Sei sulla pagina 1di 9

Ambiente

Priolo

Quel verde pubblico


calpestato
dagli amministratori
A pagina cinque

Quel fenomeno
dellabbassamento
del livello acqua
Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina due

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 26 luglio 2015 Anno XXVIIi N. 174 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Cronaca. Il dato emerso dallincontro con sindacati e deputazione

Pianta organica sanitaria


Mancano 390 unit allAsp

Per ultimo anche Santa Lucia

I quartieri
lamentano
problemi

Sortita allArs per migliorare il rapporto medico-utente


Il

EDITORIALE

direttore generale
dellAsp di Siracusa Salvatore Brugaletta, insieme
al direttore amministrativo Giuseppe Di Bella e al
direttore sanitario Anselmo Madeddu, ha partecipato ad un incontro con la
deputazione regionale e le
organizzazioni sindacali
sul tema delladeguamento della dotazione organica alle nuove esigenze
della nuova rete ospedaliera.

Siracusa
Settimana
di passione
di Giuseppe Bianca

Unaltra

settimana di
passione per lInda di
Siracusa. Una nuova inchiesta che apre scenari
inquietanti che, bene
dire, riguardano la gestione passata ma che hanno
delle refluenze importanti
per ci che concerne limmagine della Fondazione,
tra le pi importanti nel
panorama nazionale della
cultura. Le inchieste che la
Procura della Repubblica
di Siracusa ha chiuso, rappresentano uno spaccato
da verificare.

militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia


Carabinieri di Noto, durante
il servizio di pattuglia.

Se l cavata per fortuna


con una ferita al braccio e
una pi lieve al perone un
agente della polstrada.

A pagina tre

A pagina tre

A pagina cinque

A pagina quattro

noto

cronaca

Litiga
Un agente
con la moglie ferito
Arrestato
da camion
I

TACCUINO

Comincia
il dopo
Crocetta
di Titta Rizza

Gli ottimisti, e nel caso

lo anche chi scrive, gi


vanno pensando al successore di Crocetta. Certo che noi siciliani.

Continuano ad arrivare lamentele dalle circoscrizioni.

A pagina cinque

A pagina due

Mentre ieri mattina si tenuto il programmato incontro


tra il consiglio di quartiere Ortigia e gli assessori Italia
e Grasso, sulla questione annosa legata alla viabilit.

Un appello per salvare


il reparto di geriatria
D

ire che l assistenza sanitaria destinata


agli Anziani sia inadeguata probabilmente riduttivo, se
facciamo riferimento
al riordino.
A pagina sette

Cronaca di Siracusa 2
politica

Cetty Vinci
Sul bilancio
soltanto
superficialit

Sicilia 26 luglio 2015, domenica

LAmministrazione Garozzo ha da

tempo gettato la maschera mostrando tutta la propria superficialit sul


piano della gestione del bilancio
comunale. Lo dice la consigliera
Cetty Vinci, che continua: Lascer uneredit pesante e, per questa
ragione, ci auguriamo che presto
prenda atto del proprio fallimento

26 luglio 2015, domenica

con le dimissioni del primo cittadino. Gli atti di natura contabile giungono sempre pi spesso senza parere
dellorgano di revisione o con pareri
tardivi, che traducono tutti i limiti di
quellarroganza con cui la maggioranza decise di scegliere in maniera
autoritaria tutti e tre i revisori dei
conti, senza comprendere che i con-

siglieri che sostengono la linea del


Sindaco con il loro comportamento da yes-man su provvedimenti
tanto delicati potrebbero in futuro
piangere lacrime umane per le responsabilit contabili che si stanno
assumendo. Ieri in commissione
bilancio le proposte sulle aliquote
Tasi e Imu erano prive della firma.

lascia spesso senza il


prezioso liquido diverse unit abitative.
Il presidente di Belvedere ha chiesto un
intervento da parte
della Siam per incrementare il numero dei
pozzi o per realizzare
dei serbatoi capienti.
Da Belvedere al
quartiere Santa Lucia dove il vice presidente della circoscrizione, Francesco

Candelari, ha preso
carta e penna per fare
allamministrazione
comunale una serie
di segnalazioni, che
peraltro provengono
dalla stessa cittadinanza.
Le segnalazioni che
quotidianamente mi
pervengono da ogni
zona della Borgata
- dice Candelari - ,
riguardanti le gravi
carenze igienico-sa-

di Giuseppe Bianca

Unaltra settimana di pas-

Il vice presidente di Santa Lucia, Francesco Candelari.

nitarie in cui il quartiere versa ormai da


tempo, documentano
il crescente disagio
di una parte della cittadinanza, la quale
appare sempre pi sfiduciata nei confronti
delle solite promesse
politiche e chiede
concrete e tempestive
risposte risolutive.
In qualit di membro del Consiglio di
quartiere - prosegue

il vice presidente di
Santa Lucia - a seguito dellimpegno
profuso e condiviso
da tutti i consiglieri
nella riqualificazione della Borgata, non
posso che condividere
tale disagio: singoli
cittadini che decidono di autosospendersi
dal pagamento delle
tasse, dichiarando di
voler assumere di tasca propria dei disoc-

pulcini di fenicottero a rischio

Quel fenomeno
dellabbassamento
dellacqua in riserva

pulcini dei fenicotteri rosa, nati


a giugno nellarea delle Saline di
Priolo, rischiano di morire per labbassamento dei livelli dellacqua a
causa del gran caldo di questi giorni. Lsos stato lanciato dalla Lipu,
che gestisce la riserva, ed stato
subito raccolto dallamministrazione comunale. Il sindaco, Antonello
Rizza, ha, cos, firmato unordinanza con la quale la centrale Enel, che
confina con la riserva, autorizzata
a pompare acqua di mare allinterno
delle saline, in maniera da riportare i
livelli di sicurezza. LEnel, dal canto
suo, ha gi predisposto le tubazioni
fino al confine delle saline, in attesa
delle analisi dellArpa, che dar il

di via Sonnino Sidney. Intuito che le urla potevano far supporre un grave
reato in atto, si dirigevano subito nella zona delle case popolari, trovando
Giovanni Tarantello fuori dalla propria abitazione e numerose persone
nelle vicinanze.
Le immediate indagini permettevano di ricostruire i fatti che avevano
generato le forti urla: Tarantello e la moglie avevano litigato per strada
colpendosi reciprocamente con calci e pugni. Entrambi sono stati condotti
con lambulanza del 118 presso il Ponto Soccorso dellOspedale di Noto
per le cure del caso. Giovanni Tarantello per, dopo le medicazioni, stato
tratto in arresto per essere evaso dagli arresti domiciliari.

Inda e Open Land: due


casi spinosi per la citt

I quartieri
lamentano
problemi
a raffica
ad arrivare lamentele dalle
circoscrizioni. Mentre
ieri mattina si tenuto il programmato incontro tra il consiglio
di quartiere Ortigia e
gli assessori Italia e
Grasso, sulla questione annosa legata alla
viabilit nel centro
storico, da Belvedere
arriva un altro grido
dallarme legato alla
penuria dacqua che

militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Noto,


durante il servizio di pattuglia per le vie del comune, al fine di reprimere i
reati contro il patrimonio e la persona, hanno tratto in arresto per evasione
dagli arresti domiciliari: Giovanni Tarantello, 40 anni, di Noto.
I Carabinieri di pattuglia, specificatamente, transitando per via Confalonieri,
udivano forti urla e schiamazzi provenire dalle sovrastanti case popolari

Cronaca di Siracusa

EDITORIALE. Limmagine di Siracusa alla ricerca di riscatto

segnalazioni anche da santa lucia

Continuano

Evade dai domiciliari e litiga


con la moglie: arrestato

Sicilia 3

nulla osta definitivo. Cos, nel volgere


di un paio di giorni, comincer ad arrivare lacqua fondamentale per la sopravvivenza dei fenicotteri. I pulcini a
rischio sono 51, nelle attuali condizioni
avrebbero avuto al massimo 10/15giorni di vita. Mentre sono 130 i fenicotteri
adulti, attualmente, stanziali a Priolo.
Le saline sono un sito di interesse nazionale ed europeo spiega il sindaco,
Antonello Rizza per disporre qualunque azione, di conseguenza, sarebbe
stato necessario il nulla osta del Ministero dellAmbiente. Ma, vista lemergenza, dopo avere interpellato la prefettura (che, comunque, si dichiarata
incompetente per lintervento), abbiamo scelto di assumerci questa respon-

sabilit. Il sindaco, in casi come questi,


rappresenta, infatti, lunica autorit che
pu tecnicamente prendere delle decisioni. Daltra parte, per noi, amministrare vuol dire anche fare scelte, a
volte difficili, ma sempre nellinteresse
della collettivit. I fenicotteri rosa sono
un po il simbolo del lavoro che stiamo
svolgendo a Marina di Priolo, rappresentano quellequilibrio ambientale nel
cuore del polo petrolchimico per il quale da anni ci battiamo.
E poi pensate allimmagine negativa
di Priolo nel mondo conclude il sindaco Rizza se avessimo consentito
che uccelli simbolo come i fenicotteri
fossero stati lasciati morire dinedia a
causa di un problema burocratico.

cupati per sopperire


alla mancata pulizia
delle strade, compiono unazione che, pur
preoccupandomi, mi
induce a riflettere su
simili forme di protesta, allarmanti per
latipicit della loro
insorgenza, le cui
scaturigini vanno ricercate nello stato di
malessere a cui ho
precedentemente accennato. Ad esasperare gli abitanti del
quartiere ha contribuito lincauto annuncio fatto recentemente dallAssessore al
Bilancio Scrofani, il
quale ha manifestato
lintenzione di proporre un aumento della TASI innalzandola
al tre per mille, al fine
di garantire alla citt
un miglior standard
dei servizi. Non voglio entrare nel merito
della questione, poich, differentemente
dal nostro fantasioso
Assessore, non mi
ritengo un tecnico
qualificato, per tengo a ricordare che le
risorse vanno sempre
ricercate l dove possono essere raccolte,
visto che ci troviamo
per lennesima volta
di fronte a unaltra patetica grattata del fondo del barile.
R.L.

sione per lInda di Siracusa.


Una nuova inchiesta che
apre scenari inquietanti
che, bene dire, riguardano la gestione passata ma
che hanno delle refluenze importanti per ci che
concerne limmagine della
Fondazione, tra le pi importanti nel panorama nazionale della cultura. Le inchieste che la Procura della
Repubblica di Siracusa ha
chiuso, rappresentano uno
spaccato da verificare nelle aule giudiziarie, ma le
premesse sono davvero allarmanti per un andazzo di
cose che non lascia scampo a coloro che ritengono
di avere gestito correttamente le sorti dellente di
corso Matteotti nel nome
di Tommaso Gargallo, suo
fondatore, e nella memoria di Giusto Monaco. La
Giustizia, come si dice
far il suo corso e se vi
saranno delle responsabilit individuali giusto che
paghino. Allopinione pubblica siracusana interessa,
invece, che sia riabilitato
il buon nome dellistituto
nazionale del dramma antico, che esporta unimmagine forte, densa, propositiva della nostra citt non
soltanto in Italia ma anche
allestero.
Qualche uomo di cultura ha
reclamato maggiore rigore,
quella che vorremmo anche noi nella gestione di un
ente che il vanto dellintera citt e anche della Sicilia.
La settimana che ci lasciamo alle spalle iniziata con
il passo importante della riunificazione di tutte le anime del partito democratico.
Una pace sancita pubblicamente che dovrebbe com-

Palazzo Vermexio.

portare un rilancio delle attivit dellamministrazione


comunale e, in prospettiva,
anche un rinsaldamento
della coesione in tema elettorale e non solo.
E stata anche la settimana
della vicenda Open Land
e del maxi risarcimento
milionario che pende sul

capo dellamministrazione comunale e per essa su


quello di tutti i contribuenti
siracusani. La vicenda continua a essere poco chiara
e, come dettano i saggi,
meglio attendere il definitivo pronunciamento, il
cosiddetto nero sui bianco da parte dei giudici del

consiglio di giustizia amministrativa, prima di fare


annunci ad effetto e finire
poi per essere smentiti. E
chiaro che si tratta di una
condizione importante, se
non basilare per le casse comunali e per il futuro bilancio dell'ente. Una sentenza
negativa, rischia di mette-

ma la procura ricorsa al tribunale della libert

Inda, il Gip rigetta


il sequestro di beni
A

breve si gioca unaltra partita dinanzi


al Tribunale del riesame di Catania, al quale ha fatto ricorso la stessa Procura aretusea contro il rigetto da parte del Gip del
Tribunale, Patricia Di Marco dellistanza
di sequestro cautelare dei beni a carico degli indagati.
La vicenda, tra le altre complesse che caratterizzano lintero capitolo Inda, scaturisce dalla sospensione da parte del Tar di
Palermo della revoca del cofinanziamento
da parte dellassessorato regionale al Turismo, Spettacolo e Sport a favore dellistituto nazionale del dramma antico. In
questaltra partita, la Fondazione Inda,
difesa dallavvocato Bruno Leone, parte
offesa per essersi vista revocare il finanziamento per presunte irregolarit consumate

nellorganizzazione degli spettacoli della stagione 2009 e nella rendicontazione


degli stessi. Proprio lInda allinizio del
giugno scorso ha ottenuto laccoglimento
del ricorso da parte del Tar di Palermo. Le
procedure di revoca del cofinanziamento
Po-Fesr per un ammontare di 1 milione
e 75 mila euro scaturiva da una serie di
contestazioni, tra le quali lallestimento
dellevento Inda in tourne mediante lutilizzo proprio dei fondi regionali
destinati al quarantacinquesimo ciclo
di spettacoli classici. LInda ha anche
proposto un decreto ingiuntivo contro il
quale la Regione Sicilia non ha fatto alcuna opposizione. La difesa dellEnte ha
immagazzinato il giudizio di merito che
costituisce unarma in pi.

re a pancia allaria l'intera macchina burocratica.


