Sei sulla pagina 1di 9

Siracusa

Pallanuoto

Premiate le scuole
vincitrici
di trecento in bando
A pagina due

Un forte centrale
difensivo
per lOrtigia
Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
sabato 18 luglio 2015 Anno XXVIIi N. 167 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Cronaca. La Procura di Siracusa ha chiuso le indagini su tre funzionari Sentenza della Corte dAssise

LInda nel ciclone


Sette indagati

Guardia di Finanza: reati per associazione per delinquere e truffa


Arriva

ambiente

alla conclusione
la nuova inchiesta sullInda, istituto nazionale del
dramma antico di Siracusa,
ritorna alla ribalta delle che
cronache giudiziarie per
uno dei filoni dinchiesta,
che riguarda nel suo complesso presunti illeciti e
irregolarit nella gestione
della Fondazione. Ieri
mattina quando i militari
della Guardia di Finanza di
Siracusa hanno eseguito la
notifica del provvedimento.

Il Plemmirio
diventa
una riserva

Con liscrizione nel regi-

stro regionale dei parchi e


riserve di Sicilia i vincoli
di salvaguardia sul Plemmirio diventano definitivi.
Oggi dopo cinque lunghi
anni lultimo tratto di costa incontaminato definitivamente salvo. un
sogno che si realizza.
un vittoria del movimento
ambientalista siracusano
una nuova visione del
concetto di uso del territorio. Sono queste le parole
dellarchitetto Giuseppe
Patti, a commento della
notizia che giunge da Palermo..

ome riportato ieri, un


poliziotto libero dal servizio
ha acciuffato un rapinatore.
Una coppia di anziani .

n attesa che il 18 novembre prossimo sia definita la


sua posizione giudiziaria al
processo.

A pagina due

A pagina cinque

A pagina quattro

A pagina tre

cronaca

In manette
rapinatore
siracusano
C

cronaca

Confiscati
i beni
a Navanteri
I

Duplice omicidio
Ergastolo
per Salamone

osservatorio

LEuropa
e la guerra
delle vongole
di Salvatore Maiorca

O ra

lEuropa tedesca
colpisce anche le vongole:
non si possono prendere se
sono di lunghezza inferiore
a 25 millimetri. E la nostra
politica tace.

Una pena choccante quanto severissima quella emessa

a conclusione del processo in Corte dAssise. Salvatore


Salamone, il ristoratore lentinese, processato per il duplice omicidio ai danni dei catanesi Bertollo e Trovato.

A pagina dodici

A pagina cinque

Fatima II, iniziato


il processo in Assise
Ha preso il via dopo

due udienze andate a


vuoto, rinviate senza effettuare alcuna
attivit, dinanzi alla
Corte dAssise il processo Fatima II.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
pulizia citt

Floridia
Quei piccoli
tornaconti
personali

Sicilia 18 luglio 2015, sabato

Lamministrazione

comunale ha
tentato di dare un progetto di pulizia della citt efficace e inerente
alle crescenti esigenze del territorio. Come al solito, i consiglieri che
detengono la maggioranza in consiglio comunale la utilizzano, per
piccoli tornaconti politici personali,
contro la citt. Infatti, lo stravolgi-

18 luglio 2015, sabato

mento del nuovo piano di intervento


presentato dallamministrazione
ancora una volta la dimostrazione
di ci. Tale modus operandi, infatti,
ha come obiettivo finale: far credere che laumento della TARI (nuova
tassa sui rifiuti) sia una volont del
Sindaco e della amministrazione.
Falso! La TARI stata votata, come

tutte le tasse comunali, dal consiglio comunale dove lamministrazione non ha la maggioranza. bloccare il nuovo piano di intervento.
Infatti, le modifiche che sono state
apportate non rispettano le linee
guida della legge e non hanno nemmeno il parere di conformit tecnica degli uffici.

Con

liscrizione nel
registro regionale dei
parchi e riserve di Sicilia i vincoli di salvaguardia sul Plemmirio
diventano definitivi.
Oggi dopo cinque
lunghi anni lultimo
tratto di costa incontaminato definitivamente salvo. un
sogno che si realizza.
un vittoria del movimento ambientalista
siracusano una nuo-

va visione del concetto


di uso del territorio.
Sono queste le parole
dellarchitetto Giuseppe Patti, a commento
della notizia che giunge da Palermo. Era
il 22 maggio del 2010
dice Patti durante
la giornata della Biodiversit festeggiata al
Faro di Capo Murro
di Porco alla presenza di Isabella Pratesi
e dellallora ministro

dellAmbiente
Stefania Prestigiacomo
rilancio, in qualit di
presidente del WWF
Siracusa, la proposta
che il WWF aveva
predisposto nel 2003
di una Riserva Terrestre sul Plemmirio
prospiciente
lArea
Marina Protetta del
Plemmirio. Ho avuto
lopportunit di contribuire, seguendo le indicazioni del Comitato

aconica la dichiarazione del sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, il quale interviene nella sua qualit di presidente dellInda:
Come sempre manifesto la mia totale fiducia negli organi inquirenti,
auspico che i soggetti accusati possano dimostrare la loro estraneit
ai fatti contestati. Fin qui la dichiarazione che ovviamente rimanda
allapprofondimento in fase dibattimentale.

La spiaggia della Pillirina.

Scientifico del WWF


Siracusa composto da
Turi Baglieri, Enzo
Bongiovanni e Roberto Mirisola, alla definizione dei confini della
Riserva, coadiuvando
gli uffici regionali.
A comunicare la notizia stato il Sindaco
di Siracusa Giancarlo
Garozzo che ha riferito che lAssessore
Regionale al Territorio
e Ambiente Maurizio

Croce a posto la propria firma sul tanto atteso decreto.


Un enorme grazie va a
tutti coloro che in questi anni si sono spesi
per la Pillrina scritto in un documento
diffuso dal movimento
Sos Siracusa , con
una canzone, con una
lettura, con unopera
teatrale, con una firma, con un flash mob,
con una foto, con una

Trecento in bando
Premiate le scuole
che hanno vinto

Il presidente Garozzo
Fiducia nella magistratura

Inda, truffa: avviso conclusione


indagini per sette persone

un progetto dellex provincia

ombardo Radice e Santa Lucia di Siracusa, Luigi Capuana


di Avola, S. Alessandra di Rosolini, Todaro, Costa e Principe
di Napoli di Augusta, Messina
di Palazzolo Acreide, per la scuola
primaria; Falcone-Borsellino di
Cassibile, Costanzo e Lombardo
Radice di Siracusa, Manzoni di
Priolo Gargallo, Pirandello di Carlentini e De Amicis di Floridia, per
la scuola secondaria di primo grado.
Sono questi gli istituti comprensivi
della provincia di Siracusa vincitori
del premio Trecento in bando vinci
uno scaffale pieno di libri, riservato
alle scuole primarie e secondarie di
secondo grado. 90 gli istituti premia-

Cronaca di Siracusa

cronaca. la Procura ha ipotizzato lassociazione per delinquere

provvedimento adottato dallassessore

La Pillirina
fa parte
della riserva
del Plemmirio

Sicilia 3

ti su tutto il territorio nazionale, scelti da


una speciale commissione, istituita dal
Centro per il libro e la lettura, presieduta da Arnaldo Colasanti e composta
da Flavia Cristiano, Carlo Rubinacci,
Maurizio Caminito, Stefania Bussolari,
Fiorella De Simone e Marzia Miele.
Allinizio del nuovo anno scolastico,
i 90 istituti distribuiti sul tutto il territorio nazionale, riceveranno in premio
300 libri che serviranno da supporto
per le attivit di promozione della lettura programmate allinterno delle singole scuole. Il concorso si inserisce
nellambito del progetto sperimentale In Vitro, promosso da Ministero
dei Beni e delle Attivit culturali e del
Turismo, Centro per il libro e la lettura

e finanziato dalla societ Arcus, allo


scopo di coinvolgere genitori, pediatri, educatori, insegnanti, bibliotecari e
librai, per renderli protagonisti della
filiera del libro. La Provincia Regionale di Siracusa, oggi Libero Consorzio
comunale, uno dei sei Enti protagonisti delliniziativa, insieme alle Province
di Biella, Lecce, Nuoro, Ravenna e la
Regione Umbria. Il protocollo dintesa,
siglato nel 2012 tra lEnte di via Roma
ed il direttore del Cepell, ha quale referente territoriale il dirigente d Clelia
Corsico. 38 gli eventi, gi, realizzati a
Siracusa e provincia presso la biblioteca provinciale Vittorini le biblioteche che aderiscono al sistema bibliotecario regionale gli asili nido.

omelia, con un video,


con un articolo di giornale, con un voto, con
una escursione, con un
convegno, con lindicazione ad un turista,
con la semplice condivisione di un post su
facebook o anche con
una singola parola detta a un amico spiegandone le ragioni, a favore della riserva. Dopo
5 lunghi anni il vincolo
di tutela su tutta l'area
della Maddalena non
avr pi scadenza e
la riserva Capo Murro di Porco e Penisola
Maddalena inizia l'iter per l'inserimento
nell'elenco dei parchi
e riserve della Regione
Sicilia.
La scorsa settimana il
voto favorevole della
commissio regionale
allAmbiente, che ha
rialimentato le speranze degli ambientalisti.
A Palermo la IV Commissione Ambiente e
Territorio si riunita
per votare ed esprimere
il proprio parere sulla
nascente riserva "Capo
Murro di Porco e Penisola Maddalena".
Su convocazione del
Presidente Giampiero
Trizzino la commissione ha espresso parere
favorevole all'istituzione della riserva. E
adesso tutto realt.
R.L.

