Sei sulla pagina 1di 9

Augusta

Siracusa

Critiche al M5S
per lasso
pigliatutto

Appalto delle pulizie


al museo P. Orsi
restano i 14 operai

A pagina quattro

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quattro

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
28 luglio 2015 Anno XXVIIi N. 175 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

www.libertasicilia.it

Politica. Lopposizione ha preannunciato battaglia in aula contro la proposta

Comune di Siracusa

Tasi: stamane il dibattito


per il paventato aumento

Corruzione
Indagato
funzionario

Lassessore Scrofani: Incremento aliquota inevitabile


Si affronta lo spinoso ar-

economia

gomento della Tasi nella


seduta di questa mattina
del Consiglio comunale
di Siracusa. La maggioranza dei consiglieri proporr un aumento della
tassa sui servizi del 30%
rispetto alla tariffa dello
scorso anno, chiedendo
alle famiglie siracusane
un esborso ulteriore di
due milioni di euro. E
gi si preannuncia battaglia in aula.

Il porto
megarese
satellite

Da

Hub naturale del


Mediterraneo in grado di
accogliere le grandi navi a
porto strategico nazionale,
a porto Core e, infine,
a semplice satellite dell'
asset catanese porto-interporto-aeroporto. E' questo
il risultato della complessa
operazione di riassetto, accorpamento e snellimento,
da 24 a 14, delle Autorit
portuali esistenti raggiunto dal ministro Delrio al
termine della sua proposta
di Piano Strategico Nazionale della Portualit e della Logistica. La prepccupazione della segreteria.
A pagina cinque

A pagina due

cronaca

Sottrae
uno scooter
arrestato

ambiente

Ecco dove
il mare
inquinato

Sorpreso a rubare un ciclo- Il


motore, un etiope ha tentato
la fuga a piedi, ma stato
bloccato. dai carabinieri.

Porto Grande di
Siracusa, alla foce del Canale Grimaldi, tra i 15
punti in Sicilia.

A pagina tre

A pagina sette

DISTRETTO

I fondi
del piano
infanzia
Il

Cosa, Comitato operativo per il supporto


allattuazione dopo aver
esaminato il Pac, Piano
intervento servizi di cura
allinfanzia, ha espresso
parere favorevole.

Un

bicchiere dacqua era il linguaggio criptico utilizzato per indicare una prestazione sessuale. Questa una
delle frasi in codice intercettate dagli investigatori del
nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza.

A pagina cinque

A pagina tre

Inaugurato a Rosolini
il cavalcaferrovia
I

l commissario straordinario della Provincia regionale di


Siracusa, Giovanni
Corso ha inaugurato,
il cavalcaferrovia di
Rosolini.
A pagina dieci

Cronaca di Siracusa 2
citt

Si presenta
domani
Mare
per tutti

Sicilia 28 luglio 2015, marted

Domani con inizio alle ore

11 alla
Capitaneria di Porto di Siracusa verr presentata la 2 edizione delliniziativa Sicilia e Siracusa, mare per
tutti. Saranno presenti, l' assessore
al Turismo ed alla Cultura, Francesco Italia, il presidente dellArea
Marina Protetta del Plemmirio Sebastiano Romano, il vice Coman-

28 luglio 2015, marted

dante della Capitaneria di Porto di


Siracusa, Ernesto Cataldi, il presidente del Consorzio Siracusa Turismo, Sebastiano Bongiovanni e il
presidente dellassociazione Sicilia
Turismo Per Tutti, Bernadette Lo
Bianco. Il progetto mira a realizzare
unospitalit ancora pi accessibile
ed eco sostenibile in tutta la Sicilia,

seguendo il percorso dell'iniziativa, Siracusa Mare per Tutti, nato


lo scorso anno. Il progetto Sicilia
e Siracusa, Mare per tutti ha lobiettivo di promuovere un turismo
accessibile ed unaccoglienza di
qualit, attraverso il superamento di
tutti quegli ostacoli che impediscono di godere dellesperienza.

Spiace quando questioni delicate come i


tributi vengano strumentalizzate a tal punto da omettere la verit
al fine di distinguersi.
Lo dichiara lassessore
al Bilancio e ai Tributi, Gianluca Scrofani,
in merito ad alcune
dichiarazioni rilasciate
alla stampa dal parlamentare regionale
Stefano Zito. Essecontinua Scrofani- si

discostano dalla realt.


Quando Zito dice che
Anche il Movimento 5 Stelle contro
laumento della Tasi a
Siracusa, non condividiamo le motivazioni;
Unalternativa allaumento continuo della
pressione fiscale c e
non richiede sempre e
solo di mettere le mani
nelle tasche dei cittadini. E lo dimostrano le
citt amministrate dal

Movimento 5 Stelle. A
Ragusa e ad Assemini, ad esempio, la Tasi
non si paga; ed ancora Con la buona politica, evitando sprechi,
privilegi e corruzioni
varie si possono ottenere risultati di questo
tipo da un lato dice
cose scontate, dallaltro cose anche inesatte, visto che lui conosce benissimo la realt
ragusana a guida 5

Un bicchiere dacqua era il

Lassessore Gianluca Scrofani.

Stelle: seppur privilegiata dai benefici delle


royalties ( 15 milioni
di euro per il 2014, ben
30 milioni di euro per
il 2015) lAmministrazione comunale pentastellata ha scelto invece inspiegabilmente
di aumentare le tasse,
partendo dallapplicazione della Tasi.
Aggiunge Scrofani:
Mentre nel 2014 per
il solo passo carrabile

il cittadino ragusano
pagava 32 euro, adesso gli toccato corrispondere ben 68 euro,
cio pi del doppio.
E di esempi simili ce
ne sono diversi, a cominciare dalla Tosap,
pi che raddoppiata, e
dalla Tasi che, come
detto, contrariamente
a quanto afferma Zito,
stata deliberata nella
misura del 2,5 per mille. Certo- continua

La maggioranza oggi
insister sul voto
favorevole allaumento

della Tasi nella seduta di questa


mattina del Consiglio comunale
di Siracusa. La maggioranza dei
consiglieri proporr un aumento della tassa sui servizi del 30%
rispetto alla tariffa dello scorso anno, chiedendo alle famiglie
siracusane un esborso ulteriore di
due milioni di euro.
E gi si preannuncia battaglia
in aula, perch lopposizione ha
annunciato di volere fare le barricate per impedire in ogni modo
questo aumento. Accrescere
limposizione fiscale sulla casa
rende ancora pi povero un ceto
medio che aveva puntato sullac-

quisto di un immobile per il futuro


dei propri figli e dallaltro deprime
ulteriormente il settore delledilizia, che stato nel passato trainante
per la nostra realt locale e che sta
attraversando una crisi senza precedenti, fa notare il consigliere comunale Salvo Sorbello.
Il dito puntato contro lamministrazione comunale che avrebbe
mutato atteggiamento visto che,
solo qualche mese fa, nella relazione annuale affermava: la Tasi che
graver meno su famiglie e imprese rispetto allImu prima casa del
2012. stato possibile rinunciare
ad innalzare le aliquote della Tasi
proseguiva la relazione soltanto

stato bloccato dai carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Siracusa.


In manette finito un 19enne, nullafacente, incensurato e senza fissa dimora,
sorpreso mentre tentava di rubare un ciclomotore parcheggiato in via Sicilia.
Luomo aveva gi rotto la mascherina anteriore e stava forzando il blocco
accensione con la chiave di un altro motorino, ma larrivo dei militari ha

impedito che riuscisse nel suo intento. Dopo aver tentato una fuga a piedi,
letiope stato bloccato in attesa del giudizio per rito direttissimo che si
svolto ieri mattina. Sempre in tema di controlli, ad Ortigia, i Carabinieri della
locale Stazione hanno deferito in stato di libert P.S., 25enne siracusano,
gi noto alle forze di polizia, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza
stupefacente. Al termine di una perquisizione domiciliare, il giovane
stato trovato in possesso di circa quattro grammi di hashish, un bilancino
di precisione e materiale atto al confezionamento dosi, un coltello con lama
intrisa della medesima sostanza, nonch la somma contante in banconote
diverso taglio di euro 430, verosimile provento di spaccio.

Corruzione e favoreggiamento
della prostituzione: due indagati

riunione del civico consesso stamani

Si affronta lo spinoso argomento

Sorpreso a rubare un ciclomotore, un etiope ha tentato la fuga a piedi, ma

Cronaca di Siracusa

cronaca. avviso di garanzia per dirigente e dipendente comunale

Lo dice lassessore Scrofani

Aumento
dellaliquota
Tasi del 30%
inevitabile

Sorpreso a rubare un ciclomotore


Arrestato un cittadino etiope

Sicilia 3

grazie allincisiva politica di spending review perseguita dallAmministrazione.