Bene fa il sindaco Garozzo
a dire che, qualora dovessero emergere resposanbilit
soggettive, si dovranno
prendere dei provvedimenti. Si comincia la prossima
settimana con uno spirito
diverso, proiettati verso il
periodo vacanziero anche
se proprio di vacanze non
ce n bisogno al momento.
Troppe situazioni di particolare apprensione soffocano le famiglie siracusane,
costrette a fare i conti con
una situazione economica
di grave allarme.
Occorre fare molta attenzione a questo tipo di situazioni, soprattutto quelle di
maggiore delicatezza, per
evitare che il tracollo diventi una cosa molto imminente e realistica. Ottimismo
impone di avere fiducia nel
prossimo e noi continuiamo
ad averla verso i politici siracusani.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 26 luglio 2015, domenica

confronto serrato tra Asp, sindacato e deputazione regionale

Dotazione
organica Asp
Servirebbero
390 posti
Il

direttore generale dellAsp


di Siracusa Salvatore Brugaletta, insieme al direttore amministrativo Giuseppe Di Bella e
al direttore sanitario Anselmo
Madeddu, ha partecipato ad
un incontro con la deputazione
regionale e le organizzazioni
sindacali sul tema delladeguamento della dotazione organica
alle nuove esigenze derivanti
dalla prossima realizzazione
della nuova rete ospedaliera.
Lincontro stato voluto fdalla
CGIL, dalla CISL, dalla Fials,
UIL, UGL e dalle maggiori organizzazioni sindacali del settore, che hanno messo in evidenza
come il rapporto tra operatori
della sanit e abitanti in provin-

cia di Siracusa sia di 1 ogni 127


abitanti contro una media regionale di un operatore ogni 111 e
una media nazionale di 1 a 90.
E stato precisato che il rapporto tra il tetto di spesa finanziario
assegnato allAsp di Siracusa
(pari a 169 milioni di euro circa) in rapporto alla popolazione servita, esprima un indice di
0,42, che il pi basso insieme
a quello delle province di Trapani ed Agrigento e di gran lunga
pi basso della media regionale
di 0,52.
Il direttore sanitario Anselmo
Madeddu ha aggiunto che applicando gli standard minimi
previsti dalla Regione al fine di
far funzionare bene lesistente

e di prevedere i quattro nuovi


servizi di Radioterapia allospedale Umberto I di Siracusa,
Oncoematologia
allospedale
di Augusta e le Rianimazioni a
Lentini e ad Avola, servirebbero circa 390 posti in pi rispetto
allattuale dotazione organica,
che corrisponderebbero ad un
impegno aggiuntivo di circa 20
milioni di euro in pi rispetto allattuale tetto finanziario.
La deputazione regionale ha
ascoltato con grande interesse
il dibattito e ha assunto precisi
impegni rispetto alla rappresentazione delle legittime richieste
di adeguamento della dotazione
organica avanzate dai sindacati.
I deputati Bruno Marziano e

Marika Cirone Di Marco hanno sottolineato limportanza


di promuovere una politica di
progressivo riequilibrio dei singoli tetti di spesa finanziaria.
L'on. Stefano Zito ha precisato
che questo adeguamento pu
tradursi anche in una mobilit
di operatori sanitari dalle province in cui dovessero risultare
degli esuberi, aggiungendo che
ladeguamento non pu essere
affrontato a livello regionale in
termini di isorisorse ma ulteriori
fondi potrebbero essere recuperati riportando la compartecipazione alla spesa sanitaria regionale dal 49% al 42% liberando
circa 600 milioni di euro. L'on.
Enzo Vinciullo, infine, ha precisato che in quote proporzionali
alla provincia di Siracusa toccherebbero nel settore sanitario
circa 23 milioni di euro in pi
rispetto a quelli finora assegnati
e che di conseguenza obbiettivo della deputazione regionale
quello di recuperare la quota
dovuta per garantire parit di
diritti ai cittadini della provincia
di Siracusa. I deputati Giuseppe
Sorbello, Giuseppe Gennuso e
Giambattista Coltraro, assenti
per precedenti impegni istituzionali, hanno comunicato alla
platea, attraverso il direttore generale Brugaletta, piena condivisione delliniziativa.
R.L.

intervento del sindacalista Franco Nardi della Cgil siracusana

Il sindacato auspica
il massimo impegno
Riteniamo alquanto positivo
il risultato dellincontro svoltosi presso i locali dellOspedale Rizza. Lo sostiene Franco
Nardi, sindacalista della Cgil,
il quale prosegue: Le parti
hanno condiviso unanimemente che il futuro e la risoluzione
delle carenze strutturali della
sanit siracusana vanno affrontate urgentemente attraverso
un immediato adeguamento
dellattuale dotazione organica
che vede lASP di Siracusa fortemente mancante di personale
medico sanitario. La sanit
siracusana non pu continuare
ad essere penalizzata rispetto ad
altre province che continuano ad
avere un rapporto tra personale
medico - sanitario e popolazione provinciale notevolmente
pi alto rispetto a quanto avviene nella nostro comprensorio.
Siamo disponibili a sostenere
una battaglia comune, ha affermato Paolo Zappulla Segretario
Generale della CGIL, perch

In foto, un momento dellincontro di ieri.

attraverso un miglioramento
della dotazione organica e di
conseguenza un miglioramento
della qualit dei servizi e delle prestazioni sanitarie si pu
abbattere parte della mobilit

passiva che erode circa 50 milioni di euro lanno. Risorse che


potrebbero essere investite nel
miglioramento della nostra offerta sanitaria invece di migrare
verso aziende ASP limitrofe pi

Sicilia 5

26 luglio 2015, domenica

attrezzate ed efficienti della nostra.


Lessere concordi e condividere
strategie e percorsi per il rilancio
ed il miglioramento dellofferta
sanitaria nella nostra provincia
non pu comunque distrarci su alcune vertenze che vanno affrontate e risolte nel breve termine a
salvaguardia dei livelli minimi di
assistenza in particolare: situazione del Pronto Soccorso del nosocomio del capoluogo, il nuovo
assetto per l'ospedale di Augusta,
il potenziamento e la rianimazione dell'Ospedale di Lentini ed
Avola, l'abbattimento delle liste
d'attesa, il miglioramento dei servizi territoriali con particolare attenzione all'assistenza ai pazienti
psichiatrici e tossicodipendenti,
ai pazienti diabetici, cardiopatici, e disabili, ai malati cronici e
ai pazienti che necessitano di terapie riabilitative, la riattivazione della radiologia presso il PTA
di Palazzolo. Auspichiamo che
lintesa raggiunta possa essere di
aiuto anche alla risoluzione delle emergenze sopra menzionate,
delle quali emergenze peraltro il
lo stesso Direttore Generale Dott.
Brugaletta ha confermato il suo
massimo impegno.

Cronaca di Siracusa

Gli ottimisti, e nel caso taccuino. si comincia a sfogliare la margherita


lo anche chi scrive,gi
vanno pensando al successore di Crocetta.
Certo che noi siciliani
siamo scalognati: abbiamo avuto gli ultimi due
presidenti di regione, e
Crocetta sarebbe il terzo
in ordine di tempo , che
se ne son dovuti andare a
casa prima della scadenza
naturale del loro mandato
e direi a furor di popolo.
Ed ogni volta una benedizione per i siciliani perch ogni volta vuoi o non
vuoi c intrigata la mafia; e dire che tutti allinizio si erano proclamati
campione dellantimafia .
Si potrebbe anche perdonare questa inclinazione
naturale a non essere eroi
e quindi a subire intimidazioni mafiose se fossero stati almeno grandi
presidenti sul piano amministrativo creando ricchezza per i siciliani.
Al contrario ne sono stati
dei lapidatori!
Crocetta poverino ha detto che pronto ad andarsene a casa ma prima ha
bisogno di due mesi per
fare i grandi provvedimenti di rilancio della Sicilia; sissignora,ma non ci
ha detto che cosa ha fatto
in questi quasi tre anni
di suo governo ,oltre che
adifendere Lucia Borsellino.
Che cosa ha fatto e sotto gli occhi di tutti,solo
danno; la difesa di Lucia
Borsellino meritava una
precisazione: il cavaliere
di vecchio stampo che va
a difendere una donzella
ci avrebbe dovuto dire da
quali pericoli lha difesa.
Sul punto solo silenzio
assoluto,e ha lasciato tutto alla immaginazione dei
siciliani che si chiedono
da chi labbia dovuto difendere; e domanda corollario della prima come
lha difesa?
Lha difesa da amici suoi

Dopo Crocetta
Bianco, Orlando
o Faraone?

In foto, palazzo dei Normanni.

personali come Matteo


Tutino il medico specializzato in sbiancamenti
di certe parti del fondo
schiena? Da una rapace
burocrazia della sanit?
Dagli ambiziosi primari
della sanit che abbisognano della compiacenza

di direttori generali delle Aziende Sanitarie per


bandi gara regolarissimi
che per fanno costare
una siringa quattro vote in
pi della Lombardia?
Le riflessioni sulla malasorte dei siciliani mi ha
fatto perdere il filo con-

duttore di questo intervento che voleva essere


impostato sullottimismo:
su chi dobbiamo puntare per salvarci dalle
catastrofi tipo Cuffaro,
Lombardo e Crocetta?
Mi vengono in mente tre
nomi: Faraone, il sindaco

zito (m5s): come non fare pagare la tasi

Il movimento cinque stelle indica la strada

per evitare di aumentare o addirittura di


fare pagare agli utenti la Tasi. La premessa
dellintervento del parlamentare regionale
pentastellato, Stefano Zito, nellaumento
dellaliquota della tassa sui servizi dal 2,3
al 3 per mille, operata dallAmministrazione comunale di Siracusa. Un aumento
di quasi il 25%, necessario, a detta dellAssessore al Bilancio Gianluca Scrofani, a
seguito del taglio dei trasferimenti dei
fondi regionali e nazionali.
La TASI la tassa che ha sostituito lIMU
(la tassa sulla prima casa), e riguarda i
servizi indivisibili, cio la manutenzione dei giardini, delle strade, lillu-

Se l cavata per fortuna con una ferita al braccio e una pi lieve al perone un
agente della polizia stradale di 30 anni,
originario di Scordia, in servizio a Catenanuova ma aggregato al distaccamento
della Polstrada di Lentini, a seguito di un
incidente nel quale rimasta coinvolta la
pattuglia che stava effettuando un soccorso sul ciglio della strada.
Lepisodio avvenuto intorno alle 11.30
di ieri mattina lungo lasse autostradale
Siracusa-Catania. Gli agenti della pattuglia della Polstrada si sono fermati sul ciglio della strada per prestare soccorso al
conducente di una vettura in panne. Gli
agenti avevano attivato tutte le precau-

minazione pubblica. Gia lo scorso anno


Siracusa risultava tra i 12 capoluoghi di
Provincia dove la nuova imposta sui servizi
indivisibili costava pi dellImu pagata nel
2012 (in media +16 euro).
Zito porta gli esempi di alcuni comuni
in cui la Tasi addirittura non viene nemmeno fatta pagare ai cittadini perch si
operato su sprechi e privilegi. A Ragusa,
lassessore al bilancio Stefano Martorana,
ha dichiarato: Abbiamo fatto una attento
lavoro di analisi di ogni singolo centro di
costo, volendo individuare ed eliminare gli
sprechi e quelle voci caricate sul bilancio
comunale che a nostro avviso risultavano
eccessive.