rriva alla conclusione la nuova inchiesta


sullInda, istituto nazionale del dramma antico
di Siracusa, ritorna alla
ribalta delle che cronache
giudiziarie per uno dei
filoni dinchiesta, che riguarda nel suo complesso
presunti illeciti e irregolarit nella gestione della
Fondazione. Ieri mattina
quando i militari della
Guardia di Finanza di
Siracusa hanno eseguito la
notifica del provvedimento di conclusione delle
indagini preliminari e
informazione di garanzia
nei confronti di tre funzionari dellInda e di quattro
imprenditori siracusani,
che con listituto hanno
avuto stretti contatti nel
recente passato.
Sono stati chiamati a rispondere a vario titolo dei
reati di associazione per
delinquere e di truffa lex
Sovrintendente dellInda,
Fernando Balestra, lex
consigliere delegato Enza
Signorelli e la responsabile operativa Vanessa
Mascitelli. Insieme con
loro sono stati citati Angelo Renato, Renato Renato, Laura Scandurra e
Gianpiero Parrinello tutti
amministratori, di diritto
e di fatto, della societ
Archimedea Srl con sede
a Siracusa.
Le indagini, coordinate
dal Procuratore capo della
Repubblica di Siracusa
Francesco Paolo Giordano e dirette dal Sostituto Procuratore Roberto
Campisi, sono state svolte
e portate a termine dal Nucleo di polizia tributaria.
Gli investigatori hanno
esaminato e approfondito
tutte le spese sostenute
dallIstituto Nazionale
del Dramma Antico, in un

Il palazzo Greco, sede dellInda.

arco temporale compreso


tra gli anni dal 2005 al
2012.
Il capitolo sul quale si
concentrata lattenzione
delle fiamme gialle

stato quello legato alle


somme spese per servizi di
pubblicit e anche allaffidamento degli stessi servizi. Dallinchiesta della
magistratura siracusana

emerso, tra le altre cose,


che i contratti sarebbero
stati conclusi attraverso
licitazioni private a favore
di societ riconducibili a
parenti quando non coniu-

gi di funzionari dellIstituto
nazionale del dramma
antico.
Entrando nello specifico,
dalle indagini risultato
che, negli anni dal 2009 al
2012, sarebbero stati affidati lavori relativi alla pubblicit per circa 500 mila
euro, poi risultati fittizi, alla
societ Archimedea srl ,
i cui componenti sono in
stretti rapporti di parentela
con il responsabile operativo dellInda.
Loperazione - ha commentato il comandante
provinciale della Guardia di Finanza, Antonino
Spampinato - si attesta in
un segmento operativo nel
quale il Corpo conferma le
sue peculiarit di polizia
economico finanziaria e
si pone come tutore del
bilancio pubblico.
R.L.

Il sostegno arriva dallunione della valle degli iblei

Riparte il servizio dei lavoratori forestali


nei Comuni dellUnione Valle Iblei
Un sostegno ai lavoratori forestali da

parte dei rappresentanti delle amministrazioni dei Comuni dellUnione


Valle degli Iblei che va a buon fine.
Dopo numerosi incontri tra gli Amministratori dellUnione e dei Comuni che ne fanno parte con i Dirigenti regionali finalmente arrivata
la rassicurante notizia da parte del
funzionario dellAzienda Foreste
Demaniali di Siracusa, Dott. Caruso, che da luned 20 luglio tutti i lavoratori riprenderanno regolarmente
il loro servizio. Cos il Presidente
dellUnione dott. Alessandro Caiazzo
ha annunciato lesito positivo di una
serie di concertazioni che da mesi si
sono susseguite e che hanno portato
alla migliore delle soluzioni possibili.
Lo scorso mese di febbraio la stessa
Unione dei Comuni con lallora

Presidente dott. Carb si era fatta


promotrice di unassemblea aperta
in occasione della quale alla presenza degli Amministratori dellUnione,
delle sigle sindacali e dei lavoratori si
era affrontata una tematica che, a livello regionale, rischiava di assumere
toni e proporzioni preoccupanti.
Siamo ovviamente soddisfatti per il
risultato ottenuto ha concluso Caiazzo e abbiamo avuto ancora una
volta possibilit di dimostrare che il
confronto tra le parti produce sempre
contenuti propositivi e risolutivi per
tutte le questioni, anche le pi delicate; tuttavia bisogner proseguire nella
strada della concertazione al fine di
tutelare tutti i lavoratori del comparto
e conseguentemente scongiurare tensioni sociali legate sempre all incertezza del futuro lavorativo.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 18 luglio 2015, sabato

Alla sbarra in contumacia due egiziani e un tunisino

Fatima II
Avviato
in Assise
il processo

In foto, Gianluca Bianca.

Ha preso il via dopo due udien- I familiari del comadante Gianliuca Bianca
ze andate a vuoto, rinviate senza
si sono costituiti parte civile
effettuare alcuna attivit, dinanzi alla Corte dAssise di Siracusa
il processo scaturito dallammutinamento del motopesca Fatima II e dalla scomparsa del
comandante dellimbarcazione,
il siracusano Gianluca Bianca, avvenuti nel luglio 2012. Il
processo si aperto con le eccezioni preliminari e la relazione
del pm Tommaso Pagano, che
ha chiuso il cerchio attorno a tre
marittimi, i due egiziani Hamdy Mohamed Ibrahim Abd El
Moatti di 48 anni, e Mohamed
Rami Elasha di 30, e il tunisino
Abdeljelil Slimane di 42 anni,
che saranno processati in con-

tumacia perch di fatto si sono


resi uccel di bosco subito dopo
lammutinamento.
Nel corso delludienza di ieri
c stata la costituzione di parte
civile da parte dei congiunti del
comandante Bianca con il patrocinio degli avvocati Pucci Piccione, Giuseppe Gurrieri, Graziella Coco, Giuseppe Lipera e
Beniamino DAugusta.
La formulazione del capo dimputazione domicidio in concorso stata avanzata dalla magistratura siracusana il 14 marzo
2013. Le risultanze investigative
hanno indotto il sostituto procu-

ratore Pagano a convincersi che


il comandante Bianca sia stato
ucciso durante le operazioni di
ammutinamento e poi il corpo
fatto sparire. Una tesi non confermata dagli altri tre membri
dellequipaggio, tutti siracusani, che in quei tragici momenti
dellammutinamento si trovavano a bordo del peschereccio, ma
che, a loro dire, sotto la minaccia
delle armi sono stati rinchiusi in
un locale del peschereccio e non
sono quindi in grado di riferire
che cosa realmente fosse accaduto a bordo del Fatima II. I
genitori del comandante Bian-

ca, la moglie, i figli continuano


a chiedere chiarezza su tutta la
vicenda. Si entra nel vivo del
dibattimento alludienza del 16
ottobre prossimo quando saranno sentiti i primi testi citati dalla
pubblica accusa in un processo
che si preannuncia alquanto articolato oltre che carico di interesse per sapere che fine abbia
fatto il comandante del Fatima
II. I familiari di Gianluca Bianca continuano a chiedere verit
e giustizia. Rimangono sospesi,
dubbiosi sul destino riservato
al loro congiunto e chiedono
con forza che tutti coloro che
sappiano qualcosa, lo dicano.
A maggior ragione adesso che
iniziato il processo.

Il provvedimento emesso dalla sezione penale del tribunale di siracusa

Confiscati i beni immobili per 500 mila euro


appartenenti a Salvatore Navanteri
In

attesa che il 18 novembre prossimo sia definita la


sua posizione giudiziaria al
processo scaturito dalloperazione Ciclope, portata
a termine nel settembre del
2013, la Direzione investigativa antimafia di Catania ha
eseguito la confisca dei beni a
carico di Salvatore Navanteri,
presunto esponente del clan
Nardo a Francofonte. Il relativo decreto stato emesso dalla
sezione penale del Tribunale
di Siracusa che ha confermato
quanto sostenuto dagli inquirenti sullaccumulo sospetto
di beni da parte di Navanteri.
Sono stati confiscati beni per
un valore complessivo di 500
mila euro, immobili ubicati
a Francofonte, Vizzini e persino a Teglio in provincia di
Sondrio.
La proposta di sequestro era
stata inoltrata dal Direttore della Dia, su indagini e
accertamenti patrimoniali

In foto, Salvatore Navanteri.

svolti dal Centro Operativo


di Catania, che ha acceetato
lincongruenza tra i beni in
possesso i redditi leciti dichiarati dal Navanteri. I riflettori
degli investigatori si sono
concentrati negli ultimi anni
su Navanteri, il quale aveva
approfittato dellarresto nel

2012 di Michele DAvola per


tentare la scalata alla reggenza
del clan. Ma il suo disegno
stato intercettato in carcere dal
presunto boss che ne aveva
ordinato la soppressione. L8
agosto 2013, per, lagguato, a
Francofonte, contro Salvatore
Navanteri fallito. I tre colpi

Sicilia 5

18 luglio 2015, sabato

di fucile calibro 12 raggiungono


lindagato allocchio. Il tentato
omicidio lulteriore prova
secondo gli inquirenti di una
spaccatura allinterno del clan
Navanteri, culminata anche
con diversi omicidi e un caso di
lupara bianca. La consorteria
mafiosa, legata storicamente a
Cosa Nostra catanese, era ben
organizzata con una struttura
verticistica che secondo quanto
ricostruito dagli inquirenti aveva
a capo Navanteri, Vaina e Alfieri quali luogo tenenti mentre
Centocingue era il gestore della
cassa comune che si avvaleva
della collaborazione di Nazionale e Ponte, quest'ultimo uomo
di fiducia della famiglia. Aveva
un ruolo anche organizzativo la
moglie di Navanteri, Luisa Regazzioli, che non solo conosceva
le attivit interne del clan ma
ne sarebbe stata la protagonista
nella pianificazione delle azioni
criminali.
R.L.

