nemmeno la carenza di personale:
sarebbero una decina gli infermieri recuperati in quanto totalmente dedicati allAdi, gli altri svolgono le prestazioni fuori
del normale orario di lavoro.
Non solo la qualit del
servizio ma anche i numeri confermano che l'Adi di Teramo
fiore all'occhiello della sanit
territoriale abruzzese: nel 2014
sono stati assistiti 2.962 pazienti di cui 2708 ultrasessantacinquenni con un totale di accessi
infermieristici pari a 71.964 e
189.747 prestazioni. La Cisl teme che la qualit possa scadere: si rinuncerebbe alla professionalit e allesperienza degli
infermieri Asl: un patrimonio
che va salvaguardato. Tantopi
che trattano pazienti complessi, anziani, con pluripatologie.

Niente corsia preferenziale per le


donne in attesa che si vogliono
fare le analisi allospedale di Atri.
A segnalare il problema una
lettrice del Centro, M.D.P., al nono
mese di gravidanza. All'ospedale
di Atri le donne in gravidanza non
hanno nessun tipo di precedenza
alla coda per l'accettazione e per il
prelievo, scrive la lettrice, ho
provato a far notare tale
mancanza anche alla direzione
sanitaria dell'ospedale, ma senza
soluzione. La risposta stata che
la gravidanza non una malattia e
che quindi non merita
precedenza. Ma stiamo
scherzando? In un ospedale? A
parte che oggi vige una seria e
sconfortante maleducazione tra
la popolazione, ma qui si sta
davvero raggiungendo un limite di
disservizio e ipocrisia. E poi ci si
lamenta che in questo presidio
non si raggiungono le nascite e che
tra breve verr chiuso il servizio
alle partorienti... Non credo che
3-4 gestanti in un giorno possano
fare andare in tilt un centro
prelievi.
Uninfermiera impegnata nellassistenza a domicilio di un paziente

Assistenza domiciliare
un altro pezzo va ai privati
Allarme della Cisl, le prestazioni degli infermieri saranno appaltate allesterno
Salvi: Cos si rovina un servizio svolto bene dai dipendenti su 2.962 pazienti
Inoltre fra pazienti e infermieri
si creato un rapporto di conoscenza e fiducia che si perderebbe. Basta vedere quel che
accaduto con lappalto della fisioterapia, che non ha dato i risultati sperati. Il sindacato annuncia che si opporr a questa
scelta scellerata. La deospedalizzazione certamente un
obiettivo da perseguire ma
dellAdi deve essere garantita
la qualit con personale aziendale del settore che ha esperienza e professionalit consolidate. Da qui linvito al direttore
generale Roberto Fagnano a
ripensare le proprie decisioni.

Federfarma, partita la consegna gratuita dei medicinali a casa


Nasce un nuovo servizio a tutela della salute dei pi
deboli: partito da una settimana il servizio di
consegna a domicilio dei farmaci. Baster comporre
un numero verde gratuito per vedersi recapitare i
medicinali a casa senza alcuna spesa aggiuntiva.
L'iniziativa, promossa da Federfarma, stata ideata
per venire incontro alle esigenze di coloro che non
sono in grado di camminare, per disabilit o patologia
grave, e che non hanno a disposizione persone alle
quali delegare l'acquisto. Sar sufficiente chiamare il
numero verde gratuito 800189521 (attivo i giorni
feriali, dal luned al venerd, dalle 9 alle 18) e
rilasciare le proprie generalit insieme all'indirizzo al

quale recapitare il farmaco. Risponder un operatore


che metter il malato in contatto telefonico con la
farmacia pi vicina, individuata tramite un
programma di geolocalizzazione. A questo punto
l'interessato richieder direttamente al farmacista
individuato il medicinale del quale necessita e
prender accordi sia per il ritiro della ricetta, qualora
sia obbligatoria, sia per la consegna del farmaco.
Lesercizio, nel rispetto della privacy, dovr
consegnare i medicinali in un involucro che non ne
permetta l'identificazione. Due i nei delliniziativa:
non verranno garantite consegne urgenti e sono
escluse dal servizio le farmacie pubbliche. (e.m.)

RIPRODUZIONE RISERVATA

I Nas trovano cibo non congelato bene e polvere, il locale si mette subito in regola

Il capitano Domenico Candelli

Ispezione dei carabinieri dei


Nas di Pescara in un ristorante
di sushi di Teramo. La settimana scorsa sono state trovate,
soprattutto delle irregolarit
nella congelazione di pesce e
carne. La merce stata sequestrata e il locale stato chiuso.
Ma la chiusura durata solo
un giorno in quanto, come
consente la legge, il locale ha
ottemperato alle prescrizioni
e ha potuto riaprire.
Il sequestro ha riguardato
circa 1,4 quintali di pesce e carne sottoposti a procedure di

Il comitato:
Subito
il referendum
sulle Marche
VALLE CASTELLANA

La questione del referendum


sul passaggio di Valle Castellana alle Marche torna a tenere
banco, con la richiesta del comitato promotore del referendum
di tenere fede alla richiesta di
473 cittadini, espressa in una
petizione popolare datata luglio 2013 e ribadita allassemblea del 15 novembre 2014 e di
tenere in conto anche lespressione del consiglio comunale
datato novembre 2014.
Il comitato torna a sollevare
la necessit del referendum, tramite il documento depositato
in Comune il 22 luglio, dal presidente Giulio Giovannini. Vista la decisione unanime
espressa il 28 novembre 2014,
di tutto il consiglio comunale,
di indire il referendum consultivo per lannessione alla regione
Marche, si legge nel documento, visto che il vigente statuto
comunale riconosce e disciplina lo strumento referendario,
indicandolo come forma di democrazia partecipata, considerata la volont popolare espressa attraverso la petizione popolare firmata da 473 cittadini e
depositata a luglio 2013, istanza
che stata reiterata dai cittadini in occasione del convegno
sul tema referendario del 15 novembre 2014, chiediamo con
forza che sia avviata la procedura per indire le consultazioni referendarie. Nellistanza per
lindizione del referendum, inviata al sindaco Vincenzo Esposito, e per conoscenza al prefetto di Teramo Valter Crudo, il
comitato chiede la comunicazione di ogni azione compiuta
dallamministrazione comunale, per il raggiungimento della
richiesta dello stesso comitato.
Ad oggi, i fatti hanno dimostrato che lamministrazione comunale di Valle Castellana, nonostante il grande successo e le
promesse fatte al convegno del
15 novembre 2014 sul tema referendario, non ha prestato alcun interesse allargomento in
questione.
Stefania Mezzina
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ristorante di sushi chiude e riapre


TERAMO

valle castellana

congelamento non idonee,


nonch privi di tracciabilit. I
Nas hanno anche rilevato carenze igieniche e sporcizia nella cucina, derivante soprattutto dal fatto che situata a ridosso di un cantiere, per cui le
polveri penetravano allinterno del locale. Loperazione,
svolta in collaborazione con la
Asl, ha determinato la sospensione e chiusura dell'attivit. Il
controllo dei Nas di Pescara,
diretti dal capitano Domenico
Candelli, stato disposto dopo alcune segnalazioni di
clienti sulla presunta presenza
di cibo in apparente cattivo

stato di conservazione. I militari nell'attivit hanno trovato


carne e pesce sottoposti a procedure non idonee di congelamento, tra l'altro senza abbattitore di temperature. I prodotti, inoltre, non erano tracciati
ed quindi scattato l'immediato sequestro per la distruzione. Ma i gestori del locale hanno subito provveduto a eliminare le carenze nella conservazione dei surgelati e il problema di infiltrazioni di polvere
dal vicino cantiere e cos nel giro di 24 ore hanno avuto lautorizzazione a riaprire.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Teramo

MARTED 28 LUGLIO 2015 IL CENTRO

Operaio muore folgorato


sul traliccio: sette indagati
Per il pm la corrente non venne staccata per una serie di errori. Laccusa
di omicidio colposo per cinque dipendenti Enel e due della ditta della vittima
TERAMO

Roberto Damiani di 40 anni,


operaio di Penne, mor nel
settembre del 2014, folgorato
da una scarica da 20mila volt
mentre stava lavorando su un
traliccio dell'Enel lungo la vallata del Vomano. Una morte
per la quale adesso, a distanza di quasi un anno, la Procura della Repubblica di Teramo ha iscritto sette persone
nel registro degli indagati:
cinque sono dipendenti dell'
Enel distribuzione (non solo
tecnici, ma anche figure di responsabilit) e due della ditta
per la quale lavorava la vittima, tutti accusati di omicidio
colposo.
Per la Procura, infatti, a
causare quella morte sarebbe
stata tutta una serie di leggerezze e inadempienze che
avrebbero portato chi doveva
occuparsi della corretta esecuzione dei lavori ad effettuare i controlli propedeutici,
compresa la sospensione della corrente, su un traliccio
sbagliato: non quello di Pianura Vomano, dove dovevano essere effettivamente so-