accaduto in autostrada

Agente ferito
da camion
che sbanda

zioni e i sistemi di sicurezza come avviene


in queste circostanze. Per cause ancora tutte al vaglio degli investigatori, un camionista ha perso il controllo del mezzo, finendo
per travolgere lauto dei poliziotti. Vicino

di Palermo Orlando e il
sindaco di Catania Bianco. Faraone che aspira a
diventare lemulo siciliano di Renzi,nonostante
che goda dellamicizia del
nostro sindaco mi sembra
uomo senza carisma ed
una sua candidatura sarebbe vocata a un sicuro
insuccesso.
Restano Orlando e Bianco che hanno dato prova
di essere capitani di lungo
corso della politica e di
aver saggiamente amministrato le loro citt metropolitane , e Palermo e
Catania sono citt in cui
la mafia e onnipresente.
Poi c Nello Musumeci di cui tutti dicono un
gran bene perch persona onesta. Ma sarebbe il
candidato della destra ed
io penso alla disinvoltura con cui ha governato
la destra in Sicilia con
le migliaia di assunzioni
clientelari al Comune di
Palermo o quelle emblematiche di autisti allAzienda Siciliana Trasporti.
Peccato che il novanta
per cento degli assunti era
senza patente di guida!
E dovevano guidare i nostri autobus!
Infine non sappiamo chi
potrebbe essere il candidato dei Cinque Stelle;
sono tutti dei grandi sconosciuti , ma sappiamo
due cose:la prima che
sono degli abilissimo
polemizzatori; la seconda che hanno un alleata
formidabile che potrebbe
farli vincere: la inettitudine dellineffabile Crocetta.
Mi affido alla triade dei
nostri santi protettori,
Rosolia,Agata e Lucia
perch ci sia una gara fra
due collaudati lottatori
Bianco e Orlando; e che
vinca il migliore e forse
dopo tanto tempo potrebbero vincere anche i siciliani.
Titta Rizza

alla vettura si trovava anche il trentenne


agente, che stato colpito. Subito soccorso dagli altri agenti, sul posto atterrato
un elicottero con il quale stato trasportato in ospedale a Catania, dove i sanitari
lo hanno sottoposto ad esami clinici per
comprendere se avesse subito traumi.
Per fortuna nulla di grave per lagente,
che ha ricevuto anche la visita del dirigente della Polstrada di Siracusa, Antonio Capodicasa. Lautostrada rimasta
bloccata a lungo nella carreggiata per
Catania. Lunghe le code sul tratto autostradale a causa della presenza dei soccorritori.
R.L.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 26 luglio 2015, domenica

26 luglio 2015, domenica

attivata una complessa procedura durgenza

no chiedendo informazioni perch sul cedolino


della pensione del mese di
agosto 2015 non riportato il conguaglio derivante
dalla presentazione del
modello 730/2015.
A tale proposito lInps
rende noto che ha attivato
una complessa procedura
durgenza, per assicurare
la consueta erogazione
dei rimborsi mediante
lemissione di mandati aggiuntivi rispetto a
quelli con i quali verr
corrisposta la pensione
del mese di agosto 2015.
Limporto di tali mandati
non pu, pertanto, essere
visibile sul cedolino di

pensione che al momento a disposizione dei


pensionati.
I tempi e le lavorazioni
necessarie per lelaborazione della rata di
agosto hanno consentito
di caricare tutti i modelli
730 pervenuti entro il 30
giugno che, infatti, sono

regolarmente gi incorporati nel rateo pensionistico continua in una


nota lInps -.
La procedura di urgenza
stata attivata per consentire di ovviare alle ristrettezze dei tempi rispetto
agli anni precedenti,
dovuti allo slittamento dei

termini di presentazione
delle dichiarazioni al 23
luglio 2015, come da
Decreto del Presidente
del Consiglio del 26 giugno 2015 e allanticipo
al primo del mese del
pagamento delle pensioni
delle gestioni pubbliche e
dello spettacolo. Con la
collaborazione dellAgenzia delle Entrate e
degli intermediari autorizzati allinvio del 730,
che hanno quotidianamente inviato allIstituto
i flussi delle dichiarazioni
afferma la nota Inps -,
stato possibile elaborare
tutte le dichiarazioni pervenute entro il 20 luglio e
processarle per garantire

la consueta erogazione
dei rimborsi con la rata
di agosto.
Saranno, invece, effettuati o avviati i conguagli a debito dal mese di
settembre per tutte le
dichiarazioni pervenute
dopo il 30 giugno per la
maggiore complessit
delle elaborazioni, attesa
la possibilit di rateizzare
i predetti conguagli.
Si ricorda - conclude la
nota Inps - che con il rateo
di agosto saranno corrisposti anche gli arretrati
di perequazione previsti
dalla legge in applicazione della sentenza della
Corte Costituzionale n. 70
del 2015.

adeguamento dellattuale dotazione organica sottodimensionata

La Cisl interviene sulla pianta organica ASP Siracusa

Il futuro della sanit siracusana passa, come


prima analisi, dalladeguamento dellattuale dotazione organica sottodimensionata nellambito
delle figure degli infermieri e degli operatori socio-sanitari. Subito dopo attraverso un confronto
comune e continuo per risolvere le tante cose che
non vanno.
Questo il sintetico giudizio espresso dal segretario generale della UST Cisl, Paolo Sanzaro, e dal
segretario generale della FP Cisl Ragusa Siracusa,
Daniele Passanisi, dopo lincontro avuto con la
direzione generale dellASP di Siracusa, una rappresentanza della deputazione regionale e le altre
sigle sindacali.
innegabile, come da tempo sottolineato dalla
Cisl, - hanno aggiunto Sanzaro e Passanisi che
la pianta organica deve essere adeguata alla richiesta di una popolazione che cresciuta negli

anni e rispetto ai servizi che lAzienda sanitaria


deve erogare nel migliore modo possibile. Quelli
che patiscono il peso del lavoro, sono soprattutto
gli infermieri e gli operatori socio-sanitari. Chiediamo che ci si concentri perch il numero venga
adeguato alle reali esigenze.
Migliorare, con ladeguamento della pianta organica, i servizi forniti, consentir di abbattere
la mobilit passiva quindi la migrazione verso
strutture sanitarie vicine che, in questo momento,
sembrano meglio attrezzate della nostra.
Siamo concordi nellesigenza di fare fronte comune hanno concluso Paolo Sanzaro e Daniele
Passanisi ma in modo concreto e continuo. La
nostra Organizzazione da sempre disponibile
alla sinergia propositiva per risolvere i problemi.
Le discussioni devono continuare, non ci si pu
fermare allincontro avuto allospedale Rizza.

Marzamemi, l'iniziativa nata da Unicef e pachino

Baby Pit Stop, uno


spazio per i diritti dei
bambini e per le mamme

Nella favolosa cornice della piazzetta del

borgo marinaro di Marzamemi si inaugurata, grazie alla disponibilit dellAmministrazione Comunale di Pachino guidata dal
Sindaco dr. Roberto Bruno ed alla collaborazione della d.ssa Elisa Di Luca con un

gruppo di mamme , il Baby Pit Stop, uno


spazio per i diritti dei bambini e per tutte le
mamme che transiteranno da Marzamemi e
del luogo.
La manifestazione di inaugurazione iniziata con la benedizione dei locali da parte di
Padre Damiano, subito dopo hanno tagliato
il nastro augurale il sindaco Bruno e la consigliera nazionale Unicef Carmela Pace. E'
stato letto il messaggio da parte del Presidente Nazionale dellUnicef Giacomo Guerrera il quale ha ribadito che il Baby Pit Stop
un servizio che si offre alla collettivit
con l'impegno di essere sempre accanto alle

madri. Erano presenti oltre ad un nutritissimo pubblico, il Sindaco di Nicosia dr. Luigi
Bonelli e i referenti dellUnicef di Rosolini,
avv. Alice Celeste, e di Portopalo di Capo
Passero dr. Gioacchino Nardone.

Cronaca di Siracusa

Intervento del
segretario regionale della
societ italiana di geriatria,
dott. Alfio
Cimino
a proposito
delle politiche
sanitarie

Inps, conguaglio dichiarazioni


dei redditi 730/2015
e redditi del 2014
Molti pensionati stan-

Sicilia 7

In foto, lospedale
Umberto primo
di Siracusa.

Salviamo la geriatria
e i nostri anziani
D

ire che l assistenza sanitaria destinata


agli Anziani sia inadeguata probabilmente riduttivo, se
facciamo riferimento
al riordino e alla rifunzionalizzazione
dei posti letto destinati alle degenze in
acuzie degli Anziani(
GURS 23.01.2015).
Il quadro che se ne
ricava che non sono
stati considerati i parametri del decreto
Balduzzi che prevederebbe una struttura
complessa di Geriatria per 400-800 mila
abitanti, ossia da un
minimo di 7 a 13
strutture complesse
di Geriatria, considerando che la popolazione dellIsola di
5.200.000 abitanti.
In atto abbiamo in
Sicilia, nei capoluoghi di provincia, solo
tre strutture complesse di Geriatria ed
esattamente: una a
Catania con 18 posti
letto, una a Palermo
con dieci posti letto,
una ad Enna con 14
posti letto.Agrigento,
Caltanissetta,
Messina,
Ragusa,
Siracusa,
Trapani
ne sono sprovviste; sopravvivono
altre tre strutture
complesse a Giarre
(ancora per poco)
con 12 posti letto,

a Patti( con 10 posti


letto), a Modica con
18 posti letto .Esistono infine tre Unita
Operative Semplici
di Geriatria , allinterno delle Medicine
Generali, delle quali
una si trova a Lentini con 13 posti letto,
una Siracusa con 14
posti letto, mentre
una Unita Operativa
Semplice a valenza
dipartimentale e con
4 posti letto , si trova
allinterno della Medicina Universitaria
del Policlinico di
Messina. In sintesi,
in Sicilia, abbiamo,

in atto ,solo 6 Unita


Operative Complesse
di Geriatria destinate
agli Anziani in acuzie, con un totale di
appena 82 posti letto
e tre Unita Operative
Semplici con altri 31
posti letto.
Ora senza entrare nel
merito di una rete
Geriatrica Ospedaliera diffusa in maniera
quanto meno disomogenea , si deduce che
in Sicilia, dove vivono circa 1.200.000
anziani, disponiamo
di un posto letto per
far fronte alle emergenze dellanziano

ogni 11.000 anziani.


Ogni commento ci
sembra superfluo.
Sarebbe necessario ,
a nostro avviso, predisporre qualche correzione, prevedendo
per ciascun Ospedale
,presente nei capoluoghi di provincia,
almeno una Struttura
Complessa di Geriatria, ognuna con
20 posti letto e poi
prevedere , negli altri Ospedali presenti
nelle varie province ,
allinterno delle Medicine Generali, delle Unita Operative
Semplici di Geriatria.

Il verde pubblico calpestato

Se un cittadino viola un regolamento comunale, viene pesantemente


sanzionato. Se lo fa, e in maniera ripetuta, il Comune stesso, non succede nulla. Mi riferisco in particolare al regolamento sul verde pubblico (ma potrei parlare anche di quello sul decoro urbano, sugli asili
nido ecc), le cui norme sono, ripetutamente, non rispettate, con grave
danno per la nostra comunit cittadina. Dopo labbattimento di alberi
di pregio nel parco di Bosco Minniti, a Villa Reimann, nella Villetta
Aretusa e nel giardino dellArtemision, toccato ora alla pinetina di
viale Tica vedersi falcidiata di unintera fila di pini. Di tanti pini rigogliosi, che avevano bisogno solo di maggiori cure, resta solo qualche
ceppo, qualche tronco mozzo e sterpaglie varie. Mi chiedo ancora una
volta perch si ripetano questi attacchi al gi derelitto verde cittadino.
E perch non siano rispettate le norme del vigente Regolamento per
il verde pubblico e privato della Citt di Siracusa. Il regolamento
chiaro: il Comune di Siracusa intende tutelare, in quanto bene pubblico, le specie vegetali erbacee, arbustive ed arboree sia pubbliche
sia private, costituendo tale vegetazione una componente fondamentale del paesaggio. Lobiettivo la salvaguardia e la riqualificazione
del verde di propriet pubblica e privata. La tutela riguarda lintero
territorio comunale e si attiva sugli interventi colturali sul verde pubblico e sulle propriet comunali, effettuati direttamente o tramite terzi
dallAmministrazione, che devono rispettare i principi.
Salvo Sorbello

Si avrebbero cosi
nove strutture complesse di Geriatria
nei capoluoghi ( 180
posti letto)ed una
dozzina di Unita
Operative Semplici
nei comuni minori(
160 posti letto)che
porterebbero il numero di posti letto
per acuti destinai
agli Anziani intorno
a 340. Sarebbe assai utile prevedere
la figura del Geriatra
allaccoglienza dei
P.S. , dove gli ultraottantenni, attraverso
un triage specifico
quale quello del Codice Argento, possano essere seguiti e
gestiti al meglio.
Risolto il problema
Emergenza, organizziamo il Territorio
a dimensione Anziano, creando una rete
territoriale che coinvolga davvero i
MMG, primi gestori
della salute dellanziano, le UVG, l
ADI, le R.S.A., i
centri di riabilitazione ed i centri di aggregazione sociale.
Agiamo presto perche lemergenza Anziani eoramai alle
porte
Dr. Alfio Cimino
Segretario Reg.
Societa Italiana di
Geriatria
Sez. Sicilia