Parole dice Sorbello che, alla
luce della stangata che si vorrebbe
infliggere domani ai siracusani e
contro la quale faremo ogni sforzo,
si commentano da sole.
La seduta del Consiglio comunale
fissata per le ore 9.30. Ci saranno
altri argomenti da affrontare ma
quello che pi attirer lattenzione dellaula proprio quello legato
allaumento dellaliquita della tassa sui servizi per il quale previsto
un dibattito acceso tra gli scranni
dellemiciclo Elio Vittorini.
R.L.

lassessore- diventa inspiegabile dimostrare


le motivazioni di tale
aumento e certamente
adesso anche lOn Zito
dovr comprendere le
serie difficolt cui sono
esposti gli Enti locali costretti ad attuare
delle politiche compensative dei minori
trasferimenti regionali
e statali, dimezzati rispetto al 2011, tramite
riduzioni nelle spese
in un ottica di razionalizzazione spesso non
del tutto sufficienti rispetto alle quadrature
dei bilanci. Conclude
Scrofani: vero per
che bisogna insistere
con il metro del buon
governo della citt,
eliminando quanto pi
possibile quelle somme residuali in termini
di sprechi e spese ereditate dai bilanci precedenti che stiamo eliminando con la giusta
determinazione al fine
di avviare finalmente
la necessaria riduzione delle imposizioni
tributarie che gi dal
2016 vedr i primi risultati. Nutro la necessit di mantenere un
adeguata cautela sulle
dichiarazioni e rispetto per il lavoro che le
Amministrazioni comunali e gli uffici stanno facendo per rendere
la manovra tributaria.

linguaggio criptico utilizzato per indicare una prestazione sessuale. Questa


una delle frasi in codice
intercettate dagli investigatori del nucleo di polizia
tributaria della Guardia di
Finanza, in occasione di
uninchiesta dalla quale
scaturito un altro filone
culminato ieri con la notifica dellavviso di conclusione indagine e conseguente
avviso di garanzia a carico
dellex dirigente dellUfficio urbanistica del Comune
di Siracusa, Mauro Calafiore, e del dipendente comunale Salvatore Barchi,
entrambi accusati di corruzione e di favoreggiamento
alla prostituzione. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Andrea
Palmieri, risalgono al 2012
e sono scaturite da unaltra
inchiesta per la quale erano
state attivati mezzi elettronici per intercettare le
persone coinvolte. Nellascoltare una conversazione, infatti, gli investigatori
hanno soffermato la loro
attenzione su quel bicchiere dacqua che Barchi
avrebbe offerto al dirigente
del Comune. Lapprofondimento delle indagini ha
consentito agli investigatori di scoprire che quei
bicchieri dacqua altro non
erano che le prestazioni
sessuali di prostitute in
cambio del rilascio di informazioni in ordine alla
stipula di una convenzione urbanistica sottoscritta,
dal responsabile dellepoca dellUfficio Urbanistica
del Comune di Siracusa,
a favore di una societ di
cui Barchi risultava esserne il socio occulto. Proprio
questultimo ha patteggiato l11 aprile del 2008
la condanna a due anni di

Lingegnere Mauro Calafiore e Salvatore Barchi.

reclusione per usura con la


confisca di un immobile, a
conclusione delle indagini
eseguite dalla Guardia di
Finanza su delega del pm
Antonio Nicastro.
La notifica del provvedimento avvenuta ieri
mattina al culmine di unoperazione diretta dal pro-

curatore capo Francesco


Paolo Giordano. Lattivit
dindagine si concretizzata nel marzo scorso con la
denuncia a piede libero dei
due indagati.
Nel corso dellattivit investigativa,
dallascolto
delle utenze telefoniche
intercettate e da successi-

vi riscontri, emerso che


il Calafiore, allepoca dei
fatti dirigente dellufficio
urbanistica del Comune di
Siracusa, avrebbe consentito la stipula di una convenzione urbanistica a favore
della societ Edilkabb
Srl, ricevendone in cambio utilit costituite da pre-

la richiesta dei verdi di siracusa

Si verifichino
le convenzioni

Sulla vicenda, relativa alla notifica di avviso di conclusio-

ni indagini da parte della Procura di Siracusa nei confronti dell'ex dirigente dell'Ufficio Urbanistica del Comune di
Siracusa, e del dipendente comunale, si registra un intervento da parte de Verdi di Siracusa, i quali hanno chiesto
al Sindaco Giancarlo Garozzo, nell'ottica di trasparenza e
correttezza che deve caratterizzare l'azione amministrativa,
di procedere alla verifica di tutte le convenzioni stipulate
dall'ingegnere Calafiore.
Lintervento a firma del coordinatore provinciale dei Verdi, architetto Giuseppe Patti, il quale motiva la sua sollecitazione al fine di verificare se sussistono altri illeciti che
danneggerebbero il bene comune. Se il Piano Regolatore
di Siracusa gi abbastanza carente nei confronti della tutela del paesaggio e del territorio, non vorremmo che altre
azioni poco lecite ne abbiano condizionato ulteriormente il
proprio uso.sotto laspetto del procedimento penale, al di l
delle singole posizioni giudiziarie.

stazioni sessuali da parte


di prostitute remunerate e
reclutate Barchi. In particolare, sono due gli episodi riscontrati dai militari
delle fiamme gialle relative
alla presenza del dirigente comunale in uno stabile
di viale Luigi Cadorna a
Siracusa, dove ad attenderlo
vi sarebbe stata una prostituta straniera. Questultima,
insieme con una sua connazionale, stata successivamente sentita dal pm per la
conferma di quanto dalle
intercettazioni e da riscontri
fotografici, gli investigatori
avevano gi acquisito nel
fascicolo dellinchiesta.
La vicenda ruota attorno a
un piano di lottizzazione di
un terreno sul quale la cooperativa avrebbe costruito
uno stabile in cambio della
realizzazione delle opere di
urbanizzazione primaria e
della cessione di altre aree
annesse al Comune capoluogo.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 28 luglio 2015, marted

Intervento da parte del consigliere comunale giuseppe di mare

Quella gaffe
del M5 stelle
Pigliatutto
in Consiglio
Gaffe

politico-istituzionale
o che altro non considerare
la minoranza per la nomina
delle cariche consiliari. E
quanto afferma a margine del
primo consiglio comunale di
Augusta il consigliere di CambiAugusta Giuseppe Di Mare.
Auguro un buon lavoro al
presidente eletto ed al suo
vice, ma non pu non stigmatizzarsi questo atteggiamento
da asso piglia tutto, che ha
visto lamministrazione cittadina 5S e la sua maggioranza
accaparrarsi presidenza e vice
presidenza del consiglio comunale. Ci sono delle regole
di rispetto delle istituzioni,
delle minoranze e dei cittadini

che hanno espresso il voto - afferma Di Mare - , che in consiglio non sono state rispettate. E una questione di rispetto
delle persone, delle istituzioni,
e di tutti quei cittadini che non
si sono riconosciuti nella maggioranza, ma che ha stravinto la competizione elettorale.
Non riesco a comprenderne
la motivazione ha concluso il consigliere comunale Di
Mare alle parole di dialogo e
disponibilit al confronto non
sono seguiti i fatti, la maggioranza con la scelta in consiglio
ha creato un vulnus pesante
sul prosieguo dei lavori del
Consiglio.
E ad intervenire sulla questio-

ne presidenza anche un altro


consigliere di minoranza gruppo misto Alessandro Tripoli.
Nuovo modus operandi o figlio della pi ottusa mentalit
politica che il M5S ha sbandierato in campagna elettorale come il marcio e vecchio
da combattere. vero che il
verdetto finale, sulle elezioni
svolte recentemente, ha consegnato al Movimento di Grillo
una vittoria schiacciante, ma
sminuire l'abnegazione degli
altri candidati cosiddetti d'opposizione facendo l'asso piglia
tutto, figlio della pi ottusa
mentalit politica. ha detto
Tripoli - Certo la maggioranza ha i numeri per far tutto e

nessuno vuole che comincino i


soliti giochetti d'inciuci od altro. Durante la seduta comunale ho riscontrato una arroganza nella scelta di accaparrarsi
presidenza e vice presidenza,
nessun rispetto per la minoranza che avrebbe potuto offrire l'autorevole figura di uno
dei consiglieri che ha avuto un
forte riconoscimento da tantissimi cittadini. Ma a smorzare
le polemiche, inutili e che non
portano a nulla, il consigliere
di maggioranza del M5S Mauro Caruso.
Non credo che la carica di
presidente del consiglio comunale, se fosse stata assegnata alla minoranza, avrebbe
cambiato le cose. La scelta di
Patti alla presidenza del consiglio una scelta ponderata
dal Movimento cinque stelle,
figura garante di imparzialit
per tutti i trenta consiglieri in
seno al civico consesso. Non
la poltrona che incide sul cambiamento e sulla vita amministrativa della citt, megarese
ma il senso collaborativo di
tutti. Noi saremo aperti a tutto
ed esamineremo tutti progetti e le iniziative valide che ci
perverranno, per dare risposte
certe ai moltissimi cittadini
che hanno deciso di voltare
pagina e lavorare in maniera
concreta.

Da

Hub naturale del


Mediterraneo in grado di
accogliere le grandi navi a
porto strategico nazionale,
a porto Core e, infine,
a semplice satellite dell'
asset catanese porto-interporto-aeroporto. E' questo
il risultato della complessa
operazione di riassetto, accorpamento e snellimento,
da 24 a 14, delle Autorit
portuali esistenti raggiunto dal ministro Delrio al
termine della sua proposta
di Piano Strategico Nazionale della Portualit e della Logistica. La preoccupazione della segreteria
provinciale della Cgil, che
ha scritto una nota a firma congiunta di Roberto
Alosi e Vera Uccello. Un
ulteriore impoverimento
della nostra provincia nonostante Augusta rappresenti uno dei quattro maggiori porti per quantit di
investimenti, 348 milioni,
previsti dal Piano triennale 2015-2017 e al settimo
posto per merci movimentate con un flusso totale di
26.9 milioni di tonnellate.
Se l'obiettivo del Piano
Strategico Nazionale della
Portualit e della Logistica del ministro Delrio
quello di scegliere i porti integrati con i sistemi
di trasporto ferroviario,

stato sottoscritto laccordo tra lAzienda Diversi


servizi integrati e Filcams
CGIL - Fisascat Cisl che, recuperando i 14 lavoratori gi
impiegati nellappalto di pulizia e sanificazione del museo
Paolo Orsi di Siracusa, impegna lazienda a non applicare
le norme del jobs act mantenendo quindi per i lavoratori
dellappalto lart. 18 dello statuto dei lavoratori contro i licenziamenti senza giustificato
motivo.
Lappalto, che aveva subito
una drastica riduzione con
conseguenze sul numero dei
lavoratori impiegati, stato
aggiudicato alla Diversi servizi Integrati di Catania con
scadenza fine anno 2015 anche se con un minor numero di
ore disponibili; laccordo, sottoscritto ai sensi dellart 4 del
contratto di lavoro presso la
sede del Museo Paolo Orsi, ha
visto la mediazione positiva

In foto, il museo Paolo Orsi.

del dottor. Antonello Mamo


responsabili del sevizio, che
accogliendo le proposte delle
organizzazioni sindacali ha
coniugato le esigenze di sevizio della committente con gli

interessi dei lavoratori rappresentati dal sindacato.