Il traliccio sul quale avvenne la tragedia

Roberto Damiani

stituiti i pali e dove Damiani


rimasto folgorato, ma quello
di Guardia Vomano. I due tralicci, infatti, si trovano ad appena 40 metri di distanza
l'uno dall'altro e secondo gli
accertamenti effettuati dalla
Procura, per la confusione tra
le due strutture e a cascata
per tutta una serie di errori, le
azioni propedeutiche sarebbero state effettuate sul tralic-

ta o comunque sarebbe stata


effettuata male.
In ogni caso, pur ammettendo che ci sia stato un errore della vittima, secondo gli
inquirenti si sarebbe trattato
di una morte che poteva essere evitata, e per la quale adesso il pm Stefano Giovagnoni
ha chiuso le indagini con sette indagati.
(red.te)

cio sbagliato. Cos quando


Damiani ha iniziato a lavorare sulla struttura di Pianura
Vomano rimasto folgorato.
In realt lo stesso Damiani,
secondo le procedure di sicurezza, prima di iniziare le manovre si sarebbe dovuto accertare dell'assenza di corrente utilizzando il cosiddetto
fioretto. Operazione che per non sarebbe stata effettua-

RIPRODUZIONERISERVATA

17

A San Nicol
Campli, paga
rimesso a posto il lume votivo
il semaforo
ma spento
TERAMO

CAMPLI

Il semaforo all'incrocio di via


Galilei a San Nicol tornato
in funzione domenica. L'amministrazione cittadina ha affidato a una ditta specializzata il compito di riattivare, entro il fine settimana, l'impianto che era spento da oltre un
mese. Il semaforo stato di
fatto sostituito con una spesa
di 3.800 euro perch messo
fuori uso da
un grave problema tecnico che non poteva essere risolto da un intervento
di
manutenzione ordinaria.
Il semaforo
Per questo sodi via Galilei
no stati necessari un paio di giorni di lavoro
al termine dei quali l'impianto tornato a disciplinare il
traffico all'incrocio lungo la
strada parallela alla Statale
80. I cittadini della zona hanno pi volte sollecitato interventi da parte del Comune
per la riattivazione del semaforo, segnalando i pericoli
connessi al suo mancato funzionamento. L'incrocio di via
Galilei si trova infatti a ridosso del centro di San Nicol ed
un punto di passaggio molto utilizzato sia dai pedoni
che dagli automobilisti.
(g.d.m.)

Da due anni paga la tassa per


la lampada votiva cimiteriale
senza poter usufruire del servizio. Una donna contesta il Comune di Campli e dichiara di
non voler pi pagare la rata. Si
tratta di Vincenza Sorgi, residente a Giulianova, la quale
evidenzia come dalla morte
del marito, seppellito nel cimitero di Campli, la lampada votiva sia sempre spenta, forse
per un difetto tecnico. Nonostante il problema sia stato pi
volte fatto presente in municipio (la donna ha anche parlato
con il sindaco Pietro Quaresimale, dal quale aveva ricevuto
la garanzia di una risoluzione
del guasto), la lampada viene
trovata sempre spenta dalla vedova, quando va in visita al
proprio marito defunto. E'
una vergogna, pago regolarmente la tassa ma non ricevo il
servizio richiesto, lamenta la
diretta interessata. Mi sento
presa in giro: dopo un iniziale
interessamento da parte del
sindaco, non sono riuscita pi
ad avere spiegazioni circa il
guasto. Il Comune di Campli
mi costringe a non pagare pi
la rata per la lampada, sostiene Sorgi, e ricorrer ad un altro tipo di illuminazione. Trovo infatti ingiusto pagare per
non ricevere alcun servizio,
nonostante ripetute segnalazioni.
(s.p.)

18

Teramo

IL CENTRO MARTED 28 LUGLIO 2015

Appalto Team, si rischia il rinvio


Lopposizione e parti della maggioranza: documenti in ritardo, non si pu andare ora in consiglio

Partiti i lavori
davanti alla
scuola Lucidi

TERAMO

TERAMO

La gara a doppio oggetto per la


Team rischia di subire una battuta d'arresto. Il provvedimento che individua il nuovo socio
privato e riaffida per dieci anni
i servizi gestiti dalla spa andr
in consiglio gioved insieme al
bilancio di previsione. I documenti che comporranno la delibera da mettere al voto in aula, per, ieri mattina non sono
stati consegnati ai consiglieri
che fanno parte della commissione ambiente. L'amministrazione ne ha assicurato l'invio
nel pomeriggio ma per l'opposizione si tratta di un ritardo tale da compromettere il corretto esame di un provvedimento
che vale dieci milioni di euro e
determina l'assetto di servizi
importanti come la raccolta
dei rifiuti porta a porta. La minoranza ha dunque prospettato il rinvio della decisione almeno alla seduta del consiglio
in seconda convocazione, programmata per marted prossimo. E' necessaria una riflessione pi approfondita, spiega il capogruppo del Pd Gianguido D'Alberto, non si pu
improvvisare un atto di questa
portata. Il rappresentante del
centrosinistra sottolinea che
l'affidamento dei servizi alla
Team scaduto gi a fine aprile, per cui un ulteriore slittamento finalizzato a un esame
pi attento della documentazione sarebbe opportuno in assenza di conseguenze negative a livello giuridico o economico. Perplessit sul ritardo
nella consegna dei documenti
relativi alla delibera sono state
manifestate anche da rappresentanti della maggioranza e
in particolare dall'ex vicesindaco Alfonso Di Sabatino Martina, ma l'amministrazione potrebbe comunque tirare avanti e chiudere la pratica gioved
senza alcun rinvio.
Anche l'esame consiliare
del bilancio di previsione stato anticipato ieri in commissione. A riassumere i dati principali del documento contabile stata l'assessore alle finanze Eva Guardiani che, tra l'altro, ha sottolineato l'avvio della riduzione dei costi con la
cancellazione degli affitti pagati per gli uffici, il taglio del 20%
alle indennit della giunta, le
risorse liberate con la rinegoziazione dei mutui e il mantenimento dei servizi. Dalla
sponda politica opposta, per,
arrivata una lettura meno ottimistica dei numeri riportati

lattacco dei 5 stelle

Solo tasse e meno servizi, una vergogna


E' un bilancio che serve solo a far
sopravvivere la giunta Brucchi.
Fabio Berardini, capogruppo in
Comune del Movimento 5 stelle,
usa parole pesanti contro il
documento contabile approntato
dall'amministrazione. Lo
definisce un provvedimento
della vergogna in quanto del
tutto privo di misure per il
contenimento delle spese inutili e
per il rilancio della citt. In
compenso, secondo Berardini, non
mancano i tagli ai servizi: 60mila
euro in meno alle scuole materne e
altrettanti agli asili nido, a cui si
aggiungono contrazioni della
spesa di 88mila euro per i musei e
di 28mila euro per le attivit
culturali. In controtendenza
vanno invece i costi per gli
impianti sportivi, che saranno
aumentati di 280mila euro. Per il
Comune quindi, pi importante
continuare a pagare le utenze
delle strutture destinate ad
attivit sportive, garantendo una

remunerazione alla societ


privata Linea Informatica,
evidenzia il consigliere grillino,
piuttosto che investire in cultura
e asili nido. Berardini richiama
l'aumento delle somme ricavate
con l'anticipazione di cassa e fa
notare come la pressione fiscale
resti ai massimi livelli anche
tramite l'applicazione dell'Imu sui
terreni agricoli introdotta dal
governo. Questo bilancio, otre ad
essere impresentabile e privo di
qualsiasi miglioramento per la
citt, insiste il consigliiere
grillino, si regge su alcuni
stanziamenti veramente
discutibili come i 2,2 milioni di
euro di proventi derivanti dalle
multe dalla polizia, con la
previsione di 1,4 milioni in pi
rispetto all'anno scorso. L'accusa
mossa da Berardini
all'amministrazione dunque di
voler risanare il bilancio con gli
incassi delle contravvenzioni.
(g.d.m.)

dirigente del settore finanze


Adele Ferretti esprime forti
preoccupazioni per le spese
dell'ente, ma l'amministrazione ritiene che si tratti di un documento non divulgabile.
Gennaro Della Monica

