Sei sulla pagina 1di 12

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Pagina 1 di 12

Vivamafarka
Benvenuto, Visitatore

Ottobre 08, 2013, 08:55:08 am

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Sempre

Accedi

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.


News: SMF - Just Installed!

INDICE

Ricerca

AIUTO ACCEDI REGISTRATI

Vivamafarka > Politica, Cronaca e News > Politica e Cronaca Nazionale >
John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

precedente successivo
Pagine: 1 ... 3 4 [5] 6 7 ... 11

STAMPA

Autore
Topic: John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?
(Letto 8347 volte)

-Hero Member

Bruno

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?

Post: 38756

Risposta #60 il: Ottobre 03,


2010, 01:14:27 pm
Citazione da: Quinto Fabio Massimo - Ottobre 03, 2010,
01:03:44 pm
Certamente nessuno esente da situazioni estreme, al di l del fatto
che il 99% della gente "comune" tali situazioni estreme non intende
viverle neppure di striscio. Tutti non sono arditi paracadutisti, tutti
non necessariamente si ubriacano o si drogano o amano la musica
sparata forte o amano le curve di uno stadio...E non gliene si pu
fare un torto.
Per il resto, ritengo che il pensiero di quel poveraccio, perch tale
stato, sia stato connesso con la sua mente oggettivamente malata.
Non esiste un Kleeves sano che poi diventa folle. E' esistito un folle
malato, la cui malattia, come penso accade in tutti i malati mentali,
non ha fatto altro che peggiorare con il crescere dell'et che lungi
dal spingerlo a cosniderazioni mature ed alle necessarie cure
psichiatriche e farmacologiche, non gli ha lasciato altra via che
pensare di uccidere una donna innocente, non certo responsabile del
male che provava, con una balestra.
Capisco la delusione del suo pubblico. Capisco la delsione di chi vi
aveva riposto fiducia di pensiero. Sbagliare sempre possibile e in
un certo contesto i "border line" abbondano

Non questione di fiducia, la fiducia una cosa seria..


io personalmente per esperienza vissuta non mi fido
di nessuno, qui si parla di scritti datati, alcuni dei quali
tremendamente attuali veritieri e lungimiranti..
Connesso
Citazione da: Orion - Gennaio 06, 2009, 03:24:31 pm
C' chi ha il prepuzio circonciso e chi ha circonciso il cervello.
I gusti sono gusti, diceva il gatto leccandosi il buco del culo.
Citazione
http://bastionidiorione.blogspot.com/

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

08/10/2013

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Dest
Hero Member
Post: 612

Pagina 2 di 12

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #61 il: Ottobre 03,
2010, 01:14:39 pm
Citazione da: Spartacus74 - Ottobre 03, 2010, 01:54:20 am
NOn era un mostro, era uno che ad un certo punto ha perso la
bussola mentale e ha incominciato a dare i numeri, prima o poi
gente cos commette crimini gravi e purtroppo non li si ferma prima
e in modo efficace e pagano i poveri famigliari.
Detto ci si deve stendere un velo pietoso e non farsi prendere dal
romanticismo che spesso ha permesso di scambiare dei criminali
pazzi e sballati per dei ribelli uccisi da complotti di chiss chi.

che poi uno pu benissimo leggere gli scritti di una


persona e giudicare da s.
Detto questo vorrei per aggiungere un ragionamento
che va oltre il caso specifico.
Si pu uccidere una persona e far credere che si sia
suicidata?
Si, facilissimo se sei un professionista. Cosa
arriviamo a sapere noi? Nulla di nulla. N che si tratta
di un omicidio n che si tratta di un messaggio rivolto
a Tizio o Caio.
Certo, bisogna ovviamente essere razionali e cercare
moventi e dati certi, per quanto possibile. Per se c'
qualcosa che non quadra io ho pi facilit a credere al
"complottista" che al giornalista, perch il secondo in
mala fede lo sempre stato, in questo Stato...scusate
il gioco di parole
Connesso