Dopo il passaggio di appalto della Marina Militare anche per il museo Paolo Orsi
- dice Stefano Gugliotta se-

gretario generale Filcams CGIL


Siracusa: - aumentano le aziende
che rinunciano allapplicazione
delle norme del jobs act e mantengono le clausole dellart.18
per i lavoratori dellappalto. E
questa la cartina al tornasole
della strumentale futilit delle
norme del jobs act per quanto
attiene lart. 18 che protegge i
lavoratori dai licenziamenti senza giustificato motivo; lo sconto
triennale sui contributi dei lavoratori disoccupati da otre 6 mesi
la sola parte del jobs act cui
le aziende mirano. Su questo
il governo dovrebbe riflettere,
perch in assenza del sindacato
(sono tanti i cambi appalti fatti
direttamente dai lavoratori con
le aziende) i lavoratori sono e
restano esposti ad una norma discriminatoria e profondamente
ingiusta. Nellambito del cambio appalto che si prefigura per
i servizi del comune di Siracusa
(Socosi e Util Service) la Filcams porr la stessa condizione di rinuncia al jobs act, oltre
a rivendicare il mantenimento
dellattuale contratto di lavoro
e dei livelli salariali dei lavoratori.
R.L.

Cronaca di Siracusa

economia. la preoccupazione della cgil

Porto Augusta
da hub naturale
a asset etneo

In foto, il porto di Augusta.

stradale, aereo,con le
piattaforme logistiche degli interporti e connessi
con il sistema industriale
complessivo dei territori, - dichiarano Alosi e
Uccello - si comprende

facilmente l'eliminazione della qualifica Hub


del Porto di Augusta. La
mancata realizzazione del
raccordo ferroviario tra
il porto commerciale di
Augusta e la linea ferro-

viaria esistente, cos come


la mancanza di adeguamento della profondit
dei fondali e, quindi, della
capacit operativa di movimentazione delle merci, il mancato avvio delle

previste operazioni di bonifica della rada, l'assenza


di coordinamento degli investimenti e l'inesistenza
di adeguate infrastrutture
dedicate allo scambio modale e all'interconnessione
fra le reti,esprimono ritardi, disorganizzazioni e
inefficienze tali da rendere
marginale il porto megarese. Una sconfitta non
solo di chi ha governato
in questi anni la politica
portuale di Augusta ma,
pi in generale, di tutta
la rappresentanza politica
del territorio incapace, su
un tema strategico di tale
portata, di fare squadra e
di portare a casa il risultato. Ma esprime anche la
contraddizione di un governo nazionale che prima
non si fa carico delle istanze del territorio e dopo lo
esclude per mancanza di
requisiti. Tuttavia, al di l
di ogni sterile localismo,
si provi, se ancora in tempo, a costituire rapidissimamente, a partire dalla
nuova amministrazione
di Augusta, una cabina di
regia corale in grado di
sostenere con forza la vocazione commerciale al
Porto di Augusta e a ricentralizzare l'attenzione sulla rilevanza geo-strategica
del Porto.

Sulla Gazzetta ufficiale della regione siciliana

Accordo sindacale per il recupero dei quattordici lavoratori

Cambia lappalto pulizie


al museo Paolo Orsi

Sicilia 5

28 luglio 2015, marted

Ribassi dasta: pubblicata


la circolare esplicativa

Palazzo dei Normanni.

Sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.30 del 24 luglio 2015 stata pubblicata la circolare n.22 del 6 luglio 2015 con la
quale lAssessorato dellEconomia chiarisce
i termini per il recupero dei ribassi dasta.
Lo comunica lOn. Vincenzo Vinciullo. La
nota, indirizzata agli uffici della Regione,
rivolta agli enti pubblici che dovranno dora in poi adeguarsi alla circolare per evitare di perdere i ribassi dasta. La circolare,
infatti, prevede tre differenti tipologie che
afferiscono al momento dellaggiudicazione

Il C.O.S.A., Comitato operativo per il Un milione e 615 mila euro


supporto allattuazione dopo aver esaminato il Pac, Piano dintervento servizi di cura allinfanzia, ha espresso
parere favorevole alla concessione del
finanziamento richiesto dai Comuni del
Distretto 48, del quale Siracusa capofila.
Sullammontare complessivo del finanziamento, pari a 2.673.725 euro, al
Comune di Siracusa spetteranno circa
1.615.000 euro; la restante parte andr
a Buccheri, Buscemi, Canicattini, Cassaro, Ferla, Floridia, Solarino, Palazzolo,
Priolo e Sortino.
I fondi serviranno per la gestione degli

Finanziato
il Pac
del distretto

asili nido comunali, e per la realizzazione di servizi integrativi quali le attivit


pomeridiane e diurne di laboratori ludico-ricreativi. Lapprovazione di questo
finanziamento un grande risultato per

della gara, dal momento che una serie di norme stavano conducendo i vari enti a entrare in
contrasto con gli uffici regionali e si correva
soprattutto il rischio di perdere finanziamenti
gi ottenuti. In particolare: se la gara stata
aggiudicata prima del 01/01/2014 si prevede
lutilizzo della quota dei ribassi; se la gara
stata aggiudicata dopo del 01/01/2014, il restante 50% destinato ad incrementare il
fondo; se la gara stata aggiudicata dopo del
01/01/2015 non sar pi possibile chiedere lii Comuni del Distretto che potranno garantire maggiori servizi allinfanzia non
pesando sulle casse comunali: lo dichiara lassessore ai Servizi sociali, Rosalba
Scorpo che aggiunge: Un percorso iniziato dallex assessore Schiavo, al quale
va il mio personale ringraziamento, per
avervi guidata e per il supporto dato
nelle fasi finali della programmazione e
della presentazione del progetto al Ministero dellInterno. Un grande lavoro di
rete tra tutti i referenti dei diversi Comuni del Distretto, che intendo ringraziare insieme al dirigente Pisana, al capo
servizio Zagarella e a tutti i dipendenti
comunali coinvolti.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 28 luglio 2015, marted

28 luglio 2015, marted

Melilli, si riunito il tavolo tecnico


interistituzionale vertente la qualit dellaria

Su iniziativa dellas-

sessore
Comunale
alle Bonifiche ed
Emissioni Maria Nicotra sabato mattina,
nellAula Consiliare
del Palazzo Municipale di Melilli, si
riunito il tavolo
tecnico interistituzionale riguardante
la qualit dellaria.
Presente allincontro il sindaco f.f. Assessore Anziano
Corrado
Mascali,
che ha aperto i lavori, ed affermato, tra
laltro, che questo
territorio ha bisogno
di lavoro e di salute.
Non possiamo pi
permetterci di vedere
in ogni casa un caro
ammalarsi di cancro.
L'inquinamento va
debellato tutelando
comunque il posto di
lavoro.
La relazione introduttiva stata tenuta
dallAssessore Nicotra che ha discusso
sullemergenza
ambientale connessa
alla qualit dellaria
ed al contrasto alle
emissioni di inquinanti in atmosfera,
precisando, in particolare, che siamo
senza un piano regionale sulla qualit
dellaria ed il nostro
un territorio che
merita attenzioni in
materia ambientale.
Per conto del Libero
Consorzio Comunale
di Siracusa, ex Provincia, intervenuto
il dott. Trigilio che ha
confermato che dallo
scorso 15 luglio le
centraline del sistema di monitoraggio
dellaria sono prive
di manutenzione in
quanto i fondi del
bilancio provinciale
sono bloccati in ragione della mancata
approvazione del bilancio di previsione.
Oltre a mostrare il
proprio disappunto
su questultima vicenda la Nicotra ha
rappresentato
agli
intervenuti la necessit di implementare
una campagna di monitoraggio e analisi
dellaria nellintero
territorio comunale,

Questa mattina nuovo incontro nella Sala Giunta di Melilli: Analisi delle criticit
ambientali ed igienico-sanitarie della c.da Marina di Melilli
prevedendo lapposizione della stazione
mobile di monitoraggio per tre mesi
a Villasmundo, tre
mesi a Citt Giardino
e tre mesi a Melilli

munale di Melilli di
effettuare una vera e
propria interconnessione e calibrazione delle centraline
della rete della Provincia Regionale di

della cittadinanza.
Si auspicata, per
di pi, una maggiore
collaborazione istituzionale tra ARPA,
ASP ed Enti Locali,
per consentire un in-

Protezione
Civile,
Gaetano Albanese,
il Vice Comandante
della Polizia Municipale Isp. Maria Rita
Ruta e lEsperto del
Nucleo Operativo di

Questo tavolo tecnico segue l'operazione "Marina di


Melilli", gi intrapresa dal Nucleo
Operativo di Tutela
Ambientale del
Comune di Melilli,
volta alla messa in
sicurezza dell'area, cos altamente
degradata

Queste foto si riferiscono all'incontro tenutosi nella sala del consiglio comunale di Melilli.