In commissione
scontro aperto
sul bilancio che va in aula
gioved, i tagli annunciati
non convincono

Lex vice sindaco Alfonso Di Sabatino

in bilancio. I consiglieri di minoranza hanno evidenziato indicatori negativi come l''aumento della quota utilizzata in
anticipazione di cassa, ricorrendo in pratica a prestiti sulle
entrate previste, passata da 30
a 50 milioni di euro rispetto all'

anno passato. Secondo l'opposizione, inoltre, la riduzione


del 20% delle indennit per
sindaco e assessori sarebbe irrisoria. I rappresentanti della
minoranza hanno inoltre richiesto la consegna di una comunicazione interna in cui la

RIPRODUZIONERISERVATA

Sport sotto le stelle in ottobre


Ritardi organizzativi, non si fa pi in tempo a tenere levento in settembre
TERAMO

Slitta l'appuntamento con


"Sport sotto le stelle". L'evento
che promuove un'ampia variet di discipline sportive, riunendo in centro storico societ e atleti che le praticano, non si terr come da tradizione in settembre. I due mesi che mancano alla fine dell'estate, infatti,
non basteranno all'amministrazione per recuperare l'edizione di quest'anno, inspiegabilmente rimasta fuori dal cartellone delle manifestazioni. E'
quanto emerso dall'incontro di
ieri mattina tra il sindaco Maurizio Brucchi, il presidente provinciale del Coni Italo Canaletti e il consigliere comunale Gui-

do Campana, ideatore dell'iniziativa quando era assessore e


chiamato a evitarne in extremis la defnitiva sparizione dal
panorama degli appuntamenti
in citt.
L'intenzione manifestata nel
corso della riunione di riproporre anche quest'anno "Sport
sotto le stelle" ma in un periodo diverso rispetto a quello
consueto. La manifestazione,
infatti, si terr in ottobre per lasciare un margine di tempo
maggiore alla fase organizzativa. Lo slittamento all'inizio
dell'autunno rappresenta un rischio per le condizioni meteo
che assumono rilevanza fondamentale in un'inziativa all'
aperto. Il clima, per, potrebbe

Guido Campana con Brucchi

risultare clemente almeno nella parte iniziale di ottobre e comunque non ci sarebbero alter-

native per colmare la lacuna organizzativa da parte dell'amministrazione e presentare un'iniziativa di buon livello. Campana, sollecitato dal sindaco,
pronto a darsi da fare anche
perch vorrebbe scongiurare la
morte della sua "creatura".
Molto, per, dipender dalle
societ sportive che risponderanno all'appello di Comune e
Coni. Nei prossimi giorni, infatti, in programma un incontro
con i rappresentanti delle diverse discipline da inserire nel programma della manifestazione
per sondare la loro disponibilit a portare i loro atleti in centro, sotto le stelle del cielo autunnale.
(g.d.m.)
RIPRODUZIONERISERVATA

Sono partiti ieri i lavori per davanti alla scuola elementare


No Lucidi. Il progetto prevede il taglio di una fetta dell'ampio marciapiede allo scopo di
creare spazi per la sosta breve
delle auto riservati ai genitori
che accompagnano e riprendono i figli negli orari di inizio
e di fine delle lezioni. L'opera
coster 180mila euro, di cui
buona parte stanziati dalla Regione, e servir a evitare l'occupazione delle carreggiata che
durante le fasi di entrata e di
uscita dalla scuola crea ingorghi e forti rallentamenti nella
circolazione. Il cantiere, affidato dal Comune alla Edil Fabbii,
stato aperto in questo periodo proprio per non creare accavallamenti con le attivit didattiche, dunque sar chiuso
con la riconsegna dei lavori
prima della riapertura delle
scuole (14 settembre). L'intervento, per, proseguir in altre
zone. Nel progetto, appaltato
a fine maggio, prevista infatti
la realizzazione di marciapiedi
anche lungo viale Crispi nonch a ridosso di Porta Reale e
in via De Albentiis. Anche in
questo caso le opere, stando a
quanto annunciato dall'assessore ai lavori pubblici Giorgio
Di Giovangiacomo, andranno
concluse in tempi brevi per il
rispetto delle scadenze imposte dalla Regione.
(g.d.m.)

FARMACIE
TERAMO e
PROVINCIA
TERAMO Core
Via Riccitelli,
0861.244853
MOSCIANO
Morelli
Piazza Mazzini,
Bellante Paese,
0861.616533
ATRI - Apicella
Piazza Marconi, Atri,
085.87341
PINETO - SILVI
Laviano
Via Rossi, Silvi,
085.930259
GIULIANOVA
Marcelli
Piazza della Libert,
085.8003204
VAL VIBRATA
Izzi
Piazza Pepe, Civitella,
0861.91373
Salvi

Via S. Giuseppe 58,


Corropoli, Tel.
0861.82247
Bruni
Alba Adriatica,
0861.713153
ROSETO - Candelori
Via Nazionale 206,
085.8992161
VALFINO Giannella
Montefino,
0861.999052
VAL VOMANO
Di Clemente
Canzano,
0861.555435
CASTELLI - ISOLA
Comunale
Tossicia,
0861.698269
MONTORIO
Della Piazza
0861.598502
CAMPLI - Marozzi
Campli, 0861.5618
LAGA - Di Felice
Torricella,
0861.554380

Teramo e Provincia

MARTED 28 LUGLIO 2015 IL CENTRO

19

provincia

Strade dissestate, al via lavori


per pi di un milione di euro
TERAMO

Sono iniziati i lavori della Provincia per migliorare la viabilit stradale, per un importo di
oltre un milione e 100mila euro di spesa. L'intervento di rifacimento della pavimentazione e di contenimento del versante sulla 553 a Fontanelle di
Atri ha preso il via ieri mentre
aprir nelle prossime ore a Castiglione Messer Raimondo il
cantiere per il consolidamento del corpo stradale.
Questanno, lalluvione di
marzo, ha compromesso la
normale tabella di marcia che
avrebbe visto molti interventi
partire a primavera, ha commentato il consigliere delegato alla viabilit, Mauro Scarpantonio, ci sono lavori che
possono essere realizzati solo

La conferenza stampa della Cna ieri nel Comune di Giulianova

Tasse locali, Roseto


il Comune maglia nera

civitella del tronto

Lo rivela uno studio della Cna: a ruota seguono Giulianova e Teramo


Le imprese di queste citt possono cominciare a guadagnare solo da agosto
GIULIANOVA

Roseto il Comune maglia nera riguardo la tassazione alle


imprese, seguono a ruota Giulianova e Teramo. Secondo lo
studio Comune che vai tassa
che trovi, messo a punto dalla
Cna di Teramo a cura di Claudio Carpentieri, responsabile
nazionale Cna per le politiche
fiscali e che ha preso a riferimento le tre maggiori citt teramane, Roseto detiene il 65,5%
della tassazione comunale (la
media nazionale 62,2%).
Lo studio dalla Cna nazionale fa conto delle diverse voci,
nazionali, regionali e locali, che
compongono la torta fiscale: Irpef, addizionali regionali sullIrpef, tasse comunali su smaltimento rifiuti, Imu e servizi vari.
Unimpresa-simbolo che ha
50mila euro di reddito annuo,
dunque, a Teramo una volta
pagate le tasse pu contare su
19.699 euro, a Giulianova su
18.057, fino ai 17.230 a Roseto.
A Roseto, ha spiegato Carpentieri durante la conferenza
stampa di ieri mattina nella sala consiliare del Comune di
Giulianova, le imprese finiscono di pagare le tasse allerario il
26 di agosto, e poi cominciano
a guadagnare per la loro fami-