Dest
Hero Member
Post: 612

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #62 il: Ottobre 03,
2010, 01:24:47 pm
Citazione da: Quinto Fabio Massimo - Ottobre 03, 2010,
01:10:09 pm
Non sono completamente d'accordo.
Sparare una freccia nel collo ad una nipote con una balestra
semplicemente mostruoso, e poi per motivi del cazzo. Le
pubblicazioni ottenute non hanno fatto altro che aumentare in lui il
delirio di onnipotenza, salvo poi generargli ulteriore e pi grave
frustrazione perch a parlare di complotti Ti seguiranno sempre in
25 e nessuno di quei 25 vorr mai fare niente. La teoria del
complotto quanto di pi giustificazionista esiste per rendere
impotente l'antagonismo politico. Se tutto un complotto, nulla pu
farsi.
Mi spiace inoltre: in questo caso non esiste neppure la possibilit che
sussista una pietas. Poi dopo il perdono, la piet, la difesa personale
sono questioni molto soggettive. Per me era un esterno e quindi pi
di tanto non me ne frega.

Uno pu pure scrivere cose vere ed intelligenti e poi


fare quello che ha fatto quest'uomo.
Certo, occorre distinguere tra le stronzate dettate

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

08/10/2013

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Pagina 3 di 12

dalla malattia e i ragionamenti sensati.


Ma che dire delle migliaia di complottisti che sentiamo
ogni giorno sui telegiornali e sui giornali? Quelli sono
considerate addirittura persone sane.
Connesso

Pasquale Paoli
Hero Member
Post: 1814
Tutto per tutti, niente per noi.
(EZLN)

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #63 il: Ottobre 03,
2010, 01:26:40 pm
Citazione da: Dest - Ottobre 03, 2010, 01:14:39 pm
che poi uno pu benissimo leggere gli scritti di una persona e
giudicare da s.
Detto questo vorrei per aggiungere un ragionamento che va oltre il
caso specifico.
Si pu uccidere una persona e far credere che si sia suicidata?
Si, facilissimo se sei un professionista. Cosa arriviamo a sapere
noi? Nulla di nulla. N che si tratta di un omicidio n che si tratta di
un messaggio rivolto a Tizio o Caio.
Certo, bisogna ovviamente essere razionali e cercare moventi e dati
certi, per quanto possibile. Per se c' qualcosa che non quadra io
ho pi facilit a credere al "complottista" che al giornalista, perch il
secondo in mala fede lo sempre stato, in questo Stato...scusate il
gioco di parole

Se cerchi informazioni sugli omicidi passati per suicidi


e per i complotti vari vai qui:
http://paolofranceschetti.blogspot.com/
Sull'omicidio/suicidio Anelli, invece, qui:
Citazione da: Pasquale Paoli - Ottobre 03, 2010, 12:34:03 pm
http://poteriocculti.mastertopforum.biz/avvocato-uccisa-a-riminicon-un-colpo-di-balestra-vt2293.html

Connesso
"Is a dream a lie if it don't come true
Or is it something worse"
"Un sogno che non si avvera una menzogna
o qualcosa di peggio."
Bruce Springsteen - The River

Quinto Fabio Massimo


Hero Member
Post: 3276

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #64 il: Ottobre 03,
2010, 01:42:07 pm

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

08/10/2013

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Pagina 4 di 12

Citazione da: Dest - Ottobre 03, 2010, 01:14:39 pm


che poi uno pu benissimo leggere gli scritti di una persona e
giudicare da s.
Detto questo vorrei per aggiungere un ragionamento che va oltre il
caso specifico.
Si pu uccidere una persona e far credere che si sia suicidata?
Si, facilissimo se sei un professionista. Cosa arriviamo a sapere
noi? Nulla di nulla. N che si tratta di un omicidio n che si tratta di
un messaggio rivolto a Tizio o Caio.
Certo, bisogna ovviamente essere razionali e cercare moventi e dati
certi, per quanto possibile. Per se c' qualcosa che non quadra io
ho pi facilit a credere al "complottista" che al giornalista, perch il
secondo in mala fede lo sempre stato, in questo Stato...scusate il
gioco di parole