Floridia:
patteggia
lautore
di tentata
estorsione

E stato scarce-

rato dopo oltre


un mese di arresti
domiciliari, il
28enne Francesco
Cannata, arrestato il 14 giugno
scorso per avere
preteso soldi dal
titolare di un bar.
Difeso dallavvocato Junio
Celesti, luomo
tornato libero su
provvedimento
emesso dal Gip
del Tribunale,
Stefania Scarlata,
e sulla base del
ricorso dellimputato al rito del
patteggiamento
con il quale rimedia la condanna
a 1 anno e 8 mesi
di reclusione con
la sospensione
condizionale della
pena.
Luomo, gi gravato da un precedente specifico,
risalente a due
anni addietro, ha
preteso dal titolare di un bar di
Floridia la somma di cento euro
con la minaccia
di danneggiare il
locale.
Il titolare dellesercizio commerciale gli
aveva offerto una
banconota da 10
euro, che Cannata
avrebbe rifiutato, profferendo
minacce nei confronti del malcapitato. Lintervento
della pattuglia
dei Carabinieri di
Floridia, allertati
da un passante
che aveva notato
lanimata discussione, ha consentito di bloccare il
28enne e di trarlo
in arresto. Poi si
reso responsabile
di unevasione dai
domiciliari, per
senza conseguenze
di tipo penale.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 26 LUGLIO 2015, DOMENICA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

26 luglio 2015, domenica

PROSSIMA INSERZIONE:

Teresa non
era solo
una monaca, Teresa
era innanzi
tutto una
donna, con
la forza e
la passione
che lessere
donna
comporta

29/07/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

INSERZIONI GRATUITE
CASECITTA'
CERCO/OFFRO
AFFITTO
AFFITTASI monolocale
A Belvedere affittasi
pentavani composto da
due camere da letto,
salone, cucina, bagno
ripostiglio, ampi balconi
con vista panoramica E
400 Tel. 327/2018953
ADIACENTE piazza
Archimede (Ortigia) affittasi mini appartamento
signorilmente arredato,
solo privati. Classe Energetica G Tel. 0931/30459
AFFITTASI ampio bivani
ammobiliato e ristrutturato, con pompe di calore
C.E. G Tel. 320/0304439
AFFITTASI app.to in
villetta zona Villaggio
Miano posto al 1 piano
composto da 2 camere,
saletta, bagno e cucina +
veranda e balcone. Preferibilmente a sposini.
C.E G Tel. 338/3530028
AFFITTASI app.to ammobiliato nuovo, zona
Fanusa, 2 c. letto +
sogg-cucina + bagno,
rip, ampia veranda E.
300 per coppie o single
Tel. 339/5018529
AFFITTASI a non resid.
bilocale ben arredato in
villa in zona Sc. Greca.
No animali. E 450 Classe
En. G Tel. 340/1055500
AFFITTASI app.to libero
in Via Misterbianco 2 camere grandi + salone +
bagno, d.s. e rip. Classe
En. G Tel. 0931/35349
ore pasti oppure Tel.
334/3149888
AFFITTASI app.to di
nuova costr. con aria
cond., in un signorile residence sito in Siracusa
Via per Floridia (vicino
autosalone), composto
da: ingresso/soggiorno,
due c. letto, cucina,
bagno, ripostiglio completamente arredato.
Canone mensile E 600
compreso condominio
e acqua. C.E. G Tel.
0931/722333

AFFITTASI appartamento ammobiliato posto al 1 piano in villetta


bifamiliare zona Zecchino interamente ristr.ta
con giardino, composta
da: salone, 2 cam. da
letto, cucina, bagno,
lavanderia e grande
terrazzo. E 450. Solo
persone referenziate.
Classe Energetica G Tel.
320/4042908
AFFITTASI villetta ammobiliata zona Zecchino interamente ristr.ta
con giardino, composta da: ingr.salone, 2
cam. da letto, cucina,
bagno, lavand e rip.
Classe Energetica G Tel.
320/4042908
AFFITTASI a medico
generico, ambulatorio,
completamente arredato, zona Filisto in buon
contesto. Prezzo da
concordare. C.E. G Tel.
0931/30459
AFFITTASI a single non
residenti monolocale +
servizi, arredato, piano
terra indipendente, con
cortile di pertinenza. Sito
alla fine di Viale Epipoli.
E 250 mensili. Solo privati. Classe Energetica
G Tel. 335/5279943 ore
pomeridiane
AFFITTASI monolocale
arredato, non in perfette
condizioni, Via Luigi
Spagna E 300 C.E. G
Tel. 338/7570813
AFFITTASI a non residenti bilocale + servizi,
arredato, primo piano
indipendente, con terrazza panoramica. Sito
alla fine di Viale Epipoli.
E 350 mensili. Solo privati. Classe Energetica
G Tel. 335/5279943 ore
pomeridiane
AFFITTASI trivani lum.,
balconato, non amm.,
secondo piano vista
mare, in palazzo ristrutturato zona umbertina.
C.E. G Tel. 050/552237
- 333/6968504 ore pasti,
lasciare sms

www.astetribunale.com

AFFITTASI locale mq 50
in Via Accolla. Categoria
C/1. Completo di sevizi.
Soppalcabile. C.E G Tel.
050/552237
AFFITTASI villetta zona
Fontane Bianche, tutto lanno. C.E. G Tel.
347/4546377
AFFITTASI appartamento composto da 5 vani, in
Via Tisia, ronco II. C.E. G.
Per info Tel. 0931/35875
- 389/0370057
AFFITTASI a Siracusa
zona Pizzuta appartamento in villa bifamiliare,
sei vani, cucinino, bagno
e doppio servizio, ampio
garage, ingresso su
vialetto e giardinetto indipendente. Caldaia autonoma e climatizzatori.
C.E. G Tel. 380/5294128
AFFITTASI appartamento uso ufficio elegantemente arredato e corredato, 3 vani, reception
e servizio. Centralino,
condizionamento, adsl.
C.E. G Tel. 335/7365690
AFFITTASI a studenti,
appartamento di cinque
locali + mansarda, doppi
servizi, riscaldamento
autonomo, tutto ristrutturato. Lappartamento
sito in Via della Dogana,
2 piano in casa depoca
con ascensore. Balconato e si affaccia sulla
Darsena angolo C.so
Umberto. Esclus. solo
privati. Classe Energetica D Tel. 349/3991947
AFFITTASI appartamento uso studio, Via Adda,
100mq, doppia entrata,
composto da 5 vani,
doppi servizi. C.E. G Tel.
340/3840282
AFFITTASI appartamento posto al 2 piano
ascensorato, con vista
mare di mq 120, zona
Viale Tunisi, composto
da: ingresso, due camere
da letto, ampio salone,
cucina, bagno e rip. Solo
persone referenziate.
No perditempo. Libero
da maggio C.E G Tel.
339/8452150
AFFITTASI monolocale
a Belvedere composto

da cucina soggiorno,
camera da letto con bagno, cortiletto. Due posti
letto. A non residenti,
studenti, operai o single.
C.E G Tel. 338/8989167
- 333/1447392
AFFITTASI app.to zona
Borgata in palazzina d'epoca indip.te piano terra
completamente ristrutturato, climatizzato, impianti nuovi, soppalcato
legno a vista, soggiorno,
cucina, camera da letto,
2 bagni, cortile interno,
molto carino e ben arredato. Per single o coppia,
no cani e gatti, impegno
minimo per un anno, si
richiedono garanzie o
bustapaga. No condominio. Classe Energetica G
Tel. 331/7834407
AFFITTASI primo piano
arredato in Borgata mq
60, max due persone.
C.E. G Tel. 377/2303074
AFFITTO a giovani coppie di dipendenti pubblici
referenziati o professionisti appartamento posto
al 2 piano, composto da
5 vani con cucina e doppi
servizi in via Teramo (palazzo Maiolino), vicinissimo alle scuole pubbliche
di Via Torino. Classe En.
G Tel. 0931/1881309 388/1112862
AMPIO bivani, signorile,
arredato, clima, appena
ristr., locasi c.so Umberto.
C.E. G Tel. 0931/22051 349/6221534
APP.TO in villa arredato, 2 vani + servizi,
risc.. e aria cond. affittasi, x brevi periodi.
C.E. G Tel. 338/4165916
- 0931/721443
APPARTAMENTO amm.
mq 90, 2 piano non asc.,
aria cond., riscald. autonomo con tutti i comfort,
affittasi zona S.Panagia.
C.E. G Tel. 0931/747747
BELVEDERE affittasi
app.to indip. di 70 mq in
buono stato, ammobiliato, ingr.-sogg. grande,
cucina grande, camera
da letto, bagno + piccolo
cortiletto di propriet E
350. Appena restaurato,

Sicilia 9

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Sezione Fallimenti
AVVISO DI VENDITA FALLIMENTO N 81/91
Si rende noto che il Giudice Delegato Dr. S.
Cassaniti il 2 ottobre 2015 le ore 12,00 presso
il Tribunale di Siracusa - sez. fall. 3 piano aula
ordinarie, vender senza incanto il seguente
bene:
- Immobile sito in Ferla via Pestalozzi n1 angolo
via Papa Giovanni XXIII, piano terra e primo
piano . N.C.E.U. del Comune di Ferla al fg. 32
p.lla 1595. Limmobile viene venduto nello stato
di fatto e diritto in cui si trova, senza garanzia
da parte della massa dei creditori con tutte le
accessioni, pertinenze, servit attive e passive.
Prezzo base 116.500,00. Minima offerta in
aumento di 2.000,00.
Le offerte in busta chiusa dovranno presentarsi
entro e non oltre il 01.10.15 ore 12,00 presso
la cancelleria del Giudice della sezione
fallimentare, dovranno contenere una
dichiarazione in bollo contenente, a pena di
inefficacia, lindicazione del prezzo, del tempo
e del modo di pagamento e copia di valido
documento di identit o valida documentazione
comprovante i poteri e la legittimazione, se
necessario (es. procura speciale o certificato
camerale), oltre che, in caso di persone fisiche,
il regime patrimoniale dellofferente. Lofferta,
da ritenersi irrevocabile, non efficace se
perviene oltre il termine stabilito, se inferiore
al prezzo base, se non accompagnata da
un deposito per spese pari al 25% del prezzo
offerto e al 10% a titolo di cauzione a mezzo n
2 assegni circolari N.T. intestati alla curatela
con indicazione numerica della procedura.
Ai sensi dellart. 572 c.p.c. nel caso in cui per
qualsiasi motivo non abbia luogo la vendita senza
incanto, il Giudice fissa la vendita allincanto per
il giorno 27 novembre 2015 ore 12,00 presso
Tribunale di Siracusa, aula ordinarie sedute.
Prezzo base .116.500,00. Minima offerta in
aumento . 2.000,00.
Presentazione istanze partecipazione medesime
modalit vendita senza incanto con il termine entro
le ore 12 del giorno 26/011/2015. Nella vendita
senza incanto che con incanto laggiudicatario
dovr versare la differenza prezzo, dedotta
cauzione, con le stesse modalit di cui sopra nel
termine di sessanta giorni dallaggiudicazione,
pena decadenza e confisca cauzione, ai sensi
dellart. 587 cpc.
Tutte le spese comprese quelle di pubblicit
della presente ordinanza saranno a carico
dellaggiudicatario, le spese di cancellazione delle
ipoteche e delle altre formalit sanno a carico della
curatela. Esame del bando di vendita e perizia
sul sito www.astegiudiziarie.it.
Siracusa il 21.7.2015
IL CANCELLIERE
con tutto nuovo.Telefonare 327/7672882
CAMERE IN AFFITTO
AFFITTA S I c a m e r a
amm. bagno. Solo mesi
estivi, affitto giornaliero o
settim. Tel. 0931/69545

AFFITTASI camera a
donne impiegate o pensionate Tel. 339/7634468
AFFITTASI stanza mq
35, Via Arno, zona AddaGelone. Solo donne Tel.
338/1948403

La storia della vita di Teresa racconta


in fondo, la storia di un grande amore
Nel

V centenario della nascita di


una delle pi grandi figure mistiche
della storia della
Chiesa. Questo il
ricordo per il quale
stato realizzato e
presentato gioved
scorso, nella sala
stampa Archimede,
Un castello nel
cuore Teresa dAvila lopera teatrale promosso dal
Movimento Ecclesiale Carmelitano,
in collaborazione