Confesercenti: con la nuova legge valorizzeremo il pane teramano


Formazione e innovazione per
rendere il pane teramano
prodotto tipico del territorio:
l'annuncio di Confesercenti
Teramo in occasione della ripresa
della trattativa tra l'associazione
di categoria dei panificatori e il
ministero. L'Abruzzo ha preso
parte al tavolo di contrattazione,
che non si riuniva da quasi dieci
anni, con la delegazione Fiesa
Confesercenti Abruzzo guidata da
Vinceslao Ruccolo, spiega in una
nota, il risultato ottenuto che

glia. Il tax free day, una sorta


di festa della liberazione dal pagamento delle tasse, pu essere invece festeggiato 10 giorni
prima a Giulianova, che registra un trend pi positivo. Dal
59,8% di tassazione generale
del 2011 si arrivati, nellanno
corrente, al 62,9%, con un calo
costante a partire dal 2012. Il
sindaco giuliese Francesco Mastromauro, che ha affiancato
Gianfredo De Santis e Gloriano Lanciotti, presidente e direttore Cna Teramo, ha detto: Abbiamo lavorato per mantenere

a breve il ministero emaner il


decreto attuativo della legge
Bersani 223/2006. Il ritardo
accumulato negli anni ha
provocato nei consumatori un
certo disorientamento sulla
definizione di "pane fresco" e ha
di fatto impedito agli operatori di
innovare le aziende, non potendo
contare su una certezza
normativa. Confesercenti
annuncia che adesso nostra
intenzione ora avviare azioni
innovative che metteranno, da

una parte, gli operatori in grado


di trarre il massimo risultato dal
nuovo scenario e, dall'altra, i
consumatori nelle condizioni di
riscoprire il prodotto. Vogliamo
che il pane teramano diventi
giacimento gastronomico del
territorio, al pari del vino e
dell'olio.
Lassociazione vuol valorizzare le
eccezionali caratteristiche dei
panificatori locali sia dal punto di
vista promozionale che
formativo. (e.m.)

intatti i servizi, riducendo la


spesa corrente. Per la Tari, il costo del servizio diminuir di
300mila euro. Sia le famiglie
che le imprese avranno bollette
meno care. A Teramo infine,
con il suo 60,6% di tassazione
locale, le imprese saranno libere dal pagamento delle tasse l8
agosto.
Un quadro a tinte fosche,
ha commentato Carpentieri,
in cui le diverse voci della fiscalit finiscono per determinare unautentica emorragia nelle tasche delle imprese. Cna

ha presentato delle proposte


per alleggerire la pressione fiscale, come lintroduzione del
principio secondo il quale chi
pi dichiara meno paga, ma
anche modificare il regime dei
minimi e tassare solo redditi effettivamente incassati e fare
una revisione della fatturazione elettronica. LImu, inoltre,
dovrebbe essere totalmente deducibile da reddito dimpresa e
Irap, oltre che essere ridotta del
50% sugli immobili strumentali delle imprese.
(m.t.)

corropoli

Palio delle botti, vince San Donato


La contrada si impone su Colle di Mejulano per due secondi
CORROPOLI

La contrada che ha vinto il Palio delle botti

Contrada Piane San Donato si


aggiudicata ledizione 2015
del Palio delle botti di Corropoli organizzata dallomonima
associazione culturale. I contradaioli hanno percorso 1160
metri di salite e discese con
una botte di 63 chili in appena
3 minuti e 13 secondi.
Ottimo risultato anche per
la contrada Colle di Mejulano,
detentrice del Palio 2014, arrivata al secondo posto ad appena due secondi di distacco.
Terza la contrada del Centro
storico con il tempo di 3 minu-

con la bella stagione. Per questo voglio ringraziare il settore


viabilit che sta lavorando con
impegno per far partire contemporaneamente tanti cantieri. Un altro intervento
previsto sulla provinciale 22 a
Morro dOro per la bonifica
della massicciata e il rifacimento di alcuni tratti dasfalto. Stanno partendo i lavori anche sulla Sp 42 a San Giorgio di
Crognaleto, che verr sistemata dopo i danni subiti nellalluvione del 2011, e sulla Sp 69 a
Valle Castellana, nel tratto fra
San Vito e Macchia da Sole,
con la realizzazione di gabbionate e di opere per la regimentazione delle acque. Infine,
sempre a Valle Castellana luned prossimo inizier la realizzazione di muretti e barriere
sulla provinciale 49.
(c.d.g.)

RIPRODUZIONERISERVATA

ti 26 secondi. La contrada vincitrice rappresenter lAbruzzo al Palio nazionale Citt del


vino che si svolger il 27 settembre prossimo a Serrone
(Frosinone).
Nel mini Palio dei bambini e
ragazzi hanno trionfato contrada Piane San Donato (categoria 8-11 anni) e Colle di
Mejulano (categoria 12-16). Alla gimkana per bambini hanno partecipato 25 squadre
composte da spingitori dai 3 ai
7 anni. Prima dellinizio della
fase agonistica e ludica, ad allietare i tanti spettatori presenti nelle vie del centro storico di
Corropoli, ha provveduto il
corteo di 300 figuranti che ha
proposto la rievocazione storica della Pentecoste celestiniana, con costumi, drappi, armi
e strumenti depoca medievale.
(a.d.p.)
RIPRODUZIONERISERVATA

Incarichi a parenti in Comune


Esposto di Bracco alla procura
CIVITELLA

Leandro Bracco, consigliere


regionale indipendente, ex
M5S, annuncia la presentazione di un esporto alla procura
su un bando un bando per la
progettazione di una scuola
materna nella frazione civitellese di Villa Lempa. Bracco racconta che in un primo momento, nel 2008, lincarico viene assegnato a un architetto.
Ma poi viene tutto congelato.
Il Comune nel 2012 rif un
bando per un asilo nido e vince lo stesso architetto. Ma poi,
racconta sempre Bracco, il Comune scopre un errore nel
bando, riconsidera i parametri
della gara e assegna lincarico
di progettazione ad altri due

professionisti, uno dei quali


parente di un membro della
giunta di allora.
Un altro passo dellesposto,
ha illustrato Bracco ieri in una
conferenza stampa, riguarda
un altro incarico, sempre per
progettazione di una scuola
ma nel capoluogo. In questo
caso lincarico viene assegnato a un professionista parente
di un altro amministratore comunale. Sono certo che la
magistratura sapr far chiarezza soprattutto sulla vicenda
dellasilo nido di Villa Lempa e
smonter qualsiasi congettura
circa la circostanza che a Civitella del Tronto esista una realt
assimilabile
a
parentopoli, auspica Bracco.

dove andare
domani sera a cavuccio

Spettacolo di teatro dialettale


Si rider domani sera nella frazione di Cavuccio grazie alla
compagnia teatrale La Pertecare: alle 20:30 si terr lo spettacolo
dialettale in due atti "A mille ce n'". L'iniziativa, gratuita,
organizzata in collaborazione con lassociazione Cavuccio
domani. (em)
stasera a ripattoni in arte

Rassegna di video di dieci artisti


Entra nel vivo il festival di Ripattoni in arte. Questa sera alle
21, nella piazzetta degli Alberetti, sar presentata la rassegna di
video arte Silenzio per favore a cura di Adina Pugliese. Dieci gli
artisti coinvolti: Elena Bellantoni, Agenzia Dancing Days-Luca
Pucci/Emanuele De Donno, Lucia Bricco, Ola Czuba, Matteo
Fato, Marco Fedele Di Catrano, Mariana Ferratto, Fabio Giorgi
Alberti, Franco Fiorillo e Iulia Ghita. L'iniziativa, itinerante per
lAbruzzo, viene proposta dalla Fondazione Aria nata allo scopo
di valorizzare il territorio regionale attraverso larte
contemporanea. In concomitanza partir il bando di concorso
per lacquisizione di tre nuovi video da talenti under 35. Le opere
vincitrici saranno proiettate nella serata conclusiva di Ripattoni
e poi messe allasta tra i soci della Fondazione. (em)
da sabato al 5 agosto

Festa delle rane a Fontanelle, i detenuti aiutano


Continua il progetto Azione Sociale - Territorio solidale
dellassociazione Fontanelle 2000 con un nuovo percorso
promosso in collaborazione con lUfficio esecuzione penale di
Teramo dellamministrazione penitenziaria. Dopo il
coinvolgimento dei detenuti del carcere di Castrogno nelle
attivit legate alla Festa delle rane e dei prodotti tipici locali,
lundicesima edizione della manifestazione, in programma da
sabato fino a mercoled 5 agosto a Fontanelle di Atri, questanno
vedr limpiego di persone sottoposte a pene alternative. Un
breve resoconto e una prima valutazione dellattivit svolta, in
presenza delle autorit e dei soggetti attuatori, avverr nella
serata conclusiva dell'evento, in un momento di festa, che
preveder la degustazione dei prodotti tipici locali. (cdg)

Alba Martinsicuro Tortoreto

MARTED 28 LUGLIO 2015 IL CENTRO

alba adriatica

21

tortoreto

Bimba rischia di soffocare per una moneta Controlli a tappeto sugli ambulanti abusivi
ALBA ADRIATICA