Lascia perdere. La realt quella emersa. Non esiste


altro.
Kleeves era pricoloso solo "per s e per gli
altri" (come si diceva prima che Basaglia chiudesse i
manicomi).
E non certo pericoloso per gli USA, che di simili
oppositori si augurano di averne per il prossimo
secolo.
Che gli USA non temono la libellistica complottista, ma
la produzione di aerei cinesi...
Connesso

Quinto Fabio Massimo


Hero Member
Post: 3276

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #65 il: Ottobre 03,
2010, 01:46:41 pm
Citazione da: Bruno - Ottobre 03, 2010, 01:14:27 pm
Non questione di fiducia, la fiducia una cosa seria.. io
personalmente per esperienza vissuta non mi fido di nessuno, qui si
parla di scritti datati, alcuni dei quali tremendamente attuali veritieri
e lungimiranti..

E' sempre possibile che dietro un poeta si celi un


essere ripugnante.
Giovanni Pascoli, con il quale intere generazioni di
piccoli studenti sono stati educati ai valori della
famiglia, della campagna, della mamma e del pap
morti, della patria...si dice insomma fosse troppo
legato alla sorella.
Ma porca vacca, Pascoli era Pascoli: aveva un
sentimento, aveva poesia, vedeva anche lui
l'incombenza del male trionfante, ma con ben altro
vigore e sensibilit.
Connesso

Dest
Hero Member

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

08/10/2013

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Post: 612

Pagina 5 di 12

qualcuno ne sa qualcosa
di certo?
Risposta #66 il: Ottobre 03,
2010, 01:57:41 pm
Citazione da: Pasquale Paoli - Ottobre 03, 2010, 01:26:40 pm
Se cerchi informazioni sugli omicidi passati per suicidi e per i
complotti vari vai qui: http://paolofranceschetti.blogspot.com/
Sull'omicidio/suicidio Anelli, invece, qui:

Si ma, leggendo bene, Franceschetti a volte straparla


, bravo giurista comunque.
Connesso

stefano
CM
Hero Member
Post: 18543

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #67 il: Ottobre 03,
2010, 07:21:53 pm
Citazione da: Quinto Fabio Massimo - Ottobre 02, 2010,
10:54:28 pm
E lui era antropologicamente diverso dal mio tipo umano e
diffondeva concetti assurdi e fuorvianti come tutti i complottisti.

Le storie sull'USIA possono essere licenze poetiche oppure no - ma ci che le rende interessanti la loro
plausibilit, dato che in ogni caso appunto le cose
funzionano "come se".
Cos come importa poco che i messaggi che Kleeves
individua nel cinema americano siano intenzionali o
meno, una volta che la relativa interpretazione
calzante, pertinente e molto vicina al modo in cui
probabile vengano percepiti.
Ultima modifica: Ottobre 03, 2010, 07:31:43 pm da stefano
Connesso

stefano
CM
Hero Member
Post: 18543

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #68 il: Ottobre 03,
2010, 07:26:45 pm
Citazione da: Quinto Fabio Massimo - Ottobre 03, 2010,
01:46:41 pm
Giovanni Pascoli, con il quale intere generazioni di piccoli studenti
sono stati educati ai valori della famiglia, della campagna, della
mamma e del pap morti, della patria...si dice insomma fosse troppo
legato alla sorella.
Ma porca vacca, Pascoli era Pascoli: aveva un sentimento, aveva
poesia, vedeva anche lui l'incombenza del male trionfante, ma con
ben altro vigore e sensibilit.