centro. LAssessore
ha inoltre sottolineato agli esponenti
dellARPA, dellASP
e della Procura le
esponenziali lamentele dei cittadini di
Villasmundo circa
le molestie olfattive e le puzze patite,
chiedendo una maggiore presenza delle istituzioni in tale
realt territoriale.
LAssessore Nicotra,
dunque, manifestava
lesigenza per lAmministrazione
Co-

Siracusa con quelle


della rete ARPA, al
fine di consentire al
Comune di Melilli
di avere un monitoraggio completo
ed esaustivo sulla
qualit dellaria. Gli
esponenti dellARPA, Dora Profeta e
Ruvioli, rispondevano positivamente alle
richieste dellAssessore Nicotra, manifestando la disponibilit a collaborare nel
rafforzare la presenza
istituzionale a tutela

tervento multidisciplinare ed integrato a


tutela dellambiente
e della salute pubblica. Allincontro
sono intervenuti il
Dott. Ortisi e il Dott.
Mignosa del Nictas della Procura di
Siracusa, il Dirigente
dellAsp Dott. Vincenzo Ingallinella e,
in rappresntanza del
Comune di Siracusa,
lIng. Raimondo. Per
il Comune di Melilli
hanno presenziato
il responsabile della

Tutela Ambientale,
Prof. Avv. Daniel
Amato.
Questultimo nel suo
intervento ha chiesto
alla ex Provincia di
Siracusa come mai
quest'anno non avete
messo in bilancio i
finanziamenti previsti per la manutenzione delle centraline? Avete una certa
responsabilit averli
spesi in dodicesimi
e non averli pi calcolati. Concludendo
i lavori del tavolo

tecnico, lAssessore
Nicotra confermava la volont sua e
dellAmministrazione Comunale di presidiare tale rilevante
tematica e di voler
seguire attentamente il fenomeno delle
emissioni inquinanti
del polo petrolchimico di Augusta
Priolo Gargallo
Melilli, attuando
ogni strategia idonea
al contrasto e allaccertamento delle responsabilit di tali
fattispecie
penalmente rilevanti.
Intanto lassessore
allEmissione e Bonifiche Maria Nicotra terr questa
mattina nella Sala
Giunta del Palazzo
Municipale di Melilli, il tavolo tecnico interistituzionale
sulla situazione ambientale di Marina di
Melilli.
La riunione ha per
oggetto l'analisi delle criticit ambientali
ed igienico - sanitarie della C.da Marina di Melilli, meglio
nota come "Agglomerato ASI - B3", ed
volta a stabilire i
consequenziali provvedimenti di tutela
del sito. All'incontro
sono stati invitati il
Ministero dell'Ambiente - Divisione
VII Bonifiche, la
Provincia Regionale di Siracusa - ufficio Rifiuti e Bonifiche, l'ASP di
Siracusa - Distretto
di Augusta, l'ARPA
di Siracusa, il Commissariato di P.S. di
Priolo Gargallo, la
Capitaneria di Porto
di Siracusa - Ufficio
Ambiente e Demanio e l'IRSAP (ex
Consorzio ASI) di
Siracusa. Questo tavolo tecnico segue
l'operazione "Marina
di Melilli", gi intrapresa dal Nucleo
Operativo di Tutela
Ambientale del Comune di Melilli, volta alla messa in sicurezza dell'area, cos
altamente degradata
sotto il profilo ambientale.

Sicilia 7

Cronaca di Siracusa

Il porto grande
di Siracusa e
la foce del canale Grimaldi
tra i quindici
siti pi inquinati di Sicilia
secondo
lindagine di
Goletta Verde
In foto, limbarcazoone
di Goletta verde. Sotto,
il canale Grimaldi.

Mare inquinato: ecco


i punti pi critici
I

l Porto Grande di
Siracusa, alla foce
del Canale Grimaldi, tra i 15 punti in
Sicilia in cui il mare
risulta fortemente
inquinato. questo in sintesi lesito
del
monitoraggio
effettuato in Sicilia
da Goletta Verde, la
storica campagna di
Legambiente dedicata al monitoraggio ed
allinformazione sullo stato di salute delle coste e delle acque
italiane realizzata
anche grazie al contributo del COOU,
Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati
presentato nei giorni scorsi a Palermo.
Diciotto campionamenti sui ventisei
eseguiti lungo le coste della Sicilia presentavano una carica batterica elevata,
superiore alle soglie
stabilite dalla legge.
Una situazione che
evidenzia un deficit
depurativo che non
risparmia nessuna
provincia siciliana,
sicuramente gi noto
(la Sicilia allultimo posto in Italia per
scarichi civili trattati
in maniera adeguata)
e che rischia di compromettere non solo
le bellezze naturali
di questa regione, ma
la stessa economia

turistica. I prelievi e
le analisi di Goletta Verde a Siracusa
sono stati eseguiti
dal laboratorio mobile di Legambiente l8
luglio scorso. I parametri indagati sono
microbiologici (Enterococchi intestinali, Escherichia coli) e
abbiamo considerato
come inquinati i risultati che superano i
valori limite previsti
dalla normativa sulle
acque di balneazione vigente in Italia
(Dlgs 116/2008 e decreto attuativo del 30
marzo 2010) e fortemente inquinati
quelli che superano
di pi del doppio tali
valori.
Lobiettivo del monitoraggio di Goletta
Verde, da sempre,
quello di individuare
i punti critici di una
regione e le pressioni inquinanti che
ancora gravano sulla
costa, analizzando il
carico batterico che
arriva in mare prevalentemente dalle foci
di fiumi, canali o scarichi non depurati. Si
tratta, bene ribadirlo, un monitoraggio puntuale che
non vuole sostituirsi
ai controlli ufficiali,
n assegna patenti
di balneabilit, ma
restituisce comun-

que
unistantanea
utile per individuare
i problemi e ragionare sulle soluzioni. In
Sicilia continuiamo a
riscontrare criticit,
nuove o gi note, che
ormai necessario
risolvere. A seguito
dei campionamenti,
nel siracusano sono
risultati fortemente
inquinati i due prelievi effettuati alla foce
del canale Grimaldi, in localit porto
Grande-zona
Pantanelli, a Siracusa e
alla foce Mostringiano, nella zona industriale di Priolo. Per

Siracusa la priorit
rimane la sua tutela
dallinquinamento
prodotto dallo scarico delle acque reflue
provenienti dal depuratore cittadino dichiara Paolo Tuttoilmondo, componente
della segreteria di
Legambiente Sicilia. Da anni Legambiente denuncia lo
scarico direttamente
allinterno del Porto
Grande, attraverso
il Canale Grimaldi,
dei reflui depurati
provenienti dal depuratore di Siracusa
(circa
10.000.000

di metri cubi allanno). Lo scarico doveva essere una soluzione temporanea


ma ormai utilizzato
da pi di ventanni.
Limpatto ambientale su un ecosistema
quasi chiuso come il
porto molto elevato: come stato denunciato dai tecnici
dellArpa, il notevole
apporto di sostanze
nutritive determina
un processo di vera
e propria eutrofizzazione, con la formazione di alghe e
il deposito sul fondo
di fanghi. Questa potrebbe essere allorigine dei fenomeni di
formazione di mucillagine riscontrati
nel mese di luglio
in Ortigia. Questo
annoso problema si
ripercuote anche sulle acque dellArea
Marina Protetta del
Plemmirio, che negli
ultimi mesi risultano torbide, oltre che
danneggiare, anche
sotto il profilo turistico, unarea di grande
importanza storica
e archeologica (che
rientra nella perimetrazione Unesco) e
la contigua Riserva
Naturale Orientata
Ciane Saline.Senza
(Sito dImportanza
Comunitaria). Senza contare il grave

spreco di una risorsa


come il refluo depurato altrimenti utilizzabile per lagricoltura e lindustria. Le
opere per dirottarle
fuori dal Porto e riutilizzare le acque reflue per scopo irriguo
o industriale esistono
gi, quella che finora mancata stata
la volont politica di
farlo. Una soluzione
immediata potrebbe
essere quella di utilizzare limpianto del
consorzio di bonifica
per portare lacqua
fino al depuratore
consortile della zona
industriale che attraverso la propria
condotta lunga un
chilometro potrebbe
sversare il refluo in
mare aperto.
Ma non tutto, come
se non bastasse, per
il terzo anno consecutivo, i campionamenti di Goletta Verde ci segnalano una
situazione di grave
inquinamento
alla
foce del Canale Grimaldi, dove comunque le acque provenienti dal depuratore
dovrebbero arrivare
entro i limiti tabellari previsti dalla legge
Da cosa dipende lo
stato di inquinamento emerso dalle analisi effettuate da Goletta Verde? Si tratta
di un evento isolato
o c un problema di
gestione dellimpianto di depurazione?
I problemi di inefficienza dellimpianto
riscontrati a partire dal marzo 2012,
quando limpianto
fu sequestrato dalla
magistratura a seguito delle note vicende
che coinvolsero la
gestione della SAI8,
sono stati affrontati?
Se s, che interventi
si stanno realizzando
per risolverli? Quali investimenti sono
stati previsti per migliorare la qualit
della depurazione?
Sono tutte domande che rivolgiamo
allattuale gestore del
servizio idrico della citt, la SIAM, al
Comune di Siracusa.
Nei prossimi giorni
segnaleremo quanto
riscontrato da Goletta Verde agli enti di
controllo.