Cronaca di Siracusa

cronaca. era accusato del duplice omicidio dei catanesi

Una

pena choccante
quanto severissima quella emessa a conclusione del processo in Corte
dAssise. Salvatore Salamone, il ristoratore lentinese, processato per il
duplice omicidio ai danni
dei catanesi Domenico
Bertollo e Gaetano Trovato, in un agguato avvenuto la notte tra il 20 e il
21 dicembre 2011 e i cadaveri rinvenuti allinterno di unautovettura che
fu poi data alle fiamme
nelle campagne tra Lentini e Scordia, non ha avuto scampo e il verdetto
stato a lui sfavorevole.
La Corte dAssise di
Siracusa (presidente Maria Concetta Spanto, a
latere Stefania Scarlata)
ha emesso sentenza di
condanna allergastolo a
carico dellimputato, accogliendo appieno le richieste del pm Marco Bisogni, il quale, nel corso
della requisitoria, aveva
insistito perch prevalesse la tesi dellomicidio
premeditato e per futili
motivi. Salamone stato
anche condannato a tre
mesi disolamento diurno, allinterdizione per-

Ergastolo
per il ristoratore
Salamone

In foto, Salvatore Salamone.

petua dai pubblici uffici,


alla decadenza della potest genitoriale. Espiata la pena, dovr ancora
scontare un periodo di
libert vigilata non inferiore a tre anni. Lo stesso

E stato sentito ieri mattina in videoconferenza il collaboratore di Giustizia Massimo


Stupore al processo a carico di sedici persone coinvolte a vario titolo nelloperazione antimafia denominata Terra bruciata
2, scaturito dallinchiesta della direzione
investigativa antimafia di Catania su estorsioni ai danni di commercianti e imprenditori consumate e tentate tra il 2005 e il 2006
nel capoluogo. Dinanzi al tribunale penale
di Siracusa in composizione collegiale, Stupore ha confermato le accuse relativamente
ai casi di estorsione contestati a vario titolo
a buona parte degli imputati. I riflettori sono
stati accesi sui siracusani Cristian Bianchini, Fabio Cortese, Francesco Fiorentino,
Giuseppe Guarino, Andrea Lauretta, Elio
Lavore, Sebastiano Micieli, Salvatore Musco Fontana, Giovanni Poliseno, Vincenzo

imputato stato anche


condannato al risarcimento dei danni in favore
delle parti civili costituite
da liquidarsi in separata
sede e al pagamento di
una provvisionale di 15

mila euro per ogni parte


civile. La Corte dAssise
ha disposto anche la trasmissione degli atti alla
Procura di Siracusa perch indaghi tre persone
Adelfio De Luca, Adria-

no Gnagni e Giuseppe La
Rocca ipotizzando a loro
carico il reato di falsa testimonianza.
Con la condanna in primo grado di Salamone al
carcere a vita, si conclude un lungo e articolato
processo scaturito dal
ritrovamento dei cadaveri degli artigiani catanesi Bertollo e Trovato,
scomparsi da casa il 20
dicembre di quattro anni
fa. A eseguire le indagini
furono gli investigatori
della squadra mobile della Questura di Siracusa,
che risalirono al Salamone che avrebbe ucciso le
due vittime per un debito di circa 20 mila euro
nei confronti di Bertollo. Questultimo aveva
eseguito alcuni lavori di
carpenteria metallica al
locale pubblico gestito
dallimputato senza avere
ricevuto il compenso pattuito. Lanalisi del luogo
fece capire agli inquirenti che i due erano stati
freddati a colpi darma
da fuoco e poi i cadaveri
dati alle fiamme dentro la
vettura nelle campagne
del Lentinese.
R.L.

processo per loperazione Terra bruciata 2

Il pentito Stupore conferma


le accuse di estorsione
Quadarella, Orazio Scarso, Domenico Curcio, Piero Monaco, Umberto Piantini, Davide
DIgnoti, e Corrado Greco. A rappresentare la
pubblica accusa il pm della Dda di Catania
Andrea Ursino. Linchiesta stata denominata
Terra bruciata 2 in prosecuzione del primo
troncone risalente al novembre del 2007 quando furono azzerati vertice e gregari dellorganizzazione malavitosa Bottaro-Attanasio.
Nuova udienza fissata per iol 5 novembre
prossimo.

vittima una coppia di anziani siracusani

Appena 50 euro
il bottino
della rapina

Come riportato ieri, un poliziotto libero dal

servizio ha acciuffato un rapinatore. Una coppia di anziani stava armeggiando allo sportello
bancomat di Banca Intesa San Paolo. Non si
erano accorti della presenza alle loro spalle di

un uomo che aveva architettato di attendere che


i due riscuotessero il contante per potersene
appropriare. Una volta completata loperazione, il rapinatore ha affrontato la coppia di
malcapitati aggredendoli. Nei pressi, per,
si trovava un poliziotto il quale, pur essendo
libero dal servizio, e avendo intuito che i due
anziani si trovassero in difficolt, intervenuto,
bloccando il malvivente. Le manette sono scattate nei confronti di Federico Fayer di 31 anni
residente in Siracusa che, armato di coltello,
si era fatto consegnare 50 euro dalluomo che
aveva prelevato da uno sportello bancomat. Il
presunto rapinatore stato condotto in carcere.

societ 6

Sicilia 18 luglio 2015, sabato

18 luglio 2015, sabato

lo Sportello Unico per le Attivit Produttive

10:30 presso i locali


camerali di via Duca
degli Abruzzi 4. Canicattini Bagni e Sortino,
cos come Siracusa,

pertanto, usufruiranno
del supporto organizzativo e tecnologico
della Camera di Commercio per il funziona-

mento degli sportelli


SUAP per la gestione
telematica del procedimento per il rilascio
alle imprese di concessioni e autorizzazioni,
concertando, altres,
l'operativit degli Enti
terzi chiamati a rilasciarli, come possono
essere, tra gli altri,
Asp, Arpa, o Vigili del
Fuoco e Soprintendenza. Un servizio ed un
interlocutore unico,
dunque, che nasce
dalla sinergia tra Enti,
e che pone la provincia
di Siracusa allavanguardia per la facilita-

zione burocratica e le
agevolazione a favore
delle categorie imprenditoriali, per consentire
agli imprenditori e ai
loro professionisti di
interagire in maniera
diretta con linterlocutore pubblico attraverso un sistema in grado
di assicurare visibilit e tracciabilit del
procedimento. Dopo
Siracusa, Canicattini
Bagni e Sortino, altri
Comuni hanno gi
annunciato di voler
sottoscrivere il protocollo con la Camera di
Commercio.

assicurata lapertura pomeridiana il mercoled ed il venerd, dalle 15 alle 17

Asp8, riattivazione del servizio Cup a Priolo


Ieri

mattina, lassessore del comune di


Priolo, Santo Gozzo, su delega del sindaco,
ha incontrato il direttore generale dellAsp,
Salvatore Brugaletta, per avere garanzie
circa la funzionalit del Cup (lo sportello
unico per la prenotazione delle visite), che,
attualmente, paralizzato a causa delle ferie
estive del personale addetto.
Dall'incontro sono emersi segnali positiv,:
da subito, infatti, lAsp assicurer lapertura
pomeridiana il mercoled ed il venerd, dalle 15 alle 17. Gozzo ha chiesto lestensione
dellapertura anche al luned e Brugaletta
si detto possibilista, in quanto tenter di
venire incontro, in tempi brevi, anche a questa esigenza. Cos, con la riattivazione del
servizio Priolo potr far fronte alle richieste
dei suoi cittadini e garantire anche luten-

za che viene dalla vicina Augusta. Ho fatto


anche notare al direttore generale che, spesso,
lo sportello viene chiuso nonostante la gente
sia in fila da ore sottolinea lassessore Gozzo ma mi stato assicurato che questo non
accadr pi. In futuro allorario di chiusura si
bloccher la fila non accettando altri utenti,
ma completando le prenotazioni per tutte le
persone in attesa. Se, in questo modo, il personale operar anche oltre il proprio orario di
lavoro, avr, comunque, riconosciuto lo straordinario.
Il clima di collaborazione che abbiamo instaurato con lAsp ci consente di affrontare
con serenit tutti i problemi aggiunge il sindaco, Antonello Rizza dando tempestivamente conto ai cittadini delle loro richieste ed
ottimizzando i servizi.

A giorni nuovi incontri con la deputazione regionale

Sospensione chiusura Centri


per limpiego nei Comuni
dellUnione Valle degli Iblei

Sospesa la chiusura dei centri per limpiego. Il provvedimento che avrebbe interessato 16 comuni della provincia di Siracusa
e ben 6 su 7 dei Comuni dellUnione,
stato sospeso. Il problema non stato ancora del tutto risolto a dichiarato il presi-

dente dellUnione, dott. Alessandro Caiazzo


ma certamente anche la sospensione della
chiusura dei centri in questo momento un
importante risultato.
Stiamo lavorando ha detto ancora il presidente Caiazzo - per ottenere una organizzazione del servizio che non crei ulteriori
disagi a categorie di popolazione (giovani e
precari) che vivono gi per altri versi situazioni di difficolt. A giorni nuovi incontri
con la deputazione regionale della provincia
di Siracusa e con le organizzazioni sindacali
di categoria per individuare soluzioni alternative e realmente percorribili.

In foto, Alessandro Caiazzo.

Cronaca di Siracusa

Presentato
il secondo
evento legato al progetto
il gusto della
luce, expo e
territori, che
prende il via
questa sera
alle ore 18
in Ortigia

Gestione Suap, Canicattini


e Sortino firmano protocollo
con Camera di Commercio
nche i Comuni di
Canicattini Bagni e
Sortino firmano il protocollo dintesa con la
Camera di Commercio di Siracusa per la
gestione del SUAP, lo
Sportello Unico per le
Attivit Produttive, gi
sottoscritto dal Comune di Siracusa.
La firma del protocollo
da parte dei Sindaci, Paolo Amenta ed
Enzo Buccheri, con il
Presidente della Camera della Commercio,
Ivanhoe Lo Bello, avverr questa mattinaLuglio 2015 alle ore

Sicilia 7

A fianco, la presentazione del secondo step


del progetto. Sotto,
larchitetto Lipari.