Invertiamo il discorso: Pascoli largamente negativo


quanto artisticamente e tecnicamente sopravvalutato,

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

08/10/2013

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Pagina 6 di 12

ed i suoi valori sono per l'essenziale


antropologicamente ripugnanti. Non la piccola
trasgressione consistente nel pastrugnarsi la sorella
nei sottoscala che lo pu riscattare o rendere un
"gigante controverso" ai nostri occhi...
Connesso

Spartacus74
Hero Member
Post: 8371

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #69 il: Ottobre 04,
2010, 12:24:36 am
Citazione da: stefano - Ottobre 03, 2010, 07:26:45 pm

Patriota esiliato in Patria

Invertiamo il discorso: Pascoli largamente negativo quanto


artisticamente e tecnicamente sopravvalutato, ed i suoi valori sono
per l'essenziale antropologicamente ripugnanti. Non la piccola
trasgressione consistente nel pastrugnarsi la sorella nei sottoscala
che lo pu riscattare o rendere un "gigante controverso" ai nostri
occhi...

bh va bene, Pascoli era un mediocre, Manzoni


noioso, Leopardi tedioso, Ungaretti disfattista.
Alla fine noi Italiani dobbiamo aspettare un Nietschke
o un Goethe oppure siamo di serie B.
IO so solo che da quando nelle scuole non si insegna
pi Pascoli o Leopardi o Manzoni etc ma si studiano
semisconosciuti autori di mezzo mondo il livello di
coscienza nazionale di noi Italiani sta calando
vertiginosamente.
Ad ogni modo non penso che Kleeves rientri nella
letteratura, piuttosto nella saggistica di stampo
politico; nessuno dice in merito che era un cretino, io
l'ho sentito dal vivo un paio di volte e mi sembrata
una persona interessante.
Ma se poi dava i numeri, sbroccava e non si riusciva a
fermare commettendo quell'azione omicida ed il
suicidio le mie valutazioni saranno conseguenti.
Prima viene l'uomo e poi quello che scrive, che poi ci
che scriveva a voler vedere sia recuperabile da altre
persone meno border-line allora un altro paio di
maniche.
Poi se mi salta fuori che era un complotto e che lo
hanno fatto fuori, e la cosa sicura, io ritiro tutto e mi
pento di aver scritto certe cose, chiaro, ma rebus sic
stantibus...ci siamo capiti.
Connesso
Lo scrutatore non votante
indifferente alla politica
come un ateo praticante
Seduto in chiesa alla domenica
...prepara un viaggio ma non parte,pulisce casa ma non

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

08/10/2013

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Pagina 7 di 12

ospita,ha sempre accesa la stampante ma non invia manco


una lettera

Quinto Fabio Massimo


Hero Member
Post: 3276

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #70 il: Ottobre 04,
2010, 10:21:05 am
Citazione da: stefano - Ottobre 03, 2010, 07:26:45 pm
Invertiamo il discorso: Pascoli largamente negativo quanto
artisticamente e tecnicamente sopravvalutato, ed i suoi valori sono
per l'essenziale antropologicamente ripugnanti. Non la piccola
trasgressione consistente nel pastrugnarsi la sorella nei sottoscala
che lo pu riscattare o rendere un "gigante controverso" ai nostri
occhi...