SOCIET 8

La

Delegazione di Siracusa
dellAccademia
Italiana della Cucina si riunita
per il Simpsio
dello scorso 15
luglio presso il
Ristorante Sesto
Senso,
gestito
dal proprietario
Salvatore
Sala;
il benvenuto a
Floridia stato
formulato dal Sindaco avv. Orazio
Scalorino che ha
ringraziato la Delegazione per la
visita al territorio
floridiano; il Delegato AIC Ing.
Angelo Tamburini ha brevemente
presentato le finalit dellAIC, Istituzione Culturale
della Repubblica
Italiana e consegnato al Sindaco
un volume di Collana Accademica
ed una copia della pubblicazione
mensile La Civilt della Tavola.
Molto apprezzato
lintervento
culturale proposto, a seguire,
dal
Simpsiarca,
lAccademico Francesco
Carracchia,
su
Il Cibo nellArte: espressione di
Civilt e Cultura, un excursus

Sicilia 28 LUGLIO 2015, marted

28 luglio 2015, marted

Il simpsio
di luglio della
delegazione
di siracusa
dellAccademia
italiana della
cucina

Le foto si riferiscono
all'incontro tenutosi
a Floridia.

Il Cibo nellArte:
espressione
di Civilt e Cultura
di slides e dimmagini
darte
centrate sulle tematiche di Expo
Milano 2015
Nutrire il Pianeta- Energia per la
Vita. Carracchia
ha presentato, in
anteprima, il pregevole
lavoro,
realizzato con la

collaborazione
del noto Critico
dArte
Philippe
DAverio e che
proporr, per la
Delegazione
di
Siracusa
AIC,
proprio nella sede
di Expo a Milano
il prossimo 30 ottobre.
Il Delegato Tam-

burini ha ringraziato Francesco


Carracchia
per
limpegno
profuso
elogiando limportante
spaccato culturale
presentato.
E stata poi servita la cena, una sequenza di pietanze a base di pesce,

specialit del Ristorante


Sesto
Senso,
molto
ben presentate e
confezionate dal
Maestro di Cucina Vasile: Fantasia di antipasti
(gambero rosso di
Siracusa e scampi
locali con sale affumicato e semi di

finocchio selvatico, arancinetto


gambero e pistacchio di Bronte,
alice a beccafico);
Riso con cozze,
patata novella di
Siracusa e timo
fresco; Fusilloni
con uova di pescespada e mandorla di Avola
tostata; Tonno in
agrodolce con cipolla di Tropa
conft e menta;
Sorbetto di limone di Siracusa;
Tiramis
allarancia, cointreau
e cannella con
scorzetta di arancia candta in abbinamento
con
i vini: Salina
Rosso IGP Sicila
(AZ. Carlo Hauer
- Santa Margherita di Salina
Isole Eolie-Me) e
Marsala Riserva
oroDOP (Cantine C.Pellegrino
1880 Marsala
Tp). A conclusione, il Delegato
Angelo Tamburini ha consegnato al proprietario
Salvatore Sala ed
allo Chef Massimiliano
Vasile il gagliardetto
e la vetrofania
AIC, unitamente
allapplauso dei
numerosi presenti.

Sicilia 9

Una fase informativa importante e necessaria per far


conoscere ai
cittadini lutilit
del differenziare i rifiu-ti,
che ha come
obiettivo, oltre
a preservare
lambiente, a ridurne drasticamente il conferimento generale
in discarica

Raccolta differenziata, risultati pi


che positivi nelle prime due settimane
Sono pi che posi-

tivi i risultati delle


prime due settimane
di servizio di raccolta differenziata
col sistema porta a porta avviato
dallAmministrazione comunale di
Canicattini Bagni
dallo scorso marted
14 Luglio.
Distribuiti i sacchetti colorati (bianchi
per la carta - gialli
per la plastica - verde per il vetro) da
parte dei giovani

Il comune di Canicattini prepara la nuova gara


per settembre della raccolta dei rifiuti
volontari del progetto Tutti pazzi per
lAmbiente 2014
dei Servizio Civile
Nazionale, nei tre
giorni previsti dal
piano di raccolta
(Marted la carta Gioved la plastica
- Sabato il vetro), da
parte dellimpresa
Puccia Giorgio che
ha in gestione sino
a settembre questa

fase sperimentale (
e in proroga sempre
sino a set-tembre la
raccolta e lo smaltimenti dei rifiuti solidi urbani), i cittadini hanno risposto
bene allinvito fatto
dal Sindaco Paolo
Amenta e dallAssessore allAmbiente, e Vice Sindaco,
Pietro
Savarino,
attraverso il volan-

ti-no informativo
distribuito casa per
casa sempre dai giovani del SCN.
Una fase informativa importante e
necessaria per far
conoscere ai cittadini lutilit del differenziare i rifiu-ti,
che ha come obiettivo, oltre a preservare lambiente, a ridurne drasticamente

il conferimento generale in discarica.


Unoperazione,
questultima, i cui
costi lievitano sempre di pi, considerata la carenza
di discariche e di
un Piano regionale
dei rifiuti e dellimpiantistica, che in
tanti anni la Regione Sicilia non ha
saputo
produrre,
co-stringendo i Comuni a spese sempre maggiori che, in
base alla legge sulla

Un'attenzione in pi dall'amministrazione attiva verso il quartiere

Presto pulizia straordinaria


delle vie della borgata
Santa Lucia

E stato

raggiunto un accordo tra la Circoscrizione Santa Lucia insieme


al sindaco e allassessore
Coppa, per quanto riguarda la pulizia e lo spazzamento delle vie della Circoscrizione.
Infatti, da questa mattina - spiega il presidente Rotondo - partir una
squadra di operai della
ditta IGM solamente de-

dicata al Quartiere. Dalle


decine di segnalazioni fatte
quotidianamente dai residenti e dai commercianti
del rione, si infatti verificato che il servizio di pulizia
non veniva svolto.
Un altro risultato raggiunto dichiara dopo i traguardi ottenuti con linstallazione del solarium, i bus
navetta inclusi nel percorso
dentro il Quartiere, linstal-

lazione di circa 40 cestini


gettacarte sparsi nelle vie
pi centrali, le tante attivit che si svolgono spesso
soprattutto in Piazza S. Lucia come tipo Il Cinema
in Piazza che, in collaborazione dei Consiglieri, gi
dallo scorso anno ha avuto
e sta avendo il giusto e meritato successo. Restano altri tre anni alla scadenza del
mandato conclude il Presidente e prossimi importanti traguardi importanti,
ma non facilmente raggiungibili sono la ripopolazione
del Quartiere e laumento
delle visite turistiche.

societ

fiscalit locale, ricadono intera-mente


sui cittadini.
Recuperare, dunque, tra quelli riciclabili, quanti pi
rifiuti possibili evitando di conferirli
in discarica per ridurre i costi a carico dei cittadini il
percorso che sta impegnando lAmministrazione comunale di Canicat-tini
Bagni che non parte
certo da zero.
In questi anni, nel
programma amministrativo del Sindaco Paolo Amenta, la
raccolta differenziata, realizzata sinora
attraverso il conferimento da parte
dei cittadini nelle
apposite campane
collocate nel centro
abitato, ha portato
a risultati pi che
lusinghieri, arrivando anche al 20% ,
riscuotendo il plauso del Ministero
dellAmbiente e di
Legambiente che
giudic Canicattini
Bagni Comune riciclone.
I risultati della
sperimentazione di
queste prime settimane di raccolta
porta a porta ha
commentato il Sindaco Paolo Amenta sono buoni,
ma non possiamo
cullarci su questi
dati. Necessita una
collaborazio-ne ed
uno sforzo maggiore da parte di tutti,
solo cos possiamo
ridurre costi che
purtroppo crescono
sempre di pi. Da
anni come Sindaco
e come Vice Presidente di AnciSicilia,
vado denunciando
la totale assenza di
una politica per i rifiuti da parte dei Governi regionali cos
come
dellARS.
Un problema vecchio che si ri-pete,
prima con Cuffaro,
poi con Lombardo,
e adesso con Crocetta. Una politica
regionale cieca e
sorda che non riesce
a legiferare e non si
accorge, come gi
sta avvenendo con
la chiusura delle discariche che erano
sinora attive.

SPECIALE 10

Sicilia 28 luglio 2015, marted

28 luglio 2015, marted

La struttura a servizio della strada provinciale Rosolini-Pachino

Provincia, il commissario Corso


ha inaugurato il Cavalcaferrovia

Diverse le personalit che hanno partecipato a un evento


storico, considerato che lopera era attesa da moltissimi anni

Il

commissario straordinario della Provincia regionale di


Siracusa, oggi
Libero Consorzio
Comunale, dott.
Giovanni Corso
ha inaugurato,
questa mattina,
alla presenza di
autorit civili, religiose e militari,
il cavalcaferrovia
a servizio della
strada provinciale Rosolini-Pachino.
Si tratta di unopera attesa da tempo
al cui completamento lEnte di
via Roma ha lavorato con grande impegno per
riqualificare una
zona attraversata
quotidianamente da tantissima
gente. Uscendo
dalla autostrada
Siracusa-Gela,
attraverso lultimo svincolo possibile, quello di
Rosolini, permette di immettersi
rapidamente sulla
SS 115 che conduce in provincia
di Ragusa, scavalcando la ferrovia ed evitando
cos lingorgo che
si crea per via
del passaggio a
livello.
Diverse le personalit che hanno
partecipato a un
evento storico,
considerato che
lopera era attesa da moltissimi anni. Oltre
al Commissario
Giovanni Corso,
presenti il sindaco
di Rosolini, Corrado Calvo, lex
presidente della
Provincia, Nicola
Bono, lex assessore provinciale

ai lavori pubblici,
Tino Di Rosolini, il sindaco di
Noto, Corrado
Bonfanti, il deputato regionale,
Enzo Vinciullo,
monsignor Angelo Giordanella,
vicario del Vescovo della Diocesi

di Noto, che ha
benedetto lopera. Per la Provincia presenti il segretario generale
avv. Antonello
Fortuna, il capo
di gabinetto dott.
Giovanni Battaglia e il dirigente ing. Dario Di

Gangi.
Grazie a tutti i
presenti ha detto
il commissario
straordinario della Provincia, dott.
Giovanni Corso
-. Ho lonore di
presiedere questo
momento, ma non
ho meriti. Tutta-

via importante
che questopera,
attesa da 40 anni,
sia stata realizzata, che venga
consegnata alla
citt di Rosolini
e agli abitanti di
tutto il territorio
provinciale. Il
Cavalcaferrovia

agevoler la viabilit della zona.