Le manovre di disostruzione pediatrica salvano


una bambina di tre anni che aveva ingerito accidentalmente una monetina. Sono stati attimi di
panico quelli vissuti domenica pomeriggio ad Alba Adriatica, ma che si sono trasformati poi in lieto
fine grazie alle conoscenze e al sangue freddo dei
genitori della piccola, che sono riusciti a far s che
la monetina si spostasse dalla trachea allesofago

con una semplice mossa salvavita. La bambina


cos tornata a respirare mentre si attendeva larrivo dellambulanza del 118, che lha poi portata
allospedale di Teramo dove la moneta stata rimossa. Una bella notizia, quindi, che per mostra
ancora una volta la necessit dei genitori di conoscere i semplici gesti che possono salvare la vita
dei pi piccoli. Conoscenze che diverse associazioni in zona da tempo cercano di diffondere . (l.t.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Poche barelle, caos


al pronto soccorso
SantOmero, mattinata di fuoco con decine di pazienti
sistemati alla meglio: le attrezzature nuove non arrivano
SANTOMERO

Il pronto soccorso di SantOmero

Andirivieni di ambulanze e pazienti sistemati ovunque, anche per terra, aspettando carrozzine e barelle libere perch
insufficienti al fabbisogno.
Quella di ieri stata una giornata di ordinario delirio lavorativo per il personale medico
e paramedico del pronto soccorso dellospedale Val Vibrata di SantOmero. Gi nelle prime ore, la piccola emergency
santomerese ha registrato una

cinquantina di prestazioni. I
pazienti arrivavano di continuo sia con le ambulanze che
in auto per essere assistiti. Diversi i casi di malore, complice
anche la canicola che non d
tregua.
Ciclicamente il problema
che si ripete lo stesso. A parte
il personale che spesso soffoca
di superlavoro quando si concentrano le emergenze, ci
che manda in tilt lorganizzazione la carenza pi volte denunciata di barelle e carrozzi-

TORTORETO

Ambulanti
abusivi

Blitz interforze contro il commercio abusivo a Tortoreto. Poliziotti della questura, del reparto prevenzione crimine
Abruzzo, militari della capitaneria di porto e la polizia locale, lo scorso week end
hanno effettuato un mirato servizio contro labusivismo commerciale a Tortoreto. Sono stati rintracciati e identificati 22

ne. Ce ne sono poche e mal ridotte e spesso bisogna utilizzare quelle in dotazione alle ambulanze con le quali si caricano e si trasportano i pazienti. Il
malvezzo di prestare le attrezzature per la mobilit che, al
contrario, dovrebbero restare
appannaggio del pronto soccorso e che poi vengono abbandonate un po ovunque in
ospedale, e il mancato acquisto pi volte segnalato dallo
stesso pronto soccorso per
iscritto alla direzione, di nuove barelle e carrozzine, alcune
delle quali logore e poco funzionanti, appesantiscono il duro lavoro di chi fa prestazioni
sanitarie in condizioni di
emergenza. Sono mesi che si
chiede di avere barelle e carrozzine nuove ed adeguate alle esigenze, di disciplinarne
luso per evitare che finiscano
altrove, ma finora nulla. Ci
che accaduto ieri paradigmatico di una condizione di
stallo che di giorno in giorno
diventa sempre pi inaccettabile.
(a.d.p.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sagra delle sagre, addio ad Alba


Il nuovo regolamento la rende impossibile, protesta la Pro Loco storica
ALBA ADRIATICA

Renato Pantoli

La Sagra delle Sagre non potr


pi tornare ad Alba Adriatica,
mentre le feste di quartiere sono a rischio estinzione. A pochi
giorni dallapprovazione in
consiglio comunale dellattesissimo regolamento delle sagre e
delle feste si scatena lira di Renato Pantoli, presidente della
Pro loco storica e patron della
Sagra delle Sagre, evento che
da tre anni in esilio dalla citt:
una pazzia, un regolamento
che non viene dalla concertazione ma espressione solo di
una categoria, quella dei ristoratori, mentre la politica stata
fatta fuori. Lui stesso, poche
ore prima dellapprovazione

del testo, aveva chiesto ai consiglieri comunali di rimandare


lapprovazione per avviare una
consultazione con tutte le associazioni. Lauspicio rimasto
talmente inascoltato, che addirittura la maggioranza del sindaco Tonia Piccioni ha approvato il regolamento anche con i
voti del gruppo di opposizione
di Nicolino Colonnelli, che ha
ottenuto in cambio piccole modifiche.
Alba Adriatica avr quindi
una sola e unica sagra che si terr in bassa stagione (non in luglio e agosto) per cinque giorni
e che sar scelta da una commissione con rappresentanti
delle associazioni di categoria.
Ma se la Sagra delle Sagre ve-

trina dellintera Val Vibrata, il


dettaglio che la manda definitivamente in esilio da Alba Adriatica questo: la nuova sagra dovr avere tra i suoi piatti almeno l80% di prodotti tipici della
citt. Poi c il capitolo feste di
quartiere, che dalla prossima
estate potranno s svolgersi in
alta stagione, ma per soli tre
giorni, con un massimo di 100
posti a sedere (una dozzina di
panche) e solo due piatti in produzione. Sar praticamente
impossibile ammortizzare le
spese, c gi chi pensa di rinunciare, commenta Pantoli,
solidarizzando con le associazioni di quartiere.
Luca Tomassoni
RIPRODUZIONE RISERVATA

stranieri, di cui due irregolari sul territorio nazionale. La maggior parte dei fermati proviene da Senegal, Bangladesh e
Paesi del Magreb. Controllate anche le
stazioni di autolinee e i luoghi di abituale
ritrovo di extracomunitari. Loperazione
rientra nellambito dei controlli coordinati nei comuni della costa, che proseguiranno fino a fine agosto.
(a.d.p.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

santEgidio

Angelini: laccordo con Cpl


vantaggioso per il Comune
che al Comune non costa di pi
del prezzo calcolato nel 1998
Quelli che oggi gettano ombre considerando ovviamente consullappalto Cpl Concordia so- versione lira-euro e rivalutaziono gli stessi che ne partorirono ne. Ebbene, ci assicuriamo oglaffidamento (Gabriele Di Bo- gi, allo stesso costo annuale di
naventura) e il progetto (Elicio allora, la gestione di calore e
Romandini). Il sindaco di pubblica illuminazione che
SantEgidio, Rando Angelini, ti- porter a SantEgidio allinstalra fuori le carte per dimostrare lazione di ben 575 nuovi punti
la massima trasparenza sullaf- luce, quasi mille sostituzioni di
fidamento
plafoniere
dei
servizi
con quelle a
energetici
led oltre alla
che tanto polriqualificazioverone ha alne illuminozato nei giortecnica e amni scorsi. Ma,
bientale di tutsoprattutto, si
te le nostre
tuffa negli arpiazze e lilluchivi tirando
minazione e
fuori atti del
gestione ter1997 e 1998
mica di tutti
quando, sotto Rando Angelini
gli immobili
lamministracomunali.
zione BenucChiedo io ora
Il sindaco replica
ci, lallora via Di Bonavena Di Bonaventura
ce
sindaco
tura e Romancon delega ai e Romandini: Nel 1998
dini:
come
lavori pubblimai proprio
furono loro ad approvare ora fanno tanci, Di Bonaventura per e redigere il progetto
ta polvere?
lappunto, apForse perch
prov il prola Cpl ha progetto che prevedeva laffida- blemi in altre regioni?.
mento alla coop modenese delQuanto alla mancata discusla gestione servizi energia per sione in consiglio, Angelini re15 anni per 9 miliardi e mezzo plica: Alla loro richiesta di didi lire. A Romandini, allepoca, scussione ho dato seguito, ho
venne affidato invece lincarico convocato la conferenza dei cadel progetto.
pigruppo ma loro non si sono
Entrambi vorrebbero dare presentati. Sanno i due consiadito a velate insinuazioni su glieri che per legge devono prefatti di cui loro stessi sono stati i sentare la richiesta sotto forma
protagonisti, spiega Angelini, di mozione, interrogazione, inche aggiunge: Nel novembre terpellanza o proposta di deli2013, in scadenza dei 15 anni, il bera? Non lhanno fatto e sto
consiglio comunale approv ancora aspettando. Siamo
senza voti contrari la concessio- pronti a discutere il punto nelle
ne del servizio per 20 anni alla forme di legge. Se non lo faranstessa Cpl che, essendo gi sta- no loro, convocher io il consita affidataria, aveva presentato glio sul punto partendo da
una dichiarazione di pubblico quellappalto del 1998.
interesse per i servizi energetici
Alex De Palo
integrati. Un project financing
RIPRODUZIONE RISERVATA
SANTEGIDIO

