Sei sulla pagina 1di 2

IL CONDIZIONALE - il modo che indica azioni possibili, esprime uno stato o un azi

one condizionati da determinate circostanze.

Desideri o intenzioni nel presente o nel


futuro.
o Leggerei comunque gli annunci.
Una probabilit, possibilit,
o
Tutto sarebbe perfetto.
Chiedere qualcosa in modo cortese.
o
Potrebbe ripetere?
Esprimere opinioni e dare consigli in modo cortese e meno diretto.
o
Al tuo posto partirei subito.

CONDIZIONALE SIMPLICE/PRESENTE Si usa per esprimere:


CONDIZIONALE PASSATO FORME - Il condizionale passsato si usa per: Esprimere de
sideri che non si sono realizzati nel passato, o che non si possono realizzare n
el presente e nel futuro.
Come formare il tempo Condizionale Passato: Si forma com il condizionale semplic
e degli ausiliari avere o essere e il particpio passato del verbo Che esprime l azi
one. Con l ausiliare essere il particpio si accorda com il soggetto.

Sonia sarebbe dovuta arrivare con il treno delle 18.


Se avessi vinto il premio, mi sarei comprato un auto nuova.
Partiamo col dire che il condizionale non altro che un tempo verbale che sta ad
indicare l'eventualit, la possibilit o il probabile svolgimento di una determinata
azione. Ad esempio: "Andrei volentieri alla cena a cui mi hanno
Qui di seguito verranno forniti alcuni esempi per facilitare l'apprendimento del
condizionale:1- Vorrei andare a vivere in Australia. (esprimere un desiderio)
2- Non so se potrei accettare la tua proposta. Approfondimento Grammatica franc
ese: il condizionale (clicca qui) (esprimere un dubbio) 3- Potrei avere per favo
re un'altra coppa di champagne? (esprimersi in tono garbato) 4- Non saremmo dovu
ti andare al cinema! (azione che non pu essere cambiata) 5- Marco ha detto che sa
rebbe passato a prendermi per le nove e trenta. (azione futura nel passato). in
vitato", un'azione che potrebbe avvenire, ma non se ne ha la certezza. Questo te
mpo verbale pu essere ulteriormente utilizzato a scopo di "cortesia" (potrei util
izzare la tua penna?), come anche in una frase riferita al futuro, ma pur sempre
di dubbia realizzazione, perch sempre legata ad una condizione (ti comprerei un
regalo per il tuo compleanno- sottintesa l'evidente congiunzione "ma" alla fine
della frase).
Il condizionale si compone di soli due tempi: presente e passato. Nel primo caso
questo utilizzato per esprimere un dubbio, un desiderio o il volersi esprimere
con un tono educato se si sta parlando con un individuo di rilevante importanza.
Nel secondo caso si utilizza per esprimere un qualcosa che non potr essere cambi
ato o anche per un'azione futura nel passato. Ma come si forma il condizionale?
Semplicemente sostituendo alle desinenze del verbo all'infinito, quelle previste
dalla lingua italiana: qui trovi l'apposita tabella completa di coniugazioni.

per esprimere un azione futura dal punto di vista del passato:


? Claudia mi ha detto (azione passata) che sarebbe andata (azione futura rispett
o al passato) al cinema.
TEMPO PRESENTE
Si usa per un'azione che potrebbe realizzarsi a certe condizioni nel presente o
nel
futuro.(Se avessi tempo, verrei da te).
Pu esprimere anche un dubbio, un desiderio, una opinione, riferita al presente o
al futuro.(Secondo me sarebbe meglio studiare di pi.).
Si usa spesso nelle domande di cortesia (Scusi, mi direbbe che ore sono?)
TEMPO PASSATO
Si usa:
-Per esprimere un'azione che avrebbe potuto realizzarsi nel passato a certe
condizioni( Se avessi avuto la possibilit ti avrei chiamato),
-Per esprimere un desiderio, un dubbio, una opinione sempre riferiti al passato.
(Sarei andato volentieri al cinema)
-Per esprimere un'azione futura rispetto ad una passata (Mi ha promesso che mi a
vrebbe mandato una e-mail)
MODO IMPERATIVO
E' il modo che si usa per esprimere un comando, un ordine, un invito, un divieto
, una preghiera.
Esempio: Metti a posto la tua camera !
L'imperativo ha forme solo per la seconda persona singolare e plurale al tempo p
resente.
Esempio: Porta qui il libro ( seconda persona singolare) Portate qui il libro (s
econda persona plurale)
Quando si vuole dare ordini a persone diverse dalla seconda persona si usano le
forme del congiuntivo presente ( congiuntivo esortativo).
Esempio: Si decida signora!
Vengano!
L'imperativo negativo
Quando c' la negazione " non", si usano le forme dell'imperativo solo per la
seconda persona plurale.
Esempio: Non toccate quei fiori ( voi).
Per la seconda persona singolare si usa l'infinito presente.
Esempio: Non toccare quei fiori (tu).
Per le altre persone si usa il congiuntivo.
Esempio: Per favore, non tocchi ( Lei) quei fiori.