Ieri sera in scena presso la chiesa di Santa Lucia


alla Badia uno spettacolo dai contenuti religiosi
con la Compagnia
Argot Produzioni.
Ho voluto fortemente questo spettacolo ha detto
lassessore al turismo, Francesco
Italia per lalto
valore spirituale. Il
Comune di Siracusa
insieme ai comuni
del comprensorio
ibleo intende dare
vita ad una serie di

percorsi sul turismo


religioso. Mons.
Salvatore
Marino, parroco della
Chiesa Cattedrale,
ha messo a disposizione la chiesa
di Santa Lucia, un
tempo annesso al
monastero: Si tratta di testi significativi, di un cammino
interiore, che ha
segnato potrei dire

la conversione di
molti cristiani. Io
sono stati per dodici anni cappellano
della monache di
clausura quindi ho
potuto approfondire la conoscenza di
quelle parole.
Lo spettacolo ha
avuto luogo ieri
nella chiesa di Santa Lucia alla Badia.
Teresa de Humada,

nota con il nome


religioso Teresa di
Ges, vissuta nella
Spagna del secolo doro, (nata nel
1515), era una monaca di clausura
dellOrdine della
Beata Vergine del
Monte
Carmelo.
Riformatrice
del
ramo
femminile dellOrdine edi
quello
maschile,
poi affidato a San
Giovanni
della
Croce.
A questo eccezio-

Liniziativa Rappresenta un primo esperimento di innovazione sociale

Casa dei cittadini:


firmato il protocollo
e presentazione del progetto

Un

protocollo dintesa tra


il Comune, la Scuola Chindemi, la Circoscrizione
Grottasanta, la facolt di
Architettura, lOrdine degli architetti ed alcune associazioni del terzo settore,
finalizzato alla nascita della Casa dei cittadini nel
quartiere, stato firmato
lo scorso venerd presso la
sala Archimede.
Liniziativa, scaturita dal

progetto Urbact Genius, rappresenta un primo esperimento di innovazione sociale,


atto a costruire allinterno
della scuola sita in via Algeri,
un luogo dedicato agli abitanti del quartiere, uno spazio di
ascolto, di servizi, di laboratori e di co-progettazione di
attivit volte a rilanciare la
periferia: lo dichiara lassessore al Bene comune, Valeria Troia (in foto).

societ

nale percorso spirituale accompagnato


anche da fenomeni
mistici, si deve la
canonizzazione a
soli 40 anni dalla
morte.Teresa stata la prima donna in
assoluto ad essere
proclamata dottore
della Chiesa.
La bellezza e la
grandezza di Teresa
sta proprio in questo: Teresa non era
solo una monaca,
Teresa era innanzi tutto una donna,
con la forza e la
passione che lessere donna comporta ha detto Maria
Luisa Manni del
Mec, Movimento
ecclesiale carmelitano -. Teresa era
una indipendente
e intraprendente,
libera dalle convenzioni sociali del
tempo e dalla paura
di essere giudicata.
Bisogna
tenere
presente che si sta
parlando del 1500,
quando la donna,
come diceva un
detto spagnolo, si
muoveva come la
gallina, dalla casa
alla vicina.
Invece
vediamo
Teresa sempre in
movimento,
tutta dedita allopera
di fondazione di
ben 13 monasteri femminili e 17
maschili. Teresa
una figura di donna emancipata, che
potrebbe sembrare
enormemente contraddittoria, dato
che parliamo non
solo di una donna
del 500 ma di una
monaca di clausura,
che tanto ha da dire
alle donne di oggi.
Era
unamica,
pronta a spendersi
per le persone che
incontrava sul suo
cammino. Era Madre per le sue monache, una Madre
comprensiva, equilibrata ma anche attenta a spronare le
sue figlie alle quali
raccomandava di
amare Dio in cucina e fra le pentole, e
tutte le persone che
la incrociavano ad
amare senza posa
chi per amor loro
non aveva esitato a
donare Se Stesso.

SOCIET 10

Sicilia 26 LUGLIO 2015, DOMENICA

Estate Belvederese
un programma variegato

a ieri a Belvedere le iniziative


inserite nel programma che interessano
lEstate
2015 nella cittadina. Sono state
presentate in conferenza stampa ed
erano presenti, tra
gli altri, lassessore allo Spettacolo,
Francesco Italia ed
il presidente della Circoscrizione,
Vincenzo Pantano.
Il programma
stato reso possibile con la collaborazione
della
Circoscrizione di
Belvedere del Comune di Siracusa e
con le associazioni
del territorio.
Ieri si svolta in
via dei vespri Prima edizione torneo beach volley
a cura della Asd
Eurialo volley. Le
serate saranno accompagnate dalla
musica di radio
Marte inizio ore
18,00.
25 - 26 luglio
2015 inizio ore
18,00
In via poggio del
carancino giochi
ed animazione per
bambini a cura
dellassociazione
Arcobaleno
ore
17,00;
30 agosto 2015
Un Gran Bel vedere prima rassegna di eventi pri-

Si spento a soli 71 anni lex presidente di Confcommercio

Siracusa, citt
dei miei anni verdi

ma edizione ideato
e diretto da Agostino De Angelis (in
foto), Campo Sportivo in via Siracusa
spettacolo teatrale
multimediale Pier
Paolo Pasolini ingresso libero;
30 agosto 2015
Piazza eurialo ore
18,00
presentazione del progetto
corso disostruzio-

ne pediatrica a cura
della ass. ambiente
e salute onlus;
3 settembre 2015
Piazza eurialo ore
19,00 giochi popolari a cura della
ass. culturale nuovi orizzonti per
info telefonare al
3387684707:
4 settembre 2015
Gara ciclistica notturna a cura della

asd zecchino
5 settembre 2015
Piazza Eurialo ore
21,00 fuori gioco
- Marco Masini cover band
11 settembre
2015 Chiusura in
via capitano Sebastiano fazzina ore
21,00 concerto di
Tiziana Ambrogio
a cura di ass. Euthalia.

Sicilia 11

26 luglio 2015, domenica

uesto lAmarcord n. 4, gi pubblicato


da Libert il 7 febbraio 2010.
Ho sempre vissuto a Siracusa, da adolescente in unabitazione adiacente al Ponte
Umbertino, consumando parecchie paia
di scarpe buone delle feste nel gioco del
pallone, con i miei due fratelli e gli amichetti, nella piazzetta occupata ormai da
decenni dal palazzo dellInail. I resti di
vecchi pescherecci semidistrutti, destinati
a marcire ai Calafatari, erano ladeguata
coreografia per i nostri giochi di audaci
navigatori terrestri, ben convinti di non
poter mai solcare le acque che ci stavano
innanzi, teatro delle nostre avventure su
quegli stupendi relitti esaltati dalla nostra
fantasia di ragazzini degli anni cinquanta.
In citt si attendeva lavvento del secondo
ponte e dietro il palazzo delle Poste si alternavano giostre, autoscontri e circhi equestri,
mentre il regista Nanni Loy, assediato da
una consistente platea di sfaccendati, girava
qualche scena del suo film Made in Italy,
con un esordiente Lando Buzzanca. Ogni
giorno, allora di pranzo, correvamo al
ristorante Bandiera per vedere entrare gli
attori. Quel locale era la meta costante di
celebri nomi dello spettacolo e della cultura,
solitamente durante le Rappresentazioni
Classiche biennali al Teatro Greco, e solo
allora potevamo vedere di presenza gli attori
del cinema. Dalla veranda del ristorante una
volta ascoltammo O sole mio, cantata dal
tenore Mario Del Monaco accompagnato
da un chitarrista-organettista, in costante
attesa di qualche mancia dagli avventori
del giorno, per le sue originali esibizioni.
La mattina presto i cordai iniziavano il
loro lento e paziente cammino a marcia
indietro, per dipanare e preparare vari
tipi di corde, con accanto i pescatori che
riparavano le loro reti danneggiate durante
le frequenti battute di pesca. Da discoletti
della Scuola Comunale di Via Perasso,
ritornavamo a casa con i nostri grembiuli
neri infiocchettati di rosso e le cartelle
a tracolla, costeggiando la chiesa della
Madonna di Pompei, poi demolita per far
posto ad un grande edificio con negozi,
uffici ed abitazioni, mentre in Via Malta il
suo ricordo perdura ancora in una cappella,
contentino per lingiusto sfratto subito dal
suo tempio. Erano gli anni delle carrozzelle
trainate dai cavalli, quando il treno a vapore
per il continente partiva ancora sbuffando
dalla Stazione marittima.
Qualche ricordo di quegli anni per lo
pi sereni, racchiuso in questa incompleta
e faticosa sintesi, emerge spesso dalla memoria, scontrandosi con lattuale e forse
meno ideale realt che pu ancora, anzi
devessere notevolmente migliorata. Dipende, infatti, soltanto dalla nostra volont
rendere pi vivibile questo nostro presente,
prima che al termine di ogni nuovo giorno
venga fatalmente assorbito dallincancellabile passato.

Struggente ricordo di Roberto Mazza


linnovatore della sfera commerciale
Dirigente appassionato, dinamico e disponibile, portatore di altissimi valori,
lascia un ricordo indelebile della sua frenetica attivit al servizio del commercio

Con Roberto Mazza

non scompare solo il


maggiore protagonista della vita economica e commerciale
siracusana dellultimo
trentennio, ma anche
quella miniera di idee
e di iniziative che ha
aiutato a crescere una
fra le pi bistrattate
categorie, come quella dei commercianti,
stimolandone lorgoglio di appartenenza e
lautostima, e trasformando lintero settore
in un apprezzato laboratorio di progetti e di
iniziative. In un momento di disorientamento generale, come
quello che la nostra
provincia attraversava
alla fine degli anni 80,
fu lassertore di una
risorsa fino allora poco
sfruttata come quella
dellinnovazione delle
aziende, una intuizione maturata attraverso
un visione pi attuale
e moderna della sfera

In foto, Roberto Mazza ex presidente di Confcommercio Siracusa.


commerciale. Trasfor- dallora, fino al 2010, pi funzionale sede di
m lallora Unione dei termine del suo ultimo via Laurana. Strenuo
Commercianti, ante- mandato, continu ad difensore della catesignana di Confcom- abbellirla, a dotarla goria, si circond di
mercio, nella Casa di servizi aggiuntivi valorosissimi collabodel commercianti, e a migliorarne orgo- ratori, alcuni dei quali
come volle chiamarla gliosamente i locali ancora in attivit, con
dal giorno successivo che erano nel frattem- i quali condusse aspre
alla sua elezione al po passati da quelli battaglie e grazie ai
vertice dellorganiz- originari di Piazza quali riusc a mizazione, risalente al Duomo, a via Trieste gliorare il livello dei
lontano 1988, nobili- e a Corso Umberto, servizi di assistenza
tandone la funzione. E prima della nuova e integrandoli con quelli

un progetto legato alla musica popolare

Canicattini ospita questa sera


il concerto del gruppo clarinetti
Si terr questa sera in piazza XX

Settembre a Canicattini Bagni,


nellambito della programmazione del XII Festival del Mediterraneo, che da luglio a settembre
anima lestate canicatti-nese, il
concerto dellEnsemble di clarinetti Clamus, diretta dal Maestro
Carmelo DellAcqua, docente di
clarinetto allIstituto Superiore
di Studi Musicali Vincenzo
Bellini di Catania.
LEnsemble Clamus formata da 12 clarinettisti (Carmelo
DellAcqua, Vanessa Grasso,
Giuseppe Dugo, Graziano Lo
Presti, Carmelo Garofalo, Adalgisa Poidomani, Leandro Spitale,

Cecilia Raunisi, Elena Sciacca,


Maurizio Mignosa, Luca Bordonaro, Salvatore Sapienza), provenienti dal Sud Est siciliano, dalle
province di Catania, Siracusa,
Ragusa, Enna, e vanta un programma di grande impatto con il
pubblico, con un progetto legato
alla musica popolare, arricchito
dalla presenza della ballerina
Daniela Ferrarello, della gaita
galiziana di Franco Barbanera,
e dalle percussioni di Davide
Santonocito.
Tra i musicisti anche il giovane
clarinettista canicattinese, Luca
Bordonaro, che nel corso della
serata si esibir in veste di solista.