Da parte sua il sindaco di Rosolini,
Corrado Calvo,
ha aggiunto: Nel
2008 la Provincia, con Nicola
Bono, grazie ai
fondi della legge
Bersani, 31 milioni, ha riqualificato tutta la zona
sud con il nodo di
Noto e adesso il
cavalca ferrovia.
Devo ringraziare
anche il sindaco
di Noto, Corrado
Bonfanti, con cui,
in sinergia, stiamo
portando avanti
unaltra iniziativa che prevede
la realizzazione
di una rotatoria
in contrada Cipolla, iniziativa
che in qualche
modo completer
lo schema viario.
Nel frattempo il
cavalcaferrovia
migliorer la viabilit della nostra
zona, opera che
servir a far defluire lenorme
traffico di auto.
Lex presidente
della Provincia,
Nicola Bono,
con riferimento ai ritardi che
hanno accompagnato la realizzazione dellopera, ha parlato di
mala burocrazia.
Esprimo tuttavia
soddisfazione per
lopera pubblica
realizzata. Rappresenta la conferma dellimpegno che avevo
assunto allorch
mi candidai alla
presidenza della
Provincia.
E il cavalcaferrovia risolver
anche il problema
della sicurezza
stradale.
Ha invece espresso commozione
lex assessore
Tino Di Rosolini
per gli aspetti propedeutici che hanno caratterizzato
la realizzazione
dellopera. Di
Rosolini ha ricordato uno dei padri
di questopera,
lavv. Salvatore
Cultrera, nonch
il suo impegno da

amministratore.
Lopera per
ha concluso Di
Rosolini poteva essere consegnata tre anni
addietro, quando
qualcuno sosteneva si trattasse
di un ecomostro.
Sulle lungaggini
burocratiche
intervenuto, durante il momento
delle dichiarazioni, il commissario
Corso, il quale ha
ricordato ai presenti che in certi
casi, proprio per
evitare perdite di
tempo, possibile
utilizzare lo strumento giuridico
della conferenza
dei servizi.
Enzo Vinciullo ha
chiuso gli interventi delle autorit, parlando di
risultato importante raggiunto.
E ha manifestato
un enorme piacere per il ricordo
del ruolo svolto
dallavv. Salvatore Cultrera.
Va detto che lopera (responsabile unico del procedimento ling.
Domenico Morello, progettista
e direttore dei
lavori ling. Concetto Silluzio)
costata complessivi cinque
milioni e mezzo
di euro. Cinque
milioni utilizzati attraverso i
fondi della legge
Bersani, cinquecentomila euro i
fondi provinciali
impegnati.
Il progetto attuale
stato oggetto
di modifica concordata con la
Soprintendenza.
Il progetto iniziale prevedeva
pile in cemento
armato pieno.
Quello realizzato
in acciaio con
una luce di oltre
100 metri che si
poggia su due
piloni anchessi
di cemento armato. Sia la rotatoria che la nuova
rampa di accesso
sono state realizzate con terre
armate.

Sicilia 11

Bono: Bene l'inaugurazione del Cavalcaferrovia di Rosolini, raro esempio


di Buone Pratiche Amministrative che sconfiggono la Mala Politica

L'on. Nicola
Bono, principale artefice della realizzazione
dell'opera nella
sua qualit di Presidente della Provincia Regionale
di Siracusa, nel
corso della cerimonia di inaugurazione cui ha
partecipato, ha
dichiarato:
L'inaugurazione
del Cavalcaferrovia non pone fine
soltanto alla ultra

quarantennale attesa dell'importante opera da


parte dei rosolinesi, ma costituisce
l'adempimento di
un impegno che
avevo assunto solennemente con
la citt di Rosolini
all'indomani della mia elezione
al vertice della
provincia. Pi
che giustificata,
quindi, la soddisfazione, ma
sento anche il

dovere di ricordare le difficolt


incontrate nella
realizzazione di
quest'opera, che
stata una vera corsa ad ostacoli, con
l'handicap della
mala burocrazia, in qualche
caso pilotata dalla
mala politica,
sempre in agguato quando si tratta
di bloccare opere
per lo sviluppo
civile e sociale.
Una corsa ad osta-

coli che, secondo


un facile calcolo,
ha ritardato di
non meno di un
anno e mezzo
l'inaugurazione
odierna, visto che
gi nell'agosto del
2011 la sovrintendenza ai BB.CC.
AA. di Siracusa
aveva espresso
parere favorevole
al progetto e, a
causa di un mai
del tutto chiarito ripensamento, rimise tutto

speciale

in discussione,
incurante dell'espletamento ed
aggiudicazione
della gara d'appalto e, perfino,
del contratto siglato.
Solo la determinazione dell'Amministrazione
Provinciale e il
suo ricorso alla
giustizia amministrativa, restrinse
solo ad un anno
il blocco della
procedura, ottenendo nell'agosto
del 2012 la piena
autorizzazione al
progetto, confermando, nella sostanza, il parere
di un anno prima.
Ma si dovettero
attendere per altri
sei mesi i pareri
di FF.SS. e Genio
Civile, ottenendo il definito via
libera dei lavori nella seconda
met del 2013.
Un anno e mezzo di ritardo
un fatto grave,
ma in Italia
praticamente un
record ottenuto
solo grazie alla
costante determinazione di una
amministrazione
che ha operato
attuando il principio che le opere
pubbliche si progettano, finanziano, appaltano e
inaugurano, senza tempi morti, n
ulteriori furbizie
per nascondere
interessi illeciti
e manovre corruttive.
Rimane solo l'amarezza che per
ogni opera che si
inaugura, decine, se non centinaia, rimangono
drammaticamente incompiute,
a testimonianza
dei limiti ormai
insopportabili di
un Paese che affoga nella corruzione e nella mala
burocrazia, per
responsabilit di
un ceto politico
nel suo insieme
incapace di ripristinare trasparenza e legalit, se
non addirittura
complice.

SPECIALE 12

Sicilia 28 luglio 2015, marted

28 luglio 2015, marted

rubrica a cura del dott. salvatore fontana

LItalia stata portata artificiosamente da Germania e Francia


in condizioni psicologicamente simili a quelle della Grecia
Per il caso Tsipras non si sono disturbati neanche a cercare una sponda nazionale,
s impantanato da solo, diversamente di come successo con Berlusconi

aradosso
dellU.E. Luogo
comune: democrazia. Questo sostantivo che
esprime vita e serenit dei popoli,
come lo vedevano
i grandi filosofi
del 1700-1800,
ma non lo abbiamo mai accettato come veicolo
veritiero, come
fatto apparire, o
si vuole fare apparire da coloro
che con la politica,
strumento della
realizzazione della scienza astratta
ne hanno fatto
unarma di verit esistenziale.
Esempio storico
fondamentale
Socrate, costretto
a bere la cicuta
perch voleva essere messaggero
di verit. E ci fermiamo qui per non
risultare tediosi.
Con volo pindarico dunque andiamo alla democrazia dei nostri
giorni. Se contro
Socrate fu una
congiura di palazzo perch smontava la prepotenza dei potenti a
favore della verit
universale, uguale per tutti, democrazia, oggi
questo nobile istituto stato falsato,
viene usato come
maglio contro il
popolo che dovrebbe essere il
protagonista della
collettivit. Cicuta maglio, ci
siamo! Tsipras
rimasto protagonista sino ad oggi,

trattando e ritrattando condizioni


programmatiche
, che creassero
s condizioni di
recupero del pessimo status del
Bilancio di Stato,
ma che non fosse
un cappio per il

popolo, un diktat
per come stato
costruito il sistema greco in precedenza. Tsipras l,
a capo del Governo. C un perch.
Ed che i poteri
forti, cio coloro
che tengono le bri-

glie del comando,


non hanno trovato terreno fertile
per fare breccia
nei poteri forti
nazionali; cosa
facilissima e collaborativa nel pi
speculativo, sfilacciato e privo di

etica nel mondo


politico italiano;
con poche eccezioni individuali. Il tentativo di
dirottare Berlusconi ci fu. Il
colpo non and a
segno. Occorreva
un tessitore di an-

tico pelo. Chi ?