Quellorto giardino
per capire lArthemision
Ha

avuto luogo ieri


mattina nella sala
stampa Archimede
la conferenza stampa
di introduzione al secondo evento legato
al progetto Il Gusto
della Luce Expo e
Territori, organizzato
dall'Area Marina Protetta del Plemmirio in
sinergia con il Comune
di Siracusa e promosso
del Ministero dell'Ambiente.
A presentare l'installazione
interattiva
Sainthorto, che verr
inaugurata questa sera
alle ore 19 nei giardini
dell'Artemision di Palazzo Vermexio, sono
stati il presidente e il
direttore dellArea Marina Protetta del Plemmirio, rispettivamente
Sebastiano Romano e
Rosalba Rizza, il vicesindaco e assessore alla
Cultura del Comune
di Siracusa, Francesco
Italia, l'assessore alle
Attivit Produttive, Teresa Gasbarro, mentre
l'architetto Francesco
Lipari si avvalso di
un video per illustrare
i contenuti dell iniziativa. Presenti anche il
compositore Vincenzo
Core e la Coldiretti in
qualit di partner tecnico del progetto.
Lassessore Gasbarro,
in apertura, ha rilevato
che il progetto innovativo coniuga la parte tecnologica allarte

Sainthorto un progetto interattivo recentemente


esposto al Moma di New York
e alla natura. E un
orto vivo ha detto,
rammentando tra laltro anche la recente
esperienza degli Orti
Urbani a cura dellamministrazione comunale che si muove attraverso la tecnologia.
Il presidente dellAmp
del Plemmirio Romano
ha sottolineato che loasi marina siracusana,
insieme alle Cinque
Terre, lunica Amp ad
essere stata coinvolta
nel progetto Expo e
Territori a cui partecipano anche 16 parchi
terrestri. Un grande
onore ha rilevato

che ci ha visti subito al


lavoro per organizzare
un progetto allaltezza
del nostro territorio e
che ha trovato la pronta
sinergia dellamministrazione comunale.
La direttrice dellAmp
Rizza, dal canto suo,
ha posto laccento sullo
stretto rapporto esistente tra la ricchezza della
biodiversit del mare e
la qualit del cibo, due
eccellenze del nostro
territorio che le iniziative in itinere correlate
al Gusto della Luce
puntano a celebrare attraverso varie esperienze in grado di coinvolgere tutti i sensi.
Di seguito, lillustrazione del progetto a
cura
dellarchitetto
Francesco Lipari
Sainthorto ha spiegato - il progetto di
un orto-giardino interattivo recentemente
esposto al Moma di
New York che, grazie
ad Arduino e ad una
buona dose di creativit, dialoga con lambiente producendo un
paesaggio sonoro dove
la melodia cambia al
mutare dei parametri
ambientali e metereologici. Sainthorto - il
cui schema originario
stato concepito e presentato per la prima

volta alla Maker Faire


Rome 2013 (da Francesco Lipari, Vanessa Todaro e Federico Giacomarra ndr) - uno spazio
energico caratterizzato
da una successione di
triangolazioni piene e
vuote che si susseguono secondo un percorso
con funzioni didattiche e
socio-ricreative.
Alle vasche triangolari si alternano spazi per
la coltivazione, arpe
sonore, sedute per il ristoro e unilluminazione interattiva. Unisola
esperienziale che attiva i
sensi per il benessere di
persone e piante. Questo
Sainthorto, progetto di
un team interdisciplinare che vuole inaugurare
un nuovo modo di concepire il verde e gli orti
urbani nei quali incontrare architettura, tecnologia, cultura, musica e
natura.
Le conclusioni, affidate
al vicesindaco Italia, il
quale ha voluto rammentare la particolare bellezza e suggestione della
location delliniziativa: i
giardini dellArtemision
nel cuore del palazzo
municipale. Lorto interattivo ha concluso
un progetto che ben
rappresenta la proiezione verso il futuro della
nostra citt.

Le eccellenze
del Raee
raccontate
dallAnce
Ultima giornata di lavori

ieri a Johannesburg, nella


tappa sudafricana di Ewit
(e-waste implementation
toolkit), il progetto di
cooperazione tra Europa e
Africa, finanziato dallUnione Europea e dedicato alla
gestione dei Raee, i Rifiuti
da apparecchiature elettriche
ed elettroniche.
In rappresentanza dellItalia era presente Filippo
Bernocchi, presidente di
Ancitel Energia & Ambiente
e delegato ANCI Energia &
Rifiuti, che ha focalizzato il
suo intervento sui concetti di
economia circolare e sullestenzione della responsabilit del produttore in materia
di smaltimento dei rifiuti,
e di come questa sia stata
declinata e implementata nel
nostro Paese.
Come esempi di best practices italiane da esportare in
territorio sudafricano il delegato ANCI ha raccontato i
successi ottenuti da Reggio
Emilia e Siracusa, due citt
molto diverse tra loro ma
che hanno saputo invenstire
nel migliore dei modi sulla
raccolta, la comunicazione
e leducazione in materia di
Raee:
I risultati virtuosi di queste
due citt nello smaltimento
di rifiuti elettrici ed elettronici rappresentano un
grande motivo di orgoglio
per il nostro Paese commenta Bernocchi Sono
testimonianze dell'efficienza
delle amministrazioni locali
italiane e delle aziende che
gestiscono il ciclo urbano
dei rifiuti valorizzando la
sinergia esistente tra gli amministratori locali e lANCI,
che rimane un fondamentale punto di riferimento.
Siamo qui a Johannesburg
conclude Bernocchi per
condividere con un Paese in
una fase di grande sviluppo
economico e culturale la
nostra esperienza, le nostre
competenze e per far capire
la necessit di investire
nellinformazione riguardo
allo smaltimento dei Raee.
Ed stato proprio il tema
dellinformazione il focus
dellultima parte dellintervento del presidente di Ancitel Energia & Ambiente, con
lillustrazione del progetto
Raee Scuola.

SOCIET 8
I sindaci dei Comuni della provincia
di Siracusa hanno
rispettivamente sottoscritto
stamane
con lAzienda sanitaria provinciale di
Siracusa laccordo di
collaborazione per lo
sviluppo della Rete
civica della Salute,
istituita in Sicilia
dallAssessorato regionale attraverso le
Aziende sanitarie e di
concerto con i Comitati consultivi aziendali.
La Rete civica della
salute uno strumento informatizzato per
linterscambio di informazioni tra operatori sanitari, pazienti,
istituzioni e cittadini,
per il miglioramento
complessivo del sistema sanitario regionale.
Allincontro
con
sindaci,
assessori,
rappresentanti delle
Amministrazioni comunali, presieduto
dal direttore generale
dellAsp di Siracusa
Salvatore
Brugaletta, hanno partecipato il presidente
della conferenza dei
Comitati consultivi
delle Aziende sanitarie Pieremilio Vasta, il presidente del
Comitato consultivo
dellAsp di Siracusa
Pierfrancesco Rizza e
la referente della Rete
civica della salute per
lAsp di Siracusa Lavinia Lo Curzio.
Con listituzione
della Rete - ha detto
il direttore generale
Salvatore Brugaletta
cambia la musicalit nei rapporti tra
il cittadino e il sistema sanitario con uno
scambio diretto di
informazioni sia in
entrata che in uscita.
La sensibilit riscontrata nei sindaci conferma limportanza
di rendere operativo
un nuovo modo di
comunicare con un
percorso che avvicina ancora di pi alla
Istituzione il cittadino con i suoi bisogni
di salute.
Nel riordino sanitario il cittadino deve
trovarsi sempre pi al
centro del sistema e
per il raggiungimento di tale obiettivo
occorrono progetti e

Sicilia 18 LUGLIO 2015, SABATO

18 luglio 2015, sabato

La Rete civica
della salute
uno strumento
informatizzato
per linterscambio di
informazioni tra
operatori sanitari, pazienti,
istituzioni e
cittadini, per il
miglioramento
complessivo del
sistema sanitario regionale

I sindaci di Siracusa aderiscono


alla rete civica della salute
Istituita in Sicilia dallAssessorato regionale attraverso le Aziende
sanitarie e di concerto con i Comitati consultivi aziendali
azioni concrete ha
detto il presidente
della Conferenza dei
Comitati consultivi
Pieremilio Vasta .
La costituzione della
Rete civica della salute rappresenta una
importante azione di
comunicazione con
i cittadini mentre gli
enti locali diventano
protagonisti nellindividuazione nelle
proprie realt di cittadini di buona volont secondo la logica che partecipare
pi efficace che lamentarsi. Il cambiamento vero si ottiene
con il coinvolgimento diretto ed in prima
persona dei cittadini. A sottolineare
il ruolo importante
delle associazioni di
volontariato stato il presidente del
Comitato consultivo
Pierfrancesco Rizza:
Il Comitato consultivo ha detto rappresenta tutte le
associazioni presenti
nel territorio racchiuse in un unico contenitore che costituisce
lanello di congiunzione tra il territorio

e lAzienda sanitaria.
E da questa considerazione deriva che i
Comitati consultivi
rappresentano linterlocutore utile per
supportare il processo di riqualificazione
dei servizi considerando il punto di vista dei cittadini come
preziosa risorsa.
Ad illustrare la Rete,
le finalit e le mo-

dalit di adesione
stata la referente per
lAsp di Siracusa
Lavinia Lo Curzio:
Le azioni messe
in campo per limplementazione della
Rete da parte dellAsp di Siracusa, che
ha aderito con atto
deliberativo lo scorso novembre, hanno
gi visto listituzione del Team work

per lo sviluppo delle


attivit della Rete
e la sottoscrizione
delle prime partecipazioni degli Ordini
professionali degli
Assistenti sociali, dei
medici, degli Odontoiatri e del Collegio
Ipasvi degli infermieri professionali.
Per lo sviluppo della
Rete stata prevista
la stipula di accordi

di collaborazione con
partners istituzionali
quali Comuni, Uffici
scolastici territoriali,
Universit, Anci Sicilia, Cefpas, Ordini
professionali sanitari e sociali, Centri
Servizi volontariato,
Protezione
civile,
Seus 118 per collaborare alla individuazione, attraverso
avvisi, manifestazioni pubbliche e campagne pubblicitarie,
dei componenti la
Rete,
denominati
Riferimenti civici
della Salute, cittadini rappresentativi
delle varie realt e
contesti della societ
civile che potranno
aderire volontariamente registrandosi
nel portale appositamente istituito www.
retecivicasalute.it al
quale si pu anche
accedere dalla home
page del sito internet
dellAsp di Siracusa
www.asp.sr.it.
Informazioni possono
essere richieste alla
segretaria del Comitato consultivo Giuseppina Salvo al n.
0931 484329. Ogni
Riferimento civico,
per ottenere laccreditamento, dovr
inserire nel portale 50 nominativi di
suoi conoscenti, che
confermeranno
la
partecipazione, con
i rispettivi indirizzi mail, che saranno
cosiddetti cittadini
informati. E gi
iniziato il reclutamento in Sicilia di
duemila Riferimenti
Civici con lobiettivo
di raggiungere entro
il 2015 i primi centomila Cittadini organicamente informati.
Tutti gli interscambi
tra i riferimenti civici
e il sistema sanitario
e viceversa avverranno esclusivamente
via mail e avranno
lobiettivo di favorire
un approccio globale
di promozione della
salute, migliorando
ladesione ed una
maggiore consapevolezza nel cittadino
di quali e quanti servizi sono disponibili
sul territorio, per raccogliere una domanda di salute in modo
pi differenziato ed
efficace.