22

Giulianova

GIULIANOVA

stato un consiglio distituto a


porte chiuse quello di ieri sera
per la ridiscussione della settimana corta e dalle mura della
De Amicis, su ordine della preside Carmen Di Odoardo, nulla trapelato. Alloscuro della
decisione, che verr resa nota
tramite un comunicato stampa, sono stati lasciati anche il
sindaco Francesco Mastromauro e la vice Nausicaa Cameli. Noi stigmatizziamo questo comportamento, ha commentato Cameli, lamministrazione comunale dovrebbe
essere la prima ad essere informata della decisione, visto che
si deve occupare anche delle
faccende logistiche del trasporto. Gi hanno fatto un consiglio
distituto a porte chiuse, quando dovrebbe essere pubblico.
Non ancora dato sapere
dunque il destino dei bambini
delle scuole di Colleranesco e
del Paese. I genitori contrari,
tuttavia, si aspettavano un
comportamento simile da parte del consiglio distituto e infatti, a prescindere dalla decisione presa ieri sera (di cui anche loro verranno a conoscenza tramite la nota ufficiale),
hanno presentato un ricorso al
Tar per lannullamento dellistituzione della settimana corta. I
primi a ribellarsi, infatti, sono
stati gli stessi genitori contrari
che, venendo a conoscenza della riunione del consiglio distituto del primo luglio scorso, si
sono presentati con i cartelli
no alla settimana corta nel
cortile della scuola media Pagliaccetti. I genitori lamentavano il fatto di non essere stati avvisati per nulla dalla scuola e
che dunque non avevano avuto la possibilit di decidere se
iscrivere o meno i propri figli
nelle scuole del primo circolo
con il cambiamento dellorario
(alle elementari si era prospettato 8,20-13,20 tutti i giorni e
un giorno 8,20-15,50 mentre alle medie 8-14 tutti i giorni). Alcuni genitori hanno anche fatto presente che i nuovi orari
non erano adeguati alle esigenze dei propri figli portatori di
handicap.
Nonostante ci sia stata una
nutrita schiera dei genitori a favore dellorario ridotto, i quali
hanno sostenuto di essere stati
loro a chiederlo tramite un questionario (che passato solo
nelle classi uscenti di asilo, elementari e medie), quelli contrari hanno comunque inoltrato
un ricorso al Tar pagando di tasca propria gli avvocati. La scorsa settimana stata fatta anche
una riunione a Teramo, con la
preside Di Odoardo, il sindaco
Mastromauro, la vice Cameli e
con il dirigente dellufficio scolastico provinciale Massimiliano Nardocci, il quale, facendo
notare lassenza di mense alle

IL CENTRO MARTED 28 LUGLIO 2015

Consiglio di fuoco Tari, ecco per chi


sulla settimana corta sono previsti
La preside: tutti zitti gli sconti maggiori
verso il consiglio di gioved

Imposto il silenzio sullesito della riunione, la scuola far


un comunicato stampa. Il Comune: cos non va bene
elementari e che dunque sarebbero potuti sorgere problemi
igienico-sanitari, aveva consigliato ai membri del consiglio
distituto di evitare che il Tar
decidesse per la scuola, facendo un passo indietro. Anche la ditta che si occupa del
trasporto scolastico aveva manifestato la difficolt di rimodulare gli orari dei pulmini in tempi cos brevi.
Margherita Totaro
RIPRODUZIONERISERVATA

Una manifestazione contro la settimana corta

GIULIANOVA

Le otto categorie di commercianti che lanno scorso subirono un sostanziale aumento della Tari, come ortofrutta, ristoranti, pescherie e fiorai,
questanno potranno contare
su riduzioni a partire dall8% fino al 20% in bolletta e, in pi,
gli under 35 che apriranno una
partita Iva, e gi il solo fatto regala un 20% in meno sul costo
dello smaltimento dei rifiuti,
vedranno calare la bolletta di
un ulteriore 10% in caso dovessero assumere un dipendente
con contratto a tempo indeterminato. Il gettito Tari, ha
spiegato Katia Verdecchia, as-

vendo droga perch lui mi ha chiesto 5mila euro

Spacciatore accusa di concussione


un primario dellospedale giuliese
GIULIANOVA

Un primario dell'ospedale di
Giulianova accusato da un
giovane albanese di avergli
chiesto una tangente di 5mila
euro per far operare il padre in
un ospedale pubblico. L'esistenza di uninchiesta per concussione e di un avviso di garanzia nei confronti del medico teramano venuta alla luce
con la perquisizione nei suoi
studi, nella sua abitazione e
nel reparto, e con l'acquisizione di computer, telefoni e dischi di memoria, che sono stati per gi restituiti al professionista. La vicenda si sarebbe
verificata nel 2012 e sarebbe
stata raccontata dall'albanese
agli investigatori ascolani al
momento del suo arresto per
spaccio di droga nel 2014. Il
giovane albanese residente
in Val Vibrata, nello stesso paese del professionista, e una volta in manette si sarebbe giustificato dell'attivit illecita con
la necessit di trovare il denaro per sostenere l'operazione
chirurgica del padre. Avrebbe
citato anche un testimone di

Un film in piazza:
cos Mosciano oggi
ricorda De Andr

Lospedale Maria Santissima dello Splendore

questa vicenda, un suo connazionale che per deceduto in


un incidente stradale e dunque non pi in grado di validare la sua versione.
Secondo quanto si appreso l'anziano padre dell'albanese, cardiopatico, in Italia per
un periodo da trascorrere con
il figlio, si era sentito male ed
era stato assistito al pronto
soccorso dell'ospedale di Giulianova: da qui era stato trasfe-

rito al Mazzini di Teramo perch doveva essere sottoposto


ad ulteriori test diagnostici. Furono i medici di Teramo, all'
esito di questi, a decidere di
sottoporlo all'operazione. Il
tutto era accaduto mentre il
medico accusato era in ferie. Il
fascicolo approdato per competenza alla procura teramana da quella di Ascoli soltanto
due mesi fa, da qui l'iscrizione
nel registro degli indagati.

MOSCIANO. A Mosciano si
ricorda il grande Fabrizio De
Andr all'interno della
manifestazione "Aria di
cinema": questa sera alle 21,
nella centralissima piazza
Saliceti, si terr la proiezione
del documentario "Faber in
Sardegna", film di
Gianfranco Cabiddu, e a
seguire la proiezione
dell'ultimo concerto del
cantautore scomparso nel
gennaio del 1999. Lestate
moscianese prosegue gioved
sera alle 20.30 in via Cesare
Battisti, dove avr luogo lo
spettacolo "Into the night",
nel corso del quale la musica
del Giacinto Cistola Trio sar
affiancata dalle performance
di altri artisti figurativi.
(s.p.)

RIPRODUZIONE RISERVATA

dal santuario dello splendore

Parte oggi il Cammino teramano


Cinque giorni di pellegrinaggio, lultima meta San Gabriele
GIULIANOVA

Zaino in spalla, pellegrini! Si


parte oggi per la prima edizione del Cammino teramano, un
tour turistico-religioso di cinque giorni ideato dai Walkers
Abruzzo che partir dal Santuario della Madonna dello Splendore per approdare a quello di
San Gabriele.
Il raduno per i partecipanti
previsto alle 7 a Palazzo Re, in
corso Garibaldi, dove verranno
consegnate le credenziali ai pellegrini in partenza dalla confraternita laica di San Giacomo Di
Compostella, fondata a Peru-

gia il 29 settembre 1981 da un


gruppo di pellegrini che intendeva mantenere vivo il ricordo
del loro pellegrinaggio nella citt spagnola, ma anche emulare
le orme di una omonima e precedente confraternita vissuta
nel Trecento. Dopo la cerimonia di consegna, a cui sar presente anche il sindaco Francesco Mastromauro, il gruppo si
diriger verso il santuario della
Madonna dello Splendore dove i pellegrini saranno ricevuti
dal priore Simone Calvarese,
che consegner loro la bisaccia
e il bordone. Da qui, il gruppo
si diriger verso la cappella di

SantAnna a Montone di Mosciano. Alle 16 si arriver a


SantOmero dove i pellegrini
troveranno ospitalit ed accoglienza per la notte nella palestra comunale. Domani mattina, i pellegrini si rimetteranno
in marcia verso Civitella del
Tronto dove saranno accolti
nel convento francescano di
Santa Maria dei Lumi. Poi da
Civitella raggiungeranno Campli per il pranzo nella palestra
comunale. Gioved, i pellegrini
copriranno il tratto Campli-Teramo dove saranno accolti dai
commercianti del centro storico, che offriranno un buffet di