Non ve lo diciamo.
Chiedetelo a Giulio, certamente
non Andreotti, non
perch morto, di
cui in questi giorni
sono impegnate le
cronache di molti
giornali. Questa
non breve premessa, che potrebbe
sembrare distrattiva alla sostanzialit contenutistica
che antica quanto
luomo, perch
da millenni se ne
fa uso e consumo, come gi delineato. La Grecia
sta vivendo il suo
psicodramma e
risulta pi, perch Tsipras, preso
dalla sua politica
di base, cavallo
forte del populismo della sinistra,
ha avuto la strana
idea, ma in coerenza con la sua
sintesi operativa,
di chiedere al popolo cosa fare: si o
no al programma
dei tecnocrati di
Bruxelles, braccio
operativo della pi
ferrea dittatura:
alta finanza mondiale.
Il popolo ha detto no! Cos ha
espresso fiducia,
che tanto, ma tanto
aveva ascoltato
contro questa U.E.
Dirigista. Tutto
inutile, in questa
Europa la volont
popolare non conta, e forse il tempo
medico, non conter pi, Tsipras
che uno che sa
bene gridare le
sue rivendicazioni, difetta come
tutti i gridatori,
di personalit di
statista, si trovato
come il pesce fuor
dacqua, ed ha accettato di vendere
il suo Paese alla
volont della pi
cruda ultra millenaria dittatura: la
Finanza. Ha fatto
bene il premier
spaccone? Non
lo sappiamo, ma
sappiamo per che

questa la prassi.
Per il caso Tsipras
non si sono disturbati neanche a cercare una sponda
nazionale, s impantanato da solo,
diversamente di
come successo
con Berlusconi.
Con questi si sono
mobilitatati
gli stati generali
dellalta finanza
mondiale, perch
lo vedevano e non
si sbagliavano,
impedimento ai
loro affari, dunque Italia tutta,
capo espiatorio.
Quanto successo storia nota,
sponda determinante lInquilino
del Quirinale, ce
lo dimostra Alan
Friedman, col suo
Ammazziamo il
gattopardo. Estate 2011. LItalia
stata portata artificiosamente da
Germania e Francia in condizioni
psicologicamente
simili a quelle della Grecia di oggi.
Spread a 500, voci
su casse vuote,
stipendi pubblici
e pensioni a rischio. Berlusconi
Premier in carica,
viene convocato
di notte in una
riunione straordinaria durante
un vertice G/8.
Presenti, Merkel,
Sarcozy, Zapareto
e Obama. Ordine
de giorno: lItalia, se non vuole
andare in default,
deve accettare un
prestito del fondo monetario internazionale (noi
traduciamo: della
mafia mondiale
dellalta finanza);
rinunciare alla sa
autonomia e mettersi nelle mani di
una troika, ossia un
ristretto comitato
che penserebbe ai
nostri problemi.
Ammontare delle
somme messe a
disposizione circa
70 miliardi, Berlusconi si indigna,

perch non ci voleva tanto a capire dove lequipe


della mafia di
cui sopra vuole
arrivare. Obama
capisce che Berlusconi ha capito

la trama ed imbarazzato, sembra


quasi che volesse
solidarizzare con
Berlusconi, e nonostante le sollecitazioni di Merkel e
Sarcozy, fa sapere

che gli U.S.A. non


si sporcano le
mani di sangue italiano. Visto che
non sono riusciti
a comprare lItalia
tramite Berlusconi, pensano bene

Sicilia 13

di metterlo nelle
mani di Napolitano. Il resto storia
nota. Il punto la
situazione italiana, protagonisti
Berlusconi e la
Grecia, di que-

speciale

sta protagonista
Tsipras. Si presenta al popolo
greco che tanto
ha sofferto, con
una certa politica,
pensa al miracolo,
per assistere alla
emersione di uno
dei loro che conosce i suoi problemi a menadito ed
esporre la ricetta
giusta per risolverli.. no, troika!
Sappiamo fare da
soli; referendum,
s o no alle proposte dei potenti
dellalta finanza;
vince lui col no.
Emergono dal nulla alcune frazioni
della politica sinistra sinistra e
nulla pi italiana,
corrono ad Atene
per il baciamano
al salvatore del
Popolo greco. E
alla fine, come si
concluder questa
tragedia greca?
con una citazione di Dante, che
mette in bocca a
Virgilio: Vuolsi
cos col dove si
puote ci che si
vuole, e pi non
dimandare. Tradotto: Tsipras, sai
calmo, lo sai bene
che la Grecia, lo
vuoi o non lo vuoi,
sar un protettorato della Germania.
Napolitano, siamo
in attesa della terza
edizione, Europa
Europa. Repetita
iuvant : discorso
a Montecitorio se
aderire allU.E. o
no. Sar unEuropa germanizzata, i
piccoli Stati, o con
economia debole,
saranno assoggettati; dagli anni 90:
lUnione Europea
lunica soluzione
per renderla efficiente nel contesto
mondiale; vista la
situazione politica economica
attuale, desideriamo sapere se c
una terza edizione
del pensiero del
senatore a vita di
cui sopra. Repetita
iuvant.

societ 14

Come

tradizione la prima domenica di agosto, a Belpasso


si celebra solennemente il Patrocinio si Santa
Lucia. Si ricorda
di quel 6 agosto
1943,
quando
Belpasso era un
paese
distrutto
senza gente in
piazza n messa
che
suonasse.
Infatti, le truppe alleate avanzavano, giorno
dopo
giorno,
paese dopo paese e lincursione aerea del 14
luglio era stata
cos
disastrosa
con migliaia di
morti e feriti che
tutti i belpassesi
erano fuggiti via,
nascondendosi nelle vigne e
casolari, attorno
allabitato.
Soltanto
quel
cuore nobile e
coraggioso
del
Prevosto
Santi Roccella non
aveva
voluto
abbandonare la
Chiesa Madre ed
era rimasto li a
custodire le cose
pi care a Belpasso. Lo facevano
sentire sicuro la
sua grande fede
nel Signore e una
forte devozione
alla Vergine Immacolata e a Santa Lucia, la Santa
patrona. Ed ecco,
cos, il prodigio:
il carro armato
tigre, posto dai
tedeschi alla IV
traversa per iniziare la battaglia
contro gli alleati,
si inceppa, non
spara, non va n
avanti, n indietro: sicch gli
alleati entrano a
Belpasso senza
scontri a fuoco,
senza
bombardamenti n disastri, n morti, n
feriti. La gente
visto quanto accadeva, rientrava
dalle campagne

Presente anche Siracusa


con un evento
in programma
per sabato 1
agosto alle ore
20 dove, presso la Chiesa
Madre, saranno presentati
i due volumi
della collana editoriale
Quaderni della Deputazione
di Santa Lucia

Belpasso: tutto pronto per la festa


del patrocinio di Santa Lucia
Presente anche Siracusa
allinterno a salutare i liberatori, testimoniando
con le lacrime e
la gioia lintervento prodigioso
della Santa patrona. I patrioti si
portarono verso
la Chiesa Madre
per abbracciare
con laffetto e la

fede riconoscente il simulacro


della Santa patrona e le sue reliquie. La domenica successiva
una celebrazione e una devota
processione
con Santa Lucia
rendeva testimonianza di un atto

Sicilia 15

28 luglio 2014, marted

Sicilia 26 LUGLIO 2015, DOMENICA

di fede che ormai


entrato nella
storia e nella tradizione di Belpasso. Cos, anche questanno,
preceduta dalle
Sacre Quarantore, la prima domenica di agosto
festa per tutta
la comunit cit-

tadina
belpassese che nella
Santa patrona si
ritrova con gioia.
Inizieranno
sabato 1 agosto
alle ore 19, dopo
la
benedizione
eucaristica, con
laccoglienza
sul sagrato delle
Sacre
Reliquie

di Santa Lucia
portate in quel
di Belpasso dalla Deputazione
della
Cappella
di Santa Lucia
di Siracusa, i
festeggiamenti
della Santa Patrona. Da gioved 30 luglio a
gioved 6 agosto
Belpasso si vestir a festa per
onorare
Santa
Lucia. Presente
anche Siracusa
con un evento in
programma per
sabato 1 agosto
alle ore 20 dove,
presso la Chiesa
Madre,
saranno presentati i
due volumi della collana editoriale Quaderni
della Deputazione di Santa Lucia. Allevento,
organizzato,
a
cura del Circolo
Cittadino
della Comunit di
Belpasso,
sar
presente il presidente della Deputazione della
Cappella di Santa Lucia, Pucci
Piccione insieme
allAssociazione
CulturArte Santa Lucia (curatrice dei volumi)
con lintervento
di Dario Bottaro
e di Bernardette La Rosa. Da
gioved 30 luglio a domenica 2 agosto, a
cura dellAssociazione culturale e artistica
ImmaginAzione il fotografo Tony Mazzarella
esporr
con una mostra
il progetto La
Luce di Lucia
tableaux vivant
e segni fotografici della Santa
martire aretusea.
Un momento di
preghiera e festa
da non perdere
quello che vedr
protagonista Belpasso nel nome
di Santa Lucia.

Prudente atteggiamento societario davanti ai costi di un mercato impazzito

SPORT SIRACUSA

Siracusa in spending review


bomber s, spese pazze no!

Rimpiazzata la partenza di Zappal con larrivo dellesperto


Agatino Chiavaro si continua a ricercare fra gli svincolati
la punta da mettere disposizione di Alacqua

Col senno del poi

si pu dire tutto e
il contrario di tutto.
Si pu dire che i lavori allo stadio dovevano cominciare
prima. Si pu dire
che bisognava partire dalla sistemazione del terreno di
gioco anzich dalla
facciata esterna.
Quel che non si
dice e che alla base
del problema che
si aperto che
venuto a mancare
il necessario coordinamento fra Comune, le ditte che
stanno eseguendo i
lavori e il Siracusa,
se siamo arrivati allinizio della
preparazione
per
accorgerci che la
squadra non avrebbe potuto disporre
del terreno di gio-

co. E non si capisce


neanche perch con
un centro collinare come Palazzolo
a due passi dal capoluogo si debba
finire a Biancavilla
o a Zafferana con
costi
aggiuntivi
esorbitanti. E a proposito di costi, se
la societ non lavesse ancora fatto
sarebbe bene che
tutti coloro che in
societ hanno voce
in capitolo si sedessero attorno ad un
tavolo e stilassero
un attendibile bilancio di previsione
per evitare possibili
problemi in corso
dopera.
Ad occhio e croce un campionato
di serie D per una
societ che ha una
decina di dipenden-

ti e un
organico
di 24 giocatori, fra
stipendi, trasferte
e varie non costa
meno di un milione di euro a fronte
di unipotesi, molto ottimistica, di
appena
350.000
euro di entrate fra
biglietteria e sponsorizzazioni.
E
tutto questo senza
contare i costi aggiuntivi dellattivit giovanile e della
manutenzione degli
impianti. Un bilancio cos sbilanciato sul piano dei
costi, richiede un
controllo accurato,
ladozione di una
spending
review
che non sia a scapito della qualit,
che eviti di vivere
alla giornata e che
guardi al futuro

sperando che dal


vivaio possa arrivare nel frattempo
qualche buona notizia. Chi ha chiesto
e continua a chiedere la luna in termini di giocatori di
grido, prenda carta,
penna e calamaio
e tiri quattro conti
per capire che gi
un miracolo che la
squadra sia in serie
D e che si appresta
a disputare un campionato onorevole
che non significa
necessariamente di