Mettiamola gi cos: la Storia, vero, non d a


ciascuno il suo e dimentica qualche grande che invece
meriterebbe molto pi di qualche altro "affermato".
Ma in generale, chi vale arriva, non dico alla fama o
alla gloria ma arriva.
Pascoli, del suo dolore familiare e delle sue turbe, ha
fatto poesie e poesiuole (che lui sapeva perfettamente
fossero poca cosa, e d'altra parte il titolo di Myricae e
la spiegazione "a tutti piacciono gli arbusti e le umili
tamerici..." molto significativo). Nel Pascoli ogni
bambino, ogni studente, vede l'autunno, vede quelle
piccole sensazioni famigliari "tristi" come il giorno dei
morti, vede la nebbia delle nostre regioni, il fuoco del
casolare di campagna, l'importanza di crescere in
famiglie dove vi sia affetto, ecc...tante sensazioni
piccolo-famigliari che comunque commuovono e fanno
riflettere e "tengono caldo". Oltre al fatto che c'
anche un Pascoli politico (La grande proletaria si
mossa...) ed un Pascoli che succede al Carducci come
professore di lettere a Bologna, mica alla Kensington
University...
Kleeves arrivato invece dove arrivato: qualche
pubblicazione, alcune intuizioni e deduzioni critiche
peraltro condivise con altri, ecc...
La sua vera e pi importante freccia non l'ha tuttavia
scagliata nel collo del drago americano, che ci fa due
risate il dipartimento di Stato su certe cose (e si frega
le mani che l'opposizione ai suoi disegni si basi sulla
liberllisica ). L'ha scagliata nel collo della nipote per
motivi famigliari e di propriet che la sua purtroppo
mente malata ha ingigantito tanto da rovinare tutto.
Penso che non ci sia pi molto da dire. Non siamo
neppure di fronte ad un antiborghese. Siamo di fronte
ad un malato criminale. Ergo mi viene da pensare che
il suo pensiero non fosse da meno.
Ma il mio discorso comunque incentrato
sull'antropologia assai pericolosa e ripugnante di certi
soggetti i quali, delle loro turbe personali e psichiche,

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

08/10/2013

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Pagina 8 di 12

fanno messaggio politico e culturale. Kleevs,


evidentemente, era uno di questi.
Ultima modifica: Ottobre 04, 2010, 10:32:17 am da Quinto
Fabio Massimo
Connesso

stefano
CM
Hero Member
Post: 18543

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #71 il: Ottobre 04,
2010, 12:13:38 pm
Citazione da: Quinto Fabio Massimo - Ottobre 04, 2010,
10:21:05 am
Pascoli, del suo dolore familiare e delle sue turbe, ha fatto poesie e
poesiuole (che lui sapeva perfettamente fossero poca cosa, e d'altra
parte il titolo di Myricae e la spiegazione "a tutti piacciono gli arbusti
e le umili tamerici..." molto significativo). Nel Pascoli ogni
bambino, ogni studente, vede l'autunno, vede quelle piccole
sensazioni famigliari "tristi" come il giorno dei morti, vede la nebbia
delle nostre regioni, il fuoco del casolare di campagna, l'importanza
di crescere in famiglie dove vi sia affetto, ecc...tante sensazioni
piccolo-famigliari che comunque commuovono e fanno riflettere e
"tengono caldo".

Direi che questo lo mette proprio insieme a Junger,


Marinetti, George e D'Annunzio nel gotha del
romanticismo d'acciaio e del titanismo prometeico
prefascista...
Siamo alquanto OT, ma Pascoli semplicemente si
ritrovato strombazzato per la combinazione della sua
aderenza all'ideologia dominante e della natura
fortemente "commerciale" della sua produzione
(sentimentalismo d'accatto, colore locale, demagogia
lagnosa, facilit di lettura). Questo indubbiamente non
poco, perch molti altri letterati sarebbero stati ben
felice di occupare il suo posto, ma se ci pensiamo
altrettanto applicabile ad Harmony o a Dallas, la saga
della famiglia Ewing, che hanno procurato ai loro
autori onori e denari, e che sono altrettanto entrati
nell'immaginario collettivo di intere generazioni.
Citazione
Kleeves arrivato invece dove arrivato: qualche pubblicazione,
alcune intuizioni e deduzioni critiche peraltro condivise con altri,
ecc...