Da

oggi fino
al 26 luglio la
Polizia di Stato
sar presente
alla 45esima
edizione
del
Giffoni
Film
Festival. Alla
nota kermesse
cinematografica verranno
presentate attivit e iniziative delle varie
specialit
della Polizia.
Il mensile Poliziamoderna,
rivista ufficiale
della
Polizia
di Stato, terr
a
battesimo
una redazione
di fotoreporter
junior, composta dai ragazzi
della categoria
Masterclass
Giffoni, presso
il Truck Giffoni
Educational@
Village.
La mini-redazione
seguir da vicino
l'attivit e gli
eventi
delle
Specialit della Polizia di
Stato (Postale,
Ferroviaria e
Stradale) presenti con le
loro iniziative
al Festival, intervister cantanti e attori
e, in costante
contatto
con
la Redazione
di Poliziamo-

Sicilia 9

Alla nota
kermesse
cinematografica
verranno
presentate attivit
e iniziative
delle varie
specialit
della
Polizia
In foto, le varie attivit sul territorio della
Polizia di Stato.

La Polizia di Stato
presente alla 45 edizione
Giffoni film festival
derna, pubblicher
online
sul sito www.
poliziadistato.it
reportage giornalieri,
foto e video legati dal fil rouge sicurezza e
legalit.
Gli uomini della Polizia ferroviaria, attraverso i filmati
realizzati dagli

studenti, rimanendo in tema


rispetto
allo
slogan
della
manifestazione carpe diemcogli
lattimo
dispenseranno consigli ai
pi giovani sul
come agire in
sicurezza
in

stazione o sui
treni.
La
Polizia
stradale sar
presente con
il
Pulmann
azzurro, progetto di informazione e
sensibilizzazione dei pi
giovani
sul-

le
tematiche
della sicurezza
stradale.
Gruppi di ragazzi potranno, infatti, assistere a vere
e proprie lezioni sulla sicurezza stradale
supportate da
video tutorial.

societ

Liniziativa ha
lo scopo di
far avvicinare
i
giovanissimi al rispetto
delle
regole
della
strada,
con particolar
e
riferimento
ai rischi derivanti dallalterazione psicofisica prodotta
dallassunzione di alcool e
droga. Infine,
durante tutto il
periodo della
manifestazione, sar presente il noto
truck della progetto Una vita
da social.
Il camion protagonista della campagna
educativa itinerante della
Polizia postale
sulla sensibilizzazione
e
prevenzione
sui rischi dei
social network
che questanno ha preso
avvio da piazza del Quirinale in Roma
alla presenza
del Presidente
della Repubblica e ha raggiunto 53 citt
coinvolgendo
oltre 400mila
studenti.

SPECIALE 10

Sicilia 18 luglio 2015, sabato

18 luglio 2015, sabato

domani Alle 16,58, ora della strage, il tradizionale minuto di silenzio

Il Presidente Mattarella
per il 23 anniversario
della strage di via DAmelio

Una pagina triste

della nosra regione e del Paese,


ricorre domani il
23 anniversario dallattentato
di via DAmelio,
dove unautobomba carica di tritolo
ha fatto strage
del giudice Paolo Borsellino e
dei suoi agenti di
scorta Emanuela
Loi, Agostino Catalano, Vincenzo
Li Muli, Walter
Eddie Cosina e
Claudio Traina,
fitto il programma
di appuntamenti
previsti a Palermo
in loro memoria. A
ricordarli sar anche il presidente
della Repubblica, Sergio Mattarella. Si inizia
questa sera, alle
21, alla biblioteca
comunale di Casa
Professa, con liniziativa Legami
di memoria, promossa dallArci,
dove interverr,
tra gli altri, il magistrato Nino Di
Matteo. Ieri si
svolta alle 17, linaugurazione della Casa di Paolo
in via Vetriera,
dove sorger una
scuola di informatica pensata
per i giovani del
quartiere Kalsa.
Nellimmobile vissero Giovanni Falcone e Borsellino.
Allinaugurazione
erano presenti,
oltre a Salvatore
e Rita Borsellino, il
sindaco di Napoli,
Luigi De Magistris, e quello di
Messina, Renato

Accorinti. Sempre
ieri sera, alle 19,
nel campo della
Magione, partita
di calcetto orga-

nizzata dal movimento Agende


rosse e dal sindacato di polizia
Siap alla quale ha

partecipato anche
Manfredi Borsellino. Questa mattina alle 10.30
al reparto della

squadra mobile di
Palermo gli agenti
del Siap hanno
organizzato un
momento di me-

Domenica 19 luglio: Week End della Legalit


per ricordare Borsellino e i ragazzi della scorta
Il Centro culturale polivalente
Cambio Rotta di Altavilla Milicia, C.da Due Torri, organizza
il Week End della Legalit in
occasione del 23 anniversario
della Strage di Via D'Amelio in
cui persero la vita il giudice Paolo
Borsellino e gli agenti della sua
scorta.
Per rafforzare il valore simbolico
del riutilizzo dei beni confiscati
alla mafia, come principale risposta della societ civile alla cultura
mafiosa, il Cambio Rotta propone per questa mattina una degustazione dei prodotti di Libera
Terra.
Domenica19 luglio, invece, si
svolger il workshop Il valore
della cultura e della bellezza nel

pensiero di Paolo Borsellino.


Allincontro interverranno: Tot Costantino, direttore del Master Sviluppo e Legalit dellUniversit di
Palermo; Rosa La Plena, esperta
nella Gestione dei beni confiscati
alla mafia; Giada Li Calzi, direttore
Fondazione Legalit; Giovanna
Di Girolamo, vice presidente del
Consorzio Ulisse; Filippo Parrino,
presidente Legacoop Palermo;
Pino Ortolano, vice presidente Legacoop Sicilia. Moderer il dibattito Davide Ganci, presidente del
Consorzio Ulisse.
A seguire lo scrittore Marco Pomar legger brani tratti da opere di
letteratura e filosofia sul concetto
di "bellezza", con intermezzi musicali.

moria insieme ai
giovani di diverse associazioni
come Scorta civica, Agende rosse,
Antimafia 2000,
Libera Lombardia.
Nel pomeriggio,
nellaula magna
della corte dAppello di Palermo,
la cerimonia di
commemorazione alla presenza
del Capo dello
Stato, organizzata dallAnm. Alle
15 ci sar la proiezione di un video,
e, a seguire, i
saluti del presidente dellAnm di
Palermo, Matteo
Frasca e del presidente della corte
di Appello Gioacchino Natoli. Alliniziativa interverranno anche il ministro dellInterno
Angelino Alfano
e il guardasigilli
Andrea Orlando,
seguiti dal procuratore generale di
Palermo, Roberto
Scarpinato, dal
presidente Anm
Rodolfo Sabelli,
dal capo della polizia, Alessandro
Pansa, dal vicepresidente Csm,
Giovanni Legnini. La seconda
sessione, prevista
dopo le 16 e intitolata Leredit
di Paolo Borsellino per i giovani
magistrati sar
moderata dal direttore del Corriere della Sera,
Luciano Fontana,
nel corso della
quale interverranno il procuratore
della Repubblica
di Roma, Giuseppe Pignatone, i
componenti del
Csm Claudio Galoppi, Aldo Morgigni, Piergiorgio
Morosini e Luca
Palamara, e il
presidente della
scuola superiore
di magistratura,
Valerio Onida.
Nella stessa giornata, il programma di iniziative

organizzate dal
centro studi Paolo Borsellino
in collaborazione con il Miur si
alterner invece
tra musica, teatro
e testimonianza
alla presenza del
presidente della
Repubblica Mattarella che dagli
Scout ricever in
via DAmelio, alle
18.45, la carta
del coraggio.
Contemporaneamente, sabato, il
movimento Agende rosse e Scorta
civica hanno organizzato per le
17 un raduno al
palazzo di giustizia da dove partir
il corteo diretto a
Villa Trabia. Qui,
alle 20, lassociazione culturale
Falcone e Borsellino presenter liniziativa: Il
patto. Dal doppio
Stato al sistema
criminale integrato, con il pm di
Roma, Luca Tescaroli, il magistrato di Reggio
Calabria, Giuseppe Lombardo,
Antonio Ingroia,
Salvatore Borsellino e i giornalisti
Saverio Lodato,
Nicola Biondo e
Giorgio Bongiovanni. Alle 22, la
tradizionale veglia
di preghiera in via
DAmelio organizzata dallAgesci.
Domenica 19 luglio, anniversario
della strage, dalle
9 alle 14 i bambini
dellassociazione Zen insieme
coloreranno con
giochi e animazioni via DAmelio,
fino alle testimonianze, alle 16,
dei familiari delle
vittime di mafia.
Alle 16,58, ora
della strage, il tradizionale minuto
di silenzio. Poi,
tra le iniziative in
programma in serata: la biciclettata; alle 19 Le loro
idee camminano

sui nostri pedali.


Infine, alle 21.45,
in via DAmelio,
lo spettacolo Un
sorriso per Paolo
e i suoi angeli
con lesibizione
di tantissimi artisti
tra cui Ficarra e
Picone, Ernesto
Maria Ponte, Paride Benassai e
Salvo Piparo. Tutte gli eventi di domenica 19 luglio
si svolgeranno in
Via DAmelio.
Infine luned 20
luglio alle ore 8.30
partir da via DAmelio il corteo per
lacchianata a
Monte Pellegrino
che concluder
la quattro giorni di
commemorazione della strage in
cui persero la vita
Paolo Borsellino e
i membri della sua
scorta.