Un pellegrinaggio a piedi

benvenuto. Al termine della cerimonia i pellegrini saranno liberi per un giorno. Sabato alle
22, il gruppo giuliese si unir al
resto dei pellegrini in piazza
duomo a Teramo, dove prenderanno la strada verso Isola del
Gran Sasso per il 35 pellegri-

sessore al bilancio, ossia quanto il Comune prevede di incassare dai cittadini giuliesi per il
2015, di 4.998.000 euro, in netta diminuzione rispetto al
2014. In termini percentuali,
una riduzione per le utenze domestiche del 20% e per le utenze non domestiche in media
del 10%. Questo grazie allavvio
del contratto con il nuovo gestore unico che ha abbassato il
costo del servizio di oltre
300mila euro.
Il nuovo regolamento comunale Tari, che prevede una rimodulazione delle esenzioni
(rispetto allo scorso anno, infatti, le detrazioni ammontano a
410mila euro, a fronte dei
620mila del 2014), ormai stato stilato, frutto della collaborazione dei gruppi di maggioranza, e passer in consiglio comunale gioved per lapprovazione. Nonostante la diminuzione
delle detrazioni, molti degli
sgravi dello scorso anno rimarranno grazie ai 300mila euro risparmiati sul servizio con lentrata in vigore del nuovo gestore unico comunale Ecotedi, subentrato alla Rieco lo scorso 1
aprile. Ad esempio, chi fa compostaggio domestico avr detrazioni del 30% (lanno scorso
erano del 20%) e anche le giovani coppie di et non superiore
ai 35 anni e con un reddito Isee
fino a 15mila euro godranno
del 20% di sgravio in bolletta. I
costi della spazzatura diminuiranno del 30% per i nuclei familiari pi disagiati, cio quelli
composti da cittadini che vivono grazie a una pensione sociale di invalidit o di disoccupazione. Rimarr lesenzione per
i nuclei familiari che, allinterno, hanno una persona con
handicap (e che rientra nella
legge 104 del 1992) ma lIsee, in
questo caso, stato aumentato, anche alla luce della diversa
modalit di misurazione del
reddito, da 15mila a 18mila euro. Gli ultraottantenni che vivono da soli e che hanno un Isee
non superiore a 18mila euro
avranno una riduzione del
50%. Un grande successo per
lamministrazione comunale,
ha concluso Verdecchia, considerando le stime a livello nazionale che prevedono un aumento medio della Tari per
lanno 2015 del 20%.
(mt)

naggio dei padri passionisti,


che giunger al santuario di
San Gabriele alle 7 del giorno
dopo. Al termine della messa
avverr la consegna del testimonium redatto in lingua latina.
Il Cammino teramano si

ispira nello spirito al Cammino


di Santiago de Compostella,
ha spiegato Attilio Falchi, presidente dei Walkers Abruzzo,
su un tragitto per inferiore di
100 km. E un cammino religioso fino alla tomba di San Gabriele ma anche turistico, culturale ed economico che pu portare al territorio un incremento
turistico, se si parla anche della
nascita di nuove strutture ricettive. La presenza della Confraternita di San Giacomo ci fa
ben sperare che sia possibile
collegare il Cammino teramano con il Cammino Francescano della Marca. Il Cammino
teramano il primo progetto
organico di turismo religioso teramano che si propone di attirare pellegrini da ogni parte del
mondo, ha commentato
Gianluca Grimi, presidente
della consulta del commercio
di Giulianova.
(m.t.)
RIPRODUZIONERISERVATA

Atri Pineto Roseto Silvi

MARTED 28 LUGLIO 2015 IL CENTRO

23

Turista annega mentre fa il bagno


Pineto, il corpo dellanziano stato visto galleggiare a riva alle 7,30 dai bagnanti. Probabile un infarto mentre nuotava
PINETO

vandali ad atri

I turisti mattinieri sulla spiaggia


alla Torre di Cerrano ieri alle
7,30 lhanno visto galleggiare in
acqua, a pochi metri dalla riva.
Luomo era chiaramente privo
di vita e subito sono stati avvertiti il 118 e il 113. A richiamare
lattenzione sul corpo di Renato Tarozzi, 80enne bolognese
in vacanza a Pineto, stata la
compagna che, preoccupata
perch non lo vedeva rientrare
dal bagno, scrutava con attenzione il mare. La donna si
messa a urlare quando ha visto
la sagoma affiorare dallacqua.
Sul posto sono giunti il personale del 118 dellospedale di
Atri, gli agenti del commissariato di Atri ed il comando dei carabinieri di Pineto. Da quanto
stato ricostruito, il turista intorno alle 6 si era tuffato con la
compagna che, dopo alcuni minuti di nuoto, ha preferito uscire dallacqua per asciugarsi. Ad
uccidere l'ottantenne sarebbe
stato un infarto fulminante, che
ne ha causato lannegamento.
Dopo l'ispezione cadaverica
da parte del medico legale, il sostituto procuratore di turno,
Stefano Giovagnoni, ha disposto la restituzione della salma
dell'uomo ai parenti. Sulle prime aveva destato qualche sospetto la presenza di escoriazioni sulle spalle e sul dorso
dellanziano, che ad una pi attenta analisi sono state spiegate
con lattrito del corpo sulla sabbia, visto che stato rinvenuto
vicino alla riva, a qualche decina di metri da quellombrellone
che aveva piantato poco prima
sulla spiaggia libera a ridosso
della Torre. Pare peraltro che
lanziano abbia bevuto molta
acqua. E stato dunque disposto il trasporto della salma a Bologna, mentre ieri arrivato il figlio a Pineto. Quello di ieri il
terzo annegamento che avviene sulla costa teramana dallinizio dellestate: i due casi precedenti si sono verificati a Martinsicuro, in entrambi i casi le vittime erano anziani.
Domenico Forcella
RIPRODUZIONERISERVATA

Danneggiato il belvedere della villa

Distrutta dai vandali parte del recinto del belvedere della vil-

la comunale di Atri. Giorni fa dei balordi hanno buttato a terra


una colonnina di cemento. Un residente con del nastro adesivo
ha provveduto a risistemarla alla meglio. (d.f.)
La salma che viene portata via dalla spiaggia della Torre di Cerrano

Mostra dei vini, successo o flop?


Montepagano, per Pavone boom di visitatori. Il Pd: Solo disorganizzazione
ROSETO

La mostra di Montepagano

Calato il sipario sulla 44 edizione della mostra dei vini di


Montepagano con un bilancio oltremodo positivo per la
maggioranza di centrodestra
che governa Roseto, mentre
per il Pd locale stato un flop.
Secondo una prima stima degli organizzatori, si legge in
una nota del Comune, durante la tre giorni della kermesse,
ci sono state tra le 12 e le 13mila presenze, con un vero e proprio boom di visitatori nella se-

rata di sabato 25, quando le vie


del borgo medioevale sono rimaste vive fino alle prime ore
del giorno successivo. Soddisfazione stata espressa dai
produttori e dalle cantine, che
hanno avuto un boom di visitatori, con tantissimi stranieri, e
da tutti gli espositori che hanno apprezzato le novit messe
in campo, per questa edizione,
dallamministrazione comunale e dagli organizzatori.
Organizzazione scellerata,
invece il quadro descritto dal
Pd, cantine che non perdeva-

Gli studenti accolgono i turisti


Roseto, dal 1 agosto saranno a disposizione in quattro punti informativi
ROSETO

Rientra nel pi ampio Progetto


accoglienza il servizio di informazioni turistiche che prender il via a Roseto il 1 agosto.
Questa sar una fase sperimentale, spiega Antonio Norante, consigliere con delega al
turismo, per poi consolidarsi
per la prossima stagione estiva
attraverso la collaborazione
che il nostro Comune ha avviato con listituto Moretti e con il
locale ufficio Iat della Regione
Abruzzo.
Liniziativa stata illustrata
ieri mattina nello stabilimento
Lucciola di Roseto: uno dei punti dove verranno installati i gazebo in cui gli studenti della sezione turistica del Moretti saranno a disposizione di villeggianti e residenti per fornire informazioni. Gli altri info-point
saranno in piazza Olimpia, davanti al Palasport; allinizio di
viale Makarska e a Cologna
Spiaggia. Un ulteriore punto informativo sar poi predisposto