Kleeves ha fondato imperi, religioni, ha cambiato la


storia dell'umanit? Direi di no.
E' un tizio ignoto che invece di limitarsi come molti
altri a fare solitari con le carte o ad esercitarsi al tiro
alla balestra nel collo dei parenti ha investito una
ignota percentuale del suo tempo per produrre (o
appoggiare) alcune tesi interessanti in materia di

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

08/10/2013

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Pagina 9 di 12

cinema, in modo tra l'altro abbastanza brillante.


C' ragione di lamentarsene o fargli le pulci per
questo? Magari personalmente era un pirla. Ebbene,
dove sta scritto che tutti i pirla devono correre ad
arruolarsi nelle schiere avversarie?
Connesso

Quinto Fabio Massimo


Hero Member
Post: 3276

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #72 il: Ottobre 04,
2010, 01:55:28 pm
Citazione da: stefano - Ottobre 04, 2010, 12:13:38 pm
Direi che questo lo mette proprio insieme a Junger, Marinetti,
George e D'Annunzio nel gotha del romanticismo d'acciaio e del
titanismo prometeico prefascista...
Siamo alquanto OT, ma Pascoli semplicemente si ritrovato
strombazzato per la combinazione della sua aderenza all'ideologia
dominante e della natura fortemente "commerciale" della sua
produzione (sentimentalismo d'accatto, colore locale, demagogia
lagnosa, facilit di lettura). Questo indubbiamente non poco,
perch molti altri letterati sarebbero stati ben felice di occupare il
suo posto, ma se ci pensiamo altrettanto applicabile ad Harmony o
a Dallas, la saga della famiglia Ewing, che hanno procurato ai loro
autori onori e denari, e che sono altrettanto entrati nell'immaginario
collettivo di intere generazioni.
Kleeves ha fondato imperi, religioni, ha cambiato la storia
dell'umanit? Direi di no.
E' un tizio ignoto che invece di limitarsi come molti altri a fare
solitari con le carte o ad esercitarsi al tiro alla balestra nel collo dei
parenti ha investito una ignota percentuale del suo tempo per
produrre (o appoggiare) alcune tesi interessanti in materia di
cinema, in modo tra l'altro abbastanza brillante.
C' ragione di lamentarsene o fargli le pulci per questo? Magari
personalmente era un pirla. Ebbene, dove sta scritto che tutti i pirla
devono correre ad arruolarsi nelle schiere avversarie?

Tu mi devi dire se possibile educare bambini di


scuola elementare con le poesie di Marinetti (nessuno
legge Marinetti, nessuno forse l'ha mai letto....), di
Benn, di D'Annunzio (magari qualcosa del Vate forse
si pu prendere), di George e cos via...
Tu mi devi dire se possiamo proporre una scuola in cui
si legga La Rochelle ai "ragazzi" delle medie
inferiori...o Celine...
Pascoli andato bene per intere generazioni di
studenti, in quanto la scuola deve formare non l'ardito
incursore (per questo ci sono altre scuole
specializzate), ma il buon padre di famiglia, il buon
cittadino.
C' un abisso allora fra la fiction delle tv pubbliche e
berlusconiane, e le poesie del Pascoli. Un abisso di

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

08/10/2013

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Pagina 10 di 12

sentimenti, di sincerit, di stile.


Una poesia del Pascoli d comunque affetto.
Una fiction ben poco Ti da.
Detto questo, Kleeves pu avere scritto anche cose
interessanti sul cinema. A me interessa la politica. E
stigmatizzo l'antropologia del complottista, torvo vinto
in eterno dal quale occorre guardarsi, anche
fisicamente a quanto pare. E dico: signori, stiamo
attenti a questo genere umano, perch il pi delle
volte trattasi di persone fuori di testa, ma non fuori di
testa in senso giusto e distruttivo-creativo, ma in
senso miseramente personalistico (gente poco
generosa, sessualmente imbarazzata, sola come un
cane, molto attaccata ai soldi...). Sono tuttavia abili
come pifferai e molti topi li seguono...finendo in
mare...
Kleeves non era un pirla. E come avrebbe potuto
esserlo?
E' uno la cui opera principale e finale della sua
esistenza stato scagliare una freccia nel collo di sua
nipote con una balestra. Delle sue overtures letterarie
e saggistiche, ne faccio a meno.
Ultima modifica: Ottobre 04, 2010, 02:11:39 pm da Quinto
Fabio Massimo
Connesso