Sicilia 11

speciale

A Siracusa domani un corteo commemorativo


da piazza della Repubblica al Tempio di Apollo
In occasione del 23 anniversario dalla strage di Via DAmelio
dove persero la vita il giudice
Paolo Borsellino e gli agenti di
scorta Claudio Traina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Agostino Catalano e Walter Eddie
Cosina,
il Coordinamento di Libera
Siracusa organizza, in collaborazione con Radio 100 Passi
e cittadini sensibili, un Corteo commemorativo domenica
19 Luglio 2015 con partenza
alle ore 18:00 da Piazza della
Repubblica a Siracusa sino al
Tempio di Apollo in Largo XXV
Luglio.
In un momento di forte dibattito
sullantimafia di professione
o di facciata la presenza forte
della societ civile e delle istituzioni rafforza quellimpegno
di legalit per la quale in tanti
hanno dato la propria vita.

Lassociazione Cento Passi ricorda


la Strage di Via DAmelio con il film La Trattiva
La Strage di
Via DAmelio
quellattentato di stampo terroristicomafioso avvenuto in Italia il
19 luglio 1992,
in via Mariano
dAmelio a Palermo, nel quale
persero la vita
il magistrato
italiano Paolo Borsellino e
i suoi cinque
agenti di scorta
Agostino Catalano, Emanuela
Loi, Vincenzo
Li Muli, Walter
Eddie Cosina e
Claudio Traina.
LAssociazione Culturale
100 Passi,
comunica che
il prossimo 19
giugno 2015,
in occasione
dellanniversario del tragico
accadimento,
verr proiettato
il film documen-

tario La Trattativa, un film di


Sabina Guzzanti
che, tra messa
in scena teatrale e documentario, racconta dei
presunti rapporti
intrattenuti tra le
istituzioni e i capi

di Cosa Nostra.
La sceneggiatura
e le battute che
gli attori recitano
sono verbali di
processi e interrogatori.
Al film della Guzzanti si intervallano momenti co-

mici in un meccanismo narattivo che malgrado


la sua particolare
interpretazione
rievoca un periodo intenso vissuto nella nostra
Sicilia e in Italia.
Il film avr ini-

zio, alle ore 21,


presso LAntico Mercato in
via Trento 5 a
Siracusa.
LIngresso
gratuito e la
cittadinanza
invitata a partecipare.

attualit 12

18 luglio 2015, sabato

Sicilia 18 luglio 2015, sabato

LOSSERVATORIO

Nellinerzia della politica nazionale, regionale, locale

LEuropa tedesca vieta le vongole


lunghe meno di 25 millimetri

Obiettivo (non dichiarato): distruggere le specificit territoriali

di Salvatore Maiorca

ra lEuropa tedesca
colpisce anche le vongole: non si possono
prendere se sono di
lunghezza inferiore a 25
millimetri. E la nostra
politica tace. Stavolta
tutta la politica: locale,
regionale, nazionale; a
cominciare dal governo
Rambo che obbedisce
ai tedeschi nel nome
dellEuropa.
Dopo il vino con zucchero e polverine, le
quote latte, i formaggi
con il latte in polvere,
il divieto della pajata
e dell'ossobuco alla
finanziera piemontese,
le obiezioni sulla pizza
cotta nel forno a legna,
ora lEuropa tedesca
cimpone anche il divieto delle vongole di
lunghezza inferiore a
25 millimetri. Il che
potrebbe anche passare
per le vongole allevate.
Ma per quelle pescate
come si fa?
La pajata (piatto tipico
romano: rigatoni con un

sugo di pomodoro e interiora di vitello) stata


riammessa laltro ieri,
dopo anni di divieto.

vongole. Per una vongola sotto misura, anche


una sola, scatta un'ammenda di 4mila euro. E

Se in un piatto servito
in trattoria viene trovato questo mollusco
bivalve sotto misura

Neoprotezionismo tedesco a tutela della mancanza


di peculiarit della gastronomia germanica, storicamente
importata un po dallAustria e un po dallUngheria
Ora si vuol distruggere
il mercato delle nostre

questo vale anche per i


ristoranti e le pescherie.

scatta l'ammenda per il


ristoratore, il commer-

ciante e il pescatore. E
c' pure una denuncia
penale per danneggiamento ambientale di
bene demaniale.
Ormai lobiettivo
chiaro: la Germania,
servendosi dellEuropa, vuole abbattere
tutte le specificit territoriali ed eliminare
la concorrenza che
potrebbe impensierire i
suoi produttori. A tutto
danno della qualit e
del gusto per i consumatori, del lavoro e del
reddito per produttori
e lavoratori nostrani.
Soprattutto nel settore
alimentare. In pratica
neoprotezionismo tedesco attraverso lEuropa.
La Germania non ha
infatti una propria tradizione in cucina e a
tavola: la cucina tedesca
un miscuglio dimportazione austriaca e
ungherese. E mal sopporta la concorrenza di
un Paese come lItalia
che invece in questo
settore va forte. Almeno
in questo settore.

regione Dopo lautosospensione del presidente della Regione


Non

c pace per la
legge regionale sugli
appalti appena approvata. Che ora, dopo il
terremoto CrocettaTutino, rischia il blocco. Come tutti gli altri
impegni regionali.
E il palazzolese Riccardo Messina, della
giunta regionale Aniem (Associazione nazionale imprese edili
medio-piccole) lancia
un appello ai deputati
regionali:
lautosospensione del presidente della Regione
non blocchi lapplicazione della nuova legge sugli appalti.
La legge stata approvata dallAssemblea
regionale lo scorso
giorno 7. E per la sua
applicazione sta per
essere emanata la circolare esplicativa. Un
eventuale blocco delle

Si scongiuri il blocco della nuova


legge regionale per gli appalti

Appello del palazzolese Riccardo Messina ai parlamentari

attivit regionali potrebbe bloccare anche


la emanazione di questa circolare. E quindi
bloccare lapplicazione della legge. A tutto
vantaggio di chi con
la vecchia normativa
ha fatto (e fa) affari di
dubbia natura.
Crocetta si autosospeso,
affidando
la reggenza a Baldo
Gucciardi, ex capogruppo del Pd allArs,
nominato
assessore
alla Sanit per sostituire la dimissionaria
Lucia Borsellino. E ha
motivato la decisione
con la pubblicazione,

sul settimanale LEspresso, della intercettazione di una telefonata tra lui e il suo
medico personale Matteo Tutino, attualmente agli arresti domiciliari: Lucia Borsellino,
avrebbe detto Tutino al
telefono con Crocetta,
va fatta fuori come
suo padre, cio come
Paolo Borsellino, il
magistrato saltato in
aria in via dAmelio il
19 luglio del 1992.
Crocetta peraltro ha
smentito questa conversazione telefonica.
E la procura della ReRiccardo Messina. A destra la riunione conclusiva pubblica di Palermo

Sicilia 13

prevede che, in sede


nazionale, vengano
elaborati piani di pesca
pluriennali, per le varie
specie e per le varie
zone, nel rispetto dei
principi di sostenibilit.
E il Governo italiano
pu proporre un piano
di rigetto che lUnione
Europea pu, temporaneamente, adottare.
Tutto questo il Governo
italiano non lha fatto.
N hanno fatto qualcosa
i nostri eurodeputati.
Del Nord come del Sud.
Anzi, dovrebbero essere innanzitutto quelli
del Sud a mobilitarsi,
perch queste vicende
colpiscono soprattutto i nostri territori.
E allora scatta la tagliola europea: per le
vongole, come per i
formaggi, per il vino,

e via discorrendo. La
verit ha sottolineato
il deputato Cinque stelle
- che il pugno ci deve
servire per bussare alla
porta del sottosegretario indagato Giuseppe
Castiglione (NCD) con
delega alla pesca perch elabori e invii al
pi presto un piano di
rigetto a Bruxelles, che
lo valuter secondo la
normativa vigente. La
Commissione Europea
ha gi chiarito che non
ci sono presupposti
scientifici per abbassare la taglia. Le uniche
alternative sono i piani
di rigetto oppure la
dimostrazione scientifica della possibilit
di abbassare la taglia
minima.
Come gi per latte
e formaggi e vino e

per tutto il resto ora


anche per la pesca interviene a sua volta la
Coldiretti. Corriamo il
rischio, afferma, che,
in nome della libera
concorrenza, vengano
snaturati anche i cibi pi
comuni. Il nodo della
questione il pericolo
che i cibi tradizionali di
Paesi come l'Italia, che
vantano una secolare
tradizione agricola ed
enogastronomica, vengano snaturati da norme
europee "livellatrici".
Al contrario, afferma
ancora Coldiretti, nessuna misura stata
adottata per impedire
che carne o formaggi
da animali importati e
non controllati e agrumi
importati e non controllati arrivino in tavola o
per evitare di mettere in
commercio vino senza
uva, formaggio senza
latte, cioccolato senza
cacao. E c anche la
proposta di abolire l'etichetta sul termine minimo di conservazione"
(la dicitura "Consumare
preferibilmente prima
del..").
La stessa protesta aveva
lanciato, la settimana
scorsa, dal nostro giornale, Antonino Gozzo
(Federcoltivatori).
Intanto sui mercati dilagano formaggi dimitazione come Parmesao,
Regianito, Cambozola:
i cibi italiani "strapazzati" all'estero. Sempre
nel silenzio e nellinerzia della politica italiana, siciliana, locale.

introdotta dalla nuova


legge. A riprova di
questa linea lingegner Messina cita uno
stralcio dalla relazione
della Direzione investigativa antimafia al
Parlamento: la criminalit
organizzata ricorre a nuove e
sfuggenti tecniche di
infiltrazione che han-

no sostituito la capacit di intimidazione


con due nuovi fattori
condizionanti: il ricorso al massimo ribasso
e la decisiva importanza contrattuale attribuita ai fattori temporali
molto ristretti per la
conclusione delle opere.
Superato infine il dubbio di legittimit costituzionale, che era stato
sollevato dal Pd Cracolici. La materia dei
lavori pubblici, stato
chiarito in aula ed ribadito nella circolare
attuativa, non rientra
fra quelle di competenza esclusiva dello
Stato. Lo puntualizzano due sentenze
della Corte costituzionale: la numero 268
del 2007 e la numero
303 del 2003. I lavori
pubblici, ha chiarito
la Consulta, rientrano
fra le materie soggette a potest legislative

concorrenti: lo Stato
determina i principi
fondamentali e le Regioni possono legiferare nel rispetto di quei
principi. Per di pi in
Sicilia, ha aggiunto la
Consulta, i fenomeni
particolarmente gravi
di pressione della criminalit organizzata
sulle amministrazioni
pubbliche rendono
ragionevolmente giustificate scelte normative pi severe.
La nuova normativa
frutto di una collaborazione di varie organizzazioni imprenditoriali
(delle quali Riccardo
Messina stato lelemento di punta) con
lassessorato di riferimento e tecnici del
settore. E potrebbe
diventare un esempio
per modificar anche il
sistema nazionale. E
un patrimonio che non
va disperso.
s.m.