I componenti dellEnsemble
CLAMUS hanno seguito corsi
di perfezionamento con Richard
Stoltzman, An-tony Pay, Karl Leister, Gervase de Peyer, Andrew
Marriner, Alfred Prinz, Giuseppe
Garbarino, Ciro Scarpo-ni, Alessandro Carbonare, Fabrizio Meloni, Calogero Palermo, fanno parte
di altre formazioni cameristiche
e sono vincitori di vari concorsi
nazionali ed internazionali.
Lensemble ha partecipato ad
importanti rassegne e produzioni
musicali in diverse citt italiane:
Ferrara, Siena, Firenze, Lucca,
Bologna, Roma, Salerno, Catanzaro, Messina, Trapani, Agrigen-

societ

documentali, di consulenza e legali. Particolarmente vicino ai


piccoli commercianti
e ai loro problemi,
riusc a garantire attraverso lIstituto della
Comfidi e alla convenzione con alcuni
istituti bancari, il necessario respiro a chi
ne aveva bisogno. E
quando in questa sorta
di missione incontrava
qualche difficolt di
ordine burocratico,
non di rado interveniva di tasca propria,
non come prestito
temporaneo ma come
donazione, in nome
della sua innata, inarrivabile generosit.
Uomo sincero e leale
, portatore di altissimi valori, dirigente
moderno, dinamico e
disponibile, interpret il suo ruolo sia in
Confcommercio che
in tutti gli altri enti in
cui fu chiamato a far
parte, con raro spirito
di servizio e sempre
con grande umanit.
Per questo lascia un
vuoto incolmabile non
solo fra i suoi adoratissimi familiari ma anche fra i suoi numerosi
estimatori, per entrare
di diritto nella storia di
questa nostra citt con
tutti gli onori. Ciao impareggiabile Roberto,
riposa in pace.
Armando Galea

to, Catania, Siracusa, Auditorium


RAI di Palermo. Teatri Comunali
di: Adrano, Augusta, Belpasso,
Bronte, Francavilla di Sicilia,
Misterbianco, Noto, Trecastagni.
Ha suonato anche nei castelli
di Heldburg e di Tambach nel
Rodachtal (Tu-ringia/Baviera) in
Germania nellambito dellInternationales Jugend Musik Festival.
LEnsembre CLAMUS ha
presentato in prima esecuzione
assoluta composizioni di autori
italiani e stranieri. Nel 2005 ha
eseguito Company di Philip Glass
nella nuova versione per ensemble
di clarinetti realizzata da Thomas
Lawrence Toscano: il brano
stato concertato ed eseguito per
la prima volta nel corso di un incontro con il celebre compositore
americano. Nel 2008 lEnsemble
ha preso parte alla realizzazione
della colonna sonora di Paolo
Buonvino per la serie televisiva Il
commissario Manara prodotto e
trasmesso da RAI 2.

SPECIALE 12

Sicilia 26 LUGLIO 2015, DOMENICA

26 LUGLIO 2015, DOMENICA

RUBRICA A CURA DELLA CONFESERCENTI DI SIRACUSA

Tasse rifiuti: aumenti oltre il 100% dal 2008.


Con la Tari un salasso di 10 miliardi, di cui
4 miliardi a carico delle imprese

alasso da rifiuti. La
Tari, la Tassa sui Rifiuti
che ha sostituito la Tares, potrebbe costare
questanno ai contribuenti fino a 10 miliardi
di euro, di cui 4 a carico
delle sole imprese. Laumento di circa il 20%
sullo scorso annoe di
oltre il 100% dal 2008
dovuto al susseguirsi
di nuove tasse e poi
di ritocchi verso lalto
della tariffa da parte dei
comuni in tutta Italia.
Particolarmente tartassate le impresedella
somministrazione e del
turismo: da alberghi,
ristoranti e bar arrivano
complessivamente 1,2
miliardi del gettito Tari.
E quanto stima Confesercenti, sulla base
di unindagine sullincidenza della Tassa sui
Rifiuti nei vari capoluoghi
di Regione italiani con
lesclusione di Trento
dove vige una tariffa non
confrontabile.
Lanalisi partita da
campioni tipo (tab.1)
di diverse tipologie di
imprese del commercio
e del turismo, al fine
di effettuare su questi
unanalisi statistica dei
rispettivi tributi applicati
nei diversi comuni presi
in considerazione.
Dalle rilevazioni emerge
una vera babele tributaria in cui, a parit di
condizioni, si rilevano
forti differenze da citt
a citt non solo in merito
allimporto della tassa,
ma anche in merito alle
esenzioni e alle agevolazioni e relativamente alla
qualit del servizio e alla
sostenibilit ambientale.
Tra i comuni capoluogo
dItalia(tab.2), aNapolidove si registra laTari
media pi altaa carico
delle imprese del commercio e del turismo esaminate: 5.567,89 euro,
un valore l84% superiore a quello di Milano.
In seconda posizione
Firenze, dove le attivit
dei due settori pagano in
media 4.975 euro lanno,
seguita da Roma (4.902
euro).
LaTari mediapi leggera
si paga invece a LAquila:sono1.473 eurolanno, il 278% in meno rispetto a Napoli. Bisogna
considerare, per, che
il Comune abruzzese
sembra aver scelto di
mantenere basso il tributo, una posizione di
tipo politico dellammini-

al pi presto la struttura
dellattuale sistema di
prelievo, ridefinendo
con maggiore puntualit
coefficienti e voci di costi
in base al tipo e al quantitativo e qualit di rifiuti
effettivamente prodotti,
premiando piuttosto chi
mette in atto azioni di
riduzione della produzione dei rifiuti e chi ricicla.
Lannunciata istituzione
della Local Tax loccasione giusta per evitare
che, per una volta, limposta diventi lennesimo
strumento per mascherare le inefficienze delle
amministrazioni locali
spalmando i costi impropri sulle imprese.

strazione locale per non


gravare ulteriormente
sulle attivit commerciali
e turistiche della citt,
gi provate dal sisma i
cui sgravi di emergenza
sono terminati nel 2011
e dalla crisi economica
degli ultimi anni. Dopo
LAquila, la Tari media
pi leggera si versa ad
Aosta (1.745,03 euro),
seguita in terza posizione da Campobasso
(1.881,09 euro).
Tra le categorie di impresa(tabelle 3 e 4), la Tari
pesa soprattutto suglialberghi:lesborso arriva
fino agli oltre 15mila
euroannuali richiesti a
Napoli.
LAquila il comune dalla
mano pi leggera: solo
3.249 euro. Elevatissimo anche il contributo
richiesto aristoranti,
trattorie e pizzerie, seconda categoria pi
tartassata: per unattivit
di 200 metri quadri, si
pu giungere a pagare,
a Venezia, quasi12mila
eurolanno. Oltre cinque
volte limporto di Campobasso, dove si pagano
poco pi di 2.400 euro.
Il Comune di Venezia
il pi caro anche per
unbar, caff o pasticceria. Lamministrazione
ha distinto la tariffa applicata al centro storico
con quella applicata alla
terraferma: sono entrambe le pi elevate, con rispettivamente4.663,05
e 4.382,70 di spesa.

Ad Aosta lesborso di
circa 900 euro.
Il peso dellimposta
scende considerevolmente se si considerano
gliesercizi commerciali
per la vendita di alimenti.
In questo contesto a
Torino la Tari pi cara,
con un importo vicino
ai 3.900 euro. Le tariffe pi basse allAquila
(817 euro). Per inegozi
dabbigliamentoRoma
risulta il Comune con la
Tari maggiore: si pagano
oltre2.300 euro. Un importo incommensurabile
rispetto a quello pagato
dai commercianti di Milano: nonostante le due
citt abbiano dimensioni
simili, i colleghi milanesi
pagano 824 euro, un terzo dei romani. AllAquila
pagherebbero solo 400
euro.
Nemmeno le bancarelle sfuggono alla Tari,
considerate dalla tassa
alla stregua di unattivit
fissa di tipo annuale. Se
si prende in esame un
banco di mercato di generi alimentari, la tariffa
pi alta a Genova, dove
raggiunge i1.522 euro.
La Tari pi bassa, invece,
si paga ad Aosta: 426
euro. Il valore massimo
di spesa per la TARI peri
distributori di carburanti risultato quello del
Comune di Potenza, pari
a1.957euro, poco pi
dei 1875 euro pagati a
Roma. Piuttosto distaccata Firenze, che chiede

1.382 euro. Il valore pi


basso, ancora una volta,
quello dellAquila, pari
a circa 372euro, seguita
da Campobasso (532
euro) e Aosta (600). Pi
che una tassa legata ad
un serviziospiega Massimo Vivoli, presidente di
Confesercenti, la Tari
sembra essere ormai
diventata unimposta
locale basata sulla superficie dellattivit e
del tutto slegata dalla
effettiva produzione di
rifiuti e dallefficienza
dei sistemi di raccolta.
Un tributo salatissimo,
che praticamente in tutti i
comuni non appare proporzionato n ai consumi
prodotti n al servizio
ricevuto e che sta mettendo in ginocchio le
imprese del commercio
e del turismo.
Ci sono state gi proteste
in molti comuni in tutta
Italia. Per questo annuncia scriveremo al
Presidente del Consiglio
Renzi e al Presidente
dellAnci Fassino per
individuare soluzioni.
La difformit territoriale
non lunico problema,
spiega ancora Vivoli. Il
prelievo della Tassa sui
Rifiuti cresciuto continuamente negli anni,
non solo per le imprese
inquinanti, ma anche
per quelle pi attente,
che riciclano e producono meno rifiuti. E
evidente, a questo punto, che occorra rivedere

Commercio e turismo:
nel I semestre
1.344 fallimenti,
-7% rispetto al 2014
Prima inversione di tendenza per i fallimenti nel
commercio e nel turismo.
Nel primo semestre del
2015 sono fallite 1.334
imprese: un numero
ancora alto sono pi di
7 al giorno ma inferiore
del 7% al livello registrato
nel 2014. Si tratta del
primo calo tendenziale
registrato dal 2011. Si assiste dunque a una lieve
attenuazione della crisi,
anche se continuano le
cessazioni di attivit: da
gennaio ad aprile sono
state oltre 26mila, per
un saldo tra aperture e
chiusure negativo per
quasi 16mila imprese:
10.654 nel commercio
e 5.254 nel turismo. E
la fotografia scattata
dallOsservatorio semestrale sul Commercio e
Turismo condotto per
Confesercenti da CRIBIS D&B, societ del
gruppo CRIF specializzata nella business
information, che gestisce
il pi ampio patrimonio
informativo sulla struttura economico-finanziaria
delle imprese italiane e
sui loro comportamenti
di pagamento.
Nonostante il miglioramento, il numero di fallimenti rimane comunque
troppo elevato: il 36%
oltre il livello registrato
nel 2011, pi del doppio (+106%) delle 647
procedure fallimentari
del primo semestre del
2009. Sul fronte di pagamenti, si registra un
lieve miglioramento nel
commercio: nel secondo
trimestre dellanno le
imprese che hanno sal-

dato con un ritardo grave


(oltre i 30 giorni rispetto
alla data di scadenza)
sono state il 24,2%, lo
0,4% in meno rispetto ai
primi tre mesi.
A livello geografico, il Sud
e le Isole mostrano le
maggiori criticit: la percentuale di pagamenti
oltre i 30 giorni dalla scadenza del 33,9%, contro il 28,5% del centro, il
15,5% del Nord Ovest
e il 13,3% del Nord Est.
Rimangono sopra la media i ritardi oltre 30 giorni
per la somministrazione
(36,5%) e per il Commercio al dettaglio di generi
alimentari (30,4%). Qualche piccolo progresso
anche per gli alberghi,
dove la quota di ritardi
gravi passa dal 14,1%
del primo trimestre al
13,5% del secondo.
Qualcosa si muove,
ma luscita della crisi
ancora lontana, analizza Confesercenti. Dal
2011 commercio e turismo sono entrati in una
recessione profonda,
dovuta al crollo dei consumi interni, allaumento
della pressione fiscale
soprattutto quella locale e alla stretta del
credito. La ripresa non
ancora stata percepita
dalla maggior parte delle
piccole e medie imprese,
per le quali il ritorno alla
crescita appare ancora
una chimera.
Oltre 8 imprenditori su
10 l82% dichiarano
di non aver intercettato
linversione di tendenza nei primi sei mesi
dellanno: pi di uno su
due il 51% non rileva
miglioramenti rispetto
al 2014, mentre il 31%
sostiene di avere subito
un nuovo calo.
Solo il 17% delle imprese
vede segnali di miglioramento. Bisogna agire
subito per tutelare due
settori che garantiscono
oltre 6 milioni di posti di
lavoro. Per questo chiediamo la creazione di un
Testo Unico del Lavoro
Indipendente, che preveda fra gli interventi pi
urgenti tassazione e
contribuzione agevolata
per i primi tre anni di attivit delle nuove imprese,
formazione continua per
gli imprenditori, tutele
del reddito in caso di
inattivit temporanea o
di cessazione di attivit
per crisi di mercato, e
un particolare sostegno
dellimprenditoria giovanile e femminile, necessario per favorire lavvio
di attivit in proprio da
parte di lavoratori dipendenti espulsi dal mercato
del lavoro.
Andamento delle
vendite: a maggio
-0,1% su mese,
+0,3% su anno
A maggio 2015 le vendite al dettaglio sono
diminuite in termini di
valore dello 0,1% rispetto ad aprile 2015,
mentre sono salite dello
0,3% rispetto a un anno