Pasquale Paoli
Hero Member
Post: 1814
Tutto per tutti, niente per noi.
(EZLN)

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?
Risposta #73 il: Ottobre 05,
2010, 11:01:17 am

C' solo una domanda, che mi frulla per la testa da


quando ho sentito la notizia: cos facile suicidarsi
con una balestra? Io non so quanto fosse grande
quella in questione, ma ho un'idea della balestra che
mi fa supporre che non sia cos piccola da usarla
contro se stesso. Ma forse non sono cos esperto di
balestre...
Connesso
"Is a dream a lie if it don't come true
Or is it something worse"
"Un sogno che non si avvera una menzogna
o qualcosa di peggio."
Bruce Springsteen - The River

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

08/10/2013

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Potlach

Pagina 11 di 12

Re: John Kleeves =


Stefano Anelli?
qualcuno ne sa
qualcosa di certo?

-Hero Member
Post: 11513

Risposta #74 il: Ottobre 05,


2010, 11:14:46 am

mettere a fuoco

Citazione da: Quinto Fabio Massimo - Ottobre 04, 2010,


01:55:28 pm
Tu mi devi dire se possibile educare bambini di scuola elementare
con le poesie di Marinetti (nessuno legge Marinetti, nessuno forse
l'ha mai letto....), di Benn, di D'Annunzio (magari qualcosa del Vate
forse si pu prendere), di George e cos via...
Tu mi devi dire se possiamo proporre una scuola in cui si legga La
Rochelle ai "ragazzi" delle medie inferiori...o Celine...
Pascoli andato bene per intere generazioni di studenti, in quanto la
scuola deve formare non l'ardito incursore (per questo ci sono altre
scuole specializzate), ma il buon padre di famiglia, il buon cittadino.

questa veramente una curiosa bizzarria, per cos


dire...
Far leggere Benn o Marinetti alle elementari assurdo
non per i contenuti ma per il livello di difficolt, lo
stesso motivo per cui non si legge l'Ulisse di Joyce ai
bambini di sei anni.
Ma dire che tutta la migliore cultura del Novecento sia
roba che va evitata come la peste nelle scuole perch
l dobbiamo continuare a insegnare che prima di
mangiare bisogna lavarsi le mani mi sembra una
cazzata bella e buona. E, anzi, se presa alla lettera
costringerebbe a rivedere gli stessi programmi attuali,
dove continuano a essere insegnati Iliade e Odissea,
certo non precisamente adatte a formare "il buon
padre di famiglia, il buon cittadino", dato che Odisseo
"teneva famiglia" e invece stato in giro vent'anni a
guerreggiare stupidamente mentre Achille si
incaponiva nelle sue stupide voglie di maschio alfa (ed
era pure mezzo fru fru) anzich impegnarsi a trovare
moglie.
Connesso
CasaPound Italia

Pagine: 1 ... 3 4 [5] 6 7 ... 11

STAMPA

precedente successivo

Vivamafarka > Politica, Cronaca e News > Politica e Cronaca Nazionale >
John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

Vai a: => Politica e Cronaca Nazionale

vai

SMF 2.0.4 | SMF 2013, Simple Machines


XHTML RSS WAP2

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

08/10/2013

John Kleeves = Stefano Anelli? qualcuno ne sa qualcosa di certo?

http://vivamafarka.com/forum/index.php?topic=92408.60

Pagina 12 di 12

08/10/2013