Lennesimo diktat dopo il vino con zucchero


e polverine, le quote latte, i formaggi con il latte
in polvere, il divieto della pajata romana
e del piemontese ossobuco alla finanziera,
le obiezioni sulla pizza cotta nel forno a legna.
E il Governo non presenta i Piani di rigetto
Nonostante tutto ci la
politica non reagisce. E
tace. Ma qualcuno (al di
fuori della politica) s
svegliato. E i vongolari
italiani si sono riuniti
davanti alla Capitaneria
di porto di Venezia per
una manifestazione
nazionale di protesta
contro le norme europee. Il Sud invece tace.

Nella guerra dei millimetri i vongolari


hanno trovato un appoggio politico nella
Lega Nord. "Qui ci
sono di mezzo migliaia
di posti di lavoro, e non
devessere Bruxelles
a decidere le nostre
sorti" ha tuonato il segretario Matteo Salvini.
Domanda che sorge

spontanea: ma lui non


a sua volta un europarlamentare? E allora
lui, come gli altri, che
fa a Bruxelles?
C di pi. Un altro europarlamentare, Marco
Affronte, del Movimento 5 stelle, pur sostenendo le norme europee che
regolano le attivit di
pesca e limpatto sugli

Antonino Gozzo (Federcoltivatori). A sinistra pescatori di


vongole al lavoro. A destra la pulitura dei molluschi pescati

lha smentita a sua


volta. Ma la direzione de LEspresso lha
confermata e ribadita.
Tuttavia
lautosospensione di Crocetta
introduce ora un elemento anomalo nello
scacchiere
politicoamministrativo della
Regione. E il mondo
politico (e non solo)
in agitazione. Nuove
elezioni in Sicilia significherebbero la paralisi fino al prossimo
autunno inoltrato. E
poi? E poi rimane linterrogativo.
La nuova legge regionale modifica il criterio di aggiudicazione
degli appalti: sopprime labusato criterio
del massimo ribasso
e cambia i termini di
calcolo per lindividuazione dellofferta
anomala introducendo
una variabile aleatoria:
la prima cifra dopo la
virgola della somma

dei ribassi offerti dai


concorrenti ammessi.
Questa variabile
sottolinea
Riccardo
Messina, che questa
legge ha proposta, sostenuta, perfino scritta
introduce un criterio assolutamente non
manovrabile: quella
cifra dopo la virgola
della somma dei ribassi offerti dai concorrenti ammessi non
assolutamente prevedibile n influenzabile
da alcuno.
Soltanto cos sar possibile eliminare la piaga delle infiltrazioni
malavitose e offrire
alle piccole e medie
imprese le stesse possibilit delle grandi
per aggiudicarsi un appalto regionale. Il che
significa lavoro pulito.
E pari opportunit per
grandi e piccoli. Cosa
di estrema importanza.
Specialmente ora che
tutto fermo e quel

poco che si muove


aspramente conteso.
Con la nuova legge sar finalmente
possibile bloccare la
spirale perversa di ribassi sempre crescenti
sottolinea lingegner
Messina. Si arrivati a offerte di ribasso
superiore al 40-45 per
cento. Il che significa
rischi per la qualit
dellopera e per la sicurezza del lavoro. Ma
significa anche opportunit per il lavaggio
di danaro sporco. Chi
dispone di danaro sporco pu infatti permettersi di investire nella
esecuzione di unopera
pubblica rimettendoci
con ribassi spropositati: investe un milione
di euro sporchi, ce ne
rimette 200mila e se ne
esce con 800mila euro
puliti in cassa.
In questo modo ribadisce Riccardo Messina - sono state taglia-

stock ittici, precisa che


gli Stati membri hanno
possibilit dinterventi
correttivi sui rispettivi
territori.
La pesca, ricorda leurodeputato 5 stelle, sin
dagli anni Settanta,
regolata dalla cosiddetta Pcp (Politica
Comune della Pesca)
come lagricoltura dalla
pi nota Pac (Politica
agricola comunitaria).
La Pcp vuol garantire
la pescosit dei mari e
la loro conservazione
nel rispetto dellMSY
(Maximum Sustainable
Yeld, massimo rendimento sostenibile) ma
anche le attivit economiche collegate. E
c un aggiornamento
periodico.
Peraltro, precisa ancora Affronte, la PCP

te fuori dagli appalti


regionali tante imprese
pulite e sono state eseguite opere di dubbia
affidabilit. Ora basta
con questo sistema
perverso: il valore della soglia di anomalia
sar reso incontrollabile proprio grazie all'uso della variabile aleatoria e incontrollabile

attualit

Cultura 14

Sicilia 18 LUGLIO 2015, SABATO

Personale di pittura
di Giuseppe Busco e Florenza Lessa

Fino al 29 luglio la
Galleria Roma di
Piazza San Giuseppe nn.2/3, in Ortigia,
ospita una personale di pittura di due
artisti molto noti in
campo nazionale e
oltre per aver partecipato con successo
a diverse manifestazioni riscuotendo
positivi consensi e
premi da parte dei
critici. I loro nomi
a prima vista dicono ben poco ai non
addetti i lavori, ma
basta sfogliare importanti riviste e
pubblicazioni che si
occupano di Arte per
avere la conferma di
quanto affermiamo:
Giuseppe Busco e
Florenza Lessa sono
entrambi nativi di
Adelfia, dal greco
Adelphos fratelli,
cittadina pugliese di
17.000 abitanti nata
nel 1927 con decreto firmato dal re
Vittorio Emanuele
III, dall'unione dei
comuni di Canneto
e Montone. Il Busco
oggi vive ed opera a
Casamassima, mentre la Lessa esercita
la sua professione di
pittrice nel piccolo
comune dove nata.
Le opere esposte,
una quarantina, offrono al pubblico
una visione aperta
del talento artistico
dei due pugliesi che
spazia dal figurativo al paesaggio con
tutte le sfumature
cromatiche
della
natura, con tecnica
impressionistica e
volumetrica circoscritta con mestiere dentro una tela o
sul cartoncino dove
trovano animosit e
vitalit personaggi
mitici della nostra
storia recente e passata e piccoli-grandi
squarci di citt metropolitane
dove
il ritmo della vita
appare dettato dal
movimento di uno
strumento musicale.
I cigni innamorati di
Central Park, la re-

Esposizione fino al 29 luglio presso


la Galleria Roma di Piazza San Giuseppe

gata velica di New


York, i Beatles, i comici Stanlio e Ollio,
Castel Sant'Angelo
(il potere), l'omaggio floreale, etc.
etc., rappresentano

che ha segnato il
cambiamento nel
modo di essere e nel
costume di intere
generazioni. E' pur
vero che guardando
il mondo vecchio

che ti avvolgono e ti
scuotono fin dentro
l'anima.
I lavori della sua
corregionale e amica di viaggio Lessa,
rappresentano
un

occasione alla bellezza del gentil sesso con espressioni


di appagamento e di
serenit nel mettersi
a vista con fierezza
d'animo avvalorate

Le opere
esposte, una
quarantina,
offrono al
pubblico una
visione aperta del talento
artistico dei
due pugliesi

un percorso di vita
vissuta e mai tramontata.
Di certo l'arte di
Giuseppe Busco
un documento di ricerca storica di ieri

e sempre affascinante del Busco pittore


con i suoi colori e
le sue vibrazioni,
offerte dal tempo e
dalla storia, come le
corde di un violino

mondo al femminile che colora ulteriormente lo spazio espositivo della


Galleria Roma con
il suo virtuosismo
orientato in questa

dalla tecnica acquarellata che la pittrice


Lessa riesce a rendere piacevolmente
apprezzabile all'occhio del visitatore.
Mi piace ricordare

un giudizio critico
di Felice Trisolini
sulle qualit artistiche di Lessa Florenza: le sue opere vibrano di dimensioni
misteriose ed accattivanti. Mi trova
in perfetta sintonia il
pensiero di Trisolini
per le sensazioni che
provo guardando le
creature della Lessa.
Dei suoi lavori esposti una in modo particolare ha attratto la
mia curiosit, quel
nucleo di persone insicuri e privati dalla
libert e senza speranza dal titolo premonitore Prigionieri di un sistema che
ricorda la dolorosa
piaga della Sho. Altri lavori come Barche a Positano o
Case di campagna
sono alquanto comunicative da rendere piacevole questo breve itinerario
d'arte che la Galleria
Roma propone ai visitatori.
La mostra offre diverse tecniche di
realizzazioni
che
vanno dalla china
e acquarello, dalla
tecnica mista su cartoncino, olio su tela,
acrilico su tela, acrilico su cartoncino.
L'artista Busco che
conosce bene la nostra citt, in particolare il centro storico
di Ortigia, ha voluto
arricchire gli spazi
di Galleria Roma
con dei lavori ad acquarello, molto interessanti e rappresentativi della nostra
bella isola: Tempio
di Apollo, Duomo,
Diana, Largo Aretusa etc. La mostra
visitabile tutti i giorni dalle ore 17.15
alle ore 20.15 escluso il luned.
Eccezionalmente da
marted 21 luglio
fino al 29 la Galleria rester aperta
anche nelle ore antimeridiane, dalle ore
10.00 alle ore 12.00.
Concetto Gil

18 luglio 2014, SABATO

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Lo sport pi amato del mondo sullorlo del baratro