prima. Lo rileva lIstat,


precisando che rispetto
ad aprile il valore delle
vendite cala dello 0,2%
per i prodotti alimentari e
resta invariato per i prodotti non alimentari. Nel
confronto con Maggio
2014, precisa lIstat, si
registra una variazione
positiva (+1,8%) per il
valore delle vendite delle
imprese della grande distribuzione e una diminuzione (-1,0%) per quelle
delle imprese operanti su
piccole superfici.
Nella grande distribuzione il valore delle vendite aumenta, in termini
tendenziali, dell1,6%
per i prodotti alimentari
e del 2,1% per quelli
non alimentari. Nelle
imprese operanti su
piccole superfici, invece,
le vendite registrano una
variazione negativa sia
per i prodotti alimentari
(-2,2%) sia per quelli non
alimentari (-0,6%).
Con riferimento alla tipologia di esercizio della
grande distribuzione,
a Maggio aumentano
dell1,1% le vendite degli
esercizi non specializzati
e del 5,5% quelle degli
esercizi specializzati. Tra
i primi, aumentano dello
0,9% le vendite degli
esercizi a prevalenza
alimentare e del 2,3%
quelle degli esercizi a
prevalenza non alimentare.Per quanto riguarda
le vendite di prodotti
non alimentari, amaggio 2015 si registrano
andamenti piuttosto eterogenei fra ivari gruppi.
Le variazioni positive pi
ampie, in terminitendenziali, riguardano i gruppi
Giochi, giocattoli, sport
ecampeggio (+3,3%) e
Calzature, articoli in cuoio e da viaggio(+2,4%).
La flessione pi marcata riguarda, invece, il
gruppoCartoleria, libri,
giornali e riviste (-1,5%).
Per le PMI la crisi del
commercio non mai
finita. Dopo il timido rimbalzo positivo di aprile
(+0,1%), maggio torna
a segnare lennesima
contrazione delle piccole
superfici (-1%).
E giugno e luglio non si
preannunciano positivi: oltre alle situazione
economica ancora difficile, i consumi saranno
condizionati anche dal
fattore meteo. La calura
eccezionale stata infatti una doccia fredda
per le vendite: larrivo
di Flegetonte e Caronte
ha avuto un effetto positivo sul turismo, ma sta
avendo conseguenze
negative sullo shopping,
in particolare per le PMI
del commercio. Il gran
caldo ed il solleone hanno infatti ridotto lafflusso
di clienti nei negozi tradizionali, frenando anche
le vendite dei saldi estivi
in molte localit.
Cos Confesercenti commenta i dati Istat sulle
vendite a Maggio. Sulle
piccole superfici pesa
anche la distorsione

di mercato introdotta
con le liberalizzazioni
degli orari e dei giorni di
apertura voluta dal Governo Monti. Le aperture
continue delle attivit
stanno spostando sempre pi quote di mercato
dai piccoli negozi alla
grande distribuzione.
Una conseguenza della
deregulation che abbiamo sempre denunciato,
e che appare evidente
dalle rilevazioni Istat:
da gennaio a maggio il
fatturato della grande
distribuzione cresciuto dell1,4%, mentre le
piccole superfici hanno
registrato una flessione
dello 0,6%. La gravit
della situazione confermata anche dai dati sulla
mortalit delle imprese:
nel 2015 sono gi spariti oltre 10mila negozi,
quasi 90 al giorno.In generale, su tutte le attivit
commerciali continua ad
incidere la debolezza
della domanda interna,
che stenta a ripartire
con forza, limitandosi
a variazioni intorno allo
zero. Appare dunque
sempre pi urgente varare il piano di riduzione
fiscale annunciato dal
premier, intervento che
auspichiamo possa resuscitare la spesa delle
famiglie, attualmente
in stato di animazione
sospesa.
Estate 2015: il mare
la meta di un
viaggiatore su due.
In spiaggia 16 milioni
di italiani
Dopo il calo registrato
negli ultimi due anni, il
2015 segna il grande
ritorno della classica vacanza al mare. Questestate quasi 16 milioni di
italiani sceglieranno una
meta balneare: si tratta
di oltre un viaggiatore
su due (54%), il 6% in
pi rispetto al 2014. Sul
bagnasciuga si cercher
soprattutto tintarella e
sole, motivazione indicata dal 30% di chi ha

deciso di trascorrere le
proprie vacanze in una
localit balneare; ma
forte anche il desiderio
di respirare unaria pi
salutare rispetto a quella
cittadina, segnalato da
uno su quattro (il 26%)
e quello di vivere un
maggiore contatto con
la natura e lambiente
(18%). Pochissimi, invece, andranno al mare per
una nuotata: solo l8%
segnala la voglia di fare
il bagno tra le ragioni per
cui passer le ferie sulla
spiaggia.
E quanto emerge dal
consueto sondaggio
condotto da Confesercenti con SWG sugli
italiani in occasione delle
vacanze estive 2015.
Il mare rimane di gran
lunga la meta preferita
dagli italiani: si nota anzi
una polarizzazione a
discapito di tutte le altre
tipologie di destinazione.
Cala infatti la quota di
vacanzieri che partiranno per la montagna, che
passa dal 13% all11%,
cos come diminuiscono
i connazionali che hanno
programmato ferie allinsegna dellecologia, in
un parco o in una riserva
naturale: nel 2014 erano
l8%, questanno il 6%.
Stabili, invece, le preferenze per le citt darte
e le metropoli, verso le
quali si orienter il 19%
dei viaggiatori, e le mete

esotiche, scelte dal 3%.


Torna a piacere anche lo
stabilimento attrezzato,
scelto dal 45% di chi
andr in vacanza sotto
lombrellone, contro il
42% registrato nellestate 2014.
Lopinione pubblica si divide invece perfettamente a met sul tema degli
ambulanti abusivi che
girano per le spiagge: il
50% degli intervistati si
detto infastidito, contro
unaltra met che appare
invece pi disposta a
chiudere un occhio. Chi
non vede positivamente
il fenomeno lo considera
una dimostrazione della
mancanza di legalit e
di controllo nel nostro
Paese (70%) , mentre
meno di 1 su 5 (il 17%)
lo interpreta come un
segnale di degrado. Il
13%, infine, punta il dito
sullevasione fiscale da
parte degli abusivi: un
fattore sentito soprattutto
tra i rispondenti del Nord
Est.
La stagione partita
in sordina, ma grazie
al caldo poi andata in
crescendo, commenta Vincenzo Lardinelli,
presidente di Fiba, lassociazione che riunisce
gli imprenditori balneare
di Confesercenti.Un po
per il cosiddetto consumo dimpulso, realizzato
dagli italiani in fuga dalle
citt arroventate per

Sicilia 13

recarsi nelle localit di


mare pi vicine, un po
perchle metebalneari rappresentano
destatesempre un forte
richiamo turistico.E gli
stabilimentiaccolgono
ed incoraggiano questa
tendenza aumentando
i servizi e soprattutto
mantenendo fermi i prezzi. La parola dordine :
stabilit dei prezzi. Chi
riuscito ha anche abbassato un po le tariffe
per andare incontro alla
clientela, soprattutto in
quelle zone del Paese
dove la crisi si fa sentire
di pi. Parallelamente si
cercato di incrementare lofferta con attivit ricreative, sportive,
fitness, mentre non si
costruiscono pi piscine
in riva al mare, talvolta
per le limitazioni imposte
dalle Regioni, ma soprattutto per limpossibilit di
investire. Il dato positivo
che questo caldo eccezionale sta portando un
incremento dei consumi
in bibite, gelati e pasti nei
ristoranti.
Mentre il negativo
rappresentato dalla crescente presenza dellabusivismo lungo i litorali. Un fenomeno che,
nonostante limpegno
delle imprese balneari
e le varie direttive di
contrasto varate anche recentemente dal
ministero, continua a
sfuggire allattenzione
delle forze dellordine, a
danno della clientela e
del commercio locale.
Al di l della situazione
contingente conclude il
Presidente di Fiba continuiamo ad aspettare
una normativa capace
di garantire continuit.
Siamo leader mondiali
nei servizi di spiaggia
ed necessaria una
regolamentazione compatibile con le normative
europee, ma capace di
salvaguardare questo
settore di eccellenza
delturismo e delleconomia italiana.
Il Governo deve
sostenere le imprese
balneari. Comunicato
congiunto
delle Associazioni
di Categoria
Il sottosegretario agli
Affari Europei Sandro
Gozi ha ricevuto, oggi,
a Palazzo Chigi, una
delegazione dei presi-

speciale

denti delle principali Organizzazioni di categoria


del comparto balneare
(FIBA-Confesercenti,
S IB - F i p e - C o n f c o m mercio, AssobalneariConfindustria e OASIConfartigianato), per fare
il punto della situazione
in merito al futuro delle
imprese balneari italiane. Lincontro, cordiale
ed approfondito che si
protratto per circa due
ore, ha affrontato tutti i
temi e consentito di fare
chiarezza sul percorso
da sostenere per tutelare
la categoria.
Nel corso dei lavori
stata rilevata e particolarmente apprezzata
la ribadita e ferma
volont del Governo di
fare tutto quanto necessario al fine di salvaguardare le imprese
esistenti, riconoscendone il ruolo fondamentale
nel turismo italiano. Lo
stesso Governo, poi,
ha confermato di voler
proseguire con determinazione presso la Corte
di Giustizia Europea,
attraverso lAvvocatura
dello Stato, la difesa delle
leggi di proroga cos da
rafforzare nei confronti
della Commissione europea il cosiddetto doppio
binario, nel rispetto dei
principi generali di tutela della concorrenza e
delle imprese esistenti,
garantita dal loro diritto
di propriet aziendale. A
tal fine, il Sottosegretario
ha richiesto alle Organizzazioni di categoria
una collaborazione finalizzata alla raccolta di
documentazione che
confermi la rilevanza
e la consistenza delle
aziende balneari italiane
cos da poter rafforzare
ulteriormente lazione
presso la Corte di Giustizia e la Commissione
Europea.
I ritardi nellemanazione
della nuova disciplina
sono dovuti, oltre alla
posizione attendista
della Commissione, alla
mancanza di alcuni interlocutori istituzionali,
(vista lattuale vacatio
del titolare del Ministero
degli Affari Regionali),
posta la rilevanza delle
funzioni sulla materia
in capo alle Regioni ed
ai Comuni. Durante la
discussione si , altres,
ribadita linutilit e linopportunit di iniziative
singole, che, soprattutto
a livello comunitario,
rischiano di creare confusione ed equivoci. Il
Sottosegretario, viceversa, ha apprezzato
il comportamento delle
Organizzazioni Sindacali presenti allincontro
odierno per la loro unit
di intenti e la chiarezza
delle posizioni. Il Sottosegretario Gozi ha
concluso lincontro affermando: Oggi non c
una sola ragione per cui
il Governo non debba tutelare il settore balneare
italiano e le imprese che
lo costituiscono.

societ 14

Saranno

avviate
le iscrizioni al 27
corso di formazione per operatrici
dei centri antiviolenza diretto da
Raffaella
Mauceri, giornalistaeditrice, esperta
di womens studies, in collaborazione con un
folto staff di specialiste (avvocate,
psicologhe, pedagogiste, assistenti
sociali, ecc.), il
corso di formazione per operatrici
di centri antiviolenza, si svolger a Siracusa con
inizio sabati 23
settembre ed a
numero chiuso.
Il corso unopportunit di profonda crescita non
genericamente
umana ma squisitamente femminile, ha dunque
valore di per s in
quanto finalizzato
ad incrementare
lautostima personale delle corsiste e ha valore
di genere quale
condizione fondamentale per relazionarsi positivamente agli uomini
e alle altre donne,
soprattutto a quelle che subiscono
violenza.
I centri antiviolenza sono una
creazione del femminismo e ne diffondono la cultura
di genere, cio i
saperi e i valori
delle donne. Difatti, sulla traccia
delle linee-guida
ufficiali della Rete
nazionale dei Centri
antiviolenza
italiani, nonch di
tutta la legislatura
prodotta nel merito, i Centri sono
gestiti esclusivamente da donne e
accolgono esclusivamente donne
(con i loro figli/e
minori).
Ispirandosi al manuale internazionale di Wave (ritenuto la bibbia
dei centri antiviolenza dEuropa) il
corso si incardina,
dunque, sul valore della solidariet fra donne e

26 luglio 2014, domenica

Sicilia 26 LUGLIO 2015, DOMENICA

Unopportunit di profonda
crescita non
genericamente umana ma
squisitamente
femminile, ha
dunque valore di per s in
quanto finalizzato ad incrementare
lautostima
personale
A sinistra, Raffaella
Mauceri; sotto, una
foto darchivio.

Al via il 27 corso
di formazione per operatrici
dei centri antiviolenza
dellappartenenza
di genere per scoprire/riscoprire/
praticare la reciprocit
nellaffidamento, nella
stima, nella fiducia, nella cooperazione fra donne.
In particolare, il
corso costituisce
una base unica ed
esclusiva per le
tesi di laurea delle
studentesse iscrit-

te a giurisprudenza, a psicologia e
scienze della formazione.
Ogni corsista riceve un ampio materiale
didattico
in libri e dispense
che va arricchito e integrato con
la lettura dei libri
della biblioteca di
genere e centro di
documentazione
della Rete.