Calcio, dopo Libizzi e Peluso arriva


a Noto il centrocampista Arena
G

rande
fermento nel mercato
destate
dellU.S.D.
Dopo
larrivo
di Giuseppe Librizzi giocatore
esperto, classe
1982,
che ha
trascorso circa
dieci
stagioni
in Lega Pro, ricoprendo sia il
ruolo di centrocampista centrale che di difensore centrale, in
base al modulo
utilizzato dagli
allenatori
che
quella del ventenne difensore
Sebastiano Peluso, arriva la
notizia del nuo-

vo colpo di mercato netino: Fabio


Arena.
Centrocampista,
classe 1984, ha una
lunga esperienza
nella categoria e
nella sua carriera
ha ricoperto tutti
i ruoli della zona
mediana del campo, da centrale ad
esterno. Arena ha
esordito giovane
in Serie C2 col
Modica, in Serie
D ha vestito le
maglie del Milazzo, Giarre, Rossanese, Comiso,
Vittoria, Adrano
e Ragusa. Fabio
Arena ha anche
giocato allAkragas e nellultima

stagione stato tra


i protagonisti del
campionato vinto
dal Siracusa.
Arena ha incontrato i vertici societari e ha raggiunto laccordo
per
vestire
la

maglia
granata.
Sin dai primi allenamenti sar a
disposizione
di
mister
Gaspare
Cacciola insieme
ai calciatori ufficializzati nelle ultime ore.

vertice. Un campionato di transizione in attesa dellanno buono per fare


il salto in avanti di
categoria.
E se finalmente
il tifoso abituato
allerba
voglio
entrer nellordine
di idee di accontentarsi di ci che
passa il convento e
di non far sentire il
fiato sul collo della
societ, questa non
commetter
lerrore che commise Luigi Salvoldi

nel non vendere a


gennaio del 2012 i
tre, quattro giocatori importanti che
avevano mercato e
mettere fieno in cascina in vista delle
spese da affrontare
per la reiscrizione in
Lega Pro. E senza
quellerrore di valutazione noi oggi non
saremmo reduci da
due infernali campionati di eccellenza che dovrebbero
indurre tutti ad una
serena riflessione.
Armando Galea

Calcio, altro colpo di mercato per


il Citt di Siracusa, arriva Chiavaro

Far

parte alla
corte del Siracusa
anche
Agatino
Chiavaro, difensore centrale classe
1980 nella lista dei
convocati che inizieranno il ritiro al
Nicola De Simone.
Altro puntello di
grande esperienza a
disposizione di mister Alacqua.
Lesperto difensore
etneo andr quindi
a rafforzare la retroguardia azzurra
in vista del prossimo campionato.
Chiavaro nato a
Catania il 7-11-80,
vanta trascorsi in
piazze importanti nella terza serie
e ha militato nelle
file della Paganese, Potenza, Latina,
Salernitana, Messi-

na, mentre nellultima stagione stato


uno dei protagonisti della promozione in Lega Pro
dellAkragas.
Sono veramente felice per il mio
trasferimento
a
Siracusaspiega
Chiavaro- era da
tempo che eravamo in contatto con
la societ, e alla
fine,finalmente abbiamo
raggiunto
laccordo.
Visto
lorganico
che si sta creando,
ci sono tutti i presupposti per fare
bene e metter a
disposizione la mia
esperienza per aiutare la squadra a
raggiungere importanti posizioni di
classifica.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 28 luglio 2014, marted

Prossimo
appuntamento per
il settore
giovanile
della 7 Scogli a Fontane Bianche
nel torneo
estivo riservato alle
categorie
under 11

Pallanuoto, per la 7 Scogli under 15


una redditizia esperienza maltese

ragazzi della squadra under 15 della 7


Scogli sono rientrati
in Italia al termine di
una entusiasmante e
proficua esperienza
a Malta, dove hanno svolto una serie
di common training
molto impegnativi
contro i pari et dei
Neptunes, di Sliema e di San Giljan.
I giovani aretusei
hanno disputato due
amichevoli contro la
squadra internazionale dellHungarian
Waterpolo Summer
Camp (HWSC) allenata dal campione
ungherese Rajmund
Fodor.
Durante il soggiorno maltese i ragazzi
della 7 Scogli hanno
avuto lonore ed il
piacere di incontrare alcuni top players di livello mondiale impegnati nel
campionato maltese
come Kiss Gergely,
che durante la sua
unica carriera ha
vinto, insieme a
Fodor Rajmund, tre
olimpiadi consecutive (Sydney 2000,
Atene 2004 e Pechi-

I giovani aretusei hanno disputato a Malta due amichevoli contro


la squadra internazionale dell'Hungarian Waterpolo Summer Camp

no 2008), Mike Bodegas, Bogdan Rath


che attualmente allena i Sirens, ed il
fuoriclasse spagnolo
Guliermo Molina.
I bianco-blu hanno
avuto anche il piacere di assistere a
due partite del massimo
campionato
Maltese, in corso
di svolgimento, tra

i Sirens, allenati da Bogdan Rath


dove milita come
straniero Christian
Presciutti ed Exiles,
allenato da Maurizio Mirarchi e tra
Sliema e San Giljan
dove militano rispettivamente Mike
Bodegas e Guliermo
Molina.
La dirigenza 7 Sco-

gli ringrazia i club


dei Neptunes, di
Sliema e di San
Giljan per l incredibile ospitalit ricevuta nonch il
Direttore del HWSC
Rajumund
Fodor
che ha organizzato
due amichevoli con
il sodalizio aretuseo.
Questi i giocatori 7
Scogli impegnati a

Canoa, per Samuele Burgo oro


ai Campionati del Mondo K4 100

li junior Samuele Burgo,


Tommaso Freschi, Luca Beccaro e Simone Giorgi chiudono in 3.04.684 la finale con la
quale si laureano campioni del
mondo davanti ai bielorussi
Razumenka, Anikin, Nikitsin,
Zaitsau e agli ungheresi Kopasz, Mozgi, Piller e Gyorgjakab.
860 i millesimi di vantaggio
sulla Bielorussia, addirittura 1
secondo e 352 il divario rispetto al bronzo dellUngheria con
Germania, Repubblica Ceca,
Romania, Polonia, Slovacchia
e Danimarca fuori dal podio.
"Faccio i complimenti ai ra-

gazzi, al vicepresidente Argiolas, al direttore tecnico


degli junior Ezio Caldognetto e a tutti i tecnici di societ
che hanno collaborato - ha
sottolineato il Presidente
FICK Luciano Buonfiglio
- questi risultati sono segni
di una diffusa qualit che
stiamo alimentando con un
importante lavoro nei settori
giovanili.
Un lavoro che vogliamo proseguire anche nei prossimi
anni per far fruttare ancor di
pi la qualit dei nostri giovani.

Malta: Matteo Causarano;


Zappulla
Luciano; Zappulla
Alessio; Vinci Salvatore; Gallo Artu;
Gibilisco Andrea;
De Salvo Federico;
Gennaro Lorenzo;
Pentecoste Lorenzo; Burgo Andrea;
Mamo
Lorenzo;
Bottaro Erik; DAsaro Sergio; Di Caro
Lorenzo;
La stagione del settore giovanile del
C.C. 7 Scogli non
ancora terminata
in quanto, il 2 Agosto 2015, a Fontane
Bianche, lo staff 7
Scogli ha organizzato un torneo giovanile riservato alle
categorie under 11
ed under 15, al quale
parteciperanno, oltre
i padroni di casa del
C.C. 7 Scogli, anche
i Muri Antichi Catania, lErea Ragusa,
lOrtigia Siracusa
e lAltair Catania,
per concludere, nel
migliore dei modi,
insieme alla grande
famiglia 7 Scogli
al gran completo,
una stagione ricca di
soddisfazioni.

Per Siracusa
Spartan
Crew podio
nella tappa
slovacca nel
Park Snow
di Donavaly
U

n altro centro
per la Siracusa
Spartan
Crew.
Dopo Orte, tappa
romana del circuito Spartan Race,
adesso toccata
alla tappa slovacca. Al Park Snow
di Donovaly la
Crew conquista
la medaglia di Finisher nella categoria Super.
Gara davvero tecnica e dura per gli
atleti siracusani,
con temperature
proibitive e pendenze del +35 e del
- 45 hanno messo
a dura prova tutti i concorrenti.
Partecipazioni importanti da tutto il
mondo per la tappa slovacca verso
lambita Trifecta
(speciale medaglia
riservata ai finisher
che nellanno riescano a completare
tutte e tre le categorie previste).
Dario Pennisi (il
coach), Damiano
Boscarino
(lariete) e Christian
Saverino (golden
boy) sono i protagonisti del bel
risultato, ennesimo tassello di un
percorso che si
concluder (per il
2015) in Spagna a
Barcellona ad Ottobre con la partecipazione alla gara
pi dura la Beast
con un Team ancora pi numeroso ed
agguerrito.Prossimo appuntamento per il 2016 per
Orte e successivamente per le temibili gare del freddo
Nord Europa e di
oltreoceano.