Calcio: i crack annunciati


e le lacrime di coccodrillo

Tifosi che chiedono la luna, societ che si dissanguano per


accontentare le piazze e organismi federali che sconoscono
la prevenzione. Cos il calcio arrivato alla frutta

monte della
precaria situazione
di tante societ calcistiche, dal Parma,
al Varese, alla Reggina, al Catania,
una grossa componente di responsabilit pesa sulle
spalle delle rispettive tifoserie e della
stessa Federazione.
Le prime perch in
passato hanno chiesto troppo in termini di grossi nomi,
obbligando in certo
qual modo le societ ad accontentarle
e
costringendole
psicologicamente
a fare il passo pi
lungo della gam-

ba. La seconda per


aver avallato questo stato di cose
fino a quando le
cose sono andate,
anche se in apparenza, bene, salvo
ad intervenire con
pesanti
sanzioni quando le cose
evolvono al peggio.
E chi sostiene che il
tifoso da sempre ha
chiesto il massimo
e che compito della
federazione quello di attenersi alle
evidenze del momento, noi diciamo
che giunta lora
di cambiare. Che
il tifoso faccia s il
tifoso, ma ad occhi

Tennis, al Match Ball Siracusa


i campionati siciliani under 16

ttesa per l'evento che ospiter


il TC Match Ball Siracusa dal 17
al 22 Luglio, i Campionati Siciliani
Under 16 maschile e femminile,
durante il torneo si affronteranno
i migliori atleti degli anni 1999 e
2000. Il presidente Sabrina Cortese
lieto di ospitare la manifestazione ed convinto della qualit e del
livello di gioco che gli atleti siciliani
mostreranno.
Il torneo sar composto da 3 tabelloni di cui uno femminile e due
maschili. Vi aspettiamo marted 21
per la finale maschile e femminile.

aperti, ponendosi
delle domande e
dandosi delle precise risposte. Come
quelle che riguardano le risorse societarie. Da dove
arrivano e se sono
destinate col tempo ad esaurirsi. Se
queste risorse piovano dal cielo, se
siano frutto di sforzi isolati o di un
insieme di sforzi. E
soprattutto, se i costi di gestione sono
coperti o meno dalle entrate, nellottica di una sana amministrazione, o se
lasciano, strada facendo, scori di per-

dite destinate nel


tempo ad accumularsi e ad esplodere
allimprovviso. Il
vero tifoso se queste domande non se
li poste in passato
venuto il momento che se le ponga
oggi al cospetto
di unecatombe di
societ sbalzate in
un battibaleno dalle stelle alle stalle.
E se la Federazione ha adottato in
passato la politica
dell occhio che
non vede, cuore
che non duole,
salvo ad interveni-

re pesantemente a
cose fatte, giunto
il momento di cambiare registro e di
adottare una saggia
politica di prevenzione,
attraverso
controlli periodici
dello stato di salute delle societ,
intervenendo alle
prime
avvisaglie
di rischi anzich
limitarsi alle verifiche sulla validit
delle fidejussioni
e sullosservanza
delle tempistiche
delliscrizione.
Sono questi solo alcuni degli strumen-

ti utili per tentare di


arginare la recessione che non ha risparmiato il calcio
e che nel suo ambito rischia di fare
vittime sempre pi
illustri. Altrimenti, fare ooh, quando si manifestano
i crack, imitando
lo stupore infantile della canzone di
Giuseppe Povia,
pura ipocrisia. E le
manifestazioni di
dispiacere postumo
sono solo sterili lacrime di coccodrillo.
Armando Galea

Canottaggio, bravissimi
i remieri dellOrtigia al Festival
dei giovani sulle acque di Candia

Non sono bastati le 24 ore di viaggio


per scoraggiare gli atleti pi giovani
della ASD Ortigia di Canottaggio del
presidente Chessari che, sulle acque
del lago di Candia, al centro dellomonimo Parco naturale piemontese, hanno preso parte al Festival
dei giovani, la manifestazione giovanile pi importante della stagione
che comprende le categorie allievi
e cadetti, ovvero gli atleti di et
compresa tra gli 11 ed i 14 anni. Manifestazione nazionale, nato negli
anni Ottanta per volont dellallora
presidente della Federazione Canottaggio Gian Antonio Romanini
e giunto alla ventiseiesima edizione
ed ha visto questanno registrare numeri da record con oltre 1400 atleti
in rappresentanza di 122 circoli tra
cui anche i remieri dellOrtigia. Alla
fine per i ragazzi allenati da Chessari Giovanni, Sardone Andrea, Russo
Alessandra e Moschitto Domenico
un bottino di cinque medaglie che
ripaga in parte il lavoro societario
svolto in questi anni , nonostante
lagguerrita schiera di atleti provenienti da tutta Italia. Medaglio dargento nella prima giornata di gare
per il doppio composto da Graziano
Belli e Gabriele Giummo e bronzo

di Carlos Barbagallo. Nella seconda


giornata di gara un argento nel singolo allievi per Graziano Belli e due
Bronzi con il singolo di Alessio Midoloe nuovamente Carlos Barbagallo nella categoria allievi B1. Ottima
la prova complessiva di tutti gli altri
atleti in zona podio. Gli atleti in gara
sono stati: Alessio Midolo, Daniele
Correnti, Graziano Belli, Gabriele
Giummo, Carlos Barbagallo e Gaia
Greco. Stanchezza sacrifici sono
stati ripagati- ha commentato il presidente Chessari- sia dai risultati
che, soprattutto dallesperienza che
i nostri ragazzi hanno fatto confrontandosi con realtnuove. La nostra
societ, ancora una volta ha permesso di partecipare ai suoi atleti
alla pi importante manifestazione
nazionale di categoria nonostante la
distanza che ci separava dal campo
di regata

Sicilia

SPORT PAGINA 16 18 luglio 2014, SABATO

Danilovic:
Sono molto
contento della
riconferma,
perch
a Siracusa
sono stato
benissimo
e l'Ortigia
diventata
da subito
la mia
seconda
famiglia

Pallanuoto, primo colpo di mercato per lOrtigia


Ingaggiato il difensore centrale Blagoje Ivovic
Dopo la promozione in A1 in
casa biancoverde
tempo di "buttarsi" sul mercato per potenziare
l'organico in prospettiva del prossimo campionato
nella
massima
serie. Proprio ieri,
infatti, il Circolo
Canottieri Ortigia
ha dato la notizia
del primo colpo di
mercato raggiungeto
laccordo
con il difensore
centrale Blagoje
Ivovic.
Fratello di Alexander, giocatore
della Pro Recco,
Blagoje Ivovic
nato a Kotor, in
Montenegro, dove
ha iniziato la sua
carriera pallanuotistica nello Jadran Herceg Novi.
Ha indossato poi
le calottine del
Vojvodina Novi
Sad, Budvanska
Riviera e Primorac Kotor.
La sua prima
esperienza italiana, invece, risale alla stagione
2007/2008, con il
Circolo Canottieri
Salerno. Dal 2008
al 2011 ha militano nel Barcelo-

Colpo di mercato per l'Ortigia Siracusa che proprio ieri ha piazzato il primo colpo di mercato raggiungento l'accordo con il forte difensore centrale Ivovic
neta e, in seguito,
ha
collezionato
anche esperienze
in Arabia Saudita
(Ittihad), Brasile
(Fluminense)
e
Turchia (Adalar).
Nelle ultime due
stagioni, il difensore
montenegrino ha giocato
nello Sport Management Verona,
collezionando subito una promozione in A1 e, nel
campionato successivo, una terza
posizione in classifica che valsa

la qualificazione
alla Champions
League.
Con la nazionale
del Montenegro,
Blagoje
Ivovic
ha partecipato ai
Giochi del Mediterraneo svoltisi a
Pescara nel 2009.
Oggi difende i colori della nazionale di Macedonia e,
con questultima,
ha disputato gli
Europei di Zagabria nel 2010.
In carriera Ivovic
ha vinto 1 Campionato e 1 Coppa

di Serbia e Montenegro con lo


Jadran nella stagione 2005/2006,
1 Coppa di Montenegro con lo Jadran nella stagione 2006/2007 e
Campionato, Coppa del Rey e Supercoppa di Spagna tra il 2008 e il
2011 nelle fila del
Barceloneta.
Bati, questo il soprannome di Ivovic, un difensore centrale molto
forte fisicamente,
alto 194 cm per

100 kg di peso,
che pu ricoprire
anche pi ruoli in
difesa e di supporto in attacco. Dotato di una buona
tecnica natatoria e
di un ottimo tiro,
Ivovic porter a
Siracusa
anche
tanta esperienza,
accumulata negli
anni passati, e che
metter a disposizione dei pi giovani.
Il C.C. Ortigia
rende nota, infine,
la riconferma del
mancino montenegrino Damjan
Danilovic, il quale disputer la sua
seconda stagione
con la calottina
biancoverde dopo
lottima
annata
appena
conclusa. "Sono molto
contento della riconferma, perch
a Siracusa sono
stato benissimo e
l'Ortigia diventata da subito la
mia seconda famiglia - ha detto
Damjan Danilovic. Non vedo l'ora di riabbracciare
i miei compagni e
di cominciare la
preparazione per
il prossimo campionato di A1".

Il Pala
Jonio sar
gestito
dalla ASD
Augusta
1986
Sar

ancora l'
Asd
Augusta
1986 del presidente
Tringali
a gestire anche
per il prossimo
anno limpianto
sportivo Palajonio. Ieri mattina
presso gli uffici
dellassessorato allo sport e
cultura di viale Eroi di Malta
si proceduto
allespletamento della gara con
lapertura delle
buste. A manifestare interesse alla gestione
dellimpianto di
corso Sicilia erano state due sole
societ la Pallavolo Augusta
e
lAugusta
1986. Un terza
invece era stata esclusa per
vizi procedurali.
Lofferta invece
stata presentata
solo dal sodalizio
del
presidente
Andrea Tringali.
Il plico contente
la documentazione richiesta e la
busta con lofferta economica
stato aperto alla
presenza dellassessore
Giusy
Sirena della dirigente del VII
settore,
Sebastiana Passanisi
e dei funzionari
dellufficio.
E
stato stilato alla
fine un verbale
che sar ora affisso allalbo pretorio del Comune
e trascorsi i tempi previsti dalla
legge si proceder poi alla stipula del contratto e
della convenzione.