Foto di gruppo per gli studenti del Moretti aderenti alliniziativa

allinterno del municipio, in


piazza della Repubblica. Avremo il compito di intercettare i
turisti in arrivo a Roseto, spiegano Sefora Pichler e Claudia
DAmbrosio, due delle studentesse che fanno parte del progetto, e fornire loro prima accoglienza, dare notizie utili e
materiale informativo su storia,

iniziative e quantaltro concerne il territorio. Allinterno dei


gazebo ruoteranno una ventina
di studenti del Moretti. Grazie
alla convenzione stipulata tra il
Comune e il nostro istituto per
il progetto di alternanza scuola
lavoro, sottolineano Giusy
DAttanasio e Martina Vagnozzi, potremo acquisire esperien-

za sul campo e crediti formativi


validi per il percorso di studi
che stiamo portando avanti.
Sar sicuramente unesperienza positiva, intervengono Vanessa Pigliacelli e Giorgia Amico, perch ci consentir di vivere sul campo quanto stiamo
studiando a scuola in questi anni. Si tratta di un progetto
molto valido, dice il sindaco
Enio Pavone, che ci permetter di offrire, per tutto agosto, un
supporto importante ai turisti
che arrivano nella nostra citt.
Cinque i tutor che seguiranno gli studenti: Patrizia Di Filippo, Liberata Tritelli, Vincenzo Casolani, Mario Giunco e
Ilaria Cimorosi. Siamo molto
fiduciosi, sottolinea questultima, che questo progetto sia
volto ad agevolare i turisti sul
territorio ed accrescere i servizi
della nostra citt, e mi auguro
che potr essere utile a tutti noi
abitanti e ai lavoratori del settore.
Federico Centola
RIPRODUZIONE RISERVATA

no occasione di lamentarsi per


la pochissima organizzazione,
convocazione per le stesse arrivate due giorni prima dellinaugurazione, il paese sporco perch nessuno si interessato
nei giorni successivi di mandare dei mezzi per pulire le strade
del paese. Crediamo sia giunto
il momento di mettere un freno a questa situazione. La giunta Pavone ha raggiunto un altro triste primato, quello che il
centrosinistra ha sempre cercato di evitare ed evitato: trasformare cio la mostra dei vini di

Montepagano da evento di carattere e importanza regionale


a triste sagra di paese. stata
veramente una grandissima
edizione, invece il soddisfatto commento del sindaco Pavone, che ha fatto registrare
un indiscutibile successo di
pubblico, come testimoniano i
numeri, e di critica, visto che
scambiando due chiacchiere
con i partecipanti abbiamo registrato solo commenti entusiastici con alcuni che gi chiedevano lumi sulla prossima
edizione, confermandoci la
propria presenza. Vedere lantico borgo cos vivo e pieno di
gente mi ha riportato alla mente i ricordi della mia giovinezza
e delle tante iniziative di successo che si organizzavano a
Montepagano negli Anni Settanta.
(f.ce.)
RIPRODUZIONERISERVATA

silvi bellissima attacca

Fiera saltata, chiesto il ritiro


della delega al vice sindaco
SILVI

Ancora polemiche per lannullamento della fiera sul lungomare di Silvi in programma domenica scorsa. In una nota il
consigliere dopposizione Michele Cassone del movimento
civico Silvi Bellissima scrive:
Riteniamo prive di fondamento le dichiarazioni del vice
sindaco di Silvi con delega al
turismo, Vito Partipilo, circa
la mancanza di delibere di programmazione
dellevento
Fiera Citt di Silvi. Tutti gli
atti prodotti dal Comune prevedevano lautorizzazione per
la manifestazione inserita nel
calendario estivo. Infatti, con
ordinanza n. 111 del 23 luglio,
il sindaco stesso ordinava alla
protezione civile locale, proprio per la manifestazione del
26 luglio, di disporre un servizio congruo di operatori di ausilio alla polizia locale, informando anche la locale stazione dei carabinieri e il commissariato di polizia di Atri.

Cassone prosegue: Sempre


in data 23 luglio, con ordinanza n. 110, il comandante della
polizia locale del Cerrano, in
virt dellapprovazione da parte della giunta comunale del
programma delle manifestazioni di luglio 2015 (avvenuta
in data 1 luglio con delibera n.
166 non mesi prima come afferma il vice sindaco), ordinava, per la realizzazione dalla
fiera, il divieto di transito e di
sosta con rimozione forzata
dalle ore 7 del 26 luglio alle ore
1 del 27 luglio sul lungomare
partendo dallhotel Playa fino
a piazza Marconi, apponendo
i previsti cartelli lungo il tratto
interessato.
Silvi Bellissima conclude:
Dopo i vari flop degli eventi
del mese di luglio e lassoluta
mancanza di una strategia turistica seria e responsabile, facciamo appello al primo cittadino Comignani affinch ritiri
subito la delega al turismo al
vicesindaco.
(d.f.)
RIPRODUZIONERISERVATA

Penne Popoli Alta Val Pescara

MARTED 28 LUGLIO 2015 IL CENTRO

25

Alessandro
Luciani
il ragazzo
di 19 anni
di Nocciano
morto sabato
per
un incidente
stradale
a Rosciano
A destra
i cartelloni
degli amici
sullaltare
A sinistra
i genitori
e il fratello

i funerali a nocciano

Fiume di gente per laddio ad Alessandro


Gli amici portano a spalla la bara del ragazzo di 19 anni morto in un incidente. Messaggi e manifesti: non ti scorderemo
di Walter Teti
NOCCIANO

Vincere la morte con la propria musica e I tuoi occhi azzurri non smetteranno mai di
cantare. Sono i messaggi e i
manifesti degli amici di Alessandro Luciani, il ragazzo di
19 anni di Nocciano morto sabato scorso in un incidente
stradale a Rosciano. Le frasi degli amici sono state attaccate
anche allaltare dal quale il parroco don Giovanni Campoverde ha celebrato i funerali del ragazzo con la passione per la
musica rap. Su Youtube ci sono ancora i pezzi di Alessandro, in arte Anubi, come
Odio.
Doveva raggiungere la ditta
dello zio, la Luciani Carni a Villa Badessa di Rosciano e per
motivi ancora in corso di accertamento, ha perso il controllo
della sua Fiat Punto schiantandosi contro un albero.
Inconsolabili i genitori Remo e Annamaria e il fratello
Danilo. Gli amici, con i loro poster, hanno voluto riassumere i
tratti di Alessandro: un creativo di musica rap, col piglio
dellartista intelligente che
coinvolge e mostra i suoi occhi
azzurri che rapiscono e incorniciano un sorriso sincero. Un
fiume di gente, centinaia di giovani venuti anche dai paesi vicini, ha partecipato alla cerimonia di addio: sono stati gli
amici pi stretti, tra due ali di
folla, a portare la bara bianca
coperta con mazzi di fiori bianchi. Gli amici hanno applaudito per Alessandro, hanno promesso di portarlo sempre nel
cuore e ricordarlo.
Don Giovanni, che ha concelebrato la funzione con don
Giorgio Giampaolo parroco di
Alanno Scalo, ha portato il saluto del precedente parroco don
Massimiliano De Luca: rivolgendosi ai genitori e al fratello,
il parroco ha detto che forse, in
Paradiso, il Signore aveva bisogno di un rapper che completasse la sua celestiale orchestra. Poi, il sacerdote ha parlato di una delle 7 virt elargite
dallo Spirito Santo: la Sapienza, nel risvolto della conoscenza che il percorso nellaldil di
Alessandro quello di raggiungere il Signore e di stare vicino
ai suoi familiari.
Toccanti i ricordi di due sue
giovani amiche e del suo catechista che lo ha conosciuto
adolescente. A portare solidariet intervenuto il paese intero e la piccola chiesa parrocchiale di San Lorenzo non riuscita a ospitare limmensa folla
che stata costretta a seguire
la messa attraverso laltoparlante esterno.
RIPRODUZIONE RISERVATA

chi era

Una passione
per le rime del rap
Alessandro Luciani aveva
frequentato listituto darte
Bellisario a Pescara. Il suo cuore
batteva per larte e per la musica
rap. A 19 anni era gi
responsabile di se stesso e
lavorava nello stabilimento dello
zio, la Luciani Carni a Villa
Badessa di Rosciano. Ma il suo
spirito libero lo aveva portato a
maturare lidea di lavorare su un
cd. Sabato sera, lo stesso giorno
in cui morto per un incidente
stradale sulla provinciale 602,
sarebbe dovuto andare a Villa
Ada di Ortona per aprire il
concerto dei Colle Der Fomento,
noto gruppo della scena rap
italiana. Era il suo sogno pi
grande che voleva tradurre in
realt, ma non ce lha fatta. Lui
giocava con la musica e con le
parole, abile a incastrare le rime.
(w.te.)

A sinistra
la bara bianca
di Alessandro
Luciani
Nelle altre
immagini
il dolore,
le lacrime
e la folla
che ieri
ha partecipato
ai funerali
(foto
G. Lattanzio)