Al conseguimento
dellattestato
segue un congruo
periodo di tirocinio e tutoraggio
presso il Centro
del
capoluogo
che opera presso
lAsp 8 ex-onp di
Siracusa. Dopodich la nuova operatrice entra a far
parte
dellorganico di uno degli
innumerevoli pre-

sidi antiviolenza
del Coordinamento regionale, a sua
scelta.
La formazione
prevista per legge
e chiunque intenda attivare uno
presidio antiviolenza deve passare
attraverso un congruo percorso formativo diretto da
centri con un ragguardevole baga-

glio di esperienze
e competenze.
La formazione
prevista per legge anche per gli /
le operatrici delle
istituzioni che impattano con le vittime di violenza,
quindi: le FFOO,
i servizi sociali, il
personale medico,
i docenti di ogni
ordine e grado, i
vari ordini professionali ecc.
Per contatti: reteantiviolenzasiracusa@
gmail.com - tel.
0931.492752 - fax
0931.1846186
cell. 347.7758401
La scheda di Raffaella Mauceri
Esperta di womens
studies,
con marcate attitudini alla saggistica
internazionale sulla condizione della
donna nel mondo e
le pi dibattute tematiche femminili, dando anche un
proprio contributo
agli studi medesimi nonch al pensiero e allazione
del Movimento di
Liberazione delle Donne (MLD).
Raffaella Mauceri
milita nellMLD
sin dagli anni 70,
ha approfondito le
tematiche femminili su centinaia e
centinaia di saggi, ha viaggiato
in tutta Europa,
ha fondato associazioni,
centri
dascolto e centri
antiviolenza,
ha
curato la formazione di centinaia
di operatrici dei
centri e centinaia
di operatori istituzionali, ha scritto
12 libri e migliaia
di articoli. Insignita di numerosi
Premi giornalistici e letterari, dal
1992 edita un magazine di cultura,
saperi e ottiche
femminili, unico
nel suo genere in
Sicilia, Il Corriere delle Donne,
edizioni La Nereide
(marchio
depositato c/o Ufficio Ministeriale
Brevetti e Marchi
n.
0001075124)
www.ilcorrieredelledonne.com.

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Forse in dirittura di arrivo anche Giuseppe Ficara ex Primavera del Catania

Con Mascara, Giordano e Spinelli


Siracusa hai un centrocampo di lusso
Per completare la squadra mancano allappello un centrale
difensivo di notevole esperienza e un paio di attaccanti
di valore da affiancare ad Infimo e a Petrullo

Con

linizio delle visite mediche


partita ufficialmente la fase di
preparazione del
Siracusa che si
presenter ai nastri di partenza
abbondantemente
rinnovato rispetto alla scorsa stagione. Basta per
dare uno sguardo
allorganico
attuale e agli ultimi
arrivi di Fernando Spinelli e del
portierino
etneo
(originario di Canicattini
Bagni)
Pippo Ficara, entrambi
peraltro
da noi annunciati

con
abbondante
anticipo, per rendersi conto che si
alla presenza di
un cantiere aperto, con i tasselli
che poco alla volta
stanno completando il mosaico. Ma
se con gli arrivi di
Giordano e Spinelli stata definita la fisionomia
del centrocampo
che potr contare sulla rega di
Beppe Mascara e
su un esterno, se
lavviata trattativa
andr in porto, del
calibro di Pepe,
resta da completare la difesa con

Calcio mercato, il Noto conferma Ferla


a difesa della porta porta

Sar ancora Gabriele Ferla a difendere

la porta dellUsd Noto calcio. Per la terza


stagione consecutiva lestremo difensore
ha deciso di legarsi ai colori granata. Ferla
aveva annunciato che la sua priorit era la
permanenza al Noto e sono bastati pochi
minuti di colloquio con i vertici dirigenziali per la riconferma in granata. Ferla
arrivato a Noto dal Ragusa nel mese di
gennaio del 2014 e la scorsa stagione ha
contribuito alla salvezza dei granata con
le sue parate. Tra le sue prime squadre
in carriera c stato il Messina in Serie
A, due stagioni le ha trascorse al Gela in
Serie C2 e in serie D ha vestito le maglie di
Brindisi, Palazzolo e Ragusa. Dopo lacquisto di Bertolo e la riconferma di Ficarrotta, Gabriele Ferla il terzo calciatore a
disposizione di mister Gaspare Cacciola.

almeno un centrale di grande esperienza. A questo


proposito era circolata insistentemente nei giorni
scorsi la voce di un
ritorno di Giovanni Ignoffo, poi approdato al Benevento in Lega Pro,
alla corte di Gaetano Auteri che ne
aveva caldeggiato
lacquisto. Larrivo di Pippo Ficara
(1995) portierino
della
Primavera rosso azzurra,
valutato 200.000
euro, ma che il
Catania darebbe
in prestito per una

In Foto, Fernando Spinelli


stagione, comple- Empoli, Vicenza,
ter la coppia di Siena) promettenestremi difenso- ti
elementi che
ri a disposizione in D potrebbero
di Lorenzo Alac- fare la differenqua. Le maggiori za, o ricorrere al
apprensioni
ora nutrito elenco di
si nutrono per svincolati di Lega
per lattacco che Pro, ancora in graal momento pu do di dare qualcontare su due soli cosa in esperienelementi: Infimo e za e concretezza.
Petrullo. O tentare Sarebbe infatti un
di vincere la con- gran peccato lacorrenza di mezza sciare incompleta
Italia e cercare di una squadra che
avere da uno dei invece ha tutti i
vivai pi prolifici requisiti pu re(Juve, Fiorentina, citare se non pro-

prio un ruolo di
mattatrice, almeno
quello di comprimaria. Lo richiede
il buonsenso, lo
richiede la piazza, e lo richiedono infine motivi
commerciali come
la campagna abbonamenti che si
aprir il 3 Agosto,
un appuntamento
che di solito premia il varo di una
squadra bene attrezzata e competitiva.
Armando Galea

Calcioa 5, l'Asd Skunk Fighters


di Floridia pronta
per il prossimo campionato
LAsd Skunk Fighters Citt

di
Floridia, sodalizio nato nel giugno
2013 dalla passione sportiva per il
calcio a cinque femminile, in vista
della prossima stagione, rafforza il
proprio organico e muove i primi
passi anche in campo maschile con
lobiettivo di vivere da protagonista
sullo scenario provinciale il proprio
impegno associativo.
La Presidente-Giocatrice Giulia
Lanzalotta annuncia le novit che
caratterizzeranno questanno la dirigenza della societ: nel ruolo di
Vice Presidente sar impegnato Luigi Rocco, il Direttore Generale della
squadra sar Michele Mangiafico,
Medico sociale e Tesoriere il dottor
Gaetano Salemi, Allenatore Angelo
Randazzo, Direttore Sportivo per la
maschile Davide Sirone, Psicologa
Chiara Bazzano, Massofisioterapista
Chiara Indomenico.
La squadra femminile, che nello
scorso campionato ha vinto la fase
regolare per poi perdere in serie D
la finale dei play-off contro lAsd
Portopalo, ha chiesto liscrizione al
campionato di serie C, contando sul
ripescaggio, mentre la squadra maschile inizier dal campionato di serie D. In entrambi i casi, comunque,

In foto, il presidente Lanzalotta.

ambiziosi gli obiettivi delle due


compagini che saranno presentate,
con le rispettive rose, il prossimo
12 settembre a Floridia: vincere entrambi i campionati.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 26 luglio 2014, domenica

Basile: Ritengo che il


nuovo presidente Caruso,
sia la persona
giusta per portare avanti il
progetto Ark
Siracusa

In foto, lex presidente Basile.

Calcio a 5, per le Formiche al via


il nuovo progetto Ark Siracusa
I

l Futsal aretuseo
si arricchisce di
una nuova e promettente
realt
sportiva,
dall'esperienza de Le
Formiche Calcio
a 5 nasce un nuovo progetto che
prende il nome di
ARKE' Siracusa.
Una vera e propria
rivoluzione
nel
segno del rinnovamento, che ha
portato la dirigenza della Polisportiva Le Formiche ad
un totale restyling
proprio a partire
dalla denominazione che campegger sulle maglie
delle atlete e degli
atleti che affronteranno la nuova
stagione agonistica.
Alla guida tecnica
della femminile,
gi iscritta al prossimo campionato
di serie A e della
maschile, in attesa
di ammissione in
serie C2, affiancato dal preparatore
atletico Vincenzo
Mincella ci sar
mister Giuseppe
Spadaro, professionista
conosciuto e stimato
nell'ambito
del
futsal siciliano, (ha

Per le Formiche del nuovo presidente Caruso, un totale restyling a partire dalla
denominazione che campegger sulle maglie degli atlete nel prossimo campionato
allenato in passato
le formazioni maschili del Siracusa
C/5,
l'Augusta
e
ultimamente
l'Holimpia). Ark
Siracusa Calcio a
5 si presenter ai
nastri di partenza
della prossima stagione agonistica
schierando anche
la giovane forma-

zione femminile di
serie D, lo scorso
anno guidata da
Isabella Colombo.
Novit anche in
ambito dirigenziale, al vertice della
neo Polisportiva
infatti la presidente-giocatrice Rita
Basile cede il testimone al dott. Salvo Caruso.

"Ripongo grande
fiducia in Salvo
Caruso, da anni
grande sostenitore
de Le Formiche,
dichiara Basile - ritengo sia la
persona
giusta
per portare avanti con passione il
progetto di Ark
Siracusa.
Per
quanto mi riguar-

Canoa, Samuele Burgo in finale nel K4 1000


Irene fuori dai giochi per 8 centesimi

erza finale conquistata dal quartetto Junior formato dal


siracusano Samuele
Burgo, Tommaso
Freschi, Luca Beccaro e Simone Giorgi che dopo il terzo
posto in batteria,
con una magistrale
prova sul K4 1000
chiude la semifinale in prima posizione con il tempo di
03:12.512 lasciandosi alle spalle lequipaggio slovacco
e quello danese. Gli
azzurri saranno in
gara a caccia della
medaglia oggi po-

meriggio alle 15.00.


Peccato.... per Irene Burgo, lazzurra
siracusana gi argento europeo assoluto
nei 1000mt, sfiora la
finale per meno di un
decimo di secondo.
Ferma il cronometro
sui 02:02.088, chiudendo la semifinale

in quarta posizione,
ad un soffio dallaustraliana Mcartur
che si aggiudica
lultima corsia disponibile. La Spagna domina la semifinale con Alicia
Herida che precede
la Burgo di solo
00:00.848.

da, - conclude torno a ricoprire


esclusivamente il
mio ruolo in squadra e continuer a
dare il mio contributo con grande
impegno e massima seriet per riportare il Calcio a
5 aretuseo ai massimi livelli. " Ad
affiancare
Salvo
Caruso, in qualit
di vice presidente
l'ex dirigente de Le
Formiche Isabella
Colombo,
completano l'organico
Peppe Sarci e Rosanna Magnano. In
attesa di conoscere
l'elenco definitivo
delle squadre che
prenderanno parte
al prossimo campionato di serie
A femminile, ma
si attende anche
la conferma della
costituzione della
nuova seria A d'Elite, ARKE'Siracusa Calcio a 5 si
appresta a completare la rosa delle
giocatrici di massima serie e il relativo staff tecnico,
sostanzialmente
confermati invece
gli organici delle
formazioni
maschile e femminile
di serie C e D.

Calcio,
Palazzolo
si parte
il 3 con
la preparazione
atletica

Prender

ufficialmente il via
luned 3 agosto, a
Palazzolo Acreide,
la nuova avventura dei gialloverdi in vista della
prossima stagione
agonistica:
agli
ordini del tecnico
Massimo Attardo
i calciatori della
formazione iblea
si
ritroveranno
sul sintetico dello stadio Alessandro Scrofani
Salustro,
dove
lavoreranno quotidianamente, prima
di sostenere, il 6
agosto alle 17,30,
con lAcireale, la
prima amichevole della stagione
2015-2016.
Poi, in attesa di definire la data esatta del test con il
Siracusa (che molto probabilmente
sar in notturna),
il 27 agosto la formazione iblea sar
impegnata al nono
memorial Giovanni Bellavia,
che si svolger alle
18,30 allo stadio
Pino Bongiorno
di Caltagirone e la
vedr di fronte alle
Aquile Calatine.
Nei giorni scorsi, intanto, stato
definito lorganico societario, che
(dopo lufficializzazione risalente
al mese di giugno
del nuovo direttore generale, individuato in Gigi
Calabrese) ha visto lattesa riconferma di Stefano
Frassetto
nella
carica di team manager e di Rosadea Angelico, che
resta la segretaria
del Palazzolo.